Page 1

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA ...QUESTA SCONOSCIUTA

PICCOLA GUIDA PER IL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI PROPOSTA DAI RAGAZZI DI COGNE


Comitato di redazione (testi, foto e disegni): Samuel Abram, Alexa Borettaz, Sophie Buttier, Mélanie Charles, Gilbert Charruaz, Estelle Charruaz, Egle Cristofori, Giacomo Crudo, Alin Cutas, Christian Guichardaz, Simone Guichardaz, Pietro Imbimbo, Daniel Jeantet , Emilie Jeantet, Mattia Jeantet, Federico Ruffier, Federico Tutel. Hanno partecipato tutti gli alunni delle classi prima, seconda A, seconda B e terza dell’Istituzione Scolastica “Maria Ida Viglino”, sede di Cogne, aiutati da Barbara Giuliani e Silvia Burzio dell’associazione culturale comunicAmbiente. Ringraziamo in particolare: i professori che ci hanno aiutato: Christian Frassati, Claudia Edvige Mano, Guido Massi e Maria Cereia Varale; Katia Luboz e Pia Cavagnet per la disponibilità. Tiziana Truc, bibliotecaria di Cogne, per l’aiuto e l’ospitalità. Gilberto Billia detto Gibi, che ha realizzato il laboratorio del riciclo del cuoio presso la sua bottega. I genitori che hanno partecipato alle attività e hanno risposto ai questionari e alle interviste. Questo manuale è stato realizzato nell’ambito del progetto “TASk Ragazzi. Territorio, Ambiente Salute - Ragazzi in azione!” nell’anno scolastico 2011-2012. Grafica di Silvia Burzio - comunicAmbiente www.comunicambiente.it Stampa: Tipografia Punto Rosso s.a.s. - via G. Adamoli 285 c. Genova www.tipografiapuntorosso.it


INDICE 1. COSA C’È NEL NOSTRO BIDONE DEI RIFIUTI? 2. PERCHÉ BISOGNA FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA? 3. PRIMA DI COMINCIARE... RICORDIAMOCI LE 3 R!

R

R

RIDURRE i consumi RIUTILIZZARE gli oggetti

R RICICLARE 4. L’ABC DEL RICICLO Legno, metallo, carta, plastica e vetro: come si riciclano? 5. IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Benvenuti a COMPOST CITY! 6. INFORMAZIONI GENERALI


1. COSA C’È NEL NOSTRO BIDONE DEI RIFIUTI?

ORGANICO 40%

CARTA 25%

RIFIUTO INDIFFERENZIATO

10%

PLASTICA 16% VETRO 8% ALLUMINIO 1%

FAI DUE CONTI...

Se separi i rifiuti, avrai un bidone del rifiuto indifferenziato (che non può essere recuperato) piccolo piccolo!

Se differenzi l’organico (in una compostiera) alleggerisci il tuo bidone quasi della metà!


2. PERCHÉ BISOGNA FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA?

Il pattume di Leonia a poco a poco invaderebbe il mondo, se sullo sterminato immondezzaio non stessero premendo, al di là dell’estremo crinale, immondezzai d’altre città, che anch’esse respingono lontano da sé le montagne di rifiuti. Forse il mondo intero, oltre i confini di Leonia, è ricoperto da crateri di spazzatura, ognuno con al centro una metropoli in eruzione ininterrotta. Italo Calvino, “Le città invisibili”.

PERCHÉ IL NOSTRO PAESE NON DIVENTI COME LEONIA!


TU NON LA FAI? LO SAI CHE ... ... il costo degli oggetti aumenta perché ti serve sempre nuova energia e nuove materie prime; invece se differenzi i tuoi rifiuti, il nuovo oggetto viene fabbricato con il materiale recuperato, e si risparmia anche energia.

... molti animali muoiono perché mangiano i sacchetti di plastica buttati via, scambiandoli per cibo. Ad esempio la maestra, quando eravamo alle elementari, ci ha detto che una sua mucca è morta perché ha mangiato un sacchetto di plastica.

3. PRIMA DI COMINCIARE ... RICORDIAMOCI LE

3R

R

R

RIDURRE i consumi RIUTILIZZARE gli oggetti

R RICICLARE


RIDURRE I CONSUMI PERCHÉ DOBBIAMO RIDURRE LA QUANTITÀ DI COSE CHE COMPERIAMO?

Perché se non compri più imballaggi inutili non li devi buttare! Così farai anche meno fatica per portare via la spazzatura.

COME FARE?

• Bevi l’acqua del rubinetto o della fontana. • Quando vai a fare la spesa porta con te sempre un tuo sacchetto, di tela o di plastica riciclata, per evitare di prenderne ogni volta uno nuovo... che poi va buttato! • Compra cibi senza o con poco imballaggio e prodotti sfusi. Anche i detergenti possono essere messi in un flacone che ti puoi portare da casa.

ESEMPI DI RIDUZIONE • Il latte alla spina • I LEGO, in America, li

Se la natura non vuoi sporcare, i rifiuti non devi gettare!

vendono “alla spina”, senza confezione! • Alimentari a peso (i fagioli, la farina, lo zucchero...)


R

IUTILIZZARE GLI OGGETTI Perché?

• Per dargli una nuova vita. • Per risparmiare energia. • Per recuperare la materia di cui è fatto quell’oggetto.

I nostri esempi

• Io ho riciclato un montante di un letto e un vecchio

volante recuperato da una discarica per costruire un bel carrettino con il mio amico Federico! (Simone G.) • In discarica ho trovato una scatola rivestita di stoffa, l’ho aggiustata e la uso per metterci tanti oggetti (Sophie B.). • Io riciclo i miei vestiti, cioè: un mio amico che è più grande me li regala, io li uso e poi li regalo a mio cugino. (Didier G.). • Un vestito che non mi andava più, l’ho tagliato e lo uso come maglia. (Anais G.). • Mi serviva un comodino, non ce l’ho! Quindi ho messo due scatole accatastate e mi fanno da comodino. (Anais G.). • Io uso i pacchetti di sigarette vuoti e le bottiglie di plastica per costruire i robot. (Alin C. e Federico R.) • A scuola ci danno dei libri già usati l’anno prima (Tutti).

Se ricicli i pantaloni... poi non paghi i calzettoni!


R PER

ICICLARE

Perché?

3 BUONI MOTIVI:

NON INQUINI L’AMBIENTE La RD serve per riutilizzare tutti i rifiuti. Facendola si può inquinare molto meno l’ambiente. SPENDI MENO Se nel tuo comune tutti fanno la differenziata nel futuro si pagheranno meno tasse. In Valle d’Aosta nel 2005 eravamo allo 0% (!!!) di riciclaggio e oggi siamo al 45% e tra 3 anni per legge dovremmo arrivare al 80%. Questo ci farebbe spendere meno sulle tasse. MANTIENI BELLO IL PAESAGGIO Ci saranno meno discariche. Il compost sarà un ottimo concime per rendere più belli i nostri orti e i nostri giardini.

Il nostro esempio

LA BOTTEGA DI GIBI Abbiamo fatto un laboratorio di lavorazione del cuoio nella bottega di Gibi: Gilberto Billia ci ha spiegato qual è il lavoro del calzolaio e ci ha detto perché è più conveniente riparare o risuolare le scarpe piuttosto che gettarle nella spazzatura: • se le scarpe vecchie vengono gettate nella spazzatura, la quantità di rifiuti aumenta e c’è uno spreco di materia prima; • se le scarpe vengono riparate o risuolate, c’è un risparmio economico: il prezzo per far risuolare le scarpe è minore di quello per l’acquisto di scarpe nuove. Ci siamo divisi in due gruppi. Mentre un gruppo lavorava il cuoio per fabbricare dei portachiavi, Gilbi mostrava all’altro gruppo la procedura per risuolare una scarpa. Poi i gruppi si sono scambiati.

Se il tuo paese non vuoi far puzzare, la differenziata devi fare!


4. L’ABC DEL RICICLO LA CARTA E IL CARTONE Imballaggi in carta e cartoncino, di tutti i tipi: carta da disegno, fotocopie, giornali, libri, quaderni e opuscoli. Sacchetti di carta e scatole di cartoncino per alimenti, detersivi, scarpe. STAI ATTENTO CHE... La carta sporca non si mette nei contenitori della raccolta differenziata, perché contamina la carta riciclabile. Va dunque gettata con i rifiuti indifferenziati.

Se l’ambiente vuoi aiutare incomincia a differenziare!

LA PLASTICA Bottiglie (alimenti), flaconi (detersivi), sacchetti. Imballaggi flessibili sigillati automaticamente (biscotti, patatine, merendine). Vaschette, barattoli, tubetti e vasetti (di qualsiasi forma e misura con qualsiasi tipologia di plastica siano prodotti). Tanichette (acqua distillata). STAI ATTENTO CHE.... Se hai dei dubbi, leggi bene quel che è scritto sul prodotto: alcune confezioni riportano le indicazioni sul corretto smaltimento! È importante assicurarsi che gli imballaggi non siano troppo sporchi! Se li svuoti bene, non è necessario lavarli. Inoltre, per ridurre il volume dobbiamo schiacciare i contenitori in senso orizzontale.


IL VETRO Contenitori. Bottiglie e bicchieri. Vasi e vasetti. Flaconi e barattoli. STAI ATTENTO CHE... Ăˆ molto importante fare attenzione agli oggetti che SEMBRANO di vetro, ma non lo sono! I bicchieri di cristallo, i pezzi dei lampadari di cristallo, le lampadine, i tubi al neon, gli specchi, gli schermi dei televisori, gli oggetti di ceramica e di porcellana... NON VANNO MESSI NEL BIDONE

DEL VETRO!

Un piattino di ceramica messo nel vetro può rovinare la raccolta di tutto il bidone, vanificando gli sforzi di tanti cittadini.

Se meno tasse vuoi pagare la raccolta differenziata devi fare!

IL METALLO Contenitori per alimenti (conserve, tonno, olio, carne, alimenti per animali, bevande). Bombolette spray per alimenti e prodotti per l’igiene personale (come panna, deodoranti, schiuma da barba o per capelli). I tappi dei vasetti di vetro, come quelli delle marmellate, del miele e delle passate di pomodoro, i tappi a corona applicati sulle bottiglie di vetro. Le scatole in acciaio dei dolci (biscotti, cioccolatini). Le vaschette e i vassoi per la conservazione, la cottura e il congelamento dei cibi. I fogli di alluminio per alimenti (involucri per cioccolato, coperchi dello yogurt, rotolo da cucina). I tubetti in metallo (come quelli del pomodoro concentrato, della colla, del dentifricio).


Pour combattre la pollution il n’y a qu’une solution: au tri sélectif tu dois être bien attentif !

IL SECCO Tutto quello (molto poco, molto poco!!) che non sei proprio riuscito a mettere nei bidoni della raccolta differenziata!

Se il portafoglio non vuoi svuotare meno rifiuti devi gettare!

Se la raccolta differenziata non si fa il mondo avanti come andrà?


ALL’ECOCENTRO!

L’ECOCENTRO DI CRETAZ All’Ecocentro puoi portare i rifiuti che non sai come differenziare, per farti aiutare. Per esempio... IL LEGNO Per le strade non ci sono i cassonetti con la scritta “legno” perché esistono metodi più efficaci per la raccolta differenziata del legno. Gli scarti di legno leggeri, come gli imballaggi che avvolgono alcuni formaggi o come gli stuzzicadenti, possono essere messi nel compost o bruciati nella stufa. I rifiuti più INGOMBRANTI come i mobili, possono essere consegnati all’ecocentro.

Non riciclare la televisione è come buttare una pelliccia di visone Se ricicli il pianoforte non svuoti la cassaforte Lo stambecco è più felice se ricicli la lavatrice


5. IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Il bosco produce molti rifiuti: foglie, frutti, rami secchi. Anche gli animali che muoiono rimangono sul suolo. Ma il bosco non puzza! Questo perché la natura sa riciclare! I “rifiuti” del bosco sono cibo per gli abitanti microscopici del terreno, che con questo banchetto trasformano tutto in nuovo suolo fertile. Fare il compostaggio è come apparecchiare la tavola nel nostro giardino agli organismi decompositori! Con questo semplice gesto, riusciamo anche a eliminare quasi la metà dei rifiuti dalla nostra pattumiera.

Se tu fai il compostaggio vedrai poi un bel paesaggio!


Con il compost si può rendere la flora molto piÚ rigogliosa e colorata, soprattutto in casa, nell’orto o nelle aiuole. Tutto grazie agli organismi decompositori che lavorano per noi e trasformano i nostri rifiuti!

Che fatica il riciclaggio, che fatica il compostaggio... ma alla fine ... che VANTAGGIO!!


6. INFORMAZIONI GENERALI Gli orari per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani presso l’isola ecologica di Cretaz sono i seguenti:

MATTINO

LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO DOMENICA

10.00 – 12.00 CHIUSO 10.00 – 12.00 10.00 – 12.00 10.00 – 12.00 10.00 – 12.00 CHIUSO

POMERIGGIO 13.30 – 15.30 CHIUSO 13.30 – 15.30 13.30 – 15.30 13.30 – 15.30 13.30 – 15.30 CHIUSO

L’isola ecologica di Cretaz normalmente accetta il materiale di scarto derivante da piccoli interventi edili, detto “inerte”. Attenzione però: dal 3 dicembre 2012 fino alla primavera 2013 questo servizio è sospeso. Il servizio – che è riservato solo ai privati cittadini e alle piccole imprese che trasportano in modo autonomo il materiale – riprenderà a marzo 2013. Hai dei dubbi, domande, segnalazioni da fare? Chiama il numero verde della ditta Quendoz, al quale è sempre possibile fare riferimento in caso di necessità: NUMERO VERDE: 800 77 87 97


Questo lavoro è stato presentato da...

Spruzzino Può contenere tutti i tipi di detersivo liquido. Molte persone sono pazze di lui e non sopportano che in casa non abitino almeno tre o quattro fratelli Spruzzino.

Barattolo Adora contenere la crema di nocciole, di cui si nutre (anche se noi non ce ne accorgiamo).

Bidone Contiene tutti i nostri rifiuti. È molto contento solo se è in compagnia dei suoi amici della Banda della differenziata (Bidone Giallo, Bidone Blu, Bidone Bianco ecc).


PROMEMORIA


NOTE


Il manuale è stato ideato dai ragazzi della scuola “Maria Ida Viglino” di Cogne nell’A.s. 2011-2012

www.taskragazzi.it

COMUNICAMBIENTE l’educazione e la comunicazione ambientale

COMUNE DI COGNE

L’Istituzione Scolastica “Maria Ida Viglino”, sede di Cogne

La Comunità Montana Grand Paradis e la Fondation Grand Paradis

Il progetto è realizzato grazie al contributo della Regione Valle d’Aosta, Assessorato Sanità, Salute e Politiche sociali

il Parco Nazionale Gran Paradiso

PIANO DI INTERVENTO “INFeADO” PER L’ATTUAZIONE DI PROGETTI RIVOLTI ALL’INFANZIA E ALL’ADOLESCENZA. TRIENNIO 2010 – 2012

Profile for Associazione culturale comunicAmbiente

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA.... QUESTA SCONOSCIUTA  

"Piccola guida per il riciclaggio dei rifiuti" scritta e illustrata dai ragazzi di Cogne nell'ambito del progetto "TASk Ragazzi - Territorio...

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA.... QUESTA SCONOSCIUTA  

"Piccola guida per il riciclaggio dei rifiuti" scritta e illustrata dai ragazzi di Cogne nell'ambito del progetto "TASk Ragazzi - Territorio...

Advertisement