Page 1

1

ARCANO 5to RITRASFORMAZIONE DI “ARCANI” (5)

JESOLO (Ve) 29 Maggio 2012

‘L‘UOMO’ E IL SUO ‘MONDO’ - CIÒ CHE NON ‘TUTTI’… ‘SANNO’ LA ‘VITA’, LA ‘MORTE’, IL ‘DOLORE’, ‘L’ESSERE’, ‘L’UOMO’, LE ORIGINI DELLA‘TERRA’, GLI ‘UMANI’ DEL ‘CIELO’, ‘ADAMO’ ED ‘EVA’ , IL PECCATO ‘ORIGINALE’, IL ‘CAINO’ E ‘L‘ABELE’, I GIGANTESCHI ‘PREDILUVIANI’, ‘L’ARCA’, IL ‘DILUVIO’, ‘NOÈ’, LA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’, LA ‘DIVISIONE’ IN LINGUE E ‘POPOLI’, ‘ABRAMO’ E GLI ‘ANTICHI’ DI ‘ALLORA’… IN ‘RAPPORTO’ AL ‘DIO’, E ALLO ‘SPIRITO’ DEI TEMPI ‘VISSUTI’

LA ‘VITA’, LA ‘MORTE’ E IL ‘DOLORE’… JESOLO 4 ‘MAGGIO’ 2011… ! FORSE È UNO STRANO GIORNO, ‘QUESTO’, PER RICOMINCIARE A SCRIVERE INTORNO ALLE COSE CHE RIGUARDEREBBERO L’UOMO DEL TEMPO - MA NON È ‘COMUNQUE’… UN GIORNO ‘QUALUNQUE’ ! IN QUESTO GIORNO, È STATO FATTO IL FUNERALE, DI UN MIO ‘FRATELLO’ NELLA ‘CARNE’: IL ‘MEDIANO’… DI FRA ‘TRE’ FRATELLI DELLA STESSA FAMIGLIA, NELLA QUALE QUI, IO ‘RINACQUI’ - COME GIÀ EBBI MODO DI ‘SPIEGARE’, IN ALTRI SCRITTI E OCCASIONI… ! UNA FATALITÀ ‘CIRCOSTANZIALE’... DELLA VITA IN ‘ATTO’ ?

‘NO’, ANCHE SE LA COSA COSÌ POTREBBE ‘SEMBRARE’… ! A ‘VOLTE’ (ANCHE SE IN ‘RARE’ OCCASIONI…), POSSONO INTERVENIRE FATTORI TALI, PER CUI LA MORTE DI UNA PERSONA (PER QUANTO ‘VICINA’ O ‘CARA’ ESSA CI POSSA ESSERE ‘DIVENUTA’, NEL CORSO DELLA SUA VITA IN ESSERE…),DEVE ‘AVVENIRE’... ONDE ‘PERMETTERE’, A CHI AVREBBE UN RUOLO DI PARTE ‘IMPORTANTE’, PER LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, DI ESPLETTARE AL ‘MEGLIO’, LA ‘PARTE’ CH’ESSO È DESTINATO A ‘REALIZZARE’ - ‘SPECIALMENTE’, S’ESSO È IN VISTA DI UN BENE CHE SUPERA QUELLO ‘INDIVIDUALE’ E ‘PERSONALE’… !

UNA ‘NECESSITÀ’ DI ‘RUOLO’ E DI ‘PARTE’, PER LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’… NELLE ‘COSE’, E ‘PERFINO’ NELLE ‘PERSONE’… ?


2 A VOLTE ‘SÌ’… ! NEL MIO ‘CASO’, STÀ AVVENENDO ORMAI PER LA SECONDA ‘VOLTA’, IN QUESTA MIA ‘RICOMPARSA’ ANAGRAFICAMENTE ‘REGISTRATA’ (E ‘SPECIALMENTE’, DOPO AVERE IO ‘SCRITTO’ ED ‘INVIATO’, QUANTO RITENUTO ‘NECESSARIO’, AL PERCHÉ L’UOMO DEL ‘TEMPO’ SI POTESSE RAVVISARE AL ‘MEGLIO’, CHE… ‘COLUI’ CHE AD ‘ESSO’ SI ‘ESPRIMEVA’, NON ‘ERA’ UNO ‘SCHERZO’ DA PRENDERSI ‘SOTTO-GAMBA’…) !

MA, ‘RITORNIAMO’, QUI, A QUESTO MIO ‘FRATELLO’ DELLA ‘CARNE’ - ‘LASCIATIMI’, TRA L’ALTRO, PROPRIO IL GIORNO ‘DOPO’ (GUARDA ‘CASO’…), ‘L’INVÌO’… DI QUANTO QUI SOPRA ‘MENZIONATO’ → 29 ‘Aprile’ 2011… BENCHÉ IL FUNERALE FOSSE STATO AUTORIZZATO SOLO A POSTERIORI DI ‘DATA’ ( PER RAGIONI ‘MEDICO-LEGALI’ AD ESSO ‘INERENTI’…)! ANCHE PERCHÉ… UNA ‘RIFLESSIONE’, A ‘PONDERAZIONE’ DI ‘MERITO’, VI SAREBBE DA ‘FARSI’ (ANCHE SE DA ‘ORA’, MENTRE QUI RITRASCRIVO IL TESTO ‘ORIGINALE’, DOPO UN ‘ANNO’… DA ‘ALLORA’, VISTO CHE SIAMO ORMAI GIUNTI AL 29 ‘Maggio’, del 2012…) ! MA…ESSENDO, ‘IO’, CIÒ CHE ‘SONO’ (E ‘TRASCRIVO’, DI ‘ESSERE’…), UNA DOMANDA DI ‘LOGICA’, SORGEREBBE DI RITO, A QUESTO PUNTO:

“... PERCHÉ MAI ‘ALLORA’, LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ - CHE AVREBBE POTUTO ‘BENISSIMO’… ‘IMPEDIRNE’ LA ‘MORTE’ E, ANZI, ‘SALVARE’, ‘GUARIRE’ E MANTENERLO ALLA ‘VITA’, NON HA FATTO ‘NULLA’… PER ‘GUARIRLO’ E ‘PRESERVARLO’ AI ‘SUOI’... ? ” ‘RISPOSTA’: ‘PERCHÉ’ CIÒ AVREBBE ‘COSTITUITO’ UN ‘PRECEDENTE’ DA DOVERSI ‘EVITARE’ NEL MODO PIÙ ‘ASSOLUTO’… ! SE CIÒ FOSSE ‘AVVENUTO’ (IL CHE NON AVREBBE ‘COMUNQUE’ RISOLTO TUTTI I SUOI PROBLEMI ‘PERSONALI’, ANCHE SE GLI AVREBBE POTUTO PROLUNGARE LA VITA DI ‘ALTRI’ 20 O 30 ‘ANNI’…), LA COSA SAREBBE ‘TRAPELATA’ SULLA ‘STAMPA’… E POI, ‘NELL’OVUNQUE’, DEL MONDO ‘ATTUALE’ !

E SAREBBE STATO UN ‘MALE’… ‘TANTO’ PER ‘LUI’, QUANTO PER IL ‘NOI’ - E IN TUTTI I ‘SENSI’… ! UNA TRAGEDIA ‘PLANETARIA’, PER I NOSTRI ‘PROGRAMMI’ A ‘MERITO’ - VISTO CHE NON SONO RINATO ‘QUI’ ED ‘ORA’, PER COMPIERE ‘MIRACOLI’ - ANCHE SE SI POTREBBERO ‘FARE’… ! COME SI SARÀ ‘CAPITO’ (A PATTO D’ESSERSI PRESI LA BRIGA DI LEGGERSI L’ARGOMENTATO ‘PRIMO’ DI ‘ARCANO’ 1mo - ANCHE SE SCRITTO ED ESPOSTO IN LINEA ‘GENERALE’, ONDE PERMETTERE A TUTTI DI CAPIRNE ‘D’ACCHITTO’, QUANTO RIBOLLEREBBE IN PENTOLA ORMAI DA ‘MILLENNI’…), ERA IN ATTO

UN ‘DRAMMA’, E UNA ‘DISFIDA’,ORMAI ‘ULTRAMILLENARIA’… CHE RIGUARDAVA IL ‘DESTINO’ DELL’INTERA SPECIE ‘UMANA’ - DELL’INTERO ‘PIANETA’, ANZI… ! ED ‘IO’, (‘SORRY’, PER MIO


3 ‘FRATELLO’ - E PER CHIUNQUE ALTRI, IN QUALCHE MODO SIA AL ME ‘LEGATO’… DA ‘PARENTELA’, ‘AMICIZIA’, ‘LAVORO’ OD ‘ALTRO’…), AVEVO IL NON ‘BELLO’ E ‘FACILE’ COMPITO DI VIVERMI

L’UOMO IN ‘PRIMA’ PERSONA - PER CAPIRE SE LA SUA ‘SPECIE’ ERA DA ‘PRESERVARE’ ALLA ‘VITA’ PER ALTRO ‘TEMPO’… OPPURE ‘NO’ !

E ALLA ‘FACCIA’… DI TUTTI ‘COLORO’ CHE, ANCHE NEL ‘PASSATO’, SONO ‘MORTI’ PER RAGIONI MAGARI PIÙ ‘COMPRENSIBILI’ E ‘MERITEVOLI’ O, PERCHÉ ‘NO’, PERFINO NELL’INTIMA ‘CONVINZIONE’ DI AVERLO ‘FATTO’ PER UN ‘NOI’ CHE, IN FONDO, ‘MAI’… CONOBBERO SUL ‘SERIO’… ! MI ‘DISPIACE’, ‘FRATELLO’ MIO… !

MA È STATO MEGLIO ‘COSÌ’, CREDIMI… !

LO SO LO ‘SO’, CHE LA TUA VITA È STATA VISSUTA ‘PIENAMENTE’ (ANCHE SE FORSE UN PÒ ‘SFORTUNATELLA’, PER CERTI ‘VERSI’…), MA SE TI FOSSE STATA ‘SALVATA’, E MIRACOLOSAMENTE ‘ALLUNGATA’ (DAL MOMENTO CHE LA SCIENZA MEDICA, PUR AVENDOTI ‘ILLUSO’… IN UN TRAPIANTO ‘POLMONARE’ CHE, PER ‘ME’, ERA ALQUANTO ‘DISCUTTIBILE’ - E NON TI AVREBBE ‘POTUTO’, SALVARE SUL ‘SERIO’ - ALMENO PER ‘QUANTO’ NE SO ‘IO’ - E ‘SCUSAMI’, ‘TESORO’, SE MI PERMETTO ‘TANTO’, SOPRA LE ‘PARTI’…), CI AVRESTI LETTERALMENTE ‘COSTRETTI’... A ‘GUARIRE’, ‘SALVARE’ E

‘MANTENERE’ ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’, ‘QUALUNQUE’ ALTRO ‘UMANO’ - IN ESISTENZA ‘OGGI’ !

‘COSA’, ‘QUESTA’, ASSOLUTAMENTE ‘FUORI’... DALLA NOSTRA ‘ETICA’ E ‘PROGRAMMI’ DI ‘VITA’… VISTO CHE IL MIO ‘RITORNO’ FU ‘PREPARATO’, E PERFINO ‘PREANNUNCIATO’, QUALE DOVER ‘AVVENIRE’ A TOTALE SORPRESA ‘FINALE’ PER ‘TUTTI’… ! ‘ANZI’… ! NEANCHE SI PENSÒ, ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’, CHE MI SAREI APERTAMENTE PRESENTATO QUALE ESSERE LA ‘DEITÀ’ IN ‘PERSONA’ (ANCHE SE TU LO ‘SAPEVI’, MA NON CI ‘CREDEVI’…),‘FIGURATI’ QUINDI… ! PER ‘CUI’, LA TUA ( LA ‘NOSTRA’, IN PRATICA…), ERA DIVENUTA ANCHE UNA QUESTIONE DI ‘PRINCÌPIO’ E ‘D’IMPARZIALITÀ’, ‘TERRIBILMENTE’… ‘IMBARAZZANTE’ E ‘VINCOLANTE’, PER IL ‘NOI’… !

‘RISAPPILO’… ORA CHE L’ANIMO TUO HA FINALMENTE TROVATO LA SUA ‘PACE’ A ‘RIPOSO’, IN SENO ALLO SPIRITO NOSTRO, ED IN ‘COMPAGNIA’… DI TUTTI QUELLI CHE QUI ‘NACQUERO’, E POI AD ESSO ‘RITORNARONO’ - ‘TU’, ‘INCLUSO’ ! GIÀ…! COME TENTAI ( MA ‘INUTILMENTE’…), DI FARTI ‘RISAPERE’ IN ‘VITA’, LA RAGIONE ‘PRINCIPALE’, PER LA QUALE IO, SAREI QUI ‘RINATO’, ERA IL CAPIRMI IN PRIMA ‘PERSONA’… SE L’UOMO DELLA ‘TERRA’ ERA UNA COSA DA ‘PRESERVARE’, ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’, PERCHÉ RITENIBILE ‘BUONA’, O DA DOVERSI ‘ELIMINARE’ PER ‘SEMPRE’, DALL’ESISTENTE DELLO SPIRITO ‘TUTTO’, PERCHÉ ‘CATTIVA’… ! E, COME ‘SPECIFICAI’, NELL’ARGOMENTATO ‘PRIMO’ DI QUESTA ‘SERIE’ DI ‘SETTE’, L’UNICO ‘MODO’, PER NOI APPURARCI DEL COME STESSERO REALMENTE LE ‘COSE’, DI ‘TRA’ L’UOMO (E ‘CON’… ‘L’UOMO’), ERA SEMPLICEMENTE DI ‘RINASCERE’... ‘UOMO’, ‘VIVERSI’... ‘L’UOMO’,


4 ‘PENSARE’... DA ‘UOMO’, ‘SOFFRIRE’... DA ‘UOMO’, ‘LAVORARE’... DA ‘UOMO’, ‘STUDIARE’ E CERCAR DI ‘COMPRENDERE’ MA… COME ‘UOMO’, ANZICHÉ COME ‘SPIRITO’ O COME ‘DIO’ (ANCHE SE CIÒ POTEVA ‘SOTTENDERE’… LO ‘SPOSARSI’, IL ‘GENERARE’ E IL ‘FIGLIARE’ DA ‘UOMO’, O, IN UNA ‘PAROLA’, ESSERE UN ’UOMO’ DI TRA ALTRI ‘UOMINI’… AL 100 % …), ANCHE SE CIÒ POTEVA SIGNIFICARE FINIRE COL ‘PERDERSI’ - ‘PUR’ SE NON PER ‘SEMPRE’ - NELLA ‘MENTE’ E NELLO ‘SPIRITO’, QUALORA MI FOSSI TOTALMENTE ‘IMMEDESIMATO’… NEL ‘CORPO’, NELLA ‘MENTE’, E NEL MODO ‘D’ESSERE’, DELLA VESTE ‘CARNALE’ CHE MI AVREBBE DATO UNA IDENTITÀ ‘ANAGRAFICA’, DI TRA GLI UOMINI DEL ‘TEMPO’ - E DEL ‘LUOGO’… IN CUI SAREI RIAPPARSO, ‘NASCENDOVI’ ( ‘RI-NASCENDOVI’…) ! ‘QUESTO’, FU IL ‘PATTO’ STIPULATO TRA ‘ME’ E LO ‘SPIRITO’… DUE ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’, PER CONCEDERE ‘ALLORA’… UN ULTERIORE ‘DEMANDO’, ALLA ‘FINE’ DEI ‘TEMPI’... ‘PROMESSA’ E ‘PREPROGRAMMATA’ INVECE PER ‘ALLORA’ (OLTRE AL COSTO DA ‘PAGARSI’ - PER VEDERE SE ‘MANTENERE’ L’UMANITÀ IN ‘ESSERE’… OPPURE ‘NO’… )! E IN QUANTO ALLA ‘FRATELLANZA’ NELLA ‘CARNE’, O ‘PARENTELA’ DI ‘LOGICA’ (FIGLIE ‘MIE’ E DISCENDENZA DA ESSE, ‘INCLUSE’…), BEH... PIÙ CHE UN EFFETTO ‘COLLATERALE’… DOVUTO ALLA MIA FISICITÀ DI ‘CARNE’ E ‘SANGUE’, SONO SEMPLICEMENTE LA ‘RIPROVA’… CHE ANCH’IO POSSO ‘GENERARE’, ‘DIVENIRE’, ED ‘OPERARE’ COME ‘PADRE’, DI TRA I ‘PADRI’, OLTRE A DIMOSTRARE CHE SONO REALMENTE QUI ‘PRESENTE’ DI TRA ‘VOI’, IN UNA FISICITÀ TERRENA COME LA ‘VOSTRA’… !

MA NON TI LASCIAI ‘SOLO’, E AL TE ‘STESSO’... IN UNA ‘SOFFERENZA’ SENZA ‘LENIMENTO’ E ‘CONFORTO’ , FRATELLO ‘MIO’… ! ‘NO’… ! OLTRE A NON AVERTI FATTO MANCARE ‘MAI’, IL ‘CONFORTO’ DELLA TUA STESSA ‘FAMIGLIA’ ( E DEGLI ‘AMICI’… DELLA TUA VITA), NON TI SONO MAI ‘STATO’… VERAMENTE ‘LONTANO’… ! E FU LO SPIRITO ‘MIO’ QUELLO CHE, IN ‘DISCRETA’ E SEGRETA ‘SORDINA’, ‘OPERAVA’, PER RIUSCIRE A PRESERVARTI ALLA ‘VITA’… ANCORA ALTRO ‘TEMPO’ QUAND’IO ‘SAPEVO’, CHE IL TUO ‘VIVERE’ ERA APPESO AD UN ‘FILO’, ED ‘ANDATO’ DA ‘TEMPO’… ! POVERO ‘FRATELLO’… ! ‘ENFISEMA’… ‘POLMONARE’; ‘FIBROSI’... ‘POLMONARE’; ERNIE ‘DISCALI’… CHE GLI FURONO ‘OPERATE’ PER BEN TRE ‘VOLTE’, QUASI FACENDOGLI ‘PERDERE’, L’USO DI UNO DEI SUOI ‘PIEDI’; ‘DIABETE’, E VALORI ‘INERENTI’… CHE BALZAVANO ‘FACILMENTE’, DA MENO ‘100’ A PIÙ DI ‘500’… SENZA QUI VOLER AGGIUNGERVI ‘ALTRO’ - SE NON CH’ERA IN ATTESA DI UN ‘DISCUTTIBILE’ ED ‘ILLUSORIO’... TRAPIANTO ‘POLMONARE’… ‘LENITO’, NEL ‘FRATTEMPO’, DALL’UTILIZZO DI UN SEMPRE PIÙ VOLUMINOSO ‘QUANTITATIVO’ DI BOMBOLE ‘D’OSSIGENO’, PER NON MORIRE ‘SOFFOCATO’, BENCHÉ AVESSE ‘MENO’ DI 63 ‘ANNI’ DI ETÀ ‘ANAGRAFICA’… ?

NON ERA FORSE QUANTO ‘BASTAVA’ (DETTO ‘COSÌ’, DI TRA ‘NOI’…), PERCHÉ QUALUNQUE ‘PERSONA’, CHE SI VIVA ‘L’ESSERE’ NELLA ‘CARNE’, GETTI LA ‘SPUGNA’, E SI ‘ARRENDA’ AD UNA MORTE ‘LIBERATRICE’ - COMPRENDENDO CHE A ‘TUTTO’, VI SAREBBE UN ‘LIMITE’… ?


5 OH SÌ, CERTO, LO SO ‘BENISSIMO’… CHE L’UOMO CARNALE, ‘MAI’… HA AMATO QUESTO TIPO DI ‘RAGIONAMENTI’… ! ‘MA’… ANCHE PER ‘LUI’, VALE LA LEGGE CHE GOVERNA LA NATURA DELLE COSE ESISTENTI:

“… CHI ‘CEDE’, E NON È PIÙ ADATTO ALLA VITA DI ‘FORMA’, DI ‘RUOLO’ E DI ‘SPECIE’, DI CUI DIVENNE ‘PARTE’… SIN DAL SUO ‘NASCERE’, DEVE LASCIARE IL POSTO A CHI LO SAREBBE DI ‘PIÙ’… ! ” E ‘SPECIALMENTE’… SE SI TIENE PRESENTE IL FATTO CHE DAL MOMENTO CHE, ‘NASCENDO’, UNO SI ‘PRINCIPIA’ IN UNA ‘FORMA’ AVENTE UN ‘INIZIO’… ANCHE LA SUA ‘MORTE’, VI È GIÀ ‘SOTTESA’ QUALE DESTINO ‘FINALE’ DI ‘LOGICA’ - A ‘CHIUSURA’ DELLA ‘PARENTESI’ CH’EGLI, ‘NASCENDO’, ‘APRÌ’, ALLA ‘VITA’ … !

È SOLO UNA QUESTIONE DI ‘TEMPO’, E CIRCOSTANZE ‘VARIE’… ! E NESSUNA ‘ECCEZIONE’, A CONFERMA DEL ‘CONTRARIO’, È MAI ‘ESISTITA’ (O POTRÀ MAI ‘ESISTERE’…) ! NEPPURE LA ‘MIA’, VISTO CHE, ‘PRIMA’ O ‘POI’ ( PROPRIO COME IN TUTTE LE MIE ALTRE QUATTRO PRECEDENTI ‘REINCARNAZIONI’ - BENCHÉ ABBIA IO STESSO ‘PATTUITO’, CON LO ‘SPIRITO’, CHE ‘QUESTA’, DEVESI RITENERE ‘L’ULTIMA’… NEL ‘SENSO’ PIÙ ASSOLUTO DEL ‘TERMINE’ - E ‘RAGIONE’… PER CUI ‘EGLI’, LO ‘SPIRITO’, MI VORREBBE INVECE ‘QUI’… ANCHE AL COSTO DI ‘ETERNIZZARMELO’, QUESTO ‘FISICO’ CHE IO PERÒ, NON ‘RIESCO’… AD ‘AMARE’ SUL ‘SERIO’…), DOVRÀ ‘TERMINARE’… IL SUO ‘CICLO’ DI

‘VITA’… !

‘GIÀ’… !

‘DIO’ O NON ‘DIO’, CHE IO ‘SIA’… !

ANCHE PER ‘ME’, UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’, VALE IL ‘PRINCÌPIO’… ESPRESSO SIN DAI GIORNI DELL’ANTICO RE ‘SALOMONE’ (‘FIGLIO’, DEL GRANDE RE ‘DAVIDE’ DELLA ‘BIBBIA’…), UN CIRCA TRE ‘MILLENNI’ OR SONO, CHE FU UNO DEI POCHI ‘UOMINI’ (A ‘DISPETTO’ DELLA SUA STUPIDA ‘FINE’, IN ‘VECCHIAIA’… ), A ‘CAPIRE’ CHE LA ‘MORTE’ ERA ‘PARTE’ DELLA ‘VITA’ - DAL MOMENTO CHE QUESTA È PARTE DI UN PROCESSO CHE AVVIENE A ‘RIEQUILIBRIO’… DI UNO STATO ‘DELL’ESSERE’, CHE LA ‘VITA’, ‘NASCENDO’, VERREBBE A ‘TURBARE’… ‘SQUILIBRANDO’ LA QUIETE ‘ORIGINALE’ DELLO STATO ‘PRIMORDIALE’ E ‘PRIMARIO’… DELLO ‘SPIRITO’ CHE ‘DIVENTA’… OGNI COSA ‘IMMAGINABILE’ E ‘FORMABILE’ ( UOMINI ‘INCLUSI’, ANCHE ‘S’ESSI’, A ‘DIFFERENZA’, DEL MONDO ‘ANIMALE’, HANNO LA ‘POSSIBILITÀ’, NASCENDO ‘QUI’, E DIVENENDO ‘ADULTI’, DI ‘FRUIRE’, DI UNA COSCIENZA ‘DELL’ESSERE’, OLTRE CHE AD UN ‘INTELLETTO’ ED UN ‘SENTIRE’, CHE LI ‘PAREGGIA’… AL ‘DIO’ CHE ‘MAI’, PERÒ, DIMOSTRARONO DI AVER CONOSCIUTO SUL ‘SERIO’, PER LA ‘PERSONA’ CH’EGLI ‘ERA’, PIÙ CHE PER ESSERE LUI ‘STESSO’, LA ‘RAGIONE’… DELLE COSE CHE SONO VENUTE IN ‘ESSERE’, IN VISTA DI ‘LUI’, NELLO SPIRITO ‘SUO’…) ! > (‘Qoelet’, 3:1-22 / ‘Isaia’, 40:1-28 / ‘Apocalisse’, 4:1-11 … ‘INTERRIGA’, DEI ‘RIPORTI’)

‘PERCIÒ’, A DISPETTO DEL DIRE ‘PAOLINO’ CHE (‘CONVINTISSIMO’, D’ESSERE DAL ME ‘ISPIRATO’, ANZICHÉ GUIDATO DAL PROPRIO ‘SENTIRE’, IN ‘CAMPO’…), TEMEVA LA ‘MORTE’ COME LA ‘PESTE’, E LA RITENEVA UNA CONSEGUENZA ‘DIVINA’, A ‘PAGA’ DEL PECCATO ‘ADAMICO’ (QUESTO ‘SCIOCCO’…), NON ‘DOVREBBE’… ESSERE ‘CONSIDERATA’ UN ‘DIFETTO’ DELLA ‘VITA’ O,


6 ‘PEGGIO’, UN ‘MALE’, E UN ‘NEMICO’ DEGLI ‘UOMINI’… DA ‘DEBELLARE’ AD OGNI ‘COSTO’… ! > (I° ‘Corinzi’, 15:11-55 / ‘Romani’, 7:14-25) NON ESSERE ‘INGENUA’ E ‘SCIOCCA’ ANCHE TU, ‘FIGLIUOLA’, ORA CHE LA TUA SPECIE HA ACQUISITO ‘SCIENZA’ E ‘TECNOLOGIE’ IN GRADO DI FARTI ‘COMPRENDERE’… LE ‘COSE’ CHE GLI ‘ANTICHI’ NON ERANO ALL’ALTEZZA DI ‘CAPIRSI’ - ANCHE SE IN ‘MALIZIA’… NON ERANO MENO ‘MAESTRI’ ED ‘ESPERTI’ DI QUANTO NON LO SIA DIVENUTA ‘TU’, ‘OGGI’… ! LA ‘MORTE’, COMUNQUE, ANCHE SE ‘DOLOROSA’ E, A ‘VOLTE’, PERFINO ‘INSOPPORTABILE’... PER ‘L’ANIMO’ DI CHI SI È CONVINTO D’ESSERSI PERSO UNA ‘PERSONA’ (O PERFINO UN ‘ANIMALETTO’…), A CUI SI ‘AFFEZIONÒ’, NEL CORSO DI UN RECIPROCO ‘VIVERE’ DI ‘FORMA’, OLTRE CH’ESSERE UN EVENTO DEL TUTTO ‘NATURALE’ DA CHE ‘MONDO’ È ‘MONDO’, SAREBBE UN ‘QUALCOSA’… DA RICHIEDERE COME ‘ATTO’ DI ‘MISERICORDIA’, ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ - ANCHE SE SOLO IN CASI ‘PARTICOLARI’, EGLI INTERVIENE IN MODO ‘CONSAPEVOLE’ E ‘RESPONSABILE’ (MAGARI SOTTO CONPASSIONEVOLI ‘SEMBIANZE’ DI QUALCHE ‘SANTO’ A CUI IL ‘BISOGNOSO’ SI VOTÒ IN ‘VITA’, SE IL ‘CASO’… ) ! MA SONO SOLO CASI ‘ECCEZIONALI’, ‘MIRACOLOSI’… PER ‘L’APPUNTO’, DAL MOMENTO CHE LE COSE SONO GIÀ ‘PREPROGRAMMATE’ NELLA LORO ‘FISICITÀ’ DI ‘NATURA’, ONDE QUESTE SI POSSANO VIVERE ‘L’ESSERE’, FINO ALL’ULTIMO MOMENTO DI ‘VITA’ - E ALLA ‘MORTE’… SOLO IN CASO DI ‘DISGRAZIA’ A FORZA ‘MAGGIORE’ → (‘SUICIDI’, ‘DELITTI’, ‘INCIDENTI’, O MALATTIE ‘INGUARIBILI’ E ‘TERMINALI’…), ANCHE SE IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ (MA NON ‘LUI’, LO ‘SPIRITO’, COME ‘ENERGIA’ O ‘FORZA’ OPERANTE… ‘IMPERSONALE’, ‘ONNIPERVADENTE’, E ‘COSTITUENTE’… IL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’ - VISTO CH’ESSO È PURE L’ENERGIA ‘ELETTRICA’, O ‘NUCLEARE’… CHE NON ‘POTREBBE’ ESSERE ‘COLPEVOLIZZATA’, PER ‘L’INCAUTO’ E MAGARI ‘MORTALE’ O ‘DEBILITANTE’ SUO ’UTILIZZO’, DA PARTE DELLE PROPRIE ‘CREATURE’, PER DIRNE QUI SOLO UN ‘PAIO’…),

È PERFETTAMENTE ‘CONSAPEVOLE’… CHE LA ‘VITA’ È ‘LAVORO’, ‘SACRIFICIO’, ‘DOLORE’, E ‘QUANT‘ALTRO’, AD ESSA ‘INERENTE’… ! IL FATTO È CHE… OGNUNO DOVREBBE POTERSELA VIVERE CERCANDO DI RENDERSELA ‘PIACEVOLE’, ‘COSTRUTTIVA’ ED ‘ETERNIZZABILE’… MAGARI NEL ‘RICORDO’, DI UNA ‘POSTERITÀ’ CHE ‘VERRÀ’ - ANCHE SE IN QUESTA VITA… ‘TUTTO’, SAREBBE ‘ALEATORIO’ POTENDO PERFINO APPARIRE ‘INUTILE’… VISTO CHE CI SI ‘DIMENTICA’, DI CHI ‘FU’ - COL PASSARE DEGLI ‘ANNI’… !

‘TUTTO’… VIENE ‘SOPPIANTATO’, E POI DESTINATO AL POLVEROSO ‘OBBLÌO’ DEI ‘TEMPI’… ! AL ‘PUNTO’… CHE L’UNICA COSA CHE APPARIREBBE IN GRADO DI POTER ‘ALLIETARE’ IL ‘CUORE’ DELL’UOMO, PARE CHE SIA SOLO IL ‘CIBO’ ED IL ‘GODIMENTO’… DEL PROPRIO ‘TEMPO’ DI ‘VITA’… !

GIÀ… ! RIMANERE ‘SERENI’ NELL’ANIMO ‘PROPRIO’… ACCONTENTANDOSI DI FRUIRE IL PROPRIO VIVERE DI ‘FORMA’, DI ‘SPECIE’, E DI ‘RUOLO’… ‘MANGIANDO’, ‘BEVENDO’, E


7 ‘GODENDOSI’… IL RISULTATO OTTENUTO DAL ‘LAVORÌO’ DELLE PROPRIE ‘MANI’ - VISTO CHE LO ‘SPIRITO’ DIEDE (E ‘SIN’ DALLE ‘ORIGINI’…), UNA RAGIONE ‘DELL’ESSERE’, AD OGNI ‘COSA’ (‘INCLUSO’… IL ‘DESIDERIO’ DI CONOSCERE IL ‘MISTERO’ DELLA ‘VITA’ E DEL ‘MONDO’ - BENCHÉ, PER SUA ‘NATURA’ DI ‘FATTO’, L’UOMO SIA ‘IMPOSSIBILITATO’, DI POTERSI ‘DISCERNERE’ E CAPIRE A ‘FONDO’, I MOLTI ARCANI ‘D’ESSO’, DALLA ‘PRIMA’… ‘ALL’ULTIMA’, DELLE COSE DEL SUO ‘FARE’ ED ‘ESSERE’ - PUR ESSENDO, ‘L’UOMO’ DLLA ‘CARNE’, DOTATO DI UN ’INTELLETTO’ MAI ‘SAZIO’… DI VOLERSI TUTTO ‘SCOPRIRE’ E ‘CONOSCERE’ - MENTRE LE COSE E LA’VITA ‘PASSANO’, E LA ‘STORIA’ TENDE A ‘RIPETERSI’…)!

‘MA’…

NON ERA GIÀ STATO TUTTO SCRITTO ‘AB-ANTICO’, QUESTO… ?

→ ( ‘Qoelet’, 2:1-3:15 )

CAPISCI MEGLIO ‘COSÌ’, DILETTA UMANITÀ DEL TEMPO, IL ‘PERCHÉ’, BISOGNEREBBE IMPARARE A ‘CONVIVERE’… ‘ANCHE’, CON LA ‘MORTE’ (QUALE SORELLA ‘GEMELLA’ DELLA ‘VITA’… ‘ESATTAMENTE’, COME LO SAREBBE LA ‘PARENTESI’ DI ‘CHIUSURA’ DI UN ‘DISCORSIVO’, ALLA ‘PARENTESI’ DI ‘APERTURA’, ‘D’ESSO’…), ‘ESSA’… ESSENDO ‘PARTE’, E NECESSARIA ‘CONCLUSIONE’,

ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’ - INVECE DI ‘TEMERLA’ E ‘MALEDIRLA’, QUANDO GIUNGE IL MOMENTO DI FAR ‘SEPARARE’ LE ‘COMPONENTI’ CHE CI ‘COSTITUISCONO’, ‘OGNUNA’ PER LA SUA ‘STRADA’: → LA ‘CARNE’… ALLA ‘TERRA’, E L’ENERGIA ‘VITALE’… ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, DAL QUALE ESSA ‘SPUNTÒ’ … ? IL ‘GUAIO’ (SE UN ‘GUAIO’… LO SI POSSA DEFINIRE A GIUSTO ‘TITOLO’…), E CHE NON ‘SEMPRE’… ESSA VIENE CONCESSA A ‘LIBERAZIONE’… DI CHI SI STÀ PERDENDO LA‘VITA’ (E POCO ‘IMPORTA’ CH’ESSO SIA UN ‘UOMO’, UNA ‘BESTIA’, UNA ‘PIANTA’ UN ‘PIANETA’, UNA ‘STELLA’ O UNA ‘GALASSIA’…), VISTO CHE OGNI FORMA DI VITA CHE VIENE IN ‘ESSERE’ COME ENTITÀ ‘CORPOREA’, È ‘AUTOMATICAMENTE’ E ‘INDEROGABILMENTE’… ‘ASSOGGETTATA’ E ‘CONDIZIONATA’, AL ‘TEMPO’ E ALLE ‘CIRCOSTANZE’ (OLTRE CHE AL PROPRIO POTENZIALE ‘BIOLOGICO’ DI ‘NASCITA’ E DI ‘SPECIE’, PER LE FORME DEFINIBILI ‘UNITÀ-CARBONIO’… COME NEI FILMATI TIPO ‘STAR-TREK’ E ‘SIMILARI’…)!

RAGIONE, DIREI IO, PER CUI SAREBBE MEGLIO RIMANERSENE ‘SERENI’ E CON ‘L’ANIMO’ IN PACE COL SE ‘STESSI’, PER ESSERSI VISSUTI IL ‘VIVIBILE’ ( E NON ‘IMPORTA’… SE ‘PIENO’, IN ‘PARTE’, O POCO ‘NIENTE’…), IN BASE ALLE PROPRIE ‘POTENZIALITÀ’ E ‘POSSIBILITÀ’ DI ‘VITA’… PRIMA DI RIAFFIDARE ‘L’ULTIMO’ RESPIRO ‘RIMASTOCI’, ALLO ‘SPIRITO’ - A ‘CUI’, ‘GIUSTAMENTE’… DEVE FARE ‘RITORNO’, UNA VOLTA PERMESSOCI DI ‘NASCERE’, ‘DIVENIRE’, ‘ESSERE’, ED AVER ‘ESPLETATO’… IL NOSTRO ‘LAVORO’ DI ‘SPECIE’, ‘RUOLO’ E ‘PARTE’, COMPARENDO NEL ‘TEMPO’ IN CUI ‘NASCIAMO’… ! E POCO ‘IMPORTA’… SE COME ‘UOMINI’, ‘BESTIE’, ‘PIANTE’, O ‘NATURA’, DAL MOMENTO CHE ‘TUTTO’… VIENE DALLO ‘SPIRITO’, È ‘FORMATO’… DALLO ‘SPIRITO’, E SI DEVE ‘RIDILUIRE’… NELLO ‘SPIRITO’, PER ESSERE ‘RITRASFORMATO’… NELLO ‘SPIRITO’… !

AH ‘CERTO’… !

OGNI ‘MEDAGLIA’ HA IL SUO ‘ROVESCIO’, COME SI SUOL DIRE… !

PER ‘CUI’… NON SEMPRE È UNA ‘FORTUNA’ O UN ‘VANTAGGIO’, IL NASCERE TROPPO ‘FORTI’ E PARTICOLARMENTE ‘DOTATI’, VISTO CHE LA ‘SOFFERENZA’, A LIVELLO ‘FISICO’ E ‘MENTALE’, CHE NE POTREBBE DERIVARE, SI RITORCEREBBE CONTRO IL SE ‘STESSI’ (COME


8 BEN ‘SANNO’, ‘COLORO’ CHE, DI ‘MESTIERE’, FANNO I ‘TORTURATORI’ - SAPENDO FAR ‘SOFFRIRE’ SENZA ‘UCCIDERE’… LA PROPRIA ‘VITTIMA’ DI ‘TURNO’…)!

EH ‘SÌ’… ! LA VITA PUÒ ANCHE FINIR COL RIVELARSI UNA FACCENDA ‘TRISTE’, ‘DOLOROSA’, E PERFINO PENOSAMENTE ‘MORTIFICANTE’… SE CI ACCADE UN ‘QUALCOSA’ CHE CI IMPEDISCE DI POTERCELA VIVERE AL PIENO DELLE SUE POTENZIALITÀ ‘NATURALI’, E NON SI È INTIMAMENTE COSÌ ‘CORAGGIOSI’ E ‘DECISI’ DAL VOLERVI POR ‘FINE’ DAL NOI ‘STESSI’, QUALORA CI SI RIVELI DEL TUTTO ‘INADATTA’… AD ESSERE ANCORA ‘PROTRATTA’ O ‘VISSUTA’ - ILLUDENDOCI DA ‘SCIOCCHI’ E ‘INGENUI’, L’ESSER NECESSARIO ‘AFFIDARSI’ NELLE ‘MANI’ DI UN ‘DIO’ CHE, IN ‘REALTÀ’, NON CI ‘POTREBBE’… ‘BADARE’, DAL MOMENTO CHE NON ‘HA’… IL COMPITO DI INTERVENIRE DI ‘PERSONA’, NELLA ‘VITA’ DI OGNI SINGOLA CREATURA IN ‘ESSERE’ - GIÀ PER SUA STESSA ‘NATURA’… ISTINTIVAMENTE ‘CAPACITATA’ ALLA ‘VITA’, O DI ‘MORIRE’, SE AD ‘ESSA’… NON SI È PIÙ ‘ADATTI’… ! E, ‘PEGGIO’ ANCORA, SE SI CREDE A UN DESTINO ‘PERSONALE’ E ‘PRECOSTITUITO’ CHE, IN ‘REALTÀ’ (SALVO SPORADICHE ‘ECCEZIONI’, A CONFERMA DI REGOLA…), È STATO QUASI TOTALMENTE ‘RACCHIUSO’ NELLE MANI STESSE DI ‘COLUI’ CHE LA VITA SE LA DEVE ‘VIVERE’ O ‘CHIUDERE’ DA ‘SÉ’, PUR LUI ‘DIPENDENDO’… DAI ‘TEMPI’ E LE ‘CIRCOSTANZE’, DI CUI SAREBBE VENUTO AD ESSERE ‘PARTE’, CON TUTTI I ‘PRÒ’ ED I ‘CONTRO’ DEL SUO ESSER QUI ‘NATO’, SE PREFERIRÀ ATTENDERSI L’INTERVENTO DI UN ‘QUALCOSA’, O DI UN ‘QUALCUNO’, IN GRADO ‘LUI’, DI POTERGLIELA ‘ABBREVIARE’ O ‘LENIRE’, UNA ‘VITA’… EVENTUALMENTE NON PIÙ ‘DEGNA’ DI ESSERE ANCORA ‘VISSUTA’… ! E ANCHE ‘QUESTO’, ERA LEGGIBILE ‘INTERRIGA’, DALLA SCRITTURA ‘ANTICA’… ! → ( ‘Qoelet’, 9:1-12 / 12:1-8)

E IN QUANTO A ‘MANITÙ’… IL GRANDE ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’… BEH… ‘LUI’, ‘POVERINO’, È GIÀ COSÌ ‘INDAFFARATO’… A ‘FORMARE’, ‘RIFORMARE’, E MANTENERE IN ‘ESSERE’… LE COSE IN ‘ESSERE’ E LA ‘VITA’, IN TUTTI I SUOI ‘ANNESSI’ E ‘CONNESSI’ ( DAGLI ‘ATOMI’, ALLE ‘STELLE’ E LE ‘GALASSIE’, OLTRE CHE DALLE ‘CELLULE’… ‘ALL’UOMO’ ), CHE… SE LO SI LASCIA IN ‘PACE’, FORSE SAREBBE MEGLIO PER ‘TUTTI’… ! A MENO DI ESSERE COSÌ BENE ‘CORRELATI’, IN ‘SINTONIA’, E PERFINO IN ‘CONFIDENZA’, CON ‘ESSO’, DA POTERCI PERMETTERE DI INOLTRARGLI ‘DIRETTAMENTE’… UN’EVENTUALE ‘RICHIESTA’ ONDE MAGARI CI ACCORCI ‘LUI’… ‘L’ESISTENZA’ ED IL ‘DOLORE’ CHE, AD UN CERTO ‘PUNTO’, POTREBBE ANCHE ‘ATTANAGLIARCI’ E FARCI ‘PENARE’ (COME GIÀ ‘FACEVANO’… GL‘INDIANI ‘D’AMERICA’ E GLI ‘ANTICHI’ DI UN ‘TEMPO’, CHE SAPEVANO RITIRARSI IN ‘SORDINA’, NELLE ‘FORESTE’, PER ATTENDERVI UNA MORTE ‘DIGNITOSA’ E ‘LIBERATORIA’, UNA VOLTA CAPITOSI NON PIÙ ‘CAPACITATI’, DI POTERSI CONTINUARE A VIVERE UNA VITA DI ‘NORMA’…), PUR RICORDANDOCI PERÒ

CHE, ‘LUI’, LO ‘SPIRITO’, NON È ‘TENUTO’… AD INTERVENIRE ‘COSCIENTEMENTE’ IN ‘CAMPO’ SE NON IN VIA DEL TUTTO ‘ECCEZIONALE’ - ‘CHIUNQUE’ NOI ‘SIAMO’, E ‘QUANTUNQUE’… NOI ‘SIAMO’ …! EH GIÀ… ! ‘PURTROPPO’, SE UNO NON È PIÙ ‘ALL’ALTEZZA’… DI POTERSI GESTIRE LA ‘VITA’ DI ‘FORMA’ IN MANIERA ‘VERAMENTE’… ‘AUTONOMA’ E ‘LIBERA’ DAL DOVER ‘ELEMOSINARE’ O, ‘PEGGIO’, ‘PRETENDERSI’… L’ATTENZIONE ‘ALTRUI’, ONDE CONTINUARE A VIVERSI IL PROPRIO TEMPO ‘DELL’ESSERE’ (CHE ‘COMUNQUE’… DOVRÀ TERMINARE, ‘PRIMA’ O ‘POI’…),MEGLIO


9 SAREBBE UN INTERVENTO ‘MIRATO’, IN ‘CAMPO’ (ANCHE SE CIÒ CHIAMANSI CON IL NON ATTRAENTE TERMINE DEFINITO ‘EUTANASIA’ - MA CHE, SEMPLICEMENTE, ‘SIGNIFICHEREBBE’ : “DOLCE MORTE”…) !

ISTIGAZIONE ‘DIVINA’… ALL’AUTOSUIDIO ‘ASSISTITO’… ? IN UN CERTO SENSO… ‘SÌ’ ! SE NON SI VORRÀ DOVER ‘DIPENDERE’ E ‘PESARE’, FACENDOSI ‘MALEDIRE’… DA CHI, ‘ALTRIMENTI’, DOVREBBE ‘RINUNCIARE’ AL PROPRIO ‘VIVERE’, A ‘FAVORE’ DI QUELLO ORMAI ‘PERDUTO’… DA CHI SAREBBE PRATICAMENTE GIUNTO AL PUNTO DI UN ‘NON-RITORNO’, ALLA VITA ‘NORMALE’, E AD UN PALESE ‘RITORNO’ ALLO ‘SPIRITO’ - SE GIÀ SI HA UN PIEDE ‘POGGIATO’ PIÙ DI ‘LÀ’, CHE DI ‘QUA’… ! ‘ESAGERATO’, POCO ‘DIVINO’ E INCAUTO ‘DIRE’… DI UN ‘ESSERE’ SENZA ‘CUORE’, ‘MISERICORDIA’ E ‘PIETÀ’… PER L’UOMO NON PIÙ IN GRADO DI VIVERSI LA PROPRIA VITA IN AUTOSUFFICIENZA DI ‘FORMA’… ?

E PERCHÉ MAI DI GRAZIA… ? È FORSE UN ATTRATTIVA ‘MIGLIORE’ E PIÙ ‘DIGNITOSA’… IL ‘VIVERE’ ASPETTANDOSI LA PIETÀ ‘ALTRUI’, ANZICHÉ LA ‘STIMA’ ED IL ‘RISPETTO’ CHE SI RIESCE A DARE A CHI È IN GRADO DI RIMANERSENE IN PIEDI DA ‘SOLO’, ONDE PORTARE A TERMINE IL PROPRIO ‘RUOLO’ DI ‘VITA’… ? O È FORSE MEGLIO ESALARE SUL ‘LETTO’ DI UN ‘OSPEDALE’… ‘AGGROVIGLIATI’ A TANTI ‘TUBI’ ED APPARATI ‘MECCANICI’, SOLO PER ‘SOPRAVVIVERE’ (MAGARI ANCHE RIPIENI DEI PROPRI ‘ESCREMENTI’, ‘RATTRAPITI’ E INCAPACITATI PERFINO DI ORINARE DA ‘SOLI’…) ? O MEGLIO SAREBBE IL LASCIARE QUESTA VITA… IN ‘GLORIA’, MAGARI A ‘CAVALLO’ DEL PROPRIO ‘DESTRIERO’ (IL PROPRIO ‘CORPO’…), E CON ‘LUI’ ED IN ‘LUI’… ‘TUFFARSI’ NEL GRANDE MISTERICO ‘TUTTO’, FINENDO A ‘RICORDO’, DEL PROPRIO ESSERE ‘STATI’, COME I GRANDI ‘GUERRIERI’ DEI TEMPI CHE ‘FURONO’ - CHE PUR ‘MORENDO’, NEL FIORE ‘DELL’ESSERE’, ETERNIZZATI ‘RIMASERO’… A ‘MEMORIA’ DEI ‘TEMPI’… ? MA… NON LO SI ERA ‘LETTO’… ?

“… MEGLIO IL ‘GIORNO’ DELLA ‘MORTE’… CHE NON IL ‘GIORNO’ DELLA ‘NASCITA’… ! ” (‘Qoelet’ → 7:1) IL GIORNO DELLA ‘MORTE’… ‘PIUTTOSTO’ CHE QUELLO DELLA ‘NASCITA’… ? ‘CERTO’…! PERCHÉ ALLA ‘NASCITA’, NON SI SÀ… SE UNO VIVRÀ DA ‘ANGELO’ O DA ‘DEMONE’, MA ALLA SUA ‘MORTE’ SÌ CHE SI SÀ… SE È STATO UN ‘VIVERE’ DA ‘RICORDARE’, O DA ‘DIMENTICARE’… !

E COMUNQUE,TANTO PERCHÉ LO SI ‘RISAPPIA’ (ANCHE SE GIÀ LO ‘DISSI’, A ‘TEMPO’ E ‘LUOGO’…), NEL ‘CASO’ DELLA GIÀ CITATA ELUANA ‘ENGLARO’, AD ‘ESEMPIO’ (UN ‘FATTO’ RESO ‘PUBBLICO’ DALLA STAMPA ‘ITALIANA’ DEGLI ANNI INTORNO AL ‘2008’…), ‘SCRISSI’, ALLA ‘REDAZIONE’ DI


10 ‘REPUBBLICA’ (IN ‘DATA’ → 17/11/2008 - VISTO CHE AVEVANO INTAVOLATO IL CASO ‘ELUANA’… SUSCITTANDO IL PROBLEMA ‘SULL’EUTANASIA’…‘SÌ’, O ‘EUTANASIA’…‘NO’), CHE TROVAVO ‘STRANO’ E ‘FUORI-LUOGO’, IL CLAMORE SUSCITTATO IN CONTRADDITTORIO ‘SCRITTURALE’, DALLA CHIESA ‘VATICANA’, SULLA PRESUNTA NECESSITÀ ‘MORALE’ E ‘MEDICO/LEGALE’ DI FAR PROLUNGARE A ‘FORZA’, IL VIVERE DI UNA PERSONA CHE (COME LA POVERA ‘ELUANA’…), NON AVEVA PIÙ LA BENCHÉ MINIMA ‘COSCIENZA’ DI UN SÉ, RISPETTO AL MONDO CHE LA ‘CIRCONDAVA’, E ALLE ‘PERSONE’… CHE ‘L’ATTORNIAVA’ E ‘L’ACCUDIVA’ (E POCO IMPORTA SE PER VERO ‘AMORE’, O PER ‘MESTIERE’ DI RUOLO…)! E DISSI LORO ‘APERTAMENTE’… CHE TROVAVO ‘IRRITANTE’, IL DOVERMI OSSERVARE CHE ‘COLORO’ (IL CUI INSEGNAMENTO ‘RELIGIOSO’ ASSERIVA DI ESSERE ‘IMPERNIATO’ SULLE SACRE ‘SCRITTURE’, LA ‘BIBBIA’…), CONTINUASSERO INVECE A VOLER FAR ‘CREDERE’ IN UN ‘ALDILÀ’ DEL ‘POSTORTEM’, ‘MIGLIORE’… ‘DELL’ALDIQUÀ’, MENTRE POI LOTTAVANO A DENTI STRETTI, ONDE POTER MANTENERE ‘NELL’ALDIQUÀ’ COLORO CHE, INVECE, AVREBBERO DOVUTO ESSERE AIUTATI AD ESSERE ‘RISOSPINTI’, ‘NELL’ALDILÀ’… SE ‘VERAMENTE’, QUELLO ERA IL LUOGO DEL DESTINO ‘FINALE’, DELL’UOMO DELLA ‘TERRA’ - E TANTO ‘PIÙ’, DAL MOMENTO CHE, SECONDO MADRE ‘CHIESA’, L’ANIMA ‘UMANA’, QUI ‘NASCENDO’, SAREBBE RITENUTA ESSERE ‘IMPRIGIONATA’… NEI CORPI ‘DELL’ALDIQUÀ’ (PER NON PARLARE DEL QUANDO UNA ‘PERSONA’ COME ‘L’ELUANA’, PER ‘L’APPUNTO’, DIMOSTRAVA ‘PALESEMENTE’, DI NON ESSERE PIÙ IN GRADO DI VIVERSI LA VITA IN ‘COSCIENZA’… ‘DELL’ESSERE’, E CON UNA ‘PIENA’, O ALMENO ‘PASSABILE’… AUTONOMIA ‘FISIOLOGICA’…)!

INSOMMA… ! PERFINO IN ‘NATURA’, È ‘RISAPUTO’, CHI NON SI DIMOSTRA ALL’ALTEZZA DI ESSERE ‘COSCIENTE’, ‘AUTOSUFFICIENTE’, ED IN GRADO DI ‘AUTODIFENDERSI’… O ‘MUORE’ PER ‘FAME’ E ‘INEDIA’… O DIVENTA ‘PREDA’ E VIENE ‘UCCISA’… ! UN MODO APPARENTEMENTE ‘CRUENTO’, È ‘VERO’, PER POR ‘FINE’ AD UNA ‘VITA’… MA SICURAMENTE ‘NECESSARIO’ ED ‘EFFICIENTE’, IN ‘NATURA’, PER PERMETTERE DI EQUILIBRARE LA VITA IN CORSO, DAL MOMENTO CHE PERMETTE DI OTTENERE ‘DUE’ RISULTATI IN UN COLPO ‘SOLO’: ‘CIBO’ E ‘VITA’, PER ‘L’UNO’… ‘PACE’ E ‘LIBERAZIONE’ (DALLE INCOMBENZE GIÀ ‘DIFFICILISSIME’ DA ‘ESPLETTARE’, SE UNO STÀ ‘BENE’…), PER ‘L’ALTRO’, APPUNTO… !

‘CRUDELTÀ’ E ‘CATTIVERIA’… ESPLICITATE ‘COSÌ’ DA MADRE ‘NATURA’, O ‘MISERICORDIA’ DELLO ‘SPIRITO’, PER CHI, IN ‘ESSA’, PIÙ NON SAREBBE ALL’ALTEZZA DI ‘VIVERSI’ UN’ESISTENZIALITÀ… IMPERNIATA SULL’EFFICIENZA DEL PIÙ ‘ADATTO’, AD ‘ESSA’ … ? MAH… !? ‘IO’, LASCEREI ‘ALL’UOMO’… L’ONERE DI FARCI UN ‘PENSIERINO’ AL ‘RIGUARDO’, MA TORNEREI A SUGGERIRGLI DI RIDARE UNO SGUARDO ‘D’INSIEME’, AI CAPITOLI ‘TRE’ E ‘NOVE’ DEL ‘QOELET’ BIBLICO - VI È ‘MOLTISSIMO’, SU CUI RIFLETTERE IN ‘ESSI’, AL ‘RIGUARDO’… !

‘EUTANASIA’… OPPURE ‘NO’,

ALLORA… ?


11 DICIAMO CHE, ALMENO PER QUELLO CHE MI ‘RIGUARDA’, SAREI IL ‘PRIMO’… A DESIDERARE DI TOGLIERMI LA VITA DA ME STESSO SE, UN BEL ‘GIORNO’, QUESTA MIA FISICITÀ MI SI DIMOSTRASSE IRRIMEDIABILMENTE ‘INCAPACITATA’… DI SAPER STARE AL ME ‘COSCIENZA’, COSTRINGENDOMI INVECE, A ‘VIVERE’ SOLO PER MANTENENERNE IL ‘FISICO’, IN VITA… ! MA ‘QUESTO’, OVVIAMENTE È SOLO IL ‘MIO’… ‘PENSIERO’ AL ‘RIGUARDO’… ! IL ‘MIO’… PER ‘L’APPUNTO’… ! E SE UN ‘VALORE’, ESSO ‘POSSIEDE’, BEH… SCELGA OGNUNO DA ‘QUI’, COSA FARE O NON FARE, DEL CORPO AFFIDATOGLI AD ‘ESSENZA’ DELL’ESSERE ‘SUO’… ! MA

SENZA ‘LAMENTARSI’… DEL SUO DECISO A ‘MERITO’ CHE LA COSA SI POSSA POI ‘RIVELARE’… !

-

IN ‘BENE’ O IN ‘MALE’,

‘QUESTA’, LA PIÙ VERA ‘LIBERTÀ’… CONCESSAGLI IN TERMINI DI ARBITRIO ‘MENTALE’… ! D’ALTRA PARTE, LO DEVO PROPRIO QUI ‘AMMETTERE’, MI SONO STUPITO ‘ALQUANTO’… NELL’ESSERMI DOVUTO PRENDERE ‘ATTO’, DEL FATTO CHE LA PAURA DELL’UOMO (E DI ‘OGNI’ TEMPO ‘VISSUTO’, D’ALTRONDE…), SIA FIGLIA ‘DELL’IGNORANZA’… IN ‘CAMPO’ - VISTO CHE NON HA MAI VOLUTO COMPRENDERE (ED ‘ACCETTARSI’...), IL FATTO CHE IL ‘NASCERE’, IL ‘VIVERE’, ED IL ‘MORIRE’, GLI SIANO PARAGONATI COME ESSERE SOLO LA PIÙ CHE LOGICA CONCLUSIONE DI UNA ‘PARENTESI’… CHE UNA ‘NASCITA’ APRE ALLA ‘VITA’ → (IL ‘DISCORSIVO’ DI ‘MEZZO’…), E CHE LA ‘MORTE’ POI GLIELA ‘CHIUDA’ (ANCHE SE AD ETERNO ‘RIPOSO’, DI UN ‘VISSUTO’ CHE RIMARRÀ PER ‘SEMPRE’… NEL RICORDO ‘MENTALE’ DELLO ‘SPIRITO’ TUTTO…) ! ANCHE PERCHÉ… LA MORTE ‘FISIOLOGICA’ (CHE LO ‘SPIRITO’, ‘VOLENDO’… SE IL ‘CASO’, PUÒ SIA ‘PRESERVARE’ ALLA ‘VITA’, CHE FAR ‘RISORGERE’ O ‘RINASCERE’… SE IL ‘GIOCO’ VALE LA ‘CANDELA’, O IL ‘COSTO’… IL SACRIFICO ‘RICHIESTO’ - ‘RAGIONE’, PER CUI FU ‘DETTO’ CH’ERA MEGLIO PERDERE UNA PARTE DEL ‘CORPO’… PIUTTOSTO CHE LA ‘VITA’ AL ‘COMPLETO’, O DI NON ‘TEMERE’… CHI IL ‘CORPO’ PUÒ ANCHE ‘UCCIDERE’, MA NON PUÒ UCCIDERE ‘L’ANIMO’ - MENTRE LO POTREBBE FARE ‘DIO’… ), OLTRE CHE A ‘LIBERARE’... CHI VERREBBE A TROVARSI NELL’OBBLIGO ‘MORALE’ (E/O ‘LEGALE’…), DI

DOVER ACCUDIRE UN ‘MORENTE’, CON ‘ESSA’… LIBERA ANCHE IL ‘MORENTE’, DALLE ‘INCOMBENZE’, E ‘CONTINGENZE’, DI UN VIVERE CH’ESSO NON SAREBBE PIÙ ALL’ALTEZZA DI ESPLICITARSI SUL ‘SERIO’ - SE NON IMPEGNANDO ‘UNA’ O ‘PIÙ’ PERSONE, PER IL ‘SÈ’ (‘COSA’, QUESTA, ASSOLUTAMENTE ‘CONTRARIA’… AL CONCETTO DELL’ECONOMIA DELLA ‘VITA’, NELLA NATURA DELLE ‘COSE’…) ! > ( ‘Matteo’, 5:29,30 / 10:28,29 / 6:25-33 → ‘INTERRIGA’…)

OH SÌ, È ‘VERO’ CHE LA ‘PULSIONE’ ALLA ‘VITA’… È ‘DOVEROSAMENTE’ E ‘ISTINTIVAMENTE’, PIÙ ‘FORTE’ DEL ‘DESIDERIO’ DI ‘TUFFARSI’ NELLA ‘MORTE’… AD OCCHI ‘CHIUSI’ (‘PREFERENDO’, INVECE POTERSENE RIMANERE IN ‘SELLA’ E ‘CONTINUARE’ A ‘VIVERSELA’… LA VITA DI FORMA…)! MA LA ‘MORTE’, È ‘SEMPRE’… UNA ‘LIBERAZIONE’ PER CHI LA ‘SUBISCE’ - ANCHE SE (E MI SI ‘CREDA’…), ESSA NON È MAI ‘STATA’… UNA VERA PUNIZIONE ‘DIVINA’, A ‘CONTROPARTITA’ DELLA VITA CHE ‘NASCE’, SI ‘FORMA’ E ‘POI’… ‘DIVENTA’… ! E TANTO MENO POI… A CAUSA DEL PRESUNTO PECCATO ‘ADAMICO’ (DI CUI PIÙ ‘AVANTI’… RIPARLEREMO NEI ‘DETTAGLI’…)!

A MENO CHE NON SI SIA COSÌ ‘STUPIDI’ DA SFIDARSELA ‘VOLUTAMENTE’, LA ‘MORTE’, ‘PECCANDO’ DI PRESUNZIONE E ‘INCOSCIENZA’… DI UN ‘FARE’ NEI


12

RIGUARDI ‘SUOI’ (E VI SI CAPISCA ‘INTERRIGA’… QUANT’ALTRO QUI MI ASTENGO DAL ‘DIRE’…) ! TRA ‘L’ALTRO’, LA MORTE DELLE ‘FORME’ (DI QUALUNQUE TIPO DI ‘FORMA’ E ‘VITA’…), OLTRE AD ESSERE UN LETTERALE RITORNO DEL ‘SOFFIO’ DELLA ‘VITA’… ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ (BENCHÈ PURAMENTE IN TERMINI DI ENERGIE ‘VITALI’, MA CHE - PROPRIO COME L’ENERGIA ‘ELETTRICA’ CHE UNA VOLTA ‘TOLTA’… TOGLIE ANCHE LA VITA DI ‘FUNZIONE’, AL ‘MECCANISMO’ CHE NE ‘FRUISCE’ - E ‘COSÌ’, PER I CORPI IN ESSERE…), ‘RITRASFORMANDOSI’ NELLA CONFORMAZIONE

‘FISICO/CHIMICA’ DI ‘BASE’, ‘PERMETTE’, ‘FINALMENTE’, DI FAR RITROVARE LA ‘QUIETE’ E L’EQUILIBRIO ‘PRIMORDIALE’ DI ‘PARTENZA’… CHE FU PRATICAMENTE ‘TURBATO’, DAL ‘DIVENIRE’ DI ‘FORMA’, ‘RIDIVENTANDO’ PURO ‘SPIRITO’… DA UNA ‘PARTE’, E PURA STRUTTURA ‘ATOMICA’… ‘DALL’ALTRA’ - IN QUEL‘CICLO’ E ‘RICICLO’ FATTO DI ETERNITÀ ‘SPAZIO/TEMPORALE’ - DELL’ESSERE ‘FONDAMENTALE’… !

TANTO DA POTER DIRE CHE LA ‘MORTE’, IN REALTÀ, SAREBBE SOLO LA FINE DI UN PROCESSO ‘BIO-CHIMICO’… DELLE ‘FORME’ CHE, ‘ALTRIMENTI’, CONTINUEREBBERO A ‘TRASFORMARSI’ E ‘RITRASFORMARSI’, A ‘DISPETTO’ DEI LORO ‘PROGRAMMI’ GENETICI A ‘MERITO’… ! ED È PROPRIO QUANTO ‘AVVIENE’ QUANDO, PER UNA ‘RAGIONE’ O PER ‘L’ALTRA’, UN PROGRAMMA DI APOPTOSI ‘CELLULARE’ ( CH’È UNA MORTE ‘PREPROGRAMMATA’ COME DOVERSI COMPIERE AL TERMINE DEL PROPRIO ‘RUOLO’ E ‘LAVORO’ DI ‘PARTE’, DA PARTE DI CELLULE ‘INVECCHIATE’ CHE DEVONO ‘MORIRE’, PER LASCIARE IL ‘POSTO’ A ‘CELLULE’ PIÙ ‘GIOVANI’… ), VIENE

INVECE

‘DISTURBATO’, ‘SQUILIBRATO’, E ‘IMPEDITO’ A ‘PROCEDERE’… !

UN ‘GUAIO’, SE ‘QUALCOSA’, INTROMETTENDOVISI, IMPEDISCE LORO DI ‘MORIRE’ - COME AVREBBE SCOPERTO ANCHE LA SCIENZA ‘MEDICA’, IN ‘CAMPO’… ! SE LA MORTE ‘LORO’ NON ‘AVVIENE’, ED IL LORO ‘EQUILIBRIO’ VIENE COSÌ ‘TURBATO’ E ‘SQUILIBRATO’, BEH… NEPPURE ‘L’UOMO’ - O LA FORMA DI VITA DA ESSE ‘COSTITUITA’ - POTRÀ VIVERSI SUL ‘SERIO’… UNA VITA ‘SANA’, ‘LONGEVA’ E ‘TRANQUILLA’… ! E SE QUESTO ‘ACCADE’… ‘ESSE’, NON POTENDO PIÙ FARE A ‘MENO’, DI DOVERSI ANCHE ‘NUTRIRE’, ‘CONTINUERANNO’ A ‘DUPLICARSI’, INVADENDO DI ‘NECESSITÀ’, UN ‘TERRITORIO’ ED UNO ‘SPAZIO’ NON ‘LORO’… ‘PORTANDO’, ALLA ‘FINE’, ALLA CONSEGUENTE ‘MORTE’ DELLA FORMA ‘COMPOSTA’ (CORPI ‘UMANI’ INCLUSI…), ‘CHIUNQUE’ UNO ‘SIA’, E QUALUNQUE ‘COSA’, ESSO ‘FORMI’… LIBERANDOSI FINALMENTE ‘ANCH’ESSE’, CON LA ‘MORTE’ DI ‘QUESTA’, CHE DI CERTO ‘AVVERRÀ’, ‘PRIMA’ O ‘POI’ - ANCHE SE L’UOMO VI SI ‘OPPORRÀ’… PERCHÉ

‘CONVINTO’, NEL ‘SÉ’, DI ESSERE UN ‘QUALCOSINA’ DI ‘PIÙ’… ‘RISPETTO’ A CIÒ CHE SAREBBE IL MONDO ‘VEGETALE’, ‘ANIMALE’, ‘MINERALE’… !


13 QUESTO, TRA ‘L’ALTRO’, È ESATTAMENTE QUANTO ‘AVVERREBBE’ ANCHE NELLA SOCIETÀ ‘UMANA’… SE NESSUNO ‘MORISSE’ PIÙ, E SI CONTINUASSE A GENERARE ALTRI ‘SIMILI’, ‘COSTRINGENDOLI’ A VIVERE IN UNO ‘SPAZIO’ SEMPRE PIÙ ‘PICCOLO’ , ‘SOFFOCANTE’, E ‘INADEGUATO’, ALLA VITA DI ‘OGNUNO’… ! NULLA DI ‘STRAORDINARIO’, QUINDI… ! MA… UN ALTRO ‘MODO’, SE SI ‘VUOLE’, PER ‘DIRE’, DA ‘QUI’, E A ‘DISPETTO’, DI TUTTI I ‘CREDO’ IN ‘MATERIA’, CHE MADRE ‘NATURA’… ‘SEMPRE’, SI RIPRENDERÀ IL ‘SOPRAVVENTO’… A ‘MERITO’ DEGLI ‘SCOMPENSI’ CAUSATIGLI DALL’UOMO DELLA TERRA… ! A MENO CHE PURE ‘LEI’, NON VOGLIA FINIRE IL PROPRIO ESSERE ‘VITA’ DI ‘FORMA’, ALLA MANIERA DELLE CELLULE ‘CANCEROGENE’: LA ‘MORTE’ DI ‘TUTTO’ E DI ‘TUTTI’…

PER LA MIA ‘ETERNA’… LIBERAZIONE

‘DALL’ESSERE’… !

ECCO IL ‘PERCHÉ’ (QUI ‘RITORNANDO’, AL MIO ORMAI ‘PERDUTO’… ‘FRATELLO’ DELLA ‘CARNE’, COL QUALE INIZIAI QUESTO ‘NECESSARIO’ MA NON PIACEVOLE ‘DISCORSIVO’…), ‘LASCEREI’, AI SUOI AMICI E CONGIUNTI ‘FAMIGLIARI’ (MIEI PARENTI ‘COMUNQUE’…), A QUESTO ‘PUNTO’, IL NON FACILE COMPITO DI POTERSI CAPIRE NEL ‘SÈ’… LO STATO ‘D’ANIMO’ DI ‘CHI’ (COME ‘ME’…), PUR MAGARI POTENDO CIÒ ‘INTERROMPERE’ E PERFINO ‘MIRACOLARE’, HA INVECE DOVUTO ‘FINGERE’, ‘TACERE’ E… PERFINO DIPLOMATICAMENTE (O ‘IPOCRITAMENTE’, SI GUARDI LA COSA COME MEGLIO ‘PIACERÀ’…), ‘INCORAGGIARE’ AL ‘SORRISO’ E ALLA PACE ‘DELL’ANIMO’… CHI SI DOVETTE SUBÌRE LA ‘PERDITA’ A ‘DISPERAZIONE’ DEL ‘CUORE’ - CON LA ‘DIPARTITA’ DELLA ‘PERSONA’ CHE AD ‘ESSO’ (O AD ‘ESSA’…), ERA INVECE RITENUTA ANCORA ‘NECESSARIA’ - O PERFINO ‘INDISPENSABILMENTE’… ‘INSOSTITUIBILE’, AL PROPRIO ‘VIVERE’ DI ‘FATTO’ (VISTO CHE QUESTE COSE, ‘MAI’… AD ‘ESSI’, FURONO ‘INSEGNATE’, DALLA TRADIZIONALE ‘RELIGIOSITÀ’ DI ‘FORMA’ - PUR ESSA TANTO AVENDO ‘INCISO’, SUGLI ‘ANIMI’ LORO AD ESSA ‘ASSOGGETTATI’ - ED ESSENDO INFINITAMENTE ‘LONTANI’, DALLA ‘REALTÀ’ DELL’ESSERE ‘MIO’ - PUR ESSI ‘ESSENDO’, COL ‘ME’, ‘IMPARENTATI’ DA UNA ‘VITA’…)!

E PER NON PARLARE, ‘QUI’, DEL FATTO CHE IO LO RISAPEVO DA ALMENO UN DUE ANNI ‘PRIMA’, CHE QUESTO MIO ‘FRATELLO’ DELLA ‘CARNE’… CI DOVEVA PROPRIO ‘LASCIARE’… ! ‘SORRY’… NIPOTINE ‘MIE’… ! ‘SORRY’… AMICI E PARENTI ‘SUOI’… ! MA È PROPRIO PARTE DELLA MIA NATURA STESSA, IL RISAPERE IN ‘ANTICIPO’, LE COSE ANCORA DA ‘VENIRE’ - E PERFINO IL FUTURO ‘POSSIBILE’, DI ‘CHIUNQUE’ E SU ‘CHIUNQUE’, IO PONESSI ‘SGUARDO’ E ‘ATTENZIONI’... ! SÌ, È ‘VERO’, CHE POTREI FINIRE COL ‘RISAPERE’, ‘SE’ E QUANTO ‘ANCORA’… UNO POTREBBE ‘VIVERE’ O ‘MORIRE’… ! MA, PER VOSTRA STESSA ‘FORTUNA’, IO PREFERISCO ‘ASTENERMI’… DAL VOLERLO ‘RISAPERE’… ! E LASCIO CHE OGNUNO SI VIVA IL PROPRIO ‘VIVERE’… AL ‘MEGLIO’... DI ‘QUANTO’ LA ‘VITA’ A LUI POSSA ‘CONCEDERE’ (ANCHE SE POI DIPENDERÀ PROPRIO DALLA ‘PERSONA’, IL SAPERSELA ‘GESTIRE’, AL MEGLIO DEL SÈ…) !

UN ‘DESTINO’… ‘PRECOSTITUITO’ PER ‘TUTTI’, ALLORA… ?


14 COME ‘SPECIE’ IN ‘ESSERE’… ‘SÌ’ ! COME ‘INDIVIDUI’… ‘NO’ ! A MENO DI VENIRMI A CHIEDERLO DI ‘PERSONA’ - IL CHE ‘COSTRINGEREBBE’, LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ (CHE ‘FORMA’… LE ‘PERSONE’ E LE ‘COSE’…), AD OPERARE PER REALIZZARE A ‘FORZA’, LE COSE CHE IO ‘DIREI’ → E QUALUNQUE ‘COSA’… IO ‘DIREI’… ! È SOLO ‘QUESTO’… IL MIO POTERE ‘VISIVO’ SU DI UN ‘FUTURO’ CHE (COME GIÀ ‘SPIEGAI’ AL ‘MONDO’ DELLA ‘SCIENZA’, SULLA ‘QUESTIONE’ DELLO ‘SPAZIO/TEMPO’… ‘EINSTEINIANO’ O ‘RELATIVISTICO’…), NESSUNO POTREBBE MAI VEDERSI IN ‘ANTICIPO’ - ‘S’ESSO’… MAI DA NESSUNA ‘PARTE’, È ‘ESISTITO’, E ANCORA SI DEBBA ‘REALIZZARE’… ! ‘GIÀ’… ! PARE PROPRIO CHE IL MIO ‘PENSIERO’ E LA MIA ‘PAROLA’, SIANO LA ‘CHIAVE’ SU CUI LO SPIRITO ‘PROGETTA’ E ‘REALIZZA’… IL ‘FUTURO’ DELLE ‘COSE’, DELLE ‘PERSONE’, DELLE ‘NAZIONI’ E ‘DELL’INTERA’ UMANITÀ A ‘VENIRE’ (PUR EGLI AVENDO COMUNQUE L’ULTIMA PAROLA IN ‘CAMPO’, DAL ‘MOMENTO’ CHE SOLO DAL SUO ‘PUNTO’ DI ‘VISTA’, È POSSIBILE ‘VEDERE’ E ‘CAPIRE’ ANCHE CIÒ CHE ‘IO’, DA QUESTA VESTE ‘TROMPE-L’OEIL’, CHE PERÒ MI SCASSA ‘L’ANIMO’… PIÙ DI QUALCHE ‘VOLTA’, CON I SUOI LIMITI ‘CONGENITI’, NON POTREI ‘VEDERE’ NÉ ‘CAPIRE’, PER ‘UMANA’ FORTUNA… )!

ANZI… ! PERFINO LA MORTE DI ‘COLEI’ CHE MI HA ‘PARTORITO’ QUESTA FISICITÀ ‘CARNALE’… MI SAREBBE NOTA DA ‘TEMPO’ (ANCHE SE ‘NON’, IN TERMINI DI ‘DATE’, MA DI ‘EVENTI’ - E ‘NONOSTANTE’, IL FATTO CHE SE FOSSE STATO PER ME… L’AVREI FATTA TOGLIERE DALL’ESISTENTE ORMAI DA ‘ANNI’, VISTA LA COMPLETA INCOMPATIBILITÀ DI ‘CARATTERI’ E MODI ‘D’ESSERE’, ESISTENTI DI TRA ‘NOI’ - MA CHE MI SONO DOVUTO ‘TOLLERARE’ E ‘SOPPORTARE’… SOLO PER ‘AMORE’ E ‘RISPETTO’ DI UNO ‘SPIRITO’… CHE NE HA VOLUTO ‘FRUIRE’ ONDE TENERMI ‘NASCOSTO’, AGLI ‘SGUARDI’ DEL ‘TEMPO’, ‘COSTRINGENDOMI’, PER NECESSITÀ DI LOGICA, A ‘SOPPORTARE’… QUELLA CHE, OLTRE AD AVERMI PARTORITO UN ‘CORPO’, ESSERMI ‘MADRE’ DELLA ‘CARNE’, E ‘PROVVEDUTO’… ALLE VARIE CONTINGENZE DI UNA VITA DAI COSTI ‘DISCUTTIBILI’… MA ‘REALI’, RAPPRESENTEREBBE PROPRIO ‘TE’, ‘UMANITÀ’ DEL ‘TEMPO’…), OLTRE A QUELLA ‘DELL’ALTRO’ MIO FRATELLO ‘RIMASTOMI’ - VISTO

CHE ‘DIFFICILMENTE’, COMUNQUE ANDRANNO LE ‘COSE’… ESSI POTREBBERO ESSER LASCIATI IN ‘ESSERE’, E CONTINUARE A VIVERSI ‘IMPERTURBATI’… UN’ESISTENZIALITÀ ‘NORMALE’, DI TRA GLI ALTRI LORO ‘CONSIMILI’ - IL GIORNO IN CUI IL MONDO ‘INTERO’… VERRÀ A RISAPERE CIÒ CHE IN REALTÀ IO ‘SAREI’, IN ‘MEZZO’ AD ‘ESSO’… !

E QUANTI ‘SARANNO’, ‘PURTROPPO’… GLI ‘ANIMI’ CHE, IN ‘CIÒ’, SARANNO ‘SQUILIBRATI’, ‘TURBATI’ E ‘SCOMBUSSOLATI’… PER NON AVER ‘COMPRESO’ E POI ‘ACCETTATO’, DEL ‘ME’, CIÒ CHE, NEL LORO ‘PRIVILEGIATO’ TEMPO DI ‘VITA’, ‘INUTILMENTE’… HO ‘CERCATO’ DI FAR LORO ‘COMPRENDERE’… ! ANCHE ‘QUESTA’ È LA ‘VITA’, PUTROPPO, MIA ‘DILETTA’ (ANCHE SE NON ‘SAPREI’, A QUESTO ‘PUNTO’, PER QUANTO ‘ANCORA’… IO TI POSSA CHIAMARE ‘DILETTA’…) ! E D’ALTRONDE… COME AVREBBERO MAI POTUTO ‘ACCETTARMI’ E ‘COMPRENDERE’… SE MENO ‘PERSONE’ DELLE ‘DITA’ DI UNA ‘MANO’, MI HANNO ‘ACCETTATO’ (PUR ESSE NON AVENDOMI ‘MAI’… REALMENTE ‘CAPITO’, ‘POVERINE’, CHI IO FOSSI ‘REALMENTE’… IN QUESTA VESTE ‘TROMPE-L’OEIL’…), SE NON SOLO QUELLO CHE IO ‘STESSO’, HO VOLUTO CHE ‘CAPISSERO’ DEL

‘ME’… ?


15

MA MI HANNO ‘ACCETTATO’… ! ‘PUNTO’ E ‘BASTA’... ! ‘QUESTO’, VÀ AD ‘ONORE’ E GLORIA ‘UMANA’ PER ‘TUTTI’… ! E AL ‘ME’…‘BASTA’ E ‘AVANZA’ VISTO CHE HO ‘CAPITO’ IN ‘ESSI’ E DA ‘ESSI’, I LIMITI ‘UMANI’ IN ‘CAMPO’… ! IN QUANTO PERÒ AL DESIDERIO ‘UMANO’… CHE ANCHE IN ALCUNI DI ‘LORO’, HO RAVVISATO ESSERE UNA ‘PROPENSIONE’ AL VOLERSI ’ETERNIZZARE’ NEL TEMPO ‘DELL’ESSERE’, A ‘DISPETTO’, DELLA SIGNORA ‘MORTE’, BEH, FIGLIUOLA ‘UMANITÀ’, ‘CREDIMI’… SE TI DICO CHE MI DISPIACE DAL ‘CUORE’, IL DOVERTELO DIRE ‘COSÌ’, MA… NEI PROGETTI ‘ORIGINALI’… ‘MAI’… FU, DAL ‘NOI’, CONTEMPLATO DI FAR ‘DONO’ DI VITA ‘ETERNA’ SUL ‘SERIO’, ALL’UOMO DELLA ‘CARNE’ (CHECCHÉ NE ‘DICANO’ O NE ‘PENSINO’, I PRESUNTI ‘CONOSCITORI’, DELLO ‘SPIRITO’ E DELLE SCRITTURE ‘ANTICHE’…) !

E TANTO ‘MENO’, QUINDI… ‘QUELLO’ DI UNA ‘IMMORTALITÀ’ DELLA ‘PERSONA’ CHE, NELLA FISICITÀ ‘CARNALE’, SI ‘ACQUISÌ’ UNA INDIVIDUALITÀ ‘ANAGRAFICA’… AL ‘SÉ’… ! NEPPURE LA ‘MIA’ - TANTO PER QUI ‘CHIARIRTI’ LE COSE, E AIUTARTI A VEDERE LA TUA REALTÀ ‘DELL’ESSERE’… PER QUELLO CHE È, INVECE DI QUELLA CHE SI ‘VORREBBE’… CHE ‘FOSSE’ ! ‘ANZI’… ! DI ‘PIÙ’… ! TI DIRÒ CHE ‘NEPPURE’ ALL’ADAMO ‘BIBLICO’… FU MAI ‘PROMESSA’ UNA TAL ‘COSA’ - VISTO CHE SAREBBE STATA UN ‘INGANNO’ DI DI CATTIVO ‘GUSTO’… ! LA ‘DURATA’, DEL SUO VIVERE DI ‘FORMA’, ‘SEMMAI’, GLI FU, ‘CONDIZIONATA’ AL PROPRIO VIVERE IN ‘RAPPORTO’ AD UN ‘COMANDO’ CHE (QUI TI ‘RIVELO’…), ‘SOTTENDEVA’ UN ‘QUALCOSINA’ DI ‘PIÙ’… DI UN SEMPLICE ‘CONSIGLIO’ DA ‘RISPETTARE’… CHE LUI, PERÒ, NON ‘OTTEMPERÒ’ - MA CHE… PER ‘RIUSCIRE’ A FARLO ‘COMPRENDERE’, ALLA TUA MENTALITÀ ‘TECNO/SCIENTIFICA’ ODIERNA, SAREBBE ‘EQUIVALSO’ AL DIRGLI UN ‘QUALCOSA’ COME :

"... STAI ‘ATTENTO’, ‘ADAMO’… ! LA ‘VITA’, LA SI ‘VIVE’ IN UNA ‘SPECIE’ DI GRANDE CAMPO ‘MINATO’ ! SE ‘NON’ SI È ‘ALL’ALTEZZA’, DI VIVERSELA … ‘ATTENENDOSI’ ALLE ‘REGOLE’ CHE, IN ‘ESSA’, FANNO ‘VIVERE’ - ‘PREFERENDO’ INVECE VIVERSELA ‘ESCLUSIVAMENTE’… A MODO ‘PROPRIO’, E NON TENENDO DI ‘CONTO’, I ‘CONSIGLI’ SUI PIÙ ‘SICURI’… ‘SENTIERI’ E ‘PERCORSI’, CHE ‘MEGLIO’ SAREBBE ‘SEGUIRE’ IN ‘ESSA’ → ‘BOUMMM’… ! SI È ‘FINITI’ ! LA ‘MORTE’… NE SARÀ IL ‘SICURO’ COMPENSO ‘FINALE’ … ‘PRIMA’, DEL TEMPO CHE, DI ‘NORMA’, ‘SPETTEREBBE’, IN BASE A CIÒ CHE SI È , E A CUI LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, AVREBBE ‘CONCESSO’ … SENZA, IN CIÒ, OPERARE PARZIALITÀ DI ‘PARTI’ - ‘RISAPPILO’… ! ‘PERCIÒ’, TI ‘DICO’ : ‘ASTIENITI’… DALL’ANDARE NEI ‘PRESSI’ DELL’ALBERO I CUI ‘FRUTTI’ POTREBBERO ‘PORTARE’ ALLA, ‘DICIAMO’, ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’… ! ‘ESSO’, È UN ‘AFFARE’ CHE NON TI ‘DOVREBBE’ AFFATTO ‘RIGUARDARE’… ! ANCHE PERCHÉ NON TI È DI ALCUNA NECESSITÀ ‘NUTRITIVA’ - ‘AVENDO’, ‘TU’, LA ‘POSSIBILITÀ’ DI ‘GESTIRTI’ A ‘PIACIMENTO’… ‘L’INTERO’ GIARDINO DI ‘EDEN’… ! MA È STATO POSTO LÌ PER UNA ‘PROVA’ AL NOI ‘STESSI’ … ! ‘RIGUARDATI’ DA ‘ESSO’, PERCIÒ ! ‘ALTRIMENTI’ (… )! "


16

‘ALTRIMENTI’... ?

“… ‘ALTRIMENTI’ → ‘BOUMMM’… !!! CIÒ CHE ‘OGGI’, QUI ‘TU’ MI ‘SEI’, IN ‘QUEL’ GIORNO… ‘SARÀ’ COME SE ‘PIÙ’ TU NON ‘FOSSI’… ! SARAI COME ‘MORTO’… ! ‘RISAPPILO’… ! E ‘CIÒ’ AVRÀ ‘VALORE’ PER ‘SEMPRE’, O, ‘ALMENO’, FINO A CHE NON TOGLIERÒ ‘IO STESSO’… ‘QUELL’ALBERO’, DAL ‘GIARDINO’ CHE TU ORA ‘GESTISCI’, MA CHE, ‘COMUNQUE’… RIMANE ‘MIO’… ! " ‘QUESTO’ - ANCHE SE, ‘OVVIAMENTE’, NON CON QUESTI ‘TERMINI’ E ‘PAROLE’ - ‘LÌ’, SI VOLLE ‘INTENDERE’ - QUALE ‘SENSO’ DA DOVERSI POTER ‘ARGUIRE’… DALLA ‘SCRITTURA’ A SUO ‘RIGUARDO’… ! > ( ‘Genesi’, 2:15-17… ‘INTERRIGA’ ) E SE POI SI VORRÀ QUI TENER ‘PRESENTE’, CHE ‘QUELL’ADAMO’… NON SOLO ‘NON’ MORÌ IN QUEL GIORNO SOLARE DI 24 ORE (BENCHÉ ‘COMUNQUE’, DA QUEL ‘LUOGO’ NE FU ‘PERENTORIAMENTE’ CACCIATO ‘FUORI’…), MA ‘VISSE’, E ‘FIGLIÒ’ PER LA ‘BELLEZZA’ DI BEN ALTRI ‘930’ ANNI, DA ‘LÌ’, ‘BEH’... A CHI ‘LEGGE’… LE PROPRIE ‘CONCLUSIONI’ A ‘MERITO ‘ ! > (‘Genesi’, 5:1-5 ) A ‘PROPOSITO’… ! ‘GIUNTI’ A QUESTO ‘PUNTO’, DEL NOSTRO ‘DISQUISITORIO’, SUL CIÒ CHE SAREBBE LA ‘MORTE’ E IL ‘DOLORE’, RISPETTO ALLA ‘VITA’ - E ‘L’UNA’… AL ‘CONFRONTO’, ‘DELL’ALTRA’ - ALMENO AGLI ‘OCCHI’, ‘MIEI’ E DELLO ‘SPIRITO’… DELLA ‘VITA’ - CREDO CHE SIA ARRIVATO IL MOMENTO DI ‘RIVELARE’ CIÒ CHE NON CREDO PROPRIO TU ‘RISAPPIA’, MIA ‘DILETTA’, DI QUESTO NOSTRO ‘EMBLEMATICO’ E ‘FRAINTESISSIMO’… ‘ADAMO’ DELLA ‘BIBBIA’ → PROGENITORE ‘VERO’… DELL’INTERA UMANITÀ IN ‘ESSERE’… ! MA ‘NON’… PRIMA DELLA ‘CONCLUSIONE’ DI ‘RITO’… !

‘CONCLUSIONE’ DI ‘RITO’… ? EMBHÈ… ‘SÌ’ ! MI PARE ‘OVVÌO’ E ‘DOVEROSO’, POTER CHIUDERE A ‘CONCLUSIONE’, QUESTO ‘IMBARAZZANTE’ E NON FACILE ‘ARGOMENTATO’ (ALMENO PER ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’, SE NON PER IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’… ED IL ‘RESTO’ CH’È PARTE DI MADRE ‘NATURA’, PER CUI IL PROBLEMA PROPRIO NON ‘ESISTE’, E TANTO MENO ‘SUSSISTE’…), SULLA ‘MORTE’… CH’È SEMPRE ‘STATA’,

PARTE DELLA ‘VITA’ DELLE ‘FORME’ CHE ‘SEMPRE’, HANNO UN ‘INIZIO’, E DI PURA ‘LOGICA’, QUINDI, ‘ANCHE’… UNA ‘FINE’… ! IN QUANTO AL ‘DOLORE’ POI, È DA DIRE CH’È COMPOSTO DI ‘DUE’ PARTI: → LA ‘REAZIONE’ DEL ‘CORPO’ (A PROPRIA ‘DIFESA’ E TUTELA ‘SUSSISTENZIALE’ ALLA ‘VITA’, RISPETTO A CIÒ CHE POTREBBE ALTRIMENTI ANCHE FARLO ‘MORIRE’…), E LA ‘REAZIONE’ DELLA ‘MENTE’ → A CIÒ CHE LA ‘TURBA’ E ‘SQUILIBRA’ (UN MODO ‘ISTINTIVO’ E ‘AUTOMATIZZATO’… PER ‘CHIEDERE’ AL ‘COSCIENTE’ DI RIMEDIARE AL PIÙ ‘PRESTO’, ONDE NON DOVERNE PAGARE CONSEGUENZE PIÙ ‘GRAVI’, NEL TEMPO…) !

PER ‘CUI’… MEGLIO ‘SAREBBE’, SE L’UOMO IMPARASSE A BADARE AI ‘SEGNALI’ CHE IL PROPRIO ‘CORPO’ E ‘L’ANIMO’ SUO GLI ‘DANNO’, IN VISTA DEL SUO STESSO ‘BENE’… !


17

NESSUN ‘MIRACOLO’ DELLO ‘SPIRITO’… A ‘VANTAGGIO’ DELL’UOMO DEL ‘FUTURO’, ALLORA… ? NO… ! NON PIÙ DI ‘TANTO’

- E A ‘PATTO’ CHE IL ‘CASO’ NE COMPENSI IL ‘COSTO’… !

IO DIREI, INVECE, CHE MEGLIO SAREBBE SE L’UOMO (OGGI CHE I ‘MEZZI’ E ‘L’INTELLETTO’ NON GLI MANCANO… ), SI ‘RISTUDIASSE’, LE COSE CHE LO ‘RIGUARDANO’, ‘AFFIDANDOSI’… AI PROPRI ‘MEDICI’ DEL ‘CORPO’, E A QUELLI ‘DELL’ANIMO’, CON LA STESSA ‘FIDUCIA’ CHE SÀ DARE AI ‘TECNICI’ A CUI AFFIDA I PROPRI ‘MEZZI’ (‘MECCANICI’ O ‘ELETTRICO/ELETTRONICI’…), NELLA ‘CONVINZIONE’ CHE GLIELI POSSANO ‘RIAGGIUSTARE’ - MA RIMANENDO SEMPRE ‘PRONTI’ ANCHE AL SENTIRSI ‘DIRE’ CHE, A ‘VOLTE’, IL ‘COSTO’ DI ‘RIAGGIUSTAMENTO’, POTREBBE ‘SUPERARE’… QUELLO DI ‘PRODUZIONE’ E DI ‘VENDITA’, DEL PRODOTTO ‘STESSO’, RASSEGNANDOSI COSÌ ‘RAGIONEVOLMENTE’ A LASCIAR ‘PERDERE’… !

E DAL MOMENTO CHE, ALMENO IN ‘NATURA’, UNA ‘VITA’ VALE SOLO PER UNA ‘VITA’ (E‘NON’ DI ‘PIÙ’…), ‘Beh’… A CHI QUI MI ‘LEGGERÀ’, IL CAPIRSI ‘QUANT’ALTRO’ PREFERISCO NON ‘DIRE’… ! ‘INFINE’, COSÌ, MA SOLO PER TERMINARE ‘L’ARGOMENTATO’, SU DI UN ‘PUNTO’ CHE DA ‘SEMPRE’… FU UNA SPIACEVOLEZZA ‘MORTIFICATRICE’, PER L’AMOR PROPRIO ‘DELL’UOMO’ (ANCHE SE HO RITENUTO ‘NECESSARIO’, QUI CHIARIRGLIELO UNA VOLTA PER TUTTE…), GLI ‘ALLEGO’, DA QUI, UN DIRE DELLO ‘SPIRITO’… ESPRESSO IN VISTA DI QUELLO CHE ‘ANCORA’, EGLI PRESUPPONEVA ‘FATTIBILE’, A RIGUARDO ‘DELL’UMANO’ FUTURO, IN MERITO PROPRIO ALLA ‘MORTE’… ! ISPIRANDO LA ‘MONACA’ DI ‘DRESDA’, UNA ‘SENSITIVA’ DI CIRCA UN TRE SECOLI OR ‘SONO’, FECE ‘DIRE’ (PRIMA CHE IO GIUNGESSI ‘QUI’ E IMPONESSI ALLO SPIRITO ‘STESSO’, UN CAMBIAMENTO ‘GENERALE’, DELLE COSE IN ‘ATTO’ ED ‘EVENTUALMENTE’… ANCORA ‘FUTURIBILI’ O ‘MENO’…), INTORNO AD UNA CREATURA ‘BELLISSIMA’… CHIAMATA ‘MORTE’ : “… Con la conclusione DELL’ETÀ DEL ‘FIGLIO’, L’UOMO VECCHIO SARÀ GIUNTO IN FONDO ALLA STRADA ! E ‘QUI’, troverà il fuoco… ! E IL ‘FUOCO’, lo trasformerà pietosamente in cenere… proprio come ‘cenere’, sono le cose ‘finite’! E la mia ‘voce’ mi disse: NELLO STESSO ‘FUOCO’ CHE BRUCERÀ ‘L’UOMO’… VERRÀ GETTATA ANCHE LA ‘MORTE’ ! E LE SUE VUOTE ‘OCCHIAIE’, E LE SUE BIANCHE ‘OSSA’… SARANNO ‘DIVORATE’, DAL ‘FUOCO’! L’UOMO ‘NUOVO’ AVRÀ UNA ‘MORTE’… ‘NUOVA’ ! UNA ‘MORTE’… CHE NON È ‘PAURA’ ! UNA ‘MORTE’… CHE POTRESTI SCEGLIERE COME ‘AMICA’, PERCHÉ IN LEI NON CI SARÀ ‘PIÙ’… L’ODORE DELLA CARNE ‘DISFATTA’, E IL COLORE DELLE OSSA ‘MARCITE’… !

E QUANDO ‘L’ETÀ’ DELLO ‘SPIRITO’ SARÀ SUL ‘SOLCO’, LA ‘MORTE’… SARÀ UNA CREATURA ‘BELLISSIMA’… !


18 I SUOI ‘CAPELLI’… SARANNO ‘NERI’ COME ‘L’EBANO’ ! I SUOI ‘OCCHI’… ‘DOLCI’ COME LA LUCE ‘DELL’ALBA’ ! LE SUE ‘LABBRA’… AVRANNO IL COLORE DELLE ROSE DI WALDGED ! E IL SUO ‘ASPETTO’… SARÀ QUELLO DI UNA GRAN ‘DAMA’, MENTRE CHE IL SUO ‘PROFUMO’… QUELLO DI UNA DONNA IN ‘AMORE’… ! L’uomo si troverà tra le sue braccia senza neppur rendersene ‘conto’, e proverà un gran ‘desiderio’… di poterla ‘seguire’ ! E TUTTO GLI SARÀ PIÙ ‘FACILE’, PERCHÉ ‘QUESTO’… SARÀ IL TEMPO IN CUI LA ‘SIEPE’ SARÀ PIÙ ‘BASSA’ ! IL ‘VESTITO’… VERRÀ ‘ANCORA’ LACERATO DALLE ‘PESTILENZE’, L’ULTIMA DELLE QUALI GLI STRAPPERÀ LE ‘OSSA’… ‘UNA’ AD ‘UNA’ ! MA ‘NELL’ETÀ’ DELLO ‘SPIRITO’… LA ‘MORTE’ NON SI CHIAMERÀ ‘PIÙ’… ‘MORTE’, MA GRANDE ‘AMORE’ ! UN ‘AMORE’… CHE PORTERÀ NELLA MANO UNA FIACCOLA SEMPRE ‘ACCESA’, ATTRAVERSO LA QUALE L’UOMO VEDRÀ ‘FINALMENTE’… IL SUO ‘DIO’ - ‘FACCIA’ A ‘FACCIA’, E PER QUELLO CHE ‘È’… ! LA VITA ‘TERRENA’… SI CONCLUDERÀ CON QUELLA DEL ‘SOLE’ ! NON CI SARANNO ‘ECCEZIONI’ O ‘DEROGHE’, AL ‘RIGUARDO’… ! L’UOMO È ‘SORTO’… CON IL ‘SOLE’, E ‘SCOMPARIRÀ’…

CON IL ‘SOLE’ !

SARÀ ‘LUI’… IL GRANDE BECCHINO ‘DELL’UMANITÀ’… !

LE CASE DI ‘MARMO’… DIVERRANNO CASE DI ‘CENERE’ ! E LA DONNA ‘BRUNA’, TE LA SENTIRAI PRESENTE CON ‘GIOIA’ - PROPRIO COME GIOIA SA DARE ‘L’AMORE’ ! E LA DONNA ‘BRUNA’… SARÀ TANTO PIÙ ‘DOLCE’, QUANTO PIÙ ‘AMARA’ È STATA LA ‘VITA’ ! E LE SUE ‘BRACCIA’ TI ‘COGLIERANNO’ E TI ‘AVVOLGERANNO’… PROPRIO COME SE FOSSERO UN’ONDA DEL ‘MARE’ – MENTRE CHE IL ‘FUOCO’ SARÀ COME UN ‘RAGGIO’ DI ‘SOLE’ CHE PENETRERÀ ‘TUTTO’, E ‘TUTTO’… POI ‘RITRASFORMERÀ’ ! E LA ‘SIEPE’, NELL’ETÀ DELLO SPIRITO, SARÀ TANTO ‘BASSA’… DA ‘PERMETTERE’, DI SENTIRE LE ‘VOCI’… TRA GLI ‘ARRIVATI’, E COLORO CHE ‘STANNO’… ‘ARRIVANDO’ !

SI ‘PARLERÀ’ DI TRA IL ‘FUOCO’, MI DISSE LA ‘VOCE’ ! E IL ‘FUOCO’… DIVENTERÀ AMICO ‘DELL’UOMO’… COME LA ‘DOLCE’ CREATURA ‘BRUNA’, NE SARÀ LA GRANDE ‘AMANTE’… !” LA ‘MONACA’ DI ‘DRESDA’ → ( TESTO ‘RIPORTATO’, ‘SINTETIZZATO’ ED ‘ENFATIZZATO’, DAL LIBRO: “LE PROFEZIE DELLA MONACA DI DRESDA” → (1680-1706), ‘tradotte’ e ‘riscritte’ dal RENZO ‘BASCHERA’, nel LIBRO: “IL GRANDE LIBRO DELLE PROFEZIE” (MEB ‘EDITORE’))

SERVE FORSE CHE IO LA ‘INTERPRETI’… O MEGLIO È LASCIARE CHE OGNUNO ‘V’INTRAVVEDA’ PER SE STESSO… QUANTO LO ‘SPIRITO’, VOLLE ‘INTENDERVI’ E ‘SOTTENDERVI’, ‘ALLORA’… ? ANCHE ‘PERCHÉ’… DAL MOMENTO CHE TUTTI I NOSTRI ‘ARGOMENTATI’, SAREBBERO STATI INTAVOLATI ‘APPOSITAMENTE’… IN VISTA DELL’UOMO ‘ULTIMO’, E DELLA ‘BIBBLICA’ ED ‘EMBLEMATICA’ PROMESSA DI UN ‘REGNO’ DEL ‘DIO’ CHE NON POTÉ ESSERE ‘OPERATIVO’… ‘NEPPURE’ AI GIORNI ‘DELL’ADAMO’ - ‘MILLENNI’ OR SONO ‘ORMAI’ (QUESTO ‘SCIOCCO’ CHE ‘TUTTO’… ‘FINÌ’ COL ‘MANDARE’ A GAMBE ‘ALL’ARIA…), MOLTISSIME ‘COSE’, SONO STATE DOVEROSAMENTE ‘CAMBIATE’, NEI PROGRAMMI ‘NOSTRI’ - DA ‘ALLORA’… !


19

MA, TUTTO ‘SOMMATO’, FORSE È STATO MEGLIO ‘COSÌ’… ! E TANTO ‘PIÙ’, VISTO CHE LE COSE, ESSENDO ANDATE ‘COSÌ’, AVREBBERO ‘PERMESSO’, A ‘MILIARDI’ E ‘MILIARDI’ DI ‘PERSONE’… DEL ‘PASSATO’ E DELL’ATTUALE ‘PRESENTE’ (MENTRE IO QUI STÒ RISCRIVENDO PROPRIO IN VISTA ‘D‘ESSE’ → 1mo ‘GIUGNO’ dell’anno 2012…), DI POTER ‘NASCERE’, ‘VEDERE’, E ‘VIVERSI’ ALMENO IN ‘PARTE’… CIÒ CH’ERA UNA VITA ‘AUTONOMA’ E SENZA ‘DIO’ - AL ‘CONFRONTO’ DI QUELLA CHE POTREBBE FORSE DIVENIRE’... UNA VITA ‘IMPERNIATA’ SULLA ‘PRESENZA’ DI ‘FATTO’, DELLA ‘DEITÀ’ IN ‘PERSONA’… ! IN UNA FISICITÀ ‘MATERIALE’, CHE ‘PERMETTEREBBE’, ALLA ‘DEITÀ/PERSONA’, DI RIMANERSENE ‘UMANO’ DI TRA ALTRI ‘UMANI’… ? SÌ… ! L’INTENTO SAREBBE STATO ‘QUESTO’… GIÀ DAI GIORNI ‘DELL’ADAMO’ (ANCHE SE, DA ‘ALLORA’, ‘SORSE’ - E ANCORA ‘SOPRAVVIVE’, NELL’INTIMA ‘SPERANZA’ DEGLI ‘ANIMI’ - UNA ‘SPECIE’ DI SPASMODICA ’ATTESA’… PER UN MIRACOLOSO CAMBIAMENTO DI ‘VITA’ E DI ‘COSE’, PER ‘MANO’ DI UN ‘DIVINO’ INTERVENTO CHE REALIZZI ‘LUI’... UN ‘MONDO’, ED UN ‘FUTURO’, PIÙ ‘VIVIBILE’, ‘DESIDERABILE’, E ‘MIGLIORE’, DI ‘QUELLO’ CHE ‘L’UOMO’, SI È PRATICAMENTE ‘AUTOCOSTRUITO’ DAL ‘SÉ’… ‘CONVINTOSI’, DI POTERCELA FARE DA ‘SOLO’…) !

MA LA ‘VITA’ (DI ‘FORMA’ E DI ‘SPECIE’…), NON È MAI STATA UN ‘GIOCO’ PER ‘RAGAZZINI’ - IL CUI UNICO ‘PENSIERO’, SIA QUELLO DI ‘GIOCARE’, ‘DIVERTIRSI’ E ‘CRESCERE’… ‘COMBATTENDOSI’ ED ‘OSSERVANDOSI’, PER ‘VEDERE’, IL CHI DI TRA ESSI RIUSCIRÀ A ‘PRIMEGGIARE’ DI ‘PIÙ’… SUGLI ALTRI ‘COMPAGNI’ - ANCHE SE MADRE ‘NATURA’, ‘QUESTO’, IMPORREBBE NEL LORO ISTINTO ‘BAMBINO’, ONDE ‘ADDESTRARLI’ (PROPRIO COME PER I ‘CUCCIOLI’ DEL MONDO ‘ANIMALE’…), A ‘DIVENIRE’ GLI ADULTI ‘RESPONSABILI’… DI UN ‘DOMANI’ A CUI SAREBBERO TUTTI ‘PORTATI’ (ANCHE SE NON ‘TUTTI’ VI POTRANNO ‘ARRIVARE’…), ONDE POI ‘RICOPRIRSI’ DI UN POSSIBILE RUOLO DA FUTURO ‘ADULTO’, A PERPETUAZIONE DELLA PROPRIA SPECIE DI ‘APPARTENENZA’… ! EH SÌ… ! LA ‘VITA’, È ANCHE UN ‘DRAMMA’ APPARENTEMENTE ‘INFINITO’… TRA CHI ‘NASCE’ E CHI ‘MUORE’ - TRA ‘GIOIE’ E ‘DOLORI’… ! E CI SAREBBE UN ‘MA’… ‘ENORME’, DA ‘DISCUTTERE’ (VISTO CHE GLI EVENTI IN ‘ATTO’, E A ‘MERITO’, IN ‘EFFETTI’, STAREBBERO GIÀ ‘PORTANDO’... ‘L’UMANITÀ’ DEL ‘TEMPO’, A RITROVARSI ‘FACCIA’ A ‘FACCIA’, CON QUEL ‘DIO’ CHE PIÙ ‘D’UNO’, ERA CONVINTO DI ‘CONOSCERE’, ‘RIVERIRE’, ED ESSERGLI ‘AMICO’... NEL PROFONDO DELL’ANIMO ‘SUO’ - MA CHE ‘COSÌ’, PROPRIO NON ‘SAREBBE’…) !

MA SI ‘TRANQUILLIZZI’, L’UOMO DEL ‘TEMPO’… ! NONOSTANTE LE ‘ATTUALISSIME’ E PAUROSE ‘CATASTROFI’ DEGLI ‘EVENTI’ IN ‘MOTO’ → (TERREMOTI ‘NATURALI’, ‘ECONOMICI’, ‘POLITICI’, ‘RELIGIOSI’, ED ‘ALTRO’, IN ‘ATTO’ - MA GIÀ ‘PREVISTI’…‘COMUNQUE’…), UN ‘QUALCOSA’… DOVREMO POTER ‘FARE’, PER FERMARE IL ‘TUTTO’ - A ‘PATTO’ CHE NE POSSA VALERE LA ‘PENA’ PERÒ, ‘CERTO’ - È ‘SCONTATO’… ! È ‘SOTTESO’ … !

ANCHE ‘PERCHÉ’… CI STIAMO SEMPLICEMENTE ‘VIVENDO’… QUANTO ‘DISSI’ (E ‘SCRISSI’…) FIN DAL PRIMO ‘ARCANO’, DI QUESTA ‘SERIE’ DEI ‘SETTE’, CHE INVIAI VIA ‘MAIL’, AI ‘GOVERNI’, AI ‘MEDIA’ E ALLA STAMPA ‘PLANETARIA’… !


20

COSA ‘SCRISSI’… E COSA ‘DISSI’… ? QUANTO ‘SEGUE’: (ARCANO 1mo, PAGINA 29)

5 ‘MARZO’ 2010 : ‘MISSIVA’… INVIATA A TUTTE LE ‘NAZIONI’ DEL ‘PIANETA’, ‘TRAMITE’ LE LORO RISPETTIVE ‘AMBASCIATE’ E/O ‘RAPPRESENTANZE’, IN ‘ITALIA’ ! "... SE AL 'ME' NON 'VERRETE'... MI ‘RITIRERÒ’ IN 'SORDINA' COME SE FOSSI ‘REALMENTE’ UN SEMPLICE UOMO DI TRA 'ALTRI', È VERO, MA... LASCERÒ AL 'MONDO' DELLO 'SPIRITO', IL‘COMPITO’ DI PORTARE A ‘TERMINE’ 'QUANTO', AL 'VOI' HO ‘GIÀ’… ‘PREPROGRAMMATO’ E'TRASCRITTO' - E DA 'TEMPO' !" (ecc. ecc. ecc.) !

COSA ‘PREPROGRAMMAI’… AL ‘RIGUARDO’ DELL'UOMO DEL ‘ TEMPO’… ? “... SE AL ME NON VERRETE… ENTRO I TERMINI DI TEMPO STABILITI PER VOI ‘ TUTTI’ (17 GENNAIO 2010 → ‘ALLORA’…), VI DOVRETE SUBÌRE TUTTE LE CONSEGUENZE CHE DERIVERANNO AL ‘VOI’ ED AI VOSTRI ‘POPOLI’… IN TERMINI DI ‘INTERFERENZA’ DELLO SPIRITO ‘MIO’… !

E

SU ‘ TUTTE’… LE ATTIVITÀ DEL VOSTRO ‘VIVERE’… !

‘TUTTE’... ! ‘POLITICA’, PIL ‘NAZIONALI’, ECONOMIE DI ‘MERCATI’, EVENTI DI ‘NATURA’, E COSÌ ‘VIA’… SENZA CHE LE VOSTRE ‘LEGGI’ DI ‘STATO’, ‘FORZE’ IN ‘ATTO’, ‘RELIGIONI’ SUGLI ‘ANIMI’, E ‘VOLONTÀ’ DI ‘POPOLO’, POSSANO OPERARE ‘ALCUNCHÉ’... PER OPPORVISI SUL ‘SERIO’ - AD IMPEDIMENTO DI EVENTI… !

VI ‘BASTA’ … ? UNA ‘SPECIE’ DI ‘PROVA’ DI ‘FORZA’… A LEZIONE DI ‘PARTE’, DI UN POTERE ‘ULTRANATURALE’, CHE L'UOMO DEL TEMPO ‘DISCONOSCE’ E ‘SOTTOVALUTA’ DA ‘SCIOCCO’… ? UN ‘POTERE’… AL CUI ‘CONFRONTO’, QUELLO DELL'UOMO… ‘POCO’ O ‘NULLA’, POTREBBE SUL ‘SERIO’… ?

VEDETE UN PÒ ‘VOI’, ‘ORA’… ! ” @@@

È FORSE ANDATA ‘COSÌ’…? ‘MAH’… !? PUÒ ANCHE DARSI, CHE ‘QUANTO’, DA ‘ALLORA’, STÀ ACCADENDO IN TUTTO IL ‘MONDO’, SIA SOLO UNA ‘CONGERIE’ DI PURE E MERE ‘COINCIDENZE’… ! MA SE NON LO SONO, E SI ‘RIUSCISSE’… A CREDERE CHE QUESTE POSSANO ESSERE LA ‘CONSEGUENZA’ DI UN ‘POTERE’ CHE OPERA DA UN ‘PICCOLO’ ED ‘INSIGNIFICANTE’ UOMO DI TRA ‘ALTRI’… SAREI ALQUANTO ‘CURIOSO’… DI VEDERE PER QUANTO ‘ANCORA’, ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’ RIUSCIRÀ A ‘RESISTERE’ E TIRARE ‘AVANTI’, CON GLI EVENTI ‘CONTRO’… PRIMA DI DECIDERSI ‘PLANETARIAMENTE’, DI VENIRE AL MENO A ‘VEDERE’, CON CHI DIAVOLO HA A CHE FARE … !


21 E SE CHI QUI MI SI LEGGE, MEGLIO VORREBBE ‘CAPIRSI’… UN ‘DIO’ CHE, RELIGIOSAMENTE ‘PARLANDO’, ‘NULLA’ PARE AVER ‘COMPIUTO’… PER POTER ‘LENIRE’ E ‘FERMARE’, IL ‘MALE’ CHE, NEL MONDO ‘DELL’UOMO’, DI ‘FATTO’, DA ‘MILLENNI’, HA ‘IMPERVERSATO’ (E ‘ANCORA’, ‘IMPERVERSA’, MENTRE QUI CONTINUO A ‘SCRIVERE’…), COME S’EGLI FOSSE UN DIO ‘ASSENTE’, O ‘INESISTENTE’, AVENDO ESSO ‘PERMESSO’, ‘CONCESSO’ E NON ‘IMPEDITO’, LO ‘SVOLGIMENTO’ DI UN ‘VIVERE’ IN CUI ‘L’UOMO’ SI È SENTITO LIBERO DI ‘PENSARE’ ED ‘AGIRE’… ‘IMPUNITO’ ED A PIACIMENTO ‘SUO’ (ANCHE SE IN ‘FUNZIONE’ DI UN ‘DESTINO’ MAI ‘CAPITO’…), FINENDO COL NEGARE ‘SCIENTIFICAMENTE’ (ANCHE SE DA ‘SCIOCCHI’…),UN ‘DIO’ CHE NON ‘POTEVA’… ‘ESISTERE’ SUL ‘SERIO’, A QUEL ‘PUNTO’, ‘BEH’… FORSE È ‘ARRIVATO’… IL ‘MOMENTO’ DI ‘RICREDERSI’… ! CERTO CHE SE IO FOSSI STATO PER ‘DAVVERO’… IL ‘DIO’ CHE LA RELIGIOSITÀ DEI TEMPI ‘PRETESE’ DI ‘RAPPRESENTARE’, ‘NELL’ANIMO’ DEI ‘DERELITTI’ DEL ‘SISTEMA’ IN ‘ESSERE’ ( I ‘POVERI’ DI ‘SPIRITO’, DEI VANGELI BIBLICI…), ANZICHÉ UN ‘ESSERE’… PERFINO PIÙ ‘UMANO’ DEGLI ‘UMANI’ (NE DIVENNI ‘IO’, LA LORO MATRICE ‘PRIMA’…), ALLORA ‘SÌ’, CHE… MEGLIO SAREBBE CHE OGNUNO SI VIVA LA PROPRIA VITA AL MASSIMO DI CIÒ CH’ESSA GLI PUÒ ‘DARE’, FINCHÉ POTRÀ RIMANERE DI TRA I ‘VIVENTI’, VISTO CHE, ‘PRIMA’ O ‘POI’, DOVRÀ ‘MORIRE’ ! E SENZA NEMMENO POTERSI PERMETTERE DI CONOSCERE LA ‘RAGIONE’, PER LA QUALE EGLI SIA ‘ESISTITO’, IN QUESTO ‘TEMPO’, IN QUESTA ‘TERRA’, E IN QUESTA ‘FORMA’… ! “… ‘MANGIAMO’ E ‘BEVIAMO’ PERCHÉ… DOMANI ‘MORIREMO’…”, COME FU ‘SCRITTO’ > ( I° ‘Corinzi’,15:32)! “… È ‘INUTILE’, STARE AL ‘SERVIZIO’ DI UN ‘DIO’… OSSERVANDONE ‘PRECETTI’, ‘COMANDAMENTI’, E ‘CONSIGLI’, RIMANENDOCENE IN TRIBOLATE ‘RISTRETTEZZE’… SOLO PER OTTENERNE UNA POSSIBILE ‘MISERICORDIA’ DI ‘PARTE’ - SE POI NON SE NE OTTIENE ALCUN REALE ‘BENEFICIO’… DAL MOMENTO CHE SIN DALLE ‘ORIGINI’ DEI ‘TEMPI’, SOLO I ‘SUPERBI’ E CHI ‘PENSA’ E ‘VIVE’ PER SE ‘STESSO’, PARE ESSERE IN GRADO DI VIVERE ‘FELICE’… ! I ‘MALVAGI’ E ‘GL’IMPENITENTI’, E NON I ‘GIUSTI’, SEMBRANO ‘PROSPERARE’… ! E ANCHE SE PROVOCANO ‘APERTAMENTE’, IL ‘DIO’ DEI ‘CIELI’ E DEI ‘PADRI’… RESTANO ‘IMPUNITI’… !” > (‘Malachia’, 3:14,15… interriga) ‘PERCIÒ’, E A MAGGIOR ‘RAGIONE’, AVREBBE ‘VALORE’ IL: “… VISTO CHE PER ‘TUTTI’ VIGE UNO STESSO ‘DESTINO’… MEGLIO ESSERE UN CANE ‘VIVO’… CHE UN LEONE ‘MORTO’… !” > (‘Qoelet’, 9:1-4)

‘DEPRIMENTE’, VERO… ? MA LA ‘REALTÀ’, AVREBBE DIVERSE ‘SFACETTATURE’, DA TENERE IN ‘CONSIDERAZIONE’… ! IL ‘PARADISO’ E ‘L’INFERNO’, SONO SOLO DUE ASPETTI DELLA VITA CHE POSSONO BENISSIMO ‘CONVIVERE’ (E PERSINO IN ‘CONTEMPORANEA’…), PROPRIO NELLA STESSA STANZA ‘D’ASPETTO’ IN CUI DUE ‘PERSONE’, IVI ‘SEDUTE’, SIANO IN ‘ATTESA’ DI EVENTI ‘DIVERSI’: ‘UNA’… ‘L’ANNUNCIO’ DI UNA FORTE ‘VINCITA’, E ‘L’ALTRA’… ‘L’ANNUNCIO’ DI UNA FORTE ‘PERDITA’ ! È SEMPRE STATA SOLO UNA MERA QUESTIONE DI ‘PUNTI’ DI ‘VISTA’, E DI UN ‘CONSEGUENTE’ STATO ‘DELL’ANIMO’… LA ‘GIOIA’ E LA ‘TRISTEZZA’, IL ‘GIUSTO’ E ‘L’INGIUSTO’, IL ‘BENE’ ED IL ‘MALE’ ! TUTTI ESTREMI ‘DELL’ESSERE’ CHE ‘CONVIVONO’ NELL’ANIMO DI ‘OGNUNO’… MA CHE SOLO LA ‘SAGGEZZA’ DI UNA VITA ‘VISSUTA’, SI POTREBBE GESTIRE AL MEGLIO DEL ‘NOI’ - CHE DIO ‘SIA’ O NON ‘SIA’, NELL’INTERIORITÀ DEL NOSTRO ‘PROFONDO’, A GESTIRSI ‘LUI’ (IL CHE SAREBBE UN ASSURDA ‘PRETESA’…), IL NOSTRO ‘PERSONALISSIMO’… ‘VIVERE’ DI ‘FORMA’ !


22

PER ‘CUI’… DETTO ‘QUESTO’ (A MIGLIOR ‘INTESO’, DI QUANTO ORA ANDREMO A ‘DISQUISIRE’, SULLE ‘GIOIE’ E I ‘DOLORI’… DELL’UOMO DEI TEMPI, SUL ‘GIUSTO’ E ‘L’INGIUSTO’… PER ‘LUI’, E SUL ‘BENE’ ED IL ‘MALE’, RISPETTO AL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’…), PROSEGUIAMO PER ‘ORDINE’, VISTO CHE LA

STRADA SAREBBE ANCORA ‘LUNGHETTA’… ! SONO ‘COSE’, ‘EVENTI’, E ‘PERSONE’ CHE RIGUARDEREBBERO ‘L’INIZIO’… DEI TEMPI DELLA ‘TERRA’ E DELL’UOMO ‘SOVR’ESSA’… ! E SAREBBE ANCHE LA SECONDA ‘PARTE’, DI QUESTO ‘PARTICOLARISSIMO’… ‘ARGOMENTATO’ ! RIVEDIAMOCI ‘ASSIEME’… LE COSE CHE LO ‘SPIRITO’ DEI ‘RICORDI’, MI FARÀ ‘RIVIVERE’… NEL ‘MENTALE’… ! RITORNERÀ SICURAMENTE ‘UTILE’… IL POTERLE QUI RISCRIVERE IN VISTA DI CHI, UN ‘GIORNO’, SI SENTIRÀ SIA ‘INCURIOSITO’ CHE ‘INTERESSATO’ A ‘LEGGERSELE’… ! SE IL ‘GIOCO’ NE VALE LA ‘CANDELA’… NON SARÀ TEMPO ‘PERSO’ -

AVANTI ‘TUTTA’… !

CIÒ PERMETTERÀ DI ‘RIDISCOPRIRE’ E COMPRENDERE ‘MEGLIO’, SU QUALI ‘ARCANI’ FURONO ‘BASATE’… LE ‘ORIGINI’ DI UN’UMANITÀ CHE, AD UN CERTO ‘PUNTO’, FUMMO PRATICAMENTE ‘COSTRETTI’, A FAR TOGLIERE DI ‘BRUTTO’, DALL’ESISTENTE DI UN ‘TEMPO’ ‘NONOSTANTE’ TUTTO IL LORO ‘RISAPERE’ ANCOR OGGI ‘VISIBILE’, MA ‘NON’ ANCORA ‘COMPRESO’ (BENCHÉ TUTT’ORA BEN ‘RAVVISABILE’… NEI MANUFATTI ‘MEGALITTICI’ CHE VANNO DALLE ‘PIRAMIDI’… ‘CREDUTE’, DEGLI ‘EGIZI’ POSTNOETICI - ALLE ‘GIGANTESCHE’ E STRANISSIME ‘MURA’… SPARSE PRATICAMENTE IN TUTTO IL ‘GLOBO’, MA CHE FURONO ‘OPERA’ DI UNA ‘CIVILTÀ’ CHE PREFERIVA ‘COSTRUIRE’… ANZICHÉ ‘SCRIVERE’ - ANCHE SE, NELLE ‘ESAGERATE’ ED ‘INCOMPRENSIBILI’ STORIE DEI ‘VEDA’, DEI ‘RIGVEDA’, DEL ‘MAHABHARATA’, DEL ‘BAGHAVAT-GITA’, E DEGLI STRANI EROI ‘GIGANTESCHI’ DALLA ‘BIBBIA’ MENZIONATI, UN FONDO DI ‘VERITÀ’ VI ‘SAREBBE’… ), ESSENDO

‘QUESTI’, VISSUTI NEI QUASI DUE MILLENNI DI VITA DEL ‘PREDILUVIO’… ‘DALL’ ADAMO’ AL ‘NOÈ’, ‘DIRETTAMENTE’… COL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ → UN DISASTRO ‘TOTALE’… ! SOLO ‘POI’, NELLA TERZA PARTE ‘DELL’ARGOMENTATO’, GIUNGEREMO AI GIORNI DEL ‘DILUVIO’ E DEL ‘POST-NOÈ’, ALLA ‘QUESTIONE’ DELLA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’, ALLA ‘DIVISIONE’ IN ‘LINGUE’, ‘POPOLI’ E ‘TRIBÙ’… DELL’INTERO MONDO DEL ‘POI’ (‘L‘ATTUALE’, IN PRATICA…), E AL‘RINNOVO’… DELL’UMANA STORIA DA ‘CUI’ L’ODIERNA ‘UMANITÀ’ ANCOR OGGI NE ‘DERIVA’ E NE PRESERVA ‘TRACCE’, NEI SUOI RACCONTI ‘POPOLARI’ DEFINITI MITI ‘ANCESTRALI’ (NON RIUSCENDONE PIÙ A ‘COMPRENDERNE’ L’APPARENTE INVEROSIMILE ‘STORIA’…), OLTRE AD ALTRO CHE, PERÒ, LASCEREI A ‘SORPRESA’ E ‘GAUDIO’… DI CHI SE NE PRENDERÀ LA BRIGA DI ‘LEGGERSELO’ PER IL SE STESSO… !

CI VOGLIAMO ‘PROVARE’… ?

‘CORAGGIO’, MI SI CONTINUI A ‘SEGUIRE’… !

@@@@@


23

LE ‘ORIGINI’ DEL ‘MONDO’ … CIÒ CHE NON ‘TUTTI’… SANNO AL RIGUARDO

“… IN ‘PRINCIPIO’, ‘DIO’ CREÒ IL ‘CIELO’ E LA ‘TERRA’…”

→ ( ‘Genesi’, 1:1) !

‘COSÌ’, LA SCRITTURA ‘BIBLICA’ INIZIÒ IL RACCONTO DELL’INTERO ‘CREATO’ IN ‘ESSERE’ ! ‘RACCONTO’… SCRITTO ‘NON’ PER LA ‘SCIENZA’ DI QUESTO TERZO ‘MILLENNIO’, USA AD UNA MATEMATICA ‘SOFISTICATISSIMA’ E AD UNA ‘STRUMENTOLOGIA’ CHE QUEI ‘ANTICHI’ NEANCHE POTEVANO ‘IMMAGINARSI’, DI POTER VENIR IN ESISTENZA, UN BEL ‘GIORNO’, MA… PER LA ‘MENTALITÀ’ DI UN’EPOCA IN CUI GLI STESSI ‘SCRITTORI’, ‘NULLA’ ERANO IN GRADO DI ‘RISAPERE’… DELLA REALTÀ ‘ESISTENZIALE’ CHE ‘SPAZIAVA’ DAGLI ‘ATOMI’ (E GIÙ DI LÌ…), ALLE ‘CELLULE’, ALLE ‘STELLE’, ALLE ‘GALASSIE’ (E SÙ DI LÌ…), ‘PREESISTENTI’ E PERFETTAMENTE ‘FUNZIONANTI’ ORMAI DA ‘MILIARDI’ E ‘MILIARDI’ DI ‘ANNI’… PRIMA CHE FACESSIMO SPUNTARE ‘L’UOMO’, SU QUESTO PARTICOLARE ‘PIANETA’ !

A ‘PRESCINDERE’ QUINDI DAL FATTO CH’EGLI LO ‘SAPESSE’ O NON LO ‘SAPESSE’… ! MA COME ORMAI ANCHE LA TUA SCIENZA IN CAMPO HA BENE ‘RISCOPERTO’, UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’, IL ‘TUTTO’… SPUNTÒ ‘IMPROVVISO’ (UN BEL ‘GIORNO’…), DAL MENTALE ‘NOSTRO’:

‘WHAAMMP’… !!! LO ‘SCIENTIFICO’ (ED ‘IRRAZIONALE’…) ‘BIG-BANG’… ? OH BEH… PROPRIO COSÌ ‘CASUALMENTE’, NO… ! MA UN PÒ PER VOLTA, ‘SÌ’… ! TANTO DA POTER ‘DIRE’, ALL’UOMO CHE NE ASCOLTÒ IL ‘RACCONTO’, PER POI POTERLO PORRE PER ‘ISCRITTO’: “… IN ‘PRINCIPIO’, FU CREATO IL ‘CIELO’ (QUELLO ‘GALATTICO/STELLARE’, ERA ‘SOTTESO’…), E LA ‘TERRA’ ( QUELLA ‘DELL’UOMO’ E ‘PER’… ‘L’UOMO’…)! ‘ANZI’ ! ‘QUI’, DIRÒ CHE IL PIANETA ‘TERRA’ ( PROPRIO COME TUTTI GLI ALTRI PIANETI DEI SISTEMI ‘STELLARI’, DI TRA CUI ‘NAVIGANO’, IN ‘ORBITAZIONI’… ‘DESTINATE’, AD ‘APPARENTE’ ETERNITÀ DI ‘VITA’…), È ‘FIGLIO’ DI UNA, ‘DICIAMO’… ‘EIEZIONE’ SOLARE… !

‘EIEZIONE’… ? ‘SÌ’, SE IL TERMINE RIESCE A RENDERNE IL ‘CONCETTO’ FORMATIVO ‘REALE’… !


24

IN ‘EFFETTI’, DOPO AVERLA COSÌ PROIETTATA NELLO SPAZIO ‘CIRCOSTANTE’, MA SEMPRE SOTTO LA TUTELA DELLA PROPRIA FORZA ‘GRAVITAZIONALE’ (QUALE ‘MASSA’… ‘INFORME’, ‘SEMI-GASSOSA’, ‘AGGRUMATA’, ED ‘INCANDESCENTE’…), AD UNA ‘DISTANZA’… ‘RAPPORTATA’ AL SUO ‘EQUILIBRIO’ DI ‘MASSA’ E VELOCITÀ DI ‘ESPULSIONE’ DAL ‘SOLE’ (CHE NON È MAI ‘CASUALE’, MA SEMPRE IN UN CALCOLABILE ‘RAPPORTO’ DI ‘MASSA’, ‘VELOCITÀ’, E UN ‘QUANT’ALTRO’… CHE DA NON ‘MOLTO’, IL MONDO ‘SCIENTIFICO’ IN ‘CAMPO’, STÀ ‘DISCOPRENDO’, DI UN ‘UNIVERSO’ GIÀ ‘PERFETTAMENTE’… ‘COMPLETO’, ED IN GRADO DI VIVERSI ‘L’ESSERE’, A ‘PRESCINDERE’... ‘D’ESSO’ E LA SUA METRICA ‘MENTALE’ A ‘MERITO’…), DOPO ESSERSI ‘RAFFREDDATA’ E ‘RIFORMATASI’ A ‘SFERA’ (CARATTERISTICA DEI PIANETI IN ‘NASCITA’, QUANDO SONO ANCORA ‘FLUIDO/GASSOSI’ E ‘PLASTICI’, ED IN CUI LE ‘FORZE’ DI ‘ATTRAZIONE’, ‘CONCENTRANDOSI’ AL PROPRIO ‘CENTRO’ DI ‘MASSA’, NE ‘PLASMANO’ L’INVOLUCRO CHE NE DIVENTERÀ LA ‘CROSTA’ O ‘MANTO’, ‘RAFFREDDANDOSI’, E POI ‘CRISTALLIZZANDOSI’ NEI PIÙ ‘SVARIATI’ ELEMENTI ‘CHIMICI’ DI ‘BASE’ - MENTRE IL SUO ‘INTERNO’ RIMANE ALLO STATO DI ‘FUSIONE’, IN CUI LA ‘FLUIDITÀ’, ORMAI ‘INCOMPRIMIBILE’, È ‘COSTRETTA’… A ‘MANTENERE’ UN ‘CALORE’ DA ‘PRESSIONE’ E, ‘QUINDI’, DI ‘ATTRITO’ CHE ‘POTREBBE’ ANCHE FARLO ‘ESPLODERE’ - SE SUPERASSE UNA CERTA ‘CALORIA’ DI ‘CRITICITÀ’…), FU FORMATA ‘MILIARDI’ DI

ANNI OR ‘SONO’ - COME L’UOMO DI ‘SCIENZA’ HA ORMAI ‘APPURATO’ - A DISPETTO DEI ‘DESCRITTI’ SEI GIORNI ‘CREATIVI’, DEL ‘BIBBLICO’ NARRATO A ‘MERITO’… !

AD OGNI MODO, QUEI SEI ‘GIORNI’… ‘CREATIVI’ DEL RACCONTO ‘BIBLICO’, NON DOVEVANO INTENDERSI COME SEI GIORNI DI 24 ORE ‘TERRESTRI’, MA SEMPLICEMENTE COME SEI ‘FASI’ CREATIVE CHE ‘INIZIAVANO’… NEL BUIO ‘SERALE’ DELLA MENTE ‘NOSTRA’, PER ‘FINIRE’ ALLA ‘LUCE’ DI UN GIORNO DI ‘GAUDIO’ IN CUI ERAVAMO SEMPRE ‘SODDISFATTI’… DEL LAVORO SVOLTO NELLA FASE ‘PRECEDENTE’, DEI PROGETTI ‘INTRAPRESI’ IN MOMENTI ‘OSCURI’, ‘NEBBIOSI’, ED ‘INCERTI’, MA… CON UNA ‘CURIOSITÀ’ ED UN ‘ENTUSIASMO’ SENZA MALIZIA E QUASI ‘INFANTILE’, DA PARTE ‘NOSTRA’, A MERITO DI QUELLE PRIME FASI DI ‘ESPERIMENTI’ CREATIVI… !

‘PROGETTI’… CHE VIA VIA, CONTEMPLARONO LA ‘CREAZIONE’ DELLE ‘STELLE’, DELLE ‘GALASSIE’, DEI ‘PIANETI’ E ALLA ‘FINE’ (‘SOLO’, ALLA ‘FINE’…), LA ‘TERRA’ - MA PER RENDERLO UN LUOGO ‘ABITABILE’… PRIMARIAMENTE AL ‘NOI’ (AL ‘ME’, PIÙ CHE ‘ALTRO’…), ONDE POTERMI CONCENTRARE SU DI UN ‘QUALCOSA’ CHE IMPEGNASSE IL MIO ‘MENTALE’ A ‘VIVERSI’ PIÙ ‘PIENAMENTE’ E AL ‘MEGLIO’… L’ALTRIMENTI ‘NOIOSISSIMA’ ETERNITÀ ‘DELL’ESSERE’, VISTO CHE ‘NULLA’ VI ERA DA ‘FARE’, SE NON CONTEMPLARMI LE ‘STELLE’ E LA DANZA DEI LORO ‘PIANETI’, ATTORNO A CHI LI ‘AVEVA’ … !

‘SEMPLICE’, NO… ?

ERA TUTTO ‘QUI’… !

MA… NON L’AVEVO GIÀ ‘CHIARITO’ NEGLI ARGOMENTATI ‘PRECEDENTI’, QUESTE ‘COSE’… ? COMUNQUE, ‘DILETTA’, UN SOLI SEI ‘GIORNI’ TERRESTRI, DI 24 ORE ‘CADAUNO’, PER CREARE OGNI FORMA IN ‘ESSERE’, SAREBBERO STATI UN‘ASSURDITÀ’ ANCHE PER UN ‘DIO’ … !


25

DIAVOLO ‘MONDO’… ! ANCHE SEMPLICEMENTE CALCOLANDO LE POSSIBILI ‘SPECIE’ E ‘VARIETÀ’ DI VITA ‘TERRENA’, E ‘ASSOMMANDOLE’, ‘DICIAMO’… AD UN 3 ‘MILIONI’, PER GLI ‘ANIMALI’(‘INSETTI’, ‘VOLATILI’, ‘PESCI’…), E UN 350 ‘MILA’, PER I ‘VEGETALI’ (‘ERBE’, ‘FIORI’ E ‘ALBERI’, QUI VOLENDO PERÒ RIMANERE IN ‘DIFETTO’…), IMPIEGANDO ANCHE UN SOLO ‘ISTANTE/SECONDO’, PER CREARLE ‘UNA’ PER ‘UNA’ (IL CHE SAREBBE ‘ASSURDO’… ANCHE PER IL ‘NOI’…), AVREMO DOVUTO IMPIEGARE ‘COMUNQUE’… ‘ALMENO’ UN 39 ‘GIORNI’, ONDE POTERLE FORMARE ‘TUTTE’ ( E SENZA MAI ‘FERMARCI’ NEPPURE UN ‘SECONDO’ PER OSSERVARNE I ‘RISULTATI’ - IL CHE SAREBBE STATO ‘COMUNQUE’… ‘PIÙ’ DEI SEI GIORNI ‘BIBLICI’…) !

‘NO’… ! LA REALTÀ ‘ESISTENZIALE’, NON È MAI ‘STATA’… ‘QUESTIONE’ DEL ‘DESìO’ DI UN ‘DIO’ E DI UNA BACHETTA ‘MAGICA’ CHE (‘POUFFF’… !!!), ‘TUTTO’, PUÒ ‘TRAFORMARE’ O ‘CREARE’ IN UN ‘ATTIMO/SECONDO’… ! CI MANCHEREBBE ALTRO… ! PER IL SOLO CORPO ‘UMANO’, AD ‘ESEMPIO’ - COSTITUITO DA ‘MILIARDI’… DI SINGOLE ‘CELLULE’, MA FORMATO DA ALMENO UN ‘200’ CELLULE ‘DIFFERENZIATE’ (E QUI FACENDO RISAPERE CHE LA ‘COSTITUZIONE’ DI UNA SIA PUR ‘SINGOLA’ CELLULA, È COSÌ ‘COMPLESSA’… CHE IL PARAGONARLA ALLA ‘STRUTTURA’ DI UNA ‘CITTÀ’ COME ‘ROMA’, ‘NEW YORK’, ‘TOKYO’ O ‘QUALUNQUE’ ALTRA CITTÀ ‘SIMILE’, SAREBBE SIA ‘RIMPICCIOLENTE’ CHE ‘INESATTO’…), ANCHE SE VI AVESSIMO

DEDICATO UN SOLO ‘MINUTO’ DI ‘TEMPO’ A ‘CIASCUNA’… ONDE POTERCELE ‘STUDIARE’, ‘VISUALIZZARE’, ‘PROVARE’, E ‘FORMARE’, IN BASE AD UN PROGRAMMA DI ‘SIMBIOSI’, L’UNA VERSO L’ALTRA… AVREMO DOVUTO IMPIEGARE ‘PIÙ’ DI 3 ‘ORE’ DI ‘TEMPO’ - E PER NON PARLARE QUI DEL LORO ‘ASSEMBLAGGIO’… E DI QUANTO ALTRO ‘NECESSITI’, A ‘FORMARE’ UN ‘CORPO’ COMPLESSO COME ‘L’UMANO’… ! NON SI CREDERÀ MICA CHE BASTI UN ‘GRUMMETO’ DI ‘CELLULE’… ‘AMMUCCHIATE’ A ‘CASO’, PER ‘FORMARE’ UN ‘CORPO’… ? SAREBBE PIÙ ‘FACILE’ AD UNA CAMMIONATA DI ‘MATTONI’ SCARICATI A ‘TERRA’, TRASFORMARSI IN UNA ‘CASA’ DA ‘SOLI’, CHE NON AD UN CORPO FORMARSI DA ‘SOLO’, PUR PARTENDO DALLE CELLULE DI ‘BASE’… ! TI BASTI ‘PENSARE’ AL TE ‘STESSA’, DILETTA ‘UMANITÀ’… ! DALL’OVULO ‘FEMMINILE’, ‘FECONDATO’ ALLA TUA NASCITA DI ‘PERSONA’, TI SERVE UN ‘QUALCOSA’ COME UN NOVE ‘MESI’… SOLO PER ESSERE ‘FORMATA’ E POI ‘NASCERE’ - ED ALMENO ALTRI 18 ‘ANNI’, PER DIVENIRE ADULTA E ‘RESPONSABILE’ DEI TUOI ‘PENSIERI’ ED ‘AZIONI’ - TENENDO ‘PRESENTE’, CHE NEL TUO ‘DNA’ FORMATIVO, VIENE PREPROGRAMMATO TUTTO CIÒ CHE ‘DIVENTERAI’ (O ‘QUASI’…), PRATICAMENTE ‘NELL’ATTIMO/ISTANTE’, IN CUI LO ‘SPERMATOZOO’ DEL PADRE ‘GENERATIVO’ RIESCE (IL CHE NON È SEMPRE ‘SCONTATO’…), A ‘PENETRARE’ NELL’OVULO ‘MATERNO’, MESCOLANDOSI ‘ASSIEME’… IN BASE A ‘REGOLE’ (O ‘LEGGI’…) DI ‘GENETICA’ ORMAI BEN ‘FORMATE’, ‘PROVATE’, ‘ASSODATE’ E ‘SPERIMENTATE’ DA MADRE ‘NATURA’, NEL CORSO DI UN CIRCA SEI ‘MILLENNI’ DI ‘ESISTENZIALITÀ’… DELLA SPECIE ‘TUA’ → (6 ‘MILA’… E ‘NON’ I ‘MILIONI’ DI ‘ANNI’ PRESUNTI DALLE SCIOCCHE TEORIE ‘EVOLUZIONISTICHE’, IN ‘CAMPO’… )!


26 COME POTRESTI DUNQUE ‘PENSARE’ (‘SERIAMENTE’ PARLANDO…), CHE AVESSIMO CREATO I ‘MILIONI’… DI ‘SPECIE’ E ‘VARIETÀ’, ‘COSÌ’ CON UN ‘SEMPLICE’ (ED ‘ECLATANTE’…) ‘COLPO’ DI BACCHETTA ‘MAGICA’… SE NEANCHE ‘SAPEVAMO’ (PER MANCATA ‘ESPERIENZA’ IN CAMPO…), IL ‘COSA’ CREARE ED IL ‘PERCHÉ’… ‘CREARLO’ - OLTRE POI A DOVERNE ‘IMMAGINARE’ E DISEGNARNE LE ‘FORME’ IN ‘BASE’ ALLA LORO FUNZIONE DI ‘RUOLO’ E DI ‘SPECIE’ - PER NON PARLARE DELLO SBIZZARRIMENTO ‘ARTISTICO’, DELLO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSERE’, A ‘PIACIMENTO’ E NOSTRO STESSO ‘DILETTO’, NELLE COSE FORMATE IN ‘NATURA’ - COME, ‘OGGI’, TU ‘STESSA’, TI PUOI ‘AMMIRARE’, NELLA TRANQUILLITÀ DI UN ’ANIMO’ CHE DEVE SOLO ‘OSSERVARE’, E ‘NON’… ‘STRUGGERSI’ PER RICREARLE ‘LUI’, VISTO CHE LE FURONO ‘DONATE’ SÌ, A‘DILETTO’, MA ‘PURE’ A ‘CUSTODIA’… ?

SEI SOLI GIORNI ‘CREATIVI’… ? SÌ, ‘MA’… DI ‘MIGLIAIA’ D’ANNI ‘CADAUNO’ PERÒ… ! E TUTTO ‘QUESTO’… ANCHE SE LO ‘SPIRITO/FORMATORE’ (CHE ‘DIVENTA’… O PUÒ DIVENTARE ‘LUI’… OGNI COSA ‘IMMAGINATA’, O ‘IMMAGINABILE’…),SAREBBE ‘COMUNQUE’… PERFETTAMENTE ‘ALL’ALTEZZA’, DI MATERIALIZZARSI LE ‘COSE’, ‘ALL’ISTANTE’ DI ‘TEMPO’(SE IL RICHIEDENTE SÀ CON ‘PRECISIONE’… ‘QUANTO’ E ‘COSA’,EGLI ‘DESIDERI’ SUL ‘SERIO’…) ! E POI, ‘DIAMINE’… ! MICA STAVAMO LAVORANDO A ‘COTTIMO’ E PER CONTO ‘TERZI’, ‘ALLORA’… ! CI STAVAMO SEMPLICEMENTE DIVERTENDO A TRASCORRERCI IL TEMPO CON UN ‘QUALCOSA’ CHE PAREVA RIUSCIRE SIA AD ‘INTERESSARCI’, ‘SIA’ A FAR CONCENTRARE IL NOSTRO ‘MENTALE’… SENZA PIÙ DOVERCI ‘PREOCCUPARE’ DELL’ETERNITÀ IN ‘CORSO’ VISTO CHE IL SISTEMA ‘GALATTICO/STELLARE’ ERA ORMAI IN GRADO DI FUNZIONARE ‘AUTONOMAMENTE’, IN BASE ALLE ‘REGOLE’ E ‘LEGGI’ AD ESSO ‘INERENTI’… ! PERCHÉ MAI, ALLORA, AVREMO DOVUTO OPERARE DI ‘CORSA’, ONDE REALIZZARCI UN ‘QUALCOSA’… LA CUI UNICA RAGION ‘D’ESSERE’, SAREBBE STATA IMPERNIATA ‘COMUNQUE’, IN VISTA DI PERMETTERCI DI NON SENTIRE IL ‘TEMPO’ CHE SCORRE ‘INESORABILE’, TRA UN ‘EVENTO’ E ‘L’ALTRO’, UN ‘GIORNO’… E ‘L’ALTRO’, PER L’APPUNTO DEL ‘TERMINE’, NEL NOSTRO ‘ESSERE’… ‘NELL’ESSERE’ ? CIÒ CHE, ‘ALLORA’, ‘REALMENTE’… ‘IMPORTAVA’ AL ‘NOI’, ERANO SOLO I RISULTATI CONSEGUITI IN UNA SPECIE DI CONTINUA ‘EVOLUZIONE’ (O ‘PERFEZIONAMENTO’…), DELLE COSE IN ‘ESSERE’ CHE (‘UNA’ DOPO ‘L’ALTRA’…), ‘SPUNTAVANO’ COME DAL ‘NULLA’… DEL PIÙ ‘BUIO’ ED INSONDABILE ‘MENTALE’ DELLO ‘SPIRITO-FORMATORE’ - CH’È L’AMBIENTALITÀ ‘STESSA’, DA ‘CUI’, ED IN ‘CUI’, LE ‘COSE’ APPAIONO, O ‘SCOMPAIONO’, PER DIVENIRE ‘PARTE’… DI UN ‘INSIEME’, CHE AL ‘NOI’ (QUALE ‘DONO’ A ‘PIACERE’… DALLO ‘SPIRITO’ CHE SI ‘AUTOFORMAVA’ IN UNA ‘SPECIE’ DI ‘CONTINUO’ E, A ‘VOLTE’, ‘DOLOROSO’... ‘SACRIFICIO’, NEL TEMPO ‘DELL’ESSERE’…), FORMAVA PER IL SOLO ‘PIACERE’ DI FARCI ‘SORRIDERE’ - A ‘COMPENSO’ DI TANTA ‘FATICA’ ! PRATICAMENTE COME QUESTO MIO ‘SCRIVERE’, DILETTA UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’ ! UNO ‘SCRIVERE’ CHE NASCE DAL PIÙ FITTO ‘BUIO’ DEL MENTALE ‘NOSTRO’… PER POI SPUNTARE A ‘SORPRESA’ ANCHE AL ME CHE QUI ‘SPIEGO’ (MENTRE LO ‘RILEGGO’ E ‘PERFEZIONO’, IN VISTA DI UNA MAGGIOR PIACEVOLEZZA DI LETTURA ‘FUTURA’ PER ‘TE’ E IL ME STESSO…) !


27 IN ‘QUESTO’, ERANO DA INTENDERSI LE COSE DEL ‘DIO’ DELLA ‘BIBBIA’, E DELLO ‘SPIRITO’ CHE ‘CREAVA’, (O ‘FORMAVA’…), CIRCA LA ‘STORIA’ DELLE ‘ORIGINI’ (CHE GLI ANTICHI ‘NARRATORI’, NON ‘POTEVANO’ ESSERE ‘ALL’ALTEZZA’ DI ‘COMPRENDERE’… PER CIÒ CH’ESSA ERA ‘REALMENTE’, IN TERMINI DI ‘MATEMATICA’, DI ‘FISICA’, E DI ‘CHIMICA’, COME INVECE ‘TU’, ‘OGGI’ , LA PUOI ‘LEGGERE’ ED ‘INTENDERE’…)! AD OGNI MODO, ‘DILETTA’, ‘RISAPPI’… CHE NON È

AFFATTO ‘VERO’, CHE LA STORIA RIPORTATA NEL ‘GENESI’ SIA STATA COSÌ ‘ISPIRATA’, ‘SCRITTA’, E POI ‘TRASMESSA’ DAL ‘MOSÈ’ IN ‘PERSONA’… ! EH ‘NO’… ! E PER QUANTO CH’ESSA ABBIA CERCATO DI ESSERE ‘SIMILE’, ‘ALL’ORIGINALE’, E POSSA ESSERE STATA RESA PERFINO PIÙ ‘BELLA’ E ‘PIACEVOLE’… DA ‘LEGGERSI’ ED ‘INTENDERE’, PER IL POPOLO ‘PROFANO’ ED ‘IGNORANTE’, A ‘MERITO’ > (‘Neemia’, 8:1-9… interriga), ED IO ‘STESSO’ (NON AVENDO PIÙ GLI ORIGINALI DI ‘ALLORA’…), NE ‘FRUISCA’ A PIENE ‘MANI’ (ANCHE SE POI NE RITRASCRIVO IL ‘SENSO’… IN ‘BASE’ AL ‘RICORDO’ DELLO ‘SPIRITO’ IN ‘ME’…), FU ‘RITRASCRITTA’ MOLTO PIÙ ‘TARDI’ (ANCHE SE ‘IMPERNIATA’, SUL SUO AVER ‘DETTO’ E ‘SCRITTO’, A ‘MERITO’…) ! E FU SOLAMENTE DOPO IL ‘RITORNO’ DALL’ESILIO ‘BABILONESE’ DEI ‘GIORNI’ DEL ‘DANIELE’, DEL ‘NEEMIA’ E ‘DELL’ESDRA’, SE PROPRIO CI TIENI A ‘RISAPERLO’, CHE LA BIBBIA ‘ATTUALE’ (QUELLA DEL ‘VECCHIO’ TESTAMENTO, - O SCRITTURA ‘EBRAICA’ - SENZA IL NUOVO ‘TESTAMENTO’, O SCRITTURE ‘GRECHE-CRISTIANE’, QUI A ‘CHIARIRE’…), FU ‘RITRADOTTA’ E ‘RISCRITTA’… PER LA POSTERITÀ ‘EBRAICA’, ‘PRIMA’, E PER TUTTI GLI ALTRI ‘POI’… ! ( → citerei il 2° ‘Cronache’, 36:20-23, ad ‘esempio’, che ripete le stesse ‘parole’ di ‘Esdra’, 1:1-4, oltre al capitolo 7mo, a ‘riconferma’ ch’egli era un ‘SACERDOTE/SCRIVANO’, ‘ESPERTO’… nei libri della ‘LEGGE-MOSAICA’ e della ‘STORIA’, ‘ D’ISRAELE’… )

‘TANTO’, CHE QUESTI ‘SCRITTI’, IN ‘REALTÀ’, SI LIMITARONO AD TRASCRIVERE UN ‘NARRATO’ A ‘POSTERIORI’ ED IN TERZA ‘PERSONA’… DEI FATTI IVI ‘TRASCRITTI’ - OLTRE CH’ESSERE COMPOSTI DA UNO STESSO STILE ‘ESPRESSIVO’ - E PER NON DIRE, ‘QUI’, ANCHE DA UNA STESSA MANO ‘SCRITTORIA’ - OLTRE CHE PER NULLA ‘ISPIRATI’… ! COSE, ‘QUESTE’, CHE SI POSSONO ‘ARGUIRE’ E ‘DEDURRE’ ANCHE DAL ‘SÉ’, CON UNA PIÙ ATTENTA LETTURA ‘INTERRIGA’, DEI TESTI AL ‘RIGUARDO’ - VISTO CHE TUTTO IL LIBRO DEL ‘GENESI’, GLI ALTRI ‘INCLUSI’, TRADIZIONALMENTE ‘ATTRIBUITI’ AL ‘MOSÈ’, SONO UN NARRATO IN ‘CONTINUUM’ CHE PARLA AL ‘PASSATO’, DI FATTI ‘TRASCORSI’ - ‘INCLUSA’, LA ‘VITA’, LA ‘MORTE’ E LA ‘SEPOLTURA’… MAI ‘RITROVATA’, DEL MOSÈ ‘STESSO’ - CHE FU ADDIRITURA ‘PARAGONATO’… AI ‘PROFETI’ CHE, DA ‘LUI’ AI GIORNI DEL ‘POST-ESILIO’ , GLI SUCCEDETTERO DIMOSTRANDOSI PERÒ STORICAMENTE ‘INFERIORI’, IN TERMINI DI ‘ONORI’ E ‘GRANDEZZA’… DA DOVERSI ‘RICORDARE’ - ‘IMPOSSIBILE’ DA ‘RIPORTARE’ E ‘TRASCRIVERE’, SE NON DOPO MOLTISSIMO ‘TEMPO’, DALL’EVENTO IN ‘SÉ’… !

E SAREBBE BASTATO FAR ‘CASO’ E ‘RIFLETTERE’ SU PARTI COME QUELLE ESPRESSE IN ‘ESODO’ > ( 3:1,13,15; 4:1,10; 5:22; 6:1 - e così via…), OLTRE CHE SUL FINALE DEL SUO PRESUNTO ULTIMO LIBRO, QUELLO DEL ‘DEUTERONOMIO’ > (34:10-12…), PER CAPIRE CHE IL ‘MOSÈ’ NON POTEVA AVER ‘SCRITTO’ E PARLATO ‘LUI-MEDESIMO’ E IN TERZA ‘PERSONA’, DEL SE ‘STESSO’, IN QUEL ‘MODO’… !


28 MA ‘AVENDO’, I COPISTI SACERDOTALI ‘ANTICHI’, L’ABITUDINE ‘INNATA’ DI VOLER ‘GIUSTIFICARE’ OGNI ‘DIRE’, DI QUANTO RITENEVANO INVECE ISPIRAZIONE ‘DIVINA’, DEI LORO RIPORTI ‘SACRI’, FINIRONO COL ‘CREDERE’, CHE I GIORNI ‘CREATIVI’ DEL ‘DIO’, ‘POTESSERO’ (O ‘DOVESSERO’…) ESSERE ‘CONGUAGLIATI’, ‘OGNUNO’, AD UN MILLE ‘ANNI’ UMANI… PER UN ‘GIORNO’ DEL ‘DIO’ ! > (‘Salmo’, 90:4 / II° ‘Pietro’, 3:8 ) E SE POI SI TIENE PRESENTE IL FATTO CHE IL RIPORTO ‘CRONOLOGICO’, DEGLI EVENTI ‘CREATIVI’, VENNERO ‘RITRASCRITTI’ DA STORIE ‘TRAMANDATE’ IN VIA ‘ORALE’… SIN DAI GIORNI DEL ‘NOÈ’ E ‘FIGLI’ - ‘MILLENNI’, A POSTERIORI DEI FATTI IVI ‘NARRATI’ - E ‘NON’, QUINDI, DAI TESTIMONI ‘REALI’… DEI FATTI ‘RIPORTATI’, BEH… ! ANZI… ! A ‘DISPETTO‘, DEL CREDUTO ‘RELIGIOSO’, CHE LA ‘BIBBIA’ SIA UN ‘LIBRO’ DAL ‘DIO’... ‘ISPIRATO’, E FATTO ‘TRASCRIVERE’ AD ‘USO’ E ‘CONSUMO’, DI CHI ‘LUI STESSO’, VOLEVA ‘ISTRUIRE’, PER SUO ‘TRAMITE’ > (2do ‘Timoteo’, 3:14-17 ), ANCHE SE ‘VERO’ RIMARREBBE IL ‘FATTO’ CHE OGNI ‘SCRITTURA’ O ‘DIRE’ DEL ‘DIO’... È ‘UTILE’ PER POTER ISTRUIRE ‘L’UOMO’, E AIUTARLO A VIVERSI AL ‘MEGLIO’, LA ‘VITA’ CHE AD ‘ESSO’, LO ‘SPIRITO’ CONCEDE NEL ‘TEMPO’ DEL SUO ‘APPARIRE’ - SOLO QUANTO IL ‘DIO’ IN ‘PERSONA’… ‘DICE’ O ‘ISPIRA’, È DA RITENERSI ‘SUO’… ! E LA ‘BIBBIA’ - ‘RISAPPILO’, ‘FIGLIUOLA’ - ANCHE SE SAREBBE UN OTTIMO ‘INSIEME’ DI STORIA ‘VISSUTA’ DALL’ANTICO ‘ISRAELE’, IN ‘RAPPORTO’ AL ‘DIO’ DEI ‘TEMPI’ - NON È ‘AFFATTO’ UN TESTO ‘ISPIRATO’ DAL ‘DIO’ - BENCHÉ NE RIPORTI IL ‘DIRE’ ED IL ‘PENSARE’, ‘ESPRESSO’ PER BOCCA DI ‘PROFETI’ E ‘SENSITIVI’… ‘SUOI’ - TANTO PER QUI CHIARIRTELO UNA VOLTA PER ‘TUTTE’ - ANCHE SE IO STESSO NE FRUISCO A PIENE MANI (ESSENDOMI L’UNICO VERO DOCUMENTO ‘SCRITTO’… BEN ‘TRADOTTO’ E ‘LEGGIBILE’, FATTO ‘PRESERVARE’ DALLO ‘SPIRITO’ DELLE ‘COSE’, PROPRIO IN VISTA DI FAR RICORDARE AL ‘ME’, I FATTI ‘ANTICHI’ NON PIÙ ‘RINTRACCIABILI’ IN ALTRE FORME A ‘RICORDO’…) !

PER QUALE ALTRA RAGIONE CREDERESTI CHE ME LA POSSA GIOSTRARE CON TANTA ‘FACILITÀ’ E A PIACIMENTO ‘PERSONALE’, ‘DILETTA’, VISTO CHE LA CONOSCO IN OGNI SUA ‘PARTE’, ‘INCLUSI’… I ‘SENTIMENTI’ ED I ‘PENSIERI’ DI TUTTI I SUOI ‘PERSONAGGI’ E ‘TEMPI’ IVI ‘DESCRITTI’ (ANCHE SE, PER MOTIVATE ‘RAGIONI’, NEI ‘PANNI’ DEL ‘GESÙ’ DI ‘NAZARETH’, MI LIMITAVO A ‘DIRE’: STÀ ‘SCRITTO’…) ? OH SÌ, HO ‘CERCATO’ E ‘SPERATO’ (ALMENO IN GIOVENTÙ…), DI TROVARMI QUALCHE ‘ESEGETA’ (‘ESPERTO’ IN ‘TESTI’…), CHE FOSSE TANTO ‘ISTRUITO’, ’GENIALE’ E ‘BRAVO’ DA POTERMI STARE AL ‘CONFRONTO’, IN ‘ESSA’, PER POTERCI INTAVOLARE UN ‘DISCORSIVO’ UTILE A ‘TUTTI’ ! E PERFINO QUALCHE ‘SCUOLA’, ‘FILOSOFIA’, ‘RELIGIONE’, E ‘SCIENZA’… CHE NE SAPESSE DAVVERO PIÙ DI ‘ME’, ‘SOVR’ESSA’ (VISTO CHE IN QUESTA ‘VESTE’… ‘NULLA’, CONOSCO DELL’ANTICO ‘EBRAICO’, O LINGUE ‘DIVERSE’ DALLA MIA DI ‘NASCITA’ - ‘L’ITALIANO’, OLTRE AL ‘FRANCESE’ - CHE MI FU ‘LINGUA-MADRE’, IN ‘FANCIULLEZZA’…)! MA ALLA ‘FINE’… ‘SORRY’… !

DOVETTI ‘DESISTERE’, VISTO CHE NESSUNO MI SI È MAI ‘AFFACCIATO’, COME ‘RISAPENDONE’ DI ‘PIÙ’… ! E ALLORA, ‘DILETTA’, SE NON TRATTASI DI ‘STUDIO’ E ‘CULTURA’ (IN ‘CAMPO’…), DI CHE ALTRO DOVREBBE TRATTARSI ‘ALLORA’… ?


29

LA ‘PAROLA’ DEL DIO ‘VIVENTE’… ? MAH… !? SE CHI CE LA ‘TRASCRISSE’ (E LA ‘TRAMANDÒ’…), NON FU NEPPURE ALL’ALTEZZA, DI ‘RIPORTARNE’ GLI ‘EVENTI’ NEL GIUSTO ‘ORDINE’ DEGLI ‘ACCADIMENTI’ VISSUTI… COME AVREBBE ‘POTUTO’, CAPIRNE LUI ‘STESSO’ IL SENSO ‘INTERRIGA’ IVI ‘NASCOSTO’ - VISTO CHE ALMENO ‘QUESTO’, LO SI SAREBBE POTUTO ‘AFFIBBIARE’ AL ‘DIO’, DATO IL SUO MODO ‘D’ESSERE’ E ‘FARE’… DA ‘SEMPRE’… ? OH ‘SÌ’, ‘ESSA’… È PERFETTAMENTE IN GRADO DI ‘ISTRUIRE’ E FAR ‘VISUALIZZARE’, ‘COSE’ E ‘CONCETTI’ CHE ‘QUALUNQUE’ ALTRO ‘TESTO’ - AL ‘CONFRONTO’ - ‘DIFFICILMENTE’, SAREBBE IN GRADO DI ‘EGUAGLIARE’, MA… ‘SANTO CIELO’… ! COME SI È ‘POTUTO’, ‘SCRIVERE’ CHE IL ‘CREARE’ LE ‘PIANTE’ DEL MONDO ‘VEGETALE’ (CHE ‘ABBISOGNANO’... DELLA LUCE ‘SOLARE’ PER LA PROPRIA ‘SUSSISTENZA’ E ‘FORMAZIONE’ DI ‘VITA’ E DI ‘RUOLO’…), FU UN EVENTO CREATIVO ‘AVVENUTO’ NEL ‘TERZO’ GIORNO, MENTRE CHE IL ‘SOLE’ E LA ‘LUNA’ (AD ESSE ‘NECESSARI’ PER IL ‘TUTTO’...), SOLO NEL ‘QUARTO’ … ? → ( ‘Genesi’, 1:14-19 / 1:9-13 )

PUÒ ‘DAVVERO’, ESSERE ‘ASCRITTO’ AL ‘DIRE’ DEL ‘DIO’, ‘QUESTO’… ? O FURONO I ‘NARRATORI’ E ‘SCRITTORI’ DEL TESTO ‘SCRITTURALE’… INTORNO AI GIORNI ‘CREATIVI’ DEL ‘DIO’ DEL ‘CREATO’, AD ESSERE IN ‘CONTROSENSO’, AVENDONE COSÌ ‘RITRASCRITTO’ IL ‘RACCONTO’…? O CREDEVANO PER ‘DAVVERO’, CHE QUESTO FOSSE LA ‘NORMALITÀ’, IN ‘NATURA’, RITENENDO ‘ERBE’ E ‘PIANTE’, COME SE FOSSERO UN QUALCOSA DI ‘INDIPENDENTE’, E NON ‘VINCOLATO’, AL ‘SOLE’ E ALLA ‘LUNA’… PERCHÉ, ESSENDO ‘RADICATE’ E ‘SORTE’ DAL ‘SUOLO’, LE PENSAVANO ESSERE SENZA UNA VITA ‘PROPRIA’… ?

CHE ‘DUNQUE’… ? ESISTE FORSE UN ‘DIO/CREATORE’… ‘DISEGNATORE’ E ‘PROGETTISTA’, ‘TECNICAMENTE’ IMPAZZITO ED ‘ILLOGICO’… ‘PERFINO’ NELL’ISPIRARE I PROPRI ‘TEMPI’ DI ‘REALIZZO’… ?

UN ‘ERRORE’ DI ‘TRASCRIZIONE’… ?

‘MAH’… !?

NE ‘DUBITO’… !

ANCHE PERCHÉ IL ‘RACCONTO’ DELLA ‘CREAZIONE’ (CHE POI DIVENNE ‘PARTE’, DEL NARRATO ‘SACRO’ - IL ‘PENTATEUCO’ - I ‘PRIMI’ CINQUE ‘LIBRI’ DELLA ‘BIBBIA’… ‘ATTRIBUITI’ AL ‘MOSÈ’, ‘ASCRIVENDOGLIELI’ - ‘NONOSTANTE’ CHE LA ‘COSA’ NON FOSSE ‘VERA’…), FURONO ‘TRASCRITTI’

SOLO PER RENDERLI PIÙ ‘COMPRENSIBILI’ ED ‘ACCETTABILI’, A ‘POCHI’… ‘PRIVILEGIATI’ LETTORI ‘D’ESSI’ (CHE ‘FURONO’, GLI ‘SCRIBI’ ED I ‘SACERDOTI’ DEL ‘TEMPIO’, E ‘POI’ - IN ULTIMA ‘ISTANZA’ - I ‘RE’, I ‘PRINCIPI’, ED I ‘NOTABILI’ D’ISRAELE… PRIMA DEL ‘POPOLO’…), ANCHE SE LA COSA FU ‘ACCREDITATA’ ESSERE VENUTA NIENTE DI ‘MENO’ CHE DAL ‘DIO’ IN ‘PERSONA’ (E RAGIONE NON ‘ULTIMA’, PER CUI LI DOVETTI ‘RIPRENDERE’… SIA COME ‘DIO’ CHE COME IL ‘MESSìA’, PER AVERNE ‘DISATTESO’ LE ‘PRETESE’…) ! > (‘Malachia’,1:6→ 2:9 / ‘Geremia’, 8:4-12 / ‘Matteo’, 23:1-35 )


30 ERO ‘ARRABBIATO’… ? TI CREDO IO… ! COMUNQUE, MEGLIO LASCIAR ‘PERDERE’… ! ‘ALTRIMENTI’… ‘FINIAMO’ COL RIVANGARE UN ‘PASSATO’ CHE VORREI POTER ‘DIMENTICARE’, E CHE FINIREBBE INVECE COL ‘TRAVIARCI’ IN ‘QUISQUIGLIE’ ARGOMENTATIVE DI ‘NESSUN’ VERO VALORE ‘ISTRUTTIVO’, SULL’OPERATO ‘REALE’ DELLO ‘SPIRITO’ E DEL ‘NOI’ DI ‘ALLORA’ - ANCHE ‘SE’ (…) ! E POI, CI SONO COSE MOLTO PIÙ IMPORTANTI SU CUI ‘SOFFERMARCI’ ! ‘COSE’… INTORNO ALLE ‘QUALI’, UN UOMO DI ‘MENTE’… MAGARI AMEREBBE AVERE ‘RISPOSTE’ → ‘TIPO’ : "... MA PERCHÉ MAI ‘DIO’ (E IL SUO ES ‘LEI’ …), SI SAREBBERO DOVUTI ‘IMPEGNARE’ A REALIZZARE FORME DI ‘VITA’ (CON TUTTO CIÒ CHE ‘RICHIEDONO’ E ‘COSTANO’, ALLO ‘SPIRITO’, ‘CH’ESSE’ POI, LUI ‘MEDESIMO’… DEVE ‘DIVENIRE’ - ‘ADATTANDO’, ED ‘INGEGNANDOSI’, A ‘TRASFORMARE’ IL ‘PIANETA’ DI UNA ‘STELLA’ AD ‘HOC’, PER ‘CREARVI’… QUANTO ‘NECESSARIO’, AL ‘COMPLESSISSIMO’… ‘EQUILIBRIO’ DI ‘BIODIVERSITÀ’, IN ‘SIMBIOSI’ DI ‘VITA’…), QUANDO AVEVANO GIÀ UN ‘UNIVERSO’

ZEPPO DI ‘STELLE’ E ‘GALASSIE’… CON CUI GODERSI LA ‘VISTA’, E IN CUI MENTALMENTE ‘SCORRAZZARVI’ A ‘DISMISURA’ ( E ‘ORMAI’ DA ‘MILIARDI’ DI ‘ANNI’, A ‘EQUIVALENZA’ DI TEMPO ‘TERRESTRE’…) ? "

E LA ‘RISPOSTA’ SAREBBE ‘STATA’: ‘SEMPLICE’… ! ‘PERCHÉ’, AD UN CERTO ‘PUNTO’… DEL LORO ETERNO ‘VIVERE’, DECISERO DI VOLERSI UN QUALCOSA DI ‘DIVERSO’, E TANTO ‘IMPEGNATIVO’… DA POTER RICHIEDERE LA LORO ATTENZIONE ‘MENTALE’, ‘MOMENTO’ PER ‘MOMENTO’ (E ‘SPECIALMENTE’, QUELLA DEL ‘LUI’, ALLORA COSTRETTA A ‘VAGARE’ SOLO NEL ‘MONDO’ DEI ‘SOGNI’ E DI UNA FANTASIA ‘MENTALE’ CH’ERA IN UN ‘PERENNE’ STATO DI ‘VEGLIA’…) !

‘STELLE’, ‘GALASSIE’ E ‘PIANETI’, ‘INABITATI’ MA ‘BELLI’ COME QUELLI CHE ORBITANO ATTORNO AL TUO ‘SOLE’, ‘DILETTA’… ‘NULL’ALTRO’ GLI ‘ERANO’, SE NON DEGLI ‘INSIEMI’ DI ‘SFERE’ INFUOCATE, O ‘INCANDESCENTI’ (LE ‘STELLE’…), DA ‘CUI’ ( MA NON ‘SEMPRE’… ), NASCONO - O ‘PROMANANO’ - I ‘PIANETI’ (E PERFINO ‘ALTRO’…), MANO A MANO CHE SI ‘RAFFREDDANO’ ! E A SECONDA DEL COME LA COSA ‘AVVIENE’, POSSONO SIA ‘IMPLODERE’ (‘COLLASSANDO’ SUL SE STESSI…), CHE ‘ESPLODERE’ (‘SPARPAGLIANDOSI’ NELL’OVUNQUE…), ‘TRASFORMANDOSI’ (E ‘RITRASFORMANDOSI’…) IN ‘CONTINUAZIONE’, DA UNA ‘COSA’ AD ‘UN’ALTRA’… ‘GRAVITANDO’ E ‘ASSEMBLANDOSI’ IN ‘FOCOSISSIMI’ RAPPORTI ‘D’INCONTRO/SCONTRO’, E ‘DANZANDO’, ‘IMPERTERRITI’ E ‘SILENZIOSI’, IL ‘BALLO’ DELLA ‘VITA’, CHE NULL’ALTRO ‘SAREBBE’, CHE UN MUOVERSI ‘SEMPRE’ E MAI POI ‘FERMARSI’, ONDE, ‘DALL’ESSERE’, FINIR NEL NON ‘ESSERE’… ! ‘QUESTO’, È ‘L’UNIVERSO’ DI ‘FATTO’… ! ‘BELLISSIMO’, MA NON ‘L’IDEALE’, ONDE FAR VIVERE UN ‘MENTALE’ COME IL MIO, PRATICAMENTE SIMILE AL ‘TUO’, ‘FIGLIUOLA’, E SUSCITARNE ’ATTENZIONI’ A ’INTERESSE’, NEL ‘TEMPO’ CH’È ‘ETERNO’… ! ‘MENTALE’ (ALMENO IL ‘MIO’…), CHE ‘ABBISOGNA’… DI ‘OSSERVARE’, ‘PENSARE’, ‘VALUTARE’, ‘FARE’, ‘PROVARE’… ‘SPERIMENTARE’ ED ESSERE SEMPRE ‘OCCUPATO’ ED ‘IMPEGNATO’, IN QUALCOSA CHE LO ‘SVII’, DALLA ‘NOIA’ CHE ‘UCCIDE’… !

TUTTO ‘QUI’... !


31 TI RICORDA UN ‘QUALCOSA’ DI TE, ‘QUESTO’… ?

TI SCOMBUSSOLA ‘L’ANIMO’… ?

TRANQUILLA, ‘TESORO’, ‘TRANQUILLA’… ! SONO COSE ‘ANTICHE’ E ‘PASSATE’, QUESTE (ANCHE SE LA ‘NOIA’ DEL ‘NULLA’ DA ‘FARE’… ‘RIMANE’ IN ‘AGGUATO’ E ‘ATTENTA’, PER PIOMBARE ‘D’INCANTO’ SUL ‘MENTAL’ CH’È ‘OZIOSO’…), MA È ‘GIUSTO’ CHE ORA ANCHE ‘TU’, TI ‘RISAPPIA’ CHE IL ‘NOI’ DI ‘ALLORA’, STAVA SEMPLICEMENTE CERCANDOSI UN MODO PER ‘COMBATTERE’… LA ‘NOIOSITÀ’ DI UN’ETERNITÀ ‘ESISTENZIALE’ CONTRO LA ‘QUALE’, IL ‘LOTTARE’ ERA ‘IMPOSSIBILE’ E PERFINO ‘ASSURDO’ - VISTO CHE IL ‘NOI’ (LA COSCIENZA ‘INDIFFERENZIATA’… DELLO ‘SPAZIO/TEMPO’, CH’ERA LO ‘SPIRITO’ O ‘ESSENZA’ STESSA ‘DELL’ESSERE’, IN ‘PRATICA’…), ERA ‘SIA’ LA ‘CENTRALITÀ’, ‘SIA’ LO ‘SPIRITO’ (L’AMBIENTE/CONTENITORE’…), DI QUELL’APPARENTE ‘NULLA’ DEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’ ‘CH’ERA’ LO ‘SPAZIO’ STESSO - MENTRE CHE IL ‘TEMPO’ ERA LEGATO ALLA NOSTRA ‘COSCIENZA’ IN ‘ATTO’ - A PONDERAZIONE DI ‘PENSIERI’, ‘IMMAGINI’ E ‘RICORDI’, IN CONTINUA ELABORAZIONE ‘IMMAGINIFICA’, DI UN ‘FUTURO’ A ‘COSTRUIRCI’ - VISTO CHE SENZA UNO SCOPO ‘VERO’, O UN ‘SENSO’… ‘DELL’ESSERE’, CHE AVESSE UNA ‘LOGICA’ DELL’ESSERE, PIÙ ‘SODDISFACENTE’ E ‘APPAGANTE’, CHE NON IL ‘RITROVARCI’ A ESSERE IN ‘COSCIENZA’, DELL’ESSERCI…‘TOUT-COURT’ E PER ‘NULLA’, NON CI PIACEVA PROPRIO - DAL MOMENTO CHE QUEL TIPO DI ‘VITA’ CI PAREVA ‘INUTILE’, IN QUESTA NOSTRA STRANA ‘REALTÀ’... ‘DELL’ESSERCI’ - ANZICHÉ DI NON ‘ESSERCI’ … ! E DA CUI NON A CASO, ‘FORSE’, ‘L’AMLETICO’: →

" ‘ESSERE’, O NON ‘ESSERE’…

‘QUESTO’, È IL ‘DILEMMA’… ! " ANCHE SE NON CREDO CHE, ‘NELL’AMLETO’, SI SAPESSE CHE IL ‘DILEMMA’ FOSSE PRETTAMENTE ‘DIVINO’, ANZICHÉ ‘TERRENO’, VISTO CHE IN QUANTO AD ‘ESSERCI’ O NON ‘ESSERCI’, NESSUNA VERA SCELTA POTEVA AVERE… ‘L‘UOMO’ - SE NON ‘NASCERE’ E ‘MORIRE’… A ‘PRESCINDERE’, DAI SUOI ‘PROGRAMMI’ DI’ VITA’, O DI PRESUNTA ‘VOLONTÀ’, IN ‘CAMPO’ … !

‘COMUNQUE’… PUR ‘ESSENDO’, PER IL ‘NOI’, UNA QUESTIONE ‘IDENTICA’ A QUELLA VIVIBILE DA UN UOMO ‘RECLUSO’ ED ‘IMPOSSIBILITATO’… A VIVERSI UNA VITA TUTTA ‘SUA’ (ANCHE SE NON ERA UN PROBLEMA DA ‘POCO’…), NON ERA UN PROBLEMA COMPLETAMENTE ‘IRRISOLVIBILE’, QUESTO DILEMMA ‘ESISTENZIALE’… ! ESSO ‘FU’, PER IL ‘NOI’, PROPRIO COME PER ‘L’UOMO’ DELLA TERRA, IL NOSTRO ALTER/EGO ‘IMMAGINE’ CHE, TUTTO ‘SOMMATO’, PUR LUI ESSENDO NELLA TOTALE ’IMPOSSIBILITÀ’ DI POTERSI COSCIENTEMENTE ‘SCEGLIERE’ SE ‘NASCERE’ O NON ‘NASCERE’ ( POTENDOSI LUI SCEGLIERE SOLO ‘SE’, ‘QUANDO’ E ‘COME’… ‘MORIRE’, SE IN ‘VITA’ NON VUOLE ‘RIMANERE’…), NON SE NE ‘TURBA’ E VIVE LA SUA ‘VITA’ (DI ‘SPECIE’ E DI ‘RUOLO’…), COME SE DOVESSE VIVERSI ‘L’ETERNITÀ’ IN ‘PERSONA’…!

E ‘COSÌ’ PURE ‘NOI’… !

NON AVENDO POTUTO ‘SCEGLIERCI’, S’ERA IL CASO DI ‘ESISTERE’ OPPURE ‘NO’, CI SIAMO SEMPLICEMENTE ‘ADEGUATI’… ALLA ‘FUNZIONE’ DEL NOSTRO ’ESSERE’ … !

‘ERAVAMO’… ? E ALLORA ‘SIA’, ‘SIAMO’ ED ‘ESISTIAMO’ - ‘PUNTO’ E ‘BASTA’… !


32

E CAPIMMO CHE LA NOSTRA NON POTEVA ESSERE UNA ‘QUESTIONE’ DI ‘SCELTA’… AD ‘ARBITRIO’, MA DI ‘PURA’ ESSENZA ‘DELL’ESSERE’… RISPETTO AL ‘NON-ESSERE’… ! UN ‘ESISTERE’, PERÒ… CON UN PREZZO NON ‘INDIFFERENTE’… DA ‘PAGARSI’ ALL’ESSERE ANCHE LA ‘COSCIENZA’… ‘DELL’ESSERE’: → LA ‘NOIA’ - QUALE ‘CONTROPARTITA’… E ‘NEMICO’ DA ‘COMBATTERE’ CON ‘L’INTELLETTO’ - GIACCHÉ ‘L’ETERNITÀ’ ERA SIA IL ‘FINE’ CHE IL ‘FUTURO’, PER ‘NOI’ (MENTRE L’INARRESTABILE ‘PULSARE’ DI UN SORNIONE ‘PRESENTE’ CI ‘SROTOLAVA’, ‘INESORABILE’ E SENZA PIETÀ ‘ALCUNA’, ‘EVENTI’ SU ‘EVENTI’, ‘PENSIERI’ SU ‘PENSIERI’ E ‘RICORDI’ SU ‘RICORDI’, PER RAMMENTARCI CHE IL ‘PENSIERO’, FATTO UNA ATTIMO ‘PRIMA’, ERA ORMAI UN ‘PASSATO’ SENZA ‘RITORNO’ - E ‘CONSUMATO’ PER ‘SEMPRE’…) !

UNA ‘NOIA’… CHE IL ‘TEMPO’ (IN ACCUMULO DI PENSIERI ED EVENTI IN PERENNE ‘TRASFORMAZIONE’ E ‘RITRASFORMAZIONE’… AD INFINITA SOMMATORIA ‘NUMERICA’…), CI COSTRINGEVA AD ACCETTARE COME ESSENDO LA NOSTRA PIÙ ‘VERA’ ED UNICA ‘REALTÀ’ - PRECLUDENDOCI A ‘PRINCÌPIO’, LA POSSIBILITÀ DI UNA ‘MORTE’ A ‘RIPOSO’, E DI UNA COSCIENZA ‘DELL’ESSERE’… POSTA ALLO ‘ZERO’ PER ‘SEMPRE’ (COME, ‘INVECE’, SAREBBE STATO ‘CONCESSO’, ‘ALL’UOMO’ E ALLE ‘FORME’ CHE ‘SPIRITO’ NON SONO PUR DI SPIRITO ‘ESSENDO’ - IN UNA ‘MATERIALITÀ’ CHE ‘FORMABILE’ ESSENDO, ‘SFORMABILE’ ERA - A ‘BILANCIA’ E ‘COMPENSO’, CON UN ‘MONDO’ DI ‘SOGNI’ E MENTAL ‘FANTASIA’, CHE A ‘SQUILIBRIO’ PONEVANO ‘REALTÀ’ E ANCHE ‘SOGNO’…) !

‘FINCHÉ’ (UN BEL ‘GIORNO’…), DECIDEMMO DI PORRE ‘ATTENZIONE’, A QUESTO ‘PIANETA’… ! ‘PIANETA’… POSTO ALLA GIUSTA ‘DISTANZA’, DALLA PROPRIA ‘STELLA-MADRE’ (IL ‘SOLE’…), E CHE L’UOMO DEL ‘POI’ AVREBBE ‘IMPARATO’ A ‘CONOSCERE’ ED ‘AMARE’… COME S’EGLI ‘STESSO’ ( IL ‘SOLE’, STO ‘SCIOCCO’…), NE FOSSE STATO IL ‘DIO’ DELLA ‘VITA’ (ANCHE SE PUR NON ‘ESSENDOLO’, IN PARTE LO ‘È’, VISTO CHE SENZA LA SUA ‘LUCE’, IL SUO ‘CALORE’, ED I SUOI ‘EFFETTI’, A ‘LIVELLO’ DI ‘BIOCHIMICA’ ED ‘ALTRO’, IMPOSSIBILE ‘SAREBBE’, PER ‘L’UOMO’, LE ‘PIANTE’, E GLI ‘ANIMALI’… CONTINUARE A ‘NASCERE’, ‘VIVERE’ E ‘MORIRE’…)!

OH ‘BEH’… IL ‘PIANETA’ AVEVA LA GIUSTA ‘GRAVITÀ’, LA GIUSTA VELOCITÀ ‘ROTAZIONALE’ SUL SE STESSO, LA GIUSTA DURATA ‘STAGIONALE’ ATTORNO AL SUO ‘SOLE’, LA GIUSTA DENSITÀ E CONSISTENZA ‘TERRACQUEA’, LA GIUSTA ‘ATMOSFERA’ E LA GIUSTA ‘TEMPERATURA’, OLTRE A QUANTO IDEALMENTE ‘NECESSARIO’… PER POTERVI ‘CREARE’ E POI ‘MANTENERE’, UNA ‘VITA’ DI ‘FORMA’ IMPERNIATA SU ‘ATOMI’, ‘MICROBI’, ‘BATTERI’, ‘CELLULE’, ‘CORPI’, E QUANT’ALTRO AD ESSI ‘INERENTI’… !

E LA SCELTA FU ‘FATTA’… ! INCOMICIAMMO AD ‘OPERARVI’ TUTTE LE ‘MODIFICHE’ DI ‘RIGUARDO’, E PERFINO QUANTO ‘CREDEMMO’… DI PIÙ ‘BELLO’ E ‘UTILE’, PER UN ‘MONDO’ DI ‘FORME’ IN GRADO D’INTERESSARE IL ‘NOI’… ALLA VITA ‘LORO’ (ANCHE SE ‘QUESTE’ SI SAREBBERO DOVUTE ‘ADATTARE’… AD UNA ‘CONVIVENZA’ D’INSIEME COL ‘NOI’… PER IL ‘MEGLIO’ DEL ‘TUTTO’…) !


33 UNA BELLA ‘SFIDA’ AL NOSTRO ‘MENTALE’ E ALLO SPIRITO ‘FORMATORE’, È ‘VERO’ ! ‘MA’… PIACEVOLMENTE ‘IMPEGNATIVA’ ED IN GRADO DI AVERCI ‘DISTOLTO’, DALL’UNIVERSO ‘GALATTICO/STELLARE’ CHE, A QUEL ‘PUNTO’, LASCIAMMO AD UNA VITA DI ‘AUTOMATISMI’ E AL SE ‘STESSO’ ( VISTO CHE DEL NOSTRO ‘MENTALE’, A ‘LUI’, POCO ‘IMPORTAVA’… ESSENDO UNA ‘FORMA’ DI ‘ENERGIA’ CHE ‘MATERIA’… ‘DIVENIVA’, E ‘MATERIA CHE ‘ENERGIA’… RITORNAVA AD ‘ESSERE’…)!

E FU COSÌ CHE, ‘OPERANDO’ E SPOSTANDOCI ‘VELOCI’ (COME SE FOSSIMO STATI UN ‘TURBINE’ VIVENTE CHE ‘TUTTO’ POTEVA ‘SPOSTARE’ E ‘PLASMARE’…), ‘RIPULIMMO’ IL‘PIANETA’, DAI SUOI ‘FUMANTI’ MARASMI CHE ‘RISALIVANO’ DALLE SUE ‘CALDE’ E ‘SULFUREE’ ACQUE ‘MARINE’, FACENDOVI ‘SPUNTARE’ LE ‘TERRE’, ‘SPROFONDANDONE’ I ‘MARI’, E INCOMINCIANDO A ‘CREARVI’ LA ‘VITA’ DI ‘FORMA’ - ‘MICROBICA’, ‘BATTERICA’, ‘MARINA’, ‘VEGETALE’, ‘INSETTI’, ‘VOLATILI’, ‘ANIMALI’ E ‘POI’, ALLA ‘FINE’, ‘UMANA’… A ‘CORONAMENTO’ DEL ‘TUTTO’ … !

UN LAVORÌO ‘IMPEGNATIVO’ E ‘CONTINUO’, È ‘VERO’, MA ASSOLUTAMENTE ‘UNICO’ E ‘SODDISFACENTE’ ! MA NON ERO ‘IO’, ‘COLUI’ CHE CREAVA SUL ‘SERIO’… ! ‘IO’, MI LIMITAVO AD ‘IMMAGINARE’ E ‘SOGNARE’ AD OCCHI ‘APERTI’… LE ‘COSE’ CHE LO ‘SPIRITO’ POI ‘FORMAVA’… DIVENENDO LUI ‘STESSO’, CIÒ CHE IO VISUALIZZAVO ‘MENTALMENTE’… ! LO ‘SPIRITO’ ERA PER ‘DAVVERO’… IN GRADO DI MATERIALIZZARE ‘D’INCANTO’ QUALUNQUE ‘COSA’ SEMPLICEMENTE ‘IMMAGINAVO’… CONCRETANDOLA NELLA FORMA ‘VISUALIZZATA’, A CUI SOLO IN UN ‘SECONDO’ TEMPO, SE LA ‘CREATURA’ CI PIACEVA ‘VERAMENTE’, ED IL ‘GIOCO’ NE VALEVA LA ‘CANDELA’, LE VENIVA ‘INFUSO’ UNO ‘SPIRITO’ DI ‘VITA’, ‘ORDINANDO’, AGLI ‘ATOMI’ GIÀ ‘PRESENTI’, NELLA MATERIA ‘TERRENA’ E NELL’ATMOSFERA ‘STESSA’, DI ‘ASSEMBLARSI’ PROPRIO IN QUANTO FU DECISO DI ‘PLASMARE’… ! POI CI PENSAVA LUI ‘STESSO’ (DIVENENDO LA ‘FORMA’… ‘MATRICE’, DI TUTTE LE ALTRE DEL ‘POI’…), A FORMARGLI INTERNAMENTE QUANTO RITENEVA ‘LUI’… DOVER ESSERE NECESSARIO ‘DOTARLA’, IN ‘FUNZIONE’ DEL ‘GENERE’ DI ‘VITA’ E RUOLO DI ‘SPECIE’ CHE LE SAREBBE DOVUTO ‘COMPETERE’ (CH’ERA ‘DEDOTTO’ E ‘DECISO’… ‘BASANDOCI’ SULLA FORMA ‘STESSA’…), MATERIALIZZANDOGLI ‘INTERIORMENTE’, CIÒ CHE GLI SAREBBE SERVITO PER DIVENIRE UN ESSERINO AUTONOMAMENTE IN GRADO DI VIVERSI UNA VITA ‘PROPRIA’: ‘CELLULE’, ‘OSSA’, ORGANI ‘INTERNI’, ‘VENE’, ‘NERVI’, ‘MUSCOLI’, ORGANI ‘SENSORIALI’ E, ALLA ‘FINE’, ANCHE UN ‘CERVELLO’, ONDE, CON ‘ESSO’, POTERSI ‘ELABORARE’ DAL ‘SÉ’… LE ‘SENSAZIONI’ E TUTTI I DATI IN ‘ENTRATA’, ‘UTILI’ A FARGLI DECIDERE ‘ISTINTIVAMENTE’, QUANTO ‘FARE’ O NON ‘FARE’ - E IL TUTTO IN ‘RAPPORTO’ - TANTO NEL MINIMAMENTE ‘PICCOLO’ (TIPO… GL’INAPPARISCENTI ‘MICROBI’ E ‘BATTERI’…), QUANTO NEL MASSIMAMENTE ‘GRANDE’ (COME I GIGANTESCHI ‘RETTILI’ BIBLICI O ‘SAURI’ SCIENTIFICI > ‘Genesi’, 1:20-25…) ! E PER QUELLO ‘VEGETALE’, LA COSA NON FU MENO ‘COMPLESSA’… PER FARLO DIVENIRE QUELLO CHE TU, ‘OGGI’, ‘DILETTA’, VI PUOI RAVVISARE ANCHE DA ‘SOLA’ - COME ANCHE LA TUA ‘SCIENZA’, HA ORMAI ‘SCOPERTO’ E BEN ‘STUDIATO’ ( ‘QUASI’… ) - BADANDO ‘BENE’, DI ‘CONGUAGLIARE’ E BILANCIARE LE ‘COSE’ IN VISTA DI UNA ‘VITA’ IN ‘SIMBIOSI’ E ‘COMPLEMENTARITÀ’ DI ‘SPECIE’ - E DI ‘RUOLI’… !


34

IL ‘TUTTO’… DAGLI ‘UMILI’ ED INAPPARISCENTI ‘MICROBI’, AI PIÙ ‘COMPLESSI’… ‘BATTERI’, OLTRE A ‘QUANT’ALTRO’ SAREBBE SERVITO PER ‘VIVERE’ ( IN ‘RAPPORTO’ ALLA ‘FUNZIONE’ DI ‘RUOLO’…), ‘NUTRIRSI’ (A ‘RECUPERO’ DELLE ENERGIE ‘BRUCIATE’ MUOVENDOSI ED ‘OPERANDO’…), E ‘RICICLARE’ (QUANTO ‘MORIVA’, A CICLO ‘FINITO’, O ‘SPORCAVA’, NON POTENDOCI PERMETTERE TROPPI ‘SPRECHI’ E ‘COSE’ CHE, ALLA ‘FINE’, AVREBBERO RESO ‘INVIVIBILE’ L’INTERO PIANETA…) !

‘INSOMMA’… ! SPERIMENTARE ‘SÌ’… MA SENZA LASCIAR ‘NULLA’, AL ‘CASO’ ! TOGLIENDO, ‘ANZI’, QUANTO NON ‘ANDAVA’ O POTEVA RIVELARSI ‘DELETERIO’, ALL’INSIEME DI VITA ‘PLANETARIO’! ‘QUESTA’, L’EVOLUZIONE A ‘PERFEZIONAMENTO’ DELLO ‘SPIRITO’, SENO A ‘MADRE-NATURA’… ! SAPEVAMO ‘BENISSIMO’ CH’ERA LO ‘SPIRITO’… AD‘AUTOFORMARSI’ NELLE ‘COSE’ - IN UN CONTINUO DIVENIRE DI ‘FORME’, DI ‘SPECIE’, DI ‘COLORI’, DI ‘CANTI’, DI ‘RUMORI’ E DI TUTTO QUANTO ‘MADRE-NATURA’, SA ‘OPERARE’ E ‘FARE’ - PER COSÌ LEI ‘CONCRETARCI’ UN ‘PARADISO’ AL ‘NATURALE’ - E LA COSA CI DIVERTIVA UN ‘MONDO’ ! UN ‘MONDO’, PER ‘L’APPUNTO’… ! OTTIMO PER ‘DAVVERO’, AL ‘NOI’, ABITUATISI AD UN VIVERE CHE CI SI ERA RIVELATO ESSERE UNA SPECIE DI ‘CICLICO’ ED ALEATORIO ‘PRESENTE’, SENZA ‘SE’ E SENZA ‘MA’, A SORPRESA DI ‘INASPETTATI’ ED INIMMAGINABILI ‘CAMBIAMENTI’… ! ‘TANTO’, CHE ALLA FINE DI OGNI PERIODO ‘LAVORATIVO’ (‘OPERATIVO’ O ‘CREATIVO’…), NE ERAVAMO COSÌ ‘SODDISFATTI’, CHE ERO PROPRIO ‘IO’, QUELLO CHE ESCLAMAVA ‘ENTUSIASTA’ (NEANCHE FOSSI STATO UN ‘BIMBO’ A CUI LO ‘SPIRITO’ AVEVA APPENA ‘REGALATO’ UN NUOVO ‘TRASTULLO’…): “ …’OTTIMO’ ! BEN ‘FATTO’ … ! UN ALTRO ‘GIORNO’ ! ” EH SÌ ! GIORNI ‘INDIMENTICABILI’, ‘QUELLI’ - ANCORA ‘ESENTI’, DALLA ‘MALIZIA’ CHE, NASCENDO DAL CUORE ‘DELL’UOMO’, NON AVEVA ‘LORDATO’ LA ‘TERRA’, DEL ‘SUDICIUME’... DELL’ANIMO ‘SUO’, E ‘DEGL’INQUINAMENTI’ PER ‘AMOR’ DI ‘POTERI’ PORTA ‘DINERO’, PER CUI SIN DALLE ‘ORIGINI’… IMPARÒ A ‘VIVERE’, ‘PENSARE’, ED ‘OPERARE’… ! LA ‘TERRA’, ALMENO AL ‘NOI’, APPARIVA ‘DAVVERO’, SIMILE AD UNO SPLENDIDO GIOIELLO ‘AZZURRO’, ‘STRIATO’ DA ‘NUBI’ CHE PAREVANO VENATURE ‘BIANCASTRE’, E LO RENDEVANO PIACEVOLMENTE ‘UNICO’… ! ‘VISTA’ DA UNA CERTA ‘DISTANZA’, NEL BUIO ‘AVVOLGENTE’ E ‘VELLUTATO’, DELLO SPAZIO ‘SIDERALE’ DI ‘ALLORA’ (ANCHE SE UNA COLTRE ‘VAPOROSA’, STAZIONATA MOLTO IN ‘ALTO’, L’AVVOLGEVA COME UN VELO ‘TRASPARENTE’ CHE, PER ‘PUDORE’, NE COPRIVA L’INTIMITÀ ‘SUA’ BENCHÉ CIÒ GLI FOSSE POSTO A MÒ DI SERRA ‘PROTETTIVA’, ONDE COSÌ MANTENERNE IL ‘CALORE’ DI ‘MEZZO’, A LIVELLO ‘TALE’ CHE LA VITA DI TIPO QUASI ‘TROPICALE’, DIVENNE ‘POSSIBILE’ PERFINO ALLE SUE ‘POLARITÀ’ - ‘ALLORA’ NON ANCORA RICOPERTE DAI ‘GHIACCI’, SE NON ‘SOLO’ SULLA ‘CIMA’ DEI MONTI PIÙ ‘ALTI’…), ERA PER ‘DAVVERO’, UN PIANETA ‘PARTICOLARE’ E AL ‘SÈ’… !


35 ‘UNICO’, E STRAORDINARIAMENTE BELLO AL ‘VEDERSI’ - OLTRE CHE ‘PIACEVOLE’, IL ‘PASSEGGIARVI’ SULLE ‘RIVE’ DEI ‘MARI’ E QUELLE DEI ‘FIUMI’, IL ‘SALIRVI’ SUI ‘MONTI’, E AMMIRARVI ‘ALBE’, ‘TRAMONTI’ E PAESAGGI ‘MOZZAFIATO’, L’UDIRCI IL CANTO ED IL ‘RICHIAMO’ DEI VOLATILI DI ‘ALLORA’, LE RAUCHE GRIDA DEGLI ENORMI ‘SAURI’, IL QUASI SILENTE ‘SCIABBORDIO’, DEI MOSTRI ‘MARINI’, E TUTTO IL ‘VIVERE’ DELLE INNUMEREVOLI SPECIE ALLORA ‘CREATE’, IN QUEL ‘MONDO’ LE CUI ‘TERRE’, IN ORIGINE, ERANO UNITE ‘ASSIEME’ IN UN UNICO LUOGO… PER ‘SEPARALE’ DI POI (E PER ‘SEMPRE’…) AI GIORNI DEL DILUVIO ‘NOETICO’, LA ‘VITA’ (CHE IN OGNI SUO ‘ASPETTO’, VI POTEVA FINALMENTE ‘FLUIRE’ IN TUTTE LE SFACCETTATURE UTILMENTE ‘IMMAGINABILI’…),‘GAIA’ E ‘SORNIONA’, AL NOI ‘SORRIDEVA’… ! UNO ‘SCRIGNO’ DI ‘PREZIOSITÀ’ COSÌ ‘PECULIARI’ (NEL NOSTRO ‘TUTTO’ DI ‘STELLE’ E ‘PIANETI’ SENZA VITA VERA AL ‘SÈ’…), IN CUI NON SERVIVA ‘INTERVENIRE’ (O ‘INTERFERIRE’…), IN SENO AI LORO AUTOMATISMI ‘DELL’ESSERE’ (TANTO ERANO ‘PRECISI’ E ‘REGOLARI’ NEL LORO ‘ISTINTO’ DI ‘SPECIE’, DI ‘RUOLO’ E DI ‘VITA’…), CHE DECIDEMMO DI ‘STABILIRCISI’ IN UNA SPECIE DI FISSA ‘DIMORA’… ! E LA ‘TERRA’ DIVENNE UNA SPECIE DI ‘ISOLA’ DELLA ‘SALVEZZA, PER ‘ME’ - ‘NAUFRAGO’ DELLA ‘VITA’ - E SPERDUTO DA TEMPO, NEL ‘TEMPO’ E NELLO ‘SPAZIO’ DI UN’INFINITA ‘TRISTEZZA’… SENZA ‘RUOLO’ E ‘RAGIONE’, A RAZIONALE ‘GIUSTIFICAZIONE’ DI UN’INNEGABILE ‘ETERNITÀ’ DELL’ESSERE (ANCHE SE AVREBBE POTUTO ESSERE IL ‘PIANETA’ DI UN ‘QUALUNQUE’ ALTRO ‘POSSIBILE’ ‘SISTEMA’ SOLARE ‘SIMILARE’A QUESTO, DETTO QUI DI FRA ‘NOI’…)! ‘COSÌ’, CI TRASCORREMMO ALCUNI ‘MILLENNI’ DI ANNI ‘TERRESTRI’ (MA NON I ‘MILIONI’... DELLA PRESUNTA ‘EVOLUZIONE’ DELLA ‘VITA’, NEL TEMPO ‘DELL’ESSERE’ E DEL ‘DIVENIRE’ DEL ‘TUTTO’…), IMPEGNANDOCI NOI TRA ‘NATURA’ E ‘ANIMALI’! FINCHÉ UN BEL ‘DÌ’,

OSSERVANDOCI IL ‘TUTTO’ E RIMEDITANDOVI ‘SOPRA’, SENZA CHE NEMMENO CE NE RENDESSIMO ‘CONTO’, CI PIOMBÒ ‘NUOVAMENTE’ UN MICIDIALE ‘MOMENTO’ DI ‘NOIA’ UNO STATO ‘MENTALE’ DEL ‘COSCIENTE’ NELL’ESSERE, QUANDO PERDE INTERESSE ALLE COSE D’ATTORNO, E CHE ‘ROMPE’, ALLA ‘MENTE’, ‘L‘EQUILIBRIO’… ALLA ‘VITA’ ! ERANO TRASCORSI ‘MILLENNI’… E CI ERAVAMO ‘STANCATI’, DI UN MONDO CH’ERA ‘BELLO’ MA CHE AL NOI NON ‘PARLAVA’ ! CI SERVIVA UN ‘QUALCUNO’ CHE AL NOI ‘SOMIGLIASSE’, CHE COL NOI ‘CONVERSASSE’, E COL NOI SI ‘GODESSE’… QUESTO ‘MONDO’ (CHE IN ‘FONDO’…) UN ‘GESTORE’ A ‘CUSTODIA’, RICHIEDEVA PER ‘NOI’… ! ‘ADAMO’… ?

NO, NON ‘ANCORA’ (ANCHE SE FU ‘LUI’… IL PRIMO ‘CARNALE’ A ‘MATRICE’ DEL ‘POI’,

‘FORMATO’ E ‘CREATO’ 5 975 ANNI OR ‘SONO’, IN BASE AI MIEI ‘CALCOLI’ - AMMESSO CHE ‘ERRATI’ NON ‘SIANO’ - IN DATA ‘ODIERNA’ → 5 ‘GIUGNO’ DEL 2012 - MENTRE QUI ‘SCRIVO’…) !

‘QUESTO’, IN ‘SOSTANZA’, ERA ‘RACCHIUSO’ E ‘SOTTESO’, NEL NARRATO ‘INTERRIGA’ DEI ‘SEI’ GIORNI ‘LAVORATIVI’ DELLO ‘SPIRITO-CREATORE’ - AL ‘RIGUARDO’ DELLE ORIGINI DEL MONDO E DELLA ‘VITA’ SOVR’ESSO… ! MA… ‘RITORNIAMO’, A ‘COLORO’ CHE POTREBBERO DEFINIRSI ESSERE GLI ’UMANI’ DEL ‘CIELO’, DELLO ‘SPIRITO’ E DEL ‘TEMPO’ - E CHE NON ‘FURONO’… ‘ADAMO’ ED ‘EVA’ … !


36

GLI ‘UMANI’ DEL ‘CIELO’, DELLO ‘SPIRITO’ E DEL ‘TEMPO’ ‘DIETRO’ LE QUINTE ‘DELL’ESSERE’: ‘ALLORA’ - QUANDO QUEL ‘TUTTO’ CI SI DIMOSTRÒ D’ESSER ‘BELLO’ A ‘VEDERSI’, ‘PERFETTO’ IN ‘FUNZIONI’, ‘PIACEVOLE’ ALLA ‘MENTE’ E ‘GODIBILE’ AI ‘SENSI’ - CI RENDEMMO CONTO CHE UN QUALCOSA ‘MANCAVA’, A ‘CHIUSURA’ DEL ‘TUTTO’… ! UN ‘OSSERVATORE’… CHE NON FOSSE IL NOI ‘STESSI’, MA CHE FOSSE DOTATO DI UN ‘RAZIOCINIO’ AL ‘SÉ’, AL ‘NOI’… ‘DIFFERENTE’ E DAL ‘NOI’… PERFINO ‘INDIPENDENTE’ ! ‘INSOMMA’, UNA ‘SPECIE’ DI ‘ALTER-EGO’ IN GRADO DI POTERSI ‘MISURARE’, ‘VALUTARE’, ‘MODIFICARE’, ‘MANTENERE’, ‘COLTIVARE’, ‘COSTRUIRE’, ‘PROTEGGERE’ E, PERCHÉ ‘NO’, PERFINO ‘DISQUISIRE’ E ‘GODERSI’ COL ‘NOI’... QUESTO MONDO ‘UNICO’ E ‘BELLISSIMO’ !

‘DIVERSO’, DAL MONDO ‘ANIMALE’ - CHE NON FU ‘PROGETTATO’ E ‘CREATO’ PER POTERSI ‘CAPIRE’ E ‘RIMMIRARE’ IL ‘MONDO’ E LA ‘VITA’, COL ‘NOI’ ‘COMPLIMENTARSI’… O FINANCHE ‘DISCUTTERLO’… ! UNO ‘SPIRITO’... ? ‘NO’… !

SAREBBE STATA UNA COSA ‘ASSURDA’ E ‘NON-SENSO’… !

GLI ‘SPIRITI’ (‘DEMONI’ O ‘ANGELI’ CHE ‘SIANO’, POCO IMPORTA…), COME GIÀ ‘DISSI’, NELL’ARGOMENTATO ‘PRIMO’, ‘SOVR’ESSI’ (NONCHÉ IN ALTRI ‘SCRITTI’, INVIATI A ‘TEMPO’ E ‘LUOGO’, A CHI LO ‘RITENNI’ UN ‘DOVERE’…), NON POSSONO ESSERE DEI ‘QUID’… ‘INDIPENDENTI’ ED AL ‘SÉ’… COME LO POSSONO ESSERE LE ‘COSE’, LE ‘PIANTE’, GLI ‘ANIMALI’ E ‘L’UOMO’… ! SONO EMANAZIONI ‘MENTALI’ DELLO ‘SPIRITO’ CHE (A ‘DIFFERENZA’ DI QUANTO ‘AVVIENE’ NEI ‘SOGNI’…), POSSONO APPARIRE ‘ALL’ISTANTE’, COME SE FOSSERO ‘UNA’ O ‘PIÙ’ PERSONE DI ‘FATTO’, MA CHE SI ‘SMATERIALIZZANO’ E SI ‘RIDILUISCONO’ NELLO ‘SPIRITO’ - UNA VOLTA CHE QUESTE ABBIANO PORTATO A TERMINE IL ‘COMPITO’ PER CUI FU RITENUTO NECESSARIO FARLE APPARIRE QUALI MANIFESTAZIONI ‘ANGELICHE’ O DELLO ‘SPIRITO’, MA ‘SEMPRE’ (E ‘SOLO’…) IN VISTA ‘DELL’UMANO’… ‘MENTALE’ - ANCHE SE L’UOMO CHE CIÒ ‘VIVRÀ’, O VEDRÀ… NON AVRÀ LA POSSIBILITÀ DI ‘CAPIRSI’, SE QUANTO SI STÀ VIVENDO, SIA ‘FRUTTO’ DELLA ‘FANTASIA’… O UNA REALTÀ ‘MATERIALE’ E AL ‘SÈ’ - TANTO SONO ‘SIMILI’… ! ‘ESPERIENZA’, QUESTA, CHE SI VISSE ‘PERSONALMENTE’… ‘L’ABRAMO’ DELLA ‘BIBBIA’ - CHE NEANCHE SI ‘ACCORSE’ CHE QUEI STRANI ‘VISITATORI’, APPARSI ‘IMPROVVISI’, E DA LUI ‘OSPITATI’, ERANO ‘SPIRITI’ DEL ‘CIELO’ E DIO ‘STESSO’, MATERIALIZZATISI AD ‘ESSO’, PER ‘VEDERE’ ED ‘ESEGUIRE’… UN ‘GIUDIZIO’, SULLE CITTÀ DI ‘SODOMA’ E ‘GOMORRA’ (ANCHE SE FORSE MENO ‘RIPROVEVOLI’ DI MOLTE CITTÀ ‘ODIERNE’, IN QUANTO AI PECCATI ‘COMMESSI’…), E ‘RAGIONE’… PER CUI IL PAOLO ‘APOSTOLO’ DISSE CHE ‘ALCUNI’, SENZA ‘SAPERLO’, OSPITARONO ‘ANGELI’… ! > (‘Genesi’,18:1→2:29 / ‘Ebrei’, 13:1,2 )


37 ‘ANCH’IO’, TRA ‘L’ALTRO’ - IN QUESTA ‘VESTE’ - MI SONO DOVUTO ‘VIVERE’ LE ‘TRASFORMAZIONI’ DELLO ‘SPIRITO’ - CHE SI SENTÌ ‘COSTRETTO’ A PRENDERE ‘FORMA’ PIÙ ‘VOLTE’ E IN PIÙ ‘VESTI’… ONDE ‘IMPEDIRMI’ DI ‘AUTOANNULLARMI’, E MANTENERMI ALLA ‘VITA’ DI QUESTA ‘VESTE’ FATTA DI ‘CARNE’ E ‘SANGUE’ - NEI ‘GIORNI’ DEL MIO RISVEGLIO AD ‘ESSO’ - BENCHÉ GLI SAREBBE STATO PIÙ FACILE ‘FRUIRE’ DI UMANI ‘NORMALI’, A MEDIUM ‘SUO’ (CIÒ CHE ‘COMUNQUE’ EGLI SI DOVETTE ‘UTILIZZARE’ PIÙ ‘VOLTE’… PER IL ‘ME’ - ANCHE SE ORA NON ‘PIÙ’…) !

MA NON SONO BELLE ‘ESPERIENZE’ DA DOVERSI ‘VIVERE’ IN PRIMA ‘PERSONA’, MI SI ‘CREDA’… ! GIORNI ‘TRISTI’, ‘QUELLI’ (PER ‘ME’ ED IL MONDO DELLO ‘SPIRITO’…), VISTO CHE FU COSTRETTO AD ‘INTERVENIRE’… PER EVITARMI ‘D‘IMPAZZIRE’, E IMPEDIRMI IL ‘SUICIDIO’ - DAL MOMENTO CHE IL ‘MONDO’ CHE IO, ‘ALLORA’, CREDEVO DI BEN ‘CONOSCERE’ - E DI CUI ERO ‘CONVINTO’ (E FIN DALLA ‘NASCITA’…), DI ESSERNE ‘PARTE’ SUL ‘SERIO’, MI SI STAVA ‘SGRETOLANDO’ IN ‘MIRIADI’ DI ‘PEZZI’ - MENTRE CHE LA ‘VITA’, A QUEL ‘PUNTO’ (PARLO DEGLI ANNI ’80…), AVEVA PERSO OGNI SUO ‘VALORE’ E ‘SIGNIFICATO’ (RIFIUTANDOMI, ‘IO’, DI RICONOSCERMI ‘ESSERE’ CIÒ CHE LO ‘SPIRITO’, NEL ‘ME’… E ‘FUORI’ DAL ‘ME’, CERCAVA ‘DISPERATAMENTE’, DI ‘RIPORTARMI’ A ‘MEMORIA’ - DI QUEL MIO… PRIMA DI ‘RINASCERE’ QUI, MA CHE SOLO ‘LUI’, ‘RISAPEVA’ CH’ERO…), ALMENO PER ‘ME’… !

UN ‘DRAMMA’ NEL ‘DRAMMA’… CHE ‘TRASCRISSI’… A MEMORIA ‘FUTURA’ - MA CHE POI ‘CANCELLAI’, PER IL ‘DISPIACERE’ CHE RECAVA ALL’ANIMO ‘MIO’ - ANCHE SE UNA ‘PARTE’, ‘FORSE’, DA QUALCHE PARTE SARÀ ‘RIMASTA’, AVENDONE IO INVIATO ‘COPIA’ (‘SCRITTA’ A ‘MANO’…), IN UN TESTO INTITOLATO “TABÙ”, A ‘COLORO’ CUI MI RITENNI IN ‘DOVERE’, IL ‘FARLO’, NEGLI ‘ANNI’ A CAVALLO DEL ‘2000’… ANCHE SE SOLO PER TENTAR DI FAR ‘RISAPERE’, CIÒ CHE IN QUESTI ‘SCRITTI’ (PER QUANTO ‘GENEROSAMENTE’, MA ‘EMOTIVAMENTE’, POSSANO AVER ‘PALESATO’, DEI ‘SEGRETI’ DELL’UNIVERSO DI ‘FATTO’, E DELLA ‘REALTÀ’ DI UNA ‘VITA’ E UNA ‘STORIA’… ‘PERSONALMENTE’ VISSUTA IN ‘ESSO’…), NON AVREI PROPRIO ‘POTUTO’…

‘SPIEGARE’ DI ‘PIÙ’, ONDE L’UOMO ‘VIVERSI’ AL ‘MEGLIO’, E PER SÉ ‘STESSO’, UN ‘FUTURO’ CHE, ‘ORMAI’, È PALESEMENTE… ‘BUIO’ E ‘TRISTEZZA’, NELL’ANIMO DI ‘OGNUNO’… !

AH… LA ‘VITA’ ! E ‘PENSARE’ CHE LA SI SAREBBE DOVUTA ‘VIVERE’ AL ‘MEGLIO’ DEL PROPRIO ‘ESSERE’… CON LA GIOIA ‘DELL’ANIMO’, NEL‘CUORE’… ! BAH… !!! ‘COMUNQUE’ - QUI VOLENDO ‘RITORNARE’, AL NOSTRO BEL ‘PIANETA’... ANCORA SENZA ‘UOMINI’ - UN ‘QUALCOSA’, ‘BISOGNAVA’... ‘PENSARE’ - PERCHÉ CI POTESSE ‘SOSTITUIRE’ E ‘RAPPRESENTARE’… A ‘TUTELA’, ‘CUSTODIA’ E ‘GESTIBILITÀ’ - VISTO CHE NON CI SAREMO DOVUTI RIMANERE IN ‘ETERNO’, MA… ‘SALTUARIAMENTE’, ‘SPORADICAMENTE’ (‘IO’, SE NON ALTRO, COSÌ LA ‘PENSAVO’…) ! PER CUI, CI SERVIVA UN ‘QUALCUNO’ (O UN ‘QUALCOSA’…), CHE AL ‘NOI’... FOSSE ‘SIMILE’ (NELLE FACOLTÀ ‘D’INTENDIMENTO’, SE NON ‘ALTRO’…) - MA DOTATO DI ‘FORMA’ E ‘FISICITÀ’, ‘ADATTE’ ALLA VITA ‘TERRENA’ E ‘PER’… LA VITA’ TERRENA’… !


38

CHE DALLA ‘TERRA’… ‘VENISSE’, E ALLA ‘TERRA’… SI ‘VINCOLASSE’ ( E A ‘VITA’…), FACENDOVI ‘RITORNO’ (E PER ‘SEMPRE’…), SOLO UNA VOLTA ‘TERMINATO’ IL SUO COMPITO DI ‘RUOLO’ (O FINANCHE QUALORA LA ‘VITA’ NON GLI SI FOSSE RIVELATA ESSERE UN ‘QUALCOSA’ DI ‘SGRADEVOLE’ E ‘SPIACEVOLE’, IN CUI ‘RIMANERVI’ A ‘LAVORO’ - ANCHE SE CON LA ‘POSSIBILITÀ’ DI POTERVELO ‘ETERNIZZARE’ NEL ‘FISICO’, SE ‘SODDISFATTO’, DEL RUOLO ‘CONCESSOGLI’ IN ‘ESSA’… IN ‘RAPPRESENTANZA’, DEL ‘NOI’, E DEL SUO STESSO ‘SÈ’ - NEL NOSTRO ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’…) !

UN ‘PROBLEMA’ (ED UN ‘PROGETTO’…), DI NON FACILE ‘SOLUZIONE’, INSOMMA - E ‘NONOSTANTE’, IL ‘FATTO’ CHE (ALMENO RISPETTO ALL’UOMO DEL ‘POI’…), ERAVAMO ‘COLORO’ CHE POTEVANO FRUIRE DI UNO ‘SPIRITO’ E UNA ‘MATERIALITÀ’ CHE AL NOI SI ‘PRESTAVA’… !

MA TRA IL ‘DIRE’ ED IL ‘FARE’… UN ‘PROBLEMA’ VI ‘ERA’… ! COME ‘L’UOMO’, UN BEL ‘GIORNO’, AVREBBE ‘SCOPERTO’, ESISTE UNA ‘REGOLA’, IN ‘NATURA’ ( CHE POI LA SUA ‘SCIENZA’ HA CHIAMATO “LEGGE DEI ‘RENDIMENTI’”…), CHE ‘STABILIVA’ (E A ‘RIGOR’ DI ‘LOGICA’ - ‘OLTRE’ CHE A ‘RIEQUILIBRIO’ DELLE ‘COSE’ IN ‘ATTO’…),CHE IL ‘RESO’, È ‘SEMPRE’ ‘INFERIORE’… AL QUANTO SI ‘INVESTE’ PER POTERLO ‘OTTENERE’ - OLTRE AL FATTO CHE NON POTREBBE ‘ESISTERE’… UN ‘QUALCOSA’ DI ESATTAMENTE ‘IDENTICO’ AD ‘ALTRO’, SE DEVE RISIEDERE NELLO ‘STESSO’ SPAZIO ,CON LO ‘STESSO’ VOLUME E DENSITÀ ‘IDENTICA’… !

‘CONCLUSIONE’… ? DAL MOMENTO CHE IL ‘NOI’ (QUELLO DELLE ‘ORIGINI’, ALMENO…), NON ERA COSTITUITO DA UNA FORMA CORPOREA ‘SPECIFICA’ (ESSENDO ‘STATI’ UN ‘PUNTO’ DI ‘LUCE’ CHE ‘EMANAVA’ ENERGIA ‘COSCIENTE’… QUALE ‘FORZA’ IN ‘GRADO’ DI ‘REALIZZARE’, ‘FORMARE’, ‘SPOSTARE’, O ‘ANNICHILIRE’ QUALUNQUE ‘COSA’… IL NOSTRO ‘MENTALE’ RIUSCISSE ANCHE ‘SOLO’ AD ‘IMMAGINARSI’ - ANCHE SE POI ERA LO ‘SPIRITO’ NELLA MATERIALITÀ ‘STESSA’ DELLE ‘COSE’ - DAGLI ‘ATOMI’ E ‘GIÙ’ DI ‘LÌ’, ALLE ‘STELLE’ E ‘SÙ’ DI ‘LÌ’ - A ‘COSTRINGERNE’ GLI ‘ELEMENTI’ A ‘DIVENIRE’, ‘ESSERE’, O ‘FARE’ QUANTO IL ‘NOI’ RIUSCIVA AD ‘IMMAGINARE’, O ‘SEMPLICEMENTE’, ‘DESIDERAVA’…),COME AVREMO POTUTO ‘VOLERCI’ (O ‘PERMETTERCI’…),UN’ENTITÀ ‘TERRENA’ CHE CI ‘ASSOMIGLIASSE’ IN ‘TUTTO’ E

PER ‘TUTTO’… ? ‘NOI’, POTEVAMO ESSERE (O ‘SENTIRCI’, ‘D’ESSERE’…), UN ‘TURBINE’… UNA ‘NUBE’, UNA ‘FOGLIA’, UNA ‘PIANTA’, UN ‘INSETTO’, UN ‘PESCE’, UN ‘VOLATILE’ O UN ANIMALE ‘QUALUNQUE’ ! ‘PERFINO’ UN ‘PENSIERO’… UNO ‘SGUARDO’, UN ‘SORRISO’, UN ‘PIANETA’, UNA ‘STELLA’ UNA ‘GALASSIA’ O ‘L’INTERO’ UNIVERSO DI ‘STELLE’… SEMPLICEMENTE ‘TRASPONENDO’ IL NOSTRO ‘SENTIRE’ (‘NELL’INTERIORITÀ’ DI ‘CIÒ’ CHE VOLEVAMO ‘SENTIRCI’ D’ESSERE…), ‘DIVENENDO’ E ‘VIVENDOCI’… IL SUO ‘SENTIRE’, ‘VEDERE’, ‘UDIRE’, ‘OSSERVARE’, ‘PENSARE’... O, IN UNA PAROLA, ESSERE CIÒ ‘CH’ERA’, O CIÒ PER ‘CUI’... ‘ERA’ - POTENDONE PERÒ ‘USCIRE’ E LASCIARLA AL PROPRIO ‘SÈ’ DI ‘NATURA’, ‘QUANDO’ E ‘COME’, LO ‘DESIDERAVAMO’… ! PER ‘CUI’… ‘CHI’ O ‘COSA’… ‘DUNQUE’, CI SAREBBE POTUTO ‘DIVENIRE’ SUL ‘SERIO’ UN ‘ALTEREGO’ AL NOI ‘SIMILE’, SU QUESTO ‘PIANETA’… ‘ASSOGGETTATO’ (E ‘CONDIZIONATO’…), A ‘LEGGI’, ‘REGOLE’ E ‘MISURE’, ONDE POTERVI RIMANERE IN ‘VITA’ E IN UNA FUNZION ‘D’ESSERE’… ?


39 UN ‘COMPAGNO’ DI ‘VITA’ (E DI ‘AVVENTURE’…), AL NOI ‘EQUIVALENTE’, SU QUESTA PIANETA DELLE ‘MERAVIGLIE’… ‘ESSO’ NON POTENDOCI ‘ESSERE’ (O ‘DIVENIRCI’...) ‘ALTRETTANTO’ (QUALUNQUE POTESSE ‘DIVENIRE’ LA SUA ‘VOLONTÀ’ E ‘INTELLIGENZA’ A ‘MERITO’…), QUANDO NEPPURE GLI ‘SPIRITI’ DELLO ‘SPIRITO’ (PER ‘DIVINI’ ED ‘ECCEZIONALI’ CHE ‘FOSSERO’ - E NON MENO ‘REALI’ DI ‘QUANTO’ LO POSSA ESSER ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’…), CE LO POTEVANO ‘LORO’ ‘DIVENTARE’… ? ‘MAH’… !? UNO ‘SPIRITO’… ‘NO’ ! E PER TUTTO QUANTO GIÀ ABBIAMO ‘DETTO’ E ‘SPIEGATO’, AL ‘RIGUARDO’… ! UN ESSERE ‘DIVINO’ COME IL ‘NOI’… ? ‘ASSURDO’, E ‘NON-SENSO’ - VISTO CHE NON POSSONO ‘ESISTERE’ SUL ‘SERIO’… DUE ‘COSE’ O DUE ‘ESSERI’ ESATTAMENTE ‘IDENTICI’ ED ‘EQUIVALENTI’ IN ‘TUTTO’ - IN ‘SENO’ AD UNA ‘NATURA’ CHE, PER PRINCIPIO ‘STESSO’, ‘DIFFERENZIA’ OGNI ‘COSA’, IN SE ‘STESSA’ (NON POTENDOVICI TROVARE NEPPURE DUE GOCCE ‘D’ACQUA’ O DUE CRISTALLI DI ‘NEVE’… VERAMENTE ‘SIMILI’ IN ‘TUTTO’…) ! NO ‘NO’… ! NON CERCAVAMO UN ‘NON/SENSO’ COME UN ‘CERCHIO/QUADRATO’ O, MAGARI UN ‘QUADRATO/CIRCOLARE’, MA UN ‘QUALCOSA’… CH’ERA FORSE QUASI ‘SIMILE’, SÌ ! DOVEVA ESSERE UN QUID ‘PECULIARE’ E ‘DISTINTO’, DALLE FORME ‘ANIMALI’ (CHE GIÀ VIVEVANO BENE ‘INTEGRATE’ E DA ‘TEMPO’, SUL PIANETA ‘TERRA’…), ANCHE SE, IN QUALCHE ‘MODO’, GLIENE SAREBBE DOVUTO ‘ASSOMIGLIARE’… VISTO CHE ‘LUI’ (‘L’ESSERE’ ANCORA DA ‘IDEALIZZARE’, ‘DISEGNARE’, E ‘PROGETTARSI’…), SI SAREBBE DOVUTO POI ‘MUOVERE’, ‘VIVERE’, E ‘INTERAGIRE’... CON LE ‘PIANTE’, LE ‘COSE’, E GLI ‘ANIMALI’ - OLTRE CHE AL ‘NOI’… ! SAREBBE QUINDI STATO UN CORPO ‘FISIOLOGICO’, ‘MATERIALE’, ‘LIMITATO’ E ‘CONDIZIONATO’… ALLE ‘LEGGI’ E ‘REGOLE’ DEL ‘PIANETA’, MA ANCHE IN GRADO DI FARNE ‘SPICCARE’ AL ‘MEGLIO’… LE ‘POTENZIALITÀ’ PRATICAMENTE ‘DIVINE’, DA ‘IMMETTERVI’ ANCHE SE UN ‘DIO’ EGLI NON AVREBBE DOVUTO NÉ ‘ESSERE’, NÉ ‘DIVENIRE’ (BENCHÉ SÌ UN ‘DIO-MIGNON’…), ‘FORMANDOLO’, E CARATTERIALMENTE ‘DIFFERENZIANDOLO’, ‘RISPETTO’ A QUEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’ E IN ‘VITA’… ! DA ‘ESSO’, CI ‘ASPETTAVAMO’ CHE SI POTESSE ‘GESTIRE’ CON ‘AMORE’, ‘PAZIENZA’, ‘INTELLIGENZA’ E ‘SENSO’ DI ‘RESPONSABILITÀ’… PROPRIO L’INTERO ‘PIANETA’ (PUR NON DIMENTICANDOSI ‘MAI’ - E PER NESSUN ‘MOMENTO’ DEL SUO ‘VIVERE’ ED ‘ESSERE’ - CHE QUESTO ‘TUTTO’, TUTTO ‘SOMMATO’, ERA IL NOSTRO PERSONALISSIMO ‘SCRIGNO’ DELLE ‘MERAVIGLIE’, IN ‘CUI’ IL NOSTRO ‘MENTALE’, DI ‘QUANDO’ IN ‘QUANDO’, VI SI SAREBBE ‘RIFUGIATO’, A ‘GODIMENTO’, ‘DIVERSIVO’, ‘RIPOSO’ E ‘RILASSAMENTO’… DALLE ‘INCOMBENZE’ CHE LA ‘VITA’ DELLO ‘SPIRITO’, NEL SUO ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’, ‘RICHIEDEVA’ - ‘NONOSTANTE’ CHE PER IL ‘NOI’, CIÒ FOSSE ORMAI UNA ‘NOIOSISSIMA’… ‘ROUTINE’ DI ‘PRESERVAZIONE’, ‘D’ESSA’…) !

E QUESTA ‘EMBLEMATICA’… ‘ENTITÀ’, DOVENDOCI ‘DIVENIRE’ IL ‘GESTORE’ DI ‘FIDUCIA’ - CON ‘DISCREZIONALITÀ’ E ‘NON’ LA ‘PADRONA’ DEL ‘PIANETA’, ANCHE SE AL NOI ‘PAREGGIATA’ A ‘FIGLIA’… ‘DIVENNE’ IL ‘PERNO’ DELLA NOSTRA ‘ATTENZIONE’, ‘CRUCIO’, E ‘LAVORO’ CREATIVO ‘ULTIMO’… !


40 ERA SOLAMENTE ‘LOGICO’ E ‘CONSEGUENZIALE’, QUINDI, CHE L’AVREMMO DOVUTA ‘PREPARARE’, ‘ISTRUIRE’, E POI ANCHE COMPROVARNE ‘L’AFFIDABILITÀ’… SE VOLEVAMO POTER ‘CAPIRE’ QUANTO SAREBBE STATA ‘DEFINIBILE’ ESSERE UNA COSA ‘BUONA’ DA ‘PRESERVARE’… NEL ‘TEMPO’, OPPURE UNA COSA ‘CATTIVA’… DA ‘MODIFICARE’ O ‘ANNULLARE’ PER ‘SEMPRE’, QUALORA CI SI FOSSE RIVELATA ESSERE ‘INADATTA’, ‘NEGATIVA’ E MAGARI ‘DELETERIA’ - UN ‘FLOP’… ! CIÒ CHE ‘POI’, GARDA ‘CASO’, PARE SI STIA PALESEMENTE DIMOSTRANDO D’ESSER ‘DIVENUTO’… ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’, ‘ECCEZIONI’ A ‘CONFERMA’ DI ‘REGOLA’… !

UN ‘DIO’… CHE HA SBAGLIATO TUTTO, ‘ALLORA’… ? E PERCHÉ ‘NO’… ? ‘SBAGLIARE’… ?

CHI HA MAI ‘STABILITO’ E ‘PREDETERMINATO’… CHE ‘DIO’ NON PUÒ

QUANTO SI ‘IDEALIZZA’, PER POI ‘REALIZZARE’, È ‘SEMPRE’… UN ‘PROGETTO’ CHE HA, IN ‘SÉ’, LA ‘POSSIBILITÀ’ D’ESSERE ‘VARIATO’, ‘MODIFICATO’, E/O ‘PERFEZIONATO’ ! NON È QUINDI ‘LOGICO’ E ‘CONSEGUENZIALE’ CHE QUESTI POSSA ESSERE ‘ASSOGGETTATO’ A ‘POSSIBILI’ (OD ‘OPPORTUNE’…)‘MODIFICHE’, NEL ‘CORSO’ DEL SUO STESSO ‘COSTRUTTO’ O ANCHE DOPO AVERNE ‘COMPROVATO’, ‘L’UTILIZZO’ DI ‘PARTE’… ? È ‘SBAGLIARE’, ‘QUESTO’… ?

SE LO ‘È’… ‘ALLORA’ ANCHE ‘DIO’, SI PUÒ ‘SBAGLIARE’, QUANDO ‘CREA’… ! MA SE ‘QUESTA’, È UNA ‘REGOLA’ CHE VALE DI ‘LOGICA’, NEL ‘VIVERE’ E ‘OPERARE’ DELL’UOMO ‘IMMAGINE’… PER QUALE ‘RAGIONE’, ALLORA, LA ‘COSA’ NON AVREBBE DOVUTO ‘VALERE’… PER LA ‘REALTÀ’, ‘DELL’IMMAGINE’ - DIO ‘STESSO’… ? CERTO CHE SE ‘L’UOMO’, ‘L’ALTER-EGO’… DEL DIO ‘VIVENTE’, SI FOSSE PRESO AL ‘SÉ’, LA BRIGA DI VIVERSI LA PROPRIA ‘ESISTENZIALITÀ’, ‘IMPERNIANDOLA’ (COME IL ‘DIO’ CHE ‘LUI’… AVREBBE DOVUTO ‘RAPPRESENTARE’, AGLI ‘OCCHI’ DELL’INTERO ‘CREATO’…), SUL ‘SEMPLICE’ PRINCÌPIO DELLA ‘CORTESIA’ E DELLA GENTILEZZA ‘D‘ANIMO’ E ‘CUORE’ (UN MODO ‘D’ESSERE’ CHE, SE LO AVESSE ‘VISSUTO’ E ‘APPLICATO’ VERSO IL ‘SÈ’ ED OGNI ALTRA ‘FORMA’, DI ‘VITA’ IN ‘ESSERE’ …), DA ‘SEMPRE’, AVREBBE POTUTO RISOLVERSI (E PERFINO COL ‘SORRISO’ IN ‘BOCCA’…), ‘ANIMOSITÀ’ E ‘PROBLEMI’ CHE IL ‘TEMPO’ E LE ‘CIRCOSTANZE’ AVREBBERO ANCHE

POTUTO ‘INNESCARE’, IN UN ANIMO ‘RAZIOCINANTE’, ‘CONDIZIONATO’ E MAGARI ANCHE ‘CONTRARIATO’ ED ‘IRRITATO’, DAGLI ‘EVENTI’ IN ‘ATTO’ - BENCHÉ LA SUA ‘NATURA’ DI ‘FONDO’, NON MENO ‘SENSIBILE’ ED ‘IMPULSIVA’ DELLA ‘MIA’ (NON PER ‘NULLA’, ‘IMMAGINE’ ANCHE IN ‘CIÒ’…), SIA SEMPRE STATA ‘PRONTA’, A ‘SCOPPIARE’ E CREARE ‘DANNI’… ! NON PER ‘NULLA’, FU ‘SCRITTO’, A ‘MERITO’: “…‘L’UOMO’, DOVREBBE ESSERE MOLTO PIÙ PRONTO AD ‘ASCOLTARE’, CHE PARLARE SUSCITANDO ‘IRA’ - VISTO CHE ‘L’IRA’ TENDE A ‘DISTRUGGERE’, ANZICHÉ ‘COSTRUIRE’… ! “ > ( ‘Giacomo’,1:19,20… ‘INTERRIGA’)

ANCHE PERCHÉ… LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ (PUR SEMPRE ‘PRESENTE’, BENCHÉ ‘NON’ DOVEROSAMENTE ‘COSCIENTE’, NELLE COSE IN ‘ESSERE’ E NEL ‘TUTTO’… IN ‘ESSERE’…), NON POTEVA ESSERE ‘RESPONSABILIZZATO’ (O ‘COLPEVOLIZZATO’…) ‘LUI’, DELL’AGIRE ‘INCONSULTO’, DELLE FORME ‘DOTATE’ DI ‘CERVELLO’ E ‘RAZIOCINIO’ COME ‘L’UOMO’…!


41

‘NESSUNO’ CHE SIA ‘SANO’ DI ‘MENTE’, IMMAGINO, SAREBBE COSÌ ‘SCIOCCO’ E ‘SPROVVEDUTO’… DA VOLER PROCESSARE ‘REALMENTE’, ‘L’AGIRE’ (O ‘L’ISTINTO’…), DI UN ‘ANIMALE’ O DELLA NATURA ‘STESSA’, BENCHÈ MAGARI POSSANO AVER DANNEGGIATO ‘GL’INTERESSI’… ‘DELL‘UOMO’ ! È NELL’ISTINTO STESSO ‘DELL’UOMO’, IL ‘RISAPERSI’ CHE NON POSSONO AVERE ‘COLPA’, DEL LORO ISTINTO ‘NATURALE’ ! MA NON ‘COSÌ’, È PER ‘L’UOMO’ ( A MENO CH’EGLI, ‘POVERINO’, NON SIA STATO ‘DEBILITATO’, NELLA ‘MENTE’ E/O NEL ‘FISICO’, DA UN ‘QUALCOSA’ CHE, ALLA ‘NASCITA’ O NELLA ‘VITA’, LO ABBIA RESO DEL TUTTO ‘INCAPACE’, ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’… ‘RESPONSABILMENTE’…), ‘SE’ (E ‘QUANDO’…), OPERA UN ‘QUALCOSA’

CHE VA ‘CONTRO’ GL’INTERESSI ‘ALTRUI’… !

ED È PROPRIO ‘QUESTO’, IL ‘PUNTO’… ! LA CAPACITÀ ‘INNATA’ DI POTER ‘INTENDERE’ ED AGIRE ‘RESPONSABILMENTE’… ! UN ‘PENSARE’ ED ‘AGIRE’, ‘DELL’UOMO’ E ‘NELL’UOMO’, RESO ‘VOLUTAMENTE’… IN GRADO ‘D‘INTENDERE’ E ‘VOLERE’, QUANTO ‘PENSAVA’ E POI ‘OPERAVA’, CONCEDENDOGLI ‘APPIENO’, D’ESSER ‘PREDA’, E ‘PREDATORE’, ‘COSTRUTTORE’, E ‘DISTRUTTORE’, ORA ‘LUCE’, ED ORA IL ‘BUIO’, ORA IL ‘FREDDO’, ED ORA IL ‘CALDO’, IL ‘BENE’… ED IL ‘MALE’, IL ‘BUONO’… ED IL ‘CATTIVO’ ! OGNI ‘ESTREMO’ DELL’ESSERE… SOLO PER FAR ‘SORRIDERE’ LA ‘VITA’ CHE, NELL’ANIMO ‘SUO’, SI SAREBBE TRASFUSA NEL ‘POI’ DI UNA ‘STORIA’ … CHE A ‘DRAMMA’ SI ‘VOLSE’ - DIMOSTRANDO ‘PURTROPPO’, CHE IL FAR VIVER ‘NELL’UOMO’… UNO ‘SPIRITO’ AL PAR ‘NOSTO’ (A ‘COMPAGNO’ DI ‘VITA’, DI ‘PENSIERI’, E DI ‘FARE’…),UN BEL ‘FLOP’ SI ‘SVELÒ’… NEI ‘DISEGNI’ DEL ‘DIO’… ! E ‘PENSARE’ CHE SU DUE SOLE ‘COSE’ IMPERNIÒ L’ESSERE ‘SUO’: ‘GENTILEZZA’ DELL’ANIMO, E ‘CORTESIA’ DEL ‘CUORE’… ! ‘QUESTE’, LE ‘REGOLE’ SU CUI AVREBBE DESIDERATO CON TUTTO ‘L’ANIMO’, CHE L’UOMO ‘TERRENO’ - ‘COLUI’ CHE POI DESIDERÒ CREARSI A ‘COMPAGNO’ E ‘CUSTODE’… DEL ‘PIANETA’ E DELLA VITA ‘SOVR’ESSO’ - VI SI ‘ATTENESSE’ DAL ‘SÈ’ ! ‘IMPARANDO’ (NEL ‘TEMPO’ DEL PROPRIO ‘VIVERE’, ‘DIVENIRE’ ED ‘ESISTERE’…), ‘QUANTO’, IN REALTÀ, ESSE SIANO ‘LEGGIADRE’, ‘RAGIONEVOLI’, ‘PIACEVOLI’, E AFFATTO ‘DIFFICILI’, DA ‘APPLICARE’ E ‘GESTIRSI’, VISTO CHE SOLO ‘QUESTI’, AVREBBERO PERMESSO UNA CONVIVENZA ‘D’INSIEME’ IMPERNIATA ‘SULL’AMORE’ DI UN ‘DIO’… ! OH ‘SÌ’… ! LO ABBIAMO GRANDEMENTE ‘DESIDERATO’, L’UOMO ‘TERRENO’… MA SE TRA IL ‘DIRE’ ED IL ‘FARE’… C’È DI ‘MEZZO’ IL ‘MARE’, COME DICE UN NOTO PROVERBIO ‘UMANO’, CHE MAI SI DOVREBBE ‘DIRE’ ALLORA, SE TRA ‘DIO’ E LO ‘SPIRITO’… C’È DI MEZZO ‘L’UOMO’… ?

‘MORALE’ DELLA ‘STORIA’… ? SONO DOVUTO ‘RIAPPARIRE’ (E PER LA ‘QUINTA’ VOLTA DI TRA ‘ESSO’…), RINASCENDO IN UNA VESTE ‘TROMPE-L’OEIL’… ‘IDENTICA’ ALLA ‘SUA’, PER POTERLO ‘VIVERE’, ‘CAPIRE’, E PERFINO ‘SCUSARE’ - ANCHE SE LA DURA REALTÀ DELLA ‘VITA’, NON SEMPRE ‘ASSECONDA’... SE ‘UNO’… COME ‘L’UOMO’ CHE IN ESSA ‘DIVENTA’, CI ‘VIVE’, CI ‘SOFFRE’ E CI ‘MUORE’ COL ‘PENSIERO’ CH’È ‘SUO’… AL ‘NOI’ PUÒ ‘SCONTRAR’, COGLIENDO A ‘SORPRESA’… E INSEGNANDO UN ‘QUALCOSA’ ANCHE A ‘CHI’ NON ‘L’ASPETTA’... !


42

MA… CREDO CHE FORSE PIÙ SAGGIO ‘SAREBBE’, SE DA QUI LASCIASSIMO ‘PERDERE’, E CI ‘RIPRENDESSIMO’… IL ‘RACCONTO’ DELLE ‘ORIGINI’, DI UNA STORIA CHE ‘TRISTE’ SAREBBE, MA CHE UN QUALCOSA DI ‘BUONO’, ALLA ‘FINE’, ‘SORTÌ’… ! E ‘QUANTO’, DI ‘ESSA’, MILLENNI ‘D’OBLÌO’, ‘CANCELLAR’ NON ‘RIUSCIRONO’ - BENCHÉ AGLI ‘UMANI’… FU ‘TACIUTA’ DA ‘ALLORA’ - ‘RITROVARSI’ POTRÀ, NELL’ANIMO ‘LORO’, QUELLA ‘PACE’ A ‘PERDONO’, DA UN ‘DIO’ CHE ‘AMA’… !

‘DUNQUE’… ! NELL’INTENTO DI STUDIARCI UNA FORMA CHE IL NOI RIFLETTESSE NELLE FACOLTÀ ‘D’INTENDERE’, ‘VOLERE’ E ‘AGIRE’, ‘DIVENIMMO’ E CI ‘VIVEMMO’ PURE IL MONDO ‘ANIMALE’ (COL NOSTRO COSCIENTE ‘INTERIORIZZATO’, IN OGNI SPECIE ‘SCELTA’ A ‘RIPROVA’…)! ‘MONDO’… IL ‘QUALE’ CI SEMBRÒ IL PIÙ ‘ADATTO’... IN GRADO DI PERMETTERCI UNA CERTA LIBERTÀ ‘D’AZIONE’, ONDE ‘RENDERE’ AL ‘MEGLIO’ QUANTO IL ‘NOI’... SENTIVA ‘D’ESSERE’ E VOLEVA POI ‘FARE’ (BENCHÉ ‘NON’... ‘QUELLO’ DI SPOSARSI IN UNIONE COL ‘PENSIERO’ CHE AD UN SÉ FOSSE ‘COSCIENTE’…)! E DI TRA TUTTE LE ‘FORME’ ANIMALI ‘PROVATE’ E ‘VISUALIZZATE’, ‘OPTAMMO’ SULLA ‘SPECIE’ DELLE GRANDI ‘SCIMMIE’… QUALE ‘BASE’ DI ‘FONDO’ DA CUI ‘FORMARE’ CIÒ CHE POI SAREBBE DIVENUTO ‘L’UOMO’… ‘TOUT-COURT’ !

UN UOMO ‘SCIMMIESCO’, E UN ‘PITECANTROPO’… ALLA ‘NEANDERTHAL’… ? ‘NO’… ! E ‘NEPPURE’ UN ‘CAVERNICOLO’ - PUR ‘L’UOMO’ DEL ‘POI’… CIÒ ‘DIVENUTO’ - IN UN LONTANO ‘FUTURO’, DAL ‘GIORNO’ IN CUI LO ‘CREAMMO’ (ANCHE SE PER ‘RAGIONI’ DI ‘SOPRAVVIVENZA’… DOPO LA ‘SEPARAZIONE’ IN ‘POPOLI’, ‘LINGUE’ E ‘TRIBÙ’ - AL ‘TEMPO’ DELLA ‘BIBBLICA’… ‘TORRE’ DI ‘BABELE’ - DI CUI ‘PARLEREMO’… PRIMA DELLA FINE DI QUESTO NOSTRO ‘PONDEROSO’ MA, ‘SPERO’, NON ‘NOIOSO’… ARGOMENTATO ‘QUINTO’, DELLA ‘SERIE’ DEI ‘SETTE’ - ED IL SUO CONSEGUENTE ‘ALLONTANAMENTO’ DAL ‘ NOI’ E LO ‘SPIRITO’…) !

NO, IL VERO PRIMO ‘UOMO’… FU UN UOMO ESATTAMENTE ‘IDENTICO’ ALL’UOMO ‘ODIERNO’ ANCHE SE CON ALCUNE ‘DIFFERENZE’, RISPETTO ‘ALL’ATTUALE’ (E ‘SPECIALMENTE’, IN TERMINI DI ‘SALUTE’, LONGEVITÀ ‘VITALE’, SEMPLICITÀ DI ‘PENSIERO’, VALORI ‘ETICI’, E POTERI SULLA ‘NATURA’ DELLE ‘COSE’ CHE, NEL ‘DOPO-DILUVIO’, GLI FURONO ‘TOLTI’…) !

AD OGNI MODO, COME GIÀ È STATO ARGOMENTATO, NON AVEMMO LA ‘PRETESA’ DI CREARCI ‘L’UOMO’, PER AVERE SUL ‘SERIO’ IN ‘LUI’... UN ‘COMPAGNO’ DI ‘VITA’ DA ‘RITENERSI’ ALLA ‘PARI’ - ANCHE SE CI SAREBBE ‘PIACIUTO’, CHE ALMENO PROVASSE A ‘DIVENIRCELO’… ! SAPEVAMO ‘BENISSIMO’, CHE SAREBBE STATO ‘SCIOCCO’ E PERFINO ‘DEMENZIALE’, IL ‘CREDERLO’… NON MENO DELL’UOMO CHE VORREBBE PROGETTARSI UN ‘ROBOT’ CHE A ‘LUI’ SI ‘EGUAGLI’, E CON ‘ESSO’ VIVERSI ‘L’ESSERE’… ‘DISQUISENDOCI’ SUL ‘SERIO’, COME SE GLI POTESSE ESSERE UN COMPAGNO ALLA ‘PARI’ (QUANDO NEPPURE IL MONDO ‘ANIMALE’, A LUI MOLTO PIÙ ‘SIMILE’, NON LO ‘POTREBBE’ - SE NON SOLO IN ‘AFFETTO’ E ‘LEALTÀ’ - CIÒ CHE NEPPUR TRA GLI ‘UMANI’ SI ‘TROVA’… QUANDO ‘GL’INTERESSI’ IN ‘CONTRASTO’ FANNO SCINTILLARE ‘ODII’, ‘RANCORI’ E ‘VENDETTE’…), ANCHE SE IL ‘MEZZO’ AIUTA E PUÒ DIVENIRE ‘UTILISSIMO’, IN LAVORI

‘NOIOSI’ O ‘ROUTINE’ DI UN SUO ‘VIVERE’… !


43

E DAL MOMENTO CH’È LEGGE ‘INDISCUSSA’ - NEL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ - CHE ‘QUANTO’ SI ‘CREA’, SI ‘FORMA’ E SI FA ‘VIVERE’… AVENDO UN ’INIZIO’… HA GIÀ NEL‘SÈ’, E DI ‘LOGICA’,UNA ‘FINE’ DI ‘PARTE’ - A ‘CONCLUSIONE’ DEL SUO ‘RUOLO’ DI ‘SPECIE’ - ERA ‘INTESO’ E ‘SOTTESO’, CHE ANCHE ‘L’UOMO’ - COME LE ALTRE ‘FORME’ DI ‘VITA’ (QUESTA MIA ‘FISICITÀ’ NELLA CARNE ‘INCLUSA’, QUINDI…), AVESSE NEL ‘SÉ’, UN ‘LIMITE’ ALLA ‘VITA’… FIN DAL SUO ESSER ‘FORMATO’ E POI ‘DIVENUTO’ - E IL ‘TUTTO’… A ‘DISPETTO’, DEL SUO ‘CREDERSI’ ‘IMMORTALE’ ED ‘ETERNO’, ‘LUI’… CHE ‘DALLA’ TERRA È ‘SPUNTATO’, ‘PER’ LA TERRA è ‘VISSUTO’, E ‘ALLA’ TERRA ‘RITORNA’ - E ‘LÌ’ SÌ POI PER ‘SEMPRE’… !

‘DOMANDA’… NESSUNA ‘ETERNITÀ’ DI ‘VITA’... IN ‘VISTA’ PER ‘L’UOMO’, ALLORA… ?

‘RISPOSTA’: NO’ !

NON COME FISICITÀ ‘CARNALE’, COMUNQUE (ANCHE SE IL SUO ‘VIVERE’ DI ‘FORMA’

POTREBBE ESSERE ‘DEMANDATO’ NEL ‘TEMPO’… ETERNIZZANDONE LE ‘COMPONENTI’ DI ‘BASE’ IN MODO ‘CONTINUATIVO’ - MENTRE ‘L’USURA’ DELLA ‘VITA’ IN ‘ESSERE’, NE ‘CONSUMA’ LE ‘CELLULE’ E QUANTO ‘ALTRO’ LO ‘FORMA’… TRASFORMANDONE ‘MENTE’ E ‘FISICITÀ’, IN UN DIVENIRE ‘CONTINUO’ E MAI ‘IDENTICO’, ALL’ISTANTE DI VITA APPENA ‘TRASCORSO’ - E CHE, COME GIÀ ARGOMENTAI A SUO TEMPO, DIVENTA DA ‘SUBITO’… UN ‘PASSATO’ CHE POTREBBE RIVIVERE SOLO NEL RICORDO ‘MENTALE’, DI CHI SE LO ‘VISSE’, E POI LO ‘RICORDA’…) !

E ‘QUI’… ALCUNE ‘CONSIDERAZIONI’, SU CUI L’UOMO DI ‘MENTE’ DOVREBBE ‘RIFLETTERE’: È ‘VERISSIMO’, CHE L’UOMO DI OGNI ‘TEMPO’ - E ‘SIN’ DALLE SUE ORIGINI ‘ESISTENZIALI’ HA ‘DESIDERATO’, IN CUOR ‘SUO’, DI POTERSI ‘ETERNIZZARE’… IL VIVERE DELLA SUA ‘FISIOLOGICITÀ’ - MENTRE ‘QUESTA’ GLI ‘S’INVECCHIA’, SI ‘AMMALA’ E POI ‘MUORE’ - MA (DETTOCI QUI DI TRA ‘NOI’…), VI ‘RIFLETTA’… ANCHE PER UN SOLO ‘ATTIMO’ - E ‘MOLTO’ SERIAMENTE: CHE VALORE PUÒ MAI ‘AVERE’… IL VOLER ‘PRESERVARE’ NEL ‘TEMPO’… CIÒ CHE IL TEMPO ‘STESSO’ S’INDUSTRIA INVECE A VOLER FAR PRIMA ‘INVECCHIARE’, E POI ‘ELIMINARE’… CON LA ‘MORTE’ O ‘L’ANNICHILIMENTO’, ‘COMUNQUE’… ?

E TANTO PIÙ POI… SE TRA ‘COSTO’ E ‘PROFITTI’, È A MAGGIOR ‘RENDIMENTO’ UNA ‘MORTE’, RISPETTO AD UN ‘VIVERE’ RIDOTTISI SENZA PIÙ DIGNITÀ ‘DELL’ESSERE’, COSTRETTO MAGARI AD ‘ASSOGGETTARSI’, ALLA ‘BONTÀ’ (O ‘PIETÀ’…) ‘ALTRUI’, SOLO PER SOPRAVVIVERE QUALCHE ANNO IN PIÙ… ? È FORSE ‘INTELLIGENTE’… ‘ACCANIRSI’ CONTRO ‘NATURA’… PER POTER MANTENERE ALLA VITA ‘CHI’, ALLA ‘VITA’ E ‘PER’ LA ‘VITA’, È INVECE RITENUTO NON ‘ADATTO’, O NON PIÙ ‘ADATTO’, AL VIVERSELA IN MODO DIGNITOSAMENTE ‘INDIPENDENTE’… DAL BISOGNO DI UN CONTINUO ‘INTERVENTO’, ‘AIUTO’, E TEMPO ‘ALTRUI’… ?


44 NON DOVREBBE FORSE GIÀ ESSER STATO PIENAMENTE ‘APPURATO’ (E ORMAI DA ‘MILLENNI’, DIREI…),CHE LA ‘VITA’ - NELLE ‘VESTI’ DI MADRE ‘NATURA’ - PREFERISCA FAR NASCERE UNA NUOVA ‘VITA’… PIUTTOSTO CHE ‘PRESERVARNE’ UNA ORMAI ‘VECCHIA’, ‘PROBLEMATICA’ E ‘DISUTILE’ PERFINO AL SE ‘STESSA’… ? FINANCHE UN ‘AUTOMEZZO’, QUANDO SI È CONSUMATO IN MOLTA STRADA DI ‘PERCORSO’, E ‘USURATO’, NEI COMPONENTI ‘COSTITUENTI’, IN ‘GIRI’ E ‘RIGIRI’, DI ‘UTILIZZO’ NEL ‘TEMPO’ - ANCHE SE ‘SOSTITUITI’, O ‘SOSTITUIBILI’, IN ‘PEZZI’ DI ‘RICAMBIO’, ALLA ‘FINE’… ‘ACQUISISCE’ UN COSTO ‘MANUTENTIVO’ CHE, ‘SUPERANDO’, QUELLO DI UN VEICOLO ‘NUOVO’, NE COSTRINGE L’UTILIZZATORE A ‘DISFARSENE’ (A MENO DI VOLERSELO ‘PRESERVARE’ COME ‘ANTIQUARIATO’ A ‘RICORDO’…) ! NON ‘L’UOMO’, ALLORA… ? ‘AFFANNARSI’ (‘LOTTANDO’ A PIÙ NON ‘POSSO’…), SOLO PER ‘PRESERVARE’ ALLA ‘VITA’ CIÒ CHE PIÙ NON NE SAREBBE ‘IDONEO’… E MAGARI PER UN ‘SENSO’ DI ‘TENEREZZA’ E ‘PIETISMO’ DI ‘PARTE’ ( ‘UCCIDENDO’, INVECE, CHI, ALLA ‘VITA’, SAREBBE ‘IDONEO’ E PIENAMENTE ‘CAPACITATO’ DI RENDERLA ‘GAIA’ E PERFINO ‘UTILE’… SOLO PER UN ‘DISCUTTIBILISSIMO’ INTERESSE ‘PERSONALE’, ‘TRIBALE’, ‘NAZIONALE’, ‘PATRIO’ E ‘COMUNQUE’… SEMPRE DI ‘PARTE’ - ANCHE SE POI IL PROPRIO ‘COSCIENTE’ TENTERÀ DI ‘GIUSTIFICARLO’, COME UN ATTO ‘DOVUTO’ O, ‘PEGGIO’, COME UN ‘BENE’ PER GLI ‘ALTRI’…), NON È FORSE UN ‘PARADOSSO’ IN NETTA ‘CONTRAPPOSIZIONE’… ALLA ‘LOGICA’

MATEMATICA DELLA ‘VITA’, QUESTO ‘AGIRE’ E ‘PENSARE’, DELL’UOMO DI OGNI TEMPO FINORA ‘VISSUTO’… ?

‘DIAVOLI’ UMANI… ! ERA PROPRIO COSÌ ‘DIFICILE’, CAPIRE CHE LA ‘VITA’ IN ‘ESSERE’ ERA SOLO UN ‘GIOCO’ DI ‘RUOLI’ E DI ‘PARTI’, ‘NELL’INFINITO’ DELLO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSERE’… ? CHE IL ‘COSTO’ E LA ‘FATICA’, IN ‘ESSA’… NON POTEVANO VALERE PIÙ DELLA SINGOLA VITA DELLA ‘FORMA’ IN CUI ESSA ‘APPARE’, E NEL ‘TEMPO’… DEL SUO ‘TRANSITO’ A ‘PASSAGGIO’ VISTO CHE ‘COMUNQUE’ (‘PRIMA’ O ‘POI’…), IL ‘TEMPO’ SE LA ‘CONSUMERÀ’... ? REGOLA DI ‘NATURA’… VALEVOLE PER GLI ‘ATOMI’ (CHE SI ‘TRASFORMANO’…), LE ‘GALASSIE’, LE ‘STELLE’, I ‘PIANETI’, I ‘VEGETALI’, I ‘PESCI’, ‘GL’INSETTI’, I ‘VOLATILI’, GLI ‘ANIMALI’, E ‘L‘UOMO’ - LUI ‘VOLENTE’ O ‘NOLENTE’… ? NON VI SI AVEVA FATTO ‘CASO’… ?

E MI SI ‘SCUSI’, SE MI PERMETTO ‘TANTO’… !

MA SE LO ‘DICO’, LO ‘DICO’… ‘NONOSTANTE’, IL ‘FATTO’ CHE LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ (‘ENTUSIASTA’… DI ESSERE RIUSCITO A ‘RINCHIUDERMI’ IN UNA ‘FISICITÀ’ COME ‘QUELLA’ CHE, ALLO STATO ‘ATTUALE’, MI ‘PERMETTE’ DI ‘ESSERE’ UN ‘UOMO’… DI ‘TRA’ GLI ‘UOMINI’…), AVREBBE ‘GRADITO’ DI POTERMI ‘ETERNIZZARE’,

IN UNA ‘VESTE’ CHE NE LIMITI ‘L’ESSERE’… A ‘BENEFICIO’, DELLA PACE ‘SUA’, E DEL RESTO DELL’UNIVERSO CH’È ‘SEMPRE’ STATO ‘COMUNQUE’... ‘SUO’ - ANCHE SE AVREBBE VOLUTO CHE IO LO CONSIDERASSI ‘MIO’ - BENCHÉ CONSIDERI ‘MIO’… SOLO IL MIO ‘COSCIENTE’ …! ‘VESTE’, IN ‘CUI’ - A ‘DIFFERENZA’ DEGLI ‘UMANI’ CHE ‘TENDEREBBERO’… A VOLER ‘ETERNIZZARE’ LA ‘PROPRIA’ - IO VORREI POTERMENE ‘SBARAZZARE’… LIMITANDOMI SEMPLICEMENTE AD ‘ESPLETTARE’, IL ‘LAVORO’ PER ‘CUI’, ‘QUI’, SAREI ‘RINATO’… !


45

‘VESTE’, DA ‘CUI’… ASPIRO DI PORTARE A TERMINE AL PIÙ PRESTO ‘POSSIBILE’, E NEL MODO ‘MIGLIORE’, QUANTO, TUTTO ‘SOMMATO’, ‘NECESSITI’… PER ‘EMANCIPARE’ L’UOMO ‘ULTIMO’, ONDE ‘TENTI’ ALMENO ‘LUI’, IN QUEST’EPOCA DI ‘TECNOLOGIE’ E ‘SCIENTISMO’, DI ‘VEDERSI’ LA ‘VITA’ PER CIÒ ‘CH’È’… ‘ANZICHÉ’ PER CIÒ CHE SI ‘VORREBBE’ CHE ‘FOSSE’, ONDE GUADAGNARSI LA NECESSARIA ‘AUTOSTIMA’, PER POI DECIDERE GLOBALMENTE DI RIMBOCCARSI LE ‘MANICHE’, CINGERSI I ‘FIANCHI’, E PORSI, ‘FINALMENTE’, A LAVORARE ‘FIANCO’ A ‘FIANCO’ DI QUEL ‘ME’ CHE NON PIÙ PER ‘MOLTO’, DOVREBBE POTER RIMANERE CON ‘LUI’ - PRIMA DI VEDERE SE SIA O MENO IL CASO DI PRESERVARNE LA’ SPECIE’ ALLA ‘VITA’ - PIANETA ‘TERRA’… ‘INCLUSO’, CON ‘ESSO’ ( VISTO CHE DAL LONTANO 1978, AD OGGI, 2012, SONO TRASCORSI FIN TROPPI ’ANNI’… DEDICATI, IN ‘SORDINA’, IN ‘DISCUSSIONI’ A SUO ‘MERITO’, DALLO ‘SPIRITO’ IN ME - IN VISTA DEL ‘FUTURO’ DI UN UMANITÀ CHE NON SEMBRA PROPRIO VOLERSENE ‘USCIRE’, DAL ‘MONDO’ IN CUI HA FINORA ‘VISSUTO’… SENZA NULLA REALMENTE ‘CONOSCERE’, DEL ‘NOI’ E DEL SUO STESSO ‘SÉ’ - A MAGGIOR ‘RAGIONE’ ANZI…)!

ANCHE ‘PERCHÉ’, UN BEL ‘GIORNO’… LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ SI DOVRÀ ‘ATTENERE’, AL ‘PATTUITO’ FRA ‘NOI’… ! E ANCHE ‘LUI’ - ‘VOLENTE’ O ‘NOLENTE’ - MI DOVRÀ RIPORTARE ALLO STATO ‘ORIGINALE’, DELL’ ESSERE ‘MIO’ FOSS’EGLI ‘PURE’, UNO STATO ‘DELL’ESSERE’ CHE MI RENDA ‘INCOSCIENTE’, O DI UN NON PIÙ ‘ESSERE’… ALLA PARI ‘DELL’UOMO’ - VISTO CHE AL ME NULLA ‘IMPORTA’… DELLA VITA ‘FINE’ AL SE ‘STESSA’ (A MENO CH’ESSA NON ‘ABBISOGNI’ DI UNA MIA ‘PRESENZA’ A INTERVENTO ‘PERSONALE’ - PER ‘PRESERVARE’ AL SUO ‘SÉ’… QUANTO QUI IN ‘TERRA’ ELLA ‘FORMA’… PER ‘SÉ’…)!

LO SO ‘PERFETTAMENTE’, UOMO DELLA TERRA, CHE QUESTO MIO ‘DIRE’ DISPIACE ‘PROFONDAMENTE’ E ‘TERRIBILMENTE’, ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, CHE FA VIVERE ‘TE’ E TUTTO IL RESTO CH’È IN ESSERE, MA EGLI SÀ ALTRETTANTO ‘PERFETTAMENTE’… CHE SE ‘CIÒ’ EGLI ‘RIFIUTERÀ’ DI ‘FARE’ - PER NON ‘PERDERSI’... QUANTO QUESTA MIA ‘FISICITÀ’ PARE AVERGLI ‘DONATO’, IN TERMINI DI ‘PACE’ E PIACERE DEL ‘TUTTO’ - MI TOGLIERÒ DA ‘SOLO’ (SPIRITO ‘CON’, O SPIRITO ‘CONTRO’…), PONENDO ‘FINE’… ALLA ‘FISICITÀ’ CHE QUI MI FÀ ‘ESSERE’… ANCHE AL ‘COSTO’ DI NON PIÙ ‘ESSERE’, E DI LASCIARVI ‘SOLI’ E AL ‘VOI’ PER IL RESTO ‘DELL’ETERNITÀ’ - POTENDOMI TOGLIERE DALLA ‘VITA’… ANCHE SEMPLICEMENTE ‘RIFIUTANDOMI’, DI CONTINUARE A ‘PENSARE’… ! ‘QUESTO’, SONO SEMPRE STATO ‘IO’… ! UNA GRAN BRUTTA ‘BESTIA’, È ‘VERO’ ! MA SE ‘COSÌ’ SONO ‘IO’… AL ‘RIGUARDO’ DI UNA ‘VITA’ CHE NON ‘ODIO’, MA CHE NON SONO MAI STATO IN GRADO DI ‘AMARE’ PER ‘FORZA’, NON CAPISCO IL ‘PERCHÈ’, TU DELLA TERRA, CHIAMATI PURE… L’ADAMO ‘PRIMO’ O L’ADAMO ‘ULTIMO’, TI DEBBA ‘ATTENDERE’ O ‘PRETENDERE’, UNA ‘ETERNIZZAZIONE’ DI ‘VITA’ PER UN TE ‘STESSO’ CHE POI… MANCO ‘CONOSCI’ - QUANDO LA VITA ‘FINE’ AL SE ‘STESSA’, ‘MAI’… INTERESSÒ UN ‘ME’ CHE, PER SUA STESSA ‘NATURA’, DOVREBB‘ESSERE ‘ETERNO’ - E PERFINO ‘IMMORTALE’… !

‘IMMORTALE’… ! ‘TERMINE’ CHE, FORSE È MEGLIO QUI ‘CHIARIRTI’ (E

UNA VOLTA PER ‘TUTTE’…), DAL MOMENTO CHE FIN TROPPO ‘SPESSO’, I TUOI FIGLI NE HANNO ‘PARLATO’ COME SE FOSSE UN ‘QUALCOSA’ A CUI ‘TENDERE’ (O ‘ASPIRARE’…), ‘CONVINTI’, NEL ‘SÉ’, D’ESSER COSTITUITI DI ‘UN’ANIMA’ CHE, PER SUA INTRINSECA ‘NATURA’… ‘SAREBBE’ (O ‘DOVREBBE’…), ESSERE ‘IMMORTALE’… !


46 CHE ‘STRAZIO’… QUESTA STORIA SENZA ‘FINE’ E SENZA ‘PACE’ - NEGLI ‘ANIMI’ CHE NULLA ‘SANNO’, DELLA ‘VITA’ NELL’UOMO - MA CHE CONTINUANO A CREDERSI ‘DEFRAUDATI’ DI UN ‘DIRITTO’ NEGATO ‘LORO’… SIN DAI ‘GIORNI’, DEL BIBBLICO ’ADAMO’… ! ‘SCIOCCHI’… ! ‘L’IMMORTALITÀ’, ‘SOTTENDE’ ANCHE UN NON POTER MORIRE ‘MAI’… ‘NEMMENO’ SE TI FANNO A ‘FETTINE’ (MAGARI ‘RICOMPONENDOTI’ O ‘RISUSCITANDO’,COME IN ALCUNI TUOI ‘FILMATI’ ALLA ‘MCLOUD’ - IN ‘ATTESA’ CHE ‘L’ULTIMO’ RIMANGA IN VITA PER ‘SEMPRE’, ED IN ‘CUI’ SOLO IL ‘TAGLIO’ DELLA ‘TESTA’, PER FORTUNA, NE ‘IMPEDIREBBE’ UN ‘RITORNO’ ALLA ‘VITA’…), MA PURE IL ‘FATTO’ CHE NEANCHE ‘TU’ (PUR ‘VOLENDOLO’…), POTRESTI ‘MORIRE’ - ANCHE SE

PIÙ NON VORRESTI ‘VIVERE’… ! E NON È ‘QUESTA’… UNA CONDANNA ‘PEGGIORE’

DELLA ‘MORTE’, DAL MOMENTO CHE ‘QUESTA’, PER LO MENO, TI ‘LIBERA’… DAL DOVER ‘ESSERE’ E ‘PENSARE’ PER ‘FORZA’… ? MA PARE CHE IN ‘ARGOMENTO’ IL MENTALE ‘UMANO’… ‘POCO’ (O ‘NULLA’…),VOGLIA ‘RIFLETTERE’ - ANCHE SE ‘L’IMMORTALITÀ’ FINE AL SE ‘STESSA’, NON SIA ‘AFFATTO’… UNO ‘STATO’ DELL’ESSERE DA ‘DESIDERARE’, ‘AMMIRARE’ E ‘INVIDIARE’… !

NON DAL MIO ‘PUNTO’ DI ‘VISTA’, ALMENO… ! OH BEH, FIGLIUOLA UMANITÀ, NON MI ‘FRAINTENDERE’, PERÒ… ! NON È CHE IO NON SIA ALL’ALTEZZA DI ‘AMARMI’ LA ‘VITA’ (CON TUTTO QUELLO CH’ESSA ‘COSTA’ ALLO ‘SPIRITO’, PER ‘FORMARLA’, ‘MANTENERLA’ E ‘PRESERVARLA’ IN ‘ESSERE’…), CI MANCHEREBBE ALTRO… ! MA SE NON SI HA UNA ‘RAGIONE’ PER ‘VIVERLA’, E LA ‘RAGIONE’… SEI SOLO TE ‘STESSO’, ‘ALLORA’, È MEGLIO NON VIVERE ‘AFFATTO’… ! SE INVECE ‘HAI’… UNA ‘RAGIONE’ (E NON IMPORTA QUALE ESSA ‘SIA’ - PURCHÉ SIA ‘ESTERNA’ AL TE STESSO…), UN’ALTRA ‘PERSONA’, UNA ‘FAMIGLIA’, LA ‘SOCIETÀ’ DI CUI SEI VENUTO AD ESSERE ‘PARTE’, PER ‘NASCITA’ (O PER ‘LAVORO’ - POCO ‘IMPORTA’…), LA ‘CASA’, UN ‘GIARDINO’, UN ‘LAVORO’, UN ‘PROGETTO’ DA PORTARE A ‘TERMINE’, UN BEL ‘QUADRO’ DA ‘DIPINGERE’, O UNA ‘SCULTURA’ DA ‘REALIZZARE’ (ANCHE SE MAGARI SOLO A LIVELLO ‘HOBBYSTICO’…), ECCO CHE LA ‘VITA’, CHE GIÀ È IN ‘TE’, RITORNERÀ A ‘SORRIDERE’… ! E L’ANIMO ‘TUO’, CANTERÀ GAIO A ‘TUTTI’… UNA ‘VOGLIA’ DI ‘VIVERE’ CH’È ‘LUCE’ E NON ‘BUIO’, NEL TUO CIELO ‘TERSO’ DI ‘NUBI’, IRRAGGIATO ‘D’AZZURRO’ E ‘ZEPPO’ DI ‘TUTTO’… !

QUESTA È LA ‘VITA’, ALMENO PER ‘ME’… ! PER CUI, STAI ‘TRANQUILLA’, ‘TESORO’… ! ANCHE S’È ‘VERO’ CHE, PER MIA STESA ‘NATURA’, IN ME CONVIVREBBERO ‘TUTTI’… GLI ‘ESTREMI’ DELL’ESSERE - TANTO IN ‘NEGATIVO’… QUANTO IN ‘POSITIVO’ - E CHE, A ‘VOLTE’, ‘FATICO’… A TENERMELI IN UN ‘EQUILIBRIO’ DI ‘STATO’ PER IL ‘BENE’ DEL ‘TUTTO’… PER ‘FORTUNA’ DI ‘TUTTI’, È LAVORÌO ‘INTERIORE’ DEL MIO ‘SPIRITO-LEI’… IL ‘PLACCARE’ OGNI ‘COSA’ IN SOAVI ‘SORRISI’ CHE MI RASSERENANO ‘L‘ANIMO’… ! AL ‘LAVORO’… ‘RITORNO’, E ‘LAVORARE’ PER ‘TE’… È UNA ‘RAGIONE’, PER ‘ME’, DI RIMANERMENE ‘QUI’… ! E FINCHÉ TU CI ‘RIMARRAI’… PER ‘TE’, NOI ‘VIVREMO’ - ANCHE SE A VOLTE ‘SORRIDO’… E ‘ANNUISCO’ A ‘FACCIATA’, ONDE STARE AL GRAN ‘GIOCO’… DELLA ‘VITA’ E DI ‘PARTE’… !


47

‘PERCHÉ’... ? ‘PERCHÉ’… ‘DETTO’ QUI DI TRA ‘NOI’, MIA ‘DILETTA’, ANCHE SE IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ (MAGARI ‘STANCHI’, DELLA ‘VITA’, DI OGNI ‘COSA’ E DEL ‘TUTTO’…), VOLESSIMO ELIMINARE ‘DALL’ESISTENTE’… OGNI ‘COSA’ CH’È IN ‘ESSERE’ - ‘ATOMI’, ‘STELLE’ E ‘GALASSIE’… ‘INCLUSE’ (IL CHE NON SAREBBE ‘COMUNQUE’, UN ‘PROBLEMA’ DI POCO ‘CONTO’, SE TIENI ‘PRESENTE’ CHE IL ‘TUTTO’ È ‘GIÀ’… ‘SPIRITO’ ALLO STATO ‘CONGELATO’…) - RIMARREBBE ‘COMUNQUE’ UN COSCIENTE ‘D’ESSO’… ‘SVEGLIO’ E ‘VEGETO’, NELL’APPARENTE ‘NULLA’ SPAZIALE - IL ‘NOI’… ! UNO ‘SGUARDO’… ‘SPERDUTO’ IN UN ‘VUOTO’ DI BUIA ‘TRASPARENZA’ - MA CON L’ETERNA ‘CONSAPEVOLEZZA’, CHE IL ‘NOI’, LO SGUARDO ‘COSCIENZA’, DELLA ‘MENTE-SPIRITO’ CHE ‘PENSA’ E ‘PONDERA’… SAREBBE ‘ASSOGGETTATO’ E ‘LEGATO’… A ‘QUELL’APPARENTE’… NULLA ‘AMBIENTALE’ (CHE CI ‘CONTERREBBE’ - E ‘SAREBBE’ - ‘VOLENTI’ O ‘NOLENTI’ - TANTO IL ‘ME’, QUANTO QUEL MIO ‘MISTERICO’… ‘LEI’, CH’È… ‘SIA’ LA ‘VITA’, ‘SIA’ LO ‘SPIRITO’… DEL TUTTO ‘FORMABILE’ E/O… ‘SFORMABILE’…),SENZA COMUNQUE POTERCI ‘SCINDERE’ SUL ‘SERIO’, ECCETTO CHE

‘FINGERE’ DI NON ‘ESISTERE’… EVITANDO IL ‘PARLARCI’ SERVE A ‘NESSUNO’ - E AL ‘TE’, ANCHE DI ‘MENO’ … !

- UN GIOCO ‘STUPIDO’ CHE NON

‘TANTO’… CHE SE VOLESSIMO RICREARE OGNI COSA ANCHE RIPARTENDO DA ‘ZERO’ (PUR LE ‘COSE’ IN ‘DIVENIRE’ DI ‘FORMA’, NON AVENDO IN ‘SÉ’, IL ‘POTERE’ DI ‘RICORDARSI’ QUANTO ‘AVVENNE’ E FU MAGARI ‘VISSUTO’… IN TEMPI ‘PRECEDENTI’…), SAREMMO PRIGIONIERI ‘COMUNQUE’… DI UN

NOSTRO ‘MENTALE’ CHE NON SI POTREBBE ‘DIMENTICARE’, DI QUANTO CI ‘VIVEMMO’ E ‘FACEMMO’, NEI TEMPI DEL ‘PRIMA’… !

‘RAGIONE’, PER CUI SAREBBE ‘SCIOCCO’ E ‘INUTILE’, UN ‘DISFARE’ E ‘RIFARE’… SE POI È IL NOI ‘STESSI’, AD ‘AUTOIMBROGLIARSI’… ! ED ALTRA ‘RAGIONE’… PER CUI ABBIAMO ‘SINCERAMENTE’… ‘OPERATO’ E ‘DESIDERATO’, CHE L’UOMO ‘IMPARASSE’, ‘CAPISSE’, E DI ‘CUORE’, ‘COLLABORASSE’ COL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’, PER IL BENE DI ‘TUTTI’… ! SOLO IN ‘QUESTO’… CONSISTEVA LA NOSTRA RICHIESTA D’IMPARARE AD AMARE IL PROPRIO ‘DIO’ CON IL ‘CUORE’, LA ‘MENTE’, E ‘L’ANIMO’… ! ERA L’UNICO ‘MODO’, PER PERMETTERCI DI PROGETTARGLI UN ‘VIVERE’ SU ‘MISURA’ CHE POTESSE ACCONTENTARE, TUTTE LE ‘PARTI’ IN ‘GIOCO’ (ANCHE SE ‘IMPOSSIBILE’ ERA IL FARLO PER ‘TUTTI’… AL ‘CENTO’ PER ‘CENTO’...), VISTO CHE LA VITA È COMUNQUE UN ‘GIOCO’, ANCHE SE UN’ TERRIBILE’… ‘GIOCO’ ! NON AVEVAMO CREATO ‘L’UOMO’ PER FARNE UN ‘ADORATORE’ CHE AL NOI S’INCHINASSE ‘INTIMORITO’, ‘SPAVENTATO’, ‘BIGOTTO’ E ‘FANATICO’, MA SOLO PER ‘AVERE’, IN ‘LUI’, UN ‘COMPAGNO’ DI ‘VITA’ CHE PER LA ‘TERRA’… ‘OPERASSE’, PER LA ‘TERRA’… ‘VIVESSE’, IL SE ‘STESSO’… ‘GODESSE’, E COL NOI ‘CAMMINASSE’… MA CON ANIMO ‘TRANQUILLO’, ‘MODESTIA’ DI ‘MENTE’, E ‘TOLLERANZA’, NEL ‘CUORE’ - E FU PURE ‘SCRITTO’: → (‘Qoelet’, 2:11→ 3:15 / ‘Michea’, 6:1-8 / ‘Giovanni’, 4:1-24 … ‘INTERRIGA’ E ANCHE ‘NO’)! MA, EVIDENTEMENTE, VISTI I RISULTATI ‘GLOBALI’, FU UN CHIEDERGLI ‘TROPPO’… !


48

ED IL ‘PRETENDERE’… CHE L’UOMO ‘TERRENO’ SI POTESSE DAVVERO COMPRENDERE TUTTO QUESTO, NON SOLO SAREBBE STATO ‘INUTILE’… MA SAREBBE STATA ANCHE UNA ‘DEMENZIALITÀ’, DA PARTE ‘NOSTRA’ - MANCANDOGLI ‘CULTURA’, ‘CONOSCENZA’ ED ‘ESPERIENZA’, DELLA ‘VITA’ DEL ‘TUTTO’… ! A QUESTO ‘PUNTO’, È PERFINO ‘DUBBIO’ CH’EGLI POSSA RIUSCIRE A ‘LEGGERSI’… QUESTA SERIE DI ‘SCRITTI’… ‘VOLTI’ A FARLO ‘EMANCIPARE’, AL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ (DELLA ‘MENTE’ E DELLA ‘MATERIA’…) ! ‘FIGURIAMOCI’, IL ‘PRETENDERE’ CHE SE LI POSSA ‘CAPIRE’ ED ‘INTENDERE’… ! MA SE QUESTO ‘DIRE’ GLI POTESSE ESSERE ‘D’INCORAGGIAMENTO’ - VISTO CHE PARE ‘TIMOROSO’ E ‘PREOCCUPATO’ DI PERDERSI SUL ‘SERIO’ E PER ‘SEMPRE’… CIÒ CHE SI È AUTOCONVINTO ‘LUI’… D’ESSERE NEL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ - BISOGNOSO COM’È DI ‘SENTIRSI’… ‘IMMORTALE’ ED ‘ETERNO’ - GLI VORREI RICORDARE CHE ‘L’IMMORTALITÀ’, IN ‘REALTÀ’, SAREBBE UNA ‘PREROGATIVA’ APPARTENENTE SOLAMENTE A CIÒ CH’È SEMPRE STATO PER SUA STESSA ‘NATURA’… ‘INDISSOLVIBILE’, ‘INDISTRUTTIBILE’, ‘ETERNO’, E ‘PERCIÒ’… ‘IMMORTALE’: LO ‘SPIRITO’… ! PERCHÉ EGLI ‘PERMEA’ TUTTO, E DA ‘NULLA’… PUÒ ESSERE ‘PERMEATO’ O ‘CIRCOSCRITTO’… ! MENTRE CHE IL ‘NOI’… PROPRIO COME PER ‘L’UOMO’, O QUALUNQUE ALTRA ‘SPECIE’ E ‘TIPO’ DI ‘FORMA’, ‘SPUNTI’ ALL’ESSERE DI ‘FATTO’, ‘MUORE’ E ‘SPARISCE’… COME ‘FORMA’ (O ‘VESTE’…), ‘FRUITA’ (E ‘COMPOSTA’…), NEL MOMENTO IN CUI ‘DECIDIAMO’ (O ‘DOBBIAMO’…) ‘APPARIRE’, ‘ALL’OCCHIO’ DELLA ‘CARNE’ ANCHE SE ‘NON’… CIÒ CHE SIAMO COME ‘SPIRITI’… ! E PER LA SEMPLICE ‘RAGIONE’ CHE IL ‘NOI’ (DEL ‘LUI’…), ‘ESSENDO’ IN ‘LUI’, E ‘LUI’… IN ‘NOI’ (COME LA ‘FIAMMA’, LA ‘LUCE’ ED IL ‘CALORE’ DI UNA ‘CANDELA’, QUI ‘RICORDEREI’…), NE SIAMO ‘INSEPARABILI’ E ‘INDISSOLUBILI’ DA ‘SEMPRE’ - ‘ETERNI’… ED ‘IMMORTALI’ A ‘FORZA’, PERCIÒ… !

È FORSE ‘QUESTO’… QUANTO ‘PENSAVA’, O VOLEVA ‘ESSERE’, ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’… ? BEH… QUESTO È ‘IMPOSSIBILE’, ALMENO PER ‘LUI’ (E PER SUA STESSA ‘FORTUNA’…)! E FU ANCHE PER QUESTA ‘RAGIONE’ CHE, QUANDO L’ANTICO ‘MOSÈ’ MI CHIESE SE GLI CONCEDEVO DI POTERMI GUARDARE NELLA ‘SOSTANZA’ DI CIÒ ‘CH’ERO’, IN TERMINI DI PURO ‘SPIRITO’, GLI ‘DISSI’ CHE NON AVREBBE POTUTO VEDERMICI ‘COSÌ… PERCHÉ ‘L’OCCHIO’ DELLA ‘CARNE’ (INCAPACITATO A GUARDARSI PERFINO LA SEMPLICE LUCE ‘SOLARE’, NEMMENO UNA DELLE PIÙ LUMNOSE ‘STELLE’ DELL’UNIVERSO, E UN ‘NULLA’… RISPETTO AL ‘NOI’ CHE ‘TUTTE’… RINCHIUDIAMO COME SE FOSSERO UN SEMPLICE ‘PUNTINO’ DI ‘LUCE’, NEL NOI ‘STESSI’…), NON POTEVA ‘VEDERCI’ E CONTINUARE A ‘VIVERE’ (VISTO CHI SI SAREBBE ‘DISCIOLTO’ E, QUINDI, NON PIÙ IN GRADO DI VEDERE ‘ALCUNCHÉ’…), ‘RAGIONE’… PER CUI GLI FU CONCESSO DI VEDERSI SOLO UNA ‘PARVENZA’ DI

‘FORMA’, MA ‘NON’… LA ‘REALTÀ’ DI ‘SOSTANZA’… !

> (‘Esodo’,33:18-23… INTERRIGA)

MA SE NE STIA ‘TRANQUILLO’, L’UOMO ‘TERRENO’… ! CIÒ CHE DALLO ‘SPIRITO’… ‘NASCE’, ALLO ‘SPIRITO’… ‘RITORNA’… ! ‘CHIUNQUE’ VENGA IN ‘ESSERE’ COME FORMA ‘VIVENTE’, SE ‘DOTATO’ DI ‘AUTOCOSCIENZA’, ‘MORENDO’… ‘PERDERÀ’, LA FORMA CHE ASSUNSE ‘NASCENDO’, MA VI SARÀ ETERNIZZATO QUAL ‘RICORDO’ PER ‘SEMPRE’…!


49 OGNI ‘ESSERE’ CHE NELLO ‘SPIRITO’ E DALLO ‘SPIRITO’… ‘SPUNTA’, È UNA ‘SCINTILLA’ CHE ‘ASSUME’ UN ‘RUOLO’, ‘UN’IDENTITÀ’, E UN ‘ESPERIENZA’ CHE, LO SPIRITO PUÒ SEMPRE FAR ‘RISORGERE’, ‘RINASCERE’, ‘RIVIVERE’, O ‘RITRASFORMARE’… ANCHE SEMPLICEMENTE FACENDOLE ‘RIAPPARIRE’, NEL ‘PENSIERO’ E NELLE ‘MENTI’, A ‘RICORDO’ O IN ‘SOGNO’… ! MA CHE QUESTO SIGNIFICHI CHE CHI ‘FU’… CONTINUI A ‘VIVERE’, ‘COSCIENTE’ DEL PROPRIO ESSERE ‘STATO’, IN UN ‘ALDILÀ’, DOPO ESSERSI ‘VISSUTO’ QUESTO ‘ALDIQUÀ’ (ANCHE SE VI FOSSE ‘SPUNTATO’ PER UN SOLO ‘ISTANTE’ DI ‘VITA’ - ‘L’UNICISSIMO’, ‘CREATO’ E ‘ADATTATO’ ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’, COME QUI ‘CONOSCIUTA’…), QUESTO ‘NO’… ! CHI ‘MUORE’, MUORE PER

‘SEMPRE’… ALLA ‘VITA’ DI QUESTO ‘MONDO’… ! E ANCHE ‘QUESTO’, FU SCRITTO ‘AB-ANTICO’, COME GIÀ PIÙ VOLTE ABBIAM ‘DETTO’… !

>

( ‘Qoelet’, 9:1-10)

‘SPAVENTA’ E ‘INTIMORISCE’… ? E PERCHÉ MAI… ? È UNA ‘REGOLA’ CHE VALE ANCHE PER LA ‘MIA’… ‘PERSONA’ ! QUELLA CHE QUI ‘SCRIVE’, ED È ANAGRAFICAMENTE ‘SCHEDATA’ COME ESSERE ‘UMANA’, DI TRA ALTRI UMANI ‘CONSIMILI’ - ANCHE SE ASSOLUTAMENTE ‘INIDENTICA’, AL CIÒ CHE ‘FÙ’ NELLE SUE APPARIZIONI A QUESTA PRECEDENTI, DI TRA GLI ‘UOMINI’ - NEL TEMPO DELL‘ESSERE ‘MIO’ ! QUALE SAREBBE IL ‘PROBLEMA’, SE IN QUESTA MIA ‘VESTE’ NON HO RICORDO ‘ALCUNO’… DELLE MIE VITE ‘PRECEDENTI’, SE NON IN VIRTÙ DEL RICORDO CHE LO ‘SPIRITO’, IN ‘ME’, FÀ ‘SPUNTARE’… QUANDO CREDE ‘OPPORTUNO’, IL FARMI ‘RIVISUALIZZARE’ COSE ‘ANTICHE’, DI ‘CUI’, IN ‘GENERE’, MEGLIO SAREBBE NON ‘RICORDARE’… ? FORSE CHE CHI, ‘CRESCENDO’ E PERDENDO I ‘RICORDI’ DELLA SUA ‘INFANZIA’ E DI QUANTO ‘DISSE’ O ‘FECE’ DA ‘BAMBINO’, DOVREBBE SENTIRSI ‘DERUBATO’ DELLA SUA ’IDENTITÀ’ DI ‘PERSONA’… PERCHÉ UN ‘GENITORE’ O UN ALTRO PIÙ ‘ANZIANO’, MAGARI GLI RICORDA ‘BONARIAMENTE’, QUANTO EGLI ‘FECE’ O ‘DISSE’, DA ‘INFANTE’, E ‘LUI’ INVECE, ‘NO’… ? NON È CHE QUELLO CHE ‘CONTI’, DI UNA VITA ‘PASSATA’ (QUALORA QUESTA VENGA FATTA ‘RINASCERE’ IN ALTRA ‘VESTE’ ED ALTRO ‘TEMPO’…), SIA SOLO QUANTO ‘CARATTERIALMENTE’… ‘EQUIPAREREBBE’ LE DUE VITE: LA ‘TENDENZIALITÀ’… NEL ‘FARE’ E NEL ‘PENSARE’… ? LA ‘VITA’ DI ‘FORMA’ (E ‘PARTICOLARMENTE’, QUELLA ‘UMANA’…),È ‘PARAGONABILE’ AD UN ‘FOGLIO’ DI ‘CARTA’ SU CUI VI SI ‘ANNOTA’, SI ‘FORMA’ E VI SI SCHIZZA QUALUNQUE ‘ESPERIENZA’ EGLI SI ‘VIVA’, NELL’ARCO DEL PROPRIO TEMPO DI ‘VITA’ ! E, UNA VOLTA ‘TERMINATO’, IL SUO CICLO DI ‘VITA’ (BENCHÉ PER RAGIONI DI ‘SPAZIO’ OD ‘ALTRO’, SE NE ‘ELIMINI’ IL ‘FOGLIO’ - IL ‘CORPO’ CIOÈ…), LO SI ‘SCANNERIZZA’ E ‘MEMORIZZA’ AL ‘COMPUTER’ (LO SPIRITO ‘STESSO’…), CHE LO POTRÀ SEMPRE ‘RISTAMPARE’, ANCHE SE SU DI UN FOGLIO ‘DIVERSO’ (MAGARI DOPO AVERLO ‘RIPULITO’, ‘PERFEZIONATO’ E ‘RIMODIFICATO’… ‘PRESERVANDOVI’ SOLO QUANTO DI ‘MEGLIO’ O PIÙ DI ‘UTILE’, SIA STATO RITENUTO ‘D’ESSO’…)! ‘QUESTO’, È CIÒ CHE POTREMMO ANCHE DEFINIRE ESSERE UNA ‘RINASCITA’ - IN ALTRO ‘TEMPO’, ‘LUOGO’ E ‘CORPO’… ! IL CORPO ‘ORIGINALE’ (IL FOGLIO ‘MATRICE’…) NON C’È ‘PIÙ’, MA LE ‘INFORMAZIONI’ ORIGINALI… INVECE ‘SÌ’… !


50

QUALE SAREBBE IL ‘PROBLEMA’, ‘ALLORA’…? LA ‘PERDITA’ DEL ‘FOGLIO’ (LA MORTE DEL ‘CORPO/FORMA’ ORIGINALE…), O QUELLA DELLE ‘INFORMAZIONI’, DEL ‘FOGLIO’… ? IL ‘FOGLIO’ (PROPRIO COME TUTTI I ‘CORPI/FORMA’…), È ‘SEMPRE’… ‘SOSTITUIBILE’, MA LE ‘INFORMAZIONI’,‘NO’… ! ECCO IL PERCHÉ ‘L’UOMO/FORMA’ NON DOVREBBE PREOCCUPARSI PIÙ DI ‘TANTO’, DI QUANTO LO ‘SPIRITO’ DECIDE DI ‘MEMORIZZARE’ IN SE ‘STESSO’ - DI UNO CHE ‘NACQUE’, ‘DIVENNE’ E POI AD ESSO ‘RITORNA’… ! È LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’(CHE NON SONO ‘IO’, LO SI ‘RICORDI’…), QUELLO A CUI COMPETE IL DECIDERE COSA ‘FARE’ O NON ‘FARE’, DEL ‘VISSUTO’… ‘ARCHIVIATO’ ED IN LUI ‘MEMORIZZATO’, DELLA ‘FORMA/PERSONA’ CHE IN ESSO ‘RITORNA’… ALLA ‘FINE’ DEL ‘CICLO’ PER CUI QUI ‘NACQUE’ (O ‘RINACQUE’…) ! E SE QUESTO VALE PER ‘ME’… TANTO ‘MEGLIO’, PER L’UOMO ‘TERRENO’ (ANCHE SE NESSUN ‘RICORDO’ POSSIEDERÀ, DI UNA ‘VITA’ CHE ‘FU’, MENTRE INVECE ‘CONTA’ IL COME SI VIVRÀ LA VITA ‘ULTIMA’, ‘MOMENTO’ DOPO ‘MOMENTO’…) !

‘QUESTO’, ERA UN ‘ALTRO’ DEI TANTI ‘SEGRETI’, DEL ‘GIOCO’ DELLA ‘VITA’, IN ‘SENO’ ALLO ‘SPIRITO’ DI QUEL ‘TUTTO’… CHE LA ‘VITA’ SI ‘MACINA’, ‘RIMACINA’ E ‘TRAMANDA’… ! EH SÌ… ! È STATO DAVVERO ‘SCIOCCO’, ‘L’UOMO’ DEI ‘TEMPI’, IN ‘QUESTO’… ! E TANTO ‘PIÙ’, L’APOSTOLO ‘PAOLO’, QUANDO ‘ESCLAMÒ’ (‘RIGUARDO’ ALLA ‘MORTE’…): “… L’ULTIMO ‘NEMICO’ CHE SARÀ ‘DISTRUTTO’… SARÀ PROPRIO LA ‘MORTE’… ! ” → ( I° ‘Corinzi’, 15: 26 )

‘SCIOCCO’ D’UN ‘UOMO’ ! CHE ‘CASINO’ MI ‘COMBINASTI’… IN QUELLA TUA VESTE DI ‘TESTIMONE’, AL ‘CRISTO/MESSÌA’ DI ‘ALLORA’… ! ANZICHÉ VISUALIZZARTELA COME ESSERE UNA BELLISSIMA ‘DONNA’ DAI CAPELLI ‘NEROCORVINI’ E GLI OCCHI ‘NERO-CARBONE’, ‘CAPACITATA’ DI ‘SORRIDERE’ A MISERICORDIA ‘LIBERATRICE’, AGLI ‘ANIMI’ NON PIÙ IN GRADO, ‘POVERINI’, DI POTER STARE A FRONTE ‘ALTA’… VERSO LE ‘INCOMBENZE’ ED ‘ESIGENZE’, DI UNA ‘VITA’ CHE, ‘INVECE’, RICHIEDE IL MASSIMO DELLE ENERGIE ‘VITALI’… PER POTER FRONTEGGIARE QUANTO ‘RICHIESTO’, A CHI VUOL ‘RIMANERSENE’ IN ‘ESSA’ - DECIDENDOSI ‘LEI’ - ANCHE SE CON INFINITA ‘PENA’ E ‘DOLORE’ - DI ‘TOGLIERLA’, A CHI DOVREBBE ‘RECLINARE’ IL ‘CAPO’, NEL SUO ‘GREMBO’ DI PIETÀ ‘LIBERATORIA’ (E POCO ‘IMPORTA’, SE… ‘UMANA’, ‘ANIMALE’ O DI ALTRO ‘GENERE’ E ‘TIPO’…), ‘TU’, IL ‘PAOLO’ DELLO ‘SPIRITO’… ‘INVESTITO’ A ‘MAESTRO’ DALLO SPIRITO ‘STESSO’… PER CHI DELLO ‘SPIRITO’ CONOSCENZA NON AVEVA - LA ‘COMBATTESTI’ QUAL NEMICA ‘DELL’UOMO’, PER POI PERDERTI DA ‘INCAUTO’ L’UNICA ‘VITA’ CHE ‘AVEVI’… SPERANDOTI. DA ‘SCIOCCO’, UN’IMMORTALITÀ ‘DELL’ESSERE’ (CHE ALL’UOMO È ‘IMPOSSIBILE’…), IN UNA ‘GUERRA’ IN CUI OGNI ‘VITA’ VENUTA IN ‘ESSERE’, È COMUNQUE STATA ‘PREDESTINATA’… A ‘PERDERSI’ IN ‘PARTENZA’… ?

‘NEMICA’, DELLA ‘VITA’… ? MA CHE ‘DIAVOLO’ NE SAPEVI ‘TU’, DELLA ‘VITA’… ? ‘BAH’… !


51

OH ‘CERTO’… ! È INUTILE ‘PIANGERE’ SUL LATTE ‘VERSATO’ - VISTO CHE QUELLO CHE È STATO ‘FATTO’… È ‘FATTO’, ED IL ‘VISSUTO’ È ‘VISSUTO’… ! ‘INDIETRO’… PIÙ NON SI ‘TORNA’, QUESTO È ‘VERISSIMO’, LO SO ! MA AL ‘ME’… È DISPIACIUTO ‘MOLTISSIMO’... L’ESSERMI DOVUTO CHINARE A ‘PIETISMO’, ALL’UOMO CHE (‘NONOSTANTE’, TUTTI QUESTI ‘MILLENNI’ DI VITA ‘VISSUTA’…), NULLA È RIUSCITO A ‘CAPIRE’ E MENO ANCORA ‘ACCETTARE’… DI UNO STATO ‘DELL’ESSERE’ CHE NE ‘PREVEDEVA’ SIN DALLE ‘ORIGINI’, UN ‘VIVERE’ DI ‘FORMA’… ‘LIMITATO’ E ‘CONDIZIONATO’, IN CUI IL SUO ‘ES’ (‘CONVINTOSI’… INVECE DI ‘DEITÀ’ AL SE STESSO…), MI SI DIMOSTRÒ ‘NEMICO’… DI OGNI RAGIONAMENTO TENDENTE AL VOLERMELO INNALZARE AD UN LIVELLO DI ‘PARITÀ’ DI ‘PENSIERO’, E ‘DIGNITÀ’ DI ‘PERSONA’, QUESTO ‘SCIOCCO’ D’UN ‘FIGLIO’… CHE ‘AMO’ E HO ‘AMATO’, ANCHE SE ‘ORMAI’, BEH… MEGLIO LASCIAR PERDERE… !

E LA VITA DI CHI ‘FÙ’… ?

HA DAVVERO ‘IMPORTANZA… ?

ALLO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’ - ‘ABITUATO’, ALLE ‘MIRIADI’ DI ‘GALASSIE’… ‘COSTITUITE’, A LORO ‘VOLTA’, DA ‘MILIARDI’ E ‘MILIARDI’… DI ‘STELLE’ E ‘PIANETI’…DI CUI IL‘TUTTO’ È A SUA ‘VOLTA’… COSTITUITO DA ‘INFINITI’ E ‘INNUMERABILI’… ‘MILIARDI’ DI ‘ATOMI’ (CHE SAREBBERO ‘ALTRETTANTI’… ‘MINI-SISTEMI-SOLARI’ MINIATURIZZATI…), LA VITA DI ‘FORMA’ (RACCHIUSA IN UN ‘PIANETA’ CHE, COME LA ‘TERRA’ - ‘L’UNICISSIMA’ A ‘CONTENERLA’ POI… SAREBBE PERFINO ‘MENO’ DI UN ‘GRANELLO’ DI ‘SABBIA’… AL ‘CONFRONTO’ DEL SUO ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’),PUÒ DAVVERO ‘IMPORTARE’… ?

NON SI SIA ‘SCIOCCHI’… ! CHI È VISSUTO È ‘VISSUTO’… ! ‘ANDATO’… !

E CHI È ‘ANDATO’… È

PUR ‘ESSENDO’, L’UOMO DELLA TERRA, ‘IMPORTANTE’ (ANCHE LA VITA DI UNA SEMPLICE ‘FORMICHINA’ CHE STÀ MAGARI PER ESSER ‘CALPESTATA’, DA UN PIEDE ‘MIO’ E CHE IO, ‘ACCORGENDOMENE’, CERCO DI ‘EVITARE’, ONDE PRESERVARGLIELA ‘PERFINO’ A RISCHIO DI ROVESCIARMI IO ‘STESSO’, NONOSTANTE ABBIA MENO IMPORTANZA DI QUELLA ‘DELL’UOMO/IMMAGINE’… PER ‘ME’, È ‘IMPORTANTE’ - LO SI ‘RISAPPIA’…), SOLO IN RARISSIMI

‘CASI’… ‘QUALCUNO’ FU TANTO ‘IMPORTANTE’ DA ESSERE ‘PRESERVATO’ A ‘DISPETTO’ DI ‘TUTTO’ - ANCHE SE NESSUNO MAI… FU ‘ETERNIZZATO’ NEL ‘TEMPO’… ! E CHE LA ‘VITA’ SIA STATA VISSUTA IN ‘BENE’, OPPURE IN ‘MALE’, IN NOBILTÀ ‘D’ANIMO’, O ‘INDEGNITÀ’ DI ‘VITA’… ALLO ‘SPIRITO’, LA ‘COSA’ NON FÀ NÉ ‘CALDO’ NÉ ‘FREDDO’ - DAL MOMENTO CHE ALLA ‘MORTE’… DELLA ‘FISICITÀ’ DI ‘FORMA’, ANCHE IL COSCIENTE ’INDIVIDUALE’ (DI ‘CHIUNQUE’ O QUALUNQUE ‘COSA’ SI SIA ‘STATI’…), AD ‘ESSO’ DEVE FARE ‘RITORNO’… ! ERA ‘SCRITTO’, NO… ? > (‘Qoelet’,8:6→ 9:11) ED IN ‘LUI’, CI SI ‘RIDILUISCE’… PROPRIO COME SE FOSSIMO STATI UNA GOCCIA ‘D’ACQUA’ CHE, ‘RITORNATA’, ALLO SMISURATO ‘OCEANO’ DELLA VITA ‘D’ORIGINE’, ‘RIDIVENTA’, IN ‘ESSO’, E CON ‘ESSO’… UN TUTTO ‘UNICO’ - ANCHE SE NON ‘PIÙ’… QUALE SINGOLARITÀ ‘COSCIENZA’ IN GRADO ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’ COME IN UN ‘CORPO/IDENTIFICATORE’… !


52

ED È ‘SCIOCCO’, ‘INUTILE’, E ‘ININTELLIGENTE’… ‘ILLUDERSI’ D’ESSERE OLTRE ‘QUESTO’… ! ‘CREDIMI’, DILETTA ‘UMANITÀ’, LA TUA ’ETERNIZZAZIONE’ ALLA ‘VITA’, COME SPECIE AL ‘SÉ’, È UNA ‘COSA’ (ED È IN CORSO ORMAI DA ‘MILLENNI’…) ! MA ‘QUELLA’ DEI TUOI ‘FIGLIUOLI’, IN ‘ESSA’, BEH… È ‘TUTT’ALTRO’… ! ‘ANZI’… ! NEPPURE FU ‘CONTEMPLATA’… QUANDO

SI PROGETTÒ L’UOMO ‘PRIMO’, ALLA VITA ‘TERRENA’… ! NON LO SAPEVI… ? E NEPPURE CHE QUELLA DELL’UOMO CHIAMATO BIBLICAMENTE ‘ADAM’ (CHE ‘SIGNIFICA’... ‘FORMATO’ DALLA ‘TERRA’ O, PIÙ ‘SEMPLICEMENTE’, ‘TERRENO’…), E A ‘CUI’, AL ‘MASSIMO’, AVREMO POTUTO ‘ESTENDERGLI’ UNA ‘VITA’ NEL ‘TEMPO’ (RINNOVANDOGLI MAGARI LE SUE COMPONENTI ‘FISIOLOGICHE’, E QUANTO ALTRO ‘NECESSARIO’, ALLA ‘PRESERVAZIONE’ DELLA SUA ‘INDIVIDUALITÀ’ DI ‘SPECIE’ - VISTO CHE ‘L’INVECCHIAMENTO’ E POI LA ‘MORTE’, ALTRO NON SAREBBERO CHE UN ‘PROCESSO’ A ‘CONSEGUENZA’, DOVUTO AL ‘MANCATO’ RIPRISTINO ‘CELLULARE’… CHE VIENE PRIMA ‘RALLENTATO’, E POI ‘FERMATO’, MA PER UN ‘VOLUTO’ E ‘PREDISPOSTO’ PROGRAMMA ‘GENETICO’ DELLO ‘SPIRITO’ CHE, NELLA LORO ‘INTERIORITÀ’, A ‘DISPETTO’, DI QUANTO LA ‘SCIENZA’ IN ‘CAMPO’ SIA IN GRADO LEI DI ‘DISCOPRIRVI’ - O ‘MANIPOLARVI’ - ‘PREDISPONE’ ANCHE LA ‘DURATA’ DELLA ‘VITA’ DELLE ‘FORME’, UOMO ‘INCLUSO’, NEL SUO STESSO ‘DNA’… ANCOR ‘PRIMA’ DI ‘NASCERE’ E ‘VEDERSI’ LA ‘LUCE’ DEL ‘SOLE’ - FERMO ‘RESTANDO’, CHE IL SUO ‘TEMPO’ DI ‘VITA’, SARÀ ‘COMUNQUE’... ‘ASSOGGETTATO’ AL ‘TEMPO’ E ALLE ‘CIRCOSTANZE’ CHE LO POSSONO ‘TOGLIERE’ IN ‘QUALUNQUE’ MOMENTO DEL SUO ‘VIVERE’ - MA DI NON FARNE ‘OLTREPASSARE’ IL ‘LIMITE’ MASSIMO ‘CONSENTITO’…),ERA UNA VITA ‘COMUNQUE’… ‘CONDIZIONATA’ AD UNA ‘MORTE’ NEL

‘TEMPO’… ? > (‘Genesi’,2:15-17) E CHE, AD OGNI MODO, LA ‘COSA’ NON AVREBBE DOVUTO ‘RIGUARDARE’ I FIGLI ‘SUOI’ E LA SUA DISCENDENZA ‘GENETICA’, MA SOLAMENTE ‘LUI-STESSO’… SE PROPRIO AVESSIMO VOLUTO FARGLI ‘DONO’ DI ‘UN’ETERNIZZAZIONE’, NEL ‘TEMPO’ - COSA CHE GLI FACEMMO QUASI CREDERE ‘POSSIBILE’, CACCIANDOLO ‘DALL’EDEN’ E PRENDENDOLO PER I ‘FONDELLI’, CON LA ‘STORIA’ DI UN ‘IMPOSSIBILE’… ‘ALBERO’ DELLA ‘VITA’… ? > (‘Genesi’, 3:22-24) GIÀ… ! E TUTTO ‘CIÒ’, A ‘DISPETTO’… DEL CREDUTO BIBLICO ‘DISQUISITO’ IN ‘CAMPO’… ! > (‘Romani’, 5:1→ 7:25)

LA ‘RAGIONE’… ? ‘QUELLA’ CHE GIÀ AVEVO ‘ESPOSTO’, NELL’ARGOMENTATO ‘PRIMO’, DI QUESTA ‘SERIE’ DI ‘SETTE’, IN CUI ‘SPIEGAI’… IL ‘PERCHÉ’, ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’, ‘DISATTESE’ OGNI NOSTRO ‘PROPOSITO’ AL SUO RIGUARDO DI ‘SPECIE’ E DI ‘INDIVIDUALITÀ’, RENDENDOCI ‘INUTILI’ I ‘TENTATIVI’ DI VEDERE SE POTEVAMO CORRERE IL RISCHIO DI ‘MANTENERLO’ ALLA ‘VITA’ COME ‘SINGOLARITÀ’… ANCHE PER ‘SEMPRE’ - ANZICHÉ SOLAMENTE COME ‘SPECIE’, NEL TEMPO ‘DELL’ESSERE’ - O AL SOLO TEMPO ‘GENERAZIONALE’… DELLA SUA SINGOLARITÀ ‘PERSONA’… !

‘COSÌ’, PURTROPPO, ANDARONO LE ‘COSE’ … !


53

‘QUESTO’, IN ‘SINTESI’ (E QUI ‘CONCLUDENDO’…), IL QUANTO ‘VISSUTO’ NEL CORSO DI TUTTI QUESTI ‘MILLENNI’, DA DIETRO LE QUINTE ‘DELL’ESSERE’, DI UN ‘NOI’ CHE, COME ORMAI AVRAI ‘CAPITO’, UMANITÀ DEL TEMPO, RACCHIUDEVA ANCHE L’ESSENZA IN ‘SÉ’, DEL PRIMO ‘UMANO’ DI ‘FATTO’, IN SENO ALLO ‘SPIRITO-TUTTO’, IL ‘NOI’… ‘D’ESSO’, E CHE FIN DALLE ‘ORIGINI’, ‘VINCOLÒ’, ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’, AL ‘DIO’ DEI ‘CIELI’ (‘CIELI’… NEI QUALI LA ‘TERRA’ VI ‘NAVIGA’ DA ‘MILIARDI’, DEI SUOI ANNI ‘SOLARI’ - ANCHE SE PREFERIMMO NON ‘RIVELARGLI’ DI PIÙ, AL ‘RIGUARDO’…), MENTRE CHE… PER ‘AMORE’, DI UNA ‘FORMA’ IN CUI CI

‘RIFLETTEVAMO A SPECCHIO’, E CHE AL ‘NOI’ ERA PIÙ ‘FIGLIA’ CHE NON ‘CREATURA’, LA PRESERVAMMO NEL ‘TEMPO’… ‘ALMENO’ FINO AD ‘OGGI’ → 9 ‘GIUGNO’ 2012 - MENTRE QUI ‘SCRIVO’, (‘RISCRIVO’…), PROPRIO IN VISTA ‘D’ESSA’ - UNA ‘FIGLIA’… CHE ABBIAMO ‘AMATO’ PERFINO ‘OLTRE ’ IL ‘NOI-STESSI’ - ‘TU’, UMANITÀ DEL CUORE… !

E SE QUESTO QUALCOSA TI ‘DICE’… OH ‘CERTO’, ‘PERSONALMENTE’, ED IN QUESTA MIA ‘VESTE’ (MENTRE LO ‘SPIRITO’ SI OCCUPAVA, COME SEMPRE D’ALTRONDE, DI QUANTO IO STESSO NON POTEVO - DATI I ‘LIMITI’ DI ‘OVVIA’, DI UNA ‘VESTE’ CHE TI ‘STRINGE’ E ‘RACCHIUDE’… ’OBBLIGANDOTI’, A ‘CONCENTRARTI’ ED ‘OCCUPARTI’ DI POCHE ‘COSE’ PER ‘VOLTA’…), MI SONO DOVUTO ‘RITAGLIARE’, IL ‘TEMPO’ PER ‘FARLO’… DA UN

‘LAVORO’ CHE, IN ‘VESTE’ DI ‘FORNAIO/PANETTIERE’, NON ME NE LASCIAVA POI ‘MOLTO’ BENCHÉ SOLO ‘STAGIONALE’ (DAL 1993 AL 2011… ANCHE SE LO INIZIAI NEL 1961, COME GARZONE ‘PORTA/CESTE’…), IN ‘CAMBIO’ DELLA ‘SCOMODA’, ‘IMPEGNATIVISSIMA’, ‘DEBILITANTE’ E ‘SALTUARIA’… ‘CANTIERISTICA’, IN CUI MI ‘SPECIALIZZAI’ E MI ‘INFORTUNAI’ ALLA ‘DORSALE’ ( DAL 1960 AL 1992… ANCHE SE ‘MAI’, MI CI DEDICAI A TEMPO ‘PIENO’, VISTO CHE LO ‘STUDIO’ DEL ‘TE’, UMANITÀ DEL CUORE, EBBE SEMPRE LA ‘PREMINENZA’ SUL ‘TUTTO’, PER ‘ME’…), MENTRE CHE (IN ‘CAMBIO’…), QUESTI LAVORI MI SERVIRONO PER POTER FRONTEGGIARE ALLA MENO ‘PEGGIO’… LE ‘CONTINGENZE’ (E LE ‘RESPONSABILITÀ’…), SOTTESE DA UNA VITA CHE ‘NULLA’ REGALA, E IN CUI QUASI ‘TUTTO’ È (DA ‘SEMPRE’…), UNA ‘QUESTIONE’ IN CUI LO ‘SCAMBIO’ A ‘DINERO’ PARE ESSERE LA ‘MAGÌA’ CHE TUTTO ‘RISOLVE’ (‘QUASI’…)! > ( ‘Qoelet’, 7:11,12 / 10:19) ‘LAVORI’… CHE ‘SVOLSI’ PER ‘ANNI’, DALLA ‘GIOVINEZZA’ (A 14 ANNI DI ‘ETÀ’…), FINO ALLA PENSIONE DI ‘VECCHIAIA’ (AL 65mo ANNO ‘COMPIUTO’ → DAL 1960 AL 2011, IN ‘PRATICA’…), ANCHE SE (‘DICIAMO’…), MI ERA ‘DIFFICILE’, IL DEDICARMICISI PER PIÙ DI UN ‘OTTO’ MESI ‘CONSECUTIVI’ E ‘ININTERROTTI’, NEL CORSO DEGLI ANNI AD ESSI ‘DEDICATI’ - E CHE (DETTO QUI DI TRA ‘NOI’…),NON POTEVANO ‘CORRISPONDERE’ SUL ‘SERIO’… ALLE MIE ‘CAPACITÀ’ DI ‘FATTO’ (OLTRE CHE TANTO DI ‘MENO’, ALLE MIE TENDENZIALITÀ ‘MENTALI’…), ‘BENCHÈ’ (MA GENERALMENTE COL ‘SORRISO’ IN ‘BOCCA’ - ANCHE SE NON ‘SEMPRE’…), MI ‘ADATTAI’… ‘IMPARANDO’, ‘PERFEZIONANDOMI’ E ANDANDO PERFINO OLTRE ‘MISURA’ (AD ‘ESSI’ ED ALLE ‘PERSONE’ CHE, DI ‘TURNO’ E DI ‘RUOLO’, MI DIVENNERO ANCHE COMPAGNE ‘FORZATE’, DI UNA ‘PARTE’ DI ‘VITA’…), GUADAGNANDOMENE ‘STIMA’, ‘SIMPATIA’, ED IL ‘NECESSARIO’… ONDE

IO ‘VIVERMI’ IN PRIMA ‘PERSONA’, ‘L’ESPERIENZA’ PER MEGLIO CONOSCERE I TUOI BISOGNI ‘REALI’ AD UNA VITA DI ‘SOCIETÀ’, UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’ (OLTRE CHE SERVÌRMI A MANTENERMI IN ‘INCOGNITO’ E IN ‘SORDINA’, IN MEZZO AI TUOI ‘FIGLI’ - ED ‘INCOMINCIANDO’ PROPRIO DALLA FAMIGLIA IN CUI RINACQUI ‘COSÌ’ - E CHE NEANCHE POTEVA ‘IMMAGINARSI’… CHI MAI IO ‘FOSSI’, NONOSTANTE CHE ‘COMUNQUE’… UN ‘QUALCOSA’ HA ‘VEDUTO’…), BENCHÉ LO ‘SPIRITO’ AVREBBE

POTUTO PROVVEDERMI OGNI COSA CON ESTREMA ‘FACILTÀ’, SE SOLO LO AVESSE ‘VOLUTO’…!


54 GIÀ… ! ‘NON’ PER NECESSITÀ ‘REALI’, LAVORAI IN MEZZO AI FIGLI TUOI PER PIÙ DI UN ‘CINQUANTENNIO’ (FINO AI MIEI 65 ‘ANNI’ ‘SUONATI’, PRIMA DI ENTRARE IN ‘PENSIONE’…), ‘DILETTA’, MA SOLO PER MEGLIO ‘COMPRENDERE’ DAL ‘ME’… COSA ‘CONTI’ E NON ‘CONTI’, NELLA ‘VITA’ DI ‘FATTO’ DELL’UOMO DEL ‘TEMPO’ (E ‘RAGIONE’, PER ‘CUI’, IO CANZONANDO ‘BONARIAMENTE’… I MIEI COMPAGNI DI ‘VITA’ E ‘LAVORO’ - SEMPRE ‘PREOCCUPATI’ ED ‘IMPEGNATISSIMI’… AD ‘OPERARE’ PER ‘OTTENERE’ CIÒ CHE, DA ‘MORTI’, NON SI SAREBBERO POTUTI COMUNQUE… PORTAR ‘VIA’ - USAVO DIR LORO CHE IL ‘LAVORO’, ALMENO PER ‘ME’, ERA SOLO UN SPECIE DI ‘PASSATEMPO’ CHE ROMPEVA ‘L’ANIMO’… MA CHE SI DOVEVA ‘COMUNQUE’ FARE, PROPRIO COME TUTTI ‘LORO’ - ANCHE SE NESSUNO NE CAPÌ ‘MAI’, IL ‘SOTTESO’ DI QUEL MIO STRANO ‘DIRE’ ED ‘ESSERE’…), ANCHE SE DI ‘ME’ POI, ‘INVARIABILMENTE’, DICEVANO CH’ERO UNA ‘PERSONA’…

‘BRAVA’, ‘INTELLIGENTE’, ‘GENTILE’ ED ‘ECCEZIONALE’… MA DEL TUTTO ‘INADATTA’, ALLA ‘VITA’ DELL’AMBIENTE ‘LORO’… PERCHÉ ERO TROPPO ‘DIVERSO’ E ‘NON’… ‘PROPRIO’ COME ‘LORO’… ! ‘BAH’… ! E ‘PENSARE’ CHE LO ‘SPIRITO’ (QUESTO ‘BIRBANTELLO’, CHE CON IL ‘ME’… ‘GIOCA’, SI ‘DIVERTE’ E CI ‘SOFFRE’…), AVREBBE ‘POTUTO’ (E CON ESTREMA ‘FACILITÀ’, TRA L’ALTRO…), FARMI AVERE ‘QUANTO’ E ‘PIÙ’ DI CIÒ CHE MI ‘SERVIREBBE’ (MAGARI FACENDOMELI ‘VINCERE’… IN QUALCUNO DEI MOLTI ‘GIOCHI’, DALLO ‘STATO’… ‘LEGALIZZATI’ ALL’UOPO, GUARDA ‘CASO’, ‘TIPO’… ‘LOTTO’, ‘LOTTERIE’, ‘SUPERENALOTTO’, E COSì VIA…), BEN RISAPENDOSI ‘LUI’, CHE NON ‘ACCETTO’

E NON LI ‘GRADISCO’… I ‘DONI’ A ‘REGALO’ - E TANTO ‘MENO’… UNO SPINGERE ‘L’UOMO’ A ‘SODDISFARMI’ I ‘BISOGNI’ (QUANDO GIÀ FATICAVO AD ACCETTARMI IL ‘DOVUTO’, NEI ‘LAVORI’ CHE ‘SVOLSI’ PER ‘LUI’ - MENTRE PUR LA ‘PENSIONE’, CH’È A ‘SUSSISTENZA’ DI ‘VITA’, A LUI ‘TORNEREI’… SE SOL LO ‘POTESSI’…), ‘ASPETTANDOMI’, ‘INVECE’, CHE ‘LUI’ (ANCHE SE ‘FINORA’, SE N’È ‘ASTENUTO’…), ‘MI’… Beh, LASCIAMO ‘PERDERE’… !

E ‘TUTTO’… SOLO IN VISTA DI ‘UN’UMANITÀ’ E DI UN ‘FUTURIBILE’, CHE GLI AVREMO DOVUTO ‘CONCRETARE’ NOI STESSI (ANCHE SE CON L’AIUTO DELLA SUA VOLONTÀ ‘D’INSIEME’… PERCHÉ LO SI POSSA ‘REALIZZARE’ AL ‘MEGLIO’, AL PIÙ ‘PRESTO’ E COL ‘NOI’ - SENZA I QUALI NULLA POTRÀ MAI CONCRETARSI ‘DAVVERO’ - ONDE LEI ‘VEDERSI’ E POI ‘VIVERE’ GIORNI ‘MIGLIORI’… VISTO CHE ‘QUESTI’, ‘ORMAI’, SONO ‘GIUNTI’ ALLA ‘FINE’…) !

AH ‘CERTO’… ! SE DEL ‘CASO’, L’UMANITÀ FOSSE STATA ‘FIGLIA’, FORSE ‘CHE’… OH BEH, ‘SORVOLIAMO’… ! BRAVO ‘COMUNQUE’, SE (GIUNTI A QUESTO ‘PUNTO’…), CHI CI AVRÀ LETTO FINO A QUI, SIA RIUSCITO A CAPIRSI SU QUALI ‘TRAME’ ED ‘ARCANI’… SI SVOLSERO I FATTI CHE RIGUARDARONO LE ORIGINI ‘DELL’ESSERE’, SU QUESTO ‘BELLISSIMO’ E PECULIARE ‘PIANETA’ DI ‘VITA’, NELL‘UNIVERSO DELLO ‘SPIRITO’ (PIUTTOSTO ‘OSTILE’ E PER NULLA ‘FAVOREVOLE’, ALLA VITA COME QUI, IN ‘ESSO’... )! MA CI SONO MOLTISSIME ‘COSE’, DA ‘CHIARIRE’ E ‘SVELARE’, DEL ‘PASSATO’ E DELLA ‘VITA’ CHE, ‘QUI’, DIEDE INIZIO ‘ALL’UMANITÀ’, COME ‘SPECIE’… IN ‘RAPPORTO’ AL ‘NOI’ - ‘DALL’ADAMO’... AL ‘NOÈ’ - VISTO CHE NE ACCADDERO ‘TANTE’ E ‘TALI’… DA MARCHIARE A ‘FUOCO’ (E IN UN MODO ‘INDELEBILE’…), IL ‘MENTALE’ DEL ‘NOI’… ! PER ‘CUI’, SE TI VORRAI ‘CAPIRE’... GLI ‘ARCANI’ DEL ‘TEMPO’, DELLA ‘VITA’ E ‘DELL’UOMO’, CHE AL ‘DIO’… FU ‘DONO’ (E PER ‘ESSO’... DOVEVA POI ‘VIVERE’…), CONTINUA A ‘LEGGERCI’, UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’… !


55 INCOMINCIAMO CON COLORO CHE, IN UN ‘MODO’ O ‘NELL’ALTRO’, ‘SAREBBERO’, A PIENO ‘TITOLO’, I ‘PROGENITORI’… DELL’INTERA SPECIE ‘UMANA’, I ‘BIBLICI’... ‘ADAMO’ ED ‘EVA’ E ‘ATTENTI’... ALLE ‘SORPRESE’… !

‘ADAMO’ ED ‘EVA’: I PRIMI ‘TERRENI’ ‘RETROSCENA’ DI UN ‘DRAMMA’ CHE ‘MAI’…

FU ‘NARRATO’

QUI VOLENDO ‘RINARRARE’ IN ALTRI ‘TERMINI’, IL RACCONTO DELL’ANTICA ‘SCRITTURA’: "... QUANDO IL SIGNORE, ‘IDDIO’, TRASFORMÒ IL ‘CIELO’ E LA ‘TERRA’, ANCORA NON VI ERA ‘SPUNTATA’… LA‘VEGETAZIONE’! NON VI ERA NEPPURE UN ‘BRULLO’ E ‘SPINOSO’… ‘CESPUGLIO’! E NELLE ‘DISTESE’… NESSUN’ERBA ‘VERDE’, CHE ‘L’ANIMO’… ‘RASSERENA’!” “… IL SIGNORE ‘IDDIO’, NON AVEVA ANCORA DATO ‘MODO’, ALLA ‘PIOGGIA’, DI ‘FORMARSI’! E NON VI ERA ‘L’UOMO’ - ONDE ‘LUI’… ‘LAVORARLA’, ‘IRRIGARLA’, ‘TRASFORMARLA’ E RENDERLA UN ‘LUOGO’ DI ‘PIACEVOLEZZA’, PER L’ANIMO CHE ‘PENSA’, ‘OSSERVA’, ‘DECIDE’ E ‘OPERA’ !” “… IN QUEI ‘GIORNI’, SULLA SUPERFICIE ‘TERRENA’, APPENA ‘SPUNTATA’… DALLE ACQUE ‘CALDE’, ‘FUMANTI’ E ‘SCHIUMEGGIANTI’ DEI ‘MARI’, RISALIVA SOLAMENTE UN VAPORE ‘SULFUREO’, CHE IL ‘SUOLO’… ‘INUMIDIVA’ A FUTURA ‘PREPARAZIONE’ DI POSSIBILE ‘FERTILITÀ’!” “… E FU ‘ALLORA’ CHE IL SIGNORE ‘IDDIO’ - ‘PRENDENDO’, DAL ‘SUOLO’, UN PÒ DI ‘TERRA’ - DECISE DI FORMARE E ‘PLASMARE’… UN ‘ESSERE’, ALLA ‘TERRA’… ‘ADATTO’: ‘L’UOMO’… !” “… E UNA VOLTA ‘FORMATOLO’, ‘SODDISFATTO’… DEL PROPRIO LAVORO A ‘MERITO’ - GLI ‘SOFFIÒ’ NELLE ‘NARICI’… ‘ALITANDOGLI’ IL PROPRIO ‘SPIRITO’… !” “… E FU ‘COSÌ’, CHE L’UOMO SI ‘ANIMÒ’ A VITA ‘PROPRIA’… ‘DIVENENDO’… UN’ANIMA ‘VIVENTE’… !” “… ‘POI’… IL SIGNORE ‘IDDIO’, CREÒ UN ‘GIARDINO’: ‘L’EDEN’… ! UN PARCO ‘ALBERATO’, ‘FIORITO’ E PIENO DI ‘FRUTTA’… BUONA A ‘MANGIARSI’, ‘BELLA’ E ‘DESIDERABILE’ A ‘VEDERSI’… !” “… ERA POSTO A ‘ORIENTE’, NELLA ‘REGIONE’… DI ‘EDEN’, E, ‘IVI’, ‘FORMÒ’, E V‘INSEDIÒ… ‘L’UOMO’!” “… LO ‘CREÒ’… PERCHÉ VI POTESSE ‘RISIEDERE’, ‘VIVERE’, ED ‘OPERARVI’ IN QUALITÀ DI ‘CUSTODE’, ‘GIARDINIERE’ E ‘GESTORE’, DEL ‘LUOGO’ IN CUI IL SIGNORE ‘STESSO’, AMAVA VENIRVI A ‘PASSEGGIO’ E ‘RILASSAMENTO’, DELLO SPIRITO ‘SUO’ !” “… E NEL ‘MEZZO’ DEL ‘GIARDINO’, ‘PIANTÒ’ ANCHE DUE ‘ALBERI’… DALLE ‘CARATTERISTICHE’, E DAI FRUTTI ‘PARTICOLARI’: ‘UNO’, AVEVA IN SÉ… QUANTO ERA IN GRADO DI POTER ‘PROLUNGARE’… LA ‘VITALITÀ’ DI CHI SE NE SAREBBE ‘CIBATO’ ! ‘L’ALTRO’, ERA UN ‘ALBERO’ DAI FRUTTI ‘INNOCUI’, MA CHE DOVEVA ‘SERVIRE’ PER PORRE ‘L’UOMO’ ALLA ‘PROVA’ - ONDE POTER CAPIRE, DAL COME L’UOMO CON ESSO SI SAREBBE ‘COMPORTATO’, S’EGLI ERA DA ‘CONSIDERARSI’ UN’OPERA ‘BUONA’… OPPURE UN OPERA ‘CATTIVA’: ‘L’ALBERO’ DELLA ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ O DEL ‘MALE’ !” “… ‘INDI’, CONDOTTO ‘L’UOMO’, PROPRIO NEL ‘MEZZO’ DEL ‘GIARDINO’, IL SIGNORE ‘IDDIO’ - CHE L’UOMO POTEVA ‘VEDERSI’ E UDIR ‘PARLARE’ COME ‘PERSONA’ AL SÉ ‘SIMILE’ - GLI FECE OSSERVARE LA PANORAMICA ‘BELLEZZA’ E L’ORDINE ‘INCANTEVOLE’ DI QUEL ‘TUTTO’, ‘DICENDOGLI’ - QUANDO ‘QUESTI’, ‘ESTASIATO’ E ‘MERAVIGLIATO’, LO ‘GUARDÒ’, ’INTERROGATIVO’ E ‘PERPLESSO’ ‘ADDITANDOGLI’… ‘L’ALBERO’ DELLA ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’, ‘PERENTORIO’ E QUASI ‘SEVERO’:


56 “… ‘ECCO’, ‘ADAM‘… ! TI POTRAI CIBARE A ‘PIACERE’… E IN ‘TUTTO’ IL ‘GIARDINO’, CON LA ‘FRUTTA’ DEGLI ‘ALBERI’ CHE HANNO ‘SEME’ - MENTRE GLI ‘ANIMALI’ SI NUTRIRANNO DELL’ERBA ‘VERDE’ E DI ‘QUANTO’ AD ‘ESSI’… È STATO ‘STABILITO’ A ‘RUOLO’ DI ‘NATURA’! MA ‘TU’, TI DOVRAI RIGOROSAMENTE ‘ASTENERE’… DAL NUTRIRTI DELLA ‘FRUTTA’ DI QUEST’ALBERO ‘PARTICOLARE’ ‘ALBERO’ CHE… AGLI OCCHI ‘MIEI’, ‘SIMBOLEGGIA’… LA ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ RISPETTO AL‘MALE’ !” NON LO DOVRAI NÉ ‘AVVICINARE’… NÉ ‘TOCCARE’… ! NON TI ‘APPARTIENE’, E NON TI È DATO IN ‘POTERE’… ! SE LO ‘TOCCHERAI’ E TI NUTRIRAI DEI SUOI ‘FRUTTI’ - ‘RISAPPILO’ FIN ‘D’ORA’ - LA ‘MORTE’… ‘SARÀ’ IL TUO SICURO ‘DESTINO’ - E DA QUEL GIORNO ‘STESSO’! A ‘TE’… LA SCELTA AL ‘RIGUARDO’ ! STANNE ‘LONTANO’, VISTO CHE NON NE HAI ALCUN VERO ‘BISOGNO’… !” “… COMPITO ‘TUO’, IN QUESTO LUOGO CH’È ‘MIO’, COME LO È D’ALTRONDE L’INTERA ‘TERRA’, È SEMPLICEMENTE IL ‘CUSTODIRLO’, IL MANTENERLO IN ‘ORDINE’, E IL GESTIRTELO LIBERAMENTE MA ‘RESPONSABILMENTE’, AL ‘MEGLIO’ DELLE TUE ‘CAPACITÀ’ E ‘POTENZIALITÀ’ !” “… TI ‘CONSIDERO’… COME SE TU FOSSI UN ‘ALTRO’ ME ‘STESSO’ ! E PER QUESTA‘RAGIONE’, TI ‘COSTITUISCO’ QUALE ‘SIGNORE’… DI QUESTO ‘LUOGO’! ‘SIGNORE’… ANCHE DI TUTTE LE FORME DI ‘VITA’ CHE, IN ESSO VI ‘CONVIVONO’ IN ‘PACE’ E ‘D’ACCORDO’…!” “… ABBINE ‘CURA’, E ‘NOMINALE’ COME MEGLIO ‘GRADISCI’ E TI ‘PARE’… ! IL ‘NOME’ CON CUI LE ‘DEFINIRAI’ E ‘DIFFERENZIERAI’, SARÀ QUELLO CHE DOVRÀ RIMANER LORO PER ‘SEMPRE’ ! "

‘QUESTO’, NELLA ‘SOSTANZA’ DEL RACCONTO ‘ORIGINALE’, CIÒ CHE GLI ‘SCRITTORI’ E ‘NARRATORI’ DEL ‘POI’, NON POTERONO PERMETTERSI DI NARRARE PROPRIO ‘COSÌ’, ALLA ‘POSTERITÀ’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’ - MA CHE DOVREBBE RENDERE AL ‘MEGLIO’, IL SENTIRE ‘ESPRESSIVO’ PROVATO AL ‘TEMPO’ DELLE ‘ORIGINI’ (ANCHE SE NON ESATTAMENTE ‘COSÌ’, LE COSE LÌ ‘AVVENNERO’…) ! > ( ‘Genesi’, cap. 1:1 al cap. 2:17 ) ‘GIÀ’… ! NON TUTTA LA ‘VERITÀ’… FU FATTA ‘CONOSCERE’, ALL’UOMO DEL ‘POI’, SULLA PRIMARIA ‘NATURA’ E VERA ‘FUNZIONE’… DELL’UOMO ‘ADAMO’ , LA VERA ‘MATRICE’ DELL’INTERA UMANITÀ DEL ‘POI’ - FINO ‘ALL’ODIERNA’, ‘TU’… FIGLUOLA ‘UMANITÀ’… ! MA CREDO CHE IL MOMENTO SIA ‘GIUNTO’… ‘FONDO’… !

SE SARAI ALL’ALTEZZA DI LEGGERCI A

‘DUNQUE’… ! IN REALTÀ, ‘ADAMO’ (‘PRIMA’ DI ‘DIVENIRE’ ED ‘ESSERE’… ‘L’ADAMO’ DEL ‘BIBBLICO’ NARRATO…), ‘RACCHIUDEVA’ UN ‘MISTERO’… NEL ‘SÉ’ ! ‘RACCHIUDEVA’ IL ME ‘STESSO’… ! MA ‘NON’… PROPRIO AL MODO IN CUI LA ‘VESTE’ DA CUI ORA ‘SCRIVO’ E ‘NARRO’ (ED IN ‘CUI’… ‘VIVO’), È IN GRADO DI ‘RACCHIUDERMI’ E ‘SERVIRE’ (ANCHE SE FIN TROPPO ‘SPESSO’, LA ‘MALEDICO’ E LA VORREI ‘ELIMINARE’… PER I SUOI LIMITI ‘FISIOLOGICI’ CHE MI COSTRINGONO AD ‘ASSECONDARNE’, LE ‘NECESSITÀ’ DI ‘TURNO’, ANZICHÉ ESSERE ‘LEI’ AD ‘ASSECONDARE’ IL MIO ‘MENTALE’…) !

IL FATTO È CHE MI ‘DIMENTICO’, CHE LA ‘CARNE’ (NON ESSENDO SOLO ‘SPIRITO’…), HA LIMITI ‘INDEROGABILI’ E ‘CONTINGENTI’, IN QUANTO A NECESSITÀ ‘VITALI’, PER ‘ESSA’ - ANCHE SE POI È SEMPRE IL MIO ‘LEI’ IN ‘ME’… A ‘SORRIDERMI’ E ‘CALMARMI’… ! ‘CAPISCO’, ‘ANNUISCO’, ‘SORRIDO’, MA POI… ALLA PRIMA ‘CONTRARIETÀ’ O ‘INSUFFICIENZA’… ‘BOUMMM’ ! E ‘SBOTTO’ DI ‘NUOVO’… ! ORDINARIA ‘ROUTINE’ ORMAI - ‘PAZIENZA’… !


57

EH SÌ… ! È UN BEL ‘DIRE’ IL ‘SUO’, CHE… SE ANCHE HO LE CAPACITÀ ‘CONDUTTORIE’ DI UN ‘PILOTA’ DA FORMULA ‘UNO’, STÒ SEMPLICEMENTE FRUENDO DI ‘UN’UTILITARIA’ DI MODESTA ‘CILINDRATA’ E ‘POTENZIALITÀ’… E ‘NON’, DI UN POTENTE ‘TRATTORE’ PER ARARE ‘CAMPI’… ! E NÉ TANTO MENO DI UNA ‘PALA-MECCANICA’ CHE TUTTO ‘SPIANA’… CAMIN ‘FACENDO’… ! E CHE IL COMPITO ‘PRINCIPALE’ (DI ‘QUESTA’, ehm… POVERA ‘UTILITARIA’…), SAREBBE SEMPLICEMENTE DI RIUSCIRE A ‘SPOSTARMI’ DA UN LUOGO ALL’ALTRO, SOLO PER FAR VIVERE IL MENTALE ‘MIO’… A LIVELLO ‘UMANO’ - ONDE NON BRUCIARE ‘TUTTO’ E ‘TUTTI’, COL MIO MODO ‘D’ESSERE’, ‘FARE’ E ‘PENSARE’… ! E CHE, ‘QUINDI’, ‘IO’, PER ‘ESSA’ (LA MIA ‘FISICITÀ’, IN PRATICA…), QUALE SUO ‘PILOTA/MENTALE’, IN ‘ESSA’, MI CI DOVREI SEMPLICEMENTE ‘ADEGUARE’ - SE NON NE VOGLIO ‘STOPPARE’ IL ‘MOTORE’ ANZITEMPO, E MAGARI ‘USCIRE’ DI ‘STRADA’… CAUSANDO UN DISASTRO ‘IRREPARABILE’… ‘TANTO’ AL ‘MEZZO’, ‘QUANTO’… A ‘CHIUNQUE’ MAGARI MI STAREBBE ‘D’ATTORNO’… !

AVREBBE FORSE POTUTO ESSERMI PIÙ CHIARA DI COSÌ, DILETTA ‘UMANITÀ E VA ‘BEH’… !

LASCIAMO ‘PERDERE’… !

IL ‘MISTERO’ DEL PRIMO ‘UOMO’… ? AH SÌ, ‘DIMENTICAVO’… ! ‘DICIAMO’… CH’ESSO FU UN ‘CORPO’, FORMATO ‘PRIMARIAMENTE’ (E ‘VOLUTAMENTE’…), IN FUNZIONE ‘MIA’, PERCHÉ VOLEVAMO SEMPLICEMENTE VEDERE SE ‘L’IMMEDESIMARMI’… IN ‘ESSO’, MI AVREBBE MAGGIORMENTE ‘LEGATO’, ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’ (VISTO CHE, COME GIÀ TI ‘DISSI’, NON ‘RIUSCIVO’ AD ‘AMARE’ SUL ‘SERIO’ LA ‘VITA’, IN ‘SÉ’ E PER ‘SÉ’ - E, ‘COMUNQUE’, NON PIÙ DI ‘TANTO’, DAL MOMENTO CHE ‘L’INVARIABILITÀ’… DEL TEMPO ‘GALATTICO-ATOMICO-STELLARE’, IN CONTINUO ‘SCORRIMENTO’ DI ‘COSE’ ED ‘EVENTI’, PRATICAMENTE SEMPRE ‘IDENTICI’ AL SE STESSI, MI ‘ANNOIAVA’… AL ‘PUNTO’ CHE CONTINUAVO A RITENERE ‘INUTILE’… IL DOVER ‘ESSERE’, ‘NELL’ESSERE’…)!

‘COSA’ QUESTA CHE (PENSO ‘IO’, ‘OGGI’…), TU TI DOVRESTI POTER ‘CAPIRE’, SE FINO A QUI CI HAI ‘LETTO’ ! MA, ‘COSA’ CHE, IL ‘NOI’ DELLE ‘ORIGINI’, NON POTEVA CERTO PERMETTERSI DI ‘RIVELARE’ E ‘SPIEGARE’… AGLI ‘UOMINI’ DELLA PRIMA ‘UMANITÀ’ - QUELLA ‘ADAMICA’ (ANCHE SE UN PO’ E IN PARTI DICIAMO ‘EMBLEMATICHE’, UN ‘QUALCOSA’ RIVELAMMO ‘ESSI’, ANCHE ‘ALLORA’…)! ANCHE PERCHÉ… ‘OGGI’, NEL TEMPO DELLA TECNICA ‘BRUCIA/TUTTO’, E DELLA ‘SCIENZA’… ‘SPACCA/ATOMI’, ‘SCORRI/TEMPI’ E ‘INQUINA/A-PIÙ-NON-POSSO’, ‘TU’, ‘FIGLIA’… DELLA ‘SECONDA’ UMANITÀ (QUELLA ‘POSTNOETICA’… O DEI FIGLI ‘SUOI’… CHE ‘SPOSARONO’, ALTRE ‘FIGLIE’ DEI ‘FIGLI’ DI ‘ADAMO’…), SÌ CHE TE LO PUOI ‘CAPIRE’, SE SOLO LO ‘VORRAI’…! MA NON CI RIMASI POI MOLTO, IN QUEL ‘CORPO’… ! NEPPURE 24 ‘ORE’, E POI LO ‘LASCIAI’ PERCHÉ… IN ‘ESSO’, MI SENTIVO ‘IMPEDITO’ E ‘SOFFOCATO’ - VISTO CH’ERA CONDIZIONATO ALLA ‘FISICITÀ’ DELLA ‘TERRA’ E DELLE SUE FERREE ‘LEGGI’ E ‘REGOLE’, PER QUANTO, IN ESSA, VENIVA ‘MATERIALIZZATO’ PER ‘VIVERCI’… !

IN POCHE PAROLE, ANCHE SE CON SOMMO ‘DIPIACERE’, DELLO ‘SPIRITO’ CHE A CIÒ SI ‘PRESTÒ’, QUEL CORPO ‘PRIMO’… NON MI SI ‘RIVELÒ’ NÉ ‘ADATTO’, NÉ DESIDERABILE AD ‘INDOSSARE’, PER IL ‘ME’, E PER IL COME ‘ALLORA’ MI SENTIVO ‘D’ESSERE’… !


58 MA NON FU UN VERO E PROPRIO ‘FLOP’… ! ‘DICIAMO’… CHE FU SEMPLICEMENTE UN ‘ESPERIMENTO’ CHE PIÙ ‘TARDI’, AVREBBE ‘PERMESSO’, ALL’UOMO ‘ADAMO’, DI ‘DIVENIRE’ UN ‘ESSERE’ AL SÉ… IN ‘GRADO’ DI ‘COMMISURARSI’ PERFINO A MIO COMPAGNO DI ‘VITA’ E DI ‘VIAGGIO’, QUASI CHE MI FOSSE ‘REALMENTE’… ALLA ‘PARI’ (NELLE FACOLTÀ ‘D’INTENDERE’ ED ‘AGIRE’, SE NON ALTRO…) ! UN ‘PERFETTO’ DIO ‘MIGNON’… A ‘SPECCHIO’ ED ‘IMMAGINE’ DEL MIO PIÙ ‘VERO’ MODO ‘D’ESSERE’, ‘SENTIRE’, ‘RAGIONARE’ E ‘VEDERE’ (ANCHE SE DA ‘ALLORA’, MOLTE ‘COSE’ SONO ‘CAMBIATE’… NEL MIO ‘MODO’ DI ‘VEDERE’, ‘RAGIONARE’ E ‘SENTIRE’, IN VIRTÙ DI QUESTA ‘VESTE’ CHE… MI HA ‘INSEGNATO’, ‘OGGI’, QUELLO CHE LE MIE PRECEDENTI ‘UMANIZZAZIONI’ NON MI POTERONO FAR VIVERE SUL ‘SERIO’, ESSENDOVI IO STATO INTERIORIZZATO SEMPRE E COMUNQUE, ‘COSCIENTE’ DELLA MIA PIÙ VERA ‘NATURA’ DELL’ESSERE - E ‘SPECIALMENTE’… IN QUANTO ALLE REALI ‘NECESSITÀ’ CHE ‘CONDIZIONANO’ IL VIVERE ‘UMANO’, NEL ‘TEMPO’ DEL SUO ‘ESISTERE’ QUI…) !

MA ‘PONIAMO’ L’OBIETTIVO SUL NOSTRO ‘ADAMO’ - IL MIO ‘LETTERALE’… ‘ALTER-EGO’, O ‘AVATAR’… ‘MINIATURIZZATO’, E RESO PRATICAMENTE ‘INDIPENDENTE’ E AL ‘SÉ’ DAL ME ‘STESSO’, A QUEL ‘PUNTO’ (ANCHE SE NON RIUSCIVO A CAPIRE IL PERCHÉ EGLI TENDESSE A COMPORTARSI ESATTAMENTE AL CONTRARIO DI CIÒ CH’ERO ‘IO’… QUASI CHE ME NE FOSSE STATO SUL ‘SERIO’… IL ‘NEGATIVO’ O ’IMMAGINE’ A ‘ROVESCIO’ DI UNO SPECCHIO ‘LETTERALE’…), E RIVEDIAMO DA ‘QUI’, CIÒ CHE ‘REALMENTE’… ESSO MI ‘FU’… !

‘ADAMO’: ‘L’ALTER-EGO’ DI UN ‘DIO’… ‘ADAMO’, FU UN ‘BELL’UOMO’ - ‘DAVVERO’… ! NON ERA UN ‘OMINIDE’ DELLE ‘CAVERNE’… ! E ‘NULLA’… AVREBBE AVUTO DA DOVER ‘INVIDIARE’, AI PIÙ ‘BELLI’ ED ‘ATTRAENTI’ UMANI ‘D’OGGI’ (ANCHE SE NON FU FORMATO CON UN ‘CORPO’ DA ‘BODY-BUILDING’ - DAL MOMENTO CHE NON ERA UN ‘GUERRIERO’… E NEPPURE UNO CHE SI DOVEVA COMMISURARE ‘FISICAMENTE’, CON ALTRI ‘CONSIMILI’, O CON GLI ‘ANIMALI’ AD ESSO ‘PREESISTENTI’ - DAL ‘MOMENTO’ CHE GLI ERANO STATI ‘SOTTOPOSTI’ AD UN POTERE ‘MENTALE’ IN CUI GLI ERA SUFFICIENTE LO ‘SGUARDO’… PER ‘FERMARLI’ O FARSELI ‘AVVICINARE’ - DONO DELLO ‘SPIRITO’ PER ‘LUI’ - BENCHÉ NON ‘PIÙ’… DOPO IL DILUVIO ‘NOETICO’ - VISTO IL COME L’UMANITÀ DA ESSO ‘DISCESA’, NE FRUIVA PER IL ‘MALE’, LA ‘GUERRA’, ED IL SOLO TORNACONTO DI ‘PARTE’…) !

PELLE ‘ABBRONZATA’, TENDENTE AL ‘ROSSICCIO’; CAPELLI ‘RICCIOLUTI’… NERO ‘CORVINI’; BARBA ‘ONDULATA’ E NON TROPPO ‘LUNGA’; ‘OCCHI’… DI UN BEL ‘VERDE’ SMERALDO, ‘INSONDABILI’, ‘GLACIALI’ E ‘TURBATIVI’; ‘STATUARIO’ E ‘ALTO’ UN ‘PIÙ’ DI DUE ‘METRI’; CORPORATURA ‘FORTE’, SÌ, MA GIUSTA A ‘PERMETTERGLI’ DI ‘RIMANERE’ IN ‘PIEDI’, ‘CORRERE’, ‘ARRAMPICARSI’, ‘NUOTARE’, E SVOLGERE LAVORI SOLO RELATIVAMENTE ‘PESANTI’ ( VISTO CHE POVEVA FRUIRE DEL PROPRIO ‘INTELLETTO’ PER TROVARE ‘SOLUZIONI’ A PROBLEMI ‘EVENTUALI’…), E NON QUINDI PER LUI ‘CONFRONTARSI’ AL REGNO ‘ANIMALE’ (ALTRIMENTI ‘DOTATO’, PER VIVERSI UN RUOLO ‘DIVERSO’…)!

LA MATRICE ‘PERFETTA’… DEGLI ‘UMANI’ DEL ‘POI’… ! ‘TANTO’… CHE LO SI SAREBBE POTUTO PARAGONARE AI GIOVANI ‘TRENTA’ O ‘QUARANTENNI’ ODIERNI… !


59

‘DIFETTI’… ?

‘PURTROPPO’, ‘SÌ’… !

NON ‘AVEVA’ … IL SENSO ‘DELL’UMORISMO’, E NON ‘SAPEVA’… ‘RIDERE’ DI SE ‘STESSO’ ! ERA UN ‘INFELICE’… ‘CARATTERIALMENTE’ NEGATIVO DI ‘PREMESSA’… ! MA, ‘RIVISTO’, DA QUESTA MIA ‘VESTE’ A LUI ‘SIMILE’ (ANCHE SE DI GRAN ‘LUNGA’, MENO ‘ATTRAENTE’ ED ‘ASSOGGETTATA’ AD UNA ‘FISIOLOGIA’ COSÌ ‘DEBILITATA’ CHE ‘MAI’, POTREBBE ‘GIUNGERE’ AL SUO QUASI MILLENNIO DI VITA - A MENO DI UN ‘MIRACOLO’ DELLO ‘SPIRITO’, IN ‘ESSA’ - 930 ANNI ‘SOLARI’, ALLORA LUI ‘VISSE’…), CREDO CHE… SE UNA ‘COLPA’ IN ‘CIÒ’, EGLI ‘AVEVA’,

SOLO AL ‘ME’… LA SI DOVREBBE ‘ADDOSSARE’, VISTO CHE - CONDIZIONATO ‘COM’ERA’, AL RIMANERSI A ETERNO ‘SECONDO’, DI UN ME ‘MATRICE’… POCO ‘SORRIDENTE’, ‘INDISPONIBILE’, ‘INVINCOLABILE’, E PERFINO ‘SOSPETTOSO’ (NON A ‘CASO’, LA VOLUTA PROVA ‘CONDIZIONANTE’, DELL’ALBERO DELLA ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’…), IL ‘SOLO’, TRA L’ALTRO, CHE, DEL ‘NOI’… GLI ERA ‘CONCESSO’ A ‘VEDERSI’ E CON CUI ‘PARLARE’ - SI SENTIVA ‘SPAESATO’ E ‘STRANIERO’… IN QUELLA ‘NATURA’, CHE GLI ‘APPUNTAI’ ESSER ‘MIA’, E ‘SUA’… SOLO A ‘GESTIONE’ E PER MODO DI ‘DIRE’… ! ‘TRISTE’… MA ‘REALE’… ! ‘PERCIÒ’…‘MAI’, LO VEDEMMO CON UN ‘SORRISO’ SULLE ‘LABBRA’, SE NON LA VOLTA CHE GLI FU ‘FORMATA’ E ‘AFFIDATA’ UNA ‘CONTROPARTE’ AL ‘FEMMINILE’… CHE LUI STESSO, CHIAMÒ ‘DONNA’ - PERCHÉ SORTA ‘DALL’UOMO’… ! ‘ESPRESSIONE’, PERÒ, CHE NULLA DI ‘BUONO’, ‘ALLORA’, CI PARVE ‘SOTTENDERE’ (CIÒ CHE LA STORIA DEL ‘POI’, IN ‘EFFETTI’, CI AVREBBE FATTO ‘VIVERE’ E ‘CONOSCERE’… A INIZIO DI UN ‘DRAMMA’ CHE, ‘INDELEBILMENTE’… AVREBBE ‘INCISO’ SULLA ‘VITA’ DEGLI ‘UMANI’ DEL ‘POI’ - E FINO AD OGGI, MENTRE QUI ‘SCRIVO’ → 10/06/2012…) !

LA ‘RAGIONE’... ? LA ‘RAGIONE’… LA SPIEGHERÒ PIÙ ‘AVANTI’, MA IL ‘MOTIVO’, DELLA RAGIONE IN ‘SÉ’, ERA SICURAMENTE DA RICERCARSI NEL NOI ‘STESSI’ (NEL ‘ME-STESSO’, FORSE SAREBBE PIÙ ESATTO DIRE - POI SE NE CAPIRÀ ‘MEGLIO’, IL ‘PERCHÉ’…), VISTO CHE PER DAR ‘VITA’, ‘ANIMAZIONE’ E ‘PERSONALITÀ’, AD UN ‘QUID’ CHE SIA AUTONOMAMENTE ‘COSCIENTE’, DEL PROPRIO ‘ESSERE’ IN ‘SENO’ ALLA’ VITA’ DI ‘FORMA’, IN VISTA DI UN ‘RUOLO’ E DI UNA ‘PARTE’ PER ‘ESSA’… IN ‘SIMBIOSI’, COL ‘RESTO’ DELLE ALTRE ‘FORME’ DI ‘VITA’… A CUI SI DOVRÀ POI ‘ADATTARE’, ‘CONVIVERE’, E/O ‘LOTTARE’ PER ‘SOPRAVVIVERCI’ (ORA IN ‘VESTE’ DI ‘PREDA’ ED ORA DI ‘PREDATORE’…), È SEMPRE IL ‘COSCIENTE’ DEL ‘NOI’… ‘SPIRITO’ CHE, ALMENO NELLA ‘MATRICE’ DI ‘BASE’ ( IL PROTOTIPO ‘PRIMO’, SE MEGLIO RENDE ‘L’IDEA’…), E DI ‘VOLTA’ IN ‘VOLTA’, DI ‘FORMA’ IN ‘FORMA’, E DI ‘SPECIE’ IN ‘SPECIE’… VI SI DEVE ‘IMMEDESIMARE’ - ONDE POTERCI COMPRENDERE SE QUELLA ‘INDIVIDUALITÀ’ È COSA ‘BUONA’, OPPURE ‘NO’, SE QUEL ‘CORPO’ È ‘ADATTO’... OPPURE ‘NO’, SE QUEL ‘TUTTO’ VA ‘PRESERVATO’... OPPURE ‘NO’… ! E SE ‘SÌ’... SOLO ‘DOPO’, ANCHE DOTARLO DELLA CAPACITÀ ‘GENETICA’ DI POTER ‘REPLICARE’ ED ETERNIZZARE NEL TEMPO, LA PROPRIA SPECIE DI ‘FORMA’ E DI ‘RUOLO’ - ANCHE SE SOLO IN VIA ‘GENERAZIONALE’… ! MA PER ‘L’UOMO’, LA COSA FU ‘INFINITAMENTE’… PIÙ ‘COMPLICATA’ E ‘PROBLEMATICA’… !


60 CI DOVEMMO INGEGNARE ‘PARECCHIO’, PER POTERCI ‘IMMAGINARE’ UN ‘QUALCUNO’ CHE, ‘COME’ IL ‘NOI’, FOSSE ‘ALL’ALTEZZA’ DI ‘ADEGUARSI’ AD UN ‘RUOLO’ DI ‘PARTE’ TANTO ‘COMPLESSO’ DA RAPPRESENTARCI ‘COSCIENTE’, ‘INDIPENDENTE’ E ‘RESPONSABILE’… DEL ‘PIANETA’ CHE CI CREAMMO A ‘RESIDENZA’ DI ‘BASE’… IN MEZZO ‘ALL’OSTILE’, ‘INOSPITALE’, ED ‘INTOLLERANTE’ UNIVERSO ‘STELLARE’… PER TUTTO CIÒ CHE SAREBBERO FORME ‘VIVENTI’ ABBISOGNANTI DI ‘ARIA’, ‘ACQUA’, ‘TERRA’, ‘VEGETALI’, ‘CIBO’ E ‘QUANT’ALTRO’, PER POTERSI PERMETTERE DI ‘VIVERE’ COME ‘QUI’… ! E CI ERA DEL TUTTO ‘EVIDENTE’, CHE IL MONDO ‘VEGETALE’ E QUELLO ‘ANIMALE’, NON POTEVANO CERTO ESPLETTARSI UN ‘COMPITO’ COME ‘QUESTO’, ‘MANCANDO’, ‘ESSI’, DI UN ‘MENTALE’ IN GRADO DI POTERSI ‘OSSERVARE’… ‘CAPIRE’, ED ELABORARSI ‘RAZIONALMENTE’ E ‘RESPONSABILMENTE’, IL QUANTO ‘NECESSARIO’ (O ‘UTILE’…) POTER ‘FARE’ O NON ‘FARE’ (SE NON ‘REAGIRE’ O ‘CONTRO-REAGIRE’ DI PURO ’ISTINTO’, AI GIÀ ‘PROBLEMATICI’ ED ‘IMPEGNATIVI’… ‘COMPITI’ DI ‘RUOLO’ E DI ‘SPECIE’ - ANCHE SE CONSISTENTI PIÙ NEL ‘MANGIARE’ OD ESSERE ‘MANGIATI’, CHE NON IN ‘QUALCOSA’ CHE POTESSE ESULARE SUL ‘SERIO’, DALLA LORO ‘ISTINTIVITÀ’ DI ‘SPECIE’…), ‘FORMATI’ (‘COM’ERANO’…), QUASI UNICAMENTE PER

DELIZIARE L’ANIMO ‘NOSTRO’, A SGUARDO ‘COMPIACIUTO’… DELLE POSSIBILITÀ ‘CREATIVE’ E ‘FORMATIVE’ DELLO ‘SPIRITO’, SULL’ALTRIMENTI NUDA ‘MATERIA’ → (‘ATOMI’, ‘GALASSIE’, ‘STELLE’ E ‘PIANETI’… ‘INABITATI’ OD ‘INABITABILI’…) ! SPIRITI ‘CELESTI’ ? NO, ‘ASSURDO’, COME GIÀ ‘DETTO’… ! E TANTO ‘PIÙ’… DAL MOMENTO CHE NEANCHE ‘ESISTEVANO’… PRIMA ‘DELL’UOMO’ - ANCHE SE LA ‘SCRITTURA’, PARENDO ‘RIFERIRSI’ AD ‘ESSI’, ‘DISSE’, RIFERENDOSI AL ‘GIOBBE’: “… DOV’ERI TU… QUANDO GETTAVO LE FONDAMENTA DELLA TERRA… E LE ‘STELLE’ DEL ‘CIELO’ CANTAVANO IN ‘CORO’, MENTRE CHE LE CREATURE ‘CELESTI’ GRIDAVANO DI ‘GIOIA’…? ” → ‘Giobbe’, 38:1-7)! SE MEGLIO SE NE LEGGE IL ‘CONTESTO’, SI ‘CAPIREBBE’, CHE LÌ, CI SI RIFERIVA AI CORPI CELESTI ‘LETTERALI’, ‘PERSONALIZZATI’(O ‘UMANIZZATI’…), SOLO PER MEGLIO ENFATIZZARE… IL ‘DIRE’ DI UN MOMENTO ‘EMOTIVO’ ! ‘NON’… A SPIRITI ANGELICI ‘LETTERALI’ - VISTO CH’ESSI ‘VENGONO’ IN ‘ESSERE’, ‘APPARENDO’, AGLI OCCHI ‘DELL’UOMO’, SOLAMENTE IN FUNZIONE DI ‘MOMENTI’ E ‘BISOGNI’ CHE LO SPIRITO ‘STESSO’ DECIDE ‘SE’ E ‘QUANDO’, SIA IL CASO DI FARLI INTERVENIRE IN VIA ‘INNATURALE’ (‘PARANORMALE’, PER ‘L’APPUNTO’… ), OPPURE ‘NO’… ! LO ‘SPIRITO’ STESSO, ‘ALLORA’… ? E PER QUALE ‘RAGIONE’… SE GIÀ VIVE ‘NASCOSTO’, ‘DISCRETO’ E ‘SILENTE’, NELLE FORME ‘MATERIALIZZATE’… ? ANZI…! FINANCHE NEL MONDO ‘VIRTUALE’ E ‘MENTALE’ DI CHI ‘SOGNA’ E DI CHI ‘IMMAGINA’ AD OCCHI ‘APERTI’… ? NO… ! CI SERVIVA UN ‘ESSERE’ CHE FOSSE AL NOI ‘SIMILE’... ! IL ‘NOI’... DELLO ‘SPIRITO’… ! GLI ‘UMANI’… DELLO ‘SPIRITO’… ! ‘PAROLA’, ‘COSTITUITA’ DA UNA ‘U’… CHE POTREBBE ANCHE SIMBOLEGGIARE IL ‘NOI’… ‘MASCHILE’ E ‘FEMMINILE’ APPARENTEMENTE ‘SEPARATI’ ED IN GRADO DI ‘GUARDARSI’ QUASI A ‘FRONTEGGIO’, MA ‘UNITI’, ALLA ‘BASE’, DA UNA STESSA ‘CORPOREITÀ’ (O LEGAME ‘D’INSIEME’…), E CHE, DOTATI DI ‘MANI’… PER ‘FORMARE’, ‘PLASMARE’ E ‘CREARE’, DAREBBE UN’IDEA ‘MIGLIORE’ (MA SOLO PER MODO DI DIRE…), DI CIÒ CHE COL TERMINE: ‘U-MANI’ (‘UMANI’, NELLA FORMA ‘ITALIANIZZATA’, L’IDIOMA FORSE PIÙ ‘ADATTO’… PER FAR VIVERE ‘L’ANIMO’…), SE NE POTREBBE ‘INTENDERE’… !


61

‘U-MANI’… DELLO ‘SPIRITO’… !?

BEL ‘TERMINE’, ‘DAVVERO’… !

CI ‘PIACQUE’, E CE LO TENEMMO ‘COSÌ’ (ANCHE SE LA LINGUA DI ‘ALLORA’ ERA ‘DIVERSA’ DA QUELLE ‘ODIERNE’…), ONDE POTER ‘DIFFERENZIARCI’ DAL FUTURO ’U-MANO’ DELLA ‘TERRA’, VISTO CHE, A QUEL ‘PUNTO’, AVEVAMO ‘CAPITO’… IL COSA ‘CREARCI’ (‘QUASI’, DICIAMO…) ! E ‘COSI’, GIUNTI ORMAI ALLA FINE DEL NOSTRO SESTO GIORNO (‘PERIODO’…) ‘CREATIVO’, A CUI L’UOMO ‘MANCAVA’… QUASI CHE CI FOSSE STATO PROPRIO ‘LUI’… LA CILIEGINA ‘MANCANTE’, SULLA ‘TORTA’ DELLA ‘VITA’, ‘PUNTAMMO’ DECISI… ‘SU DI ‘ESSO’ ! E NE AVREMMO AVUTA UNA ‘LEZIONE’ DI ‘VITA’ CHE MAI ‘PIÙ’, AVREMO POTUTO DIMENTICARCI, CON ‘ESSO’ → ‘PROPRIO’ COME IL PIÙ ‘TARDO’ DETTO ‘UMANO’ AVREBBE ‘INSEGNATO’: “ ’MAI’… FARE I ‘CONTI’ SENZA ‘L’OSTE’… !” A ‘VOLTE’, COMUNQUE, È ‘NECESSARIO’, IL SAPERSI ‘ACCONTENTARE’… ANCHE DEI RISULTATI ‘NEGATIVI’, CHE GLI ‘EVENTI’ IN ‘ATTO’ CI POSSONO FAR ‘VIVERE’… ! E A MAGGIOR ‘RAGIONE’… SE ‘QUESTI’ SONO IN GRADO D‘INSEGNARCI UN ‘QUALCOSA’, IN ‘VISTA’ DI UN ‘FUTURO’ MAGARI ‘MIGLIORE’… ! E ‘COSÌ’, FU PER IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ (‘ALLORA’… ‘MENTALMENTE’ E ‘ATTITUDINALMENTE’, ‘PARAGONABILI’ A GIOVANI ‘ADOLESCENTI’… ‘VOGLIOSI’ DI ‘VIVERE’ E ‘PROVARE’ LA ‘VITA’, NELLA ‘CONVINZIONE’ DI ‘SAPERE’, MA SENZA REALE ‘CONOSCENZA’… DI CIÒ CHE MAI FU PRIMA ‘VISSUTO’ VISTO CHE LA ‘SAGGEZZA’ DERIVA SOLO ‘DALL’ESPERIENZA’ → ‘SAGGIARE’, ‘SPERIMENTARE’… PER L’APPUNTO DEL TERMINE ‘STESSO’ - DI UN ‘VISSUTO’… ‘SPASSIONATAMENTE’… ‘IMBIBITOSI’ ANCHE DI ‘MALIZIA’ E ‘FURBIZIA’ - ‘COSE’ QUESTE, CHE AL NOI ‘MANCAVA’, ‘ALLORA’ - MENTRE CHE ‘OGGI’, INVECE, NE SIAMO ‘INTRISI’, SU QUESTA TERRA DI ‘FURBI’, ‘SMALIZIATI’ E ‘PERVERSI’… ‘CONVINTI’, DI ‘SACCENZA’ OLTRE ‘DIO’ STESSO…) !

‘ALLORA’ - ANCHE SE ERAVAMO ‘CONSCI’… CHE IL ‘CREARCI’ UN ‘ENTITÀ’ CHE SI SAREBBE POTUTA ‘RITORCERE’ CONTRO DI ‘NOI’… ‘DISCUTTENDO’ E ‘CONTROBATTENDO’, IL NOSTRO ‘DIRE’, ‘FARE’ E ‘PENSARE’, NE POTEVA ‘SORTIRE’ (‘RAGIONE’… PER CUI LA PROVAMMO SIN DA ‘SUBITO’, CON ‘L’ALBERO’ DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’…) - DECIDEMMO ‘UGUALMENTE’, DI ‘FORMARLA’ (E ‘COSTASSE’ QUELLO CHE ‘COSTASSE’, VISTO CHE ORMAI ERAVAMO GIUNTI ALLA FINE DI UN BALLO ‘CREATIVO’ CHE SULLA ‘TERRA’, ‘INIZIAMMO’… E SULLA ‘TERRA’, VOLEVAMO ANCHE POTER ‘FINIRE’…) ! GRAN BEL LAVORO ‘DAVVERO’, ‘DILETTA’, COME SI È SIA ‘VISTO’ CHE ‘SPERIMENTATO’, NEL CORSO DI QUESTI ‘LUNGHISSIMI’ ED ‘INSANGUINATI’… ‘MILLENNI’, DI ‘STORIA’ VISSUTA DI TRA ‘NOI’… ! 5975 ‘ANNI’… ‘DALL’ADAMO’ AL NOI ‘D’ OGGI’ (ANNO ‘2012’ DC - QUI VOLENDO ESSERE ‘PRECISI’, COME GIÀ ‘DISSI’…) ! MA IL NOSTRO DESIDERIO DI AVERE UN ‘QUALCUNO’ CHE AL ‘NOI’ FOSSE ‘DIVERSIFICATO’, SI ‘OCCUPASSE’ DELLA ‘TERRA’, DELLA VITA ‘SOVR’ESSA’, E FOSSE PURE ‘ALL’ALTEZZA’ DI ‘INTERLOQUIRE’… COL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’, CI DIVENNE UNA ‘RAGIONE’ TANTO ‘IMPELLENTE’, CHE, ORMAI SENZA ‘INDUGI’, A ‘TENTENNAMENTI’ DI ‘PARTI’, DECIDEMMO DI ‘CREARCELO’: ‘L’UOMO’ (ANCHE SE IL ‘PROTOTIPO’ - LA ‘MATRICE’, DI TUTTI GLI UOMINI DEL ‘POI’ UN ‘QUALCOSINA’ DI DIVERSO ‘AVEVA’… ‘RISPETTO’ A QUELLO ‘ODIERNO’, CHE NE FU ‘RIADATTATO’ E CON MENO ‘POTENZIALITÀ’ DEL ‘PRIMO’… PRATICAMENTE GIÀ DAI ‘FIGLI’…) !


62

‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’… LA VERA ‘SOLUZIONE’ AL ‘PROBLEMA’ CHE ‘AVEVAMO’… ?

PURTROPPO ‘NO’… ! VISTO CHE CI DIVENNE INVECE IL ‘PROBLEMA’... DELLA ‘SOLUZIONE’… ! MA ‘ALLORA’, NON LO ‘SAPEVAMO’… ! NON ‘AVEVAMO’ DATI IMPERNIATI SU UN ‘PREVISSUTO’, SUL QUALE POTERVI CALCOLARE E BASARE IL PROGETTO ‘UOMO’… ALL’INFUORI DEL MONDO ‘ANIMALE’, ‘VEGETALE’ E ‘MINERALE’ CHE, ALMENO QUELLO, FUNZIONAVA ‘BENISSIMO’, E DA ‘MILLENNI’ ORMAI (E SENZA AVERCI MAI CREATO ALCUN SERIO PROBLEMA ‘IRRISOLVIBILE’, VISTO CHE SE UNA ‘FORMA’, O UNA ‘SPECIE’, NON CI SI DIMOSTRAVA PIÙ ‘IDONEA’, ALL’INSIEME DI VITA, VENIVA SEMPLICEMENTE ‘TOLTA’ DI ‘SCENA’…) !

IL ‘CREARE’, ALMENO ‘ALLORA’, PAREVA ESSERE DIVENUTO UNA SPECIE DI GIOCO ‘ENTUSIASMANTE’, ‘GAIO’… E PERFINO ‘SPENSIERATO’ QUANTO LO ‘SPERIMENTARE’ DI UNA MENTE ‘ADOLESCENTE’ ALLE SUE PRIME ESPERIENZE ‘DELL’ESSERE’ - PUR SE CONSEGUITE IN MEZZO ALLA ‘SERIETÀ’ E SEVERITÀ ‘SORNIONA’… DELLO ‘SGUARDO’ DI UNA ‘NATURA’ CHE POCO SPAZIO ‘CONCEDEVA’, AGLI ‘ERRORI’ IN ‘ESSA’… ! MA NON ESISTEVA LA ‘MALIZIA’ ED IL ‘MALE’, ‘ALLORA’ - ‘NON’ AGLI OCCHI ‘NOSTRI’, SE NON ALTRO … ! E NON AVEVAMO NESSUNA ‘RAGIONE’, PER IMMAGINARCI CHE, IN QUEL MONDO E QUEL TEMPO, IL SORGERE DI UNA FORMA COME ‘L’UOMO’, UNA VOLTA FORNITO DI ‘AUTOCOSCIENZA’ E LIBERO ‘ARBITRIO’, AVREBBE POTUTO GENERARE UNO STATO DI ‘SFIDUCIA’, ‘SOSPETTI’ E ‘MALIZIA’, ‘TALI’ DA RENDERCI LETTERALMENTE ‘NEMICI’… ‘L’UNO’ RISPETTO ‘ALL’ALTRO’… ! FATTO FU CHE, ALLO STESSO MODO IN CUI OPERAMMO PER TUTTE LE ALTRE FORME DI VITA, OPERAMMO ANCHE QUANDO ARRIVÒ IL ‘TURNO’… DI ‘COLUI’ CHE SAREBBE STATO DEFINITO COL TERMINE ‘UOMO’ - ‘UOMO’… PERCHÉ ‘TRATTO’ E ‘FORMATO’ DALLA ‘TERRA’ (‘HU-MUS’, ‘TERRENO’, IN ‘CONTRAPPOSIZIONE’ ALL’ UMANO ‘CELESTE’, BENCHÉ ‘UMANO’ PURE ‘LUI’…)! ‘TERMINE’, CHE IN ORIGINE PERÒ, ERA SILLABATO COME ‘A-DAM’, MA CON LO STESSO ‘SIGNIFICATO’ → “DALLA TERRA” - A RICORDARGLI CHE FU PLASMATO CON ‘L’ARGILLA’ DELLA ‘TERRA’ - ‘TERRENO’, PER ‘L’APPUNTO’…! E IN QUELLA ‘FORMA’ - ‘PLASMATA’ E ‘MODELLATA’ IN UN ‘BELL’UOMO’ (IL ‘DAVID HASSELHOFF’… DELLA ‘SERIE’ TELEVISIVA ‘KIT’ E ‘BAY-WATCH’ - MA UN PO’ PIÙ ‘ALTO’ E ‘MASSICCIO’ TANTO PER AIUTARE L’UOMO ‘D’OGGI’ A FARSENE UN ‘IDEA’ PIÙ ‘ATTINENTE’…), MI CI ‘IMMISI’ IO

‘STESSO’… PER POTERLO ‘VIVIFICARE’ E RENDERLO IN GRADO ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’ DAL SE ‘STESSO’, ‘IMPRIMENDOGLI’, NEL MENTALE ‘SUO’, CIÒ CH’ERANO LE MIE PECULIARI ‘CARATTERISTICHE’, IN TERMINI DI ‘PENSIERI’, ‘SENTIMENTI’ ED ‘ATTITUDINARIETÀ’ (UN ERRORE ‘IMPERDONABILE’, PERÒ…)! LA ‘FORMA’, UNA VOLTA ‘VITALIZZATA’ DALLO ‘SPIRITO’, SI ‘ALZÒ’, E ‘DIVENNE’ UN ESSERE ‘ANIMATO’ - UNA ‘LETTERALE’… ANIMA ‘VIVENTE’ (COME TUTTE LE ALTRE FORME ‘ANIMATE’, D’ALTRONDE…)! MA ‘LÌ’… UNA SORPRESA ANCHE PER ‘ME’… !


63

FU PRORIO ‘ALLORA’… CHE MI RESI CONTO DI UNA COSA ‘NUOVA’ ED ALQUANTO ‘STRANA’, PER QUEL ‘ME’… CHE DA ‘MILLENNI’ ORMAI, SI ERA ABITUATO A VEDERE E SENTIRE LE ‘COSE’… DAL ‘VEDERE’ ED IL ‘SENTIRE’ DELLE ‘FORME’ CHE LO ‘SPIRITO’… ‘CREÒ’ E ‘VIVIFICÒ’ FINO A QUEL ‘GIORNO’ (DALLA LORO STESSA ‘INTERIORITÀ’…): ‘MINERALI’, ‘CELLULARI’, ‘ANIMALI’, ‘VEGETALI’, ‘STELLARI’ E PERFINO ‘GALATTICHE’… !

‘VIDI’ LE ‘COSE’, ED IL ‘MONDO’… DA UN ‘PUNTO’ DI ‘VISTA’ LA CUI ‘ANGOLAZIONE’ ERA ‘BELLISSIMA’, ‘ENTUSIASMANTE’ E ‘PONDERATIVA’, MA TROPPO ‘RISTRETTA’, ‘DIVERSA’ ED ALQUANTO ‘SINGOLARE’ - FORSE UN PÒ ‘TROPPO’… PER IL ‘ME’ DI ‘ALLORA’: QUELLA ‘DELL’UOMO’… ! DAGLI ORGANI DI ‘SENSO’, DI ‘ADAMO’ (PER QUANTO PERFETTAMENTE ‘FUNZIONANTI’, E PERFINO ‘PIÙ’… DI QUELLI DELL’UOMO ‘ODIERNO’…), LO SPIRITO ‘MIO’ PAREVA COME ‘STORDITO’, ‘UBRIACO’, ‘CONFUSO’… ! DAI SUOI ‘OCCHI’ POI (‘STRUMENTI’ DI ‘MISURA’ E CATALOGAZIONE ‘MENTALE’, DI UN ‘CERVELLO’ CAPACITATO E ‘ADATTATO’, A ‘RECEPIRSI’ E ‘COMMISURARE’ LE ‘COSE’, IN ‘RAPPORTO’ ALLA SUA FISICITÀ ‘CORPOREA’ BEN ‘DELIMITATA’ - ‘SOFTWARE’ E ‘HARDWARE’… IN ‘UNO’, IN PRATICA…), ‘TUTTO’, PAREVA AVER ASSUNTO UNA NUOVA ‘DIMENSIONE’ E ‘COLORI’ DI

VITA… CON IL ‘ME’, IN ESSO TOTALMENT ‘INTERIORIZZATO’, A FRUITORE ‘D’ESSA’…!

MOLTO ‘DIVERSA’, DAL MODO DI VEDERE E SENTIRE ‘MINERALE’, ‘VEGETALE’ O ‘ANIMALE’… ! E RISPETTO A QUELLO DEL MIO ESSERE STATO UNO ‘SPIRITO/PERSONA’, POI… ‘DISAGEVOLE’ E ALQUANTO ‘IMBARAZZANTE’… CON TUTTI QUEI SUOI ‘BISOGNINI’ DI ‘NATURA’ ‘RESPIRARE’, ‘BERE’, ‘MANGIARE’, ‘ORINARE’, ‘DEFECARE’ e, ‘Beh’… LASCIAMO ‘PERDERE’… !

NO, L’UOMO ‘TERRENO’, NON ERA ‘PROPRIO’, UNA ‘VESTE’ PER ‘ME’ - ANCHE SE IN ‘SORDINA’, ‘QUESTO’ LO AVREBBE ‘DESIDERATO’ LO ‘SPIRITO’ - ONDE ‘FERMARMI’… IN UN ‘QUALCOSA’ DI ‘PECULIARE’ E ‘DEFINITIVO’, A VINCOLO ‘ETERNO’, PER QUEL SEMPRE IRREQUIETO ‘ME’ DELLA ‘MENTE’… ! OH SÌ, È ‘VERO’, MI PERMISE DI APPREZZARE LA ‘BELLEZZA’ DI ‘UN’ALBA’, QUELLA DI UN ‘TRAMONTO’, QUELLA DEL PANORAMA ‘MONTANO’… CHE ‘ATTORNIAVA’ QUELLA VALLATA ‘PARADISIACA’ ( E PERFINO UNA ‘SPLENDIDA’ SERENATA ‘STELLARE’ - DA QUEL LUOGO ‘D’INCANTO’, CHE LO ‘SPIRITO’… ‘CREÒ’ PRATICAMENTE AL ‘ME-STESSO’ - NELLA ‘SEGRETA’ SUA ‘SPERANZA’, DI POTER COSÌ ‘FERMARE’… IL MIO ‘BOLLENTE’ ED ‘IRREFRENABILE’… ‘MENTALE’, VINCOLANDOLO AD UN ‘LUOGO’, AD UN ‘CORPO’, E AD UN ‘VIVERE’… ‘RISTRETTO’ SÌ, MA… COSÌ ‘IMPEGNATIVO’ CHE, SPERAVA ‘LUI’, SAREBBE RIUSCITO A ‘LIBERARLO’… DAI MIEI ‘ASSILLANTI’, E MAI ‘RISOLTI’, ‘INTERROGATIVI’… SUL ‘PERCHÉ’… ERAVAMO ‘COSTRETTI’ AD ‘ESSERE’… AD ‘ESISTERE’, E A ‘PENSARE’ - ANZICHÉ … A NON ‘ESSERE’, AL NON DOVER ‘ESISTERE’, E AL NON DOVER ‘PENSARE’…), MA FU TUTTO ‘INUTILE’, VISTO

CHE SONO L’UNICISSIMO ‘QUID’, IN ‘ESSO’ A NON ESSER MAI RIUSCITO AD ACCETTARSI ‘VINCOLATO’ AD ‘ALCUNCHÉ’ - NEMMENO AL ‘ME-STESSO’, FIGURARSI QUINDI… ! COMUNQUE, ‘QUELL’UOMO’, ‘QUELL’ADAMO’, MI PIACEVA ‘MOLTO’… ‘VISTO’ DA ‘FUORI’ !


64 E (COME IN GENERE AVVIENE QUASI ‘INVARIABILMENTE’… ‘ALL’ACQUISIZIONE’ DI UN ‘NUOVO’ STRUMENTO ‘D’USO’…), DOPO UN ‘PÒ’, MI CI ‘AFFEZIONAI’ ED ‘ASSUEFAI’, INCOMINCIANDO A VALUTARNE I ‘PREGI’, I ‘LIMITI’ E I ‘DIFETTI’, IN RAPPORTO AL ME STESSO (‘DIFETTI’… DAL MIO ‘PERSONALISSIMO’ PUNTO DI VISTA, QUINDI, PIÙ CHE DA QUELLI DELLO SPIRITO ‘PROGETTISTA’ E ‘CREATORE’, PER IL QUALE ESSO ERA ‘PERFETTO’… PROPRIO COSÌ COME LO ‘FORMÒ’…) !

MA ‘IO’ (CHE IN QUEL PARTICOLARE ‘CASO’ NE ERO IL ‘DESIGNER/FRUITORE’ - PIÙ CHE IL ‘REALIZZATORE’ O ‘FORMATORE’ - CH’ERA INVECE LO ‘SPIRITO’…), DOPO POCHE ORE DI ‘FRUIZIONE’ ME NE ‘STANCAI’ - RIMANENDONE PERSINO UN PÒ ‘DELUSO’… !

TROPPO ‘RISTRETTO’ E ‘VINCOLANTE’… PER IL ‘ME’, QUEL CORPO ‘D’UOMO’ PER QUANTO ‘BELLO’, ‘FUNZIONALE’ E BEN ‘FATTO’… CHE LO ‘SPIRITO’ ME LO AVESSE ‘FORMATO’… ! MI CI SENTIVO ‘IMPRIGIONATO’, ‘LIMITATO’, E ‘VINCOLATO’… COME UNO AD UNA ‘CAMICIA’ DI ‘FORZA’, A QUEL ‘CORPO’ E AL SUO ‘MENTALE’ CHE, PER IL ‘ME’, EQUIVALEVA SOLO AD UNA ‘CALCOLATRICE’ DI ‘BASE’… ‘PROGETTATA’ E ‘COSTRUITA’ PER LE SOLE FUNZIONI ‘ELEMENTARI’ - PRATICAMENTE ‘INADATTA’, QUINDI, A ‘SERVIRE’ SUL ‘SERIO’, UNA MENTE ABITUATA A ‘FORMULE’ E CALCOLI ‘SCIENTIFICI’ DI ‘ALTA’ MATEMATICA DA ELABORARSI ‘VELOCEMENTE’ ED IN ‘SERIE’ (ANCHE SE COSÌ ‘SINGOLARE’ E FUORI, ‘DALL’ORDINARIO’ DI ‘NATURA’, DA POTERLO RAFFRONTARE AD UN ‘SOFISTICATISSIMO’ COMPUTER ‘SCIENTIFICO’, AL CONFRONTO DI UNA ‘CALCOLATRICE’ ARITMETICA DI ‘BASE’… ALMENO RISPETTO A TUTTI GLI ALTRI ‘CERVELLI’, FINO AD ALLORA ‘CREATI’ IN ‘NATURA’…)! UN ‘FLOP’, ALMENO PER ‘ME’… !

MI SENTII TANTO ‘RISTRETTO’ (E ‘SOFFOCATO’…), NELLO SPIRITO ‘MIO’, DA ESSERE PARAGONABILE AL SENTIRE DI ‘UN’AQUILA’ IMPROVVISAMENTE ‘RACCHIUSA’ IN UNA ‘GABBIA’ CHE NON GLI PERMETTA DI FAR ‘APRIRE’ LE PROPRIE ‘ALI’ (IL MIO ‘MENTALE’…), A ‘SGRANCHIMENTO’ DEL PROPRIO ‘ESSERE’ E ‘SENTIRE’ … ! NESSUNA VOGLIA DI ‘RIDERE’… ! E NESSUN ‘ENTUSIASMO’… A VOLER RIMANERE UN ‘TUTT’UNO’, CON QUELLA ‘FISICITÀ’ CHE (COMUNQUE RIUSCIVA A ‘RAPRESENTARE’ AL ‘MEGLIO’ E AL ‘MASSIMO’ - QUANTO ‘ERAVAMO’… A ‘LIVELLO’ DI ‘COSCIENZA’ E DI ‘MENTE’ - IN QUEI GIORNI DI ‘CREATIVITÀ’ SULLA ‘TERRA’ - ‘PIANETA’… CHE CI ERAVAMO ‘PREFISSI’ DI RENDERE ‘ABITABILE’ AL ‘NOI’, QUALE SCRIGNO ‘VIVENTE’ DI TUTTE LE ‘POSSIBILI’, ‘IMMAGINABILI’, E ‘DESIDERABILI’… ‘FORME’ DI ‘VITA’ CHE LO ‘SPIRITO’… RIUSCIVA A ‘CREARE’, TRASFORMANDOVISI ‘LUI’ - E IN ‘PRIMIS’ - PER POI RENDERLE ‘ISTINTIVAMENTE’… ‘AUTONOME’, TRAMITE UN ‘CERVELLO’ COSÌ ‘PECULIARE’, DA ESSERE PERFETTAMENTE ‘ADATTATO’, ALLA ‘FUNZIONE’ PREVISTA PER IL LORO ‘RUOLO’ E COMPITO DI ‘PARTE’ IN ‘SIMBIOSI’… AL ‘RESTO’ DELLA ‘VITA’ - E DEL ‘PIANETA’… CHE , PER ‘L’APPUNTO’…), NEL GIRO DI

POCHE ORE, DELLO STESSO GIORNO IN CUI FU ‘FORMATO’, ‘USCÌÌ’ DA ‘ESSO’, PER ‘LASCIARLO’ AD UN ‘SÉ’ CHE FOSSE ‘AUTONOMO’ E ‘INDIPENDENTE’… DAL ‘ME’ (ANCHE SE NEL SOMMO ‘DISPIACERE’… DELLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, CHE - A QUEL ‘PUNTO’ - NON SAPEVA PIÙ’ CHE ALTRO ‘FARE’… PER FARMI ‘SORRIDERE’ E ‘TRATTENERE’ ALLA ‘VITA’ - IL SUO ‘UNICO’ E VERO ‘PROBLEMA’ COL ‘ME’ DI ‘ALLORA’ - E FINO A QUALCHE TEMPO ‘FÀ’… DEVO QUI ‘AMMETTERE’…) !

“… E ‘ALLORA’, CHE CE NE ‘FACCIAMO’… DI QUESTA ‘CREATURA’ ORMAI AL ‘SÉ’, ‘SPAVENTATA’, ‘SPAESATA’ E TUTTA ‘SOLA’, A ‘QUESTO’ PUNTO… (RISUONÒ ‘PERENTORIA’ NEL MIO ‘PROFONDO’… LA VOCE ‘DISPIACIUTISSIMA’, DELLO SPIRITO ‘MIO’…)? ”


65

‘ALLORA’… ? ‘IMBARAZZATO’, ‘ALZAI’ LE ‘BRACCIA’ AL ‘CIELO’, ED ‘ESCLAMAI’: “… NON LO ‘SO’ !

PERÒ… QUESTA ‘CREATURA’ È ‘BELLISSIMA’ E ‘DIVERSA’, DAL ‘RESTO’ DEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’ … ! NON È CHE ME LA POTRESTI ‘PRESERVARE’ AL SE ‘STESSA’, QUALE COMPAGNA ‘ESISTENZIALE’, ‘MANTENENDOMELA’ IN VITA SULLA ‘TERRA’ , ‘PER’… LA ‘TERRA’ , E MAGARI PER ‘SEMPRE’… ? ” “… PER ‘SEMPRE’… ? E ‘COME’… ? ” MI ‘RISPOSE’ ! “… CON QUALE ‘MENTE’ E ‘MENTALITÀ’… ‘DELL’ESSERE’… ? ” “COME LA ‘NOSTRA’…” , RISPOSI ‘IO’…! LO ‘SPIRITO’, ‘SORRISE’… NEL ‘ME’, E, ABBASSANDO IL TONO DI VOCE MI ‘DISSE’:

“… STÀ ‘BENE’… ! MA ‘NON’… PER ‘SEMPRE’… ! DOVREMO ANZI METTERLA ALLA ‘PROVA’… ! ‘VEDIAMO’, CHE CI POSSIAMO ‘FARE’… ! MA ‘TU’, IN ‘CAMBIO’… MI DOVRAI DARE UNA ‘MANO’ ! GLI DOVRAI STARE ‘VICINO’… ! NE DOVRAI ‘ESSERE’ IL ‘DIO’… IL ‘MAESTRO’… E IL ‘TUTORE’, PER TUTTO IL TEMPO CH’ESSA SARÀ LASCIATA RIMANERE IN ‘VITA’… DAL MOMENTO CHE QUESTO TIPO DI ‘CREATURA’, A DIFFERENZA DELLE SPECIE ‘ANIMALI’, NON ‘POTRÀ’ ESSERE ‘GUIDATA’ SOLAMENTE DAL SUO ‘ISTINTO’ DI ‘SOPRAVVIVENZA’… ! ’ESSA’, PER SUA STESSA NATURA ‘MENTALE’, VERRÀ ‘CONDIZIONATA’, E FACILMENTE ‘TRAVIATA’… DAL SUO ‘VEDERE’ E ‘RAGIONARE’ - NON POTENDO ‘VEDERE’ E ‘COMMISURARSI’ LE COSE PER ‘DAVVERO’ COME IL ‘NOI’, BENCHÉ AL NOI ‘ASSIMILATA’, IN QUANTO A VOLONTÀ ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’… ! ‘ANZI’… ! NON DOVRÀ NEPPURE MAI VENIRE A ‘CONOSCENZA’… DEL NOSTRO REALE ‘ESISTERE’… ! E TANTO ‘MENO’, IL RISAPERSI CHE IL NOSTRO ‘SPIRITO’… TUTTO ‘FORMA’, E IL TUTTO ‘INGLOBA’… ! ‘IMPAZZIREBBE’… E DIVENTEREBBE UNA’ TRAGEDIA’… PER SE STESSA, E PER IL ‘NOI’… ! ‘RISAPPILO’ - E FIN ‘D’ORA’… ! ” “… ‘BENE’, CI ‘STÒ’… ! ”

RISPOSI ‘IO’, DEL TUTTO ‘SODDISFATTO’ ED ‘ENTUSIASTA’… !

NON L’AVESSI MAI ‘DETTO’… ! MA LO AVREI CAPITO SOLO NEL TEMPO DI UN ‘VISSUTO’ CHE (DA ‘ALLORA’…), SI È RIVELATO PER ‘DAVVERO’… ESSERE ‘DIVENUTO’ UNA SPECIE DI ‘TRAGEDIA’ SENZA ‘APPARENTI’ VIE ‘D’USCITA’… ! E ‘RAGIONE’, PER CUI SOLO ‘ORA’, ALLA SEMPRE PIÙ EVIDENTE E NECESSARIA ‘RESA’ DEI ‘CONTI’… DI UNA ‘FINE’ DEI ‘TEMPI’ ORMAI SEMPRE PIÙ ‘PALESE’ ED ‘ATTESA’ NELL’ANIMO DI ‘TUTTI’, MI POSSO ‘PERMETTERE’ DI PORRE ‘TUTTO’ PER ‘ISCRITTO’, A ‘SCARICAMENTO’ DELLE ‘TENSIONI’ ACCUMULATE NEL CORSO DEI ‘MILLENNI’, NEL PIÙ ‘INTIMO’ E ‘PROFONDO’, DELLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, E AD EVENTUALE ‘MEMORIA’, DI UN’UMANITÀ CHE VORREI ‘DAVVERO’… AUGURARMI DIMOSTRI TANTA ‘SAGGEZZA’ E ‘UMILTÀ’ DA ‘CAPIRE’ DAL ‘SÉ’, CHE MEGLIO SARÀ SE VORRÀ PLANETARIAMENTE ‘CAMBIARE’, IL PROPRIO ‘MODO’ DI ‘VEDERE’ E ‘VIVERE’, RISPETTO AL SUO ESSERE ‘STATA’ IN TUTTI QUESTI ‘MILLENNI’… ‘VISSUTI’ PER ‘NULLA’ (ANCHE SE UN ‘QUALCOSINA’, INSEGNATO ‘AVREBBERO’… AD ‘ENTRAMBI’ LE ‘PARTI’…) ! A ‘MENO’ CHE… ‘NO’, LASCIAMO ‘PERDERE’… ! OH BEH, RIMASI IN ‘DISPARTE’… E L‘OSSERVAI A ‘LUNGO’, ‘MERAVIGLIATO’ E ‘INCREDULO’ DA SOTTO ‘L’OMBRA’ DI UN ‘ALBERO’ AL ‘ME’ ‘COMPIACENTE’ ! MA NE ERO ‘INTIMAMENTE’ E ‘PROFONDAMENTE ‘SODDISFATTO’ - ‘LUI’… ERA QUELLO CHE, ANCORA‘MANCAVA’… !


66

‘QUESTA’, LA STORIA DELLA PIÙ VERA ‘ORIGINE’ DELL’UOMO ‘PRIMO’… CHIAMATO ‘A-DAM’, ‘L’ALTER-EGO’ DI UN ‘DIO’… CHE IN ‘ESSO’, CI ‘VISSE’… E IN ‘ESSO’, ‘CAPÌ’… CHE LA ‘VITA’ È ‘IMPEGNO’, ’DOLORE’ E ‘SOFFERENZE’, MA PURE ‘GIOIE’ E ‘PIACERI’… NON ALTRIMENTI ‘OTTENIBILI’… ! E DA QUEL ‘PRECISO’ ISTANTE… QUELLA FORMA ‘D’UOMO’ - COME RISVEGLIANDOSI ‘D’INCANTO’… DA UN LUNGO ‘SONNO’ E TORPORE ‘MENTALE’ - DI CUI ‘NULLA’ PERÒ, POTEVA ‘REALMENTE’ LEI ‘RICORDARSI’ - ‘APRÌ’ I SUOI BEI OCCHI ‘VERDI’… GUARDANDOMI ‘STUPITA’, ‘PERPLESSA’ E ‘INTERROGATIVA’: MA CHI ERA ‘MAI’… ? DA DOVE ‘VENIVA’… ? ‘PERCHÉ’ ERA ‘LÌ’… ? E CHI ERO ‘IO’… CHE LA ‘FISSAVO’ E GUARDAVO ‘SORNIONE’ E COSÌ ‘COMPIACIUTO’… ? PROPRIO COME UN MEDIUM ‘UMANO’ CHE LO ‘SPIRITO’, ‘PERVADENDOLO’, FÀ ‘PARLARE’, E CHE QUANDO LO ‘LASCIA’, FACENDOLO RITORNARE AL ‘SÉ’, ANCORA ‘INTONTITO’ E ‘PERPLESSO’… DI ‘QUANTO’ GLI SI POSSA DIRE ABBIA ‘DETTO’, ‘FATTO’ (O ‘PROFETATO’…), CERCANDO DI ‘CAPIRSI’ DAL ‘SÉ’ CHE MAI GLI SIA ‘ACCADUTO’, NULLA ‘RICORDA’… DI QUANTO GLI ‘AVVENNE’… !

‘FINALMENTE’… ! DUE ‘ESSERI’ AL ‘SÉ’… BENCHÉ ‘SIMILI’ E ‘DIVERSI’… ! ERA GIUNTO IL ‘MOMENTO’ DI ‘PRESENTARCI’… ! UN ‘GRANDE’ E ‘SOLENNE’ MOMENTO, MA IL CUI UNICO ‘PUBBLICO’ IVI ‘AMMESSO’, ERAVAMO SOLO IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’, IL ‘SILENTE’… ‘UNIVERSO’ DI ‘STELLE’, LA ‘VERDISSIMA’ NATURA ‘D’INTORNO’, ALCUNI ‘ANIMALI’ E ‘VOLATILI’ CHE, IN ‘QUELL’OCCASIONE’ ‘ZITTI- ZITTI’, ‘GUARDARONO’ E ‘ASCOLTARONO’, LO ‘SCIABORDIO’ DI ‘SOTTOFONDO’ DI UNA CASCATELLA ‘LONTANA’, E UN SOLE ‘RIDENTE’ CHE I SUOI RAGGI ‘SPECCHIAVA’, NEL ‘RUSCELLO’ AI SUOI ‘PIEDI’… ! GLI ‘SORRISI’… E CERCAI DI ‘TRANQUILLIZZARLO’ CON UN ‘CENNO’ DELLA MANO ‘APERTA’ ! ‘INDI’, LO ‘SALUTAI’ (E ‘PROPRIO’… COL ‘NOME’ CHE, DI ‘LEI’, NE ‘STABILIVA’ SIA ‘L’ORIGINE’ DI ‘NATURA’, SIA QUELLO DI ‘INTERLOQUIO’, CHE COL ‘NOI’ - E DA ‘LÌ’ IN ‘POI’ - CI AVREBBE ‘DIFFERENZIATO’, E PER ‘SEMPRE’…): “… ‘CIAO’… ‘A-DAM’ ! BENE ‘ARRIVATO’… DI TRA ‘NOI’ ! È LO SPIRITO ‘MIO’… AD AVERTI COSÌ ‘FORMATO’, ‘PLASMATO’, ‘CREATO’ (UN DIRE ‘D’OBBLIGO’, PER NON RIVELARGLI ‘L’ESISTENZA’ DELLO ‘SPIRITO-TUTTO’ E DEL MIO ‘LEI’… SEMPRE DISCRETAMENTE ‘INVISIBILE’, MA ‘OPERANTE’ IN ME ‘STESSO’ - OLTRE CHE ‘FUORI’ - E IN ‘BASE’ AL NOSTRO SEGRETO ‘PATUITO’ - OLTRE CHE ‘RAGIONE’, PER CUI, A ‘POSTERIORI’, AGLI ‘EBREI’ FU LASCIATO ‘CREDERE’ CHE ‘DIO’ FOSSE UN ESSERE ‘SOLO’ E AL ‘MASCHILE’…)! ‘TU’… SEI L’UNICISSIMO ‘ESSERE’… AD ESSER

STATO COSÌ ‘FORMATO’, E ‘PLASMATO’ A NOSTRA ‘IMMAGINE’ E ‘SOMIGLIANZA’, NELLE FACOLTÀ ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’ - OLTRE CHE ‘FISIOLOGICAMENTE’ IN ‘GRADO’ DI POTERTI ‘MUOVERE’ E ‘REALIZZARE’ QUANTO DI ‘MEGLIO’ POTRESTI ‘DESIDERARE’ IN CUOR ‘TUO’… QUASI CHE TU FOSSI UNO DI ‘NOI’ - ANCHE SE IN ‘PICCOLO’ ! SAPPI PERÒ CHE SEI STATO ‘SCELTO’… ‘NON’… PER ‘VIVERTI’ UNA ‘VITA’ IN ‘ESCLUSIVA’ AL TE ‘STESSO’ - MA PER ‘ESSERMI’ UN ‘COMPAGNO’, UN ‘AMICO’… NEL ‘LUNGO’ VIAGGIO DELLA ‘VITA’ - IN ‘DIVENIRE’ DI ‘FORME’ E ‘LAVORO’…!”


67

MA ‘LUI’… NULLA VI ‘CAPIVA’, E PER ‘GIUNTA’, CONTINUAVA A GUARDARMI ‘PERPLESSO’ E ‘INTERROGATIVO’… ! CHE ‘SCIOCCO’, ‘FUI’… ! MI ERO COMPLETAMENTE ‘DIMENTICATO’, DI ‘PARLARE’ AD UNA ‘CREATURA’ SENZA ‘ESPERIENZA’ DI ‘VITA’, E UN VOCABOLARIO ‘LINGUISTICO’… ‘PARI’ AL ‘MIO’ (LA ‘PAROLA’… DELLO ‘SPIRITO’ IN ‘PERSONA’…)! NON ‘RIUSCIVO’, A VEDERE ‘QUEST’UOMO’, ‘GRANDE’ ED ‘AITANTE’, ESSERE COMPOSTO MENTALMENTE DI SOLE CAPACITÀ IN RODAGGIO ‘D’APPRENDIMENTO’, ED ‘EQUIPARABILI’ A QUELLE DI UNO SCOLARETTO DELLE ELEMENTARI ‘ODIERNE’ - VISTO CHE IN LUI VI ERA RIMASTO ‘ARCHIVIATO’, PARTE DEL MIO ‘MENTALE’ IN GRADO DI PERMETTERGLI DI ‘VEDERE’ E ‘CAPIRE’ VELOCEMENTE E ‘D’ISTINTO’, IL MONDO ‘D’INTORNO’… ! MA SE NON LO CAPIVO ‘IO’, COME POTEVA CAPIRMI ‘LUI’, ALLORA… ? CHE ‘STUPIDO’, ‘FUI’… ! CONTINUAVO PERFINO A PARLARGLI AL ‘PLURALE’… NON ‘RICORDANDOMI’ CHE LO DOVEVO ‘EVITARE’ (MENTRE CHE LO SPIRITO ‘RIDEVA’ A PIÙ NON POSSO, DENTRO DI ME, PER ‘L’IMBARAZZO’ CHE VI ‘RAVVISAVA’, E IO CHE AVEVO SEMPRE PIÙ ‘L’IMPRESSIONE’ DI DIALOGARE CON UNO DEI MIEI CAGNOLINI ‘D’OGGI’ - CHE MI LASCIANO ‘PARLARE’, MI ‘OSSERVANO’ E, NATURALMENTE, ‘NULLA’ POSSONO ‘CAPIRE’ O ‘INTENDERVI’ - ‘ECCETTO’ CHE IL ‘SENTIMENTO’, DIMOSTRATO ‘ESSI’ DA COLUI CHE LI ‘AMA’…)! SI VEDE ‘PROPRIO’, CHE LE ‘ABITUDINI’ SONO

COSE ‘DIFFICILI’, DA ‘PERDERE’… ! MENO MALE CH’ERA LO SPIRITO ‘STESSO’ IN ‘LUI’, AD ’IMPEDIRGLI’ D’INTENDERNE IL ‘SENSO’ ED IL ‘DIRE’… ! QUANTE ‘GAFFES’, UNA DOPO L’ALTRA… ! ALTRO CHE ‘DIO’… ! BAH… ! MA ‘ALLORA’… SEMPRE PIÙ ‘IMBARAZZATO’, GLI ‘FARFUGLIAI’: “…‘EHM’… ! ORA CERCHERÒ DI SPIEGARMI ‘MEGLIO’, AL ‘RIGUARDO’ DI ‘QUANTO’ DAL ‘TE’ CI ‘ASPETTIAMO’… SUL ‘RUOLO’ ED I ‘COMPITI’ AL TE ‘SPETTANTI’ ! ASCOLTAMI ‘BENE’… E ‘CAPIRAI’ DA ‘SOLO’… ! POI DECIDERAI DAL ‘TE’… SE VORRAI RIMANERE COL ‘NOI’ - E DI TRA ‘NOI’… !” E ‘CONTINUAI’, CERCANDO DI PARLARGLI DAL ‘DIO’, CHE GLI DOVEVO ESSERE: “… MA BENCHÉ RIMARRÀ UNA TUA ‘ESCLUSIVA’ E LIBERA ‘SCELTA’… IL DECIDERE SE STARE AL ‘NOI’, OPPURE ‘NO’, DEVI ‘RISAPERE’ - E SIN DA ‘SUBITO’ - CHE OGNI ‘PENSIERO’ E ‘AZIONE’… ‘SVOLTI’ A NOSTRO ‘FAVORE’, OPPURE ‘NO’, COMPORTERÀ ‘SEMPRE’ E ‘COMUNQUE’… UNA NOSTRA ‘REAZIONE’, A ‘RIEQUILIBRIO’, ‘PUNIZIONE’ O ‘COMPENSO’… ! TANTO IN ‘BENE’… QUANTO IN ‘MALE’ !” MI PIANGEVA ‘L’ANIMO’ PERÒ, NEL DIRGLI COSE COSÌ ‘SERIOSE’, ‘PESANTI’ E ‘ALLONTANATRICI’… DEI NOSTRI ORMAI SEPARATISSIMI ‘ES’, DI TRA ‘NOI’… ! LO AVREI VOLUTO ‘ABBRACCIARE’ E STRINGERE ‘FORTISSIMO’… AL ‘ME’ ! MA NON ME LO POTEVO ‘PERMETTERE’… ! LO ‘SPIRITO’ STESSO, IN ‘ME’, LO IMPEDIVA ‘FERREAMENTE’ - BEN MEGLIO ‘RISAPENDO’, ‘LUI’, COSA ‘SONO’, COME ‘SENTONO’, E COME ‘REAGGIREBBERO’… LE ‘CREATURE’ CHE LUI ‘STESSO’, IN FIN DEI CONTI, ‘FORMA’ E FA ‘VIVERE’ DI ‘PERSONALITÀ’ E VITA ‘PROPRIA’… ! E ‘COSÌ’, ALMENO PER ‘ALLEVIARE’, LA ‘TENSIONE’ CHE SI SAREBBE POTUTA TAGLIARE CON LA LAMA DI UN COLTELLO, IN QUELLA TIEPIDA ARIA ‘SERALE’, DI QUEL GIORNO SENZA ‘NUBI’ ED ORMAI PIENO STELLE… OSSERVANTI A ‘TRISTEZZA’, GLI ‘DISSI’: “… ‘TRANQUILLO’ ‘ADAM’… ! ‘TRANQUILLO’… ‘COMUNQUE’… ! ‘IMPARERAI’… ! ‘IMPARERAI’… E CAPIRAI ANCHE DA ‘SOLO’ - CON ‘L’ESPERIENZA’… !”


68

“… I ‘PRINCÌPI’ E LE ‘REGOLE’, SUI ‘QUALI’ È STATO ‘IMPERNIATO’ TUTTO IL NOSTRO ‘ESSERE’, ‘VIVERE’ E ‘LASCIAR’… ‘VIVERE’, NON È POI COSÌ ‘DIFFICILE’ DA ‘RECEPIRE’ E POI ‘VIVERSI’ ‘TRANQUILLO’, PERCIÒ… !!! ”

‘TRANQUILLO’… ? ‘MAH’… !? IL FATTO ERA CHE SE ‘UNO’, LÌ, NON ERA ‘TRANQUILLO’… NON ERA ‘LUI’, MA BENSÌ ‘IO’… ! IN ‘EFFETTI’, LUI SI LIMITÒ AD ‘OSSERVARMI’ (SENZA ABBOZZARE MAI NEANCHE UNA ‘PARVENZA’… DI ‘SEMI-SORRISO’…), ‘ANNUÌ’, SI GUARDÒ ‘D’INTORNO’ (COME PER CAPIRE ‘DOV’ERA’, DOVE ‘ANDARE’ E COSA POI ‘FARE’…), SI ‘CHINÒ’ (AD ACCAREZZAMENTO DI UN ANIMALETTO CHE A LUI SI AVVICINÒ, LO ‘ANNUSÒ’, E SI LASCIÒ ‘COCCOLARE’ DALLA SUE ‘GRANDI’ E CALDE ‘MANI’ - UN ‘AMICO’ A ‘COMPAGNO’, ALMENO ‘LUI’, SE L’ERA COSÌ SUBITO ‘TROVATO’, IN UNA BESTIOLA DEL ‘POSTO’…), E MI

‘LASCIÒ’, ‘SCUSANDOSI’, DEL BISOGNO DI CERCARSI UN LUOGO ADATTO A PASSARVI LA ‘NOTTE’… ORMAI ‘ILLUMINATA’ DA UNA LUMINOSISSIMA LUNA ‘PIENA’ E ALCUNE STELLE IN ‘SPLENDORE’ - ONDE LUI POTER ‘DORMIRE’ E ‘RIPOSARSI’, DA TUTTO QUELLO STRANO ‘LAVORÌO’ SVOLTO NEL ‘LUI’, DALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ ( E DELLE COSE IN ‘ESSERE’…) ! IO, INVECE, ERO COSÌ ‘ASSORTO’ IN LUI CHE… MI ERO TOTALMENTE ‘SCORDATO’, CH’ERO UNO ‘SPIRITO’ E LUI UN ‘UMANO’… CON LIMITI ‘FISIOLOGICI’ DA ‘RISPETTARE’ ED ‘ONORARE’… ! ‘ANNUÌ’ A MIA ‘VOLTA’, ‘M’INCHINAI’ A ‘RISPETTO’, E LO ‘SALUTAI’, DICENDOGLI CHE CI SAREMO RIVISTI IL GIORNO ‘DOPO’, VERSO IL ‘TRAMONTO’ (SIA PER PERMETTERGLI DI ‘AMBIENTARSI’, SIA PER QUEL ME ‘STESSO’ CHE DOVEVA ‘RIFLETTERE’ SU MOLTE ‘COSE’, IN VISTA DEL NOSTRO RAPPORTO ‘FUTURO’, A QUEL ‘PUNTO’ - VISTO CHE IL ‘SORPRESO’, FRA ‘TUTTI’, CREDO PRORIO CHE FOSSI MOLTO PIÙ ‘IO’, CHE NON ‘LUI’…) !

TRA ‘L’ALTRO’, NON ERO RIUSCITO A CAPIRE NEPPURE S’ERA STATO LO ‘SPIRITO’ IN ‘LUI’, AD AVERLO FATTO ‘AGIRE’ E ‘GUARDARMI’ COSÌ, O S’ERA PROPRIO ‘LUI’ COME ‘CREATURA’, AD ESSERMISI DIMOSTRATO PERSINO PIÙ ‘SERIOSO’ E ‘ADULTO’ DEL ‘ME’… ! UN MISTERO ‘IRRISOLTO’, CHE ANCHE ‘ORA’, MENTRE QUI ‘SCRIVO’, LO ‘SPIRITO’, IN ‘ME’, ‘SORRIDE’ E ‘OCCHIEGGIA’… ! ‘MAH’… !? ‘NATURALMENTE’, MI ‘ASTENNI’… DAL ‘DIRGLI’ CHE QUEL SUO ‘CORPO’, ‘FORMA’ E ‘MENTE’, FU (FINO A POCHE ORE ‘PRIMA’…), LA ‘VESTE’ CHE MI ‘PERSONALIZZAVA’ - FISIOLOGICAMENTE ‘PARLANDO’ - MA CHE AL ‘ME’ NON ‘PIACENDO’ E NON ‘CONFACENDO’ - BENCHÉ ‘DONO’ DELLO ‘SPIRITO’… AL ‘ME/PERSONA’, DECIDEMMO DI RENDERLA ‘VITA’ ED ‘ESSERE’ AD UN ‘SÉ’… PROPRIO COME TUTTE LE ALTRE FORME IN ‘ESSERE’, E AL SÉ ORMAI ‘ASSODATE’ (E NON VOLENDOLO ‘MORTIFICARE’ NELL’AMOR ‘PROPRIO’, LASCIAMMO CHE SI CREDESSE, ‘CONVINTO’, D’ESSERE STATO IL PRIMO ‘UOMO’ IN ‘ASSOLUTO’, COSÌ ‘VOLUTO’ E ‘CREATO’, DAL ‘DIO’ DEI ‘CIELI’…) !

IN QUANTO ALLA ‘QUESTIONE’ DELL’ALBERO DELLA ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’, POI - ‘CONCORDATA’, TRA ‘ME’ E LO ‘SPIRITO’ - GLIELA AVREI FATTA CONOSCERE SOLO A ‘POSTERIORI’ - QUALCHE ‘GIORNO’… DOPO AVERNE PRIMA ‘OSSERVATO’ IL ‘FARE’ ED IL ‘VIVERE’, IN MEZZO AL ‘PARCO’ ALBERATO A ‘GIARDINO’, CHE CHIAMAMMO COL TERMINE ‘EDEN’ (PARCO/GIARDINO, PER L’APPUNTO…)!


69

COME MI CI ‘PRESENTAVO’ E ‘PARLAVO’… ? OH BEH, GLI PARLAVO DA UNA FORMA ‘UMANIZZATA’ PRATICAMENTE SIMILE ALLA ‘SUA’… MA ‘RIVESTITA’ DI UNA LUNGA TUNICA ‘BIANCA’ CHE MI COPRIVA IL SEMBIANTE FINO AI PIEDI, ONDE NON TURBARE ED IMPAURIRNE UN ‘MENTALE’ USO ALLE SOLE FORME ‘VISIBILI’, ‘TERRENE’ (OLTRE CHE DALLA SUA ‘INTERIORITÀ’… CHE PERÒ LUI RITENEVA ESSERE SOLO UN PARLARE TRA SÉ E SÉ…), MENTRE ‘LUI’ ERA ‘NUDO’, MA SENZA ‘VERGOGNA’ O ‘IMBARAZZI’ VISTO CHE COMUNQUE ERA IL SOLO ‘UMANO’, IN MEZZO A QUELLA NATURA (IN COSTUME ‘ADAMITICO’… COME NEL ‘POI’ SI ‘DIRÀ’, PER L’APPUNTO…)! E PRESI ‘L’ABITUDINE’ DI RIAPPARIRGLI (IN VIA ‘TRANQUILLIZZANTE’ E ‘METODICA’…), SUL FAR DELLA ‘SERA’ - VERSO IL ‘TRAMONTO’ - FACENDOGLI UDIRE ‘DISTINTAMENTE’ (CON PASSI ‘UDIBILI’ E ‘DISTINGUIBILI’… COME SE FOSSI STATO ‘REALMENTE’ UNA ‘PERSONA’ A ‘PASSEGGIO’ NEL ‘PARCO’…), IL MIO ‘GIUNGERE’ AD ‘ESSO’… ! UN MODO ‘DISCRETO’ E ‘GENTILE’ PER DARGLI AGIO DI ‘PREPARARSI’… AD UN ‘INCONTRO’ DELLE ‘PARTI’, PERMETTENDOGLI COSÌ ANCHE UNA CERTA ‘INTIMITÀ’ E ‘RISERVATEZZA’ DI ‘VITA’ (MIO MODO ‘D’ESSERE’… ANCHE RISPETTO AL VIVERE DEL REGNO ‘ANIMALE’, E DA ‘MILLENNI’… ‘ORMAI’…) ! E FU COSÌ CHE ‘A-DAM’, L’UOMO ‘TERRENO’, ‘L’ADAMO’ DELLA ‘BIBBIA’, DIVENNE UN’ANIMA ‘VIVENTE’ E AL ‘SÉ’… ! ANCHE ‘LUI’, COMUNQUE, A ‘SIMILITUDINE’ DEL MONDO ‘ANIMALE’ IN CUI IL ‘TERMINE’… ‘ANIMA’, ‘MAI’… HA AVUTO IL ‘SIGNIFICATO’ DI SPIRITO ‘IMMORTALE’ ‘RACCHIUSO’ IN UN ‘CORPO’, DOPO ESSERVI STATA ‘TRASFERITA’ DA UN ‘PRESUNTO’… ‘MONDO’ DELLO ‘SPIRITO’, ‘POSTO’ IN CHISSÀ QUALE MISTERIOSO ‘LUOGO’, DEI ‘CIELI’ DEL ‘DIO’… ! NO ! L’ANIMA ‘UMANA’ (LA ‘VITA’… ‘UMANA’, IN PRATICA…), È ‘ESATTAMENTE’ COME QUELLA DEGLI ‘ANIMALI’ → SEMPLICEMENTE ‘ANIMATA’ ( PROPRIO COME NEI ‘CARTONI’… ‘ANIMATI’ PUR ESSI ESSENDO ‘SENZ’ANIMA’ … SE, CON ‘ESSA’, VI SI VOGLIA INCLUDERE IL ‘SENTIMENTO’ - CH’È SEMPLICEMENTE IL ‘SENTIRE’ DELLA ‘MENTE’, APPUNTO …) !

E ‘QUESTO’… ANCHE SE OGNI ‘COSA’, SAREBBE ‘SPIRITO’ (‘MATERIALIZZATO’, ‘CONDENSATO’, ‘RALLENTATO’, ‘RAFFREDDATO’, ‘CONGELATO’, O ‘CRISTALIZZATO’… PROPRIO IN BASE AL ‘FORMULATO’ CHE LO DEFINIREBBE COME: [m = E / v] … IN CUI LA ‘MATERIA’ (m), È IN ‘FUNZIONE’ DI UN’ENERGIA (E), LO ‘SPIRITO’… ‘RALLENTATA’ → (v), ED IN ‘CUI’… ‘SUBITO’, APPARIRÀ CHE… ‘MAGGIORE’ SARÀ LA ‘VELOCITÀ’ DI ‘SPOSTAMENTO’, ‘MINORE’, SARÀ LA ‘MASSA’ - UN ‘FOTONE’ DI ‘LUCE’, PER ESEMPIO MENTRE CHE… ‘MINORE’ SARÀ LA ‘VELOCITÀ’… ‘MAGGIORE’ NE RISULTERÀ LA ‘MASSA’, LA ‘MATERIA’ RISULTANTE A ‘PARITÀ’ DI ENERGIA ‘FRUITA’ - UN ‘PIANETA’, AD ‘ESEMPIO’…)!

E ‘COSÌ’, DOPO AVER PASSEGGIATO ASSIEME AD ESSO PER UN ‘POCHINO’… CONVERSANDO SUL ‘PIÙ’ ED IL ‘MENO’, DELLA VITA ‘VEGETALE’, ‘NATURALE’ ED ‘ANIMALE’, DEGLI ‘INTORNI’, MA SEMPRE ‘ALL’INTERNO’… DI QUEL ‘PARCO’… ‘PROTETTO’ E ‘PROIBITO’, AI GRANDI ‘SAURI’ (‘DINOSAURI’, ‘BRONTOSAURI’, ‘TIRANNOSAURI’ E COSI VIA…), ‘PRESENTI’, ‘ALL’ESTERNO’ DELL’EDEN - CHE NON ‘ERA’ UN MINI GIARDINO ‘BOTANICO’ - ED AVERLO ‘DELUCIDATO’… SU CIÒ CHE CI ‘ASPETTAVAMO’ DA ‘LUI’ E ALCUNI POTERI ‘SOVRANNATURALI’ AD ESSO ‘CONCESSI’, (‘INCLUSO’, ‘L’AVVERTIMENTO’ SULL’ALBERO DELLA CONOSCENZA DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’…), ‘A-DAM’, ‘INIZIÒ’ A ‘VIVERE’ E ‘COMPORTARSI’ PER CIÒ PER CUI LO ‘DESIDERAMMO’ VISTO CHE FU ‘CREATO’ GIÀ ‘ADULTO’, E CON LA MIA ‘MENTE’, A MATRICE DELLA SUA… !


70

IL ‘GIARDINO’ DI ‘EDEN’…? AH SÌ…’DIMENTICAVO’ ! BEH… IN ‘QUANTO’ AL ‘GIARDINO’ DI ‘EDEN’ - PER QUANTO IO NE ‘RICORDI’ - DICIAMO CH’ESSO ERA ‘DAVVERO’… UN BEL PARCO ‘AMPIO’ ED‘ALBERATO’ ! CH’ERA RACCHIUSO’ DI TRA LE ‘MONTAGNE’ DEL ‘LUOGO’; CHE AVEVA UN UNICO ‘ACCESSO’ POSTO ‘ALL’ENTRATA’ DELLA ‘VALLATA’; CH’ERA UN LUOGO ‘PROTETTO’… PROPRIO PER NON FARVI ENTRARE I GIGANTESCHI ‘SAURI’ ( I GRANDI ‘RETTILI’ DELLA BIBBIA…), A ‘CUI’ LASCIAMMO UN VIVERE ‘DIVERSO’, DI TRA ‘ESSI’, MA…’FUORI’, ESSENDO UN PÒ TROPPO ‘GROSSI’ E ‘PERICOLOSI’… PER LASCIARLI A TRASTULLO DEGLI UMORI ‘DELL’UOMO’ E DEI PICCOLI ‘ANIMALI’ CREATI ‘POI’… A SUA ‘MISURA’, ‘UTILITÀ’ E ‘DILETTO’, IN ESCLUSIVA PER ‘L’EDEN’; E CHE LO TOGLIEMMO DEL ‘TUTTO’… AL TEMPO DEL DILUVIO ‘NOETICO’… ! MA FU UN LUOGO GEOGRAFICO ‘REALE’ - ANCHE SE UN PÒ DI CONFUSIONE VI ‘FECERO’, I NARRATORI ‘D’ESSO’, DOPO IL DILUVIO ‘NOETICO’ → E NON DI ‘MENO’ I SUOI PRESUNTI ‘RIDISCOPRITORI’ DEI GIORNI ‘NOSTRI’… !

NELLA ‘SCRITTURA’, ESSO VENNE SITUATO ALLE SORGENTI DEI FIUMI ‘TIGRI’ ED ‘EUFRATE’ (UN ‘CIRCA’ 225 ‘KM’, A ‘SUD-OVEST’ DEL MONTE ‘ARARAT’ - A ‘SUD’ DEL ‘LAGO’ DI ‘VAN’ - E PRESENTE ANCOR ‘OGGI’… NELLA PARTE ‘ORIENTALE’ DELL’ATTUALE ‘TURCHIA’…)! > ( ‘Genesi’, 2: 8-14 )

IN ‘REALTÀ’… AVVENNERO ‘CAMBIAMENTI’ E ‘TRASLITTERAZIONI’ NON ‘INDIFFERENTI’, NELLA ‘MORFOLOGIA’ E NELLA ‘GEOGRAFIA’ DELLE ‘TERRE’ CHE RIEMERSERO DALLE ACQUE ‘DILUVIANE’, A ‘POSTERIORI’… ! E QUANDO QUESTE SI ‘RITIRARONO’… FACENDO SPROFONDARE INTERE ‘ZOLLE’ DI ‘TERRA’ E ‘CONTINENTI’, PRIMA SOPRA LE ‘ACQUE’, ‘MOLTE’, DELLE TERRE DEL ‘POI’, SI ‘INNALZARONO’ A NUOVE ‘ALTEZZE’ - PUR MANTENENDO IN SÈ ‘ALCUNI’, DEGLI ASPETTI MORFOLOGICI ‘ANTICHI’ (‘INCLUSO’… QUALCHE VECCHIO MANUFATTO UMANO ‘PREDILUVIANO’…), A RICORDO DI UN ‘ANTICO’ E ORMAI EMBLEMATICO ‘TRASCORSO’, CHE ANCOR ‘OGGI’, SAREBBE ‘AVVOLTO’ NEL ‘MISTERO’ (‘TIPO’… CIVILTÀ ‘MEGALITTICHE’, AD ‘ESEMPIO’, DI CUI SOLO ALCUNE COSE - COME LE GRANDI ‘PIRAMIDI’ DI PIETRA IN ‘EGITTO’, O LE MURA ‘CICLOPICHE’ DEL ‘PERÙ’ E ‘CENTRO/AMERICA’, NE ‘SAREBBERO’ UNA ‘TESTIMONIANZA’ - OLTRE A ‘QUALCOS’ALTRO’, CERTO…) !

MA QUI, DIRÒ CHE L’EDEN ‘ORIGINALE’, NON SI TROVAVA NEL ‘LUOGO’ OGGI GEOGRAFICAMENTE CONOSCIUTO COL NOME DI: “MONTI ZAGROS” - NEL ‘KURDISTAN’… ‘IRANIANO’, A ‘CIRCA’ UNA ‘DECINA’ DI ‘CHILOMETRI’ DELLA CITTÀ DI ‘TABRIZ’, VERSO ‘OVEST’ - E TRA I ‘CONFINI’ DI ‘IRAQ’ E ‘TURCHIA’ - COME ‘QUALCUNO’ AVREBBE INVECE VOLUTO ‘SENTENZIARE’… ! E CHE NON ‘ERA’… UNA SPLENDIDA ‘VALLATA’ LARGA CIRCA UN ‘120’ CHILOMETRI, E LUNGA UN ‘400’… ! ANCHE PERCHÉ… ‘NON’ DAI ‘MONTI’ DI QUESTO ‘LUOGO’, NASCEVANO I ‘FIUMI’ CHE LA ‘SCRITTURA’ DEFINÌ ESSERE IL ‘TIGRI’, ‘L‘EUFRATE’, IL ‘PISHON’ E IL ‘GHICON’ ANCHE SE OGGI, ‘ANCORA’… ESSA VERREBBE CHIAMATA ‘MEIDAN’, A RICORDO DI UN ‘ANTICO’ GIARDINO… ‘CIRCONDATO’ DAI MONTI ‘ROCCIOSI’ DEL’INTORNO… !


71 E IN QUANTO AL FIUME ‘GHICON’ (CHE LA ‘SCRITTURA’… DICEVA ‘SCORRERE’ ATTORNO ‘ALL’ETIOPIA’…), NON TRATTAVASI DELL’ETIOPIA AFRICANA ‘D’OGGI’, MA DI ‘UNO’ DEI ‘VILLAGGI’ (O SITI ‘PRIMORDIALI’…), DEI DISCENDENTI DEL ‘NOÈ’, CHE (‘SCENDENDO’ DAI ‘MONTI’… ‘DELL’ARARAT’ - IN CUI ‘L’ARCA’ FU FATTA ‘ARENARE’… ‘RIMANENDOVI’ POI PER ‘SEMPRE’, PRIGIONIERA DEI ‘GHIACCI’ E DEGLI EVENTI ‘NATURALI’, A RICORDO DEL FATTO ‘ACCADUTO’ - E CHE L’UOMO, UN ‘GIORNO’, FORSE POTRÀ ‘RITROVARE’ – ANCHE SE SOLO IN ‘PARTE’…), MENTRE IL ‘NOÈ’,

ORMAI ‘VECCHISSIMO’, ‘STANCO’ E ‘DELUSO’… DEL MONDO CHE DOVETTE ‘LASCIARE’, ‘NONCHÉ’… DEI SUOI STESSI ‘DISCENDENTI’ (CHE ‘PRESTISSIMO’… FECERO ‘RIVIVERE’ IL ‘MALE’, NELL’ANIMO ‘LORO’…), SI FERMÒ NEGLI ‘ALTIPIANI’ DELL’AREA DEDICANDOSI AI ‘VIGNETI’, ‘ALL’UVA’, E AGLI ‘EFFETTI’ DEL ‘VINO’ (CHE SÀ ‘INTORPIDIRE’ E ‘ANNEBBIARE’ LA ‘MENTE’, ONDE FAR CREDER ‘VERO’… CIÒ CHE ‘VERO’ NON ‘È’, ILLUDENDO IL ‘BEONE’ CH’È UGUALMENTE BENE ‘COSÌ’…), SI SPARSERO SU TUTTA LA TERRA ‘RINNOVATA’ DI ‘ALLORA’ (ANCHE SE PIÙ PER UN NOSTRO ‘INTERVENTO’ DI ‘FORZA’, CHE PER VOLONTÀ ‘PROPRIA’ - UN CENTINAIO ‘D’ANNI’… DOPO IL ‘DILUVIO’ CIRCA UN ‘QUATTRO’ MILLENNI OR ‘SONO’…) ! E, IN ‘PARTICOLARE’, ‘TRATTAVASI’ DI UNO DEI

‘VILLAGGI’ DI ‘CUSH’ - ‘FIGLIO’ DI ‘CAM’, IL ‘TERZOGENITO’, DEL ‘NOÈ’… ‘SOPRANNOMINATO’ ANCHE ‘ETIOPIA’ - PER ‘L’APPUNTO’… ! > ( ‘Genesi’, 10: 1- 7 ) ‘QUESTO’, IL ‘MISTERIOSO’ ED ‘EMBLEMATICO’… PARADISO ‘PERDUTO’ ! IL ‘BIBBLICO’… ‘EDEN’ ! UN LUOGO ‘PARTICOLARISSIMO’… ORIGINALMENTE CREATO DALLO ‘SPIRITO’ PER IL ME ‘PERSONA’, A ‘RILASSAMENTO’ DEL ‘ME STESSO’ - BENCHÉ TUTTA LA ‘TERRA’… FOSSE COMUNQUE ‘MIA’… ! ANCHE SE ‘L’INTERO’ UNIVERSO, ‘NO’ - CHE DICO ‘MAI’ - L’INTERO ‘SPAZIO/TEMPO’ (‘SPIRITO’ E ‘SPIRITI’… ‘INCLUSI’…), SAREBBERO PRATICAMENTE ‘MIEI’ (BENCHÉ IO MI SIA SEMPRE RITENUTO ESSERE UNA ‘SPECIE’ DI ‘NULLATENENTE’ O, AL’ MASSIMO’, ‘PROPRIETARIO’ SOLO DEL MIO ‘ES’ - IN ‘CUI’… UNICAMENTE ALLO ‘SPIRITO’ NELLA ‘VESTE’ DEL MIO ‘ALTER-EGO’… ‘LEI’ È ‘CONSENTITO’ DI POTERVI ‘RISIEDERE’ - IO NON ‘VINCOLANDO’, E NON ESSENDO ‘VINCOLABILE’, PROPRIO DA ‘NULLA’ E ‘NESSUNO’ - PER MIA ‘PECULIARE’ NATURA ‘DELL’ESSERE’…)!

E RAGIONE NON ‘ULTIMA’, FORSE, DEL PERCHÉ PARE ESSERE ‘IMPOSSIBILE’ PER IL ‘ME’, IL ‘TROVARMI’ ED ACCETTARE SUL ‘SERIO’… UNA DONNA ‘UMANA’, A COMPAGNA DELLA MIA ‘UMANISSIMA’ FISICITÀ ‘CORPOREA’ - ONDE MI ‘SIA’, AD ‘ESSA’, CIÒ CHE IL MIO ALTER-EGO ‘LEI’, SAREBBE ALL’ANIMO ‘MIO’ ! UN ‘LEI’… DI CUI, ESSE NE SAREBBERO, TUTTO SOMMATO, UN ’IMMAGINE’ A ‘SPECCHIO’ - ANCHE SE NON ‘SEMPRE’, SE NE DIMOSTREREBBERO ‘DEGNE’ DI RAPPRESENTARNE IL ‘SORRISO’ DELL’ANIMO - ESSE NON CONOSCENDOLA ‘AFFATTO’… ! FATICA ‘INUTILE’ QUINDI (‘ECCEZIONI’ A CONFERMA DI ‘REGOLA’…), L’AVER ‘PERMESSO’ E ‘CONCESSO’ (ALLA MIA ‘IRREQUIETA’ ED IMMEMORE ‘FISICITÀ’…), DI TROVARSI UNA ‘MOGLIE’ A ‘COMPAGNA’, NELLA SUA ’ANDATA’ E ‘CONSUMATA’… ‘GIOVENTÙ’ DELLA ‘CARNE’… ! NESSUNA ‘DONNA’ DI QUESTO ‘MONDO’… HA MAI AVUTO LA POSSIBILITÀ ‘REALE’ DI ESSERE IL MIO ALTER-EGO ‘LEI’ SUL ‘SERIO’, A MIA VERA ‘COMPAGNA’ DI ‘VITA’ (E PER QUANTO CHE MI PIACESSERO UN ‘MONDO’… LE DONNE ‘TERRENE’ - E ‘SPECIALMENTE’, QUANDO L’ANIMO LORO SA DIMOSTRARSI ‘LIMPIDO’, ‘SINCERO’, ‘MODESTO’, E ‘DISPONIBILE’, AL ‘SORRISO’ E UN ’ALTRUISMO’ INTRISO DI ‘GENTILEZZA’ E ‘CORTESIA’, NEL ‘DIRE’ E NEL ‘VIVERE’…) !

PERCIÒ A ‘COLEI’ CHE MI ‘SPOSÒ’… PERMETTENDOMI DI DIVENIRE IL ‘PADRE’ DI DUE SIMPATICHE ‘FIGLIUOLE’, E ‘NONNO’, DI UNA ‘SPLENDIDA’ E ‘SPECIALE’… ‘NIPOTINA’, ANDREBBE TUTTA LA MIA ‘GRATITUDINE’, PER IL SUO ‘DONO’ (A SACRIFICO DI ‘VITA’…), FATTO AD UN ‘ESSERE’ CHE NON ‘SAPEVA’… CHI ‘ERA’, E NON ‘POTEVA’, ‘AMARE’ SUL ‘SERIO’… !


72

ANCHE ‘PERCHÉ’… ESSENDOCI CONSENSUALMENTE ‘SEPARATI’ E ‘DIVORZIATI’ (DOPO UNDICI ‘ANNI’ DI ‘MATRIMONIO’ TRA ‘ALTI’, ‘BASSI’, ‘GIOIE’ E ‘DOLORI’ - UN PÒ COME IN TUTTI I ‘MENAGE’ DI QUESTO ‘MONDO’… IMPERNIATI A ‘FORZA’, AI VALORI ‘ECONOMICI’, PIÙ CHE AL ‘MIELE’ DI UN’AMORE CHE IL TEMPO ‘CONSUMA’… LASCIANDO LA ‘LUNA’, ANZICHÉ IL ‘SOLE’, NEGLI ANIMI ‘SPENTI’ → ‘LUNA’ DI ‘MIELE’ AL ‘ROVESCIO’, A ‘NEMESI’ DI ‘STORIA’ …), FU PERMESSO AD ‘ENTRAMBI’, UN PROSECUIO DI

‘VITA’ - MA ‘OGNUNO’ AL SUO ‘SÉ’… ! ‘LEI’, CON UN ‘UOMO’ AL SUO ‘PARI’ (A CUI HO OFFERTO ‘AMICIZIA’ E ‘RISPETTO’…), ED ‘IO’, ALLO ‘SPIRITO’ E AL ‘CIELO’ (A ‘CUI’, DA QUEL ‘MOMENTO’ → 30 ‘ANNI’ OR ‘SONO’ - ERA IL 1982 - POTEI DEDICARMICI ‘ANIMA’, ‘CORPO’ E ‘MENTE’…), MENTRE LE ‘FIGLIE’… CREBBERO ‘UGUALMENTE’… LAVORANDO ‘DURAMENTE’, LA ‘PRIMA’ (CHE POI SI ‘SPOSÒ’ E ‘FIGLIÒ’… ), PIÙ ‘AGEVOLATA’… LA ‘SECONDA’, MA LAUREANDOSI ‘ENTRAMBE’, IN CIÒ CUI ‘CREDEVANO’… O POTERONO ‘PERMETTERSI’, (MENTRE ORA SI VIVONO LA ‘VITA’… IN ‘MEZZO’ AD UN ‘MONDO’ CHE SI ATTENDE UN ‘FUTURO’ NEL ‘BUIO’ PIÙ ‘ASSOLUTO’, DI UN ‘RIVELATO’ CHE ‘MAI’ FORSE ‘AVRÀ’ - E CHE DIFFICILMENTE ‘COMUNQUE’, RIUSCIREBBE A ‘CAPIRSI’…) !

ANCHE ‘QUESTA’ HO ‘CAPITO’, È LA ‘VITA’ NEL ‘TUTTO’… ! UNA ‘ROUTINE’ PIÙ CHE ‘MILLENARIA’, CHE MAI ‘NULLA’ HA ‘SORTITO’… A ‘MIGLIORAMENTO’ DI ‘ANIMI’ CHE TUTTO ‘VORREBBERO’, MA CHE ‘NULLA’… ‘DAREBBERO’ (‘ECCEZIONI’ A ‘CONFERMA’…)! ‘PECCATO’… ! PECCATO ‘DAVVERO’… !

E VA BENE, PROSEGUIAMO LO ‘STESSO’… ! E SE ‘VERO’, È IL ‘DETTO’ SECONDO CUI FINCHÉ LA VITA ‘SUSSISTE’ LA ‘SPERANZA’ NON ‘MUORE’… BEH, STIAMO A ‘VEDERCI’… CHE MAI ‘NASCERÀ’… ! ANCHE ‘PERCHÉ’… BENCHÉ PER NOSTRA NATURA ‘DELL’ESSERE’, ‘PURTROPPO’ (MA FORSE ANCHE ‘NO’…), AL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’… NON SIA PROPRIO ‘PERMESSO’… UN ‘SEPARARCI’ DI ‘FATTO’… PER POI ‘RIUNIRCI’ IN UN ‘ESSERE’… AL MODO ‘CONCESSO’ AGLI ‘UMANI’ (PER LORO ‘INCOMPRESA’ FORTUNA …),O NELLA NATURA ‘STESSA’, DI ‘TUTTE’ (O ‘QUASI’…),LE ‘COSE’ IN ‘ESSERE’ - ‘SEPARATE’ MA ‘COMPLEMENTARI’, ‘L’UNA’… ‘ALL’ALTRA’ - COSA ‘QUESTA’, RESA ‘POSSIBILE’ ANCHE ‘ALL’UOMO’ E ALLA ‘DONNA’ DELLA ‘CARNE’ - ANCHE SE NON ‘COSÌ’, FU ALL’ORIGINE ‘LORO’ (E ‘BENCHÉ’, NEL LORO ‘POI’, NON CI SIANO ‘SEMBRATI’ ALL’ALTEZZA DI VIVERSI ‘UN’ESISTENZA’ DI ‘COPPIA’ CHE PERMETTA LORO DI ‘COESISTERE’ SUL’ SERIO’… IN QUELLA’PACE’ E ‘ARMONIA’ CHE ‘RIFLETTA’ LA ‘NOSTRA’, TUTTO ‘SOMMATO’…), NON ESSENDOVI RIUSCITO NEPPURE IO ‘STESSO’, DA QUESTA VESTE ORMAI ‘OUT’ (‘QUASI’…), CREDO PROPRIO CHE UNO SGUARDO

PIÙ ‘APPROFONDITO’, AL ‘MISTERO’ DEI ‘SESSI’, DEL ‘MASCHIO’ E LA ‘FEMMINA’, ‘DELL’UOMO’ E LA ‘DONNA’, SIANO ‘COSE’… CHE ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’ SI DOVRÀ ‘REIMPARARE’… SE ‘VIVER’ MEGLIO ANCORA ‘VORRÀ’… !

UN ‘ALTRO’… DEI ‘SEGRETI’ DEL ‘DIO’… MAI ‘RISAPUTI’, ‘DALL’UOMO’ DEL ‘TEMPO’… ? DICIAMO DI ‘SÌ’… ! MA UNA ‘NECESSITÀ’ DEI ‘TEMPI’, PER NON SQUILIBRARE OLTRE ‘MISURA’, LA PACE ‘MENTALE’ DI ‘UN’UMANITÀ’… CHE LA ‘REALTÀ’ NON ‘CAPIVA’ - E TANTO MENO ‘ACCETTAVA’… !


73

‘RITORNIAMO’ ALL’ ‘ADAMO’… ? SÌ, CREDO SIA ‘MEGLIO’ (E COSÌ ‘CONCLUDIAMO’…) ! ‘ADAMO’ (CHIAMIAMOLO ANCHE ‘COSÌ’, D’ORA IN ‘POI’…), FU PER ‘DAVVERO’… L’UOMO ‘PRIMO’ - IL ‘CAPOSTIPITE’ IN ‘ASSOLUTO’, DELL’INTERA ‘UMANITÀ’ DEL ‘POI’ (QUESTA ‘INCLUSA’ QUINDI ANCHE SE DAL ‘NOÈ’ ED I FIGLI ‘DERIVATIGLI’…)! CIÒ CHE PERÒ IN ‘LUI’ NON ‘AMAI’ (E SIN DAL PRIMO ‘MOMENTO’ IN ‘CUI’, ‘SEPARATO’ DAL ‘ME’, ASSUNSE ‘IDENTITÀ’ E VITA ‘PROPRIA’, TRA IL ‘NOI’…), ERA IL SUO ‘FARE’ ED ‘ESSERE’… !

PAREVA ‘L’ANTITESI’ O IL ‘NEGATIVO’, DEL MIO ‘ESSERE’ ( O ‘COSÌ’, IO, ‘ALLORA’, ALMENO ‘CREDEVO’…), ANCHE SE SOLO ‘OGGI’ (E DA QUESTO MIO QUINTO ‘AVATARA’, MA PRIMA VERA VESTE ‘UMANA’ AL ‘CENTO’ PER ‘CENTO’…), SONO RIUSCITO A ‘CAPIRE’, IL ‘QUANTO’ L’ABBIA INGIUSTAMENTE ‘REPUTATO’ AL NOI ‘INADATTO’… SE RAFFRONTATO ‘ALL’UMANITÀ’ CHE, NEL CORSO DEI MILLENNI DEL ‘POI’, E DOPO ‘MILIARDI’ E ‘MILIARDI’… DI ‘UMANI’ SUOI ‘FIGLI’, ‘NESSUNO’ CI SI È MAI DIMOSTRATO VERAMENTE ‘MIGLIORE’ DI CIÒ CHE CI FU ‘LUI’, NONOSTANTE ‘TUTTO’… !

È PROPRIO ‘VERO’… ! BISOGNA ‘PERDERLA’, UNA ‘COSA’ O UNA ‘PERSONA’, PER CAPIRNE IL VALORE PIÙ ‘VERO’… UNA VOLTA ‘CH’ESSA’ NON È ORMAI PIÙ ‘RIPOSSEDIBILE’… ! ‘REGOLA’ CHE VALE ANCHE PER ‘ME’, EVIDENTEMENTE… ! RIMPIANTI ‘DIVINI’… PER L’ADAMO ‘PERDUTO’… ? ‘NO’… ! NON SONO COSÌ… ! QUELLO CH’È ‘ANDATO’, È ‘ANDATO’… ! E PER ‘SEMPRE’… ! MA UN ‘PENSIERO’ A ‘RITROSO’… PUÒ ‘INSEGNAR’ MOLTE ‘COSE’, AL ‘FUTURO’ DA ‘VIVERE’… ! ‘ADAMO’, COMUNQUE, LE SUE ‘COLPE’ LE ‘EBBE’… ! NON SUBÌ ‘INGIUSTIZIA’, PAGANDO PER ‘ESSE’… COME DAI PATTI ‘INTRAPRESI’… ! MA SOLO NEL ‘TEMPO’ IMPARAI A ‘CAPIRE’… CHE IL ‘VIVERE’ IN ‘PACE’, AVREBBE PIÙ ‘VALORE’, DEL ‘VIVERE’ IN ‘GIUSTIZIA’… ! E ‘LUI’, ‘POVERACCIO’, ‘ATTORE’ DI ‘PARTE’… DI UNO ‘SPIRITO’ IN ‘LUI’, CHE DEL ‘ME’ ERA ‘SPECCHIO’, MA DEL ‘ME’ NON LA ‘MENTE’ (NON QUELLA CHE SAREI ‘QUI’, DICIAMOCELO ‘CHIARO’…), ‘SILENZIOSO’ E ‘TRISTISSIMO’, SI ‘VISSE’ UN ‘MILLENNIO’… ‘ISOLATO’, ‘FIGLIANDO’, E DAI ‘FIGLI’… ‘LASCIATO’ ! E PUR LUI ‘PROVVEDENDO’, A ‘DOVERI’ E ‘FAMIGLIA’, FU RITENUTO ‘COLPEVOLE’, DELLA ‘PERDITA’ A ‘TUTTI’… DI ‘QUANTO’, IN REALTÀ, FU POI ‘TRAVISATO’: UN ‘PARADISO’ DEI ‘SENSI’… E UN ‘ALBERO’, CHE LA ‘VITA’ DONAVA - E CHE ‘L’UOMO’ SI ‘PERSE’ (NEANCHE POI CHE PER ‘DAVVERO’, DA UN’UNICA ‘PIANTA’, ANZICHÉ DALLO ‘SPIRITO’, FOSSE DIPESA LA ‘VITA’, E LA ‘POSSIBILITÀ’ DI UN ESISTERE ‘SEMPRE’… A ‘DISPETTO’ DEL ‘NOI’…) ! BAH…! MA CIÒ ‘NONOSTANTE’, MAI ‘PIÙ’… LUI ‘RINFACCIÒ’, A QUEL ‘ME’ CH’ERA ‘OFFESO’, D’AVERLO ‘VOLUTO’ E ‘CREATO’, PER ‘TENTARLO’ E POI ‘PERDERLO’ (COME FECE ‘INVECE’… IL ‘GIORNO’ DELL’ERRORE DI ‘EVA’ - ANCHE ‘SE’, FORSE, UNA ‘RAGIONE’ L’AVEVA…)! ‘COSA’, CHE SOLO PIÙ ‘TARDI’, CAPÌ OGNI ‘UOMO’… CHE A ‘FRONTE’ DI UN RE ‘IRRITATO’, MEGLIO SAREBBE POR ‘MANO’ ALLA ‘BOCCA’… CHE ‘DIRE’ UN ‘QUALCOSA’ CHE COSTI LA ‘VITA’… ! E SE ‘VALE’ PER ‘L’UOMO’… NON DI ‘PIÙ’, PER UN ‘DIO’… ? > (‘Qoelet’, 8:1-5 / 5:1-5 … INTERRIGA)


74

‘PURTROPPO’, PER ‘ESSI’, LA COSA MI ‘TURBÒ ’ ED ‘INFASTÌ’ A TAL ‘PUNTO’, CHE LA STORIA LORO FU ‘TRAMANDATA’ E ‘TRASCRITTA’ A ‘MEMORIA’ E PER ‘SEMPRE’ - ANCHE SE SOLO ‘ORA’, A ‘GIUSTIZIA’ DEL ‘TUTTO’, QUI ‘RIPRENDO’ E ‘RISCRIVO’, AD ‘ONORE’ E ‘RICORDO’ DI CIÒ CHE MI ‘FURONO’, E DI ‘QUANTO’, IN ‘REALTÀ’, NOI… ‘LÌ’ CI ‘VIVEMMO’ (E A MAGGIOR ‘RAGIONE’, ORA CHE PIÙ NON CI ‘SONO’… E RIPOSANO A ‘RICORDO’…) !

‘DUNQUE’… PER PRIMA COSA, DICIAMO CHE ‘ADAMO’ ERA UN ‘ESSERE’… ‘TACITURNO’, ‘SERIO’, E ‘MAI’ CON UN ‘SORRISO’ IN ‘BOCCA’ ( ‘TANTO’… DA SEMBRARE ‘ESTRANEO’ ED ‘ASSENTE’, ALLA VITA ‘D’INTORNO’, ALLA QUALE SI ‘APPLICAVA’, MA QUASI IN ‘AUTOMATISMO’… DI ‘PARTE’ E DI ‘RUOLO’…)! SE ‘OGGI’ FOSSE ‘QUI’… LO SI DEFINIREBBE ESSERE UNO ‘STAKANOVISTA’ ( UNO CHE VIVE SOLO PER ‘LAVORARE’…), VISTO CHE, PER ‘LUI’, LA ‘VITA’ ERA SOLO ‘COMPITI’ E ‘LAVORO’ DA PORTARE A ‘TERMINE’ AL PIÙ PRESTO ‘POSSIBILE’ (PROPRIO COME LA VEDEVO ‘IO’, GUARDA CASO…), AL PUNTO DA SEMBRARE ‘INCAPACITATO’, AL ‘VEDERSI’ LE ‘COSE’ E LA ‘VITA’… SEMPLICEMENTE PER QUELLO ‘CH‘ERA’:

UN ‘GIOCO’ DELLO ‘SPIRITO’… PER PERMETTERE PROPRIO AL ‘ME’, DI PASSARE AL ‘MEGLIO’ IL TEMPO ‘DELL’ESSERE’ - VISTO CHE, ‘ALTRIMENTI’, ‘L’ESISTERE’ PER IL SOLO ‘ESISTERE’, ‘ERA’, ALMENO PER ‘ME’, SOLO ‘NOIA’ E ‘TRISTEZZA’… IN ‘ATTESA’ DI UNA ‘MORTE’ CHE NEANCHE POTEVA ‘ESSERE’… ! DIAVOLO ‘MONDO’… !

MA CHE ‘VALORE’ POTEVA AVERE ‘QUESTO’, PER ‘LUI’… ?

NON ‘DICO’… CH’ESSA DOVESSE ESSERE SOLO ‘MANGIARE’, ‘BERE’, ‘DIVERTIRSI’ E ‘GODERSELA’… AL ‘MEGLIO’ ED AL ‘MASSIMO’ DI QUANTO ESSA STESSA ‘PERMETTA’, IN ‘SENO’ ALLO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’ CHE GIÀ ‘PROVVEDE’ DAL ‘SÉ’… AL ‘NECESSARIO’ PER ‘VIVERLA’, MA NEPPURE VIVERSELA COME SE IL ‘TUTTO’ DIPENDESSE SUL ‘SERIO’, DAL CIÒ CHE SI ‘È’, E DAL RUOLO ‘INTRAPRESO’ - VISTO CH’ESSA CONTINUEREBBE AD ‘ESSERE’… A ‘PRESCINDERE’, ‘DALLA’ (O ‘DALLE’…), ‘FORME’ CHE, IN ‘ESSA’, ‘APPAIONO’ E ‘SCOMPAIONO’… COME SE FOSSERO ‘NUBI’ CHE SI ‘FORMANO’ E POI SI ‘DISSOLVONO’… !

‘LAVORARE’, VÀ ‘BENE’

-

MA ‘STRAFFARE’… ‘NO’!

LA ‘VITA’, È COMPOSTA DI UNO ‘IERI’, UN ‘OGGI’ E UN ‘DOMANI’ - ‘SEMPRE’… ! IL VIVERE ‘OGGI’… IN ‘VISTA’ DI UN ‘DOMANI’, NE SOTTENDE UN ‘PROGRAMMA’ IN GRADO DI ‘GIUSTIFICARE’… IL VIVERE ‘D’OGGI’ ! VIVERE SOLO PER ‘L’OGGI’, ‘SIGNIFICA’, INVECE, ‘MANGIARE’, ‘BERE’, ‘CORRERE’ E ‘ARRAFFARE’… PERCHÉ ‘DOMANI’ FORSE SIAMO ‘MORTI’… ! UNA ‘CORSA’ CONTRO IL ‘TEMPO’… CH’È POI ‘L’UNICO’, A CUI IL ‘TEMPO’ NON ‘MANCA’… ! È ‘SCIOCCO’ E ‘INGENUO’, VISTO CHE NULLA ‘COMUNQUE’ DA QUI SI PORTA ‘VIA’… ! MA VIVERE ‘L’OGGI’ SOL PENSANDO ALLO ‘IERI’, VUOL DIR CHE SI È ‘VECCHI’, E SENZA ‘FUTURO’… ! CI SI ATTENDE LA ‘MORTE’, E SI È ‘INUTILI’ A ‘TUTTI’… !


75

MI ‘DICEVANO’ I ‘VECCHI’, NELLA MIA ‘GIOVINEZZA’… ‘INGENUA’, ‘ENTUSIASTA’ E PIENA DI ‘BRÌO’ E VOGLIA DI ‘FARE’: “… ‘CALMA’… ‘BAMBINO’ ! ‘PRIMA’ CHE TU QUI ‘NASCESSI’, IL ‘MONDO’ GIÀ

‘LAVORAVA’ E ‘CORREVA’… ! ‘PERCIÒ’, NON ‘PUOI’ E NON ‘DEVI’… VOLER FARE TUTTO DA ‘SOLO’… ! E QUANDO SARAI ‘VECCHIO’, ‘AMMESSO’ CHE VI CI ARRIVI A ‘DIVENTARLO’ - E TE NE ‘ANDRAI’ NELLA ‘VIA’ DI OGNI ‘MORTALE’ - IL ‘LAVORO’ E LA ‘VITA’ CONTINUERANNO ‘COMUNQUE’, A CONSISTERE IN ‘VIVERE’, ‘CORRERE’ E ‘LAVORARE’… ! ‘INUTILE’ QUINDI, ‘VIVERE’, ‘CORRERE’ E ‘PENSARE’… COME SE LA ‘VITA’ E LE ‘COSE’ DIPENDESSERO ‘DAVVERO’… SOLAMENTE DAL ‘TE’… ! VIVI ‘TRANQUILLO’… LA VITA CH’È ‘TUA’, MA LASCIA AGLI ‘ALTRI’… DI ‘FARE’ LA ‘LORO’… !” ERA ‘GIUSTO’… ! AVEVANO PERFETTAMENTE RAGIONE ‘LORO’… ! FORSE ERA PROPRIO IN ‘QUESTO’, IL ‘DIFETTO’ DI ‘ADAMO’… ! MA SE ‘COSÌ’ ERA, ALLORA LA COLPA ERA SOLO ‘MIA’ ESSENDOGLI STATO ‘IO’, LA MATRICE ‘DELL’ESSERE’… ! ‘POVERACCIO’… ! AVEVA, ‘EVIDENTEMENTE’, ‘PRESO’ DAL ‘ME’… IL ‘CONCETTO’ CHE LA VITA AVESSE VALORE SOLO SE IN VISTA DEL LAVORO PER CUI SI ‘NASCEVA’ (O SI ‘VENIVA’ AD ‘ESSERE’, NEL SUO CASO…), ‘DIMENTICANDOCI’ (‘ENTRAMBI’…), CHE ‘L’OPERARE’ IN ‘ESSA’, DOVEASI VEDERE SOLO COME UN MODO PER VIVERSI AL ‘MEGLIO’, IL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’, VISTO CHE, ‘ALTRIMENTI’, IL ‘COSCIENTE’…’DELL’ESSERE’, AVREBBE SENTITO IL ‘PESO’, DI UN ‘ESSERE’… SENZA APPARENTI ‘RAGIONI’, ‘DELL’ESSERE’ - CIÒ CHE ‘L’ETERNITÀ’ ED ‘IMMORTALITÀ’ SOTTENDEREBBE, PER ‘CHI’ (COME IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’…), ESISTEREBBE DA ‘SEMPRE’… SENZA NEANCHE ‘SAPERE’, DA ‘QUANDO’ E ‘PERCHÉ’… ! BEL ‘GIOCO’ DI ‘PAROLE’, VERO ‘DILETTA’… ? FORSE CI ANDRÀ A NOZZE LA MIA ‘PRIMOGENITA’, VISTO CHE SI È ‘LAUREATA’… NELLA FILOSOFIA ‘DELL’ESSERE’ RISPETTO AL ‘NON-ESSERE’ (ANCHE SE LA ‘POESIA’ DELLA ‘VITA’, ERA IL SUO ‘FORTE’…)! MA ‘QUESTO’, MI ERA ‘L’ADAMO’, ‘ALLORA’ (ANCHE SE NON ‘CAPÌI’, ‘ALLORA’, CHE SE ‘LUI’… IN CIÒ AVEVA UN ‘DIFETTO’, ERA IN ‘ME’ IL ‘CERCARLO’… PER POI ‘CORREGGERLO’…) ! IL ‘PEGGIO’ PERÒ, ERA CHE (COME SE AL SÉ CIÒ GIÀ NON ‘BASTASSE’…), NON MI ‘PAREVA’, CHE FOSSE UNA CREATURA CHE SI ACCONTENTASSE DI ESSERE SOLO UNA ‘CREATURA’ DI TRA LE ALTRE FORME ‘ANIMATE’… ! MI ‘DAVA’ (STRANO A ‘DIRSI’…), ‘L’ASPETTO’ DI UNO CHE ‘OSSERVAVA’ E ‘VALUTAVA’ LE ‘COSE’ ( E PERFINO IL ME ‘STESSO’…),COME SE IL SUO ‘GIUDIZIO’ ED ‘OSSERVATO’, FOSSE PER ‘DAVVERO’… LA METRICA ‘ULTIMA’ E ‘DECISIVA’, DELLE ‘COSE’ IN ‘ESSERE’… ! NON NE HO MAI CAPITO LE ‘RAGIONI’, MA IN ‘LUI’… PAREVA ‘VIVERCI’ LO ‘SPIRITO’ DELL’UOMO ‘ODIERNO’… ! UN ‘MENTALE’ CHE NON ‘DICE’ DI ESSERE ‘DIO’… MA CHE ‘PENSA’, ‘OPERA’ (E ‘VIVE’…),COME SE ‘LUI’… FOSSE IL ‘DIO’ IN ‘PERSONA’ (QUANDO IL DIO ‘VERO’, NEANCHE SI ‘CONSIDERA’, ‘TALE’ - E VIVE LA SUA VITA ‘NON’ DA ‘PADRONE’, MA DA ‘OSPITE’, ANZI DA ‘SERVO’, IN CASA ‘PROPRIA’ - BENCHÉ COI ‘RIGUARDI’ E ‘DOVERI’, CHE DA UN ‘OSPITE’ CI SI ‘ATTENDE’…) !

‘L’UOMO’… ! CHE ESSERE ‘STRANO’… ! VIVE LA SUA ‘VITA’… COME SE FOSSE IL ‘PROPRIETARIO’, DELL’INTERO ‘UNIVERSO’ DI ‘FATTO’… ! ‘COSÌ’… MI PARVE ‘L’ADAMO’ DI ‘ALLORA’… ! MA… ANCHE SE PER UN ‘ATTIMO’ DI ‘DEFAILLANCE’, FINÌ COL ‘CREDERSI’ PER ‘DAVVERO’… DI ESSERE ‘SIMILE’ AL ‘NOI’… FORSE FUI ‘IO’, A ‘FRAINTENDERNE’ IL ‘FARE’… !


76

MA CHE ‘SCIOCCO’, MI ‘FÙ’… ! RITENNE IL ‘ME-STESSO’ - A ‘LUI’… SEMPRE IN PRESENZA ‘VISIVA’ (BENCHÉ GLI ‘PARLASSI’ ANCHE NEL SUO ‘MENTALE’… COME ‘VOCE’ DELLA SUA ‘COSCIENZA’ - ONDE MEGLIO ‘AIUTARLO’, NEL SUO LAVORO DI ‘GESTORE’ E ‘CUSTODE’, DEL ‘PARCO’…) - UN ESSERE ALLA ‘PARI’, UNO CON CUI

‘DISCUTTERE’… IL ‘BENE’ ED IL ‘MALE’, IL ‘GIUSTO’ E ‘L’INGIUSTO’ - ‘COSE’, ‘QUESTE’, CHE ‘NEPPURE’ LO ‘SPIRITO’… MAI SI ‘PERMISE’, COL ME PUR ‘POTENDO’… ! UNA GRAN BRUTTA ‘STORIA’ DAVVERO, LA ‘NOSTRA’… ! ‘ALLORA’, PURTROPPO PER ‘LUI’, NON AVEVO LA ‘PAZIENZA’ E LA ‘TOLLERANZA’ CHE (IN QUESTA ‘VESTE’ - COME A ‘CONGUAGLIO’… DI EQUILIBRI ‘TURBATI’ E IN ‘SOSPESO’, MI RITROVO A ‘PAGARE’ …), MI SONO ‘COSTRETTAMENTE’… DOVUTO ‘VIVERE’ E ‘COLTIVARE’, PER

‘L’APPUNTO’ - ANCHE SE PER ‘AMORE’… DI UN ‘UMANITÀ’ CHE, ‘ALTRIMENTI’, AVREI DOVUTO FAR ‘TOGLIERE’ DALLA ‘VITA’ ( E DA UN ‘SACCO’ DI ‘VOLTE’, ORMAI - DA ‘ALLORA’ AD ‘OGGI’…), PIÙ CHE PER UN DEBITO ‘MIO’ IN ‘SOSPESO’… DA ‘PAGAR’ DI ‘PERSONA’… ! MA CON ‘LUI’, ‘POVERACCIO’ (ANCHE SE PER UN PÒ ‘RIUSCII’, A STARE AL ‘GIOCO’ DELLE ‘PARTI’… ALLO STESSO MODO IN CUI UN ‘GENITORE’… SA STARE AL ‘GIOCO’ DEI ‘FIGLI’ - ONDE ‘AIUTARLI’ A ‘CRESCERE’ E ‘CAPIRE’… ‘QUANTO’ DELLA ‘VITA’ È ‘NECESSARIO’, PER IL ‘MEGLIO’ DEL LORO ‘DIVENIRE’ DI ‘FUTURI’… ‘ADULTI’ - ANCHE SE, A ‘VOLTE’, SERVIREBBE ‘SCULACCIARLI’… SE SI VUOLE CHE ‘CAPISCANO’, ‘QUANTO’ LE LORO GIOVANI ‘MENTI’… IN ‘FASE’ DI ‘APPRENDIMENTO’ E ‘ACCRESCIMENTO’ DEVONO ‘IMPARARE’…), NON ME LO POTEVO ‘PERMETTERE’ - VISTO CHE NON ERA UN ‘BAMBINO’, MA

UN ‘ADULTO’ FORMATO… ‘CREATO’ E ‘PLASMATO’… A ‘SPECCHIO’, DEL MIO ‘MENTALE’… !

LA MIA STESSA ‘MENTE’, ‘DAVVERO’… ? ‘SÌ’, FU PROPRIO ‘QUESTO’ IL SUO ‘GUAIO’… ! LA MIA STESSA ‘MENTE’… ! UN MODO DI ‘VEDERE’ ED ‘INTENDERE’ (LA ‘VITA’ E LE ‘COSE’…), DAL ‘MIO’… ‘PUNTO’ DI ‘VISTA’… ! IL CHE, FU COME SE AVESSIMO ‘IMMESSO’, IN UN PERSONAL COMPUTER ‘CASALINGO’, UN ‘SOFISTICATISSIMO’ PROGRAMMA ‘SCIENTIFICO’, CONSEGNANDOLO POI AD UN FIGLIO ‘BAMBINO’ (VISTO CHE ‘TALE’ LUI ‘ERA’, NON AVENDO AVUTO NESSUNA ‘INFANZIA’, ONDE POTER ‘CRESCERE’, ‘PROVARE’ E ‘IMPARARE’…), DANDO PERÒ PER ‘SCONTATO’… CHE NE AVREBBE FATTO L’USO ‘MIGLIORE’ (‘QUANDO’, IN PRATICA, NEANCHE AVEVA LE NOZIONI ‘BASILARI’ PER UTILIZZARSELO A ‘GIOCARVI’…) !

‘DOMANDA’… MA QUESTO ‘ADAMO’, ALLORA, ‘ERA’ O NON ‘ERA’… IL ‘FIGLIO’ DI UN ‘DIO’… ?

‘RISPOSTA’… ‘FIGLIO’ DI UN ‘DIO’… ‘NO’ ! NON PIÙ DI ‘QUANTO’ LO ‘SIANO’, ‘OGGI’, LE ‘FIGLIE’ CHE QUESTA MIA ‘VESTE’ SI ‘GENERÒ’… IN ‘CHI’, AD ‘ESSE’, MADRE ‘DIVENNE’… !


77

MA ‘FIGLIO’ E ‘FIGLIE’ DELLO ‘SPIRITO’, INVECE, ‘SÌ’… ! SE PER ‘FIGLIO’ E ‘FIGLIE’… S’INTENDE L’ESSERE ‘GENERATI’ O ‘DERIVATI’… ‘DA’ (…) ! MA CON UN ‘PARTICOLARE’, DA NON DIMENTICARE ‘MAI’… ! ‘ESSENDO’ (LO ‘SPIRITO’…), ‘L’ENERGIA’ (O LA ‘FORZA’…), CHE SI ‘TRASFORMA’ IN ‘MATERIA’, E DA ‘QUESTA’ POI, ‘FORMA’ UN ‘OGGETTO’, UNA ‘PERSONA’, O UN ‘ANIMALE’ - PUR NON ESSENDONE ‘LUI’… LA ‘PERSONALITÀ’ O CARATTERISTICA ‘D’USO’ DI ‘QUEST’ULTIMA’ (PROPRIO COME NON LO SAREBBE ‘L’ARGILLA’ CHE ‘FORMA’ UN ‘OGGETTO’, LASCIANDO ‘ALL’OGGETTO’, IL PROPRIO NOME ‘D’USO’, ‘BICCHIERE’, ‘PIATTO’, ‘VASO’, E COSÌ VIA…), DIVENTANDO IMPORTANTE ‘L’OGGETTO’, E ‘NON’… LA

‘MATERIA’ DELL’OGGETTO, IN ‘SÉ’ - ‘BENCHÉ’, SENZA DI ‘QUESTA’, ‘L’OGGETTO’ SAREBBE ‘INESISTIBILE’, DI ‘FATTO’ (‘COSÌ’, PER QUI ‘CHIARIRNE’ IL ‘CONCETTO’… AL ‘MEGLIO’ DI QUANTO SE NE POSSA INTENDERE IL ‘DIRE’…), DI ‘ESSO’… ‘COMPOSTI’, E DA ‘ESSO’… ‘FORMATI’ - IN ‘ESSO’, ALLA ‘FINE’, NON CI SI DOVRÀ FORSE ‘RIDISSOLVERE’ (UNA VOLTA ‘FINITO’, IL ‘COMPITO’ DI ‘VITA’, DI ‘RUOLO’, E DI ‘SPECIE’, DELLA PROPRIA PERTINENZA ‘GENERATIVA’…)? UN ‘MODO’… FORSE NON ‘PIACEVOLE’ ALL’UMANO ‘UDIRE’, ‘QUESTO’, PER ‘DIRE’ COSA SONO LE ‘FORME’, NELLO ‘SPIRITO-TUTTO’, LO SÒ… ! MA SCIENTIFICAMENTE ‘COMPRENSIBILE’, PER DIRGLI CHE ‘QUANTO’ SI ‘FORMA’, SI ‘DEVE’… POTER ‘SFORMARE’, PRIMA O POI… ! E CHE NON POTENDO PERDERE ‘NULLA’, NEL ‘NULLA’, È NECESSARIO RICICLARE IL ‘CREATO’, ‘RIUTILIZZANDOLO’ IN ‘ALTRO’ (E ‘PROPRIO’, IN BASE ‘ALL’AFORISMA’ DI ANTOINE-LAURENT ‘LAVOISIER’ (1743-1794), IN CUI VENIVA ‘DETTO’ CHE: “…‘NULLA’ SI ‘CREA’ E NULLA SI ‘DISTRUGGE’, MA ‘TUTTO’… SI ‘TRASFORMA’”), ANCHE SE PIÙ ‘ESATTO’… SAREBBE STATO ‘DIRE’ CHE: DAL ‘NULLA’, NON SI PUÒ CREARE ‘NULLA’, E CHE ‘DALL’ESSERE’… SI PUÒ ‘FORMARE’ , ‘TRASFORMARE’ E ‘RITRASFORMARE’… OGNI ‘COSA’ CHE, DA ESSO ‘DERIVA’ (BENCHÉ, CERTO, SAREBBE STATO INTERROGATIVAMENTE TROPPO ‘COMPLICATO’, IL POTERLO ‘DIRE’, DA PARTE DI UN ‘UOMO’…) !

MA SE ANCHE LE ‘BESTIE’, LE ‘PIANTE’ E I ‘MINERALI’, SONO ELEMENTI ‘GENERATI’, E ‘FORMATI’… DALLO ‘SPIRITO’ → (‘ESCREMENTI’ UMANI E ANIMALI… ‘INCLUSI’…), SU CHE MAI SI SAREBBE DOVUTO STABILIRE ‘ALLORA’, LA GIUSTA ‘METRICA’… PER ‘DEFINIRE’ COSA SIA PIÙ ‘DEGNO’ (O MENO ‘DEGNO’…), DI ‘ATTENZIONI’, ‘IMPORTANZA’ E ‘ONORABILITÀ’, IN SENO ALLO ‘SPIRITO’, SE TUTTO È ‘COMUNQUE’… ‘COSTITUITO’ DI ‘ESSO’… ‘IN ESSO’ E PER… ‘ESSO’ (TANTO PER QUI ‘CHIARIRE’… IL RUOLO DELLE ‘COSE’ E DEGLI ‘ESSERI’, NELLO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSERE’…) ? NON FU FORSE CHIARITO ‘BENE’, PER BOCCA DEL PROFETA ‘GEREMIA’, AL ‘RIGUARDO’, ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’… ? È FORSE CAMBIATO ‘QUALCOSA’, NEI ‘RAPPORTI’ DI TRA ‘L’UOMO’ ED IL ‘NOI’… ? → (‘Geremia’, 18:1-10) OH SÌ, CERTO, LO SO… LO ‘SO’, CHE UN DIRE ‘COSÌ’, NON PUÒ NON ‘TURBARE’… GLI ANIMI ‘SENSIBILI’ E I ‘PENSATORI’ DELLO ‘SPIRITO’… ‘CONVINTISSIMI’, D’ESSERE ‘IMPORTANTI’ AGLI ‘OCCHI’ DEL ‘DIO’… ! E IN ‘PARTE’, LO ‘SONO’ (VISTO CHE, COME GIÀ DISSI, UN TEMPO, AGLI OCCHI ‘SUOI’… PERFINO UN ‘UCCELLINO’ DELL’ARIA, O UNA ‘FORMICHINA’ PER TERRA, HA LA SUA ‘IMPORTANZA’ → (‘Matteo’,6:25-34… INTERRIGA)) ! SOLO CHE, NELLO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’, OGNI

‘COSA’ - PER ‘QUANTO’ CHE POSSA APPARIRE ‘INSIGNIFICANTE’ - AVREBBE UNA SUA RAGION ‘D’ESSERE’… E UNA ‘DIGNITÀ’ DI ‘PARTE’ E DI ‘RUOLO’, RISPETTO AL RESTO IN ‘ESSERE’… !


78 PERFINO SE SI TRATTA DI UN QUASI IMPERCETTIBILE ‘ELETTRONE’… CHE ORBITA ATTORNO AL SUO CENTRO ‘ATOMICO’ - O DI UNA ‘STELLA’, UNA ‘GALASSIA’, O UNA SINGOLA ‘CELLULA’CHE, ‘NELL’INSIEME’, FORMA UN CORPO ‘COMPLESSO’ COME QUELLO DELL’UOMO’ – NON È TRASCURABILE NULLA … ! TUTTE ‘COSE’… SENZA LE QUALI ‘NULLA’, POTREBBE ESSERE ‘FORMABILE’, ‘DIVENIRE’, ‘ESSERE’… ! E A ‘PRESCINDERE’, DAL ‘FATTO’ CHE LA MENTE ‘UMANA’ LE ‘SCOPRA’, LE ‘RISAPPIA’, O NE IGNORI PERFINO ‘L’ESISTENZA’… ! NON LO SAPEVA… ? MICA AVRÀ CREDUTO SUL ‘SERIO’, CHE ‘LUI’, L’IMMAGINE ‘STESSA’… DEL DIO ‘VIVENTE’ ANCHE SE SOLAMENTE UN ’UOMO’ DELLA ‘TERRA’ - SI SIA ‘EVOLUTO’ DALLE ‘SCIMMIE’, DAI ‘PESCI’ O DA UNA CELLULA ‘PRIMORDIALE’ A ‘CASO’, PER ‘SBAGLIO’, E DA ‘SOLO’, SPERO… !

‘DIAVOLACCIO’…. !

FU ‘CREATO’ E ‘FORMATO’ DAL ‘NOI’… ‘INGEGNOSAMENTE’… ‘IDEATO’, ‘PROGETTATO’, ‘COSTRUITO’, ‘PLASMATO’ E ‘FORMATO’… NON A ‘CASO’, DI ELEMENTI ‘TERRENI’, PERCHÉ ‘TERRENO’ - E ‘PER’ LA ‘TERRA’… EGLI DOVEVA POI ‘VIVERE’… ! UN ‘ESSERE’… ‘PERFETTAMENTE’, IN ‘GRADO’ DI POTER ‘OSSERVARE’, ‘PENSARE’, ‘VALUTARE’, ‘MISURARE’, ‘CAMBIARE’, ‘SPOSTARE’, ‘COSTRUIRE’ (E PERFINO ‘DEMOLIRE’, SE IL ‘CASO’…), COME SE FOSSE STATO UNO DI ‘NOI’ (BENCHÉ NELLE ‘VESTI’ DI UN ‘DIO-MIGNON’…), POTENDO ‘OPERARE’ TANTO IN ‘BENE’… QUANTO IN ‘MALE’ (RAGIONE ‘PRINCIPALE’, PER LA QUALE DECIDEMMO ESSERE ‘NECESSARIO’, IL ‘PORLO’ ALLA ‘PROVA’… DELL’ALBERO DELLA CONOSCENZA DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’…)! NON LO SI ERA ‘CAPITO’… ?

‘L’UOMO’, COME FORMA ‘VIVENTE’… ! MA SOLO IN SECONDO ‘TEMPO’… ! ‘PERCHÉ’, ‘L‘ADAMO’, VENNE IN ‘ESSERE’… ‘NON’, NEL MOMENTO IN CUI GLI SI ‘INALÒ’ IL PRIMO ‘ALITO’ DELLA ‘VITA’ (CHE ALTRO NON ERA SE NON ‘L’INTRODUZIONE’, NELLA FORMA ‘INANIMATA’ MA PERFETTAMENTE ‘PLASMATA’, DEL ME ‘STESSO’… ANCHE SE PAREVA SOLO UNA ‘SCULTURA’ DI ARGILLA ‘DORMIENTE’, SUL GRETO DELLA RIVA DEL FIUME DA CUI FU ‘TRATTO’ E ‘FORMATO’…), MA SOLO IN

‘QUELLO’ IN CUI ‘EGLI’, COME ‘RISVEGLIATOSI’ DA UN ‘TORPORE’ PER LUI ‘INCOMPRENSIBILE’ (ESSENDO STATO FORMATO ‘ADULTO’ E ‘COSCIENTE’ DA ‘SUBITO’…), ‘ACQUISÌ’ LA TOTALE ‘COSCIENZA’, DI UN PROPRIO ‘SÉ’, RISPETTO AL ‘NOI’, QUANDO, COME HO GIÀ ‘SPIEGATO’, LO LASCIAI AD UN ‘SÉ’ (VISTO CHE NON ‘GRADÌÌ’… D’ESSERE ‘RINCHIUSO’ IN UN ‘CORPO’, PER VIVERCI ‘DENTRO’ E IN ‘FUNZIONE’ D’ESSO - ANCHE SE, TUTTO ‘SOMMATO’, SOLO UN ‘CORPO’… PERMETTEREBBE DI ESSERE UN ‘QUID’ AL SE ‘STESSI’, ‘RISPETTO’ ALLE ‘FORME’ CHE ‘DIFFERENZIANO’ LE ‘COSE’… PER NON RIDIVENIRE UN TUTTO ‘UNICO’ E ‘INDIFFERENZIATO’ - COME NEL ‘POSTMORTEM’ DI CHI ‘NASCE’, ‘VIVE’ E POI ‘MUORE’ - RIDIVENENDOVI ‘SPIRITO’… SENZA PIÙ NESSUNA ‘INDIVIDUALITÀ’ E PERSONALITÀ ‘PROPRIA’ ED ‘AUTOCOSCIENTE’ - PECULIARITÀ ‘POSSIBILE’, QUESTA, SOLO DA UNA VESTE ‘CORPOREA’ BEN ‘DEFINITA’, COME QUELLA DI UNA ‘CELLULA’, UN ‘CORPO’, O UN ‘UOMO’, PER ‘L’APPUNTO’…)!

E NEL SUO ‘CASO’, FU PER UNO ‘SBAGLIO’, IL ‘MIO’… QUI VOLENDO ‘AMMETTERLO’, CH’EGLI RIMASE ALLA ‘VITA’… ! UN ‘DESIDERIO’ E UNO ‘SFIZIO’ DI ‘PARTE’, È ‘VERO’, MA CHE POI SERVÌ A CREARNE LA ‘SPECIE’ (ANCHE SE NON ERA ‘PREVISTA’, NEI NOSTRI PIANI ‘D’ORIGINE’…), VISTO CHE MI PIACQUE ‘TANTO’… DA SPINGERMI A ‘CHIEDERE’, ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, DI PRESERVARMELO ‘COMUNQUE’… ! NON ERA CERTO ‘FACILE’, IL POTER ‘RAVVISARE’ TUTTO ‘QUESTO’… DAL SOLO CONTESTO ‘BIBLICO’, VERO ‘DILETTA’… ? MA ORA LO ‘SAI’ (SE FIN QUI TU MI HAI ‘LETTO’…) !


79

‘COMUNQUE’, PRIMA DOVETTI DIVENIRE IO STESSO ‘L’UOMO’, IMMETTENDOMISI INTERIORMENTE COME SE FOSSI STATO UN ‘PROGRAMMA/COMPUTER’ CHE GLI DAVA UN IMPRINTING ‘PERSONALIZZATO’, AL SUO MODO D’ESSERE E ‘PENSARE’, ‘INTEGRANDOMICI’ COME SE FOSSIMO STATI DA ‘SEMPRE’… UN ESSERE ‘UNICO’ - IN QUANTO A ‘CORPO’ E ‘MENTE’ - ANCHE SE, COME GIÀ DISSI, VI CI RIMASI DENTRO SOLO POCHISSIME ‘ORE’… ! ‘DOPO’ (UNA VOLTA ‘LASCIATO’ AL ‘SÉ’…), GLI FU CONCESSO ANCHE A ‘LUI’, PROPRIO COME AVVENNE PER TUTTE LE FORME VENUTE IN ‘ESSERE’, DI DIVENIRE ‘AUTONOMO’ ED IN GRADO DI POTERSI RECEPIRE IL ‘MONDO’ DELLA ‘FISICITÀ’, COI PROPRI ‘SENSI’, ED UN PUNTO DI VISTA ‘SOGGETTIVO’, DELLE ‘COSE’… ‘ELABORANDOSELE’ ESCLUSIVAMENTE DALLA PROPRIA ANGOLAZIONE ‘VISIVA’, ‘RUOLO’ E ‘PARTE’ DI ‘SPECIE’ (IN BASE A QUANTO MADRE ‘NATURA’ CONCEDEVA A DIRETTA COMPETENZA DELLA ‘FORMA’ - ANCHE SE NON LASCIAVA MAI AL ‘CASO’, ‘L‘ISTINTIVIZZAZIONE’ DEI ‘RIFLESSI’ DI ‘VITA’ – ‘NECESSARI’, A ‘PRESERVARGLIELA’ IN ‘AUTOMATICO’ - IN CIÒ CHE L’UOMO DEL POI AVREBBE CHIAMATO ESSERE ‘L’ISTINTO’ DI ‘SOPRAVVIVENZA’, DELLA ‘SPECIE’…) !

A ‘CONTROPARTITA’, E ‘PARTICOLARMENTE’… NEL ‘CASO’ DI ‘ADAMO’, LA SUA ‘APPARIZIONE’, SULLA ‘SCENA’ DELLA ‘VITA’, DIVENNE ANCHE ‘L’INIZIO’ DI UN ‘DRAMMA’ CHE, DA ‘ALLORA’, ‘ANCORA’… È IN PROSECUIO ‘OGGI’ (MENTRE QUI ‘SCRIVO’ AD USO ‘FUTURO’… DI CHI SARÀ COSÌ CORAGGIOSO DA VOLERCI ‘LEGGERE’ - E QUESTO ‘MONDO’ SE NE STÀ ANDANDO A ‘ROTOLI’ - ‘ROTOLONI’, ‘ANZI’, VISTO COME STANNO ANDANDO LE COSE… IN DATA ‘ODIERNA’ → 14/O6/2012, DEL CALENDARIO ‘EUROPEO’ IN ‘USO’…) !

‘ALLORA’, IN EFFETTI, IL PRIMO PROBLEMA A ‘SORGERE’, FU CHE ‘L‘ADAMO’

(‘CREATO’

QUINDI ‘ADULTO’… NEL ‘FISICO’ E NELLE FACOLTÀ ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’ - MA PER NON AVER POTUTO ‘VIVERSI’ IL ‘MONDO’ CON GLI ‘OCCHI’ DELLA ‘FANCIULLEZZA’, E DELLA ‘PUERILITÀ’ D’ANIMO…),

SI ERA INTIMAMENTE CONVINTO CHE L’ESSERE STATO ‘INCORONATO’ A ‘SIGNORE’… DEL MONDO ‘MINERALE’, ‘VEGETALE’ E ‘ANIMALE’, LO RENDEVA UN ESSERE ‘INDISPENSABILE’ AL ‘DIO’, E PIÙ ‘IMPORTANTE’… DI QUANTO ‘REALMENTE’ NON LO ‘FOSSE’, ‘DEDUCENDOLO’ DALL’APPARENTE MIO ‘INTERESSE’… PER ‘LUI’ ED IL SUO ‘LAVORO’ DI ‘RUOLO’ ! UN ‘ALTRO’, DEI MIEI ‘ERRORI’ IN CAMPO, EVIDENTEMENTE … ! ‘ATTITUDINE’, ‘QUESTA’, CHE MI INDUSSE AD USCIRE ‘TOTALMENTE’, DAL SUO ‘MENTALE’, ANCHE IN VESTE DI ‘VOCE’ DELLA SUA ‘COSCIENZA’, COSTRINGENDOMI A ‘DIVERSIFICARMI’… DALLA SUA ORMAI ACQUISITA ‘CORPOREITÀ’ (ANCHE SE NEL SOMMO ‘DISPIACERE’, DEL MIO ‘SPIRITO/LEI’ CHE, A QUEL ‘PUNTO’, MI ‘PUNTUALIZZÒ’ CHE IL ‘CREARE’ COSÌ DI ‘BRUTTO’, ‘UN‘ENTITÀ’ COME ‘L’UMANA’… ‘DIVERSIFICATA’ DAL ‘NOI’, MA FORNITA DI ‘UN‘AUTOCOSCIENZA’ E DI UN ‘RAZIOCINIO’ IMPRESSOLE A ‘FORZA’, COL NOSTRO IMPRINTING ‘MENTALE’, CI AVREBBE CAUSATO PARECCHI ‘GUAI’, NEL ‘TEMPO’…)!

L’ASCOLTAI… ‘PERPLESSO’ - MA POI GLI ‘SORRISI’, E GLI ‘DISSI’ CHE, PER ‘ME’, IL ‘GIOCO’ VALEVA IL ‘RISCHIO’ - VISTO CHE IL POTERE ‘ASSOLUTO’, SULLE ‘COSE’ IN ‘ESSERE’, ERA COMUNQUE ‘NOSTRO’, E A ‘PRESCINDERE’ DAL ‘TUTTO’ ! E CHE AL ‘ME’… LA COSA PIACEVA ‘COSÌ’, PROPRIO COME CI SI PRESENTÒ ‘ALLORA’ → 5975 ANNI OR ‘SONO’, DA ‘OGGI’, ANNO ‘2012’ dC. - ALLA ‘FINE’, DEL SESTO PERIODO ‘CREATIVO’ (IL ‘SESTO’ GIORNO ‘BIBBLICO’, IN PRATICA…) !


80

E ‘ADAMO’, UN ’ESSERE’ AL ‘SÉ’ (APPARENTEMENTE COSÌ SIMILE, AL ‘ME’, MA NON DEL MIO ‘LEI’, E DELLO ‘SPIRITO’… DELLA ‘VITA’ - BENCHÉ, ‘PARADOSSALMENTE’, FOSSE PROPRIO ‘LUI’… IL ‘LUI’ DI ‘ADAMO’ - PROPRIO ‘NULLA’, POTENDO ‘ESSERE’ ED ‘ESISTERE’, SENZA DI ‘ESSO’ O ‘IN’… ‘ESSO’, TUTTO ‘SOMMATO’…), ERA ESATTAMENTE QUANTO NEMMENO AVREI MAI OSATO ‘SPERARE’, IN UN ‘COMPAGNO’ DI ‘VITA’, DI ‘GIOCHI’, DI ‘AVVENTURE’, E DI ‘VIAGGIO’(NELLA NOSTRA ‘LUNGHISSIMA’, ‘NOIOSA’ E ‘INFINITA’… ETERNITÀ ‘ESISTENZIALE’ CHE, DI ‘FATTO’, ‘MAI’, CI AVEVA ‘DIMOSTRATO’, ‘ALMENO’ FINO AD ‘ALLORA’, L’ESISTENZA DI UNA ‘VARIAZIONE’, A ‘SCOMPENSO’, ‘TURBAMENTO’, E ‘CONRARIETÀ’, AL ‘NOI’ - ‘ASSUEFATTI’ ORMAI DA ‘MILLENNI’ TERRESTRI… ALLA ‘PERFEZIONE’ DEL ‘NULLA’ A ‘CONTRASTO’…)! E DIVENNE IL CENTRO ‘GRAVITAZIONALE’… DEL

MIO PERSONALE ‘INTERESSE’ DI ‘PARTE’… !

UNA ‘BOCCATA’ DI SPIRITO ‘VIVICANTE’, LO DEFINÌI ‘IO’, QUEL ‘GIORNO’… ! CHE ‘SCIOCCO’, ‘FUI’… ! MI ‘SBAGLIAI’, È ‘VERO’ (SE VISTO DA QUESTA ‘VESTE’, E DA TUTTI GLI ‘EVENTI’ DI ‘VITA’ ORMAI ‘TRASCORSI’ E ‘CONSUMATI’ DAL ‘TEMPO’…)! MA SE DOVESSI RITORNARE ‘INDIETRO’… LO RIFAREI ‘NUOVAMENTE’ (ANCHE SE IL ‘BELLO’, ERA ANCORA TUTTO DA ‘VIVERSI’ - COME GLI EVENTI DEL ‘POI’, CI AVREBBERO FATTO ‘PROVARE’…), VISTO CHE, TUTTO ‘SOMMATO’, MI RITENGO PIENAMENTE ‘SODDISFATTO’… DELL’UOMO ‘CREATURA’ E DELLA PRESENZA ‘SUA’ (NONOSTANTE TUTTI I ‘PRBLEMI’ CHE LA SUA ‘SPECIE’ PARE DIVERTIRSI A GENEROSAMENTE ‘AUTOPROCURARSI’, PER POTER ‘INCASINARSI’ LA ‘VITA’… OLTRE OGNI NOSTRA STESSA ‘IMMAGINAZIONE’ DI ‘FATTO’ - ANCHE SE, ‘PRIMA’ O ‘POI’, DOVRÒ SCENDERE DIRETTAMENTE IN CAMPO DI ‘PERSONA’ - CIÒ CHE HO GIÀ INCOMINCIATO A FARE ‘COMUNQUE’ - PER POTERGLIELI ‘RISOLVERE’ - ANCHE SE DIPENDERÀ DAL FATTO CH’EGLI SI ‘DEGNI’ DI ‘AIUTARCI’…A ‘RIFARE’ - DI QUESTO ‘BELLISSIMO’ E ‘UNICISSIMO’… ‘PIANETA’ PER LA ‘VITA’ - UNA DEGNA ‘RESIDENZA’ PER IL ‘NOI’ ED IL ‘LUI’ - E MAGARI ANCHE PER ‘SEMPRE’, PERCHÉ ‘NO’ - VISTO CHE IL ‘GIOCO’ VALE LA ‘CANDELA’ - ALMENO SECONDO ‘ME’…),

‘NONOSTANTE’, CHE LO ‘SPIRITO’ … QUALCHE RAGIONEVOLE ‘DUBBIO’, A ‘SCETTICISMO’ DI ‘PARTE’, BEH… DICIAMO CHE ‘L’AVREBBE’… ! ‘GIÀ’… ! QUANTI ‘PROBLEMI’… CI AVREBBE ‘RISERVATO’, IL ‘FUTURO’ DA VIVERSI CON ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’ - DA ‘LÌ’ AD ‘OGGI’… ! MA… FORSE È PROPRIO ‘QUESTO’, IL ‘SALE’… CHE FÀ GUSTARE LA ‘VITA’ - A PATTO CHE NON SIA ‘TROPPO’, CERTO - È ‘SOTTESO’… ! ‘QUESTO’, FU IL VERO ‘RAPPORTO’… INTERCORSO DI TRA ‘ME’ ED IL PRIMO ‘UOMO’ (CHE NOI ‘STESSI’, CHIAMAMMO ‘ADAMO’…), POI ‘STILIZZATO’ E ‘RIPORTATO’(‘MILLENNI’ A ‘POSTERIORI’…), DALLA CLASSE DEGLI ‘SCRIBI’ SACERDOTALI, DEL ‘POST-ESILIO’ DA ‘BABILONIA’ (UN 400 ANNI ‘CIRCA’, PRIMA ‘DELL’AVVENTO’ DEL ‘GESÙ’ DEI ‘VANGELI’… DI UN DUE ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’…), E CHE ‘MAI’… AVREBBE POTUTO ESSERE ‘NARRATO’ (E TANTO MENO ‘RITRASCRITTO’…), COME HO FATTO IO FINO A ‘QUI’…! > ( ‘Genesi’, Cap. 1mo, passo1mo → al Cap.2do, passo17mo … ‘INTERRIGA’ )

‘COMUNQUE’… IL ‘RACCONTO’ NON FINISCE ‘QUI’… ! VI SONO UN ‘SACCO’ DI ‘COSE’, CHE L’UOMO DEL POI ‘MAI’ SI ‘RISEPPE’… DI QUEL NOSTRO ‘VISSUTO’, NEL ‘PARADISO’ DI ‘ALLORA’… !


81

IL FATTO CHE ‘ADAMO’ ED ‘EVA’, AD ESEMPIO, ESSENDO STATI ‘FORMATI’ GIÀ ‘ADULTI’ NEL ‘FISICO’, E DA RITENERSI ‘PAREGGIABILI’ A DEI GIOVANI ‘ADOLESCENTI’, IN QUANTO A ‘MALIZIA’, PULSIONI ‘FISIOLOGICHE’ E DESIDERI ‘MENTALI’, MA… ‘PRIVI’ DELLA ‘MALIZIA’ E ‘FURBIZIA’ ODIERNA - ‘FRUTTO’ DEL TEMPO DEI ‘COMPUTERS’, E DELLA ‘TELEVISIONE’ AVREBBERO DOVUTO ‘APPRENDERSI’, LE ‘REGOLE’ DELLA ‘VITA’… ‘SAGGIANDOSELA’ E ‘SPERIMENTANDOSELA’ DI ‘PERSONA’ NELLA ‘PRATICA’ DI OGNI ‘GIORNO’ - ANCHE SE IO STESSO (NON PIÙ ESPERTO ‘D’ESSI’, IN QUANTO ALLA VITA DI ‘SOCIETÀ’…), NE ERO DIVENUTO IL ‘MENTORE’ CHE AVREBBE DOVUTO FARLI MATURARE AD ‘ESPERIENZA’ E ‘SAGGEZZA’ (IN RAPPORTO ALLA ‘NATURA’ DI CUI ERANO ‘PARTE’ - ANCHE SE AI ‘VERTICI’… ‘SOVR’ESSA’ - MA CHE FU LORO ‘CONSEGNATA’ A ‘GESTIONE’ DI ‘PARTE’ COME ‘LAVORO’ DA ‘SVOLGERE’ - OLTRE AL ‘NOI’ - CON I ‘QUALI’ DOVEVANO ‘IMPARARE’, A ‘CONVIVERE’…) !

‘QUESTA’, FU LA ‘RAGIONE’ PER CUI, IN ‘SOSTANZA’ (ANCHE SE ‘NON’… CON QUESTO ‘LINGUAGGIO’ E ‘PAROLE’ CHE QUI ‘RIPORTERÒ’, PER MEGLIO CAPIRNE I SENTIMENTI ‘NOSTRI’ DI ‘ALLORA’…), GLI ‘DISSI’: “… ‘ADAMO’ ! TI HO PRATICAMENTE ‘COSTITUITO’ QUALE ‘SIGNORE’ E ‘PADRONE’ A GESTIONE ‘MIA’… IN ‘TUTTO’ QUESTO BEL GIARDINO ‘ALBERATO’, ‘FIORITO’, ‘PROTETTO’, E ‘RICCO’ DI FRUTTA ‘PRENSILE’… PER I TUOI ‘BISOGNI’ E LE TUE ‘MANI’… ! GESTISCITILO’… AL ‘MEGLIO’ DI QUANTO AL TE ‘PIACERÀ’ E SAPRAI ‘FARE’, ‘MA’... ‘ASTIENITI’… ‘DALL’APPROPRIARTI’ DEI ‘FRUTTI’ DELL’ALBERO DELLA ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’ - CH’È IN ‘MEZZO’ AL ‘GIARDINO’… ! ‘ESSO’ È ‘RISERVATO’ SOLO AL ‘ME’… ! ‘ANZI’, ‘NON’ LO ‘TOCCARE’ NEPPURE, VISTO CHE NON NE HAI ALCUNA ‘NECESSITÀ’, PER IL TUO VIVERE DI ‘FORMA’ ! TI BASTI TUTTO IL ‘RESTO’… ! E ‘RICORDATI’… ! SE UN ‘GIORNO’ VERRAI ‘MENO’… A QUESTO ‘PATTO’ DI TRA ‘NOI’, ‘SAPPI’ - E SIN ‘D’ORA’ - CHE ALLO SGUARDO ‘MIO’, TU SARAI COME ‘MORTO’… ! ‘MORIRAI’, E LA TUA VITA SARÀ ‘REIMMESSA’… NELLO ‘SPIRITO’ DA CUI È ‘EMANATA’, MENTRE CHE LA TUA ‘CARNE’ ‘RITORNERÀ’, ALLA ‘TERRA’ DA ‘CUI’ E CON ‘CUI’… FU ‘FORMATA’… ! ‘SPIRITO’ ALLO ‘SPIRITO’… ‘POLVERE’ ALLA ‘POLVERE’… ! QUESTO È ‘TUTTO’… ! CERCA QUINDI DI VIVERE LA TUA ‘VITA’, SÌ, AL MEGLIO DELLE SUE ‘POTENZIALITÀ’, MA NEI ‘LIMITI’… CHE GLI POSSANO ‘PERMETTERE’ DI ‘ESISTERE’, E ‘SUSSISTERE’… ! BUON ‘LAVORO’ A ‘TE’… ‘UOMO’ DELLA’ TERRA’ ! ” E MI ‘RITIRAI’… ‘SMATERIALIZZANDOMI’ D’INCANTO, DALLA SUA ‘VISTA’ - ONDE LASCIARLO AL SÉ ‘STESSO’ ! E DA QUEL ‘MOMENTO’ IN ‘POI’, MI TENNI IN ‘DISPARTE’, (PUR TENENDOLO SOTTO ‘OSSERVAZIONE’ DALL’INVISIBILITÀ DELLO ‘SPIRITO’… ONDE ‘INTERVENIRE’ ED ‘AIUTARLO’ - SE NE FOSSE STATO IL ‘CASO’ - COME GIÀ ‘DISSI’…), ‘RIPRESENTANDOMI’, A ‘LUI’, OGNI ‘GIORNO’, MA

SUL ‘FAR’ DELLA ‘SERA’ - IN UNA FORMA ‘UDIBILE’, ‘VISIBILE’, E AD ESSO ‘ACCETTABILE’ E NON ‘IMBARAZZANTE’ - ‘UMANISSIMA’… E AL PAR ‘SUO’, IN PRATICA… ! ‘PECCATO’ CHE IL SUO ‘NON-RIDERE-MAI’, A ‘SERIOSITÀ’ E ‘RISERVATEZZA’, DELL’ESSERE SUO, INCOMINCIASE A RIEMPIRE A ‘TRISTEZZA’ ANCHE IL ‘MIO’ DI ‘VIVERE’ - VISTO CHE IL DOVERMI PRENDERE ‘ATTO’, DEL FATTO CHE QUESTO ‘GIOIELLO’ VIVENTE, IN CUI MI ERO RAVVISATO ‘CONVINTO’, D’ESSERGLI ‘SIMILE’… COME SE ‘LUI’, ‘L’IMMAGINE’, FOSSE STATO IL MIO ‘SPECCHIO’ A ‘RIFLESSO’ (E FORSE ANCHE LO ‘ERA’, MA NON ME NE ‘ACCORGEVO’… PROPRIO COME QUANDO UNO CHE ALLO SPECCHIO SI ‘GUARDA’, PUÒ ‘DELUDERSI’… DI QUANTO VI ‘VEDE’…), SENTENDOSI ‘UNICO’, ‘SOLO’, ‘STRUMENTALIZZATO’, E DAL ME STESSO… PRATICAMENTE FATTO SENTIRE QUASI UN ‘INTRUSO’ TRA ‘NOI’ (ANCHE SE NON LO PENSAVO ‘NEMMENO’…), CI COSTRINSE AD UNA SPECIE DI ‘SILENZIOSA’ GUERRA ‘INTERIORIZZATA’, TRA ‘NOI’ … !


82

E, ‘D’ALDRONDE’, SOLO ‘L’ESPERIENZA’ (ANCHE PER ‘NOI’…), POTEVA ESSERE IN GRADO DI INSEGNARCI UN ‘QUALCOSA’, AL ‘RIGUARDO’… ! ‘CONDIZIONATO’… E INTIMAMENTE ‘COMPLESSATO’, RISPETTO AD UN ‘ME’… CHE LUI POTEVA VEDERSI CON GLI ‘OCCHI’ E PERFINO ‘SENTIRSI’ NEL PROPRIO ‘MENTALE’ (BENCHé POI ME NE ‘ASTENNI’… ONDE EVITARGLI DI SENTIRSI ‘OSSERVATO’ E ‘CONTROLLATO’ - OLTRE CHE PER NON TURBARNE ‘L’INTIMITÀ’ DI FATTO - LA ‘QUALE’, PER IL ‘NOI’, ERA UNA QUESTIONE ‘SACRA’… TANTO AL RIGUARDO ‘DELL’UOMO’… QUANTO PERFINO A QUELLA DEL MONDO ‘ANIMALE’ …), MA CHE

‘RIFUGGIVA’, APPENA ‘POTEVA’, PER ‘IMPEGNARSI’ E ‘PERDERSI’… TRA ‘FRONDE’, ‘FRUTTI’, E MONDO ‘ANIMALE’ - ’ATTITUDINE’ CHE MI OFFENDEVA ‘L’ANIMO’ - MI FACEVA TANTO ‘SBUFFARE’… CHE IL MIO LEI ‘FATICAVA’, A TENERMI A ‘FRENO’ E A ‘PAZIENZA’… !

E PER ‘UNO’ CHE, COME IL ‘ME’, ERA NON MENO ‘ESPLOSIVO’ E ‘VIBRANTE’… DEL PIÙ ‘SATURO’ E ‘SPLENDENTE’ DEI SOLI ‘STELLARI’, BEH… ! MA IL ‘PEGGIO’… ERA CHE NON SAPEVO PIÙ CHE DIAVOLO ‘FARE’… PER ‘INDURLO’ A ‘SORRIDERE’ ALLA ‘VITA’ (SE NON PROPRIO AL ‘NOI’, DELLA ‘VITA’… CHE PERÒ NON ‘CONOSCEVA’….), E A ‘RECEPIRSELA’… COME UN ‘QUALCOSA’ PER CUI VALESSE LA ‘PENA’, DI CONTINUARE AD ESISTERE, ‘LOTTANDO’, PER ‘PRESERVARSELA IN ‘ESSERE’… ! SEDUTA ‘STANTE’, COME PER ‘MAGIA’, GLI CREAMMO PERFINO ‘ANIMALI’ E ‘ANIMALETTI’… PIÙ CONSONI ALLA SUA ‘MISURA’ (SPERANDO CHE ALMENO ‘QUESTI’… GLI POTESSERO PORTARE ‘PACE’ E ‘TRANQUILLITÀ’, NEL SUO ANIMO ‘TRISTE’…)! MA… ‘NULLA’ PAREVA IN GRADO DI FAR SPRIGIONARE UN ‘SORRISO’ DALL’ANIMO ‘SUO’… PER IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ … ! E ‘LÌ’… ‘IMPARAMMO’ UNA COSA CHE MAI ‘PIÙ’… AVREMO ‘DIMENTICATO’: “… LA ‘FELICITÀ’ O ‘CONTENTEZZA’… ‘DELLANIMO’ - NON ‘È’ UN ‘LUOGO’ O UN ‘POSSEDIMENTO’ IN ‘USO’ O ‘AVERE’, MA UNO STATO ‘D’ANIMO’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’… CHE ‘APPARTIENE’ PERÒ, SOLO AL MODO’DI ‘VEDERE’ E ‘SENTIRE’… DELLA ‘MENTE’… DI ‘COLUI’ CHE LO ‘VIVE’, NEL ‘MOMENTO’… IN CUI ‘ESSA’ LO ‘VIVE’, E ‘DOVUNQUE’… ‘ESSA’ LO ‘VIVA’… ! ”

UN MODO ‘D’ESSERE’ (O UN’ATTITUDINE ‘D’ANIMO’…), CHE SI DOVREBBE AVERE ‘DENTRO’ - E ‘NON’… ‘FUORI’ DEL ‘NOI’… ! ‘PERCHÉ’, LUI NON ‘L’AVEVA’…? IMBARAZZANTE ‘DAVVERO’… ! DOV’ERA ‘L’ERRORE’, SE DI ‘ERRORE’… ‘TRATTAVASI’ ? CHE MAI GLI ‘MANCAVA’… SE GIÀ TUTTO ‘AVEVA’… ? ‘IO’, NON RIUSCIVO PROPRIO AD ‘IMMAGINARMI’, QUALE ‘AIUTO’ O ‘COMPAGNO’ DI CONTROPARTE, FARGLI ‘AVERE’, SE IL ‘ME’… ‘NO’ (TROPPO ‘OUT’, PER ‘LUI’…), GLI ‘ANIMALI’… ‘NEPPURE’ (TROPPO ‘SMALL’, PER ‘LUI’…) , LO ‘SPIRITO’… ‘ASSURDO’ (ASSOLUTAMENTE ‘IMPOSSIBLE’, PER ‘LUI’…), E IL MIO ‘LEI’… IL MIO ‘LEI’… ? DIAVOLO ‘MONDO’… ! VUOI VEDERE ‘CHE’… !? E QUANDO ORMAI STAVO PER ‘GETTARE’ LA ‘SPUGNA’, ‘RASSEGNANDOMI’… A DOVERMELO ‘PERDERE’ PER ‘SEMPRE’… GIACCHÉ TROPPO PALESEMENTE ‘INADATTO’, ALLA ‘VITA’ DI ‘LÌ’, E AL ‘ME’ DI ‘ALLORA’… UNA VOCINA ‘BIRICCHINA’, NEL ‘ME’ SUSSURÒ - IN ‘SORDINA’ E ‘SUADENTE’:


83

“… GLI MANCA UNA ‘DONNA’… ! UN SUO ‘LEI… AL ‘FEMMINILE’… ! UN ‘QUALCUNO’… CHE GLI SIA A ‘COMPAGNA’, ‘CONTROPARTE’ E ‘COMPLEMENTO’… AL SUO ‘ES’ E ALLA ‘VITA’, COME ‘IO ‘, PER ‘TE’… !”

‘BOUUMMM’… !!! NON SAPEVO PIÙ, A QUEL ‘PUNTO’, SE DOVEVO ‘PIANGERE’ O ‘RIDERE’ ! MA SE NON SAPEVA ‘NULLA’… ‘DELL’ESISTENZA’ DEL MIO ‘ALTER-EGO’… ‘LEI’, E DELLO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’, NEL ‘TUTTO’, COME ‘DIAVOLO’… MI ‘INTERRUPPE’ DI ‘NUOVO’: “… DIMENTICHI UNA ‘COSA’… ! È PROPRIO LO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSO’… A ‘SENTIR’ QUESTE ‘COSE’… ! MA SE TU LO ‘CHIEDI’ ALLA ‘FORMA’… ESSA TI GUARDERÀ ‘INTERDETTA’… ! NON SOLO NON ‘CAPIREBBE’… ! MA TI ‘CHIEDEREBBE’… SE PER ‘CASO’, TU NON STAI ‘IMPAZZENDO’… !” E ‘IO’, A ‘LEI’:

“… ‘AH’ !

È ‘COSÌ’… ? E ‘MOH’, CHE ‘FACCIO’ A STÒ ‘PUNTO’… ?”

“…‘NULLA’ (MI ‘RISPOSE’…), LASCIA FARE AL ‘ME’… E ALLO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSO’… ! ‘TU ‘,STATENE IN ‘DISPARTE’… ‘OSSERVA’ E ‘DIVERTITI’, CAPIRAI ‘DOPO’… !”

WHOOO… ! ‘STUPENDO’… !

‘SORPRENDENTE’… !

LA ‘COSA’ MI ‘PIACQUE’… !

ANCHE ‘PERCHÉ’, A QUEL ‘PUNTO’, ERO ‘CURIOSO’… DI VEDERE QUALE MIRABOLANTE ‘CREATURA’, MI AVREBBE ‘FORMATO’ LO ‘SPIRITO/CREATORE’ E ‘TRASFORMATORE’ VISTO CHE IL ‘NOI’ SI ERA ‘ASSUEFATTO’, E DA ‘UN’ETERNITÀ’, AL ‘SENTIRSI’ E ‘PARLARE’… SENZA MAI ‘VEDERSI’ DI ‘FATTO’ - ‘ESSENDO’, PER IL ‘NOI’, OGNI FORMA ‘IMMAGINABILE’… UNA POSSIBILITÀ ‘D’ESSERE’, SENZA ESSERE REALMENTE ‘NOI’, QUELLA ‘FORMA’ - E, ‘QUINDI’, CON ‘NESSUNA’ DI ‘ESSE’, QUELLA CHE CI POTEVA REALMENTE ‘RAFFIGURARE’ (O ‘RAPPRESENTARE’…), A IDENTITÀ ‘FINALE’…! ED ESSENDO ‘STATA’, LA ‘FISICITÀ’ CHE POI LASCIAI ‘ALL’ADAMO’, QUELLA IN CUI PIÙ MI RITENNI ‘SPECCHIATO’, ERO PIÙ CHE ‘CURIOSO’… DI ‘VEDERE’ ALLO ‘SPECCHIO’, QUALE ‘FORMA/PARVENZA’, IL MIO ‘LEI’ AVREBBE FATTO ‘CREARE’… AD IMMAGINE ‘SUA’… ! ‘QUESTO’, FINO A QUI, IL ‘RACCONTO’ OLTRE LA ‘SCRITTURA’, A MERITO DI ‘ADAMO’, ‘L’ALTER-EGO’ DI UN ‘DIO’, (CH’ERO ‘IO’ IN ‘SOSTANZA’…), DAL ME STESSO, ‘SINTETIZZATO’ E ‘RITRASCRITTO’… ‘NON’, ALLA ‘LETTERA’ DEL TESTO ‘ANTICO’, MA… A PIÙ REALE ‘INTENDIMENTO’, DEI ‘FATTI’ IVI ‘ACCADUTI’, E DAL NOI STESSI ‘VISSUTI’… ! E DA ‘LÌ’, ‘AVVENNE’… QUANTO POI FU ‘TRASCRITTO’, A’ RICORDO’, MA CHE ‘QUI’, NOI INVECE, ‘INTITOLEREMO’ COME:

‘EVA’: ‘L’ALTER-EGO’ DI UNA ‘DEA’… ‘EVA’… ‘L’ALTER-EGO’ DI UNA ‘DEA’… ?

‘SÌ’, E COME FU ‘SCRITTO’ (ANCHE SE SOLO AL ‘ME’… LA COSA VENIVA ‘IMPUTATA’, E NON CERTO AL MIO ‘LEI’, AGLI EBREI ‘SCONOSCIUTA’…), VENNE ‘DETTO’:


84 “… ‘ALLORA’, ‘DIO’, IL ‘SIGNORE’, FECE SCENDERE UN SONNO ‘PROFONDO’, ‘SULL’UOMO’ ! E UNA VOLTA ‘ADDORMENTATO’… GLI ‘TOLSE’ UNA ‘COSTOLA’… NE ‘RICCHIUSE’ LA ‘CARNE’, E NE ‘FORMÒ’ UN ‘ESSERE’ A ‘COMPLEMENTO’, DI ‘ADAMO’ - LA ‘DONNA’! LA ‘PRESE’ PER ‘MANO’, LE ‘SORRISE’, LA ‘TRANQUILLIZZÒ’… E LA POSE ‘DINNANZI’ ALL’UOMO (mentre ancora si stava stroffinando i propri occhi risvegliandosi da quello strano torpore in cui cadde di profondo - e grattandosi, al calore del sangue che gli rifluiva all’altezza della costola tolta ma non dolorante…)!” E ‘ADAMO’, FINALMENTE ‘RAGGIANTE’, ‘ESCLAMÒ’:

"... OH, ‘FINALMENTE’ ! ERA ‘ORA’… ! CI VOLEVA ‘TANTO’… PER CAPIRE QUANTO MI ‘MANCAVA’… !? ‘ALTRO’ CHE GLI ‘ANIMALETTI’ CHE MI ‘PORTAVI’, A ‘COMPAGNIA’ DI ‘VITA’ ! ‘QUESTA’, ‘SÌ’ … ! ‘QUESTA’, è ‘OSSO’ DELLE ‘MIE’… ‘OSSA’ ! ‘CARNE’… DELLA ‘MIA’… ‘CARNE’ ! ‘BENE’ ! LA CHIAMERò ‘DONNA’ PERCHé …‘DALL’UOMO’, ‘ESSA’ È STATA ‘TRATTA’ E ‘FORMATA’… ! ” ” → ( ‘Genesi’, 2:18-23 … ‘interriga’ )

DA UNA ‘COSTOLA’… ? SÌ, DA UNA ‘COSTOLA’…! PERCHÉ ‘NO’… ? IN FIN DEI CONTI… COSA MAI VI ERA, DI TANTO ‘STRANO’, SE IN UN’EPOCA COME ‘QUESTA’, CI SI ‘PERMETTE’ DI CLONARE ‘ORGANI’, ‘PARTI’, O PERFINO ‘ANIMALI’ E ‘PERSONE’… PARTENDO DALLA STRUTTURA ‘GENETICA’ DI UNA SEMPLICE ‘CELLULA’ DI ‘BASE’… ? E SE QUESTO È POSSIBILE ‘ALL’UOMO’… PERCHÉ, ‘MERAVIGLIARSI’ SE LO ‘SPIRITO’ DECISE DI ‘CLONARE’ UN ESSERE ‘COMPLETO’… PARTENDO ADDIRITURA DA UNA ‘COSTOLA’ (COMPOSTA DI ‘MILIARDI’ DI ‘CELLULE’ AL SÉ…), DELL’INDIVIDUO ‘MATRICE’ DA CUI ‘TRARRE’ LE INFORMAZIONI ‘GENETICHE’ UTILI AL LAVORO DA ‘FARSI’… ? > ( ‘Genesi’, 2:7, 18-20 … ‘INTERRIGA’)

‘COMUNQUE’, NON FU UN ‘CASO’… L’AVER VOLUTO FAR ‘FORMARE’ LA ‘DONNA’ DA UNA ‘COSTOLA’ DI ‘ADAMO’… ! ‘L’EVENTO’… DOVEVA SERVIRE A SIMBOLEGGIARE ALCUNE ‘COSE’… IN ‘VISTA’ DEL LORO STESSO ‘FUTURO’, SUI RAPPORTI ‘INTERPARTI’ CHE NE SAREBBERO ‘INTERCORSI’ TRA ESSI, COME ’UOMO’ E ‘DONNA’ - ‘L’UNO’ A COMPLEMENTO ‘DELL’ALTRO’ (A DISPETTO DELLA SCIOCCA ‘GUERRA’ CHE, NEL ‘TEMPO’, ‘L’UOMO’ E LA ‘DONNA’ HANNO ‘INTRAPRESO’… IN ‘VISTA’ DI UNA ‘PRESUNTA’ MA ‘IMPOSSIBILE’, ‘PARITÀ’ DI TRA I ‘SESSI’ - ANZICHÉ ‘ACCETTARLA’, ‘AGEVOLARLA’ E ‘VIVERSELA’ COME ‘DIVERSITÀ’ A ‘COMPLEMENTARITÀ’… DI ‘RUOLO’ DELLE ‘PARTI’…) !

‘PARITÀ’… ? CHE ‘SCIOCCHEZZA’… ! IN ‘NATURA’, ‘NULLA’… È VERAMENTE ‘IDENTICO’ E ‘SIMILE’ AD ‘ALTRO’… SE NON SOLO NELLE APPARENZE ‘VISIVE’ - VISTO CHE TUTTO VI È ‘DIFFERENZIATO’ AL PUNTO DA POTER ESSERE ‘NUMERABILE’ (E ‘CATALOGABILE’…) PERFINO COME ‘INDIVIDUALITÀ’ AL ‘SÉ’ - POTENDOVI ‘SUSSISTERE’ SOLO IN ‘VISTA’ DI UNA ‘POSSIBILE’, E ‘AUSPICABILE’… ‘COMPLEMENTARITÀ’, ANZICHÉ ‘UGUAGLIANZA’… ! L’UNICA PARITÀ ‘POSSIBILE’, DI TRA LE PARTI IN ‘ESSERE’, È SOLAMENTE QUELLA DI UN ‘RISPETTO’ DI ‘RECIPROCITÀ’… VERSO IL ‘CHI’, AL ‘NOI’, SAREBBE ‘DISSIMILE’… ! E A MAGGIOR ‘RAGIONE’… SE DI SESSO ‘OPPOSTO’ E ‘COMPLEMENTARE’… ! E SE NON LO SI VUOLE ‘CAPIRE’ ED ‘ACCETTARE’, BEH… UN VIVERE ‘MALE’ (E UN ‘MARE’ DI ‘GUAI’…), ALLORA È ‘SCONTATO’, A ‘CONSEGUENZA’ DEL ‘FATTO’… !


85

‘SEMPLICE’, NO… ? E IN QUANTO ALLA ‘COSTOLA’, ‘DELL’ADAMO’, ESSA FU ‘SCELTA’ (ANZICHÉ ESSERE UNA UNA PARTE DELLA ‘TESTA’, DEI ‘PIEDI’ O DI ‘ALTRO’…), SIA PER FARE PSICOLOGICAMENTE ‘SENTIRE’, ‘ALL’ADAMO’, CHE QUESTA ‘CREATURA’ ERA ‘PARTE’, DEL SUO ‘SÉ’… SIA PER ‘EVITARE’ CHE LA ‘DONNA’ FINISSE COL CREDERSI ‘PARI’, ‘ALL’UOMO’ DA CUI ‘DERIVÒ’, E PER CUI FU ‘CREATA’ (SE FOSSE STATA PLASMATA DALLA ‘TESTA’….); ‘SIA’ PER EVITARE CHE ‘L’UOMO’… SE NE SENTISSE ‘SUPERIORE’ E ‘PADRONE’ (SE FOSSE STATA TRATTA DA UN ‘PIEDE’ …); SIA CHE LA SI RITENESSE SOLO UN ‘TRASTULLO’… A ‘PIACERE’ DEL ‘SESSO’ (E ‘SOLO’… IN ‘VISTA’ DI ‘ESSO’ - SE TRATTA DA UNA DELLE PARTI INTIME ‘MASCHILI’…) ! UNA ‘COSTOLA’, QUINDI… PERCHÉ ESSENDO VICINA AL CUORE DELL’UOMO ( RISAPUTA ‘SEDE’… DEL ‘PULSARE’ VITALE…), ESSA LO ‘PROTEGGE’ E NE FÀ VIVERE I ‘SENTIMENTI’, ‘L’ANIMO’, E LA ‘VITA’ STESSA… !

‘QUESTO’, DOVEVA ESSERE IL ‘RUOLO’ DELLA ‘DONNA’, PER L’UOMO ‘PRIMO’ PRIMA ANCORA DI DARGLI ‘PROLE’ E ‘PROLUNGAMENTO’ DI ‘SPECIE’… ! > (‘Genesi’, 2: 18-22)

ED ‘INFINE’ (E NON ‘ULTIMO’…), AVENDO DOVUTO ‘RINUNCIARE’, AD UNA PARTE DEL PROPRIO ‘CORPO’ (SIA ‘PURE’, DI UNA ‘SEMPLICE’ E ‘NON’ VITALE ‘COSTOLA’…), ‘ADAMO’ (E ‘SOLO’ LUI… PER ‘FORTUNA’ DI TUTTE LE ‘DONNE’ E GLI ‘UOMINI’ DA LUI ‘GENERATI’ - E DA ‘EVA’, POI ‘PARTORITI’…), SI ‘ACQUISÌ’ UNA ‘COMPAGNA’ DI ‘VITA’, IL CUI ‘VALORE’, ERA (PER ‘L’APPUNTO’…), NON ‘INFERIORE’… AD ‘UNA’ DELLE SUE ‘COSTOLE’… ! ‘NON’ UN ORGANO ‘IMPORTANTISSIMO’ E ‘VITALE’… COME IL ‘CERVELLO’ OD IL ‘CUORE’, È ‘VERO’, MA… ‘SICURAMENTE’, NEPPURE A COSTO ‘ZERO’ - VISTO CHE ‘OGNI’ COSA, IN ‘NATURA’, ‘AVREBBE’… UN SUO ‘PREZZO’ DI ‘COSTO’… ! E SE QUESTO RIESCE AD ‘INSEGNARE’ UN ‘QUALCOSA’, BEH… !

ERA TUTTO ‘QUI’, IL ‘SEGRETO’ DELLA ‘COSTOLA’ DI ‘ADAMO’ - DA CUI ‘EVA’, LA DONNA FORMATAGLI QUALE IMMAGINE ‘ALTER-EGO’ DELLO ‘SPIRITO-LEI’, FU MATRICE ‘VIVENTE’, DI TUTTE LE ‘DONNE’ DEL ‘POI’ … ! ‘QUESTO’, TUTTO ‘SOMMATO’, ERA IL ‘SENSO’, DA ‘RAVVISARE’ ED ‘INTENDERE’, DI QUEL ‘NARRATO’ DELLE ANTICHE ‘SCRITTURE’… ! ‘PECCATO’, CHE NEL POI DELL’UMANO ‘VIVERE’ DI ‘FATTO’, IL ‘TUTTO’ SIA STATO ‘FRAINTESO’ E ‘CALPESTATO’ A ‘DIMISURA’, IN UNA STUPIDA ‘GUERRA’ DI ‘TRA’ I ‘SESSI’, CHE RESE, ‘L’UOMO’ E LA ‘DONNA’, ‘ANTAGONISTI’ DELLA ‘VITA’… ANZICHÉ ‘PROTAGONISTI’ E SPECCHI ‘VIVENTI’, IN COMPLEMENTARITÀ ‘D’ANIMO’ COME LO SIAMO ‘NOI’ (‘IO’ E IL MIO ‘LEI’…), DI ‘FATTO’ E DA ‘SEMPRE’… !

‘PECCATO’… ! PECCATO ‘DAVVERO’… !


86

AD OGNI BUON CONTO, CON LA CREAZIONE DELLA ‘DONNA’ (GEMELLA ‘SPECULARE’, ‘DELL’ADAMO’, GIACCHÉ ‘CLONATA’, DA ‘LUI’ - MA UN PALMO DI MANO PIÙ PICCOLA ‘D’ESSO’, E ‘BELLISSIMA’ AL ‘VEDERSI’…), ‘RIUSCIMMO’, ‘FINALMENTE’, AD ‘OTTENERE’ IL ‘PRIMO’ RADIOSO

‘SORRISO’, DALL‘ADAMO’… !

L’ANIMO NOSTRO SI ‘APRÌ’ AD UNO ‘SPIRAGLIO’ DI ‘SOSPIRATA’ E GRANDEMENTE ‘DESIDERATA’… PACE ‘INTERIORE’ - E CI PARVE CHE LA LUCE DEL SOLE E DELLA ‘VITA’, CI VOLESSE RISCHIARARE IL ‘FUTURO’, FACENDONE SPARIRE OGNI POSSIBILE ‘OMBRA’ DI ‘DUBBIO’, A MERITO ‘LORO’… ! ‘TANTO’… DA INDURCI AD ‘ESCLAMARE’: “… ‘BENISSIMO’ ! ED ‘ORA’… SIATE ANCHE ‘VOI’… ‘FECONDI’ E ‘PROLIFICI’… ! DIVENTATE ‘NUMEROSI’, E ‘SPARPAGLIATEVI’ PER L’INTERO ‘PIANETA’, ‘POPOLANDOLO’ DELLA SPECIE ‘VOSTRA’, ‘ASSOGGETTANDOVELO’… E ‘GESTENDOVELO’ AL ‘MEGLIO’, ‘DOMINANDO’ SUI ‘PESCI’ DEL ‘MARE’, GLI ‘UCCELLI’ DEL ‘CIELO’, E ‘TUTTI’ GLI ‘ANIMALI’ CHE ‘POPOLANO’ LA ‘TERRA’… CON ‘AMORE’ E ‘LONGANIMITÀ’, DI ‘SPIRITO’… ! ‘ECCO’, VI DÒ LE ‘PIANTE’ CHE FANNO ‘SEME’, E ‘QUELLE’ DEGLI ‘ALBERI’ DA ‘FRUTTA’… PER VOSTRO ‘NUTRIMENTO’ DI ‘BASE’ - A DIFFERENZA DEL MONDO ‘ANIMALE’ CHE SI NUTRIRÀ ‘DI ‘VEGETAZIONE’ E DI ‘CARNI’… IN RAPPORTO AL PROPRIO ‘RUOLO’ DI ‘NATURA’ E DI ‘SPECIE’… ! ‘PERCIÒ’… SIATE ‘SAGGI’, E FATE L’USO ‘MIGLIORE’… DEI ‘POTERI’ CHE LO SPIRITO ‘NOSTRO’ HA FATTO ‘DONO’, AL ‘VOI’ E ALLA ‘SPECIE’ CHE, DAL ‘VOI’, ‘NASCERÀ’… ! QUESTO È ‘TUTTO’… ! ‘VIVETE’, ‘LAVORATE’, E SIATE ‘SERENI’ ED IN ‘PACE’… CON ‘TUTTO’ E CON ‘TUTTI’… ! ” > ( ‘Genesi’, 1: 26-31… ) E QUEL ‘FINALE’, FU TANTO ‘BELLO’ E ‘PIACEVOLE’… CHE CI ‘COMMUOVEMMO’ NEL PIÙ ‘PROFONDO’ DEL ‘NOI’, ‘ALLORA’… !

‘FINE’… DEL ‘SESTO’, E’ ULTIMO’… PERIODO ‘CREATIVO’ ! ERAVAMO COSÌ ‘SODDISFATTI’… CHE DECIDEMMO DI PRENDERCI ‘RIPOSO’, DAL ‘CREARE’ E ‘SISTEMARE’ IL ‘PIANETA’… ! CE LO AVREMO ‘GODUTO’, OPERANDO DI ‘QUANDO’ IN ‘QUANDO’, E SOLO SE LO AVESSIMO RITENUTO ‘UTILE’ O ‘NECESSARIO’… ! SÌ, FUMMO DAVVERO ‘SODDISFATTI’… DELL’OPERA COMPIUTA SULLA TERRA DI ‘ALLORA’… ! NESSUN ‘PROBLEMA’, VI ERA… ! NEPPURE PER LA ‘PRESENZA’ DEI GRANDI ‘RETTILI’, I ‘GIGANTOSAURI’… CHE, ‘ALL’UOMO’ DI ‘ALLORA’, ERANO ‘COMUNQUE’, ‘ASSOGGETTATI’… !

MA, UN ‘QUALCOSA’ CHE NON ‘QUADRAVA’… NEL MENTALE ‘MIO’, SEMPRE ‘IRREQUIETO’ ED IN PERENNE ‘EBOLLIZIONE’, CONTINUAVA A RODERMI ‘L’ANIMO’: ‘L’ATTITUDINE’ DI ‘ADAMO’… ! CERTO CHE SE AVESSI POTUTO ‘PROIETTARMI’… NEL ‘FUTURO’ DEGLI ‘EVENTI’ IN ‘CORSO’, BEH… FORSE AVREI OPERATO ‘DIVERSAMENTE’… ! MA POI, A CHE ‘PRÒ’… ‘RISAPERMI’ IN ‘ANTICIPO’, GLI ‘EVENTI’ DI UN ‘FUTURO’… NON ANCORA ‘AVVENUTO’… ? ‘TANTO’, ERAVAMO COMUNQUE ‘NOI’, GLI ‘ARTEFICI’ DEL NOSTRO STESSO ‘VIVERE’ DI ‘FATTO’… ! E ‘QUELLE’, ERANO SOLO LE PRIME ‘ESPERIENZE’… CHE STAVAMO ‘PROVANDO’, IN CAMPO ‘UMANO’… !


87

UNO DEI ‘COSTI’ DA ‘PAGARE’, TUTTO ‘SOMMATO’, ALLA ‘POSSIBILITÀ’ DI ‘LASCIARE’, ALL’ARBITRIO ‘UMANO’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’, QUANTO DI ‘MEGLIO’ EGLI POTESSE ‘GRADIRE’, O CREDESSE DI DOVER ‘ESPRIMERE’, ‘FARE’ E ‘PENSARE’… ! ERA QUINDI UN ‘DOVERE’… IL LASCIARLO ‘FARE’, E DARGLI QUELLA ‘FIDUCIA’… CHE ‘COMPETE’, A CHI HAI ‘INNALZATO’ AD UN ‘LIVELLO’ CHE TI SIA ALLA ‘PARI’ (ANCHE SE SOLO ‘QUASI’ - E ‘LIMITATAMENTE’… AL ‘MODO’ IN CUI SI DAREBBE ‘FIDUCIA’ AD UN ‘FIGLIO’ IN ‘CRESCITA’…)! MA QUESTO ’ADAMO’… !? ‘MAH’… !? MA ‘PERCHÉ’, EBBE QUEL ‘SORRISO’ A DENTI ‘STRETTI’ E LABBRA ‘DISTORTE’, IL GIORNO IN CUI GLI CONDUSSI PER ‘MANO’, LA ‘DONNA’ PER LUI STESSO ‘CREATA’… ? E ‘PERCHÉ’... QUEL ‘SUO’: “… ‘FINALMENTE’ ! ‘OSSO’ DELLE ‘MIE’… ‘OSSA’, ‘CARNE’… DELLA ‘MIA’… ‘CARNE’...?” CHE ‘DIAMINE’ SOTTENDEVA EGLI ‘DIRE’… ? VOLEVA FORSE ‘RIMPROVERARCI’ UN ‘QUALCOSA’...? OHÈ, DICO ‘IO’… ! NON È CHE… ‘COSÌ’, PER ‘CASO’, EGLI SOFFRISSE DI UN ‘COMPLESSO’ DI ‘SUBALTERNANZA’ AL ‘NOI’, ‘DESIDERANDO’, A SUA ‘VOLTA’, UN ‘QUALCUNO’ DOTATO ‘D’INTELLETTO’, SU CUI POI ‘POTERVISI’, A SUA VOLTA ‘IMPORRE’ A ‘RIGOR’ DI ‘DIRITTO’ E DI ‘PRIMIZIA’, VERO… ?

LO AVREI RISAPUTO ‘PRESTISSIMO’, ‘PURTROPPO’

-

‘ECCOME’… ANCHE !!!

‘QUESTI’, PER MIA INTIMA ‘NATURA’, ‘PURTROPPO’, ERANO I ‘PENSIERI’ (ANCHE SE TUTTI AL ‘NEGATIVO’…), CHE, ‘ALLORA’, MI STAVANO ‘FRULLANDO’ PER LA ‘MENTE’… ! UN MODO ‘D’ESSERE’… CHE AGLI ‘ANTICHI’ DEI ‘GIORNI’ DEL ‘GIOBBE’, NON ERA ‘SFUGGITO’ (TANTO PERCHÉ LI SI CREDEVANO ‘STUPIDI’ E ‘INGENUI’…) ! > (‘Giobbe’, 4:17-19… ‘INTERRIGA’) ! MA, NONOSTANTE LE MIE ‘PERPLESSITÀ’ IN ‘CAMPO’, NON LI AVEVO ‘ABBANDONATI’ E ‘LASCIATI’ DEL TUTTO ‘SOLI’ E AL SÉ ‘STESSI’ (CIÒ CHE, ‘INVECE’, ‘INVARIABILMENTE’, FACEVO CON LE FORME ‘MINERALI’, ‘VEGETALI’ E ‘ANIMALI’… CHE LO ‘SPIRITO’ MI ‘CREAVA’…)! ERO TROPPO PROFONDAMENTE ‘INTERESSATO’, E PIÙ CHE ‘PERPLESSO’, NELL’OSSERVARMI IL ‘VIVERE’ DI QUESTE ‘CREATURE’ CH’ERANO LO ‘SPECCHIO’… DELL’ANIMO ‘NOSTRO’ (E ‘SPECIALMENTE’, VERSO LA ‘DONNA’, CHE ANCORA NON SI ‘CHIAMAVA’… ‘EVA’, E CHE ‘RIFLETTEVA’ IN ‘SÉ’, QUEL MIO ‘LEI’ CHE… ‘MAI’ AVEVO ‘VISTO’, IN FORMA ‘UMANA’ - ANCHE SE, ‘DENTRO’ DI ‘ME’, LA ‘COSA’ LA ‘DIVERTIVA’, E CONTINUAVA A ‘RIDERE’ E ‘SORRIDERE’… ‘MERAVIGLIANDOSI’… DELLA MIA ‘MERAVIGLIA’ IN ‘CAMPO’… )!

E ‘COSÌ’, OGNI ‘GIORNO’ (E ORMAI DA ‘SETTIMANE’…), FACEVO LA ‘SPOLA’, DI TRA ‘ESSI’ ED MIO ‘GIRONZOLARE’ SUL ‘PIANETA’(‘SVOLAZZANDO’ ORA ‘QUA’ ED ORA ‘LÀ’…), APPARENDO ESSI (‘MATERIALIZZANDOMI’ IN ‘SORDINA’… E SENZA CHE SE NE ‘ACCORGESSERO’…), IN UNA VESTE ‘UMANIZZATA’ AL PAR ‘LORO’, ESSENDO PERÒ SEMPRE ‘RIVESTITO’ DI UNA ‘CANDIDA’ (E ‘LUMINESCENTE’…) ‘TUNICA’ (A ‘COPERTURA’ DEL RESTO DEL ‘CORPO’… AD ‘ESSI’ SOLO ‘INTUIBILE’…), PREANNUNCIANDO IL MIO ‘ARRIVO’ CON ‘PASSI’ RUMOROSAMENTE ‘UDIBILI’ (ONDE ‘PREPARARLI’ AL ‘ME’… E NON ‘PORLI’ IN QUALCHE ‘IMBARAZZO’ DI ‘CIRCOSTANZA’…), VERSO IL FAR DELLA ‘SERA’ ( IL TARDO ‘POMERIGGIO’, O IL ‘TRAMONTO’… IN PRATICA…) ! > (‘Genesi’, 3:8) ‘LORO’, INVECE, ERANO COMPLETAMENTE ‘IGNUDI’, E SENZA ALCUN ‘IMBARAZZO’ DI ‘PARTE’… A ‘VERGOGNA’ O ‘MALIZIA’ (ANCORA NON ‘PRESENTE’… NEL ‘MENTALE’ D’ESSI…)!


88 E, ‘D’ALTRONDE’, NON ‘ABBISOGNAVANO’ DI UNA ‘COPERTURA’ CORPOREA… ‘DIVERSA’, DALLA LORO ‘PELLE’… ‘BRONZEA’, ‘LISCIA’ E BELLISSIMAMENTE ‘ATTRAENTE’ - VISTO CHE ALLORA IL ‘CLIMA’ ERA ‘MITE’ E ‘SERENO’ IN ‘TUTTO’ IL PIANETA ‘TERRACQUEO’ (‘PERFINO’ AI ‘POLI’… COME LA SCIENZA ‘UMANA’ DEL ‘POI’ AVREBBE AVUTO MODO DI TROVARNE ‘CONFERMA’… DOPO I CAMBIAMENTI ‘CLIMATICI’ APPORTATI DAL DILUVIO ‘NOETICO’ - DI CUI PARLEREMO SÌ, MA… PIÙ ‘AVANTI’…) !

E ‘COSÌ’, UN BEL ‘DÌ’ - MENTRE IO LI ‘OSSERVAVO’ NON ‘VISTO’ - ‘RIFLETTENDO’… ‘PENSIEROSO’,TRA ‘ME’ E ‘ME’ - ‘INVISIBILE’, ‘IMPALPABILE’, DISCRETAMENTE ‘SILENZIOSA’, E APPARENTEMENTE ‘ASSENTE’ - PUR ESSA ESSENDO PRATICAMENTE SEMPRE ‘PRESENTE’, NEL ‘ME’ (ED IO IN ‘LEI’ - DAL MOMENTO CHE PER SUA NATURA ‘DELL’ESSERE’… È LA ‘VITA’ STESSA, DELLO ‘SPIRITO’, E DELLE ‘COSE’ AL ‘SÉ’…), IL MIO ‘LEI’ (CON UN ‘IMPULSO’ A ‘SORPRESA’…), MI RIPORTÒ AL ‘PRESENTE’… DA QUEL MIO ‘PENSARE’ IN ‘NEGATIVITÀ’ DI ‘VISIONI’… ! ME LA SENTII SORRIDERE ‘DENTRO’… ! E ‘POI’, CON LA SUA VOCE ‘MITE’, ‘CALMA’ E MOLTO ‘TRANQUILLIZZANTE’, MI ‘DISSE’: “… LASCIA ‘PERDERE’, AMORE MIO ! LASCIA ‘STARE’… ! DAI LORO ‘TEMPO’, E ‘POSSIBILITÀ’… DI ‘DIMOSTRARE’ AL SE ‘STESSI’, IL PROPRIO ‘VALORE’ E MODO ‘D’ESSERE’… NEL NOSTRO ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’ ! E VEDRAI CHE LE ‘COSE’ TROVERANNO DAL ‘SÉ’ … UN ‘EQUILIBRIO’ DI ‘FORMA’, DI ‘FATTO’, E DI ‘VITA’… ! E POICHÉ NON POTREBBERO ‘COMUNQUE’… ‘USCIRE’ DA ‘ESSA’, SE SI ‘RIVELERANNO’ D’ESSERE UN ‘DANNO’, ‘BEH’... LI POTREMO SEMPRE ‘TOGLIERE’, DA ‘ESSA’, IN QUALUNQUE ‘MOMENTO’… DEL LORO ‘ESSERE’ IN ‘ESSA’… ! ‘TRANQUILLO’,‘PERCIÒ’… ! OCCUPIAMOCI ‘D’ALTRO’, ‘INVECE’… ! ‘ESSI’… NON ‘SONO’ L’INTERO ‘ESISTENTE’… ! LASCIA CHE SI VIVANO IN ‘PACE’, LA LORO ‘VITA’… !” ‘ABBOZZAI’ UN ‘SORRISO’, E (MENTRE ‘NEPPURE’ SI ERANO ‘ACCORTI’… DELLA MIA PRESENZA ‘OSSERVATRICE’, DA SOTTO ‘L’OMBRA’ DI UN BELL’ALBERO ‘FRONDOSO’…), GIRANDO LORO LE ‘SPALLE’, ME NE ‘ANDAI’… ‘SPARENDO’ DI TRA IL FOLTO ‘VEGETATIVO’, DEL ‘GIARDINO’ DI ‘EDEN’ (PRIMA DI ‘RIDISSOLVERMI’ COMPLETAMENTE, ‘NELL’EMPIREO’ DELLO ‘SPIRITO’ E DELLA ‘TOTALE’ INVISIBILITÀ ‘DELL’ESSERE’, ‘ALL’OCCHIO’ DELLA ‘CARNE’…) ! AH CERTO, CONTINUAI ‘COMUNQUE’… A ‘PRESENTARMI’ ESSI OGNI ‘GIORNO’, SUL FAR DELLA ‘SERA’… ! MA ‘SOLO’ PER UNA SPECIE DI ORDINARIA ‘ROUTINE’ DI ‘VITA’ (VISTO CHE LORO ‘SÌ’, ERANO I ‘CUSTODI/GIARDINIERI’, DEL ‘PARCO’, MA ‘IO’… NE ERO L’ANGELO ‘CUSTODE’ CHE NON VOLEVA CHE SI FACESSERO ‘MALE’, O CHE VENISSE A MANCAR LORO ‘L’UTILE’ E IL ‘NECESSARIO’, A QUELLA LORO ‘VITA’…), LIMITANDOMI A PARLAR ESSI SOLO POCHI ‘MINUTI’, OGNI ‘GIORNO’ (ANCHE SE IN MANIERA FORSE UN PÒ TROPPO ‘FREDDA’, ‘DISTACCATA’ E ‘IMPERSONALE’ TALE, DA INCUTERE ESSI ‘SOGGEZIONE’, ‘PURTROPPO’…)!

MA ERO ‘COSÌ’ (FORSE PER TEMA DI ‘SBAGLIARMI’ IN ‘QUALCOSA’, NEI LORO RIGUARDI DI ‘CREATURINE’… ‘LIMITATE’ E ‘INDIFESE’… DAGLI SBALZI ‘IMPROVVISI’, ED ‘INATTESI’, DI QUEL MIO ‘FOCOSISSIMO’… ‘CARATTERACCIO’, A CUI PERFINO LO ‘SPIRITO’ ED IL MIO STESSO ‘LEI’… PREFERISCONO ‘GLISSARVI’ DI ‘PARTE’ - BEN ‘RISAPENDO’, CHE MI CALMO PRATICAMENTE ‘SUBITO’, DA ‘SOLO’ E COME PER ‘INCANTO’ - NEL MOMENTO STESSO IN CUI MI ‘ACCORGO’ CHE STÒ PER FAR DEL ‘MALE’, A ‘QUALCUNO’ O ‘QUALCOSA’ - SE IL ‘QUALCUNO’, O IL ‘QUALCOSA’, PERÒ, SI ‘FERMA’… ED ‘EVITA’, DI ‘VENIRMI’ A ‘CONTRASTO’ - IO NON POTENDO ‘ACCETTARE’, PER MIA STESSA NATURA ‘DELL’ESSERE’, MAI NESSUN ‘TIPO’… DI ‘SFIDA’ AL ME ‘STESSO’… )! ‘COSA’, ‘QUESTA’… MAI ‘NASCOSTA’,

ALL’UOMO ‘TERRENO’… ! > (‘Deuteronomio’, 9:7-20 / 32:1-35, 39-42… ‘INTERRIGA’)


89

AD OGNI ‘MODO’, PER RIGUARDO ‘LORO’ (VISTO CHE LA ‘GENTILEZZA’, LA ‘CORTESIA’ DEL ‘FARE’, LA DISPONIBILITÀ ‘DELL’ANIMO’, E IL NON VOLER NÉ ‘TENTARE’, NÉ ‘SFIDARE’, E NÉ ‘PORRE’ IN ‘IMBARAZZO’ NESSUNO… È SEMPRE STATA LA ‘CARATTERISTICA’ DI ‘BASE’, DEL MIO MODO ‘D’ESSERE’ - RAGIONE PRINCIPALE, ‘FORSE’, PER ‘CUI’ - ALLO ‘SPIRITO’ ED IL MIO ‘LEI’ - SONO SEMPRE STATO UN ESSERE DA ‘AMARE’ - ANCHE SE IO NON SO AMARE NEPPURE IL ME ‘STESSO’ - E DA ‘SEMPRE’, ANZI, AVREI VOLUTO NON ESSERE MAI NEPPURE ‘ESISTITO’…), USAVO ‘PREANNUNCIAR’ ESSI IL MIO ‘ARRIVO’… CON

PASSI ‘PESANTI’, E BENE ‘UDIBILI’, PROPRIO PER ‘EVITARE’… DI ‘COGLIERLI’ IN ‘MOMENTI’ DI INTIMITÀ ‘AFFETTIVA’ O DI ‘IMBARAZZANTE’… PRIVACY ‘FISIOLOGICA’… ! ‘SITUAZIONI’… AD OGNI MODO ‘MAI’, ‘PECCAMINOSE’, MA SEMPLICEMENTE ‘NATURALI’ VISTO CHE IL ‘SESSO’ (E DAL ‘SESSO’…), LA ‘VITA’ STESSA, ‘SORGE’ A RINNOVO ‘PERPETUO’… ! E PER GLI ‘UMANI’ POI… IL ‘SESSO’ ERA ANCHE UN ‘DIVINO’… ‘PRIVILEGIO’ DI ‘INTIMITÀ’ E ‘PIACEVOLEZZA’ OGNI ‘TEMPO’ (A DIFFERENZA DEL MONDO ‘ANIMALE’, O ‘VEGETALE’, CHE ‘GENERALMENTE’, POSSONO ‘FRUIRE’, DEL ‘SESSO’ E DEL ‘PIACERE’ CHE PUÒ ‘DARE’, SOLAMENTE IN VIA ‘STAGIONALE’ E - A MENO ‘D‘INTERFERIRE’, NEI LORO EQUILIBRI ‘INTERIORIZZATI’ - ‘ESCLUSIVAMENTE’, IN VSTA DI UNA ‘PROLIFICAZIONE’ A ‘PRESERVAZIONE’ DELLA PROPRIA ‘SPECIE’ - A ‘PRESCINDERE’, QUINDI, DALLA LORO ‘VOLONTÀ’ IN ‘CAMPO’ - RISPETTO ‘ALL’UOMO’…)!

E DAL MOMENTO CHE ‘ADAMO’ ED ‘EVA’ FURONO CREATI COME ‘MASCHIO’ E ‘FEMMINA’… IN ‘PERFETTA’ (E NON ‘CASUALE’…), ‘COMPLEMENTARITÀ’… ‘FISIOLOGICA’ E ‘MENTALE’, ESSI EBBERO ‘SIA’ IL ‘COMPITO’ (CHE IL ‘PRIVILEGIO’…), DI ‘PROGENERARE’ UNA PROPRIA ‘SPECIE’ DI ‘FORMA’… ! ‘RAGIONE’, PER CUI NON POTEVANO AVERE UN ‘MOTIVO’ DI ‘PECCATO’ A ‘MALIZIA’… NELLA LORO ‘NUDITÀ’ DI ‘FORMA’, E NEI LORO RAPPORTI ‘CORPOREI’, IN ‘CIÒ’ (TANTO PER QUI ‘CHIARIRLO’ IN VIA ‘FORMALE’ E ‘DEFINITIVA’ UNA VOLTA PER ‘TUTTE’ - OLTRE CHE A ‘SCANSO’ DI ULTERIORI ‘EQUIVOCI’, IN ‘MATERIA’…)!

ERA ‘SCRITTO’, NO… ? > ( ‘Genesi’, 1:27,28 / 2:24 … INTERRIGA) E IL ‘TUTTO’, PARVE COSÌ AVER TROVATO UN ‘PERFETTO’… ‘EQUILIBRIO’ DI ‘RAPPORTI’, DI TRA ‘NOI’ (ALMENO FINO AL ‘GIORNO’ IN CUI ‘CONTRAVVENNERO’… ‘ALL’ORDINE’ SULL’ALBERO DELLA CONOSCENZA DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’…) ! COSA ‘ACCADDE’ REALMENTE… ? ORA LO ‘RISPIEGHERÒ’… ! MA PER L’ULTIMA ‘VOLTA’… ! ‘DUNQUE’… ! È FORSE STATO ‘DETTO’ CHE: “ ‘L’OCCASIONE’, PUÒ SPINGERE UNA ’PERSONA’ A ‘DIVENTARE’ UN ‘LADRO’…” ? EBBENE, LA ‘REALTÀ’, È ‘UN’ALTRA’… ! ‘L’OCCASIONE’ (‘SPECIALMENTE’, SE LA SI ‘CREA’ AD ‘HOC’ - COME NEL CASO DI ‘EVA’ E DEL SERPENTE ‘PARLANTE’…), RIVELA, ‘INVECE’ - E OLTRE OGNI POSSIBILE ‘DUBBIO’ - SE ‘L’ATTITUDINE’… DELLA PERSONA SOTTOPOSTA A ‘PROVA’, SIA ‘FIDATA’… OPPURE ‘NO’, ‘ONESTA’… OPPURE ‘NO’, ‘LADRA’ O… PERFINO ‘PEGGIO’… ! ‘QUESTO’ ERA ‘INTESO’… NEL ‘DETTO’ DI UN ‘PAIO’ DI ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’ - ‘PARLANDO’ DEL ‘FATTO’ CHE CHI È ‘FIDATO’ NELLE COSE ANCHE DI ‘POCO’ O ‘MINIMO’ VALORE, LO SAREBBE ANCHE NEL ‘MOLTO’, MA ‘INAFFIDABILE’, ‘INVECE’… SE ‘MANCHEVOLE’ DI ‘ONESTÀ’ E ‘SERIETÀ’… TRASCURANDO ANCHE COSE APPARENTEMENTE ‘ININPORTANTI’, PERCHÉ… RITENUTE ‘PICCOLE’ E DI POCO ‘VALORE’… ! > (‘Luca’, 16:10,11)

ASCOLTAMI ‘BENE’, ‘UMANITÀ’ DELLO ‘SPIRITO’… !


90

UN BEL ‘GIORNO’, DOPO ALCUNI ‘MESI’ IN CUI CI ERAVAMO ORMAI TUTTI ‘ASSUEFATTI’… ALLA ‘ROUTINE’ DI VITA DI QUEL LUOGO ‘VERDEGGIANTE’, ‘TRANQUILLO’, ‘ARIEGGIATO’, ‘SOLEGGIATO’, ‘CALDO’, ‘PIACEVOLE’ ED ‘ATTRAENTE’, MENTRE ‘L’ADAMO’ ERA IMPEGNATO ED ‘ASSORTO’, NEI SUOI VARIEGATI ‘COMPITI’ DI ‘PARTE’… ‘NOTAI’ (E CON UN CERTO PATEMA ‘D’ANIMO’…), CHE LA ‘DONNA’ (‘EVA’ - CHE PERÒ NON AVEVA ANCORA ‘RICEVUTO’ QUESTO ‘NOME’ DAL SUO COMPAGNO, ‘MARITO’, ‘PADRE’ E ANCHE ‘FRATELLO’ - VISTO CHE DA ‘LUI’, ESSA ‘DERIVÒ’ - A DEFINIRNE ‘L’ESSERE’ ED IL ‘RUOLO’, AVENDOLA SEMPLICEMENTE ‘CHIAMATA’… ‘DONNA’, PERCHÉ ‘DALL’UOMO’… ESSA FU ‘TRATTA’ - ‘ALLORA’…), ‘TENDEVA’ AD ‘ATTARDARSI’ FIN TROPPO ‘SPESSO’, IN UNA’ STRANA’ E AMBIGUA ‘CONTEMPLAZIONE’ (CHE AL ‘ME’, PERÒ, ‘PAREVA’ ESSERE PIÙ UNA FORMA DI ‘VENERAZIONE’… CHE NON UNA SEMPLICE ‘CURIOSITÀ’ DI ‘PARTE’…), INTORNO ‘ALL’ALBERO’ AD ESSI ‘PROIBITO’ (‘QUELLO’… DELLA ‘CONOSCENZA’ DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’… POSTO IN MEZZO AL ‘GIARDINO’ DI ‘EDEN’, ESSENDONE DIVENUTO ‘PARTE’ DI ‘FATTO’…), E DI ‘CUI’,

ALMENO A ‘LEI’, ‘MAI’… IO ‘PARLAI’ - AVENDONE LASCIATO ‘ALL’ADAMO’, IL COMPITO AL ‘RIGUARDO’ (‘ORDINANZA’ E ‘PROIBIZIONE’, PERÒ SEMPRE IN ‘VIGORE’ - PUR NOI NON AVENDONE PIÙ INTAVOLATO ‘ARGOMENTI’, AL ‘RIGUARDO’…) ! SÌ, ERA DAVVERO ‘STRANO’ … ! MA PERCHÉ ‘MAI’… ‘QUELL’ALBERO’, ED I FRUTTI ‘SUOI’, ‘ATTRAEVANO’ LA ‘DONNA’ A QUEL ‘MODO’… ? E SÌ CHE AVEVA TUTTI GLI ALBERI ‘FRUTTIFERI’ CHE NEPPURE RIUSCIVA AD ‘IMMAGINARSI’, IN QUELLA IMMENSA ‘VALLATA’ PROTETTA DAL NOI, E COLTIVATA A ‘PARCO/GIARDINO’... A PROPRIA ‘DISPOSIZIONE’… ! PERCHÉ, ALLORA, ‘SOFFERMARSI’… PROPRIO ‘SULL’UNICO’ AD ESSI SEVERAMENTE ‘PROIBITO’… ? E ‘QUI’, VENNE IL ‘BELLO’ (IL ‘BRUTTO’, ANZI…) ! E A ‘SORPRESA’… ANCHE PER ‘ME’… !

MA… RIPRENDIAMO DA ‘QUI’, IL ‘NARRATO’ SUL ‘FATTO’… !

IL PECCATO ‘ORIGINALE’: L’INIZIO DI UNA DRAMMA ‘INFINITO’ CIÒ CHE, NELLE ANTICHE ‘SCRITTURE’… FU ‘TACIUTO’, DI TUTTA LA ‘FACCENDA’… ‘DISSE’, IL ‘BIBLICO’ RACCONTO: “… CHE UN ‘SERPENTE’… ‘INGANNÒ’ LA ‘DONNA’, ‘INDUCENDOLA’ AD ‘APPROPRIARSI’ DI UNO DEI FRUTTI DELL’ALBERO ‘PROIBITO’, ‘CONVINCENDOLA’… CHE ‘DIO’ LI AVEVA ‘RAGGIRATI’, PERCHÉ ‘TEMEVA’ CHE ‘MANGIANDONE’… I LORO OCCHI ‘MENTALI’ SI SAREBBERO ‘APERTI’ AD UNA ‘CONOSCENZA’ CHE LI AVREBBE ‘PAREGGIATI’… AD ‘ESSO’ ! E CHE NON SAREBBERO MORTI ‘AFFATTO’, IN QUEL ‘GIORNO’ ! E CHE SE STAVANO AGLI ‘ORDINI ‘,DI UN COTAL ‘DIO’, NON SI SAREBBERO MAI ‘EMANCIPATI’… AL GRADO DI ‘LIBERTÀ’ CHE LUI ‘STESSO’, PUR ‘ESSENDO’ SOLO UN ‘SERPENTE’ - UN ‘ANIMALE’… NEPPURE ‘DOTATO’, DI FACOLTÀ ‘INTELLETTIVE’ IN GRADO DI FARLO RIMANERE LÌ… A ‘RAGIONARE’ CON ‘ESSA’, LA ‘DONNA’ - AVEVA POTUTO INVECE ‘OTTENERSI’,‘CIBANDOSENE’… A ‘DISPETTO’ DEGLI ‘ORDINI’ DEL ‘DIO’… ! ” > ( ‘Genesi’, 3:1-7 → ‘SOTTESO’… A ‘SINTESI’ DEL NARRATO ‘TESTUALE’…)

LA ‘REALTÀ’… ? ERA UN PÒ ‘DIVERSA’, DAL ‘MOMENTO’ CHE DIETRO IL SERPENTE ‘PARLANTE’, ERO ‘IO’, A ‘FRUIRNE’ PER PROVARE LA ‘DONNA’ (ANZICHÉ IL CREDUTO ‘SATANA’ DELLE ‘UMANE’ PAURE…) !


91 E CHE ALTRO, ‘DIAMINE’, DAL MOMENTO CHE LA COSA NON MI ‘QUADRAVA’ E, ‘ANZI’, INCOMINCIÒ AD ‘INFASTIDIRMI’… ?

‘SÌ… !

MI DECISI DI PORNE ALLA ‘PROVA’, LA SUA ‘ATTITUDINE’ A ‘MERITO’… !

OH BEH… ‘NON’ COMUNQUE PER ‘PERDERLA’ ALLA ‘VITA’, MA… SOLO PER ‘SINCERARMI’, DELLE SUE REALI ‘INTENZIONI’ IN CAMPO… ! E POICHÉ L’UNICO ‘MODO’ PER ‘RISAPERLO’ CON ‘CERTEZZA’… ERA DI ‘CREARE’, ‘UN’OCCASIONE’ CHE NE PALESASSE LE PIÙ SEGRETE ‘INTENZIONI’ (CONSIDERANDO IL FATTO CHE UN ANIMO CHE ‘PENSA’ E PUÒ ‘DECIDERE’ DA ‘SÉ’, E NEL ‘SÉ’… COSA ‘FARE’, O NON ‘FARE’… RIMANE UN ‘MISTERO’ ANCHE AL SE ‘STESSO’… FINO AL MOMENTO DI COMPIERE UN’AZIONE… CHE NON ‘SEMPRE’… È ‘FIGLIA’ DI UN FREDDO ‘RAGIONAMENTO’ IMPERNIATO SULLA ‘LOGICA’…), NON MI FECI

NESSUN ‘SCRUPOLO’ DI ‘COSCIENZA’, NELL’ESSERMI DECISO DI PROVARNE ‘L’AFFIDABILITÀ’ DI ‘FATTO’… ! E, A MENO CHE L’UOMO D’OGGI NON CREDA CHE ANCHE LA ‘RAGIONE’, DELLE COSE VENUTE IN ‘ESSERE’ (BENCHÉ LUI L’ABBIA DEFINITA ESSERE IL ‘CREATORE’ E ‘FORMATORE’ - NON SAPENDO PRATICAMENTE ‘NULLA’, DELLO ‘SPIRITO’ DI CUI ANCHE LA ‘RAGIONE’ DEL ‘TUTTO’… NE SAREBBE PARTE ‘INSCINDIBILE’…), DEBBA ESSERE ‘ASSOGGETTATA’, ALLE SUE ‘REGOLE’ ED ‘ETICA’ DI ‘VITA’, ANCHE ‘OGGI’… RIFAREI QUELLO CHE LÌ ‘FECI’ (ANCHE ‘SE’, FORSE, CON PIÙ ‘SAGGEZZA’ - E LASCIANDO ALLO ‘SPIRITO’ DELLE ‘COSE’ NELLE ‘COSE’… IL ‘COMPITO’ DI TOGLIERMI CHI ‘M’INFASTIDISCE’ DA ‘SCIOCCO’ - E SENZA PIÙ IO ‘STESSO’… ‘INTERVENIRE’ DI ‘PERSONA’…) ! MA…

ANDIAMO PER ‘ORDINE’… ! ‘DUNQUE’… ! COME ‘DICEVAMO’… UN BEL ‘MATTINO’, DECISI DI ‘IMMETERMI’ DI ‘PERSONA’ (‘POTERE’ DELLO ‘SPIRITO’ DELLE ‘COSE’… ‘NELLE’… COSE IN ‘ESSERE’…), NEL ‘MENTALE’ DI UNO DEI GRANDI ‘SERPENTI’ CHE VIVEVANO NEL ‘LUOGO’ (E CHE, ALMENO ‘ALLORA’, NON ‘STRISCIAVANO’… COME I SERPENTI DEL ‘POI’ - ‘ASSOMIGLIANDO’, ‘ESSI’, A ‘LUNGHISSIME’ LUCERTOLE ‘ZAMPATE’ - O AD UN ‘MILLEPIEDI’, PER ESSERE ANCHE PIÙ ‘ESATTI’ - PUR ‘ESISTENDO’, ‘ANGUILLE’, ‘LOMBRICHI’, ED ALTRE ‘FORME’… PIÙ LETTERALMENTE ‘SERPENTIFORMI’…)! IMMESSOMI IN ‘LUI’ (FACENDOMELO ‘DIVENIRE’ CIÒ CHE DIVENGONO ANCHE I ‘MEDIUM’ UMANI, QUANDO VENGONO ‘INVASI’ E ‘POSSEDUTI’… DA UNA ‘FORMA’ DELLO ‘SPIRITO’ - A SECONDA ‘DELL’USO’ - COSÌ PER QUI ‘CHIARIRLO’ A CHI ‘LEGGE’…),

LO FECI SALIRE SU UNO DEI RAMI PIÙ ‘BASSI’ E ‘VICINI’… ALLA ‘DONNA’ CHE ANCORA SI STAVA ‘RIMIRRANDO’ L’ALBERO, IN QUEL ‘GIORNO’ (PROPRIO COME NEGLI ALTRI ‘GIORNI’, D’ALTRONDE - E ‘MOTIVO’… DEL MIO ‘FASTIDIO’ ALLA ‘COSA’…), E INCOMINCIAI A ‘PARLARGLI’ (DAL MEZZO ‘ANIMALE’, IL ‘SERPENTE’ CHE, ‘POVERINO’, ERA ‘COSTRETTO’, E ‘IMPOTENTE’, A ‘RIBELLARSI’ AL ME ‘INTERIORIZZATO’ - A ‘PRESCINDERE’, ‘D’ESSO’, QUINDI…), IN ‘MODO’ A LEI ‘CHIARAMENTE’ E ‘UDIBILMENTE’, ‘VISIBILE’ E ‘COMPRENSIBILE’ (ANCHE SE, PRATICAMENTE, ‘TOTALMENTE’… FUORI ‘DALL’ORDINARIO’…) !

E ‘LÌ’ (NON L’AVESSI MAI ‘FATTO’…), CI FU UNA ‘SORPRESA’ PER ‘TUTTI’ (ME ‘COMPRESO’…)! ME NE SPUNTÒ LA PIÙ ‘VERA’ ATTITUDINE ‘D’ANIMO’… ‘DELL’UOMO’ E DELLA ‘DONNA’ (‘RISPETTO’ AL ‘NOI’…) ! E INIZIÒ UN ‘DRAMMA’… CHE ANCOR ‘OGGI’, MENTRE QUI ‘SCRIVO’ (16 ‘GIUGNO’ DELL’ANNO 2012 DC…), NON AVREBBE ‘TROVATO’… UNA SOLUZIONE ‘VERA’… !


92

STRANO A ‘DIRSI’, MA PUR ESSENDO, LA ‘FACCENDA’, FUORI ‘DALL’ORDINARIO’ (UN SERPENTE ‘PARLANTE’… ? ), ‘ELLA’, NON SOLO NON SI ‘STUPÌ’… D’ESSER STATA ‘INTERPELLATA’ DA ‘ESSO’ ( PUR BEN ‘RISAPENDO’, CHE SOLO ‘LEI’, ‘ADAMO’ ED IL ‘NOI’ - SOLO ‘IO’… PER ‘LEI’ - ERAVAMO IN GRADO DI ‘PARLARE’ ED ‘ESPRIMERE ‘VERBALMENTE’, CONCETTI ‘RAZIONALI’…), VI PRESE PERFINO ‘GUSTO’, A ‘PARLARCI’ - INVECE DI ‘CORRERE’ (MAGARI ‘SPAVENTATA’,’IMBARAZZATA’ E ‘TRAFELATA’…), AL SUO UOMO… LÌ NON ‘PRESENTE’, PER CHIEDERGLI ‘LUMI’, A ‘MERITO’ DELLO STRANO ‘INCONTRO’ E ‘PRODIGIO’… ! E LA ‘COSA’, STUPÌ PROPRIO ‘ME’ (NASCOSTO NEL ‘SERPENTE’… CHE LA ‘FISSAVA’, ‘INTERROGATIVO’ E ‘PERPLESSO’…)! E DA ‘PREDATORE’, NEL ‘SERPENTE’… NE DIVENNI INVECE LA ‘PREDA’ - VISTO CHE LA COSA MI STAVA ‘SFUGGENDO’ DI ‘MANO’ (‘PENSANDO’, ‘IO’, CHE SAREBBE ‘CORSA’ DAL SUO ‘UOMO’… ‘COMPRENDENDO’ CHE NON ERA IL ‘CASO’… DI ‘ATTARDARSI’ E PERDERSI A ‘CONTEMPLAZIONE’, DI UN ‘ALBERO’ E ‘FRUTTA’ CHE, IN ‘REALTÀ, BENCHÈ ‘DIVERSA’… DAGLI ALTRI ALBERI DA FRUTTA DEL GIARDINO, NON AVREBBE MAI ‘POTUTO’… DAR ESSI UNA ‘CONOSCENZA’ ACQUISIBILE SOLO CON ‘L’ESPERIENZA’, LA ‘PONDERAZIONE’ E LO ‘STUDIO’ - E TANTO ‘MENO’ POI, DI FAR LORO ‘RISAPERE’ COS’ERA IL ‘BENE’ RISPETTO AL ‘MALE’ - VISTO CH’ERA SOLO UNA QUESTIONE DI ‘PUNTI’ DI ‘VISTA’… ‘SOGGETTIVI’, I ‘MIEI’ - ‘DOVENDO’, ‘L’ALBERO’, SERVIRE A FAR CONOSCERE AL ‘NOI’- AL ‘ME’ CIOÈ SE AVEVO FATTO ‘BENE’ OPPURE ‘MALE’… A ‘DESIDERARMI’ DALLO ‘SPIRITO’… DELLE ‘FORME’ DI ‘VITA’ COME LA ‘LORO’, PERCHÉ AL ‘NOI’, ‘MENTALMENTE’ SOMIGLIANTI…) !

E A QUEL ‘PUNTO’… NON MI POTEVO PIÙ TIRARE ‘INDIETRO’…! O ‘USCIVO’ (DAL NON COLPEVOLE ‘SERPENTE/STRUMENTO’…), ‘RIMATERIALIZZANDOMI’ ALLA VISTA DELLA ‘DONNA’… ‘REDARGUENDOLA’ PER LA SUA ‘DABBENAGGINE’ E ‘INGENUITÀ’ DI ‘FATTO’ (ONDE MAGARI ‘SPIEGARLE’ CHE GLI ESSERI ‘RAZIOCINANTI’ - COME ‘LEI’ ED IL SUO ‘UOMO’ NON SI ‘DOVREBBERO’ LASCIARE ‘INGANNARE’ DALLE ‘APPARENZE’, MA ESSER COSÌ ‘AVVEDUTI’, DA SAPER ‘REAGIRE’ CON ‘PRONTEZZA’… ALLE SITUAZIONI ‘IMPROVVISATE’ CHE, PER ‘ESSI’, POTREBBERO ‘TRAMUTARSI’ IN UN ‘MALE’ SENZA PIÙ ‘RIMEDIO’…), ‘OPPURE’… ‘PROSEGUIRE’, NEL GIOCO ‘INTRAPRESO’ (ONDE COSÌ ‘VEDERE’ FINO A CHE ‘PUNTO’… LA ‘DONNA/CREATURA’, ERA COSÌ ‘INGENUA’ DA POTERLA ‘IMBROGLIARE’ - IN VISTA DEI PIANI ‘FUTURI’, A ‘MERITO’ DI ‘SPECIE’…)! E FU

QUEST’ULTIMA, LA ‘SOLUZIONE’ CHE MI ‘SCELSI’… !

OPTAI PER ‘ESSA’, E ‘PROSEGUÌI’… IN QUELLO STUPIDO ‘GIOCO’… ! OH… NON PER PERDERMI LA ‘DONNA’, ‘INTENDIAMOCI’, MA PERCHÉ AVEVO PENSATO DI CHIEDERE ALLO ‘SPIRITO’ DI ‘ETERNIZZARMI’… QUESTA ‘COPPIA’ DI ‘ESSERINI’ (ANCHE SE LA SOLA ‘MATRICE’, AL ‘MOMENTO’…), ONDE TRATTENERLA AL ‘NOI’ RINNOVANDONE LA ‘VITA’ PER ‘SEMPRE’ , NEL NOSTRO ‘SPAZIO/TEMPO’… ‘INCOSCIENTE’ DELL’ESSERE… ! FU SOLAMENTE PER ‘QUESTO’, CHE MI ERO DECISO DI ACCELERARE ‘TEMPI’ ED ‘EVENTI’, A MERITO ‘LORO’… ! VOLEVO PROVARNE ‘L’AFFIDABILITÀ’ DI ‘FATTO’ (DAL MOMENTO ‘CH’ESSI’, ESSENDO STATI ‘DOTATI’ DELLE FACOLTÀ ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’… IN PIENA AUTONOMIA ‘DECISIONALE’… SUL QUANTO ‘FARE’ O NON ‘FARE’, DIVENNERO ‘LETTERALI’ ENTITÀ AL ‘SÉ’ - NEL NOSTRO ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’…) !


93

‘ENTITÀ’… IN GRADO DI POTERCI ‘CONTRADDIRE’ ED ‘OPPORRE’… AL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ (CIÒ CHE IL VISSUTO ‘UMANO’ - DA ‘LÌ’ AI GIORNI ‘ATTUALI’ - MENTRE QUI CONTINUO A ‘SCRIVERE’ 16/06/2012 - AVREBBE AMPIAMENTE ‘DIMOSTRATO’, MI ‘PARE’ - ANCHE SE ‘RELATIVAMENTE’, E ‘MAI’ IN SENSO ‘ASSOLUTO’ DEL ‘TERMINE’, ‘CERTO’… )!

AH ‘CERTO’…! DOVREI DIRE CHE FU PROPRIO IN VISTA DI QUESTA LORO POSSIBILE ‘ETERNIZZAZIONE’ DI ‘FORMA’, CHE FU POSTO ANCHE ‘L’ALBERO’ DELLA ‘VITA’, NEL ‘MEZZO’ DEL ‘GIARDINO’ - QUALE ‘PIANTA’… I CUI ‘FRUTTI’ (‘PARTICOLARISSIMI’, E ‘MIRACOLOSI’…), CONTENEVANO QUANTO ‘NECESSARIO’, A ‘PERMETTERE’ ALLA LORO ‘FISICITÀ’ CHE SI POTESSE ‘RINNOVARE’ E ‘PERPETUARE’, NEL ‘TEMPO’… ! MA SAREBBE SOLO UNA PIETOSA ‘BUGÌA’ (ANCHE SE ‘VERO’ SAREBBE… CHE IL ‘BENESSERE’ DELLA PROPRIA FISICITÀ ‘CORPOREA’, DIPENDA ‘MOLTO’, DAL ‘TIPO’ DI ‘CIBO’ CON LA QUALE LA ‘NUTRIAMO’…)!

‘COMUNQUE’… ! SAREBBE BASTATO LEGGERNE ‘MEGLIO’ IL CONTESTO ‘SCRITTURALE’, PER RIUSCIRE A ‘CAPIRE’ CHE IL ‘NOI’, ‘LÌ’, SI STAVA SEMPLICEMENTE ‘SFOGANDO’… PRENDENDOLI PER I ‘FONDELLI’, CIRCA IL LORO AVER ‘FATTO’ A NOSTRO ‘CONTRASTO’, VISTO CHE FU FATTO ESSI DISTINTAMENTE ‘UDIRE’ CHE: “… DAL MOMENTO CHE ‘L’UOMO’ E LA SUA ‘DONNA’ SI SONO ‘NUTRITI’ DEI ‘FRUTTI’ DELL’ALBERO ‘PROIBITO’, ‘DIVENENDO’ ANCH’ESSI, COME IL ‘NOI’, ‘CONOSCITORI’ DEL ‘TUTTO’ E PURE ‘DEI’… DAL SE ‘STESSI’, MEGLIO SAREBBE IL ‘CACCIARLI’, DAL ‘LUOGO’ DI PROPRIETÀ ‘DIVINA’… ! ANCHE PER ‘EVITARE’ CHE FINISCANO CON LO SCOPRIRE ‘L’ESISTENZA’ DELL’ALBERO DELLA ‘VITA’, (VISTO CHE FINO A QUEL MOMENTO NULLA NE SAPEVANO…), SE NE ‘APPROPRINO’ DEI ‘FRUTTI’, E FINISCANO COL DIVENIRE ‘ETERNI’ ED ‘IMMORTALI’… A ‘PRESCINDERE’ E A ‘DISPETTO’… DEL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’…!” > (‘Genesi’, 3:22… ‘INTERRIGA’ E ‘SOSTANZA’, DEL ‘RIPORTO’…)

CHE STUPIDA ‘INGENUITÀ’… ! IL ‘PROLUNGAMENTO’ DI UN VIVERE ‘FISIOLOGICO’… NON ‘DIPENDE’ SOLO DAL CIBO ‘INGERITO’, MA DA UN PROGRAMMA ‘GENETICO’ DELLO ‘SPIRITO’… NELLE ‘FORME’… ! ‘MAI’… DALLA ‘VOLONTÀ’ DELLE ‘FORME’, IN SE ‘STESSE’… ! ‘RAGIONE’ NON ‘ULTIMA’, PER ‘CUI’ (NEI ‘PANNI’ DEL ‘CRISTO’ DEI ‘VANGELI’…), DISSI CH’ERA INUTILE ‘PREOCCUPARSI’ OLTRE ‘MISURA’… DEL PROPRIO ‘ESISTERE’, ‘QUI’ - DAL MOMENTO CHE ‘NESSUNO’, SULLA ‘TERRA’, HA MAI AVUTO IL POTERE DI ALLUNGARE IL PROPRIO ‘VIVERE’ ANCHE DI UNA SOLA ‘ORA’… OLTRE IL ‘PROGRAMMATO’ PER ‘ESSO’ (ANCHE SE ALL’ODIERNA SCIENZA ‘MEDICA’… LO ‘SPIRITO’ CONCEDE, AL ‘MASSIMO’, DI PROLUNGARE ‘L’AGONIA’… DI CHI SAREBBE ‘DESTINATO’ ALLA ‘MORTE’ - INVECE CHE ALLA ‘VITA’…) ! > (‘Matteo’, 6:27… INTERRIGA)

NESSUNO VI AVEVA MAI FATTO ‘CASO’… A QUESTO INTERRIGA ‘SCRITTUTALE’… ?

E VA BEH… !

‘RITORNIAMO’… ALLA ‘DONNA’ E ALLE ‘COSE’ IVI ‘VISSUTE’… !

NON VOLENDO IO ‘INFIERIRE’… SULLA SUA PIÙ CHE EVIDENTE ‘INGENUITÀ’… ‘BAMBINA’ (VISTO CHE FU SÌ CREATA ‘ADULTA’ ED ‘EMANCIPATA’ DAL SUO ‘UOMO’, MA LA CUI ‘ESPERIENZA’ DI ‘VITA’ ERA PRATICAMENTE ‘NULLA’…), DECISI DI PORLE UNA SOLA E ‘SEMPLICE’… ‘DOMANDA’ ! E, ‘IMBARAZZATO’ E ‘SIBILLANDO’, DALLA BOCCA DEL ‘SERPENTE’ … LE ‘CHIESI’ :


94

"... EHM…‘PSCUSAMI’… ‘DONNA’, MA... È PROPRIO DA CREDERSI ‘VERO’, IL FATTO CHE IL SIGNORE ‘DIO’, VI HA ‘PROIBITO’… DI ‘NUTRIRVI’ CON LA ‘FRUTTA’ DEGLI ‘ALBERI’ DI ‘QUESTO’ SUO BEL ‘GIARDINO’… ‘FIORITO’, E ‘PIENO’… DI ‘ALBERI’ DA ‘FRUTTA’… ? " UNA ‘DOMANDA’… APPARENTEMENTE ‘INNOCENTE’ E ‘INGENUA’, DAL ‘SERPENTE’ ‘PARLANTE’, CERTO - MA CHE MI AVREBBE FATTO ‘COMPRENDERE’… S’ERA IL ‘CASO’ DI ‘SCULACCIARLA’, DI ‘PUNIRLA’… O DI ‘COMPLIMENTARLA’… ! LA ‘RISPOSTA’ CHE IO, IN ‘CAMBIO’, MI ‘ATTENDEVO’, AVREBBE DOVUTO ESSERE ‘LOGICA’, ‘CONSEGUENZIALE’, ‘IMMEDIATA’: “… ‘EH’…!? COME SAREBBE A ‘DIRE’ DI NESSUN ‘FRUTTO’, DEGLI ‘ALBERI’ DEL ‘GIARDINO’… ? E DI CHE ‘ALTRO’ CI DOVREMMO ‘NUTRIRE’, ‘ALLORA’… ? MA CHE RAZZA DI ‘DOMANDA’ È ‘MAI’, ‘QUESTA’…? ‘EPPOI’… CHI SEI ,‘TU’ CHE MI ‘PARLI’… ? COM’È, ‘ANZI’, CHE TU MI POSSA PERFINO ‘PARLARE’… ? ” E ‘INVECE’… ‘NULLA’, DI TUTTO CIÒ… ! ‘ANZI’… ! SENZA ‘RIFLETTERE’ NEPPURE PER UNA ‘FRAZIONE’ DI ‘SECONDO’, SUL COME ‘POTESSE’ - UN SERPENTE ‘LETTERALE’ - ‘PARLARE’ CON ‘ESSA’, E ‘DISQUISIRE’… SULLE COSE DEL ‘DIO’ CHE, PER ‘LEI’, ERA IL ‘SIGNORE’… DEL ‘CREATO’ E DELLA ‘VITA’ - ‘REPLICÒ’, ‘SUBITO’ E ‘D’ISTINTO’, ‘DICENDOGLI’: → "... ‘NO’! IL ‘SIGNORE’ HA SEMPLICEMENTE DETTO CH’ERA DI QUESTO ‘PARTICOLARE’ ALBERO, SUL QUALE TU TI ‘TROVI’… A DOVERSI ‘EVITARE’ - E ‘ASTENERSI’, DAL ‘TOCCARE’… ! ‘ALBERO’… CHE HA DEFINITO ESSERE ‘L’ALBERO’ DELLA ‘CONOSCENZA’… DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’, PERCHÉ’… PARE CHE I SUOI ‘FRUTTI’, ED ESSO ‘STESSO’, ‘PORTINO’ ALLA ‘MORTE’… ! " E DAGLI ‘OCCHI’ DEL ‘SERPENTE’… LA ‘GUARDAI’, ‘MERAVIGLIATO’ E ‘STUPITO’… DEL FATTO CHE NON RIUSCISSE A RENDERSI CONTO… DEL CON ‘CHI’ STESSE LÌ ‘PARLANDO’ (NON POTENDO ASSOLUTAMENTE ‘SAPERE’… CH’ERA CON IL ‘ME’, CHE STAVA ‘DIALOGANDO’…)! POSSIBILE CH’ESSA FOSSE TANTO ‘INGENUA’ ED ‘INNOCENTE’ D’ANIMO… DA NON RENDERSI ‘CONTO’, DEL ‘DOVE’ STAVA PER ‘FINIRE’… ? NESSUN ‘DUBBIO’, NELLA SUA ‘MENTE’… ! NESSUNA TRAFELATA ‘CORSA’, VERSO IL PROPRIO ‘COMPAGNO’, ‘MARITO’ E … ! NEPPURE PER CHIEDERGLI QUALCHE ‘LUME’, A ‘MERITO’ DI QUELLA ‘STRANEZZA’… !

‘MAH’… !? MI ‘RIPRESI’, E RIALZANDO ‘MAESTOSO’, ‘CORPO’ E ‘TESTA’ (DI QUEL GRAN LUCERTOLONE ‘SERPENTIFORME’…), LA ‘FISSAI’… NE SPALANCAI I SUOI ‘GRANDI’ OCCHI (ONDE INCUTERLE UN CERTO ‘TIMORE’… A POSSIBILE ‘RIPENSAMENTO’…), E (‘SIBILANDO’…), LE ‘PARLAI’ NUOVAMENTE MA CON ‘FARE’ DA IMPROVVISO ‘SAPUTONE’… PIENO DI ‘MALIZIA’ - E LE ‘DISSI’: "... PSFUIII… ! COME SEI ‘INGENUA’, ‘DONNA’… ! NON È ‘QUESTA’, LA ‘VERITÀ’… ! OSSERVA ‘BENE’… ! COME PUOI VEDERE DA TE STESSA, ‘IO’… SONO SUI ‘RAMI’ DI QUEST’ALBERO, TI ‘PARLO’… E ‘TU’, RIESCI A PERFINO A ‘CAPIRMI’… ! SONO FORSE ‘MORTO’…. PER ‘QUESTO’… ?


95 “… ‘GUARDA’… ! MI PRENDO UNO DI QUESTI SUOI MERAVIGLIOSI ‘FRUTTI’… ME LO ‘INGHIOTTO’ TUTTO ‘INTERO’, E … ‘SGNAM’… ‘SLURP’… ‘GULP’… ! ‘BUONO’, ‘OTTIMO’ ANZI… ! ‘VISTO’…? SONO ANCORA ‘QUI’… ! TUTTO ‘INTERO’… VIVO’ E ‘VEGETO’… ! TI POSSO ‘PARLARE E, ‘ANZI’, SE SÒ ‘PARLARE’, E CON TE ‘RAGIONARE’… NON CREDI CHE CIÒ SIA AVVENIBILE PROPRIO ‘GRAZIE’ AL POTERE ‘NASCOSTO’, IN QUESTI ‘FRUTTI’ COSÌ ‘MERAVIGLIOSI’… ? “… NO, ‘NO’… ! CREDI A ‘ME’, ‘DONNA’… ! IL SIGNORE ‘DIO’… È SOLO UN GRAN ‘FURBONE’ CHE ‘VORREBBE’… POTER MANTENERVI ‘NELL’IGNORANZA’ PIÙ ‘FITTA’… ! UN ‘MODO’, PER LUI ‘GESTIRVI’ ‘MEGLIO’… ! EGLI È ‘PERFETTAMENTE’ A ‘CONOSCENZA’… DEL ‘FATTO’ CHE SE VOI VI PRENDESTE LA ‘LIBERTÀ’ DI APPROPRIARVI DEI FRUTTI DI QUEST’ALBERO, GLI OCCHI VOSTRI SI APRIREBBERO A ‘CONOSCENZA’, E VISIONE DI UN ‘MONDO’ E MODO DI ‘VIVERE’ TOTALMENTE ‘DIVERSI’… ! EGLI SÀ BENE… CHE VI ‘LIBERERESTE’, ‘DALL’INFLUENZA’ E DAI ‘PENSIERI’ CHE SONO ‘SUOI’… ! ‘CREDIMI’, SE TI DICO CHE NON MORIRETE ‘AFFATTO’… COGLIENDOVELI PER ‘MANGIARLI’… ! “… ‘PROVA’… ! ‘PROVA’… E ‘VEDI’ DA TE ‘STESSA’… ! ‘SU’… ! FATTI ‘CORAGGIO’… ! ‘PROVA’,‘CRESCI’, E SVEGLIATI ANCHE ‘TU’, ALLA ‘MATURITÀ’ DI PERSONA ‘FATTA’ E PIENAMENTE ‘COSCIENTE’… DEL PROPRIO ‘SÉ’… ! ” ERO ANDATO ‘FORTE’ E OLTRE ‘MISURA’, È ‘VERO’… ! MA… AD UN DIRE ‘SIFFATTO’ E ‘PROVOCATORIO’ AL ‘PAROSSISMO’… MI ASPETTAVO CHE ‘TRABALZASSE’, DALLA ‘SORPRESA’ PER L’IMPROVVISO ‘CAMBIO’ DI ‘TONO’ E ARGOMENTAZIONI ‘ESPRESSE’… ! CHE SI ‘SPAVENTASSE’, E SE FUGGISSE ‘CORRENDO’ A ‘PERDIFIATO’… AL PROPRIO ‘COMPAGNO’ (LONTANO QUALCHE CENTINAIO DI ‘METRI’, DA ‘LÌ’ - MA ‘INTENTO’ AD ‘ALTRO’…) ! E INVECE ‘NO’… ! MI ‘SBAGLIAI’… ! E DI ‘BRUTTO’, ANCHE… ! MI ABBOZZÒ UNO STRANO ‘SEMI-SORRISO’… MI ‘GUARDÒ’ NEGLI ‘OCCHI’ (COME CHI, ‘PENSIEROSO’, STÀ ‘RIFLETTENDO’… SULLA POSSIBILITÀ DI ESSER STATO ‘INGANNATO’ E ‘ABBINDOLATO’ SUL ‘SERIO’ - E DAL ‘DIO’ IN ‘PERSONA’, POI …), CONTINUANDO A ‘FISSARMI’ (E RIUSCENDO PERFINO A PORMI IN ‘IMBARAZZO’, VISTO CHE NON POTEVA AVER ‘CAPITO’ CH’ERO ‘IO’, ‘DIETRO’ IL ‘SERPENTE’ - NON POTENDO NEPPURE ‘IMMAGINARSI’, CHE NON ‘L’ANIMALE’, MA ‘IO’… LE ‘PARLAVO’ DA ‘ESSO’ - A MENO CHE NON FOSSE STATO IL MIO ‘LEI’ IN ‘ESSA’… A FARE IL ‘DOPPIO GIOCO’ COL ‘ME’, MAGARI PER VEDERE DOVE ‘IO’… NEL ‘SERPENTE’, SAREI FINITO CON ‘L’ANDARE’ - SU QUANTO ‘LÌ’ SI STAVA CONSUMANDO SEMPRE PIÙ ‘INESORABILMENTE’…), E SENZA NEMMENO ‘RIFLETTERE’… SUL FATTO CHE L’INGENUO ‘SERPENTE’ (CHE QUALCHE ISTANTE PRIMA PAREVA DI NON ‘RISAPERE’… CHE SOLO ‘QUELLO’ ERA STATO L’ALBERO AD ESSI, ‘PROIBITO’ DAL ‘DIO’…), GLI STAVA ORA

PARLANDO DA ‘IMPROVVISO’, ‘GENIALE’, ‘ILLUMINATO’ E BENE ‘INFORMATO’… ‘IPERSAPIENTE’, DELLE ‘COSE’ DEL ‘DIO’, ‘DELL’ALBERO’, E DEL DIO ‘STESSO’ (SIA PURE CON LA ‘SCUSA’ DI VOLERLA ‘ILLUMINARE’, SULLE ‘CONSEGUENZE’ PIÙ ‘VERE’ DERIVABILI DAI ‘FRUTTI’ DI QUELL’ALBERO ‘EMANCIPATORE’ E ‘LIBERATORE’… A CONFRONTO DI UN ‘DIO’… FORSE UN PÒ TROPPO ‘SIGNORE’, E POCO ‘ONESTO’, NEI CONFRONTI ‘LORO’…), RISPETTO ALL’ENTITÀ ‘IGNORANTE’ E

‘INGENUA’, DEL PRIMO CONTATTO SOLO ‘APPARENTEMENTE’, AVVENUTO ‘CASUALMENTE’… ! TUTTE ‘BUGIE’ E ‘MENZOGNE’ A ‘SCOPO’ DI ‘PERDIZIONE’… ? ‘NO’… ! SEMPLICEMENTE UNA ‘VERITÀ’… ‘CAMUFFATA’ A RAGIONE ‘REATTIVA’ - VISTO CHE L’ANIMO LORO NON SAREBBE PIÙ STATO PER ‘DAVVERO’, QUELLO DI ‘PRIMA’… ‘PURO’, ‘INGENUAMENTE’ INFANTILE, E FIDUCIOSO AL ‘MASSIMO’, NEL ‘DIO’ CHE LI AVREBBE DESIDERATI A ‘COMPAGNI’ PER ‘SEMPRE’ - UN VOLTA ‘ASSAPORATO’ IL ‘PIACERE’ DI SENTIRSENE ‘INDIPENDENTI’, INVECE CHE ‘TIMORATI’ DI UNA POSSIBILE ‘REAZONE’ AD ‘ESSI’… !


96

IN ‘EFFETTI’, ‘EVA’ SI SENTÌ AVVAMPARE DI COLLERA ‘INTERIORE’ (‘CONVINTISSIMA’, NEL ‘SÉ’, D’ESSER STATA ‘IMBROGLIATA’ E ‘RAGGIRATA’… DA QUEL ‘DIO-SIGNORE’, CHE PALESÒ LORO DI AVERE ‘POTERE’ DI ‘VITA’ E DI ‘MORTE’, SU ‘TUTTO’ E SU ‘TUTTI’ - MA CHE, ‘EVIDENTEMENTE’, CUSTODIVA ‘GELOSAMENTE’ E SOLO PER SE ‘STESSO’… IL ‘POTERE’ DELLA CONOSCENZA ‘LIBERATRICE’ ED ‘EMANCIPATRICE’, CHE AVREBBE POTUTO ‘PAREGGIARE’ A ‘SCOMODO’ DI ‘PARTE’… IL SAPERE ‘LORO’, AD ‘ESSO’ - OLTRE AL FATTO CHE QUEL SUO ‘STUPIDO’ E INGENUO ‘ADAMO’, SUO ‘COMPAGNO’… A ‘FORZA’ E SENZA ‘SCELTA’, ERA EVIDENTEMENTE ‘SOGGIOGATO’, A QUESTO ‘DIO’ - E ‘PROPRIAMENTE’, PER IL TIMORE DI UNA ‘MORTE’… ‘PROMESSAGLI’ A ‘RAPPRESAGLIA’ E ‘CONSEGUENZA’, DI UNA LORO ‘DISUBBIDIENZA’ IN ‘CAMPO’…), E PRIMA ANCORA CHE IO POTESSI ‘REAGIRE’ - A QUELLA SUA ‘COLLERA’ - ‘INDOTTALE’ DAL ME ‘STESSO’, TRA ‘L‘ALTRO’ (E DA ‘SCIOCCO’ PERFINO, GIACCHÉ NON ME L’ASPETTAVO PROPRIO…), ‘DECISE’, ‘IMMANTINENTE’ E DA ‘SÉ’… IL ‘COSA’ ERA ‘GIUSTO’

FARE O NON ‘FARE’ - IN QUEL DELICATISSIMO ‘FRANGENTE’… ! IL ‘DESIDERIO’ DI FARSI ‘GIUSTIZIA’ DA ‘SOLA’(ANCHE SE COMPRENSIBILMENTE ‘CAPIBILE’, MA NON ‘GIUSTIFICABILE’…), ‘PREVALSE’… SULLA ‘PRUDENZA’ E LA ‘SAGGEZZA’ DI RIVOLGERSI ‘PRIMA’ AL PROPRIO ‘COMPAGNO’ E ‘MARITO’… !

E FUI ‘PRESO’ DI ‘CONTROPIEDE’, DIAVOLO ‘MONDO’… ! SI SQUADRÒ ‘TORVA’, ‘L’ALBERO’ ED I SUOI ‘FRUTTI’… ! VI SI ‘AVVICINÒ’… ! LO ‘SFIORÒ’, PRIMA ‘DELICATAMENTE’, E ‘POI’, TOCCANDOLO PIÙ ‘DECISAMENTE’… ! E VISTO CHE ‘NULLA’… LE ‘ACCADDE’ (NEANCHE LA BENCHÉ MINIMA ‘SCOSSA’… MAGARI A ‘SEGNALE’ DI ‘AVVERTIMENTO’…), SI FECE ‘CORAGGIO’… NE PRESE UN ‘FRUTTO’ (‘FRUTTO’… CHE ‘ASSOMIGLIAVA’, AD UNA MELA ‘VERDE’, MA CHE NON ‘ERA’ UNA ‘MELA’ BENSÌ PECULIARE ED ‘UNICO’, NEL SUO ‘GENERE’…), LO ‘STRAPPÒ’… SE LO ‘PORTÒ’ ALL’ALTEZZA DELLA ‘BOCCA’ - ANCHE SE CON ‘CAUTELA’ - LO ‘GUARDÒ’… ‘CIRCOSPETTA’ (MENTRE ‘IO’, NEL ‘SERPENTE’ - POVERO ‘ANIMALE’, DIVENUTO IL ‘MEZZO’ DI UN ‘GIOCO’ CHE ANDAVA BEN ‘OLTRE’, LE SUE ‘CAPACITÀ’ DI ‘OPPORVISI’ - LA ‘FISSAVO’ COME ‘PARALIZZATO’ ED ‘INEBETITO’ - IN ASPETTATIVA DELLA ‘CONCLUSIONE’ AD UNA ‘FARSA’… CHE STAVA PER ‘TRAMUTARSI’ IN ‘TRAGEDIA’ - VISTO CHE ORMAI NON CAPIVO ‘PIÙ’, S’ERA IL CASO DI ‘FERMARLA’ DI ‘BOTTO’ E MANDAR TUTTO A GAMBE ‘ALL’ARIA’… O LASCIAR ‘PROCEDERE’… QUANTO, ‘LÌ’, SI STAVA ‘RIVELANDO’, AD ‘ASPETTI’ ORMAI ‘INATTESI’ E COMPLETAMENTE FUORI ‘CONTROLLO’ - DEL ‘RAPPORTO’… ‘NATO’ QUASI PER ‘GIOCO’, DI TRA IL ‘ME’ E LO ‘SPIRITO’… INTORNO A QUESTE CREATURE ‘RAZIOCINANTI’ E COSÌ ‘DIVERSE’ DAL MONDO ‘ANIMALE’…), E

SE LO ‘L’ADDENTÒ’ - ‘DECISA’ E MALIGNAMENTE ‘GIULIVA’: ‘SGNAM’… ‘SLURP’… ‘GLUPPP’ (‘INGHIOTTITO’…) !

‘TRAGEDIA’… ‘AVVENUTA’ E ‘CONSUMATA’… !!! TROPPO ‘TARDI’ PER POTER RITORNARE ‘INDIETRO’, ORMAI… ! QUELLO STUPIDO ‘FRUTTO’… DAL SAPORE ‘DOLCISSIMO’, IN ‘BOCCA’, MA DAGLI EFFETTI ‘AMARI’… NEL ‘VENTRE’ DELL’ANIMO ‘MIO’, AVEVA FATTO ALMENO TRE ‘VITTIME’ IN UN COLPO ‘SOLO’: LA ‘DONNA’ (CHE AVREI DOVUTO ‘FERMARE’ E ‘PUNIRE’ SUBITO…), IL ‘SERPENTE’ (PERCHÉ DIVENUTO ‘STRUMENTO’ DI ‘MORTE’ E ‘D’INGANNO’ - ANCHE SE NON PER COLPA ‘PROPRIA’…), ED IL ME ‘STESSO’ (CHE, A QUEL ‘PUNTO’, ERA ‘COSTRETTO’… A ‘RIVELARSI’ E ‘PUNIRLA’…), VISTO CH’ERO IL ‘DIO’ CHE FU PARTE ‘OFFESA’ A ‘LESA-MAESTÀ’ DI ‘FATTO’, A QUEL ‘PUNTO’ (ANCHE SE LEI NON SE NE RESE NEPPUR CONTO…)!


97

CHE STUPIDA ‘TRAGEDIA’ … !

E ‘TUTTO’, ‘PRATICAMENTE’ PER ‘NULLA’ … !

ANZI ‘NO’… ! ‘NON’… PROPRIO PER ‘NULLA’ - VISTO CHE ANCHE IL MENTALE ‘MIO’, SUBÌ UN IMMEDIATO CAMBIAMENTO ‘ATTITUDINALE’, A QUEL ‘PUNTO’ - DAL MOMENTO CHE, ‘D’INCANTO’, PERSI OGNI ‘FIDUCIA’… A MERITO DEI PROGRAMMI ‘FUTURI’ RIGUARDANTI QUESTO ‘TIPO’ DI ‘CREATURE’… ‘QUASI’, AL ‘SÉ’… !

MA QUELLO CHE LÌ ‘ACCADDE’, ERA ‘NIENTE’, AL ‘QUANTO’ (DA LÌ A ‘POCHISSIMO’…), SAREBBE ACCADUTO CON ‘L’ADAMO’ - PER ‘LEI’… ! TUTTO DA ‘RIDERE’… SE NON FOSSE STATO CHE IL ‘DRAMMA’ CHE CI STAVAMO ‘VIVENDO’, ERA ‘REALE’… E ‘FORIERO’ DI ‘EVENTI’ TANTO ‘RIVELATORI’, CHE AVREBBERO POI POSTO IN ‘FORSE’ NON ‘SOLO’… LA VITA ‘LORO’, ORMAI VISTOSAMENTE ‘BRUCIATA’, MA PERFINO LA ‘NOSTRA’, IN MEZZO AD ‘ESSI’ - SU QUESTO ‘PIANETA’ CHE ‘LÌ’… SI PERSE ‘INNOCENZA’, ‘SORRISO’ E ‘PUREZZA’… LASCIANDO CHE IL ‘MALE’ VI FACESSE ‘CAPOLINO’ LUI, A PADRONE ‘ASSOLUTO’ (O ‘QUASI’…)! MI ‘RITRASFORMAI’ NELLO ‘SPIRITO’, E ‘LASCIAI’ IL ‘SERPENTE’… ‘INTONTITO’ E AL ‘SÉ’ MENTRE, ‘RATTRISTATO’ E ‘DISPIACIUTISSIMO’, NELL’ANIMO ‘MIO’, GUARDAI ‘IMPOTENTE’ E ‘RASSEGNATO’… LA ‘DONNA’ CHE (‘TRONFIA’ DEL ‘SÉ’…), E ‘SICURA’, DEL SUO AVER BEN ‘FATTO’, RITORNAVA AL LUOGO IN CUI ‘ADAMO’, IL SUO ‘UOMO’ E ‘COMPAGNO’, ERA ‘INTENTO’ A BEN ‘ALTRO’… !

’ADAMO’… ! ‘L’UOMO’ A MIA ‘IMMAGINE’ E ‘SOMIGLIANZA’… ! ‘COLUI’… CHE AVEVA LA MIA STESSA ‘SENSIBILITÀ’ D’ANIMO, E ‘SENTIVA’ E ‘PENSAVA’… ‘QUASI’ ALLO STESSO MIO ‘MODO’… ! ‘MAH’… !? COME AVREBBE ‘REAGITO’, ‘LUI’… CON LA SUA ‘DONNA’, UNA VOLTA RISAPUTO ‘L’ACCADUTO’… ? ‘LUI’… AVREBBE ‘CAPITO’ DI ‘CERTO’, CHE ‘DIETRO’ IL ‘SEMBIANTE’ DEL SERPENTE ‘PARLANTE’… NESSUN ‘ALTRO’ , ‘OLTRE’ AL ‘ME’, VI AVREBBE POTUTO ‘ESSERE’… !

LO AVREI ‘RISAPUTO’… ! E DA ‘LÌ’ A ‘BREVE’, ANCHE… ! QUESTIONE DI ATTIMI, E ‘L’ASPETTATIVA’… NON SI SAREBBE FATTA ‘ATTENDERE’… ! E IN ‘EFFETTI’, QUANDO LA ‘DONNA’, GIUNSE AD ‘ESSO’, PORGENDOGLI UNO DEI FRUTTI ‘PROIBITI’ (CHE ANCORA SI TENEVA IN ‘MANO’ - A TROFEO ‘VITTORIOSO’ DI UNA ‘MORTE’ NON ‘AVVENUTA’… A BUGERATURA ‘PRESUNTA’, DEL DIVINO ‘DECRETO’…), ‘NARRANDOGLI’, ‘INGENUA’, L’ACCADUTO ‘VISSUTO’... ‘SERAFICO’ (E NON LASCIANDO TRAPELARE ‘NULLA’… DI QUANTO NEL SÉ ORMAI ‘RIBOLLIVA’…), LA ‘SQUADRÒ’… ‘GLACIALE’ E ‘SEVERO’… LE ALLUNGÒ UNA ‘MANO’… SI FECE CONSEGNARE UN ‘FRUTTO’… LO ADDENTÒ CON ‘DISPREZZO’… E NE SPUTTÒ ‘LONTANO’, QUANTO ‘INGHIOTTITO’ AD ‘ASSAGGIO’… ‘MALEDICENDO’, IN CUOR ‘SUO’, IL MIO AVER ‘FATTO’… A PERDITA ‘LORO’ (ANCHE SE MAI ‘NULLA’ LE ‘DISSE’… DEL NOSTRO PIÙ VERO ED ‘INTIMO’ RAPPORTO ‘MENTALE’ - TRATTENENDOLO A ‘SEGRETO’… DI TRA ‘LUI’ ED IL ‘ME’ - E FINO ALLA ‘MORTE’... DI QUEL CORPO ‘GEMELLO’ - 930 ‘ANNI’ PIÙ ‘TARDI’… VISTO CH’ERANO ANCORA NEL LORO ‘PRIMO’ ANNO DI ‘VITA’…) !


98

AVEVA PERFETTAMENTE ‘CAPITO’, ‘LUI’, CHE ‘DIETRO’ LE ‘SEMBIANZE’ DEL SERPENTE ‘PARLANTE’ NON POTEVO CH’ESSERCI ‘IO’… ! MA CHE POTEVO MAI AVER AVUTO IN ‘MENTE’ VERSO DI ‘LUI’ (SI CHIESE ‘IRROSO’…), PER AVERGLI IO ‘RAGGIRATO’ LA SUA ‘DONNA’… CONDUCENDOLA PRATICAMENTE PER ‘MANO’, ALLA ‘PENA’ DI ‘MORTE’ - A ‘CONSEGUENZA’ DI QUEL ‘FARE’… ‘APERTAMENTE’, CONTRO IL DECRETO DI UN ‘DIO’… ? ERA FORSE IL MIO ‘MODO’… PER DISFARMI DI UNA PRESENZA AL ME NON PIÙ ‘GRADITA’, TRA ‘ME’ ED ‘LUI’… ? PENSIERI ‘STRUGGENTI’… GLI SI

STAVANO ‘ACCAVALLANDO’, NELLA ‘MENTE’ IN ‘SUBBUGLIO’… ! “… ‘NO’ ! AL ‘DIAVOLO’ ANCHE IL ‘DIO’… ! SE DEVO ‘PERDERE’ LA ‘DONNA’… A CUI ‘TENGO’ PIÙ DI OGNI ALTRA ‘COSA’… TANTO VALE ‘PERDERE’ IL ME ‘STESSO’… ! ‘ADDIO’ AL ‘DIO’, E ANCHE LA ‘VITA’… ! NON ‘TORNERÒ’ A VIVERLA ‘SOLO’… ! E TANTO MENO, IN VISTA DI ‘LUI’… !” E INVASO DA UN GRAN FURORE ‘VENDICATIVO’, ‘INVEI’ AL CIELO ‘CONTRO’ DI ‘ME’ (‘CONVINTO’, COM’ERA, CHE DA LÌ IO ‘VENISSI’ E LÌ ‘RISIEDESSI’…), ‘SPAVENTANDO’ LA ‘DONNA’, ‘CALMANDOSI’ POI, ‘RINCUORANDOLA’ QUINDI, E ‘DECIDENDO’ DI COPRIRE CON GRANDI FOGLIE DI ‘FICO’… LE PARTI ‘INTIME’ DI ‘ENTRAMBI’ - SENTENDOSI ‘NUDI’… PIÙ ‘DENTRO’ CHE ‘FUORI’… ! E CON ‘DISPREZZO’… GETTÒ ‘LONTANO’ DAL ‘SÉ’, IL ‘TORSOLO’ DEL FRUTTO ‘PROIBITO’ (FRUTTO ‘INCOLPEVOLE’, MA CHE ANCORA STRINGEVA IN ‘MANO’…), RITENENDOLO ‘COLPEVOLE’… DI COTANTO ‘DANNO’ (NONOSTANTE SAPESSE… CH’ESSO ERA SOLO UN FRUTTO PRESO A ‘SIMBOLO’, DI UN ‘QUALCOSA’ DA ‘PROVARSI’ - DAL MOMENTO CHE LA CONOSCENZA DEL ‘BENE’ E DEL ‘MALE’, NON POTEVA ‘DERIVARE’ DAL ‘CIBARSI’ DI UN QUALCOSA CHE CRESCEVA IN UN FRUTTO ‘ARBORICOLO’ - A DIFFERENZA DI ‘EVA’, LA SUA ‘DONNA’, CHE, ‘POVERINA’, PIUTTOSTO ‘INGENUA’ E D’ANIMO ‘PURO’, MI CREDETTE ‘IMBROGLIONE’, ‘MALFIDATO’ E ‘GELOSO’…) !

‘NO’, LUI ‘SAPEVA’… CHE LA CONOSCENZA DELLE ‘COSE’, POTEVA DERIVARE SOLAMENTE DA UNA PROPRIA ‘ESPERIENZA’ DI ‘VITA’ - BENCHÉ ‘LUI’ NON ‘L’AVESSE’, ED IL SUO ‘MENTALE’ (ESSENDO STATO ‘FORMATO’ A ‘RICALCO’ DEL ‘MIO’ - ‘ALTER-EGO’ PERCIÒ - E NON CERTO PER ‘CASO’…), AVESSE GIÀ NEL SUO ‘SÉ’… TUTTA LA ‘CONOSCENZA’ (O ‘QUASI’, DICIAMO…), CHE AVEVO CONSEGUITO IO ‘STESSO’, IN SENO AL MIO… ‘VISSUTO’ DI ‘FATTO’ - DALLE ‘ORIGINI’ AD ‘ALLORA’… ! ‘DONNA’ SCIOCCA ED ‘INCAUTA’… ! ERA AL ‘DIO’… CHE SERVIVA ‘QUELL’ALBERO’… ! MA PER ‘PROVARE’ AL SE ‘STESSO’, ‘S’ESSI’ ERANO ‘AFFIDABILI’ O ‘NO’… ! CHE ‘DISASTRO’, LÌ ‘SORSE’… ! E PENSAR CHE LA ‘COSA’, ERA SOLO UNA PICCOLA PROVA DI ‘COLLAUDO’ A ‘FIDUCIA’… ! E ‘INVECE’, MI STAVO PER PERDERE SIA ‘ESSI’, CHE OGNI RAPPORTO D’INTESA ‘FUTURA’ - CHE LO SPIRITO ‘MIO’ SI ‘COSTRUÌ’ SÌ IN BUONA ‘FEDE’, MA ‘STUPIDAMENTE’ (VISTO CHE STAVO ‘IMPARANDO’ A SPESE DEL ‘TUTTO’, CHE TRA ‘DIO’ E ‘L’UOMO’… NON C’È ‘UGUAGLIANZA’…) !

ERA TUTTO ‘QUI’… L’ARCANO ‘DELL’ALBERO’ - E DI QUELLA STUPIDA ‘PROVA’… !


99 MA, COME ‘DICEVAMO’… ORMAI LA ‘FRITTATA’ ERA ‘FATTA’… ! ‘INDIETRO’… NON SI POTEVA PIÙ ‘RITORNARE’… ! E PORMI A ‘DISCUTTERE’ CON ‘ESSI’… SUL MIO AVER ‘FATTO’, E SUL MIO DIRITTO A ‘DECIDERE’ COS’ERA IL ‘BENE’ ED IL ‘GIUSTO’, RISPETTO AL ‘MALE’ E ‘L’INGIUSTO’… NON MI PARVE PROPRIO, ALMENO ‘ALLORA’, IL ‘CASO’ DI ‘FARLO’… ! E NON DI ‘CERTO’… CON QUELLE ‘ATTITUDINI’ RIVELATISI IN ‘ESSI’… ! IN FIN DEI CONTI… ERO COMUNQUE ‘IO’… LA RAGIONE DEL LORO ESSERE ‘VENUTI’ IN ‘ESSERE’ - E ‘NON’… ‘ESSI’, LA ‘MIA’… ! AVREI FORSE DOVUTO ‘SCUSARMI’… PER AVERLI ‘INDOTTI’ A DIMOSTRARE ‘APERTAMENTE’… CIÒ CHE, ‘INSAPUTO’, ‘SONNECCHIAVA’ NEL LORO ‘PROFONDO’, IN ATTESA DI UN ‘RISVEGLIO’… AVVENUTO ‘COSÌ’ (UNA VOLTA ‘LIBERATISI’, DA FRENI ‘INIBITORI’ IMPERNIATI A ‘PAURA’… DI UN ‘DIO’ CHE, ‘EVIDENTEMENTE’, SI ERANO ‘CONVINTI’… D’ESSER SOLO ‘UN’ENTITÀ’ CHE DI ‘ESSI’… ‘ABBISOGNAVA’, E AD ‘ESSO’… LI VOLEVA ‘ASSOGGETTATI’ E ‘UBBIDIENTI’… ‘SENZA’, IN ‘CAMBIO’, NEPPUR ESSER ‘DISCUSSO’…) ?

NO ! NON ERA PROPRIO IL ‘CASO’ CHE CHIEDESSI LORO ‘SCUSA’ - CIÒ CHE AVREI ‘FATTO’ SENZA INDUGIO ‘ALCUNO’… SE UMILI ‘D’ANIMO’ MI SI FOSSERO ‘DIMOSTRATI’ - PER DIR LORO CHE SI ‘TRATTÒ’ DI UNO ‘SCHERZO’ FINITO A ‘MALE’ - ‘VISTO’ IL ‘COME’, A ‘CIÒ’, ‘REAGIRONO’… ! MA NON ERO NEPPURE QUEL ‘DIO’ CH’ESSI ‘IMMAGINAVANO’ CHE IO ‘FOSSI’… O DOVESSI ‘ESSERE’… ! NON ‘PIÙ’ DI QUANTO L’UOMO ‘ODIERNO’… SI È ‘CONVINTO’, IN CUOR ‘SUO’, CHE IO ‘DEBBA’… O ‘NON’ DEBBA ‘ESSERE’, ‘FARE’ O NON ‘FARE’, ‘PENSARE’… O NON ‘PENSARE’… ! ‘IO’, NON SONO MAI ‘STATO’… IL ‘BURATTINO’ DELL’UOMO… ! E DAL MIO PUNTO DI ‘VISTA’, SE L’UOMO ‘TERRENO’ (PUR ESSO ESSENDO UNA ‘CREATURA’… DI TRA ALTRE ‘CREATURE’ DELLO ‘SPIRITO’…), VUOLE POTERSI VIVERE LA VITA AL ‘MEGLIO’, DELL’ESSERE ‘SUO’ (MA IN BASE AL ‘RUOLO’ E LA ‘PARTE’ DI ‘SUA’ COMPETENZA…), ‘SEMPRE’ E ‘COMUNQUE’, SE LA DOVRÀ VIVERE SENTENDOSI LIBERO DI ‘ESPLICITARSI’ PER CIÒ CHE ‘REALMENTE’… ESSO È ‘DENTRO’ (ANCHE SE CIÒ NE ‘SOTTENDERÀ’… IL ‘PAGARE’… LO ‘SCOTTO’ DEL PROPRIO LIBERO ‘AGIRE’ E ‘PENSARE’, IN SENO AL MIO ‘TUTTO’ - GIÀ ‘INTOLLERANTE’ DAL ‘SÉ‘… A CHI DA GRAN ‘SCIOCCO’… SI ‘BRUCIA’ LA ‘VITA’…) !

MA PER LA ‘STESSA’ (E ‘IDENTICA’…) ‘RAGIONE’… ‘ANCH’IO’, MI DEVO POTER SENTIR LIBERO DI ‘ESPLICITARMI’ E ‘VALUTARE’… QUANTO È LA ‘VITA’ - E L’UOMO CH’È IN ‘ESSA’( IN BASE A CIÒ CH’ESSO MI SI ‘DIMOSTRERÀ’ ‘D’ESSERE’…) ! E ‘SPECIALMENTE’, SE IN ‘VIRTÙ’ DEL MIO ‘RUOLO’ DI ‘PARTE’ (LUI ‘PIACENTE’ O ‘SPIACENTE’…) ! E SE CIÒ ‘SIGNIFICHERÀ’ UN DOVER ‘RINUNCIARE’ ALLA SUA ‘PRESENZA’ DI ‘FATTO’… NELLA ‘NATURA’ DELLO ‘SPIRITO-TUTTO’ (MAGARI PERCHÉ ‘UN’ESISTENZA’, COL ‘ME’ E LO ‘SPIRITO’, NON CONFÀ AL SUO ‘VIVERE’ E IL SUO ‘ESSERE’…), BEH, ‘ADDIO’… ‘UOMO/CREATURA’… ! ‘OGNUNO’ AL SUO ‘SÉ’… ! E ‘RIMANGA’ CHI ‘PUÒ’… ! ‘QUESTA’, È LA ‘REGOLA’… ! ‘QUESTO’, È IL ‘GIOCO’… ! ‘QUESTA’, È LA ‘VITA’… !


100

E ‘COSÌ’, ANCHE ‘ALLORA’… ! FATTOMI ‘FORZA’

(ANCHE SE IN ‘SORDINA’… PIANSI LACRIME ‘AMARE’, PER AVER ‘POSTO’ IN ‘MOTO’ UN ‘QUALCOSA’ CHE ‘CAPII’… AVREBBE INESORABILMENTE ‘INFRANTO’ - E PER ‘SEMPRE’ - IL ‘RAPPORTO’ - GIÀ ‘PRIMA’, ‘DIFFICILISSIMO’ E QUASI ‘PARADOSSALE’, FRA IL ‘ME’ E ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’ CHE, ‘INVECE’, ‘SPERAVO’… DI POTERMI FARE ‘AMICO’ E ‘COMPAGNO’… ‘D’ETERNITÀ’…), FECI FINTA DI ‘NULLA’ E (COME SE STESSI ‘GIUNGENDO’ DA CHISSÀ QUALE ‘LUOGO’… DEL ‘MISTERIOSO’ UNIVERSO DELLO ‘SPIRITO’ - ‘IGNARO’, DI QUANTO LÌ ‘ACCADUTO’…), MI DIRESSI VERSO DI ‘LORO’ ‘ESATTAMENTE’, ALLO STESSO ‘MODO’ IN CUI ERO GIÀ USO ‘FARE’ - VERSO IL ‘TRAMONTO’ DI QUELLO STESSO ‘GIORNO’, ALCUNE ‘ORE’, DOPO ‘L’EVENTO’ DEL ‘MATTINO’ (UNA ‘ROUTINE’ DI ‘VITA’… CHE NON AVREI PERSO ‘NEMMENO’ IN QUESTA MIA VESTE ‘ANAGRAFICA’ - ‘AMANDO’, ‘IO’, ‘PASSEGGIARE’ COI MIEI DUE ‘CAGNOLINI’ DI ‘COMPAGNIA’ - E ORMAI DA ‘ANNI’ - ANCHE SE ‘FATICO’ A ‘CAMMINARE’… A ‘CAUSA’ DELLE ‘GAMBE’ E LA SPINA ‘DORSALE’… ‘INVALIDATAMI’, ‘ANNI’ OR ‘SONO’, E ‘LORO’ SON ‘VECCHI’ ED ALTRETTANTO ‘INSOFFERENTI’, AL ‘PASSEGGIO’… SE ‘LUNGO’ - PUR ESSENDOCI RESI ‘NOTI’ E SIMPATICAMENTE ‘GRADITI’, ALLA ‘GENTE’ DEL ‘LUOGO’… IN CUI ANCOR ‘OGGI’, MENTRE QUI ‘SCRIVO’, MI È RIMASTO A ‘RESIDENZIALITÀ’ DI ‘FATTO’ - OLTRE CHE ‘PAESE’ DI ‘NASCITA’…) !

NATURALMENTE, LA ‘COSA’ TURBÒ E SQUILIBRÒ ‘MOLTISSIMO’ ANCHE LA NOSTRA ‘COPPIA’ DI ‘UMANI’, A LIVELLO ‘MENTALE’ ED ‘EMOTIVO’… ! E GLI EVENTI ‘CIRCOSTANZIALI’, PRESERO IL ‘SOPRAVVENTO’… SUL ‘BUONSENSO’ E LA ‘POSSIBILITÀ’ (PER ‘REMOTA’ CHE ‘FOSSE’…), DI POTER ‘RIMEDIARE’ ANCORA UN ‘QUALCOSA’ DI ‘POSITIVO’, DALLA FACCENDA ORMAI ‘SORTA’, ‘CONSUMATA’ E NON PIÙ ‘GIUSTIFICABILE’… ! AH ‘CERTO’… ! SE ‘ADAMO’ SI FOSSE PRESO LA ‘BRIGA’ DI ‘RIMBROTTARE’, ALLA SUA ‘DONNA’, IL ‘MISFATTO’(CIÒ CHE AL ‘MINIMO’, IO MI ASPETTAVO DA ‘LUI’…), MI SAREI FATTO DOVERE ‘IMMEDIATO’… ’INTERVENIRNE’ A ‘DIFESA’, ‘GIUSTIFICAZIONE’ E ‘PERDONO’, DI QUEL TUTTO ‘AVVENUTO’… ! MA NON SOLO CIÒ NON ‘PERMISE’… ! ‘PEGGIORÒ’ OGNI ‘COSA’… E MI FERÌ NEL ‘PROFONDO’ (QUESTO ‘SCIOCCO’ AL ME ‘SIMILE’… MA CHE IL ‘ME’ POI NON ‘ERA’…) ! E MENO ‘MALE’, CHE ‘NULLA’ LE ‘DISSE’… DEL ‘RAPPORTO’ DI ‘MENTE’, CHE TRA IL NOI ‘AVEVAMO’ (ANCHE SE LUI ‘CONFONDEVA’… IL SUO ‘SÉ’ CON IL ‘ME’…), ‘ESSENDO’, IN ‘PRATICA’, ‘L’ALTER-EGO’ DEL ‘ME’… COME ‘EVA’ DI ‘LUI’… ! IL ‘DIRITTO’ E IL ‘ROVESCIO’… DI UNA STESSA ‘MEDAGLIA’ - SE QUI CIÒ ‘CHIARISCE’… IL CONCETTO ‘VISSUTO’… !

‘NEGATIVITÀ’…‘L’UNO’, ‘POSITIVITÀ’…‘L’ALTRO’ - O AL ‘VICE-VERSA’ DEL ‘CASO’… A SECONDA DEL MOMENTO ‘VISSUTO’… ! MA FU NELL’ISTANTE IN CUI MI ‘MALEDÌ’ IN CUOR ‘SUO’… CHE ‘L’ANIMO’ SUO SI ‘APRÌ’ A ‘MALIZIA’… E CONSEGUENTE ‘IMBARAZZO’ ANCHE NEL SUO RAPPORTO ‘MENTALE’ - COL ‘ME’… ! A TAL ‘PUNTO’… CHE SOLO ‘ALLORA’, SI SENTÌ A ‘DISAGIO’ - ‘NUDO’… ‘FUORI’, E ‘NUDO’… ‘DENTRO’… ! ‘PERCIÒ’, RITENNE ‘NECESSARIO’ (‘GIOCO/FORZA’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’…), COPRIRE LA PROPRIA ‘INTIMITÀ’ (CHE FINO A QUEL ‘GIORNO’ A ‘NESSUNO’, ERA UN ‘PROBLEMA’…),CUCENDOSI ‘ADDOSSO’ - E ALLA MENO ‘PEGGIO’ - ALCUNE LARGHE ‘FOGLIE’ DI ‘FICO’, CON FILI ‘D’ERBA’… ‘INTRECCIATI’ ! > (‘Genesi’, 3:7)


101

EFFETTI ‘SECONDARI’… DEI FRUTTI ‘MANGIATI’… A ‘DISPETTO’ DEL ‘DIO’… ? ‘NO’ ! SOLO EFFETTI ‘MENTALI’, DI UN PENSIERO ‘COSCIENTE’…. VENUTASI A TROVARE APERTAMENTE IN ‘CONTRASTO’, CON UN ORDINE ‘PRECISO’… DEL DIO ‘VIVENTE’ - VISTO CHE, PER ‘ESSI’, ERO IL SIGNORE ‘DIO’ A TUTTI GLI ‘EFFETTI’ - ANCHE SE SONO SEMPRE STATO ‘CONTRARIO’… A FAR ‘PESARE’ CIÒ CHE LA MIA NATURA ‘SAREBBE’, RISPETTO AL ‘CREATO’ DELLO ‘SPIRITO’ - CHE ‘AMO’ E ‘RISPETTO’… ‘PERFINO’ PIÙ DEL ME ‘STESSO’… ! MA QUESTA ‘VOLTA’ - PUR IO ESSENDOMI AVVICINATO ‘RUMOROSAMENTE’, AL LUOGO DOVE ERAVAMO SOLITI ‘INCONTRARCI’ - PALESANDO LORO ‘INEQUIVOCABILMENTE’ IL MIO ARRIVO - NON SI FECERO ‘TROVARE’… ! ‘PRIMO’ BRUTTO ‘SEGNO’… ! NON AVEVANO ‘CAPITO’… CHE IL MIO ESSERE MATERIALMENTE ‘VISIBILE’ AD ‘ESSI’, NON ‘SIGNIFICAVA’… CHE NON LI POTESSI ‘VEDERE’… ! SI TENNERO ‘NASCOSTI’, DI TRA LA FITTA ‘VEGETAZIONE’ DEL ‘LUOGO’ ( ERRORE ‘INFANTILE’… CHE SI SAREBBE ‘RIPETUTO’, ‘PURTROPPO’, NELLA ‘STORIA’ DEGLI ’UOMINI’ - IN ‘RAPPORTO’ AL ‘ME’ → ‘Geremia’, 23: 23, 24 ), ANCHE SE ‘LÌ’, PER AMOR ‘LORO’, PREFERÌI FINGERE DI NON ‘VEDERLI’ (MENTRE SI ERANO STRETTI ‘L’UNO’… ‘ALL’ALTRA’, NELL’APPRENSIONE DELLA PUNIZIONE ‘PROMESSA’… PER IL ‘FATTO’ RIGUARDANTE L’ALBERO ‘PROIBITO’…), ‘STANDO’ AL ‘GIOCO’ DI ‘CIRCOSTANZA’… !

A QUEL ‘PUNTO’, AVEVO ‘DECISO’ DI ‘VEDERE’… IL ‘DOVE’ SAREMO ‘GIUNTI’… ! CERTO CHE SE QUELLO ‘SCIOCCO’ DI ‘ADAMO’ SI FOSSE ‘ASTENUTO’… DI ‘ADDENTARE’ A DISPREZZO ‘MIO’, IL FRUTTO ‘PROIBITO’, ED AVESSE MAGARI REDARGUITO ‘LUI’… LA SUA ‘INGENUA’ ED ‘INCAUTA’… ‘DONNA’, AVREI ANCHE POTUTO ‘SOPRASSEDERE’ - E SPIEGAR ‘ESSI’… IL ‘PERCHÉ’ VOLLI ‘PORLI’ ALLA ‘PROVA’… ! MA ‘COSÌ’... COME AVREI POTUTO ‘PERDONARNE’… UN ‘FARE’ E ‘PENSARE’…. ‘APERTAMENTE’ CONTRAPPOSTAMI A ‘DISPREZZO’… ? POTEVO FORSE ‘SORRIDERGLI’ E SPIEGAR ESSI CHE IL DRAMMA LÌ ‘SORTO’ ERA UN ‘ALTRO’…. ? ‘BAH’! SE FOSSERO STATI IN BUONA ‘FEDE’, MI SAREBBERO CORSI ‘INCONTRO’, ‘CHINANDOSI’, ‘SCUSANDOSI’, E ASPETTANDO ‘FIDUCIOSI’… CHE IO NE CAPISSI LE ‘RAGIONI’, MA ORA CH’ERO ‘GIUNTO’ NEL NOSTRO ‘CONSUETO’ LUOGO ‘D’INCONTRO’… QUESTI DUE ‘STUPIDINI’… NEANCHE MI SI ‘PRESENTANO’… ? ‘STIZZITO’, E OMBROSAMENTE ‘IRRITATO’ DA TUTTO ‘CIÒ’… ‘ALZAI’ LA MIA ‘VOCE’:

‘ADAMO’… !

‘ADAMO’… !!

‘ADAMOOO’… !!!

E FU A QUEL ‘PUNTO’, CHE IL ‘TERRORE’ SI ‘IMPRESSE’ NEI LORO ‘VOLTI’… FACENDO LORO ‘TREMARE’ LE ‘MEMBRA’ DELL’INTERO ‘CORPO’… ! MA PURE ‘IO’… STAVO ‘TREMANDO’… ! MA DI UNA ‘RABBIA’… ‘REPRESSA’… ! ‘RABBIA’, CHE - COME FOSSE STATA UN ‘URAGANO’ IN ‘ARRIVO’ - STAVA PER PROVOCARE DANNI ‘IRREPARABILI’… !


102

E FU CON ‘IMMENSA’… ‘FATICA’, CHE IL MIO ‘LEI’ TENTÒ DI ‘CALMARMI’ E FARMI ‘RAGIONARE’… PRIMA CHE AGISSI CON UN ‘DIRE’ (ED UN ‘FARE’…), AI ‘QUALI’ NON SI SAREBBE PIÙ POTUTO PORVI ‘RIMEDIO’… ! MA,‘STUPIDINI’… CHE ‘LÌ’ MI ‘FURONO’… ! PRIMA MI SALTANO FUORI (DAL LORO INGENUO ‘NASCONDIGLIO’ DI SOTTO A UN ‘CESPUGLIO’…), ‘CHIEDENDOMI’, COME SE FOSSE STATA LA COSA PIÙ NATURALE DI QUESTO MONDO, SE PER ‘CASO’… LI AVESSI ‘CHIAMATI’, PARANDOMISI ‘INNANZI’ - E ‘POI’ (COME SE MAI ‘NULLA’ FOSSE ‘SUCCESSO’…), ‘INCHINANDOSI’, E CON RISPETTOSO ‘FARE’, TI CHIEDONO DI SCUSARE IL LORO ’IMBARAZZO’ DI ‘PRESENZA’, DOVUTO A UNA NUDITÀ FRETTOLOSAMENTE ‘RICOPERTA’ DA UN PAIO DI ‘FOGLIE’… ? ANCHE LA ‘BEFFA’… OLTRE AL ‘DANNO’… ?

QUESTO FU ‘TROPPO’… ANCHE PER ‘ME’ ! ‘NUDI’… ? E DA ‘QUANDO’… SI ERANO ESSI ACCORTI DI ’ESSERLO’… SE LO FURONO SIN DAL LORO ESSER VENUTI AL ‘MONDO’… ? ‘SCIOCCHI’… ! ADDURRE UNA ‘RAGIONE’ TANTO ‘PUERILE’… A ‘SCUSA’ DI QUANTO AVEVANO ‘FATTO’, ‘DETTO’ E ‘PENSATO’, MI ‘BLOCCÒ’… E MI TURBÒ ‘MOLTISSIMO’… ! NON CI POTEVO ‘CREDERE’… ! SEMBRAVANO TANTO AL ‘NATURALE’… DA NON ESSERSI NEPPUR RESI ‘CONTO’, DELLA SERIETÀ ‘DELL’ACCADUTO’… ! ERANO DAVVERO ‘FORTUNATI’ CHE, PER MIA STESSA ‘INDOLE’, ‘MAI’… INFIERISCO ‘BRANDENDO’ SUBITO UNA ‘SPADA’ - SE NON CONTRO CHI OSA VENIRMI A ‘RAFFRONTO’… ANCHE SEMPLICEMENTE ALZANDO IL SUO ‘TIMBRO’ DI ‘VOCE’ (‘PENSANDO’ MAGARI DI POTERMI ‘ATTACCARE’, ‘RIPRENDERE’ O ‘MORALIZZARE’…), IL CHE SAREBBE ‘DAVVERO’… UNA FOLLÌA ‘SUICIDA’… ! E ‘QUESTO’,BENE LO ‘RISAPEVANO’ IL MIO ‘LEI’, E LO ‘SPIRITO’… ! MA ‘LORO’, COME POTEVANO RISAPERSI ‘QUESTO’, DEL ‘ME’… ? NON CREDO CHE ‘L’ADAMO’ E LA SUA ‘DONNA’… AVESSERO IN SÈ TANTA ‘SAGACIA’ E ‘FURBIZIA’… DA ‘CAPIRE’ DAL ‘SÉ’ , CHE COSÌ ‘PRESENTANDOMISI’, MI FRENAVANO ‘L’IRA’ (A MENO CHE NON FOSSE IL MIO ‘LEI’ IN ‘ESSI’… A FARLI AGIRE ‘COSÌ’ - IL MODO ‘MIGLIORE’… PER NON DARMI MODO DI RITENERLI PIÙ ‘FURBI’ CHE ‘SANTI’, ED ‘AGIRE’ DI ‘CONSEGUENZA’…)! E QUANDO ‘CAPII’ CH’ERA ‘LEI’… A ‘COSTRINGENDOLI’, IN ‘SÉ’, AD

‘ABBASSARSI’ AL ‘ME’ - ‘DESIDERANDO’, CHE IO LI LASCIASSI ‘PERDERE’ - QUESTO EVITÒ DUE ‘COSE’… ! CHE LI ‘ELIMINASSI’… SEDUTA ‘STANTE’ E, AL ME ‘STESSO’… DI DOVERMENE POI ‘PENTIRE’ A ‘VITA’ - VISTO CHE COMUNQUE FUI PROPRIO ‘IO’, AD AVER DATO IL ‘VIA’… A TUTTO QUELLO CHE LÌ NE ‘SPUNTÒ’… ! MEGLIO ‘COSÌ’… ! STETTI AL ‘GIOCO’… E MI ‘CALMAI’… !

MA NON GLIELA ‘EVITAI’, UNA ‘CANZONATURA’… PER QUEL LORO ‘STUPIDO’ MODO ‘D’ESSERE’ E ‘FARE’, CHE MI PALESARONO COSÌ ‘APERTAMENTE’… ! PER CUI, ‘FINGENDO’ A MIA ‘VOLTA’… ‘INGENUITÀ’ E ‘PERPLESSITÀ’, ‘SBOTTAI’ ESSI: “… ‘NUDI’, EH…? MA GUARDA UN PO’ ‘TU’… ! E DA ‘QUANDO’… VI SIETE ACCORTI DI ’ESSERLO’… ? ‘OHÈ’, ‘DICO’, NON È CHE… ‘COSÌ’, MAGARI PER ‘SBAGLIO’, VI SIATE ‘MANGIATI’… ANCHE I ‘FRUTTI’ DELL’ALBERO ‘PROIBITO’, VERO… ? ”


103

FURONO PRESI DI ‘CONTROPIEDE’… E CI RIMASERO ‘ALLIBITI’… ! LA ‘FACCIA’ DELLA ‘DONNA’… SI FECE ‘TERREA’ COME QUELLA DI UN ‘MORTO’… ! E QUELLA DI ‘ADAMO’… ‘AVVAMPÒ’, NEL ‘FUOCO’ DI UN IRA ‘INTERIORE’, CHE LA RESE ‘PAONAZZA’ D’INCANTO… ! ‘CAPIRONO’… CHE AVEVO CAPITO ‘TUTTO’ - E CHE, CON ‘ESSI’, STAVO SOLO ‘FINGENDO’ A MIA VOLTA… ‘INGENUITÀ’ DI ‘PARTE’… ! E NEL SOMMO ‘DISPIACERE’, DEL MIO SPIRITO ‘LEI’, IL ‘DRAMMA’ ERA ‘INIZIATO’, ‘COMUNQUE’… LA SI SAREBBE VOLUTA ‘PRENDERE’… ! PER ‘IMPEDIRE’ ALL’ADAMO DI ‘SBOTTARE’ NELL’IRA, DOVETTI ‘ZITTIRLO’ DI ‘BRUTTO’, FACENDOGLI UN ‘CENNO’, CON ‘L’INDICE’ DELLA MIA MANO ‘SINISTRA’, PRIMA SULLA PUNTA DEL MIO ‘NASO’, E POI ‘SPOSTANDOLO’ REPENTINO DI ‘LATO’ E IN ‘BASSO’… ! E ‘CAPÌ’, DI DOVERSENE RIMANERE IN ‘SILENZIO’ E DA ‘PARTE’, VISTO CHE CON ‘LUI’… AVREI PARLATO ‘DOPO’… ! MI VOLTAI VERSO LA SUA ‘DONNA’, E LA ‘FISSAI’ (‘SEVERISSIMO’ E CON GLI OCCHI ‘INFUOCATI’ A ‘GIUDIZIO’…) ! ED ‘ESSA’, ‘TREMANTE’ E ‘PIANGENTE’ (MA NON A ‘PENTIMENTO’ DEL SUO AVER ‘AGITO’ E ‘PENSATO’ A ‘MERITO’…), SI ‘VOLTÒ’ DI ‘SCATTO’ - E PUNTANDO ‘L’INDICE’ DELLA MANO ‘DESTRA’ VERSO IL ‘SERPENTE’ (CHE, NEL ‘FRATTEMPO’… LO ‘SPIRITO’ AVEVA FATTO ‘AVVICINARE’ NELL’AREA… ‘APPOSITAMENTE’, PER PERMETTERMI DI ‘CHIARIR’ LORO ‘L’INGHIPPO’, QUALORA AVESSERO AVUTO IL ‘CORAGGIO’ DI ‘AMMETTERMI’… IL ‘MISFATTO’, CHIEDENDOMI MAGARI DI ‘PERDONARLI’…), LO ‘FISSÒ’ CON ‘ODIO’ E ‘DISPREZZO’, INCOLPANDOLO DI ESSERE STATO LA CAUSA ‘VERA’, DEI GUAI IVI ‘SORTI’… ! "... ‘LUI’ ! ‘LUI’… È IL ‘COLPEVOLE’ DI ‘TUTTO’… ! MI HA ‘INGANNATA’… FACENDOMI ‘CREDERE’ QUELLO CHE NON ERA ‘VERITÀ’, INTORNO ALLA TUA ‘PERSONA’, ‘RUOLO’ E ‘POTERI’, SU DI ‘NOI’… ! E ‘IO’, DA ‘SCIOCCA’ E ‘INGENUA’, GLI HO ‘CREDUTO’… ! NE PRESI ‘UNO’… LO ‘MANGIAI’, ED ‘ORA’… SONO ‘QUI’ ‘COLPEVOLIZZATA’ PER CAUSA ‘SUA’… ! "

ALLA ‘FACCIA’, ‘DELL’UMILTÀ’… ! IL MIO ‘DESIDERIO’ DI ‘PERDONARLA’… PASSANDO ‘SOPRA’ AL QUANTO ‘FATTO’, LIMITANDOMI AD ‘IMPUTARGLIELO’ COME ERRORE ‘D’INGENUITÀ’, SI ERA ‘SGONFIATO’ D’INCANTO, COME FÀ UN ‘BOLLA’ DI ‘SAPONE’… CHE ‘SCOPPIA’ E ‘SPARISCE’ NON APPENA LA ‘TOCCHI’… ! CHE ‘STUPIDO’, ‘FUI’… ! ERO PIÙ INGENUO ‘IO’, DI ‘LORO’ - MA STAVO ‘IMPARANDO’… ! NE CAPIVO ‘PERFETTAMENTE’… IL BISOGNO DI ‘SALVARSI’ LA ‘FACCIA’ E LE ‘APPARENZE’, ‘RISPETTO’ AL ‘ME’… ! MA PERCHÉ ‘INCOLPARE’ QUEL POVERO ‘SERPENTE’ - UN SEMPLICE ‘MEZZO’, TUTTO ‘SOMMATO’, FRUITO DAL ‘ME’… PER INDURE ‘LEI’, A PALESARE ‘APERTAMENTE’ E AL SE ‘STESSA’… ‘MENTALITÀ’, ‘DESIDERI’, E LE PROPRIE SEGRETE ‘ASPIRAZIONI - RISPETTO AD UN ‘ME’ CHE CREDETTE ‘INGIUSTO’… NEI RIGUARDI ‘LORO’… ? NON MI ‘ASPETTAVO’… QUESTO BISOGNO DI ‘SCARICARE’ SUGLI ‘ALTRI’, LA COLPA DEL PROPRIO ‘PENSARE’ ED ‘AGIRE’… ! MI ‘DISPIACQUE’ E MI RATTRISTÒ ‘L‘ANIMO’… L’AVERMI SCOPERTO CHE I LIMITI ‘UMANI’, ‘INCLUDEVANO’ ANCHE ‘QUESTO’… !


104

MA CHE ‘SCIOCCHEZZA’, PERÒ… ! ‘COLPEVOLIZZARE’ IL ‘SERPENTE’, ERA COME ‘COLPEVOLIZZARE’ UNA ‘PIETRA’ O UN ‘BASTONE’… ‘FRUITI’ PER ‘UCCIDERE’ UNA ’PERSONA’ ANZICHÉ PRENDERSELA CON ‘COLUI’ (O ‘COLEI’…), CHE NE ‘FRUÌ’ A ‘MEZZO’… PER L’AZIONE ‘D’INTENTO’… ! MA LA ‘DONNA’… RITENNE INVECE CHE IL ‘SERPENTE’ (IL ‘MEZZO’, CHE IO ‘FRUÌI’, PER PORNE ALLA ‘PROVA’ IL SUO ‘PENSARE’ PIÙ ‘VERO’…), ERA, SUL ‘SERIO’… UN ‘ESSERE’ AL ‘SÉ’, PERFETTAMENTE IN ‘GRADO’ D’INTENDERE E ‘VOLERE’ - UN ‘ESSERE’ AL SUO ‘PARI’, PRATICAMENTE…! E NON PASSÒ ‘MAI’ (‘NEPPURE’ PER UN SOLO ‘ISTANTE’…), NEL SUO ‘MENTALE’, CHE LA ‘COSA’ NON POTEVA ESSERE ‘NATURALE’, COSÌ - E CHE, ‘SEMMAI’, SUO ‘DOVERE’, ERA DI ‘SINCERARSI’… SUL COME MAI ‘QUESTO’ LE ‘AVVENIVA’… ! STRANO A ‘DIRSI’, INVECE, ‘LEI’, NON SOLO NON VI ‘PENSÒ’… MA ERA IN COSÌ ‘PERFETTA’ BUONA ‘FEDE’ CH’ERA PIÙ CHE ‘CERTA’, CHE ‘LÌ’… UN ‘QUALCUNO’ LA ‘INGANNÒ’ → IL ‘SERPENTE’ - ‘BUGIARDO’, ‘MALEFICO’ E ‘ASSASSINO’ (‘STORIA’… CHE FINÌ CON L’ESSER FATTA CREDERE ‘COSÌ’, A TUTTI GLI ‘UMANI’ DEL ‘POI’ - CREDENDOVI PERFINO I ‘CRISTIANI’…)! >(II° ‘Corinzi’, 11:3)

MA ‘ALLORA’, ‘PURTROPPO’, PRESOMI ‘ATTO’… DI QUESTA SUA ‘COMPRENSIBILE’ - MA ‘STORPIANTE’… CONVINZIONE ‘MENTALE’ - MI RITENNI IN ‘DOVERE’ (E PERFINO PIÙ ‘SAGGIO’…), DI LASCIAR ‘PERDERE’… ! AVEVO SIA ‘VISTO’ CHE ‘CAPITO’, CHE NON ERA PROPRIO ALL’ALTEZZA DI ‘RECEPIRSI’… QUANTO LÌ, ‘CONSUMÒ’, E LEI STESSA SI ‘VISSE’… ! DISTOLSI LO SGUARDO DA ‘LEI’, MI ‘GIRAI’… E LO ‘POSI’ SU ‘ADAMO’ (‘SPERANDO’, IN CUOR ‘MIO’, CHE ALMENO ‘LUI’… AVESSE ‘L’ONESTÀ’, ED IL ‘CORAGGIO’ DI ‘ACCOLLARSI’ IN MODO ‘RESPONSABILE’, IL PROPRIO AVER AGITO ‘D’IMPULSO’ - A ‘DISPETTO’ DI UN ‘ME’ CHE, ‘EVIDENTEMENTE’, ERA FORSE UN PO’ TROPPO ‘SICURO’ DI ‘CONOSCERE’ - MA CHE, IN ‘PRATICA’, NON CONOSCEVA ‘AFFATTO’ - ANCHE SE ‘LUI’, INVECE, CREDEVA DI ‘SÌ’…) !

MA ‘NEANCH’IO’, A QUEL ‘PUNTO’, AVEVO CAPITO COME FUNZIONAVANO ‘DAVVERO’, LE FORME ‘PENSANTI’… UNA VOLTA STACCATE ‘MENTALMENTE’ DALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, PER ‘LASCIARLE’ ALL’ARBITRIO DI UN PROPRIO SÉ ‘DECISIONALE’… ! QUANTE ‘COSE’, MI STAVO ‘IMPARANDO’… ! E MI ‘SBAGLIAI’ DI ‘NUOVO’, IN EFFETTI… ! ERA FORSE UN GIOCO DELLO ‘SPIRITO’ - IN ‘SORDINA’ (E DA ‘DIETRO’ LE ‘QUINTE’…), PER ‘INSEGNARMI’ UN ‘QUALCOSINA’… PER AVERMELE DESIDERATE ‘COSÌ’…?

‘MAH’… !? NEPPURE OGGI LO ‘SO’ (ANCHE SE LO ‘SPIRITO’, IN ‘ME’, ORA RIDE ‘SORNIONE’… MENTRE QUI ‘DIGITO’ LO ‘SCRITTO’… A ‘RICORDO’ DI ‘ALLORA’…)!


105 FATTO FU CHE, MENTRE STAVO PER CHIEDERE ‘ALL’ADAMO’, IL COME STESSERO LE ‘COSE’, MI AVVIDI CHE SAREBBE ‘SBOTTATO’ IN ‘CATTIVERIA’… ! E ‘ALLORA’, ‘PERENTORIO’, GLI ‘IMPOSI’ DI ‘CALMARSI’… E VEDERE DI ‘SPIEGARMI’ CON ‘SEMPLICITÀ’… E SENZA ‘POLEMICHE’ DI ‘PARTI’, IL PERCHÉ ‘LUI’… DECISE ‘DELIBERATAMENTE’ DI ‘PORSI’ CONTRO I NOSTRI ‘PATTI’, A ‘MERITO’… ADDENTANDOMI IL FRUTTO CON ‘RABBIA’, RISPUTTANDOLO ‘FUORI’, E ‘MALEDICENDOMI’ IN ‘CIELO’, PER QUELLO CHE ‘LUI’… AVEVA ‘CAPITO’, DEL MIO AVER ‘FATTO’ - VISTO CHE LUI ESSENDO, ANCHE IL MIO ‘ALTER-EGO’… ‘MENTALE’ - PER RAGIONI DI ‘LOGICA’… AVREBBE DOVUTO ‘CAPIRE’, A CHE GIOCO ‘GIOCAVO’… ! NON GLIELO AVESSI ‘DETTO’… !

MI ‘GUARDÒ’… SI ‘CALMÒ’ E (LUI BEN ‘RISAPENDO’… CHE TRA ‘NOI’ NON ‘SERVIVANO’ MOLTE ‘PAROLE’…), PUNTANDO L’INDICE ‘DESTRO’… SULLA SUA ‘DONNA’ (‘POSTASI’, NEL ‘FRATTEMPO’, IN ‘DISPARTE’ - IN ‘ATTESA’, NELLA PROPRIA TRISTEZZA ‘MENTALE’ - DI UN MIO GIUDIZIO ‘FINALE’ A SUO ‘MERITO’…), MI ‘DISSE’ - A LABBRA ‘STRETTE’ E MOLTA ‘AMAREZZA’, A ‘DISPREZZO’ DEL ‘ME’: "... HAI ‘RAGIONE’… ! INUTILE ‘FINGERE’… ! SÌ, È ‘VERO’… ! ABBIAMO ‘COLTO’ E ‘MANGIATO’… I ‘FRUTTI’ DELL’ALBERO CHE CI AVEVI ‘PROIBITO’… ! MA TU SAI ‘BENISSIMO’… COME SI SONO SVOLTI I ‘FATTI’… ! SOLO ‘TU’… POTEVI ‘INDURRE’ IN ‘TENTAZIONE’ LA ‘DONNA’ CHE MI ‘CREASTI’, SOTTO LE ‘MENTITE’ SPOGLIE DI UN SERPENTE ‘PARLANTE’… ! E ‘IO’, MI ERO ‘CONVINTO’ CHE, ‘VISTO’ CHE FOSTI ‘TU’… A FARMENE ‘DONO’, SENZA PREVENTIVAMENTE ‘CHIEDERMENE’ UN ‘PARERE’, PER QUALCHE ‘ALTRO’ ARCANO TUO ‘MOTIVO’ - CHE IO ‘PERÒ’, ‘ANCORA’, NON AVREI ‘CAPITO’ - ‘RITENNI’ CHE DOVEVI AVER ‘DECISO’ DI ‘TOGLIERMELA’… PER LASCIARMI ANCORA DA ‘SOLO’… ! E QUANDO LEI MI PORSE IL FRUTTO ‘PROIBITO’… NARRANDOMI I PARTICOLARI ‘DELL’ACCADUTO’, UN FUMO ‘D’IRA’… MI PERVASE ‘L’ANIMO’, ‘RISALENDOMI’ ALLA ‘TESTA’ - E NON CI HO VISTO PIÙ ‘NULLA’… ! AL ‘CIÒ’, IO ‘REAGÌI’ - COME, HO CAPITO, TI È ORMAI, ‘NOTO’… ! ‘PERCIÒ’… SOLO ‘TUA’ È LA ‘COLPA’, SE (… )"

‘FERMATI’… !

LO ‘ZITTII’ DI ‘COLPO’… E NON LO LASCIAI ‘CONTINUARE… !

NON RITENNI CHE FOSSE IL CASO CHE ANCHE LA SUA ‘DONNA’, ‘SENTISSE’… ! MA UN ‘FIUME’ DI ‘PENSIERI’, IN UN ‘ASSORDANTE’… ‘SILENZIO’ DELLE ‘PARTI’ - SI ‘INCROCIARONO’ IN UN ‘ATTIMO’… TRA IL SUO ‘MENTALE’ ED IL ‘MIO’… ! CI ERAVAMO BEN ‘PIÙ’ CHE ‘CAPITI’… !

E DA QUEL ‘PRECISO’… ‘ISTANTE’, IL NOSTRO MAI ‘IDILLIACO’… ‘RAPPORTO’, SI RUPPE ‘IRRIMEDIABILMENTE’ - VISTO CHE NESSUN GENERE DI ULTERIORE ‘FIDUCIA’ TRA DI ‘NOI’, CI POTEVA PIÙ ‘LEGARE’… A QUEL ‘PUNTO’… ! MA ‘IO’ ERO ‘DIO’… ! E ‘LUI’ (DOPO ‘TUTTO’…), SOLO UNA ‘CREATURA’, DI TRA ALTRE ‘CREATURE’ DELLO ‘SPIRITO-TUTTO’… !

E SE UN ‘QUALCUNO’ DOVEVA PROPRIO ‘PERDERE’, ‘CEDERE’ E ‘ABBASSARSI’, ‘BEH’ (…) ! MI ‘RICOMPOSI’… ! LI ‘GUARDAI’ (A ‘TURNO’ E AL ‘LUNGO’…), E ‘PRONUNCIAI’ IL ‘SOLENNE’, ‘DOVEROSO’ E ‘FATIDICO’… GIUDIZIO, ‘SPETTANTE’ A CHI IL RUOLO DI ‘GIUDICE’ IN ‘POTERE’, LO AVEVA ‘REALMENTE’: IL ‘SIGNORE’…‘DIO’, RISPETTO ALLA ‘CREATURA’ - E A ‘TORTO’

O A ‘RAGIONE’… CHE LA ‘COSA’ POTESSE POI ‘ESSERE’… !


106 MA PER AMOR ‘LORO’ DOPO AVER ‘IMPOSTO’, NEL ‘MENTALE’ DI ‘ADAMO’, IL ‘SILENZIO’ PIÙ ‘ASSOLUTO’ E ‘PERPETUO’… SU CIÒ CHE SAPEVA ‘LUI’, DELLA QUESTIONE VISSUTA DIETRO LE QUINTE DELLA ‘VICENDA’, GUARDAI ‘L’ATTONITO’ (E ‘INCOLPEVOLE’…) ‘SERPENTE’, E ‘DECISI’ DI ADDOSSARGLI ‘UGUALMENTE’… UNA ‘COSTO’ DA ‘PAGARSI’ (ANCHE SE SOLO A MÒ DI CAPRO ‘ESPIATORIO’, PUR LUI SENZA ‘COLPA’, DEL VERO PECCATO ‘UMANO’…)! E ‘TUTTO’… PER NON ‘INFIERIRE’ SU DI ‘ESSI’ (PIÙ ‘PREZIOSI’ DI ‘ESSO’… PER UN ‘VERSO’ O PER ‘L’ALTRO’ - ANCHE SE ‘INGIUSTAMENTE’…), VISTO CHE NON POTEVO LASCIARNE ‘IMPUNITO’ L’AVVENUTO NON PIÙ ‘NASCONDIBILE’ - ANCHE IN ‘VISTA’ DELLA MEMORIA ‘FUTURA’ D UNA ‘PROLE’ CHE VOLEVO CHE DA ESSI ‘NASCESSE’, A DISPETTO DI ‘TUTTO’ … ! SÌ, ‘DOVEVO’… ‘PUNIRE’ IL ‘SERPENTE’ (E LA SUA ‘SPECIE’…), SE VOLEVO CHE LA ‘DONNA’ (E LO STESSO AMMUTOLITO ‘ADAMO’…), ‘CAPISSERO’ E ‘IMPARASSERO’ CHE LORO NON ‘ERANO’… I VERI ‘PADRONI’ DEL ‘CREATO’, MA SOLO ‘GESTORI’… DEL CREATO ‘DIVINO’ - ANCHE SE, PER UN ‘MOMENTO’ DI ‘DEFAILLANCE’, SI ERANO ‘RITENUTI’ PIÙ ‘IMPORTANTI’ E ‘NECESSARI’… DEL ‘REALE’, REPUTANDOSI OLTRE IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ O, COME ‘PENSARONO’, OLTRE DIO ‘STESSO’… ! MENO ‘MALE’, CHE LO ‘SPIRITO’, IN ‘ME’, GIÀ MI AVEVA FATTO ‘CAPIRE’ CHE AVREBBE TRAMUTATO IN ‘BENEDIZIONE’… LA ‘PUNIZIONE’ CHE IO AVREI INFLITTA AL ‘SERPENTE’… ! (UN ‘MODO’, QUI ‘VOLENDO’, PER ‘CAMBIARE’ LE ‘COSE’… SE IL ‘CASO’, MA CHE SOLO ‘LUI’… PUÒ ‘PERMETTERSI’, E SÀ ‘FARE’ - E CHE AL ‘ME’… ANDÒ PIÙ CHE BENE ‘COSÌ’…)! E COME SE PER ‘DAVVERO’… IL ‘SERPENTE’ FOSSE STATO UNA ‘PERSONA’ IN GRADO DI ‘CAPIRE’, ‘INTENDERE’ E ‘VOLERE’… ‘EMANAI’ IL ‘VERDETTO’… ! UN ‘VERDETTO’ CHE AVREBBE CAMBIATO PER ‘SEMPRE’, IL ‘RAPPORTO’ TRA I ‘SERPENTI’ E GLI ‘UMANI’; TRA GLI ‘UMANI’, ED IL ‘NOI’… ! E, ‘SOLENNEMENTE’, E IN TONO ‘SEVERO’… ‘DISSI’: "... BEH, ‘CARO’ IL MIO ‘SERPENTONE’, VISTO CHE TI SEI SENTITO COSÌ ‘INTELLIGENTE’ E ‘SAPIENTE’… DA ESSERTI ‘PERMESSO’… DI DARMI DEL ‘BUGIARDO’ E ‘DELL’IMBROGLIONE’ - ‘INGANNANDO’… LA ‘DONNA’, SU UNA ‘QUESTIONE’ DI ‘VITA’ E DI ‘MORTE’... SONO ORA ‘COSTRETTO’, A MALEDIRE ‘TE’ E LA TUA ‘SPECIE’… ! PER ‘CUI’, ‘D’ORA’ IN ‘POI’… ANZICHÉ CORRERE ‘VELOCE’ ED ‘ARRAMPICARTI’ SUGLI ALBERI CON ‘LEGGIADRÌA’ QUASI ‘VOLATILE’, ‘PERDERAI’ LE TUE ‘GAMBE’… E ‘STRISCIERAI’ SUL TUO ‘VENTRE’… AL PUNTO CHE LA POLVERE ‘STESSA’ TI ‘SEMBRERÀ’… ‘NUTRIMENTO’… ! ANZI, DI ‘PIÙ’ ! FARÒ ANCHE IN MODO CHE, FRA ‘TE’ E LA ‘DONNA’, SORGA UN’INIMICIZIA ‘ISTINTIVA’ TALE CHE,D’ORA IN POI, FRA LA SUA ‘PROGENIE’, E LA ‘TUA’, VI SIA UN ‘INNATO’ ODIO ‘VISCERALE’… ! NON VI TOGLIERÒ, DALLA ‘VITA’ DI ‘SPECIE’ ALLA QUALE SIETE STATI ‘DESTINATI’, MA APPENA VI CAPITERÀ DI ‘VEDERVI’, LA ‘DONNA’ - E LA SPECIE ‘SUA’ - CERCHERÀ DI ‘UCCIDERVI’… SCHIACCIANDOVI LA ‘TESTA’… ! MA ‘TU’, E LA SPECIE ‘TUA’, VI POTRETE DIFENDERE ‘MORDENDONE’ ANCHE A ‘MORTE’… IL ‘CALCAGNO’ CHE LA TESTA ‘VOSTRA’ SI VORRÀ ‘SCHIACCIARE’… ! QUESTO È ‘TUTTO’… ! ED ‘ORA’… ‘SCIÒ’… ! VATTENE ‘VIA’ ! ‘SALVA’ LA TUA ‘VITA’… ! ‘VAI’… !!! ” E COME FINÌÌ DI ‘PARLARE’… “POUFFF… !” LE SUE ZAMPE ‘SPARIRONO’… ! E PIÙ VELOCE DI ‘PRIMA’, SI ‘DILEGUÒ’ TRA IL ‘VERDE’ DEL ‘LUOGO’, ‘SIBILLANDO’, SENZA ‘ZAMPE’, E PIÙ ‘ALLUNGATO’… !


107

MAGÌA DELLO ‘SPIRITO’, A NUOVA ‘FORMA’ DI ‘VITA’… ? CON UNA ‘FAVA’, COME USA DIRE ‘L’UOMO’… !

SÌ… !

DUE ‘PICCIONI’

E QUEL ‘SERPENTE’ - ‘MEZZO’… ‘INCONSAPEVOLE’, DI UNA ‘COLPA’ CHE SOLO AL ‘ME’, SAREBBE STATA DA ‘IMPUTARE’ - E CHE, ‘INVECE’, PER ‘AMORE’ DI UNA ‘DONNA’ CHE PROPRIO ‘TANTO’, NON SI ‘MERITAVA’ (POVERO SERPENTE ‘INNOCENTE’, E CAPRO ‘ESPIATORIO’ A ‘FORZA’ - A ‘LEZIONE’ PER ‘SEMPRE’, DI ‘ESSERI’ CHE FURONO ‘PRESI’ IN UN ‘GIOCO’ FORSE PIÙ ‘GRANDE’… DI CIÒ CH’ESSI ERANO ‘REALMENTE’ - PER QUEL ‘TEMPO’ ED ‘EPOCA’ - IN QUEL ‘BRACCIO’ DI ‘FERRO’ ‘SORTO’ IN ‘SILENZIO’, DI TRA ‘ME’ E LO ‘SPIRITO’ - SUL COME LE ‘COSE’ E LA ‘VITA’ DOVEANO INTENDERSI ‘ESSERE’… ANZICHÉ NON ESSERE…), UNO STUPIDO ‘GIOCO’… ‘INIZIATO’ PER

‘SCHERZO’, FINÌ IN ‘TRAGEDIA’… SEGNANDO PER ‘SEMPRE’, IL ‘DESTINO’ DELL’UOMO, DEL DIO DEI ‘CIELI’, E DEL MONDO ‘ANIMALE’… ! LASCIATO IL ‘SERPENTE’, AL ‘DESTINO’ DI ‘SPECIE’…DAL ME STESSO ‘IMPOSTO’ E PER ‘SEMPRE’, ‘PURTROPPO’ - MI ‘RIVOLSI’ ALLA ‘DONNA’… E ‘TRISTISSIMO’, E LO SGUARDO ‘ASSENTE’ E ‘LONTANO’, LE DISSI:

" ... PERCHÉ, ‘FIGLIUOLA’... ?

‘PERCHÉ’… ? "

MA ‘LEI’ NON POTEVA REALMENTE ‘CAPIRSI’… IL ‘PERCHÉ’, DI QUELLA MIA ‘DOMANDA’… ! CONTINUAVA A ‘GUARDARMI’ - ‘ATTONITA’ E ‘IMPAURITA’ - ‘FINCHÉ’, ADDITANDO LA ‘DIREZIONE’, DELL’ORMAI ‘FUGGITO’ SERPENTE - ‘BALBETTÒ’, COME PER LIBERARSI DI UN PESO ‘IMPOSSIBILE’ A ‘PORTARE’: "... ‘LUI’…! ‘LUI’... ‘MI’ (...) ! " ‘GIÀ’… ! ‘LUI’ - IL ‘SERPENTE’ DELL’EDEN… ! ‘QUELLO’… CHE SI SAREBBE POI DOVUTO SORBIRE LA COLPA DI TUTTI I FUTURI ‘MALI’ UMANI - A ‘GIUSTIFICAZIONE’ DI UNA LORO PRESUNTA ’IMPERFETTIBILITÀ’ DI ‘SPECIE’… BASATA SUL ‘DETTO’: “ ‘ERRARE’, ‘HUMANUM’ EST ” (‘MENTRE’ CHE, IN ‘REALTÀ’, GLI ’UMANI’ SONO SEMPRE ‘STATI’ ASSOLUTAMENTE… ‘PERFETTI’ - VISTO CHE, SALVO ‘ECCEZIONI’ A ‘CONFERMA’ DI ‘REGOLA’, L’ESSERE UMANO DI OGNI ‘TEMPO’ ED ‘EPOCA’ DOPO ‘L’ADAMO’ DA ‘CUI’, DOPO TUTTO, ‘DERIVA’ - È SEMPRE STATO - ALMENO AGLI OCCHI ‘MIEI’ - IN GRADO ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’… AL PUNTO DA POTERSI PORRE PERFINO ‘APERTAMENTE’, CONTRO DI ‘NOI’…), TANTO PER QUI ‘CHIARIRE’… UN NON PIÙ ‘PERDONABILE’, E ‘TOLLERABILE’, ‘QUI-

PRO-QUO’, IN ‘MATERIA’ - VISTI I ‘TEMPI’, E LA CULTURA ‘ULTRAMILLENARIA’, ORMAI ‘CONSEGUITA’, E ‘SCIENTIFICAMENTE’… ‘CONCLAMATA’… !

MA PER LA ‘DONNA’, ERA SOLO ‘LUI’, IL SERPENTE ‘LETTERALE’, IL ‘COLPEVOLE’, ‘COLUI’ CHE LA INDUSSE IN ‘INGANNO’… ! PER ‘CUI’, ERA ‘INUTILE’, ASPETTARMI DA ‘LEI’ UNA RISPOSTA ‘SENSATA’, AD UNA ‘DOMANDA’… ‘INTRISA’ DI TANTO ‘PROFONDO’ E ‘INTIMO’… ‘DOLORE’, DELL’ANIMO ‘MIO’ QUANDO QUESTA, IN ‘REALTÀ’, ERA RIVOLTA SOLO AL MIO ‘LEI’, IN ‘ESSA’ (IL SUO ‘ALTER-EGO’… ‘IMMAGINE’, TUTTO SOMMATO…), IN UN ‘RAPPORTO’ CONSUMATO IN ‘SEGRETO’… DI TRA ‘NOI’ IN VISTA DI EVENTI ‘FUTURI’… DA LÌ NATI IN ‘SORDINA’, PER RAGIONI ‘QUI’ NON ‘DICIBILI’… !


108

CHE ‘STRAZIO’… ! POVERA ‘EVA’… ! NON POTEVA ‘RAVVISARE’ E RENDERSI ‘CONTO’ CHE QUANTO LÌ ‘SORSE’, IN QUEL ‘GIORNO’… NON ERA UNA ‘QUESTIONE’ DI SEMPLICE ‘SBADATTAGINE’… GUIDATA DA UN ‘PURO’ E ‘ISTINTIVO’ IMPUT ‘ANIMALE’ (MAGARI ‘PREIMPOSTATO’ A ‘REAZIONE’ DI ‘SOPRAVVIVENZA’ DI ‘SPECIE’…)! E NEPPURE CHE NON ‘TRATTAVASI’… DEL ‘FURTO’ DI UN ‘SEMPLICE’ E, TUTTO ‘SOMMATO’, ‘INNOCUO’ E ‘COMMESTIBILE’ FRUTTO DI TRA ‘ALTRI’ (ANCHE SE SE NE SAREBBERO DOVUTI ‘ASTENERE’ PERFINO DAL ‘TOCCARLI’…)! ‘NO’…. ! TRATTAVASI DI UN ‘QUALCOSA’ DI BEN PIÙ ‘SERIO’, ‘GRAVE’, E ‘INCISIVO’… IN VISTA DEL FUTURO DELL’INTERA SPECIE ‘UMANA’ CHE, DA ‘ESSI’, ERA ‘COMUNQUE’… GIÀ STATA ‘PROGRAMMATA’ QUALE DOVER… ‘NASCERE’ (E A ‘PRESCINDERE’, DALL’ALBERO DELLA ‘CONOSCENZA’…), ‘SULL’INTERO’ PIANETA… ! LEI SI RITENNE ‘DEFRAUDATA’… DI UN ‘POTERE’ CHE, IN REALTÀ, NON SOLO NON ‘AVEVA’, MA CHE MAI AVREBBE POTUTO ‘AVERE’ - VISTO CHE APPARTENEVA SOLAMENTE A ‘COLUI’ CHE LA ‘CREÒ’, E LA FECE ‘FORMARE’, ‘DALL’UOMO’ E ‘PER’… ‘L’UOMO’, DA CUI ‘DERIVÒ’… ! E,DETTO QUI DI TRA ‘NOI’, FIGLIUOLA UMANITÀ (SE QUI ‘LEGGI’…), AL ‘ME’, NULLA ‘IMPORTA’, SE, ‘ALLORA’, ‘COSTUI’ FOSSI STATO PROPRIO ‘IO’, O LO ‘SPIRITO’, IN ‘ME’… ! FATTO ‘FU’, CHE… ‘LÌ’, LA ‘DONNA’ SI VOLLE ‘PAREGGIARE’ E ‘LIBERARE’… DAL ‘DIO’ CHE ‘RITENNE’ ESSERE UN ‘BUGIARDO’, ‘TRUFFATORE’, E ‘APPROFITTATORE’… DELLA LORO APPARENTE ‘INNOCENZA’, ‘INGENUITÀ’, ED INESPERIENZA ‘DELL’ESSERE’… !

‘TANTO’… DA NON SENTIRSI NEPPUR ‘BISOGNOSA’ DEL ‘PARERE’ DEL PROPRIO ‘COMPAGNO’ DI ‘VITA’… SU DI UNA ‘QUESTIONE’ DELICATA COME LA ‘VITA’ E LA ‘MORTE’… ‘ABBINATA’, AI ‘FRUTTI’ DI QUELL’ALBERO ‘PROIBITO’… ! E, DA VERA ‘SCIOCCA’, PECCÒ PRATICAMENTE CONTRO SE ‘STESSA’… ANDANDO, ‘PRIMA’, CONTRO LA ‘NATURA’ DELLA SUA STESSA ‘FISICITÀ’ DI ‘FATTO’ (VISTO CHE QUEL FRUTTO AVREBBE POTUTO ESSERE VELENOSO, PER ‘ESSA’ - BENCHÉ POTESSE NON ‘ESSERLO’… PER IL SERPENTE ‘TENTATORE’…), ‘POI’… PONENDOSI ‘APERTAMENTE’ E ‘DELIBERATAMENTE’, CONTRO TUTTO

CIÒ CHE LE ERA STATO ‘INSEGNATO’ DAL SUO STESSO ‘COMPAGNO’, SULL’ALBERO ‘STESSO’, ‘INDI’… RITENENDOSI PRATICAMENTE ‘OLTRE’… L’AUTORITÀ ‘MARITALE’ DEL COMPAGNO A CUI DOVEVA ‘RISPETTO’ E ‘UBBIDIENZA’ (ESSENDO STATA CREATA E FORMATA ‘LEI’… A SUO ‘AIUTANTE’ DI ‘VITA’, E ‘NON’, ‘VICEVERSA’…), ED ‘INFINE’, MANCÒ ‘TOTALMENTE’… DI ‘RISPETTO’, ‘FIDUCIA’ ED OBBEDIENZA DI ‘CREATURA’, A ‘COLUI’ CHE NE ERA LA ‘RAGIONE’ DEL SUO STESSO ESSERE VENUTA IN ’ESSERE’ - ‘COLUI’ CH’ESSA ‘STESSA’, CHIAMAVA COME ESSERGLI IL ‘SIGNORE’… ‘IDDIO’… ! > (‘Genesi’, 2:18-22 / 4:1,25… INTERIGA ) ‘FORTUNATA’… ? E CHE ‘ALTRO’…TUTTO ‘SOMMATO’ ! IN UN COLPO ‘SOLO’, ELLA RIUSCÌ AD ‘ACCUMULARE’, SUL PROPRIO ‘CAPO’, ‘REATI’ DI UNA ‘GRAVITÀ’ TALI CHE… ‘OGNUNO’ ERA ‘SUFFICIENTE’ AL ‘SÉ’, PER RENDERLA CANDIDATA ‘IDEALE’, ALLA ‘MORTE’ DI ‘FORMA’ VISTO CHE, IN SENO ALLO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’, LA ‘REGOLA’ È CHE… CHI NON SA STARE AL PROPRIO POSTO DI ‘RUOLO’ E ‘COMPETENZA’, ‘PERDE’… IL ‘DIRITTO’ ALLA ‘VITA’… !


109

‘MISERICORDIA’… ? ‘CERTO’… ! MA ‘NON’ COSÌ ‘FACILMENTE’… ! E TANTO ‘MENO’… COME SE LE FOSSE ‘DOVUTA’… ! E PER TUTTO CIÒ CHE ‘LÌ’, ESSA MISE IN ‘MOTO’… UN ‘QUALCOSINA’ A ‘CONTROPARTITA’, ANCHE ‘LEI’… LA DOVEVA ‘PAGARE’… ! ANCHE SE, PER ‘ME’, ‘L’AZIONE’, IN SÉ E PER SÉ… ERA DA RITENERSI POCO PIÙ CHE UNA SCIOCCHEZZA ‘INFANTILE’… CHE AVREI VOLENTIERI ‘PERDONATO’ E ‘SOPRASSEDUTO’ (MAGARI PURE IN UNA SONORA ‘RISATA’ DI ‘CUORE’…), SE MI AVESSE DIMOSTRATO DI AVER ‘CAPITO’… DI NON AVER ‘AGITO’ E ‘PENSATO’ PER ‘L’ADULTA’ CHE MI ‘ERA’, MA DA INCAUTA BAMBINONA ‘EMOTIVA’ (ESSENDOLE MANCATA LA ‘NECESSARIA’ ED ‘UTILISSIMA’… ESPERIENZA ‘INFANTILE’, PER APPRENDERSI LE COSE DA ‘RISAPERSI’, ONDE POI ‘INTEGRARSI’, ALLA VITA DEGLI ‘ADULTI’ GIÀ ‘PRESENTI’ ED ‘ESPERTI’… CUI ‘SOLI’, IN SENO ALLO ‘SPIRITO’, SPETTA IL ‘DECIDERE’, IL ‘GIUSTO’… ‘DALL’INGIUSTO’, E IL ‘BENE’ DAL ‘MALE’ - OLTRE AD ASSUMERSENE GLI ’ONERI’ E LE ‘RESPONSABILITÀ’ ... DI ‘MERITO’ E DI ‘RUOLO’…) !

E TANTO ‘PIÙ’… DAL MOMENTO CHE LEI NON ‘DIMOSTRÒ’, DI AVERE ‘ACQUISITO’ UNA CAPACITÀ ‘DECISIONALE’ IMPERNIATA SULLA ‘LOGICA’, ‘L‘ESPERIENZA’, LA ‘FURBIZIA’, LA ‘MALIZIA’, IL ‘TEMPISMO’ E LA ‘SAGACIA’… NECESSARI A CONDURLA ‘FUORI’, DAI PERICOLI ‘DELL’ESSERE’ - IN SENO ALLO ‘SPIRITO’ DEL TUTTO IN ‘ESSERE’ (CIÒ CHE, ‘INVECE’, PERFINO I CUCCIOLI ‘ANIMALI’… ‘RISANNO’ - ANCHE SE ‘ISTINTIVAMENTE’…)!

PER ‘CUI’… MI SENTÌI ‘COSTRETTO’, PER IL ‘RUOLO’ E LA ‘PARTE’ CHE ‘AVEVO’, ALMENO ‘RISPETTO’ AD ‘ESSI’, DI ‘DIRLE’: "... ‘TRANQUILLA’, ‘DONNA’… ! NON TI ‘TOGLERÒ’ LA ‘VITA’… PER ‘QUANTO’ HAI ‘COMPIUTO’ E ‘PENSATO’, IN CUOR ‘TUO’… ! NON ‘ORA’, PER LO MENO… ! ‘MORIRAI’… ! ‘MORIRETE’… ‘TU’ E IL TUO ‘UOMO’, ANZI… ! MA SOLO DOPO CHE AVRETE PORTATO A TERMINE… QUANTO FU ‘PROGRAMMATO’, PER ‘VOI’ E GIÀ VI FU ‘DETTO’… ! DOVRETE ‘FIGLIARE’… E ‘RIEMPIRMI’ LA ‘TERRA’ DI ‘ESSERINI’ DELLA SPECIE ‘VOSTRA’… ! ‘ESSI’… SARANNO LA VOSTRA ‘RAGIONE’ DI ‘VITA’ ED IL VOSTRO ‘FUTURO’, D’ORA IN ‘POI’… ! MA… PERCHÉ TU NON POSSA DIMENTICARE MAI ‘PIÙ’, QUALE SIA IL VERO ‘VALORE’, DELLA ‘VITA’ CHE VI HA ‘GENERATO’… ONDE PERMETTERVI DI ‘DIVENIRE’ ED ‘ESSERE’, CIÒ CHE SIETE ‘DIVENUTI’… OGNI ‘VOLTA’ CHE MI ‘GENERERETE’ UNA ‘VITA’, ‘TU’, LA ‘PARTORIRAI’ CON ‘DOLORI’ DI ‘PARTO’… A DIFFERENZA DI QUANTO INVECE AVVIENE NEL MONDO ‘ANIMALE’… CHE NON ‘HA’, LE VOSTRE ‘COLPE’… ! E CIÒ DIVENTERÀ UNA ‘CARATTERISTICA’… DEL ‘TE’ , E DI TUTTE LE DONNE ‘FUTURE’ - A RICORDO DI QUESTO ‘FATTO’… ! PER ‘SEMPRE’… ! ‘RISAPPILO’, E ‘RICORDATENE’… ! OLTRE AL FATTO CHE, D’ORA IN POI, LA SPECIE TUA, COME ‘DONNA’, SI DOVRÀ ASSOGGETTARE ‘ALL’UOMO’… SE VORRÀ VEDERE I PROPRI ‘DESIDERI’ E ‘BISOGNI’… ‘ESAUDITI’… ! ‘QUESTA’, LA TUA ‘CONDANNA’, A ‘PUNIZIONE’ PER IL TUO AVER ‘FATTO’ E ‘PENSATO’… ! ‘INSEGNALO’, AI ‘FIGLI’ CHE ‘AVRAI’… ! HO ‘FINITO’… ! È ‘TUTTO’, PER ‘TE’… !" MI ‘GUARDÒ’ - ‘INTERROGATIVA’ E ‘PERPLESSA’ - NON RIUSCENDO A ‘COMPRENDERSI’, ‘ALLORA’, QUANTO, AD ‘ESSA’, AVEVO APPENA ‘PRONUNCIATO’ E ‘PROMULGATO’… PER IL SUO STESSO ‘FUTURO’ DI ‘DONNA’ E DI ‘SPECIE’… ! MA… ‘L’IGNORAI’, E MI GIRAI VERSO ‘ADAMO’… !

‘QUINDI’, ‘RIVOLGENDOMI’ AD ‘ESSO’ - MENTRE SE LA TENEVA SOTTO ‘BRACCIO’… COME A ‘PROTEGGERLA’, DAL ‘ME’, GLI ‘DISSI’:


110

"... BRAVO, ‘ADAMO’… ‘BRAVO’… ! D’ORA IN ‘POI’, PERÒ, SARÀ ‘MEGLIO’ CHE TU RISAPPIA ‘QUESTO’: ‘L’ISTINTO’, IN OGNI ‘DONNA’ CHE ‘NASCERÀ’, LA ‘INDIRIZZERÀ’ E ‘VINCOLERÀ’, AL PROPRIO ‘UOMO’… SE VORRÀ ‘OTTENERE’ E ‘REALIZZARE’… QUANTO ‘ASPIRA’ E ‘DESIDERA’, È ‘VERO’, MA SARÀ ‘L’UOMO’… QUELLO CHE DOVRÀ ‘IMPARARE’ A DOMINARNE ‘GL’IMPULSI’… SE NON VORRÀ ‘PERDERSI’ LA ‘PADRONANZA’ DI ‘CASA’, E LA ‘PACE’, DELL’ANIMO ‘PROPRIO’ - COM’È AVVENUTO A ‘TE’, CON LA ‘DONNA’ A CUI ‘POCO’… HAI ‘BADATO’… ! ” “… E SE SI VERRÀ ‘MENO’, A QUESTE ‘REGOLE’ CHE IO STESSO, ‘OGGI’, QUI, ‘IMPONGO’ PER ‘SEMPRE’, ALLA SPECIE ‘VOSTRA’… NE ‘PAGHERETE’ LE ‘CONSEGUENZE’ IN ‘LACRIME’ E ‘TRISTEZZA’ - PER NON DIR ANCHE ‘PEGGIO’… ! STARÀ QUINDI A ‘VOI’, INSEGNARE ‘QUESTO’, AI ‘FIGLI’ CHE ‘GENERERETE’, E AI ‘FIGLI’… DEI ‘FIGLI’… ! E FINO ALLA ‘FINE’ DEL VOSTRO ‘VIVERE’… E LA ‘FINE’ DELLA SPECIE ‘VOSTRA’ - SE MAI UN ‘GIORNO’, ‘DECIDEREMO’ DI PORVI ‘FINE’… !" "... E IN QUANTO A TE, ‘UOMO’, VISTO CHE HAI AVUTO ‘PAURA’… DI PERDERTI LA ‘DONNA’, PREFERENDO DARE ‘ASCOLTO’ E ‘RAGIONE’ A CHI NON L’AVEVA, INVECE DI STARE AL ‘ME’, E DARMI LA ‘FIDUCIA’ DI ‘COMPETENZA’ - ORA NE DOVRAI PORTARE LE ‘CONSEGUENZE’ IN PRIMA ‘PERSONA’… ! E, COME HO APPENA DETTO ALLA TUA ‘DONNA’, NEANCHE ‘TU’… MORIRAI ‘ORA’… ! MA POICHÉ NON SEI… ‘ETERNO’, E TANTO MENO ‘IMMORTALE’… A SUO ‘TEMPO’, LA TUA ‘FISICITÀ’ RITORNERÀ ALLA ‘POLVERE’ DELLA ‘TERRA’ VISTO CHE DA ‘ESSA’, SEI STATO ‘TRATTO’ - E DI ‘ESSA’ SEI ‘FORMATO’… ! E DAL MOMENTO CHE NON MI AVETE DATO IL MODO DI POTERMI ‘FIDARE’ DI ‘VOI’… NEPPURE ‘IO’, VI ‘CONCEDO’ PIÙ LA POSSIBILITÀ DI ‘RIMANERE’ E VIVERVI LA VITA IN QUESTO ‘LUOGO’ - ‘GIARDINO’ DELLE ‘DELIZIE’ IN CUI VI BASTAVA STENDERE UNA ‘MANO’, PER ‘NUTRIRVI’ DI OGNI ‘BEN’ DEL ‘PARADISO’… ! ” “… D’ORA IN ‘POI’, VI DOVRETE ‘GUADAGNARE’, QUANTO VI ‘SERVIRÀ’, CON ‘SACRIFICI’ ,‘FATICA’, ‘LACRIME’ E ‘SUDORE’… ! E ‘QUESTO’, AVRÀ VALORE SIA PER ‘VOI’ CHE PER I ‘FIGLI’ CHE DAL ‘VOI’, LO SPIRITO MIO ‘COMUNQUE’… VI ‘CONCEDERÀ’ - ANCHE SE LORO VERRANNO ‘AGEVOLATI’… NON AVENDO COLPA ‘ALCUNA’, DEL VOSTRO AVER ‘FATTO’… ! E ‘COSÌ’… FORSE VI RIUSCIRÀ DI COMPRENDERE ‘MEGLIO’… ‘COSA’ SI POSSA ESSERE IN GRADO DI ‘PERDERE’ - BENCHÉ ‘PARTI’ DELLO SPIRITO ‘TUTTO’ - IN UN SOLO ‘ATTIMO’ DI ‘FOLLÌA’… ! “ “… ED ‘ORA’,‘FUORI’… DA QUESTO ‘LUOGO’… ! ‘FUORI’… DA QUESTA ‘PARTICOLARISSIMA’… ‘VALLATA’ DI ‘VITA’… ! ESSA RIMARRÀ ‘CHIUSA’ E ‘RISERVATA’ SOLO AL ‘ME’… E AGLI ‘ANIMALI’ CHE ‘IO’ STESSO, ‘VORRÒ’ FARVI ‘RIMANERE’… ! MA PER ‘VOI’, ED I FIGLI CHE ‘AVRETE’, NON SARÀ MAI PIÙ ‘ACCESSIBILE’ - A MENO CHE NON VOGLIATE ‘MORIRE’… ‘PRIMA’, DEL TEMPO AL VOI ‘STABILITO’… ! “ “… ‘USCITE… ! ANDATE A VIVERVI LA VITA NEL MONDO ‘ESTERNO’, MONDO IRTO DI ‘SPINE’, ‘TRIBOLI’, E BESTIE ‘SELVATICHE’… LE CUI ‘RAUCHE’ GRIDA, VI ‘SPAVENTERANNO’ - ‘BENCHÉ’… ‘COMUNQUE’, AL ‘VOI’ E ALLA SPECIE ‘VOSTRA’, LASCERÒ ‘ANCORA’… CHE NE POSSIATE AVERE UN ‘POTERE’ DI ‘DOMINANZA’, ‘SOVR’ESSE’ - ANCHE SE ‘NON’, PROPRIO DI PADRONANZA ‘ASSOLUTA’… ! IMPARATE ‘DALL’ESPERIENZA’ E DAL VOI ‘STESSI’, CHE ‘L’ASSOGGETTARVI’… UN ‘MONDO’ DI BESTIE ‘SELVATICHE’ E NATURA AL VOI ‘OSTILE’, NON È UN ‘GIOCO’, MA COMPORTA ‘RESPONSABILITÀ’ E ‘CONSEGUENZE’… CHE ‘POTREBBERO’ ANCHE ‘COSTARVI’ LA ‘VITA’, PERFINO ‘PRIMA’… DEL ‘TEMPO’ AL VOI ‘PROGRAMMATO’ IN ‘CIÒ’… ! ”

ED ‘ORA’… ‘ANDATEVENE’… ! ‘USCITE’, DA ‘QUI’… ! VOGLIO RIMANERMENE ‘SOLO’… ! E NON TENTATE ‘NEMMENO’… DI FAR ‘RITORNO’ QUI … ! ‘MORIRESTE’… ‘ALL’ISTANTE’, DA ‘SCIOCCHI’, E PER ‘NULLA’… ! QUESTO È ‘TUTTO’… ! "


111

IO ERO ‘TRISTISSIMO’ E PROFONDAMENTE ‘DISPIACIUTO’, DI TUTTO QUESTO… ! SENTIVO ‘DISTINTAMENTE’, IL ‘PIANTO’ DEL MIO SPIRITO ‘LEI’… DENTRO ‘ME’ - A CAUSA DELLA ‘RUDEZZA’ E ‘FREDDEZZA’ CON CUI FUI COSTRETTO A ‘TRATTARE’ QUESTE NOSTRE DUE IMMAGINI ‘ALTER-EGO’ - FORSE UN PÒ TROPPO ‘EGO’, E POCO ‘ALTER’, ‘PURTROPPO’… ! MA… ‘COSÌ’, ANDÒ LA ‘STORIA’… ! AD OGNI MODO, ‘IMPIETOSITOSI’… DEL LORO STATO DI FISICA ‘NUDITÀ’, PROVVIDE IL MIO ‘LEI’, ASSUMENDO FORMA ‘ANGELICA’, A MATERIALIZZAR LORO ‘ALL’ISTANTE’, UN ‘MANTELLO’ ‘SIMILE’ AD UNA PELLICCIA ‘ANIMALE’, A ‘COPERTURA’ E ‘PROTEZIONE’ DELLA LORO ‘INTIMITÀ’ (FACENDOSI ‘VEDERE’, AGLI OCCHI ‘LORO’, PER LA PRIMA ‘VOLTA’ IN ‘ASSSOLUTO’, IN UNA PARVENZA ‘UMANIZZATA’, E AD ESSI APPARENTEMENTE ‘SIMILE’, PUR RIMANENDO ‘ETERICA’ E A ‘MEZZ’ARIA’ - E ‘RENDENDOLI’, COSÌ, COME SE FOSSERO DEI PRIMITIVI ‘CAVERNICOLI’ - BENCHÉ NON FOSSERO… I CREDUTI ‘TROGLODITI’ DELLE TEORIE EVOLUZIONISTICHE ‘NEANDERTALLIANE’, O ‘SIMILI’ DEL ‘POI’… ) !

FURONO FATTI ‘USCIRE’, DAL ‘LUOGO’ (‘L’EDEN’ DEL DIO ‘VIVENTE’…), ‘BANDITO’ E ‘TABÙ’ PER ‘SEMPRE’, AD ‘ESSI’… ! QUINDI, ‘ALL’USCITA’, DELLA STRETTA GOLA ‘D’ACCESSO’, SI MATERIALIZZÒ, ‘D’INCANTO’, UNA GIGANTESCA ‘SPADA’ DI ‘FUOCO’, CHE ‘ROTEVA’ SENZA MAI ‘FERMARSI’… ! ERA GUARDATA A ‘VISTA’, DA UN PAIO DI SPIRITI ‘ANGELICI’ APPOSITAMENTE FATTI ‘MATERIALIZZARE’ PER ESSERE BEN ‘VISTI’ DAGLI ‘UMANI’ - ONDE ‘CAPISSERO’, CHE IN QUEL ‘LUOGO’ LA LORO ‘PRESENZA’ NON ERA PIÙ ‘ACCETTATA’, E CHE VI POTEVANO PERDERE LA ‘VITA’, SE LÌ FOSSERO ‘RIMASTI’ … ! > (‘Genesi’, 3:20-24) APPENA ‘USCITI’, PERÒ, FU FATTO LORO UDIRE UNA ‘VOCE’ CHE, DAL ‘CIELO’, ‘AMAREGGIATA’ E… ‘BEFFARDA’, ‘TUONÒ’: “… ‘ANDATI’… ! MENO ‘MALE’… ! SE FOSSERO ‘RIMASTI’… AVREBBERO TROVATO ANCHE ‘L’ALBERO’ DELLA ‘VITA’… ! SE NE SAREBBERO ‘APPROPRIATI’, E AVREBBERO ‘TENTATO’ DI ‘ETERNIZZARSI’… A ‘DISPETTO’ DEL ‘NOI’ - VISTO CHE AL ‘NOI’… SI ERANO ORMAI ‘CONVINTI’… ‘D’ESSERE’ ! ” VOCE ‘CANZONATORIA’… CHE FU LORO FATTA UDIRE ‘NON’ PER ‘CATTIVERIA’, MA PERCHÉ ‘COMPRENDESSERO’ QUANTO SI RIVELARONO ‘SCIOCCHI’… NELL’ESSERSI PERSI ‘TUTTO’, NELLA ‘CONVINZIONE’ D’ESSERE STATI ‘INTELLIGENTI’, IN UNA ‘QUESTIONE’ COME QUELLA CHE LÌ ‘SORSE’, ‘PERDENDOSI’, INVECE, ‘DIGNITÀ’, ‘STIMA’, E ‘FIDUCIA’ DA PARTE ‘NOSTRA’… ! E DA ‘LÌ’, ‘ADAMO’ SI VISSE UN’ESISTENZA ‘LUNGHISSIMA’ (930 ‘ANNI’ - ANCHE SE COSTITUITI DI SOLI 360 GIORNI ‘L’UNO’ - CON UN PIANETA IL CUI ASSE DI ROTEAZIONE ERA ‘PARALLELO’ ALLA SUA ‘ORBITAZIONE’ ATTORNO AL SOLE - PRIMA DI CAMBIARE TUTTO COL DILUVIO ‘NOETICO’… PORTANDOLO ALL’ANNO ‘ATTUALE’, DOTATO ‘DOPO’… DI ‘STAGIONI’ CAUSATE DALL’AVVENUTA ’INCLINAZIONE’ DELL’ASSE ‘TERRESTRE’, NEL ‘POST/DILUVIO’…), MA TRISTE’ E ‘SOLITARIA’ - ‘IMPARANDOSI’, NEL

‘SILENZIO’, DI CHI ‘SA’… MA ‘NULLA’ PUÒ ‘DIRE’ - QUALE FOSSE IL ‘VALORE’ PIÙ ‘VERO’, DELLA ‘VITA’ E ‘DELL’ESSERE’, DA CIÒ CHE SI ‘PERDETTE’ (E TANTO ‘PIÙ’… VISTO CHE I FIGLI CHE ‘GENERAVANO’, FINIVANO COL VOLTAR ‘ESSI’ LE ‘SPALLE’ A ‘DISPREZZO’ - UNA VOLTA VENUTISI A ‘RISAPERE’… ‘L‘ACCADUTO’ DI QUEL ‘GIARDINO’ - IN CUI ANCORA ‘ESISTEVA’, ‘L’ALBERO’ DELLA ‘VITA’ CHE - PER ‘ESSI’ - FINÌ COL ‘DIVENTARE’ UNA ‘LEGGENDA’… IN ‘CUI’ SI ‘CONVINSERO’ DI ESSERSI ‘PERSI’ LA ‘POSSIBILITÀ’ DI VIVERSI ’ETERNITÀ’ ED ‘IMMORTALITÀ’, PROPRIO A ‘CAUSA’ DI QUESTI LORO ‘INCAUTI’ ED ‘INGENUI’… ‘PROGENITORI’…) !


112

DAVVERO UNA DURA ‘LEZIONE’, ‘QUELL’ERRORE’ PER ‘ESSI’… A PRESA DI UNA ‘POSIZIONE’ RITENUTA INVECE ‘GIUSTA’… ! MA LO FU ANCHE PER IL ‘NOI’ - E ‘SPECIALMENTE’… PER ‘ME’ - ANCHE SE IL ‘BELLO’… ERA ANCORA TUTTO DA ‘VIVERSI’… ! SERVIREBBE ‘DIRE’, ‘QUI’, CHE TRA ‘ME’ E ‘LUI’ IL ‘SORRISO’ SPARÌ PER ‘SEMPRE’… PUR CONTINUANDO A PARLARCI IN ‘SORDINA’ DI TRA ‘NOI’, NEL PROFONDO DELL’ANIMO ‘SUO’… ? E CHE, IL ‘GIORNO’ IN CUI MI ESALÒ L’ULTIMO SUO ‘RESPIRO’ - TUTTO ‘SOLO’, E NELL’UNICA ‘COMPAGNIA’ DELLA SUA ‘DONNA’ - A LUI RIMASTA ‘FEDELE’ E ‘SOGGETTA’… FINO IN ‘ULTIMA’ (VISTO CHE SAREBBE ‘MORTA’, A SUA VOLTA, POCHI GIORNI ‘DOPO’ - BENCHÉ ‘LEI’… NELLE ‘BRACCIA’ DEI SUOI ‘AMATISSIMI’ FIGLI…), ‘ADAMO’ (IL MIO ‘ALTER-EGO’-‘UMANO’…), RIUSCÌ, ‘FINALMENTE’, AD ABBOZZARMI UN ‘SORRISO’ - ANCHE SE PENOSAMENTE ‘TRISTE’, MA PROFONDAMENTE ‘LIBERATORIO’ - CHIEDENDOMI DI PERDONARLO ALMENO NEL ‘RICORDO’ DELL’ANIMO ‘MIO’ - FACENDOMI ‘PIANGERE’ (ANCHE ‘ORA’… MENTRE QUI NE ‘RITRASCRIVO’ IL ‘RICORDO’… A ‘MEMORIA’ DELLA SPECIE ‘SUA’… CHE ANCOR ‘OGGI’ - 21 GIUGNO DEL 2012 DC - QUI ‘VIVE’, IN QUESTA ORMAI ‘SCASSATISSIMA’… ‘UMANITÀ’ DELLA ‘SCIENZA’, DELLA ‘TECNICA’, DEL ‘CONSUMO’, DEL ‘DINERO’, DELLE ‘IMMONDIZIE’, E DEI ‘PROBLEMI’… ALL’INFINITO ‘NUMERICO’ - BENCHÉ IN ‘SPASMODICA’ E ‘RUMOROSA’ ‘ATTESA’ DI UN RICAMBIO ‘FINALE’ E ‘DEFINITIVO’ - CHE (forse…), MAI ‘AVVERRÀ’ - DATA LA TROPPA ‘DIFFERENZA’… CHE ‘PASSA’ DI TRA L’ESSERE ‘MIO’ E QUELLO DEGLI ‘UMANI’, DA LUI ‘DISCESI’ - questi miei ‘scrittI’… che ‘liberano’ il mentale mio da un peso ormai ‘plurimillenario’ - ma che temo proprio non siano ‘adatti’, alla mentalità ‘umana’, neppure in questo tempo in cui la ‘scienza’, la ‘tecnologia’ , la ‘politica’ la ‘religione’ e l’insieme… di ‘vita’, sembrano mentalmente disposti a ‘tutto’ - benché nessun’altra alternativa a cambio vi ‘sia’ - a ‘riprova’ dell’impossibile ‘connubbio’, di tra ‘noi’ … ) ?

CHE TRAGEDIA ‘INUTILE’, FU ‘QUELLA’… ! MA… FORSE ANCHE ‘NO’ - VISTO CHE ALLA FINE, PROFONDAMENTE ‘DISPIACIUTO’, DI AVER DOVUTO ESSERE COSÌ ‘SEVERO’ (CON QUEL ‘ME’ IN ‘ESSO’…), GLI ‘SORRISI’… ! GLI CHIUSI I SUOI STANCHI ‘OCCHI’ (E QUEL SUO SGUARDO ‘TRISTE’ E IN ‘PENA’…), ‘BACIANDOLO’ SULLA ‘FRONTE’ MENTRE ‘ORA’, ‘FINALMENTE’, CREDO DI AVERGLI POTUTO RENDERE, DA ‘QUI’, QUELLA ‘GIUSTIZIA’ AD ‘ONORE’… CHE IL NARRATO MOLTO ‘SINTETICO’, DELLE SCRITTURE ‘ANTICHE’, NON POTERONO RIPORTARE PROPRIO ‘COSÌ’… A RICORDO ‘PERPETUO’, ‘DELL’ACCADUTO’ TRA ‘NOI’… ! ‘QUESTA’, FU LA SUA VERA ‘STORIA’- LA ‘NOSTRA’ STORIA, ANZI… ! GLI SIANO GIUSTAMENTE ‘RICONOSCIUTI’… GLI ONORI ‘SPETTANTI’ A ‘COLUI’ CHE, PER UNO ‘SBAGLIO’ DEL ‘DIO’, ‘DIVENNE’ L’UOMO ‘MATRICE’ DELL’ INTERO… GENERE ‘UMANO’ - E CHE… PER UNO STUPIDO ‘GIOCO’ DELLO STESSO ‘DIO’, FU POI ‘COSTRETTO’, A PORTARSI UN ‘PESO’ (ANCHE SE IN CIÒ UNA COLPA ‘AVEVA’…), CHE NESSUN ALTRO ‘UOMO’ SAREBBE MAI ‘RIUSCITO’, A ‘SOSTENERSI’ IN ASSOLUTO ‘SILENZIO’… COME INVECE LUI ‘FECE’ (E PER QUASI UN ‘MILLENNIO’…), QUESTO MIO ‘ALTER-EGO’ DELLA ‘CARNE’… PIÙ ‘FRATELLO’, DEL ‘ME’, CHE NON ‘FIGLIO’, DELLA ‘TERRA’ DA CUI IL ‘CORPO’ FU TRATTO… ! ADDIO, ‘ADAMO’… ! TI HO AMATO ‘COMUNQUE’ (E PURE IO, IN ‘SILENZIO’…), NEL PROFONDO DELL’ANIMO ‘MIO’… ! GRAZIE DI ‘CUORE’… PER QUANTO MI HAI ‘DATO’… !


113

‘END’… ? ‘SÌ’… ! ‘LASCIATO’, ‘ADAMO’, E FACENDONE CONSUMARE IL ‘CORPO’… ‘DIRETTAMENTE’, DAL ‘FUOCO’ DELLO ‘SPIRITO’ CHE, ‘PIETOSAMENTE’… SE LO PORTÒ ‘VIA’, MI ‘AVVICINAI’, ALLA SUA ‘DONNA’ (CHE IL ‘ME’… ‘ONORAVA’, E RICONOSCEVA QUALE DIO DELL’UOMO - MENTRE ‘GIUSTAMENTE’ ‘ADAMO’ LA CHIAMÒ ‘EVA’ SIN DAL ‘CAINO’ - ‘PERCHÉ’… ‘MADRE’ DEGLI ‘UMANI’ DERIVATI DAL SUO ‘SENO’…), E L’INCORAGGIAI A NON ‘TEMERE’… LA ‘MORTE’ (VISTO CHE PIÙ CH’ESSERE UNA ‘PUNIZIONE’, ‘ESSA’, IN REALTÀ, È SOLO UNA SPECIE DI ‘SONNO’… SENZA ‘RISVEGLI’ NÉ ‘SOGNI’ - A ‘CHIUSURA’ DI UNA ‘PARENTESI’ DI ‘VITA’… A MERITATO ‘RIPOSO’… DALLE ‘FATICHE’ E I ‘SACRIFICI’, DI UNA ‘VESTE’ DI ‘FORMA’ CHE… ‘SÌ’… DÀ IL ‘PIACERE’ DI COSTRUIRE UNA ‘COSCIENZA’… AL ‘NOI’, ‘DIVERSIFICATA’, MA CHE, IN ‘CAMBIO’, ‘COSTRINGE’ LO ‘SPIRITO’… AD ‘ESSERE’ QUELLO CHE NON ‘SAREBBE’ - BENCHÉ POSSA ‘ESSERE’ OPPUR ‘DIVENIRE’… QUELLO CHE ‘L’UOMO’, ‘DIVENTA’…) !

ANCHE ‘PERCHÉ’ ERA ‘GIUSTO’… IL ‘LASCIARE’, ALLA ‘MATERIA’, LA POSSIBILITÀ DI RITROVARE IL SUO ‘EQUILIBRIO’ PIÙ ‘VERO’ (CHE NON ‘È’… LA ‘CARNALITÀ’ DI ‘FORMA’ ‘COMPLESSA’ E ‘DIFFICILE’, DA ‘MANTENERE’ ALLA ‘VITA’ - E NEPPURE LA ‘MENTE’ - CH’È OLTRE ‘MISURA’… ‘PERFINO’ ALLA ‘CARNE’…), ‘RAVVISABILE’, IN ‘NATURA’… NEGLI ‘ATOMI’ E LE ‘STELLE’ - OLTRE CHE ‘PERMETTERE’ ALLA ‘PERSONALITÀ’ (‘COSTITUITA’ DI ‘SPIRITO’ E ‘MATERIA’…), DI

‘RIDILUIRSI’ NELLO ‘SPIRITO-TUTTO’… ALLO STESSO ‘MODO’ CHE SE FOSSE STATA UNA ‘GOCCIA’ DI ‘VITA’ (QUI AL SÉ ‘SEPARATA’…), CHE ‘RITORNA’ (ALLA ‘FINE’…), ALL’OCEANO ‘INFINITO’, DELLO ‘SPIRITO’ DI ‘VITA’… E IN PACE ‘TOTALE’… CON ‘ESSO’ ED IL ‘TUTTO’… ! E ‘CONCLUSI’… ‘DICENDOLE’ CHE PURE ‘LEI’, UNA VOLTA ULTIMATE LE SUE ‘INCOMBENZE’ A ‘MERITO’, LO AVREBBE ‘RAGGIUNTO’… ‘RIUNENDOVISI’ NELLO ‘SPIRITO’ - MA QUESTA ‘VOLTA’ PER ‘SEMPRE’… ! CIÒ CHE ‘AVVENNE’… NEL GIRO DI POCHI ‘GIORNI’ DA ‘LÌ’… !

‘EVA’, LA ‘DONNA/IMMAGINE’… DEI ‘SENTIMENTI’ DEL MIO ‘ALTER-EGO-LEI’… ! ‘ALTER-EGO’ DEL MIO ‘LEI’… MA ‘GEMELLA’ DI ‘ADAMO’… QUANTO ’ADAMO’ LO ‘FÙ’… DI QUEL ‘ME’ CHE QUI ‘SCRIVE’… ! ‘OVVIAMENTE’, E PER ‘RAGIONI’ CHE ‘TU’, UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’… DEL ‘TEMPO’, SOLO ORA PUOI ANCHE ‘COMPRENDERE’, LA ‘BIBBLICA’…‘SCRITTURA’, NON AVREBBE MAI POTUTO ‘RIPORTARE’, LE COSE COME QUI ‘RIVELATE’… ! ‘SIA’ PERCHÉ NON LE ‘CONOSCEVA’… SIA PERCHÉ NESSUN ‘UOMO’… AVREBBE MAI POTUTO ESPRIMERSI IN PRIMA ‘PERSONA’, COME SE FOSSE STATO ‘LUI’, IL ‘ME’ DEI ‘RICORDI’, ED IL ‘ME’ DELLA ‘VITA’ (OLTRE CHE IL ‘ME’ DELLA ‘MORTE’ - RICORDEREI ‘QUI’…) ! E SIA PERCHÉ… IL ‘NOI’ NON LO ‘VOLLE’… ! MA ‘ORA’ - GIACCHÉ SONO CAMBIATI I ‘TEMPI’, IL ‘MONDO’… E IO ‘STESSO’, DA QUESTA ‘VESTE’ CHE (‘POVERINA’…), HO ‘BISTRATTATO’, ‘INVALIDATO’ E PERFINO ‘STRAMALEDETTO’ BENCHÉ MOLTE ‘COSE’… DA ESSA HO ‘IMPARATO’ ( MENTRE CHE DA ‘DIETRO’ LE ‘QUINTE’ E IN ‘SORDINA’ NEL ‘ME’, DIVERTITI ‘RIDEVANO’, IL MIO ‘LEI’ E LO ‘SPIRITO’ - BEN ‘RISAPENDOSI’, ‘ESSI’, CH’ERO ‘DURO’ A ‘CAPIRE’ - E PIÙ ‘DURO’ A ‘PIEGARMI’…), MI PAR ‘GIUSTO’, ‘TRASCRIVERE’ QUI,

OGNI ‘COSA’ DEL ‘NOI’ - ONDE ‘L’UOMO’ SI ‘SPECCHI’, E V’IMPARI ANCHE ‘LUI’… CHE SENZA ALCUN ‘SACRIFICIO’, PROPRIO ‘NULLA’ SI ‘OTTIENE’ - MENTRE CHE ‘L’ESSERE’ IN ‘VITA’, SEMPRE ‘COMPORTA’ (E PER ‘CHIUNQUE’ VI ‘APPAIA’…), UN ‘LAVORO’ DA ‘FARE’… !


114

‘COSÌ’… ANDARONO LE ‘COSE’, SUL PECCATO ‘ORIGINALE’… ! UNA ‘STORIA’ CH’È ‘TRISTE’, E ANCOR OGGI FÀ ‘PIANGERE’, MENTRE ‘QUI’ LA ‘TRASCRIVO’, A ‘RICORDO’ PER ‘TUTTI’… !

‘CONCLUSIONE’ A ‘MORALE’ … ? ‘SEMPLICE’… ! ‘NON’ IL ‘SESSO’… FU IL PECCATO ‘ORIGINALE’ - VISTO CH’ERA UNA ‘NECESSITÀ’ DI ‘NATURA’… ALLA ‘PROLIFICAZIONE’ DI ‘SPECIE’ - MA UNA ‘PURA’ E SEMPLICE ‘QUESTIONE’ DI ‘PRINCIPÌO’… CHE NON FU ‘RISPETTATA’: “… L’AVER VOLUTO ‘PORRE’ IN ‘DUBBIO’ L’AUTOREVOLEZZA ‘DIVINA’, SU DI UNA ‘QUESTIONE’

DI ‘VITA’ E DI’ MORTE’ - OLTRE CHE AL CHI ‘COMPETESSE’… ‘STABILIRE’ COS’ERA IL ‘BENE’ ‘RISPETTO’ AL ‘MALE’, E IL ‘GIUSTO ‘… ‘DALL’INGIUSTO’… !” TUTTO ‘QUI’… ! ‘QUESTA’, IN ‘SINTESI’, È LA ‘STORIA’ DI QUEI ‘GIORNI’ - ANCHE SE POI ‘RIPORTATA’ SOLO A VIVA ‘VOCE’… DI ‘PADRE’ IN ‘FIGLIO’ - ‘DALL’ADAMO’ AL ‘NOÈ’… DAL ‘NOÈ’ AL ‘MOSÈ’ - E CHE SOLO IN ‘SEGUITO’ (AL TEMPO DEGLI ‘SCRIBI’ E DEI ‘SACERDOTI’ DEL ‘TEMPIO’… ‘POST-SALOMONICO’ DEL ‘POST-ESILIO’… ‘BABILONESE’ - UN ‘CIRCA’ 400 ‘ANNI’… PRIMA DELL’AVVENTO DEL ‘FRAINTESISSIMO’… ‘CRISTO/MESSÌA’ DEI ‘VANGELI’ - FU RIPORTATA COSÌ COME ‘OGGI’… LA SI PUÒ LEGGERE NEL LIBRO DEL ‘GENESI’ → DAL CAPITOLO 1mo, passo… 1mo, AL CAPITOLO 3zo, passo 24mo ),

MA CHE ‘MAI’… AVREBBE POTUTO ESSERE ‘RIPORTATA’, NEI ‘TERMINI’ E NELLE ‘SPECIFICHE’… DAL ME STESSO QUI ‘RITRASCRITTE’ PER L’UOMO ‘ATTUALE’ - GIUNTO ‘PALESE’, ALLA FINE DI OGNI ‘TEMPO’ ED EVENTO ‘POSSIBILE’ ( A MENO CHE…) ! TRA ‘L’ALTRO’, È DA ‘DIRE’ CHE, A DISPETTO DEI CREDI ‘RELIGIOSI’… SUL PRESUNTO ‘VALORE’ DEL ‘SACRIFICIO’ IN ‘CROCE’, DI UN ‘CRISTO/MESSÌA’ CHE QUALCUNO SI ‘ATTENDE’ (E CHE FUI ‘IO’, ‘COMUNQUE’…), DI QUEI ‘GIORNI’ DA ‘DIMENTICARE’ (DELLA MIA ‘QUARTA’… E PENULTIMA ‘RINASCITA’, NELLA ‘CARNE’ DI UN ‘UOMO’…), A ‘RISCATTO’ DI UN ‘PECCATO’… PRESUNTO ‘COLPEVOLE’ DELLA ‘MORTE’ DELL‘UOMO’, A ‘CAUSA’ DI ‘ADAMO’ - CI SI ‘DISINGANNI’, DA ‘QUI’ (E UNA ‘VOLTA’ PER ‘TUTTE’…), ‘PERCHÉ’, LA ‘REALTÀ’… ‘MAI’, FU QUELLA ‘INSEGNATA’… ! E ‘INCOLPARNE’ UNO ‘SOLO’, PER LA ‘MORTE’ DI ‘TUTTI’, EQUIVALE AD UN ‘CREDERE’… CHE DIO ‘INCOLPI’ UN ‘MONDO’… PER LA’ COLPA’ DI ‘UNO’… ! ‘ASSURDO’… ! ‘CREDIMI’, ‘DILETTA’… ! ‘NESSUNO’, IN REALTÀ, HA MAI ‘PAGATO’ PER ‘ADAMO’… CIÒ CHE ‘LUI’… CI ‘COMBINÒ’… ! ‘LUI’, PAGÒ DI ‘PERSONA’, ‘QUANTO’, IN QUEI ‘GIORNI’, MISE IN MOTO DA ‘INCAUTO’… ! E IO STESSO PAGAI ‘PERSONALMENTE’, CIÒ CHE LUI AVREBBE DOVUTO ‘RAPPRESENTARE’, PER IL ‘ME’ DI ‘ALLORA’… PERDENDOMI ‘LUI’ - VISTO CH’EGLI ERA ‘L’UNICO’, IN FONDO, CHE AVREI VOLUTO ‘ETERNIZZARMI’ PER ‘SEMPRE’ - A ‘DISPETTO’ DI UNA SUA ‘DISCENDENZA’… ALLA QUALE ‘MAI’… IO ‘PROMISI’ UNA ‘ETERNIZZAZIONE’, NEL ‘TEMPO’ DELL’ESSERE, ‘QUI’… ! ANZI… ! NEANCHE A ‘LUI’, LA ‘PROMISI’… !


115

LA ‘REGOLA’… ? ‘SEMPLICISSIMA’… ! QUELLA ESPOSTA NEL GIÀ SPESSO CITATO ‘EZECHIELE’ → (18:1-32), IN CUI VENNE RIPORTATO ‘INTEGRALMENTE’… IL MIO PIÙ VERO ‘PENSIERO’, RISPETTO A CIÒ CHE DOVEASI INTENDERE ‘ESSERE’ L’UMANO ‘PECCARE’, RISPETTO AL ‘ME’ - ANCHE SE IL PAOLO ‘APOSTOLO’ (QUESTO ‘SCIOCCO’…), POI ‘FRAINTESE’… DAL DIRE DEL ‘GIOVANNI’ (IL ‘BATTISTA’…) CHE (PARLANDO DEL ‘ME’… COME ‘DELL’AGNELLO’ CHE TOGLIE IL ‘PECCATO’ DEL ‘MONDO’…), NE SOTTENDEVA ‘INVECE’, IL TOGLIERE QUELL’APPARENTE ‘MALEDIZIONE’… CHE PAREVA ETERNAMENTE ‘IMPEDIRE’, AL MENTALE ‘UMANO’ DEI ‘TEMPI’, DI ‘RECEPIRSI’ E ‘CAPIRSI’… IL RUOLO ‘DELL’UOMO’ CHE, LÌ ‘BATTEZZANDOSI’ A ‘SIMBOLO’ DI UNA ‘MORTE’ AL ‘MONDO’ PER POI ‘RINASCERE’ ALLO ‘SPIRITO’ ( PERCIÒ BATTEZZAVA ‘RICHIAMANDO’ GLI ‘ANIMI’ AL ‘PENTIMENTO’ DA UN ‘VIVERE’…), SOLO ‘PENTENDOSI’ A VITA ‘RINNOVATA’ NELLO ‘SPIRITO’ E ‘PER’… LO ‘SPIRITO’, AVREBBE POTUTO FAR ‘CONVIVERE’ NEL SUO STESSO ‘SÉ’… ANCHE IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’, PER UN MONDO ‘MIGLIORE’, E UN ‘RAPPORTO’ DA ‘VIVERSI’, DI TRA ‘NOI’ E IL SUO ‘MONDO’… ! > (‘Giovanni’, 1:29 INTERRIGA… ‘RAFFRONTATO’ A: ‘Romani’, 4:23 → 7:25) SOLO CHI ‘PECCA’… DEVE ‘PAGARE’ (E POTREBBE ANCHE ‘MORIRE’ PRIMA DEL ‘TEMPO’, PER IL PROPRIO ‘PECCATO’, ALMENO AI MIEI ‘OCCHI’ - ANCHE SE UNO POTREBBE MORIRE ‘INNOCENTE’, PER ‘MALATTIA’, O PERCHÉ MAGARI ‘UCCISO’ PER MANO ‘ALTRUI’ - UNA ‘POSSIBILITÀ’ DELLA ‘VITA’, ‘PURTROPPO’, A CUI ‘COMUNQUE’, IL ‘SANGUE’ VERSATO ‘DALL’UOMO’… ‘DALL’UOMO’, DOVREBBE ESSERE ‘VENDICATO’ A ‘GIUSTIZIA’…)! CIÒ CHE ‘SPECIFICAI’ AL ‘NOÉ’, PER ‘LUI’ E PER ‘TUTTI’… ! > (‘Ezechiele’, 18:4,20

/

‘Genesi’, 9:5,6)

TRA ‘L’ALTRO’, GLI ‘ANTICHI’ BEN ‘RISAPEVANO’ CH’ERA COMUNQUE ‘IMPOSSIBILE’ PECCARE SUL ‘SERIO’ CONTRO DI ‘ME’… ! PER ‘CUI’, QUANDO UNA PERSONA ‘PECCA’… ‘PECCA’ SOLO CONTRO SE ‘STESSA’ (O I SUOI ‘SIMILI’…), E ‘MAI’… CONTRO UN ‘ME’ CHE NEPPURE ‘CONOSCE’, TRA LE ALTRE COSE - NON POTENDO NEPPURE ‘DANNEGGIARE’ IL ‘ME’, MA ‘SEMPRE’ E SOLO SE ‘STESSA’ (A MENO CHE, COME PER I SOLI ‘ADAMO’ ED ‘EVA’, NON SI SIA DAVVERO INTIMAMENTE ‘CONSAPEVOLI’ DI PECCARE ‘APERTAMENTE’ CONTRO DI ‘ME’ - IL CHE SAREBBE ‘DEMENZIALE’ E PURA ‘FOLLÌA’ DI ‘PARTE’ - E DA ‘PERDONARE’ LO STESSO,’ QUINDI’…)! > (‘Giobbe’,34:1-35:16… ‘INTERRIGA’ )

PER ‘CUI’, MIA ‘DILETTA’, ALL’UMANA ‘DISCENDENZA’ DI ‘ADAMO’ ( DI CUI ANCHE ‘TU’,OGGI SEI ‘PARTE’…), PROMISI SÌ UNA ‘ETERNIZZAZIONE’ DI VITA, MA SOLO COME ‘SPECIE’, PER LA GLOBALITÀ ‘GENERALE’, E IN SOLA VIA ‘GENERAZIONALE’… PER I SINGOLI ‘INDIVIDUI’ (NEL TEMPO ‘DELL’ESSERE’ E DEL ‘DIVENIRE’, NELLO SPIRITO NOSTRO…), DICENDO ESSI CHE ‘DIFFICILMENTE’, SAREBBERO ‘MORTI’ APPENA ‘NATI’, E CHE CHI SAREBBE MORTO ENTRO I ‘CENT’ANNI’ DI ‘VITA’, DOVEVA CONSIDERARSI ESSERE STATO ‘PUNITO’ DAL ‘ME’… NEI NUOVI ‘CIELI’ E NUOVA ‘TERRA’ CHE INTENDEVAMO ‘CREARE’… DI TRA’ L’UOMO’ GIÀ DI ‘ALLORA’ (MORENDO ‘COMUNQUE’, ‘PRIMA’ O ‘POI’…), COME FU ‘SCRITTO’… ! > (‘Isaia’, 45:12,18 / 65:17-20… INTERRIGA)

ED ‘ERA’, ‘SEMMAI’, IL ‘REGNO’ DELLO ‘SPIRITO’ NEL CUORE ‘DELL’UOMO’… QUELLO CHE SI SAREBBE DOVUTO ‘ETERNIZZARE’, NEL ‘TEMPO’, ‘GENERAZIONE’ DOPO ‘GENERAZIONE’ (MENTRE CHE, IN REALTÀ, NON HA POTUTO MAI NEPPURE ‘INCOMINCIARE’, AD ‘ESISTERE’…), E ‘NON’… LA ‘VITA’ DEI SINGOLI ‘INDIVIDUI’… ! NON LO SI ERA ‘CAPITO’… ? > (‘Geremia’, 31:31-34… INTERRIGA)


116

‘NEMMENO’ AL GRANDE RE ‘DAVIDE’, FU PROMESSA LA VITA ‘ETERNA’, MA SOLO UN ‘REGNO’ GENERAZIONALE… ‘ETERNO’ (E CHE POI DOVETTI CONCLUDERE IO ‘STESSO’, NASCENDOGLI COME SUO ‘ULTIMO’ LEGITTIMO ‘DISCENDENDE’, PER POTER POR ‘FINE’, AL ‘PROMESSO’ - E DI CUI MEGLIO ‘RIPARLEREMO’… IN ‘ARCANO’ 6to…)! > ( 2do ‘Samuele’, 7:1-17… INTERRIGA)

E IN QUANTO A QUEL MIO ‘FRAINTESISSIMO’… ‘SACRIFICIO’ IN ‘CROCE’, NON FU CONSUMATO PER LIBERARE ‘L’UMANITÀ’, DAL ‘PECCATO’ DI ‘ADAMO’ (IL CHE NON AVREBBE AVUTO ALCUN ‘SENSO’…), MA FU ‘VOLUTO’ (E LASCIATO ‘FARE’…), PERCHÉ DOVEVA SERVIRE A ‘LIBERARE’ IL ‘ME’ (E IN VIA ‘DEFINITIVA’…), DAL ‘PATTO’ STIPULATO CON GLI ‘EBREI’ TRAMITE IL ‘MOSÈ’ (‘POPOLO’… CHE GIÀ ‘ALLORA’, IO AVREI VOLUTO ELIMINARE DALLA ‘STORIA’ - MA CHE IL ‘MOSÈ’, MI ‘IMPEDÌ’ DI ‘FARE’… OPPONENDOSI ‘LUI’, AI MIEI PROGRAMMI DI ‘ALLORA’…)! > ( ‘Esodo’, 32: 7-14 / ‘Numeri’, 14: 1-38)!

E SE CON QUEL MIO SACRIFICIO ‘LIBERATORIO’, FU APERTA LA ‘PORTA’ DELLO ‘SPIRITO’ ANCHE A TUTTI GLI ALTRI ‘POPOLI’ DELLA ‘TERRA’ (E A ‘CHIUNQUE’ ALTRI NON ERA ‘EBREO’… NELLA ‘CARNE’ - VISTA L’ORMAI IRREALIZZABILE ‘PROMESSA’ DA POTERSI ‘CONSEGUIRE’ NELLA DISCENDENZA ‘DAVIDICA’…), BEH, TANTO ‘PEGGIO’, PER GLI ‘EBREI’… E TANTO ‘MEGLIO’, PER

‘TUTTI’ GLI ‘ALTRI’ - ANCHE ‘SE’ (…) ! TUTTE COSE, ‘COMUNQUE’, CHE AVREI GIÀ ‘DISQUISITO’ (E ‘SPECIFICATO’…), FIN DAL PRIMO ‘ARGOMENTATO’, DI QUESTA ‘SERIE’ DI ‘SETTE’ (DI CUI ‘QUESTO’, NE SAREBBE IL ‘QUINTO’…), MA CHE MI DILUNGHERÒ A MAGGIOR CHIAREZZA SOLO NEL ‘SESTO’, ‘ARGOMENTATO’ - DI TRA GLI ‘ARCANI’ DI UN ‘DIO’, PER ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’… ! MA ‘QUI’, VI SAREBBE ’ALTRO’… DI CUI ‘PARLARE’ E ‘CHIARIRE’, PRIMA DI PORRE LA PAROLA ‘FINE’… ANCHE A QUESTO ‘LUNGO’, ‘VARIEGATO’, E ‘PONDERATIVO’… ‘ARGOMENTATO’… ! I FIGLI ‘DELL’ADAMO’ ED ‘EVA’, AD ‘ESEMPIO’… ! IL ‘CAINO’ E ‘L’ABELE’, IN ‘PARTICOLARE’, PRIMA DI PARLARE UN ‘POCHINO’ ANCHE DEL ‘RESTO’, DI QUELL’ UMANITÀ ‘PREDILUVIANA’ CON CUI IO ‘STESSO’ (ED IN PRIMA ‘PERSONA’…), ‘CONVISSI’ PER PIÙ ‘DECENNI’, NEL CORSO DEI 1656 ‘ANNI’ CHE LI CARATERIZZÒ QUALE ESSERE LA ‘CIVILTÀ’ DELLA ‘PIETRA’, DEI GRANDI MANUFATTI ‘MEGALITTICI’, DI GUERRIERI ‘GIGANTESCHI’, E DI UN VIVERE IMPERNIATO A ‘MAGIA’ - VISTO CHE LO SPIRITO ‘NOSTRO’ VI ERA FRUITO ‘MALE’ E A ‘DISMISURA’ - PRIMA DI DECIDERMI DI ‘RITIRARMI’… DA ‘ESSA’, E FARLA ‘SCOMPARIRE PER ‘SEMPRE’ - DATA LA LORO ORMAI ‘INSOPPORTABILE ‘CATTIVERIA’, DEL ‘FARE’ E ‘MALIZIA’, DEL ‘PENSARE’ (ANCHE SE, TUTTO ‘SOMMATO’, NON SAPREI ‘DIRE’… S’ERA PREFERIBILE QUELLA ‘PRIMA’ UMANITÀ, A ‘QUESTA’ CHE, PUR ESSENDO ‘DOTATA’ DI UN INDUBBIO ‘INTELLETTO’ RAZIOCINANTE, È ANCHE ESTREMAMENTE ‘PIENA’, DI UN ‘SÉ’… AL ME PALESEMENTE ‘INCAPACE’… DI VEDERE - O ‘VOLER’ VEDERE - LA REALTÀ ‘ESISTENZIALE’ PER QUELLO CHE ‘SAREBBE’ - ‘VISTO’ E CONSIDERATO ‘QUANTO’ MI STÀ ‘COMBINANDO’, SU QUESTO ‘PIANETA’… NONOSTANTE CHE IO ‘MAI’, LO LASCIAI A ALLA TOTALE ‘PADRONANZA’, DELL’UMANO ‘FARE’ - SE NON PER VEDERE PROPRIO FINO AL ‘DOVE’, ESSA SI SAREBBE ‘SPINTA’, SENZA UNA MIA PRESENZA ‘VISIBILE’ E REALMENTE ‘INTUIBILE’…) !

MA ‘QUESTO’, È UN ‘ARGOMENTO’ AL ‘SÉ’… ! ‘AVANTI’… !

NE RIPARLEREMO MEGLIO PIÙ


117

CERTO CHE VE NE ‘SAREBBERO’… DI COSE DA ‘DIRE’ E ‘RINARRARE’, SUL RAPPORTO INTERCORSO DI TRA IL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’, E ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’ (ANCHE SE, MENTRE QUI ‘SCRIVO’ E MI ‘ESPRIMO’, SAREI A TUTTI GLI ‘EFFETTI’, UN ‘UOMO’ DI ‘CARNE’ ED ‘OSSA’… ‘ESATTAMENTE’, ALLA ‘PARI’ DI QUALUNQUE ALTRO ‘MORTALE’ DI QUESTA ‘TERRA’ - ‘BENCHÉ’… CON UNA DIFFERENZA ‘MINIMA’: LO ‘SPIRITO’… IN ‘ME’, DI QUANTO SAREI ‘STATO’ DA ‘SEMPRE’…) !

‘PECCATO’, CHE CIÒ SIA TROPPO ‘DISPENDIOSO’, IN ‘TEMPO’ ED ENERGIE ‘SCRITTORIE’, A CUI PROPRIO NON ‘ASPIRO’ E NON ‘TENDO’ - ESSENDO IO STATO PIÙ UN UOMO DI ‘AZIONE’, ‘LAVORO’ E ‘IMPAZIENZA’, CHE NON DI COSE ‘MENTALI’… ‘FINE’ AL SE ‘STESSE’! E DAL ‘MOMENTO’ CHE LA MIA ‘PAZIENZA’ (CHE NON È MAI ‘STATA’… ‘INFINITA’ - A ‘DISPETTO’ DEL ‘CREDUTO’ A ‘MERITO’…), È SEMPLICEMENTE ‘TOLLERANZA’… AGLI ‘EVENTI’, LE ‘CIRCOSTANZE’, E GLI ‘UOMINI’ CHE, IN ‘CAMBIO’, SEMBRANO ‘ABBISOGNARE’ DI ‘TEMPO’ E ‘PAZIENZA’ PER POTER ‘CRESCERE’ E ‘REALIZZARSI’, ‘COSTRINGENDOMI’… AD ‘ADEGUARMISI’ - ONDE ‘PERMETTERE’, AL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’, DI ‘RIMANERMI’ IN ‘VITA’E, MAGARI, ANCHE DI ‘MIGLIORARSI’, IN ‘VISTA’ DI UN AUSPICABILE ‘FUTURO’ PER ‘TUTTI’, ECCOCI ‘QUI’… ! E DI ‘NUOVO’… A ‘RIPARLARE’ E ‘RISPIEGARE’, COSA DOVREBBE ‘ESSERE’ (O NON ‘ESSERE’…), IL ‘BENE’… RISPETTO AL ‘MALE’, IL ‘GIUSTO’… RISPETTO ‘ALL’INGIUSTO’… !

MA… FINO A ‘QUANDO’, DILETTA FIGLIUOLA ‘DELL’ANIMO’… ? IN ‘ETERNO’… ? ‘IO’, NON LO ‘CREDO’ (BEN ‘CONOSCENDOMI’…)! MA… POTREBBE ANCHE DARSI DI ‘SÌ’… ! LA VITA È ‘COMUNQUE’… UN GIOCO ‘AVVINCENTE’, E PIENA DI ‘SUSPENCE’ A ‘SORPRESA’… ! STIAMO PURE A ‘VEDERE’… COME ‘FINIRÀ’ QUESTO ‘TUTTO’… ! MA ‘TU’… ‘UMANITÀ’ DEL ‘TEMPO’, CI SARAI ‘ANCORA’… ? MAH….!?

ANDIAMO ‘OLTRE’… CHE FORSE È ‘MEGLIO’… !

‘CAINO’ E ‘ABELE’… ‘RETROSCENA’ DI UN ‘DRAMMA’ CIÒ CHE DI TUTTA LA LORO ‘STORIA’ FU ‘TACIUTO’… NELLA BIBLICA ‘SCRITTURA’

COME AVRAI CAPITO ANCHE DA TE STESSA, ‘DILETTA’, BENCHÉ IL PECCATO DI ‘ADAMO’ ED ‘EVA’ COMPORTAVA LA PENA DI ‘MORTE’… SE VI AVESSI DATO ‘SEGUITO’ SUL ‘SERIO’, TU NEMMENO SARESTI MAI ‘NATA’… ! MA LA ‘VITA’, DA ‘ESSI’, ‘DOVEVA’ CONTINUARE… ! E ‘PROPRIO’… COME FU ‘PREIMPOSTATO’ AD ‘ESSI’ SIN DAL MOMENTO IN CUI INCROCIARONO IL PROPRIO ‘SGUARDO’… ’UNO’ IN QUELLO ‘DELL’ALTRO’ (VISTO CHE COMUNQUE FOSSE STATO, IL TOGLIERE ‘ESSI’, PER RICREARNE UNA COPPIA ‘EX-NOVO’… NON AVREBBE GARANTITO ‘AFFATTO’, UNA COPPIA ‘MIGLIORE’ D’ESSI - NOSTRA ‘IMMAGINE’ E ‘ALTEREGO’… A DEITÀ ‘MINORE’, DOPO TUTTO… ! A QUEL ‘PUNTO’… TANTO VALEVA ‘SALVARE’ IL ‘SALVABILE’, E PUNTARE ‘TUTTO’ SULLA ‘PROLE’, CHE DA ‘ESSI’ LO ‘SPIRITO’ AVREBBE FATTO ‘DERIVARE’ - ‘TU’… ! CIÒ AVREBBE RICHIESTO ANNI DI ‘VITA’, ‘ESPERIENZE’ E ‘LAVORO’, È ‘VERO’, MA NON ‘AVEVAMO’ QUESTO ‘PROBLEMA’, SEMMAI IL ‘CONTRARIO’: COME ‘PASSARLO’… IL ‘TEMPO’ DELL’ESSERE… !


118

IN ‘EFFETTI’, FIN DAL LORO ESSERE STATI ‘CREATI’, DICEMMO ‘LORO’: "... SIATE ‘PROLIFICI’ … ! DIVENTATE PURE, ‘NUMEROSI’… ! ‘POPOLATECI’, L’INTERO ‘PIANETA’… ! ‘GESTITECELO’, E ‘SIATENE’ I ‘SIGNORI’… SIA SUL MONDO ‘VEGETALE’ CHE SU QUELLO ‘ANIMALE’, SUI ‘VOLATILI’ DEL ‘CIELO’, SUI ‘PESCI’ DEL ‘MARE’, E SU ‘QUANT’ALTRO’, IN ‘ESSO’… È ‘ANIMATO’ - E AL VOI ‘DISSIMILE’… ! AVETE LA NOSTRA PIENA ‘BENEVOLENZA’, IN ‘CIÒ’ - PER ‘QUESTO’, SIETE STATI FORMATI A NOSTRA ‘IMMAGINE’ E ‘SOMIGLIANZA’ - ‘MASCHIO’ E ‘FEMMINA’… ! " > ( ‘Genesi’, 1:24-28 ) ERA SOLAMENTE ‘OVVIO’, QUINDI, CHE LA LORO USCITA ‘DALL’EDEN’, NON AVREBBE POTUTO (O ‘DOVUTO’…) CAMBIARE DI UNA ‘VIRGOLA’, IL PROPOSITO ‘ORIGINALE’ NEI LORO ‘RIGUARDI’ (COGLIENDOCI NOI, INVECE, ‘L’OCCASIONE’ DEL ‘PECCATO’, PER PORLI ALL’ESTERNO DELL’EDEN - VISTO CHE ‘COMUNQUE’, NE SAREBBERO DOVUTI ‘USCIRE’, ‘PRIMA’ O ‘POI’, PER ‘POPOLARCI’ L’INTERO ‘PIANETA’, DEI LORO ‘DISCENDENTI’… A ‘IMMAGINE’ E ‘SOMIGLIANZA’… ‘LORO’ E ‘NOSTRA’…)! E

ULTERIORE ‘RAGIONE’… DEL ‘PERCHÉ’ FURONO LASCIATI IN ‘VITA’ ! E COME GIUSTAPPUNTO ‘RIPORTÒ’, IL NARRATO ‘SCRITTURALE’ AL ‘RIGUARDO’ - ANCHE SE PIUTTOSTO ‘FREDDINO’ E ‘SINTETICO’, A ‘MERITO’ - DOPO UN PÒ CH’ERANO ‘USCITI’ E SI FURONO SISTEMATI ALLA MENO ‘PEGGIO’, MA COMUNQUE NEI PRESSI DELLA VALLATA DELL’EDEN:

"... ‘L’UOMO’, SI CONGIUNSE ALLA SUA ‘DONNA’, E ‘QUESTA’ GLI ‘PARTORÌ’ UN ‘FIGLIO’ ( IL ‘PRIMO’, DI UNA LUNGA ‘SERIE’…), A ‘CUI’ LEI DIEDE NOME ‘CAINO’ - CHE VUOL ‘DIRE’: ‘ACQUISITO’ (VISTO CHE IL ‘COSTO’, DEL PRIMO ‘PARTO’, IN QUANTO A ‘DOLORI’, COME GLI FU PROMESSO A ‘MERITO’, GLI ‘SEMBRARONO’ UN PREZZO ‘ALTISSIMO’ DA ‘PAGARSI’ - PER AVERLO POTUTO PARTORIRE ‘VIVO’, ‘SANO’ E ‘PERFETTO’…) ! " > (‘Genesi’, 4:1 / 5:1-5… ‘INTERRIGA’)

OH BEH… IL ‘CAINO’ FU SOLO IL ‘PRIMO’, DI UNA LUNGA ‘SERIE’ DI ‘FIGLI’ E ‘FIGLIE’ - CHE POI SI SAREBBERO ‘UNITI’ DI TRA ‘ESSI’ (NON ESSENDO IN ‘VIGORE’, ‘ALLORA’, LA LEGGE ‘MOSAICA’ CHE STABILIVA LE REGOLE ‘MATRIMONIALI’ > ( ‘Levitico’, 18: 1-30 / 20: 8-24 … ) - E ‘NEMMENO’ LA ‘MALIZIA’ E LE MALATTIE ‘GENETICHE’… DEI GIORNI ‘SUOI’, AL ‘RIGUARDO’ DEI FIGLI DI ‘ADAMO’ ED ‘EVA’… CHE POTEVANO GIUNGERE A VIVERSI ‘FISICAMENTE’ 8/900 ‘ANNI’, CON ESTREMA ‘FACILITÀ’ - PRIMA DEL DILUVIO ‘NOETICO’…)! E ‘LEI’ (‘EVA’,ORMAI…), NON SE NE ‘SCORAGGIÒ’, NE AVREBBE AVUTO ‘ALTRI’… FINO A CHE IL FISICO SUO GLIELO AVREBBE ‘CONCESSO’ - BEN PIÙ DI ‘CENTO’ (CHE COMUNQUE LO ‘SPIRITO’, DOPO IL ‘CAINO’, ‘IMPIETOSITOSENE’, ‘L‘AGEVOLÒ’ A ‘PARTORIRE’, VISTO CHE AVEVA ‘CAPITO’, QUAL’ERA IL VALORE DI UNA VITA CHE ‘NASCE’ …), NON ‘AVENDO’, ‘ESSI’, IL

PROBLEMA ‘ODIERNO’ DEL ‘COSTO/FIGLI’ DA ‘MANTENERSI’ - ESSENDO GLI UNICI ‘UMANI’ DEL ‘PIANETA’ - OLTRE AL ‘NOI’… ! E COME ‘DICEVO’, ‘ALLORA’… NON VI ERANO ‘RAGIONI’ DI ‘MALIZIA’… ! E IL ‘SESSO’ ‘CREATO’, ‘PRIMARIAMENTE’ A ‘SCOPO’ DI ‘PRESERVAZIONE’ DELLA ‘VITA’ DI ‘SPECIE’- E NON PER UN ‘UTILIZZO’ SFRENATO, ‘LIBIDINOSO’, FATTO IN VISTA DEI SOLI PIACERI ‘DEPRAVATI’… IN ‘CAMPO’ - A ‘VERGOGNA’ DELL’UMANA ‘SPECIE’, PERÒ (‘L’UNICA’, AD ESAGERARE IN ‘CIÒ’…) - PIÙ CHE ALLO ‘SPIRITO’ (PUR IL ‘NOI’, IN ‘ESSO’, POTENDO ‘PROVARVI’ NON MENO ‘PIACERE’ DELL’UOMO, IN ‘CIÒ’…), DAL MOMENTO CHE IL ‘SESSO’ (E APPARATI ‘ATTINENTI’…), NON È UN PROGETTO ‘CASUALE’, MA UN ‘INSIEME’ DI ‘SENSORIALITÀ’… PERFETTAMENTE ‘FUNZIONANTI’, IN ‘NATURA’, A ‘PRESCINDERE’… DALLE ‘FORME’, ‘SPECIE’ E ‘MODI’ (‘TANTO’ PER QUI ‘CHIARIRLO’… A ‘SCANSO’ DI ULTERIORI ‘EQUIVOCI’, IN ‘CAMPO’…), IN CUI VIENE ‘FRUITO’ PER ‘GENERARE’ E FAR PROVARE IL GIUSTO ‘PIACERE’, A ‘COMPENSO’ DEL LAVORO ‘SVOLTO’… !


119 SÌ ! ‘ADAMO’ ED ‘EVA’, CI ‘GENERARONO’ E MISERO AL MONDO MOLTI ‘FIGLI’, ‘ANNO’ DOPO ‘ANNO’, FRUENDO ‘APPIENO’… DELLE PUR ‘CONTEGGIATE’, ‘POSSIBILITÀ’ RACCHIUSE NELLE ’OVAIE’ DELLA ‘DONNA’, E PER MOLTISSIMI ‘ANNI’, PRIMA DI ‘SMETTERE’ - RIUSCENDO A ‘PARTORIRE’ IL ‘SETH’ - ANCHE SE PUR NELLA ‘SCIOCCA’… ‘ILLUSIONE’ DI POTER COSÌ ‘SOSTITUIRE’ L’AMATISSIMO ‘ABELE’ (‘UCCISO’ DAL ‘CAINO’ L’ANNO ‘PRIMA’…), ALLA RAGUARDEVOLE ‘ETÀ’ DI 130 ‘ANNI’ (PRATICAMENTE ‘IDENTICA’ A QUELLA DI ‘ADAMO’, ESSENDOGLI STATA ‘CREATA’ NEI PRIMI ‘MESI’, DAL SUO STESSO ESSERE APPARSO ALLA ‘VITA’…) ! > (‘Genesi’, 5:1-5 8 … ‘INTERRIGA’ )

E PARTORENDOSI IL ‘SECONDOGENITO’… MOLTO PIÙ ‘AGEVOLMENTE’ DEL ‘PRIMO’, PENSÒ D’ESSER STATA ‘BENEDETTA’ DAL ‘DIO’, E LO CHIAMÒ ‘ABELE’ (CHE SIGNIFICA: ‘FIGLIO’ DEL ‘PIACERE’…),‘GLORIANDOSENE’, NELL’ANIMO ‘PROPRIO’… SENZA RENDERSI ‘CONTO’ CHE, ‘DIFFERENZIANDO’ COSÌ, I DUE ‘PARTI’ NEI ‘FIGLI’, STAVA CREANDO LA PREMESSA ‘FUTURA’, AD UNA ‘GUERRA’ DI ‘GELOSIE’, TRA I DUE ‘FRATELLI’… ! UNA ‘DIFFERENZA’, CH’ERA GIÀ TUTTO UN ‘PROGRAMMA’ IN ‘NEGATIVITÀ’… NEL LORO ‘FUTURO’ DA ‘VIVERSI’ (‘ESATTAMENTE’, COME AVVIENE IN OGNI FAMIGLIA DI ‘NORMA’, QUANDO I ‘GENITORI’ FANNO DIFFERENZE ‘PREFERENZIALI’, TRA UN ‘FIGLIO’ ED UN ‘ALTRO’ - NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE QUINDI, PROPRIO COME FU ‘SCRITTO’ …) ! > (‘Genesi’, 4:2 … ‘INTERRIGA’)

IL‘TEMPO ‘TRASCOREVA’, I ‘FIGLI’ E LE ‘FIGLIE’ (CHE ‘ALL’EPOCA’, POTEVANO ‘ACCOPPIARSI’ FRA ‘ESSI’, SENZA ‘TEMA’ DI ‘PECCATO’ - O CONSEGUENZE GENETICHE ‘DEBILITANTI’…), ‘CREBBERO’, SI DIVISERO LE ‘TERRE’ IN BUONA ‘ARMONIA’, E ‘STABILIRONO’, DI TRA ‘ESSI’, TUTTE LE ‘REGOLE’ E I ‘PRINCÌPI’ DI ‘CONVIVENZA’, PER LA MIGLIOR ‘PACE’ DI ‘TUTTI’… ! E COSÌ, IL PRIMO ‘SECOLO’ DI ‘VITA’, TRASCORSE ‘SERENO’ E ‘TRANQUILLO’, TRA ‘ALTI’, ‘BASSI’, ‘MANGIATE’, ‘RISATE’, ‘LAVORO’, ‘DIVERTIMENTO’ E ‘FAMIGLIA’… !

MA UN QUALCOSA ‘RIBOLLIVA’… NELLA PENTOLA ‘UMANA’: ‘GL’INTERESSI’ DI ‘PARTE’… ! GRAN BRUTTA ‘PROSPETTIVA’, PER LA ‘PACE’ DEGLI ‘ANIMI’… ! IN ‘EFFETTI’, SIA IL ‘CAINO’, CHE ‘L’ABELE’ - ORMAI DIVENUTI ‘ATTEMPATI’ PATRIARCHI A LORO ‘VOLTA’… DI FAMIGLIE ‘NUMEROSE’ (NACQUERO RISPETTIVAMENTE NEL ‘SECONDO’ E ‘TERZO’ ANNO DI ‘ADAMO’ ED ‘EVA’… CREATI GIÀ ‘ADULTI’ - ‘PRIMA’… LA ‘GALLINA’, E ‘POI’… ‘L’UOVO’, A RISPOSTA ‘INDIRETTA’ DELL’APPARENTE ‘DILEMMA’ UMANO IN ‘CAMPO’ - ED ‘AVENDO’, ‘ESSI’, PRATICAMENTE LA STESSA ETÀ ‘CRONOLOGICA’ DEI ‘GENITORI’…), BENCHÉ NACQUERO ‘BIMBI’ E DIVENNERO ‘ADULTI’ SOLO NEL ‘TEMPO’ (PROPRIO COME TUTTI I ‘BAMBINI’ DEL POI…),

IMPIEGANDO QUASI UN ‘VENTENNIO’… PRIMA DI ‘DIVENIRE’, A LORO VOLTA, ADULTI ‘FATTI’, UNIRSI AD UNA ‘SORELLA’ PIÙ ‘GIOVANE’, FORMARSI UNA ‘FAMIGLIA’, CONTINUARE A ‘FIGLIARE’… IN ‘PARALLELO’, AI ‘GENITORI’, E ‘COSTITUIRE’ I ‘RISPETTIVI’ CLAN ‘PATRIARCALI’ (DAI PROPRI ‘FIGLI’, ‘NIPOTI’ E ‘BISNIPOTI’ CHE ‘CRESCEVANO’, ‘FIGLIAVANO’ A LORO VOLTA, E SI ‘ESPANDEVANO’ IN LUNGO ED IN LARGO, DELL’INTERA AREA IN CUI ‘ERANO’ E ‘VIVEVANO’…), PUR NON TRASCURANDO DEL TUTTO, I GENITORI ‘PRIMORDIALI’ (LASCIATI VIVERE NELLE VICINANZE DELLA VALLATA ‘DELL’EDEN’…), AVEVANO INTERESSI ‘DIVERSI’…! IL ‘CLAN’ DI ‘ABELE’, SI OCCUPAVA DI ‘ALLEVAMENTO’ DI ‘BESTIAME’, E QUELLO DEL ‘CAINO’, DI ‘COLTIVAZIONE’ DI ‘ORTAGGI’ E ‘AGRICOLTURA’ IN ‘GENERE’ - UN ‘MODO’… PER POTER ‘SOPRAVVIVERE’ ALLA ‘MEGLIO’, E SCAMBIARSI ‘SERVIZI’, NEL ‘LUOGO’ E NEL ‘TEMPO’… !


120

E FU PROPRIO COME RIPORTÒ LA ‘SCRITTURA’, A MERITO ‘LORO’… ! ‘ABELE’, SI DEDICÒ ALL‘ALLEVAMENTO ‘ANIMALE’ (UN ‘MODO’… PER ‘FRUIRE’ DEI PRODOTTI ‘ANIMALI’ - ‘TIPO’… ‘LATTE’, ‘LANA’, ‘PELLI’, ECC., MA ‘NON’… PER NUTRIRSI DELLE LORO ‘CARNI’ - VISTO CHE, ‘ALLORA’, ALL’UOMO NON FU ‘CONCESSA’, COME ‘FORMA’ DI ‘NUTRIMENTO’…), MENTRE IL ‘CAINO’, SI

OCCUPAVA DEI ‘PRODOTTI’ DELLA ‘TERRA’ - PENSANDO ‘LUI’ ED IL SUO ‘CLAN’… AL FABBISOGNO ‘ALIMENTARE’ DI ‘TUTTI’… ! UNA VITA TRIBALE ‘SEMPLICE’ E FORSE ‘PRIMITIVA’ (ALMENO RISPETTO ALLA VITA TECNOLOGICA ‘ODIERNA’, MENTRE QUI ‘SCRIVO’ - 22/06/2012…), MA… ‘ORGANIZZATA’ IN ‘BASE’ ALLE ‘CAPACITÀ’ E TENDENZIALITÀ ‘ARTISTICO/PRATICHE’ DI ‘OGNUNO’… AL ‘PUNTO’ CHE, NEL GIRO DI ALCUNE ‘GENERAZIONI’, ERANO GIÀ ALL’ALTEZZA DI LAVORARSI ‘VASELLAMI’ IN ‘CRETA’, IL ‘RAME’, IL ‘FERRO’, COSTRUIRSI ‘ABITAZIONI’, IN ‘TENDE’ O ‘FISSE’, ‘VILLAGGI’, E PERFINO STRUMENTI ‘MUSICALI’… PER ‘DIVERTIRSI’ E ALLIETARE ‘L’ANIMO’ - A DISPETTO DEL ‘CREDUTO’, ‘SULL’UOMO’ DELLE ‘CAVERNE’ (DI CUI PURE ‘FRUIRONO’…), CHE SI EVOLSE NEI ‘MILLENNI’… ! > (‘Genesi’, 4:17-22… INTERRIGA) TUTTO COME DA ‘PROGRAMMA’ PER ‘ESSI’ - ANCHE SE L’UOMO NON DOVEVA VIVERE PROPRIO A SIMILITUDINE ‘ANIMALE’ (IN CUI I ‘CARNIVORI’ AVEVANO IL ‘COMPITO’ DI ‘UCCIDERE’… PER ‘CIBARSI’ DI ‘CARNE’ E MANTENERVI COSÌ, UN LIVELLO DI VITA ‘EQUILIBRATO’ - MENTRE CHE GLI ‘ERBIVORI’ MANTENEVANO ‘REGOLATO’ IL MONDO ‘VEGETALE’ - ALTRIMENTI ‘DANNOSO’ AL SE ‘STESSO’ DOVENDO TENTARE DI ‘SOPRAVVIVERE’, ‘SFUGGENDO’, AI ‘CARNIVORI’ DI CUI ERANO ‘CIBO’… A LORO ‘VOLTA’…) !

MA UN ‘GIOCO’ DELLA ‘VITA’ (IN SIMBIOSI ‘D’ASSIEME’…), IN CUI OGNI ‘FORMA’ DI ‘SPECIE’ SI DOVEVA ‘CIBARE’ (E ‘VIVERE’…), ‘PROPRIAMENTE’… PER CIÒ CUI LO ‘SPIRITO’ L‘ADATTÒ A ‘FARLO’… ! ‘REGOLA’… ‘VALEVOLE’ ANCHE PER ‘L’UOMO’ - BENCHÉ DIVENISSE ‘ONNIVORO’ (IN GRADO DI CIBARSI DI ‘TUTTO’, IN ‘PRATICA’…) - SOLO DOPO IL DILUVIO ‘NOETICO’, PER ‘DECRETO’ DEL ‘NOI’ - VISTI TUTTI I CAMBIAMENTI ‘AVVENUTI’… ! > (‘Genesi’,1:29 / 9:3) AH CERTO, IN ‘ORIGINE’ L’UOMO FU ‘FORMATO’ PER ‘CIBARSI’ QUASI ‘ESCLUSIVAMENTE’… DI ‘FRUTTA’ E PRODOTTI DELLA ‘TERRA’, CH’EGLI POTEVA AGEVOLMENTE PROCURARSI CON LE PROPRIE ‘MANI’ (NON A ‘CASO’, ‘PRENSILI’ COME QUELLE DELLE ‘SCIMMIE’ - ANCHE SE MOLTO PIÙ ‘FUNZIONALI’, ED IN GRADO DI ‘PERMETTERGLI’ LA ‘REALIZZAZIONE’ DI ‘FATTO’… DI ‘QUANTO’ IL SUO ‘MENTALE’… ERA IN GRADO DI POTER ‘IMMAGINARE’…), E DIGERIRE ‘BENISSIMO’, CON IL SUO ‘LUNGHISSIMO’ INTESTINO - POCO ‘ADATTO’, AL DIGERIRSI ‘CARNI’ (CHE VANNO SUBITO IN ‘PUTREFAZIONE’…), ED ESSENDO STATO VOLUTAMENTE ‘ADATTATO’ AD ‘ASSIMILARSI’ AL ‘MEGLIO’… LA ‘FRUTTA’, I ‘CEREALI’ E I ‘VEGETALI’ (CHE RICHIEDEVANO UN CERTO TEMPO, PER POTER ESSERE ‘DIGERITI’, SFRUTTANDONE AL ‘MASSIMO’, IL LORO CONTENUTO ‘ENERGETICO’ E DI ‘SOSTANZA’…), A DIFFERENZA ‘DELL’INTESTINO’ DEI ‘CARNIVORI’ (GENERALMENTE MOLTO ‘CORTO’ - ONDE PERMETTER ESSI DI ‘DEFECARNE’ AL PIÙ ‘PRESTO’, IL ‘RESIDUO’ - ED ‘EVITARSI’… TOSSICI ‘ACCUMULI’ DI ‘BATTERI’ E SOSTANZE ‘PERICOLOSE’, ED IN GRADO DI ‘AVVELENARLI’, ‘PUTREFARE’, E ‘TRAMUTARSI’… IN TUMORI ‘CANCEROGENI’… ‘DEBILITANTI’, ‘PRIMA’, E ‘MORTIFERI’ POI…)! ‘QUESTO’,

SI SAREBBE DOVUTO ‘LEGGERE’, DALL’INTERRIGA BIBLICO A ‘MERITO’ - ANCHE SE LA SCRITTURA DI ‘ALLORA’, NON POTEVA ‘SPIEGARE’ LE COSE ‘COSÌ’… ! > ( ‘Genesi’, 1:20-30... RAFFRONTATO ANCHE AL CAP. → 2:15,16 ed il CAP. → 3:17-19 )


121 ‘ANZI’, FU PROPRIO IN VISTA DI PROCURARSI I ‘BATTERI’ DIGESTIVI DELLA ‘CELLULLOSA’ (COME NEGLI ‘ERBIVORI’…), CHE L’UOMO FU DOTATO ANCHE ‘DELL’APPENDICE’ (BENCHÉ LUI ‘AMMALANDOSI’ DI ‘APPENDICITE’, A ‘VOLTE’ POSSA DECIDERE DI FARSELA ‘ASPORTARE’ - CON LE CONSEGUENZE DEL POI…)!

MAI NULLA A ‘CASO’ QUINDI, IN ‘SENO’ ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’… ! CIÒ ‘SPECIFICATO’ (A ‘CHIAREZZA’, DELL’EQUIVOCO IN ‘MATERIA’… CHE RIUSCÌ A CONVINCERE I LETTORI DELLA ‘BIBBIA’ - E PERFINO ALCUNI DEI SUOI ANTICHI ‘SCRITTORI’ - A CREDERE CHE TUTTE LE BESTIE DEL ‘PREDILUVIO’, SI NUTRISSERO DI SOLE ‘ERBE’ - ‘INCLUSI’… I GRANDI ‘SAURI’ → ‘CARNIVORI’ INVECE - BENCHÉ NON ‘TUTTI’, CERTO - PER LORO STESSA ‘NATURA’ E RUOLO DI ‘PARTE’ - NUTRENDOSI DI ERBE… SOLAMENTE IN VIA ‘ECCEZIONALE’ E, ‘GENERALMENTE’, IN VISTA DI PURGARSI ‘L’INTESTINO’…), ‘RITORNIAMO’… AI NOSTRI ‘DUE’… ‘CAINO’ E ‘ABELE’ - ORMAI DIVENUTI

‘ULTRACENTENARI’ E, ‘PURTROPPO’, GIUNTI ANCHE ALL’EPILOGO ‘FINALE’, DI UN ‘DRAMMA’ DI ‘FAMIGLIA’ CHE LI VIDE ‘ARTEFICI’, IN CIÒ, SIN DALLA LORO PIÙ TENERA ‘FANCIULLEZZA’ ! AH ‘CERTO’… ! LO SI SÀ DA ‘SEMPRE’, CHE ‘AGRICOLTORI’ E ‘ALLEVATORI’ NON SONO MAI ‘RIUSCITI’, A CONVIVERE SUL ‘SERIO’, ‘D’AMORE’ E ‘D’ACCORDO’… SE COSTRETTI A VIVERE SU DI UNO STESSO ‘APPEZZAMENTO’ DI ‘TERRA’ ( E ‘SPECIALMENTE’… SE IL ‘BESTIAME’ DEGLI ‘ALLEVATORI’ SI ‘NUTRE’ E ‘CALPESTA’… ‘CAMPI’ E ‘ORTAGGI’ DEGLI ‘AGRICOLTORI’, MAGARI ‘SEMINATI’ E ‘COLTIVATI’ CON ‘FATICA’, ‘SACRIFICI’ E AD ‘ARTE’…)!

MA NON ERA SOLO ‘QUESTO’, IL PROBLEMA ‘SORTO’ TRA QUESTI DUE ‘FRATELLI’ - FIGLI ‘DIRETTI’, DELL’ADAMO ED EVA… ! ‘NO’, VI ERA ANCHE ‘ALTRO’ - ANCHE SE IL BIBBLICO ‘NARRATO’ (A ‘MERITO’…), NON CI SI ‘SOFFERMÒ’, ‘SOPRA’… ! COME ‘PRECONIZZATO’ DAL SUO STESSO ‘NOME’, ’ABELE’ (COLUI CHE DILETTA ‘L’ANIMO’…), ERA DIVENUTO DA ‘SUBITO’… IL ‘COCCO’ DI ‘MAMMA’ - MENTRE NON LO ERA… IL ‘CAINO’ (COSTOSO ‘SACRIFICIO’ DI ‘PARTO’…), A ‘RICORDARLE’ QUANTI AMARI ‘DOLORI’ ELLA SI DOVETTE ‘PATIRE’, NEL ‘PARTORIRLO’… PROPRIO IN ‘BASE’ ALLA MALEDIZIONE ‘DIVINA’, IN CIÒ… ! > (‘Genesi’, 3:16)

E, ‘PURTROPPO’ PER ‘TUTTI’, PER TUTTA LA LORO ‘VITA’… QUESTA ‘DIFFERENZA’ DI ‘AFFETTI’ (E ‘RAPPORTI’… IN ‘FAMIGLIA’ - ANCHE SE NON SEMBRAVANO ‘INTENZIONALI’…), CHE PAREVANO SPUNTARE IN ‘OGNI’ SITUAZIONE ‘VISSUTA’ (TRA ‘ESSI’, PRIMA, E POI DI TRA I LORO ‘FIGLI’, I ‘NIPOTI’ E I DUE ‘CLAN’… IN ‘ACCRESCIMENTO’ DI ‘PERSONE’, ‘COSE’, ‘BESTIE’, ‘AVERI’ E VIA ‘DISCORRENDO’…),NON FECE ALTRO CHE ‘ACCUMULARE’… ‘TENSIONI’, ‘DIATRIBE’, ‘ODIO’ E,

ALLA ‘FINE’, ‘SPIRITO’ DI ‘PARTE’, E POI, ‘VENDETTA’… DELLE ‘PARTI’… ! MALUMORI ‘REPRESSI’ E ‘CALMATI’ DAI ‘GENITORI’… MA CHE (COME ‘L’ACCUMULARSI’ DI NUBI ‘TEMPORALESCHE’ SEMPRE PIÙ ‘DENSE’ E PIÙ ‘SCURE’ NEL CIELO DEL LORO ‘MENTALE’…), AVREBBERO FINITO CON LO SCATENARE UN ‘URAGANO’, DI ENERGIE ‘REPRESSE’, CHE PIÙ CHE PIOGGE ‘BENEFICHE’, AVREBBE PORTATO ‘SCONQUASSI’… NELLA LORO ‘VITA’ DI ‘COMUNITÀ’ VISTO CHE ‘PRIMA’ O ‘POI’, QUELL’ACCUMULO DI ‘TENSIONI’ IN ‘SOSPESO’, SAREBBE ‘SFOCIATO’ DI PURA ‘LOGICA’… IN UN FINALE ‘TRAGICO’ ED ‘IRRIMEDIABILE’… !


122

E IN ‘EFFETTI’, ‘FINÌ’ PROPRIO ‘COSÌ’… ! DAI ‘OGGI’… DAI ‘DOMANI’, GLI ‘ANIMI’ SI ‘ESACERBARONO’ SEMPRE ‘PIÙ’… ! E SE POI CI SI VUOL METTERE ANCHE IL FATTO CHE ‘L’ABELE’ ERA PERFINO PIÙ ‘BELLO’ E ‘COMPLIMENTATO’ DALLA NUMEROSA COMUNITÀ DI ‘PARTE’, OLTRE CHE DAGLI STESSI ‘GENITORI’ - ‘RISPETTO’ AL ‘CAINO’ - APRITI ‘CIELO’… !

A ‘TORTO’ (O A ‘RAGIONE’…), ‘L’ODIO’, PER ’ABELE’… PRESE IL ‘SOPRAVVENTO’, SULLA ‘RAGIONE’ E L’AMORE ‘FRATERNO’, DIVENENDO IL ‘PERNO’… DEL SUO STESSO ‘VIVERE’ CHE, AD UN CERTO ‘PUNTO’, DELLA SUA ‘STORIA’, RECLAMAVA ‘VENDETTA’… A ‘GIUSTIZIA’ DI UN TORTO ‘PRESUNTO’… ! CI SI PONGA POI IL FATTO CHE - MENTRE L’ABELE SACRIFICAVA LA ‘VITA’ DELLE SUE PRIMIZIE ‘ANIMALI’ SUL ‘FUOCO’ DI UN ‘ALTARE’ (PER ACCATTIVARSI LE ‘ATTENZIONI’ DEL ‘DIO’ DEL ‘PADRE’…), PROPRIO IN ‘PROSPICIENZA’, ALL’ENTRATA DELLA VALLE ‘DELL’EDEN’ (AD ESSI ‘PROIBITA’, E ‘PERENNEMENTE’… ‘CUSTODITA’, DALLA SPADA ‘FIAMMEGGIANTE’ E ‘ROTEANTE’ A ‘MEZZ’ARIA’ E DAL ‘SÉ’, NONCHÉ DAI DUE ‘CHERUBINI’ - ANGELI ‘UMANIZZATI’ E CON LE ‘ALI’ - A ‘CUSTODIA’ DELL’ACCESSO ‘SACRO’ - CHE, ‘IMPERTERRITI’ E ‘INCURANTI’… ‘D’ESSI’, SI LIMITAVANO AD ‘OSSERVARNE’, LA ‘SCIOCCA’ E ‘PUERILE’… ‘ILLUSIONE’ DI INGRAZIARSENE ‘COSÌ’, I ‘DESIDERATI’ FAVORI ‘DIVINI’…) - IL ‘GELOSO’, ‘INVIDIOSO’ (ED ‘IRASCIBILE’…), ‘CAINO’ (CHE LO ‘PRECEDETTE’, IN QUESTA STRANA ‘PRATICA’ CHE, NEI ‘MILLENNI’ DEL ‘POI’, SAREBBE STATA IMITATA A ‘DISMISURA’…), NON

‘AMÒ’… CHE IO SEMBRASSI ‘GRADIRE’ DI ‘PIÙ’ L’OFFERTA ‘DELL’ABELE’, RISPETTO ALLA ‘SUA’ - ‘FRAINTENDENDO’… QUANTO IO AMAVO ‘NELL’ABELE’, RISPETTO AD ‘ESSO’ (CH’ERA SOLO UN ANIMO ‘DIVERSO’, PIÙ ‘SOCIEVOLE’ E ‘DISPONIBILE’ DEL ‘SUO’ - ANZICHÉ ‘L’OFFERTA’, IN SÉ E PER SÈ, CHE NEPPURE ‘AMAVO’, TRA ‘L’ALTRO’ - VISTO CHE TOGLIEVA LA ‘VITA’ A CREATURINE ‘INDIFESE’ CHE POI NEPPURE GLI SERVIVANO PER ‘CIBO’ - GIACCHÉ ‘VEGETARIANI’ E ‘FRUTTIVORI’…), ANCHE S’ERA INNALZATA AL ‘DIO’ DEL PADRE ‘LORO’ (CHE BENE SI ‘CONOSCEVANO’, VISTO CHE APPARIVA ESSI, DI ‘QUANDO’ IN ‘QUANDO’, ‘MATERIALIZZANDOSI’ ALLO SGUARDO ‘LORO’, E ‘PARLANDO’, ‘ESSI’, DEI LORO ‘PROBLEMI’, ONDE AIUTARLI A RISOLVERSELI AL MEGLIO POSSIBILE - PER POI ‘SPARIRE’… RIDILUENDOSI ‘NELL’ARIA’ - E CONVINTI ‘PERCIÒ’, CHE IL ‘FUMO’ DEI LORO ‘SACRIFICI ‘ARRIVASSE AD’ ESSO’, NEI ‘CIELI’, AVENDO IL POTERE DI ‘RICHIAMARNE’ LE ‘ATTENZIONI’, ‘SOVR’ESSI’…)! > (‘Genesi’, 4:3-5)

MA POICHÉ IL ‘CAINO’ BRAMAVA OTTENERSI LO SGUARDO DI ‘ATTENZIONE’ DEI PROPRI ‘GENITORI’, ‘FIGLI’, ‘NIPOTI’ E ‘PARENTI’ (A DIFFERENZA ‘DELL’ABELE’ CHE LO FACEVA SOLO PER ‘ME’…) , ‘BRUCIANDO’, SULL’ALTARE DI PIETRA ERETTOMI APPOSITAMENTE, I ‘PRODOTTI’ DEL SUO ‘COLTIVATO’… IN MODO CHE TUTTI LO ‘VEDESSERO’ E NE POTESSERO ‘PLAUDIRE’ IL ‘FARE’ (CIÒ CHE, NON POTEVA FARMI ALCUN ‘PIACERE’ A ‘GRADIMENTO’ - E CHE ‘SFAVORÌI’… FACENDONE SCENDERE IN ‘BASSO’ IL FUMO ‘SACRIFICALE’, INVECE CHE IN ‘ALTO’ COME PER QUELLI ‘DELL’ABELE’…), NON POTEVA CHE PORTARE AD UN RISULTATO CONSEGUENZIALE ‘FINALE’:

‘RISENTIMENTO’ E ‘ODIO’… PER ‘CHIUNQUE’ NON LA PENSASSE COME ‘LUI’ - ME ‘INCLUSO’… ! ‘PERCIÒ’… UN BEL ‘DÌ’ (CORREVA ORMAI L’ANNO 130MO ‘DELL’ADAMO’ - IL 128MO DEL ‘CAINO’ - NATO NEL ‘SECONDO’ ANNO ‘DELL’ADAMO’… ‘CREATO’ E ‘FORMATO’ GIÀ ‘ADULTO’ E ‘COMPLETO’ DA ‘SUBITO’…), GLI ‘APPARVI’, MI AVVICINAI AD ‘ESSO’, E ‘DECISI’ DI METTERLO IN ‘GUARDIA’, ‘DICENDOGLI’:


123 "... SENTI, ‘CAINO’… SARESTI COSÌ CORTESE DA VOLER ‘SPIEGARMI’… LE ‘RAGIONI’ PER CUI IL TUO VOLTO È SEMPRE COSÌ ‘CORRUCCIATO’ ED ‘ABBATTUTO’… ? È DA PARECCHIO ‘TEMPO’, CHE TI STÒ ‘OSSERVANDO’… PRENDENDOMI ‘ATTO’, DEL FATTO CHE TI STAI ‘PREOCCUPANDO’ OLTRE ‘MISURA’, CREDENDO CHE TUO FRATELLO, ‘ABELE’, MI SIA PIÙ ‘GRADITO’ DI ‘TE’, RISPETTO AGLI ‘UOMINI’ - VOSTRI ‘CONSIMILI’, ‘FIGLI’, E ‘FRATELLI’… ! SE ‘QUESTO’, È IL TUO ‘PROBLEMA’… ALLORA TI ‘SBAGLI’, ‘FIGLIUOLO’, NEL ‘PENSARLA’ E VOLERLA VEDERE ‘COSÌ’… ! NON È ‘AFFATTO’, ‘COSÌ’… ! NON È ‘LUI’… ‘COLUI’ CHE MI ‘PREOCCUPA E TURBA ‘L’ANIMO’… ! E NEPPURE ‘COLUI’ IN CUI ‘REALMENTE’… IO MI ‘COMPIACCIA’… ! ‘LUI’… HA ‘GIÀ’ IL SUO ‘COMPENSO’ DI SODDISFAZIONE ‘PERSONALE’… COL ‘BENVOLERE’ E LA ‘STIMA’ DEI ‘SUOI’… ! MA ‘TU’, ‘NO’… ! SEI TROPPO ‘BRAMOSO’… DELLO ‘SGUARDO’ E DELLE ATTENZIONI ‘ALTRUI’… ! PER ‘QUESTO’, L’ANIMO ‘TUO’, SI STÀ CORRODENDO ‘DENTRO’… ‘DALL’INVIDIA’ E LA ‘GELOSIA’… ! GRAN BRUTTA ‘BESTIA’, ‘QUESTA’, VISTO CHE SI ‘NUTRE’ DELL’ODIO’ CHE ‘PROVI’ E ‘COLTIVI ‘ - E CHE BEN ‘PRESTO’, SI ‘TRAMUTERÀ’ IN FURIA ‘OMICIDA’… SE NON RIUSCIRAI A PADRONEGGIARNE ‘L’IMPULSI’… ! ESSO È UNA BESTIA ‘PREDATRICE’… ‘ACCOVACCIATA’ E ‘NASCOSTA’… DI TRA IL ‘FOLTO’ DELLA ‘FORESTA’, O DELLE ALTE ‘ERBE’ DI UN ‘PRATO’, IN ‘ATTESA’ DI UN’INCAUTA ‘PREDA’ SU CUI SALTARE ‘ADDOSSO’ E POI ‘SBRANARSELA’…. ! MA SE PER UNA ‘BESTIA’… ‘QUESTO’ È SOLO ‘NATURA’ E ‘ISTINTO’, PER ‘TE’, NON PUÒ ESSERE ‘COSÌ’… ! ‘QUESTO’… È IL ‘PECCATO’ CHE, IN TE, È IN ‘ATTESA’ DI PALESARSI ALLA PRIMA OCCASIONE ‘POSSIBILE’… ! STAI ‘ATTENTO’, ‘CAINO’… ! SE NON SARAI IN GRADO DI PADRONEGGIARLO ‘TU’… SARÀ ‘LUI’, A ‘PREVALERE’ SU DI ‘TE’ - E IN MODO ‘IRRIMEDIABILE’… ! SEI ‘AVVERTITO’… !" > (‘Genesi’, 4:3-7… INTERRIGA)

‘CONSIGLIO’… ‘INUTILE’

-

‘DIO’ O NON ‘DIO’… CHE ‘IO’ LÌ FOSSI ‘ALLORA’… !

PER ‘CUI’… LA CONCLUSIONE ‘FINALE’, ERA SOLO UNA ‘QUESTIONE’ DI ‘TEMPO’ E DI ‘EVENTI’ - ‘SCONTATA’, ‘QUINDI’… ! E IN ‘EFFETTI’, NEL GIRO DI QUALCHE ‘MESE’ - E IN QUELLO STESSO FATIDICO ‘ANNO’ - UN ‘EVENTO’ VENNE A TURBARE IN VIA ‘DEFINITIVA’… LA ‘PACE’ E LA ‘VITA’ DI QUEL ‘LUOGO’ QUASI ‘PARADISIACO’ COMUNQUE - VISTO CHE LA ‘MALEDIZIONE’ SULLA ‘TERRA’, RIGUARDAVA SOLO L’OPERATO DELLE MANI ‘DELL’ADAMO’, E ‘NON’, QUELLE DEI ‘FIGLI’… ! > (‘Genesi’, 3:17-19… RAFFRONTATO A → 4:10-14 … INTERRIGA) VENUTI ‘ALL’ENNESIMO’ DIVERBIO TRA ‘ESSI’ - PER QUESTIONI DI ‘TERRENI’, ‘BESTIAME’, E ‘PASSAGGIO’ DI ‘PERSONE’ DEL CLAN DI ‘ABELE’, SUI TERRENI COLTIVATI DEL ‘CAINO’, E NON POTENDOLO PIÙ ‘TOLLERARE’, ‘QUEST’ULTIMO’, ‘SUGGERÌ’, AL ‘FRATELLO’ ( ’ABELE’…), DI VENIRE A VEDERE LUI ‘STESSO’… I ‘DANNI’ SUBITI NEI PROPRI ‘CAMPI’… ! ‘CONVINTO’ CHE, COME AL ‘SOLITO’, OGNI COSA SI SAREBBE RISOLTA A ‘PAROLE’, ‘L’ABELE’ (DA ‘INCAUTO’…), ‘ACCETTÒ’… E CON LUI ‘S’INCAMMINÒ’ - ‘LONTANO’, DA UNA POSSIBILE INTROMISSIONE ‘RIAPPACIFICATRICE’ (O ‘SURRISCALDATRICE’…), DEI RISPETTIVI ‘CLAN’ VISTO CHE, TUTTO ‘SOMMATO’, ERANO LORO ‘DUE’, GLI ANZIANI ‘PATRIARCHI’ DELLE LORO RISPETTIVE ‘FAMIGLIE’ IVI ‘NATE’ (‘ECCETTUATA’ QUELLA DEI ‘GENITORI’ E DEGLI ALTRI ‘FRATELLI’ E ‘SORELLE’… ‘FRAMMISCHIATI’ QUÀ E LÀ, MA TUTTI ‘OCCUPATI’… NELLE RISPETTIVE ATTIVITÀ DI ‘VITA’ DEL MOMENTO IVI ‘VISSUTO’…) !

SI ‘ISOLARONO’… MA NESSUNO DEI ‘DUE’ IMMAGINAVA IL COME SAREBBE FINITA LA ‘COSA’ NON ESSENDO NELLE ‘INTENZIONI’ DI ‘ABELE’… ‘MORIRE’, E ‘NEPPURE’ IN QUELLE DEL ‘CAINO’… ‘UCCIDERE’ IL PROPRIO ‘FRATELLO’… !


124

FATTO ‘FU’ CHE… UNA ‘PAROLA’ TIRÒ ‘L’ALTRA’, UNO ‘SPINTONE’… ‘L’ALTRO’, E, ALLA ‘FINE’… I ‘RISENTIMENTI’ E I ‘RANCORI’… ‘REPRESSI’ IN ‘LUI’ ORMAI DA UNA ‘VITA’, ‘SCOPPIARONO’ COME IL ‘TUONO’ ED IL ‘LAMPO’ DI UN’IMPROVVISO TEMPORALE ‘ESTIVO’… ! E PER ‘L’ABELE’ (IL ‘BENIAMINO’, DELLA ‘FAMIGLIA’ E ‘ANCHE’ DEL ‘DIO’… SECONDO IL PUNTO DI VISTA DEL ‘CAINO’…), FU ‘L’INIZIO’ DELLA ‘FINE’… ! ‘L’IRA’ PRESE IL ‘SOPRAVVENTO’ SULLA ‘RAGIONE’, ED IL ‘CAINO’ COLPÌ A ‘SORPRESA’, E ‘ALL’IMPROVVISO’, ‘L’INCAUTO’ (E ‘IMPAVIDO’…) ‘ABELE’ (CON IL GROSSO ‘BASTONE’ CHE, ALLORA, USAVANO PORTARSI ‘APPRESSO’, A ‘SOSTEGNO’ DI ‘CAMMINAMENTO’ E PER SCACCIAR VIA EVENTUALI ‘BESTIE’ DAI PROPRI ‘CAMPI’…)!

E ‘QUANDO’, ‘INTONTITO’ ED A ‘TERRA’, EGLI NON POTÉ PIÙ NÉ ‘REAGIRE’, NÉ ‘DIFENDERSI’, IL CAINO VI ‘INFIERÌ’, CON CIECA ‘RABBIA’, FINO A CHE IL FRATELLO (ORMAI ‘ESANIME’, E PIENO DI ‘LIVIDI’ E ‘SANGUE’ …) PIÙ NON SI ‘MOSSE’... ! IL PRIMO VERO ‘OMICIDIO’ IN ‘ASSOLUTO’… NELLA STORIA ‘DELL’UMANITÀ’… !

‘FINE’, DELLA ‘VITA’ DI ‘ABELE’… !

TRAGEDIA ORMAI ‘CONSUMATA’… !

AVREI POTUTO ‘INTERVENIRE’, PER ‘IMPEDIRLO’… ?

O AVREI ‘DOVUTO’… ‘INTERVENIRE’… ?

SÌ… ! AVREI ‘POTUTO’… ! MA SE LO AVESSI ‘FATTO’, AVREI SOLO ‘PEGGIORATO’ LE ‘COSE’, E FATTO SOLO RIMANDARE ALLA PROSSIMA ‘OCCASIONE’… QUANTO GLI ‘EVENTI’ IVI ‘SORTI’ A ‘SQUILIBRIO’, DI UN MODO ‘D’ESSERE’, ‘VIVERE’ E ‘VEDERE’ - E PER L’ENNESIMA ‘VOLTA’, TRA ‘L’ALTRO’, STAVANO SOLO ‘ATTENDENDO’… A CHIUSURA DI UN ‘QUALCOSA’ CHE DA TROPPO TEMPO ORMAI RIBOLLIVA NELL’ANIMO ‘LORO’… !

E RITENNI ESSER MEGLIO LASCIARE CHE SE LA VEDESSERO TRA ‘ESSI’, LASCIANDO CHE LE COSE TROVASSERO DA ‘SÉ’… ‘L’EQUILIBRIO’ DI UN EVENTUALE ‘DOPO’ - ANCHE A COSTO DI PERDERLI ‘ENTRAMBI’, ALLA ‘VITA’, SE NE FOSSE STATO IL ‘CASO’… ! ‘AVVERTITI’, ERANO ‘AVVERTITI’… ! ED ‘ORA’ (‘SORRY’ PER ‘ESSI’…), SE LA DOVEVANO PROPRIO ‘VEDERE’ DI TRA ‘ESSI’… E ‘RISOLVERSELA’ DI TRA ‘ESSI’, LA ‘QUESTIONE’… ! ‘PROPRIO’ ED ‘ESATTAMENTE’ AL ‘MODO’ IN CUI NEPPURE ‘OGGI’… IO INTERVENGO DI ‘PERSONA’, PER ‘DIRIMERE’ LE ‘COSE’ DI TRA ‘L’UOMO’ - BENCHÉ IO VEDA ‘BENISSIMO’ CH’EGLI SI FÀ LE ‘GUERRE’… ‘UCCIDA’ PER ‘NULLA’, ‘VIOLENTI’ E FACCIA IL ‘MALE’ COME SE IL ‘MALE’ FOSSE UNA ‘NECESSITÀ’... DEL SUO ‘VIVERE’ ED ‘ESSERE’ (ANCHE SE DA ‘DIETRO’, LE QUINTE ‘DELL’ESSERE’, IO MI SIA ‘COMUNQUE’… APERTAMENTE ‘PALESATO’ AI SUOI ‘GRANDI’, ‘DILETTA’… PER ‘PREAVVERTIRLI’, DI QUANTO SAREBBE ‘ACCADUTO’, AD ‘ESSI’ E AI POPOLI ‘LORO’, SE NON MI DAVANO ‘ASCOLTO’, E NON VENIVANO AL ‘ME’… PER AVERE UNA ‘SOLUZIONE’, AI LORO ‘PROBLEMI’ DI ‘FATTO’ - TUTTI I MIEI ‘SCRITTI’ INVIATI ‘ESSI’, A ‘RIPROVA’ …)! MI ‘DISPIACE’,

‘CREDIMI’, UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’… ! MA SE I TUOI STESSI ‘FIGLI ’NON VOGLIONO RENDERSI ‘CONTO’… DELLE ‘RAGIONI’ DELLA ‘VITA’ IN ‘ESSI’, L’UNICA COSA CHE POSSO ‘FARE’, È STARMENE IN ‘DISPARTE’, E ‘GUARDARE’…COME IL TUTTO ANDRÀ A ‘FINIRE’… !


125

TI ‘STUPISCE’… ? E ‘PERCHÉ’… ? UNA ‘NAVE’ CHE ‘AFFONDA’, È UNA ‘TRAGEDIA’ E LA ‘FINE’ DEL ‘MONDO’… PER ‘CHI’, IN ‘ESSA’, DEVE ‘AFFONDARE’ E ANNASPA ‘DISPERATAMENTE’, PER TENTAR DI ‘SALVARE’ SE ‘STESSO’ ED IL ‘SALVABILE’ EVENTUALE… ! ME SE TU NE SEI UNO ‘SPETTATORE’ AL ‘SICURO’ (E ‘NON’… IN ‘ESSA’), ‘OPPURE’… IN ‘ESSA’, MA AVENDO QUANTO TI ‘SERVE’, PER ‘SALVARTI’ E ‘CONTINUARE’ A ‘VIVERE’, ‘BEH’… UNA ‘NAVE’ CHE ‘AFFONDA’, È ‘COMUNQUE’… UNO ‘SPETTACOLO’ DA NON ‘PERDERE’, ‘CREDIMI’… !

E NON ‘SARÀ’ LA ‘FINE’ DEL ‘MONDO’… MA DELLA SOLA ‘NAVE’… IN ‘MEZZO’ AL ‘MARE’… ! E SE ‘L’UMANITÀ’ (OPPURE L’INTERO PIANETA ‘TERRA’…), È LA ‘NAVE’ CHE ‘AFFONDA’ (TRA LE ONDE ‘INFURIATE’, DEGLI ‘EVENTI’ IN ‘CORSO’….), PER ‘INCAPACITÀ’ DI ‘COMANDO’ (O ‘INOSSERVANZA’ DELLE ‘REGOLE’ DELLA ‘VITA’…), NEL ‘MARE’ DELLA ‘VITA’, DA PARTE ‘DELL’UOMO’ IN ‘ESSA’… MICA ‘SPARIRÀ’ L’INTERO ‘UNIVERSO’, PER ‘CIÒ’… ! ‘QUINDI’, TIRA UN PÒ ‘TU’, LE ‘CONCLUSIONI’ A ‘MERITO’, ‘FIGLIUOLA’… SU QUESTO MIO MODO DI ‘VEDERE’ LE COSE DELLA ‘VITA’… NELLA ‘VITA’…! AD OGNI BUON ‘CONTO’, ‘RISAPPI’, CHE PER MIA ‘NATURA’, ‘SEMPRE’… IO ‘INTERVENGO’, IN UNA ‘DISPUTA’ (O IN ‘CASI’ DI ‘EMERGENZA’…), SE LA COSA SI SVOLGE SOTTO IL MIO SGUARDO ‘DIRETTO’ - ANCHE SE, A ‘VOLTE’, SAREBBE PIÙ ‘SAGGIO’ NON ‘INTERVENIRE’ DI ‘MEZZO’ VISTO CHE, COME FU PURE ANTICAMENTE ‘SCRITTO’: “… ‘IMMISCHIARSI’… NELLE LITI ‘ALTRUI’, ‘EQUIVALE’ A PRENDERE PER LE ‘ORECCHIE’ UN ‘CANE’ CHE ‘TRANSITA’… !” > ( ‘Proverbi’,26:17)

NE COMPRENDI ‘L’ANTIFONA’… ? E TANTO PIÙ ‘QUINDI’, SULLE COSE ASSOGGETTATE ALL’UMANO ‘ARBITRIO’, ‘PENSARE’ ED ‘INCEDERE’ (COSE CHE ‘COMUNQUE’, NEL ‘CORSO’ DI TUTTI QUESTI ‘MILLENNI’, HO FATTO PIÙ DI UNA ‘VOLTA’ - ANCHE SE SOLO IN VIA ‘SPORADICA’ ED ‘ECCEZIONALE’, SAREI ‘INTERVENUTO’ - E ‘ANCORA’ INTERVERREI… SE IL’ CASO’ - MA CHE NULLA DI ‘BUONO’, HA MAI ‘PRODOTTO’, ALLA ‘FINE’ - IL ‘DILUVIO’, LA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’, ‘SODOMA’ E ‘GOMORRA’, ‘ISRAELE’, IL ‘CRISTIANESIMO’ A PURO TITOLO DI ‘ESEMPIO’…)!

PER CUI, ANCHE ‘ALLORA’, ‘RISAPPILO’, AVEVO SIA ‘VISTO’ CHE ‘OSSERVATO’… QUELLA ‘TRISTISSIMA’ E ‘SCONTATA’… ‘SCENA’ (DALL’INVISIBILE’ DELLO ‘SPIRITO’…), MA MI ‘ASTENNI’, ‘DALL’INTERVENIRE’ (E SALVARE ‘L’ABELE’…), ‘DALL’IRA’ DEL ‘CAINO’, PER ‘PIÙ’… DI UNA MOTIVATA ‘RAGIONE’… ! ‘UNA’ DI ‘QUESTE’, ERA CHE (COME TI HO APPENA ‘DETTO’…), NON ‘SPETTEREBBE’ MAI, AL ‘ME’, ‘INTERFERIRE’ NELLE DIATRIBE ‘PERSONALI’, DEGLI ESSERI ‘VIVENTI’ (E ‘SPECIALMENTE’… SE MADRE ‘NATURA’ LI HA DOTATI DI ‘RAZIOCINIO’ COME ‘L’UMANO’, ONDE ‘COMPRENDERE’ DA SE ‘STESSI’, CIÒ CHE ‘FANNO’… O NON ‘FANNO’…)! ANCHE ‘PERCHÉ’… IO ESSENDO IL ‘GIUDICE’ (O VALUTATORE ‘FINALE’…), DEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’, COME ‘POTREI’… ‘ESSERNE’ ANCHE IL

‘TESTIMONE’ DI ‘PARTE’, E ‘SCEGLIERMI’… CHI HA ‘TORTO’ O ‘RAGIONE’… ?


126 ‘ANZI’… ! SE ‘VEDO’, E SONO ‘TESTIMONE’, COME POTREI… ESSERE ANCHE UN GIUDICE ‘IMPARZIALE’ E NON DI ‘PARTE’, ‘INVECE’… ? ‘COMPRENDI’… ? ANCHE PER ‘QUESTO’, LO ‘SPIRITO’ DELA ‘VITA’ MI HA SEMPRE PREFERITO ‘RACCHIUSO’ IN UNA ‘FISICITÀ’ DALLA VISTA OBBLIGATORIAMENTE ‘LIMITATA’ ED ‘ASSENTE’… DA TUTTE LE COSE DELLA ‘VITA’ ONDE POTERLE ‘VALUTARE’ QUASI ‘ESCLUSIVAMENTE’, DA UN’ANGOLAZIONE NON DIRETTAMENTE ‘INVISCHIATA’… IN CIÒ CHE SI ‘VALUTA’ IN BASE A ‘PRINCÌPI’ E REGOLE ‘PREIMPOSTATE’ (O ‘CONCORDATE’ TRA ‘NOI’…), LO ‘SPIRITO’ DELLE ‘COSE’, NELLE ‘COSE’, ESSENDO NON ‘GIUDICABILE’, VISTO CHE NEPPURE POTREBBE GIUDICARE ‘NULLA’ DAL ‘SÉ’, NEL ‘SÉ’… ! PER ‘QUESTO’ (E PER MIA STESSA ‘NATURA’…), CERCO DI NON ‘INTERFERIRE’… PERFINO NEL MONDO ‘ANIMALE’ - O DELLA ‘NATURA’ IN ‘ATTO’ (A MENO DI TROVARMICI ‘INVISCHIATO’ DI ‘MEZZO’ IN PRIMA ‘PERSONA’…)! ED ALTRA ‘RAGIONE’, PER CUI FU LASCIATO ALL’UOMO ‘TERRENO’… IL ‘COMPITO’ DI ‘AUTOGIUDICARSI’ (PROPRIO COME GIÀ FÀ LA ‘NATURA’…), IN ‘BASE’ ALLA PROPRIA ‘COSCIENZA’ (SE NULL’ALTRO ‘CONOSCE’…), O IN ‘BASE’ ALLE ‘REGOLE’ E LE ‘LEGGI’… ‘NOSTRE’ (SE LE ‘CONOSCE’…),COME (ALMENO ‘QUESTO’…), AVEVA BEN ‘CAPITO’, IL NOSTRO PAOLO ‘APOSTOLO’… ! > (‘Romani’,2:1-16… INTERRIGA)

MA ‘POI’, ‘DIAVOLACCIO’ DI UN ‘ABELE’ ( QUI RITORNANDO AL SUO ‘CASO’…) ! QUEL SUO ‘SACRIFICARMI’ LA VITA ‘ANIMALE’… ‘VERSANDONE’ IL ‘SANGUE’… ‘INNOCENTE’ SULL’ALTARE DI UN ‘OFFERTA’ CHE NON ‘POTEVA’ ESSERMI ‘GRADITA’ SUL ‘SERIO’ (E A MAGGIOR ‘RAGIONE’, LUI RISAPENDOMI ESSERE IL ‘DIO’ DELLA ‘VITA’…), MA CHE DA ‘LÌ’… AL ‘NOÈ’, DAL ‘NOÈ’…‘ALL’ABRAMO’ (E AL ‘RESTO’, DEL ‘MONDO’ DAL NOÈ ‘DISCESO’…), ‘DALL’ABRAMO’… AL ‘‘MOSÈ’, E DA ‘QUESTI’… AGLI ‘EBREI’ - ATTESTANDOSI COME SE FOSSE UN ‘RITO’ AL ‘DIO’ NECESSARIO DI ‘FATTO’ (E ‘PROPRIO’… A CAGIONE ‘SUA’, PIÙ CHE DEL ‘CAINO’… CHE LA ‘INIZIÒ’, MA POI LASCIÒ ‘PERDERE’…), NON DIVENNE FORSE UNA SPECIE DI ‘NEMESI’ A ‘GIUSTIZIA’ PER LUI ‘STESSO’… TUTTO QUEL SANGUE ‘ANIMALE’ INUTILMENTE ‘VERSATO’ - E CHE, ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, ‘CONTINUAVA’ A GRIDARE ‘VENDETTA’, A GIUSTIZIA ‘SUA’… ? NON FORSE ANCHE PERCIÒ, ‘L’ABELE’ DIVENNE, A SUA ‘VOLTA’, UNA ‘SPECIE’ DI AGNELLO ‘SACRIFICALE’ ANCHE SE PER UN ‘RAPTUS’ DI ‘FOLLÌA’… DEL ‘CAINO’ - RACCOGLIENDOSI ‘COSÌ’ E DAL ‘SÉ’, LA ‘PAGA’ DEL ‘TUTTO’… A ‘COMPENSO’ E ‘RIEQUILIBRIO’ DELLE COSE DA LUI ‘STESSO’, ‘SQUILIBRATE’ E ‘TURBATE’… ? EH… !?! AD ‘AZIONE’ → ‘REAZIONE’… A ‘RIEQUILIBRIO’ DEL ‘TURBATO’… ! È LA ‘REGOLA’… ! AD OGNI ‘MODO’… ! CHE LA COSA ‘PIACCIA’ (O NON ‘PIACCIA’…), SE INVECE DI VOLERSI ATTESTARE ‘SULL’OTTUSITÀ’ DI UNA ‘RAGIONE’ (CHE PURE EGLI ‘AVEVA’ - ‘AMMETTIAMOLO’…), EGLI SI FOSSE INVECE ‘ACCOMODATO’ IN UN ‘ATTO’ DI ‘UMILTÀ’ (MAGARI A ‘MISERICORDIA’ E ‘COMPRENSIVITÀ’…), DELLE PRESUNTE ‘RAGIONI’ (BENCHÉ A ‘TORTO’…), DI QUEL SUO FRATELLO ‘RISAPUTAMENTE’, ‘IRASCIBILE’… ’COLLERICO’, ‘INTRANSIGENTE’ E ‘INCAPACITATO’, A POTERSI COMPRENDERE SUL SERIO LE RAGIONI ‘ALTRUI’, NON SI SAREBBE ‘PERSO’… LA ‘VITA’ (E PRATICAMENTE DA ‘SCIOCCO’ E ‘INCAUTO’…)! ‘ANZI’… ! FORSE SI SAREBBE PERFINO GUADAGNATO IL ‘SORRISO’, DEL ‘CAINO’… CON UNO: “ ’SCUSAMI’, AVEVO ‘FRAINTESO’… ! ” E PERFINO UN’AMICHEVOLE ‘PACCA’ SULLA ‘SPALLA’ - VISTO CHE LUI, IL ‘CAINO’, GLI ERA, DOPO ‘TUTTO’, IL FRATELLO ‘MAGGIORE’… !


127

MA ‘COSÌ’, NON ‘ANDÒ’… ! E DAL MOMENTO CHE… ‘INDIETRO’ NON SI TORNA ‘PIÙ’, È DEL TUTTO ‘INUTILE’, ‘RIVANGARE’ UN ‘PASSATO’… ‘IMBIBENDOLO’ DI ‘SE’ - O PIANGENDOVI ‘SU’… ! TRA LE ALTRE ‘COSE’, LA QUESTIONE ‘SACRIFICALE’ (‘APPARENTEMENTE’…‘CAUSA’ DELLA ‘GELOSIA’ DEL ‘CAINO’ E DELL’UCCISIONE ‘DELL’ABELE’ - MA ‘NON’ LA REALTÀ ‘SOSTANZIALE’, CH’ERA ‘ALTRA’, ANCHE SE NON ‘RIPORTATA’ - E TANTO MENO ‘COMPRESA’, DALLA SCRITTURA ‘BIBLICA’ > ‘Genesi’, 4:1-5…), FU ANCHE LA ‘RAGIONE’ PER ‘CUI’ - A ‘POSTERIORE’ DI ‘MILLENNI’, DA ‘LÌ’ - IO

STESSO - QUALE ‘DIO’ DEGLI ‘EBREI’ - DISSI ‘ESSI’ (E PROPRIO AL ‘RIGUARDO’ DEI ‘SACRIFICI’ AL ME ‘RIVOLTI’…), VISTO CH’ERANO PIÙ CHE ‘CONVINTI’ DI BEN ‘CONOSCERMI’ - MENTRE CHE NON FU MAI ‘COSÌ’: "... MA PERCHÉ VI CRUCIATE ‘TANTO’… NEL VOLERMI INNALZARE ‘SACRIFICI’, IN ‘CAMBIO’ DI ‘FAVORI’, O A ‘RISCATTO’ DEI VOSTRI ‘PECCATI’… ? MA COME AVETE POTUTO ‘PENSARE’, CHE IO DOVESSI ‘GRADIRE’… LO ‘STERMINIO’ ED IL ‘VERSAMENTO’ DELLA ‘VITA’ - CHE NEL ‘SANGUE’… ‘SCORRE’ - IN ‘MIGLIAIA’ DI ‘MONTONI’, O IN ‘TORRENTI’… D’OLIO ‘PREGIATO’… ? MA CHI MAI VI HA ‘CHIESTO’… DI DOVERMI ‘SACRIFICARE’ PERFINO LA ‘VITA’ DEI VOSTRI ‘PRIMOGENITI’, IN CAMBIO DEL ‘PERDONO’, PER ‘PECCATI’ CHE SONO SOLO IL ‘RISULTATO’, DEL ‘VOSTRO’… ‘PENSARE’ ED ‘AGIRE’… ? ‘POSSIBILE’, CHE NON RIUSCIATE A ‘CAPIRE’, CHE L’UNICA ‘COSA’ CHE IO ‘CERCAVO’ - E AVREI ‘GRADITO’… DI POTER ‘RISCONTRARE’ IN ‘VOI’ ERA SÌ, UN ‘SACRIFICIO’, MA QUELLO DEL VOSTRO ‘EGO’, INTRISO DI QUEL ‘MINIMO’ DI ‘MODESTIA’ MENTALE, IN GRADO ‘LEI’, DI ‘PERMETTERVI’ UN ‘VIVERE’ DI TRA VOI ‘STESSI’, PERMEATO DI ‘GENTILEZZA’ DELL’ANIMO, DI ‘CORTESIA’ DI MODI, DI ‘TOLLERANZA’ DI FATTO, E DI GENEROSA ‘MISERICORDIA’, PER GLI ERRORI ‘ALTRUI’ CHE VOI ‘TUTTI’, E FIN TROPPO ‘SPESSO’, ‘CONSEGUITE’ PER ‘IGNORANZA’ E BUONA ‘FEDE’, PIÙ CHE PER ‘CATTIVERIA’ O ‘FURBIZIA’ DI ‘FATTO’… ? ‘QUESTO’, SAREBBE L’UNICO VERO ‘SACRIFICIO’ CHE IO POTREI ‘GRADIRE’, ED ‘ACCETTARE’… ‘DALL’UOMO’… ! ‘NON’… I SACRIFICI CRUENTI DELLE ‘CARNI’ E DEL ‘SANGUE’, VERSATI ‘INUTIMENTE’ E ‘NAUSEANTEMENTE’… SUI VOSTRI ‘ALTARI‘, AL QUEL ‘ME’ CHE, TUTTO SOMMATO, ‘PRESUNTUOSAMENTE’ E ‘STUPIDAMENTE’… ‘CONSACRATE’, SENZA NEPPUR ‘CONOSCERMI’… ! ” > (‘Michea’, 6:1-8… SENSO ‘INTESO’ E DI ‘SOSTANZA’ → ‘INTERRIGA’)

DI ‘PIÙ’, IN ALTRA ‘OCCASIONE’, DISSI LORO ‘PERFINO’ CHE: “… VISTO CHE PROPRIO ‘INSISTETE’… NEL SACRIFICARMI ‘CARNI’ E ‘SANGUE’ IN ‘ABBONDANZA’… MANGIATEVELA ‘VOI’... LA CARNE DI QUESTI VOSTRI SCIOCCHI ‘SACRIFICI’, AL ‘ME’ - IL ‘SIGNORE’, DELL’INTERO ‘UNIVERSO’, E IL ‘DIO’… DEI PADRI ‘VOSTRI’… ! ‘INCLUSA’, QUELLA DEI SACRIFICI CHE SIETE SOLITI BRUCIARE ‘COMPLETAMENTE’, AL ‘ME’… ! MA RICORDATEVI ‘QUESTO’: ‘IO’ NON DIEDI PROPRIO NESSUNA ‘REGOLA’ E NESSUN ‘ORDINE’, IN ‘MERITO’ AD ‘ESSI’, AL VOSTRO ‘MOSÈ’ - MENTRE CHE, IN ‘CAMBIO’, ‘CHIESI’ UNA ‘SOLA’ ED UNICA ‘COSA’: ‘ASCOLTO’, E ‘UBBIDIENZA’ DI ‘CUORE’ E DI ‘MENTE’… A CIÒ CH’ERA IL MIO ‘DIRE’ PER ‘VOI’… ! ‘PERCHÉ’ SOLO IN ‘QUESTO’… IO MI SAREI DEGNATO DI ESSERE CONSIDERATO IL ‘DIO’ D’ISRAELE - UN ‘POPOLO’ AL ME ‘CONSACRATO’, SÌ… MA SOLO IN ‘VISTA’ DELL’INTERA ‘PLANETARIETÀ’, DI ‘UMANI’… ! E ‘NON’ IN VISTA DEI VOSTRI INUTILI ‘SACRIFICI’, O DEL ‘TEMPIO’, CHE MI AVETE ‘CONSACRATO’ A ‘DIMORA’ IN ‘MEZZO’ A ‘VOI’… ! E ‘QUANDO’ VI ‘SCELSI’, PER FARE DI VOI UN POPOLO ‘PARTICOLARE’, IN ‘MEZZO’ A ‘TUTTI’ GLI ‘ALTRI’ POPOLI DELLA TERRA - TUTTI MIEI ‘COMUNQUE’, ‘VOLENTI’ O ‘NOLENTI’ - ‘STABILII’ FIN DA ‘SUBITO’, AL ‘MOSÈ’ - PER TUTTI ‘VOI’ - LE ‘REGOLE’ DI UN ‘PATTO’ SCRITTO ‘PROPRIO’ PER ‘VOI’… ONDE POTESTE ‘SUSSISTERMI’ ANCHE NEI ‘TEMPI’ A ‘VENIRE’… ! ” > (‘Deuteronomio’, 7:6-8 / ‘Geremia’, 7:21-24 / 6: 16-21… SENSO ‘INTESO’ E DI ‘SOSTANZA’ → ‘INTERRIGA’ )


128 E IN ALTRA OCCASIONE ‘ANCORA’, ‘DISSI’ (SEMPRE AL ‘RIGUARDO’ DI QUEI LORO ‘INUTILI’, ‘OBROBRIOSI’ E INDISPONENTI ‘SACRIFICI’ CHE PROPRIO NON SOPPORTAVO ‘PIÙ’ - BENCHÉ FATTI IN BUONA ‘FEDE’, A QUEL ‘ME’ CH’ESSI RITENEVANO INVECE DI BEN ‘CONOSCERE’ - CONVINTI DI ‘GRADIMENTO’, DA PARTE ‘MIA’…):

“… POPOLO ‘SCIOCCO’ E SENZA ‘CERVELLO’… ! ‘MAI’… AL ‘ME’, ‘INTERESSARONO’, I VOSTRI SACRIFICI AL ‘TEMPIO’, DEDICATOMI… ! E PER ‘DAVVERO’, NON SAPEVO CHE ‘FARMENE’… DI QUESTI VOSTRI INFINITI E NAUSEABONDI ‘VERSAMENTI’ DI ‘SANGUE’… ‘DEDICATI’ AL NOME ‘MIO’… ! ‘M’INFASTIDIVA’… PERFINO IL ‘RUMOROSO’ E INDISCRETO ‘CALPESTIO’ DEI PASSI ‘VOSTRI’… NEI ‘CORTILI’ DEL ‘LUOGO’ AL ME ‘CONSACRATO’… ! PERFINO ‘L’INCENSO’… USATO A ‘PURIFICAZIONE’ E ‘NASCONDIMENTO’ DEI VOSTRI PERSONALI ‘ODORI’, MI DAVA ALLA ‘NAUSEA’… ! IN QUANTO POI ALLE VOSTRE ‘FESTIVITÀ’ ED ‘ONORANZE’ AL MIO ‘NOME’… NON SOLO NON LE HO MAI ‘GRADITE’, MA LE ‘RIPUGNAVO’… ! TUTTE ‘COSE’ CHE, PER ‘ME’, ERANO UN ‘PESO’… CHE DA ‘TEMPO’ NON ERO ORMAI PIÙ IN GRADO DI ‘SOPPORTARE‘… ! E IN QUANTO AL ‘BRUSÌO’ DELLE VOSTRE NUMEROSE ‘PREGHIERE’, MI SONO SEMPRE ‘RIFIUTATO’, DI ‘ASCOLTARLE’… ! E TANTO ‘MENO’ POI DI ‘ESAUDIRLE’ - NONOSTANTE IL VOSTRO GRAN ‘GRIDARE’ A MANI ‘LEVATE’… ! ‘PERCHÉ’... ? LO AVRESTE DOVUTO COMPRENDERE DA ‘SOLI’ E DA ‘TEMPO’, IL ‘PERCHÉ’… ! PERCHÉ NON VI È MAI STATA ‘SINCERITÀ’… NELL’ANIMO ‘VOSTRO’ - ‘ESCLUDENDO’ IN VIA ‘ECCEZIONALE’ QUALCHE ‘POVER’ANIMA’ CHE NEMMENO MI POTEVA ‘CONOSCERE’, SUL ‘SERIO’… ! PROVATE INVECE A FARE UN CAMBIAMENTO ‘ONESTO’ E ‘SINCERO’, NEL VOSTRO ‘CUORE’… ! RISTABILITE LA ‘VERA’ GIUSTIZIA… ! OPERATE ‘ATTI’ DI ‘GENEROSITÀ’, ‘MISERICORDIA’, ‘TOLLERANZA’ E ‘PERDONO’, DI TRA ‘VOI’… ! ED ‘IO’ ANCHE SE I VOSTRI ‘PECCATI’ FOSSERO ‘ROSSI’ COME LO ‘SCARLATO’ - VE LI ‘PERDONEREI’ DI ‘CUORE’, PERFINO RIALZANDOVI A ‘DIGNITÀ’… DI ‘PERSONE’ E DI ‘POPOLO’… RENDENDOLI ADDIRITURA COME SE FOSSERO PIÙ ‘BIANCHI’ DELLA ‘NEVE’ PIÙ ‘PURA’… ! METTETEMI ALLA ‘PROVA’ IN ‘CIÒ’, E VEDRETE’ NEL TEMPO DEL VOSTRO STESSO ‘ESISTERE’, IL RISULTATO DI QUANTO VI STÒ ‘DICENDO’… ! NON VI STÒ PARLANDO IN VISTA DI UN FUTURO ‘LONTANO’, UN ‘FUTURO’… IN CUI VOI PIÙ NON ‘SARETE’… ! ” > ( ‘Isaia’,1:1-19… SENSO ‘INTESO’ E DI ‘SOSTANZA’ → ‘INTERRIGA’ )

MI SAREI FORSE DOVUTO ‘ESPLICITARE’ PIÙ ‘CHIARAMENTE’ DI ‘COSÌ’…? MA IL MIO ‘PARLARE’, AD ‘ESSI’ (SIA ‘PURE’… PER ‘BOCCA’ DI ‘PROFETI’, E ‘SENSITIVI’ DELLO ‘SPIRITO’ - ANCHE SE NON, ‘ALLORA’, ESPRIMIBILE COME QUELLO QUI ‘UTILIZZATO’ …), MI SI DIMOSTRÒ ‘EQUIVALENTE’ AD UN ‘PARLARE’ AL ‘VENTO’ - ANZICHÉ A PERSONE ‘D’INTELLETTO’… !

PER ‘CUI’, ALLA ‘FINE’, FUI ‘COSTRETTO’…

A ‘CONCLUDERE’ DICENDO ‘ESSI’:

“… DAL MOMENTO CHE NON VOLETE PROPRIO CAPIRE E PRENDERVI ‘ATTO’… DEL COME L’ESSERE ‘UMANO’ SI DOVREBBE COMPORTARE NEI RIGUARDI ‘MIEI’, PER POTER ‘LUI’ VIVERSI UNA ‘VITA’… AL ‘MEGLIO’ DEL SUO ‘ESSERE’, RIFIUTANDOSI DI FAR ‘CASO’… AI ‘PROFETI’ - MIE ‘SENTINELLE’ PER IL BENE ‘VOSTRO’ ‘ECCO’, QUANTO ‘ANCORA’ HO DA ‘DIRE’ A ‘VOI’, ‘ISRAELITI’… DEL ‘DIO’ DI ‘ABRAMO’, DEL ‘GIACOBBE’, E DEL ‘MOSÈ’: IN QUANTO AI VOSTRI ‘NUMEROSI‘… ‘SACRIFICI’ DI SANGUE ‘ANIMALE’, CONSUMATI IN APPARENTE ‘ONORE’ DEL ‘DIO’ DEI ‘PADRI’ - ANZICHÉ SOLO IN VISTA DEL VOSTRO ‘PIACERE’ DI ‘FORMA’, E PER FARVI VEDERE AGLI ALTRI VOSTRI ‘CONSIMILI’ - MENTRE CHE AL ‘ME’… FACEVANO SOLO ‘DISPIACERE’ E ‘OBBROBRIO’, ‘ECCO’... ! VERRANO ‘ANNULLATI’, ‘DIMENTICATI’… ! IO ‘STESSO’… FARÒ IN ‘MODO’ DI PORRE ‘OSTACOLI’ SU ‘OSTACOLI,’ AI PROGETTI ‘VOSTRI’… ! E VOI VI ‘INCIAMPERETE’, ‘CADRETE’… E ‘MORIRETE’ - ‘PADRI’, ‘FIGLI’, ‘AMICI’, ‘PARENTI’, ‘VICINI’, ‘COMPAGNI’, ‘MADRI’, ‘FIGLIE’... ‘TUTTI’… !”


129

“… PERFINO IL NOME DEL VOSTRO ‘POPOLO’, ‘SPARIRÀ’ DALLA MIA ‘MEMORIA’… SE NON SARETE IN ‘GRADO’ DI ‘CONVERTIRE’ IL VOSTRO ‘CUORE’, ED IL VOSTRO ‘ANIMO’, CON ‘SINCERITÀ’ ED ONESTÀ ‘D’INTENTI’… AL ‘ME’… !" “… FARÒ VENIRE UNA ROVINA ‘TOTALE’, SU QUESTO ‘POPOLO’ DI ‘IMPENITENTI’ DALLA CERVICE ‘DURA’, A ‘CAGIONE’ DEI PENSIERI ‘SUOI’… ! E ‘SPECIALMENTE’, PER ESSERSI CREDUTO PIÙ ‘IMPORTANTE’ DEL MIO ‘DIRE’ PER ‘ESSO’ - VISTO CHE HA SEMPRE RIFIUTATO CON ‘OSTINAZIONE’, I MIEI ‘INSEGNAMENTI’ PER LA SUA STESSA ‘VITA’… ! ” > ( ‘Malachia’, 3:612… SENSO ‘INTESO’ E DI ‘SOSTANZA’ → ‘INTERRIGA’)

E ALLA ‘FINE’… FINÌ PROPRIO ‘COSÌ’, LA ‘STORIA’ DELL’ANTICO ‘ISRAELE’ (‘ISRAELE’… CHE ‘POCO’ O ‘NULLA’ AVREBBE A CHE ‘VEDERE’, CON QUELLO DELL’ATTUALE ‘ISRAELE’ - A MENO CHE NON SI VOGLIA ASSUMERE ‘LUI’, ‘OGGI’, LA ‘RESPONSABILITÀ’ A ‘COLPA’… DI QUEI LORO ‘SCIOCCHI’, E ‘PRESUNTUOSISSIMI’… ‘AVI’ DEL ‘PASSATO’ - ‘INSISTENDO’ A CREDERSI ‘ANCORA’… L’EREDE ‘LEGITTIMO’, DI QUEL BURRASCOSO ‘TRASCORSO’ CHE IO ‘STESSO’, HO VOLUTAMENTE ‘CANCELLATO’ - AL TEMPO DELLA ‘DIASPORA’ PER MANO ‘ROMANA’ - E ‘QUANTO’, DI ‘POI’, CON ALTRI ‘MEZZI’ - PUR NON AVENDO VOLUTO CANCELLARNE L’IDENTITÀ ‘STORICA’ IN MODO ‘DEFINITIVO’ E SUL ‘SERIO’ - VISTO CHE GLI ALTRI POPOLI DELLA TERRA - ‘RESIDUI’, DEGLI ‘ANTICHI’ NON PIÙ OGGI ‘PRESENTI’… COME I ‘ROMANI’, I ‘GRECI’, GLI ‘EGIZIANI’, GLI ‘ASSIRI’, I ‘BABILONESI’, E COSÌ ‘VIA’ - BENCHÉ I POPOLI ODIERNI NE SIANO ‘COMUNQUE’, UN DERIVATO ‘FRAMMISCHIATO’ PER ‘BENE’ E UN PÒ ALLA ‘RINFUSA’ - PER QUI ‘CHIARIRNE’ IL ‘CONCETTO’ - NON SI SIANO CERTO DIMOSTRATI ‘MIGLIORI’, DEGLI ‘EBREI’ CHE AVREBBERO DOVUTO PORTARE IL MIO ‘NOME’ E I MIEI ‘PROPOSITI’… PER ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’ E DEI ‘TEMPI’…) ! MA DI ‘ESSI’… NE ‘RIPARLEREMO’ PIÙ A ‘FONDO’ NELL’ARGOMENTATO

‘PROSSIMO’, IL ‘SESTO’, ‘INTITOLATO’ COME “ARCANO 6to”… ! IN ‘CAMBIO’, VOLENDO QUI RIPRENDERCI L’ARGOMENTAZIONE SUL ‘CAINO’ E ‘L’ABELE’, RICORDERÒ ‘QUI’, CHE ( UN GIORNO DI ‘ANNI’ OR SONO…), UN ‘AMICO’ MI ‘DISSE’ CHE SUO ‘PADRE’ USAVA ‘RIPETERE’ CHE… “CON UNA SOLA MONETTINA IN TASCA, NON SI PUÒ ‘RUMOREGGIARE’… PERCHÉ CI VOGLIONO ALMENO ‘DUE’ MONETINE, PER SENTIRLE ‘TINTINNARE’ ” !

EBBENE ‘SÌ’… !

‘GIUSTO’… !

E SE QUESTO TI DICE UN ‘QUALCOSA’, ‘DILETTA’, RIPENSACI ‘ORA’, AI DUE ‘FRATELLI’…‘MONETINA’ CHE ‘TINTINNARONO’, UN BEL ‘DÌ’… AD ‘USURA’, ‘PAROLE’ E ‘SCINTILLE’, CHE ‘INCENDIARONO’ L’ANIMO ‘LORO’… A ‘PERDITA’ DI ‘ENTRAMBI’… ! DI ‘ENTRAMBI’… ? SÌ, DI ‘ENTRAMBI’ - VISTO CHE QUANDO MI ‘RIMATERIALIZZAI’, PER PRESENTARMI AL ‘CAINO’ (CHE RIENTRAVA AL ‘PARENTADO’… COME SE NULLA FOSSE MAI ‘ACCADUTO’…), GLI ‘CHIESI’, A MIA VOLTA ( E ‘FINGENDO’ DI NULLA ‘RISAPERE’, ‘DELL’ACCADUTO’… PROPRIO COME GIÀ FECI CON ‘EVA’, AL ‘TEMPO’ DEL FRUTTO ‘PROIBITO’…):

"... CIAO, ‘CAINO’… ! E ‘ABELE’, TUO ‘FRATELLO’, DOV’È... ? USCITI ‘ASSIEME’… ? "

‘SBAGLIO’… O ERAVATE


130

MI ‘SQUADRÒ’ DI ‘BIECO’… ! NON SE ‘L’ASPETTAVA’… ! CERTO CHE SE AVESSE ‘CAPITO’… CHI ERO ‘REALMENTE’ - PUR LUI ‘RISAPENDOMI’ ESSERE IL ‘DIO’ E ‘SIGNORE’ DEI SUOI ‘GENITORI’ - AVREBBE ANCHE POTUTO ‘DIRMI’:

"... ‘PERCHÉ’ ME LO ‘CHIEDI’… SE ‘GIÀ’ LO ‘SAI’ - ‘VISTO’ CHE SEI ‘DIO’, E ‘NULLA’… TI DOVREBBE POTER ‘SFUGGIRE’… ? " MA NON ‘FU’ IL SUO ‘CASO’… ! NON MI ‘CONOSCEVA’, FINO A QUEL ‘PUNTO’… ! E (PROPRIO COME AVVIENE ‘OGGI’ PER LA ‘VESTE’ CHE MI ‘COPRE’ E MI FÀ ‘ESSERE’… ‘L’UOMO’ CHE ‘SONO’…), SI LASCIÒ ‘CONDIZIONARE’, DALLA ‘VISIONE’ DI ‘FORMA’ CHE (BENCHÉ ‘DIVERSA’ DALLA ‘LORO’… ANCHE SE SOLO ‘APPARENTEMENTE’, ‘SIMILE’…), È SEMPRE STATA UN ‘TROMPE-L’OEIL’… ‘SVIANTE’, PER L’OCCHIO ‘UMANO’ → (‘TROMPE-L’OEIL’, PROPRIO COME ‘OGGI’, PER ‘L’APPUNTO’…)! ‘ANZI’… ! NEPPURE GLI PASSÒ PER LA ‘MENTE’, QUESTO ‘PENSIERO’… ! E MI ‘RIDIMOSTRAVA’, INVECE, CHE ANCHE ‘LUI’ (PROPRIO COME SUA MADRE, ‘EVA’… AL ‘TEMPO’ DEL ‘SERPENTE’ - BEN 129 ANNI ‘PRIMA’ - E ALLORA ANCORA ‘VIVA’ E ‘VEGETA’, CON ‘L’ADAMO’, SUO ‘PADRE’…), NON CONOSCEVA COS’ERO SUL ‘SERIO’… ‘RISPETTO’ AD ‘ESSI’ (ECCEZION FATTA PER ‘L’ADAMO’, CHE ‘SAPEVA’… MA DOVEVA ‘TACERE’…)!

‘SCIOCCO’… !

MI ‘GUARDÒ’, MI FECE LE ‘SPALLUCE’, E (COME ‘CADENDO’… DA CHISSÀ QUALE ARCANO ‘MONDO’ DI ‘SOGNI’…), VISTOSAMENTE ‘CONTRARIATO’, ‘ IMBARAZZATO’, E ‘STIZZITO’, ALZÒ LE SUE VIGOROSE BRACCIA AL ‘CIELO’, ED ‘ESCLAMÒ’:

"... ‘ABELE’ …? E CHE VUOI CHE NE ‘SAPPIA’ IO DI ‘LUI’… ? MI AVEVI FORSE POSTO A SUO ‘GUARDIANO’ E ‘CUSTODE’... PER DOVERMI IO ‘RISAPERE’ IL ‘DOVE’ LUI ‘SIA’ O IL COSA ‘FACCIA’… ? " > ( ‘Genesi’, 4:9… INTERRIGA) CI RIMASI ‘MALE’… ! ‘TANTO’ DUNQUE LO ‘ODIAVA’… ? LO ‘GUARDAI’ (MOLTO ‘RATTRISTATO’, NEL ‘ME’…)! ERA MAI ‘POSSIBILE’, CHE NON SI RENDESSE CONTO, DELLA ‘GRAVITÀ’ DI QUANTO AVEVA ‘COMPIUTO’, E NEPPURE DI QUANTO STAVA DICENDO ‘PROPRIO’ AL ‘ME’… ? ‘STUPIDINO’… ! UN IRA ‘REPENTINA’ ED ‘ISTANTANEA’… INVASE L’ANIMO ‘MIO’… ! E SE IN QUELL’ISTANTE STESSO, IL MIO ‘LEI’ (IN ‘ME’…), NON MI AVESSE ‘FRENATO’… LO AVREI FATTO ‘VOLATIZZARE’ ALL’ISTANTE… ! MA ERO IL LORO ‘SIGNORE’ E ‘DIO’… ! E MI DOVEVO ‘CONTENERE’… NON POTEVO LASCIARMI ANDARE A ‘VENDETTA’ DI ‘STIZZA’, COME SE FOSSI STATO UN ‘UOMO’ AL PAR ‘LORO’ (ANCHE ‘SE’…), PUR CON TUTTE LE ‘RAGIONI’, CHE MI SENTIVO DI ‘AVERE’… ! ‘PERÒ’… SBOTTAI ‘UGUALMENTE’, DI ‘BRUTTO’… ! E LO ‘APOSTROFAI’, ‘DICENDOGLI’:

"... AH SÌ, EH… !? MA LO ‘SAI’… CHE COS’HAI ‘REALMENTE’ FATTO… ? GUARDA CH’È LA TERRA ‘STESSA’… A PARLARMI DELLA ‘COSA’ ! E PROPRIO ‘LEI’… MI STÀ ‘CHIEDENDO’ DI FARE ‘GIUSTIZIA’... A ‘VENDETTA’ DEL ‘SANGUE’ DI ‘ABELE’, TUO ‘FRATELLO’, VERSATO IN ‘ESSA’, DALLE TUE STESSE ‘MANI’ ! CHE ME NE DICI, A QUESTO ‘PUNTO’… ? "


131

E QUESTO MIO ‘DIRE’ SENZA MEZZI TERMINI, A ‘LUI’, LO ‘TURBÒ’ E LO ‘SPIAZZÒ’… ! VISTOMI COSÌ ‘DECISO’ - E CHE ‘COMUNQUE’… GIÀ RISAPEVO ‘TUTTO’ - MI ‘GUARDÒ’ (‘IMPAURITO’ E ‘PERPLESSO’…), SI ‘RIPRESE’… E MI ‘DISSE’: "... OH BEH, È ‘VERO’… ! L’HO ‘UCCISO’… ! MA È STATO PIÙ ‘FORTE’ DI ‘ME’… ! NON ‘SO’… CHE COSA MI SIA ‘PRESO’, IN ‘QUELL’ISTANTE’… ! UNA ‘PAROLA’… TIRÒ ‘L’ALTRA’, E POI NON CI VIDI ‘PIÙ’… ! E ‘SCOPPIAI’… ! VI ERANO TROPPE ‘COSE’, IN ‘SOSPESO’ DI TRA ‘NOI’ - E FIN DALLA NOSTRA ‘GIOVINEZZA’… ! MA ORMAI, QUELLO CHE È FATTO È ‘FATTO’… ! MI ‘DISPIACE’… ! POTRÒ MAI ESSERNE ‘PERDONATO’… ? "

‘PERDONATO’… ? ‘BELLA’… ‘QUESTA’ ! ‘PRIMA’, MI FANNO UNO ‘SCONQUASSO’… ‘IRREPARABILE’, E ‘POI’… MI ‘CHIEDONO’ SE POSSONO ESSERE ‘PERDONATI’… ONDE MAGARI 'RIPRENDERE’ IL LORO TRANTRAN DI ‘VITA’… COME SE ‘NULLA’ FOSSE MAI ‘ACCADUTO’… ? MA CHE FACCIA ‘TOSTA’, QUESTI ‘UMANI’… ! E CHI SI È ‘SUBÌTO’ IL ‘TORTO’… O LA ‘MORTE’ DA CUI ‘PIÙ’ NON SI ‘TORNA’…. ? ‘BAH’… !

NON È CHE NON LO ‘CAPISSI’ - ANCHE SE AVEVA TORTO ‘MARCIO’ (VISTO CHE LO ‘AVVERTII’ PIÙ ‘VOLTE’… DI QUESTA ‘POSSIBILITÀ’ ORMAI ‘AVVENUTA’ > ‘Genesi’, 4:3-7…), MA ‘L’ABELE’, AVEVA ORMAI ‘FINITO’, DI VIVERSI LA SUA ‘VITA’ DI ‘FORMA’… ! OH SÌ, LO SI SAREBBE ANCHE POTUTO ‘RIPORTARE’ ALLA ‘VITA’, ‘VOLENDO’… MA QUESTA ‘MORTE’, TUTTO ‘SOMMATO’, SE L’ERA PROPRIO ‘CERCATA’ LUI ‘STESSO’ - VISTO CHE CON UN SEMPLICE ATTO DI VERA ‘UMILTÀ’, E MAGGIOR ‘COMPRENSIONE’… DEI ‘DISAGI’ DEL ‘FRATELLO’ - DA ‘ANNI’, FATTO SENTIRE ‘INDESIDERATO’ DA ‘TUTTI’ (RENDENDOLO COSÌ ‘UMILIATO’, ‘COMPLESSATO’ E ‘FURIBONDO’…), SE LA SAREBBE ANCHE POTUTA ‘EVITARE’ - INVECE DI ‘INSISTERE’ SOLO SULLE PROPRIE ‘RAGIONI’ DI ‘PARTE’ (‘TRALASCIANDO’, ‘QUI’, I VERI ‘MOTIVI’… CHE LI FECERO ‘INCONTRARE’ A ‘DISCUSSIONI’, E LA ‘SCINTILLA’… CHE FECE SCATTARE L’IRA ‘CIECA’ ED ‘ASSASSINA’, DEL ‘CAINO’…), A PRESUNTA SUA ‘GIUSTIZIA’ DI ‘FATTO’… !

MA, SE DA UN ‘LATO’ NON ‘RITENNI’ ESSERE STATO IL ‘CASO’ DI RICHIEDERE ALLO ‘SPIRITO’ DI RESTITUIRE ‘L’ABELE’, ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’ (VISTO CH’ERA ‘ORA’, CHE ‘IMPARASSERO’ CHE LA ‘VITA’ È UNA ‘SOLA’, E CHE CON LA ‘MORTE’… LA SI ‘PERDE’ PER ‘SEMPRE’ - NON AVENDO, ‘ESSI’, ANCORA VISTO MORIRE ‘NESSUNO’, NONOSTANTE CHE FOSSERO LÌ DA PIÙ DI UN ‘SECOLO’, ORMAI…), NON

POTEVO NEMMENO LASCIARE ‘IMPUNITO’ IL ‘CAINO’ - E MAGARI LASCIAR ‘CREDERE’ CHE L’UOMO POTESSE ‘GIOCARE’ CON LA VITA ‘PROPRIA’ (O ‘ALTRUI’…), COME SE ‘LUI’… NE FOSSE STATO IL PADRONE ‘INDISCUSSO’… ! AVEVA ‘UCCISO’ E ‘ANNULLATO’ UNA ‘VITA’ CHE AVREBBE POTUTO ‘CONTINUARE’… A ‘RIMANERE’ ED OPERARE DI TRA I ‘VIVENTI’… ! E ‘L’UOMO/IMMAGINE’, NON FU CREATO PER ESSERE UN ‘PREDATORE’ (O UNA ‘PREDA’…), DEI SUOI ‘CONSIMILI’… ! ‘RAPPRESENTAVA’ IL ‘NOI’… ! E RECIDENDO LA ‘VITA’, AD UN SUO ‘SIMILE’ (AD UN SUO ‘FRATELLO’ POI…), NON CI ONORÒ ‘AFFATTO’… !


132 E POICHÉ NON ‘ERANO’… I GIOVINETTI ‘IMBERBI’ CHE LA TRADIZIONE RELIGIOSA DEL POI ‘BIBLICO’, VOLLE PROPINARE CHE ‘FOSSERO’, AL ‘MOMENTO’ DEL ‘FATTO’, MA GIÀ ‘ULTRACENTENARI’ ENTRAMBI (‘RAGIONE’, PER ‘CUI’, L’ADAMO ED EVA, NON AVENDOLI ‘PIÙ’, SOTTO LA ‘GIURISDIZIONE’ E RESPONSABILITÀ ‘GENITORIALE’, NON ‘INTERVENNERO’, E ‘NULLA’ POTERONO ‘IMPARTIRE’, A ‘LEZIONE’, ‘RIPRENSIONE’ O ‘GIUSTIZIA’… DEL ‘FATTO’ - SE NON PRENDERNE ‘ATTO’ E LASCIARE A CHI DI ‘COMPETENZA’ UN’EVENTUALE ‘RITORSIONE’ DA ‘FARSI’…), E CHE NON AVEVANO ANCORA ‘STABILITO’ UNA ‘REGOLA’ (O ‘LEGGE’…), CHE CONTEMPLASSE LA ‘POSSIBILITÀ’ DI ‘UCCIDERE’, CON TANTO DI ‘PUNIZIONE’… A MERITO ‘RIEQUILIBRATORIO’ (CIÒ CHE NEPPURE AL ‘NOI’, VENNE IN ‘MENTE’ - DEVO QUI ‘CONFESSARE’ - ‘ALLORA’, PER GLI ‘UMANI’ CHE, ALMENO PER IL ‘NOI’, SI POTEVANO VIVERE TRANQUILLAMENTE A ‘LUNGO’, L’ESISTENZIALITÀ PER ESSI ‘CONCESSA’ - UN MIGLIAIO ‘D’ANNI’, ‘ALLORA’…), ME LO DOVEVO QUINDI PUNIRE ‘IO’, IN MODO ‘ESEMPLARE’ (SE VOLEVO CHE L’INTERA ‘COMUNITÀ’ DI ‘UMANI’ DI ‘ALLORA’, ‘IMPARASSE’ COS’ERA IL ‘BENE’ RISPETTO AL ‘MALE’… ‘ANCHE’, IN QUESTI ‘CASI’…), E ‘SPECIALMENTE’, IN VISTA DEI TEMPI ‘FUTURI’ DA

VIVERSI ‘ANCORA’, DA ‘LÌ’… !

E ALLORA GLI ‘DISSI’: "... TRANQUILLO, ‘CAINO’… ! MA LA TUA ‘COLPA’ DI ‘SANGUE’, NON PUÒ ESSERE ‘PERDONATA’ E ‘CANCELLATA’… COME SE MAI NULLA FOSSE ‘ACCADUTO’, A ‘MERITO’… ! LA STESSA ‘TERRA’… ‘LORDATA’ DAL ‘SANGUE’ DI TUO ‘FRATELLO’, MI CHIEDE ‘GIUSTIZIA’, PER ‘LUI’… ! PER ‘CUI’, TI DEVO ‘MALEDIRE’… LA ‘RAGIONE’ CHE FU ‘CAUSA’ DELLA ‘LITE’, SORTA FRA ‘TE’ E ‘LUI’… ! E POICHÉ PROPRIO LA TERRA CHE TU ‘COLTIVAVI’ E LUI ‘CALPESTAVA’, È PARSA LA SCUSA DI ‘TANTO’ - ANCHE SE TU ‘SAI’, CHE LE ‘RAGIONI’ SONO ‘OLTRE’ - DA QUESTO ‘MOMENTO’, LA ‘TERRA’, CHE TU HAI ‘INSANGUINATO’ E ‘OFFESO’… QUALE ESSERE STATA LA ‘CAUSA’ DEL MALE ‘OPERATO’, SI ‘RIFIUTERÀ’… DI ‘COMPENSARTI’ IN ‘FRUTTI’ E QUANTO ‘ALTRO’… ‘TU’, IN ‘ESSA’, TI AFFANNERESTI ‘INUTILMENTE’, A ‘COLTIVARE’… ! E PER QUESTA ‘RAGIONE’, È DOVEROSO’, CHE TU TE NE ESCA DA ‘QUI’… LASCI IL ‘PARENTADO’, E TI SPOSTI IN TERRE ‘LONTANE’, DOVE NESSUNO POSSA AVERE UN ‘RICORDO’ DI ‘TE’, SE VORRAI CONTINUARE A ‘VIVERE’… !” “… MI ‘DISPIACE’ PER ‘TE’… ! MA… ANCHE SE HO ‘DECISO’ DI LASCIARTI ‘VIVERE’ PER ALTRO ‘TEMPO’, IL ‘RICORDO’… DI ‘CIÒ’ CHE HAI ‘FATTO’, TI ‘PERSEGUITERÀ’ NELLA ‘MENTE’… ! E ‘COLORO’ CHE HAI ‘ORBATO’ DEL PROPRIO ‘CONGIUNTO’, ‘FIGLIO’, ‘PADRE’, ‘FRATELLO’ E ‘AMICO’… TI ‘DISPREZZERANNO’ E NON TI VORRANNO ‘PIÙ’, DI TRA ‘ESSI’… !” “… E SE LA VITA DI ‘ABELE’ - TUO ‘FRATELLO’ - QUI È ‘FINITA’ PER ‘SEMPRE’, ANCHE LA ‘TUA’… ‘QUI’, È ‘FINITA’… ! È UNA ‘SOTTESA’… ‘LEGGE’ DI ‘EQUILIBRI’ IN ‘ATTO’, NELLE ‘COSE’ DELLO ‘SPIRITO’ CHE ‘VIVE’, NELLE ‘FORME’ IN ‘ESSERE’… ! ED ‘ORA’ CHE LO SAI ANCHE ‘TU’, ‘VAI’… ! E IL PIÙ LONTANO ‘POSSIBILE’, DA ‘QUI’… ! QUESTO È ‘TUTTO’… ! " AL CHE, ‘DISPIACIUTO’, ‘INTIMORITO’, E COMPLETAMENTE ‘SMARRITO’ E ‘SPAESATO’, EGLI MI ‘RISPOSE’: "... MIO ‘SIGNORE’… MIO ‘DIO’… ! HO ‘CAPITO’, CHE ‘QUANTO’ HO ‘COMPIUTO’, NON SI PUÒ ‘MERITARE’ UN ‘PERDONO’… ! MA IL ‘CASTIGO’ CHE TU MI ‘DAI’… È ‘TREMENDO’ E ‘SEVERO’… ! COME ‘POTRÒ’ MAI ‘SOPPORTARLO’… SE, PER ‘GIUNTA’, MI DEVO ANCHE ‘ALLONTANARE’ DA ‘TE’… ? TU MI STAI CACCIANDO ‘LONTANO’… E PERFINO DALLE ‘PERSONE’ CHE MI ERANO ‘CARE’, E AMAVO ‘COMUNQUE’… ! E IN ‘PIÙ’, MI ‘IMPONI’ DI ‘ANDARMENE’ IN TERRE ‘LONTANE’, E AL ME ‘SCONOSCIUTE’ - OLTRE AD AVERNE ‘MALEDETTO’, I ‘PRODOTTI’ CH’ERO ‘ABITUATO’ A ‘COLTIVARE’… ! QUI’, LA TERRA ERA ‘FERTILE’ E ‘GENEROSA’, PER ‘NOI’, MA …‘ALTROVE’...?”


133

“… E TRA LE ALTRE ‘COSE’… SONO ORMAI ‘CERTO’, CHE ‘CHIUNQUE’, DI TRA GLI UOMINI ‘DELL’ABELE’, MI ‘TROVERÀ’ SULLA SUA ‘STRADA’, PROVERÀ ‘L’IMPULSO’ DELLA ‘VENDETTA’… ! E ALLA ‘FINE’, SARÒ ‘TROVATO’, E MI ‘UCCIDERANNO’… ! È ‘QUESTA’, DUNQUE… LA GIUSTA ‘PUNIZIONE’ PER ‘ME’… ? " LO ‘GUARDAI’ IN ‘SILENZIO’, E PROFONDAMENTE ‘DISPIACIUTO’ (VISTO CHE NE CAPIVO ‘BENISSIMO’ IL ‘SENTIRE’…), MA NON POTEVO PIÙ TIRARMI ‘INDIETRO’, A QUEL ‘PUNTO’… ! GLI EVENTI DELLA VITA SI ERANO ORMAI POSTI IN MOTO… IN MODO ‘IRREVERSIBILE’… ! NON RIMANEVA CHE ‘PROSEGUIRE’ IN ‘AVANTI’ - ‘COSTASSE’ QUELLO CHE ‘COSTASSE’… ! ‘AVANTI’… ! ‘SEMPRE’ E ‘SOLO’, IN ‘AVANTI’… ! ‘QUESTA’, ERA LA ‘REGOLA’, NELLO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’… ! UNA ‘SPECIE’ DI ‘DESTINO’ DELLO SPIRITO ‘STESSO’, SE LA ‘COSA’ MEGLIO È COSÌ ‘RECEPIBILE’ - ANCHE ‘SE’ (…) !

OH BEH… GLI ‘DISSI’: "... ‘CAINO’… ! IO ‘CREDO’ CHE TU NON ABBIA ANCORA BEN ‘CAPITO’… CIÒ CHE IL TUO ‘AGIRE’ HA POSTO IN ‘ESSERE’ - E CON EFFETTI ‘IRREVERSIBILI’… ! ‘MA’, COMUNQUE SIA, STATENE ‘TRANQUILLO’… ! ‘NESSUNO’… TI ‘UCCIDERÀ’ - O TI POTRÀ ‘UCCIDERE’… ! LO ‘IMPEDIRÀ’ IL MIO ‘SPIRITO’, MA IN ‘VIA’ DEL TUTTO ‘ECCEZIONALE’ , E PER RAGIONI SOLO ‘MIE’… !” “… E A ‘GARANZIA’ DI ‘QUESTO’, ‘ECCO’… ‘PONGO’ UN ‘SEGNO’ PROPRIO SULLA TUA ‘FRONTE’… ! UNA SPECIE DI ‘STELLA’ CHE TI ‘RIMARRÀ’ A ‘VITA’… ! LA COSA VERRÀ ‘RISAPUTA’ DA ‘TUTTI’… E ‘CHIUNQUE’ ANCHE SOLO OSASSE ‘TENTARE’… DI ‘TOGLIERTI’ LA ‘VITA’ - CH’È COMUNQUE UNA ‘POSSIBILITÀ’ CHE ‘DIPENDERÀ’ ANCHE DAL ‘TUO’… ‘AGIRE’ E ‘REAGIRE’, ALLE ‘PERSONE’ CON LE QUALI TI RITROVERAI A ‘VIVERE’ - VERRÀ ‘PUNITO’ DALLO SPIRITO ‘MIO’- ANCHE SE IO ‘LÌ’ NON SARÒ ‘PRESENTE’ - NON MENO DI ‘SETTE’ VOLTE PIÙ ‘DURAMENTE’, DI QUANTO HO PUNITO ‘TE’… ! E ME LA PRENDERÒ ANCHE SULLA DIRETTA ‘DISCENDENZA’… DI CHI TANTO ‘OSASSE’ - SE LO RITERRÒ IL ‘CASO’… ! ED ‘ORA’, ‘VAI’… ! NON TI DOVRAI PIÙ ‘PERMETTERE’ NEMMENO DI ‘RIAVVICINARTI’ AL ‘LUOGO’ DELLA MIA ‘PRESENZA’,‘QUI’… ! MA SE LO ‘FARAI’... MORIRAI ‘ALL’ISTANTE’ - E SENZA ‘NEMMENO’ POTERMI ‘RIVEDERE’ - ‘RICORDATELO’… ! " A QUEL ‘PUNTO’ - CAPITO ‘PIENAMENTE’, CHE ALTRA ‘SCELTA’ PIÙ NON VI ERA PER ‘LUI’… IL ‘CAINO’ PRESE LE SUE ‘COSE’, LA ‘MOGLIE’, I ‘FIGLI’, E CHI ‘ALTRI’ DECISE ESSER PIÙ ‘SAGGIO’ ED ‘OPPORTUNO’ AGGREGARSI AD ‘ESSI’… ‘INCAMMINANDOSI’, VERSO I ‘PAESI’ DEL ‘NORD’ “IL ‘PAESE’ DELLA ‘FUGA’” - ‘QUELLO’… CHE LA ‘SCRITTURA’ DEL ‘POI’, AVREBBE DEFINITO ESSERE “IL ‘PAESE’ DI ‘NOD’” - IL ‘PAESE’… DELLA ‘FUGA’ AD ESILIO ‘PERMANENTE’ - PER ‘L’APPUNTO’… !

‘QUESTA’, LA ‘STORIA’ DEL ‘CAINO’ E ‘DELL’ABELE’… CHE IL NARRATO ‘BIBLICO’ A ‘MERITO’, NON ‘POTEVA’… FAR CONOSCERE ‘COSÌ’ - ALL’INFUORI DI QUANTO IVI VI FU ‘SINTETIZZATO’… ! > ( ‘Genesi’, 4:1-16 ) NON FECE PIÙ ‘L’AGRICOLTORE’… ! ‘GENERÒ’ ALTRI ‘FIGLI’ E ‘FIGLIE’, E ‘S’INDUSTRIÒ’ NELL’EDIFICARE ‘CASE’, ‘VILLAGGI’, E… PERFINO ‘CITTÀ’ (ANCHE SE ‘NON’… ‘COMPLESSE’ QUANTO LE ‘ODIERNE’, MA… ALQUANTO ‘SIMILI’, A QUELLE CHE ANCOR OGGI SI POSSONO RITROVARE NELLE AREE ‘POVERE’ DEL ‘MEDIO-ORIENTE’…) ! > ( ‘Genesi’, 4:17 )

‘FINE’, DELLA SUA ‘STORIA’… !


134

‘MORÌ’… DOPO I 930 ‘ANNI’ DI ‘ETÀ’ - ANCHE SE NESSUN DOCUMENTO È RIMASTO A ‘CONFERMARLO’, ECCETTO IL MIO ‘RISAPERE’ A ‘MERITO’… ! ‘DOPO’… LA ‘MORTE’ DI SUO ‘PADRE’ E SUA ‘MADRE’ (‘ADAMO’ ED ‘EVA’…)! ED È LO STESSO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ (CHE ‘TUTTO’… PUÒ PERFETTAMENTE ‘RICORDARE’ - O PERFINO ‘RIPORTARE’ ALLA ‘VITA’…), CHE QUI HA ‘VOLUTO’ CHE IO ‘COSÌ’ LO ‘SPIEGASSI’ E LO ‘RICORDASSI’… ! ‘PROPRIO’ COME HO ‘RITRASCRITTO’, A MEMORIA DELLE POSTERITÀ ‘FUTURE’ - VISTO CH’ERA ‘IMPOSSIBILE’, FAR SCRIVERE IN TERZA ‘PERSONA’, GLI EVENTI QUI ‘NARRATI’, SE NON SONO STATI VISSUTI PER DAVVERO IN ‘PRIMA’ PERSONA, E NON SI AVESSE ‘NULLA’, SU CUI ‘IMPERNIARE’ IL ‘RIPORTATO’ A ‘MERITO’ - ‘ECCETTO’ CHE LA PROPRIA FANTASIA ‘MENTALE’… ! E PER QUI ‘CHIUDERE’ ANCHE CON ‘L’ABELE’ (CHE ‘PAGÒ’ CON LA PROPRIA ‘VITA’… LA CONSAPEVOLEZZA DI RITENERSI A ‘POSTO’, E SEMPRE NELLA ‘RAGIONE’…), DIRÒ CHE, IN ‘REALTÀ’, EGLI NON MI FU MAI REALMENTE ‘GRADITO’ SUL ‘SERIO’… ! SE LO FOSSE ‘STATO’... LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ (PER SUA STESSA ‘NATURA’… SEMPRE ‘OPERANTE’ NELLE ‘COSE’ IN ‘ESSERE’ ANCHE SE IN SILENTE ‘SORDINA’ DI ‘PARTE’…), ME LO AVREBBE ‘PRESERVATO’, ‘INTERVENENDO’ ANCHE IN VIA ‘SOPRANNATURALE’, SE IL ‘CASO’ - LIMITANDONE LUI ‘STESSO’… I DANNI ‘SUBÌTI’ DALLE ‘BASTONATE’ DEL ‘CAINO’ (SE NON ‘ADDIRITURA’ PURE ‘IMPEDENDOLE’…)! MA DAL MOMENTO CHE CIÒ LI AVREBBE COSTRETTI A PRENDERSI ATTO DEL ‘FATTO’ CHE COSÌ… ‘L’UOMO’ NON ‘SAREBBE’ IL ‘PADRONE’ IN SENSO ‘ASSOLUTO’, DELLA PROPRIA ‘VITA’ E DEL PROPRIO ‘DESTINO’ (LO SPIRITO POTENDO INTERVENIRE CON ‘IMMEDIATEZZA’… ‘DOVE’, ‘SE’ E ‘QUANDO’… LO RITERREBBE ‘LUI’…), SI PREFERÌ LASCIAR LORO ‘CREDERE’, NEL LORO ‘INTERIORIZZATO’ SENSO DEL ‘LIBERO’ ARBITRIO (‘PERMESSO’… SOLO A QUESTA ‘PRIVILEGIATISSIMA’ FORMA ‘PENSANTE’ - ‘UN’ASSURDITÀ’… NELLE RIGIDE ‘REGOLE’ E ‘LEGGI’ DI MADRE ‘NATURA’ - DAGLI ‘ATOMI’ ALLE ‘STELLE’ E DALLE ‘CELLULE’… ‘ALL’UOMO’ STESSO - COME LA SUA ‘SCIENZA’ IN ‘CAMPO’, DOVREBBE ORMAI AVER ‘RISCONTRATO’ E ‘CAPITO’ DA ‘TEMPO’…), CHE IL

‘VIVERE’ DI ‘OGNUNO’ DOVESSE DIPENDERE ‘ESCLUSIVAMENTE’… IN BASE AL PROPRIO ‘OSSERVATO’, ‘PENSARE’, E POI ‘AGIRE’ DI ‘CONSEGUENZA’ (DAL MOMENTO CHE, PER NOSTRA STESSA ‘NATURA’, PREFERIAMO LIMITARCI AD ‘OSSERVARE’… ‘ASTENENDOCI’, ‘DALL’INTERVENIRE’ NELLE ‘QUESTIONI’ DELLA ‘VITA’ NELLE ‘FORME’ - LO ‘SPIRITO’ AVENDO GIÀ ‘INSTILLATO’, O ‘PREPROGRAMMATO’ NELL’ISTINTIVITÀ STESSA DELLE ‘SPECIE’ VIVENTI, I ‘CRITERI’ DI CIÒ CHE SAREBBE IL ‘BENE’, RISPETTO AL ‘MALE’, IN ‘ESSE’ E ‘PER’ ESSE… )!

A PRESCINDERE ‘DALL’UOMO’ COMUNQUE, MADRE ‘NATURA’, STÀ SEGUENDO IL CORSO AD ESSA PIÙ ‘CONFACENTE’ - ANCHE SE L’UOMO DEL TEMPO… VIVENDOSI ‘L’ESSERE’, SOLO PER SE STESSO, ‘INUTILMENTE’, FATICA AL ‘VENTO’ DEGLI ‘EVENTI’ PER TENTAR DI ‘PLASMARE’ IL ‘MONDO’ SOLO A SUO ‘PERSONALISSIMO’ TORNACONTO DI ‘PARTE’ - DAL MOMENTO CHE IL SUO DESTINO ‘FINALE’ - BENCHÉ SIA UN ‘DIO/MIGNON’, NELLA FORMA CHE ‘PENSA’ - È STATO ‘COMUNQUE’… ‘EQUIPARATO’ A QUELLO DELLE ‘BESTIE’ - UNA FORMA DELLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ PURE ‘ESSE’ (CHE ‘VIVONO’, SANNO ‘LAVORARE’ IN BASE ALLA LORO FUNZION ‘D’ESSERE’, NON SI LAMENTANO ‘MAI’, E TANTO MENO ‘POLEMIZZANO’, COL ‘NOI’…), ANCHE SE, TUTTO ‘SOMMATO’, CHI CI RIMETTE DI ‘SICURO’… NON È ‘MAI’ LO ‘SPIRITO’ CHE, PER SUA STESSA ‘NATURA’, ‘PERMEA’ E ‘COSTITUISCE’ L’UNIVERSO ‘GALATTICO/STELLARE’ (PIANETA ‘TERRA’, E VITA ‘SOVR’ESSO’, ‘INCLUSA’…), E ‘NEPPURE’ IL ‘NOI’, MA… ‘SOLAMENTE’ L’UOMO ‘STESSO’ QUESTO ‘SCIOCCO’… CHE NON VUOLE PROPRIO ‘CAPIRE’, QUALE SIA IL SUO PIÙ VERO ‘STATUS-QUÒ’, IN ‘SENO’ AD ‘ESSO’… !


135

TUTTE ‘COSE’… ‘SCRITTE’ E ‘PONDERATE’ GIÀ ‘AB-ANTICO’, ‘QUESTE’… ! BASTEREBBE ‘RILEGGERSELE’ E ‘MEDITARLE’… ! > ( ‘Qoelet’, 3:1→ 12:13 )

IL VERO ‘VALORE’ DEI ‘SACRIFICI’ AL ‘DIO’ CIÒ CH’È MEGLIO ‘CHIARIRE’ - E UNA VOLTA PER ‘TUTTE’…

‘RITORNIAMO’ AL NOSTRO ’ABELE’ (IL ‘BENIAMINO’… DI ‘EVA’), A ‘MERITO’… ! ‘EBBENE’, DEVO PROPRIO ‘CONFESSARE’ CHE CIÒ CHE ‘M‘INFASTIDIVA’, DI ‘LUI’, ERA QUELLA SUA SOTTESA ‘PRESUNZIONE’, CH’IO MI DOVESSI ‘COMPIACERE’… DEL ‘VERSAMENTO’ DI ‘SANGUE’ DELLE ‘POVERE’ ED INERMI ‘BESTIOLE’ CHE ‘SGOZZAVA’ ( ‘INDIFFERENTE’, ALLE LORO DISPERATE ‘URLA’ DI FINE ‘VITA’…), ‘BRUCIANDOLE’ POI SU DI UN ’ALTARE’ DEDICATO AL ‘DIO’ DEI ‘CIELI’ (L’UNICO ‘DIO’ CHE LUI ‘CONOSCEVA’…), QUANDO LUI ‘STESSO’ - COME GIÀ ‘DISSI’ - NON NE ‘ABBISOGNAVA’, PER ‘NUTRIRSI’ DELLE LORO ‘CARNI’ CHE (MAGARI A ‘GIUSTIFICAZIONE’ DELL’ATTO… COME ‘NECESSITÀ’ AD UNA SUA ‘SOPRAVVIVENZA’ DI ‘FATTO’ - COME GIÀ ‘AVVENIVA’ NEL MONDO ‘ANIMALE’…), SI SAREBBE POTUTO TRADURRE IN UN ‘SEMPLICISSIMO’, ‘COMPRENSIBILE’, MA ‘IMPELLENTE’… “MORS ‘TUA’ = VITA ‘MEA’ ” ( VISTO CHE UNA ‘BUONA’ E SUCCULENTA ‘BISTECCA’… ‘SEMPRE’, ‘SOTTENDE’ LA ‘MORTE’ DELLA ‘CREATURA’ DIVENUTA ‘BISTECCA’…) !

NESSUN VERO ‘VALORE’ ALLORA, AVEVANO I ‘SACRIFICI’ FATTI AL ‘DIO’… ? NO… ! E IL ‘VALORE’ DEI ‘SACRIFICI’ DI ‘ABELE’, POI - ALMENO AGLI OCCHI ‘MIEI’ - ERA ESATTAMENTE ‘IDENTICO’ A QUELLO DEL PIÙ TARDO ‘GIOBBE’ DELLA ‘BIBBIA’… ! UN ‘UOMO’ CHE, NEL TEMPO ‘SUO’, ERA ‘TIMORATO’… DEL ‘ME’ - IL DIO DI ‘NOÈ’ E DEGLI AVI ‘ANTICHI’ - NON CONOSCENDOMI, ‘LUI’, DI ‘PERSONA’, MA SENTENDOMI ESSERE UN ENTITÀ ‘REALE’ E ‘VIVENTE’ DI ‘FATTO’… ! ‘EPPURE’, SE BENE SI FACESSE ‘ATTENZIONE’, LEGGENDONE IL RACCONTO ‘INTERRIGA’… ‘SUBITO’, RISALTEREBBE IL FATTO CHE (‘ALL’INFUORI’ DELLA SUA PROVERBIALE ‘PAZIENZA’, ALLE AVVERSITÀ ‘SUBÌTE’…), ERA PROPRIO IL SUO MODO ‘D’ESSERE’ E ‘FARE’, QUELLO CHE AL ME NON ‘PIACEVA’ (NONOSTANTE CHE, NEL TEMPO SUO, ‘NESSUNO’, SULLA ‘TERRA’, MI ‘TEMEVA’, ‘RIVERIVA’, E ‘RISPETTAVA’… PER IL ‘DIO’ CH’ERO - COME, INVECE, FACEVA ‘LUI’ - BENCHÉ IO FOSSI CONOSCIUTO ESSERE ANCHE IL ‘DIO’ E ‘SIGNORE’ DI TUTTI GLI ‘ALTRI’… ‘UOMINI’ DELLA ‘TERRA’ - E DEL ‘TEMPO’… IN ‘ATTO’…)!

BASTI PENSARE CHE IL ‘GIOBBE’ AMAVA LA ‘GIUSTIZIA’ E ODIAVA IL ‘MALE’… AL PUNTO DA SENTIRSI INTIMAMENTE ‘DELEGATO’ ED ‘AUTORIZZATO’, A PORSI IN PRIMA ‘PERSONA’… IN ‘QUALITÀ’ DI MEDIUM ‘SACERDOTALE’… DI TRA ‘ME’ E GLI ‘UOMINI’ ( ANCHE SE SOLO QUELLI A LUI ‘ASSOGGETTATI’ - DA ‘SIGNORE’ E RE ‘TRIBALE’ QUAL’ERA…) ! E ‘TANTO’… CHE PER I FIGLI ‘SUOI’ (SETTE ‘MASCHI’ E TRE ‘FEMMINE’…), PUR ESSENDO ESSI TUTTI ‘ADULTI’ (E ‘PRINCIPI’, DEI ‘RISPETTIVI’ CLAN ‘FAMIGLIARI’…), DA BUON ‘PATRIARCA’, QUALE IN ‘EFFETTI’ EGLI ERA, ERA USO ‘BANDIRE UN SACRIFICIO ‘SETTIMANALE’ AL DIO DEI ‘CIELI’… IN LORO DIRETTO ‘FAVORE’ - NON ‘COMPRENDENDO’ CHE, PER LA STESSA ‘RAGIONE’ CHE IO NON IMPUTO ‘MAI’… IL ‘PECCATO’ DI UNA ‘PERSONA’ SULLA ‘TESTA’ DI ‘UN’ALTRA’… NEMMENO POTEVO ACCETTARE CHE ‘PAGASSE’ CHI NON AVEVA ‘COLPA’, PER LA ‘COLPA’ DI UN’ALTRA ‘PERSONA’… !


136

E CHE, ‘QUINDI’, NON ERA IN ‘ME’ … ‘L‘ACCETTARE’ (E ‘GRADIRE’…) CHE ‘UNO’ (PER QUANTO ‘GIUSTO’ FOSSE LUI ‘STESSO’…), ‘SACRIFICASSE’ E MI CHIEDESSE PERDONO ‘LUI’… PER ‘ALTRI’… ! > (‘Ezechiele’, 18:1-32… INTERRIGA)

EH ‘NO’… ! TROPPO ‘COMODO’… ! CHE OGNUNO ‘PAGHI’ PER IL SE ‘STESSO’… ! ‘QUESTA’, ERA LA MIA ‘REGOLA’… ! E FIN DAI ‘TEMPI’ DELL’ADAMO, TRA ‘L’ALTRO’… ! ‘TANTO’… CHE NON A ‘CASO’, FU PERFINO ‘SCRITTO’ CHE: “’NESSUNO’, PUÒ ‘REDIMERE’ UN ALTRO ‘UOMO’… O ‘PAGARE’ A ‘DIO’ FINANCHE UN PROPRIO ‘RISCATTO’ DAL MOMENTO CHE IL ‘COSTO’ DI UNA ‘VITA’ È COSÌ ‘ALTO’, CHE IL SOLO ‘DENARO’ NON ‘POTREBBE’, ‘COMPENSARNE’ LA ‘PERDITA’… !” > (‘Salmo’, 49:8,9) E PER QUALE ALTRA ‘RAGIONE’ SI È MAI CREDUTO CHE IO LO AVESSI ‘LASCIATO’, NELLE MANI DELLO ‘SPIRITO’ CHE ‘IMPERSONAVA’ E ‘RIVESTIVA’, I ‘PANNI’ DEL ‘TENTATORE’, ‘ACCUSATORE’ E ‘OPPOSITORE’, CHE L’ANTICA ‘SCRITTURA’, FECE ‘CONOSCERE’ COL ‘NOME’ DI ‘SATANA’ (‘ACCUSATORE’ E ‘OPPOSITORE’ PER ‘L’APPUNTO’ - ANCHE SE COSTUI - COME GIÀ EBBI MODO DI ‘SPIEGARE’ - ERA SEMPLICEMENTE UNO SPIRITO ‘PERSONIFICATO’ ALLO ‘SCOPO’… IN ‘GAMBISSIMA’, MA ‘COMUNQUE’, AL ME ‘SOTTOPOSTO’ E RISPETTOSAMENTE ‘ASSOGGETTATO’ - OLTRE CHE PIÙ ‘BRAVO’ E ‘UBBIDIENTE’… DI CIÒ CHE MI SI SONO DIMOSTRATI ‘D’ESSERE’ GLI ‘UMANI’ DELLA ‘CARNE’…) ?

‘BAH’… ! COME HA ‘POTUTO’, IL ‘GIOBBE’… ‘CREDERE’ CHE IO POTESSI ‘COMPIACERMI’ SUL ‘SERIO’… DI UN ‘SACRIFICIO’, A ‘LAVACRO’ DELLE ‘ABITUDINI’ DEI FIGLI ‘SUOI’ CHE (‘PRIVILEGIATI’, DALLA ‘CASTA’ DI ESSERNE ‘FIGLI’ - ‘RICCHI’, E NON ‘BISOGNOSI’ DI ‘NULLA’…), SI GODEVANO UNA VITA SENZA ‘PENSIERI’… OCCUPANDOSI SOLAMENTE DI ‘MANGIARE’, ‘BERE’ E ‘DIVERTIRSI’… A ‘DISPETTO’, DEI ‘BISOGNI’ DELLA POVERA ‘GENTE’ CHE ANDAVA A ‘ELEMOSINARE’ SOTTO I LORO ‘IMBANDITISSIMI’ TAVOLI… COME SE FOSSE STATA UNA TORMA DI ‘CANI’ DI ‘NESSUNO’ - NELLA ‘SPERANZA’ CHE QUALCHE LORO ‘AVANZO’… ‘ARRIVASSE’ ANCHE IN BOCCA ‘LORO’… ? > (‘Giobbe’, 1: 1-5 / 29:1 → 30:11… ‘INTERRIGA’)

UN ‘FESTINO’… ‘PANTAGRUELICO’, UN ‘GIORNO’ DA ‘UNO’, E UN ‘GIORNO’… ‘DALL’ALTRO’, A ‘TURNO’… ? ‘QUESTA’… ERA DUNQUE ‘L’ESSENZA’ DELLA ‘VITA’, PER ‘ESSI’… ? ‘SCIOCCHI’… !!! ‘CERTO’ CHE FUI ‘IO’, A DECIDERE LA ‘FINE’ PER QUESTI SUOI ‘IMMERITEVOLI’ FIGLI… ! E TUTTI E ‘SETTE’ (ANCHE SE PER MANO DELLO ‘SPIRITO’ CHIAMATO ‘SATANA’…), FACENDO ‘PRESERVARE’ LA SOLA VITA DEL ‘GIOBBE’ E DI SUA ‘MOGLIE’ - AVENDO VOLUTO IO ‘STESSO’, FARGLI AVERE UNA ‘LEZIONE’ DI VERA ‘UMILTÀ’ - A RICORDO DEGLI ‘UMANI’ DEL ‘POI’… ! E QUANDO ‘COMPRESE’, ‘SCUSANDOSI’ E ‘PENTENDOSENE’, NE FU ‘RICOMPENSATO’ AL ‘DOPPIO’… DI ‘QUANTO’ GIÀ POSSEDEVA ‘PRIMA’ (IN TERMINI DI ‘AVERI’, ‘SALUTE’, E ‘PERFINO’ DI ‘LONGEVITÀ’… ‘VITALE’, OTTENENDOSI BEN ALTRI ‘140’ ANNI DI ‘VITA’… ‘SOPRA’ QUELLI CHE GIÀ AVEVA, AL ‘MOMENTO’ DEL ‘FATTO’…)! ‘INCLUSI’, ALTRI SETTE ‘FIGLI’ - BENCHÉ NON PIÙ… QUELLI

‘PERDUTI’ - CHE ‘PAGARONO’ PER SE ‘STESSI’… !


137 ‘QUESTO’, ERA IL ‘SENSO’ DA ‘RECEPIRE’… DI QUESTA STORIA ‘ANTICA’, MA REALMENTE ‘VISSUTA’ (E POI SCRITTURALMENTE ‘RIPORTATA’ A ‘RICORDO’, PER L’UOMO DEI TEMPI… DAL ME STESSO GIÀ ‘MENZIONATA’, NELL’ARGOMENTATO ‘PRIMO’ - DI QUESTA SERIE DI ‘SETTE’ - CIRCA LE COSE ‘NOSTRE’ AL ‘RIGUARDO’…) ! > ( ‘LIBRO’ DEL ‘GIOBBE’ – ‘BIBBIA’ → CAP. 1mo AL CAP. 42mo - ED IN ‘PARTICOLARE’ → I ‘CAPITOLI’: 1:1 al 2:10 / 32:1 al 42: 17 )

E POI, COMUNQUE ‘SIA’, VORREI ‘RICORDARE’ CHE - RITORNANDO AI ‘SACRIFICI’ DEL ‘CAINO’, AD ‘ESEMPIO’ (COLUI CHE LI ‘INIZIÒ’, TRA ‘L’ALTRO’…), LUI SÌ… MI BRUCIAVA ‘FRUTTA’, ‘VERDURA’, ‘LEGUMI’, ED ALTRI PRODOTTI A ‘PRIMIZIA’, DEL SUO ‘COLTIVATO’ (TUTTE COSE CHE COMUNQUE LUI STESSO ‘COLTIVAVA’, ‘CONSUMAVA’, E ‘PROVVEDEVA’ AGLI ALTRI DELLA FAMIGLIA, O ‘SCAMBIAVA’, CON PRODOTTI ‘ARTIGIANALI’, ‘INNALZANDONE’ UNA ‘PARTE’ AL ‘ME’… PER INGRAZIARSENE I MIEI ‘FAVORI’…), MA ERA LA SUA ATTITUDINE ‘MENTALE’ (PIÙ CHE I ‘SACRIFICI’ OFFERTOMI ‘COMUNQUE’… ‘INUTILMENTE’…), QUELLA CHE NON ‘APPROVAVO’ E NON ‘GRADIVO’ -

ESSENDO PERENNEMENTE ‘IMPERNIATA’ SULLA ‘GELOSIA’, ‘SULL’INVIDIA’ E UN ATAVICO ‘MALUMORE’ DA ‘SCONTENTO’ E ‘COMPLESSATO’… ‘CONVINTO’ DI MALANIMO ‘ALTRUI’, NEI RIGUARDI ‘SUOI’… ! ‘ABELE’, AL ‘CONFRONTO’, ERA PIÙ NOBILE DI ‘CUORE’, È ‘VERO’, MA ANCHE UN PÒ TROPPO ‘SICURO’, DI ESSERE UN ‘GIUSTO’ (RITENENDOSI ‘TALE’, IN VIRTÙ DEL ‘PLAUSO’ E DELLA CREDENZIALITÀ ‘GENITORIALE’ E ‘PARENTALE’, VERSO IL SUO ‘VIVERE’, ‘DIRE’ E ‘FARE’…)! ‘TUTTO’… FUOCHÉ MODESTIA ‘D’ANIMO’… ! BENCHÉ LO ‘PREFERISSI’ AL ‘CAINO’, A ‘RAFFRONTO’… ! QUELLO CHE DI LUI PERÒ NON MI ‘ANDAVA’, ERA (COME GIÀ ‘DISSI’…), IL ‘FATTO’ CHE (LUI NON ‘RISAPENDO’, CHE LA ‘VITA’ DI OGNI COSA CHE ‘RESPIRA’ E ‘VIVE’, ERA LA VITA DELLO SPIRITO ‘STESSO’ CHE, NELLE ‘COSE’, ‘VIVE’, SI ‘TRASFORMA’ E SI ‘DONA’…),CONTINUAVA A ‘DANNEGGIARMI’ LO

‘SPIRITO’, SACRIFICANDOMI LA VITA ‘ANIMALE’ PER ‘NULLA’… ‘SULL’ALTARE’ AL ME ‘DEDICATO’… ! NON ‘CAPIVA’, CHE ‘TOGLIERE’ LA ‘VITA’ DI UNA ‘FORMA’… PER FARMENE UN ‘REGALO’, ERA SOLO UN ‘OBBROBRIO’ - AL ‘ME’… ! AVREI PREFERITO UNA ‘PERSONA’ CHE HA ‘L’ARDIRE’ DI ‘RINUNCIARE’ ALLA ‘VITA’… ‘SACRIFICANDO’ SE ‘STESSA’ - CHE NON UNA CHE CREDE ESSER COSA ‘BUONA’ L’IMMOLARE LA VITA ‘ALTRUI’, SU DI UN ALTARE AL ‘ME’… ! E POCO ‘IMPORTA’, SE SIA UNA VITA ‘ANIMALE’ O ‘UMANA’ - LA COSA NON ‘CAMBIA’, AGLI OCCHI ‘MIEI’ - VISTO CHE SEMPRE DI ‘VITA’ DELLO ‘SPIRITO’, ‘TRATTASI’… !

ED È ‘QUI’, CHE CADREBBE L’INTERO IMPALCATO ‘SACRIFICALE’… AL ME ‘OFFERTO’… ! ANCHE SE IN PERFETTA BUONA ‘FEDE’, QUANTI ‘SAREBBERO’… GLI ‘UMANI’ DISPOSTI A

‘RINUNCIARE’ AL PROPRIO ‘VIVERE’, IN ‘FAVORE’ DEL ‘SOLO’… ‘ALTRUI’ VIVERE - SE ‘REALMENTE’, FOSSERO ‘CONSCI’ CHE, DOPO LA ‘MORTI’, NON SE NE VANNO PROPRIO DA NESSUNA ‘PARTE’ - VISTO CHE ‘SMETTONO’ DI ‘ESISTERE’… COME ‘COSCIENZA’ AL ‘SÉ’, E SI ‘RIDILUISCONO’ NELLE ‘COMPONENTI’ DI ‘PARTENZA’ - ‘SPIRITO’ (O ‘ENERGIA’ DI ‘VITA’…), ALLO ‘SPIRITO’, E ‘MATERIALITÀ’ DI ‘SOSTANZA’… ALLA ‘MATERIA’ (ANCHE SE SOLO IN TERMINI DI ‘ATOMI’, I ‘SOLI’ CHE, ALLA ‘FINE’, SI ‘TRASFORMANO’ PRATICAMENTE IN ‘ETERNO’, MA SENZA ALCUNA ‘COSCIENZA’… DELL’ESSERE STATI ‘COMPONENTI’ DI UNA ‘PERSONA’ CHE ‘VISSE’ E ‘PENSÒ’…) ?


138

‘SACRIFICI’…

AL ‘DIO’… ?

NON SI SIA ‘SCIOCCHI’… ! ‘DISSE’, IL PAOLO ‘APOSTOLO’: “…TUTTE ‘APPARENZE’ DI SANTA ‘DEVOZIONE’… CHE NON SERVONO A ‘NIENTE’, ALL’INFUORI CHE NUTRIRE IL PROPRIO ‘PIACERE’ , A SUPERBIA ‘MENTALE’… !” > (‘Colosssesi’, 2:16-23… INTERRIGA) TI ‘SCOMBUSSOLA’ QUESTO MIO ‘DIRE’, DILETTA ‘UMANITÀ’ DEL ‘SAPERE’, DELLA ‘SCIENZA’ E DELLA ‘TECNICA’… ? LO RITIENI UN MODO ‘D’ESSERE’, ‘VEDERE’ E ‘SPIEGARE’… TROPPO ‘DIFFICILE’ E ‘COMPLICATO’ DA ‘RECEPIRSI’, PER I TUOI FIGLI ‘DELL’ATOMO’, DEI ‘COMPUTERS’, E DALLE ‘MUSICHE’ CHE ASSORDANO ‘L’ANIMO’ - ANCHE SE IL LORO INFINITO ‘CHIACCHIERICCIO’… ‘SVOLTO’ AL ‘VENTO’ DELLE ‘NULLITÀ’ E DELLE ‘VANITÀ’ DI ‘PARTE’, PARREBBE VOLER DISCUTTERE ‘SEMPRE’ E ‘COMUNQUE’ (DA SAPIENTI ‘MAESTRI’…), DI ‘TUTTO’ E DI ‘TUTTI’ - DIO ‘INCLUSO’, SE SOLO LO ‘POTESSERO’… ? SE COSÌ È… ‘SORRY’ PER ‘TUTTI’… ! SÌ, ME NE ‘DISPIACE’… ! ‘MA’… CREDO PROPRIO DI ESSERE IN ME ‘STESSO’, PARLANDOTI ‘COSÌ’ - VISTO CHE SONO SEMPRE ‘STATO’… ‘COSÌ’ ANCHE SE PIÙ DI ‘QUALCUNO’ (QUASI ‘ABBANDONANDO’… I ‘REMI’ DELLA ‘RAGIONE’, NELLA ‘BARCA’ DELLA ‘VITA’ - ‘VINTO’ DALLA ‘DISPERAZIONE’…) UN GIORNO ‘DISSE’: "... COME SONO ‘DIFFICILI’ E ‘IMPERSCRUTTABILI’, LE TUE ‘VIE’ E I TUOI ‘GIUDIZI’... O ‘PROFONDITÀ’ DELLA ‘SAPIENZA’ E DEI ‘MISTERI’… DELLA TUA ‘DIVINITÀ’… ! " > ( ‘Romani’, 11:33-36 ) SÌ, ‘FORSE’ NON AVEVA PROPRIO TUTTI I ‘TORTI’… QUEL MIO PAOLO ‘APOSTOLO’ (ANCHE SE GRANDISSIMO E BRAVISSIMO ‘INCASINATORE’… DI ‘ANIMI’ E ‘PENSIERI’, AL RIGUARDO DELLA MIA ‘REALTÀ’… ‘PERSONA’ - CHE ‘MOLTISSIMO’… ‘FRAINTESE’, E PEGGIO ‘PALESÒ’, ALLE ‘GENTI’ DEL TEMPO ‘SUO’…)!

MA… ‘RITORNIAMO’, AL NOSTRO ‘ABELE’… ! VI SAREBBE ANCORA UN ‘QUALCOSINA’ DA ‘DIRE’… PRIMA DI ‘CONCLUDERE’ ANCHE CON ‘LUI’… !

IL ‘MALE’ PRENDE ‘PIEDE’… E ‘DILAGA’ SUL ‘PIANETA’ ! E CHE ‘ALTRO’… SE IO ‘STESSO’, MI DIMOSTRAI PIÙ ‘VICINO’ - E APPARENTEMENTE PIÙ ‘FAVOREVOLE’ AL ‘CAINO’, CHE NON AGLI UMANI CH’ERANO ‘CONVINTI’ DI VIVERE ‘BENE’, ‘GIUSTAMENTE’, ED IN ‘PACE’… GLI ‘UNI’ AGLI ‘ALTRI’, ‘ALLORA’… ? ‘OVVIO’, CHE FINIRONO COL ‘CREDERE’ CHE DOVESSI ESSERE UN ‘DIO’ CHE SI ‘COMPIACEVA’… DI CHI, COME IL ‘CAINO’, NON SI FACEVA ‘RIGUARDO’, NEL VERSARE SANGUE ‘INNOCENTE’… ! E VISTO CHE PROTESSI ‘PERSONALMENTE’, IL ‘CAINO’ - ONDE ‘NESSUNO’ VI POTESSE ‘VENDICARE’… LA MORTE ‘DELL’INNOCENTE’ E PURO ‘ABELE’ - SI FINÌ COL ‘CREDERE’ CHE CHI ‘UCCIDEVA’ (E MAGARI CON UN PIÙ GIUSTO ‘MOTIVO’…), AVREBBE DOVUTO OTTENERE PERFINO UNA MAGGIOR ‘APPROVAZIONE’ E ‘PROTEZIONE’… DA UN COTAL ‘DIO’ DI ‘SANGUE’ E PALESE ‘INGIUSTIZIA’… ! > (‘Genesi’,4:17-24… INTERRIGA)


139

‘GIÀ’… ! NON A ‘CASO’, FU FATTA TRASCRIVERE LA ‘VICENDA’ DEL ‘LAMECH’ - ‘PRONIPOTE’ DEL ‘CAINO’… IN ‘QUINTA’ GENERAZIONE DA ‘ESSO’ (E IN ‘SESTA’, ‘DALL’ADAMO’…), AVVENUTA QUALCHE TEMPO ‘DOPO’, L’UCCISIONE DI ’ABELE’ - QUANDO ‘COSTUI’… TROVANDOSI NELLA NECESSITÀ DI UCCIDERE UN PAIO DI ‘PERSONE’ (UN ‘UOMO’ E IL SUO ‘RAGAZZO’…), PER ESSERE VENUTI A ‘DIVERBIO’, E SOLO PER ‘VENDICARSI’… DI UNA ‘SCALFITURA’, ‘SUBÌTA’ NEL ‘CORSO’ DELLA ‘LITE’ TRA ‘ESSI’ - VOLENDO ‘GIUSTIFICARE’ L’ACCADUTO, PRESSO LE SUE DUE MOGLI (IL PRIMO ‘BIGAMO’ DELLA STORIA ‘UMANA’, TRA ‘L’ALTRO’ - VISTO CHE ‘ADAMO’, ‘ABELE’, ‘CAINO’ E GLI ‘ALTRI’, NE AVEVANO UNA ‘SOLA’…), ‘ADDUCENDO’, A ‘GIUSTIFICAZIONE’ DEL SUO STESSO AVER ‘AGITO’ E ‘UCCISO’, IL ‘FATTO’ (ALLORA ‘NOTISSIMO’ E ANCORA ‘FRESCO’ IN ‘MEMORIA’…), DEL ‘CAINO’ (SUO ‘AVO’… ALLORA ANCORA ‘VIVENTE’…), E ‘DELL’ABELE’, ‘DICENDO’ : "... SE PER ‘L’UCCISIONE’ DI UN ‘GIUSTO’ COME ‘L’ABELE’… IL MIO ‘PROAVO’, ‘CAINO’, È STATO RITENUTO ‘MERITEVOLE’ D’ESSER ‘VENDICATO’ NON ‘MENO’ DI SETTE ‘VOLTE’… DAL ‘DIO’ E ‘SIGNORE’ DEGLI ‘UOMINI’, ‘ALLORA’… ‘IO’ LO DOVREI ‘ESSERE’ ALMENO ‘SETTANTA’... VOLTE ‘SETTE’, PER AVERNE UCCISI ‘DUE’… ! " > ( ‘Genesi’, 4: 24… ‘INTERRIGA’ ) FRITTATA ‘FATTA’… ! E QUELLO CHE NEANCHE MAI AVREI ‘IMMAGINATO’, IL GIORNO IN CUI PRESERVAI IN VITA IL ‘CAINO’… PER ‘RAGIONI’ CHE RITENNI PIÙ ‘SAGGE’ E ‘COSTRUTTIVE’, PUR NON ‘ESIMENDOMI’ DAL ‘PUNIRLO’ ESEMPLARMENTE E ‘SEVERAMENTE’, SI STAVA, A QUEL PUNTO, ‘RITORCENDO’ PROPRIO CONTRO LE MIE MIGLIORI ‘PREVISIONI’, IN ‘CAMPO’ (SEMPRE ‘CONVINTO’, IN ‘ME’, NELLA ‘CAPACITÀ’ DELLA FORMA ‘UMANA’, DI SAPERSI ‘FRUIRE’ AL ‘MEGLIO’… DEL POTENZIALE ‘MENTALE/INTELLETTIVO’ FATTOGLI ‘DONO’ - MA, EVIDENTEMENTE, MI ‘SBAGLIAI’…) !

E CHI LI AVREBBE PIÙ CONVINTI A ‘FERMARSI’, A QUEL PUNTO, SE ‘QUESTO’ ERA IL ‘PUNTO’ DI ‘VISTA’ DEL ‘TEMPO’… SULLA ‘QUESTIONE’ DEL ‘CAINO’ E ‘ABELE’…? ESPERIENZA ‘INSEGNA’… ? ‘CERTO’… ! E ‘PURE’ PER ‘ME’ - ‘DIO’ O NON ‘DIO’ CHE ALLORA IO ‘FOSSI’, ALMENO RISPETTO ‘ALL’UOMO’ DELLA ‘TERRA’… ! ‘ANZI’… ! DI ‘PIÙ’… E PERFINO PIÙ INCISIVAMENTE ‘PERMEANTE’ E DURA A ‘DIGERIRSI’… PER ‘ME’ - VISTO CH’ESSENDO IL DIO ‘DELL’UOMO’ (E CHE ALMENO ‘SECONDO’ GLI ‘UOMINI’, ‘TUTTO’ DOVREI ‘RISAPERMI’… ANCOR ‘PRIMA’ CHE ‘AVVENGA’ - ANCHE SE PER ME CIÒ È PURA ‘DEMENZIALITÀ’ E ‘FOLLÌA’, DAL MOMENTO CHE IL ‘FUTURIBILE’… ‘SEMPRE’, HA ‘DIPESO’ - E ‘DIPENDERÀ’ - DALLE ‘COSE’ E GLI ‘EVENTI’, O DAL ‘TEMPO’ E LE ‘CIRCOSTANZE’, IN PERENNE ‘TRASFORMAZIONE’… ‘MOMENTO’ DOPO ‘MOMENTO’…), NON MI POTEVO NEPPUR PERMETTERE DI ‘INTAVOLARE’ UNA DIALETTICA DI ‘PARTE’ A POSSIBILE ‘RAGIONAMENTO’, CON ‘ESSO’ (COME CIÒ CHE, ‘INVECE’, MI PERMETTO DI ‘FARE’ QUI ‘SCRIVENDO’… ALL’UOMO D’INTELLETTO - ‘AMMESSO’, ‘OVVIO’, CHE, UN BEL GIORNO, EGLI SI VOGLIA POTERSI ‘LEGGERE’ E POI ‘CAPIRE’ IL MIO NON FACILE DIRE ‘SCRITTORIO’, PER ‘LUI’ - ANCHE SE A ‘SFOGO’, DELL’ANIMO ‘MIO’…)! E NON ‘ALLORA’, COMUNQUE - ANCHE SE TENTAI PIÙ ‘VOLTE’ E

IN PIÙ ‘MODI’, DI ‘FARLO’…. ! MA CHE ‘STUPIDINO’, PERÒ… QUEL ‘LAMECH’… ANCHE SE PER CERTI VERSI AVEVA RAGIONE ‘LUI’… ! IN ‘EFFETTI’, A BEN ‘PENSARCI’, IO NON SPIEGAI PROPRIO A ‘NESSUNO’… LE ‘RAGIONI’ DEL MIO AVER PRATICAMENTE ‘TUTELATO’ IL ‘CAINO’, RISPETTO ‘ALL’ABELE’ BENCHÉ NON FOSSERO STATE AFFATTO ‘QUESTE’ LE MIE ‘INTENZIONI’ DI ‘ALLORA’… !


140

MA, ‘EVIDENTEMENTE’… LA COSA FU ‘TRAVISATA’ - E FINÌ COL PRENDERE ‘PIEDE’… ! E AL ‘ME’, SEMBRA CHE LA COSA DI ‘ALLORA’… SIA ‘PROPRIO’ COME QUELLA CHE AVVIENE ‘OGGI’ - ‘VISTO’ CHE I ‘GOVERNI’ UMANI IN ‘CARICA’ (VISTOSAMENTE ‘INCAPACITATI’… A ‘GOVERNARE’ SUL ‘SERIO’, RIMANGONO ‘INCOLLATI’ COMUNQUE… AI LORO ‘PRIVILEGI’ DI ‘POLTRONA’ E ‘INTERESSI’ DI ‘PARTE’ - PUR CONTINUANDO A ‘LAMENTARSI’, DELLA ‘SFORTUNA’ CHE LI ‘ATTENAGLIA’… E DEI ‘POPOLI’ CHE NON LI ‘CAPISCONO’…), LE LORO ‘FILOSOFIE’… O ‘RELIGIONI’ DI ‘POPOLO’ (‘PRETENZIOSAMENTE’, ‘DETENTRICI’ DI UNA ‘VERITÀ’ DI CUI NON CONOSCONO NÉ ‘TESTA’ NÉ ‘CODA’… MA CHE RIMANGONO IN ‘SELLA’, SUGLI ‘ASINI’ CHE IN LORO ‘CONFIDANO’ E ‘TRASPORTANO’ A ‘PIACERE’ DI ‘TURNO’ - ‘CONVINTI’, ‘NELL’ANIMO’, DI FARLO PER UN ‘DIO’ CHE ‘CREDONO’ DI ‘CONOSCERE’, MA CHE NEPPURE POSSONO ‘IMMAGINARSI’ CHE MAI ESSO ‘SIA’ - AL LORO ‘CONFRONTO’…), LA LORO ‘LUNGIMIRANTE’, ‘SCIENZA’ OLTRE ‘DIO’ (ANCHE SE NON ‘ESISTEREBBE’ UNA ‘PERSONA’… ‘SCIENZA’, MA ‘PERSONE’ CHE, DELLA ‘SCIENZA’ FANNO ‘BANDIERA’ E ‘IDEOLOGIA’, PUR SENZA RIUSCIR A CAPIR ‘NULLA’, DEL ‘CREATO’, DELLO ‘SPIRITO’, E NEPPURE DEL SE ‘STESSI’, QUESTI ‘SCIOCCHI’…), I LORO ‘ESERCITI’ SFASCIA ‘TUTTO’ (CHE SI TRINCERANO DIETRO LE ‘POLITICHE’ DI ‘TURNO’, CON ‘APPARENTI’… ‘IDEOLOGIE’ DI ‘DIFESA’ DELLA ‘PACE’… CON LE ‘ARMI’ IN ‘PUGNO’ - MENTRE CHE IN ‘ARMI’, VI RIMANGONO ‘SEMPRE’, MA A TUTELA ‘PRIMARIA’ D‘INTERESSI DI ‘RUOLO’ - E ‘SPECIALMENTE’, SE IL ‘RISCHIO’… È LA LORO ‘CARRIERA’, LA ‘PENSIONE’ E IL ‘FUTURO’…), E COSÌ ‘VIA’ (TROPPO ‘LUNGA’ LA LISTA DA ‘SCRIVERE’, SE DI ‘TUTTI’ DOVESSI ‘RIDIRE’…), ‘CONTINUANO’ A ‘VIVERE’, COME SE IO

NEMMENO ‘ESISTESSI’…! OH BEH… ‘TRANQUILLIZZA’ I TUOI MOLTI ‘FIGLIUOLI’, ‘DILETTA’, VISTO CHE, ‘COMUNQUE’, NON VI È NULLA DI ‘PERSONALE’, IN TUTTO ‘CIÒ’… ! COME VUOI CHE MA LA PRENDA SUL ‘SERIO’ SE, ‘COMUNQUE’… SIANO ‘ANDATE’ LE COSE ‘DELL’UOMO’ (ALMENO FINO AD ‘OGGI’, MENTRE QUI ‘SCRIVO’ → 26 GIUGNO 2012…), IL ‘MONDO’ HA VISSUTO AL ‘MEGLIO’ DI CIÒ ‘CH’È’, ESSENDOSI PALESEMENTE DIMOSTRATO ‘D’ESSERE’ - TUTTO ‘SOMMATO’- UN ‘DISORDINE’ BENE ‘ORGANIZZATO’ … ? MA QUESTO NON ‘SIGNIFICA’, PERÒ… CH’ESSO POSSA CONTINUARE A VIVERE ANCORA A ‘LUNGO’ ( E TANTO MENO POI ‘RISOLVERE’… I SUOI MOLTISSIMI ‘PROBLEMI’…), SE CONTINUERÀ A VOLER ‘VIVERE’ (ED ‘ESISTERE’…), COME SE NEPPURE IO ‘ESISTESSI’ (NONOSTANTE CHE IO MI SIA ‘PALESATO’, AD ‘ESSO’, IN OGNI MODO ‘RAGIONEVOLE’, SCRIVENDOGLI ‘NERO’ SU ‘BIANCO’… TUTTO CIÒ CH’ERA DA ‘RISAPERSI’ A MERITO ‘NOSTRO’…)!

SOLO PERCHÉ, ALMENO ‘APPARENTEMENTE’… NON INTERVENGO ‘DIRETTAMENTE’ (MAGARI IN ‘GLORIA’, ‘SUON’ DI TROMBE ‘CELESTI’, ED ‘ECLATANTE’… POTENZA ‘FULMINANTE’, PER RINTUZZARE ‘ALL’UOMO’… CHE IL ‘PADRONE’ SONO ‘IO’, E CHE ‘L’UOMO’ SE NE DEVE STAR ‘ZITTO’ E TOTALMENTE ‘UBBIDIENTE’ - MI ‘CAPISCA’ O NON MI ‘CAPISCA’…)? ‘SCIOCCO’… !!!

‘OVVIAMENTE’, NEANCHE ‘ALLORA’, ERO TENUTO AD ESSERE ‘VINCOLATO’ AL ‘DIRE’ DI UN ‘SINGOLO’ (O FOSS’ANCHE DI UN’INTERA ‘COMUNITÀ’ DI ‘UMANI’…)! CI SAREBBE MANCATO ALTRO… ! E NON TUTELAI ‘AFFATTO’… QUELLO SCIOCCO DI UN ‘LAMECH’ CHE, IN ‘CIÒ’, SI ILLUSE ‘LUI’, CHE IO NE FOSSI IN ‘DOVERE’… ! ANZI… ! LASCIAI CHE FINISSE ‘UCCISO’ A SUA ‘VOLTA’… IN UNA ‘FAIDA’ DI ‘VENDETTE’ SENZA ‘FINE’ (ANCHE SE QUESTI ‘PARTICOLARI’ NON FURONO MAI ‘RIPORTATI’, NELLA ‘SCRITTURA’…)!


141

IL ‘PRINCÌPIO’… ? QUELLO ‘ESPOSTO’ NEI TEMPI DEL ‘POI’: “CHI DI SPADA ‘FERISCE’… DI SPADA ‘PERISCE’… !” > (‘Matteo’, 26:52) DAI SUOI ‘DISCENDENTI’, COMUNQUE, L’UMANITÀ DI ‘ALLORA’ (A ‘DISPETTO’, DEL CREDUTO ‘EVOLUZIONISTICO’ A ‘MERITO’…), SI EREDITÒ LA TECNOLOGIA DI ‘BASE’… INTORNO ALLE ARTI ‘GRAFICHE’, LA ‘MUSICA’, GLI STRUMENTI ‘MUSICALI’, IL ‘FERRO’, GLI ‘UTENSILI’, E ‘PURTROPPO’, ANCHE LE ‘ARMI’… DA ESSO ‘DERIVABILI’…! > ( ‘Genesi’, 4:19-22 … ‘INTERRIGA’ ) E LA ‘FILOSOFIA’ DI ‘VITA’( GIÀ ‘ALLORA’…) ‘DIVENNE’: "... ‘INUTILE’ VIVERE IN ‘VISTA’ DI UN ‘DIO’ CHE NON PARE ‘INTERESSATO’,‘ALL’UOMO’ - VISTO CH’È EVIDENTE’, CHE ‘COLORO’ CHE SI COMPORTANO DA ‘PREPOTENTI’, ‘FREGANDOSENE’… DELLA ‘GIUSTIZIA’ E DEL BENE ‘ALTRUI’, ‘PROLIFICANO’, E ‘CONTINUANO’ AD ARRICHIRSI ‘GODENDOSI’ LA ‘VITA’, E ‘MORENDO’ PERFINO IN TARDA ‘ETÀ’… ! " MODO ‘D’INTENDERE’, ‘VEDERE’, E VIVERSI LA ‘VITA’ CHE - STRANO A ‘DIRSI’ - ERA IL ‘CONCETTO’ FILOSOFICO IN ‘AUGE’ AI ‘GIORNI’ DEL PROFETA ‘MALACHIA’ - ALCUNI SECOLI PRIMA DELL’AVVENTO DEL ‘CRISTO/MESSÌA’ - MA CHE NON ‘CAMBIAVA’ DI UNA ‘VIRGOLA’, L‘ATTITUDINARIETÀ ‘UMANA’, RISPETTO AL ‘DIO’ CHE NON ‘CONOSCEVANO’, MA CHE ‘CREDEVANO’... DI CONOSCERE A ‘FONDO’… ! > ( ‘Malachia’, 3:13-15 … ‘INTERRIGA’ ) E IL MONDO DI ‘ALLORA’… NE AVREBBE ‘VISTE’ (E ‘VISSUTE’…), PROPRIO DI TUTTI I ‘COLORI’ DA QUEI FATTI ‘TRISTI’ - AL PUNTO CHE SOLAMENTE CON LE ACQUE ‘DILUVIANE’ DEI GIORNI DI ‘NOÈ’ (BENCHÉ PIÙ DI UN BUON ‘MILLENNIO’, ‘DOPO’ - TANTO PER NON CONFONDERE LA ‘PAZIENZA’ CON CIÒ CHE SAREBBE LA ‘TOLLERANZA’…), FURONO POI FATTI VOLUTAMENTE ‘DIMENTICARE’ - ANCHE SE LO ‘SPIRITO’ DELLE ‘COSE’ (NELLE ‘COSE’…), DECISE DI FAR PRESERVARE ‘COMUNQUE’, UN ‘QUALCOSA’… A ‘RICORDO’ DI QUELL’ANTICO ‘ESISTERE’ - IN UN ‘FUTURO’ SPERATO ‘MIGLIORE’, DI QUELLO IVI ‘VISSUTO’… ! ‘COMUNQUE’ SIA ‘STATO’ (E A ‘RIPROVA’, DEL ‘FATTO’ CHE GLI EVENTI ‘BIBILICI’ RIPORTATI AL ‘RIGUARDO’, CONTENEVANO GIÀ IN SÉ… LA ‘POSSIBILITÀ’ DI POTERVI DISCERNERE ‘TEMPI’ E ‘DATE’ A ‘MERITO’), ‘DICIAMO’ CHE, QUANDO ‘EVA’ PARTORÌ ‘SETH’ (RITENENDOLO UN ‘DONO’ DEL ‘DIO’ - AL ‘QUALE’ ERA RIMASTA ‘LEGATA’ - ‘NONOSTANTE’ I FATTI ‘DELL’EDEN’ - DI CUI, PERÒ, A ‘LEI’, ‘MAI’… LE FU FATTA CONOSCERE LA REALTÀ ‘NASCOSTA’ DIETRO LE ‘PARVENZE’ DI QUEL SERPENTE ‘PARLANTE’… CHE LO STESSO ‘ADAMO’, PUR SAPENDO CHI ‘FOSSE’, SI TENNE NEL SÉ… IN SILENTE ‘ACCORDO’ COL ‘ME’ QUALE NOSTRO INTIMO ‘SEGRETO’ FINO ALLA SUA ‘MORTE’ - E CHE, IN QUESTA SERIE DI ‘SCRITTI’ HO RIVELATO SOLO IN QUESTO TARDISSIMO ‘TEMPO’, DELL’UMANA ‘STORIA’… IN MODO ‘SPASSIONATO’ ED ‘APERTO’, ALL’UOMO ‘D’INTELLETTO’ - ‘COMUNQUE’ ANDRANNO A ‘FINIRE’, LE COSE DEL MONDO ‘FUTURO’…), ‘ESCLAMANDO’ : “… ‘OTTIMO’ ! ‘DIO’ MI HA ‘CONCESSO’ UN ‘ALTRO ‘FIGLIO’… A ‘SOSTITUZIONE’ DI ‘ABELE’, ‘UCCISOMI’, DAL ‘CAINO’… !” (DIMOSTRANDOSI INDIRETTAMENTE IN BUONI ‘RAPPORTI’ COL ‘ME’ - COL ‘DIO’, CIOÈ - ‘EVENTO’… ‘AVVENUTO’ QUANDO ‘L’ADAMO’ - E LEI’ STESSA’, SUA ‘COETANEA’ DI ‘FATTO’ - ERA ORMAI GIUNTO NEL SUO 130mo ‘ANNO’ DI ‘ETÀ’ - E CONTINUANDO A ‘FIGLIARE’… ANCHE ‘DOPO’ - ESSI VIVENDOSI ‘ALTRI’ 800 ‘ANNI’ DA ‘LÌ’ - DOPO AVER GENERATO IL ‘SETH’…), NE SOTTENDEVA IL ‘FATTO’ CHE IL ‘CAINO’ UCCISE ‘ABELE’, L’ANNO ‘PRIMA’ (VISTO CHE, ‘ALTRIMENTI’, NON AVREBBE AVUTO ‘SENSO’… ‘DIRE’ CHE IL ‘SETH’ SOSTITUIVA ‘L’ABELE’ SE, NEL ‘FRATTEMPO’, AVESSERO AVUTO ALTRI ‘FIGLI’, DI ‘MEZZO’…) ! > ( ‘Genesi’,4:25 / 5:1-3 )


142 UN ‘RIPORTO’ A ‘SPECIFICA’… SOLO PER AIUTARE CHI QUI ‘LEGGERÀ’, A VISUALIZZARE ‘MEGLIO’, IL ‘TEMPO’ IN CUI IL ‘MALE’ INCOMINCIÒ A SPARGERSI ‘VERAMENTE’, NEL ‘MONDO’ DI ‘ALLORA’ - CHE NON ‘FU’… QUELLO ‘DELL’USCITA’ DALL’EDEN (VISTO CHE ‘COMUNQUE’, SE NE SAREBBERO DOVUTI ‘USCIRE’… PER POTER ‘FIGLIARE’ E SPARGERSI ‘NELL’OVUNQUE’ - ANCHE SE ‘L’ACCESSO’, AL ‘LUOGO’ DEL ‘DIO’, NON SAREBBE STATO ‘CHIUSO’, E VI AVREBBERO POTUTO ENTRARE ‘LIBERAMENTE’, ‘TROVARMI’… MAGARI A ‘PASSEGGIO’ TRA ‘PIANTE’ E ‘ANIMALI’, ‘DISQUISIRE’ COL ‘ME’… ‘APERTAMENTE’ ED ‘AMICHEVOLMENTE’ - ‘VISIBILE’, AD ‘ESSI’… ‘SOMIGLIANTE’- E PERFINO ‘STRINGERMI’ UNA ‘MANO’, SE IL ‘CASO’ - CIÒ CHE SI ‘PERDETTERO’ - ANCHE SE ‘FUORI’… APPARIVO ESSI LO STESSO BENCHÉ NON ‘SEMPRE’, IN MODO MENTALMENTE ‘DISCERNIBILE’ E AGLI OCCHI ‘RICONOSCIBILE’…) - MA

QUELLO DELL’UCCISIONE ‘DELL’ABELE’… ! ‘DELITTO’… CHE APPARVE LORO COME ESSERE STATO EVIDENTEMENTE ‘PREMIATO’, DALL’APPARENTE ‘BLANDA’ PUNIZIONE ‘INFLITTA’ AL ‘CAINO’, ( ‘NONOSTANTE’, CHE LUI STESSO… LA DIFINISSE ‘INSOSTENIBILE’ E ‘DURISSIMA’, PER ‘LUI’…) ! > (‘Genesi’,4:13,14 / 4:17-24…) ‘TEMPO’ CHE, NEL GIRO DI POCO PIÙ DI UN ‘SECOLO’, DALLA ‘NASCITA’ DEL ‘SETH’, AI ‘GIORNI’ DEL ‘FIGLIO’… DEL ‘SETH’, ‘L’ENOSH’ (PRATICAMENTE ‘CONTEMPORANEO’… A QUELLI DEL ‘LAMECH’ DI ‘CAINO’…), GLI ‘UOMINI’, ESSENDOSI ‘ANNOIATI’ E ‘STANCATI’… DI UNA VITA ‘TRANQUILLA’ E SEMPRE ‘IDENTICA’ AL SE ‘STESSA’ - BENCHÉ ‘ZEPPA’… D‘INCOMBENZE DI ‘ROUTINE’ E DI ‘PARTE’ - INVECE DI VOLERNE VEDERE I LATI ‘MIGLIORI’ E PIÙ ‘BELLI’… FINIRONO COL RITENERLA UNA ‘MALEDIZIONE’… DEL ‘DIO’ CHE RITENEVANO ‘ASSENTE’ (‘QUESTA’, LA ‘RAGIONE’ PER CUI INCOMICIARONO AD ‘INVEIRE’ AL ‘CIELO’ - ‘INVOCANDOMI’ SÌ, MA SOLO PER ‘MALEDIRMICI’ - BENCHÉ FOSSI SEMPRE PRESENTE DI TRA ‘ESSI’… IN FORME ‘VOLUTAMENTE’… NON DA ESSI SEMPRE ‘RICONOSCIBILI’ - ONDE NON SQUILIBRARLI ‘TROPPO’, ED AIUTARLI ‘MEGLIO’, SE IN ‘TERZA’ PERSONA…)!

> (‘Genesi’, 4:26… ‘INTERRIGA’) ESISTENZIALITÀ ‘DELL’ESSERE’ CHE ‘ANCH’IO’ INCOMINCIAI A NON AMARE ‘PIÙ’… AD UN CERTO PUNTO DELLA VITA DI ‘ALLORA’… ! E TANTO ‘PIÙ’… DAL MOMENTO CHE L’UNICA COSA CHE ‘ALL’UOMO’ DI ‘ALLORA’, INTERESSAVA DELLA ‘VITA’, ERA PRATICAMENTE ‘ASSIMILABILE’ A QUELLA ‘D’OGGI’… ! UN PAROSSISTICO ‘DESIDERIO’ DI ‘RICCHEZZE’, ‘BENESSERE’ E ‘POTERE’… ONDE ‘DIVENIRE’ IL FULCRO ‘GRAVITAZIONALE’ DELLE ATTENZIONI ‘ALTRUI’… ! COSA ‘ASSURDA’ E ‘IMPOSSIBILE’… DAL MOMENTO CHE IL ‘FULCRO’ (O PERNO ‘GRAVITAZIONALE’…), A CUI OGNI ‘MENTE’ DOVREBBE ORBITARVI ‘ATTORNO’, ERO GIÀ ‘IO’ (ANCHE SE INVECE È UNA COSA CHE HO SEMPRE ‘RIFIUTATO’, NON AMANDO DI ‘ESSERLO’, ED AVENDOLO IN ‘OBBROBRIO’ - PUR SAPENDO ‘BENISSIMO’ CHE ‘ALTRI’ NON VI ‘SAREBBERO’, A POTERSI PRENDERE QUEL ‘POSTO’…)!

E ANCHE ‘ALLORA’, E NON ‘MENO’ DI ‘OGGI’, L’ANIMO ‘UMANO’ ( A ‘DIFFERENZA’, DEL REGNO ‘MINERALE’, ‘VEGETALE’, ‘ANIMALE’… E ‘STELLARE’ - GIÀ TUTTI PERFETTAMENTE ‘FUNZIONANTI’, ‘INTEGRATI’ E ‘TRANQUILLI’ - ALMENO DAL MIO ‘PUNTO’ DI ‘VISTA’…), VISTOSI ‘INCAPACITATO’, A REALIZZARE CIÒ CHE ‘LUI’… CREDE GLI ‘SPETTI’ DAL ‘DIO’ (O DA MADRE ‘NATURA’…), ‘LOTTÒ’ A

PIÙ NON ‘POSSO’, PER ACCAPARRARSI IN ‘VITA’… CIÒ CHE ‘COMUNQUE’, NON POTEVA PORTARSI ‘VIA’, IL GIORNO DELLA SUA INELUTTABILE ‘MORTE’… ! E A ‘PRESCINDERE’… DAL ‘BENE’ DEL PROSSIMO ‘SUO’ (CHE ‘VEDEVA’, INVECE, COME UN PERENNE ‘ANTAGONISTA’, SE NON ADDIRITURA COME UN ‘NEMICO’ DA ‘COMBATTERE’…), ‘FINENDO’, ‘INVARIABILMENTE’, IN ‘DIATRIBE’, ‘MORTIFICAZIONI’ E ‘UCCISIONI’ (ANCHE SE A PURA ‘REAZIONE’, DI CREDUTA ‘AUTODIFESA’, O ‘VENDETTA’… DI UN TORTO ‘SUBÌTO’, O ‘CREDUTO’… ‘SUBÌTO’…) !


143

‘ECCOLO’ IL ‘MALE’, MIA ‘DILETTA’… ! NOSTRO ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’…!

È L’UOMO ‘STESSO’ IL ‘MALE’ - NEL

‘CERTO’, SE TOGLIESSIMO ‘L’UOMO’ DAL ‘CREATO’… IN POCHISSIMI ‘SECONDI’, OGNI ‘COSA’, ‘RITROVEREBBE’ IL SUO EQUILIBRIO ‘PRIMORDIALE’… ! MA… NON ‘CREDO’, CHE QUESTO SIA QUELLO CHE I FIGLI TUOI ‘DESIDERANO’, DAL ‘NOI’… ! ‘IO’, PER LO MENO, NON LO ‘CREDO’ (E, ‘FORSE’,LO ‘SPERO’…) ! MA, SE ‘PROPRIO’…

OH BEH… LASCIAMO STARE… ! AD OGNI MODO, ‘DILETTA’, FU DA ‘LÌ’… CHE IL ‘MALE’ (‘DELL’ANIMO’ E ‘DAL…L’ANIMO’…), DILAGÒ IN UN VIVERE ‘CAOTICO’, IN CUI LE ‘REGOLE’ E I ‘PRINCÌPI’ DELLA VITA, DIVENNERO SOLO UNA MERA ‘QUESTIONE’ DI ‘PERSONALISSIMA’ E SOGGETTIVA ‘INTERPRETAZIONE’ E ‘VISIONE’, DELLE ‘COSE’ IN ‘ESSA’… ! SÌ, LO DEVO PROPRIO ‘AMMETTERE’… ! CI FURONO MOLTI PIÙ ‘MOMENTI’ IN CUI AVREI VOLUTO ELIMINARE ‘TUTTO’ E ‘TUTTI’, CHE NON QUELLI IN CUI L’ANIMO MIO POTÉ PERMETTERSI DI ‘SORRIDERE’… ALLA ‘VITA’ DEL ‘TEMPO’… ! ‘TANTO’… DA RIMPIANGERE PIÙ DI UNA VOLTA, D’ESSERMI PERSO (E FORSE DA ‘SCIOCCO’…), I ‘TEMPI’ SENZA ‘L’UOMO’ (NEANCHE FOSSI STATO UN ‘BAMBINO’ CHE, ‘PERDENDO’ LA PROPRIA ‘INNOCENZA’ SI RISVEGLIA ‘IMPROVVISO’… AD UN MONDO ‘ADULTO’ CHE LO ‘DISGUSTA’ - PUR ESSENDO ANCHE ‘QUESTA’… LA ‘VITA’ DI ‘FATTO’…) !

MA IL ‘PUNTO’ ERA CHE… SENZA ‘L’UOMO’, LA VITA MI PAREVA ‘INSULSA’, ‘INUTILE’… ! PER LA ‘MENTE’ CHE ‘PENSA’… ‘L’UOMO’ È COME UNA ‘DROGA’ A CUI CI SI ‘ASSUEFA’, E PIÙ NON SI ‘SMETTE’… ! ESSA DIVENTA PARTE DI ‘TE’… COME ‘L’ARIA’ CHE ‘RESPIRI’, E SENZA LA ‘QUALE’… ‘VIVERE’ NON ‘PUOI’… ! E POCO ‘IMPORTA’… S’ESSA È SOLO ‘ILLUSIONE’ E ‘NON’ UNA NECESSITÀ ‘VERA’… ! E QUALUNQUE COSA TI SI POSSA ‘DIRE’, PER ‘LIBERARTI’ DA ‘ESSA’, ‘ADDUCCI’, A TUA ‘SCUSANTE’, CHE MEGLIO È ‘MORIR’ DI ‘OVERDOSE’… CHE VIVERNE ‘SENZA’… ! ‘TRISTEZZA’ DI UN ‘VIVERE’ E UN ESSER ‘DIVENUTI’, MA ‘COSÌ’ FU PER ‘ME’… AL CONFRONTO ‘DELL’UOMO’… ! PER ‘CUI’… DOVETTI PORRE UN ‘FRENO’, AI MIEI ‘BOLLORI’ DI ‘SPIRITO’ E RISENTIMENTI ‘DELL’ANIMO’ - COMPRENDENDO DAL ‘ME’… CHE IL VIVERE ‘DELL’UOMO’ NON POTEVA ESSER ‘VALUTATO’ ESCLUSIVAMENTE DAL MIO PERSONALISSIMO ‘PUNTO’ DI ‘VISTA’… SULLE ‘COSE’ E L’ESSERE DELLA ‘VITA’, NELLA VITA IN ‘ESSERE’ (‘COSA’ CHE, ‘PURTROPPO’, PER ‘L’UOMO’ DI ‘ALLORA’, SOLO DA QUESTA MIA ORMAI SCASSATISSIMA ‘VESTE’, E DOPO AVERCI CONVISSUTO ‘DENTRO’ TUTTI QUESTI ‘ANNI’ - UNA ‘TRENTINA’… IN ‘SORDINA’, SENZA RISAPERMI CHI ERO ‘REALMENTE’, UNA ‘VENTINA’… AL ‘RISVEGLIO’ ALLO ‘SPIRITO’… CON ‘ESPERIENZE’ ED UN ‘VIVERE’, CHE ‘PIÙ’ NON ‘RISCRIVO’ - MA CHE NON AUGUREREI NEPPURE AD UN ‘CANE’ - ED IL RESTO DEL ‘VIVERE’ - ALMENO FINO AD ‘OGGI’ A ‘CALMARMI’… ‘RISTABILENDO’ UNA ‘FORMA’ DI EQUILIBRIO ‘INTERIORE’… COL MIO ‘LEI’, IL ‘MONDO’ DELLO ‘SPIRITO’, E ‘PERFINO’ CON QUELLO DEGLI ‘UOMINI’ - CHE AMO DI ‘CERTO’, MA CHE NON MI ‘ESIMERÒ’ DAL FAR ‘TOGLIERE’ DAL ‘TUTTO’… SE ‘RINSAVIR’ NON ‘VORRÀ’ - BENCHÉ, PER ‘L’APPUNTO’, IO ABBIA ‘CAPITO’, DA QUESTA MIA ‘VESTE’, CHE… ‘DIFFICILMENTE’, ‘CAMBIAR’ LUI ‘POTRÀ’…)!


144

POVERA ‘UMANITÀ’ DEI ‘TEMPI’… ! NASCESTI PER ‘SBAGLIO’, DAL ‘CAPRICCIO’ DI UN ‘DIO’... CHE AL SUO ‘PARI’ TI ‘VOLLE’, MA‘CAPIR’ NON ‘POTEVI’… ! ‘FORTUNA’ FU ‘FORSE’… MA ‘SFORTUNA’ ANCHE ‘PIÙ’ - SE LA VITA ‘DEV’ESSERE’ QUANTO AL ‘ME’ QUI ‘PROSPETTI’… ! FINO AD ‘OGGI’ → (27/06/2012…), SE NON ‘ALTRO’ - ‘VISTI’ E ‘CONSIDERATI’, GLI ‘EVENTI’ IN ‘CORSO’ CHE, ‘INESORABILI’ E ‘IMPERTERRITI’, PROPENDONO IN ‘PEGGIO’… NEL TUO FUTURO DI ‘FATTO’… ! A ‘PROPOSITO’ DI ‘FATTO’… ! IL ‘FATTO’ PIÙ ‘CONTURBANTE’, PER IL ‘ME’ DI ‘ALLORA’, ERA CHE NON RIUSCIVO PIÙ A CAPIRE IL COSA POTER ‘FARE’… PER INDIRIZZARE LA VISIONE ‘UMANA’ A PIÙ MITI ‘ASPETTATIVE’ DI ‘VITA’ - ONDE L’UOMO POTERSI VIVERE ‘L’ESSERE’… AL ‘MEGLIO’, DEL SUO ‘ESISTERE’ DI ‘FORMA’ SÌ, MA IN ‘ARMONIA’… CON LA ‘VITA’ DEL RESTO IN ‘NATURA’ (CHE GIÀ LA SAPEVA VIVERE A ‘PRESCINDERE’ DA ‘ESSO’, E ANZI ‘MEGLIO’, CHE NON CON ‘QUESTI’... A ‘SIGNORE’, DELL’ESSERE ‘SUO’…)!

UN PROBLEMA NON INDIFFERENTE, ‘ALLORA’… ! E FU ‘ALLORA’ CHE COL MIO ‘LEI’ (‘COLEI’ CHE MI FÀ DA ‘TRAMITE’… CON LO ‘SPIRITO’ DI QUEL ‘TUTTO’ - CHE ‘PERSONA’ NON ‘È’ - PUR LUI ESSENDO IL ‘CORPO’ CHE QUI ‘PALPO’ E MI ‘SENTO’, ‘PARLARCI’ È ‘INUTILE’ - E DA SCIOCCO ‘SAREBBE’…), ‘DECIDEMMO’ DI ‘MATERIALIZZACI’ DEGLI ‘SPIRITI’… DA

POTER ‘IMMETTERE’ DI TRA GLI ‘UOMINI’, ONDE VEDERE DI AIUTARLI AL VIVERSI ‘MEGLIO’, L’ESSERE ‘LORO’( SPIRITI ‘UMANIZZATI’, MA ‘NON’… PROPRIO ‘CARNALI’ COM’ERANO ‘ESSI’…) ! SONO ‘QUESTI’… QUELLI CHE LA ‘SCRITTURA’ DEL ‘POI’, AVREBBE ‘CHIAMATO’ COL ‘TERMINE’: “ I ‘FIGLI’ DEL VERO ‘DIO’ ” ! > (‘Genesi’, 6:1-4) ‘ESSERI’… CHE POTEVANO ‘APPARIRE’ E SPARIRE ‘IMPROVVISI’, ‘VENENDO’ O ‘RIDILUENDOSI’… NELL’ETERE ‘ATMOSFERICO’ CHE ‘NON’ A ‘CASO’, ERA ANCHE CHIAMATO ‘RUAH’… IL ‘SOFFIO’ DELLO ‘SPIRITO’, IL ‘VENTO’ DEL ‘DIO’, IL ‘MEZZO’… CON CUI ‘PLASMA’ E ‘CREA’, DANDO POI ‘VITA’, ALLA FORMA ‘INANIMATA’ CHE DI ‘ESSA’… SI ‘ANIMA’, NEL SUO ‘DIVENIRE’ DEL ‘POI’… ! E ‘QUESTI’, EBBERO IL NON FACILE ‘COMPITO’ DI ‘FRAMMISCHIARSI’, DI TRA I FIGLI ‘DELL’UOMO’ - ORMAI SPARPAGLIATISI ‘NELL’OVUNQUE’, DELLE TERRE ‘ABITABILI’ DI ‘ALLORA’ (ANCORA ‘RAGGRUPPATE’ IN ‘PANGEA’ - UN LUOGO ‘UNICO’ → ‘Genesi’,1:1-10), ONDE TENTARE ‘ESSI’… DI ‘ISTRUIRLI’ ED AIUTARLI AL MEGLIO CHE ‘POTEVANO’… ! UN ‘MODO’ (LO CREDEMMO ‘ALLORA’…), PER POTER INDIRIZZARE L’UOMO DELLA ‘CARNE’, AD UN ‘VIVERE’ PIÙ ‘TERRA/TERRA’ E ‘CONFACENTE’… ALLA SUA STESSA NATURA ‘DELL’ESSERE’ - ‘OLTRE’ CHE PER LA PACE ‘INTERIORE’ DELLO STESSO SPIRITO ‘NOSTRO’… !

E CI ‘SBAGLIAMMO’ DI ‘BRUTTO’ - VISTO CHE LA ‘CURA’ SI RIVELÒ PERFINO ‘PEGGIORE’… DEL ‘MALE’ IN SÉ… !


145

‘ESPERIENZA’ INSEGNA… ? ‘INSEGNA’… !

‘ALTRO’ CHE ‘INSEGNA’… ! E A CHE ‘PREZZO’…

UN ‘INTERVENTO’ CHE SI RIVELÒ PERFINO ‘PEGGIORE’… DEL MALE ‘UMANO’ CHE VOLEVAMO ‘DEBELLARE’ - VISTO CHE QUESTI ‘FIGLI’ DELLO ‘SPIRITO’… FINIRONO CON ‘L’ASSUEFARSI’ E ‘INNAMORARSI’, DEL ‘MONDO’ DELL’UOMO, ‘INVAGHENDOSI’, PURTROPPO, A ‘DISMISURA’… ‘DELL’AVVENENZA’ E DELLE ATTRATTIVE ‘FISICHE’ DELLE ‘FIGLIE’… ‘DELL’UOMO’ (ANCHE SE, UN ‘TEMPO’, PREFERII ‘GLISSARE’, LO SCABRO ’ARGOMENTO’, ‘DICENDO’ CHE I ‘FIGLI’ DEL VERO ‘DIO’, NELLA ‘SCRITTURA’… ‘MENZIONATI’, DOVEANO INTENDERSI ESSERE ‘UMANI’ CHE IL ‘DIO’… ‘CONOSCEVANO’, E AL ‘DIO’… ERANO ‘LEGATI’ - IL CHE ERA ‘VERO’, SÌ, MA ‘NON’… PROPRIO TUTTA LA ‘VERITÀ’ COME ‘QUI’, ORA ‘SPIEGO’…)!

‘SPIRITI’ CHE ( VISTO CHE ‘TALI’ CI ‘ERANO’ - NON ESSENDO ESSI ‘NATI’ DALLA ‘CARNE’ - E BENCHÉ PURE ‘L’UOMO’ SIA ‘SPIRITO’ - MA PIÙ ‘CARNE’ CHE ‘SPIRITO’…), ‘FINIRONO’ COL PRENDERSI ‘MOGLI’… ‘GENERANDOSI’, DA ‘ESSE’, ‘SPROPORZIONATA’ E ‘GIGANTESCA’ PROGENIE CHE, ‘CRESCENDO’ NEL ‘POI’, GUERRIERA ‘DIVENNE’… E GUERRE ‘CREÒ’ - I ‘NEFILIM’ DELLA ‘BIBBIA’, I TITANICI ‘EROI’, DELL’ANTICHITÀ ‘PREDILUVIANA’…! ‘ESSERI’… ‘FAMOSI’ E ‘REALI’ (ANCHE SE POI NE FU ‘INZUPPATO’, IL ‘RICORDO’ DI ‘ESSI’, IN MITI ‘ANCESTRALI’ IN CUI ‘REALTÀ’ E ‘FANTASIA’ CORREVA ALLA ‘PARI’ - IMPEDENDO ALLA ‘MENTE’ DI ‘CAPIRCI’ UN ‘QUALCOSA’…)! ‘ESSERI’, CHE ANCOR ‘OGGI’… È POSSIBILE ‘RIDISCOPRIRE’, NEGLI SCHELETRI ‘STRANI’ (E FUORI ‘MISURA’…), ANCOR ‘SPARSI’ NEL ‘MONDO’ - OLTRE ALLE OPERE ‘LORO’… ‘RAVVISABILI’ PURE, NEI GIGANTESCHI ED ‘INSPIEGABILI’ MANUFATTI ‘MEGALITTICI’, CHE LA ‘SCIENZA’ SI ‘VEDE’… E LA SCIENZA ‘SCONCERTA’ … ! > (‘Genesi’, 6:1-4… PRIMA ‘CITATO’) ‘PECCATO’… ! PECCATO ‘DAVVERO’… ! E ‘SPECIALMENTE’, DAL MOMENTO CHE ‘ANCH’IO’ (IN QUESTA MIA ‘FISICITÀ’ DELLA ‘CARNE’…), NON SIA ‘ESENTE’… E RIESCA A ‘CAPIRE’ QUALE ‘IMPULSO’ SI ‘PROVI’… NELL’OSSERVARSI ‘BELLEZZE’ COSÌ ’AVVENENTI’ (SE NEL ‘FIORE’ DI ‘VITA’ - E A VOLTE ANCHE ‘OLTRE’…), NELLE ‘DONNE’ DEL ‘MONDO’ CHE SON ‘FIGLIE’, ‘DELL’UOMO’… !

FIORI ‘VIVENTI’ IL CUI ‘NETTARE’… ‘ATTRAE’, ED IL ‘CUORE’ E LA ‘MENTE’… AD ESSE TI ‘PORTA’… ! MA CHE, TUTTO ‘SOMMATO’, ERA UNA REGOLA ‘QUESTA’, CHE MADRE ‘NATURA’, PER ‘L’APPUNTO’, NON A CASO ‘TRASMISE’ - SE VOLEVA ‘PERMETTERE’, ALLA ‘VITA’ CH’È IN ‘ESSERE’, DI POTER ‘PERPETUARSI’… NEL ‘TEMPO’ E ‘NELL’ESSERE’… ! MA ‘QUESTO’, NON DOVEVA GIUSTIFICARE ‘L’UOMO’ (O UNO ‘SPIRITO’ CHE SI ‘UMANIZZA’…), AD ‘APPROPRIARSI’ DI UNA ‘DONNA’… COME SE ‘QUESTA’ GLI DOVESSE ESSERE UNA ‘COSA’ IN ‘PROPRIETÀ’… SENZA ‘MENTE’ E SENZA ‘CUORE’… !

E TANTO ‘MENO’ UN ‘BALOCCO’… A ‘TRASTULLO’ DELL’UOMO - GIACCHÉ LA ‘DONNA’ È UNA ‘FORMA/IMMAGINE’ DEL MIO ‘LEI’…‘ALTER-EGO’ - CH’È SÌ… ‘DONNA’ E ‘PIACERE’, ‘SENTIMENTO’ E ‘BELLEZZA’ - MA ANCHE LA ‘VITA’… DI UNO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSA’ CHE ‘PERSONA’… ‘DIVENTA’, E SOFFRIRE ‘POTREBBE’… !


146

‘BAH’… !

CHISSÀ ALLORA, SU QUALI ‘MISTERIOSI’ GHIRIGORI ‘MENTALI’ (DELLO ‘SPIRITO’ CHE PUÒ DIVENTARE UNA FORMA ‘AUTONOMA’ AL ‘SÉ’ - COME OGNI ’UOMO’… CHE ‘VIVE’ E CHE ‘PENSA’…), QUESTI ‘SPIRITI’… ‘UMANIZZATI’ (MA NON PERCIÒ… AL ‘NOI’ RIBELLI…), SI ‘CONVINSERO’ DI AVER ‘TROVATO’, NELLE ‘FIGLIE’ DELL’UOMO, LA SOLUZIONE ‘IDEALE’… AL ‘PROBLEMA’ INERENTE L’INCOMPATIBILITÀ DI ‘RAPPORTI’… SORTI SIN ‘DALL’ADAMO’, TRA IL ‘DIO/PERSONA’, (CH’ERO ‘IO’…), E ‘L’UOMO’…’PERSONA’, CH’ERA L’UOMO ‘TERRENO’ - LA MIA IMMAGINE ‘ALTER-EGO’ - DECIDENDO DAL SÉ… DI ‘GENERARE’ UNA SPECIE DI ‘CREATURE’ CHE FOSSERO UN ‘TRAMITE’, TRA LO ‘SPIRITO/MATERIA’ E LO ‘SPIRITO/MENTE’… DAL SENO ‘CARNALE’ DELLE DONNE ‘TERRENE’ - E CHE DIVENNERO ‘POI’… GLI ‘STRANI’, ‘LEGGENDARI’, ‘FORTISSIMI’, ‘GIGANTESCHI’ E ‘MAGICI’, ‘SEMIDEI’… ‘ABBATTITORI’, DEGLI ‘OMINI’ AD ESSI ‘CONTRARI’…!

CHE ‘DISASTRO’… CIÒ FINÌ COL ‘RIVELARCISI’… ! E IL ‘VISSUTO’ DI ‘ALLORA’, RIPORTATO NEL ‘POI’, DI STORIE ‘RIELABORATE’ ED ‘INFIORITE’… DI UN ‘PASSATO’ CHE ANCOR ‘OGGI’, SI POTREBBE ‘RINTRACCIARE’, TRA LE ‘RIGHE’ DI TESTI ‘ANTICHI’ (PUR ‘STRANISSIMI’ ED ‘INVEROSIMILI’ COME IL‘MAHABHARATA’, O ‘QUANT’ALTRO’ AD ESSO ‘ASSIMILABILE’…),OLTRE CHE NELLE EMBLEMATICHE ‘STRUTTURE’ IN ‘PIETRA’ DELLA ‘CREDUTA’… ERA ‘MEGALITTICA’ (OPERE ‘LORO’… ‘COSTRUITE’ COL ‘POTERE’ DELLO ‘SPIRITO’ AD ESSI ‘CONCESSO’ - ANCHE SE SOTTO ‘DETERMINATI’ VINCOLI ‘D’USO’, E MODI ‘MENTALI’, PER POTERNE ‘FRUIRE’…), ALLA ‘FINE’… SOL ‘DISPIACERE’ (NELL’ANIMO ‘NOSTRO’…), FINÌ COL ‘RIVELARSI’

QUEL ‘TUTTO’ - ‘INIZIATO’ DAL ‘BENE’… E ‘FINITO’ NEL ‘MALE’…!

E COME AVREBBE ‘POTUTO’, ESSERE ‘ALTRIMENTI’… ? I ‘FIGLI’ DI QUESTI ‘SPIRITI’ - ‘NATI’ NEL VENTRE ‘NATURALE’, DELLE DONNE ‘UMANE’ - OLTRE CHE ‘GIGANTESCHI’ (SUPERAVANO ‘FACILMENTE’ I CINQUE ‘METRI/ALTEZZA’ - E ‘QUALCUNO’ ARRIVÒ ANCHE A ‘VENTI’…), ERANO ‘MENTALMENTE’ CAPACITATI A COMPIERE ‘PRODIGI’ CHE, OGGI, VERREBBERO ‘DEFINITI’: ‘MAGIA’… DELLO ‘SPIRITO’ IN ‘ATTO’… ! E CHE ‘ALTRO’… SE POTEVANO SPOSTARE ‘BLOCCHI’ DI ‘PIETRE’, ‘ROCCE’, E ‘MARMI’… ‘LAVORATI’, PER LUNGHISSIME ‘DISTANZE’ E TRAGITTI ‘IMPOSSIBILI’… SEMPLICEMENTE ‘LEVITANDOLI’ CON LA ‘MENTE’, E PERFINO DIVERTENDOSI A FARLI ‘ASSEMBLARE’ L’UNO SULL’ALTRO… NEL PIÙ ‘LOGICO’ O ‘GENIALE’ DEI ‘MODI’ (COME I BLOCCHI ‘INCASTRATI’ DELLA GRANDE ‘PIRAMIDE’ DEL CREDUTO ‘GIZEH’, IN ‘EGITTO’ - O I ‘MONOLITI’ DI ‘BAALBEK’, IN ‘LIBANO’, NEL VICINO ‘ORIENTE’, MA LE CUI ORIGINI ‘REALI’ SONO ‘LORO’ E ‘PREDILUVIANE’…), O NEL PIÙ ‘ILLOGICO’ ED ‘INCOMPRENSIBILE’ AGGRUPPAMENTO ‘D’ESSE’ (COME LE MURA ‘CICLOPICHE’ SITE IN ‘PERÙ’ IN CUI LA TECNICA ‘ODIERNA’ NON SI ‘RACCAPPEZZA’, NEL TENTAR DI CAPIRSI IN CHE ‘MODO’ SI POTESSE PORRE QUEI MASSI ‘STRANAMENTE’ LAVORATI, E ANCOR PIÙ STRANAMENTE ‘INCASTRATI’ L’UNO NELL’ALTRO, COME OGGI SI ‘VEDONO’…), SOLO PER ‘STRABILIARE’ LE LORO ‘MERAVIGLIATE’,

‘INCREDULE’, E ‘PLAUDENTI’ PLATEE DI ‘OMUNCOLI’ UMANI, CHE AD ‘ESSI’… IL CAPO ‘CHINAVANO’, E AD ‘ESSI’… ‘DEDICARONO’ IL ‘VIVERE’… ?

E ALLA ‘FINE’, GL’INTERESSI DI ‘PARTE’ PRESERO IL ‘SOPRAVVENTO’, ED IL CAOS ‘GENERALE’… VI REGNÒ A ‘SOVRANO’… !


147

E COME SE GIÀ DI PER SÉ QUESTO NON ‘BASTASSE’… GLI ‘UOMINI’ DELLA ‘CARNE’ (QUELLI ‘DALL’ADAMO’ E ‘FIGLI’… QUI PER ‘INTENDERCI’…), ESSENDO PIÙ ‘NUMEROSI’ (E PER LORO STESSA ‘NATURA’ ANCHE PIÙ ‘PROLIFICI’, OLTRE CHE ‘GENITORI’ DI BELLISSIME ‘FIGLIUOLE’…), FINIRONO CON L’INDURRE QUESTI GIGANTESCHI ‘SEMIDEI’ (‘FIGLI’… DEI ‘FIGLI’ DEL VERO ‘DIO’ - GLI ‘SPIRITI’… ‘MATERIALIZZATISI’ E ‘UMANIZZATISI’), A DIVENIRE LORO ‘COMPARTECIPI’… IN ‘AZIONI’ DI ‘GUERRE’ (‘PREVENTIVAMENTE’, ‘ASTUTAMENTE’ E ‘FURBESCAMENTE’… ‘GIUSTIFICATE’ COME ESSERE ‘NECESSARIE’, ‘GIUSTE’ E ‘RISTABILIZZATRICI’ DI PRESUNTE ‘COLPE’ E ‘INGIUSTIZIE’ SUBÌTE…) ! E CIÒ CHE LÌ ‘NASCEVA’ (ANCHE SE ‘INIZIALMENTE’, COME SE FOSSE STATO SOLO UN ‘GIOCO’ DELLE ‘PARTI’ IN CUI ’ONORE’ E AMOR ‘PROPRIO’ FERITO ‘NELL’ANIMO’…), ‘MAI’… SI POTEVA PERMETTERE DI RITORNARE ‘INDIETRO’ (RIFIUTANDO MAGARI A ‘PRUDENZA’ E ‘SAGGEZZA’ UNA SFIDA ‘APERTA’ - O ‘TALE’… ‘PRESUNTA’…), FINENDO ‘SEMPRE’, IN UNO ‘SPARGIMENTO’ DI ‘SANGUE’ E DI ‘VITE’ TANTO DI ‘UMANI’ CHE DI QUESTI ‘GIGANTI’… ! ED ‘IO’, ‘COSTRETTO’… AL ‘RUOLO’ DI SOLO ‘OSSERVATORE’ E ‘VALUTATORE’… SENZA POTERMICI ‘INTROMETTERE’ (PER ‘PATTI’ DI ‘PARTE’…), MI ‘DISPERAVO’ NEL ‘ME’ - VISTO CHE LASCIANDOLI AL ‘SÉ’, ERA ‘IMPOSSIBILE’… IL ‘FRENARLI’… ! MA UN ‘MODO’ VI ‘ERA’… PER POTERMICI ’INTROMETTERE’, ED ‘INTERVENIRE’ IN PRIMA ‘PERSONA’… ! ME LO SUGGERÌ IL MIO ‘LEI’… ! UN ‘MODO’… ‘COSTOSO’ E ‘IMPEGNATIVO’, OLTRE CHE ‘RISCHIOSO’, MA CHE FORSE NE VALEVA LA ‘GIOCO’:

‘RINASCERE’ NELLA ‘CARNE’… IN UNA ‘COPPIA’ DI ‘UMANI’; ‘CRESCERE’ IN ‘ESSI’ COME UN ‘BAMBINO’ TRA ‘ALTRI’; ‘RIACQUISTARE’ LA PROPRIA MEMORIA ‘DELL’ESSERE’… UNA VOLTA DIVENUTO ‘ADULTO’ E ‘RESPONSABILE’; E ‘AGIRE’… PER LO ‘SCOPO’ DELLA ‘RINASCITA’… ! MA CON TUTTI I ‘PRÒ’ ED I ‘CONTRO’, CHE LA ‘COSA’ AVREBBE ANCHE ‘POTENZIALMENTE’ POTUTO ‘COMPORTARE’ (IN ‘BENE’ OD IN ‘MALE’…), SIA PER ‘ME’ CHE PER GLI ‘ALTRI’…! ACCETTAI LA ‘SFIDA’ - E SENZA ‘TERGIVERSARE’… ! ‘SACRIFICIO’ E FATICA ‘INUTILE’, PURTROPPO… ! ‘NEMMENO’ DOPO ESSER ‘RINATO’ PER DUE ‘VOLTE’ DI TRA ‘ESSI’ (DOPO ESSER STATO LA MATRICE ‘DELL’ADAMO’… ‘TERRENO’), DIVENENDO IL ‘RAMA’ DELLE ‘LEGGENDE’… ED IL ‘KRISHNA’ DELLA ‘BAGHAVAD-GITA’, RIUSCÌI A ‘SISTEMARE’ LE COSE ‘DELL’UOMO’… ! ‘DECENNI’ E POI ‘SECOLI’… AL ‘VENTO’ DEGLI ‘EVENTI’, DOLORI ‘DELL’ANIMO’, E ‘SPERANZE’… INVARIABILMENTE ‘INFRANTE’ … ! MA, ‘ORMAI’, LE ‘MENTI’ DEL ‘TEMPO’ SI ERANO ‘LANCIATE’ IN UN GALOPPO ‘SFRENATO’… NELLE LORO PRATERIE ‘MENTALI’ DA ‘FANTASIA’ GUIDATA… ! ‘TANTO’, CHE NEL MISTICO RICORDO DEI ‘VEDA’ E I ‘RIGVEDA’, TRAPELAVANO UN CONVINTISSIMO ‘CREDO’, A ILLUSIONE ‘MENTALE’, D’ESSER ‘ESSI’… IL ‘DIO’ DI UN ‘SÉ’ IN ‘PRIGIONE’ NEL ‘CORPO’, CHE ASPIRAVA AL ‘RITORNO’ NELLO ‘SPIRITO-TUTTO’… ! E POICHÉ VOLEVANO RIDIVENIRE ‘UNO’… CON ‘L’ASSOLUTO’ IN ‘PERSONA’, E DA ‘ESSO’… ‘PERMEARE’ OGNI ‘COSA’ ED ESSER ‘DIO’ DEL ‘SÉ’ (CON PRATICHE ‘YOGA’, E SPIRITISMO ‘PROIBITO’…), AL GIOCO CI ‘STEMMO’… ONDE ‘PERDERLI’ IN ‘ETERNO’ - QUESTI SCIOCCHI ‘INSIPIENTI’… CHE ‘SAPIENTI’ NON ‘FURONO’… !


148

FINCHÉ UN BEL ‘GIORNO’ (ORMAI ‘STANCO’ DEL ‘TUTTO’…), MI DECISI ‘SEVERO’ DI POR ‘FINE’ PER ‘SEMPRE’… A QUEL MONDO ‘D’OBROBRI’, ‘SPIRITISMO’ E ‘MAGIE’, CHE PUR TUTTO ‘ESSENDO’… NON DEL ‘NOI’, ERA ‘SPECCHIO’ SINCERO… ! I ‘RACCONTI’, INTORNO A QUEL MONDO ‘PERDUTO’, SONO ANCORA LEGGIBILI ‘OGGI’… NEI ‘TRADOTTI’ RIGUARDANTI I ‘VEDA’, I ‘RIG-VEDA’, IL ‘RAMAYANA’, IL ‘MAHABHARATA’, IL ‘BAGHAVAD-GITA’ (CHE ‘SAREBBE’, TRA ‘L’ALTRO’, LO ‘SCRITTO’ PIÙ ‘REALISTA’, AL RIGUARDO DI UN MIO ESSER ‘STATO’ DI ‘ALLORA’…), ‘NONCHÉ’ ALTRI ‘TESTI’ E ‘DOCUMENTI’, AL ‘RIGUARDO’ (ANCHE SE ‘ISPIRATI’ A ‘POSTERIORI’ - O ‘TRAMANDATI’ A VIVA ‘VOCE’ - E ‘SIN’ DAL ‘NOÈ’ IN ‘PERSONA’… VISTO CHE QUEL ‘MONDO’, ‘LUI’ SE LO ‘VISSE’… ‘PRATICAMENTE’ PER BEN 600 ‘LUNGHISSIMI’ E ‘INTERMINABILI’… ‘ANNI’ - PRIMA CHE IO LO FACESSI GIUNGERE AL SUO TERMINE ‘DEFINITIVO’ - DAL MOMENTO CHE QUEI ‘ANTICHI’ ERANO POCO ‘PROPENSI’ A LASCIARE ‘SCRITTI’ - ‘ALL’INFUORI’ DELLE LORO STRANE ‘OPERE’ IN ‘PIETRA’…) !

ANTICHI ‘NARRATI’ CHE, INSIEME ALLE MOLTE E VARIOPINTE ‘LEGGENDE’… DI UN VISSUTO ‘ANTICHISSIMO’ CHE SI PERDE NELLA NOTTE DEI ‘TEMPI’ (POI ‘PALLEGGIATE’ DI BOCCA IN BOCCA, ‘CONFONDENDO’ OGNI ‘COSA’… ‘GENERAZIONE’ DOPO ‘GENERAZIONE’ - CON TUTTI I RIAGGIUSTAMENTI AD ‘HOC’ DELLE ‘PARTI’ CHE CIÒ ‘SOTTENDEVA’… ), RIUSCIRONO A FAR ‘PERDERE’ IL ‘MENTALE’… ANCHE AD UN ‘ME’… CHE IN ‘ESSI’, TENTAI DI SCOPRIRVI IL ‘REALE’ (DOPO UNA VITA DEDICATA AL ‘LAVORO’, ALLO ‘STUDIO’, E ALLA ‘RICERCA’… DELLA REALTÀ ESISTENZIALE SULL’UOMO - PRIMA DEL ‘RISVEGLIO’ ALLO ‘SPIRITO’ IN CUI ‘TUTTO’ FU ‘INFRANTO’… PER POI ‘RICOSTRUIRE’…)!

OH CERTO, VE NE SAREBBERO DI COSE DA ‘CONSIDERARE’ (O ‘RICONSIDERARE’…), SE SI VOLESSE DARE ‘SFONDO’ AL ‘TUTTO’… ! E SE POI SI TIENE DI CONTO CHE FURONO VISSUTI BEN 1656 ANNI…‘ALLORA’ (CHE NON SAREBBERO POI ‘POCHI’, SE LI SI VOLESSERO QUI ‘RACCONTARE’…), BEH… ! MA A CHE ‘PRÒ’, DAL MOMENTO CHE SAREBBE COME VOLER ‘RIPARLARE’ DI ALTRETTANTI ‘ANNI’… ‘VISSUTI’ A ‘RITROSO’, DAL NOI DI ‘OGGI’… ? A CHE MAI ‘SERVIREBBE’… SE LA STORIA ‘DELL’UOMO’ SI RIPETE ALL’INFINITO ‘NUMERICO’ ‘IMPERNIANDOLA’ SUL ‘MANGIARE’, IL ‘BERE’, IL ‘DORMIRE’, ‘LAVORARE’, ‘FIGLIARE’, ‘DIVERTIRSI’ E ‘MORIRE’… ? NON FU FORSE GIÀ ‘SCRITTA’… ? > (‘Qoelet’ 1:1-11) ‘PURTROPPO’… HO LA NETTA ‘IMPRESSIONE’, CHE QUESTO ‘MONDO’, SI STIA DIMOSTRANDO PERFINO ‘PEGGIORE’… DI QUEL MONDO DI ‘ANTICHI’ - CHE FECI TOGLIERE ‘DALL’ESISTENTE’ PERCHÉ ‘INADATTI’, AL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ - ESSENDO’, ‘L’ATTUALE’ → (2012 DC …), DIVENUTO ‘INFINITAMENTE’ PIÙ ‘SMALIZIATO’ - ANCHE SE IO LO ‘RITERREI’ (CIÒ CHE PERÒ INCOMINCIO A ‘DUBITARE’, A QUESTO PUNTO…) ‘INTELLETTIVAMENTE’ PIÙ ‘CAPACITATO’, A POTERSI COMPRENDERE GLI ARCANI ‘NOSTRI’ - ALMENO RISPETTO A QUELLO DI ‘ALLORA’… ! E SE POI SI PENSA CHE LO VOLEVO TOGLIERE GIÀ NELL’ANNO ‘70’… DELL’ERA ‘CRISTIANA’ (OLTRE CHE NON ‘MENO’ DI TRE ‘VOLTE’… DA QUESTA MIA VESTE ‘ANAGRAFICA’…), E CHE L’OPINIONE CHE ‘CONTA’ (E POCO IMPORTA QUI, SE A ‘TORTO’ O ‘RAGIONE’…), È QUELLA BASATA SOLO ‘SULL’AUTORITÀ’, DI CHI ‘COMANDA’ ED HA UN VERO ‘POTERE’… SULLE ‘COSE’ E LE ‘PERSONE’, BEH… A POCO ‘SERVIRÀ’… ‘ESSERE’ (O ‘RITENERSI’…) NEL ‘GIUSTO’ E NEL ‘BENE’ (O IN PERFETTA BUONA ‘FEDE’, DI ‘PENSIERI’ E DI ‘OPERE’…), NEL GIUDIZIO ‘FINALE’ CON UNO ‘COSÌ’ ! E ANCHE ‘QUESTO’, FU ‘DETTO’ E POI ‘SCRITTO’…! > (‘Matteo’,7:21-23,INTERRIGA)


149

MENO MALE CHE (PER ‘UMANA’ FORTUNA… ?), VI SAREBBE UN ‘QUALCOSA’, CHE IL TUTTO POI ‘FRENA’… ! Sì ‘PERCHÉ’… SE VOLESSIMO CONCLUDERE, A QUESTO ‘PUNTO’, CHE LE ‘ORIGINI’ DEL ‘MALE’ (SOLO SULLA TERRA ‘DELL’UOMO’, PER ‘DIVINA’ FORTUNA…), NON FURONO DOVUTE SOLAMENTE AL FATTO DEL ‘CAINO’ E ‘ABELE’ (PUR ESSO AVENDO ‘COMUNQUE’… DATO IL ‘VIA’ AD UNA ‘SPIRALE’ DI ‘VIOLENZE’ - CH’ERANO, ‘EVIDENTEMENTE’, ‘LATENTI’… NEL CUORE ‘UMANO’ - ‘ALLARGANDOLE’ POI A MACCHIA ‘D’OLIO’ SULL’INTERO PIANETA ‘ABITATO’…), MA CHE SIANO STATE INVECE IL RISULTATO

DI UN MODO ‘D’ESSERE’ E ‘PENSARE’ CHE, UNA VOLTA ‘DISGIUNTASI’… DALLA MATRICE ‘DIVINA’, SI ‘STORPIÒ’ - NEL ‘VEDERE’ E ‘VALUTARE’ IL SE ‘STESSO’ A ‘CONFRONTO’ DELLE ‘COSE’ E DELLA VITA ‘D’INSIEME’ – ‘ALLORA’, RISULTERÀ DEL TUTTO ‘EVIDENTE’… CHE IL ‘MALE’ (IL ‘CONCETTO’ DEL ‘MALE’… SAREBBE PIÙ ESATTO ‘DIRE’…), DOVREBBE POTER RIMANERE NELL’AMBITO DI UNA MERA E PURA ‘QUESTIONE’ DI ‘OPINABILITÀ’ (VISTO CHE A ‘LIVELLO’ DELLO ‘SPIRITO’… TUTTO CIÒ CH'È ANCHE SOLO ‘IMMAGINABILE’, È SIA ‘POSSIBILE’ CHE ‘LECITO’ - ANCHE SE NON ‘SEMPRE’, ESSO POSSA ESSERE ‘VANTAGGIOSO’ O ‘DESIDERABILE’ - CIÒ CHE PERFINO IL PAOLO ‘APOSTOLO’ RIUSCÌ A ‘CAPIRE’ - ANCHE SE POI INTESE COSE CHE NEPPURE MI PASSARONO MAI PER LA ‘MENTE’…) ! > ( I° ‘Corinzi’, 6:12… INTERRIGA)

ANCHE ‘PERCHÉ’… HO ‘L’IMPRESSIONE’ CHE L’UOMO DELLA ‘CARNE’, TENDA A VOLER ‘CAPOVOLGERE’… I ‘RUOLI’ ED I ‘COMPITI’ DELLE ‘PARTI’ - VISTO CHE FIN TROPPO ‘SPESSO’, EGLI ‘CONFONDE’ IL ‘RUOLO’ DEL ‘VASAIO’ CON QUELLO ‘DELL’ARGILLA’ (BENCHÉ SIANO COMPOSTI DI ‘SPIRITO’, ‘ENTRAMBI’…)! NEANCHE POI CHE UN ‘VASO’ POSSA DIRE ‘LUI’, AL ‘VASAIO’: “NON SEI STATO ‘TU’ A ‘CREARMI’… ! ‘TACI’, CHE NON SAI ‘NIENTE’ DI ‘ME’… ! NON CAPISCI ‘NULLA’, DEL ‘NOI’ E DELLE COSE ‘NOSTRE’… !” IL CHE… SAREBBE COME ‘DIRE’ CHE: “IL ‘LUPO’ PERDE IL ‘PELO’, MA ‘NON’ IL ‘VIZIO’ … !” > ( ‘Isaia’: 29:16… ‘INTERRIGA’)

UMANITÀ ‘SCIOCCA’, ‘IMPERTINENTE’ E ‘INDISPONENTE’… ! DOVREI DUNQUE ‘PRENDERMELA’ A MALE SUL ‘SERIO’, PER ‘QUESTO’ - ANCHE SE LA COSA MI ‘IRRITEREBBE’ - E ‘NON’ DI ‘POCO’… ? SÌ FORSE ‘DOVREI’, MA È MEGLIO LASCIAR ‘PERDERE’… ! ‘ALTRIMENTI’… ‘ADDIO’ E PER ‘SEMPRE’… A QUESTA ‘UMANITÀ’ CHE HO AMATO SIN DALLE SUE ORIGINI DELL’ESSERE NONOSTANTE LA SUA ‘STUPIDITÀ’ - QUANDO ‘TANTO’ AVREBBE ‘FATTO’… PER POTERSELA PORRE A ‘CORONA’ DI PRESUNTA ‘SAPIENZA’, AL CONFRONTO DI UN ‘DIO’ DI CUI NULLA ‘MAI’… HA ‘CONOSCIUTO’ SUL ‘SERIO’ (QUESTI MIEI ‘SCRITTI’… A ‘RIPROVA’, E PER ‘SEMPRE’…) ! ANDIAMO ‘OLTRE’… ? SÌ, FORSE È ‘MEGLIO’… ! SE NON ‘ALTRO’, POTREMO ANCHE ‘CONCLUDERE’ IN ‘BELLEZZA’, QUESTO STRUGGENTE ‘DISQUISITORIO’… SU DI UNA ‘STORIA’ CHE NESSUN VERO ‘PIACERE’… PROVEREI AL ‘RICORDO’ … !

@@@@@


150

‘FINE’ DI UN ‘MONDO’… E DEL ‘SOGNO’ DI UN ‘DIO’ ERANO TRASCORSI ORMAI 166 ‘ANNI’… DALLA DIPARTITA ‘DELL’INUTILE’ MIO TERZO ‘AVATARA’ - QUELLO NELLE ‘VESTI’ DEL ‘KRISHNA’… A PRESUNTO ‘RIPARATORE’ DI ‘GIUSTIZIA’ (DOPO ESSERE STATO ‘L’ADAMO/MATRICE’ - O IL PRIMO ‘MANÙ’ - OLTRE AL ‘RAMA’ - A ‘RISISTEMATORE’ DELLE ‘COSE’ - ‘PERSONAGGI’ RESI ‘LEGGENDA’… E ‘CONOSCIUTI’ PERFINO IN QUESTA ‘TARDA’ EPOCA, NELLE ‘STORIE’ DELL’INDIA ‘ANTICA’ - ANCHE SE IN ‘REALTÀ’, ‘NULLA’ POTEI MAI ‘CONCRETARE’, IN SENSO DI BENE ‘VERO’, RISPETTO ALLO ‘SCOPO’ PER CUI ‘RINACQUI’ IN ‘ESSI’…), ERA

L’ANNO 2936 AC., OVVERO L’ANNO 987mo DA ‘ADAMO’ - E MANCAVANO ANCORA UN 69 ‘ANNI’… ALLA ‘NASCITA’ DEL ‘NOÈ’ DELLA ‘BIBBIA’ (UNA SPECIE DI ‘SPIRAGLIO’ DI ‘LUCE’ ANCHE AL ‘ME’ - VISTO CHE, ‘ALLORA’, SOLO ‘BUIO’ RIUSCIVO A ‘VEDERE’… ‘NEL’ FUTURO DI QUEL ‘MONDO’ MENTRE CHE ‘L‘ADAMO’ - IL ‘CAPOSTIPITE’, DELL’UMANA SPECIE, GIÀ ERA ‘SPIRATO’ DA UN 126 ‘ANNI’ NEL SUO 930mo ‘ANNO’ DI ‘VITA’ - PRIMA CHE IL ‘NOÈ’ VENISSE AL ‘MONDO’…)! MA FU PROPRIO IN ‘QUELL’ANNO’, ‘L’ANNO’ DELLA ‘MORTE’ DI ‘ENOCH’ (CHE DOVEMMO ‘TOGLIERE’ DAI ‘VIVI’ VISTO CHE ‘AMMONIVA’, ‘PREDICAVA’ E ‘PROFETAVA’ A NOSTRO ‘FAVORE’… CONTRO UN ‘MONDO’ - CHE LO CERCAVA INVECE PER POTERLO ‘UCCIDERE’…), CHE ‘DECIDEMMO’ - E ‘IMMANTINENTI’, ANCHE -

CHE QUEL ‘MONDO’ LO AVREMO DOVUTO ‘ELIMINARE’, UN BEL ‘GIORNO’ - VISTO CHE NON TOLLERAVA PROPRIO ‘PIÙ’… LA NOSTRA REALTÀ ‘DELL’ESSERE’ - E SI RITENEVA ORMAI ‘OLTRE’ LE ‘RIGHE’… DI UN ‘SÉ’… ‘INGIGANTITO’ E SEMPRE PIÙ ‘ESAGITATO’, CONVINTO ‘COM’ERA’, DI POTERSI PROPRIO TUTTO ‘PERMETTERE’… ! > (‘Genesi’, 5:18-24 / ‘Ebrei,11:5,6 / ‘Giuda’,14,15 … INTERRIGA)

MA NON LO POTEVAMO FARE DA ‘SUBITO’… ! ‘ALTRIMENTI’… AVREMO DOVUTO RIFARE OGNI COSA DA ‘CAPO’ (NON ESSENDOCI ‘ALLORA’, ALCUN UMANO MERITEVOLE D’ESSERE LASCIATO IN ‘VITA’, ONDE CONTINUARE A FAR VIVERE L’UMANA ‘SPECIE’ PER UN SUO EVENTUALE ‘TRAMITE’…) ! E COSÌ, ‘VOLENTI’ O ‘NOLENTI’, DOVEMMO ‘ASPETTARE’, ‘PAZIENTARE’ E ‘TOLLERARLI’ A DENTI ‘STRETTI’… ONDE POTER VEDERE SE CI SAREBBE ‘SPUNTATO’ QIALCHE ‘ANIMO’ PIÙ ‘NOBILE’ E ‘ADATTO’, SU CUI POTER ‘PUNTARE’ E ‘REALIZZARE’, LE NOSTRE ASPETTATIVE DI UNA LINEA DI ‘UMANI’… ‘CAPACITATI’, AL CONVIVERSI UN’ESISTENZIALITÀ ‘SERENA’ E ‘DISCRETA’, AL NOSTRO ‘FIANCO’ - ANCHE AL COSTO DI ‘REISTRUIRLI’ A ‘NUOVO’ - PRIMA DI POTER ELIMINARE PER ‘SEMPRE’, UN ‘UMANITÀ’ COME ‘QUELLA’ - DI CUI ERO PROFONDAMENTE ‘PENTITO’… D’AVERLA ‘DESIDERATA’, E ‘ONORATA’… ‘ADDIRITURA’ AD UN ‘LIVELLO’ DI QUASI ‘PARITÀ… COL ‘NOI’ (ANCHE SE DA ‘SCIOCCO’ E ‘INGENUO’ - ESSENDOMI MANCATA LA ‘MALIZIA’ E LA ‘FURBIZIA’ CHE NASCE SOLO ‘DALL’ESPERIENZA’, DI UNA VITA ‘VISSUTA’…)!

SOLO ‘QUESTA’, FU LA ‘RAGIONE’ PER CUI MI ‘PENTII’ D’AVER CREATO ‘L’UOMO’ VISTO CHE SE LO ‘RIFACESSI’ LO RIVORREI ‘COMUNQUE’, ‘COSÌ… ! > (‘Genesi’, 6:5-7) NON LO VOLEVAMO TOGLIERE IN MODO ‘RADICALE’ - VISTO CHE LO VOLEVAMO ‘COMUNQUE’, QUALE ‘PECULIARITÀ’ IN ‘GRADO’ DI ‘FRUIRE’ DI UN MENTALE ‘AUTOCOSCIENTE’ E ‘RAZIOCINANTE’, RISPETTO AL ‘NOI’ ! MA PIÙ ‘CONSAPEVOLE’, ‘RESPONSABILE’, ‘MODESTO’, ‘UMILE’, GENTILE DI ‘CUORE’, E CORTESE DI ‘ANIMO’… ! COME ‘NOI’, INSOMMA… !


151 FORSE PERÒ, ERO PROPRIO ‘IO’… QUELLO CHE VOLEVA ‘L’IMPOSSIBILE’… ! E TANTO PIÙ… VISTO CHE LA SPECIE DI ‘MEZZO’ ( I ‘TITANI’, O ‘SEMIDEI’ DELLE ‘LEGGENDE’…), QUELLA ‘IBRIDA’, FATTA ‘NASCERE’… DAI ‘FIGLI’ DEL VERO ‘DIO’ (GLI SPIRITI ‘UMANIZZATI’…), E LE ‘FIGLIE’ DEGLI ‘UOMINI’ (CHE FORNIVANO IL ‘NECESSARIO’ SENO ‘MATERNO’, ONDE PERMETTERNE UN NASCITA ‘CARNALE’…), NON L’AVREMMO ‘COMUNQUE’… ‘PRESERVATA’ IN ‘VITA’ - DAL MOMENTO CHE CI SI DIMOSTRÒ SIA ‘INAFFIDABILE’ (GIACCHÉ TROPPO ‘CONDIZIONATA’, DAI ‘DESIDERI’ DEGLI UOMINI ‘ADAMICI’… CHE RIUSCIVANO A ‘GESTIRNE’ LA ‘MENTE’ E LA ‘FORZA’ PER I LORO PROPRI ‘TORNACONTI’…), SIA NON ‘PARTE’… DEI NOSTRI PROGRAMMI ‘ORIGINALI’ ( ESSENDO NATI DAL ‘DESIDERIO’ DEGLI SPIRITI ‘UMANIZZATI’… PERCHÉ ‘CONVINTISI’, DI FARCENE UN ‘PIACERE’ - A ‘SOLUZIONE’ DI CIÒ CHE PAREVA NON ‘AVERE’… UNA SOLUZIONE ‘VERA’ - ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’… ‘DOTATO’ DI MENTE ‘AUTOCOSCIENTE’…)!

MA ‘NOI’ (IO CIOÈ…), PREFERIVAMO ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’… COMUNQUE ‘FOSSE’ - ANCHE SE, ‘ALLORA’ - SE SI ECCETTUA ‘L’ENOCH’, ‘L‘ADAMO’ E SUA MOGLIE ‘EVA’ (ANCORA ‘VIVENTI’ MA ‘FUORI’ DAL ‘CORO’… MORENDO, ‘ESSI’, ‘COMUNQUE’… PRIMA CHE TOGLIESSIMO ‘L’ENOCH’, DAL QUEL MONDO DI ‘CATTIVERIA’…) - NESSUN ‘ALTRO’, CI SI DIMOSTRÒ ‘MERITEVOLE’ (O ‘ALL’ALTEZZA’…)

DI POTERCI RIMANERE ‘ALL’ESISTENZA’… PER DIVENIRE ‘ESSO’, LA NUOVA ‘BASE’ DI ‘PARTENZA’, ONDE ‘RIFARE’ OGNI COSA DA ‘CAPO’ (E ‘SPECIALMENTE’… ‘DOPO’ IL MIO ULTIMO ‘INTERVENTO’ DI TRA ‘ESSI’… ‘SULL’AFFARE’ DEI ‘BHARATA’ - MOLTO BEN ‘RIPORTATO’ E ‘NARRATO’, NELLE STORIE DELL’INDIA ‘ANTICA’ - OGGI PERFINO ‘LEGGIBILI…) !

‘L’ENOCH’, ERA SULLA LINEA ‘GENEALOGICA’ DEL ‘SETH’ (‘COLUI’ CHE, PER ‘EVA’, SOSTITUIVA ‘ABELE’, NEL CUORE ‘SUO’ - NASCENDO SUBITO DOPO LA SUA ‘MORTE’…), E FU IL PADRE ‘DIRETTO’, DEL ‘LONGEVO’ (E POI ‘PROVERBIALE’…) ‘MATUSALEMME’… CHE VISSE BEN 969 ‘ANNI’ ‘MORENDO’ PROPRIO ‘NELL’ANNO’ DEL ‘DILUVIO’ (NEL 600MO ANNO ‘ANAGRAFICO’ DEL ‘NOÈ’ ESSENDOGLI STATO IL NONNO ‘PATERNO’…)! MA ‘LUI’, ‘L’ENOCH’, VISSE ‘POCO’… ! SOLAMENTE 365 ‘ANNI’ (SULLA ‘MEDIA’ DEL QUASI ‘MILLENNIO’, DI ‘ALLORA’…), PRIMA DI ESSER ‘TOLTO’, ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’, DAL NOI STESSI - ONDE EVITARGLI ‘L’ONTA’ DI UNA MORTE ‘INDEGNA’ E DA ‘MARTIRE’ (PER UN ‘NOI’… CHE NON VALEVA LA PENA, ‘ALLORA’, LASCIARE CHE AVVENISSE PER MANO DEI SUOI ‘SIMILI’ - VISTO CH’ESSO ESSENDOCI STATO ‘PROFETA’ E ‘UOMO’ DEL ‘DIO’, SI RESE ‘OSTICO’ E MAL ‘VISTO’… AGLI OCCHI DI ‘QUELL’UMANITÀ’ CHE, PER ‘L’APPUNTO’, FIN DAI GIORNI ‘SUOI’… AVEVAMO ‘DECISO’ DI FAR ‘SCOMPARIRE’ PER SEMPRE ‘COMUNQUE’…) ! > ( ‘Genesi’, 5:1-29 … ‘INTERRIGA’ )

E ‘TUTTO’… SPECIALMENTE DOPO CHE CI PRENDEMMO ‘ATTO’ A ‘FORZA’… DEL ‘FATTO’ CHE ‘L’UMANITÀ’ DI QUEI ‘GIORNI’ ERA ‘RIUSCITA’ A ‘STORNARE’ AL SE ‘STESSA’ - CON ‘L’ASTUZIA’ E ‘L’INGANNO’ - I ‘DONI’ DELLO ‘SPIRITO’ CONCESSI ALLA ‘SPECIE’ DI ‘MEZZO’ (E PROPRIO IN ‘VISTA’ DI ‘ESSI’, ‘FATALITÀ’…) - SOLO PER IL ‘MALE’… ! ‘TANTO’… CHE ‘NEPPURE’ GLI SPIRITI ‘UMANIZZATI’ TRA ‘ESSI’, RIUSCIVANO PIÙ AD ‘INDURLI’ A MITI ‘RAGIONI’… ! ‘ANZI’… ! ‘NEPPURE’ QUELLI CHE ‘GENERAI’ DIRETTAMENTE IO ‘STESSO’ (NELLE ‘VESTI’ DEL ‘KRISHNA’…), NULLA ‘POTERONO’, PER CAMBIARNE L’ANIMO IN ‘MEGLIO’… ! E TANTO MENO ‘IO’, A QUEL ‘PUNTO’ (‘COSA’… CHE ‘NEPPURE’ IN QUESTA VESTE, ‘RIESCO’ A ‘FARE’ - ALMENO ‘FINORA’, MENTRE QUI ‘SCRIVO’ → 29 GIUGNO ‘2012’ - BENCHÉ ‘PADRE’, ‘NONNO’, ‘PENSIONATO’ E… ‘UMANO’ PERFINO ‘PIÙ’… DEGLI ‘UMANI’ DEL ‘TEMPO’ - OLTRE CH’ESSERE ‘DIO’ IN ‘PERSONA’ - TANTO PER QUI DARE ‘UN’IDEA’… DELLE REALI ‘PROBLEMATICHE’ DELLA ‘VITA’ E ‘DELL’ESSERE’ - BENCHÉ ‘VISSUTA’ IN ‘SENO’ ALLO SPIRITO ‘STESSO’, DELLA ‘VITA’ IN ‘ESSERE’…) !


152 PER ‘CUI’… DOPO LA MIA ‘DIPARTITA’ E ‘RIDILUIZIONE’ ALLO ‘SPIRITO’ ( DALLA ‘VESTE’ DEL ‘KRISHNA’…), CAPIMMO ESSERE SOLO UN ‘DOVERE’ DI ‘PARTE’ E DI ‘RUOLO’… IL DOVER METTER ‘FINE’ ALLO SCEMPIO ‘CAOTICO’… ‘NATO’ DA QUEL PRIMEVO ‘INSIEME’ DI ‘PROPOSITI’ E ‘CIRCOSTANZE’, CHE CI STAVANO PENOSAMENTE ‘INSEGNANDO’ UN ‘QUALCOSA’ DI ESTREMAMENTE ‘SERIO’… ‘NELL’ESISTENZIALISMO’ DELLA ‘VITA’ IN ‘ESSERE’:

MAI ‘PIÙ’… LASCIARSI ‘INVISCHIARE’ IN ‘ESSA’, ‘GUIDATI’ DALLA SOLA ‘EMOTIVITÀ’ DEI ‘SENSI’… ! MAI ‘PIÙ’… ‘FRAMMISCHIARE’ LO ‘SPIRITO/COSCIENZA’… ALLE ‘FORME’ DI ‘VITA’ CHE, DI ‘ESSO’, NON ‘PUÒ’ ESSERNE ‘COSCIENTE’ SUL ‘SERIO’… PER QUELLO CHE SIAMO NOI IN REALTÀ… ! OH BEH… A‘DIRLO’, FU ‘FACILE’… ! A ‘FARLO’… UN PÒ ‘MENO’, VISTO CHE HO SEMPRE CONSIDERATO LA CREATURA ‘UMANA’ COME SE MI FOSSE UN ‘ESSERE’ ALLA ‘PARI’ (A DIRE IL VERO, CONSIDERO PERFINO I MIEI ‘CANI’, LE ‘BESTIE’, I ‘VOLATILI’, LA ‘FLORA’ E LA ‘FAUNA’, SIA ‘MARINA’ CHE ‘TERRESTRE’, PERFINO ‘GL’INSETTI’ ANZI … COME ‘FORME’ DI ‘VITA’ CON LE QUALI MI DIVERTO ‘PARLARCI’ - ANCHE SE PER MODO DI ‘DIRE’ E SCHERZANDOCI ‘SOPRA’… COL MIO ‘SPIRITO’, IN ‘ESSE’ – ‘CERTO’ - MA SE QUESTO PUÒ DARE ‘UN’IDEA’ …)!

‘COMUNQUE’… ‘DECIDEMMO’, DA ‘LÌ’, DI ‘INTERVENIRE’, NELLE COSE DELL’UOMO DELLA TERRA, SOLO SE IL ‘CASO’ - IN VIA ‘SPORADICA’, ‘ECCEZIONALE’, E TRAMITE ‘SPIRITI’, ‘ANGELI’, ‘SOGNI’, ‘RIVELAZIONI’, ‘SENSITIVI’ E ‘PROFETI’… ‘RIMANENDO’, IL ‘NOI’, ‘OPERATIVI' SOLO DA ‘DIETRO’ LE ‘QUINTE’ DI UNA ‘INVISIBILE’ E ‘IMPALPABILE’ DISCREZIONALITÀ ‘DELL’ESSERE’ - PER AMORE DELL’UMANA ‘CREATURA’… DIMOSTRATACI ‘INCAPACITATA’, AL POTERSI ‘RECEPIRE’ IL ‘NOI/PERSONE’ COL PROPRIO ‘MENTALE’, E LA PROPRIA ‘CULTURA’… SENZA ‘SQUILIBRARSI’ E RIMANERCI ‘SERENI’ E ‘TRANQUILLI’ SUL ‘SERIO’… ! E SAREMO ‘APPARSI’, AGLI ‘UMANI’... SOLO QUANDO LO AVREMO RITENUTO ‘NECESSARIO’ OD ‘OPPORTUNO’ - PERFINO ‘RIVELANDOCI’ IN PRIMA ‘PERSONA’, SE IL ‘CASO’ - ‘COSA’ CHE STIAMO FACENDO ‘APPIENO’… PROPRIO IN QUESTI ‘SCRITTI’ - DATI I ‘TEMPI’, GLI ‘EVENTI’, ED IL MOMENTO ‘VISSUTO’… ! COMPITO ‘IMPERATIVO’, ‘PURTROPPO’… CHE ‘NULLA’ DI ‘BUONO’ POTRÀ PRESAGIRE ‘COMUNQUE’, ALLA LIBERTÀ QUASI ‘ASSOLUTA’… FIN’ORA LASCIATA A PIENE ‘MANI’ (O ‘QUASI’…), ALL’UMANO ‘MENTALE’ - VISTO CHE IL GIORNO CH’ESSO SI POTRÀ (‘AMMESSO’ QUI, CHE SE LO ‘POSSA’ E LI ‘VOGLIA’…) ‘LEGGERE’ E ‘MEDITARE’ QUESTI ‘SCRITTI’… SUL ‘SERIO’, VORRÀ ‘DIRE’ CHE SARÀ STATO ‘COSTRETTAMENTE’… POSTO ‘FACCIA’ A ‘FACCIA’ COL ‘ME’ (CON TUTTO CIÒ CHE NE ‘SOTTENDERÀ’ E NE ‘SORTIRÀ’… A LIVELLO ‘PLANETARIO’, ‘GLOBALE’, E DI ‘SINGOLARITÀ’…) ! ANCHE PERCHÉ… A ‘TUTT’OGGI’ - MENTRE QUI ‘ANCORA’, STÒ ‘SCRIVENDO’ PER ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’ → (29/06/2012…) - PARE CHE LA ‘STORIA’ (QUELLA ‘VISSUTA’ DI TRA ‘NOI’… SIN DALLE ‘ORIGINI’ DEI TEMPI…), NON ABBIA SORTITO NESSUN ‘RISULTATO’… DEFINIBILE ‘POSITIVO’ ( A MENO DI ACCETTARMI L’UOMO COSÌ ‘COM’È’… E LASCIANDO CHE SI VIVA ‘L’ESSERE’ A ‘DISONORE’ DELLO STESSO MONDO ‘ANIMALE’ - VISTO CHE SE NE DIMOSTREREBBE ‘MIGLIORE’, ‘D’ESSO’…) !

MA… STAREMMO A ‘VEDERE’, COME LA COSA ‘FINIRÀ’… !


153

NEL ‘FRATTEMPO’… VORREI POTER CREDERE CHE

(ALLA ‘FIN-FINE’ - E DOPO ‘MILLENNI’… DI ‘PAZIENTE’ E SILENTE ‘SOPPORTAZIONE’ - A TOLLERANZA DI ‘PARTE’… ‘VISSUTA’ CON GLI ESSERI ‘UMANI’ SOLO ‘APPARENTEMENTE’… ‘LIBERI’ DI ‘GESTIRSI’ E COMPORSI LA ‘VITA’ A PIACIMENTO ‘PROPRIO’, QUASI SENZA ALCUN REALE ‘INTERVENTO’ DA PARTE ‘NOSTRA’ - ‘MIO’, PIÙ CHE ‘ALTRO’…VISTO CHE, ‘NESSUNO’ POTREBBE ‘VIVERE’ O ‘SOPRAVVIVERE’, SENZA ‘L’OPERATO’ DELLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, IN ‘ESSO’, E ‘NELL’AMBIENTE’ IN CUI ‘VIVE’ O DOVREBBE ‘VIVERE’ - ‘BENCHÉ’ IO ‘STESSO’ POI, DOVETTI ‘RINASCERE’ DI TRA ‘ESSO’ PER ALTRE DUE ‘VOLTE’, DOPO ‘L’ELIMINAZIONE’ DEL ‘PRIMO’ MONDO – LA ‘PENULTIMA’… COME IL ‘MESSÌA’ DELLE ‘ATTESE’ - ANCHE SE ORMAI ‘DISATTESE’ - E ‘QUESTA’, ‘L’ULTIMISSIMA’ QUELLA DI UNO CHE ‘VIVE’, ‘LAVORA’, ‘SCRIVE’ ED INVIA ‘E-MAIL’… COME SE FOSSE UN UOMO ‘NORMALISSIMO’ - ANCHE SE CHI GLI STÀ ‘VICINO’ NEANCHE IMMAGINA ‘MINIMAMENTE’… CHI ESSO SIA ‘REALMENTE’ - LASCIANDOSI ‘INGANNARE’ DALLE ‘APPARENZE’ DI UNA VESTE ‘TROMPE-L’OEIL’, ‘PROPRIO’ COME DA ‘PROGRAMMA’…), ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’ RIESCA A TROVARE NEL ‘SÉ’… IL ‘CORAGGIO’ E ‘L’UMILTÀ’ NECESSARI A CERCARE ALMENO ‘DENTRO’ L’ANIMO ‘SUO’, QUANTO GLI ‘NECESSITERÀ’ PER GIUNGERE ‘COMUNQUE’… AL ‘NOI’ (SE PROPRIO AL ‘ME’… ‘VENIR’ NON ‘VORRÀ’…), UNICO ‘MODO’ - VISTO L’ANDAMENTO ‘PLANETARIO’ - PERCHÉ IL SUO ‘MONDO’ E LA SUA ‘SPECIE’ SIANO ANCORA ‘PRESERVATI’ ALLA ‘VITA’… ED IL SUO ‘TUTTO’ SI ‘RISISTEMI’ E ‘RIPARTA’… ! EH SÌ… ! SONO UN PÒ ‘DISPIACIUTO’, D’ESSERMI DOVUTO PRENDERE ATTO DEL ‘FATTO’ CHE… CHI MI SIA STATO TANTO ‘VICINO’ DA CONVIVERSI ‘PARTE’ DELLA PROPRIA ‘VITA’, COL ‘ME’ (IN QUESTA MIA STRANA ‘FISICITÀ’… CHE SI È DOVUTA VIVERE ‘UN’ESPERIENZA’ ALTRIMENTI ‘IMPOSSIBILE’ DA ‘CAPIRSI’… RIMANENDOSENE ‘TRINCERATI’ QUALE PUNTINO ‘PECULIARE’, ‘INFINITESIMALE’ E PERFINO ‘INAVVICINABILE’… IN SENO ALLO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’…), NULLA ‘REALMENTE’ - DELLA MIA PIÙ VERA ‘NATURA’ DELL’ESSERE (PUR ESSA ESSENDO STATA ‘RAVVISABILE’… DAL MIO ‘VIVERE’, ‘ESSERE’, ‘PARLARE’, ‘PENSARE’, ‘SCRIVERE’, ‘ESPORRE’, ‘LAVORARE’ E… ‘TOLLERARE’ - ANCHE SE LA MIA ‘PAZIENZA’ NON SAREBBE ‘AFFATTO’… ‘INFINITA’…) - SI SIA SAPUTO ‘CAPIRE’ (SE SI ECCETTUANO LE POCHISSIME PERSONE ALLE QUALI IO ‘STESSO’, MI SONO ‘RIVELATO’ - ‘INCLUSE’… LE MIE DUE ‘FIGLIUOLE’ GENERATE DALLA ‘CARNE’…), PUR ESSENDOSI VISSUTO IL PROPRIO ‘VIVERE’... NIENTE DI MENO CHE CON LA DEITÀ IN ‘PERSONA’ (SENZA NEPPUR RENDERSENE ‘CONTO’…), ‘QUANDO’, CON LA ‘BOCCA’, ‘TUTTI’… TENDEREBBERO A ‘DIRE’ CHE SE FOSSERO STATI PRESENTI ‘ESSI’… AL ‘TEMPO’ DEL ‘CRISTO’ DEI ‘VANGELI’ (DI CUI ‘NULLA’, REALMENTE ‘RISANNO’…), LO AVREBBERO ‘CAPITO’, ‘AGEVOLATO’, ‘SERVITO’ - E NON DI

CERTO, ‘POSTO’ IN ‘CROCE’… !

‘MAH’… !? ‘MISTERI’ DELLA ‘VITA’, ‘EVIDENTEMENTE’… ! ‘CRISTO’ (O ‘MESSÌA’…), DI ‘CUI’ RIPARLEREMO ‘MEGLIO’, E NEI ‘DETTAGLI’, SOLO NEL ‘SESTO’, E ‘PENULTIMO’… ‘ARGOMENTATO’ - DI QUESTA ‘SERIE’… ‘NON’ CASUALMENTE ‘SCRITTA’ PER ‘L’UOMO’ DI QUESTO ‘TEMPO’ - IN ‘VISTA’ DI UN SUO ‘FUTURIBILE’ DI ‘SPECIE’… CHE, GLI ‘AUGURO’ DI ‘CUORE’, EGLI SI POSSA ‘REALIZZARE’… ‘ASSIEME’ AL ‘NOI’ (VISTO CHE NON ‘SARÀ’ COME AI ‘GIORNI’ DEL ‘NOÈ’… IN CUI LA MIA ‘PAZIENZA’ EBBE ‘TERMINE’ E REALIZZAI ‘ESATTAMENTE’… QUANTO POI FU ‘RIPORTATO’ NELLA ‘SCRITTURA’, A ‘MERITO’…)!

MA, PER ‘L’APPUNTO’, STAREMO A ‘VEDERE’… ‘QUELLO’ CHE ‘SARÀ’… !


154 ED ‘ORA’… RITORNANDO AI ‘GIORNI’ DEL ‘NOÈ’, ‘RIPORTIAMO’, DA QUI, QUANTO FU ‘DETTO’, NELLA SCRITTURA ‘ANTICA’, A MERITO DELLA ‘FINE’ DECISA PER QUEL ‘MONDO’ - ONDE MEGLIO POTERNE COMPRENDERE IL ‘SENTIRE’ DI ‘ALLORA’… !

LA ‘SCRITTURA’ SI LIMITÒ A ‘DIRE’: “… GLI UOMINI INCOMINCIARONO A MOLTIPLICARSI SULLA TERRA. NACQUERO LORO DELLE FIGLIE. I FIGLI DEL VERO DIO VIDERO CHE LE FIGLIE DEGLI UOMINI ERANO BELLE, E SI SCELSERO QUELLE CHE VOLLERO. “… ALLORA IL SIGNORE DISSE: “NON LASCERÒ CHE IL MIO ALITO VITALE RIMANGA PER SEMPRE NELL’UOMO, POICHÉ EGLI È FRAGILE. LA SUA VITA AVRÀ UN LIMITE: CENTOVENT’ANNI”. “… QUANDO I FIGLI DI DIO SI UNIRONO ALLE FIGLIE DEGLI UOMINI ED ESSE PARTORIRONO FIGLI, SULLA TERRA VI ERANO ANCHE I GIGANTI. E CI FURONO ANCHE DOPO. SONO QUESTI GLI EROI DELL’ANTICHITÀ, UOMINI FAMOSI. “… IL SIGNORE VIDE CHE NEL MONDO GLI UOMINI ERANO SEMPRE PIÙ MALVAGI E I LORO PENSIERI ERANO DI CONTINUO RIVOLTI AL MALE. SI PENTÌ DI AVER FATTO L’UOMO E FU TANTO ADDOLORATO CHE DISSE: “STERMINERÒ DALLA TERRA QUEST’UOMO DA ME CREATO, E INSIEME CON LUI ANCHE IL BESTIAME, I RETTILI E GLI UCCELLI DEL CIELO”. “… IL MONDO ERA CORROTTO,DAPPERTUTTO C’ERA VIOLENZA. DIO GUARDÒ IL MONDO E VIDE CHE TUTTI AVEVANO IMBOCCATO LA VIA DEL MALE. “… ALLORA DIO DISSE AL NOÈ: “HO DECISO DI FARLA FINITA CON GLI UOMINI ! PER COLPA LORO INFATTI IL MONDO È PIENO DI VIOLENZA. VOGLIO DISTRUGGERE LORO E ANCHE LA TERRA. (…) FARÒ VENIRE UNA GRANDE INONDAZIONE PER DISTRUGGERE TUTTI GLI ESSERI VIVENTI. TUTTO CIÒ CHE SI MUOVE SULLA TERRA,PERIRÀ. TU INVECE TI SALVERAI, IO MI IMPEGNO CON TE. TU, TUA MOGLIE I TUOI FIGLI E LE TUE NUORE !” > (‘Genesi’ 6:1-18)

E ANDÒ A FINIRE ‘PROPRIO’… ‘COSÌ’… ! ‘STRANAMENTE’ PERÒ… NESSUNA ‘COLPA’, ALMENO NEL ‘TESTO’, VENNE ‘ADDOSSATA’… AGLI ‘SPIRITI’ MATERIALIZZATI, DA ‘CUI’ NACQUERÒ I ‘NEFILIM’ - I ‘GIGANTESCHI’… ‘SEMIDEI’ DELLE ‘LEGGENDE’ TRAMANDATE NEL ‘POI’ DELL’UMANA ‘STORIA’… ! NON ‘SOLO’, MA… COME FU ‘RIPORTATO’, FU PURE ‘DETTO’ CHE: IL ‘MONDO’ SI ERA ‘CORROTTO’ IN OGNI ‘ATTIVITÀ’… DEL ‘FARE’, DEL ‘VIVERE’, E DEL ‘PENSARE’ MA SOLAMENTE ‘UMANO’… ! E IL ‘PIANETA’ FU COSÌ ‘PIENO’ DI ‘MALE’ E ‘VIOLENZE’ (CAUSATE SOLO ‘DALL’UOMO’…), CHE ‘DIO’ DECISE ‘NECESSARIO’ POR ‘FINE’ PERFINO AD OGNI ALTRA ‘FORMA’ DI ‘VITA’… PER CAUSA ‘SUA’ - ‘ANIMALI’ E ‘VEGETALI’… ‘INCLUSI’… ! > ( ‘Genesi’, 6:11-13 … ‘INTERRIGA’ )


155 ‘PERCHÉ’… ? FU FORSE UNA CATTIVA ‘TRADUZIONE’, ALLORA… ‘ADDOSSARE’ LA ‘COLPA’, ‘SOLO’ ALL’UOMO DELLA ‘CARNE’… ? ‘NO’… ! MA DOVREMO RILEGGERCI ‘DIVERSAMENTE’… QUEL ‘RACCONTO’, PER POTERLO CAPIRE ‘MEGLIO’… !

PROVIAMO A RILEGGERLO ‘COSÌ’: "... QUANDO GLI ‘UOMINI’ INCOMINCIARONO A ‘MOLTIPLICARSI’ SULLA ‘TERRA’, GENERARONO ANCHE MOLTE ‘BELLE’ ED ‘ATTRAENTI’… ‘FIGLIUOLE’::: ! E FU ‘ALLORA’, CHE I ‘FIGLI’ DEL VERO ‘DIO’, GLI ‘SPIRITI’, SI ‘MATERIALIZZARONO’ DA ‘UMANI’… ONDE VEDERE DI ‘AIUTARE’, GLI ‘UOMINI’ DI ‘ALLORA’, A VIVERSI LA VITA ARMONIZZANDOSELA ‘MEGLIO’, ALLO ‘SPIRITO’ DEL ‘DIO’ DELL’UOMO… ‘PENSANDO’ DI ‘FIGLIARE’, DALLE FIGLIE ‘DEGL’UOMINI’, UNA PROLE ‘DIVERSA’ - CHE ‘DIVENNE’, ‘INVECE’, UNA PROLE ‘FORTE’, ‘POTENTE’ E ‘GIGANTESCA’ - I ‘NEFILIM’ - DEI TITANICI ‘GUERRIERI’ CHE , ALLA ‘FINE’, FURONO ‘FRUITI’ DALL’UOMO ‘STESSO’, A ‘DANNO’, DELLA PROPRIA ‘SPECIE’… ‘CONVINTASI’ DI POTERSELI ‘UTILIZZARE’ A PROPRIO ‘TORNACONTO’ DI ‘PARTE’… ! "... E POICHÉ NEPPURE TRAMITE ‘ESSI’… L’ANIMO ‘UMANO’ SI RIVELÒ ‘DISPONIBILE’ AL ‘MEGLIO’, LA ‘COSA’ FINÌ CON ‘L’IRRITARE’ A ‘DISPIACERE’ … IL DIO ‘DELL’UOMO’, DELLA ‘VITA’ - E DEGLI ‘SPIRITI’… ! “…

‘FINCHÉ’, UN BEL ‘GIORNO’, ‘STANCO’, DI TUTTO ‘CIÒ’, ‘ESCLAMÒ’:

“… ‘BASTA’! È TUTTO COSÌ ‘ASSURDO’ CHE … ‘LASCIARE’ CHE LA VITA CONTINUI ‘COSÌ’, È UNA VERA E PROPRIA ‘FOLLÌA’… ! ‘NO’… ! NON ‘LASCERÒ’… CHE LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ POSSA ESSERE ‘VITUPERATO’ ED ‘OFFESO’ IN ‘ETERNO’… ! L’UOMO ‘TERRENO’, TUTTO ‘SOMMATO’, ‘VIVE’ E ‘PENSA’… ‘SOLO’ PER LA SUA ‘CARNE’… ! “… E VISTO CHE MI SI STÀ DIMOSTRANDO D’ESSERE ‘CONDIZIONATO’ DA ‘ESSA’, ‘LIMITATO’,

‘FRAGILE’, E ‘INCAPACE’… DI ‘UTILIZZARE’ LO SPIRITO ‘NOSTRO’ PER UN MIGLIOR ‘VIVERE’, GLI ‘ACCORCERÒ’ IL SUO ‘VIVERE’ DI ‘FORMA’… ! E TANTO ‘PIÙ’… DAL MOMENTO CHE L’ANIMO SUO MI SI CONTINUA A DIMOSTRARE ‘TENDENTE’ SOLO AL ‘MALE’… ANZICHÉ AL ‘BENE’ - NONOSTANTE ‘L’INTERVENTO’ DEGLI SPIRITI ‘NOSTRI’, DI TRA ‘ESSO’… ! “… SÌ, MI PENTO ‘AMARAMENTE’… D’AVERLI ‘DESIDERATI’, ALLA ‘VITA’ DELLO SPIRITO

‘NOSTRO’… !

PER ‘CUI’… HO ‘DECISO’… !

‘ELIMINERÒ’, QUESTO ‘MONDO’… ! E ANCHE LA VITA ANIMALE ‘ATTUALE’, ‘SOVR’ESSO’… ! RIFAREMO OGNI ‘COSA’, E ‘VEDREMO’… ‘SE’ E ‘CHI’, LASCIARVI A ‘NUOVO’… ! “… TOGLIERÒ ‘COSÌ’… IL ‘MALE’ ED IL RICORDO ‘STESSO’, DI UN COTAL ‘MONDO’… VISSUTO

AD ‘ONTA’ ED ‘OBBROBRIO’, DEL ‘NOI’… ! MA ‘NON’… PRIMA DI ESSERMI ‘TROVATO’ UN ‘QUALCUNO’ DA ‘PRESERVARE’, A ‘SALVEZZA’ DELLA SPECIE ‘UMANA’ CHE - DOPO ‘TUTTO’ - CI È ‘L’IMMAGINE’… DI QUANTO MI ‘DESIDERAI’ - NONOSTANTE LA ‘CONTRARIETÀ’ DELLO SPIRITO ‘MIO’ CHE GIÀ SI ‘SENTIVA’… CHE ‘COSÌ’, SAREMO ‘FINITI’… ! ” > ( ‘Genesi’, 6:1-7 )


156

E FU SCELTO IL ‘NOÈ’… NON PERCHÉ FOSSE PROPRIO ‘L’IDEALE’, MA ‘PERCHÉ’, RISPETTO ALL’INTERO CONSORZIO ‘UMANO’ DI QUEL TEMPO, EGLI ERA UN UOMO ‘GIUSTO’, ‘UBBIDIENTE’, E AL NOI ‘DEVOTO’ (OLTRE AL FATTO CHE NULLA DI MEGLIO ‘D’ESSO’, QUEL MONDO AVEVA DA ‘OFFRIRCI’, RISPETTO A TUTTI GLI UMANI DI ‘ALLORA’…) ! > (‘Genesi’,6:8,9) RISULTA PIÙ ‘CHIARO’ E ‘COMPRENSIBILE’… DETTO ‘COSÌ’… ? SÌ, E TRA ‘L’ALTRO’, ‘ALLORA’… FU SOLAMENTE UNA FORTUNATA ‘COINCIDENZA’, SE LO ‘SPIRITO’ DEL ‘TUTTO’, RIUSCÌ A ‘TROVARMI’ ( IN UN ‘LUOGO’… ‘TRANQUILLO’, ‘APPARTATO’ E QUASI ‘IMMUNE’… DALLA ‘MALIZIA’ E CATTIVERIA ‘UMANA’… ORMAI DILAGATA ‘NELL’OVUNQUE’ DI ‘ALLORA’…), UN ‘UOMO’ CHE, COME ‘LUI’, AL ME FOSSE ‘ADATTO’… AD ESSERE ‘PRESERVATO’ IN

‘VITA’, ONDE POI POTERMICI ‘RICOSTRUIRE’, IL ‘MONDO’ CHE AVREI DOVUTO ‘ELIMINARE’ VISTANE I RISULTATI ‘SORTITI’, IN OLTRE UN ‘MILLENNIO’ DI ‘VITA’… ! E SE POI SI FÀ ‘CASO’, AL FATTO CHE IL ‘NOÈ’ AVEVA ORMAI 600 ANNI ‘COMPIUTI’, AL TEMPO DEL DILUVIO ‘PURIFICATORE’, E CHE GENERÒ SOLAMENTE DAL SUO 500mo ‘ANNO’ DI ‘ETÀ’ → (‘Genesi’, 5:32 / 7:11); E CHE QUANDO ‘NACQUE’… ‘ANCORA’, ‘CREDEVANO’ CHE I ‘RISULTATI’ DI QUELLA VITA ‘MAL’ VISSUTA… ERANO IL ‘FRUTTO’ DELLA ‘MALEDIZIONE’ DATA ALLA ‘TERRA’… A ‘CAUSA’ DEL ‘PECCATO’ DI ’ADAMO’, QUANDO USCÌ ‘DALL’EDEN’ → (‘Genesi’,5:28), ‘DIMENTICANDOSI’, CHE LA TERRA FU INVECE UN ‘BEN’ DI ‘DIO’ FIN DALLE MANI DEL ‘CAINO’ → (‘Genesi’, 4:14); E CH’ESSA FU ‘MALEDETTA’, SÌ, ‘MA’… ‘SOLAMENTE’ PER LE ‘MANI’ ‘DELL’ADAMO’… ‘PERSONA’, E DEL ‘CAINO’ - DOPO ‘L’UCCISIONE’ DELL’ABELE, SUO ‘FRATELLO’ →(‘Genesi’, 3:17-19 / 4:10-12); E CHE DOVETTI PAZIENTEMENTE ‘ATTENDERE’… CHE I FIGLI DEL NOÈ ‘CRESCESSERO’, ‘MATURASSERO’, SI ‘SPOSASSERO’, E GLI DESSERO UNA ‘MANO’… A COSTRUIRE ‘L’ARCA’ - ONDE ‘PERMETTERE’, AL ‘MONDO’ DEL ‘POI’, DI ‘SUSSISTERE’ (MENTRE CHE, SE IL ‘NOÉ’ FOSSE STATO MERITEVOLE DI ‘NATURA’ - E SIN DALLA SUA ‘GIOVENTÙ’ - AVREI POTUTO ‘ACCELERARE’ LE ‘COSE’ GIÀ DA ‘ALLORA’, INVECE DI DOVERMI ATTENDERE OLTRE MEZZO ‘MILLENNIO’ DI ALTRO ‘TEMPO’…), BEH… SI CAPIRÀ ‘BENE’, CHE IL MIO AVER ‘DETTO’ CHE L’UOMO SI

SAREBBE VISSUTO SOLO ALTRI 120 ‘ANNI’ DI ‘VITA’, NON ERA IL LIMITE ‘GENEALOGICO’ IN VISTA DELLA GLOBALITÀ ‘UMANA’ DA ‘ALLORA’ (VISTO CHE IL ‘NOÈ’ E ‘FIGLI’ AVREBBERO VISSUTO ANCORA PER ‘QUASI’ UN MILLENNIO ‘CADAUNO’ → (‘Genesi’, 9:28 / 11:10-21), E LO STESSO ‘ABRAMO’ – MOLTO PIÙ ‘TARDO’… BEN 175 ‘ANNI’, SUPERANDO ‘COMUNQUE’, I 120 ANNI’ MENZIONATI’ → (‘Genesi’, 6:3 / 25:7 ), MA IL MOMENTO IN CUI AL ‘NOÈ’… IO ‘PARLAI’ - LASCIANDOGLI QUEL LASSO DI ‘TEMPO’ (NONOSTANTE CHE ALLORA EGLI FOSSE ORMAI ‘VECCHIO’) - PERCHÉ ‘LUI’… MI POTESSE ‘GENERARE’, E FAR ‘CRESCERE’ DEI ‘FIGLI’, ONDE, CON ‘ESSI’, PREPARARE L’ARCA ‘NECESSARIA’… ALLA ‘SALVEZZA’ DELLE SPECIE ‘BASILARI’ CHE AVREMO DECISO DI ‘CONSERVARE’, ALLA ‘VITA’ DEL ‘POI’… !

TUTTO ‘QUI’… ! ‘NO’… !?

ERA ‘SEMPLICE’, NO… ?

E VA BEH… ! ‘COMUNQUE’, IL ‘NOÈ’ ERA UN UOMO DI POCHE ‘PAROLE’… ! ‘UNO’… CHE MAI SI PERMISE DI ‘IMPRECARE’, AL ‘DIO’ DEI ‘CIELI’, MA CH’ERA ‘CONVINTO’ - E SIN DALLA NASCITA ‘SUA’ - CHE LA ‘VITA’ FOSSE DA RITENERSI UNA ‘MALEDIZIONE’ DEL ‘DIO’… ANZICHÉ UNA ‘BENEDIZIONE’, E UN ‘QUALCOSA’ DA VIVERSI AL ‘MEGLIO’ DEL PROPRIO ‘SÈ’ - PUR ‘ARMONIZZANDOSELO’… AL ‘COSPETTO’ DI QUESTO STRANO DIO ‘UMANIZZATO’… !


157

"... ‘FINALMENTE’… ! QUESTO ‘FIGLIO’… SI CHIAMERÀ ‘NOÈ’, ‘PERCHÉ’ SONO ‘CONVINTO’ CHE SARÀ IN GRADO DI ‘AIUTARCI’ E ‘CONSOLARCI’… DALLA DURISSIMA ‘FATICA’, DI LAVORARCI LA ‘TERRA’ CHE ‘DIO’, IL ‘SIGNORE’, HA ‘MALEDETTO’ - A ‘CAUSA’ DI ‘ADAMO’… ! " ‘DISSE’ SUO ‘PADRE’ - QUANDO EGLI ‘NACQUE’ – ‘NELL’ANNO’ 1056mo DA ‘ADAMO’ → (2907mo AC,) ! > ( ‘Genesi’, 5:28,29 )

DIAVOLI ‘UMANI’… !

ANCHE ‘QUESTO’, MI DOVETTI ‘SENTIRE’… !

DIRE ‘QUESTO’… QUANDO LO STESSO ‘CAINO’ (IL ‘GIORNO’ IN CUI LO ‘CACCIAI’ DALLE ‘VICINANZE’ ‘DELL’ENTRATA/USCITA’… ‘DELL’EDEN’ - ‘SBARRATO’… MA ANCORA ‘PRESENTE’, FINO AL DILUVIO STESSO…), ‘DISSE’, INVECE, CH’ERA ‘DISPIACIUTO’ DI DOVERSI ‘LASCIARE’ ALLE ‘SPALLE’… UNA

‘TERRA’ TANTO ‘FERTILE’ E ‘GENEROSA’… ? > ( ‘Genesi’, 4:11-14 )

‘SCIOCCHI’… ! ‘ADAMO’… !

NON AVEVANO CAPITO PROPRIO ‘NULLA’, DEL ‘FATTO’ DI

E ‘NULLA’… NEPPURE DEL ‘CAINO’… ! E ‘NULLA’… DELLA ‘TERRA’ CHE IO SÌ ‘MALEDII’, MA SOLO ‘ALL’ADAMO’, E ‘POI’… AL ‘CAINO’ - ‘NON’… AD ‘ESSI’ - I ‘FIGLI’… ! CHE ‘STRAZIO’… ! E POI QUESTO ‘NOÈ’, CHE CI SI DIMOSTRÒ ESSERE IL ‘MEGLIO’ CHE ‘QUELL’UMANITÀ’ ERA IN ‘GRADO’ DI ‘OFFRIRCI’ (CHE NON MI ERA ‘DAVVERO’… UN GRAN ‘SIMPATICONE’ CON IL QUALE ‘TRASCORRERE’ QUALCHE ‘SERATA’ IN ALLEGRA ‘COMPAGNIA’ - TANTO ERA ‘SEVERO’ E ‘INCAPACE’ DI ‘RIDERE’ DEL SE ‘STESSO’ - COI SUOI ‘MODI’… ‘INTRISI’ DI UN FANATISMO ‘ASSOGGETTATO’ A CIÒ CHE SUO ‘PADRE’ E LE ‘TRADIZIONI’ DI FAMIGLIA, SI ‘TRAMANDAVANO’ DI ‘PADRE’ IN ‘FIGLIO’… DALLO STESSO ‘SETH’, CHE SOSTITUIVA ‘L’ABELE’, E CHE, COME ‘L’ABELE’, ‘ANIMALI’… MI ‘SACRIFICAVANO’ - ‘NULLA’ AVENDO ‘CAPITO’ MA… RITENENDO TUTTO ‘CIÒ’ SIA ‘SACRO’ CHE ‘GIUSTO’…) ?

BELLA ‘PROSPETTIVA’, IL FUTURO ‘DELL’UOMO’, DA UNO ‘COSÌ’… ! MA ERA IL ‘MEGLIO’, SULLA TERRA DEL ‘TEMPO’… ! E SE ‘QUESTO’ ERA CIÒ CHE L’UMANITÀ MI ‘OFFRIVA’, BEH… NON AVEVO MOLTA ‘SCELTA’, IN ‘CAMPO’: O ‘LUI’… O ‘ADDIO’ PER ‘SEMPRE’, ‘UOMO’ DELLA ‘TERRA’… ! E ‘OPTAI’ PER ‘LUI’, NONOSTANTE ‘TUTTO’… ! AD OGNI ‘MODO’, UNA ‘COSA’, FU DEL TUTTO ‘EVIDENTE’, ‘ALLORA’: IL ‘NOÈ’ SAREBBE STATO LA ‘FINE’.. DI UN ‘MONDO’ INDEGNO DI ‘VIVERE’, MA ANCHE LA ‘FINE’ DEL ‘SOGNO’ DI UN ‘DIO’… ! VISTO CHE ‘L’UOMO’ DI ‘ALLORA’, MI SI RIVELÒ D’ESSERE UNA TOTALE ‘DELUSIONE’… PER QUEL ‘ME’ CHE SI ERA ‘CONVINTO’, DI TROVARE NELL’UOMO ‘TERRENO’, QUEL ‘COMPAGNO’ DI ‘VITA’ CON CUI ‘PASSARE’ E TRASCORRERMI ‘L’ETERNITÀ’ DI UN ‘ESSERE’ CHE LA ‘NOIA’, ‘AMAZZAVA’… MA CHE ‘L’UOMO’, ALLA VITA ‘IMPEGNAVA’… ! ED ‘ORA’, NON RIMANEVA CHE PUNTARE SU DI ‘ESSO’, IL ‘NOÈ’ - L’ULTIMO ‘UOMO’… DELLA DIVINA ‘SPERANZA’… ! SI SAREBBE POTUTO ‘DIMOSTRARE’… ANCHE ‘L’UOMO’ DELLA ‘DIVINA’, ‘PROVVIDENZA’… ?

APRIAMO ANCHE QUESTO ’ARGOMENTO’… !


158

‘NOÈ’… ‘L’UOMO’ DELLA DIVINA ‘PROVVIDENZA’… ? DALLA MIA DIPARTITA ‘ULTIMA’, ALLA ‘NASCITA’ DEL ‘NOÈ’ (QUELLA DEL ‘KRISNA’, CHE FU ‘GENERATO’ IN VIA… NON ‘NATURALE’ - ALMENO RISPETTO A ‘QUESTA’… CHE ‘FRUISCE’ DI UNA CORPOREITÀ ‘UMANA’ AL 100% … ‘TANTO’ PER VIA ‘MATERNA’, ‘QUANTO’ PER QUELLA ‘PATERNA’ - ONDE COSÌ POTER ‘VEDERE’, SE ‘L’INCOMPATIBILITÀ’ TRA IL ‘NOI’ E L’UOMO ‘TERRENO’ FOSSE IL RISULTATO DI UN ‘DIFETTO’ DOVUTO ALLA FISIOLOGICITÀ ‘CARNALE’, O AD UNA QUESTIONE ‘ATTITUDINALE’ DEI ‘TEMPI’ E DELLE CONTINGENZE ‘VISSUTE’, A ‘CONDIZIONAMENTO’ DELLA ‘MENTE’ ED IL SUO MODO ‘D’ESSERE’, ‘PENSARE’ ED ‘AGIRE’ CHE, ‘INVARIABILMENTE’, ALLONTANA ‘L’UOMO’ DAL ‘NOI’ - ANZICHÉ ‘AVVICINARLO’ - E ‘RAGIONE’… PER CUI FUI FATTO ‘RINASCERE’ IN SENO AD UNA ‘FAMIGLIA’ I CUI ‘MEMBRI’ - DAI ‘GENITORI’ AI ‘FRATELLI’ - DALLA ‘PARENTELA’… AL SUO MONDO ‘CIRCOSTANZIALE’ DOVEVANO ESSERE PERSONE ‘NORMALISSIME’ E ‘AFFATTO’… ‘ECCEZIONALI’ - ONDE COSÌ PORRE ‘DIFFICICOLTÀ’ SU ‘DIFFICOLTÀ’… AL MIO ‘RISVEGLIO’ ALLO ‘SPIRITO’ - COSA ‘QUESTA’ CHE - COME GIÀ EBBI MODO DI ‘DIRE’, FU ‘PREPROGRAMMATA’ UN DUE ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’ - A ‘DIFFERENZA’ QUINDI, ANCHE DEL ‘GESÙ’ DEI ‘VANGELI’ CHE, IN ‘REALTÀ’, FU PER ‘METÀ’… ‘UMANO’, E PER ‘METÀ’… DALLO ‘SPIRITO’, GIACCHÉ ‘NATO’ DA UNA DONNA… ‘PRESCELTA’, PER LA LINEA GENETICA DAL RE ‘DAVIDE’, MA ‘NORMALE’, PER LA ‘CARNE’ IN CUI LO SPIRITO ‘STESSO’… NE ‘PLASMÒ’ L’OVULO ‘OSPITANTE’, AD ‘HOC’ DI ‘PARTE’…), TRASCORSERO 235 ‘ANNI’… !

MA NON FÙ ALLA ‘NASCITA’ DEL ‘NOÈ’… CHE POTEMMO DECIDERE DI ‘ELIMINARE’ QUEL ‘MONDO’ - VISTO CHE, ‘ALTRIMENTI’, CI SAREMMO RITROVATI SENZA NESSUN ‘VIVENTE’… DA ‘CUI’ POTER POI FAR ‘RIPARTIRE’ UNA ‘NUOVA’ UMANITÀ… ! E, D’ALTRA ‘PARTE’, IL RICREARCI ‘UN’UMANITÀ’… ‘RIPARTENDO’ ‘TOTALMENTE’ DA ‘ZERO’, NON CI AVREBBE AFFATTO ‘GARANTITO’… UN’UMANITÀ ‘MIGLIORE’ - SE LA VOLEVAMO ANCORA IN GRADO ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’… ONDE SI ‘GESTISSE’ DAL ‘SÉ’, LA ‘VITA’, LE ‘COSE’ ED IL ‘MONDO’, SENZA DI ‘NOI’… MA IN ‘VISTA’ ANCHE DEL ‘NOI’ - DI TRA ‘ESSA’… ! E DAL MOMENTO CHE QUELLA CHE CHE DOVEVAMO ‘TOGLIERE’ (‘RESETTARE’,CIOÈ…), ERA ‘COMUNQUE’, DA RITENERSI ‘PERFETTA’… RITENEMMO PIÙ ‘INTELLIGENTE’ IL ‘RIUTILIZZARE’ LA STESSA ‘BASE’ DI ‘PARTENZA’… PER ‘RICREARLA’ - MAGARI ‘OPERANDO’, S’ERA IL ‘CASO’, ONDE POTERLA ‘MIGLIORARE’ AL ‘MASSIMO’ DEL ‘POSSIBILE’, MA ‘SALVAGUARDANDONE’… LE ‘CARATTERISTICHE’ IN GRADO DI RENDERLA AL ‘NOI’ QUASI ‘SIMILE’ - VISTO CHE GLI ‘SPIRITI’, BEH… MEGLIO LASCIAR ‘PERDERE’… ! E POI, TUTTO ‘SOMMATO’, UNA ‘FORMA’… ‘VITALIZZATA’ E ‘ANIMATA’ AL ‘SÉ’, IN GRADO DI ‘INTENDERE’ E VOLERE ‘AUTONOMAMENTE’, DAL ‘NOI’ (GLI ‘SPIRITI’, NON LO POSSONO ‘FARE’, VORREI QUI ‘RICORDARE’…), ERA, PER IL ‘NOI’, IL ‘MASSIMO’ DELLA ‘PERFEZIONE’… IN UNA FORMA ‘ANIMATA’, ‘RAZIOCINANTE’, E ‘RESPONSABILMENTE’… ‘AUTOCOSCIENTE’… ! PER CUI NON ‘AVEMMO’ MOLTA ‘SCELTA’, ‘ALLORA’, SE NON DI ‘CONTINUARE’ AD ‘OSSERVARE’, ONDE ‘VEDERE’ SE CI SPUNTAVA UN ‘QUALCUNO’, DI TRA I ‘NUOVI’ CHE ‘NASCEVANO’, IN GRADO DI SODDISFARE ‘LUI’, LE NOSTRE ‘ASPETTATIVE’, IN ‘CAMPO’… !


159

E ‘COSÌ’, ‘OLTRE’ AI GIÀ ‘LUNGHI’ E ‘NOIOSI’ 235 ‘ANNI’, CHE ‘PRECEDETTERO’ LA ‘NASCITA’ DEL ‘NOÈ’, CI DOVEMMO ‘ATTENDERE’ BEN ALTRI 480 ‘ANNI’, ‘SOPPORTANDOCI’ QUELLA ‘GENÌA’ DI ‘MALVAGITÀ’… PRIMA DI ‘ACCORGERCI’ CHE ‘LUI’, IL ‘NOÉ’, ERA L’UNICO ‘UOMO’, COSÌ ‘TERRA/TERRA’ DA PERMETTERCI DI DARE IL ‘VIA’, AL PROGRAMMA ‘FINALE’… ! E FU ‘PROPRIO’ NEL SUO 480mo ‘ANNO’ DI ‘VITA’ (PIUTTOSTO ‘VECCHIO’, QUINDI…),CHE GLI CI ‘PRESENTAMMO’, GLI ‘PARLAMMO’ DEI NOSTRI ‘PIANI’, E LO ‘SCEGLIEMMO’… ‘DECIDENDO’ CHE DA QUEL ‘MOMENTO’, AVREMO ‘CONCESSO’ SOLO ALTRI 120 ‘ANNI’ DI ‘ESISTENZIALITÀ’, A QUEL MONDO DA ‘PERDERE’… ! UN TEMPO PIÙ CHE ‘SUFFICIENTE’ PER ‘ISTRUIRLO’… A ‘MERITO’ DEL MONDO ‘FUTURO’ DA ‘RICOSTRUIRE’, FARGLI VEDERE I PROGETTI ‘DELL’ARCA’ DA ‘REALIZZARE’, FARGLI ‘GENERARE’ I ‘FIGLI’ PER IL ‘FUTURO’, PREPARARE OGNI COSA ‘NECESSARIA’ ALLA LORO STESSA ‘SOPRAVVIVENZA’ - OLTRE A QUELLA DELLA FUTURA ‘UMANITÀ’ E DI QUELLA ‘ANIMALE’… CHE AVREMMO SCELTO ‘NOI’, DI FAR ‘PRESERVARE’ ALLA ‘VITA’ ‘ESCLUDENDONE’ TUTTE LE ‘ALTRE’ (GRANDI ‘RETTILI’ INCLUSI…) - E ‘VEDERE’, DI DARE ANCHE UN TEMPO DI ‘PENTIMENTO’, ALL’UMANITÀ ‘ULTIMA’ - TRAMITE ‘L’OSSERVATO’ DEL SUO ‘OPERATO’ E ‘PREDICATO’… AL RIGUARDO DI UNA ‘FINE’ DEL ‘MONDO’… ‘ACQUEA’ - ANCHE SE ‘NESSUNO’ GLI VOLLE ‘CREDERE’ - MENTRE ‘ALLEVAVA’ ED ‘ISTRUIVA’ I PROPRI ‘FIGLI’ - PER POI, CON ‘ESSI’ - COSTRUIRE ‘L’ARCA’ - VENENDO INVECE ‘IRRISO’ E ‘TACIUTO’ DA VECCHIO ‘PAZZO’... ‘PERFINO’ DAGLI ‘AMICI’ ED IL ‘PARENTADO’ CHE, ‘NELL’ANNO’ DEL ‘GIUDIZIO’, SI PERSERO LA ‘VITA’ PER ‘SEMPRE’ (SE SI ESCLUDE SUO PADRE ‘LAMECH’, CHE ‘MORÌ’ UN ‘CINQUE’ ANNI ‘PRIMA’ DEL ‘DILUVIO’ - MA ‘NON’ IL ‘NONNO’, IL ‘MATUSALEMME’ - CHE MORÌ, ‘INVECE’, PROPRIO L’ANNO STESSO DEL ‘DILUVIO’… NON ESSENDO STATO ‘PRESCELTO’, ALLA ‘VITA’ DEL ‘POI’ - ANCHE SE SCRITTURALMENTE ‘RICORDATO’…) ! > (‘Genesi’, 5:1-30… INTERRIGA ‘GENEALOGICA’)

E ANCHE SE ALLA BELLA ‘ETÀ’ DI 500 ‘ANNI’, IL ‘NOÈ’ (CON UNA ‘MOGLIE’… NON MOLTO PIÙ ‘GIOVANE’ DI LUI ‘STESSO’…), GENERÒ’ TRE ‘FIGLI’ (TUTTI ‘MASCHI’…), QUELLI ‘BIBLICAMENTE’, RICORDATI ESSERE IL ‘SEM’, IL ‘CAM’ E LO ‘JAFET’ (DI CUI LO ‘JAFET’, NE ERA IL ‘PRIMOGENITO’, ‘SEM’… IL ‘SECONDO’, E ‘CAM’… ‘L’ULTIMO’ - ‘DIFFERENZIANDOLI’ DI UN PAIO ‘D’ANNI’, L’UNO DALL’ALTRO…)! > ( ‘Genesi’ → 5:12 / 7:11 / 9:20-24 / 11:10 )

FIGLI CHE SI TROVARONO (E ‘SPOSARONO’…), DONNE DEL TEMPO ‘LORO’ (IL ‘PREDILUVIANO’…), GENETICAMENTE ‘DIVERSIFICATE’, NEL ‘COLORE’ DELLA ‘PELLE’ E DI ALCUNI TRATTI SOMATICI ‘CARATTERISTICI’… ‘UTILI’ A FARCI ‘RICREARE’, LE ‘DIVERSIFICAZIONI’ CHE VOLEVAMO ‘PRESERVARCI’ ALLA VITA ‘FUTURA’… ! LA ‘CARATTERISTICA’ DI ‘BASE’… PER CUI FU SCELTO IL ‘NOÈ’… ? DICIAMO CHE… OLTRE AD ESSERE IL ‘MEGLIO’ DI QUELLO CHE QUEL MONDO CI ‘OFFRIVA’, ERA UNA PERSONA ‘GIUSTA’, ‘LIGIA’… AL ‘SENSO’ DEL ‘DOVERE’, E ‘RESPONSABILE’… DELLE PROPRIE ‘AZIONI’ - ANCHE SE NON ‘FÙ’… UN UOMO ‘D‘INTELLETTO’ (CIÒ CHE ‘ALLORA’ NON TROVAI - PUR ‘ESSENDOCENE’ - MA CHE, MI ‘PARE’, AVREI ‘INUTILMENTE’ CERCATO DI ‘TROVARMI’ ANCHE DA QUESTA ‘VESTE’… NEL MONDO DELLA SCIENZA ‘ATTUALE’ - PUR AVENDO ‘AMICI’ - E PERFINO LE ‘FIGLIE’ - TUTTI ‘LAUREATI’ O ‘COMUNQUE’, NON ‘ANALFABETI’ - ESSENDO ‘IO’… L’UNICO NON ‘TITOLATO’ DI TRA ‘ESSI’ - TANTO PER QUI ‘CHIARIRE’, LA ‘COSA’…)!


160

E POI, ‘DIAMINE’, LO SAPEVAMO ‘BENISSIMO’… CHE IL ‘NOÈ’ ERA UN UOMO DEI ‘CAMPI’ - IL CUI INTERESSE PIÙ ‘VERO’ (COME AVREBBE ‘RIDIMOSTRATO’, ‘DOPO’ IL ‘DILUVIO’ - ‘NONOSTANTE’, CH’EGLI FOSSE STATO LASCIATO ‘SOPRAVVIVERE’ PER ‘ALTRI’ 350 ‘ANNI’, DOPO QUELL’EVENTO…),ERA SEMPLICEMENTE LA ‘TERRA’ E I SUOI ‘DERIVATI’, CHE AMAVA LAVORARSI IN ‘SILENZIO’ E ‘SOLITUDINE’ ( UNA SUA ‘CARATTERISTICA’ DI ‘NASCITA’… PRATICAMENTE ‘DESTINATAGLI’ DAL PADRE ‘STESSO’…)! > (‘Genesi’,5:28,19…)

‘QUESTI’, ‘ERA’ E ‘FÙ’… IL ‘NOÈ’ DELLA ‘BIBBIA’… ! E QUESTA SUA PROPENSIONE ‘MENTALE’ ALLA SEMPLICITÀ ‘DELL’ESSERE’… SENZA MAI CHIEDERSI IL PERCHÉ EGLI ‘ERA’, O IN CHE ‘RAPPORTO’… AVREBBE DOVUTO ‘ESSERE’ CON IL ‘NOI’, FINÌ CON ‘L’INTERESSARMI’… ‘RITENENDOLO’ (ANCHE SE NON ‘BRILLAVA’ IN ‘SIMPATIA’, A CAUSA DEL SUO ‘TEMPERAMENTO’ ESTREMAMENTE ‘SERIOSO’ E ‘OMBROSO’…), ECCEZIONALMENTE ‘ADATTO’, AL QUANTO AVEVAMO IN ‘MENTE’ - ONDE, DA ‘LUI’, POTERCI ‘RICREARE’ L’UMANITÀ ‘FUTURA’ (VISTO CHE RITENEMMO ESSER MEGLIO PUNTARE SU DI UN’UMANITÀ CHE NON SI CREDESSE ‘VINCOLATA’ E ‘DIRETTA’ AD UN ‘CIELO’ IN CUI ‘MAI’ POI, AVREBBE POTUTO ‘ANDARCI’ COME ‘SPIRITO’, MA CHE ‘PROPENDESSE’ E ‘VIVESSE’ PER LA ‘TERRA’ - PER ‘CUI’, DOPO TUTTO, FU ‘CREATA’…)!

EH SÌ… ! GIUNTI ORMAI IN QUEI ‘TARDIVI’… GIORNI ‘DELL’ESSERE’, SAREBBE STATO UNA ‘FOLLÌA’… L’ESSERE ANCORA ‘INTERESSATI’ AD ‘UN’UMANITÀ’ CHE SI SAREBBE NUOVAMENTE ‘CREDUTA’ D’ESSERE COSÌ ‘IMPORTANTE’ DA RITENERSI IL CENTRO ‘GRAVITAZIONALE’ INTORNO A CUI IL ‘NOI’, SI SAREBBE DOVUTO ‘INCHINARE’, SENTENDOSI COME ‘OBBLIGATO’, A ‘SOTTOSTARE’ AGLI UMANI ‘DESIDERI’ DEL ‘MOMENTO’ - PER ‘TEMA’ DI ‘PERDERLI’… ! DIAVOLI ‘UMANI’… ! IL ‘FATTO’ CHE FURONO ‘GENERATI’ DAL ‘NOI’, NON DOVEVA FARLI RITENERE IN ‘DIRITTO’ DI CREDERSI PADRONI ‘INDISCUSSI’ DEL NOSTRO ‘CREATO’ - SOLO PERCHÉ ‘FIGLI’ DI UN ‘DIO’ - PER POI ‘FRUIRNE’ IN ‘BASE’ AGLI ‘UMORI’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’… COME PIÙ NE ‘GRADIVANO’ O TORNASSE LORO DI ‘CONTO’ - CIÒ CHE QUELLA ‘PRIMA’ UMANITÀ, IN ‘PRATICA’, ‘FECE’ (RITENENDOSI ‘AUTORIZZATA’ AL POTERSI APPROFITTARE DELLO ‘SPIRITO’ CHE, DA ‘SCIOCCHI’, ‘INGENUI’ E CON NESSUNA ESPERIENZA ‘PRECEDENTE’ A ‘MERITO’, CONCEDEMMO ‘ESSI’ - OLTRE AGLI ‘SPIRITI’… PROPRIO PER ‘ESSI’, ‘FORMATI’ BELLAMENTE, AD AIUTO ‘LORO’…) !

‘NO’… ! QUELLO CHE NOI ‘VOLEVAMO’… ERANO ‘CREATURE’ CHE AL ‘NOI’ SOMIGLIASSERO ‘SÌ’, MA CON ‘ASPIRAZIONI’… ESCLUSIVAMENTE ‘TERRENE’…! ‘NON’, ESSERI TENDENTI A RITENERSI ‘FIGLI’ DI UN ‘DIO’… CON IL PRESUNTO ‘DIRITTO’, A ‘CELESTI’ ASPIRAZIONI DI ‘VITA’, ‘IMMORTALITÀ’ ED ‘ETERNITÀ’ DELL’ESSERE… COME SE FOSSERO SPIRITI ‘ANCH’ESSI’, PUR ESSENDO ‘FORMATI’… DI ‘SPIRITO’ (E TANTO ‘PIÙ’, DAL MOMENTO CHE GLI ‘SPIRITI’ NON SONO ‘ETERNI’, MA SPUNTANO ‘IMPROVVISI’, E POI ALTRETTANTO ‘IMPROVVISAMENTE’, ‘RIENTRANO’ NELLO ‘SPIRITO’… PER ‘RIDILUIRVISI’, E ‘SPARIRE’, IN ‘ESSO’, SENZA ‘PIÙ’… LA ‘PERSONALITÀ’ E ‘CONSAPEVOLEZZA’ DI ‘UNICITÀ’, DEL MOMENTO DI ‘RUOLO’ E DI ‘PARTE’… ‘SVOLTA’ E ‘VISSUTA’…), QUESTI ‘SCIOCCHI’… ‘CONVINTISI’ DI ‘IPERSAPIENZA’ - MENTRE CHE

NEANCHE ‘LONTANAMENTE’, POTEVANO ‘IMMAGINARSI’ IN CHE ‘CONSISTEVA’… LA ‘REALTÀ’ DEL ‘MONDO’ DELLO ‘SPIRITO’, DIETRO LE QUINTE ‘DELL’ESSERE’… !


161

‘SCIOCCHI’… ! NON RIUSCIRONO MAI A ‘CAPIRE’… CHE ‘COMUNQUE’ FOSSE, L’UOMO ‘TERRENO’ (CHE DAL ‘DOPO/‘ADAMO’… SI È ‘IMMAGINATO’ UN ’AL-DI-LÀ’ DELLO ‘SPIRITO’, COME DOVER ESSERE UN LUOGO COMPOSTO DI PAESAGI ‘PARADISIACHI’… ‘PERVASO’ DA ‘ALBERI’, ‘RUSCELLI’, ‘FIUMI’, E ‘PANORAMICHE’ MOZZAFIATO… ‘SOLEGGIATI’ E ‘ILLUMINATI’ DALLA RADIOSA ‘PRESENZA’, DI UN ‘DIO’… ‘SEDUTO’ SU DI UN ‘TRONO’, AL ‘CENTRO’, DI QUEL ‘TUTTO’…), ERA SOLO IL ‘FRUTTO’ DELLA PROPRIA FANTASIA ‘MENTALE’… ‘PROIETTATA’ A ‘DESIDERARSI’ QUELLO CHE NON ‘AVEVA’ (O NON ‘POTEVA’ AVERE…), DAL MOMENTO CHE ‘NESSUNO’, PUÒ LOGICAMENTE DESIDERARSI QUELLO CHE GIÀ ‘POSSIEDE’, MA SOLO QUELLO CHE ‘NON’ POSSIEDE (O ‘ESSERE’ QUELLO CHE NON ‘SAREBBE’ - E ‘NON’… QUELLO GIÀ ‘SAREBBE’…) !

E ‘COSÌ’, DESIDERANDOSI UN ‘MONDO’ E UNA ‘VITA’… ‘DIVERSI’, DA CIÒ CHE GIÀ ‘AVEVANO’ E SI ‘VIVEVANO’, NON ‘VIDERO’ (E NON ‘COMPRESERO’…), CHE QUESTE ‘COSE’, IN FIN DEI CONTI, ERANO, GUARDA ‘CASO’, LA CARATTERISTICA ‘PECULIARE’, DEL ‘PIANETA’ IN ‘CUI’, E PER ‘CUI’, VENNERO IN ‘ESSERE’ - LA TERRA ‘STESSA’… ! UNA ‘VITA’… NEI ‘CIELI’ DELLO ‘SPIRITO’ (DI CUI LA ‘TERRA’ È SEMPRE STATA ‘PARTE’, DI TRA LE SUE ‘STELLE’ E ‘GALASSIE’…) ? ‘STUPIDINI’… ! E CHI GLIELO ‘SPIEGAVA’… CHE LO ‘SPIRITO’ ( CHE ‘PENSA’, ‘VIVE’ ED ‘ESISTE’… SOLAMENTE NEL ‘MENTALE’… DI UNA ‘MENTE’ CHE ‘PENSA’ - E A MAGGIOR ‘RAGIONE’… IN QUELLA ‘DELL’UOMO/IMMAGINE’ - UNA SPECIE DI ‘TERMINALE’… DELLO ‘SPIRITO-TUTTO’…), SI ERA CREATO ‘L’UOMO’, ‘PROPRIAMENTE’… PER VIVERSI ‘ANCH’ESSO’, E

IN ‘ESSO’… UN ‘ENPLEIN’ CHE GLI FACESSE ‘DIMENTICARE’, LA ‘NOIOSITÀ’ DI UN ‘VIVERE’ SENZA ‘ALTI’ NÉ ‘BASSI’ - SE LA ‘VITA’ DOVEASI INTENDERE ‘ESSERE’ SOLAMENTE QUELLA ‘GALATTICO/STELLARE’ (ANCHE SE PERFETTAMENTE ‘FUNZIONANTE’ ED ‘OPERANTE’, NELLA PACE PROFONDA DI QUEL SUO BUIO ‘COSTITUENTE’ CHE - COME FOSSE UNA ‘COPERTA’ - ‘AVVOLGEVA’ E ‘PROTEGGEVA’, QUEL SUO UNIVERSO DI ‘STELLE’, ‘PIANETI’, E ‘QUANT’ALTRO’ LO SPIRITO SUO ‘TRASFORMAVA’ E ‘RITRASFORMAVA’… IN UNA ‘DANZA’ PERENNE, IN ‘CUI’ LA SUA STESSA ‘ENERGIA’ DI ‘SOSTANZA’… DIVENIVA ‘MATERIA’ E, DA ‘QUESTA’, DI ‘NUOVO’, ‘ENERGIA’…) ?

NO, NON POTEVAMO PIÙ ‘VOLERCI’… ‘UN’UMANITÀ’ CHE VOLESSE VIVERSI UNA VITA DI ‘ILLUSORI’ E ‘PRETENZIOSI’ VANTAGGI ‘PERSONALI’… DA ‘ARRAFFARE’, AL ‘MONDO’ DELLO ‘SPIRITO’ (O DI UN ‘DIO’…), ‘COSTRETTO’ - ‘GIOCO-FORZA’ DELLE ‘PARTI’ - ‘ALL’UOMO’ DELLA ‘TERRA’, COME SE GLI DOVESSE ESSERE A ‘SERVIZIO’… QUALE ‘SPECIE’ DI ‘GENIO’ DA ‘LAMPADA’ DI ‘ALADINO’ CHE ‘TUTTO’ GLI AVESSE DOVUTO ‘ESAUDIRE’… CON UN SEMPLICE ‘SCHIOCCO’ DI ‘DITA’… ! E NEPPURE POTEVAMO VOLERCI ‘UN’UMANITÀ’ CHE SI ‘PRENDESSE’ (E PROPRIO COL ‘NOI’…), UNA ‘CONFIDENZIALITÀ’, DI ‘FORMA’ E DI ‘PARTE’, CHE, COME ‘ALLORA’, ‘IMPOSSIBILE’, SAREBBE DIVENUTO POTERLA POI INTERROMPERE ‘RITRAENDOCI’ DA ‘LEI’… ADDUCENDO ‘ESSA’ CHE NON SAPEVA STARE AL PROPRIO ‘POSTO’ - DAL MOMENTO CHE GLI ‘ADULTI’ NON SONO ‘BAMBINI’ AI QUALI SI POSSA ‘INSEGNARE’ LE REGOLE ‘DELL’ETICA’, DELLA ‘DISCIPLINA’ E DEL ‘BON-TON’, MA… ‘ESSERI’ TANTO ‘SUSCETTIBILI’, DA ‘OFFENDERSI’ E POI INTERROMPERE ‘DEFINITIVAMENTE’, I RAPPORTI ‘ACQUISITI’ - SE ‘RIPRESI’ (COSA, ‘QUESTA’, ORMAI GIÀ PIÙ CHE ‘SPERIMENTATA’, CON ‘L’ADAMO’, IL ‘CAINO’ E TUTTI GLI ALTRI DI ‘ALLORA’ - E CHE CI DOVEMMO ‘IMPARARE’ SUL NOI ‘STESSI’…) !


162

UN ‘DIO’… UN PO’ TROPPO ‘SENSIBILE’, ‘PRETENZIOSO’, E ‘INCAPACITATO’… ‘LUI-STESSO’, A POTERSI ‘VIVERE’ UNA VITA ‘D’INSIEME’ - IN MEZZO ‘ALL’UMANA’ SPECIE … ? SÌ, FORSE È ‘COSÌ’… ! ED IN QUESTA MIA ‘UMANISSIMA’… ‘VESTE’, STIAMO PROPRIO ‘RIVALUTANDO’ TUTTE QUESTE ‘COSE’ - MENTRE QUI LE SCRIVO A ‘MEMORIA’ PER ‘SEMPRE’ (ANNULLANDO ‘COSÌ’, GLI ARGOMENTATI ‘PRECEDENTI’ - ‘SCRITTI’ ED ‘INVIATI’… PIÙ PER ‘STUPIRE’ E ‘PROVOCARE’, ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’ - CHE NON PER ‘RIVELARGLICISI’ SUL ‘SERIO’, E PARLARGLI ‘APERTAMENTE’ E ‘SINCERAMENTE’ COL ‘CUORE’ IN ‘MANO’ - COME ‘QUI’, STIAMO ‘FACENDO’ - VISTO CH’È ‘PALESE’ ORMAI, CHE ‘TEMPI’, ‘CIRCOSTANZE’ ED ‘EVENTI’ NON GLI PERMETTONO PROPRIO… DI POTERCISI ‘DEDICARE’, ONDE ALMENO ‘TENTARE’, DI PROVARE A ‘CAPIRCI’ - E A ‘DISPETTO’, DEL ‘RUOLO’ CH’ESSO ‘RIVESTE’, IN QUESTO MOMENTO PUR ‘DECISIVO’ PER ‘TUTTI’…)!

MA ‘ALLORA’… CI PARVE CHE SOLO IL ‘NOÈ’, FOSSE IL PIÙ ‘IDONEO’, FRA ‘TUTTI’ GLI UMANI DI QUEL TEMPO (ESSENDOSI ‘DIMOSTRATO’ - E ‘NON’ PER POCHI ‘ANNI’, MA PER BEN 420 ‘ANNI’ - UN ‘UOMO’ LA CUI ‘PAROLA’ ERA ‘SACROSANTA’, E LA CUI ‘ETICA’ DI ‘VITA’ - NEI SUOI ‘RAPPORTI’ CON GLI ALTRI - ERA ‘SINCERA’ E ‘ONESTA’ - ANCHE SE ‘MAI’ COL ‘SORRISO’ IN ‘BOCCA’ - OLTRE CHE FORSE UN PÒ TROPPO ‘SERIOSO’… ‘PERFINO’ COL SE ‘STESSO’…), ONDE DA ‘LUI’, REALIZZARE I PROGRAMMI

‘NOSTRI’, PER ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’ - E LA TERRA ‘STESSA’… ! E DAL MOMENTO CHE ‘UOMINI/AUTOMA’… NON POTEVANO ‘INTERESSARCI’ (E NEPPURE ‘UOMINI/ANIMALI’, ‘NEANDERTALIANI’, ‘CAVERNICOLI’ O ‘SELVAGGI’ - ANCHE SE, NEL ‘TEMPO’ DEL ‘POI’, ALCUNI LO ‘DIVENNERO’ - MA NON CERTO IN TERMINI ‘INVOLUTIVI’, PIÙ CHE ‘EVOLUTIVI’ - ANCHE SE PER NECESSITÀ DI ‘SOPRAVVIVENZA’ O ‘CONTINGENZIALE’…), E CHE DI ‘MEGLIO’… ‘QUELL’UMANITÀ’

NON CI ‘OFFRIVA’, PUNTAMMO ‘DECISI’… SU DI ‘LUI’, IL ‘FUTURO’ DELL’UMANA ‘SPECIE’ DA ‘PRESERVARE’ ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’… ! ‘QUINDI’ (‘FINALMENTE’…), CI ‘SCEGLIEMMO’ ANCHE IL ‘TEMPO’, IN CUI PORTARE A ‘TERMINE’, LA ‘TRISTE’, MA NON PIÙ ‘DEMANDABILE’…‘FINE’ DI QUEL ‘MONDO’: ‘ENTRO’ UN 120 ‘ANNI’… DALLA ‘SCELTA’ DEL ‘NOÈ’… !

E IL ‘GIUDIZIO’, PER ‘L’UOMO’ DI ‘ALLORA’, FU ‘DRASTICO’ ED ‘INAPELLABILE’: DA ‘ELIMINARE’… ! SENZA ULTERIORI ‘INDUGI’, O MEZZI ‘TERMINI’… ! IL ‘NOÈ’, CI ‘ASCOLTÒ’; ‘FIGLIÒ’; ‘CREBBE’… ED ‘ISTRUÌ’ LUI STESSO, I SUOI TRE ‘FIGLI’, NATI PROPRIO IN ‘VISTA’ DEL MONDO ‘FUTURO’… ! PREPARARONO ‘L’ARCA’ (E QUANTO SAREBBE ‘SERVITO’, PER LA LORO SOPRAVVIVENZA ‘FUTURA’, A ‘MERITO…)’; E UN BEL ‘GIORNO’, ‘ARRIVÒ’… ‘L’ORDINE’ TANTO ‘ATTESO’:

ORA ‘BASTA’… ! INTRODUCETEVI GLI ‘ANIMALI’ CHE ORA LO SPIRITO ‘STESSO’, AL VOI ‘PORTERÀ’… ! ‘ENTRATEVICI’ ANCHE ‘VOI’… E ‘ASPETTATE’ CHE TUTTO ‘PASSI’… ! CHIUDERÒ IO ‘STESSO’, IL PORTONE ‘D’ACCESSO’ ALL’ARCA - ONDE ‘IMPEDIRE’ A CHIUNQUE ALTRI DI ‘SALIRVI’, E POTERSI PORRE IN ‘SALVO’… !


163 A QUEL ‘PUNTO’… CORREVA ‘L’ANNO’ 1656mo… ‘DALL’ADAMO’ → ( IL 2307 AC… SECONDO LA MIA ‘PERSONALISSIMA’… ‘CRONOLOGIA’ IN ‘CAMPO’ - E CHE, ‘FORSE’, UN GIORNO ‘RISPIEGHERÒ’, ‘ALL’UOMO’, IL COME FARE PER RISISTEMARE LA ‘SUA’, AL ‘RIGUARDO’…)! UN ‘TEMPO’… PIÙ CHE ‘SUFFICIENTE’, LO ‘RITENEMMO’, PER AVER ‘DATO’, ‘ALL’UOMO’ DI ‘ALLORA’, QUANTO ‘BASTAVA’… ONDE LUI ‘STESSO’, ‘DIMOSTRARCI’ SE IL SUO ‘RIMANERE’ IN ‘VITA’, DI TRA LE ALTRE FORME ‘TERRENE’, ERA DA RITENERSI ESSERE UN ‘BENE’, ‘OPPURE’ UN ‘MALE’… ! OH BEH… SE DOVESSI PERÒ RAFFRONTARE ‘QUELL’UMANITÀ’ A QUELLA DEI GIORNI ‘ATTUALI’… SAREI PROPRIO ‘COSTRETTO’ AD ‘AMMETTERE’ CH’ESSO FU UN ‘GIUDIZIO’… ‘SEVERO’ ED ‘INGIUSTO’… ! E SE - COME ‘SPESSO’, USO ‘DIRE’ - OGNI ‘PERSONA’ TENDE A DIVENTARE LA ‘SOMMATORIA’… DELLE ESPERIENZE ‘CONSEGUITE’ NEL ‘CORSO’ DEL PROPRIO ‘VISSUTO’, E LA VITA ‘ATTUALE’ È LA ‘SOMMATORIA’… ‘DALL’ADAMO’ AD ‘OGGI’ (VISTO CHE L’UMANITÀ ‘ATTUALE’ È ‘FIGLIA’, DEI ‘FIGLI’ DEL ‘NOÈ’… E DELLE ‘FIGLIE’ DEGLI UOMINI ‘PREDILUVIANI’ – ‘TUTTI’, COMUNQUE, ‘DERIVATI’ DALL’ADAMO ‘PRIMO’…), BEH… PIUTTOSTO ‘DURA’, SAREBBE LA CONCLUSIONE ‘D’OBBLIGO’: ‘NESSUNO’… CI SI È DIMOSTRATO ‘MERITEVOLE’ D’ESSERE PRESERVATO ‘ALL’ESISTENTE’ (SE SI ECCETTUANO ‘MENO’ DI UNA ‘DECINA’ DI ‘PERSONE’ AL ME ‘VICINE’ - E DI’CUI’… BEH, MEGLIO LASCIAR ‘PERDERE’…)!

MA… FORSE SONO ‘IO’, QUELLO CHE, IN TUTTO ‘CIÒ’, È SEMPRE STATO IN ‘ERRORE’ - SE ‘QUESTA’, TUTTO ‘SOMMATO’, È ‘L’UMANITÀ’ DELLO ‘SPIRITO’ IN ‘ATTO’… ! E VA ‘BENE’, PASSIAMO ‘OLTRE’, VISTO CHE SOLO L’ESPERIENZA ‘VISSUTA’, ‘INSEGNA’ (E PURE AL ‘ME’… ‘DIO’ O NON ‘DIO’, CHE IO ‘SIA’…)! E TANTO ‘PIÙ’… DAL ‘MOMENTO’ CHE ‘INDIETRO’ NON SI PUÒ ‘RITORNARE’ (NEPPURE PER ‘ILLUDERCI’… DI POTERCI ‘CANCELLARE’ UN ‘PASSATO’ CHE CI VORREMO POTER ‘DIMENTICARE’ - SE ORMAI È ‘TRASCORSO’ - ‘PIACENTE’ O ‘SPIACENTE’, ‘CH’ESSO’ CI SI POSSA ESSER STATO ‘RIVELATO’ E ‘VISSUTO’ - E ‘TRALASCIANDO’, QUI, L’UMANITÀ ‘ATTUALE’ - DI CUI MI SONO RISERVATO UN ‘GIUDIZIO’ A ‘PARTE’ - A ‘TEMPO’ E ‘LUOGO’… ANCHE SE DOVREBBE ESSERE STATO ORMAI ‘RAVVISATO’, DALLA LETTURA DEL MIO ‘PRIMO’ ARGOMENTATO, DI QUESTA ‘PARTICOLARE’ SERIE ‘RIVELATORIA’- NONCHÉ IN ‘PARECCHIE’ DELLE MISSIVE ‘PERSONALI’, ‘INVIATE’ A CHI DI ‘RUOLO’ E ‘DOVERE’ - PER MIRATE ‘RAGIONI’ DELLO SPIRITO ‘NOSTRO’…)!

SÌ… DIREI ESSERE QUI PIÙ ‘OPPORTUNO’, DI ‘RITORNARE’ AL NOSTRO ‘NOÈ’ - ONDE POI POTER ‘CONCLUDERE’ ANCHE CON ‘LUI’, LE VICENDE ‘VISSUTE’ DIETRO IL SUO ESSER DIVENUTO IL ‘CAPOSTIPITE’, DELL’INTERA UMANITÀ DEL ‘POSTDILUVIO’ - VISTO CHE CI SAREBBERO MOLTE ‘COSINE’ DA ‘CHIARIRE’ DI LUI ‘STESSO’, CHE L’UOMO ‘ODIERNO’ NON POTREBBE ALTRIMENTI ‘CONOSCERSI’… DI QUEL SUO ESSERE ‘STATO’… ! E COSÌ, ‘QUANDO’, ‘INATTESO’, ‘FINALMENTE’, IL GRANDE GIORNO ‘GIUNSE’ ( NON MENO A ‘SORPRESA’ DI UN CATASTROFICO ‘TERREMOTO’ CHE, ‘IMPROVVISO’, ‘TUTTO’ E ‘TUTTI’ SCROLLA… MANDANDOLI A GAMBE ‘ALL’ARIA’…), ‘AVVENNE’ PROPRIO COME POI FU ‘SCRITTO’:

“… LA GENTE CONTINUAVA A ‘MANGIARE’, A ‘BERE’, E A ‘UNIRSI’… FINO AL ‘MOMENTO’ IN CUI IL ‘NOÈ’ ENTRÒ NELL’ARCA ! ‘NESSUNO’ SI RESE CONTO DI ‘NULLA’… E IL ‘DILUVIO’ SE LI PORTÒ ‘VIA’ - ‘TUTTI’… !” > ( ‘Matteo’, 24: 37-39 )


164

‘FINE’, DI UN ‘MONDO’… ! E TUTTO PERCHÉ… NESSUN ‘UMANO’ DI QUEL ‘TEMPO’, TROVÒ IN ‘SÉ’ IL ‘DESIDERIO’ ED IL ‘CORAGGIO’, DI VOLER CAMBIAR ‘VITA’, E ‘ATTITUDINE’ SULLE COSE ‘NOSTRE’ - ONDE COSÌ FARCI MAGARI ‘DESISTERE’… DAL ‘PORTARE’ A ‘TERMINE’ QUEL SEVERO ‘GIUDIZIO’ - PER ‘ESSI’ - DOVEROSAMENTE DECRETATO ‘SÌ’, DAL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’, MA… ‘STABILITO’

CON LA ‘MORTE’ DELL’ANIMO ‘NOSTRO’, IN ‘ESSI’… ! STUPIDI ‘FIGLIUOLI’… ! COME DA ‘PREVISIONI’ E ‘PROGRAMMI’, ‘INSOMMA’… ! E ‘NONOSTANTE’, CHE IL ‘LAVORÌO’ ED IL ‘PREDICATO’ DEL ‘NOÈ’, A MERITO ‘DELL’ARCA’ (E DELLA FINE ‘PROSSIMA’, ‘DOVEROSA’ ED ‘INELUTABILE’… DI QUEL ‘MONDO’ E ‘MODO’ D’ESSERE ‘DIVENUTI’…), FOSSE ANDATO AVANTI PER GLI ULTIMI 60 ‘ANNI’ - ‘IMPIEGATI’ PER

‘COSTRUIRLA’ E PREPARARLA AL ‘DILUVIO’, DAL ‘NOÈ’ E ‘FIGLI’ - TRA LA LORO ‘ILARITÀ’, ‘PERPLESSITÀ’ E ‘INCREDULITÀ’… !

E IL ‘GIORNO’ DEL ‘GIUDIZIO’, ‘ARRIVÒ’… ! ‘ARRIVÒ’… PROPRIO MENTRE QUEL ‘MONDO’ DI ‘EGOCENTRICI’… ‘INSOLENTI’ E ‘INGRATI’, CONTINUAVANO A ‘VIVERSI’ LA ‘VITA’ COME SE MAI ‘NULLA’, SAREBBE DOVUTO O ‘POTUTO’ ACCADER ‘LORO’… ! E ‘IO’, ‘RASSEGNATO’, ‘DISPIACIUTO’, MA ‘IMPERTERRITAMENTE’… ‘DECISO’ A ‘PROCEDERE’ – (‘UNA’… DELLE MIE CARATTERISTICHE ‘PECULIARI’, PURTROPPO PER TUTTI…),MI ‘STROFINAI’ LE ‘MANI’, E ‘DISSI’: “ ‘BENE’… ! È ‘ORA’… ! ‘PROCEDIAMO’… !” FECI QUINDI ‘PERENTORIAMENTE’ RICHIAMARE ALLO ‘SPIRITO’, ‘TUTTI’… GLI ‘SPIRITI’ CHE SI ERANO ‘MATERIALIZZATI’ PER FAVORIRE ‘L’UOMO’ A RIMANERSENE ‘ENTRO’ I ‘LIMITI’ CONCESSI ALLA SPECIE ‘SUA’ (‘INCURANTE’… DEL ‘DISPIACERE’ CHE STAVANO ‘PROVANDO’… UNA VOLTA CAPITOSI CHE STAVANO PER PERDERSI ‘TANTO’ GLI ‘UMANI’ CHE I ‘FIGLI’, DA ESSI ‘NATI’ - OLTRE CHE PER ‘CIÒ’ CHE ‘NEANCH’ESSI’, SI ‘ASPETTAVANO’ ESSER COSA ‘VERA’ - ‘CONVINTISI’, ORMAI CHE, DOPO UN ‘QUASI’ DUE ‘MILLENNI’ LASCIATI A QUEL ‘MONDO’, PERCHÉ SI VIVESSE LA ‘VITA’ A MODO ‘PROPRIO’ – IO NON ‘INTERFERENDO’ PIÙ DI ‘TANTO’ - SE SI ‘ECCETTUANO’ LE MIE DUE INUTILI ‘RINASCITE’ - O ‘AVATARA’ DEL ‘ME’ - IN QUEL ‘RAMA’ DA ‘FIABA’, E IN QUEL ‘KRISNA’ DA ‘GUERRA’ - NELLE ‘TERRE’ DELL’INDIA ‘ANTICA’ - FOSSERO ‘PROPRIAMENTE’… IL MIO MODO ‘D’ESSERE’ E ‘VIVERE’… ), E DIEDI IL

‘VIA’… ALLE ‘OPERAZIONI’ DI ‘RIPULITURA’ - DI QUEL ‘TUTTO’ DA ‘TOGLIERE’ E POI FAR ‘DIMENTICARE’, SE ‘POSSIBILE’ (ALMENO FINO AD ‘OGGI’, MENTRE QUI NE SCRIVO A ‘RICORDO’ → 1mo ‘Luglio’ del 2012 DC.) ! EH SÌ… ! FUI UNA BRUTTA ‘SORPRESA’… ANCHE PER QUEL ‘MONDO’ DELLO ‘SPIRITO’ CHE ACCETTÒ DI ‘UMANIZZARSI’ - DI TRA GLI UOMINI DEL ‘TEMPO’ - PER POI ‘CONGUAGLIARSI’, AD ‘ESSI’, NELL’INTIMA ‘CONVINZIONE’ DI BEN ‘FARE’ AL NOI ‘STESSI’… ! MA SI SBAGLIARONO ‘TUTTI’… ! ‘UOMINI’… E ANCHE ‘SPIRITI’ ! ‘IO’… NON ERO ‘AFFATTO’… QUELLO CHE MI ‘CREDETTERO’ CHE ‘FOSSI’… ! E CONFUSERO LA MIA ‘PAZIENZA’ E ‘TOLLERANZA’, COME SE FOSSE STATO UN MODO PER ‘ACCETTARMI’ E ‘GIUSTIFICARE’, IL LORO ‘VIVERE’ DI ‘FATTO’… !


165

E FU, ‘ALLORA’… QUELLO CHE STÀ ACCADENDO ANCHE ‘OGGI’… ! IN QUESTA MIA VESTE ‘TROMPE-L’OEIL’ (CHE ‘INGANNA’… SIA ‘L’OCCHIO’ CHE LA ‘MENTE’, DI ‘UN’UMANITÀ’… ORMAI ‘SULL’ORLO’ DI UN ‘BARATRO’ SENZA ‘RITORNO’…), ‘NESSUNO’, PARE ESSERSI ‘ACCORTO’ DELLA MIA ‘PRESENZA’, DI TRA L’UOMO DEL ‘TEMPO’ (NONOSTANTE TUTTO IL MIO AVER ‘SCRITTO’, ‘INVIATO’ E ‘DETTO’, A CHI AVREBBE DOVUTO ‘AVVERTIRE’ E ‘PREPARARE’… L’UMANITÀ ‘ULTIMA’…)!

‘TUTTI’, ANZI, SEMBRANO IMPEGNATI A VIVERSI LA ‘VITA’… COME SE MAI ‘NULLA’ DOVESSE LORO ‘ACCADERE’ - BENCHÉ GLI ‘EVENTI’… E MOLTI ‘AVVERTIMENTI’, DELLO ‘SPIRITO’, TRAMITE I ‘SENSITIVI’ FRUITI (PIÙ CHE DELLA ‘BIBBIA’… ERRONEAMENTE ‘INTERPRETATA’ ED ‘UTILIZZATA’, DAL MOMENTO CHE IL SUO ‘TUTTO’ FINÌ UN DUE MILLENNI OR ‘SONO’…), ADDITARONO ‘CHIARAMENTE’ QUESTI ‘TEMPI’… COME ‘QUELLI’ IN CUI SAREI ‘RIAPPARSO’ A ‘SORPRESA’, PER ‘CHIUDERE’ IN VIA ‘DEFINITIVA’, LA PARENTESI ‘ULTIMA’… A RIGUARDO DELLA QUESTIONE SORTA ORMAI DA ‘MILLENNI’: “DIO/UOMO /SPIRITO”… ! UN VERO ‘PECCATO’, CHE MOLTI FINIRANNO PROPRIO COME CHI SACRIFICÒ ‘INUTILMENTE’, IL PROPRIO ‘VIVERE’, ‘UCCIDENDO’, ‘SUICIDANDOSI’ O FACENDOSI ‘UCCIDERE’… PENSANDO DI DI FARE UN ‘PIACERE’ AL ‘DIO’… ! E NON ‘IMPORTA’, SE QUESTI FURONO ‘ANGELI’… ‘MATERIALIZZATISI’ A ‘FAVORE’ DEGLI ‘UOMINI’, O ‘UOMINI’… ‘CONVINTI’ DI AVER ‘OPERATO’ E CONSEGUITO PERFINO ‘MIRACOLI’ ED OPERE ‘POTENTI’, NEL ‘NOME’ DI UN ‘DIO’ CHE, ‘EVIDENTEMENTE’, NON POTERONO MAI AVER ‘CONOSCIUTO’, SE NON ERA ESATTAMENTE ‘IDENTICO’, AL QUEL ‘ME’ CHE QUI ‘SCRIVE’, SI ‘ESPRIME’ E SI ‘RIVELA’… PER QUELLO CHE ‘FÙ’, ‘È’ E RIMARRÀ ‘COMUNQUE’, A QUESTO ‘PUNTO’ DI ‘COSE’… !

TUTTI ‘SACRIFICI’ E LAVORÌO ‘INUTILE’… SE NON AVRANNO AVUTO IL ‘MODO’ DI ‘CONOSCERMI’… ‘ADEGUANDOSI’, AL MIO MODO ‘D’ESSERE’ E ‘PENSARE’… ! E FU PURE ‘SCRITTO’, FATALITÀ… !

> (‘Giovanni’, 16:1-3 / ’Matteo’,7:21-23… ‘INTERRIGA’)

OH CERTO, IO ‘AUGURO’ DI ‘CUORE’, ‘ALL’UOMO’ DI QUESTO ‘TEMPO’… CHE NON ABBIA A FINIRE ANCHE ‘LUI’, COME ‘ALLORA’ - QUATTRO ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’ - QUANDO DOVETTI DARE IL ‘VIA’, ALLO ‘SPIRITO’ DELLA MIA ‘GIUSTIZIA’, ONDE ‘AGISSE’ - ‘PERENTORIO’ E SENZA PIETÀ ‘ALCUNA’… PER ‘NIENTE’ E PER ‘NESSUNO’… ! ANCHE PERCHÉ SAREI ALQUANTO ‘PERPLESSO’, A QUESTO PUNTO DI COSE… ! E ‘SIA’… ! CHI ‘VIVRÀ’… ‘VEDRÀ’ - STIAMMO UN PÒ A ‘VEDERE’… COME FINIRÀ… ! MA ‘ALLORA’… L’INTERO ‘PIANETA’, FU ‘RIMODELLATO’ (IN TERMINI DI ‘GEOGRAFIA’ E ‘VITA’, ‘SOVR’ESSO’…), PONENDO COSÌ ‘FINE’, A CIÒ CHE LA ‘SCIENZA’ DELL’UOMO DEL ‘POI’, AVREBBE ‘CHIAMATO’ COL TERMINE DI ‘PANGEA’ (VISTO CHE, FINO AD ‘ALLORA’, L’INTERO ‘AGGLOMERATO’ DELLE ‘TERRE’ ERA ‘ACCENTRATO’ IN UN LUOGO ‘SOLO’ - ANCHE SE GIÀ ‘DIVISO’ E ‘FRASTAGLIATO’… DALLE ‘SPACCATURE’ DELLA ‘CROSTA’ DA CUI NACQUERO ‘POI’, I CONTINENTI ‘ATTUALI’…), COSTRINGENDOLI A SEPARARSI QUASI DI ‘COLPO’ - CON LE PRESSIONI ‘ACQUEE’ IN ‘SPOSTAMENTO’, E L’INTERVENTO ‘DIRETTO’ DELLO ‘SPIRITO’… IN ‘ATTO’ IN QUELLO STESSO ‘ANNO’ DEL ‘DILUVIO’… !


166 ‘FINE’, QUINDI, DEI GRANDI ‘RETTILI’ - I ‘SAURI’, ‘DINOSAURI’, ‘TIRANNOSAURI’, E TUTTI GLI ALTRI ‘ANIMALI’… RITENUTI NON PIÙ ‘IDONEI’, A ‘CONVIVERE’ CON GLI ‘UMANI’ DEL PROSSIMO ‘FUTURO’ (TROPPO ‘PICCOLI’, E ‘PERICOLOSAMENTE’… ‘INCAUTI’, CON ‘ESSI’ - CON LA LORO PUERILE ‘CONVINZIONE’ DI POTERSI ‘DOMINARE’ OGNI ‘COSA’, ‘GESTENDOSELA’ A ‘PIACIMENTO’ E ‘CAPRICIO’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’…) !

E ‘FINE’… ‘PURE’ DELLA ‘FLORA’ DI TIPO ‘TROPICALE’ (CHE, FINO AD ‘ALLORA’, CRESCEVA ‘RIGOGLIOSA’… PERFINO AI ‘POLI’ - NON ANCORA ‘RICOPERTI’ DAL ‘MANTO’ DEI GHIACCI ‘ATTUALI’…), DAL MOMENTO CHE IL CAMBIAMENTO ‘TERRACQUEO’, PREVEDEVA ANCHE UNO ‘SPOSTAMENTO’ DELL’ASSE ‘TERRESTRE’, ONDE INCLINARLO DI QUEL ‘TANTO’ DA ‘PERMETTERNE’ LE STAGIONI ‘ATTUALI’ - ANZICHÉ ‘RICONCEDERGLI’ IL CLIMA ‘MITE’ ED ‘OMOGENEO’, SU TUTTO IL ‘PIANETA’, E PER TUTTO ‘L’ANNO’, COME EBBERO FIN DAI GIORNI ‘DELL’ADAMO’… ! > ( ‘Genesi’,8:21,22… INTERRIGA) E I ‘MARI’ (DOPO CHE LE ACQUE ‘SOTTERRANEE’ - FATTE ‘SORGERE’ IN SUPERFICIE DALLO ‘SPUGNOSO’… ‘MANTO’ TERRESTRE - SI ‘UNIRONO’, A QUELLE ‘DISSOLTE’, DI QUELLA ‘COLTRE’ DI ‘VAPORI’ CHE INGLOBAVA ‘PROTETTIVAMENTE’ L’INTERO ‘PIANETA’, SOTTO IL SUO ‘CIELO’ - ‘OBBLIGATI’, AD ‘INNALZARSI’ OLTRE I ‘MONTI’ ALLORA ‘ESISTENTI’ - MA PIÙ ‘BASSI’ DEGLI ‘ATTUALI’…), TROVARONO ALTRI ‘BACINI’ IN CUI ‘RISISTEMARSI’ - DOPO CHE LO ‘SPIRITO’ (UNA VOLTA ‘ELIMINATO’, CIÒ CHE, PER IL ‘NOI’, ERA UN ‘MALE’…) NE ‘SPROFONDÒ’ ALCUNE ‘TERRE’ - ‘ABBASSANDO’ E

‘REINNALZANDO’… ‘VETTE’ ED ALTRE ‘TERRE’ -

AI VALORI ‘ATTUALI’… !

MA ‘RIVEDIAMOCI’ LA ‘COSA’… COME LO NARRÒ LA ‘SCRITTURA’, SUL ‘DRAMMA’ DI ‘ALLORA’… !

IL ‘GIORNO’ DEL ‘GIUDIZIO’ TRISTE ‘COMPITO’… ANCHE PER UN ‘DIO’ QUANDO ORMAI NEPPURE IL ‘NOÈ’ CREDEVA PIÙ CHE IO AVREI ‘AGITO’… PER MANTENERE QUANTO DETTOGLI INTORNO ALLA ‘FINE’ DI QUEL ‘MONDO’ (ERANO TRASCORSI 120 ‘ANNI’, DALLA DECISIONE ‘FINALE’ - LUI STESSO, CHE ‘ALLORA’ NE AVEVA ‘480’, NE AVEVA ORMAI ‘600’ - MENTRE I SUOI ‘FIGLI’… ‘100’, ‘98’, E ‘96’ - SI CAPIRÀ…),MI ‘RIVOLSI’ (A ‘SORPRESA’, ‘IMPROVVISO’… E SENZA TANTI ‘PREAMBOLI’…),PROPRIO A ‘LUI’ - MENTRE ANCORA ERA ‘INDAFFARATISSIMO’… NEL ‘LAVORO’ DI ‘ROUTINE’, NEL ‘VIGNETO’ DEI PADRI ‘SUOI’ (VISTO CHE ‘L’ARCA’ ERA PRONTA ORMAI DA QUALCHE ‘TEMPO’, E LÌ… NELL’ILLUSORIA ATTESA ‘DI’…), MI PRESENTAI A ‘LUI’… E GLI ‘DISSI’:

"... ‘BENE’, ‘NOÈ’ … ! HAI FATTO UN ‘BUON’ LAVORO… ! ‘TUTTO’, È ORMAI ‘PRONTO’… ! E POICHÉ’ ‘NESSUNO’, TI SI È FATTO ‘AVANTI’… ‘DIMOSTRANDOTI’ UN BENCHÉ MINIMO ‘RIPENSAMENTO’ - A ‘PENTIMENTO’ DI UN ‘VIVERE’ CHE AL ‘NOI’ NON POTEVA PIACERE SUL ‘SERIO’ - È ‘INUTILE’ ATTENDERE E ‘TERGIVERSARE’ SUL QUANTO ABBIAMO OPERATO E PREPARATO AL GRANDE ‘CAMBIAMENTO’ FINALE ! E TANTO PIÙ’, DOPO CHE HANNO CONTINUATO A ‘DERIDERVI’, OSTEGGIANDO IL VOSTRO GRAN ‘LAVORO’… SVOLTO CON ‘PAZIENZA’ E ‘SACRIFICI’, NEL CORSO DI TUTTI QUESTI ANNI – MENTRE I TUOI STESSI ‘FIGLI’ SONO ‘NATI’ (E PERFINO ‘INVECCHIATI’…) ! ORA ‘BASTA’…! ANCHE LA MIA ‘TOLLERANZA’ HA UN ‘TERMINE’… !


167

"... FAI ‘SALIRE’, ‘SULL’ARCA’, GLI ‘ANIMALI’ CHE ORA LO SPIRITO ‘MIO’ TI ‘CONDURRÀ’ COME PER ‘MANO’ A ‘DUE’ A ‘DUE’ - ‘MASCHIO’ E ‘FEMMINA’ - A ‘PRESERVAZIONE’ DELLA SPECIE ‘PRESCELTA’ A ‘CONTINUAZIONE’ DI VITA ‘FUTURA’… ! ‘DISPONILI’ CON ‘SAGGEZZA’ E ‘ARGUZIA’, NEGLI SPAZI ‘INTERNI’ PER ESSI’ PREPARATI’ COME DAI ‘PIANI’, E ‘ACCETTANE’, ‘ALL’INTERNO’, ANCHE SETTE ‘COPIE’… DI QUELLI CHE SONO RITENUTI ‘PURI’ … ! “…’INDI’ - VISTO CHE GIÀ VI AVETE ‘STIVATO’ QUANTO ‘BASTA’, PER ‘NUTRIRVI’, E POTER ‘RICOMINCIARE’ UNA VITA ‘FUTURA’ DA ‘CAPO’ - ‘MENTRE’ CHE QUANTO ‘ALTRO’ VI SARÀ ‘NECESSARIO’, VI SARÀ ‘MATERIALIZZATO’ DALLO SPIRITO ‘STESSO’, ALLA ‘BISOGNA’ DEL ‘MOMENTO’, E CHE ‘NULL’ALTRO’ V’È ORMAI DA ‘FARSI’… ACCOMODATEVI ‘DENTRO’, ‘SALITEVI’ PURE ‘VOI’ - ‘TU’, TUA ‘MOGLIE’, I TUOI TRE ‘FIGLI’… E LE LORO ‘DONNE’ - OTTO ‘ANIME’ IN ‘TUTTO’ - ‘CHIUDERÒ’ IO ‘STESSO’… IL ‘PORTONE’ D’ACCESSO, ‘DIETRO’ DI ‘VOI’… ! E LO ‘SIGILLERÒ’… ‘PERCHÉ’, NÉ’ LE ‘ACQUE’, NÉ’ GLI ‘UMANI’, NÉ’ ALCUN’ALTRA FORMA ‘VIVENTE’ VI POSSA PIÙ’ ‘ENTRARE’ - E NÉ’ VOI ‘STESSI’ POSSIATE APRIR ‘LORO’ … MAGARI ‘IMPIETOSENDOVENE’ A ‘TRISTEZZA’, NEL CUORE ‘VOSTRO’… ! " E ‘LUI’… ‘SORPRESO’, ‘ATTONITO’, E ‘INCREDULO’ - NONOSTANTE CHE FOSSE ‘RIUSCITO’ A PORTARMI A ‘COMPIMENTO’, QUELLO STRANO ‘AGGEGGIO’… CHIAMATO ‘ARCA’ ( UNA SPECIE DI ‘CASSONE’… ‘RACCHIUSO’ MA BEN ‘FATTO’ - ‘COSTRUITO’ E ‘COMPOSTO’ SU DI UN MIO STESSO ‘SPIEGATO’ - ‘LUNGO’ UN CIRCA 150 ‘METRI’, LARGO ‘13’ E ‘ALTO’ PIÙ’ DI 7 - PROPRIO COME FU SCRITTURALMENTE ‘RIPORTATO’ → ‘Genesi’, 6:9-22 ), LAVORANDOVI CON LA SUA ‘FAMIGLIA’ – (NON MENO ‘SCETTICA’ DI ‘LUI’, ‘INCREDULA’ MA ‘UBBIDIENTE’ LO STESSO…), PER UNA BUONA ‘QUARANTINA’ D’ANNI, ‘UBBIDÌ’, IN ‘TUTTO’ E PER ‘TUTTO’ (ANCHE SE FU TREMENDAMENTE ‘DISPIACIUTO’, PER QUEL ‘MONDO’ CHE ‘SENTIVA’, NEL ‘SÉ’, DI DOVERSI ‘PERDERE’ E ‘DIMENTICARE’… ORMAI PER ‘SEMPRE’ - DOPO ESSERSELO ‘VISSUTO’ PER BEN ‘600’ LUNGHISSIMI ‘ANNI’, ‘ASSIEME’…)!

LASCIAI CHE VI TRASCORRESSERO DENTRO UNA ‘SETTIMANA’ DI ‘TEMPO’, ONDE VEDERE SE RIUSCIVANO A ‘SISTEMARSI’ E CONVIVERE ‘D’AMORE’ E ‘D’ACCORDO’, TRA ‘ESSI’ E GLI ANIMALI CHE CI SCEGLIEMMO PER ‘RICOMINCIARE’ LA’VITA’, DEL ‘DOPO/DILUVIO’ CHE AVEVAMO PREDECISO DI ‘UTILIZZARE’ PER ‘CANCELLARE’ LA ‘VITA’… DI QUEL ‘MONDO’ A ‘PERDERE’ (‘CREATURE’ DEL MARE ‘ESCLUSE’, ECCETTO ‘QUALCUNA’…), E COME FU BEN ‘RIPORTATO’ ANCHE DALLA ‘SCRITTURA’:

"... IL SIGNORE ‘STESSO’, ‘RICHIUSE’ E ‘SIGILLÒ’ IL ‘PORTONE’ D’ACCESSO ‘ALL’ARCA’, DOPO CHE IL ‘NOÈ’ VI ‘ENTRÒ’ PER ‘ULTIMO’… ! ” > (‘Genesi’, 7:16 ) E POICHÉ TUTTO PAREVA ‘TRANQUILLO’ E A ‘POSTO’, NESSUN ‘PROBLEMA’ PARVE ‘SORGERE’ O ‘PRESENTARSI’… DOPO UNA SETTIMANA ‘ESATTA’ - PRESICI ‘ATTO’… DEL FATTO CHE ALL’INTERNO ‘DELL’ARCA’… SI STAVANO ‘ABITUANDO’, ALLA NUOVA ‘ROUTINE’ DI ‘VITA’, FAMILIARIZZANDO ‘PERFETTAMENTE’ ANCHE CON GLI ‘ANIMALI’ CHE, ‘ALL’INTERNO’, NE FACEVANO UNA ‘SPECIE’ DI ‘ZOO’ VIVENTE (IN CUI IL RUMOREGGIARE ‘D’ESSI’, ED IL FARE UMANO, PER ‘ESSI’, ‘S’INDAFFARAVA’ PER ‘IMPARARE’ IL ‘MEGLIO’ DA ‘FARSI’, A CONVIVENZA ‘D’INSIEME’…), DECIDEMMO ESSER ‘GIUNTO’, IL ‘MOMENTO’ DI FAR ‘AGIRE’ LO ‘SPIRITO’ IN MADRE ‘NATURA’, IN VISTA DEL ‘PREPROGRAMMATO’ E ‘DECISO’… ! > ( ‘Genesi’, 6:9-7:10 )

E, COME POI FU ‘RIPORTATO’:


168

"... LE ACQUE ‘SOTTERRANEE‘ FURONO FATTE ‘SORGERE’ IN ‘SUPERFICIE’ - ‘MENTRE’ LE ‘SORGENTI’ DEL ‘CIELO’, SI ‘DISSOLSERO’ IN ACQUE ‘PIOVANE’ CHE, COME FOSSERO STATE ‘CATTERATTE’, ‘RIVERSARONO’, SULLE TERRE ‘EMERSE’, ‘ACQUA’ PER UN 40 ‘GIORNI’ E 40 ‘NOTTI’… ‘ININTERROTTAMENTE’ - CANCELLANDO E PONENDO SOTTO LA ‘MELMA’, ‘QUALUNQUE’ FORMA DI ‘VITA’ E DI ‘COSE’… VI SI FOSSE ‘TROVATA’ SULLA ‘SUPERFICIE’… ! E I ‘MONTI’ DI ‘ALLORA’… FURONO COMPLETAMENTE ‘SOMMERSI’ - ‘SUPERANDO’, LA ‘CIMA’ DELLO STESSO ‘ARARAT’ - ‘SOPRA’ IL QUALE ‘L’ARCA’ SI ‘RITROVÒ’ A ‘GALLEGGIARE’, DI ‘ALMENO’ 7 ‘METRI’… PONENDO COSÌ ‘FINE’, ALLA VITA ‘UMANA’ DI ‘ALLORA’, A ‘QUELLA’ DELLE ‘PIANTE’, E A QUELLA ‘ANIMALE’ - ECCETTUATA QUELLA ‘MARINA’… RITENUTA ‘ADATTA’ A ‘RIMANERE’ ANCHE NEL DOPO ‘DILUVIO’… ! ” E IL ‘TUTTO’, ‘AVVENNE’ PROPRIO DAL ‘GIORNO’ IN CUI IL ‘NOÈ’… ‘COMPIVA’ IL SUO 600MO ‘ANNO’ DI ‘ETÀ’ → (IL 17MO ‘GIORNO’, DEL ‘SECONDO’ MESE… ‘DELL’ANNO’ DI ‘ALLORA’ - IL 1056mo ‘DALL’ADAMO’ - ‘CORRISPONDENTE’, IN ‘PRATICA’, AL 2 ‘NOVEMBRE’ DEL ‘CALENDARIO’ DELLA ‘CRISTIANITÀ’ - E DEDICATO ALLA ‘MEMORIA’ COME ESSERE IL ‘GIORNO’ DEI ‘MORTI’ - GUARDA ‘CASO’…)!

E LI LASCIAMMO A ‘GALLEGGIO’… PRATICAMENTE UN ANNO ‘INTERO’… NEI ‘PRESSI’ DELL’AREA IN CUI L’ARCA FU ‘COSTRUITA’, DAL ‘NOÈ’ E ‘FAMIGLIA’ - IL MONTE ‘ARARAT’ (IN QUEL ‘MOMENTO’… FINITO ‘SOTTO’ LE ACQUE ‘DILUVIANE’…) ! ‘QUESTO’, IL ‘SENSO’ DEL RACCONTO SCRITTURALMENTE ‘NARRATO’ A ‘MERITO’

> (‘Genesi’,

7:17-23… ‘INTERRIGA’ )

MA CHE ‘TRISTEZZA’… IL ‘RIANDARE’ AL ‘RICORDO’ DI ‘ALLORA’… ! ‘GRIDA’, ‘IMPRECAZIONI’, ‘DISPERAZIONE’, E ‘POI’, ‘FINALMENTE’… LA MORTE ‘LIBERATRICE’ ‘SIA’ PER GLI ‘ANIMALI’ CHE PER GLI ‘UMANI’ (MENTRE ‘ANASPAVANO’ FINO ALL’ULTIMO ‘RESPIRO’ DI ‘VITA’… ‘TENTANDO’ DI ‘AGGRUPPARSI’ A ‘SALVEZZA’, NEI SITI ‘ALTOLOCATI’, ‘NELL’OVUNQUE’ ANCORA ‘POSSIBILE’… DI QUESTO ‘GLOBO’ ORMAI DIVENUTO UN PIANETA CHE SEMBRAVA SOLO ‘ACQUEO’ - SENZA ALCUNA ‘TERRA’ CHE NE SPUNTASSE ‘SOPRA’…) !

E NON DI ‘MEGLIO’, AVVENNE AI ‘‘NEFILIM’ (I ‘GIGANTESCHI’ E ‘TITANICI’ FIGLI… ‘IBRIDATI’, DAI ‘RAPPORTI’ TRA GLI ‘SPIRITI’ CHE SI ‘UMANIZZARONO’, E LE DONNE ‘UMANE’…), IMPOSSIBILITATI ALLA ‘SOPRAVVIVENZA’… PERFINO ‘RIFUGIANDOSI’ SU QUALUNQUE ‘COSA’ FOSSE STATA IN ‘GRADO’ DI ‘SORREGGERNE’… ‘PESO’ E ‘VITA’ (‘ARCA’… ‘INCLUSA’ - NON A ‘CASO’, ‘SIGILLATA’ DAL ME ‘STESSO’ PER ‘IMPEDIRE’ AI SUOI ‘INTERNATI’ DI ‘USCIRNE’, MA PURE AGLI ‘ESTERNI’… DI ‘ENTRARVI’…), COSTRINGENDOLI A ‘MORIRE’ DI ‘FAME’, DI ‘SETE’ E DI ‘FREDDO’… SE ANCHE FOSSERO ‘SOPRAVVISSUTI’ QUALCHE ‘TEMPO’, ‘AGGRAPPATI’ A QUALCHE OGGETTO ANCORA ‘GALLEGGIANTE’ (MA NON DI ‘CERTO’, PER UN ANNO ‘INTERO’…) ! E ‘COSÌ’, ‘PURE’ PER I ‘VOLATILI’ DEL ‘CIELO’, CHE - ALL’INFUORI DELL’ARCA DEL ‘NOÈ’ - SU NESSUN ALTRO ‘POSTO’, AVREBBERO POTUTO ‘POSARSI’ - SE NON PER POI DOVERCI MORIRE DI ‘FAME’, ‘SETTE’ E ‘STENTI’… A LORO ‘VOLTA’ !

‘QUESTO’, FU ALLORA ‘DECISO’… ! E ‘QUESTO’, DOVEASI ‘REALIZZARE’ - CI FOSSE ‘PIACIUTO’ O ‘NON’ CI FOSSE ‘PIACIUTO’… !


169

E NON ‘PARLIAMO’… DELLO STATO ‘D’ANIMO’ DEL ‘NOÈ’ E ‘FAMIGLIA’

(‘COSTRETTI’ PURE

‘ESSI’… A DOVERSI ‘UDIRE’ LE URLA ‘DISPERATE’… DELLA ‘VITA’ CHE, FUORI ‘DALL’ARCA’, SI ‘DIPARTIVA’… DALLA ‘CORPOREITÀ’ DI ‘FORMA’ DI QUELLE SFORTUNATE ‘ANIME’ VOTATE ALLA ‘MORTE’, SENZA POTER NULLA ‘FARE’, PER ‘TENTAR’ DI ‘SALVARNE’ ANCHE MAGARI UNA ‘SOLA’ - FOSSE STATA ‘PURE’… ‘PICCOLINA’ E DI POCO ‘VALORE’, ‘QUANTO’ QUELLA DI UN ‘UCCELLINO’, O DI UNA ‘FORMICHINA’…) !

SÌ,‘TRISTISSIMO’ E ‘PENOSO’… ! MA DECIDEMMO DI LASCIARE LE COSE AL PERCORSO ‘INTRAPRESO’, LASCIANDO ‘APPARENTEMENTE’ AL ‘SÉ’… ‘PERFINO’ QUELLE OTTO ‘ANIME’, ALL’INTERNO ‘DELL’ARCA’ CHE, ‘PIGRAMENTE’, CONTINUAVA A GALLEGGIARE ‘SOLITARIA’, COME SE FOSSE STATA UN ‘FUSCELLO’… ‘ABBANDONATO’ - E PER BEN UN ANNO ‘INTERO’ - PRIMA DI PERMETTER ‘LORO’ DI ‘USCIRNE’ A NUOVA ‘VITA’… ! NON SO SE SI POSSA RENDERE L’IDEA AL ‘MEGLIO’, MA PER ‘ESSE’( IMPRIGIONATE NELL’ARCA PER UN ANNO ‘INTERO’ SENZA POTERNE ‘USCIRE’…), LA COSA ‘APPARVE’ COME SE FOSSERO STATI IN GESTAZIONE ‘PONDERATIVA’... IN VISTA DI UNA NUOVA FORMAZIONE DI ‘VITA’ E VEDUTE ‘MENTALI’, NEL ‘VENTRE’… ‘DELL’ARCA’ DELLA ‘SALVEZZA’ - PRIMA DI POTER ESSERE ‘RIPARTORITI’, ALLA ‘LUCE’ DI UN ‘SOLE’ CHE AVREBBE NUOVAMENTE ‘ILLUMINATO’, LA SUPERFICIE DELLA ‘TERRA’ - IN UN ‘MONDO’ CHE NON SAREBBE MAI PIÙ ‘STATO’… QUELLO DI ‘PRIMA’ (DEFINITIVAMENTE ‘SCOMPARSO’… SOTTO I FLUTTI DELLE ‘ACQUE’ DI UNA ‘GIUSTIZIA’ CHE ‘AFFONDÒ’, NELLA MELMA ‘DELL’OBBLÌO’, CIÒ CHE MAI ‘PIÙ’… AVREMMO ‘PERMESSO’, ALLA ‘VITA’ DI ‘FORMA’, DI ‘CONSEGUIRE’…) !

SERVE DIRE, ‘QUI’, CHE CON IL NUOVO ‘ASSETTO’ DELL’ASSE ‘TERRESTRE’, ED IL ‘LAVORÌO’ DELLO ‘SPIRITO’… SOTTO ‘FORMA’ DI ‘MOVIMENTO’ DELLE ‘ACQUE’, E SPOSTAMENTI ‘TELLURICI’, NELLE PROFONDITÀ ‘TERRENE’, IL ‘PIANETA’ RALLENTÒ LA SUA ORBITAZIONE ‘SOLARE’, ‘ALLUNGANDONE’, ‘L’ANNO/GIRO’, DI ‘OLTRE’ CINQUE ‘GIORNI’ - PORTANDO ‘L’ANNO’… ‘ALL’ATTUALE’… ANNO ‘SOLARE’, COMPOSTO DI 365 ‘GIORNI’ E UN ‘QUARTO’ ‘ANZICHÉ’ I 360 GIORNI ‘ORIGINALI’… ? CHE I ‘POLI’… SI TRASFORMARONO IN MODO ‘REPENTINO’ E ‘DEFINITIVO’, IN ‘LANDE’ CHE SI RICOPRIRONO DI ‘NEVE’ E ‘GHIACCI’ CHE ‘RACCHIUSERO’ PER ‘SEMPRE’… LA ‘VITA’ CHE, ‘PRIMA’, VI ERA DI TIPO QUASI ‘TROPICALE’, CONGELANDOLA ‘ALL’ISTANTE’… ? CHE PIÙ DI QUALCHE ‘MARE’ E FONDO ‘MARINO’, FINÌ ‘CATAPULTATO’ A CIMA ‘MONTANA’… E CHE PIÙ DI QUALCHE ‘MONTAGNA’ E ‘PIANORO’… ‘FINÌ’ INVECE IN ‘FONDO’ AI ‘MARI’ - ANCHE SE GRAN PARTE DELLE TERRE ‘ABITATE’ DEL ‘PRIMA’, SAREBBERO STATE PRESERVATE QUASI COM’ERANO IN ‘PRECEDENZA’… ‘COMPRESI’, GLI ‘ALVEI’ DI ‘ALCUNI’ DEI PIÙ GRANDI FIUMI ‘ORIGINALI’ (CHE SAREBBERO ‘RISPUNTATI’ - ALLA ‘VISTA’ DI ‘NOÈ’ E ‘FIGLI’ - COME SE LI ‘RICORDAVANO’ PER QUELLO CHE FURONO ‘PRIMA’ DEL ‘DILUVIO’…), SALVO QUALCHE ‘VARIAZIONE’ A ‘MODIFICA’… ? E PROPRIO COME AVVENNE ANCHE PER LE CIME MONTANE ‘DELL’ARARAT’ - SUBITO ‘RICONOSCIUTO’, DAL ‘NOÈ’ E ‘FAMIGLIA’, E SIN DALL’INTERNO ‘DELL’ARCA’, APPENA INTRAVISTANE ‘SPUNTARE’ LE ‘CIME’, DALLE ACQUE ‘DILUVIANE’ IN ‘RITIRATA’… ? > (‘Genesi’, 8:1-5… INTERRIGA)


170

CHE ‘MOLTE’, DELLE LORO ANTICHE ‘PIRAMIDI’ ( LA CUI ‘STRUTTURA’ È COSÌ ‘COMPLESSA’ E ‘INGEGNERISTICAMENTE’ TANTO ‘PROBLEMATICA’ E DIFFICILISSIMA DA ‘COSTRUIRSI’ - A DISPETTO DELLE SOFISTICATE TECNOLOGIE SCIENTIFICHE IN CAMPO…), LASCIANO ANCORA A BOCCA ‘APERTA’… CHI ANCORA LE ‘GUARDA’, E LE VORREBBE ‘CAPIRE’ (BENCHÉ SIANO TRASCORSI VARI ‘MILLENNI’, DAL TEMPO DEL LORO ‘COSTRUTTO’ - MENTRE CHE IL SENSO ‘COMUNE’, FU INDOTTO A ‘CREDERE’ CHE ‘L’UOMO’ DI ‘ALLORA’, DOVESSE ESSERE POCO PIÙ DI UN ‘CAVERNICOLO’… ‘INCAPACE’, DI ‘ESPRIMERSI’, ‘RAGIONARE’ E ‘COSTRUIRE’…), MENTRE CHE FURONO ‘VOLUTAMENTE’, LASCIATE A

‘RICORDO’ DELLA POSTERITÀ ‘FUTURA’, PROPRIO PERCHÉ VI SI RIFLETTESSE ‘SOPRA’… ? CHE ‘MOLTISSIME’, DELLE LORO ANTICHE MURA ‘CICLOPICHE’ - LE CUI ‘GIGANTESCHE’, E ‘PESANTISSIME’ PIETRE, ‘TRASPORTATE’, E POI ‘ASSEMBLATE’… IN MODO COSÌ FUORI ‘LOGICA’, SONO UN ‘REBUS’, A CUI, ‘OGGI’, ‘L’UOMO’ - PUR CON LA SUA ‘INDUBBIA’ E ‘INTELLIGENTISSIMA’… TECNOLOGIA ‘COMPUTERIZZATA’ - PARE INVECE ‘INCAPACE’… A CAPIRSI IL ‘COME’, IL ‘QUANDO’, DA ‘CHI’, E ‘PERCHÉ’ ESSE FURONO COSÌ ILLOGICAMENTE ‘COSTRUITE’… ? CHE ‘FOSSILI’… ‘STRANISSIMI’, FURONO FATTI ‘PRESERVARE (‘INCLUSI’, GLI ‘SCHELETRI’, ORMAI ‘MINERALIZZATI’, DI ‘ALCUNI’… DEI ‘GIGANTI’ DI ‘ALLORA’…), ONDE LASCIARLI QUALE RICORDO DI UN ‘VIVERE’ CHE, AL ‘DIO’ DELLA ‘VITA’, FU RESO TANTO ‘OSTICO’ - DA DOVER LUI ‘STESSO’, ‘DECIDERNE’ L’ELIMINAZIONE DALLA VITA - E PER ‘SEMPRE’… ? SÌ, IL DILUVIO ‘NOETICO’, DIVENNE LA ‘FINE’... DI UN ‘MONDO’ DIMOSTRATASI ‘INDEGNO’, D’ESSERE MANTENUTO ALLA ‘VITA’… ! E PURE LA ‘FINE’ DI UN ‘RICORDO’ A ‘PERDERSI’, NEL ‘TEMPO’ IN ‘DIVENIRE’ DEL ‘TUTTO’ IN ‘ESSERE’ DELLO ‘SPIRITO’ DEL ‘DIO’(ANCHE SE ORA È PASSATO TANTO ‘TEMPO’, DA AVERNE ‘LENITE’ LE ‘FERITE’, E POTERNE ‘RIPARLARE’ SOLO COME DI UN ‘RICORDO’ DI TRA ‘ALTRI’… ‘RICORDI’, DI UN TEMPO CHE ‘FU’ - E CHE MEGLIO È COMUNQUE NON FAR RIVIVERE ‘PIÙ’…) !

MA UNA ‘DOMANDA’ MI SI ‘RIGIRAVA’, NEL MENTALE ‘MIO’ DI ‘ALLORA’:

“SI SAREBBE DIMOSTRATO D’ESSERE ‘MIGLIORE’ E PIÙ ‘MERITEVOLE’ DI ‘VITA’ DEL ‘PRIMO’… IL MONDO ‘SECONDO’, ‘SALVATO’ DALLE ‘ACQUE’… ? SOLO IL ‘TEMPO’… AVREBBE POTUTO DARCI UNA RISPOSTA ALLA ‘DOMANDA’… ! E COSÌ, MENTRE LE ACQUE ‘RITIRANDOSI’, E LE TERRE ‘RIEMERGENDO’, SI TROVARONO UN NUOVO ‘EQUILIBRIO’ DI ‘FORMA’, ED IL ‘CIELO’, DIVENUTO ‘TRASPARENTISSIMO’ E ‘CRISTALLINO’, PERMETTEVA DI FAR VEDERE LE ‘STELLE’, POTENDOLE ‘OSSERVARE’ IN ‘TUTTA’ LA LORO SFOLGORANTE BELLEZZA… L’ATMOSFERA ‘SERALE’, ‘DIVENNE’ PIÙ ‘FREDDA’ E ‘PUNGENTE’… ! E CIÒ LI COSTRINSE A ‘VESTIRSI’ ALLA ‘MEGLIO’, IMPARANDO A RISCALDARSI ATTORNO A ‘FOCOLARI’ IN CUI RIUNIRE ‘BESTIAME’ E ‘FAMIGLIE’, PER ‘CONTROBATTERE’ I ‘NUOVI’ RIGORI ‘STAGIONALI’, IN BASE AL ‘LUOGO’ IN CUI QUESTI SI SAREBBERO ‘SPOSTATI’ A NUOVO ‘INSEDIAMENTO’… ! TUTTO BENE ‘COMUNQUE’… ! E L’ANIMO ‘MIO’, ‘FINALMENTE’, SI ‘ACQUIETTÒ’ COL SORRISO IN BOCCA - ANCHE SE NON ‘SUBITO’, DAL MOMENTO CHE IL NUOVO ‘INIZIO’ DALL’USCITA ‘DALL’ARCA’… NON FU PROPRIO UNO DEI ‘MIGLIORI’… !


171

‘L’USCITA’ DALL’ARCA… UN ‘PROBLEMA’ IN ‘PARTENZA’ QUANDO, FINITO IL LAVORÌO DELLO ‘SPIRITO’… SUL PIANETA ‘RINNOVATO’, ‘FINALMENTE’ MI POTEI ‘RIDARE’… AL ‘NOÈ’ E ‘FAMIGLIA’ (FRAMMISCHIATI ORMAI DA UN ‘ANNO’, AL TANFO ‘ANIMALE’ RACCHIUSO IN ‘QUELL’ARCA’ - ‘NONOSTANTE’ LA ‘SFILZA’ DI FINESTRATURE ‘APERTE’… POSTE SULLA ‘CRESTA’ DEL ‘TETTO’ D’ESSA, A RICAMBIO ‘D’ARIA’ - MA DI NON POSSIBILE ‘ACCESSO’, AL CHI SI FOSSE RITROVATO ‘NAUFRAGO’, NEI SUOI ‘PRESSI’…), MENTRE, ‘L’ARCA’ (CHE NON ERA ‘UN’IMBARCAZIONE’ DA ‘NAVIGAZIONE’, MA UNA SPECIE DI GROSSA ‘CHIATTA’ TUTTA ‘CHIUSA’ A ‘CASSONE’, ‘COSTRUITA’ SOLO PER ‘GALLEGGIARE’ PRATICAMENTE ‘SUR-PLACE’, O NEI ‘DINTORNI’ DEL LUOGO ‘D’ORIGINE’… ), PER ‘L’APPUNTO’, SI LIMITÒ A ‘GALLEGGIARE’, SULLE ACQUE

‘DILUVIANE’, E LO SPIRITO ‘STESSO’… ‘S’INDAFFARÒ’, PER ‘MANTENERLA’ NELLA ‘ZONA’ DA ‘CUI’ SI ‘SOLLEVÒ’… MENTRE LE ‘ACQUE’ ‘CREBBERO’, ‘RISTAGNARONO’ E POI ‘DECREBBERO’, COME DICEVO, UN ‘DUBBIO’… ‘TORMENTAVA’ IL MIO ‘MENTALE’: “SI SAREBBERO RIVELATI ‘MIGLIORI’… O ‘PEGGIORI’ (DEL ‘MONDO’ APPENA ‘ELIMINATO’ TANTO ‘DRASTICAMENTE’ E DI ‘BRUTTO’…), QUESTI ‘UMANI’ - ‘PRESERVATI’ A ‘CONTINUAZIONE’ DI ‘SPECIE’ - DOPO AVER VISTO E VISSUTO SUL SE ‘STESSI’… ‘L’IRA’ DI UN ‘DIO’ - E DELLO ‘SPIRITO’ SUO - SU ‘CIÒ’ CHE NE PORTÒ ‘L’ANIMO’ AL ‘PAROSSISMO’… FACENDONE TERMINARE ‘PAZIENZA’ E ‘TOLLERANZA’ A QUEL MODO ESTREMO… ?”

MAH…!? FATTO FU CHE ‘GIUNGEMMO’ AL 17MO ‘GIORNO’, DEL 7MO ‘MESE’ (‘DALL’INIZIO’ DEL ‘DILUVIO’…), E A QUEL ‘PUNTO’, LO ‘SPIRITO’ FECE ARENARE L’ARCA SU DI UN ‘RIPIANO’, DELLA ‘CIMA’ DEL MONTE ’ARARAT’, ADAGGIANDOVELA SOPRA ‘LENTAMENTE’, MA ‘DECISAMENTE’ BLOCCANDOVELA ‘IVI’… PRATICAMENTE PER ‘SEMPRE’ (ANCHE IN VISTA DI UN EVENTUALE ‘RICORDO’, DELLE ‘INCREDULE’ E ‘FUTURE’… ‘GENERAZIONI’, CHE DI ‘CIÒ’… AVREBBERO ‘UDITO’, MA ‘VISTO’… ‘NO’…) !

E DALLE ‘FINESTRELLE’, ‘DELL’ARCA’ (POSTE PROPRIO SULLA ‘CIMA’ DEL ‘TETTO’ A ‘SPIOVENTE’ COME DA ALCUNE ‘IMMAGINI’ DELLA SUA ‘RICOSTRUZIONE’, VISIBILI IN INTERNET SULL’ARGOMENTO…) GLI APPRENSIVI ‘SGUARDI’ DEL ‘NOÈ’ E ‘FAMIGLIA’, POTERONO FINALMENTE ‘SAZIARSI’, DELLA PANORAMICA ‘D’INTORNO’, ‘INTRAVVEDENDOVI’ LA ‘CIMA’DEL MONTE SU CUI SI ‘POGGIARONO’ - OLTRE ALLE ALTRE VETTE DELLA CATENA ‘DELL’ARARAT’, IN ‘LONTANANZA’ (E CHE ‘SUBITO’… ESSI SI ‘RICONOBBERO’ - MENTRE ‘SPUNTAVANO’, DALLE ‘ACQUE’ IN ‘RITIRO’, COME SE FOSSERO STATE DELLE ‘ISOLETTE’ AL ‘SÉ’ - NELLA ‘BRUMOSA’… ‘MATTINA’, DI QUEL PARTICOLARE GIORNO… )!

MA DOVETTERO ‘PAZIENTARE’ ED ‘ATTENDERE’ IL ‘GIORNO’ 1MO DEL 1MO MESE DELL’ANNO ‘SUCCESSSIVO’… PRIMA DI POTERSI PERMETTERE DI APRIRE UN’APERTURA NEL ‘TETTO’ ONDE ‘USCIRSENE’ E POTER POGGIARE, ‘FINALMENTE’, I ‘PIEDI’… SULLA TERRA ‘FERMA’ (CIOÈ ‘ROCCIOSA’…), DEL LUOGO IN CUI SI ‘ARRENARONO’ (QUANDO IL ‘NOÈ’ COMPIVA IL SUO 601 MO ‘ANNO’ DI ‘VITA’, ‘FATALITÀ’…) !


172 GRAN BRUTTA ‘ESPERIENZA’… DA ‘TRAMANDARE’ POI AL ‘RICORDO’ DELLA ‘POSTERITÀ’, LA ‘LORO’ (DEVO PROPRIO ‘AMMETTERLO’, ‘POVERACCI’…), MA ERA LA ‘LORO’ (LA ‘NOSTRA’, ANZI…), REALTÀ ‘VISSUTA’ - ‘PIACENTI’ O ‘SPIACENTI’ - ORMAI… !

MENO MALE CH’ERA COMUNQUE ‘FINITA’… !! LA VITA DOVEVA ‘RIPRENDERE’ - E PIÙ DI ‘PRIMA’, A QUEL ‘PUNTO’… ! PER CUI SI FECERO ‘CORAGGIO’, USCIRONO ‘DALL’ARCA’, APRII IO ‘STESSO’… IL GRANDE ‘PORTONE’ DELLA ‘FIANCATA’, ONDE PERMETTERNE ‘L’USCITA’ DEGLI ANIMALI ‘INTERNATIVI’ ALL’INTERNO, E :

‘SATANASSO’ D’UN ‘DEMONIO’... !!! ‘NO’…! ‘NOOO’… ! DI ‘NUOVO’… !?! NON ME LO FARE NOÉ, NON ME LO FARE… ! ‘NO’ NOÈ, TE NE ‘PREGO’… ‘NON’ ME LO ‘FARE’… !!! PENSIERI ‘MIEI’… ESPRESSI NELLA ‘SORDINA’ DI UN MOMENTO INUTILMENTE ‘SENTITI’ - E DAL NOÈ NON ‘UDITI’ (PER SUA FORTUNA…) ! MA, ‘DIAVOLACCIO’ D’UN ‘UOMO’, CHE ‘STUPIDITÀ’… ! MI STAVA PREPARANDO UN ‘ALTARINO’ DI PIETRE DEL ‘POSTO’… PER ‘SACRIFICARMICI’ SOPRA ‘ALCUNE’, DELLE ‘BESTIOLE’ CHE IO ‘STESSO’… MI ‘PREMURAI’ DI ‘PORTARGLI’ A ‘SALVEZZA’ DI SPECIE ‘FUTURA’… ! ‘IGNORANTONE’… ‘STUPIDONE’… !!!

MI VENIVA PROPRIO DA ‘PIANGERE’… ! FU UNA ‘FORTUNA’, PER ‘LUI’ E GLI ALTRI SUOI ‘FAMIGLIARI’, CHE NEL ‘ME’, ‘IMPROVVISA’ ‘DOLCE’ E ‘SUADENTE’ COME AL ‘SOLITO’, LA ‘VOCE’ DEL MIO ‘LEI’ VI ‘RISUONASSE’ - ‘CALMA’, ‘AMOREVOLE’ E QUASI ‘IMPLORANTEMI,‘ A PIETÀ ‘LORO’ - ‘DICENDOMI’: “… ‘NO’ TESORO… ! NON LI ‘FERMARE’… ! FARESTI LORO SOLO UN GRAN ‘MALE’… ! ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’… NON È ESATTAMENTE CIÒ CHE SEI ‘TU’… ! ‘LUI’, NON PUÒ ‘PROVARE’ E ‘PENSARE’ SUL ‘SERIO’, QUELLO CHE ‘PROVI’ E PENSI ‘TU’… ! PER ‘ESSO’… È UNA NECESSITÀ ‘DELL’ANIMO’… IL POTER ‘RINGRAZIARE’, CHI EGLI ‘CREDE’ E ‘RITIENE’ ESSERE UN ‘DIO’ O UN ‘GRANDE’, FACENDOGLI UN ‘DONO’… A ‘CONTRACCAMBIO’ DELLA SUA ‘BENEVOLENZA’… ! E TANTO ‘PIÙ’… PER INGRAZIARSENE IL ‘SORRISO’, A SEGNO DI ‘PACE’ E TRANQUILLITÀ ‘SUA’… ! SE LI FERMI ‘ORA’ - ‘ESSI’, NON AVENDO PRATICAMENTE ‘NULLA’, DA POTERTI FAR ‘DONO’… NE VERREBBERO ‘IMPAURITI’ - E SI CONVINCEREBBERO DI NON ESSERTI PIÙ ‘GRADITI’… ! E DOPO QUANTO HANNO ‘VISTO’, ‘VISSUTO’ E ‘PASSATO’, TI CHIEDEREBBERO DI FARLI ‘MORIRE’ ANCH’ESSI , ONDE COSÌ RAGGIUNGERE IL MONDO DEGLI ‘ANDATI’, A QUEL ‘PUNTO’… ! ‘QUESTA’, È LA LORO NATURA ‘DELL’ESSERE’… E DEL ‘SENTIRE’… ! E DAL ‘MOMENTO’ CHE HAI LORO ‘CONCESSO’ LA ‘VITA’… A ‘SALVEZZA’ - E NON CREDO PROPRIO CHE TU NE VOGLIA LA ‘MORTE’- COMPRENDI DA ‘TE’… CHE MEGLIO È ‘PERDERE’ (ED ‘ACCETTARE’…) IL ‘SACRIFICIO’ DI QUALCHE ‘ANIMALE’ (NON ‘CASUALMENTE’, IN FONDO, FATTO ENTRARE NELL’ARCA IN ‘COPPIE’ DI ‘SETTE’, ANZICHÉ UNA ‘SOLA’…), CHE NON LA LORO ‘VITA’, A ‘SACRIFICIO’ DI ‘DISPIACERE’… ! ” ‘SCONCERTANTE’… ! E DA DIETRO LE ‘QUINTE’ DEL NOSTRO ‘INVISIBILE’, ALZAI LE MANI AL ‘CIELO’ - ‘FURIBONDO’ E ‘IMPRECANDO’… SUL QUANTO L’ABITUDINE SACRIFICALE ‘DELL’ABELE’, ‘INSTAURÒ’ (IN ‘TERMINI’ DI SACRIFICI ‘CRUENTI’, AD UN ‘ME’… CHE NEANCHE ‘CONOSCEVANO’, TUTTO ‘SOMMATO’…), NEL ‘CUORE’ DEGLI ‘UMANI’… !


173

E LE ‘DISSI’: “… E VÀ ‘BENE’, ‘TESORO’… ! ‘MA’… ‘TOGLIENDO’ LA ‘VITA’ ALLE ‘BESTIOLE’ CHE CI SIAMO TANTO ‘INDAFFARATI’ A ‘SALVARE’…? ”

E ‘LEI’, AL ‘ME’: “… ‘PURTROPPO’… ‘SÌ’ ! FU ‘PROPRIO’ IN ‘VISTA’ DI ‘QUESTO’, CHE IO TI ‘SUGGERII’ DI FAR ‘ENTRARE’ ALMENO SETTE ‘COPIE’, DEGLI ANIMALI RITENUTI ‘PURI’ - ANZICHÉ SOLO UN ‘PAIO’… !”

E ‘IO’… A ‘LEI’: “… E VÀ ‘BENE’… ! MA PER ‘ME’, QUESTO MODO ‘UMANO’, D’ESSERE DI TRA ‘NOI’, MI RIMANE ‘COMUNQUE’… UNA ‘SCIOCCHEZZA’ DI ‘FATTO’, E UNA ‘DEMENZIALITÀ’… ‘BELLA’ E ‘BUONA’… ! FINGERÒ DI ‘COMPIACERMENE’, MA VORREI ‘DAVVERO’… CHE ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’, ‘POSSA’, UN BEL ‘GIORNO’, EMANCIPARSI ‘NELL’ANIMO’… FINO A DIVENIRE ‘VERAMENTE’… COME IL ‘NOI’ - IN ‘INTENDIMENTO’ DELLE ‘COSE’ E DELLA ‘VITA’… ! MI DISPIACEREBBE ‘DAVVERO’… CH’EGLI MI ‘RITORNASSE’ ALLE ‘VIVERE’ CHE ABBIAMO ‘TOLLERATO’ FINO AD ‘OGGI’… ‘ODIANDOLE’ A PIÙ NON ‘POSSO’, NEL PROFONDO ‘NOSTRO’ - PRIMA DI ‘DECIDERCI’ DI ‘TOGLIERLO’, ‘DALL’ESISTENTE’ DI ‘FORMA’ - E CON IL ‘RESTO’ DELLA VITA ‘TERRENA’ - PER CAUSA ‘SUA’… ! ”

E ‘LEI’, A ‘ME’: “… BEH… IO TE LO ‘AUGURO’, ‘TESORO’, MA SE ‘L’UOMO’ DELLA ‘CARNE’ RIUSCISSE AD ARRIVARE AD UN TAL ‘PUNTO’… IO, BEN ‘CONOSCENDOTI’, CREDO CHE NON LO VORRESTI ‘PIÙ’… DI TRA ‘NOI’ (visto che non riesci ad accettarti ‘NEPPURE’ gli ‘SPIRITI’… COME ‘PRESENZE’ DI TRA ‘NOI’…)! NO, ‘CREDIMI’, MEGLIO ‘SAREBBE’, PER ‘TUTTI’, SE ‘TU’… ‘RIUSCISSI’ A LASCIAR ‘PERDERE’, ED ‘ACCETTARE’ GLI ‘UOMINI’ PER QUELLO CHE ‘SONO’: ‘CREATURE’, DI TRA LE ‘CREATURE’ DELLO ‘SPIRITO’ - ANCHE SE ‘SPECIALI’ ED ‘APPARENTEMENTE’… AL NOI COSÌ ‘SIMILI’… ! NON ‘CONFONDERE’… ‘L’IMMAGINE’ CON LA ‘REALTÀ’ CH’ESSA ‘RAPPRESENTA’… ! UN’IMMAGINE PUÒ SÌ… ‘RAPPRESENTARE’ UNA ‘REALTÀ’, MA NON SARÀ ‘MAI’… LA REALTÀ DI ‘SOSTANZA’… ! E SE TU ‘INSISTERAI’, A ‘VOLERTELI’ COME ‘TE’, FINIRAI PER ‘DAVVERO’… COL TURBARNE ‘L’ANIMO’ E L’EQUILIBRIO ‘MENTALE’… ! E QUESTA ‘VOLTA’… IN MODO ‘IRRIMEDIABILE’… E PER ‘SEMPRE’ - ‘PENSACI’… ! ”

A QUEL ‘PUNTO’, CAPII ESSER MEGLIO IL ‘TRATTENERMI’… E ‘SFORZARMI’, PER FAR ESSI BUON ‘VISO’ A CATTIVA ‘SORTE’… ! ‘COSA’ PER NIENTE ‘FACILE’, MA ‘DOVEROSA’ - PER ‘PARTE’ DI ‘RUOLO’… ! ‘DIAVOLACCI’… ! QUANTE COSE, PERÒ, MI SAREI DOVUTO ‘IMPARARE’, DALLA CONVIVENZA ‘FORZATA’… CON ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’ - DA ‘ALLORA’… ! MA… SANTO ‘CIELO’, DOVERMI ‘TOLLERARE’… QUEL FASTIDIOSO ‘FETORE’ DI CARNE ‘BRUCIATA’ - ‘SULL’ALTARE’ DI ‘PIETRA’ CH’ESSI ‘COSTRUIRONO’ - ‘DEDICANDOMELO’ AD ‘ONORE’ E ‘RICORDO’ FACENDOVI ‘BRUCIARE’ (SULLA ‘LEGNA’ CHE TOLSERO ALLA PARTE ‘DELL’ARCA’, ‘APERTA’ PER ‘USCITVI’ D’ESSA…), QUEI POVERI ‘ANIMALETTI’ CHE ‘IO’, ‘INVECE’, AVEVO FATTO INTRODURRE PER ‘PRESERVARVELI’ ALLA ‘VITA’, BEH (…) !


174

SOLO PER ‘DOVERE’ DI ‘PARTE’ E DI ‘RUOLO’… ? MA ‘SÌ’… ! ‘COS’ERA’ MAI, IN FIN DEI CONTI, ‘L’UCCISIONE’ DI QUALCHE ‘BESTIOLA’… A ‘SACRIFICIO’ DI ‘RINGRAZIAMENTO’ (O ‘PROPIZIATORIO’…), PER UNA ‘DEITÀ’ CHE (COME IO ‘STESSO’… ‘LÌ’ MI DIMOSTRAI ‘D’ESSERE’…), SI ERA APPENA ‘PAPPATA’… LA VITA DI UN INTERO ‘MONDO’… DI ‘UOMINI’, ‘DONNE’, ‘VECCHI’, ‘BAMBINI’, ‘SPIRITI’, TITANICI…‘SEMIDEI’, ED ‘ANIMALI’ DI OGNI ‘SORTA’ E ‘GRANDEZZA’ - A PURA ‘SODDISFAZIONE’ DI UN ‘MODO’ DI ‘VEDERE’ ED ‘ESSERE’ CHE - IN ‘FONDO’ - ANCHE SE LA LORO DEITÀ ‘STESSA’ CHIAMÒ ‘CIÒ’ COL ‘TERMINE’ DI: “GIUSTIZIA DIVINA” (ALMENO A ‘CONFRONTO’ DEL ‘VIVERE’… DI QUELL’UMANITÀ ‘CONDANNATA’ E SENZA CHANCES ‘VERE’, CON ‘ESSA’ …), ERA ‘UN’INEZIA’… ?

‘GIÀ’… ! COS’ERA ‘MAI’… QUEL PICCOLO ‘SACRIFICIO’ DI VITE ‘ANIMALI’ - AL CONFRONTO DI TUTTO ‘CIÒ’… ? MI ‘TAPPAI’ IL ‘NASO’ (PER NON ‘ODORARE’ IL ‘SANGUE’ E LA ‘CARNE’ CHE STAVANO ‘BRUCIANDO’…), ‘GIRAI’ IL MIO SGUARDO ‘ALTROVE’ (PER NON ‘VEDERE’, QUELLO ‘SCEMPIO’ DI ‘ANIMALI’ CHE IL ‘NOÈ’ MI STAVA ‘SGOZZANDO’, AD ‘OFFERTA’ DI ‘RINGRAZIAMENTO’ - ‘AIUTATO’, IN ‘CIÒ’, DAI ‘FIGLI’…), MI TAPPAI LE ‘ORECCHIE’ (PER NON ‘SENTIRE’, LE DISPERATE ‘GRIDA’ DI ‘AIUTO’, DI QUELLE INERMI ‘CREATURINE’ CHE STAVANO PER PERDERE LA LORO UNICA ‘VITA’… IN ONORE DI UN ‘ME’ CHE NON POTEVANO NEPPURE ‘CONOSCERE’ - ANCHE SE, ’INVECE’, NE SAREI DOVUTO ESSERE STATO ‘IO’, IL ‘TUTORE’ DELLA LORO ‘VITA’ …), E MI ‘RIMATERIALIZZAI’ IN FORMA ‘UMANA’, PROPRIO ALLO SGUARDO ‘LORO’ (LA STESSA ‘FORMA’ CUI LI AVEVO ‘ABITUATI’ - ‘PRIMA’ DELLA ‘CHIUSURA’ DELL’ARCA, E ‘DELL’INIZIO’, DEL DILUVIO ‘PURIFICATORE’ - A GIUSTIZIA ‘PRESUNTA’… DEI TORTI ‘SUBÌTIMI’ - ‘DALL’UOMO’ E IL SUO ‘MONDO’…) !

E ‘RIASSETTANDOMI’ ALLA ‘MEGLIO’, ONDE APPARIR LORO ‘RASSICURANTE’ E ‘TRANQUILLO’, DISSI ‘ESSI’ - MA…‘SERAFICO’, ‘COMUNQUE’: "... ‘HUUMMM’… MA CHE BUON PROFUMO ‘SACRIFICALE’, È IL ‘VOSTRO’ (non era vero ma…)! E VÀ ‘BENE’,‘NOÈ’… ! MI SIETE STATI DAVVERO ‘BRAVI’… NEL SOPPORTARVI QUANTO SONO STATO COSTRETTO A FARVI ‘VIVERE’ - FIN TROPPO ‘PAZIENTI’, PERFINO… ! ‘MA’… ORA È ‘FINITA’, ‘FINALMENTE’… ! ‘QUANTO’ DOVEVAMO ‘FARE’, È ‘COMPIUTO’… ! ‘QUALCOSA’, IN ‘ME’, PARE VOLERMI ‘DIRE’ (il che era vero – ma loro non lo dovevano ‘risapere’…), CHE MI DEVO PROPRIO ‘ACCETTARE’… QUESTO ‘ODOR’ DI ‘SACRIFICIO’ - A RINGRAZIAMENTO ‘VOSTRO’ - PER LA ‘VITA’ CHE - IN ‘VOI’, E NEGLI ‘ANIMALI ‘,‘SOPRAVVISSUTI’ E NELL’ARCA, È STATA ‘PRESERVATA’… ! “… PER ‘CUI’ HO ‘DECISO’, IN CUOR ‘MIO’, DI NON PIÙ‘MALEDIRE’… LA ‘TERRA’ E LA VITA ‘SOVR’ESSA’, A ‘CAUSA’ DEL ‘MALE’ CHE ‘L’UOMO’… ‘ANCORA’, VI POTRÀ ‘FARE’ - ‘VISTO’ CHE… OSSERVATOVI ‘MEGLIO’ - IN QUESTO ‘LASSO’ DI ‘TEMPO’, ALL’INTERNO ‘DELL’ARCA’ - HO ‘CAPITO’, CHE LA MALIZIA ‘D’INTENTI’, ‘RISIEDEREBBE’ NEL CUORE ‘UMANO’, COME SE NE FOSSE ‘NATURA’… PRATICAMENTE SIN DALLA SUA ‘GIOVINEZZA’… ! "... MA VOGLIO POTER ‘CREDERE’ CH’EGLI RIESCA A ‘DISCOPRIRE’ DAL SE ‘STESSO’, I ‘VALORI’ DELLA ‘VITA’, CIRCA IL‘BENE’ ED IL ‘MALE’… SCEGLIENDOSI IL ‘BENE’, ANZICHÉ IL ‘MALE’… !


175 “… E ‘QUESTO’, SIA PER VOSTRO DIRETTO INSEGNAMENTO ‘GENITORIALE’, SIA PER SUO PERSONALE ‘APPRENDIMENTO’, NELLE ‘COSE’ CH’EGLI SI DOVRÀ ‘VIVERE’… NEGLI ‘ANNI’ DEL SUO ‘DIVENIRE’ - BENCHÉ ‘QUESTI’ NON SARANNO MAI ‘PIÙ’, DELLA LUNGHEZZA CH’EBBERO I VOSTRI ‘ANTENATI’… PRIMA DEL ‘DILUVIO’ - E CHE SOLO AL ‘VOI’, ANCORA SARÀ ‘CONCESSA’… ! “… LA ‘DURATA’, DELLA VITA ‘DELL’UOMO’… ‘D’ORA’ IN ‘POI’, GLI VERRÀ GRADUALMENTE ‘ACCORCIATA’ QUANTO BASTA PERCHÉ EGLI SI POSSA ESPLETTARE QUANTO LA ‘NATURA’ DI ‘VITA’ E DI ‘SPECIE’, IN ‘ESSO’, AVRÀ ‘STABILITO’… PER ‘CIÒ’ CHE ‘OGNUNO’ SI DIMOSTRERÀ ‘D’ESSERE’ - IN ‘SENO’ ALLA ‘VITA’… ! "... PER ‘CUI’… ‘CRESCETE’… ! ‘MOLTIPLICATEVI’… ! ‘RISPARPAGLIATEVI’ SULL’INTERO ‘PIANETA’, ORA CHE È STATO ‘RINNOVATO’ E ‘LAVATO’… DAL ‘MALE’ CON CUI FU ‘LORDATO’… ! ‘ASSOGETTATEVELO’… ! MA… FATELO IN ‘MISURA’ ALLE VOSTRE ‘CAPACITÀ’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’ E PIACERE DI ‘PARTE’ RICORDANDOVI ‘SEMPRE’, PERÒ, CHE LA SPECIE ‘VOSTRA’… NON È LA PADRONA ‘ASSOLUTA’, DEL ‘PIANETA’ E DELLA VITA SOVR’ESSO… ! LA ‘TERRA’… COME LA VOSTRA STESSA ‘VITA’, D’ALTRONDE, ‘APPARTIENE’ ALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’… ! E ‘CONTINUERÀ’ A ‘RIMANERE’ DI SUA ‘PROPRIETÀ’… ANCHE SE ‘VOI’, IN ‘ESSA’, SIETE APPARENTEMENTE ‘LIBERI’ DI ‘GESTIRVELA’ A ‘PIACIMENTO’ - MA NON SENZA ‘PAGARNE’ LE ‘CONSEGUENZE’, SE VI ‘REINTEGRERETE’ IL ‘MALE’ - COME AVETE VISTO ‘ACCADERE’, ALL’UMANITÀ DALLA QUALE SIETE STATI ‘APPARTATI’ E ‘PRESERVATI’… ! "... IN QUANTO POI AL MONDO ‘ANIMALE’… ESSO È ‘RICONSEGNATO’ ALLA ‘DISCREZIONALITÀ’, ‘SAGGEZZA’ E CAPACITÀ GESTIONALE ‘DELL’UOMO’… ! MA STIA ‘ATTENTO’… ! NON POTRÀ ‘SFUGGIRE’, ALLE ‘REAZIONI’ CHE ‘CONSEGUIRANNO’ AL SUO STESSO ‘AGIRE’ DI ‘PARTE’, IN ‘ESSI’… ! LA NATURA ‘ANIMALE’… NON GLI SARÀ PIÙ SOTTOPOSTA ‘D’ISTINTO’, MA TENDERÀ AD ‘EVITARSELO’ E ‘SFUGGIRNE’ LA ‘PRESENZA’ - VISTO CHE, PER ‘ESSA’, LA SPECIE ‘SUA’ SI È RIVELATA UN ‘PERICOLO’, DI ‘VITA’… ! SI DOVRÀ PERCIÒ GUADAGNARSELO IL RISPETTO ‘SUO’… SE SE LA VORRÀ RENDERE ‘AMICA’… ! “… E COSÌ PURE LA NATURA ‘VEGETALE’… ! SI DOVÀ ‘INGEGNARE’ PER ‘STUDIARSELA’ E ‘CAPIRE’… SE NE VORRÀ TRARRE IL MASSIMO ‘OTTENIBILE’… ! “… E IN ‘QUANTO’ POI ALLA ‘VITA’ - E DI QUALUNQUE ‘VITA’ TRATTASI - ‘ANIMALE’, ‘VEGETALE’ O ‘UMANA’ CHE ‘SIA’ - ESSA È ‘SACRA’, AGLI OCCHI ‘MIEI’… ! NE CHIEDERÒ ‘CONTO’… ! CHIEDERÒ ‘CONTO’… DEL ‘SANGUE’ VERSATO PER ‘NULLA’, E DELLO ‘SCEMPIO’ CHE SI POSSA FARE DELLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, IN ‘SENO’ ALLE ‘COSE’ IN ‘ESSERE’… ! TANTO DELLA VITA ‘ANIMALE’… ‘QUANTO’ DELLA ‘SUA’… ! ‘ANZI’, SUL SANGUE ‘VERSATO’, NON SARÒ ‘TOLLERANTE’ COME AI GIORNI DEL ‘CAINO’ E ‘L’ABELE’… ! CHIEDERÒ ‘VENDETTA’ A ‘GIUSTIZIA’… PROPRIO ‘TRAMITE’ LA STESSA MANO ‘UMANA’… SUL SANGUE ‘UMANO’ CHE VERRÀ ‘VERSATO’ - O PERFINO ‘ANIMALE’ - SE VERSATO PER ‘NULLA’ ! “… ‘RISAPPIATE’ PERÒ… CHE NON MI LASCERÒ MAI PIÙ ‘COSTRINGERE’, ‘DALL’UOMO’, A ‘FARLO’ DI ‘PERSONA’… ! PERCHÉ SE ‘RIACCADESSE’… NON GLIELO PERDONEREI ‘PIÙ’ … ! SIETE ‘AVVERTITI’ STATE ‘ATTENTI’, QUINDI… !

UN’ULTIMA ‘COSA’, ANCORA… ! “… DAL ‘MOMENTO’ CHE ‘USI’ E ABITUDINI ‘ALIMENTARI’ SONO ORA DOVEROSAMENTE ‘CAMBIATI’ - DATO IL NUOVO TIPO DI ‘CLIMA’, ‘PIANTE’, E QUANTO ALTRO A CIÒ ‘INERENTE’, ‘D’ORA’ IN ‘POI’, VI DOVRETE ‘NUTRIRE’ ANCHE DI ‘CARNI’- ANZICHÉ DI SOLA ‘FRUTTA’ E ‘VEGETALI’… ! E ‘CIÒ’… PERCHÉ IL MONDO ‘VEGETALE’ NON SARÀ ‘PIÙ’… ‘ALL’ALTEZZA’ DI POTER ‘SOPPERIRE’ DA ‘SOLO’, AL ‘FABBISOGNO’ DELLA VOSTRA ‘FISICITÀ’… !


176

CON UNA SOLA ‘RACCOMANDAZIONE’ PERÒ, A MERITO DELLE ‘CARNI’… ! “… NON VI ‘NUTRITE’ ANCHE DEL ‘SANGUE’, CON LE CARNI ‘LORO’… ! ‘SGOZZATELI’ - EVITANDO DI FARLI ‘SOFFRIRE’ OLTRE ‘MISURA’ - ‘MA’... ‘VERSATENE’ A ‘TERRA’, IL SANGUE ‘LORO’… ! IL ‘SANGUE’… ‘RAFFIGURA’ LA ‘VITA’ DELLO ‘SPIRITO’, CHE NELLE FORME ‘FLUISCE’ … ! E ‘QUESTA’… DOVRÀ ‘DIVENIRE’ UNA ‘LEGGE’ DI ‘VITA’… ‘VALIDA’ PER ‘SEMPRE’ - E PER ‘TUTTI’… ! ‘ASTENETEVI’, DAL ‘SANGUE’… !!!

QUESTO È ‘TUTTO’… ! “…IO RITORNERÒ ALLO’SPIRITO’, IL ‘LUOGO’ AL QUALE ‘APPARTENGO’ E DEL ‘QUALE’ SONO SEMPRE STATO ‘PARTE’ - E ‘VOI’… NON MI VEDRETE ‘PIÙ’… ! MAI ‘PIÙ’… COME ‘PERSONA’ AL VOI ‘SIMILE’… ! ANCHE ‘PERCHÉ’… SARESTE IN ‘GUAI’ MOLTO ‘SERI’, SE CIÒ DOVESSE RISULTARE ANCORA ‘NECESSARIO’ ‘CREDETELO’… ! MA NON SARETE LASCIATI ‘SOLI’ DEL ‘TUTTO’… ! LO ‘SPIRITO’ MIO ‘RIMARRÀ’ IN ‘VOI’ E CON ‘VOI’… ! SIATE ‘SAGGI’, ‘COLTIVATE’ LA ‘PACE’, DI FRA ‘VOI’… E ‘RIEMPIENDOMI’ LA ‘TERRA’, SÌ, MA SOLAMENTE DI ‘FIGLI’ DELLA VOSTRA ‘SPECIE’, QUESTA VOLTA… ! “… ‘ECCO’, ORA VI FACCIO VEDERE CON I VOSTRI STESSI ‘OCCHI’… CIÒ CHE MAI PRIMA ‘D’OGGI’, ‘L’UOMO’, EBBE ‘OCCASIONE’ DI ‘VEDERSI’, O DI FARVI ‘CASO’… UN ‘ARCOBALENO’ DI ‘LUCI’ E ‘COLORI’ CHE, OGNI ‘QUALVOLTA’ UN ‘ACQUAZZONE’, FINIRÀ ‘COLL’IMPERVERSARE’ SULLA ‘TERRA’, ‘RIAPPARIRÀ’ CON IL ‘SOLE’ (visto che fino ad allora, non era mai ‘piovuto’… nel Mondo Prediluviano, ma la terra era bagnata dalla rugiada e da vapori acquei che risalivano in superficie - dal momento che la temperatura atmosferica era identica in tutto il globo ‘terracqueo, e lo stesso cielo era racchiuso come in un serra… oltre cui le stelle non si potevano vedere chiaramente e limpidamente come ‘dopo’… )!

“… E ‘ALLORA’… ‘ANCH’IO’ - ‘DOVUNQUE’ SI ‘TROVERÀ’ LO SPIRITO ‘MIO’, IN QUEL ‘MOMENTO’ - MI ‘RICORDERÒ’ DEL ‘PATTO’ CHE OGGI ‘STESSO’ QUI ‘STABILISCO’ COL ‘VOI’… IL MONDO ‘ANIMALE’, E QUELLO ‘VEGETALE’… ! E PROMETTO ‘SOLENNEMENTE’… CHE MAI ‘PIÙ’… ‘DISTRUGGERÒ’ LA VITA ‘TERRENA’ CON LE ‘ACQUE’ DI UN ‘DILUVIO’ PLANETARIO COME ‘QUESTO’… ! IN ‘CAMBIO’ PERÒ… ‘ESTATE’, ‘INVERNO’, ‘FREDDO’ E ‘CALDO’… SI SUSSEGUIRANNO ‘STAGIONALMENTE’, FINO AL ‘GIORNO’ IN ‘CUI’ IO ‘STESSO’, NON MI DECIDA DI POR ‘FINE’… A QUESTO ‘PIANETA’ CHE FU ‘PROGETTATO’ PER LA ‘VITA’… ! "... È ‘TUTTO’… ! I MIEI ‘AUGURI’ PER IL VOSTRO ‘FUTURO’… ‘FIGLIUOLI’… ! NE AVRETE UN GRAN ‘BISOGNO’… ! ED ‘ORA’, ‘SU’… ! PRENDETE LE VOSTRE ‘COSE’… E SCENDETE A ‘VALLE’ - È SOLO DA ‘LÌ’, CHE LA ‘VITA’ POTRÀ ‘RIPRENDERE’ IL PROPRIO ‘CORSO’… ! ‘SCEGLIETEVI’ UN ‘LUOGO’ CHE SIA ‘ADATTO’ AL VOSTRO ‘VIVERE’, E ‘RIMANETECI’ - LASCIANDO AI FIGLI ‘VOSTRI’, IL COMPITO DI ‘SPARPAGLIARSI’, ‘NELL’OVUNQUE’ ALL’UOMO ‘RIABITABILE’… ! SIATE ‘SAGGI’, E FATEVI ‘CORAGGIO’… ! ‘RIPRENDETE’ A ‘VIVERE’… E ‘LIBERATE’… GLI ‘ANIMALI’ ANCORA ‘PRIGIONIERI’ DELL’ARCA, LASCIANDOLI ANDARE DOVE L’ISTINTO ‘LORO’ LI ‘CONDURRÀ’… ! ‘ ADDIO’, ‘FIGLIUOLI’… ! ‘ANDATE’… ! ‘ANDATE’… !!!"

‘QUESTO’, QUELLO CHE ALL’ANTICA ‘SCRITTURA’ NON FU CONCESSO DI ‘NARRARE’ E ‘RIPORTARE’… DEL NOSTRO ‘DIRE’ E ‘FARE’ DI ‘ALLORA’ (ANCHE SE QUI NE HO FATTO RIVIVERE ‘L’EMOTIVITÀ’ DEL MOMENTO ‘VISSUTO’… PIÙ CHE LE PAROLE ESPRESSE NELL’IDIOMA DI ‘ALLORA’…), ‘LIMITANDOSI’, MOLTO PIÙ ‘SEMPLICEMENTE’, A ‘SINTETIZZARNE’ IL ‘TUTTO’ PROPRIO COME ‘RIPORTATO’ NEL ‘CONTESTO’ … ! > (‘Genesi’, 8:1-9:17… ‘INTERRIGA’… DEL NON ‘RIPORTATO’ )


177 OH CERTO… ! IO ‘TENTAI’… DI ‘ATTENERMI’ AL MIO ‘LEI’, MA NON SEPPI ‘TRATTENERMI’… DAL FAR LORO ‘CAPIRE’ QUELLO CHE ‘REALMENTE’… ‘PENSAVO’ NEL ME ‘STESSO’, DILETTA UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’… ! E FU, ‘ALLORA’, UN PÒ COME ‘OGGI’ - IN CUI IL MIO ‘LEI’ CONTINUEREBBE A ‘DIRMI’ CHE QUANTO QUI ‘SCRIVO’ E ‘DICO’, ‘MAI’… POTRÀ ESSERE REALMENTE ‘COMPRESO’, ‘DALL’UOMO’ - O DAL TE ‘STESSA’ (ANCHE SE IO SCRIVO AL ‘TE’… COME SE TU MI FOSSI UNA ‘FIGLIUOLA’ ALLA ‘PARI’… NON DI ‘MENO’, DI ‘QUANTO’ LA MIA ‘PRIMOGENITA’, CHE UN QUALCOSA ‘SAPREBBE’… DELL’ESSERE ‘MIO’ E DEL MIO STESSO ‘LEI’, LO ‘SAREBBE’ - PER ‘ME’…)!

MA… OH BEH, IO ‘SONO’… ‘COSÌ’… ! PROPRIO COME ‘PARLO’ E ‘SCRIVO’ (CIÒ CHE PIÙ DI UNA PERSONA AL ME ‘VICINA’, ORMAI BEN ‘CONOSCE’… )!

SE NON ‘ALTRO’… QUI MI ‘SFOGO’… ! IL CHE, MI ‘PARE’, È SEMPRE ‘MEGLIO’ CHE IL ‘FARLO’ SULLA TUA PELLE DI ‘SPECIE’, NO… ? MA CHE ‘IMPORTA’ POI… ? QUELLO CHE ‘SARÀ’… ‘SARÀ’… ! E CHI ‘SARÀ’… ‘VEDRÀ’…! ‘BENE’… ! CHIUSA QUESTA ‘PARENTESI’ (A CHIARIMENTO DI PARTE…), ‘ALLORA’… ‘RISALII’ AL ‘CIELO’, E MI CI ‘DISSOLSI’… CON IL FERMO ’INTENTO’ DI NON PIÙ FARMI ‘RIVEDERE’, AGLI OCCHI ‘UMANI’ (I ‘LORO’ OCCHI… SE NON ‘ALTRO’ - ANCHE SE Sì, IN ALTRE ‘FORME’, MA ALL’UOMO NON PIÙ ‘DISCERNIBILI’… COME ESSERE LA MIA ‘PERSONALE’ PRESENZA, CONFONDENDOMICI INVECE CON QUELLA DEGLI ‘SPIRITI’ - IN ESSI E ‘PER’… ‘ESSI’…), ANCHE SE MI ‘SBAGLIAI’… AL RIUARDO

DEGLI ‘UOMINI’ - DOVENDOMICI POI FARE UN’ABITUDINE - SE NON LI VOLEVO ELIMINARE DALLA TERRA PER ‘SEMPRE’ E UNA VOLTA PER ‘TUTTE’… ! MA È TUTTA UN’ALTRA ‘STORIA’… ! ‘STORIA’, DI CUI IN ‘PARTE’ ORA ‘RINARRERÒ’… SUL QUANTO ‘ACCADDE’, AL ‘NOÈ’ (E ‘FIGLI’…), VISTO CH’ESSA FINÌ COL ‘COSTRINGERLI’ A ‘DIVIDERSI’… E ‘SPARPAGLIARSI’ PER IL ‘MONDO’ NEL GIRO DI NEPPURE UN ‘VENTENNIO’ DI ‘VITA’, DA ‘LÌ’… ! IL PROSSIMO ‘ARGOMENTO’… !

‘NOÈ’, ‘FIGLI’ E ‘NIPOTI’… IL ‘DRAMMA’ RIPARTE : POVERO ’UNIVERSO’ DI ‘STELLE’ E DI ‘SPIRITI’… ! ‘SOFFERENTE’ E ‘SILENTE’… SI DOVETTE ‘SOPPORTARE’ DA ‘SOLO’, LA ‘TRISTEZZA’ DELLO SPIRITO ‘MIO’ - CHE ‘SENTIVA’ SÌ, NEL ‘PROFONDO’ DELL’ESSERE ‘SUO’ - MA CHE NULLA ‘POTEVA’… PER ‘LENIRLO’ SUL ‘SERIO’… ! PER ‘QUESTO’… UNA VOLTA ‘SALUTATI’ E LASCIATIGLI AL ‘SÉ’, EBBI L’IMPELLENTE ‘BISOGNO’ DI ‘FUGGIRMENE’ IL PIÙ LONTANO ‘POSSIBILE’ DA ‘ESSI’… ! GIUNTI A QUEL ‘PUNTO’, ORMAI, VOLEVO POTER ‘GRIDARE’ E ‘SFOGARE’… TUTTO IL MIO ‘DOLORE’ E DISAPPUNTO ‘PROVATO’ NON RIUSCENDO ‘PIÙ’ A ‘RAFFRENAR’ NEL ‘SILENZIO’, ‘L‘AMAREZZA’ DELL’ANIMO MIO… ‘AFFLITTO’ E PROFONDAMENTE ‘ADDOLORATO’, DALLA PIÙ CHE EVIDENTE ‘IMPOSSIBILITÀ’, DI POTERMI ‘CONVIVERE’ LA ‘VITA’ - CON L’ESSERE ‘UMANO’ CHE RISPECCHIAVA SÌ, IL MIO ‘SENTIRE’ E ‘PENSARE’, MA ‘NON’… ‘L’ESSERE’ ED IL ‘FARE’… !


178

MA DOVEVO ‘EVITARE’… DI FARLO ‘SENTIRE’ E ‘PESARE’, SU QUESTE ‘CREATURINE’… GIÀ DURAMENTE REPRESSE ‘COSÌ’ - ‘POVERINE’… ! ANCHE SE DA ‘ALLORA’… L’UOMO ‘TERRENO’ MI DIVENNE UN ‘DILEMMA’… CHE A ‘TUTT’OGGI’, NON AVREBBE UNA VERA ‘SOLUZIONE’ - NON COME LA SI SAREBBE ‘VOLUTA’, PER LO MENO … ! ‘QUESTA’, FU LA ‘STORIA’ CHE CI VIVEMMO DIETRO LE QUINTE DELLO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSERE’, DIETRO IL ‘DRAMMA’ DEL DILUVIO ‘NOETICO’, E DIETRO LE ‘RAGIONI’ PIÙ ‘VERE’… PER CUI DOVEMMO ELIMINARE UN ‘MONDO’ CHE PER BEN 1656 LUNGHISSIMI ‘ANNI’… CI PORTAMMO ‘COMUNQUE’… NEL ‘GREMBO’ DEL NOSTRO STANCHISSIMO ‘SPIRITO’ - NELL’INUTILE ‘SPERANZA’ DI POTERLO ‘PERFEZIONARE’ ED ‘EQUILIBRARE’ IN ‘VISTA’ DI UN ‘NOI’ CHE SI SAREBBE DESIDERATO ‘L’UOMO’… ‘PROPRIAMENTE’, ONDE, CON ‘ESSO’… E ‘TRAMITE’ ESSO, POTERCI ‘RISOLVERE’… IL ‘PROBLEMA’ DELLA NOIA ‘ESISTENZIALE’ DI ‘FATTO’… !

MENO MALE CHE, ALMENO IN ‘QUESTO’, ‘L’UOMO’ DEI ‘TEMPI’… NEL SUO GRAN DA FARE PER ‘EVITARCELA’, VI È ‘RIUSCITO’ PERFINO OLTRE OGNI MISURA ‘IMMAGINABILE’… ! PER ‘DAVVERO’… UN PERFETTO ‘ROMPISCATTOLE’, IN ‘QUESTO’… ! ‘BRAVO’… ! BRAVO ‘DAVVERO’… ! MA ANCHE UN CLAMOROSO ‘FLOP’… ‘DIVINO’ - DAL MOMENTO CHE MI ‘ATTESI’, DALLA CAPACITÀ ‘UMANA’ (CHE DA ‘SCIOCCO’, IO ‘RITENNI’ ALLA ‘PARI’ DEL ‘ME’ - SE NON PROPRIO DEL ‘NOI’…), UNA MAGGIOR ‘PROPENSIONE’… ALLE ‘COSE’ DELLO ‘SPIRITO’, (O DELLA ‘MENTE’… SE MEGLIO NE DAREBBE ‘L’IDEA’… ) ! MA LE ‘SORPRESE’… NON ERANO ANCORA ‘GIUNTE’ ALLA ‘FINE’… ! ‘ANZI’… ! ERANO SOLO ‘ALL’INIZIO’ (VISTO CHE COL ‘NUOVO’ MONDO, NE AVREMO ‘VISTE’ E ‘VISSUTE’ DI ‘TUTTI’ I ‘COLORI’ - E ‘PERFINO’ IN ‘PEGGIO’… RISPETTO AL MONDO CHE ‘ANNULLAMMO’… NELLA SCIOCCA ‘CONVINZIONE’ DI POTERNE ‘RICREARE’ UNO ‘MIGLIORE’…), NON AVENDO…’IO’, VOLUTO ‘COMPRENDERE’ ED

‘ACCETTARE’… IL ‘DIRE’ DELLO SPIRITO ‘STESSO’ CHE, ‘CONTINUAMENTE’ MI ‘SUSSURAVA’ CHE SE IL ‘MALE’, NEL ‘MONDO’, ERA DOVUTO ALL’UMANO ‘AGIRE’, ‘PENSARE’, ED ‘ESSERE’… SOLTANTO ELIMINANDO ‘L’UOMO’ DAL ‘PIANETA’… LO SI SAREBBE POTUTO ‘TOGLIERE’ - E UNA ‘VOLTA’ PER ‘SEMPRE’… !

MA IO NON CI ‘CREDEVO’… E NEPPURE LO VOLEVO ‘SENTIRE’, ‘QUESTO’… ! E SE, ‘INVECE’, FOSSI STATO PROPRIO IO ‘STESSO’… IL MALE ‘PERSONIFICATO’ - DAL MOMENTO CHE IN ‘NATURA’, LO ‘SPIRITO’, IN OGNI ‘FORMA’ CHE ‘CREA’, ‘VALUTA’, ‘SENTE’ E SI ‘COMMISURA’ (‘PREDA’ O ‘PREDATORE’ CHE ‘SIA’, NELLA ‘VESTE’ DI ‘RUOLO’ E DI ‘PARTE’, DEL MOMENTO ‘VISSUTO’, POCO IMPORTA ‘QUI’…), È ‘SEMPRE’ E ‘SOLAMENTE’ DA UN ‘MENTALE’… ‘COSCIENTE’ DEL PROPRIO ‘SÉ’ (E COMUNQUE DAL’ ME’ - ANZICHÉ ‘L’UOMO’… ‘CREATURA’…),CHE VIENE ‘DISCUSSO’, ‘PROVATO’ E ‘STABILITO’… COSA DEBBA ‘ESSERE’ O NON ‘ESSERE’, IL ‘BENE’, RISPETTO AL ‘MALE’, IL ‘GIUSTO’ RISPETTO ‘ALL’INGIUSTO’, IL ‘BELLO’, RISPETTO AL ‘BRUTTO’, LA ‘LUCE’, RISPETTO AL ‘BUIO’ - GLI ‘ESTREMI’ DELL’ESSERE… ‘NELL’ESSERE’, IN ‘PRATICA’ - ‘ESSENDO’, NELLA ‘NATURA’ DELLO ’SPIRITO’, ‘TUTTO’… ‘BENE’ E ‘GIUSTO’, SE SOLO LO SI POSSA ‘IMMAGINARE’, ‘REALIZZARE’ E PERFINO ‘VIVERE’… ?


179

QUANTI ‘PENSIERI’ A TURBAMENTO ‘DELL’ANIMO’… NEL ‘TEMPO’ DELL’ESSERE ‘NOSTRO’… ! MA FORSE ERA PROPRIO ‘QUESTO’, IL ‘PREZZO’ DA PAGARSI ALL’UMANO ‘ARBITRIO’… SE SI VOLEVA CHE POTESSE ‘DIRIMERE’ NELL’AUTOSUFFICIENZA DI ‘FATTO’, UN PROPRIO ‘VIVERE’, CON LE ‘COSE’ E LA ‘NATURA’, A ‘MERITO’ DEL PIANETA ‘TERRA’… ‘COMUNQUE’, AD ESSO ‘CONCESSO’ (ANCHE SE SOLO IN GESTIONE ‘D’USO’ E DI ‘PARTE’ - ESSO ESSENDO ‘NOSTRO’… LUI ‘VOLENTE’ O ‘NOLENTE’ - LUI ‘INCLUSO’, ANZI…) ! UN ‘FATTO’, COMUNQUE, RIMANE ‘CERTO’: ME LO STÒ ANCORA ‘STUDIANDO’… ‘L’UOMO/IMMAGINE’ (ANCHE SE ‘TANTO’, MI ‘ASSOMIGLIA’ - PUR LUI NON ESSENDO UN ‘ME’ - E TANTO ‘MENO’, UN ‘NOI’…) !

A MENO ‘CH’ESSO’, MAGARI IN ‘SORDINA’, SIA LO ‘SPIRITO’… ‘IMMEMORE’ DI UN ‘SÉ’ E, QUINDI, PERFINO PIÙ ‘SPIRITO’ DEL ‘ME’… ! IL ‘CHE’… SAREBBE UNA BELLA ‘SORPRESA’ RISCONTRARMELO UN ‘GIORNO’ - IN QUESTO STRANO ‘GIOCO’… DELLA ‘VITA’ NELLA ‘VITA’ - CHE ‘TUTTO’, ‘SAREBBE’… E FORSE ‘NULLA’ DI ‘DIVERSO’, POTREBBE ‘ESSERE’… ! OH BEH… SE ‘COSÌ’, STESSERO LE ‘COSE’… ‘CONTINUIAMO’ PURE A ‘GIOCARE’, ‘ALLORA’… ! MA CHE POI LA COSA POSSA PER ‘DAVVERO’… ‘SERVIRE’ A ‘MIGLIORARE’ LA ‘VITA’, E L’UMANO ‘ESISTERE’, IN UN PIÙ ‘AUSPICABILE’ E ‘COSTRUTTIVO’… RAPPORTO ‘FUTURO’, BEH… INCOMINCIO PROPRIO A ‘DUBITARNE’… ! NON LO SO… SE IL ‘GIOCO’ POSSA DAVVERO VALERE LA ‘CANDELA’ ANCORA PER ‘MOLTO’ - AL ‘PUNTO’ IN CUI SIAMO ORMAI ‘GIUNTI’, MENTRE QUI ANCORA STO ‘SCRIVENDO’ PER ‘L’UOMO’ → (4 ‘LUGLIO’ 2012…) ! AD OGNI ‘MODO’, VOLENDO NOI CONSIDERARE ANCHE UN SOLO ‘ARGOMENTO’ PER ‘VOLTA’ (ALTRIMENTI QUI NON FINIAMO ‘PIÙ’…), PRIMA DI ‘CONCLUDERE’ ANCHE QUESTO ‘QUINTO’ E NON ULTIMO ‘ARGOMENTATO’, DI ‘ARCANO’ 5to - DELLA ‘SERIE’ DEI ‘SETTE’ - IL DRAMMA ‘UMANO/DIVINO’ (O ‘DIVINO/UMANO’… COME MEGLIO LO SI VOGLIA’ VEDERE’, CHE BEN POCO ‘IMPORTA’, A QUESTO ‘PUNTO’…), È RIUSCITO A ‘RACCHIUDERE’ MOLTISSIME ‘COSE’… CHE LA ‘STORIA’ DEL ‘POI’ MAI ‘RIPORTÒ’ - ‘FORSE’… PERCHÉ NON CI ‘BADÒ’, O ‘PERCHÉ’… ‘MAI’… SE LE RISEPPE SUL ‘SERIO’… !

UN ‘DRAMMA’… IN ‘CONTINUAZIONE’… ? E CHE ‘ALTRO’, DAL MOMENTO CHE I ‘SOPRAVVISSUTI’ DEL ‘DILUVIO’, ERANO ANCHE I PORTATORI ‘SANI’… DI UN VIRUS ‘MICIDIALE’: IL ‘RICORDO’… DI UN ‘MONDO’ E UN MODO ‘D’ESSERE’, CHE SI ‘VISSERO’ SULLA ‘PROPRIA’ PELLE DI ‘PERSONE’ (600 ‘LUNGHISSIMI’… ‘ANNI’, IL ‘NOÈ’ - 100… LO ‘JAFET’, IL SUO ‘PRIMOGENITO’ - 98… IL ‘SEM’, IL ‘SECONDOGENITO’ - E NON ‘MENO’ DI 96… IL ‘CAM’, ‘L’ULTIMOGENITO’ - GENERATI TUTTI ‘PRIMA’ DEL ‘DILUVIO’ - E PER NON PARLARE,’ QUI’, DELLE’ DONNE’ - LORO RISPETTIVE ‘MOGLI’… E ‘MADRI’, DELL’UMANITÀ ‘FUTURA’…) ?


180

E SE POI SI PENSA CHE NEL ‘GIRO’ DI ‘MENO’ DI UN ‘PAIO’ DI ‘DECENNI’, QUEI ‘SOPRAVVISSUTI’ (DI UN MONDO ‘PERDUTO’…), GIUSTO IL ‘TEMPO’ DI ‘GENERARSI’ I PRIMI ‘FIGLI’ DEL DOPO ‘DILUVIO’ - E LASCIAR ESSI IL MODO DI ‘DIVENIRE’ ALMENO ‘ADOLESCENTI’ (ESSENDO ‘NATI’… NON PRIMA DEL SECONDO ‘ANNO’, DALL’USCITA ‘DELL’ARCA’…) - MENTRE VIVEVANO UNITI IN UNA SOLA GRANDE FAMIGLIA ‘PATRIARCALE’ (CHE PRIMA SI ‘ACCAMPÒ’, E POI SI ‘INSEDIÒ’ NON MOLTO ‘LONTANO’, DAL MONTE ’ARARAT’, SU CUI SI POGGIÒ ‘L’ARCA’ - SUGLI ‘ALTIPIANI’, DELL’ATTUALE ‘ARMENIA’, IN PRATICA…) - FECERO ACCADERE UN ‘QUALCOSA’ CHE

AVREBBE RICHIESTO UN MIO ‘INTERVENTO’, E ‘PERFINO’ UN ‘IMPEGNO’ DI ‘FORZA’, CIRCA UN ‘FUTURO’ DEL TUTTO ‘INASPETTATO’ E MENO ANCORA ‘PREDETERMINATO’… SU QUELLA ‘NUOVA’ E SPARUTA ‘UMANITÀ’ IN ‘NASCITA’ (E A ‘DISPETTO’, DEI MIEI ‘PROPOSITI’ E ‘PROGRAMMI’, CHE NON VOLEVANO PIÙ ‘CONTEMPLARE’… LA MIA ‘PERSONALE’ PRESENZA E ‘ATTENZIONE’, PER ‘L’UOMO’ DELLA ‘TERRA’…), BEH… APRITI ‘CIELO’… !!!

MI ERO TOTALMENTE ‘SCORDATO’… DEL ‘FATTO’ CHE LE ANTICHE ‘ABITUDINI’, NON SI PERDONO ‘D’INCANTO’… SOLO PERCHÉ SI ENTRA IN UNA CASA ‘NUOVA’… ! E COME AVREBBERO POTUTO NON ‘INCIDERE’ NEL ‘MENTALE’ DEI NUOVI ‘NATI’, QUEL LORO ‘TRASCORSO’… ‘VISSUTO’ IN PRIMA ‘PERSONA’, IN UN ‘MONDO’ E UN MODO ‘D’ESSERE’ CHE, NELLE FRESCHE SERATE SULL’ALTIPIANO, ‘RISCALDATE’ DA UN ‘FUOCO’ CHE ‘INFERVORISCE’ I ‘RICORDI’… ATTORNO AL ‘FOCOLARE’ IN CUI I ‘GRANDI’… ‘ANIMATAMENTE’, ‘RACCONTANO’ E ‘DISCUTTONO’, ‘SORSEGGIANDO’ UN BUON ‘VINO’… CHE ‘INEBRIA’ LA ‘MENTE’ E LE FÀ DIMENTICAR LA ‘PRUDENZA’ E CHE - UNA ‘PAROLA’… CHE DOPO ‘L’ALTRA’ - ‘URTA’ E ‘OFFENDE’, I SENTIMENTI ‘REPRESSI’… TIRANDO GLI ‘ANIMI’ ALLO ‘SFOGO’ PIÙ ‘TOTALE’ DI QUALUNQUE ‘INIBIZIONE’ O RISENTIMENTO ‘NASCOSTO’ CHE IVI, ‘FINALMENTE’, SI ‘APRE’… ? ‘TRAUMATIZZATI’,POI… DALL’INTERVENTO ‘PERSONALE’ DI UN DIO ‘REALE’, MA TANTO ‘SEVERO’ DA NON ESSERSI FATTO ‘SCRUPOLI’… NELL’ELIMINARSI ‘QUANTO’, IN ‘FONDO’, LO AVEVA ‘INFASTIDITO’ (E POCO ‘IMPORTAVA’… NEL ‘MENTALE’ DI QUEI NUOVI ‘NATI’, SE A ‘TORTO’ O A ‘RAGIONE’, SE PER UNA ‘DEBOLEZZA’ DI ‘TEMPERAMENTO’, O PER UN ‘POTERE’ CHE NON ‘POTEVA’… TENER DI CONTO SUL ‘SERIO’… IL PENSARE ‘UMANO’…), GIACCHÉ, ‘CONTRO’ UN TAL ‘DIO’, ERA

FOLLÌA ‘CONTRAPPORSI’… FINIRONO CON ‘L’UNIRSI’, NEL RIMPIANGERSI UN MONDO FATTO DI ‘EROI’, DI ‘GIGANTI’, ‘AVVENTURE’… E ‘QUANT’ALTRO’, QUEL ‘BRULLO’ E PIETROSO ‘ALTIPIANO’, AD ‘ESSI’ NON ‘DAVA’, MA ‘SOGNAR’ PERMETTEVA… ! LO STESSO ‘NOÈ’, QUI… ‘DETTO’ TRA ‘NOI’, PERDETTE QUASI DA ‘SUBITO’… OGNI ‘INTERESSE’ PER IL ‘FUTURO’ DEI ‘FIGLI’… ! TROPPO ‘VECCHIO’, PER ‘ESSI’… PER ESSERNE IL ‘MONDO’… ! TROPPO ‘GIOVANI’, PER ‘LUI’ E ‘NONOSTANTE’ UN ‘CENTO’ E PIÙ ‘ANNI’ DI ETÀ - PER PARLAR DI UN ‘PASSATO’ ALLA ‘PARI’… ! E LA NUOVA ‘DISCENDENZA’ IN ‘FASCE’ POI… ERA ‘TUTTO’, ‘FUORCHÉ’ IL SUO ‘MONDO’… ! E SE ‘QUESTO’, ERA IL ‘PREMIO’ AL ‘SERVIZIO’ DEL ‘DIO’… MEGLIO IL ‘VINO’ E LA ‘TERRA’, IN ‘SOLITUDINE’ E AL ‘SÉ’… CHE ‘RICOMINCIAR’ UNA ‘VITA’ DA ‘ZERO’ E DA ‘CAPO’… PER ‘FINIR’ CHISSÀ ‘DOVE’ - IN ATTESA CHE LA ‘MORTE’ TI ‘COLGA’ E LA ‘VITA’ TI ‘SCORDI’… !


181

E COSÌ… ‘LÌ’ SI FERMÒ, E ‘ANIMA’ E ‘CUORE’ LUI POI ‘DEDICÒ’… ALLA ‘COLTIVAZIONE’ DI UN ‘VIGNETO’ IL CUI ‘VINO’, ‘PARVE’ ESSER L’UNICO ‘SPIRITO’, IN ‘GRADO’ DI ALLIETARGLI L’ANIMO ‘AFFRANTO’, E FARGLI ‘DIMENTICARE’… UN ‘PASSATO’ CHE ‘RITORNAR’ NON ‘POTEA’, IN CUI SOLO IL ‘PRESENTE’… ‘CONTAVA’, E SE IL ‘FUTURO’… ‘PERDEVA’, FORS’ERA ‘MEGLIO’ PER LUI… ! ANCHE SE NON ‘COSÌ’, LA ‘VITA’ GLI ‘ANDÒ’… ! PER ‘ALTRI’ 350 ‘ANNI’… FUGGÌ DA ‘LUI’, LA ‘MORTE’ CHE ‘LIBERA’ - PRIMA DI DARGLI LA ‘PACE’… NEL SUO ANIMO ‘STANCO’… ! UN PREZZO ‘ALTISSIMO’ DA ‘PAGARSI’ ALLA ‘VITA’ - SE A LEI SI È ‘OSTICI’, SI ‘DISPREZZA’ E SI ‘ODIA’… !

MA PER OVVIE ‘RAGIONI’, QUESTI ‘PARTICOLARI’, FURONO VOLUTAMENTE ‘TACIUTI’ NELLA ‘SCRITTURA’ DEL ‘DOPO’, PER ‘RISPETTO’ DEL ‘NOI’… ‘ALL’UOMO’ CHE ‘FU’… ! COSA ‘ACCADDE’… ? UNA ‘COSETTA’ APPARENTEMENTE DA ‘NULLA’, UNA SBRONZA ‘SONORA’ CHE ‘OTTENEBRÒ’ IL ‘MENTALE’ AL ‘NOÈ’, GLI FECE ‘DIRE’ E ‘FARE’… QUANTO NON AVREBBE MAI ‘DOVUTO’ E CHE POI, A ‘CONSEGUENZA’, ‘INACERBÒ’ GLI ‘ANIMI’ - RIVELANDOSI ‘DRAMMA’, NEL DRAMMA GIÀ ‘LORO’… ! ‘AVVENNE’ CHE… QUANDO IL ‘PRODOTTO’, DEL ‘VIGNETTO’ CHE LUI STESSO ‘PIANTÒ’, ‘FINALMENTE’, GLI FECE ‘DONO’ DI UN ‘FORTE’ E GENEROSO ‘VINELLO’ (PIÙ ‘GRADEVOLE’ E ‘FORTE’… DELLE POCHE ‘SCORTE’ ANCORA ‘PRESERVATE’, DEL ‘PREDILUVIO’…), OLTRE A ‘PERDERSI’ IL ‘LUME’ DELLA ‘RAGIONE’ E DELLA SUA ‘CONSUETA’ E ‘SERAFICA’ PADRONANZA DEL ‘SÉ’, SI ‘PERDETTE’ ANCHE LA ‘FACCIA’, IL ‘RISPETTO’, E LA ‘FIDUCIA’, DELL’INTERA COMUNITÀ ‘PATRIARCALE’… DA LUI ‘STESSO’, ‘PRINCIPIATA’, E (ALMENO FINO A QUEL ‘GIORNO’…), A LUI ‘RISPETTOSA’, ‘TIMORATA’ E ‘VINCOLATA’… ! SI ‘INEBRIÒ’, SI ADAGGIÒ NEL PROPRIO ‘GIACIGLIO’, E… SENZA PIÙ ‘BADARE’, ALLE ‘APPARENZE’ DI UNA DIGNITÀ ‘PERSONALE’ (ALLA ‘QUALE’ I ‘FIGLI’ - BENCHÉ ORMAI ‘TUTTI’, ‘PIÙ’ CHE ‘CENTENARI’ - ERANO ‘USI’… NEI ‘RIGUARDI’ DI UN ‘PADRE’ COSÌ ‘ANZIANO’, MA ANCORA COSÌ ‘FORTE’ E ‘SEVERO’, DA ‘ESSERE’ IL ‘RAPPRESENTANTE’ DI ‘FATTO’, DEL ‘TERRIBILE’ DIO CHE NON SI FECE ‘RIGUARDI’, NEL FAR ‘SCOMPARIRE’ UN INTERO ‘MONDO’, NEI FLUTTI ‘OSCURI’ DI UN’IRA ‘IRREFRENABILE’ E ‘IMPOSSIBILE’ DA ‘CONTRASTARE’…), VI SI ‘ASSOPÌ’… MA COMPLETAMENTE

‘IGNUDO’… !

UNA ‘NOVITÀ’ E UNO ‘SCANDALO’… PER QUELLA COMUNITÀ DI ‘PURITANI’ DELL’ANIMO… ! ‘COMPLETAMENTE’… ‘IGNUDO’, E ORMAI SENZA IL BENCHÉ MINIMO ‘RITEGNO’ DI ‘DIGNITÀ’, ‘PERDETTE’ OGNI FRENO ‘INIBITORIO’… DELLA SUA PROVERBIALE ‘DECENZA’, ‘FINENDO’ COL FARSELA ‘ADDOSSO’ (ORDINARIA ‘CONSEGUENZA’… IN UNO STATO ‘FISIOLOGICO’ RIDOTTO ‘COSÌ’, MA ‘IMPERDONABILE’, AD ‘ESSO’ - AGLI OCCHI ‘LORO’…) ! ‘PURTROPPO’, IL ‘CAM’ - IL ‘FIGLIO’ PIÙ ‘GIOVANE’ - ACCORTOSI PER ‘PRIMO’… DELL’IMBARAZZANTE ‘CONDIZIONE’, DELL’ANZIANO ‘PADRE’… SOTTO GL‘INDECOROSI ‘EFFETTI’ DEL ‘VINO’, PRESE LA COSA IN ‘RIDERE’, LA SPIATTELÒ ‘ALL’INTERA’ COMUNITÀ… E FU ‘L’INIZIO’ DELLA ‘FINE’… !


182

NON SOLO NON AIUTÒ IL ‘PADRE’ A SALVARSI ‘FACCIA’ E ‘DIGNITÀ’, AL COSPETTO DELLA ‘FAMIGLIA’, MA NE ‘RISE’… ‘DIVERTITO’ - PUR SENZA ‘CATTIVERIA’, NELL ’ANIMO’ - ESSENDO STATA (‘QUELLA’…), LA PRIMA ‘VOLTA’… CHE SI VEDEVA IL ‘PADRE’ (ABITUATISI DALLA NASCITA A VEDERSELO SOLO COME IL GRANDE ‘VECCHIO’ DEL ‘DIO’ DEL ‘CIELO’…), IN UNO STATO CHE NON ERA PER ‘NULLA’… ‘SERIOSO’ E ‘SOLENNE’… ! CORSE ‘RIDENDO’… A ‘RACCONTARE’ L‘ACCADUTO AI ‘FRATELLI’ E ALLA ‘FAMIGLIA’ (ERA TROPPO ‘BUFFO’ E ‘DIVERTENTE’… PER NON DOVERCI RIDERE ‘SU’…), E QUEL SUO ‘FARE’… ‘MORTIFICÒ’ ED OFFESE ‘MOLTISSIMO’, L’AMOR ‘PROPRIO’ DEL ‘NOÈ’, APPENA NE RISEPPE IL FATTO, DOPO ESSERSI ‘RIPRESO’, DALLA SBRONZA ‘INVOLUTA’ (NON SI ‘ASPETTAVA’… CHE IL ‘VINO’ DEL ‘POSTDILUVIO’ POTESSE ESSERE PIÙ ‘ALCOOLICO’ DI QUELLO DEL ‘PRIMA’…)! E INIZIÒ, UN ‘QUALCOSA’ CHE… DA ‘APPARENTE’ INNOCUA E QUASI ‘INFANTILE’ RISATINA, DIVENNE ‘TRAGEDIA’… !

‘EVENTO’… CHE AVREBBE ‘CAMBIATO’… IL FUTURO ‘PROSSIMO’ DI QUELLA ‘UMANITÀ’… LÌ IN FASE DI ‘RIFACIMENTO’… ! PERFINO I ‘FRATELLI’, LO ‘JAFET’ ED IL ‘SEM’, AVEVANO CAPITO DA ‘SUBITO’, CHE ANCHE SE LA ‘COSA’ ERA ‘APERTAMENTE’… ‘RISIBILE’ E ‘COMPRENSIBILE’ - ‘NULLA’ DI ‘BUONO’… AVREBBE ‘PRESAGITO’… ! E A DIFFERENZA DEL ‘CAM’, IL FRATELLO PIÙ ‘GIOVANE’, SI GUARDARONO IN ‘FACCIA’, PRESERO UNA ‘COPERTA’, SE LA ‘MISERO’ SULLE ‘SPALLE’ E (CAMMINANDO ‘ALL’INDIETRO’… ONDE NON ‘VEDERSI’ LA ‘NUDITÀ’ DELL’ANZIANISSIMO ‘PADRE’…), GLI GIUNSERO A ‘RITROSO’, LASCIANDOGLIELA ‘CADERE’ A ‘COPERTURA’… DELLA SUA ‘NUDITÀ’ - ‘IGNARA’, ED ‘ASSOPITA’ DEL ‘TUTTO’… ! RITORNARONO ‘ALL’ACCAMPAMENTO’ E, IVI GIUNTI, ‘RIPRESERO’… IL ‘FRATELLO’ (CHE NEL ‘FRATTEMPO’ AVEVA POSTO AL ‘CORRENTE’… ‘L’INTERA’… ‘MINICOMUNITÀ’ IN ‘CRESCITA’ – ‘DONNE’, ‘FIGLI’ E… ‘NIPOTI’ - ‘RIDENDO’ POI ‘TUTTI’, DELLA ‘BUFFA’ STORIA ‘ACCADUTA’ AL ‘PROAVO’…) !

MA NON RISE IL ‘NOÈ’… ‘QUANDO’, AL SUO DOLOROSO ‘RISVEGLIO’, IL MATTINO ‘DOPO’, ‘RISEPPE’… QUANTO ‘IRRIVERENTE’, NEI RIGUARDI ‘SUOI’, GLI ‘FU’ IL FIGLIO ‘MINORE’ - IL ‘CAM’… ! E TANTO ‘MENO’… QUANDO VENNE A RISAPERSI, CHE IL PIÙ ‘GIOVANE’, DEI ‘FIGLI’ DEL ‘CAM’ - IL ‘CANAAN’ - LO ‘DERISE’, A FRONTE DI ‘TUTTI’, ‘SCIMIOTTANDONE’… IL ‘FARE’ DA ‘UBRIACO’… ! ‘INDISSE’ QUINDI UN’ASSEMBLAMENTO ‘GENERALE’, E VOLLE CHIARIR ‘L’ACCADUTO’ - ONDE RIPRENDERSI LE ‘REDINI’ DELLA ‘CREDIBILITÀ’, ED IL CONTEGNO ‘PERDUTO’- DI FRONTE A ’TUTTI’… ! NON SI SENTIVA ‘COLPEVOLE’, PER ESSERSI ‘UBRIACATO’ SENZA NEPPURE ‘ACCORGERSI’… ! MA NON AVEVA ‘CAPITO’… CHE CHI CADE ‘DALL’ALTO’, SI PERDE PER ‘SEMPRE’… LA ‘STIMA’, LA ‘FACCIA’, E IL ‘RISPETTO’… DI ‘CHI’, STANDO NEL ‘BASSO’, TI ‘S’INCHINA’ SOLO A ‘TIMORE’… ANZICHÉ ‘STIMA’ E ‘FIDUCIA’, SE SEI ‘DEGNO’ DI ‘AMOR’…!


183

‘PECCATO’… ! PER ‘QUESTO’, E NON A ‘CASO’, FU ‘SCRITTO’ CHE: “… È ‘DIFFICILE’ CHE UN ‘QUALCUNO’ SIA DISPOSTO A ‘MORIRE’ PER UN UOMO ‘GIUSTO’ E ‘ONESTO’, MA PER UN UOMO ‘BUONO’… FORSE QUALCUNO POTREBBE ANCHE DARE LA PROPRIA ‘VITA’ IN ‘CAMBIO’, SE IL ‘CASO’… !” > (‘Romani’,5:7… ANCHE SE IL TESTO SI RIFERIVA AD ‘ALTRO’…)

E IL ‘NOÈ’ - PROPRIO COME LO FU IL PIÙ TARDO ‘GIOBBE’ - E ANCORA PIÙ ‘TARDI’… IL PROFETA ‘DANIELE’ - FUONO ‘RITENUTI’, DAL ‘NOI’, UOMINI ‘GIUSTI’ (ALMENO ‘RISPETTO’ A COLORO CON I QUALI SI VISSERO IL PROPRIO ‘ESISTENTE’ DI ‘FATTO’…), MA ‘NON’… UOMINI ‘BUONI’ O PIÙ ‘AMABILI’, SOLO PERCHÉ ‘GIUSTI’… ! > (‘Ezechiele’, 14:12-20 … INTERRIGA) E ‘LUI’ - UOMO ‘GIUSTO’ E INTEGERRIMO ‘D’ANIMO’ - SI ERA PROFONDAMENTE ‘RISENTITO’, ‘OFFESO’ ED ‘IRRITATO’… PER LA ‘FIGURA’ DA ‘SCIOCCO’ CHE, ‘L’IRRIVERENTE’ ILARITÀ DEL FIGLIO ‘MINORE’, AVEVA ‘CREATO’ TRA ‘ESSI’ - FACENDOGLI PERDERE ‘D’INCANTO’, LA ‘CREDIBILITÀ’ PLURICENTENARIA DI PATRIARCA ‘SERIOSO’, DA ‘RISPETTARE’ E ‘TEMERE’… ‘SEMPRE’ E ‘COMUNQUE’… !

E TANTO ‘PIÙ’… ESSENDO, ‘LUI’, IL SOLO RAPPRESENTANTE ‘UMANO’… ‘SCELTO’ DAL ‘DIO’ - PER PORRE IN SALVO IL ‘SEME’ DI UNA NUOVA ‘UMANITÀ’ DA ‘PRESERVARE’ ALLA ‘VITA’ - ONDE FARLA ‘SOPRAVVIVERE’… NEL TEMPO ‘DELL’ESSERE’… ! CERTO CHE SE SI FOSSE DIMOSTRATO ALL’ALTEZZA DI ‘RIDERE’ DEL ‘SÉ’ ( INVECE DI PRENDERSI TROPPO SUL ‘SERIO’… PER QUELLO ‘CH’ERA’ O ‘CREDEVA’… DI ‘ESSERE’ - CIÒ CHE IO ‘STESSO’ FACCIO COL ‘ME’… ANCHE ‘QUI’, MENTRE ‘SCRIVO’, ‘PARLO’, ‘SVELO’ E ‘RIDO’ - ANCHE SE L’UOMO TENDE A RIDERE MEGLIO DEGLI ‘ALTRI’, CHE NON DEL SE STESSO…), SI SAREBBE ‘EVITATO’… QUEL

‘DRAMMA’ DA ‘SCIOCCHI’… CHE ‘RAGGELÒ’ I ‘RAPPORTI’, E ‘OTTENEBRÒ’... IL LORO STESSO ‘FUTURO’ DI ‘SPECIE’… !

‘INCAUTO’… ! UNA VOLTA TUTTI ‘RACCOLTI’ - ATTORNO AD UN ‘GRANDE’ ED INVITANTE ‘FALÒ’ SERALE ‘ALL’UOPO’, FATTO ‘PREPARARE’ - ‘SBOTTÒ’ - ‘SERIO’, ‘SOLENNE’, E ‘VISTOSAMENTE’ CONTRARIATO ED IRRITATO IN CUOR ‘SUO’ - PER ‘L’ONORE’ E L’AMOR PROPRIO ‘FERITI’ ‘INGIGANTITI’… DAL VALORE DELLA SUA CARICA ‘DIVINA’… RISPETTO A TUTTI ‘ESSI’, ‘DICENDO’ :

"... ‘CANAAN’… ! PAGHERAI ‘TU’ CHE SEI IL FIGLIO ‘MINORE’… DI MIO FIGLIO ‘MINORE’, PER IL ‘DISONORE’ RECATOMI DALLA ‘CONDOTTA’ E LE ‘PAROLE’… DI ‘CAM’ - PADRE ‘TUO’, E FIGLIO ‘MIO’… ! " ‘BOUMMM’… !

E FU UN ‘FULMINE’ A CIEL ‘SERENO’… !


184 I SORRISI ‘SORNIONI’, DI TUTTI I ‘PRESENTI’ (CHE NON SI ASPETTAVANO CIÒ,MA SOLO UNA RISATA ‘GENERALE’…), SI ‘RAGGELARONO’… E SPARIRONO ‘D’INCANTO’… !

E ‘L’IMPERTERRITO’… ‘NOÈ’, SEMPRE RIVOLGENDOSI AL ‘CAM’, ‘CONTINUÒ’: "... ‘SÌ’… ! SIA ‘MALEDETTO’… PROPRIO IL TUO FIGLIO ‘MINORE’… PER QUANTO HAI FATTO ‘TU’, AL PADRE ‘TUO’… ! ‘CANAAN’, IL TUO ‘ULTIMOGENITO’, ‘PAGHERÀ’ PER ‘TE’… ! E ‘COSÌ’… ANCHE ‘TU’… FINIRAI PER PROVARE LA ‘VERGOGNA’ CHE SI ‘PROVA’, A NON POTER FAR ‘NULLA’… PER ‘RIMEDIARE’ AD UN PROPRIO ‘ERRORE’ DI ‘VITA’ - ANZICHÈ ‘RIDERNE’, ALLE SPALLE ‘ALTRUI’… ! EGLI DOVRÀ DIVENIRE ‘SCHIAVO’… FINENDO A ‘SERVIZIO’, DEI SUOI STESSI ‘PARENTI’ E ‘FRATELLI’ - PER ‘QUANTO’ MI HAI FATTO ‘TU’… ! TI SIA ‘CHIARO’… E ‘RISAPPILO’ SIN ‘D’ORA’… !" SERVE ‘DIRE’, QUI, CHE, ‘ALLORA’, ‘L’ATMOSFERA’ DIVENNE TANTO ‘CUPA’ E ‘GLACIALE’ CHE LA SI SAREBBE POTUTA ‘TAGLIARE’ CON UN ‘COLTELLO’ - SE CI SI FOSSE ‘PROVATI’ A ‘FARLO’… ? PURTROPPO IL ‘TEMUTO’… ‘ACCADDE’… ! E MENTRE GLI ‘ASTANTI’ (‘TUTTI ’IMPARENTATI’, TRA DI ‘ESSI’…), SI ERANO ‘ZITTITI’ - ‘DISPIACIUTI’ E ‘INTIMORITI’… DA QUEL ‘VECCHIO’ ANCORA ‘VIGOROSO’, E TUONANTE ‘GIUDIZI’ - CAPIRONO ORMAI ‘IMPOSSIBILE’… UN ‘FINALE’ IN ‘RISATA’, IN ‘BEVUTE’ E ‘ABBUFFATA’… CON AMICHEVOLE ‘PACCA’, SULLE ‘SPALLE’ DI ‘TUTTI’… !

E IL ‘VECCHIO’… ‘RIPRESE’: "... IL SIGNORE ‘IDDIO’ - ‘DIO’, DEL ‘SEM’ - SIA ‘BENEDETTO’… ! SIA ‘SCHIAVO’ ANCHE DI ‘LUI’… IL ‘CANAAN’ E LA SUA ‘DISCENDENZA’… ! E ‘DIA, A ‘JAFET’, AMPI ‘SPAZI’… ONDE LUI POTERVI RISIEDERE IN ‘PACE’… ANCHE NELLE ‘TENDE’ DEL ‘SEM’ - SUO FRATELLO ‘MINORE’… ! E SIA ‘SCHIAVO’ ANCHE ‘SUO’… IL ‘CANAAN’ - E LA SUA ‘DISCENDENZA’…!" > (‘Genesi’,9:18-27… INTERRIGA)

E QUESTO FU ‘TROPPO’… ! PER ‘TUTTI’… !

ME ‘INCLUSO’… !

‘DIAVOLACCIO’ D’UN ‘NOÈ’… ! PRIMA TI ‘INEBRI’ DI ‘SPIRITO’… ‘DI-VINO’, E POI, NEANCHE SAI ‘RIDERE’ DEL TE ‘STESSO’… ? TANTO ‘SERIO’ E ‘IMPORTANTE’, DUNQUE, TI SEI ‘VEDUTO’, AGLI OCCHI DEI TUOI ‘SIMILI’ E ‘FAMIGLIARI’… ? E SOLO PER ESSERMI SCELTO ‘TE’, A ‘RAPPRESENTANTE’ PER ‘ESSI’… ? ‘CREATURA’… ‘SCIOCCA’, E ‘INCAUTA’… ! ORA ‘VEDRAI’, COSA HA POSTO IN ‘ATTO’, NEGLI ANIMI ‘LORO’, QUESTA TUA ‘SUPERBIA’ DI ‘CUORE’, E CONVINZIONE ‘DELL’ANIMO’… ! ‘VEDRAI’… !!!

PENSIERI ‘MIEI’… ‘ALLORA’ NON FATTI ‘SENTIRE’, AD ‘ESSI’ - MA PIÙ CHE ‘SENTITI’, NEL ‘ME’ DI ‘ALLORA’… !


185 CERTO CHE IL ‘NOÈ’ ERA ‘L’UOMO’ AL QUALE AVEVO CONCESSO IL ‘PRIVILEGIO’ DI ‘RAPPRESENTARMI’, ‘PRESSO’ GLI ALTRI ‘VIVENTI’ DEL ‘TEMPO’, MA... ERA PROPRIO COSA ‘BUONA’ E ‘GIUSTA’… TANTA SEVERITÀ ‘PUNITIVA’, SU ‘CHI’, IN FIN DEI CONTI, EBBE SOLO LA ‘COLPA’ DI ‘NASCERE’ DA UN ‘PADRE’ CHE, IN UN ‘MOMENTO’ DI ‘UMANISSIMA’ DEFAILLANCE ‘INTERPRETATIVA’, ‘RISE’ DI ‘CUORE’, PER UN ‘ERRORE’ CHE, TUTTO ‘SOMMATO’, ERA DELLO STESSO ‘NOÈ’… ?

MA CHI DIAVOLO SI CREDEVA ‘D’ESSERE’, QUESTO ‘NOÈ’, IN FIN DEI CONTI… ? ‘DIO’ IN ‘PERSONA’, FORSE… ? NON FUI ‘PRESENTE’, DI TRA ‘ESSI’… AL ‘MOMENTO’ DEL ‘FATTO’, MA SUBITO DOPO SÌ PERÒ ANCHE SE IN VESTE NON ‘VISIBILE’, AGLI OCCHI ‘LORO’… ! ERO ‘LONTANO’, E ‘INTENTO’ A ‘DIRIMERE’ ALCUNE DELLE COSE ‘NOSTRE’ RIGUARDANTI IL MONDO ‘VEGETALE’ E ‘ANIMALE’ - ‘ESSENDO’, PER MIA ‘NATURA’, UN ‘ESSERE’ CHE PUÒ ‘OCCUPARSI’, E ‘DEDICARSI… SOLO A UNA ‘COSA’ PER ‘VOLTA’ - E ‘MAI’… ‘TUTTE’ IN ‘CONTEMPORANEA’ - COME LO POTEVA, ‘INVECE’, IL MIO ‘LEI’, ‘DALLO’ E ‘CON’… LO ‘SPIRITO-TUTTO’… ! E FU PROPRIO ‘LEI’… A FARMI ‘PROIETTARE’ DI TRA ‘ESSI’… SEDUTA ‘STANTE’, APPENA SI ‘AVVIDE’ DELLA ‘GRAVITÀ’, DEL QUANTO STAVA PER SORGERE IN QUEL ‘LUOGO’ - RAVVISANDO ‘IMMEDIATAMENTE’, CHE SAREBBE ACCADUTO ‘L’IRREPARABILE’… !

E IN ‘EFFETTI’… ‘ACCADDE’… ! IL ‘NOÈ’, ‘SENTENZIÒ’ IL SUO UMOR ‘NERO’, CREDUTOSI IN ‘DIRITTO’… DI PARLAR ‘ESSI’ COME SE ANCORA EGLI FOSSE STATO IL ‘PROFETA’ E ‘RAPPRESENTANTE’ DELLE MIE ‘COSE’ ‘DIMENTICO’, CHE IL SUO ‘COMPITO’ IN ‘CIÒ’… ERA ‘FINITO’ FIN DALL’USCITA ‘DELL’ARCA’, E ‘DISCESA’ DAL ‘MONTE’… ! E AI ‘SUOI’… ‘PARLÒ’ A ‘NOME’ DELL’AMOR PROPRIO ‘FERITO’, - E NON DI ‘CERTO’… A NOME ‘MIO’ - UN ‘DIO’… CHE STAVA ‘DIMOSTRANDO’ DI NON AVER ‘CONOSCIUTO’, PER LA ‘PERSONA’ CH’ERA - OLTRE CHE DIO ‘DELL’UOMO’… ! ‘SCIOCCO’… ! MANCÒ DI QUEL ‘BRICIOLO’ DI ‘ILARITÀ’, CHE LO AVREBBE POTUTO FAR ‘RIDERE’ DEL SE ‘STESSO’ - EVITANDOSI L’IMBARAZZANTE ‘SITUAZIONE’, LÌ ‘SORTA’… !

E A QUEL ‘PUNTO’… NON MI ‘LASCIÒ’ MOLTE ‘SCELTE’, SUL DA ‘FARSI’…! O MI MATERIALIZZAVO AD ‘ESSI’… ‘RIMPICCIOLENDONE’ LA ‘FIGURA’ DINANZI A ‘TUTTI’ - E ‘REDARGUENDOLO’, PER ESSERSI ‘PERMESSO’ DI ‘PROFETARE’, SENTENZIANDO ‘COSE’ CHE ‘MAI’… MI SAREBBERO ‘PASSATE’ PER LA ‘MENTE’ (CIÒ CHE AVREBBE INDOTTO IL SUO ‘SÉ’… AL ‘SUICIDIO’ DI ‘FATTO’ - PER ‘L’IMBARAZZANTE’ E INSOSTENIBILE ‘VERGOGNA’ - MANDANDO ‘ALL’ARIA’… TUTTI I ‘PROPOSITI’ PREVENTIVATI IN ‘VISTA’ DI QUELLA NUOVA ‘UMANITÀ’ IN ‘NASCITA’…), ‘OPPURE’

NON ‘INTERVENIRE’… RIMANENDOMENE SEMPLICEMENTE DIETRO LE ‘QUINTE’ DELLA MIA ’INVISIBILITÀ, LASCIANDO LORO CREDERE CHE IL ‘DIRE’, DEL ‘PATRIARCA’ E PRINCIPE ‘LORO’, ERA UN DIRE ‘DIVINO’… PER BOCCA ‘SUA’ - ‘COSA’… CHE, NEL ‘TEMPO’, AVREI DOVUTO POI ANCHE FAR ‘REALIZZARE’… INTORNO ALLE COSE ESPRESSE DA ‘LUI’… ! E MI ‘SCELSI’ LA SECONDA ‘SOLUZIONE’… ESSENDO LA MENO ‘DISTRUTTIVA’ E ‘TRAUMATICA’OLTRE AL ‘FATTO’ CHE AVREI POTUTO GIOCARE SUL ‘TEMPO’ E GLI ‘EVENTI’… !


186 MA ERO ‘FURENTE’ COL ME ‘STESSO’ (E ‘PERFINO’ COL MIO ‘LEI’…), PER QUESTA IMBARAZZANTE ‘SITUAZIONE’, IVI ‘SORTA’ - ‘ODIANDO’ A ‘MORTE’… CIÒ CHE MI COSTRINGEREBBE AD ‘IMPEGNARMI’ IN ‘QUALCOSA’ CHE NON ‘SORGA’ DAL ME ‘STESSO’… ! ‘LORO’, NON POTEVANO ‘SENTIRMI’, MA IO, ‘ALLORA’ (PROPRIO COME, A ‘VOLTE’, ACCADE ANCHE ‘OGGI’, IN QUESTA ‘VESTE’ CHE MI PERMETTE UNA CERTA ‘INDIPENDENZA’ E ‘INDIVIDUALITÀ’, NEL ‘TUTTO’…), DIEDI IN ‘ESCANDESCENZE’ E ‘TRIVIALITÀ’ TALI CHE, ‘QUI’, MEGLIO È NON ‘RIPETERE’ - ‘SFOGANDO’, CIÒ CHE (SE MI FOSSI TENUTO ‘DENTRO’…), MI AVREBBE FATTO

LETTERALMENTE ‘SCOPPIARE’ - CON TUTTO QUELLO CHE NE SAREBBE ‘CONSEGUITO’ - E CHE MEGLIO È NON FAR ‘RISAPERE’, ALL’UOMO DELLA TERRA… ! MA…‘SATANASSO’ D’UN ‘NOÈ’… ! CHE GLI ‘PRESE’, ‘ALLORA’… ? E PERCHÉ DIAVOLO SI PERMISE DI ‘PARLARE’ COME S’EGLI FOSSE UN ‘ME’, ‘QUANDO’… ‘MAI’ E POI ‘MAI’… IO GLIELO AVREI CONCESSO ‘COSÌ’… ? ‘INCAUTO’… ! ‘MALEDICENDO’ SUO NIPOTE ‘CANAAN’, PER IL FIGLIO ‘CAM’, MI ‘VINCOLÒ’ AD UNA ‘PROMESSA’ CHE AVREI DOVUTO ‘REALIZZARE’ A ‘MALINCUORE’… SOLO PERCHÉ ERA ORMAI L’UNICA VIA DA POTER ‘SEGUIRE’, SE VOLEVAMO SALVARE I ‘PROVERBIALI’… ‘CAPRA’ E ‘CAVOLI’… ! SERVIREBBE QUI DIRE CHE, IL GIORNO ‘DOPO’… IL ‘CAMPO’ SI ‘ANIMÒ’ DI FERVENTI ‘PREPARATIVI’, SÌ, MA… PER ‘SEPARARSI’ E ‘ABBANDONARE’ AL ‘SÉ’… ‘QUELL’IMPOSSIBILE’ PATRIARCA, LA CUI ‘BOCCA’, ‘EMANAVA’ TROPPO ‘FACILMENTE’… ‘SEVERE’ E ‘MALEVOLI’ SENTENZE ‘DIVINE’ - CONTRO CHIUNQUE ‘OSAVA’… ANCHE SOLO ‘SGARRARE’ DI UNA ‘SCIOCCHEZZA’, NEI RIGUARDI ‘SUOI’… ? ERA TROPPO ‘PERICOLOSO’, A QUEL PUNTO DELLA LORO ‘STORIA’, IL VOLER RIMANERE UNITI SOTTO L’AUTORITÀ ‘PATRIARCALE’, DI UN ‘UOMO’ DIVENUTO ‘IPER-ANZIANO’, CHE NON SAPEVA NEPPUR ‘RIDERE’ DEL SE ‘STESSO’ - O DELLE SUE STESSE ‘GAFFES’… ! E TANTO ‘PIÙ’… SE CIÒ ‘SIGNIFICAVA’ IL DOVERSI ‘SUBÌRE’ LE SUE ‘MALEDIZIONI’… A ‘VITA’, E PERSINO SULLA PROPRIA ‘DISCENDENZA’… ANCORA NON ‘NATA’… ! E ‘DECISERO’ ALL’UNANIMITÀ... DI LASCIARE QUELLA ‘TERRA’ (E QUEL VECCHIO ED IRASCIBILE ‘GENITORE’…), ONDE SPOSTARSI ‘ALTROVE’ - ‘LONTANI’, IL PIÙ ‘POSSIBILE’, DA ‘ESSO’ – PER POTER ‘RITROVARE’ LA ‘PERDUTA’ PACE DELL’ANIMO ‘LORO’… ! IN ‘TERRE’ E ‘LUOGHI’ MAGARI ‘MIGLIORI’ E, PERCHÉ ‘NO’, PIÙ ‘AMENI’ E ‘SOLARI’… DI QUELLA ‘TERRA’ CHE (IN ‘RUDEZZA’ E ‘SEVERITÀ’…), NULLA AVEVA DA ‘INVIDIARE’…A QUEL LORO ‘ANTICHISSIMO’ E ‘ANTIQUATO’… ‘PROGENITORE’ CHE, DEL DIO ‘VIVENTE’, POCO ‘AVEVA’ - E ‘MENO’ ANCORA… ERA DEFINIBILE ‘AMABILE’… ! E IL ‘NOÈ’ (CON LA MOGLIE RIMASTALE AL ‘FIANCO’…), OTTENNE FINALMENTE QUANTO SI ‘CERCÒ’: ‘L’ISOLAMENTO’ QUASI ‘TOTALE’, DAL ‘RESTO’ DELL’UMANITÀ ‘FIGLIA’ (ANCHE SE QUESTA LI AVREBBE INNALZATI ‘NELL’OLIMPO’ DEI ‘LEGGENDARI’ E ‘MISTERIOSI’… ‘SEMIDEI’ DELLE ‘ORIGINI’- NELLE ‘STORIE’ E ‘LEGGENDE’ AD ‘ESSI’ POI ‘INERENTI’…)! ‘LUI’… FU IL ‘DEUCALIONE’ DEI

MITI ‘GRECI’… ! ‘LUI’, IL DIO ‘BACCO’… ‘AMANTE’ DEL BUON ‘VINO’ IN CUI TENTARE DI ANNEGARVI, MA ‘INVANO’, I ‘DISPIACERI’ E I ‘RICORDI’ IN BEVUTE ‘SOLENNI’ - E ‘SBORNIE’ ANCHE ‘PIÙ’ - PER IL ‘RESTO’ DEL SUO ‘VIVERE’, ‘LÌ’… !


187

‘QUESTA’, FU LA ‘RAGIONE’ PER CUI LA ‘SCRITTURA’, DI ‘PUNTO’ IN ‘BIANCO’, LO ‘RESETTÒ’… DALLA ‘STORIA’ DEL ‘POI’, LIMITANDOSI A ‘DIRE’ (DOPO LA ‘MALEDIZIONE’, DATA AL FIGLIO ‘CAM’, SUL NIPOTE ‘CANAAN’…), CHE : “DOPO IL ‘DILUVIO’… ‘NOÉ’ VISSE ANCORA 350 ‘ANNI’ ! E CHE QUANDO ‘MORÌ’, NE EBBE ‘950’… !” E PRATICAMENTE PIÙ ‘NULLA’… DI ‘LUI’ E DEL SUO ‘PENOSO’ E LONGEVO ‘VIVERE’, IN ‘QUELL’INTERTEMPO’ - ECCETTO IL FATTO CHE FU IL ‘PADRE’, DELL’UMANITÀ ‘POSTDILUVIANA’, UN ‘PROFETA’… DEL ‘DIO’ CHE ‘VIVE’, E UN UOMO ‘GIUSTO’… PERFINO ‘PIÙ’ DEI ‘FIGLI’ (VISTO CHE SOLO ‘LUI’ E NON ‘ESSI’… SAREBBE STATO ‘SALVATO’… IN UN ‘GIUDIZIO’ DEL ‘DIO’, SE NEL ‘CASO’ - PROPRIO CIÒ CHE POI ‘AVVENNE’ ANCHE LÌ, IN FIN DEI CONTI…) ! > (‘Genesi’, 9:1-28 / ‘Ezechiele’, 14.14-16 / ‘Ebrei’,11:7 / 2do ‘Pietro’,2:4-6 … INTERRIGA DEI TESTI…)

CONOSCEVI QUESTI ‘RETROSCENA’… DEL LORO DRAMMA COSÌ ‘VISSUTO’, UMANITÀ ‘FIGLIUOLA’… ? LO AVEVANO RECEPITO ‘COSÌ’… I TUOI ESPERTI ‘BIBLICI’, IN ‘CAMPO’… ? NO VERO… ? OH ‘BEH’… ORMAI È ‘INUTILE’, ‘RECRIMINARE’ SU QUEL PASSATO ‘TRASCORSO’ CHE ‘PIÙ’ NON PUÒ ‘RITORNARE’ ( PER FORTUNA DI ‘TUTTI’…), SE NON SOLO IN ‘RICORDI’… ‘ANNEBBIATI’ DAL ‘TEMPO’… ! E ‘OGGI’, PIÙ ‘NULLA’ AVREI DA ‘RIDIRE’… SUL ‘NOÈ’ E IL SUO AVER ‘FATTO’ OLTRE A ‘QUANTO’, NEL MIO AVER SCRITTO DI ‘LUI’… AVREI ‘DETTO’ E ‘RIVELATO’… ! EGLI FU UN UOMO ‘GIUSTO’( E FORSE ANCHE ‘TROPPO’…)! MA ANCHE PER ‘CIÒ’… FU ‘SCELTO’… ! AL ‘NOI’… SI ‘ADEGUÒ’ - E UNA LUNGA ‘VITA’… SI ‘MERITÒ’ (ANCHE SE POI GLI SI RIVELÒ ESSERE PIÙ UNA ‘MALEDIZIONE’, CHE NON UNA ‘BENEDIZIONE’ - ‘UDENDOSI’, ‘LUI’… DEL ‘VIVERE’ DI UN ‘MONDO’ DISCESO DAI LOMBI ‘SUOI’, CHE DAL ‘DIO’… SEMPRE ‘PIÙ’ SI ‘ALLONTANAVA’, ’INCATTIVENDOSI’ - MENTRE LUI ‘STESSO’… NULLA POTEVA PIÙ ‘DIRE’ O ‘FARE’, PER ‘MIGLIORARSELO’…) !

GIÀ… ! IMPARÒ ‘DURAMENTE’… IL FATTO CHE NESSUNO PUÒ ‘SFUGGIRE,’ ALLE ‘CONSEGUENZE’ DELLA ‘REGOLA’ SECONDO ‘CUI’… UNO PUÒ ‘RACCOGLIERE’ SOLO IN BASE A QUELLO CHE ‘SEMINA’ - IN ‘BENE’ O IN ‘MALE’ - E ‘NON’, ‘DIVERSAMENTE’… ! E DAL MOMENTO CHE IL SEMINARE ‘MALCONTENTO’… ‘DIFFICILMENTE’ GENERA ‘RISPETTO’, ‘SORRISI’, ‘COMPRENSIONE’ E ‘AMICIZIE’… QUELLO CHE LUI STESSO ALLORA ‘RACCOLSE’… GLI FU IL MINIMO ‘DOVUTO’… !

‘SORRY’, AMICO ‘NOÈ’… ! ‘SORRY’… ! UN ‘BEL’ MONDO, TI VOLLI ‘DONARE’… ! GRANDI ‘ONORI’, DAI TUOI ‘DISCENDENTI’… ! MA ERA IN ‘TE’, CHE ‘SPAZIO’ NON ‘V’ERA’… ! ‘SORRY’… ! ‘QUESTA’, IN ‘SINTESI’, FU LA ‘STORIA’ DI QUELLI ‘INIZI’… ! MA - COME USO ‘DIRE’ IO: “… ‘NON’ TUTTO IL’MALE’… VIENE PER ‘NUOCERE’ … ! ANCHE LE ESPERIENZE ‘NEGATIVE’, QUALCOSA DI ‘UTILE’… POSSONO SEMPRE ‘INSEGNARE’ E ‘PRODURRE’… ! ” E IN ‘EFFETTI’, GRAZIE PROPRIO A ‘QUELL’EVENTO’ - ‘TRISTE’… MA ‘RIVELATORIO’, DEGLI ANIMI ‘LORO’ - IL ‘GRUPPO’ SI FECE ‘CORAGGIO’, E ‘DECISE’ ESSER MEGLIO ‘SEPARARSI’ IN CLAN ‘TRIBALI’ - ANDANDOSENE POI ‘OGNUGNO’ PER ‘SÉ’… !


188 - IN QUEL TEMPO, ERANO UNITI DALLA STESSA ORIGINE ‘GENERATIVA’ - IL ‘NOÈ’ - E UNA STESSA LINGUA ‘COMUNE’ - L’ANTICO ‘ACCADICO’ (QUELLO DELLA SCRITTURA DETTA ‘CUNEIFORME’, SCRITTA SU TAVOLETTE D’ARGILLA, CHE POI VENIVANO ‘ESSICATE’, A PRESERVAZIONE NEL TEMPO - E CHE COMUNQUE FU PRESERVATA NEL RAMO ‘SEMITICO’ - POI ESTESO ANCHE ALLE FAMIGLIE ‘AFRO/ASIATICHE’ DELL’ORIENTE …), E PRIMA DI SEPARARSI ‘DEFINITIVAMENTE’ ANDANDOSENE ‘OGNUNO’ PER LA SUA ‘STRADA’, I ‘FIGLI’, DEL ‘NOÈ’ ( I RISPETTIVI ‘CAPI-CLAN’ DELLE TRE ‘FAMIGLIE’ IN CUI L’UMANITÀ DEL POI SI SAREBBE ‘SUDDIVISA’, GLI ‘JAFETITI’ (i futuri europei…), I ‘SEMITI’ (i futuri orientali…) E I ‘CAMITI’ ( i futuri africani…)), SI CONCORDARONO DI FARE

UN PÒ DI STRADA ‘ASSIEME’… NEL ‘TIMORE’ DI POTERSI ‘IMBATTERE’… IN NON ‘IMPOSSIBILI’ CATTIVE ‘SORPRESE’… ! E (COME FU POI ‘RIPORTATO’ ANCHE NEL NARRATO ‘SCRITTURALE’, A MERITO ‘LORO’…), CON I LORO ‘GREGGI’, ‘COSE’, E QUANT’ALTRO ‘POSSEDEVANO’, S’INCAMMINARONO VERSO ‘SUD’ - IL ‘SOLE’ CHE (PER ‘ESSI’…), ERA LA ‘VITA’, IL ‘SORRISO’ DI UN ‘DIO’, E LA LUCE ‘FUTURA’ COSTEGGIANDOSI ‘L’EUFRATE’ - DALLE CUI ‘SORGENTI’ SI ‘DIPARTIRONO’… E QUEL ‘NOÈ’… ‘LÌ’, ‘LASCIARONO’… ! E ‘COSÌ’, DOPO QUALCHE ‘ANNO’… DI ‘PEREGRINAZIONI’ E ‘BIVACCHI’… ‘TEMPORANEI’ - ORA ‘QUI’ E ORA ‘LÌ’ - IL ‘GRUPPO’ (ANCORA ‘UNITO’…), DECISE DI FERMARSI NEL LUOGO CHE PARVE LORO ‘’IDEALE’ (MENTRE CHE, NEL ‘FRATTEMPO’, S’INCREMENTARONO IN ‘NUMERO’ DI NUOVI ‘NATI’, DI TRA ‘ESSI’ - OLTRE ALL’INCREMENTO ‘ANIMALE’, CON ESSI ‘TRASPORTATI’…), LA ‘MESOPOTAMIA’… ! LA ‘MESOPOTAMIA’, UNA TERRA ‘SOLEGGIATA’, ‘VERDEGGIANTE’, E BEN ‘IRRIGATA’ (ALMENO ‘ALLORA’…), ‘SITUATA’, COM’ERA, TRA I DUE GRANDI ‘FIUMI’ CHE RICORDAVANO LORO L’ANTICO ‘PASSATO’ (E A CUI ‘RIDIEDERO’, IL NOME ‘ORIGINALE’ DI… FIUME ‘TIGRI’, E FIUME ‘EUFRATE’…), CHIAMANDO QUELLA TERRA ‘MESOPOTAMIA’ (TERRA FRA DUE ‘FIUMI’…), NELLA ‘PIANURA’ DI ‘SCINEAR’ (‘CORRISPONDENTE’, ALL’ATTUALE ‘IRAQ’…) ! E DA QUELL’ORMAI ‘INDIMENTICABILE’… DILUVIO ‘PLANETARIO’ (NON ERA UN DILUVIO ‘LOCALE’ - ALTRIMENTI ‘INUTILE’, SAREBBE STATA ‘L’ARCA’ DI ‘SALVEZZA’ - A ‘PRESERVAZIONE’ DELLE ‘SPECIE’ DA ‘MANTENERE’ IN ‘VITA’ - VISTO CHE SAREBBE STATO PIÙ SEMPLICE ‘SPOSTARLE’ IN ALTRE ’AREE’…), ‘RIVELATOSI’ (A QUEL ‘PUNTO’…), UN’INUTILE ‘PURIFICAZIONE’ DEGLI ‘ANIMI’ (DAL MOMENTO CHE IL ‘MALE’ (si ridiscoprì ‘dopo’…), ALBERGAVA NELL’INTIMO STESSO ‘DELL’UOMO’… SIN DALLA SUA ‘GIOVINEZZA’…), LA VITA ‘UMANA’ SI SAREBBE DIMOSTRATA D’ESSERE… PROPRIO ‘CIÒ’ PER CUI ‘OGGI’, È ‘DIVENUTA’ (‘ESSENDO’, IL ‘FUTURO’, SOLO LA SOMMATORIA ‘FINALE’… DI UN ‘DIVENIRE’ IN ‘CONTINUAZIONE’ DI ‘EVENTI’, ‘ESPERIENZE’, E ‘PENSIERI’ AD ‘ESSI’ ‘ATTINENTI’…) !

‘PECCATO’… CHE LE ‘COSE’ SIANO ANDATE A FINIRE ‘COSÌ’ (ANCHE SE FORSE ‘NO’…) ! MA ‘ALLORA’, PER QUELLE GIOVANI ‘MENTI’ IN ‘CRESCITA’ - ‘ASSETTATE’… DI ‘SAPERE’ E ‘SPIRITO’ DI ‘AVVENTURA’ - I RACCONTI ‘SERALI’, ‘PRESSO’ UN ‘ACCOGLIENTE’ E ‘ILLUMINANTE’ FALÒ - ‘RICCO’, DI ‘VIVANDE’ E ‘BEVANDE’… SOTTO L’AMICHEVOLE ‘LUCCICCHÌO’ DI ‘STELLE’ CHE SEMBRAVANO NON MENO INTERESSATE ‘D‘ESSI’… AI RACCONTI ‘NOSTALGICI’ DEI ‘PROAVI’… SULL’ANTICO ‘MONDO’ DI ‘GUERRIERI’, ‘GIGANTI’, ‘MURA’ E ‘COSTRUZIONI’… ‘CICLOPICHE’, MEZZI ‘VOLANTI’ E ‘CITTÀ’ DA ‘FAVOLA’ - CHE UN ‘TEMPO’… SI ‘VISSERO’ - ‘L’AVVENTURA’ DELLA ‘VITA’, NE DIVENNE ‘SPRONE’ DI ‘SOGNI’ SPINTI AL ‘TROTTO’… IN ‘DESIDERI’ E ‘FANTASIE’ DA ‘IMITARE’… !


189

UNA ‘NEMESI’ DELLA ‘VITA’ CHE PARVE DIVENIRE IL ‘DESTINO’ DEL ‘DIO’… PIÙ CHE ‘DELL’UOMO’ CHE, ‘SEMPRE’, VOLEVA ‘GALOPPARVI’ CON LA ‘MENTE’ - A ‘QUEL’ PUNTO… ! E LA STORIA ‘DELL’UOMO’ PUR ‘RIPARTENDO’… ‘DALL’INCAUTA’ E SOLENNE ‘SBORNIA’ DEL ‘NOÈ’, SAREBBE ‘NATA’ DA QUEI ‘MOMENTI’ - I GIORNI DELLA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’ QUALCHE DECENNIO DOPO LA LORO ‘DIPARTITA’ DAL ‘NOÉ’ (ANCORA VIVENTE ‘COMUNQUE’, ANCHE SE ‘ISOLATO’ ORMAI DA ‘TUTTI’…)! @@@

LA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’, LA ‘DIVISIONE ‘ E ‘L’ESPANSIONE’ NEL ‘MONDO’ ‘BAB-EL’: LA ‘PORTA’ DEL ‘DIO’… ERAVAMO ORMAI GIUNTI ALLA FINE DEL 1 MO ‘SECOLO’, DAL DILUVIO ‘NOETICO’ → ‘L’ANNO’… 1756mo , ‘DALL’ADAMO’ - IL ‘2207’ AC. - 4219… ‘ANNI’ OR ‘SONO’, DA ‘OGGI’ → ( 6 Luglio del 2012 DC … MENTRE QUI CONTINUO A ‘SCRIVERE’…)! I DISCENDENTI DEL ‘NOÈ’ (CHE ‘FIGLIARONO’ FIN DA ‘SUBITO’… LE DIVERSE VARIETÀ ‘UMANE’ CHE NE AVREBBERO CARATTERIZZATO ‘GENETICAMENTE’, LE ‘ATTUALI’ - TRAMITE LE ‘MOGLI’ DEL ‘SEM’, ‘CAM’ E ‘JAFET’ - NON ‘ESSENDO’, ‘ESSE’, DELLA STESSA ‘FAMIGLIA’, E ‘CONSANGUINEE’, GIÀ DA ‘PRIMA’ DEL ‘DILUVIO’ - ANCHE SE NON ESPRESSAMENTE ‘RIPORTATO’ NELLE ‘SCRITTURE’, AL ‘RIGUARDO’…), ‘ACCOMUNATI’ DA UNA SOLA

‘LINGUA’ E ‘CULTURA’ DI ‘BASE’, E GIÀ ‘USI’ SIN DAL ‘PREDILUVIO’, AD ‘ESPRIMERE’ I PROPRI ‘CONCETTI’, ‘LEGGI’, ‘REGOLE’, CONTRATTI ‘MATRIMONIALI’ E SCAMBI ‘AFFARISTICI’, TRAMITE UNA ‘SCRITTURAZIONE’ FRUENTE DI QUANTO ‘NATURA’, AD ‘ESSI’, MEGLIO CONCEDEVA ALLA ‘BISOGNA’ DEL ‘MOMENTO’ (TAVOLETTE ‘D’ARGILLA’, LÌ - IN GRADO DI ‘SECCARSI’ E ‘RIMANERE’ NEL ‘TEMPO’… DOPO ESSER STATE ‘PUNZECCHIATE’ E ‘IMPRESSE’ CON UNO ‘STILO’ A FORMA DI ‘CUNEO’ - ‘CUNEIFORMI’… NON A ‘CASO’ QUINDI - ‘MATERIALE’ ‘GRATUITO’ E ‘ABBONDANTE’… NEL ‘LIMO’ DELLE PIENE ‘STAGIONALI’, TRA I DUE ‘FIUMI’ - IL ‘TIGRI’ E ‘L’EUFRATE’ ENTRO ‘CUI’ SI COSTRUIRONO INSEDIAMENTI ‘FISSI’, ‘FATTI’ IN ‘MATTONI’ E ‘BITUME’ - ED IN ‘CUI’… VI ‘RISIEDETTERO’ A ‘VITA’…), ‘DECISERO’ - DI COMUNE ‘ACCORDO’ - DI COSTRUIRSI ‘GRANDI’ ED

ESTESE ‘CITTÀ’ - OLTRE CHE OPERE ‘MONUMENTALI’ - CON ‘MATTONI’ FATTI DI ‘PAGLIA’ E ‘ARGILLA’… ‘COMPRESSA’ E POI ‘ESSICCATA’, AL ‘CALDISSIMO’ E ABBONDANTE ‘SOLE’ DELL’AREA - ‘FRUENDO’, E A PIENE ‘MANI’, DEI ‘POZZI’ DI ‘BITUME’ CHE ‘AFFIORAVANO’ IN ‘ABBONDANZA’ E ‘GENEROSAMENTE’, NELLA ‘PIANURA’ DEL ‘LUOGO’ (UTILIZZANDOLO ANCHE COME ‘OLIO’ PER ‘LAMPADE’, OLTRE CHE COME ‘LEGANTE’ IMPERMEABILE, PER ‘INCOLLARE’ I ‘MATTONI’ L’UNO ALL’ALTRO - ANCHE SE DI ODORE ‘FORTE’ E POCO ‘GRADEVOLE’…)! E INCOMINCIARONO A

COSTRUIRSI ‘PERFINO’ UNA MERAVIGLIA ‘ARCHITETTONICA’, DA ‘LASCIARE’, LO ‘SGUARDO’ ‘ALLIBITO’, ‘MERAVIGLIATO’, E AD OCCHI ‘APERTI’: LA FAMOSA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’… ! UNA ‘ZIQQURAT’ - UNA PIRAMIDE ‘QUADRANGOLARE’ FATTA DI ‘MATTONI’ E ‘GRADINATE’… !


190 UNA ‘TORRE’ CHE SI SAREBBE INNALZATA ‘ALTA’, NEL CIELO ‘DELL’AREA’ (E CHE, SECONDO ‘ESSI’, AVREBBE DOVUTO ‘IMPEDIRE’, AL ‘DIO’ DEI ‘PADRI’, DI ‘ANNEGARLI’ CON ALTRE ACQUE ‘DILUVIANE’, SE NE FOSSE STATO IL ‘CASO’ - NON ‘RICORDANDOSI’, CHE QUESTE SI ‘INNALZARONO’ OLTRE LA ‘VETTA’ DELLO STESSO MONTE ‘ARARAT’… DI BEN 7 METRI ‘ALTEZZA’ - QUESTI ‘SCIOCCHI’ E ‘IMPERTINENTI’, ‘FIGLIUOLI’ DEL ‘POSTDILUVIO’… CHE ‘CREDEVANO’, CHE NON SAREI RIUSCITO A ‘DISPERDERLI’… PER IL ‘MONDO’ - SE SE LA COSTRUIVANO IN ‘COMUNE’, COME ESSSENDO UN ‘QUALCOSA’ CHE NE UNIFICAVA ‘ANIMI’ E ‘MÈTE’… )!

‘UN’OPERA’… CHE ‘NULLA’ AVREBBE AVUTO DA ‘INVIDIARE’, ALLE CONSORELLE ‘PREDILUVIANE’ (COSÌ TANTO ‘DECANTATE’, NEI RICORDI ‘SERALI’, DEI ‘PADRI’… UN PÒ ‘NOSTALGICI’, DELLE PIRAMIDI ‘D’EGITTO’ E DELLE GRANDI OPERE ‘MEGALITTICHE’ DEGLI ‘ANTICHI’ - SE ‘RAFFRONTATE’, A QUEI LUOGHI PRATICAMENTE ‘DESERTICI’ E ‘PIANI’ - IN CUI SI RITROVARONO ORMAI ‘VECCHI’, IN MEZZO AD UNA ‘GIOVANISSIMA’ DISCENDENZA CHE VOLEVA SOLO ‘SOGNARE’ ED ‘EVADERE’… DALLA ‘ROUTINE’ DI UNA VITA SUI ‘CAMPI’… ‘APPARENTEMENTE’ SENZA ‘ATTRATTIVE’, ALL’INFUORI DEL FOCOLARE ‘DOMESTICO’ E DELLE ‘STELLE’ DEL’ CIELO’ - non avevano la ‘televisione’ e i ‘computers’, allora, se ben ricordo …) ! > (‘Genesi’, 11:1-4)

‘COLPA’… DEI LORO ‘PADRI’… ? ‘NO’… ! NO ‘PERCHÉ’, COME USO ‘DIRE’, NON È ‘L’OCCASIONE’… QUELLA CHE RENDE L’UOMO ‘DIVERSO’ DA QUELLO CHE SAREBBE ‘DENTRO’ - MA ‘L’OCCASIONE’, ‘SEMMAI’, ‘OPERA’ DA ‘CATALIZZATORE’, O ‘ACCELERANTE’, DI QUANTO ‘GIÀ’… L’UOMO AVREBBE ‘NELL’ANIMO’ DI ‘FARE’ - E CHE, PER UNA ‘RAGIONE’ O PER ‘L’ALTRA’, EGLI NON ‘ESPRIME’… PROPRIO PERCHÉ ‘MANCANTE’, DELL’OCCASIONE ‘PROPIZIA’… !

DA ‘CUI’, NON ‘L’OCCASIONE’… RENDE ‘L’UOMO’ UN ‘MALFIDATO’ MA, DI ‘SICURO’, NE È IL ‘MEZZO’ CHE POTRÀ DIMOSTRARE ‘S’ESSO’ È ‘FIDATO’ OPPURE ‘NO’… ! > (‘Luca’, 16:10,11… INTERRIGA)

PER ‘CUI’… DAI ‘OGGI’, E DAI ‘DOMANI’, IL POTER RIUSCIRE AD ‘OSTENTARE’… UNA ‘FORZA’ E UN’‘INTELLIGENZA CHE NON SI DIMOSTRASSE, ‘INFERIORE’ A QUELLA ‘ELOGIATA’ DAI ‘PADRI’, A ‘MERITO’ DEGLI ‘ANTICHI’ RICORDATI ‘ESSI’ (CHE FURONO TUTTA LA LORO VITA ‘PREDILUVIANA’, NON ‘DIMENTICHIAMOCELO’ - VISTO CHE SOLO ‘DALL’ABBONDANZA’ DEL ‘CUORE’ LA BOCCA’PARLA’…), DIVENNE UNA ‘MOLLA’ IN GRADO DI ‘ACUIRE’… L’AMBIZIONE ‘PERSONALE’ DI

QUESTI GIOVANI ‘DISCENDENTI’ CHE UN ‘POSTO’ NELLA ‘STORIA’… SI VOLEVANO GUADAGNARE PURE ‘ESSI’ - E ‘SPECIALMENTE’, NEL ‘CUORE’ DI QUESTI LORO ‘VETUSTI’ E NOSTALGICI ‘GENITORI’… ! E FURONO ‘ACCONTENTATI’… ! MA A LORO ROVINA ‘FUTURA’, DALLO ‘SPIRITO’ CHE - IN ‘SILENZIOSA’ E ‘DOLOROSA’… ‘SOFFERENZA’ - SI DOVEVA SOPPORTARE ‘IMPOTENTE’, I LORO ORMAI ‘PEDANTI’ E ‘PROVOCATORI’ MALUMORI DI ‘PARTE’… ! E FU FATTO LORO ‘SPUNTARE’ UN ‘UOMO’… ! UN ‘UOMO’… ‘PARTICOLARE’… ! UN ‘UOMO’…. ‘FUORI’, ‘DALL’ORDINARIO’… ! ‘UNO’… CHE ‘RIUSCÌ’ AD ATTRARRE ‘PIENAMENTE’ SU DI ‘SÉ’… LA LORO ‘ATTENZIONE’… ! ‘NIMROD’… !


191 ERA UNA ‘SPECIE’ DI ‘GIGANTE’, CHE ‘SUPERAVA’… L’ALTEZZA ‘LORO’, DI BEN OLTRE UN ‘METRO’,‘MAGGIORE’… ! UN ‘UOMO’… ‘FORTE’, ‘FIERO’ E ‘DECISO’… ! ‘UNO’… CHE ‘AMAVA’, COMMISURARSI CON LE BESTIE ‘INSELVATICHITESI’ E ‘PERICOLOSE’ ANCHE PER ‘L’UOMO’ DI ‘NORMA’ (‘TIGRI’, ‘LEONI’, ‘SERPENTI’, E COSÌ VIA…)! UNA SPECIE DI ‘PROTETTORE’, ‘DELL’UOMO’, ED UN ‘CACCIATORE’ DI ‘ANIMALI’ - MA IN DIRETTO ‘ANTAGONISMO’ E A ‘DISPETTO’… DEGLI ORDINI ‘DIVINI’ (A ‘MERITO’ DEL MONDO ‘ANIMALE’… CHE ‘L’UOMO’ POTEVA ‘ASSERVIRSI’, MA ‘NON’… ‘MALTRATTARE’, O ‘UCCIDERE’ PER ‘GIOCO’ - O DISPREGGIO ‘LORO’…)! UN ‘UOMO’… CHE NON AVEVA NESSUN ‘TIMORE’ NÉ ‘RISPETTO’… DEL ‘DIO’ DEI ‘PADRI’ - CHE RITENEVA, ‘ANZI’, ‘CIECO’, ‘SORDO’, ‘ASSENTE’ - O ‘INESISTENTE’ - VISTO CHE ‘NULLA’ PARVE ‘FARE’ - O POTER ‘FARE’ - PER FERMARNE ‘L’IRRUENZA’ E LA ‘PREPOTENZA’… DEL SUO MEGALOMANE ‘POTERE’ SUGLI ‘UOMINI’, LE ‘BESTIE’, E LE ‘COSE’… ! E RITENEVA CHE IL ‘DIO’ DEI ‘PADRI’, NON POTESSE ESSERE STATO PROPRIO COME DIPINTO DAL ‘TIMORE’ DEI ‘PADRI’, VERSO DI ‘ESSO’… ! ED È PROPRIO ‘LUI’… COLUI CHE SI RECÒ DAL ‘VECCHIO’ DELLA ‘MONTAGNA’ (IL ‘NOÈ’ - ‘L’UTNAPISHTIM’ DELL’EPOPEA DEL ‘GILGAMESH’ - CH’ERA COMUNQUE SEMPRE IL ‘NIMROD’ - ED IL CUI ‘NOME’ SIGNIFICAVA SEMPLICEMENTE: IL ‘CACCIATORE’… CONTRO DIO ‘STESSO’…), ‘CREDUTO’ ORMAI UN ‘SEMIDIO’ - ESSENDO ANCORA ‘VIVO’ ED AVENTE

ORMAI UN 700 ‘ANNI’ DI ‘ETÀ’, ONDE CHIEDERGLI DI AVERE ‘ANCH’EGLI’… IL ‘SEGRETO’ DELLA ‘LONGEVITÀ’ E DELLA CREDUTA ‘IMMORTALITÀ’ VITALE (‘STORIA’ TRASMESSA, POI, IN VIA ‘MITOLOGICA’ - DAL MOMENTO CHE IL ‘NOÈ’… NEPPURE LO ‘BADÒ’, LO ‘IRRISE’ E LO RIMANDÒ VIA A MANI ‘VUOTE’ - NON TEMENDONE ‘AFFATTO’… IL SUO ‘GIGANTISMO’ E LA FORZA ‘OSTENTATA’ - ESSENDO PURE ‘LUI’, DI TRA LE ALTRE COSE, UN UOMO DI ALTA ‘STATURA’ E ANCORA ‘FORTISSIMO’, NONOSTANTE ‘L’ETÀ’ - BENCHÉ ‘NON’… UN ‘GIGANTE’ DEL ‘PREDILUVO’ - OLTRE AD AVERE, IN ‘SÉ’, LA PIENA ‘CONSAPEVOLEZZA’… DEL ‘POTERE’ DELLO ‘SPIRITO’ NOSTRO A SUO ‘FAVORE’ - NEL CASO CHE GLI FOSSE DOVUTO ‘SERVIRE’ - TANTO PER QUI ‘CHIARIRE’ ANCHE ‘QUESTO’ - DI QUEI TEMPI ‘ANTICHI’ - E ‘NONOSTANTE’… IL’ FATTO’ CHE AMASSE IL BUON ‘VINO’…) !

E QUESTO ‘SCIOCCO’… ‘PIENO’ DEL ‘SÉ’ - UNA VOLTA VISTOSI ‘CIRCUITO’, DAGLI ‘ONORI’, LE ‘ATTENZIONI’ E LE ‘CHIACCHIERE’ - DELLA MAGGIOR ‘PARTE’ DI QUEL ‘POPOLO’ DI ‘GIOVANI’ CHE DEL TEMUTISSIMO ‘DIO’ DEI ‘PADRI’… PROPRIO SE NE ‘INFISCHIAVANO’ - DECISE ESSERE ‘OPPORTUNO’, FAR ‘AGGREGARE’ QUELLA ‘GENTE’ (ALLORA SENZA ‘RE’, ‘PRINCIPI’ E ‘SIGNORI’, ‘SOVR’ESSI’…), ‘ATTORNO’ AD UN ‘VESSILO’, UN ‘IDEALE’ ED UNA BANDIERA ‘COMUNE’ (LA SUA STESSA IMPONENTE ‘PERSONA’…), DIVENENDONE IL ‘PROTETTORE’ E ‘CONDOTTIERO’… ! > ( ‘Genesi’, 10:1-12… INTERRIGA )

‘PERCIÒ’, DI ‘LUI’, LA ‘SCRITTURA’ DISSE CH’EGLI “… FU ‘COLUI’ CHE DIEDE ‘INIZIO’ ALLA ‘CITTÀ’ DELLA ‘TORRE’… ” ! UNA ‘TORRE’… CHE NON ERA QUELLA ‘DIPINTA’ DAGLI ‘ARTISTI’ DEL ‘MEDIO-EVO’… ‘FUTURO’, MA UNA ‘ZIQQURAT’ - UNA PIRAMIDE ‘QUADRANGOLARE’… CON ‘SCALINATE’ DI TIPO ‘INCAICO’ (ANCHE SE , A DIRE IL ‘VERO’, COSTORO, ‘GL’INCA’, NON ERANO I VERI COSTRUTTORI DELLE LORO CREDUTE ‘PIRAMIDI’, MA SOLAMENTE GLI ‘USUFRUTTUARI’, DEI RUDERI ‘PREDILUVIANI’ LASCIATI ESSI DALLE ‘ACQUE’ DEL ‘DILUVIO’ - E CH‘ESSI, FECERO ‘PROPRIE’… PROPRIO ALLO STESSO MODO IN CUI I FARAONI ‘D’EGITTO’… FECERO ‘PROPRIE’ LE ‘STRANE’, ‘GRANDI’, E ‘PREESISTENTI’ OPERE ‘PIRAMIDALI’, COSTRUITE INVECE DAI PREDILUVIANI ‘ALIENI’ - GLI ‘SPIRITI’… ‘UMANIZZATISI’, E I LORO ‘GIGANTESCHI’ E ‘TITANICI’ FIGLI… ‘SEMI-UMANI’ E ‘SEMI-DEI’…)!

E ‘COSTUI’, GUARDA ‘CASO’, ERA IL ‘FIGLIO’ DI ‘CUSH’ - ‘FIGLIO’ DEL ‘CAM’ - IL ‘FIGLIO’ CHE FU LA ‘CAUSA’ DELLA ‘MALEDIZIONE’ DEL ‘NOÈ’… SUL ‘CANAAN… ! > (‘Genesi’, 10:6-8)


192

DA ‘LUI’ (IL ‘CAM’…), NACQUERO POI… GLI ‘EGIZIANI’, I ‘CANANEI’, E MOLTISSIMI ALTRI ‘POPOLI’ E ‘NAZIONI’… DELL’AREA CHE - ANCOR ‘OGGI’ - PARE ESSER STATA ‘MALEDETTA’ E ‘CONTESA’ FIN DA ‘ALLORA’… SENZA MAI AVER POTUTO ‘TROVARSI’ UNA PACE ‘VERA’, PER ‘SÉ’ ED I SUOI ABITANTI ‘MULTIETNICI’ - ANCHE SE DALLE ORIGINI ANCESTRALI ‘COMUNI’ ‘ISRAELE’ E DINTORNI ‘COMPRESI’… ‘FATALITÀ’… ! > (‘Genesi’, 10:6-20)

E SI ‘DISSERO’: "... MA ‘PERCHÉ’… DOVREMMO ‘SOTTOSTARE’ AI ‘PROPOSITI’ DI UN ‘DIO’ CHE CI VORREBBE ‘SPARPAGLIARE’ E ‘DIVIDERE’ SULLA ‘SUPERFICIE’ DELLA ‘TERRA’, IN ‘PICCOLI’ GRUPPI ‘TRIBALI’, ‘QUANDO’… ‘RIMANENDO’ NOI ‘UNITI’, ABBIAMO LA ‘POSSIBILITÀ’ DI ‘DIVENTARE’ UNA ‘POTENZA’ TANTO ‘FORTE’, DA POI ESSERE IN ‘GRADO’ DI PERMETTERSI… ‘GLORIA’, ‘DOMINIO’, E ‘AVERI’… ‘ALTRIMENTI’ NON ‘OTTENIBILI’… ? ‘NO’… ! ‘OPPONIAMOCI’… A ‘QUEST’ORDINE’ DIVINO – ‘DATOCI’ DAI ‘PADRI’… ! È UN ORDINE ‘INGIUSTO’ E CONTRARIO AI NOSTRI PIÙ VERI ‘INTERESSI’, DEL NOSTRO VIVERE ‘ATTUALE’… ! RIMANIAMO ‘UNITI’, E ‘COSTRUIAMOCI’ INVECE, LE ‘CITTÀ’ CHE ‘DESIDERIAMO’ - ANCHE SE A ‘DISPETTO’, DEL ‘DIO’ DEI ‘PADRI’… ! ‘ANZI’… ! ‘COSTRUIAMOCI’ UNA ‘TORRE’ CHE SI ‘ERGA’ A TONO DI ‘SFIDA’… AL ‘CIELO’ DEL ‘DIO’… ! UNA ‘TORRE’… DALLA CUI ‘CIMA’, CI POTREMO ‘GODERE’… DELLA VASTITÀ ‘TERRITORIALE’ AL NOI ‘ASSOGGETTATA’… ! E ‘VEDIAMO’ CHE MAI CI POTRÀ ‘FARE’ QUESTO ‘DIO’ ‘AMMESSO’, CHE POSSA REALMENTE ‘ESISTERE’… LO SPAVENTO ‘CELESTE’ DEI PADRI ‘NOSTRI’… ! ”

‘COSÌ’, ‘CONFABULARONO’… ! ‘COSÌ’,‘CONCORDARONO’… ! E ‘COSÌ’, ALLA FINE, ‘FECERO’… ! > (‘Genesi’, 11:1-4… INTERRIGA) ‘GIÀ’… ! INCOMINCIARONO A ‘COSTRUIRSI’ QUELLA CHE LA ‘STORIA’ DEL ‘POI’, AVREBBE FATTO ‘RICORDARE’ ESSERE STATA LA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’ CHE (PIÙ CHE ESSERE LA ‘TORRE’ DELLA CONFUSIONE ‘LINGUISTICA’, O DELLA ‘DISCORDIA’ DI ‘GENTI’, E DELLA ‘DIVISIONE’ DEL ‘MONDO’ IN ‘LINGUE’ E ‘POPOLI’… ‘DIVERSIFICATESI’ PER INTERVENTO ‘DIRETTO’, DEL ‘DIO’… ‘SFIDATO’ - CIÒ CHE, IN ‘EFFETTI’, ‘COMUNQUE’… ‘AVVENNE’…), FU COSÌ ‘CHIAMATA’… SOLO A RICORDO DEL ‘FATTO’

CHE - ESSENDOSI ‘DIO’ PRESENTATO ‘ESSI’… ‘PROPRIO’, SULLA SUA ‘CIMA’… ANCORA NON PORTATA A ‘TERMINE’, SI ‘CONVINSERO’ DOVER ESSERE LA PORTA ‘D’ACCESSO’ AL ‘REGNO’ DEI ‘CIELI’ - VISTO CHE IL ‘TERMINE’… ‘BAB-EL’, SIGNIFICA, PER L’APPUNTO: ‘PORTA’ DEL ‘DIO’… ! ‘NOI’… ? OH BEH… LI LASCIAMMO ‘FARE’… ! VOLEVAMO ‘VEDERE’… FINO A CHE PUNTO DEI LORO PIANI SAREBBERO RIUSCITI A ‘GIUNGERE’… !

E QUANDO CAPIMMO CHE NON SI SAREBBERO ‘FERMATI’ SOLAMENTE A ‘CIÒ’ ‘MEMORI’… DEL ‘COME’ GLI UMANI ‘PREDILUVIANI’… ‘FRUIRONO’ DELLE PROPRIE CAPACITÀ ‘D’INTENDERE’ E ‘VOLERE’ - A ‘DISCAPITO’ DELLO SPIRITO ‘NOSTRO’- DECIDEMMO ‘D’INTERVENIRE’… ! SÌ,DECIDEMMO DI ‘MATERIALIZZARCI’ DI TRA ‘ESSI’ (IO STESSO, MA IN COMPAGNIA DI UN PAIO DI SPIRITI ‘ANGELICI’…), APPARENDO LORO… ‘LUMINOSI’ COME IL ‘SOLE’… E PROPRIO SULLA CIMA ‘INCOMPIUTA’ DI QUELLA ‘TORRE, (ALTA ORMAI PIÙ DI UN ‘CENTINAIO’ DI ‘METRI’, DAL ‘SUOLO’…) !


193 MANCO A ‘DIRLO’… I ‘LAVORI SI FERMARONO ‘D’INCANTO’… ! E ‘QUELL‘INSIEME’, DI QUALCHE ‘MIGLIAIO’ D’ANIME, CI ‘GUARDARONO’, ‘ATTONITI’, ‘ESTERREFATTI’ ED ‘INCREDULI’… ! ‘MAI’, NEL CORSO DEL LORO ‘VIVERE’, EBBERO ‘RICORDI’ DI AVER ‘VISTO’, E UDITO ‘ACCADERE’, UN EVENTO ‘COSÌ’… ! E ‘POICHÉ’… DAI GIORNI DELL’USCITA ‘DALL’ARCA’ ERANO TRASCORSI 1OO ‘ANNI’ - E LORO NE AVEVANO TUTTI DI ‘MENO’ - ‘QUELLA’, FU LA PRIMA VOLTA IN ‘ASSOLUTO’, CHE ASSISTEVANO DI ‘PERSONA’… ALLA ‘VISIONE’ DEL ‘DIO’ DEI ‘PADRI’ CHE, ‘ALL’UOMO’, SI STAVA ‘RIPRESENTANDO’ DI ‘PERSONA’… ! ‘SOTTO-SOTTO’, LA COSA MI FECE ‘RIDERE’, MA… ‘TEATRALMENTE’ - ONDE DARE ANCHE PIÙ ‘ENFASI’… AL MOMENTO ‘CATARTICO’ DA ESSI ‘VISSUTO’ - FECI UNA LENTA ‘PIROETTA’ SUL ME ‘STESSO’… E CON IL BRACCIO ‘DESTRO’ TESO, E ‘L’INDICE’ MIO, AD INDICAR ‘LORO’… IL ‘LONTANO’ ORIZZONTE DI ‘OGNI’ DIREZIONE DEL ‘PIANETA’… FECI LORO PERENTORIAMENTE ‘COMPRENDERE’ CHE SI DOVEVANO SPARPAGLIARE ‘TUTTI’ - E DA ‘SUBITO’ (SENZA ALCUNA POSSIBILE ‘POLEMICA’ DI ‘PARTE’, E TANTO MENO, IN TERGIVERSAMENTI ‘D’OPINABILITÀ’…) ! SI GUARDARONO NEGLI OCCHI ‘L’UNO’… ‘NELL’ALTRO’, E QUANDO FECERO PER APRIR ‘BOCCA’, ‘INORRIDIRONO’… RESISI CONTO DI ‘ESPRIMERSI’ IN ‘LINGUAGGI’ E ‘PAROLE’ TANTO ‘DIVERSIFICATI’, DI TRA ‘ESSI’, DA CONVINCERSI ESSER LETTERALMENTE ‘IMPOSSIBILE’, A QUEL PUNTO, IL POTER ‘PROSEGUIRE’ L’OPERA DI COMUNE ‘ACCORDO’ - ANCHE S’ERA ORMAI QUASI AL ‘TERMINE’ - NESSUN ALTRO TIPO DI ‘LAVORO’, AVESSERO INTRAPRESO ‘D’AMORE’ E ‘D’ACCORDO’… ANCHE SOLO QUALCHE MOMENTO ‘PRIMA’, ANZI… ! ‘ISTINTIVAMENTE’, SI RIUNIRONO IN GRUPPETTI DELLO STESSO IDIOMA ‘ESPRESSIVO’ IN CUI SI RITROVARONO ‘STRANAMENTE’ ED IMPROVVISAMENTE ‘COINVOLTI’ - MENTRE CHE LA LINGUA ‘MADRE’ FU LASCIATA PER I POCHI CHE LÌ SAREBBERO ‘RIMASTI’… ! INDI, SI CERCARONO (‘OGNUNO’ PER ‘SÉ’…), GLI ‘AMICI’ E I ‘PARENTI’ CON I QUALI FOSSE RIMASTO UN LEGAME DI COMUNANZA ‘DIALETTICA’ COMPRENSIBILE… ! PREPARARONO ‘BAGAGLI’, ‘COSE’ E ‘ARMENTI’… ! E ALZANDO LE MANI AL ‘CIELO’ - RASSEGNATAMENTE ‘CONVINTISI’, A QUEL ‘PUNTO’, L’ESSERE ‘IMPOSSIBILE’… DI ANDARE ‘CONTRO’ UNA VOLONTÀ ‘PUNITIVA’ DIVINA DI QUELLA ‘PORTATA’ - SI ‘LASCIARONO’… DISPERDENDOSI SULLA TERRA DEL TEMPO, IN OGNI DIREZIONE ‘POSSIBILE’ - LASCIANDOVI, ‘IVI’, SOLO UNO SPARUTO GRUPPO DI POCHE ‘MIGLIAIA’ DI ‘SEMITI’… RIMASTI UNITI DALLA LINGUA ‘MADRE’ CONOSCIUTA E PRATICATA DAL ‘SEM’, DAL ‘NOÈ’, E DAGLI ALTRI SUOI DUE ‘FRATELLI’ - QUELLA CHE POI SAREBBE STATA RESA NOTA COME ’ACCADICO’ - ‘ESPRESSA’ IN CARATTERI ‘CUNEIFORMI’, SU ‘PRATICHE’ TAVOLETTE DI FRESCA ‘ARGILLA’ DEL ‘LUOGO’… !

‘L’ANNO’, IN ‘CUI’ CIÒ ‘AVVENNE’… ?

IL 101mo , DAL DILUVIO ‘NOETICO’… !

TEMPO CALCOLABILE ANCHE SEMPLICEMENTE ‘ESTRAPOLANDOLO’ DALLA ‘SCRITTURA’ A ‘MERITO’ - VISTO CHE FU RIPORTATO IN UN DETTAGLIO ‘SCRITTURALE’: → IL ‘PELEG’ ‘FIGLIO’ DI ‘EBER’, DA ‘CUI’ - IN ‘SEGUITO’ - ANCHE ‘L’ABRAMO’… SAREBBE ‘DERIVATO’ A SUA VOLTA - E ‘DISCENDENTE’ DEL ‘SEM’… IN VIA ‘ARAM’ ED ‘ALTRI’ - COSÌ CHIAMATO ‘PERCHÉ’… NACQUE PROPRIO NELL’ANNO DELLA ‘DIVISIONE’ (O ‘SEPARAZIONE’…), DEI ‘POPOLI’ - IN ‘IDIOMI’ CHE LI COSTRINSE A ‘DIVIDERSI’… ESSI ‘VOLENTI’, O ESSI’NOLENTI’… !


194

IL ‘RESTO’… DI QUELLA ‘STORIA’, È LEGGIBILE ANCOR ‘OGGI’, NELLA ‘CRONOLOGIA’ DI QUEL TESTO ‘BIBBLICO’… ! > ( ‘Genesi’, 10:21-25 / 11:1-9 … ‘INTERRIGA’ )

‘CONCLUSIONE’… ? ‘BAB-EL’ - CIOÈ… ‘BABILONIA’ - LA GRAN ‘CITTÀ’ DELLA ‘TORRE’… IN ‘OPPOSIZIONE’, AL ‘DIO’ DEI ‘CIELI’, E DEI PADRI ‘GENERATORI’ - ‘DIVENNE’… DA ‘LÌ’, IL ‘SIMBOLO’ PLANETARIO… DELLA ‘CONFUSIONE’ FINE AL SE ‘STESSA’ - UNA ‘BABELE’, PER ‘L’APPUNTO’… ! E QUELLA ‘GENTE’, COSÌ… ‘DIVISA’, ‘SPARPAGLIANDOSI’… PORTÒ CON ‘SÉ’ (E NEL ‘SÈ’…),IL RICORDO DELLA ‘TORRE’ A ‘GRADONI’, DEL DILUVIO ‘NOETICO’, E DELL’INTERVENTO DI UN ‘DIO’ CHE (NEL LUOGO ‘MEDESIMO’…), FU POI ‘RINARRATO’, DAL RE ‘GILGAMESH’ (IL ‘NIMROD’ DELLA ‘BIBBIA’…), CHE SI RICERCÒ DA ‘SCIOCCO’, L’APPARENTE IMMORTALITÀ ‘FISIOLOGICA’, PRESSO ‘L’ANTENATO’… ‘NOÈ’ - ANCORA BEN ‘VIVO’ E ‘VEGETO’, AI GIORNI ‘SUOI’ NARRANDO PERÒ A MODO ‘SUO’… IL ‘DILUVIO’, ‘L’ARCA’ E LA STORIA AD ESSA ‘INERENTE’, CHIAMANDO COL NOME DI… ‘UTNAPISHTIM’, IL ‘SALVATORE’ DEL MONDO ‘ANTICO’ (IL ‘NOÈ’…), BENCHÉ, DI ‘POI’, EGLI SAREBBE STATO RICORDATO ANCHE CON ALTRI ‘NOMI’- DAGLI ALTRI ‘POPOLI’ CHE DA ‘ESSO’ E ‘FIGLI’… ‘DISCESERO’… !

‘POPOLI’… CHE DIVENNERO ‘NAZIONI’, MA CHE NON FURONO LASCIATI ‘VIVERE’ SOLO AL ‘VENTO’ DEGLI ‘EVENTI’ - ‘TOTALMENTE’ E ‘CIECAMENTE’, AL ‘SÉ’… ! ‘NON’ DEL ‘TUTTO’, ‘ALMENO’… ! IN ‘EFFETTI’, MENTRE LORO SI ‘ESPANDEVANO’, SI ‘ADATTAVANO’, DIRIMEVANO LE LORO ‘QUESTIONI’, E ‘CRESCEVANO’ DI ‘NUMERO’… IO ‘OSSERVAVO’, PUR ‘BIGHELLONANDO’ ORA ‘QUI’, E ORA ‘LÌ’ (ONDE COSÌ ‘TRASCORRERE’ AL ‘MEGLIO’ IL MIO TEMPO ‘ESISTENZIALE’…), ‘AMMIRANDOMI’ E ‘RIMIRANDOMI’ LA ‘NATURA’ (E LA ‘VITA’ DELLO ‘SPIRITO’…), NELLE VARIEGATE ‘FORME’ DALLO SPIRITO ‘STESSO’… ‘COSTITUITE’ - PUR ‘RIMANENDO’ IO NELLA TOTALE ‘INVISIBILITÀ’, AGLI OCCHI ‘DELL’UOMO’ (E ‘APPARENDOGLI’, DI ‘QUANDO’ IN ‘QUANDO’, IN ‘VESTI’ E ‘FORME’ A LUI ‘IRRICONOSCIBILI’… ONDE EVENTUALMENTE ‘AIUTARLO’, ‘CONSIGLIARE’, E/O ‘INTERVENIRE’, SE IL ‘CASO’… PER SPINGERE ‘PERSONE’, ‘COSE’ O ‘EVENTI’, AD OPERARE PER POTERSI ‘VIVERE’ AL ‘MEGLIO’… IL PROPRIO ‘ESISTENZIALE’ DI ‘FORMA’ E DI ‘SPECIE’, NELL’AMBITO DEL ‘TEMPO’ IN CUI ‘ESISTEVAMO’…), ANCHE SE NON ‘SEMPRE’, PURTROPPO, CIÒ SI RIVELAVA ESSERE

‘L’IDEALE’ PER CUI ‘VIVERE’ - O ‘CONTINUARE’... A ‘VIVERE’… ! MENO MALE CHE, UN BEL ‘GIORNO’ - QUANDO NEPPURE PIÙ ME LO ASPETTAVO - NACQUE UN ‘UOMO’ COSÌ ‘TRANQUILLO’ E ‘DIVERSO’, DA ‘QUELLI’ DELLA SUA ‘FAMIGLIA’ E DEL SUO ‘TEMPO’, CHE INCOMMINCIAI A CREDERE ‘POSSIBILE’… IL‘REALIZZARE’ UN ‘MONDO’ DA IMPERNIARE ‘SOVR’ESSO’ (TENENDO PRESENTE CHE ‘IDEE’ E ‘PROGRAMMI’ - PER QUANTO POSSANO ESSERE ‘BELLI’, ‘BUONI’, E ‘PERFETTI’… NON SONO ‘REALIZZABILI’, SENZA ‘L’UOMO’ - SE ‘SULL’UOMO’ E PER ‘L’UOMO’… ESSI SONO ‘ELABORATI’…), E ‘SPECIALMENTE’, DOVENDO IO TENER PRESENTE LO ‘SGARBATO’ (E ‘VINCOLANTE’…), ‘PROFETATO’ DEL ‘NOÈ’ - A ‘MERITO’ DEL ‘SEM’, A ‘CUI’,

QUESTO ‘SCIOCCO’, PASSÒ PRATICAMENTE LA ‘MANO’, SUL FATTO CH’ERO DIVENUTO IL SUO ‘DIO’, IN ‘RAPPRESENTANZA’ DI ‘TUTTI’ (‘STUPIDINO’…), COME SE NON FOSSI ‘STATO’ IL ‘SUO’… ‘DIO’, E ‘DIO’… ANCHE DI TUTTI GLI ‘ALTRI’ - ‘ABRAMO’…! > (‘Genesi’,9:26,27… INTERRIGA )


195

‘ABRAMO’ - IL MOLTO DISCUSSO ‘CAPOSTIPITE’… DEI ‘POPOLI’ DEL ‘MEDIO-ORIENTE’ - MA IN ‘PARTICOLARE’… DI QUELLO DEL MONDO ‘EBRAICO’ (A ‘TUTT’OGGI’ IN ATTESA DI VEDERSI ‘CONCRETARE’ IL ‘PROMESSO’ E MAI ‘REALIZZATO’… ‘REGNO’ DEL ‘DIO’, SULLA TERRA ‘DELL’UOMO’ ‘VISTO’ CHE MI DOVETTI DECIDERE DI ‘RIGETTARNE’ IN ‘TOTO’… QUEL‘POPOLO’ DELLA ‘PROMESSA’ - IL ‘GIORNO’ CHE SI SCELSE IL CESARE ‘ROMANO’ - RIFIUTANDO QUEL ‘ME’ IN ‘CROCE’… A ‘RE’ E ‘SIGNORE’ D’ESSI’ - MENTRE CHE IL PONZIO ‘PILATO’ CEDETTE, ‘IMPOTENTE’, AL ‘FUROR’ DI UN ‘POPOLO’ CHE, ‘ALTRIMENTI’, LO AVREBBE POSTO A ‘NEMICO’, DEL CESARE ‘ROMANO’ - UN DUE ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’ NELLA MIA ‘QUARTA’ E ‘PENULTIMA’ RINASCITA, DI TRA GLI ‘UOMINI’ DEL ‘TEMPO’ - NELLE ‘VESTI’ DEL ‘CRISTO’ DEI ‘VANGELI’ - IL ‘MESSIA’… DA ESSI ‘INUTILMENTE’, ATTESO A ‘LIBERAZIONE’ ED ‘ESALTAZIONE’, SU TUTTI GLI ALTRI ‘POPOLI’ DELLA ‘TERRA’ - E ‘DISATTESO’… DAL MODO D’ESSER STATO CIÒ CHE NON VOLLERO ACCETTARE, DEL ‘ME’ DI ‘ALLORA’ - E DI CUI PIÙ A FONDO ‘RIPARLEREMO’, MA NELL’ARGOMENTATO ‘SESTO’ - IN ‘ARCANO’ 6to…) !

E PROPRIO ‘ESSO’, ‘L’ABRAMO’, ‘DIVENTA’, ‘PERCIÒ’, L’ULTIMO ‘ARGOMENTO’… DI QUESTA MIA ‘ESTENUANTE’ E ‘IMPEGNATIVA’ FATICA ‘SCRITTORIA’ - PER ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’ (ORMAI PALESEMENTE ‘GIUNTO’ AL ‘PAROSSISMO’… DEGLI ‘ANIMI’ ESACERBATI DALLE ‘CONTINGENZE’ DI UNA VITA SEMPRE PIÙ ‘DIFFICILE’ A ‘VIVERSI’ - OLTRE ALLE ‘CRESCENTI’ DIFFICOLTÀ ‘PLANETARIE’ DEL ‘MOMENTO’… DA’ TUTTI’, ‘VISSUTO’ SULLA PROPRIA PELLE ‘GENERAZIONALE’ - LA MIA ‘INCLUSA’ - IN QUESTA ORMAI ‘VECCHIA’ E ‘STANCA’ VESTE ‘TROMPE-L’OEIL’… ‘COSTRETTA’, A DOVERSI ‘VIVERE’ CIÒ CHE IL ‘MONDO’… ‘VIVE’ - OLTRE CHE A SOPPORTARSI CIÒ CHE L’UOMO ‘ANCORA’… NON VORREBBE ‘VEDERE’ E ‘CAPIRE’ - ONDE LUI ‘ADEGUARSI’ CON ‘L’INTELLETTO’, A QUEL ‘NOI’ DELLO ‘SPIRITO’ CHE ‘MAI’, SI CONOBBE SUL ‘SERIO’ - LUI CONTINUANDO AD AFFIDARSI ‘CIECAMENTE’, AD UNA PUERILE ‘EMOTIVITÀ’, ‘INCAPACITATA’ PER SUA STESSA ‘NATURA’, AL ‘VEDERSI’ LA PROPRIA REALTÀ DELL’ESSERE PER CIÒ CHE SAREBBE…) - ‘SPERANDO’,’IO’, CHE LA ‘FATICA’ NE SIA ‘VALSA’ LA ‘PENA’- E UNA

‘VOLTA’ PER ‘TUTTE’… ! ‘ABRAMO’… IL 5 VOLTE ‘RINATO’… ! ERA PROPRIO ‘LUI’… L’UOMO ‘CHIAVE’ DEL PIù IMPEGNATIVO DEI PROGRAMMI ‘DIVINI’… A SOLUZIONE ‘FINALE’, DEGLI ‘UMANI’ PROBLEMI IN ‘CORSO’… ? O FU SOLAMENTE UN’ALTRO (E IL PIÙ ‘CLAMOROSO’…), DEI FLOP ‘DIVINI’ - A ‘MERITO’ DEGLI ‘UMANI’… ?

‘ABRAMO’… ‘L’UOMO’ DELLA ‘SPERANZA’ COME ‘DICEVO’, DOPO IL ‘FATTO’ DELLA ‘TORRE’ DI ‘BAB-EL’ - E LA ‘DISPERSIONE’, NELL’OVUNQUE ‘PLANETARIO’ DI ‘ALLORA’ - DEGLI ‘UMANI’ DEFINITIVAMENTE ‘DIVISI’ IN ‘POPOLI’ E ‘NAZIONI’ - GLI ‘ANNI’ INCOMINCIARONO A ‘SCIABORDARE’ - ‘LENTI’, ‘NOIOSI’ E ‘INESORABILI’, ANCHE PER IL ‘ME’ - PUR TROVANDOMI DIETRO LE ‘QUINTE’, DI UN ‘FARE’… CHE ALL’UOMO DELLA CARNE NON ‘COMPETE’ - MENTRE ‘QUESTI’… ‘CRESCEVA’ E SI ESPANDEVA IN LUNGO ED IN LARGO… IN ‘NUMERO’, ‘CITTÀ’, ‘COSE’, ‘AVERI’ E ‘PERSONE’… ! PERFINO IL MIO ‘GIROVAGARE’ PER L’INTERO ‘PIANETA’, MI VENNE PRESTO A ‘NOIA’ – VISTO CHE NEPPURE IL ‘DIVERSIFICATO’ E ‘COMPLESSO’ VIVERE ‘UMANO’… PAREVA RIVELARMISI ‘DEGNO’ DI ‘UN’ATTENZIONE’ CHE ‘VALESSE’… LA ‘FATICA’ DI UN MIO ’OSSERVATO’… !


196

‘BAH’… ! LA VITA ‘UMANA’… ERA INVARIABILMENTE ‘IMPERNIATA’ SULLA STESSA ‘TRAMA’ DI ‘BASE’: ‘CIBO’, ‘CASA’, ‘VESTIARIO’, ‘SESSO’, ‘FAMIGLIA’, ‘LAVORO’, ‘NOTORIETÀ’, ‘AVERI’, ‘DIVERTIMENTO’… ! PROPRIO COME ‘QUALCUNO’ - PIÙ ‘TARDI’ - AVREBBE ‘OSSERVATO’ E POI ‘TRASCRITTO’:

“ NULLA DI ‘NUOVO’ SOTTO IL ‘SOLE’… ! UNA ‘GENERAZIONE’ SE NE ‘VÀ’ E UN’ALTRA NE ‘NASCE’… ! SI ‘RICOMINCIA’ DA ‘CAPO’… E CI SI ‘DIMENTICA’, DI CHI CI ‘PRECEDETTE’ … !” > (‘Qoelet’, 1:1-11… INTERRIGA) LA ‘VITA’… ? ‘MAH’…!? SE QUALCUNO SI ‘ISOLAVA’… APPARENTEMENTE ‘INTERESSATO’ ALLA ‘MEDITAZIONE’ (O ALLA ‘PRESUNTA’… ‘RICERCA’ DI UN RAPPORTO ‘PERSONALE’, CON LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’…), NON ERA ‘MAI’… PERCHÈ FOSSE INTERESSATO ALLA ‘PERSONA’... ‘DIO’ - MA ‘SEMPRE’ E ‘COMUNQUE’… SOLO PER RISAPERSI UN QUALCOSA DI ‘PIÙ’ INTORNO ALLA ‘PROPRIA’… ‘PERSONA’, AL ‘PROPRIO’… ‘DESTINO’, AI ‘PROPRI’… ‘INTERESSI’ - PUR ‘DIO’ ESSENDO ‘UN‘ENTITÀ’ CHE ‘SENTE’, ‘OSSERVA’,‘PENSA’, ‘VIVE’, E ‘AGISCE’ ( MA CHE ‘L’UOMO’, TRA LE ALTRE ‘COSE’, SEMBRA ‘IMPOSSIBILITATO’… AL POTERSELO ‘ACCETTARE’ COME SE GLI FOSSE UN ESSERE A LUI ‘SIMILE’ - anche se ‘quasi’ - ‘DIMENTICANDOSI’, e ‘stranamente’, ‘CH’EGLI’, ‘DIO’, È LA ‘MATRICE’… ‘DELL’UOMO’, E CHE ‘L’UOMO’, NE SAREBBE SOLO ‘L’IMMAGINE’ - O LA ‘COPIA’, DI ‘ESSO’…)!

E ‘NULLA’ PARE ESSERE STATO ‘CAMBIATO’, IN QUESTO ‘CAMPO’… ! NEPPURE ‘OGGI’, GIUNTI ‘NELL’ERA’ IN CUI SI PARLA ‘PUBBLICAMENTE’… DI UNA STRANA ‘PARTICELLA’ DEL ‘DIO’, CHE DAREBBE ‘MASSA’ E ‘SOSTANZALITÀ’, ALLA ‘MATERIA’, ‘DIMENTICANDOSI’ CHE, SENZA INTELLETTO ‘RAZIOCINANTE’ E ‘CAPACITIVO’, NESSUN ‘MATTONE’… MAI ‘DIVENTA’ UNA ‘CASA’ - SE NON PER ‘MANO’ DI UN ‘QUALCUNO’ CHE LO SAPPIA ASSEMBLARE ‘LUI’… AD ALTRI ‘MATTONI’, PER ‘POI’… ‘DIVENIRE’ UNA ‘CASA’ - E CI ‘RIDONO’ PURE ‘SOPRA’, QUESTI ‘SCIOCCHI’… ! ‘BAH’… ! FORSE PERÒ… È COMUNQUE UN’ATTITUDINE ‘MIGLIORE’, DI QUELLA IN ‘CUI’, L’INTERROGANTE ‘UMANO’, (CHE ALLO ‘SPIRITO’… SI RIVOLGE DA ‘IMPERTINENTE’ - E DA VERO ‘SCIOCCO’…), FINISCE COL ‘CONSIDERARSI’ PIÙ ‘IMPORTANTE’ DI QUANTO NON LO SIA IN ‘REALTÀ’ O, ‘PEGGIO’ ANCORA, D’ESSERE DIVENUTO ADDIRITURA ‘UNO’… LUI ‘STESSO’… CON LO SPIRITO ‘RIVELATORE’ (E, QUALCHE ‘VOLTA’, NIENTE DI ‘MENO’ CHE IL ‘DIO’ IN ‘PERSONA’ - ANCHE SE NON ‘IO’ - IL CHE GLI SAREBBE ‘IMPOSSIBILE’…), ‘IGNARO’… DEI ‘PROBLEMI’ CHE, ‘DIETRO’ LE ‘QUINTE’ DELL’ESSERE - DAGLI ‘ATOMI’… E GIÙ DI LÌ, ALLE ‘STELLE’… E SU DI LÌ, VI È GIÀ (E DA ‘SEMPRE’…), UN ‘QUALCUNO’ A CUI TUTTO ‘PROVVEDE’ (GRAZIE A ‘DIO’… FORSE È IL ‘CASO’ DI ‘DIRE’ - OLTRE CHE PER SUA STESSA ‘FORTUNA’…) ! SÌ, E ANCHE SE SEMBRA ‘STRANO’… IL DIRLO ‘COSÌ’, ‘RARISSIMI’… SONO STATI GLI ‘ANIMI’ IN ‘GRADO’ DI ‘ACCORGERSI’ DA ‘SÉ’… CHE LA ‘FORMA’ NON È … IL ‘FORMATORE’, E CHE IL ‘FORMATORE’ NON È … LA ‘FORMA’ - ‘BENCHÉ’, PER UNA PECULIARE ‘STRANEZZA’… DEL SUO ESSERE ‘TUTTO’, LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ SI POSSA ‘PERMEARE’… OGNI ‘COSA’, E DA NESSUNA ‘COSA’, ESSERE ‘LUI’… ‘PERMEATO’… !


197 UN ‘ALTRO’… DEI ‘MISTERIOSI’, ‘EMBLEMATICI’ E ‘SCONCERTANTI’… ‘SEGRETI’ DEL ‘DIO’ DELL’UOMO… ? MAH… !? ME LO DICA ‘L’UOMO’… ‘LUI’, CHE ‘CREDE’ DI SAPERSI ‘TUTTO’… ! AI GIORNI ‘DELL’ABRAMO’, ‘COMUNQUE’ (‘NATO’ NEL 322mo ANNO DOPO IL ‘DILUVIO’… IN ‘UR’ DEI ‘CALDEI’ - MENTRE CHE IL ‘NOÈ’ ERA ANCORA ‘VIVO’ - ‘ULTIMOGENITO’ DEL ‘NAHOR’ - E ‘NON’… IL ‘PRIMO’ - CHE MORÌ IN ‘HARRAN’… ALL’ETÀ DI 205 ‘ANNI’, MENTRE SOLO ‘ALLORA’ - E ALL’ETÀ DI 75 ANNI ‘SUONATI’, ‘DECISE’, ‘FINALMENTE’ DI ‘SPOSTARSI’ NELLA TERRA DI ‘CANAAN’ - IL ‘FUTURO’… ‘ISRAELE’ PER ‘REALIZZARE’ QUANTO PER ‘LUI’, AVEVO ‘PREPROGRAMMATO’… FIN DA QUANDO ERA IN TERRA CALDEA - PROPRIO QUELLA DELLA ‘TORRE’ DI ‘BAB-EL’ → ‘Genesi’, 11:10-12:5 ), LA NOIA ‘TOTALE’…

STAVA ‘SIGNOREGGIANDO’ SULL’ANIMO ‘MIO’ - SE SE NE ‘ECCETTUANO’ POCHI ‘PERSONAGGI’ DI ‘SPICCO’… DI QUALCHE ‘INTERESSE’ AL ‘ME’ (‘TIPO’ IL ‘GIOBBE’ CHE, ‘SPESSO’, HO AVUTO MODO DI ‘MENZIONARE’ - E MAI A ‘CASO’ - ANCHE IN QUESTO ‘ARGOMENTATO’ - PER DIRNE QUI ‘UNO’…)! ‘FINCHÈ’, GIUNTI ORMAI OLTRE LA ‘METÀ’ DEL QUARTO ‘SECOLO’ (DAL ‘DILUVIO’…), MI SPUNTÒ ‘LUI’, ‘L’ABRAMO’ - UN ‘UOMO’… SUL QUALE DECISI DI POTER ‘IMPERNIARE’ E ‘REALIZZARE’… L’APPARENTE ‘PROFETATO’ DEL ‘NOÈ’ - INTORNO AL RUOLO DELLA DISCENDENZA ‘SEMITICA’, IN ‘RAPPORTO’ AL ‘CANAAN’ E GLI ALTRI ‘POPOLI’, DA ESSI ‘DISCESI’ - ‘ONDE’, CON ‘ESSO’, ‘L’ABRAMO’, ‘CHIUDERE’ IN ‘BELLEZZA’ DI ‘FORMA’, QUEL DIRE ‘NOETICO’… LASCIATO CREDERE ‘PAROLA’ DEL ‘DIO’ - PER ‘APRIRE’, CON ‘LUI’, UN‘EPOCA ED UN ‘RAPPORTO’ DELLE ‘PARTI’ CHE SI POTESSE, ‘FINALMENTE’… ‘IMPERNIARE’… SULLA ‘FIDUCIA’, IL ‘RISPETTO’, E ‘L’INTELLETTO’ - AL ‘MASSIMO’, DEL SUO ‘POSSIBILE’, E ‘PREVENTIVATO’, ‘POTENZIALE’ DI ‘FATTO’… !

PECCATO ‘DAVVERO’,CHE UNA SOLA’ RONDINE’ NON FACCIA LA ‘PRIMAVERA’… ! E IN ‘EFFETTI’ (PROPRIO COME LA ‘STORIA’ DEL ‘POI’ AVREBBE ‘INSEGNATO’ E ‘RICONFERMATO’ DI ‘NUOVO’…), ‘ABRAMO’… NON ‘RIUSCÌ’… A PORTARE LA ‘PRIMAVERA’ DELLO ‘SPIRITO’, NEL ‘CUORE’ DEGLI ‘UOMINI’… ! NÉ AI GIORNI ‘SUOI’… NÉ NEL ‘CORSO’ DELLE SUE ALTRE QUATTRO ‘RINASCITE’ A ‘POSTERIORI’ - E ‘NONOSTANTE’, LO ‘SPIRITO’ IN ‘ESSO’… !

‘EVIDENTEMENTE’… VI ERA UN ‘QUALCOSA’ CHE NON ‘TORNAVA’… NEI ‘CONTI’ E NEI ‘PROGRAMMI’ DEL ‘DIO’… ! MA, ‘COSA’… ? ‘L’ABRAMO’ IN SE ‘STESSO’… ?

‘NO’… !

‘ABRAMO’ - ‘SOPRANNOMINATO’, DI POI, COME ESSERE ‘ABRAMO’…‘L’EBREO’ (‘ABRAMO’… ‘L’ERRANTE’ - ‘SOPRANNOME’ AFFIBBIATTOGLI DALLE ‘POPOLAZIONI’ RESIDENTI NEL ‘PAESE’ DI ‘CANAAN’ - IL FUTURO ’ISRAELE’ DELLA ‘BIBBIA’, IN ‘PRATICA’ - ‘QUELLO’… CHE IO ‘STESSO’, GLI ‘PROMISI’ COME FUTURA ‘EREDITÀ’… PER ‘SEMPRE’ - ANCHE SE SOLO ALLA ‘POSTERITÀ’, CHE GLI SAREBBE ‘DERIVATA’ DAL ‘FIGLIO’ DELLA SUA ‘VECCHIAIA’ - CON ‘L’ANZIANA’ E NON ‘FERTILE’, ‘MOGLIE’ DI NOME ‘SARAH’ - IN ‘LINEA’… ‘ISACCO’, ‘GIACOBBE’, E I ‘DODICI’ FUTURI ‘CAPISTIPITE’, DELLE 12 ‘TRIBÙ’ - FIGLI ‘SUOI’ CHE COSTITUIRONO ‘ESSI’… LA NAZIONE ‘D’ISRAELE’… AL ‘ME’, ‘VINCOLATASI’ COL ‘MOSÈ’…), MI FÙ

SEMPRE PRONTAMENTE ‘DISPONIBILE’… ! PERFINO IN ‘OGNUNA’… DELLE SUE ‘IMMEMORI’ CINQUE ‘RINASCITE’, CON CUI LO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’, ME LO VOLLE FARMI ‘RIAVERE’ (NEI ‘TEMPI’…), ‘ONDE’ - CON ‘ESSO’ - DARMI LA POSSIBILITÀ DI PORTARE A ‘TERMINE’, L’ANTICA ‘PROMESSA’ (ANCHE SE ORMAI ‘INOPPORTUNA’, ‘SUPERATA’, E COMUNQUE ‘IMPOSSIBILE’… A ‘REALIZZARSI’ CON IL POPOLO DELL’ANTICA ‘PROMESSA’…)!


198

E IN ‘EFFETTI’, ‘NONOSTANTE’… LA SUA ‘ATTUALE’ DISPONIBILITÀ ‘D’ANIMO’, AL ‘ME’ (IN QUESTA SUA ULTIMA ‘REINCARNAZIONE’ - ‘OGGI’ AL ‘ME’… ‘COSCIENTE’ E ‘VICINA’…), HO CAPITO ESSERE COMPLETAMENTE ‘INUTILE’ ( E PERFINO UN ‘MALE’…), L’INSISTERE NEL VOLER ‘PROSEGUIRE’… ONDE ‘MANTENERE’, UNA ‘PROMESSA’… CHIARAMENTE ‘IMPOSSIBILE’, A ‘REALIZZARSI’, AL RIGUARDO ‘DELL’UOMO’ DELLA ‘TERRA’… ! ‘NON’ CON ‘ESSO’ (‘L’ABRAMO’ QUI RINATOMI, ‘COMUNQUE’…)! ‘ANZI’… ! PROPRIO CON ‘NESSUNO’, DEGLI ‘ANTICHI’ (AL ME ‘VICINI’, UN ‘TEMPO’…), CHE LO ‘SPIRITO’ MI ‘REINCARNÒ’ IN ‘QUEST’EPOCA’ - E CHE ‘INVARIABILMENTE’ (INCLUSO PERFINO L’ANTICO RE ‘DAVIDE’…), HO DOVUTO FAR ‘ALLONTANARE’, DAL ‘ME’ - ONDE POI ‘PERDERLI’ NEL LORO STESSO IGNARO ‘SÉ’ ( PUR IO… AVENDOLI RICONOSCIUTI ‘TUTTI’, ‘UNO’ DOPO ‘L’ALTRO’, NEL ‘TEMPO’, E A ‘MANO’ A ‘MANO’ CHE LO SPIRITO ‘STESSO’, ME LI FACEVA ‘RICONOSCERE’… PORTANDOMELI A ‘CONTATTO’, MA ‘IGNARI’… DI CIÒ CHE MI ‘FURONO’ UN ‘TEMPO’ - ‘INCLUSI’, TUTTI GLI ‘APOSTOLI’ E ALCUNI DEI ‘PROFETI’ DEL ‘TEMPO’ - ONDE ‘VEDERE’ SE, DA ‘QUI’, UN ‘QUALCOSA’ SI SAREBBE POTUTO ‘REALIZZARE’…), PER

EVITARE DI PORTARLI AD UN TOTALE SQUILIBRIO ‘MENTALE’ DEL PROPRIO ‘ESSERE’ ORMAI ‘ASSUEFATTOSI’, AL SISTEMA ‘ATTUALE’ - E ‘LASCIARE’, INVECE, CHE SI POTESSERO ‘VIVERE’ E ‘GODERE’ ALMENO ‘QUESTA’ VITA (VISTO CHE LA VITA ‘ETERNA’ - ‘PROMESSA’, UN ‘TEMPO’, A ‘CHI’ SE LA SAREBBE ‘GUADAGNATA’, NON È PIÙ STATA ‘CONCEDIBILE’, ‘ALL’UOMO’ - DOPO AVER ‘VISTO’ LA SUA INNATA ‘INCAPACITÀ’… DI VIVERSENE IN ‘PACE’, E AL ‘MEGLIO’, PERFINO UNA DI ‘MENO’ DI ‘CENT’ANNI’ DI ‘VITA’, SUL SERIO’), PER NON PARLARE POI DEL ‘FATTO’ CHE SE LA

‘REGOLA’ ERA CHE LA VITA ‘ETERNA’ ERA ‘CONCEDIBILE’ SOLO A CHI CI ‘CONOSCEVA’ SUL ‘SERIO’, BEH… MEGLIO LASCIAR ‘PERDERE’ - ANCHE SE ‘COSÌ’, FU PERFINO ‘SCRITTO’… ! > (‘Giovanni’, 17:1-3 / 1:1-14 … INTERRIGA E NO)

E COSÌ DICASI DELL’ABRAMO ‘REINCARNATO’… ! PER QUANTO CHE LUI MI FOSSE STATO IL PRIMO ‘UOMO’ (‘NELL’ABRAMO’…) E ‘L’ULTIMO’, ‘OGGI’, AL ME SEMPRE ‘DISPONIBILE’ E PRONTO A ‘SERVIRMI’ DI ‘CORSA’ (ANCHE SE ‘ALTRI’… DA TEMPO MI SONO SIA ‘AMICI’ CHE ‘VICINI’ E ‘DISPONIBILI’…), L’UNICA COSA CHE, PER ‘LUI’, HO POTUTO FARE, È STATO DI LASCIARLI UNA SEMPLICE ‘AMICIZIA’ DI ‘PARTE’… E ‘L’AUGURIO’ DI ‘TROVARSI’ QUELLA PACE ‘INTERIORE’ CHE GLI PERMETTA ‘LEI’, DI VIVERSI PIÙ ‘SERENAMENTE’… LA SUA, ‘PURTROPPO’, ‘TUMULTUOSISSIMA’… ‘VITA’ CHE GLI RIMANE ANCORA DA ‘VIVERE’ - IN QUESTA SUA VESTE ORMAI NON PIÙ ‘GIOVANISSIMA’ - ANCHE SE, ‘FINORA’, NON SE NE È DIMOSTRATO ‘CAPACE’ DI POTERLO ‘FARE’ - PUR LUI ‘VEDENDOSI’ IL VIVERE ‘MIO’… DI TRA GLI ‘UOMINI’ DEL ‘MOMENTO’… ! E , TUTTO ‘SOMMATO’, ‘VISTO’ E ‘CONSIDERATO’ IL COME ‘LUI’, SI ‘VIVE’ E SI È ‘VISSUTA’ LA ‘VITA’, NELLE SUE ALTRE ‘VESTI’ (MA ‘SPECIALMENTE’, IN ‘QUESTA’…), BEH… CREDO PROPRIO CHE SIA MIGLIOR ‘COSA’, ALL’UMANITÀ IN ‘ESSERE’, CHE NEANCHE VENGA MAI A ‘RISAPERSI’… CHI EGLI SIA ‘STATO’, IN QUESTA ‘VESTE’ - ANCHE SE GLI ‘PROMISI’ DI ‘BENEDIRE’ L’INTERA ‘UMANITÀ’ PER SUO ‘TRAMITE’ - ‘MILLENNI’ OR ‘SONO’… ! SERVIREBBE ‘RISCRIVERE’ LA SUA ‘STORIA’, A QUESTO ‘PUNTO’ … ?


199

‘IO’, NON LO CREDO ‘PROPRIO’… ! ‘NO’… ! SAREBBE UNA FATICA ‘INUTILE’… ! ANCHE PERCHÉ DOVREBBE BASTARE QUELLA ‘RIPORTATA’ NEL ‘PRIMO’ ARGOMENTATO DI QUESTA ‘SERIE’ DEI ‘SETTE’, AL SUO ‘RIGUARDO’… ! ‘BENE’… ! ‘OGGI’ ‘SABATO’ 7 ‘LUGLIO’… DELL’ANNO ‘2012’ DC. ALLE ‘ORE’ 18.39 - DI UN ‘POMERIGGIO’… ‘ASSOLATO’ E ‘CALDISSIMO’ - MENTRE QUI ‘DIGITO’ AL ‘COMPUTER’, LA ‘RISCRITTURAZIONE’, ‘DELL’ORIGINALE’ ( CON LE DOVEROSE ‘MODIFICHE’ DI ‘RIGUARDO’…), AVREI PRATICAMENTE ‘TERMINATO’, DI RISCRIVERE ‘INTEGRALMENTE’, L’ARGOMENTATO DI ‘ARCANO’ 5to… ! L’ANNO ‘SCORSO’, MI FU UN FATICOSISSIMO ‘IMPEGNO’… IL RIUSCIRE A PORTARLO A ‘TERMINE’… ‘SCRIVENDOLO’ SOLO NEI ‘RITAGLI’ DI TEMPO ‘LIBERO’, PER POTERLO INVIARE VIA ‘E-MAIL’ A CHI RITENNI ‘DOVEROSO’ E ‘URGENTE’, ‘INVIARLO’ (VISTA LA MIA PIÙ CHE ‘IMPEGNATIVA’ ROUTINE DI ‘PANETTIERE’ STAGIONALE… CHE ‘INIZIAI’ - ANCHE SE SOLO PER POCHI ‘MESI’ ALL’ANNO - E ‘NON’… TUTTI GLI ‘ANNI’ - OCCUPANDOMI ‘IO’, NEL CAMPO ‘EDILE’, COME MESTIERE ‘PRIMO’ - ‘COMUNQUE’… DAL ‘1961’ - E CHE TERMINAI PROPRIO L’ANNO ‘SCORSO’, A 65 ANNI ‘COMPIUTI’…) !

MA ‘ORA’, HO FINALMENTE POTUTO RISCRIVERMI ‘TRANQUILLAMENTE’ ED IN ‘PACE’… TUTTO CIÒ CHE, CREDO ‘IO’, ‘L’UOMO’ DEI ‘TEMPI’, ‘MAI’… SI POTÉ ‘CONOSCERE’ - ONDE LUI ‘CAPIRSI’ (MAGARI DOPO LA MIA ‘DIPARTITA’ DA QUESTA ‘VESTE’ - ANCHE SE LO ‘SPIRITO’ NON HA MAI VISTO DI BUON ‘OCCHIO’, QUESTO MIO ‘DIRE’…), GLI ‘ARCANI’ DI UN ‘DIO’… ‘STRANO’, ED UNO ‘SPIRITO’… ANCORA PIÙ ‘STRANO’ - PER NON PARLARE DEL MIO ‘LEI’… ‘DIETRO’ LE ‘QUINTE’ DEL ‘TUTTO’… ! E TANTO ‘PIÙ’, DAL ‘MOMENTO’ CHE MI HANNO ‘CONCESSO’ DI ‘VIVERE’ DA (Ehm…) ‘PENSIONATO’… ORMAI QUASI ‘ANDATO’ - ANCHE ‘SE’… ! E DAL MOMENTO CHE QUESTO MIO ‘SCRIVERE’ (COME TUTTI GLI ALTRI MIEI ‘SCRITTI’, ‘D’ALTRONDE’…), RIFLETTEREBBE IL MIO PIÙ ‘SINCERO’ E PROFONDO ‘SENTIRE’, LASCEREI A CHI È NEL ‘SETTORE’ DELLA ‘PSICHE’ E DELLO ‘SPIRITO’, UNO ‘STUDIARSELO’… ! CHISSÀ,‘FORSE’… NE CAPIRÀ PERFINO QUELLO CHE MI SONO ‘ASTENUTO’ DAL ‘DIRE’ - PER NON ‘URTARE’ OLTRE ‘MISURA’, L’ANIMO ‘UMANO’ - ‘ANIMO’… CHE AVREI AMATO PERFINO PIÙ DEL ME ‘STESSO’ - TUTTO ‘SOMMATO’… !

BEH… CI SI ‘DIVERTA’, E… TANTI ‘AUGURI’…

!

‘CONCLUSIONE’… ? SO ‘PERFETTAMENTE’, CHE ‘L’UOMO’ DEL ‘TEMPO’ - ‘ECCEZIONI’… A ‘CONFERMA’ - ‘SAREBBE’, PER SUA INTRINSECA ‘NATURA’, ‘RESTÌO’… AL VOLERSI PRENDERE ‘ATTO’ DI UN ‘DIO’ E DEL SUO ‘DIRE’ PER ‘ESSO’ - SE ‘COSTUI’ È UN ‘ESSERE’ PER ‘DAVVERO’… IN GRADO DI ‘PENSARE’, ‘PARLARE’, ‘ESPRIMERSI’, ED ‘INCIDERE’, SU ‘COSE’ ED ‘EVENTI’ - E ‘SPECIALMENTE’, SE CIÒ GLI ‘SIGNIFICHERÀ’ UN DOVER ‘CAMBIARE’… TUTTO ‘CIÒ’ IN CUI ‘CREDETTE’, ‘SOGNÒ’ E SI ‘VISSE’… ! ‘MA’… CI SAREBBE UN ‘MA’ … !


200

‘NEANCH’IO’ - ‘GIUNTO’ A QUESTO PUNTO DI ‘COSE’ - POTREI ‘DEMANDARE’ OLTRE ‘MISURA’… UN RICAMBIO ‘GENERALE’ DELLE COSE IN ‘ESSERE’ - SE VOGLIAMO PRESERVARE ALLA VITA ‘L’UOMO’ E IL SUO ‘MONDO’… ! MA SE ‘L’UOMO’ NON SI VORRÀ ‘PORRE’ AL ‘NOI’… ALMENO PER ‘SENTIRE’... QUELLO CHE ABBIAMO DA ‘DIRGLI’ - PER IL SUO STESSO BENE DI SPECIE E GLOBALITÀ ‘D’INSIEME’ - IO ME NE DOVRÒ ‘RITORNARE’… AL ‘LUOGO’ DA ‘DOVE’ SONO ‘VENUTO’, PRIMA DI ‘RINASCERE’ IN MEZZO AD’ ESSO’ - ANCHE… PER ‘ESSO’… ! E SE ‘ACCADRÀ’… ‘ADDIO’… BEL PIANETA ‘TERRA’ - E ‘VITA’, ‘SOVR’ESSO’… ! E ‘SORRY’… ANCHE A CHI MI RIMASE ‘VICINO’ - ‘FIGLIE’, ‘NIPOTI’, ‘PARENTI’ ED ‘AMICI’ - IN QUESTI MIEI ‘PIÙ’ DI 66 ‘ANNI’ DI ‘VITA’… PENOSAMENTE ‘VISSUTA’, CON ‘ESSI’ - COI LORO ‘CREDI’, I LORO ‘SOGNI’, IL LORO ‘LAVORO’, I LORO ‘DOLORI’, LE LORO ‘SPERANZE’, E… QUANTO ‘ALTRO’, SIA STATO ESSI UMANAMENTE ‘CONCESSO’, DALLO ‘SPIRITO’ DELLA ‘VITA’ NEL TENTATIVO DI RIUSCIRE AD ‘INDURMI’ A ‘RIMANERE’… A FIANCO ‘DELL’UOMO’ - IL MIO ‘ALTER-EGO’… SIN DALLE ‘ORIGINI’, DEI TEMPI ‘SUOI’… !

E SE L’UOMO DELLA ‘TERRA’ VORRÀ CAMBIARE IN ‘MEGLIO’… IL SUO ‘VIVERE’, DI ‘FATTO’ E DI ‘SPECIE’, BEH… DOVRÀ COMUNQUE ‘LUI’… ‘RIMBOCCARSI’ LE ‘MANICHE’ - PER DARCI UNA ‘MANO’ A ‘CAMBIARLO’ - VISTO CHE IL SUO ‘FUTURO’ DIPENDERÀ ‘ANCORA’… DAL SUO ‘FARE’, ‘PENSARE’ ED ‘ESSERE’, A ‘MERITO’ - E ‘NONOSTANTE’… GLI OBBLIGATORI ‘PRÒ’ E ‘CONTRO’, CHE CIÒ ‘COMPORTERÀ’ … ! E SARÀ LO ‘SPIRITO’ DELLE ‘COSE’… NELLE COSE ‘STESSE’, POI, A FARE QUANTO RITERRÀ PIÙ ‘GIUSTO’ ED ‘OPPORTUNO’… PER RIUSCIRE A ‘RIPORTARE’ IL ‘PIANETA’, A QUELLA PERFEZIONE ‘D’INSIEME’, IN GRADO ‘LEI’… DI CONCRETARE ‘NELL’ANIMO’… QUELLA ‘GIOIA’ E ‘SERENITÀ’ CHE, ALMENO ‘FINORA’, SOLO NEL ‘CUORE’ DEI ‘BIMBI’, HA POTUTO ALBERGARE SUL ‘SERIO’ - MENTRE CHE, NELLO SPIRITO ‘ADULTO’, DA ‘SEMPRE’… SI È ‘RATTRISTATO’ - DI UN ‘VIVERE’ TANTO ‘PARADOSSALE’, ‘COMPLICATO’, ‘INGIUSTO’, ‘DISASTROSO’, E COSÌ PALESEMENTE ‘INSULSO’… PER ‘TUTTI’ !

‘FINE’, DI ’ARCANO’ 5to … ! JESOLO (VE) 25 AGOSTO 2011 - FINE PRIMA STESURA ‘D’INVÌO’ 08 LUGLIO 2012 - FINE ‘RISCRITTURA’… ‘FINALE’


201

SERVE ‘FIRMARMI’ PER ‘CIÒ’ CHE SAREI ‘VERAMENTE’ - ‘GIUNTI’ A QUESTO ‘PUNTO’… ? IO NON LO ‘CREDO’, MA… A SCANSO DI ‘EQUIVOCI’, SULLA MIA NATURA ‘FISIOLOGICA’ (O VESTE ‘UMANIZZATA’…), ‘DICIAMO’ CHE, ALMENO ‘ALL’ANAGRAFE’ DI ‘STATO’, SAREI STATO ‘CLASSIFICATO’, IN TERMINI DI CODICE ‘FISCALE’, COME ‘ESSERE’ LO: SCR GPP 46A 10C 388 W … ! NATURALMENTE… NON ‘INVIAI’ QUANTO QUI HO ‘RISCRITTO’, NELLA PRIMA ‘VERSIONE’ UNO ‘SCRITTO’… ‘IMPERNIATO’ SULLA ‘FRETTA’, DI FAR ‘CONOSCERE’ E ‘CONCLUDERE’… ! ‘QUESTO’, COME GLI ‘ALTRI’ (‘RISCRITTI’ AD ‘ARCHIVIO’ PER ‘SEMPRE’…), È STATO UNO SCRIVERE ‘TRANQUILLO’ E TANTO ‘SERENO’, CHE NEANCHE NE CONSIDERO IL ‘CASO’, DI FARLO ‘AVERE’ ALL’UMANITÀ ‘ATTUALE’… ! SE LO ‘AVRÀ’… LO AVRÀ SOLAMENTE ‘QUELLA’ CHE (SE MAI CI ‘SARÀ’…), UN ‘GIORNO’, MI DIMOSTRERÀ DI ESSERSI ACQUISITA UN ’ANIMO’ ALMENO ALTRETTANTO ‘TRANQUILLO’ ED IN IN ‘PACE’ DEL ‘MIO’ - UNICA ‘POSSIBILITÀ’, PER POTERSELO ‘LEGGERE’ E ‘MEDITARE’ CON ‘SERENITÀ’… SENZA AVERE ‘L’APPRENSIONE’ E LA ‘PAURA’ DI AVERE SULLA PROPRIA ‘TESTA’… UNA SPECIE DI ‘SPADA’ DI ‘DAMOCLE’ (ANCHE SE NELL’ARGOMENTATO ‘ORIGINALE’, ‘INVIATO’, I ‘PARTICOLARI’ CHE ‘CONTAVANO’ FURONO TRASCRITTI ‘QUASI’, COME DA ‘QUI’…) !

‘QUESTO’, D’ALTRA PARTE, SAREBBE L’ARGOMENTATO ‘ORIGINALE’ CHE, GRAZIE ALLE SOFISTICATE ‘TECNOLOGIE’, IN USO SUI ‘WORD’ DEI ‘PERSONAL-COMPUTER’, HA RESO ORA ‘POSSIBILE’… IL ‘RIPRENDERE’, ‘CORREGGERE’, ‘PERFEZIONARE’, ‘RITAGLIARE’, ‘INCOLLARE’, ‘RIPRISTINARE’, E RENDERE PRATICAMENTE ‘PRONTO’ ALLA ‘STAMPA’… UN INTERO ‘TESTO’ ANCHE SE DOVEROSAMENTE ‘RIPRESO’, TOTALMENTE ‘RILETTO’, E ‘RISCRITTO’… ‘VIRGOLA’ DOPO ‘VIRGOLA’, ‘PAROLA’ DOPO ‘PAROLA’, ‘PARAGRAFO’ DOPO ‘PARAGRAFO’, ‘PAGINA’ DOPO ‘PAGINA’, ED ‘ARGOMENTO’… DOPO ‘ARGOMENTO’… ! E, ‘PRATICAMENTE’, DOPO POCO ‘PIÙ’ DI UN ‘MESE’, DI LAVORÌO A TEMPO QUASI ‘PIENO’ (DAL 29 MAGGIO ALL’ 8 LUGLIO - 40 ‘GIORNI’…),MA CHE, CREDO IO, NE È VALSA LA ‘PENA’ - VISTO CHE IL PRIMO AD ESSERNE ‘SODDISFATTO’, SONO PROPRIO IO ‘STESSO’, OLTRE ALLO ‘SPIRITO’ - IN ‘ME’…! ED ‘ORA’, A DIFFERENZA DI TUTTI GLI ALTRI MIEI ‘SCRITTI’, A ‘QUESTO’ VI ‘AGGIUNGO’ ANCHE UNA ‘PAGINA’ CON I ‘TITOLI’ A ‘TEMA’ DI ‘PAGINA’ - ONDE ‘AIUTARE’, CHI ‘LEGGERÀ’, A ‘RITROVARSI’… GLI ARGOMENTI ‘CONSIDERATI’ - GIACCHÉ NON SAREBBERO ‘POCHI’… !

‘FINE’… ? ‘NO’… ! ‘ORA’, RIMANE DA RISISTEMARE L’ARGOMENTATO ‘SESTO’, IN ‘ARCANO’… 6TO ! MA È ‘INDIRIZZATO’ A ‘COLORO’ CHE, DEL ‘CRISTO/MESSIA’, NE FECERO UNA ‘MISSIONE’ DI ‘VITA’ - ANCHE SE CHIUNQUE ‘ALTRI’… SE LO POTRÀ ‘LEGGERE’ (AMMESSO CHE VI RIESCA…) !

‘AUGURI’… A CHI RIUSCIRÀ DI RAGGIUNGERNE LA ‘FINE’… !


202

ARCANO 5to INDICE ARGOMENTI

‘L‘UOMO’ E IL SUO ‘MONDO’ - CIÒ CHE NON ‘TUTTI’… ‘SANNO’ ‘DIETRO’ LE ‘QUINTE’ DI ALCUNI ‘MISTERI’… ‘ULTRAMILLENARI’

ARGOMENTI DELL’OPERA LA ‘VITA’, LA ‘MORTE’ E IL ‘DOLORE’… LE ‘ORIGINI’ DEL ‘MONDO’ GLI ‘UMANI’ DEL ‘CIELO’, DELLO ‘SPIRITO’ E DEL ‘TEMPO’ ‘ADAMO’ ED ‘EVA’: I PRIMI ‘TERRENI’ ‘ADAMO’: ‘L’ALTER-EGO’ DI UN ‘DIO’ ‘EVA’: ‘L’ALTER-EGO’ DI UNA ‘DEA’ IL PECCATO ‘ORIGINALE’: L’INIZIO DI UNA DRAMMA ‘INFINITO’ ‘CAINO’ E ‘ABELE’… ‘RETROSCENA’ DI UN ‘DRAMMA’ IL VERO ‘VALORE’ DEI ‘SACRIFICI’ AL ‘DIO’ IL ‘MALE’ PRENDE ‘PIEDE’… E ‘DILAGA’ SUL ‘PIANETA’ ‘FINE’ DI UN ‘MONDO’… E DEL ‘SOGNO’ DI UN ‘DIO’ ‘ NOÈ’… ‘L’UOMO’ DELLA DIVINA ‘PROVVIDENZA’ IL ‘GIORNO’ DEL ‘GIUDIZIO’ ‘L’USCITA’ DALL’ARCA… UN ‘PROBLEMA’ IN ‘PARTENZA’ ‘NOÈ’, ‘FIGLI’ E ‘NIPOTI’… IL ‘DRAMMA’ RIPARTE LA ‘TORRE’ DI ‘BABELE’, LA ‘DIVISIONE ‘, E ‘L’ESPANSIONE’ NEL ‘MONDO’ ‘ABRAMO’… ‘L’UOMO’ DELLA ‘SPERANZA’ ‘CONCLUSIONE’

Jesolo (Ve) 08/07/2012 SCR GPP 46A 10C 388 W

@@@@@@@

PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG. PAG.

001 023 036 055 058 083 090 117 135 138 150 158 166 171 177 189 195 199

Arcano V  

Il quinto documento del sig. Renzo Scaranto in cui affornta il tema dell'uomo e del suo mondo

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you