Issuu on Google+

STATO DELL’ARTE Grundtvig progetto multilaterale educazione e mobilità per i Senior

1


2


Contenuti 1. Che cosa è Senior Pass .…………..………………………………..……….4 Descrizione del progetto Descrizione dei partner Pistes Solidaires Merseyside Expanding Horizons (MEH) Community Action DACORUM CEMEA Gesellschaft für Europabildung Gulbene Municipality Council 2. Il contest Europeo … ………………………………………………..………..13 Contesto Nazionale e Regionale (demografia, iistituzioni, esempi di buona pratica) France, Aquitaine UK, Merseyside UK, Hertfordshire Italy, Lazio Germany, Berlin Brandenburg Latvia, Gulbene 3. L’apprendimento intergenerazionale nel contesto Europeo ..69 Perché l’apprendimento intergenerazionale è importante? L’approccio nazionale all’apprendimento intergenerazionale Progetti internazionali con approccio intergenerazionale Sommario

3


Che cosa è SENIOR PASS? Tutti concordano sul fatto che le persone senior hanno molte conoscenze e anni di esperienza. Tuttavia essi non sono valutati a sufficienza da parte delle imprese e della società. Per rispondere a questa sfida, Senior Pass (SP) propone una formazione innovativa e modalità di apprendimento, specificamente progettate per accompagnare i disoccupati senior al riconoscimento e messa in evidenza delle loro conoscenze, know-how e competenze. Più di un comune ciclo di apprendimento SP è allo stesso tempo un percorso e uno strumento concreto e innovativo che permetterà alle persone senior di sviluppare nuove competenze, di mettersi in luce, di ritrovare fiducia in se stessi e di occupare nuovamenete un posto nella società.

. image courtesy of Ambro/FreeDigitalPhotos.net

L’ambizione di Senior Pass è di promuovere le persone senior nella nostra società, a livello professionale e sociale, e per dare loro le risorse per recuperare un ruolo attivo, o perfino un lavoro. Le sei organizzazioni offrono, tra l'altro, progetti di volontariato senior e valutano la qualità pedagogica e l'impatto di quest’azione sui beneficiari. Il volontariato Senior unisce l'impegno dei cittadini e la mobilità Europea. Quest'ultima dimensione è importante: grazie alla mobilità, i senior acquisiscono e diventano consapevoli delle loro capacità, che non avrebbero mai immaginato di avere prima. Questo apprendimento e questa sensibilizzazione provengono da

4


approcci educativi non formali e informali, e sono completamente trasversali, applicabili e apprezzabile sul posto di lavoro.

L'efficienza del percorso SP è di riuscire a coniugare nozioni di acquisizione di competenze, utilità sociale, cittadinanza attiva, mobilità e apprendimento intergenerazionale. SP consente di valutare e far risaltare - in modo innovativo e dinamico - persone senior durante tutto il loro apprendimento e percorso di vita. Molte parti interessate all’integrazione sociale o professionale sono in attesa di un tale strumento e processo di supporto, a cominciare dai membri del consorzio che hanno identificato i benefici di SP per il loro lavoro abituale. Infatti, a noi, che lavoriamo con i senior, dovrebbe portare proposizioni efficienti e una soluzione globale per le difficoltà che le persone senior svantaggiate devono affrontare. Sviluppato congiuntamente con i partener, SP partecipa allo scambio di competenze nell'ambito del partenariato, alla creazione di nuovi metodi e, in fine, porta un grande impatto per il nostro lavoro e i nostri beneficiari. Per ogni membro del consorzio, la motivazione a partecipare a SP si basa sul valore aggiunto che ognuno può portare, le sinergie per costruire e l'impatto previsto e gli esiti finali. Soprattutto, il punto di unione tra il lavoro di ciascun partner e Senior Pass, è in realtà sia l'approccio metodologico per supportare i senior, che porta al riconoscimento individuale e a quello collettivo delle loro capacità, sia naturalmente l'aspetto globale di questa azione che da un lato non si concentra solo sulle esperienze professionali o di volontariato, e dall'altro lato confronta punti di vista e approcci diversi grazie alle sinergie del partenariato europeo.

5


SCOPI del SP

 Partecipare all’inclusione sociale e professionale dei senior, assegnando loro un posto prezioso nella società europea  • Sviluppare un metodo di supporto innovativo e specifico per le persone senior, in riconoscimento dei loro successi, siano essi professionali o personali  • Proporre mobilità ai Senior Europei per consentire loro di completare un’area di loro competenza o per svilupparne una nuova  • Sviluppare strumenti che convalidino questi risultati, strumenti innovativi (eportfolio) e ampiamente riconosciuti (a livello nazionale ed europeo)  • Implementare pratiche educative innovative, basate sulla partecipazione attiva, il passaggio di competenze intergenerazionali e interculturali per consentire la trasmissione di conoscenze e know-how tra le generazioni

OBIETTIVI del SP  • Stabilire un quadro di competenze su misura per i Senior attraverso le storie di vita vissuta dei gruppi target (persone dai 50 ai 65 anni) dei diversi senior del consorzio  • Creare una rete europea di strutture atte a ospitare i Senior per un breve periodo per consentire loro di perfezionare il loro portafoglio, attraverso le partnership locali dei membri del consorzio  • Utilizzare l'esperienza per validare la matrice delle competenze che convaliderà l'esito del progetto, arricchito da tutti i feedback dei senior che hanno partecipato allo stesso  • Utilizzare i metodi di educazione non formale e informale per aggiornare le competenze dei senior  • Valorizzare e diffondere il progetto attraverso il sito web creato (e feed RSS) e le newsletter che migliorano i risultati del progetto in modo partecipativo e attraente (storie interattive di senior per la loro mobilità, testimonianze di imprenditori circa la loro reazione allo strumento eportfolio, ecc.)  • Dare ai senior gli strumenti per comprendere e utilizzare l’  (Information and Communication Technology), in particolare per lo sviluppo del proprio e-portfolio, permettendo ai Giovani di formare i senior.

Il Senior Pass aiuterà ad affrontare le sfide individuate in precedenza in due livelli: 1) Consentirà ai senior di sentirsi di nuovo utili nella società aggiornando le loro conoscenze e permettendo loro di trasmetterle alle giovani generazioni 2) Permetterà ai datori di lavoro di identificare rapidamente l'importanza del reclutamento dei senior nelle loro imprese

6


Chi siamo?

Piste Solidaires è un'associazione di formazione che si occupa di promuovere la conoscenza, le competenze e gli atteggiamenti a favore della giustizia e dell’uguaglianza in una società multiculturale e nel mondo interdipendente. Piste Solidaires è stata creata con l'ambizione di sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi globali e per mostrare le potenzialità di cambiamento, ma anche per aiutare le persone a comprendere i legami tra la loro vita e le vite di altre persone in tutto il mondo. Piste Solidaires opera secondo i valori di condivisione e di mutualizzazione dell’educazione popolare. Condividiamo il desiderio di creare e animare, e le varie iniziative di persone che vogliono il cambiamento e lo sviluppo negli aspetti di solidarietà, umanesimo, tolleranza reciproca e il rispetto nei confronti dell'ambiente. Se l'educazione è il cuore della nostra associazione, l’educazione allo sviluppo sostenibile può essere vista come la sua struttura. Vediamo l’istruzione nel suo complesso e anche le nostre azioni educative che durano tutta la vita e si basano sui quattro pilastri dell’UNESCO: Imparare a conoscere, imparare a fare, imparare a essere e imparare a vivere insieme.

7


Merseyside Expanding Horizons

Ltd (MEH) è

un'organizzazione di volontariato e una comunità di settore imoegnata nel campo dell'inclusione sociale in Merseyside ed è uno stakeholder fondamentale e influente

ente

di

supporto.

Ci

concentriamo

sull'inclusione sociale sia attraverso partnership per realizzare progetti per il sostegno delle persone svantaggiate nel mondo del lavoro, della formazione e del lavoro autonomo e lo sviluppo dell'impresa sociale, sia fornendo supporto specialistico alle organizzazioni VCS. Merseyside Expanding Horizons offre anche l’apprendimento informale e non formale per sostenere la coesione della comunità e comunicazione intergenerazionale. MEH ha una ricca esperienza per aiutare le persone in cerca di un’occupazione, di lavoro autonomo e di volontariato. Abbiamo esperienza nel portare avanti programmi di mentoring di volontariato che sostengono i membri della comunità, tra cui i senior per dare un contributo indicativo alla loro comunità tra cui un programma di e-mentoring utilizzando una piattaforma online per l'occupazione e programmi di mentoring per il lavoro autonomo. Abbiamo condotto una serie di progetti nel corso degli ultimi dodici anni che sostengono le persone escluse per aiutarle a sviluppare il loro potenziale nel lavoro. MEH sostiene lo sviluppo del volontariato e incoraggia la mobilità degli studenti. Siamo anche un Ente intermedio per l'Erasmus europea per il programma giovani imprenditori.

8


DACORUM CVS ha un fatturato di £ 1.600.000 (10/11), e uno staff di 22 FTE (dipendenti a tempo pieno). Forniamo attivamente servizi di prima linea e di supporto a Hemel Hempstead e utilizziamo questa esperienza

come

piattaforma

per

progetti

transnazionali. Ci impegniamo con una vasta gamma di aree tematiche, come ad esempio il finanziamento europeo, le barriere linguistiche, lo sviluppo economico, l’impresa sociale, i bambini e i giovani, i lavoratori migranti, le minoranze etniche, la violenza domestica, le persone con disabilità, i senior (compreso lo scambio volontario senior), l'ambiente, la sicurezza della comunità e l'apprendimento permanente. Sviluppiamo una serie di progetti che soddisfano le esigenze della comunità, ad esempio Trasporti per la comunità, Mobilità per gli acquisti, Responsabilità sociale corporativa, Progetti Culturali di apprendimento, Servizi di interpreti-traduttori, Apprendimento adulto One-Stop Shop, Integrazione e migrazione, e un servizio di riutilizzo di mobilia usata donata e di formazione. Attraverso tutti questi c'è la volontà di fornire un apprendimento permanente. Attraverso questi progetti, Dacorum CVS lavora con una molteplicità di persone senior, come volontari nell'organizzazione, o come beneficiari dei servizi. Dove la maggioranza dei beneficiari sono gli anziani, sono il sistema di «trasporti della Comunità» e il sistema di «mobilità per gli acquisti». L'organizzazione aiuta anche molti senior fornendo informazioni, consulenza e servizi di orientamento e attraverso molteplici corsi di formazione. Divenuta esperta lavorando con senior provenienti da diverse realtà, Dacorum ha anche esperienza in progetti del programma di apprendimento permanente (LLP).

9


CEMEA significa Centri di Formazione per Metodi Educativi Attivi. (Centri di Esercitazione ai Metodi dell’Educazione Attiva). Il Movimento CEMEA è nato in Francia nel 1936 con l'obiettivo di sviluppare comportamenti democratici e partecipativi. Dopo la guerra Cemea si è diffuso in tutto il mondo. In Italia, è nato nel 1950 e si è riunito nella Federazione italiana dei CEMEA nel 1974. Il movimento CEMEA è caratterizzato da: laicità, indipendenza, impegno sociale non confessionale, esperienza internazionale, metodologia di «educazione attiva», discussione aperta intorno a idee ed esperienze. CEMEA indirizza l’educazione attiva: un tipo di formazione che tende a liberare l'essere umano, che offre situazioni in cui chiunque - bambino, giovane, adulto - può diventare consapevole del mondo che lo circonda, contribuendo alla sua evoluzione, in una prospettiva di sviluppo individuale e sociale. CEMEA del Mezzogiorno è una ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) sita in Roma (Italia) e la sua azione si concretizza con la promozione dell'educazione non formale attraverso la formazione, lo sviluppo delle comunità locali e la cittadinanza attiva. CEMEA promuove il rispetto della diversità delle persone, credendo nel desiderio di tutti di migliorare se stessi. Rendere questa opportunità accessibile a ogni individuo è l'obiettivo principale del CEMEA. L’attività educativa CEMEA del Mezzogiorno, combinata con le opportunità di apprendimento internazionale offerte dall'Unione Europea, sostiene la partecipazione, l’approccio interculturale, la dimensione locale e la cittadinanza attiva come elementi di base per le azioni collettive e individuali. Sviluppiamo progetti nell'ambito dei programmi europei a partire dal 1998: Gioventù in azione (Scambi giovanili internazionali, servizio volontario europeo, corsi di formazione, seminari per giovani e Networking), Euromed Youth (Scambi giovanili internazionali, seminari giovanili e Networking), Leonardo da Vinci (Mobilità e partenariato di apprendimento), Grundtvig (partenariato di apprendimento, multilaterale e di volontariato senior) Europe for Citizens, il Fondo sociale europeo e Fondo europeo per l'Immigrazione.

10


Gesellschaft für Europabildung e.V. (GEB) è una organizzazione non-profit certificata che funziona come un centro di formazione. Al momento il nostro obiettivo principale è quello di istruzione e di formazione professionale. Nella nostra zona, stiamo lavorando come consulenti per le istituzioni come le scuole, le piccole e medie imprese e le istituzioni amministrative. Abbiamo una forte rete di partner europei e stiamo aiutando nella progettazione, realizzazione e valutazione di progetti europei. In tal modo continuiamo con il nostro concetto primario di scambio transnazionale e di cooperazione. La nostra attività è rivolta principalmente ai giovani, adulti e persone meno privilegiate. Dal 1998, siamo coinvolti con programmi europei. Allo stesso tempo, stiamo lavorando con i nostri partner a strategie di sviluppo, per esempio, nel 2004 abbiamo creato una rete transnazionale europea per la formazione professionale. Abbiamo organizzato in media 330 beneficiari all'anno per i diversi progetti di mobilità. Nel 2008, insieme con altre sette organizzazioni partner europee, abbiamo avviato un progetto che mira a migliorare la qualità dei progetti di mobilità (IVT e PLM): "EupQua - Partenariato europeo per la qualità in formazione professionale". Nel 2009, eravamo una delle organizzazioni pioniere in Germania per l’assegnazione dei finanziamenti per progetti di volontariato senior Grundtvig e da allora abbiamo sviluppato un programma di lavoro sistematico e progetti a lungo termine per i senior. Nel 2009 abbiamo anche sviluppato un Progetto Grundtvig rete «E-NLL mai tardi per imparare» che ha l'idea di scoprire e diffondere le migliori prassi progettuali nel campo della formazione di alto livello. L'anno scorso abbiamo avviato un progetto di Leonardo rete «AMAP - Age Management in Practice. Questo progetto ha lo scopo di individuare soluzioni per trovare metodi speciali di formazione per i lavoratori senior, e per i loro datori di lavoro. Il motivo che ci spinge di più è che noi, in quanto centro di educazione, sentiamo la necessità di aumentare la responsabilità sociale e rispondere alle sfide dell'invecchiamento demografico in Europa.

11


Gulbene Municipality Council è uno dei 118 governi locali eletti in Lettonia. I principali obiettivi del governo locale sono di fornire alla comunità i servizi necessari e di rappresentare gli interessi dei residenti locali. Le funzioni e settori di attività principali sono: l'approvvigionamento idrico, il riscaldamento della casa, la gestione dei rifiuti, lo sviluppo del paesaggio, l'educazione, l’assistenza e i servizi sociali, promozione della salute, alloggio, trasporto locale. Poiché il Comune si trova in una zona remota e scarsamente popolata, il campo speciale del suo coinvolgimento è la protezione della natura e la definizione del paesaggio rurale. Il Comune ha organizzato unità speciali e gruppi di lavoro per gestire la "zona verde" presente nel suo territorio. Il Comune avvia le attività sociali, educative, di progetto, ecc. che rientrano in linea con i piani di sviluppo del proprio territorio e indirizza le corrispondenti popolazioni locali che possono applicare le conoscenze e le abilità che possiedono. Il Comune fornisce anche il supporto per gruppi diversi di popolazione, tra cui i giovani, i senior, le persone disabili e svantaggiate per aiutarli a svolgere le loro idee e le ambizioni per migliorare la qualità della vita.

12


Il Contesto Europeo Nel momento in cui l'Unione europea si trova ad affrontare una grave crisi economica che ha provocato un aumento della disoccupazione, soprattutto tra i giovani, e nel contesto di una popolazione che invecchia, la convalida di pertinenti conoscenze, abilità e competenze sono ancora più un contributo prezioso da dare per migliorare il funzionamento del mercato del lavoro, nella promozione della mobilità e per migliorare la competitività e la crescita economica ‘. Source: http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2012:398:0001:0005:EN:PDF

L'invecchiamento della popolazione è un fenomeno a livello europeo, un tema al quale "L’anno europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà intergenerazionale" cerca soluzioni innovative, transnazionali ed efficaci. Migliorare l'invecchiamento attivo significa trovare risorse e risposte per rafforzare l'occupazione sociale e professionale delle persone con più di 50 anni.

Source: http://ec.europa.eu/education/adult/doc/active-report_en.pdf

13


source: http://epp.eurostat.ec.europa.eu/cache/ITY_OFFPUB/KS-EP-11-001/EN/KS-EP-11-001EN.PDF L’anno europeo dell'invecchiamento attivo ha lo scopo di aumentare la consapevolezza di quanto importanti sono i senior per la società, creare opportunità di agire per la coesione sociale chi ha potere decisionale e gli altri soggetti interessati, rafforzare i confini tra le generazioni. Le principali aree del 2012 Anno dell’Invecchiamento Attivo sono:  occupazione,  partecipazione alla vita sociale,  autonomia,  ricerca e innovazione per migliorare la vita delle persone senior,  promozione della salute,  adeguamento dei sistemi di sicurezza. source: Dichiarazione del Consiglio sulla Via europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni (2012): The Way Forwad. In parallelo a questo Anno Europeo, l'occupazione è la chiave della strategia Europa 2020 [1], che mira a una "crescita inclusiva", e pone l’accento - come prima priorità - all'aumento del tasso di occupazione in Europa, soprattutto per i lavoratori senior. All'apprendimento permanente è dato un posto centrale ed è riconosciuto come leva essenziale per adattarsi a una società in continua evoluzione.

14


Europa deve agire: Impiego: A causa dei cambiamenti demografici, la nostra forza lavoro è in procinto di ridursi. Solo i due terzi della nostra popolazione in età lavorativa sono attualmente impiegati, rispetto a oltre il 70% negli Stati Uniti e in Giappone. Il tasso di occupazione delle donne e dei lavoratori senior sono particolarmente bassi. source: http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=COM:2010:2020:FIN:EN:PDF Queste priorità sono vere e proprie sfide, dal momento che oggi solo il 46% delle persone di 5564 anni hanno un lavoro in Europa. La quantità di persone senior cresce così come cresce ulteriormente l'età pensionabil. Così, un senior (in particolare 55 anni o più), senza un lavoro, ha poche possibilità di trovare di nuovo un lavoro. Questa situazione provoca spesso una sensazione d’inutilità e di un auto-deprezzamento che può portare all'esclusione sociale.

Source: http://epp.eurostat.ec.europa.eu/cache/ITY_OFFPUB/KS-EP-11-001/EN/KS-EP-11-001-EN.PDF

15


Che cosa è Grundtvig? Si tratta di un programma di apprendimento permanente finanziato dalla comunità europeo che mira a rafforzare la dimensione europea nell'educazione degli adulti e l'apprendimento permanente in Europa. 'Lanciato nel 2000, Grundtvig mira a fornire gli adulti più modi per migliorare le loro conoscenze e competenze, facilitare il loro sviluppo personale e aumentare le prospettive occupazionali. Aiuta anche ad affrontare i problemi connessi con l'invecchiamento della popolazione in Europa’. Progetti di volontariato senior, tra i quali Senior Pass, stanno fornendo ai senior opportunità di apprendimento e lo scambio di esperienze in paesi diversi dal proprio. I risultati attesi dalla mobilità combinata con l'esperienza di volontariato sono:

1) incremento degli skill e delle competenze personali, linguistici, sociali e interculturali, 2) contributo allo sviluppo e all'attuazione di attività non profit, e oltre a questo, contribuire alla comunità come cittadini attivi, 3) acquisizione / sviluppo / trasmissione di specifiche competenze concernenti le attività (l'apprendimento e lo sviluppo delle competenze risultato dal periodo di mobilità per i volontari saranno adeguatamente riconosciuti da parte delle organizzazioni partecipanti, vale a dire ci sarà una validazione dell'apprendimento informale); source: http://ec.europa.eu/education/lifelong-learning-programme/grundtvig_en.htm, http://ec.europa.eu/education/llp/doc/call13/fiches/grund7_en.pdf

image courtesy of Ambro/FreeDigitalPhotos.net 16


Contesti nazionali Introduzione – cambiamento demografico L'Europa è alle prese con problemi demografici, tutti presenti nelle regioni incluse nel progetto. L’aumento nella fascia più alta della struttura della popolazione, l'aspettativa di vita più alta e la politica sociale insufficiente sono alcune delle ragioni per un cambiamento che porterà a molte domande in futuro o è già un problema per i governi e per il mercato del lavoro. La percentuale della popolazione che va da 50 ai 65 anni in Italia è pari a 19,87% nella regione Lazio, un po’ meno che in Italia in generale. La popolazione di Berlino per la stessa fascia di età è significativamente inferiore (11%, leggermente inferiore a Berlino - Brandeburgo). Hertfordshire ha più di un quarto della popolazione tra i 45-64 anni di età. La percentuale della popolazione senior francese supera quella più giovane. In Lettonia, a causa della bassa natalità, del saldo migratorio negativo e per motivi economici, il tasso di natalità è precipitato enormemente negli ultimi anni. Dal 2000 al 2011 il numero di abitanti inferiore a 14 anni si è ridotto del 4,3%. Nello stesso periodo il numero delle persone oltre i 65 anni è aumentato del 3%. Un risultato interessante della nostra indagine è che in tutte le regioni considerate, la percentuale della vecchia generazione sarà sempre più elevata nei prossimi decenni. Per di più, nella maggior parte delle regioni, la popolazione totale è destinata a crescere. In Aquitaine, per esempio, nel 2030 ci sarà un aumento della popolazione del 12,4% rispetto al 2008. L’Inghilterra, a differenza della Lituania, sta vivendo un boom delle nascite, quindi anche per le migrazioni e per la maggiore aspettativa di vita, prevede di raggiungere un aumento della popolazione del 24% entro il 2035. Sarà comunque una società invecchiata, così che per lo stesso anno, il gruppo dei 45-64 aumenterà da 53,7% rispetto alla situazione dello scorso anno. Le previsioni in Inghilterra non sono uguali in tutte le regioni. Merseyside sta affrontando solamente un piccolo aumento della popolazione che durerà fino al 2021, e un aumento significativo delle persone con più di 65 anni. La situazione demografica italiana a causa della crisi economica va peggio. Il tasso di natalità è diminuito e andrà ulteriormente diminuendo. Gli immigrati Latino-americani stanno tornando ai loro paesi d'origine viste le difficoltà di occupazione incontrate in Italia. Nel complesso, tuttavia, il numero della popolazione è destinato a crescere entro il 2021, sia in Italia sia nel Lazio, in quest'ultimo soprattutto a causa della migrazione nazionale e internazionale. A Berlino i cambiamenti demografici si tradurranno in una carenza di lavoratori qualificati e la

17


crescita della popolazione con più di 50 anni fino al 2030 si prevede essere enorme, raggiungendo 10% o più rispetto ai dati attuali. La Lettonia sarà alle prese con un forte tasso di natalità negativo e saldo migratorio.

E-Portfolio come strumento per affrontare la disoccupazione Come indica una ricerca svolta nel Regno Unito, gli e-portfolio disponibili non sono armonizzati con le competenze delle persone senior nei casi descritti da Dacorum. L’Università della terza età offre corsi online per i senior, così come le Università regolari offrono corsi online ai loro studenti. Il partner italiano del Lazio ha scoperto che gli e-portfolio sono di solito utilizzati privatamente, e quelli preparati dall'Istituto Italiano per il Lavoro Formazione e Orienteering non considerano direttamente i senior dai 50 ai 65 anni target di questo progetto. La Francia ha diversi siti web, dove e-portfolio sono disponibili e in uso, in particolare i servizi PACA sono indirizzati ai senior. In Germania le piattaforme di apprendimento online sono abbastanza presenti, tuttavia, non ci sono molti progetti appositamente indirizzati ai lavoratori 50 +. La Lettonia è l'unico paese con totale mancanza di e-portafoglio sia nel settore pubblico sia privato; sono presenti solamente i siti web con annunci di lavoro. In sintesi, lo stato dell'arte in questo campo è molto diverso. Alcune iniziative sono presenti, soprattutto in Europa occidentale, tuttavia è difficile valutare l'impatto che l'e-portfolio ha attualmente all'interno del gruppo target di questo progetto .

image courtesy of Ambro/FreeDigitalPhotos.n et 18


France – Aquitaine

Al 1° gennaio 2010, Aquitaine aveva più di 3.232.000 abitanti. Nel 2030, secondo uno scenario centrale che estende tendenze passate, l’Aquitania dovrebbe contare 3.563.000 abitanti, pari al 12,4% in più rispetto al 2008. Nello stesso tempo, la popolazione della Francia metropolitana dovrebbe aumentare solo dell’8,2%.

In tutti i paesi OCSE, la percentuale di persone attive 55-64 anni è aumentata dal 44,9% nel 1991 al 52,9% nel 2011. L'aumento riguarda anche le persone dai 65 ai 69 anni il cui tasso è aumentato del 15,2-18,5%. Per la Francia, il tasso di occupazione della popolazione tra i 55 ed i 64 anni era del 41,4% nel 2011 contro il 30,7% nel 2001. L'obbligo di negoziare o di decidere un piano di azione nelle società ha avuto probabilmente effetti, anche se sono difficili da misurare.

Il contenuto di questi accordi può comprendere: - Mantenere il tasso di occupazione per le persone con più di 55 - Il reclutamento di persone con più di 55, (ma molto di rado) - L'accesso alla formazione professionale e le interviste di carriera - La politica di prevenzione sanitaria - L’aggiustamento degli orari lavorativi - Lo sviluppo di postazioni di lavoro ICT (Information and Communication Technology) - Pianificazione di carriera - Organizzazione del pensionamento

19


Situazione della disoccupazione in Francia: La crescita del tasso di occupazione delle persone con 55-64 anni in Francia è un fenomeno comune a livello europeo e mondiale e si spiega con l'allungamento della vita in buona salute e le difficoltà finanziarie della pensione. Tra le spiegazioni per la crescita dell’occupazione dei lavoratori senior in Francia, c’è in primo piano la riforma delle pensioni, la riduzione dei beneficiari pubblici per il pensionamento anticipato e l'aumento del contributo richiesto per il pensionamento anticipato per i dipendenti delle aziende. La crescita della forza lavoro sta rallentando. In base alla nuova proiezione tendenziale, il numero di attivi aumenterebbe ulteriormente allo stesso ritmo degli anni precedenti fino al 2007, per poi ridurre gradualmente la sua crescita fino al 2015. Si dovrebbero quindi mantenere tra i 28,2 e i 28,5 milioni di attivi. Una popolazione pesantemente rivista verso la crescita e un aumento di attività indotta dalla riforma delle pensioni superiori spiega questo nuovo profilo. Tuttavia, a causa della crescita della popolazione nel 2050, ci sarebbe solo un 1,4 attivo per un inattivo con più di 60 anni, contro il 2,2 del 2005. La migrazione avrebbe un effetto immediato sul numero di beni, mentre un aumento o una diminuzione della fertilità potrebbe influire fino al 2025. Queste variazioni, però, 20


avrebbero un impatto sul rapporto tra attivi e inattivi oltre i 60 anni. Disoccupazione della regione dell’Aquitaine

Tasso di disoccupazione (uomini e donne)

21


Supporto per I disoccupati 50+ da parte delle istituzioni pubbliche: Il fondo equivalente pensione (AER) è soppressa dal 1 gennaio 2012 e sostituito dal seguente:

Indennità Transitoria di Solidarietà (ATS) A un costo di 1.000 euro il mese al massimo, questo aiuto è un reddito sostitutivo per i disoccupati di oltre 60 anni con tutti i diritti, che possono beneficiare di una pensione completa, ma che non hanno raggiunto l'età di pensionamento. Obiettivo: compensare gli effetti della riforma delle pensioni per i nati tra il 1 luglio 1951 e il 31 dicembre 1953. Tale indennità è concessa con risorse condizionate (€ 1,592.64 / mese per una sola persona e di € 2,289.42 per una coppia).

Una somma forfettaria per il datore di lavoro (AFE)

Questo finanziamento è elargito dal centro per l'impiego. L'azienda che assume un disoccupato con più di 45 anni con un contratto professionale per un tempo determinato o indeterminato dal 1 marzo 2011 può ottenere 2.000 euro. Questa misura è stata estesa fino al giugno 2012. Può essere combinato con l'esenzione dagli oneri sociali.

Aiuti per chi con età 50+ è in cerca lavoro Oltre i 50 anni di età, chi cerca lavoro riceve condizioni speciali per la compensazione.

Tre anni di compensazione per lavoratori di oltre 50 anni I lavoratori di oltre 50 anni possono beneficiare di tre anni di sussidi di disoccupazione (36,5 mesi contro 24 per gli altri), a condizione che abbiano lavorato almeno 27 mesi nel corso dei 36 mesi precedenti la fine del loro contratto di lavoro. Indennizzo per i disoccupati di età 60 + I disoccupati di oltre 60 anni possono beneficiare di sussidi di disoccupazione fino all'età di 65 anni se non raggiungono in totale 160 trimestri per una pensione a tasso pieno. Per essere ammessi, è necessario fornire la prova di 12 anni di contributi al sistema di assicurazione contro 22


la disoccupazione, 100 trimestri convalidati per l'assicurazione pensionistica, un anno o due di appartenenza continua in una o più società durante i 5 anni precedenti la fine del contratto di lavoro.

Cumulo d’indennità di disoccupazione e di attività ridotta I cinquantenni possono svolgere un’attività di 110 ore il mese al massimo la cui retribuzione non superi il 70% dello stipendio mensile a tempo indeterminato, mentre è limitata a 15 mesi per gli altri.

Aiuto per l’outplcement Persone di 50 anni ed oltre ricevono assistenza al ricollocamento se accettano un lavoro la cui retribuzione è del 15% inferiore alla loro precedente posizione. Tali importi sono dedotti dal loro diritto all'indennità di disoccupazione.

Pensionamento progressivo Lavorare part-time mentre si riceve una frazione della pensione. Il pensionamento progressivo consente ai dipendenti che hanno raggiunto l'età di eleggibilità alla pensione di vecchiaia di lavorare part-time durante la ricezione di una frazione della loro pensione (pensione di base e supplementari).

Esempi di buona pratica: Per evitare il rischio di disoccupazione e di esclusione sociale, i lavoratori di oltre 45 anni necessitano di un sostegno mirato. Questo è il punto di partenza del progetto newrole Grundtvig Learning Partnership: organizzazioni che offrono formazione per adulti in Francia, Spagna, Italia, Bulgaria e il Regno Unito e hanno concentrato le loro attività con le imprese, negli enti locali e in altre agenzie come risposta alle esigenze di formazione e di sviluppo dei senior. Sources: http://en.wikipedia.org/wiki/Aquitaine , http://clesdusocial.com/france/fr03-emploi/l-emploi-des-seniors-progresse-en-france.htm http://travail-emploi.gouv.fr/contrat-de-generation,2232/

23


http://www.emploi.gouv.fr/thematiques/mesures-seniors http://travail-emploi.gouv.fr/informations-pratiques,89/fichespratiques,91/contrats,109/informations-pratiques,89/fiches-pratiques,91/emploi-desseniors,610/le-contrat-a-duree-determinee,12808.html http://www.viveoconseil.com/embaucher-un-senior-quels-avantages-quelles-specificites/ http://ec.europa.eu/dgs/education_culture/publ/pdf/grundtvig/success-stories_en.pdf

24


United Kingdom – Hertfordshire

Secondo il censimento 2011, la popolazione totale del Regno Unito è 63.182.000, con una popolazione complessiva di Hertfordshired di 1.116.062. Storicamente Hertfordshire ha avuto un settore agricolo in piena espansione, con malto e birra diffusi in tutta la contea. La fabbricazione della carta e le industrie della stampa erano anche datori di lavoro con un alto numero di impiegati, con il quotidiano Daily Mirror che si stampa ancora oggi a Watford. Tuttavia, poco prima della seconda guerra mondiale alcune ditte Londinesi si sono spostate nel Hertfordshire, in particolare quello che oggi si chiama GlaxoSmithKline, e la De Havilland (che in seguito divenne British Aerospace), anticipando un aumento delle grandi aziende che scelgono Hertfordshire come casa per il loro quartier generale, a causa delle grandi aree industriali previste dalla crescita di nuove città, come la Hemel Hempstead dopo la seconda guerra mondiale. Secondo il 2006 "Annual Business Inquiry" ci sono 42.480 imprese registrate nel Hertfordshire. Uno studio del 2010 presenta un aumento del 11,6% pari a 47.400 imprese, che mostra che l'economia Hertfordshire ha continuato a crescere dal momento della recessione che l'aveva colpito nel 2007. Lo stesso studio evidenzia la distribuzione, l'ospitalità, la finanza, i servizi pubblici, l'istruzione, la salute, e la produzione, come i principali settori nell'Hertfordshire che impiegano l'83% della popolazione occupata. Questi settori continuano a essere rappresentati in Hertfordshire da grandi aziende come GlaxoSmithKline, DSG International, Tesco, BAE Systems, Roche e Royal Mail.

25


La situazione demografica Secondo i dati raccolti dal censimento 2011, l'età media nell'Hertfordshire è di 39 anni. I giovani di età compresa tra 16 a 25 rappresentano il 10,76% della popolazione, mentre le persone di età compresa tra 45 a 64 rappresentavano il 25,72%. Queste cifre sono in linea con la media dell'intero Regno Unito. Secondo la più recente previsione economica relativa all'Est dell'Inghilterra (giugno 2009) la futura crescita dell'occupazione nell'Hertfordshire sarà concentrata nei settori base quali i servizi sanitari e sociali, e la vendita al dettaglio. Entro il 2035 è prevista che la popolazione del Regno Unito aumenterà del 18,9%, con la popolazione dell'Hertfordshire in aumento del 24,1%. Relativamente all'Hertfordshire, a causa dell'invecchiamento, la popolazione tra i 45 e i 64 anni di età è destinata a salire a 432.100 con un incremento del 52,7%. Tuttavia, come il resto del Regno Unito, l'Hertfordshire sta vivendo un boom delle nascite, con tassi di natalità a Watford che registrano un incremento del 44% in dieci anni. Per tenere conto di questo, le scuole in Hertfordshire sono attualmente in corso di ristrutturazione per creare più posti nella scuola di primo livello.

Il tasso di disoccupazione Secondo dati recenti (marzo 2013) forniti dal Job Centre Plus, gli over 50 rappresentano in questo momento il 20% della popolazione disoccupata a Hemel Hempstead. Quelli di età inferiore ai 25 in questo momento rappresentano il 53% della stessa popolazione. A livello nazionale, il tasso di disoccupazione della popolazione con meno 25 anni scende al 25% per gli uomini e al 18% per le donne, secondo le statistiche pubblicate alla fine del 2012. Non esistono recenti statistiche nazionali relativamente alla differenza di sesso tra le persone disoccupate con più di 50 anni, l'ultimo totale è di aprile del 2012 e si attesta a 256.200 persone, il 47% dei quali sono disoccupati da oltre un anno, con le donne che compongono la maggioranza.

26


Supporto per le persone disoccupate con più di 50 anni da parte delle istituzioni pubbliche In termini di tasso di disoccupazione nel Regno Unito, Job Centre Plus offre il supporto più completo e sta cominciando a chiamare per ulteriori opzioni gli over 50. Secondo il DWP, la formazione è fondamentale per il sostegno specifico dell’età futura; con corsi offerti per la scrittura dei CV, domande di lavoro on-line, e confidenza per le interviste di lavoro nel contesto di essere discriminati. Anche se non esistono in questo periodo disposizioni vigenti per il cliente con 50+ del Job Centre, la pianificazione è in corso e la necessità è stata riconosciuta. (Fonte: Job Centre Plus, Hemel Hempstead) In termini di disoccupazione, i principali organismi che offrono supporto, sono a livello nazionale il Job Centre Plus, uno strumento del Dipartimento del Lavoro e delle pensioni, e il National Careers Service. Il Job Centre inoltre interfaccia ogni disoccupato con un consulente e offre numerosi programmi di sostegno, come il programma Work Experience per aiutare le persone a trovare un'occupazione. Il Careers Service Nazionale offre consulenza specifica del tipo "uno a uno", in termini di capacità di ricerca del lavoro (curriculum vitae, interviste, ecc) e di orientamento riguardo alla ricerca di una carriera che più in linea con le caratteristiche dell'individuo. Il Dacorum CVS (Community Action Dacorum) è titolare di un contratto per fornire un servizio a livello nazionale relativo alle carriere; l'obiettivo per il 2013/14 è la fornitura di 1.875 sessioni per gli adulti di età superiore ai 19. Riguardo Hertfordshire, ci sono sezioni locali degli organi di cui sopra, e Work Solutions (soluzioni di lavoro), un'organizzazione non-profit finanziata da Hertfordshire County Council. Work Solutions mira proprio supportare le persone con disabilità, fornendo una guida pratica e di tirocinio, così come a negoziare con i potenziali datori di lavoro per conto del cliente.

Esempi di buona pratica DCFL (Dacorum Comunità di apprendimento) è un progetto di comunità di apprendimento che è attivo dal 2006, e si basa nel quartiere Dacorum di Hertfordshire. DCFL si rivolge principalmente alle persone in età adulta, in particolare offre corsi di informatica che vanno dal principiante assoluto (ad esempio, come accendere un computer) verso l'alto. Questi corsi sono gestiti pensando ai senior e a tal fine essi vengono tenuti in sette centri comunitari appositamente scelti per la loro accessibilità e la convenienza. I corsi vantano un rapporto precettore/studenti

27


di quasi uno a uno, al fine di offrire ai discenti senior il maggior sostegno possibile; sono fornite anche attrezzature specializzate, quali schermi più grandi e mouse progettati per essere più confortevole per le mani artritiche. DCFL ha un eccellente record di soddisfacimento delle esigenze dello studente, come dimostrato dal loro finanziamento. Come molti progetti a livello comunitario Azione Dacorum, DCFL è finanziato in gran parte da HAFLS che è impegnato anche nella formazione diretta, ma occasionalmente sceglie di esternalizzare i corsi a enti esterni che hanno un buon record nel soddisfare le esigenze di uno specifico gruppo. In termini di progressione, DCFL incoraggia gli studenti a utilizzare gli internet caffè e offre assistenti didattici locali a disposizione per supportare l’attività pratica. DCFL ha anche la speranza di poter incorporare una formazione di tipo on-line indipendente, che gli studenti possano completare a casa o in uno degli internet caffè. Infine, secondo i dati progressivi raccolti a marzo 2013, il 77,5% di un campione casuale di 40 studenti aveva più di 50 anni di età. Del 77,5%, il 29% ha seguito corsi di formazione, compresi quelli accreditati; 6% era attivamente in cerca di lavoro, e il 32% utilizzava le nuove capacità acquisite in ruoli di volontariato. Nel complesso, il consenso era che i corsi di informatica avevano dato la fiducia ai discenti, aumentata la loro occupabilità e migliorato la loro vita personale. sources: http://www.ons.gov.uk/ons/guide-method/census/2011/census-data/index.html http://www.unison.org.uk/file/Youth%20Unemployment%20and%20Ethnicity.pdf http://www.go-on.co.uk/news-and-views/latest-news/employment-and-over-50s/ http://www.hertsdirect.org/docs/pdf/w/worklpfact.pdf http://research.dwp.gov.uk/asd/asd5/rports2005-2006/rrep401.pdf http://www.hertsdirect.org/infobase/docs/pdfstore/econovermar08.pdf http://www.hertsdirect.org/your-local-data/locstats/17514990/ http://www.hertslis.org/census/availresults/demography/ http://atlas.hertslis.org/IAS/profiles/profile?profileId=965&geoTypeId= http://research.dwp.gov.uk/asd/asd5/rports2005-2006/rrep401.pdf http://www.ageuk.org.uk/

28


http://www.unison.org.uk/ http://www.tuc.org.uk/

29


United Kingdom - Merseyside

1,506,500 abitanti a gennaio 2013 (City Region) 7,056,000 (North West Region)

Demographic Situation: Età 0-15 : 269,900 abitanti Età 16-64 : 978,700 Età 65 + : 257,900 Totale : 1,506,500

Si prevede che la popolazione Merseyside aumenterà leggermente entro il 2021. Inoltre si prevedere l'invecchiamento della popolazione: il numero delle persone di età compresa tra 65 + aumenterebbe del 35,7% entro il

2021 rispetto al 2011.

Tasso di disoccupazione Il tasso di disoccupazione nel Merseyside è del 5.6% (dati del Settembre 2012) Una misura della disoccupazione è data dal livello di richieste dell'indennità di disoccupazione (JSA) ricorrenti. I dati mostrano la presenza di 55.759 JSA ricorrenti nella Regione Città, il 10% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il tasso di disoccupazione nel Regno Unito si

Tasso di disoccupazione a Gennaio 2013 Oltre I 50 anni : totale : 4.3% Uomini : 5.% Donne : 3.1% Sotto I 25 anni: Totale 18-24 : 19.2% Uomini 18-24 : 21.6% Donne18-24 : 16.6%

attesta al 7,8% (marzo 2013) Possibili fattori che possono influenzare la capacità delle persone oltre i 50 anni a trovare lavoro (consultazione dei partner locali: Università, Fornitori, Enti Locali, Camere di Commercio):

30


 La percezione di una discriminazione da parte del datore di lavoro: Questa percezione è stata segnalata in vario modo ed è stata validata come un'osservazione accurata.  Difficoltà nel fissare e superare un’intervista: I giovani hanno avuto esperienze molto più recenti e pertinenti con le interviste e, in seguito, saranno più abili a ben figurare nelle interviste. 

Necessità di acquisire nuovi skill o di aggiornare quelli posseduti: Alcuni senior possono talvolta mancare di fiducia nel riavvicinarsi all'apprendimento dopo molti anni di lontananza dal sistema di istruzione formale.

 Alfabetizzazione digitale: Sempre più datori di lavoro richiedono un livello di confidenza e di competenza che coinvolgono l’IT (Information Technology) e le tecnologie digitali. Un certo numero di senior potrebbero non essere così abituati a interagire con le nuove tecnologie, come invece lo sono i più giovani.  Durata della disoccupazione: I disoccupati con più di 50 anni ricevono un beneficio e rimangono senza lavoro più di altre fasce d'età. Lunghi periodi di inattività rendono più difficile dimostrare il lavoro in precedenza svolto e le competenze acquisite.  Cambi strutturali dell’economia: La recessione ha portato anche a licenziamenti rilevanti e a perdite di posti di lavoro permanenti nel settore pubblico. Coloro che hanno subito la ridondanza nel settore pubblico sono stati in genere i lavoratori senior.  Distacco: Trattare con lo shock di essere licenziati è un problema particolare relativo alle persone con oltre 50 anni.  Aspettative salariali: I lavori in sostituzione di quelli persi nel settore pubblico e privato non sono sempre allo stesso livello salariale di quelli che sono stati persi  Circostanze personali: Come si può vedere dalla grande proporzione di individui richiedenti IB / ESA (beneficio statale che viene pagato a chi non può lavorare a causa di malattia o disabilità) le persone di età superiore ai 45 anni hanno più probabilità di avere barriere lavorative connesse allo stato di salute.

"Le cifre del Office of National Statistics (ONS) nel 2012 hanno mostrato 428.000 persone con più di 50 anni senza lavoro La disoccupazione di lunga durata è in aumento in tutta la forza lavoro nel Regno Unito, con il numero di persone disoccupate da più di un anno da 85.000 a 886.000 e quelli ancora senza lavoro dopo due anni da 29.000 a 434.000. Ma il problema è più acuto per i senza lavoro con più di 50 anni. 31


Secondo il rapporto, il 43 per cento era rimasto senza lavoro per un anno o più rispetto al 26 per cento dei 18-24 anni e il 35 per cento delle persone di età 25-49 anni che sono senza lavoro. Ha inoltre rilevato che di quelli attualmente disoccupati, solo il 40 per cento degli over 50 torneranno al lavoro nei prossimi 12 mesi, rispetto a oltre il 60 per cento per quelli di età inferiore ai 25 anni." Source: www.annuity-rates.org/over-50s-unemployment-rate-at-its-highest-since-the-mid1990s-2340/

Supporto fornito dalle istituzioni pubbliche. Jobcentre Plus : Istituzioni a sostegno dell'occupazione dei senior: Governo centrale, Enti Locali, Centri per l'impiego, programma di lavoro, università, enti di formazione.

Notevoli investimenti sono stati fatti per la riqualificazione di consulenti che hanno completato corsi di apprendimento e di sviluppo focalizzati su Lavoratori senior. Molti Centri per

l'impiego

hanno

introdotto

nuovi

consulenti

specializzati per specifici gruppi di clienti (con un esperto

dedicato a chi supporta le persone con più di 50 anni). I centri per l'impiego stanno anche erogando sessioni di gruppo ai lavoratori senior in tutta la Regione City. C'è anche un contratto di assistenza destinato alla fornitura di corsi di occupabilità ai clienti 50+; questi corsi hanno registrato una buona frequenza. Jobcentre Plus è anche desideroso di capire come può utilizzare il suo Fondo di Sostegno Flessibile per fare ancora di più per questo gruppo di clienti. Work Programme Vista la durata in genere più lunga della disoccupazione sperimentata dalle persone over 50, entrambe le linee di ingresso nel Work Program inevitabilmente ricevono un numero rilevante di persone con oltre 50 anni. Entrambe hanno anche interventi specifici e di supporto consulenziale per affrontare alcuni degli ostacoli specifici sopra elencati. In particolare il personale di intermediazione del lavoro è in grado di operare con i datori di lavoro per inserire direttamente le persone nel mondo del lavoro o di contrattare in nome di chi cerca lavoro in quelle aziende dove la consueta attività di reclutamento può svantaggiare gli over 50. Autorità Locali: Molti enti locali investono in servizi per aiutare i loro residenti all'accesso all'occupazione, questo include un investimento di 12.2 m di sterline nella lotta alla disoccupazione. Nell’ultimo 32


anno finanziario sono stati elargiti servizi a quasi 11.000 residenti, quasi 1.700 di questi avevano più di 50 anni. Questo rappresenta il 15,4% di tutti i residenti impegnati nel programma senza lavoro. Visto il successo nell'attrarre alcuni individui fuori dall’IB / ESA questo è sostanzialmente in linea con una quota proporzionale della popolazione in cerca del lavoro. Altri Collegi per la Formazione: I Collegi della Formazione Aggiuntivi in generale non forniscono servizi specifici per gli over 50, tuttavia offrono formazione a persone di tutte le età. Nella fase di consultazione i collegi svolgono un proprio ruolo lavorando a stretto contatto con i Jobcentre Plus per impostare una formazione specifica di settore e accademie di lavoro basate sui diversi settori. Fornitori di Formazione: I membri del Provider Learning Federation Greater Merseyside stanno lavorando con una vasta gamma di persone di tutte le età. I loro membri hanno avuto un moderato successo con la formazione di over 50 al fine di fargli ottenere un apprendistato. Questo è stato particolarmente utile per le persone che hanno cambiato tipologia di occupazione dopo un licenziamento. I fornitori sono perfettamente in grado di adeguare i loro programmi di formazione per l'occupabilità dei residenti più maturi.

Esempi di buona pratica: Imprenditori Silver: Affrontando il problema dell'invecchiamento della popolazione nel Regno Unito, si è concluso che questo target ha bisogno di un sostegno per tornare al lavoro. Infatti, la discriminazione basata sull'età effettiva sul posto di lavoro può avvenire, e la maggior parte dei senior in esubero, sono licenziati o devono cambiare il loro lavoro per via della discriminazione. I senior sono percepiti come i dipendenti che costano di più a causa degli aumenti salariali e dell'esperienza, e che possono essere con più probabilità assenti dal lavoro per più tempo a causa della loro salute, hanno competenze meno aggiornate rispetto ai lavoratori più giovani e sono meno flessibili per via della loro vita familiare. In realtà tutte queste ipotesi non sono vere. I senior hanno raggiunto un livello di salute migliore rispetto alla maggior parte delle persone più giovani, sono più impegnati nel loro lavoro e sono più attenti al rapporto con i clienti. Tuttavia, è particolarmente difficile convincere questo le persone, soprattutto i datori di lavoro.

33


Ecco perché gli imprenditori Silver offrono l'opportunità al lavoratore senior di tornare nel mondo del lavoro attraverso un'attività autonoma. Gli imprenditori Silver offrono un laboratorio per 15/20 ore attraverso un processo volto a scoprire di più sul mondo lavoro autonomo e ad iniziare la propria attività. Dopo questo workshop, gli utenti sono seguiti al fine di ottenere un feedback e di sostenerli con le loro idee di business. Sono anche riuniti su base mensile tramite un business club, in modo che possano condividere idee e buone pratiche.

Contenuti del workshoop:  Autovalutazione  Aspetti finanziari, assicurativi, legali e bancari  Formazione relativa al Business  Come redigere un business plan Source: http://www.beyondcurrenthorizons.org.uk/summative-report-demographic-changegenerations-and-the-life-course/ http://liverpool.gov.uk/Images/Liverpool%20Labour%20Market%20Update%20Oct%202012.pdf http://www.hrmguide.co.uk/jobmarket/unemployment.htm Job Centre Plus North West Labour market bulletin March 2013 Job Centre Plus North West Labour market bulletin March 2013 Liverpool City Region Employment and Skills Board - 26 June 2012 - Unemployment and the over 50's http://tmp.immediacy.live.mandogroup.com/docs/Economic_Report_2012.pdf http://liverpool.gov.uk/Images/LA_Population_by_Age.xls

34


ITALY - Lazio

Il Lazio è una regione dell’Italia Centrale che comprende 5 provincie. Affaccia sul mare Tirreno, che è parte del mare Mediterraneo, ed ha un’estensione di 17.207 chilometri quadrati, va dagli Appennini centrali al mare Tirreno. Il territorio non presenta caratteristiche fisiche omogenee, e si caratterizza per la sua eterogeneità, con prevalenza di zone montuose e collinari; le pianure si trovano per lo più in prossimità della costa. Le zone collinari sono pari al 54% del suo territorio, seguito dal 26% di zone di montagna e dal 20% di pianure.

Situazione Demografica A Gennaio del 2012 la popolazione italiana era di 60.870.745 persone. A Gennaio del 2012 la popolazione del Lazio era di 5.773.219 persone.

Italia  11.777.036

19,34% della popolazione italiana

21-49 anni  23.661.109

38,87% della popolazione italiana

50-65 anni  12.337.948

20,27% della popolazione italiana

0-20 anni

Lazio 35


 1.069.894

18,53% della popolazione regionale

21-49 anni  2.238.806

38,78% della popolazione regionale

50-65 anni  1.147.005

19,87% della popolazione regionale

0-20 anni

Oggi in Italia, a causa della crisi economica, un cambiamento sociologico nel comportamento dei migranti è in corso, in particolare all'interno del gruppo etnico di origini latino-americane. Un numero rilevante di famiglie migranti sta tornando al loro paese di origine, dove la situazione di vita sta migliorando. In alcuni casi il membro maschile della famiglia soggiorna in Italia e rispedisce al suo paese la famiglia, soprattutto i bambini. Questi ultimi dati potrebbero cambiare completamente le previsioni demografiche. In 10 anni il tasso di natalità diminuirà di più di 2.000 persone, mentre la mortalità aumenterà di oltre 4.000 persone. Tuttavia la popolazione totale nella regione Lazio aumenterà di 311,803 persone, principalmente grazie alla migrazione (nazionale e internazionale), se saranno confermati i dati. Anche popolazione da 50 a 65 anni aumenterà, soprattutto quella compresa fra 50 e 61 anni.

Stato della Disoccupazione: Tasso di disoccupazione nel 2012 Italia Uomini 10,7% Donne 12,8% Totale 11,6%

In Italia (media del 2012), il tasso di occupazione è diminuito dello 0,3% anno su anno (-69.000 unità). Come nel recente passato, il risultato riflette le diverse dinamiche di componenti italiani e stranieri. Tra il 2011 e

Tasso di disoccupazione nel 2012 Lazio Uomini 11,9% Donne 13,6% Totale 12,6%

il 2012 l'occupazione italiana ha perso 151.000 unità, con un tasso di occupazione che si attesta al 56,4% (0,1%). Recentemente il governo italiano ha aumentato l'età

della pensione e questo è probabilmente il motivo per cui, mentre il livello generale di occupazione è in calo, si è registrato un aumento dei dipendenti con oltre 50 anni, mentre le persone tra i 15-34 e 35-49 anni sono diminuite. Inoltre la discesa degli impieghi a tempo pieno (-423.000 unità, -2,2%) è seguita da un ulteriore aumento del lavoro a tempo parziale (+355.000 unità, +10%). L'incidenza di chi è impiegato a

36


tempo

parziale

è

passata

dal

53,3%

del

2011

Nel Lazio 15-24 anni

Uomini Donne Totale

37,4% 43,4% 40,0%

Lazio 25-34 anni

Uomini Donne Totale

14,7% 16,4% 15,5%

Lazio 35-44 anni

Uomini Donne Totale

7,0% 11,0% 8,8%

Lazio 45-54 anni

Uomini Donne Totale

4,9% 7,1% 5,8%

Uomini Donne Totale

7,2% 3,7% 5,8%

Lazio 55-64 anni

al

2012

57,4%

il

tasso

disoccupazione

di

2012.

medio

è

significativamente, incremento

nel

di

cresciuto con

un

636.000

unità

(+30,2%), e interessa entrambi i sessi e tutte le aree. L'aumento riguarda, in più della metà dei casi, le persone con almeno 35 anni di età. In sei casi su dieci, sono persone che hanno perso il loro lavoro. L'incidenza della disoccupazione

di

lunga

durata

(almeno dodici mesi) è passata dal 51,3% del 2011 al 52,5% nel 2012.

Supporto fornito ai disoccupati dalle pubbliche istituzioni I lavoratori di oltre 50 anni di età che sono licenziati entrano nelle misure di supporto standard previste dal governo italiano di seguito descritte.

Mobilità Si tratta di un intervento a sostegno di particolari categorie di lavoratori licenziati da aziende in difficoltà che garantisce al lavoratore un pagamento di compensazione e facilita il suo reinserimento nel mercato del lavoro. L'indennità è pagata direttamente dall'INPS. È corrisposto l'80% del salario lordo standard, che include solo gli elementi fissi che compongono lo stipendio. Per i primi dodici mesi il lavoratore percepisce appieno questo sostegno, meno una deduzione del tasso di tassazione del 5,84%. Dal 13° mese il compenso si riduce all'80% dell'importo lordo versato nel primo anno di mobilità. La mobilità sostenibile dipende dall'età del lavoratore al momento del licenziamento e dalla zona geografica in cui si trova l'azienda.

37


Tuttavia a causa di una nuova legge, dal 1 gennaio 2017, la lunghezza della mobilità non potrà più superare i 12 mesi per persone fino a 55 anni e 18 mesi per le persone con più di 55 anni di età, senza più considerare l'aspetto geografico, che in Italia è molto rilevante. Questo cambiamento aumenterà di sicuro il numero di persone alla ricerca con urgenza di un nuovo posto di lavoro nel breve periodo coperto dalla mobilità. Così, anche i centri per l'impiego pubblici avranno un tempo più breve per intervenire e per sostenere i disoccupati con le pratiche di orientamento e con i percorsi di formazione personali, il riposizionamento e il reinserimento nel mercato del lavoro.

Mobilità a titolo di anticipo Ha lo scopo di aiutare economicamente il lavoratore in mobilità che decide di iniziare un lavoro autonomo e l'imprenditorialità. L'intera somma di denaro prevista per il periodo di mobilità può essere anticipata al lavoratore anche in una soluzione unica, volta a sostenere lo sviluppo di una nuova impresa o di un servizio sul mercato.

Il

lavoratore ha accesso a questa misura speciale, anche se è già inserito nel sistema della mobilità. In questo caso l'INPS deduce l'assegno mensile di mobilità già ricevuto dalla concessione totale. Nel caso il lavoratore trovasse un impiego pubblico o privato entro i 24 mesi dalla ricezione della sovvenzione, è obbligato a restituire la somma ricevuta.

Mobilità Lunga Si tratta di un assegno che estende i termini della mobilità "ordinaria", per consentire al lavoratore di raggiungere il periodo di pensionamento. La particolare misura di sostegno deve essere finanziata con un atto ufficiale del governo. Condizioni speciali per I lavoratori edili

38


Si tratta di un trattamento speciale a favore della disoccupazione dei lavoratori edili, simile alla mobilità. La durata è di 18 mesi e può essere aumentata a 27 per le persone residenti nell’Italia meridionale (attraverso i fondi della Cassa per il Mezzogiorno)

Mobilità straordinaria E ' un contributo destinato ai lavoratori licenziati da imprese non coperte dalla misura di mobilità, o che non hanno accesso ai normali ammortizzatori sociali. Si rivolge a tutti i dipendenti, compresi i tirocinanti che hanno lavorato in azienda almeno per 12 mesi con un minimo di 6 mesi attivi, nel momento in cui essi sono stati licenziati. La durata di mobilità in questo caso è stabilita dal regolamento regionale.

Reimpiego dei dirigenti con più di 50 anni Questa è un’azione finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con 10 milioni di Euro e implementata da Italia Lavoro (un ente pubblico nazionale finalizzato a sostenere lo sviluppo di lavoro) in favore di dirigenti più di 50 anni disoccupati. Si è sviluppata in collaborazione con Federmanager e Manageritalia, sotto l'azione del sistema di welfare a sostegno delle politiche per il reinserimento lavorativo e fornisce contributi alla società che assumono un dirigente con più di 50 anni di età come segue: € 10.000 per ogni dirigente assunto per un periodo continuo di almeno 24 mesi; € 5.000 per ogni dirigente assunto per un periodo continuo di almeno 12 mesi; € 5.000 per ogni dirigente assunto con contratto di collaborazione a progetto di almeno 12 mesi.

Principali istituzioni a supporto Esistono diverse istituzioni pubbliche e private che sostengono l'occupazione delle persone di qualsiasi età. In questo periodo difficile, come in altri paesi europei, le loro politiche sono principalmente orientate a trovare soluzioni per l'accesso dei giovani nel mercato del lavoro.

Le istituzioni pubbliche che sostengono I disoccupati sono:

39


 Ministero italiano del Lavoro  INPS (Italiano Nazionale di Previdenza Sociale)  Italia Lavoro (Agenzia Nazionale per il Lavoro)  ISFOL (Istituto Italiano Nazionale di Orientamento e Lavoro)  Regioni e Province (Centri per l'impiego)

A livello privato possiamo trovare:  Sindacati  Federazioni dei datori di lavoro  Società di Outplacement  Agenzie interinali  Portali Web Internet specializzati

Principali strumenti di supporto, organi governativi e strumenti contro la disoccupazione: Lavori Socialmente Utili (LSU) Il sussidio per lavori socialmente utili (LSU) è stato introdotto per sostenere le persone disoccupate prive di trattamento previdenziale. Il trattamento è finalizzato alla qualificazione professionale in settori innovativi e alla realizzazione di progetti con carattere straordinario. I progetti per la fornitura di sussidi sono promossi da: amministrazioni pubbliche, imprese pubbliche, cooperative sociali, e non rappresentano un vero e proprio rapporto di lavoro o un contratto di lunga durata. Durante i LSU il partecipante non è registrato come impiegato, così che la sua posizione nelle liste di mobilità per un nuovo lavoro è mantenuta. I LSU hanno una durata massima di 12 mesi e la persona è impegnata a lavorare 20 ore alla settimana con un massimo di 8 ore in un giorno. Corsi per lavoratori in mobilità o licenziati Ogni regione italiana è impegnata a fornire una formazione per i lavoratori in mobilità o in cassa integrazione per aiutarli ad aumentare le loro qualifiche, al fine di trovare più facilmente un nuovo posto di lavoro. I corsi di formazione sono gratuiti e sono organizzati da cooperative sociali o agenzie formative private accreditate dal governo regionale. Una sorta di buono è 40


fornito dai centri per l'impiego pubblici per partecipare ai corsi che possono essere su argomenti diversi, come informatica, inglese, turismo, ecc..; gli interessati possono così scegliere tra una vasta gamma di proposte. Alcuni corsi sono erogati anche attraverso il web, in una sorta di modalità e-learning. Le persone che sono in mobilità straordinaria sono obbligate a seguire uno specifico numero di corsi. Centri per l’impiego I centri per l'Impiego sono strutture pubbliche (uffici) in questo momento gestiti dalle amministrazioni distrettuali, e offrono servizi a cittadini e imprese. I centri per l'impiego si trovano in tutto il paese e svolgono molte attività. Essi forniscono informazioni e servizi di orientamento (valutazione, coaching e counselling), consentono l'incontro tra domanda e offerta di lavoro, gestiscono i database delle domande e delle offerte, forniscono assistenza e supporto per la gestione dei documenti, rilasciano certificati e modulistica, offrono consulenza gratuita per le persone in cerca di occupazione. Il processo inizia con l'iscrizione del disoccupato che diventa disponibile per il reclutamento e che compila un profilo (studi, le attese, le precedenti esperienze di lavoro, ecc..), profilo che viene memorizzato in una base dati; quando un'azienda cerca personale più o meno corrispondente a tale profilo, la persona è contattata per andare a fare un colloquio nell’azienda richiede. Un piano d'azione personalizzato (PAI) è preparato per il disoccupato con il supporto di un team di orienteering. Laboratori, incontri tematici, sessioni individuali e collettive sono i principali strumenti di supporto. A causa della grande quantità di tempo necessario, solo in alcuni casi specifici, è realizzato anche un bilancio di competenze nel corso di 2 mesi. I centri per l'impiego operano in rete con gli altri servizi della zona, i comuni, i centri di orientamento al lavoro, le università, ecc.., al fine di pianificare le politiche attive del mercato del lavoro e migliorare la qualità e la quantità dei servizi personalizzati e di accompagnamento.

Porta Futuro

41


Porta Futuro è un centro concentrato sulla ricerca di lavoro, corrispondenza tra le imprese e le persone disoccupate, seminari e tavole rotonde che riflettono sulle misure di sostegno e d’innovazione nel mercato del lavoro. È ispirato sulla base del modello di una struttura simile denominata Porta 22 a Barcellona (Spagna). Si trova nel centro della città di Roma, Testaccio, ed è accessibile non solo a esperti o professionisti del settore ma anche a semplici cittadini in cerca di occupazione, e offre camere anche per riunioni e laboratori ITC. Porta Futuro è un’iniziativa pubblica della Provincia di Roma, responsabile anche dei centri per l'impiego decentrati, che stanno organizzando lì diversi eventi e momenti di formazione incentrate sul lavoro, sfruttando i 1.800 metri quadrati a disposizione, perfettamente attrezzate per ogni esigenza. Funziona anche come un hub che permette centri di lavoro per raccogliere le idee e pratiche innovative a sostegno dell'occupabilità. Porta Futuro ospita anche uno spazio aperto, gestito da un team specializzato di consulenti, in cui i cittadini possono fare ricerche e incontrare consiglieri EURES, il servizio dell’Unione Europea dedicato alle disposizioni di lavoro in tutta Europa. Un digitale Porta Futuro è presente anche su Facebook e Twitter e video tutorial sono condivisi sul suo canale YouTube; tutto è accessibile semplicemente sugli schermi touch wifi disponibili sulle pareti della struttura.

Servizi di Outplacement E' un servizio che è fornito dalle società legate alle attività di lavoro e che è richiesto dalla società che sta licenziando i propri dipendenti. La società di outplacement non si preoccupa di rilocare il lavoratore, ma si adopera per accompagnare il lavoratore nella riqualificazione delle proprie competenze per essere in grado di trasferirsi in un altro posto di lavoro. Inizialmente, l'outplacement era riservato solo per le alte figure manageriali, con il passare del tempo ha cominciato a essere indirizzato anche agli impiegati e agli operai. Si compone di quattro fasi:

- Assessment (Autovalutazione / abilità) - Preparazione di strumenti di marketing (curriculum, intervista, lettera di marketing, ecc.) - Ricerca attiva sul mercato - Reintegrazione

Il Ministero del Lavoro ha autorizzato molte aziende private a operare come agenti di Outplacement in tutta Italia. La maggior parte di queste sono collegate con le principali aziende che operano sul territorio italiano, al fine di cercare di abbinare le offerte di lavoro con le competenze disponibili. 42


Centri privati di training, orientamento e coaching Come in tutti i paesi dell'UE diverse strutture private possono intervenire gratuitamente sui disoccupati, supportate da fondazioni private come la "Fondazione Il Faro" specializzata sui giovani, o "CIOFS-FP" Centro Italiano Opere Femminili Salesiane, di origine religiosa, e fornire orientamento e formazione per tutte le età per l'inserimento

Per saperne di più visitare I siti: http://www.ilfaro.it/ http://www.ciofs.net/ http://www.coachlavoro.com/info/

lavorativo. In altri casi le imprese private stanno offrendo, sotto pagamento, attività di coaching anche per le persone che vogliono avanzare nella loro carriera o creare la propria impresa.

Esempi di buona pratica: Welfarma Un buono di € 2.000 per ciascuna riqualificazione; 1.000.000 euro messi a disposizione dal Ministero del lavoro per sostenere il reinserimento dei lavoratori fino alla fine del 2014. E' con questi numeri che avvia il progetto "Welfarma" strumento volontario di responsabilità sociale che ha sigillato l'alleanza tra aziende farmaceutiche e sindacati per facilitare la ridistribuzione delle eccedenze di personale nel settore. Il progetto è iniziato alla fine del 2008, quando è stata necessaria una rilevante riduzione del numero dei rappresentanti farmaceutici, che sono diminuiti nel periodo di circa 10 mila unità. Secondo i primi dati parziali Welfarma è stata concordata una mobilità per 2.369 dipendenti: 700 di questi hanno aderito al progetto e 300 sono attualmente trasferiti.

43


Full title:

Feeling Younger Getting Older Needs / Problems:

L'uso delle ICT nella nostra vita quotidiana sta crescendo molto velocemente e questo sta creando una grande distanza tra le generazioni: il giovane è più veloce rispetto al senior. Adulti con più di 50 anni Generazione dei giovani

Target group:

Leading Partner / Partner Countries:

IT, TR, UK, NL, FI, SK, CZ, RO, PL, EL, LT, NO,CY, BG

- Raccogliere esempi di buone pratiche di strumenti ICT per un invecchiamento migliore, il volontariato e la memoria europea attiva nel campo del lavoro, l'assistenza sanitaria, i servizi sociali, l'educazione degli adulti, gli alloggi, i servizi IT e di trasporto per le persone adulte - Generare alcune linee guida per insegnare ai senior un approccio consapevole alle risorse ICT e dare loro l'opportunità di avere un dialogo con la generazione più giovane usando la Open Space Technology. - Entro la fine del progetto sarà pubblicato un e-book di linee guida che sarà inoltre condiviso con le parti interessate. Duration:

da Agosto 2012 a Luglio 2014

Context Analysis

http://feeling-younger.eu/about-project/

Deliverable and results Webpage:

Eventi locali, e-book, Leaflet, presentazione delle migliori pratiche http://feeling-younger.eu/

44


Full title:

SISC Senior Intergenerational Social Capital

Needs / Problems:

Evidenziare le potenzialità dei lavoratori senior, evitare l'esclusione sociale, trasferimento delle competenze di know-how all'interno delle aziende, concentrazione sulle competenze ombra dei lavoratori senior, lo sviluppo di strumenti / la conoscenza per come trasferire le competenze attraverso le generazioni Senior 50+ impiegati presso compagnie

Target group: Leading Partner / Partner Countries:

ITA, DE, PL, BG.

Progetti in corso Percorso SISC e-learning - Uno strumento basato sulle ICT mirato per donne e uomini 50 +, permettendo loro di fare autonomamente tramite PC il proprio bilancio delle competenze (ponendo l’accento sui punti di forza e di debolezza), ed eseguire un percorso formativo individualizzato sul Mentoring, volto a convincerli della loro importanza in termini di possessori del sapere di come trasferire alle nuove generazioni, e dando loro strumenti adeguati. Inoltre, sarà prodotta una guida d'uso SISC. Almeno il personale dirigente di 80/120 società beneficerà della SISC e-learning via. Duration:

2 years

Products:

Percorso individuale di e-learning in 5 versioni linguistiche USER Guide

Webpage:

http://www.sisc-project.eu/index.php?lang=de

45


Sources: http://dati.istat.it/Index.aspx?DataSetCode=DCCV_TAXDISOCCU&Lang=it# http://dati.istat.it/ http://www.istat.it/it/archivio/83443 http://demo.istat.it/uniprev2011/index.html?lingua=ita http://demo.istat.it/pop2012/index.html http://demo.istat.it/pop2012/index.html http://it.wikipedia.org/wiki/Italia http://it.wikipedia.org/wiki/Lazio#Dati_economici http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5807 http://www.italialavoro.it/wps/wcm/connect/PON/PortalePON/Root/Home/ProgrammiNaziona li/W2W/Azione/InterventiSpeciali/ReimpiegoManagerOver50/ http://it.wikipedia.org/wiki/Outplacement http://www.provincia.roma.it/percorsitematici/lavoro-e-centri/servizi-al-cittadino/4679 http://www.lineaamica.gov.it/risposte/lavori-socialmente-utili-lsu http://www.ilsole24ore.com/art/impresa-e-territori/2012-06-18/welfarma-operatori190021.shtml?uuid=AbSPhYuF

46


Germany, Berlin and Brandenburg

Berlino è la capitale della Germania dal 1991. La città è cambiata drasticamente dopo la caduta del muro che separava la parte orientale da quella occidentale della città, quest'ultima controllata dalla Repubblica federale con un regime comunista. Oggi è un luogo multiculturale, dinamico che migliora l'innovazione, la creatività e la cultura.

Situazione demografica:

Il numero di abitanti sotto i 50 anni è ancora una piccola percentuale superiore al numero dei cittadini senior. Numero stimato del gruppo target è, secondo i dati 2011, sotto il 12%.

47


Berlino 2011, l'età da / a in percentuale

Stato della disoccupazione Analogamente alla struttura per età nazionale, il tasso di popolazione di Berlino superiore ai 45 anni, sarà in costante aumento, anche se è previsto per

Berlino

una

popolazione

relativamente più giovane rispetto alla regione in generale. La struttura dell’età salirà costantemente; il tasso di natalità più basso e la più alta aspettativa di vita sono i principali fattori

di

questo

drastico

cambiamento. In confronto al 2010, il numero della popolazione in pensione si incrementerà di oltre il 10%. In un breve periodo (vedere la tabella seguente) il fattore più preoccupante sarà la percentuale della popolazione con più di 80 anni, mentre il tasso di popolazione attiva diminuirà in modo rilevante nei prossimi 5 e 10 anni.

Anno/età

sotto 20 anni

20-64 anni

65-79 anni

80 anni

2013

16.1%

64.3%

15.2%

4.4%

2018

16.5%

62,5%

15.2%

5.9%

2023

16.7%

60.8%

15.0%

7,5%

Come possiamo vedere dalla tabella sottostante, il tasso di disoccupazione a Berlino è significativamente superiore al tasso di disoccupazione in Germania (Bund). Le curve di crescita e decrescita sono parallele alla disoccupazione del paese, tuttavia, lo supera del 6%.

48


Il

numero

popolazione Berlino

della

attiva

nel 2011

di per

sesso ed età indica che in ogni

intervallo,

popolazione

la attiva

maschile è di qualche punto percentuale più elevata. In generale, il tasso di popolazione attiva è uguale a 80% per gli uomini e circa il 72% per le donne. Il rapporto più basso per le persone tra i 15-25 è naturalmente causato da motivi didattici e il secondo più elevato per il prepensionamento o l'impossibilità di tornare sul mercato del lavoro dopo aver perso il lavoro in età avanzata. C'è anche una piccola percentuale di partecipanti al mercato del lavoro attivo che hanno superato 65 anni. Gli statistici prevedono che la percentuale della popolazione attiva aumenterà nel range della popolazione senior nei prossimi anni.

A causa di cambiamenti demografici, la Germania dovrà affrontare un ulteriore divario tra domanda-offerta di lavoro qualificato nei prossimi anni. Per questo motivo la popolazione senior 49


attiva altamente qualificata acquisisce importanza per le imprese tedesche. Per di più, le statistiche si aspettano un "periodo d'oro", in termini di crollo tasso di disoccupazione. Si prevede che fino al 2025 il numero dei disoccupati si ridurrà di 1,5 mln di persone. La tendenza verso un basso tasso di disoccupazione non è comunque ottimista. Entro il 2025 il numero di popolazione attiva diminuirà di 7 milioni di persone. La situazione a Berlino rifletterà I problemi del paese. Lo sviluppo del settore dei servizi avrà bisogno soprattutto di lavoratori professionali altamente qualificati.

Supporto offerto dalle istituzioni pubbliche: Quando si tratta di un sostegno finanziario per i disoccupati, nel primo anno di disoccupazione, non importa l'età, una persona ottiene il 65% dello stipendio precedente. Il denaro proviene da un’assicurazione. Dopo questo periodo le quote di disoccupazione sono pagate dal governo locale e raggiungono circa 620 €. Il sistema supporta anche le aziende o le organizzazioni che offrono un posto di lavoro ai disoccupati con più di 50 anni. Se uno è stato disoccupato per un periodo superiore a 6 mesi e ha un’oggettiva difficoltà sul mercato del lavoro, il datore di lavoro può pagare solo il 50% del salario totale mentre il restante è coperto dallo Stato. Ogni anno successivo per un periodo di 3 anni, il datore di lavoro deve coprire il 10% in più del pagamento dei lavoratori. In caso di grave disabilità, la copertura dello stato può essere aumentata. Un'altra soluzione che il sistema offre ai disoccupati over 50 o a chi è a rischio di disoccupazione può essere fornita con il 50% dello stipendio precedente, mantenendo comunque i soldi per il pensionamento acquisito mensilmente allo stesso livello. In caso di disoccupazione di lunga durata, indipendentemente dall'età, il pagamento minimo può essere coperto dal governo locale per il 75% (900 € pagamento lordo), in casi estremi, il resto 25% può anche essere finanziata dallo Stato.

La Confederazione sostiene l'occupazione dei senior con le seguenti iniziative:  Perspektive 50+ + è utilizzata per i disoccupati di lunga durata che hanno 50-64 anni. Il suo scopo è di fornire loro le migliori opportunità sul mercato del lavoro e di integrarli nel mercato del lavoro. Il progetto è situato nel contesto delle regioni, il suo scopo è anche quello di fare un uso migliore del potenziale regionale. La prima fase è stata eseguita tra il 2005-2007, la seconda tra 2008-2010 e la terza durerà fino al 2015. La fase 50


attuale si concentra principalmente su possibili espansioni e, se possibile, sull'attuazione del progetto in tutta la Germania. In cooperazione con le aziende regionali, associazioni, camere di commercio, ecc., si prepara il così chiamato “PACKTS Lavoro” per 78 regioni. I risultati dei progetti sono impressionanti. Per tutta la fase precedente circa 387.000 persone senior sono state attivate e di queste il 25% ha trovato impiego con successo .

 „Experience is the Future” („Erfahrung ist die Zukunft) “ In questa iniziativa il governo nazionale vuole aumentare la consapevolezza riguardo ai cambiamenti demografici nella società e attraverso workshop, eventi, corsi di formazione applicativi, chat e servizi di consulenza, ripensare l'economia attuale.  „Age: The Economic Factor“ (Wirtschaftsfaktor Aller). Da una parte il progetto mira a sostenere lo scambio di conoscenze e idee tra Economia, Scienza e Senior, dall'altro, si tratta di una piattaforma di consultazione per le aziende che aumenta la consapevolezza dello sviluppo demografico e le possibilità economiche della generazione dei 50+, sensibilizzandole su questa problematica. L'iniziativa è condotta dal Ministero Federale per le Famiglie, i Senior, le Donne e i Giovani (Bundesministerium für Familie, Senioren, Frauen und Jugend) insieme al Ministero Federale per l'Economia e la Tecnologia (Bundesministerium für Wirtschaft und Technologie)

 „Perspektive Wiedereinstieg““ è rivolto alle donne che hanno smesso di lavorare per prendersi cura delle loro famiglie, e che ora invece vorrebbero fare un passo indietro sul mercato del lavoro.

Istituzioni responsabili per la politica occupazionale in Germania (tra le altre):  Bundesministerium für Familie, Senioren, Frauen und Jugend  Bundesagentur für Arbeit  Senatsverwaltung für Arbeit, Integration und Frauen  Bundesministerium für Arbeit und Soziales  Handwerkskammer Berlin

In

Germania

principale

la

per

responsabilità la

politica

dell'occupazione risiede nello Stato che collabora con le organizzazioni non governative. Le iniziative private sono

presenti

nel

settore

del

counselling e della formazione (per

es. www.topforty-beratung.de), tuttavia molte iniziative sono co-dirette o sono sostenute finanziariamente dal governo federale e locale.

51


Principali strumenti di supporto o enti governativi che aiutano i disoccupati: Uno strumento di successo finanziato del governo è stato introdotto nel 2006 Geringqualifizierter und bäschäftigter älterer Arbeitnehmer in Unternehmen - WeGebAU (Formazione professionale per i dipendenti senior poco qualificati nelle società). Il programma ha l’obiettivo di incoraggiare i datori di lavoro a fornire ai propri dipendenti il tempo per lo sviluppo delle competenze attraverso vari corsi di formazione, e copre tutto o in parte il costo della formazione. La ricerca indica che l’85% dei datori di lavoro ha notato un effetto positivo derivante dalla formazione e cosa più importante, il numero dei partecipanti al progetto si è alzato di anno in anno, con un totale di 45 mila lavoratori senior a fine 2011.

A Berlino una delle organizzazioni che lavorano in collaborazione con Perspektive 50 +, INTAKT Centro d’integrazione e attivazione, offre un processo come modello di lavoro che abbraccia seguenti argomenti:

• Plenum su scopi nella vita quotidiana (un giorno) • La gestione della squadra - il lavoro di squadra (un giorno) • Ricerca di lavoro sulla carta stampata • Ricerca Lavoro on-line • Workshop sulla salute per i senior • Workshop sulle competenze IT • Application Management - seminario di gruppo • Incontri giornalieri riassuntivi in squadre • Obiettivi di gestione in attività di lavoro

I patti regionali utilizzano una vasta gamma di attività e strumenti, tra cui profilazione, valutazioni, misure speciali di formazione, tirocini in imprese, attività di collocamento. (adattato alle esigenze specifiche del target group), sussidi salariali per le imprese, gestione del tempo, e campagne pubblicitarie di sensibilizzazione delle sfide del cambiamento demografico. Vi è anche un impegno per lo sviluppo di una migliore governance della problematica (a livello locale e tra i livelli locale e nazionale).

52


Esempi di buona pratica: Gesellschaft für Europabildung partecipa a un progetto chiamato "AMAP - Age Management in Practice: Migliorare l'accesso alla formazione professionale / formazione continua per i lavoratori senior in tutta Europa". Gli obiettivi di questa partnership di collaborazione sono:

1. Migliorare l'accesso alla formazione professionale / formazione continua per i lavoratori senior, con un focus nell’individuare le sfide affrontate da questo gruppo di clienti per partecipare ad attività di apprendimento permanente 2. Indagare e (positivamente) influenzare gli atteggiamenti dei datori di lavoro nei confronti dei lavoratori senior in Europa 3. Diffondere i risultati attraverso una varietà di reti europee e di impegnarsi con i responsabili politici chiave, come il Cedefop e il Lifelong Guidance Policy Network europeo per garantire che il massimo impatto sia ottenuto

Tre istituzioni tedesche (Institut fur technologieorientierte Frauenbildung, ISOB Institut fuer sozialwissenschaftliche Beratung GmbH) sono attivamente impegnate in un progetto europeo denominato "Nuove competenze per le donne (re) inserimento nel mercato del lavoro". Obiettivo del progetto è di responsabilizzare le donne che vogliono rientrare nel mercato del lavoro dopo la disoccupazione, il periodo di maternità, ecc. attraverso il trasferimento di metodi innovativi di formazione, il miglioramento delle tecniche di formazione e di counselling nel settore delle ICT e dell'imprenditorialità.

Sources: www.nsforwomen.eu/ www.adam-europe.eu/prj/8490/project_8490_de.pdf

BEST Institut für berufsbezogene Weiterbildung und Personaltraining GmbH è un partner del "TANDEM - Come stabilire la comunicazione intergenerazionale e interculturale e come adoperarsi per il trasferimento e la trasparenza delle competenze nel progetto VET". Esso si basa su una precedente esperienza di progetto Grundvig "Link Generation europea". L'idea che sta dietro questa iniziativa è di migliorare l'inclusione sociale dei giovani con un’istruzione di basso

53


livello e dei senior immigrati visto che entrambi i gruppi tendono a lottare sul mercato del lavoro. Un altro obiettivo è di dotare gli insegnanti, formatori e consulenti con metodi per meglio poter trattare con gruppi interculturali e intergenerazionali. Il manuale del progetto e le linee guida di formazione sono pubblicati on-line. Ulteriori informaizoni: www.tandem-project.eu/ Iniziativa molto pratica di formazione professionale coordinata dai Paesi Bassi, con IEB GmbH come partner tedesco, denominato "Corso di formazione con il sistema di tutoraggio intergenerazionale in materia di restauro degli edifici storici" è focalizzata sullo scambio di conoscenze tra giovani tirocinanti e lavoratori del settore edile con esperienza, al fine di colmare un gap per via della domanda del mercato. I dettagli non sono ancora stati pubblicati, in quanto il progetto è ancora in una fase iniziale di sviluppo. Ulteriori informazioni: www.adameurope.eu/adam/project/view.htm?prj=10208&page=1#.UfouBqyp_PE L’iniziativa "Nonni & Nipoti UPGRADE" mira a migliorare nella generazione adulta le competenze di alfabetizzazione digitale e promuovere la cittadinanza attiva dei senior. In questo progetto di volontariato studenti nel ruolo di "nipoti" insegnano ai “nonni” competenze informatiche di base. Per di più, il progetto vuole valorizzare gli attori locali nel sostenere le iniziative di formazione a basso costo per i senior in modo da poter partecipare a pieno titolo nell'arena società digitale. Ulteriori informazioni: http://www.adam-europe.eu/adam/project/view.htm?prj=8677#.UfovPKyp_PE Berlins Imprese edili partecipa a un Chronos, un programma di cooperazione allo sviluppo tra senior e giovani lavoratori generazioni. Il progetto si basa sul presupposto che i giovani possono fare uso delle conoscenze e dell'esperienza dei lavoratori senior e che quest'ultima possa fornire certezza di occupazione e di aiuto adeguato. Il progetto rileva che la carenza di lavoratori qualificati professionale sarà in aumento. Ulteriori informazioni: http://www.chronos-projekt.de/dl/CHRONOS-Flyer.pdf

Secondo il motto "Old aiuta giovani" l'Associazione di lavoro federale per i dirigenti (Bundesarbeitsgemeinschaft der Wirtschaftssenioren) sostiene i giovani in vari settori

54


economici, con consulenza per prevenire la disoccupazione dei giovani. Funziona anche come organo di consulenza per la creazione di start-up, monitoraggio, marketing e molti altri. L'iniziativa è disponibile in tutta la Germania. Ulteriori informazioni: www.bbdev.de

55


Full title:

Community Media Applications and Participation

Needs / Problems:

La mancanza di competenze ICT nei senior limita la loro possibilità di occupazione nei mercati in crescita come Apps, la radio e l'amministrazione ICT

Target group:

Leading Partner / Partner Countries:

Insegnanti Senior oltre 50 anni con poca abilità in materia di ICT digitali / media / amministrazione Spain, Germany, UK, Poland, Finland, Hungary

Attività: Quali sono le attività o gli eventi in corso? Esecuzione di corsi pilota della durata di due giorni in giro per l'Europa in istituzioni educative e presso privati per accrescere le competenze ICT nei senior. Promozione della motivazione dei senior per l'acquisizione di conoscenze di base di ICT attraverso un trasferimento intergenerazionale di competenze e prepararli per un successivo accesso all'istruzione La realizzazione del progetto comprende tre fasi principali: Educare gli educatori degli adulti a utilizzare le nuove tecnologie (mobile learning, utilizzando le applicazioni con gli smartphone) per aumentare la partecipazione all'apprendimento permanente. Addestrare i facilitatori dell'apprendimento intergenerazionale di ciascun paese del consorzio a essere gli attori chiave e i mediatori di questi due gruppi.

Duration:

Dec 2011- Nov 2013

The Overall COMAPP Training -course review Teaching and Learning Materials

http://www.comapp-online.de/overall_course.html

Evaluation Partners Webpage:

http://www.comapp-online.de/evaluation.html http://www.comapp-online.de/partners.html http://www.comapp-online.de/overall_course.html

http://www.comapponline.de/downloads_english.html

Sources:

56


www.en.wikipedia.org/wiki/Berlin, http://mapsof.net/map/berlin-map www.statistikberlin-brandenburg.de/produkte/kleinestatistik/AP_KleineStatistik_EN_2012_BE.pdf www.statistik-berlin-brandenburg.de/BasisZeitreiheGrafik/Bas-Bevoelkerungsstandzensus.asp?Ptyp=300&Sageb=12021&creg=BBB&anzwer=7

www.statistik-berlin-brandenburg.de/grundlagen/bevoelkerungsprognose.asp ?Ptyp=260&Sageb=12000&creg=BBB&anzwer=4 ,

www.statistik-berlin-brandenburg.de/publikationen/Stat_Berichte/2012/SB_A01-0800_2011u00_BB.pdf

www.ihk-berlin.de/linkableblob/819070/.21./data/WIZ_Berliner_Wirtschaft_in_ Zahlen_2012-data.pdf

www.statistik-berlin-brandenburg.de/gender/Kapitel2012/erwerbs_1.htm

www.welt.de/wirtschaft/article8167680/2025-nur-noch-1-5-Millionen-Arbeitslose.html

www.ihk-berlin.de/servicemarken/presse/Zeitschrift_Berliner_Wirtschaft/BERLINER_ WIRTSCHAFT_Archiv/BERLINER_WIRTSCHAFT_2013/BERLINER_WIRTSCHAFT_April_201 3/2370502/Berliner_Arbeitsmarkt_2030.html

www.arbeitsagentur.de/nn_394886/zentraler-Content/A02-Berufsorientierung/A022Infomedien/durchstarten/45-Plus-Links-Adressen.html

www.oecd.org/cfe/leed/37729545.pdf

www.ec.europa.eu/education/adult/doc/active-report_en.pdf

57


LETTONIA – Gulbene

La capitale della Lettonia è Riga. Superficie totale della Lettonia è di 64.589 km2 Ci sono 13 villaggi in Gulbene Comune e uno in città, l'area totale è di 1.876,1 km2

Situazione Demografica Al 1 Gennaio 2013 il numero di abitanti in Lettonia era di 2.201.196 di cui nell'età oggetto della ricerca 1.429.542, di cui donne 724.043 e uomini 705.499. Central Statistics Board (di seguito indicato come CSB) è l'esecutore principale delle statistiche statali e coordinatore dei dati sul paese. CSB è responsabile per l'organizzazione della statistica statale sul lavoro in Lettonia e della correttezza dei dati ricevuti dagli intervistati. Il carico demografico nel comune di Gulbene nel 1995 era 832, ma nel 2012 563 su 1000 abitanti era nell'età del campione considerato. Nel 1995 è stato superiore alla media dello stato, ma nel 2012 è diminuito sotto il dato medio che approssimativamente è stato di 574 e 563. Confrontando i dati medi nello stato nel comune Gulbene c'è un numero di abitanti più alto nel range età in considerazione e un numero inferiore nelle età precedenti e successive il range. Analizzando i dati concernenti gli abitanti nei gruppi possiamo vedere che il carico demografico sui 1000 abitanti in età lavorativa è in costante diminuzione in relazione con il basso tasso di natalità che ha diminuito il numero di abitanti in età non lavorativa. Collegato con un 58


incremento di popolazione in età pensionabile, il numero di abitanti che hanno superato l’età lavorativa diminuisce in numeri assoluti ed anche in percentuale. Tuttavia, negli ultimi due anni c'è stata una tendenza all’aumento della popolazione che superava l’età lavorativa. Può causare diversi problemi in futuro. Ad esempio, l'invecchiamento di persone in età lavorativa e la mancanza di nuovi specialisti. Fino al 2010 la quantità specifica di abitanti in età lavorativa era stata in aumento, ma negli ultimi due anni il numero di abitanti in età lavorativa è enormemente diminuito. Questo è accaduto sulle basi della migrazione dei meccanici, dell'imprenditorialità non bene sviluppata e della mancanza di posti di lavoro. Vi è una crescita naturale negativa in Lettonia, anche a causa di un saldo migrazione. Dall'inizio del 1990 la popolazione in Lettonia è in calo ogni anno. Dal 1990 il numero di abitanti in Lettonia è diminuito di 466.944. Seguendo le tendenze di sviluppo demografico e i dati del comune Gulbene in prospettiva il numero medio della popolazione continuerà a diminuire di circa 300 l’anno. Siamo lieti di notare che il tasso è rallentato.

Situazione disoccupati I disoccupati in Lettonia al 31.12.2012 erano 104.052 (10,5%). Nel comune di Gulbene al 31.12.2012 I disoccupati erano 1.349 (9,4%). In Lettonia c’erano 37.753 in età di 50+ al 31.12.2012 erano 37.753 (36,3%) di cui 17.156 uomini e 20.597 donne. In età minore ai 25 anni erano 10.449 (10,0% rispetto al totale) di cui 4.311uomini e 6.138 donne. Al 31.12.2012 nel Registro dei disoccupati del comune Gulbene c'erano 499 disoccupati di età compresa tra 50+ (37% su totale) di cui 238 uomini e 261 donne. Con meno di 25 anni, c'erano 125 disoccupati (9,3% rispetto al totale) tra cui 80 donne e 45 uomini. Se lo guardiamo in generale, il maggior numero di disoccupati risiede esattamente intorno all'età del pre-pensionamento (soprattutto le donne). Relativamente al livello di istruzione vi sono più disoccupati con istruzione generale e professionale secondaria. Il peso specifico di disoccupati con livello di istruzione più basso è per le donne.

59


Ci sono 66.577 disoccupati con istruzione secondaria o professionale in Lettonia; nel comune Gulbene sono 776. Con l'istruzione di base e un livello di istruzione più basso in Lettonia ci sono 23947 disoccupati, incluso il comune di Gulbene con 283.

Supporto da parte delle istituzioni pubbliche: quiqui L'ufficio di collocamento dello Stato (nel testo riferito come ESA) attua una politica per ridurre lo stato di disoccupazione in Lettonia. Di seguito le possibilità di impiego particolari (progetti) che sono cofinanziati dal Fondo sociale dell'Unione europea: 1- "Evento per certe fasce di età" (l'evento di impiego attivo persegue l'impiego di disoccupati in posti di lavoro cofinanziati dallo stato per aiutare i disoccupati a capire le esigenze del mercato del lavoro, ma anche per facilitare l'integrazione dei disoccupati del gruppo in esame nella società e la collocazione in un lavoro continuativo). Chi può partecipare: • fino a 12 mesi, se chi è coinvolto è disoccupato in condizioni sfavorevoli; • fino a 36 mesi, se è coinvolto un disoccupato portatore di handicap. Nel caso in cui i datori di lavoro, che interfacciano l'ESA impiegano lavoratori in condizioni sfavorevoli o con situazione critiche ricevono un supporto finanziario per gli stipendi mensili dell'impiegato. Ogni mese l'ESA alloca il 50% dello stipendio per un anno. Il finanziamento mensile non può superare l'importo di determinati minimi statali di stipendio mensile, cioè 200 LVL equivalenti a EUR 280 2. "Lavori temporanei retribuiti sociali" (di seguito-APSD). Dal gennaio 2012 l'evento lavoro attivo è stato avviato in sostituzione dell'evento implementato e portato avanti durante la crisi "Praticare lavoro con borse di studio in comuni locali." Questo evento è per i disoccupati che sono senza lavoro per un lungo periodo; possono partecipare in APSD per 4 mesi nei comuni. La retribuzione mensile è di 100 LVL o 140 euro. Nel 2012 nel comune di Gulbene 411 disoccupati sono stati coinvolti, e 75 di loro erano in età di prepensione (il 18,2%). 3. Eventi di supporto complessi. L'obiettivo del gruppo si sviluppa facilitando il coinvolgimento di disoccupati nel mercato del lavoro, diminuendo i rischi del naufragio sociale e sostenendo la motivazione dei disoccupati del gruppo in esame, aumentando la loro compatibilità con il 60


mercato del lavoro; questo è il sistema complesso di sostegno all'occupazione (che coinvolge diversi gruppi di riferimento e sulla base delle esigenze individuali). 4. Progetto "eventi educazione permanente per i lavoratori subordinati" (per le persone soggette al rischio di disoccupazione per formare e integrare le conoscenze e le competenze necessarie, in conformità con la formazione professionale e i programmi di educazione non formale). 5. "L'istruzione e la formazione dei disoccupati e in cerca di lavoro in Lettonia - 2" (per garantire la possibilità di aumentare la compatibilità, la capacità di adattarsi alle mutevoli esigenze del mercato del lavoro, e per aumentare la possibilità di integrarsi nel mercato del lavoro). ESA offre formazione per la riqualificazione professionale, ulteriore istruzione e formazione non formale (per disoccupati che vogliono acquisire nuove professioni o modificare l'esistente, o integrare e migliorare la loro qualifica professionale. ESA offre possibilità di partecipare nella formazione professionale, riqualificazione o ulteriore istruzione). Il valore della borsa di studio è di 70 LVL per un mese solare di formazione o 100 euro. Nel 2012 le possibilità di formazione professionale e perfezionamento fino a 5,5 mesi sono state utilizzate da 172 disoccupati, e le possibilità di istruzione non formale - (durata 2 mesi) - da 141 disoccupati. Disoccupati di età superiore ai 50 anni sono stati il 28% tra i coinvolti nel progetto (al 22 Aprile 2013). I benefit per i disoccupati, così come altri benefici e indennità in Lettonia sono pagate e amministrate dall'Agenzia statale delle assicurazioni sociali (SSIA). Questa implementa la funzione di supervisione statale dell'amministrazione nel settore dei servizi sociali. Uffici SSIA sono dislocati in ogni paese e città della Lettonia.

Istituzioni a sostegno dell'occupazione dei senior: PUBLICO Il più grande sostegno per i disoccupati in Lettonia è dato dall’Agenzia di Stato per l'occupazione, e dall'Agenzia statale delle assicurazioni sociali e di servizi sociali i cui uffici si trovano in ogni paese e città della Lettonia. L'Istituto di previdenza sociale è insediato in ogni consiglio di contea, è stabilito istituzionalmente e fornisce assistenza sociale e servizi sociali e amministrativi ai residenti della contea. L'istituto di Welfare sviluppa le strategie delle soluzioni per i problemi sociali . 61


Un supporto speciale è elargito ai gruppi di persone che hanno un salario di sussistenza non superiore a 90 LVL (EUR 127) al mese , a condizione che la persona non abbia liquidità o proprietà, e che sia registrato come disoccupato presso l'Agenzia per l'occupazione dello Stato. Ogni comune ha le sue regole vincolanti sulle misure di sostegno per le persone a basso reddito. Ci può essere diversità di supporto da comune a comune, ma lo stato ha determinato l'importo dell’indennità di alloggio e dei benefici per garantire il livello minimo di reddito. Il tipo di prestazione, importo, e le procedure e le persone, che sono ammissibili per tali prestazioni, sono disciplinata dalle normative vincolanti locali. Le principali misure di sostegno sono l'indennità GMI (livello di reddito minimo garantito) 35 LVL a persona, beneficio di residence/appartamento (40% del salario minimo nello stato), indennità per la preparazione dei bambini per la scuola - 20 LVL per i bambini, beneficio per la cura della salute e cibo sufficiente per ogni membro della famiglia . In aggiunta uno dei provider di supporto è la biblioteca di Gulbene. L'obiettivo principale della biblioteca è di sviluppare le competenze necessarie per utilizzare tutti i tipi di informazioni che sono disponibili, e di promuovere l'uso delle nuove

tecnologie

dell'informazione.

La

biblioteca promuove anche la formazione permanente, fornisce ai residenti del comune Gulbene una vasta gamma di corsi di formazione gratuiti per i diversi gruppi di interesse . La Biblioteca Regionale Centro di Formazione di Gulbene ha sviluppato programmi di formazione per 5 gruppi interessati . Ognuno dei programmi offre corsi pertinenti e interessanti per un pubblico particolare. Ci sono inoltre centri polifunzionali nel Comune Gulbene che forniscono il supporto image courtesy of Photostock/FreeDigitalPhotos.net

62


non solo per i giovani, ma anche per i disoccupati; uno dei centri si trova nella parrocchia di Druviena.

PRIVATO Ci sono diversi centri di formazione privati, dove ciascun cittadino può ricevere la formazione secondo i propri desideri e delle possibilità finanziarie, ma la maggior parte di loro si trova nella capitale Riga . Il centro di formazione e d’istruzione "BUTS" è una delle più grandi istituzioni di formazione private in Lettonia. Ha 20 anni di esperienza di lavoro in materia di istruzione e formazione di persone adulte, di riqualificazione e qualificazione. Una delle filiali si trova a Gulbene. Un altro centro di formazione disponibile in Gulbene , è " Austrumvidzeme " . Il centro di formazione " Austrumvidzeme " si fonda sulla formazione professionale. La direzione principale è l'ulteriore formazione professionale, lo sviluppo professionale e i programmi di educazione non formale, come studi di lingua, formazione informatica, gestione dei progetti e altri . Nel comune Gulbene e nel territorio di tutta la Lettonia questi due centri collaborano principalmente con il Servizio per l'impiego Stato in materia di istruzione e di formazione per i disoccupati . Entrambi hanno filiali in molte città e cittadine della Lettonia.

Esempi di buona pratica: Progetto di volontariato senior "Nature Nurture" Natura Nurture è un progetto che invia e ospita 6 Senior (oltre i 50 anni). I volontari tra due organizzazioni a base comunitaria, che sono entrambi attivi nella creazione e fornitura di formazione e di opportunità di apprendimento per le persone che vivono nelle loro aree. Nel corso di un progetto dal 18 giugno al 9 luglio, sei volontari senior provenienti dall'Inghilterra sono stati accolti in Gulbene e dal 5 - 26 ottobre sei senior della contea di Gulbene sono andati volontari in Inghilterra. Il tema del progetto è "La natura, il nostro paesaggio, e come possiamo trattarlo con cura". Attraverso il volontariato senior abbiamo aiutato volontari senior a livello locale ed europeo a saperne di più sulle attività a loro disposizione in entrambi i paesi. Abbiamo anche lavorato direttamente con i volontari e con il personale che sono già attivi nella conservazione della 63


natura, dell'ambiente di lavoro, della gestione delle foreste e della formazione all’aperto. Entrambe le organizzazioni hanno già programmi di lavoro consistenti in questo campo e conducono in modo positivo i volontari senior in un'attività in cui potrebbero trarre grandi vantaggi dalla condivisione e dall’apprendimento a livello locale ed europeo. Attraverso il progetto Natura Nuture abbiamo aiutato gli studenti senior, molti con limitato successo scolastico e/o bassa autostima e/o mancanza di coinvolgimento nella comunità. Abbiamo costatato in entrambi i paesi, la nuova attività e l'impegno che Natura Nurture ha portato alla comunità, un tema che non è accademico e che è molto attraente per tutti i soggetti coinvolti.

Abbiamo costruito nuovi collegamenti tra le nostre organizzazioni e il nostro lavoro con le persone senior, che prevediamo, ci potrà consentire di promuovere attività di livello UE. Il Volontariato Senior ci ha dato la possibilità di includere il gruppo target come partner a pieno nel lavoro, fin dall'inizio.

I principali risultati del progetto sono stati : • Aprire nuove opportunità di apprendimento / di accesso per i gruppi svantaggiati con cui lavoriamo, attraverso i modelli di ruolo, energia e nuove idee da volontari senior • Contribuire a costruire la fiducia e la consapevolezza delle competenze nelle persone senior, facendo uso delle loro esperienze e delle loro competenze per aiutarci nel nostro lavoro • Fornire la struttura per consentire ai volontari senior di offrire nuove idee per metodi di lavoro, attrezzature e formazione, e a loro volta arricchire le organizzazioni stesse . • Ampliare la partecipazione dei senior nell'educazione degli adulti, aumentando la fiducia e la motivazione attraverso il progetto . Ciò vale non solo per i partecipanti alla mobilità , ma anche per le persone che hanno incontrato attraverso i loro tirocini e il lavoro . • Ottenere dai partecipanti aiuto a sviluppare ed estendere il concetto del volontariato senior, includendoli completamente in ampie attività di valutazione • Anche chiedere ai partecipanti di assumersi la responsabilità diretta per il lavoro di diffusione, sostenendo il nostro personale stipendiato con presentazioni ad altre organizzazioni comunitarie, in particolare quelle focalizzate sui senior. • Sviluppare nuove opportunità per coinvolgere i senior in un ritorno all'apprendimento , attraverso le loro connessioni effettuate attraverso la Natura Nurture • Incoraggiare nuove conoscenze e contatti per il personale in entrambe le organizzazioni contemporaneamente al costruire sui collegamenti già esistenti .

64


Full title:

TOWER - Training in entrepreneurship

Needs / Problems:

I governi stanno lottando per trovare modi per migliorare la creazione dei posti di lavoro e alimentare la crescita dopo la crisi economica globale. Il programma di formazione che è stato trasferito, adattato e implementato è molto rilevante per la priorità di Leonardo di promuovere la cooperazione tra istruzione professionale e la vita lavorativa. Inoltre, i programmi di formazione aumentano le possibilità di creazione di nuovi posti di lavoro e sostengono la crescita economica nei paesi partecipanti.

Target group:

Leading Partner / Partner Countries:

Obiettivi: • Integrare il programma come un’opportunità di formazione permanente in istituti di istruzione professionale e per gli adulti • Creare nuovi posti di lavoro attraverso l'imprenditorialità e l'innovazione • Incoraggiare le persone con una lunga esperienza di lavoro a utilizzare le loro idee e a stabilire una propria attività indipendente • Persone 50 + • Le persone con una lunga esperienza di lavoro con interesse a sviluppare nuove idee di business. Questo gruppo può essere composto da disoccupati che hanno difficoltà a trovare nuove opportunità di lavoro sul mercato del lavoro o che vogliono cambiare e sviluppare una propria idea. • Società di consulenza che offrono formazione all'imprenditorialità • Centri per l'impiego • Centri Business Development  Islanda  Danimarca  Lettonia  Norvegia  Svezia

Attività Quali sono le attività o gli eventi che si stanno svolgendo? • Trasferire, adattare e attuare il programma di formazione danese per gli imprenditori • Migliorare l'accesso e la disponibilità di formazione all'imprenditorialità per persone con lunga esperienza lavorativa.

65


• Raccogliere le conoscenze e le esperienze attraverso la rete di partner e progettare un programma di formazione efficace per gli imprenditori senior. • Stabilire una piattaforma basata su Internet per gli imprenditori al fine di creare una rete europea per gli imprenditori e per i fornitori di formazione per gli imprenditori • Creare una linea guida per i futuri imprenditori, pubblicata sulla piattaforma internet di riferimento.

Duration:

Ottobre 2012 fino a Ottobre2014.

Products:

Programma di formazione (in corso) Il programma di formazione che sarà trasferito, adattato e implementato è molto rilevante per la priorità Leonardo di promuovere la cooperazione tra istruzione professionale e la vita lavorativa. Inoltre, sarà il programma di formazione che aumenterà le possibilità di creazione di nuovi posti di lavoro e sosterrà la crescita economica nei paesi partecipanti. I principali risultati del progetto sono:

Project results:

Learning Model:

Webpage: More information:

• Un rapporto di ricerca sulla situazione esistente e un supporto per gli imprenditori nei paesi partecipanti • piattaforma basata su Internet per gli imprenditori • programma di formazione indirizzato agli imprenditori • Linee guida per i futuri imprenditori in inglese • Rapporto di valutazione • Report della diffusione Programma di formazione (in corso) http://www.tower50plus.eu/en/news/latest-news/adjustmentof-the-training-programme www.tower50plus.eu http://eurofortis.lv/bildes/files/TOWER%20brochure%20%20ny%20Latvia.pdf http://www.studiesenteret.no/tower-et-internasjonaltsamarbeid.5151618.html

Sources: http://www.gulbene.lv/images/stories/pasvaldiba/sab-apspr/strat/app2011_1r1s01.pdf http://www.pmlp.gov.lv/lv/statistika/dokuments/2013/ISDG_Pasvaldibas_darbaspeja.pdf http://papardeszieds.lv/attachments/213_gvp_pamat.pdf http://www.gulbene.lv/images/stories/pasvaldiba/sab-apspr/strat/app2011_1r1s01.pdf Information from Unemployment State Agency Gulbene branch statistical data 66


http://www.lm.gov.lv/text/50 http://www.vsaa.lv/lv/pakalpojumi/stradajosajiem/bezdarbnieka-pabalsts http://www.gulbene.lv/index.php/d01/stn/461-spb http://www.gulbenesbiblioteka.lv/index.php/lv/pakalpojumi/apmacibas/ http://www.sfl.lv/public/29934.html http://www.gulbenesbiblioteka.lv/index.php/lv/novads/iestades/pamatskolas/tirzas/ http://www.buts.lv/public/buts-Gulbene.html http://austrumvidzeme.lv/index.php http://www.lm.gov.lv/ http://www.lm.gov.lv/text/168 http://www.vsaa.lv/en/

67


L'apprendimento intergenerazionale nel contesto europeo “Apprendimento intergenerazionale coinvolge persone di diverse generazioni impegnate a imparare gli uni dagli altri e ad imparare insieme. L'apprendimento è la comunicazione e l'acquisizione di conoscenze, competenze e valori " Le ragioni in crescita di importanza dell'apprendimento intergenerazionale sono: • cambiamenti nella struttura familiare, • una maggiore mobilità dei lavoratori e delle loro famiglie • un aumento delle attività per le personediscriminate per via dell’età (molti luoghi, iniziative politiche e le attività sono rivolte prevalentemente ai giovani, esclusi i senior) • il maggiore uso di strumenti online per l'interazione sociale e dei servizi elettronici. source: http://ec.europa.eu/education/adult/doc/active-report_en.pdf

Nell'ambito del progetto Senior Pass, i Senior saranno volontari nei centri giovanili o in altre imprese/organizzazioni che consentono questo tipo di esperienza di apprendimento. image courtesy of Photostock/FreeDigitalPhotos.net L'apprendimento

intergenerazionale

è

un

problema presente in tutti i paesi e le regioni partecipanti.

Iniziative

per

promuovere

l'apprendimento permanente e lo scambio di esperienze tra generazioni sono effettuate di solito a livello nazionale. In Italia i programmi "Generazional Bridge" e "Patto generazionale per la competitività" portano la responsabilità di prendersi cura delle conoscenze tra le generazioni e

dello

scambio

di

esperienze.

La Lettonia non possiede alcuna strategia a livello nazionale, le autorità locali sono più attive su questo tema, ed anche l'impegno personale aiuta

68


a sviluppare alcune iniziative. Il progetto francese "contratto di generazione" mira a reclutare lavoratori senior e garantire il loro impiego attuale, e a trassmettere le loro competenze ai lavoratori più giovani. A prescindere dal fatto che il partner non ha trovato alcuna iniziativa di apprendimento intergenerazionale rilevante, tuttavia, ha rilevato che questo progetto è ampiamente utilizzato. In Germania l'apprendimento intergenerazionale ha già 30 anni di storia. Sembra che gli strumenti e i programmi sviluppati sono più avanzati in Germania e nel Regno Unito. In Germania, questo tipo di educazione è presente tra i vari lavori e condotto sia da aziende private e istituzioni nazionali. I tedeschi sono ben consapevoli della necessità di formazione e condivisione di esperienze che va in entrambe le direzioni. In attesa di ulteriorie necessità di lavoratori qualificati sul mercato, il paese cerca di alleviare la situazione attuale. Molti partecipanti

con

diverse

esperienze

lavorative hanno la possibilità di migliorare le competenze e partecipare alle attività speciali esperienza

attraverso Iniziativa,

programmi Link

come europeo

Generation, Nonni & Nipoti AGGIORNA, Chronos, Older aiuta i giovani e molti altri. Alcuni dei progetti sono

condotti in

collaborazione con i partner dell'UE. In Hertfordshire adulti e Learning Services famiglia educativa.

sono

una

Secondo

l’apprendimento

forte Think

istituzione Community

intergenerazionale

comunitario è stato finora un successo. Il gruppo di analisi delle politiche pubbliche ha condotto una ricerca sui programmi già attuati. Analogamente, nel Merseyside, l'Istituto nazionale di formazione continua degli adulti, varie Fondazioni e ricerche sull'apprendimento intergenerazionale contribuiscono a una maggiore consapevolezza ed efficacia delle azioni particolari. Qui di seguito troverete alcuni esempi di progetti che comprendevano l'apprendimento intergenerazionale. Le esperienze raccolte sono utili per i sostenitori di Senior Pass perché hanno testato e sviluppato metodi precisi per questo tipo di esperienza di apprendimento.

69


Full title:

e-Skills to change the lives of 50+

Needs / Problems:

Sviluppare l’inclusione digitale dei senior in Europa

Target group:

Adulti con più di 50 anni

Leading Partner / Partner Countries:

UK, RO, ES, IS

Attività: 1. Sviluppare le competenze per la motivazione, la formazione e il supporto per l’e-inclusione dei senior attraverso diverse culture e luoghi. 2. Aumentare la qualità della formazione ICT disponibile come educazione non formale per gli adulti. 3. Aumentare la partecipazione dei senior all'apprendimento permanente. 4. Aumentare la promozione di attività digitali per i senior. 5. Aumentare l'utilizzo delle ICT da parte dei senior di tutta Europa. 6. Costruire forti relazioni inter-culturali tra i paesi partner, gli enti e gli studenti partecipanti Duration:

24 mesi

Products:

Guida delle migliori prassi

Webpage:

https://e50plus.wordpress.com/about/

70


Full title:

Inter Generational RelAtions&Networking for DevelopMent of Advanced People and Communities Needs / Problems: Target group:

Ridurre l’attuale divario digitale tra generazioni di età diversa. Adulti oltre i 50 anni Organizzazioni che lavorano con i bambini Bambini

Leading Partner / Partner PL, UK, RO, TR, IT, FR, ES Countries: Il progetto mira a costruire un kit di formazione creativa per promuovere l'apprendimento intergenerazionale e le attività di volontariato tra senior e giovani, al fine di fornire loro percorsi per migliorare le loro conoscenze e competenze.

Attività: - Sviluppo dell’apprendimento virtuale „Learn con Granma Groups“ su Facebook - impostazione di „Learn con Granma Groups“ nella regione di ciascun partner - Organizzazione di un „Learn con Granma Day“ che si svolgerà coinvolgendo molte altre organizzazioni della regione, in particolare quelle che lavorano con i senior e le famiglie. Film con gli eventi saranno caricati su Youtube.

Duration:

Settembre 2011-Giugno 2013

Products:

Un kit di formazione, che contiene metodi e strategie rispondenti alle particolari esigenze dei gruppi destinatari (a livello di ciascun partner e di ciascun contesto specifico) http://aaoss.org/?page_id=594&lang=en

Context Analysis

Deliverable and results Webpage:

Eventi locali nella regione di ciascun partner Kit di formazione http://aaoss.org/?page_id=321&lang=en

71


Full title:

Seniors in the Knowledge Society Needs / Problems:

Dare la possibilità ai senior di essere "e-inclusi" nella società Adulti con più di 50 anni

Target group: Leading Partner / Partner Countries:

ES, DE, NL, CZ, AT, EL, SK, CH, IT, NO

- Celebrazione del 1° giorno internazionale degli anziani dichiarato dalle Nazioni Unite - Senior impegnati nel corso “Società della Conoscenza” su piattaforma Moodle - Partecipazione alla 3° Conferenza internazionale sulle Età degli Anziani e Nuove Tecnologie - Carta sugli Anziani nella “Società della Conoscenza” presentata alla Conferenza mondiale sulle Scienze della Formazione - Studio sulla e-inclusione e la società della conoscenza - Scambio di studenti presso l'Università di Zvolen e presso l'Università di Praga - Creazione di un laboratorio "WikiSenior: condivisione delle conoscenze" - Licenza di guida Senior Internet - E-books - Glossario dei termini virtuali su Wikiversity Duration:

Settembre 2011 - Giugno 2013

Products: Context Analysis

Deliverable and results Webpage:

http://seniorsks.uji.es/index.php/project-description

e-books, scambi di studenti, carte, piattaforma Moodle, glossario, senior Internet Licenza di guida http://seniorsks.uji.es/

72


Full title:

The Digital Classroom

Needs / Problems:

"Ci sono molti modi in cui gli strumenti digitali possono aiutare noi insegnanti e noi dirigenti per l'educazione degli adulti a svolgere il nostro lavoro in modo più facile, più efficace e molto più divertente, per noi e per gli studenti. " -Amministratori, dirigenti e responsabili di progetto progetto Grundtvig - adulti - Gli studenti per tutta la vita NO, ES, UK, SE, TR, DE

Target group:

Leading Partner / Partner Countries: Attività: - Sviluppare un’ulteriore discussione sui vantaggi e gli svantaggi degli strumenti digitali - Identificare le diverse preoccupazioni che saranno affrontate insieme attraverso seminari, visite di studio comuni e una piattaforma elettronica comune che permetterà di condividere le esperienze e le migliori pratiche sull’uso delle aule digitali - Trovare un modo per costruire un appropriato e consapevole percorso di utilizzo di questi strumenti in aule digitali - Sviluppare alcune strategie efficaci che utilizzino strumenti digitali, seguendo lo stesso spirito promosso dalla risoluzione del Parlamento europeo del 16 gennaio 2008 sull'educazione degli adulti: non è mai troppo tardi per imparare.

Duration:

36 mesi

Products: Context Analysis

Seminari, osservazioni in classe e piattaforme elettroniche comuni http://espresso.siu.no/projects/wicket/page?18

Webpage:

https://sites.google.com/site/digitclassproject/

73


Full title:

eScouts – Intergenerational Learning Circle for Community Service

Needs / Problems:

I senior come i giovani sono a rischio di esclusione sociale.

Target group:

Facilitatori Giovani tra i 16 ed i 25 anni Senior con più di 55 anni senza un lavoro e che hanno un basso skill ICT. ES, BG, IT (2x), DE, UK, PL

Leading Partner / Partner Countries:

Attività: Quali attività o eventi vengono svolti? • Promuovere l'apprendimento intergenerazionale e il trasferimento di conoscenze tra generazioni e culture • sostenere i senior che hanno paura o che sono riluttanti a partecipare all'apprendimento - promuovere la motivazione dei senior per l'acquisizione di conoscenze di base del ICT attraverso un trasferimento intergenerazionale di competenze e prepararli ad un ulteriore accesso all'istruzione L’implementazione del progetto include tre fasi: • Addestrare persone giovani (16-25) al ruolo d’insegnanti di ICT dei senior esclusi dalle conoscenze del digitale, con un approccio di "Community Service - Learning". • Addestrare i senior (pensionati over 55) a diventare mentori per i giovani (i loro insegnanti precedenti) per meglio affrontare il lavoro e le sfide della vita con una dimensione etica e la valorizzazione "capitale digitale" dei giovani. • Addestrare i facilitatori dell’apprendimento intergenerazionale di ogni paese del consorzio a essere gli attori chiave e i mediatori tra questi due gruppi. Duration: 2 anni (fino a Dicembre 2012) Products:

- Analisi di contesto - Modello di apprendimento - Manuale di valutazione - Rapporto di valutazione - Manuale

Webpage:

http://escouts.eu

74


Full title:

European Quality in Individualised Pathways in Education - Plus

Needs / Problems:

"Paradossalmente, Bologna ha spostato l’attenzione lontana dal lifelong learning nelle Università. In molti paesi la formazione continua (CE) o l'apprendimento permanente (LLL) fornita e il lavoro di 'terza missione' nelle comunità locali e con le industrie, si trova al di fuori delle strutture tradizionali delle università " -Amministratori, dirigenti e responsabili di progetto che lavorano nel Lifelong Learning nelle Università - Coordinatori dei Progetti Grundtvig - I responsabili della qualità in ULLL - Adulti - Gli studenti per l’apprendimento permanente (LLL) PT, ES, IT, UK, FI, FR, AT, EL, NO, BE, DE, CZ, EE, DK, NL, IS, LV, PL, SI

Target group:

Leading Partner / Partner Countries: Attività: Quali attività o eventi si stanno svolgendo?

- Costruire strumenti flessibili di qualità e una base di risorse per favorire una migliore attuazione di questa best practice. - Sviluppare, migliorare e aggiornare questi strumenti e le risorse aggiungendone di nuovi, come indicatori di qualità, relazioni di qualità nazionali, indagine sul coinvolgimento delle università in Grundtvig, e mettere in atto una rete d’incontri, visite e scambi per trasformare la qualità dell’Università LifeLong Learning (ULLL) in una realtà in tutta Europa. L'attuazione delle fasi del progetto: - Casi di studio - Analisi comparativa virtuale - Modelli / Referenze - Manuale virtuale Duration:

36 mesi

Products:

Strumento di apprendimento ( http://equipe.up.pt/TOOLS/web-equipeqlt/conj/u3065/pag38627.htm), Benchmarking Tool ( http://equipe.up.pt/TOOLS/benchmarking.html) Consultancy Tool ( http://equipe.up.pt/TOOLS/consultancy.htm)

75


Context Analysis Webpage:

Full title: Needs / Problems:

Target group:

http://apu.cfp.upv.es/repositoriocomunidad/282.Rep/FINALProposal2005_v4-nB.pdf http://www.cfp.upv.es/webs/equipeplus/index/index.jsp

My Story - Registrazione delle storie “l'esperienza dei senior” che le rendano interessanti per i giovani, con la creazione di una relazione dinamica per le loro storie personali. - I Senior - I giovani - Istituzioni / organizzazioni (ad esempio scuole, biblioteche, musei) RO, FI, LT, UK, SL, IE

Leading Partner / Partner Countries: Attività: Quali attività o eventi vengono svolti?

• My story ospita eventi nei paesi europei per i senior e per i giovani spingendo i senior a utilizzare maggiormente le ICT e a diventare più integrati socialmente attraverso il loro utilizzo. • Promuovere la motivazione dei senior per l'acquisizione di conoscenze di base delle ICT attraverso la formazione e i seminari in modo che possano condividere le loro storie online. • Coinvolgere i più giovani in modo che possano aiutare i senior nell’acquisizione delle conoscenze ICT. L’implementazione del progetto comprende due fasi principali: • Addestrare i senior a utilizzare le ITC di base con l’aiuto di giovani volontari in modo che possano accedere alla piattaforma Mystory e inserire le loro storie. • Formare dei volontari che si occupino della raccolta di storie. • Utilizzare la piattaforma Mystory in modo che i senior possano comunicare e interagire sul sito con i diversi membri di tutte le età in tutta l’Unione Europea. Products: Context http://www.mystories.eu/project/node/1 analysis Learning http://www.mystories.eu/project/node/289 platform Training http://www.mystories.eu/project/node/7 materials Webpage: http://www.mystories.eu/project/node/389

76


Full title:

Intergenerational ICT Skills

Needs / Problems:

Senior con la mancanza di competenze informatiche che potrebbe impedire una loro ulteriore istruzione o un loro lavoro, e la promozione dell’apprendimento intergenerazionale Senior tra i 55 e I 98 anni

Target group: Leading Partner / Partner Countries: Attività:

Austria, Italy, Iceland, Portugal, Czech Republic

Quali attività o eventi vengono svolti? • Promuovere l'apprendimento intergenerazionale e il trasferimento di conoscenze tra generazioni e culture, • ricerca sulla consapevolezza sociale a proposito del tema dell'apprendimento intergenerazionale, • relazione di buone pratiche, • sostenere i senior che hanno paura o che sono riluttanti a partecipare all'apprendimento - promuovere la motivazione dei senior per l'acquisizione di conoscenze di base delle ICT attraverso un trasferimento intergenerazionale di competenze e prepararli per un successivo accesso all'istruzione • promuovere la consapevolezza della generazione più giovani a proposito della diversità culturale e sociale in Europa, la loro comprensione dei contesti storici, al fine di aumentare la tolleranza e ridurre i pregiudizi e la xenofobia. Tips for good practices in ICT for http://www.intergenerationalseniors ictskills.eu/cms/index.php?id=103 Motivations for elderly Context analysis Webpage: http://www.intergenerational-ictskills.eu/cms/

77


Full Title:

YOUng and SENiors together online with Eldy (YOUSEN)

Needs / Problems:

A causa della complicata struttura delle pagine web persone senior trovano problematico utilizzare gli strumenti on-line, dalla più semplice e-mail alIe (ad esempio) pagine web di una amministrazione governativa. studenti provenienti dalla scuola elementare al liceo, senior ES, BG, IT (2x), DE, UK, PL

Target group:

Leading Partner / Partner Countries: Attività: Quali attività o eventi vengono svolti?

"Facilitatori Eldy" - studenti insegnano ai senior l'abc del computer Progetti di ricerca nel campo dell'invecchiamento e della disabilità Creazione di software user-friendly per i senior La cooperazione con le istituzioni governative per mettere in pratica il software sui siti web del governo. Progetti di inclusione in luoghi a distanza con l'uso di "Eldy Camper" - sessioni di formazione per convincere la gente quanto può essere facile e divertente la nuova tecnologia Products:

software user-friendly per i senior ed i disabili

Webpage

www.eldy.eu

78


Full title:

EMIL - European Map of Intergenerational Learning

Needs / Problems:

Necessità di raccogliere, scambiare e diffondere idee e risorse nel campo dell'apprendimento intergenerazionale Varie organizzazioni che si occupano di apprendimento intergenerazionale, di formazione o di ricerca rivolti ai senior Tutti i paesi europei

Target group:

Leading Partner / Partner Countries:

La mappa europea di apprendimento intergenerazionale (EMIL) è una rete collaborativa di membri che lavorano insieme per sostenere l'apprendimento intergenerazionale che si svolge in tutta Europa. Fondata nel 2009, la rete utilizza il know-how esistente delle organizzazioni partner che già lavorano nel settore per creare una rete di apprendimento per tutti gli altri attori coinvolti in programmi intergenerazionali in tutta Europa. Quali attività o eventi vengono svolti? EMIL accoglie la possibilità di lavorare con una serie di collaborazioni, che rappresentano numerose organizzazioni provenienti da una varietà di realtà in tutta Europa con l'obiettivo di influenzare collettivamente il dibattito della pratica intergenerazionale e di sviluppare ulteriormente l'apprendimento intergenerazionale in tutta Europa.

Duration: Products: Webpage:

Dal 2009

established ‘European Intergenerational Learning Network’ http://www.emil-network.eu/

79


Full title:

Promoting Visibility of Competences – The EXEMPLO toolkit for SMEs

Needs / Problems:

- Contesto di sviluppo demografico-invecchiamento - Per mantenere l'occupabilità attraverso l'apprendimento permanente - L'assistenza è necessaria per i dipendenti in modo sistematico utilizzando le opportunità di apprendimento disponibili presso l'azienda - Sono necessari metodi pratici per l’autovalutazione e la valutazione esterna di competenze non-formali o informali acquisite da aziende e dipendenti Aziende, dipendenti senior, parti sociali, enti di formazione FR, FI, DE, PL, UK, ES, NO

Target group: Leading Partner / Partner Countries: Attività:

- Individuazione della valutazione delle competenze su micro-livello nelle aziende selezionate, - Valutazione delle buone pratiche di competenze non-formalmente acquisite; esempi in ogni paese - Workshop transnazionali con le parti sociali ed enti di formazione sui toolkit sviluppati - Strumenti di pilotaggio per la valutazione e lo sviluppo delle competenze Products: - Pubblicazione del progetto Exemplo - Exemplo Toolkit: stimolare e sostenere l'apprendimento sul posto di lavoro, la trasparenza delle competenze, riconoscendo e registrando i Progressi e i Risultati derivanti dall’apprendimento non accreditato, "RARPA", Carta di Competenza per il posto di lavoro, la formazione integrata sul posto di lavoro, matrice di sviluppo del personale, processo di formazione Exemplo ecc Webpage: www.exemplo.de

80


Full title:

G&G UPDATE – Grandparents and grandchildren Needs / Problems:

Target group: Leading Partner / Partner Countries:

Il progetto si propone di migliorare il dialogo tra le diverse generazioni e completare le competenze sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT – Information and Communication Technology) dei senior, facilitando in tal modo la loro partecipazione alla società dell'informazione. Nonni e nipoti IT, FR, PT, EL, SW, BE, HR, DE, RO, FI, ES, SK, LV, LT, EE, PL, SL,

Attività: Quali sono le attività o gli eventi che vengono svolti? 1. Gli insegnanti stanno preparando i nipoti-studenti che si impegnano volontariamente e li aiutano nella fase di formazione dei nonni. L'insegnante presenta ai nipoti i metodi di apprendimento del ITC specifici degli adulti. 2. I nipoti stanno allenando i nonni. Ogni nipote nella classe dei computer addestra un nonno a: • Come utilizzare internet; • Come utilizzare la posta elettronica; • Come preparare un documento • Come utilizzare i social network; • Regole di accesso ai servizi on-line; 3. I nonni si esercitano nelle classi con i computer, dove possono: • Applicare nella pratica le conoscenze acquisite; • Utilizzare in strumenti di apprendimento basato su internet, inseriti sul sito web del progetto e tradotti in lingue dei partner del progetto. http://www.geengee.eu/geengee/geengeedocs/contenuti/comune/MANUALS/BROCHURE_UPDATE.pdf http://www.geengee.eu/geengee/geengeedocs/contenuti/comune/MANUALS/consensus_seminar_presentation_lv.pdf L'attuazione del progetto: L'idea di base del progetto è costituita da giovani (nipoti), che svolgono il ruolo degli insegnanti e insegnano ai nonni. Nipoti insegnano ai nonni l'utilizzo del computer, ad entrare in contatto via e-mail e "Skype" e utilizzare altri servizi Internet per le loro esigenze quotidiane. I seminari di formazione dei nipoti sono brevi lezioni in cui l'apprendimento si svolge a coppie (un nipote che lavora con un nonno). Per rafforzare le conoscenze e le competenze, i nonni hanno la possibilità di lavorare nelle aule individualmente. Source: www.geengee.eu Duration:

2011.-2013.

81


Products:

Project results:

Learning Model: Webpage: More information:

http://www.geengee.eu/geengee/index.jsp  Modello di apprendimento;  Hand-book • G & G diffusione di metodi nei nuovi paesi partecipanti: Romania e Lettonia, le regioni Italiane della Basilicata, Lazio e Sardegna. • Integrazione del sito G & G - aggiungendo materiale didattico in lingua inglese e nelle lingue ufficiali dei partner del progetto (italiano, tedesco, lettone, rumeno). • Istituzione di due nuovi moduli di apprendimento - editor di testo e social network. • Guida per l'insegnante sviluppato per lavorare con il metodo G & G. • Garantire la sostenibilità dei "nonni e nipoti" di progetto. http://www.geengee.eu/geengee/index.jsp?idPagina=129 http://www.geengee.eu/geengee/index.jsp http://www.geengee.eu/geengee/index.jsp?idPagina=11 http://www.geengee.eu/geengee/index.jsp?locale=en http://www.geengee.eu/geengee/index.jsp?idPagina=168 Video from Spain

82


Logo: Full title:

AWAKE – Aging With Active Knowledge and Experience

Needs/ Problems:

I paesi europei hanno problemi simili connessi con l'invecchiamento della società. Visto che il numero di senior nella popolazione sta crescendo molto velocemente, si dovrebbe fare in modo che i senior siano forti e partecipino attivamente alla vita sociale del gruppo. Aging with Active Knowledge and Experience è un progetto europeo che mira a uno scambio di esperienze e di buone pratiche tra i partner per promuovere la mobilità, l'attivazione e l'idea di apprendimento permanente tra le persone con oltre cinquanta anni. il progetto è sviluppato da partner provenienti da Italia, Lettonia, Lituania, Romania, Spagna ed è guidato da CSI in Polonia. http://www.centrumis.pl/assets/files/AWAKE/release_march.pdf People above 50 years old • Polonia - il coordinatore del progetto • Lituania • Italia • Lettonia • Romania • Spagna

Target group: Leading Partner/ Partner Countries:

Attività: Quali sono le attività o gli eventi che vengono svolti? Il progetto considera diversi problemi connessi con l'attivazione della formazione non formale e informale delle persone sopra i 50 anni: • I modi di motivare i senior verso l'apprendimento e l’attività sociale, ad es. in team implementando attività o integrazione culturale; • Il volontariato come metodo di apprendimento permanente, ad es. i vantaggi derivanti dal volontariato 50 + volontariato, organizzazione del volontariato 50 +; • formazione ICT e l'utilizzo delle ICT nel settore dell'istruzione degli adulti; • Attività culturali e artistiche delle persone 50 +. Duration: 1 Augusto 2011 – 31 Luglio 2013 Products:

http://centrumis.pl/assets/files/AWAKE/Educational_needs_of_50.pdf

Project results:

http://centrumis.pl/awake-products.html

Context Analysis: Learning Model: Webpage:

http://aict.itf.llu.lv/files/rakstkraj/2013/Vintere_AICT2013.pdf http://centrumis.pl/awake-products.html http://centrumis.pl/awake-products.html

83


Sommario Due aspetti inediti del nostro tempo - cambiamenti demografici e di sviluppo tecnologico stanno causando cambiamenti al ruolo dei senior nella società. Per di più, la crisi economica contribuisce a un peggioramento della situazione sul mercato del lavoro. Per affrontare questi problemi - la maggior parte dei quali hanno a che vedere con un’esclusione e con la disoccupazione, le azioni sono state intraprese sia a livello nazionale sia europeo. L’entità del cambiamento è tuttavia così profonda che le poche azioni intraprese non sono sufficienti per affrontare efficacemente il problema. Le persone lavorano più a lungo così come vivono anche più a lungo e per essere in grado di comunicare hanno bisogno delle stesse conoscenze che hanno gli altri in cerca di lavoro. La capacità di utilizzare tecnologie dell'informazione e della comunicazione è la chiave per ben presentare se stessi nel mondo contemporaneo così come un bisogno fondamentale per la maggior parte delle attività lavorative, ed è per questo che vorremmo introdurre i Senior a un eportfolio e sostenerli compilando i loro account personali utilizzando una piattaforma web appositamente progettata. Ciò che spesso può apparire come una sorpresa è che le sole competenze ICT non sono sufficienti per garantire una prima intervista. La capacità di esprimere il tipo di competenze che uno possiede ha bisogno di valorizzazione e di sostegno, la conoscenza di un discorso specifico e un’eccezionale consapevolezza di sé. La combinazione di questi elementi può aiutare efficacemente le persone di 50 +. L’aspetto riguardante la mobilità riguarda l'apprendimento in un contesto internazionale in una dimensione intergenerazionale. Il volontariato nei centri giovanili e altre organizzazioni o imprese che consentono una tale esperienza di apprendimento svilupperà e rafforzerà le competenze vitali. Apprendimento intergenerazionale è anche sinonimo di una migliore comunicazione e di inclusione sociale. Come risultato del progetto Senior Pass otterremo una combinazione di strumenti, processi e supporto professionale per le persone oltre i 50 anni. Organizzazioni di sostegno pubbliche e private saranno in grado di affrontare meglio il crescente numero di senior in cerca di un reinserimento fornendo loro un modo innovativo per diventare nuovamente attive. Se condividi le nostre idee e vorreste essere coinvolti nel progetto Senior Pass, vi preghiamo di entrare in contatto con noi. 84


Impressum Autore: Marta Gorska marta.gorska@europabildung.org Gunther Ring gunther.ring@europabildung.org GEB Berlin

Visitate il nostro sito web:

www.senior-pass.com

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. Questa pubblicazione riflette solo le opinioni dell'autore, e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi uso che possa essere fatto delle informazioni in essa contenute.

85


Senior Pass - Stato dell'Arte