Page 1

Un modo Esclusivo di vivere la Casa rivista dEl sEttorE Casa • sEttEmbrE / ottobrE 2010 • anno 5 n.08 • EditorE CallEidos.it • www.casainmente.it/maGaZine/livinG - euro 8,00

lucia rijker Palazzo diamante the Future lampada Fortuny la casa di ghiaccio diquigiovanni, una scelta di tecnologia e design schio e la città del futuro il legno beyond Entropy Casa su misura osa Code il giardino a settembre living way otto Fiere italia 2010 / 2011 www.casainmente.it

Photo Elisa shebaro

08

settembre - ottobre 2010


Perfetta armonia tra forma e contenuto

1

θ (Phi) = b_ ln (r/a)

2

Spaccato di una conchiglia di un Nautilus con le cavità disposte secondo una spirale logaritmica che riproduce alla perfezione il progetto delle galassie e ci dimostra come la Sezione Aurea (Phi) sia l’espressione matematica della bellezza e dell’eleganza della natura. La spirale logaritmica segue una crescita esponenziale stabilita dalle leggi fisiche dell’universo, come dimostra la formula della Sezione Aurea. Entrambe sono celate in ogni angolo della Terra: semi, fiori, frutti, persino gli animali e gli esseri umani. Tutto, in natura, segue questo schema, frutto di una particolare sequenza matematica, sequenza che non ha un punto di inizio, ma prosegue infinitamente sia verso l’interno che verso l’esterno. Per la sua proprietà di crescita, perfettamente armonica, la spirale logaritmica è stata anche chiamata, nel corso dei secoli, la “curva della vita”.

www.calleidos.it


Rivista di informazione del settore casa Settembre / Ottobre 2010 ANNO V N.08 Iscrizione Tribunale di Vicenza n. 1217 SOcIETà EDITRIcE: Calleidos S.r.l. www.calleidos.it info@calleidos.it DIRETTORE RESpONSAbIlE: AnnaMaria Tonini DIRETTORE EDITORIAlE: Stefano Battistella stefano.battistella@calleidos.it DIREzIONE, REDAzIONE GRAFIcA E ImpAGINAzIONE: Calleidos S.r.l. hANNO cOllAbORATO: Anna Feracin AnnaMaria Tonini Daniele Berlato Elisa Shebaro Enrico Ruffato Ilaria Moro Mara Capitanio Maria Vitella Stefano Battistella STAmpA: Industrie Grafiche Vicentine S.p.A. E’ vietata la riproduzione anche parziale del contenuto pubblicitario senza autorizzazione dell’editore. L’editore non è responsabile del contenuto pubblicitario stampato ed è sollevato in qualsiasi caso da responsabilità civile o penale nei confronti dei lettori o di terzi. REDAzIONE: TEL. 0445 560709 - 624978 FAX 0445 1920319 WEb: www.casainmente.it/magazine/living

DIFFUSIONE GRATUITA AREA URbANA cENTRAlE DI VIcENzA: Vicenza AlTO VIcENTINO: Schio Thiene Malo San Vito di Leguzzano Monte di Malo Marano Vicentino Sarcedo Breganze Fara Vicentino Zugliano Zanè Carrè Chiuppano Caltrano Arzignano Torrebelvicino Pievebelvicino Santorso Piovene Rocchette Cogollo del Cengio Mosson Velo d’Astico Bassano del Grappa Marostica AlTOpIANO DI ASIAGO: Asiago Canove Cesuna Gallio Roana Tresche Conca E 400 AbbONATI

E-mAIl: info@casainmente.it VOIp: casa in mente - calleidos pER INSERzIONI pUbblIcITARIE: 0445 560709 - 348 5122499 info@calleidos.it

3


editoriale

04 Living way otto abitare il nuovo

42 Palazzo Diamante 46 Fred Building: alti livelli per un concept inedito 48 IM.CA. Scelta di qualità 50 Le terrazze: in armonia con l’architettura 54 …abitare secondo natura... 56 Lanificio Cazzola Ind.i.a. ( industria italiana arteferro ) è da ormai 58 Residence Mimose 40 anni leader mondiale nella produzione e di semilavorati ornamentali per 60 Residence Valcommercializzazione l'edilizia e l'architettura. Sempre pronti all'uso ed alla consegna, nei nostri cataloghi troverete oltre 30.000 61 Cumerlato certifica la prima CasaClima a Thiene manufatti per recinzioni ed arredamento. I nostri

Lampada Fortuny

06

08

INDUSTRIA ITALIANA ARTEFERRO

VIA VICENZA, 6/14 Beyond Entropy Lucia Rijker 36034 MALO (VICENZA) ITALIA

fucinati artistici sono tutti frutto di ore di studi attenti ed appassionati da parte di professionisti specializzati che conoscono il settore meglio di chiunque altro in quanto l’abbiamo inventato noi.

esperienze ed eventi

15 The Future

Living way otto

Diquigiovanni, una scelta di tecnologia e design

TELEFONO (+39) 0445 580 580 FAX (+39) 0445 580 874

18 20 E-mail:india@arteferro.com www.arteferro.com

by

designer e design

08 Lampada Fortuny

24

per gli Appassionati e i Professionisti del

www.arteferro.com

abitare l’arte

FERRO BATTUTO e ACCIAIO INOX

10 La casa di ghiaccio

è aperto lo

SPACCIO AZIENDALE

personalità

20 Lucia Rijker

Tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì 08.00 - 12.00 14.00 - 18.00 Hobbyzoo Lifeclass Sabato 08.30 - 12.30

34

materiali e tecnologie

24 Diquigiovanni, una scelta di tecnologia e design 26 Schio e la città del futuro 38 Il Legno

36

Soluzioni per acquariofilia ed assistenza a domicilio Alimentazione integrata per tutti gli animali domestici Prodotti per l’ornitologia amatoriale e professionale Moduli per l’habitat ed il trasporto PIOVENE ROCCHETTE (VI) - Via Thiene, 86. Tel. 0445.550210

Fred Building: alti livelli per un concept inedito

libreria

62 Enzo Mari 62 Andrea Viviani 62 Armando Testa 63 Andrea Palladio e la costruzione dell’architettura 63 Introduzione all’architettura 63 Low Cost Design

35

Linea Ceramica

Solar Globe

ind.i.a. by

46

47

Residence Mimose

Residence Val

Cumerlato certifica la prima CasaClima a Thiene

58

60

61

45

www.arteferro.com

4

oltre casa

13 Fiere Italia 2010 / 2011 18 Beyond Entropy 28 Casa su Misura 32 Il giardino a settembre


me-lab.it

contenuti

Fiere Italia 2010 / 2011

La casa di ghiaccio

The Future

Yvonne Pugliese

10

Rossi Arredamenti

13

12

Elisa Shebaro

14

Di origini italiane e con sangue libanese, indipendente e cosmopolita... Elisa Shebaro è nata a Nashua, nel New Hampshire (USA) ed ha vissuto in Italia, Francia, Germania e Medio Oriente. Dopo aver studiato fotografia presso la prestigiosa “Parsons School of Design” di Parigi ha iniziato la sua attività professionale come assistente di alcuni importanti fotografi in Italia, a New York e Los Angeles.

17

15

IL VIAGGIO PIÙ BELLO Fotografare per me è magico - spiega Elisa - è un modo È UN POSTO per esprimere qualcosa di me e cerco di farlo in maniera profonda ma essenziale. Non ho mai messo radici in nessun DOVE VIVERE PER SEMPRE.

paese ed aver conosciuto tante culture, diversi paesi e persone mi aiuta a cercare una “connessione” tra ciò che vedo, ciò

PARTENZA IL 23 AGOSTO, che sento e le mie immagini interiori. RISPARMI FINO AL 50%*. FPL ARREDA srl - via Prà Bordoni strada Zanè-Schio (VI) Tel. 0445 316000 - info@fplarreda.com * Sui prodotti di mostra.

Dal 1994 Elisa Shebaro si dedica all’editoria: ha lavorato, tra l’altro, per CASAINMENTE, INTERVIEW magazine, LA WEEKLY, CURVE, SEATTLE WEEKLY, Seattle Magazine. Alcuni suoi lavori sono stati esposti ed apprezzati nelle mostre fotografiche di Seattle, Los Angeles e Ausgburg (Germania) dedicate a “editorial portraiture”. Elisabetta Calvi

Schio e la città del futuro

26

Casa su Misura

28

Il giardino a settembre

Spedisci il coupon a: Calleidos S.r.l. Via A. Moro, 54 36035 Marano Vicentino (VI) Tel. 0445.560709

3B

FPL

30

31

Oppure inviarlo per fax al numero: 0445.1920319

www.elisashebaro.com

Vivai Zanella

32

33

Porte / Serramenti in PVC e legno / Scale / Pavimenti in legno Via Europa, 85 - Thiene (VI). Tel.0445.381183 - info@3bserramenti.it

la strada della sostenibilità

03

la certificazione Energetica degli edifici

Cumerlato certifica la prima CasaClima a thiene in sardegna tra terra e cielo...l’attico

Photo Elisa shebaro

aprile - maggio 2010

04

adamo dalla Fontana Presidente BdF indUstriEs

maggio - giugno 2010

Pitti Filati

12ma Mostra internazionale di architettura lanificio Cazzola

le terrazze:in armonia con l’architettura

…abitare secondo natura...

Photo Elisa Shebaro

05

Un modo Esclusivo di vivere la Casa l’alluminio. Materiale del futuro che conosciamo dal passato george nelson gallio Film Festival del cinema italiano. opere prime. lavoro, dignità, tEMPo gian luigi Barcarolo Professione fantasia Wassily Chair osa Code

giugno - LugLio 2010

lanificio Cazzola le terrazze:in armonia con l’architettura …abitare secondo natura.. Fiere 2010 www.casainmente.it

Photo Elisa shebaro

06

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

luglio - agosto 2010

origini nomadi Ho in mente una casa. E un modo di viverla. Jasper morrison www.casainmente.it argonauti per passione il mito dell’acciaio. la ricerca del perfetto materiale tra storia, tecnica, chimica e leggenda im.Ca. scelta di qualità divano bocca di gufram il design alle prese con l’eterno mistero della seduzione

Un modo Esclusivo di vivere la Casa n.08 • EditorE CallEidos.it • www.casainmente.it/maGaZine/livinG

Marmo: una pietra splendente...se ben curata

n . 0 7 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

osa Code

Professione fantasia

www.casainmente.it

2010 • anno 5

Cosa ho in mente Karim rashid

Una punta di diamante del design del novecento

2010 • anno 5

intervista all’architetto massimo Broglio

Pannelli Fonoassorbenti...e anche il rumore è musica Professione fantasia giardino in armonia

n . 0 5 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

n . 0 4 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Cerca la funzionalita’ e troverai il design alvar aalto

saloni del mobile 2010

n . 0 6 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

da Bradbury Building a Blade runner ripensare lo spazio Come in una bolla di sapone

rivista dEl sEttorE Casa • sEttEmbrE / ottobrE 2010 • anno 5

risvegli di primavera residence mimose residence val in sardegna

2010 • anno 5

sviluppo sostenibile

2010 • anno 5

proposte

abitare le alpi ...cosa dico all’idraulico ???

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • a g o s t o / s E t t E m b r E

02

gres: solidità ed eleganza sotto i piedi l’arCo di diana, dea della purezza e della luce intervista a Federico mojentale

MARZO - APRILE 2010

FORNITURA E POSA DI PAVIMENTI E RIVESTIMENTI CERAMICA E LEGNO Un modo Esclusivo di vivere la Casa

professione fantasia la cucina: un progetto di Famiglia

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • l U g l i o / a g o s t o

...più lieve legno convien che ti porti poliuretano: un materiale al servizio della creatività Curiosità dell’abitare nel mondo

ron arad

n . 0 3 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Un inchino di luce la poltrona sacco alessandro mendini Curare la casa per curarne gli abitanti

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • g i U g n o / l U g l i o

01

febbraio - marzo 2010

C’era una volta la taverna... piccoli ritocchi per grandi risultati domUs arEa l’eleganza del particolare

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • m a g g i o / g i U g n o

il colore è luce, la luce è energia: il colore è energia. zaha Hadid a Padova mostra di architettura Curiosità dell’abitare nel mondo

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

49° edizione internazionale del salone del mobile di milano salone internazionale del mobile di milano. le mostre collaterali

2010 • anno 5

Philippe starck & Kartell Gaetano Pesce: design contemporaneo b&o per il living Plastiche trasparenti? sì grazie!

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • a p r i l E / m a g g i o

n . 0 2 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

le terrazze: in armonia con l’architettura design ricercato e strutture d’avanguardia architetto diego Peruzzo: l’arte dell’architettura.

2010 • anno 5

Il Legno

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

l’eleganza ha un colore solo, il bianco la fotografia di come sarà...

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • m a r z o / a p r i l E

n . 0 1 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • f E b b r a i o / m a r z o 2 0 1 0 • a n n o 5

Stefani arredoin Top legno

DA oggI PuoI ABBoNArTI, NoN PErDErE quESTA oCCASIoNE! intervista a lucia rijker il legno natura ed artigianato insieme per creare uno dei più perfetti materiali. bEYond EntroPY oltre il caos, oltre l’architettura statica, nel flusso energetico del mondo Casa su misura di tasche, di gusti, di spazi lamPada FortUnY Una lanterna magica su nuovi spazi e mondi Ho in mente una casa. E un modo di viverla. la casa di ghiaccio the future Qual’e’ la differenza tra passato, presente e futuro?

Palazzo Diamante Professione fantasia osa Code Fiere 2010

Photo Elisa shebaro

07

agosto - settembre 2010

Fiere italia 2010

www.casainmente.it Professione fantasia

Photo Elisa shebaro

08

settembre - ottobre 2010

ARREDO BAGNO

37

38

Pavingross

40

Coupon Abbonamento STUFE E CAMINETTI

Desidero abbonarmi alla rivista CASAINMENTE living way per 12 numeri al prezzo scontato di 60€ anziché 96€

41

Nome.............................................................

42

Cognome................................................................................

Via Capovilla, 52 - 36030 VILLAVERLA (Vicenza)

Indirizzo...........................................................................................................

S.S. Vicenza -Thiene Città.................................................................... Provincia............... Tel.0445.350216

C.A.P....................................

Molinaro Architettura

44

Tel...............................................

Fax 0445.357224 E-mail......................................................................................................... www.pavingross.it info@pavingross.it

Metodo di pagamento: Bonifico bancario

IM.CA. Scelta di qualità

Le terrazze: in armonia con l’architettura

...abitare secondo natura...

ENERGIE ALTERNATIVE: Free Clima

D.P.S.

48

50

Impianti Fotovoltaici Solare Termico Cogenerazione

52

53

54

Via Braghettone, 9 - 36016 Thiene (VI) Tel.0445 1911624 - Fax 0445 1911625 - 392 9892757 www.freeclima.it - fotovoltaico@freeclima.it

Libreria

62

Lanificio Cazzola

5

ChiamaCi subito da rete fissa per un preventivo gratuito

OSA Code

www.casainmente.it

The Pocket

Arthesi

64

66

67

68

Impianto fotovoltaico semi-integrato

Moreno e Mauro

56

Solare termico e impianto fotovoltaico integrato


Living way otto

L i v i n g w a y o t t o . . . telegrafando .-.. .. ...- .. -. --. | .-- .- -.-- | --- - - --- nel linguaggio morse. E in musica? Con i colori? Come andrebbe interpretato? Otto, per la forma che ha, sembra essere un numero perfetto, ricorda un circuito da percorrere. 8 assomiglia anche alla & commerciale, che si apre dalla sua base verso nuove prospettive. Prospettive che si fanno sempre più interessanti: living way è diverso, evolve continuamente e da questo numero 8 si riscopre. Alla nostra redazione sono arrivate le immagini in tempo reale via Skype di LUCIA RIJKER! Non vi sveliamo subito chi è, lo scoprirete nell’intervista che abbiamo realizzato. Ci interessa raccontarvi il brivido che ci ha trasmesso, vivo e benefico di chi la vita la prende e la plasma per farla propria senza lasciarsi trasportare. Un monitor, delle domande in inglese, delle risposte concrete. Un viso, il suo viso dai caratteri dolci e decisi, una gestualità di chi sa cosa dice ma in particolare di chi sa comunicare in modo naturale, senza artifizi. Un esempio sicuro per chi vuol essere anticonformista con carattere, per chi ha deciso e ha ben compreso cosa vuole.

6


editoriale

Per chi non si guarda indietro e ricerca nuove situazioni, cogliendo ciò che la vita offre nel preciso istante in cui ha deciso di viverla. In tre persone la ascoltiamo: sono le 20 qui da noi, a Los Angeles invece sono presto le 11. Si vivono le emozioni per il contesto che si viene a creare. Quello schermo riempie i nostri uffici, catalizza ogni attenzione, al di là delle parole ci si concentra inconsciamente sulla grandezza del personaggio. Si, perché anche in un’intervista così breve si riesce a capire quali siano le priorità di una persona. Ci sentiamo di ringraziare Lucia perché ci ha fatti sentire importanti, in modo indiretto, da vera Star. Infine, sentire dalla sua viva voce la parola CASAINMENTE, ripetuto da una persona così speciale ci ha fatto veramente piacere ed entrerà tra i nostri ricordi più belli. Ringraziamo in particolare Elisa Shebaro per la riuscita di questo formidabile evento.

Ma ora le novità: Living way stringe nuove sinergie per poter a u m e n t a r e l ’ a p p ro f o n d i m e n t o egli articoli e renderli sempre più interessanti. Living way da la possibilità di abbonarsi. Crediamo sia un modo per soddisfare le richieste dei nostri lettori che la vogliono comodamente a casa propria, confermato dall’attenzione dimostrata dai quattrocento abbonati già esistenti. Questa forma di diffusione, ora accessibile a tutti, è appena iniziata ma si prospetta già come la via giusta per creare una linea diretta con voi lettori.

Photo:

Make-up artist: Motoko

www.elisashebaro.com

Hair stylist: Tara Copeland

Elisa Shebaro Attrice e pugile: LUCIA RIJKER

Wardrobe stylist: Kool Keita Clothes: Perla

7


LAMPADA FORTUNY Una lanterna magica su nuovi spazi e mondi

8


designer e design

Quando immaginiamo il futuro, è curioso notare come spesso le nostre idee ritornino a forme già esplorate, che sempre finiscono per identificarsi, in una sorta di “percezione collettiva del tempo che verrà”, con altre immagini già sperimentate da artisti e creativi. Gli artisti, si sa, vedono il futuro e vedono il divino. E uno di essi, inoltre tra i più lungimiranti nel tradurre in materia le sue intuizioni, fu Mariano Fortuny. Catalano, nato a Granada nel 1871, morto a Venezia nel 1949, Mariano Fortuny y Madrazo fu un designer, pittore, fotografo e scenografo tra i più famosi della Belle Epoque. Capace di innovare e compenetrare le varie forme artistiche, mantenendo nel contempo la loro capacità di suggestione e di relazione con l’antico e l’autoriale, Mariano Fortuny firmò arazzi e vestiti, lampade e scenografie di alto livello. Ancora oggi, il suo nome rimane celeberrimo nella città di Venezia, celebrato dal famoso Museo Fortuny (sua abitazione veneziana, oggi dimora storica nella quale è stato ricostruito l’ambiente in cui viveva) e dalla tuttora attiva fabbrica di tessuti e lampade Fortuny, all’isola della Giudecca. Mariano Fortuny però non si limitò a trarre ispirazione dall’antico; fu anche ispiratore del moderno. Affascinato dall’invenzione della luce elettrica, applicò le nuove scoperte scientifiche nei suoi studi di scenotecnica e di design. E, probabilmente, da tale fascinazione nacque anche la lampada Fortuny. La lampada, complemento d’illuminazione da terra, è composta da una struttura semiovale che ha la caratteristica innovativa di fare non da paralume, ma da superficie riflettente. Infatti, la lampadina è rivolta in essa verso l’interno. L’impianto della lampada Fortuny è realizzato in acciaio, mentre il paralume (o l’anti-paralume) è tessuto in cotone. Il fatto che la parte in stoffa, più che riparare, sia un grande riflettore e nel contempo “capsula avvolgente” dei fasci luminosi, ha permesso alla Fortuny di presentarsi come un meraviglioso ibrido fra la fiducia nel futuro e una creatrice di atmosfere ormai andate. La prima struttura, datata 1907, era in nero con la stoffa dipinta a motivi orientaleggianti, in puro stile Liberty; ma ad oggi, tre anni dopo il suo centesimo compleanno, conta vari cambi d’abito. In beige, in bianco e argento (re-intitolata “Century” dalla casa Pallucco, che ha curato questa versione), e in molte diverse rifiniture. Quello che ancora colpisce, della lampada Fortuny, è il suo perfetto equilibrio fra le esigenze del mondo contemporaneo e l’appartenenza ad un’epoce più romantica. Adatta ad ambienti pubblici e privati, Fortuny permette all’occhio di scivolare su di essa e attraverso essa, eppure non si fa dimenticare. Un’eccezionale intuizione di illuminotecnica teatrale applicata al mondo esterno. 9


HO IN MENTE UNA CASA. E UN MODO DI VIVERLA. L’ARTE NEL CONTESTO ABITATIVO Ho creato una rubrica che possa stabilire con immediatezza una forte empatia, l’ho creata attraverso uno degli elementi che ci rappresenta in modo più istintivo: la scelta del colore. Ogni mese l’articolo affronterà delle proposte artistiche partendo da stili abitativi legati al colore secondo le ultime tendenze dell’architettura d’interni. L’arte, come ogni altro elemento della casa rispecchia la personalità di chi la abita. Scegliere un quadro è come scegliere una luce o un colore e ha lo scopo di creare uno spazio per far star bene noi e le persone che ci circondano.

La casa di ghiaccio

Il quadro: SALVATORE EMBLEMA, “S.T.”, terre naturali su tela di iuta, 100x130 cm - 1982

Pura e essenziale, i colori della casa di ghiaccio sono moderni e puliti. Unisce dei blu-violetti pienamente espressivi che diventano misteriosamente invitanti quando si aggiungono piccole dosi di nero. Questi colori glaciali si riscaldano se combinati con il porpora e il magenta. La casa di ghiaccio crea un’atmosfera contemplativa e rilassante e si addice sia al soggiorno che alla cucina o alle camere da letto. Il fiore ideale? Iris e giacinti blu-viola immersi in vasi trasparenti.

10

yvonneartecontemporanea

Contrà Porti, 21 - Vicenza Tel. 3939060790 www.yarc.eu - yvonne@yarc.eu


saLvatore embLema Il lavoro di Emblema è ormai presente nei principali libri di storia dell’arte tra cui i libri scolastici di Giulio Carlo Argan. Le sue opere sono all’interno di importanti collezioni private, come Rockfeller e Agnelli, e pubbliche, Uffizi, Musei Vaticani, Metropolitan di New York, Museo d’arte contemporanea di Chicago. SALVATORE EMBLEMA, “S.T.”, terre naturali su tela di iuta, 40x60 cm - 1972.

SALVATORE EMBLEMA, “S.T.”, terre naturali su tela di iuta, 90x100 cm - 1981.

abitare l’arte

Combinate La casa di ghiaccio con opere di un artista di metà ‘900 che negli anni ’70 ha dato vita alle tele con una rigorosa detessitura ed energiche pennellate. Vi propongo anche un artista contemporaneissimo che dipinge con acrilico e smalti su tela una sintesi del nostro mondo. Colori piatti, bordati di nero o bianco donano peso e valore a ogni singolo soggetto. SALVATORE EMBLEMA è un artista italiano morto nel 2006. Ha condotto per anni una ricerca coerente sulla luce e il colore fino a giungere, negli anni ’70, alle “trasparenze” riconosciute da Argan come punto di arrivo. Emblema lavora diradando la tela e rendendola suscettibile alla luce, alle infinite variazioni della realtà che dalle spalle della tela ora si affacciano sulla bidimensionalità del piano pittorico. Le opere sono tutte in tela di iuta “colorata” dal sole su cui lavora con terre naturali del Vesuvio.

LUca bidoLi

Nel 2010 ha esposto in Bevilacqua La Masa e in numerose collettive e personali. Selezionato per due anni consecutivi sia al premio Celeste che al Premio Internazionale Arte Laguna.

LUCA BIDOLI, “Everyone will be eaten”, olio su tela, 30x40 cm - 2010.

LUCA BIDOLI, “Straziami ma di baci saziami”, olio su tela, 40x30 cm - 2008.

LUCA BIDOLI è un giovane e promettente artista che medita nelle sue opere sul tema dell’antropocentrismo. Una riflessione sul difficile rapporto tra uomo e natura e su un predominio forzato, ingiustificato e illusorio.

11


a f f i n i tà elettive

FRANCO IONDA, “Bagnasciuga 5” tecnica mista su tela, 73x106 cm -2006

LUISA RAFFAELLI, “Tracce” foto pittura digitale, 130x120 cm -2008

JASMINE BERTUSI, “Senza Titolo” serie Roma, light box e stampa fotografica, 64x44x15 cm -2009

Trovarsi per capire, per ascoltare, per valutare. Per decidere insieme.

Le idee giuste nascono solo da persone che lavorano insieme con la stessa energia. Per questo chi cerca un’opera d’arte potrà cogliere nelle nostre proposte la genuinità di opere originali perché frutto di vero dialogo tra artisti, curatori, galleria e cliente. Credo che il nostro lavoro rappresenti una contemporaneità assetata di leggerezza, intensità e autenticità. Chiamatemi per sottopormi la vostra ricerca, troveremo insieme la soluzione che meglio vi rappresenta.

MATKO VEKIC, “Tv choice”, olio, cera, vernice su tela, 81x75 cm – 2007

DANY VESCOVI, “S.T. (Campo 1)”, tecnica mista su lino, 120x150 cm - 2009

GIAN MARCO CAPRARO, “Kristiania” olio su tela, 100x70 cm - 2009

s

e

l

e

c

t

i

o

n

Contrà Porti, 21 - 36100 Vicenza - Tel. 3939060790 - yvonne@yarc.eu - www.yarc.eu PAOLO ANGELOSANTO, “Dov’è il lupo 3” lambda print 1/5, 75x40 cm - 2008


oltre casa

Fiere Italia 2010 / 2011 settembre

ottobre

novembre

gennaio

febbraio

18/26 - MonZa - MIA - arredamento 28/9 - 2/10 - BoloGna - cERSAIE - Ceramiche arredobagno 29/9 - 2/10 - vErona - MARMOMAcc - Marmo, pietra, design e tecnologia

2/10 - Padova - cASASuMISuRA - arredo e complementi 2/10 - GEnova - SAlONE NAuTIcO INTERNAzIONAlE - nautica 8/11 - BrEsCia - ARTEbREScIA - 3a mostra Mercato d’arte Moderna e Contemporanea 13/16 - vErona - zOw - Complementi accessori 14/16 - riMini - SuN - arredamento per esterni 14/18 - vErona - ARTVERONA10 - Mostra d’arte Contemporanea 21/24 - BoloGna - SAIE - industria edilizia 21/24 - Milano - DESIgN-IN-ThE-cITy - arredamento

5/7 - Torino - ARTISSIMA17 - internazionale d’arte contemporanea a Torino 12/15 - Padova - ARTEPADOVA - 21esima mostra mercato d’arte Moderna e Contemporanea 26/28 - FirEnZE - SIA guEST - ospitalità 25/28 - Torino - RESTRucTuRA - recupero 26/29 - r.EMilia - IMMAgINA ARTE IN FIERA - 12° mostra arte Moderna e Contemporanea 2/15 -19/22 - BErGaMo -SAlONE DEl MObIlE E DEl cOMPlEMENTO D’ARREDO

27/31 - vErona - VIVI lA cASA - arredamento e casa 28/31 - BoloGna - ARTEFIERA ART FIRST - Fiera internazionale d’arte Contemporanea 30/01 - 7/02 - ParMa - SAlONE DEl MObIlE DI PARMA - arredamento e accessori 27/30 - BolZano - KlIMAhOuSE - Fiera internazionale specializzata per l’efficienza energetica e l’edilizia sostenibile

FEBBario - GEnova - ARTE gENOVA - 7° mostra Mercato d’arte Moderna e Contemporanea 3/6 - Milano - ThE AFFORDAblE ART FAIR MIlANO - Fiera d’arte Contemporanea 27/31 - vErona - VIVI lA cASA - arredamento e casa 26/02 - 06/03 - Torino - ExPOcASA - arredamento e idee per abitare

13


ArreDAmenTI

Cucina ernestomeda - modello Carrè - Design marc Sadler

Dal 1887 a Schio VI - Via SS.Trinità, 27 - t/f + 39 0445 521835 - www.arredamentirossi.com - info@arredamentirossi.com Anche quest’anno acquisti 2 ambienti e vai gratis in vacanza in un centro benessere nel parco nazionale dello Stelvio.


esperienze ed eventi

The future Qual’e’ la differenza tra passato, presente e futuro?

15


esperienze ed eventi

Tarquinio Morbiato Architetto

16

In senso temporale è semplice dare una definizione a questi termini. Se però togliamo il tempo, il passato è o dovrebbe avere significato per le esperienze fatte, mentre il presente è ciò che stiamo vivendo nel preciso istante in cui le stiamo facendo. Il futuro è di solito ignoto, non conosciuto, è qualche cosa che ci fa paura, sembra non essere mai “nelle nostre mani”. C’è chi parla di fortuna, spesso riferendosi agli altri, per definirla sempre in maniera intangibile. Quando si fanno progetti per il futuro, si fa riferimento alle esperienze del passato, si prende il conosciuto, lo si reinterpreta, si definisce un progetto perché questo diventi reale in un prossimo futuro. Ovviamente si deve passare all’azione per fare in modo che diventi reale. Questo secondo voi è riscrivere il futuro? Credo questo sia in realtà adattare quello che sarà in riferimento alle proprie esigenze, non è di certo il futuro. Facendo in questo modo è come se noi stessimo riscrivendo il passato, cioè quello che non siamo ancora riusciti ad ottenere. Cosa vuol dire allora riscrivere il futuro, o meglio, seguire ciò che sarebbe la naturale evoluzione di uno sviluppo del disegno universale? Prendere come riferimento ciò che conosciamo poco ci aiuta a sviluppare un progetto per il futuro. Quante volte ci è capitato di percepire qualche cosa, ad esempio ci viene in mente una persona che non vediamo da tanto tempo e poi entro pochi giorni la rincontriamo? Abbiamo fatto riferimento al conosciuto razionale, oppure e’ solo arrivato? Ciò che dobbiamo fare in realtà già lo conosciamo, è dentro di noi, basta lasciarlo fluire liberamente. Le intuizioni, se così vogliamo chiamarle o le idee che ci balenano in testa, non sono “nostre” ma di dominio pubblico. Tutti ne abbiamo accesso, c’è solo chi in realtà passa all’azione prima di noi e le rende visibili. Quante volte volevamo fare qualche cosa di nuovo perché ci era venuto in mente e poi lo abbiamo visto scritto in un giornale perché qualcun’altro l’ha già fatto? Coraggio, è forse questo che ci manca? Vincere la paura che ci tiene inchiodati, magari ci potrebbe aiutare nell’essere più produttivi. Stiamo tutti troppo bene, una frase che ho sentito, ma che sta diventando sempre più attuale “i nostri figli in un futuro lontano faranno le badanti a Mosca piuttosto che a Dubai?” si interrogava Paolo Crepet, psicologo, psichiatra e scrittore. Credo che andrà a finire proprio così se non ci diamo un pò più da fare. Molti stanno aspettando che arrivi un segnale per la ripresa, questo significa che altri debbano fare qualche cosa perché questo avvenga, ma perché non lo facciamo noi? Sicuramente c’è chi non si è mai fermato, non abbiamo anche noi continuato a mangiare ogni giorno? Se vi arriva un’intuizione o incontrate una persona che fa al caso vostro, perché non provare a fare? Avete così tanto da perdere? Aspettare, rimanere fermi nella speranza che arrivi un segnale, fa solo perdere terreno rispetto chi non si è mai fermato. La vita ci da delle opportunità, non sono infinite, badate bene che potrebbe essere l’ultima. Tutto ciò che serve sapere è dentro di noi o al massimo ad un metro.


Di origini italiane e con sangue libanese, indipendente e cosmopolita... Elisa Shebaro è nata a Nashua, nel New Hampshire (USA) ed ha vissuto in Italia, Francia, Germania e Medio Oriente. Dopo aver studiato fotografia presso la prestigiosa “Parsons School of Design” di Parigi ha iniziato la sua attività professionale come assistente di alcuni importanti fotografi in Italia, a New York e Los Angeles.

Fotografare per me è magico - spiega Elisa - è un modo per esprimere qualcosa di me e cerco di farlo in maniera profonda ma essenziale. Non ho mai messo radici in nessun paese ed aver conosciuto tante culture, diversi paesi e persone mi aiuta a cercare una “connessione” tra ciò che vedo, ciò che sento e le mie immagini interiori. Dal 1994 Elisa Shebaro si dedica all’editoria: ha lavorato, tra l’altro, per CASAINMENTE, INTERVIEW magazine, LA WEEKLY, CURVE, SEATTLE WEEKLY, Seattle Magazine. Alcuni suoi lavori sono stati esposti ed apprezzati nelle mostre fotografiche di Seattle, Los Angeles e Ausgburg (Germania) dedicate a “editorial portraiture”. Elisabetta Calvi

www.elisashebaro.com


BEYOND ENTROPY Oltre il caos, oltre l’architettura statica, nel flusso energetico del mondo Proviamo a concepire l’idea di spazio non come un elemento statico, da fermare e congelare, ma come una sorta di “momento di fissazione dell’energia”: in esso il vuoto e il pieno sono due facce della stessa medaglia, l’energia elettrica scorre e non si immagazzina, il tempo passa, distrugge e ricrea. Se proviamo ad immaginare l’architettura come una forma artistica e tecnica per scandagliare questi misteri del divenire e per adattare il nostro mondo oltre le idee di tempo e spazio classiche, noteremo che gli organizzatori di “Beyond Entropy” hanno avuto molto da dirci, in merito.

“Beyond Entropy” è stato sia una mostra che un terreno di scambio: lo stesso evento è stato una forma di energia intellettuale in divenire, espansa a qualunque tipo di pubblico. Ma soprattutto “Beyond Entropy” è stato un ambizioso progetto, che si è proposto di individuare un nuovo modo per pensare il concetto di Energia.

La Mostra, organizzata a Venezia dal docente dell’Architectural Association School di Londra Stefano Rabolli Pansera e inserita nel programma degli eventi collaterali della 12° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, è stata inaugurata nell’ala Napoleonica del monastero dell’Isola di San Giorgio Maggiore il giorno 26 Agosto, in concomitanza con l’apertura della Mostra principale ai Giardini e all’Arsenale.

18

Il progetto ha coinvolto otto gruppi di lavoro, ognuno composto da un artista, un architetto e uno scienziato, che hanno intrapreso insieme un percorso sperimentale di ricerca e riflessione sui temi dell’energia meccanica, potenziale, elettrica, termica, chimica, gravitazionale, del nucleo e di massa. E l’AA School, scuola di architettura tra le più prestigiose al mondo, è stato il fulcro dal quale è partito il progetto: i gruppi di lavoro sono stati messi in contatto fra loro, con artisti di primo piano come Martin Creed, Massimo Bartolini, David Claerbout e Giovanni Anceschi.


oltre casa

Il simposio che ha aperto la mostra ha avuto numerose partecipazioni, con interventi dei più svariati professionisti: critici, saggisti, scienziati. Ed è stato un modo per concepire l’idea di “pensiero” come una forma di energia, che non si stabilizza ma si muove e riforma, fino al momento in cui, incontrando altre forme di alimentazione, dà origine ai più impensati sviluppi.

I progetti presentati, comunque (strutture cinetiche, installazioni video e fotografiche, fino a vere e proprie performance) sono stati solo il secondo passo di un progetto che non si è chiuso con la mostra: nei prossimi mesi, i team di studiosi che si sono impegnati per questa esposizione porteranno avanti le loro idee in modo da poter creare delle vere, fruibili, forme di architettura innovativa.

Un evento collaterale di alto livello che, guardando San Marco e a pochi passi dalla neo inaugurata mostra sul Piranesi, ha contribuito a far brillare, anche quest’anno, la fine d’estate della città di Venezia.

19


LUCIA RIJKER Dalla boxe a Hollywood parlando di sè Lucia Rijker è una pugile professionista attraente e forte diventata attrice. Durante la sua carriera ha praticato il suo sport ad altissimo livello. Elisa Shebaro, dopo avere fotografato Lucia, ha avuto l’onore di intervistare questa straordinaria campionessa di boxe per CaSainMEntE. Per lei è stato un enorme piacere ritrovarla per un’occasione così speciale. Sei la protagonista del film “Lucia Rijker and the Force of Silence” diretto da George Schouten che verrà presentato alla quinta edizione del Festival Europeo del Cinema Buddista ad amsterdam. in particolare sarai ospite in un programma dove verrà trattata la tematica dell’impegno. Qual è l’importanza dell’impegno per un’atleta e un’attrice straordinaria come te? «L’impegno è tutto. Non si può dare il meglio di sè senza essersi impegnati al massimo. Se esci e ti diverti, bevi tutta la notte, passi la notte con qualcuno (dai la tua energia a qualcuno) non puoi pretendere di avere successo o vincere un incontro il giorno dopo. Ci si deve impegnare e solo dopo i tuoi successi arriveranno di conseguenza». Precedentemente sei apparsa in un altro film diretto da George Schouten: Lucia Rjker: A boxer, a Buddhist (il regista George Schouten ha girato in tutto quattro documentari con Lucia). Pratichi il buddismo da tanto tempo. Come mai questa scelta? «Ho cambiato la mia vita. Ero ad un punto della vita in cui ero alla ricerca e avevo bisogno di qualcosa di più. Ero in un momento in cui le mie scelte mi avevano portato a soffrire molto e nel buddismo giapponese ho trovato una risposta… specialmente nel canto (mantra). Ciò mi ha coinvolto, era quello che cercavo e di cui avevo bisogno. Il buddismo è stata la via che ho scelto per far chiarezza, in linea con i miei principi. È stato un modo per far chiarezza sulla mia infanzia difficile. Ho sacrificato molto per arrivare dove sono ora. Il buddismo ha trasformato i miei cambiamenti personali in un’opportunità». Riguardo questo, poche persone o attori hanno iniziato la loro carriera essendo documentati in un film. Katya Bankowsky ha documentato la tua carriera da pugile e la tua vita in “Shadow Boxers”. in seguito hai recitato in film come “JAG”, “Star Trek”, “Million Dollar Baby”, come anche nella serie tv “The L Word”. Come hai vissuto questo passaggio? Che impatto hanno avuto dei ruoli così incredibili per la tua crescita professionale e personale? 20

«Il film “JAG” mi è rimasto nel cuore perché il ruolo che interpreto, è quello di un sergente della Marina, che si batte per i diritti delle donne di praticare il pugilato in quell’ambiente tipicamente maschile. Durante i documentari ho condiviso la mia vita reale con l’audience del pubblico, invece quando recito cerco di trovare dei modi per interpretare un personaggio nell’ottica con cui è stato pensato dallo

Lucia Rijker is a lovely and powerful former pugilist turned actor. During her boxing career she took the sport to another level. After photographing Lucia, I had the honor of interviewing this enlightened boxing champ for CASAINMENTE. It was truly a wonderful and moving experience to connect with Lucia again. You are the protagonist of the film, “Lucia Rijker and the Force of Silence” by George Schouten that will premiere at the fifth Buddhist Film Festival Europe in Amsterdam. You are also hosting a special program, the theme is ‘commitment’. What is the meaning of ‘commitment’ for such an extraordinary athlete and actor as yourself? “Commitment is everything. You cannot give or do your best without being committed. If you go out and party, drink alcohol all night long, if you spend the night with someone (give your energy to someone), you will not be able to succeed or win a fight the next day. You need to be committed and only then you will be able to automatically prioritize your goals in life.” Previously you appeared in another film directed by George Schouten: “Lucia Rjker: A boxer, a Buddhist”, (director George Schouten has shot a total of 4 documentaries with Lucia). You have been a practicing Buddhist for a long time. Why did you make this choice? “There were many obstacles I needed to overcome. I was in a place in my life where I was searching and needed something more. I was in a place where my way of life caused a lot of suffering and Japanese Buddhism spoke to me…especially the chant. This drew me in, it was something I was looking for and needed. Buddhism was a way to change my perspective and concepts of dealing with setbacks. It was a way of dealing with my difficult childhood. I sacrificed a great deal to arrive where I am today. Buddhism turned my personal challenges into an opportunity.” Few people or actors for that matter have started their careers by being documented in film. Katya Bankowsky has documented your boxing career and life in “Shadow Boxers” and then you acted in films such as “JAG”, “Star Trek”, “Million Dollar Baby” as well as the TV series “The L Word”? How was this transition for you? How have these incredible roles impacted your growth as an actor and as a person? “The film, “JAG” is very close to my heart because my role was a Naval Sergeant who fights for the right for women to box in the Navy.” “During the documentaries, I shared my real life with the audience whereas when acting you look for ways to create the character to fit into the writer’s vision.” “When working on the set of “Million Dollar Baby” I trained Hillary Swank. Clint Eastwood was amazing to work with. He is known for hiring unknown actors for his roles, for example in his latest movie, “Invictus”. He gave the actors an


personalitĂ

21

Photo: Elisa Shebaro Make-up artist: Motoko - Hair stylist: tara Copeland - Wardrobe stylist: Kool Keita - i pantaloncini indossati da Lucia Rijker sono di vera pelle


sceneggiatore.Quando stavo lavorando sul set di “Million Dollar Baby” ho allenato Hillary Swank. Era sorprendente lavorare con Clint Eastwood. Lui è conosciuto per la sua peculiarità di non assumere attori famosi per interpretare i ruoli dei suoi film, come per esempio nel suo ultimo film “Invictus”. Eastwood dà l’opportunità di emergere ad attori sconosciuti, rendendoli capaci di realizzarsi da sé, lasciandoli nel contempo liberi di esprimere loro stessi, come se fossero parte di una famiglia. L’atmosfera che si respirava sul set era piacevole, pacifica, rispettosa e riconoscente. Durante le riprese di “Star Trek”, invece, c’era una vibrazione completamente diversa. Nessuno sapeva esattamente come stavano andando le scene realizzate con budget di vari milioni di dollari e scenari di fantascienza. Gli attori sul set erano all’oscuro, la storia era tenuta segreta e tutto questo era palpabile». Quali erano le tue emozioni mentre lavoravi sul set di Million Dollar Baby? Quali caratteristiche del pugilato hai portato con te o utilizzato quando recitavi? «E’ stato veramente difficile, specialmente quando nel set di “Million Dollar Baby” Hillary Swank, durante la scena dell’incontro di pugilato, aveva gli spettatori che la incitavano urlando “Mo chuisle” (che possiamo tradurre in “mia prediletta.. mia cara… mio tesoro”), proprio per il carattere di Maggie, il personaggio di Hillary. Le emozioni erano intense e mi prendeva un forte coinvolgimento. Tutti questi anni di duro lavoro per diventare una pugile professionista, sin da quando avevo 7 anni. Tutto l’addestramento, il dolore e il sacrificio di essere pioniere in uno sport dominato da maschi e qui il personaggio della protagonista Maggie, Hillary Swank, me li stava sottraendo. Sentivo un grande dolore, stavo per piangere e così in quel momento decisi che no, non avrei permesso di mostrare le mie emozioni. In quel momento, nel ring, ho colpito Hillary e poi sono andata al mio angolo… proprio come fece Tyson quando morsicò l’orecchio di Evander Holyfield, Tyson andò all’angolo per cercare riaffermazione… così anch’io andai al mio angolo per essere rassicurata che ogni cosa sarebbe andata per il verso giusto, per sapere che Hillary stava bene. Il mio allenatore sul set, nell’angolo del ring, mi diede un’occhiata, un cenno del capo che mi fece capire che sì, ogni cosa, infatti, andava bene». Il Comitato Internazionale Olimpico ha annunciato che il pugilato femminile sarà incluso nei Giochi Olimpici per la prima volta nel 2012. Il pugilato è sempre stato uno degli unici sport che non ha mai incluso le donne. Che cosa ne pensi? Che significato dai al mondo del pugilato adesso?

22

- Lucia si illumina, ha un grande sorriso stampato in volto, dolce. Alzando entrambe le braccia per festeggiare questa vittoria, che sente proprio come una sua realizzazione, è entusiasta che il pugilato femminile entri a far parte delle Olimpiadi nel 2012. È molto orgogliosa di essere stata in grado di ispirare ed essere un punto di riferimento così forte per il mondo del pugilato femminile. Lucia allenerà Miriam Lamare nell’incontro per il Campionato Mondiale nel sud della Francia in novembre e sarà l’ambasciatrice del Campionato Europeo femminile di pugilato il prossimo ottobre in Olanda. «Ci saranno sfide ancora più difficili per le pugili donne alle Olimpiadi, in quanto ci saranno tre classi di peso. Le classi di peso per le donne

opportunity to shine, he makes everyone on the set: actors, crew…feel like you are free, part of a family. The set atmosphere was peaceful filled with respect and appreciation.” “During the making of “Star Trek” it was a completely different vibe. No one knew exactly what the multi-million dollar, science fiction movie was going to end up like, it was palpable. The actors on the set were not in the know, the story, make-up, visual effects were kept a secret.” What were your emotions when you worked on the set of Million Dollar baby? What characteristics from boxing, do you take with you or use when you act? “It was really challenging, especially when Hillary Swank came out on the set of “Million Dollar Baby” during the boxing match scene, the audience cheered and roared “Mo chuisle” (which translates to “my pulse” in Irish Gaelic), for Hillary’s character, Maggie. Emotions were running high and a strong feeling came over me, all those years of really working hard to become a professional fighter, since I was 7 years old, all the training, all the pain and sacrifice of pioneering in a male dominated sport and here Hillary Swank’s character, Maggie was stealing it all. I felt enormous grief…and was about to cry and then I decided, no, I wasn’t going to let Hillary get to me nor was I going to show my emotions. In that moment, in the ring, I hit Hillary and then went to my corner…just like Tyson did when he bit Evander Holyfield’s ear, Tyson went to the corner to look for reaffirmation… I also went to my corner to check if everything was ok, to be reassured that Hillary was alright and my trainer in the corner of the ring, gave me a look, a nod reassuring me everything was in fact, ok.” The International Olympic Committee said that women’s boxing would be included in the Olympic games for the first time in 2012. Boxing was one of the only sports that didn’t include women. What do you think about this? What does the boxing world mean to you now? Lucia beams a very big and sweet smile, raising both her arms in victory and accomplishment! Lucia is ecstatic that women’s boxing is going to be a part of the 2012 Olympics and she is proud that she was able to be a strong support for women boxers. She will be coaching Miriam Lamare in her World Championship fight in the


personalità pugili sono: pesi piuma (48/51 kg), pesi leggeri (56/60 kg) e pesi medi (69/75 kg). Le donne devono adeguarsi a queste classi di peso. Se le pugili sono in grado di affrontare tutto ciò, visto quanto sono restrittive queste classi di peso, allora si può dire che già questa è una grande impresa!». Sei nata ad Amsterdam e ora sei a tutti gli effetti una “Angeleno”, residente a Los Angeles. Qual è la tua opinione o la tua esperienza di vita in queste due differenti città, di diversi paesi e culture? «Queste due realtà possono essere molto difficili a volte. Le persone ad Amsterdam sono molto più dirette ed oneste con i loro sentimenti, non hanno sempre un buon modo di relazionarsi, sono quasi scorbutici, lunatici e fanno vedere come si sentono agli altri, senza filtri. Vivere in un posto come Los Angeles, invece, dove tutti sono amichevoli e parlano sempre in tono gentile, cortese e disponibile, salutando e rivolgendoti sempre frasi tipo “Ciao! Come stai? Come stanno andando le cose?” … Bisogna abituarsi. L’ultima volta che ho viaggiato tornando da Amsterdam a Los Angeles, mi ci è voluta una settimana per riabituarmi. Recentemente, sono uscita per un viaggio e ho visitato la Siria e la Turchia. Ho visto laggiù la condizione delle donne velate che ha avuto un grosso impatto su di me. Sono tornata a casa da un luogo dove le donne erano coperte dalla testa ai piedi e tornando a Los Angeles, dove ciascuno sfoggia ed ostenta ogni cosa, il suo corpo oltre al resto. Le donne dell’Occidente hanno indubbiamente molte più libertà!» La nostra rivista italiana CASAINMENTE propone/presenta varie tipologie di Case, intese come stili, architetture e interni. Molti modi di esprimere se stessi e rendere confortevole il nostro ambiente domestico, far sì che la casa diventi un luogo sacro. Quali sono i tuoi gusti riguardo il design e l’arredamento? Che cosa deve avere la tua casa per essere un posto piacevole in cui vivere? «Non importa quanto sono belle le cose che ti circondano, se hanno una cattiva energia, non è piacevole. Il canto (mantra) rende la mia casa un luogo di pace in cui vivere. Amo molto i colori della terra, i colori del cielo e i soffitti alti».

South of France in November. Lucia is also going to be an ambassador for the European female boxing championship next October in Holland. “There are still some other issues that the Olympic women boxers will need to contend with, such as the three weight classes. The Olympic women’s boxing weight classes are flyweight (48-51kg), lightweight (56-60kg) and middleweight (69-75kg). The women will still need to go through extremes to fit in and make the weight class. If the women boxers are able to accomplish this, it will be an incredible feat considering how restrictive the weight classes are.” You were born in Amsterdam and now you are an Angeleno residing in Los Angeles. What is your opinion or experience with living in these two different cities, countries and cultures? “This can be challenging at times. People in Amsterdam are more direct and honest with how they feel sometimes they aren’t in a good mood or just plain cranky and they show how they feel whereas living in a place like Los Angeles where everyone is friendly and says in an overly polite tone, “Hi! How are you doing?” It takes getting used to. The last time, I traveled back from Amsterdam to Los Angeles it took about a week to adjust.” Recently, I came back from a trip in Syria and Turkey and the veiled women had an impact on me. I had just come back from a place that women were covered up from head to toe and then returning to LA where everyone flaunts and exposes everything, body and otherwise. Women in the west definitely have more freedoms.” Our Italian magazine explores different home designs, styles, architecture, and interior decoration. Many ways of expressing oneself so that we are comfortable in our home environment and therefore our homes become a sanctuary. What are your opinions about home design or decoration? What do you do to make your home a peaceful place to live? “It doesn’t matter how beautiful the surroundings are if there is bad energy, it’s not pleasant. Chanting makes my home a peaceful place to live. I also love earth tones, colors and high ceilings.”

Riportiamo di seguito le apparizioni di Lucia R.: • Film Festival Europeo Buddista, Sabato 09 Ottobre, 20.30 ad Amsterdam. Link: http://www.bffe.org/en/program/festival-2010/ saturday-october-9th/lucia-rijker-en-de-kracht-van-stilte/ • Seminario di Pugilato il 17 e un Seminario per la realizzazione femminile il 23 Ottobre ad Arnhem, Olanda. Per avere maggiori dettagli visita http://www.rijkerstriker.com/ • Lucia anche è una relatrice motivazionale per le donne che soffrono per tumori e cancri al 1000 BOOBS, alla conferenza per rendere consapevoli le donne colpite da tumore al seno. 23

Domande di Elena Guzzonato ed Elisa Shebaro - Intervista per CASAINMENTE - 8 Settembre 2010

Il pendaglio indossato da Quincy è in vetro di Murano


Diquigiovanni, una scelta di tecnologia e design Serramenti in pvc certificati Casa Clima L’attenzione per l’innovazione e un costante lavoro di ricerca sia nella componentistica che nella scelta dei materiali fanno della Diquigiovanni srl di Castelgomberto l’azienda leader nel settore della produzione di serramenti in PVC. Un prodotto di alta qualità che nasce abbinando la tecnologia tedesca e il design italiano. Caratteristiche tecniche uniche come l’isolamento termico e acustico, la durata nel tempo in assenza di manutenzione e la solidità strutturale lo rendono il prodotto ideale per la realizzazione di tutti i tipi di strutture. Dagli edifici di tipo residenziale a quelli di tipo industriale, da quelli di natura commerciale a quelli pubblici. Da oltre quarant’anni Diquigiovanni opera nel campo dei serramenti e degli infissi per l’edilizia. Dal 1996 l’azienda si è specializzata nella produzione e commercializzazione di serramenti in PVC. La costante crescita industriale ha permesso di raggiungere un alto livello nel campo della sostenibilità e del risparmio energetico. Dal 28 aprile 2010, infatti, è anche partner Casa Clima. Un riconoscimento, quest’ultimo, che poche realtà

24

Diquigiovanni

Via Palazzetto, 1/A - CASTELGOMBERTO (VI) Tel. 0445.941400 - Fax 0445.940413 www.diquigiovanni.it diquigiovanni@diquigiovanni.it


materiali e tecnologie possono vantare, garanzia di elevata competenza tecnica e costante impegno nella sostenibilità secondo i canoni di qualità previsti dall’agenzia di Bolzano. Canoni che Diquigiovanni già adottava e rispettava ampiamente. Questa qualifica sottolinea la volontà di trasformare in realtà l’idea di Casa Clima, “abitare luoghi sani e rispettosi dell’ambiente”, nel settore di produzione e servizi dei serramenti per finestre. Una realtà che diventa espressione della più moderna tecnologia industriale applicata alla qualità dell’abitare contemporaneo. Attraverso l’isolamento termico, di assoluto rilievo, si risparmia sui costi di riscaldamento e migliorando l’efficienza energetica degli edifici si riducono le emissioni di anidride carbonica. All’insegna della crescita continua i soci storicamente a capo dell’azienda hanno deciso di cedere in parte le loro quote ad Alto Partners, un fondo di Milano che investe nelle imprese italiane con un particolare valore aggiunto, sane e in attivo.

Dall’autunno dell’anno scorso, dunque, la guida non è più nelle mani del fondatore Lino Diquigiovanni e del socio Giuseppe Faggion ma è controllata dal nuovo amministratore delegato Paolo Tosti. Una scelta che si prospettava obbligata per un’azienda di così grande rilievo e che non aveva ancora predisposto un ricambio generazionale al vertice. Una scelta che fin da subito si è rivelata vincente visto i successi ottenuti negli ultimi sei mesi in un campo così selettivo come quello della finestra di qualità.

25


Schio e la città del futuro Al Lanificio Conte l’appuntamento con la Festa della SOStenibilità Si terrà a Schio negli spazi dell’ex Lanificio Conte e dell’omonima piazza antistante la Festa della SOStenibilità 2010: le possibili vie e le vie possibili per la Sostenibilità. Dal 7 al 10 ottobre e dal 13 al 17 ottobre la città scledense ospiterà un ricco calendario di eventi legati alle sperimentazioni e al confronto dei diversi modi con cui intendere l’edilizia urbana rispettosa dell’ambiente in cui viviamo. Questa terza edizione, come le precedenti, si sviluppa attorno a un tema principale. Attraverso alcune mostre, i convegni, le varie attività con le scuole, la mostra mercato e altri eventi si cercherà di riflettere su cosa significa, in pratica, la “Sostenibilità” e come possa essere effettivamente realizzata. Per quanto riguarda l’architettura verranno messi a confronto diversi metodi e percorsi. La mostra metterà uno accanto all’altro tre sistemi costruttivi apparentemente molto diversi tra loro, ma tutti tesi a ricercare un modo sostenibile di costruire. E’ uno stimolo per riflettere su come vogliamo fare Sostenibilità. Troverà spazio anche la questione su come valutare la sostenibilità dei materiali da costruzione, una tematica ancora poco discussa ma sempre più presente nel dibattito nazionale. Al contrario di problematiche più affermate, come ad esempio quella della certificazione energetica, non è ancora supportata da metodi collaudati di giudizio. L’inaugurazione è prevista per il 7 ottobre 2010 con l’inizio di un ciclo di convegni a tema presso la Sala Convegni del Lanificio Conte. Tratteranno le tematiche più varie, dall’esigenza di una pianificazione del territorio più sostenibile ai materiali in architettura, dalla sostenibilità nell’agricoltura ai percorsi etici per rilanciare il tessile nel territorio. Durante il primo fine settimana in Piazza Conte è prevista la presenza della “Casa Ecologica”, mostra itinerante della PAEA – Progetti Alternativi per l’Energia e l’Ambiente. Tutte le iniziative sono rivolte non solo ai tecnici e ai professionisti, ma anche al pubblico, ormai sempre più sensibile a queste problematiche. Si potranno trovare molte informazioni base per “saper scegliere” tra tante proposte di mercato diverse e a volte apparentemente in contrasto tra loro. La festa si concluderà domenica 17 ottobre con la visita al cantiere di “Palazzo Diamante” presso il Lanificio Conte in via Venezia.

26


materiali e tecnologie

27


Casa su Misura Di tasche, di gusti, di spazi Il titolo “Casa Su Misura”, anche quest’anno, non significa solo adatta agli spazi. Significa una casa adatta a chi vi vive, e che all’inquilino si adatta. Sembra essere questo l’obbiettivo della 19° edizione della Fiera della Casa di Padova, promossa dalla società Padova Fiere S.p.A. L’esposizione, aperta sia al pubblico che ai professionisti del settore, avrà luogo nei saloni della Fiera di Padova, in via Venezia, dal 2 al 10 ottobre 2010. Il percorso tematico, moderno e multiforme, prevede quest’anno sei sezioni, tra loro naturalmente interconnesse. Considerando che la casa è spazio chiuso ed aperto allo stesso tempo, e come anche è arredamento e funzionalità e ambiente e spazio privato, la Casa su Misura si confronta con i temi del design e dell’arredamento, della città che ospita la fiera, del mondo dei bambini e del consumo energetico. Tutti temi che, accorpati, permettono di avere della casa un’idea complessa ed esauriente. Il tema del design, da sempre cavallo di battaglia di eventi come Casa su Misura, si occuperà di presentare al pubblico uno sguardo sul moderno, coniugando pulizia delle linee e delle forme, materiali innovativi e intuizioni geniali per ripensare il complemento d’arredo contemporaneo. A questa sezione farà da pendant quella dedicata all’arredo classico, orientata alle linee morbide e ai mobili in stile, resa inoltre più preziosa ed apprezzata dal servizio post-vendita e dalla consulenza dei più affermati ed esperti artigiani. La fiera si dedica poi anche a chi vuole ripensare le misure della casa in relazione ai cambiamenti che avvengono per chi la abita: si sa che le famiglie crescono. Ed ecco che allora appare la sezione Casa Bimbo su Misura. Informazioni e spunti per chi vuole ricreare i propri ambienti in modo da renderli funzionali alla crescita dei propri bambini. Quindi la Fiera ospiterà camerette per bambini, complementi d’arredo e oggettistica per i più piccoli. I settori “Edilizia e Arredo Bagno” e “CasaClima su misura” invece si dedicano al concetto di casa come a quello di uno spazio in relazione al mondo che ci circonda. Nel primo settore, materiali per ristrutturazioni edilizie e consulenze delle migliori imprese, per permettere al design, alla tecnologia e alla ricerca di incontrarsi.

28


oltre casa Porte, infissi, ceramiche, pavimentazioni varie, impianti innovativi. Il secondo settore invece, più specifico, torna dopo la positiva accoglienza che il pubblico gli ha dedicato durante l’edizione 2009. CasaClima su misura tratterà di climatizzazione, riscaldamento, coibentazione degli ambienti domestici. Il risparmio energetico, che da anni ormai è l’obbiettivo principale di qualunque erogatore di servizi o creatore di prodotti per la casa, apparirà in una selezione delle migliori proposte apparse durante l’anno. L’ultima sezione invece si articolerà al di fuori degli spazi della Fiera: alla sua terza edizione, “Vivere il Design a Padova” si presenterà in veste di un percorso tra oggetti di design internazionale esposti in varie location della città. Il percorso ha anche un nome, Le Vie del Design, e collegherà quattro punti della città in una strada ideale che permetterà di esperire i diversi modi di concepire il design. Da non perdere la Sala Ottagonale del Pedrocchi, dove sarà esposto Cassina, gli spazi del centro culturale Altinate San Gaetano che ospiteranno una mostra di Le Corbusier, e Cape to Cape in Piazza Garibaldi, contenente il racconto fotografico “Gli Stili di Vita”. Inoltre anche quest’anno Casa su Misura penserà ad ogni piccolo particolare: l’evento collaterale Cucine Attive, per la prima volta nella storia dell’esposizione, vedrà rinomati chef internazionali esibirsi dal vivo, durante alcune serate, nella preparazione e presentazione dei loro migliori piatti. Essi faranno “vivere” e sapranno confrontarsi con le innovazioni delle cucine e dei piani cottura presentati alla Fiera dai più importanti marchi nazionali e internazionali. La fiera aprirà le proprie porte al pubblico il giorno 2 ottobre 2010; e il primo giorno, in occasione dell’apertura, si terrà alle ore 11 un importante convegno rivolto ai professionisti del settore e a tutti i privati interessati a nuovi modelli di standard abitativo. Casa Su Misura infine ha deciso, anche per quest’anno, di non lasciare mai soli i suoi visitatori: il piccolo magazine omonimo, già al quarto numero, continuerà a tenere informati tutti gli appassionati di arredamento, design e impiantistica abitativa. La Fiera sarà aperta dal 2 al 10 ottobre, dalle 10 alle 22.30 il sabato e la domenica, e dalle 17 alle 22.30 nei giorni dal lunedì al venerdì. Per informazioni, consultate il sito http://www.casasumisura.eu La fiera per la Casa, da sempre un evento importantissimo per la città patavina, anche quest’anno mira ad ampliarsi. Nuove misure per la casa, nuove dimensioni e misure anche per il livello culturale e produttivo di Padova.

29


Porte / Serramenti in PVC e legno / Scale / Pavimenti in legno Via Europa, 85 - Thiene (VI). Tel.0445.381183 - info@3bserramenti.it


me-lab.it

IL VIAGGIO PIÙ BELLO È UN POSTO DOVE VIVERE PER SEMPRE. PARTENZA IL 23 AGOSTO, RISPARMI FINO AL 50%*. FPL ARREDA srl - via Prà Bordoni strada Zanè-Schio (VI) Tel. 0445 316000 - info@fplarreda.com * Sui prodotti di mostra.


oltre casa

Il giardino a settembre L’estate sta per arrivare alla fase finale, le giornate si accorciano, la temperatura si abbassa, un pò di nostalgia pervade nell’animo delle persone. Per il giardino, questo volgersi della situazione lo porta a riprendere forza e vigoria; il prato dopo le prime piogge riacquista il suo bel colore verde e riprende la crescita anche a seguito di una adeguata concimazione. I cespugli vanno a fiorire e i primi alberi iniziano a cambiare il colore delle foglie preannunciando l’arrivo dell’autunno, macchiando, come un pittore pazzo, il giardino di nuovi colori. Le piante a medio fusto come il Sorbus “aucuparia”, meglio conosciuto come - Sorbo degli uccellatori - pianta che può raggiungere una altezza di 15 mt. ed un diametro di chioma di 6 mt., inizia la maturazione dei suoi frutti a grappolo, colorandoli di rosso, molto appetiti dagli uccelli; pianta a foglia caduca con foglie composte da 9/15 foglioline dentate, grigiastre sotto. Non vive su terreni gessosi e soffre il caldo eccessivo. Si consiglia solo nelle zone collinari dell’Italia settentrionale, resiste a temperature fino a 30° sotto lo zero. La Potentilla è un arbusto a foglia caduca, apprezzata per il suo fogliame elegante verde grigio e la sua fioritura ricca e di diversi colori, a seconda delle varietà, in questo mese. Teme i climi troppo aridi dove stentano a fiorire. Si impiegano per macchie, per coprire il terreno, per bordure, per siepi; preferisce esposizione al sole e di mezz’ombra. Per le erbacee perenni l’Aster “domosus”, raggiunge i 35 cm. di altezza con fiori bianchi, rossi, rosa, ciclamino; l’esposizione ideale è al sole; l’Astilbe “Chinensis pumila” predilige una eposizione a mezz’ombra, fiorisce in questo mese con fiori lilla rosa, raggiunge una altezza di 30 cm. Sicuramente non passa inosservato anche l’Hemerocallis, con i suoi fiori simili ai gigli in vari colori, pianta erbacea perenne che preferisce l’esposizione al sole o mezz’ombra, che può raggiungere una altezza di 60/90 cm. Le potature che andremo ad eseguire su cespugli e piante, sono potature di contenimento e controllo per far sì che le piante ed i cespugli del giardino siano pronti ad affrontare l’autunno e poi successivamente il freddo inverno.

Il Giardino in Autunno Corso per avere informazioni teoriche e pratiche per cosa fare nel giardino in autunno.

32

Il corso si terrà Venerdì 22 Ottobre 2010 dalle ore 20.00 alle ore 22.00 presso la Sede dei VIVAI F.lli ZANELLA s.n.c. Posti limitati, si consiglia l’iscrizione direttamente presso la sede. Quota per la partecipazione € 15,00 Per ulteriori informazioni chiamare al n. 0445.637053 o al n. 329.6385482


di Zanella Giuseppe, Roberto & C. snc

Malo (VI) - Via Vittorio Veneto, 120. Tel. 0445 637053 Fax 0445 639056 E-mail: vivaizanella.np@libero.it

Vendita diretta di piante a medio alto fusto arbusti da siepe e da fiore piante da frutto e da orto rose

progettazione, realizzazione turismo per casa e manutenzione giardini

Consulenza giardini fai da te Consulenza per giardini naturali a Carattere biologiCo e biodinamiCo giardini zen feng-shui


Soluzioni per acquariofilia ed assistenza a domicilio Alimentazione integrata per tutti gli animali domestici Prodotti per l’ornitologia amatoriale e professionale Moduli per l’habitat ed il trasporto PIOVENE ROCCHETTE (VI) - Via Thiene, 86. Tel. 0445.550210


Una linea nel tempo...1998 - 2010

Pav i m e n t i - R i v e s t i m e n t i - A rre d o b a g n o

SARCEDO (Vi) via i째 maggio 13/15 - 36030 - lUnGo strada nUoVa Gasparona tel. 0445.344262 - Fax 0445.346007 e-mail: lineaceramica@hotmail.it


Il Legno Natura ed artigianato insieme per creare uno dei più perfetti materiali Legno: materiale ricavato dai fusti delle piante, in particolare dagli alberi ma anche dagli arbusti, dicono le definizioni enciclopediche. Si tratta del materiale di origine vegetale che forse più ha influito sullo sviluppo delle tecnologie e della qualità di vita dell’uomo, e senza il quale non si sarebbero potuti raggiungere risultati nella fabbricazioni di utensili, di strutture abitative, di macchinari e mezzi di trasporto. Tale materiale si può classificare principalmente in due macrogruppi, a loro volta infinitamente suddivisibili. Ad ogni modo, inizialmente possiamo definirlo legna se fornisce combustibile, e legname da lavoro, costruzione, industria se indirizzato verso impieghi strutturali. La successiva suddivisione avviene tra legni morbidi e duri, anche se tale denominazione deriva dai termini inglesi softwood e hardwood, tesa a distinguere semplicemente fra conifere e latifoglie. Le caratteristiche di classificazione e valutazione del legno poi, sono essenzialmente tre: in base al colore, che può andare dal bianco del frassino al rosso scuro del mogano; sull’odore, diverso per ogni legname; e in relazione alle venature, ossia la direzione in cui sono disposte le fibre del legno. Le proprietà meccaniche prese in considerazione per la valutazione del materiale, invece, sono quattro: durezza, resistenza, elasticità e relisienza. La durezza riguarda la capacità del materiale nel resistere alla penetrazione di corpi più duri; la resistenza tratta invece alla capacità del legno nel sopportare flessioni e alle compressioni senza rompersi; elasticità e relisienza sono invece inerenti alle capacità del legno. Rispettivamente: di riprendere la forma primitiva dopo essere stati sottoposti a sollecitazioni; e di resistere a bruschi sforzi o cambi di stato. Queste quattro caratteristiche permettono bene di capire come mai oggi il legno sia al centro di studi che analizzano la possibilità di creare architetture antisismiche.

38

Oggi è interessante notare come la scienza e l’architettura si stiano orientando verso la creazione di progetti che studiano, oltre alla composizione chimica, anche le varie possibilità di applicazione innovativa del legno nelle costruzioni. In questi giorni, a Venezia, attualmente capitale dell’architettura futuribile, più di un progetto (Mostra Beyond Entropy, vari Padiglioni Nazionali) presenta strutture perfettamente stabili e resistenti costruite in legno e senza l’ausilio di un solo chiodo: questo avviene perché gli studiosi si sono soffermati ad analizzare l’energia potenziale del legno e delle sue caratteristiche elastiche, e a considerare lo spazio come risultante di forze opposte che si sostengono e si adattano all’ambiente circostante. Il legno comunque, di consistenza spugnosa o compatta, può essere utilizzato anche per creare strutture che vanno dai modellini ai mobili, agli intagli, a strumenti industriali.


materiali e tecnologie Grazie alla sua composizione naturale, sia da bagnato che da secco (anche se a seconda della situazione risulta più o meno adatto ad uno scopo o ad un altro – interessante l’uso di utensili di legno da parte dei maestri vetrai, grazie alla sua capacità di resistere al calore del vetro fuso), il legno permette una varietà enorme di utilizzi anche esterni al settore costruttivo. Le caratteristiche del legno sono anche legate a potenziali applicazioni tecniche e materiali non fibrose, utili quindi per analizzare le possibilità di completamento di strutture realizzate con l’ausilio di altri materiali: dagli infissi agli scuri e alle veneziane, grazie alla loro totale opacità e alla possibilità di essere resi impermeabili, alla pavimentazione e rivestimento di locali, grazie alla notevole bassezza di dispersione termica che il legno permette. Non è possibile in queste poche righe descrivere l’infinità di usi che del legno si possono fare (storicamente, si sarebbero dovuti analizzare anche quella quantità infinita di reperti di cultura materiale che oggi, nei loro esemplari superstiti, sono esposti nei musei di storia locale di tutto il mondo): dalle prime armi ai telai per la filatura, agli strumenti musicali – il legno permette anche una risonanza ed una elasticità impareggiabili per la creazione di suoni limpidi – e alla fabbricazione della carta. Possiamo invece, proprio facendo risultare in negativo tutto ciò che qui non è stato possibile analizzare, l’enorme importanza di un materiale naturale che, se pure per certi utensili e strutture è stato rimpiazzato nel suo utilizzo più economico, rimane ad oggi indispensabile per altri usi, e preferito nel caso si voglia affidarsi alla soluzione più costosa per determinate strutture ed oggetti. Più costosa perché, ancora oggi, insuperabile nel risultato che dà.

39


ForniTura e poSa di paVimenTi e riVeSTimenTi CeramiCa e legno arredo bagno STuFe e CamineTTi Via Capovilla, 52 - 36030 VILLAVERLA (Vicenza) S.S. Vicenza -Thiene Tel.0445.350216 Fax 0445.357224 www.pavingross.it info@pavingross.it


Da oggi puoi abbonarti, non perDere questa occasione! 12 numeri a € 60 anzichè € 96! Spedisci il coupon a: calleidos s.r.l. Via a. moro, 54 - 36035 marano Vicentino (Vi) Oppure inviarlo per fax al numero: 0445.1920319 Ti contatteremo per la modalità di pagamento

01

febbraio - marzo 2010

...più lieve legno convien che ti porti poliuretano: un materiale al servizio della creatività Curiosità dell’abitare nel mondo

02

MARZO - APRILE 2010

risvegli di primavera residence mimose residence val in sardegna la strada della sostenibilità

03

aprile - maggio 2010

giardino in armonia la certificazione Energetica degli edifici Cumerlato certifica la prima CasaClima a thiene in sardegna tra terra e cielo...l’attico

Photo Elisa shebaro

04

maggio - giugno 2010

adamo dalla Fontana Presidente BdF indUstriEs Pitti Filati 12ma Mostra internazionale di architettura lanificio Cazzola le terrazze:in armonia con l’architettura …abitare secondo natura...

Photo Elisa Shebaro

05

george nelson gallio Film Festival del cinema italiano. opere prime. lavoro, dignità, tEMPo gian luigi Barcarolo Professione fantasia Wassily Chair osa Code

giugno - LugLio 2010

lanificio Cazzola le terrazze:in armonia con l’architettura …abitare secondo natura.. Fiere 2010 www.casainmente.it

Photo Elisa shebaro

06

luglio - agosto 2010

Un modo Esclusivo di vivere la Casa origini nomadi Ho in mente una casa. E un modo di viverla. Jasper morrison www.casainmente.it argonauti per passione il mito dell’acciaio. la ricerca del perfetto materiale tra storia, tecnica, chimica e leggenda im.Ca. scelta di qualità divano bocca di gufram il design alle prese con l’eterno mistero della seduzione Professione fantasia osa Code Fiere 2010

Photo Elisa shebaro

07

agosto - settembre 2010

Un modo Esclusivo di vivere la Casa n.08 • EditorE CallEidos.it • www.casainmente.it/maGaZine/livinG

Marmo: una pietra splendente...se ben curata

l’alluminio. Materiale del futuro che conosciamo dal passato

n . 0 7 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Professione fantasia www.casainmente.it

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

2010 • anno 5

Professione fantasia

osa Code

n . 0 6 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Pannelli Fonoassorbenti...e anche il rumore è musica

n . 0 5 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

saloni del mobile 2010 intervista all’architetto massimo Broglio

Una punta di diamante del design del novecento

2010 • anno 5

...cosa dico all’idraulico ???

alvar aalto

Cosa ho in mente Karim rashid

2010 • anno 5

sviluppo sostenibile abitare le alpi

n . 0 4 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

proposte

Cerca la funzionalita’ e troverai il design

rivista dEl sEttorE Casa • sEttEmbrE / ottobrE 2010 • anno 5

Curiosità dell’abitare nel mondo

Curare la casa per curarne gli abitanti

intervista a Federico mojentale

ripensare lo spazio Come in una bolla di sapone

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • a g o s t o / s E t t E m b r E

zaha Hadid a Padova mostra di architettura

alessandro mendini

l’arCo di diana, dea della purezza e della luce

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

da Bradbury Building a Blade runner

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • l U g l i o / a g o s t o

il colore è luce, la luce è energia: il colore è energia.

Un inchino di luce la poltrona sacco

gres: solidità ed eleganza sotto i piedi

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • g i U g n o / l U g l i o

Plastiche trasparenti? sì grazie!

domUs arEa l’eleganza del particolare

la cucina: un progetto di Famiglia

2010 • anno 5

b&o per il living

piccoli ritocchi per grandi risultati

ron arad professione fantasia

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • m a g g i o / g i U g n o

Gaetano Pesce: design contemporaneo

C’era una volta la taverna...

n . 0 3 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Philippe starck & Kartell

salone internazionale del mobile di milano. le mostre collaterali

2010 • anno 5

design ricercato e strutture d’avanguardia architetto diego Peruzzo: l’arte dell’architettura.

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

49° edizione internazionale del salone del mobile di milano

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • a p r i l E / m a g g i o

le terrazze: in armonia con l’architettura

2010 • anno 5

la fotografia di come sarà...

n . 0 2 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

l’eleganza ha un colore solo, il bianco

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • m a r z o / a p r i l E

r i v i s ta d E l s E t t o r E C a s a • f E b b r a i o / m a r z o 2 0 1 0 • a n n o 5

n . 0 1 • E d i t o r E C a l l E i d o s . i t • w w w. c a s a i n m e n t e . i t / l i v i n g

Un modo Esclusivo di vivere la Casa

intervista a lucia rijker il legno natura ed artigianato insieme per creare uno dei più perfetti materiali. bEYond EntroPY oltre il caos, oltre l’architettura statica, nel flusso energetico del mondo Casa su misura di tasche, di gusti, di spazi lamPada FortUnY Una lanterna magica su nuovi spazi e mondi Ho in mente una casa. E un modo di viverla. la casa di ghiaccio the future Qual’e’ la differenza tra passato, presente e futuro? Fiere italia 2010 www.casainmente.it Professione fantasia

Photo Elisa shebaro

08

settembre - ottobre 2010

Desidero abbonarmi alla rivista CASAINMENTE living way per 12 numeri al prezzo scontato di € 60 anziché € 96

nome.............................................................

cognome................................................................................

indirizzo...........................................................................................................

c.a.p....................................

città....................................................................

tel...............................................

provincia...............

e-mail..........................................................................................................................................................................


Palazzo Diamante A Schio, un modo nuovo di concepire l’abitare Nasce a pochi passi dal centro di Schio, immerso nel verde lungo il torrente Leogra, Palazzo Diamante: edificio basato su principi ecosostenibili, frutto di una nuova concezione architettonica maturata negli ultimi anni dalla Molinaro Architettura, mediante un lungo percorso di ricerca. Il complesso, che si presenta come un ordinato connubio fra proporzioni palladiane e metodi innovativi di costruzione, è formato da tre appartamenti, uno per piano, l’attico duplex e a piano terra l’abitazione e lo studio dell’architetto. Il piano interrato ospita ampi garage, cantine e vani tecnici. Grazie ai criteri più moderni in ambito di risparmio energetico, la struttura può raggiungere elevatissimi standard qualitativi. Palazzo Diamante costituisce, infatti, il primo edificio pluripiano che raggiungerà il punteggio massimo previsto dal nuovo regolamento edilizio del Comune di Schio, ottenendo la certificazione energetica più alta: la classe A+. Il progettista, l’Architetto Daniele Molinaro, traduce così il significato di quest’importante traguardo: «in termini finanziari gli accorgimenti adottati nella costruzione permetteranno un risparmio economico annuo del 50% rispetto alla classe C, quella minima richiesta dalla legge nazionale per le nuove costruzioni. Secondo i nostri calcoli, i maggiori costi di fabbricazione verranno ammortizzati entro i primi 15 anni della struttura, grazie alle economie di gestione previste per questo tipo di edifici. I materiali per la costruzione sono stati scelti ponendo un particolare riguardo alle loro qualità ecosostenibili. Tutte le forniture sono accompagnate da certificato di qualità e di provenienza nazionale e approvate dal Comune di Schio. Le particolari soluzioni adottate contribuiranno a garantire ai residenti un elevato grado di benessere». I giardini pensili e le pareti verdi verticali sul lato nord, aiutano l’isolamento termico e migliorano il benessere acustico delle abitazioni e dell’ambiente circostante. Palazzo Diamante applica in scala ridotta alcuni principi del metodo Herby™ (Helicoidal Ecological Routing Building Yard),marchio brevettato dal 2008.

42

Molinaro architettura s.r.l.

Via Palazzina, 33 - CORNEDO VICENTINO (VI) Tel. 0445.952638 - Fax 0445.950421 www. molinaroarchitettura.com info@molinaroarchitettura.com


abitare il nuovo

Molinaro Architettura è fortemente impegnata nello studio di insediamenti a basso impatto ambientale ad alta densità abitativa. Progetta e realizza edifici residenziali, direzionali pubblici e privati, commerciali, turistici e ricreativi. La stretta collaborazione con Herby Italia srl gli permette di soddisfare il bisogno di soluzioni integrate per lo sviluppo ecosostenibile. Le tipologie Herby, producono insiemi urbani compatibili con la vocazione al green building. Palazzo Diamante esprime appieno un’idea innovativa di città. «Il progetto, condiviso e vissuto con il Comune di Schio, – spiega l’architetto Molinaro - ha confermato la sintonia con il nostro pensiero di proporre un nuovo modo di concepire l’abitare del domani. L’edificio mantiene un’elevata percentuale di verde, arricchito da generose porzioni di giardini pensili, impiegati come materiale architettonico. Inoltre non viene utilizzata tutta la cubatura disponibile. Si sfrutta, infatti, l’opzione dell’incentivo economico che il Comune mette a disposizione ai proprietari “virtuosi” di edifici ecosostenibili». Palazzo Diamante si presta ad essere un esempio eccellente di riqualificazione ambientale ed urbana. E’ stato presentato in occasione della “festa della SOStenibilità 2009”a Schio, alla manifestazione del Geo Oikos lo scorso novembre a Verona Fiere e al congresso INU 2009 al palazzo della Ragione di Verona. Come progetto all’avanguardia, secondo i parametri di bioedilizia e sostenibilità, verrà esposto in tutte le sue sfaccettature domenica 17 ottobre, durante l’evento “cantiere aperto” in via Venezia a conclusione dell’edizione della Festa della SOStenibilità 2010, che si svolgerà a Schio presso il Lanificio Conte dal 7 al 17 ottobre.

43


Ind.i.a. ( industria italiana arteferro ) è da ormai 40 anni leader mondiale nella produzione e commercializzazione di semilavorati ornamentali per l'edilizia e l'architettura. Sempre pronti all'uso ed alla consegna, nei nostri cataloghi troverete oltre 30.000 manufatti per recinzioni ed arredamento. I nostri fucinati artistici sono tutti frutto di ore di studi attenti ed appassionati da parte di professionisti specializzati che conoscono il settore meglio di chiunque altro in quanto l’abbiamo inventato noi.

INDUSTRIA ITALIANA ARTEFERRO

VIA VICENZA, 6/14

36034 MALO (VICENZA) ITALIA TELEFONO (+39) 0445 580 580 FAX (+39) 0445 580 874

E-mail:india@arteferro.com

by

www.arteferro.com

per gli Appassionati e i Professionisti del

www.arteferro.com

FERRO BATTUTO e ACCIAIO INOX è aperto lo

SPACCIO AZIENDALE Tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì 08.00 - 12.00 14.00 - 18.00 Sabato 08.30 - 12.30

by

www.arteferro.com


abitare il nuovo

Fred Building: alti livelli per un concept inedito

LIMITROFI THIENE...

in contesto precollinare di prossima realizzazione edifici con standard superiore che includono, ad esempio, oltre alle normali dotazioni, i pannelli fotovoltaici e il sistema di recupero dell’acqua piovana. Gli appartamenti sono dotati di giardino e taverna, gli attici hanno ampi terrazzi e piscina idromassaggio. Anche questo edificio corona l’attenzione che l’azienda ha sempre riservato ai contenuti di design e all’impegno rivolto alla ricerca tecnologica, abbinando tecniche costruttive innovative ed accostamenti inediti. 46

SACCARDO GROUP

Via dell’Elettronica, 12 - THIENE (VI) Tel. 0445.362678 www.saccardogroup.it - info@saccardogroup.it rendering: www.rendermedia.it


I M P I A N T I F O T O V O L T A I C I

Via dell’Elettronica, 12/A - THIENE (VI). Tel.0445.069278 - Fax 0445.381739 www.solarglobe.it - info@solarglobe.it


IM.CA. Scelta di qualità

sCHIo ss. trInItà...

iM.cA. costruzioni residenziali, progetta e realizza con la certificazione casaclima. 48

IM.CA. CostruzIonI s.r.l.

Via Gorizia, 91 - PioVene Rocchette (Vi) tel.0445.650178 - Fax 0445.559785 www.casaimca.it


abitare il nuovo IM.CA. finalmente rompe gli schemi!

Da tempo si parla di nuove concezioni di spazi abitativi, di moderne tecnologie applicate alla quotidianità della vita, di risparmio energetico e di altre soluzioni innovative. tutte queste esperienze si possono finalmente vivere in abitazioni dallo schema funzionale dove il comfort è di casa. Linee pulite ed essenziali, spazi ben distribuiti, ordinati e ampliati dalla naturale luminosità degli ambienti per inquilini positivi, equilibrati e socialmente affermati. iM.cA. costruisce case che rappresentano un perfetto investimento economico. Grazie all’esperienza acquisita in 30 anni di lavoro iM.cA. ha imparato a considerare tutto ciò che è indispensabile per assicurare una perfetta abitabilità. Panorama, natura, silenzio, praticità sono, infatti, solo alcune delle parole chiave. La scrupolosa ricerca dei luoghi grarantisce ambienti lontani dai rumori cittadini ma vicini ai servizi della città; la ricerca di materiali innovativi da vita a case eco-sostenibili e minimal nei consumi, infine l’importanza rivolta alla progettazione assicura spazi indipendenti e la privacy. il tutto, ovviamente, senza rinunciare al comfort di ambienti caldi e accoglienti d’inverno e freschi d’estate che favoriscono il relax e la salute dei propri inquilini. soluzIonI “CHIAVI In MAno” iM.cA. grazie alla sua esperienza 30ennale accompagna il cliente dall’inizio alla fine del progetto con un servizio “chiavi in mano” che consente di ottimizzare tempo e risorse economiche. Una squadra di lavoro che comprende maestranze qualificate ed uno staff di p rofessionisti che cercano di captare ed anticipare le esigenze dei clienti: dallo studio di fattibilità allo sviluppo del progetto, dalla definizione degli aspetti tecnici, finanziari, legislativi e amministrativi, alla scelta dei materiali, dall’esecuzione dei lavori fino all’assistenza post-vendita. tutto questo supportato dal rapporto diretto dei soci dell’azienda. Un servizio realmente “all inclusive”, che semplifica ogni aspetto dell’intermediazione e permette di vivere solo “il piacere della casa”.

IMMoBIlE A BAsso ConsuMo EnErGEtICo La normativa prevede la realizzazione di fabbricati sempre meno disperdenti; questa normativa purtroppo non viene sempre rispettata. Proprio per questo noi ci appoggiamo a casaclima. Questo ente privato ci permette di offrire ai nostri clienti un fabbricato realizzato con tecniche e materiali di ultima generazione e di ottima qualità. Ma cosa significa e cosa si deve fare per produrre un fabbricato certificato casaclima? i punti fondamentali sono: 1) isolare tutti gli elementi del fabbricato che sono in contatto con l’esterno; 2) separare tutti i corpi esterni “terrazzi, marciapiedi, ecc…” dalla struttura che delimita l’interno del fabbricato; 3) inserire serramenti con bassa trasmittanza termica.

49


Le terrazze:in armonia con l’architettura

schio limitrofi... Casanova Costruzioni, marchio leader nella realizzazione di immobili di qualitĂ , propone a Schio limitrofi, una nuova iniziativa che pensa prima di tutto al Vostro benessere. 50

costruzioni casanova

Via Lago di Lugano, 15 - SCHIO (VI) Tel. 0445.576969 E-mail: info@costruzionicasanova.it


abitare il nuovo

Nel nuovo piano urbano di lottizzazione adiacente ad un parco verde attrezzato in un contesto di assoluta tranquillità, “Le Terrazze” esprimono l’abitazione moderna senza compromessi. La costruzione è stata progettata con una struttura a telaio in cemento armato nel rispetto della normativa antisismica e una muratura perimetrale con eccellenti caratteristiche di isolamento termico.

L’impianto di riscaldamento radiante offre un sensibile risparmio sui consumi e la dotazione di pannelli solari termici è in grado di garantire fino all’80% annuo della produzione d’acqua calda sanitaria. Un sistema di schermatura a frangisole integrato nelle ampie vetrate a sud, migliora il comfort termico durante la stagione estiva.

L’utilizzo di specifici materiali da costruzione, abbinati a scelte progettuali bioclimatiche, garantiscono ottimi livelli di coibentazione termica ed acustica ed un’elevata qualità dell’abitare. Meno consumi, più risparmio, per garantire più valore al Vostro investimento nel tempo.

51


D A L

P R à

S I m o n e

55% e’ il bonus fiscale per chi sostituisce i vecchi serramenti con nuovi ad alte prestazioni termiche

Soluzioni tecniche per infissi in Alluminio • Legno/Alluminio PVC - Legno Lavorazione artistica del ferro battuto Carpenteria leggera varia a disegno Portoni Basculanti e Sezionali

Via Rorin 10, 36030 Zugliano (VI) - Cell: 347.7676076 Tel: 0445 330401 - Fax: 0445 333035 - dalpraserramenti@tiscali.it

w w w. d p s s e r r a m e n t i . c o m


ENERGIE ALTERNATIVE: Impianti Fotovoltaici Solare Termico Cogenerazione

Via Braghettone, 9 - 36016 Thiene (VI) Tel.0445 1911624 - Fax 0445 1911625 - 392 9892757 www.freeclima.it - fotovoltaico@freeclima.it

ChiamaCi subito da rete fissa per un preventivo gratuito

Impianto fotovoltaico parzialmente integrato (Asiago)

Moreno e Mauro

Impianto fotovoltaico integrato (Longare)


...abitare secondo natura...

Nuova espansione residenziale in Poleo di Schio. Residenze Lotto 12 54

IL CASTELLARO IMMOBILIARE S.p.A.

Via Lago di Garda, 18 - SCHIO (VI) Tel. 0445.576766 - Fax 0445.576954 www.arcadiaprogettazione.it - info@arcadiaprogettazione.it


abitare il nuovo

POLEO dI SChIO...

Proseguono le proposte immobiliari della ditta Il Castellaro Immobiliare S.p.A. nella nuova area urbanizzata di Poleo di Schio. L’edificio che vi presentiamo è di tipo tri-familiare, pensato e progettato per avere il massimo confort abitativo, con: - Ampi giardini di proprietà; - Distribuzione ottimale degli spazi interni; - Struttura antisismica; - Isolamento termico con rivestimento a cappotto; - Isolamento acustico sia orizzontale che verticale; - Impianto di riscaldamento radiante a pavimento; - Impianto fotovoltaico; - Impianto solare termico; - Finiture e scelte dei materiali di qualità elevata. Completano l’intervento le finiture esterne quali studio cromatico delle facciate, travi a vista, rivestimenti con l’utilizzo di materiali pregevoli ed ecocompatibili, mai lasciate al caso o al semplice gusto personale, ma pensate in perfetta armonia con la natura e il verde circostante che avvolge l’area.

55


Lanificio Cazzola A Schio, una nuova importante rinascita architettonica

Schio...

Il lanificio Cazzola, edificio risalente al 1860 e rimasto produttivo fino agli anni ’90 del secolo scorso, oggi ritorna a vivere attraverso il recupero funzionale effettuato dalla Zermiglian Costruzioni. Schio, già scrigno contenente preziose testimonianze di Storia del Lavoro del nostro Paese, è arricchito ora da un nuovo complesso abitativo, culturale e commerciale, sito nel quartiere del S. Cuore. 56

ZERMiGLiAN coSTRUZioNi

Via Belfiore, 13 - SCHIO (VI) Tel. 0445.671104 - Fax 0445.671237 www.zermigliancostruzioni.it - info@zermigliancostruzioni.it


abitare il nuovo

L’antico lanificio, che nelle vesti di ospedale militare ospitò anche Hernest Hemingway durante la Grande Guerra, è stato ristrutturato nel pieno rispetto delle sue caratteristiche architettoniche e storiche: Zermiglian Costruzioni ha però anche tenuto in considerazione la possibilità di ottenere spazi vivibili ed adatti a qualunque esigenza dei diversi futuri inquilini. Ed ecco che gli ambienti dell’opificio sono stati trasformati in monolocali, bilocali e trilocali, dalle finiture ottenute accostando elementi tradizionali e naturali quali il mattone, la pietra, il legno.

Con la stessa attenzione alla ricerca di una soluzione che coniugasse tecniche moderne con materiali tradizionali, gli appartamenti hanno poi visto l’aggiunta di tetti in legno con travi a vista, soffitti mansardati, pavimenti dai materiali pregiati e terrazzini con parapetto. La re-interpretazione degli spazi inoltre non si è fermata alle strutture interne abitative, che, anzi, sono state inserite in un progetto di ampio respiro, volto a tenere conto delle tradizioni alle quali l’opificio è legato.

All’interno dei suoi 40.000 metri quadri infatti trova posto anche un museo, affascinante testimonianza del passato che non lascia il luogo. Infine la roggia, che garantiva energia alla fabbrica, è diventata una passeggiata, che si collega poi alle piste ciclabili poco distanti. Un’intelligente espansione verso l’esterno degli spazi recuperati, riletti in un’ottica contemporanea, ma senza perdere di vista quello che significa mantenere i legami con le radici del paese di Schio.

57


Residence Mimose Gli spazi di un tempo con la tecnologia di oggi

THIENE...

Nel cantiere della ditta F.lli Munaretto di Giuseppe s.r.l. di Thiene, importante realtà dell’Alto Vicentino, operante da oltre cinquant’anni nel settore delle costruzioni in ambito civile, artigianale e industriale, sta prendendo forma il progetto “Mimose”, un’elegante struttura bifamiliare costruita su tre piani – dei quali due fuori terra – con metrature ampie e finiture di pregio. “Mimose” sorgerà in una splendida zona semicentrale e di nuova urbanizzazione, a cinque minuti dal centro di Thiene, accanto al futuro Parco Sud. L’architettura, resa confortevole da finiture di pregio e dalle ampie metrature sarà ispirata allo stile inglese, dotata di una ampia vetrata fronte giardino e di un bow windows. E’ questo uno dei particolari tra i più interessanti del progetto: infatti, tale dettaglio del piano terra renderà estremamente luminosa la zona giorno e darà la possibilità di un arredamento ricercato ed originale. La zona notte invece, composta di tre camere tutte doppie, sarà realizzata con una copertura mansardata in legno con travi a vista. Di queste, la camera principale sarà collegata, inoltre, al bagno padronale. L’altro bagno, quello comune, sarà dotato sia di vasca che di piatto doccia. L’intero nucleo abitativo sarà completato, sempre nella zona notte, da una magnifica terrazza di 40 metri quadrati, nella quale sarà presente un solarium che si affaccerà sulle montagne dell’altopiano. I locali di servizio saranno ricavati nel piano interrato, completamente destinato a zona relax, con taverna e relativo bagno di sevizio, mentre il garage doppio sarà ubicato al piano terra ed avrà accesso diretto dalla zona giorno. 58

F.llI muNarETTo dI gIusEppE

Filiale: Via Carlo Del Prete, 19 - THIENE (VI) Tel.0445.372219 - Fax 0445.383607 Sede: Via Val Cismon, 58 - THIENE (VI) Tel. 0445.381382 - Fax 0445.381384 www.munaretto.it - info@ munaretto.it


abitare il nuovo Per il complesso “Mimose” non sarà trascurato alcun dettaglio, dai serramenti realizzati in PVC con vetro a doppia camera isolante, alle pavimentazioni che vedranno una copertura alla veneziana nella zona giorno, listoni di legno nella zona notte e ceramiche di prima qualità nei bagni, dotati anche di sanitari sospesi. L’edificio, sicuro e comodo, sarà predisposto per l’impianto di allarme e per la motorizzazione di basculanti di accesso al garage, in modo da consentirne l’apertura in automatico. L’attenzione alla struttura e al risparmio energetico però non saranno trascurate affatto: “Mimose” sarà realizzato con struttura in cemento armato con caratteristiche antisismiche e dettagli costruttivi rivolti alla ricerca del massimo confort abitativo e isolamento acustico e termico: un cappotto esterno isolante ed un pacchetto di copertura con doppio isolamento, mentre per la parte impiantistica è previsto un impianto di riscaldamento a pavimento con utilizzo di caldaia a condensazione ad alta efficienza il tutto, inoltre, predisposto per un eventuale impianto a pannelli solari e fotovoltaici.

59


abitare il nuovo

Residence Val

ThIENE... via Val Cismon Negozi, appartamenti e uffici in zona di alta visibilitĂ .

60

Via Monte Grappa, 2/E - THIENE (VI)

MUNARETTO MANLIO SPA

Tel. 0445.362011

www.munaretto-manlio.it - info@munaretto-manlio.it rendering: www.rendermedia.it


abitare il nuovo

Cumerlato certifica la prima CasaClima a Thiene La certificazione energetica e l’innovazione del valore per gli edifici residenziali. Anche a Thiene si inizia ad affrontare con i fatti il tema del risparmio energetico con il 1° edificio certificato CasaClima. Cumerlato Immobiliare, si auspica, abbia dato avvio ad un processo virtuoso di innovazione nel mercato immobiliare residenziale nel territorio. la cerimonia di certificazione si è svolta lo scorso 3 maggio all’interno di una delle abitazioni del cantiere di via delle Betulle, vicino il nuovo centro sportivo, con la presenza del fondatore di CasaClima Norbert Lantschner. Giustina Cumerlato, dell’omonima società immobiliare ha dichiarato: “siamo fieri di essere i primi a certificare una costruzione in CasaClima a Thiene, perché è la conferma che il concetto di qualità è una questione di filosofia e stile imprenditoriale. Abbiamo scelto CasaClima piuttosto che un altro certificatore perché è l’unica agenzia riconosciuta a livello nazionale e che garantisce la miglior trasparenza nei confronti del cliente acquirente. Volevamo i più esperti e severi

Attico - Certificato CasaClima

certificatori e vi assicuro che li abbiamo trovati”.Ringraziamenti sono arrivati alla Cumerlato da parte dell’assessore Zuccolo Giuseppe che ha giustificato la propria presenza come riconoscimento per l’impegno dimostrato dall’immobiliare nei confronti di un tema così importante per la comunità, quale il risparmio energetico. Ammirazione è stata espressa anche da Norbert Lantschner e da alcuni fornitori i quale hanno evidenziato che chi sceglie di costruire secondo il vademecum CasaClima lo fa superando le necessità minime di legge. “Una certificazione CasaClima, ha un valore per il cliente superiore alla certificazione energetica di legge e questo il cliente la sa. La certificazione CasaClima non riguarda solo l’isolamento termico, ma anche l’alta insonorizzazione, l’assenza di elettrosmog, il riscaldamento tramite sistemi alternativi, i materiali edili ecocompatibili, il generale comfort abitativo e le condizioni di salubrità”.

UffICIO vENdITE pResso Il CAnTIeRe sAbATo dAlle oRe 10 Alle oRe 12.30 pER INfO 348.4225467

Case a schiera - Certificate CasaClima

61

IMMOBILIARE CUMERLATO

Via Arasella n. 9/A - IsolA VICenTInA (VI) Tel. e Fax 0444.978520 - Cell. 348.4225467 www.cumerlatoimmobiliare.it


Enzo Mari L’arte del design

Andrea Viviani Multiplex Decoder

Armando Testa Il design delle idee

Enzo Mari si muove verso le radici: della forma, dei rapporti fra umani, delle necessità espressive. E un nuoto contro corrente, il suo, dalla complessità alla semplicità, verso le origini degli scambi fra umani, gli oggetti costruiti per vivere, i primi modelli di comprensione. La bellezza non è fra i suoi problemi, poiché fra le sue certezze figura quella che essa emergerà spontaneamente, una volta raggiunto il livello elementare (sostanziale). Questo catalogo tenta di “raccontare quest’uomo silenzioso, che ha inviato oggetti nel gran mare del mercato come altrettanti messaggi in bottiglia e, allo stesso tempo, ha indagato la pittura classica per cercarne strutture elementari. E che, soprattutto, non ha mai smesso la speranza di sovvertire politicamente il mondo, per ricondurlo a destini di uguaglianza e felicità.

Il volume racchiude i cinema multiplex che Andrea Viviani ha progettato tra il 1999 e il 2005. Pochissime sono le strutture di questo tipo che, in Europa, dimostrano una ricerca formale originale, a questo gruppo ristretto appartengono questi progetti. Numerosi premi e segnalazioni lo testimoniano, tra questi: la medaglia d’oro della Triennale di Milano e la medaglia di bronzo ai benemeriti della cultura italiana del Ministero dei Beni culturali, nel 2003. L’opera di Viviani ha contribuito a qualificare un genere ritenuto meramente commerciale, dimostrando che la ricerca architettonica non ha confini. Nella visione che emerge, estesa ai progetti di concorso come alle altre opere realizzate, convivono sperimentazione formale, raffinati ragionamenti sulla luce artificiale e naturale, intuizioni sull’uso di materiali inconsueti (plastiche, resine, laminati), sofisticate tecnologie computerizzate. L’uso disinibito del colore, le contaminazioni grafiche, i disassamenti geometrici, avvicinano il linguaggio di Viviani più alle attuali tendenze dell’architettura olandese che al panorama nazionale contemporaneo.

Pubblicitario, designer, pittore: Armando Testa si rivela, in questa mostra e nel libro che l’accompagna, artista contemporaneo in grado di esplorare quella pluralità di linguaggi tipica della nostra epoca. Testa dimostra di avere una profonda dimestichezza con i processi semiotici e visivi che stanno alla base del nostro sistema comunicativo - fondato sulla logica e sulla familiarità di nesso tra oggetti e situazioni -, sovvertendoli, creando doppi sensi, attribuendo nuovi significati alle sue immagini. Questa modalità creativa ormai è stata totalmente metabolizzata sia dall’arte contemporanea che dal settore pubblicitario in senso stretto. Le opere raccolte nel volume e i contributi di specialisti dei differenti settori in cui Testa ha lavorato offrono l’occasione di potersi allontanare dalla mera celebrazione dell’estro del grande artista, autore di personaggi e situazioni da tempo entrati nell’immaginario collettivo, per lasciare emergere alcuni aspetti meno considerati della sua opera, gli aspetti “costruttivi” delle sue creazioni, legati al concetto attuale di design. Progetti, bozzetti, opere di pittura e di scultura, oggetti di design si affiancano alle campagne pubblicitarie più note, svelando la bellezza di uno sguardo particolare: quello di Armando Testa, un uomo che ha sempre saputo trovare nella poetica dell’ordinario, lo straordinario.

Castagnoli G, Mari E., Regazzoni E. Federico Motta Editore

62

Andrea Viviani Poligrafo Editore

De Angelis Testa G., Verzotti G. Silvana Editoriale


libreria

Andrea Palladio e la costruzione dell’architettura

Introduzione all’architettura Low Cost Design Luigi Prestinenza Puglisi Editore Meltemi

Daniele Pario Perra Editions Norma Silvana Editoriale

La lezione di Andrea Palladio, unica e inimitabile, ha continuato a rinnovarsi e a rivivere nel tempo, fino a porsi come termine di paragone e di confronto decisivo per l’universo architettonico contemporaneo. Questa eredità artistica e culturale si presenta come un corpus variegato di idee e di concrete realizzazioni che, arrivato fino ai giorni nostri praticamente intatto, non smette di rivelare, ad uno sguardo critico e attento, nuovi percorsi interpretativi, nuovi parallelismi e nuove contaminazioni. Una rilettura approfondita dell’opera palladiana, che illustri la singolare forza estetica espressa da una geniale, unitaria e prolungata “occasione di lavoro”, deve saper valutare anche la sua intrinseca forza etica, evidenziare la significativa influenza dei maestri dell’architettura su Palladio, ribadire l’eccezionalità della committenza del tempo e indagare gli aspetto meno conosciuti e gli elementi di novità segnalati dalla critica. I diversi contributi raccolti nel volume si soffermano proprio sulle possibili nuove valenze dell’eredità palladiana, riesaminando ciò che lega il passato al nostro presente: il Palladio di questi saggi non è soltanto il supremo interprete di un armonioso genius loci di un’Italia postagreste, ma di volta in volta emerge come custode dei saperi “materiali” connessi alla produzione architettonica, raffinato e creativo architetto d’interni o, ancora, geniale autodidatta e sostenitore di un ideale di bellezza radicato nella stessa moderna identità della terra veneta.

Come si legge un edificio? Come ci si avvicina a un’opera moderna? Che rapporti esistono tra l’architettura e le altre arti? Cosa sta cambiando nell’età dell’elettronica? Che rapporti esistono tra spazio, forma, informazione, significato e struttura? Scritto in uno stile divulgativo da uno dei più letti critici d’architettura italiani, questo libro è indirizzato agli studenti universitari spesso confusi da un’informazione caotica e talvolta troppo specialistica, ma anche a tutti coloro i quali vogliano capire cosa sia l’architettura. Completano l’opera alcuni suggerimenti bibliografici.ica? Che rapporti esistono tra spazio, forma, informazione, significato e struttura? Scritto in uno stile divulgativo da uno dei più letti critici d’architettura italiani, questo libro è indirizzato agli studenti universitari spesso confusi da un’informazione caotica e talvolta troppo specialistica, ma anche a tutti coloro i quali vogliano capire cosa sia l’architettura. Completano l’opera alcuni suggerimenti bibliografici.

Il libro si fonda su un principio sostenuto dai piu’ grandi protagonisti del design: il miglior progetto non e’ necessariamente quello che passa dall’ufficio brevetti, che nasce negli studi di architettura o davanti ai computer nelle grandi aziende, bensi’ quello che scaturisce dalla semplicita’ della vita di tutti i giorni. Partendo da questo concetto, Daniele Pario Perra ha documentato migliaia di esempi di creativita’ spontanea tra il Nord Europa e il Sud del Mediterraneo, creando un dizionario visuale, in costante relazione tra capacita’ poetica e capacita’ tecnologica. Le idee presentate sono classificate secondo diversi piani di ricerca e differenti categorie di progettazione, e offrono uno spunto di riflessione sulla pratica del recupero e del ri-uso. Un libro che ci rende partecipi di uno sguardo trasversale, non disciplinare, eclettico ed eretico sulla nostra vita quotidiana.

Aldo De Poli, Chiara Visentin ILPOLIGRAFO

63


La piattaforma Tramite la piattaforma oSaCode è possibile realizzare: • • • • • • • •

Campagne virali Marketing georeferenziato Concorsi Trailer Mobile Couponing Sistemi di Protezione del Brand, anticontraffazione Sistemi di rintracciabilità delle filiere, scadenza prodotti ecc. Etichette intelligenti, ticket, business cards, promozioni, ecc

i vantaggi di oSaCode • • • •

Trasformare campagne cartacee in campagne on-line interattive. Misurare in tempo reale la risposta del target. Misurare il successo in funzione della testata, del mezzo o del luogo. Dare valore aggiunto all’attività.

CertifiCazioni Il sistema possiede le seguenti certificazioni: • Il sistema è attestato da Isital(Istituto Italiano di Attestazione & Applicazione Legislativa) per il rispetto delle normative vigenti • Certificato di rispetto della linee guida internazionali dettate dal 3C • Certificato .mobi • Certificato NoVirusNoDialer, Privacy Ok • Mobile CertificationPrograms • Sistema di sicurezza certificato • Compatibile con il 99% dei cellulari esistenti

Superamento dei seguenti Test: • Qualityassurancetests • Achieveproductcertificationacrossmultiple platforms


geStione Campagne La piattaforma integrata oSaCode, accessibile da qualunque postazione web e dispositivi mobili, gestisce il ciclo completo di comunicazione basata su codici 2D, dalla loro creazione e gestione dei contenuti, fino ad arrivare all’analisi dei risultati. L’utilizzo della piattaforma è estremamente semplice, e permette di arrivare sullo schermo del telefonino del consumatore anche a chi non ha già un sito mobile: basta sfruttare il potente motore interno di autocomposizione. La piattaforma oSaCode consente di analizzare in tempo reale il numero degli accessi tramite counter integrato, avendo, quindi, la certezza degli accessi e l’andamento della campagna. La piattaforma può essere facilmente integrata con prodotti aggiuntivi (Evolution Level) e può essere personalizzata e mantenuta solo da Progress su semplice e specifica esigenza del cliente. La privacy del consumatore e’ fondamentale e come tale Progress si impegna per la tutela della stessa. La nostra politica sulla privacy stabilisce che i nostri prodotti siano pienamente rispettosi della vita privata dell’utente finale. I dati che raccogliamo sono anonimi e vengono presentati solo in forma aggregata. Progress vieta l’uso di dati personali o di qualsiasi altra informazione di identificazione personale senza il consenso preventivo del consumatore.

eSempi di Siti mobiLe • www.paginegialle.mobi • www.paginebianche.mobi

PER IL TUO OSA Code CHIAMA: 346.0473490 Con la nostra piattaforma l’OSA Code è gRATIS


Cos’è www.Casainmente.it? www.casainmente.it è il primo portale immobiliare nato nel 2006 nell’alto Vicentino presente ininterrottamente on_line con costanti migliorie, ultima delle quali una rinnovata versione 2010 del 27 luglio 2010 caratterizzata dalla tecnologia “direct on-line™”. Google conferma la nostra leadership nell’alto Vicentino e, da ben quattro anni, ci dedica la prima posizione nella ricerca immobiliare della nostra zona. Prova tu stesso e ricerca per esempio “casa a Thiene”, “casa a Schio” o similari su Google, il primo motore di ricerca al mondo, e, come primo risultato, troverai www.casainmente.it. Com’è realizzato? www.casainmente.it si avvale della tecnologia direct_on line™. Questa tecnologia è stata realizzata con uno dei migliori players del settore immobiliare a livello nazionale, SSD, nostro partner anche per i programmi gestionali delle agenzie immobiliari. il “direct on-line™” , ovvero il caricamento automatico e in tempo reale degli annunci immobiliari da parte delle agenzie, rende estremamente affidabile e mai obsoleto l’annuncio pubblicato dalle agenzie, come spesso accade con molti altri portali. La volontà di crescita di www.casainmente.it ha previsto il consolidamento con partner di livello nazionale e la scelta di effettuare investimenti importanti per rendere la ricerca della Casa, più semplice ed efficace, ed allo stesso tempo affidabile e puntuale. Il nostro portale ha la caratteristica di interfacciarsi automaticamente con i gestionali (e i loro database) delle agenzie immobiliari (contraddistinte dal logo direct_on line™), permettendo così costanti aggiornamenti, con il risultato di avere disponibili tutti gli immobili anche appena aggiornati, eliminando il contrattempo di trovare immobili di vecchia data, dimenticati dalle agenzie e non più in vendita. Abbiamo dunque pensato per i nostri Clienti un servizio davvero efficace e concreto per non perdere tempo!

Come funziona? Con www.casainmente.it puoi cercare annunci immobiliari di acquisto e affitto, residenziali per l’impresa o turistico, in modo veloce oppure avanzato (google è stato maestro in questa scelta); abbiamo pensato anche ad una ricerca per cartine geografiche, dove puoi trovare le agenzie immobiliari con tutti gli annunci ed usare gratuitamente i nuovi servizi che abbiamo creato e aggiunto per i nostri utenti: come l’E-mail alert, Proponi un immobile, Lascia la tua richiesta, Preferiti; tutti spiegati nelle specifiche sezioni che si trovano nella home page. adVertisinG Il portale www.casainmente.it è pubblicizzato nelle 3 riviste CASAINMENTE living way, CASAINMENTE the pocket Alto Vicentino e the pocket Vicenza, in internet da google il primo motore di ricerca mondiale. assistenza Per ultima ma certamente non meno importante, il portale www.casainmente.it è supportato da assistenza via mail, telefonica e anche presso la tua azienda, un servizio quest’ultimo indispensabile per sfruttare al meglio tutte le sue potenzialità tecnologiche grazie un coach che le spiega e che rimane disponibile risolvendo eventuali dubbi. Mai avuto problemi con i call center delle compagnie telefoniche? Ora hai un’idea di cosa vogliamo evitarti!

66

1.636 annunci immobiliari in 45 giorni!!!


Il primo pocket del settore casa nell’Alto Vicentino e nell’Altopiano di Asiago in 20.000 copie.

CAsAInmenTe è AnChe the pocket Prossimamente a Vicenza! Per inserzioni pubblicitarie 348 5122499

67

GRATUITA in tutti i luoghi d’incontro dell’Alto Vicentino e dell’Altopiano di Asiago

Leggila anche on-line www.casainmente.it


Casainmente living way n.08 settembre-ottobre  

Casainmente living way n.08 settembre-ottobre

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you