Page 1

MAG 2012

...parole libere sul territ�io...


CartaBianca news - Anno I - N. I - Maggio 2012, periodico gratuito stampato su carta prodotta da foreste sostenibili Vuoi collaborare con noi? Vuoi pubblicizzare la tua associazione? Partecipa anche tu, scrivici a redazione@cartabiancanews.com Hanno collaborato a questo numero: SocietĂ Ginnastica Persicetana, AVIS sez. di Persiceto, Amnesty International - gruppo 260, Fabrizio Belardetti, Simone Cremonini, Virgilio Garganelli, Franco Nicolini, Giancarlo Risi, 2F Energia snc, Circolo Fotografico il Palazzaccio, Enrico Marmocchi.


Carta Bianca, ma quanto tempo è passato? Editoriale he dire di Carta Bianca. Si potrebbero dire tante cose. Per esempio possiamo dire che è nata una nuova rivista. Tra una montagna di riviste direte voi. Vero. Una montagna di riviste che si sfogliano solo. Un mare di parole, di immagini, che scorrono veloci, che non sempre si riescono ad afferrare, che… Carta Bianca però non è una rivista. Possiamo dire che Carta Bianca è sempre esistita. Oppure che è profumo, una sensazione, uno stato d’animo. Una emozione. Un sorriso, una carezza, una stretta di mano. Una informazione. Una canzone, quella preferita. Carta Bianca è lavoro, amicizia, allegria, è una opportunità, attualità, movimento, colore. Amore. Dialogo.

C

Nel frastuono di informazioni che bombardano continuamente la nostra realtà Carta Bianca vuole essere un momento, diverso. Quanti discorsi. Quante parole. Inutili? Chiasso che copre il silenzio, la nostra essenza. Carta Bianca vuole richiamarci alla nostra vera essenza donando sprazzi di serenità, scacciando inquietudini, tensioni. Dove ognuno di noi si può ritrovare a tu per tu con il proprio io, quello vero. Dove ognuno può ritrovare un senso, tra attimi, tra frammenti di meditazione personale. Non con l’io che siamo costretti a interpretare – volenti nolenti – nella quotidiana realtà chiassosa quando ci rapportiamo con gli altri. Realtà cha non è fatta solo di spread, di aumenti continui, di consumismo, di tensioni, di gelo-

MAG 2012

pag. 3

Indice

siceto e strizza l’occhio ai comu- ...parole libere ni limitrofi un piccolo – grande sul territ�io... mondo. Ma non si fermerà a questo piccolo – grande monEditoriale do. “Carta Bianca, ma Nel primo numero Carta Bianca quanto tempo è passato” dà conto dell’Unione di Terred’Acqua, l’organismo che governa queUna nuova voce sul territorio sto piccolo – grande mondo. Fa gli onori di casa il sindaco di PersiQuello scatto in più ceto Renato Mazzuca, poi il collega Gli acchiappa zanzare (Tigre) di Crevalcore Claudio Broglia spiega l’Unione, di cui è presidente. A Eventi: seguire si apre una finestra sull’amIl Maggio Persicetano biente, quindi si spalanca un grande La Fiera di Sant’Agata balcone sulle iniziative di maggio, gli spettacoli, le fiere, le rassegne, Imprese: l’enogastronomia, le feste, i concerArnaldo Forni Editore ti. Sarà dunque la volta dei focus Li.Pe. si racconta delle aziende, accompagnate da un Economia: un caffè grazie quadretto di economia. E poi i tanti

p. 3

p. 4 p. 5 p. 7 p. 8-9 p. 9 p. 10 p. 11 p. 11

Imprese: Century Cineci

p. 12

Sport e volontariato: La Pro Loco di Sala a gonfie vele Anmesty International - Gruppo260 Società Ginnastica Persicetana Avis

p. 12 p. 13 p. 14 p.15

CartaBianca news:

Periodico di Li-Pe Editore - Tiratura: 20.000 copie Reg. tribunale di Bologna n. 8254 del 11.04.2012

Da sinistra: Eleonora Grandi, Gianluca Stanzani, Enrico Silvestri, Andrea Balboni, Fausto Forni

Ognuno può interpretare Carta Bianca come vuole, secondo il suo modo di vedere le cose, la realtà. E ognuno può seguire Carta Bianca nel suo cammino. Ognuno può percorre parte di quel cammino assieme a Carta Bianca. Oppure abbandonarla, dopo pochi minuti, dopo averla appena sfogliata. Forse solo sfiorata. Oppure non lasciarla mai più.

sie, di articolo 18, di benzina alle stelle, di discussioni politiche. Di rabbia, cattiveria, di inquietudine verso gli altri. Sì gli altri. Ma gli altri non siamo noi? Carta Bianca non vuole puntare il dito su nessuno ed è al di sopra della politica. Vuole essere un occhio obiettivo sul nostro mondo. Sì mondo. Carta Bianca nasce a San Giovanni in Per-

CENTRO FISIOTERAPICO “FISIO”

volti del volontariato, della cultura, sport, dell’associazionismo. Che fate allora lì seduti? Dateci la mano e iniziate a camminare assieme a noi, seguiteci nel nostro cammino perché dovremo visitare tanti luoghi, tanti villaggi… Grazie per il vostro tempo e buona lettura

Pubbliche relazioni e pubblcità: Vulcanica - 05119989208 info@cartabiancanews.com Direttore Responsabile Pier Luigi Trombetta Comitato di redazione: Andrea Balboni Fausto Forni Eleonora Grandi Marco Maglio Gianluca Stanzani Partecipa anche tu: redazione@cartabiancanews.com

Nokikushi Tadokijiki

www.centrofisio.it POLIAMBULATORIO centro_fisio@tiscali.it FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE Orari: dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 21.00 - Sabato dalle 8.00 alle 14.00

POLIAMBULATORIO PRIVATO

LABORATORIO DI ANALISI CLINICHE www.laboratoriodiagnosis.it diagnosis.europa@libero.it “DIAGNOSIS”


www.cartabiancanews.com

CartaBianca Hi-Tech Le nuove tecnologie sono essenziali per un paese che vuole rimanere al passo con i tempi. La capacità di un popolo di evolversi è determinata dal coraggio che ha nell’affrontare la tecnologia e sfruttarla per migliorare la qualità della vita. CartaBianca news vuole cogliere questa sfida e con la giusta dose di coraggio presenta una serie di contenitori multimediali dal gusto squisitamente hitech. Il primo è un sito web dinamico, semplice ed accattivante per rimanere costantemente aggiornati sul territorio di Terred’acqua. I QR code che vedrete in queste pagine sono il secondo mezzo tecnologico che la nostra rivista vuole utilizzare facendo così interagire la stampa con i nuovi media. Si tratta di un codice a barre (QR è acronimo di quick response code ovvero codici a risposta rapida) facilmente fotografabile da qualsiasi smartphone dotato di un’app (gratuita) per la lettura di codici QR (es. i-nigma). Dopo lo scatto verrete automaticamente indirizzati su una specifica pagina web con contenuti esclusivi relativi all’articolo che state leggendo. Foto, video e approfondimenti saranno visualizzabili e scaricabili direttamente dal tuo smartphone. Andrea Balboni

Una nuova voce sul territorio S

aluto con piacere questo nuovo progetto editoriale, nato da un’idea di due imprenditori di Persiceto che, in collaborazione con le Pro Loco locali e tante altre associazioni attive sul territorio, hanno deciso di dar vita ad un giornale mensile che dia spazio all’informazione ma anche alle tante iniziative e alle tante realtà associative, culturali, sociali e di volontariato dei sei comuni dell’Unione Terred’acqua. Sul piano dell’informazione mi sembra vincente l’idea di approfondire temi di interesse nazionale con focus specifici sulle ricadute a livello locale, così come trovo molto importante puntare l’obiettivo e far conoscere il nostro mondo associativo. L’obiettivo, che come amministratore condivido e sostengo, è quello di promuovere il nostro territorio che nonostante la crisi economica rimane ricco. Ricco di eventi, che sono momenti di svago e socialità importantissimi per la vita della comunità, ma anche ricco di servizi ai cittadini, come succede per tutte le attività

Renato Mazzuca - Sindaco di San Giovanni in Persiceto

sportive e di volontariato rese possibili grazie alla generosità delle tante e attivissime associazioni. Spero che questa pubblicazione sia un’occasione per tutti noi per conoscere di più e meglio il territorio in cui viviamo, la vitalità del suo tessuto sociale, le tante associazioni e le attività che offrono occasioni di svago, di fare sport ma anche di avere sostegno nei momenti critici. Purtroppo le amministrazioni comunali, colpite dai continui tagli dei trasferimenti statali, si trovano a dover ridurre sempre di più sia i servizi ai cittadini sia il sostegno al mondo dell’associazionismo, ma nonostan-

te questo la vitalità e la generosità delle singole persone e delle associazioni continuano a garantire un tessuto sociale ricco e coeso che è la nostra vera ricchezza anche in tempi di crisi come questi. Ai giovani imprenditori che si stanno avventurando in questa esperienza faccio i miei migliori auguri, perché il loro progetto sia un servizio per la cittadinanza e perché riescano a dare voce e a valorizzare un parte importante di queste nostre Terred’acqua . Renato Mazzuca Sindaco di San Giovanni in Persiceto

Dove è possibile gustare la cucina legata al territorio in una cornice originale e al tempo stesso accogliente Servizio a domicilio e catering. Via Bologna, 98 – 40017 San Giovanni in Persiceto (Bo) tel. 051.821121 info@ristorantefresco.it - www.ristorantefresco.it


pag. 5

L’Unione di Terred’acqua A

nzola dell’Emilia, Calderara, Crevalcore, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto e Sant’Agata Bolognese costituiscono l’Unione dei Comuni di Terre d’Acqua. Dopo dieci anni dalla nascita dell’Associazione e dopo aver condiviso percorsi comuni di politiche sociali, di servizi strategici, di pianificazione territoriale e di sviluppo economico, siamo pronti. Siamo pronti a raccogliere le sfide che ci stanno davanti, e che soprattutto in questo periodo diventano ancora più necessarie, se vogliamo dare al paese intero e in primo luogo ai nostri cittadini e ai nostri territori, una prospettiva di governo serio e che provi a difendere tutto quello che nei decenni passati si è costruito di buono. Spesso, il governo centrale parla di tagli delle province, di accorpamento dei piccoli comuni, e di riforma delle pubbliche amministrazioni, come una delle strade possibili per contenere i costi; lo fa però senza accompagnare questi interventi a un progetto di paese. Abbiamo assistito troppe volte a spot pubblicitari sul federalismo fiscale, sui tagli dei costi della politica, sulle cosiddette riforme che non hanno trovato seguito nella loro applicazione, ma anzi spesso si sono trasformate in tagli o peggioramento dei servizi già erogati. A noi piace la concretezza, la pragmaticità, ma soprattutto a noi piace governare i territori, dando risposte serie alle esigenze delle persone, che siano misurabili e sotto gli occhi di tutti. È per questo, che da tempo abbiamo

1Ăþõøûðăăø"ýýąðûø

7øăøĄô$ûøýøò÷ô

&ăðüøóø-ðñþĂðĄþĂøþ

3ðóøþûþöøð

I Sindaci dei comuni dell’Unione di Terred’acqua

intrapreso il cammino dell’Associazione, del fare assieme. Un cammino che altri sindaci prima di noi hanno iniziato, che noi abbiamo coltivato, e che oggi trova il suo momento chiave nella nascita dell’Unione di Terre d’Acqua. In questi dieci anni di Associazione dei sei Comuni molto si è fatto e sono già diverse le funzioni ed i servizi che gestiamo in forma associata, basti pensare alla Polizia Municipale, alla Protezione Civile, ai Servizi Catastali o al Sistema informatico. Da diversi anni gestiamo assieme l’Ufficio di Piano del sociale, dove vengono condivise linee di indirizzo e strategie sugli interventi da mettere in campo per prevenire ed affrontare il disagio sociale. Qualche mese fa abbiamo approvato assieme il PSC, lo strumento urbanistico che regolerà la crescita dei nostri sei comuni per i prossimi quindici anni, e lo abbiamo fatto condividendo le scelte, condividendo le

Cos’è l’Unione? L’Unione Comunale è un ente giuridico territoriale regolato dal Decreto legislativo n. 267 del 18 agosto 2000 e disciplinato da un atto costitutivo e uno statuto che deve avere a sua volta alcune caratteristiche: deve essere approvato dai singoli Consigli Comunali, deve definire gli organi, le modalità per la loro costituzione, le funzioni svolte dall’Unione e le risorse di finanziamento. Il Presidente deve essere scelto tra i Sindaci eletti, la giunta è compo-

sta dai Sindaci dei sei comuni (Loris Ropa – Anzola dell’Emilia; Irene Priolo – Calderara di Reno; Claudio Broglia – Crevalcore; Valerio Toselli – Sala Bolognese; Renato Mazzuca – San Giovanni in Persiceto; Daniela Occhiali – Sant’Agata Bolognese). Il Consiglio dell’Unione è composto da rappresentanti dei consiglieri eletti nei singoli comuni con la presenza di maggioranze e minoranze secondo quanto disciplinato dallo statuto stesso.

criticità e soprattutto approvando un regolamento urbanistico edilizio unico per tutti e sei i comuni. Oggi però, c’è bisogno di uno scatto in più, c’è bisogno di rendere ancora più omogenei i nostri servizi, c’è bisogno di fare squadra, di semplificare, di mettere in comune le singole esperienze e trarne il meglio per metterle a disposizione di tutti. Perché la vera scommessa non è

Via Don Minzoni, 15 - San Giovanni in Persiceto

www.borgorotondovet.com

gareggiare tra sei amministrazioni per primeggiare, ma viceversa è mettere a disposizione di tutti le capacità singole e contemporaneamente dare una mano a risolvere i problemi locali che da soli non saremmo in grado di affrontare. La scommessa è questa, crescere assieme per crescere tutti. Claudio Broglia Presidente dell’Unione dei Comuni di Terre d’Acqua

Crevalcore

La superficie territoriale si estende per 374,14 km² con una popolazione complessiva di 81.715 abitanti (dato Istat aggiornato al 31 dicembre 2010).

Sant’Agata Bolognese

San Giovanni in Persiceto

Anzola Emilia

Sala Bolognese

Le deleghe dell’Unione Claudio Broglia: presidente dell’Unione e della Giunta, rapporti con gli organi istituzionali, gestione del personale, relazioni sindacali e bilancio; Renato Mazzuca: vice presidente dell’unione, attività sociali e sanitarie; Daniela Occhiali: sistema museale, attività di solidarietà internazionale,

La sede dell’ Unione è presso il Comune di San Giovanni in Persiceto Corso Italia, 70 Mail info@terredacqua.net PEC: unione.terredacqua@cert. provincia.bo.it Tel. 051 681.27.01 Fax 051 82.50.24

Calderara di Reno cooperazione decentrata e promozione di politiche di pace, celebrazioni per le festività e ricorrenze civili; Irene Priolo: sviluppo dei sistemi informativi; Loris Ropa: riordino delle funzioni catastali; Valerio Toselli: Corpo intercomunale di polizia municipale e servizio di protezione civile. Le funzioni di segretario e coordinatore dell’Unione sono a carico di Andrea Belletti. Gianluca Stanzani


Benvenuti a

Via Poggio, 30/h - San Giovanni in Persiceto Tel. 051 825090 - Cell. 335 6389667 - Email. info@villaprugnolo.it


pag. 7

Gli acchiappa zanzare (Tigre) L

’amministrazione comunale di San Giovanni in Persiceto, in collaborazione con Sustenia, del Centro agricoltura ambiente di Crevalcore - da molti anni impegnata nella ricerca di sistemi di lotta alle zanzare - lancia a partire da maggio un progetto pilota per il contrasto alla Zanzara Tigre.

zato e su un territorio omogeneo la ai tecnici di Sustenia. Si intende anche nelle aree private. condurre una lotta porta a porta all’interno delle pertinenze private La proposta in modo capillare, omogeneo e parIl Comune ha individuato parte tecipativo. Nell’area delimitata dalla del quartiere Sasso a Nord della linea rossa si prevedono le seguenti ferrovia, via Cento, via Vecchia Ze- azioni: individuazione e rimozione nerigolo, via Accatà, via Biancolina dei contenitori dove si sviluppa la - come area pilota, dove, oltre al Zanzara Tigre (focolai). Esecuzione di 5 turni di trattamento larvicida da maggio a fine settembre nei tombini delle proprietà private. In caso di necessità, intervento contro gli adulti con principi attivi a basso impatto ambientale (massimo due trattamenti, di cui uno porta a porta).

Tutte queste attività sono previste sia nell’area pilota, sia nella attigua fascia di protezione. Le zanzare infatti hanno un raggio di volo, ovvero una Fabrizio Balestrino, Arianna Puggioli, Bettina Maccagnani, Rodolfo Veronesi, Andrea Cocchi capacità di spostamento dal luogo in cui sono nate, che Si tratta di un progetto innovativo trattamento su suolo pubblico, si varia da specie a specie. Nel caso che ha l’obiettivo di potenziare la sta tentando di organizzare la lotta della Zanzara Tigre, il raggio di volo lotta alle zanzare in modo organiz- anche in area privata, affidando- è piuttosto limitato, e in condizioni

normali si aggira intorno a poche centinaia di metri. La densità di popolazione delle zanzare sarà monitorata attraverso “trappole” per la deposizione delle uova (tecnicamente “ovitrappole”) che i tecnici di Sustenia predisporranno in molti punti nell’area pilota e nella fascia di protezione per monitorare settimanalmente il numero delle uova deposte che danno la misura di quanti adulti si avranno nel giro di una settimana. Sulla base di queste informazioni saranno poi i tecnici a individuare le zone e il momento in cui eventualmente si renderà necessario un trattamento contro gli adulti. Il contributo economico è stato stimato nell’ordine di 45 euro per famiglia, e verrà richiesto solo ai cittadini dell’area pilota, poiché i benefici diminuiscono man mano ci si avvicina ad aree confinanti non trattate. Ai cittadini residenti nella fascia di protezione verrà chiesto solo di consentire l’accesso ai tecnici di Sustenia per effettuare controlli e trattamenti. Al progetto hanno preso parte diverse aziende del territorio grazie alle quali il piano strategico anti zanzara tigre potrà prendere vita. In prospettiva futura, se il progetto potesse essere esteso a tutto l’abitato i costi per famiglia dovrebbero diminuire sensibilmente.

Conosciamole un po’ meglio L

a Zanzara Tigre, nome scientifico Aedes albopictus, facilmente riconoscibile per la striatura bianca e nera, è stata introdotta in Italia da ormai vent’anni e si è diffusa sul territorio nazionale. Si ritiene sia arrivata tramite il commercio di pneumatici usati, e tutt’ora circola attraverso le merci in grado di mantenere durante il viaggio piccole raccolte d’acqua. La Zanzara Tigre, infatti, predilige i ristagni d’acqua per riprodursi tra

cui nelle nostre città preferisce i tombini per la raccolta delle acque. Anche sottovasi e contenitori abbandonati di ogni genere possono accogliere le larve, ma ricerche condotte dal Centro Agricoltura e Ambiente “Giorgio Nicoli” di Crevalcore hanno dimostrato che, quantitativamente, il contributo più significativo è offerto dai tombini: circa il 90% delle larve di Zanzara Tigre si sviluppa nei tombini per la raccolta delle acque, lungo le

strade, nei piazzali e nei cortili privati. Mediamente i tombini pubblici costituiscono il 50% del totale, mentre l’altro 50% è costituito da tombini presenti in aree private. L’arrivo della Zanzara Tigre ha quindi cambiato le modalità di lotta alle zanzare: mentre la Zanzara comune si riproduce deponendo uova a gruppi che galleggiano sulle acque

stagnanti di fossi e canali in campagna, la Zanzara Tigre depone uova singole immediatamente al di sopra del livello dell’acqua, prediligendo le piccole raccolte artificiali diffuse per lo più in ambiente urbano.

CONSULENZE USO RAZIONALE ENERGIE INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI, IMPIANTI SOLARI TERMICI, COGENERAZIONE, STUFE A PELLET

Piede di pagina (23x5 cm.)


www.cartabiancanews.com

Eventi Culturali Sabato 5 e domenica 6 Maggio Ronchi, Crevalcore Quattro passi nel Medioevo

Sabato 5 Maggio

Persiceto, via Tassinara 36 Inaugurazione della personale di Giorgio Celiberti, Associazione Culturale “L’Atelier”. Fino al 20 maggio. Apertura: sabato e domenica pomeriggio

Domenica 6 Maggio

Sant’Agata Bolognese CARIOL TROPHY - in fretta e furia Gara a carattere amatoriale tra carriolini di realizzazione artigianale, spinti a mano. A cura dell’Ass.PRIMA O POI - punto G

Domenica 6 Maggio

Padulle , Piazza Sarti 44° festa del donatore Avis

Sabato 12 e domenica 13 Maggio San Giovanni in Persiceto Commerciantinfesta

Domenica 13 Maggio

Crevalcore Mercato straordinario della Versilia

Domenica 13 Maggio

dalle ore16:00 alle ore 19:00 Bagno di Piano , via Barabana 1 e-Vento d’Africa, sculture di Patrizia Garavini, installazioni di artisti africani, musica e cibi dell’Africa occidentale

“Maggio Persicetano”, una festa T

irate fuori l’agenda e iniziate a prendere nota, perché con l’arrivo della bella stagione Persiceto il weekend non ve lo fa passare a casa. Artigianato di qualità e sapori regionali, tradizioni invernali che rifioriscono a primavera, ma anche musiche e danze che dall’altra parte dell’oceano arrivano per inondare di festa e sensualità la cittadina di Bertoldo. Anche quest’anno torna il “Maggio Persicetano” e davvero ce ne sarà per tutti i gusti nei tre weekend di festa organizzati dalla Pro Loco di Persiceto, che non mancherà essa stessa di riservare importanti sorprese. Si inizia il primo weekend del mese (venerdì 4, sabato 5 e domenica 6) con “Tipicamente”, appuntamento ormai classico per San Giovanni in Persiceto. In piazza del Popolo la mostra mercato di prodotti gastronomici tipici stuzzicherà occhi e palati con sapori da tutte le regioni italiane. E per aumentare la voglia di sbizzarrirsi ai fornelli e diventare più consapevoli di quello che mangiamo, c’è l’angolo di “Parole cucinate”, con tanti libri ed esperti per parlare di cibi e tradizioni. Intanto, per le strade del corso, si potrà curiosare tra le bancarelle del mercato dell’artigianato artistico, che quest’anno si rinnova garantendo una scelta molto più accurata e

Una casa per le giovani coppie ed altri nuclei famigliari

SCADENZA BANDO 6 GIUGNO 2012 INCENTIVO REGIONALE DI € 10.000,00 Via Cento, SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO) VENDESI APPARTAMENTI IN PRONTA CONSEGNA

tel: 051 901026

variegata dei prodotti esposti. Un’iniziativa, questa, che non si esaurirà in quella giornata ma che diventerà un appuntamento fisso di ogni terzo sabato del mese, in sostituzione del mercato dell’antiquariato. Si punterà sulla ricerca dell’eccellenza dei prodotti esposti, ma c’è dell’altro: la possibilità di seguire in diretta come i manufatti prendono vita dalle mani di un artigiano che ogni sabato mostrerà ai passanti come produce le sue creazioni. Alle 18.30 “AperiLoco”: davanti alla loro sede di Corso Italia, gli undici neo eletti consiglieri di Pro Loco si presenteranno offrendo a tutti un aperitivo… che saranno loro stessi a servire! La domenica, invece, mercato straordinario interamente

dedicato ai prodotti per la casa e di nuovo sarà la qualità della merce esposta a fare la differenza. Sabato 12 e domenica 13 i commercianti “invaderanno” le strade di Persiceto. La merce non si accontenterà di rimanere chiusa in negozio, ma verrà esposta negli stand all’aperto posti di fronte alle botteghe, mentre nelle due serate festa “a tema” dedicata a tre paesi del Sud America: Argentina, Messico e Brasile. Nella sera del sabato tango argentino itinerante per le vie del centro e tradizioni messicane, mentre la domenica i ritmi della samba e della capoeira brasiliana ci porteranno un anticipo d’estate. Nel terzo weekend l’aria di Persiceto profumerà di Carnevale. Venerdì 18, in


pag. 9

lunga un mese piazza Garibaldi, “Bertoldo in ApeRock”: Sua Maestà e la corte saranno ospiti del festival musicale che vuole promuovere i giovani talenti musicali italiani. Alla sera del sabato, invece, il “Carnevale dei Fiori”, sfilata dei carri allegorici “in notturna” per le vie del paese, gettito floreale e mercatino dell’artigianato. Per domenica 20 maggio l’appuntamento è a San Matteo della Decima con “Decima in Festa”, una giornata dedicata alla vita all’aria aperta. Si comincia la mattina con delle attività sportive, artigianato artistico e intrattenimento musicale durante tutta la giornata, mentre nel preserale torna l’“AperiLoco”. Mentre tutti i consiglieri serviranno aperitivi e stuzzichini, sarà questa l’occasione per conoscere le quattro nuove consigliere di Decima, elette con un obiettivo bello e ambizioso: lavora-

re insieme ai consiglieri di Persiceto affinché, nei prossimi tre anni, possa nascere una Pro Loco decimina. Se l’obiettivo finale è quello di rendere Decima autonoma nella valorizzazione del suo prezioso territorio, la Pro Loco di Persiceto accompagnerà in un percorso formativo la nascita di quella di Decima proprio per evitare di rinforzare inutili divisioni. Al contempo si sta lavorando per la costituzione dell’Unione delle Pro Loco di Terred’Acqua, un consorzio che permetterà di ottimizzare risorse e iniziative. Tante novità e se questa è la primavera, cosa ci riserverà l’estate? Aspettatevi sor-

altri appuntamenti

prese grandi per la fiera di giugno, che quest’anno sarà interamente dedicata all’ecologia…ma questa è un’altra festa. Intanto godiamoci questa!

Da venerdì 18 a domenica 20 Maggio San Giovanni in Persiceto Terzo weekend di Maggio Persicetano

Sabato 19 Maggio

dalle ore 15:00 alle 19:30 Anzola, Stabilimento Carpigiani e Cà del Baltram La Mille Miglia si ferma ad Anzola

Eleonora Grandi

Domenica 20 Maggio Crevalcore Sapori d’Emilia a Ronchi

Dal 20 al 22 e dal 27 al 29 Maggio Padulle, Casa Largaiolli Maggio in Festa. Festa della Protezione Civile

Dal 25 al 27 Maggio

Anzola Festa di Primavera All’interno: 16° raduno auto e moto storiche, Anzola con Gusto e Qua la Zampa

La Fiera di Sant’Agata I

documenti ufficiali dicono che quest’anno saranno 31, ma la fiera di Sant’Agata di anni ne ha uno in più. E non per farsi credere più giovane, com’è abitudine di certe signore. È che quando nel 1978 un gruppetto di santagatesi, impiegati nel settore agricolo, portarono per la prima volta in piazza un cavallo, una mucca e i suini per mostrarli ai bambini, non avrebbero mai immaginato che la loro iniziativa estemporanea si sarebbe trasformata nella fiera di oggi. Una tra quelle del nostro territorio dall’identità più matura. Grazie all’intelligente intuizione dei suoi organizzatori, la fiera di Sant’Agata è da sempre dedicata alla valorizzazione delle ricchezze del paese: agricoltura e allevamento, musica e motori. Nell’aria odore di cibo buono. Dietro le quinte, il

tempo, l’impegno e la passione del Comitato Fiera di Sant’Agata e dei ragazzi dell’Auser, un bell’esempio di collaborazione tra istituzioni e volontariato. Per gestire gli sponsor, le tre sfilate della domenica (trattori, auto e moto d’epoca e animali) e le centinaia di espositori, preparare il giornalino e i box per gli animali, le braccia sono quelle di venti persone appena. Un piccolo miracolo che si ripeterà anche quest’anno dal 24 al 27 maggio, nonostante i tagli. «La crisi non ha risparmiato la fiera», spiega Franco Nicolini, segretario della Pro Loco di Sant’Agata e tra gli “inventori” della manifestazione. «Come Comitato abbiamo deciso di preservare l’anima “agricola” della fiera, perché se perdi gli allevatori fai fatica a recuperarli, così come i trattoristi, che trascorrono un anno

intero a preparare il mezzo per la sfilata. La nostra fiera è nata per far conoscere ai bambini la campagna e vogliamo continuare a farlo». Eleonora Grandi

WEB

NE ICAZIO N U M CO

IA

TIVITÀ CREARAISING

I AZION ANIM

FUND

Tutto ciò che serve per comunicare

ICA

GRAF

IDEO

V TI EVEN

E APP H MOBSIL KETC

PA STAM

www.barbierierio.it

Segue a pag. 14

IMED

FINESTRE DI TUTTI I TIPI PORTE BLINDATE PORTE PER INTERNI ZANZARIERE

Sant’Agata Bolognese Festa di Sant’Agata

MULT

Barbieri Erio Serramenti

Barbieri Erio Serramenti via C.Colombo 7 - San Giovanni in Persiceto T. 051 827051 - 335 1048007

Dal 24 al 27 Maggio

T. 051 19989208 www.vulcanica.net

CREA TIVITY THINK


www.cartabiancanews.com

Arnaldo Forni, il sapore dei libri antichi

RISTORANTE

I CUCINA TIPICA MAREMMANA Via XXV Aprile, 23 Anzola dell’Emilia (BO) Tel. 388 1709841 ibueri@email.it

l catalogo generale 2012/13 riveste per la Casa editrice Arnaldo Forni un significato speciale, in quanto coincide con il centenario della nascita del suo fondatore. Nato a San Giovanni in Persiceto il 18 aprile 1912, Arnaldo Forni rivelò, giovanissimo, una fatale attrazione per il libro, in una integrazione perfetta tra vocazione personale e attività di libraio. Percorsa in tutte le forme possibili: dalla prima bancarella degli anni Trenta al piccolo negozio di libri d’occasione, tuttora attivo, fino alla produzione libraria dai primi anni Sessanta. Dal libro usato al libro antico e raro e, di lì, alla editoria anastatica della quale è stato geniale precursore

da sinistra: Ginevra Marmocchi, Matteo Broccoli, Aurelia Forni, Maria Barone, Massimo Dian Elefantina

e rimane tuttora storico interprete. Come attestano gli insigni studiosi - bibliofili e amici insieme - che lo hanno ricordato nelle presentazioni dei cataloghi precedenti: Domenico Maffei, storico del diritto e raffinato antiquario, per l’anno 2000; Giuseppe Vecchi, storico della musica, per l’anno 2003; Maria Gioia Tavoni, storica del libro, per l’anno 2007, che ad Arnaldo Forni ha dedicato pagine importanti. Tra i molti riconoscimenti che hanno accompagnato la sua multiforme attività libraria, si deve almeno ricordare la laurea honoris causa in materie letterarie (alla quale teneva particolarmente, per la sua formazione di self made man) conferitagli nel 1980 dall’Università de L’Aquila, ove si richiama, nella motivazione, “la sua passione, la sua intelligenza, e la sua miracolosa curiosità in tutti i campi del sapere”. La curiosità, il desiderio di conoscenze, la capacità di collegamenti, strette da una memoria fuori dall’ordinario, sono certamente le doti naturali che lo hanno accompagnato nell’intera sua esperienza libraria. In un tempo nel quale il libraio-editore non possedeva ancora i mezzi informatici moderni. “Le sue ristampe - come ha ricordato Giuseppe Vecchi nella presentazione 2003 - anziché nascere occasionalmente e a caso, obbediscono ad un piano organico, che non ignora nessun secolo, nessun campo dello sci-

bile, dall’antichità al medioevo all’età moderna, dal settore storico a quello araldico, artistico, archeologico, filologico, filosofico, folkloristico, grammaticale-linguistico-lessicografico, giuridico, letterario, medico, numismatico, politico-sociale, scientifico. E, per finire, ameno e gastronomico. Le collane che raccolgono unitariamente questi testi - continua il Vecchi - sono delle vere enciclopedie, talora delle audaci imprese”. L’estensione dell’opera di Arnaldo Forni riduce il ricordo personale e familiare, per il quale pur era stata pensata questa presentazione da chi gli è stato legato per parentela e profonda amicizia. Non riesco a staccare la figura sottile di mio suocero da qualche libro che teneva sempre sotto il braccio o a portata di mano. Rientrava la sera sul tardi, per una cena semplice, sempre con il libro a fianco; lo apriva al frontespizio e mi spiegava i motivi della sua lettura e l’opinione sull’autore. Di lì, immagino, iniziavano le sue escursioni per far rivivere - con i libri buoni (come spesso diceva) - le voci del passato. In occasione del centenario della nascita, la biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna (una delle più prestigiose in campo nazionale) dedicherà ad Arnaldo Forni una giornata di studio ed una mostra dal titolo “Un sacco di libri” nel periodo tra aprile e giugno 2012. Enrico Marmocchi


pag. 11

Di padre in figlio, Li. Pe. si racconta I

nostri primi 35 anni. Li ha compiuti la Li. Pe. la litografica persicetana, che nacque a San Giovanni in Persiceto nel 1977 su intuizione dei fratelli Giorgio e Adolfo Silvestri. Professionisti animati da tanta buona volontà con l’obbiettivo di creare un’azienda nuova e un punto

ta da vendere, ma anche con tanto rispetto per le persone che contattavano, riuscirono a conquistare la loro fiducia. Successivamente, nel 2002, l’azienda si trovò di fronte a una scelta gestionale e Giorgio Silvestri decise di ritirarsi lasciando spazio al rampante Enrico, il figlio di

dava avanti e per dare un maggior servizio e per esaudire ogni esigenza possibile, investì in macchinari innovativi. La scelta si rivelò azzeccata perché attualmente l’azienda persicetana vanta un pacchetto di clientela notevole, servendo i più grandi e importanti editori di Bologna e dintorni e diversi editori stranieri. Principalmente Li. Pe. stampa in modalità OFFSET con stampe editoriali commerciali dando vita a libri, riviste, opuscoli, depliant, volantini, manifesti e così via. E in ogni caso, fornendo sempre un prodotto finito. “Operiamo – spiega Enrico Silvestri - sul mercato in modo concreto e flessibile, al passo con le tecnologie. Ciò per soddisfare maggiormente le Mirco Borsarini, Fabrizio Ottani, Enrico Silvestri, Adolfo Silvestri richieste e riducendo noteSerafino Beccari, Simona Cocchi, Lorena Gazzotti, volmente i tempi di consegna. di riferimento a San Giovanni e nel Adolfo. Pertanto ci prefiggiamo l’obiettivo Bolognese. L’inizio fu molto faticoso, Dopo quattro anni, nel 2006, Li. Pe. di curare il cliente al top. Come se si dovevano cercare i clienti nel mer- ebbe una vera e propria svolta. Enri- si trovasse in sartoria, gli confeziocato litografico. Ci si doveva far co- co acquisì l’azienda litografica total- niamo un abito su misura. E con il noscere e i fratelli Silvestri, con grin- mente. Il suo piano di sviluppo guar- prezioso contributo dei nostri fidati

Inoltre, da più di 20 anni, siamo specializzati nella vendita e installazione di avvolgibili, cancelli, porte interne, inferriate, tende da sole, pergolati, zanzariere e veneziane.

Via Newton 20 - 40017 S. Giovanni in Persiceto BO Tel. 051 6810797 - Fax 051 6875743 nuovaera.innssi@alice.it

collaboratori ci occupiamo dall’idea del progetto del cliente - pre stampa - fino alla realizzazione completa del prodotto - stampa e confezione -. Recentemente, a fronte di nuove esigenze di mercato, Li. Pe. è divenuta anche Casa Editrice”. Info: Li.Pe. Litografia Persicetana via Einstein 28/A San Giovanni in Persiceto (Bologna). Tel. 051 823781 - email: preventivi@li-pe.it.

Economia: un caffè grazie I

l caffè, un semplice e quotidiano gesto che oggi racchiude in sè concetti quali Economia e Territorio, temi che affronteremo in questa rubrica. Un compito arduo data la complessità del vivere quotidiano che ci sta portando a pesare ogni nostra azione in termini econometrici, ove perfino un semplice caffè incarna forti essenze finanziarie. Nei prossimi mesi tenterò, per quanto possibile, di declinare i fatti nazionali (se ancora ha un senso si parlare di nazioni nel cotesto economico attuale) ed internazionali sul vissuto di tutti i giorni, cercando di comprendere dove e con quali modalità l’Economia,

intesa come motore per la crescita del uomo, in relazione al contesto sociale in cui vive, il Territorio, si stia trasformando in elemento di contrasto allo sviluppo stesso. Parlando di Economia e Territorio parliamo al contempo di un ring chiamato Mercato, ovvero il luogo (più o meno fisico) ove la Domanda e l’Offerta di Beni e Servizi si incontrano attraverso la mediazione di un’unità di conto chiamata Moneta. Così ci illustrano i testi di economia, ma calandoci nella realtà quotidiana, ogni giorno ci

viene raccontato dai media di come i mercati (compresi quelli del caffè) stiano subendo attacchi finanziari o turbolenze speculative causa una loro malcelata inefficienza. Il nostro caffè mattutino è così vittima di una non meglio imprecisata incapacità degli

operatori di deciderne il valore; ma come in un poliziesco sono i moventi a decidere le sorti del protagonista. Il mercato è al contempo teatro e causa della sua inefficienza, il movente è dato dall’impossibilità degli operatori finanziari di essere razionali nelle scelte, in fin dei conti sono sempre uomini, le scelte sono invece frutto di momenti emozionali più o meno intensi e duraturi; il tutto acuito dal quel frullatore, posto al centro del ring, chiamato tecno-finanza, ovvero la possibilità di operare 24 ore al giorno su tutti i mercati mondiali. Il poliziesco continua, ma noi volevamo solo un caffè. Fausto Forni

®

ASSISTENZA VENDITA E NOLEGGI PERSONALIZZATI 051 6871134 email: multicar@libero.it San Giovanni in Persiceto (BO)

VENDITA ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI E GASTRONOMIA TIPICA CALABRESE Via Magellano, 12 Zona Comet San Giovanni in Persiceto Tel. 051 9596600 - 335 340051


Century Cineci, dove la fantasia non ha più limiti G

razie alla multisala Century Cineci di Sant’agata Bolognese, si può dire certamente che i comuni di Terre d’Acqua abbiano un importante centro di aggregazione giovanile. Basta pensare che realtà come la città di Taranto in Puglia non dispongo nemmeno di un cinema e molte province del centro - sud Italia hanno un solo cinema. Mentre il più piccolo comune (con non più di 8.000 abitanti) dell’unione di Terre d’acqua come Sant’Agata, dispone di un centro polifunzionale con un forte impatto culturale. Il Century Cineci di Sant’Agata copre un’area di oltre 12.000 metri quadri attrezzato con multisala cinematografica all’avanguardia - 7 sale per 1800 posti a sedere con 2 schermi già attrezzati per la proiezione digitale 2K e tridimensionale -, una moderna sala giochi con bowling, carambole/biliardi, un lounge bar e dall’ottobre dello scorso anno, una nuovissima laser game. Questo gioco, che interessa una fascia di età dai 6 anni ai 25 - 30 anni, richiama molti giovani che

lo trovano anche un interessante modo per festeggiare un compleanno in compagnia e movimento. In cosa consiste? In una gigantesca arena - labirinto dove, nella penombra, tra la nebbia, tra effetti di luci colorate e al ritmo di una musica incalzante, i giocatori simulano un vero e proprio combattimento impugnando pistole laser. Non sono molte le multisala ad offrire questo particolare servizio non solo Fanno inoltre parte del centro, Fenella provincia Bolognese, ma anche staidea (negozio di giocattoli) con in tutta la nostra regione. articoli per le feste e specializzato nella fornitura di costumi tutto l’anno, il fast food “ Burger Prince”, un bar cornetteria, in sintonia con il genere cinematografico, chiamato appunto “Dolce Vita” in onore al celebre film di Federico Fellini (con interpreti Anita Ekberg e Marcello Mastroianni). Per non dimenticare poi

la grande nuova pizzeria ristorante, al primo piano, di oltre 1200 metri quadri di proprietà del celebre fotografo Luciano Bovina, tra l’altro vincitore di uno dei più prestigiosi concorsi fotografici internazionali, il Nikon Photo Contest International Grand Prize. Il locale dispone di un caratteristico terrazzo interno nella hall del cinema, dove Bovina ha esposto parte delle sue più significative e importanti opere fotografiche. Simone Cremonini

La Pro Loco di Sala a gonfie vele L

a Pro loco di Sala Bolognese, ha come scopo la realizzazione di iniziative culturali, ricreative che valorizzino le tradizioni locali. Nata nel 1981, conta numerosi soci, i quali si impegnano in prima persona per la riuscita delle numerose iniziative. Tutti possono far parte dell’Associazione turistica Pro Loco, anzi le idee dei nuovi soci contribuiscono al continuo miglioramento degli eventi organizzati per valorizzare il comprensorio territoriale. Grazie all’impegno di tutti i soci, alla collaborazione delle altre Associazioni

operanti sul territorio ed al sostegno del Comune di Sala Bolognese, la Pro Loco realizza eventi culturali e ricreativi che, raccogliendo sempre maggiori consensi, costituiscono una impedibile occasione di incontro. E il prossimo appuntamento che organizza è la tradizionale fiera. Evento in programma da giovedì 7 a lunedì 11 giugno prossimi a Sala frazione, è di scena la 25° edizione della

CUCINE MOBILI SU MISURA Arredamenti Borsari

Piede di pagina (23x5 cm.)

Fiera. Si tratta di un grande evento in un piccolo paese. E la Pro Loco ci tiene a ringraziare soci, collaboratori, visitatori, imprenditori, industriali e commercianti per il sostegno e la collaborazione. In occasione della Fiera si stampa poi la cartolina con annullo postale. I luoghi riprodotti fanno parte del comune di Sala Bolognese e ne sono testimonianza di una storia a volte

COS’È AL MERCATINO

laboratorio artigianale dal 1966

T. (051) 956 219 E. SEDE@BORSARI.BIZ produzione ed esposizione

VIA S.LUCA, 14/A

S.AGATA BOLOG.SE

PROGETTAZIONE PRODUZIONE ESPOSIZIONE ATELIER MATERIALI

INTERMEDIAZIONE NELLA COMPRAVENDITA FRA PRIVATI

non conosciuta. La Basilica, il Conte, il Ponte sul Reno a Bagno di Piano, l’interno della Basilica nei suoi nove secoli di storia. E quest’anno sono le sue absidi, testimonianza di un paese che anche grazie all’annullo sulla posta in partenza da Sala nel periodo maggio - giugno continua a farsi conoscere in tutto il mondo. Redazione CBnews

AL MERCATINO

DI BOR-

SARI

M. (335) 602 5147 E. INFO@BORSARI.BIZ esposizione

VIA MODENA, 63/E

S.GIOVANNI IN PERS.


pag. 13

Amnesty International - Gruppo 260 N

ascita Il Gruppo 260 nasce ufficialmente il 7 gennaio 2004 ma l’attività era iniziata già dal giugno 2002 come GIF BOE, ovvero Gruppo In Formazione Bologna E. Infatti, ogni gruppo di Amnesty prima di divenire tale deve superare, per così dire, un periodo di formazione e prova. Il gruppo è nato in una serata, a seguito di una iniziativa promossa dalla Circoscrizione Emilia Romagna per lo sviluppo dell’attivismo. Il Gruppo di Cento organizzò un evento di presentazione dell’attività di Amnesty International presso la saletta della Biblioteca di S. Giovanni e proprio quella sera nove delle persone presenti (praticamente tutte) decisero di imbarcarsi in questa nuova avventura.

inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l’amnistia dei prigionieri di coscienza. Conta attualmente due milioni e ottocentomila soci, sostenitori e donatori in più di 150 paesi. La Sezione Italiana di Amnesty conta oltre 70.000 soci e circa 200 gruppi di attivisti. Il gruppo di Persiceto collabora con il coordinamento America Latina di Amnesty International occupandosi in particolare di Messico e Guatemala. Pur essendo un piccolo gruppo molteplici sono le iniziative organizzate sul territorio: educazione ai diritti umani (EDU), alla cittadinanza e nelle scuole (Crevalcore e Persiceto); tavolini di raccolta firme (sull’intero territorio dei Comuni di Terred’Acqua); conferenze e dibattiti; cineforum; attività di teatro con la

Soci Attualmente il gruppo conta sei attivisti, ma almeno un centinaio tra amici e simpatizzanti sull’intero territorio dei Comuni di Terred’Acqua. Attività Amnesty International è un’organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale. L’associazione è stata fondata nel 1961 dall’avvocato

messa in scena di “Mai più violenza sulle donne” (Calderara e Anzola); concerti musicali (Sant’Agata e Persiceto); cene di finanziamento; un concorso musicale, ecc. Due volte al mese il gruppo si riunisce per programmare le iniziative sul territorio, che di volta in volta, anche in base alle campagne proposte a livello nazionale, sono volte alla sensibilizzazione della cittadinan- Gianluca za nei confronti del tema dei diritti Stanzani

umani. Campagne come: “Non sopportiamo la tortura”, “Russia – giustizia in rosso”, “Io non discrimino”, “Mai più violenza sulle donne”, “Invisibili”, “Pechino 2008”, “Io pretendo dignità” sono state proposte sul territorio da parte del Gruppo 260. «La tecnica degli appelli – dice Giancarlo Marisaldi responsabile del gruppo – da oltre 40 anni mostra la sua efficacia nel lavoro di Amnesty. In 50 anni è stato fatto molto e il lavoro di Amnesty International in favore delle persone a rischio di violazioni dei diritti umani si è andato modificando insieme al cambiamento dei tipi di violazioni dei diritti umani. Gli appelli funzionano per fare pressione sui governi responsabili delle violazioni dei diritti umani, per tenere accesi i riflettori e gli occhi del mondo intero». Sono ormai centinaia di migliaia le persone che hanno ritrovato la libertà o hanno avuto la vita salvata grazie a un appello firmato. Tuttavia, parole come povertà, insicurezza, privazione, esclusione, discriminazione, violenza, tortura, pena di morte, detenzioni arbitrarie, processi iniqui restano ancora all’ordine del giorno e fino a quando non diventeranno parole lontane, Amnesty International continuerà a farsi portavoce per il rispetto dei diritti umani. Contatti www.amnestypersiceto.it – gr260@amnesty.it Il Gruppo si riunisce il 1° e 3° martedì di ogni mese in via Rambelli 14 a San Giovanni in Persiceto.

Lo scaffale Maglio di Maglio racconta Necus sitSerial inture ilique omnient. Chillers Arum, cuptatqui imincime veSembrava una persona così aprestia modo… ribus, si sae praeun num quidio odi Sempre gentile, sorriso perquae tutti… doluptam faces dollenda quia quisquiNon li ho mai sentiti litigare, una bus es etcome quiamtante… hic toreius ima cullenfamiglia di natem cusa dolorio. Itatene plignam tem voluptur? Quis coIldoluptaspic tranquillo svolgersi del quotidiano. nemimprovvisamente, earibus di bla dolupta temporr Poi, il cortocircuito ovidemquam endelento ea dolore, della normalità. Volti comuni, volti di utat quis essin pro magnaturest, quos strada, volti che un giorno cambiano idunt. senza un motivo apparente. faccia Ectotat que evelect schegge umeniBiografie che porum impazziscono, musant, eratiberum ctorum di vita fuori controllocomnihi che distruggono essuntem quiande rspernat volecae altre vite. Per caso o per vendetta, ratum voluptate voles re iliquam ipsa-e intrecci di sangue, follia, solitudini pit quo evenis dis quas nis sit porro bea miseria. voluptatur? Omar Salemi, Nico Panzai, Paola Koller Evendipicti estioriam, netus fino a ieri blaut non esistevano. Eranoeti repudi re, nobitat maionseque possit, nostri innocui vicini di casa, il nostro quaeperibus escia parrucchiere. vit, omnimenda medico, il nostro Poi volore volorporum qui nuste eum eiusi questi “nessuno” hanno ucciso vel inia as sesiveliae. eosam apitSono atus loro volti sono Ut trasformati. suntibuscium laborem faceribus etus diventati nutrimento per i massexplibust hil molore occum alicime media e morbosa attrazione per voluptur? EpelesediciLorporepe et l’ne opinione pubblica. Le loro storie sono quatet dolupta spiciundit ratqui berstate raccolte nelle pagine di questa ferf erestrum volorae. Nequissint aut antologia. Dove la banalità del male, expliquiancora ute nis ped quo berferae doprima di essere letta, si guarda. luptatur? Venticinque volti in bianco e nero Maio.venticinque Lor adi que storie liquamche res atia que per brillano vitium qui oditaqui od ut re verorep di oscura violenza. Un volto per ogni eliquam latati dolut volut noir, vollant ad carnefice di questi racconti scritti quidesordienti que vendebis non natet am, omda che hanno partecipato niamus. alla prima edizione del premio Et volectem“Serial quid moloressus, ommoletterario Chillers Award. 25 lenis dolupta ventibus alibus, doincensurati in cerca d’autore”. Adqui aprire lores auda corrum quatur, neun nimusda l’antologia “La tragica fine di uomo ndenimi ncipsan dunturi buscid moimprobabile. O quasi”, un racconto luptatus. inedito di Loriano Macchiavelli. Alitatemos eseditatur, sinihic totatem poreic tempore mint 25 autincensurati estionsecum AA.VV. - Serial Chillers. utendan in cerca d’aditati utore niet ipsaest aligent. Itius et hillaut Maglio Editorequam reribusam venti pp. 184 - € 18,50


www.cartabiancanews.com

altri appuntamenti Venerdì 25 Maggio ore 21:00 Osteria Nuova, Villa Terracini Saggio di musica classica e moderna degli allievi della Scuola Leonard Bernstein Sabato 26 Maggio Persiceto, via Tassinara 36 Inaugurazione della personale di Vanni Spazzoli, Associazione Culturale “L’Atelier”. Fino al 10 giugno. Apertura: sabato e domenica pomeriggio Domenica 27 Maggio dalle 16:00 Bagno di Piano Si salvi chi può! Luoghi d’arte a porte aperte, visita ai laboratori degli artisti Bolzani, Zamboni, Zizzi, Vivaldi, Capelli, Rečevic, Giancola e musica con Marco Zazzaroni (Zazza) e la sua band Da venerdì 1 a domenica 3 Giugno Le Budrie Festa delle Spighe Sabato 2 Giugno S. Giovanni in Persiceto, Piazza del Popolo - Festa della Repubblica Sabato 2 e domenica 3 Giugno: Crevalcore Naturalia a Ronchi Domenica 3 Giugno Bagno di Piano Spazi intimi. Luoghi d’arte a porte aperte,

Liberi di fare sport - Senza ostacoli, senza frontiere L

a Società Ginnastica Persicetana, nata nel 1876, è stata in grado di stare al passo con i tempi con le sue attività motorie e sportive, favorendo la socializzazione e la vita di gruppo. In questa ottica si ha sempre cercato di svolgere una funzione sociale di rilievo, focalizzando l’attenzione non sono all’attività agonistica, ma anche alla funzione sociale che lo sport deve avere. Attraverso le attività, si insegna ai ragazzi la propria emotività e motricità. Ma anche come porsi in relazione con gli altri, affinché la pratica motoria e sportiva possa diventare un’abitudine con sicuri vantaggi per la salute e il proprio benessere. Lo dimostrano i vari corsi che la Società promuove. Psicomotricità. Per bambini e bambine dai 3 ai 6 anni. L’attività si sviluppa tramite giochi, percorsi, circuiti con piccoli attrezzi come palle, cerchi e materassi di diverse forme geometriche. Ginnastica generale. Per bambini e bambine dai 6 ai 14 anni. Ginnastica artistica preagonistica. Per bimbi e bimbe dagli 8 ai 18 anni. Ginnastica artistica agonistica. Per bambini e bambine e ragazzi/e dagli 8 ai 18 anni. Ginnastica dolce e di mantenimento per adulti. Dai 40 anni in su. Ginnastica acrobatica per adulti. Dai 18 anni in su. Il corso è rivolto a

in foto: atleti ed atelete della sezione agonistica a preagonistica

ragazzi e adulti che vogliono avvicinarsi o rimanere nel mondo dell’acrobatica. Ginnastica per diversamente abili, adulti e ragazzi. Dal 1975 si tengono corsi di ginnastica per adulti e ragazzi diversamente abili. L’educazione motoria costituisce in questi casi la forma educativa da privilegiare per realizzare l’integrazione sociale dei ragazzi. Ginnastica per bambini diversamente abili. Dal 2010, in collaborazione con il servizio di neuropsichiatria di San Giovanni in Persiceto, si tengono lezioni di attività motoria rivolte ai bambini diversamente abili. Obiettivo primario è quello di dare ai bambini disabili le stesse opportunità di praticare attività sportiva o terapia fisica che hanno i normodotati. Atletica leggera. Per bambini e

bambine dai 6 ai 15 anni. Ginnastica ritmica. Per bambine dai 4 ai 15 anni Centro estivo “Diverticampus”. Da tre anni si organizzano centri estivi nei mesi di giugno e luglio, aperti a bambini e bambine dai 6 ai 14 anni. La Società Ginnastica Persicetana svolge la propria attività nella palestra comunale Marcello Trapani, nel centro sportivo di San Giovanni in Persiceto. E’ anche possibile donare il 5 per mille della propria dichiarazione dei redditi C.F. 80094820372 . Info: 051 823005, info@ginnasticapersicetana.com.

I tempi

sono maturi.

Solo da NOI il tuo ORO dà buoni frutti!

OROCASH

®

800 714406

San Giovanni in Persiceto Via Circonvallazione Italia 78/76


pag. 15

Avis: A.A.A. Donatori cercasi F

ondata nel 1947 da Vincenzo Busacchi, l’Associazione Volontari Italiani Sangue di Persiceto compie quest’anno sessantacinque anni. Forte di ben 621 donatori e di 1323 donazioni complessive (2011), la locale sezione Avis può vantare una media di donazioni superiore alle due per ogni socio, dato di gran lunga migliore rispetto alla media nazionale. Tra le numerose iniziative di promozione della donazione del

sangue, si cerca di puntare sui donatori del futuro e quindi alle nuove generazioni attraverso incontri specifici organizzati all’interno delle scuole: «Tra gennaio e aprile abbiamo fatto tre incontri con gli studenti delle quinte classi del Polo Archimede – dice Gualtiero Belardetti

volontario dell’Avis – con l’obiettivo di coinvolgere i giovani maggiorenni ed avvicinarli alla donazione. Se dopo i primi due incontri, il bilancio non era dei più lusinghieri, solo in sei studenti avevano deciso di dare seguito agli incontri presentandosi all’esame di idoneità alla donazione, all’ultimo appuntamento di aprile ben una ventina di loro hanno dimostrato interesse e disponibilità per l’argomento». Durante questi

Belardetti – e da parte nostra, come Avis, ci aspettiamo sempre il massimo di risposta da parte di tutti questi giovani... anche perché l’esame di idoneità porterà ad uno ulteriore scrematura e selezione». Attraverso l’esame di idoneità all’Avis è possibile sottoporsi, gratuitamente, ad una screening completo del proprio stato di salute, che comporta non solamente un prelievo di sangue ma si completa con un elettriocardiogramma e una lastra del torace. «Oltre ad un discorso di pura donazione al prossimo, l’essere donatori o il sottoporsi all’idoneità – racconta il volontario – significa occuparsi della propria salute fisica e cogliere in tempo l’insorgere di alcune patologie». Ma non di sole donazioni vive l’Avis, per tenere in piedi la sezione locale vi è bisogno anche di volontari che organizzino le attività e partecipino alla vita sociale del gruppo, magari assumendo anche delle cariche all’interno dello stesso. «Nel 2013 scadranno molte delle cariche sociali e quindi ci vorrebbero nuove forze per dare il cambio a chi è già da molto tempo in carica».

colloqui con le classi del Polo Archimede è intervenuto anche Silvano Serra, che dopo aver ricevuto un trapianto di cuore, ha voluto raccontare dal vivo ai ragazzi la sua esperienza di “trapiantato”: «I ragazzi sono rimasti profondamente coinvolti Gianluca e toccati dal racconto – prosegue Stanzani

Bar H Per fare balotta!

Bar gelateria Bir�e ar�igianali e buon vino Dalle 7.00 alle 24.00

Via Rocco Stefani, 1 - San Giovanni in Persiceto

altri appuntamenti visita agli atelier degli artisti Bertacci e Zamboni; visita guidata alle sculture “Dee madri e Totem” a cura di Morena Poltronieri. Ore 17:00 “Mi sdraio a terra per abbracciare il cielo”, musica e letture di poesie del gruppo Musicalmentezero e di Tiziana Bertacci. Ore 18:00 Aperitivo e buffet a cura di Fresco Ristorante


COMITATO PROMOTORE CREDITO COOPERATIVO

Il nostro Territorio, la nostra Banca San Giovanni in Persiceto, Anzola dell’Emilia, Sant’Agata Bolognese, Sala Bolognese, Crevalcore, Castello D’Argile, Cento, Castelfranco Emilia

dal 7 aprile 2012

Via G. C. Croce 17, San Giovanni in Persiceto - Tel. 331 1506609 dal lunedì al venerdì 9,00-12,30 e 15,30-19,00. Sabato 9,30-12,30 Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni dell'offerta pubblica di sottoscrizione e per quanto non espressamente indicato e' necessario fare riferimento al Piano Industriale, che e' a disposizione dei clienti in formato digitale presso gli uffici del Comitato Promotore della Banca Felsinea banca di credito cooperativo e sul sito www.comitatobancafelsineabcc.it

CartaBianca news - Maggio 2012  

E’ arrivata! E’ la nuova rivista sui territori dell’Unione dei Comuni di Terre d’Acqua. Uno spazio d’incontro, un block-notes, un blog, una...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you