Page 1

Il mondo che cambia e gli espat virtuali newsletter della community infobrokers italybureau.it Marzo2014

Il mondo che cambia e gli espat virtuali La home page della nostra vita

È legge il destinazione italia 10mila eur per le aziende che acquistano i ns services Le 4 dimensioni ItalyBureau Licensing privato: libertà di impresa prosegue collaborazione con Millionaire 4 passi per il vostro licensing

La nostra vita sta cambiando e noi neanche facciamo in tempo a renderci conto . Noi percepiamo solo i segnali esterni: la crisi, la disoccupazione al 50% , le tasse senza fine , i governi che si succedono con le loro promesse mai mantenute. La crisi ha messo a nudo come la finanza e le caste burocratiche si sono impadronite dello stato, che è diventato opprimente e vessatorio per la gente onesta che produce e fa impresa, soprattutto nelle imprese piccole e piccolissime. Ma questo sistema avido e improduttivo è impotente di fronte alle persone che prendono coscienza della loro capacità, si aggregano spontaneamente su internet e si organizzano con nuove modalità di lavoro e di impresa svincolate dagli stereotipi delle burocrazie. Non esiste una casta su internet: è una contraddizione in termini. E così nascono spontanee nuove forme di finanziamento come il crowdfunding, forze politiche nuove si affermano senza i partiti, piccole imprese diventano internazionali grazie ai mercati online, nascono nuovi mestieri. E così si formano i gruppi d’acquisto solidali, le forme associate come il licensing internazionale, le aziende si aggregano senza organismi pesanti come i consorzi o le reti e senza le associazioni di categoria, diventate rappresentative solo di se stesse, cosi come i sindacati e i partiti. E anche il lavoro modifica tempi e ritmi… per molte attività non c’è più differenza fra casa ufficio, orario di lavoro, orario di vita, tutto è più comodo e facile, tutto scorre online, siamo liberi di allineare il lavoro al nostro tempo e non viceversa. Sono sempre più le persone che si guadagnano da vivere liberamente senza datori di lavoro, senza la miriade di adempimenti necessari per registrare una azienda: fare impresa senza burocrazia è un vantaggio incredibile. Da 28 anni il nostro lavoro è “soccorrere” le piccole aziende csui mercati esteri. Oggi le aziende selezionate entrano in una organizzazione “liquida” che porta all’estero i prodotti italiani di qualità. In ItalyBureau siamo tutti espatriati virtuali che lavorano con l’estero restando a casa propria. Abbiamo abbandonato lo schema franchising che è ormai obsoleto: pensate che un imprenditore in franchising, qualsiasi sia l’insegna, se gli va veramente bene comincia a guadagnare dal suo investimento dopo il terzo anno. Il nostro licensing è una libera associazione di professionisti privati che opera proficuamente a livello internazionale, con un modello di attività che evolve costantemente. Dobbiamo cambiare noi per essere liberi e felici in questo universo che cambia .


newsletter

Marzo 2014 pag 2

La home page della nostra vita

Internet ha cambiato la nostra vita quanto l’invenzione del motore a scoppio, dell’elettricità , del telefono…. Oggi , è difficile immaginare la vita senza Internet . E 'la home page della nostra vita . Ci stiamo finalmente avvicinando a quello che io chiamo lo stile di vita e di lavoro digitale. Bill Gates


Marzo 2014 pag. 3

E’ legge Italia

il decreto Destinazione

10 mila eur alle aziende con ItalyBureau digitale

Ora manca solo il bando di attuazione. Staremo a vedere. Se questo governo riuscirà ad attuarla , nonostante le ironie dei giornali tedeschi, Destinazione Italia è una riforma che interessa tutti. Come comunità ItalyBureau, Infobroker e piccole aziende esportatrici di madeinitaly di qualità ci focalizziamo su 1 misura in particolare: il voucher per le PMI che utilizzano il nostro software digitalizzazione e internazionalizzazione ITALY BUREAU per diffondere i loro cataloghi nel mondo. Vi ricordo che il voucher digitalizzazione è l’attuazione italiana di un intervento rapido ed efficace sperimentato dalla Unione Europea in Spagna . Le aziende che acquisiscono servizi come quelli che tipicamente sono rilasciati dagli Infobroker beneficieranno di un finanziamento a fondo perduto fino a 10mila eur. Destinazione italia ha scoperto (!) che le aziende che digitalizzano ed esportano vanno meglio tre volte di più. Ha scoperto anche che il marchio Italia “si vende” all’estero e i grafici governativi non hanno trovato di meglio che comunicare il concetto con la linea grafica ItalyBureau. La ns comunicazione e il guerriglia marketing sta trasformando questo fatto in formidabile vantaggio competitivo. Noi lavoriamo da sempre su questo concetto con una logica molto concreta: i nostri Infobroker ExportOfficer sensibilizzeranno le imprese a beneficiare questi strumenti e a diventare stabili utenti della nostra assistenza.

Cosa dovrebbe essere Destinazione Italia vuole essere la politica organica del Governo per attrarre gli investimenti esteri e favorire la competitività delle imprese italiane. Si compone di 50 misure che toccano numerosi ambiti: dal fisco al lavoro, dalla giustizia civile alla ricerca, dal rafforzamento della rete estera al miglioramento della reputazione dell’Italia all’estero. Attrarre investimenti è essenziale. Oggi, tuttavia, la quota detenuta dall’Italia di investimenti esteri è pari a solo l’1,6% dello stock mondiale. Non basta. Per rendere l’Italia attrattiva è necessario valorizzare la sua unicità, e quindi i suoi asset distintivi: la bellezza, la cultura, la qualità della vita, la diversità dei nostri territori, la nostra capacità di fare impresa e creare conoscenza, la propensione all’innovazione, la ricchezza delle relazioni umane – in un’espressione: il Made in Italy. È necessario, infine, rafforzare la promozione del sistema Italia all’estero, dando maggior incisività alla diplomazia economica e culturale e dotando la nostra rete istituzionale all’estero di strumenti dedicati all’attrazione di investimenti. Le 50 misure contenute in Destinazione Italia si sviluppano lungo queste direttrici. www.destinazioneitalia.gov.it.


Marzo 2014 pag 4

Auguri alle lettrici della nostra newsletter Buon 8 marzo


L’insegna internazionale Italy Bureau opera in 4 dimensioni

Marzo 2014 pag 5

1 la rete degli Infobrokers ItalyBureau

seleziona la migliore offerta delle PMI in Italia e la propone all’estero con la piattaforma ItalyBureau Centrale Export

2 Il marketplace CENTRALE EXPORT

Italybureau (evoluzione businessradar.it) , accoglie i cataloghi di 60mila aziende italiane e la domanda dei buyer esteri

3 La rete affiliati esteri

ItalyBureau Espat contraddistingue gli italiani all’estero che collaborano con i colleghi Infobroker in Italia e promuovono i prodotti selezionati nella Centrale Export ItalyBureau

4

Il programma biennale di missioni e fiere condivise ItalyBureau e EuropeanInnovators collegato ai progetti ExportAgile


Addio Italia: Lavorare nel mondo

Pag 6

Chi avvia un progetto ItalyBureau all’estero offre al mercato locale prodotti italiani originale e autentici e avvia un nuovo canale diretto con le aziende italiane realizzato grazie agli Infobroker residenti in Italia. L’offerta dei produttori italiani arriva direttamente nella località estera di residenza dove risiede un partner ItalyBureau. Le aree di business interessate sono 5 Food&Wine , Fashion e Furniture , Tecnologia, Ambiente e Industrial design, Turismo e immobiliare , Acquisti e investimenti Italiani . Il gestore degli ItalyBureau non è necessariamente italiano e non deve necessariamente parlare italiano, ma deve avere una buona conoscenza almeno di Inglese o Spagnolo, oltre che naturalmente della lingua di residenza. Il format Italy Bureau è gestito in Licensing internazionale con contratto di diritto italiano. I gestori degli Italy Bureau assistono le aziende italiane nei contatti con: Retail locale Piccoli Imprenditori locali Fabbriche (produzione industriale di elettronica, automotive, gadgets, abbigliamento) E commerce Locale Associazioni di categoria E possono erogare servizi commerciali come: Domiciliazione, Sdoganamento, Assistenza fiere ,Certificazione prodotto, Ricerca affidabilità clienti Ogni Italy Bureau segue un programma di formazione per interagire con i colleghi Infobroker in Italia in modo ottimale e opera in esclusiva nell’area di residenza. Ogni progetto Italy Bureau ha caratteristiche diverse in funzione dell’area geografica e delle caratteristiche imprenditoriali del licensee ItalyBureau che condivide gli elementi generali del format, le procedure operative, le piattaforme commerciali . Gli Italy Bureau operano ciascuno con una modalità che viene "curvata" sulla attività del nostro partner residente: per esempio una importatrice collegata a una catena di food store in USA, un operatore real estate in Polonia, un service Quality Control in Cina, una rete di ontrade a HongKong. Promuovere la vendita di prodotti e servizi italiani in loco è il core business dei ns Italybureau, che si innesta generalmente sul background e sulla attività preesistente o intrapresa del partnet licensee. Per chi fosse interessato ad avviare un ItalyBureau in un paese estero o a distribuire all’estero i prodotti della piattaforma ItalyBureau gli step sono i seguenti:con indicazione della location di operatività e possibilment Contattarci o inviare una email a italybureau@stelnet.com e un profilo professionale. Verificheremo subito la fattibilità e profittabilità del progetto nel corso di un briefing skype e successivi approfondimentiMetteremo a punto il piano operativo di business comune che andremo ad attivare insieme


Marzo 2014 pag 4

Marzo 2014 pag 7

Italia: tasse quanto la Svezia, servizi come il Gabon La pressione fiscale continua a crescere in Italia e sfiora i livelli svedesi. Nel 2012 – si legge nel Rapporto Istat ”Noi Italia” – ha raggiunto il 44,1% (dal 42,5% nel 2011 e il 41,3% del 2000) a fronte del 44,7% in Svezia, dato in deciso calo dal 51,7% registrato nel paese scandinavo nel 2000. La pressione fiscale in Italia nel 2012 (44,1) è cresciuta di quasi tre punti rispetto al 2000 (era al 41,3%) ed è superiore di 3,6 punti percentuali rispetto a quella media dei paesi dell’Ue27 (40,5% in calo dal 41% registrato nel 2000). Il dato italiano – scrive l’Istat – ”è risultato complessivamente in linea con la media degli altri paesi europei fino al 2005, mentre successivamente se ne è progressivamente distanziato, segnando valori più elevati”. Con riferimento alle maggiori economie europee, nel 2012 la pressione fiscale in Germania e nel Regno Unito risulta inferiore alla media Ue27 (rispettivamente al 40,2% in calo dal 42,1% del 2000 e al 36,8% in calo dal 37,6% del 2000) mentre in Francia risulta significativamente sopra la media Ue27, attestandosi al 46,9% in rapporto al Pil. Al livello più alto di tassazione si trova la Danimarca con il 48,9% del pil ma in calo rispetto al 50,1% del 2000. Segue il Belgio con il 47,3% in aumento dal 46,4% del 2000.

Marzo 2014 pag 4


La comunicazione ItalyBureau


newsletter

Marzo 2014

Pag.9

I format di affiliazione licensing infoBrokers ITALY BUREAU LA MODALITA’ PRIVATA LICENSING ASSOCIATO NON RICHIEDE PARTITA IVA Resta disponibile on demand la modalità imprenditoriale FRANCHISING

Richiedete la documentazione aggiornata contrattualistica i nuovi format aggiornati

con la

Infobroker Tutor di impresa Export 600 aziende in esclusiva Impegno poche ore la settimana Conferimento a iniziale 3.450€ Garanzia soddisfatti o rimborsati Programma formazione Infobroker Tutor di impresa Accreditamento programma Nuau Università Impresa,

Infobroker Tutor ItalyBureau

2014 600aziende in esclusiva + account banche dati premium(include AlibabaGold) Impegno poche ore la settimana Conferimento iniziale 3.900* € *3.450 fino al 31.5.2014 Promozione Millionaire Garanzia soddisfatti o rimborsati Programma formazione Infobroker Tutor di impresa Export accreditamento programma Nuau Università Impresa

Italy Bureau Espat estero

Esclusiva di zona 1milione abitanti: da 3.450€ Operatività online, ufficio o store -i nuovi progetti con la metodologia EXPORTAGILE -la piattaforma ItalyBureau eMarketplace con 60mila aziende italiane -nuovo programma di formazione Social Marketplace e Guerriglia marketing -Il collegamento in rete con gli Infobroker Italy Bureau in patria -inserimento nel programma Italy Bureau 2014-2015 -corsi di Italiano x stranieri accreditati Università Italiane con la piattaforma di formazione a distanza (NouAu) -Attività sui portali ICE e EnterpriseEuropeNetwork


Marzo Licensing privato: Liberi di avviare la vostra nuova attività

2014 pag 10

Nessuno in Italia è veramente libero di aprire una attività professionale o avviare una impresa . Infatti per consentirvi di esercitare una libera attività il governo italiano vi chiede in partenza il pagamento non solo delle tasse, che sono le piu’ alte del mondo, ma anche di Inps, camera di commercio , iva, tiste (?), irap, tase, taci, locali, notaio , commercialista. Anche se fatturate zero, dovrete sborsare ogni anno almeno 4mila eur. Registrare una impresa o aprire una partita iva vuol dire entrare in società con uno stato che tratta le aziende e le persone come bancomat da prosciugare. Fortunatamente, grazie al regime privato in licensing applicato agli affiliati Infobroker Italybureau , esiste una possibilità per chi vuole volare libero. Il licensing associato Infobroker ItalyBureau vi libera dal nodo scorsoio che la burocrazia stringe attorno alle piccole imprese. Vi mette in condizione di “scendere in campo” con la vs attività attraverso un contratto privatistico, niente iva, niente inps, niente burocrazie opprimenti, niente società col Governo. Tasse sì, è giusto pagarle, ma solo sui guadagni netti , che saranno accreditati sul vs. conto. Dal punto di vista fiscale è l’amministrazione della casa madre, che, con contratto di diritto italiano, fattura e gestisce le operazioni sia in Italia che all’estero. L’affiliato licensee Infobroker/ItalyBureau e la casa madre si associano, conferiscono investimenti, risorse, denaro e condividono i risultati dell’impegno comune. L’associato licensee entra in un modello imprenditoriale professionale privato completamente libero e come minimo risparmia ogni anno i 4mila eur che inps ed equitalia pretendono dalle partiteiva e dai prossionisti. E in piu’ è libero di mantenere rapporti esistenti di lavoro dipendente, anche con pubbliche amministrazioni o enti economici, nonché indennità da pensione,mobilità, maternità, cig, sia in Italia che all’estero. Ora facciamo i conti:….-


Quanto si può guadagnare

Marzo 2014

Un singolo contratto di una sola azienda accolta a nella piattaforma ItalyBureau Centrale Export genera mediamente 3mila

eur/anno,

in funzione della potenzialità dell’azienda e della vendibilità dei suoi prodotti attraverso i canali della piattaforma Centrale Export sui mercati esteri. E ci garantisce lavoro per almeno due anni. In più dal 2014 gli Infobroker Italy Bureau possono proporre online ai buyer e partner esteri con cui entreranno in contatto i prodotti della grande distribuzione italiana a prezzi di ingrosso, in pronta consegna . Ancora: dal 2014 sara offerta alle aziende la piattaforma Emarketplace Italybureau, con finanziamento fino a 10mila eur assicurato dal voucher Destinazione italia Insomma: con un solo contratto, si rientra dell’investimento iniziale. E questo senza contare il risparmio di 4000 eur/anno per il solo fatto di operare in licensing! Partendo dal primo contratto ExportAgile

600 aziende ricevute in esclusiva, calcolate voi ottenuto da una delle

quanto può essere il ritorno economico di 10 contratti. Non ci sono costi. Si opera al 100% online. Soddisfatti o rimborsati. L’obiettivo minimo nel triennio è un ritorno economico di piu’ di 5 volte l’investimento iniziale. In più dopo i primi tre anni di contratto la collaborazione continua con il sistema Italy Bureau senza nessun ulteriore costo per l’infobroker .

E se ti trovi all’estero e vuoi aprire il tuo ItalyBureau expat In licensing, approvvigionato dalla piattaforma Centrale Export, connesso online ai colleghi Infobroker che in Italia seguono decine di aziende italiane , Rifornendoti dall’italia a prezzi di fabbrica …tutto è ancora più facile e conveniente…..

Pag.11


newsletter

Marzo

2014

Pag.12

4 semplici passi per diventare ItalyBureau Infobrokers:

1. Visitate stelnet.com/franchising , o

infobrokers.it o italybureau.it/licensing

2. Approfondite i contenuti sul sistema gratuito BusinessRadar.it le pagine Facebook Infobroker (diteci se vi piace) Il nuovo sito responsive Italybureau.it Il marketplace internazionale Alibaba.com

3. Richiedete il kit informativo aggiornato: via e-mail a franchising@stelnet.com o al telefono 070 503093 348 7811100 . Potete chiedere un appuntamento telefonico lasciando il vostro numero. Otterrete tutte le informazioni e la documentazione aggiornata per diventare subito Infobroker esperto di banche dati e di innovazione del commercio internazionale. 4. Chiamateci , venite a trovarci negli eventi in fiera, o prenotatevi agli incontri infobroker Oppure, molto piu’ semplice… troviamoci su skype o in hangout su google L’attività è completamente online, potete configurarla a seconda dei vostri progetti dei vostri tempi, del vostro stile di vita, con un impegno rivolto prima a fare emergere le migliori fra le 600 aziende provenienti dalle nostre banche dati che avete in in esclusiva e poi a proporre i loro migliori prodotti sui mercati esteri. E’ ancora disponibile la modalità di affiliazione in franchising, ma ormai la modalità tipica è quella associativa in licensing privato, che non richiede né camera di commercio né partita iva. E se vorrete lavorare come residenti dall’estero non dimenticate la opportunità ITALY BUREAU Espat ! Le sessioni di formazione avvengono a distanza, dal vostro computer , con la nuova modalità elearning interattiva Dal giorno successivo al corso di startup comincerete la vostra attività di Infobroker innovatori Regala la newsletter Infobroker a un amico : invia la sua email a licensing@italybureau.it L’innovazione infobroker su businessradar.it è l’unico Franchising Licensing nel programma


Marzo 2014

Pag.13

Continua la collaborazione con Millionaire Continua la collaborazione Infobrokers ItalyBureau con Millionaire. Le nostre iniziative editoriali , in collaborazione con quello che è stato e resta il primo magazine imprenditoriale italiano risalgono a oltre 25 anni fa. Abbiamo fatto insieme molta strada. Abbiamo condiviso fiere, conferenze, eventi. di formazione, marketing e impresa. Tra i nostri primissimi affiliati in franchising abbiamo annoverato giornalisti e collaboratori di guesta come di altre riviste specializzate. Questo perche’ In passato il mestiere dell’infobroker somigliava molto a quello del giornalista. Oggi la nostra attività si è evoluta nel commercio internazionale Ma resta la grande sinergia e l’ottimo rapporto con gli amici e i colleghi di Millionaire.


dal 1986 gli esperti di banche dati del commercio estero

home private licensing non richiede partita iva Affiliati ItalyBureau InfoBrokers Ž in Italia Affiliati ItalyBureau.it Espat residenti all’estero da 3900 eur (fino a maggio 2014 3.450 eur ) con 600 Clienti in esclusiva e account gold Alibaba

Diventa export officer di commercio internazionale zero costi ufficio, negozio, magazzino 100% online, anche da casa, senza orari poche ore la settimana quintuplica l’investimento iniziale concreti benefici fin dal primo anno portafoglio clienti in esclusiva soddisfatti o rimborsati

Licensing ItalyBureau Infobroker tel 070 503093 email licensing@italybureau.it www.infobrokers.it

Newsletter Marzo 2014 Infobroker Italybureau.it  

In questo numero: Il mondo che cambia e gli espat virtuali - La home page della nostra vita - E' legge il destinazione Italia 10mila eur per...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you