Page 1

16.12.2015 JET ABBATTUTO Ahmet Davutoglu: Siamo pronti a parlare con la Russia “La Turchia è disposta a discutere con la Russia su qualsiasi argomento, tanto più che l'attuale situazione potrebbe avere riflessi negativi sulla sicurezza nella zona del Mar Nero”. Lo ha dichiarato a Sofia, parlando dell'aereo militare russo abbattuto dai caccia turchi, il Premier Ahmet Davutoglu, nel corso di una conferenza stampa congiunta con il suo collega bulgaro, Boyko Borissov. Secondo Davutoglu - come riferito dalla Radio nazionale bulgara (Bnr) – “il problema dei migranti va risolto nella Siria stessa, bisogna fare in modo che la gente rimanga nel proprio Paese”. Da parte sua Borissov ha dichiarato che “i servizi di sicurezza di Sofia e Ankara stanno preparando operazioni congiunte contro i trafficanti di esseri umani e di migranti” diretti verso l'Europa Occidentale. “Ben presto avremo risultati concreti”, ha aggiunto Borissov. Contro la visita in Bulgaria del Premier turco sono scesi in piazza i nazionalisti del partito Ataka, mentre i socialisti, in segno di protesta, hanno deposto una corona di fiori al monumento dello “Zar Liberatore”, l'imperatore russo Alessandro II, che liberò la Bulgaria dalla dominazione turca nel 1878 dopo aver vinto la guerra russo-turca. POLITICA Radan Kanev: Confermiamo la nostra uscita dalla maggioranza di governo La posizione dei Democratici per una Bulgaria forte (DSB) resta invariata: il partito che faceva parte del Blocco riformista, alleanza di partiti minori partner della coalizione di Governo, passerà all’opposizione. È quanto affermato dal co-presidente del Blocco e leader del DSB, Radan Kanev. “Non siamo una mezza opposizione, dal momento che abbiamo ritirato il nostro sostegno al Governo e non abbiamo Ministri nell’esecutivo. Ho offerto ai miei colleghi una via d’uscita da questa crisi in cui stiamo negoziando con il GERB per formare un nuovo Governo. Noi insistiamo sulla necessità di formare un nuovo esecutivo nel Parlamento attuale. Questa proposta è stata respinta dai colleghi del Blocco riformista. Di conseguenza non vediamo altra via d’uscita”, ha detto Radan Kanev. Al momento, comunque, il leader del DSB non vede particolari motivi per lasciare il gruppo parlamentare del Blocco riformista, precisando che il suo partito in Parlamento voterà a favore di quelle misure ritenute consone agli ideali riformisti che sono espressione dello schieramento. ENERGIA Prokopis Pavlopoulos: L’interconnettore con la Bulgaria renderà i due Paesi hub del gas nella regione L’interconnettore del gas tra la Bulgaria e la Grecia è molto importante per i due Paesi che potrebbero diventare un hub del gas nella regione. È quanto affermato dal Presidente greco, Prokopis Pavlopoulos, alla sua prima visita di Stato in Bulgaria, durante la riunione con l’omologo di Sofia Rossen Plevneliev e i rappresentanti del mondo imprenditoriale ellenico attivi in Bulgaria. Secondo il Capo dello Stato greco, sia le relazioni politiche che


quelle economiche tra la Bulgaria e la Grecia sono molto buone. “Questa è la politica che deve essere perseguita. Penso che siamo sulla strada giusta”, ha detto il Presidente greco, che ha ricordato la firma dell’accordo sulla decisione di investimento per la costruzione dell’interconnessione del gas fra i due Paesi, l’IGB. Si tratta, secondo Pavlopoulos, di un progetto “molto importante per la nostra regione”. Il Presidente greco ha detto inoltre che è importante sviluppare una propria indipendenza energetica e favorire gli investimenti reciproci. Il prezzo del gas naturale in Bulgaria scenderà oltre il 2 per cento Il prezzo del gas naturale in Bulgaria, a partire da gennaio 2016, scenderà di oltre il 2 per cento come richiesto da Bulgargaz. Ivan Ivanov, Presidente della Commissione per la regolamentazione energetica e idrica della Bulgaria (KEVR), ha comunicato il calo del prezzo del gas naturale così come stabilito dal distributore statale. “Suggerisco che la diminuzione del prezzo potrebbe crescere leggermente perché i nostri esperti stanno calcolando tutti gli elementi relativi al prezzo e si pronunceranno in tutta la loro competenza. Faremo una prima riunione il 17 dicembre, durante la quale adotteremo la relazione del gruppo di lavoro”, ha detto Ivanov ed ha aggiunto che il prezzo del gas continuerà a diminuire nel secondo trimestre del 2016, ma con tassi più bassi.

News ccib 16 12 2015  

News ccib 16 12 2015

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you