Page 1

07.09.2015 IMMIGRAZIONE Valeri Simeonov: No ai campi di profughi costruiti con i soldi dei contribuenti Il Presidente del gruppo parlamentare del Fronte patriottico bulgaro, Valeri Simeonov, ha dichiarato che il suo partito “si opporrà all’apertura di nuovi campi profughi perché costruiti con i soldi dei contribuenti bulgari”. Simeonov ha replicato al Ministro dell’Interno, Rumyana Bachvarova, che aveva annunciato l’apertura di sei nuovi centri di accoglienza nel Paese. Secondo Simeonov, il problema dei rifugiati va affrontato velocemente. “Non ho sentito alcun rifugiato dire che vuole rimanere in Bulgaria. La maggior parte vuole andare da qualche altra parte in Europa. Quindi è meglio per il Paese non trattenerli anche visti i costi legati al loro mantenimento”, ha commentato Simeonov. Al giudizio che ora la Bulgaria è considerata un Paese non molto tollerante nei confronti dei rifugiati, Simeonov ha replicato che “questo è un bene per il nostro Paese”. POLITICA Il Blocco riformista non esclude elezioni anticipate Nayden Zelenogorski del Blocco riformista (RB) che fa parte della coalizione allargata del Governo, ha detto che le elezioni anticipate potrebbero essere considerate un’opzione a causa dell’impasse del Parlamento sui disegni di legge più importanti. La forza di maggioranza guidata da Boyko Borissov, GERB, non è riuscita a far approvare mercoledì scorso il disegno di legge sull’anticorruzione, respinto dall’Assemblea nazionale a causa dell’astensione di tre partner minori della coalizione di Governo. La proposta di legge anticorruzione era stata ideata dall’Ufficio nazionale anticorruzione per porre sotto controllo le proprietà degli alti funzionari dello Stato e gli eventuali conflitti d’interesse. Secondo il Vicepremier per il Coordinamento delle Politiche Comunitarie e gli Affari istituzionali, Meglena Kuneva, la legge non era passata perché una larga parte dei deputati “si è spaventata per via delle potenziali ricadute negative sui loro diretti interessi”. Secondo diversi analisti, alcuni partiti minori, come il BR, stanno cercando di ottenere una posizione di forza all’interno della maggioranza. Il Premier, Boyko Borissov, ha assicurato che la legge anticorruzione, respinta dal Parlamento in prima lettura, sarà presentata nuovamente entro tre mesi. “Il Fronte patriottico e l’Alternativa per la rinascita bulgara (ABV) la prossima volta voteranno a favore del disegno di legge”, ha assicurato Borissov, secondo cui la proposta dovrebbe permettere la diminuzione della corruzione in particolare tra i funzionari pubblici. BULGARIA – QATAR Boyko Borissov ha incontrato una delegazione ufficiale del Qatar Il Premier, Boyko Borissov, ha incontrato ieri a Sofia il Ministro dell'Ambiente del Qatar, Ahmed Amer Al Humaidi, e una delegazione ufficiale del Paese. Durante l’incontro Al Humaidi ha proposto di valutare la possibilità di realizzare una società specializzata nel settore dei prodotti alimentari invitando le principali aziende bulgare che producono carni, frutta


e verdura a entrare a farne parte. Successivi dettagli saranno analizzati nei prossimi due giorni sempre nel corso della visita del ministro del Qatar in Bulgaria. Il Premier Borissov e il Ministro al Humaidi hanno concordato sull’istituzione di una Commissione composta da rappresentanti di entrambi i Governi per rafforzare la cooperazione congiunta. Borissov ha assicurato alla controparte che i prodotti alimentari bulgari rispettano tutte le norme europee in materia. STORIA Segnalati i 130 anni dell’unità della Bulgaria Ieri in Bulgaria è stato commemorato solennemente il 130mo anniversario dell’unità dell’allora Principato di Bulgaria e la provincia della Rumelia orientale, rimasta ancora sotto la sovranità ottomana dopo la liberazione della Bulgaria dal giogo turco. La cerimonia principale si è svolta a Sofia, di fronte alla tomba memoriale di Alessandro I di Battenberg. Alla cerimonia ha preso parte la Guardia nazionale mentre il Presidente della Repubblica, Rossen Plevneliev, ha pronunciato un discorso. Per celebrare la ricorrenza, molto sentita nel Paese, a Sofia è arrivata una moltitudine di cittadini da tutta la Bulgaria.

News ccib 07 09 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you