Page 1

NATURA INTERIORE o p e r e d a l 2 0 11 a l 2 0 1 3

ROBERTO BORRA Centro Culturale ARIELE


NATURA INTERIORE o p e r e d a l 2 0 11 a l 2 0 1 3

ROBERTO BORRA

3


ROBERTO BORRA e-mail: artgalleryinfo@virgilio.it www.artgalleryfineart.com www.gigarte.com/ROBERTOBORRA

Testi in catalogo: Giovanna Arancio John Keats Pompea Vergaro Ing.Gianfranco Salotti-Filosofo e Ricercatore

Progetto grafico e impaginazione

www.galleria-ariele.com www.rivista20.com 4


CRITICA Aperture sull’enigma. “0h, non agitarti in cerca di sapienza - io non ne ho, e pur la sera sta in ascolto. Chi s’attrista pensando all ‘ ozio , non può essere ozioso e desto è colui che crede di dormire. ( John Keats) Le fotografie d’arte di Roberto Borra, pittoricamente sognanti, sono rimandi aperti sui recessi dell’uomo contemporaneo,sulle tracce dei suoi viaggi, ripidi, lirici, in una sorta di fascinosa e inquietante bellezza. Cromaticamente rimandano al legno, alle muffe del bosco, alla pietra, riprendono le rugosità della natura; fra contrasti di luce e di ombra si vedono lampeggiare chiarori biancastri in un insieme coloristico tendente all’informale. L’ impianto compositivo è dato da un equilibrio che oltrepassa lo scatto fermo dell ‘occhio e si dinamizza grazie ad una visionarietà come persa, per poco, nello spazio della memoria. La poetica permette più chiavi di lettura nel segno di una personale tensione vitale post-metafisica. Giovanna Arancio Artista che ama entrare in simbiosi con gli elementi della natura e del paesaggio per poi dare spazio ai suoi misteriosi segreti attraverso l’arte della fotografia talvolta fusa con l’elemento pittorico.Un’ arte la sua,gravida di potenti visioni oniriche e di intensi richiami simbolici. Pompea Vergaro Roberto è un artista visionario che sà dare voce al genio ispiratore che lo pervade e che gli detta prospettive interiori liriche ed abbaglianti.Nelle sue opere la natura che ama e dal quale è amato si illumina di visioni sorgive dove la geologia,la selvaticità e l’umanità si fondono in modo stupefacente quasi ad indicarci con vigore che il sangue dell’uomo,quello della corteccia e quello dell’animale sono fluidi fuggevoli di un unico cuore da preservare,quello della Madre Terra. Ing.Gianfranco Salotti-Filosofo e Ricercatore 5


CRITIQUE Openings on the riddle. "O fret not after knowledge - I have none, And yet the Evening listens. He who saddens At thought of idleness cannot be idle, And he's awake who thinks himself asleep." ( John Keats) The pictorially dreamy fine art photographs by Roberto Borra are open references on contemporary man's recesses, following the footsteps of his steep lyrical travels, in a sort of fascinating and disquieting beauty. They chromatically refer to wood, to woodland mildew, to stone; they quote the roughness of nature. Among contrasts of light and shade whitish flares flash amidst an ensemble of colours tending to informel. The framework of the composition is given by a balance that exceeds the still shot of the eye and that becomes dynamic thanks to a visionary power which seems, for a little time, as if it were lost in the space of memory. His poetics allows multiple keys of reading as the sign of a peculiar vital post-metaphysical tension. Giovanna Arancio - Art Critic He is an artist who loves to enter into symbiosis with elements of nature and landscape in order to subsequently give space to their mysterious secrets through the art of photography sometimes merged with the pictorial element. An art, this own, which is fraught with powerful dreamlike visions and intense symbolic references. PompeaVergaro - Art Critic Roberto Borra is a visionary artist who knows how to give voice to the inspirational genius that pervades himself and that dictates his lyrical and dazzling inner perspectives. In his works, the nature he loves - and from which he is loved, enlightens with springing visions where geology, wildness and humanity combine in an amazing way, almost to indicate us with vigour that the blood of man, that of bark and that of the animal, are basically passing fluids which are part of the same heart that has to be preserved, that of Mother Earth. Engineer Gianfranco Salotti - Philosopher and Researcher 6


OPERE

7


L’uomo del lago - 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 75 x 50

8


Il camoscio - 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 30 x 45

9


La bramosia della corteccia - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 75 x 50

10


Instabili equilibri - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 40

11


Tracce sulla mulattiera- 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 45 x 30

12


La roccia del musicista - 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 45 x 30

13


I muli sacri - 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 45 x 30

14


La connaissance naturelle - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 56 x 40

15


La grande corsa - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 80 x 60

16


La dècouverte du feu - 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 45 x 30

17


L’a famiglia- 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 40 x 30

18


L’unione dei regni - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 54 x 40

19


Il pensiero pubblico- 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 45 x 30

20


L’intimità del pensiero - 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 45 x 30

21


Mediterraneo da scoprire - 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 75 x 50

22


Il deserto animato - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 40

23


DĂŠcouverte - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 40

24


Il primitivo istinto - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 40

25


Il severo sguardo del rigore - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 60

26


Simmetrie della crteccia- 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 60

27


Simmetria del sonno - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 50 x 50

28


Simmetria del risveglio- 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 50 x 50

29


I gerarchi sull’orlo dell’abisso - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 100 x 100

30


Il sentiero segreto - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 80 x 80

31


Le segret du bois- 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 85

32


Penso dunque sono- 2011 digigrafia t. m. su tela- cm 42 x 30

33


Il tessitore - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 50 x 75

34


Lo specchio - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 75 x 50

35


La nutrice - 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 80 x 60

36


Profile- 2013 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 40

37


Lo sguardo di pietra - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 70 x 50

38


L’unità ritrovata - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 70 x 50

39


Les deux mysteres - 2012 digigrafia t. m. su tela- cm 60 x 40

40


Roberto Borra

Roberto Borra nasce a Torino nel maggio del 1961.Già da bambino manifesta un amore viscerale per il disegno e per la fotografia. Suo padre Aldo gli regala una vecchia fotocamera kodak a soffietto del 1928 acquistata al mercato torinese di Porta Palazzo e di lì comincia l’idillio con la fotografia.La sua esistenza si svolge tra le vie della città di Torino e i sentieri boscosi di Condove,paese della Valle di Susa dove si manifesta l’altro grande amore della sua vita,quello per la natura. Le tentazioni delle arti visive lo pervadono tanto che decide di trasformare la passione adolescenziale per l’arte della fotografia in una vera e propria professione. Il tempo disponibile è dedicato al carpire i segreti delle arti visive e le tecniche della fotografia collaborando con fotografi professionisti e frequentando corsi d’arte figurativa,di fotografia e di stampa. Nel 1985 entra nel mondo del professionismo dirigendo il settore controllo qualità del fotolaboratorio professionale di cui è socio e occupandosi di fotografia d’arte e di pubblicità. La sua vena artistica non passa inosservata

biografia tanto che prestigiosi sponsor e case editrici gli commissionano servizi fotografici di taglio artistico ed editoriale che lo portano in giro per il mondo.Dopo svariate collaborazioni con editori italiani e riviste internazionali nel 1996 si iscrive all’Ordine dei Giornalisti come Pubblicista. Per alcuni anni realizza reportage dal nord Italia e dalla Svizzera per il quotidiano “La Stampa” di Torino e nel 2007 cura,realizza e pubblica con Neos Edizioni il libro fotografico”Valle di Susa - appunti di viaggio.Nel 2010 firma un calendario artistico pubblicato da Lem Art Group che ne acquisisce i diritti di pubblicazione e vendita a livello mondiale. Nel tempo la sua ricerca artistica improntata alla commistione visiva con l’arte pittorica trova spazio in mostre,eventi e manifestazioni di vario respiro quali:”Photosalon” della Biennale Internazionale di fotografia,Torino, Galleria Ariele,Torino, Salento Silente” nel Castello Gallone di Nociglia,Leccen ,”Expò di Arte e Fotografia”, Berlino,” inaugurazione Porta d’Italia, Susa,Atrium”, Torino, “DramaticPersonae” a Palazzo della Racchetta di Ferrara curata da Zamenhof Art, “Esposizione Artistica Italiana” al Museo di Scienze Naturali di Torino ,“L’eau et l’art”,Parigi,e prossimamente “Il volto e la figura nell’arte italiana contemporanea” alla Galleria 20 di Torino con catalogo pubblicato da Giorgio Mondadori Editoriale. Attualmente Roberto Borra è artista e collaboratore del Centro Culturale Ariele e della Galleria 20 di Torino,titolare e Art Director del Centro artistico ed editoriale “Art Gallery”.Ricopre inoltre il ruolo di direttore responsabile della “Rivista 20” edita dal Centro Culturale Ariele.

41


Roberto Borra

biography

Roberto Borra was born in Turin in May 1961. Early in his childhood, he displayed a visceral love for drawing and photography. Aldo, his father, gave him an old 1928 Kodak bellows camera he had purchased at Porta Palazzo market in Turin and it is here that his idyll with photography begins. His existence takes place between the streets of the city of Turin and the wooded trails of Condove, a village in Susa Valley, where the other greatest love of his life reveals - that for nature. The temptations for visual arts pervade him so much that he decides to transform his teenager passion for the art of photography into a full scale profession. He devotes his spare time to steal the secrets of visual arts and photographic techniques working with professional photographers and attending classes in figurative art, photography and printmaking. In 1985 he starts working as a professional as quality control manager at the professional photo lab where he is one of the partners. Here he deals with fine art photography and advertising. His artistic vein does not go unnoticed and prestigious sponsors and publishing houses start commissioning him photoshoots of artistic and editorial character that takehim around the world. After several collaborations with Italian and international publishers and magazines, in 1996 he enrolls in the Journalists Association as a Publicist. For some years he reports

from Northern Italy and Switzerland for the newspaper “La Stampa” and in 2007, he curates, carries out and publishes the photobook “Valle di Susa-appunti di viaggio” with NeosEdizioni. In 2010 he is the author of an art calendar published by Lem Art Group that acquires worldwide publishing rights and sales. Over timeGuided by the visual commixture with pictorial art, his artistic research finds,over time, space for exhibitions, events and shows on different scale such as: “Photosalon” at the International Biennial of photography, Turin, an exhibition atArieleGallery, Turin, “SalentoSilente” at CastelloGallone, Nociglia, Lecce, “Expò di Arte e Fotografia”, in Berlin, opening of ̎Portad’Italia ̎, Susa, exhibition at Atrium, Turin,”Dramatic Personae” at Palazzo dellaRacchetta, Ferrara, curated by Zamenhof Art, “EsposizioneArtisticaItalian a”at Museo di ScienzeNaturali in Turin, “L’eau et l’art”, Paris, and the upcoming “Il volto e la figuranell’arteitalianacontemporanea” at 20 Gallery in Turin with a catalogue published by Giorgio Mondadori. Roberto Borra is currently artist and collaborator at Ariele Cultural Centre and 20 Gallery in Turin, owner and Art Director of the artistic and publishing centre “Art Gallery”. He moreover has the role of managing director of the art magazine “Rivista 20” published by the Ariele Cultural Centre.

42


Centro Culturale ARIELE - Edizione 2013

Roberto borra  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you