__MAIN_TEXT__

Page 1

Spazio

febbraio-marzo 2018 / february-march 2018

n n° 136

Il cubo della cultura Culture cube


sommario / Contents

2

18

CULTURA Stregati dalla biblioteca Bewitched by the Stadtbibliothek 04 Il poeta della verticalità Hymning the heights 10 Il magico mondo di Meiko Yokoyama The magic world of Meiko Yokoyama 18 Prove tecniche di rivoluzione Rehearsals of revolution 24

Obiettivo Gressoney Focus on Gressoney 28 Crossroads, la maratona del jazz Crossroads, the jazz marathon 32

IN VIAGGIO

Originale, autentica, unica: la Baviera è un tesoro da scoprire Original, authentic, distintive: Bavaria is a treasure to discover 36

Charming Mediterraneo Mediterranean moods 42

cultura MEIKO YOKOYAMA Le creazioni dell’artista nipponica, oggi trapiantata a Firenze, sono un ponte fra Occidente ed Oriente, che unisce Rinascimento italiano e arte tradizionale giapponese The creations of this Florence-based Japanese artist are a link between East and West, combining elements of the Italian Renaissance and traditional Japanese art

fascino Schladming: sport, benessere e stile Schladming: sport, wellness and style 52

36

56

Arte da indossare Wearable art 56

Dalida, una vita sotto i riflettori Dalida, a life in the limelight 62 Valle d’Aosta: terme, storia e miniere d’oro Val d’Aosta: thermal springs, history and gold mines 64

TEMPO LIBERO Scusi ha visto un Pechinese? Sorry, have you seen my Pekinese? 68

in viaggio baviera felix

Sacrifici mondiali / World sacrifices 72

RUBRICHE Otium et negotium 47 Cantina a bordo / Cellar on board 48 La cantina dell’anno / Winery of the year 51 L’operativo di Air Dolomiti Air Dolomiti’s time table 77 Informazioni passeggeri / Passenger information 78 I nostri partner / Partnership 80 Spazio Italia magazine Anno XXVII - n. 136 Febbraio-Marzo 2018 Autorizzazione Tribunale di Verona n.1900 del 21/01/2011 Proprietà Air Dolomiti spa Direttore responsabile Claudia Palamini

Spazio

Le città di questo meraviglioso Land hanno un fascino particolare, tutto da scoprire Original, authentic, distinctive: Bavaria is a treasure to discover

Editore Terqua Terque srl Largo Molina 4 - 40138 Bologna

In redazione Alessandro Amadei (amadei.spazioitalia@gmail.com)

Concessionaria esclusiva per la pubblicità in Italia Cantelli.Net s.u.r.l. Via Saliceto 22/e 40013 Castelmaggiore (BO) Tel. 051 4129700 - fax 051 4853359 info@cantellinet.it www.cantellinet.it

Progetto grafico MV Consulting - Roma

air dolomiti in-flight magazine

Tedesca di Colonia, Bettina Buttgen ha scelto Ischia per dare sfogo alla sua creatività Spazio Italia meets Bettina Buttgen in her studio in Forio d’Ischia

Copertina / Cover: ph. Jens Goepfert / Ag. Shutterstock

Direttore editoriale Giovanni De Luca (deluca.spazioitalia@gmail.com)

Grafica Garden di Lorena Lombroso

fascino arte da indossare

Stampa Omnimedia srl Piazza della Ferriera, 1 00015 Monterotondo Scalo - Roma Stampato realizzato in carta certificata, di pura cellulosa ecologica, con elevato contenuto di riciclo selezionato

Pubblicità inferiore al 45%. Non si restituiscono testi e materiali illustrativi non espressamente richiesti. Riproduzione, anche parziale, vietata senza autorizzazione scritta dall’Editore. L’elaborazione dei testi, anche se curata con scrupolosa attenzione, non può comportare specifiche responsabilità per eventuali involontari errori o inesattezze. Ogni articolo firmato esprime esclusivamente il pensiero di chi lo firma e pertanto ne impegna la responsabilità personale. Le opinioni e più in genere quanto espresso dai singoli autori non comportano responsabilità alcuna per l’Editore. Tutti i diritti sono riservati. È vietata la riproduzione dell’opera o di parti di essa, con qualsiasi mezzo, compresa stampa, copia fotostatica, microfilm e memorizzazione elettronica, se non espressamente autorizzata dall’editore. Per quanto riguarda le immagini, l’editore è a disposizione degli aventi diritto con i quali non è stato possibile comunicare, nonché per eventuali omissioni o inesattezze nella citazione delle fonti.

febbraio-marzo 2018 numero 136


56

fascino Glamour

Arte da indossare

Tedesca di Colonia, Bettina Buttgen ha scelto Ischia per dare sfogo alla sua creatività di artista tessile. Spazio Italia l’ha incontrata nel suo atelier di Forio, in una selva di colori e stoffe degna di un museo d’arte moderna Storia/story GIOVANNI DE LuCA

Spazio

air dolomiti in-flight magazine

febbraio-marzo 2018 numero 136


57

Tutto a mano / Handcrafted Ogni fase della lavorazione, tintura inclusa, viene svolta all’interno dell’atelier (ph. Giuseppe Greco) Every step of the production is carried out in Bettina’s studio, including dyeing the fabrics (ph. Giuseppe Greco)

Wearable art Originally from Cologne, Bettina Buttgen now lives and works in Ischia. Spazio Italia met her in her studio in Forio, where she designs and creates rainbow fabrics worthy of a modern art museum

february-march 2018 number 136

air dolomiti in-flight magazine

Spazio


58

B

ettina Buttgen è una donna d’aria, eterea nei modi e nel parlare. D’altro canto le sue creazioni sono leggere, lievi al tatto, sufficientemente materiche per essere indossate, ma ricche di quella leggerezza che le rende uniche.Tedesca di nascita, Bettina nella sua vita ha sempre vissuto di arte e di tessuti, in qualità di costumista per il teatro e il cinema, poi complice una pausa forzata a Ischia durante la lavorazione di un film ha scoperto l’isola. Qui ha trovato l’amore ed è diventata madre, lasciando per sempre Colonia e la Ger-

Una vita per l’arte A lifetime in the arts Bettina ha alle spalle un passato di costumista per il teatro e per il cinema (ph. Giuseppe Greco) Bettina used to work as a costume designer for films and the theatre (ph. Giuseppe Greco)

Spazio

Bettina Buttgen is a creature of the air, ethereal in her ways and speech. A mien which perfectly matches her creations, soft and silky fine, substantial enough to be worn comfortably, yet uniquely light. German by birth, Bettina’s whole working life has revolved around art and fabrics. She was a successful costume designer working in films and the theatre when she spent a period of enforced idleness on

air dolomiti in-flight magazine

mania per l’Italia. Il suo atelier è in una strada litoranea fra la spiaggia di Citàra e Forìo, in uno dei punti più belli e tranquilli di Ischia, con il mare del Tirreno che si apre a pochi metri dalla sua bottega in un’esplosione di profumi che vengono dalla macchia mediterranea. È qui che Bettina dà vita alle sue creazioni in un laboratorio che sembra uscito da un manuale per alchimisti. Da un lato le stoffe, di tutti i colori e di tutte le fatture possibili. Dall’altro i colori, i pennelli, le stufe a caldo per fissare il suo lavoro e renderlo durevole. Poi ci sono

the island of Ischia during the making of a film. Bettina fell in love, with the island and someone she met, had a baby and left Cologne and Germany for Italy. Her studio is set back from the seafront between the beaches of Citàra and Forìo, one of the loveliest and quietest parts of Ischia, with the Tyrrhenian Sea just a stone’s throw away and the intense scent of the Mediterranean scrub wafting

through the open door. This is where Bettina works her magic, in a laboratory that looks like an illustration from a handbook for alchemists. On one side are the fabrics, in all the colours of the rainbow and a welter of different textures. On the other are the dyes and paintbrushes, together with the stoves she uses to fix the colours. Then there are the looms, machines for combing textiles and presses to mould the

febbraio-marzo 2018 numero 136


Creazioni uniche / Unique creations Ogni pezzo è frutto di una ricerca artigianale che sconfina nella produzione artistica Each single item is totally handmade, a perfect blend of art and crafts

february-march 2018 number 136

air dolomiti in-flight magazine

Spazio

59


60 i telai, le macchine per sfibrare i tessuti e le presse per fondere insieme i vari materiali e creare scialli leggeri e vaporosi nei quali i fili di lana si fondono nella seta. Impossibile descrivere la sensazione che si ha a prendere in mano queste opere di arte tessile, che starebbero bene in una galleria di arte moderna, se solo non fosse un vero peccato non indossarle. Ci sono foulard che brillano di tutti i colori caldi del sole, altri che sono stati dipinti in ogni tonalità del verde, allineati a fianco di una serie che invece ripropone il blu in tutte le sue sfumature. A Bettina piace questa vita ischitana, totalmente fuori dalla mischia. Ed è quasi infastidita dall’idea di spostare il suo mondo creativo in una grande città dove poter far conoscere

la sua arte ad un pubblico “meno di nicchia”. Se la sua boutique fosse in centro a Milano il successo commerciale sarebbe garantito, qui a Ischia tutto è più difficile, ma l’artista non ha dubbi sulle sue scelte. Poi, mentre ti racconta di sé e della sua creatività apre gli infiniti cassetti della sua bottega e tira fuori orecchini, collane, bottoni, spille. Gioielli tessili, fatti a mano con gli stessi tessuti che la Buttgen lavora ogni giorno. Una produzione fortemente etica, visto che Bettina utilizza le lane merinos più pregiate, a patto che provengano da allevamenti dove il benessere animale è garantito e dove non si mutilano gli animali in alcun modo. È il suo contributo a rendere il mondo più bello e più sostenibile. n

Arte da indossare / Wearable art L’atelier di Bettina Buttgen è in Via Giovanni Mazzella 210 a Forio, ad Ischia Tel. +39 338 573 1242, www.bettinabuttgen.com

Bettina Buttgen’s studio is in Via Giovanni Mazzella 210 in Forio, Ischia Tel. +39 338 573 1242, www.bettinabuttgen.com

Leggerezza assoluta Feather-light Tre capi che esprimono in pieno la creatività di Bettina (ph. Martin Blume) Three examples of Bettina’s creative magic (ph. Martin Blume)

Spazio

materials together. The finished works are feather-light shawls with strands of wool sunk in sumptuous silk. It’s almost impossible to describe the feel of these compact masterpieces of the textile art, which would hardly look out of place in a museum of modern art, except that it would be such a shame not to be able to wear them. There are scarves alight with the brilliant colours of the Mediterranean sun, others that have been painted in every imaginable shade of green, next

air dolomiti in-flight magazine

to another series in a cool range of tones of blue. Bettina loves her life on Ischia, far from the madding crowds of the big cities. She wrinkles her nose at the idea of moving her studio to a metropolis and seeking a broader clientele for her superb works of art. If her boutique were in the centre of Milan she could be assured of success, while here on Ischia everything is more difficult, but Bettina knows her own mind and never doubts that she has made the right choice. As

she talks about herself and her work she pulls open drawer after drawer, each packed with an alluring assortment of earrings, necklaces, buttons and brooches. Handcrafted textile jewellery made from the same materials Buttgen works with every day. She is also fiercely ethical, working in merino wool sourced solely from flocks guaranteeing animal welfare and where the sheep are not mutilated in any way. Her contribution to a better, more sustainable world. n

febbraio-marzo 2018 numero 136

Profile for Bettina Buttgen

Spazio Italia  

Fascino arte da indossare

Spazio Italia  

Fascino arte da indossare

Advertisement