Issuu on Google+

PERCORSO CREATIVO Giancarlo Rampazzo nasce a Padova il 12 luglio 1952, la propensione per le attitudini artistiche si manifesta già dall’età di otto anni quando all’insaputa dei genitori si fa consegnare un pianoforte da un amico di famiglia (rivenditore di strumenti musicali) per una passione irrefrenabile di iniziare a suonare. In seguito il padre lo iscrive all’accademia d’arte, dove oltre alla musica apprende le tecniche di pittura e scultura. L’artista riesce a fondere la sua vena artistica in simbiosi con la musica, un feeling che continua da sempre e che caratterizza le sue opere. Collabora come autore con il noto cantante Toto Cutugno, ed incide svariati singoli come cantautore dalla metà degli anni ’70 ai giorni nostri. Le prime “vere” esperienze pittoriche di PAT (questo il nome d’arte utilizzato dall’artista) risalgono alla metà degli anni ’90, periodo in cui l’artista decide di dare un’anima alla propria creatività attraverso la materia. Si tratta di una serie di opere a collage e tecnica mista, d’intonazione astratta, elegante e raffinata, d’impronta ed origine chiaramente grafica; sono giocate principalmente su tonalità chiaro-scurali, monocrome o dai pochi colori sfumati. Qualche anno più tardi, dopo le prime sperimentazioni del 2001, è nel 2002 che PAT determina il “volto definitivo” della sua arte, sviluppata creando volumi e forme con la stesura di materiali acrilici, poliesteri, siliconati, vetro e legno decorati successivamente con aerografo dando toni e sfumature uniche nel suo genere. Nascono i primi cicli, Plastiche Emozioni del 2003. Inizia qui l’immaginoso gioco di parole intitolato alle proprie opere, dove l’originalità consiste anche, in alcuni casi, nel formato irregolare dei dipinti. Questo gruppo di opere, già mature e consapevoli, è chiaro preludio alle future invenzioni e realizzazioni. Negli anni successivi, infatti, PAT dà il via a quelli che diventeranno i suoi temi usuali e personalissimi, innestando nello spazio e nella materia, l’innarrestabile abbraccio del collante che avvolge ogni pensiero dell’artista.

Giancarlo Rampazzo


Titolo Opera: ARCOBALENO Dimensioni: 100x100 cm. Tecnica: fusionpaint


Titolo Opera: ALBAROSA Dimensioni: 100x100 cm. Tecnica: fusionpaint


Titolo Opera: ATLANTIDE Dimensioni: diametro 100 cm. Tecnica: fusionpaint


Titolo Opera: COMETA Dimensioni: 60x60 cm. Tecnica: fusionpaint


Titolo Opera: ELDORADO Dimensioni: 100x100 cm. Tecnica: fusionpaint



PAT - FusionPaint Art - 2013/14