Page 12

12

ARIA R

D I

P

Biossido di azoto (NO2) - Medie annuali μg/m3

S

Zona

Classificazione Comune

k k

Agglomerato Firenze

Valdarno aretino e Valdichiana

Valdarno pisano e Piana lucchese

Costiera

Prato Pistoia

Collinare e montana

Tipo

2017 25

Firenze

FI-Bassi

Scandicci

FI-Scandicci

Firenze

FI-Settignano

12 12 12

k k k k k

Firenze

FI-Gramsci

i

64

Signa

FI-Signa

12

21

Firenze

FI-Mosse

i

42

Arezzo

AR-Acropoli

12

16

Arezzo

AR-Repubblica

i

39

V

Lucca

LU-Carignano

11

k k k

Capannori

LU-Capannori

Lucca

LU-San Concordio

12 12 12

Lucca

LU-Micheletto

i

28

S. Croce sull’Arno

PI-S.Croce Coop

25

k k k k

Pisa

PI-Passi

12/$ 12

Pisa

PI-Borghetto

i

36

Grosseto

GR-URSS

12

16

GR-Sonnino

i

V

Grosseto

39

Grosseto

GR-Maremma

3

Livorno

LI-Cappiello

12 12

16

Livorno

LI-Carducci

i

36

Livorno

LI-La Pira

12

22

Piombino

LI-Cotone

$

15

Piombino

LI-Parco 8 marzo

14

Carrara

MS-Colombarotto

12 12

Massa

MS- Marina vecchia

i

17

Viareggio

LU-Viareggio

28

Prato

PO-Roma

12 12

Prato

PO-Ferrucci

i

32

Montale

PT-Montale

20

k

Pistoia

PT-Signorelli

V

Chitignano

AR-Casa Stabbi

12 12 12

k k

Siena

SI-Bracci

i

42

Bagni di Lucca

LU-Fornoli

14

Pomarance

PI-Montecerboli

Poggibonsi

SI-Poggibonsi

12 12/$ 12

=

=

k k k

= k k k k k k

=

= k

Limite di legge: media annuale 40 μg/m3 Classificazione zona:

Stazione

Urbana

k

0-10

Suburbana

=

11-20 Rurale

V

21-30

31-40

28 10

25 26

19

DESCRIZIONE L’indicatore consiste nella media annuale di biossido di azoto (NO2) che secondo la normativa vigente non deve superare i 40 μg/m3.

MESSAGGIO CHIAVE Nel 2017 è stata confermata la criticità del fattore traffico sui valori medi orari di NO2. Infatti i valori medi annuali più alti sono stati registrati nelle stazioni di traffico urbano, con tre superamenti della media annuale limite di 40 μg/m3 verificatisi presso FI-Gramsci, FI-Mosse e SI-Bracci. I valori medi annuali di NO2 delle stazioni di traffico sono stati pari a 28 μg/m3 contro la media delle stazioni di fondo che è pari a 18 μg/m3.

COSA FA ARPAT ARPAT, attraverso il Settore Centro Regionale Tutela della Qualità dell’Aria (CRTQA), gestisce le stazioni della Rete regionale di rilevamento della qualità dell’aria attraverso le quali viene effettuato il monitoraggio in continuo degli ossidi di azoto.

21

33

24 2

4 19

> 40

Tipologia di stazione:

Fondo

Traffico

Industriale

12

i

$

Dati anni precedenti Annuario dei dati ambientali ARPAT 2018

Profile for ARPAT

Annuario dei dati ambientali 2018  

I dati ambientali più significativi per le diverse matrici, presentati sotto forma di numeri, grafici e infografica. Download: http://www.ar...

Annuario dei dati ambientali 2018  

I dati ambientali più significativi per le diverse matrici, presentati sotto forma di numeri, grafici e infografica. Download: http://www.ar...