Page 1

Lottizzazione

Il Tugo

Residenza Olmo ITALIA: Via Gasparini, 10 - Ambivere (Bergamo) - Italy Tel. +39 035 4945852 - Fax +39 035 4945666 info@areagroup.biz - www.areagroupimmobiliare.com HOLLAND: LAURO-INTERMEDIA Lenie Laurier Frans Coenenhove 9 - 3438HJ Nieuwegein Telefoon: 0031 030-2718518 - Mobiel: 0031 06-18975425 e-mail: info@lauro-inetrmedia.nl - http://www.lauro-intermedia.nl

tugo_olmo_ita.indd 1

10-09-2008 11:10:05


Area Group nasce dall’esigenza di creare una struttura agile e flessibile, che unisca l’efficienza degli esperti al dinamismo di un’equipe di lavoro di alto livello e di ampia competenza, al fine di realizzare un prodotto completo e tagliato sulle esigenze sempre più articolate e specializzate del Cliente. Area Group è dotata di una struttura polivalente che al suo interno comprende un’impresa edile che si avvale di manodopera qualificata, materiali accuratamente scelti e collaudati e macchinari tecnologicamente avanzati, uno studio tecnico dotato di professionisti in grado di realizzare qualsivoglia progetto, dalla ristrutturazione all’ultramoderno, ed uno studio di consulenza dove quotidianamente giovani specializzati in materia fiscale, finanziaria e tecnica sono al servizio del Cliente per assolvere qualsiasi richiesta di informazione.

tugo_olmo_ita.indd 2

10-09-2008 11:10:06


Area Group nasce dall’esigenza di creare una struttura agile e flessibile, che unisca l’efficienza degli esperti al dinamismo di un’equipe di lavoro di alto livello e di ampia competenza, al fine di realizzare un prodotto completo e tagliato sulle esigenze sempre più articolate e specializzate del Cliente. Area Group è dotata di una struttura polivalente che al suo interno comprende un’impresa edile che si avvale di manodopera qualificata, materiali accuratamente scelti e collaudati e macchinari tecnologicamente avanzati, uno studio tecnico dotato di professionisti in grado di realizzare qualsivoglia progetto, dalla ristrutturazione all’ultramoderno, ed uno studio di consulenza dove quotidianamente giovani specializzati in materia fiscale, finanziaria e tecnica sono al servizio del Cliente per assolvere qualsiasi richiesta di informazione.

tugo_olmo_ita.indd 2

10-09-2008 11:10:06


E’ un paese della montagna parmense, come dice uno slogan promozionale, più vicino al mare cui è collegato dall’autostrada Parma-La Spezia. E’ sempre stato un importante centro di comunicazione in quanto situato sulla strada Romea, quella che percorrevano i pellegrini provenienti da Nord e diretti a Roma. Così in questa località è sorto nel XII secolo un importante Duomo, che nel corso dei secoli ha subito vari rimaneggiamenti. Il grandioso interno di un sapore ligure-toscano, risale al ‘400-’500. Si segnalano inoltre il museo del Tesoro del Duomo di Berceto , i ruderi del castello dei Conti Rossi sempre nel capoluogo, in corso di recupero e trasformazione in museo archeologico all’aperto, con possibilità di visita per il pubblico. Nei dintorni di Corchia raro esempio di nucleo medievale rimasto quasi inalterato con stretti vicoli selciati e case costruite in pietra e con tetti in lastre di arenaria. Al passo della

Il Tugo

Cisa sorge il Santuario della Madonna, meta anche di campioni

Lottizzazione

dello sport. Si segnala ilBorgo medioevale di Castellonchio, ubicato

A pochi chilometri dalla Liguria e dalla

a 8 km dal Capoluogo, sulla S.S. della Cisa. Verde, boschi, sentieri a volontà, con possibilità di escursioni.

Toscana, nuova lottizzazione nella bellissima ed incontaminata Valle del Taro, inserita in uno splendido paesaggio collinare della provincia di Parma, più precisamente in Località Tugo – Comune di Berceto. L’intera area, di circa 11.000

Località Tugo

Berceto

mq, si sviluppa sul dolce pendio di una collina e prende nome dalla piccola frazione abitata. Varie unità abitative dalle differenti tipologie in fase di realizzazione. Nuovi appartamenti in piccole e caratteristiche palazzine con grandi giardini e posti auto/ autorimesse. Possibilità di soluzioni personalizzate e piscine.

tugo_olmo_ita.indd 3

10-09-2008 11:10:17


E’ un paese della montagna parmense, come dice uno slogan promozionale, più vicino al mare cui è collegato dall’autostrada Parma-La Spezia. E’ sempre stato un importante centro di comunicazione in quanto situato sulla strada Romea, quella che percorrevano i pellegrini provenienti da Nord e diretti a Roma. Così in questa località è sorto nel XII secolo un importante Duomo, che nel corso dei secoli ha subito vari rimaneggiamenti. Il grandioso interno di un sapore ligure-toscano, risale al ‘400-’500. Si segnalano inoltre il museo del Tesoro del Duomo di Berceto , i ruderi del castello dei Conti Rossi sempre nel capoluogo, in corso di recupero e trasformazione in museo archeologico all’aperto, con possibilità di visita per il pubblico. Nei dintorni di Corchia raro esempio di nucleo medievale rimasto quasi inalterato con stretti vicoli selciati e case costruite in pietra e con tetti in lastre di arenaria. Al passo della

Il Tugo

Cisa sorge il Santuario della Madonna, meta anche di campioni

Lottizzazione

dello sport. Si segnala ilBorgo medioevale di Castellonchio, ubicato

A pochi chilometri dalla Liguria e dalla

a 8 km dal Capoluogo, sulla S.S. della Cisa. Verde, boschi, sentieri a volontà, con possibilità di escursioni.

Toscana, nuova lottizzazione nella bellissima ed incontaminata Valle del Taro, inserita in uno splendido paesaggio collinare della provincia di Parma, più precisamente in Località Tugo – Comune di Berceto. L’intera area, di circa 11.000

Località Tugo

Berceto

mq, si sviluppa sul dolce pendio di una collina e prende nome dalla piccola frazione abitata. Varie unità abitative dalle differenti tipologie in fase di realizzazione. Nuovi appartamenti in piccole e caratteristiche palazzine con grandi giardini e posti auto/ autorimesse. Possibilità di soluzioni personalizzate e piscine.

tugo_olmo_ita.indd 3

10-09-2008 11:10:17


Residenza

Olmo

Nuova palazzina inserita all’interno della nuova lottizzazione “IL TUGO”. Disposta su tre livelli, è composta da nr. 10

Secondo piano

Primo piano

nuovi appartamenti mono/ bilocali dotati di ingresso indipendente. Tutte le unità del piano terra possiedono il giardino, mentre quelle del piano primo grandi

balconi

e

soppalchi/

sottotetti

abitabili. Ad ogni appartamento è abbinato il posto auto o l’autorimessa.

Piano terra

Finiture di pregio; largo utilizzo di pietra e legno.

tugo_olmo_ita.indd 4

10-09-2008 11:10:21


Residenza

Olmo

Nuova palazzina inserita all’interno della nuova lottizzazione “IL TUGO”. Disposta su tre livelli, è composta da nr. 10

Secondo piano

Primo piano

nuovi appartamenti mono/ bilocali dotati di ingresso indipendente. Tutte le unità del piano terra possiedono il giardino, mentre quelle del piano primo grandi

balconi

e

soppalchi/

sottotetti

abitabili. Ad ogni appartamento è abbinato il posto auto o l’autorimessa.

Piano terra

Finiture di pregio; largo utilizzo di pietra e legno.

tugo_olmo_ita.indd 4

10-09-2008 11:10:21


Olmo

tugo_olmo_ita.indd 5

10-09-2008 11:10:24


Olmo

tugo_olmo_ita.indd 5

10-09-2008 11:10:24


Olmo

tugo_olmo_ita.indd 6

10-09-2008 11:10:28


Olmo

tugo_olmo_ita.indd 6

10-09-2008 11:10:28


Olmo

tugo_olmo_ita.indd 7

10-09-2008 11:10:33


Olmo

tugo_olmo_ita.indd 7

10-09-2008 11:10:33


Olmo

D

R

tugo_olmo_ita.indd 8

10-09-2008 11:10:38


Olmo

D

R

tugo_olmo_ita.indd 8

10-09-2008 11:10:38


R

Olmo

tugo_olmo_ita.indd 9

10-09-2008 11:10:43


R

Olmo

tugo_olmo_ita.indd 9

10-09-2008 11:10:43


DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE PREMESSA La descrizione dei lavori, di seguito riportata, è indirizzata ai potenziali acquirenti delle unità immobiliari all’interno del Piano di Lottizzazione “Residenza Tugo”, ed ha lo scopo di individuare le caratteristiche costruttive ed estetiche inerenti la realizzazione del complesso in oggetto. Per ogni tipologia di intervento inerente la costruzione, si è cercato di descrivere le fasi di esecuzione dei lavori ed i materiali utilizzati dai diversi fornitori per poter presentare, nel miglior modo possibile, ciò che verrà realizzato. Per ogni descrizione inclusa nel seguente elenco, si intende, comunque, compreso tutto ciò che, pur non essendo specificato, risulta necessario a consegnare l’opera o la fornitura perfettamente funzionante in ogni sua parte. I materiali, le opere e la definizione degli impianti di seguito riportati potranno subire modifiche durante il corso dei lavori o essere sostituiti con altri di uguale valore tipologico e commerciale, da parte della Direzione Lavori o della Committente, anche senza il consenso della parte acquirente. I disegni, se allegati alla presente descrizione, sono da intendersi indicativi in quanto gli ingombri derivanti da esigenze tecnico/strutturali potrebbero apportare modifiche agli stessi. Si rende noto alla parte acquirente che, a causa di inconvenienti o necessità tecnico/organizzative emergenti in corso d’opera, potranno essere apportate modifiche, anche strutturali, agli edifici ed alle singole unità immobiliari in oggetto. Sarà cura della Direzione Lavori e della Committenza, per quanto possibile, fare in modo che tali contrattempi non rechino disguidi ai singoli acquirenti. Si sottolinea il fatto che, qualsiasi variante richiesta dal cliente la quale comporti una distribuzione degli alloggi o una modifica delle finiture differente rispetto a quanto di seguito descritto, dovrà essere preventivamente concordata (progettualmente e contabilmente) con i tecnici incaricati della Committente, in tempi idonei alle diverse fasi di realizzazione dell’intervento; tali tempistiche verranno, di volta in volta, definite e concordate con gli acquirenti stessi e con i responsabili di cantiere. Viene, inoltre, ribadito il totale divieto di ingresso, da parte acquirente o di persone da essa incaricate, in tutta l’area di cantiere, salvo accordi con la committenza, e in ogni caso accompagnati da tecnici o responsabili dalla stessa incaricati.

interne e quant’altro occorra. Tutte le opere in cemento armato facente parte dell’opera appaltata saranno eseguite in base ai calcoli di stabilità, accompagnati da disegni esecutivi; il tutto redatto e firmato da un ingegnere o architetto abilitato e incaricato dalla Committente. 6. MURATURE I muri di tamponamenti perimetrali saranno costituiti da doppia parete in laterizio con interposto pannello di isolamento termoacustico, in conformità a quanto disposto dalla normativa di riferimento; tale tamponamento potrà eventualmente sostituito, a scelta della D.L. con murature in blocchi di calcestruzzo con cappotto termo isolante. 7. SOLAI Il solaio del piano intermedio e dei balconi, è previsto in struttura mista calcestruzzo/legno massello, secondo dimensionamenti di progetto, completo di travi rompitratta con tavole piallate, spazzolate e precedentemente trattate su tutti i lati con protettivo con funzione antitarlo ed antimuffa, con soprastante cappa in cemento armato con ferri di irrigidimento e rete elettrosaldata opportunamente isolata dal sottostante assito mediante posa di foglio di polietilene, ancorati ai travetti di legno con idonea ferramenta, secondo dimensionamenti e modalità definite nel progetto statico. 8. COPERTURA Il tetto delle villette sarà del tipo a falde inclinate. La struttura dello stesso sarà in legno con travi di colmo in lamellare e travetti in legno massello, con adeguato isolamento termico di idoneo spessore. Il manto di copertura sarà composto da tegole antichizzate. 9. DIVISORI INTERNI I tavolati interni degli alloggi saranno realizzati con mattoni forati dello spessore di cm 8. I divisori tra i vari box saranno escuti in blocchi di calcestruzzo faccia vista di idoneo spessore.

1. GENERALITA’ La nuova lottizzazione sorgerà in Loc. Tugo – Berceto (PR), prevede la realizzazione di appartamenti in villetta, con ingressi indipendenti, giardino, box di proprietà e/o posti auto di proprietà.

10. ISOLANTI E IMPERMEABILIZZAZIONI Murature perimetrali: le murature perimetrali del fabbricato saranno isolate con pannelli di isolamento termoacustico, secondo quanto disposto dalla normativa. I pilastri inseriti nei tamponamenti i cordoli di tutti i solai daranno opportunamente isolati, per l’eliminazione dei ponti termici. Pareti verticali controterra: eventuali murature perimetrali controterra (come specificato al p.to 4) a diretto contatto con il terreno saranno impermeabilizzate con guaina di idoneo spessore, applicata in aderenza al piano di posa, e manto di protezione realizzato con rotoli tipo fondatine.

2. OPERE DI SCAVO Lo scavo di sbancamento generale verrà eseguito fino alla quota necessaria per la realizzazione della platea di fondazione. Verrà livellato, fino alle quote indicate dalla D.L., pronto per la realizzazione di sottofondazioni e fondazioni.

11. INTONACI INTERNI Le pareti di tutti i locali saranno escuti con intonaco civile. Nei bagni e nelle cucine sarà eseguito intonaco rustico sulle porzioni di parete atte a ricevere i rivestimenti in ceramica, mentre sarà eseguito intonaco a civile sulle restanti pareti.

3. RIPEMPIMENTI I Riempimenti delle fondazioni e delle murature perimetrali per il raggiungimento della quota giardino saranno eseguiti con materiale idoneo, anche risultante dagli scavi.

12. INTONACI ESTERNI Sulle facciate esterna dei fabbricati sarà eseguito intonaco civile per esterni e sovrastante pittura per esterni (il colore delle facciate sarà definito dalla committente e dalla D.L., con approvazione degli organi competenti comunali, se richiesti). Secondo le indicazioni di progetto e le definizioni della D.L., i pilastri e/o porzioni di facciate saranno rivestite in pietra, tipo “Geo Pietra”.

4. SOTTOFONDAZIONI E FONDAZIONI Prima del getto delle fondazioni verrà eseguito, entro l’ambito degli scavi, uno strato di calcestruzzo magro senza l’ausilio dei casseri. Considerando la natura del terreno, in pendenza in alcuni casi, possono venire utilizzati muri di contenimento in cemento armato, fino al raggiungimento della quota ideale per la realizzazione del piano terra, poggianti su fondazioni continue e progettate in modo da resistere alle spinte del terreno stesso. Profondità, sezioni e dosaggio del calcestruzzo, come pure sezione e tipo di ferro di armatura si desumeranno dagli elaborati predisposti a cura dell’Ingegnere calcolatore e dalla D.L., in funzione della verifica del terreno a scavi eseguiti o da indagini geologiche eseguite prima dei calcoli strutturali. 5. OPERE IN CEMENTO ARMATO Le opere in cemento armato comprendono la struttura del fabbricato ed in particolare i pilastri, le travi, i cordoli, le scale

tugo_olmo_ita.indd 10

13. SOTTOFONDI I sottofondi dei piani atti a ricevere la posa dei pavimenti in ceramica verranno realizzati con malta di cemento tirata in perfetto piano. 14. OPERE IN MARMO Le scale interne agli appartamenti saranno in legno ed a giorno od in muratura con rivestimento sulle pedate e sulle alzate con lastre di granito o pietra, con finitura a scelta della D.L. e con zoccolino dello stesso tipo e finitura di materiale. 15. OPERE IN FERRO Porte basculanti: le porte basculanti dei box saranno realizzate in lamiera zincata tinteggiate a scelta della D.L. complete di

10-09-2008 11:10:45


DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE PREMESSA La descrizione dei lavori, di seguito riportata, è indirizzata ai potenziali acquirenti delle unità immobiliari all’interno del Piano di Lottizzazione “Residenza Tugo”, ed ha lo scopo di individuare le caratteristiche costruttive ed estetiche inerenti la realizzazione del complesso in oggetto. Per ogni tipologia di intervento inerente la costruzione, si è cercato di descrivere le fasi di esecuzione dei lavori ed i materiali utilizzati dai diversi fornitori per poter presentare, nel miglior modo possibile, ciò che verrà realizzato. Per ogni descrizione inclusa nel seguente elenco, si intende, comunque, compreso tutto ciò che, pur non essendo specificato, risulta necessario a consegnare l’opera o la fornitura perfettamente funzionante in ogni sua parte. I materiali, le opere e la definizione degli impianti di seguito riportati potranno subire modifiche durante il corso dei lavori o essere sostituiti con altri di uguale valore tipologico e commerciale, da parte della Direzione Lavori o della Committente, anche senza il consenso della parte acquirente. I disegni, se allegati alla presente descrizione, sono da intendersi indicativi in quanto gli ingombri derivanti da esigenze tecnico/strutturali potrebbero apportare modifiche agli stessi. Si rende noto alla parte acquirente che, a causa di inconvenienti o necessità tecnico/organizzative emergenti in corso d’opera, potranno essere apportate modifiche, anche strutturali, agli edifici ed alle singole unità immobiliari in oggetto. Sarà cura della Direzione Lavori e della Committenza, per quanto possibile, fare in modo che tali contrattempi non rechino disguidi ai singoli acquirenti. Si sottolinea il fatto che, qualsiasi variante richiesta dal cliente la quale comporti una distribuzione degli alloggi o una modifica delle finiture differente rispetto a quanto di seguito descritto, dovrà essere preventivamente concordata (progettualmente e contabilmente) con i tecnici incaricati della Committente, in tempi idonei alle diverse fasi di realizzazione dell’intervento; tali tempistiche verranno, di volta in volta, definite e concordate con gli acquirenti stessi e con i responsabili di cantiere. Viene, inoltre, ribadito il totale divieto di ingresso, da parte acquirente o di persone da essa incaricate, in tutta l’area di cantiere, salvo accordi con la committenza, e in ogni caso accompagnati da tecnici o responsabili dalla stessa incaricati.

interne e quant’altro occorra. Tutte le opere in cemento armato facente parte dell’opera appaltata saranno eseguite in base ai calcoli di stabilità, accompagnati da disegni esecutivi; il tutto redatto e firmato da un ingegnere o architetto abilitato e incaricato dalla Committente. 6. MURATURE I muri di tamponamenti perimetrali saranno costituiti da doppia parete in laterizio con interposto pannello di isolamento termoacustico, in conformità a quanto disposto dalla normativa di riferimento; tale tamponamento potrà eventualmente sostituito, a scelta della D.L. con murature in blocchi di calcestruzzo con cappotto termo isolante. 7. SOLAI Il solaio del piano intermedio e dei balconi, è previsto in struttura mista calcestruzzo/legno massello, secondo dimensionamenti di progetto, completo di travi rompitratta con tavole piallate, spazzolate e precedentemente trattate su tutti i lati con protettivo con funzione antitarlo ed antimuffa, con soprastante cappa in cemento armato con ferri di irrigidimento e rete elettrosaldata opportunamente isolata dal sottostante assito mediante posa di foglio di polietilene, ancorati ai travetti di legno con idonea ferramenta, secondo dimensionamenti e modalità definite nel progetto statico. 8. COPERTURA Il tetto delle villette sarà del tipo a falde inclinate. La struttura dello stesso sarà in legno con travi di colmo in lamellare e travetti in legno massello, con adeguato isolamento termico di idoneo spessore. Il manto di copertura sarà composto da tegole antichizzate. 9. DIVISORI INTERNI I tavolati interni degli alloggi saranno realizzati con mattoni forati dello spessore di cm 8. I divisori tra i vari box saranno escuti in blocchi di calcestruzzo faccia vista di idoneo spessore.

1. GENERALITA’ La nuova lottizzazione sorgerà in Loc. Tugo – Berceto (PR), prevede la realizzazione di appartamenti in villetta, con ingressi indipendenti, giardino, box di proprietà e/o posti auto di proprietà.

10. ISOLANTI E IMPERMEABILIZZAZIONI Murature perimetrali: le murature perimetrali del fabbricato saranno isolate con pannelli di isolamento termoacustico, secondo quanto disposto dalla normativa. I pilastri inseriti nei tamponamenti i cordoli di tutti i solai daranno opportunamente isolati, per l’eliminazione dei ponti termici. Pareti verticali controterra: eventuali murature perimetrali controterra (come specificato al p.to 4) a diretto contatto con il terreno saranno impermeabilizzate con guaina di idoneo spessore, applicata in aderenza al piano di posa, e manto di protezione realizzato con rotoli tipo fondatine.

2. OPERE DI SCAVO Lo scavo di sbancamento generale verrà eseguito fino alla quota necessaria per la realizzazione della platea di fondazione. Verrà livellato, fino alle quote indicate dalla D.L., pronto per la realizzazione di sottofondazioni e fondazioni.

11. INTONACI INTERNI Le pareti di tutti i locali saranno escuti con intonaco civile. Nei bagni e nelle cucine sarà eseguito intonaco rustico sulle porzioni di parete atte a ricevere i rivestimenti in ceramica, mentre sarà eseguito intonaco a civile sulle restanti pareti.

3. RIPEMPIMENTI I Riempimenti delle fondazioni e delle murature perimetrali per il raggiungimento della quota giardino saranno eseguiti con materiale idoneo, anche risultante dagli scavi.

12. INTONACI ESTERNI Sulle facciate esterna dei fabbricati sarà eseguito intonaco civile per esterni e sovrastante pittura per esterni (il colore delle facciate sarà definito dalla committente e dalla D.L., con approvazione degli organi competenti comunali, se richiesti). Secondo le indicazioni di progetto e le definizioni della D.L., i pilastri e/o porzioni di facciate saranno rivestite in pietra, tipo “Geo Pietra”.

4. SOTTOFONDAZIONI E FONDAZIONI Prima del getto delle fondazioni verrà eseguito, entro l’ambito degli scavi, uno strato di calcestruzzo magro senza l’ausilio dei casseri. Considerando la natura del terreno, in pendenza in alcuni casi, possono venire utilizzati muri di contenimento in cemento armato, fino al raggiungimento della quota ideale per la realizzazione del piano terra, poggianti su fondazioni continue e progettate in modo da resistere alle spinte del terreno stesso. Profondità, sezioni e dosaggio del calcestruzzo, come pure sezione e tipo di ferro di armatura si desumeranno dagli elaborati predisposti a cura dell’Ingegnere calcolatore e dalla D.L., in funzione della verifica del terreno a scavi eseguiti o da indagini geologiche eseguite prima dei calcoli strutturali. 5. OPERE IN CEMENTO ARMATO Le opere in cemento armato comprendono la struttura del fabbricato ed in particolare i pilastri, le travi, i cordoli, le scale

tugo_olmo_ita.indd 10

13. SOTTOFONDI I sottofondi dei piani atti a ricevere la posa dei pavimenti in ceramica verranno realizzati con malta di cemento tirata in perfetto piano. 14. OPERE IN MARMO Le scale interne agli appartamenti saranno in legno ed a giorno od in muratura con rivestimento sulle pedate e sulle alzate con lastre di granito o pietra, con finitura a scelta della D.L. e con zoccolino dello stesso tipo e finitura di materiale. 15. OPERE IN FERRO Porte basculanti: le porte basculanti dei box saranno realizzate in lamiera zincata tinteggiate a scelta della D.L. complete di

10-09-2008 11:10:45


contrappesi, serratura, maniglia e fori per l’areazione dei box. Porte dei vani caldaia: le porte di eventuali vani caldaia esterni saranno in ferro, con tinta a scelta della D.L. complete di maniglia e serratura. Cancelli carrali e pedonali: il cancello carrale sarà in ferro verniciato ad una o due ante ed a disegno semplice e sarà fornito in opera, con predisposizione alla motorizzazione. I cancelli pedonali saranno in ferro verniciato, con disegno semplice , completo di elettroserratura. Barriere scale interne agli appartamenti: le barriere della scale interne alle unità immobiliari verranno realizzate con profilati in ferro (sezione e disegno definiti dalla D.L.) da verniciare. Eventuali richieste, da parte degli acquirenti, di barriere con disegni e/o finiture differenti dal capitolato, dovranno essere preventivamente richieste e contabilizzate dai tecnici incaricati dalla committenza. 16. OPERE DA LATTONIERE I canali di gronda, le scossaline, i pluviali e tutta la lattoneria sarà realizzata in rame con sezioni e sviluppi come indicato dalla D.L. 17. IMPIANTO IDRAULICO Distribuzione acqua potabile: L’impianto sarà costituito dalla rete di adduzione e distribuzione dell’acqua potabile e dagli apparecchi sanitari completi di ogni accessorio. Nei vari alloggi si procederà alla formazione di una doppia rete di distribuzione acqua (acqua fredda e acqua calda) con tubazione in polietilene, complete di raccordi, staffe e quant’altro necessario. Fognature e rete di scarico: le acque nere verranno convogliate in apposite condutture verticali e orizzontali con diametro idoneo per bagni e cucine, il tutto completato da braghe, curve, riduzioni e quant’altro necessario. Tutte le colonne di scarico avranno esalazione sino alla copertura con tubi in pvc. Lungo le reti fognarie saranno poste in opera pozzetti di ispezione. La rete di raccolta delle acque nere e delle acque bianche sarà realizzate secondo le prescrizioni comunali e sarà collegata, tramite due linee separate, sino alla rete della fognatura comunale. Impianto gas metano: l’impianto per la conduzione del gas metano partirà dai contatori, posti in apposite nicchie (posizione concordata dall’ente erogatore e con la D.L.) e terminerà con raccordi necessari a collegare la rete stessa alla cucina e alla caldaia. Le tubazioni saranno in polietilene per i collegamenti esterni, ed in rame per i tratti a vista in facciata ed all’interno delle varie unità immobiliari. Impianto sanitario – riscaldamento: all’interno dei bagni verranno forniti e posati sanitari (lavabo, vaso e bidet) di marca Ideal Standard (o altra marca similare) mod. Tesi, con rubinetteria Ideal Standard (o altra marca similare) mod. Ceraplan Cromato. Le vasche, dove previste, saranno di marca Albatros (o similare) mod. Erica. Le docce, dove previste, saranno di marca Pozzi Ginori (o similare) mod. Naviglio. Qualsiasi modifica richiesta dalla parte acquirente per quantità, modello o marca dei sanitari e/o rubinetteria, dovrà essere preventivamente concordata e contabilizzata con i tecnici incaricati dalla committente. In particolar modo, la parte acquirente dovrà richiedere e concordare eventuali sanitari sospesi in coincidenza con la definizione dei tavolati, per poter predisporre le murature necessarie al posizionamento degli stessi. L’impianto di riscaldamento, autonomo con caldaia, verrà realizzato a pavimento, tramite il posizionamento di pannelli isolanti predisposti per il fissaggio di tubazioni per l’impianto di riscaldamento, calcolate e dimensionate dal termotecnico. Sopra tali tubazioni verrà eseguito un massetto di calcestruzzo, di apposito spessore, sul quale verrà posata la pavimentazione prevista da capitolato. Si precisa che da capitolato, nei bagni, ad integrazione del riscaldamento a pavimento, sarà prevista la fornitura e la posa di un radiatore di colore bianco, adeguatamente dimensionato dal termotecnico.

Per quanto concerne i pavimenti, verrà riportato di seguito una descrizione sommaria inerente le pavimentazioni interne ed esterne delle villette. Pavimentazione dei box: ceramica 12x25 posato unito (a scelta della DL). Pavimentazione balconi: gres porcellanato formato 15x15 ingelivo, posato diritto e unito (a scelta della D.L.). Pavimentazione marciapiedi, vialetti e accesso carrale: pavimentazione in massello autobloccanti mattoncino 10x20 spessore cm 6. Pavimentazione interna appartamenti: formati 30x30 o 33x33 ceramica monocottura o gres porcellanato smaltato 1^ scelta, posati diritti uniti (a scelta del cliente tra esposizione capitolato). Rivestimento bagni e cucine: formati 20x20 o 20x25 ceramica ricottura 1^ scelta posati diritti uniti (a scelta del cliente tra esposizione capitolato). n.b. bagni: h rivestimento 2.00 mt – cucine h rivestimento 1.60 mt x lunghezza 3.00 mt. Per quanto riguarda i pavimenti ed i rivestimenti dell’unità immobiliare di pertinenza, la parte acquirente dovrà scegliere, nei tempi stabiliti dai nostri tecnici, presso il punto di vendita della pavimentazione o in alternativa presso l’esposizione allestita negli uffici della committenza in cantiere. Verrà compilata una scheda tecnica in cui verranno riportate le scelte effettate, i costi e le quantità riferite agli extra capitolato. Gli zoccolini negli appartamenti verranno forniti e posati in legno, tinta simile alle porte interne, in tutti i locali ad esclusione dei bagni e delle cucine. 20. OPERE DI FALEGNAMERIA Serramenti esterni: verranno forniti e posati serramenti in legno pino lamellare, con profilo stondato a vetro unico, dello spessore finito di mm 85 x 58, trattari con impregnanti antiparassitari e con finitura ecologica all’acqua. Muniti di adeguata ferramenta di movimento e di chiusura. Il vetro camera delle finestre è di mm 20 (4/12/4). Le maniglie dei serramenti saranno fornite e posate in ottone. Gli scuri esterni intelaiati in legno pino massello tinto noce, modello a doghe, dello spessore finito di mm 45, trattati con impregnanti antiparassitari e finitura ecologica all’acqua, complete di ferramenta di chiusura ed accessori. Porte ingresso: portoncini esterni blindati, competi di falso telaio con zanche a murare, rivestimento esterno in multistrato dogato tinto noce, rivestimento interno liscio tanganika, maniglieria in alluminio bronzato, spioncino, soglia mobile. Porte interne le unità immobiliari: Porte interne cieche in legno noce tanganika, complete di guarnizione perimetrale su telaio maestro, maniglia e ferramenta in ottone. Eventuali modifiche rispetto al capitolato (porte scorrevoli, specchiature, diversi modelli e/o colori) dovranno essere preventivamente concordate e contabilizzate con i tecnici incaricati dalla committenza. 21. OPERE ESTERNE Recinzioni: le recinzioni dei lotti verranno eseguite con steccati in legno a disegno semplice. Barriere balconi: le barriere dei balconi verranno realizzate in legno a disegno semplice.Geländer der Balkone: Die Geländer der Balkone werden aus Holz nach einfachem Entwurf angefertigt.

18. IMPIANTO ELETTRICO L’impianto elettrico di ogni unità immobiliare partirà dal contatore Enel, posizionato in apposite nicchie. Nei tratti esterni ed interni correrà entro tubazioni in pvc corrugate con sezione adeguatamente dimensionata e sarà posato sotto le pavimentazioni o incassato nelle murature. Verrà realizzato un quadro elettrico, interno all’unità immobiliare di pertinenza, dotato di interruttore generale differenziale ed interruttori automatici. Le apparecchiature di comando (frutti e placche elettriche) verranno fornite e posate della marca Legrand serie e colore da definirsi, nelle quantità sotto indicate. La modifica nella quantità dei punti luce e/o prese o richiesta di differenti materiali si dovrà concordare,a anche contabilmente, con i tecnici incaricati dalla società. 19. PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

tugo_olmo_ita.indd 11

10-09-2008 11:10:46


contrappesi, serratura, maniglia e fori per l’areazione dei box. Porte dei vani caldaia: le porte di eventuali vani caldaia esterni saranno in ferro, con tinta a scelta della D.L. complete di maniglia e serratura. Cancelli carrali e pedonali: il cancello carrale sarà in ferro verniciato ad una o due ante ed a disegno semplice e sarà fornito in opera, con predisposizione alla motorizzazione. I cancelli pedonali saranno in ferro verniciato, con disegno semplice , completo di elettroserratura. Barriere scale interne agli appartamenti: le barriere della scale interne alle unità immobiliari verranno realizzate con profilati in ferro (sezione e disegno definiti dalla D.L.) da verniciare. Eventuali richieste, da parte degli acquirenti, di barriere con disegni e/o finiture differenti dal capitolato, dovranno essere preventivamente richieste e contabilizzate dai tecnici incaricati dalla committenza. 16. OPERE DA LATTONIERE I canali di gronda, le scossaline, i pluviali e tutta la lattoneria sarà realizzata in rame con sezioni e sviluppi come indicato dalla D.L. 17. IMPIANTO IDRAULICO Distribuzione acqua potabile: L’impianto sarà costituito dalla rete di adduzione e distribuzione dell’acqua potabile e dagli apparecchi sanitari completi di ogni accessorio. Nei vari alloggi si procederà alla formazione di una doppia rete di distribuzione acqua (acqua fredda e acqua calda) con tubazione in polietilene, complete di raccordi, staffe e quant’altro necessario. Fognature e rete di scarico: le acque nere verranno convogliate in apposite condutture verticali e orizzontali con diametro idoneo per bagni e cucine, il tutto completato da braghe, curve, riduzioni e quant’altro necessario. Tutte le colonne di scarico avranno esalazione sino alla copertura con tubi in pvc. Lungo le reti fognarie saranno poste in opera pozzetti di ispezione. La rete di raccolta delle acque nere e delle acque bianche sarà realizzate secondo le prescrizioni comunali e sarà collegata, tramite due linee separate, sino alla rete della fognatura comunale. Impianto gas metano: l’impianto per la conduzione del gas metano partirà dai contatori, posti in apposite nicchie (posizione concordata dall’ente erogatore e con la D.L.) e terminerà con raccordi necessari a collegare la rete stessa alla cucina e alla caldaia. Le tubazioni saranno in polietilene per i collegamenti esterni, ed in rame per i tratti a vista in facciata ed all’interno delle varie unità immobiliari. Impianto sanitario – riscaldamento: all’interno dei bagni verranno forniti e posati sanitari (lavabo, vaso e bidet) di marca Ideal Standard (o altra marca similare) mod. Tesi, con rubinetteria Ideal Standard (o altra marca similare) mod. Ceraplan Cromato. Le vasche, dove previste, saranno di marca Albatros (o similare) mod. Erica. Le docce, dove previste, saranno di marca Pozzi Ginori (o similare) mod. Naviglio. Qualsiasi modifica richiesta dalla parte acquirente per quantità, modello o marca dei sanitari e/o rubinetteria, dovrà essere preventivamente concordata e contabilizzata con i tecnici incaricati dalla committente. In particolar modo, la parte acquirente dovrà richiedere e concordare eventuali sanitari sospesi in coincidenza con la definizione dei tavolati, per poter predisporre le murature necessarie al posizionamento degli stessi. L’impianto di riscaldamento, autonomo con caldaia, verrà realizzato a pavimento, tramite il posizionamento di pannelli isolanti predisposti per il fissaggio di tubazioni per l’impianto di riscaldamento, calcolate e dimensionate dal termotecnico. Sopra tali tubazioni verrà eseguito un massetto di calcestruzzo, di apposito spessore, sul quale verrà posata la pavimentazione prevista da capitolato. Si precisa che da capitolato, nei bagni, ad integrazione del riscaldamento a pavimento, sarà prevista la fornitura e la posa di un radiatore di colore bianco, adeguatamente dimensionato dal termotecnico.

Per quanto concerne i pavimenti, verrà riportato di seguito una descrizione sommaria inerente le pavimentazioni interne ed esterne delle villette. Pavimentazione dei box: ceramica 12x25 posato unito (a scelta della DL). Pavimentazione balconi: gres porcellanato formato 15x15 ingelivo, posato diritto e unito (a scelta della D.L.). Pavimentazione marciapiedi, vialetti e accesso carrale: pavimentazione in massello autobloccanti mattoncino 10x20 spessore cm 6. Pavimentazione interna appartamenti: formati 30x30 o 33x33 ceramica monocottura o gres porcellanato smaltato 1^ scelta, posati diritti uniti (a scelta del cliente tra esposizione capitolato). Rivestimento bagni e cucine: formati 20x20 o 20x25 ceramica ricottura 1^ scelta posati diritti uniti (a scelta del cliente tra esposizione capitolato). n.b. bagni: h rivestimento 2.00 mt – cucine h rivestimento 1.60 mt x lunghezza 3.00 mt. Per quanto riguarda i pavimenti ed i rivestimenti dell’unità immobiliare di pertinenza, la parte acquirente dovrà scegliere, nei tempi stabiliti dai nostri tecnici, presso il punto di vendita della pavimentazione o in alternativa presso l’esposizione allestita negli uffici della committenza in cantiere. Verrà compilata una scheda tecnica in cui verranno riportate le scelte effettate, i costi e le quantità riferite agli extra capitolato. Gli zoccolini negli appartamenti verranno forniti e posati in legno, tinta simile alle porte interne, in tutti i locali ad esclusione dei bagni e delle cucine. 20. OPERE DI FALEGNAMERIA Serramenti esterni: verranno forniti e posati serramenti in legno pino lamellare, con profilo stondato a vetro unico, dello spessore finito di mm 85 x 58, trattari con impregnanti antiparassitari e con finitura ecologica all’acqua. Muniti di adeguata ferramenta di movimento e di chiusura. Il vetro camera delle finestre è di mm 20 (4/12/4). Le maniglie dei serramenti saranno fornite e posate in ottone. Gli scuri esterni intelaiati in legno pino massello tinto noce, modello a doghe, dello spessore finito di mm 45, trattati con impregnanti antiparassitari e finitura ecologica all’acqua, complete di ferramenta di chiusura ed accessori. Porte ingresso: portoncini esterni blindati, competi di falso telaio con zanche a murare, rivestimento esterno in multistrato dogato tinto noce, rivestimento interno liscio tanganika, maniglieria in alluminio bronzato, spioncino, soglia mobile. Porte interne le unità immobiliari: Porte interne cieche in legno noce tanganika, complete di guarnizione perimetrale su telaio maestro, maniglia e ferramenta in ottone. Eventuali modifiche rispetto al capitolato (porte scorrevoli, specchiature, diversi modelli e/o colori) dovranno essere preventivamente concordate e contabilizzate con i tecnici incaricati dalla committenza. 21. OPERE ESTERNE Recinzioni: le recinzioni dei lotti verranno eseguite con steccati in legno a disegno semplice. Barriere balconi: le barriere dei balconi verranno realizzate in legno a disegno semplice.Geländer der Balkone: Die Geländer der Balkone werden aus Holz nach einfachem Entwurf angefertigt.

18. IMPIANTO ELETTRICO L’impianto elettrico di ogni unità immobiliare partirà dal contatore Enel, posizionato in apposite nicchie. Nei tratti esterni ed interni correrà entro tubazioni in pvc corrugate con sezione adeguatamente dimensionata e sarà posato sotto le pavimentazioni o incassato nelle murature. Verrà realizzato un quadro elettrico, interno all’unità immobiliare di pertinenza, dotato di interruttore generale differenziale ed interruttori automatici. Le apparecchiature di comando (frutti e placche elettriche) verranno fornite e posate della marca Legrand serie e colore da definirsi, nelle quantità sotto indicate. La modifica nella quantità dei punti luce e/o prese o richiesta di differenti materiali si dovrà concordare,a anche contabilmente, con i tecnici incaricati dalla società. 19. PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

tugo_olmo_ita.indd 11

10-09-2008 11:10:46


ALBARETO - Parma “Lottizzazione Il Podere” Nuova lottizzazione nella bellissima ed incontaminata Valle del Taro, inserita in uno splendido paesaggio collinare della provincia di Parma, più precisamente in Località Pieve di Campi -Comune di Albareto. L’intera area, di circa 30.000 mq, si sviluppa sul dolce pendio di una collina e prende nome da un antico Podere in pietra che che è il “simbolo” della lottizzazione. Prossima realizzazione di varie unità abitative dalle differenti tipologie. Nuove villette con grandi giardini, appartamenti in villa ed in podere personalizzabili tutti dotati di autorimessa o posto auto e con finiture di pregio adatte al contesto. Possibilità piscine.

ALBARETO - Parma “Il Podere Antico” In antico podere in pietra ristrutturato, all’interno della bellissima zona collinare della Valtaro, stiamo realizzando nr. 13 appartamenti di differenti tipologie. 
Bilocali/ trilocali soppalcati con finiture di pregio, quali legno pietra a vista con posto auto privato.
Piscina in comproprietà.

ALBARETO - Parma “Le Ville del Podere” All’interno della lottizzazione “IL PODERE” opzioniamo nuove villette dalle differenti tipologie.
Proponiamo ville singole, bifamiliari e trifamiliari, tutte dotate di grandi giardini di proprietà ed autorimesse private.

SERRA S.ABBONDIO - Pesaro Urbino “Cascina Farnia” Nelle strette vicinanze di un piccolo caratteristico borghetto realizzazione di Nr. 8 appartamenti in antica cascina ristrutturata con tipologia originale del contesto e dei materiali, quali pietra e legno. Circondati dal verde, gli appartamenti oltre che di una bellissima vista panoramica godono di grandi spazi aperti nei quali vi è la possibilita di inserimento spazio giochi e piscina. Posti auto di proprietà.

tugo_olmo_ita.indd 12

10-09-2008 11:10:47


ALBARETO - Parma “Lottizzazione Il Podere” Nuova lottizzazione nella bellissima ed incontaminata Valle del Taro, inserita in uno splendido paesaggio collinare della provincia di Parma, più precisamente in Località Pieve di Campi -Comune di Albareto. L’intera area, di circa 30.000 mq, si sviluppa sul dolce pendio di una collina e prende nome da un antico Podere in pietra che che è il “simbolo” della lottizzazione. Prossima realizzazione di varie unità abitative dalle differenti tipologie. Nuove villette con grandi giardini, appartamenti in villa ed in podere personalizzabili tutti dotati di autorimessa o posto auto e con finiture di pregio adatte al contesto. Possibilità piscine.

ALBARETO - Parma “Il Podere Antico” In antico podere in pietra ristrutturato, all’interno della bellissima zona collinare della Valtaro, stiamo realizzando nr. 13 appartamenti di differenti tipologie. 
Bilocali/ trilocali soppalcati con finiture di pregio, quali legno pietra a vista con posto auto privato.
Piscina in comproprietà.

ALBARETO - Parma “Le Ville del Podere” All’interno della lottizzazione “IL PODERE” opzioniamo nuove villette dalle differenti tipologie.
Proponiamo ville singole, bifamiliari e trifamiliari, tutte dotate di grandi giardini di proprietà ed autorimesse private.

SERRA S.ABBONDIO - Pesaro Urbino “Cascina Farnia” Nelle strette vicinanze di un piccolo caratteristico borghetto realizzazione di Nr. 8 appartamenti in antica cascina ristrutturata con tipologia originale del contesto e dei materiali, quali pietra e legno. Circondati dal verde, gli appartamenti oltre che di una bellissima vista panoramica godono di grandi spazi aperti nei quali vi è la possibilita di inserimento spazio giochi e piscina. Posti auto di proprietà.

tugo_olmo_ita.indd 12

10-09-2008 11:10:47


Lottizzazione

Il Tugo

Residenza Olmo ITALIA: Via Gasparini, 10 - Ambivere (Bergamo) - Italy Tel. +39 035 4945852 - Fax +39 035 4945666 info@areagroup.biz - www.areagroupimmobiliare.com HOLLAND: LAURO-INTERMEDIA Lenie Laurier Frans Coenenhove 9 - 3438HJ Nieuwegein Telefoon: 0031 030-2718518 - Mobiel: 0031 06-18975425 e-mail: info@lauro-inetrmedia.nl - http://www.lauro-intermedia.nl

tugo_olmo_ita.indd 1

10-09-2008 11:10:05

Lottizzazione Il Tugo Residenza Olmo  

Lottizzazione Il Tugo Residenza Olmo