Issuu on Google+


CORSO XXVI FEBBRAIO CROCE DI CITTA' // CROIX DE VILLE

zona n. 12 – La Chiesa Valdese è stata la prima Chiesa in Italia a riconoscere le coppie omosessuali. Per secoli le Chiese protestanti hanno assunto posizioni conservatrici; solo in tempi recenti si è iniziato a discutere del tema dell'omosessualità con apertura, anche grazie ai campi omosessuali che dai primi anni '80 hanno iniziato a tenersi presso il centro ecumenico di Agape. In generale, i Valdesi non riconoscono autorità intermedie tra Dio e il singolo credente, anche per questo la Chiesa Valdese non dà direttive specifiche rispetto alle scelte politiche e di etica sessuale. Dal 2007 presso il Tempio Valdese si tiene la Veglia di preghiera per ricordare le vittime dell'omofobia nella Giornata internazionale contro l'omofobia (17 maggio).

PIAZZA DEI CADUTI DEI LAGER NAZISTI

zona n. 2 – Di Olocausto sappiamo molto, pochi sanno che c'è stato anche un “omocausto”. Sono stati centomila gli omosessuali perseguitati dal regime hitleriano. Il loro segno distintivo era un triangolo rosa. Purtroppo la fine del nazismo non ha decretato la fine delle persecuzioni: in 80 Paesi del mondo gay e lesbiche vengono ancora incarcerati e torturati. TORRE DEI BALIVI // TOUR DU BAILLIAGE

zona n. 5 – Aosta vanta tra i suoi monumenti varie torri ben conservate. La Torre dei Balivi prende questo nome verso il XV secolo, quando diventa sede del balivo ('bailly'), quindi del tribunale e delle carceri, queste ultime chiuse solo nel 1984. Oggi la Torre aspetta una nuova destinazione. Nella storia occidentale l'omosessualità (soprattutto quella maschile) è stata considerata a lungo un reato; ancora oggi in VIA PARIGI zona n. 1 - Il sindaco gay più famoso molti paesi del mondo l'omosessualità è d'Europa è senza dubbio il sindaco di punita in vari modi, tra cui la morte e la Parigi: Bertrand Delanoë, al suo secondo reclusione. mandato, è stato il secondo politico STATUA DI SANT'ANSELMO – via Xavier de francese a fare coming out (ossia a dirsi Maistre pubblicamente omosessuale) nel 1999. A zona n. 6 – Fino al 1179, anno del Concilio, proposito della sua elezione Aurelio l'omosessualità nella Chiesa non era Mancuso ha dichiarato: "Bertrand Delanoë considerata un problema. Anselmo d'Aosta, ha vinto non nonostante fosse gay, ma in seguito riconosciuto Santo, quand'era in proprio perché era gay". vita così scriveva ad uno dei suoi amici, Gilberto: "Amato amante, dovunque tu vada TORRE FORMAGGIO // TOUR FROMAGE il mio amore ti segue, dovunque io resti il zona n. 8 – Questa straordinaria torre del mio desiderio ti abbraccia. Come dunque XII secolo poco deve alla fontina: il suo potrei dimenticarti? Chi è impresso nel mio nome deriva da quello della famiglia Du cuore come un sigillo sulla cera, come potrà Fromage o Casei. Nel corso dei secoli fu essere rimosso dalla mia memoria? Senza più volte restaurata e destinata a diversi usi: che tu dica una parola, sai che io ti amo. E se oggi ospita mostre d'arte, nel 1549 nulla potrebbe placare la mia anima finché ospitò invece un lauto banchetto rimasto tu non torni, mia altra metà separata". celebre organizzato in onore di Ferrante I di (Anselmo d'Aosta, "Epistulæ",1, 75, in J.Gonzaga, in Valle per conto di Carlo V. P. Migne, Patrologia latina, in Patrologiæ Erano anni pantagruelici. A un anno di cursus completus, Paris1845-1855, tomo distanza, Ferrante I di Gonzaga ricevette 158, pp. 1144-1145) una sconcertante confessione, che poi esplose in un vero e proprio scandalo: “Hor CSV – via Xavier de Maistre di questo nuovo papa universalmente se ne zona n. 7 – Il CSV della Valle d'Aosta fin dal dice molto male; che egli è vitioso, superbo, 1999 raggruppa e sostiene numerose rotto e di sua testa”. (Girolamo Muzio, associazioni ed organizzazioni di Lettera a Ferrante I di Gonzaga del 9 volontariato valdostane tra cui Articolo 3. febbraio 1550) Infatti, il neo papa Giulio III a Anche nel 2011, Anno Europeo del soli quattro mesi dalla sua elezione elesse Volontariato, ha promosso e qualificato le Cardinale il giovine Del Monte, suo amante attività delle organizzazioni di volontariato 17enne, e secondo le testimonianze di tale presenti sul territorio regionale attraverso Johannes Sleidan si dedicava spesso a prestazioni, servizi e consulenze. racconti lascivi a proposito di giovinetti, con i quali turbava gli altri Cardinali.

VIA SANT'ORSO

zona n. 9 – La comunità ursina, all'interno della cultura gay, occupa un posto importante. Trasversale a tutte le nazioni e alle estrazioni sociali, gli 'orsi', ossia gli omosessuali mascolini di robusta corporatura, spesso pelosi o in sovrappeso, sono nati come fenomeno a metà degli anni '80 in contrapposizione allo stereotipo del gay palestrato e depilato. Gli omosessuali attratti dagli orsi si definiscono scherzosamente 'cacciatori'. In Italia il gruppo storico di orsi è quello degli 'Orsi MONUMENTO AI VOLONTARI DEL SANGUE – Italiani – Girth 'n' Mirth”.

zona n. 4 – Sir Tim Barners-Lee, l'informatico britannico co-inventore con Robert Cailliau del World Wide Web, ha rilasciato il primo browser ed editor web WYSIWYG il 26 febbraio 1991. Festeggiando i primi 20 anni di Internet al Cern di Ginevra, a proposito dei prossimi sviluppi del web ha dichiarato: “Non è giusto che qualcuno controlli chi si collega a un sito gay o lesbo. La tecnologia deve proteggere la privacy”. dintorni dell'OSPEDALE REGIONALE

zona n. 3 – Da 10 anni tutt* hanno il diritto di donare il sangue senza essere respinti (seppure qualche ospedale ancora si rifiuti). Questo è quanto prevede il Decreto Veronesi, in vigore dal 18 aprile 2001, il quale cancella il divieto per gli omosessuali imposto nel '91 da un provvedimento dell'allora ministro De Lorenzo. In Italia molti donatori, donne e uomini, sono omosessuali. Il sangue e i comportamenti a rischio non hanno orientamento sessuale.

CROSSING ZONE EBOOK E LGBT – via Maillet 5

zona n. 13 – La “Libreria A la page” è stata scelta per ospitare la crossing zone più ricca e golosa del Bookcrossing Day! L'associazione Articolo 3 si trova qui, nell'unica libreria in città con la connessione wi-fi, per registrare i libri sul sito di bookrossing, per scambiare ebook e libri a tematica lgbt, per distribuire regalini dal packaging prestigiosissimo a chi porta libri da liberare o anche solo per fare quattro chiacchiere, prendere un caffé o scambiarsi VIALE CONTE CROTTI zona n. 15 – L'11 ottobre 2005, verso le 11 consigli di lettura. Ci dicono che passeranno di sera, un noto imprenditore aostano è anche ufficiosamente degli scrittori.... stato aggredito in via Conte Crotti con sputi e insulti da un giovane conoscente ubriaco VIA ZIMMERMANN a cui aveva chiesto spiegazioni a proposito zona n. 18 – Anton Zimmermann da fu, a detta degli di un comportamento insolito e vandalico Gressoney-Saint-Jean studiosi di storia valdostana Luca Poggianti nei confronti di una fioriera. Il giovane in e Massimo Caniggia in uno studio realizzato preda all'ubriachezza molesta è stato subito fermato dai passanti e il giorno seguente, per il Centro De Tillier di Aosta, un birraio geniale. Forse non lo stesso ripresosi dalla sbornia, si è pubblicamente veramente ingegno ha avuto nel 2011 un birrificio scusato per il proprio comportamento. Tra messicano ad inventarsi una improbabile gli insulti anche battute omofobe. “birra per gay e lesbiche”, rivolta ai L'omofobia è talmente radicata nella cultura di Messico, Colombia e che anche chi non ha solitamente problemi consumatori Giappone: l'etichetta della birra, a detta dei con l'orientamento sessuale altrui potrebbe responsabili del marketing della ditta, è (specialmente se alterato) uscirsene con predisposta per essere staccata e indossata atteggiamenti omofobi. Per questo bisogna cercare di modificare la cultura, perché in con orgoglio. Chissà, forse qualche ubriaco potrebbe anche una società civile cose del genere (o ben omosessuale cascarci. più gravi) non accadano più. Mura romane – via Monte Solarolo

zona n. 14 – 'Stonewall Inn' (letteralmente 'la locanda del muro di pietra') è il nome del bar di Christopher Street a New York in cui iniziarono i primi moti di protesta del 1969 di quello che poi verrà definito come movimento omosessuale. La data in cui ricorre l'Orgoglio Omosessuale (il Gay Pride) è il 28 giugno, in ricordo di quella giornata allo Stonowall Inn.


VIALE EUROPA

zona n. 16 – L'Unico continente ad aver depenalizzato l'omosessualità in ogni suo Stato è l'Europa. Il 31 marzo 2010 il Consiglio d'Europa ha invitato gli Stati membri ad adottare "misure per combattere la discriminazione per motivi di orientamento sessuale o identità di genere”. In Europa molti stati riconoscono le coppie di fatto o i matrimoni gay. L'Italia rimane l'unico paese della UE a non avere una legge sui diritti degli omosessuali. CORSO IVREA

zona n. 10 – Ivrea, in provincia di Torino, il 16 febbraio del 2002 è stata teatro di uno dei tanti attacchi omofobici che avvengono in Italia ogni giorno: il trentaduenne di PontSaint Martin (AO) Calogero Arruso, fondatore della rivista gay 'Contatti', è stato assalito e picchiato da alcuni giovani in un luogo di battuage, riportando una frattura al setto nasale. Diversamente da casi simili la vittima, tornando sul luogo dell'aggressione per recuperare i suoi oggetti personali, ha ritrovato i giovani assalitori, ha preso loro la targa e ha chiamato la polizia, denunciandoli. OFFICIAL CROSSING ZONE – reg. Borgnalle 10/a

zona n. 11 – Le Foglie di Lorien è l'Official Crossing Zone (zona di scambio ufficiale) della Valle d'Aosta. Fin dal 13 gennaio 2006 è registrata come account su bookcrossing.com con il nome “Middleland” e come zona di rilascio è indicata come ”fiorista regione Borgnalle”. Che ne dite di fare un salto? Le due ragazze che la gestiscono sono veramente gentili e riceverete un'accoglienza floreale!

LEGENDA DELLE CROSSING ZONE BOOKCROSSING DAY AOSTA 30 GIUGNO 2011 organizzato da: Articolo 3 Arcigay Valle d'Aosta

STATUA DI LAURENT CERISE – via Ollietti con la collaborazione di: Le Foglie di Lorien, reg. Borgnalle 10/a AO (giardinetti)

zona n. 17 – Laurent Cerise fu un medico aostano dell'Ottocento che si interessò al rapporto nell'uomo tra la psiche e il corpo in maniera non meccanicistica. Fu un innovatore per la sua epoca e un precursore della moderna psichiatria. Rispetto all'epoca di Cerise la concezione delle malattie mentali oggi è molto diversa. Per esempio, il 17 maggio 1990 l'OMS ha depenalizzato l'omosessualità dalla lista delle malattie mentali. In quella data si festeggia ogni anno la Giornata Internazionale contro l'Omofobia.

Libreria A la page, via Maillet 5 AO Bookcrossing Italy (www.bookcrossing-italy.com) sponsors: Aliberti Editore Edizioni Cinquemarzo Falzea Editore Iacobelli Edizioni Instar Libri (Blu Edizioni) Las Vegas Edizioni Sonda Editore Tunué - Editori dell'immaginario



Kit del corsaro - bookcrossing day Aosta