__MAIN_TEXT__

Page 24

#26

Con Tel Aviv Monaco diventa un proge o pilota per testare nuove tecnologie contro l'inquinamento Il Principato di Monaco da anni è impegnato in un processo di transizione energetica al fine di migliorare la qualità dei trasporti, la progettazione degli edifici, la gestione dei rifiuti ed il consumo di energia. Questa transizione dovrebbe permettere, gradualmente, di ridurrà l'inquinamento atmosferico, acustico e favorire la gestione dei rifiuti, nel rispetto degli obiettivi del Summit di Parigi 2015 che ha fissato la graduale riduzione degli effetti serra fino alla completa neutralità entro il lontano 2050. Parallelamente l'Università di Tel Aviv sta collaborando con Aaron Frenkel per realizzare strumenti per il controllo dell'inquinamento e per trovare soluzioni a molte sfide ambientali a cui anche Monaco è esposta. L'unione virtuosa di Monaco ed i ricercatori dell'Università di Tel Aviv, potranno creare un modello monegasco, o meglio configurare una città pilota per testare soluzioni che, se funzionali, potranno in seguito essere applicate ad altre città del mondo. Per suggellare questo accordo di collaborazione il 9 settembre scorso, sotto l'alto patrocinio del Principe Alberto II e della sua Fondazione, è stato firmato un accordo promosso appunto da Aaron G. Frenkel. Tra le prime azioni in programma alcuni test basati su strumenti tecnologicamente avanzati ideati per contrastare gli effetti effetti dannosi dell'inquinamento nel Mediterraneo e in tutto il mondo e in particolare per contenere le conseguenze negative dell'inquinamento atmosferico e oceanico a Monaco. Alla importante cerimonia, preceduta da un simposio sul tema, animato dal professore Colin Price (Porter School of the Environment and Earth Sciences, University of Tel Aviv) e dal Dr. Lucile Courtial, (PhD in Biologia marina e coordinatore della Beyond Initiative Plastic Med, Monaco), hanno presenziato S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco, il Prof. Ariel Porat, Presidente dell'Università di Tel Aviv, Mr.Aaron G. Frenkel e selezionati ospiti invitati, tra cui i membri dell'associazione ‘’Monaco Friends of Israel’’ presieduta da Franck Biancheri. Con l'occasione M. Aaron G. Frenkel, affiancato da Cyril Gomez, (Direttore generale del dipartimento monegasco dell'Ambiente, urbanismo e infrastrutture), Annabelle Jaeger-Seydoux ( Direttrice della Missione per la transizione energetica), ed il Prof. Ariel Porat hanno siglato il Patto Nazionale per la Transizione Energetica del Principato di Monaco. 22

..................................................................................................................................................................................................... 12 Se embre 2019

Profile for AMP Monaco

QE-MAG@ZINE N° 26 by AMP Monaco  

Advertisement