Issuu on Google+

Blog: Notizie dal VULTURE - il cuore della Basilicata Sommario 19 Maggio 2010 Rionero – Il Sindaco Antonio Placido fa il Bis…..……………………………………….. PAG.2 Evento Spettacolo Sabato 21 Maggio…………....……………..……………………….. PAG 3 Venosa. Concorso Musicale “Luigi Tansillo”…………………………..……………..…..PAG. 5 I diavoli Rossoneri hanno aperto casa a Rionero ….…….……...……………..…..…..PAG. 7

VULTURE MAGAZINE

1


RIONERO, IL SINDACO ANTONIO PLACIDO FA IL BIS Il centrosinistra mantiene con la maggioranza dei consiglieri comunali.

Dopo la “lascina” ( gran quantità di oggetti sparsi per terra) di schede fac-simile, santini ed appelli elettorali sulle strade, è finita la caccia all’ultimo voto. Le urne hanno dato il loro responso. Gli elettori di Rionero in Vulture si sono pronunciati scegliendo liste e candidati di loro gradimento. Antonio Placido, sindaco uscente, è stato riconfermato nella carica di primo cittadino. La lista “Centrosinistra per Rionero” ha largamente superato per suffragio le due liste concorrenti. Questi i risultati definitivi, ma non ufficiali, della competizione elettorale, che, com’è noto, ha visto scendere in campo tre liste di candidati: “Il Popolo della Libertà. Berlusconi per Ramunno” candidato sindaco Donato Ramunno voti 1.268 ( 15.28%), “Centrosinistra per Rionero” candidato sindaco Antonio Placido voti 6.223 ( 75.10%), “Sviluppo e Libertà per Rionero” candidato sindaco Vittorio Brienza voti 799 (9.63 %). Elettori 12.717- Votanti n. 8.767 (68.94%) - Voti validi 8.300 (94.67 %) - Schede bianche n. 59 (0.67 %) - Schede nulle 408 (4.65 %. Alla lista del sindaco che ha ottenuto più voti, in base alla nuova legge elettorale sono stati assegnati i due terzi dei seggi (11 su 16). I rimanenti cinque seggi sono stati attribuiti, secondo il metodo proporzionale, 11 alla maggioranza e 5 alla minoranza ( 3 alla lista “Popolo della Libertà” e 2 alla lista “Sviluppo e Libertà”.

VULTURE MAGAZINE

Questi i sedici consiglieri comunali che siederanno nell’emiciclo di Palazzo Rotondo: Cammarota Gennaro, Cardillicchio Carlo, D’Angelo Vito Giuseppe, Di Lonardo Mauro, Di Lucchio Vincenzo, Di Nitto Mario, Di Toro Luigi, Giansanti Nicola, Mardozza Mauro, Paolino Vincenzo, Pinto Maria Michela (maggioranza); Donato Ramunno, Pietragalla Luigi, Spadola Antonio, Vittorio Brienza, Di Lonardo Pasquale (minoranza). Nella recente competizione elettorale, svoltasi per scadenza naturale, a volte con toni vivaci ma sempre in un civile e democratico confronto, le coalizioni in lizza hanno cercato di ottenere il consenso degli elettori illustrando le proprie proposte per determinare il giusto e necessario sviluppo socio-economico della città del Vulture. Gli elettori evidentemente hanno premiato chi si è mostrato più convincente e maggiormente affidabile. Certo, una responsabilità non indifferente per i nuovi ( si fa per dire, visto che ritornano ben otto già ex consiglieri, fra maggioranza e minoranza) amministratori della città che dovranno dimostrare con i fatti la necessaria competenza amministrativa, fantasia e determinazione nell’affrontare e risolvere i problemi (non sono pochi né di facile soluzione) che attanagliano la comunità rionerese. Anche l’opposizione riveste un ruolo importante, sia per quanto riguarda lo stimolo a ben operare, sia nell’individuare le esigenze reali e prioritarie dei cittadini e sia nel prospettare soluzioni idonee e praticabili (anche alternative a quelle della maggioranza) per il decollo delle potenzialità nei vari settori che la comunità di Rionero è in grado di esprimere. Ogni consigliere comunale, indipendentemente dalla posizione che occupa, di maggioranza o di minoranza (a noi non è mai piaciuta la definizione di “opposizione”; opposizione a chi e a che cosa?), quale rappresentante dei cittadini che lo hanno eletto, deve impegnarsi al massimo, senza pregiudizio o partito 2


preso, a dare il proprio contributo, secondo le proprie capacità e competenze, per superare le difficoltà che inevitabilmente s’incontrano nell’amministrazione della cosa pubblica. E ciò nell’esclusivo interesse dell’intera comunità cittadina. Ciò vale anche, e soprattutto, per chi occupa la carica di sindaco ed assessore comunale. Il portare in testa “il berretto” del comando (mandato popolare) deve essere segno di umile servizio a favore di tutti i cittadini e non simbolo di “potere” e di arroganza. Chi non se la sente o non è capace, meglio che stia a casa.

I cittadini tutti da questa leale, costante e produttiva sinergia di impegno amministrativo si attendono risultati positivi e duraturi per migliorare realmente il livello di vivibilità della città, il suo sviluppo e la sua crescita socioeconomica e culturale. Ad incominciare dalla quotidianità dei bisogni dei cittadini, come, ad esempio, la manutenzione ordinaria e costante delle strade interne, Rionero in Vulture e i suoi laboriosi cittadini lo meritano, e non da oggi! Altro aspetto fondamentale del Consiglio comunale, non è la prima volta che lo diciamo, è quello dell’informazione dei cittadini sull’attività amministrativa. La minoranza ha il dovere di portare a conoscenza della cittadinanza il proprio impegno e le proprie proposte; la Giunta ha l’obbligo di informare sempre e compiutamente di quanto si realizza, delle varie iniziative (compreso le difficoltà che s’incontrano) che s’intendono intraprendere a favore della comunità. VULTURE MAGAZINE

Noi riteniamo che non ci possa essere democrazia senza la partecipazione dei cittadini, ma non ci può essere partecipazione senza un’adeguata conoscenza e ed una corretta informazione. Noi siamo convinti che le persone (e i politici in particolare) vanno giudicati per quello che fanno, per come si comportano e non per quello che dicono. Ad ogni livello. Michele Traficante ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Evento spettacolo SABATO 21 MAGGIO 2011 ore 21 Auditorium del Centro Sociale di RIONERO IN V. (PZ): MUSICA & CABARET con la partecipazione del gruppo musicale 'GLI AIRONI' e ospite d'eccezione, direttamente dal programma TV 'LA SAI L'ULTIMA?' di FRANCO GUZZO (il maresciallo d'Italia)

3


Una serata dedicata all'ascolto dal vivo di alcuni dei grandi successi selezionati della musica italiana e internazionale (Samba pa ti, Quella carezza della sera, L'importante è finire, Calore, Un amore così grande, Non c'è pace tra gli ulivi, Amor mio, Generale, I will always love you, Cumm'è, Cavallo Bianco, Europa, Napul'è, Adagio, Salvami, Non credere, Una carezza in un pugno, Brivido caldo, Ma che freddo fà, Quando nasce un amore, Polca lucana) con protagonista la band de 'Gli Aironi' con alle voci soliste Silvana Caggiano, Annalisa Scarpati, Rossella D'Adamo; alla chitarra Donato Pitoia; all'organetto Donato Florenti e alle tastiere e voce Gaetano Nicolaio. Un piacevole appuntamento con la bravura, l'estro e la professionalità degli artisti musicali, peraltro protagonisti in tante iniziative musicali e disponibili per matrimoni e feste in piazza e la frizzante e divertente comicità di uno dei cabarettisti più apprezzati nel panorama nazionale del genere, appunto il simpatico e accattivante Franco Guzzo. Antonio Petrino

Curriculum Vitae Franco Guzzo nato a Scario (Sa) il 29-011960 ed ivi residente In via San Giovanni 34. Sito internet: www.francoguzzo.it Teatro: Nel 1976 fonda la compagnia “Teatro stabile Sapri” con la quale mette in scena i seguenti lavori: 1976: “Natale in casa Cupiello” E.De Filippo 1977: “Non ti pago” E.De Filippo 1978: “Questi fantasmi” E.De Filippo 1979: “Dieci piccoli indiani” A. Cristye 1980: “Aggiungi un posto a tavola “ Garinei & Giovannini

VULTURE MAGAZINE

1981: “Rugantino” Garinei & Giovannini 1982: “Alleluia brava gente” Garinei & Giovannini 1983: “La pulce nell’orecchio” George Feydau 1985: “Accendiamo la lampada” Garinei & Giovannini 1986: “Come si rapina una banca” S. Fayad Cabaret: Dal 1987 mette i scena i seguenti spettacoli, da lui scritti e interpretati: 1987: “Teatro” 1988: “Mille modi” 1989: “Signori cominciano le prove” 1991: “Mille modi 2” 1992: “Non ci resta che ridere” 1993: “Sono solo barzellette” 1994: “Lezione di risata” 1995: “Il riso fa buon sangue …figuriamoci la pasta” 1996: “20 (venti)” 1997: “È tutto da rifare” 2000: “F.G. show” 2002: “Dove c’è Guzzo non c’è perdenza” 2004: “Siamo tutti Pazzi!” 2006: “Francamente…Vostro!” Televisione : nel 1993 approda in televisione creando il personaggio del maresciallo dei carabinieri. 1993: “La sai l’ultima ?” canale 5 1994: “La sai l’ultima ?” canale 5 1995: “La sai l’ultima ?” canale 5, “Scherzi a parte” italia 1 1996: “La sai l’ultima ?” canale 5 1997: “Sotto a chi tocca” italia 1 1997: “Scherzi a parte” italia 1 1998: “Stelle del mediterraneo” rete 4 1999: “La sai l’ultima” canale 5“ 2000: “La sai l’ultima ?” canale 5 2001: “La sai l’ultima ?” canale 5 2002: “La sai l’ultima ?” canale 5 - cast e autore 2003: “La sai l’ultimissima ?” canale 5 2004: “Arrivano i nostri” canale 5 2007: “Baraonda” rete 4 dal 1999 al 2001 fa parte del cast della trasmissione “ ci vediamo in tv” con Paolo Limiti Cinema nel 2003 collabora ai testi e fa parte del cast del film “ Le barzellette” di C. Vanzina Nel 2007 conduce, al Teatro “Ciak” di Milano conduce “LA SAI L’ULTIMA?” in Tour, spettacolo itinerante dove, come sempre, veste i panni del “Maresciallo dei Carabinieri” Inoltre Franco Guzzo si esibisce a livello nazionale con spettacoli di cabaret.

4


VENOSA. 18 MAGGIO 2011. UN SUCCESSO IL 5° CONCORSO MUSICALE “Luigi Tansillo”. PROMOSSO DALL’ISTITUTO BATTAGLINI. VINCONO, LA DE LUCA DI VENOSA, IL LICEO SCIENTIFICO DI MELFI, IL BATTAGLINI E L’I.C. DI CIMITILE (NA).

Venosa. Per il 5° anno consecutivo è stato promosso dall’Istituto “Battaglini” del centro oraziano, guidato dal dinamico dirigente scolastico, prof. Michele Masciale,, il concorso musicale, per scuole di ogni ordine e grado, “Luigi Tansillo”. Hanno partecipato scuole primarie,scuole medie e superiori non solo della Provincia di Potenza, ma una proveniente anche dalla Campania, l’I.C. “G.Guadagni” di Cimitile (Na). Le scuole partecipanti si sono esibite in gruppi e come cantanti solisti. Nella categoria A, gruppi, riguardanti le scuole primarie e medie a prevalere è stata la scuola media “De Luca” col gruppo Black Pepper che hanno eseguito due brani conosciuti: Vieni qui di Vasco Rossi e la notte dei Modà. Al 2° posto si è piazzato il gruppo scolastico della direzione didattica”D.Viola” di Potenza, seguiti dall’I.C. “Guadagni” di Cimitile e dal gruppo Mega Boys due della De Luca di Venosa. Nella categoria B (gruppi comprendenti scuole superiori) a prevalere è stato il gruppo “Effettivamente” dell’I.I.S.S. “Battaglini” VULTURE MAGAZINE

col titolo The house of rising sun, autore The Animals. Al 2° posto si è piazzato un altro gruppo del Battaglini “Com Sciam Sciam” che si è distinto per i brani: Vieni via con me di Paolo Conti e lo Shampoo di Giorgio Gaber, al 3° posto un altro gruppo musicale del Battaglini, “Dominio Effect”. Nella categoria C (Cantanti Solisti) a prevalere è stata Maria Rita Tanzillo dell’I.C. di Cimitile (Na), seguita dalle compagne Alessandra Cece e Maldestuto Felicita. Nella categoria D (solisti scuole superiori) a vincere è stata Francesca Gargano del Liceo Scientifico di Melfi che ha eseguito i due brani, ma che freddo fa e l’isola che non c’è. Due secondi posti per Fausto Iocoviello, al pianoforte, del Battaglini e Lucia Lareglia del Liceo Classico che hanno eseguito brani inediti. Due premi speciali, per l’originalità ed interpretazione dei brani, per il gruppo musicale del Liceo Classico composto da Francesca De Clemente, Rosanna Martello e Vanessa Manca e la cantante solista, Lucia Lareglia.

La commissione giudicante i brani musicali era composta dalle pianiste Milena Bruno di lavello e Rina Montanarella di Melfi, dal violinista Michele Rigillo di Ginestra e dal direttore, specializzato in chitarra, dell’associazione Music Academy di Venosa, Fabrizio Frangione. I criteri adottati per scegliere i migliori brani hanno tenuto conto dell’interpretazione ed intonazione, 5


accompagnamento armonico, presenza scenica e personale. Il prof. Michele Masciale, dirigente scolastico del Battaglini soddisfatto di questa giornata: “il nostro istituto da il giusto risalto alla musica perché crediamo che la musica rappresenti un veicolo importante nella crescita dell’adolescente. Attraverso la musica, un giovane esprime il meglio di se. Ringrazio il prof. Pino Lioy, direttore artistico del concorso musicale, che ha avuto l’idea di realizzare questa manifestazione.

Venosa perché accomuna due città che hanno avuto in comune un grande cultore del 1500”. Lorenzo Zolfo

Le foto riprendono i vincitori nelle varie categorie del 5° concorso musicale Luigi Tansillo.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

E’ imminente da parte dei nostri ragazzi una pubblicazione su Venosa in tre lingue”. Un portavoce dell’I.C. di Cimitile ha riferito: “l’amministrazione comunale di Nola e Nola tutta saluta riverente la città di Venosa con la quale condivide un nome, Luigi Tansillo, sì alto per cultura e sapienza. Facciamo dono di un libro su Tansillo, curato dai proff. Boccia e Toscano in attesa di ufficializzare un gemellaggio con Venosa”. Il vice Sindaco, dott. Pietro Visaggio ha esaltato questa giornata: “ questa scuola è un vulcano di idee, grazie al prof. Masciale. La proposta del gemellaggio con Nola sarà presa in seria considerazione da Comune di VULTURE MAGAZINE

6


I “DIAVOLI ROSSONERI” HANNO APERTO CASA A RIONERO Inaugurata la sede del Milan Club in Via Fiera. Circa 70 gli associati.

Paolino – componenti. Ricordato il consigliere Nicola Caputo recentemente deceduto.

Festa grande a Rionero per gli aficionados della squadra rossonera. Dopo la gioia per la conquista del 18° scudetto che ha esaltato tutti i tifosi milanisti con gli immancabili caroselli di macchine e strombazzate per le strade della città, un’altra festa ha interessato i “diavoli rossoneri” rioneresi: l’apertura della sede del Milan Club cittadino. La festosa e colorita manifestazione di battesimo ed inaugurazione della sede si è svolta nel pomeriggio di sabato 14 maggio scorso. Essa è stata preceduta da un’affollata prima assemblea ufficiale del Club presso l’auditorium del Centro Sociale “ Pasquale Sacco”, alla quale, presente anche il delegato regionale di Basilicata dei club milanisti, il venosino Pasquale Mascolo, sono intervenuti numerosi sostenitori e simpatizzanti della squadra rossonera. Questi il direttivo: Virgilio Ricciardi presidente - ( il testimone gli è stato passato dal precedente presidente Gastone Urcuoli), Alfredo Montesano vicepresidente, Agesilao Stante segretario cassiere, Gerardo Petruzzelli presidente collegio revisori, Giacomo Abbamonte - componente collegio, Gastone Urciuoli - componente collegio, Lucia Nardiello - addetto stampa, Claudio Caruso, Luigi Ricciardi, Rocco D’Angelo, Luca Salvatore Caruso, Francesco

L’interno della sede, composta da due accoglienti sale, una per le riunioni e programmare le varie iniziative, fra cui le eventuali trasferte per seguire la squadra nelle partite di campionato, l’altra attrezzata con televisore per vedere le partite, è tappezzato con manifesti, striscioni, bandiere, sciarpe e berrettini. Un tripudio di colori, ovviamente rosso e nero,. Il classico taglio del nastro, per opera del neopresidente Virgilio Ricciardi, ha visto la presenza della signora Franca Gruosso, vedova di Lucio D’Angelo e dei figli Rocco ed Erminia. La benedizione dei locali è stata fatta da don Pasqualino Di Giacomo, arciprete emerito della Chiesa Madre di Rionero. “ Questa benedizione – ha precisato con bonomia il sacerdote – non vi assicura le vittorie della squadra”, ma vuol essere un auspicio”. La cerimonia si è terminata con un sontuoso buffet e, in serata, con fuochi d’artificio. Promotore della simpatica iniziativa è stato il neo presidente del Club Virgilio Ricciardi che, insieme agli amici di sempre di comprovata fede rossonera, ha intrapreso quest’avventura sportiva, anche come momento di aggregazione, opportunità di socializzazione e di sano intrattenimento. La sede del Milan Club rionerese è dedicata alla memoria del compianto

VULTURE MAGAZINE

7


Lucio D’Angelo, un noto imprenditore vitivinicolo e appassionato tifoso milanista ( tanto da coinvolgere l’intera sua famiglia nel “tifare” per la squadra rossonera), scomparso il 7 giugno 2007. “ Abbiamo pensato di intitolare la nostra sede ad un amico - ha dichiarato Virgilio Ricciardi - e siamo orgogliosi di averlo fatto, senza contare che al giorno d’oggi dedicare la sede ad un giocatore non ha senso, vista la facilità con cui questi cambiano colore della maglia”. Per poter aprire la sede del Milan Club di Rionero è stato necessario fare richiesta di affiliazione direttamente alla sede centrale di Milano che, a sua volta, ha inviato tutti i documenti e parametri da seguire. “L’affiliazione - ha precisato il presidente Ricciardi – ha la validità di un anno e segue il campionato. Pertanto la nostra affiliazione avrà validità a partire dal prossimo mese di giugno”. Una bella soddisfazione che è pienamente condivisa con tutti i circa settanta tesserati che già compongono il neo Club rossonero, per ora, perché già si annunciano altre adesioni con l’obiettivo di raggiungere almeno 120 soci, pronti a sostenere la squadra del cuore. Auguri! Michele Traficante ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

PRODUZIONI VIDEO, COMUNICAZIONE, EVENTI…

WWW.SIDERURGIKATV.TK Web-Tv di Video, Filmati, Eventi, Informazioni, Notizie dall’Italia e dal Vulture… con quattro redazioni da tutta Italia (450.000 contatti) SiderurgikaTv più di 30 rubriche tra cui Vulture Magazine notizie dal cuore della Basilicata con 90.000 lettori e una redazione di sei giornalisti locali Contatti ed Informazioni: e-mail: evasion.giornale@libero.it – Tel.349.6711604

VULTURE MAGAZINE

8


Vulture Magazine - 19 Maggio 2011