Page 1

“Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, Chieti Aut. N.101/2008” - € 1,00

Il nuovo giornale del territorio

www.tuttoabruzzo.it Anno 3 Numero 38 Dicembre 2010

Turismo religioso 1 Itinerari della fede in Abruzzo


L’Associazione Pmi Abruzzo in seguito al voto sovrano espresso dell’Assemblea dei Soci, tenutasi il 6 novembre scorso, ha modificato il proprio organo direttivo con la nomina a Presidente del Sig. Tommaso Gubbiotti, imprenditore abruzzese con esperienza ventennale nel settore metalmeccanico, il quale ha presentato i componenti della propria lista di giunta nelle persone di: Enrico Marasca, Roberto Sgattoni, Paolo Visini, Giuliano D’Annibale, Ezio Barbacane, Giuseppe Micozzi, Cesare Di Pietro e Pietro Iavarone. Il presidente Tommaso Gubbiotti di concerto con gli altri consiglieri ha presentato il programma per il triennio 20102013 riportato di seguito: Sviluppo territoriale Abruzzo – Molise con lo scopo di creare canali comunicativi ed interventi integrativi delle azioni messe in atto nei diversi stati evolutivi dell’associazione e di promuovere percorsi di ampliamento delle attività degli associati sottoscrivendo un protocollo d’intesa per l’attivazione di azioni sinergiche sul territorio del Molise. Le finalità dell’associazione sono quelle di svolgere un’attività di istruzione, formazione, sviluppo, tutela degli interessi degli associati e di assistenza in qualsiasi materia di qualsiasi tipo e genere. 1

Intermediazione PMI-professionisti già associati. Riguarda la creazione di tavoli tecnici ed operativi nel settore fiscale, tributario, legale, sicurezza, ambiente e qualità composti dai soci-professionisti con il fine di cercare le migliori soluzioni sul mercato rispetto alle esigenze delle imprese e per verificare all’interno delle loro strutture quali siano le capacità esistenti e come possano essere migliorate. Per dare vita a quanto sopra è stato convocato per martedì 9 novembre un tavolo PMIProfessionisti con lo scopo di creare uno staff di professionisti associati PMI multidisciplinare e sinergico per la messa a punto di nuovi servizi da destinare primariamente alle Aziende socie PMI e al miglioramento degli attuali servizi erogati. Gli obiettivi sono: Incrementare il business e la qualità dei servizi erogati, in una logica simbiotica, di reciproco beneficio tra Azienda e Professionista, con la creazione di gruppi di lavoro sinergici ed orientati primariamente al soddisfacimento delle esigenze dei soci, e secondariamente alla crescita professionale e di business di tutti i componenti. E’ già operativo il CAF, centro di assistenza fiscale, che garantisce l’elaborazione di tutti i modelli fiscali: 730 – ISEISEU –RED – ICI – UNICO PF – UNICO SP – UNICO SC – 770 – IVA ecc. Sportello europeo con la creazione di uno Sportello Europeo (Europe Info Point), di natura informativa per fornire informazioni provenienti dalle direttive europee al fine di raggiungere migliore competitività su territorio nazionale ed europeo attraverso la conoscenza tempestiva della legislazione preparando gli imprenditori alla logica dell’innovazione.


PMI International con lo scopo di sensibilizzare le imprese associate al tema internazionalizzazione, con la costituzione di un Consorzio, sulle righe del già esistente RO.ME. in essere in PMITALIA con l’obiettivo di promuovere i prodotti delle aziende all’estero. Inoltre, l’Associazione ha il fine di incrementare una fattiva collaborazione con enti, quali l’ICE, il Simest, il Sace, di attivare uno sportello di consulenza per fornire informazioni e assistenza ai soci che si vogliono rivolgere all’estero, di attivare un percorso formativo per la nascita di nuovi export manager, di organizzare missioni all’estero. Consuma PMI fine a creare convenzioni con fornitori di prodotti di largo consumo quali carburanti, carte personalizzate del fornitore esclusive per associati PMI, gas-energia, con l’obiettivo di realizzare una rete tra gli associati ovvero scambi di tipo commerciale, consulenza a 360 gradi con lo scopo di trovare all’interno dell’associazione quanto necessario per la propria impresa in funzione dell’offerta. Rappresentanza istituzionale per categoria Si continuerà a portare avanti la Rappresentanza Istituzionale per categoria, per settore con nomina di proprio delegato e/o rappresentante competente per i tavoli tecnici istituzionali. Informazione finanziaria Mirata ad avviare accordi con enti, organi, istituti bancari presenti sul territorio e consulenti finanziari per erogare una serie di servizi qualificati al fine di offrire condizioni particolarmente vantaggiose per le imprese associate. Obiettivo: creazione di un confidi proprio PMI. Rappresentanza sindacale atta ad incrementare l’ero-

gazione di consulenza e assistenza alle imprese su tutta la complessa materia del Rapporto di Lavoro dalla gestione di pratiche ordinarie alle procedure speciali quali: procedure di assunzione e risoluzione del rapporto di lavoro, vertenze collettive ed individuali, rapporti con le Direzioni del Lavoro provinciali e uffici della Regione, procedura semplificata per l’approvazione dei progetti di formazione e lavoro, procedure per la richiesta di Cassa Integrazione Guadagni ordinaria e straordinaria – Contratti di solidarietà – Procedure di mobilità – Cessione d’azienda, rapporti con INPS – INAIL – ASL e altri istituti, cause di lavoro; nuove leggi e disposizioni inerenti il rapporto di lavoro, normativa previdenziale, evoluzione giurisprudenziale in materia di diritto del lavoro e previdenza, costo orario del lavoro e organizzazione di seminari, corsi di formazione e di aggiornamento professionale sui principali temi in materia di relazioni industriali e sulle normative in materia di lavoro.

Associazione PMI ABRUZZO

C.so Umberto I, 219/C – 65015 Montesilvano (PE) Tel/fax 085 4454523 - mail: info@pmiabruzzo.org web: www.pmiabruzzo.org 1


Agriturismo Villa Irelli

ss 150 Via Nazionale 300

Tel 0861 57136- 64020 Castelnuovo Vomano (Te) www.villairelli.it


sommario pagina 8

pagina 10

pagina 12

Turismo religioso in Abruzzo Gli itinerari della fede

In Abruzzo su percorsi di arte, natura e benessere

Spumanti d’Abruzzo, bollicine che seducono

pagina 14

pagina 22

pagina 25

La ricetta del mese Crostata di castagne

Le storie del Natale nelle tradizioni del passato

Liberatore torna in libreria con “Il collezionista di emozioni�


editoriale

di Gianluca De Rosa direttore@tuttoabruzzo.it

TURISMO “ALTERNATIVO” L’ABRUZZO DALLE MILLE POTENZIALITA’ Mare o montagna, nel nostro caso mare e montagna. Perché la particolarità del territorio d’Abruzzo sta nell’unire in un sistema unico ed armonioso il blu del mare ed il verde delle montagne (che d’inverno diventano bianche). Ma questo è ormai risaputo, pur rappresentando in ogni dove il vero “cavallo di battaglia” quando si parla di turismo. Eppure l’Abruzzo, in termini turistici, propone validissime alternative ai fenomeni cosidetti “di massa”, stagionalizzati tra inverno (in montagna) ed estate (al mare). Proprio la destagionalizzazione del turismo, elemento da rincorrere, promuovere ed incentivare se si vuole davvero fare il fatidico salto di qualità, richiede nuove proposte, nuovi filoni, nuove mete fino a ieri sconosciute o poco apprezzate. In questo numero di tuttoAbruzzo.it proponiamo due tipologie di turismo alternativo di cui l’Abruzzo può andare fiero: quello religioso e quello termale. La vicinanza con Roma e la posizione geografica hanno fatto dell’Abruzzo una roccaforte religiosa e le testimonianze sono numerose: dal Volto Santo di Manoppello al Miracolo Eucaristico di Lanciano, fino a Collemaggio (L’Aquila) o San Gabriele (Teramo), tanto per citare una meta per ogni provincia. Il bello? Che con un itinerario “ad hoc” si possono visitare tutte in un’unica soluzione, magari dedicandoci un weekend. Dal “sacro al profano”, passando a parlare di terme; ancor più profano se al discorso terme si abbina la nuova frontiera del benessere che tanto sta spopolando in Italia ed in Europa. Anche in questo caso l’Abruzzo rappresenta da sempre meta di richiamo. Basta recarsi a Caramanico Terme per capire. Caramanico ma non solo. E se poi passiamo a parlare di benessere (argomento che proporremo in maniera ampia ed approfondita a partire dai prossimi numeri) le offerte sono numerose e variegate. E che l’argomento “tiri” lo si capisce osservando quanto oggi una struttura ricettiva investa su centri benessere, spa, piscine e via dicendo. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e la sana concorrenza aiuta a mantenere “alta” l’attenzione nei confronti di reali e potenziali turisti. Turismo religioso, turismo termale, turismo...per le nuove mete l’appuntamento è fissato ai prossimi numeri! 7 Calascio (Aq), il campanile


diario d’Abruzzo

Itinerari della fede

Turismo religioso in Abruzzo

L

’Abruzzo è un territorio che custodisce un’importante patrimonio culturale religioso. Ha influito notevolmente la sua posizione geografica e naturalmente la vicinanza con Roma. Si può costruire un itinerario che include le più importanti mete della Cristianità. A Lanciano (Ch) si trova l’imponente Santuario del Miracolo Eucaristico il quale conserva le reliquie delle Sacre Specie Eucaristiche ovvero la trasformazione in carne e sangue del pane e del vino durante una celebrazione religiosa avvenuta nell’ VIII secolo. A Manoppello (Pe) è possibile emozionarsi dinnanzi al Volto Santo di Gesù (nella foto a sinistra la chiesa) considerato insieme alla Sacra Sindone la più importante reliquia religiosa. Nemmeno le recenti ricerche condotte hanno saputo spiegare i misteri legati a questo etereo Velo di seta marina venuto dall’Oriente e conservatosi intatto nel tempo. Tra gli innumerevoli pellegrinaggi anche Papa Benedetto XVI, è giunto nel paesino pescarese per pregare davanti al Volto di Gesù. Nel cuore del Gran Sasso si erge il santuario di San Gabriele dell’Addolorata (nella foto a destra) protettore dei giovani. Sorto nel 1970 e annualmente visitato da tantissimi ra-


diario d’Abruzzo gazzi. La città di Ortona (Ch) vanta il privilegio di conservare le spoglie dell’Apostolo Tommaso, consegnate alla città da un comandante ortonese il 6 settembre del 1258. L’evento viene celebrato ogni primo sabato e domenica del mese di maggio in cui i pellegrini possono godere del perdono plenario. A Bucchianico (Ch) si venera la Reliquia del cuore di San Camillo de Lellis, patrono degli ammalati: i visitatori possono vedere la casa e il convento con la cisterna miracolosa. Il Santuario della Madonna dei Miracoli a Casalbordino (Ch) è meta di numerosi pellegrinaggi di devoti soprattutto l’11 giugno giorno della festa. A Pescosansonesco (Pe) sotto una roccia da cui sgorga una fonte miracolosa, sorge il Santuario del Beato Nunzio Sulprizio. Nel borgo medievale di Campli (Te), la Scala Santa vanta il privilegio delle stesse indulgenze della Scala Santa del pretorio di Roma. Sempre nel teramano a Giulianova si trova il Santuario della Madonna dello Splendore che ricorda l’apparizione della Vergine su una collina dove sgorga una sorgente miracolosa. A L’Aquila invece il visitatore non può non visitare la Basilica di Santa Maria di Colle-

maggio dove è sepolto il Papa ”del gran rifiuto” Celestino V e la Basilica di San Bernardino. La costruzione della Basilica fu voluta da San Giovanni da Capestrano (Aq), il quale guidò spiritualmente la difesa dell’Europa dagli ottomani. Il Santuario della Madonna di Pietracquaria ad Avezzano (Aq), invece, custodisce prestigiose opere di artisti contemporanei. Il nostro viaggio tra i luoghi della fede in Abruzzo si conclude presso il Santuario della Madonna dell’Oriente a Tagliacozzo (Aq) meta di numerosi pellegrinaggi per venerare un’immagine bizantina della Madonna risalente al XII-XIII secolo.


diario d’Abruzzo

In Abruzzo su percorsi

di arte, natura e benessere

U

n settore che si sta affermando progressivamente su tutto il territorio nazionale è quello legato al turismo termale: le statistiche rivelano un andamento di progressiva e costante crescita, incrementata anche dall’affluenza di numerosi utenti stranieri, che giungono con sempre maggiore frequenza nelle innumerevoli località italiane dotate di strutture idonee a un soggiorno dedicato al recupero e al mantenimento dell’equilibrio psico-fisico. In questa dinamica l’Abruzzo si colloca a pieno titolo, grazie alla presenza di quattro rinomate stazioni termali, Caramanico (foto in basso a sinistra) , Canistro, Popoli (foto in basso a destra) e Raiano, che insieme alla rete fittissima costituita dai tanti centri benessere dislocati nelle più accattivanti posizioni costituiscono un polo di eccellenza e quindi di forte richiamo nel quadro delle offerte turistiche che propone la regione più verde d’Europa. Alla ricchezza di proprietà terapeutiche che ciascuna sede è in grado di offrire si aggiunge il valore

10

di Rita Trasacco

della suggestione e del fascino dei luoghi: ogni centro è situato in un contesto naturalistico, ambientale e paesaggistico di prestigio, costellato di testimonianze storiche e artistiche che contribuiscono in maniera determinante a rendere vantaggioso e favorevole il percorso di rigenerante relax. Le terme di Caramanico, le cui origini vengono fatte risalire ai primi anni del secolo scorso, sono situate in un borgo medioevale posto al centro del Parco Nazionale della Majella, a circa 650 metri di altitudine: sono caratterizzate da tre diversi tipi di acque, la Salute, la Gisella e il Pisciarello, che grazie alle loro peculiarità rivelano ampie proprietà preventive e riabilitative nelle affezioni delle vie respiratorie, del sistema circolatorio e quello motorio. Canistro si trova in provincia di L’Aquila, a 830 metri sul livello del mare, in un’area impreziosita da una ricca vegetazione, nella quale scorre una rete fittissima di corsi d’acqua che danno al territorio una conformazione particolarmente variegata, adatta a escursioni o semplici passeggiate


diario d’Abruzzo nel cuore di una natura ancora incontaminata. Le acque termali di Canistro provengono dalla sorgente di Santa Croce, da cui sgorgano dopo un tragitto che attraversa le rocce calcaree dell’Abruzzo e dei Monti Ernici e Simbruini: le loro ampie proprietà terapeutiche erano note già all’epoca degli antichi Romani. Il centro termale di Popoli, in provincia di Pescara, si trova in un’area in cui si conta almeno una decina di fonti, tra le quali la più importante è quella sulfurea, che alimentò il primo stabilimento risalente alla fine del 1800: è circondato da una vastissima area verde che costituisce il polmone di una vasta superficie. Le terme di Raiano distano circa 50 km dal capoluogo abruzzese, in una zona particolarmente ricca sia dal punto di vista ambientale che storico e sono in grado di offrire trattamenti curativi personalizzati, con una vasta gamma di interventi supportati da avanzate tecnologie che potenziano le abilità dei medici e degli operatori specializzati. Il costante aumento del flusso turistico orientato verso il prodotto “cura termale” ha progressivamente favorito il diversificarsi dell’offerta e il concomitante diffondersi del prodotto “benessere”, offerto da centri specializzati sempre più numerosi e richiesto da clienti alla ricerca di relax, di recupero e conservazione della forma fisica e di cure naturali che favoriscano lo stato di salute. L’obiettivo di questi centri è quello di creare proprio il cosiddetto “circuito del benessere”, che raccoglie in un unico percorso segmenti di attività fisica solitamente separati tra loro: palestra, massaggi, lettini per l’abbronzatura possono essere raggruppati in un unico complesso che trasforma magicamente in “coccole” le diverse pratiche, con benefici effetti sul livello di autostima e di percezione positiva della realtà. La visione della forma fisica conquistata con sacrificio e sudore ha lasciato il posto al concetto di “volersi bene”, nel quale energia, piacere e relax si coniugano in una serie diversificata di attività finalizzate essenzialmente al conseguimento di un rapporto equilibrato con noi stessi e con il mondo circostante, lontano dai ritmi frenetici della quotidianità, in tante piccole oasi di tranquillità, dove affidarsi a mani esperte e altamente qualificate.


un posto a tavola di Stanislao Liberatore

Spumanti d’Abruzzo, bollicine che seducono

L

e bollicine sorprendono e hanno il loro fascino anche in Abruzzo. Quello che sta per iniziare, infatti, è il periodo dell’anno in cui sono davvero molte le ragioni per dire che il “cin cin” con lo spumante vale molto più di un semplice brindisi. Non bisogna mai dimenticare, però, che questo prodotto è un vero e proprio vino, anzi a volte un grande vino ricco di struttura e di corpo, e un Metodo Classico millesimato, come un grande rosso, può invecchiare nella cantina d’origine o nella vostra, acquistando complessità ed eleganza. Agli aristocratici “millesimati” si contrappongono gli Charmat, spumanti se non per tutti i giorni, da stappare sicuramente con maggiore frequenza: sono molto graditi non solo a pranzo o a cena, ma anche per accompagnare un piccolo snack o magari un panino con salumi. Bollicine di qualità, dunque, anche in terra dannunziana che sanno 12

accompagnare splendidamente un pasto per tutta la sua durata, regalando sensazioni impareggiabili e, in molti casi, inaspettate. Gli aromi raffinati e poliedrici dello spumante non sono apprezzate soltanto al momento del brindisi ma, da qualche anno a questa parte, servono a esaltare il gusto dei cibi senza sovrastarlo; l’effervescente acidità è capace di stemperare le sensazioni grasse dei piatti più corposi, lasciando un piacevole senso di pulizia che invita a gustare il boccone successivo. La stessa frizzantezza, poi, unita a un tenore alcolico mai troppo elevato, favorisce la digestione e regala un “post” pasto più leggero. Gli spumanti prodotti dalle aziende abruzzesi sono particolarmente adatti da proporre in abbinamento con molluschi e crostacei, ma anche con alcune tipologie di pizza come, ad esempio, quella ai “quattro formaggi”.


L’Hotel degli Olmi, situato nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, è una confortevole struttura per una vacanza ideale, la cucina tipica con i vecchi ingredienti di una volta curata direttamente dai proprietari, 32 camere con bagno telefono e televisione, piscina, palestra, giardino privato con piccolo parco giochi per bambini, sala Tv con internet point, salone ricevimenti e ampio parcheggio.

Basta anche un solo weekend per innamorarsi dell’Hotel degli Olmi e di tutto ciò che lo circonda!

Via Fossato 8b - Villetta Barrea (Aq) Tel. 0864.89159 www.hotel-olmi.it

24

13


un posto a tavola

Crostata di castagne In autunno, con le temperature più fredde, iniziamo di nuovo ad accendere il forno volentieri… e lasciare che il profumo di un dolce appena sfornato investa chi entra nella nostra casa non ha paragoni. La crostata di castagne è una delle tantissime ricette che si possono preparare con questo frutto dell’autunno. Ingredienti per la crostata di castagne (dosi per 8 persone): per la pasta frolla: - farina 500 g - zucchero 250 g - burro 250 g - 2 uova intere - 1 tuorlo per il ripieno: - castagne 800 g - cacao 100 g - latte 2,5 dl - zucchero 200 g - 3 albumi - cannella - canditi - acqua millefiori - 2 chiodo di garofano - buccia di limone - una foglia di alloro

Preparazione:

Incidete le castagne e fatele lessare in abbondante acqua salata e profumata con i chiodi di garofano e la foglia di alloro. Quando saranno cotte scolatele poco alla volta e sbucciatele, privandole anche della pellicina interna. Mettetele da parte in una terrina. Preparate la pasta frolla setacciando insieme la farina con lo zucchero ed incorporandovi il burro ammorbidito a pezzetti. Impastate velocemente con le uova intere, salate e avvolgete la pasta nella pellicola e fate riposare in frigo per mezzora. Passate le castagne al setaccio; in una terrina capiente sciogliete insieme cacao e latte, aggiungete lo zucchero, i tuorli, le castagne setacciate, mezzo cucchiaino di cannella, i canditi, la buccia di limone, l’acqua millefiori ed infine gli albumi montati a neve. Stendete la pasta frolla in una teglia imburrata lasciandone un pò per le strisce decorative. Farcite la base della crostata con l’impasto di castagne e decoratelo con le strisce di pasta frolla. Spennellate con il rosso d’uovo e infornate per 45 minuti a 180 gradi. 14

Invia le tue ricette a info@tuttoabruzzo.it


15


La tua vacanza in Abruzzo? www


tuttoAbruzzo consiglia La Corte di Re

Locanda del Vecchio Borgo

Ristorante Nino

Chieti Via Madonna del Freddo 104 Tel. 0871 334134

Vacri (Ch) Corso Umberto I° 4 Tel. 0871 718253

Chieti Via P. Di Piemonte 7 Tel. 0871 63781

Tra le Braccia Di Morfeo

Trattoria del Pescatore

AlbergoRistoranteMammarosa2000

S. Stefano Di Sessanio (Aq) Via Nazario Sauro Tel. 0862 899110

Villetta Barrea (Aq) Via Benedetto Virgilio 181 Tel. 0864 89152

Pretoro (Ch) Località Majelletta Tel. 0871 896143

I Rintocchi

Le Chateau de ma Mere

Ristorante Lucky Star

Pretoro (Ch) Via  Valle 3 Tel. 0871 898285

Serramonacesca (Pe) C.da S. Liberatore a Maiella   Tel. 085 859185

Villamagna (Ch) Via Val di Foro 90 Tel. 0871 300283 17


tuttoAbruzzo consiglia DOVEMANGIARE INPROVINCIADI CHIETI AGRITURISMO CASALE SAN GIOVANNI Fossacesia (CH) Viale San Giovanni in Venere, 33 Tel. 0872.607353 AGRITURISMO FATTORIA DELL’ULIVETO Scerni (CH) – C.da Ragna, 61 Tel. 0873.914173 AGRITURISMO L’ULIVETO Palombaro (CH) – Via Limiti di Sotto, 38 Tel. 0871.895201 AGRITURISMO PESOLILLO Chieti (CH) – Via Colle Rotondo, 40 Tel. 0871.360245 - 340.2460388 ARLECCHINO Chieti (CH) – V.le Abruzzo, 305 Tel. 0871.574168 DA ENZO Chieti (CH) – Via Padre A.Valignani, 9 Tel. 0871.344647 ESPERIA SAS Marina di San Vito (CH) Lungomare di Gualdo,38 Tel. 0872.618206 FERRARA Bucchianico (CH) – Via Orientale, 39 Tel. 0871.381132 – 0871.382157 GOST CAFE’ Chieti (CH) - Viale Abruzzo, 292 Tel. 0871.232161 - 0871.565218 GRAN CAFFE’ THEATE Chieti (CH) – Via D. Spezioli Tel. 0871.401831 IACONE Chieti (CH) – V.le Abruzzo, 372 Tel. 0871.071591 I RINTOCCHI Pretoro (CH) – Via Valle, 3 Tel. 0871.898285 – 347.1088315

18

IL GIARDINO Chieti (CH) – Via G. Berardi, 6 Tel. 0871.344853

SAN MARCO Vasto (CH) – Via Polercia, 11 Tel. 0873.549151

HARRI’S Chieti (CH) – Via P. A. Valignani, 219 Tel. 0871.321555

MARA LE SALE Ortona (CH) - Lido Riccio Tel. 085.9190416

IL GOLOSONE Chieti (CH) – Via Colonnetta, 46 Tel. 349.2195761

STAMMTISCH PUB Chieti Scalo (CH) -Viale dell’Unità d’Italia, 645 Tel. 0871.577131

HOTEL LA MAIELLETTA Pretoro (CH) - Via Passo Lanciano, 1 Tel. 0871.896164

NUOVO ALBERGO Chieti Scalo (CH) -Via Benedetto Croce, 13 Tel. 0871.565141

IL GUSTO Chieti Scalo (CH) Viale Benedetto Croce, 655 Tel. 0871.540654

TAVERNA DEL PEPERONCINO Chieti (CH) – Via Mazzetti,4 Tel. 0871.330215

IACONE Chieti Scalo (CH) – V.le Abruzzo, 372 Tel. 0871.071591

RESIDENCE CHIARA Chieti Scalo (CH) – V.le Abruzzo, 384 Tel. 0871.562450

IL GLICINE Carpineto Sinello (CH) – P.zza G.Marconi, 3 Tel. 349.1445579

RESIDENCE DANNUNZIANO Chieti (CH) – V.le Abruzzo, 286/B Tel. 0871.565218

IL VIGNALE Rapino (CH) - Via Giardino, 117 Tel. 0871.84200 L’ANGOLO DI GIADA Vasto (CH) - Loggia Amblinghi, 49 Tel. 0873.380529

WHITE HOUSE Chieti (CH) – Viale Abruzzo, 372 Tel. 0871.562604

DOVEDORMIRE INPROVINCIADI CHIETI

IL QUADRIFOGLIO Chieti (CH) – Strada Licini, 22 Tel. 0871.63400

DOVEMANGIARE INPROVINCIADI L’AQUILA

LOCANDA DEL VECCHIO BORGO Vacri (CH) – C.so Umberti I, 4 Tel. 0871.718253

CASCINA ALLE PRECI Sante Marie (AQ) – Via Don Paolo Fezzini Tel. 0863.679267

AGRITURISMO PESOLILLO Chieti (CH) – Via Colle Rotondo, 40 Tel. 0871.360245 - 340.2460388

LA CASCINA San Vito Chietino (CH) C.da Quercia del Corvo, 52 Tel. 0872.619084

CIPRIANI PARK HOTEL Rivisondoli (AQ) – V.le D’Annunzio, 159 Tel. 0864.641105

BED&BREAKFASTDAANASTASIA Arielli (CH) - Via Roma, 60 Tel. 0871.938812

LA COLLINA Chieti (CH) – S.da Delle Cave, 47 Tel. 0871.347093

GARNI’ DUCA DEGLI ABRUZZI Pescasseroli (AQ) P.zza Duca degli Abruzzi TEL. 0863.911075

B&B LA CASA DEI NONNI Roccamontepiano (CH) – Via Roma, 129 Tel. 0871.77326 - 328.3381304

LA DIMORA DI BACCO Canosa Sannita (CH) – Via Verso Tollo Tel. 0871.937049

HOTEL CRISTAL Roccaraso (AQ) – Via Pietransieri Tel. 0864.63619

LA GROTTA DEI RASELLI Guardiagrele (CH) – Loc. Comino Tel. 0871.808292

B&B LOCANDA CASA MILA’ Pretoro (CH) – Piazza Roma Tel. 334.9925508 - 0871.898139

LA MASSARIA DI SARCHIAPPONE Frisa (CH) - Loc. Piane di Maggio Tel. 085.9032372

HOTEL IL BUCANEVE Pescasseroli (AQ) – Viale Colli dell’Oro Tel. 0863.910098

LA MASSARIA DI SARCHIAPPONE Frisa (CH ) - Loc. Piane di Maggio Tel. 085.9032372 - 328.9284092

B&B TENUTA VILLA ROSATO Colledimezzo (CH) - Località Piangoni Tel. 347.6086834

LA PICCOLA OASI Chieti (CH) – Via Dei Vestini, 60/B Tel. 0871.564526

LUCKY STAR Villamagna (CH) – Via Val di Foro, 90 Tel. 0871.300283

CASA NONNA VITTORIA Brecciarola (CH) – Via Aterno, 429 Tel. 0871.684135

LA TANA DEL LUPO Guardiagrele (CH) Loc. Bocca di Valle, 140/B Tel. 349.8340387

LA CAPANNINA Roccaraso (AQ) – Via Aremogna, 44 Tel. 0864.602406

NINO Chieti (CH) –Via Principessa di Piemonte, 7 Tel. 0871.63781

CASALE SAN GIOVANNI Fossacesia (CH) – V.le S.Giovanni in Venere Tel. 0872.607353

LA VIGNAIOLA Chieti (CH) – Via Dei Frentani, 341 Tel. 0871.360809

MONTEMARSICANO Pescasseroli (AQ) – Via Della Piazza, 1 Tel. 0863.910721 - 0863.911055

RUSTICO Chieti (CH) - Villaggio del Fanciullo, 41 Tel. 0871.347258

FONTE MAGGIO Scerni (CH) – C.da Caltrucci, 33 Tel. 0873.914525

MAMMAROSA Pretoro (CH) - Località Majelletta Tel. 0871.896143

O’SFIZIO Roccaraso (AQ) - S.S. 17 Loc. Il Poggio Tel. 0864.63437

LA BUSSOLA Ortona (CH) - Lido Riccio Tel. 085.9190418 - 085.9190648 LA CORTE DEI RE Chieti (CH) - Strada Madonna del Freddo Tel. 0871.334134 LA DIMORA DI BACCO Canosa Sannita (CH) Via Verso Tollo, 232/bis Tel. 0871.937049

ACQUARIO Vasto Marina (CH) – Loc. S.Tommaso Tel. 0873.801986

IL PESCATORE Villetta Barrea (AQ) – Via Roma Tel. 0864.89347


tuttoAbruzzo consiglia PLISTIA Pescasseroli (AQ) Viale Principe di Napoli, 28 Tel. 0863.910732 TRA LE BRACCIA DI MORFEO Santo Stefano di Sessanio (AQ) Via Nazario Sauro Tel. 0862.899110 TRATTORIA DEL PESCATORE Villetta Barrea (AQ) Via Benedetto Virgilio, 181 Tel. 0864.89152 HOTEL SPORTING Roccaraso (AQ) – Via Claudio Mori, 5 Tel. 0864.602358

DOVE DORMIRE INPROVINCIADI L’AQUILA BOSCHETTO Roccaraso (AQ) - Via Aremogna, 42 Tel. 0864.602367 BUCANEVE Pescasseroli (AQ) – V.le Colli Dell’Oro Tel. 0863.910098 CIPRIANI PARK HOTEL Roccaraso (AQ) V.le Gabriele D’Annunzio, 159 Tel. 0864.641105 CRISTAL Roccaraso (AQ) - Via Pietransieri Tel. 0864.63619 DANIEL Pescasseroli (AQ) – Via Fausto Grassi Tel. 0863.912898 GARDEN Scanno (AQ) – Via Del Lago, 79 Tel. 0864.74382 GARNI’ DUCA DEGLI ABRUZZI Pescasseroli (AQ) P.zza Duca degli Abruzzi TEL. 0863.911075 GRANDE ALBERGO ROCCARASO Roccaraso (AQ) – Via Roma Tel. 0864.602352

HOTEL DEGLI OLMI Villetta Barrea (AQ) – Via Fossato, 8B Tel. 0864.89159

ROBUR MARSORUM Rovere (AQ) - Via Milanetti Tel. 0862.917249

SAN FRANCESCO Caramanico (PE) – V.le Roma, 46 Tel. 085.922274

HAWAY Villarosa (Te) – Via L.Mare Italia, 62 Tel. 0861. 713923

IL PESCATORE Villetta Barrea (AQ) – Via Roma Tel. 0864.89347

SPORTING Roccaraso (AQ) - Via Claudio Mori, 5 Tel. 0864.602358

VILLA ALESSANDRA Alanno (PE) – Via Gabriele D’Annunzio, 15 Tel. 085.8573108

HOLIDAY Villarosa (TE) – Via Amalfi Tel. 0861.713555

IL PICCHIO Pescasseroli (AQ) – Via Valle dell’Oro Tel. 0863.910760

TRA LE BRACCIA DI MORFEO Santo Stefano di Sessanio (AQ) Via Nazario Sauro Tel. 0862.899110

DOVEMANGIARE INPROVINCIADI TERAMO

LA COLLINA DEGLI ULIVI Civitella del Tronto (TE) – Via per Teramo Tel. 0861.91495

PARK HOTEL IL POGGIO Roccaraso (AQ) – C.da Il Poggio, 1 Tel. 0864.619081

TRIESTE Roccaraso (AQ) – Viottolo degli Sciatori, 9 Tel. 0864.602346

FATTORIA CERRETO Mosciano S.Angelo (TE) C.da Colle Cacio Ex Colle Cerreto Tel. 085.8069119 - 085.8069139

IL VECCHIO PESCATORE Villetta Barrea (AQ) Via Benedetto Virgilio, 175 Tel. 0864.89274

VETTA D’ABRUZZO Roccaraso (AQ) - P.le della Stazione Tel. 0864.62285

L’ANCORA Giulianova (TE) - Via Filippo Turati, 142 Tel. 085.8005321

MIRAMONTI Pietracamela (TE) – Loc. Prati Di Tivo Tel.0861.959621

VILLA MON REPOS Pescasseroli (AQ) – Via Santa Lucia, 2 Tel. 0863.912858

LA LOCANDA Corropoli (TE) - Viale Adriatico, 91 Tel. 0861.810129

JEAN PIERRE Pineto (TE) - Via Michetti, 70 Tel. 085.9490915

PARCO DEI PICENI Campli (TE) Loc. Campovalano Via Mazzini Tel. 0861.569296

JOLI Alba Adriatica (TE) – Via Olimpica, 1 Tel. 0861.714477

LA CAPANNINA Roccaraso (AQ) - Via Aremogna, 44 Tel. 0864.602406 MONTE MARSICANO Pescasseroli (AQ) – Via Della Piazza, 1 Tel. 0863.911055 ORSO BIANCO Pescasseroli (AQ) – Via Collacchi, 1 Tel. 0863.912887 PAGNANI Pescasseroli (AQ) – Via Collacchi, 4 Tel. 0863.912866

DOVEMANGIARE INPROVINCIADI PESCARA DON PEPPINO Cepagatti (PE) - Via delle Piscine, 6 Tel. 085.974289 - 328.6554671 FONTE RICCIONE Rosciano (PE) – C.da Casalonga Tel. 085.8505832 - 393.3565540

PARADISO Pescasseroli (AQ) - Via Fonte Fracassi, 4 Tel. 0863.910422

LE CHATEAU DE MA MERE Serramonacesca (PE) C.da S. Liberatore a Maiella Tel. 085.859185

PLISTIA Pescasseroli (AQ) V.le Principe di Napoli, 28 Tel. 0863.910732

PESCO FALCONE Caramanico (PE) – Via Roma, 48 Tel. 085.9231058

PRIMULA Pescasseroli (AQ) – Via Delle Pinete Tel. 0863.9141 REALE Roccaraso (AQ) – Via Roma, 50 Tel. 0864.602349 RESIDENZA LA TORRE Santo Stefano di Sessanio (AQ) Via Gabriele D’Annunzio Tel. 0862.89448

DOVEDORMIRE INPROVINCIADI PESCARA ORSINI Caramanico (PE) – V.le Roma, 54 Tel. 085.922161 PESCO FALCONE Caramanico (PE) – Via Roma, 48 Tel. 085.9231058

TIZIANA Giulianova (TE) – Lungomare Spalato, 88 Tel. 085.8005317 VILLA IRELLI Castelnuovo Vomano (TE) SS 150 Via Nazionale, 300 Tel. 0861.57136 ZENOBI Colonnella (TE) – C.da Rio Moro Tel. 0861.70581

DOVE DORMIRE INPROVINCIADI TERAMO

LA NUOVA CERRETO Mosciano Sant Angelo (TE) Contrada Colle Cacio Tel. 085.8069119

PARCO DEI PICENI Campli (TE) - Loc Campovalano Tel. 0861.569296 RESIDENCE PLAYA SIRENA Tortoreto Lido (TE) -Viale Sirena Sud, 488/F Tel. 0861.788118 SOLE Giulianova (Te) – Via Thaon de Ravel, 60 Tel. 085.8008758 SAN REMO Villa Rosa di Martinsicuro (TE) Via Lungomare Italia, 74 Tel. 0861.710110

AGRITUR PANAMA Teramo (TE) – C.da De Contro Tel. 0861.242690

TIZIANA Giulianova (TE) – Via L.Mare Spalato, 88 Tel. 085.8005317

BALTIC Giulianova (TE) – Via L.Mare Zara Tel. 085.8008241

VILLA IRELLI Castelnuovo Vomano (TE) SS 150 Via Nazionale, 300 Tel. 0861.57136

EUROPA Giulianova (TE) – Via L.Mare Zara, 57 Tel. 085.8003600

25

Segnalaci il tuo ristorante a info@tuttoabruzzo.it

21 19


Ristorante RUSTICO Strada Villaggio del Fanciullo - Chieti tel. 0871 347258 Menù di Natale

Antipasto misto Brodo con cardi Rotolo alla “Rustica” Tagliatelle con asparagi Tacchino alla cacciatora Braciola di maiale arrosto Caponata - Insalatina mista Frutta di stagione - Tronchetto natalizio Spumante - Caffè - Vini Doc

Menù di Capodanno

Antipasto “Rustico” Polenta con funghi porcini e lardo di Colonnata Cannelloni alla “Rustica” e Gnocchi con salsiccia e tartufo con Zampone con lenticchie e n o i z a m ani Bistecca di vitello alla brace Musica ede Morena showPatate al forno e verdure pastellate Adamo Sorbetto all’ananas Panettone - Pandoro - Parrozzo Spumante - Caffè - Vini Doc nelle ore piccole... Cappuccino e cornetto


1


eventi e cultura

Le storie del Natale

di Luigi Sette

nelle tradizioni del passato …C’era un castello fantastico in un piccolo borgo di montagna, dove il barone gozzovigliava con lauti pasti innaffiati da vino di Puglia… il popolo fuori affamato, penava e aspettava Natale… No. Che storia sarebbe per Natale? Natale è la festa più dolce e più carica di nostalgia. Tornano i  ricordi di quand’eri  bambino. Le letterine sotto il piatto di minestra di papà in cui promettevi di essere più buono. E Lui  che faceva finta di non vedere: e tu che miravi il piatto perché se ne accorgesse, desideroso che il Natale rendesse vero un piccolo desiderio. Ma i tempi erano quelli che erano e cinque o dieci lire, comunque, rappresentavano un buon regalo. Si, i ricordi emergono a Natale insieme a figure familiari e personaggi stravaganti svaniti - tra un bicchiere e l’altro - nel corso delle stagioni…  Momenti d’inverno, caldi. Tenera atmosfera e piccole cose. Le vette dei monti ricolme di neve a Natale. Ed era già tempo di pelare il porco, farne salsicce. La neve calda copriva i semi nei campi, i pensieri, i guai della gente. E la famiglia cresceva numerosa…Un camino acceso o una vecchia stufa di ghisa. L’odore della legna che brucia, e una pentola che borbotta. Una vecchia credenza dipinta, colorata da cocci di creta, ripiena di farina, pasta, buste di fagioli. Il cibo: prezioso, essenziale, odori e sapori autentici.   La notte e il tempo, nel buio della semplicità. Una camera, un letto, arredi essenziali. Com’erano belle le case di un tempo, che i bambini arricchivano di gioia e sorrisi, in libertà. 22

Case in cui si rifugiava il tempo e si depositava il colore. Fatte per invecchiare con l’uomo, dove aleggiavano le anime che le avevano abitate. Tranquille masserie di campagna, seminate nel verde e nel bianco, legate alla memoria dei nonni e alla storia del luogo. Mai tristi, mai squallide dimore. O case del centro, l’una all’altra strette, come in un abbraccio, per proteggersi e ripararsi dal freddo, ricche di fascino, misteriose di notte. Fino a quando saremo in grado di conservarne memoria? L’Avvento era alle porte. Il vento di Natale calava già dai monti. Portava la neve. La natura indossava l’abito da sposa. Sulle cime intorno al paese neanche più i lupi transitavano. Scendevano in basso, in cerca di ovili, per portare via qualche pecora ai pastori. Anche per loro s’avvicinavano le feste e Betlemme non era da queste parti. Gli orsi se ne stavano rintanati nelle grotte e se la dormivano con gusto. A primavera sarebbero tornati affamati, desiderosi di miele biondo. Le donne in casa cominciavano a pensare a come preparare la tradizione. Nel periodo delle vacche magre non era cosa semplice per le famiglie povere. La cena della vigilia, che i ricchi facevano a base di pesce, per chi non poteva era a base di baccalà. Avevi voglia a farlo fritto, al sugo o in umido, sempre baccalà era, ma magari ad avercelo un bel pezzo o rimediare una trota di giusta misura per accontentare la famigliola… Periodo preparatorio al Natale era la novena, e arrivavano gli zampognari. Una spifferata ogni sera, all’imbrunire, ne annunciava l’ingresso nell’atrio delle case e dei palazzi. Le donne e i bambini ( gli uomini non c’erano, stavano nelle stalle a governare gli animali e


a mungere le vacche) si riunivano davanti al camino acceso dove, sopra alla cornice, era posta un’immagine del Natale. Suonavano gli zampognari e gonfiavano la zampogna, che schiacciavano sotto l’ascella per farne uscire il suono. Come se parlasse la zampogna o che si lamentasse.  Poi, la novena finiva; e il giorno prima il capo-zampognaro diceva:” Signo’ deman è l’ultma”. Intendeva, lo zampognaro, che il giorno dopo bisognava pagare per tutte le suonate. Regalato un ramoscello di lauro alla padrona di casa (che lo avrebbe usato per insaporire un pezzo di fegato di maiale, avvolto nella ” rizza” e cucinato in una vecchia padella annerita), questi personaggi andavano via, mentre la neve copriva le orme dei “chiochiarj”. Una volta faceva la neve, e non c’erano gli spazzaneve. La sera intorno al fuoco, una vecchia tombola con i fagioli: si raccontavano le storie e si recitava il rosario. Nei paesi era tradizione accendere il ceppo che rimaneva nel camino ed ardeva sino a Capodanno. Il ceppo rappresentava la vita, l’immagine del sole, e il lento consumarsi del ceppo voleva significare anche la fine di un anno con tutto ciò che di male aveva portato. Cosi si arrivava a Capodanno. E poi veniva la Befana. Una vecchia calza s’appendeva al camino. Qualcuno di casa (la mamma, o la sorella più grande) a tarda sera toglieva quelle poche cose (mandarini, fichi secchi, qualche piccolo torrone, caramelle colorate) che nel corso delle feste si erano appese all’albero e riempivano le calze, avendo attenzione a mettere qualche pezzo di carbone vero in quelle dei bimbi più cattivi. Al mattino di corsa a tirar giù le calze… e, mentre le feste finivano, era ancora festa! E tutti erano contenti.   Eccolo il Natale d’altri tempi tra le montagne d’Abruzzo. Siamo entrati nel periodo dell’Avvento e sarà Natale anche quest’anno. La festa rimane, piena di regali, questa oramai è la tradizione. Stereotipi nuovi, modelli di vita, comportamenti. Natale di consumi. E bisogna consumare.Il mondo fuori, con ansie non risolte e ricchezze che non appagano. Sottosopra. Quante cose sono cambiate. I padroni di un tempo hanno cambiato faccia e dimora. Case moderne, disegno d’architetti; volumi e forme sofisticate, spesso senza senso. Oggetti privi di

autenticità. O vecchie, resuscitate da costosi restauri, mutate nello spirito della originaria destinazione, che i mastri di un tempo gli avevano dato. Vorrei abitare una vecchia masseria con una grande finestra sul bosco.Guardare le foglie che cambiano colore, i prati che fioriscono a primavera e le vacche che pascolano tra i cardi. Amerei una vecchia casa in paese, con un balcone che incornicia uno scorcio di strada, una facciata di chiesa o un antico palazzo. E dietro - all’orizzonte - le cime dei monti e gli alberi imbiancati di neve, teneri come capelli di donna che t’è vissuta accanto una vita, ogni giorno, con un sogno ancora sognato. Natale è comunque la vita che nasce, è  la speranza che torna.


Vi aspettiamo per una vacanza sulla neve a Roccaraso e per trascorrere una settimana bianca a Roccaraso davvero indimenticabile. www.parkhotelilpoggio.it Tel e Fax Reception 0864.619081 Info-line 347.3560033


eventi e cultura

Liberatore torna in libreria con “Il collezionista di emozioni”

P

iù che un libro “Il collezionista di emozioni” è uno zibaldone affettivo, un diario rivelatore (ormai non più segreto) a carattere introspettivo. Ma è, in primis, l’ultimo impegno letterario del giornalista e scrittore Stanislao Liberatore. L’autore teatino mette per la prima volta nella vita il cuore davanti allo specchio e rivela, nelle fitte pagine di questo suo nuovo lavoro editoriale, i punti di forza e di debolezza, il lato umano, sociale, i desideri erotici, i cento e cento sogni sublimati verso le donne da lui amate ma anche e soprattutto la “verve” passionale che si riscontra nella sua personale costellazione. Come scrive l’astrologa Rita La Rovere nella sua introduzione al libro, infatti, “Stanislao Liberatore, Sole e Ascendente nel Cancro, è Fontana luminosa - L’Aquila

un vero cavaliere della luna, un uomo di gran fascino dai modi cortesi e ossequiosi, vero e proprio gentiluomo d’altri tempi”. Insomma è l’amante ideale che ama, coccola, protegge e rassicura ma che sarebbe disposto a lasciarsi morire se nel rapporto con l’amata venissero a mancare quel mix di complicità, carnalità, profumo e tenerezza tipici di un temperamento dannunziano. Ed è proprio in Gabriele d’Annunzio che Liberatore s’identifica traducendo sulla carta gli importanti istinti primitivi e animaleschi dell’agire umano: poesia, sublimazione dell’eros ma anche casti rimpianti in un libro avvincente, appassionato e appassionante che ha tutto il sapore di essere un primo e concreto testamento intimistico da tramandare ai posteri. “Il collezionista di emozioni – Priapei, rime, impronte letterarie e versi mondani di un cronista innamorato” (Ianieri Editore, Pescara 2010) che si pregia della prefazione di Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Il Vittoriale degli Italiani, sarà presentato in anteprima alla Libreria De Luca di Chieti, alle ore 18 di martedì 30 novembre 2010. 25


tuttoAbruzzo.it Anno 3 Numero 38 - Dicembre 2010

tuttoAbruzzo.it - LA RIVISTA

Il nuovo giornale del territorio

Registrazione pubblicazione periodici presso Tribunale di Chieti - numero 10/05 del 12/10/2005

Editore: MEDIA NETWORK OMNIBUS Soc.Coop. Direttore Editoriale: Gianluca Di Nino

viale Abruzzo, 384 - Chieti Tel. 0871.565497

Direttore Responsabile: Gianluca De Rosa Responsabile Web: Massimo D’Amicodatri Staff tecnico Web: Lorenzo Barone, Paolo D’Amicodatri Segreteria: Marcella Montanaro Hanno collaborato alla realizzazione del numero di Dicembre 2010: Luigi Sette, Rita Trasacco, Stanislao Liberatore Grafica: Giuseppe de Sanctis (advready.com) Stampa: Brandolini snc - Sambuceto Foto: Copertina (c) 2010 iStock International Inc. Redazione e amministrazione: Via Spezioli, 56 (Theate Center) - 66100 Chieti Telefono 0871.403697 Pubblicità: Media Network Omnibus - Via Spezioli, 56 (Theate Center) - 66100 Chieti Telefono 0871.403697 Contatti: info@tuttoabruzzo.it - www.tuttoabruzzo.it


NUOVE COLLEZIONI DONNA

Corso Umberto, 82 tel. 085.4217548

UOMO

Corso Umberto, 100 tel. 085.28077

SPORT

Corso Umberto, 106 tel. 085.27087

LOVE

MICHAEL KORS

Le ragazze di SAINT BARTH

PA R I S

27

Pescara

www.santomo.it


moc.eccart

Megalò. Shopping col sorriso.


tuttoAbruzzo.it - n. 38 Dicembre 2010  

n. 38 Dicembre 2010

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you