Issuu on Google+

Sport

www.ilcittadinodimessina.it

Numero 32 - Anno X - 20 Febbraio 2012

il Cittadino

Amatori Messina

Magnifici neroarancio calcio

basket

Deludente pareggio dell’ACR Messina

Coppa Sicil ia all’Odysseus


Foto della settimana

Final i nazional i Hockey I Il Cus Messina al quarto p

Pala Nebiolo 18-19 febbraio 20


Indoor Under 18 posto

012


SOMMARIO

Numero 32 - Anno X 20 Febbraio 2012

calcio 6-11

Serie D

12-15

Eccellenza

16-19

Promozione gir. C

20-21

3a categoria

ACR Messina

CittĂ  di Messina

Garden Sport

Il punto dei tre gironi In copertina: Giovanni Galletta (Amatori Basket Messina) - Foto Antonio De Felice In basso: Mamadou Coulibaly (ACR Messina) e Dominguez Gretel (Odysseus)

calcio a 5

4

ilcittadinodimessina.it

22-23

femminile serie A

24

maschile serie D e U21

ASP Ganzirri

ASP Ganzirri

20 Febbraio 2012


basket 26-29

maschile DNC

30-31

femminile serie C Reg.

32-33

femminile serie B

40 41 42-43 44-45

Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

Amatori Messina

Odysseus Messina

Pol. Rescifina

volley 34-39

il Cittadino

serie B2 Interviste a: Francesco D’Andrea Orazio Ruggeri Adriana Giovenco

maschile serie C Zanclon

femminile serie C

Sport Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino Collaboratori Paolo Bardetta, Hermes Carbone, Andrea Castorina, Paola Libro Art Director Salvatore Forestieri Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi Direttore marketing Francesco Micari

Pubblicità contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com

Savio

maschile serie D ASD Sport1 Mondo Giovane

femminile serie D ASD Sport1 Libertas Volley

Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

www.ilcittadinodimessina.it Web master sito Fabio Lombardo

il Cittadino digitale sarà pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarà condiviso in rete attraverso Facebook

20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

55


S erie D

ACR Messina 1 Serre Al burni 1 Il tabellino ACR MESSINA: Cecere, Campanella, Caldarella, Coppola, Occhipinti, Lo Piccolo, Dombrovoschi (82' Di Dio), Coulibaly, Corona (68' Grillo), Cocuzza, Lo Nardo (54' Biondo). All.: Bertoni. SERRE ALBURNI: Spicuzza, Fariello, Santonicola (20' Dell'Isola, Borsa, Melcarne, Braca, Grimaudo (58' Tulimieri 92' Manganelli), Anastasio, Sene Pape, Amarante, Sica. All.: Santosuosso. ARBITRO: Castello di Chivasso ASSISTENTI: Bilardello di Marsala e Pace di Palermo. RETI: 13’ Sica, 25’ Cocuzza AMMONITI: Corona, Campanella Corner: 12-0. Recupero: 2' e 5' 6

ilcittadinodimessina.it

ACR Messina non riesc ni fa ad Acireale e si fa Cocuzza salva i giallor

L

20 Febbraio 2012


ce a dare continuitĂ  alla vittoria esterna di sette giora bloccare in casa dal Serre Alburni. La sol ita rete di ossi. Giorgio Corona - Servizio fotografico di Peppe Saya 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

7


S erie D

Occasione sprecata per l’ACR Messina Dopo il passo falso dell’Hinterreggio sul campo del Palazzolo, l’Acr Messina torna al “San Fil ippo” contro i campani del Serre Alburni per tentare la rincorsa al vertice. Gl i appell i da parte della dirigenza del Messina non sembrano aver avuto un grande effetto: sono poco più di un migl iaio gl i spettatori, nonostante la bella giornata di sole. Bertoni ripropone il sol ito 3-5-2 con i riconfermati Cecere e Dombrovoschi e Grillo inizialmente in panchina. Classico 4-4-2, invece, per il Serre Alburni, formazione rocciosa che fa della fase difensiva il suo cavallo di battagl ia. Oltre alla migl ior difesa del torneo, i campani vantano anche il record di pareggi tra le formazioni di tutto il girone I (ben 10). I campani partono subito forte e al 13’ si portano in vantaggio con un’incursione improvvisa di Sica, viziata, probabilmente, dal fallo di mano dell’assist man Sene

Cocuzza esulta dopo la rete Pape. Il Messina tenta di rispondere subito con un cross di Corona per l’accorrente Cocuzza, ma il bomber manca di poco l’impatto con la sfera. Al 25’ il pareggio dei peloritani: cross basso dalla sinistra di Caldarella e Cocuzza anticipa Spicuzza e Dell’isola. Dieci minuti dopo, l’azione si ripete ma l’incornata di Cocuzza si spegne tra le braccia del portiere. Al 43’ ancora Cocuzza ha la palla del raddoppio, ma a tu per tu con Spicuzza si allunga troppo il pallone e viene anticipato in uscita bassa dal portiere. Su capovolgimento di fronte, è Anastasio a non inquadrare la porta sull’ottimo cross di Sica. Nel secondo tempo, al 53’, Corona supera in dribbl ing due avversari ma non inquadra la porta. Poi sol ita girandola di sostituzioni ed esce proprio Corona per Grillo. Per un’altra azione offensiva bisogna attendere il 72’, con un bel tiro al volo di Caldarella dentro l’area piccola. I campani spezzettano il 8

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


gioco, il Messina è sulle gambe e molti uomini non sembrano in giornata. All’88’ super parata di Spicuzza, che devia in angolo il tiro a botta sicura da pochi passi dell’ivoriano Coul ibaly. Dopo 5 minuti di recupero, Castello di Chivaso decreta la fine delle ostil ità: i 12 angol i per i peloritani hanno dimostrato che la partita è stata a senso unico, ma non si è riusciti a conquistare i tre punti. Bertoni, sicuramente, ci ha messo molto del suo, spostando Cocuzza dalla sua posizione di inizio gara – dove risultava essere una spina nel fianco – per spostarlo al posto di Corona: da quel momento i giallorossi non sono più riusciti a macinare gioco e

Risultati

Classifica Hinterreggio Adrano Palazzolo Battipaliese Nuova Cosenza Acri Licata Marsala ACR Messina Nuvla S. Felice Serre Alburni S.Antonio Abate Noto Acireale Sambiase Valle Grecanica Cittanova Interp. Nissa * - 7 punti 20 Febbraio 2012

a imbast ire un azione offensiva. Gl i esterni del Messina, invece, sono sembrati sulle gambe, non riuscendo a spingere. Dombrovoschi ha toppato l’esordio al “San Fil ippo”, rischiando diverse brutte figure in retropassaggi sui qual i l’esperto Cecere ha dovuto mettere una pezza. Insomma, un vistoso passo indietro. I campani, invece, cercavano il punto e lo hanno conquistato, confermandosi vera squadra catenaccio dell’intero torneo. Il prossimo appuntamento, sabato 25, sull’ostico campo del Palazzolo (diretta RaiSport). Ci si attende un Messina diverso e rivital izzato. Hermes Carbone

42 38 35 34 33 33 33 31 31 30 29 25 25 24 24 24 19 19

ACR Messina Serre Alburni Adrano Nuvla S. Felice Battipagliese Acri Cittanova Interp. Valle Grecanica Licata Noto Marsala Acireale Nuova Cosenza Sambiase Palazzolo Hinterreggio S.Antonio Abate Nissa

1 2 2 0 3 1 1 0 0

-

1 0 2 1 1 1 1 0 1

Prossimo turno Acireale Acri Hinterreggio Nissa Noto Palazzolo Sambiase Serre Alburni Valle Grecanica

Licata Cittanova Interp. Nuova Cosenza Nuvla S. Felice Adrano ACR Messina S.Antonio Abate Battipagliese Marsala ilcittadinodimessina.it

9


L e i nterviSte

di Andrea Castorina

Alessandro Bertoni “Oggi abbiamo sbagl iato l’approccio alla gara, siamo partiti male, nei primi minuti eravamo troppo contratti, si sono fatti anche degl i errori banal i. Abbiamo insistito con lanci lunghi e così facevamo il loro gioco. Il Serre Alburni è una squadra che ha dei buoni giocatori, temibile, noi dovevamo giocare con palla a terra e cercare di creare sulle fasce la superiorità numerica . Nonostante tutto abbiamo creato quattro palle goal nitide. Mi auguro che dopo questo pareggio l’umore della squadra resti alto, domenica abbiamo una gara importante da giocare. L’arbitro? L’unica cosa su cuipotrei recriminare è il fallo di Sene su Occhipinti“.

Mimmo Cecere

“Sapevamo che non sarebbe s te avevamo una squadra cheh sconfitte. Sono stati bravi a p vantaggio, anche se secondo irregolare. Nonostante tutto s reagire trovando il pareggio e vincere con due occasioni clam Cocuzza e l’altra con Coul ibal

10

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Simone Grillo

stato facile, di fronha subito poche passare subito in me l’azione era siamo stati bravi a e potevamo anche morose, una con y“.

20 Febbraio 2012

“Sapevamo che non era facile poiché incontravamo una squadra ostica con la difesa migl iore del campionato. Noi venivamo da una grande partita esterna vinta con il cuore e dovevamo ripetere quella prestazione. Secondo me l’abbiamo ripetuta a tratti, le occasioni le abbiamo avute, ma forse la fortuna non era dalla nostra parte. Non siamo riusciti a sfruttare le palle inattive. Sarebbe stata una vittoria importante, avremmo dato continuità a quanto di buono si è fatto la scorsa settimana. Siamo molti rammaricati, la vittoria ci avrebbe dato maggior carica per affrontare megl io la trasferta in casa del Palazzolo“.

ilcittadinodimessina.it

11


e cceLLenza G ir . B

Il Città di Messina passa a senza entusiasmare Il tabellino

ENNA: Scopazzo, Di Giorgio, Suffia, D. Altabella, Garettini, I. Altabella, D’Assaro (5 Balzo (64’ Stellino - 78’ Filetti). All.: Ammendola. CITTÀ DI MESSINA: Di Dio, Nicolò, Cappello, Berti, Cordima, Cammaroto, Pirrot Garufi (78’ Assenzio). All.: Rando. ARBITRO: Cammalleri di Palermo. ASSISTENTI: Agnello e Pagano di Ragusa. RETE: 20’ Fugazzotto AMMONITI: Di Giorgio, Alessandro, Berti, Garufi RECUPERO: 0’ pt, 4’ st. 12

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Foto Riccardo Caristi

a Enna

53’ Brugliera), Giacinto, Alessandro, Bizzini,

tta, Munafò (78’ Cucè), Fugazzotto, Buda,

20 Febbraio 2012

Il Città di Messina conquista i tre punti imponendosi per 1-0 sul campo del fanal ino di coda Enna. I giallorossi nonostante una prestazione opaca riescono comunque a centrare la diciannovesima vittoria in stagione. Decide il match la rete di Davide Fugazzotto siglata al 20’ del primo tempo. Prosegue intanto l’avvincente testa a testa con il Ragusa che tra le mura amiche supera senza problemi l’Atletico Catania per 4-0. Il tecnico messinese Pasquale Rando, costretto a fare a meno degl i squal ificati Rosa e Giardina, propone il consueto 4-3-3 con alcune novità. Tra i pal i il sol ito Di Dio, difesa composta da Nicolò, Cordima, Cammaroto (Frassica si siede in panchina) e Cappello. Centrocampo completamente nuovo con Berti, Munafò e Pirrotta arretrato di qualche metro nell’inedita posizione di interno destro. Tridente d’attaco formato da Buda, Garufi e Fugazzotto. La prima occasione è del Città di Messina, al 7’ il sinistro di Fugazzotto impegna l’espert issimo port iere Scopazzo (50 anni). Al 12’ Pirrotta ci prova con un destro dal l imite che termina alto.Stesso risultato per Berti al 19’. Un minuto più tardi arriva il vantaggio degl i ospit i: t iro di Pirrotta, Fugazzotto interviene con una deviazione che beffa l’estremo difensore ennese. L’Enna non reagisce e il Città di Messina controlla senza problemi; al 34’ Fugazzotto sf iora la doppietta quando con un pallonetto supera ilcittadinodimessina.it

13 13


Scopazzo in uscita ma trova l’opposizione sulla l inea di un difensore avversario. Un minuto dopo Garufi tira da pochi passi ma trova l’ottima opposizione del numero 1 di casa. Allo scadere della prima frazione di gioco messinesi ancora in avanti questa volta con Cappello che di testa non trova la deviazione vincente su cross di Nicolò. La ripresa vede l’Enna accennare una timida reazione, al 49’ ci prova su punizione Suffia ma Di Dio blocca con sicurezza, sarà questa l’unica occasione da rete creata dai padroni di casa. Dieci minuti più tardi il Città di Messina confeziona due palle-goal con Garufi e Fugazzotto. In entrambe le occasioni è bravo Scopazzo a dire di no, sulla ribatttuta del tiro di Fugazzotto irrompe Pirrotta che trova ancora una volta il salvataggio sulla l inea di un difensore. Al 71’ ci prova Buda con un pallonetto che finisce di poco a lato. Al 33′ Rando opera un doppio cambio inserendo Assenzio e Cucè per Garufi e Munafò. Il capitano si rende subito pericoloso al 36’ con un colpo di testa, su cross del sol ito Pirrotta, che termina di poco alto sopra la traversa. Ancora Assenzio ci riprova all’85’ con un sinistro che non inquadra la porta. Al 90’ ultimo tentativo di Buda che dal l imite dell’area fa partire un bel destro che però termina fuori. Il Città di Messina non brilla ma riesce comunque a strappare il successo raggiungendo quota 60 punti in classifica in condominio con il Ragusa. Domenica prossima match interno contro il Taormina. Andrea Castorina

La partita d’andata al “Celeste” 14

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Classifica Ragusa

60

Misterbianco

28

Città di Messina

60

Trecastagni

28

Due Torri

39

Comiso

26

Real Avola

38

Modica

24

Città di Vittoria

37

Atl. Catania

21

Acicatena

35

Aquila Caltagirone

18

Orlandina

29

Leonzio

7

Taormina

29

Enna

2

Risultati Acicatena

Orlandina

3-2

Comiso

Modica

3-2

Due Torri

Leonzio

8-0

Enna

Città di Messina

0-1

Ragusa

Atl. Catania

4-0

Real Avola

Misterbianco

1-1

Taormina

Città di Vittoria

1-1

Trecastagni

Aquila Caltagirone 2 - 0

Prossimo turno

20 Febbraio 2012

Aquila Caltagirone

Due Torri

Atl. Catania

Comiso

Città di Messina

Taormina

Città di Vittoria

Trecastagni

Leonzio

Ragusa

Misterbianco

Enna

Modica

Acicatena

Orlandina

Real Avola ilcittadinodimessina.it

15


P romozione G ir . c

Una sfortunata Piero Mancuso beffata al 91’

Una rete al primo minuto di recupero costringe la Piero Mancuso a rimandare ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Tre punti che mancano ormai da un intero girone, proprio nella gara d’andata contro lo Sportinsieme, ad eccezione del successo ottenuto,dopo il ricorso, per la gara contro lo Scommettendo. Sembrava una gara in discesa per gl i uomini di mister Mancuso, che, già al 1’, sbloccano il risultato: cross di Mangano, colpo di testa di Totaro per

L’attaccante Salvatore La Valle 16

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


l iberare l’area, ma Alessandro, con un destro al volo da 25 metri, pesca il jolly e calcia sotto l’incrocio con il portiere Minissale che non può fare nulla. Il vantaggio in avvio tagl ia le gambe agl i ospiti che rischiano di subire anche la seconda rete dopo sol i tre minuti con un tiro a giro di Mangano, dopo una discesa sulla fascia sinistra, ma l’estremo difensore si oppende deviando con i piedi. La Piero Mancuso che deve fare i conti anche con numerose assenze tra infortuni e squal ifiche, non si ferma e continua a spingere e controlla la gara, mentre lo Sportinsieme non riesce a. entrare in partita. Così sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al raddoppio al 23’, con una conclusione dalla distanza di Parisi bloccata ancora da Minissale. Stessi ritmi nella ripresa con la Piero Mancuso che ha vita facile nell’amministrare il vantaggio e lo Sportinsieme che non crea particolari problemi dalle parti di Fumia. La prima conclusione nello specchio della porta degl i ospiti arriva solo al 65’ su calcio piazzato di Prestipino che chiama Fumia alla parata; il portiere non si lascia sorprendere e devia. La gara scorre senza particolari sussulti con i local i a un passo dal successo. Al 91’, però, un rilancio della difesa ospite pesca in avanti Perrone che, tra De Vardo e Arena, riesce a scattare verso la porta e, solo davanti a Fumia, lo batte fissando il risultato sull’1-1. Un rete a sorpresa che beffa, proprio nel finale, una Piero Mancuso che avrebbe sicuramente meritato la vittoria. Per gl i ospiti, invece, un punto insperato che serve poco soprattutto alla formazione messinese che resta ultima in classifica, ma non ha nessuna intenzione di arrendersi. D.B. Il tabellino

foto Peppe Saya 20 Febbraio 2012

PIERO MANCUSO: Fumia, Cucinotta, Caruso, Parisi, Arena, De Vardo, Bonaccorso, Alessando A. (88’ Affè), Siano, La Valle, Mangano. All.: Mancuso SPORTINSIEME: Minissale, Biella, Totaro (44’ Perrone), Sgroi (69’ Puglisi), Lo Re, Sanfilippo, De Luca (62’ Monaco), Sterrantino, Santoro, Prestipino, Lombardo. All.: Principato. ARBITRO: Grasso di Acireale RETI: 1’ Alessandro, 91’ Perrone ilcittadinodimessina.it

17


Pistunina, Bagnato mossa vincente Una buona prestazione regala la vittoria al Pistunina contro il quotato Sporting Viagrande, vice capol ista. La squadra di mister Miano ha dimostrato di vivere un periodo di forma e di aver meritato il successo. Prima chance per il padroni di casa con La Speme al 9’, che, servito in area da Danilo Munafò, calcia male e il pallone finisce alto sulla traversa. Il Pistunina insiste e al 37’ ha la più grande delle occasioni: ancora La Speme entra in area, supera Nicosia che lo mette giù e l’arbitro, Tilaro di Enna, condece il rigore. Dal dischetto si presenta lo stes-

Il centrocampista Marco Loria

so attaccante messinese, ma il suo tiro angolato ma debole, viene respito da Idonea che si allunga e salva il risulatato. Sono gl i ospiti a chiudere in avanti la prima frazione e si fanno vedere al 43’ con un tiro di Bonomo, lento e innocuo facilmente parato da Di Pietro. Nel secondo tempo, è ancora il Viagrande a rendersi pericoloso al 51’ con Bonomo che crossa per Gal iano, colpo di testa e decisiva respinta di Di Pietro. Scampato il pericolo, mister Miano manda in campo anche Bagnato (al posto di Munafò S.) aumentando

foto Peppe Saya

Il tabellino PISTUNINA: Di Pietro, Munafò S. (56’ Bagnato), Mangano, La Fauci (65’ Bonfiglio), Nocita, Di Bella, Loria, Munafò D., La Speme, Torre (73’ Bonura), Centorrino. All.: Miano SPORTING VIAGRANDE: Idonea, Balbo (87’ La Piana), Giglio, Milici, Caliò, Nicosia, Puglisi (67’ Lanza), Gerbino, Galiano, Tenerelli, Bonomo. All.: Buttò ARBITRO: Tilaro di Enna RETE: 85’ Bagnato 18

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


così il tasso offensivo del Pistunina. Il neo entrato sfiora il vantaggio al 65’ quando, su cross di La Speme da sinistra, calcia di piatto ma l’attaccante è sfortunato e il suo tiro colpisce la traversa. Azioni una dopo l’altra con le due squadre che rispondono colpo su colpo. Al 67’ ci provano gl i ospiti con Gal iano che, dopo un’azione personale, conclude di poco a lato. Due minuti dopo, invece, è Loria che serve La Speme, ma il suo destro al volo torva la pronta

Classifica

deviazione di Idonea. La gara non si sblocca e sembra avviata verso lo 0-0, ma all’85’ è Bagnato a risolvere il match a favore dei padroni di casa: lancio di La Speme per il giovane attaccante che stoppa al l imite dell’area, supera Nicosia e con un preciso sinistro manda il pallone nell’angolo più lontano battendo Idonea. Per il Pistunina, vittoria di prestigio e fondamentale per avvicinarsi sempre di più alla salvezza.

Risultati

Aci S. Antonio

46

Aci S. Antonio

Spar

45

Fiumefreddese

Aci S. Filippo 3 - 0

Viagrande

40

Piero Mancuso

Sportinsieme

1-1

S. Gregorio

38

Pistunina

Viagrande

1-0

S. Gregorio

S. Venerina

2-0

Villafranca

37

Scommettendo

Belpasso

32

Spar

Belpasso

1-0

Fiumefreddese

32

Sp. Battiati

Gravina

0-1

Pistunina

30

Garden Sport

29

Aci S. Filippo

28

Aci S. Filippo

S. Gregorio

Sportinsieme

24

Belpasso

Sp. Battiati

Sp. Battiati

23

Garden Sport

Spar

Scommettendo

22

Gravina

Pistunina

Gravina

21

S. Venerina

Aci S. Antonio

S. Venerina

18

Sportinsieme

Fiumefreddese

Viagrande

Piero Mancuso

Piero Mancuso

17

Villafranca

Scommettendo

20 Febbraio 2012

Villafranca

0-0

Garden Sport 1 - 2

Prossimo turno

ilcittadinodimessina.it

19


t erza c ateGoria

La Duil ia impone il pari alla capol istaVenetico Gir. A

Solo un pari per la capol ista Venetico, fermata in casa della Duil ia 81, con uno spettacolare 3-3. La squadra jonica conserva comunque il primato grazie al turno di riposo del Rometta Marea. In zona play-off solo 1-1 per il Malfa, bloccato nella traferta isolana contro lo Strombol i Scirocco. Fermata anche la Giovanile Rometta (1-1) nell’altra trasferta delle isole contro il Fil icudi e ne approfitta il Messinaudace che aggancia il quarto posto con la vittoria interna 3-2 sulla Robur. Sprofonda sempre più il Rocca, sconfitto 2-0 in casa della Pol. Monfortese, mentre festeggia la vittoria il fanal ino di coda Bastione che si impone con un sorprendente 1-2 in casa dell’Arci Grazia.

La sfida tra Pompei e Uragano CEP

foto Riccardo Caristi

Uragano e Contesse non mollano lo Zafferia Il girone B regala sempre tantissime emozioni. Una dura lotta alla promozione diretta che vede impegnate ben quattro squadre chiuse in pochi punti. Guida lo Zafferia che vince in casa 3-2 contro la Futura Messina e si porta a 37 punti. Segue a una lunghezza l’Uragano Cep che non ha difficoltà e supera in casa 2-0 il Pompei. Al terzo posto lo straripante Contesse che vincere anche a Nizza contro il Real con un rotondo 0-4. Successo anche del Camaro che in casa batte 2-1 il Circolo Aria Preziosa. In zona playoff è pareggio, 1-1 tra il Calcio Sparagonà e il Team Scaletta. Nelle zone calde della classifica bella vittoria della Decima Mas che strapazza 6-1 il Fiumedinisi. Vince la sua prima partita in campionato il S. Teresa: la squadra jonica batte in casa la Dominus Peloro 4-1. Gir. B

20

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Sol ite goleade perAtl.Taormina e S.Giardini Continua il cammino dell’Atletico Taormina verso la promozione così come il testa a testa con lo Sporting Giardini che supera con un tennistico 6-1 il Forza D’Agrò Scifi, mantendo invariato il distacco dalla capol ista che risponde con un secco 5-0 sul Lanza. Nella zona play-off vince e staziona al terzo posto il Savoca che batte 3-0 il Triskell Taormina 3-0, mentre finisce 2-2 la sfida tra Nike Club Giardini e Francavilla. Spera nei play-off anche il Graniti che esagera contro la Liminese e segna ben nove reti: 9-2. In coda tre punti importanti per il Mongiuffi Mel ia che vince in casa del Motta 0-1, mentre festeggia il secondo successo stagionale, primo in trasferta, il Chianchitta 1994, che vince 3-4 contro il fanal ino di coda Antillo Val D’Agrò. Paolo Bardetta

Gir. C

Girone A

Girone B

Girone C

Venetico

34

Zafferia

37

Atl. Taormina

46

Rometta Marea

31

Uragano CEP

36

SP Giardini

39

Malfa

29

Contesse

35

Ak. SP Savoca

37

Giov. Rometta

25

Camaro

33

Messinaudace

25

Pompei

30

NC Giardini

29

Pol. Monfortese

24

Sparagonà

29

Graniti

28

Futura Messina

27

Motta

27

Decima Mas

22

Francavilla

21

Team Scaletta

20

Lanza

20

Fiumedinisi

19

Liminese

16

Arci Grazia

22

Duilia 81

20

Stromboli

19

Filicudi

11

Bastione

10

Robur Messina Rocca 20 Febbraio 2012

CircoloAria Prez. 14 Real Nizza

ForzaD’Agrò Scifi 31

Triskell Taormina 16

13

Mongiuffi Melia

16

8

Dominus Peloro 11

Chianchitta 94

7

4

Giov. S. Teresa

Antillo V. Agrò

0

4

ilcittadinodimessina.it

21


c aLcio

22

a

5 F emminiLe

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Il Ganzirri non trova la vittoria Ancora una volta l’ASP Ganzirri torna a casa con una sconfitta che lascia davvero l’amaro in bocca. L’Ita Mercato dell’Oro si impone infatt i con un netto 2-0 che inguaia ancor di più la squadra messinese, sempre ult ima con 11 punt i in classif ica. Risultato favorevole invece per l’Ita, che resta in scia del Cus Palermo, vittorioso in casa della Woman Napol i. In testa alla classifica resta sempre l’Italcave Real Statte grazie alla vittoria ottenuta a tavol ino contro il Trinakria; le inseguitrici rallentano: la Virtus Roma perde il secondo posto a seguito del pari casal ingo con la Pro Reggina, la Lazio invece sale, prendendo il posto delle cugine grazie alla vittoria con la Jordan per 7-6. Per le biancocelesti le firme decisive sono di Coviello e Bellucci, ma soprattutto il poker di Moroni. E infine da segnalare il successo della Nuova Focus Foggia ai danni del Città di Pescara. La prossima gara, domenica 26 al PalaNebiolo, vedrà il Ganzirri impegnato con la Virtus Roma; una partita che si prospetta molto difficile per le ragazze sicil iane, che dovranno esibire tutta la grinta e la vogl ia di restare in questa serie, contro una squadra superiore sia tecnicamente che fisicamente. Agnese Lombardo

20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

23


c aLcio

a

5 m aSchiLe

Le squadre dello Sporting Peloro senza fatica Ha ottenuto tre punti preziosi, senza fat icare, l’Under 21 dello Sport ing Peloro Messina. La compagine dello Stretto non ha disputato, infatti, l’incontro in calendario con la Futsal Puntese, valevole per la ventesima giornata del campionato nazionale di categoria, per la mancata presentazione, al “PalaRescif ina”, degl i etnei. Adesso la formazione guidata in pan- Azione di La Valle china da Giuseppe Frisone è ottava in graduatoria (27 punti) a due partite dal termine della stagione regolare. Domenica prossima è in programma l’importante sfida esterna non il Futsal Mel ito, che precede in classifica i messinesi di tre lunghezze e due posizioni. Lo Sporting Peloro ha concluso, invece, con una perentoria affermazione, al “PalaMil i”, la fase el iminatoria del campionato provinciale di serie D. La Sporting in difesa squadra allenata da Corrado Randazzo ha superato, infatti, l’Atene con il risultato di 3 a 7, chiudendo al primo posto il girone B con 37 punti all’attivo (11 vittorie, 4 pareggi, 1 sconfitta). Fel is e compagni continueranno ora il loro cammino in un raggruppamento a quattro, che comprende anche: Siac, Domenico Savio e Dominus Peloro. Al termine degl i incontri, di andata e ritorno, soltanto una accederà alla semifinale. Tornando all’ultimo confronto disputato, ottima la prestazione fornita dallo Sporting Peloro, nonostante le tante assenze, nel primo tempo,chiuso avanti di ben 5 marcature (0-5), grazie ai goal di: Massimil iano Fede, Randazzo, Daniele De Luca (2) e Giovanni Imbesi. Nella ripresa, l’orgogl iosa reazione dello sportivissimo Atene ha determinato un andamento più equil ibrato, anche se le ulteriori real izzazioni di Davide La Valle e De Luca hanno reso scontato l’epilogo. Da segnalare, infine, i buoni interventi del giovane portiere giallorosso Emanuele Teresano

24

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


B aSket Dnc

Gir .

i

Riprende a vincere anche in casa l'Amatori Basket Messina che dopo il successo di Gela conquista la seconda affermazione consecutiva superando per 83-57 il Soverato. Gl i atleti di Anselmo dopo aver sofferto per tre quarti la maggiore fisicità ospite hanno messo a posto le cose con un inizio di quarto parziale in cui hanno difeso con grande intensità, mettendo assieme un parziale importante che ha consentito ai nero-arancio di dilagare fino al +26 finale. In classifica Messina acquista un vantaggio di otto punti sulle inseguitrici Marsala e San Fil ippo, già battute all'andata ed eguagl ia il record di vittorie dello scorso torneo con ancora otto turni da disputare. Coach Anselmo può contare sul nuovo acquisto Minutol i e sull'aiuto in panchina da parte del nuovo assistente Garreffa, ma è Soverato a partire megl io con un 4-0 iniziale. Carnazza risponde presente e con cinque punti consecutivi sorpassa (7-4); si svegl ia Centorrino con i nero-arancio che doppiano gl i ospiti (19-8), rammaricandosi solo per il canestro concesso a Infel ise sulla prima sirena (19-11). Soverato difende decisamente megl io nel secondo parziale, conquistando rimbalzi offensivi, fall i e conseguenti l iberi che la riportano sul 29-27 di metà gara. Nel terzo tempo ospiti ancora vicini sul 32-31, ma Centorrino, Carnazza e Arrigo dall'arco riportano avanti Messina (41-31); Minutol i lotta sotto le plance, Galletta si spende in difesa, segna da 3 anche Restuccia (46-35), ma Soverato per la seconda volta trova un canestro di Infel ise sulla sirena che riduce il divario al terzo stop (49-45). Il quarto periodo dell'Amatori è sempl icemente perfetto, la squadra di Anselmo entra in trance come il proprio capitano difendendo come solo i nero-arancio sanno fare e ripartendo con rapidi contropiedi. In appena due giri di lancette Fazio e Centorrino confezionano un 10-0 di par-

Amato

Il tabellino AMATORI BASKET MESSINA: Adorno, Centorrino 30, Arrigo 16, Carnazza 12, Galletta 2, Pistorino 2, Salvo n.e., Minutoli 7, Fazio 9, Restuccia 5. All.: Anselmo NUOVO BASKET SOVERATO: Rizzo, Rotundo 3, Barbaro 2, Vani 11, Venuto 12, Masciari, Lo Giacco 14, Infelise 13, Mercurio 2. All.: Olivadoti ARBITRI: Conterosito di Matera e Vitanostra di Corato (BA) 26

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


ori show: il Soverato va ko

foto Antonio De Fel ice

ziale che costringe al time out Ol ivadoti; sospensione inutile, visto che l'Amatori non molla e chiude la via del canestro agl i ospiti. Centorrino raggiunge il trentello, Fazio regala assist ai compagni, segna da sotto anche Minutol i (75-52) e c'è spazio anche per Pistorino che trova la soddisfazione di una marcatura personale. Vittoria dunque meritata e convincente per Adorno e compagni che quando hanno pigiato sull'acceleratore hanno legittimato il distacco finale. Archiviata la bella vittoria casal inga, Messina ora preparerà al megl io la sfida a Reggio: prossimo turno per l'Amatori Basket Messina, sabato 25 febbraio 2012, al PalaCalafiore di Reggio Calabria per la sfida contro la Nuova Jolly con inizio alle ore 18. 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

27


Classifica

28

Risultati

Trapani

44

Acireale

36

Racalmuto

34

Amatori Messina

30

San Filippo

22

Marsala

22

Vis Reggio C.

20

Soverato

20

Rosarno

20

Canicattì

18

Gravina

18

Paternò

16

Nuova Jolly RC

16

Gela

14

Ragusa

12

Audax RC

10

ilcittadinodimessina.it

Acireale Paternò 79 - 56 Amatori Me Soverato 83 - 57 Audax RC Trapani 49-112 Marsala Canicattì 81 - 72 Racalmuto San Filippo 82 - 72 Ragusa Gela 68 - 46 Rosarno Nuova Jolly RC 79 - 63 Vis Reggio C. Gravina 97-100

Prossimo turno Canicattì Gravina Nuova Jolly RC Paternò Racalmuto San Filippo Soverato Trapani

Gela Rosarno Amatori Me Audax RC Acireale Vis Reggio C. Marsala Ragusa 20 Febbraio 2012


foto Antonio De Fel ice 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

29


B aSket S erie c r eG . F emm .

L’Odysseus sul trono di Sicil ia

Con il cuore e con la mente. In questa frase è racchiusa l'essenza del successo della Pol isport iva Odysseus Basket Messina contro la Nuova Basket Castellammare di coach Maura D'Anna, sul neutro di Cefalù nella f inale di Coppa Sicil ia, gara riservata alle prime dei due gironi del campionato di C Regionale Femminile. Formazione-tipo per Castellammare, mentre molte novità tra le messinesi per le assenze dei pilastri Arigò e Valenti. Nel primo quarto, la fanno da padrone il gelo e la paura di non scoprirsi in difesa, non permettendo a nessuna delle due formazioni di prendere in mano le redini del match. Tra azioni al l imite dei 24”, fall i tattici e palle buttate si arriva al 10' con un parziale assurdo: Odysseus avanti 6-8! L'inerzia della gara non cambiava nemmeno nel secondo periodo, se non si 30

ilcittadinodimessina.it

fossero registrate alcune variazioni negl i assetti delle due squadre, con l'Odysseus che passava a un oculato 13-1 e Castellamare da una difesa 3-2 alla 2-3 per l imitare le incursioni di Kramer, risultata migl iore delle sue con 16 punti e si arrivava all'intervallo lungo con le biancoblu avanti di misura (+2). Il terzo periodo si apre su altri ritmi: la part ita si inf iamma quando Castellammare piazza un perentorio 60 sull'asse Fazio – Ventini costringendo coach Ardizzone a un timeout meditativo. Lo scossone arriva immediato e Kramer, aggirata la difesa, conclude con canestro più fallo, e con una bella penetrazione di Gugl iotta e il piazzato di Scil iberto l'Odysseus rimette la testa avanti. Su un recupero a rimbalzo di Scil iberto ottima apertura di Gugl iotta per Dominguez che f intando con il corpo sconcerta la diretta marcatrice segnando dalla media e costringendola al fallo, che però viene reputato antecedente al tiro. Sui tiri l iberi dell'argentina si chiude il terzo periodo, con Messina ancora avanti di 4 (20 – 24). L'ultimo quarto di gara è di quell i vietati ai debol i di cuore, aprendosi con una scatenata Fazio che piazza 4 punt i pareggiando le sorti dell'incontro al 32'. Nuovo timeout di Messina per riorganizzare le fila della manovra (alzando leggermente il baricentro) e nuova fase attendist ica della part ita, con 20 Febbraio 2012


Castellammare a bloccare le entrate biancoblu ricorrendo anche alle “cattive” e Messina a cercare di sfruttare i l iberi derivant i dal bonus concesso dalle avversarie. La part ita assume ritmi infernal i e non c'è un attimo di tregua, con lotte serrate in ogni settore del campo, come in occasione del violento quanto fortuito scontro tra Kramer e Scil iberto (costretta ad uscire per il trauma) su una chiusura difensiva e con l'Odysseus avanti di una sola lunghezza (28 – 29) a 3:13 dalla fine. Castellammare ne approfitta per riorganizzare la propria manovra, piazzando ancora con Fazio una tripla che permette il sorpasso a 2:58 dalla fine (3129). La doccia gelata dura solo pochi istanti per l'Odysseus, che trova il pari immediatamente, grazie alla mano morbida di Morabito, subentrata a Scil iberto, che sfruttando il blocco di Dominguez conclude tutta sola impattando nel punteggio: è l'inizio della ribalta messinese, che fa valere il bonus a proprio vantaggio prendendo fall i che valgono oro a meno di due minuti e mezzo dal termine. La “mano educata” di Dominguez ai l iberi (6/8) fa sì che risultino null i gl i ulteriori tentat ivi delle arancioni di coach D'Anna di far propria la part ita inchiodando il punteggio sul 38 – 44, per l'esplosione di gioia della crew pelori20 Febbraio 2012

tana guidata dal duo Ardizzone – Gumina, laureatasi con merito campione regionale al termine di una gara condotta per ampl issimi tratt i e saputa gestire nei rari momenti di difficoltà, premiando la forza del gruppo. Commozione e grande gioia anche durante la cerimonia di premiazione, che ha reso omaggio alle biancoblu, sancendo la superiorità dell'Odysseus a l ivello regionale. L'immagine di Scil iberto ad alzare la Coppa Sicil ia e della squadra a saltare di gioia attorno al trofeo vinto fanno calare il sipario su questa manifestazione, che ha fatto da prologo alla fase “a orologio” che prenderà il via già la prossima settimana, quando le neocampionesse regional i affronteranno in casa, sabato alle 20:15, la Planet Basket Messina, che ha chiuso al terzo posto la regular season, per una stracittadina assolutamente da non perdere.

ilcittadinodimessina.it

31


B aSket S erie B F emm . Partita dall’esito sorprendente quella giocata sabato al Palatracuzzi tra Pol. Rescifina e Olympia Basket RC. La prima metà della gara vede la Rescifina in testa, ma dal terzo quarto l’Olympia Basket RC prende in mano le redini del gioco sovvertendo l’andamento del match. 59 a 54 per la squadra calabrese. Scendono in campo due squadre femminil i molto grintose e combatt ive che, con determinazione, si giocano la partita fino alla fine. Nel corso della prima metà del match sono le messinesi ad avere la megl io sulle calabresi, aggiudicandosi sia il primo sia il secondo periodo, rispettivamente a 18-17 e 37-20. Un andamento fluido e coordinato per ambo le squadre. Dal terzo quarto cambia tutto: l’Olympia Basket RC rientra in campo più combattiva che mai, tanto da divenire la protagonista indiscussa dell’intera part ita. Infatti, riesce molto bene a bloccare il gioco della Rescifina e avviare offensive efficient issime, grazie alle qual i recupera ben 17 punti, portandosi solo a -4 sul 41-37. L’Olympia Basket RC mette in seria difficoltà la squadra messinese che con fatica riesce a guadagnare solo 4 punti rispetto alla chiusura del precedente periodo. In campo si dist inguono in part icolar modo Servillo, Guerrera e Bertan per le ospiti. L’Olympia Basket RC continua la sua scalata anche nel corso dell’ult imo periodo riuscendo a rimontare e, addirittura, superare le padrone di casa gra32

ilcittadinodimessina.it

Rescifina battuta in casa dall’Olympia zie a una serie di canestri sempre di Servillo e Guerrera. Messa alle strette, la Pol. Rescif ina risponde colpo su colpo nel tentativo di 20 Febbraio 2012


foto Antonio De Fel ice

a riappropriarsi del vantaggio iniziale: è minazione dell’Olympia Basket RC che una continua sfida punto a punto tra le fa suo il match, fissando il risultato sul due formazioni. 59 a 54. Il risultato finale, però, premia la deterPaola Libro 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

33


v oLLey S erie B2 m. I campionati di B2, maschile e femminile, si fermano per un weekend per lasciare il posto ai quarti di finale di Coppa Ital ia. Per le nostre tre formazioni messinesi, fuori dalla competizione, è tempo di distendere i nervi in vista del rush finale. Abbiamo chiesto a tre giocatori messinesi “veterani” di fare un bilancio della prima parte della stagione.

L’intervista

FRANCESCO D’ANDREA Pallavolo Messina Nato a: Messina il: 26.11.1987 Ruolo: Schiacciatore Carriera: Stagione 2008/09 : Pallavolo Messina Serie C Stagione 2009/10 : Pallavolo Messina Serie B2 Stagione 2010/11 : Pallavolo Messina Serie B2

34

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Francesco D’Andrea, è il volto della storia recente della Pallavolo Messina. Dalla prima divisione ai vertici della B2, “operaio silenzioso” e unico vero traghettatore dell’ambiziosa capol ista. La Pallavolo Messina è casa tua: da giocatore e allenatore del settore giovanile hai avuto modo di conoscere i meccanismi che regolano una società sportiva. Quanto conta avere una società sol ida per real izzare obiettivi importanti? Viene prima di tutto: i giocatori e un allenatore da sol i non possono fare una squadra. La Pallavolo Messina ha avviato un progetto tecni- D’Andrea in difesa nella gara contro Cosenza co molto importante volto, soprattutto, a coinvolgere tutta la città. Un intenso lavoro che vede protagonisti i giovani del vivaio, ma che guarda anche al mondo della scuola. Questa stagione entrerà negl i annal i del volley: primato, imbattibil ità e record di punti. Quale è la chiave per essere così vincenti? Quando ognuno porta a termine il proprio compito, i successi sono solo una conseguenza e in questo, ancora una volta, la società gioca un ruolo chiave. Il lavoro di tutto lo staff è fondamentale, abbiamo sempre la soluzione migl iore su tutti i fronti, dal settore medico alla logistica. Dal punto di vista tecnico poi, la nostra squadra è composta da 12 atleti val idissimi, siamo completi in tutti i ruol i e anche per questo stiamo vivendo una stagione da sogno. Quest’anno sei stato spesso chiamato in causa dalla panchina. Per un giocatore non è facile farsi sempre trovare pronto. Come si convive con questo ruolo? Non è sempl ice essere pronti subentrando dalla panchina, ma come mi hai precedentemente denominato, sono un “operaio”, sempre pronto e a disposizione del mister. E seppure vengo chiamato in causa solo per pochi punti, cerco di dare il massimo. È normale che non sia facile convivere con questo ruolo, perché giocare con continuità fa piacere a tutti, ma una squadra è composta da 12 elementi, tutti indispensabil i, nonostante in campo ne scendano solo 7. Fatti i debiti scongiuri, il prossimo anno potrebbe cambiare molto in casa Pallavolo Messina. Sicuramente è ancora presto per pensarci, ma quale potrebbe essere la posizione per un “simbolo” della società? Mancano ancora due mesi e mezzo e dobbiamo impegnarci al massimo per portare a termine splendidamente questa stagione. Il prossimo anno è ancora lontano e ci penserò con calma, adesso sono concentrato a vincere questo campionato. G.Z. 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

35


Orazio Ruggeri è il leader indiscusso della difesa del Mondo Giovane. Esperienza e tecnica ci permettono di considerare Ruggeri la colonna portante della squadra, protagonista brillante sin dai trascorsi nei campionati regional i.

ORAZIO RUGGERI Mondo Giovane Per chi fa il lavoro sporco non è facile apprezzare il contributo fondamentale del l ibero. Anche attraverso le tue prestazioni abbiamo imparato ad ammirare questo ruolo ormai fondamentale. Binomio perfetto tra testa e gambe? O c’è dell’altro? Noi l iberi non possiamo permetterci di abbassare nemmeno per un secondo la concentrazione perchè siamo i "padroni" della seconda l inea, ogni scelta difensiva passa da noi e magari quell'unico pallone che non tiri su può determinare la sconfitta della tua squadra. Credo che nell'allestimento di una squadra dopo il palleggiatore, quello del l ibero sia il ruolo più importante. Il Mondo Giovane sembra avere tutte le carte in regola per centrare l’obiettivo salvezza. Quale è stata la partita che ha segnato la svolta? Stiamo facendo un buon campionato, dimostrando di lottare alla pari con chiunque e di conseguenza arrivano i punti in classifica. Siamo una squadra che non molla mai e lo dimostrano i ben 8 tie-break fin qui disputati. Indicare una partita 36

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Nato a: Messina il: 09.03.1983 Ruolo: Libero Carriera: Stagione 2008-9 Mondo Giovane Serie C Stagione 2009-10 Mondo Giovane Serie C Stagione 2010-2011 Mondo Giovane Serie B2 in particolare non è facile, perchè escludendo un paio di prestazioni negative, la squadra si è sempre ben comportata e ha avuto la possibil ità di portare a casa punti. Tuttavia una partita importante è stata la vittoria in trasferta a Cosenza: siamo andati senza Fontanot, loro hanno schierato la migl iore formazione, è stata una gran partita in cui il gruppo ha dimostrato una forza incredibile. La tua stagione, nonostante qualche piccolo problema fisico, è stata sicuramente positiva. C’è qualche sassol ino ancora da togl iere? Il derby di ritorno quanto potrà essere importante? Escludendo la mia assenza a Giarratana a causa di un problemino fisico, sono stato sempre in campo e credo che fino ad adesso abbia dato un buon contributo. Sassol ini nessuno, si vive in palestra giorno per giorno lavorando sempre con l'obiettivo di scendere in campo per vincere, indipendentemente da chi ci troviamo di fronte. Per il derby di ritorno siamo consapevol i che loro sono ben organizzati e stanno facendo un ottimo campionato. All'andata, sia per merito loro che per demerito nostro abbiamo perso, al ritorno sono più che convinto che si parlerà di un'altra partita e avrà la stessa importanza del match col Trapani o qualsiasi altra squadra del campionato. Anche se per il campanil ismo cittadino vincere il derby è sempre una bella sensazione. Sei già stato corteggiato da società prestigiose anche di categorie superiori. Il prossimo anno dove ti vedremo? Resisterai ancora alle lusinghe? Non sono uno che guarda così lontano, penso ad allenarmi giorno per giorno e poi si vedrà. L'obiettivo è sempre migl iorarsi e lavoro per questo. In passato ho rifutato palcoscenici importanti perchè ho fatto una scelta di vita, la prossima tappa è la laurea in ingegneria. Adesso sto bene in questa squadra perchè ho la possibil ità ci concil iare sport e vita lavorativa. G.Z. 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

37


v oLLey S erie B2 F.

Nata a: Messina il: 06.05.1986 Ruolo: Schiacciatrice Carriera: Stagione 2008-9 Messina Volley Serie C Stagione 2009-10 Messina Volley Serie B2 Stagione 2010-2011 Messina Volley Serie B2

ADRIANA GIOVENCO Messina Volley 38

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


Adriana Giovenco è il cuore pulsante del Messina Volley, protagonista, insieme alle compagne di lungo corso De Robertis e Donato, delle pagine più belle della storia del club. Talento, fisicità e tecnica sono caratteristiche non sempre facil i da trovare in un atleta. Quest’anno, purtroppo, causa infortuni, non sei riuscita a mostrare tutte le tue potenzial ità, ma lavorando con pazienza si può tornare al top? Purtroppo quest'anno è iniziato con un infortunio che mi ha bloccato nei primi due mesi e mentalmente non è facile dover rincorrere la forma fisica. Nonostante tutto, però, credo di essere stata sempre pronta a dare il mio contributo e nelle ultime partite ho trovato una costanza che mi sta permettendo di tirare fuori quello che posso dare alla mia squadra. Il top non esiste, c'è sempre qualcosa in più da dare anche quando pensi di aver dato tutto. Diciotto punti e quart’ultimo posto. La classifica non parla a vostro favore. Avete tutti i mezzi per poter rialzare la china, ma dove bisogna lavorare di più? Una serie di infortuni fin dall'inizio del campionato ci hanno un po’ penal izzato sia a l ivello fisico che mentale. Sapere di non poter esprimere tutto il nostro potenziale ci ha demoral izzato e, collezionando insuccessi, tutto questo si è ampl ificato. Sappiamo di essere di più di quello che dice la classifica e stiamo lavorando tanto per dimostrarlo. Se la palla pesa e i punti contano è il momento dei grandi giocatori. Quando vedremo la migl iore Giovenco in questa parte di campionato? Come tutte anche io quando sono chiamata in campo cerco di dare tutto quello che ho. Adesso il campionato è al giro di boa e il tempo per risal ire una classifica spietata sembra poco, ma è proprio adesso che bisogna avere la determinazione e il sangue freddo per mettere a terra la palla che pesa. Siamo tutte pronte a farlo. Classe ’86, sei al massimo delle tue potenzial ità di atleta. Sei soddisfatta della tua carriera o hai ancora qualche cassetto d’aprire? Penso di aver sempre lavorato tanto e aver messo il cuore in questo sport. La passione, la vogl ia di migl iorare e di mettermi in gioco fanno parte di me e sono queste caratteristiche che mi spingono a pensare che non c'è mai un l imite nella crescita tecnica e mentale di un atleta. Nel mio cassetto c'è la salvezza, è questo il mio prossimo obiettivo. G.Z. 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

39


v oLLey S erie c m.

Coppa Sicil ia, Zanclon stoppato dal CSI Milazzo La Zanclon saluta la Coppa Sicil ia nella gara contro il CSI Milazzo che vince nettamente 3-0. Il cammino della formazione messinese si ferma, quindi, ai quarti di f inale contro una delle squadre megl io attrezzate e che sta dominando anche il campionato. Partita senza storia, con i milazzesi che imprimono il proprio ritmo giĂ  dal primo set, conquistato con largo vantaggio 25-8. Stesso copione anche nel secondo e terzo set, quando i messinesi cercano di fare qualcosa in piĂš, ma sbattono contro il muro dei padroni di casa, che ottengono la qual ificazione alle semif inal i chiudendo il match 2515 e 25-21. foto Antonio De Fel ice

40

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


v oLLey S erie c F.

Coppa Sicil ia, Barcellona95 el imina il Savio Quarti di finale di Coppa Sicil ia che non sorridono neanche alla formazione femminile del Savio. Al PalaTracuzzi passa il Barcellona 95, riscattando, inoltre, la sconfitta subita in campionato. Il Savio, che si presenta con numerose assenze (Scil ipot i, Girone, Matte) e con la Bitto convocata ma non al megl io della condizione, parte bene nel primo set ma si fa presto raggiungere e superare 2325. I successivi due set non sono mai in discussione e il Barcellona gest isce bene il gioco. Nonostante le belle prove della Miranda e della Vasi, le messinesi commettono troppi errori che le condannano alla sconf itta (18-25 e 21-25) e all’el iminazione dal torneo 20 Febbraio 2012

foto Antonio De Fel ice ilcittadinodimessina.it

41


v oLLey S erie D m. Nessuna vittoria per le due formazioni messinesi che, dopo lo scontro nel derby dello scorso weekend, non riescono a risal ire la classifica. L’ASD Sport1 di mister De Pasquale ospita la Jonia Team Risposto, seconda forza del campionato, che dopo la sconfitta proprio contro i “cugini” del Mondo Giovane sembra aver ritrovato lo slancio portando a casa tre punti pesanti. Ciriaco e compagni stavolta faticano a imporre il ritmo fra le mura amiche e vanno subito sotto nel primo set con un gap di 6 punti (19-25). Nella seconda frazione i padroni di casa nonostante il brutto inizio, macinano un bel gioco, Lopis da posto due scrolla il gruppo fino ai vantaggi. L’ASD Sport1 sembra poter pareggiare i conti e riaprire la partita ma gl i ospiti non si fanno sorprendere e non mollano fino a conquistare di prepotenza anche il secondo set 24-26. Nella terza frazione inizia a sentirsi la fatica fra le fila del sestetto messinese. La poca lucidità porta a commettere tanti errori e la ricezione inizia a dare segni di cedimento. Il match è ormai a senso unico per gl i jonici che approfittando della poca concretezza di Micci e compagni riescono a chiudere la partita sul 1525. Solo un punto è quello raccolto dal Mondo Giovane del duo Pappalardo- Zanella nell’insidiosa trasferta contro l’ASD Pallavolo Viagrande 2010. Il differente tasso tecnico non basta ai blues per portare a casa una vittoria fondamentale per rimanere agganciati alla capol ista. Gl i avversari si fanno trovare agguerriti e motivati tanto da rimontare e vincere il match. Avvio di gara positivo per Zaffino e compagni che nonostante i tanti errori vincono il primo set 20-25. Tutto sembra filare l iscio per i messinesi, ma nella seconda frazione arriva il blackout in tutti i reparti. Gl i attaccanti non riescono più ad andare a segno e così Scafidi lascia il posto a Machì e in regia Forestieri entra su Marino, ma l’andamento non cambia. I padroni di casa servono bene e mettono in difficoltà la ricezione messinese aggiudicandosi il set 25-19. Al cambio campo gl i acesi premono sull’acceleratore e la partita si riaccende. Il

Week-end in

42

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


foto Giovanni Scopell iti

chiaro scuro per le due messinesi sestetto messinese gioca con il freno a mano tirato e con una difesa quasi inesistente. I blues sono costretti faticosamente a inseguire fino ai vantaggi persi per gl i errori in attacco e ricezione (2624). Nella quarta frazione il nervosismo prende il sopravvento. Forestieri e compagni però reagiscono bene e con cinismo vincono il quarto parziale 16-25. Nel tie-break Viagrande si porta subito 20 Febbraio 2012

avanti, la formazione messinese sbagl ia troppo nei fondamental i e sembra quasi aver perso la bussola. Ancora i troppi errori grossolani condannano il Mondo Giovane e regala il match ai padroni di casa sul 15-10. Tra una settimana, il Mondo Giovane osserverà un turno di riposo, mentre l’ASD ospiterà, sabato al San Fil ippo, la Virtus Pedara. S.F. ilcittadinodimessina.it

43


v oLLey S erie D F.

L’ASD Sport1 e Libertas, sempre più giù Non brillano le messinesi nella XII giornata di campionato: Libertas e ASD Sport1 non conquistano punti e restano, rispettivamente, ultima e penultima in classifica. La Libertas ha ospitato la prima della classe, l’Auxil ium di S.

Agata Mil itello, che ha raggiunto, con questo successo, la Jamada Catania, sconfitta 3-2 a Zafferana. Le ragazze di mister Gugl iandolo hanno cercato di lottare alla pari contro la squadra tirrenica, ma a parte qualche scambio, si è

Libertas Volley 44

ilcittadinodimessina.it

20 Febbraio 2012


sempre avuta l’impressione che la partita fosse a senso unico. Millo e compagne iniziano bene il primo set sciorinando un cambio palla fluido, ma a metà set calano d’intensità e l’Auxil ium chiude il parziale con 10 punti di vantaggio (15-25). Simile andamento anche nel secondo set: inizio positivo e poi crollo

improvviso (14-25). Le ragazze di S. Agata partono troppo rilassate nel terzo set e la Libertas tiene sino alle battute conclusive. Qualche errore di troppo della formazione di casa permette l’allungo decisivo dell’Auxil ium e la vittoria finale (20-25). L’ASD Sport 1 torna sconfitto da Furci 31. Le ragazze di casa spingono subito sull’acceleratore portandosi in vantaggio di un set (25-15). Al cambio di campo, le messinesi provano a reagire lottando punto a punto. Solo nel rush finale le joniche riescono a imporsi (2523). Nel terzo set si vede l’ASD migl iore, gl i errori sono ridotti al minimo e Bramant i e compagne conquistano abilmente il set (20-25). Nel quarto parziale le avversarie rialzano la testa e non si concedono più distrazioni, l’ASD prova a lottare nei primi scambi ma cede alla supremazia tecnica del Furci, 25-15 e fine delle ostil ità. Tra un settimana, l’ASD se la vedrà contro il fanal ino Pol. Sirio, mentre la Libertas sarà impegnata in casa della PGS Trinacria. G.Z.

foto Peppe Saya 20 Febbraio 2012

ilcittadinodimessina.it

45


n° 62 anno X - 16 febbraio 2012

il Cittadino www.ilcittadinodimessina.it

“PER CHI SUONA LA CAMPANA”


il Cittadino Sport n. 32