Issuu on Google+

42 magazine


miele e pecorino come

Reportage - Foto: Creo Edizioni - Piergiorgio Greco

La dolce via tra gessopalena e tornareccio Due week-end enogastronomici nel teatino

Possono pizzicare. A questa definizione non corrisponde solo una risposta: forse abbiamo pensato subito alle api, ma se ci fermiamo un attimo ci renderemo conto che anche alcuni gustosi formaggi hanno questa originale caratteristica. Perciò la risposta è doppia, come doppio sarà questo nostro reportage che abbiamo svolto nel giro di pochi giorni tra Gessopalena e Tornareccio, in provincia di Chieti: l’associazione di idee ci diverte e ci aggrada, e ci prendiamo la libertà di unire nello stesso articolo una fiera sui prodotti caseari e una sul miele. La terza edizione di “Buon Gusto: i formaggi d’Abruzzo” si è svolta nel centrostorico di Gessopalena il 13 e il 14 settembre, con l’adesione di circa cinquanta produttori/ espositori: 15 dalla provincia de L’Aquila, 18 da Chieti, 10 dal Pescarese e 8 dal Teramano. I visitatori hanno apprezzato non solo la possibilità di comprare direttamente dal produttore,

ma anche lo sformato di caciotta incerata con crema di patate rosse del Sangro alla gricia, le crespelle croccanti e i cioccolatini al pecorino del ristorante Gran Gourmet, studiati per l’occasione da Gino Primavera, gastronomo ed insegnante di Scienza degli alimenti presso l’Istituto Alberghiero di Villa Santa Maria, e realizzati dagli chef Ermanno Di Paolo e Domenico Scotti. Non sono mancati momenti culturali come l’esibizione del “Tosti Ensemble”, ossia il mezzosoprano Antonella Trovarelli e il tenore Nunzio Fazzini. Ma di certo hanno attirato l’attenzione su di sè i due convegni “Innovazione nel settore lattiero-caseario” (che ha coinvolto docenti delle università di Teramo e Chieti) e “Il formaggio locale: una tipicità da difendere”. Quest’ultimo, in particolare, ha visto intervenire sotto la conduzione del giornalista televisivo Fabio Lussoso il presidente del consorzio di tutela e promozione Canestrato

43 magazine


Castel Del Monte Giulio Petronio, il giornalista Stanislao Liberatore, vincitore del Premio di Letteratura Internazionale “Nabokov” 2008 con il saggio “Cibi e luxus di Roma imperiale” (Edizioni Qualevita), e Beppe Bigazzi, l’autore televisivo e “insegnante” de “La prova del cuoco” di Rai Uno. Il simpatico “toscanaccio” si è espresso in maniera appassionata sui prodotti locali. «La questione è che il formaggio o è locale o non è formaggio – ha ripetuto più volte – perché come tale può essere indicato solo un prodotto realizzato con latte crudo, ricavato da animali portati al pascolo su terreni polifìti, e con caglio. Parliamo quindi di per sè di un prodotto tradizionale, naturale, che include sapori e contenuti ed esclude incursioni chimiche. Non risponde forse alla grande distribuzione e magari costa anche poco di più dei normali prodotti messi in vendita... ma signori miei, la salute costa». A Beppe Bigazzi il sindaco di Gessopalena Antonio Innaurato ha fatto dono di due pubblicazioni edite da Meta sulla Comunità Montana e sull’Abruzzo. Sono stati poi consegnati gli attestati ai vincitori del terzo concorso regionale Formaggi del Buon Gusto, promosso dall’Arssa in collaborazione con l’Associazione Regionale Allevatori, e riservato a tutti i produttori di formaggi vaccini, ovini e caprini che operano nel territorio regionale presenti alla manifestazione in qualità di espositori. La giuria presieduta dalla tecnologa alimentare Clara Laurita ha premiato per la categoria fior di latte Vincenzo Cianflocca di Castel di Sangro (Aq) (primo classificato), Mario Verna di Guardiagrele (Ch) e il caseificio La Perfetta di Chieti; le migliori giuncate sono state invece riconosciute a Nicola Alimonti di Guardiagrele (Ch), Fonte dei Sapori di Fossacesia (Ch) e al caseificio San Giovanni di Montazzoli (Ch). Per le migliori caciotte vaccine dai 15 ai 30 giorni di stagionatura sono stati premiate l’azienda Sammartino  di Teramo, quella di Nicola Alimonti e il caseificio San Giovanni, mentre per quelle oltre i 30 giorni la prima classificata è stata Pietra Penta di Gessopalena, seguita da Mario Verna e da I Formaggi di Rosella di Sant’Eusanio del Sangro  (Ch). Il miglior caciocavallo è stato riconosciuto al caseificio San Giovanni, a La Grancia di Sant’Angelo (Villetta Barrea, Aq) e a Pietra Penta, mentre la migliore scamorza passita alla Fonte La Spogna di Montenerodomo (Ch), a Mario Verna e a La Perfetta. In tema pecorini: fino a 90 giorni di stagionatura sono stati scelti quelli delle aziende FDF Sapori del Gran Sasso di Pietracamela (Te), La Mascionara di Campotosto (Aq) e Del Giudice (Rivisondoli, Aq), mentre per quello oltre i 90 giorni la classifica è composta da La Mascionara, La Casa del Formaggio di Gino Illuminati di Ancarano (Te) e l’azienda Cantalupo di Tocco da Casauria (Pe), che sale subito in cima al podio per i caprini, seguita dalla FDF e da Pietra Penta. Infine le fantasie casearie: ha ottenuto il primo 44 magazine


45 magazine


Tornareccio (Ch)

posto il caciocavallo barricato di Gregorio Rotolo  (Scanno, Aq), seguito dal pecorino sotto crusca di Enrico Fracassa di Sant’Egidio alla Vibrata (Te) e dal formaggio stagionato in fossa di Gino Illuminati. Sabato 27 e domenica 28 settembre invece siamo stati tra i 4mila visitatori che hanno curiosato tra gli stand di tipicità e dolcezze nell’evento organizzato dall’agenzia Arsnova a Tornareccio, la capitale abruzzese del miele che con i suoi 10 mila alveari, 32 aziende e 45 persone impiegate produce ogni anno una quantità di “nettare degli dei” pari alla metà della produzione regionale. Alla sesta edizione di “Tornareccio regina di miele” hanno partecipato circa venti espositori tra apicoltori e produttori locali, che hanno allestito con fantasia i loro stand e hanno proposto non solo una serie di preparati come propoli, cera, pappa reale, polline e persino linee cosmetiche, ma anche il meglio che la zona può offrire tra salumi, tartufi, olio, vino, pane e latticini. La collaborazione da parte dell’associazione Cuochi Val di Sangro di Villa Santa Maria e lo stand del Gal Maiella Verde hanno permesso agli amanti della buona cucina di godersi di un vero e proprio “percorso del gusto” con prodotti di tutto il territorio. Interessanti il coinvolgimento delle scolaresche, che sono state protagoniste dei laboratori di creatività su Monte Pallano a cura dell’associazione Gaia, la mostra mercato “Da mani operose di donne” con i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, e la mostra “Abruzzo Humour”, con i disegni di Lucio Trojano. Prezioso l’intrattenimento di canto, danza e teatro “…come una rondinella…”, con il coro Contrappunto e dei “Men in a

switcase” di Atessa. Nel forum interregionale dell’apicoltura si è levato con forza il grido di allarme degli apicoltori, alle prese con una stagione difficilissima a causa di una morìa di api senza precedenti, che nel solo 2008 ha portato ad una produzione dimezzata: insieme al senatore Fabrizio Di Stefano e, per la Regione Abruzzo, al dirigente Rino Di Felice, sono intervenuti anche il presidente dell’Associazione regionale di produttori di miele Luca Finocchio e la presidente dell’Associazione interprovinciale per l’apicoltura Giancarla Galli, che hanno chiesto un maggiore coinvolgimento tecnico-scientifico di Regione e Asl nell’individuazione delle cause di questa morìa, ma anche sostegni economici non assistenzialistici per affrontare la situazione di crisi. “Tornareccio Regina di miele” si è conclusa, domenica sera, con un appuntamento condotto dai giornalisti Piergiorgio Greco e Giovanni Gazzaneo, dedicato alla memoria di Teresita Olivares, la silenziosa moglie del gallerista Alfredo Paglione insieme al quale ha ideato e promosso il fortunato progetto “Un mosaico per Tornareccio”. Sono state presentate due raccolte di poesie sul tema della api: l’antologia “Com’api armoniose”, curata del poeta Sandro Boccardi e contenente le firme di poeti noti come Ada Merini e Andrea Zanzotto, e “À l’heures des cendres”, una raccolta dello stesso poeta pubblicata dall’Istituto Italiano di cultura a Parigi. Partner di “Tornareccio regina di miele” sono stati l’associazione nazionale Città del Miele, l’Arssa, la Regione Abruzzo, la Provincia e la Camera di Commercio di Chieti, la Banca di Credito Cooperativo Sangro-Teatina, il Gal Maiella Verde e la Comunità Montana Val Sangro zona “S”.


OE rivista 1-2008

27-10-2008

10:53

Pagina 38

Tornareccio, capitale del miele Neppure il maltempo è riuscito a frenare l’afflusso di persone che anche quest’anno hanno visitato “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che si è svolta sabato 27 e domenica 28 settembre nella “capitale abruzzese del miele”: ben 4 mila persone, di cui molte anche da fuori regione, sono accorse per visitare gli stand colorati, fare ghiotti acquisti, degustare i tanti prodotti tipici del territorio, mangiare presso l’area ristorazione gestita dai cuochi di Villa Santa Maria, e partecipare ai numerosi eventi culturali previsti in un cartellone quanto mai ricco. La rassegna promossa dal Comune di Tornareccio, socio fondatore del club nazionale “Le Città del Miele”, si conferma un evento atteso e apprezzato nell’ambito delle varie iniziative regionali di valorizzazione dei prodotti tipici. Un evento nel corso del quale si è levato con forza il grido di allarme degli apicoltori, alle prese con una stagione difficilissima a causa di una moria di api senza precedenti, che nel solo 2008 ha dimezzato la produzione. Del problema si è discusso nel Forum interregionale sull’apicoltura, al quale hanno partecipato esperti, rappresentanti di categoria, il senatore Fabrizio Di Stefano e, per

38

Andar per fiere

di Piergiorgio Greco


OE rivista 1-2008

27-10-2008

10:53

Pagina 39

39


OE rivista 1-2008

27-10-2008

10:54

Pagina 40

la Regione Abruzzo, il dirigente Rino Di Felice. Nel corso dell’incontro, il presidente dell’Associazione regionale di produttori di miele, Luca Finocchio, e la presidente dell’Associazione interprovinciale per l’apicoltura, Giancarla Galli, hanno chiesto un maggiore coinvolgimento tecnico-scientifico di Regione e Asl nell’individuazione delle cause della moria, ma anche sostegni economici non assistenzialistici per affrontare adeguatamente la situazione di crisi. Ma non solo miele. Molto apprezzati dai visitatori i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna e lo spettacolo del coro “Contrappunto”. E grande partecipazione anche ai vari appuntamenti culturali, in particolare alla serata di poesia dedicata a Teresita Olivares, la compianta moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio che ha ideato il progetto “Un mosaico per Tornareccio”: un pubblico attento e numeroso è intervenuto per ascoltare il poeta Sandro Boccardi, curatore della raccolta di poesie sulle api “Com’api armoniose”, e il giornalista Giovanni Gazzaneo, curatore di una raccolta di poesie di Boccardi. Soddisfatti gli organizzatori che spiegano: “La grande partecipazione di pubblico testimonia che il miele di Tornareccio rimane sempre uno dei prodotti tipici più apprezzati a livello regionale. Vincente si è rivelato, poi, l’abbinare il gusto con le altre ricchezze del nostro paese, a partire dai mosaici che sono diventati ormai un’attrazione che va ben oltre i confini abruzzesi. Insomma, una strategia di valorizzazione iniziata anni addietro, che sta dando i suoi frutti”. 40


OE rivista 1-2008

27-10-2008

10:54

Pagina 41

Da sempre nell’immaginario collettivo Tornareccio, borgo medievale che sorge a 630 metri nel cuore della provincia chietina, ai piedi del leggendario Monte Pallano, è considerato la “capitale abruzzese del miele”. Ma da dove nasce questa giusta convinzione? Dalla qualità di un prodotto insuperabile, naturalmente, ma anche e soprattutto dalla forza dei numeri. In un paese che conta solo 2 mila abitanti, infatti, sono ben 32 le aziende produttrici di miele e dei vari prodotti dell’alveare (propoli, pappa reale, cera e varie linee cosmetiche). Tra queste, una parte commercializza in proprio il “nettare degli dei”, mentre il resto lo vende ad alcune cooperative apistiche del comprensorio frentano. Altre cifre contribuiscono al primato: le aziende danno lavoro a una cinquantina di persone, e posseggono circa 10 mila alveari, dislocati in varie parti d’Italia (specie al sud) per avere una produzione varia. Il risultato di questo immane sforzo è pari a circa 250 tonnellate di miele prodotto ogni anno, pari a circa la metà di quello di tutta la regione Abruzzo. Un risultato economico significativo, dunque, che contribuisce a diffondere benessere e lavoro in un intero territorio.

41


Venerdì 26 settembre 2008

“Tornareccio regina di miele”: nel week end la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici Tornareccio (Chieti) - Il dolce profumo del miele e la fantasia di chi delle api ha fatto la sua vita. Il tutto “condito” con appuntamenti culturali, dibattiti, laboratori artistici, musica e tanto divertimento. Questo e molto altro è “Tornareccio regina di miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che ritorna sabato 27 e domenica 28 settembre nel centro storico del paese che, grazie alle 32 aziende, 10 mila alveari, 45 persone impiegate, 250 tonnellate di miele ogni anno pari alla metà di quello prodotto in tutto l’Abruzzo, è noto come la “capitale abruzzese del miele”. Promosso dal Comune di Tornareccio, socio fondatore del club nazionale Le città del Miele, l’evento è giunto alla sua sesta edizione e prevede un cartellone quanto mai ricco, organizzato dall’agenzia Arsnova Comunicazione ed Eventi. Cuore della rassegna sarà il colorato expo al quale prenderanno parte circa venti espositori (sabato 16.00-24.00, domenica 9.00-22.00). A fare la parte del leone, gli stand allestiti con innata fantasia dagli apicoltori locali, dove sarà possibile assaggiare e acquistare le numerose varietà di miele, i ghiotti preparati a base del “nettare degli dei”, ma anche gli altri prodotti dell’alveare quali propoli, cera, pappa reale, polline, fino alle interessanti linee cosmetiche. Accanto a quelli degli apicoltori ci saranno gli stand dei produttori di salumi, tartufi, olio, vino, pane, latticini e altre prelibatezze del territorio. Sempre in tema culinario, novità importante di questa edizione 2008 sarà la cena di sabato e il pranzo di domenica realizzati dalle mani esperte e fantasiose dei cuochi della prestigiosa Associazione Cuochi Val di Sangro di Villa Santa Maria: gli amanti della buona cucina potranno degustare menu a base di sapori nostrani rivisitati con il dolce profumo del miele (è gradita prenotazione telefonando allo 328 4133665). Come l’anno scorso, poi, ci sarà lo stand del Gal Maiella Verde, che proporrà un irresistibile “percorso del gusto” con prodotti di tutto il territorio. Ma non solo enogastronomia. Se sabato mattina le scolaresche potranno essere protagoniste dei laboratori di creatività su Monte Pallano a cura dell’associazione Gaia, nell’arco dei due giorni i visitatori potranno ammirare la mostra mercato “Da mani operose di donne”, con i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, aggregarsi alle visite guidate ai mosaici istallati sulle facciate delle abitazioni, visitare la mostra “Abruzzo Humour”, con i disegni di Lucio Trojano. Come sempre, poi, non mancherà la dovuta attenzione ai problemi del settore, affrontati nel Forum interregionale dell’apicoltura con esperti, rappresentanti di categoria e operatori (domenica mattina). E ancora: si preannunciano imperdibili i “Dolci incontri culturali”, due convegni sul legame storico dell’apicoltura con il territorio con la professoressa Adele Cicchitti, e le esperte Carla Cotellessa e Federica De Robertis (sabato ore 18.00), lo spettacolo di canto, danza e teatro “…come una rondinella…”, con il coro Contrappunto (sabato sera), e l’intrattenimento musicale con i Men in a switcase di Atessa (domenica, a partire dalle 19.30). Domenica alle 18 ci sarà un appuntamento culturale di grande rilievo nell’ambito della rassegna: saranno presentanti al pubblico, con la presenza degli autori, due interessanti raccolte di poesie sul tema delle api – “Com’api armoniose”, a cura del poeta Sandro Boccardi, e “À l’heures des cendres”, del giornalista Giovanni Gazzaneo – in un appuntamento dedicato alla memoria di Teresita Olivares,


Venerdì 26 settembre 2008

l’indimenticabile moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio ideatore del fortunato progetto “Un mosaico per Tornareccio”. Partner dell’evento sono: Associazione nazionale Città del Miele, Arssa, Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Camera di Commercio di Chieti, Banca di Credito Cooperativo Sangro-Teatina, Gal Maiella Verde, Comunità Montana Val Sangro zona “S”.

Questo articolo è stato pubblicato Venerdì, 26 Settembre 2008 alle 13:25 e classificato in Tutte le notizie, Agricoltura, alimentare, energia e pesca, Ambiente, natura, parchi, Dai Comuni, News. Puoi seguire i commenti a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. http://www.tuttiassunti.it/public/?p=8352


GiovedĂŹ 25 settembre 2008

Evento

Tornareccio Regina di miele Il prossimo fine settimana torna in provincia di Chieti la sesta edizione della mostra mercato del miele e dei prodotti tipici. Tra le novità: la ristorazione ideata dai cuochi di Villa Santa Maria e un simposio di poesia sul tema delle api. Tornareccio (Ch), 27-28 settembre 2008. Maggiori informazioni •

Scarica la presentazione/programma della manifestazione

http://www.regione.abruzzo.it/portale/index.asp?modello=eventoSing &servizio=le&stileDiv=sequence&template=default&tom=415&msv=eve nto


GiovedĂŹ 25 settembre 2008


Lunedì 29 settembre 2008

Cultura

Si è conclusa con successo "Tornareccio regina di miele" Si è conclusa “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che si è svolta sabato e domenica scorsa a Tornareccio, anche detta la “capitale abruzzese del miele”: ben 4 mila persone, di cui molte anche da fuori regione, hanno visitato gli stand, fatto acquisti, degustato i tanti prodotti tipici, mangiato presso l’area ristorazione gestita dai cuochi di Villa Santa Maria, e partecipato ai numerosi eventi culturali in programma. La rassegna promossa dal Comune di Tornareccio, dunque, si conferma un evento apprezzato nell’ambito delle iniziative regionali di valorizzazione dei prodotti tipici. Un evento nel corso del quale si è levato con forza il grido di allarme degli apicoltori, alle prese con una stagione difficilissima a causa di una moria di api senza precedenti, che nel solo 2008 ha dimezzato la produzione. Del problema si è discusso nel Forum interregionale sull’apicoltura, al quale hanno partecipato esperti, rappresentanti di categoria, il senatore Fabrizio Di Stefano e, per la Regione Abruzzo, il dirigente Rino Di Felice. Nel corso del forum, il presidente dell’Associazione regionale di produttori di miele, Luca Finocchio, e la presidente dell’Associazione interprovinciale per l’apicoltura, Giancarla Galli, hanno chiesto un maggiore coinvolgimento tecnico-scientifico di Regione e Asl nell’individuazione delle cause della moria, ma anche sostegni economici non assistenzialistici per affrontare la situazione di crisi. Nonostante tutto gli organizzatori di dicono contenti dei risultati e e spiegano: “La grande partecipazione di pubblico testimonia che il miele di Tornareccio rimane sempre uno dei prodotti tipici più apprezzati a livello regionale. Vincente si è rivelato, poi, l’abbinare il gusto del miele con le altre ricchezze del nostro paese, a partire dai mosaici che sono diventati ormai un’attrazione che va ben oltre i confini abruzzesi. Insomma, una strategia di valorizzazione iniziata anni addietro, che sta dando i suoi frutti”.

Oggi 15:55 http://www.abruzzo24ore.tv/news.php?id=7508


Venerdì 25 settembre 2008

Cronaca

Due dolci giornate con "Tornareccio regina di miele" Il dolce profumo del miele e la fantasia di chi delle api ha fatto la sua vita. Il tutto “condito” con appuntamenti culturali, dibattiti, laboratori artistici, musica e tanto divertimento. Questo e molto altro è “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che ritorna sabato 27 e domenica 28 settembre nel centro storico del paese che, grazie alle 32 aziende, 10 mila alveari, 45 persone impiegate, 250 tonnellate di miele ogni anno pari alla metà di quello prodotto in tutto l’Abruzzo, è noto come la “capitale abruzzese del miele”. Promosso dal Comune di Tornareccio, socio fondatore del club nazionale Le città del Miele, l’evento è giunto alla sua sesta edizione e prevede un cartellone quanto mai ricco, organizzato dall’agenzia Arsnova Comunicazione ed Eventi.Cuore della rassegna sarà il colorato expo al quale prenderanno parte circa venti espositori (sabato 16.00-24.00, domenica 9.00-22.00). A fare la parte del leone, gli stand allestiti con innata fantasia dagli apicoltori locali, dove sarà possibile assaggiare e acquistare le numerose varietà di miele, i ghiotti preparati a base del “nettare degli dei”, ma anche gli altri prodotti dell’alveare quali propoli, cera, pappa reale, polline, fino alle interessanti linee cosmetiche. Accanto a quelli degli apicoltori ci saranno gli stand dei produttori di salumi, tartufi, olio, vino, pane, latticini e altre prelibatezze del territorio. Sempre in tema culinario, novità importante di questa edizione 2008 sarà la cena di sabato e il pranzo di domenica realizzati dalle mani esperte e fantasiose dei cuochi della prestigiosa Associazione Cuochi Val di Sangro di Villa Santa Maria: gli amanti della buona cucina potranno degustare menu a base di sapori nostrani rivisitati con il dolce profumo del miele (è gradita prenotazione telefonando allo 328 4133665). Come l’anno scorso, poi, ci sarà lo stand del Gal Maiella Verde, che proporrà un irresistibile “percorso del gusto” con prodotti di tutto il territorio.Ma non solo enogastronomia. Sabato mattina le scolaresche potranno essere protagoniste dei laboratori di creatività su Monte Pallano a cura dell’associazione Gaia, nell’arco dei due giorni i visitatori potranno ammirare la mostra mercato “Da mani operose di donne”, con i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, aggregarsi alle visite guidate ai mosaici istallati sulle facciate delle abitazioni, visitare la mostra “Abruzzo Humour”, con i disegni di Lucio Trojano. Come sempre, poi, non mancherà la dovuta attenzione ai problemi del settore, affrontati nel Forum interregionale dell’apicoltura con esperti, rappresentanti di categoria e operatori (domenica mattina). E ancora: si preannunciano imperdibili i “Dolci incontri culturali”, due convegni sul legame storico dell’apicoltura con il territorio con la professoressa Adele Cicchitti, e le esperte Carla Cotellessa e Federica De Robertis (sabato ore 18.00), lo spettacolo di canto, danza e teatro “…come una rondinella…”, con il coro Contrappunto (sabato sera), e l’intrattenimento musicale con i Men in a switcase di Atessa (domenica, a partire dalle 19.30). Domenica alle 18.00 ci sarà un evento culturale di grande rilievo nell’ambito della rassegna: saranno presentanti al pubblico, con la presenza degli autori, due interessanti raccolte di poesie sul tema delle api – “Com’api armoniose”, a cura del poeta Sandro Boccardi, e “À l’heures des cendres”, del giornalista Giovanni Gazzaneo – in un appuntamento dedicato alla memoria di Teresita Olivares, l’indimenticabile moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio ideatore del fortunato progetto “Un mosaico per Tornareccio”. 25/09/2008 15:50

http://www.abruzzo24ore.tv/news.php?id=7453


Lunedì 29 luglio 2008

IN DUE GIORNI 4 MILA VISITATORI ***A “TORNARECCIO REGINA DI MIELE” Soddisfatti gli organizzatori: il maltempo non ha frenato l’afflusso di gente Il grido d’allarme degli apicoltori: servono interventi concreti contro la crisi del 29/09/2008

Neppure il maltempo è riuscito a frenare l’afflusso di persone che anche quest’anno hanno visitato “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che si è svolta sabato e domenica scorsa nella “capitale abruzzese del miele”: ben 4 mila persone, di cui molte anche da fuori regione, hanno visitato gli stand, fatto acquisti, degustato i tanti prodotti tipici, mangiato presso l’area ristorazione gestita dai cuochi di Villa Santa Maria, e partecipato ai numerosi eventi culturali previsti in un cartellone quanto mai ricco. La rassegna promossa dal Comune di Tornareccio, dunque, si conferma un evento atteso e apprezzato nell’ambito delle iniziative regionali di valorizzazione dei prodotti tipici. Un evento nel corso del quale si è levato con forza il grido di allarme degli apicoltori, alle prese con una stagione difficilissima a causa di una moria di api senza precedenti, che nel solo 2008 ha dimezzato la produzione. Del problema si è discusso nel Forum interregionale sull’apicoltura, al quale hanno partecipato esperti, rappresentanti di categoria, il senatore Fabrizio Di Stefano e, per la Regione Abruzzo, il dirigente Rino Di Felice. Nel corso del forum, il presidente dell’Associazione regionale di produttori di miele, Luca Finocchio, e la presidente dell’Associazione interprovinciale per l’apicoltura, Giancarla Galli, hanno chiesto un maggiore coinvolgimento tecnico-scientifico di Regione e Asl nell’individuazione delle cause della moria, ma anche sostegni economici non assistenzialistici per affrontare la situazione di crisi. Molto apprezzati dai visitatori i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, e grande partecipazione anche ai vari appuntamenti culturali, in particolare alla serata di poesia dedicata a Teresita Olivares, la compianta moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio che ha ideato il progetto “Un mosaico per Tornareccio”: un pubblico attento e numeroso è intervenuto per ascoltare il poeta Sandro Boccardi, curatore della raccolta di poesie sulle api “Com’api armoniose”. Soddisfatti gli organizzatori che spiegano: “La grande partecipazione di pubblico testimonia che il miele di Tornareccio rimane sempre uno dei prodotti tipici più apprezzati a livello regionale. Vincente si è rivelato, poi, l’abbinare il gusto del miele con le altre ricchezze del nostro paese, a partire dai mosaici che sono diventati ormai un’attrazione che va ben oltre i confini abruzzesi. Insomma, una strategia di valorizzazione iniziata anni addietro, che sta dando i suoi frutti”. http://www.pescaraonline.net/scheda_turismo.asp?sk=144


Lunedì 29 settembre 2008

SUCCESSO PER “TORNARECCIO REGINA DI MIELE” SUCCESSO PER “TORNARECCIO REGINA DI MIELE” QUALI LE CAUSE DELLA MORIA DELLE API? admin lunedì 29 settembre 2008 Tornareccio (Ch), 29 set. – Neppure il maltempo è riuscito a frenare l’afflusso di persone che anche quest’anno hanno visitato “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che si è svolta sabato e domenica scorsa nella “capitale abruzzese del miele”: ben 4 mila persone, di cui molte anche da fuori regione, hanno visitato gli stand, fatto acquisti, degustato i tanti prodotti tipici, mangiato presso l’area ristorazione gestita dai cuochi di Villa Santa Maria, e partecipato ai numerosi eventi culturali previsti in un cartellone quanto mai ricco. La rassegna promossa dal Comune di Tornareccio, dunque, si conferma un evento atteso e apprezzato nell’ambito delle iniziative regionali di valorizzazione dei prodotti tipici. Un evento nel corso del quale si è levato con forza il grido di allarme degli apicoltori, alle prese con una stagione difficilissima a causa di una moria di api senza precedenti, che nel solo 2008 ha dimezzato la produzione. Del problema si è discusso nel Forum interregionale sull’apicoltura, al quale hanno partecipato esperti, rappresentanti di categoria, il senatore Fabrizio Di Stefano e, per la Regione Abruzzo, il dirigente Rino Di Felice. Nel corso del forum, il presidente dell’Associazione regionale di produttori di miele, Luca Finocchio, e la presidente dell’Associazione interprovinciale per l’apicoltura, Giancarla Galli, hanno chiesto un maggiore coinvolgimento tecnico-scientifico di Regione e Asl nell’individuazione delle cause della moria, ma anche sostegni economici non assistenzialistici per affrontare la situazione di crisi. Molto apprezzati dai visitatori i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, e grande partecipazione anche ai vari appuntamenti culturali, in particolare alla serata di poesia dedicata a Teresita Olivares, la compianta moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio che ha ideato il progetto “Un mosaico per Tornareccio”: un pubblico attento e numeroso è intervenuto per ascoltare il poeta Sandro Boccardi, curatore della raccolta di poesie sulle api “Com’api armoniose”. Soddisfatti gli organizzatori che spiegano: “La grande partecipazione di pubblico testimonia che il miele di Tornareccio rimane sempre uno dei prodotti tipici più apprezzati a livello regionale. Vincente si è rivelato, poi, l’abbinare il gusto del miele con le altre ricchezze del nostro paese, a partire dai mosaici che sono diventati ormai un’attrazione che va ben oltre i confini abruzzesi. Insomma, una strategia di valorizzazione iniziata anni addietro, che sta dando i suoi frutti”.

http://www.ilcapoluogo.it/content.php?article.9581


Lunedì 29 settembre 2008

La Mostra - mercato del miele batte il maltempo Ufficio stampa Cristina Mosca & Piergiorgio Greco, 29-09-2008 14:01

4000 visitatori, il 29 e 30 Settembre, a Tornareccio, a dispetto di pioggie e temporali. Momenti di festa ma non solo, anche di riflessione, per gli Apicoltori, alle prese con una crisi del mercato senza precedenti.... "Tornareccio Regina di Miele" dunque, si afferma sempre più come un evento, atteso ed apprezzato: ben 4 mila visitatori, tra sabato 29 e domenica 30 Settembre, di cui molti anche da fuori regione, hanno affollato gli stand, fatto acquisti, degustato i tanti prodotti tipici, mangiato presso l’area ristorazione gestita dai cuochi di Villa Santa Maria, e partecipato ai numerosi eventi culturali previsti in un cartellone quanto mai ricco. In più, la platea ha apprezzato molto i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, e grande partecipazione anche ai vari appuntamenti culturali, in particolare alla serata di poesia dedicata a Teresita Olivares, la compianta moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio che ha ideato il progetto “Un mosaico per Tornareccio”: un pubblico attento e numeroso è intervenuto per ascoltare il poeta Sandro Boccardi, curatore della raccolta di poesie sulle api “Com’api armoniose”.

Nonostante il clima di festa, non sono mancanti i momenti di riflessione sui problemi....

Il fattore crisi irrompe nel mercato dell'Apicoltura Nel corso del forum, il presidente dell’Associazione regionale di produttori di miele, Luca Finocchio, e la presidente dell’Associazione interprovinciale per l’apicoltura, Giancarla Galli, hanno chiesto un maggiore coinvolgimento tecnico-scientifico di Regione e Asl nell’individuazione delle cause della moria inspiegabile di api, ma anche sostegni economici non assistenzialistici per affrontare la situazione di crisi http://www.informatu.it/index.php?option=com_content&task=view&id=288&Ite mid=46&limit=1&limitstart=1


Lunedì 29 settembre 2008

Mattinale del 29 settembre 2008

SUCCESSO PER “TORNARECCIO REGINA DI MIELE” Tornareccio Regina di Miele 2008 COMUNICATO FINALE.doc

Questo articolo è stato pubblicato il Lunedì, 29 Settembre 2008 alle 10:58


Giovedì 25 settembre 2008

Week-end con il miele a Tornareccio Sabato e domenica due giorni con "Tornareccio regina del miele". Stands, laboratori e tanto altro. Tra le tante novità: la ristorazione dei cuochi di Villa Santa Maria

TORNARECCIO - Il dolce profumo del miele e la fantasia di chi delle api ha fatto la sua vita. Il tutto “condito” con appuntamenti culturali, dibattiti, laboratori artistici, musica e tanto divertimento. Questo e molto altro è “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che ritorna sabato 27 e domenica 28 settembre nel centro storico del paese che, grazie alle 32 aziende, 10 mila alveari, 45 persone impiegate, 250 tonnellate di miele ogni anno pari alla metà di quello prodotto in tutto l’Abruzzo, è noto come la “capitale abruzzese del miele”. Promosso dal Comune di Tornareccio, socio fondatore del club nazionale Le città del Miele, l’evento è giunto alla sua sesta edizione e prevede un cartellone quanto mai ricco, organizzato dall’agenzia Arsnova Comunicazione ed Eventi. Cuore della rassegna sarà il colorato expo al quale prenderanno parte circa venti espositori (sabato 16.00-24.00, domenica 9.00-22.00). A fare la parte del leone, gli stand allestiti con innata fantasia dagli apicoltori locali, dove sarà possibile assaggiare e acquistare le numerose varietà di miele, i ghiotti preparati a base del “nettare degli dei”, ma anche gli altri prodotti dell’alveare quali propoli, cera, pappa reale, polline, fino alle interessanti linee cosmetiche. Accanto a quelli degli apicoltori ci saranno gli stand dei produttori di salumi, tartufi, olio, vino, pane, latticini e altre prelibatezze del territorio. Sempre in tema culinario, novità importante di questa edizione 2008 sarà la cena di sabato e il pranzo di domenica realizzati dalle mani esperte e fantasiose dei cuochi della prestigiosa Associazione Cuochi Val di Sangro di Villa Santa Maria: gli amanti della buona cucina potranno degustare menu a base di sapori nostrani rivisitati con il dolce profumo del miele (è gradita prenotazione telefonando allo 328 4133665). Come l’anno scorso, poi, ci sarà lo stand del Gal Maiella Verde, che proporrà un irresistibile “percorso del gusto” con prodotti di tutto il territorio. Ma non solo enogastronomia. Se sabato mattina le scolaresche potranno essere protagoniste dei laboratori di creatività su Monte Pallano a cura dell’associazione Gaia, nell’arco dei due giorni i visitatori potranno ammirare la mostra mercato “Da mani operose di donne”, con i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, aggregarsi alle visite guidate ai mosaici istallati sulle facciate delle abitazioni, visitare la mostra “Abruzzo Humour”, con i disegni di Lucio Trojano. Come sempre, poi, non mancherà la dovuta attenzione ai problemi del settore, affrontati nel Forum interregionale dell’apicoltura con esperti, rappresentanti di categoria e operatori (domenica mattina). E ancora: si preannunciano imperdibili i “Dolci incontri culturali”, due convegni sul legame storico dell’apicoltura con il territorio con la professoressa Adele Cicchitti, e le esperte Carla Cotellessa e Federica De Robertis (sabato ore 18.00), lo spettacolo di canto, danza e teatro


Giovedì 25 settembre 2008

“…come una rondinella…”, con il coro Contrappunto (sabato sera), e l’intrattenimento musicale con i Men in a switcase di Atessa (domenica, a partire dalle 19.30). Domenica alle 18.00 ci sarà un evento culturale di grande rilievo nell’ambito della rassegna: saranno presentanti al pubblico, con la presenza degli autori, due interessanti raccolte di poesie sul tema delle api – “Com’api armoniose”, a cura del poeta Sandro Boccardi, e “À l’heures des cendres”, del giornalista Giovanni Gazzaneo – in un appuntamento dedicato alla memoria di Teresita Olivares, l’indimenticabile moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio ideatore del fortunato progetto “Un mosaico per Tornareccio”. Partner dell’evento sono: Associazione nazionale Città del Miele, Arssa, Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Camera di Commercio di Chieti, Banca di Credito Cooperativo Sangro-Teatina, Gal Maiella Verde, Comunità Montana Val Sangro zona “S”. Thu 25 September 2008 10:22 - Comments(0) - Letto(64) - Redcan http://www.tuttopescara.net/articoli/speciali/10657.php


Mercoledì 24 settembre 2008

CHIETI

Sabato e domenica, Tornareccio la regione del miele Giunta alla sesta edizione, la mostra mercato verrà presentata mercoledì presso la Provincia CHIETI - Mercoledì 24 settembre alle ore 11.00, presso la Sala della Giunta della Provincia di Chieti, sverrà presentata l'appuntamento Tornareccio regina del miele. la tradizionale mostra mercato del miele e dei prodotti tipici giunta alla sesta edizione, che si terrà nella “capitale abruzzese del miele” sabato 27 e domenica 28 settembre. Il ricco cartellone di eventi sarà presentato da: Luigi Iacovanelli, sindaco di Tornareccio; Donatantonio De Falcis, direttore generale Arssa Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo; Tommaso Coletti, presidente Provincia di Chieti; Sonia Iezzi, titolare Arsnova, agenzia organizzatrice dell’evento; Alfredo Paglione, gallerista e ideatore del progetto “Un mosaico per Tornareccio”.

Mon 22 September 2008 11:48 - Comments(0) - Letto(89) - Redcan

http://www.tuttopescara.net/articoli/speciali/10562.php


Mercoledì 24 settembre 2008

Tornareccio Regina di Miele mercoledì 24 settembre 2008

Due giorni all’insegna del gusto, della cultura e del divertimento. Sabato 27 e domenica 28 torna la rassegna “Tornareccio Regina di Miele”, con stand, laboratori e un simposio di poesia sul tema delle api. Il dolce profumo del miele e la fantasia di chi delle api ha fatto la sua vita. Il tutto “condito” con appuntamenti culturali, dibattiti, laboratori artistici, musica e tanto divertimento. Questo e molto altro è “Tornareccio Regina di Miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che ritorna sabato e domenica nel centro storico del paese che, grazie alle 32 aziende, 10 mila alveari, 45 persone impiegate, 250 tonnellate di miele ogni anno pari alla metà di quello prodotto in tutto l’Abruzzo, è noto come la “capitale abruzzese del miele”. Promosso dal Comune di Tornareccio, socio fondatore del club nazionale Le città del Miele, l’evento è giunto alla sua sesta edizione e prevede un ricco cartellone, organizzato dall’agenzia Arsnova Comunicazione ed Eventi. Cuore della rassegna sarà il colorato expo al quale prenderanno parte circa venti espositori (sabato 16.00-24.00, domenica 9.00-22.00). A fare la parte del leone, gli stand allestiti con innata fantasia dagli apicoltori locali, dove sarà possibile assaggiare e acquistare le numerose varietà di miele, i ghiotti preparati a base del “nettare degli dei”, ma anche gli altri prodotti dell’alveare quali propoli, cera, pappa reale, polline, fino alle interessanti linee cosmetiche. Accanto a quelli degli apicoltori ci saranno gli stand dei produttori di salumi, tartufi, olio, vino, pane, latticini e altre prelibatezze del territorio. Novità importante di questa edizione 2008 sarà la cena di sabato e il pranzo di domenica realizzati dalle mani esperte e fantasiose dei cuochi della prestigiosa Associazione Cuochi Val di Sangro di Villa Santa Maria: gli amanti della buona cucina potranno degustare menu a base di sapori nostrani rivisitati con il dolce profumo del miele (è gradita prenotazione telefonando allo 328 4133665). Come l’anno scorso, poi, ci sarà lo stand del Gal Maiella Verde, che proporrà un irresistibile “percorso del gusto” con prodotti di tutto il territorio.


Mercoledì 24 settembre 2008

Ma non solo enogastronomia. Se sabato mattina le scolaresche potranno essere protagoniste dei laboratori di creatività su Monte Pallano a cura dell’associazione Gaia, nell’arco dei due giorni i visitatori potranno ammirare la mostra mercato “Da mani operose di donne”, con i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, aggregarsi alle visite guidate ai mosaici istallati sulle facciate delle abitazioni, visitare la mostra “Abruzzo Humour”, con i disegni di Lucio Trojano. Non mancherà la dovuta attenzione ai problemi del settore, affrontati nel Forum interregionale dell’apicoltura con esperti, rappresentanti di categoria e operatori (domenica mattina). E ancora: i “Dolci incontri culturali”, due convegni sul legame storico dell’apicoltura con il territorio con la professoressa Adele Cicchitti, e le esperte Carla Cotellessa e Federica De Robertis (sabato ore 18.00), lo spettacolo di canto, danza e teatro “…come una rondinella…”, con il coro Contrappunto (sabato sera), e l’intrattenimento musicale con i Men in a switcase di Atessa (domenica, a partire dalle 19.30). Domenica alle 18.00 ci sarà un evento culturale di grande rilievo nell’ambito della rassegna: saranno presentanti al pubblico, con la presenza degli autori, due interessanti raccolte di poesie sul tema delle api – “Com’api armoniose”, a cura del poeta Sandro Boccardi, e “À l’heures des cendres”, del giornalista Giovanni Gazzaneo – in un appuntamento dedicato alla memoria di Teresita Olivares, l’indimenticabile moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio ideatore del fortunato progetto “Un mosaico per Tornareccio”. Partner dell’evento sono: Associazione nazionale Città del Miele, Arssa, Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Camera di Commercio di Chieti, Banca di Credito Cooperativo Sangro-Teatina, Gal Maiella Verde, Comunità Montana Val Sangro zona “S”. http://www.abruzzoitalia.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1344 &Itemid=133


Lunedì 29 settembre 2008

Home Agricoltura Agricoltura Tornareccio si conferma regina del miele

Tornareccio si conferma regina del miele LUNEDÌ 29 SETTEMBRE 2008 14:01

14:02:21 – Il maltempo non ha fermato i visitatori presenti a “Tornareccio regina di miele”, mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che si è svolta nel week end nella “capitale abruzzese del miele”: ben 4 mila persone, di cui molte anche da fuori regione, hanno visitato gli stand, fatto acquisti, degustato i tanti prodotti tipici, mangiato presso l’area ristorazione gestita dai cuochi di Villa Santa Maria, e partecipato ai numerosi eventi culturali previsti in un cartellone quanto mai ricco. La rassegna promossa dal Comune di Tornareccio, dunque, si conferma un evento atteso e apprezzato nell’ambito delle iniziative regionali di valorizzazione dei prodotti tipici. Un evento nel corso del quale si è levato con forza il grido di allarme degli apicoltori, alle prese con una stagione difficilissima a causa di una moria di api senza precedenti, che nel solo 2008 ha dimezzato la produzione. Del problema si è discusso nel Forum interregionale sull’apicoltura, al quale hanno partecipato esperti, rappresentanti di categoria, il senatore Fabrizio Di Stefano e, per la Regione Abruzzo, il dirigente Rino Di Felice. Nel corso del forum, il presidente dell’Associazione regionale di produttori di miele, Luca Finocchio, e la presidente dell’Associazione interprovinciale per l’apicoltura, Giancarla Galli, hanno chiesto un maggiore coinvolgimento tecnico-scientifico di Regione e Asl nell’individuazione delle cause della moria, ma anche sostegni economici non assistenzialistici per affrontare la situazione di crisi. Soddisfatti gli organizzatori che spiegano: “La grande partecipazione di pubblico testimonia che il miele di Tornareccio rimane sempre uno dei prodotti tipici più apprezzati a livello regionale. Vincente si è rivelato, poi, l’abbinare il gusto del miele con le altre ricchezze del nostro paese, a partire dai mosaici che sono diventati ormai un’attrazione che va ben oltre i confini abruzzesi. Insomma, una strategia di valorizzazione iniziata anni addietro, che sta dando i suoi frutti”.

http://www.ilgiornaledellafrentania.it/agricoltura/42-agricoltura/458-tornareccio-si-confermaregina-del-miele.html


Venerdì 26 settembre 2008

Home Agricoltura Agricoltura Tornareccio, da domani mostra mercato del miele

Tornareccio, da domani mostra mercato del miele VENERDÌ 26 SETTEMBRE 2008 16:10 16:10:59 – Il dolce profumo del miele e la fantasia di chi delle api ha fatto la sua vita. Il tutto “condito” con appuntamenti culturali, dibattiti, laboratori artistici, musica e tanto divertimento. Questo e molto altro è “Tornareccio regina di miele”, la mostra mercato del miele e dei prodotti tipici che ritorna sabato 27 e domenica 28 settembre nel centro storico del paese che, grazie alle 32 aziende, 10 mila alveari, 45 persone impiegate, 250 tonnellate di miele ogni anno pari alla metà di quello prodotto in tutto l’Abruzzo, è noto come la “capitale abruzzese del miele”. Promosso dal Comune di Tornareccio, socio fondatore del club nazionale Le città del Miele, l’evento è giunto alla sua sesta edizione e prevede un cartellone quanto mai ricco, organizzato dall’agenzia Arsnova Comunicazione ed Eventi. Cuore della rassegna sarà il colorato expo al quale prenderanno parte circa venti espositori (sabato 16.00-24.00, domenica 9.00-22.00). A fare la parte del leone, gli stand allestiti con innata fantasia dagli apicoltori locali, dove sarà possibile assaggiare e acquistare le numerose varietà di miele, i ghiotti preparati a base del “nettare degli dei”, ma anche gli altri prodotti dell’alveare quali propoli, cera, pappa reale, polline, fino alle interessanti linee cosmetiche. Accanto a quelli degli apicoltori ci saranno gli stand dei produttori di salumi, tartufi, olio, vino, pane, latticini e altre prelibatezze del territorio. Sempre in tema culinario, novità importante di questa edizione 2008 sarà la cena di sabato e il pranzo di domenica realizzati dalle mani esperte e fantasiose dei cuochi della prestigiosa Associazione Cuochi Val di Sangro di Villa Santa Maria: gli amanti della buona cucina potranno degustare menu a base di sapori nostrani rivisitati con il dolce profumo del miele (è gradita prenotazione telefonando allo 328 4133665). Come l’anno scorso, poi, ci sarà lo stand del Gal Maiella Verde, che proporrà un irresistibile “percorso del gusto” con prodotti di tutto il territorio. Ma non solo enogastronomia. Se sabato mattina le scolaresche potranno essere protagoniste dei laboratori di creatività su Monte Pallano a cura dell’associazione Gaia, nell’arco dei due giorni i visitatori potranno ammirare la mostra mercato “Da mani operose di donne”, con i laboratori artistici dell’associazione Professione Donna, aggregarsi alle visite guidate ai mosaici istallati sulle facciate delle abitazioni, visitare la mostra “Abruzzo Humour”, con i disegni di Lucio Trojano. Come sempre, poi, non mancherà la dovuta attenzione ai problemi del settore, affrontati nel Forum interregionale dell’apicoltura con esperti, rappresentanti di categoria e operatori (domenica mattina). E ancora: si preannunciano imperdibili i “Dolci incontri culturali”, due convegni sul legame storico dell’apicoltura con il territorio con la professoressa Adele Cicchitti, e le esperte Carla Cotellessa e Federica De Robertis (sabato ore 18.00), lo spettacolo di canto, danza e teatro “…come una rondinella…”, con il coro Contrappunto (sabato sera), e l’intrattenimento musicale con i Men in a switcase di Atessa (domenica, a partire dalle 19.30). Domenica alle 18 ci sarà un appuntamento culturale di grande rilievo nell’ambito della rassegna: saranno presentanti al pubblico, con la presenza degli autori, due interessanti raccolte di poesie sul tema delle api – “Com’api armoniose”, a cura del poeta Sandro Boccardi, e “À l’heures des cendres”, del giornalista Giovanni Gazzaneo – in un appuntamento dedicato alla memoria di Teresita Olivares, l’indimenticabile moglie di Alfredo Paglione, il gallerista nativo di Tornareccio ideatore del fortunato progetto “Un mosaico per Tornareccio”. Partner dell’evento sono: Associazione nazionale Città del Miele, Arssa, Regione Abruzzo, Provincia di Chieti, Camera di Commercio di Chieti, Banca di Credito Cooperativo Sangro-Teatina, Gal Maiella Verde, Comunità Montana Val Sangro zona “S”. ULTIMO AGGIORNAMENTO ( VENERDÌ 26 SETTEMBRE 2008 16:50 ) http://www.ilgiornaledellafrentania.it/agricoltura/42-agricoltura/436-tornareccio-da-domani-mostramercato-del-miele.html


Rassegna stampa Tornareccio Regina di Miele 2008