Page 1

Stampete: “Campidoglio risparmia su sicurezza bambini” Roma, 13 set. - (Adnkronos) - ''Nel corso della presente consigliatura sono sospesi da oltre tre anni i corsi di aggiornamento di primo intervento per le educatrici scolastiche. Risparmiare sulla sicurezza e' una pessima politica amministrativa". E' quanto dichiarato dal consigliere del Pd capitolino Antonio Stampete. "Piu' volte e' stato assicurata la volonta' di riprendere i corsi previsti dalla normativa per la sicurezza nei luoghi di lavoro e per quella dei piccoli frequentatori dei plessi scolastici comunali - prosegue - Nei nidi e nelle scuole materne comunali sono rimaste ormai solo poche operatrici preparate e in grado di dare soccorso di primo intervento ai bambini". "Ho presentato quest'oggi una interrogazione urgente all'assessore De Palo per conoscere i motivi della sospensione dei corsi - conclude - e se e quando l'amministrazione intende riprendere la formazione delle educatrici scolastiche''. . ATAC: STAMPETE (PD) , AUMENTI PER 30.000 EURO A DUE DIRIGENTI (AGENPARL) - Roma, 12 set - "Ho appreso questa mattina che due dirigenti di ATAC, rispettivamente della direzione commerciale e della direzione finanza e controllo hanno avuto un incremento economico dei propri compensi pari a 30.000 euro. Se ciò rispondesse al vero si tratterebbe di una grave deroga a quanto previsto dal piano di rientro dal debito economico dell' azienda capitolina. Ho pertanto presentato immediatamente una interrogazione urgente all' assessore Aurigemma per avere chiarimenti sull' accaduto e conoscere i motivi che avrebbero indotto l' azienda ad incrementare gli emolumenti dei due dirigenti nonostante l' imposizione di un regime economico indirizzato a maggiore austerità". PD, STAMPETE: "SÌ A PRIMARIE PER PRESIDENTI MUNICIPI" (OMNIROMA) Roma, 11 SET - "Sono assolutamente a favore della proposta di fare le primarie aperte di coalizione anche per i presidenti dei Municipi romani,si tratterebbe di una soluzione ottima per escludere completamente accordi e accorducci di ogni tipo e per fare tutto alla luce del sole, lasciando la gente scegliere il candidato che reputa migliore. E non si possono neanche addurre scuse relative a difficoltà organizzative: basta, in tutta semplicità, farle insieme a quelle per il sindaco". ATAC: STAMPETE (PD) , SU ESTERNALIZZAZIONE GIUNTA DOUBLE - FACE (AGENPARL) - Roma, 10 set - "Il Sindaco ha affermato di non approvare le esternalizzazioni ma una determinazione dell' assessorato alla mobilità, cui da settimane chiediamo il ritiro, prevede la privatizzazione di 1 milione di chilometri di linee bus del TPL. La decisione cancella i recenti accordi dell' amministrazione con le organizzazioni sindacali e risulta illeggittima in quanto affida il servizio senza l' espletamento di una gara. Chi ha deciso l' affidamento a privati delle linee bus del IV Municipio? Dopo Giano bifronte ecco a Roma la giunta ' double-face'. Sindaco e assessore chiariscano la confusione che regna in Campidoglio e ritirino il provvedimento di esternalizzazione del servizio". ROMA CAPITALE, STAMPETE: "INOPPORTUNO L' INCONTRO ALEMANNOMARRONI" (OMNIROMA) Roma, 08 SET - "Oggi si poteva leggere di un incontro avvenuto in un ristorante romano tra il sindaco Alemanno e il capogruppo del PD in Campidoglio Umberto Marroni. Io ho saputo di questo incontro solo a cose fatte, dopo aver ricevuto un sms da Marroni che mi informava dell' avvenuto faccia a faccia con Alemanno, chiaramente solo dopo aver capito che la cosa sarebbe finita sui giornali. Va da sé che avrei gradito essere informato prima e non a cose fatte e trovo che questo atteggiamento sia sbagliato e inopportuno, nei confronti di un gruppo che negli scorsi quattro mesi ha condotto una serratissima battaglia contro la privatizzazione di Acea e non si è mai tirato indietro nel contrastare l' azione di questa maggioranza. Non trovo corretto che il


capogruppo del principale partito di opposizione in Comune vada a cena col sindaco all' insaputa di tutti, anche perché, se si deve parlare di questioni istituzionali se ne può e deve parlare tranquillamente nelle opportune sedi istituzionali. Chiedo quindi al partito romano e al suo segretario un incontro col gruppo consiliare di Roma Capitale per chiarire la cosa e per evitare che ci siano sospetti di accordi sottobanco. Ci aspettano ancora oltre sei mesi di consiliatura, saranno mesi di confronto duro e campagna elettorale e con Alemanno e la sua giunta non c'è nessun tipo di accordo possibile". RIFIUTI LAZIO: STAMPETE (PD) , ALEMANNO CHIARISCA PROGETTO AMA COLARI DI GESTIONE DISCARICA (AGENPARL) - Roma, 07 set - "Oggi in una intervista l‟avv. Cerroni dichiara rende noto il progetto relativo alla discarica provvisoria da localizzare in zona Monti dell' Ortaccio. Il progetto dichiara il patron della Colari prevede la partecipazione dell' AMA al 50% nella gestione della nuova discarica. Si tratta di una palese contraddizione tra quello che dichiara il Sindaco e le intenzioni dell' azienda capitolina. Alemanno non puó recitare due parti in commedia e domani all' incontro con i comitati dei cittadini che incontrerà a Ponte Galeria dovrà chiarire quali sono le vere intenzioni sue e del comune : partecipare al progetto di Cerroni attraverso l' AMA o rigettare collaborazione con la COLARI". ATAC, STAMPETE: AUDIZIONE AURIGEMMA E VERTICI AZIENDA SU ESTERNALIZZAZIONE LINE (OMNIROMA) Roma, 06 SET - "Da giorni chiediamo un chiarimento all' assessore Aurigemma in ordine al provvedimento di affidamento diretto a privati di circa un milione di chilometri del Tpl. Una esternalizzazione del servizio contraddittoria e sbagliata che rompe inaspettatamente gli accordi sindacali siglati solo poche settimane fa, dove invece si ribadiva l' affidamento ' in house' ad ATAC del trasporto pubblico della capitale. Contro questa decisione le maggiori sigle sindacali hanno proclamato per il prossimo 2 ottobre 4 ore di sciopero. Chiedo pertanto un' audizione in commissione trasporti dell' assessore Aurigemma e dei vertici dell' azienda Capitolina di trasporto affinché chiariscano i motivi di una scelta che rischia di aprire un giuridico-sindacale assai rilevante". ROMA: STAMPETE (PD) , LAVORI FERMI SU STATUA WOJTYLA, RIMUOVERE ELEMENTO DI DEGRADO (AGENPARL) - Roma, 05 set - "Da gennaio sono in corso i lavori per rifacimento della statua a Giovanni Paolo II in piazza dei Cinquecento. Le modifiche, anzi l' abbellimento di una scultura più simile ad una caritta che al defunto Pontefice sarebbero dovuti essere finiti da quasi sei mesi, invece a tutt' oggi la scultura come qualcuno la chiama, rimane coperta da un involucro misterioso. Esso cela attività interne che non producono alcun rumore tanto da far pensare all' assenza di qualsiasi attività lavorativa o artistica all' interno del cantiere. Se così fosse, almeno da come mi è apparso dopo un sopralluogo, ritorno a chiedere la rimozione sia della pseudo statua che del cantiere in quanto degrada ulteriormente l' ambiente circostante di piazza dei Cinquecento. In proposito ho presentato una interrogazione urgente all' assessore Gasperini affinchè faccia luce sul mistero del cantiere installato intorno all' opera che sarebbe dovuta divenire un omaggio della città all' amato Papa Wojtyla".


ATAC, STAMPETE (PD): "AURIGEMMA RISPONDA A INTERROGAZIONI SU ESTERNALIZZAZIONI" (OMNIROMA) Roma, 04 SET - "Dal giorno 27 agosto con determinazione dirigenziale è stata attivata la procedura di esternalizzazione di circa 1 milione di km del Tpl senza gara pubblica. Ho espresso in più occasioni forte perplessità e contrarietà circa l' affidamento a privati di alcune linee TPL da parte di Atac. La scelta di esternalizzare una parte del servizio, oltre ad essere in contrasto con l' attuale normativa sconfessa anche gli accordi sindacali siglati dall' azienda solo alcune settimane fa in cui si ribadiva l' affidamento in ' house' del servizio di Tpl ad Atac spa. Ho sollecitato piú volte l' assessore, senza esito, a fornire chiarimenti sulla vicenda. In assenza di una risposta e non essendo stata ritirata la determinazione di affidamento a privati del servizio Tpl ho predisposto una ulteriore interrogazione urgente all' assessore Aurigemma per conoscere i motivi che inducono l' Amministrazione a mantenere in vita un provvedimento sbagliato, contraddittorio e per alcuni versi illegittimo, inoltre chiedo di sapere se risponde al vero l' esigenza di esternalizzare parte delle linee bus del IV municipio per compensare, l' inefficienza della B1. E se cosí fosse chiedo di conoscere l' esatto ammontare dei costi sopportati dall' azienda per compensare il regime ridotto d' esercizio della B1 a causa di una inaugurazione prematura". COMUNALI, STAMPETE (PD): "ALEMANNO APPROFITTI DI OFFERTA BERLUSCONI" (OMNIROMA) Roma, 03 SET - "Alemanno approfitti del consiglio di Silvio Berlusconi che gli fornisce anche l' uscita di sicurezza per abbandonare il Campidoglio. Prima di compiere nei restanti mesi della consigliatura ulteriori danni alla città il Sindaco si ritiri in buon ordine e la smetta di far finta di governare la capitale. MONTI ORTACCIO, STAMPETE (PD): "ISTITUZIONI SIANO PRESENTI A FIACCOLATA" (OMNIROMA) Roma, 03 SET - "Domani i cittadini della valle Galeria protesteranno contro il progetto di realizzare una discarica in zona Monte dell' Ortaccio. Impiantare in quell' area un ulteriore mostro ambientale sarebbe un sopruso contro i cittadini della zona che da trent' anni subiscono i danni ambientali e alla salute determinati dalla vicinanza della più grande discarica d' Europa . Per questo motivo responsabilmente chiedo ai rappresentanti delle istituzioni di partecipare alla fiaccolata di domani e sostenere le ragioni degli abitanti anche in occasione della prossima conferenza dei servizi". RIFIUTI, STAMPETE (PD): "ALTRA DISCARICA A VALLE GALERIA SAREBBE AFFRONTO" (OMNIROMA) Roma, 01 SET - "Condivido e sostengo la protesta dei cittadini della valle Galeria, un ulteriore mostro ambientale nella zona sarebbe unaffronto. Mi domando perchè criteri validi altrove non lo sono per questa zona. Valle Galeria e Monti dell' Ortaccio sono già fortemente interessati da numerose attività inquinanti e nocive per la popolazione, la nuova discarica aggraverebbe ulteriormente i problemi ambientali della zona. Anzichè avviare la bonifica dell' area di Malagrotta oggi assistiamo ad un accanimento inquinante contro chi risiede nei quartieri limitrofi alla più grande discarica d' Europa. Non si capisce con quale criteri si sono scartate le ipotesi di Quadro Alto e Pian dell' Olmo sui cui insistono pericoli ambientali e di inquinamento delle falde acquifere mentre la stessa valutazione non vale per Monti dell' Ortaccio area limitrofa al rio Galeria divenuto negli anni un concentrato di veleni che vanno dall' arsenico al nichel. Per questi motivi sarò presente alla fiaccolata di protesta del 4 settembre".


Rifiuti, Stampete: Valle Galeria sarebbe un errore (OMNIROMA) Roma, 24 AGO - "La scelta di Monti dell' Ortaccio e della ValleGaleria come sito per realizzare una nuova discarica è sbagliata perché ricade in un' area, già fortemente interessata da numerose attività inquinanti e nocive per la popolazione. La nuova discarica aggrava i problemi ambientali della zona. Anziché avviare la bonifica dell' area di Malagrotta oggi si rischia un ulteriore danno all' ambiente circostante. Non si capisce con quale criteri si sono scartano le ipotesi di Quadro Alto e Pian dell' Olmo sui cui insistono pericoli ambientali e di inquinamento delle falde acquifere mentre la stessa valutazione non vale per Monti dell' Ortaccio area limitrofa al rio Galeria affluente del Tevere, divenuto negli anni un concentrato di veleni che vanno dall' arsenico al nichel ed è uno dei fiumi più inquinati d' Italia a causa della vicinanza con Malagrotta. Le istituzioni in conferenza di servizio facciano valere queste ragioni perché esistono altre soluzioni alternative che non sono state ancora tecnicamente verificate". Lo afferma in una nota il consigliere del Pd Capitolino Antonio Stampete. TRASPORTI: PD ROMA, ALLARME PER NUOVO STOP METRO B (AGI) - Roma, 20 ago. - Sulla stessa lunghezza d' onda l' altro consigliere capitolino del PD, Antonio Stampete: "Non c' e' pace per la nuova linea e nonostante la possibilita' della pausa estiva che ha concesso i tempi per ovviare ai problemi di una frettolosa inaugurazione, la fragilita' della nuova tratta lascia perplessi su quanto potra' accadere alla ripresa di settembre". Ironizza anche il consigliere Massimiliano Valeriani: "L' amministrazione Alemanno da' il benvenuto ai romani che sono rientrati in citta' dopo poche e sofferte ferie... I cittadini che hanno dovuto prendere la metro B1 hanno trovato la stessa situazione di caos e disagi con un blocco del servizio di quasi un' ora. Cosa succedera' tra venti giorni quando riapriranno le scuole. RIFIUTI, STAMPETE (PD): "NO A MONTI ORTACCIO FLOP POLITICA ALEMANNO" (OMNIROMA) Roma, 22 AGO - "Il fallimento della politica dei rifiuti della giunta Alemanno è tutta in una lettera scritta dall' AD di Ama al Sindaco. Alla fine di luglio il dr. Salvatore Cappello una lettera riservata, secondo alcuni organi di informazione cittadinasostiene la necessità di mettere a punto al più presto il progetto pilota per la differenziata. Una sperimentazione che permetterà poi, nel 2013, di abolire il sistema ' duale' del conferimento separato per vetro e mutimateriale e dia avviare la raccolta solo porta a porta e per strada. E' l' ammissione di un fallimento, in quattro anni e mezzo la giunta Alemanno non è stata in grado di chiudere Malagrotta, non ha messo a punto alcun proggetto per diminuire il conferimento in discarica e per aumentare il trattamento differenziato. Gli impianti per il TMB hanno lavorato a basso regime con la conseguente minaccia di sanzioni dall' UE. Se ci troviamo di fronte ad una disperata ricerca per una nuova discarica provvisoria la responsabilità ricade sul Sindaco e sulla Presidente della Regione, ma a pagare non possono essere ancora una volta i cittadini dei quartieri limitrofi a Malagrotta e in particolare quelli di Massimina e del XVI° e XV° Municipio che da decenni subiscono una forte penalizzazione di ambientale doute alla servitù di Malagrotta e altri impianti industriali. Per questi motivi riteniamo del tutto incompatibile la scelta di Monti dell' Ortaccio e contrasteremo in ogni modo una scelta sbagliata che penalizza ulteriormente i cittadini di questo quadrante cittadino".


RIFIUTI, STAMPETE (PD): "ALEMANNO RESPONSABILE MORALE SCELTA INGIUSTA" (OMNIROMA) Roma, 23 AGO - "Il risultato della politica e dell' inadeguatezza della giunta Alemanno sui rifiuti ha prodotto la dislocazione di una nuova discarica a Monti dell' Ortaccio. In questi quattro anni e mezzo il Sindaco non solo non ha avviato una politica virtuosa dei rifiuti lasciando la differenziata al palo e poco sopra il 20%, non si è curato di completare il ciclo industriale di trattamento e ha lasciato che gli impianti di TMB lavorassero una quota di materiali appena superiore al 50% con il risultato di esaurire rapidamente Malagrotta e di far aprire una procedura diinfrazione dall' UE. Tra le promesse elettorali di Alemanno c' era la chiusura di Malagrotta, invece si è fatto commissariare per non scegliere le alternative dando così vita ad rimpallo di responsabilità che ha prodotto l' attuale emergenza da cui il commissario Sottile ha fatto derivare la proposta Monti dell' Ortaccio. Alemanno è il responsabile morale di questa scelta ingiusta e ha la grande responsabilità di penalizzare ulteriormente gli abitanti dei quartieri limitrofi a Malagrotta del XVI e del XV Municipio. Il 4 settembre sarò presente alla mobilitazione della cittadinanza contro una scelta sbagliata, inadeguata e ingiusta verso chi da 30 anni subisce i danni ambientali derivanti dalla vicinanza alla più grande discarica d' Europa".

RIFIUTI: PD CAMPIDOGLIO, ALEMANNO RESPONSABILE MORALE (AGI) - Roma, 23 ago. - Per Stampete il primo cittadino della capitale "ha la grande responsabilita' di penalizzare ulteriormente gli abitanti dei quartieri limitrofi a Malagrotta. Il 4 settembre conclude - saro' presente alla mobilitazione della cittadinanza contro una scelta sbagliata, inadeguata e ingiusta verso chi da 30 anni subisce i danni ambientali derivanti dalla vicinanza alla piu' grande discarica d' Europa". (AGI) (Pd) Roma-Lido Stampete: ”Disagi ricorrenti il Comune restituisca il servizio alla regione” Roma,23.07.2012 - “L‟ennesimo guasto sulla Roma –Lido causa ancora disagi per i cittadini del litorale e i cittadini del quadrante ovest della città. Attese superiori all‟ora e inevitabili ripercussioni sul traffico Guasti e interruzioni si registrano ormai in modo ricorrente e insopportabile. Se il Comune di Roma non è in grado di fornire un servizio adeguato restituisca la concessione della Roma-Lido alla Regione.”E‟ quanto dichiarato dal consigliere capitolino del PD Antonio Stampete Atac, . Stampete : necessario rilanciare azienda (OMNIROMA) Roma, 20 GIU - "L' Azienda di trasporto pubblico di Roma, che un anno fa era sull' orlo del fallimento, deve essere rimessa in moto seguendo i criteri di efficienza, sobrietà di spesa, riduzione degli sprechi e soprattutto meritocrazia. Nei tre anni di gestione Alemanno culminata nello scandalo Parentopoli l' azienda è stata portata da un management inadeguato quasi al collasso. L' Atac svolge un ruolo primario ed indispensabile per la città e per la mobilità dei romani, il Sindaco Alemanno dopo i disastri che ha combinato metta giù le mani dall' Atac". Mercato Testaccio, Stampete (Pd) : spostare ambulanti in via Frankelin (OMNIROMA) Roma, 11 GIU - "Hanno ragione i residenti a protestare contro le soste degli ambulanti sotto le proprie finestre. Come Pd proponiamo di spostare le rotazioni in via Manuzio e via Ghiberti in via Frankelin allargando i marciapiedi di questa strada per poter ospitare i banchi degli ambulanti. E' evidente la preoccupazione di chi abita in queste vie costretto a subire la sosta dei banchi sotto le proprie finestre, situate al piano rialzato, di dieci banchi di ambulanti a rotazione. Più che una inaugurazione quella del nuovo mercato di Testaccio oggi è una forzatura e un sopruso contro i cittadini costretti a convivere con le nuove soste". E'quanto dichiarato, in una nota, dal consigliere Capitolino del Pd Antonio Stampete.


Comuni: Roma; Stampete, Pd non sara' a Commissione Urbanistica (ANSA) - ROMA, 23 MAG - '' Il Pd non prenderà più parte alle sedute della commissione urbanistica di Roma Capitale fino a quando non sara' ristabilito il numero legale per le sedute''. Lo ha detto, intervenendo in aula Giulio Cesare il consigliere capitolino del Pd Antonio Stampete. Infatti, dalle dimissioni di Francesco Smedile, ormai mesi fa, non esiste pi il plenum di 12 membri necessario perchè le sedute siano a norma. '' Tutte le decisioni della commissione - ha aggiunto Stampete - sono tutte impugnabili''. (ANSA). Mercato di Testaccio Stampete: “No a banchi davanti a finestre abitazioni. Presentata interrogazione” (PD) Roma, 17.05.2012- “Il nuovo mercato di Testaccio aprirà a fine mese ed è già polemica per il riposizionamento delle bancarelle degli ambulanti nelle vie adiacenti il nuovo plateatico. Ho ricevuto una delegazione di residenti di via Manuzio e via Ghiberti preoccupati per la decisione di far sostare sotto le loro finestre, situate al piano rialzato, dieci banchi di ambulanti a rotazione. E‟ evidente che una tale collocazione è sbagliata e non tiene conto del disagio creato ai residenti costretti tutto il giorno ad avere davanti ai loro appartamenti sin dalle prime ore del mattino attività commerciali che si dilungano fino al pomeriggio. Ho pertanto presentato una interrogazione urgente all‟assessore Bordoni per verificare più idonee collocazioni per le aree di sosta degli ambulanti. Dai colloqui avuti con i residenti risulterebbe sicuramente più idoneo istituire gli stazionamenti su altre strade adiacenti quali: via Franklin e via Galvani. Invito pertanto la Giunta e l‟assessore Bordoni a valutare altre alternative prima di addivenire ad una decisione definitiva. Soprattutto ogni decisione dovrà prendere in considerazione non solo le esigenze commerciali degli esercenti ma anche quelle dei residenti che non possono spostare altrove le loro finestre.” E‟ quanto dichiarato dal consigliere Capitolino del PD Antonio Stampete. Decoro. Artisti Strada, Stampete: maggioranza diserta Aula (DIRE) Roma, 11 apr. - "Il nuovo regolamento per gli artisti di strada annoia la maggioranza capitolina che ha disertato l' aula. Evidentemente le divisioni all' interno del Pdl e l' improprio accostamento tra degrado e arte hanno determinato l' ennesimo flop di una compagine allo sbando. Un giusto equilibrio tra quiete per i residenti ed esibizione degli artisti come avviene nelle piazze di tutto il mondo e' auspicabile, la messa al bando e la discriminazione dell' arte di strada come vorrebbero alcuni esponenti della maggioranza e' una aberrazione propagandata per decoro". E' quanto dichiarato, in una nota, dal consigliere capitolino del Pd, Antonio Stampete. Isole pedonali, Stampete : sono rimasti solo i cartelli (OMNIROMA) Roma, 26 MAR - "A Roma di pedonale ci sono rimasti solo i cartellicon l' indicazione. Se il Sindaco provasse di tanto in quanto a farsi una passeggiata a via dei Coronari o a via dei Cestari per fare qualche esempio se ne accorgerebbe. La cosa più odiosa è stata quella di dover constatare la sosta di grossi SUV in queste vie o il passaggio neanche tanto accorto deifurgoni che oltre le 10 del mattino non dovrebbero circolare. Moto e motorini senza alcuna remora invece circolano come se nulla fosse. A privare i cittadini di un diritto non sono solo i furbetti del quartierino e tante, fin troppe auto blu, ma anche il Campidoglio che non fa nulla per ripristinare lalegalità in questi spazi faticosamente conquistati negli anni dai cittadini. Alemanno a lanciato ' Rete attiva' ma lui per la città si da tempo disattivato". È quanto dichiarato in una nota dal consigliere del PD Capitolino Antonio Stampete


Roma: Stampete, da Aula ok delibera tutela lavoratori Enasarco (ANSA) - ROMA, 12 MAR - L' Assemblea capitolina ha approvato all' unanimità una mozione bipartisan con cui si impegna il sindaco e la Giunta perchè‚ si facciano promotori del rispetto degli impegni presi dalla fondazione Enasarco''. In pratica, con il documento, primi firmatari il consigliere Antonio Stampete (Pd) si vuole tutelare il posto di lavoro di 273 tra portieri, custodi e pulitori degli immobili oggetto della dismissione immobiliare dell' ente, e del diritto di prelazione sugli appartamenti abitati dagli stessi. Parco della Cellulosa Stampete:” Acquisizione primo passo, ora impegno per fruizione” (Pd) Roma, 29.02.2012- “Dopo il parere favorevole espresso dalla commissione Ambiente in merito alla delibera che prevede l'acquisizione da parte di Roma Capitale del Parco della Cellulosa come gruppo consigliare del PD chiediamo di portare il provvedimento all‟esame dell‟Assemblea Capitolina nella prima seduta utile. L‟acquisizione del Parco è un primo passo importante che avviene dopo anni di ritardi e mobilitazioni dei cittadini, ora per completare l‟opera serve l‟impegno dell‟assessorato per attrezzare il nuovo parco e restaurare i due casali presenti nell‟area. Senza lo stanziamento di fondi per queste opere fondamentali si rischia di vanificare l‟acquisizione facendo ripiombare tutta l‟area nel degrado e nell‟incuria. A tal proposito chiederemo con una mozione nella seduta d‟aula un impegno preciso del Comune per rendere fruibile il nuovo parco e consegnare ai cittadini una spazio verde pienamente godibile .” E‟ quanto dichiarato dal consigliere Capitolino del PD Antonio Stampete. Enasarco, Consiglieri Pd: mozione per prelazione su alloggi per portieri (OMNIROMA) Roma, 27 FEB - "Abbiamo presentato una mozione da sottoporre all' Assemblea Capitolina contro la disparità di trattamento attuata dalla Fondazione Enasarco nei confronti dei propri portieri e per far ripristinare una misura di equità per questi lavoratori in servizio presso gli stabili interessati alla dismissione del Patrimonio immobiliare. Questi portieri, già interessati da progetti di transito ad altre società e da esodi incentivati, oltre ad essere attualmente in servizio per la Fondazione pressoi complessi immobiliari spesso sono anche inquilini. Non si può negare loro,in virtù di questa duplice veste, il diritto di prelazione sugli alloggi abitati così come avviene per gli altri locatari". Così in una nota i consiglieri del Pd capitolino Maurizio Policastro e Antonio Stampete. "L' Enasarco - proseguono - nei giorni scorsi invece ha inviato delle lettere in cui manifesta l' intenzione di precludere la possibilità di acquisto dell' appartamento ai portieri della Fondazione che hanno scelto di risolvere il loro rapporto di lavoro, al momento della dismissione dei complessi immobiliari. Questa decisione, contrasta con quanto concordato, il13 settembre 2011, dal Presidente di Enasarco dr. Boco con "CISL UIL e UGL", le quali, hanno sottoscritto un accordo sindacale che avrebbe avutolo scopo di tutelare la categoria dei portieri e pulitori nel momento della dismissione del patrimonio immobiliare della Fondazione. L' accordo prevedeva tra l' altro per gli inquilini acquirenti l' obbligo all' atto del rogito di mantenere al lavoro per almeno 5 anni ogni singolo portiere,custode o pulitore in servizio o in alternativa per i 273 tra portieri,custodi e pulitori la possibilità di optare per l' esodo incentivato. L' intesa riguardava anche gli alloggi di servizio abitati dalle famiglie dei portieri, ai quali erano state garantite le stesse condizioni previste per gli inquilini. Non a caso l' Enasarco ha già inviato nei mesi scorsi lettere di prelazione all' acquisto anche ai portieri che hanno scelto di usufruire dell' incentivo all' esodo, alcuni dei quali hanno già acquistato l' immobile abitato. Invece da metà gennaio alcuni lavoratori si sono visti recapitare una lettera di revoca della proposta di acquisto precedentemente ricevuta dall' Enasarco con l' aggiunta dell' intimazione di lasciare l' alloggio di servizio entro sei mesi dalla risoluzione del rapporto di lavoro. Per i 120 portieri dell' Ente previdenziale si prospetta una ingiustizia di trattamento rispetto agli altri locatari degli alloggi etra coloro che hanno già ottenuto un trattamento agevolato e chi invece si vede negata la stessa prerogativa. Chiediamo alla Fondazione Enasarco di onorare gli impegni presi con il proprio personale e di abbandonare quella che si configura a tutti gli effetti


come una scelta discriminatoria proprio contro coloro che per molti anni hanno prestato servizio alle sue dipendenze". Ambiente. Villa Torlonia, Stampete: basta silenzi su rifiuti (DIRE) Roma, 27 feb. - "A villa Torlonia, nel luogo dove dovrebbe sorgere il Museo della Shoah, e' stata rinvenuta nelle settimane scorse una discarica abusiva di rifiuti chimici. A distanza di tempo quel ritrovamento e' ancora un mistero. Sollecitiamo ancora una volta una relazione urgente dell' assessore all' Ambiente Visconti per rassicurare e tutelare la cittadinanza sui rischi determinati dalla presenza di quella che si configura come una vera bomba chimica. Cosa ci fosse in quei vecchi fusti arrugginiti rinvenuti dagli operai intenti ad effettuare gli scavi propedeutici alla realizzazione del nuovo Museo, ancora non e' dato sapere. Eppure il sopralluogo dei tecnici capitolini e il sequestro cautelativo del cantiere da parte dei vigili urbani sembrava dover preludere ad una rapida bonifica dei luoghi. Invece tutto ora sembra caduto il silenzio. Sulla vicenda, particolarmente preoccupante, ho presentato da circa dieci giorni una interrogazione urgente all' assessore all' ambiente per conoscere l' esito delle analisi effettuate sul materiale chimico rinvenuto, i tempi e le procedure propedeutiche alla bonifica dei luoghi e se nel frattempo sussistono pericoli per i cittadini e le persone che abitualmente frequentano il parco limitrofo". E' quanto dichiarato dal consigliere del Pd capitolino, Antonio Stampete. Villa Torlonia, Stampete: interrogazione su esito analisi rifiuti tossici (OMNIROMA) Roma, 22 FEB - "La discarica abusiva di rifiuti chimici scoperta a Villa Torlonia , proprio dove dovrebbe sorgere il Museo della Shoah è ancora un mistero. Dopo una settimana dal ritrovamento di vecchi fusti arrugginiti, da parte degli operai intenti ad effettuare gli scavi propedeutici alla realizzazione del nuovo Museo, ancora non è dato sapere la natura e il livello di tossicità dei rifiuti scoperti. Dopo il sopralluogo dei tecnici capitolini e il sequestro cautelativo del cantiere da parte dei vigili urbani sembra caduto il silenzio su una vicenda particolarmente preoccupante. Ho presentato quest' oggi una interrogazione urgente all' assessore all' ambiente per conoscere l' esito dell' analisi del materiale chimico rinvenuto, i tempi e le procedure propedeutiche alla bonifica e se sussistono pericoli per i frequentatori del parco." E' quanto dichiarato, in una nota, dal consigliere del PD Capitolino Antonio Stampete. Omniroma - Comune, Stampete : dopo cinquina countdown per tombola (OMNIROMA) Roma, 20 FEB - "La cinquina azzeccata dalla maggioranza capitolina e dal sindaco con la nuova giunta è sicuramente un risultato che va oltre le normali aspettative. E come ogni cinquina che si rispetti questa chiama la tombola attesa ormai da mesi da tutti i romani stanchi delle piroette del sindaco e della destra capitolina. In poco meno di quattro anni Roma ha conosciuto un carosello di assessori senza precedenti. Il Campidoglio è sempre più simile ad un caravanserraglio dove transitano i capo carovana delle correnti pidielline che impongono equilibri politici sempre più precari ed un governo della città sempre più opaco e senza progetti. Cambi, aggiustamenti e riassegnazioni di deleghe per mantenere in vita una compagine in agonia servono solo da viatico nell' attesa di una Tombola liberatoria per la quale è stato già avviato il countdown". E' quanto dichiarato in una nota dal consigliere del Pd capitolino Antonio Stampete. Comune, Stampete : inutilità Assessorato Sensi ormai conclamata (OMNIROMA) Roma, 16 FEB - "Le deleghe assessorili della d.ssa Sensi sono divenute del tutto irrilevanti. È venuta meno la candidatura olimpica di Roma e al tempo stesso all' orizzonte non si scorge alcun grande evento. Per l' immagine, Roma potrebbe fare del tutto a meno di questa giunta che ha in quattro anni ha contribuito alquanto ad offuscare l' accoglienza e il decoro della città. La conclamata inutilità dell' assessorato della d.ssa Sensi impone una redistribuzione delle deleghe oppure una soppressione. A meno che non si voglia tenere in vita questo assessorato per l' unico


evento previsto a breve: le dimissioni dell' attuale Sindaco". È quanto dichiarato in una nota dal Consigliere Capitolino del PD Antonio Stampete. Neve Stampete: “ Per Alemanno scenario da The day after tomorrow” (Pd) Roma 02.02.2012- “Le scuole chiuse, no anzi aperte, però state a casa se potete. L‟allarme neve deve aver congelato in queste ore di freddo le idee delle teste d‟uovo del Campidoglio. Sembra la vigilia dell‟Alba del giorno dopo come il famoso e apocalittico film „The day after tomorrow‟. In queste ore, siamo in queste ore subissati da telefonate interdette che ci chiedono di sapere cosa succederà domani. Portare o no i figli a scuola. La confusione è totale il Sindaco decida anziché alimentare caos e confusione. A meno che per domani non si è già collocato nei panni professor Jack Hall interpretato dall‟attore Dennis Quaid e appresta già farsi riprendere in un video mentre cavalca una motoslitta tra le vie innevate della capitale per fare i soliti quanto inutili sopralluoghi.” E‟ quanto dichiara il consigliere del PD Capitolino Antonio Stampete

comunicati_2012_a  

comunicati_2012_a

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you