Issuu on Google+

cultura, accoglienza, benessere

NICHOLAUS.it

Puglia i luoghi delloSpirito la mostra fotografica e la presentazione del portale. Al via la nuova community pugliese

Numero 01

MAGGIO GIUGNO

2008 Periodico iscritto al Registro della stampa di Bari n. 32 del 27/09/2007 N. 1 ANNO I – Maggio-Giugno 2008 Redazione: via Dante Alighieri 279, 70122 Bari - Poste Italiane Spa – spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 - art. 1, comma 1, DCB Bari

San Pio, 40 anni dopo s’avvera la profezia

San Nicola evento tra storia e preghiera


sommario nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere l’ospitalità è di casa

04

Petruzzelli bene, bravi (aspettando il bis)

12

NICHOLAUS.IT Periodico di cultura, accoglienza e benessere iscritto al Registro della stampa di Bari n. 32 del 27/09/2007 N. 1 ANNO I – Maggio-Giugno 2008

Blog Condiv videre, eccco il Ve errbo della rete

18

editore

Società Editrice Nicholaus S.r.l. Via Dante, 277 – 70122 Bari tel. e fax 080.5275879 www.nicholaus.it e-mail: info@nicholaus.it amministrazione@nicholaus.it Marchio dʼimpresa BA07C000753 direttore responsabile

Roberto Violante caporedattore

San Nicola Quel lontano 1087 eO Og ggi è di nuovo festa

Io, pugliese anche all’estero

20

Nicola Berardini segreteria di redazione

Maria Angela Pesce relazioni pubbliche e marketing manager

Filly De Caro collaboratori

23

Roberto Violante, Nicola Berardini, Vito Contento, Vito Prigigallo, Maria Angela Pesce, Maria Fabiano, Francesco Sorrentino, Aldo Vaglio, Maurizio Mazzacane, Danilo Salatino stampa

Mediatipo S.r.l. Via delle Margherite, 26 int. B 70026 Modugno (BA) grafica

Dorart Sopoti in copertina Particolare del portale S. Maria del Pozzo

San Pio: Continua la corsa di santità, 600 fedeli l’ora per ricordarlo

42

Periodico esente da bolla di accompagno (art. 4 D.P.R. n. 627 del 6/10/1978). Finito di stampare il 30.04.2008 Tutti i diritti riservati. Riproduzione anche parziale vietata.

nicholaus.it 3

cultura, accoglienza, benessere


nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere l’ospitalità è di casa www.nicholaus.it , è tempo di presentazione ufficiale. Mercoledì 30 aprile alle 19.30, nella splendida cornice del chiostro di S. Maria del Pozzo, il santuario francescano secondo per importanza in Puglia solo a quello di San Pio, è mostrato al pubblico e alla stampa dopo un doveroso momento di rodaggio. www.nicholaus.it, sito di riferimento della Società Editrice Nicholaus di Bari (ospita il portfolio dei prodotti editoriali) a poche settimane dal varo appare bello e dinamico come un’auto sportiva, con tutte le carte in regola per ospitare una nuova community pugliese. Sì, perché www.nicholaus.it è una casa per le idee. Tante le stanze, ricco l’arredamento. L’elegante grafica dell’home page dà risalto a sei sezioni: report, eventi, cartoline, benessere, belle arti e community. E ancora: eventi in primo piano, elenco degli articoli più letti, sondaggi e un interessante spazio shoutbox dove inserire mes-

4

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

saggi istantanei. Il sito è, infatti, soprattutto questo: la risposta all’esigenza senza tempo di sentirsi protagonisti della notizia, dell’evento, della comunità. Una semplice registrazione gratuita e chiunque può partecipare alla vita della community, inserire commenti all’informazione offerta, inviare immagini, filmati e creare un proprio blog interagendo con gli altri utenti. Leggere la notizia, ma non solo. Su nicholaus.it, testata giornalistica diffusa sul web e su carta, la notizia puoi guardarla. Per alcuni eventi, infatti, la scommessa di comunicare per immagini è affidata all’ampia galleria fotografica, oltre che alla produzione di filmati con le interviste e i commenti dei protagonisti. Un sottofondo musicale? Non manca neanche questo: Radio SNJ e Radio Made in Italy sono a portata di click per offrire all’utente il genere che preferisce. Una integrazione tra media che consente a


nicholaus.it, ovvero comunicare per immagini. Community per i pugliesi ma anche testata giornalistica diffusa sul web e su carta: la notizia puoi guardarla

www.nicholaus.it di proporre proprie produzioni audio ascoltabili oltre che via etere anche in rete col podcasting. Produzioni video, invece, sono prodotte in sinergia con Telesveva, l’emittente di respiro regionale “gemellata” con il portale. Come ad ogni piazza che si rispetti, anche a quella virtuale di nicholaus.it non sfugge nulla: la serata enogastronomica, il forum comunale, il concorso letterario, la festa patronale, lo spettacolo teatrale, il meeting nazionale, la manifestazione sportiva e, così, si potrebbe continuare all’infinito. Cultura, accoglienza e benessere: una piazza nel web per la Puglia a tutto tondo. www.nicholaus.it è l’evoluzione di un’attività professionale, giornalistica, ed editoriale che ha avuto origine con la fondazione dell’omonima casa editrice barese (5/04/2004) e che deve il proprio sviluppo alla sinergia tra tre giornalisti professionisti di collaudata esperienza editoriale (carta stampata, radiofonia e televisione), Roberto Violante, Nicola Berardini e Vito Contento. Un’opera di creatività che avrebbe avuto più esigua fortuna se non fosse stata sapientemente e continuamente coadiuvata e supportata

Il direttore di nicholaus.it Roberto Violante

Particolare del portale S. Maria del Pozzo dall’ausilio di altri professionisti e collaboratori. Nino Volpe (Iconet), Dorart Sopoti (grafico), Vito Prigigallo, Maurizio Mazzacane, Francesco De Palo e Aldo Vaglio (giornalisti), Marilina Pesce, Marilù Fabiano, Danilo Salatino, Filly De Caro (segreteria di redazione), Dino Pastore (fotografo), e Alessio Zonno (Mediatipo), contribuiscono, ognuno nella propria veste, all’opera quotidiana di una casa editrice che conta col passare degli anni di incidere nella cultura della regione così come hanno fatto tanti nobili esempi che l’hanno preceduta.

nicholaus.it 5

cultura, accoglienza, benessere


6

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere


11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

nicholaus.it 7

cultura, accoglienza, benessere


8

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere


31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

nicholaus.it 9

cultura, accoglienza, benessere


41

42

43

44

L’Associazione Culturale “BARION – La città s’accende”, il fotoclub “Rocco Verroca” di Casamassima e la redazione di nicholaus.it, il portale web della Società Editrice Nicholaus di Bari, con il patrocinio del Comune di Capurso, organizzano, a partire dal 30 aprile 2008, il I Concorso fotografico per stampe a colori e bianco nero a tema obbligatorio “Puglia, i luoghi dello spirito”. Il concorso è riservato ad un numero ristretto di fotografi professionisti (12) selezionati dalla redazione della Nicholaus.it, per quanto concerne la sezione “professionisti” e, per quanto concerne il “Premio Speciale Nicholaus.it”, a tutti gli iscritti al portale (Nicholaus.it), iscrizione gratuita, per la sezione “blogger”. Il concorso avrà durata da mercoledì 30 aprile 2008 a domenica 25 maggio 2008 e i vincitori saranno comunicati giovedì 29 maggio 2008. Nel sito nicholaus.it, insieme alle informazioni relative al concorso, è presente la galleria fotografica suddivisa per sezione. All'interno di ciascuna pagina sono visualizzati i thumbnails (riproduzioni in formato ridotto) delle fotografie ammesse a partecipare al concorso. Cliccando sui thumbnails sarà possibile visualizzare la fotografia ingrandita. Le fotografie digitali dovranno essere inviate via web a partire da martedì 25 marzo 2008 fino a sabato 19 aprile 2008, e verranno pubblicate solo dopo essere state esaminate e approvate dalla redazione di Nicholaus.it, entro sette giorni dalla ricezione. All'interno del concorso è istituito il “Premio speciale Nicholaus.it” riservato AI “BLOGGER” ovvero agli autori non professionisti. L'assegnazione del premio sarà stabilita in base al numero di preferenze ottenute attraverso la procedura di votazione on-line. Tutti gli utenti registrati al portale Nicholaus.it potranno esprimere il loro voto con un massimo di tre preferenze. La giuria è composta da: presidente Mario De Matteo (fotoclub “Rocco Verroca”), Nicola Signorile (pagine culturali Gazzetta del Mezzogiorno), Aldo Fracasso (Rai3), Giovanni Saponaro (assessore alla Cultura Comune di Altamura), Umberto Rizzo esperto di Storia Patria), Vincenzo Catalano (fotografo). Il giudizio della giuria è insindacabile ed inappellabile. La partecipazione al concorso implica l'accettazione del regolamento. I risultati verranno pubblicati giovedì 29 maggio 2008; la premiazione dei vincitori (è previsto anche un premio in danaro) avverrà nell’ambito della stessa giornata alle 19.30 in concomitanza con la “Festa di Primavera” organizzata dall’ L’Associazione Culturale “BARION – La città s’accende”, allo stadio comunale di Altamura.

10

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere


45

47

46

48

Angelo Saponara

Michele Falcone

01 - La benedizione degli animali 01 02 - La benedizione degli animali 02 03 - La benedizione degli animali 03

26 - Ci sono anch’io 27 - L’arcobaleno di passione 28 - Posa di pace 29 - Speranza di luce

Cosimo Altomare 04 - Confratelli 05 - Confraternità della Morte 06 - Cristo 07 - Sepolcro 08 - Venerdì Santo

Salvatore Pastore 09 - Congresso Eucaristico 10 - Madonna Addolorata 11 - Maria di Nazareth 12 - Monsignor Ruini - Il pane di Puglia 13 - Ulivo

Raimondo Musolino

Carmine Notaristefano 30 - Giovedì Santo di Mottola 01 31 - Giovedì Santo di Mottola 02 32 - Giovedì Santo di Mottola 03 33 - Giovedì Santo di Mottola 04

Gerardo Parrella 34 - Barile 01 35 - Barile 02 36 - Barile 03 37 - Barile 04

Gianroberto Bovenga

14 - Senza titolo 15 - Processione in città vecchia

38 - Taranto 01 39 - Taranto 02

Mimmo Silletti

Katia Maniello

16 - Atto di fede 17 - L’attesa 18 - Passaggio obbligato 19 - Rispetto del Santo 20 - Tributo a San Rocco

40 - Venerdì Santo - La pietà 41 - Venerdì Santo - Processione dell’Addolorata 42 - Venerdì Santo - Processione di Cristo 43 - Venerdì Santo - Processione di Cristo Gravato della Croce

Stefano Pesce

Michelangelo Milella

21 - Riti Settimana Santa 01 22 - Riti Settimana Santa 02 23 - Riti Settimana Santa 03 24 - Riti Settimana Santa 04 25 - Riti Settimana Santa 05

44 - La Vergine salutata ne paese vecchio 45 - La compagnia di Bisceglie 46 - Particolare cero votivo 47 - Sosta pellegrini chiesa 48 - Il segno della cera al rientro della Madonna

nicholaus.it 11

cultura, accoglienza, benessere


petruzzelli bene, bravi (aspettando il bis) Due frammenti di pietra del secondo e terzo ordine, larghi poco più di mezzo metro. È tutto ciò che resta del teatro Petruzzelli dopo l’incendio doloso del 27 ottobre di 17 anni fa, al termine della rappresentazione della “Norma” di Bellini, che, ironia della sorte, si conclude con il rogo dei protagonisti. A quella drammatica e infausta notte, a parte i muri perimetrali, sopravvissero soltanto ricordi, rimpianti, sospetti, e un cumulo di macerie fumanti. Il teatro, il quarto in Italia per grandezza, che a dicembre 2008 (il 6 secondo i programmi) sarà riaperto al pubblico dopo 570 giorni di lavoro, è “solo” un bis, una replica, del politeama inaugurato a Bari il giorno di San Valentino del 1903 per volontà del fratelli armatori e commercianti di origine triestina Onofrio e Antonio Petruzzelli. “Solo”, si fa per dire. Dalla cupola alle finiture, dai palchi al foyer: ingegneri, architetti, arti-

12

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

giani, decoratori, operai, hanno lavorato per riprodurre nel modo più fedele possibile ciò che per quasi un secolo ha rappresentato l’orgoglio culturale di Bari. Un lavoro appassionato e certosino, da 25 milioni di euro, quasi interamente “Made in Bari”. Il Petruzzelli rinasce in un laboratorio seminterrato di 3000 metri quadri nella popolosa periferia di Japigia, dove da quasi un anno, sapienti mani di scultori e decoratrici, diplomati nelle nostre scuole d’arte guidati da maestri giunti da Cinecittà, modellano artigianalmente, uno per uno, gli stucchi e gli ori che torneranno ad ornare la cupola, le volte, i palchi. Ma il teatro rinasce anche nel cantiere del teatro, in corso Cavour, dove un centinaio di operai è al lavoro da giugno 2007 per realizzare, partendo praticamente da zero, le strutture edilizie, architettoniche e tecnologiche, nel “nuovo” Petruzzelli.


teatro petruzzelli

“Siamo finalmente consapevoli di realizzare anche le cose che sembrano impossibili – dice il sindaco di Bari, Michele Emiliano – siamo stati capaci di restituire il teatro alla città, siamo stati capaci di sbloccare una situazione amministrativa folle, siamo stati capaci di costruire a Japigia la fabbrica che sta realizzando i decori.” L’idea di ricostruzione, che fa arricciare il naso ai tecnici (per i quali si tratta piuttosto di costruzione), viene traslata sul piano etico e sociale. Soprattutto per garantire al teatro visibilità e vivibilità, meno elitarie e più democratiche. Insomma, per garantirgli un futuro più popolare. E più duraturo. “Il grande impegno della Fondazione – aggiunge Giandomenico Vaccari, sovrintendente della Fondazione Petruzzelli – dopo 17 anni di silenzio e di buio, è quello di ricostruire un pubblico, ricostruire una fiducia intorno alle produzioni artistiche della Fondazione, e soprattutto ricostruire un’anima e un’identità culturale intorno al Petruzzelli”. Bene, bravi. Il bis sta per concludersi. Nicola Berardini


APPUNTAMENTI maggio 01

08

Il Palio di Taranto. Antiquis sub pallio gloria Borgo Antico, Taranto

Stadio in concerto Stadio Comunale, Laterza (TA) Il lavoro rende liberi Teatro dei limoni, Foggia Joy’s Music Joy’s Pub, Bari (anche il 22) Terradamare 2008 Bari-Herceg Novi (fino al 24)

02

Sonate Bach di fronte al dolore degli altri Cantieri Teatrali Koreja, Lecce (fino al 3) La clemenza di Tito Teatro Piccinni, Bari (anche il 4)

10

Afterhours Tour 2008 Palalive, Bitritto (BA) Didone e Enea Teatro Piccinni, Bari

11

Dissonorata. Un delitto d’onore in Calabria Teatro Comunale, Massafra

Io ballo Teatro Team, Bari (anche il 4)

03

Mio fratello è figlio unico. Tributo a Rino Gaetano Teatro Comunale, Cristiano

Mirco Ceci in concerto pianoforte (Musicchee di Chopin n, Schubert) Teatro Van Westerhout, Mola di Bari Domeniche ecologiche - Bimbinbici Bari

15

L’incendiario Manifatture Knos Lecce (anche il 16)

17

04

Elio e Le Storie Tese Palatour, Bitritto (BA)

16

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

Orient Express in Illusion Live Tour ‘08 Circolo Arci 37, Giovinazzo (BA)


23

XIII Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo Bari (fino al 31)

14

Visita di Benedetto XVI Ugento/Santa Maria di Leuca (LE) (fino al 15)

24

C’era una volta… l’Operetta Teatro Van Westerhout, Mola di Bari Donne in Parlamento Teatro Traetta, Bitonto (BA)

giugno 15

Domeniche ecologiche – Il Trofeo città di Bari Bari

1

L’oro del Reno Teatro Piccinni, Bari (anche il 3)

3

Fasano Jazz Cineteatro Kennedy/ Teatro Sociale, Fasano (fino al 10)

11

Sentieri imbattuti: Due Pianoforti e Orchestra Sheraton Nicholaus, Bari

20

Vele nel Parco 2008 Santa Maria di Leuca (LE) (fino al 22)

nicholaus.it 17

cultura, accoglienza, benessere


BLOG CONDIVIDERE, ecco il Verbo della rete. Tutto è pensato, progettato, realizzato, per assolvere a questo dettato, l’imperativo categorico del XXI secolo. Poteva nicholaus.it sottrarsi al desiderio di comunicare dell’uomo moderno? Non sia mai detto. Ecco, allora, che l’intero portale pugliese si organizza per fronteggiare l’esigenza degli internauti: mille opportunità per diffondere idee, opinioni, foto, video ponendo condivisione del pensiero e gestione del tempo libero tra le priorità. Oltre garantire una lunga serie di servizi e informazioni, su nicholaus.it si aprono numerosi i blog che offrono uno spaccato della propria realtà personale o di quella di un’associazione, di un’azienda, di un gruppo, di una band, partecipandola agli utenti della rete con filmati, immagini, contributi scritti nel proprio spazio su nicholaus.it oppure ai forum o agli altri blog ospitati nel sito. In questo modo prende forma una community pugliese che si confronta su temi di carattere socio-culturale che abbracciano infinite categorie così come sono contemplate nel progetto di questo innovativo portale web. Facile iscriversi (al momento della registrazione, è necessario fornire un indirizzo e-mail valido ed iscriversi con il proprio nome e cognome, oltre al nik-name. Basta avere un’età superiore ai 13 anni), altrettanto semplice muoversi in libertà (L'iscrizione è libera e quindi, non comporta il pagamento di nessuna quota associativa o abbonamento. In qualsiasi momento, l’utente iscritto, può cancellarsi dal sito, chiedendone esplicita richiesta all’amministratore)

18

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

avendo esclusivamente l’obbligo di rispettare il regolamento della community e autorizzando il trattamento dei dati personali (legge sulla privacy decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003) . Tra i primi ad accogliere l’offerta di collaborazione l’emittente televisiva di respiro regionale Telesveva con una sinergia che parte da un progetto di co-produzione e termina con una strategia di condivisione degli utenti etereweb, com’è nella logica più avanzata della comunicazione. Idem per l’emittente radiofonica barese Made in Italy, una collaudata community d’ascolto che sbarca in rete con entusiasmo. C’è poi la comunità spirituale di frate lupo, guidata dal frate francescano Francesco Piciocco, il priore più giovane d’Italia, pronto a partecipare le attività spirituali delle genti che gravitano intorno a S. Maria del Pozzo, il secondo santuario di Puglia. Una militanza cattolica in un territorio laico, un’esperienza che dà le vertigini ma che promette grandi cose. C’è l’Accademia del peperoncino, con il suo patron, Mimmo Scarpetta, infaticabile promotore di mille iniziative che spaziano dallo sport (è suo il progetto della gara mondiale di tuffi a Polignano a mare) all’enogastronomia (è somelier stimatissimo e conosciutissimo). Con il suo aiuto nicholaus.it, Telesveva, e l’Associa-


zione culturale Barion-La città s’accende, associazione culturale barese riferimento della Società Editrice Nicholaus, hanno dato vita alla produzione di arti visive Accademia del Buongusto (di cui diciamo a parte). C’è l’associazione PugliadOriente. Associazione Internazionale per i rapporti tra la Puglia e l’Oriente, nasce su iniziativa dei tre soci fondatori: il prof. Antonio Calisi (Presidente), il prof. Michele Loconsole (Vice-presidente) e il prof. Antonio Carbonara (Segretario). Docenti di religione cattolica nelle Scuole pubbliche della Diocesi di Bari-Bitonto, sono da tempo impegnati nella ricerca e nello studio della storia della Puglia e sue relazioni con le genti, popoli, culture, civiltà e religioni d’Oriente. L’Associazione, attraverso ciclici approfondimenti (come conferenze, convegni, pubblicazioni, viaggi), intende costruire un “ponte culturale” tra la regione più orientale d’Italia e il Levante mediterraneo. La plurimillenaria storia della Puglia l’ha vista protagonista come il territorio naturale e privilegiato d’incontri, e a volte anche di scontri, tra le civiltà orientali e quelle occidentali. Tra le finalità dell’Associazione, un posto privilegiato è riservato allo sviluppo del cosiddetto Turismo culturale, in specie religioso e scolastico. Ancora oggi cenerentola dei turismi locali e che invece - a nostro sommesso parere - rappresentano la vera ricchezza non solo culturale ma anche economica della Puglia. C’è Progetto Intercultura, un’associazione che permette a ragazzi dai

15 ai 17 anni di poter vivere un’esperienza di crescita all’estero. “Alla base del progetto c’è la frequenza della scuola perché tramite questa e la famiglia ospitante i ragazzi possono conoscere al meglio la cultura italiana – spiega Antonella Silvestri presidente del centro barese di Intercultura - Cerchiamo famiglie volenterose di ospitarli per dieci mesi, ovvero tutto il periodo scolastico. Ci sono i Pugliesi nel mondo, iniziativa dell’assessorato regionale pugliese alla Solidarietà, politiche per le migrazioni, periodico e portale nati per favorire la comunicazione dell’intera comunità dei Pugliesi nel Mondo che si interfacceranno con nicholaus.it per aprire nuovi ponti tra questa e l’altra puglia, quei quattro milioni di conterranei sparsi nel mondo ma con il cuore da noi. C’è il presidio del libro “Cartesio” di Triggiano guidato dalla professoressa Rosella Santoro, vivacissima comunità culturale che opera nel barese ospitando e facendo conoscere ai nostri giovani l’attività di tanti mostri sacri della letteratura e dello spettacolo nazionali e non solo. C’è l’affollatissima comunità di Calcio Club, il portale del calcio dilettantistico pugliese, ormai icona incrollabile dello sport regionale. C’è il fotoclub Rocco Verroca di Casamassima, promotore della prima iniziativa di nicholaus.it, la mostraconcorso fotografico promosso a Capurso per il mese di maggio, vernissage di presentazione del portale nicholaus.it. C’è il blog Siate fiscali di Salvatore Ancora (nella foto), preziosa piazza virtuale per le problematiche economiche e fiscali. Questo e tanto altro ancora su nicholaus.it, grazie, soprattutto, al vostro contributo. Partecipare è facile, direi naturale.

nicholaus.it 19

cultura, accoglienza, benessere


SAN NICOLA

Quel lontano 1087 E oggi è di nuovo festa “Una grande festa che coinvolse tutta la città”. Era il 1087 e la traslazione del santo di Myra si viveva così. Torna la gioia di quei giorni nella Bari di oggi, la città europea e mediterranea, un tempo romana, poi bizantina, longobarda, normanna, aragonese. La città che indissolubilmente legata a San Nicola, omaggia ogni anno l’icona di pace e di riconciliazione fra gli uomini. Molte coloriture agiografiche hanno intaccato nei secoli la biografia del santo ma la devozione nicolaiana, diffusa a livello nazionale nelle oltre 1200 chiese a lui dedicate, a Bari respira di quotidianità. Si tratta di un rapporto di identifi-

20

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

cazione per la città, che a maggio decide di festeggiarsi. Una consuetudine che risale ai primi anni successivi alla traslazione e che si rinnova ogni volta nei tre giorni di tripudio devozionale dal 7 al 9. Un susseguirsi di celebrazioni, riti, processioni, spettacoli pirotecnici e bande musicali in festa. L’icona del barese è questa. La lunga sagra per il suo 921° anniversario si è affidata alla rievocazione artistico-teatrale del corteo storico progettato dall’esperienza pluridecennale di Antonio Minelli, al suo sesto impegno per l’evento barese. La Compagnia delle Vigne, specializzata in ricostruzioni storiche e scene di massa, entusia-


Un susseguirsi di celebrazioni, riti, processioni, spettacoli pirotecnici e bande musicali in festa. L’icona del barese è questa.

smerà dunque la folla che si riverserà nelle strade nella serata del 7. Sarà una festa, ecco l’aspetto innovativo. Non una sfilata da seguire con gli occhi ma una gioia alla quale prendere parte. Intoccabile l’aspetto religioso, sarà quello profano dei giullari e dei saltimbanchi medievali ad aggiungersi alla tradizionale rappresentazione che si snoda per il centro della città. Figuranti in costume e timpanisti già in azione nelle giornate che precederanno il corteo porteranno la notizia e l’invito alla cittadinanza aggirandosi rumorosamente per la città, secondo i canoni della propaganda medievale. Già, perché l’intento è quello di simulare una


SAN NICOLA

Arte, cultura, storia e preghiera: le quattro sorelle al servizio del santo, le quattro linee della cornice che inquadra il patrono di Bari, l’icona di pace venuta dall’Oriente

tranquilla giornata dell’epoca che l’arrivo del santo al porto consacrò a giornata storica. Il popolo, l’Abate Elia, i Benedettini, i giocolieri, le danzatrici, i mangiafuoco: l’allestimento in terra attende quello prezioso, innovativo, meraviglioso proveniente dal mare. Statico e dinamico si fonderanno sotto gli occhi dei baresi nel perimetro che racchiude la città vecchia, da Piazza Federico II a Corso Vittorio Emanuele II, dal Lungomare Imperatore Augusto a Piazza San Nicola. Bari si addormenterà tardi per l’occasione o forse mai riposerà. Le celebrazioni eucaristiche sin dall’alba e la benedizione del mare nella mattinata del giorno successivo ristabiliranno l’austerità che la ricorrenza richiede. E intanto la festa procede. È tempo dei nasi all’insù e gli amati fuochi pirotecnici salutano la statua del santo in mare. Meravigliosa è l’atmosfera e Bari

22

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

assume le fattezze di un teatro: la volta è il cielo, i riflettori le grandi luminarie decorative, il palco infinito tra terra e mare, il sipario l’angolo di una via pronto ad aprirsi su un nuovo spettacolo, gli attori i baresi tutti, il regista è lui: San Nicola. E il tripudio senza tregua che tiene sveglia la città per tre lunghi giorni, è l’esultanza di una platea al termine di uno spettacolo riuscito. Sempre più evento, sempre più festa. Sempre più devozione. Esternata nel modo più popolare e folcloristico, è comunque la fede dei pellegrini e dell’intera città ad azionare il motore della grande macchina. Arte, cultura, storia e preghiera: le quattro sorelle al servizio del santo, le quattro linee della cornice che inquadra il patrono di Bari, l’icona di pace venuta dall’Oriente. Maria Angela Pesce


PUGLIESi NEl Mondo Io, pugliese anche all’estero

Valori, tradizioni e percorsi socio-economici della nostra terra promossi oltre i confini dall’Associazione Pugliesi nel Mondo

Fu terra di emigrazione di massa la bella Puglia. Oggi la sua è una vicenda umana scritta su pagine riempite nel tempo e nello spazio. Pagine che non vogliono essere dimenticate, ma lette, rilette, aggiornate. L’Associazione Pugliesi nel Mondo tiene aperto il libro Puglia sfogliandolo con passione ed entusiasmo e dedicandogli l’attenzione che merita. “Un pezzo d’Europa che si tuffa nel Mediterraneo”, ecco il tacco d’Italia agli occhi del presidente dell’Associazione, Nichi Vendola (nella foto). Prendersi cura dei pugliesi all’estero è l’obiettivo. Ricreare un angolo di Puglia a migliaia di chilometri dove le comunità di corregionali vivono radicate nel ricordo della propria terra. L’Associazione promuove l’immagine della regione lì dove la minoranza di presenze pugliesi chiede di essere supportata, tutelata, riconosciuta nei suoi importanti percorsi culturali ed economici. Collaborazione, cooperazione e scambio sono le parole d’ordine di un lavoro quotidiano svolto tramite la programmazione di piani annuali di intervento da parte della Regione. Ribadita dunque l’importanza della vita associazionistica, i pugliesi fuori dai confini territoriali intraprendono processi di sviluppo mediante iniziative che coprono tutti gli ambiti di una sentita radicalizzazione culturale. Sono attività religiose, ricreative, sociali e artistiche quelle promosse dalle Associazioni culturali attual-

mente dislocate nella regione. Cambiano i tempi e cambiano le esigenze: le emigrazioni di una volta hanno sottolineato con il passare degli anni la bellezza di mantenere vive nelle località di adozione le tradizioni di provenienza, quelle insomma che ti fanno sentire a casa. Oggi, non più era di emigrazione di massa, si fanno i conti con la fuga dei “cervelli” e i laureati all’estero chiedono identificazione regionale attraverso la valorizzazione delle bellezze artistiche e naturali della nostra terra. Accolte le richieste l’Associazione Pugliesi nel Mondo si fa carico di programmare e concretizzare le risposte. Rispetto per le patrie adottive ma forte, scritto nel DNA, il senso di appartenenza alla terra d’origine: sposare i due sentimenti è la delicata opera da svolgere con occhio vigile ad una Puglia che vanitosa e orgogliosa gira il mondo in lungo e in largo. ASSOCIAZIONI IN PUGLIA Associazione Culturale Pugliese della British Columbia (Canada - British Columbia) Associazione Culturale di Bisceglie del Quebec (Canada) Associazione Maria SS. di Corsignano (New York) Associazione Circolo Culturale Mola (Brooklin - New York) United Pugliesi Federation (New York) Associazione Valenzano (Canada Quebec) Associazione Maria SS. di Mellitto di Grumo Appula (Canada - Quebec) Associazione Madonna di Buterrito Club (Canada - Ontario)

nicholaus.it 23

cultura, accoglienza, benessere


Teatro Il lavoro rende liberi. Foggia – Teatro dei limoni, 1 Maggio (info: 347 6462134) Era questa la frase scritta all’ingresso del campo di concentramento nazista di Auschwitz. Lì beffarda battuta. E oggi conquista sociale o graffiante ironia? Probabilmente tutte e due. Il binomio libertà-lavoro fa sorridere, ma un momento dopo fa pensare. Come questo spettacolo, che porta a riflettere sul desiderio di raccontarsi che sopraggiunge sul finire della giornata lavorativa. Una prostituta, due stranieri, due giovani ingabbiati dietro un telefono, quello del call-center. Ore di attività, le più diverse, in attesa del guadagnato compenso.

Sonate Bach di fronte al dolore degli altri. Lecce – Cantieri Teatrali Koreja, 2 e 3 Maggio (info: 0832 242000) Undici vicende tragiche dagli scenari di guerra di Sarajevo, Kigali in Rwanda, Srebrenica, Tel Aviv, Jenin, Baghdad, Istanbul, Beslan, Gaza, Andijan, Kabul. Qui vestite dalla

24

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

tensione espressiva del palcoscenico in altrettante coreografie, firmate Virgilio Sieni. Protagonisti i corpi che volteggiano in gesti di dolore visibilmente alla ricerca di ciò che rimane di buono dopo tanta atrocità. Non spettacolo ma forte esperienza teatrale fondata sui brani che compongono le tre Sonate di Bach, eseguite dal vivo da Diego Maccagnola e Johanna Rose. La clemenza di Tito. Bari – Teatro Piccinni, 2 e 4 Maggio (info 080 5212484) Con le scene e i costumi di Luigi Perego e il coro diretto dal maestro Franco Sebastiani, va di scena la storia di Vitellia, che rifiutata da Tito trama contro di lui per ucciderlo. Tito sopravvive all’intrecciarsi di tante vicende e, venuto a conoscenza della cospirazione mostra la sua proverbiale clemenza, perdonando tutti e scegliendo l’amore della donna. Affascina ancora tanto la grandiosa opera di Mozart nata, di getto in pochi giorni, sul finire del fecondo secolo artistico che fu il Settecento.

Io ballo. Bari – Teatro Team, 2-3-4 Maggio (info 080.5210877- 5241504) I professionisti di Amici e i ragazzi meritevoli delle edizioni passate


sono ormai di casa sui palcoscenici teatrali. Tante tappe, tre gli appuntamenti nel capoluogo pugliese per andare incontro al successo riscosso dal format televisivo. Lo spettacolo, idea di Chicco Sfondrini, svela il dietro le quinte vissuto dagli artisti. Lo fa in modo ironico ed emozionale, lasciando parlare il naturale batticuore degli ultimi istanti prima che i riflettori si accendano sulla scena.

Didone e Enea. Bari - Teatro Piccinni, 10 Maggio (info 080 5211908) Dopo aver debuttato a Reggio Calabria, e aver poi calato il sipario a Torino e Verona, lo spettacolo, a cura della Camerata Musicale Barese con le musiche di Henry Purcell e la coreografia di Matteo Levaggi approda al Teatro Piccinni, quale novità assoluta. In “Didone e Enea” la danza si snoda al ritmo di una musica maestosa, mantenendo il progetto di una pièce imperante. Dissolti i recitativi nei testi musicali, sono privilegiati invece gli intensi brani strumentali, che lentamente tra presagi e sensazioni accompagnano Didone verso la morte.


Teatro

Dissonorata. Un delitto d’onore in Calabria. Massafra (TA) – Teatro Comunale, 11 Maggio (info 099 8801932) Il vissuto di una donna nel monologo di Pascalina. Lo spettacolo di e con Saverio La Ruina è in tinte oscure ricreate da un flusso di parole in dialetto calabrese. Una donna oppressa, un destino penoso; effetti sonori dai ritmi pressanti, incalzanti, spezzati e ripetuti. Si trasmettono così le angosciose esperienze della protagonista, chiamata dalla vita a fare i conti con un padre-padrone. Le musiche originali sono composte ed eseguite da Gianfranco De Franco, le luci di Dario De Luca e la collaborazione alla regia di Monica De Simone. L’incendiario. Lecce Manifatture Knos, 15 e 16 Maggio (info: 0832 394873) Otto Marco Mercante rivisita l’uomo dominato dalla vita, il suo sentimento di impotenza, il suo sentirsi estraneo. Autore e protagonista dello spettacolo trae la sua opera dal romanzo di Ray Bradbury, Fahrenheit 451, dove l’imminenza della “guerra lampo” paralizza l’uomo prima della definitiva e sofferta fuga. Ancora uno sguardo alle difficoltà dell’uomo moderno che barcolla tra l’assenza di certezze.

26

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

Donne in Parlamento. Bitonto (BA) – Teatro Traetta, 24 Maggio (info: 080 3742636) Donne che prendono l’iniziativa tornano in scena. Sono le donne di Aristofane riviste dalla regia di Flavio Albanese. La commedia che boccia la fantasia femminile al timone del governo si fa contemporanea nel rendere accessibile allo spettatore di oggi allusioni dirette al pubblico dell’antica Grecia. In sintonia coi tempi correnti, è un modo per riderci su. Coinvolti nello spettacolo anche gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bari il cui contributo è nei bozzetti di scena e nei costumi.

L’oro del Reno. Bari – Teatro Piccinni, 1 e 3 Giugno (info 080 5212484) L’opera di Richard Wagner finalmente di nuovo in Puglia. Cento anni, solo quattro opere sui palcoscenici pugliesi. Rilanciare il genio musicale di Lipsia nella nostra terra è l’obiettivo della Fondazione Petruzzelli e questo è il primo tentativo di avviare un ciclo wagneriano. Si inizia con il prologo, in forma di concerto, di Der Ring des Nibelungen, composto da altre tre opere; il tutto ispirato all’immaginario mitologico germarnico e nordico. Dall’oro del prologo, sottratto alle figlie del Reno, scaturiranno i mali e le maledizioni delle parti successive.


MUSICA che tra fantasia e realtà approda al classico gran finale con la Vedova Allegra. Lo spettacolo di e con Eugenio Monopoli, porta alla regia, le scene e i costumi, la firma di Carlo Monopoli.

Stadio in concerto. Laterza (TA) Stadio comunale Madonna delle Grazie, 1 Maggio Il pop d’autore degli Stadio esce ancora dal laboratorio in cui la band compone musica e incontra il suo vario pubblico, decennale e giovane insieme. 19 dischi all’attivo, l’ultimo Parole nel Vento, nel 2007. Gaetano Curreri, Roberto Drovandi, Andrea Fornili e Giovanni Pezzoli: un gruppo consolidato alla perenne ricerca dell’emozione da sentire e da trasmettere. E il live è la loro atmosfera preferita dove la penna del cantautore si trasmette in sentimento.

C’era una volta l’Operetta. Mola di Bari (BA) - Teatro Van Westerhout, 24 Maggio Ci sono tanti modi per ricordare i tempi andati. E spesso ricordare è rivivere. Dalle memorie di due anziani attori, nascono scene e personaggi delle arie più famose delle operette della giovinezza. Scugnizza, Cin Ci Là, Il Paese dei Campanelli, La Duchessa del Bal Tabarin: è un susseguirsi di immagini nostalgiche

Mio fratello è figlio unico. Tributo a Rino Gaetano. Crispiano (TA) Teatro comunale, 3 Maggio Tre associazioni per rendere omaggio a Rino Gaetano: Circolo Arci Crispiano, Associazione Occhio di Bue e Nova Brass Orchestra. Il cantautore di adozione romana, scomparso nel 1980, fu unico nel panorama musicale degli anni ’70, per i testi sottilmente ironici e impegnati per i quali a distanza di decenni è doverosamente ricordato. Il tributo a Rino Gaetano non è solo memoria o riverenza per un grande artista: nel suo caso è molto di più. Si tratta di riproporre testi datati e comprenderne la straordinaria amara attualità.

Elio e Le Storie Tese. Bitritto (BA) – Palatour, 4 Maggio (info 080 2205532) In concerto dal 4 aprile, archiviato il trionfo del Dopofestival, la strava-

nicholaus.it 27

cultura, accoglienza, benessere


MUSICA gante band milanese torna dopo cinque anni con Studentessi, il nuovo album preannunciato dal singolo Parco Sempione. Singolare icona del panorama discografico italiano, il gruppo offre ancora la sua irresistibile comicità musicata, testimoniando come l’ironia intelligente sia denominatore comune di diverse generazioni: pronti a divertirsi sugli spalti dei palazzetti, giovani e meno giovani.

Afterhours Tour 2008. Bitritto (BA) - Palalive, 10 Maggio (info www.afterhours.it) Le ballate per piccole iene sbarcano anche in Puglia. Il rock alternativo della formazione di origine milanese capeggiata da Manuel Agnelli, si appresta a girare l’Italia. Sei per ora le tappe previste per maggio: la prima a Bologna il 2, in coincidenza con l’uscita del loro nuovo lavoro, dal titolo bizzarro ma con un suo perché, I milanesi ammazzano il sabato. Storpiatura del libro di Giorgio Scerbanenco, il titolo rappresenta un album per certi aspetti nuovo: l’insolito uso dei fiati e le voci impiegate come fossero strumenti rendono ancora più atteso il live. Mirco Ceci in concerto. Mola di Bari (BA) – Teatro Van Westerhout, 11 Maggio

28

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

Si esibirà al pianoforte con musiche di Chopin e Shubert con le quali omaggerà la sua terra. Mirco Ceci, figlio di Luigi, il rinomato docente del Conservatorio Piccinni, ha solo venti anni ma l’accompagna dall’età di otto un grande e crescente talento. Ha già portato la sua passione per la musica nelle grandi manifestazioni musicali italiane. E ora l’ultimo dei riconoscimenti ottenuti, il Premio Venezia, gli ha procurato numerose richieste concertistiche anche dall’estero.

Orient Express in Illusion Live Tour '08. Giovinazzo (BA) – Circolo Arci 37, 17 Maggio Si tratta di un debutto: gli Orient Express sono infatti al loro primo cd, Illusion uscito nel 2007 su etichetta My Kingdom Music. La band si è appena affacciata sul particolare genere definito psychedelic rock: il risultato delle undici tracce portate nel live è la miscela tra atmosfere psichedeliche e tendenze gotiche.


Una serata non per tutti, ma chi cerca rock, cupezza e clima darkeggiante li troverà. Joy’s Music. Bari - Joy’s Pub, 1 e 22 Maggio (info 3287110049) Rivivere l’atmosfera vivace e creativa che lo ha reso famoso nel mondo. Parliamo dell’inconfondibile pub irlandese che con la rassegna musicale Joy’s Music, in nome di San Patrizio, patrono d’Irlanda, si ripropone nel cuore di Bari per la felicità di numerosi giovani. Agli appuntamenti di marzo e aprile, seguono i due di maggio, che vedono protagonisti ancora apprezzati musicisti e autori baresi. Prima le tradizioni popolari della Puglia miste al folk irlandese e poi sarà la volta del gipsy jazz. il tutto da consumarsi con un buon bicchiere di birra. Fasano Jazz. Fasano, 3-10 Giugno (info 080 4394123) Undicesima edizione per il contenitore musicale che gioca sull’incrocio artistico del jazz nazionale con quello internazionale. Rivive la tradizione che vuole la rassegna, di li-

bero accesso al pubblico, alle porte dell’estate. Ma quest’anno una novità: due nuove location, il Cineteatro Kennedy, in sostituzione di piazza San Giovanni Battista, e il Teatro Sociale. Si parte il 3 giugno, per poi continuare sulla scia delle sonorità moderne negli appuntamenti del 4 e del 6, prima del gran finale il 10 con l’esibizione di ispiratissimi musicisti pugliesi. Sentieri imbattuti: Due Pianoforti e Orchestra. Bari – Sheraton Nicolaus, 11 Giugno Si conclude con questo prestigioso appuntamento l’VIII Stagione concertistica dell’Eurorchestra inaugurata lo scorso 21 novembre nella Basilica di San Nicola. Diretti da Francesco Lentini, saranno eseguiti due concerti non ancora entrati nel repertorio comune dei pianisti. Si tratta di una valida occasione non solo per ascoltare buona musica ma anche per avvicinare l’umanità degli autori, di cui l’ampia ottica dell’evento, che si allarga a poesia e letteratura, fa conoscere ispirazione e vissuto, mediante scritti e lettere.


ARTE Art Woman 2008 Venere vincitrice. Lecce - Castello di Carlo V fino al 4 Maggio

Morgese: sono questi gli artisti locali che sotto la direzione artistica di Leo Morelli espongono le proprie opere convinti che l’arte sia un simbolo. Simbolo che può ricordare “la grande eredità del passato, il futuro ancora da conquistare, il senso, il valore, la dignità del nostro vivere”. E ancora simbolo che può destare “la nostra fame di giustizia e amore, il nostro desiderio di comunione”. Si ispira dunque alle parole di Hans Kung la mostra d’arte contemporanea, che offre per icone uno spaccato della nostra realtà.

Giunge alla nona edizione la rassegna interamente dedicata all’estro creativo della donna. In esposizione l’arte a tutto tondo: scultura, pittura, fotografia, cinema per dare voce ad oltre cento artiste. Intitolata quest’anno con riferimento alla Paolina Borghese del capolavoro di Canova, la mostra torna a narrare il panorama femminile nei suoi indiscussi aspetti di bellezza, vigore e grazia. Curato da Marina Pizzarelli e Dores Sacquegna, l’allestimento ribadisce con forza la specificità della donna nel suo pur composito universo, fatto di individualità, generazioni e provenienze differenti.

Harry Potter & Co.

Dissonanze Bari - Galleria d’Arte Dueffe fino al 7 Maggio Lucrezia Abadessa, Maria Bonaduce, Giuseppe Galletta e Giovanni

30

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

L’arte fantastica di Serena Riglietti. - Bari – Sala Murat fino al 30 Maggio Come nasce un libro di fiabe? Lo si scopre nella mostra della Riglietti. Autrice di disegni per editori cinesi, americani, messicani, inglesi, oggi incontra il desiderio di suggestioni magiche della sua Italia. Dopo l’anteprima nazionale a Roma, approda nel capoluogo pugliese con pezzi espositivi imperdibili e non solo


per i più piccoli. Disegni, scenografie e proiezioni tridimensionali, ma anche menabò e testi. E per gli amanti di Harry Potter, rarità espositive: le copertine realizzate per i libri di tutte le edizioni del mondo.

Paris 1900 La collezione del Petit Palais di Parigi. Barletta - Palazzo della Marra fino al 20 Luglio Direttamente dalla capitale francese, anteprima nazionale per l’allestimento che fotografa la Parigi della fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Naturalismo, Impressionismo, Art Nouveau e ogni contaminazione fino alle anticipazioni del Cubismo. Lo sguardo del visitatore si inebria d’arte tra pitture, sculture, oggetti d’arte, gioielli, ceramiche e arredi di un’epoca lontana ma che non ha mai smesso di vivere. Preziosità e originalità espositiva è la documentazione pittorica delle decorazioni per gli edifici pubblici di Parigi, oggi base di un eventuale programma decorativo della città moderna.


EVENTI 2° Festival Arte Russa. Bari, 18-23 Maggio La manifestazione artistico-culturale è sostenuta dal comune di Bari e curata dall’Asso Apulian e dalla Fondazione Russa della Cultura. Lo straordinario even-to, al suo secondo anno di vita, nasce dal profondo lega-me culturale e religioso tra Bari e Mosca. Il folclore russo regala affascinanti atmosfere al capoluogo pugliese nell’ambito delle Feste Nicolaiane, l’immancabile appuntamento del maggio barese da sempre protagonista di un importante scambio interculturale. L’iniziativa, con esposizioni e rappresentazioni, propone ai fedeli e ai numerosi visitatori che l’evento ogni anno attira, le suggestioni e la spiritualità della Russia sposando l’ospitalità e la devozione dei baresi.

vissute il 23 aprile 1407, tra la Principessa di Taranto Maria d’Enghien e il Re di Napoli Ladislao d’Angiò. Per l’occasione, la città è in festa affidando al fascino della competizione il momento culminante dell’evento. Domeniche ecologiche. Bari, 11 Maggio e 15 Giugno Aiutare la città si può. La programmazione delle domeniche ecologiche nel capoluogo è iniziata a marzo e prosegue con due appuntamenti primaverili che impongono il divieto di circolazione a tutti i veicoli a motore. L’ammirevole iniziativa è ancora occasione per vivere di sport e appropriarsi completamente degli splendidi spazi cittadini, dal lungomare a Corso Vittorio Emanuele. Gli eventi correlati sono Bimbinbici, a maggio, e Il Trofeo città di Bari a giugno. Saranno giornate all’insegna della natura riconoscibili dall’atmosfera festosa che ogni anno nasce dalla manifestazione.

Il Palio di Taranto. Taranto - Borgo antico, 8 Maggio (info www.palio.taranto.it) E’ sport, storia e turismo: dal 1986 i dieci storici rioni tarantini offrono alla città uno spettacolo eccezionale. Lungo il periplo della città si stende il carattere agonistico dei concorrenti che vogata dopo vogata si inseriscono nello scenario naturale delle rinomate bellezze taratine. La manifestazione in costume fa memoria delle nozze

Terradamare 2008. Bari-Herceg Novi, fino al 24 Maggio (info www.terradamare.it) Il mare incontra la D.O.P. e lo fa per il quarto anno. Trofeo di spicco tra gli eventi velici, Terradamare propone lo spettacolo della regata internazionale EST 105, che per quest’edizione avrà come percorso Bari-Herceg Novi. Sfida dell’organizzazione è coniugare lo sport con la promozione del prodotto sovrano di Puglia, l’olio Extravergine

32

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere


di Oliva D.O.P. Per questo alle due prove previste per il 30 aprile e per il 2 maggio, sono abbinate due serate, l’ultima a Bari il 24 maggio, per celebrare gli eventi velici con degustazione dei prodotti tipici locali e l’assegnazione di trofei e riconoscimenti. Musica fuori dai teatri. Grottaglie (TA) - Palazzo De Felice, fino al 25 Maggio (info: www.musicafdt.altervista.org) Strumenti musicali e da strada in esposizione. Le culture lontane del “cappello cinese” o del “serpentone”, affiancano quella meridionale della “tracolla”, per citare solo alcuni dei pezzi della Collezione Spada. Tempi, forme e sonorità si sposano in un unico allestimento ed è innovativa l’architettura espositiva che si avvale di supporti multimediali, audio e video, per permettere allo spettatore di ascoltare il suono e capire movimenti e posture del musicista. Originale idea da visitare per ripercorrere le tappe che hanno fatto la storia musicale del meridione.

XIII Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo. Bari, 23-31 Maggio La creatività giovanile d’Europa si incontra in Puglia. Si tratta di un evento per l’intera regione ospitare la celebre kermesse artistica, che nata a Barcellona nel 1985, viene ospitata in Italia per la quinta volta, dopo le edizioni di Bologna, Roma, Torino e Napoli. 900 artisti, primato numerico nella storia della manifestazione, saranno i protago-

nisti di spettacoli ed esposizioni integrati in un unico percorso. Un incontro internazionale che privilegia la Fiera del Levante, ma realizza anche una rete artistica che tocca tutte le province pugliesi con repliche dislocate di eventi di teatro, danza, musica e letteratura. Visita di Benedetto XVI. Ugento/Santa Maria di Leuca (LE), 14-15 Giugno Giunto a Natale, l’annuncio ufficiale dell’arrivo del Santo Padre, fece tremare di gioia i fedeli del tacco d’Italia. Si tratta di un evento per questa diocesi che da mesi si prepara per una riverenziale e degna accoglienza. Ma al di là degli aspetti organizzativi legati agli altissimi livelli di sicurezza che la presenza del Papa impone, c’è grande attesa per questo incontro che appare un riconoscimento dovuto alla fede di questo popolo, particolarmente devoto a Maria.

Vele nel Parco 2008. Santa Maria di Leuca (LE), 20-22 Giugno Navigare per diletto, senza spirito competitivo. Lo scopo: promuovere la vela come attività fisica e sociale e allo stesso tempo sostenere la tutela delle risorse naturali del nascente Parco Costiero. La piacevole manifestazione è un’iniziativa delle associazioni sportive dilettantistiche Salentoinvela e Centro Nautico Smarè, del Comitato UISP e del coordinamento provinciale Legambiente di Lecce, Le rinomate bellezze degli scenari salentini favoriscono la creazione di un’atmosfera festosa che per quattro giorni tiene insieme turisti, amatori e naturalisti.

nicholaus.it 33

cultura, accoglienza, benessere


l’abc dell’accoglienza Pro AGRITURISMO Azienda Agrituristica Il Petraro Di Ruccia Agostino - Contrada Petraro, 56, 70026 Modugno (BA) - 080 5326731 Agriturismo Lama S. Giorgio Via Martinelli Diego, 24, 70018 Rutigliano (BA) - 080 4761609 Masseria Del Barone Contrada Poggio Vivo, 70020 Bitetto (BA) - 080 9925757 Azienda Agrituristica Montepaolo Di Bassi Anna Maria - Contrada Monte, 70014 Conversano (BA) - 080 4955087 Casale Del Sole Via Polignano, 9, 70042 Mola Di Bari (BA) - 080 4743412 Masseria Mofetta Di Novielli Nicola Via Sammichele, 70021 Acquaviva Delle Fonti (BA) - 080 759303 Il Feudo di Girardi Vincenzo & Basile Chiara Snc - Contrada Donna Giselda, 70034 Mariotto (BA) - 080 3736443 Agriturismo Masseria Modesti Snc Di Verna Giuseppe & C. - C.da Lama D’Ape, 70037 Ruvo Di Puglia (BA) - 080 3601799 Agriturismo Torre Catena Contrada Torre Catena, 872, 70044 Polignano A Mare (BA) - 080 8875953 Agriturismo Serragambetta Di Domenico Lanera - Via Conversano, 204, 70013 Castellana Grotte (BA) - 080 4962181 Azienda Agrituristica Chinunno Dei Fratelli Lanzolla - Co.da Chinunno, 70022 Altamura (BA) - 080 3140185 Antica Masseria Polvino CP 152, c.da Polvino zona rurale, 355, 70037 Ruvo di Puglia (BA) - 080 3620177 Agriturismo 3 Pini Di Plantamura Domenico Vito Pietro - S. P. 39 Altamura Cassano, KM. 17, 70020 Cassano Delle Murge (BA) - 080 764911 Agriturismo La Vallonea Via Mercadante, KM. 11.600, 70020 Cassano Delle Murge (BA) - 080 775178 Agriturismo Vallata Verde Di Rizzi Angela Via Selva Di Fasano, 110, 70013 Castellana Grotte (BA) - 080 4961256 Agriturismo Le Casedde Strada St. Gioia, KM. 14.400, 70015 Noci (BA) - 080 4978946 I Tre Monelli Strada St. Gioia Noci, KM. 4.111, 70023 Gioia Del Colle (BA) - 080 3499543 Azienda Agricola E Agrituristica Polvino Di Ranieri Francesco - C.da Polvino, 555, 70037 Ruvo Di Puglia (BA) - 080 3602203

34

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

Agriturismo Lama Di Lunaa - Biomasse eria Via Crocifisso, 48, 70031 Montegrosso (BA) - 0883 569505 eria PaArte e Natura - Agriturismo Maasse paperta - S.S. Putignano-Alberobello, 70013 Alberobello (BA) 333 255 4061 Azienda Agrituristica Massseria Vaagone Di Vacca Paola - C.da Vagone, 323, 70043 Monopoli (BA) - 080 6901820 Agriturismo Masseria S. Angelo Di Marchetti Giovanni Contrada Sant'Angelo, 70024 Gravina In Puglia (BA) Masseria Torricella - Agritturiismo o S.P. 81 Canale di Pirro, 19, 70011 Alberobello (BA) - 080 9309994 Tenuta Lo Cuoccio Di Marrzo occaa Vincenzo o S. Prov. 52 Dolcecanto, KM. 6.000, 70024 Gravina In Puglia (BA) 080 3250979 Agriturismo Il Cardinalle C.da Capoposto, 70020 Poggiorsini (BA) 080 3237279 Agriturismo Biologico S.. Vincenzo o Contrada San Carlo, 70058 Spinazzola (BA) - 0883 682999 Masseria Colombo Sas Di Sicilliaani B. & C.. Via Dall'Arca Niccolo', 12, 70121 Bari (BA) 080 5242431

BED&BREAKFAST Bed & Breakfast santa faara via bitritto, 100/D, 70124 Bari (BA) 080 5052007 Bed and Breakfast F.G. Via Palo del Colle 77, 70020 Bitetto (BA) 080 992 4502 Bed & Breakfast il Borghese Via della Minerva, 70027 Palo del Colle (BA) - 080 381 1522 Bed & Breakfast il Borghese Via della Minerva, 70027 Palo del Colle (BA) - 080 381 1522 Masseria Sacerdote Di Martta Piccone Bed And Breakfast Contrada Madonna Dei Tetti, 70014 Conversano (BA) - 080 4959725 Bed And Breakfast Le Vigne e Contrada Torre Catena, n.c., 70044 Polignano a Mare (BA) Bed and Breakfast Villaa Ange ela via vecchia Conversano, 14, 70013 Castellana Grotte (BA) - 080 4967421 Bed & Breakfast Relax via Sant'Angelo n. 1, 70013 Castellana Grotte (BA) - 080 4969990 Bed&Breakfast Ai Carrettiieri


ovincia di Bari Via Carrettieri, 28, Via Carrettieri, 28, 70059 Trani (BA) - 0883 487 204 Bed & Breakfast Centro Storico Via Leopardi, 28, 70059 Trani (BA) 0883 506 176 Bed& Breakfast Il Sole via Pisa, 7, 70059 Trani (BA) Bed & Breakfast Dei Serafini Di Giuliani Tonia & C. - Via S. Benedetto, 6, 70044 Polignano A Mare (BA) - 080 4247562 Bed & Breakfast Arco Michele via arco michele, 31, 70017 Putignano (BA) - 080 405 9578 Bed & Breakfast Mariemonti Contrada Aratico, 352, 70043 Monopoli (BA) - 080 9309162 Bed and Breakfast De Nittis via roma, 83, 70051 Barletta (BA) 0883 571 310

CASE VACANZE Residence Baia degli Sciti Via M. Gervasio, 1, 70045 Torre a Mare (BA) - 335 8418765 - 080 5430188 Casa Albergo Sant'Antonio Via Isonzo, 8/A 70011 Alberobello (BA) 080 4322913 - Fax 080 4322913 Residence Giardino dei Trulli Via XXIV Maggio, 15 70011 - Alberobello (BA) - 080 4321330 - 333 3131256 - Fax 080 4321458 Trulli Holiday Via Duca Abruzzi, 45 70010 - Alberobello (BA) 080 4325970 - 339 5046972 - Fax 080 4325970 Trullidea Via Monte Nero 70011 - Alberobello (BA) 080 4323860 - Fax 080 4323860 Corte Altavilla Relais & Charme Vico Goffredo Altavilla, 8 70014 – Conversano (BA) - 080 4959668 - 080 4951740 Fax 080 4951740 Masseria Serio Contrada Tamburrino 142/a 70010 - Locorotondo (BA) - 080 4383305 Sotto Le Cummerse Via Monfalcone, 18 70010 - Locorotondo (BA) - 080 4313298 - 340 0750381 - Fax 080 4313298 Truddhi Casa e Cucina di Puglia Contrada Trito, 292 70010 - Locorotondo (BA) - 080 5544495 - 333 6141115 - Fax 080 5544495 Turismo Valle dei Trulli Via Madonna della Catena, 44 B/C 70010 – Locorotondo (BA) - 080 4310098 - Fax 080 4311825


Accademia del Buongusto

L’ang golo bar della nuova bracceria baarese Est! nicholaus.it, proponendosi come nuovo punto di riferimento culturale dei pugliesi ed estimatori della più orientale delle terre d’Italia, ha avviato una produzione di arti visive su dvd della durata di quindici minuti circa finalizzate alla promozione del patrimonio enogastronomico e turistico regionale osservato da una particolare angolazione, la qualità e specialità dei servizi. Un viaggio a tappe tra le più rappresentative aziende del benessere, dell’accoglienza e della ristorazione che raccontano la propria storia e promuovono la loro attività mostrando la qualità di uno specifico servizio. La prelibatezza dell’offerta gastronomica, l’unicità dei prodotti offerti, l’eleganza del servizio, la fastosità della location, la peculiarità storica dell’esercizio o il ricco blasone d’esperienza del titolare, le opere d’arte di uno chef, il fine palato di un sommelier, il verde rigoglioso di un parco o l’azzurro mozzafiato di un mare lambito da vertiginose coste, l’esclusività delle frequentazioni e quant’altro possa segnare la singola-

36

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

rità di un esercizio d’ispirazione ricettiva. Il concept della produzione? Nella location di un ristorante/struttura ricettiva pugliese (sempre diverso) lo chef o il proprietario presenta le sue specialità gastronomiche a un personaggio del mondo della cultura, della politica, dello spettacolo, del gossip… mentre dialoga con un giornalista (ospiti diversi con giornalisti diversi). Ospite e giornalista giudicano i piatti e il servizio mentre si disserta intorno all’attività del personaggio invitato. Dodici - quindici minuti con inserti della cucina, della location, del sommelier che accoppia i vini alle pietanze. Le produzioni saranno divulgate sulla rete televisiva a diffusione regionale “Telesveva” e adeguatamente supportate da spot e repliche, allocate sul sito “Nicholaus.it” alla voce “benessere”. Verrà inoltre prodotto un cortometraggio fornito su dvd (che potrà essere divulgato come meglio si riterrà ma, salvo particolari indicazioni editoriali, non riprodotto per la commercializzazione).


NUMERI UTILI BARI COMUNE DI BARI Centralino Corso Vittorio Emanuele II, 84 080 5771111

QUESTURA Via Murat G., 4 - 080 5213960 PREFETTURA CENTRALINO Piazza Libertà, 1 - 080 5293111

AEREI Aeroporto Bari Palese Viale D’Annunzio 080 5800200 Alitalia Prenotazioni Call Center: 062222 Air One Prenotazioni Call Center 199 207080

TRAGHETTI

Porto C.so De Tullio A., 1 – 080 5216860 Adriatica 0831523825 Hellenic Mediterranean Lines 0831528531

TRENI

Stazione di Bari Centrale C.so Italia 23 – 080 5230924

TAXI

Radio Taxi (attivo 24 ore) 080 5543333 Aeroporto Palese 080 5316166 Stazione Fs (Piazza Moro) 080 5210600

INFO TURISTICHE

Azienda di Promozione Turistica P.zza Moro 33/A –080 5227645 Assessorato Regionale per il Turismo - V. Bozzi 45/c 080 5589745 Provincia Di Bari Servizio Consiglio e Turismo Via Spalato, 19 – 080 5533983

SICUREZZA

POLIZIA DI STATO - 113 Piazza S. Pietro, 33 - 080 5786111 Via Cacudi Nicola, 1 - 080 5349111 S. Prov. Aeroporto, 1 - 080 5857611 POLIZIA MUNICIPALE Via Aquilino Paolo, 1 - 0805491331 POLIZIA STRADALE 080 5370154 CARABINIERI - 112 L. Mare Sauro Nazario 080 5530893

40

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

EMERGENZA SANITARIA SOCCORSO SANITARIO URGENTE - 118 - centralino 080 5788011 POLICLINICO DI BARI - Piazza Giulio Cesare, 11 – 080 5575716 / 080 5575719 / 080 5575710 / 080 5428343

GUARDIA MEDICA Bari centro:Via Giulio Petroni, 47/d 080 5842004 Bari - San Girolamo/Fesca: Lungomare Starita, 6 080 5348348 Bari-Palese: via Nazionale, 39/b 080 5300067 Bari San Paolo: presso Ospedale, via Caposcardicchio 080 5370118 Bari Carbonara: presso Opera pia Di Venere 080 5650125 FARMACIE DI SERVZIO NOTTURNO – Numero verde 800 430043

CULTURA BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Cittadella della cultura, via Pietro Oreste 45 - 080 217.31.11 SANTA TERESA DEI MASCHI Biblioteca per la cultura e per le arti (già De Gemmis) - strada Lamberti 4 - 080 5210484 - 5213142 5249738 Museo Storico Civico - Strada Sagges, 1 - 080 5214126 Provincia Di Bari Museo Provinciale Santa Scolastica - Via Venezia - 080 5227316 Provincia Di Bari Servizio Biblioteca E Museo Archeologico Strada Lamberti, 1 - 080 5213142 080 5210484 Provincia Di Bari Servizio Pinacoteca E Beni Culturali - Lungo Mare Sauro Nazario, 27 - 080 5583401


Continua la corsa di santità 600 fedeli all’ora per ricordarlo “Pregare davanti al suo corpo creerà un legame particolare” poi “Le reliquie non servono alla fede, si crede con il cuore”. Dibattuta e chiacchierata, palleggiata tra prese di posizione e fervore religioso, la notizia è ormai concreta. Ultimati gli sforzi organizzativi, l’ostensione del corpo di San Pio da Pietralcina è realtà già dallo scorso 24 aprile. Per l’occasione si è celebrata, nella più assoluta concitazione mediatica, la Solenne Messa presieduta dal cardinale Josè Saraiva Martins, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. E da allora è venerazione. Quarantesimo anniversario della morte,

42

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

novantesimo della stimatizzazione: annunciati al momento settecentocinquantamila pellegrini da tutto il mondo, con la stima di un’affluenza pari a 600 visite all’ora. Le cifre, in crescita, hanno la portata di un altro miracolo, a questo punto l’ennesimo, dopo l’ultimo eclatante del corpo intatto al momento della riesumazione, avvenuta in gran segreto tra il 2 e il 3 marzo. Fino ad ottobre, la teca di cristallo contenente il corpo, inserita nell’urna ornamentale realizzata dall'artista franco-georgiano Goudji e collocata nella cripta dove si trovava la tomba, sarà sotto i riflettori dell’evento. Perché di evento si tratta. Religioso, mediatico, turistico, mondiale. Prima cantiere per mesi, ora teatro blindato di un appuntamento imperdibile. Così San Giovanni Rotondo è oggi un paese vestito di nuovo. Tutto ottimizzato: marciapiedi, strade, illuminazione, cartellonistica stradale, e persino un moderno sistema di video-sorveglianza. E si mobilitano anche gli addetti alla sicurezza con nuove postazioni per Carabinieri e Polizia municipale e una improvvisata sede per i Vigili del Fuoco. Foga giornalistica, entusiasmo religioso, curiosità veemente, slancio economico. Ecco i mille volti di un luogo santo disturbato nel suo silenzio, potenziato nella sua venerazione. Riaffiorano nel Gargano, questa volta in proporzioni inaspettate, le orme giganti di un turismo religioso che negli ultimi anni non ha conosciuto tregua. Già venerato come un Santo, il prete dei miracoli fece registrare una straordinaria affluenza da tutto il mondo per tre lunghi giorni a partire dal lontano 23 settembre 1968, quando lasciò la vita terrena. Ora moltiplicate esponenzialmente tutte le cifre, il prodigio della sua carismatica semplicità si fa luce da sé e dà ragione ancora una volta a lui che un giorno profetizzò: “farò più rumore da morto che da vivo”. Maria Angela Pesce


PROGETTOINTERCULTURA L’associazione di volontariato per il dialogo interculturale propone un progetto educativo per tutta la famiglia Bari, aprile 2008. L’Associazione Intercultura riparte con la campagna di ricerca e selezione di famiglie desiderose di aprire le porte di casa propria ad uno studente proveniente da uno dei 40 paesi con cui ha attivi i suoi programmi di scambio. Nel 2007 sono state circa un migliaio le famiglie italiane che si sono lanciate in questa sfida, accogliendo a casa propria un giovane straniero come fosse un vero e proprio figlio. L’obiettivo di Intercultura è offrire alle famiglie partecipanti al programma non solo un’esperienza unica dal punto di vista umano, ma anche una significativa esperienza educativa che coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare. Come cambia la vita di tutti i giorni accogliendo in casa un ragazzo tailandese, una giovane dal SudAmerica, una studentessa di un altro paese europeo? “Giorno dopo giorno abbiamo costruito una relazione affettiva importantissima per noi e per i nostri figli; le serate insieme, le gite, le infinite discussioni sui nostri Paesi sono state un’occasione di confronto che ci hanno fornito l’opportunità di rimettere in discussione il nostro banale quotidiano, aiutandoci a rivalorizzarlo e ad apprezzarlo meglio” – commenta la “mamma ospitante” di Karen, una ragazza cilena venuta per un anno in Italia. “A Bari Intercultura è particolarmente attiva nell’accoglienza” – dichiara Antonella Silvestri, Presidente del gruppo locale di volontari. “Quest’anno abbiamo avuto con noi studenti da Brasile, Cile, Giappone, Paraguay, Canada, Usa, che hanno

44

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

Entra nel vivo la campagna per accogliere in Italia giovani studenti di altri Paesi

frequentato il liceo scientifico Scacchi, Cirillo e Fermi, il liceo classico Sylos di Bitonto e ITC Romanazzi. Per le scuole e le famiglie del nostro territorio è un’occasione preziosa di vivere un’esperienza di scambio e conoscenza interculturale. Ora stiamo ricercando le famiglie per il nuovo gruppo di studenti in arrivo a settembre, e ci auguriamo di poter contare su una pattuglia numerosa anche quest’anno”. Per ospitare non è necessario abitare in una casa grande e lussuosa. Fondamentale, invece, è avere tanta curiosità e la voglia di aprirsi e di mettersi in discussione. Durante il programma, le famiglie selezionate sono assistite dai volontari di Intercultura. L’associazione si assume la responsabilità giuridica e morale dei ragazzi che sono anche coperti per cure ospedaliere da una polizza assicurativa a norma di legge. Per maggiori informazioni a Bari è possibile contattare (Antonella Silvestri, 0805230805; Luisa Vallone, 080 5746729; Tonia Gelato, 080 5494367; Adele Chittano, 080 5035228; Francesca Palumbo, 080 5249568).


Inoltre è possibile visitare il sito HYPERLINK "http://www.intercultura.it" www.intercultura.it e richiedere alla sede nazionale di Intercultura il depliant di presentazione dei programmi di ospitalità (tel. 0577-900001; HYPERLINK "mailto:segreteria@intercultura.it" segreteria@intercultura.it) Intercultura è presente in tutta Italia con 132 Centri Locali. I numeri di telefono dei volontari dell’Associazione si trovano sul sito HYPERLINK "http://www.intercultura.it" www.intercultura.it E’ possibile richiedere il depliant di presentazione dei programmi di ospitalità scrivendo a HYPERLINK "mailto: segreteria@intercultura.it" segreteria@intercultura.it oppure contattando la Sede Nazionale di Intercultura: Via Gracco del Secco 100 – 53034 Colle Val D’Elsa (SI), tel. 0577 90 00 01

Un’esperienza di crescita

A settembre l’Italia sarà meta di circa 300 studenti provenienti da ogni angolo del mondo. E’ un progetto Intercultura, una associazione che permette a ragazzi dai 15 ai 17 anni di vivere un’esperienza unica nel suo genere: la possibilità di conoscere gli stili di vita e le abitudini di propri coetanei che però abitano dall’altra parte del globo terrestre. Non si tratta di un viaggio all’estero, magari in un hotel accompagnati da professori del proprio istituto di provenienza, ma di conoscere giorno dopo giorno (per un periodo totale di dieci

mesi) la vita di uno studente italiano in tutti i suoi dettagli: i ragazzi che partecipano al progetto Intercultura infatti vengono integrati all’interno di una famiglia che ha accettato di ospitarli, e continuano i propri studi in una scuola italiana. Tutto questo con un ostacolo in più: la totale ignoranza della lingua. Ma Antonella Silvestri, presidente del centro barese, ci tiene a precisare che questo non è un problema: “La capacità dei ragazzi di apprendere è incredibile, dopo solo un mese in Italia imparano la lingua, anzi in realtà cominciano a

nicholaus.it 45

cultura, accoglienza, benessere


PROGETTOINTERCULTURA

Scuola e famiglia per conoscere al meglio la cultura italiana

parlare il dialetto del posto, nel nostro caso parlano benissimo il barese”. E si tratta davvero di ragazzi di ogni parte del mondo: Cina, America, Argentina, Francia, solo per citarne alcuni. Un progetto affascinante ed impegnativo e per questo non lascia nulla al caso: i ragazzi che esprimono il desiderio di entrare a far parte di questa avventura compilano una serie di questionari nel quale viene chiesto loro di tutto, dal curriculum scolastico, agli hobby ed abitudini nel proprio paese. Lo stesso avviene per le famiglie italiane che esprimono il desiderio di ospitare nella loro casa uno studente straniero. Tutto questo per far sì che il ragazzo venga ospitato in una famiglia con cui ha maggiori affinità, in modo da permettere una maggiore integrazione. La Puglia ha risposto al progetto confermando gli aspetti contradditori di questa regione che consiste nella ospitalità della gente e nella indifferenza (ed a volte diffidenza) degli istituti scolastici. “Le famiglie pugliesi hanno risposto bene, per quanto riguarda Bari c’è stata un’impennata – spiega il presidente - tre anni fa furono ospitati solamente due ragazzi per un anno ed un paio per sei mesi, quest’anno abbiamo avuto in totale 14 ospitalità. Speriamo di continuare

46

nicholaus.it cultura, accoglienza, benessere

su questa linea anche per il prossimo settembre. Le scuole invece sono purtroppo poco propense ad aiutarci in questa iniziativa, è veramente molto boicottata. Al Nord c’è una mentalità più aperta, qui alcune scuole la considerano una perdita di tempo, non permettendoci neanche di appendere le locandine nelle bacheche. C’è chi vuole conservare il proprio giro di viaggi all’estero. Ma non ha nulla a che vedere col vissuto che si ha con Intercultura. In altri casi abbiamo avuto una buona adesione da parte dei presidi ed una più fredda dai professori che lo considerano un lavoro faticoso, ma devo anche dire di aver incontrato docenti che hanno preso molto a cuore questa iniziativa”. Un vero e proprio viaggio di formazione. Gli studenti che partecipano ad Intercultura raccontano di aver vissuto un’esperienza che gli ha resi più maturi ed indipendenti. Ed anche le famiglie ospitanti decidono di ripetere l’esperienza magari entrando a far parte della Onlus come volontari. Così com’è avvenuto per Antonella Silvestri, entrata a far parte di Intercultura aprendo la propria casa ad una studentessa francese. Un’esperienza talmente entusiasmante da farle decidere di avvalorare il progetto con il proprio contributo. Maria Fabiano



Nicholaus