Issuu on Google+

Tesina Costanza Thun Formati sul web: il meme. I meme sono video virali che diventano video cult. I video virali sono video che sfruttano un momento, una situazione, ma non diventano per forza un meme. Il meme è un oggetto culturale comunicativo che rappresenta uno stile, un’idea per un periodo praticamente illimitato. Questo è realizzato quasi sempre dagli utenti, anche se i maggiori meme sono stati creati da delle pubblicità. Questi si sviluppano così ampiamente grazie ovviamente ad internet ed alle sue piattaforme come Youtube, Facebook, Twitter e i vari blog come Blogspot e Tumbrl. Il contenuto di un meme è quasi sempre goliardico, umoristico. Durante questi anni i meme sono diventati sempre di più, venendo caricati su piattaforme quali Youtube e raggiungendo numeri di visualizzazioni impressionanti. Il maggiore esempio potrebbe essere il video David After Dentist che, aggiunto nel gennaio 2009 ad oggi ha raggiunto 101100355 visualizzazioni (http://www.youtube.com/watch?v=txqiwrbYGrs). Questo video non ha un contenuto preciso, infatti si tratta semplicemente di un video fatto da un padre a suo figlio ancora stordito dall’anestesia dopo il dentista, ma è riuscito a raggiungere così tante visualizzazioni da aggiudicarsi la definizione di meme. Un altro esempio potrebbe essere il video Charlie Bit My Finger che di visualizzazioni ne ha addirittura 381979950! Infatti neanche questo video ha un contenuto reale ma è diventato uno dei meme più visti (http://www.youtube.com/watch?v=_OBlgSz8sSM). Sempre in questa categoria si può aggiungere il video The Evil Look che ha otto miliardi di visualizzazioni e che si è diffuso grazie alla condivisione via Facebook. I meme molte volte nascono da una parodia come il video del finto rapper Mc Vagina, I Kill People. Questo nasce come una parodia del rap e dell’hip hop americano. Infatti tutta la canzone è un ripetersi esilarante dei maggiori temi delle canzoni hip hop: droga, sesso e violenza. Il tutto accompagnato da un video con animali e pistole palesemente falsi (http://www.youtube.com/watch? v=xC03hmS1Brk). Circa la stessa cosa è stata realizzata dal duo The Lonely Island con i due video Jizz In My Pants e I Just Had Sex con la partecipazione di Akon. La differenza è che in questi si vuole dare una parvenza di serietà che però con i temi delle canzoni viene ovviamente annullata (http://www.youtube.com/watch? v=VLnWf1sQkjY e http://www.youtube.com/watch?v=5bc8SMOTCrA). Ci sono anche utenti che caricano video in cui cercano di fare canzoni, ma i risultati sono talmente scarsi che riescono a raggiungere numeri impressionanti di visualizzazione grazie alla loro ilarità. Un esempio può essere Trucebaldazzi con la sua Odio La Scuola (http://www.youtube.com/watch?v=iRiWSmGz5E8) o Lil Angel$ con Estate (http://www.youtube.com/watch?v=yFtFXEyCTMo&feature=related) o ancora Mc Fierli con Manuto (http://www.youtube.com/watch? v=VAIvWV4QQVE&feature=related). Molti meme sono animazioni, non sempre ben realizzate e non sempre con un significato, come il video Badgers che con il suo ritornello e i suoi disegni riesce a colpirti anche se privo di ogni significato (http://www.youtube.com/watch?


v=MMeLFEq58QU&feature=player_embedded) Il maggior esempio di meme realizzati con animazioni è Simon’s Cat, di Simon Tofield. In ogni video questo gatto escogita modi diversi per farsi dar da mangiare e ne sono stati realizzati veramente tanti (http://www.youtube.com/user/simonscat? blend=1&ob=4#p/u/0/w0ffwDYo00Q). Altri video come Simon’s Cat fanno parte di una loro serie. Uno di questi è Potter Puppet Pals, realizzato da Neil Cicierega con dei piccoli pupazzi somiglianti ai personaggi del famoso film Harry Potter (http://www.youtube.com/watch? v=Tx1XIm6q4r4). Altri video che si possono considerare meme sono quelli realizzati con lo spezzone del film di Tarantino, Bastardi Senza Gloria, in cui Hitler si arrabbia a seconda del tema più attuale che può essere di tipo politico (http://www.youtube.com/watch? v=sEt2aF385fc), di tema sportivo (http://www.youtube.com/watch? v=zHfiMvnDH88) o di attualità (http://www.youtube.com/watch?v=PTSFggSedNs). Infine ci sono i meme creati dalle pubblicità come quella della fiat con l’ormai eterno “Buonaseeera” (http://www.youtube.com/watch?v=ln7FxQqTv0c) o come quella della Telecom (http://www.youtube.com/watch?v=YMlOXIZ5cTU&feature=related) o ancora come quella del Maxibon Motta (http://www.youtube.com/watch? v=Ii1txJLggLw&feature=related).


Meme