Page 1

primavera2014

l’annocheverrà professionefotografo sposarsiinpuglia abitidaoscar dietrolequinte Flowers di Massimo Dascanio


SOMMARIO D O M A N I M I S P O S O \ P R I M AV E R A \ 2 0 1 4

6

Editoriale

38

Flowers, non solo fiori

8

L’anno che verrà

40

Sposarsi in Puglia

12

Quando l’abito è da Oscar

44

Aggiungi un posto a tavola

14

I miei primi quarant’anni

48

Sposarsi fa bene alla salute

18

Professione fotografo

54

Magari domani mi sposo anch’io

22

L’incantesimo del dietro le quinte

59

Sposi in fiore

26

Lo scenografo dei matrimoni

61

Libreria di Domani mi Sposo

30

Andria Italy Wedding

63

Guida allo Shopping

36

Il design come stile di vita


8

Editoriale “Lo vedi il mare?” “Dove?” “Sul soffitto”. “Si’, lo vedo il mare”. Il dialogo fra Jep Gambardella e Ramona, riporta al film di Paolo Sorrentino premiato con l’Oscar pochi giorni orsono. “La grande bellezza”, io l’ho trovato poeticamente impietoso e tragicamente simile a molti matrimoni celebrati dalle nostre parti, consumati stancamente, fra ostentazioni inutili e sfarzose, feste danzanti, banchetti infiniti, lusso esibito e pretese di esclusività. Ma la grande bellezza dov’è? Nel film era evocata da Roma, meravigliosa in ogni suo scorcio, splendida cornice per un desolato vuoto affettivo riempito da pettegolezzi e feste. Nel matrimonio, come lo concepiamo

noi di DMS, la cornice può essere la location, o l’allestimento floreale o il banchetto. Ma la cornice non è sufficiente a dare valore a quello che è il film della nostra vita. Così preoccupiamoci di celebrare degnamente le nostre nozze, rendiamole un favoloso evento, memorabile per noi e per i nostri ospiti. Ma ricordiamoci che la grande bellezza siamo noi, gli sposi, che uniti da un progetto solido, guardiamo la realtà da due angolazioni che per quanto diverse, sono comunque riconducibili ad un punto di vista comune. Tanto comune da farci vedere il mare anche quando il soffitto è semplicemente bianco. La grande bellezza. antoniomarzano


9


10


11

L’anno che verrà B R I DAL \ 2015 Proprio nelle ore in cui andiamo in stampa, le case di moda europee stanno mostrando alla chetichella le collezioni 2015, invece le griffe americane reduci dalla NY Fashion Week un assaggio ce lo hanno già concesso. Partiamo da loro: Marchesa ha perfettamente applicato il filone della decorazione 3D ad uno splendido abito per il prossimo inverno, insolitamente a maniche lunghe a campana con un delizioso effetto doppiato che rende la trasparenza femminile e romantica al tempo stesso. L’altra variazione sul tema è un modello color avorio che richiama il celeberrimo scollo di Grace Kelly, senza i numerosi e forse un po’ troppo soffocanti bottoncini. Rimanendo in ambito newyorkese Vera Wang, dopo averci stupito con il total red del 2013, con il bondage pelle nera-white del 2014, per il 2015 applica tutte le sfumature del rosa,


12

obbedendo al diktat di Pantone che ha eletto

te, le forme sono affusolate e ultramoderne

il Radiant Orchid 18-3224 colore dell’anno.

enfatizzate dall’utilizzo di nuovi materiali: la

I modelli sono molto simili fra loro, corpetti

seta Ottomana combinata al pizzo su abiti

doppiati e gonnelloni in vaporoso taffettà, ma

composti da giacchini avvitati modello Cha-

il colpo d’occhio del tutto colore gli rende

nel con decori in cristalli lungo il colletto e

davvero originali.

le maniche e la seta Mikado per forme così

Colore tradizionale e forme innovative sono

moderne da ricordare gli edifici degli archi-

le proposte per il 2015 di Pronovias, l’unica

star Calatrava e Zaha Hadid.

azienda europea ad averci fatto sbirciare la

Calme sposine, non c’è fretta, avete un inte-

pre-collection del prossimo anno. Il colore

ro anno per scegliere.

dominante è il bianco puro e quasi accecan-

marialuciadicorato


13


14


Quando l’abito è da Oscar R E D CARPET \ BRIDAL \ E LIE SAAB

stile “Primavera” di Botticelli ci deve essere stato un bel match a suon di borsettate fra Sarah Paulson e Cate Blanchett, avevano due vestiti molto simili, stesso colore, stesse applicazioni e stesso taglio, differivano solo le griffes: Elie Saab per la prima, Armani per l’altra, inutile dire che abbia vinto il Made in Italy portandosi a casa anche l’Oscar come

Ci deve essere una qualche forma di psicosi

miglior attrice protagonista.

delle dive che sta sovrapponendo il red car-

La sintesi di questo fenomeno pare sia rac-

pet al tappeto nuziale. La notte degli Oscar

chiuso nella magica emozione che l’abito da

2014 è stata la notte delle spose.

sposa racchiude in sé e chi può non rinuncia

Anche se in piena estasi notturna per la vit-

a riviverla, ancor meglio se priva di affannose

toria de “La grande bellezza” non abbiamo

beghe legali.

potuto fare a meno di notare almeno una

Tralasciando queste ossutissime bellezze e

ventina di look bridal. Angelina Jolie, ha in-

tornando fra le donne un po’ più vere, ci è

dossato un abito che vi avevamo descritto

parsa di grande interesse la prima linea Bri-

nel numero autunnale di DOMANIMISPOSO:

dal creata da Marina Rinaldi, grande esperta

quello nuziale della linea Haute Couture di

della bellezza curvy. Pizzo chantilly, geor-

Elie Saab, leggermente modificato per ren-

gette, raso di seta stretch applicati alle più

derlo più attillato.

svariate linee: monospalla, longuette e uno

Altro abito pseudo-nuziale è quello color

smoking davvero rock. Se siete dive dentro

baby-blue di Prada indossato dalla giovane

ma il vostro budget per il matrimonio farebbe

Lupita Nyong’O, vincitrice dell’Oscar come

volentieri a meno della spesa dell’abito bian-

miglior attrice non protagonista. È un princi-

co vi segnaliamo un assortito atelier nel Mo-

pesco vestito lungo, con profondo scollo a

nastero di Santa Rita a Cascia, che, messo

V, sottile cinturino in vita, lasciato morbida-

su dall’infaticabile suor Maria Luisa, raccoglie

mente scivolare in piccoli plissè. Le altre star

abiti nuziali destinati ad essere prestati a tutte

erano prevalentemente in quota Versace:

le Cenerentole che dovessero averne biso-

da Kate Hudson in un bianco abito a sire-

gno. Suor Maria Luisa ha il piglio serio e deci-

na con strascico, scollo ombelicale e regale

so che nulla invidia a certe personal shopper

copri-spalla (very bridal) a una Lady Gaga

metropolitane ma l’atmosfera è rassicurante

finalmente vestita da donna e non da barac-

e solare come, in realtà dovrebbe essere in

cone da circo (i miracoli del Made in Italy) con

ogni showroom da sposa.

un bianco abito-scultura a sirena (very very

Quando l’estetica si fa etica diventa il più

bridal). Per il trend nuziale 2014 che vuole

grande veicolo della grazia.

le micro-applicazioni di fiorellini su linee in

marialuciadicorato

15


16

I miei primi quarant’anni SOBRIETÀ \ DRESSCODE \ AMICIZIE


17

Nel 1986 sulla rivista americana Newsweek si leggeva che, compiuti i 40 anni, per una donna c’erano più possibilità di restare uccisa da un attentato terroristico che di trovare marito. Trent’anni dopo, possiamo smentire il magazine statunitense ed affermare che non ci si sposa prima dei quarant’anni nemmeno sotto la minaccia dell’attentatore di cui sopra. Sarà la crisi, il Pil, l’essere mammoni o single impenitenti, sarà che si puntano le proprie fiches sempre più sul coronamento di sogni professionali o che si preferisce scegliere più consapevolmente, ma ormai l’età della sposa è sempre più vicina ai 40 (a maggior ragione se si parla di seconde nozze). La maggior consapevolezza naturalmente si riflette su quelle che sono le scelte in tema di nozze. L’abito difficilmente sarà una meringa. Le principesse sono scese dalla carrozza e guidano agili city cars o imponenti suv: tradotto in dress code è facile ipotizzare che la scelta ricada su una linea più sobria ed elegante ma al tempo stesso più sofisticata. va bene il bianco in tutte le nuances, ma anche l’avorio ed il cipria non guastano. Anche il taglio di capelli rispecchierà la raggiunta maturità, pardon consapevolezza. È quindi opportuno rinunciare da subito a tagli da telenovela in favore della modernità che avanza. Aver cura della propria pelle è drammaticamente importante. Non siete più ragazzine. Pochi accessori ma importanti, meglio se gioielli di famiglia. Assoluta libertà per la scelta del bouquet purchè in linea con lo stile della sposa e in linea con il tema scelto per

le nozze. Con lo stesso criterio si sceglierà anche la sala per il ricevimento: assolutamente in sintonia possono essere le masserie del nostro territorio ma anche le location marinare o le dimore storiche. A quarant’anni ci si può affrancare anche dalla compagnia di mamme e suocere sulla scelta delle bomboniere e dell’abito e farsi accompagnare dall’amica fedele. Così per la scelta degli invitati si potrà evitare di invitare quel cugino lontano che non sappiamo nemmeno quanti figli abbia avuto negli ultimi dieci anni, e puntare invece su ospiti davvero importanti, quelli a cui siamo particolarmente legati anche se sono lontani, o quelli che condividono con noi gioie e dolori di ogni giorno. Quelli giusti. Quelli a cui vogliamo bene. antoniomarzano


18


19


20

Professione Fotografo

ARTE \ TALE N TO \ PA S S I O N E


21

[ph pinocoduti]


22

Sovente capita di rendersene conto solo

still life e neppure di food.

dopo il matrimonio ma poche sono le cose

Pronto a saper affrontare (e spesso ad an-

che, materialmente, rimangono oltre il gran-

ticipare) ogni tipo di situazione che si venga

de giorno.

a verificare, con un’attenzione competente

Probabilmente, oltre alle fedi nuziali, solo il

alla fotogenia ed una sensibilità naturale che

servizio fotografico!

gli consenta di essere discreto ma presente,

Ecco che questa scelta acquista una valen-

riuscendo sempre a stupire andando oltre le

za incredibilmente elevata vista l’irripetibilità

aspettative degli stessi sposi.

dell’evento.

Il web é uno strumento eccellente per co-

Un vero e proprio investimento in emozioni

minciare a orientarsi, sicuramente attraverso

da tramandare per generazioni.

i siti dei fotografi stessi, ma anche eseguen-

Nella sua accezione più moderna il fotografo

do ricerche specifiche su uno specifico pro-

di matrimonio non è soltanto chiamato a do-

fessionista, facendosi così un’idea di quelle

cumentare gli eventi, cosa già di per sé non

che sono le opinioni (il feedback) ma anche i

semplice, ma a raccontare una storia ecce-

meriti, le certificazioni, le garanzie che offre.

zionale con un taglio esclusivo, artistico, ma

Un esempio in questo senso possono essere

soprattutto emozionale!

le Certificazioni QIP (Qualified Italian Photo-

Scegliere, senza doversene poi pentire, l’au-

grapher) o QEP (Qualified European Photo-

tore del proprio album di nozze diventa così

grapher) e ancor più d’eccellenza le Master

una scelta non facile tra tante migliaia di foto-

QEP (Master Qualified European Photo-

grafi o aspiranti tali poiché solo una frazione

grapher) rilasciate dalla FEP di Bruxelles.

di questi é capace di offrire una esperienza

L’affidabilità e la costanza dei risultati sono

straordinaria: prima, durante e dopo il giorno

un metro di valutazione molto più importante

del matrimonio!

di qualche singola foto ben riuscita.

Questa percentuale di professionisti riesce

Se possibile, conoscere di persona il proprio

a garantire costantemente lavori di altissimo

fotografo e valutarne dal vivo il lavoro rima-

profilo.

ne poi il passo finale prima di scegliere quel

E’ grazie ad un personale mix di talento, ca-

professionista che meglio riesce, attraverso

pacità, passione ed esperienza che si riesce

gli occhi, a raggiungere la mente ed il cuore

a tradurre in immagini indimenticabili gli atti-

di chi osserverà le vostre irripetibili immagini.

mi fuggevoli di una giornata assolutamente unica. Il moderno wedding photographer é insomma una sorta di atleta multidisciplinare, impegnato costantemente a perfezionarsi sia nel fotogiornalismo che nel ritratto, senza trala-

pinocoduti

sciare la fotografia di paesaggio nè quella di

Master Qualified European Photographer


23


24


25

L’incantesimo del dietro le quinte WEDDINGPLANNER \ SOGNO \ REALTÀ Guardo il cameriere con il papillon ormai

mesi, è uno dei momenti più entusiasmanti,

storto mentre si muove rapido tra i tavoli,

per chi - come me - svolge la professione di

ci sorridiamo a distanza, gli ultimi tre amici

wedding planner. Ma prima di godere di que-

dello sposo escono dalla sala continuando a

sti istanti memorabili si deve faticare - e non

cantare... ma quanto ridono!?! È un piacere

poco - per la scenografia del grande giorno.

sentirli...

Volete provare ad avventurarmi con me? Vi

L’ultima macchina si allontana rapida tra le

porto nel backstage di un “matrimonio tipo”,

colline, vedo i fari accarezzare i fianchi delle

per condividere assieme tensioni, timori, fa-

vigne…

tiche e soddisfazioni delle ultime 15/20 ore

È stata proprio una bella festa! Gli sposi sono

di lavoro:

contenti, mi ha fatto piacere il papà di Chia-

Ci siamo! Sveglia ore 6,30.

ra quando verso sera si è avvicinato, un po’

Ore 8,00 location, si scaricano i materiali!

commosso e mi ha detto: “Brava signorina

Bene, lo staff è al completo, briefing per rin-

Wedding Planner, era proprio quello che so-

frescare il piano di battaglia della giornata e

gnavo per mia figlia!” …wow! Che momenti

poi le varie squadre di lavoro si avviano au-

indimenticabili. Quante emozioni tutte insie-

tonomamente, ognuna per la propria man-

me. Ed è sempre così nel giorno di un “tuo”

sione: addobbo floreale della chiesa, prepa-

matrimonio, attimi, istanti, minuti che si ap-

razione dei centritavola, tableau de mariage,

piccicano come post-it uno sull’altro, che ti

allestimento degli spazi per l’aperitivo e la

riempiono il cuore di gioia e adrenalina pura.

confettata, scenografie di sala in tandem con

Vedersi scorrere l’evento sotto gli occhi, quel-

il catering… in questa fase quasi sempre fa

lo che hai progettato con passione per tanti

capolino lo sposo, oppure i genitori… tran-


26

quilli, sta andando tutto per il meglio!

cambio scenografico per il taglio della wed-

Piano piano si spunta il planning, e se tutto

ding cake, momento clou della serata… e

procede regolarmente si lavora fino a circa

che le danze abbiano inizio!

due ore prima della cerimonia, poi l’adrena-

I nervi finalmente si rilassano, anche perché

lina va a mille e gli imprevisti vanno risolti in

ciò che ci aspetta appena tutti vanno via è

un lampo.

bello pesante, si deve smontare per portare

È qui la bravura di una Wedding Planner.

via tutto a volte fino all’alba, fino a quando

È fondamentale coordinare lo staff con calma

la fatica lascia spazio alla gioia per i compli-

e sangue freddo: è il momento di abbando-

menti degli invitati e degli sposi.

nare i lavori manuali per assumere il proprio

Ed è proprio in questa gioia che si ricostru-

ruolo, quello di direttore d’orchestra per la re-

iscono piano piano le forze per il matrimo-

gia di un evento alla ricerca della perfezione.

nio successivo, rapita da questa droga che

Ultima sopralluogo in chiesa e alla location

è il desiderio di realizzare i sogni… perché

e poi via dalla sposa con un sorriso rassicu-

ogni sorriso di una sposa, ogni lacrima, ogni

rante. Ed eccomi davanti alla chiesa: ed è in

sguardo ed ogni parola dolce sono gratitudi-

questo momento, più di prima, che le mani

ne continua per continuare con passione la

gelide ricordano tutta la responsabilità che si

professione da wedding planner.

ha sulle spalle. La marcia nuziale risuona dall’interno. Si ritorna in location e ora che tutti sono seduti a tavola, ci aspetta l’ultimo sforzo, il

simonacatenazzo \ simona eventi


27


28

[ph pinocoduti]


29

Lo scenografo dei matrimoni F L O WER D ESIG N \ COLORE \ FO RMA

Il giorno delle proprie nozze è come un film,

Un matrimonio senza un allestimento floreale

la qualità dell’opera è data da tanti particolari.

adeguato è come un film senza scenografia.

Ovviamente è fondamentale la storia: senza

Il flower designer come un abile scenogra-

contenuti, il film annoia.

fo dona all’ambiente la giusta atmosfera in

È consigliabile il tono della commedia; l’al-

sintonia con il gusto e le esigenze del vostro

legria, la capacità di sorridere e saper coin-

film.

volgere il pubblico sono la base per la buona

I fiori, più di qualsiasi elemento decorativo,

riuscita dell’opera. La sana ironia, non guasta

contribuiscono a disegnare la storia, a darle

mai.

luce, colore e forma, a renderla unica.

Gli attori, gli sposi, devono essere bravissimi

Ma il flower designer non è soltanto fiori.

ed immedesimati nel ruolo.

È progettazione e realizzazioni di allestimen-

La regia è fondamentale per dare valore alla

ti scenici e creativi di forte impatto emotivo,

pellicola: se non siete sicuri della vostra ca-

funzionali al tema e all’atmosfera che si vuo-

pacità di gestire attori, comparse, tecnici e

le creare.

cameramen nel giorno del vostro matrimo-

Decorazioni, combinazioni di oggetti, fiori co-

nio, affidatevi alle sapienti mani di un wed-

lorati e profumati, piccoli particolari ricchi di

ding planner.

suggestione.

Altro elemento indispensabile è la location,

Seguire il flower designer nella realizzazione

che deve dare forma al contenuto del vostro

degli allestimenti aiuta a capire le differenze

film.

fra un matrimonio e l’altro.

Ma se volete che la vostra opera prima (e si

Ogni matrimonio è una storia a sé, ogni fiore

spera ultima) sia davvero unica ed esclusiva,

è diverso dall’altro.

prestate davvero molta attenzione alla sce-

Scegliere il flower designer giusto significa

nografia.

rendere il proprio giorno di nozze unico dav-

È la scenografia quella che rende la location

vero.

diversa, ogni volta che viene girato un film. Senza scenografia tutti i film girati nello stesso luogo, risulterebbero identici.

annalisamola \ fiori di campo


32

[ph les amis photo]


33

Andria Italy Wedding CULTURE \ RELIGIONI \ RICEVIMENTO Non capita spesso di organizzare un matri-

culinaria e di servizio.

monio in cui Villa Carafa diventa una sede di

Uno dei momenti più emozionanti è stato

celebrazione di due religioni.

l’arrivo di Amy e Michele accompagnati dalla

Amy e Michele sono rispettivamente canade-

loro splendida bambina Vittoria Aurora (e da

se e italiano e hanno svolto nel porticato delle

Luca che era nel grembo della sposa).

muse di Villa Carafa una bellissima cerimonia

Splendide e commoventi parole, incroci di

ebraica e protestante con il benestare del

sguardi, fusioni di culture e religioni.

sole della Puglia: una delle più belle destina-

A fine cerimonia lancio dei petali e gli sposi

zioni per il National Geographic.

ricevono gli ospiti nella White Living con un

Immaginate di avere al vostro ricevimento la

cocktail party. La festa prosegue con un in-

partecipazione di oltre duecento ospiti pro-

gresso allegro nel salone Carafa.

venienti da 32 nazioni differenti.

Altrettanto festoso è il corner Photo Booth, in

Villa Carafa è una wedding destination che

cui gli ospiti si fanno ritrarre in ironiche pose

ha compreso tutti i “must have” che Amy e

con baffi cappelli e parrucche: un piacevole

Michele si erano prefissi di trovare, come rac-

e allegro souvenir per gli sposi.

contano su www.jetfeteblog.com destination

“La via Lattea” attrae molto gli ospiti che

Andria, un blog che si occupa di organizzare

sono allettati dal taglio e dalla produzione al

matrimoni all’estero.

momento: un buffet di formaggi e predessert.

“È una sensazione meravigliosa: avere tutti i

La festa si conclude con un tripudio di bolle

vostri cari che sono lì per festeggiare con voi.

che conferisce un senso di leggiadria al taglio

Quando si può effettivamente chiedere a tutti

della torta. Ciò che lascia allibiti e stupefatti

i tuoi amici che sono sparsi in tutto il mondo

gli ospiti è il mega buffet di frutta e dolci con

di essere in un posto tutti insieme?”

il carribean party & cigar lounge.

Villa Carafa è stata scelta per la capacità di

I nostri migliori auguri.

poter celebrare un matrimonio numeroso e

Grazie per averci scelto!

per poter soddisfare le esigenze di raggiungibilità dall’aeroporto e per la notevole qualità

gianlucaconfalone \ villa carafa


36


37


38


39

Il design come stile di vita CO L O RI \ FORME \ ARREDO Il design non abita solo nelle menti di raffinati progettisti che lo applicano esclusivamente a concetti ed elementi d’arredo, ma vive intorno a noi, rende unici e distintivi quegli oggetti di uso comune che ci aiutano a semplificare

coniugando insieme bellezza e funzionalità

la nostra vita quotidiana, in ufficio, in strada e

senza trascurare ovviamente mode e ten-

soprattutto a casa. Chi si avvicina all’idea del

denze del momento che ci vengono dettate

design come soluzione per arredare il proprio

dalle due più importanti fiere di settore: Homi

“mondo”, è importante che parta da pochi

Milano e Maison Objet di Parigi.

ma essenziali princìpi.

Il 2014 esprime una gran voglia di colore, sia

Estetica ed eleganza raggiungono i risultati

quello della primavera ispirato alla natura che

più significativi proprio quando sposano la

le tinte più shocking, quelle che attirano im-

praticità di ogni giorno, quando escono dal

mediatamente l’attenzione. I materiali sono in

teorico e si applicano al concreto, spazian-

continua evoluzione anche se rimane sem-

do in ogni ambito del vivere comune: dalla

pre in testa la scelta del legno, per il calore

tecnologia (basti pensare all’iphone e a tutti

e la sensazione di familiarità che è in grado

i prodotti partoriti dal genio di Steve Jobs) al

di trasmettere. Forme e decori cambiano e

cibo, all’edilizia, all’abbigliamento, alle auto,

reinterpretano lo stile più classico. Il risulta-

per non parlare ovviamente dell’arredo di

to è quello di una casa dinamica in continua

case e uffici.

evoluzione, che cambia aspetto con pochi

Chi vuole vivere nel design ovviamente ha

significativi dettagli o colori.

l’imbarazzo della scelta fra prodotti, proget-

A prescindere dalle tendenze, un consiglio:

ti, idee e marchi. Sicuramente internet non

resistiamo all’impulso dell’acquisto del “sem-

aiuta anzi contribuisce a creare confusione e

plicemente bello”, ma lasciamoci guidare alla

falsi miti. Documentarsi è importante ma è al-

ricerca del bello ed utile. Se poi, come si suol

trettanto importante rivolgersi a professionisti

dire, “l’oggetto diventa soggetto” allora sia-

del settore in grado di interpretare le diverse

mo decisamente sulla strada giusta del de-

esigenze e fornire soluzioni.

sign come stile di vita.

Conviene comunque scegliere per priorità

antoniomarzano


40


41

Flowers non solo fiori T E N DEN ZE \ LOCAT IONS \ FEST E

Pensate ad un grande laboratorio di consu-

Ogni allestimento creato da Massimo Dasca-

lenza creativa dove le idee diventano ricer-

nio è un’esperienza unica, che coniuga fiori

cate emozioni di forme, colori, dettagli, per

ed elementi di stile, raffinate contaminazioni e

un piacere da gustare nell’eccezionalità di un

preziosi dettagli, ispirati a natura, tecnologia,

evento o da rinnovare ogni giorno a casa, o

tradizione e design.

sul luogo di lavoro.

Il tocco artistico e l’assoluta attenzione al

Immaginate un luogo che sia espressione

dettaglio rendono i suoi allestimenti adatti

dell’antica arte della decorazione, volta ad

ad ogni tipo di occasione, dal matrimonio agli

impreziosire in modo originale ogni ambiente

eventi, dai meeting aziendali agli stand fieri-

creando esclusive suggestioni.

stici fino alla progettazione di giardini pensili e

Pensate adesso ad un artista in continuo rin-

terrazzi. Ricercatezza, stile e armonia si fon-

novamento ed evoluzione, che in ogni occa-

dono per creare scenografie di rara bellezza

sione veste gli eventi, con stile, esclusività ed

e armonia.

eleganza.

Se siamo riusciti ad incuriosirvi anche solo

Il luogo che abbiamo in mente è Flowers, a

un pochettino, non rinunciate a fare un giro

Barletta in via Renato Coletta.

all’interno dello store: circondati da articoli da

L’artista invece è Massimo Dascanio, mente

regalo, oggettistica e complementi d’arredo

e cuore pulsante di Flower, moderno stilista

unici ed originali, troverete senz’altro una so-

di eventi e precursore di tendenze, interior e

luzione esclusiva e su misura per le rifiniture

flower designer per locations, case, eventi,

e l’arredamento di tutta la casa.

matrimoni, feste,

am


Sposarsi in Puglia

42

C H I E S E \ ARTE \ STORIA


State cercando la chiesetta romantica, ricca

spioventi e ricoperti di chiancarelle (piccole

di storia dove pronunciare il vostro SI?

pietre piatte) posizionate secondo la tecnica

Vi sottoponiamo alcune alternative a voi l’ar-

costruttiva dei trulli.

dua scelta!

2) Su una collinetta, non molto lontana dall’a-

1) Vi ricordate il film “che bella giornata” inter-

bitato di Monte Sant’Angelo, in direzione

pretato da Checco Zalone dove il protagoni-

nord-ovest e con l’affaccio sul suggestivo

sta invita la sua Farah a vivere la tradizione

golfo di Manfredonia, troverete la chiesetta

della festa in famiglia?

campestre di Santa Maria degli Angeli.

Si… allora ricorderete la chiesetta di S. Maria

La tradizione vuole che sia stata fondata da

di Barsento.

San Francesco d’Assisi mentre tornava dal

La piccola chiesetta bianca, posizionata a

suo pellegrinaggio alla sacra Grotta.

pochi chilometri da Noci, è da collocare in

L’edificio, di forma rettangolare, è abbellito

età medievale intorno all’XI-XII secolo.

da un portale del XIII secolo, riproducente,

La chiesetta oltre ad essere caratterizzata

appunto, la Madonna tra gli Angeli.

da una facciata a tre cuspidi, sormontata da un campaniletto a vela, ha i tetti delle navate

43


44

3) Non molto lontano da Ruvo, all’interno del Casale di Calendano, sorge una chiesa di cui si hanno notizie già dal 1392. Il santuario, dedicato all’Annunziata, fu ampliato nel 1433 come si può evincere da un’iscrizione lapidea presente nell’attuale sagrestia (corrispondente al primo nucleo dell’impianto religioso). Si racconta che, nell’attuale chiesetta di Calendano, trovassero rifugio, per recuperare le forze e curarsi le ferite, i crociati di ritorno dalla Terra Santa dopo esser approdati a Bari. 4) La Chiesa di Santa Marina è una delle più antiche di Terra d’Otranto: edificata intorno al IX-XI secolo, è una delle espressioni artistiche più importanti ed interessanti dell’architettura bizantina. Nonostante le modeste apparenze, la chiesa di Santa Marina occupa un posto significativo sia per le caratteristiche architettoniche sia soprattutto per gli affreschi, di eccezionale valenza storica e artistica. All’interno, infatti, è conservato, il più antico ciclo di raffigurazioni sulla vita di San Nicola,

Il percorso nelle Terrae d’Apulia, per rendere

vescovo di Mira (Licia, Asia Minore, Turchia)

indimenticabile il vostro matrimonio, conti-

a conferma del ruolo della Puglia per il pas-

nua...

saggio ad oriente.

florianapanza


45


46


47

Aggiungi un posto a tavola G A L ATEO \ RICEV I M ENT O \ OSPITI

Sulla disposizione degli ospiti nei tavoli si

volo degli sposi anche i genitori ed i testimoni

sono rotti i migliori matrimoni. Ancor prima

cercando se possibile di rispettare l’alternan-

di venire celebrati. O le amicizie più sentite.

za uomo donna.

Sfociate nel rancore puro per un’assegnazio-

Il galateo prevede che la sposa abbia alla

ne di posto sbagliata.

propria sinistra lo sposo ed alla propria de-

È una responsabilità che non può nemmeno

stra il padre di quest’ultimo.

essere scaricata sul wedding planner.

A sinistra dello sposo sarà invece seduta la

Nessun enzomiccio di turno potrà mai soc-

madre della sposa. A chiudere il cerchio, i te-

corrervi nella titanica impresa di mettere in-

stimoni ed eventualmente l’officiante.

sieme le ziette lontane con i cugini che non si

La cosiddetta disposizione alla Francese

parlano, o le famiglione numerose con l’ami-

invece prevede una maggior informalità: gli

ca single ad un passo dal diventare signorina

sposi saranno seduti in compagnia delle

grande.

persone più vicine in termini di affinità: amici

Esistono però delle regole generali dalle quali

e fratelli. Se poi avete un numero limitato di

partire e che è bene conoscere:

ospiti o una sala illimitata in lunghezza potete

La disposizione regale prevede un tavolo

optare per il tavolo imperiale a cui far sedere

d’onore per gli sposi che siedono da soli, al

tutti gli invitati.

centro del ricevimento in modo da essere vi-

A voi l’ardua scelta.

sibili agli ospiti ed equidistanti dai tavoli vip. Un’alternativa è la possibilità di ospitare al ta-

antoniomarzano


50

ARTICOLO SPOSARSI FA BENE manca

Sposarsi fa bene alla salute ST I L E D I V I TA \ C ERTEZ Z E \ A M O R E


È vero, il matrimonio è un affare da donne. Gli uomini, forse per paura o per diffidenza, sembrano subire la scelta quasi passivamente, come una sorta di male necessario. Quello che gli uomini non sanno è che il matrimonio ha diversi effetti positivi sulla salute del maschio, tutti documentati scientificamente. 1) Una ricerca apparsa recentemente sul Journal of Urology, attesta che gli uomini sposati, affetti da cancro alla prostata, sopravvivono il doppio rispetto ai single. 2) Dopo un’operazione al cuore, il tasso di mortalità dei maritati, rispetto ai singles, è inferiore del 70% a distanza di 5 anni; 3) Uno studio dell’Università di Pittsburgh rileva che le arterie degli sposati sono più pulite in virtù di uno stile di vita più sano ed equilibrato. 4) Se è vero che il matrimonio ingrassa, il divorzio è anche peggio. 5) Uno studio condotto in Danimarca dimostra che la vita matrimoniale favorisce i rapporti interpersonali, aumentando la socialità dell’individuo e tenendo lontana la depressione. 6) Secondo i dati dell’American Stroke Conference in caso di sospetto ictus gli sposati chiamano i soccorsi entro massimo 28 minuti, i singles ci mettono 45 minuti. Avere una donna vicino, dà sicurezza, punti di riferimento e certezze. Che dire? Se proprio non lo fate per amore, almeno fatelo per la vostra salute. antoniomarzano

51


54


55


56

Magari domani mi sposo anch’io S I N G L E \ S EL F I E \ TAV O L I


57

Una rondine non fa primavera ma le partecipazioni delle mie cugine sì. Sono anni, ormai, che prima ancora di vedere i primi mandorli in fiore, il postino con l’agilità di un ninja mi depone una partecipazione nuziale nella posta: fra tre mesi se ne sposa un’altra. Immaginate che, nella mia famiglia solidamente tradizionalista si sono sposate tutte le Marie, tutti i Giuseppi (i nomi dei miei nonni) e ora stanno convolando anche i nipoti di ultima generazione, quelli così recenti da vantare il nome di “fantasia”… e io continuo a non avere un fidanzato da portarmi dietro. Non è l’evento in sé che mi indispone, sarò pure zitella, ma riesco ancora a gioire della felicità altrui, tant’è che all’apertura della famigerata bustina mi parte la gaia aritmia cardiaca da shopping compulsivo, un’altalena incessante di picchi altissimi dell’umore (vediamo cosa va di moda quest’anno?) e voragini abissali (‘sto neoprene non lo capisco, non lo potevano lasciare ai sub, nel rosa poi sembro una salsiccia). Gli alti e i bassi si susseguono incessanti schiantandosi davanti al tableau de mariage. Cos’è il tableau de mariage? Quella specie di battaglia navale che gli sposi organizzano nel sistemare il parentado ai tavoli del banchetto.

hai appena strizzato un bignè al cioccolato,

La questione è che da single divento una

lascia stare la mia pochette vintage di seta

specie di jolly, gettata a casaccio laddove il

avorio che posso essere più cattiva di Gri-

tavolo è rimasto con un numero dispari di

milde quando voglio!” Quando invece i due

commensali, bambini inclusi.

piccioncini, novelli sposi, mi piazzano fra le

Al tavolo con le mie cugine sposate e con

zie e gli zii per vedovanza sopraggiunta di

prole finisco con essere avvolta di recensioni

qualcuno, apriti cielo: le une mi tortureranno

su asili che non so dove siano e riassunti di

con tutte le indagini sul perché e il per come

puntate di SOS tata, ma il mio unico pensiero

io non abbia ancora un fidanzato, guardan-

durante tutto il banchetto è: “piccola Sofia,

domi alla fine con lo stesso sguardo di Crac-


58

co su una frittata bruciacchiata, gli zii invece

- Il finto cameriere imbranato, che può essere

abbasseranno la stima (già non troppo ele-

l’unico tra frizzi e lazzi a staccare quella or-

vata) che ho degli uomini quando, termina-

ribile parrucca rosso-topo dalla pelata dello

ti i discorsi calcistici, avranno somatizzato i

zio Luigi.

primi calici di vino che si traducono sempre,

- Seminate la sala di colorate Polaroid, per-

e dico SEMPRE, in cravatte allegramente po-

ché se l’autoscatto fa tristezza, il selfie fa figo,

sizionate sulla fronte che neanche Geronimo

e le zie belle come bignè per la vostra festa,

Apache porterebbe con tanto entusiasmo.

non rinunceranno a scattare foto-ricordo, e

Che scempio!

magari ci scatta pure il photobomb con lo zio

Sposini, vogliatemi bene: distraete questi lo-

Michele di sfondo che si toglie la dentiera.

schi personaggi! Inserite durante la festa in-

Ora, cuginetta mia, mi rivolgo a te, vera men-

trattenimenti di vario tipo, che ne so, elenco

te criminogena di tutto questo: dicono che il

a casaccio:

giorno del matrimonio, (vuoi le bollicine, vuoi

- la chiromante, magari una bella gitana che,

le donne in bella copia) sia il paradiso dei

girando fra i tavoli legga carte e mani agli

fedifraghi e che sposo e testimoni di nozze

ospiti predicendo alla zia obesa che perderà

siano i più attivi in tal senso... capisci ammè,

tre chili entro due giorni proprio mentre sta

organizza un diversivo e statt accuort!

facendo cose all’astice che manco al marito ha fatto mai.

marialuciadicorato


59


60


Sposi in fiore A U S O N IA \ G EN N A IO \ 2014

Un programma ricco di attività dal mondo del wedding si è tenuto domenica 12 gennaio 2014 durante l’evento “Sposi in fiore”, la prima manifestazione a cura di Ausonia Wedding dedicata ai futuri sposi. Antonella Bucci, wedding planner e Giuseppe Lamarca flower designer, hanno fatto gli onori di casa, nella location di “Ausonia Vivai” in via vecchia Barletta, a Corato. L’evento è stato caratterizzato da una serie di attività pensate per i futuri sposi, autentici protagonisti della giornata, che hanno potuto sperimentare corsi di cucina, degustazione vini, corso d’arte floreale, prova trucco e hanno assistito alla sfilata di abiti da sposa organizzata in collaborazione con Griffe Sposa, all’interno della serra “Gardening”. Arbusti rampicanti e fiori sospesi hanno fatto da contorno ad un’inedita coreografia fatta di splendidi abiti, spettacolo e tanta buona musica a cura della Shaker Band. Fiori in primo piano anche per l’originalissima idea dell’abito floreale proposto come soluzione estetica inusuale e suggestiva per il taglio della torta nuziale. Media partner dell’evento: domanimisposo.

61


62


63

Libreria di Domani mi Sposo

LETTURE \ APPUNTI \ IMMAGINI \ PENSIERI \ AMORE

posti alle bomboniere. Il romanzo è un piacevole susseguirsi di colpi di scena, ma soprattutto è l’occasione per programmare un’escursione in uno dei luoghi più suggestivi della nostra regione, Polignano a mare.

Io che amo solo te Luca Bianchini Editore Mondadori È la storia di Ninella, la vedova 50enne che vive con il rimpianto di non aver sposato don Mimì, suo unico vero grande amore che non ha potuto sposare. Ma, come dice Pino Moschetti,“nella vita ci si incontra sempre almeno due volte” e infatti Chiara, la figlia di Ninella si fidanza con Damiano, figlio di Mimì. I due scelgono di sposarsi a Polignano, sospesi fra il cielo ed il mare. Ma gli occhi di tutti gli invitati sono puntati ovviamente sui loro genitori: Ninella, la sarta più bella del paese, Mimì, che non ha mai dimenticato il vecchio amore e la moglie di quest’ultimo, che tutti a Polignano chiamano la first lady. È lei che sovrintende a tutti i preparativi di nozze curando che tutto sia perfetto e memorabile, dal bouquet “semicascante” della sposa al gran buffet di antipasti, dall’assegnazione dei

In un bacio saparai tutto a cura di Fabiano Massimi Editore Giulio Einaudi «Egli sentí il suo viso, freddo come il chiaro di luna, sul proprio viso, e quando lei si scostò ebbe un capogiro, e non sapeva se quel bacio fosse durato un secondo o un’ora» Karen Blixen Nessun bacio è uguale all’altro: clandestino, affettuoso, appassionato, candido, rifiutato, promesso, sognato o soltanto immaginato. Ogni pagina è sempre esclusivamente dedicata ai baci raccontati e descritti dai più importanti autori di sempre: Da Gabriele d’Annunzio a Francis Scott Fitzgerald da Mario Vargas Llosa a Karen Blixen.


guidaalloshopping domani mi sposo N.9 primavera 2014

domanimisposomagazine www.domanimisposo.net Prossima uscita giugno 2014 in distribuzione nelle province Barletta Andria Trani / Bari / Foggia Periodico registrato presso il Tribunale di Trani n. 17/2012 Direttore responsabile Michele Lamonaca Società editrice Marzapane snc t / f 0883886857 m 3388715766 marzapane46@gmail.com Foto in copertina Confalone Fotografi per Flowers di Massimo Dascanio Foto articolo Andria Italy Wedding per gentile concessione Les Amis Photo Hanno collaborato Testi: Simona Catenazzo / Pino Coduti / Gianluca Confalone / Maria Lucia Dicorato / Antonio Marzano / Annalisa Mola Floriana Panza Correzione bozze: Carlo Dibello Grazie a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione della guida.

Progetto Grafico Agnese Bruno www.agnesebruno.it Stampa Stampa Sud www.stampa-sud.it Privacy: le foto utilizzate per i servizi pubblicitari sono sempre e soltanto fornite dalle aziende clienti che dichiarano di essere in possesso delle autorizzazioni dei consensi e delle liberatorie previste dalle vigenti norme riguardanti la privacy, in ordine allíutilizzo e la diffusione delle stesse.

ABITARE CASA t 0881022270 / info@abitarecasa.com / www.abitarecasa.com AUSONIA WEDDING t 0808722636 / wedding@ausoniavivai.com / www.ausoniavivai.com BELLA EPOQUE t 0883890280 / www.labellepoque.it CASA DEL MOBILE SCAGLIONE s.n.c. t 0883 348710 / info@mobiliscaglione.com / www.mobiliscaglione.com CASALE SANTA LUCIA t 0883563599 m 3494320593 / info@casalesantalucia.it www.casalesantalucia.it DAMIANO TURSI FOTOGRAFO t 0883760406 m 3392335387 / fotodamianotursi@alice.it / www.fotodamiano.it EVENTI FOTOGRAFIA / Silvano Dibitonto t 0883334278 / info@eventifotografia.it / www.eventifotografia.it FIORI DI CAMPO DI MOLA ANNALISA m 3394792291 / info@fioridicampodiary.com / www.fioridicampodiary.com FLOWERS DI MASSIMO DASCANIO INTERIOR DESIGN t 0883348681 / massimodascanio.md@gmail.com / www.flowersinteriordesign.it FRANCESCO PAOLO SALERNO SPOSA E CERIMONIA t 0881310482 / info@francescopaolosalerno.com / www.francescopaolosalerno.com JOSEPH D’INGEO FOTOGRAFO m 346 171 5888 / josephdingeo@gmail.com LA PERLA DEL DOGE t 0803354797 / info@laperladeldoge.it / www.laperladeldoge.it L’OASI DI CLAIRE t 0885418430 m 3346862589 / info@loasidiclaire.it / www.loasidiclaire.it LORUSSO ARREDAMENTI t 0883594130 / info@lorussoarredamenti.com /www.lorussoarredamenti.com MASSERIA SAN FELICE m 335 628 8532 / info@masseriasanfelice.net / www.masseriasanfelice.net NEW MOOD DI STEFANO ARREDAMENTI t 0883593539 / info@distefanoarredamenti.it / www.distefanoarredamenti.it PINO CODUTI PHOTOGRAPHY t 0881 545274 / info@pinocoduti.it / www.pinocoduti.it ROSSELLA CARNEVALE m 3384833612 / rossellacarnevalewp@libero.it / www.pyromaniafoggia.it SIMONA EVENTI m 3707147302 / info@simonaeventi.com /www. simonaeventi.com. SOGNO SPOSA ATELIER t 0803354656 / sognosposa@libero.it / www.sognosposa.it VILLA CARAFA t 0883569547 m 3939374503 info@villacarafa.com / www.villacarafa.com VILLA CIARDI t 0803958874 / info@villaciardi.it / www.villaciardi.it


you’ll never forget the first impression.

www.pacoitalia.com

Dall’esperienza di Stampa Sud nella stampa pubblicitaria e nel packaging, nasce SMART LAB, che ha l’obiettivo di fondere le conoscenze dei due settori per trasformare il packaging stesso in veicolo pubblicitario, in uno strumento per la rintracciabilità e l’anticontraffazione.

www.printero.it

www.smartlabitalia.com

www.stampasublimatica.net

SMART LAB ITALIA srls Via Paolo Borsellino, 6 - 74017 Mottola (TA) - www.smartlabitalia.com


art | agnesebruno.it

68

XV SECOL

O

GIARDINO ZEN location da mille e una notte www.villacarafa.com

domanimisposo 9  

la rivista che parla del matrimonio in puglia, pubblicata ogni tre mesi: a marzo, giugno, settembre e dicembre. Grafica accurata, moderna e...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you