Issuu on Google+

Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N°1

GIOCA CON LE CARTE

Indovina e tira le palline

GIOCO DEL " BERSAGLIO " Preparazione:

Il gioco può essere svolto in palestra, in un corridoio, in salone, in cortile, vicino ad un muro; può essere svolto a piccoli e grandi gruppi. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali o anche una lavagna, tre palline fatte con carta appallottolata.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico attraverso attività di percezione visiva, uditiva. Uso di: "uno, due, tre,… tira a…” “giusto/sbagliato”, “prova di nuovo”... e tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

i bambini vengono divisi in due squadre. L'insegnante appende (ad altezza di bambino ) una alla volta le carte lessicali ripetendo e facendo ripetere il nome dell'immagine agli alunni, e visualizzando oltre che l'immagine, la parola corrispondente (che va incollata sul retro dell'immagine). A turno un bambino della classe prende posizione in una postazione segnata a terra con po’ di gesso. L' ins. a questo punto dice ad alta voce il nome di una delle immagini appese al muro: il bambino in posizione tira, una dietro l'altra, le palline di carta cercando di colpire l'immagine corretta; gli altri bambini lo incitano ripetendo il nome detto dall'insegnante. Ogni "centro" vale 1 punto per la quadra del bambino che tira. A turno tirano diversi alunni di ogni squadra. Vince la squadra che per prima raggiunge dieci punti.

Nota: quando i bambini dimostrano sicurezza nel riconoscimento delle carte lessicali, ripetere lo stesso gioco con le carte dalla parte delle parole.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N°2

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL " COSA MANCA ? " Preparazione:

il gioco non richiede grandi spazi e può essere svolto anche in classe; può essere svolto a piccoli e grandi gruppi. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro o la lavagna dove attaccare le carte lessicali.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico attraverso attività di percezione visiva, uditiva. Uso di: "che cos'è/sono? di che colore è/sono? quanti sono? dov'è/sono? giusto/sbagliato e tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

l'insegnante appende una alla volta le carte lessicali ripetendo e facendo ripetere il nome dell'immagine agli alunni, e visualizzando oltre che l'immagine, la parola corrispondente (che va incollata sul retro dell'immagine). Ogni quattro o cinque immagini appese, fa ripetere (meglio se in modo ritmato) i nomi delle immagini, poi chiede ad un bambino di uscire. Stacca un'immagine e la nasconde, ripetendone agli altri alunni il nome solo con le labbra. Richiama in classe il bambino e tutti gli altri insieme ripetono: "cosa manca?"; il bambino dovrà indovinare cosa c'era nello spazio mancante. Se indovina, ha diritto a ricevere una stellina o qualsiasi semplice altro premio. A questo punto l'ins. presenta altre quattro o cinque carte e ripete il gioco con un altro bambino.

Nota: l'insegnante incoraggia la ripetizione per tutti. Se i bambini dimostrano sicurezza nel riconoscimento delle carte lessicali, ripetere lo stesso gioco con le carte dalla parte delle parole.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N°3

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate.

GIOCO DEL " tocca … " Preparazione:

Il gioco può essere svolto in palestra, in un corridoio, in salone, in cortile, vicino ad un muro; può essere svolto a piccoli e grandi gruppi. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico attraverso attività di percezione visiva, uditiva. Uso di tocca il/lo/la i/gli/le - giusto/sbagliato e tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

l'ins. divide i bambini in due squadre che si allineano seduti a terra sulla stessa linea, ma su fronti diversi, di fronte ad un muro a circa 4-5m. di distanza. L'insegnante appende (ad altezza di bambino) una alla volta le carte lessicali ripetendo e facendo ripetere il nome dell'immagine agli alunni, e visualizzando oltre che l'immagine, la parola corrispondente (che va incollata sul retro dell'immagine). A turno i primi bambini della squadra si mettono in posizione di partenza e da seduti; l'ins. chiama ad alta voce il nome di una delle immagini appese al muro: i bambini di turno dovranno alzarsi e correre a toccare l'immagine giusta. Il bambino che tocca per primo l'immagine vince un gruppo per la sua squadra. In seguito un altro bambino si mette in postazione e l'ins. ripete il nome di un'altra immagine e così via. Vince la squadra che conquista per prima 10 punti.

Nota : se i bambini dimostrano sicurezza nel riconoscimento delle carte lessicali, ripetere lo stesso gioco con le carte dalla parte delle parole.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N°4 GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate.

GIOCO DEL "E'… o è…" ? Preparazione:

Il gioco può essere svolto in classe; può essere svolto a piccoli e grandi gruppi o può essere anche individuale. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali o anche una lavagna, cartoncino A3.

Obiettivi:

ripetere il lessico presentato, ripetere funzioni e strutture, inserire nuove funzioni comunicative e strutture col lessico già acquisito, fare domande riguardanti le caratteristiche degli oggetti.

Attività:

I bambini vengono divisi in due squadre; l'ins. chiede delle domande riguardanti un'immagine e quando gli alunni rispondono la scrive alla lavagna, (possono essere domande conosciute, ma anche nuove); dopo che sono state scritte almeno 5-6 domande, l'ins. inizia il gioco: L'insegnante ha in mano una carta lessicale che copre con il cartoncino. Ogni squadra ha diritto ad usare una domanda alla volta, fino a che l'insegnante dice stop e chiede: "che cos'è ?". La squadra che per prima risponde correttamente vince un punto. Ogni carta va visualizzata e poi attaccata con immagine e parola dalla stessa parte. Se nessuno indovina si possono inserire nuove domande.. Vince la squadra che per prima raggiunge dieci punti.

Nota: esempio: l'immagine nascosta è una matita: è grande o piccola? È lunga o corta ? E' pesante o leggera? Di che colore è? (E' bene che l'ins. mimi con dei movimenti grande/piccolo, lungo/corto...), in un secondo momento verranno introdotte domande un po’ più complesse, come: Si mangia? Si beve? A che cosa serve? Chi la usa ? Dove si trova? Il gioco può essere condotto anche con un oggetto reale. Il conduttore può cambiare ad ogni nuova carta nascosta.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N°5

GIOCA CON LE CARTE

gioco adatto a tutte le età

GIOCO DEL "PESCA LE CARTE" Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe da due piccoli gruppi di tre-quattro alunni ciascuno. Il materiale occorrente è: carte lessicali con i termini che l'ins. vuole far imparare (doppie), carte solo con le parole (doppie), blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali o anche una lavagna, Opzionale : due scatole vuote, fermagli per carta, due bastoncini e due pezzi di spago, due pezzi di magnete.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico attraverso attività di percezione visiva, uditiva. Uso di: prendi, pesca, tocca a te, “giusto/sbagliato”, “prova di nuovo”... e tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

l'insegnante mostra una alla volta le carte lessicali ripetendo e facendo ripetere il nome dell'immagine agli alunni, e visualizzando oltre che l'immagine, la parola corrispondente. L'ins. dispone le carte con le parole sulla lavagna con la blutack, invece le immagini le mette nella scatola; a turno, un alunno prende una carta dalla scatola senza guardare. Poi dovrà dire il nome dell'immagine ad alta voce ed andare ad attaccarla alla lavagna collegandola con la rispettiva parola. Dopo che tutti avranno provato, disporre due scatole con doppie carte-immagine e carte-parola, dividere gli alunni in due squadre, disporre in due spazi diversi le carte-parola (es muro di un corridoio) e far ripetere l'attività a turni dai bambini delle squadre. Vince la squadra che finisce per prima. Nota: potete rendere il gioco più divertente attaccando un fermaglio su ogni carta nella scatola . Gli alunni pescheranno letteralmente le carte usando una lunga matita od un bastoncino legato con dello spago alla cui estremità è attaccato un magnete.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 6

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL "PASSA PAROLA" Preparazione:

il gioco non richiede grandi spazi e può essere svolto anche in classe; può essere svolto a piccoli e grandi gruppi. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro o la lavagna dove attaccare le carte lessicali.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico attraverso attività di percezione visiva, uditiva, controllare l’esatta pronuncia delle varie parole.

Attività:

gli alunni si distribuiscono in cerchio. L’insegnante dà al primo alunno una carta lessicale relativa ad un dato ambito lessicale senza mostrarla agli altri alunni. L’alunno dirà la parola corrispondente nell’orecchio del compagno che gli è accanto e così via fino all’ultimo alunno. La parola deve essere pronunciata in modo chiaro, se non è stata capita l’alunno che l’ha pronunciata può ripeterla al compagno. L’ultimo alunno dirà ad alta voce la parola a lui giunta. Il primo alunno mostrerà la carta lessicale per controllare l’esattezza. Il gioco riprenderà da un nuovo alunno.

Nota: l'insegnante incoraggia la ripetizione chiara per tutti. Si possono assegnare dei punti ad ogni bambino quando la ripetizione è esatta.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 7

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate.

GIOCO DELL’ "ECO … " Preparazione:

Il gioco può essere svolto in aula, a piccoli e grandi gruppi. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico attraverso attività di percezione visiva, uditiva, esercitare pronuncia e intonazione delle varie parole. Uso di tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

l'ins. divide i bambini in due squadre che si allineano seduti a terra sulla stessa linea, di fronte alla lavagna ad una data distanza stabilita. L'insegnante sistema le carte lessicali sulla lavagna dopo aver spiegato agli alunni che dovranno far finta di essere l’eco dell’insegnante per cui dovranno ripetere le parole nello stesso modo in cui esse vengono dette dall’insegnante. A turno i primi bambini della squadra si mettono in posizione di partenza e da seduti; l'ins. appende un’immagine alla lavagna: i bambini di turno dovranno alzarsi e correre a toccare l'immagine e pronunciare la parola con esattezza. Il bambino che tocca per primo l'immagine può dare la risposta. Così fa vincere un punto alla sua squadra. In seguito un altro bambino si mette in postazione e l'ins. appende un'altra immagine e così via. Vince la squadra che conquista per prima 10 punti.

Nota : l’insegnante può pronunciare le parole lentamente, ad alta voce, sottovoce, bisbigliando, con un’espressione felice... e gli alunni la imiteranno.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 8

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate.

GIOCO DEL " CHI MI AIUTA?” Preparazione:

Il gioco può essere svolto in classe; può essere svolto a piccoli e grandi gruppi o può essere anche individuale. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali o anche una lavagna, un pupazzo

Obiettivi:

ripetere il lessico presentato, inserire nuove funzioni comunicative e strutture col lessico già acquisito, fare domande

Attività:

i bambini vengono divisi in due squadre; l'ins. mostra loro le carte lessicali di un ambito lessicale e lascia che dicano le parole corrispondenti. Pone le carte sulla cattedra, prende un pupazzo e gli chiede di prendere un oggetto visualizzato su una carta. Il pupazzo prende una carta sbagliata e viene rimproverato con un “no...no...” L’insegnante allora chiede aiuto agli alunni per scegliere la carta lessicale corretta. La squadra che per prima risponde correttamente vince un punto. Ogni carta va visualizzata e poi attaccata con immagine e parola dalla stessa parte e pronunciata correttamente. Vince la squadra che per prima raggiunge dieci punti.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 9

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate.

GIOCO DEL "QUALE CARTA MANCA?” Preparazione:

Il gioco può essere svolto in classe, a piccoli e grandi gruppi o può essere anche individuale. Il materiale occorrente è: carte lessicali della unità che l'ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali o anche una lavagna.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico e ripetere il lessico presentato attraverso attività di percezione visiva e uditiva, ripetere funzioni e strutture, inserire nuove funzioni comunicative e strutture col lessico già acquisito.

Attività:

I bambini possono essere divisi in due squadre; l'ins. mostra agli alunni una serie di carte lessicali. Lascia che essi dicano le parole corrispondenti man mano che vengono disposte alla lavagna. Dà agli alunni un minuto di tempo per osservare le carte e poi chiede loro di chiudere gli occhi. Porta via una delle carte e chiede: “ Quale carta manca?”. Incoraggia gli alunni ad individuare e dire la carta mancante. L’alunno che per primo risponde aggiudica un punto alla sua squadra. L’insegnante rimescola le carte e riprende il gioco. Vince la squadra che per prima totalizza dieci punti.

Nota: per rendere il gioco più accattivante si possono rimuovere due carte lessicali

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 10

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL "CHI E’ - CHE COS’E’" Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe, può essere svolto a piccoli gruppi di bambini o con tutta la classe. Il materiale occorrente è: carte lessicali dell’unità che l’ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali o anche una lavagna,

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico e ripetere il lessico già presentato attraverso attività di percezione visiva, uditiva e di tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

l'insegnante dispone sulla cattedra le carte lessicali dell’unità che sta sviluppando, alcune già presentate e altre “nuove”. Chiede ad un alunno di sistemarne una alla lavagna. L’insegnante dà le spalle alla lavagna e non vede la carta lessicale scelta e appesa dall’alunno. Chiede agli alunni: “E’ un/una...” dice il nome. Gli alunni risponderanno “Sì” o “No” finchè la carta non viene indovinata. Il gioco si ripete. L’insegnante durante il gioco presenta anche carte lessicali “nuove” per arricchire il lessico e chiede agli alunni di aiutarla con degli indizi se la carta lessicale non è mai stata presentata.

Nota: dopo un primo uso delle carte lessicali con l'immagine, usare solo le parole , scrivendole dall'altra parte delle carte .

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 11

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL "PASSA LA CARTA" Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe, può essere svolto a piccoli gruppi di bambini o con tutta la classe. Il materiale occorrente è: carte lessicali di una o due unità che l’ins. sta sviluppando, uno stereo

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico e ripetere il lessico già presentato attraverso attività di percezione visiva, uditiva e di tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

l’insegnante distribuisce le carte lessicali di uno o due ambiti che sta sviluppando e mette della musica vivace. Mentre la musica va gli alunni si passano le carte. All’interruzione della musica ogni alunno deve nominare la carta lessicale che ha in mano. Se la risposta è esatta si aggiudica un punto, se invece non riesce a dire la parola corrispondente all’immagine deve pagare un pegno: cantare una canzone, mimare un animale o eseguire un’azione. Vince l’alunno che arriva prima a totalizzare 10 punti.

Nota: dopo aver proposto per diverse volte il gioco con le carte lessicali –immagini, proporlo solo con le parole corrispondenti, scritte su bigliettini

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 12

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL "RICORDI LE SEQUENZE?" Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe, può essere svolto a piccoli gruppi di bambini o con tutta la classe. Il materiale occorrente è: carte lessicali dell’ unità che l’ins. sta sviluppando, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali o anche una lavagna, dei cuoricini di carta

Obiettivi:

ripetere il lessico già presentato attraverso attività di percezione visiva, uditiva, memorizzare sequenze

Attività:

in questo gioco gli alunni potranno memorizzare delle sequenze di nomi, azioni... o altro. L’insegnante sceglie le carte lessicali di una unità già sviluppata e le mostra alla classe, incoraggia gli alunni a dire la parola corrispondente. Ripete le parole più volte e sempre nello stesso ordine. Quindi chiede agli alunni di ripeterle sempre nello stesso ordine. Mostra le carte nell’ordine per confermare le loro risposte. Riprende le carte e le rimescola, poi riprende il gioco. Si possono assegnare dei “cuoricini” di carta ad ogni risposta esatta. Vince chi totalizza 10 “cuoricini”.

Nota: i “cuoricini” possono essere di vario colore, possono aprirsi e contenere una “lode”.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 13

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO "LA PAROLA INTRUSA" Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe, può essere svolto a piccoli gruppi di bambini, individualmente o divisi in squadre Il materiale occorrente è: carte lessicali dell’unità che l’ins. sta sviluppando e carte lessicali di un altro ambito

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico e ripetere il lessico già presentato attraverso attività di percezione visiva, uditiva, riconoscere le parole di un certo ambito lessicale

Attività:

l’insegnante sceglie le carte lessicali che appartengono allo stesso ambito ed una che non appartiene, la carta “intrusa”. Pronuncia tutte le parole in modo lento e chiaro mentre mostra velocemente le carte lessicali corrispondenti. Gli alunni ascoltano ed alzano la mano per dire la parola intrusa. Ad ogni risposta esatta si assegna un punto che può essere una “stellina”, “un cuoricino” o altro a piacere. Il gioco, sia individuale che a squadre, termina quando si sono totalizzati 10 punti.

Nota: le carte lessicali possono riguardare via via sempre più ambiti e successivamente verranno utilizzate solo con le parole .

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 14

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL "DI QUALE GRUPPO SEI?" Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe, la classe viene divisa in tanti gruppi quante sono le carte lessicali. Il materiale occorrente è: carte lessicali di uno stesso ambito (ad esempio il cibo).

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico e ripetere il lessico già presentato attraverso attività di percezione visiva, uditiva e di tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

gli alunni vengono divisi in squadre, tante quante sono le carte lessicali scelte. L’insegnante consegna una carta lessicale al capogruppo di ciascun gruppo e controlla che tutti gli alunni sappiano a quale gruppo appartengono. Dice ad esempio “gruppo mela” e gli alunni appartenenti ad esso alzeranno la mano. I vari gruppi si dispongono da una parte dell’aula, mentre l’insegnante sta nella parte opposta. L’insegnante recita una breve filastrocca con il nome del cibo e il gruppo corrispondente alla parola chiamata corre dall’insegnante. Il gioco continua finchè tutti i vari gruppi sono dall’altra parte. Quindi l’insegnante rinomina i gruppi con un nuovo capogruppo, cambia la posizione/lato e riprende il gioco.

Nota: le carte lessicali possono riguardare tutti gli ambiti già esaminati.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 15

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL "SEGUI IL CAPO” Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe, può essere svolto a piccoli gruppi di bambini o con tutta la classe. Il materiale occorrente è: carte lessicali di una unità, blutack, un muro dove attaccare le carte lessicali.

Obiettivi:

ripetere il lessico già presentato attraverso attività di percezione visiva, uditiva e motoria e tutte le funzioni comunicative che l'ins. vuole presentare.

Attività:

l’insegnante appende le carte lessicali di un ambito che sta sviluppando o che ha già sviluppato in vari punti dell’aula e chiede agli alunni di alzarsi e di disporsi in fila dietro di lei/lui. Li invita a seguirla/lo contando o eseguendo le istruzioni che vengono date loro: “giochiamo insieme a...Segui il capo”. Gli alunni camminano per la classe, l’insegnante fa tre passi in avanti e dice: ...uno, due, tre, batto le mani, quattro, cinque, sei, punto il dito su... e dice il nome dell’oggetto della carta lessicale appesa in aula. Gli alunni la imitano. L’insegnante fa altri tre passi in avanti e dà un nuovo ordine: ...uno, due, tre, tocco i miei piedi, quattro, cinque, sei punto il dito su... Il gioco prosegue fino a quando tutte le carte lessicali appese sono esaurite.

Nota: le carte lessicali possono riguardare tutti gli ambiti già sviluppati. Durante il gioco si può variare il ritmo dei passi per rendere l’attività più coinvolgente.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 16

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO DEL "INDOVINA?” Preparazione:

il gioco può essere svolto in classe, a piccoli gruppi di bambini . Il materiale occorrente è: carte lessicali di una unità,

Obiettivi:

ripetere il lessico già presentato attraverso attività di percezione visiva, uditiva

Attività:

gli alunni si dividono a gruppi di quattro-cinque; ogni gruppo ha un set di carte lessicali al centro del tavolo , a faccia in giù. Il primo giocatore gira la carta senza farla vedere agli altri e chiede "che cos'è?" Il giocatore alla sua destra tira ad indovinare. Se indovina conquista la carta; se non indovina, la carta viene messa in fondo al mazzo. Si continua finchè le carte non saranno esaurite. Vince il giocatore con il maggior numero di carte lessicali.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 17

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO "GIUSTO ORDINE" Preparazione:

Si gioca in classe in piccoli gruppi L'insegnante prepara tanti set di illustrazioni per quanti sono i giocatori.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico

Attività:

Ogni giocatore del gruppo dispone davanti a sé le proprie carte. A turno, ciascuno, senza mostrarle agli altri, nominerà le carte e gli altri dovranno disporre le proprie nell'ordine giusto. Vince chi ascolterà attentamente e metterà le carte nell'ordine in cui saranno state nominate.

Nota: le carte lessicali possono riguardare via via sempre più ambiti e successivamente verranno utilizzate solo con le parole .

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 18

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO "CHIAMA LA CARTA" Preparazione:

Si gioca in classe in piccoli gruppi ( 4-5 giocatori per gruppo ) L'insegnante prepara tanti set di illustrazioni per quanti sono i gruppi di giocatori.

Obiettivi:

memorizzare nuovo lessico, affinare la pronuncia

Attività:

ogni gruppo di giocatori ha in mezzo al tavolo un mazzo di carte lessicali con l’immagine verso l’alto: ognuno dei giocatori prende una carta e mentre la prende, deve dire ad alta voce il nome dell’immagine rappresentata e mostrarla agli altri giocatori del gruppo. Se sbaglia il nome o la pronuncia, deve rimettere la carta sotto il mazzo; se invece dice esattamente a voce alta il nome dell’ immagine, può tenere la carta (gli altri giocatori controllano ) Vince chi ha il mazzetto col maggior numero di carte.

Nota: le carte lessicali possono riguardare via via sempre più ambiti e sarebbe preferibile scrivere il nome dell’immagine in stampatello sulla faccia libera, per rinforzare la lettura. Questo gioco ha bisogno di un moderatore per gruppo perché spesso molte sono le contestazioni degli altri giocatori se pronuncia o lettura non sono buone. I set di carte possono essere anche misti .

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 19

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO "ECCO LA MIA SERIE! " Preparazione:

Si gioca in classe in coppie o, se le competenze comunicative sono buone, si può proporre individualmente, ma sempre da giocare con tutti.. L'insegnante prepara tanti set di illustrazioni per quanti sono i gruppi di giocatori. ( possono essere anche set doppi o tripli – es. 2 serie di carte lessicali dei colori, tre dei cibi, etc). In ogni serie deve esserci lo stesso numero di carte ( es. 10 per i colori, 10 per i cibi, etc )

Obiettivi:

esercitare funzioni comunicative ( chiedere, ringraziare, selezionare, dare giusta intonazione alle domande, etc), riconoscere e categorizzare termini lessicali.

Attività:

obiettivo del gioco : ogni coppia deve conquistare un intero set di carte solo facendo domande agli altri alunni della classe. L’insegnante mescola le carte di tutte le serie e poi distribuisce lo stesso numero di carte ad ogni coppia . A questo punto ogni coppia si trova con, ad esempio, le immagini di : una mela, una pera, una matita, un aquilone, etc.. Come fare a scambiare con gli altri le carte che non interessano , per avere solo immagini di cibi? Bisognerà girare tra le varie coppie e chiedere ( l’ins. in precedenza scrive alla lavagna dei modelli di dialoghi da poter esercitare ) gentilmente –“ciao, per piacere, posso avere/mi dai/ hai…/io ho/ non ho- grazie/prego, etc..” ( fare una dimostrazione prima da due bambini volontari ) Chi non è gentile, può non ricevere nulla dal suo interlocutore, che dovrà comunque rispondere con un “mi spiace, non posso..” se la domanda ricevuta è stata troppo brusca. (le carte non possono essere mostrate all’interlocutore ) Chi ha risposto, in seguito domanda e così via, fino a che una coppia od un bambino non ha formato il suo set, allora sarà proclamato vincitore e riceverà un mini-premio dall’insegnante Nota: le carte lessicali possono essere anche costruite dai ragazzi con ritagli di giornale incollati su cartoncini predisposti dall’insegnante

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 20

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO "SCOPRI LA CARTA " Preparazione:

Si gioca in classe , dividendo gli alunni in due squadre. L'insegnante prepara la serie di carte lessicali che ha già presentato in precedenza, insieme ad un cartoncino rigido o semplicemente un grande quaderno.

Obiettivi:

ripetere i termini lessicali appena presentati

Attività:

obiettivo del gioco : ogni squadra deve indovinare la carta nascosta . L’insegnante nasconde la carta lessicale dietro il cartoncino e ne fa uscire solo un piccolo lembo alla volta. La squadra che indovina per prima il nome dell’immagine, vince un punto. La squadra che avrà conquistato più punti alla fine della presentazione della serie di carte lessicali, vincerà un piccolo premio.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


Direzione Didattica di Manzano

Progetto accoglienza e intercultura

GIOCO N° 21

GIOCA CON LE CARTE

Ripetere il lessico e le funzioni presentate

GIOCO "IN FILA ! " Preparazione:

Si gioca in corridoio, anche a dieci minuti dalla fine della lezione; servono le carte lessicali di una o più serie.

Obiettivi:

chiedere informazioni ( che colore hai? Che co’s’hai ? ecc )

Attività::

Il gioco si prepara in aula : si può promettere l’uscita anticipata dall’aula non appena gli studenti si saranno messi in fila con una carta lessicale in mano (ma non visibile agli altri ) ed avranno seguito dei parametri dati dall’insegnante : “ disporsi dal colore più chiaro a quello più scuro, disporsi dal numero minore al maggiore, dal più lungo al più corto, ecc” In una classe di 25 studenti, ciascuno deve chiedere anche 24 volte “Che colore hai?” e comprendere le risposte per poter decidere in che posto della fila deve inserirsi; a sua volta, dovrà ripetutamente rispondere , fissando questi atti comunicativi.

Anno scolastico 2007/2008

Italiano L2 - giochi


giochi-con-le-carte-lessicali4(1)