Page 1

CIVITAVECCHIA

19 NOVEMBRE 2012

"LA POLITICA VA IN VACANZA I PROBLEMI RESTANO"

“Denunciare lo stato di degrado della città non è certo demagogia, come sostiene qualcuno di Fli, non sappiamo chi. Per noi la demagogia è altro. I parchi abbandonati, le rotatorie a pezzi e il degrado urbano rappresentano una realtà oggettiva e denunciarne lo stato di degrado è compito di chiunque sia dotato di un minimo di senso civico. Leggere i personalissimi avvitamenti di Futuro e Libertà (o di parte di essa) invece è una perdita di tempo; non ci interessa infatti intasare la stampa con polemiche sterili e strumentali, senza senso per la città. Futuro e Libertà di Civitavecchia si è presa 4 mesi di ferie? Beh si vede che se lo poteva permettere (...), ma i problemi di Civitavecchia non vanno certo in vacanza”. Lo dichiara il Popolo della Città in merito a quanto affermato polemicamente da Futuro e Libertà Civitavecchia.

LA VOCE DEL POPOLO | www.ilpopolodellacitta.it

ilpopolodellacitta@libero.it

tel. 328.230.77.77

1


I MISTERI DEL VERDE CITTADINO: CHIAMI COMUNE, RISPONDE FLI

Il Popolo della Città: “Perché Fli risponde al posto della Giunta Tidei?” CIVITAVECCHIA - “Non possiamo che esprimere sgomento e sorpresa costatando che alle critiche da noi rivolte alla giunta Tidei sull’incuria delle rotatorie cittadine e sul degrado generale, risponda Futuro e Libertà. Ci chiediamo poi: dove sono finiti gli esponenti di Fli i quali finché governava il centrodestra criticavano tutto indiscriminatamente e oggi, con la sinistra al governo di Civitavecchia, sembrano scomparsi nel nulla? Dove saranno nascosti? E’ possibile che non abbiano avuto nulla da ridire nei primi 100 giorni della giunta Tidei? Non vorremmo mai pensare che il ‘silenzio’ sia da attribuire alle recenti assunzioni in Comune, effettuate nonostante la sinistra e Fli abbiano denunciato un buco stratosferico di bilancio. Un ‘risveglio’ alquanto anomalo dobbiamo ammettere, una presa di posizione scaturita dalla ‘penna’ di Fli, che peraltro alla fine concorda con noi sul fatto che il verde cittadino è in completo stato d’abbandono. Ci attaccano per poi darci ragione. Bah! Era prevedibile che dopo le elezioni amministrative la carica politica di Fli fosse da considerare terminata, quanto meno per la mancanza di nemici da odiare e l’abbondanza di politici da difendere, invece ecco che Fli si fa paladina dell’attuale giunta. Non possiamo che definirlo un ennesimo mistero di questa compagine politica”. Lo comunica l’associazione cittadina ‘Il Popolo della Città’, intervenuta nei giorni scorsi sul degrado cittadino e del verde pubblico. CICLOSTINATO IN PROPRIO, NUMERO UNICO A CURA DELL’ASSOCIAZIONE “IL POPOLO DELLA CITTA’” LA VOCE DEL POPOLO | www.ilpopolodellacitta.it

ilpopolodellacitta@libero.it

tel. 328.230.77.77

2


E’ MORTA LA ROTATORIA DI VIA TARQUINIA

«E’ venuta mancare in questi giorni la rotatoria di Porta Tarquinia». A darne il triste annuncio alla città sono Antonio Cacace e Carlo Stabile, rispettivamente presidente e vicepresidente de Il Popolo della Città, associazione di Civitavecchia. «Dopo i parchi cittadini e la Marina - affermano i due esponenti dell’associazione ecco un’altra vittima illustre del verde cittadino, figlia dell’incuria della mala gestione. Infatti, come si vede nella foto, la prima rotatoria nata a Civitavecchia neanche 10 anni fa è praticamente da radere al suolo; il verde e quelle quattro piante grasse rimaste sono completamente secche e ciò che rimane della rotatoria è al limite della sicurezza stradale e oltre ogni decoro urbano. Al di là dell’ironia usata per portare alla luce questa vicenda vogliamo denunciare il danno d’immagine che sta subendo la nostra città per questo avvio di Amministrazione non certo brillante. Vediamo ovunque sporcizia, in primis al centro, con i parchi nel degrado più assoluto, la Marina sporca come non mai, interruzioni continue di erogazione dell’acqua, la gestione dei rifiuti in perenne disservizio. Di contro però - concludono Cacace e Stabile – leggiamo le dichiarazioni trionfalistiche della nuova giunta, che afferma che da quando ci sono loro alla guida della città tutto funziona e tutto va bene (madama la marchesa), ma è sufficiente farsi un giro in città per accorgersi del contrario. Sarebbe stato meglio assumere un addetto stampa in meno e un tecnico in più. Ma la vecchia politica si sa, spesso preferisce apparire piuttosto che fare». LA VOCE DEL POPOLO | www.ilpopolodellacitta.it

ilpopolodellacitta@libero.it

tel. 328.230.77.77

3


NIENTE TRASPARENZA AL COMUNE DI CIVITAVECCHIA

“Dove sono gli articolo 90 e 110 sul sito del Comune?” CIVITAVECCHIA - «Il Comune di Civitavecchia non rispetta le norme di legge della trasparenza amministrativa online. Infatti, visitando il sito istituzionale del Pincio, non c'è traccia di tutti gli incarichi, consulenze, articoli 90 e 110 elargiti dal sindaco Tidei ma ancora vi sono pubblicati quelli della precedente amministrazione comunale. La pubblicazione degli incarichi è invece un preciso dovere dell'amministrazione. Dal 1° gennaio 2011, lo ricordiamo, è entrata in vigore la legge 69 del 18 giugno 2009 che stabilisce che a partire da quella data ogni amministrazione ha l’obbligo di pubblicare tutti gli atti sul proprio sito internet. Poiché non possiamo pensare che questa maggioranza voglia dimostrare che la precedente Giunta Moscherini rispettava le norme sulla trasparenza e la nuova no, ci sembra un modo evidente per non rendere pubblico il surplus di costi delle consulenze e degli incarichi fiduciari dopo che si è gridato ai quattro venti che il Comune era in deficit finanziario. Farsi beffa di tali disposizioni in un momento in cui i cittadini si aspettano ben altro dalle istituzioni è un segnale inquietante che favorisce il dilagare dell'ostilità della gente comune contro la casta. Tutto ciò è ancora più grave poi se prendiamo in considerazione il programma elettorale del centrosinistra e i precedenti cinque anni di opposizione dove l’attuale maggioranza non perdeva una occasione per “immolarsi” in nome della trasparenza, della legalità e del rigore sui conti. Ci auguriamo che al più presto venga di nuovo garantito il rispetto delle leggi.» Lo dichiarano i rappresentanti dell'associazione cittadina Il Popolo della Città.

Questo foglio non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato e stampato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 07.03.2001

LA VOCE DEL POPOLO | www.ilpopolodellacitta.it

ilpopolodellacitta@libero.it

tel. 328.230.77.77

4

NUMERO 3 - SETTEMBRE 2012  

foglio a cura dell'Associazione "il Popolo della Città"

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you