Issuu on Google+

Xmas Special 2010

TEATRO capodanno al puccini

natale al cestello

ARTE

autoritratte le mai viste i colori del cinema

MuSICA concerti in piazza

gino paoli grande live

NIGHTLIFE le proposte per le feste

It’s X mas TIME!

EVENTI, TEATRO, MUSICA IN PIAZZA, PARTY PER NATALE E CAPODANNO in TuTTA LA CIttà

PEOPLE Fotogallery

inoltre TUTTOMESE Le pillole: cosa fare dove andare BEST of capodanno Ecco dove passare le feste e salutare l’arrivo del 2011


Xmas Special


Xmas Special

Segnala i tuoi eventi a livein@etaoin.it

5 capodanno al puccini con cinzia leone

12

aggiungi un posto... al verdi

musica sotto l’albero con l’ort

coppelia al maggio

corali a lastra a signa

6 brindisi al teatro everest

la pergola e il natale 13

benvenuti in casa gori

FOCUS

concerti in piazza per salutare il 2010

lucrezia borjazz a jazzato

le magie del moulin rouge

amici della musica

7 canto di natale al cestello i casi sono due alla pergola

il grande live di gino paoli

14

cenoni & co.

16

x-mas party da otel varieté

otello al teatro delle arti di lastra

50 pittori per 50 cantanti toscani Arriva a Firenze la mostra “50 pittori toscani per 50 cantanti toscani” curata da Fabrizio Borghini, Filippo Lotti e Nicola Nuti. L’esposizione si tiene alla Galleria Renessans (via Ghibellina 159/r) ed è stata inaugurata alla presenza di Riccardo Marasco. In mostra, fino al 9 gennaio, le opere realizzate dai più importanti artisti toscani per celebrare i cantanti nati nella nostra regione e quelli che l’hanno scelta come terra d’adozione. In particolare, la nuova tappa fiorentina è dedicata a Marco Masini, Irene Grandi, Narciso Parigi, Piero Pelù, Alessandro Canino, Riccardo Azzurri, Riccardo Marasco, Paolo Vallesi, I Califfi, I Dirotta su Cuba e Riccardo Del Turco. Tutti artisti che, partiti dal capoluogo toscano, hanno poi raggiunto le vette più alte del mondo della canzone. Ingresso libero, tutti i giorni dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, chiuso nei giorni festivi. Per info: 055.2001658, renessans@libero.it.

9 autoritratte le mai viste amalia ciardi dupré a fiesole

trendy in città 18

people mese i signori della notte

20

brindisi sui pattini

ligabue la lotta per la vita possenti per mario tobino 10 i colori del cinema holliwood a pontassieve for the love of god il teschio di diamanti 11 tutta la luce di giulia napoleone

la befana arriva a barberino di mugello 21

auguri «abbestia»

22

1910 fuga dalla capponcina d’annunzio e firenze

24

tuttomese le pillole di natale


Xmas Special


Xmas Special

Capodanno al Puccini L

Il 31 dicembre alle ore 22 “Poche idee e basta!” lo spettacolo con Cinzia Leone e Fabio Mureddu

a realtà non è mai stata così spettacolare. Qualunque banalità viene trasformata in un grande evento: così nascono i reality. Tratto da “Poche idee ma molto confuse” il recital “Poche idee e basta”, sarà il cavallo di battaglia del Puccini per l’ultimo dell’anno. La messa in scena mantiene il contenuto dello spettacolo stesso, che continua nonostante sia passato del tempo, a rimanere di un’attualità disarmante e quindi di una comicità ancora molto fresca e nella quale ci si identifica senza accorgersene.

E infatti si continua a ridere. Molto. «Mi dispiace che lo spettacolo sia ancora così godibile – racconta Cinzia Leone - avrei preferito che ce lo fossimo lasciati alle spalle, dietro di noi. Come qualcosa di ormai lontano. In questo caso saremmo cresciuti, saremmo più liberi. Saremmo più vicini a quello che siamo veramente. E quindi saremmo anche meno arrabbiati, meno cattivi, meno finti. Forse ci accontenteremmo di avere delle unghie normali. Non delle unghie (finte) di calcestruzzo quadrangolari talmente larghe e lunghe che dentro ci potrebbe crescere una pineta; e talmente forti che ci potremmo mettere la spesa: due chili di mele nel medio, quattro fettine nell’indice, tre kiwi nell’anulare, un limone nel mignolo e nel pollice le sigarette. Altro che carrello...!». Costo primo settore, 48 euro; costo secondo settore 42 euro, tutti più prevendita. Dopo lo spettacolo seguirà brindisi di mezzanotte con la compagnia. Da Befana fino al 9 gennaio alle ore 21 (il 6 e il 9 alle 16.45) inoltre, la compagnia Mannini Dall’Orto rappresenterà “Il piccolo Principe” tratto dal testo di Antoine de Saint-Exupéry. Lo spettacolo è già alla sua decima stagione teatrale. Posto unico numerato 15 euro più prevendita. Info: www.teatropuccini.it.

Aggiungi un posto... al Verdi Tanti appuntamenti (ore 20.45) per chiudere l’anno in allegria al teatro Verdi di Firenze. Il 28 dicembre, il Balletto di Macedonia presenterà “Lo Schiaccianoci”, uno spettacolo che si distingue, oltre che per la qualità tecnica ed espressiva, anche per l’originalità e la bellezza dei costumi e delle scenografie, arricchiti di anno in anno. Dal 30 dicembre al 9 gennaio sarà la volta di Gianluca Guidi, Enzo Garinei e Maurisa Laurito in “Aggiungi un posto a tavola”. Dopo lo straordinario successo ottenuto nella passata stagione, torna così in scena prodotto dal Sistina, uno degli spettacoli più amati di Garinei e Giovannini. Diventato ormai un classico del teatro italiano, è stato rappresentato per la prima volta nel 1974. Spettacolo unico e particolarissimo trova il suo successo nella perfetta macchina teatrale inventata da Giulio Coltellacci che firmò scene e costumi. Il 31 dicembre “Aggiungi un posto a tavola” andrà in scena con tanto di panettone e spumante finale. Info: www.teatroverdionline.it.

Obraztsov al Manzoni

Nuovo appuntamento al Teatro Manzoni di Calenzano. Il 28, 29 e 30 dicembre (ore 17) andrà in scena per i più piccoli “Obraztsov, tema e variazioni” con Alessandro Libertini e Véronique Nah e i burattini animati da Alessandro Libertini. Per festeggiare il nuovo anno, sabato 1° gennaio (ore 17) il Cantiere Musicale di Toscana presenta “W Verdi” concerto lirico di capodanno con le celebri arie dalle opere di Giuseppe Verdi con Bianca Barsanti (soprano), Andrea D’Amelio (basso), Eugenio Milazzo (pianoforte). L’ingresso al concerto è gratuito. Info: 055.8876581, www.teatrodelledonne.com.

Coppelia al Maggio

Per rinnovare la tradizione di assistere al balletto con la famiglia durante le feste, la Compagnia stabile di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino MaggioDanza sarà impegnata in “Coppelia” (al Comunale il 22 dicembre ore 20.30, il 23 ore 15.30 e 20.30, il 24 ore 15.30). Lo spettacolo può contare sulla coreografia di Evgheni Polyakov e sul coloratissimo allestimento surreale firmato dal pittore spagnolo Sigfrido Martin-Begué. Info: 055.2779.350, www.maggiofiorentino.com.

Brindisi con l’Acqua... cheta

Fine anno all’insegna del Vernacolo al teatro delle Laudi di via Leonardo da Vinci. Il 31 dicembre spettacolo e festa con brindisi di mezzanotte. In programma “L’acqua cheta” di Novelli per la regia di Sandra Morgantini (repliche il 2, 6, 8 e 9 gennaio). Lo spettacolo avrà inizio alle 21.30 per proseguire poi con il brindisi di mezzanotte in Sala con gli attori della Compagnia con spumante e panettone per festeggiare il nuovo anno. Info: 055.572831, www.teatrolelaudi.it.


Xmas Special

Brindisi

al teatro Everest Giocolieri e clown il 23 dicembre BalCanikaos per l’ultimo dell’anno

S

ipario alzato a Natale e Capodanno al Teatro Everest di via Volterrana, a Firenze. Il primo appuntamento è con la festa natalizia del 23 dicembre (ore 20.30), con il Circo Tascabile e “Natale al Galluzzo”. Uno spettacolo che unisce giocolieri, equilibristi, clown e altre sorprese per una festa tutta da ridere. Biglietto intero

8 euro, bambini 5 euro. Il 31 dicembre invece a partire dalle ore 22, arriva Guascone Teatro che si esibirà in “Balcanikaos” per una fine anno diversa dal solito. La piece mette in scena Andrea Kaemmerle (ovvero il buon soldato Svejk) accompagnato dagli ottimi cinque musici Kletzmer balcanici: Ras Kornika (violino), Ivo Andreevic (fisarmonica), Branca Ceperac (contrabbasso), Jan Milo (basso tuba) e Jviasha Ivanova (clarinetto). Uno spettacolo teatral-musicale, dedicato alla musica dei Balcani ed in generale dell’est europeo. Autori musicali come Bregovic, Kusturica, Kocani orchestra e molti altri vengono accostati a scrittori amatissimi ad est: Hasek, Hrabal, Kafka, Rilke unitamente ai mostri classici come Bulgakov. Le atmosfere letterarie si fondono con quelle più popolari degli aneddoti, delle leggen-

de fino a toccare oniriche storielle nate nella notte dei tempi. Amore per le sonorità, le tradizioni, gli odori, le feste dell’est, i colori zingari, i loro strumenti, i loro viaggi, le scorribande nel mondo Yiddish con il suo umorismo tragico e premonitore. Circo, storie di vodka, atmosfere dei Konoba slavi, canzoni e tanta leggerezza su un est molto sognato, soprattutto come un non-ovest. Una finestra un po’ Felliniana sui nostri scatenatissimi vicini di casa.

Lo spettacolo di fine anno prevede anche buffet, brindisi e serata danzante fino all’alba. Biglietto intero, 40 euro, ridotto (bimbi fino a 8 anni) 20 euro. Nel mese di gennaio 2011, al Teatro Everest si terrà inoltre un seminario workshop condotto da Stefano Massini e rivolto ad attori e drammaturghi. Una vera sessione di lavoro, finalizzata a un pubblico momento di spettacolo sul tema della Memoria. Il 30 gennaio presso il Teatro Everest gli allievi del laboratorio saranno in scena per lo spettacolo finale (regia di Stefano Massini) esito della settimana di lavoro. Il seminario si terrà dal 24 al 30 gennaio (orario 10–13 e 14-19). Info: 055 2321754, www.teatroeverest.it.

Benvenuti in Casa Gori

È uno di quei classici che hanno fatto ridere generazioni di toscani. E ora arriva in un’inedita versione teatrale con tutti i personaggi in scena. Nuova vita per la famiglia Gori, riunita per questo rito natalizio (non più in monologo): l’interminabile pranzo dove vengono serviti crostini e prosciutto, dissapori e desideri repressi, tortellini in brodo e questioni di interesse, pollo arrosto e antichi rancori. “Benvenuti in casa Gori” di Alessandro Benvenuti e Ugo Chiti per la regia dello stesso Benvenuti andrà in scena con Anna Meacci e Carlo Monni, oltre che con Giulia Aiazzi, Vanessa De Feo, Alessio Grandi, Maura Graziani, Filippo Rak, Sandro Trippi e Giuseppe Troilo. Dopo il debutto al Teatro Dante di Campi Bisenzio, lo spettacolo approderà al teatro di Rifredi (dove debuttò nel 1986), dal 28 al 31 dicembre e il 2 gennaio (feriali ore 21, 31 dicembre ore 22, domenica 16.30). Il primo appuntamento di gennaio è dal 6 al 9 (giovedì e domenica ore 16.30, venerdì e sabato ore 21) con “Zoo” della CompagniaYllana in esclusiva per la Toscana. Info: 055.4220361, www.toscanateatro.it.

Le magie del Moulinrouge

Fine anno col il musical al teatro Dante di Campi Bisenzio. Il 30 e 31 dicembre (ore 21) Florence City Musical presenterà “Mr – Le magie del Moulinrouge” un testo di Ario Avecone liberamente tratto dal Moulin Rouge di Buz Luhrmann. Una notte fredda e nevosa, un locale famoso, ma equivoco, fanno da sfondo a un’appassionata storia d’amore tra Avril, splendida star, e Daniel, affascinante pittore. Una grande produzione, un’incredibile colonna sonora interpretata dal vivo, un cast di 30 artisti, 20 cambi di scena spettacolari, la ricchezza dei costumi, rendono “Mr – Le Magie del MoulinRouge” un grande evento teatrale. Biglietti: per il 30 dicembre intero da 9 a 22 euro, ridotto da 7 a 19; per il 31 dicembre 35 euro. Il 2011 inizierà mercoledì 5 gennaio (ore 21) con la Sunrise Jazz Orchestra & St. Jacob’s Choir, ospite Andrea Celeste. L’8 gennaio (ore 21) e 9 gennaio (ore 17) ecco “Le Sorelle Materassi” con Valeria Vitti, Anna Collazzo e Fabio Rubino. Il 14 e 15 (ore 21), “Le allegre comari di Windsor” con Leo Gullotta. Info: 055.8979403, www.teatrodante.it.


Xmas Special

CANTO DI NATALE AL Cestello In scena per Capodanno il Ragazzo di San Frediano

L

e feste al teatro del Cestello sono all’insegna dei grandi classici. Classici della tradizione anglosassone col Canto di Natale di Dickens, e classici dello spettacolo in salsa toscana col “Ragazzo di San Frediano”. Il capolavoro di Dickens andrà in scena il 23, 24 e 26 dicembre oltre che per Capodanno alle ore 16.30. È a cura della compagnia “Nuvole in viaggio” per la regia di Alessio Ferruzzi. Una favola che denuncia la società vittoriana in cui Dickens visse, troppo presa dal desiderio di arricchirsi per accorgersi della sofferenza degli altri esseri umani. La povertà e gli abusi nell’Inghilterra del tempo erano un male diffuso, che colpiva specialmente i bambini. Il protagonista del Canto di Natale è diventato un simbolo universale di avarizia, e lo stesso Walt Disney battezzò “Uncle Scrooge”, zio Scrooge, uno dei suoi personaggi più famosi conosciuto in Italia come Zio Paperone.

Il ragazzo di San Frediano invece va in scena il 31 dicembre ore 22 (ingresso 40 euro), l’1, 2, 7, 8 e 9 gennaio (ore 21). Lo spettacolo è stato scritto da Oreste Pelagatti, per la regia di Marcello Ancillotti. Questo testo, anche se si snoda drammaturgicamente come una vera e propria commedia, vuole essere uno spaccato di vita popolare nel quartiere di San Frediano, ambientato tra la fine degli Quaranta e l’inizio dei Cinquanta del secolo scorso. Oreste Pelagatti scrisse questo lavoro come omaggio allo scrittore Vasco Pratolini, grande illustratore del sen-

I casi sono due

Tanti appuntamenti alla Pergola, per la fine del 2010 e l’inizio del nuovo anno. Dal 28 dicembre al 4 gennaio ecco “I casi sono due” con Angela Pagano ed Ernesto Lama. Carlo Giuffré prosegue così nel suo intento di restaurare un repertorio otto-novecentesco della nobile tradizione comica napoletana, proponendo la messinscena del testo di Armando Curcio. Dall’11 al 16 gennaio ecco Giuseppe Pambieri, Giancarlo Zanetti e Lia Tanzi in “Cena a sorpresa” di Neil Simon, per la regia di Giovanni Lombardo Radice. Commedia inedita per l’Italia, “The dinner party” è stato uno dei maggiori successi degli ultimi anni a New York. Una tessitura drammaturgica che si snocciola come un meccanismo ad orologeria in cui la fine non è mai quella che si presume possa essere. Si ride ma, allo stesso tempo, si hanno spunti interessanti di riflessione. Info: 055.2264353, www.teatrodellapergola.com.

Otello al teatro delle Arti timento cittadino, di quello più popolare e reale, che mette in luce il modo tutto fiorentino di affrontare piaceri e dolori della vita. Pelagatti rese così anche omaggio al quartiere che ospita il Teatro di Cestello, che con amore riportò in auge negli anni Novanta. La decisione fu quella, oltre l’ispirazione “pratoliniana”, di ricostruire vicende e personaggi il più vicino possibile allo spirito dei veri sanfredianini di oltre sessant’anni fa. Info:  055.294609, www.teatrodicestello.it.

Parte il 13 e 14 gennaio (ore 21) il 2011 del teatro delle Arti di Lastra a Signa. Appuntamento con l’Otello messo in scena dalla Compagnia Teatro Popolare d’Arte. Un progetto di Gianfranco Pedullà e di Nicola Rignanese liberamente ispirato al dramma di Shakespeare, con Nicola Rignanese, Rosanna Gentili e Tito Anisuzzamann. Repliche anche sabato 15 (ore 23) e domenica 16 gennaio (ore 19). Venerdì 28 gennaio (ore 21) sarà invece la volta della Fondazione Pontedera Teatro e del suo “Amleto, nella carne il silenzio” per la regia di Roberto Bacci con Tazio Torrini, Andrea Fiorentini, Serena Gatti, Debora Mattiello, Luigi Petrolini, Francesco Puleo, Alessandro Porcu. La drammaturgia è di Stefano Geraci. Info e prenotazioni: 055.8720058, teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.com.


Xmas Special


Xmas Special

ARTE

Autoritratte

Le mai viste

Fino al 30 gennaio nella Sala delle Reali Poste degli Uffizi hanno saputo includere nella collezione opere di singolare interesse, anche di artiste donne, fin dal Seicento, quando il cardinal Leopoldo de’ Medici ne compose il primo nucleo.

P

er la serie “I mai visti”, la Sala delle Reali Poste degli Uffizi ospita, fino al 30 gennaio, la mostra “Autoritratte. Artiste di capriccioso e destrissimo ingegno”, promossa e voluta dagli Amici degli Uffizi.

La mostra, a cura di Giovanna Giusti, è dedicata alla “sezione femminile” della collezione di autoritratti

della Galleria. Le “Autoritratte” sono una parte minima (il 7%) della intera Collezione (1700 opere circa), unica per originalità e ricchezza. Attraverso la selezione di sessanta effigi di artiste note e meno note, si compone una miscellanea di tipologie. La mostra rende visibile da una parte la storica condizione di subalternità della donna artista e dall’altra le scelte dei collezionisti, mecenati e direttori, che

L’esposizione è realizzata dalla Galleria degli Uffizi (la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze), organizzata da MondoMostre e resa possibile dal contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e dal sostegno di Knauf e Ataf. L’esposizione di Natale agli Uffizi è tutta votata al femminile, a creazioni concepite da donne, effigi di donne che meditano sulla propria identità. Ai ritratti delle artiste storiche si aggiungono le recentissime acquisizioni di 20 nuove artiste che la Galleria degli Uffizi ha invitato alla donazione di un autoritratto: Carla Accardi, Jenny Holzer, Vanessa Beecroft, Niki De Saint Phalle, Patti Smith, Francesca Woodmann, Ketty La Rocca, Alison Watt, Lynne Curran, Berline de Bruyckere, Nadia Berkani, Antonella Bussanich, Yayoi Kusama, Marilù Eustachio, Lucia Marcucci, Mirella Bentivoglio, Elisa Montessori, Tinca Stegovec, Giosetta Fioroni, Esther Ferrer. Orario: dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle 17; chiuso il lunedì, Natale e Capodanno. Ingresso gratuito. Info: 055.213560, www.amicidegliuffizi.it.

Amalia Ciardi Duprè a Fiesole

Amalia Ciardi Duprè porta nel cuore dell’antica città etrusca un singolare “pantheon” di terrecotte dipinte. Opere che portano i segni e i caratteri suggeriti da un’ininterrotta stratificazione culturale, sintetizzati nella consapevolezza di una comune umanità che lega culture e generazioni attraversando i secoli e i millenni. “Turan e il Mistero Etrusco di Amalia Ciardi Duprè” è il titolo della mostra, curata da Maria Grazia Tonioni, in programma fino al 6 febbraio nella Sala Costantini del Museo Civico Archeologico di Fiesole. Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 14. Chiuso il martedì. Info: www.comune.fiesole.fi.it.

La Grande Madre

Ultime settimane per visitare la mostra “La Grande Madre. I legni «non finiti» di Giuseppe Gavazzi”, aperta fino al 31 gennaio. A Villa Bardini, le severe e misteriose figure femminili dell’artista offrono ai visitatori un suggestivo scenario. L’evento è promosso e organizzato da Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e Comune di Firenze. Info: www.bardinipeyron.it.

Possenti per Tobino

È visibile fino al 6 gennaio nella Sala del Basolato di piazza Mino, a Fiesole la mostra “Il muro e il mare. Antonio Possenti per Mario Tobino (nel centenario della nascita)”. A cento anni dalla nascita del grande scrittore viareggino Mario Tobino, fiesolano d’adozione, arriva l’omaggio di uno dei maggiori protagonisti dell’arte contemporanea, Antonio Possenti. La mostra, curata da Giovanni Faccenda, raccoglie trenta opere, tra dipinti, tecniche miste e disegni, che Possenti ha realizzato ispirato ad alcuni fra i più celebri racconti dell’autore de “Il figlio del farmacista”. L’esposizione, ospitata nella Sala del Basolato (Municipio, piazza Mino), si presenta come un viaggio pittorico immaginario. Ingresso libero. Info: 055.5961293.

Ligabue, la lotta per la vita

Va avanti fino al 16 gennaio, alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, la rassegna dedicata ad Antonio Ligabue (Antonio Laccabue - Zurigo, 18 dicembre 1899 – Gualtieri, 27 maggio 1965), dal titolo “Ruggito. Antonio Ligabue: la lotta per la vita”. La mostra, a cura di Augusto Agosta Tota, è incentrata sulla tematica degli animali, in particolare belve colte in scene di lotta e aggressioni (la Vedova nera, il Leopardo, Gatto selvatico con nibbio, Tigre assalita dal serpente) e su numerosi autoritratti in cui Ligabue mostra il proprio volto in tutti gli aspetti del dolore fisico e psichico: 77 opere esposte, di cui 53 dipinti, 16 sculture e 8 disegni.


Xmas Special

I Colori del Cinema I I divi di Hollywood in mostra a Pontassieve nei manifesti di Silvano“Nano”Campeggi

“divi di Hollywood” in mostra a Pontassieve. Prosegue fino al 9 gennaio la mostra “I colori del cinema nei manifesti di Nano Campeggi” ospitata nella sala delle Colonne di Pontassieve. Protagonista, Silvano “Nano” Campeggi, il noto disegnatore del cinema, che tra Hollywood e la Toscana ha realizzato più di 3mila manifesti. La mostra ripercorre un secolo di cinema, con le indimenticabili locandine di pellicole come “Via col Vento”, il pluripremiato “Ben Hur” e i volti di attrici quali Marylin Monroe, Ava Gardner, Audrey Hepburn, Sofia Loren o ancora il giovane Marlon Brando ne’ “Il Selvaggio”.

Campeggi è un artista molto particolare, la sua attività lo ha portato ad applicare le tecniche pittoriche a un genere speciale, quello della cartellonistica cinematografica. Opere che non si ammiravano nelle gallerie d’arte, ma tappezzavano i muri delle strade dell’Italia del Dopoguerra. I suoi manifesti hanno acceso la memoria collettiva e i sogni di molti, con un messaggio efficace che catturava il pubblico, mescolando in maniera sapiente arte e popolarità. La mostra, a ingresso gratuito, è anche supportata

da un catalogo che documenta e racconta la leggendaria storia de “I colori del cinema” e che vede tra gli altri i contributi di Antonio Natali, direttore della Galleria degli Uffizi e del giornalista Vincenzo Mollica. Orario: martedì, giovedì, sabato e domenica 16-19; mercoledì e venerdì 9.30-12.30; lunedì chiuso. Orario per le festività natalizie: sabato 25 e domenica 26 dicembre chiuso; sabato 1 e giovedì 6 gennaio 16-19. Info: 055.8360343-344, www.comune.pontassieve.fi.it.

I Ghirlandaio

Il Ghirlandaio, sempre declinato al singolare, è in realtà il nome collettivo della dinastia di artisti-imprenditori che, dalla seconda metà del Quattrocento, dominò la scena del Rinascimento fiorentino. Questo clan è ora protagonista della prima mostra dedicata alla famiglia nel suo complesso, che per di più abbraccia l’intero territorio in cui i Ghirlandaio vissero e prosperarono. Fino al 1° maggio l’evento toccherà Palazzo Medici Riccardi a Firenze, il Castello dell’Acciaiolo a Scandicci e il Museo di San Martino a Lastra a Signa oltre a una serie di itinerari nei comuni limitrofi, fra decine di tavole, pale e affreschi, attraverso musei, palazzi e chiese, ville e abbazie. Per lo più opere a tema religioso, ma anche ritratti e figure che documentano la Firenze dell’epoca. Info: www.ghirlandaio.it.

Il teschio di diamanti

“For the Love of God”, il teschio tempestato di diamanti opera dell’artista inglese Damien Hirst è visibile a Palazzo Vecchio, fino al primo maggio 2011. L’evento, promosso dal Comune di Firenze, assessorato alla cultura, e dai musei civici fiorentini, è stato ideato da Memoria srl, curato da Francesco Bonami e organizzato da Arthemisia Group. “For the Love of God” è un calco di platino di un teschio umano in scala reale tempestato di 8.601 diamanti, per un totale di 1.106,18 carati. Sulla fronte è incastonato un grande diamante rosa a forma di goccia, noto come “la stella del teschio”. I denti sono stati ricavati da un cranio vero del Settecento acquistato da Hirst a Londra. Orari: tutti i giorni 9-24, il giovedì 9-14. Info: www.comune.firenze.it.


Xmas Special

Giulia Napoleone TUTTA LA LUCE La donazione dell’artista visibile AL PUBBLICO al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi

L

a luce, i suoi effetti ottici, la traccia lasciata da alcune foglie sulla lastra, moduli geometrici reiterati, microstrutture molecolari, i peli del manto del proprio cavallo che diventano spirali, o l’infinitamente grande della sfera celeste. Sono questi i motivi dell’arte di Giulia Napoleone (Pescara 1936), che ha donato al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi un nucleo significativo di proprie opere, realizzate in un arco temporale trentennale, compreso tra il 1963 e il 2003. Una selezione tra questi 102 pezzi è ora proposta al pubblico, fino al 9 gennaio, negli ambienti espositivi della Sala Detti.

Bronzino pittore e poeta

Fino al 23 gennaio va avanti la mostra dedicata alla pittura di Agnolo di Cosimo Tori, detto il Bronzino (1503-1572), a Palazzo Strozzi. Pittore fra i più importanti del Cinquecento, il Bronzino incarna la pienezza della “maniera moderna” negli anni di Cosimo I de’ Medici. Gli Uffizi e altri musei fiorentini ospitano gran parte delle sue opere che saranno affiancate per l’occasione dai capolavori concessi in prestito dai più importanti musei del mondo. Info: 055.2645155, www.palazzostrozzi.org.

L’attenzione viene posta sui temi e, insieme, sugli aspetti materici e tecnici della sua arte incisoria: supporti scelti con intenzione, spesso particolarmente pregiati, talvolta difficili come le carte veline o di riso dei suoi inizi; e lo spaziare tra l’uso di punzone, xilografia, puntasecca, acquaforte, acquatinta o maniera nera, prediletta per gli effetti dei neri vellutati che in una lenta decantazione operativa si trasformano in grigi sempre più tenui, fino a trasformare il buio nella luce di bianchi brillanti e iridescenti.

Díaita in Laurenziana

Fino al 5 gennaio è aperta al pubblico, nel salone michelangiolesco della Biblioteca Medicea Laurenziana di piazza San Lorenzo 9, la mostra “Díaita. Le regole della salute nei manoscritti della Biblioteca Medicea Laurenziana”, un’esposizione che riguarda lo stile di vita e la dieta come strategia preventiva per garantire benessere fisico e mentale. Fra le curiosità, i “Consigli contro la peste”: una sorta di prontuario per ostacolare la diffusione del male. Orario: dal lunedì al sabato ore 9.30-13.30. Info: 055.210760, www.bml.firenze.sbn.it.

La mostra è a cura di Marzia Faietti, Giorgio Marini e Ilaria Rossi. Orario: da martedì a domenica, 8.15 – 18.50. Info: 055.2388624, www.polomuseale.firenze.it.

Onomatopoeia È visitabile fino al 6 gennaio al Centro per l’arte contemporanea Ex3, la mostra di Charles Avery “Onomatopoeia part I”, la prima dedicata a questo artista in uno spazio pubblico in Italia. Artista scozzese, nato nel 1973, Charles Avery vive e lavora a Londra. Dal 2004 si dedica a un unico progetto “The Islanders” che attraverso testi, disegni, installazioni e sculture descrive la vita su un’isola immaginaria, dotata di

Caravaggio e caravaggeschi una sua geografia, flora e fauna. In mostra, oltre a numerosi lavori su carta, sculture e videoinstallazioni, saranno presentati una selezione di libri e film da cui l’artista ha tratto ispirazione e un disegno, The port of Onomatopoeia, di oltre cinque metri di larghezza. il 3,4 e 5 gennaio il centro sarà regolarmente aperto ai visitatori. Info: 055.6287091, www.ex3.it.

Prosegue fino al 9 gennaio la mostra “Caravaggio e caravaggeschi a Firenze”. Oltre 100 opere del Caravaggio e dei suoi seguaci in esposizione tra Palazzo Pitti, gli Uffizi e Villa Bardini, in occasione delle celebrazioni per il IV centenario della morte del Caravaggio. Protagonisti dell’evento, i sei celebri capolavori del Caravaggio della Galleria Palatina e degli Uffizi ai quali si aggiungono il Ritratto di Maffeo Barberini di collezione privata e il Ritratto di cardinale della Galleria degli Uffizi. Info: www.unannoadarte.it.


Xmas Special

I Concerti in piazza

A Firenze ci saranno Elio, i Funk Off, il Pastor Ron Gospel Show e il maestro Giuseppe Lanzetta

Musica sotto l’albero con l’Ort

Ricco calendario a Firenze come nel resto della Regione con l’Ort, l’Orchestra regionale Toscana. Il “Concerto di Natale”, affidato alla direzione di Giuliano Carrella, vedrà protagonisti il tenore Leonardo Caimi, Mirco Palazzi al basso e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, con il maestro Piero Monti. L’appuntamento è il 23 dicembre (ore 21) al Teatro Garibaldi di Figline Valdarno e il 24 dicembre (ore 17) al Teatro Verdi di Firenze. Il primo appuntamento di gennaio è l’8 (ore 21) al Teatro Garibaldi di Figline Valdarno, con la direzione di Thomas Dausgaard e Alessandro Carbonare al clarinetto. Info: 055.2342722, www.orchestradellatoscana.it.

D

a diversi anni si è affermata, un po’ ovunque, la moda del Capodanno in piazza. Un modo per festeggiare in maniera più libera e informale la notte più lunga dell’anno, approfittandone per stringere nuove amicizie ed evitando di spendere troppo. A Firenze, l’amministrazione comunale ha organizzato quattro diversi eventi in altrettante piazze, che saranno coinvolte nel capodanno 2011. Un grande concerto è previsto in piazza della Stazione, dove si esibiranno “Elio e le storie tese”. Un appuntamento esilarante, con la dissacrante band di Elio, che ha appena lanciato il tormentone del “Bunga Bunga” parodia di Waka Waka. In piazza della Repubblica suoneranno i Funk Off, la marching band di Vicchio che spazia tra soul, jazz e funky. Musica nera invece, in Santissima Annunziata, con Pastor Ron Gospel Show, ripresa “riveduta e corretta” dell’ormai nota formazione Women of God che in Italia si esibisce con successo

Concerto di Natale dal 2007. Lo spettacolo prevede la partecipazione straordinaria dell’esilarante Pastore Ronald Hubbard in un duplice ruolo: Woman & God. La sua vera e misteriosa identità verrà svelata al pubblico solo nella seconda parte dello spettacolo: da qui il titolo.

Lo spettacolo/concerto è stato ideato come un vero e proprio viaggio nella musica delle protagoniste che hanno segnato il percorso e il successo del gospel. Grandi donne quali Mahalia Jackson, Clara Ward, Sister Rosetta Tharpe che si sono passate nel tempo il testimone di divulgare nel mondo la Buona Novella, il messaggio di Amore e di Pace. In piazza della Signoria si conferma invece la tradizione di musica classica, con il concerto del maestro Giuseppe Lanzetta. Tutti i concerti saranno gratuiti. Info: www.comune.firenze.it.

Si avvicina il tradizionale Concerto di Natale del Coro Caricentro-Cassa di Risparmio di Firenze che si svolgerà quest’anno al Teatro della Pergola stasera mercoledì 22 dicembre (ore 21). I posti sono come sempre assegnati gratuitamente fino a esaurimento. Sul palco, i Cameristi del Maggio Musicale Fiorentino diretti da Domenico Pierini e il Coro polifonico Caricentro – Cr Firenze, diretto da Ennio Clari.

Corali 2010

Prosegue a Lastra a Signa “Corali 2010”, la rassegna di musica sacra organizzata dal Comune e realizzata in collaborazione con i parroci, le parrocchie e l’associazione Claudio Monteverdi. Stasera, 22 dicembre (ore 21), nella chiesa di Brucianesi, una piccola frazione di Lastra a Signa, sarà la volta del Coro Caruso Associazione Pro-Lastra. La rassegna, che ha toccato diverse chiese del territorio comunale, ha riscosso un notevole successo, con un’affluenza di pubblico oltre ogni aspettativa e la presenza di 2.500 persone. Info: www.comune.lastra-a-signa.fi.it.


Xmas Special

il grande live di Gino Paoli dopo le feste, torna la musica D’autore alla Pergola

G

ino Paoli approda a Firenze l’8 gennaio (ore 20.45), al teatro della Pergola, con il suo tour 2011. Dopo un’estate ricca di live, Gino Paoli sarà in tour in un selezionato numero di teatri. Celebrati l’anno scorso i cinquant’anni di carriera con la pubblicazione dell’album di inediti “Storie” e della doppia raccolta “Senza Fine” in cui ha ripercorso e riproposto i brani più significativi della sua lunga storia musicale, tra un progetto discografico alla riscoperta di arie pucciniane e il secondo volume di “Milestones Un incontro in jazz”, entrambi di prossima uscita, Gino Paoli continua a emozionare il suo pubblico dal vivo.

Lucrezia Borjazz a Jazzato

Torna dopo l’Epifania, la rassegna musicale Jazzato d’autunno nella suggestiva cornice del San Paolo della Croce, dietro alla Certosa del Galluzzo. Sabato 8 gennaio ecco Lucrezia Borjazz, un progetto che nasce da musicisti provenienti da esperienze eterogenee che s’incontrano nel contaminato territorio musicale del jazz. Classica, rock, indi, pop si amalgamano per dare vita a un’idea stimolante, accattivante e innovativa. Il loro repertorio spazia da rivisitazioni di brani Pop anni’80, rock  e reinterpretazioni dei classici standard jazz. Nel gruppo: Lucrezia Von Berger (voce), Gianfranco Becucci (pianoforte) e Alessandro Berti (contrabbasso). Sabato 15 gennaio, sarà la volta del Recital di Franco Califano con Franco Califano (voce), Alberto Laurenti (voce e chitarra), Enrico Giaretta (voce e pianoforte) e Chicco Careddu (percussioni). La rassegna si svolgeogni venerdì e sabato. Lo spettacolo è preceduto da aperitivo alle 19.30 e, per chi vuole, dalla cena alle 20.30. Info e prenotazioni: 055.2373684, www.jazzato.com.

Ogni concerto è un viaggio nella storia musicale, con uno degli artisti più amati e più influenti nel panorama culturale del nostro paese. Nel tour “Gino Paoli Live” è accompagnato sul palco da Vittorio Riva alla batteria, Marco Caudai al basso, Riccardo Cavalieri alle chitarre, Dario Picone al piano e tastiere, Salvatore Piedepalumbo alla fisarmonica. In scaletta i brani che hanno emozionato e fanno cantare intere generazioni: “La Gatta”, “Sapore di sale”, “Sassi”, “Averti addosso”, “Il cielo in una stanza”, “Questione di sopravvivenza”, “Che cosa c’è”, “Una lunga storia d’amore”, “Vivere ancora” e “Albergo a ore”, fino alle recenti “Il nome”, “Il Buco”, “L’uomo che vendeva domande” e “Due vite”. Info: www.bitconcerti.it.

Amici della Musica

Ripartirà a gennaio il calendario degli Amici della Musica. Sabato 15 (ore 16) il Teatro della Pergola ospiterà Marie-Elisabeth Hecker al violoncello e Martin Helmchen al pianoforte, con musiche di Bach, Brahms, Janacek e Mendelssohn. Domenica  16 gennaio (ore 21), nel Saloncino del Teatro della Pergola ecco il “Quartetto Tackacs”, con musiche di Haydn, Bartok e Smetana. Info: 055.607440, 055.608420, www.amicimusica.fi.it.

Annullato Crawford & Joe Sample Trio

È stato annullato il concerto della coppia romantica del Soul Jazz. L’evento era previsto per stasera, mercoledì 22 dicembre (ore 20.45), al Teatro Verdi di Firenze. Info: www.bitconcerti.it.


Xmas Special

Bistrò del Mare

GrandE cenonE per Natale e San Silvestro

Festa di Capodanno a Villa Montalto 

N

el centro storico di Firenze, in Lungarno Corsini, si possono gustare ottimi piatti di pesce a prezzi decisamente convenienti al Bistrò del Mare. Per la cena della vigilia di Natale e per il pranzo del 25 dicembre, il locale propone un menù con i suoi piatti forti, tra cui paccheri scorfano e cime di rapa ed il branzino all’isolana.

Per chi decide di trascorrere qui l’attesa per l’arrivo del nuovo anno, sarà possibile gustare una cena con diverse portate accompagnate dalla musica del piano bar (a 75 euro). Dunque, un menù di classe per il 31 dicembre: dalla polpettina croccante di baccalà mantecato su cavolfiori e peperoni acidi, a un primo raffinato come il tagliolino fresco al ragù di astice e pinoli, dalle capesante bardate su letto di lenticchie fino all’anguilla alla griglia e carciofino

stufato. Per concludere in bellezza quindi, tante delizie come il tortino caldo al cioccolato con pezzi di panettone.

La filosofia del locale, situato tra Ponte Vecchio e Ponte Santa Trinita, si basa proprio sul giusto rapporto qualità-prezzo. È per questo che Bistrò del Mare propone a pranzo il menù del giorno in promozione a soli 8 euro: di solito la scelta è tra due varianti di antipasto e due varianti di primo, a base di carne o pesce. Ogni giorno vengono scelti i piatti in base al pesce fresco, con ingredienti dettati appunto dal pescato del momento. L’ambiente è moderno, curato in ogni particolare, gestito da personale giovane. Info: 055.2399224, www.bistrodelmare.it, info@bistrodelmare.it.

Palazzo Gaddi Grande party organizzato da Stefano Bosia per festeggiare il Capodanno a Palazzo Gaddi a Firenze, presso il Grand Hotel Astoria di via del Giglio 9. Dalle 20.30, cena di gala a più portate, servita da camerieri al tavolo, nelle eleganti sale dello storico palazzo fiorentino, fra candele ed atmosfere romantiche. Una serata di gala all’insegna della raffinata cucina a cura di Niko Sinisgalli.

Nella splendida cornice di una delle ville più prestigiose di Firenze, Villa Montalto, si terrà una grande festa per l’ultima notte dell’anno. Alla realizzazione di questo evento parteciperanno i più importanti staff delle maggiori discoteche di Firenze e provincia. La festa inizierà a Villa Montalto con la cena di gala, curata nei minimi dettagli, dal servizio esclusivo alla cucina raffinata, fino alle sale sfarzose. Dopo la cena, la serata proseguirà con le proposte e le selezioni musicali degli special dj’s Set Ducceschi, Franchi e Prince, dj resident delle apprezzatissime discoteche Tenax, Otel e Yab di Firenze. Tra le specialità del menù, crostoncini di pane toscano con mousse di cannellini e tartufo, ravioletti di pecorino di Pienza in salsa di pere williams sfumati al Brandy, filetto di cinta senese in crosta di pistacchi al vinsanto. Adatto a una clientela dai 20 anni per le donne e dai 25 anni per gli uomini. I biglietti sono acquistabili solo tramite prevendita. Costo della cena, 100 euro a persona compreso il brindisi di mezzanotte; costo del tavolo dopo cena (minimo 6 persone) 55 euro a persona (di cui 30 euro di ingresso al ballo e 25 euro da utilizzare per l’acquisto di bottiglie). Ingresso dopo cena a 30 euro a persona (non comprensivo di drink). Info: 328.8514838, 327.8337553, www.cmpress.it.

X-Mas party al Tepidarium

A mezzanotte, conto alla rovescia e brindisi con lo spumante per festeggiare tutti insieme l’arrivo del 2011. Poi, si potrà ballare fino a mattina: nelle diverse sale si alterneranno dj e musica dal vivo con il repertorio ever green, oltre ai grandi successi del momento. Il bar sarà aperto fino a chiusura: i migliori barman prepareranno cocktail e drink per tutti seza limite di bevute. Info: 347.4238636,www capodannoinfirenze.com

Il Tepidarium del Roster al Giardino dell’Orticoltura di Firenze festeggia l’arrivo del Natale giovedì 23 dicembre con “Xmas Party”, dalle ore 20 alle 1, by Situation e AF, dj set con Riccardino Black Out. Per l’occasione, si potrà portare un regalo scherzoso da mettere sotto l’albero, da scambiare con un altro a sorpresa. Ingresso 10 euro con food&beverage. Venerdì 31 dicembre party di Capodanno @ Tepidarium, con inizio alle ore 20.30, by Situation e AF. Dj Andrew Cherino e apericena con gran buffet. Dalla mezzanotte poi parte la festa, con musica e tanto scatenato divertimento. Il Tepidarium è aperto per tutto l’inverno e può contare su locali riscaldati. Info: 328.8865138, 338.7507562, www.tepidarium.it.


Xmas Special

GRAN GALà

allo Yab Disco club Cena di fine anno con musica dal vivo

Fine anno medievale allo Spedale del Bigallo

Il Sestiere Castellare, in occasione del 31 dicembre 2010, organizzerà una festa con una cena medievale e spettacoli nei locali dell’Antico Spedale Bigallo, a Bagno a Ripoli. Verrà ricreato un vero e proprio refettorio all’interno dei locali dell’“ospitale” dove, durante la serata, gli invitati saranno coinvolti in varie scene di vita dell’epoca. Il programma prevede l’aperitivo nella cucina medievale con camino di quattro metri, la cena nel grande salone in tavolate comuni, i festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno con giocolieri, saltimbanchi e il brindisi al 2011 con Sidro Bretone. Una serata coinvolgente, dunque, alla quale il pubblico potrà partecipare, immergendosi ancor di più nell’atmosfera medievale. È previsto intrattenimento durante la serata nella “Saletta dei Fanciulli” per tutti i bambini dai 4 ai 14 anni. Per chi volesse infine dormire al Bigallo, la struttura, essendo adibita ad Ostello, dà la possibilità di pernottare in camere separate o multiple, o addirittura nelle “Alcove” in stile medievale.  Per consultare il programma e per avere altre informazioni: wwww.capodannomedievale.org.

G

rande Galà per l’ultimo dell’anno alla discoteca Yab, nel pieno centro storico di Firenze, in via Sassetti. Quest’anno la serata si chiamerà proprio “Galà” (Party Esclusivo) e l’ambientazione seguirà lo stile chic. In programma una speciale animazione e tanti ospiti a sorpresa dal mondo del cinema, dello sport e dello spettacolo.

L’inizio del Galà di San Silvestro è fissato per le ore 21.30, con il tradizionale cenone di Capodanno. Ghiotto il menù, con tantissime specialità tutte da gustare, tra le quali si contano: pesce spada su fettine integrali tostate, risottino con asparagi al salmone e caviale, granpezzo al melograno, semifreddo all’amaretto con cioccolato fondente caldo. La cena sarà resa ancora più piacevole grazie alla presenza di musica dal vivo, che accompagnerà gli ospiti durante tutte le portate, fino al brindisi finale. Dopo la mezzanotte avrà poi inizio una scatenata nottata di ballo in discoteca, con selezioni musicali diverse e adatte a tutti i gusti: dal revival all’happy music, dalla commerciale all’house.

Il locale di via Sassetti si conferma insomma, anche per questa notte di San Silvestro un punto di riferimento per la movida fiorentina più “in” ed esigente. Diversi anche i prezzi in base alla formula scelta per

trascorrere la serata allo Yab: cenone e ingresso al ballo 120 euro; cenone, ingresso al ballo, tavolo riservato per tutta la notte, 170 euro (di cui 50 euro a persona sono cumulabili e spendibili in bottiglie); ingresso al ballo, tavolo riservato per tutta la notte, 80 euro (di cui 50 euro a persona sono cumulabili e spendibili in bottiglie); ingresso al ballo con una consumazione inclusa per 50 euro. Info: 055.215160, yab@yab.it.

Flog Xmas Tanti appuntamenti nel periodo natalizio anche all’Auditorium Flog di Firenze. Venerdì 24 dicembre ecco “Stoned Xmas Party/ Rolling Stones Christmas Night”: Crazy Mama in concerto, rockoteca by Santa Klaus dj e Rolling Stones special video selection. Mick and Keith, saranno anche stavolta nel locale per cantare “It’s only Rock’n’Roll, but I like it!”.

Apertura alle 21.30, con ingresso a 5 euro. Sabato 25 dicembre ecco il Christmas Ska Party, con la New York Ska Jazz Ensemble, una delle migliori band della scena Ska Usa. Grandi solisti con lo swing nel sangue, per una carrellata senza tempo di vecchi classici e nuovi successi. Apertura ore 21.30. Ingresso a 10 euro, 8 euro ridotto.

Da Pampurio

Cenone di San Silvestro al ristorante Sor Pampurio a Rignano sull’Arno (località Torri). Il locale accoglierà i suoi clienti per festeggiare con loro l’arrivo del 2011 con un gran buffet di pesce per una spesa di 50 euro, dall’antipasto ai primi. Come secondi piatti verranno proposti tagliata di tonno, gamberoni flambé sul letto di crema di agrumi, il tutto accompagnato da buon vino. Per finire dessert, spumante e caffè. Info: 055.8305174 oppure 055.8305141, info@dapampurio.it.

New Year’s Dinner al Colle Bereto

Il Colle Bereto di piazza Strozzi, a Firenze, per l’ultima sera dell’anno organizza “New Year’s Dinner & Party @ Colle Bereto Café”. In programma, una cena esclusiva (ore 21.30) per quaranta persone nel lussuoso privè, per poi continuare a festeggiare dopo cena. Tra le specialità nel menù, i taglierini agli scampi e fiori di zucca al basilico o il filetto di manzo con foie gras alle spezie. Per info e prenotazioni tavoli contattare il numero 393.9127665 o scrivere a colleberetocafe@gmail.com.


Xmas Special

X-Mas Party da Otel Varietè

Per il 31 dicembre invece appuntamento con il New Year Show

Il Kitch 2 diventa Live Club

Il Kitch 2 di Firenze, in via San Gallo, da questo mese si è trasformato in Live Club. Due le rassegne in programma a dicembre: il lunedì “Jazz & Selz”, con alcuni dei maggiori talenti della scena jazz contemporanea, e “Rock Station” il sabato, dedicata a gruppi emergenti e tributi. Per rendere alla portata di tutti queste iniziative, l’ingresso sarà sempre gratuito e senza obbligo di consumazione. Inizio spettacoli ore 22. Lunedì 27 dicembre Casino Hendrix. Il Kitsch 2 è sempre aperto, dalle 18 alle 3, con i suoi aperitivi e cene di qualità, vasta scelta di antipasti, primi e secondi (carne, pesce), contorni e ottimi menù vegetariani; inoltre birre da tutto il mondo, cocktail analcolici e centrifughe di frutta e verdura. Info: 328.9039289.

San Silvestro al Jazz Club

P

er Natale, l’Otel Varieté, a Firenze, in via Generale Dalla Chiesa 9, si tinge di rosso inserendo nel proprio cartellone una girandola di feste ed eventi dal sapore natalizio. Per sabato 25 dicembre, il locale propone X-Mas Party con un aperitivo a base di show e coreografie in tema realizzati da Otel Ballet Show. Non mancheranno spettacolari quadri di magia e trasformismo messi a punto dalla coppia Sander & Alison. A seguire, tutti in pista con la happy music & ‘70-‘80-‘90 proposta dai resident djs. Otel Varieté rimarrà aperto anche il 26 dicembre con il suo aperitivo condito da musica dal vivo. Seguirà dj set con musica happy e live performance by Otel Ballet Show.

Venerdì 31 dicembre, New Year Show, il gran veglione di San Silvestro ricco di appuntamenti imperdibili: lo staff di Otel metterà in scena uno spettacolo

Numerose le serate per gli amanti della musica jazz al “Jazz Club” di Firenze, in via Nuova de’ Caccini. Martedì 28 dicembre, Blues Jam Session, con Stay Free Band di Roberto Uggiosi. Per attendere in gran festa l’arrivo del 2011 il locale fiorentino propone venerdì 31 dicembre il “Veglione di San Silvestro” (dalle ore 21), con cenone e una All Star Jazz Band formata da pimpanti musicisti di lungo corso. Dopo la mezzanotte il Jazz Club apre le porte a tutti quelli che vogliono divertirsi con tanta buona musica. A seguire dj set. Concerto clou del mese di gennaio sarà quello con la sassofonistapolistrumentista statunitense Carol Sudhalter accompagnata da un trio di ottimi musicisti nostrani. L’evento eccezionale è fissato per l’8 gennaio. Apertura ore 21 e inizio concerti ore 22.15, con ingresso riservato ai soci. Chiuso la domenica, il lunedì e il 24, 25 e 26 dicembre. Info: 055.2479700, www.jazzclubfirenze.com. unico che ripercorrerà in più uscite tutte le feste, rendendo omaggio anche ai principali eventi accaduti nel 2010. La  Befana, San Valentino, la Festa della Donna, Pasqua, Ferragosto, Halloween, Natale e naturalmente  San Silvestro. L’ultima serata dell’anno avrà inizio con il cenone che comprenderà diverse portate toscane rivisitate per l’occasione in chiave estrosa. Il locale, inoltre, propone fino al 18 marzo una nuova mostra di “Osservatorio delle Arti”, la rassegna mensile curata dal professor Carlo Franza, che si intitola “Continuità del cuore” di Fausta Dossi. L’artista italiana fa vivere i frammenti del visivo, in questo caso un lungo viaggio attraverso l’Africa per mare e per terra, in un clima di distruzione e riformazione, con immagini che sono il risultato di una somma di contraddizioni (reale/illusorio, piatto/volumetrico, figurativo/astratto). Il locale è aperto dal venerdì alla domenica. Info: 055.650791, www.otelvariete.com.

Rifrullo Il Rifrullo a Firenze, in via San Niccolò 55/R, accoglie i suoi clienti nelle feste natalizie grazie al suo nuovo giardino esterno, coperto e riscaldato, e alle accoglienti sale interne. Il locale è

anche ristorante con due diversi menù: per il pranzo, una scelta più light e per la cena un menù più raffinato ma sempre caratterizzato dalla cucina toscana. Info: 055.23426 21, www.ilrifrullo.com.

Nove

Atmosfera magica al Nove di Firenze, con la festa di Natale in programma sabato 25 dicembre alle ore 20.00, con tanta buona musica e un buffet ricercato. Tutti i venerdì, appuntamento fisso dalle 20 con una clientela di grande qualità, ricco buffet e musica d’atmosfera. Nove, situato in una zona esclusiva di Firenze, in Lungarno Guicciardini, in un’atmosfera tutta scandita da luci soffuse, permette anche di cenare e da pochissimo ha inaugurato la nuova terrazza esterna. Sempre aperto, dalle 20 in poi. Info: 347.4238636.

Porfirio Rubirosa

Per festeggiare la notte del 31 dicembre al Porfirio Rubirosa verrà organizzato un cenone di fine anno con annesso brindisi. Il locale, a Firenze in viale Strozzi, dalle 19 in poi, propone un ricco buffet etnico disposto sul bancone bar, cucina mediterranea e ottimi cocktail preparati da barman esperti. Il Porfirio è anche il posto ideale dove cenare a base di un ottimo sushi e sashimi, con tanta musica e una calda atmosfera. Il locale da sempre è il punto di riferimento di ogni target. Dopo cena, american bar fino a tarda serata. Domenica chiuso. Info: 055.490965.


Xmas Special

Natale al Tenax

Oibò

È aperto sia a Natale che per il 31 dicembre l’Oibò in via dei Benci 53, nel centro storico di Firenze. Il locale propone ogni giovedì una serata divertente e nel segno della buona musica con shottini in provetta offerti dallo staff e cameriere-infermiere, in linea con il perfetto stile Kill Bill, molto sexy e molto simpatiche. Chiuso il lunedì. Info: 338.7507562.

photo © Gabriele Preda

Sabato 25 dicembre, al Tenax di Firenze (in via Pratese 46), ci sarà lo storico resident Alex Neri, che non mancherà neanche quest’anno all’appuntamento natalizio del locale fiorentino. La notte di Capodanno, venerdì 31 dicembre, “Mimusa Party”: Richie Hawitin, Troy Pierce, John Gaiser, Cole. L’anno nuovo riparte con tre appuntamenti extra: mercoledì 5 gennaio Pink Cash Party, Paul Ritch, Silvie Loto; mercoledì 12 gennaio in programma il “Party dell’altro uomo”, evento ufficiale di Pitti Immagine Uomo; giovedì 13 gennaio ci sarà “Tenax per una notte”. Dal 7 gennaio riprendono i consueti appuntamenti del locale, tra cui il venerdì con “One uno che fa la differenza”, l’innovativa video-cena musicale a partire dalle ore 21.30, curata dallo storico dj fiorentino Enrico Tagliaferri. Info e prenotazioni: 3939204279.

Cielo Club

A Natale al Cielo Club ci sarà in esclusiva la prima apparizione in Italia del djset Lady Miss Kier Dee-Lite e dj Alexia. Il locale di via Mannelli 185 propone inoltre, ogni sabato, “Bitch 419”, novità house di Firenze, con una serata in perfetto stile House, stravagante e trasgressiva, vietata ai minori. Musica di tendenza e non scontata, per un pubblico non giovanissimo. Chiusura liste ore 1.30. Info: 338.7507562.

Fine anno col Circo Nero

“The Biggest House Party” replica al Teatro Saschall di Firenze il 31 dicembre. Una one-night che raduna la grande giostra del Circo Nero al gran completo, compresi gli ultimi arrivati dalla “Galassia Stile”. In passerella sfileranno così sinuose pantere, iguana, domatori appesantiti dai grandi baffi e dalle fruste bizzarre, venditori di baci, maghi improbabili, circensi di tutte le razze ed età, mangiatori di fuoco, lanciatori di coltelli, funamboli e tanto altro. Il tutto impreziosito in consolle dagli special guest Daddy’s Groove, le cui produzioni discografiche stanno sbancando in tutte le chart internazionali. Rigoroso, come in ogni Circo Nero party, il Dress Code: l’ingresso sarà garantito solo alle persone in tema con lo spirito e il look della serata. Dettagli su Facebook (Circonero Fanclub) e prevendite nei punti Box Office e sul sito www.boxol.it. Info: www.circonero.org.

Rooms Club

Il rooms Club sarà aperto il 24 dicembre con dj set e anche il 31 dicembre per il dopocena. Il locale, in via della Fornace 9, è una location innovativa dedicata allo “stile e alle emergenze creative”. Uno spazio espositivo, occasione di incontro e di approfondimento permanente, con una “gallery” a disposizione di artisti selezionati e dei bartender più rappresentativi della scena. Il Rooms Club si arricchisce anche di “la Petit”, deliziosa sala lettura. Ingresso riservato ai soci. Info: 338.7507562.


Xmas Special

PEOPLE

www.startupfirenze.com

I SIGNORI della NOTTE

ROOMS CLUB

CIELO CLUB

Photo Gabriel Preda | gabrielpreda.com


Xmas Special OIBò

TEPIDARIUM


Xmas Special

Brindisi sui pattini Il Palaghiaccio del Parterre resta aperto fino al 9 gennaio, incluso il 31 dicembre

S

i accende, a Natale, la magia del pattinaggio al Palaghiaccio del Parterre. In piazza della Libertà è infatti accessibile una pista di 600 mq che ospita anche varie iniziative: dall’intrattenimento per i più piccoli, alla possibilità di organizzare feste.

Il giorno di Natale sarà dedicato ai bambini più piccoli, che saranno accolti all’ingresso della pista di pattinaggio da Babbo Natale. Il giorno dell’Epifania, in programma anche l’arrivo della simpatica Vecchietta con tanti doni. Come tutti gli anni, infine, nella notte di San Silvestro, la pista di pattinaggio sul ghiaccio, sarà punto naturale di ritrovo di molti fiorentini per brindare all’anno nuovo!

Le feste a Scandicci

Dalla pista di pattinaggio in piazza Togliatti ai mercati e mercatini in centro e nei quartieri, dall’artigianato della “Fucina delle idee”, al grande albero di Natale in piazza Matteotti. Sono tante le iniziative a Scandicci per il periodo prenatalizio, organizzate dal consorzio Città Futura, Confesercenti, Anva e dall’assessorato allo sviluppo economico del Comune. La pista di pattinaggio è montata in piazza Togliatti e resterà aperta fino al 16 gennaio. In piazza Togliatti, venerdì 24 e 31 dicembre, saranno anticipati i due mercati settimanali, che non possono tenersi nei sabati che cadono nei giorni di Natale e Capodanno. Domenica 26 dicembre, nel centro cittadino, ci saranno i cinquanta banchi della Vetrina Antiquaria. In piazza Matteotti, sarà illuminato un grande albero di Natale, offerto dall’Anva e allestito a cura dei negozianti del Centro commerciale naturale. Info: www.comune.scandicci.fi.it.

Come sempre, uno sguardo è rivolto alle associazioni del territorio che, in questo periodo, trovano visibilità al Palaghiaccio. Quest’anno sono presenti l’associazione Lusa di Firenze per la ricerca e il sostegno dei malati di Lupus, l’associazione Mario Rossi di Firenze per la ricerca sulle malattie autoimmuni e la Fondazione Giovanni Paolo II impegnata nell’area del Medio Oriente per la costruzione di ospedali, scuole e centri di accoglienza. Il Palaghiaccio, oltre ad ospitare una manifestazione di promozione sportiva, diventa il punto di aggregazione per moltissime persone, soprattutto giovani e giovanissimi, accomunati dalla passione per questo magnifico sport. Pattinare sul ghiaccio è un appuntamento ormai classico per la città che, dal 1996, ha mantenuto inalterata nel tempo un’affluenza altissima di pattinatori. Quest’anno lo sarà ancor più all’interno della grande tensostruttura allestita per l’occasione. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Firenze e deve la sua presenza all’assessore allo Sport Dario Nardella ed a Firenze Parcheggi. Il Palaghiaccio

è fruibile con il noleggio del pattino al costo di 6 euro. Per le scuole, dal lunedì al sabato, l’orario è dalle ore 8 alle ore 14, con accesso consentito, solo se accompagnati dai propri insegnanti, al costo di 4 euro. Per il pubblico l’orario giornaliero è 9-20 e 21-24, venerdì, sabato e domenica chiusura alle 1. L’area è facilmente raggiungibile con autobus, navette da e per il Centro Storico e ha un ottimo e grande parcheggio. Info e prenotazioni: 335.6749849.

Befana a Barberino di Mugello Grande conclusione per “Natale in corso”, la manifestazione organizzata dalla Proloco Barberinese con un calendario di eventi tra piazza Cavour e corso Corsini. Dopo le tappe natalizie, l’appuntamento è il 5 gennaio con “Befana on the road”. L’ultimo appuntamento della serie di eventi organizzata dalla Proloco di Barberino di Mugello animerà, con l’aiuto del gruppo teatrale “Gatte da Pelare”, la fine delle feste natalizie. Come recita il titolo della giornata, le strade del paese saranno rallegrate dalla Befana e dalle sue classiche calze. Info: info@proloco-barberinomugello.it.

Natale al Museo di Storia Naturale

In occasione del periodo natalizio, il Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze organizza una serie di iniziative per grandi e piccoli alla scoperta delle esposizioni. Fra queste, “Natale in Museo”: nel mese di dicembre i giovani potranno essere affidati agli operatori del museo per attività, esperienze e giochi sugli animali di ieri e di oggi, sui minerali e sui popoli del mondo. Lunedì 27 dicembre l’appuntamento, dalle ore 15 alle 17 è a Geologia e Paleontologia (via La Pira, 4). Giovedì 6 gennaio, per i più piccoli, la Befana arriverà alla sezione di zoologia “La Specola” (via Romana, 17) con consegna di regali e conseguente visita. Sempre alla Specola, un laboratorio per i più piccoli “Sulle tracce degli animali” è programmato per domenica 26 dicembre (ore 10.30-12). Info: 055.2346760, www.musesplorando.it.


Xmas Special

Auguri abbestia con Ruffini

Il 25 dicembre, al Saschall, appuntamento con “Io doppio: De’ show”

I

l sottotitolo è “Auguri abbestia”. Paolino Ruffini indossa i panni di Babbo Natale e dal camino del Saschall di Firenze, sabato 25 dicembre (ore 21.15 lungarno Aldo Moro), fa passare addirittura una band. Eccolo, il regalo che il comico livornese porta ai “cugini” fiorentini: una versione musicale del nuovo spettacolo “Io doppio: De’ show”. La grande orchestra del Nido del Cuculo coinvolgerà il pubblico in balli sfrenati a suon di successi ’70 e ’80, sigle di film e cartoni animati.

New Years Eve Opera

Tanti concerti per chiudere l’anno vecchio, a Firenze. Il 31 dicembre (ore 20.30) ecco il “New Years Eve Opera & Operetta Gala” all’English Church of St. Mark’s. L’atto primo della Traviata, l’atto primo e secondo di Carmen e l’atto primo e quarto di Pipistrello di Johann Strauss con altre melodie dell’Operetta Viennese per arrivare fino mezzanotte, quando tutti gli ospiti raggiungeranno l’Arno per festeggiare Capodanno. Previsto un buffet ricco con salmone e champagne. Info: 340.8119192, www.concertoclassico.info. Nella stessa data è in programma anche “Golden Opera”, concerto di fine anno (ore 21) all’Auditorium al Duomo. Info: 328.3562380, www.musicainmaschera.it.

Livornese doc, attore e presentatore, noto al cinema per “Natale a New York”, “Un’estate ai Caraibi”, “La prima cosa bella” e l’ultimissimo “Maschi contro Femmine” oltre che ex vj di Mtv, Ruffini presenta il suo varietà comico, divertente e spensierato che gioca col mondo del cinema e della tv. E che trova nella partecipazione del pubblico la sua caratteristica principale. Dopo aver assistito a una serie di filmati e spot assurdi, gli spettatori si ritrovano ad essere protagonisti sullo schermo e sul palco, ripresi da telecamere, coinvolti in remake di famose scene cinematografiche e in situazioni tutte da ridere. Tra le novità un attesissimo “Tra moglie e marito” in cui alcune coppie si contenderanno i premi e “La storia del cinema” rivisitata con l’aiuto del pubblico. Uno spettacolo che va avanti in un’atmosfera gioiosa e leggera, nella voglia di puro divertimento che unisce tutti i presenti, sempre all’insegna della semplicità e della popolarità, come in una serata tra amici. Se ridere fa bene alla salute, “Io Doppio” è una bella aspirina naturale, una grossa risata è un autentico toccasana in tempi di crisi e di continue polemiche. Biglietti posti numerati: primo settore 20 euro, secondo settore 17 euro. Info e prevendite: www.lenozzedifigaro.it.

Tornano i Magi Presepiando

Natale è tempo di presepe. Ogni chiesa ha la sua Natività, fatta di statuette e fantasia. Fra i presepi più belli del centro storico, ecco quello nel Cortile della Dogana a Palazzo Vecchio. È un presepe tradizionale ma rielaborato con silhouette luccicanti che dialogano idealmente con l’opera d’arte di Damien Hirst esposta all’interno del Palazzo. Molto esteso e molto conosciuto è il presepe, tutto meccanico, dell’Istituto Don Orione, in via Capo di Mondo 36. È aperto fino al 31 gennaio. Molto particolare “Un presepe per la pace”, vera e propria istallazione con personaggi della nostra storia attuale che popolano un presepe tradizionale. Si trova in via San Zanobi 58 ed è aperto fino al 31 gennaio. Info: www.firenzeturismo.it.

Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, torna tra Piazza de’ Pitti e Piazza del Duomo la Cavalcata dei Magi, festa fiorentina di antichissima tradizione rappresentata magistralmente da Benozzo Gozzoli nella Cappella dei Magi, in Palazzo MediciRiccardi. I Magi a cavallo percorrono le strade della città, indossando costumi rinascimentali di grande sfarzo, preceduti dal Corteo Storico della Repubblica Fiorentina che porta il Gonfalone di Firenze, e dai Bandierai degli Uffizi, che attendono in Piazza della Signoria il corteo dei Comuni, partito dal Piazza Pitti. Piazza del Duomo è così protagonista del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina con i suoi colori ed i Bandierai degli Uffizi, che fanno da cornice all’offerta dei doni all’immagine di Gesù Bambino, con il lancio di palloncini carichi di messaggi d’amore e di pace, distribuiti dall’Opera del Duomo di Firenze. Info: www.comune.firenze.it.


Xmas Special

1910, Fuga dalla Capponcina D’Annunzio fra Firenze e la Francia, fra documenti e storia

Questa esposizione, promossa e realizzata della Provincia di Firenze, si propone innanzitutto di far rivivere al visitatore le atmosfere irripetibili di quell’ambiente e di quel momento storico, così importante per Firenze e il suo territorio. Il 1910, per Gabriele d’Annunzio, è l’anno dell’addio. Costretto a lasciare Firenze probabilmente a causa dei debiti accumulati, fugge a Parigi, l’altro polo culturale con cui nel corso degli anni non aveva mai interrotto i legami. In questo vivacissimo contesto l’attenzione della mostra si soffermerà su quattro personaggi, su due “coppie di fatto” che hanno vissuto con Firenze un rapporto speciale anche se limitato nel tempo: oltre a Gabriele d’Annunzio e alla divina Eleonora Duse legata al Vate da un fortissimo legame di arte e di vita, Edward Gordon Graig, padre della moderna regia teatrale con la danzatrice americana Isadora Duncan, che sembrerà liberare nella danza le “grazie primaverili” del Botticelli. Il percorso inizia nel Cortile di Michelozzo con un’immagine che ci mostra d’Annunzio come un principe del rinascimento, attraverso il parallelismo tra la Cappella di Benozzo Gozzoli, con il particolare che ritrae Lorenzo “Il Magnifico” da giovane a cavallo e una foto di d’Annunzio a cavallo nel giardino della Capponcina. Prosegue nelle stampe e nella Limonaia al cui interno si rievoca l’Asta degli arredi e delle suppellettili della Capponcina, effettuata tra il 3 e il 14 giugno 1911. Orario: 10-18 - chiusa il mercoledì. Info: www.provincia.fi.it.

U

na vera narrazione, fatta di pitture, sculture, fotografie, oggetti, carteggi, pubblicazioni, che si snoda nei vari  luoghi espositivi di Palazzo Medici Riccardi. Questa l’essenza della mostra “1910 Fuga dalla Capponcina. D’Annunzio fra Firenze e la Francia”, organizzata dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Firenze e che resterà aperta al Museo Mediceo di Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 1) per tutte le festività e fino al 13 febbraio.

Natale a Fiesole

Con l’arrivo di dicembre si respira aria natalizia a Fiesole. In occasione delle festività in piazza Mino è presente un grande albero di Natale illuminato da mille luci. Giovedì 6 gennaio al Circolo La Pace di Compiobbi, dalle ore 17, inizia “Festa Over 65” momento di incontro per scambiarsi gli auguri. Info: www.comune.fiesole.fi.it

Big Babbo Natale ai Gigli

Un Babbo Natale da un quintale e mezzo, con barba e pancia naturali, sarà l’attrazione del centro commerciale “I Gigli” di Campi Bisenzio, per il 24 dicembre. Si siederà in Corte Tonda, nella grande poltrona del Villaggio Polare, a disposizione di tutti i bambini che vorranno parlare con lui, per consegnargli le letterine di Natale, per avere piccoli doni e dolciumi. Insieme a lui, una gioviale, magica, aiutante. L’appuntamento è per la vigilia di Natale dalle ore 15 alle 19. Info: www.igigli.it

Incontri con Caravaggio Nel periodo delle memorabili mostre “Caravaggio e caravaggeschi a Firenze” e “Caravaggio e la modernità” l’EnteCassa di Risparmio di Firenze offre agli appassionati ammiratori del grande pittore alcuni incontri organizzati, su invito di Mina Gregori, con autori di ricerche originali che esaminano la figura e l’attività del Caravaggio da vari punti di vista. Il 4

gennaio ecco Mauro Di Vito su “Caravaggio e la magia naturale”. Orario: alle ore 16.00 visita alle mostre in corso in Villa; ore 16.30 inizio conferenza. Per l’ingresso alla Villa Bardini e la visita alle mostre il costo è di 4 euro. Disponibilità massima:100 posti. Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti. Info: 055.20066206, mg.geri@bardinipeyron.it.


Xmas Special


Xmas Special

AGENDA

TuTTOMESE GLI EVENTI A PORTATA DI PAGINA

PILLOLE DI NATALE

Capodanno in casa Caruso

Venerdì 31 dicembre appuntamento con “Circo-Lo Vizioso” con musica dal vivo, cena con delitto a Villa Caruso, sulle colline di Lastra a Signa. Ai partecipanti, divisi, fin dall’inizio, in famiglie circensi, verrà chiesto, per una sera, di provare a calarsi nei panni di veri e propri detective, chiamati a risolvere il caso, per scoprire chi ha ucciso (se di omicidio si tratta) e perché. Il tutto attraverso l’osservazione dei comportamenti dei presenti, interrogatori dei sospetti e l’analisi di indizi. Ai presenti è consigliato (e quindi non obbligatorio) l’abito in stile anni 30. Info: 055.8721783, www.villacaruso.it.

Jeudi cinema, con Roman Duris Dopo la prima del 16 dicembre, prosegue fino al 20 gennaio all’Istituto francese di Firenze (piazza Ognissanti 2) la rassegna Jeudi Cinema, con la trilogia dedicata al giovane e affermatissimo attore Romain Duris. Per la regia di Cédric Klapisch, giovedì 13 gennaio ore 20 sarà proiettato Les poupées russes (Francia / Regno Unito 2004), interpretato da Romain Duris, Audrey Tautou (la celebre Amelie Poulin) e Cécile De France, séguito de “L’Auberge Espagnole”. La serie si completa giovedì 20 gennaio (ore 20) con Dans Paris (Francia 2006) di Christophe Honoré. Il film, una delle rivelazioni del Festival di Cannes 2006, racconta la storia di una famiglia e dei suoi imprescindibili legami affettivi: tra sorrisi e pianti amari, i personaggi si scontrano e si amano, si lasciano e si cercano. Film con sottotitoli, ingresso libero. Info: 055.2718801, www.istitutofrancese.it.

Giuseppe Ceschi e i Rom Fino al 31 dicembre, nel palazzo comunale di Sesto Fiorentino, si terrà la mostra fotografica che conclude il progetto “Rom per nascita, cittadini per scelta: dal percorso scolastico all’inserimento lavorativo” realizzato dal Comune

in collaborazione con la Provincia, il Polo Scientifico Universitario e alcune associazioni del territorio. La mostra racconta, attraverso gli scatti di Giuseppe Ceschi, la lunga esperienza di formazione e lavoro vissuta a Sesto Fiorentino da un gruppo di giovani cittadini rom appartenenti a una comunità stanziale sul territorio da circa un ventennio. Info: www.comune.sesto-fiorentino.fi.it.

Rustici e Leonardo

Il Museo Nazionale del Bargello propone fino al 10 gennaio la prima mostra interamente dedicata ai lavori scultorei di Giovan Francesco Rustici. Fulcro dell’esposizione “Rustici e Leonardo, i grandi bronzi del Battistero” è il monumentale gruppo scultoreo “La predica del Battista” alla cui progettazione e realizzazione partecipò anche Leonardo da Vinci. Completano la rassegna altre creazioni, a testimonianza della grande versatilità tecnica di Rustici. Esposte anche la monumentale pala robbiana del “Noli Me Tangere”, la “Zuffa di cavalli e cavalieri” in terracotta. La mostra è al pian terreno del Museo. Info: 0552388606, www.unannoadarte.it.

Caruso Chamber Music

Tanti appuntamenti a Villa Caruso Bellosguardo con l’11ª rassegna di concerti di musica classica CarusoChamberMusic. Il prossimo è il concerto dell’Epifania, giovedì 6 gennaio (ore 17), con Stefano Maffizzoni (flauto), Valter Favero (pianoforte) e musiche di Schubert, Bizet e Franck. Domenica 6 febbraio (ore 17) sarà la volta di Gian Paolo Guatteri (viola) e Sergio Vecerina (pianoforte), con musiche di Handel, Schubert, Schumann, Schostakovich. Con il Caruso Chamber Music hanno preso il via le iniziative per celebrare i 90 anni dalla morte di Enrico Caruso, che avranno come apice l’apertura del museo con 8000 reperti, in quella che fu la casa del tenore sulle colline di Lastra a Signa. Info: www.villacaruso.it.

Piccolo Coro del Melograno

Tour de force natalizio per il Piccolo Coro Melograno. I bambini saranno protagonisti stasera, mercoledì 22 (ore 20.30), insieme ai Melograno Singers nel concerto di Natale del Quartiere 2 al Teatro Le Laudi. A chiudere questa mini tourneè prenatalizia, un altro grande evento con “Tutti i colori del Melograno”: i bambini che hanno appena iniziato questa avventura insieme al Piccolo Coro e ai Melograno Singers, saranno i protagonisti assoluti giovedì 23 dicembre (ore 20.30) al Teatro Puccini di Firenze. Sarà l’occasione per la presentazione ufficiale a tutta Firenze di

“Canta con i colori”, il nuovo cd del Piccolo Coro. Info: 348.4325393, www.piccolocoromelograno.it.   

Presepi a San Godenzo Tanti spettacolari presepi nel centro storico di San Godenzo sono visibili fino al 6 gennaio 2011. Rappresentazioni diverse della Natività, in base alla storia e alla cultura di chi li ha realizzati. Info: 055.8374267, 055.8373826.

OGNI MESE ALL’INTERNO DEL TUO QUOTIDIANO progetto grafico kidstudio Firenze


LiveinFIRENZe_natale2010