Page 1

Giornale più antico del Piemonte L’ôrdinn a l’é pan, ël disôrdinn a l’é fam

dai 4300 proverbi piemontesi

Savigliano, 1° febbraio 2012 • ANNO 154 - N° 5 • E 1,20 • Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 • e-mail: redazione@ilsaviglianese.com • www.ilsaviglianese.com

Savigliano

Savigliano

Verso le elezioni

Berardo (Ashas): «Manterremo i servizi»

Pompieri: un anno più “tranquillo”

Racconigi e Murello A maggio si vota

A pagina 9

A pagina 4

A pagina 17

Due ex dipendenti accusano: «Irregolarità». Allocco presenta le dimissioni: respinte

La Finanza alla Cassa di risparmio Alla Cassa di risparmio di Savigliano è arrivata la Guardia di Finanza. I controlli, effettuati quindici giorni fa, sono nati da un’indagine coordinata dalla Procura di Saluzzo. Le Fiamme Gialle sono state nella sede di piazza del Popolo, a casa dell’amministratore delegato Giuseppe Allocco e nella filiale di Monasterolo. Proprio da una presunta irregolarità fatta in quella sede è nato un esposto presentato da due ex impiegati. I due asseriscono di essere stati licenziati perché avevano scoperto ope-

razioni non corrette. Oltre all’esposto hanno intentato una causa di lavoro. E non è quello l’unico episodio che contestano. Lunedì sera si è tenuta una riunione del consiglio di amministrazione della Banca, durante la quale Allocco ha presentato le dimissioni. Sono state respinte, confermando la fiducia al “numero uno” della Cassa cittadina. Gli inquirenti ora dovranno chiarire se le tesi dei due licenziati siano vere. Il clima, certo, non è dei migliori. Servizio a pagina 3

Cavallermaggiore Addio, maestro Rocca pagina 10

Paesi Carabinieri: c’è De Iaco al posto di Mandaglio pagina 14

Villanova Solaro Investitura per le maschere pagina 14

Caramagna Aumenta l’Irpef pagina 15

Marene La sede di piazza del Popolo della Cassa di risparmio di Savigliano, visitata dalla Finanza

Stranieri in aumento pagina 16

Allarme di Confartigianato

Il bilancio dell’attività dei Carabinieri: aumentano solo i furti

Con l’Imu, troppa pressione fiscale

Nel 2011, reati in calo

Michele Giacosa

La prossima introduzione della nuova Imposta municipale unica preoccupa il mondo artigiano. La Confartigianato di Savigliano ha effettuato una stima secondo la quale ogni impresa andrà a pagare oltre mille euro in più di tasse l’anno. «Una situazione inaccettabile» dice il presidente Michele Giacosa, che sottolinea il momento già di per sé difficile per le imprese. Servizio a pagina 6 La Compagnia Carabinieri di Savigliano vigila sul territorio

E’ arrivata la prima neve Rinviato il nuovo mercato Quando si dice metterci lo zampino. Parliamo della neve che, caduta copiosamente in città e nel circondario, ha rovinato le attese per il “nuovo” mercato. Scherzi a parte, la nuova sistemazione degli ambulanti, che sarebbe dovuta partire ieri, è stata rimandata a martedì 7 febbraio, sempre che non si verifichino nuove nevicate. Continuando a parlare di clima, nei prossimi giorni spaventerà la colonnina del mercurio che si abbasserà fino ad arrivare a segnare temperature siberiane. Ecco un piccolo vademecum per difendersi dai rigori del generale inverno. Servizio a pagina 2

Qual’è la sitazione della sicurezza nel Saviglianese? Come sono andati gli scorsi 12 mesi dal punto di vista dei reati? Dal bilancio dell’attività 2011 della Compagnia dei Carabinieri di Savigliano, diretta dal Capitano Marco Campaldini, si può desumere che i cittadini possano stare tranquilli. Se scendiamo più in dettaglio nell’analisi dei dati, possiamo scoprire – qui la sitazione è in linea con il resto della nostra provincia – che sono aumentati i furti, specialmente quelli nelle abitazioni.

ATLETICA Ai campionati juniores indoor

Cristina tricolore In tribunale

Delle tre, chi era la prostituta?

Cristina Martini ha conquistato la maglia tricolore ai Campionati juniores indoor di prove multiple, disputati domenica scorsa ad Ancona. Per l’allieva di Paola D’Herin è il primo titolo in una specialità che da anni la vedeva ai vertici nazionali, ma mai sul gradino più alto del podio. Servizio a pagina 23

VOLLEY

CICLISMO

Savigliano: spettacolo ma niente vittoria

Alessandro Picco trionfa sulla pista di Amsterdam

A pagina 9

Piazza Santarosa innevata: rinviato il debutto del “nuovo” mercato

Sempre in tema di sicurezza, proficui sono stati i frequenti incontri che i militari dell’Arma hanno tenuto, in collaborazione con i Comuni della nostra zona, con anziani: durante queste riunioni hanno potuto spiegare quali sono i trucchi con i quali i malviventi possono entrare in casa ed asportare i nostri beni. Tutto continua ad essere, quindi, abbastanza tranquillo. Certo è che se si lasciano la porta di casa non chiusa a chiave o le finestre aperte... Servizio a pagina 4

pagina 20

pagina 22

“Caro estinto”

BASKET

GOLF

L’impresa funebre si difende

A Cantù un’altra beffa per la Cogein

Saviglianesi protagonisti a Watamu, in Kenya

A pagina 6

pagina 21

NUOTO

pagina 22

CALCIO

Poker d’oro per il CSR pagina 21

Maghi: panchina bollente pagina 24


2

savigliano

mercoledì 1° febbraio 2012

SCUOLA

Riaperto lo spazio all’Ipsia

Biblioteca studenti

Le docenti del Gruppo di lavoro della biblioteca «La biblioteca è per voi studenti. Tutto il nostro istituto si è mosso coralmente. Hanno lavorato sia docenti che personale amministrativo. C’è stata una grande mobilitazione, ed una cura particolare nella disposizione degli arredi che abbiamo voluto fossero accessibili». Le parole del dirigente scolastico Anna Maria Barra ben descrivono il nuovo locale che da questa settimana è dedicato alla biblioteca studenti. È stato inaugurato lunedì 30 gennaio all’Ipsia di piazza Molineri, alla presenza del sindaco Sergio Soave e del vice sindaco Maria Silvana Folco. Una biblioteca, già presente nell’istituto scolastico, ma che lo scorso anno aveva dovuto essere chiusa per problemi di agibilità. Una biblioteca che si presenta come una bancarella, un luogo di incontro tra cuore e mente, con una capacità di sopravvivenza anche nell’era di Internet, di Facebook e di Twitter. Come ha ricordato il sindaco Soave rivolto agli studenti, «vi auguro di andarci e di frequentarla; avrete la possibilità di trovare amici che altrimenti non potreste incontrare», mentre la vicesindaco Folco ha sottolineato che la sua realizzazione è un vero e proprio «orgoglio per la nostra città». I volumi in dotazione alla biblioteca del Cravetta-Marconi so-

no circa 10.000, quelli dell’Ipsia circa 3.000: si trovano non solo volumi attinenti a materie di quei corsi di studio, ma anche riviste e pubblicazioni riguardanti il nostro Paese. Anche gli alunni hanno collaborato alla sua realizzazione: ad esempio, subito dopo l’inaugurazione si è tenuto un reading musical-letterario a cui hanno partecipato Luca Prato, Alberto Dematteis e Domenico Castiglia, mentre Luca Fantone ha spiegato dettagliatamente la distribuzione dei libri sugli scaffali. Invitata all’inaugurazione anche Rosanna Rizzo, poetessa ed insegnante, che ha declamato alcuni suoi versi sia sul fascino della lettura che delle atrocità della violenza nei confronti delle donne. La professoressa Claudina Mussetto – del gruppo di lavoro della biblioteca fanno parte anche le sue colleghe Federica Oggero, Franca Borgogno, Marilena Mellano, Anna Maria Anzillotti, Manuela Cosentino e Sandra Bargna – ha poi ripercorso la vita della biblioteca dell’Ipsia di cui ricorre il centenario (fu, infatti, fondata nel 1912 dall’ingegner Giuseppe Racca) fino alle ultime iniziative in campo culturale della scuola. Paolo Biancardi

CRONACA Misurati 48 centimetri. Ora il freddo

E’ caduta la neve Dopo tanto sospirare anche quest’anno è caduta la neve. I primi fiocchi sul saviglianese sono comparsi nel pomeriggio di sabato. Poi, ora dopo ora, il manto bianco si è alzato ricoprendo campi e tetti. Fino ad arrivare a 48 centimetri di altezza. Qualche disagio si è comprensibilmente verificato sulla circolazione stradale nella giornata di lunedì, anche perché le Ferrovie, in ottemperanza al Protocollo Neve stipulato con la Regione Piemonte, hanno soppresso alcuni treni con destinazione Cuneo e Torino. Quanto alle scuole, queste sono rimaste pressoché tutte aperte, ad eccezione di quelle del Comune di Monasterolo, il cui sindaco Cavaglià ha emanato un’apposita ordinanza di chiusura per la giornata di lunedì 30 gennaio. Martedì, altra neve. Nelle prossime giornate, le previsioni dell’Arpa danno nuovamente qualche nevicata – prevista per giovedì e nel weekend – ma quello che preoccupa maggiormente sono i drastici abbassamenti delle temperature che scenderanno anche a valori prossimi ai – 15° C (quindici gradi sotto zero).

Il fascino di piazza Santarosa coperta da una coltre di neve

In conformità a quanto previsto dal Piano di Protezione civile, il Comune di Savigliano ha emanato alcuni consigli per la popolazione. Alla quale innanzitutto si raccomanda di prendere le necessarie cautele per proteggere le persone più anziane o malate, a cui il freddo potrebbe causare problemi fisici. Anche gli animali dovrebbero essere opportunamente protetti dal drastico abbassamento

Operazioni di sgombero neve in viale Del Sole

TRENI

delle temperature, per evitare loro problemi fisici e comunque assicurare ai medesimi il dovuto benessere. È inoltre consigliabile adottare le necessarie precauzioni per impedire che il gelo possa danneggiare o compromettere il funzionamento delle tubazioni dell’acqua potabile; degli impianti di riscaldamento o altri impianti e servizi; dei motori a scoppio, soprattutto diesel; infine, dei dispositivi meccanici in movimento (cancelli, serrande, ecc.) che potrebbero bloccarsi. Massima prudenza, poi, nella guida di autoveicoli e biciclette a causa di possibili tratti ghiacciati sulle strade che comunque verranno cosparse di sale. Quanto ai pedoni, nel camminare su strade e marciapiedi cittadini, devono usare altrettanta accortezza al fine di evitare pericolose cadute a causa di strati di ghiaccio che potrebbero formarsi.

Una “Littorina” costruita nel 1940, la seconda esposta

E’ in arrivo sui binari del Museo

Al Museo ferroviario si potrà ammirare l’automotrice diesel ALn 772.1033, una Littorina del ‘40

Il Museo Ferroviario si arricchisce di un altro importante pezzo. Giovedì 19 gennaio è infatti giunta a Savigliano l’automotrice Diesel ALn 772.1033, una versione più recente della “Littorina” già presente al museo, datata 1938. Costruita nel 1940 dalla Fiat – sezione Materiale Ferroviario – nello stabilimento di via Rivalta a Torino, questo rotabile fa parte del gruppo di automotrici costruito per le Ferrovie dello Stato fra il 1940 ed il 1957, concepito come evoluzione progettuale delle Littorine, introducendo importanti migliorie in ambito meccanico, nel comfort di viaggio e nell’estetica. Mezzi innovativi e veloci per l’epoca, capaci di raggiungere i 130

km orari, le ALn 772 furono costruite in centinaia di esemplari ed ebbero una diffusione capillare su tutta la rete ferroviaria nazionale, divenendo una presenza abituale anche su numerose linee secondarie piemontesi, fra cui quelle gravitanti intorno al nodo ferroviario di Cuneo, fino alla primavera del 1986. E proprio presso il deposito locomotive di Cuneo venne scelta nel 1983 l’ALn 772.1033 che, al ritiro dal servizio ordinario, venne trasferita presso l’antica stazione ferroviaria di Torino Porta Milano (oggi Ponte Mosca) in corso Giulio Cesare e venne utilizzata saltuariamente per alcuni viaggi ed esposizioni. Dopo un lungo periodo di inattività, funestato anche

dai danni dell’alluvione della Dora abbattutosi su Torino nell’ottobre del 2000, nel febbraio 2004 venne trasferita presso un’officina specializzata per compiere il ripristino funzionale. In attesa dei primi viaggi aperti al pubblico, questa elegante automotrice è ora visitabile presso la sede espositiva cittadina, in via Coloira n. 7, accanto alla “Littorina” Fiat ALn 776 1001 del 1938, presentata in occasione del decennale festeggiato l’8 dicembre 2011. Due “pezzi” unici della storia ferroviaria italiana, che contribuiscono a rendere sempre più prestigiosa la collezione di testimonianze di questo museo, realtà particolare ed esclusiva della Regione Piemonte.


savigliano

mercoledì 1° febbraio 2012

CRONACA Guardia di Finanza in banca e a casa dell’amministratore delegato

Ex dipendenti accusano la CRS Bufera alla Cassa di Risparmio di Savigliano. Lo scorso 16 gennaio, la Guardia di Finanza ha bussato alle porte dell’istituto di credito al fine di perquisire e sequestrare documenti nella sede di piazza del Popolo, nella filiale di Monasterolo ed a casa dell’amministratore delegato Giuseppe Allocco. Il provvedimento è stato ordinato dal sostituto procuratore di Saluzzo, Cristina Bianconi. Che cosa è successo? Da qualche settimana è in corso un’indagine partita da un esposto presentato il 16 dicembre scorso da due ex dipendenti della banca. Secondo quanto sostengono, la vicedirettrice della filiale di Monasterolo, il 18 maggio 2011, avrebbe prelevato 4.000 euro dal conto di un cliente dal cospicuo patrimonio (circa un milione di euro depositato in banca) che in quel momento si trovava in ospedale e che, pochi giorni dopo, morì. L’operazione sarebbe avvenuta all’insaputa del correntista. I due ex impiegati affermano che la vicenda è stata scoperta dalla direttrice della stessa filiale, che avrebbe fatto ridepositare i soldi sul conto dell’anziano. Ma quell’operazione non sarebbe stata l’unica. Dai rapporti inviati dai due ex bancari – che erano responsabili dei controlli – all’amministratore delegato Giuseppe Allocco, al collegio sindacale e, più avanti, al Consiglio di amministrazione dell’istituto di credito della nostra città, risulta che la vicedirettrice avrebbe operato più volte sul conto corrente dell’anziano, per prelevare in tutto 35 mila euro. A quel punto, l’ad Allocco sarebbe interve-

nuto per occuparsi personalmente della questione al fine di chiarire i fatti direttamente con la vicedirettrice. A luglio dell’anno scorso, il “caso” sembrava chiuso. Ma i due ex “controllori” hanno insistito per essere sentiti dal cda l’8 novembre scorso. Tre giorni dopo hanno ricevuto sanzioni disciplinari ed il 23 sono stati licenziati “per giusta causa”. Di qui l’esposto in Procura ed una causa davanti al Tribunale del lavoro. Nella vicenda c’è anche un secondo fatto da appurare, accaduto in precedenza: un ex direttore della filiale di Monasterolo (che oggi non lavora più in CRSavigliano) è indagato con l’accusa di aver usato clienti inconsapevoli della filiale di Dronero per aprire conti su cui accreditare 400.000 euro. L’anomalia venne scoperta sempre dai due ex “controllori” un anno fa, ma secondo loro Allocco impedì l’accesso ai conti del collega. Ma un’ispezione della Banca d’Italia alcuni giorni dopo permise ai due di accedere ai fondi ed accertare i fatti oggetto di indagine. Infine, un terzo aspetto. Le indagini riguardano anche il collocamento di “Obbligazioni subordinate” da parte della CRS ai suoi correntisti per 15 milioni di euro. Secondo i due ex dipendenti, quei titoli non erano in linea con i profili di rischio scelti dalla maggior parte dei clienti stessi. Uno dei due accusa Allocco di averlo obbligato a cancellare questa sua valutazione. Pena, la perdita del posto di lavoro. Gli inquirenti ora dovranno chiarire se la tesi propugnata dai due licenziati sia vera.

La filiale di Monasterolo, dove avvennero alcuni fatti contestati dai due ex dipendenti

QUI BANCA

«Professionale e corretto nel suo ruolo»

Respinte le dimissioni di Allocco nel 2011 e scarsa trasparenza nella coLunedì sera, nei locali municazione inerente ad un prestito obdella Banca CRS di piazza bligazionario subordinato. In attesa di del Popolo le luci sono riconoscere nello specifico l’oggetto delle maste accese fino a tardi. Si contestazioni, gli organi sociali della Banè svolta infatti una riunione ca assicurano che il sistema dei controldel Consiglio di amministrali interni è del tutto adeguato, funziozione durante la quale l’amnante e tempestivo nell’aggiornamento ministratore delegato Giue che l’attività della Banca è sempre staseppe Allocco “ha rimesso a ta improntata allo scrupoloso rispetto di disposizione del Consiglio il tutte le normative vigenti. proprio mandato” così come La procedura inerente alla sottoscrisi legge in una nota diramata martedì dall’istituto di L’ad Giuseppe Allocco zione del prestito obbligazionario subordinato da parte dei clienti è stata piecredito, “alla luce degli accertamenti disposti dalla Magistratura in conseguen- namente corretta, anche sotto il profilo della traza di un esposto presentato da due ex dipenden- sparenza e dell’analiticità delle informazioni reti della Banca licenziati lo scorso mese di novem- se. Gli investimenti sono stati effettuati dai clienti dopo l’adeguata informativa da parte della Banbre”. Il cda, “all’unanimità ha confermato la pro- ca con la piena consapevolezza dell’operazione pria fiducia e le deleghe già attribuite all’ammi- che andavano ad eseguire. “È convinzione del Consiglio di Amministranistratore delegato rag. Giuseppe Allocco, sottolineandone il particolare impegno, l’elevata profes- zione – conclude la nota – che l’iniziativa assionalità, la correttezza e il rigore morale nella sunta dai due ex dipendenti sia meramente strumentale e che la Magistratura, in cui si ripone la condivisa e pluriennale gestione della Banca”. La posizione dell’istituto di credito savi- massima fiducia, accerterà con assoluta chiarezglianese si riferisce in particolare alla questio- za la costante correttezza dei comportamenti tene del collocamento dei titoli. “Tale esposto – nuti dalla Banca e dal suo vertice esecutivo. Con si legge – riferirebbe comportamenti non corret- riserva di ogni più ampia azione di legge a tuteti nei controlli relativi a due operazioni eseguite la della propria immagine e reputazione”.

3


4

mercoledì 1° febbraio 2012

BREVI DALLA CITTÀ

Alstom: confermati gli interventi di manutenzione sui treni Italo L’Alstom ha fatto luce sulle ipotesi di nuove lavorazioni che potrebbero arrivare nella fabbrica di Savigliano di cui si era parlato nelle ultime settimane. Durante un incontro tenutosi venerdì scorso tra azienda e sindacati, la direzione ha confermato che si dovranno effettuare interventi di manutenzione straordinaria su tre treni “Italo” (l’Agv realizzato per Nuovo trasporto viaggiatori) costruiti dalla fabbrica di La Rochelle, in Francia, dove si lavora a gran parte della commessa (su 25 Agv, 8 devono essere costruiti a Savigliano ed i restanti nel sito transalpino). Invece, l’altra voce che era circolata nelle scorse settimane – ovvero ulteriori tre convogli della commessa Ntv da fare a Savigliano invece che a La Rochelle – non è stata confermata. Quei treni saranno ancora realizzati nel sito francese.

Tamponamento a Levaldigi Incidente stradale senza feriti Giovedì 26 gennaio, in via Michelini a Levaldigi, poco dopo le 19, si è verificato un tamponamento fortunatamente senza feriti. Coinvolte due autovetture: la prima, una Volkswagen Golf condotta da un 40enne di Savigliano; la seconda, una Fiat Uno con alla guida un maghrebino, ma residente a Bra, di 38 anni. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri di Savigliano.

Fuori strada dopo aver bevuto ed aver assunto stupefacenti Sabato 21 gennaio, verso le ore 12.30, sulla strada regionale 20, all’altezza del cimitero, una Fiat Panda è autonomamente uscita di strada capottando più volte in un campo adiacente. Alla guida, una persona di Racconigi di 49 anni, che è stata portata all’ospedale SS. Annunziata dove le è stata riscontrata una prognosi di 25 giorni. Sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia Locale i cui agenti, dopo aver effettuato gli esami del caso, hanno sequestrato la patente alla persona che era al volante, denunciandola per guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Scomparso Ceirano, aveva una torrefazione È un momento in cui stanno lasciando questo mondo alcune figure molto note, di un tempo ormai trascorso. Tra queste dobbiamo elencare Giovanni Ceirano, il fratello minore di don Nino, che torna in un’altra dimensione ad incontrare, oltre i familiari, gli amici che negli anni ’60 rappresentavano i big della matura e brillante gioventù locale. Giovanni era noto soprattutto come imprenditore. Per lunghi anni aveva avuto una piccola azienda di torrefazione, in via Ercole Negri di Sanfront, che in provincia era assai nota. O.P.

Lutto nel mondo della scuola Addio alla preside Cassina “Giò” per gli amici, per gli altri la “Prufe” e poi la “Preside”. Così era conosciuta Giuseppina Gedda Cassina, signora cui la vita aveva riservato momenti non facili. Insegnante di matematica, ha educato alla materia e alla vita, generazioni di studenti delle scuole secondarie di primo grado della città, operando prima all’Avviamento, poi Media “Marconi” e successivamente, in qualità di Preside, alla scuola Media “Schiaparelli” dove è rimasta fino al pensionamento. Volitiva, di carattere forte, sapeva vedere lontano circa i problemi e lo sviluppo della società in cui viviamo. Era conosciuta da molti col cognome di Cassina, quello del marito, che tutti conoscevano in città per l’affabilità, ma soprattutto per i suoi trascorsi di ottimo calciatore nella U.S. Saviglianese e non solo, dove aveva rivestito il ruolo di difensore. Ora la Signora “Preside” ha concluso la sua vita terrena lasciando il ricordo della sua figura austera, della sua ruvida, ma profonda umanità e del suo operare, a volte non compreso, per il bene comune, certi che avrà ritrovato quanti, le vicende della vita, avevano strappato al suo affetto. Osvaldo Pignata

savigliano

CARABINIERI Bilancio di un anno di attività

Possiamo stare sicuri «La situazione della sicurezza nei comuni del Saviglianese è generalmente positiva e caratterizzata da un forte senso civico della popolazione. Molto buoni anche i risultati conseguiti, in collaborazione con le associazioni di volontariato ed i Comuni, in tema di violenza alle donne e maltrattamenti in famiglia. Sono tuttora in corso le indagini su alcuni inusuali episodi criminosi di maggior rilievo verificatisi nello scorso autunno che, comunque, non risultano collegati alla criminalità locale». Così il Capitano Marco Campaldini, Comandante della Compagnia Carabinieri di Savigliano, tratteggia, dal punto di vista dell’attività criminale, gli scorsi 12 mesi. Anche nei nostri paesi si evidenzia la tendenza che ha permeato la nostra provincia con un aumento dei furti. Sono passati da 976 a 1.026, di cui 139 in negozi (erano 130) e 353 nelle abitazioni (erano 334). Qui Campaldini precisa che nei confronti degli autori di queste ultime è in atto una mirata attività investigativa; inoltre vuole ricordare che è opportuno adottare sistemi di prevenzione passiva, quali ad esempio chiudere le porte a chiave, inserire gli allarmi di sicurezza, non lasciare aperte le finestre, ecc. Oltre alla diminuzione dei delitti in generale – scendono da

2.315 a 2.223 – nel saviglianese si è verificato, come del resto in tutta la Granda, l’abbattimento delle rapine in istituti di credito ed uffici postali, anche grazie alle operazioni concluse in ambito provinciale nel secondo semestre 2010 che hanno portato alla cattura di quasi tutti gli autori. Comincia a dare buoni frutti, poi, l’iniziativa patrocinata dal Comando provinciale dell’Arma di tenere riunioni periodiche in tutti i Comuni a riguardo delle più usate tecniche che i malviventi adottano per eseguire furti e truffe nei riguardi degli anziani e delle altre categorie deboli della popolazione: anche qui il dato è in diminuzione, passando da 31 a 26. In aumento i reati a sfondo sessuale – salgono da 3 a 10 – tuttavia legato esclusivamente all’operazione condotta la scorsa primavera in tema di abusi sessuali in danno di minorenni all’interno di un istituto scolastico del Saviglianese. Negli scorsi 12 mesi sono state arrestate in questo territorio 97 persone (erano state 92 nel 2010) e ne sono state denunciate 577, con un decremento di 19 unità: «la sostanziale stabilità delle persone arrestate e denunciate a piede libero – continua il capitano Campaldini – conferma la concreta azione repressiva svolta dall’Arma al verificarsi di gravi epi-

sodi delittuosi». Più o meno stabili le violazioni al Codice della Strada, con una diminuzione delle guide in stato di ebbrezza, ma con un preoccupante aumento di quelle sotto l’effetto di stupefacenti. Quanto agli incidenti rilevati (230), 68 sono stati quelli senza feriti, 4 purtroppo i mortali, e 158 quelli con feriti. Paolo Biancardi

Marco Campaldini

“Arma”: le principali operazioni del 2011 Febbraio: arresto di due nomadi sinti di Carmagnola per furto a persona anziana consumato poche settimane prima a Savigliano. Arresto in flagranza di due rumeni a Marene per avere installato uno “skimmer” sul bancomat della Banca di Credito Cooperativo di Cherasco; operazione ripetuta a settembre, con l’arresto di altri due stranieri (rumeno ed egiziano) per analogo reato consumato ai danni dell’ufficio postale di Racconigi. Giugno: operazione “Green Energy” con esecuzione di 10 provvedimenti di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti marocchini per associazione per delinquere finalizzata al furto pluriaggravato di pannelli fotovoltaici (11 episodi delittuosi contestati nella provincia di Cuneo), recupero di refurtiva per un valore di 160.000 euro circa e sequestro di tre autocarri utilizzati per il trasporto dei pannelli all’estero. Luglio: arresto in Savigliano di quattro albanesi autori del grave pestaggio di un operaio di Cavallermaggiore. Dicembre: sgombero della carovana di nomadi insediatasi a Scarnafigi con sequestro di tre roulottes, del valore complessivo di 60.000 euro, provento di furto in Germania, e denuncia a piede libero di 17 nomadi ritenuti responsabili dei reati di invasione di terreni e ricettazione.

VIGILI DEL FUOCO Il 2011 è stato relativamente “tranquillo”. Rinforzi in vista

Pompieri: quasi 300 interventi in un anno Sono 293 gli interventi effettuati nel 2011 dai Vigili del Fuoco Volontari di Savigliano. Più dettagliatamente, in 86 casi sono stati richiesti per aprire le porte di abitazioni: di questi, ben 17 volte si è dovuta soccorrere la persona che si trovava all’interno. In 41 occasioni i Vigili del Fuoco sono dovuti accorrere in seguito ad incidenti stradali, ad esempio per liberare con l’ausilio delle cesoie idrauliche conducenti o passeggeri che erano rimasti incastrati nell’abitacolo. Ventisette volte la sirena è suonata per spegnere incendi sia di autovetture che di abitazioni, sia di camini che di cascinali. I mezzi di soccorso sono poi usciti dal distaccamento di piazza Nizza per bonifiche dagli imenotteri (36), per ripristinare danni causati dall’acqua (48) – sia che fossero scantinati da prosciugare, o sopralluoghi in caso di allagamenti, per monitorare il livello dei fiumi, infine in caso di rotture di tubazioni negli appartamenti – e per allarmi generici (55) ovvero fughe di gas, recupero animali, ingombri stradale, rimozione alberi, ecc. «Facendo un confronto con i precedenti 12 mesi, gli interventi sono diminuiti di un buon 15% – sottolineano Antonio Giordano ed Adriano Ariaudo –. Tra le possibili cause, certamente un inasprimento del codice della strada con l’aumento di controlli sulle strade (meno incidenti in particolar modo nelle sere dei week end), unita ad una maggior informazione e formazione in tutti gli ambienti (lavorativi e non). Da ultimo, il 2011 è stato un anno abbastanza tranquillo a livello meteorologico, ad eccezione di un paio di giorni ad inizio di novembre quando il Maira, ma in particolar modo il

TETTI ROCCIA

Ecco i Vigili del fuoco del distaccamento di Savigliano, con sede in piazza Nizza torrente Mellea, hanno fatto passare alcune ore di apprensione a seguito delle forti piogge che si sono abbattute nella nostra zona». Il 2011 verrà anche ricordato per il cambio della guardia al vertice del distaccamento in quanto Antonio Giordano ha lasciato, per raggiunti limiti di età, il posto ad Adriano Ariaudo, che è coadiuvato dal vice Gabriele Aimar. Attualmente, gli effettivi del distaccamento della nostra città sono 18; la loro dotazione comprende 3 mezzi: un’autobotte, una campagnola, ed un mezzo polisoccorso. A loro si potrebbero aggiungere altri 4 aspiranti vigili che proprio in questi giorni dovrebbero sostenere l’esame finale. Il personale volontario saviglianese interviene quindi in una circoscrizione abbastanza grande comprendente i comuni di Savigliano, Cavallermaggiore, Marene, Genola, Ruffia, Monasterolo di Savigliano e Vottignasco. Un territorio abbastanza vasto che si “scontra” con

l’esiguo numero dei volontari – «minimo dovremmo essere almeno una trentina». Da piazza Nizza si ricorda che chi fosse interessato a far parte dei Vigili del Fuoco saviglianesi – sia uomo che donna, con un’età compresa tra i 18 e i 45 anni, in possesso delle attitudini richieste dal Corpo e con del tempo a disposizione da dedicare al prossimo – può prendere contatti, nelle ore preserali o al sabato pomeriggio, presso il locale distaccamento che è appunto situato in piazza Nizza n. 1. Ultimo cenno va all’associazione “Amici dei Pompieri”, realtà nata con lo scopo di affiancare e sostenere l’attività del distaccamento locale. Chi vuole aiutare i nostri Vigili del Fuoco può devolvere il 5 per mille della prossima dichiarazione dei redditi al distaccamento di Savigliano indicando il nome dell’associazione e il codice fiscale 95019130046. Pa. Bi.

Festa sotto la neve

San Francesco di Sales REDAZIONE Piazza Santarosa, 21 Tel. 0172.71.39.29 Fax 0172.71.37.21 - Savigliano email: redazione@ilsaviglianese.com – www. ilsaviglianese.com DIRETTORE RESPONSABILE: VALERIO MACCAGNO ABBONAMENTO: Annuo €42,00 - Estero €42,00 + spese postali Autorizzazione N.2 Tribunale Saluzzo 8/9/1946 Poste Italiane: Sped. in Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) NO/CUNEO art. 1, comma 1 - Conto Corrente Postale N° 11755121 PUBBLICITÀ: RÉCLAME Via Pylos, 20, Savigliano Tel. 0172 71.12.79 STAMPA: Editrice La Stampa - Torino. Tariffe a modulo: Commerciali €16 - Occasionali €17,00; Finanziari e Legali €1,80 mm/c; Necrologie €36,00; Economici €0,53 p.p. Il giornale si riserva in ogni caso di rifiutare qualsiasi inserzione. ASSOCIATO ALLA FIPEG

L’abbondante nevicata non ha impedito lo svolgersi dei tradizionali appuntamenti per la festa di S.Francesco di Sales, compatrono della parrocchia di Tetti Roccia. I festeggiamenti si sono svolti durante le serate di giovedì 26, venerdì 27 e sabato 28 gennaio, dedicate ai tornei a carte e a bocce; mentre alla domenica, dopo la santa messa delle ore 12, presso il “Circolo Libertas”, una cinquantina di persone si è riu-

nita per condividere il tradizionale pranzo a base di porchetta ed altre prelibatezze, il tutto accompagnato da una allegra e piacevole compagnia. Per concludere in bellezza la giornata, non poteva mancare la sottoscrizione a premi, che ha distribuito regali ai vari partecipanti. La Pro Loco ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita della festa e dà appuntamento al prossimo anno.

La Pro Loco della frazione di Tetti Roccia


savigliano

GIORNATA MEMORIA Una mostra ne ha ripercorso le tracce in città

Una storica comunità ebraica Venerdì scorso le scolaresche cittadine e numerose persone hanno visitato la mostra “Savigliano ricorda… La comunità ebraica e le leggi razziali”, allestita nell’ex chiesa di S. Agostino a cura di Silvia Olivero, responsabile dell’Archivio Storico comunale. I documenti relativi alle vicende degli ebrei saviglianesi, muniti di didascalie esplicative, erano esposti su appositi pannelli addossati alle pareti della saletta. Al centro di questa vi era, collocato su un tavolino, il documento più antico; un registro del 1394 contenente le dichiarazioni dei loro beni mobili ed immobili. Prima dell’istituzione del “ghetto”, risalente al 1724, a Savigliano la comunità ebraica visse fra via Alfieri e piazza della Pietà. Poi si trasferì in via Palestro, dove esiste tuttora la porticina di accesso al cortiletto della sinagoga, nei cui locali oggi è insediata la redazione del settimanale “Il Saviglianese”. Già nel 1412 il principe Lodovico d’Acaja autorizzò gli ebrei a macellare le carni secondo le prescrizioni della loro religione, e revocò il divieto di venderle ai cristiani. Indotto dalla difficile convivenza fra i membri delle due comunità religiose, il Consiglio comunale cercò di allontanare gli ebrei dalla città, ma le autorità ecclesiastiche si opposero all’attuazione del suo proposito Nei primi anni dell’Ottocento, quando il Piemonte era sotto il dominio di Napoleone, egli ordinò il censimento degli ebrei, e in seguito, re Vittorio Emanuele I, tornato a Torino dopo essere stato reintegrato nei propri possedimenti dal Congresso di Vienna del 1815, li bandì dai “ghetti”. Nel suo Statuto, concesso nel marzo del 1848, Carlo Alberto

mercoledì 1° febbraio 2012

5

MEMORIA Dal dramma di Peter Weiss

“Istruttoria” nel ghetto

Gli attori della compagnia Primo Atto...

Una visita guidata alla mostra. Sul tavolo, un documento datato 1934

proclamò il cattolicesimo quale religione di Stato; tuttavia, lasciò ai cittadini la facoltà di professare quella ebraica. Per molto tem-

MEMORIA

po non si parlò più degli ebrei, finché li trassero dall’oblio le leggi razziali, emanate nel 1938 da Mussolini, a quell’epoca capo del

governo, delle quali portarono pena anche otto saviglianesi. Giovanni Bosio

Uno spettacolo per ricordare la tragica ritirata

“Talianski Karasciò”, il dramma della Russia Tanti applausi hanno accolto lo spettacolo“Talianski Karasciò”, «italiani buoni», messo in scena venerdì scorso a San Giovanni dalla compagnia “La Corte dei Folli”, da un idea del fossanese Pinuccio Bellone. “Italiani Brava gente” – come i russi in quegli anni erano soliti

definire i nostri soldati – narra la storia di tre Alpini che fecero la Campagna di Russia: tre storie come tante, in quegli anni, tre giovani vite spezzate dalla furia della guerra. Un modo per onorare la memoria di tanti soldati che parteciparono, e in molti casi non tornarono vivi, da quella ritirata,

Gli attori de “La corte dei folli” (Foto Videomnibus)

che si concluse nel gennaio 1943. E per non dimenticare il sacrificio di tanti per la nostra libertà. I racconti di quelle vite, di tanti Alpini delle nostre terre, le loro paure, le loro ansie che si intrecciano con chi a casa attende preoccupato il loro ritorno: mogli, figli e anziani genitori passano sulla scena facendo vivere anche nello spettatore tutte quelle emozioni.Tutto viaggia sul filo della memoria dove, a scandire il tempo, sono anche le canzoni dell’epoca. Lo spettacolo è stato organizzato dall’associazione Noi con Voi Onlus e dal Gruppo Alpini per raccogliere fondi in favore dei progetti dell’Oasi Giovani. Liliana Cimiero

Sabato mattina, gli attori della compagnia teatrale Primo Atto di Saluzzo hanno interpretato in via Palestro, già “Contrada del Ghetto”, il dramma dal titolo “La fine”, tratto da “L’istruttoria” di Peter Weiss, ebreo tedesco morto nel 1982 all’età di 66 anni. Hanno recitato Mario Bois, Corrado Vallerotti, Luca Bertero, Riccardo Pittavino, Teresa Rubiolo e Luisa Picco. Nonostante il freddo pungente, alla rappresentazione, durata circa un’ora, hanno assistito numerose persone, inorridite dal racconto delle sevizie d’ogni sorta subite dagli ebrei nel campo di sterminio di Auschwitz, in Polonia. A renderle di pubblico dominio è stato il processo di Francoforte sul Meno, durato dal 20 dicembre 1963 al 20 agosto 1965, intentato ad un gruppo di SS e di funzionari del lager di Auschwitz, al quale Weiss fu presente durante molte sedute. Nello spettacolo messo in scena in via Palestro, da un balcone con la stella di Davide appesa alla ringhiera un ebreo muoveva accuse ai nazisti, difesi da uno di essi, che parlava alternativamente in tedesco e in italiano, con un tono di voce forte e risoluto, tale da non ammettere repliche. Gli altri quattro personaggi del dramma, impersonati da due uomini e due donne, rievocavano le atroci sofferenze inferte ai prigionieri in quel campo di sterminio, a cui ne sopravvissero soltanto 1.500. Lo spettacolo, organizzato dall’assessorato alla Cultura, faceva parte delle celebrazioni della “Giornata della Memoria”. G.B.

...ed il pubblico accorso allo spettacolo in via Palestro


6

savigliano

mercoledì 1° febbraio 2012

BREVI DALLA CITTÀ

Poste: nuovi orari negli uffici della Granda

ECONOMIA Con le nuove tasse, si pagheranno oltre mille euro in più

“Stangata” sugli artigiani sante pressione fiscale. Per questo, Confartigianato Cuneo, con una lettera diramata nei giorni scorsi dal presidente Domenico Massimino, ha già chiesto ai 250 sindaci della Granda di ridurre l’Imu che avevano previsto e di non aumentare l’addizionale comunale Irpef. Il presidente saviglianese Giacosa fa anche alcune considerazioni sul momento economico. «Le liberalizzazioni volute da Monti – dice – possono essere valide in un contesto florido, non in una fase di recessione come questa, dove una maggiore concorrenza genererà un aumento di fallimenti di aziende che faticano a restare sul mercato». Le imprese devono far fronte, inoltre, ad una pressante burocrazia. «Metter su un’azienda artigiana – continua il presidente – prevede un mucchio di adempimenti: dal costo degli impianti alla sicurezza, dagli allacci a norma al rispetto di norme igienico-sanitarie... tutte misure giuste, ma che vanno parametrate

Il circolo Imago organizza il corso di “Fotografia di base” tenuto da Diego Vignolo. Sono otto le lezioni settimanali previste, più due uscite pratiche. L’iscrizione costa 60 euro (compresa la tessera Imago 2012). Prima lezione martedì 6 marzo, alle 21, presso la sede di via San Pietro n. 6. Ci si può iscrivere in sede, chiamando il 334.9074040 oppure via e-mail scrivendo a info@circoloimago.it. La prima lezione è comunque aperta a tutti.

L’introduzione della nuova Imposta municipale unica, l’Imu, potrebbe comportare un aumento medio annuo delle imposte a carico delle imprese artigiane quantificato in 1.150 euro circa. Si tratta di una stima realizzata dalla Confartigianato della zona di Savigliano, che tiene conto di un’aliquota Imu del 7,6 per mille rispetto ad un’Ici del 6,4 per mille (media nazionale 2009) e della rivalutazione delle rendite catastali. L’Imu, che sarà introdotta quest’anno, graverà sulle prime case e sostituirà l’Ici sugli immobili strumentali (come i laboratori delle aziende artigiane). La stima prende in considerazione solo gli immobili produttivi di proprietà delle aziende, anche se tra quelli di proprietà delle persone fisiche ci sono piccoli imprenditori artigiani. «Una vera e propria stangata – commenta il presidente degli artigiani locali, Michele Giacosa –. Se non verranno fatte delle modifiche, da quest’anno potrà esserci un aggravio fiscale

Pro Loco: cena e nuovi tesseramenti

RELIGIONE All’Istituto Sacra Famiglia, le celebrazioni

Da lunedì 30 gennaio, negli uffici postali della provincia di Cuneo sono entrati in vigore i nuovi orari dedicati al pubblico. Orario più lungo negli uffici postali a doppio turno che, dal lunedì al venerdì, aprono gli sportelli alle 8.25 e chiudono alle 19.10 (il sabato dalle 8.25 alle 12.35). Per gli uffici postali a turno unico, il servizio inizia, dal lunedì al venerdì, alle 8.25, per poi finire alle 13.35 (il sabato gli sportelli sono invece aperti dalle 8.25 alle 12.35). I piccoli uffici postali aprono invece dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 13.45. Il sabato l’orario è dalle 8.15 alle 12.45.

Curare l’alimentazione per vivere meglio Presso il Centro famiglie di via Mutuo Soccorso n. 8, a metà febbraio partirà il 3° anno di formazione dell’associazione Kerigma sul tema “Mangiamo bene per vivere meglio”, promosso dal Gruppo di acquisto solidale di Savigliano. I relatori saranno Enrico Chiappetta ed Enrico Nada. L’ingresso è gratuito ed è aperto a tutti. Gli incontri si svolgeranno al Centro famiglie (che collabora all’iniziativa) lunedì 13 e 20 febbraio, dalle ore 20.45 alle 23, e sabato 3 marzo nei locali dell’oratorio di Sant’Andrea. Per informazioni, tel. 0172.726053.

Corso di fotografia con il Circolo Imago

È in corso la campagna di tesseramento alla Pro Loco di Savigliano. La tessera costa, come gli anni scorsi, 10 euro. Il sodalizio sta inoltre organizzando una cena di fine Carnevale al ristorante Granbaita, fissata per giovedì 16 febbraio, alle 20. Al costo di 20 euro si potrà degustare il menù dal titolo “quand che l’üma massà el crin”. I soci possono portare simpatizzanti che vogliano unirsi alla “grande famiglia della Pro Loco”. Per prenotazioni, tel. 0172.712060, dalle 18.30 alle 22, entro martedì 14 febbraio.

L’Anga ha incontrato i “gemelli” di Imperia Prosegue il gemellaggio tra i giovani imprenditori agricoli della provincia Granda e quelli della Riviera dei Fiori. Lo scorso 12 gennaio, infatti, Andrea Ingaramo ed Alberto Giordano, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Anga di Cuneo, hanno partecipato all’assemblea annuale dei giovani della Confagricoltura di Imperia, che hanno proceduto al rinnovo delle cariche, eleggendo Emanuele Sismondini loro nuovo presidente provinciale. «Ho accolto con piacere l’invito dei colleghi di Imperia – ha dichiarato il saviglianese Ingaramo – che hanno voluto rafforzare ancor più la nostra collaborazione. Crediamo fortemente che in un momento molto delicato come questo ci sia bisogno di unire le forze e fare sinergia tra territori che, pur nelle loro differenze e tipicità, soffrono di problemi comuni come quelli successivi agli ultimi provvedimenti del governo in tema di Imu e caro carburanti».

Conferenza di Ambroggio su protestantesimo e modernità Venerdì 3 febbraio, alle ore 21, presso la sala della Società di Mutuo Soccorso, in piazza Cesare Battisti n. 8, il professor Giulio Ambroggio terrà la conferenza sul tema “La riforma protestante e la nascita della modernità”, organizzata dall’associazione culturale Prometeo. L’ingresso è aperto a tutti.

Il Fai costituisce un gruppo cittadino Nasce un gruppo cittadino del Fai. Il Fondo Ambiente Italiano da oltre 35 anni si adopera per la valorizzazione del nostro Paese, delle nostre bellezze artistiche, architettoniche e paesaggistiche ed è organizzato capillarmente sul territorio nazionale: la delegazione Fai di Cuneo organizza attività tramite volontari per la tutela dei beni culturali e del paesaggio. All’interno della delegazione sono già esistenti i gruppi di Alba e di Saluzzo ed ora si auspica la creazione di un gruppo di Savigliano. Per questo motivo è stato organizzato un incontro a cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini dell’area del saviglianese che desiderano conoscere la “mission” del Fai, che amano i luoghi in cui vivono e che vogliono partecipare attivamente alla loro salvaguardia. Durante l’incontro – fissato per venerdì 3 febbraio, alle ore 18, in municipio, presso la sala del Consiglio comunale – interverrà il capo delegazione di Cuneo, Marcello Cavallo. Il Fai ha anche un Gruppo giovani a livello provinciale guidato da una saviglianese, Annalisa Sola, insediatasi a gennaio.

Michele Giacosa

difficilmente sostenibile per le imprese». Infatti, non c’è solo l’Imu. L’addizionale Irpef nella nostra regione è aumentata dello 0,33% dal 2011; le aliquote contributive pensionistiche per gli artigiani sono cresciute e gradualmente dovranno arrivare al 24%; le aliquote Iva del 10% e del 21%, già aumentate di recente, cresceranno ancora all’11% e al 22%; le accise sui carburanti hanno portato maggiori costi sul gasolio. Tutto ciò aumenterà la già pe-

alla produzione che l’impresa effettivamente fa. Siamo d’accordo che un artigiano serio ed onesto debba sempre essere in regola di fronte alle verifiche. Però, si passa da casi in cui non ci sono controlli (lo testimoniano i fatti di cronaca che talvolta portano alla luce laboratori-lager) a multe distruttive comminate a chi è sostanzialmente in regola, ma viene trovato colpevole di una “virgola” fuori posto. Sinceramente – continua Giacosa – noi artigiani pensavamo che le liberalizzazioni passassero per la semplificazione di una burocrazia catastrofica, con dati incrociati richiesti da numerosi enti che alla fine non danno certezze, ma solo un’infinità di costi in più e di tempo sprecato. Vogliano semplificazioni e riforme vere! Anche gli amministratori locali dovranno pensare seriamente a quale futuro desiderano: un domani fatto di capannoni vuoti che pagano l’Imu oppure un artigianato sano, che non crea problemi e che dà lavoro?».

Beata Bonino: un impegno di santità Il dono della fede viene dato ad ogni battezzato con il sacramento del Battesimo che ci rende veramente figli di Dio chiamati fin dal primo istante della vita terrena a divenire santi. Il Concilio Vaticano II afferma che le vie della santità sono molteplici ed adatte alla vocazione di ciascuno. (LG. cp.V) Per la Beata Bonino, dopo l’incontro con Gesù mediante la vita sacramentale e gli esempi educativi che coglie in famiglia, si può registrare, giorno dopo giorno, una crescita nella fede ed il sorgere nel suo animo di pensieri e desideri di santità. Una santità semplice, feriale, ordinaria; non visioni, non estasi, non azio-

ni straordinarie, ma ogni cosa fatta bene, di cuore, con delicatezza ed amore. La solida educazione cristiana ed umana ricevuta in famiglia ha reso possibile l’impegno personale di risposta amorevole a Dio che tutti chiama ad essere santi. Fin dagli inizi della Congregazione da lei fondata, Madre Bonino dialogando con le giovani sue compagne così si esprimeva: «La santità non è difficile, è un semplice fiat alla volontà di Dio. Non si richiedono a noi cose straordinarie: vi è una sola cosa da cambiare, il nostro cuore, la nostra volontà affinché accetti affettuosamente tutto quello che succede ad ogni momento per disposizione di Dio; libe-

rare il cuore dall’egoismo, dal peccato, dall’indifferenza per convincerci che siamo chiamati a costruire la santità nella vita di ogni giorno in un cammino di fedeltà a Dio nella linea del nostro Battesimo» (pensieri della Beata). PROGRAMMA Presso la Congregazione della “Sacra Famiglia” in via San Pietro n. 9 Fino a martedì 7 febbraio Novena alla Beata Giuseppina Bonino ogni sera ore 18: S. Rosario – Adorazione ore 18.45: Vespri – Preghiera di intercessione presso il sacello della Beata

Madre Giuseppina Bonino

Mercoledì 8 febbraio – Festa della Beata Giuseppina Gabriella Bonino ore 7: solenne celebrazione eucaristica con Lodi inserite ore 9.30-12.30: adorazione ore 18: solenne celebrazione eucaristica presieduta da don Paolo Perolini con Vespri inseriti I.P.

CRONACA

Nell’inchiesta sui funerali

Laboratorio teatrale: iscrizioni aperte

Fior di Loto si difende “Attori in Corso” Sulla vicenda delle camere mortuarie degli ospedali di Saluzzo e di Savigliano, questa settimana registriamo, per completezza di informazioni, anche la posizione dei titolari dell’impresa di pompe funebri coinvolta nel caso di cronaca, “La saluzzese – Fior di Loto”. L’azienda ha parlato per bocca dello studio legale “Servetto, Peyra, Pavarini e associati” di Torino. I Carabinieri avevano coinvolto quattro persone ed emesso un obbligo di domiciliari: il reato ipotizzato dalla Procura di Saluzzo consisteva nel fatto che alcune addette delle camere mortuarie avessero fatto pressioni sui familiari delle persone decedute affinchè queste preferissero una determinata impresa di pompe funebri. I cinque avevano in seguito deciso per il patteggiamento. Quattro le precisazioni dei difensori, a cominciare dal fatto che “non è vero che veniva corrisposta una percentuale del 20% del costo del funerale che veniva a gravare sul cliente. Ma solo una piccola mancia di 50-70 euro in caso di segnalazione”. Questa riconoscenza – conti-

nuano i difensori – gravava interamente sull’impresa che “mal volentieri attuava questa pratica poiché, praticando prezzi molto bassi, si vedeva erodere il proprio modesto guadagno”. Anzi, tale “sistema ambientale era subìto dall’impresa che si è trovata ad operare in un ambiente con questa procedura consolidata”. Altre due precisazioni riguardano, nell’ordine, il numero dei funerali sotto indagine – “solamente due” – e la scelta del patteggiamento. Quest’ultima, concludono i difensori, “non è ammissione di responsabilità, ma una mera valutazione di convenienza processuale. I nostri assistiti, comunque consapevoli di avere subìto ed aderito ad un sistema sbagliato, si augurano che tale procedura sia eliminata consentendo alla ‘Saluzzese’ di operare con la trasparenza e la correttezza che gli è consona”. Da parte nostra vogliamo rimarcare che tutti i dati in nostro possesso, e relativi alla vicenda di cronaca così come ve l’abbiamo riportata, sono stati forniti dai Carabinieri del Comando provinciale di Cuneo e dalla Procura della Repubblica di Saluzzo.

Sono aperte le iscrizioni per il laboratorio teatrale “Attori in Corso” che si terrà dal 21 febbraio al 16 giugno, ogni martedì dalle ore 19.30 alle ore 22.30, presso l’Associazione La Girandola in via dell’Artigianato n. 5 a Savigliano. Si tratta di un corso di teatro aperto a tutti coloro che desiderano usare la scena come forma artistica d’espressione, un modo per mettersi in gioco in prima persona attraverso quello che i francesi chiamano “jouer”, gli inglesi “to play” e i tedeschi “spielen”, cioè il magico gioco della “recitazione” . Il laboratorio, che sarà diretto da Claudio Del Toro, dottore magistrale in teatro e arti della scena, sarà l’occasione per affrontare alcune opere di Samuel Beckett, il grandioso drammaturgo che più ha rivoluzionato il teatro del 900. Ripercorrendo i presupposti e i fondamenti essenziali dell’arte teatrale, questo lavoro permetterà alle persone di mettersi in relazione con la dimensione scenica favorendo le proprie particolarità e stimolando le potenzialità di ogni individuo. Nel corso si affronteranno: relazione io/l’altro; dissociazione gesto-parola; risveglio ed esplorazione del corpo e delle sue possibilità di movimento; lo spazio come conquista personale dove potersi muovere e lavorare; incontro e scoperta dell’altro nella sua diversità di ritmo, di andatura, di postura e di energia; la respirazione completa; dizione e fonetica; improvvisazione; messa in forma con il proprio corpo attoriale attraverso il movimento, la musica e la voce; rudimenti di storia del teatro; il personaggio beckettiano. Quanto al docente Claudio Del Toro, la sua formazione d’attore professionista inizia presso la Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa di Torino con la quale collabora per tre anni. Il suo percorso formativo continua incontrando P. Gaulier, S. Sinigaglia, Cuocolo/Bosetti, M. Civica; presso Video Delta lavora come doppiatore diretto da M. Brusa. Lavora con il Teatro della Tosse di Genova e collabora come formatore teatrale per Young Frontiers con il progetto “Scream” sostenuto dalle Nazioni Unite e Provincia di Torino. Fa parte della compagnia teatrale Anà-Thema teatro di Udine. La durata del corso è di quattro mesi con spettacolo finale: per informazioni ed iscrizioni contattare il 393.9252612; e-mail sgrauss@tiscali.it.


savigliano

SANITÀ Incontro tra Nava e il consigliere regionale Toselli

Insieme per l’ospedale Lunedì sera, il consigliere regionale Francesco Toselli (Pdl) ha organizzato un incontro, presso il ristorante Osto ‘d na volta”, con i medici del Santissima Annunziata ed il presidente degli “Amici dell’ospedale” Ezio Nava per fare il punto sul Piano socio-sanitario che si sta approvando in Regione. Toselli, che fa parte della Commissione Sanità, ha tenuto una posizione critica: «Sono stato l’unico nel centro-destra a dire che il Piano avrebbe penalizzato la Granda ed ho dialogato con il centro-sinistra per fare una riforma meno marcata politicamente, ma più nell’interesse dei cittadini. Vedremo se l’applicazione del Piano, per la quale ci vorrà ancora almeno un anno e mezzo, porterà delle migliorie agli utenti». Ezio Nava ha poi ricordato le

POLITICA

Francesco Toselli (Pdl)

Ezio Nava (Amici ospedale)

battaglie che sta portando avanti la sua associazione: non solo acquistare quattro macchinari moderni per il Santissima Annunziata (è ormai prossimo il primo obiettivo: il nuovo sofware per la Tac), ma anche evitare che l’ospedale venga depauperato. «Savigliano è un fiore all’occhiello,

non ci trattino come Cenerentola!» ha detto, ricordando come altri ospedali meno strategici in provincia abbiano in cantiere investimenti cospicui. Ha poi elencato i problemi del nosocomio saviglianese: «Non ci sono investimenti in conto capitale, si va avanti solo con le donazioni; la

Fondazione CRSavigliano fa quel che può, ma è piccola; il Pronto Soccorso è ancora da riaprire, l’Urologia da mettere a posto; l’Emodinamica va a esaurimento; mancano i primari in Chirurgia ed Urologia... si è pure rotto un ecografo... ma come si fa ad andare avanti? La situazione è critica». Nava ha ancora domandato che la Regione – a cui ha chiesto un incontro senza ancora ricevere convocazione – dica espressamente quali siano le intenzioni, «basate su conti economici, che prevedano dati certi. Ci dicano dove sono le inefficienze, cosa vogliono mantenere e cosa invece tagliare». Si riuscirà ad organizzare l’incontro con “l’intercessione” di Toselli? È quel che gli “Amici dell’ospedale” sperano. G.Ma.

Il coordinatore del Pdl lascia due poltrone

Buttieri si sveste degli incarichi Nel prossimo mese di marzo, Marco Buttieri – ex consigliere comunale ed attuale presidente dell’Atc (Agenzia territoriale per la casa) – lascerà la carica di coordinatore cittadino e di collegio del Pdl. «Il 12 di febbraio, a Bra – ci ha detto il numero uno del “berluscones” locali – si terrà il congresso provinciale del partito. Se, in quell’occasione, i miei colleghi decidessero di inserirmi nell’esecutivo della Granda, ne sarei ben felice, perché così potrei dar voce alle istanze politiche del nostro circolo a livello provinciale. A marzo, invece, dovrebbe svolgersi il congresso cittadino per il rinnovo del direttivo locale. Nell’occasione, non pre-

senterò più la mia candidatura a coordinatore perché ritengo opportuno dedicarmi anima e corpo all’Atc ed, inoltre, lasciare spazio a chi ha contribuito a far crescere il partito. La mia decisione – conclude – va oltre le direttive del segretario nazionale Angelino Alfano nelle quali non sono previsti i doppi incarichi, salvo casi eccezionali». Visto che Buttieri ha deciso di fare un passo indietro e che anche i consiglieri comunali (Rubiolo, Bonetto, Brizio ed Occelli) non possono prendere in mano le redini del partito per non incorrere nelle ire di Alfano, è difficile fare delle previsioni sul nome del futu-

ro coordinatore. Comunque, a breve, gli oltre 80 iscritti al circolo del “partito del predellino” di Savigliano dovrebbero dare il via ad una serie di riunioni per scegliere il nome del potenziale leader. L’ultima parola spetterà però al congresso. Alcuni assidui frequentatori della sede di via Pylos sono convinti che se il giovane Giuseppe Bori – ex capoccia dei berlusconiani in erba – non avesse deciso di abbandonare la strada vecchia per quella nuova, avrebbe anche potuto prendere in mano le redini del partito. Non è però da escludere un ritorno di fiamma del

mercoledì 1° febbraio 2012

7

BREVI DALLA CITTÀ

Posti disponibili per due corsi all’Ascom L’Associazione Commercianti di Savigliano comunica che sono ancora disponibili alcuni posti per il corso obbligatorio, avviato recentemente, per la somministrazione di alimenti e bevande e attività di commercio nel settore merceologico alimentare. E ci si può ancora iscrivere ai corsi, di prossima partenza, di agente e rappresentante di commercio, iter obbligatorio per l’iscrizione al ruolo professionale tenuto dalla Camera di Commercio di Cuneo. Per informazioni sulle modalità di iscrizione, sull’orario e sui costi, è possibile rivolgersi presso la sede Ascom di Savigliano, in via Mabellini n. 2/1 (tel. 0172.241211, fax 0172.717134, e-mail: saviglianoformazione @ascomsavigliano.it).

Gli anziani della “Ferroviaria” in riunione Sabato 4 febbraio, alle ore 10, è convocata presso la mensa aziendale Alstom, gentilmente concessa, l’assemblea annuale dei soci Ugaf (Gruppo Anziani “Ex Fiat Ferroviaria”) con il seguente ordine del giorno: bilancio consuntivo 2011 e preventivo 2012, programma attività 2012, varie ed eventuali.

Assemblea dei soci Pescatori sportivi saviglianesi Il direttivo della società Pescatori Sportivi Saviglianesi vuole comunicare ai propri soci che giovedì 2 febbraio, alle ore 20.30, nei locali della Bocciofila Saviglianese, gentilmente concessi, si terrà l’annuale assemblea soci. All’ordine del giorno, il bilancio stagione 2011, il bilancio preventivo 2012, il resoconto dei ripopolamenti, oltre a varie ed eventuali.

Si riunisce in ludoteca la Consulta della famiglia Marco Buttieri guida l’Atc baldo giovane verso quello che, fino a poco tempo fa, era il suo “credo politico”. Il primo amore non si scorda mai. La partita in casa del Pdl per conquistare la leadership è iniziata. Il match si svolgerà sotto gli occhi vigili degli onorevoli Guido Crosetto ed Enrico Costa. Dino Pagliero

Martedì 7 febbraio avrà luogo, alle ore 21, presso la Sala Riunioni del Centro Famiglie – Ludoteca – in via Mutuo Soccorso n. 8, una riunione della Consulta della Famiglia. All’ordine del giorno, la presentazione del progetto dislessia, la programmazione “Famiglia 6 Granda”, oltre a varie ed eventuali.

Incontro di preghiera del Centro italiano femminile Mercoledì 8 febbraio, alle ore 17, presso la chiesa dell’Istituto Sacra Famiglia, si terrà l’incontro mensile di preghiera guidato da Suor Anna ed organizzato dal Centro italiano femminile di Savigliano. «Vi aspettiamo numerose a partecipare» afferma il Direttivo del Cif.


8

savigliano

mercoledì 1° febbraio 2012

Tempo di iscrizioni al nido, alle scuole d’infanzia e primarie Asilo nido comunale Peter Pan Martedì 7 febbraio, alle ore 12.30, scadrà il termine per l’iscrizione all’asilo nido comunale Peter Pan di Savigliano per i bambini nati nell’anno 2011 che intendano essere inseriti nella graduatoria straordinaria di ammissione dell’anno scolastico 2011/2012 (ammissioni entro primavera 2012). Per l’iscrizione e per ottenere tutte le informazioni necessarie, gli interessati possono rivolgersi alla direzione dell’asilo nido, in corso Vittorio Veneto n. 46, tel. 0172.712277. Scuola dell’infanzia 1° Circolo Possono iscriversi i bambini nati nel 2099 e, per anticipo, i nati entro il 30 aprile 2010. Gli alunni anticipatari verranno inseriti ad esaurimento delle liste d’attesa al compimento del 3° anno di età. Le iscrizioni inizieranno lunedì 6 febbraio e termineranno lunedì 20 febbraio presso la segreteria della direzione didattica del 1° Circolo (via Ferreri n. 9, nei pressi del municipio) nei seguenti orari: dal lunedì al sabato 9-13; martedì, mercoledì e giovedì 14,30-17. Per gli alunni già frequentanti, le domande di iscrizione vengono consegnate e ritirate dalle insegnanti della sezione frequentata. Scuola primaria 1° Circolo Sono soggetti all’obbligo scolastico le bambine e i bambini nati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2006; possono iscriversi per anticipo i nati entro il 30 aprile 2007. Le iscrizioni inizieranno lunedì 6 febbraio e termineranno lunedì 20 febbraio presso la segreteria della direzione didattica del 1° Circolo (via Ferreri n. 9, nei pressi del municipio) nei seguenti orari: dal lunedì al sabato 9-13; martedì, mercoledì e giovedì 14,30-17. Scuola dell’infanzia 2° Circolo Possono iscriversi i bambini nati nel 2009. Le iscrizioni inizieranno venerdì 10 febbraio e termineranno lunedì 20 febbraio presso la segreteria della direzione didattica del 2° Circolo (vicolo Sant’Eustacchio n. 18) nei seguenti orari: dal 10 al 20 febbraio dalle 9 alle 12.30; il 14 e il 16 febbraio dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Scuola primaria 2° Circolo Sono soggetti all’obbligo scolastico le bambine e i bambini nati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2006 e possono iscriversi per anticipo i nati entro il 30 aprile 2007. Le iscrizioni inizieranno venerdì 10 febbraio e termineranno lunedì 20 febbraio presso la segreteria della direzione didattica del 2° Circolo (vicolo Sant’Eustacchio n. 18) nei seguenti orari: dal 10 al 20 febbraio, dalle 9 alle 12.30; il 14 e il 16 febbraio, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

Incontri per i genitori degli alunni da iscrivere Scuole primarie Per i genitori degli alunni che frequenteranno la classe prima della scuola elementare (primaria) nell’anno scolastico 2012/2013 a Savigliano e Levaldigi, sono stati organizzati incontri per illustrare le scelte educative, i servizi offerti e le possibili forme organizzative dell’attività scolastica con i relativi orari. I genitori potranno partecipare liberamente alle riunioni sabato 4 febbraio con questi orari: ore 8.30, in direzione didattica 1° Circolo (via Ferreri n. 9, nei pressi del municipio); ore 10.30, in direzione didattica 2° Circolo (vicolo Sant’Eustacchio n. 18, borgo Pieve); ore 10.45, presso la scuola primaria di Levaldigi (via Tholosan n. 37). Scuole secondarie di primo grado La scuola secondaria di primo grado (“media”) statale “Schiaparelli-Marconi” comunica che sabato 4 febbraio, dalle 11 alle 12, sarà possibile visitare le sedi della Schiaparelli (via degli Studi n.2) e della Marconi (piazza Molineri n. 9). I ragazzi e i genitori saranno accompagnati nella visita da un docente.

EVENTO Il cimento invernale sabato pomeriggio

Tornano gli orsi nel... Maira È partito il countdown... Ora solo pochi giorni separano i temerari “orsi” dall’evento che attendono con trepidazione da più di un anno: il tuffo nel Maira in pieno inverno. Il cimento è fissato per sabato 4 febbraio, alle ore 14, con ritrovo presso il piazzale della Piscina comunale (che gentilmente concederà gli spogliatoi esterni per i coraggiosi). Tutto è pronto e, a giudicare dalla pagina Facebook che annuncia l’evento, si dovrebbero registrare numeri importanti. Se tre anni fa furono solo tre, quest’anno potremo vedere sulle sponde del Maira, pronti ad esibirsi in un paio di bracciate nell’acqua gelida, molti più “orsi”. Trentasette hanno infatti confermato la presenza, ma alcuni saranno solo semplici

spettatori. Magari molti saranno scoraggiati dalle condizioni meteo, considerando l’abbondante nevicata di questo week-end. Ma i tre organizzatori (ed anche i primi tre che realizzarono l’impresa nel 2010) Simone, Luca e Davide cercano di incoraggiare i più dubbiosi: «Tre anni fa nevicò solo pochi giorni prima del nostro tuffo. L’evento si terrà con qualsiasi condizione atmosferica. Come ogni anno, speriamo di aumentare il nostro numero, affinché questo cimento possa diventare una tradizione saviglianese che coinvolge sempre più ragazzi. Ovviamente siamo in attesa della prima coraggiosa... vogliamo il costume a due pezzi!». Appuntamento, per curiosi e temerari, sabato pomeriggio alle 14. v.q.

RICORRENZA

Con i volontari del Cav di Savigliano

La Giornata per la Vita Domenica 5 febbraio, in tutta Italia, si celebra la 34ª Giornata per la vita. I volontari del Centro Aiuto alla Vita scenderanno in campo per offrire, come ogni anno, le primule: il fiore che con i suoi tanti colori annuncia la primavera… una nuova vita che arriva. Davanti a tutte le chiese cittadine, in concomitanza con le messe, i volontari offriranno i loro fiori e il ricavato servirà ad aiutare tante mamme in difficoltà. Nel 2011 il Cav di Savigliano ha aiutato ben 15 mamme a superare le difficoltà legate ad una gravidanza inattesa o indesiderata. Un aiuto non solo economico, ma anche un sostegno che – come spiegano gli stessi operatori – «spesso crea un legame, una confidenza che pone le premesse affinché ogni vita che sboccia nel grembo materno possa essere accolta e portata avanti, con serenità». Tante sono state anche le mamme con bimbi piccoli che in questo ultimo anno hanno ricevuto pannolini, latte, prodotti per l’infanzia. Aiuti che hanno permesso a queste famiglie in difficoltà di superare magari una crisi momentanea. Ogni anno sono molte le donne che decidono di porre fine alla loro gravidanza; secondo stime recenti, il numero degli aborti sarebbe pari a quello

ANNIVERSARIO

Le primule sono i fiori che simboleggiano la vita

di Ucraina e Spagna. Dati che devono far riflettere. Aiutare la vita nascente è solo una delle priorità del movimento, a cui si aggiunge al rispetto del valore dell’esistenza umana in tutte le fasi della vita di un uomo e all’importanza di educare alla vita. A tal proposito, la Cei (Conferenza episcopale italiana) invita a riflettere su questo tema. Un invito rivolto soprattutto alle nuove generazioni. Nel loro messaggio “Giovani aperti alla vita”, i vescovi pongono l’attenzione sull’importanza di educare al rispetto ed alla valorizzazione della vita. “Educare – dicono – rappresenta una sfida, il compito urgente a cui tutti siamo chiamati, a partire dalle nuove generazioni; una cultura della vita che l’accolga e la custodisca, dal concepimento al suo termine na-

turale e la favorisca sempre anche quando è debole e bisognosa di aiuto. Senza la difesa di questi valori – concludono i vescovi italiani – ci si espone al rischio di

deriva della convivenza sociale e si facilita l’emarginazione di chi più fatica con conseguenze spesso drammatiche: triste è l’esempio di tanti casi di rifiuto, non solo della vita nascente, ma di vivere da parte di tanti ragazzi» Tanti gli appuntamenti in programma per preparare e celebrare questa giornata, a cui i volontari del CAV invitano (esprimendo il loro grazie per le tante persone che sostengono il loro operato) a partecipare. La sede del Cav è in via Danna n. 7 (tel. 0172.716194, e-mail cavsavigliano@yahoo.it); gli operatori si possono incontrare il giovedì dalle 15 alle 17 in sede e presso l’ospedale il martedì dalle 14,30 alle 16. l.c.

Tutti gli appuntamenti in programma Mercoledì 1 e giovedì 2 febbraio in ospedale, di fronte alla Cappella, offerta primule Giovedì 2 febbraio (ore 14,30 – 15,30) nella cappella dell’Ospedale, preghiera e adorazione Eucaristica per la Vita sul tema “giovani aperti alla vita” Domenica 5 febbraio “Festa della Vita” con offerta delle primule davanti alle chiese parrocchiali per sostenere l’attività del CAV a favore della vita nascente. Martedì 7 febbraio (ore 21) nella chiesa di San Giovanni Bat-

tista preghiera per la vita con le comunità parrocchiali cittadine. Venerdì 10 febbraio (ore 21) al cinema Aurora spettacolo “Sogni di Vita” con il cantautore Fabio Massano in concerto con la sua band – con la collaborazione del modulo giallo della Scuola per l’Infanzia “Gullino”, la Cantoria Giovani di Santa Maria e San Giovanni di Racconigi, il corpo di ballo gruppo artistico “Laportaperta” di Marene e i giovani del Movimento per la Vita.

Commovente e partecipata cerimonia domenica sotto la nevicata

Ricordate le vittime della campagna di Russia Domenica scorsa, alle 9.30, don Marco Di Matteo ha celebrato, nella chiesa di S. Giovanni, la messa in suffragio dei caduti nella campagna di Russia del 1942-1943. Alla fine della cerimonia, cui erano presenti, oltre al sindaco Sergio Soave, le massime autorità cittadine ed il vicepresidente del Consiglio provinciale, prof. Giulio Ambroggio, l’assessore Silvio Pittavino ha letto la “Preghiera dell’Alpino” e la corale “Rino Celoria” ha eseguito la suggestiva canzone “Signore delle cime”. Per una indisposizione del trombettista, non sono risuonate sotto le arcate del tempio sacro le note de “Il

CARNEVALE

silenzio”. Il corteo delle “penne nere” ha poi raggiunto, sotto la neve, i giardini pubblici in piazza Sperino, antistanti la stazione ferroviaria, per deporre una corona ai piedi del monumento all’Alpino, raffigurato nella statua mentre scala una vetta rocciosa. Di ritorno a casa, la neve che cadeva – esattamente come durante la cerimonia di un anno fa – ci ha portati con il pensiero alla tragica ritirata di Russia dei soldati italiani e dei loro alleati tedeschi. Un’alleanza, quella con la Germania nazista, voluta da Mussolini per poter concorrere alla spartizione di un eventuale bottino di guerra, con-

Deposta una corona di fiori al monumento all’Alpino

vinto com’era di una vittoria in pochi mesi. Invece durò cinque

anni... e sappiamo come finì. Giovanni Bosio

Le chiavi della città saranno consegnati alle maschere degli oratori

Baccanali senza più Saraset e Sarasetta Mentre le nostre case si stanno a poco a poco riempiendo con il profumo invitante delle “bugie”, gli organizzatori del Carnevale saviglianese stanno definendo i dettagli della festa cittadina, prevista per domenica 19 febbraio. La novità più clamorosa è l’assenza delle due maschere della nostra città, Saraset e Sarasetta. Il gruppo di giovanissimi studenti del liceo dello scorso anno non ha più dato la disponibilità e – ad oggi – sembra non si riesca a trovare nessuno disposto a riceverne lo scettro. Nella cerimonia di apertura dei festeggiamenti, dunque, il Sindaco Sergio Soave non consegnerà più a loro le chiavi della nostra città: a ricevere il simbolico dono saranno invece le maschere degli oratori cittadini, che da sempre organizzano i divertimenti per i più piccoli. La consegna è fissata domenica 19 febbraio per le ore 15, presso l’Ala polifunzionale di Piazza del Popolo, con l’accompagnamento musicale del Complesso bandistico Città di Savigliano. A seguire, tanti giochi e scherzi per bambini

con l’animazione dei ragazzi degli oratori cittadini e di Doriano Mandrile. Alla consolle, invece, Roberto Lanzetti di RadioVittoria.net. Come già annunciato, il tema che accompagnerà la festa sarà “il mondo dei Videogame”. Da sottolineare anche la presenza sotto l’Ala di uno stand dei Giovani della Croce Rossa di Savigliano che, oltre a farsi conoscere ancora di più alla cittadinanza, si presteranno a truc-

care e mascherare tutti i bambini che vorranno passare sotto le loro mani. In un primo momento, era stata ventilata l’ipotesi di un sabato sera di divertimenti per i ragazzi, organizzato grazie al supporto della Consulta Giovani: per quest’anno, purtroppo, la serata non s’ha da fare. Sarà tutto rimandato al prossimo anno. Valeria Quaglia


savigliano

SOLIDARIETÀ

mercoledì 1° febbraio 2012

La crisi scongiurata grazie a tante donazioni

Ashas: «Manterremo i servizi» Sono stati consegnati mercoledì scorso, 25 gennaio, i duemila euro ricavati dall’ultimo Auto Sport Show destinati all’Ashas, l’associazione che si occupa dei disabili saviglianesi. Alla cerimonia, presso la sede di via Allione, hanno preso parte membri del direttivo di entrambi i sodalizi. «Abbiamo deciso di destinare questi fondi all’Ashas – ha detto il presidente di Savigliano Corse, Claudio Cuteri – perché ne conosciamo bene l’opera e la serietà. Ormai l’auto è spesso accostata a significati negativi, sembra il “diavolo”; invece, con la nostra manifestazione abbiamo voluto dimostrare che lo sport automobilistico non è lontano da iniziative benefiche e si ricorda di chi è meno fortunato. E ci siamo rivolti all’Ashas perché sapevamo che era in difficoltà». «Era». È proprio il caso di dirlo, perché il 2011 è stato un anno fenomenale per l’associazione guidata dal presidente Piero Berardo. È bastato lanciare ripetuti allarmi (il primo fu alla festa della Sanità nel 2010) per ottenere una risposta eclatante alle varie iniziative di solidarietà organizzate allo scopo di salvare l’associazione e le sue preziose attività. «Noi stessi – ha ammesso Berardo – ci siamo stupiti positivamente della risposta dei saviglianesi. Abbiamo ricevuto aiuti persino da altre associazioni, in un periodo in cui tutti sono in crisi. Non posso che rivolgere a tutti loro un grandissimo grazie: abbiamo racimolato quasi 30.000 euro». Tutte le iniziative di beneficenza – dalla Strasavian alla “partita della solidarietà”, dalla Cena del trentennale (con più di 200 persone) fino all’Auto Sport Show – hanno riscosso grande successo. E grazie ai

9

BREVI DALLA CITTÀ

Nuovo mercato rimandato causa neve L’assessore al Commercio Gianpiero Piola ha comunicato che è stato deciso, a seguito delle incerte condizioni meteo, di spostare la partenza del nuovo mercato – prevista per martedì 31 gennaio – a martedì 7 febbraio. In effetti, dopo la nevicata di sabato e domenica, erano pochissimi i banchi presenti. Giovedì 26 gennaio, inoltre, con gli operatori dei due mercati infrasettimanali, sono stati assegnati i nuovi posteggi di piazza Santarosa e piazza Cesare Battisti.

Federcaccia Riunione annuale Federcaccia informa che venerdì 10 febbraio, alle ore 21, presso la sede di Savigliano si terrà la riunione annuale. I soci cacciatori sono invitati a partecipare. Si ricorda, inoltre, di portare la scheda-riepilogo dei capi abbattuti. La Savigliano Corse ha consegnato 2.000 euro ricavati dall’Auto Sport Show

fondi raccolti, il presidente può annunciare che «saranno mantenuti tutti i servizi forniti sinora. Questo ci incoraggia a lottare, sperando che prima o poi passino i tempi bui». Oggi l’Ashas fornisce assistenza a venti ragazzi, quattro giorni la settimana, nel Centro diurno ed ha una comunità-appartamento, “Casa mia”, dove vivono cinque giovani. Anche il Comune ha fatto

CRONACA

la sua parte. «Il servizio che fornisce l’Ashas è unico – ha detto il vicesindaco Maria Silvana Folco – e, se non ci fosse l’associazione, non esisterebbero questi servizi che sono senz’altro da difendere e, se possibile, potenziare». «L’Ashas – ha aggiunto l’assessore allo Sport Marco Paonne – si è aperta alla città, è stata trasparente, e Savigliano ha capito l’importanza del servizio che dà».

In molti si sono chiesti proprio questo: ma come hanno fatto, in un momento di crisi economica, dove tutte le associazioni chiedono aiuto, ad ottenere tanto supporto? La risposta è facile: dov’è che, entrando in una stanza, un estraneo ti accoglie abbracciandoti tutto sorridente? Succede solo all’Ashas. Guido Martini

L’accusata, ora irreperibile, è stata assolta a Saluzzo

Sfruttamento della prostituzione in città? Era imputata per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione ma Miguelina Rosario Leonardo è stata «assolta perché il fatto non sussiste». Secondo l’accusa, la donna di 48 anni, dominicana, gestiva un giro di prostituzione che coinvolgeva la figlia Mariell Antonia Santos Rosario, 27 anni, e Ullola Petronila Antonio, connazionale di 44 anni. I “fatti sessuali” si svolgevano in un appartamento di via Sant’Andrea. L’inchiesta dei Carabinieri risale alla primavera del 2008. Da quel momento, le tre donne sono irreperibili. Il Tribunale ha assecondato le richieste del difensore (d’ufficio) Luca Vineis di Saluzzo che aveva chiesto, appunto, l’assoluzione. «Non c’è dubbio – ha detto il legale durante l’arringa conclusiva – che in quella abitazione si svolgesse meretri-

cio, ma non è stato appurato in modo certo chi fosse la prostituta. Ci sono stati appostamenti disposti dagli inquirenti e sono stati ascoltati i racconti di alcuni clienti.Tutti hanno affermato di aver avuto rapporti sessuali con una donna sudamericana, ma l’unico che ha fatto un riconoscimento fotografico ha indicato Miguelina Rosario Leonardo e non la figlia o l’altra immigrata. Per questo non ci sono prove del favoreggiamento». Il Pm Ezio Basso aveva invece chiesto 2 anni di reclusione. «L’attività della Rosario – così il Pm – che affittava l’appartamento, metteva inserzioni sui giornali con il numero di telefono e riceveva i clienti è senz’altro una condotta di favoreggiamento». Lo stesso Basso si era pronunciato per l’assoluzione per il reato di sfruttamento.

Soggiorno marino per anziani Il Comune organizza un soggiorno marino per persone anziane autosufficienti, e residenti in Savigliano, che si svolgerà presso l’Hotel Napoleon di Diano Marina dal 28 febbraio al 13 marzo. Il costo della pensione completa – la somma dovrà essere corrisposta direttamente all’hotel – con sistemazione in camera a due posti è di 36 euro al giorno per un totale di 504 euro. Per chi ha un Isee non superiore al valore di 8.000 euro, il soggiorno costerà 404 euro. Supplemento camera singola, 14 euro al giorno. Le iscrizioni potranno essere effettuate da mercoledì 8 a venerdì 10 febbraio presso l’Ufficio Solidarietà Sociale dalle ore 8,30 alle ore 12,30. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Solidarietà Sociale (tel. 0172.710271, fax 0172.710310, mail f.demarchi@comune.savigliano.cn.it).

Spettacoli a Palazzo Taffini con i ragazzi dell’Ashas Giovedì 9 febbraio si terrà, presso Palazzo Taffini, uno spettacolo con i ragazzi dell’Ashas. “Pasticcio di fiabe” e “Circo all’incirca”, questi i due titoli, saranno rappresentati al pomeriggio con inizio alle ore 15 e alle ore 17.30 ed alla sera, quando il sipario si alzerà alle ore 21. Ingresso gratuito con raccolta fondi a beneficio dell’associazione che si occupa della quotidianità dei ragazzi disabili saviglianesi.

IN IN BANCA BANCA COME C OME A CASA CASA TUA TUA C’è u un n posto posto dove dove per per te te pensionato pensionato acile trasformare trasformare in in u n vvantaggio antaggio la la necessità necessità è facile un accreditare ccreditare la la tua tua pensione; pensione; di a dove per ve ttroverai roverai cchi hi ssaprà aprà cconsigliarti onsigliarti p er sscegliere cegliere tra d diversi dii cconto dedicati iversi ttipi ipi d onto a te te d edicati zero ero spese spese, con p poche addirittura oche o a ddirittura z ma ttanti anti sservizi. ervizi. Questo esto posto posto è B BANCA ANCA CRS. CRS. E Entra, ntra, ssei ei iill b benvenuto. envenuto.

www.bancacrs.it ww.bancacrs.it Messaggio gio pubblicitario con finalità promozionale. prom mozionale. Le condizioni contrattuali ed economiche economiche sono indicate nei fogli informativi a disposizione presso www.bancacrs.it. presso o le filiali BANCA CRS e sul sito www .bancacrs.itt.


10

mercoledì 1° febbraio 2012

IN BREVE

Pro Loco tutta giovane Marco Martini presidente La Pro Loco di Cavallermaggiore ha un nuovo presidente, eletto nella riunione indetta la scorsa settimana: si tratta di un giovane, Marco Martini, di 25 anni. Lo accompagneranno in questa avventura due vicepresidenti Mauro Rosso e Roberto Gonella, il segretario Gianpaolo Allasia ed i consiglieri Federico Donalisio, Ivan Boglione, Livio Longo, Francesco Camisassi ed Alessandro Persia.Revisori dei conti saranno Marco Martini Michelangelo Rosso, Danilo Alasia e Piermario Pairona. Probiviri Michele Milanesio, Alessandro Abrate e Giuseppe Toselli. Il direttivo resterà in carica fino al 2015. «Vedo un grande entusiasmo – dice l’assessore Sannazzaro – e penso che ci siano le premesse affinché questo gruppo lavori molto bene».

Carnevale: quest’anno il carro non si farà Quest’anno, in occasione del carnevale, il Gruppo Folkloristico non allestirà il carro. E’ confermato, però, il programma dei festeggiamenti: sabato 18 febbraio ci sarà una cena con ballo; lunedì 20 il pomeriggio dedicato ai bambini con festa, merenda e musica. Gli eventi saranno curati da Pro Loco e Gruppo Folkloristico.

Iniziativa “Le arance della salute” con gli studenti delle scuole L’Istituto Comprensivo di Cavallermaggiore ha aderito, come ogni anno, alla manifestazione “Cancro, io ti boccio”, promossa dall’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Quest’anno l’iniziativa si terrà venerdì 3 febbraio presso la Scuola Media (Via S. Pietro 9) e sabato 4 dalle ore 9 alle ore 12,30 in piazza Vittorio Emanuele II, dove, presso il gazebo allestito dagli allievi in collaborazione con la Pro Loco, si potranno acquistare le arance della salute con un’offerta minima di 9 euro e ricevere opuscoli informativi.

Concerto jazz al teatro Presente un numeroso pubblico

Gli artisti dell’istituto musicale Fergusio di Savigliano sul palco Nonostante il brutto tempo, oltre cento persone hanno assistito al concerto “Note Jazz”, organizzato da Cquadro col patrocinio di Comune e Pro Loco. Dopo gli interventi di Daniela Magliano, vicepresidente di Cquadro e dell’assessore alla cultura Sannazzaro, il sassofonista Gigi Di Grigorio ha narrato in breve la storia del Jazz. I musicisti Marco Vezzoso (tromba), Roberto Chiriaco (contrabbasso), Edoardo Bellotti (batteria), Gigi Di Gregorio (sax) e la giovanissima Tiziana Capellino (pianoforte), invitati grazie al Civico Istituto Musicale G.B. Fergusio di Savigliano con il Direttore Michelangelo Alocco, hanno eseguito molti brani ‘storici’ concludendo con l’intramontabile “My funny Valentine”. Prossimo appuntamento con C quadro il 10 febbraio: Rodolfo Allasia illustrerà la pittura ad olio dal passato al presente nella sala incontri di via Turcotto.

cavallermaggiore

LUTTO Storico insegnante al Pilone, fu presidente provinciale Avis

Il maestro Rocca ci ha lasciati È mancato sabato scorso, all’età di 92 anni, il maestro Giuseppe Rocca, residente da tempo a Bra, ma molto noto a Cavallermaggiore, dove era vissuto a lungo in frazione Madonna del Pilone nell’alloggio sito presso la Scuola Elementare nella quale aveva prestato servizio come insegnante fino al 1978. Nato a Bonvicino, si iscrisse alle scuola salesiane di Valdocco, a Torino, dove si diplomò. Iniziò, quindi la carriera di maestro elementare, insegnando in numerose scuole di paesi delle Langhe. Successivamente, ottenne la nomina in ruolo presso la scuola del suo paese natale. Dopo essersi sposato, si trasferì, quindi a Cavallermaggiore, presso la frazione Madonna del Pilone, dove sarebbe divenuto una figura molto nota per le sue iniziative pubbliche. Verso la fine degli anni ’60, infatti, fondò la sezione dell’Avis pilonese, destinata a divenire molto attiva e che avrebbe guidato per trent’anni. Nel decennio successivo divenne pure Presidente provinciale dei volontari del sangue.Qualche anno fa il maestro Rocca aveva lasciato la presidenza della sezione di Madonna del Pilone ad An-

IL SAVIGLIANESE ABBONAMENTI 2012 Postale 42 euro In edicola 40 euro On-line 33 euro Rivolgiti all’edicola o al corrispondente Luca Martini In regalo un pratico guanto da cucina

tonio Ghigo; il suo impegno di lungo corso gli era, però, valso la nomina a Presidente Onorario del gruppo. occa, dopo la pensione, raggiunta nel 1978, aveva preso residenza a Bra, dove è poi sempre vissuto, continuando ad essere attivo nel mondo del volontariato. Vedovo, era aiu-

tato negli ultimi tempi da una badante di nome Vica. Il maestro Rocca lascia i figli Piero e Daniela. Il funerale è stato celebrato a Bra lunedì scorso; il defunto riposerà nel cimitero della nativa Bonvicino. La redazione de “Il Saviglianese” porge alla famiglia sentite condoglianze.

TELECUPOLE Toselli: «Li assegnano alla telefonia mobile e ci penalizzano»

Tolti alle Tv locali i canali dal 61 al 69 Ha suscitato discussioni e reazioni la decisione di togliere alle Tv locali (come la nostra Telecupole) i canali dal 61 al 69, per riservarli ai servizi di telefonia mobile, portando nelle casse dello Stato quasi 4 miliardi di euro, circa 1,6 miliardi in più rispetto ai 2,4 miliardi di euro previsti ed iscritti in bilancio nell’ultima Legge di stabilità. Ha parlato del problema anche il giornalista Marco Travaglio nell’ultima puntata del programma “Servizio Pubblico”, in onda proprio su Telecupole. «Gli indennizzi alle emittenti locali – spiega l’editore Piermaria Toselli – contrariamente a quanto fissato per legge, hanno visto i previsti 400 milioni di euro prima abbattuti dal Governo Berlusconi a 240 milioni, con la

legge di stabilità 2012, e infine a circa 176 milioni, cifra assolutamente insufficiente a ripagare gli investimenti che le tv locali sono state obbligate dal Governo ad effettuare. Occorre infatti considerare che le emittenti locali nelle aree già passate al digitale terrestre hanno sostenuto, alcune di esse non più tardi di un anno fa, ingenti investimenti (in media dai 3 ai 6 milioni di euro per ogni Tv) per la sostituzione degli impianti analogici con quelli digitali. Ora scopriamo che, per quanto riguarda gli indennizzi, essi sono uguali per ciascuna emittente all’interno delle diverse regioni, indipendentemente da ascolti, storicità, copertura e numero dei dipendenti. In sostanza Telecupole, con la sua diffusione interregionale (Pie-

EDUCAZIONE

Piermaria Toselli

monte, Lombardia, Liguria), avrà esattamente lo stesso indennizzo della piccola tv la cui conoscenza non è mai uscita dall’ambito provinciale».

Ora a Telecupole, sottratte le frequenze originarie, ne saranno assegnate altre, non si sa quanto efficaci, sulla base di criteri al momento ignoti. «La conseguenza certa – prosegue Toselli – sono tempi lunghissimi per la nuova sintonizzazione e la necessità di nuovi investimenti per i cambi di frequenza. Lo scenario che si prefigura, quindi, anziché premiare gli investimenti fatti per espandere il territorio di copertura e qualificare i programmi della nostra emittente, rischierà di portare perdita di ascolti, flessione degli introiti pubblicitari e impossibile mantenimento dei livelli occupazionali». Un problema complesso, che coinvolge emittenti la cui presenza sul territorio è storicamente significativa.

Le iscrizioni sono aperte fino al 20 febbraio

I servizi della scuola dell’infanzia

Incontro sulle buone regole per educare i figli Il progetto “Creare alleanze educative” propone venerdì 3 febbraio alle ore 20.30 presso il salone San Giorgio una serata sull’importanza delle regole per l’educazione dei figli organizzata da Consorzio Monviso Solidale, assessorato alla famiglia, Istituto Comprensivo, Oratorio e gruppo “Genitori in movimento”. La sfida che si lancia in questo incontro è costruire un momento di ascolto e confronto tra ragazzi e genitori. Si inizierà con il racconto da parte degli educatori del Consorzio degli incontri con i giovani che poi, a loro volta, tramite due rappresentanti per classe, esporranno le loro riflessioni sulle regole e porranno delle domande ai genitori e agli insegnanti. Sarà presente lo psicologo Marco Bertoluzzo, vero mattatore dello scorso incontro. Si invita a partecipare.

Il maestro Giuseppe Rocca, al centro, in un’assemblea Avis di alcuni anni fa

Il dirigente Paolo Groppo

Martedì 24 gennaio scorso nei locali della Scuola dell’Infanzia Statale cittadina si è tenuta

LA FOTO Unitre

Corso di Piemontese Sono terminate giovedì scorso, 26 gennaio, le sei lezioni del corso di piemontese dell’Università per le tre età tenuto dal prof. Davide Damilano, che ha riscosso notevole interesse ed è stato frequentato da un gruppo appassionato e partecipe. Nella foto vediamo gli iscritti con il docente.

una riunione informativa destinata alle famiglie dei bambini nati nell’anno 2009 ed ai genitori dei piccoli nati entro il 30 aprile del 2010 che desiderano iscrivere i propri figli. Le iscrizioni rimarranno aperte sino a lunedì 20 febbraio con il seguente orario: dal lunedì al venerdì 1012.30; martedì e venerdì 1416.30; sabato ore 8.30-12.30 presso la sede dell’Istituto Comprensivo in Piazza Nobel n. 1 a Cavallermaggiore.

Un’alternativa per iscrivere i bimbi alla Scuola dell’infanzia Statale è quella di scaricare l’apposito modello collegandosi al sito internet dell’Istituto Comprensivo www.istitutosobrero.it. All’incontro con i genitori erano presenti il Dirigente Scolastico Dott. Paolo Groppo e le Insegnanti, che hanno presentato le molteplici attività che la scuola offre ai suoi alunni attraverso la visione di immagini dove i bambini protagonisti hanno

documentato le esperienze vissute. «La nostra scuola – spiegano il Dirigente e le maestre – dal prossimo anno scolastico 20122013 offre alle famiglie l’apertura anticipata alle 7.30 e l’inserimento a settembre per i bambini nati entro il 30 aprile 2010; aspettiamo sin d’ora le famiglie per la giornata “Scuola a porte aperte” in programma mercoledì 23 maggio nella Scuola dell’Infanzia Statale “Giardino delle rose”».


cavallermaggiore

COMUNE

«Bisogna usare i sacchi appositi, non altri»

Raccolta rifiuti porta a porta Continuano a verificarsi alcuni problemi nel servizio di raccolta rifiuti porta a porta, a causa del comportamento di una parte minoritaria di cittadini. “Il Consorzio S.E.A – spiegano l’Assessore Tino Testa ed il consigliere Roberto Cigna – ente che gestisce la raccolta rifiuti, ha lamentato il fatto che spesso “l’indifferenziato” viene consegnato in sacchetti di vario materiale, in particolare sacchi neri e buste della spesa. Come è stato spiegato sin dall’inizio della raccolta porta a porta due anni fa, i rifiuti devono invece essere conferiti soltanto negli appositi sacchetti”. In particolare, è bene ricordare che l’indifferenziato va messo nei sacchetti grigi semitrasparenti; gli imballaggi in plastica nei sacchi gialli semitrasparenti; la carta nel paper box bianco (l’apposita scatola in cartone). Questa suddivisione dei rifiuti è fonda-

Dai prossimi giorni, saranno ritirati solo i rifiuti nei sacchi giusti

mentale affinché essi vengano smaltiti nel modo corretto. “Per sensibilizzare la popolazione a questa buona pratica – proseguono i due amministratori – il Consorzio S.E.A. ha comu-

nicato che, a partire dalla prossima settimana, verranno ritirati esclusivamente i sacchetti previsti dal servizio: su tutti i sacchi non adeguati o sulla carta contenuta in sacchi di plastica verrà po-

sto un adesivo di non conformità con segnalazione agli uffici comunali”. Insomma i rifiuti messi in sacchetti di fortuna o comunque diversi da quelli previsti non saranno ritirati dagli addetti. I cittadini dovranno riprenderli ed esporli nuovamente al passaggio successivo, usando questa volta i sacchetti giusti e differenziando correttamente i rifiuti. Un comportamento responsabile è basilare per difendere l’ambiente, rispettando la maggioranza dei cittadini, che non infrange le regole. “Raccomandiamo a tutti di attenersi alle norme – concludono – in caso di dubbi si può fare riferimento al Comune (ufficio tecnico o vigile Garello)”. Sacchi e sacchetti sono disponibili per tutti, senza pagare nulla. Solo se si chiedono materiali in più rispetto a quelli previsti, si devono acquistare al prezzo di costo sostenuto dal Comune. L.M.

CRONACA

Scuole aperte

Prima neve

I mezzi sono intervenuti per liberare le vie e le piazze della città dalla neve

Tra sabato e domenica scorsi si è verificata la prima nevicata dell’inverno 2011/12 a Cavallermaggiore, con precipitazioni di rilevante entità. Per fronteggiare la situazione, si sono mossi i mezzi spartineve e sono state controllate le piazze e le vie principali. Le scuole sono rimaste aperte. «Dopo aver consultato anche i comuni vicini – spiegano gli amministratori – abbiamo deciso di non chiudere; nella nostra zona ha prevalso la scelta di mantenere il servizio scolastico, anche perché lunedì mattina non nevicava più».

EDILIZIA Contestano Parodi che non ha modificato le scelte di Baravalle

Gli ambientalisti: «Non è cambiato nulla» Gli ambientalisti dei movimenti “Stop al consumo di territorio” e “Salviamo il paesaggio e i territori” contestano le scelte della Giunta Parodi in materia di Piano regolatore e la accusano di avere disatteso le promesse elettorali e di non aver cambiato linea rispetto a quanto si era visto con la Giunta Baravalle. «Il 21 dicembre scorso – spiegano – in Consiglio comunale, con nostra delusione e rammarico, abbiamo assistito al primo “atto” della nuova Giunta Parodi in materia urbanistica e di gestione del territorio. Nella seduta, l’Amministrazione ha approvato le risposte alle osservazioni presentate dai cittadini e dalle associazioni, in seguito all’adozione del “progetto preliminare della variante strutturale al Piano regolatore” avvenuta a suo tempo a cura della Giunta Baravalle». Gli ambientalisti ripercorrono tutto l’iter della vicenda, evidenziando come, dal 2008 ad oggi, diversi enti comunali e sovracomunali avessero espresso dubbi sulla bontà delle scelte del Piano della Giunta Baravalle: il Comitato Permanente per la tutela del patrimonio culturale di Cavallermaggiore aveva definito eccessiva l’espansione delle aree produttive e residenziali; nel 2009, Regione e Provincia avevano proposto di limitarle, tenendo conto dei Piani territoriali regionali e provinciali (la Regione aveva anche chiesto la Valutazione ambientale strategica). Nel 2010, la Giunta Baraval-

le aveva continuato l’iter ed il 27 dicembre era stato adottato in Consiglio comunale il “progetto preliminare alla variante al Piano regolatore”. Ad aprile, ancora il Comitato Permanente ed il movimento “Stop al consumo di territorio” presentavano osservazioni sul progetto: «anche qui veniva evidenziato un non giustificato dimensionamento delle nuove aree di “espansione” residenziali (non basato su alcun dato storico demografico) e delle aree produttive (non basato su alcuna richiesta documentata), il tutto anche alla luce dei notevoli residui del vigente Piano, con un conseguente ed immotivato consumo di suolo agricolo fertile. In particolare si metteva in evidenza che nell’ultimo decennio la popolazione era cresciuta di 485 abitanti (meno dell’1 % annuo) e per contro per il residenziale venivano previsti 112.070 mc. aggiuntivi, 75.410 mc. oggetto di riconversione da altri usi, quando vi erano 93.360 mc. ancora da realizzarsi o in corso di edificazione, per un totale di 280.840 mc. di volumi residenziali, corrispondenti ad un incremento decennale compreso tra 2.340 e 3.120 abitanti, senza peraltro conteggiare gli alloggi sfitti/invenduti ed i possibili recuperi del patrimonio edilizio storico. Relativamente al produttivo venivano previsti 86.070 mq. di aree aggiuntive, 27.800 mq. oggetto di riconversione da altri usi, quando vi erano 211.000 mq. di aree ancora da realizzarsi, per un totale di 324.870 mq. di aree produttive, di molto superiore all’effettivo fabbisogno per

Una gru al lavoro

il prossimo decennio. In ultimo, il 21 dicembre, con delibera del Consiglio comunale proposta dalla nuova Giunta Parodi, venivano confermate le previsioni indicate nel progetto preliminare dalla precedente Giunta Baravalle; il tutto in contrasto con quanto indicato dalla Regione Piemonte e soprattutto in palese contrasto con l’art. 31 del Piano Territoriale Regionale a cui tutti i Comuni si devono conformare. Conseguentemente, come si può vedere (e dimostrare), la scelta di non modificare o ridurre in alcun modo le eccessive previsioni del precedente Piano della “Giunta Baravalle”, oltre ad essere in contrasto con il Piano Territoriale Regionale e secondo noi con il buon senso, risulta essere l’esatto contrario di quanto indicato e sostenuto nel programma elettorale dalla “Lista Parodi” (“favorire tramite una variante al piano regola-

tore, uno sviluppo armonico e sostenibile della città con un’attenzione alla componente paesaggistica in modo da valorizzare il territorio nel suo complesso” ed ancora “utilizzare in modo consapevole il territorio realizzando le edificazioni realmente necessarie”) e di quanto indicato dallo stesso candidato sindaco nel questionario predisposto e presentato pubblicamente il 10/5/2010 dal movimento “Stop al Consumo di Territorio” («sarebbero state previste solo le edificazioni realmente necessarie, si sarebbe proposto una revisione del piano regolatore con un minor consumo di suolo ed un censimento del patrimonio edilizio non utilizzato e non realizzato»). Probabilmente – concludono – con la nuova Amministrazione, molto improntata al “nuovo”, sia nei nomi che nelle promesse, ci si era illusi di un cambiamento della politica urbanistica cittadina e nella gestione del territorio. Nella realtà, come dimostra questo primo atto amministrativo importante, purtroppo non è cambiato nulla; si continua a portare avanti il vecchio ed ormai superato modello di sviluppo, secondo il quale l’economia va avanti solo se si continua a costruire su suolo libero, invece di puntare sulla riqualifica e valorizzazione dell’enorme patrimonio immobiliare esistente e delle aree già urbanizzate, non pensando che continuando così ci stiamo “mangiando” altri terreni agricoli fertili necessari per la sopravvivenza delle generazioni future. Siamo curiosi di sapere cosa dirà la Regione nella prossima conferenza».

mercoledì 1° febbraio 2012

11

COMUNE Discussa un’interrogazione

Consiglio “flash” Consiglio comunale “flash” quello di lunedì scorso, con soli due punti all’ordine del giorno, oltre all’approvazione dei verbali. La seduta è iniziata con il voto favorevole di tutta l’assemblea alla nuova convenzione per il servizio congiunto di segreteria comunale. In pratica il Segretario comunale, che prima era attivo anche presso i comuni di Garessio e Monasterolo, ora si dividerà tra Cavallermaggiore, Garessio, Castellino Tanaro e Monchiero. In seguito è stata discussa un’interrogazione presentata dalle minoranze. Dal momento che negli ultimi tempi il nostro Comune ha visto alcuni impiegati scegliere di trasferirsi altrove, l’opposizione ha domandato al Sindaco se

avesse rivisto l’organizzazione complessiva dei dipendenti e se vi fossero stati ritardi o problemi riguardo all’efficienza degli uffici e dei servizi. Parodi ha risposto che, in effetti, alcuni dipendenti (impiegati ed un operaio) sono “a mezzo servizio” e svolgono alcune ore a Cavallermaggiore ed alcune ore in altri comuni. Per adesso non sono però state avviate modifiche nell’organizzazione interna degli uffici, né si segnalano disservizi. La minoranza, nella persona del consigliere Silvio Grande, si è detta soddisfatta della risposta ed ha affermato che continuerà a monitorare la situazione. Alle 21.15 circa il brevissimo Consiglio, iniziato, alle 21, ha avuto termine. Luca Martini

EDUCAZIONE Alle medie “Einaudi”

Carabinieri a scuola I Carabinieri di Savigliano, rappresentati dal capitano Marco Campaldini, hanno fatto visita venerdì 20 gennaio 2012 alla Scuola Media “L. Einaudi” dell’Istituto Comprensivo di Cavallermaggiore; in particolare, l’incontro con l’Arma ha riguardato i ragazzi delle classi terze. L’iniziativa è stata organizzata per spiegare agli allievi le caratteristiche della professione di Carabiniere ed anche i cambiamenti che, nel corso del tempo, si sono verificati in seguito all’introduzione dei ritrovati basati sul progresso tecnologico e scientifico. “Nella seconda parte dell’incontro, i Carabinieri hanno discusso con noi – raccontano i ragazzi delle classi terze – i provvedimenti giudiziari e penali che possono essere adottati nel caso in cui noi adolescenti infrangiamo la legge e di come l’alcol e la droga possano essere dei veloci mezzi per incorrere in proces-

Il cap. Marco Campaldini

si e, nei casi più gravi, portare alla reclusione nelle carceri minorili o al soggiorno nelle comunità di recupero. Pensiamo che questo incontro abbia avuto un profondo fondamento etico per noi alunni e vogliamo cogliere l’occasione per ringraziare ulteriormente l’Arma dei Carabinieri che in più occasioni ha collaborato col nostro istituto”. Un esempio di buona integrazione tra la scuola e la realtà del territorio.

A ricordo di Lorenzo

Non vi dico non piangete, perché nessuna lacrima è invano. Sappiate che sereno mi presento al cospetto del Signore portando doni: i miei verdi campi, l’aria fresca del mattino, l’acqua limpida dei ruscelli ed il caldo sole sul mio viso. In queste semplici cose mi ritroverete, e quando capirete che questo non è un addio ma un arrivederci, i vostri cuori smetteranno poco a poco di soffrire. Così noi ti vogliamo ricordare: persona semplice ed amante della natura.Vivrai sempre nei nostri cuori. CIAO LORI. I tuoi compagni ed i tuoi operatori del Gruppo Appartamento “I Girasoli”


12

lettere

mercoledì 1° febbraio 2012

I LETTORI CI SCRIVONO Le “idi di marzo” del Pd

«Soldi al sociale, non allo sci»

Egregio direttore, ho letto con simpatia l’interpretazione data sulla nomina sindacale in Oasi Giovani. La questione non è per una poltrona, peraltro non retribuita, nell’assemblea dell’importante istituzione frutto di unificazione delle IPAB. Io non ho mai posto alcuna riserva personale sui candidati proposti dagli altri gruppi di maggioranza. A differenza del capogruppo del Pd Mino Daniele, ho subito presentato al sindaco il nostro nominativo (dott. Sergio Tesio) con un curriculum, peraltro scritto, di altissimo livello. Daniele invece ha esordito sostenendo prima l’incompatibilità del nostro nominativo, poi l’inopportunità, salvo poi sostenere la richiesta di inserire, anche in Oasi Giovani, un soggetto di area Pd considerando che, il Pd, rivendica il 50% dei consensi elettorali alle passate elezioni amministrative. Questa si chiama “lottizzazione politica”. Solo successivamente ha espresso alcune considerazioni di merito sui due candidati proposti dal Partito Democratico. La nomina, come detto, è sindacale, quindi appannaggio del sindaco. Ma il sindaco è del Pd e la scelta è stata a nostro avviso condizionata proprio dal suo partito. Nulla osta, io proprio non ho sbottato, mantenendo semplicemente la nostra motivata posizione, riservandomi di riferire al nostro gruppo (tre consiglieri) le scelte tutte politiche a nomina definita. In politica succede, si vince e si perde. Il Pd ha vinto questo round e D’Alessandro ha perso. Nei pesi massimi però (categoria III serie – peso 91 kg.) le riprese, per incontri con titoli in palio, sono dodici. C’è ancora tempo per assegnare la cintura “WWE Championship”. Auguri quindi a Calcagno, vigileremo che faccia bene. Quasi dimenticavo... accreditarmi come Bruto nei confronti di Cesare è un po’ una forzatura. Cesare era un dittatore e Bruto ha agito, non da solo, perché Cesare non trasformasse la Repubblica romana in monarchia assoluta. Non tanto a Soave, ma al Pd consiglio di guardarsi dalle Idi di marzo. Cordiali saluti. Fulvio D’Alessandro – Capogruppo consiliare

Riceviamo e pubblichiamo. Nevica ininterrottamente ormai da due giorni, al punto che l’abbondante precipitazione ha indotto alcuni Comuni a tenere chiuse le scuole. Secondo le previsioni siamo soltanto all’inizio: il meteo annuncia, infatti, nuove perturbazioni con aria gelida e tanta, tanta, neve. E nonostante l’ondata di maltempo fosse stata annunciata, alla vigilia delle prime precipitazioni nevose l’assessorato regionale al Turismo ha pensato bene di procedere alla costituzione di un ‘tavolo operativo di crisi’ per promuovere e sostenere azioni concrete rivolte al sistema turistico invernale, gravemente colpito dall’assenza di precipitazioni nevose significative sulle montagne. Provvedimento che, tradotto, vuol dire dare dei soldi pubblici alle società che gestiscono gli impianti di risalita. E questo mentre ad oggi nessuno ha ancora pensato di istituire un analogo ‘tavolo’ per chi è affetto da malattie fortemente invalidanti e non potrà disporre di un’adeguata assistenza domiciliare a causa dei tagli dei fondi governativi e della carenza di fondi regionali. Rivolgo un appello ai colleghi di maggioranza e opposizione. Non possiamo accettare che, nel momento in cui rischiano di venir meno i finanziamenti per il sostegno all’assistenza domiciliare a causa dei forti tagli che la Regione ha dovuto operare, venga istituito un tavolo di crisi per sostenere i comprensori sciistici messi in crisi dalle mancate nevicate e dalle avverse condizioni meteo. Non mi meraviglierei, a questo punto, se venisse istituito anche un tavolo di crisi per recuperare risorse per i proprietari di bar, alberghi e ristoranti, che assistono impotenti al calo di clienti, e per i venditori di macchine. E magari anche per sostenere ambulanti e commercianti, i cui affari vengono quotidianamente messi a dura prova dalla spietata concorrenza cinese. È ora di finirla con le pagliacciate, con la logica della ricerca del consenso ad ogni costo: è giusto aprire dei tavoli di crisi, ma è giusto farlo di fronte alle cose serie, andando a distinguere quelli che sono i rischi imprenditoriali, di cui ogni imprenditore deve farsi carico in prima persona, da quello che è la lotta per la vita. Mi preoccupa pensare che tanti malati debbano essere messi in difficoltà. Invito quindi la maggioranza di centrodestra a riflettere, facendo appello alle loro coscienze, se forse non sia meglio riversare quei soldi che si vogliono trovare per gli impianti di risalita nelle casse degli assessorati che si occupano di sanità, assistenza e lavoro. Preciso fin da ora che, se venisse presentato un emendamento finalizzato a caricare sulle casse pubbliche quelli che sono i rischi d’impresa, esprimerò voto contrario. Tanto più che, se le previsioni meteo saranno confermate, l’unica cosa che il ‘tavolo di crisi per la neve’ istituito potrà fare sarà chiedere lo ‘stato di calamità naturale’. Francesco Toselli – Consigliere regionale Pdl

Meno tasse, più controllo della spesa Riceviamo e pubblichiamo. Colgo l’occasione concessami con grande gentilezza dal direttore di questo settimanale per descrivere la mia assoluta contrarietà verso i provvedimenti economici intrapresi dal governo tecnico in questi mesi. Come noi tutti possiamo ben vedere, nell’economia reale di tutti i giorni i prezzi dei beni di prima necessità stanno via via aumentando. Questo rincaro è dovuto principalmente all’introduzione di nuove tasse ed all’aumento del costo di luce e gas rispettivamente del 4,9% e del 2,7%. Non parliamo del gasolio e delle autostrade che, in alcuni tratti, hanno raggiunto un aumento vertiginoso del 14%. Tutti questi incrementi vanno ad incidere sul trasporto delle materie prime, delle forniture e di conseguenza sul prezzo finale dei prodotti. Quale sarebbe il problema se si creasse contemporaneamente una crescita degli stipendi? Nessuno, peccato che non si è verificata.Tutto ciò andrà ad incidere sull’iter economico, perché in tali condizioni il potere d’acquisto del denaro si riduce e genera una conseguenza inevitabile come quella della riduzione della spesa generale. Questi provvedimenti governativi tendono a bloccare la spesa quotidiana ed a ristagnare il processo economico, andando a svantaggio del sistema bancario che è in grado di guadagnare se l’economia si muove. Se gli istituti non riescono a garantirsi transazioni e risparmi, non saranno più in grado di elargire credito. Così facendo, si dà il via ad un circolo vizioso perché tanti imprenditori, se non ricevono denaro dalle banche, non possono spendere. Il governo dovrebbe prendere provvedimenti per ridurre la spesa pubblica evitando di costruire ospedali, autostrade e fabbricati che non verranno mai finiti; inoltre, dovrebbe prevedere la riduzione dei privilegi e la vendita di alcuni beni dello Stato (questo è il modo giusto di fare cassa), non massacrando il ceto medio, che è l’unico in grado di garantire lavoro e di portare avanti il nostro Paese. Infine, parlando di ICI... già, scusate, la nuova IMU, trovo che sia una vergogna tassare il desiderio di ogni italiano che lavora una vita con la prospettiva di realizzare un sogno “Avere una casa”. Non occorre essere professoroni di stirpe per capire le esigenze degli italiani… Alberto Deninotti – studente universitario – Marene

Tagli alla “Casta”. E Savigliano? Gentile direttore, sono una pensionata mancata. Il Governo, in questo momento di grave crisi, ci ha detto di doversi adeguare alle normative europee. Lo ha fatto, tra l’altro, innalzando l’età pensionabile e non modificando i trattamenti privilegiati dei nostri parlamentari. Ai sensi degli articoli 7 e 48 della legge 25 maggio 1970 n° 352, la Cancelleria della Corte Suprema di Cassazione ha annunciato, con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n° 227 del 29 settembre 2011, la promozione della proposta di legge di iniziativa popolare dal titolo “Adeguamento alla media europea degli stipendi, emolumenti, indennità degli eletti negli organi di rappresentanza nazionale e locale”. A tale scopo viene effettuata una raccolta firme, tramite appositi moduli vidimati, presso gli uffici elettorali dei Comuni che hanno aderito. Il Comune di Savigliano non è fra questi. Gradirei conoscere le motivazioni che hanno indotto la nostra Amministrazione a decidere in tal senso. Lettera firmata – Savigliano

Gipeti e grifoni Riceviamo e pubblichiamo. Il bollettino d’informazione “Info Gipeto” del dicembre 2011 si occupa, oltre che delle vicende della popolazione di questo splendido avvoltoio, che sta nuovamente occupando le aree naturali di un tempo (fu sterminato dalla caccia circa un secolo fa), anche del grifone, avvoltoio che - come il gipeto - si nutre esclusivamente di carcasse animali morte per malattia, vecchiaia o traumi. Così ci informa che la presenza del grifone in provincia di Cuneo è ormai un dato di fatto, dal momento che negli ultimi anni le osservazioni, da sporadiche che erano, sono diventate sempre più frequenti. Il 2011 potrà essere ricordato come il primo anno di presenza pressoché quotidiana di questi grandi ed affascinanti uccelli (apertura alare più grande dell’aquila) nelle nostre valli. Fanno puntate quotidiane, a volte in due o tre, a volte in gruppi più numerosi, e si possono osservare in valle Stura, valle Maira, val Varaita, val Tanaro, val Gesso e Varmenagna. Tutti provengono dalle popolazioni stabili della Provenza, che raggiunge le Alpi al seguito delle greggi di pecore. Siccome sia il gipeto che il grifone sono avvoltoi-spazzini (il gipeto si nutre soprattutto di ossa ed il grifone di carne), sarebbero in grado di eliminare le carcasse di animali domestici e selvatici morti in montagna. Sarebbe auspicabile che tali carcasse non venissero più portate via, con spese assai elevate, ma lasciate al normale ciclo della natura. In tal modo si contribuirebbe a rafforzare la presenza di queste popolazioni di uccelli, non sprecando le loro possibili risorse alimentari. Tomaso Giraudo – LIPU – Savigliano

Ottomila universitari “a rischio” Egregio Presidente della Provincia Gianna Gancia, siamo un gruppo di studenti universitari residenti in provincia di Cuneo, studenti che possono accedere all’Università grazie ai servizi e alle borse di studio dell’Edisu, l’Ente regionale per il diritto allo studio universitario. L’Edisu è stato istituito per favorire l’accesso e il proseguimento degli studi universitari a favore degli studenti capaci e meritevoli anche se privi di mezzi economici. Edisu Piemonte offre servizi finalizzati a rendere più agevole lo studio, la frequenza e la vita degli studenti, con l’intento di limitare le disuguaglianze nell’accesso agli studi: fra questi troviamo il servizio abitativo per gli studenti fuori-sede (residenze universitarie), il servizio di ristorazione (mense o locali convenzionati), le sale studio, le biblioteche internazionali e soprattutto le borse di studio. Le stiamo scrivendo per segnalarle una problematica che finora è stata affrontata solo a livello regionale, ma che ha rilevanze fondamentali anche su scala locale. Come certamente saprà, l’Edisu versa quest’anno in una grave crisi: gli annunciati tagli da parte della Regione Piemonte (il principale finanziatore dell’ente) hanno reso possibile il pagamento delle borse di studio solamente al 30% degli studenti aventi diritto, condannando circa 8.000 universitari a rimanere senza quel fondamentale supporto economico. Il Piemonte diventa così il “fanalino di coda” del diritto allo studio in Italia, dopo essere stato per anni nel gruppo di eccellenza delle regioni che garantiscono il 100% delle borse di studio. Egregio presidente, per molti di noi questo contributo economico rappresenta l’unico mezzo per accedere all’università, senza il quale l’unica alternativa possibile è l’abbandono della carriera universitaria. Altri invece potranno continuare i loro studi a costo di grandi sacrifici e senza quella sicurezza che invece l’Edisu ha garantito fino all’anno scorso. Con questi drastici tagli all’ente, non solo le borse di studio, ma tutti i servizi finora offerti, sono messi in discussione. Non crediamo occorra sottolineare l’importanza delle residenze o delle mense per noi “provinciali”: sobbarcarsi il costo di un affitto a Torino non è semplice, ma d’altro canto la scelta di diventare studente pendolare che parte quotidianamente da Cuneo, dalle valli o dalle campagne per venire a lezione comporta un grande costo in termini economici, di tempo e di energie. Non dimentichiamo le mense o le sale studio, servizi offerti a tutti gli studenti universitari, che potrebbero essere fra i primi ad essere soppressi in questi tempi di crisi. E che dire di tutti gli altri servizi offerti dall’Edisu nella nostra provincia? La residenza universitaria a Cuneo, il servizio ristorazione a Cuneo, Savigliano, Alba e Mondovì: tutto questo potrebbe essere a rischio, se continueranno i tagli indiscriminati. C’è un altro aspetto fondamentale da non sottovalutare: con queste riduzioni dei fondi molti studenti stranieri o provenienti da altre regioni saranno costretti a lasciare le università piemontesi, e non si sta purtroppo parlando di qualche centinaio di persone (ricordiamo che al momento sono 8.000 i vincitori della borsa esclusi dal pagamento per mancanza di soldi). Perdere iscritti vuol dire perdere prestigio e importanza, e quindi finanziamenti: non è forse logico immaginare che, in tempi di crisi, i rischi maggiori saranno corsi dalle sedi distaccate delle università, come ad esempio quelle di Cuneo, Savigliano, Fossano, Alba? Riteniamo che in una visione globale e lungimirante della situazione occorra prendere in considerazione anche queste eventualità. I borsisti, italiani e stranieri, piemontesi e non, fanno bene all’economia locale. Le borse di studio sono spese in Piemonte nelle librerie, nelle copisterie, per gli affitti, per i mezzi di trasporto pubblici, per i pasti: un esempio lampante è rappresentato dai locali convenzionati in provincia di Cuneo con l’Edisu per il servizio ristorazione, che beneficiano indubbiamente della presenza di studenti universitari sul territorio della provincia. Egregio presidente, quello che le chiediamo, in quanto studenti cuneesi in atenei piemontesi, è di fare tutto quello in suo potere per opporsi a questa politica di tagli che rischia di danneggiare gravemente l’Ente, forse in modo irreversibile. Per preservare da possibili rischi futuri le sedi distaccate delle Università piemontesi. Per difendere i fondamentali servizi offerti dall’Edisu nella nostra provincia e in tutto il Piemonte, servizi a beneficio dei borsisti (borse di studio, residenze) e degli studenti universitari tutti (mense, biblioteche, sale studio). E per salvaguardare il nostro – e non solo nostro – diritto allo studio universita-

rio, sancito dall’articolo 34 della Costituzione che tutela “i capaci e meritevoli [che], anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi”. Alcuni borsisti e beneficiari di servizi Edisu della provincia di Cuneo (seguono 100 firme)

“Modello Cuneo” per la sanità Riceviamo e pubblichiamo. La decisione della Giunta regionale di lasciare inalterata la gestione della sanità in provincia di Cuneo, senza unificazione delle Asl Cn1 e Cn2 e con ospedali che continuano a mantenere le loro peculiarità, è un risultato da ascrivere sia al lavoro corale dei consiglieri di opposizione che di quelli di maggioranza e al “ravvedimento” scaturito dall’aver dato ascolto alla voce del territorio, esplicatasi attraverso varie iniziative, non ultima l’audizione avvenuta a Cuneo. Di fatto c’è stato un ragionamento costruttivo sulla gestione di un comparto delicato ed importante come quello della sanità, smettendo il muro contro muro che aveva preceduto la presentazione del piano sanitario regionale. Alla Granda, di fatto, è stata riconosciuta la validità del modello di gestione. Detto questo, il discorso si sposta sulla novità delle sei nuove strutture intermedie, chiamate Federazioni, che dovrebbero consentire la gestione integrata della rete ospedaliera, per una migliore gestione qualitativa ed economica della sanità. Molto francamente, sono personalmente contrario all’introduzione di ulteriori strutture di “comando” non ancora ben definite, che rischiano solamente di creare ulteriori poltrone ben remunerate. Queste Federazioni assomigliano tanto alla soluzione per mettere tutti d’accordo, sia chi ha realizzato il piano sanitario regionale, sia i partiti che lo hanno osteggiato, perché con nuovi ruoli di comando e relative prebende si accontentano gli appetiti di molti. Come Italia dei Valori non approviamo assolutamente questa operazione, che va nella direzione opposta al contenimento delle spese al quale il piano sanitario regionale deve necessariamente sovrintendere. Mi permetto di suggerire che il modello Cuneo – che ha portato, come auspicato da tutti, al mantenimento della situazione gestionale della sanità nella nostra provincia – venga esportato nelle altre realtà piemontesi. Ho già avuto modo di dire che sono altre le aree del Piemonte in cui è necessario razionalizzare, con un occhio di riguardo al contenimento delle spese, mantenendo però gli standard qualitativi dei servizi. Per questo invito l’assessore Monferino a meditare sulla necessità di introdurre queste ulteriori strutture sovra provinciali, la cui nascita sarebbe difficile spiegare ai cittadini, ai quali si era già detto che bisognava tagliare i servizi. Tullio Ponso – Consigliere regionale Italia dei Valori

Udc: «Bene la svolta sulla Sanità» Riceviamo e pubblichiamo. Riteniamo la nuova impostazione del Piano socio-sanitario regionale una sicura base per una discussione costruttiva. Apprezziamo che il giro di audizioni della IV Commissione regionale “Sanità” sul territorio, iniziativa da noi insistentemente richiesta tramite il nostro capogruppo consiliare in Regione Giovanni Negro, abbia suscitato una profonda riflessione da parte dell’assessore e della Giunta tale da accogliere gran parte delle osservazioni dei sindaci e delle categorie interessate. Uno dei capisaldi della nostra opposizione all’impostazione precedente era la divisione netta tra ospedali e territorio. Il mantenimento dell’attuale situazione è un enorme passo in avanti e va nella direzione giusta. Altrettanto possiamo dire della scongiurata unificazione delle Asl Cuneo 1 e Cuneo 2. Non ci interessa la corsa a dire chi per primo avesse sostenuto queste tesi, né chi avesse ragione o torto. Ci è sufficiente apprendere che qualcosa nell’assessorato alla Sanità sia cambiato e che sia stata ascoltata la voce dei sindaci, interpreti dei cittadini, unici a cui dobbiamo far riferimento per un servizio sanitario all’altezza dei fabbisogni di salute delle nostre comunità locali. Giuseppe Delfino – Segretario provinciale Udc

“Ricordando S. Sebastiano”: grazie Riceviamo e pubblichiamo. La Presidente e lo staff della Pro Loco di Savigliano, a conclusione della manifestazione “Ricordando San Sebastiano”, svoltasi venerdì 20 e domenica 22 gennaio scorsi, ringrazia vivamente: l’Abate di S. Andrea don Paolo Perolini ed il sindaco di Savigliano prof. Sergio Soave per aver onorato la manifestazione con la loro presenza ed i saluti d’inizio; il direttore del Civico istituto musicale “G.B. Fergusio”, Michelangelo Alocco; l’amministrazione comunale per aver concesso l’uso della “Crosà Neira”; la Provincia di Cuneo per aver provveduto alla stampa dei manifesti pubblicitari; la Cnos Fap per l’omaggio di prodotti dolciari. Ringrazia, inoltre, calorosamente: il prof. Giulio Ambroggio per la brillante relazione “Da cospiratore a ministro: la straordinaria vita di Ettore Perrone di S. Martino, patriota saviglianese” tenuta alla presenza dei discendenti del patriota: il conte Perrone di S. Martino e figlio; la soprano Daniela Quaglia che, accompagnata alla chitarra dal marito Marco Abbadessa, si è esibita magnificamente ed è stata applauditissima in brani di Verdi, Puccini ed in pezzi “evergreen” della canzone francese e napoletana; l’avvocato Alberto Tibaudi per la competente e garbata conduzione della serata di venerdì; il pubblico che ha partecipato alla manifestazione e che ha saputo coniugare, ad altissimi livelli, cultura, arte e culto religioso.

Ringraziamenti Desidero ringraziare l’équipe del 118 e tutto il personale medico ed infermieristico del Pronto Soccorso e del Reparto di Cardiologia dell’ospedale SS. Annunziata di Savigliano per le cure e l’assistenza prestatemi durante il mio ricovero ospedaliero. Un sentito grazie a tutti! Mario Gallori e famiglia – Savigliano Tramite “Il Saviglianese” vorrei ringraziare la persona che ha permesso il ritrovamento del braccialetto d’oro che avevo smarrito, domenica 15 gennaio, presso il Palazzetto dello sport di Genola. Grazie alla sua onestà ha potuto recuperare questo gioiello, che per me è molto importante. Stefania Arnolfo – Genola Il Direttivo Avis Savigliano ringrazia il signor Claude Pasco, amministratore delegato dell’ipermercato E. Leclerc – Conad, per la sensibilità nuovamente dimostrata nei confronti dell’associazione, prorogando per tutto il 2012 l’encomiabile iniziativa “Un dono a chi dona”. Quest’agevolazione consiste in un buono sconto del 10% riconosciuto ad ogni donatore in occasione della donazione di sangue.


paesi

GENOLA Le scuole sono rimaste aperte, nessun problema

E’ caduta la neve: 30 centimetri

Genola sotto la coltre formata dalla neve caduta copiosamente

L’allerta neve e ghiaccio dei giorni scorsi ha preparato - anche

se non totalmente - all’abbondante nevicata del week end che ha

saputo regalare un panorama quasi surreale e che da tempo non si vedeva. E così mentre da sabato 29 gennaio non ha praticamente smesso di nevicare fino al mattino di lunedì, i centimetri accumulatisi sono stati circa 30. Ma ancora i metereologi continuano a prevedere per i prossimi giorni altre precipitazioni. Nonostante i disagi creatisi inevitabilmente per la difficoltà di smaltimento della neve, Genola ha, almeno per il momento, superato la prova maltempo in modo egregio garantendo efficienza nei servizi. Le scuole infatti, a dif-

ferenza di molti altri centri sono rimaste aperte e si è fronteggiata la nevicata e i disagi alla circolazione mobilitando i mezzi spartineve. Ma per i prossimi giorni a preoccupare, oltre e forse più della neve, è il freddo polare definito “siberiano” che dovrebbe interessare le nostre zone nelle prossime due settimane dove sono previste minime al di sotto dei 10 gradi. Staremo a vedere l’evolversi della situazione; per il momento non ci resta che restare incantati a rimirare un panorama quasi da fiaba. Stefania Aimetta

I cresimandi Domenica 29 gennaio durante la celebrazione delle ore 11, c’è stata la presentazione dei cresimandi alla comunità. Sono 31 i ragazzi che il prossimo 5 marzo riceveranno il Sacramento della Confermazione da Mons. Giuseppe Cavallotto e che sono seguiti in questo loro percorso dalle catechiste Ritina Bonavia e Anna Aimetta. Una suggestiva funzione che ha coinvolto i ragazzi e le famiglie e che ha dato modo alla comunità di affiancarsi con la preghiera al cammino di questi ragazzi. St. Aim.

BREVI DA GENOLA

Le arance della salute in piazzetta don Bosco Torna anche quest’anno a Genola, in piazzetta don Bosco (di fronte alla chiesa), la vendita nazionale delle “Arance della salute” dell’Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro. A Genola, come tutti gli anni, i volontari saranno a vostra disposizione domenica 5 febbraio.

Giornata della Vita con i battesimi comunitari Domenica 5 febbraio si festeggia la XXXIV giornata della Vita. Anche Genola vuole sottolineare questo tema importante celebrando i battesimi comunitari durante la funzione delle ore 11. Entreranno a far parte della comunità di cristiani i piccoli Eva Aimetta, Marika Tosco e Samuele Buruggiu.

Iscrizioni alla materna entro venerdì 3 febbraio

CONFCOOPERATIVE Per il prossimo quadriennio

Confermato Paschetta

I 31 ragazzi che il prossimo 5 marzo riceveranno il sacramento della Cresima

Weekend a Frabosa

Animatori in ritiro Il week end scorso, 28 e 29 gennaio, i giovani animatori genolesi dei gruppi e dell’Acr si sono regalati uno spazio per la formazione e la crescita personale. Per il loro ritiro, hanno scelto la suggestiva cornice della montagna: Frabosa. Qui sono andati alla ricerca dei talenti affinché, essendone consapevoli, sappiano donarli veramente agli altri. Le attività – raccontano gli organizzatori – si sono ispirate al libro l’”alchimista” di Coelho. Un percorso che ha voluto portare ognuno a pensare alla propria leggenda personale. Scavarsi dentro per capire quali sono i tesori e gli strumenti accumulati durante la storia personale di ciascuno e soprattutto per rendersi conto che realizzare appieno la propria vita è possibile solo se si fanno fruttare quei talenti che “Qualcuno” ci ha donato.Tutto l’universo intorno è pieno di segni che spingono a far diventare realtà i nostri sogni e i nostri progetti, ma per fare questo è necessario imparare a leggerli. Ci si è serviti di un “diario di bordo” su cui sono state annotate le varie tappe con l’aiuto del protagonista del romanzo: Santiago. Egli rappresenta in sostanza ognuno di noi. Come lui siamo in continuo viaggio e riflettiamo sulla nostra vita, cercando

Momento di formazione e crscita personale il weekend a Frabosa per gli animatori dell’Acr

la possibilità di realizzare un sogno capace di rendere la nostra vita “interessante”. Per concretizzare questo percorso e calarlo nella nostra realtà di cristiani – raccontano i più grandi del gruppo – sorge immediato il collegamento con la parabola evangelica dei Talenti e la realizzazione di quello che è un grande progetto. Dio ci pone nel cuore e nelle mani molti tesori e poi ci parla attraverso l’universo, gli altri e nel profondo del cuore. Attra-

verso questa consapevolezza si può mettere a frutto quanto in nostro possesso per essere così pronti a ridonarlo agli altri in misura ancora maggiore. Questo l’interessante e costruttivo cammino affrontato in un intenso fine settimana di crescita che ha creato ancor più affiatamento nel team degli educatori e una maggior serenità interiore ad ognuno. St. Aim.

CAVALLERLEONE Pro Loco

Ancora Fissore Si è riunita martedì 24 gennaio, la Pro Loco: all’ordine del giorno dell’assemblea vi era l’inaugurazione del tesseramento 2012 e l’elezione del nuovo Consiglio. Molti membri uscenti hanno palesato la loro intenzione di non candidarsi, pertanto il nuovo direttivo eletto ha assunto una connotazione particolarmente rinnovata. Dei vecchi consiglieri restano in carica Francesco Fissore, Michele Mellano e Piero Vola, mentre fanno il loro ingresso Luca Garis, Marcellino Peretti, Luisa Alladio e

13

Sono aperte le iscrizioni alla Scuola Materna Rejneri di Genola. I bambini interessati sono i nati entro il 31 dicembre 2009 e con disponibilità di posti per i nati nei mesi di gennaio e febbraio 2010. Le adesioni, apertesi il 30 gennaio, si concluderanno venerdì 3 febbraio. Per informazioni rivolgersi alla direzione dalle 9 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 16,30; tel. 0172.68326.

GENOLA Presentazione

GENOLA

mercoledì 1° febbraio 2012

«Sono orgoglioso di poter proseguire il mandato, ringrazio i cooperatori per la mia riconferma. Fusione e rete di cooperative, internazionalizzazione, azioni di ricapitalizzazione e di accesso al credito: sono questi gli elementi di forza su cui la nostra Associazione deve puntare nel nuovo quadriennio». Queste le prime parole di Domenico Paschetta, subito dopo essere stato riconfermato all’unanimità, alla guida di Confcooperative Cuneo per il prossimo quadriennio durante l’assemblea provinciale dal titolo “Cooperative: essere straordinari in tempo di crisi” che si è tenuta a Cuneo venerdì 27 gennaio. «Se si analizzano i dati che ci hanno caratterizzato nel corso degli ultimi 4 anni, si rileva una crescita progressiva della rappresentanza associativa, che ci ha visti e ci vede impegnati in relazioni importanti con le Istituzioni, con le organizzazioni sindacali, con le altre associazioni di categoria, gli enti locali, la Camera di Commercio, ma soprattutto ci vede presenti nei contesti istituzionali ed economici di tutti i settori nei quali operano i nostri associati». Confcooperative Cuneo esprime 400 cooperative, con un numero di soci in crescita pari a 155 mila unità – grazie ai settori più legati al territorio, cioè agricoltura, consumo, credito – ed un fatturato pari a un miliardo di euro al netto della raccolta degli istituti di credito cooperativo (le Bcc) di oltre sette milioni di euro. E la cooperazione cuneese “vale” oltre il 7% del prodotto interno lor-

CAVALLERLEONE

do provinciale. Un altro primato della Granda è quello della più alta media, a livello piemontese, di numero di cooperative sociali per numero di abitanti – il rapporto esatto è una cooperativa su 6.400 abitanti – a cui corrisponde un peso evidente nel welfare cuneese anche su piano qualitativo. I prossimi 4 anni saranno quelli di una “nuova” cooperazione, «per testimoniare coralmente che il rilancio di un’economia che ristagna passa dalla proprietà dei lavoratori. “Cooperative: imprese adatte al futuro”, l’orgoglio di questa nostra “diversità” per essere protagonisti del cambiamento». Un quadriennio in cui oltre alle cooperative saranno sempre più presenti le persone: «obiettivo primario sarà quello di diventare il movimento non solo delle cooperative, ma dei cooperatori.Vogliamo che la cooperativa sia rappresentata non come un’astratta entità giuridica, ma come un organismo vivente». A far parte del Consiglio sono stati eletti rappresentanti delle cooperative associate e rappresentanti tutti i settori del movimento (agricoltura, produzione lavoro, sociale, abitazione, consumo, credito, cultura e sanità), nonché espressione di tutto il territorio provinciale. Dal Saviglianese ne fanno parte Gianfranco Gorgo della Cooperativa Produttiva Mais di Racconigi, Roberto Morello della Piemonte Latte, Giuseppe Gianoglio della Cooperativa Cam, Mauro Cerrato della Cooperativa Pulicenter. Paolo Biancardi

Hanno imbiancato il paese

Sono caduti i fiocchi Il nuovo consiglio direttivo della Pro Loco di Cavallerleone: rieletto presidente Francesco Fissore

Beppe Donalisio. Nel ruolo di presidente è stato riconfermato, praticamente all’unanimità, Francesco Fissore, che intraprende così il suo terzo mandato consecutivo. Il suo vice per i prossimi 3 anni sarà Marcellino Peretti.Verrà definito nelle prossime settimane,

su decisione del direttivo, il ruolo di segretario, svolto nel precedente mandato prima da Mery Cosentino poi da Cristina Spertino. Tra i soci, nel ruolo di Revisori dei conti sono stati nominati Gianluca Gianoglio e Paolo Giletta. Nelle prossime settimane il

Consiglio si riunirà per mettere a punto i festeggiamenti di maggio, per cui si è già iniziato, con la prima riunione, a proporre date, idee, eventi. Il tesseramento proseguirà durante le prossime assemblee: la quota di iscrizione per l’anno 2012 è di 5 euro. G. G.

Si è fatta attendere, ma è arrivata anche a Cavallerleone: la neve, abbondante come non si vedeva da tempo ha imbiancato il nostro paese scendendo ininterrotta a partire dal pomeriggio di sabato fino a tarda sera di domenica (circa 40 centimetri in una trentina di ore). La pulizia delle strade è proceduta a rilento, data an-

che l’intensità dell’evento nevoso, tuttavia ciò non ha causato gravi disagi essendo fortunatamente avvenuta nel fine settimana. Le scuole lunedì hanno aperto regolarmente, tuttavia rimane alta l’attenzione sul meteo dei prossimi giorni, che prevede ancora freddo e neve. Gianluca Gianoglio


14

paesi

mercoledì 1° febbraio 2012

BREVI DA MONASTEROLO

Artigiani a cena anche con i famigliari

MONASTEROLO

Il parroco ha benedetto gli animali e le pagnotte

Sant’Antonio sotto la neve senti durante la benedizione degli animali dei quali il Santo è protettore. La tradizione vuole che questo fosse un rito propiziatorio e un ringraziamento rivolto proprio al Santo, facendo benedire pro-

Sabato 11 febbraio, alle ore 20,30, presso il Ristorante dell’Angelo a Monasterolo, si svolgerà la tradizionale cena annuale degli artigiani del paese. L’invito è esteso anche ai famigliari ed agli ex artigiani; il costo della cena è di 28 euro (con la possibilità per i bambini del menù baby a 10 euro). Prenotazioni presso Davide Garello allo 0172.373407 o al Ristorante dell’Angelo al 340.1970525 entro e non oltre mercoledì 8 febbraio.

prio quegli animali che più servivano per il lavoro contadino, soprattutto buoi e cavalli perché, a quei tempi, vi era una costante collaborazione tra animali ed uomini. Renzo Otella

La Pro Loco cerca nuovi volontari L’Associazione Turistica Proloco di Monasterolo cerca volti nuovi con nuove idee per incrementare il proprio direttivo. Allo scadere dei tre anni di vita, ci dobbiamo rinnovare; tutti gli iscritti possono partecipare all’elezione del Presidente e dei suoi Consiglieri.Tutti gli iscritti, dopo le elezioni, programmeranno la nuova Sagra del Pollo e la Festa dei Corpi Santi, oltre ad altre nuove iniziative che i facenti parte del sodalizio potranno proporre. Prossimo incontro giovedì 2 febbraio in Comune alle ore 21.

Restauri al Castello Affidamento lavori In data 17 gennaio il Comune ha deliberato di affidare allo Studio Architetti Fissore Ghione ed Associati con sede in Savigliano l’incarico per la redazione del progetto esecutivo dei lavori relativi a “Restauri e adeguamenti funzionali nel Castello di Monasterolo”. La spesa prevista, comprensiva di Iva, è di 13.794 euro.

MONASTEROLO

Nella serata di mercoledì

Consiglio comunale Mercoledì 1° febbraio, alle ore 21, si terrà una seduta straordinaria del Consiglio comunale. All’ordine del giorno il Consorzio strada vicinale ad uso pubblico “Via Niella”; e l’e-

PAESI

same e l’approvazione della bozza di convenzione tra i Comuni di Monticello d’Alba, Polonghera e Monasterolo per la gesrione del servizio di segreteria comunale in forma associata.

Cambio alla Stazione Carabinieri

Arrivo sotto la neve per gli animali che saranno benedetti dal parroco

Domenica 29 gennaio a Monasterolo è stata celebrata, come consuetudine nella chiesa parrocchiale, la Messa in onore di Sant’Antonio. Don Mauro, durante la fun-

zione, ha benedetto il pane distribuito poi ai fedeli all’uscita dalla funzione dai Rettori Stefano Piacenza e Francesca Bosio. Dopo la Messa, una notevole nevicata ha accompagnato i pre-

MURELLO Contributi per gli affitti ai meno abbienti

Un distributore per l’acqua Presto un distributore di acqua (gasata e naturale) sarà a servizio dei cittadini murellesi in piazza Divisione Alpina Cuneense, proprio dietro al municipio. Lo hanno stabilito gli amministratori comunali riunitisi la scorsa settimana in giunta. «È un progetto di risparmio idrico e ambientale già sperimentato in altri comu-

VILLANOVA

ni nel circondario – spiega il sindaco Miniotti – che tra l’altro permette ai cittadini di ridurre notevolmente la spesa per l’acqua che grava sul bilancio famigliare». L’acqua erogata dalla nuova fontanella, infatti, costerà 5 centesimi al litro. «Ogni cittadino si potrà recare alla fontanella con le proprie bottiglie e rifornirsi» spiega

Durante la Messa è stato anche benedetto il pane dato poi ai fedeli

ancora il sindaco. Dunque, risparmio anche sul fronte della produzione di rifiuti: i cittadini si abitueranno infatti a riutilizzare più volte le stesse bottiglie. Il distributore verrà probabilmente installato a inizio primavera. È stato pubblicato, inoltre, il bando per usufruire di contributi per il pagamento dei canoni di affitto. Si tratta di contributi finanziari messi a disposizione dalla Regione Piemonte volti ad aiutare le famiglie meno abbienti a far fronte alle spese relative al-

La loro investitura e la loro presentazione hanno avuto luogo sabato scorso

Ecco le maschere che animeranno il carnevale Ecco le maschere di Villanova che lo scorso sabato 28 gennaio hanno fatto la loro presentazione ed investitura ufficiale a Ruffia presso il Ristorante “Gusti e sapori”. Questi i personaggi e chi li interpreta. Conte Clemente Giuseppe Andrea Solaro, Daniele Prato; Contessa Antonietta Solaro, Noemi Barale; Marchese Carlo Francesco Valperga di Masino, Luca Bruzzone; contessa Eufrasia, Cinzia Pasero. I Paggi sono Christian Pera, Fabrizio Monetti, Francesco Lo Pumo. Le Damigelle sono invece rappresentate da Emanuela Cortese, Cinzia Viano, Chiara Grosso, Federica Monetti, Francesca Raso.

A Mandaglio subentra De Iaco Cambio alla guida della stazione dell’Arma dei Carabinieri di Scarnafigi che ha competenza anche sui territori dei Comuni di Monasterolo,Villanova e Ruffia. Da mercoledì 1° febbraio, il maresciallo Francesco Mandaglio, che da 4-5 anni era a Scarnafigi, prenderà servizio alla stazione di Sommariva Perno. A Scarnafigi sarà sostituito dal maresciallo Michele De Iaco, che subentrerà al comando della locale stazione. Ad entrambi i militari, i ral-

l’affitto della loro abitazione. Si rivolge in particolare ai pensionati, alle famiglie monoreddito con almeno 3 figli a carico, alle persone con invalidità pari o superiore al 67% e a tutti i lavoratori che nel corso del 2010 siano stati sottoposti a procedure di licenziamento o mobilità. Il bando è consultabile sul sito del comune nella sezione “Albo pretorio on-line”: il termine per presentare le domande scadrà alle ore 12 del 22 febbraio 2012. Silvia Godano

Francesco Mandaglio

legramenti ed il saluto del settimanale “Il Saviglianese”.

BREVI DA VILLANOVA

VILLANOVA

Incontro con don Angelo Vincenti sulle adozioni a distanza

Primo “Sant’Antonio” nella nuova cappella

Al temine della funzione distribuzione di vin brulè e bevande calde Claudio Lerda, si è avuta la distribuzione delle pagnotte benedette. Un grazie alla panetteria Franco per averle generosamente donate. Al termine, nel sugggestivo

Martedì 31 gennaio, alle ore 20.30 nei locali della ex Confraternita di San Lorenzo in piazza Vittorio Emanuele II, don Angelo Vincenti ha incontrato la comunità di Villanova Solaro e in particolare il gruppo di famiglie che da tempo sostengono a distanza la sua comunità brasiliana “La Granja”. Come ogni anno, don Angelo è venuto nel mese di gennaio a portare i “frutti del lavoro” fatto in Brasile con l’aiuto e il sostegno non solo dei villanovesi, ma di tutte le persone che hanno aderito a questo progetto che “parte dal Monviso e arriva fino al Brasile”. L’incontro con don Angelo ha sempre il sapore di una festa, come quando in casa arriva il parente che abita lontano e che viene a fare visita.

scenario della cappella rischiarata dai falò, c’è stata distribuzione di vin brulè ed altre bevande calde. Pa. Bi.

Società Pescatori Conferma per Massimo Tavella Lunedì 30 gennaio si è svolta l’annuale assemblea della Società Pescatori di Viillanova durante la quale si è anche proceduto all’elezione del consiglio direttivo per il 2012. Riconfermato il presidente uscente Massimo Tavella, così come pure il suo vice Felice Grosso. Novità, invece, per quanto riguarda i consiglieri. Eletti Arnaldo Canavesio, Enrico Bori e Michelangelo Colombero che sostituiscono gli uscenti Enrico Barberis, Claudio Tognoli e Pierantonio Barberis.

Don Lerda durante la funzione nella cappella di Sant’Antonio

Quest’anno, nella solenne ricorrenza del 17 gennaio, festa di Sant’Antonio, la messa non si è celebrata in Parrocchia, bensì nella Cappella dedicata al Santo che

lo scorso anno un gruppo di villanovesi ha voluto restaurare riportandola all’antico splendore. Durante la celebrazione liturgica, officiata dal parroco don

Illuminata dai falò una suggestiva immagine della cappella


caramagna - paesi

CARAMAGNA

Bilancio 2012: pareggio a 3.449.000 euro

Il Comune aumenta l’Irpef Il Consiglio comunale alla fine ha deciso. Per l’anno 2012 l’addizionale Irperf, che era di 0,2% – «finora la più bassa dei paesi circostanti» ha detto il sindaco Mario Riu – aumenterà e sarà portata allo 0,3. Da quest’aumento le casse comunali dovrebbero riuscire ad incassare circa 80 mila euro (fino all’anno scorso erano circa 60 mila) per garantire – questo lo scopo dell’innalzamento – un minimo i servizi, almeno quelli essenziali. Dall’opposizione il consigliere Giovanna Ingaramo chiede di poter posticipare l’aumento dell’addizionale proprio perchè «questo che stiamo vivendo è un momento difficile». Ma la maggioranza, sempre per bocca del sindaco Riu si mostra risoluta nel volere questo aumento: «È l’unico che facciamo per i nostri concittadini. Le altre tariffe rimarranno tali e quali. Anche perchè in questi anni c’è stato un aumento consistente delle spese sociali». Una schermaglia, quella tra Riu e l’opposizione – leggasi i consiglieri Becchio ed Ingaramo – che prosegue per tutta la seduta del Consiglio che si è tenuto lo scorso mercoledì 25 gennaio. Oltre all’addizionale Irpef, molti altri i punti in discussione: ultimo è stato l’esame e l’approvazione del bilancio di previsione riferito proprio al 2012. Un bilancio che dovrebbe pareggiare su 3.449.000 anche se, data l’incertezza dell’Imu, «per ora navighiamo a vista» ha spiegato Riu. Che ha avvertito come, dal prossimo anno, anche i paesi come Caramagna dovranno osservare il patto di stabilità, vera e propria croce delle amministrazioni comunali. Tra le principali uscite del bilancio segnaliamo 77 mila euro per la scuola materna, 30 mila per la scuola elementare, 28 mila per la scuola media; 21 mila euro quali contributi alla Parrocchia per lo svolgimento delle iniziative estive per i ragazzi ed i bimbi. Per lo sport, le spese dell’amministrazione assommano a 44 mila euro a cui si devono aggiungere 13 mila euro sotto foma di contributi alle associazioni sportive.

CARAMAGNA

Il Consiglio ha deciso anche l’approvazione del Regolamento Csea

Infine, altre due voci, 161 mila euro per la viabilità – in queste settimane al centro di una polemica per il nuovo piano del traffico – mentre nel sociale (qui è compresa anche la voce per il Monviso Solidale) la cifra è pari a 152 mila euro. L’opposizione ha polemizzato riguardo all’entità di alcuni capitoli di spesa («trovo elevati i 21 mila euro per Estate Ragazzi ed Estate bimbi» ha detto Ingaramo) ricevendo da Riu la risposta che «intervenire maggiormente in questo campo è una delle nostre scelte politiche». Dalla minoranza anche l’avviso che sono troppi i soldi spesi per i fuochi artificiali della scorsa estate: qui Riu, dopo la precisazione che non sono stati pagati dall’Amministrazione, ha preccisato un impegno della sua Giunta: «in un momento di difficoltà come questo, cercherò di incentivare momenti di festa senza incidere sul bilancio comunale. Credo che qui la gente possa vivere bene e che si possa fare molto. Lo dico anche se non sono nato a Caramagna». Sempre riguardo ai soldi si è parlato di Imu, l’Imposta municipale unica, prevista dal federalismo fiscale. Qui la Giunta ha spiegato che questa “tassa” sarà anche sulla prima casa – quella precedente, l’Ici, non la preve-

deva – ed anche, per la prima volta, si pagherà sui fabbricati e sui terreni agricoli. Proseguendo la disamina del Consiglio, questo ha approvato il Regolamento sulla raccolta differenziata preparato dallo Csea che contiene, come ha spiegato il consigliere delegato Colombero, un elenco di indicazioni sulle modalità di recupero dei rifiuti, dalla loro classificazione, alle modalità di conferimento, alle competenze del Consorzio stesso. Ricordiamo che la quota che annualmente Caramagna versa allo Csea è pari a 275 mila euro. Obiezioni ha suscitato la norma che prevede di far pagare meno chi “composta” i rifiuti anzichè i proprietari di capannoni od uffici vuoti, ma è stato ribadito che questa è una scelta del Consorzio. È stato poi segnalato dalla consigliera Ingaramo che in paese ci sono dei sacchetti non comunali: «Il vigile non potrebbe fare un controllo? Chi li raccoglie?». Fortunatamente, ha risposto Riu, questo è un fenomeno che da due anni sta diminuendo «vertiginosamente, grazie anche al fatto che in passato abbiamo elevato sanzioni» e non ci sono neppure più rifiuti sparsi; purtroppo rimangono ancora delle zone critiche. Paolo Biancardi

Si festeggia San Biagio

Viva viva l’operetta Caramagna Piemonte si prepara a festeggiare San Biagio, uno dei Santi patroni del paese, la cui festa ricorre il 3 febbraio. Nella stessa giornata verrà celebrata la messa nella chiesa a lui dedicata con la tradizionale benedizione della gola mentre domenica 5 febbraio, alle 10, verrà celebrata una S.Messa per San Biagio in parrocchia da don David Duò, vice parroco nella parrocchia Natale del Signore a a Torino. È tradizione che il sindaco inviti a celebrare la Messa di San Biagio un sacerdote che sia nato od abbia operato a Caramagna. La scelta quest’anno è ricaduta sul giovane sacerdote già collaboratore del parroco don Toni-

CRONACA

no Borio. Mercoledi 8 febbraio alle ore 21 si canta al Teatro di Caramagna Piemonte in Piazza Boetti, con il gruppo da camera del Teatro Regio “Viva l’operetta!”. L’occasione è data dalla Festa Patronale di San Biagio, cui ogni anno L’Amministrazione Comunale dedica un concerto. Protagonista quest’anno la formazione che riunisce il soprano Eugenia De Gregori, il mezzosoprano Angelica Buzzolan, il tenore Giancarlo Fabbri, il basso Davide Motta Fré, accompagnati al pianoforte da Giulio Laguzzi: in programma brani di Franz Lehár, Robert Katscher, Robert Stolz, Paul Abraham, Johann Strauss figlio, Emmerich Kálmán, Carlo

Unico piemontese nel consiglio

Groppo, riconferma nel Cnel Giorgio Groppo, presidente del Csv Società Solidale di Cuneo e consigliere della Compagnia di San Paolo, è stato confermato consigliere Cnel (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro). La conferma di Giorgio Groppo è stata decretata dal Presidente della Repubblica, a seguito della delibera del Consiglio dei Ministri, con decorrenza dal 20 gennaio 2012 fino al 27 luglio 2015. «Essere stato confermato in qualità di rappresentante del mondo del Non Profit è per me motivo di grande soddisfazione – ha dichiarato Giorgio Groppo –. Anche perché tra tutte le categorie professionali e del mondo del lavoro rappresentate al

Giorgio Groppo

Cnel, sarò l’unico piemontese. È mia intenzione continuare a lavorare con umiltà, impegno e serietà per ripagare della fiducia rinnovatami dall’Osservatorio nazionale per il Volontariato, ma rappresentando anche la nostra terra cuneese e piemontese, orgogliosa e generosa».

mercoledì 1° febbraio 2012

15

CARAMAGNA L’incidente durante le manifestazioni

Protesta Tir: ferito camionista Incidente durante la protesta degli autotrasportatori della scorsa settimana Intorno alle 7,30 di mercoledì mattina un camionista che cercava di aggirare la manifestazione a Carmagnola, ha sfiorato con la parte posteriore del rimorchio Massimiliano Machì, 38 anni, di Caramagna, che tutte le mattine è alla guida di un autocarro della Sisea di Sommariva Bosco che si occupa della raccolta dei rifiuti. Quando, all’altezza della zona industriale di via Sommariva ha incontrato una lunga fila di Tir che stava ostruendo il passaggio, Luciano Vittorio Mondino, 55 anni, ha deciso di affrontare ugualmente la rotonda per tornare indietro, ma i manifestanti hanno reagito con grida e insulti. Un gruppo ha provato ad avvicinarsi; durante l’inversione, una ruota del rimorchio ha urtato la gamba di Machì, scaraventandolo sull’asfalto. L’uomo e’ sta-

CARAMAGNA

to poi trasportato all’ospedale Cto di Torino per una frattura al perone con prognosi di 40 giorni. «Era buio, io non ho visto niente – queste le giustificazioni del Mondino che è stato rintracciato dai Carabinieri un’ora dopo a Cavallermaggiore, nella ditta di mangimi gestita dal fratello –. Ho spiegato a quella gente che io dovevo andare a lavorare e che sarei passato da un’altra strada. E così ho fatto. Quello che è successo me l’hanno raccontato i militari. Voglio incontrare chi ho ferito, gli chiederò scusa. Non sono scappato, lo ripeto, non me ne sono accorto». Per il momento i carabinieri della compagnia di Moncalieri, coordinati dal pm della Procura di Alba Donatella Masia, non hanno ravvisato gli estremi dell’omissione di soccorso. Mondino non è stato denunciato, ma se Machì sporgerà querela potrebbe essere indagato per lesioni colpose aggravate.

Dalle multe “stradali” 1500 euro

Il 2011 della Polizia Locale Sono stati forniti, dal corpo di Polizia Municipale di Caramagna, i dati relativi all’attività svolta nel corso del 2011, nell’ambito della prevenzione e del controllo sul territorio comunale. Eccone i dati sintetici. Ore di vigilanza e controllo delle aree mercatali: 250. Ore di servizio in occasione di manifestazioni: 115,5. Sanzioni amministrative per infrazioni al Codice della Strada: 50, che hanno portato ad un importo riscosso, per le sanzioni comminate, pari a 1499,80 euro.

Durante gli scorsi 12 mesi, infine, è stato rimosso, in quanto fonte di intralcio per la circolazione, un veicolo. Tra le altre attività degli genti della Polizia Locale, 91 sono state le comunicazioni registrate in caso di infortuni sul lavoro, otto gli oggetti rinvenuti e che sono ancora a disposizione dei proprietari presso gli uffici comunali. Da ultimo, 168 sono stati gli accertamenti anagrafici per conto del Comune, 102 le comunicazioni di cessione fabbricato e 424 le notifiche per conto del Comune e di altri Enti.

BREVI DA CARAMAGNA

Dibattito sul film “Il falsario” Il quintetto di interpreti che darà vita a “Viva l’operetta”

Lombardo e Virgilio Ranzato. Le arie più belle, i duetti, i quartetti armonizzati – tratti dalle più famose operette – costituiscono la colonna sonora di una storia originale scritta da Giancarlo Fabbri e Gianni Versino che segue i canoni stilistici della clas-

sica operetta: battute comiche, doppi sensi e inevitabili equivoci. Alla narrazione si aggiunge anche una pièce comica di Erminio Macario, naturalmente riscritta e adattata per l’occasione. Ingresso libero, tutta la cittadinanza è invitata.

REGIONE Ricorso sulle liberalizzazioni

A fianco dei negozianti «La Regione Piemonte è al fianco dei negozianti e dei lavoratori dei centri commerciali. Per questo abbiamo presentato ricorso alla Corte Costituzionale, contro l’art.31 del decreto sulle liberalizzazioni varato dal Governo, che entra in merito agli orari di apertura degli esercizi commerciali». Con queste parole l’assessore regionale al Commercio William Casoni ha voluto rassicurare i rappresentanti dei sindacati Flaica CUB – Federazione Lavoratori Agro-Industra Commercio Piemontesi e Filcams Cgil Piemonte, che ha incontrato a Torino nella sede dell’Assessorato. «Abbiamo impugnato l’articolo per una questione di illegittimità costituzionale in quanto il

commercio è una materia di competenza regionale. Ad oggi infatti, gli orari di apertura degli esercizi commerciali sono stati sempre concordati tra amministrazione ed esercenti, secondo le esigenze di quest’ultimi e dei consumatori, e in relazione a ciascun ambito territoriale. Quindi operando in modo democratico si sono raggiunte sempre delle soluzioni. Ricordo infatti che da parte dei consumatori non sono mai arrivate lamentele per le mancate aperture. Speriamo dunque – ha concluso l’assessore Casoni – che il ricorso venga accolto affinché i lavoratori e i negozianti non siano costretti a uno stravolgimento della quotidianità in cui rinunciare al giorno di riposo e alla famiglia».

In occasione della “giornata della memoria”, venerdì 27 gennaio, al teatro comunale è stato proiettato il film “Il Falsario” di Stefan Ruzowitzky. La serata è inserita nell’ambito del corso dell’Unitre sulla Shoah, tenuto dal Professor Aldo Gastaldi, che ha trattato temi come la terminologia, le strutture della distruzione, le operazioni mobili di massacro, i centri di sterminio, il Vaticano e l’antisemitismo in Italia e le conseguenze della Shoah. Venerdì prossimo, 3 febbraio, seguirà il dibattito sul film proiettato. La serata è aperta anche ai non iscritti al corso.

Serate danzanti al Palasport Al Palasport di Caramagna Piemonte continuano le serate danzanti organizzate dalla Pro Loco. Sabato 4 febbraio sarà l’orchestra di “Pier & la band” ad esibirsi e ad intrattenere tutti i ballerini. I prossimi appuntamenti: sabato 11 febbraio con orchestra La Nuova Immagine e sabato 18 febbraio con l’orchestra Beppe Giotto.

CUNEO

Dopo la morte di padre Ghi

Continuano i “venerdì” Continuano al Palasport di Cuneo le celebrazioni religiose del primo venerdì del mese.Venerdì 3 febbraio, la funzione – la quinta del nuovo ciclo annuale, ancora preparata da Padre Ghi, con tema dominante “Il cammino di Maria” – verterà su “Maria alle nozze di Cana” e sarà presieduta da Padre Gigi Manino. La funzione avrà inizio alle ore 20 con la celebrazione della S. Messa. Seguiranno l’Adorazione Eucaristica e la preghiera di intercessione per i malati nel corpo e nello spirito, prima della processione con Gesù Eucaristia. Saranno a disposizione sacerdoti per le confessioni e farà servizio un autobus gratuito con partenza alle ore 19.40 da piazza Galimberti e, lungo il percorso, fermata presso la stazione ferroviaria verso le ore 19.50.


16

mercoledì 1° febbraio 2012

Una quarantina in più rispetto al 2010

MARENE

Gli stranieri in paese L’anno 2011 ha visto la crescita della popolazione straniera a Marene, con la presenza di 268 extracomunitari, divisi in egual misura fra maschi e femmine, contro i 230 del 2010. Si tratta di 83 persone provenienti dalla Romania, 71 dall’Albania, 24 dalla Repubblica Popolare Cinese, 21 dal Marocco e 19 dal Senegal. Sono inoltre residenti a Marene 15 persone provenienti dall’India, 7 dalle Filippine, 5 dalla Tunisia e

altrettanti da Francia e Camerun, 3 dalla Moldavia e 2 dalla Gran Bretagna. In coda alla statistica degli stranieri, stilata dall’ufficio anagrafe, troviamo una persona proveninente dalla Repubblica Dominicana, una dalla Dominica, da Cuba e dalla Colombia. Per quanto riguarda invece l’Europa, vivono a Marene una cittadina ungherese, un’estone, un’austriaca e un’ucraina. Al. Am.

marene - lagnasco

MARENE

Si conoscono i sapori della cucina multietnica

I piatti del nord Africa

Le cuoche marenesi provano a realizzare i piatti multietnici

MARENE

Organizzato un incontro sabato 4

Le iscrizioni a scuola Scuola Infanzia 2° Circolo Possono iscriversi i bambini nati nel 2009. Le iscrizioni inizieranno venerdì 10 febbraio e termineranno lunedì 20 febbraio presso la segreteria della direzione didattica del 2° Circolo (vicolo Sant’Eustacchio n. 18 a Savigliano) nei seguenti orari: dal 10 al 20 febbraio dalle 9 alle 12.30; il 14 e il 16 febbraio dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Scuola primaria 2° Circolo Sono soggetti all’obbligo scolastico le bambine e i bambini nati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2006 e possono iscriversi per anticipo i nati entro il 30 aprile 2007. Le iscrizioni inizieranno venerdì 10 febbraio e termineranno lunedì 20 febbraio presso la segreteria della

MARENE

direzione didattica del 2° Circolo (vicolo Sant’Eustacchio n. 18 a Savigliano) nei seguenti orari: dal 10 al 20 febbraio, dalle 9 alle 12.30; il 14 e il 16 febbraio, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Per i genitori degli alunni che frequenteranno la classe prima della scuola elementare (primaria) nell’anno scolastico 2012/2013 a Marene, sono stati organizzati incontri per illustrare le scelte educative, i servizi offerti e le possibili forme organizzative dell’attività scolastica con i relativi orari. I genitori potranno partecipare liberamente alle riunioni sabato 4 febbraio sabato 4 febbraio, alle ore 8.15, presso i locali della scuola primaria di Marene in via R. Galvagno 17.

MARENE

colo Noi. L’incontro, dedicato ai sapori del nord Africa, ha visto impegnate come esperte “cuoche” le signore Rachida e Nadia, di origine tunisina, da alcuni anni residenti a Marene.

prezzato in serata da numerosi marenesi». Un grazie particolare va anche alla coppia marocchina dei signori El Bouadi, che ha preparato un buon tè per allietare la serata in Oratorio. Aspettando gli altri appuntamenti con i sapori dal mondo, «anche questo incontro si è rivelato un momento importante di scambio culturale e di arricchimento reciproco», ha concluso l’assessore Brezzo. Albina Ambrogio

Nuovo appuntamento con “La terra golosa” Contrariamente a quanto comunicato, l’incontro di marzo con “La terra golosa” è stato anticipato a sabato 3 (e non 10 marzo, come detto in precedenza). Protagonisti del corso e della serata in Oratorio saranno Albania e Romania.

A una signora il record di libri più letti, ben 136 in un anno

Biblioteca: i prestiti sorpassano quota 3.000 Anche per gli “Amici della biblioteca”, 11 volontari effettivi e quattro “in prova”, con il nuovo anno è giunto il tempo di fare bilanci sull’attività 2011. I numeri sono sicuramente incoraggianti e indicano un’utenza in continua crescita. Al 31 dicembre 2011 si contavano infatti 1.281 iscritti, contro i 1.220 del 2010; anche i prestiti sono incrementati, ben 3.108 contro i 2.738 dell’anno precedente. Al 31 dicembre 2011 gli

Gianna Grande

utenti hanno avuto la possibilità di scegliere fra 1.3961 volumi di-

sponibili, e durante l’anno passato è stata una signora marenese ad aver collezionato il record per il maggior numero di libri letti, toccando quota 186. Le letture preferite dai marenesi sono i thriller, i romanzi d’amore e le storie locali, e come autori più richiesti troviamo Maria Tarditi, Danielle Steel, Nicholas Sparks, Jeffrey Deaver, Michael Connelly, Fabio Volo, John Grisham, Massimo Gramellini e Benedetta Parodi con i suoi vo-

lumi di cucina. Fra i ragazzi, i testi più scelti sono i romanzi d’avventura, i libri di Geronimo Stilton e di Valentina di Petrosino. Si ricorda che la biblioteca rimane aperta il lunedì e martedì dalle 16.30 alle 18.30, il giovedì dalle 14.30 alle 18.30 e il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18; fra i servizi offerti all’utenza è inoltre possibile trovare la rubrica InformaLavoro costantemente aggiornata. Al. Am.

Iscrizioni all’ufficio anagrafe

Soggiorno marino per anziani Si ricevono presso l’ufficio anagrafe le prenotazioni per il soggiorno marino anziani organizzato dall’Amministrazione comunale, che si svolgerà dal 5 al 19 marzo a Loano presso l’Hotel Villa Iris. Si tratta di un albergo a 100 metri dal mare e a pochi minu-

CUNEO

Buona partecipazione, sabato 28 gennaio, per il secondo appuntamento con “La terra golosa”, il corso di cucina multietnica per conoscere i sapori del mondo organizzato da Comune e Proloco, in collaborazione con il Cir-

Come ci spiega l’assessore alle Politiche sociali Emilia Brezzo, «ci hanno insegnato a preparare una gustosa minestra tunisina detta ciorba ed un magnifico cous cous con verdure ed agnello. Le signore sono state delle brave ed ingegnose insegnanti, con abilità hanno saputo trasformare una pentola per la cottura della pasta in una pentola adatta alla cottura a vapore dove, insieme ai partecipanti, hanno preparato un gustoso cous cous, ap-

ti a piedi dal centro, circondato da un parco privato. La quota a persona in camera doppia, per 14 notti e pensione completa, è di 504 euro; chi preferisse una sistemazione in camera singola dovrà corrispondere 10 euro in più al giorno.

MARENE Fortunatamente non sono state riscontrare difficoltà o incidenti stradali

Scende copiosa la neve sui tetti e sui campi Anche a Marene un’abbondante nevicata ha coperto il manto stradale, rendendo più complicata la viabilità. I mezzi per lo sgombero neve sono entrati in funzione già sabato notte ed hanno lavorato ininterrottamente per due giorni, al-

Bilancio 2011 della Polizia

Più furti nella Granda «La situazione a Cuneo e provincia non è preoccupante, ma c’è stata una recrudescenza di furti soprattutto in estate e sotto Natale. In calo le rapine». Le parole del questore di Cuneo Ferdinando Palombi hanno riassunto i dodici mesi del 2011 sotto l’aspetto della sicurezza nella Granda: qui le priorità della Polizia sono state – continua il questore – «prevenzione e repressione di crimini, rapine, furti, tutela dell’ordine pubblico, lotta alla diffusione degli stupefacenti». Nel 2011 sono state denunciate 355 persone, arrestate 73; inoltre sono state disposte 49 misure di prevenzione e 14 misure cautelari. Quanto alle sostanze stupefacenti, ne sono state sequestrate grandi quantità: dai 2,5 chilogrammi di hashish alle 49 piante di marijuana, dai 260 grammi di eroina ai 250 grammi di cocaina, senza dimenticare oppio, eroina sintetica, metadone, ed ecstasy (19 pastiglie). Il cittadino sente vicina a sé la Polizia e il suo personale – in media al 113 arrivano otto richieste al giorno (nel 2011 sono state in tutto 2.754) – ed una maggior presenza degli agenti sulla strada ha fatto sì che le rapine siano in calo: 9 agli istituti di credito, sei agli uffici postali, 13 ai negozi, 7 nelle abitazioni. Gli scippi (4 in città) sono stati tutti risolti con l’individuazione dei malviventi. Quanto al lavoro degli uffici, i passaporti rilasciati sono stati 12.755, oltre 2.100 i porto d’armi per sport e caccia. I permessi di soggiorno sono stati 18.021, 230 le richieste di stranieri respinte, 3.400 gli stranieri foto segnalati, 588 i ricongiungimenti familiari, e 246 tra decreti ed ordini di espulsione. Aeroporto di Levaldigi: «qui il nostro lavoro è stato importante – ha proseguito il Questore – abbiamo controllato 225 mila passeggeri, con 12 stranieri respinti alla frontiera e 4 arrestati, due per documenti falsi, resistenza e oltraggio e due in esecuzione di ordine di carcerazione». Da ultimo la tutela dell’ordine pubblico, con 143 servizi tra manifestazioni, cortei ed eventi sportivi. Tutti svolti egregiamente e senza problemi, «se non per i disordini legati all’apertura di Casapound». Pa. Bi.

Anche il sagrato è sotto la neve

LAGNASCO

ternando momenti di pulizia stradale ad altri di spargimento sale per il pericolo ghiaccio. Non sono state riscontrate difficoltà particolarmente gravi o incidenti stradali a causa della neve, come ci confermano dal Comune: il primo obiettivo dei mezzi, nella giornata di domenica, è stato quello di rendere più agevole possibile la viabilità nei punti nevralgici del paese (ad esempio davanti alla chiesa parrocchiale per la partecipazione alle Messe), mentre lunedì è iniziata la pulizia dei marciapiedi ed è stata completata quella di tutta l’area intorno all’edificio scolastico, per permettere la sosta delle auto alle famiglie che ac-

Marene sotto la neve visto da via Cravetta

compagnavano i figli a scuola. Le lezioni si sono comunque svolte con regolarità; l’allerta neve rimarrà alta anche nei prossimi giorni. Al. Am.

Presto saranno installate quattro telecamere contro malviventi e vandali

Sicurezza con la videosorveglianza Al via il sistema di videosorveglianza in paese.Verso la fine di aprile, saranno installate ed entreranno in funzione quattro telecamere che potranno servire da deterrente nei confronti sia dei ladri che di eventuali vandali. Le quattro aree scelte sono la piazza principale, la strada antistante la scuola materna e il salone parrocchiale, infine l’area sportiva. «In questi mesi abbiamo ascoltato i cittadini. Le telecamere in pae-

se sono state uno dei punti che ci hanno più richiesto – ha evidenziato il sindaco Ernesto Testa –. I miei concittadini vogliono sentirsi più sicuri». Come ha poi spiegato l’agente di Polizia Locale Marco Rinaudo, «le telecamere funzioneranno tramite impianto wireless. le immagini saranno trasferite all’ufficio di polizia centrale. Queste riprese potranno essere viste o in diretta, oppure nei giorni successivi, se ci sarà bisogno di ricontrollare la situazio-

ne oppure ancora per motivi giudiziari». Quanto al costo dell’impianto e delle spese per la sua manutenzione, entrambe saranno coperte con i compensi che gli amministratori comunali hanno ricevuto nel corso del 2011 ed hanno appositamente devoluto. «Ogni anno investiamo la somma che ci sarebbe dovuta per lo svolgimento dell’attività amministrativa (circa 25 mila euro) – conclude Testa – per un’iniziativa utile per La-

gnasco. Quest’anno abbiamo scelto la videosorveglianza».

Quattro saranno le telecamere


mercoledì 1 febbraio 2012

17

ELEZIONI Oderda esce allo scoperto

Cavallo con Brunetti ELEZIONI

Le liste saranno composte da soli 10 candidati

Alle urne il 6-7 maggio di minoranza, più il sindaco. A far Racconigi risulta tra i Cotesto, infatti, è l’ultimo censimento, muni che nella prossima priquello del 2001, anno in cui la pomavera dovranno rinnovare il polazione racconigese non aveva governo della città e, anche se raggiunto le 10 mila unità. Quindi non ancora ufficiali, le date nella consultazione elettorale di scelte dal Viminale per le elemaggio, si dovranno presentare lizioni amministrative sono doste con 10 nominativi. Nella legislamenica 6 e lunedì 7 maggio. tura che seguirà, invece, i candidati Di quanti membri sarà potranno salire a 12 perché nel composto il Consiglio comucensimento di quest’anno, che ennale? Li abbiamo chiesto al setrerà in vigore nel 2013, il numero gretario comunale Vito Burgio: «La manovra presentata ad Il segretario Vito Burgio dei racconigesi ha superato le 10 mila unità». agosto stabiliva che i Comuni Il sindaco eletto potrà nominare degli asal di sotto dei 10 mila abitanti possano avere solo 10 consiglieri, sette di maggioranza e tre sessori esterni? «Secondo lo Statuto di Rac-

conigi si potranno nominare fino a tre assessori esterni. Questo potranno presenziare al Consiglio comunale come uditori, senza però diritto di voto. E il vicesindaco dovrà essere necessariamente un consigliere eletto». Perché? «Perché nel caso debba sostituire il sindaco dovrà essere una persona che è stata votata». I sindaci avranno naturalmente la facoltà di assegnare deleghe, anche importanti, ai consiglieri. Il vincitore delle elezioni di primavera dovrà comunque fare i conti, oltre che con le ristrettezze economiche che incombono sugli enti locali, anche con una squadra di collaboratori ridotta ai minimi termini.

Sullo scorso numero de “Il Saviglianese” Gianpiero Brunetti aveva dichiarato che il Pd, in vista delle elezioni di primavera, apriva le porte “a Cavallo, con grande convinzione e piacere”. E Melchiorre Cavallo, attraverso un lungo articolo sul mensile “Insonnia”, conferma che sta lavorando alla formazione di “una lista civica di orientamento di Centro Sinistra nella quale confluiscono elementi del Centro (area Udc), di Centro Sinistra (area Pd) e di Sinistra (area di quelli che ci stanno), aperta a tutti coloro che, pur non avendo una particolare connotazione politica, si riconosceranno in quanto si vuole realizzare”. Una lista in cui “ci saranno anche esponenti dell’attuale maggioranza” e che punti a governare la città tracciando “una precisa linea di discontinuità con il passato”. E alle prossime elezioni di primavera ci sarà anche l'ex-assessore Valerio Oderda: «Non ho

ancora deciso se sarò il candidato sindaco, ma in ogni modo la nostra sarà una lista innovativa» dichiara. Con te ci saranno altri personaggi della vita politica cittadina? per esempio Reviglio? «Non chiudiamo la porta a nessuno: il nostro movimento di opinione è aperto a tutti quelli che vogliono prendersi un impegno civico. E sinceramente sono stupito di quanti vogliono aderire a questo progetto: purtroppo però si dovrà fare una lista con soli 10 nominativi». Intanto Oderda è uscito con un volantino in cui, in nome di “Etica e rinnovamento”, fa appello ai “moderati riformisti”, a coloro che non sopportano più “i professionisti della politica racconigese che da lustri si affannano per la poltrona senza mai ottenere risultati per la loro collettività”. “Collabora con noi al nostro progetto – conclude Oderda –, ci incontreremo, animeremo il dibattito politico: insieme si cresce, insieme si Vince».

Scuole aperte e pochi disagi in città per pedoni e automobilisti

SERATA Promossa da Rifondazione Comunista

Il piano di sgombero era predisposto da mesi

Un territorio abusato

NEVE

L’abbiamo attesa tanto ed è arrivata, rispettando i “Giorni della merla”. Chi dice 40, chi 50, chi 60 centimetri di neve, sabato notte e poi domenica, hanno imbiancato la città. I volontari della Protezione Civile-Ana Come è stata affrontata la grande nevicata? «Mi sento di dire in modo egregio – risponde l’assessore ai Lavori Pubblici, Bartolomeo Allasia –. Nell’operazione di sgombero neve, Domenica: una città irreale il Comune ha impiegalatorio, al cimitero, agli studi to sette mezzi, più uno medici e alle scuole – proseincaricato di intervenigue Allasia –. Infatti, in accorre nelle frazioni. In 48 do con il sindaco e l’assessore ore di lavoro hanno reScarpino, abbiamo deciso di so possibile la ripresa tenere aperte le scuole perdella vita quotidiana ché una nevicata è un fenosenza impedimento almeno naturale e non ci si decuno». ve spaventare. Inoltre la chiuInfatti, sin dal sura degli edifici scolastici mattino di lunedì, Bartolo Allasia Racconigi era pulita e del tutto avrebbe comportato difficoltà per le praticabile per pedoni e automo- famiglie, con i genitori che dovevano bilisti. «Nello spazzare la neve è sta- recarsi al lavoro». Il Piano-neve era stato predita data la precedenza al poliambuAl lavoro per spalare la neve

POLIZIA MUNICIPALE

sposto fin dal mese di luglio: per coprirne le spese a bilancio per ora ci sono circa 5 mila euro stanziati lo scorso anno. «Ci siamo organizzati bene e per tempo e così anche la prossima nevicata non ci coglierà impreparati – conclude il vicesindaco –. L’unico problema che si è riscontrato sono state le macchine parcheggiate che impedivano lo svolgimento del lavoro dei trattori spalaneve». «I trattori hanno lavorato bene, il sale pure: non abbiamo lasciato che la neve attaccasse» conferma Racca, Ufficio ambiente. Alle operazioni di sgombero della neve hanno contribuito fattivamente anche i volontari della Protezione Civile-Ana: «Siamo stati allertati nella giornata di venerdì – ci spiega il responsabile Gianni Bertino –: domenica abbiamo lavorato davanti alla chiesa di Santa Maria ed alla Residenza Angelo Spada, lunedì mattina nei pressi della scuola elementare, dell’asilo nido, della materna e della chiesa di San Domenico. Il nostro compito però non è ancora terminato: per mercoledì è di nuovo prevista neve».

Comminate quasi mille multe state 3.285, di cui 916 per servizi vari di pattugliamento e perlustrazione del territorio, 670 per la vigilanza ed il controllo alle scuole e 545 per le aree mercatali. Sono diminuite invece le ore prestate presso altri Comuni (112 contro le 284 dell’anno precedente, dal momento che è stata rinnovata la convenzione con i Comuni di Murello e Cavallerleone, ma non più con Casalgrasso). Sempre nel 2011 i ruoli esattoriali sono stati 422 per 145.079 euro. Senza grandi variazioni le altre voci a report: nel corso dell’anno i vigili urbani hanno recapitato 1.655 notifiche (erano state 1.634 nel 2010), consegnato 1.219 avvisi (1.325 nel 2010), effettuato 678 accertamenti anagrafici (700), depositato 280 notifiche di Polizia giudiziaria (305), seguito 154 pratiche di infortuni sul lavoro (131). Le comunicazioni di cessione immobili sono state 362 (452 nel 2010); 15 gli oggetti rinvenuti (11); 204 le segnalazioni di guasti all’illuminazione pubblica (220) e 20 quelli del fondo stradale (25); 4 gli incidenti stradali rilevati (2); 5 i controlli edilizi (10) e 30 le verifiche di inizio lavori (35).

Nella serata organizzata dal Circolo “Che Guevara” di Racconigi di Rifondazione Comunista presso la saletta Anpi si è parlato di “Uso e abuso del territorio”. Relatori: Dario Milano di Cavallermaggiore e Alberto Collidà di “Esuli in Patria” di Cuneo. Un tema scottante quello proposto, che coinvolge i Piani Regolatori dei Comuni. Ne è emerso una sorta di stop al consumo del territorio, la necessità di porre dei freni alla realizzazione di sempre nuovi spazi produttivi non utilizzati. «Perché non sfruttare le strutture già esistenti? L’eccessiva occupazione di ettari di terre-

no vanno a discapito dell’agricoltura» ha fatto notare Collidà. Dario Milano ha riportato una serie di dati riguardanti gli alloggi sfitti di molti Comuni ed i capannoni abbandonati. «Secondo l’Osservatorio Consumo del Territorio, a Torino ogni giorno vengono consumati spazi pari a 5 campi da calcio» ha sottolineato Milano. Nel corso della serata una delegazione della Novaplast ha illustrato la drammatica situazione in cui si trovano 69 lavoratori e lavoratrici dell’azienda. L’ex consigliere regionale Dalmasso ha garantito l’interessamento della Federazione della Sinistra.

Con i vigili urbani a scuola alunni “sicuri per scelta”

Un anno di attività in cifre

Nella relazione del Comando dei vigili urbani relativa all’attività svolta nel 2011 emerge un dato importante: l’aumento continuo dei compiti squisitamente amministrativi, che risulta ormai essere preponderanti rispetto alle tipiche attività afferenti la vigilanza, la viabilità e la polizia urbana. In aumento anche le multe per infrazioni al Codice della strada: lo scorso anno sono state 981 per un totale di 44.154 euro. Di questi il Comune ne ha incassati 33.635. Interessante un confronto con gli anni precedenti: i verbali avevano toccato un picco nel 2003 (920 ma per un importo di soli 36.974 euro, di cui 33.461 pagati) per andare poi decrescendo fino alle 450 multe del 2005 (per un ammontare però di ben 49.704 euro, di cui solo 31.861 incassati). Le violazioni al Codice della strada contestate dai nostri vigili urbani sono poi tornate a salire: 643 nel 2006 (per 64.804 euro di cui 34.570 pagati), 668 nel 2009 (per 66.144 euro di cui solo 18.045 incassati), 671 due anni fa (per 36.506 euro di cui 20.900 pagati) e, per l’appunto, 981 lo scorso anno. Anche nel 2011 le ore di presenza dei vigili urbani per il controllo del territorio sono

Luciana Fossati, Dario Milano e Alberto Collidà al tavolo dei relatori

In aumento le multe comminate dai vigili Per quanto riguarda la polizia amministrativa, nel corso del 2011, sono state 973 le riscossioni di plateatico per mercati e fiere (contro le 1.102 dell’anno precedente) e 20 le autorizzazioni rilasciate per occupazione del suolo pubblico (21). Per la sezione ambiente 25 sono stati gli accertamenti per abbandono rifiuti (30 nel 2010) e 5 le sanzioni amministrative (5), 380 le comunicazioni a coloro che effettuano il compostaggio domestico (398) e 24 i controlli (30).

Il Comandante Paolo Crociani, nel fornire i dati dell’attività svolta dalla Polizia municipale nel 2011 tiene a evidenziare il ruolo dei vigili nell'ambito dei progetti di educazione stradale. «Anche per il prossimo anno la Polizia Municipale collaborerà con le scuole sull'attività di educazione alla sicurezza stradale e presenterà un programma dettagliato per ogni fascia d'età – spiega Crociani –. In particolare per i bambini di 3, di 6 e di 11 anni, ci avvarremo del prezioso contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Cuneo con il progetto "Sicuri per scelta" che, come già nell'anno passato, prevede la consegna, ad ogni alunno, di materiale studiato per stimolare la cultura della sicurezza dell'utente della strada. Gli incontri inizieranno a marzo, prima nella scuola primaria, poi nella scuola dell'infanzia ed alla media». «I mesi di novembre, dicembre e gennaio sono invece stati dedicati ai corsi per il conseguimento del patentino per i ciclomotori – prosegue Crociani –. Si tratta di un corso rivolto ai quattordicenni e, con grande sorpresa, la quasi totalità dei ragazzi frequentanti la terza media ha aderito a questa iniziativa, anche coloro che non avevano intenzione di dotarsi del ciclomotore. A nostro avviso questo è un segnale molto positivo in quanto ci pare di intravedere una simpatia per il Codice della strada da parte dei ragazzi che, ancor prima di essere ciclomotoristi, sono ciclisti e pedoni. Ribadiamo infatti che la bicicletta è un veicolo così come il ciclomotore, pertanto le regole della circolazione sono uguali. Il nostro territorio si presta bene ad essere utilizzato dai ciclisti: perciò essere dei buoni conoscitori delle regole anche quando pedaliamo è sicuramente molto salutare per tutti».


18

mercoledì 1 febbraio 2012

CASTELLO E PARCO +10% rispetto al 2010

racconigi

CARNEVALE

ll programma preparato da RacconigiEventi

Visite in aumento

Per divertirsi in città

Sono stati 178.866 i visitatori del castello e del parco reale nel 2011, con un aumento del 10% rispetto ai dodici mesi precedenti, quando avevano toccato le 161.590 presenze. I dati sono stati forniti dalla Direzione regionale per i Beni Culturali del Piemonte, unitamente a quelli di Palazzo Reale (284.455 presenze con un incremento del 38,28%), Armeria Reale (72.098, +46,2%), Galleria Sabauda (41.068, +25,6%), Museo di Antichità (19.982, +6,7%), castello di Agliè (85.340, +9,50%), Forte di Gavi (9.577, +16%) e abba-

«Racconigieventi ha organizzato un ricco programma di festeggiamenti per il Carnevale 2012 – spiega il portavoce dell’associazione Giorgia Busso –: abbiamo pensato ai bambini, alle famiglie, ai nostalgici degli anni 70 e 80, agli amanti del ballo liscio e ai buongustai… Insomma a tutti coloro che vorranno divertirsi con noi trascorrendo il Carnevale in città!». «Ci scusiamo per non aver partecipato al chiacchiericcio delle scorse settimane, ma il tempo è una risorsa preziosa che preferiamo spendere in modo propositivo cercando di dare il massimo per la nostra città – prosegue Giorgia Busso –. Noi sappiamo operare in modo solo: con buon senso, passione ed impegno… Le polemiche sterili, le critiche

zia di Vezzolano (22.392, l’unica in controtendenza con un –5,5% rispetto al 2010), Lo stesso ente fornisce anche una comparazione dell’affluenza dei turisti nella reggia racconigese negli ultimi 9 anni: dopo tre anni di sostanziale stabilità (110.640 visitatori nel 2002, 109.017 nel 2003 e 113.873 nel 2004), essi prendono a salire (128.049 nel 2005) per raggiungere il record di 190.380 presenze nel 2006. Di qui una flessione: 183.063 nel 2007, 140.812 nel 2008 e 135.539 nel 2009. Per tornare poi a crescere negli ultimi due anni.

infondate e tutto quello che non dà valore aggiunto alla città lo lasciamo ad altri». Il programma dei festeggiamenti presso il Palatenda in piazza Piacenza inizierà dunque venerdì 17 febbraio con “Carnevale targato Giovani + La notte dei dj” (ingresso libero, ore 21,30). Proseguiranno sabato 18 febbraio con “Carnevale targato Bimbi” (ingresso libero, ore 15), il veglione di carnevale (ore 20) e la serata live con i Disco Mania (ore 22). Domenica 19 febbraio serata gastronomica “Gran fritto misto di carnevale” (ore 19,30) e poi serata danzante con l’orchestra “Sonia de Castelli” (ore 21,30). Per finire martedì 21 febbraio apericena solidale in maschera (ore 19) e musica con i Diskopartizani. Per informazioni: info@racconigieventi.it.

Giorgia Busso al carnevale dei bambini 2011

APPUNTAMENTI

CONFCOOPERATIVE Nel corso dell’assemblea annuale di venerdì a Cuneo

Gli Amici dell’ospedale di Savigliano danno appuntamento in sala consiliare

Gorgo riconfermato nel Direttivo

È stata convocato per venerdì 3 febbraio alle ore 20.45 presso la sala consigliare del Comune di Racconigi una riunione con tutti i sindaci della zona per illustrare le finalità ed i progetti dell’Associazione Amici dell’Ospedale Santissima Annunziata. I sindaci interessati sono quelli di Racconigi, Caramagna, Cavallermaggiore, Ruffia, Murello, Cavallerleone, Monasterolo di Savigliano, Marene e Moretta.

Gianfranco Gorgo, della cooperativa Produttori Mais Racconigi, è stato riconfermato nel consiglio direttivo della Confcooperative provinciale. La nomina è avvenuta venerdì mattina a Cuneo, al termine dell’assemblea annuale che ha portato alla riconferma di Domenico Paschetta presidente per i prossimi quattro anni. Una elezione assembleare, dal momento che quella di Paschetta era la sola lista ad essere stata presentata. Gianfranco Gorgo Paschetta, d’altra parte, alla convention presso il Centro Incontri della Provincia era stato molto apprezzato per

Il CAI organizza due serate di foto e racconti sulla via francigena La Sezione di Racconigi del CAI organizza due serate nella sede di via Muzzone 6 su “La via francigena da Canterbury a Roma raccontata per immagini da Beppe Peretti”. Primo appuntamento venerdì 3 febbraio, secondo mercoledì 8. Inizio ore 21.

Il film “Finalmente maggiorenni” nel week-end al cinema San Giovanni Venerdì 3 febbraio (ore 15,30) per il “Cinema diffuso”, in collaborazione con l’Unitre, sarà proiettato nel Salone San Giovanni di via Cesare Billia 10 “Il gioiellino”, di Andrea Molaioli con Toni Servillo, Remo Girone, Sarah Felberbaum e Fausto Maria Sciarappa. Il film in programma nel prossimo week-end è “Finalmente maggiorenni” di Ben Palmer, sabato 4 febbraio (ore 21) e domenica 5 (ore 16).

Un libro, la messa e borse di studio per ricordare Njkolajewka L’Amministrazione comunale, assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini, l’Associazione Nazionale Famiglie dei Caduti e dei Dispersi in Guerra e l’Associazione Progetto Cantoregi, intende ricordare il 69° Anniversario di Njkolajewka con un articolato programma di celebrazioni. Sabato 4 febbraio, alle ore 15,30, presso la chiesa di Santa Croce sarà presentato il libro “Alpini dal Tanaro al Don” di Giorgio Ferraris. Oltre all’autore, parteciperanno con letture e canti il coro “Rino Celoria” di Savigliano e gli alunni della scuola media di Racconigi, coordinati dal Progetto Cantoregi, con la direzione di Vincenzo Gamna. Le manifestazioni proseguiranno domenica 5 febbraio presso la chiesa di San Domenico: alle ore 10,15 alzabandiera, alle 10,30 Santa Messa in suffragio degli alpini caduti, al termine consegna delle borse di studio agli studenti dell’ Istituto “Arimondi- Eula” di Racconigi.

Domenica per la Giornata della vita per ricordare Njkolajewka

il suodiscorso particolarmente pregnante in cui aveva sottolineato la necessità, in questo periodo di crisi, di essere “consapevoli e protagonisti”, di combattere la rassegnazione e la “comprensibile stanchezza”, di sapersi “ristrutturare, cambiare, essere diversi pur rimanendo fedeli ai propri valori”. «Essere imprese d’eccellenza diventa la condizione fondamentale per essere buone cooperative, per esserci da protagonisti del cambiamento in questo momento di crisi» aveva insistito il presidente. Nel suo discorso anche un riferimento alla nostra città: «Il prossimo 20 febbraio – aveva infatti annunciato – prenderà forma un accordo ufficiale di collaborazione tra Confcooperative Cuneo e l’associazione “Le Terre dei Savoia” di Racconigi, che rientra appieno nella strategia di “fare

GIORNATA DELLA MEMORIA Nella nostra città

Un treno per vivere La “Giornata della Memoria” è stata ricordata nella nostra città con la proiezione presso il Cinema San Giovanni del film “Train de Vie” di Radu Mihaileanu.Vi hanno assistito nella mattinata di giovedì 26 gennaio gli alunni della scuola media, mentre venerdì è stata la volta di quelli dell’istituto superiore Arimondi-Eula, degli iscritti all’Unitrè e, la sera, della cittadinanza. “Train de vie - Un treno per vivere” è una commedia drammatica girata nel 1998 che fin da subito si è segnalata come un classico tra le pellicole aventi per tema la Shoah. Il film, ambientato nel 1941, è un lungo flashback, il racconto di Shlomo, il pazzo di un villaggio ebraico dell’Europa dell’E-

st, che con i suoi compaesani fugge alla deportazione nazista su un vecchio treno. Una storia divertente e surreale che non è altro, e lo si capisce dalle ultime inquadrature, che un espediente per raccontare la tremenda realtà dell’olocausto. Sabato 28 gennaio, infine, presso l’Auditorium della media si è tenuto un momento di riflessione e di testimonianza con la partecipazione di un rappresentante della Comunità ebraica di Torino, Manuel Segre. Egli ha raccontato la sua storia: di famiglia ebrea, sua madre era originaria di Saluzzo. Durate la guerra il padre era miracolosamente riuscito a procurarsi il passaporto e così erano fuggiti tutti a Gerusalemme. I ge-

Domenica in occasione della 34ª Giornata della Vita, il messaggio della Cei è improntato sui "Giovani aperti alla vita": la vera giovinezza risiede e fiorisce in chi non si chiude alla vita. Per educare i giovani alla vita occorrono adulti contenti del dono dell'esistenza... Sul piazzale delle chiese cittadine, sabato 4 e domenica 5 febbraio ci saranno le volontarie Cav che offriranno vasetti di primule: il ricavato andrà a favore delle famiglie con bambini in difficoltà.

Un’immagine di “Train de Vie”, il film di Radu Mihaileanu nitori di sua madre invece, convinti fascisti, erano rimasti in Italia, sicuri che nessuno avrebbe mai torto loro un capello. Invece il nonno morì di malattia e la nonna… ad Auschwitz. Il relatore ha insistito molto sul fatto che non esiste la razza: siamo tutti uguali e, quindi, con gli stessi diritti, quali la libertà e la vita. Il suo intento era di invitare gli

studenti della scuola media a ragionare con la propria testa e quindi a distinguere il bene dal male, senza essere indifferenti alle cattiverie che a volte l’uomo compie nei confronti di altri uomini. Tutto ciò per non ripetere gli sbagli commessi in passato, senza però dimenticare quei 6 milioni di ebrei morti nei lager.

HOBBY Il capolavoro di Valerio Biga, fabbro

Il castello in miniatura

Contributi per gli affitti 2011 L'Amministrazione comunale rende noto che mercoledì 25 gennaio è stato aperto il bando di concorso per l'attribuzione di contributi per il pagamento del canone di affitto relativo all’anno 2010 dell'alloggio condotto in locazione. La domanda per la partecipazione al bando deve essere presentata al Comune, mediante compilazione dell'apposito modulo fornito dal Comune stesso, presso l'Ufficio Assistenza (piano terreno, il lunedì e martedì ore 9-11, mercoledì 913 e giovedì ore 9-13 e 17-18; tel. 0172.821648), entro e non oltre le ore 13 di mercoledì 22 febbraio. Per le domande inoltrate a mezzo lettera raccomandata fa fede, per il rispetto del suddetto termine, la data del timbro postale di spedizione.

sistema” tra operatori locali del settore turistico, evitando la frammentazione delle politiche di promozione di uno stesso territorio». Dopo di lui avevano portato il proprio saluto all’affollata assemblea il sindaco di Cuneo Valmaggia, la presidente della Provincia Gianna Gancia e l’assessore regionale Casoni (che ambedue avevano polemizzato con le regioni e le province a statuto speciale, accusate di “concorrenza sleale”), il consigliere regionale Mino Taricco (che si era soffermato sulla necessità di “costruire un capitalismo nuovo, responsabile e solidale”) e l’assistente ecclesiastico nazionale di Confcooperative, mons. Adriano Vincenzi (che, in un intervento applauditissimo, partendo dalla premessa che l’attuale crisi è “non economica ma finanziaria” e che in quanto tale ci sono dei responsabili, aveva sottolineato l’urgenza di “riportare tutto sui valori della persona” e “saper scegliere le persone che valgono”). m. san.

Il castello realizzato da Valerio Biga è largo un metro e 70 e alto 90 cm Ha esposto il suo capolavoro alla mostra dei presepi nella chiesa di San Giovanni Decollato, riscontrando molto successo. Stiamo parlando del quarantaseienne Valerio Biga, di professione fabbro, originario di Racconigi e ora abitante a Monasterolo di Savigliano. Sposato con Laura, è padre di

tre figli: Gabriele di diciannove anni, Lucia di cinque e Daniele di quindici mesi. Cosa l’ha spinto a creare questa opera d’arte in miniatura? «La mia passione per questo tipo di hobby, che ho dall’età di 14 anni, e l’amore verso Racconigi. Io sono nativo di lì e me la porto

sempre nel cuore. Allora ho deciso di crearmi il mio castello e magari, un giorno, un piccolo “parco privato” nel mio giardino, con dei bonsai che posseggo, in modo da riprodurre in miniatura la reggia dei Savoia». In quanto tempo lo ha completato? «In realtà è ancora in fase di sviluppo: ho iniziato nel lontano ’95 a costruirlo e, quando ho del tempo libero, lo impegno in questa attività. Per ora ho completato la facciata esterna, con tutti i particolari, manca ancora il retro». Quanto misura questo ca-

stello? «Un metro e 70 cm di larghezza, 80 di profondità e 90 di altezza». Come mai ha deciso di proporre il suo lavoro alla mostra racconigese? «Perché una mia coscritta di Racconigi mi ha chiesto di farlo. E ne sono stato molto felice». Oltre al castello ha creato altre sculture? «Sì, cinque mesi fa, per la nascita di mia figlia, ho costruito una cicogna… Tanto per restare anche in tema con Racconigi». Fabio Bonino


racconigi

NOVAPLAST Grande attesa per l’incontro di mercoledì pomeriggio

Tra speranza e solidarietà

Giovedì e sabato i dipendenti Novaplast hanno fatto volantinaggio al mercato

La fitta nevicata non ha interrotto l’occupazione dell’azienda

Lavoratori e lavoratrici nei locali occupati

Racconigi sotto la neve è una città deserta, spettrale. Ma alla Novaplast l’occupazione continua, , 24 ore su 24: un gruppetto di lavoratori presidia all’esterno, su via Caramagna, al freddo. Gli altri stanno dentro: chiacchierano, guardano le partite alla tv, giocano a carte… «Ci siamo trasferiti qui con le nostre famiglie, con i bambini piccoli – ci dice Giovanna Racca, membro della Rsu –: cerchiamo di farci forza psicologicamente gli uni gli altri, di stare su con il morale». Dei 69 dipendenti della Novaplast, 38 sono racconigesi. Gli altri arrivano da un po’ tutti i Comuni del circondario: Cavallermaggiore, Caramagna, Savigliano, Sommariva, Sanfrè, Carmagnola, Polonghera, Lombriasco, Cavallerleone, Bra…

INTERVISTA

ti. Giovedì scorso, al mercato, abbiamo distribuito dei volantini per sensibilizzare i racconigesi chieLe carte... per ingannare il tempo dendo che esponessero ai loro balconi delle lenzuola bianche: qualCome passate le giornate? cuno lo ha fatto. Non in molti, ma «Buona parte del tempo lo trascorè già un segnale». riamo ad incontrare i passanti e ad Cosa vi aspettate? «È stato invitare gli automobilisti a suonare fissato per mercoledì pomeriggio il clacson in segno di solidarietà. Soun incontro con la proprietà all’Uno molti quelli che si fermano a parnione Industriale di Cuneo. Spelare. Quando il tempo è peggiorato riamo in quell’occasione di riusciLa lettera di licenziamento un nostro vicino, Pasquale Monge, re a capire quale sarà il nostro fuci ha prestato una pala per spalare la neve e la Croce Rossa ha messo a nostra dispo- turo. Intanto per quella data abbiamo chiesto ai commercianti racconigesi di chiudere i loro nesizione un gazebo». Sentite attorno a voi della solidarietà? «Sì, gozi per un quarto d’ora ed il parroco don Aldo anche da parte di tanti giovani e giovanissimi, e ci ha promesso che alle 16 in punto suonerà le questa è una cosa che ci fa estremamente pia- campane. Il sindaco Tosello, inoltre, sta organizcere. Sono venuti a trovarci gli alunni di terza zando un incontro con l’assessore provinciale media, i componenti l’associazione “Tocca a noi Blengini e gli amministratori dei Comuni interesRacconigi”, i ragazzi del Movimento 5 stelle… sati. L’obiettivo che ci siamo dati è uno solo: il E poi i politici locali: sono passati si può dire tut- mantenimento dei posti di lavoro».

Bilancio di fine mandato per l’assessore Adriano Beltrando

«Ho ancora qualche cosa da fare...»

Adriano Beltranco con Tosello Bilancio di fine mandato con l’assessore Andrea Beltrando: nel presente molte iniziative e per il futuro... la voglia di fare ancora qualche cosa per la città. Iniziamo dalle sue competenze.

assessore sono felice di lavorare in team con i Comuni di Cavallermaggiore, Caramagna e Polonghera. Lavoriamo molto in sinergia. La frequenza è in crescita e quest’anno penso finiremo il nostro anno accademico, a maggio, sfiorando i 400 iscritti. È sicuramente un traguardo ambizioso: quando ho preso in mano questo percorso c’erano 90 iscritti. Merito del lavoro che è stato fatto con il gruppo dei volontari e con la bibliotecaria Patrizia Di Martino. Gli incontri con l’autore quest’anno diventano “L’Unitre incontra l’autore”: presenteremo i libri di una serie di scrittori locali, di Racconigi e dei dintorni, che parlano del Risorgimento e di storie vissute nel periodo dalla guerra fino ad oggi». PERSONALE

LA CULTURA «Come assessore alla Cultura in questi cinque anni sono abbastanza contento, anche se le ragioni economiche spesso non hanno soddisfatto in pieno quelli che erano i progetti di un amministratore: come Cultura non andrei mai a rubare i soldi all’Assistenza, però pretendo che la Cultura abbia almeno un piccolo spazio. Per quanto riguarda i programmi in cantiere ci sono una serie di iniziative. Il festival di musica da camera ha iniziato nel periodo invernale e proseguirà in aprile-maggio con una serie di concerti ancora in Santa Croce e terminerà con 3-4 concerti con la musica in castello. Quest’anno devo dire che la partecipazione è stata davvero straordinaria. Si è anche riproposto lo “Spazio giovani”. L’Unitre si è consolidata in maniera egregia. Come

«Se devo esprimermi sulla struttura del personale della nostra città mi esprimo in modo positivo. Abbiamo una pianta organica di 69 dipendenti ripartiti in tre unità di Massima Dimensione: area tecnica, dei servizi e tesoreria. Il nostro Comune è il primo nella Regione per il più basso tasso di assenteismo. Dal punto di vista di

attaccamento, di partecipazione, devo perciò esprimermi in forma positiva dopo cinque anni che sono qua con i dipendenti del Comune. Come in tutte le aziende ogni tanto c’è qualche piccola assicella che scricchiola, ma tutto sommato il pavimento rimane in piano e quindi procediamo con il nostro passo».

vano fare, ma c’è stato un problema economico. Con l’Ufficio ambiente, attraverso l’istruttore Rogato, abbiamo collaborato su un programma di manutenzione ma anche di controllo del territorio. Come l’intervento sulle alberate, con potature drastiche ed alcuni abbattimenti mirati, garantendo la sicurezza e l’incolumità dei cittadini».

ARREDO URBANO «Quando ho incominciato il mio percorso, i nostri uffici, soprattutto lo staff dell’Ufficio tecnico, si sono adoperati nell’indicarmi alcuni punti che non erano per nulla consoni alla sicurezza della nostra città. Quindi abbiamo incominciato a fare una riqualificazione dell’arredo urbano partendo proprio dal punto di vista della sicurezza. Inoltre abbiamo attivato un percorso, il “Progetto ingresso città”, creando una barriera di protezione e nello stesso tempo dando un’immagine accogliente al turista con le suggestive fioriere. Sono state riqualificate alcune aree verdi: piazza Burzio, piazza IV Novembre, l’area verde di via dei Sospiri... Sul verde pubblico onestamente penso che alcune cose in più si pote-

Potature mirate per mettere in sicurezza le alberate del centro cittadino

ELEZIONI DI PRIMAVERA «Mi chiedi se il 6-7 maggio sarò tra i candidati? Io, come tutti, mi sto confrontando con le forze politiche sul territorio e maturerò anch’io una ricetta, se riuscirò ad aprire un dialogo con qualcuno per le cose che ho ancora in testa e voglia di fare. Ormai da nove anni sono una persona Indipendente, con nessuna tessera di nessun partito. Ho collaborato in questa amministrazione con il sindaco Tosello, che ringrazio per tutto lo spazio che mi ha dato, e devo dire che mi sono trovato bene. Mi sono incontrato con Brunetti e sto maturando una mia decisione. Teniamo presente che queste riserve le scioglieremo tra 15-20 giorni al massimo. Il mio sogno nel cassetto è far diventare Racconigi un punto d’interesse per molti imprenditori, cosa che ultimamente non lo è più stato, attraverso questo nuovo Piano Regolatore che tra poco verrà approvato e che andrà a disegnare delle nuove possibilità: nuove aree per avere nuovi impianti produttivi. Ho voglia di adoperarmi per creare il rilancio dell’economia racconigese, di lavorare perché Racconigi diventi appetibile». Beatrice Becchis

mercoledì 1 febbraio 2012

19

Artesio, Ponso e Lauria in visita al presidio Lunedì 30 gennaio i consiglieri regionali Eleonora Artesio della Federazione della Sinistra e Tullio Ponso dell’Italia dei Valori hanno fatto visita al presidio della Novaplast: «Aspettiamo l’esito dell’incontro di mercoledì poi, insieme ai colleghi della Regione, ci muoveremo in sostegno della vostra causa» hanno promesso. Nel corso dell’inconEleonora Artesio e Tullio Ponso tro i sindacalisti Palermo e Dotta e le Rsu Racca e Moramarco hanno ribadito che, a differenza di altre situazioni, la Novaplast non ha un problema di commesse e che i laminati plastici che uscivano da quello stabilimento erano di alta qualità. Lo ha confermato anche il consigliere comunale Giacomino Rosso, presente all’incontro di 10 giorni fa con la proprietà: «Il dott. Mazzola lo ha ammesso: la questione non è la mancanza di commesse, ma la volontà di ridurre il personale sostituendolo con delle macchine» ha spiegato. Gaspare Palermo (Cgil) ha insistito sull’importanza dell’aiuto di tutti: Comune, Provincia, Regione, enti...: «Capisco che difendere lo stabilimento racconigese è una chimera – ha affermato –, ma l’Abet di Bra e la Lamicolor di Caramagna possono assorbire, se non tutti, quasi tutti i 69 lavoratori di Racconigi, dal momento che non esiste un problema di carenza di lavoro e di solidità dell’azienda». Sempre nella giornata di lunedì anche Sinistra e Libertà ha fatto sentire la propria voce e, tramite un comunicato, ha invitato tutti manifestare, mercoledì, a partire dalle ore 14, davanti alla sede di Confindustria a Cuneo. Il consigliere regionale Mino Taricco (Pd) ha presentato un’interrogazione affinché la Regione intervenga verificando “le reali condizioni dell’azienda e le eventuali possibilità di continuare la produzione”. Martedì mattina, infine, ha fatto visita al presidio anche Giuseppe Lauria, assessore provinciale del Pdl, accompagnato da Federico Scarpino.

SCUOLA SUPERIORE “Il Quotidiano in classe”

Docenti a Milano Una rappresentanza di docenti di diritto ed economia dell’Istituto Arimondi-Eula di Racconigi ha partecipato lo scorso 21 gennaio all’incontro di formazione “Cultura finanziaria a scuola: come prepararsi a scegliere”, organizzato dall’Osservatoio permanente Giovani-Editori di Firenze per il progetto ”Il Quotidiano in classe”, presso il Westin Palace Hotel di Milano. Ha aperto la convention il presidente dell’Osservatorio Andrea Ceccherini sottolineando che la mission di questi incontri è di “aiutare i giovani di oggi a diventare cittadini di domani, sviluppando, anche grazie alla lettura critica di più quotidiani a confronto, quello spirito critico che rende l’uomo libero da condizionamenti esterni”.

Dopo di lui il direttore di Intesa San Paolo, Morelli, ha indicato agli insegnanti tre obiettivi: gestire il flusso di informazioni che negli ultimi anni è aumentato in modo esponenziale, fornire ai giovani degli strumenti corretti per far sì che possano formarsi un’opinione la più esatta possibile, far crescere il livello di coinvolgimento dei ragazzi in guisa tale che riescano ad elaborare un loro approccio personale. Nella seconda parte dell’incontro due editorialisti del “Corriere della Sera”, Giavazzi e Brigantini, hanno trattato delle cause della crisi economica attuale indicando, come via d’uscita, l’introduzione di un modello etico nell’economia che ponga freno alle grandi speculazioni e disparità.

Vivono nel ricordo ANNA CAVAGLIÀ È mancata all’affetto dei suoi cari all’età di 96 anni Anna Cavaglià vedova Bertola. Era un ex-dipendente comunale che le colleghe definiscono “esemplare”. Ne danno il doloroso annuncio Umberto, Ivana, Federica e Marcello, Mario, Renée e Patrick, nipoti, cugini e parenti tutti. I funerali sono stati celebrati nella mattina di lunedì 30 gennaio nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore. Le offerte raccolte in sua memoria sono state devolute alla Croce Rossa di Racconigi. AMANDA GRILLO È mancata all’affetto dei suoi cari all’età di 44 anni Amanda Grillo in Radice. Ne danno il triste annuncio il marito Erik con le figlie Francesca e Federica, parenti e amici tutti. I funerali sono stati fissati per mercoledì 1 febbraio alle ore 15 nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore. Le offerte raccolte in sua memoria saranno devolute all’Associazione Italiana contro la leucemia, i linfomi e mielome (A.I.L.), sezione di Cuneo. Alle famiglie nel dolore le condoglianze della redazione de “Il Saviglianese”.


sport

giovedì 3 gennaio 2008

20 mercoledì 1 febbraio 2012

e-mail: sport@ilsaviglianese.com

VOLLEY SERIE C Solo un paio di episodi negano la vittoria

Savigliano: grande spettacolo NOVI LIGURE 3 SAVIGLIANO 2 (25-20; 15-25; 25-23; 20-25; 15-11) Gerbaudo Volley Savigliano: Bergamin, Bossolasco, Casale F., Caula M., Gallo D., Ghibaudo, Giolitti, Mana, Osella, Pattarino, Revello. Lib.: Torassa. All.: Bonifetto R., Gallo O. Dir.: Caula C. Per la terza volta in poco più di tre mesi si incontrano due delle protagoniste del girone B della serie C, ed anche questa volta è stato spettacolo. Il Savigliano inizia con Giolitti, Revello, Gallo, Bossolasco, Pattarino e Bergamin,Torassa libero. Un paio di episodi hanno fatto pen-

dere l'ago della bilancia a favore del Novi, ma è stata una partita molto equilibrata ed a tratti davvero ben giocata da entrambe le compagini, dove solo appunto un paio di episodi a favore dei padroni di casa hanno fatto la differenza. Il rammarico per non aver capitalizzato al meglio quanto fatto vedere in campo dai saviglianesi è ulteriormente amplificato dal computo totale dei punti che li vedrebbe prevalere 105 a 101, ma purtroppo non si stabilisce così il vincitore. Da segnalare l'ottima prestazione di squadra in difesa, ed un buon rendimento in attacco, soprattutto con Revello e Bossolasco. Oltre agli episodi già citati, qualche

Riccardo Revello

imprecisione nei momenti cruciali in ricezione, ed un incontenibile Gabetta tra le file del Novi, hanno fatto la differenza in favore dei padroni di casa. Da segnalare infine il ritorno in campo di Davide Mana dopo un lungo periodo di assenza per infortunio. Proprio sulla forza e sulla completezza dell'organico del Gerbaudo Volley Savigliano bisognerà puntare già a partire da sabato 4 febbraio, quando al palazzetto di via Giolitti, alle ore 18, arriverà l'Occimiano, battuto all'andata per 3-1, per quella che si preannuncia un'altra battaglia sportiva assolutamente tutta da vivere.

VOLLEY SERIE C FEM. La squadra di Berra cede al Lingotto

Racconigi vende cara la pelle R.S. Racconigi: Sampò,Vendramini, Areniello, Sona, Prelato Patrizia, Paletta, Ronco, Vettori, Caula, Reviglio. All.: Berra Andrea.

Buona prova per le racconigesi LINGOTTO R.S. RACCONIGI (25-22; 19-25; 25-22; 25-13)

VOLLEY SERIE

3 1

Contro la corazzata Lingotto, terza forza del campionato, mister Berra si trova a fare ancora una volta i conti con una formazione incerottata e deve fare a meno di Gala, Barberis, Carignano e Bertero. Porta perciò in panchina tre giovanissime: Vettori, Caula ed Aurora Reviglio. La partita è comunque bella ed aperta. Le racconigesi perdono il

primo set a 22, vincono il secondo a 19 e mantengono aperto il terzo fin sul 22 pari. «Poi si è fatta sentire la mancanza di una banda in grado di mettere giù i palloni – commenta il presidente Buo – però è stata una bella partita, giocata bene dalle ragazze. Sarà il fatto che in settimana siamo finalmente riusciti ad allenarci come si deve. I problemi comunque rimangono ed a fine stagione si vedrà cosa fare. Perché qualcosa faremo di sicuro». Prossimo turno sabato 4 febbraio

alle ore 20,30 tra le mura amiche del palazzetto contro il Parella. Risultati 14ª giornata: NovaraRomagnano 0-3; Oleggio-Chieri 76 3-1; Lasalliano-Chisola 3-2; Lingotto-R.S. Racconigi 3-1; Almese-Bellinzago 3-2; Villar Perosa-Cossato 3-1; Parella-Canavese 2-3. Classifica: Oleggio 36; Villar Perosa 35; Lingotto 32; Canavese 26; Chisola e Parella 23; Novara 21; Cossato 19; Lasalliano e Romagnano 18; Chieri 15; Almese 13; Bellinzago 12; R.S. Racconigi 3.

D FEM. Le saviglianesi restano sole al secondo posto in classifica

Serie C maschile – Girone A Risultati della 12ª giornata Asti-Caluso 3-2;Villanova-Ciriè 3-0; Ovada-None 3-1; Santhià-Volpiano 3-0; Occimiano-Collegno 3-1; Novi Ligure-Savigliano 3-2. Classifica Santhià 30; Novi Ligure 28; Gerbaudo Savigliano 26; Ovada 24;Villanova 23; Occimiano 20; Volpiano 17; Ciriè 15; Collegno 11; None 10; Asti 9; Caluso 3. Prossimo turno (sabato 4 febbraio) Caluso-Novi Ligure; Ciriè-Ovada; None-Santhià;Volpiano-Villanova; Collegno-Asti; Gerbaudo Savigliano-Occimiano.

VOLLEY SERIE D Co.Ga.L pessima

Brutta sconfitta MADONNA DELLE GRAZIE 3 CO.GA.L. SAVIGLIANO 0 (25-19; 25-22; 25-20) Co.Ga.L Savigliano: Botta, Casale M., Cravero, Curti, Durando, Panero, Berohiti, Bergesio, Rosso, Nessi, Martini, Vivalda. Lib.: Rabbia. All.: Casale A., Russo P. Pessima prestazione della squadra di Aldo Casale che contro le formazioni di bassa classifica non riesce a compiere il salto di qualità tanto atteso. Ancora privo di Monasterolo e di LanSamuele Rosso franco, il Savigliano scende in campo con la solita formazione: Botta in palleggio con Cravero opposto (sostituito poi da Berohiti), Casale e Curti schiacciatori, Durando e Panero centrali, Rabbia libero. La cronaca vede una buona, ed alla fine festosa, Madonna delle Grazie agevolata dalla pochezza degli avversari che, a causa del nervosismo e della mancanza di entusiasmo dei loro uomini più esperti, perdono nuovamente la possibilità di portare a casa preziosi punti contro squadre decisamente alla portata. Sabato prossimo alle ore 19 partita casalinga contro l'Alessandria (sconfitta all'andata per 3-1). Risultati 14ª giornata: Alessandria-Montanaro 3-1; Rivoli-Acqui Terme 0-3; Ciriè-Fossano 0-3;Venaria-Caraglio 2-3; Mondovì-Busca 1-3; San Benigno-Collegno 1-3; Madonna delle Grazie-Savigliano 3-0. Classifica: Fossano 37; Acqui Terme 33; Busca 30; Caraglio 29; Collegno 26; Savigliano 24; Mondovì 22; Rivoli 16; Alessandria 15; Madonna delle Grazie 14; Ciriè e Montanaro 13;Venaria 12; San Benigno 10.

Facile successo per le ragazze del Vbc SAVIGLIANO – LANZO 3-0 (25-19; 25-15; 25-6) Edilcem B&B Savigliano: Bono E., Brunetti S. (cap.), Bunino F., Galletto G., Galvagno I., Germanetto M.; Lamberti I.; Mangarda M., Pallonetto E.; Sito F. Lib.: Casale S., Olocco M. All.: Bianco Luca, Lucullo Maurizio. Dir.: Bono Nino Tutto facile per la Edilcem-B&B nella prima giornata di ritorno: in meno di un’ora di gioco ha sconfitto il Balamund Lanzo, squadra volenterosa ma giovane ed inesperta. Questi tre punti permettono di rimanere solitari al secondo posto in classifica, visto che il Villanova ha perso un punto contro l’Union for Volley. Tranne Stefy, reduce da un’influenza, tutte le ragazze hanno dato il proprio contributo alla vittoria. I due mister partono con Bono al palleggio, Mangarda opposto, Brunetti e Galvagno bande, Sito e Bunino centrali, Olocco libero. Il pri-

mo set ha un andamento un non ci sono più sul parquet e lapo’ strano: dopo i primissimi sciano via libera alle saviglianesi. scambi, con Elly al servizio, le «Positivo di questo incontro è stasaviglianesi allungano (13-3). ta la concentrazione che le ragazSembra tutto troppo facile, inze hanno tenuto in campo anche vece il Balamund recupera imcon questo tipo di avversario» afmediatamente (11-13). Luca fermano i mister. ferma il gioco per il primo, e Prossimo incontro in trasferta a unico, time-out della partita, le Pinerolo per continuare questo otragazze rientrano in campo con timo campionato. la giusta concentrazione e vanRisultati 14ª giornata: Casaleno a concludere vittoriosamenVicoforte n.p.; Saluzzo-San Mauro te. Ilaria Lamberti 3-0; Cambiano-Venaria 0-3; CaselNel secondo parziale, la Edille-Sam Francesco al Campo 1-3; cem-B&B parte con dentro Germanetto, Pallo- Savigliano-Lanzo Valle Belbo-Pinerolo 1-3; netto e Galletto in sostituzione di Bono, capi- Rivalta-Villanova 3-0; 2-3. tan Brunetti e Mangarda. In corso fa pure il suo ingresso Lamberti al centro. La musica non Classifica: Saluzzo 39; Savigliano 31;Villanova cambia: sempre padrone del campo, le locali 30;Venaria e Rivalta 27; San Mauro 25; Casale*, non si concedono distrazioni e vincono age- Pinerolo e San Francesco al Campo 20; Camvolmente. biano 15; Vicoforte* 14; Valle Belbo 13; LanAncora più facile il terzo set, dove le torinesi zo e Caselle 5. (*) una partita in meno.

UNDER 16 SAVIGLIANO 0 BRE BANCA CUNEO 3 (16-25; 20-25; 8-25) Self Volley Savigliano: Alasia, Alladio, Bertino, Bosio, Calcagno, Caula, Davicco, Mattis, Molitierno, Rabbia, Tallone, Torrengo. All.: Aldo Casale. Dir.: Giacomo Calcagno. Partita interessante, anche se dal risultato scontato, contro la Bre Banca Lannutti Cuneo, prima in classifica a punteggio pieno. Nel 1° set i saviglianesi riescono ad arginare il Cuneo fin

oltre la metà del parziale, ma le troppe battute sbagliate e la difesa non sempre attenta spengono ogni velleità. Nel 2° set il Cuneo è costretto a chiedere un time-out sul 20 pari. Il Self Volley Savigliano si smarrisce e, complici alcuni banali errori, consegna agli ospiti anche questo parziale. Il 3° set non ha avuto storia: il Cuneo sale di tono nei servizi e mette in difficoltà la ricezione dei saviglianesi. Da segnalare che, causa il concomitante impegno in trasferta della Serie C, mister Bonifetto ha lasciato la panchina ad Aldo Casale. Inoltre tutti i giocatori sono entrati in campo ed hanno avuto modo di confrontarsi con i forti avversari. Domenica ultima partita della prima fase a Moncalieri.

BOCCE L’annuale appuntamento conviviale è stato l’occasione per incontrare amici e sponsor

Vita Nova: in tanti a tavola per dire grazie

Un momento della cena sociale di sabato scorso alla Vita Nova

Si è svolta sabato scorso la tradizionale cena sociale alla Vita Nova. L’appuntamento conviviale è l’occasione per ritrovarsi con i soci, ma soprattutto per ringraziare i vari sponsor che durante tutto l’anno sostengono le gare di bocce organizzate sui campi di viale Gozzano. Il presidente Stefano Aragno ha portato il saluto del direttivo ai rappresentanti dei Comune (gli assessori Cussa e Paonne), della Provincia (Ambroggio), della Banca Crs (presente con Ruffino e Bosio), della SBS Bocciofila (Somale e Racca) ed ai vari sponsor, ringraziandoli dell’attenzione che hanno sempre nei confronti della Vitano-

I nuovi gestori del bar interno

va. È stata anche la prima cena sociale dei nuovi gestori, infatti da inizio anno dietro il bancone del bar e in cucina ci sono i signori Giuseppe e Marilena Chiaramello con la figlia Daniela. Una famiglia che in queste poche settimane ha già dimostrato cortesia, capacità e molta voglia di fare e sabato sera lo abbiamo potuto constatare con un’ottima cena. Ottimo inizio. La serata è poi proseguita allietata dalla musica del “Prisma” e addolcita da numerosi barattoli di Nutella a cui alcuni commensali non resistito alla tentazione di immergere un cucchiaino già dopo gli antipasti!


sport

mercoledì 1 febbraio 2012

BASKET SERIE C NAZ. I biancorossi di Spanu superati sulla sirena

Cogein: un’altra beffa CANTÙ SAVIGLIANO

74 73

Cogein Savigliano: Marcello 15; Beccaria 15; Agazzani 13; Boella 12; Martoglio 8; Nasari 5; Grezda 3; Mondino 2; Sena; Garello. All.: Marco Spanu. Ancora una sconfitta che sa di beffa per le pantere di coach Spanu che a Cantù cedono 74-73 due punti che sarebbero stati preziosissimi per la classifica. L’incontro era iniziato nel miglio-

re dei modi per i saviglianesi, che si erano portati di slancio sul 1419, e mantenevano il vantaggio fino al riposo lungo (35-37). La svolta in negativo arriva al ritorno sul parquet, quando il Cantù in appena 4’ mette a segno un incredibile parziale di 140 e si porta 55-41. Savigliano non ci sta e, trascinato da un Marcello in grande spolvero, riagguanta gli avversari a quota 57: il canestro del pareggio porta la firma di Beccaria da sot-

al fotofinish, di un indomito Sestri Levante (67-66) ed ha raggiunto i saviglianesi in classifica. Ha vinto anche Alessandria (7557 contro uno spento Rho) e recupera terreno sulle pantere che d’ora in poi non potranno più concedersi distrazioni. Sabato 4 febbraio, intanto, gli uomini di Spanu saranno nuovamente impegnati in trasferta, contro quel Sarzana appena due punti più in su nella classifica generale. È l’occasione per l’aggancio.

to. Da questo momento l’incontro prosegue punto a punto fino ai convulsi secondi finali: il canturino Cresci recupera un rimbalzo su una penetrazione rimasta senza esito e mette nel cesto i due punti del sorpasso, quindi stoppa Agazzani a pochi secondi dalla sirena. Per il Cantù è fatta. Dagli altri campi intanto arrivano notizie non confortanti, dal momento che Domodossola è riuscita ad aver ragione, anche lei

21

Divisione Nazionale C – Girone A Risultati della 19ª giornata Loano-Crocetta Torino 63-68; Biella-Pavia 69-77; Cantù-Cogein Savigliano 74-73; Mortara-Trecate 71-75; Derthona-Follo 87-66; Domodossola-Sestri Levante 67-66; Novara-Sarzana 85-69; Alessandria-Rho 75-57. Classifica Derthona 36; Novara, Pavia e Cantù 28; Mortara 24; Sarzana 22; Cogein Savigliano e Domodossola 20; Alessandria 16; Follo, Biella, Sestri Levante e Rho 14; Crocetta Torino 10; Trecate e Loano 8. Prossimo turno (sabato 4 / domenica 5 febbraio) Rho-Loano; Sarzana-Cogein Savigliano; Crocetta Torino-Biella; Sestri Levante-Mortara; Follo-Alessandria; Trecate-Cantù; Pavia-Novara; Derthona-Domodossola.

BASKET SERIE D Le baby-pantere sconfitte di soli tre punti dalla capolista Collegno

L’Incasa sfiora l’impresa impossibile SAVIGLIANO – COLLEGNO 59-61 InCasa Savigliano: Brero 5; Bertello; Tomatis; Sena 12; Grezda 3; Icardi 10; Testa A. 3; Eandi; Gili; Mussetti 26. All.: Testa Enrico. La quarta giornata di ritorno vedeva impegnate, domenica 29 gennaio, le formazioni di Collegno e Savigliano rispettivamente prima e ultima del campionato. A rendere il pronostico impossibile contribuiva l'infortunio occorso a Mondino nella serata di sabato (lussazione al pollice della mano destra che lo terrà fuori per 8-10 giorni) e la mancanza di Masento. Nonostante tutto ciò i giovani saviglianesi ce l'hanno messa proprio tutta e per un soffio non hanno portato a casa il risultato più sorprendente possibile. È stato infatti solo il finale ingarbugliato a non permettere ai saviglianesi di agguantare una vittoria che avrebbero meritato. Ma partiamo dall'inizio. Al salto a due i locali sono schierati da coach Enrico Testa con Grezda, Mussetti, Testa, Brero e Icardi. I primi punti

incredibili sono del torinese Nord, che fa subito vedere di provenire da campionati ben superiori. Suo il primo tiro da 3 da quasi 8 metri. I locali però, ben sorretti da Mussetti in serata di grazia e da un Grezda dalla grande propulsione, ribattono colpo su colpo e si mantengono a ridosso dei primi della classe. Il primo quarto si conclude sul punteggio di 18-20 per il Collegno. La gara è più che mai aperta. Nel secondo quarto, però, gli ospiti prendono una decina di punti di vantaggio che sarà anche il distacco all'intervallo lungo (30-41). Nel terzo periodo i saviglianesi si rifanno sotto e rimettono la partita in quasi parità grazie ad una buona difesa press e alle iniziative del giovane Sena. La partita verrà agguantata a pochissimi minuti dal termine e i locali avranno ancora la possibilità di vincere ma, una serie poco precisa di tiri liberi e l'ultimo possesso giocato non in modo perfetto, non permetterà loro di acciuffare la vittoria. L'ultimo tiro di uno spento Bertel-

lo si infrange sul ferro e brucia ogni speranza di portare così a 14 i punti in classifica. Moderata soddisfazione tra le file saviglianesi per aver disputato un discreto incontro, ma anche delusione per aver visto sfumare la partita di pochi punti, come troppo spesso è successo quest'anno. Prossimo incontro, decisivo per la salvezza, venerdì 3 febbraio alle ore 21 a Pinerolo. Risultati 19ª giornata: Cavallermaggiore-Fenice Torino 78-74; Giaveno-Rivalta 66-56; Ginnastica Torino-Pancalieri n.d.; K2 Torino-Pinerolo 72-74; Sagrantino-Pino Torinese 60-79; San Mauro-Alba 93-72; Savigliano-Collegno 59-61; Tam Tam Torino-Piossasco n.d. Classifica: Collegno 36; San Mauro 30; Pino Torinese 28; Cavallermaggiore 26; Fenice Torino 24; Rivalta 20; Ginnastica Torino* 18; Tam Tam Torino*, Piossasco*, Pinerolo, Giaveno e Pancalieri* 14; K2 Torino, Savigliano, Sagrantino Rivoli e Alba 12. (*) una partita in meno.

Basket – Settore Giovanile UNDER 15 ELITE SAVIGLIANO 78 OLIMPO ALBA 35 (20-4; 16-8; 14-10; 28-13) Ghemar Savigliano: Amateis 21; Demichelis 11; Marengo 11; Ambrogio 10; Angaramo 9; Didoli 6; Giordano 4; Origlia 4; Berger 2; Frangaj; Bacci. All.: Frandino. Savigliano chiude la prima fase del campionato tra le mura amiche del Palaferrua ospitando l’Alba capolista, che però si presenta

NUOTO

in campo senza il lungo Cattapan, fermo per il mal di schiena: questo mette in campo tutto un altro avversario e tutta un'altra partita. Gli ospiti non riescono mai ad ingranare mentre dall'altra i biancorossi sembrano più vivi del solito e giocano con grande voglia di passarsi il pallone in attacco e di aggredire in difesa. Ne esce una partita a senso unico con Savigliano sempre in vantaggio. Si porta così a casa la partita e si conclude al

6° posto nella classifica della prima fase, accedendo al girone che mette in palio i posti dal 9° al 16°, composto dalle nuove compagni di Pino Torinese, Galliate, Aosta e Valenza. Quindi pronti per altre 14 giornate di gioco, in cui l'obbiettivo è divertirci e migliorare! Classifica finale prima fase: Alba, Piossasco e Bra 20; Carmagnola 18; Cuneo 14; Savigliano 12; Ginnastica Torino 8;Tam Tam Torino 0.

UNDER 15 REG. A SAN PAOLO SAVIGLIANO A

77 24

A.B. Savigliano A: Brero 8, Balsamo 5,Tallone 4, Giordano 3, Sorace 2, Parodi 2, Martinez, Nikolli, Berteina, Ghiazza. All.: Testa. Con le assenza dei vari Borsa, Giuliano, Durando e Fontana, l'integrazione dei '98 Brero, Giordano e Ghiazza non porta la squadra alla vittoria, nonostante la buona prestazione

dei minori d'età che mettono a referto ben 11 punti. La partita inizia bene ma, dopo i primi minuti giocati ottimamente, i ragazzi di coach Testa abbassano la guardia e soccombono agli attacchi degli avversari.All'intervallo il punteggio è già di 30-10. Da segnalare la buonissima prestazione di Tallone che ha giocato una bella partita. Prossimo incontro sabato 4 febbraio contro Savigliano B, finalmente tra le mura di casa.

Ariaudo, Gastaldi, Senor e Rosso tengono alti i colori del CSR a livello internazionale

Da Ginevra a Genova per centrare un poker d’oro Week end con doppio appuntamento per il CSR: una parte di atleti impegnati al 45° campionato internazionale di Ginevra in vasca da 50 metri ed una parte impegnati al 6° Trofeo Aragno di Genova. Grande tradizione a Ginevra per uno degli appuntamenti giovanili più di prestigio. Diverse le nazionali giovanili presenti tra cui la Germania e la Tunisia. Eccellente risultato di squadra per gli atleti roerini che hanno gareggiato con la rappresentativa delle Rane Rosse Aqvasport e si sono aggiudicati la prima piazza nella classifica per rappresentative straniere. A livello individuale ottima performance per Elena Gastaldi, classe 1998, che conquista la medaglia d’oro nei 400 metri misti con l’eccellente crono di 5’12”24 e quella d’argento anche nei 200 metri misti, nei 100 e nei 200 dorso. Per le sezione femminile oro anche per Anna Ariaudo nei 200 metri farfalla che condivide il podio della categoria juniores con la sua compagna di squadra Elisa Colonna, medaglia di bronzo. Alice Milanesio. classe 1997, entra in finale nei 100 e 200 metri rana e in quest’ultima specialità ottiene la quarta piazza. Ottime performance anche nel campo maschi-

le: Christian Rosso è oro nella categoria Juniores nei 200 metri misti con il tempo di 2’09”86, argento nei 400 metri misti, nei 200 metri dorso e nei 100 metri rana. Molto bene anche Simone Bogetti, bronzo nella categoria juniores nei 100 metri stile libero e nei 200 metri farfalla e bronzo nella categoria assoluti maschi nella finale dei 50 stile libero con l’ottimo crono di 27”27. Si passa a Genova per il Trofeo Aragno. Molte le compagiElena Gastaldi sul gradino più alto dei 400 misti a Ginevra ni presenti per la sesta edizione di questa manifestazione. Grande presta- giovanili nei 400 misti: centra la finale nei 100 zione per Matteo Senor, che conquista uno stile libero con il crono di 1’01’’81 che le vasplendido oro nei 200 stile libero con un gran- le la sesta posizione. de crono: 1’55’’61, che vale il pass per gli italia- Soddisfazione nello staff tecnico CSR Albonini giovanili. Molto bene anche Sara Marengo co-Pautassi-Briatore-Lanfranco-Bonada. Prosche centra la finale dei 100 stile libero con simi appuntamenti: sabato e domenica ad Asti 1’00’’63 e disputa due ottime gare nei 200 per una manifestazione regionale assoluti e poi dall’11 febbraio al 4 marzo nei campionati re(2’07’’87) e 400 stile libero (4’27’’45). Ottima Francesca Capurro, al suo primo an- gionali, ultima data utile per il conseguimento no di categoria già qualificata per gli italiani dei pass per gli italiani.

SERIE D CAVALLERMAGGIORE 78 FENICE TORINO 74 (14-20; 29-9; 19-19; 16-26) BiEsse Cavallermaggiore: Missenti 12, Ambrogio 12, Sarvia 11, Baruzzo 10, Sabena 8, Nicola 8, Cerutti 7, Zuccarelli 6, Scotta 4, Appendino n.e. All.: Nasari, Mondino. Venerdì 27 gennaio i Gators affrontano tra le mura amiche la compagine di Fenice, squadra che condivide proprio con gli Alligatori il quarto posto in campionato. L’inizio di Cavallermaggiore è contratto: i padroni di casa concedono troppi spazi, subendo l’efficace iniziativa degli avversari. I biancorossi si portano a ridosso della doppia cifra di svantaggio, senza riuscire a reagire. Tuttavia, nel momento di difficoltà, emergono le preziose giocate del duo Baruzzo-Zuccarelli, abili ad incunearsi tra le maglie torinesi. Questo piccolo break, permette ai Gators di limitare il gap, riducendolo a sole 6 lunghezze alla prima sirena, quando il tabellone segna 20 a 14 in favore della Fenice. Superata questa fase di smarrimento, gli Alligatori passano al contrattacco. Pronti, via e Sarvia realizza dalla media distanza, imitato subito dopo da Sabena. Ancora Sarvia confeziona prima il pareggio dalla lunetta, poi materializza il sorpasso, in seguito ad un coast to coast eccezionale (22-20). Il parziale di 8 a 0 viene interrotto dal primo canestro torinese del secondo quarto, che risulta però essere un semplice palliativo. I Gators infatti continuano a macinare gioco, sorretti dalla verve di Sabena in post basso assieme alle incursioni di Missenti, incontenibile in contropiede e dalla lunga distanza. Gli ospiti cercano disperatamente di rientrare in partita, riuscendoci parzialmente con la tripla del meno 4, che determina il punteggio di 29 a 25. Cavallermaggiore è però concentrata e determinata ed è pronta per il parziale shock di fine periodo. Nicola sovrasta i torinesi nel pitturato, mettendo a referto punti importanti. Scotta illumina in cabina di regia, apparecchiando alternativamente per Baruzzo e per il già citato Nicola. Cerutti non è da meno e manda a bersaglio un paio di canestri consecutivi dialogando con l’inarrestabile Baruzzo. La tripla di Sarvia mette i sigilli ad un secondo quarto da incorniciare. Si va alla pausa lunga con lo score di 43 a 29 per i padroni di casa. Al ritorno sul parquet, La Fenice sembra più motivata e decisa a limare il disavanzo. Il parziale di 6 a 0 confezionato dai torinesi accende un barlume di

Davide Missenti speranza tra gli ospiti. Per rimettere le cose a posto, irrompe Zuccarelli che, assieme a Sabena, garantisce punti importanti per tenere a distanza gli avversari. La Fenice però è reattiva e contende ogni possesso agli Alligatori, regalando agli spettatori una fase avvincente ed equilibrata del match. Quando i torinesi si avvicinano fino al meno 8, Ambrogio prende per mano la squadra e trova il fondo della retina dalla lunga distanza per tre volte in altrettante azioni, polverizzando le ambizioni avversarie grazie a conclusioni da vero campione. La geniale visione di gioco di Scotta tesse tutte le azioni più pericolose e, giunti agli ultimi dieci minuti della partita, il punteggio vede Cavallermaggiore avanti di 18 unità (62-44). L’ultimo quarto riprende da dove era finito il precedente, ovvero con gli Alligatori concreti ed efficaci in termini realizzativi. Missenti e Scotta tengono sotto scacco la difesa avversaria, aumentando il bottino di vantaggio. Sarvia fa lo stesso, segnando due volte dalla lunetta. La Fenice risponde con un paio di buone giocate, ma è ricacciata subito indietro dall’ennesima tripla di Ambrogio. Il punteggio è di 70 a 52 in favore dei Gators, quando mancano 5 giri di lancette al termine. L’epilogo sembra ormai scontato, ma i torinesi lucrano sulla rilassatezza dei padroni di casa, sfruttando le banali ingenuità di Cavallermaggiore. La Fenice trova improvvisamente quella precisione al tiro mancata in tutti i minuti iniziali e mette in serio pericolo la leadership degli Alligatori. L’inaspettato 11 a 3 griffato dagli ospiti, porta lo scarto a dieci lunghezze. Scotta guadagna tiri liberi di capitale importanza per interrompere l’emorragia, ma i minuti finali sembrano non voler scorrere, mentre la forbice tra le due squadre si assottiglia sempre più. I padroni di casa buttano via gratuitamente alcuni possessi, permettendo agli avversari di sfondare la soglia della doppia cifra di ritardo. Negli ultimi 60 secondi succede di tutto e La Fenice arriva prima a meno 6, poi a meno 4. I Gators stringono i denti e riescono a conservare questo sottile margine fino allo scadere, portando a casa il successo per 78 a 74. Vittoria che vale il quarto posto solitario, ottenuta grazie ad una prestazione sopra le righe, nonostante qualche rischio di troppo nel finale. Prossimo incontro venerdì 3 febbraio alle ore 21 in casa (Palasport di Regione San Giorgio) contro il Sagrantino di Rivoli.


22

sport

mercoledì 1 febbraio 2012

BOCCE SERIE

B Marenese o.k.

Finalmente 2 punti!

Il capitano Vittorio Ambrogio NITRI AOSTA 9 MARENE 11 Finalmente è arrivata la tanto desiderata vittoria. Il Marene Centrometal in trasferta al Nitri di Aosta vince per 11 a 9, nonostante la squadra sia rimaneggiata per le assenze di Enrico Garelli e del ct Giordanengo. Il capitano Vittorio Ambrogio ha affiancato il vice ct Giorgio Ingaramo, guidando i giocatori ad una vittoria finalmente all'altezza delle loro capacità. Nonostante le prove sottotono

dei corridori, che perdono sia la staffetta che il progressivo, i marenesi hanno vinto i due tiri tecnici con Fabio Mellano e Piero Tavella; Aurelio Massano si è imposto nel combinato mentre Vittorio Ambrogio lo ha pareggiato. Passatio al secondo turno in vantaggio per 7-5, le uniche sconfitte sono state quella di Massano nell'individuale e della coppia Mellano Disderi, mentre sono uscite vittoriose la coppia formata da Mauro Barbero e Piero Tavella e la terna di Ambrogio, Arnolfo e Fumero. «Questa vittoria riporta il buon umore e la speranza di salvarci» commenta il capitano Ambrogio, mentre la società dedica il successo al ct Giordanengo. Risultati 13ª giornata: Roverino-Tesoriera 14-6; Genova-Carcare 16-4; Aosta-Marene 9-11; Rosta-Auxilium Saluzzo 7-13. Classifica: Genova 23; Nitri Aosta 15; Roverino 13; Auxilium Saluzzo 12; Sandamianese e Carcare 11; Rosta 10; Marene 6; Tesoriera 3.

CICLISMO MASTER Prestigiosa vittoria in una gara “open” su pista

Picco trionfa ad Amsterdam Trionfo del ciclista saviglianese del Team Mapei Alessandro Picco lunedì 23 gennaio ad Amsterdam, nel nuovissimo velodromo, in una gara open cui ha partecipato un gran numero di “pistard” provenienti principalmente da Svizzera, Italia, Francia e Olanda. La manifestazione era iniziata con la gara dello scratch su 35 giri di pista. A 10 giri dal termine erano andati in fuga in due, tra cui l’italiano Luca Salvadeo che era andato a conquistare la vittoria. Alessandro si era imposto nella volata del gruppo, aggiudicandosi il terzo gradino del podio. Seguiva la gara ad eliminazione ed Alessandro conquistava nuovamente il terzo gradino del podio. Dopo una breve pausa era di scena la spettacolare gara del “Derny” sui 100 giri di pista dietro moto. In questo tipo di competizione contano tanto le gambe ma tantissimo anche il pi-

lota della moto che deve capire ed interpretate bene le indicazioni e le sensazioni dell’atleta alle sue spalle. I primi giri vanno via regolari, gli ultimi 50 giri sono di bagarre pura. Nel finale Alessandro resta un po’ chiuso ma a tre giri dalla fine riesce ad un uscire dalla gabbia creata dagli olandesi e si lancia alla caccia dei primi 3, riuscendo ad agganciarli proprio negli ultimi metri: supera il terzo, poi il secondo e per 2 centimetri non va a conquistare la vittoria e deve accontentarsi di uno splendido secondo posto. L’ultima gara della serata è il kerin, altra spettacolare prova dietro moto. Alessandro conquista la finale a 6. L’olandese Deker attacca subito creando spazio tra sè e gli altri finalisti, ma Picco parte al momento giusto e copre i 200 mt finali con una velocità di punta di 66,7 orari e conquista una splendida vittoria in terra

Alessandro Picco sulla pista di Amsterdam olandese in una gara “Open”. Con la vittoria nel kerin il ciclista saviglianese conquista anche il primo posto nella classifica finale dell’omnium.

GOLF Ghibaudo e Ravera in evidenza nella finale del Range Rover Challenge

Doppia affermazione in Kenya

G.B. Vita Nova

Ravera e Ghibaudo in Kenya La finale del Range Rover Golf Challenge, disputata il 9 e 10 gennaio sul prestigioso Blue Bay Village Watamu in Kenya ha visto, dopo due giorni di gara, il socio del Golf Club Savigliano Massimo Ghibaudo aggiudicarsi il 2° posto assoluto con un 30 il primo giorno ed un 33 il secondo giorno, per un

Il gruppo dei partecipanti alla finale del Range Rover Golf Challenge sul campo del Blue Bay Village Watamu totale di 63 punti in totale. Evento ripreso e documentato sul Sole 24 ore e sul Mondo del Golf. Il giocatore saviglianese, dopo ottimi piazzamenti nelle 14 prove del circuito, ed un primo posto nella prova disputata sul campo del Golf Club Margara il 21 maggio 2011, si era guadagnato il di-

ritto alla finale che ha vinto contro l’agguerrita schiera di avversari provenienti dai più prestigiosi campi Italiani. Massimo era accompagnato da un altro socio di 2° circolo Sergio Ravera, il quale, nella categoria riservata agli ospiti, si è piazzato primo nella 3^ categoria.

Il giovane Golf Club Savigliano sta dimostrando di aver centrato la struttura ideale per l’allenamento. I suoi giocatori stanno avendo successo anche nelle gare locali. Dal prossimo anno, con le nuove tre buche da campionato, sicuramente i risultati aumenteranno ancora.

E domenica una gara sulla neve Il Golf Club Savigliano, aperto 365 giorni all’anno, e per i soci anche 24 ore su 24 grazie all’impianto di illuminazione, permette a chiunque di allenarsi in qualsiasi momento della giornata. Massimo Ghibaudo è proprio uno di quei giocatori che si allena prevalentemente in notturna senza ridurre i sui tempi lavorativi. Domenica 5 febbraio il Golf saviglianese, a dimostrazione della sua vitalità, propone ai giocatori una gara di pitch and putt sulla neve. Il programma prevede: ore 11 ritrovo e british brunch (uova, pancetta, caffè, the ecc.), ore 12,30 gara 9 buche pitch and putt, ore 17 merenda cìnoira e premiazione.

La terna del Vita Nova vincitrice del torneo di Caraglio Giovedì 26 gennaio la terna composta da Lerda-Conterno-Bosio M. ha brillantemente vinto un torneo a Caraglio, competizione con 32 formazioni BCD. La bella vittoria dei saviglianesi aggiunge un trofeo al sodalizio di viale del Sole e attenua l’amarezza di essere incappati nella prima, ininfluente, sconfitta nel corso del campionato di Prima categoria nazionale. Sconfitta (4-8) subita contro la seconda in classifica, il Villanova Mondovì, squadra molto forte che ha solamente patito il rodaggio partendo meno spedita di come abbia saputo fare il Vita Nova. Le uniche due partite vinte nell’incontro di campionato sono state per merito di Gallino nell’individuale e di Conterno-Vighetto a coppie. La fase di qualificazione del campionato terminerà sabato 4 Febbraio, con la trasferta a Torino, in casa della Costanza.

CAI Savigliano ALPINISMO GIOVANILE Domenica 5 febbraio: prima uscita di Alpinismo Giovanile con ciaspole. I ragazzi interessati sono pregati di iscriversi entro venerdì 3 precisando se sono in possesso di racchette da neve e segnalando i genitori che parteciperanno all’escursione. In sede riceveranno ragguagli a proposito della meta e dell’orario che, al momento, non è stata ancora definita in attesa di conoscere meglio la situazione dell’innevamento. TREKKING NEL CILENTO Martedì 7 febbraio, alle ore 21, presso la sede, si svolgerà un incontro per presentare il trekking nel Cilento in programma nella prima settimana di giugno. ROSA, MA NON SOLO Mercoledì 8 febbraio, si svolgerà la prima gita del gruppo “Rosa, ma non solo”. Gli interessati sono pregati di iscriversi in sede o presso la referente in settimana, in orario di apertura, o il lunedì precedente l’escursione.

Uno scorcio del campo che ha ospitato la due giorni di gare africana

Bocciofila Saviglianese CAMPIONATO DI SOCIETÀ DI PRIMA CATEGORIA BOCCIOFILA SAVIGLIANESE 7 MEZZETTI & BELLETTI 5 Archiviata la qualificazione, la squadra della ASD Bocciofila Saviglianese, per mano del c.t. De Lorenzo, prova nuove soluzioni alla formazione base impegnata sinora. A dimostrazione della compattezza del gruppo, i saviglianesi ottengono l’ennesima vittoria contro la formazione novarese della Mezzetti & Belletti. Inizia Bono nel primo tiro di precisione e, con l'ultimo bersaglio a disposizione, si aggiudica la prova 11-6 mentre Cravero, impegnato nel secondo tiro di precisione, raggiunge il pareggio 11-11. Da dimenticare la prova a terne, Bono-Dubois-Gili (sostituito nel corso della partita da Cravero) sono nettamente sconfitti 1-13. Salusso-Fiorito nella coppia 1 piegano gli avversari 13-6 grazie ad una distinta prestazione di Salusso in accosto. Rimpianti per la prova individuale fornita da Perlo che nell’individuale, da un parziale di 2-12, strappa applausi sino a raggiungere la parità, ma poi scivola su un bersaglio mancato e cede la prova al novarese 12-13. Super prestazione in accosto di Somale, in coppia 2 con Migliore, che vincendo 13-10 chiudono l'incontro sul punteggio di 7-5.

Sabato 4 febbraio, ultimo appuntamento della fase eliminatorie, la capolista farà visita ai cugini della Roretese in un incontro ormai privo di interesse ai fini della classifica. UNDER 18 Domenica 29 gennaio è iniziato il campionato regionale di società 2012 per la categoria Under 18. La formula della manifestazione prevede tre giornate: due invernali ed una estiva, con l'ipotetico lasciapassare per i campionati italiani di Roma (tutto ciò ancora da confer- Andrea Gaviglio, 2° al trofeo mini bocce fasca A mare da parte della federazione). Gli Under 18 saviglianesi si sono presentati liani 2012 per il raggiungimento di quota 28 nonostante la neve (avverse le condizioni me- imposto dalla federazione), nella coppia 1 (Miteorologiche e sulle strade) gliore-Soggetti 9-5), nella coppia all'appuntamento della prima 2 (Longo-Cravero, poi sostituito giornata organizzato a Cumiada Mellano, 11 a 8) e nel tiro rana del comitato Valli Susa e pido a staffetta (Migliore-Longo Pinerolo. Sono scesi in gara 31-23). cinque degli otto giovani carL’unica sconfitta della giornata è tellinati per la Bocciofila Savistata quella di Cravero nella proglianese che hanno conquistava individuale (1-13), incappato in to 18 dei 20 punti disponibiun avversario in giornata di grali, grazie alle vittorie nel comzia, in cui tutte le giocate, un po' binato (Migliore 23-21), nel tiper bravura e un po' per fortuna, ro di precisione (Cravero 5erano favorevoli. 0), nel tiro progressivo Per i giovani saviglianesi un otti(Longo 31-0, con diritto di mo biglietto da visita in vista dei partecipare ai campionati itaPietro Tavella, 2° fascia B prossimi appuntamenti.


sport

mercoledì 1 febbraio 2012

ATLETICA Nel campionato juniores indoor di prove multiple

Cristina Martini tricolore I Campionati Italiani Junior di Prove Multiple indoor disputati domenica ad Ancona, si sono conclusi con il finale più bello che si potesse immaginare: la saviglianese Cristina Martini ha finalmente coronato il sogno di conquistare il titolo italiano nella specialità che da anni la vedeva ai vertici, ma mai sul gradino più alto del podio. La competizione è stata, come da copione, elettrizzante e la classifica finale si è giocata su una manciata di punti. Cristina è partita subito alla grande infliggendo un notevole distacco alle avversarie dirette per la corsa al titolo nella prima prova, i 60 hs, coperti in 9”40. Bene poi anche nel salto in alto, dove si manteneva “in quota” con un buon 1.54 m. Solito passaggio a vuoto, invece, nel getto del peso, con uno scarso 8.35 m che rischiava di compromettere tutto. Il 5.51 nel salto in lungo rimetteva per fortuna le cose a posto e lanciava Cristina in vetta alla classifica, con un margine però molto risicato di 30 punti sulla seconda. Gli 800 m conclusivi avrebbero deciso tutto, ed è qui che Cristina ha tirato fuori un cuore grandissimo, lanciandosi all’attacco della sua avversa-

Cristina Martini in maglia tricolore con l’allenatrice Paola D’Herin ria per il titolo su di un terreno, il mezzofondo veloce, che non è sicuramente il suo pane quotidiano, e riuscendo infine a contenere il distacco quel tanto che bastava per conservare il primato in classifica. Davvero una domenica da ricordare per Cristina e la sua allenatrice Paola D’Herin. Sabato 28 gennaio gli “atletini” dell’Atletica Savigliano hanno gareggiato nell’impianto indoor di Bra sulle distanze dei 60 piani e dei 60 ostacoli in una manifestazione che

ha visto la partecipazione di più di 200 giovanissimi. Per la Cat. “Ragazzi” (classe ‘992000) in particolare evidenza si è messo senz’altro Renato Stoppa, 4° nei 60 hs con 10”65, 5° nei 60 m con 9”00, e soprattutto 2° nella classifica finale del “Biathlon”, che sommava i punteggi ottenuti nelle due prove. Molto bene anche Lorenzo La Porta (12° nei 60 hs con 11”78, 9° nei 60 m con 9”16 e 9°nel Biathlon), Mattia Bergese (60 hs in 12”01, 60 m in 10”13, 17° nella classifica del

E. Colombero, M. Spalla, C. Bertola, C. Cussa (cap.), A. Monterosso, B. Gjergji. Lib.: A. Perona. All.: D. Gentile. Dir.: V. Picco. Sconfitta per 3-0 per le ragazze della Juniores da parte del Valle Stura, squadra che merita il primo posto in classifica. Per tutti e tre i set le saviglianesi sono state costrette ad inseguire le avversarie, senza mai riuscire ad impensierirle. Nonostante una buona ricezione, troppo pochi sono stati gli attacchi vincenti, così da permettere alla squadra avversaria il recupero palla e la ricostruzione dell'azione. Prossima partita giovedì sera a Borgo San Dalmazzo: obbligatorio vincere per rimanere nella zona alta della classifica.

taggio e per aver smesso totalmente di giocare nel momento importante del set. La storia si ripete anche al rientro in campo delle due squadre, ma questa volta le biancorosse si dimostrano più attente e determinate, riuscendo a gestire bene il vantaggio, senza subire particolari cali nel ritmo del gioco. Il terzo set, decisivo, si apre invece in favore delle ospiti. Le saviglianesi tuttavia non mollano e la partita prosegue in sostanziale equilibrio fino al 13-13. Dopo il cambio campo le saviglianesi riescono a prendere il volo e a portare facilmente a conclusione l’incontro. Prossimo appuntamento sabato 4 febbraio, ospitando l'Auxilium Cuneo.

ALLIEVE CSI

SAVINVOLLEY BIANCA 2 OLTRESTURA RONCHI 1 SavInVolley Bianca: G. Lingua, G. Botta, B. Borgognone, M. Lepuri, M. Boglione, E. Gugliotta, B. Colombano, C. Panero, M. Rinaudo, S. Caputo. All.: S. Sito. Con la terza vittoria consecutiva la SavInVolley Bianca riapre i giochi per accedere ai play-off. Fondamentale a questo proposito la prossima sfida con il San Tarcisio Black Girls.

Biathlon) e Francesco Sorasio (60 hs in 13”92, 60 m in 10”20, 26°). Nella Cat. “Ragazze” podio sfiorato (4° posto) nella classifica del Biathlon per Anna Bosio, 9ª nei 60 hs (12”19) e 7ª nei 60 m (9”63). Si sono comportate benissimo anche Luisa Giordanengo (60 hs in 12”85, 60 m in 10”01, 15ª nel Biathlon), Monica Gatta (60 hs in 13”17, 23ª nel Biathlon), Francesca Aimeri (60 hs in 13”01, 60 m in 10”42, 26ª), Alice Scalise (60 hs in 13”55, 60 m in 10”16, 27ª), Noemi Chiavassa (60 hs in 12”83, 60 m in 10”73, 29ª), Greta La Plaia (60 hs in 13”84, 60 m in 10”41, 35ª) e Matilde Gastaldo (60 hs in 14”20, 60 m in 10”44, 37ª). Nella Cat. “Cadetti/e” (classe 97/98) i mezzofondisti Andrea Dutto, Caterina Bertolini e Anna Dovetta, hanno “giocato fuori casa” sui 60 m (39° posto per Andrea, 44° per Cate e 19° per Anna) e sui 60 hs (6° posto per Andrea in 10”90 e 14° per Cate). Stefania Valoti ha migliorato il proprio personale sui 60 m con 9”55 (43ª). Molto bene anche il mezzofondista Simone Tavella (saviglianese del Runner Team) che nei 60 m ha corso in 8”25 (17° assoluto).

PRIMA DIVISIONE NARZOLE 1 VBC SAVIGLIANO 3 (25-19; 19-25; 25-27; 19-25) Vbc Savigliano: Alasia, Macaluso, Bosio, Fiorito, Merlo, Rabbia, Bodrero, Ramonda, Allasia, Galletto, Omento, Garrone, Miraglio. All.: Casale, Miraglio. Sofferta vittoria in trasferta per le ragazze dei coach Piero e Tram venerdì sera a Narzole. Primo set con erroracci in battuta e poca convinzione in attacco mentre il secondo arride alle saviglianesi 25-19 in relativa scioltezza. Il momento topico è il terzo parziale: le ospiti partono con tanti troppi erro-

23

ri e si trovano "sotto" per 9-20. Qui scatta la molla e inizia la rimonta che porta le due squadre ai vantaggi e le saviglianesi a vincere 27-25. Nel quarto set non ci sono più problemi, con le ragazze del Vbc sempre in vantaggio. Prossimo impegno venerdì 3 febbraio a Cuneo contro la locale Bre Banca. UNDER 14 VBC SAVIGLIANO 1 MONDOVÌ 3 (25-15; 19-25; 24-26; 20-25) Vbc Savigliano: Cecia, Stefy, Otta, Claudia, Cri, Emma, Lolla, Marti, Fede, Francy, Gianno, Marta. All.: Sergio, Alessandro. Vinto il primo set a 15, le saviglianesi subiscono il ritorno dell Mondovì nel secondo parziale e nel terzo sprecano il vantaggio determinante cedendo 2426. Prossimo impegno sabato 4 febbraio a Dronero.

La formazione dell’under 14 guidata da Sergio ed Alessandro

OPEN MISTA CSI FIATI PESANTI 0 SAVINVOLLEY 3 (14-25; 21-25; 29-31) SavInVolley MetaSoftLab: Aleksandra Novakovic, Jessica Mana, Francesca Giraudo, Chiara Colombero, Lucia Bainotti (cap.), Valeria Quaglia, Giulia Allocco, Gian Luca Quaglia, Andrea Delpiano, Carlo Granzotto, Michele Saimandi,. Lib.: Andrea Spalla. All.: Aldo Mollo. A dispetto dell'ultima posizione in classifica occupata dagli avversari, la trasferta a Cuneo si rivela comunque insidiosa per i biancorossi, attualmente al secondo posto. La SavInVolley riesce a controllare la partita con sicurezza nei primi due set. L'ultimo parziale è più combattuto, ma sul filo di lana, con una grande prova di grinta e carattere, i saviglianesi piegano le velleità cuneesi. Prossimo incontro, ancora in trasferta, mercoledì 1 febbraio contro i D'Olmens di Madonna dell'Olmo. JUNIORES CSI SAVINVOLLEY 0 VALLE STURA 3 (19-25; 15-25; 21-25) SavInVolley Panetteria Calandri: C. Saglietto, M. Bainotti,

VOLLEY MARENE 1 SAVINVOLLEY ROSSA 2 (25-22; 15-25; 14-25) SavInVolley Rossa: V. Peletti, S. Pucillo, S. Biglione, C. Biglione, C. Allocco, M. Grande, E. Cussa (cap.), G. Ponzi. All.: L. Bainotti. Ottima prestazione per le ragazze dell'Under 16 Csi, che riescono a portare a casa una bella vittoria, anche se per 2-1, contro il Marene. Nonostante il risultato finale, il primo set si è rivelato deludente: le saviglianesi sono state sempre in vantaggio nel punteggio, ma nonostante questo sono riuscite a farsi beffare dalle avversarie, che rimontano in chiusura del parziale, aggiudicandoselo poi per 25-22. Peccato per non avere sfruttato il non piccolo van-

UNDER 14 FIPAV FOSSANO 3 SAVINVOLLEY 2 (19-25; 25-19; 25-21; 17-25; 15-12) SavInVolley Five Stars Solutions: R. Davicco, S. Borello, E. Alberto, M. Zorgniotti, E. Scarati, C. Oggero, F. Tifni, M. Petitti (cap.).

All.: M. Bergese. A Fossano la Five Stars Solutions conquista solo un punto in una partita equilibrata contro un’avversaria di pari valore. UNDER 14 CSI AUX. CUNEO “B” 1 SAVINVOLLEY 2 (17-25; 17-25; 27-25) SavInVolley Five Stars Solutions: L. Garro (cap.), G. Carta, G.L. Stan, S. Crosetto, A. Masento, C. Lovera, I. Droussi, G. Areddu. Dir.: E. Bainotti, B. Ferrero. Un po’ a sorpresa la Five Stars Solutions vince al Palauxilium di Cuneo, sprecando alla fine anche 3 palle per fare bottino pieno. Contro la squadra B dell’Auxilium, terza forza del campionato, l’inizio è equilibrato fino al 11-13 per le padrone di casa allorché, con tre turni di battute particolarmente efficaci, le biancorosse ribaltano il risultato prima portandosi sul 17-13 e poi andando a vincere in scioltezza. L’inizio del secondo set non è positivo: 0-5 per le cuneesi, ma le saviglianesi impattano già sul 6-6 prima di scappare di nuovo a metà set. Anche la partenza della frazione conclusiva è in salita (1-7). Questa volta la rimonta è più lenta e si perfeziona solo nel finale (2222 e poi 24-22). Non bastano tre palle a disposizione, l’ultima sul 25-24, per conquistare anche l’ultimo parziale. Bene così in ogni caso: grande e giustificato entusiasmo a fine partita tra le fila biancorosse per la bella prestazione.

ALLIEVI CSI SAN CASSIANO 3 RACCONIGI 0 (25-10; 25-23; 25-14) Il San Cassiano Fipav interrompe l’imbattibilità della squadra racconigese: sabato scorso le Allieve hanno infatti perso la loro prima partita ad Alba contro il San Cassiano, formazione che divideva con loro la prima posizione. La società era partita per Alba coerente con le proprie scelte e si era presentata in campo con la squadra che fino ad ora aveva fatto veramen-

Annalisa Missenti te bene in questa manifestazione. Arrivati a destinazione però l’aspettava una sorpresa sgradevole: le avversarie non erano le stesse dell'andata, ma schieravano in campo giocatrici della squadra Fipav. Per le racconigesi quindi partita segnata: «Ma non importa – afferma la dirigenza –: noi continuiamo con le nostre scelte e lasciamo agli altri le loro».

Volley misto Fossano RACCONIGI VOLLEY TEAM – CORRIERE BALLARIO (17-25; 20-25)

0-2

Prima giornata di ritorno per il Racconigi Volley Team a Fossano

MARENE VOLLEY CSI OPEN MISTO MARENE 2 JESUS INSIDE 1 (25-15; 25-27; 25-17) Marene: Rosso (cap.), Trucco, Stassi, Alloa Casale, Panero, Minetti, Gianoglio E., Gianoglio C., Dompè, Cravero, Bosio, Alasia Il Volley Marene torna a vincere giocando un’ottima partita casalinga, combattuta fino all'ultimo in

tutti i parziali. Il primo set inizia con decisione da parte di tutti i giocatori locali, il secondo è stato perso per un soffio per poi riuscire a rimontare nel terzo ed ultimo. La prossima gara sarà mercoledì 1 febbraio a Piasco.

Le ragazze iniziano la gara quasi smarrite, ma nel secondo set riescono a sviluppare il loro gioco portando a casa la vittoria parziale. Il terzo set è stato giocato punto a punto, ma alla fine il Sommariva ha avuto la meglio.

UNDER 14

ALLIEVE CSI

MARENE SOMMARIVA PERNO (22-25; 25-18; 11-15)

1 2

Marene: Alladio, Bosio, Buttieri, Fissore F., Fissore I., Gamba, Marengo, Monge, Ngombo, Racca A., Racca M.,Trovato. All.: Sanfilippo. Dir.: Lamberti Monica.

MARENE 1 SAVIN VOLLEY ROSSA 2 (25-22; 15-25; 14-25) Marene: Sabena, Maccagno, Baudino, Zana, Alloa Casale, Daniele, Abrate, Mina, Trovato, Fissore F., Fissore I., Ngombo Ekouma. All.: Sanfilippo Claudia. Dir.: Baudino

Paolo. Brutta prestazione per le Allieve contro una squadra che si trova ai piani alti della classifica. Il primo set vede le ragazze di Claudia sempre rincorrere,. Sul finire di set l'entrata in campo della giovane Cecilia Trovato (classe 1998) in battuta fa però la differenza per la vittoria finale. Gli altri due parziali sono invece quasi da dimenticare. Una nota positiva è comunque la presenza in squadra di tre ragazze del 1998 e una del 1999 che, chiamate in causa dall'allenatrice, hanno saputo dire la loro e dato un po’ di scossa alla squadra.

Racconigi Volley Team: Giulia Giordano, Giulia Macchiarella,, Stefano Ronco, Riccardo Sacchetto, Andrea Vaschetto, Alessia Seia, Giulia Marchisio Ramello, Marta Panero. All.: Stefania e Tamara Mulassano. Un Racconigi Volley Team ridotto a pochi elementi riesce ad esprimere una buona pallavolo, mettendo in difficoltà gli avversari, che nel primo set si trovano addirittura sotto di 7 punti (10-17). L’attacco è a tratti eccellente, molto reattiva la difesa, ma il Corriere Ballario dà il tutto per tutto e con un guizzo finale rimonta e si aggiudica il set. Il secondo parziale parte nuovamente con i racconigesi in vantaggio (7-3). La partita continua poi all’insegna dell’equilibrio sino a metà parziale quando gli avversari riescono a prendere il largo ed a chiudere l’incontro con punteggio pieno. Nel complesso il Racconigi Volley Team ha comunque disputato una bella partita, segno di una crescita di gioco. Prossimo impegno mercoledì 1° febbraio a Fossano contro i Big Bang.


24

sport

mercoledì 1 febbraio 2012

CALCIO “51° Torneo delle Regioni”

CALCIO Prove di svolta in casa rossoblù: ora tocca a Zavattero?

Un girone di ferro

Maghi: panchina bollente

Nel Consiglio direttivo della L.N.D. di sabato scorso, svoltosi in Umbria, sono stati sorteggiati i gironi del 51° Torneo della Regioni, che si svolgerà in Basilicata dal 31 marzo al 9 aprile. Il Piemonte-Valle d’Aosta è stato inserito in un girone di ferro che comprende Lazio, Sicilia, Liguria e Marche. Eccezion fatta per le Marche (affrontate l’anno scorso) è un girone in cui il Piemonte trova avversari inediti nelle ultime edizioni. Il presidente regionale Ermelindo Ermelindo Bacchetta Bacchetta si aspetta un altro Regioni all’altezza della situazione: «La programmazione dei campionati nel nostro territorio prevedeva una pausa lungo e c’è stato un gennaio completamente libero da partite ufficiali per poter fare raduni, preparazione ed amichevoli. Un buon modo per cominciare la preparazione che ci porterà in Basilicata».

È come una corriera di paese la movimentata Saviglianese di questo inizio di stagione. Gente che sale, gente che scende, soste improvvise e repentini cambi di direzione. E a metà stagione potrebbe essere arrivato il momento dell’abbandono al timone di Mauro Martini. In settimana ci sarà il facciafaccia con patron Brisciano e la definitiva decisione. A succedergli in panchina potrebbe essere chiamato “Dada” Zavattero, da poco abilitato ad allenatore (neo-patentato) e mol-

CALCIO I convocati nella Rappresentativa

Selezione Juniores

Michele Malavenda (Racconigi)

Roberto Chiavassa (Junior)

Lunedì 6 febbraio alle ore 19,15, presso il campo sportivo comunale di Genola, la Rappresentativa provinciale Juniores effettuerà un raduno in preparazione al Torneo delle Delegazioni provinciali e distrettuali Figc. Per tale impegno sono convocati i seguenti giocatori: Simone Amabile e Aldo Deda (Ama Brenta Ceva), Andrea Imbimbo e Bruno Viale (Auxilium Cuneo), Andrea Corino (Azzurra), Giorgio Borgognone, Diego Marmi, Alberto Politano, Matteo Quaranta (Boves), Davide Rivero (Caraglio), Alex Matteoda (Ceresole), Ivan Troia (Gallo), Pierangelo Borgna (Garessio), Stefano Borello, Andrea Gavatorta, Francesco Pizzo e Davide Tortalla (Genola), Gioele Fenoglio, Enrico Lerda, Jacopo Racca e Roberto Rosso (Giovanile Centallo), Roberto Chiavassa (Junior), Luca Bottero (Mondovì Piazza), Matteo Benedetto e Enrico Suria (Niellese), Michele Malavenda e Andrea Perrone (Racconigi), Samuele Abrigo, Stefano Costantino, Stefano Graffino ed Elia Manissero (San Sebastiano), Simone Borgata, Fausto Cigliutti, Davide Pavese e Lorenzo Stella (Santostefanese), Roberto Anelli e Alessandro Mano (Sportroero), Carmine Gallo, Andrea Lingua e Matteo Taricco (Valvermenagna), Ivan Bonetto, Moreno Campagno, Gabriele Colombano e Davide Luciano (Villanovetta).

Saviglianese – Giovani ESORDIENTI 2000 Torneo Anteprima 2012 SAVIGLIANESE TORINO FC

1 8

Saviglianese: Tallone A, Borghino G., Mina Mt., Gallè A., Giannattasio S., Peletti A., Brundu Sm., Ponzi A., Mongiardo D., Cupi A, Mina Mr. All.: Saimandi S. Dir.: Peletti R., Mina L. Formazione d’emergenza per mister Saimandi a causa dei numerosi influenzati. I rossoblù hanno un inizio troppo timido e contratto contro la determinazione e l’aggressività dei granata, che passano in vantaggio dopo pochi minuti. Sotto di due reti, Peletti A. calcia debolmente verso la porta avversaria dopo una bella azione corale, poi è Giannattasio

a colpire la traversa. Tallone A. tra i pali limita il passivo provvisorio con importanti parate. Nella ripresa i maghetti subiscono ancora gli avversari, ma trovano la rete della bandiera su un incertezza difensiva degli avversari che, disturbati da Peletti A., fanno autorete. Il goal incoraggia l’agonismo della Saviglianese, ma senza la necessaria precisione e velocità di azione che servono contro squadre corazzate come quelle del Toro. Mongiardo D. tra i pali chiude i varchi. Positiva la prestazione in difesa della maghetta rosa Gallè A. e sulla fascia destra di Mina Mt. Il risultato finale è comunque bugiardo rispetto alla prestazione, poiché la gara è stata giocata dignitosamente dai maghetti 2000 sotto una gelida pioggia mista a neve.

Corsi di ballo con la Cuneo Danze L’A.S.D. Cuneo Danze dei maestri Berteina organizza a Savigliano, a partire da giovedì 9 febbraio, corsi di ballo liscio, da sala, latino-americani, caraibici e balli di gruppo. L’appuntamento è per le ore 20,30 presso la sede della Bocciofila Saviglianese, in viale Gozzano 1, vicino allo stadio O. Morino.

to gradito da tutti i giocatori. In procinto di approdare alla corte rossoblù, anche un paio di giocatori di esperienza da società del Meridione. Imparare a correre in salita, perché questo sarà il destino della Saviglianese nelle restanti 14 gare, se vorrà risalire la china ed agguantare almeno i play-out. Il 2012 per i Maghi dovrà essere l’anno del riscatto. Esaurita la parentesi delle feste di fine anno, i rossoblù si rituffano nell’atmosfera del campionato. Domenica, dunque, se la

Zavattero succederà a Martini?

neve di questi giorni lo permetterà, via alla ripresa delle ostilità. Per la Saviglianese l’appuntamento è allo stadio comunale di Corneliano per giocarvi contro la compagine locale. «Da adesso in poi tutte le gare diventano fondamentali: nella nostra posizione ogni domenica sarà una lotta continua. In questa sosta si è lavorato sodo ed abbiamo notato nei ragazzi molto impegno e determinazione» sottolineano nel clan rossoblù. Nima

CALCIO ACSI Tutte le gare di domenica scorsa sospese a causa della neve

4° “Torneo Città di Savigliano” Causa neve, sono state rinviate tutte le partite in programma domenica scorsa del 4° Trofeo Città di Savigliano di calcio a 5, “Memorial Beppe Berardo”, organizzato dalla Lega Calcio di Cuneo dell’ACSI con il patrocinio del Comune di Savigliano. Presso la palestra comunale di Genola erano in programma i seguenti incontri: per i Pulcini 2003 Busca Calcio-Genola; per i Minipulcini 2004-2005 Villafalletto-Martinianese; per gli Esordienti 2000 Olmo Juve Academy-Martinianese, Valvaraita-Fossanese 2009 e Villafalletto-Auxilium Cuneo; per gli Esordienti 1999 Futsal SaviglianoGenola e Caramagna-Caraglio; per i Pulcini 2002 Martinianese-Pedona e Valvaraita-Scarnafigi.Tutte verranno recuperate sabato 4 febbraio nella palestra di Monasterolo di Savigliano, con inizio alle ore 15 e conclusione verso le 20. Domenica 5 febbraio invece, neve permettendo, il calendario del torneo riprenderà normalmente, e questa volta gli incontri avranno per teatro il Palazzetto dello sport di via Giolitti a Savigliano. Le gare in programma questa volta saranno: per i Pulcini 2003 Genola-Saviglianese (ore 9) e Fossanese 2009-Busca Calcio (ore 9,35); per

CALCIO

i Pulcini 2002 Valvaraita-Azzurra (ore10,10) e Scarnafigi-Pedona (ore 10,50); per i Mini-pulcini 2004-2005 Scarnafigi-Villafalletto (ore 15,10) e Genola-DueEffe Castelletto Stura (ore 15,50); per gli Esordienti 2000 Caraglio-Villafalletto (ore 16,25), Martinianese-Genola (ore 17,10) e Fossanese 2009-Auxilium Saluzzo (ore 17,50); per gli Esordienti 1999 Caramagna-Revello (ore 18,30) e Caraglio-Genola (ore 19,05). Nel primo pomeriggio, inoltre, con inizio alle ore 14, verrà disputato un triangolare categoria Pulcini 2001 tra Valvaraita, Genola e Futsal Savigliano. Gli incontri dei gironi di qualificazione si concluderanno nella mattinata di domenica 12 febbraio, sempre nel Palasport di Savigliano. Nel pomeriggio di quello stesso giorno e poi nella mattinata di domenica 19 verranno disputate le semifinali. Le finali di tutte le categorie sono invece previste per domenica 26 febbraio. Il Trofeo Città di Savigliano di calcio a 5, che giunge alla sua quarta edizione, è ormai un appuntamento fisso dell’inverno saviglianese, organizzato con grande impegno e passione dai responsabili dalla Lega Calcio di Cuneo dell’ACSI.

Una vera festa dello sport giovanile, dove non contano tanto i risultati ed i goal messi a segno, quanto lo stare insieme a tanti altri bambini e ragazzi appassionati di questo bellissimo sport che è il calcio. Sei le categorie in gara per complessive 32 formazioni: Minipulcini 2004-2005 (con Villafalletto, Futsal Savigliano e Scarnafigi nel girone A; Cheraschese, Due Effe Castelletto Stura e Genola nel girone B), Minipulcini 2003 (girone unico con Genola, Fossanese 2009, Busca Calcio e U.S. Saviglianese), Pulcini 2002 (girone unico con Martinianese, Scarnafigi, Pedona, Valvaraita e Azzurra), Pulcini 2001 (girone unico con Genola,Valvaraita e Futsal Villa), Esordienti 2000 (con Auxilium Cuneo, Caraglio e Villafalletto nel girone A; Genola, Martinianese e Olmo Juve Academy nel girone B; Auxilium Saluzzo,Valvaraita e Fossanese 2009 nel girone C) e Esordienti 1999 (girone unico con Genola, Caramagna, Futsal Savigliano, Revello e Caraglio). Questi i risultati delle partite fin qui disputate nella giornata di domenica 29 gennaio. Minipulcini 2004-2005: Genola-Cheraschese 5-2; Scarnafigi-Martinianese 5-1; Castelletto Stura-

Due pulcini del Futsal Savigliano Cheraschese 1-3. Minipulcini 2003: U.S. Saviglianese-Fossanese 2009 6-1; GenolaFossanese 2009 3-0; Busca CalcioU.S. Saviglianese 4-3. Pulcini 2002: Pedona-Valvaraita 6-2; Martinianese-Azzurra 3-3; Pedona-Azzurra 6-3; Scarnafigi-Martinianese 9-1. Esordienti 2000: Auxilium Saluzzo-Valvaraita 2-5; Genola-Olmo Juve Academy 2-1; Auxilium Cuneo-Caraglio 3-2. Esordienti 1999: Genola-Caramagna 4-3; Futsal Savigliano-Revello 1-10; Caraglio-Futsal Savigliano 11-1; Genola-Revello 1-2.

Osvaldo Fissore, Giampiero Fissore e Luca Actis allenano Esordienti e Pulcini

Giovanili Junior: le squadre dei più piccolini Dopo aver delineato, la Luca Actis (per la “classe” 2002). scorsa settimana, l’andamenTutte e tre le formazioni si possoto delle squadre Juniores e no avvalere di un’ampia rosa; hanGiovanissimi della Junior no dovuto vedersela spesso con Calcio Cavallermaggiore, ci squadre blasonate, ma non hanno soffermiamo ora sui più picmai sfigurato.Va sottolineato che si coli, Esordienti e Pulcini, è creato un buon feeling tra allenasempre con la “guida” dei tori, ragazzi e genitori. Per quanto dirigenti della società cavalriguarda il risultato, a questi livelli è lermaggiorese. relativo, il punteggio finale è dato «La squadra degli Esordiendal conteggio dei risultati di ogni ti – spiegano il presidente tempo (un punto per ogni tempo Gattino ed i suoi collaboraconcluso in vantaggio o pareggiato) tori – è allenata da Osvaldo L’allenatore Osvaldo Fissore e non dalla somma dei goal comFissore, mentre le due complessivi: conta di più creare un buon pagini di pulcini sono seguite rispettivamente da gruppo ed imparare i fondamenti di questo Giampiero Fissore (per la “classe” 2001) e da sport, per proseguire in modo proficuo negli

Promozione – Girone C

anni successivi». I dirigenti sono contenti del lavoro svolto, ma vogliono spendere due parole in più per i pulcini 2001: «Questa squadra – sostengono – ha cinque-sei elementi nuovi che sono stati inseriti su un’ossatura già collaudata. I risultati sono in generale buoni, pur tenendo conto che si tratta di un’attività ludica e che non viene stilata una classifica». Attualmente le squadre sono già al lavoro per gli allenamenti in vista della ripresa primaverile, anche se la neve caduta durante la settimana inciderà sicuramente sul calendario, dal momento che i campi sono divenuti impraticabili. Il campionato dovrebbe ricominciare a febbraio… tempo atmosferico permettendo. L.M.

Prima Categoria – Girone G

Prossimo turno (domenica 5 febbraio) Cavour-Roero; Ciriè-Cvr Rivoli; Corneliano-Saviglianese; Fossano-Bene Narzole; Grugliasco-Don Bosco Nichelino; Revello-Pedona; ,Virtus Mondovì-Tre Valli; Carmagnola-PiscineseRiva.

Prossimo turno (domenica 5 febbraio) Cameranese-Villar 91; Caramagnese-San Sebastiano; Futsal Centallo-Tarantasca; Gem Busca-Valle Stura; Genola-Bisalta; Sommariva P.-Villanovetta; Sommarivese-A.B. Ceva; Boves-Racconigi.

Classifica PiscineseRiva e Cavour 33; Carmagnola 31; Fossano e Bene Narzole 27; Roero e Corneliano 24;Virtus Mondovì e Pedona 23; Don Bosco Nichelino 21; Revello e Grugliasco 19; Ciriè 17; Tre Valli 7; Saviglianese e Cvr Rivoli 6.

Classifica Boves 38; Futsal Centallo e Caramagnese 31; Cameranese 30; Genola 25; Racconigi, Sommarivese e Villar 22; Sommariva Perno, Gem Busca e Tarantasca 21; Bisalta e Ama Brenta Ceva 19; Valle Stura 16; Villanovetta 15; San Sebastiano 7.


programmi tv

mercoledì 1° febbraio 2012

25

La prova del cuoco (Rai 1 - 12.00)

L’isola dei famosi 9 (Rai 2 - 21.05)

Quarto grado (Rete 4 - 21.10)

Nanuk - Prove d’avventura (Rai 3 - 21.30)

Presa diretta (Rai 3 - 21.30)

Apprescindere (Rai 3 - 11.00)

Socrate - Il merito in Tv (Rai 1 - 21.10)

Antonella Clerici (foto) ospita il grande chef marchigiano Moreno Cedroni, che propone una ricetta alle arance rosse di Sicilia, in vendita il 4 febbraio nelle piazze d’Italia per l’Airc.

Secondo appuntamento con Nicola Savino (foto), che conduce dallo studio di Milano il reality con insoliti toni pacati. «La rissa non è nel mio stile» ha detto l’erede di Simona Ventura.

Il giornalista e conduttore del programma Salvo Sottile (nella foto) ha iniziato la sua carriera a Palermo. Dopo una lunga esperienza come inviato in Italia ed all’estero, si è trasferito a Roma.

Caterina Guzzanti (foto) e Davide De Michelis si cimenteranno nel “paddleboarding”: su una tavola da surf, affronteranno le onde di un lago situato in Nuova Zelanda.

Dopo l’omicidio del commerciante cinese e della sua bambina, ci si domanda chi c’é dietro al suicidio dell’unico sospettato. Questo è uno dei temi trattati da Riccardo Iacona (foto).

È tempo di crisi in tutti i campi, quindi l’ipotesi esposta oggi da Elsa Di Gati e Michele Mirabella (foto) è quella di un cambiamento del nostro stile di vita. Ce la faremo a risparmiare?

Insolitamente in prima serata, Tiberio Timperi (in foto) è alla guida della puntata pilota di un nuovo show ideato da Cesare Lanza con l’intento di parlare in televisione di meritocrazia.

MERCOLEDÌ 1

GIOVEDÌ 2

VENERDÌ 3

SABATO 4

DOMENICA 5

LUNEDÌ 6

MARTEDÌ 7

11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.00

Occhio alla spesa (rubrica) La prova del cuoco (rubrica) Tg/Tg 1 Economia/Focus Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1 /Che tempo che fa L’eredità (game show) Telegiornale (notiziario) Qui Radio Londra Soliti ignoti (game show) Viaggio al centro della terra Porta a porta (talk show)

11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.25

Occhio alla spesa (rubrica) La prova del cuoco (rubrica) Tg/Tg 1 Economia/Focus Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo che fa L’eredità (game show) Telegiornale (notiziario) Qui Radio Londra Soliti ignoti (game show) Che Dio ci aiuti (serie Tv) Porta a porta (talk show)

12.00 13.30 14.10 15.15 17.00 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10

La prova del cuoco (rubrica) Tg/Tg 1 Economia/Focus Verdetto finale (talk show) La vita in diretta (contenitore) Tg 1/Che tempo che fa L’eredità (game show) Telegiornale (notiziario) Qui Radio Londra Soliti ignoti (game show) Attenti a quei due La sfida (show) 23.25 Tv 7 (rubrica)

11.10 12.00 13.30 14.00 17.00 17.15 17.45 18.50 20.00 20.35 21.10 00.30

Unomattina storie vere La prova del cuoco Telegiornale (notiziario) Le amiche del sabato (t.s.) Tg 1 / Che tempo che fa A sua immagine (rubrica) Passaggio a Nord-Ovest L’eredità (game show) Tg/Tg Sport Soliti ignoti (game show) Ballando con le stelle (show) Di che talento sei? (show)

10.55 12.00 12.20 13.30 14.00 16.30 16.35 18.50 20.00 20.40 21.30 23.35

Santa Messa (Maleo) Recita dell’Angelus (Roma) Linea verde Tg / Tg1 Focus Domenica In - L’arena Tg1 (notiziario) Domenica In / Così è la vita L’eredità (game show) Tg/Tg Sport Soliti ignoti (game show) Il restauratore (serie tv) Speciale Tg1

11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.30

Tg 1 (notiziario) Occhio alla spesa (rubrica) La prova del cuoco (rubrica) Tg / Tg1 Economia/Focus Verdetto finale (t.s.) La vita in diretta (contenitore) L’eredità (game show) Telegiornale (notiziario) Qui Radio Londra Soliti ignoti (game show) Il restauratore (serie tv) Porta a porta (talk show)

11.00 11.05 12.00 13.30 14.10 15.15 18.50 20.00 20.30 20.35 21.10 23.45

11.00 13.00 14.00 16.15 17.00 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.25 00.50

I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Medicina 33 Italia sul Due (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Desperate housewives Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Numb3rs (telefilm) L’isola dei famosi (reality) Tg 2 (notiziario) Desperate housewives 90° minuto Tg 2 (notiziario)

11.00 13.00 14.00 16.10 16.55 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 00.10 00.25

I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Medicina 33 Italia sul Due (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Hawaii Five-0 (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Numb3rs (telefilm) L’isola dei famosi (reality) Tg 2 (notiziario) L’isola dei famosi 9 (reality) Tg 2 (notiziario) Rai 150 anni

11.00 13.00 14.00 16.10 16.55 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.25 23.40

I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Eat parade Italia sul Due (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Hawaii Five-0 (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Numb3rs (telefilm) L’isola dei famosi (reality) Tg 2 (notiziario) Senza traccia (telefilm) Tg 2 (notiziario) L’ultima parola (talk show)

13.00 13.25 14.00 15.30

Tg 2 giorno (notiziario) Dribbling London live 2.0 (show) La libreria del mistero: la stanza chiusa (film) Sereno variabile (rubrica) Tg 2 Lis/Meteo Sea Patrol (telefilm) L’isola dei famosi (reality) Tg 2 (notiziario) Castle (telefilm) The good wife (telefilm)

10.50 11.30 13.00 13.45 15.40 17.05 18.00 19.35 20.30 21.00 21.45 22.35

A come avventura (rub.) Mezzogiorno in famiglia Tg 2 giorno/Motori/Meteo Quelli che aspettano (t.s.) Quelli che il calcio (t.s.) Tg 2 Lis/Meteo/Sport 90° minuto Lasko (telefilm) Tg 2 (notiziario) N.C.I.S. (telefilm) Charlie’s Angels (telefilm) La domenica sportiva

12.00 13.00 14.00 16.10 16.55 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05 23.10 23.25

I fatti vostri (contenitore) Tg/Costume/Medicina 33 Italia sul 2 (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Hawaii Five-0 (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Numb3rs (telefilm) L’isola dei famosi (reality) Tg 2 (notiziario) Voyager (inchieste) Tg 2 (notiziario) L’Ispettore Coliandro (fic.)

11.00 13.00 14.00 16.10 16.55 17.45 18.45 19.35 20.30 21.05

12.45 13.10 14.00 15.05 15.55 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.15

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Tg 3/Meteo Lassie (telefilm) Cose dell’altro Geo (rubr.) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Stanlio e Ollio Un posto al sole (soap) Chi l’ha visto? (inchieste) Glob spread

12.45 13.10 14.00 15.05 15.55 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.25

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Tg 3/Meteo Lassie (telefilm) Cose dell’altro Geo (rubr.) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Stanlio e Ollio Un posto al sole (soap) K-19 (film) Correva l’anno (docum.)

12.45 13.10 14.00 15.05 15.55 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.25

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 Lassie (telefilm) Cose dell’altro Geo (rubr.) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Stanlio e Ollio Un posto al sole (soap) Milk (film) E se domani short

12.25 12.55 14.00 14.55 17.00 18.00 19.00 20.00 20.10 21.30

Tgr il settimanale (rub.) Tgr Ambiente Italia (rub.) Tg Regione/Tg 3/Meteo Tv talk Un caso per due (telefilm) 90° minuto - serie B Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Che tempo che fa (talk s.) Nanuk - Prove d’avventura (documentari) 23.35 Tg 3/Tg Regione

12.25 12.55 13.25 14.00 14.30 15.05 17.55 19.00 20.00 20.10 21.30 23.35

Telecamere salute (rub.) Prima della 1ª (Bellini) Il capitale di P. Daverio Tg Regione/Meteo/Tg 3 In 1/2 h Alle falde del Kilimangiaro Per un pugno di libri Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Che tempo che fa (t.s.) Presa diretta (inchieste) Tg 3/Tg regione

12.45 13.10 14.00 15.05 15.05 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.10

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 Lassie (telefilm) Cose dell’altro Geo (rubr.) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Stanlio e Ollio Un posto al sole (soap) Operazione Valchiria (film) Correva l’anno (documen.)

12.45 13.10 14.00 15.05 15.55 17.40 19.00 20.00 20.15 20.35 21.05 23.15

Le storie - Diario italiano La strada per la felicità Tg Regione/Meteo/Tg 3 Lassie (telefilm) Cose dell’altro Geo (rubr.) Geo&Geo (documentario) Tg 3/Tg Regione/Meteo Blob (magazine) Stanlio e Ollio Un posto al sole (soap) Ballarò (talk show) Sfide (rubrica)

07.05 Il ladro di Bagdad 08.55 Arrivano i titani 11.00 Storia di fifa e di coltello Er seguito d’er più 12.40 Mille bolle blu 14.05 Un pesce di nome Wanda 15.55 Mio padre, che eroe 17.40 La seconda volta non si scorda mai 19.20 Arrivano i miei 21.00 Gli occhi del delitto 23.10 Ladri di biciclette (rubrica)

07.35 09.25 11.00 13.00

L’ascesa L’imbranato Vatel Vivere e morire a Los Angeles Capricorn one Un genio, due compari, un pollo Eccezzziunale veramente Capitolo secondo... me Wasabi Intacto - Gioca o muori

11.50 I mitici, colpo gobbo a Milano 13.35 Passengers, mistero ad alta quota 15.10 La notte dell’aquila 17.05 Albatross - Oltre la tempesta 19.10 Il signor Robinson Mostruosa storia d’amore e d’avventura 21.00 Caccia al ladro 22.50 Decameron pie

08.55 10.35 12.15 13.50

Operazione San Gennaro Week-end con il morto La valle degli orsi Il signor Robinson Mostruosa storia d’amore Il diario di Jack Generazione rubata C.R.A.Z.Y. Nati stanchi 1855: la prima grande rapina al treno Il camping del terrore

08.05 Irene 09.35 Monique 11.05 1855 - La prima grande rapina al treno 12.55 Ladri di biciclette (rubrica) 13.30 Traffic 15.50 A spasso con Daisy 17.30 Innamorarsi a Manhattan 19.00 Amen 21.15 La città proibita 23.10 Qualcosa di travolgente 01.15 Noi c’eravamo

10.50 Strategic command Chiama Jo Walker 12.20 L’enfant. Una storia d’amore 14.00 Blue sky 15.45 Caterina va in città 17.35 Alla scoperta di Charlie 19.15 Er più - Storia d’amore e di coltello 21.00 Sierra Charriba 23.05 Analisi di un delitto 00.50 I segreti del lago

08.50 10.15 12.00 13.40 15.20 17.25 19.05 21.00 22.55 00.20 02.00 03.40

Raggi di Luna pericolosa Il paramedico Noi c’eravamo A spasso con Daisy La casa Russia Appuntamento al buio Rugantino Una coppia alla deriva Pulse L’amico di famiglia Concorso di colpa Il grande racket

13.00 13.50 15.10 16.15 16.40

La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) Hamburg Distr. 21 (tel.) Sentieri (soap) Matrimonio impossibile (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) Il piccolo Lord (film) La regola del sospetto (film)

12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 16.30

11.30 12.00 13.00 13.50 15.35 16.05

Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) Sentieri (soap) I ponti di Madison County (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) Quarto grado (inchieste) Psycho (film)

12.00 13.00 13.50 15.05

23.30

Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Forum (rubrica) Poirot: sono un’assassina (telefilm) Monk (telefilm) Pianeta mare (rubrica) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) The sixth sense Il sesto senso (film) The tracker (film)

11.30 12.00 13.20 14.00 15.00

18.55 19.35 20.30 21.10 23.05

Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) Hamburg Distr. 21 (tel.) Sentieri (soap) Indovina chi viene a cena? (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) Bones (telefilm) The Pacific (miniserie)

Tg 4/Meteo Melaverde (rubrica) Pianeta mare (attualità) Donnavventura (attualità) Il Presidente - Una storia d’amore (film) Walker T.R. (telefilm) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Funny money - Come fare i soldi senza lavorare (film) L’intrigo della collana (film)

11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 17.00 18.55 19.35 20.30 21.10 23.45

Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) Flikken - Coppia in giallo Sentieri (soap opera) Il Commissario Cordier Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) L’ultima alba (film) Danko (film)

11.30 12.00 13.00 13.50 15.10 16.15 16.30 18.55 19.35 20.30 21.10 23.50

Tg 4/Meteo Detective in corsia (tel.) La signora in giallo (tel.) Il tribunale di Forum (rub.) Flikken - Coppia in giallo Sentieri (soap opera) Dio perdona... Io no! (film) Tg 4/Meteo Tempesta d’amore (soap) Walker T.R. (telefilm) French Kiss (film) E adesso... sesso (film)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 23.30

Forum Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk s.) Amici (real tv) Pomeriggio cinque (cont.) The money drop (game s.) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Il 13° apostolo (serie tv) Matrix

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 23.50

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk s.) Amici (real tv) Pomeriggio cinque (cont.) The money drop (game s.) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Robin Hood (film) Squadra antimafia (s.t.)

13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 23.30

Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (talk s.) Amici (real tv) Pomeriggio cinque (cont.) The money drop (game s.) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Zelig (show) Tutte le donne della mia vita (film)

08.50 09.45 10.15 13.00 13.40 14.10 15.30 18.50 20.00 20.30 21.10 00.30

Loggione (musica) Finalmente soli (s.c.) Tin Cup (film) Tg 5/Meteo Grande Fratello (reality) Amici (real tv) Verissimo (rubrica) The money drop (game s.) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Italia’s got talent (t.s.) Mai dire Grande Fratello

10.30 12.45 13.00 13.40 14.00

Pazzi a Beverly Hills (film) Grande Fratello (reality) Tg 5/Meteo Grande Fratello (reality) La magia dell’arcobaleno (film) Domenica 5 (varietà) The money drop (game s.) Tg 5/Meteo Paperissima sprint (show) Centovetrine (telefilm) Terra! (attualità)

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 00.15

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (t.s.) Amici (real Tv) Pomeriggio 5 (contenitore) The money drop (game s.) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Grande Fratello (reality) Mai dire Grande Fratello

11.00 13.00 13.40 14.10 14.45 16.15 16.55 18.45 20.00 20.30 21.10 23.20

Forum (rubrica) Tg 5/Meteo Beautiful (soap) Centovetrine (soap) Uomini e donne (t.s.) Amici (real Tv) Pomeriggio 5 (contenitore) The money drop (game s.) Tg 5/Meteo Striscia la notizia (show) Il 13° apostolo (serie tv) Matrix

13.40 14.35 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 23.25

I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) The middle (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport Provaci ancora Gary (s.c.) I Simpson (cartoni) CSI (telefilm) Lo spaccacuori (film) Così fan tutte (s.c.)

13.40 14.35 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 24.00

I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) The middle (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport Provaci ancora Gary (s.c.) I Simpson (cartoni) CSI (telefilm) Le Iene show Nikita (telefilm)

13.40 14.35 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 23.00

I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) The middle (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport Provaci ancora Gary (s.c.) I Simpson (cartoni) CSI (telefilm) True justice (film) Nikita (telefilm)

14.35 Samurai Girl (miniserie) 16.30 Cenerentola per sempre (film) 18.30 Tg 19.00 I pinguini di Madagascar (cartoni) 19.30 The Reef - Amici per le pinne (film) 21.10 L’era glaciale 2 Il disgelo (film) 22.55 Balto 3 - Sulle ali dell’avventura (film)

12.25 Tg 13.00 Guida al campionato (rub.) 14.00 La missione dei quattro cavalieri (film) 17.20 Deep sea - Il mondo sommerso (film) 18.30 Tg/Meteo 19.00 Mr. Bean (telefilm) 19.15 Lara Croft Tomb Raider La culla della vita (film) 21.30 Chiambretti show (varietà) 00.20 Controcampo (sport)

14.35 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 23.00

Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) The middle (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport Provaci ancora Gary (s.c.) I Simpson (cartoni) CSI (telefilm) CSI New York (telefilm) White Collar Fascino criminale (telefilm)

13.40 14.35 15.30 16.20 16.45 17.45 18.30 19.20 19.50 20.20 21.10 00.30

I Simpson (cartoni) Dragon Ball (cartoni) Camera Café (sit com) The middle (telefilm) La vita secondo Jim (s.c.) Trasformat (game show) Tg/Meteo/Sport Provaci ancora Gary (s.c.) I Simpson (cartoni) CSI (telefilm) Wild - Oltrenatura (doc.) Romanzo criminale 2 (s.t.)

09.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 23.15

Coffee break L’aria che tira (rubrica) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Tempesta sul Nilo (film) Atlantide (documenti) L’Ispettore Barnaby (tel.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (attualità) Gli intoccabili (film) Riccardo III (film)

09.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 00.10

Coffee break L’aria che tira (rubrica) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 I giganti del West (film) Atlantide (documenti) L’Ispettore Barnaby (tel.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (attualità) Piazza pulita (attualità) (Ah)ipiroso (rubrica)

09.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 24.00

Coffee break L’aria che tira (rubrica) I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Revolution (film) Atlantide (documenti) L’Ispettore Barnaby (tel.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (attualità) Le invasioni barbariche Sotto canestro (sport)

11.45 12.30 13.30 14.05 16.00 17.05 19.15 20.00 20.30 21.30 00.10

Una vita nuova per Zoe I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Noi siamo Angeli: la fortuna piove dal cielo I magnifici sette (telefilm) Francia-Italia (rugby) The show must go off Tg La 7 In onda The show must go off MODA (rubrica)

10.00 11.50 13.30 14.05 17.40 19.00 20.00 20.30 21.30

Bellezze sulla spiaggia Ti ci porto io (rubrica) Tg La 7 Il deserto dei tartari (film) Mammamia che domenica The show must go off Tg La 7 In onda Pelham 1 2 3: ostaggi in metropolitana (film) 23.45 Tg La 7 24.00 Cavalieri eccellenti (film)

09.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 23.45

Coffee break L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Halifax (telefilm) Atlantide (documenti) L’ispettore Barnaby (tel.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (varietà) L’infedele (attualità) Innovation (rubrica)

09.45 11.10 12.30 13.30 14.05 16.15 17.30 19.20 20.00 20.30 21.10 23.00

Coffee break L’aria che tira I menù di Benedetta (rub) Tg La 7 Assassinio a bordo (film) Atlantide (documenti) L’ispettore Barnaby (tel.) G’Day (varietà) Tg La 7 Otto e mezzo (varietà) Questa storia qua (tel.) L’ispettore Barnaby (tel.)

11.00 12.00 12.30 13.50 14.30 18.00 18.30 19.30 20.45 21.00 23.00 23.30

Attimi Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Camper magazine Detto tra noi Musica vera sì o no? Tg/Paese che vai/Meteo Mondo artigiano Scacciapensieri Tg 4 Coming Soon

12.30 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.30 20.45 21.00 23.45 24.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Dimensione vintage Car show Musica vera sì o no? Alla scoperta del Piemonte Tg/Paese che vai/Meteo Alla scoperta del Piemonte Servizio pubblico Tg 4 Car show

12.30 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.30 20.45 21.00 22.30 23.30

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Superpass Videotop Musica vera sì o no? Click Tv - 4 zampe in Tv Tg/Paese che vai/Meteo Alla scoperta del Piemonte Notte cabaret Transalp Tg 4

12.30 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.30 20.45 21.00 22.30 23.00

Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Transalp Car show (rubrica) Bouquet Tv La sciuera Tg/Paese che vai/Meteo Wine & food L’ mercà dla smana Girovagando in Trentino Tg 4

11.00 12.00 12.05 13.30 17.00 18.30 19.00 19.15 20.30 21.00 23.00 23.30

13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.30 20.45

12.00 12.30 13.50 14.15 14.30 18.00 18.30 19.00 19.30 20.45 23.30 24.00

Tg 4 Saluti salutissimi Tg 4 Saluti salutissimi Detto tra noi Car show (rubrica) Musica vera sì o no? Quattro zampe in Tv Tg/Paese che vai/Meteo Ballando “Le Cupole” Tg/Paese che vai/Meteo Car show (rubrica)

18.55 19.35 20.30 21.10 23.35

14.55 17.00 19.10 21.00 22.40

18.55 19.35 20.30 21.10 24.00

17.05 18.00 18.05 18.50 20.30 21.05 21.50

15.35 17.15 18.50 21.00 22.30 00.25

17.00 18.00 18.55 19.35 21.15

17.00 18.55 19.35 21.30 23.50

16.05 18.50 20.00 20.40 21.30 23.30

Itinerari (rubrica) 3 minuti con P. Ottavio Obiettivo agricoltura (rub) Ballando “Le Cupole” Car show (rubrica) Agrisapori (rubrica) Coming soon (rubrica) Obiettivo agricoltura (rub) Itinerari (rubrica) Scacciapensieri Tg 4 Piemonte notizie

Tg 4 Saluti salutissimi Piemonte notizie Stile corsa (rubrica) Musica vera sì o no? Fermo immagine Tg/Paese che vai/Meteo Dalla parte del consumatore 21.00 Piemonte a teatro 22.30 Detto tra noi 23.00 Tg 4/Meteo

Tg 1 (notiziario) Occhio alla spesa (rubrica) La prova del cuoco (rubrica) Tg / Tg1 Economia/Focus Verdetto finale (t.s.) La vita in diretta (contenitore) L’eredità (game show) Telegiornale (notiziario) Qui Radio Londra Soliti ignoti (game show) Socrate - Il merito in Tv Porta a porta (talk show)

I fatti vostri (contenitore) Tg 2/Costume/Medicina 33 Italia sul 2 (rubrica) Ghost whisperer (telefilm) Hawaii Five-0 (telefilm) Tg 2 Lis/Meteo/Sport/Tg 2 Numb3rs (telefilm) L’isola dei famosi (reality) Tg 2 (notiziario) Criminal minds: suspect behavior (telefilm) 23.25 Tg 2/Punto di vista


26

spettacoli

mercoledì 1° febbraio 2012

Al Sociale

FILM Hugo Cabret

TEATRO

Scorsese in 3D

Paolini e Galileo

Venerdì 3 febbraio arriva nelle sale, anche in 3D, “Hugo Cabret”, il nuovo film di Martin Scorsese, uno dei più validi registi contemporanei. È la prima volta che si cimenta con una pellicola tridimensionale. Grandioso il cast: Ben Kingsley, Sacha Baron Cohen, Asa Butterfield, Chloe Moretz, Ray Winstone, Emily Mortimer, Christopher Lee, Helen McCrory, Michael Stuhlbarg, Johnny Depp, Frances de la Tour, Jude Law, Richard Griffiths, Kevin Eldon e Gulliver McGrath. La trama. Hugo Cabret è un orfano dodicenne che vive nascosto in una stazione ferroviaria della Parigi degli Anni Tren-

ALBA. Giovedì 2 febbraio, al Teatro Sociale andrà in scena, alle ore 21, sotto la regia di Marco Paolini, lo spettacolo dal titolo “Itis Galileo” di Francesco Niccolini e Marco Paolini. Si tratta di un approfondimento su Galileo Galilei (1564 - 1642), condotto con la consulenza scientifica di Stefano Gattei e quella storica di Giovanni De Martis. Il padre della scienza moderna fu un grande divulgatore dei propri studi, in merito ai quali, però, venne perseguitato. Nel 1632, per non essere mandato al rogo come eretico, smentì se stesso affermando davanti al Sant'Uffizio che la Terra non era rotonda e non girava

Asa Butterfield, già visto ne “Il bambino con il pigiama a righe”

ta. Quando gli muore anche lo zio, manutentore degli orologi della stazione, il ragazzo è costretto a rubare ciò che gli serve per sopravvivere. Di suo padre gli è rimasto un robot giocattolo trovato nella soffitta di un museo, dimenticato chissà per quanto tempo e miracolosamente sfuggito all’incendio nel

quale l’uomo ha perso la vita. Tra l’automa da riparare e Hugo s’instaura così un rapporto speciale, una relazione dai risvolti misteriosi che sembra metterlo in contatto con l’anima del papà. Il film, di genere avventura/ fantasy è stato girato lo scorso anno negli Stati Uniti e dura 125 minuti.

Marco Paolini, alfiere del “teatro civile” italiano

attorno al Sole. Comunque alla fine del processo pare che, a proposito della Terra, abbia mormorato: “Eppur si muove!”, come se il dubbio gli arrovellasse il cervello. Nello spettacolo viene proposto al pubblico un confronto tra alcuni elementi dell'epoca in cui visse Galileo con quelli di oggi. «Ma perché, dopo

la rivoluzione copernicana, continuiamo a leggere l’oroscopo?» si chiede Paolini. I biglietti sono esauriti, ma potranno eventualmente essercene al botteghino in piazza Vittorio Veneto, aperto il giorno dello spettacolo dalle 16 alle 19.30 e dalle 20 alle 21. Giovanni Bosio

C’é “Lo zoo di vetro” di Tennessee Williams

AL CINEMA

TEATRO

SAVIGLIANO

Jurij Ferrini al Milanollo

AURORA Via Ghione, 10 -Tel. 0172/71.29.57 Lezioni di cioccolato 2 merc. 1 e giov. 2 (21.15) - “Nuova Rassegna”. The help ven. 3 e mart. 7 (21.15), sab. 4 (22) e dom. 5 (18.30-21.15). Alvin Superstar 3 - Si salvi chi può sab. 4 (20) e dom. 5 (16.30). Lun. 6: chiuso per riposo. Sorelle mai merc. 8 e giov. 9 (21.15) - “Nuova Rassegna”. CINECITTÁ Via Torino, 252 - Tel. 0172/72.63.24 (informazioni e prenotazioni) Da ven. 3 a merc. 8 SALA 1: Benvenuti al Nord (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 1618.10-20.20-22.30). SALA 2: Mission impossible - Protocollo fantasma (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.10-20.20-22.30). SALA 3: Hugo Cabret - 3D (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.10-20.20-22.30). SALA 4: Millenium - Uomini che odiano le donne (Fer.: 21.30; dom.: 16-18.45-21.30). SALA 5: A.C.A.B. (Fer.: 20.20-22.30; dom.: 16-18.10-20.20-22.30). Giov. 9: chiuso per riposo.

BRA IMPERO Via V. Emanuele - Tel. 0172/41.23.17 - www.cinemaimperobra.it SALA GRANDE: Benvenuti al Nord da giov. 2 a mart. 7 (Fer.: 20.20-22.30; sab.: 18.10-20.20-22.30; dom.: 16.10-18.15-20.20-22.30). SALA MAX: Mission impossible - Protocollo fantasma da giov. 2 a mart. 7 (Fer.: 20.10-22.30; sab.: 17.50-20.10-22.30; dom.: 18.05-20.25-22.40). SALA MIGNON: A.C.A.B. giov. 2 (20.20-22.30), ven. 3, sab. 4, lun. 6 e mart. 7 (22.30), dom. 5 (16.20-22.30). I muppet ven. 3, lun. 6 e mart. 7 (20.20), sab. 4 (18.20-20.20) e dom. 5 (16.2018.20-20.20). Merc. 1: chiuso per riposo. VITTORIA Via Cavour - Tel. 0172/41.27.71 SALA MILLENNIUM: La donna che canta merc. 1 (21). Almanya - La mia famiglia va in Germania giov. 2 (20.15-22.30). SALA METROPOLIS: The help merc. 1 e giov. 2 (20). Underworld - Il risveglio - 3D merc. 1 e giov. 2 (22.30).

CENTALLO NUOVO LUX Via Roata Chiusani, 1 - Tel. 0171/211726 Scialla! (Stai sereno) ven. 3 (21) - “Rassegna d’inverno”. Immaturi - Il viaggio sab. 4 e lun. 6 (21), dom. 5 (15-17-21).

SAVIGLIANO. Al Milanollo arriva l’attore e regista Jurij Ferrini. Sabato 4 febbraio, alle ore 21, presenterà “Lo zoo di vetro” di Tennessee Williams (traduzione di Gerardo Guerrieri). Ad interpretarlo, lo stesso Jurij Ferrini con Alessandra Frabetti ed Aurora Peres. «Lo zoo di vetro – spiega Ferrini – è una splendida commedia con sfumature commoventi e tenere». È la storia di una piccola famiglia americana che alla fine degli anni ‘20, in piena recessione economica, si ritrova in grosse difficoltà dopo che il marito di Amanda, nonché padre di due ragazzi, Tom e Laura, decide di andarsene e far perdere le sue tracce. L’intero arco della vicenda viene narrato dallo stesso Tom, ormai uomo, che ha realizzato il sogno di imbarcarsi nella marina mercantile senza di fatto riuscire ad emanciparsi dal suo passato e in particolare dal ricordo di sua sorella, Laura, resa claudicante da una malattia che ne caratterizza anche l’animo fragile e che la chiude nel suo mondo immaginario fatto di animaletti di cristallo. E sul piano malfermo di questo tavolo, Laura poggia l’intero universo del suo mon-

CHERASCO GALATERI - Via Cavour, 37 - Tel. 0172/489205 Un gelido inverno ven. 3 (21) - “Rasegna film d’autore”. Il gatto con gli stivali sab. 4 (21) e dom. 5 (15-17).

SALUZZO

ROCK

“Lo zoo di vetro” è una commedia che parla di una piccola famiglia americana degli anni ‘20

do immaginario, le figure di vetro che hanno sostituito le persone reali, con le quali non riesce ad avere un rapporto. Quando alla fine Jim, un amico del fratello di cui Laura era innamorata fin dal liceo, viene a far visita alla famiglia, lei tenta di vincere con ogni forza la sua ritrosia; si appoggerà a questo bel giovane,

La mitica band di Federico Fiumani al Ratatoj con i Diverba

Coi Diaframma torna la new wave

ITALIA Tel. 0175/42223 Benvenuti al Nord da ven. 3 a merc. 8 (20-22.15), sab. 4 e dom. 5 (16-18.0520.10-22.20). L’industriale mart. 7 (21.15) - “Cineclub”. Hugo Cabret da ven. 3 a merc. 8 (20-22.15), sab. 4 e dom. 5 (16-20-22.20). Benvenuti al Nord mart. 7 (20-22.15). Mission impossible - Protocollo fantasma da ven. 3 a merc. 8 (20-22.15), sab. 4 e dom. 5 (16-20-22.20). I muppet ven. 3 (20), sab. 4 e dom. 5 (16-18). A.C.A.B. ven. 3 (22.15), sab. 4 e dom. 5 (20-22.20), lun. 6 e merc. 8 (20-22.15). Hugo Cabret mart. 7 (20-22.15).Giov. 9: chiuso per riposo.

RACCONIGI CINEMA S. GIOVANNI - Via Cesare Billia, 10 Il gioiellino ven. 3 (15.30) - “Cinema diffuso”. Finalmente maggiorenni sab. 4 (21) e dom. 5 (16).

BORGO S. DALMAZZO CINELANDIA: Tel. 0171/26.52.13 - Prenotazione posti al n. 199.151.645 o sul sito www.cinelandia.it Merc. 1 e giov. 2 SALA 1: J. Edgar (20-22.45). SALA 2: La talpa (20.1022.45). SALA 3: Non aver paura del buio (20.20-22.45). SALA 4: Immaturi - Il viaggio (20.15-22.40). SALA 5 - 3D: Underworld - Il risveglio (20.3022.40). SALA 6 - pellicola: Mission impossible - Protocollo fantasma (21). SALA 7: A.C.A.B. (20.15-22.40). SALA 8 - pellicola: Mission impossible Protocollo fantasma (20-22.45). SALA 9: Benvenuti al Nord (20.10-22.40). SALA 10: Benvenuti al Nord merc. 1 (20-22.30), giov. 2 (21).

FOSSANO I PORTICI - Via Roma, 74 - Tel. 0172/833381 SALA VISCONTI: Benvenuti al Nord ven. 3 (20.15-22.30), sab. 4 (20.2022.30), dom. 5 (16.45-18.50-21.30), lun. 6 e mart. 7 (21). Mission impossible - Protocollo fantasma sab. 4 (18) e dom. 5 (14.30). Angele e Tony merc. 8 (21.15) - “Cineforum”. SALA FELLINI: Hugo Cabret ven. 3 (20.15-22.30), sab. 4 (18-20.15-22.30), dom. 5 (15.30-18-20.45), da lun. 6 a merc. 8 (20.45). SALA DE SICA: Millenium - Uomini che odiano le donne ven. 3 (21.30), sab. 4 (1922), dom. 5 (15.15-18.15-21.15), da lun. 6 a merc. 8 (21.15). Giov. 9: riposo.

al sogno di diventarne la fidanzata e lo zoo di vetro crollerà rovinosamente infrangendosi e spezzando il fragile equilibrio su cui poggiava l’intera famiglia. I biglietti costano da 10 a 16 euro, a seconda del posto scelto. Riduzioni per studenti, iscritti ad associazioni culturali ed anziani.

I Diaframma sono un trio capitanato da Federico Fiumani

SALUZZO. Serata da non perdere quella di sabato 4 febbraio al Ratatoj di via Alessi. Alle ore 22 saliranno sul palco i Diaframma”, preceduti dai Diverba. I Diaframma sono uno dei gruppi più rappresentativi della famosa scena fiorentina e italiana degli anni ottanta. Nascono sull'onda inglese del darkrock decadente; esordiscono dapprima come cover band dei

Joy Division, poi, nel 1982, incidono il loro primo singolo, "Pioggia", accompagnato dal bside "Illusione ottica". Nel 1984 esce "Siberia" per l'etichetta indipendente Ira. Nel 1986 la new wave è morta, e "Tre Volte Lacrime" vuole essere un avvicinamento a melodie più solari ed eclettiche rispetto a quelle tenebrose dell'album precedente, con uno dei più fortunati brani di Federico Fiumani, "Ma-

risa Allasio". Negli anni '90, i Diaframma continuano su una strada decisamente lontana dal dark-punk dei primi anni, ritornando nel circuito underground con un altalenante successo commerciale. Prodotti dalla Self, ristampano nel 2001 i loro primi lavori, che ormai erano difficilmente reperibili, e inoltre raccolgono in due album ("Albori" e "I Giorni dell'Ira") le sensazioni che avevano portato alla formazione di uno dei gruppi new wave più importanti nel panorama italiano. Successivamente escono "Live a Big Club 1988" (2002), "Volume 13" (2004) che rimarca fin dal titolo un ruolo di spartiacque, segnando lo spazio tra i precedenti dodici album in studio e i progetti futuri, "Camminando sul lato selvaggio" (2007), citazione diretta del più grande successo di Lou Reed, "Walk on the wild side". La band è guidata da Federico Fiumani, cantante, chitarrista e scrittore. Negli ultimi anni, oltre ad aver continuato a pubblicare album con i Dia-

framma, si è anche dedicato alla carriera solista. Nel 2006 è uscito "Donne Mie". Ha inoltre finora pubblicato cinque volumi di poesie e pensieri. Coniglio Editore ha pubblicato la sua autobiografia. "Brindando coi demoni" dà voce alla sua anima inquieta raccontando avventure inconfessabili e ripercorrendo una vita vissuta al di fuori delle regole. L'album più recente, dall'ambiguo titolo "Difficile da trovare" (2009), arriva a 25 anni dall'esordio con "Siberia". Dodici canzoni cantate da Federico Fiumani, unico componente rimasto della formazione originale. Come segnalato nella stessa recensione, l'album ha alcune canzoni notevoli, tra cui "La bella e la bestia" che apre in pieno stile Smashing Pumpkins, dirette ed immediate, che portano alla portata di tutti il genere punk e darkwave. Gli altri componenti del gruppo sono Lorenzo Alderighi (basso) e Lorenzo Moretto (batteria). Ingresso 8 euro per i soci Arci.


spettacoli

CINEMA Anteprima del festival dei “corti”

Too short to wait TORINO. Sono 23 (su 160) i cortometraggi legati al Cuneese che partecipano alla seconda edizione di “Too short to wait – Anteprima spazio Piemonte”, il “pre-festival in corto” che anticipa anche quest’anno il Piemonte Movie gLocal Film Festival (Torino e Moncalieri, 6-11 marzo 2012) ed accende i riflettori sulla produzione cinematografica regionale. Si tratta di film realizzati da cineasti della “Granda” oppure di pellicole che hanno come location delle cittadine della provincia di Cuneo. Da mercoledì 1° a lunedì 6 febbraio, alla sala Movie presso il Cineporto, “Too short to wait” presenta al pubblico i lavori iscritti al concorso Spazio Piemonte, consolidato contest per cortometraggi made in Piemonte e osservatorio della “produzione locale in breve”, arrivato alla sua V edizione. I 160 “corti” concorreranno per arrivare tra i 30 titoli finalisti (10 scelti dal pubblico, 15 dagli organizzatori di Piemonte Movie e 5 provenienti da festival consociati) che saranno resi noti durante la serata “Aspettando il festival Piemonte Movie”, che si terrà sabato 11 febbraio, ore 18.30, al

MUSICA

Il corto “Les lunettes de Monsieur Kurten” girato a Racconigi

Cineclub Blah Blah (via Po n. 21 - Torino). I 30 film che parteciperanno alla selezione finale che si terrà a marzo, durante la XII edizione del Piemonte Movie gLocal Film Festival, verranno valutati da una giuria di professionisti guidata da Francesco Amato, giovane regista piemontese al suo secondo lungometraggio “Cosimo e Nicole”, interpretato da Riccardo Scamarcio, di prossima uscita in sala. La giuria assegnerà i seguenti premi: Miglior Cortometraggio (1.000 euro), Miglior Attore e Miglior Attrice, Mi-

Skiantos e Boban Orchestar

Tra Balcani e Italia

glior Cortometraggio d'Animazione - Premio Città di Moncalieri; Gran Premio della Giuria - Premio Guido Boccaccini; Miglior Colonna Sonora - Premio Machiavelli International Musical Images; Premio del Pubblico e Premio del Pubblico - Miglior Cortometraggio Scuole, novità del 2012, che vuole sottolineare l'importanza dell'educazione al linguaggio cinematografico. Tutti i premi, ad eccezione del Miglior Cortometraggio, consistono in prodotti Libera Terra. Guido Martini

I film dal Saviglianese TORINO. A “Too short to wait” sono presenti anche cineasti della nostra zona o corti girati qui. Con “Il mistero di Euridice” (mercoledì 1°, ore 22) c’è Giorgio Nevissano, nato a Savigliano, in regia con il cuneese Ottavio Plini. “Ana Mamadou?” (giovedì 2, ore 19.30) è invece il corto di Flavio Domenico Porrati girato a Racconigi e Caramagna. In gara anche “Love me two times” (domenica 5, ore 17), del laboratorio di cinema del liceo Arimondi di Savigliano, guidato dal professor Carlo Turco. Il saviglianese Gianni De Stefanis è poi uno dei tre registi di “Les lunettes de Monsieur Kurten” (domenica 5, ore 17), realizzato con gli studenti dell’istituto geometri Eula di Savigliano. Le proiezioni avvengono nella sala Movie del Cineporto (via Cagliari, 42). G.Ma.

27

Arriva Matteo Castellano

Small Town prosegue

Matteo Castellano, il “cantautore dei problematici”

SAVIGLIANO. La scorsa settimana abbiamo detto “bye bye” alla terza edizione dello Small Town Festival, ma a sorpresa... si continua. «Questo week-end ci sarà solo la serata al Lord Byron, ma da quello seguente torneranno di nuovo due serate» dice Daniele Biga del Lord Byron. Ancora musica e teatro, dunque, nel suo locale ed ai “Tre Scalin”. Giovedì 2 febbraio, al Lord Byron pub di via Mazzini, ci sarà il concerto di Matteo Castellano, “il cantautore dei problematici”. Ai suoi concerti si resta colpiti da quanto trasmette. Un mondo di zitelle in attesa, innamorati “lunghi”, che con-

tinuano a sognare davanti ai due di picche, aspiranti suicidi che rimandano costantemente, arlecchini morti di sonno, condannati alla festa continua. Un mondo tenero e terribile dal quale Matteo sembra uscire con le sue canzoni e le sue performances che rivelano significati sociali inaspettati. Sul palco – assieme a lui – suonano Hairi Vogel, un rumorista cibernetico con una lunga esperienza nella produzione musicale indipendente, Pepperino Leone, virtuoso del tamburo a cornice e Max Laredo, solido contrabbassista di formazione rockabilly. L’ingresso è libero.

da mercoledì 1° febbraio 2012 a mercoledì 8 febbraio 2012

“Terezin”

Musei aperti

Mercatino

Giornata della Memoria

Tra natura e Resistenza

Antiquariato e...

MONDOVÌ.“Terezin. La fortezza della resistenza non armata” è la conferenza di Maria Teresa Milano, Francesco Bertone, Andrea Stefenell e Corrado Vergano che si terrà giovedì 2 al Museo della ceramica. Ore 21, ingresso libero.

BOVES. Domenica 5, dalle 15 alle 17, i musei del paese sono aperti gratuitamente al pubblico: il Museo del Fungo e di Scienze naturali in piazza Borelli ed il Museo della Resistenza di via Marconi. Ingresso libero.

ARTESINA (Frabosa Sottana). Domenica 5 si terrà un mercatino di antiquariato, artigianato, opere dell’ingegno. Alla ricerca di “cose vecchie” ed oggetti tipici.

Morelli ricorda Hillman Sabato 4 febbraio, dalle TORINO. Una serata sopra le righe quella di venerdì 22, al prezzo di 13 euro si po3 febbraio all’Hiroshima trà partecipare ad una notte a Mon Amour di via Bossoli, tra suon di Balkan Music con Balkarock demenziale e performers nika Torino che torna per un che si sfidano a suon di chi- unico appuntamento speciale con una delle più grandi orchetarre immaginarie. È la sera in cui gli Skiantos, stre balcaniche dei nostri temla band che lanciò il rock de- pi, la “Boban i Marco Markovic menziale, torna ad esibirsi al- Orchestar”, e i djs Poni e Grisl’Hiroshima, per l’occasione sino. supportata dai nostrani Fucktotum, gruppo formato nell’89. In apertura di concerto c’è l’appuntamento torinese con “Fisherman’s air guitar tour”, il concorso che premia il miglior performer di “air guitar” (il gesto di suonare una chitarra senza averla davvero tra le mani). A condurre il concorso, dj Ringo di Virgin Music. L’ingresso costa 12 euro. Gli Skiantos, capitanati da Freak Antoni

“Arimondini” sul set

RASSEGNA

Dove andare

La felicità

La “Boban i Marco Markovic Orchestar” alla serata Balkanika

mercoledì 1° febbraio 2012

ALBA. Lo psicologo Raffaele Morelli venerdì 3, alle 21, al palazzo Mostre di piazza Medford n. 1 parlerà di “Felicità, istruzioni per l’uso. In ricordo di James Hillman”. Ingresso su prenotazione al 335.6585866.

Rock ed anni ‘60

Con Harari e Shapiro ALBA. Al teatro Sociale, venerdì 3, alle 21, per l’apertura della mostra fotografica “My back pages #1” (sul rock) ci sarà l’incontro “Gli anni Sessanta: il sogno di una generazione in cammino” con Guido Harari e Shel Shapiro. Ingresso libero.

Espone Mondino

Mostra di pittura CUNEO. La Galleria degli Artisti di contrada Mondovì da sabato 4 ospita la personale del pittore Gianfranco Mondino. Aperto fino al 13/2, ore 16-19. Ingresso libero.

Dove nascono le note

Incontro con Pagani SERRALUNGA D’ALBA. Alla Fondazione Mirafiore, in via Alba n. 15, sabato 4, alle 18.30, ci sarà l’incontro “La creatività. Dove nascono le note?” con Mauro Pagani. Prenotazione obbligatoria sul sito internet www.fondazionemirafiore.it.

La “Baìo”

Festa tradizionale SAMPEYRE.Torna domenica 5 la “Baìo”: la tradizionale festa con la colorata sfilata in costumi tipici. Inizio della sfilata alle ore 12.30; il corteo principale si unirà con quello di frazione Calchesio (partenza ore 9.15). Festa anche nelle frazioni Villar (ore 12.30) e Rore (ore 11.30). Info: 0175.977148. Bis domenica 12 e giovedì 16.

Degustazione vini

Corso all’enoteca Patrito CHERASCO. Sono aperte le iscrizioni al corso di degustazione vini organizzato all’Enoteca Patrito (via Vittorio E. n. 78). Per sei lunedì, dal 13/2 al 19/3, dalle 20.45 alle 23, il sommelier Silvano Patrito terrà le lezioni. Posti limitati. Info: 0172.489675. Gli eventi di Savigliano e paesi limitrofi li trovate nelle pagine di cronaca

MOSTRA Reggia

Leonardo continua VENARIA (To). La mostra “Leonardo. Il genio, il mito” è prorogata fino al 19 febbraio. Lo ha reso noto il presidente della Venaria Reale, Fabrizio Del Noce. I tecnici del Ministero hanno effettuato un sopralluogo nelle Scuderie Juvarriane per constatare le condizioni di conservazione dei disegni di Leonardo e dell’autoritratto ed hanno dato l’ok. La mostra, che ad oggi ha riscosso un grande successo di pubblico (oltre 138.000 visitatori, la più visitata in Italia al momento), continua ad essere oggetto di prenotazione.

Leonardo: autoritratto...

...e ritratto di fanciulla

Oltre alla proroga, la direzione della Reggia ha programmato un’iniziativa assolutamente straordinaria: lunedì 20 febbraio sarà possibile ammirare la mostra e l’autoritratto di Leonardo gratuitamente. A partire da mercoledì 1° febbraio, 3.000 ingressi gratuiti per il giorno 20 saranno distribuiti presso

la biglietteria della Reggia di Venaria e presso l’Info Point della Regione Piemonte in piazza Castello 161 a Torino. I biglietti potranno essere ritirati durante l’orario di apertura dei punti sopra indicati, per un massimo di 4 biglietti a persona, fino ad esaurimento posti. Foto: Consorzio La Venaria Reale


28

rubriche

mercoledì 1° febbraio 2012

Sul filo della memoria

di Giovanni Bosio

La chiesetta della “Madonna della neve” zione di una chiesetta dedicata alla Madonna della Neve, tuttora esistente all’incrocio della strada di Monasterolo e quella di S. Giacomo. Col progredire dei lavori, crescevano le elemosine dei cittadini ed i contributi del Municipio destinati al finanziamento dell’opera. Quello più consistente fu di cinquanta fiorini d’oro, elargito il 29 settembre 1609. Per erigere la chiesetta, decorarla, munirla di arredi sacri, di mobilio e di due camerette per il custode occorsero cinque anni. Le frequenti sospensioni dei lavori furono imposte dalle alterne vicende guerresche di Carlo Emanuele, il quale si piegò alla pace con la Spagna, stipulata nel 1615 ad Asti, solo quando vide minacciata Torino. Ma subito si rimise a tessere le fila di una nuova e più solida alleanza con la Francia, sposando il figlio ed erede Vittorio Amedeo a Cristina, sorella di Luigi XIII.

Cucina del territorio piemontese a cura dell’Accademico Silvano Cav. Osella

Il frutto proibito: “la mela” La mela è semplicemente eccezionale, vanta tantissime storie, a volte incredibili, ed ha fatto sì che sia il frutto più consumato ed anche snobbato, in quanto alla portata delle tasche di tutti, e noi cuneesi, poi, ne siamo anche produttori. Ne siamo produttori, però, non di una tipologia sola, ma di svariate qualità, e questo dovrebbe essere un fattore di maggior pubblicità per i nostri bravi produttori; invece i pregi non divulgati diventano penalizzanti per il territorio, che non unifica il prodotto alla quantità. Pensate alla bontà di queste mele dal nome Grigia di Torria-

na, Risulenta, Gamba Fina, Renetta, Renetta Rusà, Carpandù, Champagnotta, Limoncella, ecc., ecc.. Queste tipologie sono solo una piccola quantità delle grandi moltitudini di tipologie presenti, ma non conosciute, o peggio non divulgate, perché la mela lucida, grande, grossa e prepotentemente conservabile è quella richiesta sui banchi di frutta dal cliente. Sembrerebbe una pazzia, invece è la realtà del XXI secolo, la gente vuole la frutta come la vita della quotidianità blasonata: d’“immagine”. A tutti sembra che poco interessi del sapore, della diversità e delle sfu-

Fiocco azzurro Hello! I’m HARRY COPE e sono arrivato il 23 gennaio a rallegrare le grigie giornate inglesi di mamma Mara e papà Paul. Al piccolo, che aspettiamo presto a Savigliano, ai neogenitori ed ai nonni Maria Clara ed Antonio Bossolasco i nostri più cari auguri! Zio Batty & family

Auguri Il 2 gennaio scorso, per la gioia di papà Luca e mamma Laura Ramonda, è nato a Savigliano il piccolo CARLO MAXIMILIAN MONCHIERO, che giovedì festeggerà il suo complemese! Cari Luca e Laura un grande grazie per il meraviglioso regalo che ci avete fatto con la nascita del nostro primo nipotino! I nonni Ramonda e Monchiero e nonna-bis Mina SAMANTHA, la tua giovinezza è come la primavera: un insieme di colori e di profumi. Allora, da “grafica” quale sei, mischia i colori, prendi nelle tue mani la tua vita e fanne la TUA opera d’arte!!! E ricordati che anche se venerdì 3 febbraio festeggerai il tuo 18° compleanno... sei e rimarrai sempre la piccola di casa Alloa! Tanti auguri! Mamma, papà, Sery, Ily, Cry e nonna Cetta

ROSANNA TRUCCO: per la nuora, cognata e zia più simpatica e burlona che ci sia, BUON COMPLEANNO da tutta la banda!!!

La chiesetta della “Madonna della neve”

mature percettibili al gusto; l’importante è addentare una bella mela grande, lucida ed il profumo, se è assente, poco importa. La mela è un frutto che può essere utilizzato per cucinare e guarnire dall’antipasto al dessert, è ideale per alcuni cocktail o per fare degli ottimi distillati, basti citare il Calvados o lo storico sidro. Semplicemente eccezionali erano le gelatine di mela, le marmellate e soprattutto gli sciroppi, oggi difficilmente reperibili. La mela ha numerosi acidi organici che caratterizzano la differenza delle varietà, ma possiede la pectina, sostanza che è utilizzata per il rassodamento delle marmellate o per alcune tipologie di creme e salse. La mela cotogna, scomparsa nelle coltivazioni locali, cotta è semplicemente eccezionale ed una volta era molto usata per fare la “Cotognata o la buonissima Cugnà”. Il tempo passa e le storiche marmellate lasciano il posto a vasetti

uniformi da sapori identici; la diversità sta nell’etichetta raffigurante un frutto invece che un altro. Una ricetta andata scomparsa è quella delle “Baluduline ‘d pome risulente”, che consisteva semplicemente nello sbucciare la mela e poi, con lo scavino a forma di mezza sfera, si andava ad inciderne la polpa, formando delle piccole palline tutte uguali. Queste palline venivano fregate sul limone perché non imbrunissero. Una volta terminata l’operazione, si passavano prima nella farina 00 e dopo nell’uovo intero sbattuto e per finire venivano impanate con pangrattato e pezzetti di grissini sbriciolati. Si poneva sul fuoco un pentolino con un bel pezzetto di burro, si friggevano lentamente, si sgocciolavano e si spolverizzavano con zucchero a velo o con cioccolato grattugiato. Queste baluduline erano l’arte delle brave nonne, le quali cercavano di fare una merenda originale ai propri nipotini.

Calendario Unitre SAVIGLIANO Venerdì 3 febbraio ore 9: Ginnastica in acqua (2° corso) ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 5 ore 15.30: I Savoia: il ramo cadetto dei Carignano ore 18.30: Inglese 1 (principianti) ore 19: Ginnastica per adulti 1 (turno A) ore 20: Ginnastica per adulti 1 (turno B) Lunedì 6 febbraio ore 9: Attività motoria - 5° corso ore 10: Attività motoria - 1° corso ore 11: Attività motoria - 2° corso – Riabilitazione motoria e 3ª Età 1 ore 15.30: Canto e vocalità ore 16.30: Canto corale ore 18.30: Francese 3 (proseguimento) – Yoga 1 ore 20.30:Yoga 2 Martedì 7 febbraio ore 9: Nuoto (1° corso) ore 10: Riabilitazione motoria e 3ª Età 2 ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 3 ore 15: Ricamo bandera ore 17: Problemi con l’inglese? … No problem! ore 19: Ginnastica per adulti 1 (turno A) ore 20: Pilates - corso B (3° turno) – Ginnastica per adulti 1 (turno B) ore 20.30: Fotografia ore 21: Chitarra 1 (principianti) Mercoledì 8 febbraio ore 9: Ginnastica in acqua (3° corso) ore 11: Riabilitazione motoria e 3ª Età 4

ore 18.30: Yoga 3 – Inglese 3 (proseguimento) – Arabo 1 (principianti) Giovedì 9 febbraio ore 10: Attività motoria - 3° corso ore 11: Attività motoria - 4° corso ore 15.30: Invito alla lettura: come ti cucino un libro ore 18.30: Inglese 2 (avanzato) – Spagnolo 1 (principianti) ore 20: Pilates - corso B (3° turno) ore 20.30: Informatica (modulo 2) ore 21: Ballo LEVALDIGI Venerdì 3 febbraio ore 19.30: Ginnastica dolce ore 20.30: Ginnastica adulti Martedì 7 febbraio ore 19.30: Ginnastica dolce ore 20.30: Ginnastica adulti AVVISO AGLI ISCRITTI Venerdì 3 febbraio, alle ore 21, presso la Società Mutuo Soccorso in piazza Cesare Battisti n. 8 a Savigliano, si terrà una conferenza del prof. Giulio Ambroggio sul tema: “La Riforma Protestante e la nascita della modernità” in collaborazione con l’associazione culturale Prometeo. L’ingresso è libero. AVVISO RINVIO CORSO Si avvisano gli iscritti che la prima lezione del corso di Cultura generale, “Storia della musica: le opere di Verdi”, programmata nella giornata di martedì 7 febbraio, a causa di un inderogabile impegno di lavoro del docente è rinviata a mercoledì 22 febbraio sempre alle ore 15.30.

La foto curiosa

Se qualche Cenerentola avesse bisogno di una zucca… a casa del piccolo Fabio Bergesio in Frazione Suniglia non c’è che l’imbarazzo della scelta… (Foto scattata da mamma Elena – Savigliano)

Avete delle foto curiose? Portatecele in redazione (piazza Santarosa n. 21) o inviatecele via e-mail a redazione@ilsaviglianese.com

Riflessioni della scacchiera Via Chianoc, 6 - Savigliano Aperto ogni giovedì dalle ore 21 Per informazioni: 340/9099455 Perdonate il risvolto nostalgico ed il riferimento ad un periodo lontano che io stesso, pur di una certa età, non ho vissuto se non nei racconti di chi ha molti anni più di me o di chi, purtroppo, non vive più su questa terra. Mi riferisco ai tempi in cui si giocavano partite a scacchi per corrispondenza: la mossa spedita per lettera, quindici giorni o anche più per ricevere la risposta del tuo avversario e tutto il tempo che volevi per analizzare la posizione, architettare un piano e non sbagliare per la fretta; la stessa partita sulla scacchiera per mesi e mesi. Era certamente il modo per gustare appieno la bellezza del nostro gioco ed evitare l’assillo scandito dalle lancette dell’orologio. Nei giorni del “sempre più velocemente” tutto ciò non ha più senso e non è più possibile. Condannati a scappare per tutta la vita inseguiti dal sinistro ticchettio della sveglia ingoiata dal coccodrillo di Peter Pan rischiamo di finire tutti stritolati dalle sue fauci… e dire che ci sarebbe piaciuto restare giovani per sempre! Paolo Simonazzi IL BIANCO MUOVE E DA’ SCACCO MATTO IN DUE MOSSE. SOLUZIONE: la regina bianca muove in g8 dando scacco al re nero; raggiunta questa posizione, il cavallo nero è obbligato a spostarsi nell’ottava traversa e la regina bianca lo cattura dando scacco matto.

Nella primavera del 1609 il Piemonte fu colpito da un’epidemia di peste, rivelatasi meno cruenta di quanto s’era supposto. Più tardi, la siccità e le forti brinate recarono dei danni ingenti all’agricoltura; intanto, dalla riviera di Genova, Nizza e Provenza spiravano venti di guerra. Li alimentava l’ambizione del duca Carlo Emanuele I, allora reggente lo Stato sabaudo, di annettervi il Marchesato di Saluzzo ed il Monferrato con l’aiuto della Spagna, che s’era procurato prendendo in moglie l’Infante Caterina. Un certo Tommaso Ghigo, uomo agiato e pio, volendo far qualcosa per difendere Savigliano, sua città natale, da altri disastri, decise di creare un centro di devozione alla Madonna, dove la città ne era sprovvista. Espresse il proprio desiderio ai cittadini ed essi affermarono di condividerlo. Quindi, senza perdere altro tempo, affidò ad un capomastro la costru-


piazza affari

A nnunci E conomici SAVIGLIANO zona centrale – AFFITTANSI locali uso ufficio di circa 200 mq con 2 autorimesse (termoautonomo). Tel. 0172/712316 ore ufficio. • SAVIGLIANO vicinanze ospedale – AFFITTASI trilocale su due livelli con cucina completa accessoriata (termoautonomo). Tel. 348/0077574. • SAVIGLIANO zona Pieve – AFFITTASI piccolo bilocale arredato con cucina completa (termoautonomo). Tel. 348/7298980. • SAVIGLIANO zona centrale – AFFITTASI alloggio uso abitazione o ufficio in casa singola (1° piano) di 5 vani, cucinino, doppi servizi, posto auto in cortile (volendo anche garage), riscaldamento autonomo. Tel. 335/7089324. • SAVIGLIANO – Referenziato CERCA monolocale o mini-appartamento in AFFITTO. No agenzie.Tel. 346/3808513 – 328/3672238. • CAVALLERMAGGIORE zona centrale – AFFITTASI, solo a referenziati, bilocale arredato ed autonomo (piano terra) ideale per coppia. Tel. 346/5743500. • SAVIGLIANO – VENDESI alloggio: salone, cucina, 3 camere, doppi servizi, box auto e cantina. Tel. 339/4883411. • SAVIGLIANO via del Pascolo – VENDESI alloggio: ampio salone, cucina, 2 camere, servizi, cantina e garage. No agenzie. Tel. 348/2798914. • CAVALLERMAGGIORE zona piaz-

za S. Michele – Privato VENDE appartamento (3° piano) con ascensore. Unità così composta: ingresso, ampio soggiorno, cucina abitabile, due camere, un bagno, ripostiglio e due ampi balconi (termoautonomo). Superficie: 110 mq circa. Cantina ed autorimessa al piano terra. Prezzo interessante.Trattativa privata. Tel. 0172/381401. • MONASTEROLO di Sav. – VENDESI alloggio: salone, cucina abitabile, 2 camere da letto, bagno, terrazzo, balcone, garage, cantina, porzione di orto privato, cortile e giardino. Prezzo interessante. No agenzia. Tel. 338/7192109. • Signora straniera con esperienza CERCA lavoro come assistente anziani (pomeridiano o notturno) o come domestica.Tel. 333/5486704. • 28enne CERCA lavoro come badante (part-time / full-time) come domestica, baby-sitter, aiuto-cuoco, cameriera o per compagnia a persone anziane.Tel. 329/7322486. • Signora straniera CERCA lavoro come assistente anziani, diurno o notturno, lavapiatti o per pulizie. Tel. 329/7633534. • Signora con esperienza CERCA lavoro come badante part-time o full-time (sabato e domenica compresi). Tel. 340/5233282. • Signora straniera CERCA lavoro come badante full-time, colf o pulizie. Tel. 342/7479780. • Azienda florovivaistica Il Giardino della Contea CERCA addetta alla vendita con esperienza nel settore. Tel. 338/9975692.

• CERCASI imprenditore (ditta individuale o società) per gestione distributore di carburanti sito in CHERASCO. Inserire il proprio curriculum nel sito www.fulloil.it nella sezione “Diventa Gestore”. • VENDESI Ape 50, 2003, Km 4.360, in perfette condizioni, roll-bar, cassone rivestito in alluminio, cassone posteriore chiuso, impianto autoradio mp3 e tettuccio verniciato a forno tricolore! Tel. 348/1225336. • VENDESI Liberty 50 (Piaggio) seminuovo. Prezzo da concordare. Tel. 0172/712398 ore pasti. • VENDESI Bmw 316, 5 porte, benzina + Gpl (validità ancora per 5 anni), Km. 159.000, anno 1993. Buone condizioni. Prezzo: 1.200 euro. Tel. 328/4262463. • Si ESEGUONO lavori di battitura tesi e relazioni con stampa su laser. Tel. 0172/713929. Matrimoniali e amicizie Anna e Anna Club per single

Timida, romantica, 36enne, bellissima, SOGNA D'INCONTRARE uomo semplice che creda nella famiglia. Tel. 345/3150519. • Dottoressa, colta, molto corteggiata, bella donna, 45enne, INCONTREREBBE uomo deciso e passionale. Tel. 334/7897168. • Agricoltrice, 51enne, giovanile, carina, vedova, CONOSCEREBBE signore serio ed onesto. Tel. 331/4737423.

Veterinari

Turni benzinai

Turni farmacie

Alesso Matteo Tel. 0172/85996-336/230139 Biolatti Pier Giuseppe Tel. 340/3928825 Chiavassa Enrico Tel. 0172/382560-335/6060220 Bosio Emilio Tel. 0172/33506-335/6027039 Fissore Mario Tel. 0172/31682-335/7890231 Miglietti Enrico Tel. 337/226616 Ricossa Paola 0172/713360-339/2012836 Alesso Cinzia 339/7790752-0172/377154 Michele Teobaldi 335/7890232 Cirlig Michela 338/5042748

SABATO 4 FEBBRAIO (POMERIGGIO)

Mercoledì 1 - Farmacia Bonelli Via Torino - Tel. 0172/712.366 Giovedì 2 - Farmacia Albertini - P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Venerdì 3 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978 Sabato 4 - Farmacia Dominici Via Cambiani - Tel. 0172/712.258 Domenica 5 - Farmacia Monchiero - P. del Popolo - Tel. 0172/712.389 Lunedì 6 - Farmacia Bonelli - Via Torino - Tel. 0172/712.366 Martedì 7 - Farmacia Albertini P. Santarosa - Tel. 0172/712.272 Mercoledì 8 - Farmacia Paschetta - P. Santarosa - Tel. 0172/712.978

TURNO A SHELL Panetto Corso Indipendenza, 8 Lavaggio rapido EUROPAM (IP) - Barra Via Cervino, 17 (S.R. 20) SHELL (C.P.P.) Via Cuneo - S.R. 20 Autolavaggio TOTALERG S.P. 662 Km 7+15 (Marene)

mercoledì 1° febbraio 2012

29

Informatutto su: pensioni, infortuni e... a cura del Patronato E.P.A.C.A.

Pensioni oltre i mille euro: nuove modalità di riscossione L’articolo 12 della Legge n. 214 del 22 dicembre 2011 ha stabilito che le Pubbliche Amministrazioni devono utilizzare “strumenti di pagamento elettronici”, disponibili presso il sistema bancario o postale, per la corresponsione di stipendi, pensioni e compensi di importo superiore a mille euro (limite che potrà essere modificato in futuro con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze). L’Inps, con il “comunicato stampa” del 2 gennaio 2012, ha informato i cittadini di aver provveduto ad inviare circa 450 mila comunicazioni ai pensionati che percepiscono pensioni mensili di

importo complessivamente superiore a mille euro, pagate in contanti, per invitarli a comunicare all’Istituto, entro il mese di febbraio 2012, modalità alternative di riscossione. L’adeguamento alle nuove modalità di pagamento dovrà avvenire entro il 6 marzo 2012. L’Inps, quindi, non potrà effettuare pagamenti in contanti di importo superiore a mille euro a partire dal 7 marzo 2012; pertanto, i pensionati che stanno ricevendo la lettera dell’Istituto potranno comunicare, entro il mese di febbraio 2012, le nuove modalità di riscossione, scegliendo tra l’accredito in conto

corrente, su libretto postale o su carta ricaricabile. Il patronato Epaca della Coldiretti è a disposizione per i chiarimenti in merito. Tutti i giorni il Patronato Epaca è al servizio dei cittadini, gratuitamente, in piazza Schiaparelli n. 10 a Savigliano (Tel. 0172/727001 - Fax 0172/715903), dove potete indirizzare anche le vostre lettere.


30

rubriche

mercoledì 1° febbraio 2012

La generosità dei saviglianesi

Condoglianze È mancata la signora ROSA GASTALDI ved. RIMONDA di anni 89 Alle adorate nipoti Valeria ed Alessandra; alla nuora Roberta; alla sorella Margherita; ai nipoti; ai pronipoti ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Scarnafigi. In Fossano è mancata la signora MARIA CONCETTA LAGANÀ di anni 71 Alla sorella Lidia; al fratello Mario con la moglie Annita; agli adorati nipoti Marilena con Giovanni, Ilaria con Matteo e Michele; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze. Il funerale è stato celebrato a Savigliano.

Ai nipoti Nina e Clara Cassina; alla sorella Eugenia ved. Marcarino; ai nipoti ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze.

ANFFAS (La rosa blu) - I dipendenti della Vela Service Srl in memoria di Annita Ramputi ved. Coletti; € 50 – G.M.

In età di 92 anni è mancata la signora ANTONIETTA GIRAUDO ved. FIORITO Al figlio Riccardo con la moglie Gemma Pizzo; ai nipoti Andrea ed Ilaria; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze.

AVIS € 20 – Bruno Cera in suffragio di Angelo Paonne; € 110 – Botto e Pregno in ricordo di Marco Somale. OASI GIOVANI € 115 – Le amiche in suffragio di Giovanni Ceresa Gastaldo.

È mancato il signor GIOVANNI CEIRANO di anni 87 Ai figli Giulio e Silvio; alla cognata Nives; ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo sentite condoglianze.

SANTUARIO DELLA SANITÀ (salone polifunzionale) € 120 – I vicini di casa in ricordo di Lorenzo Bonamico. Si avvisano i lettori che non vengono più pubblicati elenchi con oltre 10 nominativi per offerta. Chiediamo, pertanto, di sintetizzare i nomi da pubblicare onde evitare spiacevoli malintesi. Grazie per la collaborazione.

In età di 90 anni è mancata la signora CRISTINA CAPELLO ved. CRAVERO Ai nipoti; ai cugini ed ai parenti tutti porgiamo vive condoglianze.

È mancata la signora GIUSEPPINA GEDDA ved. CASSINA di anni 88

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio del compianto

I familiari di

GIUSEPPINA GEDDA ved. CASSINA sentitamente ringraziano quanti hanno partecipato al loro dolore. Un ringraziamento particolare porgono al dott. Bartolomeo Allasia per l’assidua assistenza, alla scuola media statale SchiaparelliMarconi di Savigliano ed alla signora Zoga per le amorevoli cure. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

GIOVANNI OLOGNERO La moglie, le figlie ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio del compianto

LUNEDÌ 6 FEBBRAIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di ottavo Anniversario in suffragio del carissimo

VITTORIO LAMBERTI

Massimi Ritardi

Sistema sul numero 64 ritardatario sulla ruota di TORINO

13 16 32 64 64 64 64 64 64 64 64

52 64 6 32 52 13 79 79 52 79 47

9 16 6 47 9 47 52 6

79 47 9

16 32 13 16

QUOTE A

T

Q

TOT

0,50

0,50

1,00

0,50

0,50

1,00

0,50

0,50

1,00

0,50

0,50

1,50

0,40

0,10

2,00

1,50

0,40

0,10

2,00

1,50

0,40

0,10

2,00

1,50

0,40

0,10

2,00

1,00

TOTALE 12,00

a cura di NEL da mercoledì 1 a martedì 7 febbraio 2012

ARIETE 21 Marzo - 20 Aprile Siete ostinati, aggressivi e testardi: non ascoltate i consigli, neanche quelli di chi vi ama. Lavoro: metterete in cantiere un progetto e ne getterete le fondamenta. Poi, insoddisfatti e demotivati, raderete tutto al suolo per avviare una nuova iniziativa. Salute: rallentate i ritmi di vita.

TORO 21 Aprile - 20 Maggio Il destino scombina i vostri piani, ma ciò non sempre è un male. Adattatevi ai cambiamenti, coglietene i vantaggi. Con il partner sarete come cane e gatto: vi azzufferete in continuazione, ma saprete riconoscere i vostri errori e chiedervi scusa. Spese in vista: occhio al bilancio.

O

LEONE 23 Luglio - 23 Agosto In amore ci potranno essere divergenze, ma non faticherete a raggiungere un compromesso. Incuranti delle avversità, inseguite i vostri progetti. Occhio: la fortuna aiuta gli audaci, non i temerari. Non è il momento di ingaggiare battaglie. Puntate sulla diplomazia, specie nel lavoro.

VERGINE 24 Agosto - 22 Settembre Vi sentite invincibili... e forse lo siete. Ma sottovalutare ostacoli e nemici sarebbe un errore. Con il partner a volte sarete in perfetta sintonia: mente, cuore e corpo. Ma ci saranno anche fasi di gelo e lontananza: non sottovalutatele. Cercate di riscoprire un progetto da condividere.

GEMELLI 21 Maggio - 21 Giugno

BILANCIA 23 Settembre - 22 Ottobre Non è tutto oro quel che luccica ai vostri occhi bramosi di guadagni. Attenzione! In amore, invece, sogni e realtà coincidono. Dal punto di vista fisico, questa settimana non sarete tanto in forma: ricordate che il corpo si rilassa quando è rilassata anche la mente.

L’intraprendenza non vi manca, ma gli obiettivi sono poco chiari. Dovete capire che cosa volete davvero. Intesa a rischio con chi vi sta accanto: non gli risparmierete le frecciate ed il suo orgoglio non sempre reggerà alle provocazioni. Umore: alti e bassi da montagne russe.

Atalanta-Genoa 2,25 Bologna-Fiorentina2,60 Cagliari-Roma 2,90 Inter-Palermo 1,45 Lazio-Milan 3,25 Napoli-Cesena 1,30 Siena-Catania 2,10 Udinese-Lecce 1,45 Novara-Chievo 2,60 Blackburn-Newcastle2,45 Bolton-Arsenal 4,50 Fulham-West Brom1,80 Sunderland-Norwich 1,75

3,10 2,90 3,10 4,00 3,25 5,00 3,00 4,00 3,25 3,30 3,00 3,60 3,60

3,30 2,90 2,45 7,50 2,20 10 3,75 7,50 2,60 2,65 1,67 4,00 4,25

SCORPIONE 23 Ottobre - 22 Novembre La testardaggine può farvi commettere passi falsi nel lavoro. Ascoltate chi ha più esperienza. Con chi vi sta accanto, nel “comparto” romanticismo sarete un po’ carenti. Ma condividerete esperienze, amicizie... insomma vi divertirete! Salute: fate più movimento.

GIUSEPPE ORIGLIA La famiglia ringrazia quanti si uniranno nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio della compianta

GIOVEDÌ 2 FEBBRAIO – ore 16.30 nella chiesa della Madonnina di Macra in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di settimo Anniversario in suffragio della carissima

LIDIA BASSO ved. ROCCA

ROSCOPO

In amore ci saranno battibecchi ed azzuffate: la tranquillità saprete tenerla lontana. Non mancheranno, però, gli exploit romantici. Novità e colpi di scena nel lavoro, ma voi evitate i colpi di testa. Salute: cercate di condurre uno stile di vita salutare, iniziando a difendervi dal freddo.

CANCRO 22 Giugno - 22 Luglio

La moglie, il figlio, la nuora, la nipote ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Calcio scommesse

Lotto sistemi

SAGITTARIO 23 Novembre - 21 Dicembre Capriccioso e provocatore, il partner metterà alla prova la vostra pazienza. Ma voi saprete disarmarlo con la tenerezza. La curiosità vi spinge verso nuovi interessi. Ma ci sono problemi lavorativi e famigliari da non trascurare. Boccata di ossigeno per le finanze.

I figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

MARIA DOMENICA ROVERA ved. CALVO I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quarto Anniversario in suffragio della carissima

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio del carissimo

CAPRICORNO 22 Dicembre - 20 Gennaio L’insoddisfazione regnerà nel rapporto di coppia: il partner cercherà un riavvicinamento, ma voi lo terrete a distanza. Nuovi colleghi, corsi di aggiornamento, cambi di sede: il lavoro ha in serbo novità. Le vostre energie sono straripanti, ma avete scarsa attenzione alle esigenze del corpo.

ACQUARIO 21 Gennaio - 19 Febbraio In amore quelli con i piedi per terra siete voi. La vostra dolce metà vola con la fantasia ed insegue sogni romantici. Vi compenserete a vicenda. Difficoltà professionali in vista. Ma non gettate la spugna: i vostri obiettivi si avvicinano. Salute: ogni tanto fermatevi e ricaricatevi.

GIOVANNI LOMBARDO

MARIA FRANCO in BAGNASCO I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 9.30 nel Santuario della Sanità in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di undicesimo Anniversario in suffragio del compianto

La moglie, la figlia, il genero, i nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del compianto

PESCI 20 Febbraio - 20 Marzo In amore qualche divergenza di opinione non incrina l’armonia nel rapporto: aggressivo il partner, irrequieti voi... si profila un periodo turbolento. Smussate gli spigoli e dialogate. La vita sociale è in fermento: fate nuovi incontri o rilanciate amicizie ormai appannate.

CHIAFFREDO VOLTA ALDO TUNINETTI La famiglia ed i parenti tutti Lo ricordano e ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere.

La moglie, i figli ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459


nel ricordo La figlia, il genero e le nipoti riconoscenti per la dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

La famiglia BERGESE commossa per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata al loro carissimo compianto

GIUSEPPINA MASENTO ved. BERGESIO nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale si sono uniti al loro dolore. Un grazie particolare porgono a don Marco Di Matteo, al medico curante dott.ssa Silvia Salsotto, al servizio ADI per l’importante supporto prestato, al Comandante ed ai componenti del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Cuneo, a Dorina per l’amorevole assistenza, alle sue nipoti Anna e Tere per la loro costante presenza, a Rina e Sergio ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti. Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Le famiglie Craveri e Saglietti commosse per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

SIMONE nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro dolore. Un grazie particolare porgono alla dott.ssa Monica Carezzana, al dott. Giacomo Panero, al dott. Attilio Gagliano ed a tutto il personale della Medicina dell’ospedale di Saluzzo. Un sentito ringraziamento porge, inoltre, a Paola ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che furono di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 11 nella chiesa parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo in Monasterolo di Savigliano.

MOLLEA

Impresa Pompe Funebri

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio del carissimo

CATTERINA COMANDÙ ved. OLOGNERO

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio della carissima

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di sesto Anniversario in suffragio del compianto

La moglie, il figlio, la nuora, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. “Grazie, papà Giorgio… Sei stato buono con noi e con tutti! Facci diventare un po’ più buoni! Buoni come sei stato tu!”.

DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa in suffragio dei compianti

Mariuccia, Claudia, Francesca ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nella preghiera e nel ricordo.

invitano alla preghiera nelle SS. Messe di primo Anniversario che saranno celebrate: SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria in Racconigi DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 10.15 nella Collegiata di Carmagnola SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di settimo Anniversario in suffragio del compianto

“Il silenzio è una melodia dolcissima, è un fertile campo nel quale Dio semina i pensieri più profondi…”. SABATO 4 FEBBRAIO – ore 18 nella chiesa parrocchiale di S. Pietro in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio della compianta

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di primo Anniversario in suffragio del compianto

MARIO COLOMBO La moglie e le figlie ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo. I figli, la nuora, il genero, i nipoti ed i familiari tutti commossi per la grande dimostrazione di cordoglio, stima ed affetto tributata alla loro carissima

ALDA DAGHERO ved. BAUDUCCO GIORGIO AVATANEO

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa Anniversaria in suffragio dei cari

FRANCESCO ZABENA La famiglia ringrazia quanti si uniranno nelle preghiere e nel ricordo. DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di undicesimo Anniversario in suffragio del compianto

Comm. MARIO CAVALLERO I familiari Lo ricordano con affetto e ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere. DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale della Natività di Maria Vergine in Marene sarà celebrata una S. Messa di sesto Anniversario in suffragio del compianto

MARGHERITA MARENGO ved. IOTTI

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

SIMONE AUDISIO La moglie, le figlie, i generi, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

PIETRO GARELLO

La moglie Maria ed i figli don GianCarlo, Domenico e Teresa, nell’indimenticato ricordo del caro papà

La famiglia ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

FRANCESCO CAPELLO

DOMENICA 5 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale della Natività di Maria Vergine in Marene sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio del carissimo

Il marito, la figlia, il genero, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio della compianta

ANGELO PAONNE

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di terzo Anniversario in suffragio del compianto

MARIA TERESA TOMATIS nata SUPERTINO

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

VENERDÌ 3 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quinto Anniversario in suffragio del compianto

GIOVANNI CHIAVASSA

La figlia, il genero, la nuora, i nipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I figli, il genero, le nuore, i nipoti, i pronipoti ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

Di Mario Mollea e Gianluca Bertoglio

La cognata, le nipoti ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

FRANCO AMARI SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata la S. Messa di Trigesima in suffragio del compianto

d a l 19 2 0

VENERDÌ 3 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa di S. Filippo in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di quattordicesimo Anniversario in suffragio del carissimo

nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale vollero unirsi al loro grande dolore. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano. Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

31

Via Danna, 14 - Savigliano - Tel. 0172.716654

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

MARIA BERTINO ved. DANIELE (Caterina)

SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di settimo Anniversario in suffragio della compianta

mercoledì 1° febbraio 2012

GIUSEPPE COMANDÙ nel dodicesimo Anniversario

nell’impossibilità di giungere a tutti personalmente ringraziano quanti con scritti, fiori, preghiere, opere di bene e presenza al funerale si sono uniti al loro grande dolore. Un grazie particolare porgono a don Cesare Giraudo, al medico curante dott. Giordano, al personale infermieristico dell’ADI, alle operatrici del Consorzio Monviso Solidale, al Maestro Michele Grande ed indistintamente a tutti i vicini di casa, amici e conoscenti che sono stati di aiuto e conforto nella triste circostanza. La S. Messa di Trigesima sarà celebrata: SABATO 4 FEBBRAIO – ore 9 nella chiesa parrocchiale di S. Andrea in Savigliano.

ANTONIO LAMBERTI (Tonino) I familiari Lo ricordano con infinito affetto ed immutato rimpianto e ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere. SABATO 4 FEBBRAIO – ore 18.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria della Pieve in Savigliano sarà celebrata una S. Messa di secondo Anniversario in suffragio della carissima

e Durante la S. Messa sarà, inoltre, ricordato

PATRIZIA DEDOMINICI

DOMENICA BRUNETTI ved. COMANDÙ nel sedicesimo Anniversario

SEBASTIANO FIORITO

La figlia ed i familiari tutti ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I familiari ringraziano.

Impresa FAULE - Savigliano - Tel. 0172/712459

e

ed in ricordo di

Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

LIVIA MEREU

ANGELA MANA ved. LINGUA

MARTA EANDI

GIOVANNI BARAVALLE

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere e nel ricordo.

I familiari ed i parenti tutti ringraziano quanti si uniranno loro nella preghiera e nel ricordo.

e

VIRGILIO SCARTEDDU nel settimo Anniversario

GIOVANNI BAUDUCCO

I familiari ringraziano quanti si uniranno loro nelle preghiere.

nel primo Anniversario Impresa MOLLEA - Savigliano - Tel. 0172/716654

L’ETERNO RIPOSO DONA LORO, SIGNORE...


MERCOLEDÌ 1° FEBBRAIO 2012 IL SAVIGLIANESE 32

1-2-2012  

cronaca, sport