Page 1

DISTRIBUZIONE GRATUITA

Registrazione Tribunale di Nola n째 1 del 23/02/2010

ANNO I - Numero 4 - Aprile 2010

www.prolococicciano.it - email: prolococicciano@libero.it - Tel. 081 8248887


2

PRIMO PIANO

APRILE 2010

Salvaguardia e Tutela del Territorio

CENTRO STORICO RISERVATO AI PEDONI, PISTE CICLABILI, RASTRELLIERE PER BICICLETTE. TUTTO QUESTO NON DEVE ESSERE PIÙ UNA POSSIBILITÀ MA UNA NECESSITÀ PER SALVAGUARDARE L’AMBIENTE DEL TERRITORIO E TUTELARE LA SALUTE E IL BENESSERE DEI CITTADINI.

Periodico di Informazione, Turismo, Storia, Cultura, Spettacolo, Sport e Tempo Libero Anno 1 - Numero 4 Aprile 2010 Direttore Editoriale Barbato Napolitano Direttore Responsabile Angelo Bonfiglio Coordinatore di Redazione Francesco M. Petillo

’?

SI MEGLIO CO

Segretario di Redazione Ivan D’Anna Volontari SCN Pro Loco Cicciano Sinibaldo Graziano Annalisa Esposito Alessandra Napolitano Redazione Domenico Ciccone, Gaetano Orto, Anna Di Rico, Domenico Fortissimo, Terry Buonincontri, Caterina Ventolino, Carmine Papa, Maurizio Napolitano, Angelo Casoria, Salvatore Bencivenga, Carmine Alfano, Fabio M. De Stefano

O COSI’?

Collaborano Comune, Scuole, Associazioni, Pro Loco e Cittadini

Libro vs Wikipedia = 0-0 Quasi non ricordo nemmeno più come facevo. Mi lampeggiava qualcosa per la testa, una intuizione, una idea e per scavare c’erano le ricerche d’archivio, il tempo speso tra i libri, le pagine da sfogliare, i manuali da consultare. Un lavoro lungo, lento e meticoloso per tirare fili e tracciare connessioni. Oggi c’è il web. Intendiamoci non mi dispiace. Il fatto di trovare tutto lì dentro nel tempo di un click, dalla ricetta della pizza alle opere di Hanna Arendt, è entusiasmante e commovente. Neanche un decimo del tempo che serviva prima. Fantastico. Ma spendere tempo è sempre inutile? Sicuri? C’è qualcosa di equivoco nell’idea di “perdere tempo”. Con un buon libro, per esempio – buono sul serio – il tempo non è mai buttato. In una pessima riunione, tanto per girare il coltello nella piaga, lo spreco può essere tragico. Ecco, vorrei dire della tentazione wiki. Cerchi una cosa, una qualunque ed è ovvio che finisci lì. Su “Wikipedia” trovi di tutto. Informazioni e notizie in ordine discutibile, assemblaggio casuale, lingua improbabile. Non esattamente quella che chiamerei una buona fonte. Non è solo un difetto

di Wiki, ma della rete in generale. Googlate su qualunque argomento ed ecco comparire nella stessa pagina e con lo stesso rilievo, siti preziosi e cretinate invereconde. Dio benedica la rete, perché dà uguale possibilità a tutti e con poca spesa di accedere a un incasinato e magmatico sapere universale. Ma se non hai una buona bussola per navigare lì in mezzo, se non ti sei preso il tempo che serve a costruirla – il tempo lento della lettura, della scrittura, della meditazione, dello studio – ne esci solo sommariamente impanato. Niente che ti tocchi davvero, da cui esci diverso, come da tutte le esperienze degne di questo nome. La scelta non è facile tra il sapere un po’ polveroso di prima o questo mare aperto a tutti i naviganti. Proviamo a dare una morale provvisoria: siamo probabilmente al fifty-fifty, come in gran parte delle cose umane. Mettiamola così: viva la rete e la sua democratica velocità. Ma quell’altro tempo, facciamo di tutto per continuare a praticarlo. Il Direttore Responsabile Angelo Bonfiglio

Grafica e Impaginazione Aldo Graziano Foto Eugenio Peluso Redazione Via G. Matteotti, 67 - 80033 - Cicciano Tel./Fax 0818248887 mail: prolococicciano@libero.it Editore - Proprietario Associazione Pro Loco Cicciano Via G. Matteotti, 67 - 80033 - Cicciano web: www.prolococicciano.it Stampa Tipolitografia F.lli Casoria Via Tavernanova - Cicciano DISTRIBUZIONE GRATUITA Registrazione del Tribunale di Nola n° 1/2010 del 23/02/2010


ATTUALITA’

APRILE 2010

3

ROCCARAINOLA (PANORAMICO) ATTICO DI 80 MQ COMPOSTO DA: SOGGIORNO/CUCINA, 2 CAMERE E BAGNO, CON TERRAZZO DI 100 MQ. € 85.000 CIMITILE (CENTRO) APPARTAMENTO DI 80 MQ, COMPOSTO DA: 3 VANI, CON POSTO AUTO. € 119.000

La certezza di vendere!... ...La tranquillità di acquistare!

Studio Cicciano, C.so Garibaldi 51

Tel./Fax 081/8265661 www.genialcasa.com cicciano@genialcasa.com

CICCIANO (PRESSO PIAZZA MAZZINI) SEMINDIPENDENTE DI 2 VANI CON TERRAZZO E BOX. € 115.000 CICCIANO (IN FASE DI REALIZZAZIONE) NUOVE COSTRUZIONI A PARTIRE DA € 120.000 CICCIANO (PRESSO CIRCUMVESUVIANA) SOL. INDIPENDENTE DI 3 VANI,CON BOX AUTO E TERRAZZO. € 155.000 Per altre interessanti proposte visitate il nostro sito: www.genialcasa.com

Il Mondo che verrà... di Antonio Lettieri Sin dal risveglio, la giornata di ognuno di noi è scandita da piccoli gesti che segnano i nostri ritmi e le nostre abitudini, dall’uscita di casa per raggiungere il posto di lavoro, al trasporto delle merci, delle persone etc. Eppure in questi e in altri gesti della nostra quotidianità non possiamo fare a meno per esempio dell’uso dell’auto, della moto e di tutte quelle macchine che sprigionano nell’aria polveri sottili, anidrite carbonica (CO2) e gas che contribuiscono a inquinare e innescare un meccanismo che potremmo definire di auto-distruzione. Tale meccanismo è legato all’avvento della rivoluzione industriale che ha avviato il processo di combustione dei giacimenti fossili che si erano concentrati nel sottosuolo durante il periodo carbonifero. Il nostro pianeta ci chiede aiuto, il surriscaldamento globale sta determinando un innalzamento delle temperature con conseguenze catastrofiche per l’intero ecosistema causando lo scioglimento dei ghiacciai e la naturale espansione degli oceani, dovuta al fatto che l’acqua aumenta di volume quando aumenta di temperatura. Per quanto possa sembrare modesto, anche un innalzamento di pochi centimetri provocherebbe il caos. Per non parlare poi del sensibile aumento delle alluvioni ed una diversa frequenza e distribuzione delle piogge, alternate da lunghi periodi di siccità e tempeste che stanno flagellando il nostro pianeta. Lo sforzo da parte dell’uomo nel passato, seppur significativo nel gesto, non ha prodotto importanti cambiamenti, intensificando gli sforzi solo verso politiche espansionistiche di conquista e di guadagno, sottovalutando le enormi potenzialità che la nostra stella (IL SOLE) ci offriva insieme a tutte le altre fonti, potenzialmente rinnovabili, come per esempio il vento, oppure l’acqua diventando miopi davanti al grave malessere che si sviluppa-

va contro il nostro pianeta oppure riponendo nel cassetto progetti ambiziosi reputati utopici o semplicemente perché andavano contro “le regole degli affari”. Il tema affrontato è molto ampio e complesso e meriterebbe un approfondito dibattito in opportune sedi, come per esempio nelle scuole o nelle università’, anche al di fuori dei corsi ordinari, dove si insegna non solo la cultura ma anche l’educazione e la formazione dell’individuo nella società, il rispetto verso gli altri e soprattutto verso se stessi. Perché salvaguardare la salute del pianeta Terra è un modo per salvaguardare la propria salute; quella degli altri e di tutte le forme di vita che lo popolano. Con positivismo e in fondo anche forte speranza, dobbiamo volgere lo sguardo verso le nuove tecnologie, che rappresentano una forte occasione di riscatto da parte dell’uomo conquistatore. Un esempio che sembra rappresentare, in particolare negli ultimi anni, la scelta giusta e consapevole delle più importanti case automobilistiche e delle grandi multinazionali, che per decenni hanno alimentato il fuoco che ha causato l’innalzamento delle temperature, è “L’ENERGIA SOLARE”, che permette di soddisfare i nostri bisogni energetici nella più totale gratuità, sicurezza e autonomia, senza dover sottostare a regole di mercato o alleanze strategiche. La gratuità di tale energia è un dono, che la natura misericordiosa fa all’uomo peccatore, siccome rappresenta probabilmente l’ultima chance che ci viene concessa, prima di intraprendere la strada del non ritorno. Pertanto IL MONDO CHE VERRA’, sarà come NOI lo costruiremo, basando le nostre scelte sul rispetto verso tutto ciò che ci circonda, senza rincorrere falsi ideali e politiche espansionistiche, garantendo tutti quei principi fondamentali di cui una società ha bisogno.


4

APRILE 2010

Ente Locale - Informagiovani In crescita gli studenti lavoratori di Angelo Bonfiglio

cure termali

A fronte della crisi economica esplosa gli universitari sembrano intenzionati a rimboccarsi le maniche, decidendo di affiancare il lavoro allo studio. Sono sempre di più, infatti, coloro che durante il percorso accademico svolgono un’attività lavorativa, anche di carattere saltuario. Secondo una ricerca realizzata dal centro di preparazioni esami Universitalia, almeno il 65% degli studenti ha svolto un’attività lavorativa durante gli anni universitari. L’impiego più comune tra gli studenti lavoratori è quello di cameriere nei pub o nei ristoranti che riguarda ben il 18% degli intervistati. Seguono attività di addetto al call center (14%) e di promoter presso centri commerciali e supermercati (12%). L’8% si dedica al volantinaggio, mentre il 6% preferisce fornire ripetizioni ad altri studenti. Solo il 4% svolge l’attività di babysitter, commesso (3%) o segretario (3%). Per quanto riguarda il genere , gli studenti lavoratori sono equamente suddivisi tra uomini e donne, con una leggera preponderanza da parte dei ragazzi (52%). nella distribuzione geografica, invece, si nota una prevalenza di studenti lavoratori del sud (40%) e del centro (36%), probabilmente a causa anche del fatto che gran parte degli universitari meridionali è fuori sede. Gli universitari del Nord, invece, rappresentano il 24% dei lavoratori.

AVVISI Denominazione Intervento Formativo: Animatore Teatrale Codice Intervento: PFL 15-CU67 Patto Formativo di Riferimento: PFL ARZANO, ACERRA, POMIGLIANO D’ARCO Tipologia Formativa: Formazione per Inserimento Ente di Formazione: FOSVI Scarl Numero Formandi: 20 - Sede Intervento Formativo: Napoli Scadenza Presentazione domande: 30/05/2010

Cicciano, Giornata della Bicicletta Tutti insieme in bici per aderire alla prima edizione della “Giornata della Bicicletta” progetto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio, nato per sottolineare come una mobilità ecocompatibile, diversa, salutare sia non solo auspicabile ma anche realizzabile. Nasce così l’iniziativa del Comune di Cicciano che con la Passeggiata in Bicicletta organizzata nell’ambito del Palio dei Quartieri 2010 per il prossimo 25 aprile parteciperà al concorso “Bicity - La passeggiata in bicicletta più lunga d’Italia”, previsto nel progetto del Ministero. Il percorso studiato per questa passeggiata è di circa 20 chilometri ed interesserà, oltre al territorio di Cicciano, anche i comuni di Comiziano, Camposano e Cimitile. Per l’occasione l’amministrazione comunale, ed in particolare l’assessore alla Pubblica Istruzione, Cultura e Sport Carlo Napolitano, hanno cercato di coinvolgere il maggior numero possibile di persone invitando anche tutte le scuole a partecipare all’evento. Scenderanno in strada la Pro Loco Cicciano con le “squadre” dei cinque quartieri in cui la città si divide in occasione del Palio. Si prevede che parteciperanno all’iniziativa circa 1300 persone di tutte le età: le foto della manifestazione saranno inviate al Ministero come documentazione della realizzazione dell’iniziativa. L’Ufficio Stampa - Il portavoce Nello Lauro

Denominazione Intervento Formativo: A.S.E. Addetto Settore Editoriale Codice Intervento: PFL 15-CU31 Patto Formativo di Riferimento: PFL ARZANO, ACERRA, POMIGLIANO D’ARCO Tipologia Formativa: Formazione per Inserimento Ente di Formazione: FOSVI Scarl Numero Formandi: 15 - Sede Intervento Formativo: Napoli Scadenza Presentazione domande: 30/05/2010 E’ possibile scaricare il Bando completo con la relativa domanda sul sito www.regione.campania.it nella sezione PFL, Patti Formativi Locali Compagnia Trasporti Pubblici Napoli S.p.A. - Avviso di selezione pubblica per l’assunzione di n. 80 unità da assumere e da adibire a mansioni di guida con contratto a tempo indeterminato nel profilo professionale di operatore di esercizio” Scadenza Presentazione domande: 03/05/2010 L’avviso integrale e la domanda di partecipazione sono reperibili sui siti: www.team-consulting.org e www.ctp.na.it


APRILE 2010

Scuole e Associazioni

5

La cultura come rimedio al totalitarismo: Rita Levi Montalcini di Domenico Ciccone ta agli altri membri della specie umana. Lasciarsi condurre dal sistema limbico è stata la ragione per la quale gli uomini hanno Tra le molte questioni affrontate dalla accumulato un vantaggio evolutivo, come lo è stato per l’uomo ricerca scientifica della scienziata pre- primitivo. Tuttavia, oggi tale comportamento può diventare un mio Nobel, alcune riguardano i com- elemento che mette in pericolo la vita dell’uomo e della specie portamenti degli uomini, il cervello umana. “I totalitarismi, le dittature, i fondamentalismi hanno umano e la società. Tutte le volte che sempre fatto appello alle pulsioni arcaiche dell’uomo. Hanno la “Nonna d’Italia” viene intervistata, puntato sulla prevalenza del sistema arcaico su quello cogninon finisce mai di sorprendere l’in- tivo. L’evoluzione culturale alimenta la neocorteccia. E’ per terlocutore o il semplice ascoltatore. questo che l’unico vero antidoto ai sistemi totalitari è la cultuParticolarmente interessante è stata la ra”. La cultura, secondo la Montalcini, è la comunicazione che sua spiegazione riguardo ai totalitari- avviene mediante l’acquisizione e la trasmissione della conosmi, le dittature e il terrorismo nel mondo. La sua teoria vede scenza. Farsi guidare dalla cultura e dalla conoscenza non corl’aggressività umana generata nel sistema limbico del nostro risponde ad altro che dare importanza alla corteccia cerebrale, cervello, la parte più arcaica della nostra mente, sede degli im- alla parte cognitiva della nostra mente, a quella che ha preso il pulsi più primitivi e violenti. “ll nostro modo di comportarci è sopravvento evolutivo su quella istintiva e irrazionale. Solo così più emotivo che cognitivo. Esiste un centro arcaico del cervello, si può intraprendere un percorso umano che miri alla libertà di limbico: non ha avuto nessuno sviluppo dall’australopiteco ad espressione. Vale a dire che il futuro della specie umana risiede oggi, è identico. È la sede dell’aggressività. Il cervello limbico nei suoi prodotti mentali e nella possibilità che essa ha di farne ha salvato l’uomo quando è sceso dagli alberi, gli ha consentito partecipi gli altri attraverso la libera comunicazione. Mentre il di difendersi e combattere. Oggi può essere la causa della sua Gazzettino sta per essere pubblicato, la scienziata, nata Torino estinzione.” il 22 aprile 1909, festeggia il suo 101° compleanno. Le inviamo Quando l’uomo dunque si comporta senza razionalità ma facen- gli auguri più affettuosi, colmi di gratitudine, con l’abbraccio do appello soltanto al cervello limbico finisce per relazionarsi corale di noi italiani a cui Rita Levi Montalcini ha dato onore e attraverso le sue pulsioni aggressive, che a lungo andare sfo- lustro nel mondo, grazie al suo instancabile contributo alla ricerciano nella violenza e nell’oppressione, nella distruzione rivol- ca scientifica.

Nuovo Consiglio Comunale a Cimitile, ma stesso Sindaco. Sommese Pasquale comfermato in Regione, ma in Partito diverso. di Caterina Ventolino Le Elezioni Amministratitve del 28/29 marzo a Cimitile hanno dato risultati non sorprendenti ma quasi attesi. Nel periodo preelettivo ci sono stati comizi, impegno sociale e tenacia da ambedue gli schieramenti dei Candidati, rispettivamente la lista “Democratici per Cimitile” capeggiata dal Sindaco uscente, Nunzio Provvisiero e quella capeggiata da Buglione Luciano. Su 5198 votanti effettivi è risultata vincitrice la lista “Democratici per Cimitile” riportando in percentuale il 54,44% dei voti rispetto al 45,56% della lista opposta. Quindi 8 punti di differenza hanno riconfermato il Sindaco Nun-

zio Provvisiero. Nel 1° Consiglio comunale del 12 aprile 2010 sono stati ufficialmente riconosciuti i seguenti Consiglieri: Di Palma Pasquale, Scala Massimo, Amato Felice, Balletta Domenico, Miele Angelo, Tedeschi Vincenzo, Aprile Francesco, Romano Saverio, Iovino Biagio, Panico Giovanni e Maisto Amodio, per la maggioranza; Buglione Luciano, Carmine Greco, Buglione Emilio, Panagrosso Tommaso e Balletta Francesca, per la minoranza. E’ stato nominato presidente del Consiglio Comunale il consigliere Dott. Tedeschi Vincenzo, mentre sono riconfermati nel loro incarico di capogruppo i consiglieri Maisto Amodio e Buglione Luciano. Sia la

maggioranza che la minoranza sembrano essere animate dalla volontà di seguire e raggiungere linee ben precise, da spirito di determinazione scaturiente dalla esperienza acquisita già nel precedente periodo di governo. Ci sono nuovi consiglieri che possono portare, probabilmente, a un diverso cammino politico - sociale; c’è la nuova carica del Presidente del Consiglio quale Organo garante di controllo. E’ certo che, come dice Gandhi, si potrà avere sempre e solo il “cambiamento che Noi vogliamo vedere…”, ma, ottimisticamente, è bene sperare anziché disperare! Molto spesso, anche nel Consiglio Comunale, si sono sentite parole come collaborazione, solidarietà, bene co-

mune e rispetto di valori; quindi si può dedurre che ciò che è detto e ridetto possa veramente giovare a tutti. Infatti i Latini dicevano: Ripetita iuvant! In fondo queste osservazioni valgono per tutti i luoghi e tutti gli uomini. Gli Auguri di buon lavoro e buon governo alla Regione Campania sono diretti al noto concittadino cimitilese, On. Pasquale Sommese, che ha dato una svolta alla sua pagina politica candidandosi, in questa nuova esperienza elettorale, nel Partito di F. CASINI (UDC). Ha voluto tornare, Egli dice, al suo vecchio Partito. Anche se Cimitile non gli ha dato quanto credeva nei risultati delle votazioni, Cimitile rimarrà sempre il suo amato Paese natìo.


6

APRILE 2010

Scuole e Associazioni

L’Università di Castel Cicciano nel XVI Sec. di Angelo Rainone Il Palio dei Quartieri "Universitas Castri Cicciani" è una iniziativa promossa dalla Pro Loco di Cicciano per rievocare eventi storici del XVI secolo quando l'Università di Castel Cicciano era una Commenda Magistrale dei Cavalieri di Malta, la cui presenza è registrata a Cicciano sin dal 1292 e testimoniata da numerosi stemmi ed epigrafi posti soprattutto nelle Chiese. Cicciano dalla fine del sec. XIII e per oltre cinque secoli è stata una Commenda dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, detto successivamente dei Cavalieri di Rodi e poi dei Cavalieri di Malta. Secondo un’antichissima consuetudine, il primo gennaio di ogni anno i rappresentanti della Città di Nola e dei Casali di Cimitile, San Paolo e Saviano si recavano a Cicciano per consegnare al Commendatore e agli altri Dignitari del paese alcuni doni, soprattutto dolci, come il marzapane e la “copeta” (un tipo di torrone molto compatto, bianco, con nocciole o mandorle, a volte pistacchi, che viene prodotto in grosse lastre che venivano spaccate all’atto della vendita), e poi cedri, pepe e zafferano. A sua volta, il Sindaco dell’Università di Cicciano ricambiava consegnando agli Ospiti ventuno carlini d’argento. Nel 1572 i nolani rifiutarono di assolvere a questa usanza, per questo il Commendatore fu costretto a rivolgersi al Vicerè del Regno di Napoli e, dopo l’ordine di quest’ultimo, lo scambio dei doni avvenne il 2 agosto dello stesso anno. La cerimonia si svolse nella sala “grande” del Castello al suono di flauti e alla presenza di un notaio chiamato a redigere un apposito pubblico atto. Dopo oltre 400 anni questo avvenimento storico viene rivissuto con la manifestazione del “Palio dei Quartieri” con l’intento di celebrare il ritrovato spirito di amicizia, solidarietà e rispetto tra i cinque comuni confinanti: Cicciano, Nola, Cimitile, San Paolo e Saviano. Il 30 Maggio, quindi, le Delegazioni dei suddetti comuni si recano a Cicciano per la Consegna dei Doni. Terminata la Cerimonia, il Commendatore e la sua Corte accompagnano gli Ospiti per le antiche cinque strade, che partono a raggiera dalla Casa Fortezza, per ricevere il benvenuto da parte del popolo. Il Corteo, in abito rinascimentale, esce dalla “Porta Grande” per dirigersi verso la Chiesa di S. Barbato passando per la contrada Curano. Ridiscende per via San Barbato, attraversando così il quartiere Li Vinti, percorre via Garibaldi ed imbocca via Matteotti nel il quartiere Li Marenda. Da quest’ultimo, proseguendo per La Palmentella, raggiunge dapprima i quartieri Li Sappierti e La Plaza e poi il quartiere Li Rosci. Fa ritorno, infine, verso la Casa Fortezza nel quartiere Castrum. La manifestazione prevede, inoltre, una serie di cerimonie ed eventi che si articolano lungo l’anno e che vengono deliberati in seno al “Consiglio Maggiore” organo supremo della manifestazione e di cui fanno parte il Presidente ed il segretario della Pro Loco Cicciano ed i Tributari, rappresentanti eletti dai singoli quartieri. Particolarmente suggestive le due cerimonie di apertura e chiusura del Palio con la consegna degli stendardi ai Tributari nel giorno della festività del Santo Patrono (19 febbraio) e la riconsegna alla Corte della Commenda degli stessi stendardi nelle festività natalizie. Gli antichi quartieri organizzano una serie di iniziative che vanno dalla realizzazione della “Festa di Quartiere”, per la valorizzazione di usanze, tradizioni e prodotti tipici locali, all’allestimento dell’ “Adobbo delle strade”, per non parlare della realizzazione delle “Porte” di accesso al quartiere, vere e proprie opere di artigianato locale. Al termine della “Corsa delle Botti” si assegna il Palio al Quartiere vincitore, con una Cerimonia nella piazza situata dinanzi alla Casa Fortezza, antica sede dei Commendatori dei Cavalieri di Malta che amministravano il paese nei secoli scorsi.

La “Scampagnata” della Madonna degli Angeli La Festa ed i Valori di una volta di Maurizio Napolitano I Festeggiamenti in onore della Madonna degli Angeli si sono arricchiti di una nuova iniziativa: una marea di bambini del 2° Circolo Didattico di Cicciano ha invaso il Santuario posto ai margini del nostro paese. Gli alunni della scuola primaria ed i bambini di cinque anni della scuola dell’infanzia, in compagnia dei loro familiari, hanno rivissuto la tradizionale “scampagnata” che si tiene il giovedì della settimana di festeggiamenti. Le centinaia di partecipanti, guidati dalla Dirigente Scolastica Carla Mozzillo, dal Sindaco Giuseppe Caccavale, dai rappresentanti del Comitato Festa e dal Gruppo Giovani della Pro Loco Cicciano sono partiti dal plesso “San Barbato” al seguito di un carretto trainato da un cavallo e recante un’effigie della Madonna, riproposto, dopo decenni di dimenticanza, dallo stesso Comitato che ha così inteso rivalutare vecchie tradizioni legate al culto per la Vergine degli Angeli. Tutto intorno al carretto uno stuolo di bambini vestiti con i tradizionali abiti “campagnoli” che portavano cesti con ortaggi e frutta da donare alla Madonna e, ovviamente, “panari” con “pastiere di maccheroni”, pane, salumi e altro da consumare una volta giunti al Santuario. Altri ancora suonavano tamburi e triccabballacche per creare la giusta atmosfera di festa. Il corteo ha attraversato le strade cittadine fino al Rione IACP, dove c’era un’altra allegra banda ad attendere il carretto e partecipare alla festa. Giunti al Santuario, docenti, bambini e genitori sono stati accolti sul sagrato della chiesa dai Parroci don Aniello Verdicchio e don Antonio Manzi. Don Aniello, dopo aver simpaticamente salutato i più piccini, ha invitato tutti alla preghiera e ad un momento di riflessione, per poi concludere con la benedizione e con l’augurio di trascorrere una felice e serena giornata al cospetto della Madonna degli Angeli. E così, mentre i ragazzini più grandi assistevano alla proiezione su maxischermo, curata dal Gruppo Giovani della Pro Loco, riguardante la storia della chiesa e della nascita del culto e delle tradizioni ad esso legate, le mamme cominciavano ad imbandire i tavoli per il pranzo. Colori e profumi hanno cominciato a stimolare la vista e l’olfatto e, appena tutto il cerimoniale preparatorio si è concluso, è partito il simpatico e gustoso assalto. Il sagrato ed il viale del Santuario si sono trasformati in un’enorme “sala da pranzo” all’aperto, facendo tornare alla mente momenti che ormai credevamo persi per sempre: quei momenti di decenni orsono in cui i nostri avi si riunivano per celebrare il momento della festa e della comunione che rinsaldavano legami familiari e di amicizia. Non sono mancati, ovviamente, i momenti di divertimento in cui grandi e piccoli si sono mescolati per giocare al tiro alla fune o a semplici giochi con la palla. Neanche la pioggerellina, fattasi via via più insistente, ha “smontato” i partecipanti che hanno resistito ancora qualche oretta. Un ringraziamento di cuore a tutti coloro che hanno collaborato ed in particolar modo alle famiglie che hanno aderito a questa ennesima iniziativa del 2° Circolo Didattico di Cicciano e che con la loro coinvolgente partecipazione hanno dimostrato di gradire, oltre che la rivisitazione di tradizioni proprie del nostro paese, anche l’operato e l’impegno dei docenti, mirante a formare i bambini nella loro interezza, attraverso la scoperta di quei valori a cui la moderna società non è più avvezza.


Palio Nazionale

lle Botti”

orsa de Palio Nazionale della “C

Quest’ anno, durante la giornata del 2 giugno si svolgerà nel nostro paese la I Edizione del Palio Nazionale della “Corsa delle Botti”, nato con l’ obiettivo di far conoscere Cicciano, la sua storia e le sue tradizioni a paesi lontani da noi, ma solo geograficamente. All’Evento parteciperanno, infatti, i paesi di Suvereto (LI), Castiglione Olona (Va), Rometta (ME), Castelluccio Superiore (PZ), Corropoli (TE) e Furore (SA), ai quali Cicciano è accomunato dalla “Corsa delle Botti”: una gara, che consiste nello spingere delle botti lungo un percorso prestabilito, valida per l’ assegnazione del Palio. E’ doveroso dunque riportare dei cenni storici sui paesi che hanno aderito alla nostra manifestazione storica.

Castiglione Olona

APRILE 2010

7

SUVERETO

Piccolo comune di circa 3.000 abitanti della provincia di Livorno (Toscana). Sede di importanti aziende vinicole, è stato inserito tra i “Borghi più belli d’Italia”. Il toponimo deriva dal latino suber, “sughero” per cui Suvereto è il “bosco di sugheri”. La Corsa delle Botti, valida per l’assegnazione del Palio si corre due volte all’anno: al Palio di Santa Corce di Maggio e al Palio dell’ Imperatore che si svolge ad Agosto.

ROMETTA

Chiamata “Rumetta” dai siciliani conta circa 6.500 abitanti si trova in provincia di Messina (Sicilia). Fondata in età bizantina, conserva una chiesa di tale periodo (Chiesa del Santissimo Salvatore) che si presenta con una pianta a croce greca inserita in un quadrilatero. Il suo nome in Greco vuol dire “Le difese o Le fortezze”. Il Palio con la Corsa delle Botti si svolge ogni anno nel mese di Agosto.

CORROPOLI

Comune di circa 4.400 abitanti della provincia di Teramo (Abruzzo). Il Palio delle Botti accompagnato da una rievocazione storica si svolge ogni anno dal 1983 nell’ultima domenica di Luglio. Il suo nome viene dal latino “Collis Ruppuli” ovvero “Colle di Ripoli”. Ripoli infatti è il nome dell’ insediamento neolitico che sorgeva sul territorio dell’ attuale Corropoli. Suvereto

CASTIGLIONE OLONA

Corropoli

Comune di circa 8.000 abitanti della provincia di Varese (Lombardia). Il paese è bagnato del fiume Olona. I cronisti vi hanno registrato la presenza longobarda, da cui discese, intorno all’ anno 1000, la nobile famiglia Castiglioni. La manifestazione principale, in ambito cittadino, è il Palio dei Castelli. Il Palio, che si svolge di norma nella seconda settimana di Luglio, viene vinto dopo un’ avvincente Corsa con le Botti.

Cicciano Furore Castelluccio Superiore

Rometta

CICCIANO

Centro della pianura Campana di circa 12.500 abitanti in provincia di Napoli (Campania). Tracce della centuriazione romana sono ancora oggi presenti nel paese. I primi nuclei abitati, almeno per tutto il primo millennio furono tre: Cicciano, Curano e Cutignano. Verso la fine del XIII Sec. i Cavalieri di Malta vi fondarono una Domus. L’insediamento diventò Commenda Magistrale nel secolo successivo. Per tale motivo Cicciano dal 2001 è gemellato con Nadur, paese dell’ isola di Gozo (Malta).Il Palio dei Quartieri con la Corsa delle Botti si svolge ogni anno il 2 Giugno, mentre la domenica precedente si tiene la rievocazione storica della Commenda di Castel Cicciano nel XVI Sec., con l’allestimento di una Fiera delle Antiche Arti e Mestieri e di un’Accampamento Militare con bivacco di Cavalieri Giovanniti.

CASTELLUCCIO SUPERIORE

Castelluccio Superiore è un comune di circa 1000 abitanti in provincia di Potenza (Basilicata). La denominazione di Castelluccio nasce in seguito alla costruzione del Castello da parte dei Sanseverino e controllato dal capitano lucano di nome Lucio. Da qui il nome di Castel di Lucio e successivamente di Castelluccio. Il Palio delle Botti è di scena nel mese di Dicembre.

FURORE

Furore è un comune di circa 1000 abitanti posto sulla Costiera Amlfitana (Campania). La denominazione di Furore è di origine incerta, forse deriva dal latino Terra Furoris. È conosciuta come la Città Dipinta per i suoi numerosi murales. Celebre per il suo fiordo, ristretto specchio d’acqua posto allo sbocco di un vallone strapiombante a mare. Fa parte dei “Borghi più belli d’Italia”.

o Loco Cicciano Pr N SC i ar nt lo Vo i de ra a cu


8

APRILE 2010

Artista Locale

Pasqualino Maione: La musica nel cuore

di Alessandra Napolitano Pasqualino Maione, in arte Paky, nasce a Waiblingen (Germania) il 29 marzo 1984. La sua famiglia, dopo qualche anno, decide di tornare in Italia a Cicciano, il paese d’origine, in provincia di Napoli. La sua predisposizione per la musica e in particolare per il canto si manifesta precocemente verso i sei anni quando durante le recite scolastiche si accorge che stare sul palco lo rende felice; a tredici anni forma il suo primo gruppo musicale con il quale partecipa a vari concorsi e si esibisce in molti locali. Intanto alimenta la sua passione con l’ascolto di artisti che nel tempo diventeranno i suoi punti di riferimento musicale, in particolare: Alex Baroni, Tiziano Ferro, Giorgia, Michael Jackson, Madonna, George Michael, Nek, Laura Pausini, Stevie Wonder. Nel 2000 entra a far parte del gruppo vocale “Gli extrema 5”, insieme a loro partecipa a concerti di piazza, cerimonie ed è ospite fisso di un programma musicale televisivo “Re per una volta” in onda su “Tele A”, dove interpreta cover ma anche canzoni inedite. Nel 2001, dopo aver superato varie selezioni con il gruppo, partecipa al “Tim Tour” ideato e condotto da Red Ronnie: con il brano inedito “Bella Guagliona”, un rap napoletano, ottiene la vittoria del concorso. Nel 2002 il grup-

po si scioglie. Nel febbraio dello stesso anno, firma il primo contratto discografico con la Sony grazie al produttore Libero Venturi, ex impresario di molti artisti importanti tra i quali Claudio Baglioni, Antonello Venditti e Ivan Graziani. Nascono così i “Punto it” un duo canoro che nel 2004 si presenta al pubblico con il singolo “Troppo soli” in distribuzione nazionale. Incoraggiato dagli addetti ai lavori decide di iniziare la carriera solista e nel 2004 e 2005 all’ ”Accademia di San Remo” arriva fino alla terza selezione rispettivamente 25°e 20° posto su centinaia di finalisti. Successivamente, con la determinazione che da sempre lo contraddistingue, partecipa ad altri concorsi classificandosi sempre tra i primi posti. Nel luglio del 2006 ottiene il premio come “miglior interpretazione vocale” alla prima edizione del “Festival Voci del mediterraneo” svoltosi nella Reggia di Caserta con l’orchestra diretta dal maestro Campagnoli. Nel settembre sempre del 2006 si presenta alla seconda edizione del “Tour campano”,un concorso per voci nuove, classificandosi al primo posto. Nel dicembre del 2006 è la volta del “Salerno music festival” e anche qui si aggiudica il podio classificandosi primo. Alla prima edizione del “Campania festival” (maggio 2007), si aggiudica il secondo posto, il premio come miglior look e presenza scenica e il premio per il miglior brano con “L’amore non si può fermare mai”. Nello stesso periodo collabora con il gruppo chiamato”Asse mediano” cantando nei locali per musica live. Nel 2006 Paky decide di partecipare alla trasmissione “Amici”, ma viene scartato al primo provino; nel 2007 però ritenta e dopo numerose audizioni viene ammesso nella scuola più famosa d’Italia arrivando in finale e classificandosi al terzo posto. Il programma è un’ottima opportunità per imparare, per perfezionarsi ed anche per far emergere le sue molteplici capacità artistiche. Nella puntata finale la sua interpretazione di una scena

del film “In & Out” ha conquistato il picco degli ascolti e l’ovazione del pubblico in sala. L’estate 2008 è stata un vero successo per Paky che si è esibito davanti a un pubblico anche di 10.000 persone in oltre 120 date in tutta Italia. Il suo “My space” ha avuto fino ad ora oltre 240.000 contatti. Dal mese di ottobre fa parte con successo del cast del musical “Portamitanterose.it” in tour nei più prestigiosi teatri italiani. Il 16 gennaio 2009 esce l’ atteso l’album “Io sarò con te”. Il cd, dedicato alle persone che più gli sono vicine e a tutti coloro che lo sostengono, contiene 10 canzoni frutto di una accurata scelta fra le molte proposte e si avvale dell’apporto artistico di autori affermati e di grande esperienza. Inoltre a conferma del suo talento poliedrico Paky esordisce, in questo cd, anche come autore con un brano dal titolo “Per esistere” in cui si esprime con sorprendente spontaneità. Attualmente lavora facendo serate, concerti e spettacoli in tutto il territorio nazionale e sta scrivendo nuove canzoni.

Servizi per lo Spettacolo Cicciano (NA) www.summeseservice.it summeseservice@libero.it tel. 081/8262324

Eugenio Peluso Fotografo

Via Marconi, 17 Cicciano -NaTel/fax 0818248030 mail: eugeniopeluso@libero.it

Copertina del primo album di Pasqualino Maione “Io sarò li con te”


APRILE 2010

Pro Loco

Il Paese di “BENGODI” di Ivan D’Anna Nella prima parte abbiamo lasciato il nostro viaggiatore che aveva avuto una prima delusione nella sua ricerca del paese di “Bengodi”. Continuando il suo cammino e sempre sfruttando la sua capacità di rendersi invisibile, andò avanti, cominciava a far caldo e attraversando strade deserte si trovò in un’altra parte del paese dove, ogni tanto si vedeva qualche bandiera sporca e strappata appesa ai balconi, segno che stavano lì da molto tempo nell’indifferenza totale. Si avvicinò ad un gruppetto di persone che discutevano animatamente e, incuriosito, si fermò ad ascoltare. Si parlava di una festa che stava per cominciare e l’argomento principale erano i soldi che non bastavano mai: si doveva costruire una porta, si dovevano comprare le bandiere, si doveva preparare una sagra, come fare? Ci voleva un grande impegno e ognuno diceva di non aver tempo per dedicarsi a tutto questo e che si doveva trovare il modo di ordinare tutto a ditte specializzate ma questo naturalmente significava pagare e allora dove trovare i fondi? Ad un certo punto ad uno di loro venne una grande idea: organizzare un convivio ed invitare i grandi del paese: con la loro presenza e aprendo i cordoni della borsa, avrebbero certamente contribuito a riempire le casse e poi chiamare qualcuno a fare uno spettacolo ed usare le stesse modalità.

2a Parte

Tutti d’accordo, poco impegno grande risultato e il gruppo si sciolse con soddisfazione di tutti. Ah! Dimenticavo di dirvi che il gruppetto era formato da TRE persone! Con la morte nel cuore il viaggiatore si allontanò pensando: “forse mi sono proprio sbagliato, questo non è il paese che io immaginavo”.Allora gli vennero in mente tutte le belle cose che aveva imparato da piccolo sulla solidarietà, la partecipazione, l’amicizia, il lavorare tutti insieme per un obiettivo comune, il sentirsi uniti per far si che attraverso la riscoperta della propria storia, il paese crescesse e si chiese dove fossero finite tutte quelle belle intenzioni e se le avrebbe trovate andando avanti nel suo cammino. Il suo inguaribile ottimismo lo portò, comunque, a non desistere e a non scoraggiarsi; tornando ad essere visibile a tutti, continuò ad andare avanti, cercando un posto dove riposarsi, dato che si era fatta sera e la stanchezza cominciava a farsi sentire ma anche questa fu un’impresa. Poiché, per la sua mentalità e per la sua immensa fiducia nella gente, non aveva con sé molto denaro, scoprì che non poteva permettersi un alloggio presso le locande del paese: erano molto care, quasi fossero il palazzo del Re; ed allora trovò riparo in una capanna trovata in un terreno nascosta fra piante di nocciole e lì passò la notte, sperando che il mattino dopo avrebbe trovato quello che cercava. E la storia continua…

Cicciano al “Palio delle Botti” di Suvereto (LI)

Domenica 9 Maggio 2010 Cicciano parteciperà al Palio delle Botti di Suvereto (LI). A rappresentare Cicciano saranno due coppie di spingitori, una del Quartiere Castrum e un’ altra del Quartiere Li Sappierti, rispettivamente primo e secondo classificato nel Palio dei Quartieri “Universitas Castri Cicciani” 2009.

2a Coppa “San Barbato” di Maurizio Napolitano Anche quest’anno il Consiglio Maggiore del Palio ripropone, nell’ambito delle manifestazioni previste per l’edizione 2010, il Torneo di Calcio amatoriale per promuovere ulteriori momenti di aggregazione e divertimento all’insegna dello sport. La manifestazione si svolgerà dal 1° maggio al 12 giugno prossimi e vedrà le rappresentative dei cinque antichi Quartieri affrontarsi sul terreno di gioco dello stadio “Magnotti” di Cicciano. Il torneo è riservato ad atleti di due fasce di età: dai 30 ai 35 e dai 36 anni in su, ed ogni squadra potrà schierare solo i giocatori che risiedono nel proprio quartiere. Le gare si

svolgeranno secondo il regolamento della FIGC con la sola eccezione delle sostituzioni che potranno essere effettuate come nel calcio a 5. Ogni sabato di maggio dalle 15,00 alle 19,00 si terrà la fase eliminatoria con girone all’italiana con gare di sola andata. La vincitrice di questa prima fase accederà direttamente alla finale, mentre le altre si affronteranno in due semifinali ed una “finalina” per decidere la seconda sfidante per la vittoria del torneo.Per la cronaca, la prima edizione è stata vinta dal Quartiere Li Vinti che, in una combattutissima finale sotto la pioggia, sconfisse lo scorso anno il Quartiere Li Sappierti. Un “in bocca al lupo” a tutti i partecipanti e che vinca il… divertimento!

9

La Caccia riparte! Ha inizio una nuova avventura, con la 2° edizione de “La Caccia al Tesoro - Ri Scopriamo il nostro paese”, a cura della Pro Loco Cicciano, che partirà Domenica 16 Maggio 2010 in Piazza Mazzini alle ore 9.00. di Gaetano Orto Questa iniziativa nasce appena un anno fa e coinvolge grandi e bambini, con il semplice ed unico scopo di far Ri-Scoprire quei luoghi che caratterizzano il nostro paese e la sua storia. Visto il successo riscontrato l’anno scorso e preso atto del coinvolgimento delle persone che vi hanno partecipato abbiamo deciso di riproporla anche quest’anno, inserendo alcune novità che renderanno la Caccia e la conoscenza dei nostri Tesori ancora piu’ divertente e coinvolgente. La precedente edizione è stata caratterizzata da indovinelli che hanno messo in serie difficoltà le squadre partecipanti che però si sono rivelate molto preparate e con grandi capacità intuitive. Tra l’altro dimostrando anche un’ottima tenuta atletica, visto che comunque sono state impegnate tutta la giornata e su tutto il territorio ciccianese. Quest’anno contiamo di ripetere i risultati dello scorso anno, anzi di migliorarli; sperando in una massiccia partecipazione delle persone e quindi di tante squadre. La “Caccia al Tesoro” è un modo per confrontarsi con se stessi, capire quanto si sa del proprio paese, della sua storia, dei suoi luoghi; ma è anche un mezzo di aggregazione popolare, collaborazione e divertimento soprattutto. Come in ogni gara e competizione di tutto rispetto anche la Caccia al Tesoro di quest’anno prevede un Premio finale per la squadra vincitrice, Premio che sarà rivelato alla fine della gara. Siamo convinti che la cittadinanza e soprattutto i giovani risponderanno in modo massiccio e partecipato a questa iniziativa. Per ulteriori dettagli, scaricare il modulo di adesione e consultare l’apposito Regolamento, visitate il nostro sito www. prolococicciano.it.


10 APRILE 2010

Storia Locale

Il Catasto Onciario di Cicciano nel 1746 Pubblicato a cura dell’Amministrazione Comunale «Con la presente pubblicazione celebriamo un trentennio di collaborazione tra la nostra Amministrazione Comunale e la ricerca sulla storia locale, iniziata nel 1979 con Domenico Capolongo, la cui monografia “Nola, l’Agro e Cicciano” porta l’introduzione del nostro predecessore Rosario Castoria. Seguono i lavori sui cabrei, il cui primo volume, dal titolo “La Commenda Gerosolimitana di Cicciano nel 1582”, viene pubblicato nel 1984 ed è presentato ancora dal sindaco Rosario Castoria. Il successivo, relativo alla Commenda nel 1515, vede la luce nel 1991, e porta l’introduzione del sindaco Francesco Napolitano. Anche questi due volumi si devono all’impegno di Domenico Capolongo. Il cammino non certo agevole riprende nell’anno 2003, con la fondazione del “Centro di Documentazione sulla Storia di Cicciano e del Territorio Nolano”, grazie alla volontà e alla determinazione di Tobia R. Toscano e Luca De Riggi. In questo ritrovato entusiasmo, Luca convince Domenico Capolongo a non lasciare incompiuto il suo filone sulla Commenda di Cicciano. E insieme, in un paio di anni, con uno sforzo incredibile, i due ricercatori riescono a concludere i restanti quattro volumi della serie, che vengono puntualmente pubblicati dalla nostra Amministrazione. Infatti, nel 2004 vede la luce il volume sulla Commenda nel 1646, con introduzione del sindaco Giuseppe Caccavale e dell’Assessore Tobia R. Toscano; nel 2005 escono i volumi sulla Commenda nel 1617 e nel 1707, introdotti dagli stessi amministratori; infine, nel 2007, viene pubblicato l’ultimo volume, sulla Commenda nel 1733, con introduzione del sindaco Caccavale e dell’Assessore Giovanni Santoriello. Del programma stilato dal predetto Centro di documentazione restava da pubblicare il volume sul Catasto Onciario di Cicciano nel 1746, nel quale il nostro Comune compare

nella sua più ampia dimensione civica, trattandosi dello spaccato più completo che possa aversi della nostra “università”–come allora si chiamavano i comuni– nella metà del secolo XVIII, da molteplici punti di vista, da quello demografico a quello economico, dal toponomastico al genealogico, e così via. Ed eccoci, puntuali, nel 2010, a presentare con orgoglio alla cittadinanza e ai ricercatori storici l’altra imponente opera: “Il Catasto Onciario di Cicciano nel 1746”, per la cui realizzazione, a Capolongo e De Riggi, si è unito, con capacità e passione, un terzo ricercatore: Francesco M. Petillo. Ai tre autori vada tutta e sincera la riconoscenza nostra e di ogni ciccianese, di oggi e di domani.» Dalla Presentazione del sindaco prof. Giuseppe Caccavale e dell’Assessore alla Cultura dott. Carlo Napolitano.

5x1000 alla Pro Loco Cicciano una scelta per il tuo Paese COME DONARE IL TUO 5 X MILLE ALLA PRO LOCO CICCIANO Su tutti i modelli per la dichiarazione dei redditi (Modello Unico, 730, Cud, ecc.) compare un riquadro appositamente creato per la destinazione del 5 x 1000. E’ sufficiente la tua firma e scrivere il Codice Fiscale della Pro Loco Cicciano

92028730635

e la quota della tua imposta sul reddito sarà devoluta ai Progetti per la promozione e valorizzazione del Patrimonio storico-culturale che la Pro Loco Cicciano sta sviluppando. • •

LA SCELTA DI DESTINARE IL 5 X MILLE E QUELLA DELL’8 X MILLE NON SONO ALTERNATIVE FRA LORO. LA DESTINAZIONE DEL 5 X MILLE ALLA PRO LOCO CICCIANO NON RAPPRESENTA IN ALCUN MODO ESBORSI AGGIUNTIVI PER IL CONTRIBUENTE E’ UNICAMENTE UNA SCELTA DI DESTINARE UNA PARTE DELLE TASSE CHE COMUNQUE ANDREBBERO PAGATE ALLO STATO. GRAZIE PER IL TUO AIUTO

La Sostanza di cui sono fatti i sogni ROMANZO DI ARTURO NUCCI PUBBLICATO DAL GRUPPO ALBATROS di Francesco M. Petillo

In copertina: Sigillo dell’Università di Cicciano.

Scrivi anche tu su Diventa protagonista della Nostra Storia

Una storia forse realmente accaduta nella gentile pianura, un tempo intensamente coltivata, che circonda la città di Napoli. Massimo Galluccio, erede di una antica famiglia della borghesia agraria, torna dagli studi in Liguria, alla metà degli anni Settanta, con il sogno di valorizzare i terreni che da generazioni appartengono ai Galluccio. Nel lungo racconto, che copre quasi trenta anni della vita del protagonista, si dipana una vicenda, che tocca in più punti la “questione meridionale”; questione tuttora aperta e dalle mille sfaccettature. L’autore si propone di rivivere la vicenda esistenziale di Massimo, i suoi amori, la sua famiglia e lo scontro con la dura realtà, quando oscure forze organizzate contrastano il suo disegno di radicare nel territorio un’impresa moderna e di portata sociale. Si delinea, attraverso la descrizione del chiuso mondo dei proprietari terrieri di antica origine e delle loro responsabilità, una storia amara che si con-

clude dove comincia: a molti chilometri dal sole e dall’affetto di Napoli e dalla sua gente. Arturo Nucci è nato a Napoli il 26 febbraio del 1945. Vive a Cicciano, un paese poco distante da Nola. Si occupa di agricoltura. Per alcuni anni ha scritto e pubblicato saggi e racconti su “Il Meridiano”, un mensile a diffusione locale.

In copertina: Scorcio di antico cortile napoletano.


Sport

L’Atletic Cicciano trionfa a Striano di Stefano Paolino L’Atletic Cicciano trionfa a Striano nel 16° Torneo Nazionale “Città di Striano” riservato alla categoria Pulcini 1999/2000 organizzato nel periodo delle festività pasquale, la formazione rosso-blu ha disputato 6 incontri vincendone 5 e pareggiandone 1. I risultati del cammino dell’Atletic nella manifestazione Giorne eliminatorio: 1a Giornata: Atletic Cicciano - Sant’Antonio 2a Giornata: Atletic Cicciano - Sant’Aniello 3a Giornata: Atletic Cicciano - San Gennaro Quarti di Finale: Atletic Cicciano - Toria Semi Finale Atletic Cicciano - Isef Finale Atletic Cicciano - Olimpia Club

3-3 8-0 5-1 6-0 6-1 3-0

A fine gara il mister Paolino Simone esprime tutta la sua soddisfazione: “I frutti del nostro lavoro cominciano a pagare. I ragazzi hanno disputato un torneo eccezionale e di questo siamo tutti soddisfatti, voglio condividere la gioia di questa vittoria con loro e gli altri componenti della nostra società”. Per la squadra di Mister Paolino Simone è già il secondo torneo vinto quest’anno il primo fu a dicembre nel torneo natalizio disputato a Roccarainola.Non bisogna dimenticare che la formazione rosso-blù è in testa alla classifica nel campionato “San Benedetto” dove partecipano 16 società e l’Ateltic su 20 incontri disputati ha ottenuto 19 vittorie e un solo pareggio. Ecco la rosa dei calciatori che ha partecipato al torneo di Striano: PORTIERI: Bifulco Michele, Vacchiano Pasquale; DIFENSORI: D’Avanzo Domenico, De Sarno Giuseppe, De Simone Antonio; CENTROCAMPISTI: Della Rocca Carmine, De Simone Vincenzo, Esposito Carmine, Granata Antonio, Napolitano Salvatore; ATTACCANTI: Cafarelli Domenico, Napolitano Francesco,Vitale Gianluca.

La squadra vincitrice del 16° Torneo “Città di Striano”

GLI STRAPPI MUSCOLARI

APRILE 2010

11

di Domenico Fortissimo

Gli strappi sono dovuti a movimenti involontari che si manifestano attraverso il brusco movimento dei muscoli. Gli strappi sono causati da eccesso di sangue arterioso conseguente ad un eccessivo affaticamento dei muscoli. Esistono vari tipi di strappi, i più innocui sono quelli causati da eccessivo sforzo dei muscoli più grossi, ovvero i muscoli delle gambe. Ci sono, poi, anche altri tipi di strappi, quelli meno innocui, che interessano i muscoli dorsali; in questi casi riguardano i muscoli della schiena. Gli strappi inoltre sono molto diffusi nelle donne in quanto esse sono soggette più facilmente ad affaticamento muscolare. Essi si verificano anche nelle donne incinte provocati soprattutto da stati d’ansia oppure da affaticamento muscolare per l’eccesivo peso. Gli strappi inoltre sono di vario tipo: i più comuni sono quelli causati dal lavoro eccessivo (manuale). Altri tipi di strappi sono dovuti alla sedentarietà. Gli strappi, possono trasformarsi in crampi per gli atleti professionisti. I crampi non sono altro che una sensazione dolorosa di fatica e stress del muscolo accumulatasi per l’eccessivo sforzo compiuto. Gli strappi possono verificarsi anche nei bambini, che nella maggior parte dei casi sono soggetti a sforzi durante i loro giochi.

2° Memorial “De Stefano Benedetto Vittorio” La nostra cittadina si avvia a vivere l’ anno più proficuo e direi anche fortunato nel campo delle bocce, anche se nei decorsi anni non è stata quasi mai seconda a nessuno. La Società Bocciofila “Città di Cicciano” composta da un gruppo di amici, con passione e competenza, porta avanti le varie attività e negli anni ha saputo circondarsi di persone che con la loro preziosa collaborazione hanno fatto continuare questa centenaria tradizione chiamata “gioco delle bocce”. Un particolare riconoscimento al socio e amico Pasquale Recetano che collabora attivamente nell’organizzazione, specialmente dal punto di vista amministrativo. Non possiamo esimerci dal ringraziare il Sindaco, Prof. Giuseppe Caccavale e tutta l’Amministrazione Comunale. Un grazie particolare va agli sponsor che con la loro generosità hanno donato a questa struttura quasi tutto l’ occorrente per praticare questo sport. Ne cito alcuni: I fratelli De Stefano, del Catering “Caribù” , che ormai da anni sponsorizzano la gara nazionale del circuito FIB. La Famiglia Daniele, a ricordo del compianto amico e socio Vittorio a cui verrà dedicato il IV Memoriale nel mese di giugno 2010, i fratelli Perretta della Toyota Cars di Saviano, l’Holding Iesu di Giuseppe Iesu di Cicciano, Edil Costruzione di Miele Pasquale, Sapi Sud di Santoriello Giovanni e Salvatore, Altieri Ricevimenti di Nicola Altieri, Contel di Nola, Centro Radiologia di Nico Romano, Fish Gelo di San Vitaliano, Sacep Sud di Salvatore Attanasio, Gigiotto di Cicciano, Fealco di Saverio Pizza e figli, Fusco Sport di Piazzolla di Nola; Studio Tecnico Lesalf di Raffale Acierno. Un grazie particolare da tutto lo Staff tecnico - amministrativo e dai soci va al Pastificio Ferrara, nelle persone di Guido e figlio di Luca Ferrara, che con la loro disponibilità e generosità hanno dato un grosso contributo di fiducia, oltre che economico. Per cui questa Società spera ancora per i prossimi anni di avere la solita collaborazione di questa meravigliosa azienda. Si coglie l’occasione per invitare tutta la cittadinanza per il giorno 25 Aprile 2010 al II Memorial “De Stefano Benedetto Vittorio”. RISCOPRI IL MONDO DELLE BOCCE. Il Presidente Palma Giovanni


12 APRILE 2010

Cultura e Spettacolo

ra Vampire Weekend - Cont

30° anniversario della morte di A. Hitchcock

di Michele Passavanti Inizia con una piccola anticipazione di estate al sapore di “orzata” questo nuovo album dei Vampire Weekend. Sono al loro secondo disco e già per molti sono una band di culto. Non hanno nessuna paura di mettersi in gioco questi ragazzi di New York. Allegria, melodia e fantasia sono gli elementi principali della loro musica. Una musica che molto ricorda quella “World Music” a cui artisti come Paul Simon, David Byrne e Peter Gabriel diedero vita. Contra si prospetta come uno dei migliori dischi di questo 2010. Un’ album brillante dal punto di vista sonoro, ricco di momenti felici. “Horchata”, il brano che apre l’album, in un mondo giusto, musicalmente parlando, sarebbe un successo discografico. “White Sky” e “Diplomat’s Song” sono invidiabili dal Paul Simon migliore. “Holiday” è da ascoltare e riascoltare. “Taxi Cab” è come una dolce ninna nanna da cui è impossibile non farsi cullare. “Cousin” è una vera festa . L’estate è ormai alle porte ma ascoltando Contra vi sembrerà di essere già in vacanza.

di Carmine Papa Regista cinematografico inglese (Londra 1889 - Los Angeles 1980), di educazione cattolica, sceneggiatore e aiuto-regista. Nei primi anni venti firmò la sua prima regia con Il giardino del piacere del ‘25. Si affermò con Il Pensionante del 1926 e con Ricatto del 1929 come il migliore autore del cinema britannico. Già in questi primi film Hitchcock seppe introdurre fra le maglie del racconto un elemento di suspence ottenuto con l’uso sapiente del linguaggio cinematografico, elemento che costituirà il carattere peculiare della sua arte, tutta intessuta di momenti di “attesa”. In questa prospettiva vanno ricordati soprattutto Omicidio, la prima edizione di L’uomo che sapeva troppo, Il club dei 39 e La signora scompare, tutti degli anni ‘30. I primi film che Hitch girò ad Hollywood ricalcano certe precedenti opere britanniche, ma già in L’ombra del dubbio del 1943, Notorius e L’amante perduta, quell’angoscia derivante dall’ambiguità delle situazioni e dei personaggi si manifesta in termini fortemente drammatici. La vastissima produzione di Hitch, oltre 50 film, alterna opere di rilievo a opere di confezione e di puro consumo. Tra i suoi migliori film degli anni ‘50 ricordiamo Il delitto perfetto, un racconto quasi matematico sul motivo dell’incertezza e della paura, La finestra sul cortile, un piccolo trattato sul voyeurismo e La donna che visse due volte. Con Psycho e Gli uccelli Hitch riuscirà a trasmettere allo spettatore, in due contesti differenti ma “verosimili”, una inquietudine esistenziale che non nasce solo dalla tensione drammatica e dalla suspence, ma anche da una serie di interrogativi sulla complessa natura dell’uomo e della società. Le opere seguenti, da Marmie del ‘64 a Topaz del ‘69 appaiono un poco estranee al nuovo discorso esistenziale del regista. L’ultimo film della sua carriera sarà Complotto di famiglia del ‘75. Quando finiamo di vedere un film di Hitchcock ci rimane sempre qualcosa, cosa? Ci rimane uno strato di conscio, cioè di conoscenza di fatti che riusciamo a percepire, a capire, ma poi c’è il subconscio, qualcosa di più profondo in cui lui ci aiuta a entrare con una limpidezza ed una franchezza insolita. Fra i registi è stato uno dei pochissimi ad aver raccontato il subconscio semplicemente lasciandolo intuire, non facendo lo psicanalista ma facendo, come era appunto, un narratore. Queste sue storie sono oniriche e nello stesso tempo reali. Hitchcock morì il 29 Aprile 1980, quel giorno era morto l’uomo, non il Cineasta, perché i suoi film realizzati con un accuratezza straordinaria e una passione esclusiva, continueranno a essere proiettati e visti in tutto il mondo.

The Twilight Saga: New Moon di Annalisa Esposito New Moon è il secondo libro della Saga di Twilight di Stephenie Meyer, pubblicato il 6 settembre 2006 negli Stati Uniti e il 27 Aprile 2007 in Italia. Il lungometraggio tratto dal libro dal titolo “The Twilight Saga: New Moon” di cui la casa di distribuzione cinematografica Summit Entertainment detiene i diritti, è uscito in contemporanea nei cinema di tutto il mondo il 18 novembre 2009. Per Bella soltanto una cosa è più importante della sua vita: Edward

Cullen. Ma essere innamorati di un vampiro è molto pericoloso, più di quanto Bella immagini. Ora che il loro amore proibito rappresenta una minaccia per tutto quello che hanno di più caro e vicino, si accorgono entrambi che anche un piccolo incidente domestico può mettere in crisi la loro tranquillità… Del resto vivere uno senza l’altro è semplicemente impensabile. Allora perché Edward lascia Bella così all’improvviso? Questo secondo Romanzo ci porterà per mano al terzo libro della Saga di Twilight: “Eclipse”.

i

La spiaggia di plastica de “Gorillaz”

di Aldo Graziano I Gorillaz  sono una band virtuale inglese  creata nel  1998  da  Damon Albarn, leader dei  Blur  e da Jamie Hewlett, co-creatore del comic book Tank Girl. La band è costituita da quattro elementi sotto forma di  animazioni “2D,  Murdoc,  Noodle  e  Russel”. La loro musica è frutto di una collaborazione tra vari artisti, ma il loro stile è per lo più  alternative rock, con molte influenze che includono: britpop,  dub,  hip-hop e  musica pop. Il primo album della band pubblicato nel  2001, l’omonimo “Gorillaz”  che includeva il brano Clint Eastwood, ha venduto oltre un milione di copie ed ha permesso alla band di entrare nel Guinnes dei primati come band virtuale di maggior successo. Il loro secondo album, “Demon Days”, uscì nel 2005 e a distanza di cinque anni i Gorillaz si rifanno vivi con “Plastic Beach”. L’album si presenta come un altro modo di vedere il mondo e la musica stessa, creando una confusione di stili e suoni, aprendo la strada al pop del terzo millennio. Per registrare il disco la band si è ispirata ai moderni reality, realizzandone uno tutto loro, invitando i grandi della musica su di un’isola virtuale composta di detriti, immondizia e plastica, situata nel bel mezzo del Pacifico. La lista degli invitati è lunghissima, ne citeremo soltanto qualcuno, come i rapper Snoop Dogg e Mos Def, Paul Simonon e Mick Jones dei Clash, rispettivamente al basso e alla chitarra in Plastic Beach la traccia che da il titolo al disco e Lou Reed che canta in Some Kind Of Nature.


Altri Paesi

APRILE 2010

13

Festival Nazionale dei Cori Scolastici “Ercolano in...canto” Volontari SCN Pro Loco Ercolano Fervono i preparativi per la quarta edizione del Festival Nazionale dei Cori Scolastici “Ercolano in…canto”, in programma il 13 - 14 e 15 maggio 2010 in Villa Campolieto ad Ercolano. Promossa dalla Pro Loco Hercvlanevm, in collaborazione con il Comune di Ercolano, Comitato Regionale della Campania per l’UNICEF ed un pool di associazioni cittadine riunite in un consorzio, la manifestazione, premiata con la medaglia da parte del Presidente della Repubblica, vede la partecipazione di centinaia di scuole di ogni ordine e grado provenienti da tutta Italia. Il Concorso viene suddiviso in tre categorie, riservate rispettivamente alle scuole elementari, medie e superiori. Cominciato nel 2007 con la partecipazione di 47 scuole, il festival ha visto un crescendo di partecipazioni di anno in anno, con il boom raggiunto nella terza edizione con più di cento cori provenienti da tutta Italia. A partire dalla seconda e terza edi-

zione, il Festival ha allargato i suoi appuntamenti coinvolgendo anche l’intera cittadinanza e la platea scolastica ercolanese: tutti i cori delle scuole ercolanesi si sono esibiti infatti come ospiti d’eccezione nel corso delle giornate del Festival, cantando la sigla ufficiale de “Ercolano in…canto”, nonché l’ inno campano Unicef “Un po’ d’amore”. Numerosi anche i testimonial che hanno presenziato al Festival durante questi anni: nella prima edizione fu Pietro Pignatelli, noto interprete del musical “C’era una volta Scugnizzi” a partecipare alla festa conclusiva insieme ai ragazzi dell’Accademia del Musical del Teatro Tasso di Sorrento. Nel 2008 per la seconda edizione, la serata finale venne presentata da Eleonora Cadeddu, meglio conosciuta come Annuccia di “Un medico in famiglia” e vide la partecipazione del cabarettista Paolo Caiazzo e dell’ ambasciatrice Unicef Paola Saluzzi. Correlata alla manifestazione infatti vi è ogni anno una raccolta di fondi promossa dall’Unicef per i bambini del Kirghizistan, nell’ambito del pro-

“IL RISVEGLIO DEL BORGO ANTICO”

getto “Diritto al gioco e allo studio”. Sempre nella seconda edizione la manifestazione ha avuto una piccola appendice con il concorso “Gori Festival”, indetto dall’agenzia per la gestione delle risorse idriche locale, premiando il migliore componimento sul tema dell’acqua. Lo scorso anno “Ercolano in…canto” ha visto la partecipazione dello sportivo ercolanese Antonio Ciano, medaglia d’argento agli europei di Judo nella categoria 81 kg. Il Festival nel 2009 ha superato anche i confini nazionali. Infatti il 29 giugno nella basilica di Pugliano, si è tenuto il concerto degli studenti del LCI CHAMBER CHOIR (Canada) gemellati con la manifestazione ercolanese. Per l’edizione 2010, a pochi giorni dalla chiusura delle iscrizioni, il successo della manifestazione cresce ulteriormente, con numerose iscrizioni che continuano a pervenire presso la sede della Pro Loco Hercvlanevm a testimonianza di una organizzazione efficace e collaudata.

SIRIGNANO

L’ Associazione Pro Loco Sant’ Andrea di Sirignano (AV) è lieta di invitarvi alla terza edizione della manifestazione “Il risveglio del borgo antico” che si svolgerà tra i vicoletti di Sirignano Sabato 22 e Domenica 23 Maggio 2010. Info: www.prolocosantandrea.com - Tel. 340 6527244

CIMITILE

“L’ AQUILONE” vola con la CULTURA

di Caterina Ventolino Il 24 e 25 aprile 2010, presso il campo sportivo di Cimitile, si rinnova l’appuntamento con l’iniziativa “VOLA con L’AQUILONE” a cura dell’Ass. “Obiettivo III Millennio”. Il programma dell’iniziativa sociale cimitilese prevede i rituali momenti di convegno, di musica, di premiazione e di laboratorio di Aquiloni. Intanto, il Ministero dei Beni Culturali dal 18 al 25 aprile 2010 ha indetto la 12° Settimana della Cultura, inaugurata dal Ministro Bondi a Pompei. CIMITILE, ovviamente, con il suo noto Complesso Basilicale è interessata e coinvolta in questo evento culturale. E’ inserita negli Itinerari regionali del Turismo culturale e religioso, per cui è facile prevedere movimento o traffico per le visite ai nostri Monumenti.

1° Raduno Vespa “Alla scoperta di Palma” Volontari SCN Pro Loco Palma Campania La Pro Loco di Palma Campania nell’ambito del progetto comunale “Palma, Città sicura e civile”, ha promosso il primo raduno di appassionati della mitica “Vespa” per Domenica 9 maggio. L’iniziativa rivolta a tutti coloro che amano il mondo delle due ruote, ha registrato già un gran numero di adesioni, provenienti dalla provincia e da tutta la regione. L’appuntamento è fissato nella mattinata in Piazza De Martino, centro della vita cittadina, per raccogliere le iscrizioni e consegnare gadget e “Colazione del Vespista”. Successivamente tutti i partecipanti, in sella alla loro vespe e muniti di casco (importante è la campagna capillare per il suo uso), percorreranno un itinerario storico-turistico dal centro storico di Palma fino alla verde collina sovrastante, ove sorgono le frazioni di Vico e Castello. Sono previste alcune soste lungo tale percorso suggestivo per dar modo ai partecipanti di ammirare le bellezze del territorio e fare uno “spuntino”. La giornata continuerà con l’esposizione in Piazza De Martino dei vari modelli di “Vespa” e saranno assegnati i premi: “La Vespa più vecchia”, “La Vespa meglio conservata” e “Il Vespista più in...”. Un cocktail-party concluderà la simpatica ed inedita manifestazione.


14 APRILE 2010

Eventi e Manifestazioni

PROGRAMMA

Il Palio dei Quartieri 2010

Quartiere Li Sappierti - Via Caserta ore 20.00 - Sabato 1 Maggio - Festa del Majo (Palo di sapone) per iscrizioni e informazioni Tel. Tributario 340 5275805 - Domenica 2 Maggio - Festa della Primavera Quartiere Li Vinti - Via San Barbato ore 20.00 - Sabato 8 Maggio - Festa di Quartiere Quartiere Li Marenda - Via Matteotti ore 20.00 - Sabato 15 Maggio - Festa di Quartiere Domenica 16 Maggio Piazza Mazzini ore 9.00 - Caccia al Tesoro “Ri-Scopriamo il nostro Paese” Largo Sant’ Antonio ore 10.00 - Li Marenda Park (Quartiere Li Marenda); Largo Sant’ Antonio ore 19.00 - Pizza Fest (Quartiere Li Marenda); Quartiere Li Rosci - Via Corpo di Cristo ore 20.00 - Sabato 22 Maggio - Festa di Quartiere Quartiere Castrum - Piazza Mazzini ore 20.00 - Sabato 29 Maggio - Festa di Quartiere Domenica 23 Maggio - Centro Sociale NADUR ore 19.00 - Rapp. Teatrale “ I Fraudolenti” Liceo Scientifico “E. Medi” - Proclami dei Quartieri e Presentazione delle Squadre Domenica 30 Maggio - Centro Storico Antico Fossato ore 10/24 - Ricostruzione della Commenda di Castel Cicciano del XVI sec - Corteo Storico con la partecipazione dei Quartieri, Gruppi Storici e delle Delegazioni di Cimitile, Nola, Saviano e San Paolo Bel Sito Mercoledì 2 Giugno - Centro Storico Antico Fossato ore 17/24 - Gare del Palio dei Quartieri

- Palio Nazionale “Corsa delle Botti”

Spettacolo finale: - FATINE DEL CIELO - LASER SHOW CON MUSICHE RINASCIMENTALI

Palio dei Quartieri 2009: Corsa delle Botti con giudice di gare Carmine Russo arbitro di Serie A (AIA)

di Carmine Alfano Capita che iniziative interessanti siano quasi sconosciute nella nostra zona. Un esempio di tale affermazione è certamente il “Comicon”, nato come “Salone internazionale del fumetto” e poi nel corso degli anni divenuto una mostra di disegni, un evento nel mondo dei cosplayers e un luogo d’incontro per appassionati di anime e manga (fumetti giapponesi). L’iniziativa è di livello internazionale e anche gli ospiti che partecipano sono tra i più eccelsi del campo del fumetto, ricordiamo Milo Manara, Sergio Toppi, Leo Ortolani, David Lloyd (che nell’edizione 2006 ha presentato l’anteprima nazionale di V per Vendetta) e Go Nagai autore di capolavori come “Goldrake, Mazinga Z, Ufo Robot”. Il Comicon si svolge ogni anno nel periodo primaverile di fine aprile e inizio maggio (quest’anno sarà dal 30 aprile al 2 maggio), nella splendida sede di Castel Sant’Elmo, ma quest’anno ci sono grandi novità: il Comicon si svolgerà in concomitanza con Napoli Gamecon “La fiera del gioco e del videogioco”, una chicca per tutti gli appassionati di giochi da tavolo e i videogames; per cui si apriranno anche i cancelli della Mostra d’Oltremare per far fronte alla moltitudine di persone che ama questa manifestazione. Ricapitolando, un unico grande evento per due sedi prestigiose: la moderna Mostra d’Oltremare e lo storico Castel Sant’Elmo. Per facilitare la circolazione tra le due sedi, poi, s’è scelto per quest’anno di rendere unico il biglietto e valido per i tre giorni. Consiglio vivamente a tutti gli appassionati del settore di non lasciarsi scappare la data 2 maggio, la sfilata Cosplay è da sempre un evento impressionante, raccoglie persone che giungono da ogni parte d’Italia travestite dai loro beniamini dei fumetti e dei cartoni. Ma non si può solo partecipare passivamente al Comicon, c’è anche la possibilità di essere i protagonisti dell’evento con i vari concorsi a premio che vengono proposti (facilmente visionabili sul sito http://www.comicon.it/index.php). L’iniziativa non è dedicata solo ai giovani anzi il PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) ospita una grande mostra dedicata alla più prestigiosa casa editrice di fumetti made in Italy, la gloriosa Sergio Bonelli. La mostra “L’audace Bonelli” è gratuita e regalerà la visione dei personaggi delle più note saghe italiane, che hanno attraversato decenni di storia italiana, mantenendo inalterata la qualità: innanzitutto Tex, naturalmente, Dylan Dog, oltre a Martin Mystère, Magico Vento, Napoleone, Julia, Dampyr, Brendon, Nathan Never, Zagor, Mister No, Comandante Mark, Piccolo Ranger, fino ai recenti Brad Barron, Volto Nascosto, Caravan e Greystorm. Un appuntamento veramente da non perdere, strizziamo l’occhio agli organizzatori e rivalutiamo le iniziative seriamente realizzate sul nostro territorio.


Rubriche e Numeri Utili

NUMERI UTILI 081/3150411 081/8265383 081/8265337 081/8248671 081/8263639 081/8248502 081/8264937 081/8265166 081/8264158 081/8248687 081/8248393 081/8248155

Circumvesuviana s.r.l. Ferrovia, Autolinee e Funivia

Stazione di Cicciano Orario Partenze/Timetable

per/to

BAIANO T reno

Ora

Classificazione

Train

Time

Classification

803 805 807 809 811 813 815 817 819 821 823 825 827 829 831 833 835 837 839 841 2841 843 845 847 849 851 853 2853 855 857 859 861 863 865 867 869

5.07 5.37 6.07 6.37 7.09 7.39 8.11 8.37 9.07 9.37 10.07 10.37 11.07 11.37 12.07 12.37 13.07 13.37 14.07 14.39 15.07 15.11 15.37 16.07 16.37 17.07 17.39 18.07 18.11 18.37 19.07 19.37 20.07 20.37 21.07 21.37

FERIALE FERIALE

FERIALE FERIALE FERIALE FERIALE

FERIALE PERIODICO FESTIVO FERIALE FERIALE PERIODICO PERIODICO PERIODICO FESTIVO FERIALE PERIODICO PERIODICO

NAPOLI T r en o

15

PROCLAMI DEI QUARTIERI

Municipio (centralino) Polizia Municipale Ufficio Ecologia Carabinieri Guardia Medica Ufficio Postale Centro Informagiovani 1° Circolo Didattico “G. Bovio” 2° Circolo Didattico “E. Pontillo” Scuola Media “G. Pascoli” I.P.S.A.R. “Carmine Russo” Liceo Scientifico “E. Medi”

per/to

APRILE 2010

Ora

Classificazione

Train

Time

Classification

806 808 810 812 814 2814 816 2816 818 820 822 824 826 828 830 832 834 836 838 840 842 844 846 848 850 852 854 856 858 860 862 864 866 868 870 872

5.11 5.41 6.11 6.41 7.09 7.09 7.39 7.39 8.11 8.41 9.11 9.41 10.11 10.41 11.11 11.41 12.11 12.41 13.11 13.41 14.11 14.39 15.11 15.41 16.11 16.41 17.11 17.39 18.11 18.41 19.11 19.41 20.11 20.41 21.11 21.41

FERIALE FERIALE DIRETTO FERIALE PERIODICO FESTIVO DIRETTO FERIALE PERIODICO FESTIVO

LI SAPPIERTI

CASTRUM

Siamo del Castrum i signorotti e con voi faremo a botte, con onore e con il cuore. vi daremo un gran dolore. Pecchè ‘o palio è troppo bello c’ ‘o purtammo int’ ‘o castiello pe le fa po’ na cappella. Ma quà Vinti o’ li Sappierti ma qua li Rosci o’ li Merenda. Sìte squadre poco esperte… pirciò? Rummanìte ‘a vocca aperta

LI MARENDA

FERIALE FERIALE FERIALE FERIALE DIRETTO FERIALE FERIALE DIRETTO PERIODICO PERIODICO PERIODICO PERIODICO LIMITATO A NOLA

DIRETTO: non ferma a S. Vitaliano, De Ruggiero, Brusciano, Cisterna, Pratola, P. Piemonte, Talona, La Pigna, Salice, Botteghelle PERIODICO: si effettua nei giorni feriali dal Lunedì al Venerdì PERIODICO FESTIVO: si effettua la Domenica e i giorni festivi

Truove a nord de Cicciano Li Marenda acquartierati. cu balestre, cu bombarde cu li llame già affilate. Siamo pronti alla tenzone siamo pronti a da’ lezione. E perciò statève accuorte, ca…se combatte sin’ a’ morte Certamente ‘o fatto è tuosto? Ma, lu Palio sarrà nuosto! Lui per noi è già acquisito. Vuie… guardate e po’ sperite !

FARMACIE LOCALI Turni festivi e del sabato del mese di Maggio orario apertura e chiusura: 8.30/12.30 - 16.30/20.30 D’AMBROSIO DE PALMA MANNI 2-15-22-23 1-8-9-22-29-30 8-15-16-29

Li volete? Stanno ccà! Li Sappierti a ve sfidà. Siamo guerrieri molto lesti e ve vulimmo ‘nguajà ‘a festa, de lu palio: e con destrezza ve facimmo na schifezza! Come araldo vi ho avvisato, sìte mò mmiez’salvate! ‘O trofeo nun ‘o guardate pecchè chillo è ggià appaltato? Ve facimmo scorza scorza, pecchè site… tutte scamorze!

LI ROSCI

Vi presento or li ROSCI sono tosti anzicchè mosci! Cu e guerrieri ‘e Cutignano v’attaccammo piere e mmano, ve ne dammo tante e tante, ca, vann’abbastà pe n’anno! Cu e guerriere do riòne V’ ‘o facimmo ‘o paliatone, ve lo metto per iscritto ‘a vuie bande ‘e pesce fritto. Mò, vulite o nun vulite vuie o palio nun ‘o vincite?

LI VINTI

Siam li Vinti, non di fatto e perciò statev’ accorti. Aràpite bbuono ll’uòcchie ca ve n’ammo dà carocchie. Allegoriche si sà! Pecchè ‘o Palio, Pe nuie sta ccà ? (mano vicino cuore) Comm’a ‘o viento v’ ‘o levammo senza farvene addunà. Vuie perdite tutte e gare senza ve ne capacità. Rummanenno mmièz’a’ piazza comm’ ‘a piezze e baccalà


Il nuovo Gazzettino  

Uscita numero 4 de "Il Nuovo Gazzettino"

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you