Page 1

Galleria Ariele presenta

Maria Teresa Perulli


Galleria Ariele www.galleria-ariele.com testo critico

Giovanna Arancio

in copertina

particolare dell’opera “luglio 1963 -il ricordo”


Galleria Ariele presenta

Maria Teresa Perulli


BIOGRAFIA

Perulli Maria Teresa, nata a Portogruaro –VE, laureata in Scienze della Formazione presso l’Università di Trieste, vive e lavora a Concordia Sagittaria(VE). Da 20 anni dipinge ; non ha frequentato Scuole o Istituti specifici di formazione artistica,ma ha fatto pregio delle basi e della tecnica del disegno apprese negli Studi Superiori, sotto la guida del Prof. Arreghini F. Predilige la tecnica ad olio e pigmenti a volte mista con innesti di materiali; Ha partecipato ad oltre 25 collettive Regionali e Nazionali ed ha presentato le seguenti Personali in Veneto, Friuli V.G. , in Lombardia e per la prima volta a Torino presso la Galleria “Ariele”. 1995; Personali: - “Sensazioni” -Scoletta dei Calegheri- Venezia 1997; -“Irruzioni”- Ass.ne ANTEL - Portogruaro 2003; -“Ciantons” – Concordia Sagittaria 2005; -“Nel Cuore del Colore”- Convento S.Francesco – Pordenone 2007; -“Natura Informale”- Caffè Letterario “ La Lanterna “ –Portogruaro 2008. -“Mostra Personale Galleria Oldrado da Ponte- Lodi 19.3.011. Hanno scritto i seguenti Critici : Dr. Luigi Doretto – Prof.ssa Maria Luisa Covassi Caterisano –Dr. Dal Pos Michelangelo – Dr. Pasquale LuongoDr.Gava Marilena- Dr. Marina Arensi.


CRITICA

La pittura astratto-informale di Maria Teresa Perulli è nel segno di un colorismo acceso, espressivo e forte, dinamico e vitale, e affonda le radici nella terra, nella memoria, e nella sensibilità di un sentire che affiora potente tra colori spesso primari, saturi, puliti. Le sue tele ricordano il concretismo birolliano e ultimamente si piegano verso un più sottile lirismo. In “Luglio 1963, il ricordo”, un olio del 2007, dominanti i colori rosso aranciati, è sufficiente l’accostamento cromatico per ricreare l’atmosfera del paesaggio estivo mentre qua e là s’intravvedono piccole strisce bianche. “Cavallo d’11”, “Il volo”, qui il colorismo veneto, antinaturalistico, timbrico, attenua la sua pennellata spessa e violenta, dal taglio espressionista, e familiarizza con il segno; i gesti si sciolgono disinvolti in un insolito percorso che allontana le dimensioni spazio temporali mentre il dipinto affiora “altrove”, attraverso l’onirica strada dei segni e dei sogni, in un dialogo lucido fra magici ricordi lontani di libertà.


“luglio 1963 -il ricordo” olio su tela - 2010 - cm 50x70


“ultimo tram” olio su tela - 2010 - cm 50x50


“segni 3” olio su tela - 2010 - cm 50x50


“segni e sogni lontani� tecnica mista su tela - 2010 - cm 60x60


“cavallo 2” tecnica mista su tela - 2010 - cm 60x80


“copia di sequenza d’alberi” tecnica mista su tela - 2010 - cm 80x60


www.galleria-ariele.com Via Lauro Rossi, 9c 10155 Torino tel. 011 2073905

microbook maria teresa perulli  

microbook maria teresa perulli

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you