Page 1

- comunicato stampa “FLESSIBILMENTE OLTRE”

La società veneta crede negli over45 Padova, 19 giugno – I lavoratori over45 sono una risorsa per la Società in genere e per le imprese, con particolare riferimento a quelle appartenenti ai settori una risorsa per i settori tessile e calzaturiero del Veneto e dell’Emilia Romagna. In anni in cui i trend demografici rivelano una forza lavoro che invecchia e un declino della popolazione in età lavorativa, i Consigli Europei di Lisbona e Stoccolma hanno fissato obiettivi ambiziosi: innalzare in modo consistente entro il 2010 il tasso di occupazione della popolazione in età lavorativa, soprattutto per quanto riguarda donne e lavoratori anziani (55-64 anni). Indicazioni che hanno dato vita al progetto “Flessibilmente Oltre”, che vede il Politecnico Calzaturiero quale capofila e l’Opera Immacolata Concezione di Padova partner attivo. Giovedì 19 Giugno, con inizio alle ore 10,00, presso la sede dell’O.I.C. in via Toblino 53 a Padova, sarà presentata dal Prof. Angelo Ferro, presidente dell’Opera, e da Mario Zambelli del Politecnico Calzaturiero e responsabile del progetto, la tappa veneta di “Flessibilmente Oltre”: “Gli anziani attivi e gli over 45 nella società e nell’impresa”. L assessore alle attività produttive dott. Flavio Manzolin aprirà i lavori portando i saluti della Provincia di Padova, parimenti partner del progetto Il progetto “Flessibilmente Oltre” si occupa del problema del cambiamento demografico e dell’invecchiamento attivo nella società e nei settori industriali del tessile e del calzaturiero, che risentono fortemente della concorrenza dei Paesi emergenti. Le 3.023 industrie tessili e le 6.522 industrie dell’abbigliamento e calzaturiero registrate in Veneto nel 2007 sono caratterizzate da un’elevata qualità produttiva artigianale, che costituisce il valore aggiunto del Made in Italy. Poiché questa produttività è posseduta soprattutto dai lavoratori over45, “Flessibilmente Oltre” si pone l’obiettivo di ideare e sperimentare innovativi modelli di organizzazione aziendale per valorizzare il ruolo del lavoratore anziano al fine di consentirne la permanenza nel mondo del lavoro oltre l’età pensionabile e valorizzarne il contributo in termini di efficienza e produttività aziendale. Il Progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito delle Azioni Innovative del FSE, si occupa del tema della gestione del cambiamento demografico e dell’invecchiamento attivo in particolare nei settori tessile e calzaturiero, ed intende sperimentare nuovi modelli per incentivare la permanenza al lavoro del lavoratore “anziano”, valorizzandone le elevate competenze di tipo artigianale, difficilmente reperibili sul mercato del lavoro e facilitando il trasferimento di tali abilità ed esperienze ai lavoratori più giovani.


Il Convegno ha l’obiettivo di affrontare il tema della longevità attiva attraverso alcune iniziative promosse da tempo dalla Fondazione OIC con percorsi formativi appositamente studiati per persone uscite dal ciclo produttivo per favorire l’impresa longeva e a mettere in essere tutta una serie di iniziative che testimoniano l’integrazione sociale della Terza età protagonista. Oltre a ciò saranno prese in esame le esperienze messe in campo dall’O.I.C. per far fronte all’inserimento dei lavoratori over45. Nel corso della tavola rotonda saranno presentati al pubblico le metodologie di intervento adottate nelle imprese partner del Progetto per la valorizzazione dei lavoratori over 45, nonché i principali risultati conseguiti, tenuto conto i settori tessile e calzaturiero sono quelli in cui è molto forte la presenza di lavoratori over45, in particolare di sesso femminile; dall’altro che in quasi la metà di tutte le aziende vi è almeno un lavoratore anziano che continua a svolgere la sua attività sebbene in età pensionabile, soprattutto nel settore tecnico-specialistico.


Anziani Attivi e Over45 nella società e nell'impresa  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you