Page 1

2

PROGETTI E CONCORSI

15 - 20 NOVEMBRE 2010

INCHIESTA Giovani Nell’atlante GiArch dominano concretezza, risparmio energetico e paesaggio

Addio ambizioni da star, il talento degli under 40 si misura con i cantieri Basta etichette da accademia: con la crisi l’imperativo è presidiare i pochi spazi offerti dal mercato. Nessuno parla più di identità, ma resta il rapporto con la storia 1

FondaRIUS architecture - Barcellona

In libreria il quarto volume di «ItaliArchitettura»

Qualità in provincia con i micro-interventi

G

iuseppe Barbero, C+C04, Francesco Finocchiaro, Anita Sardellini, ma anche Ipostudio, n!studio e Antonio Citterio e Patricia Viel, sono alcuni dei protagonisti del terzo volume di «ItaliArchitettura», altra linea edita da Utet Scienze tecniche dedicata alle opere di studi e professionisti italiani per fotografare la realtà italiana minore. Nel primo volume (edito nel 2009) c’erano tanti altri studi, si iniziava con gruppi come Arhitrend, asv3-officina di architettura, Elasticospa, Gnosis architettura ed Enrico Iascone, Vulcanica, Ufo, Salvatore Re e 3Gatti. Protagonisti conosciuti dai lettori di «Progetti e Concorsi» che con piccoli interventi contribuiscono a diffondere qualità nelle grandi città ma soprattutto in provincia. Architettura contemporanea che sperimenta lontana dalle accademie. Professionisti conosciuti e tanti altri che hanno in portfolio poche opere ma di buona qualità. I primi tre volumi Utet sono una miscellanea di protagonisti e opere, il quarto in via di pubblicazione è dedicato ai progetti di interni e il quinto – che uscirà nel 2011 – sarà dedicato agli italiani all’estero. Seguiranno nuovi volumi che riprendono la linea della miscellanea. I progetti sono stati scelti da Luigi Prestinenza Puglisi e sono illustrati con fotografie, schizzi e dettagli costruttivi, con l’idea di mostrare «come si fanno le cose». Nei primi tre volumi sono state raccolte opere di 108 studi; nel quarto e nel quinto alcuni nomi si ripeteranno. © RIPRODUZIONE RISERVATA

PAGINE A CURA DI PAOLA PIEROTTI

L’

identità italiana? Non c’è. La giovane architettura non segue un pensiero unitario ma sperimenta soluzioni concrete, attente al processo costruttivo, alle prestazioni energetiche e al rapporto con il paesaggio. È questa la prima conclusione che si può trarre dalla seconda pubblicazione «Progetti di giovani architetti italiani» della LineaGiArch pubblicata da Utet scienze e tecniche, curata da Luca Paschini. Un atlante con una quarantina di opere realizzate di recente e firmate da giovani professionisti italiani, da Biella a Crotone, da Trieste a Lecce. «Post-ideologici, programmatici, duttili, tendenzialmente nomadici, impegnati in una competizione serrata che oggi travalica l’ambito nazionale, i giovani architetti italiani – commenta Franco Purini nell’introduzione al volume – danno vita a una sorta di eroismo quotidiano, fatto di ottimi risultati ottenuti in occasioni spesso interstiziali». Sfogliando le pagine di questo volume si legge un forte senso di concretezza, anche se si tratta di realizzare micro-architetture, come nel caso del piccolo edificio per il Golf Club di Isernia progettato da Medir Architetti o dell’ampliamento di una casa a Pratonevoso (Cn) realizzato da Studio74. Quest’ultimo intervento si distingue per la scelta di aver rivestito pavimento, pareti, soffitto e porte con tavole di legno di rovere sbiancato, i setti esistenti sono stati sostituiti da mobili su misura: in un alloggio esistente è stato ricavato uno spazio in cui spogliarsi dello stress e dedicarsi al riposo. Le architetture selezionate dal GiArch sono «opere costruite che dimostrano virtuose capacità operative e sostanziale concretezza, nonostante le difficoltà procedurali tutte nostrane – ha sintetizzato Andrea Boschetti (partner dello studio Metrogramma) –, ma esiste effettivamente un senso comune? Sono opere denominate da un pensiero autoreferenziale prevalente». Difficile in effetti trarre da questa collezione di architetture – autocandidate dai singoli autori e selezionate da una giuria indicata dal GiArch – un comune denominatore per tentare una

sintesi in tema di linguaggio. L’architettura realizzata dagli under 40 si sveste dal legame con la disciplina e i giovani professionisti, appena concluso il percorso universitario, cercano modelli e idee fuori dall’accademia. Le opere costruite dalla nuova generazione spaziano dal restauro agli spazi pubblici, dalle case agli showroom, spesso sono microarchitetture in cui si individuano alcuni temi ricorrenti, come il rapporto con l’esistente e il paesaggio. La cultura italiana rimane comunque sempre determinante quando si affronta il rapporto con la storia. «L’attenzione verso il mantenimento delle tracce del passato e verso la conservazione dei segni della memoria – aggiunge il curatore – restano una caratteristica della sensibilità progettuale nazionale». Lo si può vedere nel progetto di ristrutturazione del complesso rurale di Roncade (Tv) firmato dallo studio Alessio Bolgan/Zanon architetti associati, nella cantina Saracco costruita a Castiglione Tinella (Cn) da Boffa e Delpiano, ancora nel progetto di allestimento del nuovo Museo Archeologico Abbazia di Novalesa (To) disegnato dallo studio Marc, ma anche nei segni di Enza Evangelista che ha progettato Corso Centocelle a Civitavecchia. In questo catalogo non mancano opere di breve durata come il Just Cuore Caffè di Lisbona progettato da Ternullomelo Architects nel sotterraneo di un centro commerciale, caratterizzato da una parete vegetale, ma anche il Negozio Flò di Matera firmato da Studio Manca con un percorso che avvolge il cliente e lo accompagna nello spazio ipogeo. In questo caso il progetto è una perfetta sintesi di tecnica artigianale e tecnologia digitale: la struttura è infatti in piatti di acciaio ricavati da un modello 3D plasmato con un software Cad e il rivestimento è intonaco a gesso messo in opera a mano. Sulla stessa linea di sperimentazione anche il padiglione in bamboo di Mauricio Cardenas Laverde, un’occasione per indagare le potenzialità di questo materiale e per cercare nuovi linguaggi. A volte però non bastano le buone intenzioni. Tra le opere citate nel volume anche il museo di Crotone di Obr, frutto di un concorso, ma abbandonato al degrado prima dell’inaugurazione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

DAGLI SPAZI URBANI AGLI Nella mappa qui sotto c’è una selezione

9 12

11 1

13 18

1

Studio M2R architettura

2

HYD architettura

3

RWS architetti associati

4

Alessio Bolgan

5

Medir Architetti

6

B+D+M architetti associati


15 - 20 NOVEMBRE 2010

PROGETTI E CONCORSI

3

UFFICI, DAL CENTRO ANZIANI AL MUSEO, DAL CIMITERO ALLA VILLA, DAL GOLF CLUB AL PADIGLIONE FIERISTICO delle 80 opere di architetti italiani under 40 illustrate nel secondo volume appena pubblicato dalla Utet realizzato con il GiArch e presentato al Saie di Bologna

16 Nicola Feriottti 10 4 6 15 3 16

SELEZIONE CONDOTTA SU 400 OPERE REALIZZATE È stato presentato al Saie di Bologna il secondo volume «Progetti di Giovani Architetti Italiani», realizzato da Utet Scienze tecniche in partnership con il GiArch, Coordinamento nazionale dei Giovani architetti italiani. La nuova serie editoriale «lineaGiArch» raccoglie e presenta l’architettura italiana under 40, illustrando i migliori progetti realizzati da giovani professionisti, dal concept iniziale ai particolari costruttivi. Le prime 80 opere pubblicate nel 2010 sono state selezionate dalla candidatura di 400 architetture e saranno pubblicate con cadenza annuale. I due volumi sono di 300 pagine ciascuno e sono in vendita a 65 euro ciascuno ■

8

2

17

Studio M2R architettura 1 Casalgrande Hotel Salvaterra di Casalgrande (Reggio Emilia)

5

18 mag.MA architetture

14 7

www.emmedueerre.com

www.depstudio.eu

Riccardo Butini Nuovo stabilimento CO.RI.MA Monteriggioni (Siena) Openbau studio Uffici Tbl Carpi (Modena)

Studio Disegno Edificio civile bifamiliare Mantova

www.openbau.it HYD architettura 2 Labshow Ravenna

www.hyd.it RWS architetti associati 3 Edificio Direzionale Produttivo Ar.Te. Santa Giustina in Colle (Padova)

www.rws.pd.it

7

Open Building Research

12 Tabò/Baiotto

Alessio Bolgan/ Zanon architetti associati 4 Ristrutturazione complesso rurale Roncade (Treviso)

www.zanonassociati.com Boffa/Delpiano Architetti Cantina Saracco Castiglione Tinella (Cuneo)

www.bdarchitetti.net

© Beppe Giardino

8

Thomas Bisiani

13 Studio74

FondaRIUS architecture 1 Padiglione e giardino al Montjuïc Barcellona

www.fondarius.com mtstudio Centro anziani Rm 1 La Giustiniana (Roma)

www.mtstudio.it Medir Architetti 5 Isernia Golf Club Isernia

www.medir.it B+D+M architetti associati 6 Complesso sportivo polifunzionale Correzzola (Padova)

http://ec2.it/alexbraggion

9

UdA

14 Manca studio

Open Building Research 7 Museo di Pitagora Crotone

www.obr.eu Thomas Bisiani 8 Riflessi Trieste diverserighestudio Casalogica Altedo di Malalbergo (Bologna)

www.diverserighestudio.it

10 Grandesso

15 Microscape architecture

Abw architetti associati Tre ville Santa Maria di Negrar (Verona) Traverso/Vighy Designer’s Studio Vicenza

www.traverso-vighy.com UdA 9 Villa San Giusto Canavese (Torino)

www.uda.it

11 dep studio

17

Enza Evangelista

dep studio 11 Edifici sul fiume Oglio Brescia

Grandesso/Schiavo/Zambarda 10 Villa Anna Aviano (Pordenone)

www.marcograndesso.it Andrea Oliva Casa sulla Morella Castelnovo di Sotto (Reggio Emilia)

www.cittaarchitettura.it liverani/molteni Casa ST Barlassina (Milano)

www.liverani-molteni.it

www.galleriadisegno.it Mdu architetti Poolhouse Fioravanti Vaiano (Prato)

www.mduarchitetti.it Mauricio Cardenas Laverde Bamboo Eco Dome Milano

www.studiocardenas.it Paratelier Padiglione di appoggio al Parco Aventura Almada, Portogallo

www.paratelier.com Denis Zaghi Musica in Luce Rho (Milano)

www.4ad.it aut/Miglietta Associati Museo del vino Piero e Salvatore Leone de Castris Salice Salentino (Lecce)

www.aut-ma.com Marc/Michele Bonino & Subhash Mukerjee architetti associati Allestimento del nuovo Museo archeologico Abbazia di Novalesa (Torino)

www.studiomarc.eu BEMaa architetti associati Bianimale Venezia, New York, Los Angeles, Tokyo

www.bemaa.it Roberto Bianchi Loculario-Ossario Civitella D’Agliano (Viterbo) Tabò/Baiotto 12 Due corsi Torino Studio74 13 Casa G Pratonevoso (Cuneo)

www.studio74.biz Manca studio 14 Negozio Flò Matera

www.mancastudio.it Ghigos Ideas Piccolo Lago Mergozzo (Verbania)

www.ghigos.com Luigi Cafiero Bagaria Brew Pub San Nicola la Strada (Caserta)

www.lcapartners.com Ternullomelo Architects Just Cuore Caffè Lisbona

www.ternullomelo.com Microscape architecture/urban design 15 Piazza Municipio Povegliano (Treviso)

www.microscape.it Nicola Feriotti 16 Riqualificazione parco e piazza Sant’Antonio Marghera (Venezia) Enza Evangelista 17 Corso Centocelle Civitavecchia (Roma) mag.MA architetture 18 La Craquelure - Riqualificazione di piazza Matteotti Badalucco (Imperia)

www.mag-ma.it

Progetti e Concorsi 44  

Addio ambizioni da star, il talento degli under 40 si misura con i cantieri

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you