Page 1


74

recuperi

Sarnico - Bergamo

Intervento Progetto di conservazione e riuso dell’ex chiesa della Madonna in Nigrignano Luogo Sarnico (Bg) Progettisti dep studio, Gualtiero Oberti Collaboratori Francesco Drago, Marco Sana Committente Comune di Sarnico Anno di redazione 2005 Anno di realizzazione 2009 Imprese esecutrici Edilpitozzi Srl (edile), Ferromeccanica 81 di Bonazzi G.L. e Clementi F. Snc (carpenteria metallica), Falegnameria Kofler H. & Albert Snc (soppalco in legno) Costo 723.169,81 euro€ Dati dimensionali 170 mq

Testo - Milena Guerrieri Foto - dep studio

75

Rigori contemporanei Una nuova dignità formale per un complesso ecclesiastico dimenticato del territorio bergamasco

dep studio Gualtiero Oberti

Pietra arenaria, cemento, ferro e volumi di un rigore quasi monastico sono alla base dell’intervento messo in atto grazie alla sensibilità e all’esperienza degli architetti dello studio dep, coadiuvati nella loro opera dall’estro e dalla sapienza dall’architetto Gualtiero Oberti, al fine di restituire dignità di forme alla Ex Chiesa della Madonna in Nigrignano. Edificio sacro dalla storia millenaria, questa chiesa ha alle spalle un percorso più che singolare: dismessa dalle sue funzioni sacre secoli fa, ha percorso i binari del tempo mutando il suo ruolo e le sue proporzioni spaziali, divenendo di volta in volta magazzino, sede produttiva, sede di uffici e da ultimo venendo inglobata in un complesso industriale che ne ha fagocitato le forme e la presenza. La prima azione d’intervento è stata dedicata al ripristino delle mura portanti e dell’architettura originale dell’edificio, sfrondando i soppalchi e le sovrastrutture posticciamente inserite al fine di facilitare l’utilizzo civile degli ambienti: questo ha permesso l’identificazione della reale morfologia della Chiesa composta da un’unica navata suddivisa in tre campate da archi a tutto sesto e quattro ingressi principali disposti due a Nord e due a Sud. La seconda azione è stata quella di rendere la Ex Chiesa un edificio adatto ad un uso completamente nuovo: una sala polivalente a utilizzo della cittadinanza per la celebrazione di matrimoni civili, per lo svolgimento di manifestazioni a carattere culturale e come centro

espositivo, riuscendo al contempo a tener conto dei principi deontologici su cui si basano gli interventi di recupero e restauro dei Beni Culturali. Uno degli elementi aggiuntivi e contraddistintivi dall’opera di recupero è una soppalcatura di forma ovoidale, inserita all’interno della grande navata e completamente realizzata in legno, che permette di ampliare gli spazi d’uso costituendone di nuovi e indipendenti dal resto dell’edificio. Seguendo la stessa logica è stato creato ex-novo un ingresso autonomo posizionato all’interno di un sistema di forme poligonali in vetro, che regala trasparenza e leggerezza all’insieme architettonico, in contrasto e allo stesso tempo donando complementarietà all’austera struttura interna realizzata in pietra arenaria, cemento armato ed elementi verticali in ferro. E’ proprio in queste soluzioni a contrasto che s’intuisce l’impronta creativa di dep studio, nell’utilizzo di materiali moderni in contesti insospettabili con risultati eccellenti: si pensi, ad esempio, al cemento armato che viene svincolato da un utilizzo prettamente strutturale e si fa elemento decorativo e comunicativo all’interno di una nuova concezione formale che unisce l’antica sacralità alla contemporaneità del design più all’avanguardia. L’Ex Chiesa della Madonna di Nigrignano si rende ora protagonista di un nuovo corso, che fa dell’essenzialità spaziale, dopo secoli di caotiche sovrapposizioni formali, la sua definitiva dimensione esistenziale.

Vista dell’interno con il nuovo soppalco


76

recuperi

Sarnico Sarnico -- Bergamo Bergamo

77 Pianta e sezione

Giochi di luce nei controsoffitti


78

recuperi

Sarnico - Bergamo

79 viste dell’apertura di accesso alla torre

Particolari degli interni

Progetti nazionale 7  

Rigori contemporanei - Una nuova dignità formale per un complesso ecclesiastico dimenticato del territorio bergamasco