Issuu on Google+

CosmoPlay n .5 A nno:1 n.5 n no:1 Ottobre 2007

Special dalle rappresentanti Italiane al WCS 2008

Intervista al giurato trascinatore delle folle

Area Japan a Lucca comics 2008


5 Cosmo P layer Ottobre 2007 INDICE

In Copertina: Selaine e Vale-Chan / ASUKA & REI Foto By MVP Retouching By Azusa18 Questo numero lo dedichiamo a Nadiask e Martychan,, sicuri che a Martychan Nagoya rappresenteranno l’Italia con la stessa grinta e impegno già dimostrata a Romics … ovviamente strappando alla Francia il Titolo Mondiale … e noi della redazione speriamo di essere li in quel momento!

elucubrazioni della redazione

p3

sbocciano le prime fatima a romics

p6

pillole da romics

p 13

paginone centrale

p 21

vincitori e vinti

p 22

jubei, una vita da giurato

p 24

cosplay project

p 27

Redazione: Art Director: Azusa18 Main Director: Psydis Photos: Psydis, Gendo Ikari & Mvp Email: cosmoplay@mondokrasto.it Sito archivio: www.mondokrasto.it


Bentornati all’appuntamento con la web-zine più improbabile e irriverente che il panorama del cosplay abbia mai visto. Sono passati ormai sette lunghi mesi dal vecchio numero, e abbiamo nuovamente cambiato un po’ il layout per testare se questo format vi piace di più o di meno … e visto che abbiamo chiesto ad una persona (è inutile … per ora rimarrà segreta) di dare un contributo dal prossimo numero, potete aspettarvi anche nuove sorprese grafiche. Stiamo cercando di formare uno staff quasi fisso per garantirvi almeno un’uscita trimestrale ... ma come sempre abbiamo bisogno di voi e delle vostre idee … quindi fatevi sotto! Inoltre ci siamo accordati per cooperare con A.Na.Co. nel tentativo di aumentare la visibilità della rivista, oltre che dare voce al mondo del cosplay, ultimamente bistrattato da molti media. Nel prossimo numero vi daremo tutti i dettagli. Tornando invece a questo numero, abbiamo cercato nella prima parte di sintetizzare un po’ quello che è stato Romics. La prima trattazione non poteva che essere affidata alle trionfatrici della suddetta fiera, che avranno l’onore nel 2008 di rappresentare a Nagoya i colori italiani al tanto agognato WCS. Avremo un piccolo sunto dei retroscena che hanno incoronato Nadia e Martychan

come coppia vincente, oltre a emozioni e considerazioni della premiazione. Vittoria sofferta e contestata … come potrete leggere dalle brevi pillole di resoconto … ovvero la citazione di alcuni post significativi apparsi sotto il forum A.Na.Co. atti a dare un’idea complessiva dei pro e contro di ciò che è stata questa importante fiera romana. Sottolineiamo che non vogliamo entrare in merito agli scritti, ma solo rendere edotti i lettori che non hanno potuto partecipare a questa edizione, su vizi e virtù riscontrati durante lo svolgimento. I post stessi spesso sono inficiati di dicerie non comprovate adeguatamente per essere credibili oltre ogni ragionevole dubbio, quindi li riportiamo solo per dovere di cronaca a causa della strana atmosfera che aleggiava sulle preselezioni e la selezione vera e propria per il WCS. Da questi post nascono diversi interessanti interrogativi, proposte e spunti di riflessione che vorremo sviluppare in seguito con la vostra gentile collaborazione. Senza nulla voler togliere a nessuno, mi permetto di voler segnalare alcuni cosplayer degni di nota che, seppure non hanno ricevuto premi o la vittoria sperata, si sono distinti durante la manifestazione per motivi diversi. Inutile stare a citare nuovamente le due vincitrici che ci hanno stupito per un doppio


CosmoPlay costume ciascuna che hanno mandato in visibilio una buona parte del pubblico e anche il buon Paolini in veste di giudice unico per il WCS; la loro bravura è indubbia da tempo, tanto che già ad Aprile non fui l’unico co ad azzardare con con sicurezza che avrebb avrebbebero vinto loro, mentre o, ment tre ci si preparava ava per per Rumicon. Ma la la vera sorpresa ressa per quanto ntto mi riguarda da a è stata Zellda. Fox queesta volta ha a superato se e stessa nella la a realizzazione ne e di un cosplay ayy che, unito a aii pregevoli ac acccessori di Buzuzzzi, ha incantato tato o Paolini facendo endo o “rischiare” la vittoa vitto oria di questa a coppia a a scapito dii Martychan n e Nadiask. Altra menzione e va ad una cosplayer osplayer che adoro per le sue doti artistiche: Chobits84 (nel-nto) … eccezionale come e la foto accanto) n posso che rimanere estasempre, non o nuovo ed immancabile siato del suo capolavoro! Ovviamente mi inchino ai due EVA … purtroppo aspetti più stallini” del regolamento o meno “cristallini” to una situazione per cui hanno creato no concorrere direttamennon potevano

4

5

te per il WCS, ma è giusto elogiare questa coppia che ha preferito l’arte del bricolage a quella sartoriale con un risultato a mio avviso sorprendente. Infine il mio rispetto va a Selaine e Valechan, una coppia di alto livello che che ha sperimentato nuovi materiali, nel nato nel foturfotturn ato tentativo di creare creare autonomamenn o mamente te una plug-sup l u g-suite

quanquanto to più possibile rrealistica, e alistica, rispetto rispetto ad una u na semplice plice tuta in in Lycra. Risultato sultato visua-


OTTOBRE 2007

le eccelso e molto interessante per chi vorrà sperimentare nuove tecniche di fabbricazione. E’ poi sempre un piacere rivedere anche quest’anno la presenza di quella “vecchia canaglia” di Gandalf, penso uno dei cosplayer più anziani del panorama italiano. Permettetemi un grande abbraccio per il ritorno al cosplay a Roma di un’amica che esce finalmente da una situazione buia ... Francesca ... per gli amici Ranko (foto in alto). Il paginone centrale è dedicato questo numero a Fox, sia per lo splendido costume di Romics sia perchè, con il permesso di Baumiao, annunciamo in antemprima che sarà una delle nuove madrine ad Hasta Cosplay 2008! E tanto per rimanere in tema … breve analisi delle polemiche e dei veleni scatenati dalle selezioni del WCS in Italia … che spesso poi si riscontrano in maniera sicuramente minori anche durante tutte le fiere. Concludiamo in bellezza con Gendo_Ikari (foto in baso) che intervista il peggior ele-

mento che il cosplay possa vantare nelle sue file, il giurato Jubei in tutto il suo fervore e le sue perle di saggezza sulla Gnocca. Chiude il numero il programma dell’Area Japan che a Lucca Comics & Games farà da contorno a tutta la manifestazione, per la gioia degli amanti del Giappone e del cosplay. In particolare l’associazione culturale Flash Gordon, in collaborazione con A.Na.Co., organizza l’evento “Project Cosplay: torniamo a parlare di costumi” nelle giornate di Giovedì e Venerdì per far conoscere e sensibilizzare i “babbani” e non, sulla realtà di questo particolare ma avvincente mondo. La redazione ringrazia sentitamente Max Vertua e Gendo Ikari (il “mascolo”) per averci dato i diritti di pubblicazione delle loro foto scattate a Romics (E’ possibile reperire loro ulteriori foto nella sezione “Foto” del forum A.Na.Co. e nella sezione “On Stage” di Giorgiacosplay.com). Buona lettura e arrivederci a Lucca!!!

29


CosmoPlay

5

Sbocciano le prime Fatima a Romics “Senti… tu partecipi già con qualcuno? re! Sai, io dovevo gareggiare con Sere ma ha N- Quando dissi a “MatteoSK” che Sai cambiato idea…” iato idea… Marty mi aveva proposto pro oposto di di fare far cop“Beh.. veramente dovrei gareggiare gareggiare ccol ol pia con lei, p prese re ese la p palla al mio ragazzo ma no non on m i ba balzo. alz Ed sembrava rava entusiaentu usia aeffettivaef f fe sta.. sento che n nee mente ment anpensa e ti faccio fa acciio che che io… L’idea L’id di sapere.” e.” fare farre il doppio d dei co“Ok… A Allollo ostumi stu umi (avrei d dovuto ra?” fare fare anche i suoi) tra la “Per lui ui è scuola sccuola e il lavoro sem sembrava meglio quasi o see quasi impossibile. garegAll’inizio di belle All’’inizio avevamo un sacco d giamo proposte, o iio o prop poste, ma nessuna sembrase e te, gli hai tolto u un n va va essere adatta per l’occapeso enorme :P” sione. di sio one. Fino a che ognuna ogn noi noi non ha iniziato a spulciasp M- Era primavera per i riprimavera, a, IIo oeN Nadia ad dia a rre e le immagini e le idee p eravamo mo entrambe state a abbsspettivi pettivi progetti futuri. bandonate onate dai rispettivi partparrtM- Ci abbiamo messo m molto a ner e così, visto che un po’ ccii sscegliere ce egliere cosa portare da dal moconoscevamo scevamo per le varie fie ere re e m mento ento che entrambe era eravamo un po’ o’ ci piaceva reciprocame reciprocamenenm maggiormente aggiormente ferrate sui videogiochi... avevamo pente come me l’altra faceva i propri prop pri g io ochi... inizialmente avevam costumi, mi, abbiamo deciso di ffar ar ssato atto ad Evangelion, un’anim un’anime che coppia. a. Forse all’inizio tra le du due ue ssia ia a in Italia che in Giappone è un u cult ero quella uella più motivata, Nad Nadia dia a d dell’animazione, ell’animazione, poi fortunatamente fortunata continuava parlando abbiamo nuava a ripetermi che la a p arlando con altre coppie ab probabilità scegliessero la abilità che ci scegliesse ero o sscoperto coperto che anche loro avevano avev era bassa, assa, che la selezione e era ra a no nostra ostra stessa idea... e abbiamo camsempre visti biato. alcuni vire un terno al lotto vist ti i b iato. Ci siamo orientate su alc deogiochi criterii dei Giapponesi.. ci abbia abbiaad eogiochi però non eravamo molto mo provato meglio rovato ed è andata megl lio o cconvinte… onvinte… poi quando ormai mi ero di come aspettame ci potessimo aspett ta-rrassegnata assegnata all’idea che era impossibiimp

6


OTTOBRE 2007 le trovare un manga che conciliasse i gusti usti di entrambe Nadia mi ha passato le immagini di Five Starr Stories “Questo è uno dei miei anime nime i preferiti. In GiapG pone è un vero veero e proprio cult! Lo L conoscono tutti… ttti… i costumi sono o belli e la storia avvinvincente… “ “Bello è bello.. però non mi convince mollto.. ma quando ndo è uscito?” “E’ degli anni 80 Marty…” M- Ed io personalmente p tutto avrei pensato atto tranne che quei costumi mi così ela elasero borati fossero stati disegnati in quel perioa do. Tuttavia ad essere sinncera c’era qualualcosa che non n mi piaceva... gli abiti di Lachesis mi sembravano semplici,i, nulla di

speciale in confronto a que quello elaboraAm to di Amaterasu.. L’innamoramento L’inna vero e proprio è avve avvenuto quando Nadia mi ha inviato per e-mail l’idea eche aveva ch avuto av vut per la scenetta… scenet tta… N- Marty non era proprio convinta sulla m mia proposta di Five Star Sta Stories. S Io la ado adoravo. Da quan quando l’ho scoperto sc 3 a anni fa mi so sono subito a appassionata alle loro storie e ai loro intrighi, scoprendo che molte serie mo o dei robottoni robotton n (tra cui proprio Evangelion) Eva a avevano preso spunto d dalla storia di Nagano Mamoru. Mamo Io devo amare la storia o il s personagpe gio che g interpre in to, così ho cercato di far appassioa nare Marty come me e di renderle l’idea più accattivante acca

7


CosmoPlay

scrivendo una scenetta che le sareb sarebbe piaciuta. M- Le immagini dei robot erano molto sceniche, i cambi che proponeva complicati proprio come piacevano a me ed avendo sempre adorato i combattimenti l’idea di inscenarne sul palco uno con le katane mi elettrizzava. Alcuni hanno detto che i vestiti del Romics erano molto più semplici di tanti che ho portato.. Certo, non c’erano parti di armatura, ali o cose simili.. però non è stato affatto facile perché, abituata agli abiti dei videogiochi, non riuscivo a capire come doveva esser sviluppata una veste così femminile. Basti pensare che solo a stampare i nastri, inserire il fil di ferro e cucire il bordo dorato ci abbiamo messo 8 giorni. N- Decise a portare Amaterasu e Lachesis, ho iniziato la progettazione degli abiti. Avevo già creato i cartamodelli dell’Imperatore perché avrei voluto por-

8

5

tarlo a Lucca di quest’anno quest’anno. Ma con il cambio di mezzo ho dovuto rifare quasi tutto da capo per fare sì che un abito così importante e scenico si togliesse in meno di venti secondi. Purtroppo ho dovuto rinunciare ad alcune precisioni sartoriali ed usare un sacco di velcro (cosa che odio). Rendere la parrucca stabile in modo da non doverla poi fissare con delle forcine, perché non avrei avuto il tempo di toglierle poi sul palco. Nel frattempo stavo scrivendo i testi e scegliendo la musica per la scenetta. Sono impazzita per cercare qualcuno che la traducesse in giapponese… e appena l’ho trovato abbiamo scoperto che non ci sarebbe stato il delegato della Tv Aichi! Mancava una settimana al Romics, ma è bastato registrare nuovamente le nostre voci in italiano e mantenere il resto intatto. Marty è venuta un paio di giorni da me e abbiamo provato la scenetta per essere sicure che tutto andasse nei


OTTOBRE 2007 tempi. Kanon e Lilletta ci hanno aiutate per la coreografia e le comiche sono state quando il mio cane veniva a soccorrermi tutte le volte che cadevo a terra inerme durante la scena finale e abbaiava a Marty come per dire “Ma cosa fai?!?!?” Se abbiamo ottenuto questo risultato è merito di tutte le persone che ci sono state vicino, a partire da Borgo che per tutti questi mesi ha sopportato le nostre crisi isteriche (perché si, ognuno ha problemi suoi a prescindere dal cosplay, che sono sicuramente meno piacevoli e più difficili di qualsiasi polemica) e ci ha sempre incitato ad andare avanti. M- A Romics è stata una tragedia fin dal primo giorno, delle parti dei miei vestiti non erano finite e.. la parrucchiera, il giorno prima, aveva avuto la brillante idea di bruciarmi completamente la parrucca. Sia il venerdì che il sabato si sono consumati a finire di sistemare i dettagli dell’abito bianco e ad acconciare la parrucca.. Però alla

fine ci siamo riuscite e siamo partite verso le preselezioni (abbiamo preferito farle il sabato perché la domenica con due vestiti uno sopra all’altro sarebbe stato fin troppo scomodo… ). N- Io e Marty alloggiavamo nello stesso albergo. Questo ha reso tutto più comodo. Anche perché Marty aveva avuto un paio di problemi con i suoi cosplay, così il sabato sera ci siamo messe nella mia camera e mentre lei stirava il mio abito di Amaterasu e i suoi nastri infiniti io le definivo gli ultimi particolari. Finalmente era arrivata la domenica e dopo un’abbondante colazione all’americana siamo andate in fiera! M- C’erano a l c u ni cosplay molto belli e come avevamo immaginato.. molti abiti di Evangelion, ho tirato un sospiro di sollievo per aver portato un’anime d i f fe re n te... Già alle preselezioni ero effettivament e emo-

9


CosmoPlay

zionata, i t la l domenica d i però ò avevo il batticuore, c’erano state varie difficoltà nel trasporto del materiale, il diadema del mio abito si è rotto.. e quando ci hanno chiamato sul palco prima del nostro turno ero sull’orlo di una crisi di nervi... nonostante avessimo fatto molte prove e ricordassi alla perfezione i movimenti ero terrorizzata all’idea di sbagliare qualcosa... Nadia mi ha abbracciata tai ttranquilla, ra n q u i l l a , e mi ha detto “hey,, sstai ci siamo divertite giusto? Sei soddisfatta? Ecco è questo l’importante, se non vinciamo ci riproviamo l’anno prossimo…” ci speravo sul serio, non lo nego, c’ero rimasta male l’anno passato quando Nadia non aveva vinto.. e conoscendola nei mesi che avevamo

10

5

passato a preparare i nostri cosplay mi ero seriamente affezionata a lei e riuscire ad andare in Giappone con lei sarebbe stato semplicemente bellissimo. N- I momenti prima di salire sul palco li ho passati a tranquillizzare Marty, era agitatissima! E tranquillizzando lei ho tranquillizzato anche me stessa! Io avevo già vissuto l’esperienza del Romics quindi non ero così agitata. Mi dispiaceva non potermi godere la gara e vedere le esibizioni e gli abiti di tutti, ma a causa dello spazio ristretto non si poteva entrare nella sala prima del proprio turno. M- Poi siamo salite sul palco e di quel momento ho parecchie immagini confuse,, mia madre che litiga litig ga con le perper


sone vicino al palco che le intimano di far presto, la camminata, il pubblico presente, la corsa dietro il cartellone.. strappa l’abito, metti il cappello, allaccia la giacca.. quando sono scesa dal palco il primo commento che ho fatto è stato “mi fanno male i piedi…. Nadia i ” E quando d N di mii ha abbracciato, seriamente, non me n’è fregato più nulla del premio. N- Quando siamo salite sul palco abbiamo dovuto aspettare parecchio perché la musica non partiva… Non sapevo cosa fare mi sentivo la bella statuina, così guardavo Marty e ridevo. Ma quell’attessa mi è servita per rilassarmi ancora di più. Quando poi è partita la musica è tutto successo così in fretta che non ricordo quasi nulla. Solo il respiro di sollievo che ho tirato per essere uscita con il cambio in tempo e la mia mano che alla fine penzolava dal palco. Non avevo idea di come fosse venuta realmente la scenetta. Ma mi dispiaceva che fosse finito tutto. E dopo che sono scesa dal palco mi sono scese due lacrime. Ma non per il cosplay, non per il Romics e men che meno per

il WCS. Avevo un ospite importante in quella sala e ho dedicato tutto a mio papà, che mai mi aveva vista in cosplay. M- Poi Mariuccio ci ha fatto vedere il video e li sono stata proprio felice perché la scena, per quanto con alcuni l i apparenti intoppi che avrebbero scatenato tutta una serie di accuse, era venuta veramente bene. Del momento delle premiazioni mi ricordo che qualcuno aveva tirato fuori che ci avrebbero squalificate, c’era un clima orribile, amici che si fissavano con astio… Dremir è passato vicino a me e a Nadia e quando ha detto “Tanto vincete voi su, siete state brave” tutto sorridente… sono scoppiata a piangere, un po’ per la tensione un po’ per il clima che era stato alimentato dalle polemiche che da mesi circolavano su me e Nadia. N- Dopo l’esibizione non volevo sentire dire nulla… Ogni anno ci sono polemiche, persino l’anno scorso con me Ismaele che ci davano sicuramente per vincitori, ma non solo per la bellezza dei costumi, ma per presunte irregolarità. Questo è quello che odio

11


sono Nadia che mi trascina sul palco, il bigliettone, e poi i miei genitori e la mia family (mamy Ramona e papy Stab) che ci abbracciano. N- Della premiazione ricordo solo di aver sentito Mariuccio e le ragazze della Lega urlare. Io che salto addosso a Matteo (il santo Matteo), Ryuki che mi stringe la mano… E poi che salgo sul palco. I miei amici che sorridevano… Giorgia che mi abbraccia… Non ci credevo…. La foto più bella che ho è una presa a tradimento di me e Lilletta che ci abbracciavamo. Nonostante le polemiche di alcuni, io ho sentito un sacco di persone vicino, sinceramente contenti della nostra vittoria. Mi sono divertita un sacco… dalle chattate su msn per decidere cosa portare, alla creazione dell’abito al scrivere la scenetta… Le telefonate di ore con Marty e le giornate passate assieme. Sicuramente ci divertiremo un sacco e io non vedo l’ora di tornare in Giappone!!!!!

del WCS. WCS Quindi non volevo che nes nessuno rovinasse la mia giornata. Continuavo a dire a Martina di non dare peso alle voci e di stare tranquilla, mentre io finalmente mi sono bevuta almeno 4 caffè! M- Durante l’annuncio dei vincitori eravamo accanto a Ryuki, la mia sorellina storica, e alle ragazze della Lega.. continuavano ad assegnare i premi, poi hanno chiamato i nostri nomi e le ultime immagini che ho impresse

12

E’ stata senza dubbio una bella esperienza e per quanto ci sperassimo non ci aspettavamo che andasse così bene. Adesso stiamo cercando che costumi portare in Giappone, siamo ancora un po’ frastornate, non possiamo promettere di vincere, abbiamo deciso di prendere il Summit per quello che è, un bellissimo scambio culturale di cosplayer di tutto il mondo. Se poi riusciremo a strappare una vittoria per l’Italia tanto meglio no? Possiamo solo dire che ci impegneremo per fare dei bei costumi. NadiaSK e Marty-chan


OTTOBRE 2007

Pillole da Romics D al 4 al 7 ottobre si è svolta la settima edizione di Romics presso il nuovo polo fieristico situato a Fiumicino. La manifestazione ha presentato varie iniziative, tra le quali il gran galà dei doppiatori, incontri ccon questi on q uesti ultimi, il raduno dei fan n dii Lady Oscar e delle Time Tim me Bokan Series, e, come com me ogni anno, vari stan stand nd di associazioni, sp spepe-cialmente di gioc giochi chi di ruolo dal vivo e dii produzioni autonoauton no-me. Il clou della manif manifefestazione risulta e esssere la gara cospla cosplay, ay, il cui premio più più ù ambito è la partepartte-cipazione al Wor World rld d Cosplay Contest ch che he si tiene a Nagoya, in n Giappone, nel mese me ese e di Agosto. Tale prem premio mio o richiama cosplayer d da a tutte le parti d’Itali d’Italia, ia, che si presentano con ccoostumi splendidi e cime cimenentandosi in rappresentazioni rappresentazio oni e scenette accattivanti.. Pecca della manifestaziomanifesta azio one è sstata disorgatata lla ad isorg ganizzaniizza a-

zione per la gara finale del cosplay: l’ora d’inizio era prevista per le ore 16, ma la gara è effettivamente iniziata alle 17, causando non pochi problemi a tutti coloro che provenivano da fuori Roma (la premiazione finale è avvenuta alle 21 circa); inoltre, situazione che ha susci suscitato lamentele tra i presenti, non tutti tutti hanno hanno potuto assistere alla gara garra perché i posti all’interall’inter no no della sala erano inferiori inferior rispetto pubrisp petto all’afflusso di pub blico. blicco. Per quanto concerne la a gara, gara, meritata meritata vittoria finale nale alla copcop pia Nadiask p ia N adiask – MartyM a r ty

Chan C han c h e hanno sbaragliato gli iato la concorrrenza enza con due cod ue co stumi splendidi d id di e sscenoce e no grafi ci, g ra afici distind iss tin guendosi d osi tra

13 3


CosmoPlay i tantii partecipanti, tuttii meritevoli perr originalità, im-pegno e bra-vura (anche se e il livello, perso-nalmente, mi è parso un po’ in-feriore rispetto o ai costumi deii due anoni pre-cedenti). Ricordo bene e i due Evange-lion, le versio-ni maschile e femminile dell Mago Nero dii Yu-Gi-Oh!, la coppia di The Legend of Zelda, Mr. Satan e Majin-Bu, Maria Antonietta di Lady Oscar e i costumi di Trinity Blood. In questa grande chermesse mi fa piacere ricordare gli amici romani dei TOKYO BABYLON che sono stati una compagnia splendida. Ringrazio anche la 501^ Legione Italica che ha preso parte alla fiera sfilando con i propri bellissimi costumi di Guerre Stellari.

5 C Calibur 3 Premio speP ciale giuria: ci Gaara G (naruto alla pari to) con co “Soldato di d 300” Premio simpaP tia: Majin Bu e ti M Mr. Satan Premio oggetP tistica scenica: ti gruppo g Zelda Costume oriC ginale: Eva 01 g e Eva 02 da Evangelion E v Premio Magic P K Knights: Beatrix tr da FF9

Salve a tutti, sono il ragazzo che ha impersonato l’Eva 02 e vorrei dare il mio parere sul Romics: 1) L’organizzazione della gara cosplay era pietosa in quanto la maggior parte degli spettatori paganti e stata costretta, su imposizione dello staff del Romics, a rimanere al di fuori della sala in cui la gara si svolgeva. Questo non è ammissibile, perchè Jubei una manifestazione che c’è da diversi anoni e che ogni volta riscontra un ‘afRisultati della Gara Cosplay fluenza di pubblico altissima non può Miglior maschile: Jack sparrow permettersi di mettere a disposizioMiglior femminile: princess AI ne, per la gara, una sala visibilmente Miglior gruppo: Tsubasa Cronicle non idonea. Miglior interpretazione: Gruppo Soul 2) Le preselezioni sono state un di-

14


OTTOBRE 2007 sastro perchè molti, anzi moltissimii costumi validi sono stati buttati fuorii con una facilità allucinante. 3) La giuria peggiora di anno in anno.. Questa non vede ,o forse non vuole e vedere ,troppe violazioni del regola-mento che vengono attuate da sem-pre. Questa, inoltre, viene manovrata a da giochi di potere e di conoscenze e che in una manifestazione in cui i ra-e gazzi mettono tutta la loro passione non dovrebbero minimamente esi-stere. 4) Il regolamento deve essere rispet-tato. Cosa che non si fa mai. Molti sfo-rano i tempi della traccia audio, altrii cambiano il costume sul palco , altrii ancora si ostinano a portare oggettii severamente vietati al fine di preser-vare la sicurezza dei concorrenti( vedii giochi pirotecnici, coriandoli, palline,, sapone) ecc. 5) Se si devono concedere privilegii durante la gara, tutti devono avere la a possibilità di poterne usufruire. Cosa a che non è accaduta. 6) Infine la squalifica. O si attua come e da regolamento che testualmente e dice: La non osservanza di una o più regole sopra elencate, o la mancanza di rispetto nei confronti dell’organizzazione e/o del pubblico, darà luogo all’immediata squalifica dell’intero gruppo o del singolo responsabile. Oppure non si nomina proprio nel regolamento in quanto, vedi questo Romics, assumerebbe una visione unicamente ridicola. Scusate per lo sfogo ma questo è ciò che penso. Ringrazio tutte le persone che ci hanno sostenu-

to (cosplayers e non) e faccio un gran grande applauso a tutti i cosplayers che sono venuti al Romics. Continuiamo tutti ad essere uniti, per raggiungere finalmente delle gare pulite in cui le regole vengono rispettate e valgono realmente per tutti. Arcaico

PRO FIERA: - ingresso a 2 € per i cosplayer - facile da raggiungere con i mezzi

15


CosmoPlay CONTRO FIERA: - da l’unica a fiera del el Lazio ci sii aspetta moooooooolto di più... locazione della fiera troppo isolata e dispersiva PRO COSPLAY: - Ho realizzato il sogno di fare Yue e sono strafelice ^^ - Grazie al mio amore ho messo per la prima volta le lenti a contatto!! =^^= CONTRO COSPLAY: - struttura in genera-le inadeguata ad una a gara come quella dell Romics - area cosplay peggiore rispetto a quello della vec-chia fiera - impianto au-dio non all’ale tezza (cd che sono saltati,, un microfon no che non si sentiva,, ecc...) - criterio preselezioni non chiaro - gestione sala cosplay duran-

16

5 tte e la gara assurda (lassciare c fuori i cosplayer è una cosa bruttissima, m io vado alle fiere anche per vedere le an es esibizioni dei miei amici, quindi che am non capiti mai n più p una cosa del genere!! Sono g andato a toa gliermi le ali g dopo la mia d scenetta e non mi f a ceva no più rientrare così mi sono perso l’esibizione della la mia ragazza... (poi sono riuscito so ad entrare a t sgamo) s - personalmente non m sono stato s d’accordo con c alcuni prem mi...ma c’era una giuria che u giudicava quindi g contenti loro ^^” c - cosplayer in fila per la gara finale p ammassati come pea core... qualcuno stava c pure male e io non riup scivo nemmeno a respis


OTTOBRE 2007 rare (e sono alto!) PRO WCS: - Complimenti a Nadia e Martychan n per la vittoria...sono sicuro che vi go-drete il viaggio e farete fare bella figura all’Italia! CONTRO WCS: - Mi dispiace che un’infrazione del re-golamento abbia fatto nascere pole-miche a una possibile vittoria merita-ta di queste 2 bravissime cosplayer. - Le regole non scritte sono sempre dii più... come ha detto Buzzi “meglio un n regolamento ingiusto ma chiaro, che e un regolamento non chiaro... - il WCS rovina la gara cosplay del Ro-mics... come dico sempre, dovrebberò ò separare le 2 cose!! Spero che prima o poi mi ascoltino... - troppi giurati... 10 persone per la fase finale... ma neanche in Senato c’è così tanta gente quando votano. Otaking

Mi piacerebbe poter dire come hanno fatto molti “bellissimo sto Romix, accidenti” eccetera, ma anche io sono costretto a dare un giudizio negativo sulla gara cosplay: (premetto, per chi mi ha visto e non mi conosce io ero il ragazzo che ha fatto Spit Fire con ikki); 1) La preselezione ha fatto davvero schifo, dato che ha escluso un sacco di persone meritevoli, come Chrystel, Squall e Seifer e credo che anche io e Ikki saremmo dovuti passare, come moltissimi altri; e faccio solo i nomi di queste 3 coppie non perchè siano

miei miei amici amici (o (o perchè perchè sia sia io io XD) XD) ma ma perperchè so perfettamente quanta fatica ognuno di noi abbia messo nel fare il proprio cosplay(per le AT ci sono voluti 2 mesi, per i gunblade 1mese); a me comunque non frega nulla vincere, anche perchè se avessi voluto vincere avrei speso milioni per fare un cosplay stra-bello per andare in giappone; 2) La cosa che mi ha fatto veramente imbestialire infatti non è stato il fatto di non aver passato la selezione, ma quello di non aver potuto nemmeno seguire la gara... infatti erano previsti solo i posti a sedere, di una sala che era circa un quarto di quella del vecchio Romix, quindi la gente si doveva accalcare all’entrata aspettando (e sperando) che qualcuno uscisse...certo l’hanno fatto per problemi di sicurezza, ma allora non sarebbe stato più semplice per permettere alla gente di

17


seguiire lla seguire a gara gara, mettere una tel telecalecamerina e collegarla ad un maxi schermo, dato che c’erano 3 sale provviste di maxischermo vuote? O ancora meglio, era davvero una cosa trascendentale montare un palco fuori cosicchè tutti potessero vedere la gara, dato che all’esterno lo spazio si sprecava?? 3) Un fatto che mi è stato raccontato da uno dei finalisti in gara mi ha lasciato sconvolto: la coppia che aveva fatto i maghi neri (e che era passata ma non si è esibita) ha chiesto al tecnico delle luci di abbassare le luci per poter valorizzare i loro costumi fatti con un tipo di stoffa par-ticolare che s’illumina, si è sentita mandare a quel pa-o ese in malo modo, dicendo a che “x ragioni di sicurezza non era possibile”(vorreii saperle ste ragioni mah).... un fatto che si commenta a da se... 4) E ora ecco i premi; la a maggior parte mi sono o suonati giusti, anche se, un n paio mi hanno lasciato per--

18

p plesso... q quello che più di tutti mi h ha stupito è stato il prem mio “per l’originalità”, dato a agli Eva... beh mi è suonato ccome o un “contentino”, un p premio dato tanto per darg gli qualche cosa, dato che n non hanno vinto il WCS. E qui arriviamo al nocciollo o del discorso, il WCS: ora, n non ho intenzione di parla lare di mafie, dell’italietta che deve per forza falsificare qualsivoglia competizione, di raccomandati eccetera, anche se questa ieri era l’idea dominante (e non voglio sentire ipocrisie del tipo “non è assolutamente vero”, dato che ieri, quando dal fondo della sala, sono arrivate le urla “VENDUTI”oppure “BUFFONI” la gente applaudiva e si univa ai cori ed inoltre so per certo che il regolmento è stato modificato). Di certo Nadia e Marty, alle quali faccio i miei complimenti per essere passate, avevano fatto dei cosplay elaboratissimi e


OTTOBRE 2007 p polemiche; inoltre non sarebbe male m mettere membri INTERNAZIONALI e C COMPETENTI in giuria (questa volta g giudicava un tizio di Mediaset, in base a presenza scenica, aiutato dai vari alla g giurati che commentavano la fattura dei costumi, ecco per me avrebbe d dovuto essere il contrario), in modo c non ci sia nemmeno il SOSPETTO che d mafie, preferenze personali, raccodi m mandazioni ed altro. C questo concludo, ancora compliCon m menti a tutti i vincitori e vorrei ricord dare a tutti che “il cosplay e’ un hobby c ci deve divertire, ci fa conoscere che a altre persone e ci permette di fare e esperienze bellissime” Zioben mollto belli, molto bellli ma non mii sento d dii d dire, ire come qualcuno ha già fatto (Dremir, ndr), che erano su un altro pianeta, dato che, come loro ce ne erano altri, come gli Eva, Rei e Asuka, qualcuno con ali enormi, la coppia di Trinity Blood che erano fatti benissimo, i due Maghi Neri, e anche altri... comunque ho riscontrato un particolare che mi ha inquietato non poco, cioè che sto cavolo di WCS sta ROVINANDO il cosplay italiano, perchè mette astio e rivalità in quella che dovrebbe essere una nostra PASSIONE, e distrugge lo spirito del cosplay, danneggiando anche l’immagine stessa del Romics... Per come la vedo io, sarebbe meglio fare come si fa in Francia, cioè fare il Romics Award un giorno e il WCS un altro, con la possibilità di partecipare ad entrambi, così si limiterebbero le

Quoto chiunque ha detto o dirà che il WCS sta rovinando il romics! Di anno in anno la tensione e le polemiche si moltiplicano, le coppie aumentano a dismisura, vedo gruppi meritevoli, spettacolari, che si dividono solo per partecipare a questa competizione e sinceramente non mi piace. Dov’è finito lo spirito del fare cosplay per divertirsi? Io sono strafelice per il fatto che abbiamo vinto come gruppo, ma anche se non avessimo vinto sarei stata comunque soddisfatta per i complimenti e le foto che ci hanno chiesto (oltre alle solite foto idiote fatte dopo la gara, come da tradizione XD). E anche gli altri componenti del gruppo la pensavano così. Ma parliamo della gara.

19


NUMERI, non persone, perchè ogni gruppo valeva come numero singolo) ne hanno selezionati una 60ina. Visto il numero incredibile di coppie è ovvio che abbiano “scremato” soprattutto loro, in questo modo però hanno escluso tantissimi cosplay STUPENDI che meritavano davvero di andare in finale. E’ assurdo inoltre il fatto che i cosplayer selezionati dovessero aspettare FUORI dalla sala, per entrare solo al momento della loro esibizione, impedendogli quindi di assistere a quelle degli altri...Speriamo che il prossimo anno le cose vadano meglio! Cami-chan

LL’organizzazione ’organiizzaziione era pessi pessima: ima: spero che sia dovuto soprattutto al fatto che era la prima volta nella nuova location e che c’erano tanti cosplayer da gestire, ma per la prima volta ho visto una delle persone più buone del mondo arrabbiarsi per la maleducazione degli addetti alla gara. Capisco i problemi di sicurezza e la difficoltà nel gestire una massa tale di gente, ma rispondere in malo modo dicendo “vattene subito da qui” mi sembra esagerato (senza contare altri commenti e opinioni su cui preferisco sorvolare). Preselezioni: credo che il motivo principale per cui moltissimi validi cosplayer siano stati scartati sia dovuto al fatto che tra 300 numeri (e sottolineo

20

La redazione ha scelto questi post come più significativi, per riassumere le tante pecche riscontrate in questa edizione di Romics nel nuovo impianto fieristico che, a detta dei presenti, ha limitazioni tali da non consentire la gestione di un gruppo elevato di persone all’interno della sala contest. La maleducazione degli operatori e le scelte quanto meno discutibili effettuate dai responsabili di fiera e selezioni varie, hanno inasprito oltre modo la competizione e l’atmosfera felice che dovrebbe invece regnare durante un evento cosplay. Contiamo nei prossimi numeri di approfondire alcuni aspetti qui trattati, per dare spunti di reiflessione sia al lettore che ai futuri responsabili dell’edizione 2008. La Redazione


Fox

OTTOBRE 2007

as Zelda

29


CosmoPlay

5

Vincitori Vinti & A d ogni fiera ci sono delle gare cosplay. Durante una gara sfilano dei cosplayer. Dopo la sfilata una giuria nomina i migliori cosplay che hanno partecipato, ai quali viene assegnato un piccolo premio per ricordare la vittoria (alle fiere più grosse si hanno coppe mentre alle più piccole ci sono dei premi simbolici). Ad una fiera in particolare si assegna un premio molto ambito nell’ambito cosplay: la possibilità di rappresentare il proprio paese al World Cosplay Summit a Nagoya in Giappone. Questa è al momento il più grande riconoscimento per un cosplayer e dà la possibilità di accedere ad una successiva gara che nomina il miglior cosplayer a livello mondiale! Per esser selezionati ci sono delle regole che si devono assolutamente rispettare: · I concorrenti si devono presentare in coppia · Non sono ammessi co-

28

splay di origine non-nipponica. · Non sono ammessi cosplayer di età inferiore ai 16 anni e in caso non si avesse raggiunto la maggiore età un genitore o tutore dovrà firmare una liberatoria per permettere al vincitore di avere il titolo. · I cosplay dovranno rispettare degli standard internazionali imposti sul fisico, i dettagli, gli accessori, l’interpretazione e la scelta del personaggio. Oltre a questo sarà il gusto personale del giurato che ha l’ultima parola sulla decisione degli altri giurati. Sarebbe bello per chiunque realizzare questo sogno; per chi vi riesce il sogno si avvera e le porte di un desiderio si aprono. Ma, si c’è un ma… E chi ha perso??? Per chi ha perso, si ritorna a casa e tutto dovrebbe finire lì, o no??? Invece non è così, si torna a casa frustrati, perché il proprio cosplay era certamente quello che meritava di vincere, perche era costato molto più tempo, fatica e denaro, perché era studiato da un anno, perchè aveva molti più dettagli, perchè aveva la parrucca migliore, perché era una vera novità per l’Italia, perché il proprio meritava e l’altro no. Inoltre bisogna aggiungere che: le vincitrici sono amiche di tizio che è amico del giurato, i cosplayer di questo forum sono svantaggia-


OTTOBRE 2007

ti perché in giuria c’è caio, loro sono avvantaggiate perché erano nche ai anche aiutate. Insomma avrei dovuto vincere n io!!!! MA SIETE FUORI DI TESTA?!? Pensate che tutte a tutte le gare le dovete vincere voi??? Pensate che le altre persone non si sbattano quanto voi a creare un cosplay??? Perché vivete le competizioni come delle lotte all’ultimo sangue? Questo genere di competizione non c’è nemmeno nei nostri manga: quando Holly perdeva, sapeva che gli sarebbe stato utile per crescere e per imparare. Lo stesso pensavano Mila, Hilary, Mimi e perfino il più recente Ash!!! Non siamo noi il popolo che legge questi anime e che li ama??? Allora perché non prendiamo esempio da loro??? Perche non impariamo che dopo tanta gavetta arriva anche la soddisfazione??? Certo magari non è il Wcs, ma ci sputate sopra ai complimenti che ricevete in fiera o a dei premi??? La polemica è giusta se è costruttiva, non se deve screditare chi ha vinto… Chi vince non può avere la colpa di ciò, non è lei a essersi autonominata vincitrice…Prendetevela con la giuria

se la scelta non vi pare giusta. Potreste benissimo esser già a lavorare sul vostro prossimo cosplay invece di perder d tempo con le polemiche sterili. Se trovate che il regolamento non sia chiaro e non garantisca una scelta accettabile scrivete agli organizzatori, fate una petizione per avere più chiarezza. Inoltre se volete sentirvi veramente partecipi provate ad dare un aiuto o anche un sostegno alle nostre rappresentanti Italiane al Wcs, un vostro consiglio e l’incoraggiamento potranno aiutarle ad affrontare meglio i mesi che si pongono davanti a loro che saranno dedicate alla preparazione dei cosplay per il Giappone. In questo modo è come se foste anche voi li con loro!!!! Azusa18

29


CosmoPlay

C

osplayer, er, giurato alle sfilate in n costume, fonfon datore di gruppi improbabiabili, fucina di tante scemenze nze che si leggono per i forum… m… Il poliedrico JubeiXYZ si lascia intervistare per CosmoPlay e ci svela alcuni uni gustosi retroscena. Ciao Jubei, raccontaci ci come sei diventato giuurato. Penso che la prima volta a sia stata alla Fumetto-poli di novembre 2004. Ero stato contattato in qualità di redattore di Mondo Japan e mi era stato chiesto di entrare a far parte della giuria; come prima esperienza è stata abbastanza piacevole, ricordo che he con me erano membri anche Marika e Laki, con i quali ho un ottimo rapporto di amicizia ed è proprio da loro che ho ricevuto le prime dritte e i primi suggerimenti su come fare il giurato. Dopo un primo momento in cui si paga il fatto di essere novizi e il non avere le idee chiare provoca un certo disorientamento, osservando gli altri giurati e tenendo presente la propria esperienza di cosplayer riesci a trovare una metodo-

24

5

lo tua propria e una logia llinea in nea di giudizio. Qual è stata la tua più Q gr grande soddisfazione co come giurato? Cii sono parecchie cose C cche he potrei menzionare, e cciascuna avrebbe una ssua ua peculiarità: ad esemp pio, io, quando sono stato cchiamato hia a presiedere la g giuria iuri per la sfilata di Luccca, a, la fiera di fumetti per eccellenza in Italia, oppure e ccel targa che mi è stata conlla a targ ssegnata egna da parte di amiCartoomics per il mio ccii a C modo m odo scanzonato di giudiche, tuttavia, ha un fonccare are ch do il segreto è non d o di serietà: se p prendersi rende sul serio ma darparametri ssii ciononostante cion precisi. p recisi. È necessario che esisstano tano d delle regole affinché tutti possano divertirsi equamente. Un’altra soddisfazione è il momento in cui ricevo la richiesta ufficiale di partecipazione: riceverla significa aver lasciato un buon segno nelle fiere precedenti. Hai qualche rammarico? A volte vengono imposti dall’alto dei premi per persone che non li meriterebbero. Per quanto simbolico possa essere questo premio (fosse anche una lattina), qualora si voglia vera-


OTTOBRE 2007 mente premiare il costume e non la persona che lo ha realizzato, i parametri sono totalmente distinti. Raccontaci la giornata tipo del giurato. È abbastanza divertente: si arriva in giuria già alticci, di solito si nota l’assenza di penna, carta, lista dei partecipanti e, a volte, degli stessi giurati. Dopo aver rovistato in cerca dei mezzi tecnici parte la sfilata: sotto gli occhi dei giurati passano persone fantomatiche con i costumi più strambi che propongono le scenette più assurde o situazioni imbarazzanti (ad esempio, movenze che mostrano di tutto e di più, oppure scenette durante le quali si vede scorrazzare sul palco gente che non avrebbe motivo di essere lì). Arrivati alla fine della sfilata, ecco che con grande soavità da gentlemen la giuria si riunisce e, a suon di bastonate, si accorda pacificamente sui vincitori in attesa dei fischi che si sentiranno durante la premiazio ne (si sa che tanto c’è sempre qualcuno che si lamenta). Ho una proposta per tutti i giurati, perché la prossima volta non ci dividiamo

i premi tra noi? Terminata la fiera si torna a casa, stanchi ma orgoglioni per aver fatto il proprio dovere anche in quell’occasione. Oltre che giurato sei anche un cosplayer. Traccia un bilancio della tua esperienza. L’inizio è stato casuale, forse per via di un errore: tutto cominciò in una manifestazione dedicata ai bambini, all’epoca facevo parte di un’associazione legata ai fumetti ed eravamo stati contattati per fare dell’intrattenimento. Alcuni membri avevano deciso che ci saremmo vestiti come i personaggi dei cartoni animati; a me capitò Ranma 1/2. Non sarei onesto se non dicessi che inizialmente ero perplesso, anzi, quando mi vestii provai una certa vergogna e quando entrai in fiera per fare il mio lavoro avrei voluto letteralmente sparire 20.000 leghe sotto i mari. Quali sono i tuoi progetti per il futuro? Indubbiamente qualche cosplay, sulla falsariga degli altri per puntare al divertimento. Per quanto riguarda invece l’attività di giurato vorrei mettere fine alle giurie corrotte e incompetenti di cui mi vanto di fare parte, partecipare alla GendoCon ‘08 e vincere il WCS come scopo ultimo, ma non come cosplayer, bensì per prendervi parte come giurato per potermi sedere accanto a celebrità come Go Nagai e dirgli che non mi sento in grado di giudicare. Inoltre vorrei che il premio MISS GNOCCA diventasse un premio ufficiale a tutte le competizioni.

25


CosmoPlay Ci giunge voce che hai anche scavalcato la barricata e ti sei cimentato come presentatore. Com’è stata questa esperienza? Sì, è successo a TorinoComics nel 2007 per fare un favore a un amico; mi sono tolto uno sfizio, ma non è un’esperienza divertente come fare il giurato o il cosplayer, ci sono troppe cose da seguire se non hai un’organizzazione valida alle spalle. Colgo l’occasione per salutare gli altri presentatori, soprattutto la presentatrice perché aveva un bel paio di … Hanno mai tentato di corromperti? Nessuno è mai venuto a chiedermi niente. Peccato, eh. Chi vuole venga pure, specie se è qualche ragazza che mi si offre!(… JUBEI, MA CHI VUOI CHE CI CREDA CON TUTTA LA BIANCHERIA INTIMA FEMMINILE CHE TI È STATA MOSTRATA???? NdR) Qual è un costume che vorresti premiare e non hai mai potuto farlo? Qualora succedesse, io fermerò la gara e darò il premio anzitempo: il costume di KEKKO KAMEN. Toglici una curiosità: perché hai premiato Bakura83? Era il migliore Jack Sparrow del Rumicon (nonché l’unico NdR). E perché è diventato il “miglior Jack Sparrow nazionale”? Johnny Depp in persona mi ha telefonato per dirmelo, e ha aggiunto che smetterà i panni del pirata dei Caraibi affidando il ruolo per il quarto film allo stesso Bakura83. Vuoi lanciare un messaggio alle co-

26

5

splayer di oggi e di domani? W LA GNOCCA! Sì, ok… ehm, più seriamente? Sappiate che per giudicare osserviamo scrupolosamente e attentamente ogni singolo particolare del costume, della scenetta, l’entrata in scena, la dizione, la postura. Mi raccomando, tette, culi e cosce bene in vista! … Vuoi dire qualcosa anche ai cosplayer maschi? W il lardo di colonnata soffritto nel burro. Meglio non indagare oltre… Grazie Jubei… Gendo Ikari


OTTOBRE 2007

L’associazione Culturale Flash Gordon, in collaborazione con A.Na.Co. , è orgogliosa di presentare Project Cosplay: torniamo a parlare di costumi, laboratorio sul costume play ospitato nell’Area Japan di Lucca Comics, all’interno della fantastica cornice Svizzeri di Lucca! Il Project Cosplay nasce sia come luogo di discussione per chi è incuriosito dal mondo cosplay e vuole conoscerlo meglio, che per chi sta muovendo nostro laboratorio si articolerà in i primi passi ed due giorni: è alla ricerca di conGiovedì 1 Novembre - h. 15:00 sigli preziosi, ma si [discussione] rivolge anche ai Dal bidimensionale cosplayer che al tridimensionavogliono aple: Know-how di profondire l’uso Sartoria, nuovi delle tecniche, i materiali, svimateriali, scamluppo e tecnibiandosi consigli che. ed esperienze. Un Viviana Rugiati e laboratoLoris Beltrame inrio insomcontrano il pubma a 360°, blico per moe i binari strare alcuni loro su cui scorre lavori, spiegare in sono il “cuore” del breve le tecniche, cosplay: l’estro, l’imle attrezzature, i pegno, la creatività, materiali per la la passione. creazione di un

27


CosmoPlay abito e la lavorazione di legno, vetroresina e altri materiali plastici. Venerdì 2 Novembre - h. 15:00 [dimostrazione] Tra le mani di una fenice: creazione di un gioiello dal vivo. Chantal, gioielliera dello Studio Fenice, già sponsor dell’A.Na.Co. e della sfilata Lucca Cosplay, eseguirà dal vivo una creazione utilizzando la sua attrezzatura. Sarà una corona del signore degli anelli o un accessorio di Final Fantasy? Quale che sia, l’oggetto verrà indossato da Marty-chan, appena eletta a Romics rappresentante italiana per il World Cosplay Summit 2007!! (Presenti ad entrambe gli incontri gli Associati del Flash Gordon e membri dell’A.Na.Co a moderare la discussione e rispondere a domande di carattere tecnico su ciò che riguarda il mondo del cosplay e non inerente ai campi di competenza degli ospiti) L’AREA JAPAN: cos’è? All’interno dell’incantevole cornice di Piazza Svizzeri, da Giovedì a Domenica L’area Japan avrà un programma ricco di eventi culturali legati alla cultura e alla tradizione nipponica. Si parte da dimostrazioni del tradizionale gioco da tavolo GO, di Kendo all’aperto, corsi di disegno: realizzazione di una tavola seguendo la tecnica del manga, Vestizione di kimono, calligrafia Shodo,disegno tradizionale giapponese Nihon Ga e molto, molto altro ancora!

28

5

Programma completo: GIOVEDI’ 1 NOVEMBRE 9:00 - 11:30 Associazione Arkitris Workshop di disegno e colorazione con tavolozza digitale e Pc. 11:45 - 13:30 GO Club Firenze / Pisa Dimostrazioni e promozioni dell’antico gioco tradizionale giapponese. 13:45 - 14:30 Apertura ufficiale padiglione Made In Japan incontro con il Maestro di Final Fantasy, Nobuo Uematsu. Durante l ’i n a u g u razione saranno distribuiti n. 50 cartoncini di prenotazione per avere un autografo dal Maestro dopo la sua confe-


OTTOBRE 2007 renza delle 18:15 (stesso giorno) che si terrà all’interno del Padiglione Games. 14:45 - 16:00 Associazione Culturale Flash Gordon workshop su cosa è e cosa fa un “cosplayer”-proiezione dei migliori Cosplay Contest mondiali. 16:00-17:15 Associazione Mangaka - Tecnica del manga: realizzazione di una tavola dall’inizio alla fine seguendo le fasi di progettazione, disegno, inchiostri e retini. 17:30-19:00 Associazione Arkitris realizzazione e colorazione di cartoni animati In esterna: Artisti ceramisti praticano la modellazione e cottura ceramica con tecnica giapponese Raku aperta anche al pubblico. VENERDI’ 2 NOVEMBRE 9:00 - 11:30 Associazione Arkitris realizzazione e colorazione di cartoni animati. 11:45 - 13:30 GO Club Firenze / Pisa Dimostra-

zioni e promozioni dell’antico gioco tradizionale giapponese. 13:45 - 14:45 Associazione Arkitris conferenza sulle Gothic Lolita e J-rock. 15:00 - 16:00 Associazione Culturale Flash Gordon workshop su cosa è e cosa fa un “cosplayer”- proiezione dei migliori Cosplay Contest mondiali. 16:00 - 17:15 Associazione Mangaka colorazione tradizionale di un manga: tecniche varie con pennarello “copic”. 17:30 - 19:00 Associazione Arkitris workshop di disegno e colorazione con tavolozza digitale e Pc. In esterna: Artisti ceramisti praticano la modellazione e cottura ceramica con tecnica giapponese Raku aperta anche al pubblico. SABATO 3 NOVEMBRE 9:00 - 10:30 Associazione Arkitris Workshop di modellazione su Second Life. 10:45 - 12:00 GO Club Firenze / Pisa dimostrazioni e promozioni dell’antico gioco tradizionale giap-

29


CosmoPlay ponese. 12:15 - 13:30 Associazione Reigakudo Shibu Dojo San Zan (rep. San Marino) con la scuola di Kendo Kenshinkan (Firenze) Conferenza: “Il gioco della spada� prof. Adolfo Morganti, psicoterapeuta e scrittore. 13:45 - 16:00 Associazione Culturale Giapponese LAILAC vestizione di kimono, calligrafia Shodo, disegno tradizionale giapponese Nihon Ga e origami. 15:00 - 16:00 Associazione Arkitris workshop di trucco tradizionale giapponese e per cosplay in collaborazione con Filistrucchi. 16:15 - 17:00 Associazione Mangaka Colorazione tradizionale dei manga: i nuovi in-

28

5

chiostri colorati! 17:30 - 19:00 Associazione Arkitris workshop di disegno e colorazione con tavolozza digitale e Pc. In esterna: Artisti ceramisti praticano la modellazione e cottura ceramica con tecnica giapponese Raku aperta anche al pubblico. Dimostrazione di spada tradizionale giapponese Ono_Ha Itto_ryu eseguita da Reigakudo (rep. San Marino) e Kenshinkan scuola di Kendo (Firenze). DOMENICA 4 NOVEMBRE 9:00 - 11:00 Associazione Arkitris workshop di disegno e colorazione con tavolozza digitale e Pc. 11:15 - 16:00 Associazione Culturale Giapponese LAILAC vestizione di kimono, calligrafia Shodo,disegno tradizionale giapponese Nihon Ga e origami. 15:00 - 16:00 Associazione Arkitris workshop di trucco tradizionale giapponese e per cosplay in collaborazione con Filistrucchi. 16:15 - 17:15 Associazione Mangaka colorazione digitale dei manga. 17:30 - 19:00 Chiusura padiglione Made in Japan ringraziamenti e proposte per l’edizione 2008. In esterna: artisti ceramisti praticano la modellazione e cottura ceramica con tecnica giapponese Raku aperta anche al pubblico.


CosmoPlay 005