Issuu on Google+

TURISMO

a pag. 3

IN CRESCITA LA RICHIESTA DI VACANZE AD ISCHIA

ABBATTIMENTI

a pag. 4

STOP ALLE DEMOLIZIONI DEGLI ABUSI SI ASPETTANO I PIANI PAESISTICI Anno XV - n. 7 • 17 - 23 Febbraio 2011

settimanale GRATUITO delle isole di Ischia e Procida • www.corrieredellisola.com

DE VIVO ESONERA BILLONE ED ANNUNCIA: “CONTATTI CON 50 ALLENATORI”

GLIEL’AVEVA GIURATA

TRE PUNTI IN SEI GARE PER MONTI. MA DIETRO L’ESONERO C’È MOLTO DI PIÙ. A COMINCIARE DAL RAPPORTO TESO TRA I DUE PROTAGONISTI

PROCIDA

a pag. 5

BARANO

a pag. 6

IN DISCUSSIONE I NUOVI PIANI PAESAGGISTICI IL PAESE È INVASO DALL’ETERNIT

TERRAFERMA A NAPOLI... MUSEI GRATIS

a pag. 11


2

• L’EDITORIALE

www.corrieredellisola.com

BUNGA-BUNGA, DAL PROCESSO A BERLUSCONI AL FILM PORNO IN USCITA IN QUESTI GIORNI, L’IMMAGINE DI UNA ITALIA “MALATA” di Massimo Zivelli

R

inviato a giudizio, il presidente del consiglio Silvio Berlusconi sarà giudicato da una terna di giudici al femminile. Per le accuse di concussione e sfruttamento della prostituzione minorile accuse legate all’oramai famoso “Ruby Gate”, Berlusconi dovrà affrontare – come è giusto che sia – il processo. Al momento non come avverrebbe per un normale cittadino. Se la cosa fosse accaduta ad ognuno di noi - o di voi che leggete e vi ritenete “estranei” - si sarebbero già spalancate le porte del carcere prima ancora del processo. Ed in carcere, ognuno di noi – e di voi – con l’accusa infamante di sfruttamento della prostituzione minorile, prima ancora del verdetto del tribunale, dovrebbe subire le conseguenze del verdetto dei criminali comuni, che a quelli incarcerati per accuse relative al sesso, peggio ancora se con minorenni, fanno scontare

la pena a loro modo… Fatta questa considerazione, diciamo che da un punto di vista morale non ce ne frega niente di quello che ha fatto il signor Silvio Berlusconi durante i suoi festini nelle varie ville Arcore, Certosa etc. Il problema che interessa tutti gli italiani è invece quello che eventualmente ha fatto il presidente del consiglio dei ministri italiano, Silvio Berlusconi, durante questi festini. In Italia e all’estero, la figuraccia è data dal fatto che la seconda carica dello Stato, si è accompagnato a escort e prostitute, utilizzando le scorte della polizia sottratte ai magistrati che indagano sulla mafia, per far scortare un branco di deficienti, alcune delle quali anche dedite al consumo di droga e chi più ne ha, più ne metta. Siamo al ridicolo più totale di fronte a tutto il mondo. Ed allora, come si dice dalle nostre parti… “tre, più uno, quattro”. Aggiungiamo anche questo, perché dopo Tiger Woods, anche Silvio

Berlusconi avrà un film porno dedicato a lui. E’ in arrivo, infatti, la parodia porno ispirata alla vicenda escort tra Silvio Berlusconi, Ruby Rubacuori e Lele Mora. Si intitola “Bunga Bunga Presidente”, è diretto da Andy Casanova ed uscirà nelle migliori videoteche hard questo mese. Nel film porno Bunga Bunga Presidente, il ruolo di protagonista è stato affidato al mitico Rocco Siffredi, nei panni del presidente Rokko, il presidente di uno Stato di “fantasia”. Proprio a Rokko l’amico “Lele” procura le ragazze per soddisfare la sua malattia di sesso. La ragazza del bunga-bunga ovviamente non è la Ruby e non è in questo caso “minorenne”. E’ la star del porno, Selenadova, che nel film viene liberata dalla Questura “su ordine del Presidente. Proprio come è avvenuto con Ruby. Sulla copertina del Dvd compare “ogni riferimento a fatti o cose è puramente casuale”. Ma, sospetto che proprio non ci crederà nessuno….

dal 2007

Dr. Francesca Di Meglio di DI COSTANZO MICHELE & C. s.n.c.

ti aspettiamo sabato 19 febbraio con degustazioni gratuite di tisane accompagnate da biscotti bio

AZIENDA LEADER PER IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE

· Trasporti · Traslochi · Magazzinaggio · Distribuzione merci (surgelate ed a temperatura controllata) sede: ss 270 km 5 - variante casabona, 13 80070 barano d’ischia (na)

info 081 906539 - 347 6433463 specialtrans@libero.it

www.specialtrans.it

· CON DEPOSITO A NAPOLI ·

(dalle 17:00 alle 20:00) PORTA UNA COPIA DI QUESTO NUMERO DEL CORRIERE DELL’ISOLA E PER TE UN GENTILE OMAGGIO

ivino DCafè dove trovi il caffè con la cremina

Piazza Bagni, 20 (di fronte hotel Manzi, lato interno della piazza) Casamicciola Terme ™ Tel. 081 900823 ™ erboristerialaverbena@yahoo.it

caffetteria t pasticceria t rosticceria BARANO - Via Corrado Buono

(Piazza S. Rocco) 081 989208 Via Erasmo Di Lustro, 6 Forio 80076 Isola d’Ischia (Na) Consegna a domicilo


PRIMO PIANO •

redazione@corrieredellisola.com

3

A poche ore dall’apertura della Bit di Milano, la notizia buona arriva da Praga.

TURISMO: IN CRESCITA LA RICHIESTA DI VACANZE A ISCHIA di Massimo Zivelli

I

schia e la Campania al top nelle preferenze dei turisti cechi per la stagione 2011. Aumenta l’interesse per le località balneari del Cilento, ma vanno bene anche le località turistiche tradizionali del golfo, con Ischia ancora fra le mete preferite. L’indicazione di un incoraggiante trend positivo fra i turisti della ”mittel europa” è arrivato in questi giorni dalla fiera internazionale del turismo di Praga, dove la presenza istituzionale della regione Campania si è fatta apprezzare ancora una volta. E non solo al maxi stand dell’Enit, presso il quale la Campania è stata ospite assieme alle altre regioni. In particolare l’isola d’Ischia ha avuto un grosso riscontro nell’offerta di vacanze proposte da alcuni fra i più importanti tour operator della repubblica Ceca all’interno dei propri stand. ”La nostra offerta turistica come regione Campania ottiene un ottimo riscontro. Avremo un incremento di turisti cechi nell’ordine del 4% in media e credo che in un momento di forte crisi generale dell’economia, questo possa costituire un risultato incoraggiante” è stato il commento di Nicola Cardano commissario dell’Ept di Caserta, che in occasione di questa edizione 2011 dell’”Holiday” di Praga, ha avuto le funzioni di capo-delegazione per la Campania, avvalendosi della preziosa consulenza di Santino Barile, già a capo dell’Ept di Avellino, ed attualmente coordinatore del progetto legato ai ”fam trip”, gli stage promozionali che nel prossimo mese di maggio porteranno in Campania - per una maxi operazione conoscitiva e di propaganda – decine di operatori turistici e giornalisti. E non a caso, abbastanza nutrita è

stata la partecipazione degli operatori stranieri e della stampa specializzata del settore, alla cena di presentazione offerta dall’assessorato al turismo. All’evento ha partecipato anche il nostro ambasciatore a Praga, Fabio Pigliapoco. Marchigiano, l’ambasciatore Pigliapoco nel suo breve ma incisivo intervento di saluto, ha descritto la Campania come ”la terra che più di tutte in Italia

TENERIFE E

unisce la bellezza del suo mare e delle sue coste, al grande patrimonio culturale, architettonico e storico tipico della nostra penisola”. Positivo, è anche il bilancio fornito dal direttore dell’Enit per i paesi dell’europa centrale, Gaetano Manzo. Profondo conoscitore del mercato turistico internazionale con particolare riferimento a quello di lingua tedesca, Manzo ha parlato di ”buon rilancio

Villaggio 4*

DISNEYLAND PARIS Offerta 3x2

dal 7 al 28 febbraio

4 gg/3 nt Resort gennaio/febbraio + volo da Napoli

da € 499,00

da € 265,00

FUERTEVENTURA in AI

della Campania sul mercato”. Nonostante la crisi di immagine dunque, a detta di Manzo, la Campania sarà in grado di superare questo momento negativo soprattutto grazie ai suoi attrattori tradizionali, come le isole e la costiera. ”Ma uno sforzo supplementare dovrà essere necessariamente compiuto per migliorare la qualità dei servizi e dei trasporti a livello locale, per valoriz-

FEBBRAIO A ZANZIBAR 9 giorni in Villaggio AI 9-16-23 Febbraio

da € 990,00

zare ulteriormente tutto il potenziale turistico della regione” avverte il nostro rappresentante dell’Enit a Vienna, che è napoletano di nascita e sempre in Campania da giovane ha svolto le sue prime esperienze professionali, nel settore turistico ed alberghiero. ”Per l’isola d’Ischia il turismo di matrice ceca rappresenta già il 5% del totale il trend sembra essere per fortuna ancora

in crescita. Chiediamo attenzione però – dice il commissario della Apt isolana, Francesco Paolo Iannuzzi - alla questione dei collegamenti diretti fra Napoli e le capitali europee. Nel 2009, con la perdita del collegamento diretto Bratislava-Napoli, abbiamo ad esempio dovuto rinunciare a migliaia di arrivi dalla vicina Slovacchia, a beneficio di regioni come il Veneto e l’Emilia Romagna”.


4

• PRIMO PIANO

www.corrieredellisola.com

STOP ALLE DEMOLIZIONI DEGLI ABUSI, SI ASPETTANO I NUOVI PIANI PAESISTICI I decreti di sospensione degli abbattimenti, consentono di adottare i nuovi strumenti urbanistici che salveranno una buona parte degli abusi edilizi

La diocesi di Ischia incontra Mons. Giancarlo Maria Bregantini

SOLIDARIETA’ E MESSAGGIO CRISTIANO

C

on gli emendamenti fatti inserire nel decreto milleproroghe dal senatore Sarro ed in parte formulati dall’avvocato Bruno Molinaro e dal notaio Nino Arturo, si prospetta un blocco delle ruspe almeno fino al 31 dicembre di quest’anno. Il decreto deve essere approvato (con voto di fiducia posto dal governo) al Senato nei prossimi giorni e poi passare al vaglio del voto alla Camera, dove però la maggioranza è sempre “ballerinaâ€?. Approfittando della tregua (che potrebbe essere breve, fino al voto della Camera, oppure lunga fino al 31 dicembre) intanto a lavorare a pieno ritmo saranno i tecnici della Regione incaricati di stilare i nuovi piani paesistici e compiere un censimento dettagliato della situazione edilizia, comune per comune. Il mese di marzo è il limite che l’assessorato regionale all’Urbanistica si è dato per approvare in giunta il nuovo piano. Se i tempi tecnici lo consentiranno l’approvazione, definitiva, in Consiglio ci potrĂ  essere prima dell’estate. In autunno scatterebbe, quindi, l’applicazione della norma con la difficoltĂ  di valutare singolarmente circa 60mila casi di demolizioni di abusi in tutta la Campania. Ci sono quindi pochi mesi per arrivare ad una soluzione

M

e, soprattutto, individuare una soluzione una volta tanto non provvisoria. Si parte, comunque, dal testo approvato dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali del Senato gli emendamenti del Pdl al milleproroghe, dove si legge che “Al fine di fronteggiare la grave situazione abitativa nella regione Campania e per consentire una adeguata ricognizione dei presupporti determinanti vincoli di tutela paesaggistica, sono sospese le demolizioni, disposte a seguito di sentenza penale, di immobili situati nella Regione Campania, destinati esclusivamente a prima abitazione e stabilmente occupati da soggetti sforniti di altra risorsa abitativa�. Si tratta dunque di

un sostanziale accoglimento della proposta della Regione. Nel testo della regione si leggeva che “Al fine di fronteggiare la grave situazione abitativa nella regione Campania e di consentire una adeguata ed attuale ricognizione delle necessitĂ  determinanti vincoli di tutela paesaggistica, fino all’entrata in vigore del Piano Paesaggistico Regionale e, comunque, non oltre 12 mesi, sono sospesi i procedimenti di demolizione dei manufatti dichiarati abusiviâ€?. Le differenze piĂš marcate riguardano, quindi, i tempi (saranno dieci i mesi concessi per varare le nuove norme e non dodici) e il riferimento alle prime case. Viene introdotto, anche se non formalizza-

to, il concetto di “abuso di necessitĂ â€? e una sorta di ombrello per chi ha realizzato abusi sull’unica casa di proprietĂ . Le ruspe andranno avanti giĂ  in questi giorni per tutti gli altri casi. Sempre sul piano normativo non ci sarĂ  alcuna riapertura dei termini dei vecchi condoni ma una sostanziale rivalutazione di tutti i casi ancora aperti. Le domande di sanatoria pendenti dovranno essere rivalutate singolarmente alla luce delle nuove norme, un passaggio che potrĂ  avvenire solo in autunno. Non si ferma, intanto, lo scontro politico sull’emendamento licenziato dalle commissioni riunite di Palazzo Madama.

ELECTRONIC HOUSE TELEFONIA-GIOCHI-CONSOLE DI.T.&V.

OFFERTA

Samsung S.5230 Samsung C.3510 Samsung S3650

â‚Ź 99,90

onsignor Giancarlo Maria Bregantini, un nome lungo, ma che tanti ancora ricordano dalla sua ultima venuta sulla nostra Isola nel maggio 2003, quando, in un intenso e profondo incontro coi giovani ,con le Amministrazioni e con gli imprenditori, ci lanciò la sfida del perseguire tutti il bene comune per riscoprire la nostra dignità di uomini e insieme quella di figli di Dio . Tante volte la stampa si è interessata di lui per sottolineare il suo coraggio e la sua disponibilità, la sua scelta di condividere i problemi della gente piÚ povera, e in particolare la sua attenzione ai giovani ed è proprio dal suo esempio di Vescovo che sta in mezzo alla gente che vogliamo farci interrogare e provocare. Nominato Vescovo a soli 45 anni, dall’estremo Nord ha speso e dato tanto ai territori piÚ duri del Sud ,dalla Calabria alla Puglia, fino alla pregnante esperienza della Locride . A chi ritiene che forse egli abbia vissuto in questi duri

ambienti sociali, oltre che spirituali, per saggiare la sua vocazione risponde << quelle esperienze mi hanno dato la risposta a come essere prete in questo tempo>> La grave crisi che viviamo ci obbliga a cercare insieme strade nuove non solo per cogliere i problemi ma per dare risposte concrete e solidali e Mons. Bregantini ha chiaro anche il ruolo che la Chiesa italiana è chiamata ad avere nei confronti delle famiglie in difficoltĂ . <<Tre cose mi sembra che la Chiesa possa dire e fare: (â&#x20AC;Ś) ascoltare, (â&#x20AC;Ś.) cercare insieme al mondo laicale delle risposte, dare delle indicazioni per non subire la crisi . Quando mancano risposte precise, (â&#x20AC;Ś) di fronte alle fatiche piĂš grandi (â&#x20AC;Ś ) stringere di piĂš i cuori nella solidarietĂ >> ( dal libro-intervista Il nostro sud in un paese reciprocamente solidale). La sua preziosa esperienza di testimone autentico, potrĂ  essere ascoltata martedĂŹ 15 febbraio nellâ&#x20AC;&#x2122;incontro dal tema Verso unâ&#x20AC;&#x2122;isola solidale, organizzato dalla Commissione Diocesana per i problemi sociali e il lavoro, giustizia,pace e salvaguardia del creato. Lâ&#x20AC;&#x2122;incontro si svolgerĂ  presso il Cineteatro Excelsior di Ischia alle ore 19.45

CENTRO ESTETICO

scegli la bellezza

esclusivista di zona

Samsung E250I vari colori

â&#x201A;Ź 49,90

QJB[[B.BMUFTF t'PSJPE*TDIJB /"

UFMtFMFDUSPOJDIPVTF!MJCFSPJU

C.so V. Emanuele, 4 80074 Casamicciola Terme Tel/fax 081 995801 - annawhitehead@libero.it www.centroesteticoanna.eu


5

PROCIDA •

redazione@corrieredellisola.com

Il dibattito, al quale ha partecipato il consigliere regionale De Siano, ha messo in evidenza le nuove necessità urbanistiche dell’isola.

PROCIDA AFFRONTA IL NODO DEI NUOVI PIANI PAESISTICI REGIONALI

di Federica Formisano

I

l primo a prendere parola al convegno svoltosi l’11 febbraio 2011 nella Sala Consiliare “V.Parascandola” è stato il Sindaco Vincenzo Capezzuto che dopo i doverosi ringraziamenti rivolti a tutti coloro che hanno messo a disposizione le loro competenze negli ultimi mesi, è entrato subito nel vivo della questione ossia la volontà di superare le contraddizioni esistenti fra il piano regolatore e quello paesaggistico. L’idea portante del progetto è racchiusa nel titolo dell’incontro: identità e futuro, salvare e valorizzare la propria identità di isola caratterizzata dalla ruralità, dall’importanza vitale del mare e del settore terziario per creare le basi verso un futuro fatto di riqualificazione territoriale la cui base è mettere fine al cosiddetto “abusivismo di necessità”, una vera e propria piaga per l’isola.Il Sindaco ha poi presentato gli altri componenti del tavolo moderato da Sebastiano Cultrera. Erano presenti: il Dottor Enzo Esposito, il Professor Enzo Peruffo, l’Assessore Rachele Niello, l’Architetto Muro, il Dottor Mattera, gli Onorevoli Muro, Salvatore e Taglialatela. Assente per motivi di salute L’Onorevole De Siano. L’Assessore Aiello, una volta presa la parola, ha sottolineato l’impegno di tutti per la nascita di questa

tavola rotonda, un impegno che va e deve andare oltre il colore politico e che è nato proprio per consegnare una Procida migliore alle prossime generazioni. Della stessa idea il Dottor Enzo Esposito, una persona che conosce bene il territorio essendone stato già sindaco, che ha fornito una vera e propria cronologia dei piani che regolano l’isola e la Regione Campania. Egli ha inoltre ricordato che a breve il Piano Paesistico di Procida compie quaranta anni e che è il primo della Campania, un piano che non è di competenza comunale bensì regionale. Con l’intervento del Professor Peruffo, docente di economia alla Luiss, il dibattito è stato arricchito con un filmato. Quello di Procida è un consumo disordinato del territorio- ha affermato il Professore- caratterizzato da un’altissima densità della popolazione, quasi 2700 abitanti per kilometro quadrato, una delle più alte in Europa. Al contempo però l’isola gode di una ricchezza media elevata e di una alto tasso di risparmio, cose di non poco conto per sperare in un futuro fatto di investimenti sul territorio. E’ stato poi il turno dell’Onorevole Taglialatela che ha potuto dare quasi in diretta la notizia della moratoria per gli abbattimenti decisa dal Senato: uno stop che riguarda gli immobili destinati “esclusivamente a prima abitazione e stabilmente occupati

da soggetti sforniti di altra risorsa abitativa”. Inoltre De Siano ha affermato che a breve la Regione Campania avrà una legge sui piani paesistici e che spera di poter rilasciare a breve tutte le autorizzazioni per il Palazzetto dello Sport di Via Salette, da anni incompleto. L’Agronomo Franco Mattera e l’Architetto Muro hanno relazionato sulle zone agricole e i piani urbanistici esistenti spiegando passo per passo il nuovo progetto che passa per il potenziamento e il rinnovamento di quattro filiere: il mare, quella turistico - culturale, quella artigianale e commerciale e quella agricola. Le scelte di pianificazione dovranno assicurare le condizioni minime affinché la libera iniziativa imprenditoriale possa svolgersi in condizioni di economicità e legalità, assicurando un adeguato ritorno sul capitale investito, nel rispetto del territorio e dell’interesse pubblico. Le proposte per la revisione del piano paesistico territoriale regionale si fondano sulla valorizzazione delle infrastrutture portuali e delle baie, e predisposizione di poli intermodali; sulla tutela, salvaguardia e valorizzazione delle coste e il ripascimento degli arenili; sul potenziamento e la riqualificazione delle infrastrutture a supporto dell’offerta turistico - ricettiva; sulla ridefinizione del sistema della mobilità con recupero e sviluppo

CORRIERE DELL’ISOLA è un settimanle distribuito gratuitamente ogni giovedì ad Ischia e Procida

DIRETTORE RESPONSABILE Massimo Zivelli m.zivelli@corrieredellisola.com

SOCIETA’ EDITRICE Nuvola Grafica Via M. Schioppa 78 - Forio (NA)

Registrazione al tribunale di Napoli n. 4816 del 20/11/1996

www.corrieredellisola.com redazione@corrieredellisola.com

STAMPA Cangiano Grafica s.r.l. - Napoli

della sentieristica, promuovendo altre forme di mobilità; sulla salvaguardia e la rivalorizzazione dell’aspetto naturalistico e paesistico del territorio e della capacità economica e produttiva di tipo agricola; sulla creazione di attrezzature e servizi per gli artigiani, per la trasformazione dei prodotti agricoli e del mare, nonché aree per mercatini rionali. Di primaria importanza è, infine, la predisposizione di un piano di riqualificazione e valorizzazione per i poli di Vivara e Terra Murata. A conclusione del convegno ci sono stati gli interventi degli Onorevoli Salvatore e Muro. Il primo amante da sempre dell’isola, il secondo ex sindaco, la cui presenza alla Camera dei Deputati potrà catalizzare l’attenzione sulle questioni isolane. L’Onorevole Muro ha sottolineato come il piano sarà strumento di crescita e di sviluppo per la comunità procidana, ringraziando anche tutti i collaboratori in particolar modo i giovani laureati in urbanistica, architettura ed ingegneria che hanno messo a disposizione il loro intero bagaglio culturale. Il lungo intervento conclusivo ha esortato ad uscire dai confini dei partiti e delle ideologie e a pensare da qui a vent’anni. E da qui a vent’anni Procida è nelle mani dei giovani d’oggi.

PROGETTO GRAFICO ED IMPAGINAZIONE Nuvola Grafica • www.nuvolagrafica.it Hanno collaborato a questo numero: Stefano Arcamone, Pancrazio Arcamone, Annamaria Rossi, Dalila Sghaier, Raimondo Ambrosino, Franco Trani, Sacha Savastano, Cristian Messina, Valeria Lombardi

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA’ Nuvola Grafica Via Mons. Schioppa 78 • 80075 Forio (NA) Tel. +39 3409360501 corrieredellisola@nuvolagrafica.it commerciale@corrieredellisola.com


6

• ISOLA

www.corrieredellisola.com

Non solo ai Maronti. Anche nei pressi del cimitero c’è una discarica a cielo aperto

Il Dott. Falco: “La situazione drammatica dell’Ospedale ‘Rizzoli’ rischia di precipitare, per Ischia sarà un disastro”. La Regione correrà ai ripari o staccherà la spina?

BARANO SOMMERSA DALL’ETERNIT

AD UN PASSO DALLA PARALISI. L’AGONIA DEL RIZZOLI

S

ull’isola d’Ischia assume toni preoccupanti il periodico rinvenimento di eternit di cui incivili e irresponsabili si disfano nelle ore notturne, scaricando indisturbati lastre di amianto nelle zone periferiche e meno frequentate come parcheggi e stradine interne. L’eternit è materiale cancerogeno, la cui pericolosità aumenta quando risulta spaccato e usurato. E’ materiale talmente nocivo che in Italia è stato messo al bando da ben diciannove anni, dopo che per decenni in tutto il mondo se n’è fatto abbondante uso nell’edilizia. Nemmeno il tempo di prendere atto che nei giorni scorsi l’amministrazione di Ischia, dopo la nostra denuncia, aveva fatto rimuovere le lastre di eternit presenti nel parcheggio dello Stadio “Enzo Mazzella”, ecco che dalla confinante Barano arriva la segnalazione preoccupata di un giovane residente che lamenta la presenza di lastre di eternit nei pressi del Cimitero di Barano. Come se non bastasse, queste lastre sono spaccate e usurate e, oltre a trovarsi accanto al Cimitero frequentato da centinaia di cittadini, sono state abbandonate a pochi passi dalle abitazioni e dal sito dell’azienda municipalizzata per la raccolta dei rifiuti. Preoccupati per le condizioni in cui versano, abbiamo contattato il Professor Ste-

fano Montanari, Docente Universitario, studioso di fama nazionale ed esperto di nano patologie il quale, dopo aver visionato le foto che gli abbiamo inviato, ci ha dichiarato: “La pericolosità è ovvia ed

evidente. Quell’amianto è spezzato e quindi dai punti di rottura escono particelle cancerogene. L’altro problema è che si tratta di lastre vecchie di almeno venti anni e dunque col tempo si sbriciolano sprigionando amianto che si diffonde nell’atmosfera. Purtroppo l’amianto

impiega fino a quarant’anni a manifestare la propria cancerogenicità. Quando si scoprono gli effetti che ha avuto è ormai troppo tardi per intervenire sulla causa. L’amianto è uno dei cancerogeni più efficaci e più mortali perché il cancro da amianto, il mesotelioma, ha il 100% di casi di mortalità”. Sulle modalità di rimozione il Dottor Montanari ha aggiunto: “L’amianto va rimosso come prescrive la legge. Prima di essere rimosso utilizzando i guanti e la maschera, va messo in sicurezza ricoprendolo con delle resine particolari”.  Ma perché ultimamente in molti impunemente decidono di disfarsi in tutta fretta e di nascosto dell’eternit abbandonandolo per strada e mettendo, così, a rischio anche la salute pubblica? La risposta è semplice. Perché è costosissimo smaltire materiale pericoloso come l’eternit di cui negli anni addietro nel fiorente mercato dell’edilizia se n’è fatto fare largo uso e consumo ovunque nonostante i sospetti della sua pericolosità fossero noti da sempre ma venivano sottaciuti. Non ci resta che chiedere con forza all’Amministrazione comunale di Barano, guidata da Paolino Buono, l’immediata rimozione delle lastre di eternit. [Gennaro Savio - PCIML-TV]

P

rosegue, tra l’ indifferenza delle Istituzioni competenti, il calvario dell’unico Ospedale pubblico dell’isola d’Ischia che a fine mese, se non dovessero subentrare novità sempre più improbabili, con il paventato mancato rinnovo del contratto a sei medici rischierà la paralisi. E’ assurdo pensare che dopo anni e anni di dure battaglie grazie alle quali Ischia si è conquistata un Ospedale degno di poter essere definito tale, oggi in nome dei tagli alla sanità e del ridimensionamento dei presidi ospedalieri, rischiamo di tornare improvvisamente indietro di decenni e di ritrovarci con un semplice Pronto Soccorso al posto dell’Ospedale. Sullo scottante e attualissimo argomento abbiamo incontrato il Dott. Paolo Falco, stimato professionista in organico presso il “Rizzoli” da ben cinque anni. E’ uno dei sei medici che a fine mese sarà costretto a lasciare l’Ospedale isolano. Per fortuna non teme di finire nella lista dei disoccupati eccellenti della Campa-

nia perché è vincitore di concorso e primo in graduatoria in più regioni d’Italia ma da isolano di origine caprese è seriamente preoccupato per le sorti dell’Ospedale ischitano. “La situazione drammatica dell’Ospedale ‘Rizzoli’ rischia di precipitare”, ha esordito il Dott. Falco. “Sei medici precari dell’Ospedale di Ischia e altri medici dell’ASL NA 2, in servizio già da svariati anni, se alla fine di febbraio non saranno regolariz-

zati, verranno licenziati. Ridurre l’organico presso l’Ospedale di Lacco Ameno per risparmiare pochi spiccioli vorrà significare un ritorno al passato con enormi ripercussioni sull’assistenza già appena sufficiente, assistenza che verrà inficiata nella qualità e si dovrà incrementare il ricorso all’eliambulanza e all’idroambulanza. Con questi tagli l’Ospedale ‘Rizzoli’ potrà essere solo un presidio di emergenza per disporre i trasferimen-

INFISSI

abbigliamento uomo donna bambino

Saldi tutto al 50% CARNEVALE PER TUTTI a prezzi modici Via S. Girardi, 12 Casamicciola T. ( a 20 mt dall’Hotel La Madonnina )

tel 081 995950

veste dalla 34 alla 63

ti in Terraferma. Per Ischia sarà un disastro”. Sin qui l’allarmante e doloroso j’accuse del Dott. Falco che ha praticamente denunciato il punto di non ritorno in cui a giorni potrebbe trovarsi il nostro prezioso ed indispensabile Ospedale che servendo una popolazione residente di oltre sessantamila persone e svariati milioni di turisti l’anno, andrebbe potenziato e migliorato invece di essere ridimensionato. In effetti se la Regione Campania non si attiverà immediatamente per regolarizzare appena sei medici in organico da anni presso il nosocomio lacchese, l’unico Ospedale pubblico dell’isola d’Ischia diventerà un semplice presidio sanitario da dove smistare pazienti con l’elicottero presso le strutture ospedaliere napoletane con tutte le drammatiche conseguenze economiche che inesorabilmente si abbatteranno in modo particolare sulle lavoratrici e sui lavoratori della nostra Isola che saranno quotidianamente costretti a fare la spola da e per la Terraferma: che vergogna!

showroom

INFISSI

Via Vittorio Emanuele Barano d’Ischia (NA)

t LEGNO LAMELLARE t LEGNO ALLUMINIO t PVC t PORTE INTERNE t ARREDAMENTI tSU MISURA

falegnameria Via Luigi Scotti, 12 t Barano d’Ischia (NA) tel/fax 081 905232 t bottegadelmobile@gmail.com cell. 339 6961750 t 334.1673453


7

BREVI •

redazione@corrieredellisola.com

Il 12 e 13 febbraio all’Ischia Teatro Festival si è andati…

Altre quattro date per gli Strani Tipici

…ALLA RICERCA DEL MASSIMO TROISI

CAMPAGNA ABBONAMENTI PER IL

di Pietro Di Meglio

U

na stanza disordinata con una brandina, una macchina da scrivere ed un pc, una ciofeca di caffè, un professore stranamente spione e due attori. La rielaborazione dell’avventura umana e spirituale di uno dei più grandi artisti napoletani ed italiani del ‘900, trattata con rispetto e reinvenzione insieme, di alcune situazioni e personaggi rientrati nelle vicende e nel mito che lo accompagnano. I bravissimi Eduardo Cocciardo e Giuseppe Gifuni ci accompagnano in un viaggio suggestivo e senza tempo alla ricerca di Massimo Troisi. La loro personalissima

interpretazione fa da contrappunto alla visione di alcune sequenze cinematografice, come quella mitica della dogana in “non ci resta che piangere”, offrendoci il piacere di scoprire un

lato poco conosciuto del grande attore di San Giorgio a Cremano. Skatch visti mille volte e che eppure rinascono a nuova vita, mescolati con sapienza in uno spettacolo che ci racconta: l’amore, l’impegno, la fantasia, la solitudine

e la fatalità dell’ultimo Pulcinella. Un testo originale, intenso, che ha conquistato il cuore e la simpatia di ogni spettatore il quale si è lasciato condurre per mano in un universo intriso di parole con nuovi significati. Una scelta drammaturgica inedita per il pubblico dell’Ischia Teatro Festival ma che può aiutare a capire meglio chi siamo, e dove andiamo, invitando noi tutti ad approfondire la nostra cultura.

“MATCH RACE” I l 10 febbraio è partita la campagna abbonamenti ai Match Race d’improvvisazione teatrale. Dopo il successo di pubblico e critica per il primo Match d’Improvvisazione Teatrale in Campania, del 4 dicembre scorso, gli Strani Tipici ripresentano questo evento in 4 date. Ogni sabato di marzo, alle ore 21.00, presso il Museo del Termalismo in via Morgioni, 80 (sotto il Mercato Comunale) quattro imperdibili Match. Le squadre di attori che sbarcheranno sull’ isola sono: Roma (per una rivincita che si annuncia caldissima), Sarzana, Arezzo e Brescia.

SCHEDA Costo abbonamento (per assistere a tutti e quattro i Match): 25€

SCHEDA Allestimenti scenici Carmela Di Lustro Allestimenti tecnici: Technical Service Regia: Eduardo Cocciardo

Info e prenotazioni : 347. 48 84 093 / 349. 67 67 679 Gli abbonamenti e i biglietti per i match sono disponibili presso: Bar Violetta (Ischia) – Isolaverde Viaggi (Piazzetta Pontile Lacco Ameno)

CALENDARIO Ischia vs Roma Ischia vs Sarzana Ischia vs Arezzo Ischia vs Brescia

5 marzo 12 marzo 19 marzo 26 marzo

F A B R I C A www.benetton.com

La testata di informazione apre una redazione isolana. Alla guida, Bruno Mancini

VIVICENTRO.ORG SBARCA AD ISCHIA di Sacha Savastano

S

e l’arte è caos ordinato, delirio sensato, allora c’è da aspettarsi ancora grandi novità da parte di Bruno Mancini, Roberta Panizza e gli altri alfieri del progetto culturale “La Nostra Isola”, il programma (quasi) tutto ischitano di rilancio sociale e culturale della Poesia. Dopo il grande successo costituito dal ciclo di presentazioni di “Ischia, Mare e Poesia”, l’ultima raccolta antologica, effettuate tra dicembre e gennaio presso la “Biblioteca Antoniana” grazie soprattutto al prezioso supporto offerto dalla direttrice Lucia Annicelli, il direttivo sta infatti studiando delle nuove modalità di diffusione e promozione della propria contenutistica, sfruttando anche e soprattutto le possibilità offerte dalla rete. Ad esempio è praticamente certa, come da noi già anticipato in tempi non sospetti, la prossima creazione di alcuni format

televisivi basati proprio sul lavoro degli artisti facenti parte del tutto, da essere poi trasmessi a mezzo web-tv; l’idea è quella di donare il massimo della visibilità alle opere sfruttando al contempo le opportunità di crescita commerciale offerte dal mezzo televisivo. Una strategia, questa, di cui è stato già detto moltissimo nel corso dell’ultimo incontro pubblico, avvenuto in occasione della Giornata del Ricordo. Intanto arrivano altri riconoscimenti per i pionieri de “La Nostra Isola”: Vivicentro.org, la nota testata d’informazione online, ha inaugurato recentemente una propria redazione distaccata proprio ad Ischia, affidandola alla guida dello stesso Mancini; presumibilmente tale nomina costituirà un passo ulteriore verso la realizzazione delle offerte multimediali di cui sopra. Rispetto della tradizione in un’ottica rivolta tutta al futuro: ma ormai, per quelli del progetto, non è più una novità.

via Delle Terme 26 Ischia Tel. 081 992576

SALDI TUTTO AL 70%


8

• CULTURA INE RID LIB

OTTANT’ANNI DA REGINA PAOLO POLI, LA “MADRE DELLA PATRIA”

D

omenica 13 febbraio, mobilitazione in 230 piazze d’Italia delle donne (e non solo), con la partecipazione di un milione di persone ed è come un respiro, un segnale:  non siamo tutte/i prostitute/i, non siamo tutti in vendita. Non ho nulla contro le prostitute, naturalmente. Hanno più dignità, decoro e moralità di certi politici ultrasettantenni repellenti e corrotti. Nel pomeriggio mi sono recato a Napoli, al Teattro “Bellini”, per assistere all’ultima replica dello spettacolo di Paolo Poli: “Il mare”, liberamente tratto da alcuni racconti della mia amica Anna Maria Ortese. Pubblico numeroso ma non troppo caloroso; abitudinari e forse senza passione. In gran parte costituito da ultrasettantenni. I racconti di Anna Maria Ortese sono belli, dolorosi e fatali. Paolo Poli, accompagnato in scena dai suoi quattro boys abituali, en travesti, ne ha scelti dodici: sei li racconta in prima persona, mentre gli altri sei sono sotto forma di dialogo. Paolo Poli ha scelto, per la precisione, da quattro raccolte di racconti di Ortese: “Angelici dolori”, il meraviglioso esordio del 1937; “Il mare non bagna Napoli”, del 1953,  “La luna sul muro” (1968) e “L’alone grigio” (1969). Poli, impudico ed estroverso, sostanzialmente è riuscito nell’impresa

di rendere possibile un incontro arduo con il suo opposto, Ortese appunto, una scrittrice solitaria, introversa, schiva e per certi versi scontrosa. L’attore ha certamente “fagocitato” nel proprio linguaggio artistico (e non poteva essere altrimenti) i racconti di Anna Maria Ortese: “Un paio di occhiali”: la storia autobiografica (me ne diede conferma Anna in una nostra abituale telefonata) di Eugenia, bambina fortemente miope, che riceve in dono dalla zia appunto un paio di occhiali. Occhiali che le provocheranno nausea e disturbo perché la realtà che finalmente potrà vedere è misera e squallida. In “Pellerossa”

si rievoca l’infanzia naMaria Ortese, ambientapoletana della scrittrice, to nella Milano del mirain una casa malandata colo economico, narra di sul porto (in via dei fratello e sorella orfani Pilieri) e la sua lussureggiante immaginazione. “L’incendio” è la storia di Papele e sua sorella. Entrambi stanno per essere mandati in collegio e il ragazzo accendendo un lumino davanti al ritratto del suo nonno defunto provocherà Paolo Poli e Giorgio Di Costanzo un disastro. “Masa”, secondo Dario Bellezza il più del genitore morto in bel racconto di Anna fabbrica. E mi fermo qui, perché è di Poli che bisognerebbe accennare. Paolo Poli, questa regina del teatro, prossimo agli 82 anni (in maggio!), può essere considerato una vera e propria “Madre della patria”. Perché da sempre, attraverso storie minime di gente comune ci ha raccontato con ironia beffarda e grande onestà intellettuale e personale (senza fare della propria omosessualità una bandiera ha vissuto con grandissima libertà ed autentica trasgressione, ridendo persino del finto, ipocrita moralismo di certi vizi privati e pubbliche virtù) , i vizi appunto e le poche virtù degli italiani, i colpevoli silenzi, l’illusione di

PAVICLIMA

> installazione caldaie > climatizzatori > impianti termoidraulici > montaggi tende sole tempotest > preventivi gratuiti

DAL FREDDO TI DIFENDIAMO NOI CONDIZIONATORE CONDIZIONATORE inverter classe A

con macchina esterna mimetizzata

9000btu_450 € 12000btu_550 €

9000btu_650 € 12000btu_750 €

(fornitura, installazione ad opera d’arte e iva inclusa)

(fornitura, installazione ad opera d’arte e iva inclusa)

CALDAIA PER RISCALDAMENTO E PRODUZIONE ACQUA CALDA 20000 BTU, MARCA ITALIANA A PARTIRE DA 550

OFFERTA TUTTO COMPRESO! Macchina + installazione ad opera d’arte!

info 389 0551398 - 329 7943604 | pavigas@libero .it

essere più furbi degli altri, l’abitudine di saper fregare il prossimo, etc. Poli, nello splendido e

riuscito spettacolo “Il mare”, ci accompagna dagli anni Trenta fino ai nostri Settanta: Dalla feroce dittatura fascista fino alla finta società “da bere”, la Milano corrotta e finta che prolunga la sua agonia fino ai nostri giorni. Cambiando abiti e addirittura sesso, velocemente, riempie i suoi personaggi (in gran parte femminili) di un’umanità stralunata e densa di inquietudini. Infanzie infelici, amori perduti, povertà senza sbocco e senza luce (un anziano moribondo riceverà un’eredità dall’America) con una serietà dettata dalla sua abituale e inconfondibile leggerezza. Per circa due ore Paolo Poli, oltre a recitare con la consueta bravura,

canta (e balla) “Si fa ma non si dice”, “Besame mucho”, “Que reste-t il de nos amours e, naturalmente, “La mer”, che ci ha letteralmente commossi. Alla fine l’attore-regista ha regalato qualche bis, estratto dai doppi sensi erotici delle filastrocche di Olindo Guerrini, alias Lorenzo Stecchetti, alias Argìa Sbolenfi. Anche in quest’ultima sua opera, l’ineffabile, perfido dissacratore fiorentino ha dato prova del suo (grande) valore e ci ha entusiasmati. Eravamo andati a verificare appunto l’improbabile connubio Ortese-Poli. Impossibile, certamente. ma ha instillato in tutti uno struggente desiderio di rileggersi (o di scoprire) la scrittura di Anna Maria Ortese. E non è poco. Avvicinato dall’estensore di questa nota, dopo lo spettacolo, Poli è stato da me invitato sull’isola. Ha risposto, gentilmente ma in modo sibillino: “Forse, no. A Ischia abitano i miei ex elettricisti...” [Giorgio Di Costanzo]

CafèFlorio da noi il caffè è un piacere • gelati in coppa • • aperitivi • Corso Francesco Regine, 95 80075 Forio . Ischia mob. 347 1870278 mob. 327 1726112


9

FESTIVAL •

redazione@corrieredellisola.com

Il Festival isolano propone pacchetti turistici a Milano e vola in Belgio per parlare di cineturismo

ISCHIA FILM FESTIVAL ALLA ‘BIT’ E AL FESTIVAL DI MONS di Cristian Messina

L’

Ischia Film Festival viaggia verso il freddo nord. Sono infatti Milano e la ridente cittadina belga di Mons le prossime tappe di quello che si può definire a pieno titolo un lavoro di promozione delle identità territoriali e culturali dell’isola verde attraverso il linguaggio del cinema e l’appeal di un evento dedicato alla settima arte. Tra il 18 e il 25 febbraio, infatti, la kermesse cinematografica ischitana figura tra gli ospiti di spicco di due eventi importanti come la ‘Borsa Internazionale del turismo’ (nota come Bit) e il ‘Festival International du film d’amour’. Due partecipazioni che, per i temi da affrontare, confermano l’interesse profondo della manifestazione isolana per la valorizzazione del territorio e il cineturismo, termine non a caso nato proprio ad Ischia nel 2003. Interesse che assume connotazioni ancora più chiare se si considera che quest’anno, proprio in occasione della Bit, Michelangelo

Messina presenta una serie di pacchetti turistici abbinati alla settimana del Festival e volti dunque ad incrementare il numero di presenze sull’isola verde. La proposta si compone, infatti, di numerose offerte e convenzioni che interessano circa venti alberghi che coprono tutto il territorio dell’isola verde e che caratterizzano, dunque, un’iniziativa che rappre-

senta un esordio per Ischia, che per la prima volta propone alla Bit di Milano un pacchetto turistico abbinato ad un evento. All’interno della manifestazione organizzata da ‘Fiera Milano’, il direttore del festival è atteso per una conferenza il 17 Febbraio (in cui è in programma proprio la presentazione dell’offerta turistica) e per una tavola rotonda

in compagnia di kermesse campane di grande spessore come il celeberrimo ‘Giffoni’ e il ‘Festival delle Ville Vesuviane’. Dal 18 al 25 febbraio, terminate dunque le iniziative in terra lombarda, Michelangelo Messina è invece atteso al ‘Festival Internazionale dei film d’amore’ di Mons, kermesse teatro quest’anno del ‘Simposio europeo sul Cineturismo’. Per l’occasione il direttore artistico della manifestazione isolana – promotore da anni di temi come marketing territoriale e ‘movie induced tourism’ - porta in Belgio l’esperienza ischitana e le ricerche fatte in questi anni sul turismo influenzato dalle location di opere audiovisive. Temi che, unitamente alla partecipazione ad eventi internazionali di grande prestigio, confermano dunque le intenzioni dell’Ischia Film Festival di valorizzare le peculiarità dell’isola verde e di mostrare che la nostra terra può proporre iniziative interessanti non solo agli amanti di spiagge e terme, ma anche agli appassionati della settima arte.

Laraspata Renato & C. s.a.s.

Gelati, Surgelati e Congelati CENTRO SERVIZI VENDITE Via Michele Mazzella, 258 - 80077 Ischia (NA) tel & fax +39 081 902756 - www.laraspata.it

NOVITA' DELL'ANNO - DIRETTAMENTE DAGLI USA GIANTBURGER, IL MEGA HAMBURGER

CON PANINO PIU' APPETTITOSO CHE C'E'! IN ESCLUSIVA PER I MIGLIORI PUB AD UN PREZZO LANCIO CARTONE DA CIRCA 6 KG A SOLE € 40,00 +IVA


10

• SPORT

www.corrieredellisola.com

Billone paga anche per colpe sue, ma il presidente glie l’aveva giurata. In settimana il nome del sostituto

Ecco gli effetti collaterali della vertenza delle scuole calcio

MONTI ESONERATO. DE VIVO RASSICURA: “CONTATTI CON 50 ALLENATORI”

ISCHIA PIGNORATA DALLA LEGA PER COLPA DEI SOLITI NOTI

di Pancrazio Arcamone

L

a sconfitta con la Battipagliese, giunta a pochi minuti dalla fine e nonostante un primo tempo dominato dall’Ischia, è costata la panchina a Monti. Si è trattato comunque di un pretesto. L’esonero di Billone era nell’aria da tempo. È risaputo che tra lui ed il presidente De Vivo il feeling non è mai esistito e, anzi, non sono mai mancate occasioni di scontro con battute al vetriolo da ambo le parti. Già all’indomani della gara al Mazzella contro il Francavilla, il presidente disse di voler esonerare il tecnico. Erano le rpime giornate di campionato, per far capire quanto sia stato difficile questa convivenza. La tregua c’è stata solo tra novembre e dicembre, quando la squadra viaggiava con il vento in poppa ed arrivò persino ad essere seconda, ad un soffio dalla capolista Arzanese. In quel periodo, il presidente per non

perdere l’allenamento alla polemica, spostò il tiro sulla stampa, quella poco incline al servilismo, con l’accusa di essere destabilizzante. Tornando a Billone, l’esonero era ormai inevitabile. Già venerdì si era scontrato a brutto muso con De Vivo alla presenza d squadra e del della s sindaco Ferrandino. M Monti sarebbe esploso p perché per l’ennesima v volta la società avrebbe d disatteso gli impegni a assunti circa il pagam mento degli stipendi di d dicembre. Sarebbero v volate parole grosse tra i due: De Vivo avrebbe rinfacciato a Monti il periodo negativo attraversato da un’Ischia che la società vorrebbe in lotta per il vertice. Monti avrebbe risposto, con toni eccessivi, scatenando il risentimento del presidente, che deve essersela legata al dito. A pareggiare il conto dei comportamenti deprecabili, l’esultanza al gol della Battipagliese dello stesso De Vivo, come riportano le testimonianze dei tifosi ischitani al

seguito della squadra. In fondo, Monti un po’ se l’è andata a cercare. E non solo con il suo atteggiamento da vecchio stopper. Tre punti in sei partite sono un po’ pochi, anche se in fondo Billone aveva abituato tutti un po’ troppo bene. Ed è qui che emergono le ragioni del tecnico. Perché questa squadra era stata costruita con un unico scopo, che era la salvezza. Ed invece si è ritrovata, ad un certo punto della sua stagione, a sognare traguardi non del tutto commisurati alle reali possibilità dell’organico messo a disposizione dell’allenatore e della reale forza, economica e politica, della società. Ora la palla passa a De Vivo. Spetterà a lui assumersi la responsabilità di scegliere. Ma deve farlo bene. “Ricevo talmente tante telefonate che mi hanno scaricato il cellulare – ha assicurato il presidente parlando martedì agli astanti -. Si sono proposti in cinquanta due, tra i quali Gargiulo, Pirone, Macera ed il figlio di Canè. Per me che sono nuovo dell’ambiente è tutta gente sconosciuta. Questa volta bisogna fare le cose per bene: tocca alla società decidere”.

SA.CO. COSTRUZIONI

S.R.L.

SPECIALE PONTEGGI NOLEGGIO & MONTAGGIO

10 € al mq con piano di sicurezza (pimus)

SPECIALE ASFALTO da 4 mm, tipo POLIGLAS

10 € al mq Compreso strato di pittura (bianco, rosso e verde)

Offerte su intonaci e pitturazione facciate Barano - Via Monte Barano, 2 - Tel. 081 901488 cell 335 7145363

U

na ulteriore tegola si abbatte sull’Ischia. Le vertenze delle scuole calcio Futura e Campagnano hanno prosciugato la fideiussione da 31mila euro che giaceva in Lega. Nel corso delle prossime due gare interne, la società dovrà dimostrare di aver provveduto al versamento delle due tranche di 12mila e 500 euro al Commissario della Lega. Pena la mancata disputa dell’incontro, un punto di penalizzazione e 1500 euro di multa. De Vivo rassicura tutti, mostrando il documento che attesterebbe l’avvenuta fideiussione a copertura della cifra. Resta l’amaro di fondo per tutta la storia. L’Ischia

non ha mai avuto campioni nella sua rosa. Ma gli sciacalli non mancano mai, soprattutto quando la preda è debole e non sa come difendersi. L’azione dei responsabili delle scuole calcio è becera, soprattutto perché rischia di far crollare definitivamente le fondamenta di una società la quale, bene o male, rappresenta tutta l’isola. I soldi vantati dal Campagnano sono frutto di un accordo scellerato sottoscritto qualche anno fa da Bazzoli, ma sarei curioso di sapere in virtù di quale accordo la Futura vanta credito dall’Ischia al punto da ricorrere alle vie legali per vedersi liquidata. [pan.arc.]


11

CULTURA •

redazione@corrieredellisola.com

Iniziativa anticrisi adottata dalla Sovrintendenza

A NAPOLI...MUSEI GRATIS di Marita Francescon

F

ino al 30 maggio musei gratis a Napoli: un’iniziativa anti-crisi messa in campo dalla Soprintendenza per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città di Napoli per far fronte al periodo di difficoltà economica e per offrire un incentivo ai turisti e ai cittadini che spesso ignorano i luoghi di cultura della città. L’ingresso gratuito è previsto al museo di Capodimonte, a Castel Sant’Elmo, alla Certosa e al museo di San Martino dalle 8.30 alle 10, e dalle 16 alle 19.30; al museo Duca di Martina invece per tutto l’orario di apertura (8.30-14). Tra le mostre in corso al museo di Capodimonte è possibile visitare fino al 27 maggio “Vasari a Napoli. I dipinti della sacrestia di San Giovanni a Carbonara: il restauro, gli studi, le indagini”, una piccola e preziosa esposizione in sole due sale per raccontare il complesso intervento di restauro di sedici dipin-

ti di Giorgio Vasari (1511-1574), maestro del Manierismo toscano nonché padre della moderna critica dell’arte, che provengono dal complesso ecclesiastico napoletano di San Giovanni a Carbonara. I dipinti su tavola furono commissionati nel 1545 dall’ordine degli Agostiniani e portati a termine da Vasari nel 1546 con la collaborazione di Cristofano Gherardi, uno dei suoi più brillanti collaboratori, e raffigurano alcune celebri storie del Vecchio Testamento e della vita di San Giovanni Battista. Oltre al decoro della sacrestia, fu commissionato anche quello degli armadi da disporre lungo le pareti, che come sappiamo dalle Vite avevano la caratteristica struttura a bancone. Nelle spalliere di quest’arredo Vasari inserì i quattro Evangelisti e i quattro Dottori della Chiesa ad introdurre quattro Storie di sacrifici e sei Storie della Vita del Battista. C’è da sottolineare che l’inserimento di dipinti negli arredi di questo tipo era del tutto inusuale perché solitamente

era prevista una decorazione a rilievi o a tarsie. Oggi a seguito della distruzione degli armadi, avvenuta probabilmente a metà Settecento, restano solo le sedici tavole conservate a Napoli e due trasferite in Francia. Oltre alle tavole e ai pannelli con l’illustrazione del restauro effettuato, è possibile vedere un video con le immagini dei luoghi della città

vicereale in cui Vasari si trovò ad operare. Sempre al museo di Capodimonte è possibile vedere fino al 27 febbraio le opere di Bill Viola. L’artista propone un omaggio elettronico a Caravaggio, con lavori prodotti dal 2000 al 2008 che fanno parte delle serie “Passioni” e “Trasfigurazioni”. La prima, cominciata dall’artista un

anno dopo la morte del padre, è frutto di uno sguardo verso il periodo medievale e rinascimentale. La seconda serie tratta, come ha spiegato Bill Viola in videoconferenza dalla California, la trasfigurazione che si ha “quando una persona si trasforma non solo nel proprio aspetto esteriore ma anche molto in profondità nel proprio essere”.

Galano Trasporti

UN'OFFERTA COMPLETA PER OGNI ESIGENZA DI SPEDIZIONE. Ritiriamo a domicilio tutto quello che dovete spedire non importa di che peso o destinazione

SERVIZIO ESPRESSO Questo servizio permette di spedire merce in tutt’Italia a prezzi veramente vantaggiosi, effettuando il ritiro presso la vostra sede o abitazione della merce e la consegna in tutta Italia.

1 Prezzo tutto incluso dal ritiro alla consegna

2 Copertura capillare di tutto il territorio nazionale

3 Tracking on line per verificare lo stato delle spedizioni e i dettagli i di consegna

SUPEROFFERTA valida fino al 28 febbraio 2011 SPEDIZIONI NAZIONALI 0/3 kg

a soli € 4,50

+I.V.A.

Tariffa valida anche per una singola spedizione - Dimensioni max 70 cm somma dei tre lati - Nessun supplemento per località disagiate/Isole Minori

SERVIZIO ESPRESSO CONTRASSEGNO

SERVIZIO ESPRESSO ITALIA EXTRALARGE

Avete necessità di spedire materiale che deve essere pagato al momento della consegna? Il servizio Espresso Contrassegno è la soluzione. Vi permette di ricevere in circa 15 giorni il pagamento del cliente a cui avete inviato il materiale.

Questo servizio non conosce limiti né di peso né di dimensioni e ciò lo rende la soluzione adatta alle spedizioni pesanti e voluminose. Il prezzo del servizio si articola su più fasce di peso, in base al peso/volume effettuvamente spedito.

SPEDIZIONI INTERNAZIONALI

A PARTIRE DA

€ 15,00

Via V. Di Meglio 84 | 80070 Barano d’Ischia [NA] | tel. +39 081 990024 | fax +39 081 906390 | www.galanotrasporti.com | info@galanotrasporti.com


12

• FASHION & BY NIGHT

Il bell’Amedeo da Forio, mette nero su bianco il pensiero maschile

ECCO PERCHE’ A NOI UOMINI PIACCIONO LE DONNE “STRONZE”…

a cura di DALILA SGHAIER

B

ello, irresistibile e sexy, Amedeo Sarracino con schiettezza e simpatia questa settimana ci svela una cosa assai …. Cosa? “Beh, che in fondo in fondo gli uomini preferiscono alle donne cosiddette casa e chiesa (sai quelle troppo riservate e tutte dedite alle faccende domestiche) quelle che invece potremmo definire le stronze! Ma non parlo delle stronze che a letto fanno quelle cose li … beh insomma…capisci? Io parlo di quelle che invece sono dotate dei cosiddetti attributi, e cioè di una forte personalità e di voglia di indipendenza. La classica donna che al primo cenno di mancato rispetto

gira “ il tacco 10 cm “ e ti manda a quel paese!” Insomma è proprio vero il detto delle nostre nonne: in amore vince chi fugge !! E in effetti Amedeo ci conferma che “all’uomo non piace la donna che dice sempre “si padrone “, quella che non vuole mai sprecare una domenica pur di restare ai fornelli!Queste donne qui non sono più le donne del nostro tempo. Le donne di oggi vanno con piacere ad un invito a cena se il marito le vuole far rilassare un pochetto e ti fanno la faccia storta se qualcosa va male. Ma è pur vero che la donna con gli occhi dolci come la nutella tutti la desiderano!” Attenzione però a non scambiare la donna

UN GIOCO A PREMI....

“stronza” con la donna acida! “La donna acida – continua Amedeo - non va da nessuna parte! Al massimo in giro su facebook, ma certamente nella vera vita sociale”. Quante verità… e ci sembra abbastanza esperto il nostro Amedeo in questo campo. Ma l’avrà mai incontrata una donna cosi questo bell’esempio di furbacchione? “ Si – dice ridendo a crepapelle - ma me la sono fatta scappare di mano! Ero troppo piccolo all’epoca, ma adesso che ho 30 anni, se mi capitasse una donna del genere non esiterei a chiederle la mano per metterle un diamante al dito!”. AAA “stronze” cercasi, dunque….

www.corrieredellisola.com

BARAONDA COCKTAIL BAR


redazione@corrieredellisola.com

13

IL BY NIGHT ISOLANO NELLA GALLERY DI FRANCO TRANI •

LE DEGUSTAZIONI A “LA VERBENA”

RISTORANTE PIZZERIA NASCONDIGLIO DELL’AMORE

il 4 marzo “Giulio Martino Trio”

CECILIA SOUND AND MUSIC

I brividi dell’ inconfondibile ritmo della musica jazz saranno di nuovo ad Ischia. Il ristorante di Giovanni Esposito (grande appassionato di musica e ottimo sassofonista) farà nuovamente da location per una serie di serate live di notevole spessore. Si partirà il 4 marzo con un gruppo di mu-

sicisti di calibro internazionale. Un gruppo, già ospite della nostra isola, che fa della “piano less” una caratteristica fondamentale, un valore aggiunto. Stiamo parlando del “Giulio Martino Trio”. Il sound di questa formazione, guidata dal sassofonista partenopeo Giulio Martino, con il virtuoso Gianluigi Goglia al basso elettrico e l’estro del batterista Pietro Iodice, si baserà su composizioni originali e sulla reinvenzione di alcune celebri performance jazzistiche. In questo fantastico terzetto il talento, la capacità d’ascolto e l’improvvisazione sono un mix magico che coinvolge totalmente il pubblico stimolandolo in un dialogo ritmico e sonoro letteralmente suggestivo.


14

• PAGINE UTILI

INFO UTILI

DA ISCHIA ALLA TERRAFERMA 02:30

112

Ischia

081/991001 081/991065 081/994480 081/997008 081/906463

Polizia

Commissariato Ischia Vigili del Fuoco

Centrale Guardia Costiera Emergenza

Ischia Forio Casamicciola Terme Lacco Ameno Sant’Angelo

113 081/5074711 081/5074701 115 081/991109

1530 081/5072801 081/5071272 081/980175 081/900685 081/999882

Forestale Antincendio boschivi AIB Regionale

081/3334800

Barano Napoli

081/990985 081/7967647 081/991291

Dogana

118

Ospedale “Rizzoli” Lacco Ameno

Prenotazioni visite specialistiche Centralino Autoambulanza Pronto Soccorso

800177763 081/5079111 081/995495 081/5079267

Guardia Medica (Notturno e Festivo)

Forio Ischia-20-8

081/998655 081/983292

Presidio San Giovan Giuseppe Ischia

Pronto Soccorso Coordinatore Presidio Oncologia

118 081/5070317 081/5070327-328

Distretto Sanitatio Ischia ex maternità

PUNTO INFORMATIVO U.R.P. Segreteria direzione Farmacia Termalismo Riabilitazione adulti

081/5070655 800284270 081/5070630 081/5070638 081/5070622 081/5070628

Ambulanze Private

Croce Bianca Croce Rosa Croce Rossa Italiana Pubblica Ass. Flegrea

081/983022 081/984272 081/999531 081/980303 081/8392924

ANNUNCI GRATUITI “Societa’ multinazionale cerca giovani promoter ambosessi nella zona di Ischia e Procida, eta’ compresa tra i 25 e i 40 anni. Auto munita; rimborso spese di euro 300.00 mensili per pubblicizzare un nuovo prodotto (anticrisi) sul mercato italiano. Massima serieta’. Per informazioni telefonare al n. 0813198190 dalle ore 09.00 alle 12.30”. Offresi ragazza seria per assistenza ad anziani e/o lavori di pulizia/manutenzione. Massima serietà cell. 328 8860867 Ragazzo serio, con esperienza ed attrezzature, offresi per lavori di fabbro, imbianchino, lavori di ristrutturazione di interni ed esterni, manutenzione edile. Per info cell. 3208846049

Pozzuoli

DALLA TERRA FERMA AD ISCHIA Med

04:10

Nave

Pozzuoli

Ischia Porto

Med

Nave

Pozzuoli

Ischia Porto

Med

04:30

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Med

05:50

06:15

Aliscafo

Forio

Napoli Beverello

Alil

06:25

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Carem

06:30

Nave

Casamicciola

Pozzuoli

Med

06:40

Nave

Pozzuoli

Ischia Porto

Med

Alil

07:10

Aliscafo

Napoli Merg

Ischia Porto

Alil

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

06:35

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

06:40

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Med

07:30

06:45

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Carem

07:50

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Carem

Aliscafo

Napoli Beverello Forio

Alil

06:50

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Carem

08:00

07:10

Aliscafo

Casamicciola

Napoli Beverello

SNAV

08:20

Aliscafo

Napoli Beverello Casamicciola

SNAV

Nave

Pozzuoli

Med

08:00

Aliscafo

Ischia Porto

Mergellina

Alil

08:25

08:15

Aliscafo

Forio d’Ischia

Napoli Beverello

Alil

08:40

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Med

08:10

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Med

08:55

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Carem

08:25

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Carem

09:10

Casamicciola

Aliscafo

Napoli Merg

Aliscafo

Napoli Beverello Forio

Alil Alil

Ischia Porto

Alil

08:35

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Alil

09:35

08:50

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Carem

09:35

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Carem

09:35

Nave

Pozzuoli

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Carem

Pozzuoli

Carem

09:00

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Ischia Porto

Med

09:30

Aliscafo

Forio d’Ischia

Napoli Beverello

Alil

09:55

09:40

Aliscafo

Casamicciola

Napoli Beverello

SNAV

09:55

Nave

10:10

Nave

Casamicciola

Pozzuoli

Med

10:40

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

10:00

Aliscafo

Ischia Porto

Mergellina

Alil

11:45

Nave

Pozzuoli

10:30

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Med

12:05

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

11:10

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Med

12:20

Aliscafo

Napoli Merge

Alil

Alil

12:30

Aliscafo

Napoli Beverello Casamicciola

SNAV

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

11:15

Aliscafo

Forio d’Ischia

Napoli Beverello

Casamicciola Casamicciola Ischia Porto

Carem Med

11:20

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Carem

12:50

11:40

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Alil

13:10

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Carem

Carem

13:30

Nave

Pozzuoli

Ischia Porto

Med

Ischia Porto

Carem

12:00

EMERGENZA SALUTE

Ischia Porto

Aliscafo

Ischia Porto

12:30

Nave

Casamicciola

Napoli P.Massa

Carem

13:50

Nave

Pozzuoli

13:15

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Alil

13:55

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Med

13:15

Aliscafo

Ischia Porto

Mergellina

Alil

14:30

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Carem

13:30

Nave

Casamicciola

Pozzuoli

Med

14:35

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

13:45

Aliscafo

Casamicciola

Napoli Beverello

SNAV

14:35

Aliscafo

Napoli Beverello Forio

Alil

Carem

15:00

Nave

Pozzuoli

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Carem

13:50

Nave

Ischia Porto

Napoli Beverello

Napoli P.Massa

Casamicciola

Med

14:00

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Alil

15:10

14:00

Aliscafo

Ischia Porto

Mergellina

Alil

15:30

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

14:15

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Carem

15:40

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Carem

15:05

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Med

16:20

Aliscafo

Napoli Beverello Casamicciola

SNAV

15:20

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Carem

16:30

Nave

Pozzuoli

Med

15:45

Aliscafo

Forio d’Ischia

Napoli Beverello

Alil

17:05

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

16:05

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Alil

17:05

Aliscafo

Napoli Beverello Forio

Alil

16:15

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Carem

17:30

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Carem

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

Napoli Merg

Alil

Ischia Porto

16:50

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Alil

17:55

17:00

Nave

Casamicciola

Pozzuoli

Med

18:10

Aliscafo

17:00

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Med

18:15

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Carem

17:15

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Carem

18:30

Nave

Pozzuoli

Med

17:35

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Carem

18:45

Aliscafo

Napoli Beverello Casamicciola

SNAV

17:40

Aliscafo

Casamicciola

Napoli Beverello

SNAV

18:55

Nave

Pozzuoli

Carem

19:00

Aliscafo

Ischia Porto

Napoli Beverello

Alil

19:00

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Med

19:00

Aliscafo

Ischia Porto

Mergellina

Alil

19:20

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

Carem

19:00

Nave

Ischia Porto

Pozzuoli

Med

20:10

Aliscafo

Napoli Beverello Ischia Porto

Alil

Nave

Pozzuoli

Med

Nave

Napoli P. Massa Ischia Porto

19:30

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Carem

20:30

20:10

Nave

Ischia Porto

Napoli P.Massa

Carem

21:55

annunci@corrieredellisola.com

Carabinieri Stazioni

Nave

INVIACI I TUOI ANNUNCI:

EMERGENZE

Casamicciola Forio Barano

www.corrieredellisola.com

Ischia Porto Casamicciola Ischia Porto

Ischia Porto

COMPRA ISCHIA • Via Cortese, 7 telefono +39 081 981445 FORIO • Corso Umberto I, 20 telefono +39 081 997544 SANT'ANGELO • Via N. Sauro, 16 telefono +39 081 999838

in regalo un orologio www.bottiglierigioielli.com

Carem



Corriere dell'Isola n. 7 2011