Page 1

REDAZIONE DI CONSELVE-MONSELICE FESTA DEL 29 APRILE 2010 FUORI CLASSE


SI INIZIA …… •

…… a inizio giornata, dedicata agli studenti di tutti gli Enaip Veneto nominata “fuori classe” del 29 aprile 2010 nel pullman che partiva da Conselve per arrivare a Padova c’erano le classi 2° meccanici e 2° vendite. Eravamo arrivati nello spazio riservato alle scuole, e mentre aspettavamo di essere chiamati dallo speaker per farci avanti, gli studenti delle altre scuole si riscaldavano sulla pista facendo delle prove di corsa o altri esercizi di atletica leggera. Quando ogni classe era allineata nella zona riservata alla propria scuola, lo speaker ha parlato degli organizzatori, ringraziando e applaudendo coloro che hanno preparato la festa e dopo ha lasciato gli studenti che dovevano esibirsi nelle attività ad andare, mentre gli altri che stavano a guardare si sono accomodati sulle gradinate ad assistere a quello che succedeva più in basso e ogni tanto scendere per fare qualcosa come camminare, o giocare a ping pong, calcio balilla, freccette, o chiacchierando tra loro aspettando lo spettacolo vero e proprio.

• •

Raffaele Merlin


Il calcio


La sfortuna dell’Enaip di Conselve e Monselice

La squadra di calcio k ha rappresentato Enaip giovedì 29 aprile a Padova è stata molto sfortunata perché i ragazzi sono riusciti ad essere eliminati dalla competizione subito al primo turno. L’avventura dei ragazzi del prof Veronese era cominciata molto bene con una vittoria contro i campioni in carica del Cittadella. La partita era cominciata subito in salita per la squadra di Conselve che si era portata subito in vantaggio dopo pochi minuti grazie ad un goal molto fortunoso di El hambri che ha fatto fare un grande risultato alla squadra di Veronese. Come seconda sfida la squadra del prof Veronese si è trovata ad affrontare la squadra favorita per la vittoria finale ossia il Bassano . Dopo un ottimo primo tempo dove la squadra allenata da Veronese era riuscita a mantenere il risultato fermo sullo 0 a 0 nel secondo tempo c’è stato un calo fisico e mentale e nel giro di cinque minuti la squadra ha incassato tre goal, con evidenti errori del centrocampo che non ha più chiuso negli inserimenti avversari. Incolpevole il portiere Zilio che dopo aver fatto delle grandi parate non ha potuto far niente su questi goal incassati. Per questo la squadra è stata molto sfortunata perché sarebbe bastato anche un pareggio per passare il turno. Le mie impressioni riguardo questo giorno sono state molto buone, il torneo era stato preparato molto bene gli arbitri erano all’ altezza e non hanno commesso gravi errori. Alla fine si sono presi l’applauso del pubblico come il Bassano che è riuscito a vincere il torneo grazie anche ad un pareggio contro il Cittadella per 0 a 0 che gli è valso l’accesso alla finale che dopo essere riusciti a vincere per 2 a 1 contro il Padova. Vittoria finale. Andrea Chioetto


Il calcetto


Nonostante gli sforzi Il giorno giovedi 29 di aprile la squadra di calcetto dell’ Enaip ha rappresentato la scuola con un gruppo di sportivi di calcetto allo stadio San Carlo d Padova. Il nostro rappresentante nella squadra era il professore Cristian Marchioro, che faceva i cambi per potere dare a ogni giocatore l’opportunita di giocare. I nostri giocatori sono stati: Tangi Ayoub, Ennazi Youssef, Levanovich Achel, Diego Fernando, Mohamed El Hamdi, Racid, Alberto Bertin, Rizzato Luca, Curto Andrea, Valandro Federico, Benetti Andrea Quando siamo arrivati al campo, dovevamo aspettare 2 ore per il nostro turno, un momento noioso!! …. perche c’era tanto tempo da aspettare anche perchè eravamo alla ricerca di una palla, e nessuno ce l’aveva. Quando si avvicinava il nostro turno il professore Marchioro ci dava dei consigli per affrontare una partita sana e tranquilla, perchè alcuni nel nostro gruppetto erano quasi impauriti perchè c’era tanta gente che ci guardava, però alla fine abbiamo fatto una bella figura!! Abbiamo pareggiato contro la prima squadra, però prima di questo stavamo noi vincendo. Alla seconda partita abbiamo vinto contro una delle squadre più forti del momento, però dovevamo aspettare che la prima squadra, che aveva 5 punti in vantaggio a noi, facesse pareggio o perdesse, però io tutto motivato ho fatto il massimo per far vincere il gruppo. Comunque alla fine abbiamo perso perchè la squadra più forte aveva vinto 4 a zero, non c’era più possibilità di passare in finale.. Comunque io lo ho passato benissimo perchè so che mi sono impegnato al massimo e ho dato delle opportunità di segnare agli altri e cosi arrivare ad una prima vincita…. Enaip Conselve. Diego Vaca Gamboa


ESIBIZIONI E LABORATORI DIMOSTRAZIONE DI ARTI MARZIALE Verso alle 15.30 fine 16.00 abbiamo iniziato una dimostrazione di arti marziali (Kong Fu Karate e ……). Mi chiamo Xu Xunxin ho fatto una dimostrazione di Kong Fu che si chiama Nanquan dallo shaolin durata due minuti. Visto che c’era ancora tempo ho fatto un’altra dimostrazione di Kong Fu che si chiama Huanquan che ho inventato io,che dura due minuti.

IL CALCIO BALILLA Era una giornata di sole quando alcuni studenti hanno partecipato all’attività del calcio balilla durante la giornata dello sport organizzata dalle scuole Enaip Veneto. Noi siamo delle ragazze che hanno partecipato a quest’attività e ci siamo divertite molto anche se abbiamo vinto solo una partita. Molti ragazzi erano preparati e molto bravi in questo gioco. I responsabili di quest’attività erano molto organizzati e anche partecipi.

Xu Xunxin

IL PING PONG

LABORATORIO DI PITTURA Laboratorio di pittura del professore Roberto Pellegrini… Nel giorno giovedì del 29 di aprile abbiamo fatto per primo sport e poi io ho fatto dei disegni nel laboratorio del prof Pellegrini… Comunque per primo volevo fare altre cose però passando il tempo ho cambiato idea e ho deciso andare nella postazione dov’era il prof Roberto per far vedere le mie capacità a persone che non mi conoscevano. All’ inizio non volevo perché volevo conoscere lo stadio e poi fare altro ma la motivazione mi ha fato sedere i e disegnare, e grazie a questo sono riuscito a far vedere lo che so fare ad altre persone… Quando ho fatto il primo disegno tutti erano emozionati però io no perché quello che ho fatto era nulla; un cartone animato… Comunque pensavo solo di fare 1 disegno però mi è piaciuto dopo perché ho visto tante persone intorno a me e ho deciso di fanre un’ altro. Il tempo che volevo fare era di 5mnt però il prof mi aveva detto di fare un altro e di non scappare del suo posto..alla fine ho fatto 3ore seduto con il massimo di disegno che erano di 9 circa…grazie a questa opportunità che mi ha dato il prof pellegrini sono riuscito ha dimostrare le mie capacità come disegnatore

Il ping pong era un’altra attività della giornata a cui abbiamo partecipato. È stato abbastanza divertente anche se l’arbitro non era molto corretto e non ha spiegato le regole del gioco. Purtroppo anche in questo gioco non abbiamo avuto la meglio. C’erano molti studenti che avevano partecipato all’attività e se dobbiamo dire la verità non era tanto bello.

Diego Fernando..!!!

ALTRE ATTIVITA’ Oltre a queste due attività che abbiamo svolto, c’è ne erano molte altre a cui non abbiamo partecipato ma che erano belle. In questa giornata si è pensato molto ai giovani infatti c’era la “discoteca”, pittura,chitarra, sport come la pallavolo, calcio, atletica, e musica in generale,tutte attività che appassionano i giovani. C’è stata molta organizzazione da parte dei responsabili, sono stati molto bravi a organizzare una giornata con circa 3000 persone. Grazie a tutti! Grazie Enaip!!!!

Elisabetta Nicolaci e Elsa Pennini


Corso di chitarra Alle 15:30 ci siamo incontrati al teatro per prepararci: abbiamo accordato le chitarre, ci siamo vestite con i jeans blu e camicia bianca, abbiamo fatto le prove prima dello spettacolo, abbiamo preparato lo scenario e abbiamo sistemato le sedie in cerchio. Dei signori hanno sistemato il video proiettore con il filmato che i ragazzi dell’Enaip di Conselve hanno elaborato per la canzone “Una vita da mediano”. Lo spettacolo è iniziato alle 16:00. Abbiamo cominciato a suonare “Una vita da mediano”, cantata da una nostra amica Martina. Abbiamo terminato con la seconda canzone”Manos al aire”una canzone spagnola cantata da una nostra compagna di classe Jennifer. Il nostro gruppo di chitarra è formato da: Valentino, Manuel, Andrei, Delvora, Mariana, Jennifer, Elsa, Elisabetta, Ihsane, Sofia, Elena, Martina e la professoressa Martina Trivellato. Delvora e Mariana


Esibizione di chitarra Il 29 aprile alle ore 15:30 abbiamo dimostrato il nostro corso di chitarra suonando e cantando due canzoni con la grande collaborazione della proff. Trivellato: la prima è “Una vita da mediano” di Luciano Ligabue , la seconda invece è “Manos al aire” di Nelly Furtado . Con la prima canzone abbiamo proiettato un video dove i ragazzi di meccanica giocavano a calcio e come cantante al posto di Ligabue c’era una nostra amica di corso Martina; mentre con la seconda abbiamo realizzato un altro video dove c’era una coppia di fidanzati che interpretava la canzone sulla falsa roga del video musicale di Nelly. La canzone “Manos al aire” è stata cantata da me, con l’aggiunta poi della tecnica della “tambora” fatta dai miei compagni chitarristi; essa consiste nel percuotere con il pollice destro prima la tavola armonica della chitarra e poi le corde vicino al “ponticello” seguendo il ritmo della canzone. Secondo me questa canzone è venuta molto bene perché con l’aggiunta della tambora si creava un’effetto molto ritmato, e mi aiutava anche tantissimo nel mantenere il tempo della canzone senza stonare; sono molto fiera della mia esecuzione anche perché era da settimane che mi preparavo a questo avvenimento e ne sono molto orgogliosa .Sono molto fiera anche per come è stato strutturato il corso e i miei compagni che sono: Nicolaci Elisabetta, Disarò Brunello Mariana, Carpanese Sofia, Mallouk Ihsane, Pennini Elsa, Musat Delvora, Eugeniun Iosip, Pellegrin Valentino, Musat Andrei, Contiero Manuel, Fortin Elena, Erraji Rachid, El Hambi Mohamed . Dopo tante prove e lezioni per riuscire a fare questa dimostrazione e dopo tanta fatica alla fine ci siamo riusciti e abbiamo avuto tanto orgoglio .

Jennifer Idolazzi


Noi giornalisti-fotografi Il 29 Aprile io e la mia scuola ci siamo recati ad una manifestazione organizzata dalla regione Veneto per celebrare un evento di aggregazione. Siamo partiti da Conselve verso le 7 e 30; arrivati a Padova siamo entrati allo stadio Colbachini dove ci siamo incontrati insieme alle altre sedi del ENAIP. La nostra posizione era al numero 6. Io come giornalista ho preso la mia fotocamera e ho iniziato a fare le foto già da quando siamo arrivati gli e fino alla fine di tutta la giornata. Insieme a me c’erano altri 2 ragazzi Indrit e Lulzim che ci siamo separati io e Indrit siamo andati a fare le foto al campo San Carlo e Lulzim è rimasto da solo al Colbachini. Abbiamo seguito tutte le partite di calcio e abbiamo fatto foto che ogni volta venivano scaricate dal giornalista che ci seguiva. Siamo stati un po’ sfortunati perché la nostra prima partita è andata anche bene però la seconda abbiamo perso però è stato meno importante perché dall’altra parte al Colbachini le due ragazze della seconda vendite la Hind e Majida sono state premiate nella corsa dei 600 metri. Questo non è tutto alle 3 e mezza siamo tornati al Colbachini per vedere l’esibizione dei ragazzi di chitarra che è stata molto bella, Jenifer Idolazzi ci ha incantato con la sua magnifica voce accompagnata da un bellissimo video che è stato fatto per presentare la canzone che lei ci ha cantato. Noi come giornalisti ci siamo trovati molto bene anche perché siamo stati fortunati perché abbiamo avuto la possibilità di parlare con grandi persone che sono state invitate a questo bellissimo evento. Mi ha fatto piacere fare la giornalista perché è stata una bella esperienza e un bellissimo ricordo che avrò per sempre. La fine dell’ evento ci ha fatto rilassare con la bellissima musica del dj e dell’allegria di tutti noi. E come ultima cosa forse un po’ spiritosa CONSELVE è arrivata per prima all’ evento e se ne è andata PER ULTIMA. Cordiali Saluti da Ioana Indrit e Lulzim


Noi giornalisti fotografi


LE NOSTRE VITTORIE Io sono Hind Ennafha, ho 17 anni, frequento la seconda vendite, il 29 aprile ho partecipato alla gara di atletica leggera di 600m. Alla partenza ero molto emozionata perché mi sentivo il cuore in gola, avevo le gambe che tremavano e l’unico mio scopo era dare il meglio di me stessa, non avevo ostacoli perché l’atletica è la mia passione. Allo sparo sono partita scattante, ho subito acquisito la quinta posizione, cerano ragazze che spingevano e per mantenere la mia posizione ho dato tutta me stessa, alla curva ho accelerato e mi sono posizionata quarta; abbiamo percorso il primo giro, mancavano circa 200m, ero all’estremo ma ho tenuto duro ancora un po’!! Ho stretto i denti e sono andata avanti recuperando strada. L’avversaria che mi precedeva si è stancata, allora in quell’istante ho capito che era il momento, ho lottato e mi sono aggiudicata la terza posizione. Alla premiazione non ci credevo, non riuscivo a credere di avercela fatta perché non ero nemmeno allenata, non credevo di avere le staffe per vincere, va Bèh !!! Mi sono aggiudicata solo la terza posizione ma ero contenta ed emozionata lo stesso, salendo sul podio trattenevo a malapena le lacrime... E’ stata un’ esperienza meravigliosa !!!

Allioune Khadija


LE NOSTRE VITTORIE Io sono Majida Bendaijou, ho 18 anni, frequento la seconda vendite, il 29 aprile ho partecipato alla gara di atletica leggera dei 600m. Come la mia compagna Hind ero molto emozionata, ma non molto perché sapevo di poter vincere. Alla partenza sapevo che potevo farcela, per questo correndo ho dato tutta me stessa. Sono partita velocissima, così veloce che sono arrivata prima delle altre! Ho tenuto testa a tutte, ho fatto il primo giro ed ero ancora prima ma all’ultimo tratto di strada ho iniziato a sentire veramente la stanchezza… Mancavano circa 50m quando una mia avversaria approfittando del mio momento di debolezza mi ha sorpassato. Ho tentato invano di ribaltare la situazione ma non ce l’ho fatta… La soddisfazione è stata tanta perché mi sono classificata seconda. Allioune Khadija


Corsa atletica 100metri È la più corta gara dell'atletica e la più veloce.. Si corrono su una pista rettilinea lungo una distanza di 100 m con partenza da fermo e sono considerati la disciplina regina dell'atletica leggera. I concorrenti si posizionano sui cosiddetti blocchi di partenza.. Alla partenza della gara si viene sparata un colpo in aria.. Se un atleta si muove prima dello sparo, viene ripetuta la procedura. Se questa evenienza si verifica nuovamente il concorrente che l'ha causata viene squalificato..I concorrenti si alzano dai blocchi, con tempi di reazione rapidissimi e si portano verso il traguardo. Essendo la distanza più breve dell'atletica i tempi di percorrenza sono brevissimi, spesso inferiori ai 10 secondi… Io ero posizionato nella prima batteria con altre tre persone.. Sono arrivato terzo infine… Majoros George


Mi ha fatto molto piacere partecipare alla festa del fuori classe ,e stata molto divertente ,una bella giornata trascorsa in allegria e

Mi ha fatto molto piacere partecipare alla festa deltranquillità. fuori classe , è stata molto divertente ,una bella giornata trascorsa in allegria e tranquillità. Ho conosciuto molta gente,tra questi il signor Stecca, che io nomino spesso quando voglio intimorire gli insegnanti,dico sempre: Ho conosciuto molta gente,tra questi il signor Stecca, che ioainomino spesso quando voglio intimorire gli “guardi prof che lo farò sapere suoi superiori” insegnanti,dico sempre: prof frutta che lo sapere ai suoi Infatti giovedì scorso stavo“guardi offendo della adfarò un distinto signore e lasuperiori” professoressa mi ha presentato il suo “superiore”. La cosagiovedì mi ha molto stupito perché non credevo arrivare parlarci…mi ha inoltre che si chiamami come non il Infatti scorso stavo offrendo delladifrutta admai unadistinto signore e ladetto professoressa ha me!Giuro presentato pensavo fosse cosi facile parlarci,ma non approfitterò di questa mia conoscenza per parlare male dei miei professori(anche perché suo “superiore”. ne avrei motivo).Ringrazio questa bella opportunità buon lavoro al signordetto Stecca. La cosa mi hanon molto stupito perché nonper credevo di arrivare maieaauguro parlarci…mi ha inoltre che si chiama Gianini Haitomic. come me! Giuro non pensavo fosse cosi facile parlarci,ma non approfitterò di questa mia conoscenza per parlare male dei miei professori(anche perché non ne avrei motivo).Ringrazio per questa bella opportunità e auguro buon lavoro al signor Stecca. Gianini Haitomic.


La chiusura Verso fine giornata, quando il calcio e il calcetto stavano disputando la finale è arrivato uno speaker che fino alla chiusura della giornata ci ha accompagnato con musica nuova. Dopo che anche le finali di calcio e calcetto erano terminate e le squadre vincitrici erano arrivate lo speaker ha lasciato ancora un po’ di musica per lasciar prendere fiato i giocatori. Dopo che lo speaker ha smesso di mettere la musica ha iniziato a premiare i vincitori della giornata. Dopo aver finito di premiare i vincitori e lo speaker ha cominciato a chiamare le scuole che dovevano cominciare ad andare verso il proprio autobus. Secondo me come giornata è stata molto bella perché abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con le altre scuole. Contiero Maicol


‌..alcuni di noi!!!!


‌..alcuni di noi!!!!


‌..alcuni di noi!!!!


…qualche prof….e non solo!!


GRAZIE A Raffaele Merlin Andrea Chioetto Diego Vaca Gamboa Xu Xunxin Ioana Indrit e Lulzim Contiero Maicol Majoros George Jennifer Idolazzi Elisabetta Nicolaci Elsa Pennini Gianini Haitomic Delvora Mariana Prof. Cinzia M.

festa 29 aprile  

fuori classe

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you