Page 1

25.05.2015 ITALIA-BULGARIA Incontro a Riga fra Renzi e Borissov: Approfondire la cooperazione per affrontare la pressione migratoria Bulgaria e Italia approfondiranno la loro cooperazione al fine di affrontare la pressione migratoria, che sta colpendo i due Paesi. È quanto concordato in un incontro fra i Premier italiano e bulgaro, Matteo Renzi e Boyko Borissov, avvenuto a margine del vertice del Partenariato orientale di Riga. In un comunicato del Governo di Sofia si legge che Renzi e Borissov hanno concordato sul fatto che i confini sud orientali della Bulgaria e il Mediterraneo siano diventati oggetto di una pressione migratoria sempre maggiore. I Primi Ministri hanno convenuto che solo grazie a degli sforzi congiunti, i due Paesi potranno affrontare con successo il crescente afflusso di migranti e contrastare la tratta di esseri umani. I due Capi di Governo, durante l’incontro, hanno parlato anche dell’incremento degli scambi commerciali tra Bulgaria e Italia e dell'eccellente collaborazione tra i servizi speciali e le forze di polizia dei due Paesi nella lotta contro la criminalità organizzata. Delegazione bulgara in visita a Roma e in Vaticano Una delegazione bulgara guidata dal Premier, Boyko Borissov, è stata in visita in Italia e nel Vaticano il 23 e il 24 maggio scorso. La visita si inserisce nell’ambito delle celebrazioni dei Santi Cirillo e Metodio, gli apostoli degli slavi e inventori dell’alfabeto cirillico, che si tengono a Roma ogni anno. Il 23 maggio Borissov è stato ricevuto in udienza privata da Papa Francesco nella Sala della biblioteca del Palazzo apostolico, in Vaticano. Il Premier ha detto a Sua Santità che l’esecutivo nutre “profondo rispetto per il diritto dei popoli a praticare la propria religione” e riconosce alla fede un ruolo di grande rilevanza e di responsabilità sociale. Borissov ha regalato a Papa Francesco una reliquia contenente delle ossa di Giovanni di Rila, fondatore del monastero di Rila, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa. “Papa Francesco apprezza il ruolo della Bulgaria nell’accoglienza dei rifugiati”, ha detto il Premier Boyko Borissov dopo l’udienza. “Abbiamo parlato delle pressioni migratorie che continuano nel Mar Mediterraneo e lungo le frontiere terrestri della Bulgaria e delle missioni umanitarie”, ha aggiunto il Capo del Governo di Sofia. “Vorrei ringraziare il Pontefice per aver mantenuto la tradizione secondo cui ogni 24 maggio una delegazione bulgara viene ricevuta in Vaticano”, ha proseguito Borissov in riferimento alle celebrazioni dei Santi Cirillo e Metodio. Borissov si è incontrato anche con il Segretario di Stato del Vaticano, il Cardinale Pietro Parolin. Successivamente ha deposto una corona presso il monumento del poeta e patriota bulgaro Ivan Vazov a Roma. Ieri Borissov ha presenziato a Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg


una funzione religiosa nella chiesa di San Paolo dentro le mura, dove erano presenti anche rappresentanti della comunità bulgara in Italia. Il Primo Ministro, in seguito, si è recato alla basilica di San Clemente, per la festività dei santi Cirillo e Metodio. La delegazione guidata da Boyko Borissov era composta dai Ministri della Cultura e della Difesa, rispettivamente, Vezhdi Rashidov e Nikolay Nencev, e da alcuni parlamentari. CRISI BULGARIA-RUSSIA Sofia chiede spiegazioni per le dichiarazioni di Lavrov sulla “spartizione” della Macedonia Il Viceministro degli Esteri bulgaro, Valentin Poryazov, ha convocato l'incaricato d'affari russo in Bulgaria, Alexander Shapel, al quale sono state chieste spiegazioni in merito alle recenti dichiarazioni del Ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov, nelle quali la Bulgaria è menzionata nel contesto di uno scenario per la destabilizzazione della Macedonia. Al diplomatico russo è stato detto che per la parte bulgara tali insinuazioni sono categoricamente inaccettabili. Serghiei Lavrov aveva detto che l’attuale crisi politica in Macedonia è ispirata dall’estero, dopo che Skopie ha rifiutato di partecipare alle sanzioni contro la Russia, e che uno degli scenari sarebbe la spartizione della Macedonia tra Albania e Bulgaria. DIFESA Entro la fine di giugno al via le procedure per l’acquisto di nuovi aerei militari La Bulgaria darà il via alle procedure di acquisizione di nuovi aerei militari polivalenti entro la fine di giugno. È quanto affermato dal Ministro della Difesa, Nikolay Nencev, secondo il quale il suo dicastero presenterà una proposta definitiva al Governo entro il 30 giugno. Secondo Nencev sarà necessario anche riparare alcuni Mig-29 di fabbricazione russa, che da tempo fanno parte delle forze aeree bulgare, e che saranno utili per garantire la sicurezza del Paese sino a quando non saranno completate le procedure di acquisizione dei nuovi velivoli.

Founded in 2003 and acknowledged by Italian Government in law no.518/70 Member of the Association of Italian Chambers of Commerce Abroad Bul. Knyaghinya Maria Luisa, 2, Business Center TZUM, fl.5 – Sofia 1000 – Bulgaria Tel: +359 2 8463280/1–Fax: +359 2 9440869 info@camcomit.bg –www.camcomit.bg

News ccib 25 05 2015  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you