Issuu on Google+

Bilancio Sociale SA8000 Ia edizione Data emissione:1 ottobre 2008


Š 2008 Prima Srl I diritti di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati. Prodotto e rilegato con il sistema PaperlockŠ da Prima Srl Via Grazzini, 8 - Milano - Italia - www.primabind.com


Sommario 0. Scopo del presente documento _____________________________5 1. Presentazione aziendale ___________________________________7 2. Percorso della certificazione SA8000 ________________________9 3. Definizioni __________________________________________________ 10 4. Politica per la qualitĂ  e la responsabilitĂ  sociale________________10 5. Identificazione delle parti interessate _________________________12 6. Analisi requisiti di prestazione della norma sa8000_____________14 6.1. Lavoro infantile_____________________________________________ 14 6.2. Lavoro obbligato______________________________________________14 6.3 Salute e sicurezza______________________________________________14 6.4. LibertĂ  di associazione e diritto alla contrattazione collettiva_____________________________________16 6.5. Discriminazione_____________________________________________16 6.6. Pratiche disciplinari_________________________________________18 6.7. Orario di lavoro_____________________________________________18 6.8. Retribuzione________________________________________________18 6.9. Sistema di gestione__________________________________________19


0. Scopo del presente documento Il presente documento risponde all’esigenza di informazione e di massima trasparenza che la PRIMA s.r.l. vuole adottare nei confronti dei propri stakeholder, al fine di tenerli sempre informati relativamente alle prestazioni derivanti dall’applicazione della norma SA8000:2001. A tal fine la PRIMA s.r.l. si impegna a comunicare periodicamente ai portatori d’interesse esterni all’organizzazione le seguenti informazioni: - Politica per la responsabilità sociale definita dalla Direzione della PRIMA s.r.l.; - Gli obiettivi di miglioramento definiti e un’analisi in merito al loro raggiungimento; - Un’analisi generale in merito all’applicazione dei singoli requisiti della norma SA8000 e il miglioramento continuo della gestione aziendale attraverso i trend degli indicatori adottati. Il presente Bilancio SA8000 è emesso dalla direzione e sottoscritto dal rappresentante dei lavoratori per la responsabilità sociale e del responsabile della responsabilità sociale dell’azienda. Sarà reso disponibile agli stakeholder e al pubblico attraverso la sua pubblicazione sul sito internet aziendale.

5


1. Presentazione aziendale Le origini dell’attuale azienda risalgono al 1962, quando fu costituita la ditta individuale Socomes Plastic di Flora Terracciano per la produzione di dorsi plastici per rilegatura. La società a responsabilità limitata, Prima, fondata nel 1982 con l’obiettivo primario di produrre macchine rilegatrici, incorporò dopo tempo la ditta individuale. L’attività di esportazione iniziò nel 1975 e si espanse notevolmente a partire dai primi anni 80 grazie al successo delle rilegatrici prodotte. Il grande orientamento all’export (oltre l’80% del fatturato) convinse l’azienda della necessità di rafforzare la propria presenza sul mercato interno. Nel 1984 fu così deciso di costituire una organizzazione commerciale in Italia, non solo per la vendita della propria produzione, ma anche per rappresentare, come distributrice esclusiva, case estere nell’ambito delle macchine per il dopo-stampa: distruggidocumenti, plastificatrici e sistemi per il trattamento dei moduli continui. Fra il 1994 e il 1995 venne lanciata la nuova linea di rilegatrici Opera, dal design elegante, che rinnovò il successo dei primi modelli. Successivamente vennero introdotte macchine innovative per rilegare con dischi separati (DiscObind) o con il sistema Paperlock, brevettato da Prima, che utilizza dorsi in cartoncino, invece di quelli tradizionali in plastica. Per quanto riguarda i prodotti commercializzati, dal 1993 la distribuzione su base esclusiva dei prodotti Fastback ha fornito a Prima un’eccellente opportunità per ampliare l’offerta di rilegatrici nell’area professionale e sviluppare una rete di rivenditori specializzati. Nel 2002 è stata acquisita la rappresentanza della coreana GMP, che è tra le più grandi produttrici mondiali di sistemi per la plastificazione. Dal 2001 l’azienda ha iniziato ad introdurre nella propria gamma macchine prodotte secondo le proprie specifiche da aziende terze e marchiate Prima. Sono stati inseriti le rilegatrici Operetta e, successivamente, i distruggidocumenti Primashred. Già dalla metà degli anni 90, Prima si è impegnata per la certificazione del sistema di qualità secondo la normativa ISO 9002 che è stata ottenuta nel 1998 e poi trasformata in ISO 9001:2000 nel 2003. L’azienda ha sede a Milano in via Grazzini in zona Bovisa. Attualmente dispone di locali per uffici, magazzino, assistenza tecnica e produzione di 2000 metri quadrati, con uno show room per la dimostrazione di tutti i sistemi, comprese le macchine più grandi e complesse.

7


Dal punto di vista organizzativo, le date che seguono rappresentano l’inizio della collaborazione delle persone in organico al 1/10/2008: periodo

Persone

mansioni attuali

1962

Flora Terracciano

Presidente

1971-75

Danilo Alberi - Lucia Vicario

Magazzinieri

1979

Francesco Rebora

Amministratore Delegato

1984

Stefania Binaghi

Resp. Amministrativo

1985-1990

Lorenzo Peruzzo Francesco Muscarà Paola Osio Rosa e Teresa Iaropoli Giancarlo Rosso

Assistenza Tecnica Assistenza Tecnica Uff. Export Produzione Produzione

1995

Ezio Oberti

Resp. Relazioni Estere

1996

Debora Mezzanzana

Uff. Amministrativo

1998

Anni Rebora

Comunicazione

2001

Fabio Cercone

Customer Service

Roberta Baci

Resp. Comm. Italia

Paolo Astarita

Resp. Produzione - R&S

Cristina Ripamonti

Customer Service

Marzia Domaschio

Buyer

2005

Andrea Astarita

Assistenza Tecnica

2006

Damiano Lissi

Assistenza Tecnica

2007

Andrea Rebora

Uff. Amministrazione

2003

II successo di Prima è espresso in modo sintetico dalle parole del presidente Flora Terracciano: “Un’azienda è fatta di persone e il successo di ogni impresa può essere misurato soltanto nella fiducia e totale lealtà che management e dipendenti hanno gli uni negli altri. In Prima abbiamo collaboratori molto leali che hanno lavorato insieme per molti anni e che rappresentano una vera famiglia in cui ciascuno si dedica all’altro e al successo dell’azienda”. I nostri principali obiettivi sono la soddisfazione del cliente, lo sviluppo del mercato nazionale ed estero, il continuo miglioramento del servizio reso; per questi motivi, abbiamo attuato un monitoraggio costante sulle nostre lavorazioni e sui nostri fornitori di prodotti e servizi. E’ interesse stesso dell’azienda far sì che i propri collaboratori sviluppino il più possibile la propria professionalità e lavorino in un ambiente idoneo. Tutto questo non solo per meglio seguire il cliente, ma anche per rendere parte attiva del contesto aziendale gli stessi lavoratori che non sono semplice strumenti attraverso i quali agire, ma parte interattiva della realtà aziendale. La direzione della PRIMA s.r.l. ha da sempre ritenuto rilevante garantire il massimo rispetto delle condizioni di lavoro dei propri lavoratori, intervenendo in modo mirato attraverso programmi di miglioramento della sicurezza sui luoghi di lavoro, comprendendo le specifiche esigenze dei singoli all’interno del proprio contesto lavorativo. Inoltre ha favorito il dialogo tra lavoratori e direzione attraverso incontri di formazione, riunioni generali e di settore per meglio comprendere le reali esigenze e per favorire ambienti di lavoro consoni a tutti i lavoratori. La PRIMA s.r.l. ha

8

L’evoluzione del marchio nel corso degli anni.


sempre operato condannando ogni forma di discriminazione tra lavoratori, la dimostrazione di ciò è rappresentato dal fatto che le assunzioni dei lavoratori vengono effettuate esclusivamente sulle base dell’idoneità e delle competenze dei lavoratori a svolgere le mansioni richieste. 2. Percorso della certificazione SA8000 La PRIMA s.r.l. ha avviato il percorso della implementazione di un sistema di responsabilità sociale conforme alla norma SA8000:2001 e prevede la verifica di certificazione entro ottobre 2008. Le prime fasi di sviluppo del sistema hanno previsto un’attenta analisi dei processi interni, del sistema di gestione del personale, della formazione della gestione della sicurezza in azienda ed hanno permesso di individuare in modo dettagliato le attività da attuare per integrare i requisiti previsti dal capitolo 9 della norma SA8000 con il nostro sistema di gestione per la qualità. Successivamente la Direzione ha avviato un percorso di sensibilizzazione e formazione del personale mirato al massimo coinvolgimento di tutti i lavoratori. Contemporaneamente il responsabile SA8000 della PRIMA s.r.l. nella figura di Stefania Binaghi, avvalendosi della collaborazione di Ezio Oberti e Marzia Domaschio ha avviato un percorso di sensibilizzazione dei propri fornitori per arrivare successivamente ad una valutazione dell’applicazione dei requisiti SA8000. La Direzione della PRIMA s.r.l. è ben consapevole della difficoltà di tenere sotto controllo tutti i fornitori in merito alla norma SA8000 pertanto ha previsto un programma di monitoraggio graduale che possa comunque essere efficace ai fini della conformità alla norma. Le attività di monitoraggio e di sviluppo del sistema sono costantemente tenute sotto controllo per intervenire nelle aree in cui possono essere rilevate maggiori criticità o problematiche.

Foto di gruppo ottobre ‘08

9


3.Definizioni Valgono le definizioni riportate nella norma SA8000 e in particolare le seguenti: TERMINE

DEFINIZIONE

AZIENDA

il complesso di qualsiasi organizzazione e organismo economico responsabile della implementazione dei requisiti della presente normativa, incluso tutto il personale (amministratori, dirigenti, management, supervisori e l’organico non-dirigenziale, sia esso assunto direttamente, a contratto o altrimenti rappresentante l’azienda)

FORNITORE/SUBAPPALTATORE

ente economico che rifornisce l’azienda di beni e/o servizi necessari per, e utilizzati in/per la produzione dei beni e/o servizi dell’azienda

AZIONE DI RIMEDIO

un ente economico della catena di fornitura che, direttamente o indirettamente, procura al fornitore beni e/o servizi necessari per, e utilizzati in/per, la produzione dei beni e/o servizi dell’azienda azione intrapresa per sanare nei confronti di un lavoratore o di un ex dipendente la violazione di un diritto del lavoratore coperto dalla SA8000

AZIONE CORRETTIVA

implementazione di una variazione del sistema o di una soluzione per assicurare un rimedio immediato e permanente a una non-conformità

SUBFORNITORE

PARTE INTERESSATA

BAMBINO

GIOVANE LAVORATORE LAVORO INFANTILE

LAVORO OBBLIGATO

individuo o gruppo interessato a, o che influisce su, l’azione sociale dell’azienda qualsiasi persona con meno di 15 anni di età, a meno che leggi locali sull’età minima prevedano un’età più alta per il lavoro o per la scuola dell’obbligo, nel qual caso si applica l’età più alta qualsiasi lavoratore che superi l’età di bambino come sopra definito e inferiore ai 18 anni qualsiasi lavoro effettuato da un bambino con un’età inferiore all’età specificata nella definizione di bambino sopra riportata ogni lavoro o servizio ottenuto da una persona sotto la minaccia di una qualsiasi penale e per il quale detta persona non si è offerta volontariamente o per il quale detto lavoro o servizio sia richiesto come forma di pagamento di un debito

AZIONE DI RIMEDIO PER I BAMBINI

ogni forma di sostegno e azione necessari a garantire la sicurezza, la salute, l’educazione e lo sviluppo dei bambini che sono stati sottoposti a lavoro infantile, come sopra definito, e hanno terminato tale lavoro

LAVORATORE A DOMICILIO

una persona che svolge, per conto di una organizzazione sotto contratto diretto o indiretto, al di fuori dello stabilimento dell’organizzazione, dietro remunerazione, un lavoro il cui risultato sia un bene o un servizio come specificato dal datore di lavoro, indipendentemente da chi fornisce l’equipaggiamento, i materiali e o altri elementi utilizzati

10


4. Politica per la qualità e la responsabilità sociale La decisione strategica della direzione della Prima S.r.l di dotarsi di un sistema qualità e di responsabilità sociale integrato deriva dalla convinzione che la soddisfazione dei propri dipendenti e dei propri clienti sia l’elemento fondamentale da considerare per garantire il buon andamento aziendale in termini di efficienza, efficacia dei processi e di eticità dei comportamenti.Ai requisiti formalizzati nel nostro sistema di gestione per la qualità e metabolizzati da anni di applicazione e condivisione da parte del personale, sono stati integrati quelli definiti dalla SA8000 provvedendo così a sancire l’impegno dell’azienda a perseguire i seguenti obiettivi: -

divieto assoluto di lavoro infantile e lavoro obbligato

-

rispetto delle leggi vigenti in materia di sicurezza, igiene del lavoro ed antinfortunistica

-

sostegno al diritto di associazione e alla contrattazione collettiva da parte dei propri lavoratori

-

rispetto della libertà e della dignità dei dipendenti, con la messa al bando di qualsiasi coercizione, nonché delle offese, verbali e non, che si pongano come lesive della dignità personale dei lavoratori

-

astensione da qualsiasi pratica che comporti l’esercizio di discriminazioni legate alla razza, al sesso, alle opinioni religiose e politiche, alla classe sociale e all’età

-

garanzia di un salario dignitoso e ad un orario di lavoro corretto, negli ambiti definiti dalle disposizioni legislative e contrattuali

-

impegno a conformarsi a tutte le leggi nazionali e alle altre leggi vigenti e al rispetto degli strumenti inter nazionali elencati dalla norma SA8000

-

impegno al miglioramento continuo al fine di tutelare e rispettare i lavoratori all’interno dell’azienda

-

impegno ad utilizzare fornitori che condividano il rispetto dei requisiti della presente norma SA8000

-

costante diminuzione della inefficienza dei processi di lavoro

-

continuo miglioramento del servizio reso, con la conseguente diminuzione dei reclami da parte del cliente

-

costante determinazione nella ricerca ed eliminazione delle non conformità e delle loro cause;

-

miglioramento dell’immagine aziendale

-

impegno alla formazione continua dei propri dipendenti anche attraverso attività di sensibilizzazione e coinvolgimento

-

impegno a favorire la conoscenza e la comprensione dei principi della presente politica a tutti i livelli aziendali, promuovendo la diffusione dei contenuti della Norma SA 8000 e ISO 9001

-

perseguire il miglioramento ambientale e il costante aggiornamento del presente documento

-

predisporre canali di comunicazione con il pubblico, il personale aziendale e tutti gli stakeholder

-

collaborare attivamente con gli organi di controllo al fine di rendere fattibile ogni soluzione necessaria al miglioramento delle performance ambientali

-

fissare obiettivi di miglioramento e mettere a disposizione le risorse necessarie per il loro raggiungimen to.

Per assicurare che la presente Politica sia compresa, attuata e sostenuta a tutti i livelli aziendali e da tutti collaboratori, la direzione ha messo in atto le seguenti iniziative: -

Implementazione di un Sistema di Gestione Qualità e di Responsabilità Sociale conforme rispettivamente alle norme UNI EN ISO 9001:2000 ed SA 8000:2001 nell’obiettivo primario di migliorare continuativa mente le proprie prestazioni;

-

Esposizione in visione a tutto il personale di una copia della presente Politica

-

Monitoraggio periodico di entrambi i sistemi attivati attraverso strumenti idonei ed adeguati

-

Formazione continua e sensibilizzazione del personale

-

Informazione e comunicazione alle parti interessate in merito agli obiettivi definiti e raggiunti

-

Continuo monitoraggio dei fornitori in merito ai requisiti SA8000 e alle prestazioni offerte.

-

Definizione di obiettivi dettagliati e misurabili attraverso l’emissione di un Piano di Miglioramento interno comunicato a tutto il personale e alle parti interessate individuate.

11


5. Identificazione delle parti interessate

STAKEHOLDER INTERNI: Dipendenti Collaboratori Soci In relazione a questi le aspettative attese come risultato della adozione della norma SA8000 possono così essere sintetizzate: 1. Dare maggiore evidenza del rispetto dei diritti umani dei lavoratori mediante un sistema di gestione della responsabilità sociale; 2. Generare una fiducia ancora più forte da parte dei propri lavoratori, dimostrando il rispetto di principi etici e sociali non considerandoli impliciti; 3. Migliorare i rapporti con le istituzioni facilitando le relazioni con gli Enti deputati al controllo di specifici adempimenti (previdenza, assistenza, controllo della sicurezza); 4. Controllare la correttezza sociale dei propri fornitori 5. Migliorare il clima aziendale tramite maggiore tutela dei lavoratori e coinvolgimento degli stessi nel raggiungimento degli obiettivi di miglioramento delle condizioni di lavoro.

STAKEHOLDER ESTERNI Fornitori Clienti Enti di controllo Istituzioni pubbliche Banche Le aspettative degli Stakeholder esterni, seppur variegate, diverse e dipendenti dai ruoli specifici che ognuno di essi assume nei confronti della PRIMA s.r.l., possono essere sintetizzate nella consapevolezza di interagire con una impresa la cui attenzione alla Responsabilità Sociale è manifesta, certificata da organismi indipendenti e continuamente dimostrata oltre che dai comportamenti anche tramite il presente Bilancio SA8000.

12


Di seguito si riporta in forma schematica la mappatura degli stakeholder individuati dalla PRIMA s.r.l.:

Enti di controllo Enti/associazioni presenti su territorio

ASL di competenza INAIL INPS Ispettorato del lavoro Comando VVF

Associazioni di categoria Organizzazioni Sindacali

Clienti Fornitori Enti pubblici Grande distribuzione Distributori Rivenditori Utilizzatori professionali Istituti di credito Aziende private

Fornitura di materiali/prodotti Fornitori di manutenzioni Consulenze Fornitori di servizi Fornitori d’opera

Lavoratori Personale dipendente Collaboratori

13


6. Analisi requisiti di prestazione della norma sa8000 6.1. LAVORO INFANTILE PRIMA s.r.l. non intende utilizzare né favorire l’utilizzo di lavoro infantile. L’azienda ha definito comunque a scopo preventivo una appropriata procedura (si veda Procedura per il recupero dei lavoratori minori) per il recupero di tali situazioni e in particolare per garantire il supporto dei bambini che si dovessero trovare in situazioni che ricadono nella definizione di lavoro infantile. Tali piani forniscono sostegno principalmente alla frequenza scolastica dei bambini e prevedono che non vengano esposti a situazioni pericolose, insicure o nocive alla salute o tali da pregiudicare il loro sviluppo armonico. La PRIMA Srl non ha in organico personale con contratto di apprendistato. Al termine del 2008 la direzione si impegna ad attuare le seguenti iniziative a sostegno dei bambini: OBIETTIVO 2008

Iniziative a sostegno dei bambini

AZIONE

Associazioni che realizzano progetti a lungo termine per garantire lo sviluppo di tutti i settori (salute, educ azione,cultur a,produzione e infrastrutture) affinché le comunità a cui viene dato sostegno si rendano autosufficienti

RISORSE

TEMPO

RESPONSABILE

Direzione

INDICATORE

Donazione ad associazioni di volontariato per la tutela dei bambini

6.2. LAVORO OBBLIGATO Il lavoro svolto da tutto il personale impiegato è assolutamente volontario, nessuno è vittima di minacce o altre intimidazioni che lo costringano in qualunque modo a prestare la propria attività per l’azienda. I lavoratori della PRIMA s.r.l. non lasciano in deposito all’azienda né importi in denaro né documenti personali in originale. Il personale, al momento della assunzione viene informato sui suoi diritti e doveri in quanto lavoratore. La PRIMA s.r.l. non concede usualmente prestiti ai propri dipendenti, con la sola esclusione di anticipi sul TFR. Al termine del 2008 la direzione si impegna ad raggiungere il seguente obiettivo:

14

TARGET

Sostegno a distanza un bambino


OBIETTIVO 2008

Miglioramento della soddisfazione del dipendente

AZIONE

Consegna questionario ai dipendenti

RISORSE

Gruppo di lavoro incaricato di somministrare, raccogliere e analizzare i dati, dell’indagine

TEMPO

Entro giugno 2008

RESPONSABILE

Resp. SA8000

INDICATORE

TARGET

n. di risposte positive al questionario da parte dei dipendenti

Almeno 80% dei questionari con esito positivo

6.3. SALUTE E SICUREZZA La PRIMA s.r.l. facendo riferimento agli adempimenti normativi vigenti a livello nazionale (ex D. Lgs 626/94 e D.lgs 81/2008) si adopera per garantire un ambiente di lavoro che consenta ai lavoratori di sentirsi al sicuro da possibili situazioni di pericolo, e che il luogo dove svolgono la propria mansione rispecchi le condizioni igienico sanitarie delle leggi vigenti in materia. In particolare PRIMA s.r.l. ha provveduto ad adottare le seguenti misure per prevenire il verificarsi di incidenti sui luoghi di lavoro: -

La Direzione collabora con la funzione di RSPP

-

La Direzione ha nominato un medico competente ;

-

In data 30/05/2008 è stato eletto un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, per garantire un controllo continuo sull’andamento della salute dei lavoratori;

-

A settembre 2006 è stato emesso un documento di valutazione dei rischi , inegrato per il recepimento del Decreto 81/2008 in data 13/06/08. Tale documento viene periodicamente aggiornato sulla base delle esigenze interne e/o variazioni normative;

-

E’ stato emesso un Piano di evacuazione e antincendio a Settembre 2006;

-

E’ stato predisposto dal medico competente un piano di sorveglianza sanitaria per ciascun dipendente che prevede un protocollo di base di accertamenti sanitari per singola mansione;

-

Ogni anno sono organizzati dal responsabile della sicurezza incontri di aggiornamento per il personale;

-

La direzione si impegna ad effettuare una sessione di formazione ai neo assunti entro e non oltre il periodo di prova stabilito in merito ai rischi specifici legati alla mansione attribuita.

La statistica sul numero e tipologia di infortuni negli ultimi tre anni ci conforta degli sforzi profusi per rendere più sicuro l’ambiente di lavoro:

NUMERI INFORTUNI ANNO 2005

NUMERI INFORTUNI ANNO 2006

NUMERI INFORTUNI ANNO 2007

1

0

1

15


Di seguito si riepiloga la situazione in merito agli infortuni che si sono verificati nel corso del 2007.

OBIETTIVO 2008 Sensibilizzazione e formazione al personale sulle procedure di sicurezza

DATA

NATURA INFORTUNIO/DIAGNOSI

GIORNI

13/03/07

Taglio

10

AZIONE

Effettuare verifiche periodiche

RISORSE

Responsabile della sicurezza

TEMPO

Dic. 2008

RESPONSABILE

Direzione

INDICATORE Non conformità rilevate a seguito di verifiche ispettive della sicurezza

TARGET

Max. 1 non conformità per operatore

6.4. LIBERTÀ DI ASSOCIAZIONE E DIRITTO ALLA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA L’azienda rispetta il diritto di tutto il personale di aderire ai sindacati di loro scelta e il diritto alla contrattazione collettiva. Inoltre la Direzione favorisce la riunione dei dipendenti per aspetti legati ai CCNL applicabili anche se all’interno dell’azienda i dipendenti non hanno scelto un proprio rappresentante sindacale. In data 18/03/2005 è stato eletto un rappresentante dei lavoratori per la norma SA8000 attraverso un iter che ha rispettato in tutto e per tutto la libertà del lavoratore. L’elezione del rappresentante dei lavoratori per la norma SA8000 garantisce ugualmente ai lavoratori, qualora lo decidessero, di avere un referente per discutere delle proprie problematiche anche in merito agli aspetti sindacali. 6.5. DISCRIMINAZIONE PRIMA s.r.l. non attua alcun tipo di discriminazione nei confronti dei propri lavoratori, garantisce pari opportunità a tutti i dipendenti e non attua né permette interferenze nella vita loro privata.

Selezione ed ingresso in PRIMA s.r.l.: La presenza di donne all’interno della PRIMA s.r.l. dimostra che non vi è nessun tipo di volontà da parte della PRIMA s.r.l. di discriminare il genere femminile; la mancata presenza di stranieri dimostra è semplicemente legata alle competenze richieste da PRIMA e possedute dalle persone che si presentano al colloquio per l’assunzione. PRIMA s.r.l. ha ampiamente dettagliato all’interno del mansionario aziendale i requisiti formativi e di competenze tecniche-trasversali da tenere in considerazione nella fase di selezione del personale.

16


Nell’arco degli ultimi 4 anni il numero dei dipendenti ha avuto l’andamento sotto riportato:

Anno

Numero dipendenti

31/12/2005

21

31/12/2006 31/12/2007

21 22

Alla data del 01/10/08 risultavano la seguente situazione: Lavoratori di sesso maschile: 9 Lavoratori di sesso femminile:11. Lavoratori minorenni: // Lavoratori stranieri: //

Lavoratori appartenenti alle categorie protette: in corso Lavoratori assunti a tempo indeterminato: 19 Lavoratori assunti a tempo determinato: 1. Lavoratori assunti che svolgono lavoro part time: 1. Numero di collaboratori a progetto: // Numero di apprendisti:// Di seguito si indicano gli obiettivi per l’anno 2008:

OBIETTIVO 2008 Favorire l’integrazione di personale appartenente a categorie protette

AZIONE

Acquisire nominativi da parte di Enti Ufficiali ed attuare le procedure relative

RISORSE

Direzione amministrativa e finanziaria

TEMPO

Entro Dicembre 2008

RESPONSABILE

Direzione

INDICATORE Assunzioni di personale appartenente a categorie protette

TARGET

1 un nuovo dipendente

17


6.6. PRATICHE DISCIPLINARI Nel periodo 2005/2007 all’interno della PRIMA s.r.l. non sono stati emessi né richiami verbali, né lettere di richiamo scritte, né sono mai state attuate sospensioni.

OBIETTIVO 2008

Sensibilizzazione del personale sul regolamento e formazione sul contratto Nazionale applicabile

AZIONE

Consegnare a tutti i dipendenti un estratto del regolamento interno in cui si specificano i requisiti e formare i dipendenti sulle procedure disciplinari previste dal regolamento interno

RISORSE

Responsabile SA8000

TEMPO

Dic. 2008

RESPONSABILE

Direzione

INDICATORE

Formazione erogata

TARGET

Almeno 1 ora di formazione in materia a tutto il personale

6.7. ORARIO DI LAVORO L’orario di lavoro settimanale previsto dai CCNL applicabili è di 40 ore. Al momento dell’assunzione è espressamente comunicato al dipendente l’orario di lavoro.

OBIETTIVO 2008

AZIONE

RISORSE

Monitoraggio soddisfazione dei dipendenti in merito all’orario di lavoro

Riunione con i dipendenti per valutare la soddisfazione del lavoratore

Responsabile SA8000 e Rappresentante dei lavoratori per la responsabilità sociale

TEMPO

Dic. 2008

RESPONSABILE

Direzione

INDICATORE

TARGET

Almeno 80% soddisfatti dell’orario di lavoro

6.8. RETRIBUZIONE La Retribuzione è calcolata nel pieno rispetto dei contratti nazioni applicabili secondo le tabelle retributive previste in corrispondenza alla mansione che il lavoratore ricopre all’interno dell’organizzazione. L’importo della retribuzione è inserito nei documenti contrattuali definiti con il dipendente al momento dell’assunzione.

18


Nel corso del 2008 la PRIMA al fine di rendere chiara la spiegazione delle singole voci previste dalla busta paga ha avviato un percorso di sensibilizzazione ai dipendenti attraverso incontri direttamente su richiesta dei lavoratori. Inoltre per completare in modo esaustivo la spiegazione della composizione della busta paga provvederà nel corso del 2008 a predisporre e consegnare a tutti di dipendenti una istruzione con l’indicazione delle singole voci della busta paga. Tale documento sarà predisposto per facilitare la comprensione da parte del personale dei dati relativi agli aspetti contrattuali.

OBIETTIVO 2008 Monitoraggio soddisfazione dei dipendenti in merito alla composizione della busta paga

AZIONE

RISORSE

Consegnare ai dipendenti istruzione per la corretta lettura della busta paga

Responsabile SA8000 e Rappresentante dei lavoratori per la responsabilità sociale

TEMPO

Dic. 2008

RESPONSABILE

Direzione

INDICATORE

Ulteriori richieste di spiegazioni

TARGET

Almeno 80% dei dipendenti soddisfatti dell’esaustività dell’istruzione

6.9. SISTEMA DI GESTIONE Dal mese di settembre 2007 la Direzione della PRIMA ha avviato un percorso di analisi della propria organizzazione. Si è avviato un percorso al fine di implementare un sistema di responsabilità sociale, cercando in prima istanza di verificare gli aspetti critici su cui avviare un processo di miglioramento e successivamente introdurre procedure di lavoro. La politica della responsabilità sociale è stata emessa in data Aprile 2008, tutto il personale è stato formato sugli obiettivi e sulla politica per la responsabilità sociale. Si è avviato un percorso di comunicazione alle parti interessate esterne in merito all’organizzazione, alla politica e alle performance aziendali. Periodicamente la Direzione effettua un riesame generale del sistema di gestione per la responsabilità sociale al fine di verificarne la sua continua efficacia. Nel corso di quest’anno la Direzione ha cercato di sensibilizzare e formare tutti i dipendenti sul sistema di gestione della responsabilità sociale, avviando le seguenti azioni: -

formazione sulla norma SA8000

-

formazione sugli strumenti a disposizione dei dipendenti per la gestione del sistema

-

sensibilizzazione e attuazione dell’iter di elezione del rappresentante dei lavoratori per la responsabilità

-

coinvolgimento del personale anche attraverso il monitoraggio della soddisfazione del dipendente.

Inoltre è stata messa a disposizione del personale una cassetta dei suggerimenti al fine di poter coinvolgere il personale e di poter avere delle segnalazioni in merito agli aspetti ritenuti importanti. Il ruolo del rappresentante dei lavoratori sarà fondamentale per sottoporre alla Direzione eventuali segnalazioni o reclami da parte del personale. In merito al processo di sensibilizzazione dei fornitori, Prima ha avviato un iter di valutazione in prima istanza nei confronti dei fornitori più critici nei confronti dei requisiti della norma SA8000. L’iter di valutazione ha comportato le seguenti attività: -

prima sensibilizzazione e informazione del fornitore

19


-

richiesta al fornitore della dichiarazione d’impegno

-

valutazione preliminare in merito al rispetto dei requisiti della norma SA8000

-

monitoraggio periodico ed eventuale richiesta di piani di miglioramento. E’ stato emesso un piano di monitoraggio per l’anno 2008 al fine di tenere sotto controllo gli aspetti rilevanti relativamente ai requisiti della norma SA8000.

OBIETTIVO 2008

Sensibilizzazione dei fornitori sui requisiti della norma

AZIONE

RISORSE

Ricevere da almeno l’80% dei fornitori la dichiarazione di impegno Effettuare almeno 2 verifiche ispettive presso propri fornitori

Responsabile SA8000

TEMPO

Dic. 2008

RESPONSABILE

Direzione

INDICATORE

N. di fornitori conformi ai principi SA8000

TARGET

100%

La Direzione

Dr. Francesco Rebora

20


BILANCIO SOCIALE PRIMA SRL