Issuu on Google+


Lettering e impaginazione Matteo Benedetti Supervisione Michele Foschini Proofreading Francesco Savino, Paolo Scotto Di Vetta e Andrea Petronio

BAO Publishing, Via Leopardi 8 – 20123 Milano chiedi@baopublishing.it – www.baopublishing.it Il logo di Bao Publishing è stato creato da Cliff Chiang. Titolo originale dell’opera: George R. R. Martin's Fevre Dream Story TM & © 2011, 2012 George R. R. Martin Fevre Dream © 2011, 2012 Avatar Press, Inc. Originally published in the USA by Avatar Press, Inc. www.avatarpress.com Per l’edizione italiana: © 2012 BAO Publishing. Tutti i diritti riservati. ISBN: 978-88-6543-055-2 Stampato in Cina nel marzo 2012


aprile 1857 st. louis

certo. il signor york è a cena proprio ora. se voleste…

a quest’ora? sono dieci minuti dopo la mezzanotte e lui sta mangiando?

capitano marsh! è da tanto che non vi vedevo. mi è spiaciuto sapere della vostra disavventura…

non ti preoccupare. sono qui per incontrare un uomo chiamato joshua york.

“il signor york ha i suoi orari, signore.

“e non è il tipo di uomo a cui si può negare qualcosa.”


siete il signor york, esatto? joshua per gli amici. se ho ben capito siete il famoso capitano marsh. avete letto la mia proposta?

l’ho fatto, signore, e non va bene.

avevo portato quattro navi per l’inverno a st. louis. di solito è un buon posto. non arriva mai il ghiaccio. tranne lo scorso inverno. le ha aperte come uova.

forse fareste meglio a sedervi qui con me. perché non siete interessato?

l’unico che mi è rimasto è un piccolo battello fluviale di sette anni chiamato eli reynolds. quindi mi capirete, signor york, i soldi che mi state offrendo sarebbero bastati per metà di quella che una volta era la fevre packet line…

non ho detto questo. sono molto interessato, come direste voi, e un anno fa saremmo potuti scendere a patti. ma lo scorso inverno mi ha quasi rovinato.

sembra proprio che abbiate bisogno dei miei soldi, capitano.

allora sarebbe meglio che espandeste la flottiglia. cos’è?

potete venire con me sul molo, signor york?

non lo negherò, ma la vostra percentuale di partecipazione per una flotta postale di una sola nave non vale la vostra offerta.

una lettera di credito dalle mie banche di philadelphia e londra. ditemi che navi si possono costruire con quelle cifre.

c’è qualcosa che vi vorrei mostrare.


quella è la migliore nave di tutto il fiume. ha un ponte di prima classe lungo cento metri, quindici locali caldaia e pale larghe undici piedi.

di solito fantasticavo su come la mia liz l’avrebbe battuta in una gara, un giorno, ma era solo un sogno, signor york, e con i soldi che mi offre potrei costruire una nave che la stracci.

finanzierò la nuova nave. vi lascerò la gestione completa. i miei ordini saranno rari, ma dovranno essere eseguiti alla lettera, per quanto strani possano sembrare.

quello che non so è cosa volete da me.

in cambio, vi renderò il capitano della nave più maestosa del fiume.

è un patto dannatamente insolito, ma non sono nelle condizioni di rifiutare. affatto. siete un uomo strano, signor york.

voglio un uomo pragmatico. un uomo che conosce il fiume. ho un progetto in corso, capitano marsh, e se non farete domande, io non vi mentirò. diciamo solo che sto cercando alleati.

guardatela, gentiluomini! unA donna simile non l’avete mai vista!

joshua. e ti avviso, ho strani amici…

“… e non sono privo di nemici.”


questa non è per i campi, gentiluomini. abbiamo un’offerta di 1.800 dollari.

maggio 1857

new orleans

il mercato francese

forza, lo hai sentito. spogliati.

duemila!

duemila per monsieur montreuil. chi offre di più, gentiluomini? allora?

forza, amico! se vuoi di più, vediamo cosa stiamo comprando!


duemila e due!

duemila e due per monsieur boucher! chi offre‌

duemila e tre!


duemila e quattro!

duemila e cinque!

duemila e sei! e se salirete ancora, monsieur montreuil, dovremo dividercela.

siamo a duemila e ottocento dollari. chi offre di piĂš? non penso, mio caro boucher. duemila e otto.

gentiluomini? molto bene‌

tremila.

duemila e otto per monsieur montreuil.

forza. mi hai sentito.


ma certo. tremila per monsieur tipton.

tremila e du… tremila e quattro.

molto bene. aggiudicata per tremila e quattro a monsieur tipton.

ho tremila e quattro da monsieur tipton. chi offre di più?

considerate, gentiluomini, la schiena robusta e la dentatura sana di questi…

vestitela e preparatela. non posso portarla fuori così.

certamente.


siete il mio nuovo padrone, signore?

no, sono solo un attendente. incontrerai il signor julian stanotte. gli piacerai.

monsieur tipton‌ signor tipton. se vuoi parlarmi qui fuori, allora fallo in inglese. sono il signor tipton.

molto bene, signor tipton. i vostri modi mi hanno arrecato offesa.

questa donna è notevole, ma non mi importa perderla. con la vostra offerta, invece, vi siete preso gioco di me.

bene, bene, bene.

state facendo un gioco pericoloso! se foste un gentiluomo, vi chiederei soddisfazione.

i duelli non sono legali, montreuil. e io non sono un gentiluomo. quindi penso che non possiamo far nulla per i tuoi sentimenti feriti, no?


avrete ciò che meritate, monsieur!

tu, donna, vieni.

quel creolo sembrava furioso, padrone. taci.

montreuil non è affar tuo.

ti aspetta una lunga camminata.

c’è un abbeveratoio da quella parte. farai meglio a bere un po’.


casa.

ha un nome, padrone?

la piantagione? l’aveva. quando il vecchio garoux era ancora vivo, la chiamavano in qualche modo.

bene, spogliati. ti farò portare l’acqua calda così ti potrai togliere la sporcizia di dosso. julian vuole che tu sia bella.

nessuno si è inventato un nome nuovo da allora. ora fai il giro, la tua razza non entra dalla porta principale.

quando hai finito, indossa questo.

non posso indossare una cosa simile. è un abito per una donna bianca.

farai come diavolo ti è stato ordinato. vado ad aggiornarlo.


tremila e quattro. ma vi piacerĂ . piacevole e tenera.

padron julian?

e bella. davvero bella.

gli altri arriveranno presto. alain e jean sono giĂ  arrivati. la sete li possiede.

sĂŹ?

idioti.

abbiamo avuto qualche problema, padrone.


“c’è stato un creolo di nome montreuil che ha fatto un’offerta per lei, penso si sia incuriosito.” “mhm, dimmi di più su di lui.”

“non c’è molto altro, a dire il vero. è un giocatore d’azzardo. un tipo tosto. notevole, nella maniera creola.

“stavo pensando di liberarmi di lui.”

“quando è pronta, portala nella sala da ballo.”

no, me ne occuperò io. prepara la ragazza.


squisita.

io… io non…

taci! parlerai solo quando padron julian ti darà il permesso.

una donna gradevole come te potrebbe avere un grande futuro, sai? oh, sì, certo che lo sai.

figlie con pelle ancor più chiara della tua.

un giorno, magari, il tuo amante potrebbe sposarti e concederti la libertà.

come amante di uno di quei dandy creoli, forse. una casa tutta per te su rampart street. potresti partecipare ai balli interrazziali… avresti un gran successo.

non aver paura di loro, mia cara. sono sogni meravigliosi.

e noi siamo grandi estimatori della bellezza.


aaaah! billy.

che bellezza‌

vi prego, damon!

no, jean. poi tocca a valerie. adrienne.

raymond.

jorge.

kurt.

cynthia.

alain.


allora. abbiamo dimenticato qualcuno?

damon! vi prego!

mi hai interrotto, jean. la sete ti ha fatto dimenticare chi comanda.

molto bene, jean. puoi avere quel che è rimasto.

non dovrà accadere mai più.

billy, vieni con me.

no, maestro di sangue. io… rimarrò al mio posto. perdonatemi.

quando hai finito, pulisci tutto.


Fevre Dream Preview