Page 134

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Il sole, la tecnologia e il mercato - Rev. 06/10/2011 18 - Verifiche tecnico-funzionali, collaudo e manutenzione 18.2 - Prove e verifiche sull'impianto

 tenere in ordine la strumentazione.  Fare più serie di misure, eliminate la peggiore.

18.2 - PROVE E VERIFICHE SULL'IMPIANTO Le prove sono volte a verificare il corretto funzionamento dell’impianto nelle diverse condizioni di potenza generata e nelle varie modalità previste dal gruppo di condizionamento e controllo della potenza. Lo scopo della prova è di accertare che il sistema di condizionamento e controllo della potenza sia stato installato e regolato in modo appropriato. Le diverse operazioni da eseguire sono: •

Avviamento dell’inverter;

Misure di potenza;

Misure di continuità elettrica e delle connessioni tra i moduli;

Misure dell'isolamento dei circuiti elettrici dalle masse.

AVVIAMENTO DELL'INVERTER •

Mantenendo aperto il dispositivo di interfaccia, si chiudono tutti i sezionatori di stringa e di campo;

l’inverter deve segnalare la presenza di tensione proveniente dal campo fotovoltaico mediante l’accensione di un dispositivo ottico (led o display) e deve posizionarsi in ricerca della rete elettrica.

Si chiude in dispositivo d’interfaccia e l’inverter deve eseguire il controllo dei valori di frequenza e tensione, affinché essi rientrino nelle tolleranze prestabilite, e quindi, cominciare ad erogare potenza;

Poi si deve attendere la stabilizzazione del funzionamento dell’inverter, che deve procedere alla ricerca del punto di massima potenza e, quindi, erogare la massima potenza possibile nelle condizioni di lavoro in cui si trova.

MISURE DI POTENZA Devono essere verificate le prestazioni energetiche dell’impianto ai sensi di quanto previsto dall’allegato 1 al Decreto Ministeriale 19 febbraio 2007. Le misure sono effettuate ad un valore di irraggiamento superiore a 600 W/m2 (la misura dell’irraggiamento viene effettuata per esempio con un piranometro di inclinazione pari a quella del modulo), e in condizioni di regime del generatore fotovoltaico, attendendo, almeno una decina di minuti dopo l’accensione dell’inverter. E' consigliabile l'utilizzo di un piranometro standard a termopila che presenta una bassa incertezza di misura. Le misure di potenza, di temperatura e di irraggiamento devono essere effettuate simultaneamente, così come previsto dalla norma CEI EN 61829, al fine di assicurare la necessaria accuratezza.

A cura del dott. mag. ing. Attilio Domenico CARDILLO - http://sites.google.com/site/dottmagingcad

125

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Il sole, la tecnologia e il mercato  

Obiettivo del testo è quello di curare la formazione su tutti gli aspetti tecnici ed impiantistici, anche i più innovativi, riguardanti la t...

ENERGIA FOTOVOLTAICA. Il sole, la tecnologia e il mercato  

Obiettivo del testo è quello di curare la formazione su tutti gli aspetti tecnici ed impiantistici, anche i più innovativi, riguardanti la t...

Advertisement