Issuu on Google+

N째 0 - 04/2014

Every moment could be an occasion. Dolcezze e idee handmade, party decor, colore e sentimento.

Spec

ua

ia l e P a s q


editoriale Chi mi conosce sa che “sognare è il mio mestiere”. I sogni colorano i miei pensieri e le mie giornate… e poi diventano obiettivi su cui lavorare. Mi piace che i miei sogni si trasformino in qualcosa di morbido da stringere fra le mani, da guardare e toccare per ricordarmi che, con impegno e volontà, ogni meta che sembra lontana, un passo alla volta, può essere raggiunta. E la strada che percorro è ancora meglio della sola meta: esperienze, incontri, delusioni e soddisfazioni, paure e poi sollievi…. Un regalo alla mia persona, che ne esce arricchita….a volte stanca ed esaurita ma sempre arricchita. Con il batticuore vi presento: “Oh Happy Day”… il mio ultimo sogno diventato realtà. È un magazine stagionale che parla di cose belle e buone, fatte con il cuore e con le proprie mani. Ricette, consigli, DIY, occasioni da festeggiare e celeprare, idee e tanto altro raccontato da bellissime foto. Non mi resta che dirvi: gustatevelo tutto! Monica


indice

5’ oclock Ricetta: I Macaron Ricetta: I biscotti di frolla Tutorial floreale Realizziamo insieme la coroncina di margherite Indovina chi viene a merenda? Ricetta: I whoopie pies Ricetta: Smarties cookies Ricetta: Il biscotto gelato fatto in casa A little…little Easter DIY: I segnaposto per la tavola di Pasqua DIY: Dolcissimi biglietti Pasquali Ricetta: I Biscotti di Frolla decorati Ricetta: Carrots Cupcakes Speciale divertimento: La caccia all’uovo It’s Party Time!- Dunuts is fun! Ricetta: Dunuts e glasse Ricetta: Dunuts Cake Rubriche: Wedding Day: lo stile Rustic-Chic Shopping: La Paper Love Box Eventi: The Cake Show-La sfida Libri da gustare: Romanzo - Dear Wendy - La Ragazza delle Torte – Elena Bosca


Mi piacciono le cose belle, i colori, le calde atmosfere, i piccoli particolari, i sogni e le magie… Non mi piacciono le cose sempre uguali, mi piace immaginare, costruire e creare per rendere unico ogni evento. Sono appassionata di pasticceria e decorazione, uso le mani per regalare un’emozione da guardare, gustare e ricordare. Amo i decori fatti a mano, la carta e la stoffa. Ingredienti di ottima qualità, materiali ricercati, fantasia nel ripensare l’uso di oggetti comuni, armonia nei colori, stile… ecco cosa rende speciali i miei lavori che destano sorpresa e ti rubano sempre un “WOW”! Mamma a tempo pieno, psicologa per professione e food&creative blogger per passione: “Dove Cadono le Stelle” è il mio blog e lì amo condividere ricette, foto, tutorial e idee che illuminano la mia fantasia.

www.dovecadonolestelle.it monica@dovecadonolestelle.it

Monica Toccaceli


at e r C

Oui Fleurs et Maison Camilla e Carolina Oui è un negozio di arredamento e di fiori. Carolina si occupa degli allestimenti floreali, dopo aver partecipato a diversi corsi di flower design all’estero ha aperto una piccola boutique di fiori a Bologna. Allestimenti per matrimoni e cerimonie di ogni tipo in stile country chic. Camilla sorella di Carolina ha un negozio di complementi d’arredo, tessuti e mobili. www.ouibologna.com

ive partner

ReWrite sono pezzi di legno che comunicano, arredando in maniera alternativa. Tutto parte da una lettera, che diventa una parola, una frase, il pezzo preferito di una canzone, la citazione del cuore fino ad arrivare ad essere un simbolo. Tutto il sapore del legno, il suo profumo, la sua consistenza in una versione 2.0. Complementi d’arredo eco-compatibili, decorati solo con prodotti ad acqua con le tradizionali tecniche pittoriche delle patinature. Oggetti personalizzati, per dimensioni, font e colore: infinite possibilità di vivere il proprio spazio. www.re-write.it

Lato Photography Laura e Tommaso

Illustrazioni e grafica Sara Garagnani

s

“Abbiamo iniziato a fotografare per passione, senza per forza vederlo come un lavoro, e così è ancora adesso nonostante lo sia diventato. Ci piace conoscere persone nuove e raccontare le loro e le nostre emozioni, in situazioni dove quasi viene naturale cogliere momenti forti come nel matrimonio ma anche in situazioni di vita normale lavorativa.” www.latophotography.it

Rewrite Francesca Vizzari

Chicchi D’Arancio Daniela Sono appassionata di tutto quel che riguarda la creatività e l’ hand made, amo la carta, i tessuti e tutte le palette di colori. Mi piace inventare ma anche sognare. Adoro chiacchierare, il cibo e le cene in compagnia; le tradizioni famigliari e il mio bimbo appena arrivato. Amo viaggiare e New York in particolare, la moda, l’arte e l’home design. E chiaramente i matrimoni..tutti!! www.chicchidarancio.it www.weddingplanner-bologna.it


5

o’clock


Un pomeriggio soleggiato, una fresca brezza e un po’ di tempo da trascorrere con l’amica di sempre. Complici di un pomeriggio perfetto: un buon the, gustosissimi Macaron e deliziosi biscottini di frolla un po’ speciali.


Macaron


Procedimento ingredienti

(per 40 macaron)

200 gr mandorle in polvere 200 gr di zucchero a velo (setacciati insieme questi due ingredi enti formano il TPT) 160 gr di albumi 200 gr zucchero semolato 75 ml di acqua

Preparate il TPT setacciando e mescolando molto bene (da questa fase dipenderà la bellezza del vostro guscio esterno: se lo fate bene il guscio risulterà lucido, liscio e uniforme) e mettetelo da parte. In una casseruola mettete acqua e zucchero e fate sciogliere lo zucchero fino ad arrivare ad una temperatura di circa 115 gradi (se non avete un termometro per caramello, cercando di non ustionarvi, dovete provare a vedere se prendendo un pò di zucchero fra due dita e poi allontanandole si forma un filo). Nel frattempo cominciate a montare 80 gr di albumi nella planetaria a bassa velocità (fate attenzione che tutto sia molto pulito e che non ci siano tracce di tuorlo; inoltre è importante che l’albume sia a temperatura ambiente e magari vecchio di un giorno). Quando lo zucchero è cotto versate a filo nella planetaria e aumentate la velocità lasciando montare per circa 10 minuti (la meringa italiana deve raffreddarsi). Mentre la meringa monta aggiungete gli 80 gr di albume rimasto al TPT fino ad ottenere una pasta di mandorle omogenea (aggiungere in questa fase anche eventuali coloranti). A questo punto dovete incorporare la meringa (fatelo poco alla volta). Il composto ottenuto lo metterete in una sach a poche e comincerete a creare dei perfetti cerchi tutti uguali sulla carta da forno già posizionata su una teglia. Ora non dovete assolutamente saltare la fase detta del CROUTAGE: lasciate riposare i macaron a temperatura ambiente per almeno 30 minuti o almeno fino a che non si sarà formata una pellicola (toccando il macaron il vostro dito resterà pulito). Questo farà sì che il guscio in cottura non si rompa, che la superficie sia croccante e che si formi il caratteristico corallino alla base. Passata questa fase infornate a 150 gradi per circa 14 minuti (se il diametro è di 4-6 cm).

Tip

s

Risp e le d tta s cru osi p ind icat e le t olosa m em e! per ente atu re

Tolti dal forno lasciate raffreddare prima di farcire. Riempite la sac a poche con la farcitura scelta e mettetene un po’ su un macaron e poi chiudete a panino avendo cura di accoppiare due macaron della stessa misura.


Crema chantilly al mascarpone (per farcire)

Mescolare il mascarpone, lo zucchero a velo e la vaniglia fino ad ottenere una crema liscia; montare la panna molto fredda e a metà aggiungere il composto di mascarpone ottenuto prima continuando a montare fino ad ottenere una crema molto densa.

ingredienti • • • •

250 gr di mascarpone 60 gr zucchero a velo 250 ml panna vaniglia


Biscotti di frolla


Procedimento Lavorare la farina, il sale e lo zucchero a velo con i tuorli. Aggiungere il burro a pezzetti e la vaniglia. Continuare ad impastare fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Stendere la frolla fra due fogli di carta da forno e lasciar riposare in frigo per un paio d’ore. Togliere dal frigo e creare le forme preferite con gli stampini. Mettere in freezer per qualche ora. Infornare a 180 gradi per circa 10 minuti.

ingredienti 1 kg 400 gr 600 gr 160 gr 2 gr q.b.

di farina di zucchero a velo di burro a temperatura ambiente di tuorli di sale Vaniglia

Variante al cioccolato: sostituisci 80 gr di farina con 80 gr di cacao amaro.

Tips

Se vuoi una frolla più croccante aumenta la dose di zucchero, se la vuoi più friabile aggiungi più burro!


Carolina, con la sua bravura e la sua dolcezza ci guida passo passo nella realizzazione di questa romantica coroncina da fare insieme ai nostri bimbi‌ magari dopo un pomeriggio ai giardini a raccoglier margherite! Realizziamo insieme la coroncina.

Coroncina di margherite

materiali Pinze Forbici Cesoie Fil di ferro sottile in bobina Fil di ferro (4mm) Nastri a piacere 10 rami di camomilla Guttaperca


tu

to

ria

l


1-iniziamo coprendo i fili di ferro con la guttaperca

2-creiamo due asole alle estremitĂ  dei fili

3- stringere con la pinza l’asola

4- tagliare rametti corti di camomilla, creare dei piccoli mazzetti e appoggiarli sul filo, con la bobina iniziare a stringere i fiori


5-procedere aggiungendo fiori fino alla fine del fil di ferro

6- tagliare 2 nastri della stessa misura (circa 30cm)


7- far passare i nastri nell’asola e legarli con un nodo


8- posizionare la coroncina in testa e fare un fiocco con i nastri in base alla misura della testa.


Indovina chi viene a merenda?


L’ora della merenda è speciale per i bimbi che adorano invitare i propri amici per trascorrerla insieme nella propria cameretta…fra un gioco e l’altro naturalmente! Sorprendiamoli con dolcetti buffi e colorati fatti proprio con le nostre mani…. e tanto amore ovviamente!

2 Smarties cookies Chi non ama i cookies?! E in questa variante piena di colori sono ancora più irresistibili!

Whoopie pies I whoopie pies sono dolcetti della tradizione Amish: essenzialmente due morbidi biscotti chiusi a panino con all’interno una cremosa farcitura. La leggenda racconta che le donne Amish preparavano questi golosi dolcetti per la merenda dei propri figli che, quando aprivano il loro cestino a scuola, esultavano dicendo appunto “Whoopie!”. Questo allora è per eccellenza il dolcetto della felicità e del divertiemento!

3 La merendina gelato Con il nuovo Kit Pavoni preparare delle gustose e buffe merendine gelato sarà un gioco da ragazzi!

1


1

Whoopie pies Procedimento

Setacciare insieme la farina con il lievito. In una planetaria montare bene burro e zucchero fino ad ottenere un composto soffice. Aggiungere un uovo alla volta avendo cura di amalgamare ad ogni aggiunta. Incorporare la farina e la panna acida mescolando giusto il tempo di far amalgamare il tutto. Trasferire l’impasto in una sac a poche e, su una placca da forno foderata con carta forno (o nell’apposito tappetino in silicone o teglia per whoopie) formare dei cerchi di circa 3 cm di diametro. Infornare a 180 gradi per circa 7 minuti. Lasciar raffreddare prima di farcire

ingredienti 225 gr di farina 1 cucchiaino di lievito 115 gr di burro a temperatura ambiente 150 gr di zucchero 70 gr di zucchero di canna 2 uova 2 cucchiaini di estratto di vaniglia 125 gr di panna acida

Tips

Quando si incorpora la farina e la panna acida si comincia sempre e si finisce sempre con la farina: 1/3 di farina, 1/3 di panna acida, 1/3 farina, 1/3 di panna acida e 1/3 farina...


Crema alla Nutella (per farcire) ingredienti

• • • •

4 albumi 200 gr di zucchero 85 gr di burro a temperatura ambiente 125 gr di nutella ammorbidita

In una ciotola mettere gli albumi con lo zucchero e scaldare a bagno maria fino al completo scioglimento dello zucchero, mescolando costantemente con una frusta. Trasferire il composto nella planetaria e montare, prima a bassa velocità e poi media, fino a completo raffreddamento. Gradualmente aggiungere il burro e la nutella continuando a mescolare fino a che il composto non appare liscio e uniforme.


2

Smarties cookies Procedimento Lavorare bene il burro con lo zucchero. Aggiungere il miele e la farina. Infine incorporare gli smarties. Formare 15 palline e infornarle, senza schiacchiarle, a 180 gradi per circa 12/15 minuti.

ingredienti Per circa 15 biscotti: 100 gr di burro 100 gr zucchero di canna 1 cucchiaio di miele 150 gr di farina autolievitante 85 gr di smarties


3

La me rendina gelato Procedimento

Mettere nella planetaria il burro ammorbidito con lo zucchero e miscelare con la frusta k a bassa velocità. Nel frattempo miscelo con una forchetta le uova intere con i tuorli e poi li aggiungo nella planetaria un po’ alla volta lasciando incorporare bene.

ingredienti Per il biscotto (circa 6 coppie)

Dopo averle setacciate aggiungo le polveri continuando a mescolare. Stendere l’impasto fra due fogli di carta da forno e lasciar raffreddare in frigo per almeno 4 ore. Con gli stampini a forma di animali creare i biscotti: infornare a 180 gradi per circa 15 minuti. Lasciar raffreddare completamente prima di farcire. Mettere il gelato in una sac a poche e riempire le formine in silicone e lasciar congelare per un’ora. Sformare il gelato e chiuderlo fra due biscotti.

250 gr di burro 200 gr di zucchero a velo 125 gr di uova 25 gr di tuorlo 500 gr di farina 00 30 gr di cacao in polvere 400 gr di gelato al fiordilatte e 400 gr di gelato al cioccolato per farcire


Dunuts is fun! Quando si organizza un party si cerca sempre un’idea divertente per rendere speciale quell momento. Un’idea originale può essere quella di allestire un piccolo “Dunuts Bar”: uno spazio, meglio ancora se un piccolo carretto, in cui a disposizione degli ospiti ci sia tutto l’occorrente per farcire e decorare la propria ciambella! Dunuts, glasse e zuccherini sono tutto quello che serve per allestire uno spassosissimo “Dunuts Bar”! Perfetto nei party, di grandi e picccini, ma anche una divertente idea per un matrimonio un po’ country, il “Dunuts Bar” farà sporcare le dita di cioccolato a tutti e riempirà di zuccherini e colori la vostra giornata!


ingredienti Procedimento In un pentolino far sciogliere il burro nel latte fino a che il composto non raggiunge i 52 gradi circa. Nella planetaria, con frusta k, mescolare 390 gr di farina, lo zucchero, il sale e il lievito a bassa velocità; aggiungere il latte e aumentare la velocità continuando a mescolare fino a completo assorbimento.

• • • • • • • •

180 ml latte intero 45 gr di burro 515 gr di farina 90 gr zucchero 1/2 cucchiaino di sale 1 bustina di lievito 2 uova grandi 1/2 chucchiaino di estratto di vaniglia

Aggiungere le uova e la vaniglia e far incorporare. Infine aggiungere la restante farina e lavorare per un altro minuto circa. Mettere l’impasto in una ciotola e coprirla con un panno da cucina, lasciare in un luogo caldo per almeno 45 minuti o fino a che non è raddoppiato di volume.

L’idea: quando formate i cerchi… non buttate la parte centrale: friggetela e saranno dei golosissimi “Dunuts Hole”

In un piano infarinato stendere l’impasto fino ad ottenere un cerchio di circa 25 cm di diametro e di 1 cm di spessore. (se l’impasto si attacca è possibile refrigerarlo per qualche minuto). Con l’apposito stampino creare le forme e coprirle con un panno pulito e lasciarle lievitare per altri 30 minuti. A questo punto preparate l’olio per la frittura: appena l’olio è caldo immergete poche dunuts alla volta e fate cuocere 1 e ½ minunto da un lato e un altro minuto dall’altro. Scolate e lasciate raffreddare.

Tips I dunuts cuociono bene senza bruciare se l’olio raggiunge e mantiene sempre la temperatura di 182 gradi.


Sponge Cake


Procedimento

ingredienti

Montare bene il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio. Aggiungere un tuorlo alla volta e far amalgamare bene. Incorporare la farina e infine aggiungere gli albumi montati a neve, mescolando a mano avendo cura di non smontare il composto. Infornare a 180 gradi per circa 45 minuti.

Tips Quando incorpori la farina non mescolare troppo altrimenti l’impasto verrà gommoso.

• • • • •

400 gr di burro 400 gr di zucchero 400 gr di farina autolievitante 8 uova (tuorlo e albume separati) vaniglia


a little... little Easter


La Pasqua è la festa regina della Primavera e noi abbiamo deciso di dedicarla ai bambini perchÊ, si sa, loro adorano le feste! Qualche idee di decorazione e qualche semplice ricetta per rendere unica questa Pasqua!


il segnaposto per la tavola di Pasqua

Ovetti decorati in pasta di zucchero, muschio e qualche fiorellino per un piccolo regalino o un bellissimo segnaposto.


Cosa vi serve: spugna da fiorista muschio fiorellini ovetto in zucchero o cioccolata pasta di zucchero stecchino con tag

Come si fa: Preparate due basi avvolgendo con il muschio un pezzo di spugna da fiorista bagnata e inseritevi qualche fiorellino. Preparate il coniglio: decorate un ovetto bianco con la pasta di zucchero formando gli occhi, il musetto, e le orecchie del coniglio. Preparate il pulcino: decorate un ovetto giallo con la pasta realizzando il beccuccio, le zampette e le alette; disegnate gli occhi con un pennarello alimentare. Componete: posizionate ogni ovetto su una base e completate inserendo lo stecco con il nome della persona a cui è destinato.


dolcissimi biglietti Pasquali Chi ha detto che i biglietti d’auguri sono tutti uguali?! Se seguirete questa idea i vostri saranno i piÚ gustosi!


Cosa vi serve: Candy melts di vari colori Formina in silicone con forme Pasquali Pavoni Piccoli coni di carta forno Burro di cacao o olio

Come si fa: Sciogliere i candy melts e renderli fluidi aggiungendo il burro di cacao o un po’ di olio; riempire i coni di carta forno con i diversi colori. Preparare la formina in silicone e cominciare a “colorare� i dettagli; completare riempendo la formina. Lasciar raffreddare completamente, sformare e inserire con un nastrino in un bigliettino a vostra scelta.


i Biscotti di Frolla decorati Usa i divertenti stampini Pavoni per realizzare questi divertentissimi e semplicissimi biscotti decorati con pasta di zucchero.


Carrots Cupcakes Cosa c’è di più pasquale di un coniglio? E cosa mangiano i conigli? ....allora Carota sia!


Procedimento Sbattere con un frullino uova e zucchero finche’ il composto non diventa chiaro e gonfio. Versare nel composto l’olio e continuare a sbattere. Aggiungere la farina, il lievito e la cannella e mescolare dal basso verso l’alto fino a completo assorbimento. A questo punto inserire la carota e le noci sminuzzate e amalgamare il tutto. Versare l’impasto nei pirottini e cuocere in forno a 180 gradi per circa 25 minuti.

Tips

ingredienti • • • • • • • • •

175 gr farina 1 cucchiaino lievito 1 cucchiaino di cannella 2 uova 200 gr zucchero 100 ml olio 2 carote pelate e grattuggiate 8 noci a pezzetti

Rico gli i rda ti us ng per redien are tu atu ra a ti a te tti m mb ient e


La caccia all’uovo

Uno dei giochi più divertenti da fare con I bimbi a Pasqua, in giardino ma anche in casa, viene dall’Inghilterra ed è “La caccia all’uovo”. Vi serviranno soltanto tantissimi ovetti di cioccolato, cartoncino e colori e dei contenitori. Si spargono fra l’erba, o in ogni angolo di casa nei posti più impensati, centinaia di piccoli avetti di cioccolato e si posizionano cartelli per sviare i cacciatori “di qua”, “di sopra”… “da quella parte”. A tutti i partecipanti si dà un cestino e al via tutti dovranno partire alla ricerca delle ovette nascoste. Man mano che ne trovano le metteranno nel proprio cestino. Naturalmente vince chi ne trova di più allo scadere del tempo….ma in verità vincono tutti perché ognuno si terrà i cioccolatini che ha trovato e perché si sarà divertito un mondo a frugare fra l’erba in un giocoso pomeriggio di festa!


sp

ec

ia

le

div

er

tim

en

to


Wedding

Shopping


Le rubriche Libri da gustare

Eventi


Wedding Day: lo stile Rustic-Chic


Wedding


Un matrimonio rustic, country o shabby... Giunti in piena primavera viene quasi automatico pensare a matrimoni all’aria aperta e in contesti bucolici e a contatto con la natura. Ed ecco che si inizia a parlare di matrimoni in stile Rustic Chic, Country Chic o Shabby Chic. I matrimoni rustici e bucolici ma allo stesso tempo eleganti sono ormai divenuti una vera “moda” e spesso nell’immaginario comune tutti e tre prendono lo stesso significato. Cercando di fare un po’ di distinzioni possiamo dire che un matrimonio Country in un contesto agreste è assimilabile ad uno stile Rustico, Shabby invece letteralmente significa trasandato, vecchio e usurato. Da qui si può intuire che lo stile Shabby Chic è rappresentato da oggetti vissuti e segnati dal tempo ma allo stesso modo è uno stile elegante grazie all’accostamento con decorazioni più raffinate. Parlando di “vissuto” è quindi più assimilabile al vintage ma probabilmente viene più facilmente collegato allo stile country proprio perchè la maggior parte degli elementi che lo caratterizzano arriva dai vecchi arredi di campagna. In sostanza oggetti agresti e un po’ retrò ben accostati ad elementi semplici e raffinati ne fanno uno stile perfettamente chic e romantico rappresentato da arredi in legno decapato, utilizzo di colori tenui e pastello come il bianco, rosa, cipria e lavanda (ispirato un po’ allo stile provenzale), romantici pizzi e merletti. I matrimoni Rustic Chic invece partono un po’ dallo stesso concetto di accostare elementi bucolici e prettamente rustici ad altri più eleganti. Troveremo quindi materiali grezzi come iuta, legno, spago e corde uniti a nastri in raso, pizzi, apparecchiature eleganti con ceramiche e cristalli.


...Ma comunque chic! Dopo queste premesse proviamo a condividere un po’ di spunti e suggerimenti perun matrimonio originale in stile rustic chic con qualche spunto shabby..in particolare sulla palette di colori in richiamo perfetto alla primavera. Partiamo subito col dire che un matrimonio in questo stile ce lo immaginiamo appunto in un contesto bucolico come una tenuta in campagna, una cascina, una fattoria con ampi prati fino a un originale wedding picnic e, perchè no, un alternativo matrimonio tra i vigneti. La cerimonia può essere pensata con un rito civile nello stesso contesto oppure sarebbe perfetta una piccola chiesa di campagna nelle vicinanze. La sposa avrà un semplice e svolazzante abito a veli, volendo dal sapore un po’ retrò come uscito dal baule della nonna fatto di tulle, pizzi e merletti. Il bouquet, come tutto l’allestimento floreale, realizzato con fiori primaverili quali peonie, ranuncoli, fresie in tinte delicate mixate a piante aromatiche e fiori di campo come camomilla, lavanda, margherite. Come anticipato, tutti gli allestimenti e decorazioni saranno realizzati con materiali naturali come lino, iuta, corde, cesti in vimini o in legno e con oggetti di uso quotidiano e di riciclo come vecchie brocche e contenitori in latta, barattoli e bottiglie in vetro, tinozze zincate, vecchie casse in legno e cassette della frutta reciclate. A completare il tutto, con un tocco raffinato e primaverile, tessuti nastri pizzi e carte, insieme ai fiori, saranno in colori tenui dal bianco al cipria, dal giallino all’azzurro polvere al verde salvia. La cerimonia sarà allestita con cesti in vimini ricolmi di fiori all’esterno della chiesa, piccoli bouquet di fiori decoreranno le sedute completatati da nastri di tessuto in lino e pizzo.Per lle damigelle deliziose coron-


cine di fiori e patali sparsi a terra. Al ricevimento i tavoli allestiti con leggere tovaglie in lino o runner in iuta naturale. Sottopiatti in vimini o realizzati con sezioni di tronchi d’albero. I centrotavola realizzati con tanti cestini ricolmi di fiori di campo e cestini in iuta con piante aromatiche. Un po’ più raffinato il centrotavola composto da più contenitori in vetro di diverse misure, dalle strette bottiglie ai contenitori per le conserve. Molto simpatica ed economica anche la soluzione del centrotavola floreale con riciclo dei barattoli in latta, rivestiti con carte, tessuti o cinti con semplici nastri. Passando al Tableau Mariage ci si può sbizzarrire con tantissime soluzioni in stile: dall’uso di vecchie scale vintage su cui realizzare lo schema della disposizione degli ospiti a tavola, all’uso di vecchie valigie su cui appendere le escort card con i nomi degli ospiti. Oppure appendere le escort card degli ospiti su vecchie porte o su fili in corda che scendono dagli alberi piuttosto che da un pozzo o da quello che la location può ispirare, Non possono mancare a completare l’allestimento un tripudio di candele di varie misure e lanterne sparse nella location a terra, appese e disposte sui tavoli insieme al centrotavola. Romantica alternativa alle lanterne è quella di utilizzare le gabbiette in ferro dove introdurre divers candele. L’utilizzo poi degli stessi oggetti di riciclo riguarda anche l’allestimento del white table come i sacchetti in iuta e i vasi in vetro delle conserve per la degustazione dei confetti insieme ai coni o sacchettini in carta kraft ; vecchie cassette in legno assemblate tra loro serviranno invece per ricreare un caratteristico cigar e rum bar insieme a candele, lanterne appese e contenitori in legno per l’esposizione


dei sigari. Le bomboniere in un matrimonio Country Chic possono essere le più svariate ed originali. Dai vasetti di marmellate o miele, alle boccette di spezie. Piccole piante aromatiche o semplici confezioni si sapone artigianale fino a sacchetti rustici in iuta contenenti selezioni di caffè. Infine arriva il momento della Wedding Cake dove si ricreerà lo stesso stile. Disposta su un vecchio carro o su un vecchio tavolo grezzo in legno massiccio, decorato con runner in lino, candele, petali, cestini di fiori, festoni in iuta e pom pom appesi . E lei, la Wedding Cake, decorata in pasta di zucchero e rifinita con i fiori scelti per l’evento o con simpatici ed originali cake topper.


Shopping:

La Paper Love Box

Girovagando per il web in cerca di amiche creative ed idee per lo shopping originali, ho trovato questa fantastica idee de “Il Castello di Zucchero”: la Paper Love Box, un paese delle meraviglie in miniatura per chi ama il craft a la stationary. Carte, sacchettini, nastri, decori e un delizioso timbrino…ecco alcune delle cose che troverete in questo scrigno.


Eventi:

The Cake Show -La sfidaNell’edizione primaverile del The Cake Show, ho partecipato, insieme a tre “amici di zucchero”, alle prove generali del nuovo format pensato da Maison Madeleine e dedicato ai pasticceri creativi. Sotto la guida di Vittorio Sabbatteli il terribile e della grande Julie Walsh (capo pasticcere alla scuola Le Cordon Bleu di Londra), con grande onore, abbiamo preparato pan di spagna, eclairs, cupcakes….in delle gare a tempo di fronte un enorme pubblico curioso e impaziente di assaggiare le nostre creazioni! È stata una esperienza bellissima, divertente ed istruttiva…ma ve ne parlo qui per presentare la competition che vedrà la fase finale durante l’edizione invernale del The Cake Show. Sei un pasticcere o un hobbista professionale? The Cake Show presenta LA SFIDA. Chiedi il regolamento a info@thecakeshow.ir ed iscriviti subito. A) Scegli una delle 3 Tappe per le selezioni B) La Finale a Bologna durante The Cake Show, 21, 22 e 23 novembre C) Il migliore pubblicherà il suo primo libro di Ricette e parteciperà a una Master Class di 10 giorni di pasticceria e decorazione a Le Cordon Bleu di Londra. Non potete perdere un’occasione come questa! Tutte le info su www.thecakeshow.it


Libri da gustare

Romanzo Dear Wendy- La Ragazza delle Torte – Elena Bosca


Già la copertina mi fa impazzire!!!! Confettosa e un po’ retrò al punto giunto! Ma facciamo due chiacchiere sul libro.... “Grazie a mio fratello Andrea, anche lui, come me, inseguitore e realizzatore di sogni.” Ecco, per me già questa frase (che non fa proprio parte della storia...ma della pagina dedicata ai ringraziamenti!) è abbastanza per dire che il libro è BELLISSIMO! In effetti... arrivare alla fine della storia ed essere talmente immersi da volersi leggere anche tutti i ringraziamenti per avere ancora qualche minuto di legame con questo libro è segno che Elena ha proprio colpito nel segno! Sì, per me, quando leggo un romanzo, è fondamentale che io possa sentirmici dentro...possa sentirmi parte di quella storia...altrimenti leggo qualche capitolo e poi mollo tutto...al massimo leggo l’ultima pagina giusto per curiosità! Ecco perché adoro i romanzi di questo tipo...in cui la protagonista sei tu, con i tuoi sogni, la tua vita a tratti disastrosa, le persone che ti ruotano attorno e che sono la tua “famiglia”...

Wendy si trova ad una svolta: “...devi aprire le tue ali, devi cercare la tua via” le dice una sconosciuta sull’autobus...una che si dava l’aria di essere una sensitiva, una che conosceva il tuo futuro. Questa frase è stata come un piccolo semino lanciato dentro di lei che ha iniziato a germogliare e in qualche modo la sua vita inizia a prendere la direzione che porta alla sua felicità, quella che può arrivare solo quando ascolti le parti più vere e profonde di te, quando lasci che siano quelle a guidarti. E allora i sapori, i profumi...i ricordi che hai congelato per andare avanti senza troppo dolore iniziano a sciogliersi e a farti ritrovare la genuinità di quello che sei. Ad un certo punto, tra salite ripide e discese mozzafiato, tutto diventa chiaro, quasi ovvio. Non manca neanche un ingrediente a questa storia: amicizia, lavoro, famiglia, amore che finisce e amore che comincia....passato e presente.... e la ciliegina sulla torta è il Cake Shop! Insomma cosa aspettate....immergetevi nel dolce mondo di Wendy! Buona lettura


Gli sponsor


Il progetto “Oh Happy Day” è di Monica Toccaceli. Sue, anche tutte le ricette, i tutorial, gli articoli.


Le fotografie sono di Lato, eccetto alcune di Monica Toccaceli. Coupon floreali a cura di Oui. Impaginazione e grafica di Sara Garagnani. Illustrazioni: made by Freepik.com le altre immagini sono di: neWallpaper.com subtlepatterns.com vettorialigratis.it wall.alphacoders.com Le font utilizzate sono: MA sexy font designer Margarete Antonio ml_antonio@yahoo.com Mank Sans font designer Manfred Klein manfred-klein.ina-mar.com


Se hai voglia di collaborare con noi, contattaci! monica@dovecadonolestelle.it


Oh Happy Day n 0