Page 12

64a Coppa d’oro delle Dolomiti

I

CRESCE LA PASSIONE PER LE AUTO D’EPOCA

L

a Coppa d’Oro delle Dolomiti (14 settembre), giunta quest’anno alla sua 64a edizione, ha registrato un vero boom d’iscrizioni. Ad essersi iscritti sono 175 equipaggi di cui 11 stranieri provenienti da Svizzera, Monte Carlo, Belgio, Regno Unito, Germania, Stati Uniti e Israele. “Siamo contenti che il numero degli iscritti sia in costante aumento” commenta Rossella Labate, responsabile di Alte Sfere, la società bresciana che sta riportando in auge la storica gara nata nel 1947. “L’eco del fascino di questa manifestazione è arrivato non solo in Europa, ma anche oltreoceano.” Alla kermesse prendono parte vetture prestigiose e di valore, veri e propri sogni su quattro ruote che affondano le proprie radici nel mito della storia dell’automobilismo. A sfidarsi quest’anno saranno, fra le altre, la Ferrari 340 America del 1952, la Ferrari 750 Monza del 1955, la Maserati A6GCS del 1654, la Maserati 150 S del 1955, l’OSCA Maserati MT4 del 1952, la BMW 328 del 1928, la Bugatti 37 del 1927, la Mercedes 300 SL Ali di Gabbiano del 1955. Auto d’epoca appannaggio esclusivo degli over 50? Non più. La percentuale di equipaggi di età com-

12

ZR NEWS

presa fra i 30 e i 35 anni è in aumento; il team più giovane iscritto alla gara è formato da due fratelli bresciani di 19 e 15 anni, rispettivamente pilota e navigatore di una Porsche 356 Speedster del 1955. E’ della classe 1997 il navigatore più “in erba”, in auto con il padre su FIAT 1100/103 TV Pininfarina del 1954. Il fascino delle Dolomiti e la mondanità di Cortina hanno attirato anche quest’anno personaggi di spicco del mondo della politica, della finanza, dello sport e della moda: da imprenditori come Corrado Corneliani e Riccardo Ravizza, al finanziere Emilio Gnutti, dal Senatore Filippo Berselli all’ex sciatore campione mondiale di Supergigante Peter Runggaldier al procuratore dei calciatori di serie A Tiberio Cavalleri, per citarne solo alcuni. Il pubblico avrà la possibilità di mescolarsi a questi personaggi e respirare la suggestiva atmosfera di altri tempi, aspettando il loro passaggio, ad esempio, in Piazza Walther a Bolzano, dove venerdì 2 settembre, per la prima volta nella storia della gara, le auto sosteranno per oltre tre ore, dalle 12 alle 15 circa, restando così a disposizione degli sguardi ammirati di tutti gli appassionati.

I n CERo t tat i

presenti alla 6 ore di Imola della Le Mans Series, hanno potuto godere di un antipasto davvero succulento. Era infatti in programma sulla pista del Santerno, anche il terzo appuntamento stagionale del CER (Classic Endurance Racing), serie che, come da anni accade con successo in Europa, raggruppa vetture Sport e GT di un ben determinato periodo storico. Le vetture ammesse al campionato sono infatti esclusivamente quelle nate tra il 1966 e il 1979, suddivise in quattro categorie (due categorie per le prototipo e due categorie per le GT), in base all’anno di produzione. Questa scelta permette di avere una griglia composta da gioielli capaci di trasmettere il fascino unico delle vetture storiche, a cui si unisce lo spettacolo di gare combattute, nelle quali irriverenti piloti mostrano dav-

vero poco rispetto per i bolidi che hanno scritto pagine importanti nella storia dell’endurance. A Imola a far sgranare gli occhi ai tanti appassionati c’erano vetture come Ford GT 40, Rondeau 379c, Sauber C5, oltre alle numerose Porsche e BMW e Lola. Fr aloro anche la Lancia Beta Montecarlo che abbiamo imparato a conoscere sui nostri tracciati con Fabio Valle assidua presenza nel Tricolore Autostoriche. Per lui, dopo una buona partenza, un problema meccanico ha posto fine anzitempo alla sua prova. Peccato che ancora una volta la partecipazione nazionale sia stata pressoché inesistente. Ad aggiudicarsi la classifica assoluta, proprio la Lola T298 di Patrice Lafargue, davanti alla gemella di Frederic da Rocha e alla Lola T286 di Dominique Guenat. Testo e foto Cristiano Barni.

ZR Magazine #43  
ZR Magazine #43  

The one and only Italian free Motorsport Magazine

Advertisement