Page 1

Albo d’Oro dei

Caduti ferraresi

1940-1946 a cura di Gian Paolo Bertelli


A mio figlio Luca


PREMESSA

Nel 2015 si celebreranno due anniversari importanti, l’inizio della Grande Guerra e la fine della Seconda Guerra Mondiale. Negli anni venti il fascismo con l’ausilio del Ministero della Guerra decise di commemorare i Caduti italiani pubblicando un Albo d’Oro nel quale vennero raccolti i dati degli oltre 650.000 militari che persero la vita nel primo conflitto mondiale. L’Italia repubblicana nata sulle ceneri della monarchia sabauda pensò bene, per dimenticare il fascismo ed il passato recente, di ignorare chi era deceduto facendo il proprio dovere in un conflitto che man mano il tempo passava era sempre meno “sentito” dalla maggioranza degli italiani. La guerra fredda ed il ribaltarsi delle alleanze fecero il resto, le stragi compiute dai nazisti furono occultate negli “armadi della vergogna”. Le imprese dei “titini” furono dimenticate in nome della ragion di stato e quale “compensazione” per le stragi compiute dagli uomini di Roatta, a cui il duce aveva rimproverato di uccidere troppo poco nei Balcani. Per la stessa ragione si preferì enfatizzare la sorte dei prigionieri dell’Armir in terra russa a scapito dei militari italiani rinchiusi nei campi inglesi e statunitensi sparsi nei quattro continenti. Vennero dimenticate anche le stragi di civili perpetrate dai tedeschi con la complicità dei repubblichini e parimenti le vittime dei bombardamenti indiscriminati e criminali degli alleati, tutto in nome dell’alleanza atlantica e della N.A.T.O. A distanza di settant’anni forse è venuto il momento di ricordare almeno a livello locale quegli oltre tremila ferraresi deceduti su tutti i fronti della seconda guerra mondiale, nel profondo degli oceani, sui mari, nei deserti del nord Africa, nelle steppe russe, nei Balcani, in Grecia, nei campi di prigionia alleati e tedeschi. Questa pubblicazione è nata grazie alla collaborazione di PREVMIL ed in particolare del Direttore della 5° Sezione Ten.Col Giovanni Vergara Caffarelli e di Onorcaduti che mi hanno fornito un primo elenco dei Caduti di Ferrara e provincia. Questi dati sono stati immessi in un data base e comparati con le informazioni presenti nell’elenco Caduti RSI, nell’elenco Caduti Anpi, nell’elenco sepolture dei nostri militari in Germania presente nel sito di Roberto Zamboni: http://www.robertozamboni.com/ dedicato ai “dimenticati di stato”. Per ottenere la verifica su alcuni nominativi mi sono avvalso della collaborazione del Sig. Alberto Lodi dell’Ufficio Ricerche Storiche dell’Anagrafe di Ferrara. Per quanto possibile sono stati indicati i luoghi di sepoltura dei militari e partigiani deportati in Germania ed ivi periti, mi è stato utile l’ausilio del sito: http://www.amsefc.it dove è possibile estrapolare la data del decesso (non sempre precisa specie per il periodo bellico) e l’ubicazione della tomba. Utili sono stati anche i dati raccolti da Paolo Caccia Dominioni sui nostri Caduti in terra africana tumulati per la maggior parte ad El Alamein. Parecchi problemi sono sorti per abbinare i nominativi dei Caduti Rsi ai rispettivi reparti, nell’elenco fornitomi dal Ministero vengono tutti inseriti come appartenenti a reparti RSI senza specificare altro la risposta è venuta come dicevo dalla consultazione dei data base relativi ai combattenti della RSI, si è però riscontrato che i dati contenuti negli stessi sono spesso confusi od errati pertanto si è reso necessario un ulteriore confronto fra quanto raccolto. I giornali e le riviste del periodo che va dal 1940 al 1945 hanno fornito ulteriore materiale di riscontro. I giornali locali pubblicavano gli elenchi dei militari caduti pur omettendo di indicare il luogo della morte, anche questa fonte è stata utile per la compilazione dell’elenco In Archivio di Stato ho consultato i fascicoli che raccolgono le comunicazioni inviate tramite la Prefettura alle famiglie in caso di decesso, ferimento o cattura del militare. I fascicoli dei combattenti riguardano il periodo 1940-1943. Il fondo si compone di 25 buste numerate dal 219 al 243, ed è collocato sotto: Fondo Prefettura, Gabinetto del Prefetto, Categoria 30, Indole Politica, Anni 1940-1945. Per l’elenco dei nominativi contenuti nei fascicoli è consigliabile consultare la pubblicazione di Luciano Maragna “ I militari deceduti, dispersi, feriti, prigionieri di Ferrara e provincia della seconda guerra mondiale.

3


Dedica del Comandante Giorgio Zanardi all’autore di questa ricerca. Zanardi fu decorato di Medaglia d’Argento al V.M. Fu Presidente Nazionale dell’Istituto del Nastro Azzurro. In occasione della presentazione di una mia pubblicazione promisi al Comandante di pubblicare l’Albo d’Oro dei Caduti del secondo conflitto mondiale. Ho mantenuto la promessa Comandante!

4


Alpini

5


Mario Rigoni Stern (Asiago, 1º novembre 1921 – Asiago, 16 giugno 2008) Il mulo che portava le due mitragliatrici pesanti venne colpito e stramazzò; quello che seguiva con le cassette di munizioni ebbe il collo trapassato da una scheggia, ma continuò a seguire il suo conducente con la massima indifferenza. Io correvo chinato in avanti, rannicchiandomi dentro la terra quando sentivo avvicinarsi i colpi. Tra una corsa e un respiro guardavo verso il crinale della collina che ci stava davanti, dove un muro a secco sembrava essere la mia salvezza. Nel prato, che mi sembrava immensamente ampio, mi trovai accanto un alpino ferito della pattuglia del Verona; un suo compagno gli aveva slacciato i pantaloni e gli sorreggeva la testa. Sul ventre denudato e bianco la ferita era piccolissima: appena un segno da dove non usciva sangue ma poche gocce di un liquido giallino. Il suo viso era pallido, gli occhi assenti ma stupiti; sospirò lievemente, mosse le labbra e rilassò il capo. Era morto. In piedi, tra lo scoppiare delle bombe che non sentivo, stavo immobile a fissare quel corpo senza vita che pochi istanti prima correva con me. Non lo conoscevo ma ero stupito, e mi sembrava impossibile che si potesse morire così sull'erba, di primavera. Quando venne sera accendemmo i lumi a nafta e il treno penetrò nella notte del Nord passando foreste d'abeti curvati dalla neve per lande battute dal libero vento, sfiorando villaggi addormentati, portando nel suo ventre uomini giovani e stranieri che andavano alla guerra. Intanto, sdraiati nella paglia uno a fianco all'altro, dormivano sognando montagne e ragazze. Ma uno quella notte non dormì. In un angolo del vagone, accompagnato dal ritmo delle ruote sulle rotaie, pensava, per la prima volta in vita sua, al destino della povera gente, alla guerra che pretende che la povera gente s'ammazzi a vicenda e si chiedeva: Chi ritornerà di quanti siamo su questo treno? Quanti compaesani uccideremo? E perché?' Giacché al mondo siamo tutti paesani ...Corro e busso alla porta di un'isba. Entro. Vi sono dei soldati russi, là. Dei prigionieri? No. Sono armati. Con la stella rossa sul berretto! Io ho in mano il fucile. Li guardo impietrito. Essi stanno mangiando attorno alla tavola. Prendono il cibo con il cucchiaio di legno da una zuppiera comune. E mi guardano con i cucchiai sospesi a mezz'aria. - Mnié khocetsia iestj, - dico. Vi sono anche delle donne. Una prende un piatto, lo riempie di latte e miglio, con un mestolo, dalla zuppiera di tutti, e me lo porge. Io faccio un passo avanti, mi metto il fucile in spalla e mangio. Il tempo non esiste più. I soldati russi mi guardano. Le donne mi guardano. I bambini mi guardano. Nessuno fiata. C'è solo il rumore del mio cucchiaio nel piatto. E d'ogni mia boccata. - Spaziba, - dico quando ho finito. E la donna prende dalle mie mani il piatto vuoto. - Pasausta, - mi risponde con semplicità. I soldati russi mi guardano uscire senza che si siano mossi. Nel vano dell'ingresso vi sono delle arnie. La donna che mi ha dato la minestra, è venuta con me come per aprirmi la porta e io le chiedo a gesti di darmi un favo di miele per i miei compagni. La donna mi dà il favo e io esco. Così è successo questo fatto. Ora non lo trovo affatto strano, a pensarvi, ma naturale di quella naturalezza che una volta dev'esservi stata tra gli uomini. Dopo la prima sorpresa tutti i miei gesti furono naturali, non sentivo nessun timore, né alcun desiderio di difendermi o di offendere. Era una cosa molto semplice. Anche i russi erano come me, lo sentivo. In quell'isba si era creata tra me e i soldati russi, e le donne e i bambini un'armonia che non era un armistizio. Era qualcosa di più del rispetto che gli animali della foresta hanno l'uno per l'altro. Una volta tanto le circostanze avevano portato degli uomini a saper restare uomini. Chissà dove saranno ora quei soldati, quelle donne, quei bambini. Io spero che la guerra li abbia risparmiati tutti. Finché saremo vivi ci ricorderemo, tutti quanti eravamo, come ci siamo comportati. I bambini specialmente. Se questo è successo una volta potrà tornare a succedere. Potrà succedere, voglio dire, a innumerevoli altri uomini e diventare un costume, un modo di vivere... Brani tratti da Quota Albania, il bosco degli urogalli, il sergente della neve.

6


Le truppe alpine vennero impiegate principalmente nella seconda guerra mondiale sul fronte francese, in Jugoslavia, sul fronte greco albanese ed infine in Russia. Ferrara pur non essendo una fonte usuale di leva alpina ha dato il proprio contributo di sangue anche in questa specialità nel secondo conflitto mondiale.Gli alpini ferraresi hanno dimostrato su tutti i fronti il loro valore meritando numerose decorazioni al valore. Di seguito alcuni decorati di Medaglia d’Argento al Valor Militare. Baroni Enrico classe 1917 Comacchio (FE)

Sottotenente 9° Rgt. Alpini Battaglione. "Vicenza" 8 marzo 1941 (Grecia) "alla memoria"

Boari Faone Giulio classe 1894 Marrara (Fe) Capitano 4° Rgt. Alpini Battaglione Aosta 21 Giugno 1940 Vallone des Moulins (Francia) “alla memoria”

De Barberis Aldo classe 1905 Medaglia d’Argento V.M. Ferrara -

Tenente 9° Rgt. Alpini Battaglione. “Vicenza” C.te 61ª compagnia

Deceduto il 31/3/1943 a Campo 56 – Uciostoie risulta sepolto a Uciostoie

7


Guaraldi Agostino classe 1898 Casumaro (FE) -

Ten. Colonnello 2° Rgt. Alpini C.te Btg. “Dronero” gennaio 1943 (Russia) “alla memoria” Deceduto il 31/3/1943 in prigionia. Sepolto in Russia.

Perelli Antonio Rero (FE)

Maggiore 8° Rgt. Alpini C.te Btg. “Gemona” novembre 1941 (Grecia) Assente nell’elenco dei Caduti ferraresi fornito dal Ministero della Difesa

Prosperini Pietro classe 1909 nato a Padova residente a Ferrara

9° Rgt. Alpini gennaio 1941 (Grecia) “alla memoria” Deceduto il 14/2/1941 risulta sepolto in Albania

Rizzo Renato classe 1914 Venezia Residente a Ferrara Tenente 9° Reggimento Alpini Btg. “L’Aquila” 143ª compagnia dicembre 1942 (Russia) “alla memoria” Deceduto 25/12/1942 a Rossoch (Russia) sepolto a Rossoch Cimitero Militare Campale il cimitero è stato dismesso e la salma non è stata identificata. 8


Tinivella Umberto classe 1891 Lucca Residente a Poggio Renatico (FE) Ten. Colonnello 8° Rgt. Alpini C.te Btg. "Val Tagliamento" 9-11 dicembre 1940 (Grecia) Deceduto l’8/1/1941 ed è sepolto in Albania.

Molinari Giuseppe classe 1896 Portomaggiore (FE) Colonnello C.do Div. Alp. “Julia” gennaio 1943 (Russia) Pluridecorato “alla memoria” Deceduto il 15/3/1943 ed è sepolto in Russia. Molinari fu ucciso da una raffica di mitra mentre dormiva all’interno di una baracca insieme ad altri prigionieri, a sparare a casaccio fu una sentinella ubriaca. Nelle memorie di Don Brevi è riportato l’episodio. Russia 1942-1953 Padre Giovanni Brevi editore Garzanti 1955

Navarra Piergustavo classe 1888 Ferrara 1° Capitano C.do Div. Alp. “Cuneense” Quartier Generale 20-30 gennaio 1943 (Russia) "alla memoria" Deceduto in Russia il 4/2/1943 in prigionia. Sepolto in Russia.

Simoni Ivo classe 1917 Ferrara Sottotenente 4° Gr. Alp. Valle Btg. “Val d’Orco” gennaio 1942 (Montenegro) “alla memoria” Deceduto il 17/1/1942 in Montenegro, sepolto in Jugoslavia.

9


Biavati Tancredi classe 1917 Portomaggiore (FE) Geniere Alpino 3° Btg. Misto Genio Div. Alpina "Julia" 1941 (Grecia) Deceduto il 20/1/1941 sepolto in Grecia.

Lideo Costantino classe 1916 Ferrara C.le Maggiore 3° Btg. Genio Div. “Julia” gennaio 1943 (Russia) Nato a Solesino (PD) è morto nel 1943 ed è sepolto a Kamescovo. I nominativi dei Caduti Alpini riportati qui sopra sono stati estratti dal sito: www.noialpini.it segnalatomi dal dott. Mario Gallotta.

Vale la pena ricordare che i nostri alleati tedeschi pur meglio equipaggiati ed armati, non si fecero scrupolo di utilizzare gli Alpini per l’ultima difesa del fronte sul Don permettendo al grosso delle forze gemaniche di ritirarsi. Una volta circondata dai russi l’Armir dovette aprirsi la via verso la salvezza combattendo strenuamente nonostante la penuria di armi e munizioni. All’assalto delle posizioni russe a Nikolaevka. Rommel fece lo stesso a Passo Halfaya prima ed ad El Alamein dopo. Parabellum contro fucili 91, equipaggiamenti adatti al clima da una parte, scarpe di cartone e divise assolutamente inadeguate dall’altra e si potrebbe continuare all’infinito... Quanto ai soldati semplici, Rommel, li definiva assai spesso, un «magnifico materiale umano ». Il suo interprete Ernst Franz ricorda che, dopo che una posizione di bersaglieri era stata travolta, il loro comandante aveva detto a Rommel: «Mi creda, i miei uomini non sono vigliacchi », e Rommel aveva ribattuto: « E chi l'ha mai pensato? Sono i suoi superiori a Roma che vanno biasimati, i capi che vi mandano al fuoco con armi così inadeguate ». Si noti che alcune unità italiane schierate sul fronte di Sollum erano equipaggiate con artiglierie catturate agli austriaci durante la prima guerra mondiale: pezzi del tutto inefficaci contro i moderni veicoli corazzati. Tale giudizio si può trasportare pari pari in Russia. La sorte volle che con il ribaltamento delle alleanze buona parte delle truppe alpine finisse prigioniera dagli ex alleati tedeschi e fosse poi liberata dagli ex nemici russi. Mario Rigoni Stern e Cristoforo M. Negri hanno raccontato senza fronzoli letterari l’epopea dell’Armir. Morbegno, Valchiese, Vestone sono i nomi di alcuni dei reparti impegnati sul fronte del Don, la maggior parte di questi giovani rimasero per sempre in terra russa, morti in combattimento, durante la ritirata od in prigionia. Il balletto delle cifre sul numero delle perdite italiane in Russia continua ancora ai nostri giorni. Gravissime in particolare le perdite delle divisioni alpine: dei 57.000 partiti per la Russia, ne ritornano solo 11.000 altre fonti parlano di 20.000 sopravissuti, in ogni caso una cifra impressionate. Circa 10.000 prigionieri vennero liberati dai russi nel periodo che va dal 1946 al 1954. A seguito di una lunga campagna promossa dai reduci per la restituzione delle salme dei caduti, solo nel 1989 fu possibile la restituzione dei primi resti. In seguito fu consentito dalle autorità russe l'accesso a 72 dei molti cimiteri di guerra italiani in quel territorio e sono così iniziate le operazioni di rimpatrio di circa 4 000 salme. Ai caduti della guerra di Russia è dedicato un tempio a Cargnacco, presso Udine, ove sono raccolti anche gli ignoti. 10


11


La lunga marcia verso Ovest sotto l’incalzare delle truppe russe

12


Gli ultimi resti delle forze italo-tedesche-ungheresi, provate, oltre che dai combattimenti, dal gelido inverno russo, si ritrovarono ad affrontare alcuni reparti dell'Armata Rossa, asserragliatisi nel villaggio di Nikolaevka per bloccare la fuga dalla grande sacca del Don. Riuscendo ad aprirsi la strada con la forza della disperazione. La ritirata era iniziata il 12 gennaio 1943 (Offensiva Ostrogorzk-Rossoš).

13


Alpini intenti a posizionare un mortaio

14


Bersaglieri

15


Bersaglieri motociclisti in Russia

Bersaglieri motociclisti in Africa 16


La città di Ferrara è da sempre bacino di arruolamento privilegiato per le truppe piumate fin da metà dell’ottocento con l’istituzione del corpo dei Bersaglieri del Po. I fanti piumati ferraresi caduti sui vari fronti della seconda guerra mondiale sono, almeno secondo le fonti del Ministero della Difesa, ben duecentoottantasei. Tutti gli scenari di guerra li hanno visti protagonisti, anche se il maggior tributo di sangue è stato offerto in Africa Settentrionale ed in Russia. Centotrenta Bersaglieri perirono sui vari fronti africani, quindici di questi nell’affondamento del Laconia. I Reggimenti Bersaglieri che combatterono in terra africana furono principalmente il Settimo, l’Ottavo ed il Nono, il Quinto combattè prima sul fronte greco-albanese poi venne trasferito in Libia. Ottantatre Bersaglieri perirono sul fronte russo, principalmente appartenevano al Terzo e Sesto Reggimento, i dati dell’elenco li danno per la maggior parte deceduti in prigionia o dispersi. Grazie all’aiuto di Pier Giuseppe Gelli, Presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri di Comacchio, è stato possibile dare un nome ai fanti piumati Caduti militando nella R.S.I. Negli elenchi ufficiali che riportano i nomi dei Caduti del secondo conflitto, come già scritto in precedenza, sono genericamente inseriti come appartenenti a reparti RSI, si tratta di Bersaglieri che hanno combattuto sul fronte interno ed al confine con la Jugoslavia nel Reggimento Bersaglieri Luciano Manara, Battaglione Benito Mussolini e Goffredo Mameli, oppure nella prima Divisione Bersaglieri Italia. Vale la pena di ricordare, che alcuni reparti RSI presidiarono anche dopo il 25 aprile 1945 la zona di frontiera con la Jugoslavia, al fine di arginare l’avanzata delle truppe “titine” il cui intento era di occupare quanto più territorio italiano fosse possibile per porre di fronte al fatto compiuto gli eserciti alleati. Vorrei menzionare fra questi Alberto Tieghi di Copparo classe 1924 in forza al Reggimento Volontari Bersaglieri Luciano Manara, morto il giorno 11/01/1946 nel lager di Borovnica (Slovenia) e Busatti Oscar di Ferrara, classe 1918, tenente del Reggimento Volontari Bersaglieri fucilato il 31/5/1945 a Santa Lucia (Gorizia). Non vanno dimenticati i nove Bersaglieri ferraresi che scelsero di non arruolarsi nelle file repubblichine e per questo finirono i loro giorni nei lager tedeschi. Fra questi Girotti Nereo di Ro, inumato nel Cimitero Militare d’Onore di Amburgo, Guidi Vincenzo di Comacchio sepolto a Kaliningrad Oblast, Sorpresi Eliseo nato a Ferrara nel 1914, deceduto nel 1944 in un lager tedesco riposa nella Certosa di Ferrara, i resti di Vallieri Luigi classe 1918 sono stati traslati dal cimitero del Lager tedesco e ricomposti nel cimitero di Francolino, Zattoni Vittorino ventenne di Ferrara morì a Fallingbostel ed è inumato nel Cimitero Militare d’Onore di Amburgo, Firmando Zuffi di Cento, classe 1918, è sepolto a Furstenberg. Molti dei Bersaglieri caduti in Africa Settentrionale hanno trovato onorata sepoltura nel Sacrario di El Alamein grazie alla paziente opera di Paolo Caccia Dominioni e di quanti hanno trascorso anni nel deserto egiziano al fine di rintracciare i tanti cimiteri di guerra dimenticati che hanno costellato il fronte. Diversa sorte toccò ai cimiteri italiani in territorio libico, prima che Gheddafi li profanasse ulteriormente, lo stato italiano decise di traslare le salme nel Sacrario d’Oltremare di Bari, qui riposa fra gli altri Odoardo Primo Bocca di Mesola del 9° Bersaglieri, Caduto a Bir El Gobi il primo dicembre del 1941. Fra i tanti Bersaglieri ferraresi decorati al valor militare vorrei ricordarne due, il sottotenente di complemento Michelini Enzo di Mirabello e Zamboni Aurelio di Berra, il primo Caduto sul fronte russo a Bobrowskij, l’altro in Africa settentrionale a Sidi Breghis.

17


Sotto Tenente Michelini Enzo Sant'Agostino 11/06/1917 altre fonti ministeriali danno Mirabello. Sottotenente del 6° Reggimento Bersaglieri, caduto a Bobrowskij il 7-8-Agosto 1942.

Motivazione della concessione della Medaglia d’Oro al V.M.

Durante un lungo periodo di accaniti combattimenti, si distingueva per superbo coraggio. Trovatosi col suo plotone in situazione critica contrassaltava alla testa del reparto, trascinandolo con l’esempio e la parola contro nemico soverchiante per uomini e mezzi. Respinto l’avversario proseguiva sull’obiettivo fissato gli, raggiungendolo e difendendolo a prezzo di enormi sacrifici. Benché ferito gravemente al petto, incitava ancora il suo plotone alla resistenza. Serrato da presso da elementi nemici si difendeva a colpi di pistola, abbattendone alcuni. Ultimate le cartucce, gridava ai suoi bersaglieri il Savoia” dell’assalto e, prima di essere fulminato da nuova scarica di mitragliatrice, lanciava la pistola contro il nemico fuggente. —Fronte russo Bobrowski), 7 -8 agosto 1942. La storia ci rimanda a quegli avvenimenti con una cronaca asciutta, dalla quale traspare comunque il valore e l’abnegazione dei nostri militari. Il VI battaglione destinato alla quota 210 (arretrata) veniva coinvolto nel suo movimento (verso quota 120) in scontri furibondi con le sue compagnie 3a Barnabè (bronzo) e 2a Bruno Carloni (figlio del Gen. Mario) che aveva la peggio (insignito dell'Oro). Cadeva anche il T. Col. Rivoire (arg.) Leoni Bernardino (oro) ed altri a cui andava l’argento e il bronzo. I caduti venivano sepolti nel IV cimitero di Vers (verchne) Fomichinskij. I tedeschi, dopo lunghe discussioni, che riguardavano anche la disponibilità fisica di reparti che da mesi non avevano ricevuto il cambio, decisero di creare un gruppo misto per il rastrellamento del bosco. Quattro battaglioni due tedeschi e due del 6°, (XIII e XIX), si mossero dalle due estremità e per giorni ingaggiarono una sfibrante caccia all’uomo che solo riandando alle vicende degli americani nelle foreste del Vietnam si riesce a comprendere. L’8 agosto gli scontri erano ancora in atto con gravi perdite da entrambe le parti. Il comando tedesco decise di porre fine alla azione. Erano caduti il Ten. Michelini (oro)….e il Colonnello del 3° Aminto Carretto, gia ferito in precedenza, all’ospedale da campo in degenza. 18


Caporale Aurelio Zamboni

Berra (FE) Caporale 9° Reggimento Bersaglieri Sidi Breghis (Africa Sett.) 12-15 dicembre 1941

Motivazione della concessione della Medaglia d’Oro al V.M. Caporale bersagliere ( Bersaglieri , 9° reggimento bersaglieri, XXVIII battaglione ) Luogo di nascita: Berra (FE) 30/12/1919 Tiratore di mitragliatrice, durante un attacco nemico e sotto violento fuoco di artiglieria, benché gravemente ferito, non abbandonava l’arma e rifiutando ogni cura continuava imperterrito a sparare. Ferito una seconda volta da granata che gli asportava una gamba e lo colpiva in più parti del corpo, con ammirevole stoicismo si faceva amputare, sul posto e con mezzi di fortuna, un braccio quasi stroncato. Visti i camerati contrassaltare l’avversario con lancio di bombe a mano, in supremo sforzo raccoglieva l’arto amputato e lo scagliava contro il nemico, gridando: « Non ho bombe, o vigliacchi, ma ecco la carne e che vi possa arrecare danno ». Spirava poco dopo per dissanguamento. Esempio di fulgido eroismo. Sidi Breghis- Q. 211 (A.S.), 12-15 dicembre 1941.

19


Telegramma che annuncia la morte di Zamboni

Telegramma della segreteria di Mussolini in risposta a comunicazione della famiglia

20


La salma del Sotto Tenente Michelini Enzo fu rimpatriata e riposa a Ferrara nella tomba di famiglia nel cimitero di San Giorgio. I resti di Aurelio Zamboni sono stati traslati dalla Libia ed inumati al Sacrario Militare Caduti "Oltremare� di Bari.

Bersaglieri sul Don 21


7° Bersaglieri di stanza a Bolzano, in ultima fila a destra con l’elmetto in mano Natale Gelli di Comacchio. Il 7° Bersaglieri sarà prima impiegato sul fronte francese poi in Africa settentrionale. 22


Prigionieri di guerra in Egitto in tenuta da calcio, come a Zonderwater vennero organizzati tornei di football fra prigionieri. Nella fotografia fornita gentilmente da Pier Giuseppe Gelli si vede il padre Natale Gelli, catturato a Bardia il 4/1/1941 è il primo a sinistra in seconda fila. Di seguito la descrizione del campo 309 fatta dal reduce Roberto Tiberi nel suo libro “Un ragazzo del 21” Roberto Tiberi era sergente del 7° Bersaglieri e fu catturato nel novembre del 1941 vicino all’oasi di Gialo in Marmarica. “Ricordo il 309 per la fame che vi soffrimmo, per l’implacabile sole cocente che arroventava la sabbia e per il gran numero di falchi che volteggiavano in cielo. Un cielo che non era mai azzurro, come il nostro, ma incombeva, quasi bianco, abbagliante di un nitore spietato. Il rancio, per tutto il tempo che vi restammo, era costituito da riso e lenticchie, lenticchie, riso e rape, senza sale: una dieta che procurò a quasi tutti disturbi, specie agli occhi (emeralopia), causati da mancanza di vitamine. Era una vita monotona e priva d’ogni possibilità di interessi. Sveglia presto, caffellatte e la conta: rituale che abbiamo dovuto subire ogni giorno e che puntualmente ti ricordava che eri, ormai, soltanto il prigioniero numero 177150. A mezzogiorno riso, lenticchie, rape ed una pagnotta che doveva durare tutto il giorno. Poi il vuoto di tutta una giornata. Una consolazione alimentare che mi mancò quasi tutte le mattine, fu quella di non poter inzuppare il pane nel caffellatte che era una mia abitudine fin da piccolo. Il pane lo consegnavano a mezzogiorno, ne mangiavo mezza pagnotta e l’altra metà la mettevo tra le coperte per l’indomani mattina. Stentavo sempre a prendere sonno per la fame, come del resto tutti noi , e tormentato dal pensiero di avere a portata di mano la mezza pagnotta, finivo per mangiarmela e finalmente addormentarmi.”

Roberto Tiberi fu trasferito a Zonderwater, riuscì ad evadere dal campo di prigionia ed a vivere in clandestinità a Pretoria e Johannesburg fino alla fine della guerra. Venne rimpatriato nel 1947 dopo essersi consegnato alle autorità .

23


Poco distante dal Sacrario di El Alamein, ai margini della strada litoranea a 111 chilometri da Alessandria, su un cippo, la famosa iscrizione, realizzata dai bersaglieri del 7° Reggimento. Indica il punto di massima avanzata dell'esercito italiano e ricorda che agli italiani caduti nella battaglia di El Alamein, Mancò la fortuna, non il valore.

24


Armi di terra, Fanteria, Genio, Paracadutisti, Granatieri

25


Geniere con lanciafiamme sul fronte di El Alamein, settembre 1942

26


Le perdite maggiori, come del resto accadde nel primo conflitto mondiale, furono sopportate dalla fanteria intesa nelle sue varie specialità, reparti paracadutisti compresi. Una cinquantina furono i Caduti ferraresi dell’Undicesimo e Dodicesimo Reggimento Fanteria “Casale”, per la maggior parte deceduti nei campi di prigionia in Germania, i due reggimenti avevano combattuto sul fronte greco-albanese. Stessa sorte toccò ai 23 fanti del 225° e 226° Fanteria “Arezzo” anche questi ferraresi morirono a causa delle condizioni inumane ed alle sevizie inferte dai nazisti. Sul fronte croato perirono 21 dei 23 ferraresi del 260° Reggimento Fanteria “Murge”, due morirono in prigionia, Mangolini Enzo di Codigoro sepolto a Lauchhammer e Bellettati Nelusco di Portomaggiore sepolto nel cimitero militare italiano di Amburgo, entrambi erano della classe 1912. Ben 51 i militari ferraresi morti del 27° Fanteria “Pavia”, 11 di questi periti a bordo del Laconia, la nave britannica che li stava trasportando nei campi di prigionia in Inghilterra. Catturati ad El Alamein avevano sopportato privazioni inaudite nei campi di concentramento in Egitto e successivamente nel viaggio da Suez a Durban, per perire poi nel naufragio della nave colpita dai siluri di un U-Boat tedesco. Questi i nomi dei militari del 27° Reggimento fanteria “Pavia” dispersi in Oceano Atlantico nei pressi di Ascension Island.

SOLD.

BARDELLA

RENATO WILLIERS SOLD. BONORA ALESSANDRO SERG. FABBRI GIUSEPPE SERG. M. OSCURELLI PALMIRO SOLD. PAVANI SETTIMIO SOLD. SCALAMBRA GUIDO SOLD. AGNELLA JAMES SOLD. NEGRI MICHELE SOLD. VECCHIATTINI GIUSEPPE SOLD. CURZOLA BAODINO PASQUINO SOLD. TARGA FERNANDO

29/07/1912 07/04/1920 22/08/1913 31/03/1912 04/09/1920 17/05/1912 07/10/1919 13/09/1919 04/03/1911 21/10/1919 18/02/1912

Due militari cessarono di vivere nei campi di prigionia alleati, Colombari Vittorio di Copparo classe 1922 è deceduto nel campo di Tamashuet in Algeria, Alberi Ivo di Comacchio è deceduto ed è sepolto a Beachley in Inghilterra. La salma di Colombari è stata traslata nel Sacrario dei Caduti d’Oltremare di Bari. In Russia persero la vita ottanta fanti del 277° e 278° Reggimento Fanteria “Vicenza”, quasi tutti sono inseriti nei registri del Ministero della Difesa come dispersi, di alcuni si conosce il luogo di sepoltura in quanto deceduti in prigionia, come il fante Mingozzi Virgilio classe 1922 di Argenta, inumato nel campo n. 2074 a Pinjug in Russia, stessa sorte è toccata ad un’altro argentano coetaneo del precedente,Sangiorgi Rino sepolto nel cimitero di Tambov. Poco fuori di Tambov, in direzione est, nel villaggio di campagna Rada, attorniato da una foresta, si trovava il tristemente famoso campo di prigionia n. 188. Si calcola che siano stati circa 4.000 i soldati italiani arrivati morti sui treni che avevano fatto scalo nella piccola stazione di Rada, vennero poi tumulati in una grande fossa comune scavata a circa 500 metri dalla strada che da Tambov porta a Novaja Ljada e a Kirsanov. Di questi 4.000 i russi non hanno nemmeno potuto registrare i nominativi, pertanto sono inclusi nell’elenco dei dispersi. Nel cimitero di Tambov sono inumate 13.000 salme dell’ARMIR.

27


Il 29 novembre 2000 in occasione della visita del Presidente della Repubblica A. Ciampi in Russia ed a Tambov l’inviato del Corriere della Sera così scrisse:

Tambov, nel gulag dei prigionieri di guerra italiani Storia di due uomini in fuga inseguiti dagli agenti speciali L ' Omaggio del presidente a Tambov, nel gulag dei prigionieri di guerra italiani. Dal nostro inviato a Tambov - Nella foresta di querce e pini l' aria è frizzante per il freddo e la neve scricchiola sotto i piedi mentre un pallido sole non riesce a salire più di pochi gradi sopra l' orizzonte. E' in mezzo a questi alberi che verso il Natale del 1942 iniziarono ad arrivare i primi prigionieri italiani catturati sul fronte del Don, a poco più di 500 chilometri da qui, dall' Armata Rossa che aveva iniziato il grande sfondamento. Laceri, mezzo congelati e affamati, dopo un viaggio in vagoni merci durato diversi giorni, i fanti dell' Armir iniziavano a riempire uno dei più grandi campi di concentramento dell' Urss, il lager 188 di Rada, nei pressi di Tambov, quasi 500 chilometri a sud-est di Mosca. Un luogo rimasto segreto per decenni e solo all' indomani del crollo dell' Urss aperto parzialmente alla ricerca del Commissariato per le onoranze dei caduti in guerra e alla pietà dei parenti. Un luogo dove in gigantesche fosse comuni sono sepolti, forse, 80 mila soldati, tra i quali almeno diecimila italiani. A Rada, non distante dalla stazione dove gli sciagurati abbandonavano i treni, ci sono i cippi commemorativi in mezzo a quello che era il cimitero principale. Fosse comuni profonde due metri e mezzo con dentro 250 corpi ammucchiati a strati, ricoperti di calce. Qui oggi arriverà il presidente della repubblica Carlo Azeglio Ciampi che incontrerà anche il pragmatico governatore Oleg Betin e gli imprenditori locali. Ciampi si fermerà a pregare di fronte alle lapidi che in sei lingue ricordano le nazionalità più rappresentate in questo grande luogo di morte: tedeschi, italiani, francesi,rumeni, ungheresi, polacchi. Ma sotto il basso strato di neve, a due passi dal campetto di calcio che già esisteva ai tempi del lager, le vittime della follia umana sono di tutte le razze. Oltre ai nemici catturati, ci sono coloro che guardarono i soldati di Stalin come liberatori da dietro il filo spinato di un lager nazista. E che invece passarono da una prigionia all' altra per morire nella fertile pianura russo-ucraina. Gli americani e i britannici, i francesi, i polacchi e i cechi. Gli stessi fanti dell' Armata Rossa. Il campo di Rada prese forma nella sua versione finale già alla fine del ' 41, quando la prima spinta dell' offensiva tedesca si esaurì. I russi contrattaccavano e avevano bisogno di un luogo dove «filtrare» i propri soldati liberati dalle sacche di accerchiamento tedesche, tutti sospettati di collusione col nemico per il solo fatto di essere stati catturati. Nacque il lager: grandi buche nel terreno (13 metri per sette) e una tettoia appena fuori terra, in grado di ospitare 80 uomini. Attorno ai reticolati facevano la guardia gli uomini dell' Nkvd, i mastini del capo della polizia politica Beria. Non si sa quanti soldati sovietici siano transitati. Si ricorda solo che anche per loro la mortalità era altissima: almeno il 50 per cento. Ogni giorno decine di cadaveri che venivano seppelliti dove capitava. Alla fine del ' 42 L' armata Rossa passa decisamente al contrattacco. Prima, già a novembre, è la volta dei rumeni accerchiati assieme ai tedeschi nell' inferno di Stalingrado. Poi la pressione, a partire da dicembre, diviene insostenibile sulle linee italiane. Cedono le divisioni Cosseria e Ravenna, poi la Pasubio, la Torino, la Celere e la Sforzesca. Gli alpini della Julia, la Cuneense e la Vicenza si sacrificano per permettere a tutta l' Armir di ritirarsi. La Tridentina tenta di mettere ordine in un immenso gruppo di sbandati. L' avventura è finita. Metà dei 230 mila soldati partiti tornano a casa. 43 mila sono i feriti, 26 mila i morti e 64 mila i dispersi. Gran parte di questi finiscono i loro giorni in prigionia, nelle lunghe marce verso i lager, lasciati all' aperto di notte con trenta sotto zero. Quando i convogli arrivano alla stazione di Rada, i prigionieri sotto la scorta dell' Nkvd aprono i vagoni piombati. In tutti ci sono dei morti, uomini che non hanno retto un viaggio di giorni e giorni senza acqua e quasi senza cibo, pigiati come sardine. Accanto alla ferrovia c' è una 28


prima fossa comune con centinaia di morti. In sei mesi, dal dicembre del ' 42 entrarono a Rada 24 mila prigionieri, di cui 10.118 italiani. Il lager non era attrezzato per accogliere tanti uomini, gli stessi carcerieri dormivano in ricoveri di fortuna. La mortalità era altissima: 1.854 a gennaio, 2.382 a febbraio, 2.932 a marzo. La percentuale dei deceduti in pochi mesi è spaventosa: il 76% dei tedeschi, il 68% degli italiani, il 40% degli ungheresi. Gli italiani deceduti nel campo sono complessivamente 8.197. Ma ancora oggi non è possibile conoscere esattamente i nomi e avere le liste. «Tutto il materiale è ancora in mano agli organi di sicurezza, i successori dell' Nkvd. Noi abbiamo appena 43 documenti», racconta una storica degli archivi di stato di Tambov. E i sopravvissuti dove sono finiti? «I documenti dicono solamente che il tale giorno un gruppo di prigionieri veniva preparato per la partenza, ma noi non sappiamo per dove», dice ancora la storica. Qualcuno è stato rimpatriato. Gli italiani che tornarono dall' Urss furono 10.030 tra il ' 45 e il ' 54. Parecchi francesi vennero spediti in Africa, a combattere con De Gaulle. Ma gli altri? tutti quelli che mancano? Per decenni l' Urss ha dichiarato che i prigionieri non rimpatriati erano tutti morti. Poi, dopo il ' 91 sono arrivate le conferme: molti erano stati spostati in altri lager dell' arcipelago Gulag e lì erano rimasti per anni. I francesi, con una approfondita ricerca negli archivi degli ospedali militari, hanno ritrovato negli ultimi anni due connazionali ancora vivi: Jean Munsch in Ucraina (morto l' anno scorso in Francia) e Gastone Thivet, scoperto nel 1999 a San Pietroburgo. Degli italiani nessuna notizia. Ma da noi ci sono sicuramente vedove e figli che ancora sperano. Fabrizio Dragosei IL DOCUMENTO Storia di due uomini in fuga inseguiti dagli agenti speciali Rapporto al capo del dipartimento prigionieri di guerra dell' Nkvd su due italiani fuggiti il 27 ottobre del 1944 dal luogo di lavoro a Tambov passando attraverso una finestra per colpa del capo della pattuglia di vigilanza Belov. I due italiani sono: Celoti Felice di Ernesto, classe 1915, nativo di Osoppo provincia di Udine, antifascista, ex partigiano poi prigioniero a Minsk dei nazisti nel lager 352, arrivato il 1° agosto 1944 a Rada, conosce il russo; Calzani Angeletto di Eugenio, classe 1920, nativo di Giussano, provincia di Milano, soldato del 12° reggimento divisione sabauda, ex prigioniero dei tedeschi lager 352, arrivato a Rada 1° agosto ' 44, non conosce il russo. articolo a firma Dragosei Fabrizio Altri come il bondenese Bolognesi Abele classe 1922 morirono negli ospedali da campo russi, Bolognesi cessò di vivere il 28/4/1943 nell’Ospedale 3007 a Kirov, è sepolto a Fosforitnj. Molti dei Caduti in Russia appartengono alla classe del 1922, poco più che ventenni, senza nessuna preparazione militare vennero mandati al massacro, fra gli altri Balboni Gino di Cento sepolto a Basianovka, deceduto in prigionia. I Caduti del 3° Granatieri sono 24, per la maggior parte periti sul fronte greco-albanese, quattro i morti nei lager tedeschi dopo l’otto settembre. Una ventina i Caduti del 317° Reggimento Fanteria “Acqui”, 15 deceduti a Cefalonia nei giorni immediatamente sucessivi all’otto settembre, alcuni morti in combattimento, altri fucilati per rappresaglia, ancora tre dispersi in mare dopo l’affondamento della nave che li trasportava prigionieri verso i campi di concentramento nazisti. Secondo Giorgio Rochat, la Divisione Acqui avrebbe perso in combattimento 1.200 soldati e 5.000 nella rappresaglia seguita alla resa degli italiani. mentre i tedeschi fanno indirettamente salire questo numero (i rapporti indicavano 5.000 soldati italiani sopravvissuti agli scontri) a 6.500. Queste cifre comprendono in ogni caso il generale Gandin e 193 ufficiali, fucilati tra il 24 e il 25 settembre, più altri 17 marinai giustiziati dopo aver seppellito i corpi dei loro commilitoni. I sopravvissuti, quantificati in una sessantina, trovarono rifugio tra la popolazione o tra i partigiani greci. Anche Arrigo Petacco è su questa linea di pensiero, stimando i caduti di Cefalonia in oltre 400 ufficiali e 29


5.000 soldati oltre ai 2.000 periti in mare, mentre i sopravvissuti furono meno di 4.000. Ancora, l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia quantifica le perdite complessive dei soldati stanziati a Cefalonia a 390 ufficiali e 9.500 uomini di truppa. I superstiti furono in tutto ufficiali e circa 2.000 uomini di truppa, ma la maggior parte di essi fu deportata in Germania e poi in Unione Sovietica, da dove molti non fecero ritorno. Per ultimo, Alfio Caruso nel suo Italiani dovete morire riporta 1.300 italiani morti durante i combattimenti, 5.000 passati per le armi e 3.000 scomparsi in mare. Tutti questi autori usarono come fonte principale un comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri diramato il 13 dicembre 1945 da Ferruccio Parri, che, sebbene dichiari di poter solo fornire le prime notizie ufficiali, attesta le perdite italiane in 4.750 soldati e 155 ufficiali durante i combattimenti, più altri 260 caduti nei giorni seguenti. A questi numeri vanno aggiunti anche 3.000 naufraghi periti nel viaggio verso la terraferma, per un totale di 9.000 soldati e 415 ufficiali a fronte di 1.500 morti, 19 aerei e 17 mezzi da sbarco distrutti inflitti alla Wehrmacht . L'eccidio di Cefalonia ha tuttora un solo colpevole: il generale Hubert Lanz, capo del XII Corpo d'armata truppe da montagna della Wehrmacht dall'agosto 1943 all'8 maggio 1945], venne infatti condannato dal tribunale di Norimberga a 12 anni di reclusione, sebbene ne abbia poi scontati solo tre. Nel 1957 in Italia furono prosciolti (secondo alcuni per non danneggiare l'immagine dell'esercito) degli ufficiali della Acqui accusati di aver aizzato gli uomini contro i tedeschi dando così origine ai combattimenti e sempre nello stesso anno si iniziò un altro processo nei confronti di 30 ex soldati tedeschi, risoltosi un anno dopo con un nulla di fatto. Nel 1964 anche la Germania aprì un'inchiesta sulla vicenda una volta ricevuto del materiale da Simon Wiesenthal, ma quattro anni dopo la procura di Dortmund archiviò il caso per riaprirlo nel 2001, prendendo in esame sette ex ufficiali della Wehrmacht. Tra questi figurava anche Otmar Muhlhauser, capo del plotone di esecuzione che fucilò Gandin, prosciolto dalla procura di Monaco di Baviera nel settembre del 2007 perché reo di aver commesso un omicidio "semplice", non rientrante nella categoria di crimini di guerra; stessa sorte subirono gli altri sei imputati. Dietro segnalazione di due donne italiane che persero il padre a Cefalonia, la procura militare di Roma aprì un nuovo fascicolo il 2 gennaio 2009 chiamando al banco degli imputati il solo Muhlhauser, ma non si poté fare molto perché il 1º luglio dello stesso anno l'ex militare tedesco, ormai ottantanovenne, morì, e così il processo terminò il 5 novembre (data del rinvio per accertare le condizioni di salute dell'imputato). All'inizio del 2010 il tribunale militare di Roma ha iniziato una nuova azione legale nei confronti di Gregor Steffens e Peter Werner, entrambi ottantaseienni ed appartenuti al 966º Reggimento Granatieri da fortezza, accusati di aver ucciso 170 soldati italiani che si erano arresi. Sentiti già dalla procura di Dortmund nel 1965 e nel 1966 alla quale si erano dichiarati innocenti, i due ex militari hanno fatto altrettanto a Roma e al momento le indagini sono ancora in corso . (fonte: La mattanza della divisione 'Aqui' in ansa.it.) Il 47 e 48° Reggimento Fanteria “Ferrara” contarono 48 morti di Ferrara fra le proprie fila, deceduti in prigionia in Germania, e sul fronte greco-albanese. I ferraresi morti nella Campagna di Russia appartenenti al 54° Reggimento Fanteria “Sforzesca” furono una sessantina, molti i dispersi ed i deceduti in prigionia, stessa sorte toccò ai 169 fanti del 79° Reggimento Fanteria “Pasubio” ed ai 49 dell’ 80° sempre della Pasubio, di questi ben 14 morirono nei Lager nazisti. Di seguito alcune informazioni: La salma di Gavioli Luigi è stata traslata nel cimitero comunale di Bondeno, quella di Fornasari Abdon è stata inumata nel Sacrario Militare Caduti d’Oltremare di Bari. Mario Nannini è sepolto a Kahla in Turingia (Germania), la salma di Beccari Trento di Codigoro non è stata ritrovata e non è nemmeno noto il luogo del decesso ugual sorte è toccata a Grandi Filiberto e Succi Leonelli Eugenio, entrambi commilitoni e compaesani di Beccari. Fra i dispersi in prigionia vanno annoverati anche Lolli, Boni e Corazza. I resti di Follegatti Francesco di Mesola sono sepolti nel cimitero di Aue in Sassonia, il suo compaesano Gatti Fortunato è inumato nel Cimitero Militare Italiano di Mauthausen in Austria. Rizzati Gelmino di Migliarino riposa a Glauchau in Sassonia (Germania). Le salma di Celati Antonio e di Mattioli Ennio sono state traslate nel cimitero di Portomaggiore. Fioravanti Alceo dell’80° “Pasubio” morì in prigionia e fu inumato a Grossenhain i Sassonia (Germania). 30


Nel 79° militava anche Pola Augusto, nato a Poggio Renatico il 15/11/1921 morì sul fronte russo il 24/9/1941, venne decorato con la medaglia d’oro al

V.M.alla memoria con la seguente motivazione:

In ripetuti contrassalti contro forze soverchianti, era di esempio per coraggio e tenacia combattiva. Durante una di queste azioni visto il proprio comandante di compagnia ferito e circondato da un gruppo di nemici, accorreva generosamente in suo aiuto. Rimasto a sua volta accerchiato, battendosi con indomito valore e con lancio di bombe a mano e con la baionetta, abbatteva buon numero degli avversari e, benché ferito in più parti del corpo, persisteva nell’impari lotta e nel nobile tentativo fino a quando, nuovamente colpito, e mortalmente, cadeva da prode. Zaritskanka (Fronte russo), 23-24 settembre 1941.

Altri due reggimenti vennero praticamente annientati dall’Armata Rossa, l’80° e l’81° Fanteria “Torino”, 61 i ferraresi Caduti, molti i dispersi ed i deceduti in prigionia, fra questi, tre morirono nei Lager tedeschi. Forse il più conosciuto alle cronache fu Carlo Govoni, fascista della prima ora, decorato al valor militare, aderì alla RSI dopo il 25 luglio 1943. Sospettato di essere l’autore dell’omicidio di Igino Ghisellini, federale di Ferrara venne da prima incarcerato a Parma, poi a Bologna ed infine trasferito a Dachau, dove morirà di tifo petecchiale il 19/4/1945 alla vigilia della liberazione. La sua storia mi è stata raccontata dal figlio che per anni ha fatto ricerche presso archivi e ministeri. Carlo Govoni sembra appartenesse al servizio segreto militare prima del 25 aprile, il figlio sostiene che il padre avesse scoperto un traffico illecito di derrate che servivano ad alimentare il mercato nero in Italia che era gestito o coperto da alti gerarchi, fra questi Pavolini. Ad avvalorare questa tesi è il fatto che non solo Govoni fu fatto sparire senza una parvenza di processo ma anche la moglie dello stesso, incinta, venne incarcerata senza alcun motivo mentre cercava di mettere al sicuro le prove del coinvolgimento di Pavolini e di altri gerarchi nel mercato nero. La moglie di Carlo Govoni venne imprigionata nella stessa cella di Alda Costa nel carcere di Copparo, la quale pur inferma le darà supporto e conforto, l’insegnante socialista morirà il 30/4/1944.

31


Dell’82° faceva parte Arnoffi Gino nato il 17/8/1916 a Ripapersico di Portomaggiore, mitragliere dell’ 82° Reggimento Fanteria Caduto a Wolinzewo quota 129 Russia il 6 dicembre 1941. Deorato di medaglia d’oro al V.M. alla memoria.

motivazione: Mitragliere porta arma tiratore, già distintosi in precedenti fatti d’arme, entrata in azione la propria squadra, in testa al suo gruppo si lanciava arditamente in avanti e raggiungeva una posizione scoperta ed intensamente battuta dalla quale poteva meglio dirigere il fuoco. Bloccati i congegni delle armi automatiche per il freddo intensissimo, con grande sprezzo del pericolo ben quattro volte trasportava indietro la sua mitragliatrice per scaldarla al fuoco, riportarla di corsa in linea e riprendere il tiro. Caduti tutti i componenti del suo nucleo, rimasto lui pure ferito ad un braccio, continuava animosamente a combattere. Visto che un grosso reparto avversario minacciava un contrattacco sul lato destro del battaglione, pur dolorante ed esausto, riusciva con un supremo sforzo a spostare arma e treppiedi verso il nemico che colpiva benché nuovamente ferito. Colpito una terza volta mortalmente, cadeva abbracciato all’arma, fedele compagna del suo eroico comportamento. Wolinzewo, quota 129 (Fronte russo), 6 dicembre 1941.

Venti i Caduti dell’ 89° e 90° Fanteria “Cosseria “ e “ Salerno” in Russia equamente divisi fra dispersi e morti in prigionia. Fra questi Dondi Enzo di Bondeno, classe 1915, rinchiuso nel campo 188 di Tambov è qui sepolto. Il 92° Reggimento Fanteria “Palermo” lamentò sei caduti ferraresi, cinque perirono nell’affondamento della motonave Puccini il 2/12/1942 nel Canale di Sicilia colpito da un siluro di un sottomarino inglese, il Seraph.

32


8 settembre 1943, comicia l’odissea dei nostri militari, senza ordini, lasciati in balia degli ex alleati pagheranno un’altissimo prezzo di sangue a causa delle colpevoli incertezze del re e di Badoglio. 33


I Granatieri furono il corpo d’elite dell’esercito nella Grande Guerra, alto il contributo offerto anche nella seconda guerra mondiale, otto i caduti ferraresi del’ 1° Reggimento Granatieri. Di questi Bonazza Fulvio, Marighi Gilio di Comacchio e Chimarelli Domenico di Portomaggiore perirono il 19 aprile 1943 al largo delle Coste della Corsica, in seguito all' affondamento da parte del sommergibile inglese HMS Sarecen del piroscafo Francesco Crispi. Apparteneva al 1° Reggimento Granatieri Aladino Govoni, figlio del poeta Corrado, morì nella difesa di Roma il 24/3/1944, fu decorato di medaglia d’oro al V.M. questa la motivazione: Dopo essersi battuto con slancio e cosciente valore alla Cecchignola ed alla Porta San Paolo alla testa di una compagnia di granatieri nelle giornate del settembre 1943, partecipava con pronta ed ardimentosa decisione al movimento di liberazione. Si distingueva brillantemente come organizzatore ed animatore, dando, in circostanze particolarmente difficili e nella effettuazione di numerosi colpi di mano, prova sicura di fermezza di animo e di indomito coraggio. Insistentemente e continuamente braccato dalla polizia nazifascista che lo sapeva uno dei più animosi capi della resistenza, rifiutava di allontanarsi dal suo posto di lotta, sia pure temporaneamente. Dopo essere sfuggito due volte alla cattura, tratto finalmente in arresto dalla polizia tedesca e lungamente interrogato e torturato, manteneva fermo ed esemplare contegno nulla rivelando. Sacrificato alla rappresaglia nemica, cadeva per il trionfo degli ideali di libertà e di Patria. Roma, settembre 1943 -24 marzo 1944. Nelle file del 3° Granatieri caddero 25 ferraresi, per la maggior parte sul fronte greco-albanese, quattro morirono in prigionia in Germania. Sul valore dei paracadutisti della Folgore sono stati scritti fiumi di inchiostro, vale la pena di ricordare la storia breve ma intensa della “Folgore”. Il 1º settembre 1941 si costituisce a Tarquinia (VT) come 2º Reggimento paracadutisti su Comando, Compagnia cannoni da 47/32, V,VI e VII Battaglione paracadutisti. È inquadrato nella Divisione paracadutisti di nuova costituzione, unitamente ai Reggimenti 1º Paracadutisti e Artiglieria. A tali unità si unisce, il 10 marzo 1942 anche 1l 3º Reggimento paracadutisti. Il 27 luglio 1942, per l'impiego in Africa Settentrionale la grande unità prende il nome di 185ª Divisione di fanteria "Folgore", ed i reggimenti vengono rinominati. Il 2º Reggimento Paracadutisti diviene 186º Reggimento fanteria "Folgore". All'interno del reggimento vi sono dislocati due battaglioni: il 5º (13ª, 14ª e 15ª Cp) e 6º (16ª, 17ª e 18ª Cp). Nella battaglia di El Alamein, sotto il comando del colonnello paracadutista Pietro Tantillo, il reggimento è investito il giorno 24 ottobre da violenti attacchi da parte del 1º e 2º battaglione della Legione straniera francese. In particolare, nella depressione di El Qattara, il 5º Battaglione viene investito alle spalle, ed è costretto ad opporsi con gli uomini senza poter utilizzare i mortai. I paracadutisti del 5º si organizzano a piccole squadre di 4-5 uomini andando all'assalto dei francesi con una tale tenacia da costringerli al ritiro. Nonostante giorni e giorni di furiosi scontri, il 186º riesce a tenere saldamente il fronte che le è stato assegnato, respingendo sempre il nemico enormemente superiore per mezzi ed equipaggiamento: la linea di resistenza è rimasta intatta, ma il prezzo pagato altissimo. Il 6º battaglione si immola quasi completamente per mantenere le posizioni, mentre il 5º conterà solo poche decine di superstiti tra ufficiali, sottufficiali e paracadutisti. Il 6 novembre 1942, quando giunge l'ordine di ripiegamento, esce quindi invitto ma decimato ed i pochi superstiti vengono inquadrati nel 285º Battaglione di formazione che, dopo aver combattuto a in Tunisia e nell'ultimo scontro di Takrouna, cessa di esistere con la X Armata nel maggio 1943. Tredici medaglie d'oro ad ufficiali sottufficiali e paracadutisti testimoniano il valore dimostrato dai "ragazzi della Folgore" nel breve ciclo operativo del reggimento.

34


I ferraresi che caddero combattendo nei reparti paracadutisti furono: C. M.

04/08/1910

COMACCHIO

FE 184 RGT. PARA'

ITALIA 24/7/1944

SOLD. GOVONI

CAVALLARI

NELLO

UMBERTO 21/01/1915

FE 185 RGT. ART. PARA'

AFRICA SETTENTRIONALE 28/10/1942

SERG. GUBERTI

GIOVANNI 02/09/1918

BONDENO IOLANDA DI SAVOIA

FE 185 RGT. PARA'

ITALIA 19/12/1943

FE 186 RGT. PARA' BTG.-NUCLEI-SQD.FE DEPOSITI PARA' CP. PARACADUTISTI FE PARA' RGT. PARA' FE FOLGORE

AFRICA SETTENTRIONALE 28/8/1942

SOLD. GIANNETTONI DINO

02/12/1919

COMACCHIO

SOLD. LAMBERTINI

ALFONSO

20/09/1920

FERRARA

SOLD. ZAVATTI

WALTER

22/11/1921

BONDENO

SOLD. ZAPPATERRA

LIVIO

07/01/1921

FERRARA

AFRICA SETTENTR.IONALE 28/10/1943 ITALIA 10/3/1945 AFRICA SETTENTRIONALE 25/101942

A Zappaterra Livio paracadutista del 186° Fanteria Paracadutisti “Folgore”, venne concessa la medaglia d’Argento al V.M. alla memoria con la seguente motivazione: Componente di un centro di fuoco avanzato, per la difesa di una importante posizione, attaccato da preponderanti forze motocorazzate, benchè completamente circondato, per più di 48 ore combatteva intrepidamente sul posto, fatto segno a violenta reazione di fuoco dell’avversario, e teneva in scacco le truppe d’assalto avversarie. Tre volte contrassaltava con i pochi superstiti, mettendo in fuga l’avversario. Intimatogli la resa, rifiutava, ed in ultima disperata lotta corpo a corpo, a fianco del suo comandante già morente, cadeva con l’arma in pugno. Chiaro esempio di salde virtù militari. Africa Settentrionale, 23-25 ottobre 1942. Zappaterra è sepolto in Africa Settentrionale, nel data base di Onorcaduti non è specificato dove. Lambertini Alfonso è sepolto nel cimitero di San Martino (Ferrara), Giannettoni ucciso in combattimento a Deir Um Kawabir è stato sepolto in un varco di un campo minato che circondava l’avamposto a 8 km sud di Ruweisat (Egitto). Non risulta che i suoi resti siano stati traslati nel Sacrario di El Alamein. Guberti Giovanni e Govoni Umberto sono deceduti in Africa Settentrionale ma è sconosciuto il luogo della sepoltura. Zavatti Walter è sepolto in Italia. Importante contributo su tutti i teatri del conflitto furono offerti dalla M.V.S.N. il maggior numero di Caduti ferraresi si ebbero nei Gruppi di Combattimento “Montebello” e “Tagliamento” della M.V.S.N. impiegati in Russia e confluiti successivamente nella “3 gennaio”. Importanti furono le perdite lamentate da questa unità della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale. Di seguito lo specchio delle forze e dei Caduti Elenco delle perdite del Raggruppamento «3 Gennaio» Forza del Raggruppamento al 1° dicembre 2.800 uomini (150 ufficiali) 1942 Forza del Raggruppamento al 16 gennaio 1943

630 uomini (30 ufficiali)

Perdite dall'1 dicembre al 19 dicembre morti e dispersi

ufficiali: 15 truppa: 355

feriti e congelati

ufficiali: 25 truppa: 775

Perdite dal 20 dicembre al 16 gennaio morti e dispersi

ufficiali: 45 truppa: 725

feriti e congelati

ufficiali: 26 truppa: 204

Totale generale delle perdite nella battaglia invernale numero 2.170. pari al 77,5 per cento della forza presente al 1° dicembre 1942.

35


I Caduti ferraresi della “3 gennaio” furono una trentina, moltissimi i dispersi ma non mancarono i deceduti in prigionia. Storari Filigonio della “ Tagliamento” classe 1906 di Ferrara, deceduto in prigionia il 31/3/1943 nel campo 58 di Tiomkinov e li è sepolto. Spadoni Alfonso della “Tagliamento” classe 1910 di Lagosanto, deceduto in prigionia il 22/2/1943 nell’ospedale del campo di Volsk e li è sepolto. Perdomi Oscar della “Tagliamento” classe 1908 di Berra, deceduto in prigionia il 21/2/1943 un giorno prima di Spadoni nello stesso ospedale, il 1691 di Volsk ed a Volsk è sepolto. Tassinari Lelio della “Tagliamento” classe 1907 di Cento, deceduto in prigionia il 5/4/1943 nel campo 58 a Tiomnikov dove è sepolto. Il 24/5/1941 il piroscafo “Conte Rosso” veniva colpito da due siluri lanciati da un sommergibile inglese l’Upholder. Affondò in pochi minuti, 1297 i dispersi in mare, 239 le salme recuperate, il piroscafo trasportava truppe destinazione Tripoli. Fra i Caduti sei effettivi del Gruppo Montebello M.V.S.N. : Caporali Vittorio classe 1902 di Codigoro, Costantini Luigi classe 1910 di Comacchio, Ferroni Battista classe 1888 di Comacchio, Carelli Gastone classe 1894 di Ferrara. Palmonari Emilio classe 1903 di Ostellato e Castaldi Bengasi Egeo classe 1911 di Poggio Renatico. L’unica salma recuperata fra queste fu quella di Palmonari. Fra le numerose navi adibite al trasporto dei prigionieri affondate dagli U Boat tedeschi si annovera anche la Nova Scotia, questa la cronaca di quegli istanti: l sommergibile lanciò tre siluri alla distanza di 380 metri, due dei quali andarono a segno. Qualche secondo dopo con boato tremendo sul lato sinistro della nave si aprì una voragine, sotto il pelo dell’acqua, all’altezza delle macchine. Erano le 7.07. La tragedia ebbe inizio. Le fiamme dalle stive si propagarono nei corridoi, nei boccaporti, sui ponti di prua. Le esplosioni si susseguivano. La gente, terrorizzata, correva impazzita senza meta. Morti e feriti ovunque. Grida, imprecazioni, ed invocazioni di aiuto si sovrapponevano. Era il si salvi chi può. La nave con la fiancata squarciata cominciò ad inabissarsi di prua. Fu dato l’ordine di abbandonare la nave. Furono freneticamente scese in mare grosse zattere, ferendo ed uccidendo altri disgraziati. Molti riuscirono così ad allontanarsi dal piroscafo che affondava. Dopo appena sette minuti la poppa della nave luccicava al sole, fortemente inclinata, inabissandosi di prua, con altri poveretti che si ammassavano senza speranza sul ponte poppiero, attendendo la fine. Nel mare reso oleoso dalla nafta fuoriuscita dai serbatoi della nave, si dibattevano i superstiti, aggrappati a qualsiasi cosa li potesse sostenere. Ancora pochi secondi ed il piroscafo si inabissò per sempre. Non presenti negli elenchi ufficiali di Onorcaduti, perirono nell’affondamento del Nova Scotia quattro ferraresi: Bardella Giovanni di Bondeno Battara Aurelio Ferrara Correggioli o Coreggioli Ferdinando Baura Fabretti Eolo di Argenta

36


L’Arma del Genio con tutte le sue specialità spesso preparò l’avanzata o protesse la ritirata delle nostre truppe, molti furono i genieri ferraresi caduti su tutti i fronti. L’Undicesimo Reggimento del Genio su 15 Caduti ne ebbe ben 11 periti nei lager nazisti.Il XXX° Battaglione Guastatori del Genio combattè sul fronte russo, 4 i nostri Caduti, di questi solo Piva Cinzio, classe 1922 riposa in pace nel cimitero di Migliarino sua città natale. Anche gli autieri non furono da meno, 20 di essi appartenenti al 206° Autoreparto di stanza in Russia risultano dispersi o deceduti in prigionia, fra questi ultimi Zanella Giuseppe di Ferrara, classe 1919, deceduto in prigionia nel Campo 56 a Uciostoie; Resca Alderino di Ferrara, classe 1922, deceduto a Tambov; Tognini Raul di Comacchio classe 1921, deceduto a Pinjug. Anche il Reggimento Giovani Fascisti ha visto la presenza ed il sacrificio dei ferraresi, i Reduci del Reggimento Giovani Fascisti hanno voluto e fatto erigere un Cippo commemorativo in Tunisia, per non dimenticare il sacrificio dei 51 Caduti, 47 feriti e 36 dispersi.Tutti gli anni, la terza domenica del mese di Maggio, gli “Amici della Piccola Caprera”, si recano in Pellegrinaggio in Africa al Cippo di Q.141 dove il Rgt. Vol. GG. FF. nei combattimenti avvenuti dal 19 Aprile al 13 Maggio 1943 riconquistò più volte la Quota all’arma bianca, dimostrando al mondo intero, il valore militare del Soldato Italiano con la tenacia dei “Mussolini’s Boys”. Fra i Caduti ci sono quattro ferraresi: Bertelli Obes classe 1922 di Massafiscaglia, Scaroni Nives classe 1922 di Massafiscaglia, Lunghi Giovanni classe 1922 di Migliarino, Melloni Cliernes classe 1922 di Portomaggiore, Gelodi Giancarlo classe 1922 di Portomaggiore. Nella pagina seguente alcune note biografiche di Giacinto Gelli ufficiale del Reggimento. Documentazione ricevuta da Pier Giuseppe Gelli. I militari della Sanità deceduti in servizio sono 35 la maggioranza di questi appartenenti al 60°,161°, 162°,163,235°,311° Ospedale da Campo, tutti dislocati nel territorio russo. I reparti della sussistenza furono decimati sui fronti russo ed africano, quattro ferraresi morirono nell’affondamento del piroscafo Galilea insieme agli alpini del Gemona nelle acque dell’Egeo, di seguito una testimonianza: L’attacco fu veloce. Alle 23:45 la Galilea fu colpita da un siluro sulla sinistra che causò uno squarcio di circa 6 metri per 6, subito sotto il ponte di comando, nel secondo compartimento. La nave cominciò immediatamente a sbandare raggiungendo un inclinazione di circa 15 gradi. Il comandante immediatamente cercò di portare la nave verso le isole di Passo e Antipaxo che erano alla distanza di circa 9 miglia. A causa delle intemperie e delle avarie questa manovra fallì. Come molte navi adibite al trasporto truppe, la Galilea non aveva abbastanza lance e giubbotti di salvataggio per tutti i passeggeri. Le condizioni meteorologiche avverse peggiorarono la situazione. Il resto del convoglio si allontanò velocemente dal luogo dell’attacco mentre la torpediniera Mosto cominciò il lancio delle bombe di profondità. L’agonia della nave continuò fino alle 3,50 del 29 marzo quando finalmente affondò. Il luogo del naufragio è ufficialmente riferito sulle coordinate 04.93 N 20.05 E. Anche se la nave non affondò fino al 29, la data ufficiale della perdita è il 28 di marzo, 1942. La torpediniera rimasta con la Galilea cercò di salvare alcuni dei sopravvissuti, ma le acque fredde del Mediterraneo e la presenza del sommergibile nemico forzarono quest’unità al moto continuo. La mattina, intorno alle 8:30 arrivarono dalla base di Prevesa il MAS 516 e due dragamine. Immediatamente dopo arrivò un idrovolante della Croce Rossa da Brindisi che si capovolse durante il tentativo d’ammaraggio. Le opere di soccorso continuarono fino all’avvistamento di scie di siluri. Le unità di scorta riportarono il danneggiamento di un sommergibile che però non può essere riscontrato negli annali della Marina inglese. Fra i dispersi figurano: Cazzanti Gino classe 1913 di Ferrara, Malaguti Vittorio classe 1918 di Ferrara, Bertarelli Guerrino classe 1916 di Lagosanto, Mangolini Ezio classe 1914 di Portomaggiore. 37


GELLI GIACINTO Ten. Col. dei Bersaglieri Medaglia d’Argento al Valor Militare Nacque a Comacchio in Borgo Trepponti, il 29 luglio 1889 da Mauro e Zarattini Zita. Si trasferirà con la sua famiglia e quella della mamma dapprima a Migliarino il 17 giugno 1890 e successivamente a Bologna. A diciannove anni partì volontario, allievo sergente aspirante ufficiale, nel 44° reggimento fanteria ed il 31 dicembre del 1908 diventò aspirante ufficiale (allievo) nel 35° reggimento fanteria. Il 12 giugno 1911 venne trasferito al 6° reggimento bersaglieri ciclisti da dove si congedò. All’11° reggimento bersaglieri ciclisti il 1 dicembre del 1912 , nei primi mesi del 1914 entrò nella Scuola Militare di Modena . Partecipò alla guerra 1915-1918, durante la quale fu ferito due volte, prima sottufficiale con il glorioso 11° Reggimento Bersaglieri ciclisti, guadagnandosi una medaglia d’argento, due di bronzo e due croci di guerra al Valor Militare (S.Michele, Carso, Isonzo, Tagliamento, Vittorio Veneto). Sottotenente in S.P.E. ( servizio permanente effettivo) dal 1 novembre 1915. Diventa Tenente il 1° agosto 1916, Capitano il 16 marzo 1918. Lasciato l’Esercito nel 1926 si dedicò con passione alla organizzazioni combattentistiche. Fu tra i dirigenti dell’Associazione Bersaglieri di Bologna, Vice Comandante della Compagnia “A.Padovani” di Napoli, fondatore e Presidente della Sezione “ L.Caldieri” dell’Associazione Nazionale Combattenti di Napoli, portando in tutte le sedi il fervore e la passione che resero la sua opera preziosa ed apprezzata. Abilitato all’insegnamento della “Cultura Militare“ insegnò in tre Licei di Napoli . Il 1° Gennaio 1938 venne richiamato in servizio e promosso maggiore a scelta. Scoppiata la guerra, benché menomato fisicamente per le ferite riportate nel ‘15 sul S.Michele e nel ‘18 sul Piave, chiese ed ottenne di essere richiamato in servizio. Realizzato questo desiderio ed ottenuto finalmente il richiamo, a 52 anni con il grado di Ten. Col. in S.P.E. ( 1° gennaio 1941 )venne inviato, quale comandante del VII° Battaglione del 1° reggimento bersaglieri sul fronte Greco-Albanese dove si guadagnò una croce di guerra al Valor Militare (Malsit-Ragusa). Rientrato in Italia al termine della Campagna Greco-Albanese, insofferente della vita troppo comoda di caserma domandò di ripartire per l’Africa dove ebbe assegnato il comando di presidio di Gialo. Il 18 settembre 1941 la nave “Oceania” sulla quale si era imbarcato fu silurata ed affondata. Salvatosi, ripartì e raggiunse successivamente l’Africa ove rifulsero le sue eccezionali qualità di ufficiale ed eroico combattente. Alla testa del IX° battaglione autonomo, di cui era comandante, con un’ardita azione, rioccupò le oasi di Giarabub e di Siwa. Per questa brillantissima impresa da lui ideata ed attuata, venne decorato dal Maresciallo Bastico della Medaglia d’Argento sul campo. La fine gloriosa doveva attenderlo quale comandante di reparti di copertura della Divisione “Giovani Fascisti” sul Mareth (Tunisia) il 21 marzo 1943, venne colpito al ventre da una scheggia di granata durante un’azione di perlustrazione nell’intento di portare soccorso con il suo battaglione ad un caposaldo in difficoltà che era stato attaccato dal nemico. Tumulato nel cimitero di guerra posto al Km.9 di Gabes e successivamente traslato in un grande cimitero di guerra della Tunisia, la sua salma veniva rimpatriata, dopo aver ricevuto solenni onoranze funebri e militari, prima a Bari e poi a Napoli. Il 19 gennaio 1964 veniva tumulata nel Mausoleo dei Caduti di Posillipo.

38


Comunicazione al comandante della Legione “Tagliamento� Campagna di Russia 39


Istantanee scattate durante la Campagna di Russia da un reduce dell’ARMIR, Poggioli di Migliarino, le fotografie mi sono state fornite dal figlio Carlo.

40


Copia dell’atto di morte del paracadutista della Folgore Giannettoni Dino

Luogo della morte e del seppellimento di Dino Giannettoni

41


Cartolina di propaganda italiana

Manifesto di propaganda inglese

42


Artiglieria

43


44


L’arma dell’Artiglieria è sempre stata nel dna dei ferraresi fin dai tempi di Alfonso d’Este e della sua fabbrica di artiglierie che non aveva pari in Europa. Ferrara ospitò diversi reggimenti di Artiglieria fino alla fine degli anni settanta, ma l’unità che più si è integrata con la città è il Secondo Reggimento Artiglieria Celere che aveva sede nella Caserma Gorizia in corso Ercole Primo d’Este allora corso Vittorio Emanuele II. Il 25 dicembre 1940 l’unità ricevette l'ordine di raggiungere Tripoli lasciando in sede il Gruppo a cavallo. Si schierò a presidio della Sirte con le Divisioni di Fanteria Pavia e Brescia e la Divisione Corazzata Ariete. Successivamente inquadrato nel Corpo Tedesco in Africa prese posizione sul fronte di Tobruk e poi di Bardia e Sollum difendendo strenuamente il passo Halfaya e la Ridotta Capuzzo. Il 17 gennaio 1942, dopo un assedio di 59 giorni, esauriti i viveri le munizioni e l'acqua, veniva sopraffatto. Lo Stendardo fu seppellito accanto ai suoi gloriosi Caduti e mai più ritrovato, nonostante l’impegno profuso in due differenti spedizioni dai reduci. Alcune batterie che erano state allocate in altre località si salvarono e combatterono valorosamente ad El Alamein. I reduci di Passo Halfaya finirono in Sudafrica a Zonderwater, chi fu fatto prigioniero dopo la ritirata conseguente all’ultimo scontro in terra d’Egitto, venne rinchiuso in Tunisia prigioniero dei francesi che non persero occasione per rivalersi sui nostri sodati dell’affronto e del tradimento subito con la dichiarazione di guerra alla Francia del 10 giugno 1940. Fra i Caduti del 2° Reggimento Artiglieria Celere “Emanuele Filiberto Testa di Ferro” ricorderò quelli ferraresi di cui ho avuto notizia: Barbieri Deulmo nato il 18/10/1907 a Bondeno. Deceduto in prigionia in Germania il 23/1/1945 è sepolto nel Cimitero Militare d’Onore di Francoforte. Farinella Romeo nato il 16/3/1919 a Codigoro. Deceduto a Derna Faro il 22/4/1941. E’ sepolto nel cimitero di Codigoro. Curzola Pietro nato il 8/1/1916 a Ferrara. Deceduto in Africa Settentrionale il 20/6/1941 risulta da Onorcaduti inumato in Africa Settentrionale. Lupi Francesco nato il 20/7/1919 a Ferrara. Deceduto a El Adem (Tobruk) il 13/4/1941 è inumato nel Sacrario Militare di Marzabotto. Zucchelli Umberto nato il 11/6/1922 a Ferrara. Deceduto in prigionia in Germania il 25/1/1945 Masotti Pietro nato il 2/1/1918 a Migliarino. Deceduto in Africa Settentrionale il 27/6/1941. E’ sepolto a Bari nel Sacrario Caduti d’Oltremare. Zambardi Claudio nato il 31/1/1919 a Portomaggiore. Deceduto in Africa Settentrionale il 17/5/1941. E’ sepolto a Bari nel Sacrario Caduti d’Oltremare. Bortolotti Antonio nato il 16/8/1919 a Voghiera. Deceduto in Africa Settentrionale il 15/6/1941. E’ sepolto a Bari nel Sacrario Caduti d’Oltremare. Un’altra testimonianza del 2° Artiglieria Celere è venuta da un nipote di un Caduto. Raffaello Balestri di Bologna, classe 1920 rimase ucciso in combattimento il 5/1/1942 pochi giorni prima della resa. Il Corpo fu traslato da Passo Halfaya nel Sacrario di El Alamein. Di seguito alcune fotografie ed il piastrino del Caduto.

45


Due istantantanee scattate a Ferrara all’interno della Caserma Gorizia e nel deserto.

46


Piastrina del Caduto restituita alla famiglia.

47


Dislocazione del Reggimento Artiglieria Celere a Ferrara, caserme Gorizia, Palestro, Bevilacqua.

48


Aviazione

49


Il 28 giugno si levò in volo da Derna con due trimotori “S.79”, uno pilotato da lui stesso e uno dal generale Felice Porro. L'equipaggio era costituito da Italo Balbo, il pilota, il maggiore Ottavio Frailich, secondo pilota, il capitano motorista Gino Cappannini, il maresciallo marconista Giuseppe Berti. Frailich, Cappannini e Berti erano tutti atlantici che avevano già volato con Balbo nella Crociera del Decennale. All'equipaggio vero e proprio si aggiunsero il maggiore Claudio Brunelli, i tenenti Cino Florio e Lino Balbo (cognato e nipote di Italo Balbo), il console della Milizia Enrico Caretti e il capitano Nello Quilici, direttore del Corriere Padano e padre di Folco Quilici. Durante il rientro l'aereo di Balbo, prossimo all'atterraggio nella vicina Tobruk senza aver tuttavia avvisato prima la base, fu scambiato dalla contraerea dell'incrociatore italiano San Giorgio - che si trovava arenato nei pressi del porto - per uno degli aerei inglesi che in quello stesso momento stavano attaccando le attrezzature navali lì presenti e fu di conseguenza preso di mira e colpito.[27] Mentre quello di Porro riuscì a compiere una manovra diversiva e non fu centrato, quello di Balbo, ormai in fase di atterraggio, precipitò in fiamme al suolo, provocando la morte di tutto l'equipaggio. Il giorno dopo, sul bollettino delle Forze Armate apparve il seguente comunicato: “Il giorno 28, volando sul cielo di Tobruk, durante un'azione di bombardamento nemica, l'apparecchio pilotato da Italo Balbo è precipitato in fiamme. Italo Balbo e i componenti dell'equipaggio sono periti. Le bandiere delle Forze Armate d'Italia s'inchinano in segno di omaggio e di alto onore alla memoria di Italo Balbo, volontario alpino della guerra mondiale, Quadrumviro della Rivoluzione, trasvolatore dell'Oceano, Maresciallo dell'Aria, caduto al posto di combattimento.” Il giorno successivo, un aereo britannico paracadutò sul campo italiano un biglietto di cordoglio a nome dell'esercito di Sua Maestà: “Le forze britanniche esprimono il loro sincero compianto per la morte del Maresciallo dell'Aria Italo Balbo, un grande condottiero e un valoroso aviatore che conoscevo personalmente e che il fato pose in campo avversario… Air Officer-Commander-in-Chief British Royal Air Force… Sir Arthur Laymore.” Nel 2006 Quilici fu contattato da Aldo Massa, un guardiamarina che il giorno dell'abbattimento dell'aereo di Balbo era di vedetta nell'unico edificio in cemento armato del porto, un bunker dotato di ampia feritoia. Grazie alle testimonianze di Massa e di altri, Quilici segnalò la presenza di un sottomarino all'ancora nella rada di Tobruk e, sebbene nessun rapporto ufficiale facesse riferimento alla sua presenza in Libia, lo identificò nel sommergibile posamine italiano "Marcantonio Bragadin", proveniente da Napoli. Dalla sua torretta fu esplosa la raffica che abbatté 50


l'aereo di Balbo, che si schiantò e bruciò a lungo nella notte, rendendo quasi irriconoscibili i corpi. Nella confusione che seguì l'abbattimento il Bragadin ripartì dal porto libico la sera stessa. L’Aviazione italiana fu legata nella Grande Guerra alla figura del lughese Francesco Baracca, negli anni trenta la figura di riferimento fu il ferrarese Italo Balbo, nato a Quartesana il 6 giugno 1896 perì a Tobruk il 28 giugno 1940. Le imprese aviatorie di Italo Balbo impressero uno sviluppo all’industria aeronautica italiana, l’eco delle trasvolate atlantiche indussero molti giovani ad arruolarsi in questa nuova arma. Purtroppo furono frequentissimi gli incidenti di volo che coinvolsero anche militari ferraresi. Fra i Caduti in incidenti di volo si annovera anche il figlio di Mussolini, Bruno (Milano, 22 aprile 1918 – Pisa, 7 agosto 1941). Conscio dei problemi anche strutturali dei nostri aerei da combattimento ed al contrario della qualità, maneggevolezza e velocità degli aerei inglesi, Italo Balbo tentò inutilmente di persuadere Mussolini della necessità, se proprio si voleva entrare in guerra a fianco della Germania, di ritardare la dichiarazione di guerra. Purtroppo il duce non gli diede retta con i risultati che ben conosciamo. Anche la morte di Balbo rimase a lungo avvolta nel mistero, si parlò di un complotto, ci furono dichiarazioni di reduci ferraresi che si autoaccusarono di aver abbattuto con la contraerea della San Giorgio l’aereo pilotato da Balbo. Ma la verità storica sembra quella verificata da Folco Quilici. Nel sito del Quirinale è presente una sezione dedicata alle motivazioni delle Medaglie d’Oro al V.M. di seguito quella di Italo Balbo: motivazione: Maresciallo dell’Aria, Quadrunviro e fedele soldato del Duce nell’ora della vigilia, del combattimento e della vittoria, insuperabile transvolatore di continenti e di oceani, colonizzatore di masse e reggitore di terre imperiali con le armi, con le leggi e con opere di romana grandezza, nel cielo di Tobruk, mentre si accingeva a scagliare oltre confine le valorose truppe ed i possenti stormi, concludeva con il sacrificio supremo l’eroica sua vita, nella memoria delle genti eternando le gesta e le glorie della razza. Cielo di Tobruk, 28 giugno 1940. E’ piuttosto sconcertante il fatto che Ferrara non abbia dedicato nemmeno un vicolo alla figura di Italo Balbo trasvolatore e pluridecorato, mentre il supremo sito istituzionale gli rende onore pubblicando per intero la motivazione, peraltro impregnata abbondantemente di retorica fascista, della massima decorazione al valore. Sicuramente i trascorsi squadristici di Balbo e della sua Celibano sono esecrabili e condannabili, per anni è stato indicato come il mandante dell’assassinio di don Minzoni, la giustizia per due volte lo ha scagionato, una delle sentenze è intervenuta dopoguerra, quando a presiedere il tribunale non era un fascista e la sentenza non fu guidata quindi dal partito. Durante una ricerca effettuata nell’Archvio Parrocchiale di Casumaro, ho avuto modo di parlare dell’argomento con l’anziano parroco del paese, quest’ultimo ha raccolto le confessioni dell’esecutore materiale del delitto e del complice. La versione data in punto di morte da entrambi conferma quanto emerse in corte d’assise nel 1947, nessuna prova del coinvolgimento di Balbo, si trattò di delitto preterintenzionale commissionato da un gerarca locale per acquisire benemerenze all’interno del partito. Rimane ovviamente la condanna per il vile agguato, il medico condotto di Argenta, Carmine Rampini Boncori, fu incaricato insieme ad un collega di effettuare l’autopsia sul cadavere del sacerdote, nonostante le pressioni delle autorità fasciste il medico si rifiutò di stendere un verbale “pilotato” e di conseguenza gli fu fatto capire che la conduzione interinale delle condotte di San Biagio ed Argenta sarebbe terminata senza che gli fosse confermata la condotta. Restano comunque da valutare i meriti di Balbo nella conduzione del governatorato di Libia, a differenza di Graziani Italo Balbo pacificò sostanzialmente in modo incruento la Libia. La sua 51


opposizione alle leggi razziali lo portò in rotta di collisione con il regime, il Corriere Padano di Nello Quilici fu l’ultimo quotidiano ad arrendersi alle pressioni del Minculpop. Inoltre Balbo in quegli anni non aveva lesinato i suoi giudizi negativi su Mussolini e la sua politica, e in quel mondo di spie, di delatori, di rivalità e di colpi bassi che fu il partito fascista, tutto quanto si diceva tra gerarchi veniva riferito al capo del governo. Il quale non lesinava ritorsioni contro i suoi stessi uomini, come, per fare un esempio, dicendo a Galeazzo Ciano che Balbo sarebbe rimasto sempre "il porco democratico che fu oratore della Loggia Girolamo Savonarola di Ferrara". Annota Ciano nel suo Diario “ Balbo non discute i tedeschi: li odia!”. A Ferrara molti giovani, complice la vicinanza dei due aeroporti che erano situati a sud della città si avvicinarono all’aviazione, fra questi il futuro sergente pilota Paolino Parmeggiani. Il 3 settembre del 1931 si tenne a Ferrara una imponente manifestazione aerea, l’avvenimento fu funestato da un incidente, così il Corriere della Sera riporta l’episodio: ” Alla fine dell’estate del 1931 la Regia Aeronautica eseguì in tutta Italia una serie di imponenti manovre aeree che videro il loro culmine il 3 Settembre con una spettacolare manifestazione aviatoria che prevedeva il decollo di oltre ottocento velivoli dall’aeroporto di Ferrara, la loro sfilata in formazione attraverso il cielo dell’Emilia e quindi il loro atterraggio sulla pista dell’aeroporto bolognese di San Michele in Bosco alla presenza del Re d’Italia Vittorio Emanuele III, del Ministro dell’Aeronautica Italo Balbo e delle massime autorità politiche e militari italiane. Già dalle prime ore del mattino migliaia di spettatori (le cronache dell’epoca parlano di almeno cinquantamila persone) si assieparono intorno alla pista dell’aeroporto ferrarese, desiderosi di assistere al decollo della colossale flotta aerea, protetti da un servizio d’ordine di polizia e carabinieri. La manifestazione iniziò poco dopo le 9, ma durante uno degli ultimi decolli uno degli aerei perse quota subito dopo essersi alzato in volo e, nonostante gli sforzi del pilota, cadde sulla folla ai margini della pista, uccidendo tre persone, mentre altre 11 rimasero ferite, tra le quali il brigadiere Salvatore Conti. Trasportato all’ospedale di Ferrara, insieme alle altre vittime, il sottufficiale vi morì nove giorni dopo a causa delle gravissime lesioni subite”. Gli incidenti erano all’ordine del giorno nell’Arma Aeronautica, lo stesso figlio di Benito Mussolini, Bruno ne fu vittima. I giornali con l’unica eccezione per il figlio del duce si attenevano alla consegna del silenzio, nel caso di Paolino Parmeggiani, deceduto nel 1938 poco più che ventenne a causa di una collisone in volo nei pressi di Castiglione della Paescaia, fu data solamente la notizia dei funerali senza specificare la causa della morte. L’Albo Eroico della provincia di Ferrara, compilato dall’Istituto del Nastro Azzurro sez. di Ferrara, annovera fra i Caduti di Ferrara insigniti della Medaglia d’Oro al V.M. anche il Ser. Armiere Zannini Ignazio di Codigoro. L’atto eroico citato nella motivazione, fu compiuto a bordo di un bombardiere italiano impegnato in azione nel cielo del Mediterraneo il 12/10/1940. Zannini Ignazio non è censito nel data base di Onorcaduti, ne in quello di PrevMil ed il nominativo è sconosciuto nel sito del Quirinale dove sono elencati i decorati al V.M.

52


I decorati di Medaglia d’Oro al V.M. dell’Arma Aeronautica di Ferrara.

Maresciallo di Terza Classe Accorsi Giovanni nato a Ferrara il 18/7/1917, del 336° Squadriglia Caccia, deceduto il 4/2/1941 a Berka, Africa Settentrionale. E’ inumato a Bari nel Sacrario Caduti d’Oltremare.

motivazione: Giovane pilota da caccia di rara perizia, volontario d’Africa e di Spagna, più volte decorato al valore, dall’inizio dell’attuale guerra sul fronte occidentale prima e sul fronte marmarico poi, sosteneva aspri combattimenti aerei e partecipava quindi a reiterati mitragliamenti a volo radente su mezzi meccanizzati nemici dando luminosa prova delle sue magnifiche doti di combattente. Venuto a conoscenza che un camerata era stato costretto ad un atterraggio di fortuna in posizione avanzata, chiedeva di essere designato al suo salvataggio con l’apparecchio plurimotore. Conscio della gravità della missione e del pericolo che essa comportava, incalzando il nemico in quel momento con crescente violenza, chiedeva di essere unico pilota a bordo. Attaccato dalla caccia che gli incendiava l’apparecchio, rinunciando alla possibilità di salvarsi col paracadute, immolava la fiorente vita nel generoso tentativo di portare a salvataggio il motorista. Cielo dell’Africa Settentrionale (Ben gasi), settembre 1940-4 febbraio 1941.

Capitano Brondi Alberto nato a Ferrara il 26/6/1915, del 355° Squadriglia Caccia, disperso in combattimento nel mar Mediterraneo Occidentale il 14/6/1942.

motivazione: Valoroso comandante di squadriglia da caccia, più volte decorato al valor militare per le eroiche gesta compiute nei cieli di Spagna, di Malta e di Albania, si offriva volontario per condurre una audacissima azione da bombardamento in picchiata su di una portaerei facente parte di una importante formazione nemica. Sfidando la fortissima reazione contraerea ed aerea, trascinando i suoi eroici gregari oltre ogni rischio, si lanciava sulla portaerei che veniva colpita duramente. Quindi, impegnato combattimento con soverchianti unità da caccia, con ardore e aggressività incomparabili le assaliva riuscendo ad abbattere numerosi velivoli, finché sopraffatto, scompariva dal cielo della battaglia. — Cielo del Mediterraneo, 14 giugno 1942. 53


Capitano Bulgarelli Loris nato a Cento il 28/2/1909, della 60° Squadriglia di Bombardamento. Deceduto il 13/12/1940 in Africa Settentrionale.

motivazione: Veterano d’Africa e di Spagna, comandante di squadriglia da bombardamento veloce, dall’alba del primo giorno di guerra, effettuava numerose azioni su obiettivi terrestri e navali nei cieli di Malta, del Mediterraneo Orientale e dell’Egitto, dimostrando sempre doti di perizia e di valore. Ripetutamente attaccato dalla caccia nemica, mai desisteva dal suo compito e contribuiva all’abbattimento di due assalitori. Alla testa dei suoi piloti, nelle giornate dell’offensiva inglese in Marmarica, si prodigava con magnifico slancio e con dedizione incomparabile anche in difesa dei combattenti di terra. Durante il bombardamento di un reparto corazzato che minacciava una nostra unità, assalito da sei caccia avversari, sosteneva eroicamente l’impari aspra lotta. Colpito a morte reclinava sui comandi la nobile fronte. Cielo del Mediterraneo e della Marmarica, giugno 13 dicembre 1940.

Maggiore Toschi Cesare nato a Portomaggiore il 22/5/1906, della 276° Squadriglia da Bombardamento. Deceduto nel Mediterraneo Centrale il 19/11/1941.

motivazione: Volatore e combattente incomparabile per perizia e audacia, prendeva parte a nuovo intenso ciclo operativo, dopo aver strenuamente combattuto su altro fronte. Seguito dagli agguerriti equipaggi, attaccava di notte con inflessibile decisione gli obiettivi di una base aeronavale nemica fortemente munita e difesa, dando nuove fulgide prove del suo alto valore e della sua purissima fede. Spronato dal sentimento del dovere, dall’orgoglio professionale e dalla dignità di soldato, sempre impavido ed instancabile, sempre primo a vivere il rischio delle missioni isolate notturne, si prodigava generosamente per la perfetta esecuzione di esse, pago soltanto di poter servire degnamente la Patria. Dopo un decollo notturno con sovraccarico, mentre si accingeva, in condizioni atmosferiche decisamente sfavorevoli, a ripetere una rischiosa missione, precipitava in mare immolando la vita in olocausto alla grande Madre. Cielo del Mediterraneo, 9 luglio - 19 novembre 1941. 54


Piloti sulla pista dell’aeroporto di Ferrara 1936

Sergente Pilota Parmeggiani Paolino

55


Palazzo dell'Aeronautica

L'edificio è stato progettato dall'ingegnere Giorgio Gandini, mentre la direzione dei lavori fu affidata all'ingegnere comunale Carlo Savonuzzi. E’ stato eretto fra il 1935 e il 1937. La struttura era stata inizialmente concepita come Istituto Medico-Legale dell’Aeronautica e viene considerata una fra le maggiori opere dell'architettura ferrarese novecentesca. L'edificio rappresenta perfettamente la matrice razionalista fortemente utilizzata in quel periodo nella costruzione di strutture architettoniche di grande importanza. Infatti il palazzo non possiede un vero e proprio punto di vista attraverso il quale possa essere meglio inquadrato: la sua predominante particolarità risiede nell'angolo curvo attorno al quale prende vita e si sviluppa l'intera costruzione. L'alta facciata è costituita alla base da un'entrata imponente, caratterizzata da due colonne laterali alle cui estremità inferiori poggiano due sfere bianche, e, al di sopra, sorge un lungo finestrone verticale centinato.I paramenti murari, posizionati alle estremità dell'entrata, godono di quella geometria architettonica che contraddistingue il razionalismo di quell'epoca. Le cinte murarie sono caratterizzate dal classico uso del cotto, da interventi in pietra grigia costituiti da lunghi elemti orizzontali e da una sucessione schematica di finestre che percorrono l’intera lunghezza delle mura. 56


Regia Marina Italiana

« Voglio delle navi tali da servire in tutto il mediterraneo, capaci di portare le più potenti artiglierie, di possedere la massima velocità, di contenere una grande quantità di combustibile consacrerò tutte le mie forze affinché l'organizzazione della nostra Marina Militare risponda alle esigenze del Paese » (Camillo Benso Conte di Cavour) 17 marzo 1861.

57


Sommergibilisti in Atlantico 58


I marinai ferraresi pagarono un altissimo contributo di vite umane nel secondo conflitto mondiale, non c’e’ evento bellico che non li ha visti protagonisti. Con la decifrazione del codice generato da Enigma e la decriptazione e decrittazione dei codici utilizzati dalla Regia Marina gli alleati erano in grado di conoscere gran parte degli spostamenti delle nostre navi. L’utilizzo del radar a bordo di alcune unità inglesi fecero il resto. A Capo Matapam fu un tiro al bersaglio sulle nostre navi, ogni colpo andato a segno illuminava la notte, i colpi che andavano a vuoto alzavano grandi colonne d’acqua che venivano visualizzate sui radar, con questi mezzi i tiri potevano essere corretti agevolmente. Di seguito saranno elencate alcune unità della Regia Marina ed i nominativi dei Caduti ferraresi. Corazzata Roma (fonte Wikipedia) La nave da battaglia Roma fu la terza unità della classe Littorio e rappresentò il meglio della produzione navale bellica italiana della seconda guerra mondiale. Consegnata alla Regia Marina il 14 giugno 1942, venne danneggiata nel corso di un bombardamento aereo statunitense quasi un anno dopo mentre era alla fonda a La Spezia, subendo in seguito altri danni che la costrinsero a tornare operativa, dopo le dovute riparazioni, solamente il 13 agosto 1943. A seguito dell'armistizio italiano, al Roma fu ordinato, assieme ad altre imbarcazioni militari, di raggiungere l'isola sarda de La Maddalena, come concordato con gli Alleati. La squadra navale italiana, tuttavia, venne attaccata da alcuni bombardieri tedeschi che, servendosi delle nuove bombe radioguidate plananti Ruhrstahl SD 1400, affondarono il Roma. Nei suoi 15 mesi di servizio il Roma percorse 2.492 miglia in 20 uscite in mare, senza partecipare a scontri navali, consumando 3.320 t di combustibile, rimanendo fuori servizio per riparazioni per 63 giorni. Il 28 giugno 2012 il relitto della corazzata è stato rinvenuto nel golfo dell'Asinara dopo decenni di ricerche. S. Capo Marinaio Marinaio Marinaio Marinaio Marinaio Capo 3° Classe Capo 3° Classe Marinaio Marinaio Marinaio Capo 2° Classe Marinaio Marinaio

Bondioli Gino Aliprandi Vider Bellotti Primo Carli Adolfo Costantini Antonio Guidi Mario Farolfi Loris Pellati Luigi Petazzoni Nino Pezzolati Pietro Scarpa Giuseppe Franchi Massimiliano Barini Dante Conventi Aristide

Argenta Codigoro Comacchio Comacchio Comacchio Comacchio Ferrara Ferrara Ferrara Goro Goro Jolanda Mesola Mesola

classe 1921 classe 1923 classe 1922 classe 1922 classe 1923 classe 1922 classe 1912 classe 1911 classe 1921 classe 1921 classe 1921 classe 1910 classe 1921 classe 1920

Dai file di Onorcaduti risulta perito nell’affondamento della Corazzata Roma anche : Sergente Ravaglia Giuliano Portomaggiore classe 1919 Tutti persero la vita il 9 settembre 1943.

59


Capo Matapam (fonte Wikipedia) La battaglia di Capo Matapan venne combattuta tra il 28 ed il 29 marzo 1941 nelle acque a sud del Peloponneso, fra l'isolotto di Gaudo e Capo Matapan, tra una squadra navale della Regia Marina italiana sotto il comando dell'ammiraglio di squadra Angelo Iachino, e la Mediterranean Fleet britannica (comprendente anche alcune unità australiane) dell'ammiraglio Andrew Cunningham. La battaglia in sé si compone di due scontri distinti: uno combattuto nei pressi dell'isolotto di Gaudo tra la mattina ed il pomeriggio del 28 marzo, ed un secondo al largo di Capo Matapan nella notte tra il 28 ed il 29 marzo. La battaglia, conclusasi con una netta vittoria britannica, evidenziò l'inadeguatezza della Regia Marina ai combattimenti notturni e consegnò temporaneamente alla Royal Navy il dominio del Mediterraneo, infliggendo gravi perdite, morali e materiali, alla Regia Marina, e condizionandone le future capacità offensive.

Bollettino italiano n. 297 del 1º aprile 1941 « In una dura battaglia svoltasi nella notte dal 28 al 29 marzo nel Mediterraneo centrale abbiamo perduto tre incrociatori di medio tonnellaggio e due cacciatorpediniere. Molti uomini degli equipaggi sono stati salvati. Sono state inflitte al nemico perdite non ancora completamente precisate, ma certamente gravi. Un grosso incrociatore inglese ha avuto in pieno una bordata dei nostri massimi calibri ed è affondato »

Bollettini britannici I britannici diramarono vari bollettini sulla battaglia; il primo fu il n. 564 del 31 marzo 1941, ore 18, che dichiarava immediatamente l'affondamento dei tre incrociatori pesanti italiani, con in aggiunta l'affondamento del Giovanni dalle Bande Nere, e nel contempo « ... Si conferma che da parte inglese non vi è stato nessun danno al materiale né che un sol uomo è stato ferito; soltanto due aerei non sono rientrati... Al rientro ad Alessandria l'ammiraglio Cunningham ha inviato il seguente messaggio a tutte le unità che hanno preso parte all'operazione: Well done (ben fatto). .. » Cacciatorpediniere Alfieri Marinaio Occhiali Ivan di Codigoro classe 1918 deceduto 28/3/1941 Cacciatorpediniere Carducci Marinaio Cavallari Ottavio di Comacchio classe 1916 disperso 28/3/1941 Marinaio Bolognesi Mario di Ostellato classe 1919 disperso 28/3/1941 Incrociatore Fiume Sottocapo Aspirante G.M. Marinaio Marinaio Marinaio

Bonazzi Aurino Bondeno Carli Carlo Codigoro Bellini Sereno Comacchio Farinelli Luigi Comacchio Tomasi Paolo Comacchio

classe 1918 classe 1917 classe 1920 classe 1920 classe 1917

Tutti risultano dispersi in combattimento il 28/3/1941 ad eccezione di Bonazzi Aurino, deceduto il 29/3/1941. 60


Incrociatore Zara Marinaio Marinaio Sergente

Alibrandi Beppino Vecchiattini Paolo Fogli Gaspare

Codigoro Massafiscaglia Ostellato

classe 1920 classe 1920 classe 1913

Risultano tutti dispersi il 29/03/1943. Convoglio Tarigo Il convoglio «Tarigo», composto dai piroscafi Arta, Adana, Aegina, Iserlohn e Sabaudia, con un carico di munizioni, carburante, veicoli, carri armati, truppe ed equipaggiamenti per l’Afrika Korps[ La Battaglia del Convoglio Tarigo fu combattuta il 16 aprile 1941 fra tre cacciatorpediniere della Regia Marina e quattro della Royal Navy durante la seconda guerra mondiale. La battaglia prese nome dall'unità italiana capo scorta, il cacciatorpediniere della Classe Navigatori, Luca Tarigo e si svolse presso le isole di Kerkennah, in prossimità della costa tunisina prospiciente Sfax. Alle ore 02:20 del 16 aprile la squadriglia inglese aprì il fuoco contro l'ignaro convoglio dalla distanza di soli 2000 metri, tra le boe n°1 e n°2 che delimitano le secche di Kerkennah. Lampo e Baleno furono colpiti per primi e, messi subito fuori combattimento, finirono arenati sulle secche. Il Sabaudia, colpito quasi contemporaneamente, esplose inabissandosi e poco dopo vennero colpiti e affondati anche gli altri mercantili. Solo l'Arta rimase quasi indenne e anzi tentò di speronare senza riuscirvi un caccia britannico, per poi andare ad arenarsi sulle secche (verrà poi affondato dal sommergibile Upholder il 26 aprile). Il Tarigo essendo in testa alla formazione, fu attaccato tra gli ultimi ma immediatamente reagì lanciandosi all'attacco delle unità nemiche. Bersagliato da breve distanza dalle bordate inglesi, fu presto ridotto ad un relitto in preda alle fiamme e agli scoppi con buona parte dell'equipaggio morto o gravemente ferito. Nonostante le gravi ferite il Comandante De Cristofaro continuò fino alla fine a dirigere le operazioni di combattimento e di governo della nave, mentre alcuni siluristi, per quanto feriti, riuscirono ad armare con mezzi di fortuna (tutti i circuiti elettrici erano saltati) l'unico complesso lanciasiluri rimasto e a lanciare, colpendo e affondando il Mohawk. Le altre unità britanniche si allontanarono rapidamente dal luogo dello scontro. Cacciatorpediniere Tarigo Marinaio Capo 3° Classe

Ferrari Marcello Poggi Alfonso

Ferrara Ferrara

classe 1919 classe 1903

Cacciatorpediniere Lampo Marinaio 2° Capo Sotto capo

Bertelli Mario Comini Vittorio Braga Costante

Ferrara Ferrara Massafiscaglia

61

classe 1919 classe 1908 classe 1918


Incrociatore Armando Diaz L'unica battaglia a cui prese parte fu quella di Punta Stilo del 9 luglio 1940, scontro cui tuttavia non poté partecipare attivamente perché costretto a rientrare da problemi alle macchine. Alle 3.43 del 25 febbraio 1941, mentre scortava un convoglio per la Libia assieme al gemello Giovanni delle Bande Nere e ai caccia Ascari e Corazziere, fu silurato dal sommergibile della Royal Navy HMS Upright e affondò di prua in soli sei minuti, trascinando con sé 464 uomini su un totale di 611 che componevano l'equipaggio (secondo altre fonti i morti furono 500 su 633 uomini a bordo). Marinaio

Bellotti Ughetto

Codigoro

classe 1920

2° Capo

Selvatici Vetusto

Ferrara

classe 1912

Sergente

Guerra Ottaviano

Formignana

classe 1914

Marinaio

Spisani Ivo

Poggio Renatico

classe 1919

Tutti dispersi il 25/2/1941. Cacciatorpediniere Corsaro Il 9 gennaio 1943 – al comando del capitano di fregata Ferruccio Ferrini – fece parte, insieme al cacciatorpediniere Maestrale, della scorta della motonave Ines Corrado in navigazione da Napoli a Biserta. Durante la serata di quel giorno, tuttavia, il Maestrale ebbe la poppa asportata dall’esplosione di una mina (appartenente ad uno sbarramento posato dal posamine HMS Abdiel, ma al momento non si comprese se lo scoppio fosse stato causato da mina o siluro); il Corsaro diresse per prestare soccorso alla nave sinistrata, ma poco più tardi urtò una mina a poppa (l’esplosione rese impossibile manovrare) e subito dopo una seconda a centro nave: spezzato in due, il cacciatorpediniere affondò rapidamente alle 20.16, a 38 miglia per 64° da Biserta. I naufraghi (tra i quali vi era anche il comandante Ferrini), parte in acqua e parte su di un’unica zattera, raggiunsero Capo Bon circa ventiquatt’ore dopo l’affondamento e, dopo una notte trascorsa in un fienile, furono riportati in Italia da un idrovolante di soccorso. Risultarono morti o dispersi 187 degli uomini che formavano l’equipaggio del Corsaro. Marinaio

Fogli Armando

Codigoro

classe 1922

Marinaio

Pozzati Alpino

Comacchio

classe 1922

Sotto Capo

Guidotti Vico

Copparo

classe 1921

Cacciatorpediniere Maloncello La sera del 23 marzo 1943, al comando del capitano di fregata Carlo Rossi, partì da Pozzuoli insieme ai cacciatorpediniere Pancaldo e Camicia Nera per trasportare truppe tedesche a Tunisi; nella mattinata del 24 si aggiunse un quarto cacciatorpediniere, l’Ascari, che divenne capo formazione. Alle 7.28 del 24 marzo, mentre navigava a 27 nodi con rotta a zig zag poco distante da Capo Bon, il Malocello urtò una mina (posata alcuni giorni prima dal posamine britannico Abdiel) e s’immobilizzò con gravi danni, sbandando. Gran parte del personale di macchina fu ucciso dallo scoppio o dal vapore surriscaldato fuoriuscito dalle tubature rotte. Alcuni uomini caddero o si 62


gettarono in acqua, il resto dell’equipaggio e delle truppe rimasero allineati sul ponte in attesa dei soccorsi. Mentre Pancaldo e Camicia Nera venivano fatti proseguire, l’Ascari si affiancò al Malocello per trasbordarne equipaggio e truppe, ma il sistema «TAG» rilevò un siluro obbligando l’Ascari ad accelerare ed allontanarsi dal Malocello. Alle 8.35 fu dato ordine di abbandonare la nave e dieci minuti dopo, ad un’ora ed un quarto dall’urto contro la mina, alle 8.45, il Malocello si rovesciò, si spezzò in due e s’inabissò 28 miglia a settentrione di Capo Bon. Anche l’Ascari, mentre soccorreva i naufraghi della nave affondata, sparpagliati dal mare mosso in un raggio di oltre un chilometro (alcune scialuppe si capovolsero), urtò tre mine: la prima distrusse la prua, la seconda asportò la poppa e la terza ne provocò l’affondamento, alle 13.20. Quattro ore dopo l’affondamento dell’Ascari (e quasi nove dopo quello del Malocello) alcuni MAS partiti da Biserta e Pantelleria recuperarono i sopravvissuti delle due navi: 95 ufficiali e marinai degli equipaggi (su 488) ed un centinaio di militari tedeschi (su 650). Del Malocello scomparvero in mare il comandante Rossi e 198 tra ufficiali, sottufficiali e marinai, oltre a qualche centinaio di militari tedeschi. Tra gli scomparsi il direttore di tiro, tenente di vascello Adolfo Gregoretti, che, prodigatosi per salvare il maggior numero di vite possibile, diede il proprio salvagente ad un marinaio ed affondò con la nave: alla sua memoria fu conferita la Medaglia d'oro al valor militare. L’unità aveva effettuato 149 missioni di guerra (68 di scorta, 6 di ricerca del nemico, 6 di posa mine, 2 di caccia antisommergibile e le rimanenti di trasferimento, trasporto od altro tipo), percorrendo complessivamente 61.709 miglia. Marinaio

Guzzinati Wagner Ferrara

classe 1920

Capo 2° Classe

Lombardi Loris

Ferrara

classe 1911

Marinaio

Biolcati Rodrigo

Mesola

classe 1921

Tutti dispersi il 24/03/1943. Sul Cacciatorpediniere Ascari perse la vita lo stesso giorno: Marinaio

Zanardi Guido

Codigoro

classe 1919

Incrociatore Trento Il mattino del 15 giugno 1942 mentre stava navigando con una flotta da battaglia per intercettare un convoglio di rifornimenti alleati diretti a Malta in quella che era L'Operation Vigorous venne attaccato ed affondato da due siluri. Il primo siluro, lanciato alle 5:15 da un aerosilurante Bristol Beaufort alleato decollato da Malta, immobilizzò il Trento che venne lasciato indietro mentre il resto della flotta proseguiva all'inseguimento del convoglio. Alle 09:10, mentre veniva trainato dal cacciatorpediniere Pigafetta venne centrato nel deposito munizioni prodiero da un siluro lanciato dal sottomarino HMS Umbra della Royal Navy affondando rapidamente. Alle 9:15 l'unità era già affondata. I membri dell'equipaggio ebbero poco tempo per indossare il giubbotto di salvataggio e balzare in acqua e oltre la metà morirono (657 su 1152 a bordo) a causa delle esplosioni o affondarono con la nave, tra loro anche il suo comandante. il Capitano di Vascello Stanislao Esposito che sarebbe stato decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria. Il relitto dell'incrociatore Trento si trova a 36°10′N 18°40′E, nel mezzo del mare Ionio dove il Mediterraneo è più profondo. 63


Marinaio

Bucchi Angelino

Argenta

classe 1923

Tenente di Vascello Montiani Atto Velio

Bondeno

classe 1914

Capo 3° Classe

Ferrara

classe 1912

Giovannini Cireno

Tutti dispersi il 15/06/1942. Torpediniera Vega Alle 7.12 del mattino del 10 gennaio 1941 la Vega, in navigazione insieme alla gemella Circe (le due navi erano partite da Trapani la sera precedente con funzioni di ricognizione nei confronti delle forze nemiche in mare per l’operazione britannica «Excess»), avvistò a grande distanza, circa 7 miglia a sudovest di Pantelleria, un folto gruppo di unità britanniche: si trattava di un convoglio di quattro mercantili diretto a Malta (in ciò consisteva «Excess») e della sua scorta, costituita dagli incrociatori Bonaventure, Gloucester e Southampton e di cinque cacciatorpediniere. Sebbene avvistate a loro volta e fatte segno del tiro delle artiglierie delle unità inglesi, le due torpediniere italiane si avvicinarono alla formazione nemica per poterla attaccare: giunte a 4.000-5.000 metri di distanza, Vega e Circe tra le 7. 26 e le 7.28 lanciarono alcuni siluri (la Circe attaccò per prima con tre armi, mentre la Vega ne lanciò due subito dopo contro il Bonaventure ) che però non andarono a segno. gli incrociatori Southampton e Bonaventure ed i cacciatorpediniere Hereward e Jaguar, che avevano inizialmente ritenuto che le due torpediniere fossero cacciatorpediniere britannici, passarono a quel punto al contrattacco, mentre le unità italiane ripiegavano. Un proiettile della Vega colpì il Bonaventure causando qualche lieve danno, due vittime ed altrettanti feriti, ma la torpediniera venne centrata da tre salve dell’incrociatore avversario: la prima pose fuori uso eliche e timoni, la seconda fece scoppiare la caldaia di prua provocando gravi perdite di vapore a centro nave, la terza distrusse il cannone da 101 mm poppiero e provocò l’esplosione del deposito munizioni di poppa. Immobilizzata ed in fiamme, la nave italiana continuò a sparare sino a che non scomparve sotto la superficie: questo avvenne alle 8.15, dopo circa quaranta minuti di combattimento, quando la Vega venne centrata da un siluro lanciato dal cacciatorpediniere HMS Hereward e s’inabissò tra Pantelleria e Linosa ed a settentrione di Capo Bon. Il comandante Fontana, rimasto illeso, diede il suo salvagente al direttore di macchina, Luigi De Luca (poi deceduto in mare), ed affondò con la propria nave. Il sottotenente di vascello Giorgio Scalia, direttore del tiro, dopo che la nave era stata ridotta ad un relitto, si portò a prua e continuò il fuoco con l’unico cannone ancora funzionante, per poi affondare insieme alla nave dopo aver anch’esso ceduto il proprio salvagente ad un altro marinaio. A dimostrazione della violenza dello scontro si pensi che il Bonaventure consumò nel combattimento il 75 % delle proprie munizioni, sparando ben 600 proiettili da 133 mm. La Circe, fortunosamente scampata alla stessa fine, giunse a Pantelleria alle 8.45 e quindi, preso a bordo un ufficiale medico, tornò sul luogo dello scontro per prestare soccorso ai naufraghi. Dell’intero equipaggio della Vega poterono essere salvati solo cinque o sei uomini. Marinaio

Corelli Giovanni

Argenta

classe 1922

Marinaio

Tessarin Luigi

Codigoro

classe 1920

Marinaio

Ferroni Enrico

Comacchio

classe 1919

64


Naturalmente il breve elenco fin qui prodotto non è esaustivo, tutti i Caduti della Regia Marina sono ricordati alla fine del testo. Una specialità della Regia Marina, impiegata largamente nella seconda guerra, si avvalse della evoluzione della “Torpediniera Sommergibile”. Nata ai primi del 900 trovò un primo impiego nella Grande Guerra con i sommergibili della classe Nautilus costruiti nell’Arsenale di Venezia. Innumerevoli furono i ferraresi imbarcati su questi mezzi, non tornarono in molti. Sommergibile Scirè Lo Scirè è stato un sommergibile della Regia Marina, famoso per aver trasportato i Siluri a Lenta Corsa autori dell’impresa di Alessandria. L’affondamento dell’unità avvenne nel corso dell’operazione «S.L. 1»: l’attacco ad Haifa. Il sommergibile in questa occasione non avrebbe trasportato SLC, bensì dieci «uomini Gamma» (subacquei incursori), di cui due ufficiali e nove sottufficiali e marinai. Il 27 luglio 1942 lo Scirè lasciò La Spezia ed il 2 agosto giunse a Lero. Il 6 agosto partì da Lero diretto nelle acque prospicienti Haifa, e da quel giorno al 10 agosto comunicò più volte con la base di Rodi ove si trovava il capitano di corvetta Max Candiani, comandante a terra dell’operazione. Dopo il 10 agosto lo Scirè non diede più notizie: invano si continuò a cercare di contattare il sommergibile sino al 18 del mese e, quando si rese evidente la realtà, il 31 agosto l’unità fu dichiarata scomparsa in mare in azione di guerra Solo successivamente fu possibile accertare la sorte toccata al sommergibile. Per le comunicazioni con il comando gli italiani si affidarono ai tedeschi, ignari che il sistema di crittazione Enigma era stato violato. In questo modo i britannici, individuato il sommergibile durante l'avvicinamento, lo fecero arrivare indisturbato in prossimità dell'imboccatura del porto per poterlo colpire da più direzioni e chiudendogli la via di fuga. Alle 10.30 lo Scirè, individuato da aerei, fu attaccato con bombe di profondità dalla corvetta HMS Islay: seriamente danneggiato ed emerso per evitare la morte di tutto l’equipaggio, il sommergibile fu subito bersagliato dalle batterie costiere che, colpendolo nella torretta ed a prua di essa, ne provocarono il rapido affondamento prima che l’equipaggio potesse abbandonarlo. Dopo l’affondamento l’Islay effettuò un ultimo passaggio con il lancio di altre sei cariche di profondità, per completare la distruzione dello Scirè. Quello che resta dello Scirè è stato blindato ermeticamente a cura dei palombari della Marina durante la seconda missione nella rada di Haifa nel 2002. Sergente

Manzoni Lauro

Portomaggiore

classe 1920

Mezzi d’Assalto Scirè

Sommergibile Neghelli Destinato a Lero, da dove rientrò in Italia nel 1940 , dislocato a La Spezia, alla dichiarazione di guerra fù impegnato in missioni protettive nel Golfo di Genova ma non ebbe contatti con unità avversarie , rientrando giorno 14. In missione dal 1 agosto 1940 nelle acque a nord di Capo Bougaroni con compiti di intercettare la Forza H al Comando del TV Carlo Ferracuti , alle 18.50 del giorno 5 , fù fatto segno , a ponente di punta Asinara , di lancio di 2 siluri da parte di unità avversaria , evitati con la manovra. Il 13 dicembre , in missione d'agguato a sud di Marsa Matruch , avvistò alle ore 20.22 un incrociatore riconosciuto come tipo Southampton, contro il quale lanciò 3 siluri , che centrarono il bersaglio. L'unità , gravemente danneggiata , risultò essere il Coventry , di 4290 t. che riuscì però a rientrare ad Alessandria. Il 14 gennaio 1941 il Neghelli riprese il mare per Lero per una missione d'agguato offensivo fra le isole dell' Egeo . Dopo la partenza non si ebbero più notizie . Da documentazione britannica risulterebbe che il 19 gennaio , alle ore 11.25 , l'unità fù affondata dal Ct Greyhound, subito dopo che il Neghelli aveva silurato , danneggiandolo, il piroscafo Clan Cunning di 7264 t. 65


Caduti del Neghelli: Marinaio

Manfrini Rino

Comacchio

classe 1920

Marinaio

Gelli Lodovico

Ferrara

classe 1919

Sommergibile Barbarigo Il 16 giugno 1943 lasciò Bordeaux con destinazione Batavia (o Singapore ), al comando del capitano di corvetta Umberto de Julio e con a bordo 130 tonnellate di materiali e, oltre all’equipaggio, tre uomini destinati alla nuova base da costituire a Singapore ; il 24 giugno avrebbe dovuto segnalare la posizione a Betasom, ma non lo fece: dal Barbarigo non giunsero mai più notizie. Nel dopoguerra le fonti britanniche indicarono due attacchi aerei che potrebbero aver determinato la fine del sommergibile. Nel pomeriggio del 17 giugno 1943 un velivolo inglese bombardò due volte un sommergibile che navigava in superficie, con rotta 250°, in posizione 43°42’ N e 9°37’ O, senza poter accertare l’esito; nella mattinata del 19 giugno 1943 un aereo statunitense attaccò più volte un sommergibile in superficie, in posizione 35°30’ N e 18°10’ O, danneggiandolo gravemente e costringendolo ad immergersi di poppa sbandato di 45°. Risulta però che il sommergibile aveva ordine di navigare solo in immersione nella zona indicata dai piloti degli aerei come il luogo degli attacchi, ed inoltre il 17-19 giugno avrebbe dovuto trovarsi a metà strada fra Bordeaux e le posizioni indicate; se però fosse stato costretto a restare in superficie (ad esempio per un guasto) avrebbe potuto effettivamente trovarsi in zona. Con il sommergibile scomparvero il comandante De Julio, 6 altri ufficiali e 52 fra sottufficiali e marinai. Sergente

Ricci Egidio Formignana classe 1921

Altri ferraresi caddero sui sommergibili: Alabastro, Calvi, Dessiè, Foca, Galilei, Galvani, Lafolè, Millo, Nani, Provana, Romolo, Saint Bon, Sirena, Smeraldo, Tricheco. Di seguito i nominativi: Marinaio Sergente Sotto Capo 2° Capo Capo 3° Cl Sotto Capo 2° Capo Sotto Capo 2° Capo Marinaio Marinaio Marinaio Capo 1° Cl Sotto Capo 2° Capo

Fabbri Italo Roversi Edolo Rossi Licinio Sassoli Mario Manfredi Manfredo Gavioli Umberto Tani Romeo Barbieri Nino Ugo Alvisi Ugo Amedei Filippo Finotti Antonio Carli Trieste Brandani Arturo Bergamini Ervildo Benati Umberto

Cento Bondeno Ferrara Ferrara Ferrara Bondeno Ferrara Mesola S. Agostino Comacchio Ro Ferrara Bondeno Bondeno Portomaggiore

classe 1921 classe 1920 classe 1923 classe 1911 classe 1907 classe 1917 classe 1911 classe 1917 classe 1914 classe 1916 classe 1921 classe 1919 classe 1904 classe 1918 classe 1915

13/12/1942 15/07/1942 23/12/1942 23/10/1940 19/06/1940 24/06/1940 20/10/1940 14/03/1942 20/01/1941 17/06/1940 05/08/1943 05/01/1942 10/04/1943 12/10/1941 18/03/1942

Le nostre unità si inabissarono in gran parte nel Mediterraneo ad eccezione del Galilei (Mar Rosso), Galvani (Oceano Indiano), Nani (Atlantico), Barbarigo e Calvi (Atlantico). 66


Per finire è opportuno ricordare i marinai ferraresi che dopo l’otto settembre non vollero collaborare con i tedeschi e per queste vennero deportati nei lager trovandovi spesso la morte. E’ il caso di un marinaio ferrarese imbarcato sul Turbine. Dopo l’armistizio con gli alleati l’equipaggio si preparò ad autoaffondare la nave, mentre il comandante si recava a terra; alle dieci del mattino fu ricevuto l’ordine di spegnere le caldaie. Alle 11.20 il comandante tornò a bordo del Turbine e spiegò che il comando delle truppe italiane in Grecia aveva ordinato di consegnare la nave intatta alla Kriegsmarine. Il 9 settembre 1943 la nave venne così consegnata integra dal proprio equipaggio alle truppe tedesche; alcuni membri dell’equipaggio optarono per restare a bordo e continuare a combattere con i nazisti, mentre la maggior parte del personale, dopo essere sbarcato su promessa di un sicuro ritorno in Italia, venne mandato nei campi di prigionia in Germania e Polonia . Fra questi eroi va ricordato: Marinaio Cesari Edolo di Poggio Renatico, classe 1922. Deceduto il 24/4/1945 a Jena in prigionia, riposa nel cimitero di Gallo. Marinaio Balboni Beniamino di Copparo imbarcato sulla Torpediniera Intrepido, classe 1923. L’Intrepido era una moderna unità della classe Ciclone, progettata appositamente per la scorta dei convogli lungo le insidiate rotte per l’Africa settentrionale, la torpediniera non entrò mai in servizio per la Marina italiana: l’avvenuto armistizio di Cassibile fu annunciato infatti l’8 settembre 1943, lo stesso giorno del varo della nave, che fu quindi subito catturata dalle truppe tedesche. Balboni morì in prigionia in Germania il 9/05/1944 e riposa a Doberitz – Elsgrund. Marinaio Ragazzi Vittorio di Mesola, classe 1920, era in forza al Comando Marina di Corinto, fatto prigioniero dai tedeschi moriva il 15/12/1944. Risulta “disperso in prigionia”. Marinaio Monelli Ferruccio di Ferrara, classe 1919, in forza al Comando Marina di La Spezia. Catturato dai tedeschi morirà in prigionia a Gelsenkirchen il 1/11/1944. E’ inumato ad Amburgo, nel cimitero militare italiano. Marinaio Albieri Ettore di Berra, classe 1922, in forza al Comando Marina Lero. Preso prigioniero dai tedeschi muore in prigionia il 26/10/1943 in Grecia. La salma è tumulata nel cimitero comunale di Berra. Marinaio Bonazzi Devarghes di Vigarano Mainarda, classe 1922, in forza al Comando Marina Lero, deceduto in prigionia in Germania il 10/05/1944. Risulta disperso in prigionia, Marinaio Benatti Luigi di Copparo, classe 1920, in forza al Comando Marina di Portoferraio, deceduto in prigionia in Germania il 4/4/1945 a Oberhausen ed ivi sepolto. Sotto Capo Salmi Secondo di Ferrara, classe 1917, in forza al Comando Marina Pozzi, deceduto in prigionia in Germania il 19/03/1945 a Menden, è tumulato a Ferrara in Certosa. Marinaio Luciani Filippo di Comacchio, classe 1915, in forza al Comando Marina di Venezia. Deceduto in prigionia in Germania il 29/1/1945. Marinaio Felisatti Luciano di Ferrara, classe 1923, in forza al Comando Marina di Rodi, fatto prigioniero dopo l’otto settembre risulta disperso in prigionia il 23/09/1943.

67


Risarcimento danni di guerra Complessivamente, come preda bellica per le potenze vincitrici, vennero cedute le seguenti unità:

All'Unione Sovietica: Corazzata Giulio Cesare, Incrociatore Duca d'Aosta, Cacciatorpedinieri Fuciliere e Camicia Nera, Torpediniere Animoso, Ardimentoso e Fortunale, Nave Scuola Cristoforo Colombo Alla Francia: Incrociatori Scipione Africano, Attilio Regolo e Pompeo Magno, Cacciatorpediniere Velite, Legionari , Oriani e Mitragliere, Nave Eritrea Alla Jugoslavia: Torpediniere Aliseo ed Indomito Alla Grecia: Incrociatore Eugenio di Savoia All' Inghilterra: Corazzata Vittorio Veneto Agli Stati Uniti: Corazzata Italia l'Inghilterra e gli Stati Uniti rinunciarono al diritto di acquisizione delle due corazzate, che rimasero italiane; nel 1948 l'Italia venne però obbligata a demolirle. Si chiude così l’epopea della Regia Marina nel secondo conflitto mondiale.

68


Corazzata ROMA

Sommergibili Scirè e Barbarigo 69


Alcune immagini relative a Zanella Sotero imbarcato prima sul Capellini e sul Balilla.

70


Convoglio Tarigo

Cannoniere Mario Bertelli 1919-1941

Caccia Torpediniere Lampo

Il CT Lampo dopo essere stato colpito si arenò nelle secche del mar della Sirte, la nave ospedale Epomeo raggiunse la zona dello scontro alcune settimane dopo, di seguito il racconto di uno dei socorritori.: "Il vento del deserto aveva cosparso il Lampo di sabbia, i piovaschi l'avevano battuto lavando la patina rossigna; il mare polverizzato dai frangenti ... aveva imbevuto di salmastro quei corpi di marinai aggrappati ai cannoni ed alle mitragliatrici; il sole li aveva prosciugati; l'acre salsedine della Piccola Sirte ... e l'alito del mare avevano preservato quelle membra giovani come in un sonno letargico .... Quei corpi di marinai sembravano ancora vivi quando, alle prime luci dell'alba, l'Epomeo venne ad ancorarsi piÚ vicino e gli sguardi si fissarono su quella nave affascinante. I cannoni erano puntati ancora verso il largo, com'erano rimasti dopo l'ultima salva; nella torretta di poppa sei cannonieri stavano ancora uniti in un gruppo serrato; sull'alto della plancia un biondo ricciuto, dal viso intatto, stringeva la canna della sua mitragliatrice; un sergente e tre siluristi erano accanto ai tubi di lancio. Sparsi dovunque i resti di corpi straziati e mutilati. Una squadra d'infermieri e marinai e un ufficiale medico trasbordarono sul Lampo. Ispezionarono il ponte di coperta, le plance ed i locali interni; salutarono commossi quelle salme rimaste ai loro posti, tra le lamiere squarciate e i rottami dispersi, e iniziarono l'opera pietosa, cercando di radunare quel che rimaneva dei corpi dilaniati e confusi dalla violenza del combattimento. Poi le salme vennero rimosse ed allineate in coperta per il riconoscimento; qualcuna fece resistenza come se volesse stare ancora la suo posto; alcuni corpi aderivano sulle lamiere come se vi fossero saldati e confusi in una comunione ostinata; furono quasi staccati per forza dal ferro della nave.

71


Tutta la giornata passò prima che l'ultimo fosse allineato sotto il cielo a fianco degli altri. Al tramonto i sacchi furono chiusi; ognuno ebbe un peso perché affondasse rapidamente e così vennero portati al largo per la immersione con gli onori militari e con un breve rito religioso. Allora il Lampo rimase solo e deserto sulla secca di Kerkenah. Oramai non era più che un relitto di nave. Il suo equipaggio errava nel cimitero azzurro dove tanti altri marinai riposavano già, lontani dalle frenetiche competizioni, nella quiete profonda dove la vita si rinnova in creature meravigliose.... La pace è con loro e con tutti gli altri, alleati ed avversari, di ogni stirpe e d'ogni lingua, d'ogni fede e d'ogni bandiera".

Sergente Ricci Egidio nato a Tresigallo deceduto nell’affondamento del Barbarigo. 72


Reparti della R.S.I.

73


74


Dopo la liberazione dalla tirannia nazi-fascista, l’Italia si trovò nella non facile situazione di dover rifondare una nazione. Prima la proclamazione della repubblica validata da un referendum popolare, poi il varo della costituzione che ripudiava la guerra ed il fascismo. Con la sparizione della RSI scomparvero anche i reparti che facevano parte del suo esercito e le decorazioni che dal 1943 al 1945 erano state concesse ai militari repubblichini. Nell’elenco dei Caduti del 2° conflitto mondiale dei 314 militari della RSI deceduti non viene citato il reparto di appartenenza in quanto soppresso. In particolare si è potuta ricostruire la vicenda di Busatti Oscar, tenente del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara, 1° Battaglione B. Mussolini. Busatti nacque a Ferrara il 6/2/1918, verso la fine della guerra vennero schierati a protezione dei nostri confini alcuni reparti RSI, sembra anche su richiesta delle autorità italiane che temevano un’invasione delle nostre terre da parte dei partigiani di Tito. Il tenente Busatti venne arrestato nei pressi di Gorizia a S. Lucia, portato nei pressi di una caverna a Tolmino e li ucciso, era il 31/5/1945, la guerra era finita da oltre un mese. Secondo fonti di archivio i “giustiziati” insieme a Busatti sono 79, furono chiamti per nome ad uno ad uno e quindi uccisi, l’entrata della caverna fu fatta saltare, nella stessa sarebbero inumati 40 cadaveri, gli altri 39 sarebbero stati sepolti in una fossa comune nei pressi. Il 24/7/1950 viene redatto l’atto di morte che recita testualmente: Dichiara che il giorno 31 del mese di maggio dell’anno millenovecentoquarantacinque è deceduto in Tolmino alle ore non accertate in età di anni ventisette il Busatti Oscar appartenente alla 5° cp Btr Bersaglieri nato il 6/2/1918 a Ferrara, residente a Ferrara figlio di --- e di ---- celibe. Il suddetto Busatti Oscar è morto in seguito a fucilazione da parte dei Partigiani di Tito ed è stato sepolto non si conosce.. Allo stesso reparto di Busatti apparteneva il Sergente Tieghi Alberto di Copparo. Tieghi era nato il 9/8/1924, finirà i suoi giorni nel Lager di Borovnica il giorno 11/1/1946 per le privazioni e le sevizie ricevute. Preziosa la testimonianza su Borovnica raccontata al Giornale da un commilitone di Tieghi e Busatti che riuscì a tornare a casa: Lionello Rossi Kobau, classe 1926, abita in una bella casa milanese vicina ai navigli. Nello sguardo intenso, ma con un guizzo di ironia, gli resta l’aria del giovane che fu, del soldato ragazzino che si arruolò a diciassette anni nel battaglione Benito Mussolini dei Bersaglieri della Rsi. Sì, Lionello Rossi Kobau ha scelto di combattere dalla parte sbagliata, lo ha fatto in un’età che per definizione non è ancora quella della ragione ma quella del cuore, della rabbia, a volte dell’orgoglio. A tanti anni di distanza, seduto nel suo salotto dove lo costringono le sue anche malandate, quella decisione la racconta così: «Quando si parla dell’8 settembre e delle scelte che hanno fatto le persone non si ragiona mai a partire dai luoghi. Io ero nato e vissuto a Monfalcone. E in Venezia Giulia più che scegliere tra un’ideologia o l’altra si trattava di scegliere se restare italiani o accettare l’idea di un’occupazione slava. Io ho scelto di essere italiano, il resto è stata una conseguenza... Questo lo scoprirono, dolorosamente, anche coloro che scelsero di essere partigiani ma non vollero piegarsi alla volontà di occupazione dei titini». E proprio questa scelta di italianità ha portato Lionello Rossi Kobau a essere uno dei pochi testimoni superstiti degli atroci campi di concentramento jugoslavi tra cui quello di Borovnica. Campi in cui finirono non solo i «fascisti» della Rsi, non solo i poliziotti o i carabinieri, ma anche civili, partigiani, chiunque avesse un cognome italiano. «Quello che è capitato a me e tanti altri - spiega Rossi Kobau - io l’ho messo subito per iscritto. Ogni volta che trovavo un pezzo di carta prendevo appunti. Ma poi per anni non ho avuto nemmeno il coraggio di pensarci. Ho trasformato tutto in un libro solo nel 2001 (Prigioniero di Tito 1945-1946, Mursia, euro 12,40, ndr). Prima in pochi avrebbero avuto 75


voglia di ascoltare la mia storia. E del resto tornare a pensarci mi ha prodotto una grande sofferenza, anch’io per anni ho preferito non guardare indietro...». E ascoltando il suo racconto questo desiderio appare più che comprensibile. «Il mio battaglione si è arreso ai titini il 30 aprile del 1945. Ci avevano promesso l’onore delle armi e un rapido rientro in patria. Noi ci abbiamo creduto: avevamo operato nella valle del Baccia, dove con la popolazione slovena avevamo stabilito rapporti più che cordiali nonostante la necessità di scontrarci con i partigiani che spesso erano loro parenti. Ma già il 3 maggio abbiamo capito di esserci sbagliati. Ci hanno portato a Tolmino, dove sono iniziati degli interrogatori brutali. Quello che potevi fare era solo cercare di scegliere la fila che portava alla stanza da cui sentivi urlare di meno... Cercavano di farci confessare qualcosa, qualsiasi cosa... Ma non erano gli sloveni con cui avevamo avuto a che fare a comportarsi così. Anzi, molte persone vennero dalla Valle del Baccia a portarci da mangiare. Mancando delle accuse di qualsiasi tipo i partigiani venuti da fuori dovettero inventarsi qualcosa, qualsiasi cosa. E così uccisero a caso, portarono via 89 di noi. In parte li impiccarono, in parte li buttarono in una foiba, la fecero saltare con loro dentro...». Ma anche per i superstiti iniziò un’odissea tremenda. «Fummo portati al campo di Borovnica e lasciati morire di fame. In pochi giorni mangiammo tutta l’erba... Quando nel campo non ci fu più niente di verde qualcuno iniziò ad allungare le mani fuori dal recinto, i ragazzini che stavano sulle torrette gli sparavano addosso... E a noi toccava prendere i cadaveri e buttarli nelle latrine o nei canali vicini al campo...». E se gli abitanti di Borovnica, impietositi, cercavano di aiutare gli italiani, questo a volte era più un male che un bene: «Ci sono miei compagni di prigionia che sono stati appesi al palo con il filo spinato perché sono stati trovati con una mela. E dopo ore di tortura sono stati fucilati. Di alcuni ricordo i nomi: Fernando Ricchetti, Giuseppe Spanò... Di altri no, come un civile a cui venne spezzata la schiena...». Questa feroce macelleria con alti e bassi dura, per chi sopravvive e non viene rimpatriato prima, sino al 1946. «E lo ribadisco: per finire in questi campi bastava essere italiani, ho incontrato lì anche un ragazzo ebreo che si chiamava Davide e che aveva la sfortuna di parlare italiano. Ho incrociato anche partigiani della Garibaldi buttati lì con noi, uno che si chiamava Mario mi diceva: “Ma ti pare giusto che sia qui con te che la guerra l’hai persa?”. Io non sapevo cosa dirgli, a quel punto eravamo tutti solo poveri italiani. Spero si sia salvato». E la cosa più grave, secondo Lionello Rossi Kobau, è che di quei prigionieri non importava nulla a nessuno: «In Italia si sapeva, sia per le testimonianze di alcuni dei primi che tornarono sia per le denunce del vescovo di Trieste... Sarebbe bastato mandare del cibo per maiali e un po’ di pressione diplomatica degli alleati per salvare molti dalla morte per fame... Gli jugoslavi non avevano quasi più nulla e quel poco non lo davano certo a noi... Tutti però erano troppo impegnati a suonare il violino a Tito per staccarlo da Stalin. Devo anche dire che a Borovnica c’era un commissario politico che si chiamava Anton Markovic e veniva da Dobrovo. Contestò molti dei soprusi che subivamo, litigò furiosamente con i comandanti del campo ma venne ignorato sistematicamente. Fu comunque uno dei pochi che cercò di far qualcosa...». Ma ci sono anche eventi più recenti che fanno soffrire questo reduce da un’esperienza così terribile. «Ritrovare i corpi dei morti nel campo do Borovnica è quasi impossibile. I bersaglieri che invece vennero uccisi e infoibati vicino a Tolmino quelli sarebbe possibile ritrovarli. Ci provo dal 2006 anche grazie all’aiuto di alcuni abitanti. Ma le autorità slovene danno un aiuto formale e molto poco sostanziale. Si limitano a dire: voi diteci dove scavare e noi scaviamo. Quanto al Commissariato generale italiano per le onoranze ai caduti di guerra, i suoi vertici cambiano spesso e questo rende il lavoro discontinuo e sino a ora infruttuoso. E io divento sempre più vecchio e più stanco... Nel 2008 mi sono fatto accompagnare a Tolmino 76


da mio figlio (il noto comico Paolo Rossi, ndr). Abbiamo idee politiche diverse, ma in questa vicenda mi ha sempre aiutato. Quando ha visto il paese mi ha detto: “Qui è pieno di turisti che vanno a pesca, sembra la Svizzera, non credo vogliano ricordare quel passato, non lo vogliono un cippo. Forse nemmeno per i loro...”. Temo avesse ragione, anche se io non voglio arrendermi». Questi prigionieri di guerra come tanti altri furono sacrificati alle ragioni della “guerra fredda”, che era nata immediatamente dopo la vittoria alleata. Grazie alla preziosa collaborazione di Pier Giuseppe Gelli, Presidente dell’Associazione Bersaglieri di Comacchio ho potuto completare con il grado ed il reparto l’elenco dei Bersaglieri Caduti di Ferrara e provincia sotto le insegne della R.S.I. Cap. M. Baroni Guerrino nato il 17/2/1917 a Lagosanto, effettivo del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara, 1° Battaglione B. Mussolini. Caduto in combattimento il 7/3/1945 a Chirchina (Valle Idra). Si ignora il luogo della sepoltura. Bers. Bellini Gino nato il 12/7/1921 a Comacchio, effettivo del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara, 1° Battaglione B. Mussolini.. Disperso a Riolo Bagni (Ra), Ospedale Militare della Wermach. Ten. Busatti Oscar nato il 6/2/1918 a Ferrara. effettivo del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara, 1° Battaglione B. Mussolini, fucilato dai titini il 31/5/1945 a S.Lucia di Tolmino (Go). Bers. Finetti Walter nato il 24/8/1924 a Codigoro, effettivo del 1° Div. Bersaglieri Italia, 1° Rgt. deceduto a Castelnuovo Garfagnana il 3/3/1945. Sepolto nel cimitero di Codigoro. Serg. Gasparini Vincenzo nato il 23/1/1924 a Ferrara, effettivo del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara, 2° Battaglione G.Mameli. Caduto in combattimento il 15/5/1944 a Schio (Vi). S.Ten. Manfrini Carlo Ferruccio nato il 8/3/1921 a Ferrara, era nella Divisione Acqui fino all’armistizio, deportato in Germania aderì alla R.S.I. e divenne effettivo della 1° Div. Bersaglieri Italia, 2° Rgt. Catturato dai partigiani a Magliano, fucilato a Sillano (Lu) il 21/4/1945. E’ sepolto a Sillano nel cimitero comunale. Bers. Marchetti Benvenuto nato il 5/11/1924 a Massa Fiscaglia, effettivo della 1° Div. Bersaglieri Italia, 1° Rgt. Caduto in combattimento il 7/2/1945 sul fronte della Garfagnana (Lu).. M.llo Mezzoli Glauco nato il 23/6/1903 ad Argenta, effettivo della 1° Div. Bersaglieri Italia, 2° Rgt. Caduto in combattimento il giorno 8/1/1945. Struggente la sorte dei fratelli Tieghi, deceduti a due anni di distanza negli stessi luoghi. Serg. A.U. Tieghi Alberto nato il 9/8/1924 a Copparo. Effettivo del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara 1° Battaglione B. Mussolini. morto il 11/1/1946 nel lager di Borovnica ed ivi sepolto in fossa comune. Solo da pochi anni le autorità slovene hanno permesso di onorare i nostri Caduti. Nello stesso lager nel periodo 1941-1943 vennero internati militari e civili sloveni, anche in questo caso ci furono molti decessi ed i morti vennero sepolti in un’altra fossa comune.

77


Serg. A.U. Tieghi Arrigo nato il 4/12/1922 a Copparo. Effettivo del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara, 1° Battaglione B. Mussolini. Caduto in combattimento in Val Baccia (Go) il 22/12/1944. Bers. Veronesi Bruno della classe 1925 nato a Bondeno, effettivo della 1° Divisione Bersaglieri Italia. Morto per ferite riportate in combattimento il 19/3/1945 a P.za al Serchio-Nicciano Ospedale Militare. Non risulta inserito nell’elenco ufficiale dei Caduti di Ferrara, nel data base di Onorcaduti è presente un Veronesi Bruno sepolto nel Sacrario di Livorno. Bers. Verzella Mario nato il 14/7/1923 a Copparo. Effettivo del Reggimento Volontari Bersaglieri L. Manara 1° Battaglione B. Mussolini. Caduto in combattimento il 18/12/1943 a ChiapovanoTolmino (Go). I resti sono tumulati a Bari nel Sacrario dei Caduti d’Oltremare. Scorrendo l’elenco dei Caduti ferraresi della Repubblica Sociale Italiana non si può fare a meno di notare l’età di alcuni di essi: Paracadutista Draghi Rodolfo nato a Ostellato il 25/9/1927, effettivo della Aeronautica Nazionale Repubblicana, Reggimento Paracadutisti compagnia Nembo. Caduto in combattimento a Carroceto (Aprilia) il 16/2/1944, aveva compiuto 16 anni da nemmeno cinque mesi. Soldato Fabbri Enzo nato il 28/2/1927 a Ferrara. Effettivo del Battaglione Moschettieri delle Alpi. Caduto in combattimento il 5/3/1944 a Montjovet (Ao). Aveva da pochi giorni 17 anni. E’ sepolto nel cimitero militare di Aosta. Marò Franchini Gigetto nato il 29/5/1927 a Ostellato. Effettivo della X° Mas battaglione Lupo. Caduto in combattimento ad Alfonsine (fronte del Senio) il 28/1/1945. Milite Muner Sergio nato il 20/6/1927 ad Argenta, effettivo della G.N.R. Btg V.G. Deceduto in combattimento a Gravellona Toce-Mergozzo (No) il 27/11/1944. Pianelli Vittorio nato il 5/6/1927 a Bondeno, deceduto il 12/4/1945, è censito fra i Caduti ferraresi del secondo conflitto mondiale ma non ci sono elementi identificativi del grado, reparto e circostanze della morte. Milite Saccomandi Sauro nato il 14/2/1927 a Codigoro. Effettivo del Gruppo Corazzato "M" Leonessa. Deceduto all’Ospedale Militare di Torino il 30/1/1945 per malattia. E’ sepolto nel cimitero comunale di Codigoro. Squadrista Sestito Andrea nato il 25/7/1927 a Copparo. Effettivo delle BB.NN. 10° Brescia. deceduto il 2/9/1944 a Brescia. Milite Atti Giancarlo nato il 17/1/1927 a Jolanda di Savoia. Effettivo della G.N.R. Battaglione Bologna. deceduto il 30/4/1945 a Oderzo, argine Monticano (Tv). La salma è tumulata nel cimitero comunale di Oderzo. Milite Chiarli Italo nato il 11/8/1927 a Sant’Agostino. Effettivo del del Gruppo Corazzato "M" Leonessa. Deceduto a Torino il 15/10/1944. E’ sepolto a Torino, cimitero comunale Colombario Caduti R.S.I.

78


Marò Scelto Cobianchi Ezio nato il 24/1/1927 ad Ostellato. Effettivo della 3° Divisione Fanteria di Marina San Marco, 6° Rgt, II° Btg. Deceduto per incidente in servizio il 28/12/1944 a Molazzana-Montaltissimo (Lu). E’ sepolto a Bologna nel cimitero comunale. Maro’ Bordoni Renzo nato il 23/3/1928 a Ferrara. Effettivo della X° Mas Battaglione Barbarigo. Deceduto per attacco aereo il 3/7/1944 a Ferrara. E’ sepolto nella Certosa di Ferrara insieme al padre perito nello stesso frangente. Marò Guglielmini Mario nato il 19/5/1928 a Ferrara. Effettivo della X° Mas Battaglione Fulmine. Deceduto in combattimento il 21/1/1945 a Tarnova di Selva (Go). Milite Mamini Alessandro nato il 1/2/1928 a Portomaggiore. Effettivo della G.N.R. Divisione Etna. Deceduto il 20/12/1944 a Ferrara. Era sepolto nella Certosa di Ferrara, i resti sono stati sucessivamente traslati nel 1996 a San Remo. Ardito Marangoni Giancarlo nato il 23/1/1928 a Ro. Effettivo del Battaglione d’Assalto Forlì. Deceduto il 9/1/1945 è sepolto nella Certosa di Ferrara. Maro’ Scudellari Alberto nato il 28/1/1928 a Ferrara. Effettivo della X° Mas Battaglione Barbarigo. Deceduto per ferite sul fronte di Nettuno il 18/4/1944. Aveva da pochi mesi compiuto i 16 anni. I volontari italiani reclutati nelle Waffen SS furono circa tredicimila, fra questi alcuni ferraresi, in tutto i nostri Caduti furono quattro, due morti in Italia, uno in Russia ed uno in Germania. Undici furono i Caduti ferraresi della Divisione Monterosa. La Divisione nasce il 1º gennaio 1944 a Pavia, ma è mobilitata solamente il 15 febbraio dello stesso anno. La divisione formata da circa 20.000 uomini, di cui solo il 20% provenienti dal Regio Esercito, viene costituita dai dirigenti della Repubblica sociale, per combattere in ambito montano a fianco dell'esercito tedesco. Per l'addestramento la divisione viene inviata in Germania per 6 mesi, dove gli uomini sono addestrati da istruttori tedeschi e armati con materiale proveniente dai magazzini della Wehrmacht. Tra l'organico della divisione, si contano anche 30 ausiliarie alpine, le prime nella storia del corpo. In Garfagnana, a Cogna, il reparto fu anche protagonista di una delle tante sanguinose rappresaglie che caratterizzarono in passaggio del fronte nel Nord ovest della Toscana. Dopo un attentato in cui aveva perso al vita un alpino, il 1 febbraio 1945, furono fucilati, da un reparto della Divisione "Monterosa", sei civili già arrestati in precedenza, accusati di essere partigiani. Viene sciolta il 28 aprile 1945, dal maresciallo Rodolfo Graziani, il quale emana l'ordine di cessare le ostilità. Solo la 12ª Batteria del Gruppo "Mantova" depone le armi l'8 maggio 1945 a Porta Littoria (La Thuile) in Valle d'Aosta. La Divisione alla fine della guerra conta 1100 caduti. Fra i Caduti ferraresi della Monterosa il diciannovenne Benetti Antonio di Copparo, disperso il 30/5/1945 nei pressi di Torino. A Borgone Susa (To) cade in combattimento il 29/3/1945 Buratto Arsenio di Portomaggiore, è sepolto nel cimitero comunale di Pontecchio Polesine (Ro). Chendi Giancarlo di Ferrara, effettivo del 1° Artiglieria Aosta della Monterosa muore di malattia a Münsingen in Germania il 12/7/1944, esattamente 4 giorni dopo il 16 luglio Benito Mussolini, avrebbe consegnato la bandiera ai reggimenti. Nella Repubblica Sociale Italiana la 3ª Divisione granatieri, formata il 1º dicembre 1943 nel campo di addestramento di Grafenwhor in Germania, venne rinominata il 20 aprile 1944 come 3ª Divisione di fanteria di marina "San Marco". Era formata con personale dell'ex Regio Esercito reclutato tra quelli internati in Germania dopo il Proclama Badoglio dell'8 settembre 1943 e da personale reclutato in Italia nel marzo-aprile 1944. A differenza del Reggimento "San Marco", che dipendeva 79


dalla Regia Marina, la Divisione "San Marco" era parte dell'Esercito Nazionale Repubblicano, ed il suo unico labile collegamento con il "San Marco" originario era la presenza nelle sue file di circa un centinaio di volontari provenienti dal disciolto Battaglione "Caorle". La divisione era composta da 16.000 uomini e 600 ufficiali. A Grafenwhor morì il Marò Scelto Tortora Francesco, classe 1923 di Ferrara e la è sepolto. Diversa sorte è toccata a Vallini Bruno di Portomaggiore, caduto in combattimento il 5/4/1945 a Fiumalbo (Mo) e li sono sepolti i resti. Morto sotto un bombardamento a Savona il 12/8/1944 il Marò Bini Vittorino di Portomaggiore, classe 1923. Nel savonese la Divisione San Marco venne utilizzata nella lotta contro le formazioni partigiane.

Bersagliere Bellini Gino 1921-1945

S.Ten. Bersaglieri Manfrini Carlo 1921-1945

80


FORMAZIONI

PARTIGIANE

81


L’eccidio del Castello Estense, 15/11/1943 dal film di Florestano Vancini

82


I Caduti delle formazioni partigiane di Ferrara ammontano secondo le fonti ministeriali a 165, altre fonti parlano di 390-403 Caduti. Tenendo per buono il secondo dato risulta che le perdite vennero lamentate per la maggior parte dalla 35° Brigata Rizzieri (167) e dalla 35° Bis M.Babini (76). Ventotto ferraresi della Divisione Acqui morirono a Cefalonia combattendo contro i tedeschi o passarono nelle file partigiane, finendo poi fucilati o cadendo in combattimento. Il divario fra i dati è in parte giustificato dal fatto che il Ministero della Difesa non ha conteggiato fra i caduti in combattimento delle formazioni partigiane tutti i militari che dopo l’otto settembre si diedero alla macchia per combattere i nazi-fascisti. E’ il caso di Agni Mario che nell’elenco del Ministero appare come appartenente al 79° Reggimento Fanteria, lo stesso invece dopo l’otto settembre aveva aderito alla resistenza militando nella 35° Brigata Rizzieri. Fu ucciso con un colpo di pistola alla nuca presso il caffè del Doro il 17.11.44. Rimangono comunque non inclusi nell’elenco dei Caduti: Abbondanti Arnaldo nato a Codigoro il 7/9/1923, studente, 35° Bis M. Babini, Morì durante uno scontro armato con la X MAS il 22.04.45 a Codigoro. Ardizzoni Antonio nato a Casumaro il 16/1/1900, 35° Brigata B. Rizzieri. Operò nell’Argentano deceduto il 25/4/1945. Babini Mario nato a Giovecca (Lugo-Ravenna) il 25/7/1907. Residente a Ferrara, radiotecnico. Fu catturato e fucilato dai nazisti per attività partigiana nei pressi di Giovecca (Lugo) il 6/5/1944. A lui fu intitolata la seconda brigata ferrarese. Bellini Sartillo nato a Bondeno il 20/5/1921, operaio meccanico, effettivo della 111° Bonaria deceduto il 26/4/1945. Operò in Liguria, ma morì in combattimento contro i nazisti ad Alessandria. Benetti Loris nato a Guarda Ferrarese il 7/3/1923, bracciante, effettivo della 35° B. Rizzieri. Fu ucciso dalle truppe nazifasciste per attività partigiana a Pelosa del Taro presso Genova il 2/7/1944. Benini Amedeo nato in Svizzera il 22/11/1913, ma residente a Ferrara, compartecipante agricolo, effettivo della 35° B. Rizzieri. Fu arrestato il 18.02.45 dalle Brigate Nere di Bondeno, di lui non si seppe più nulla. Bergami Licide nato a Mezzogoro il 12/11/1924, 10° Divisione Garibaldi. Fu arrestato a Gambale il 10.05.44, poi trasferito in carcere a Torino dove morì per le torture subite. Bergamini Pier Giovanni nato a Consandolo il 20/12/1921, sarto, 35° Bis M. Babini. Deceduto il 18/4/1945. Bertarelli Silvio nato a Ostellato il 19/11/1898, 35° B. Rizzieri, fucilato a Ferrara il 22/4/1945. Bertazzini William nato a Boara il 16/6/1924, 6° Livio Bonfanti.Deceduto in combattimento a Bosco di Casanova Lerrone presso Savona. Operò nella 6° Divisione d’Assalto Liguria il 20/1/1945. Bolognesi Giacomo nato a Lugo il 15/11/1923, residente a San Giuseppe di Comacchio, operaio, Divisione Acqui, morto a Cefalonia il 23/9/1943.

83


Bonamico Mario nato a Padova il 31/12/1919, residente a Serravalle, 35° B. Rizzieri.Venne fucilato dalle Brigate Nere presso Ariano ferrarese il 14.02.45 dopo essere stato catturato dalle stesse Brigate Nere il 3.02.45. Botti Fernando nato a Finale Emilia il 7/5/1910, residente in Borgo San Luca, agricoltore, Divisione Garibaldi Jugoslavia, disperso a Plevie il 5/12/1943. Bressan Raffaele nato a Lusia il 23/9/1924, residente a Francolino, agricoltore, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato a Francolino il 22.04.45. Bulgarelli Vittorio nato a Lagosanto nel 1917, ciabattino, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato a Comacchio il 29.01.45 dai nazifascisti. Callegari Domenico nato a Mezzogoro il 22/8/1896, operaio, 35° B. Rizzieri, operò nel dist. Cavicchini. Ucciso nel 1945. Carletti Marino nato a Copparo il 26/5/1921, meccanico, Gruppo Mauri. Fu fucilato a Cigliano presso Vercelli il 25/12/1944. Castaldi Giorgio nato a Ferrara il 23/4/1924, meccanico, 35° B. Rizzieri, fu incarerato presso il carcere della Rosa di Ferrara e da lì trasferito a Venezia, non si seppe più nulla di lui. Cavalieri Giuseppe nato a Comacchio il 8/1/1881, 35° Bis M. Babini. Sorpreso in territorio vietato, venne ucciso dai nazifascisti. 2/4/1945. Cavalieri d’Oro Claudio nato a Parigi nel 1925, residente a San Pietro, operaio specializzato, 35° Bis M. Babini. Operò nel battaglione E. Fogli. Ferito durante un rastrellamento, morì in seguito alle ferite riportate il 27/10/1944. Cavicchini Luigi nato a Sermide il 15/1/1893, residente a Jolanda di Savoia, cuocitore zucchero operaio, 35° B. Rizzieri. Venne fucilato a Goro nell’Eccidio detto della Macchinina. il 28/3/1944. Cazzato Donato nato a Quarica del Capo ol 29/1/1929, residente a Ferrara, 35° B. Rizzieri. F fucilato presso la Certosa il 15/8/1944, fu comandante ed ebbe contatti con Mario Bisi e con la staffetta Bagnolati Cerere. Fu accusato dai nazifascisti di essere stato corresponsabile nell’omicidio del vice comandante della Guardia Nazionale Repubblicana Villani Mario il 15/8/1944. Chiappatti Oscar nato a Rivarolo il 1//8/1920,residente a Brazzolo, Brigata Garibaldi. Deceduto in seguito alle ferite riportate in combattimento a Bolzaneto presso Genova il 26/4/1945. Chiappatti Paolo nato a Formignana il 25/1/1924, ebanista, 31° Coppelli. Deceduto in combattimento contro i tedeschi durante l’attacco al presidio tedesco di Solignano (Parma). Operò nella divisione Val Ceno il giorno 8/4/1945. Coatti Vincenzo nato ad Anita il 4/3/1906, 35° Bis M. Babini. Morì presso Longastrino il 23/2/1945. Coen Giorgio nato a Chieti il 23/3/1911, ragioniere, 35° B. Rizzieri. Fu catturato nel novembre del 43, perchè sospettato di aver partecipato all’uccisione del federale Ghisellini. Fu deportato nel febbraio del 44 ad Auschiwitz, dove morì per gli stenti. Fu compagno di Primo Levi.

84


Cofano Paolo nato a Salice Salentino il 25/4/1923, residente a Ferrara, 35° B. Rizzieri. Durante i preparativi per un attacco al comando tedesco, partì un colpo da un’arma che lo colpì alla nuca e lo uccise, il 15/8/1944, per l’omicidio venne accusato Curio Orlandi, poi prosciolto nel 59. Colagrande Pasquale nato a l’Aquila il 7/3/1911, residente a Ferrara, magistrato. Venne fucilato presso il Castello Estense il 15/11/1943. Nella sua scheda è presente il riconoscimento. Fu sostituto procuratore regio a Ferrara. Conti Gino nato a ferrara nel 1921, 86° Garibaldi, operò in Lombardia. Morì durante un rastrellamento a Taleggio, Bergamo nell’agosto del 1944. Cozian Stanislao nato a Padova nel 1914, 35° B. Rizzieri, fu fucilato a Codigoro il 23/12/1944. Dall’Oca Roberto nato a Mesola il 18/2/1926, 43° Divisione De Vitis. Fucilato a forno di Coazzo in Piemonte il 16/5/1944. Fabbri Alfeo nato a Filo d’Argenta, altre fonti lo danno nato ad Alfonsine, operaio, 35° B. Rizzieri. Deceduto durante un’azione contro i tedeschi presso Chiavica di Legno il 13/4/1945. Falzoni Gallerani Vittorio nato il 16/4/1916 a Ferrara, dottore in Agraria, C.V.L. , ucciso in combattimento contro i nazifascisti ad Argallo il 28/1/1945. Farolfi Ermanno nato a Marrara il 18/9/1906, 36° Bianconcini. Fu fucilato dai nazifascisti a Firenzuola il 10/8/1944. Figura di spicco del Pci ferrarese, lasciò Ferrara e si rifugiò nell’appennino bolognese, dove operò dopo l’omicidio Gisellini. E’ sepolto nella Cella Partigiani della Certosa di Ferrara.Altre fonti lo danno come nato a Bologna. Ferracini Pietro nato a Trecenta il 13/4/1880 residente a Ferrara, birocciaio, 35° B. Rizzieri. Morì in seguito alle ferite riportate durante un combattimento il 25/4/1945. E’ sepolto nella Cella Partigiani della Certosa di Ferrara. Ferraresi Giuseppe nato a Polesella il 19/3/1908, bracciante, 35° B. Rizzieri. Fucilato presso Berra il 23 marzo del 43. Ferraresi Amerigo nato il 19/6/1913, residente a Ferrara, gruppo Feltre. Caduto in combattimento a Valle San Martino nel Bellunese il 29/9/1944. Ferrarini Renzo Mario nato il 10/5/1922 a Bondeno, agricoltore, 35° B. Rizzieri. Fucilato dai tedeschi a Scortichino il 22.04.45. Fillini Guido nato ad Occhiobello il 24/4/1898, residente a Francolino, compartecipante agrario, 35° B. Rizzieri. Fucilato dai tedeschi presso la Certosa di Ferrara. Fiorini Aristide nato a Francolino il 2/11/1924, Battaglione Amiata. Ucciso dai tedeschi con un colpo alla tempia a Pietragorciana presso il Monte Amiata 14/6/1944. Fogagnolo Antonio nato a Crespino il 28/2/1926, residente a Berra, contadino, Divisione Natisone. Fu prelevato il 21.02.45 dai tedeschi dall’ospedale doverera ricoverato per ferite, poi fu barbaramente torturato e impiccato presso Palmanova (Udine)

85


Franco Giacomo nato a Porotto il 22/3/1912, barbiere, Squadre Esterne. Fu fucilato a Oregna di Oliè il giorno 1/5/1945. Gagliardi Roberto nato a Pisa il 1/11/1923, 35° B. Rizzieri.Rimasto ferito da colpi di mitragliatrice a Reno Gallo durante un combattimento contro i tedeschi, morì il 27.04.45 presso Meldola (Forlì). Ganzaroli Dino nato a Salara il 21/3/1924, residente a Denore. Operò a Bardinetti, deceduto il 28/11/1944. Gardinali Imerio nato a Montesanto il 30/12/1924. Divisione Natisone, Il 5.11.44 fu ferito in combattimento e trasportato all’ospedale di Tolmino, dove venne fatto prigioniero dai tedeschi e trasportato nel campo di concetramento di Dachau dove morì il 5/5/1945. Gazzotti Ada nata il 3/4/1903 a Poggio Renatico, casalinga, 35° B. Rizzieri. Operò nella zona di Poggio Renatico e Chiesa Nuova come staffetta addetta alla diffusione della stampa e al trasporto armi. Rimase ferita durante un’azione il 21.03.45 e morì il 4.04.45 all’Ospedale di Forlì. Gennari Giovanni nato a Scortichino il 22/9/1910, residente a Bondeno, barbiere, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento contro i tedeschi a Stellata il 19.01.45. Ghiraldi Etelredo nato a Bondeno il 7/6/1925, compartecipante agricolo, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento contro i nazifascisti , rimase ucciso da una scheggia di granata il 25.04.45 a Bondeno. Ghiraldi Giancarlo nato a Copparo il 28/5/1921, operaio, 35° B. Rizzieri. Deceduto in seguito ad azione armata contro GNR nella zona di Ambrogio il 18.12.44. Operò nel distaccamento Cavicchini. Ghirardelli Giuseppe nato a Comacchio il 25/9/1904, colono agricolo, 35° Bis M.Babini. Fu catturato per attività partigiana e fucilato a Comacchio il 29.01.45. Giovannini Alberto nato a Occhiobello il 31/8/1915, residente a Ferrara, meccanico, 35° B. Rizzieri. Ucciso per rappresaglia dai tedeschi durante un rastrellamento contro i partigiani a Ferrara il 6.10.44. E’ tumulato nella Cella dei Partigiani nella Certosa di Ferrara. Grandi Romeo nato a Jolanda di Savoia il 10/8/1923, bracciante, 35° B. Rizzieri. Fu arrestato il 15.11.44 e tradotto nelle carceri di Codigoro, fu fucilato il 30.12.44 a Codigoro. Operò nel distaccamento Cavicchini. E’ Sepolto nel cimitero di Jolanda di Savoia. Grandi Fernando nato a Poggio Renatico il 6/5/1915, impiegato, 35° B.Rizzieri. Caduto in combattimento nei giorni della liberazione presso Galliera Bologna il 22/4/1945. Guerra Mario nato a Filo il giorno 11/9/1921, operaio, 36° Bianconcini e sucessivamente 35° Bis M. Babini. Fu fucilato dai tedeschi a Bologna il 18.10.44. Lanconcelli Raffaele nato il 6/5/1913, residente a Campotto, 35° Bis M. Babini Ucciso presso Campotto il 17/4/1945. Le Noci Alfredo nato a Martina Franca il 10/7/1909, residente a Ferrara, meccanico, 35° B. Rizzieri. Morì per malattia contratta durante il servizio partigiano, fu riconosciuto partigiano caduto. 86


Leoni Egidio nato il 22/5/1908 a Filo, 35° Bis M. Babini. Caduto in combattimento contro truppe nazifasciste il 12.04.45 presso Filo. Lodi Mario nato a Sant’Agostino il 28/3/1925, mezzadro, 35° B. Rizzieri. Morì a Mirabello il 15.01.45 in seguito alle ferite riportate dallo scoppio di un panzerfaust che stava sabotando. Lombardi Antonio nato a Minervino Murge il 5/9/1915, residente a Formignana, Gruppo Maffi Gargioni. Ucciso in combattimento contro truppe nazifasciste presso Roncodigà il 23.04.45. Lubiani Giacomo nato a Cento il giorno 1/10/1924, fabbro, gruppo Refugio. Morì in seguito ad una ferita da arma da fuoco a Oroppa (Biella) il 16/7/1944. Luppi Guido nato a Quistello il 21/1/1902, residente a Codrea, custode, 35° B. Rizzieri. Morì a Codrea il 21.04.45 in seguito alla amputazione della gamba causata dalle ferite riportate in combattimento contro i nazifascisti. Luppi Arrigo nato a Suzzara il 10/8/1894, residente a Jolanda di Savoia, impiegato, 35 B. Rizzieri. Fucilato a Mezzogoro il 28/3/1944. Maestri Probo nato a Settepolesini il 31/7/1921, compartecipante agricolo, 35° B. Rizzieri. Colpito da arma da fuoco alla nuca durante un combattimento per la liberazione di Bondeno il 22.04.45. Maffi Maffino nato a Ferentillo il 25/6/1895, residente a Ferrara, militare. Fu ucciso il 31/5/1944, il gruppo Maffi-Gargioni prese il suo nome. Magri Alvaro nato a Bondeno il 24/3/1910, compartecipante agricolo, 35° B. Rizzieri. Colpito da arma da fuoco alla nuca durante un combattimento per la liberazione di Bondeno nei pressi di Guattarella il 23.04.45. Magri Walter nato a Ferrara il 24/5/1914, falegname, 35° B. Rizzieri. Fucilato a Poggio Renatico il 22.04.45. Magri William nato a Ferrara il 12/12/1926, studente, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento per la liberazione della Città il 22/4/1945. Manfredini Dino nato a Poggio Rusco il 16/12/1911 residente a Porotto, contadino, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato dai nazifascisti per attività partigiana a Porotto il 21.04.45. Mantovani Alfio nato a Massenzatica il 5/1/1916, 35° Bis M. Babini. Arrestato e fucilato dalle Brigate Nere per attività partigiana a Massenzatica il 15.12.44. Mantovani Gino nato a Portomaggiore il giorno 11/2/1923 residente a Longastrino, 35° Bis M. Babini. Arrestato e fucilato dalle Brigate Nere per attività partigiana a Genova il 19.08.44. Sepolto nel Sacrario di Argenta. Nel Data Base del Ministero della Difesa risulta come appartenente ai reparti R.S.I. corrisponde nome, cognome, data di nascita e data di morte. Mantovani Ottorino nato a Massafiscaglia il 9/7/1923, muratore, 20° Brigata d’Assalto Garibaldi Trieste. Fu membro della Divisione Natisone. Catturato e fucilato dai tedeschi a San Tommaso di Camigna in Friuli l’8/2/1945.

87


Marchesini Aldo nato a San Cassiano il 2/9/1918, residente a Boara, bracciante, 35° B. Rizzieri. Fucilato dai tedeschi perchè stava sabotando automezzi militari a Boara il 21.04.45. Marchesini Silvio nato il 6/11/1904, residente a Poggio Renatico, 35° Bis M. Babini. Ucciso ad Argenta il 25/4/1945. Marconi Giorgio nato a Filo il 1/1/1926, 35° Bis M. Babini. Ucciso dai nazifascisti per attività partigiana presso Filo l’8.09.44 . Marinelli Alfredo nato a Lagosanto il 13/4/1896, bracciante, 35° Bis M. Babini. Fu arrestato e deportato al fronte dalle truppe tedesche, morì in seguito a bombardamento aereo presso Massalombarda. Martinelli Paolo nato nel 1910, Ucciso il 2/6/1944. Marzola Renato nato a Migliarino il 8/10/1913, autista, 1° Divisione Mauri. Caduto in combattimento contro i tedeschi a Cravanzana (Cuneo) in Piemonte. Marzola Antonio nato a Codigoro il 20/5/1920, operaio, Musatti Valsesia. Fucilato dai nazisti a Balmuccia (Vercelli). Mascellani Primo nato il 21/10/1899 a Filo, 35° Bis M. Babini. Colpito da granata mentre era in servizio a Comacchio il 14.04.45. Masini Primo nato a Voghiera il 29/10/1911, Divisione Garibaldi Jugoslavia. Ucciso in Bosnia il 1/4/1944. Massarenti Ermes nato a Ferrara il 5/1/1921, barbiere, 35° B. Rizzieri . Fu fucilato a Porotto il 21.04.45. Matulli Luigi nato a Brisighella il 12/9/1906, residente a Filo, operaio, 35° Bis M. Babini. Fu fucilato dai nazifascisti presso Filo d’Argenta. Maugeri Domenico nato a Castel d’Udica nel 19/1/1922, residente ad Argenta, 35° Bis M. Babini. Fu arrestato e fucilato dalle Brigate Nere per propaganda politica. Mazzanti Bruno nato a Migliarino il 3/8/1912, falegname, 35° Bis M. Babini. Fu fucilato a Migliarino dopo la cattura insieme a Robustini Renato e Nevio Zerbini per sospetta attività partigiana. Mazzanti Federico nato ad Argenta il 28/10/1913, mezzadro, 35° Bis M. Babini. Dopo che scoprirono che la sua casa era sede del comando partigiano, fu arrestato e torturato dai nazifascisti e poi fucilato il 3.11.44. Mazzini Giuseppe nato ad Argenta il 7/1/1924, operaio, 35° Bis M. Babini. Fu fucilato dalle truppe nazifasciste per attività partigiana presso le Valli di Anita- Scanni, insieme al fratello Ruggero il 20/1/1945. Appartenne al battaglione Mazzini Mazzini Ruggero nato ad Argenta il 20/9/1912, 35° Bis M. Babini. Fu fucilato dalle truppe nazifasciste per attività partigiana presso le Valli di Anita- Scanni insieme al fratello Giuseppe il 20/1/1945. 88


Mazzolini Iginio nato ad Argenta il 13/4/1920, 35° Bis M. Babini. Fu fucilato dalle truppe nazifasciste per attività partigiana presso le Valli di Anita- Scanni il 20/1/1945. Mazzoni Antonio nato a Santa Maria Maddalena il 7/1/1918, residente a Ferrara, bracciante, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento contro truppe nazifasciste nei giorni della Liberazione di Ferrara il 23/4/1945. Mazzoni Augusto nato a Ferrara il giorno 1/8/1887, elettricista, 35° B. Rizzieri. Fucilato presso la Macchinina di Goro il 28/3/1944. Medini Gigi nato a Ferrara il 30/1/1915, medico chirurgo, 35° B. Rizzieri. Fu ucciso con un colpo di pistola alla nuca dai tedeschi per attività partigiana presso il Doro il 17/11/1944. Menegatti Angelo nato a Migliarino il 29/5/1886, meccanico, 35° B. Rizzieri. Ucciso ad Ostellato il 15.06.44 per attività partigiana. Mingozzi Emilio nato a Ro il 12/1/1925, contadino, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato a Berra il 3.12.44. Mingozzi Lamberto nata a Masi Torello il 10/9/1924, calzolaio, 43° Divisione De Vitis. Ucciso a Coazze nel Torinese il 16/5/1944. Mirri Angelo Nino nato il 19/12/1914 a Conselice, residente a Ferrara. Operò in Jugoslavia e morì a Berak il 17/1/1945. Montanari Gino nato a Pescara Sabbioni il 6/7/1904, 35° B. Rizzieri. Fu internato nel campo di concentramento di Fossoli presso Carpi e ivi fucilato per attività partigiana il 12/7/1944. Montanari Ilide Vittorio nato a Poggio Renatico nel 1923, 35° B. Rizzieri. Fu ucciso dai tedeschi per rappresaglia a Madonna Boschi il 23/4/1945. Montini Gino nato a Pescara Sabbioni il 6/7/2904, operaio, 35° B. Rizzieri. Fucilato dalle truppe nazifasciste a Carpi il 12/7/1944. Morandi Mendes nato a Bondeno il 22/1/1927, compatercipante agricolo, 35° B. Rizzieri. Morì in combattimento contro i nazifascisti a Bondeno il 21.04.45. Morsiani Primo nato ad argenta il 7/8/1916 ad Argenta, 35° Bis M. Babini. Fu catturato dai tedeschi mentre era in fuga e fucilato sul posto ad Argenta il 17.04.45. Muratori Oddone nato ad Ambrogio il 14/2/1926, calzolaio, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento contro i nazifascisti nei giorni della Liberazione di Ferrara il 23/4/1945. Natali Angelo nato a Venezia il giorno 11/10/1914, residente a Ferrara, manovale, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento contro i tedeschi, colpito da una raffica di mitragliatrice durante la Liberazione della città di Ferrara il 22/4/1945. Nuvoli Enrico nato a Filo il 22/1/1905, commerciante, 35° Bis M. Babini. Fucilato dai nazifascisti per attività partigiana presso Filo l’8/9/1944.

89


Occhi Oscar nato a Codigoro il giorno 8/2/1920, bracciante, Musatti Valsesia. Fu fucilato a Balmuccia presso Vercelli il 7/11/1944. Censito anche un Occhi Vincenzo nato il 2/8/1920 deceduto lo stesso giorno di Occhi Oscar nella medesima località. Risulta sepolto nel cimitero di Codigoro, molto probabilmente si tratta della stessa persona. Olivo Erminio nato a Palmanova il giorno 8/8/1908 a Palmanova, residente a Borgo San Luca, Maresciallo Artiglieria, Gruppo Maffi Gargione. Caduto per l’esplosione di una bomba durante un’azione il 8/9/1944. Orlandi Radames nato a San Martino il 1/12/1927, idraulico, 35° B. Rizzieri. Fucilato a San Martino dalle Brigate Nere durante un bombardamento aereo il 19.04.45 . Orlandini Edmondo nato ad Ariano Polesine il 1/4/1927, residente a Biella, 35° Bis Babini. Deceduto presso l’Ospedale di Tresigallo per ferite riportate durante un combattimento il 25/4/1945. Padovani Alfio nato a Bondeno il 28/2/1912, meccanico, Gruppo Maffi Gargioni. Durante l’occupazione di una sede del comando tedesco fu fatto prigioniero e ucciso presso Bondeno il 23/4/1945. Pamini Umberto nato a San Martino il 6/5/1903, operaio, 35° B. Rizzieri. Deceduto in combattimento contro truppe nazifasciste il 22/4/1945. Panizza Alfiero nato a Conselice il 19/10/1924, residente ad Argenta, bracciante, 35° Bis M. Babini. operò nel battaglione Fratelli Mazzini. Fu arrestato dai tedeschi per attività partigiana nel gennaio del 45 non si ebbero più sue notizie. risulta deceduto anche nel data base di Onorcaduti il 20/1/1945. Pasquali Giovanni nato il 8/1/1885 a San Nicolò, 36° Bianconcini il 9/5/1945. Pattuelli Guerrino nato il 19/9/1915, residente a Ferrara, 35° B. Rizzieri. Ucciso presso la Villa di San Martino il 10/12/1944. Pedrazzoli Dino nato a Quistello il 3/5/1891, residente a Ferrara, commerciante, 35° B. Rizzieri. Ucciso dai tedeschi durante un combattimento a Ferrara 23/4/1945. Pelizzari Giordano Cesare nato il giorno 11/5/1925 ad Argenta, 35° Bis M. Babini. Fu arrestato e fucilato dalle brigate nere a Bologna il 6.04.44. Pelucchi Gino nato a Ferrara 29/7/1908, operaio, 35° B.Rizzieri. Mentre era in servizio come portaordini fu colpito da una granata nemica e ucciso presso Ro Ferrarese il 24/4/1945. Perenesi Rolando nato a Voghenza il 21/3/1925, 35° Bis M. Babini. Prelevato a Voghenza dai tedeschi e deportato in vari luoghi fu fucilato a Sarzana (la Spezia) il 30.04.45. Pesaro Pierluigi nato a Ferrara il giorno 8/7/1925, studente, 35° B. Rizzieri. Deceduto durante un combattimento nei giorni della liberazione contro i tedeschi a Ferrara il 21/4/1945. Piazzi Giulio nato a San Nicolò il 2/1/1898, avvocato, 35° B. Rizzieri. Fucilato dai nazifascisti presso il Castello Estense dopo essere stato prelevato dal carcere il 15/11/1943.

90


Piccoli Amleto nato a Pilastri il 25/1/1912, operaio, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato dai fascisti a Ferrara presso la Certosa il 12/8/1944. Piovani Virgilio nato a Maccamut il 16/4/1912, residente a San Biagio. Fucilato da elementi nazi fascisti per attività aprtigiana il 14.04.45 presso Filo d’Argenta. Pistani Michele nato a Ferrara il 29/11/1896, ragioniere, 35° B. Rizzieri. Fu ucciso con un colpo di pistola alla nuca presso il Caffè del Doro dai tedeschi il 17/11/1944. Pizzinardi Athos nato a Saletta il giorno 8/6/1922, Bolero- Garibaldi. Fucilato dalle Brigate Nere a Casteldebole (BO). Fu commissario politico di brigata il 30/10/1944. Pizzoli Emilio nato a Ventimiglia il 16/1/1918, residente a Ferrara, operaio, Nuvoloni. Fu capo squadra. Rimase ferito in uno scontro con i tedeschi presso Ventimiglia l’8.08.44 e morì il 19 dello stesso mese. Placati Turno nato a Bondeno il 24/10/1927, muratore, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento contro i tedeschi durante la lotta di liberazione di Scortichino presso Quattrina Finale Emilia il 23/5/1945. Polastri Enzo nato a Bondeno il 6/9/1911, bracciante, Gruppo Maffi Gargioni. Mentre si stava recando a far rifornimento di munizioni per i compagni fu scoperto dai tedeschi e ucciso con una raffica di mitra a Bondeno il 25/4/1945. Quattrini Amerigo nato a Filo il 19/12/1893, 35° Bis M. Babini. Fucilato dai nazifascisti a Filo il giorno 8/9/1944. Ragazzi Carlo nato a Bondeno il 7/3/1911, bracciante, 35° B. Rizieri. Caduto in combattimento contro i tedeschi a Bondeno il 22/4/45. Ragazzi Renzo nato il 3/12/1907 ad Argenta, 35 Bis M. Manini. Fu arrestato dai tedeschi e deportato nel campo di concentramento di Buchenwald dove morì di stenti il primo marzo del ‘45. Raimondi Settimio nato a Coccanile il 20/1/1920, muratore, 4° Garibaldi. Operò in Veneto. Fu arrestato dai nazifascisti dopo varie torture fu fucilato a Imperia il 19/1/1945. Ravaioli Nullo nato a Forlì il 4/3/1907 , residente a Ferrara, autista, 35° B. Rizzieri. Caduto nel corso dei combattimenti per liberare Ferrara, in seguito ad un attacco tedesco contro un gruppo di partigiani il 24/4/1945. Ravani Alseno nato a Bondeno il giorno 8/1/1926, agricoltore, 35° B. Rizziere. Caduto in combattimento contro i tedeschi per la liberazione di Ferrara il 21/4/1945. Ravani Valerio nato a Ruina il 14/4/1927, operaio, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento durante un rastrellamento tedesco presso Ferrara il 25/4/1945. Resca Ennio nato a Correggio il 9/3/1907, 35° B. Rizzieri. Ucciso durante un bombardamento mentre si trovava in missione a Chiesuol del Fosso vicino a Ferrara il 10/6/1944. Resca Franco nato a Bondeno il 15/1/1925, barbiere, 35° B. Rizzieri. Caduto in combattimento contro i tedeschi a Bondeno il 23/4/1945. 91


Ricci Idris nato a Copparo il 23/9/1922, meccanico, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato dalle SS tedesche a Copparo il 25.09.44. Ricciarelli Alceste nato a Androco il 24/9/1908, residente a Ferrara, geometra, Tabacchi. Ucciso a Fossanova Concordia il 15.03.45. Rizzo Pietro nato a Cittadella il 20/1/1900, residente a Goro, Sacerdote, 35° B. Rizzieri. Fucilato dai nazisti a Goro nell’Eccidio detto della “Macchinina” il 28 marzo ‘44. Robustini Renato nato a Migliarino il 17/6/1918, operaio, 35° B. Rizzieri. operò come staffetta. Dopo il combattimento avvenuto alla possessione Mandria in Migliarino, il 23.09.44 fu catturato nella propria abitazione e trasportato a Copparo, dove, dopo aver subito torture, fu processato e condannato a morte il 30.10.44. Fu fucilato il 4.11.44. Fece parte del comando partigiano di Migliarino insieme a Nevio Zerbini e Bruno Mazzanti. Rosini Leonello nato a Gaiba il 16/3/1926, Bonatti. Fu ucciso a Gaiba dai tedeschi il 25.04.45. Rossi Eros nato a Pontelagoscuro il 25/1/1925, operaio, 35° B. Rizzieri. Caduto in comabattimento contro elementi tedeschi a Ferrara il 23.04.45. Rossi Quinto nato a Porotto il 31/1/1926, 35° B. Rizzieri. Fu colpito durante un combattimento contro i tedeschi per la liberazione di Porotto. Saetti Arturo nato a Santa Maria Maddalena il 27/7/1922, residente a Ferrara, Divisione Fumagalli. Fu fucilato dalle Brigate Nere a Monseglio presso Cuneo il 20/4/1945. Salerno Gustavo nato a Ferrara il 17/10/1918, ufficiale militare, 35° B. Rizzieri. Operò nell brigata Lecco dal settembre al novembre del 43, nel 44 entrò nella 35° brigata. Morì a Budrio per tbc contratta durante il servizio il 30.04.45. Sansoni Raffaele nato a Comacchio il 19/8/1914, 7° Gianni. Operò inizialmente nella Rizzieri, fu arrestato e rinchiuso nel carcere di Piangipane da dove evase il 10.06.44 durante un bombardamento. Morì durante un attacco dinamitardo al cinema Manzoni dove aveva luogo una riunione tra ufficiali tedeschi e repubblichini a Bologna il 20/7/1944. Savonuzzi Alberto nato il 25/4/1914, residente a Ferrara, avvocato, 35° B. Rizzieri. Fu ucciso con un colpo di pistola alla nuca presso il caffè del Doro il 17/11/1944. Savonuzzi Girolamo nato a Ferrara il 28/7/1885, ingegnere, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato nei pressi del Castello Estense per ritorsione dopo l’uccisione del federale fascista Ghisellini IL 15/11/1943. Scalambra Renato nato a Jolanda di Savoia il 6/1/1914, collocatore, 35° B. Rizzieri. fu arrestato dalle Brigate Nere per attività partigiana il 27.11.44 e fucilato a Codigoro il 29.11.44. Operò nel distaccamento Cavicchini. Simioli Egipso nato il 19/12/1902, esterno. Fu fucilato a Rivoli (Torino) dove operò il 29/11/1944. Sivieri Risveglio nato a Copparo il 9/12/1914, bracciante, 35° B. Rizzieri. Operò nel distaccamento Cavicchini. Morì in combattimento contro i tedeschi il giorno della Liberazione a Jolanda il 25/4/1945.

92


Sivieri Tersilio nato a Coccanile il 20/3/1913, bracciante, 35° B. Rizzieri. Fucilato dalle Brigate Nere presso la Certosa di Ferrara, 11/8/1944. Soffritti Antenore nato a Ferrara il 19/12/1912, 35° B. Rizzieri. Fu ucciso con un colpo di pistola alla nuca nei pressi del Caffè del Doro il 17/11/1944. Squarzanti Renato nato a Ferrara il 2/6/1915, farmacista, 35° B. Rizzieri. Fu tenente e commissario di battaglione. Fu fucilato dai nazi fascisti per attività partigiana nei pressi della Certosa il 12/8/1944. Stagni Vasio nato a Rero il 21/5/1924, bracciante, bracciante, 35° B. Rizzieri. Operò nel distaccamento Cavicchini. Fu arrestato il 4.11.44 per attività partigiana dai nazisti e fucilato a Lagosanto il 19.01.45. Stefani Giuseppe nato a Ferrara il 13/9/1895, ingegnere, 35° B. Rizzieri. Fu prelevato dai nazifascisti da casa per attività partigiana, non si ebbero più sue notizie. Apparteneva alla sfera cattolica il 28/3/1944. Storari Amerigo nato il 18/5/1914 a Ferrara, sarto, 35° B. Rizzieri. Fu una figura di spicco fra i partigiani ferraresi ed ebbe il grado di maggiore. Fu arrestato dalle Brigate Nere per attività partigiana e fucilato a Mirandola nel Modenese l’11.02.45. Tagliati Severino nato a Rero il 5/7/1909, meccanico, Gruppo Maffi Gargioni. Fu capo squadra. Arrestato dalle Brigate Nere venne fucilato per attività partigiana a Berra il 3.12.44. Tancini Enzo nato il 19/11/1924, residente a Codigoro. Operò nella zona di Casalecchio di Reno (BO), dove presumibilmete morì l’8/11/1944. Tarozzi Giovanna nata il 17/10/1908, residente a Bando, 35° Bis M. Babini. Ferita nei giorni della Liberazione dallo scoppio di una granata, morì all’Ospedale di Ferrara il 28.04.45. Tassi Elia nato a Bondeno il 23/6/1920, motorista, 35° B. Rizzieri. Cadde in combattimento contro le truppe tedesche durante i giorni della Liberazione a Ferrara il 23/4/1945. Tassinari Florindo nato a Finale Emilia il 15/1/1920, bracciante, 35° B. Rizzieri. Fu arrestato il 18.02.45 dalle Brigate Nere durante la manifestazione di Bondeno, dopo non si ebbero più sue notizie il 4/4/1945. Teglio Ugo nato a Modena il 20/1/1906, residente a Ferrara, avvocato, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato presso il Castello Estense per ritorsione dopo l’omicidio Ghisellini. Ticchioni Ludovico nato a Mestre il 16/4/1927, residente a Codigoro, studente, 35° B. Babini. Fu fucilato dalle Brigate Nere di Codigoro. Tirapani Ainis nata a Filo il 27/2/1917, operaio, 35° Bis M. Babini. Fu arrestato dalle Brigate Nere e fucilato per attività partigiana il 24.05.44 presso Monte Calzolaio sull’Appennino Tosco Emiliano. Operò anche con la Bianconcini. Tonioli Tonino nato a San Martino il 13/6/1928, muratore, 35° B. Rizzieri. fu ucciso durante un’incursione aerea a San Martino il 19/4/1945.

93


Torboli Arturo nato a Ferrara il 17/12/1883, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato presso il Castello Estense per ritorsione dopo l’omicidio Ghisellini il 15/11/1943. Tosi Mario nato il 11/5/1924, operò nella zona di Biserno (Forlì), dove presumibilmente morì il 12/4/1944. Trazzi Enrico nato a Bondeno il 20/3/1920, operaio, 35° B. Rizzieri. Cadde in combattimento contro truppe tedesche nei giorni della Liberazione di Bondeno il 23/4/1945. Trentini Otello nato ad Ambrogio il 28/3/1924, banchista commerciante, 35° B. Rizzieri. Fu ucciso in combattimento durante la liberazione della città presso via San Romano il 23/4/1945. Verzella Rolando nato a Berra il 4/5/1924, meccanico, Divisione Natisone. Combattè e venne ucciso in Friuli il 12/9/1944. Villa Gino nato a Migliarino il 24/3/1927, operaio, 35° B. Rizzieri. Fucilato dalle Brigate Nere dopo essere stato prelevato dal carcere di Codigoro dove si trovava come detenuto politico il 14/2/1945. Vita Finzi Alberto nato a Ferrara il 10/12/1888, rappresentante di commercio, 35° B. Rizzieri. Fucilato presso il Castello Estense per ritorsione dopo l’omicidio Ghisellini il 15/11/1943. Zaghi Antonio nato nel 1893, residente a Cologna, 35° B. Rizzieri. Fu fucilato il 27/3/1945, operò nei pressi di Cologna,. Zamboni Ferruccio nato il 2/10/1923 a Comacchio, 40° Matteotti. Fu fucilato a Buglio in provincia di Sondrio il 16/6/1944. Zanatta Mario nato a Poggio Rusco il 3/10/1903, avvocato, 35° B. Rizzieri. Fucilato presso il Castello Estense per ritorsione dopo l’omicidio Ghisellini il 15/11/1943. Zanella Enrico nato a Berra il 28/12/1902, contadino, 35° B. Rizzieri. Fu arrestato e incarcerato a Codigoro dopo 4 mesi fu inviato in un campo di concentramento in Germania, ma durante il vaiggio rimase ucciso in una incursione aerea nei pressi di Quistello (MN) il 23/3/1945. Zanella Mario nato a Padova il 9/9/1918, 35° B. Rizzieri. In un documento della questura di Ferrara si attesta che il suddetto. Fu arrestato a Ferrara il 10.08.44 sotto il falso nome di Zerbini Mario. Agli atti risulta che non fu estraneo all’omicidio del maresciallo Villani Mario. Fu fucilato dai nazifascisti per rappresaglia presso la Certosa di Ferrara insieme a Cazzato Donato il 20/8/1944. Zappaterra Bruno nato a Portomaggiore il 10/7/1899, 35° Bis M. Babini. Cadde in combattimento contro truppe nazifasciste presso Argenta il 15/4/1945. Zappaterra Gilberto nato ad Ambrogio il 15/1/1908, operaio, 35° B. Rizzieri. Cadde in combattimento contro truppe nazifasciste presso Argenta il 19/12/1944. Zappaterra Giovanni nato a Francolino il 26/8/1920, operaio, 35° B. Rizzieri. Morì per una scheggia di granata presso Ferrara il 22/4/1945.

94


Zappaterra Ultimo nato ad Ambrogio il 30/8/1927, operaio, 35° B. Rizzieri. Caduto durante la liberazione della città di Ferrara il 23/4/1945. Zappaterra Hervè nato il 1/4/1919, morto ad Amburgo il 16/4/1945. Zerbini Dino Giovanni nato a Tamara il 7/4/1923, 7° Brigata. Operò nella 1° Divisione Piacenza. Ricevette il brevetto Alexander. Morì in combattimento contro i tedeschi a Bobbio il 2/1/1945. Zincati Giordano nato a Ferrara il 26/6/1921, 3° Brigata Lande Ovest. Caduto in combattimento a Carrù il 10.03.45Sono più di 180 i Partigiani ferraresi caduti non censiti negli elenchi del Ministero fra le vittime del secondo conflitto mondiale, mi sembra quanto meno doveroso in fase di pubblicazione di un Albo d’Oro dei combattenti ferraresi non omettere questi nominativi. Scorrendo velocemente i dati anagrafici si può notare come alla lotta di liberazione partecipassero giovanissimi ed anziani, uniti nello stesso sogno di riportare pace e libertà all’Italia. Nel primo dopoguerra si infiltrarono nelle forze partigiane anche elementi di dubbia fede, ex fascisti, delinquenti comuni ed altre specie di malfattori, in gran parte a loro si debbono le uccisioni immotivate dal punto di vista bellico di civili, a loro carico vanno anche le grassazioni a danno di proprietari e benestanti. Non si possono escludere anche vendette personali di chi aveva avuto la famiglia distrutta, od era stato privato degli affetti più cari da chi aveva detenuto il potere per più di vent’anni, portando l’Italia alla rovina. L’amnistia Togliatti fu promulgata per mettere la parola fine a quella che era stata definita una guerra civile. Le intenzioni erano buone ma ci fu chi in magistratura rimise in libertà fior di torturatori ed assassini, fra questi gli aguzzini di tanti partigiani ferraresi. Una delle tante vittime fu Renato Squarzanti, di seguito un ricordo di Paola Mambriani. Era nato a Porotto il 2 giugno 1915, quarto di sei figli di modestissima famiglia: il padre Antonio birocciaio e la madre Maria Cristofori casalinga. La famiglia si trasferì quasi subito in città, in via Bonnet nella zona della Darsena e Renato ebbe come compagno di scuola e di giochi Luigi Mistroni che divenne anch’egli antifascista. Le famiglie della zona erano povere e sentivano fortemente il peso dell’ingiustizia sociale; gli adulti trasmettevano ai ragazzi – anche solo con l’esempio di valori vissuti – il desiderio di una maggiore giustizia e libertà. Ancora di più ciò era comune identità in Borgo San Luca, dove la famiglia Squarzanti si trasferì durante l’adolescenza di Renato, e dove era forte una coscienza collettiva di lotta contro il fascismo, mai soffocata nonostante la sconfitta del 1921-22. Almeno in parte la formazione culturale e psicologica di Renato fu influenzata da quell’ambiente: la famiglia si trasferì di nuovo, questa volta a San Giorgio, in via Ravenna nella zona di borgo Garbini (oggi non più riconoscibile per l’enorme sviluppo edilizio e viario) e Renato – all’età di 16-17 anni espose in casa, alla cappa del camino, un ritratto di Lenin! Un fascista lo segnalò e il ragazzo fu prima interrogato alla Casa del Fascio, poi le autorità di polizia lo internarono in un carcere minorile. Uscito di lì, e interrotti da tempo gli studi nonostante la viva intelligenza e l’amore per la cultura (lo testimoniarono i suoi amici, allora quasi tutti studenti, che ne apprezzavano le qualità e confermarono che andava spesso in biblioteca comunale a leggere e scrivere e che comprava libri, cosa ben rara nella sua condizione sociale) trovò lavoro come fattorino nello studio dell’avvocato Minerbi, ebreo, in Borsa di Commercio. Quasi subito venne arrestato di nuovo con l’accusa di aver scritto volantini contro il fascismo usando proprio la macchina da scrivere dello studio. L’avvocato Minerbi dimostrò che non era così e Squarzanti fu scarcerato; aveva 18 anni, era il 1933 e, fra tanti altri, venne allora arrestato e condannato per 95


antifascismo suo cognato Fernando Bruni, marito della sorella maggiore Ada Velia, con l’accusa di ricostituzione del PCI. Lasciato lo studio legale, Renato venne assunto da un laboratorio per la fabbricazione di medicinali, insieme al fratello minore Alfredo; vi lavorò per alcuni anni mentre coltivava le amicizie con coetanei, fra i quali Giovanni Tamisari, poi medico molto conosciuto in città, che ne ricordavano dopo decenni la franchezza, il coraggio, l’intelligenza e la socievolezza. Arrivò il momento del servizio militare, che svolse in una compagnia di sanità del 39° Reggimento fanteria. Anche lì svolse un’intensa opera di propaganda antifascista, tanto da organizzare una vera e propria manifestazione di protesta, con molto seguito di militari malati e in servizio, contro l’autoritarismo e i metodi dei comandanti. Così, insieme ai suoi compagni, venne di nuovo arrestato e portato davanti al Tribunale speciale il 14 settembre del 1938. Venne condannato a 5 anni di carcere, ma dopo 3 anni usufruì di un’amnistia e fu trasferito dal carcere in Sicilia, per terminare il servizio militare. Riuscì però a sposarsi, il 24 agosto 1941, pur non potendo vivere con la moglie che stava a Bologna. Infatti, conclusa la ferma e tornato a Ferrara, fu sottoposto a sorveglianza speciale con l’obbligo di residenza permanente presso la casa dei genitori. Purtroppo la moglie si ammalò gravemente e morì il 27 dicembre 1942. Neppure allora la polizia gli diede il permesso di andare almeno al funerale, ma egli vi andò lo stesso, rischiando un nuovo arresto. Tornò al lavoro, come addetto al laboratorio nella farmacia Navarra, di fronte al Castello Estense (quella del film “La lunga notte del ’43”) e continuò l’attività antifascista nell’organizzazione della Resistenza ferrarese, dove aveva il compito di tenere i contatti con persone estranee al PCI ma vicine all’antifascismo. In seguito all’uccisione del federale Ghisellini, nel novembre ’43, vi fu la feroce reazione fascista che culminò con l’eccidio del Castello. Anche Squarzanti fu tra gli arrestati nella retata fascista, insieme a Lambertini, Magoni, Primo Canella e altri; dal carcere, dopo che fu bombardato nel dicembre ’43, furono trasferiti nella caserma Bevilacqua e ad ogni bombardamento aereo venivano fatti uscire e scortati sui bastioni in fondo a corso Ercole d’Este. A febbraio ’44, in una di queste occasioni, approfittando della confusione e del buio, Squarzanti, Magoni e Lambertini fuggirono e ripresero poi le loro attività. Nella riorganizzazione che ne seguì, per meglio coordinare l’azione partigiana Ferrara e provincia furono suddivise in zone diverse ed è per questo che Renato Squarzanti era Tenente, Commissario della 3° Brigata Garibaldi “Bruno Rizzieri” (cioè della zona dei comuni nella parte ovest della provincia, con centro a Bondeno). Sospettato (erroneamente) di essere l’autore dell’attentato dell’8 luglio ’44 contro l’ufficio di collocamento germanico in piazzale San Giorgio, Squarzanti fu di nuovo arrestato e messo in carcere a Copparo. Lì furono portati anche molti altri arrestati e il 10 agosto ’44, in seguito all’uccisione gappista del maresciallo di P.S. Mario Villani - uomo così violento che persino il Questore del tempo lo scriveva nei suoi rapporti - l’autorità fascista decise una rappresaglia senza processi o accuse specifiche. Venne stilata una lista di antifascisti da fucilare subito il mattino dopo, fra essi Squarzanti con la motivazione: “perché comunista irriducibile, pericolosissimo”. Nel processo tenuto nel dopoguerra contro la banda di De Sanctis, il dr. A. Baldi testimoniò che quella notte fu chiamato a dare assistenza, insieme a un prete, ai condannati, e che tutti avevano vistosi segni di botte in testa e i piedi tumefatti per i colpi subiti.Vennero portati in camion a Ferrara, in Castello, e da qui gli 8 scelti come vittime, in un furgone chiuso arrivarono alla Certosa, dove prima dell’alba dell’11 agosto furono allineati contro un muro e falciati dal plotone d’esecuzione. Si salvò Iovanti Balestri, correndo e sfuggendo agli inseguitori nel buio fra le piante degli orti vicini. Così morirono quegli uomini che lottavano per la loro e la nostra libertà. Fra di loro Renato Squarzanti, e aveva solo 29 anni.

96


Decorati di Medaglia d’Oro al V.M. nelle file partigiane Sottotenente cpl. Tumiati Francesco Ferrara 32° Rgt. carristi C.te distaccamento brigata Garibaldi "Pesaro" Cantiano (PS) 17 maggio 1944 Motivazione della Medaglia d’Oro al V. M. Accorso quale semplice partigiano nelle file di una Brigata Garibaldina, raggiungeva, per valore dimostrato, il grado di comandante di distaccamento. Coraggioso fino alla temerità e sorretto da ardente fede anche nei più difficili momenti, mai vacillò innanzi al pericolo e, dopo avere strenuamente sostenuto per 18 giorni la cruenta pressione di un poderoso rastrellamento tedesco, cadeva nelle mani del nemico. Sottoposto a rapido giudizio, manteneva il più fiero contegno e, sdegnosamente rifiutando di avere salva la vita a prezzo di vile tradimento, affrontava con la serenità degli eroi il plotone di esecuzione offrendo il petto al piombo nemico che troncava la sua balda giovinezza. Cantiano (Pesaro), 17 maggio 1944.

Aviere Rizzieri Bruno Ferrara Arma Aeronautica, Partigiano Ferrara 30 aprile 1944

Motivazione della Medaglia d’Oro al V.M. Patriota di pura fede, primo organizzatore delle forze partigiane della sua zona, primo nelle azioni più rischiose, era di esempio per iniziativa, capacità, coraggio. Nel corso di una difficile azione di sabotaggio condotta insieme ad un commilitone, veniva sorpreso da superiori forze nemiche. Vista la gravità della situazione, faceva porre in salvo il compagno d'arme e affrontava audacemente da solo la pattuglia avversaria usando la sua arma con calma e fredda determinazione. Benché ferito, resisteva strenuamente agli attacchi nemici finché, colpito da più raffiche di mitra, immolava generosamente la sua esistenza alla causa della libertà inneggiando alla Patria. Ferrara, 30 aprile 1944.

97


Sergente Pivari Olao Formignana (FE)

Sergente fanteria 35ª brigata Garibaldi Codigoro-Ariano (FE) 15 febbraio 1945 Motivazione della Medaglia d’Oro al V.M. Patriota di pura fede, primo organizzatore delle forze partigiane della sua zona, primo nelle azioni più rischiose, era di esempio per iniziativa, capacità, coraggio. Nel corso di una difficile azione di sabotaggio condotta insieme ad un commilitone, veniva sorpreso da superiori forze nemiche. Vista la gravità della situazione, faceva porre in salvo il compagno d'arme e affrontava audacemente da solo la pattuglia avversaria usando la sua arma con calma e fredda determinazione. Benché ferito, resisteva strenuamente agli attacchi nemici finché, colpito da più raffiche di mitra, immolava generosamente la sua esistenza alla causa della libertà inneggiando alla Patria. Ferrara, 30 aprile 1944.

Finanziere Fogli Edgardo Comacchio (FE)

Finanziere Guardia di finanza 35ª brigata Garibaldi Comacchio 29 gennaio 1945 Motivazione della Medaglia d’Oro al V.M. Valoroso combattente partigiano, partecipava tra i primi al movimento di resistenza rivelando alte doti di combattente, di organizzatore e di trascinatore. Con il suo battaglione partecipava alle imprese più ardue nella difficile e in fida zona delle valli, distruggendo i traghetti avversari e provocando gravi perdite in uomini e materiali. Attivamente ricercato veniva infine catturato e nonostante fosse sottoposto a feroci sevizie, non una parola usciva dalle sue labbra che potesse nuocere alla Resistenza, finché il nemico, inferocito per tanta splendida forza d’animo, barbaramente lo trucidava. Nobilissimo esempio di adamantina fierezza e di ardente amor di Patria. Comacchio (Ferrara), 29 gennaio 1945.

98


Accorsi Ettore padre Giacinto (padri domenicani) San Carlo di Sant'Agostino (FE)

58^ Sezione Sanità "Taro" Francia-Polonia-Germania, settembre 1943-settembre 1945 Motivazione Medaglia d’Oro al V.M: All’atto dell’armistizio, benché minorato fisicamente e pur essendo nelle migliori condizioni per sottrarsi a tragici eventi, con animo virile, tenendo fede alle insormontabili leggi dell’onore e sorretto dalla sua alta missione umana e cristiana, assumeva volontariamente compiti a linee spiccatamente militari organizzando formazioni partigiane operanti, per sua audace iniziativa, contro il tedesco aggressore al quale si imponeva con intelligenti ardite azioni clandestine ed eroici atti palesi affrontando personalmente, con ammirevole serenità, gravi misure repressive Allorché tutto rovinava e vana riusciva ogni reazione ed iniziavano le deportazioni in massa, alla possibile e consigliata fuga preferiva il sacrificio dell’internamento e, senza esitazione, si univa ai deportati per sostenerli spiritualmente ed essere strenuo difensore nel tormento. Durante la tragica odissea dei campi di concentramento di Polonia e Germania, dava diuturna prova di eccezionale statura morale ergendosi — sprezzante delle reazioni cui si esponeva e sopportando con stoica fermezza dure vessazioni poste in atto — a difesa degli internati soggetti alla inesorabile legge marziale del detentore. Contagiato da tbc., per avere con spirito di sacrificio data sovrumana assistenza ai colpiti dal terribile morbo, rifiutava ogni cura e ricusava reiterate proposte di rimpatrio condizionate a disonorevole adesione. Sfinito, persisteva nella nobilissima missione rimpatriando poi, quale grande invalido, con l’ultimo scaglione. Sacerdote e soldato, nella sintesi più felice, praticò veramente l’eroismo esponendosi con serena consapevolezza a rischi mortali attraverso episodi, atti, contegni, che, oltre ad avere pieno carattere militare perché compiuti in guerra e contro nemico spietato, ebbero una gigantesca forza di esempio. Apostolo di sublimi ideali, la sua nobile figura resterà nel tempo simbolo di assoluta dedizione al dovere. Francia - Polonia - Germania, settembre 1943 - settembre 1945. Capitano Govoni Aladino Tamara di Copparo (FE) Capitano cpl. 1° Rgt. granatieri Roma-fosse ardeatine settembre 1943-24 marzo 1944 Motivazione Medaglia d’Oro al V.M.: Dopo essersi battuto con slancio e cosciente valore alla Cecchignola ed alla Porta San Paolo alla testa di una compagnia di granatieri nelle giornate del settembre 1943, partecipava con pronta ed ardimentosa decisione al movimento di liberazione. Si distingueva brillantemente come organizzatore ed animatore, dando, in circostanze particolarmente difficili e nella effettuazione di numerosi colpi di mano, prova sicura di fermezza di animo e di indomito coraggio. Insistentemente e continuamente braccato dalla polizia nazifascista che lo sapeva uno dei più animosi capi della resistenza, rifiutava di allontanarsi dal suo posto di lotta, sia pure temporaneamente. Dopo essere sfuggito due volte alla cattura, tratto finalmente in arresto dalla polizia tedesca e lungamente interrogato e torturato, manteneva fermo ed esemplare contegno nulla rivelando. Sacrificato alla rappresaglia nemica, cadeva per il trionfo degli ideali di libertà e di Patria. Roma, settembre 1943 -24 marzo 1944. 99


Di seguito alcune delle lapidi che costellano la città e che testimoniano il sacrificio delle forze partigiane per la liberazione di Ferrara.

Alberghini Ernesto nacque il giorno 1/6/1898 a Borgo S.Luca, elettricista, 35° B. Rizzieri. Morì presso la Macchinina di Goro il 28.03.44 per fucilazione. Alberghini Giordano nacque il giorno 1/11/1925, studente, 35° B.Rizzieri, Morì in seguito alle ferite causate da una scheggia di granata, lanciata durante uno scontro armato coi tedeschi il 21/4/1945.

Belletti Cinzio nacque a Portoverrara il 17/1/1917, ferroviere, 35° B.Rizzieri. Fu ucciso in occasione dell’eccidio del Castello.

100


Frighi Alessandro nacque a Ostellato il 23/1/1910, 35° B.Rizzieri. Deceduto in combattimento contro truppe nazifasciste presso Campanile San Giuseppe. Fu ucciso da un proiettile di rimbalzo che lo colpì alla nuca. Al suo fianco si trovava Florestano Vancini.

Trentini Otello nacque ad Ambrogio il 28/3/1924, banchista commerciante, 35° B. Rizzieri. fu ucciso in combattimento durante la liberazione della città presso via San Romano il 23/4/1945.

101


Rizzieri Bruno nato a Mizzana il giorno 1/11/1918, fu capitano e a lui venne intitolata la 35° Brigata. Morì durante uno scontro armato con le Brigate Nere nel tentativo di difendere un suo compagno presso il Ponte dell’Impero a Ferrara. Ricevette la medaglia d’oro al valor militare.

102


Mazzoni Antonio nacque a S. Maria Maddalena il 7/1/1918, risiedeva a Ferrara, bracciante, 35째 B. Rizzieri; Muratori Oddone nacque ad Ambrogio il 14/2/1926;calzolaio, 35째 B. Rizzieri; Rossi Eros nacque a Pontelagoscuro il 25/1/1925, operaio, 35째 B. Rizzieri. Tutti e tre furono fucilati alla vigilia dlela liberazione di Ferrara dopo un combattimento con forze nazi-fasciste.

103


Pedrazzoli Dino nato a Quistello il 3/5/1891, commerciante, residente a Ferrara, 35째 B. Rizzieri, fucilato insieme a Natali Angelo, nato a Venezia il giorno 11/10/1914, manovale, residente a Ferrara, 35째 B. Rizzieri.

104


Gli I.M.I e gli internati civili italiani del terzo reich.

105


Gli italiani nei lager Generali 200 Ufficiali Superiori e Anziani 3.000 Ufficiali Inferiori 23.000 Sottoufficiali 16.000 Graduati e soldati 594.000 Civili militarizzati (in parte detenuti con gli ufficiali) 3.000 Totale 640.000 IMI: caduti e dispersi (situazione finale - maggio 1945) Nei lager Per malattia, inedia 23.300 Bombardamenti aerei 2.700 Uccisi 4.600 Fuori Lager Lavoratori liberi 10.000 Dispersi Cause belliche 5.400 Possibili (in fosse comuni,ecc..) 4.000 Totale 50.000 Cappellani, sanitari (medici, infermieri,...) Totale 1.000 Fonte: http://www.schiavidihitler.it/Pagine_schiavi/italiani_lager.htm

106


Alcune note sui seppellimenti di militari e civili ferraresi deceduti nei lager od in combattimento a fianco dei tedeschi nei territori del terzo reich.

Argenta Camicia Nera Adifi Alfio nato ad Argenta il 29/12/1912, LXXI Battaglione M.V.S.N. Deceduto il 19/1/1944. Deceduto a Kaltenkirchen (Schleswig-Holstein). Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Partigiano Bertuzzi Pietro nato a Argenta il 3/05/1895. Reparto Formazioni Partigiane. Deceduto a Gusen/Perg il 3/02/1945. Sepolto a Gusen. Soldato Fogli Giulio nato a Argenta il 30/04/1920. 3° Reggimento Granatieri. Deceduto in Germania il 25/11/1945. Sepolto in Germania. Soldato Gentili Ugo nato ad Argenta il 22/03/1921. 23° Settore Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia in Germania il 26/04/1944. Sepolto in Italia. Sergente Maggiore Laffi Giuseppe nato ad Argenta il 11/07/1917, 47 Reggimento Fanteria. Deceduto il 24/09/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporale Manaresi Valdemaro nato ad Argenta il 26/10/1920, 3° Reggimento Armata Artiglieria Deceduto il 26/01/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Masieri Quinto nato ad Argenta il 13/06/1922. 3° Reggimento Artiglieria. Deceduto il 17/08/1945. Sepolto ad Argenta. Soldato Mazzoni Amedeo nato ad Argenta il 18/04/1912. Comando di Enti Vari. Morto in prigionia il 4/02/1945 in Germania. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Mignatti Giovanni nato a Argenta il 26/02/1911. 9° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Brux (Most)-Sous. Sepolto a Padova nel Tempio Nazionale Internato Ignoto. Soldato Morelli Ottaviano nato ad Argenta il 20/12/1923. 44° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 25/09/1944. Sepolto a Friedrichstal. Soldato Pamini Delvino nato ad Argenta il 04/11/1915, 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 17/03/1944 . Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Pareschi Medaro nato ad Argenta il 01/01/1923, 82 reggimento Fanteria. Deceduto a Zgorzelec/Gorlitz il 5/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia. Soldato Romagnoli Onorio nato ad Argenta il 26/08/1920, 96° Compagnia Distretto Militare Udine. Deceduto a Zgorzelec/Gorlitz il 20/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia.

107


Soldato Rossi Antonio nato a Argenta il 3/08/1919. 241° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia Lager Humboldtstrabe il 5/03/1944. Sepolto ad Argenta. Soldato Tarroni Calisto nato a Argenta il 5/11/1919. 4° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 28/11/1944, Verbale 476. Sepolto a St. Mandrier – Sacrario Militare Italiano.

Baura Soldato Cristofori Ugo, nato a Baura il 30/07/1910, Depositi Fanteria. Deceduto il 14/2/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno.

Berra Soldato Arbaltini Vincenzo, nato a Berra il 17/09/1910, Quartier Generale Divisione Lupi di Toscana. Deceduto a Kapfenberg (Stiria) il 26/02/1945. Sepolto a Mauthausen Cimitero Militare Italiano. Partigiano Chendi Empidonio nato a Berra il 03/02/1903. Reparto delle Formazioni Partigiane. Decduto il 23/1/1945 a Gusen/Perg. Sepolto a Gusen. Soldato Crepaldi Ferrante, nato a Berra il 12/07/1915, 13° Reggimento Artiglieria. Deceduto il 18/09/1944. Sepolto a Berlino, Cimitero Militare Italiano . Soldato Franchi Imbrianti o Imbriani Trento, nato il 30/03/1892 a Berra, internato nel Lager Siemens/Mùlheim an der Ruhr, deceduto per ferite da parte della contraerea. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. (Nominativo non presente nel data base del Ministero della difesa. Soldato Gnani Arione nato a Berra il 17/09/1917. 317° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 30/10/1944. Sepolto in Germania. Aviere Scelto Mazzanti Rino nato a Berra il 15/12/1919. Aeroporto di Pola Puntisella. Deceduto il 28/01/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Partigiano Nanetti Palmiro nato a Berra il 16/02/1896. Reparti Formazioni Partigiane. Deceduto a Gusen/Perg il 21/10/1944. Sepolto a Mauthausen. Soldato Pavanati Ario nato a Berra il 19/04/1913. 88° Sezione di Sanità. Deceduto il 16/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Soldato Pigozzi Ugo nato a Berra il 26/08/1908. XXI GR. SQD. App. Vittorio Emanuele II. Deceduto il 16/06/1945. Non presente nel data base Onorcaduti. Soldato Trombini Ovidio nato a Berra il 22/11/1911. 3° Gruppo Squadrone Cavalleggeri di Sardegna. Deceduto il 19/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo 108


Soldato Zanoni Ulisse nato a Berra il 10/06/1924. Deceduto ad Harsum per tubercolosi il 23/06/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Non presente nel data base di Prevmil.

Bondeno Soldato Accorsi Luigi nato a Bondeno il 25/02/1915, 11° Reggimento Fanteria. Deceduto il 18/3/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporale Attieri Primo nato a Bondeno il 15/06/1921. 158 Reggimento Artiglieria. Deceduto il giorno 11/06/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Barbieri Deulmo nato a Bondeno il 18/10/1907. 2° Reggimento Artiglieria Celere. Deceduto il 23/1/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Benati Innocenzo nato a Bondeno il 9/06/1924. 5° Reggimento Genio. Deceduto il 13/04/1944 in prigionia in territorio tedesco. La salma è stata rimpatriata. Soldato Botti Athos nato a Bondeno il 11/11/1923. 27° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia in Germania il 11/04/1945. Sepolto a Bondeno. Soldato Brunini Zeno Gino nato a Bondeno il 22/07/1922. 4° Reggimento Artiglieria. Deceduto 11/08/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Partigiano Campana Primo nato a Bondeno il 1/01/1882. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto a Mauthausen il 9/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen. Soldato Cariani Umberto nato a Bondeno il 23/04/1915. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto il 30/05/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Cassetti Ernesto nato a Stellata di Bondeno il 5/8/1885. Deceduto il 10/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Chierici Ferruccio nato a Bondeno il 22/09/1922. 8° Reggimento Lancieri di Montebello. Deceduto il 21/07/1944. Deceduto a Wroclaw/Breslavia, sepolto a Bieleny/Varsavia. Carabiniere Frignani Achille nato a Bondeno il 2/04/1910. Legione Territoriale CCRR Bologna. Deceduto in prigionia il 18/4/1945. Risulta sepolto a Bari Sacrario Militari Caduti “Oltremare”. Soldato Galliani Giovanni nato a Bondeno il 2/12/1924. 11° Reggimento Genio. Deceduto a Dora il 2/01/1944. Sepolto a Mittelbau Nordhausen. Soldato Gavioli Luigi nato a Bondeno il 30/10/1923. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 31/12/1944. Sepolto a Bondeno. Soldato Ghedini Rino nato a Bondeno il 19/10/1920. 225° Reggimento Fanteria. Deceduto il 5/5/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Sotto Tenente Lugli Giunio nato a Bondeno il 14/02/1914. 74° Ospedale C.R.I. Deceduto 1/08/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. 109


Melecci Medardo nato a Bondeno il 27/12/1895. Non indicato. Deceduto il 14/7/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presente data base Onorcaduti. Soldato Menini Giueppe nato a Bondeno il 31/01/1923. 35° Reggimento Fanteria. Deceduto a Schafstadt il 18/02/1945. Sepolto a Obhausen – St Johanni Friedhof. Soldato Moranti Dimer nato a Bondeno il 30/08/1923. 13° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia il 16/06/1944. Sepolto a Gavello. Caporal Maggiore Negrini Armando nato a Bondeno il 31/05/1916. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 28/01/1944. Sepolto a Neubrandeburg – Stalag Friedhof. Camicia Nera Padovani Mario nato a Bondeno il 5/12/1918. XI Battaglione M.V.S.N. deceduto in prigionia in Germania il 25/03/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Non presente nella lista Caduti della R.S.I. Carabiniere Pignatti Agostino nato a Bondeno il 16/05/1921. Legione Territoriale RR CC Bologna. Deceduto in prigionia in Germania il 26/03/1945. Non presente sul data base Onorcaduti. Soldato Querzoli Quinto nato a Bondeno il 29/04/1915. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto il 25/12/1943. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Sotto Tenente Reggiani Raoul nato a Bondeno il 7/04/1921. 66° Reggimento Fanteria. Deceduto a Gusen il 2/04/1945. Sepolto a Gusen. Soldato Sganzerla Antonio nato a Bondeno il 15/08/1922. 25° reggimento Fanteria. Deceduto il 21/07/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Taddei Giuseppe nato a Bondeno il 22/09/1921. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto il 6/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Tassi Danilo nato a Bondeno il 16/07/1916. 73° Reggimento Fanteria. Deceduto il 23/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Vacchi Sileno nato a Bondeno il 19/11/1922. 291° Reggimento Fanteria. Deceduto il 23/02/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Vandelli Florindo nato a Bondeno il 22/11/1922. 27° Settore Guardia alla Frontiera Deceduto il 14/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo.

Cento Soldato Ardizzoni Umberto nato a Cento il 9/06/1911. 34° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Zgorzelec/Gorlitz il 14/06/1944. Sepolto a Bieleny/Varsavia. Bagni Quinto nato a Cento il 9/01/1904. Deceduto il 22/11/1941. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Presente nel data base di Onorcaduti.

110


Soldato Balboni Armando nato a Cento il 10/02/1914. Deposito Artiglieria. Deceduto il 22/02/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Caporal Maggiore Cristofori Giuseppe nato a Cento il 27/11/1916. 9° Reggimento Lancieri di Firenze. Deceduto a Saafeld il 8/06/1945. Sepolto a Roma Sacrario Militare del Verano. Soldato Fornasari Abdon nato a Cento il 9/06/1920. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 6/09/1944. Risulta sepolto a Bari, Sacrario Militari Caduti “ Oltremare”. Soldato Fortini Dealmo nato a Cento il 7/04/1920. 1° Reggimento Genio. Deceduto in prigionia in Germania il 7/08/1944. Sepolto a Torino Cimitero Monumentale. Luppi Ferioli Caterina nata a Cento. Deceduta il 2/09/1943. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. Non presente sul data base di Onorcaduti. Partigiano Malagodi Giuseppe nato a Cento il 17/10/1894. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto in prigionia a Gusen/Perg il 29/03/1945. Sepolto a Gusen. Soldato Manderioli Corrado nato a Cento il 25/06/1923. 53° Reggimento Fanteria. Deceduto a Danzica Ponte il 9/03/1945. Soldato Nannini Mario nato a Cento il 1/08/1924. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 18/01/1945 (Pratica iniziale RE503/315). Sepolto a Kahla – Sammelfriedhof. Sotto Tenente Orlandini Fausto nato a Cento il 3/08/1921. Aeroporto Milano-Bresso. Deceduto a Gusen il 8/02/1945. Sepolto a Gusen. Soldato Pecchi Francesco nato a Cento il 5/07/1915. Comando Genio. Deceduto in prigionia il 4/12/1944. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Pirani Viterbo nato a Cento il 1/09/1923. 311° Reggimento Fanteria. Deceduto a Welmelskirchen il 9/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Taddei Egidio nato a Cento il 15/10/1912. 44° Settore Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia il 22/07/1944. Sepolto in Italia. Carabiniere Trocchi Primo nato a Cento il 9/02/1902. 211° Sezione mista C.C. Deceduto a Linz An Der Donau. Sepolto a Mauthausen, Cimitero Militare Italiano. Partigiano Vignoli Armando nato a Cento il 22/09/1898. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto in prigionia il 6/04/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Caporal Maggiore Zuffi Firmando nato a Cento il 3/02/1915. 9° Reggimento Bersaglieri. Deceduto in prigionia il 24/10/1944. Sepolto a Furstenberg – Evangelischen Gemeinde.

111


Codigoro Cinti Francesco nato a Codigoro il 21/6/1922. Deceduto il 5/08/1943. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presente data base Onorcaduti. Soldato Farinella Renato nato a Codigoro il 18/11/1912. 4° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 14/02/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Sotto tenente Farinella Ismaele nato a Codigoro il 25/04/1911. 4° Reggimento Genio. Deceduto a Weser il 8/01/1945. Sepolto a Lahde Weser – Gemeindefriedhof. Soldato Finessi Antonio nato a Codigoro il 14/11/1924. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto il 6/02/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Partigiano Finotti Orano nato a Codigoro il 15/04/1907. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto a Gusen Perg il 22/04/1945. Sepolto a Gusen. Soldato Grassi Luigi nato a Codigoro il 24/03/1910. 13° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Oberhausen il 23/12/1944 (tubercolosi). Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Sotto Tenente Manfrini Danilo nato a Codigoro il 20/03/1916. Comando Presidio di Lubiana. Deceduto in prigionia in Germania il 13/04/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Mangolini Enzo nato a Coidigoro il 4/08/1912. 260° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 15/09/1944. Sepolto a a Lauchhammer. Soldato Marchetti Elio nato a Codigoro il 25/04/1918. 51° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia a Dessau. Sepolto a Roma Sacrario Militare del Verano. Marchetti Elia nel data base di Onorcaduti. Soldato Succi Fermino nato a Codigoro il 13/02/1912. 4° Compagnia di Sanità. Deceduto in prigionia il 2/02/1944. Sepolto in Italia. . Soldato Trevisani Umberto nato a Codigoro il 24/09/1913. 27° Settore Guardia alla Frontiera. Decededuto a Bochum il 2/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Viadana Otello nato a Codigoro il 15/12/1910. 1°Reggimento Genio Ferrovieri. Deceduto a Mieroszow/Friedland il 17/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia. Soldato Zanardi Giuseppe nato a Codigoro il 24/01/1912. 4° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia il 10/04/1944. Non presente nel data base di Onorcaduti.

112


Comacchio Buzzi Angelo nato a Comacchio il 19/02/1902. Deceduto a Uelzen il 1/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Presente su Data base Onorcaduti. Soldato Cavalieri Francesco nato a Comacchio il 19/05/1921. 101° Reggimento Fanteria. Deceduto il 24/01/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Cinti Mario nato a Comacchio il 1/06/1914. 6° Reparto Specialisti Artiglieria. Deceduto 29/03/1944. . Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Farinelli Alessandro nato a Comacchio il 12/09/1919. 14° Centro Auto. Deceduto in prigionia in Germania il 31/03/1945. Sconosciuto il luogo di sepoltura. Soldato Farinelli Palmerino nato a Comacchio il 1/5/1920. 25 ° Settore Guardia alla Frontiera Deceduto a Geseke il 13/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Marinaio Fantini Nicola nato a Comacchio il 30/09/1923. Reggimento San Marco. Morto in prigionia in Germania il 27/09/1944. Sepolto a Torino Cimitero Comunale. Colombario FF AA. Caporale Guidi Vincenzo nato a Comacchio il 16/06/1913. 13° Reggimento Bersaglieri. Deceduto in prigionia in Germania il 15/4/1945. Sepolto a Kaliningrad Oblast. Marinaio Luciani Filippo nato a Comacchio il 23/09/1915. Comando Marina Venezia. Deceduto in prigionia il 29/01/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Tagliatti Angelo nato a Comacchio il 7/06/1914. 9° Reggimento Lancieri di Firenze. Deceduto in prigionia il 16/02/1944, verbale 448. Sepolto a St. Mandrier – Sacrario Militare Italiano.

Copparo Marinaio Balboni Beniamino nato a Copparo il 26/11/1923. Torpediniera Intrepido. Deceduto il 9/05/1944. Sepolto a Doberitz – Elsgrund. Soldato Bellettati Ultimo nato a Copparo il 26/04/1923. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto il 18/02/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Bersanetti Celestino nato a Copparo il 28/12/1921. 25° Settore Copertura Guardie alla Frontiera. Deceduto il 15/03/1945. Sepolto in Germania. Partigiano Bersanetti Danilo nato a Copparo il 20/02/1926.Reparto Formazioni Partigiane. Deceduto il 15/02/1945 a Sztynort/Steinort. Sepolto in Polonia. Soldato Bettini Efrem Euro nato a Copparo il 16/09/1924. 34° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 1/05/1945. Sepolto in Italia. 113


Soldato Bettini Lamberto nato a Copparo il 25/02/1923. 16° Reggimento Fanteria. Deceduto a Gorzow Wielk./Landsberg il 30/08/1945. Sepolto a Gorzow. Soldato Bighi Fernando nato a Copparo il 21/10/1920. Comando di enti vari Artiglieria. Deceduto a Drzewice/Alt Drewitz il 14/07/1944. Sepolto a Bieleny/Varsavia Cimitero Militare . Sergente Bottoni Roberto nato a Copparo il 9/11/1919. 5° Reggimento Artiglieria. Deceduto il 9/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Cardani Manlio nato a Copparo il 12/11/1905 . 6° Reggimento Genio. Deceduto il 30/07/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Casalini Nelusco nato a Copparo il 12/11/1923. 18° Reggimento Fanteria. Deceduto il 28/04/1945. Sepolto a Buchenwald . Kz. Friedhof. Soldato Fabbri Erobe nato a Copparo il 6/04/1911. 623° Batteria Artiglieria. Deceduto a Berger Belsen di tubercolosi il 19/06/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Aviere Franciosi Ivo nato a Copparo il 15/10/1918. Aeroporto Parma. Deceduto il 27/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Finessi Sergio nato a Copparo il 3/02/1914. 36° Reggimento Fanteria. Deceduto in Prigionia in Germania il 26/04/1945. Sepolto a Muhldorf. – Stad. Friedhof. Soldato Fioravanti Arrigo nato a Copparo il 26/04/1923. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 22/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Fiorini Alfio nato a Copparo il 10/12/1913. 3° Reggimento Granatieri. Deceduto a Lingen il 10/12/1945. Sepolto in Germania. Soldato Gardani Manlio nato a Copparo il 12/11/1905. 6° Reggimento Genio. Deceduto in prigionia in Germania il 30/07/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Ghelfi Ivan Ermanno nato a Copparo il 1/11/1921. 72° Reggimento Fanteria. Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 9/03/1945. Sepolto a Copparo.

72°

Soldato Gnani Idris nato a Copparo il 2/08/1924. Comando Divisionale Enti Vari Fanteria. Deceduto 8/2/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Gnani Otello nato a Copparo il 12/04/1907. Comando Divisionale Enti Vari. Deceduto a Merzig (Saarland) il 4/10/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Caporale Mari Arturo nato a Copparo il 11/10/1913. 4° Reggimento Artiglieria. Deceduto 4/05/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Masieri Alceo nato a Copparo il 26/02/1919. Comando di Enti Vari. Deceduto in prigionia il 31/12/1944. Non presente sul data base di Onorcaduti. Soldato Nava Armando nato a Copparo il 7/09/1909. Comando di Enti Vari. Deceduto in prigionia il 4/09/1944. Sepolto a ST. Mandrier – Sacrario Militare Italiano.

114


Pavani Luigi nato a Copparo il 14/05/1901. Deceduto il 10/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presente data base Onorcaduti. Partigiano Previati Oriade nato a Copparo 13/06/1900. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto in prigioni a Gusen il 3/02/1945. Sepolto a Gusen. Soldato Resca Ilves nato a Copparo il .26/08/1923. 55° Reggimento Fanteria. Deceduto il 6/08/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Ricci Pietro nato a Copparo il 12/08/1915. 23° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia il 2/04/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Rigatti Carlo nato a Copparo il 19/05/1914. 3° Reggimento Artiglieri Divisionale. Deceduto nello Stalag Luckenwalde il 12/03/1944. Sepolto ad Argegno. Nel data base di Onorcaduti risulta nato ad Argegno e non a Copparo. Corrisponde la data di nascita e di morte con i tati forniti da prevMil. Soldato Rizzati Vittorino nato a Copparo il 21/03/1910 Comando Enti Vari Artiglieria. Deceduto in prigionia a Wolfsberg. Sepolto nel Famedio della Certosa di Ferrara. Milite R.S.I. Rizzi Primo nato a Copparo il 22/04/1916. R.S.I. Deceduto il 14/10/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presente data base Caduti RSI reparto Flak. Soldato Tuffanelli Candio nato a Coccanile di Copparo il 25/09/1916. 208° Reggimento Fanteria. Deceduto il 24/01/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno.

Denore Caporale Buzzoni Secondo nato a Denore (Ferrara) il 7/04/1909. 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 15/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno.

Ferrara Soldato Alberghino Luciano nato a Ferrara il 5/11/1914. 4° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Lubsza il 26/1/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia. Marinaio Alessandri Giueppe nato a Ferrara il 3/04/1911. Reparto R.S.I. Deceduto a Zell Am Ziller il 12/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen. Soldato Alvoni Paolo nato a Ferrara il 23/01/1924. 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in territorio tedesco in prigionia il 27/03/1945. Presente data base PrevMil. Soldato Bacilieri Ivo nato a Ferrara il 22/10/1910. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 2/06/1945. Sepolto a Ferrara. Non presente sul sito Amsefc. Dati presi da Onorcaduti. Partigiano Bandini Oscar nato a Ferrara il 20/03/1907. Reparto delle Formazioni partigiane. Deceduto a Gusen il 21/03/1945. Sepolto a Gusen, fonte Onorcaduti. 115


Soldato Barbieri Carlo nato a Ferrara il 4/2/1924. 31° Reggimento Fanteria. Deceduto il 1/03/1945. Deceduto in prigionia su territorio tedesco fonte PrevMil. Soldato Basaglia Ulderico nato a Ferrara il 24/10/1923. 27° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 10/01/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Benasciutti Cesare nato a Ferrara il 1/05/1924. 63° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in territorio tedesco il 16/04/1944. Sepolto certosa di Bologna. Soldato Benini Lindo Natale nato a Ferrara il 25/12/1922. Comando di Enti Vari Guardia alla Frontiera. Deceduto a Treysa il 25/12/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Bianchi Vaden nato a Ferrara il 4/08/1922. 33° Artiglieria Divisionale. Deceduto il 4/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Bigoni Ugo Gino nato a Ferrara il 16/09/1922. 75° Reggimento Fanteria. Deceduto il 19/06/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Biolcati Umberto nato a Ferrara il 11/04/1917. 48° Reggimento Fanteria. Deceduto il 2/04/1944 a Vienna/Schwechat. Sepolto nel cimitero militare italiano di Mauthausen. Soldato Bombardi Mario nato a Ferrara il 25/03/1916. 54° Reggimento Fanteria. Deceduto il 11/11/1944 in prigionia in Germania. Carabiniere Bonora Bruno nato a Ferrara il 2/08/1924. Legione territoriale CCRR Torino. Deceduto il 21/06/1945. Sepolto a Meuselwitz – Neuer Friedhof. Soldato Breviglieri Bruno nato a Ferrara il 29/10/1921. 56° Reggimento Fanteria. Deceduto il 11/12/1943. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Buzzoni Filiberto nato a Ferrara il 24/09/1914. 15° Raggruppamento Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia in Germania il 21/02/1945. Sepolto a Ferrara. Soldato Callegari Evio nato a Ferrara il 9/12/1922. 33° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 1/10/1944. Sepolto a Furstenberg – Evangelischen Gemeinde Friedhof. Soldato Calori Iliano nato a San Martino (Ferrara) il 23/10/1920. 9° Reggimento Fanteria. Deceduto il 24/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Soldato Candi Umberto nato a Ferrara il 6/03/1921. 2° Reggimento Fanteria. Deceduto a Zgorzelec/Gorlitz il 8/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia. Soldato Caniati Bruno nato a Ferrara il 6/2/1909. 3° Reggimento Contraereo. Deceduto il 16/07/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporal Maggiore Cariani Bruno nato a Ferrara il 24/11/1917. 32° sezione Fotoelettriche Genio. Deceduto il 22/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo.

116


Soldato Carlini Italo nato a Ferrara il 18/05/1921. 15° Raggruppamento Artiglieria Guardia alla Frontiera. Deceduto il 20/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Cavallini Giovanni nato a Ferrara il 27/12/1911. 3° Reggimento Autotrasporti. Deceduto in prigionia in Germania il 13/02/1944. Sepolto ad Argenta. Soldato Cavazzini Alpinolo nato a Ferrara il 17/05/1913. 12° Reggimento Fanteria. Deceduto il 4/12/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Celeghini Arrigo nato a Ferrara il 4/02/1922. 33° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 25/03/1945 in prigionia in Germania, non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Collini Alberto nato a Ferrara il 10/06/1922. 343° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 12/5/1944. Sepolto a Ferrara. Soldato Correggioli Italo nato a Ferrara il 16/01/1921. 12° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Hildesheim. Sepolto nel cimitero comunale, salma non recuperata. Finanziere Dal Buono Edelweis nato a Ferrara il 18/01/1922. 7° Battaglione Mobile Guardia di Finanza. Deceduto il 26/5/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Dallan Bruno nato a Ferrara il 10/09/1924. 11° Reggimento Genio. Deceduto a Buchenwald il 29/12/1943. Sepolto a Buchenwald – KZ. Friedhof Soldato Dalla Valeria Luigi nato a Ferrara il 19/10/1924. 32° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 13/4/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. De Toma Vincenzo nato a Ferrara il 10/03/1897. deceduto a Gendorf il 22/10/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen. Presente data base Onorcaduti. Soldato Dioli Giorgio nato a Ferrara il 21/11/1924. Comando di Enti Vari Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 8//12/1944. Sepolto a Ferrara. Nel data base di Onorcaduti da come luogo di nascita Forlì. Soldato Fergnani Dante nato a Ferrara il 2/9/1922. 25° Reggimento Fanteria. Deceduto il 12/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Milite Ferraresi Alberto nato a Ferrara il 9/04/1918. Reparto R.S.I. Deceduto il 18/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Sergente Ferrari Essevan nato a Ferrara il 28/02/1917. 26° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia in Germania il 30/03/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Ferrari Silvano nato a Ferrara il 30/07/1923. Corpo di Enti vari di Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 12/06/1944. Sepolto in Italia. Soldato Finetti Albino nato a Ferrara il 16/11/1924. 4° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 26/02/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Frabetti Giovanni nato a Ferrara il 22/12/1910. 48° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia il 21/05/1944, Verb. 417 . Sepolto a St. Mandrier – Sacrario Militare. 117


Soldato Gallini Derbilide nato a Ferrara il 23/09/1921. 25° Settore Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia in Germania. Sepolto a Lainate cimitero comunale. Caporale Govoni Carlo nato a Ferrara il 17/11/1917. 81° Reggimento Fanteria. Deceduto il 19/04/1945 a Muldhorf. Sepolto a Muldhorf. Aviere scelto Guernelli Bruno nato a Ferrara il 22/01/1922. 149° Squadra Ricerca Marittima. Deceduto in prigionia il 31/01/1945 in Germania. Non presente data base Onorcaduti. Soldato Guerzi Senofonte nato a Ferrara il 2/07/1913. 56° Sezione Sanità. Deceduto in prigionia a Metz il 19/04/1944. Sepolto a Pontinia. Soldato Guidetti Giovanni nato a Ferrara il 28/07/1910. Comando Enti Vari Fanteria. Deceduto il 30/07/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Guidi Luigi nato a Ferrara il 7/11/1915. 12° Reggimento Fanteria. Fucilato dalle SS alla stazione di Wilhelmshohe/Kassel il 31/3/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Fonte Roberto Zamboni sito www.robertozamboni.com Sergente Guidoboni Giulio nato a Ferrara il 11/07/1912. 11° Reggimento Genio. Deceduto ad Ostowo il 24/03/1944. Sepolto a Ferrara. Soldato Lombardi Ermenegildo nato a Ferrara il 13/04/1915. 74° Reggimento Fanteria. Deceduto il 1/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Magnani Walter nato a Fossanova San Marco, Ferrara il 11/12/1922. 4° Reggimento Genio. Deceduto a Stargard il 17/12/1943. Sepolto a Fossanova San Biagio. Soldato Mandrioli Efro nato a Ferrara il 30/01/1908. 35° Reggimento Fanteria. Deceduto il 5 Aprile 1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Manfredini Edmo nato a Ferrara il 1/05/1923. 3° Reggimento Artiglieria. Deceduto il 4/08/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Aviere Scelto Mantovani Valdo nato a Ferrara il 16/12/1919. Aeroporto Antimacchia (COO). Deceduto in prigionia. Sepolto a Bari, Sacrario Militare Caduti Oltremare. Soldato Mariani Claudio nato a Ferrara il 22/10/1919. 30° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 27/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Caporal Maggiore Merli Adriano nato a Ferrara il 17/12/1920. 2 Reggimento Granatieri. Deceduto il 10/1/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Sergente Merlo Luciano nato a Ferrara il 4/07/1919. 29° Compagnia Genio. Deceduto il 16/01/1945 a Kahla. Sepolto a Kahla – Sammelfriedhof. Soldato Micai Giancarlo nato a Ferrara il 13/07/1920. 23° Settore Guardia alla Frontiera. Deceduto in prigionia il 15/05/1944. Sepolto a Ferrara.

118


Marinaio Monelli Ferruccio nato a Ferrara il 2/11/1919. Comando Marina La Spezia. Deceduto a Gelsenkirchen il 1/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Aviere Morelli Carlo nato a Ferrara il 29/12/1922. Aeroporto Padova. Deceduto in prigionia il 22/06/1944. Sepolto a Francolino. Aviere Morselli Fernardo nato a Ferrara il 31/08/1922. Aeroporto Demonico (Zara). Deceduto in prigionia il 5/02/1945. Sepolto a Torino – Cimitero Monumentale. Soldato Natali Mario nato a Ferrara il 28/07/1910. 56° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia il 17/01/1944. Sepolto a Leuna – Staedtischer Friedhof. Soldato Orioli Giulio nato a Ferrara il 21/12/1924. 11° Reggimento Genio. Deceduto in prigionia il 23/07/1944. Sepolto a Ferrara nel Famedio dei Caduti. Soldato Orsatti Alfio nato a Ferrara il 1/7/1924. 32° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 11/4/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Pagnoni Giulio nato a Ferrara il 28/3/1927. Deceduto il 18/12/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Palpati Raoul nato a Ferrara il 28/02/1920. Comando di Enti Vari. Deceduto il 29/09/1944 in prigionia in Germania. Sepolto a Ferrara. Soldato Pavani Gualtiero nato a Ferrara il 25/02/1922. 65° Reggimento Fanteria. Deceduto il 9 Aprile 1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Pelliccia Giorgio nato a Ferrara il 12/5/1920. Deceduto il 24/06/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Pellati Enzo nato a Ferrara il 24/06/1920. 3° Reggimento Artiglieria C.D.A. Deceduto in prigionia a Bensberg il 12/04/1945. Salma non recuperata secondo data base Onorcaduti. Soldato Pellizzari Ermes nato a Ferrara il 13/06/1913. 92° Reggimento Fanteria. Deceduto a Fallingbostel il 22/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Pezzetti Gaetano nato a Ferrara il 23/09/1915. 12° Reggimento Fanteria. Deceduto a Leoben il 7/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen. Soldato Piazzi Secondo nato a Ferrara il 2/04/1912. 58° Reggimento Fanteria. Deceduto 11/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Piva Giuseppe nato a Ferrara il 24/07/1922. 2° Reggimento Piemonte Cavalleria. Deceduto a Marienburg. Sepolto a Willenburg/Wielbark. Cimitero Inglese. Marinaio Rafani Luciano nato a Ferrara il 12/06/1924. Deposito Regia Marina Venezia. Deceduto in prigionia in Germania il 28/02/1944. Sepolto a Ferrara. Righetti Giovanni nato a Ferrara il 8/11/1904. Deceduto a Hersbruck il 13/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Presente data base Onorcaduti.

119


Soldato Rinaldi Arnaldo nato a Ferrara il 30/10/1923. 154° Battaglione Mitraglieri. Deceduto in prigionia il 26/03/1945. Non presente nel data base Onorcaduti. Soldato Rizzati Riccardi nato a Ferrara il 22/07/1912. 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 25/06/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Salmi Cesare nato a Ferrara il 22/09/1919. 4° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Forelkrug il 6/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Sotto Capo Salmi Secondo nato a Ferrara il 29/03/1917. Comando Marina Pozzi. Deceduto in prigionia a Menden il 19/03/1945. Sepolto a Ferrara. Partigiano Servadei Edmondo nato a Ferrara il 10/07/1911. Reparto delle Forazioni Partigiane. Deceduto a Mauthausen il 19/12/1944- Sepolto a Maythausen Campo di Concentramento. Soldato Sorpresi Eliseo nato a Ferrara il 16/09/1914. 9° Reggimento Bersaglieri. Deceduto in prigionia il 21/10/1944. Sepolto a Ferrara in Certosa. Sotto Capo Stefanati Odes nato a Ferrara il 1/07/1920. Deposito RR MM Venezia. Deceduto in prigionia il 26/03/1945. Non presente sul data base di Onorcaduti. Soldato Tani Abdon nato a Ferrara il 5/05/1917. 341° Reggimento Fanteria. Deceduto il 14/03/1945 in prigionia. Non risulta nel data base di Onorcaduti. Todesco Antonio nato a Ferrara il 14/06/1902. Deceduto a Siegburg il 30/11/1942. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Presente data base Onorcaduti. Soldato Travagli Adriano nato a Ferrara il 10/04/1922. Comando di Enti Vari GUARDIA ALLA FRONTIERA Deceduto il 16/06/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Trevisani Eugenio nato a Ferrara il 9/10/1912. Deceduto il 28/09/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presnte data base Onorcaduti. Aviere Vacchi Arrigo nato a Ferrara il 16/04/1918. Aeroporto Gallarate Malpensa. Deceduto in prigionia il 15/02/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Vallieri Luigi nato a Ferrara il 21/02/1918. Comando di Enti Vari Bersaglieri. Deceduto in prigionia il 12/08/1944. Sepolto a Francolino. Soldato Vecchi Contardo nato a Ferrara il 12/06/1918. 11° Reggimento Genio. Deceduto il 6/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Vecchi Leandro nato a Ferrara il 18/08/1892. Deceduto il 29/03/1943. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presente data base Onorcaduti. Aviere Veronesi Guelfo nato a Ferrara il 10/10/1918. Aeroporto Levaldigi. Deceduto il 21/05/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Vicentini Ennio nato a Ferrara il 18/01/1910. 27° Reggimento Fanteria. Deceduto a Gliwice il 26/1/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia.

120


Soldato Zanzi Alberto nato a Ferrara il 28/01/1908. 53° Battaglione Fanteria Costiera. Deceduto a Vienna il 20/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen. Soldato Zattoni Vittorino nato a Ferrara il 29/11/1923. 12° Reggimento Bersaglieri. Deceduto a Fallingbostel il 22/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Zerbini Anadago nato a Ferrara il 13/07/1920. 489° Battaglione Fanteria Costiera. Deceduto in prigionia il 19/01/1944. Non presente nel data base di Onorcaduti. Partigiano Zerbini Edgardo nato a Ferrara il 4/05/1909. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto in prigionia a Vienna il 6/04/1945. Sepolto a Vienna – Hinterbruhl. Caporale Zucchelli Umberto nato a Ferrara il 11/06/1922. 2° Reggimento Artiglieria Celere. Deceduto in prigionia il 25/01/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti.

Formignana Soldato Aleotti Otello nato a Formignana il 10/04/1908. 249° Battaglione Territoriale Mobile. Deceduto a Dortmund il 16/03/1945. Sepolto a Copparo. Soldato Cazzola Angelo nato a Formignana il 5/05/1915. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 27/4/1945. Sepolto a Copparo. Soldato Colombari Antonio nato a Formignana il 21/06/1911. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto a Katovice. Sepolto cimitero militare italiano di Bielany/Varsavia. Soldato Fioravanti Alceo nato a Formignana il 7/03/1919. 80° Reggimento Fanteria. Deceduto il 19/11/1943 a Neuhirschstein Erschossen. Sepolto a Grossenhain . Neuhirschstein Friedhof. Soldato Galliera Ottavio nato a Formignana il 17/02/1913. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto a Berlino il 17/11/1944. Sepolto a Berlino – Buch Stedt Friedhof XII. Soldato Gessi Umberto nato a Formignana il 20/05/1924. 32° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Torun il 3/08/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Bielany/Varsavia. Soldato Gnani Alfideo nato a Formignana il 26/07/1920. 25° Reggimento Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia a Fullen il 11/04/1945. Sepolto a Formignana. Soldato Mainardi Ermes nato a Formignana il 5/06/1923. 74° Reggimento Fanteria. Deceduto a Ketrzyn/Rastenburg il 29/01/1945. Sepolto in Polonia. Soldato Mistri Gilberto nato a Formignana il 17/06/1924. 132° Reggimento Artiglieria Divisionale Corazzata. Deceduto in prigionia il 6/02/1945. Sepolto a Greiz – Neuer Friedhof. Partigiano Tapparello Bruno nato a Formignana il 4/07/1908. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto a Gusen il 8/02/1945. Sepolto a Gusen.

121


Gualdo Borghi Umberto nato a Gualdo il 9/09/1910, deceduto il 31/07/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino (Zehlendorf). Presente data base Onorcaduti.

Jolanda di Savoia Partigiano Barbirati Enzo nato a Jolanda di Savoia il 2/04/1926. Reparto delle Formazioni partigiane. Deceduto il 19/03/1945 a Flossemburg. Sepolto in Germania. Fonte Onorcaduti. Soldato Capellari Sincero nato a Jolanda di Savoia il 31/07/1920. 4° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia il 3/08/1944. Sepolto a Cologno Monzese. Soldato Cervi Ermes nato a Jolanda di Savoia il 7/12/1915. 57° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto a Bernau il 21/12/1944. Salma non recuperata dal Bernau – Neuer Friedhof. Aviere Gatti Virgilio nato a Jolanda di Savoia il 24/12/1918. Aeroporto di Parma. Deceduto a Osnabruck il 11/05/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Mantovani Bellino nato a Jolanda di Savoia il 26/11/1923. 12° Reggimento Fanteria. Deceduto il 25/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Soldato Mari Ioric nato a Jolanda di Savoia il 12/03/1922.25 Settore Copertura GUARDIA ALLA FRONTIERA Deceduto il 1/12/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Pandini Aspero nato a Jolanda di Savoia il 15/06/1921. 127° Reggimento Fanteria. Deceduto il 25/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. Partigiano Pelizzola Clemens nato a Jolanda di Savoia il 11/09/1923. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto nel Lager di Forrenbach il 3/04/1945. Salma non recuperata secondo data base Onorcaduti. Soldato Pesci Fulgenzio nato a Jolanda di Savoia il 4/06/1919. 1° Reggimento Artiglieria divisionale. Deceduto il 23/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. Alpino Zanardi Anfrosino nato a Jolanda di Savoia il 18/01/1922. Battaglione Sciatori Monte Rosa Alpino. Deceduto il 26/1/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Nominativo non presente nei data base Caduti R.S.I.

Lagosanto Soldato Bigoni Antonio Gino nato a Lagosanto il 14/02/1910. 259° Reggimento Fanteria. Deceduto il 19/06/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Bigoni Giordano nato a Lagosanto 14/03/1923. 4° Divisione Fanteria alpina Monterosa . Deceduto a Munsingen il 8/06/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. 122


Carabiniere Bini Alfonso Gaetano nato a Lagosanto il 2/03/1919. 201° Sezione Mista CC RR. Deceduto il 30/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Bulgarelli Claudio nato a Lagosanto il 27/10/1910. 3° Reggimento Artiglieria. Deceduto il 30/05/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. Soldato Marinelli Natale nato a Lagosanto il 11/01/1921. 23° Settore Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia il 11/02/1944. Non presente nel data base di Onorcaduti.

Masi Torello Caporale Pelati Augusto nato a Masi Torello il 15/02/1919. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto a Osnabruck il 16/02/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo.

Massafiscaglia Donati Bruna nata a Massafiscaglia il 24/12/1915. Deceduta il 1/03/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Presente data base Onorcaduti. Soldato Monesi Giuseppe nato a Massafiscaglia il 25/10/1916. Officine Genio. Deceduto a Zambrow il 7/04/1944. Sepolto in Polonia. Soldato Poletti Alighiero nato a Massafiscaglia il 14/02/1907. Comandi ed Enti Vari Artiglieria. Deceduto 11/09/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno.

Mesola Soldato Ballarini Attilio Giovanni nato a Mesola il 11/10/1917. 11° Reggimento Genio. Deceduto il 2/06/1946. Deceduto per postumi della prigionia in Germania, non presente su data base Onorcaduti. Presente su data base Prevmil. Soldato Barboni Vito nato a Mesola il 4/05/1924. 25° Reggimento Fanteria. Deceduto il 24/05/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Partigiano Beccari Loris a Mesola il 26/05/1911. Reparto delle Formazioni partigiane. Deceduto a Gusen il 27/04/1944. Sepolto a Mauthausen. Soldato Biolcati Rinaldi Gelido nato a Mesola il 8/07/1916. 11° Reggimento Genio. Deceduto il 11/09/1944. Deceduto in prigionia in Germania, non presente nel data base di Onorcaduti. Presente nel data base PrevMil.

123


Soldato Callegari Umberto nato a Mesola il 16/04/1917. 74° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia. Sepolto in Russia. Fonte Onorcaduti. Soldato Callura Giovanni nato a Mesola il 26/02/1922. 303° Reggimento Fanteria. Deceduto a Zgorzelec/Gorlitz il 6/10/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia. Partigiano Camisotti Giordano nato a Mesola il 25/10/1900. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto a Dachau il 26/04/1945. Sepolto a Dachau – Lager Friedhof. Soldato Cappelli Ruggero nato a Mesola il 9/12/1914. 56° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in Prigionia in Germania il 7/07/1944. Non presente sul data base di Onorcaduti. Caporale Celeghini Amedeo nato a Mesola il 7/07/1900. 11° Reggimento Alpino. Deceduto in prigionia in Germania il 17/04/1945. Sepolto a Ferrara. Soldato Folegatti Francesco nato a Mesola il 5/01/1918. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 1/02/1944. Sepolto a Aue – Johanngeorgenstadt Friedhof. Caporal Maggiore Gatti Fortunato nato a Mesola il 7/01/1915. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto il 12/12/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen. Soldato Grigatti Abdon nato a Mesola il 12/11/1914. 17° Settore e sottosettore Guardia alla Frontiera. Deceduto 11/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Partigiano Menegatti Guglielmo nato a Mesola il 25/01/1917. Reparto Formazioni Partigiane. Deceduto a Gusen il 25/04/1944. Sepolto a Gusen. Soldato Roma Fabrizio nato a Mesola il 4/05/1914. 4° Reggimento Genova Cavalleria. Deceduto in prigionia in Germania il 16/12/1943. Sepolto a Neuburxdorf . Gemeindefriedhof. Tugnoli Luigi nato a Mesola il 14/05/1919. Deportato a Dachau. Deceduto ad Amburgo il 25/02/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Zanella Girolamo nato a Mesola il 26/06/1924. 11° Reggimento Bersaglieri. Deceduto a Sagan/Zagan il 14/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia.

Migliarino Soldato Anteghini Appio nato a Migliarino il 20/11/1923. 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 5/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. Soldato Bondi Luigi nato a Migliarino il 10/03/1910. 208° Autoreparto. Deceduto il 28/02/1945. Sepolto a Obhausen- ST. Johanni Friedhof. Soldato Finetti Estevaldo nato a Migliarino il 10/11/1915. 73° Reggimento Fanteria. Deceduto il 24/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Finetti Rosmar nato a Migliarino il 11/03/1921. 36° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in Germania il 26/09/1945. Sepolto a Bad Gottleuba. 124


Soldato Frighi Antonio nato a Migliarino il 20/06/1910. 48° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 2/02/1944, Verb. 450. Sepolto a St Mandrier – Sacrario Militare. Gardenghi Vittorio nato a Migliarino il 24/10/1900. Deceduto a Vienna il 10/05/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen. Soldato Righetti Ermanno nato a Migliarino il 7/05/1923. 55° Reggimento Fanteria. Deceduto il 8/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Rizzati Gelmino Nello nato a Migliarino il 17/08/1923. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 18/05/1945. Sepolto a Glauchau – Gemeindefriedhof. Soldato Sgarzi Amos nato a Migliarino il 17/09/1919. 5° Reggimento Genio. prigionia a Jena il 19/03/1945. Sepolto a Migliarino.

Deceduto in

Caporal Maggiore Sgarzi Romano nato a Migliarino il 26/06/1912. 4° Gruppo Artiglieria. Deceduto in prigionia il 12/04/1944. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Tavani Giovanni nato a Migliarino il 23/06/1915. Comando di Enti Vari. Deceduto in prigionia a Linz A.D. Donau il 25/07/1944. Sepolto in Austria. Finanziere Vecchi Vittorio nato a Migliarino il 21/01/1911. Legione Guardia di Finanza di Trento. Deceduto a Duisburg il 22/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporal Maggiore Zaffoni Arduino nato a Migliarino il 29/12/1910. Comando di Enti Vari Guardia alla Frontiera. Deceduto il 29/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno.

Mirabello

Caporale Accorsi Mario nato a Mirabello il 11/11/1918. 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 24 Maggio 1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Bianchi Vittorino nato a Mirabello il 30/11/1920. 27° Settore Guardia alla Frontiera. Deceduto il 27/12/1943. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporale Guidetti Leo nato a Mirabello il 21/04/1910. 3° Reggimento Granatieri. Deceduto a Sandbostel il 28/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. .

Ostellato Partigiano Bartarelli Silvio nato a Ostellato il 19/11/1898. Reparto Formazioni Partigiane. Deportato da Bolzano il 19/1/1945 a Flossenbürg.. Deceduto a Auerbach il 20/6/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. 125


Soldato BindiniGiovanni nato a Ostellato il 30/05/1923. 53° Reggimento Fanteria. Deceduto il 15/03/1944. Sepolto in Russia secondo Onorcaduti. Partigiano Bosi Italo nato a Ostellato il 18/04/1916. Reparto Formazioni Partigiane. Deceduto a Gusen/Perg il 22/4/1945. Sepolto a Gusen. Soldato Callegari Giuseppe nato a Ostellato il 11/08/1916. 7° Reggimento Genio. Deceduto il 9/09/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Fogli Duilio nato a Ostellato il 23/08/1943. Deceduto il 27/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Nardini Antenore nato a Ostellato il 11/07/1917. 11° Reggimento Genio. Deceduto a Stargard il 22/11/1944. Sepolto in Polonia. Soldato Peverati Esole nato a Ostellato il 22/11/1890. 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 22/10/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Resca Walter nato a Ostellato il 13/04/1917. 3° Raggruppamento Armata Artiglieria. deceduto il 8/03/1944. Sepolto a Marzabotto Sacrario Militare. Soldato Rocchi Secondo nato a Ostellato il 14/01/1909. 444° Battaglione Costiero. Deceduto il 5/09/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo.

Poggio Renatico Bassi Severino nato a Poggio Renatico il 28/9/1890. Deceduto il 1/01/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Presente nel data base Onorcaduti. Capelli Tancredo nato a Poggio Renatico il 1/02/1904. Deceduto 3/06/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Presente nel data base di Onorcaduti. Marinaio Cesari Edolo nato a PoggioRenatico il 21/01/1922. Cacciatorpediniere Turbine. Deceduto il 24/04/1945 a Jena. Sepolto a Gallo (Ferrara). Soldato Fregna Antonio nato a Poggio Renatico il 20/10/1924. 132° Reggimento Artiglieria divisione Corazzata. Deceduto il 13/01/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Gallerani Mario nato a Poggio Renatico il 13/05/1908. C.M.P. di Bologna. Deceduto in prigionia a Lipsia. Sepolto in Germania. Soldato Roncarati Rino nato a Poggio Renatico il 11/08/1911. 107° Compagnia Presidiaria. Deceduto 1/01/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno.

126


Portomaggiore Soldato Aretosi Ugo nato a Portomaggiore il 14/08/1923. 3° Reggimento Granatieri. Deceduto in Prigionia sul territorio tedesco il 9/07/1945. Sepolto a Ferrara. Soldato Argentini Angelo nato a Portomaggiore il 22/12/1923. 55° Reggimento Fanteria. Deceduto il 28/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. Nel data base di PrevMil manca la dicitura morto in prigionia. Soldato Argentini Guido nato a Portomaggiore il 13/02/1910. 14° Reggimento Artiglieria. Deceduto il 13/02/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Bellettati Nelusco nato a Portomaggiore il 6/11/1912. 260° Reggimento Fanteria. Deceduto 11/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Bencivelli Marino nato a Portomaggiore il 26/10/1919. 10° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia in territorio tedesco il 5/07/1944. Soldato Bignardi Aldo nato a Portomaggiore il 27/09/1919. 11° Reggimento Genio. Deceduto il 1/07/1944. Sepolto a Mittelbau Nordhausen. Soldato Boari Mario Cesare nato a Portomaggiore il 21/03/1910. 3° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 24/04/1945. Sepolto a Mauthausen – Campo di Concentramento. Soldato Brunaldi Fulvio nato a Portomaggiore il 16/06/1911. 27° Reggimento Fanteria. Deceduto il 21/12/1943. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporal Maggiore Celati Antonio nato a Portomaggiore il 3/08/1910. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 1/3/1945. Sepolto a Portomaggiore. Soldato Celeghini Eliano nato a Portomaggiore il 19/05/1924. 11° Reggimento Genio. Deceduto il 2/06/1944 in prigionia in Germania, non presente data base Onorcaduti. Soldato Felloni Marco nato a Portomaggiore il 10/10/1922. Comando di Enti Vari Artiglieria. Deceduto il 30/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Ferrari Ermes nato a Portomaggiore il 13/07/1913. 74° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia in Germania il 5/01/1944. Sepolto a Portomaggiore. Aviere Fiocchi Luciano nato a Portomaggiore il 4/04/1918, 102 Deposito Regia Aeronautica Vela di Trento. Deceduto in prigionia in Germania il 24/05/1944. Sepolto a San Martino (Ferrara). Galliera Giuseppe nato a Portomaggiore il 18/5/1926. Deceduto il 3/02/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino “Zehlendorf”. Presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Ghesini Lino nato a Portomaggiore il 21/08/1924. 151° Reggimento Fanteria. Deceduto il 23 Aprile 1945. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. 127


Caporale Giori Antonio nato a Portomaggiore il 13/07/1910. 153° Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia Stalag Luckenwalde il 13/04/1944. Sepolto a Portomaggiore. Soldato Lattuga Pensierino nato a Portomaggiore il 29/12/1916. 6° Reggimento Genio. Deceduto 11/02/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporal Maggiore Malacarne Ercole nato a Portomaggiore il 27/11/1912. 35° Reggimento Artiglieria. Morto in Germania il 6/06/1945. Non presente nel data base Onorcaduti. Partigiano Manfrini Anselmo nato a Portomaggiore il 24/10/1898. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto a Mauthausen il 25/04/1945. Sepolto a Mauthausen. Soldato Mantovani Luigi nato a Portomaggiore il 6/11/1917. 165° Reggimento C.D.A. Artiglieria. Deceduto 29/04/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Caporal Maggiore Manzoni Mario nato a Portomaggiore il 10/07/1917. 9° Reggimento Lancieri di Firenze. Ferito da un carceriere il 18/11/1944, deceduto il 28 dello stesso mese. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Sotto Tenente Mattioli Ennio nato a Portomaggiore il 30/12/1921. 79° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 25/05/1945. Sepolto a Portomaggiore. Soldato Orlandi Aldo nato a Portomaggiore il 15/10/1908. Comando di Enti Vari. Deceduto a Zgorzelec/Gorlitz il 6/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Bieleny/Varsavia. Soldato Orlandi Carlo nato a Portomaggiore il 11/04/1921. Deceduto il 4/07/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Palazzi Ugo nato a Portomaggiore il 13/05/1903. Ditta Giardinella Angelo. Deceduto il 4/06/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Berlino. Soldato Pazi Guerrino nato a Portomaggiore il 23/11/1916. Comando di Enti Vari Fanteria. Deceduto in prigionia a Steyer il 24/02/1944. Sepolto a Steyer. Soldato Rizzati Italo nato a Portomaggiore il 18/08/1922. Comando di Enti Vari Autiere. Deceduto 8/01/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno. Soldato Scanavini Carlo nato a Portomaggiore il 15/05/1900. Comando ed Enti Vari. Deceduto ad Amburgo il 31/12/1944. Sepolto a Harburg – Neuerfriedhof. Sergente Soffri Renato nato a Portomaggiore il 11/05/1897. 6° Compagnia di Sanità. Deceduto il 10/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Toselli Bruno nato a Portomaggiore il 21/05/1912. 44° Reggimento Fanteria. Deceduto il 4/11/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Vignali Otello nato a Portomaggiore il 9/02/1923. 55° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 13/04/1944. Non presente nel data base di Onorcaduti.

128


Caporal Maggiore Zoli Armando nato a Portomaggiore il 30/09/1916. 1° Reggimento Guardie alla Frontiera. Deceduto a Fallingbostel il 17/05/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo.

Ro Ferrarese Caporale Benvenuti Alberto nato a Ro Ferrarese il 7/09/1920. Quartier Generale Divisione Ferrara. Deceduto a Sangerhausen il 26/08/1944. Sepolto a Ro Ferrarese. Soldato Bonora Corradino nato a Ro Ferrarese il 21/03/1921. 17° Raggruppamento Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia in Germania il 4/10/1944. Sepolto in Italia. Soldato Curarati Robilante nato a Ro Ferrarese il 11/05/1914. 9 Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia in Germania il 19/04/1945. Sepolto a Roma “Verano” Sacrario Militare, Soldato Girotti Nereo nato a Ro Ferrarese il 26/02/1922. 9° Reggimento Bersaglieri. Deceduto il 28/12/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Amburgo. Soldato Ingranato Gilberto nato a Ro Ferrarese il 18/07/1910. 11° Reggimento Fanteria. Morto il 31/07/1945. Segnalato come morto in prigionia da PrevMil, non presente sul data base di Onorcaduti. Partigiano Milani Antonio nato a Ro Ferrarese il 29/01/1908. Reparto delle Formazioni Partigiane. Deceduto in prigionia in Germania il 21/04/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Pavanelli Giuliano nato a Ro Ferrarese il 10/09/1923. 259° Reggimento Fanteria. Deceduto in prigionia il 7/03/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Sacchetti Secondo nato a Ro Ferrarese il 10/08/1908. 11° Reggimento Fanteria. Deceduto il 20/01/1945. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Soldato Zemella Guerrino nato a Ro Ferrarese il 26/09/1915. Comando di Enti Vari Fanteria. Deceduto il 25/03/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Francoforte sul Meno.

Saletta di Copparo Marinaio Benatti Luigi nato a Saletta di Copparo il 4/04/1920. Comando Marina Portoferraio. Deceduto a Oberhausen il 4/04/1945. Sepolto a Oberhausen “Westfriedhof”. Soldato Bondini Secondo nato a Saletta di Copparo il 16/09/1913. 835° Ospedale da Campo. Decduto a Gneixendorf il 1/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Mauthausen.

Sant’Agostino Soldato Casoni Mario nato a Sant’Agostino il 9/09/1923. 17° Settore Guardie alla Frontiera. Deceduto in prigionia in Germania il 9/04/1945. Sepolto a Cento.

129


Soldato Guerra Franco nato a Sant’Agostino il 16/11/1922. Parchi Automobilistici. Deceduto in prigionia in Germania il 28/05/1944. Sepolto a Bari Sacrario Militare Caduti “Oltremare” Vergnani Saturno nato a Sant’Agostino il 19/05/1908. Deceduto il 3/04/1944. Sepolto cimitero militare italiano di Monaco di Baviera. Nominativo presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Salsini Bruno nato a Sant’Agostino il 9/03/1923. Depositi e Magazzini Genio. Decceduto in prigionia a Cheb il 25/03/1945. Sepolto a Cheb (Eger) Repubblica Ceca.

Tresigallo Soldato Cavallini Agide Alvaro nato a Tresigallo il 30/10/1911. 56° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia in Germania il 1/02/1944 (Verbale 9380) Sepolto a Tresigallo. Soldato Pavanelli Armando nato a Tresigallo il 8/09/1922. 57° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto in prigionia a Brandemburg il 26/02/1944. Sepolto a Roma Verano Sacrario Militare,

Vigarano Mainarda Soldato Battaglia Amaturgo nato a Vigarano Mainarda il 31/03/1906. 201° Battaglione Fanteria. Deceduto il 1/04/1944. Sepolto a Neuburxdorf - "Gemeindefriedhof ". Soldato Marchesi Walter nato a Vigarano Mainarda il 23/12/1912. Comando di Enti Vari Fanteria. Morto in prigionia in Germania il 10/04/1945. Non presente nel data base di Onorcaduti. Soldato Panigalli Lino nato a Vigarano Mainarda il 4/10/1913. CCXL Battaglione CC.NN. Deceduto in prigionia in Germania il 27/12/1944. Non presente nel data base di Onorcaduti, non presente nel data base Caduti RSI. Soldato Salani Leonello nato a Vigarano Mainarda il 7/10/1912. 11° Reggimento Fanteria. Decedutoin prigionia in Germania il 21/05/1945. Sepolto a Belzig – Staedtischer Friedhof. Soldato Vandelli Sergio nato a Vigarano Mainarda il 23/07/1914. 33° Reggimento Artiglieria Divisionale. Deceduto il 13/09/1945. Sepolto a Bari – Sacrario Militare Caduti d’Oltremare.

Voghiera Aviere Scelto Cervi Giuseppe nato a Voghiera il 24/09/1909. Aeroporto di Bologna. Deceduto il 12/4/1945 in prigionia in Germania. Sepolto in Germania. Soldato Guerzoni Eridano nato a Voghiera il 18/04/1922. 77° Reggimento Fanteria. Deceduto il prigionia in Germania il 20/09/1944. Sepolto a Voghiera. 130


Le vittime civili dei bombardamenti sul ferrarese

Bombardamenti alleati su Pontelagoscuro, fotografia scattata da un ricognitore dopo l’operazione.

131


Ai deportati militari e civili della seconda guerra mondiale debbono aggiungersi i 96 ebrei della comunità ferrarese deportati e trucidati nei lager nazisti. Altri 54 ebrei ferraresi di altre comunità seguirono la stessa sorte. I loro cognomi: Ancona, Ascoli, Bassani, Bagnoli, Bemporad, Borghi Finzi e Borghi Treves, Caffaz, Castelbolognasi, Cavalieri, Coen, Conegliano, Costantini Tedeschi, Dalla Volta, Del Vecchio, Fano, Farber, Fink, Finzi, Forti, Gutmann, Hanau, Jacchia, Jesi, Lampronti, Levi, Luzzatti, Magrini, Matatia, Melli, Minerbi,Neppi, Ottolenghi, Pesaro, Ravenna, Rocca, Rietti, Rossi, Rotstein, Saralvo, Servadio, Sinigallia,Teglio, trevi, Zamorani, Zevi. Molti di essi avevano combattuto nelle file italiane durante la Grande Guerra, alcuni erano stati decorati al valor militare come l’industriale Renato Hirsch, incarcerato in quanto ebreo, dopo l’otto settembre si impegnò nelle file della resistenza, sarà eletto dal CNL primo prefetto di Ferrara ed avrà l’onore di accogliere gli alleati in una città che si era liberata da sola dai nazi-fascisti al prezzo di gravi perdite. Per quel che riguarda le vittime dei bombardamenti alleati Il primo atto di morte è intestato a Magni Antonio e porta la data del 29/12/1943, ore 13 e 40, abitava in via A. Ducale 75, aveva 46 anni. La prima incursione causò 312 morti, fu una strage. Fu bombardato il rifugio di Porta Reno che crollò, il maggior numero di vittime si ebbe li. Fu un’inutile macello, i ponti sul fiume Po rimasero intatti e così pure le installazioni militari. Il successivo bombardamento era inevitabile da parte alleata ed infatti arrivò il 28 gennaio 1944 alle ore 11 e 40. Le prime bombe furono sganciate in zona Arianuova, Porta Po e stazione ferroviaria, poi venne colpito anche il duomo ed anche li ci furono parecchie vittime civili, crollò la chiesa di S. Benedetto, la Banca d’Italia, e l’adiacente rifugio, fu un’altra strage. con la seconda incursione le vittime civili salirono a 515. In meno di un mese mezzo migliaio di ferraresi erano deceduti a causa dei bombardamenti indiscriminati alleati. Fino al mese di maggio 1944 continuò lo stillicidio di bombardamenti, spezzonamenti e mitragliamenti contro la popolazione civile, i morti salirono a 566, fra le vittime Luigi Castellazzi di 86 anni che abitava in corso Porta Po e Salmi Franco di 3 mesi che abitava a Porotto. Il 10 giugno 1944 ci fu uno spezzonamento nella zona di via Bologna S. Martino, venne colpito anche il cimitero di S. Luca, 191 le vittime, fra queste molti bambini, donne, anziani. In sei mesi il numero dei morti civili era già arrivato a 760. A metà luglio del 1944 Porto Garibaldi venne raso al suolo, alla fine del conflitto i morti civili per incursioni aeree supereranno il migliaio. La città di Ferrara subirà danni irreparabili al patrimonio artistico, il Castello Estense, il Duomo, Palazzo dei Diamanti, la chiesa di S. Andrea, la Chiesa della Rosa, San Cristoforo sono solo alcune delle testimonianze della città che subiranno danni gravissimi. I bombardamenti indiscriminati non ebbero alcuna giustificazione, furono effettuati al solo scopo di colpire la popolazione civile per alienare le simpatie verso il fascismo e la repubblica di Salò. Non bisogna dimenticare i tanti militari italiani che perirono per malattia, per gli stenti od uccisi nei vari campi di prigionia alleati. Solo nel Campo di Prigionia di Zonderwater in Sudafrica transitarono più di 100.000 italiani, nel piccolo cimitero riposa un ferrarese, il caporale Simioli Rino di Ro, effettivo del 5° Bersaglieri, deceduto in prigionia il 27/8/1945. I morti in prigionia ferraresi furono ben 952, quasi un terzo dei Caduti. La maggior parte cessarono di vivere nei lager tedeschi e russi, anche se non mancarono i deceduti nei campi alleati in Gran Bretagna, Usa, Algeria, Tunisia, Egitto etc. etc. Altri perirono in mare, nel Mediterraneo ed in Atlantico sulle navi affondate mentre li trasportavano verso la prigionia, oppure massacrati dopo aver deposto le armi come a Cefalonia.

132


Lapidi a ricordo delle vittime civili di due incursioni aeree su Ferrara, quella a destra ricorda le vittime del rifugio di P. Reno, la seconda alcuni morti della Banca d’Italia.

133


In alto un vagone adibito al trasporto dei deportati, in basso il cimitero militare di Amburgo.

134


La piastrina del Tenente De Barberis

135


Nel mese di ottobre 2012 sono stato contattato dal presidente dell’Associazione Pico Cavalieri di Ferrara, dott. Donato Bragatto che mi chiese se era possibile cercare i discendenti di un Caduto ferrarese in Russia in quanto la sua piastrina era stata ritrovata sulle rive del Don da un russo di nome Sergei Pavlov. Dopo alcune ricerche in Archivio Storico Comunale ed in Anagrafe ho rintracciato la figlia del Tenente De Barberis, che vive a Torino. L’emozione che traspariva dalla voce alla notizia, data per telefono, del ritrovamento della piastrina del padre mi ha spronato a continuare nei tentativi di farla ritornare in patria. Nel tentativo è stato coinvolto anche il dott. Respighi dell’Associazione Nazionale Alpini, ma l’esito è tutt’altro che scontato, in Russia è vietata la ricerca di reperti ed è proibita la loro esportazione. L’episodio ha avuto comunque un’ altro risvolto positivo, entrando in contatto con Sergei Pavlov ho ricevuto da questo diverse fotografie che testimoniano come ancora sulle rive del Don, dove si infranse la nostra offensiva e da cui partì la tragica ritirata che culminò con lo sfondamento delle linee russe a Nikolajewka, si trovino ancora iscrizioni, oggetti e piastrine realizzati od appartenuti alle nostre truppe specialmente alpine che li avevano combattuto. Di seguito alcune immagini:

Sergei Pavlov, militare, appassionato di storia del secondo conflitto mondiale, i due nonni hanno combattuto nell’Armata Rossa, uno dei due risulta disperso a Stalingrado. Sergei vive in una città a pochi chilometri dai luoghi raccontati da Mario Rigoni Stern, li combattè la Tridentina ed il Battaglione Vestone di Rigoni Stern. Sulla “Campagna di Russia” ed il suo esito tragico Rigoni Stern espresse un giudizio lapidario: « I russi erano dalla parte della ragione, e combattevano convinti di difendere la loro terra, la loro casa, le loro famiglie. I tedeschi d'altra parte erano convinti di combattere per il grande Reich. Noi non si combatteva né per Mussolini, né per il Re, si cercava di salvare la nostra vita. »

136


Iscrizioni sulle rocce gessose realizzate dalle truppe alpine, a distanza di quasi settanta anni resistono ancora all’inclemenza dell’inverno russo.

Mappa dei ritrovamenti, in basso dove è stata rinvenuta la piastrina di De Barberis, in alto il punto dove sono visibili le iscrizioni di Fornasier. a destra del Fiume Don erano attestati i Russi a Sinistra le nostre truppe. 137


Incisi nella roccia con la baionetta i nomi e cognomi degli alpini che presidiavano la posizione, purtroppo ormai quasi illeggibili. Sotto l’avamposto italiano dove è ancora visibile il testo.

I 138


nomi dei 3732 Caduti di Ferrara e provincia del 2째 conflitto mondiale.

139


I Caduti della 2° Guerra Mondiale di Ferrara e provincia furono, secondo le fonti ufficiali, 3732, se ad essi sommiamo i più di mille ferraresi periti sotto i bombardamenti alleati e gli ebrei ferraresi deportati e mai più tornati dai lager tedeschi ci si avvicina ai 5400 Caduti della Grande Guerra. Le aride cifre di questo immane sacrificio sono queste:

1290 dispersi. 1490 deceduti in combattimento 952 deceduti in prigionia Di questi:

284 caddero in Africa Settentrionale 1082 in Russia 806 in Italia 259 in Jugoslavia (Croazia, Montenegro etc. etcc.) 42 in Atlantico (nella quasi totalità erano imbarcati sul Laconia) 294 in Mediterraneo 211 in Albania 95 in Grecia 410 in Germania I restanti caddero sui fronti minori od in prigionia in Austria, Bulgaria, Polonia, Inghilterra, India, Sudafrica etc. etc. Le città della provincia di Ferrara diedero:

Argenta Berra Bondeno Cento Codigoro Comacchio Copparo Ferrara Formignana Goro Jolanda di Savoia Lagosanto Marrara Masi Torello Massafiscaglia Mesola Migliarino Migliaro Mirabello

254 Caduti 115 Caduti 263 Caduti 196 Caduti 174 Caduti 128 Caduti 311 Caduti 938 Caduti 87 Caduti 8 Caduti 71 Caduti 55 Caduti 1 Caduto 7 Caduti 83 Caduti 160 Caduti 124 Caduti 4 Caduti 13 Caduti 140

Ostellato Poggio Renatico Portomaggiore Ro Sant’Agostino Tresigallo Vigarano Mainarda Voghiera

149 Caduti 76 Caduti 291 Caduti 73 Caduti 67 Caduti 20 Caduti 48 Caduti 16 Caduti


ABA'

GIUSEPPE

ACCORSI

LUIGI

ACCORSI

MARIO

ACCORSI

GIUSEPPE

ACCORSI

GIOVANNI

ACCORSI

GIOVANNI

ADAMI

ALFIO

ADIFI

ALFIO

AGGIO

MARIO

AGNELLA

JAMES

AGNELLI

PIETRO

AGNELLI

VIRGILIO

AGNI

ONORIO

AGNI

MARIO

AGOLINI

ORIO

AGOSTINI

ANTONIO

AGOSTINI

LINO

AGUIARI

ALFREDO

AGUIARI

GIUSEPPE

AGUIARI

NATALE

AGUIARI

SALINGUERA

ALBANATI

ALFREDO A.

ALBERANI

RAFFAELE

ALBERANI

GAETANO

ALBERGHINI

SERGIO

ALBERGHINI

ORLANDO

ALBERGHINI

AMEDEO

ALBERGHINI

LUCIANO

ALBERGHINI

TARQUINIO

ALBERGHINI

ERNESTO

ALBERGHINI

GIORDANO

ALBERGHINI

ILARIO

ALBERGHINI

BARGES

ALBERI

IVO

ALBERI

ALDO

ALBERICI

CESARE

ALBERONI

GIOVANNI

ALBERONI

ALFONSO

ALBERTI

GIUSEPPE

ALBERTI

GUERRINO

ALBERTI

ULTINO

ALBERTINI

LUIGI

ALBIERI

ELEUTIERIO

ALBIERI

QUINTO

ALBIERI

BRUNO

ALBIERI

ETTORE

ALBIERI

RICCARDO

ALBINI

ARTURO

ALEOTTI

VITTORINO

ALEOTTI

OTELLO

ALEOTTI

ALBERTO

ALEOTTI

ADRIANO

ALESSANDRI

RINO

ALESSANDRI

GIUSEPPE

ALESSANDRI

ALESSANDRO

ALFIERI

LINDO

ALIBETTI

GIORGIO

ALIBRANDI

BEPPINO

ALIPRANDI

FRANCO

ALIPRANDI

VIDER

08/02/1919 25/02/1915 11/11/1918 13/05/1910 18/07/1917 13/10/1919 18/12/1918 29/12/1912 05/10/1919 07/10/1919 17/10/1919 16/04/1922 23/11/1916 30/03/1919 17/02/1920 24/07/1907 12/09/1924 30/09/1907 05/05/1921 13/04/1911 04/02/1906 01/01/1916 12/02/1915 11/05/1914 04/08/1915 02/10/1922 22/02/1911 05/11/1914 06/03/1909 01/06/1898 09/11/1925 20/12/1923 02/03/1922 01/11/1919 25/10/1919 18/02/1921 12/01/1920 27/04/1925 02/06/1920 28/03/1916 23/08/1913 14/02/1926 21/08/1912 10/10/1917 22/09/1922 02/01/1922 02/03/1911 02/12/1909 20/11/1920 10/04/1908 03/07/1908 05/09/1917 07/12/1919 03/04/1911 19/09/1922 26/01/1917 17/11/1922 18/09/1920 01/01/1920 20/05/1923

OSTELLATO

80 RGT. FTR.

URSS

14/12/1942

D

BONDENO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

18/03/1944

P

3 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

24/05/1945

P

34 GR. ART.

URSS

19/03/1943

P

FERRARA

366 SQ. CACCIA

AFRICA S.

04/02/1941

M

FERRARA

47 RGT. FTR.

ITALIANO

16/08/1944

M

COPPARO

I BTG. C/C

ITALIANO

18/03/1943

M

ARGENTA

LXXI BTG. M.V.S.N.

TEDESCO

19/01/1944

P

FERRARA

32 RGT. FTR.

TEDESCO

21/09/1944

P

MIGLIARINO

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

MESOLA

85 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

MESOLA

90 RGT. FTR.

URSS

12/11/1942

D

FERRARA

73 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

79 RGT. FTR.

ITALIANO

17/11/1944

M

BONDENO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

FERRARA

Q. G. D'ARMATA

A.O.I.

31/12/1943

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

29/04/1945

M

CODIGORO

24 째 BB.NN. FERRARA

ITALIANO

23/04/1945

D

RO

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

23/12/1942

D

90 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

G.N.R. CP FE 634째

ITALIANO

22/04/1945

M

FERRARA

BASE MILITARE N. 008

URSS

23/02/1942

M

ARGENTA

4 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

20/08/1944

P

ARGENTA

6 RGT. BERS.

URSS

14/07/1942

M

CENTO

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

D

CENTO

161 OSP. CAMP.

URSS

04/03/1943

P

CENTO

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

D

FERRARA

4 RGT. ART. DIV. FANT.

POLACCO

26/01/1945

P

COPPARO

453 GR. ART.

URSS

25/03/1943

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

28/03/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

21/04/1945

M

FERRARA

FORM. PART.

JUGOSLAVO

30/06/1944

D

FERRARA

XLVI BTG. MOT. BERS.

ALBANESE

02/07/1943

M

COMACCHIO

27 RGT. FTR.

BRITANNICO

22/04/1944

P

COMACCHIO

ARP. VIBO VALENTIA

ITALIANO

11/07/1943

M

ARGENTA

92 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

ARGENTA

3 RGT. GRA.

ALBANESE

13/12/1940

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

12/04/1945

M

FERRARA

26 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

04/08/1940

M

CENTO

83 RGT. FTR.

ITALIANO

10/07/1943

M

COPPARO

89 SEZ. SUSS.

ITALIANO

25/09/1944

M

IOLANDA DI S.

OPERAIO SDL

TEDESCO

17/06/1944

M

22 RGPT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

23/09/1941

M

PORTOMAGGIORE

3 RGT. GRA.

BULGARO

09/02/1944

P

FERRARA

38 RGT. FTR.

URSS

01/12/1942

D

COM. M. LERO

GRECO

26/10/1943

P

COPPARO

XVIII SET. COP. G.A.F.

ALBANESE

08/09/1943

D

FERRARA

GR. CC.NN. LEONESSA

JUGOSLAVO

06/06/1942

M

IOLANDA DI S.

133 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

TEDESCO

31/01/1945

P

FORMIGNANA

249 BTG. TERR. MOB

TEDESCO

16/03/1944

P

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

22/08/1941

M

COPPARO

FORM. PART.

JUGOSLAVO

06/04/1945

M

18 GR. ART.

MEDIT.

11/02/1944

P

A.N.R. 3째 GRUPPO CT

AUSTRIACO

12/04/1945

M

PORTOMAGGIORE

RGT. ART. A CAVALLO

URSS

31/08/1943

P

MASSAFISCAGLIA

81 RGT. FTR.

URSS

09/11/1942

D

ARGENTA

80 RGT. FTR.

URSS

05/02/1943

P

CODIGORO

INCR.ZARA

MEDIT.

29/03/1941

D

FERRARA

1 RGT. ALP.

URSS

31/01/1943

D

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

MIRABELLO PORTOMAGGIORE

BERRA CODIGORO

COPPARO

BERRA

SANT'AGOSTINO FERRARA

CODIGORO

141


ALLEGRI

GIOVANNI

ALTERI

POMPEO

ALVISI

UGO

ALVONI

PAOLO

ALVONI

GINO

AMADEI

ANTONIO

AMADORI

AUGUSTO

AMATI

PARIDE

AMATI

RENZO

AMATI

MARIO

AMEDEI

FILIPPO

ANDERLINI

FLAVIO

ANDINI

GUIDO

ANDREETTI

GUIDO

ANDREGHETTI

GUIDO

ANDREOLI

ALBERTO

ANDREOLI

MARCELLO

ANDREOTTI

GLAIS

ANDREOTTI

WALTER

ANDREOTTI

VINCENZO

ANDREOTTI

GIUSEPPE

ANDRETTA

GIACOMO

ANDRETTI

GIOVANNI

ANELONI

PAOLO

ANGELI

MARIO

ANGELINI

ENZO

ANGELINI

WILLIAM

ANGUSTI

GUIDO

ANODI

ENZO

ANSALONI

TONINO

ANSALONI

MARIO

ANTEGHINI

AURELIO

ANTEGHINI

APPIO

ANTEGHINI

BRUNO

ANTEGHINI

ORESTE

ANTINORI

LUIGI

ANTOLINI

LUIGI

ANTOLINI

ALDO

ANTOLINI

LUIGI

ANTOLINI

MARIO

ANTONIETTI

GIOVANNI

ANTONIONI

SARO

ARBALTINI

VINCENZO

ARDETTI

EDMONDO

ARDIGO'

ROSOLINO

ARDIZZONI

EZIO

ARDIZZONI

SERGIO

ARDIZZONI

UMBERTO

ARDIZZONI

GIOVANNI

ARDIZZONI

WALTER

ARDIZZONI

JONESCO

ARDIZZONI

RAFFAELE

ARESANI

LUIGI

ARETOSI

UGO

ARGENTINI

GUIDO

ARGENTINI

ANGELO

ARLOTTI

ALFIO

ARMARI

ALFREDO

ARMARI

GUERINO

ARMARI

ALBERTO

25/09/1912 14/12/1912 22/08/1914 23/01/1924 15/02/1917 03/03/1917 10/01/1921 09/09/1919 05/12/1921 14/05/1923 11/09/1916 28/03/1919 05/05/1923 05/05/1922 09/07/1912 28/05/1911 20/01/1905 28/08/1912 20/05/1911 01/09/1922 02/07/1915 27/11/1899 27/12/1914 01/10/1919 03/06/1895 26/02/1920 16/09/1922 21/02/1920 31/12/1916 11/08/1921 30/03/1914 02/04/1912 20/11/1923 21/10/1919 19/09/1917 28/09/1919 23/02/1908 04/05/1920 10/07/1922 22/12/1923 16/03/1916 30/09/1920 17/09/1910 13/09/1913 03/04/1922 23/12/1919 07/10/1919 09/06/1911 17/06/1912 11/05/1920 24/12/1920 09/07/1920 24/01/1924 14/08/1923 13/02/1910 22/12/1923 19/01/1922 10/08/1907 08/12/1915 09/03/1920

OSTELLATO

37 RGT. FTR.

URSS

07/03/1943

M

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

08/05/1943

P

SOMM. NANI

ATLANTICO

20/01/1941

M

FERRARA

3 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

27/03/1945

P

FERRARA

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

30/09/1944

M

FERRARA

2 RGT. GENIO

BRITANNICO

14/05/1946

P

308 SEZ. SAN. ALP.

MEDIT.

29/03/1942

D

FERRARA

Q. G. DIV. SUPERGA

MEDIT.

02/12/1942

D

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

17/03/1944

M

SOMM. PROVANA

MEDIT.

17/06/1940

D

BONDENO

8 RGT. BERS.

AFRICA S.

04/05/1941

M

FERRARA

ANR 2째 ZAT

ITALIANO

07/07/1944

M

FERRARA

12 RGT. C.D.A. ART.

ITALIANO

14/07/1943

M

ARGENTA

3 RGT. BERS.

URSS

21/12/1942

P

BONDENO

9 CP. T.R.T.

URSS

19/12/1942

D

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

A.O.I.

09/07/1941

M

FERRARA

147 GR. ART.

AFRICA S.

25/08/1942

M

FERRARA

3 RGT. BERS.

URSS

17/03/1943

P

ARGENTA

80 RGT. FTR.

URSS

18/03/1943

P

OSTELLATO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

25/11/1941

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

29/04/1945

M

POGGIO R.

21 RGT. ART. DIV. FANT.

MEDIT.

03/09/1941

D

BONDENO

196 SQ. RIC. MARITTIMA

MEDIT.

30/07/1943

D

COPPARO

G.N.R.

ITALIANO

24/03/1945

M

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

M

FERRARA

25 RGPT. G.A.F. ART.

JUGOSLAVO

13/03/1943

M

MESOLA

38 SQD. PAN. WEISS

ALBANESE

16/11/1944

M

34 RGT. FTR.

AFRICA S.

04/02/1941

P

POGGIO R.

15 CP. C/C FTR.

JUGOSLAVO

25/11/1941

M

BONDENO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

ARGENTA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

MIGLIARINO

3 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

09/04/1944

P

MIGLIARINO

7 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

308 SEZ. SAN. ALP.

URSS

17/01/1943

D

36 LEGIONE M.V.S.N.

ALBANESE

04/12/1940

M

90 RGT. FTR.

URSS

10/12/1942

D

II BTG. MORT.

URSS

25/01/1943

D

MAR. REPUBBLICANA

ITALIANO

15/04/1945

D

FORM. PART.

ITALIANO

24/05/1945

M

26 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

Q. G. DIV. LUPI DI TOSCANA

TEDESCO

26/02/1945

P

BONDENO

3 RGT. BERS.

URSS

10/12/1942

D

FERRARA

52 SEZ. SUSS.

URSS

10/05/1943

P

FERRARA

10 RGT. BERS.

AFRICA S.

07/01/1941

M

CENTO

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

CENTO

34 RGT. ART. DIV. FANT.

POLACCO

14/06/1944

P

CENTO

6 RGT. FANT.CARR.

KENIOTA

19/08/1946

P

9 RGT. BERS.

ITALIANO

25/05/1942

M

CENTO

III GR. SQD. CAR. L6 NIZZA

AFRICA S.

16/06/1942

M

CENTO

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

BTG. GENIO F.C.

ITALIANO

12/04/1945

M

PORTOMAGGIORE

3 RGT. GRA.

TEDESCO

09/07/1945

P

PORTOMAGGIORE

14 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

13/02/1944

P

PORTOMAGGIORE

55 RGT. FTR.

TEDESCO

28/04/1944

M

IOLANDA DI S.

277 RGT. FTR.

URSS

06/04/1943

P

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

23/03/1943

M

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

16/12/1942

D

FERRARA SANT'AGOSTINO

MIGLIARINO

COMACCHIO

OSTELLATO

SANT'AGOSTINO

VIGARANO M.

MASSAFISCAGLIA FERRARA MASSAFISCAGLIA CENTO PORTOMAGGIORE LAGOSANTO FERRARA RO BERRA

FERRARA

FORMIGNANA

MESOLA CODIGORO FERRARA

142


ARMARI

BRUNO

ARMARI

ALDO

ARNOFFI

ADRIANO

ARNOFFI

LUIGI GIORGIO

ARNOFFI

GIOVANNI

ARNOFFI

GINO

ARNOFFI

GINO

ARQUA'

ELMER G.

ARQUA'

BEPPINO

ARRIVABENI

MARIO

ARTIOLI

ERMANO

ARTIOLI

ANGELO

ARTIOLI

CESARE

ARTIOLI

EGIDIO

ARTIOLI

RENZO

ARTOSI

ADRIANO

ARVATI

ITALO MARTE

ARVEDA

FRANCO

ARVIERI

ARIODE

ARZENTON

LUIGI

ASSONE

ANTONIO

ASTARA

GIOVANNI

ASTOLFI

RENATO

ASTOLFI

ANTONIO P.

ASTRATTI

ARDELIO

ATTI

CELSO

ATTI

ALDO

ATTI

GIANCARLO

ATTIERI

PRIMO

AUSTRANTI

ANDREA

AVANZI

CATALDO

AZZI

ARNOLDO

AZZI

VILLIAM

BACCAINI

TOMMASO

BACCARO

IVES

BACCHI

GIOVANNI

BACCHIEGA

TRANQUILLO

BACCHIEGA

VITER

BACCILIERI

LUIGI

BACIGLIERI

IVAN

BACIGLIERI

EDMONDO

BACILIERI

IVO

BACILIERI

GAETANO

BACILIERI

VILTER

BACILIERI

WALTER

BACILIERI

BRUNO

BAGLIETTI

ELVES

BAGNI

UMBERTO

BAGNI

ERIO

BAGNOLATI

ALFONSO

BAGOLIN

NINO

BAIOLINI

LORIS

BALBO

GIUSEPPE

BALBO

ITALO

BALBONI

DUILIO

BALBONI

LUCIO LUCIANO

BALBONI

IVANO

BALBONI

REMO

BALBONI

ALFREDO

BALBONI

AGOSTINO

23/04/1921 10/10/1919 02/12/1924 20/08/1922 04/08/1920 17/08/1916 08/07/1921 19/03/1920 13/08/1923 24/10/1924 23/08/1922 08/01/1919 13/12/1924 02/07/1920 19/06/1927 13/12/1912 17/09/1901 16/11/1916 04/12/1919 16/08/1917 06/01/1921 01/09/1921 05/09/1919 12/06/1906 24/11/1911 29/08/1912 19/12/1910 17/01/1927 15/06/1921 18/12/1911 15/07/1921 04/09/1919 11/10/1915 30/01/1909 01/08/1925 03/05/1921 13/01/1919 31/12/1915 22/06/1898 23/03/1920 22/04/1913 22/07/1910 31/01/1917 24/04/1921 29/09/1921 24/11/1913 12/12/1922 28/01/1916 04/01/1894 05/02/1916 27/10/1918 07/09/1922 06/05/1919 05/06/1896 26/07/1923 13/12/1909 26/10/1915 20/07/1921 01/03/1920 01/10/1900

MESOLA

C.DI ED ENTI VARI MITR.

MEDIT.

11/02/1944

P

ARGENTA

Torpediniera PRESTINARI

MEDIT.

31/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

28 RGT. FTR.

ITALIANO

02/06/1944

M

SANT'AGOSTINO

53 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

6 RGT. BERS.

URSS

13/07/1942

M

PORTOMAGGIORE

82 RGT. FTR.

URSS

06/12/1941

M

ARGENTA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

12/06/1942

M

RO

85 RGT. FTR.

AFRICA S.

13/01/1943

D

DIV. MONTEROSA

ITALIANO

15/12/1944

M

10 RGT. LANC. V.E. II

ITALIANO

13/05/1945

M

80 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

FERRARA

DEPOSITI AERON. VARI REP.

ITALIANO

07/09/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

21/04/1945

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

21/04/1945

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

21/04/1945

M

BERRA

56 RGT. FTR.

TEDESCO

23/12/1944

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

07/09/1944

M

GR. CC. PIACENZA

ITALIANO

25/11/1945

P

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

3 RGT. ART. DIV. FANT.

MEDIT.

24/05/1941

D

1 RGT. ALP.

URSS

27/01/1943

D

XXX BTG. GUAST. GENIO

URSS

28/01/1943

D

BERRA

3 RGT. GRA.

ALBANESE

01/12/1940

D

FERRARA

64 BTR. ART.

URSS

31/07/1943

P

FERRARA

35 RGT. FTR.

ITALIANO

19/06/1945

M

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

31/01/1941

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

18/03/1942

M

G.N.R. BTG. BOLOGNA

ITALIANO

30/04/1945

M

BONDENO

158 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

11/06/1944

P

FERRARA

3 RGT. GENIO

ITALIANO

01/06/1942

M

MESOLA

23 SET. E SOTT.. G.A.F.

ITALIANO

01/06/1943

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

17/11/1944

M

FERRARA

VI BTG. MOV.STRAD.

URSS

27/02/1943

P

FERRARA

442 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

26/06/1943

M

FERRARA

TERRITORIALE 42째 DMP

ITALIANO

09/09/1944

M

123 SQ. OSSERVAZ. AEREA

MEDIT.

18/09/1941

D

FERRARA

2 RGT. BERS.

ALBANESE

11/03/1941

M

IOLANDA DI S.

FORM. PART.

ITALIANO

22/01/1945

D

POGGIO R.

GNR CP.FE-634

ITALIANO

28/03/1945

D

COPPARO

26 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

27/11/1940

M

POGGIO R.

6 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

11 RGT. FTR.

TEDESCO

02/06/1945

P

24 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

31/08/1944

P

CODIGORO

3 RGT. BERS.

URSS

19/05/1943

P

COPPARO

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

ARP. POLA - PUNTISELLA

TEDESCO

09/08/1944

P

CENTO

47 RGT. FTR.

ALBANESE

11/01/1941

M

CENTO

G.N.R. BTG ROMAGNA

ITALIANO

01/05/1945

M

BONDENO

278 RGT. FTR.

URSS

01/01/1943

D

FERRARA

AUTOGRUPPI AUTO.

EGIZIANO

17/04/1941

P

COPPARO

FORM. PART.

ITALIANO

03/10/1945

M

1 RGT. ALP.

URSS

27/01/1943

D

GOV. DELLA LIBIA

AFRICA S.

28/06/1940

M

CENTO

12 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

FERRARA

12 RGT. FTR.

GRECO

12/08/1941

M

FERRARA

14 CP. COMM.

TEDESCO

18/02/1945

P

FERRARA

17 RGT. G.A.F. ART.

ITALIANO

20/01/1945

M

FERRARA

225 RGT. FTR.

ALBANESE

04/12/1940

D

CENTO

25 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

19/08/1943

M

BERRA FERRARA PORTOMAGGIORE

COMACCHIO MASSAFISCAGLIA FERRARA LAGOSANTO FERRARA

IOLANDA DI S.

CENTO

PORTOMAGGIORE

FERRARA

LAGOSANTO FERRARA

143


BALBONI

GIOVANNI

BALBONI

GINO

BALBONI

WILLIAM

BALBONI

RENATO

BALBONI

ALBERTINO

BALBONI

GINO

BALBONI

IVO

BALBONI

TORINO

BALBONI

MARIO

BALBONI

QUINTO

BALBONI

AMEDEO

BALBONI

ARMANDO

BALBONI

SILVANO

BALBONI

FORTUNATO

BALBONI

GUALTIERI

BALBONI

BENIAMINO

BALBONI

GUGLIELMO

BALDASSARI

ILARIO

BALDI

LORENZO

BALDINI

DELMONDO

BALDISSEROTTO

ANTONIO

BALDRATI

SILVIO

BALLADA

RENATO

BALLARINI

ATTILIO G.

BALLARINI

TERENZIO P.

BALLARINI

ANTONIO

BANANI

MARIO

BANDIERA

SERGIO

BANDILLI

ALBERTINO

BANDINI

GILDO

BANDINI

OSCAR

BANZI

DUILIO

BANZI

JEFTE

BANZI

ERMES

BARACCA

SILVIO

BARALDI

GIUSEPPE

BARALDI

GIULIO

BARALDI

ARTURO

BARALDI

NINO

BARALDI

RINO

BARALDI

FRANCESCO

BARALDI

GIOVANNI

BARALDI

EUGENIO

BARALDI

MARIO

BARALDI

RENZO

BARATELLA

CARLO

BARATELLA

GUIDO

BARAVELLI

GIUSEPPE

BARBAGALLO

ANDREA

BARBAGLI

GINO

BARBERI

UMBERTO E.

BARBI

MARIO

BARBI

AGOSTINO

BARBIERI

GIANCARLO

BARBIERI

DEULMO

BARBIERI

BINDO

BARBIERI

ERMES

BARBIERI

CARLO

BARBIERI

GUIDO F.

BARBIERI

ALDO

11/12/1921 09/04/1922 09/05/1922 03/02/1913 03/11/1921 25/03/1918 16/05/1913 13/08/1922 08/10/1911 06/10/1910 09/09/1915 10/02/1914 16/10/1924 31/10/1912 24/08/1919 26/11/1923 07/09/1912 17/01/1916 27/05/1910 02/03/1922 11/12/1919 23/11/1915 31/03/1917 11/10/1917 11/10/1912 17/01/1913 14/05/1920 27/09/1920 20/07/1919 22/08/1904 20/03/1907 19/05/1917 17/08/1922 01/07/1920 10/12/1920 07/03/1919 04/05/1918 13/10/1908 19/09/1914 21/02/1913 22/05/1915 08/10/1911 02/05/1916 07/03/1914 14/12/1925 12/06/1910 18/08/1910 01/11/1907 07/01/1901 16/10/1909 11/03/1906 20/11/1916 31/08/1922 23/05/1921 18/10/1907 08/09/1912 04/11/1917 04/02/1924 16/07/1911 30/09/1922

CENTO

25 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

11/07/1942

M

CENTO

277 RGT. FTR.

URSS

23/03/1943

P

FERRARA

283 SEZ. CC.

ITALIANO

11/10/1944

D

CENTO

35 RGT. FTR.

ALGERINO

06/12/1943

P

FERRARA

355 SEZ. CELERE CC.

URSS

15/01/1943

P

FERRARA

4 RGT. GENOVA CAVAL.

AFRICA S.

15/01/1942

M

47 RGT. FTR.

GRECO

22/01/1941

P

48 RGT. ART. DIV. FANT.

CRETESE

08/09/1943

D

RO

62 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/12/1941

D

BONDENO

79 RGT. FTR.

URSS

24/09/1941

M

CENTO

C.DI ED ENTI VARI FTR.

JUGOSLAVO

23/11/1943

P

CENTO

DEPOSITI ART.

TEDESCO

22/02/1945

P

FERRARA

DEP. M.M. LA SPEZIA

ITALIANO

15/02/1947

M

CENTO

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

25/01/1943

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

19/01/1945

M

Torpediniera INTREPIDO

TEDESCO

09/05/1944

P

XXXIV BTG. M.V.S.N.

URSS

17/12/1942

D

VOGHIERA

009 SQ. BOMB.

ALGERINO

06/12/1942

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

21/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

C.T. DA MOSTO

MEDIT.

01/12/1941

D

PORTOMAGGIORE

CLXXXVIII GR. ART.

CEFALONIA

24/09/1943

P

CODIGORO

32 RGT. FANT.CARR.

AFRICA S.

08/02/1941

D

FERRARA

14 RGT. C.D.A. ART.

ITALIANO

31/12/1944

M

MESOLA

11 RGT. GENIO

TEDESCO

02/06/1946

P

MESOLA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

25/04/1942

M

CODIGORO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

MIGLIARINO

65 RGT. FTR.

TUNISINO

05/05/1943

M

SANT'AGOSTINO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

COPPARO

47 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

06/12/1941

D

OSTELLATO

A.G.I.P. MILIT.

A.O.I.

24/06/1941

M

FERRARA

FORM. PART.

TEDESCO

21/03/1945

P

52 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

31/01/1943

D

8 RGPT. D'ARM. AUTO.

URSS

12/08/1942

M

FERRARA

9 RGT. LANC. DI FIRENZE

ALBANESE

20/05/1942

M

FERRARA

82 RGT. FTR.

URSS

14/12/1942

D

FERRARA

152 SQ. CACCIA

MALTESE

06/06/1942

M

FERRARA

22 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

01/08/1944

P

24 LEGIONE M.V.S.N.

ALBANESE

05/02/1941

M

POGGIO R.

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

FERRARA

6 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

6 RGT. FTR.

ITALIANO

21/05/1943

M

FERRARA

632 CP. G.A.F.

ALBANESE

18/01/1944

M

FERRARA

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

FERRARA

CP.FE-634째

ITALIANO

20/09/1944

M

FERRARA

LEGIONE TAGLIAMENTO

ITALIANO

08/05/1944

M

OSTELLATO

2 BTG. COMPL. GRA.

JUGOSLAVO

30/06/1943

M

RO

201 RGT. ART. MTR.

URSS

17/12/1942

D

FERRARA

496 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

11/10/1943

M

OSTELLATO

LEG.NE CC. GENOVA

ITALIANO

30/04/1945

M

OSTELLATO

442 OSP. CAMP.

JUGOSLAVO

09/09/1942

M

ARGENTA

LXVIII BTG. M.V.S.N.

ALBANESE

12/12/1940

M

MASSAFISCAGLIA

14 RGT. C.D.A. ART.

TEDESCO

17/02/1944

P

MASSAFISCAGLIA

REP.DELLA R.S.I. GNR

ITALIANO

31/05/1944

D

FERRARA

103 CP. T.R.T.

URSS

15/02/1943

P

BONDENO

2 RGT. CELERE ART.

TEDESCO

23/01/1945

P

CODIGORO

201 RGT. ART. MTR.

URSS

19/12/1942

D

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

28/10/1941

M

FERRARA

31 RGT. FANT.CARR.

TEDESCO

01/03/1945

P

MESOLA

40 RGT. ART. DIV. FANT.

MEDIT.

19/04/1943

D

MESOLA

41 BTR. DA 20 M/M

URSS

30/01/1943

D

VIGARANO M. COPPARO

OSTELLATO COPPARO CENTO

VIGARANO M. OSTELLATO

PORTOMAGGIORE

FORMIGNANA

144


BARBIERI

ALBANO

BARBIERI

ALFIO

BARBIERI

FRANCESCO

BARBIERI

ALEANDRO

BARBIERI

BENIGNO

BARBIERI

CLEMENTE

BARBIERI

GERMANO

BARBIERI

ANDREA

BARBIERI

ANGELO

BARBIERI

SECONDO

BARBIERI

PIETRO

BARBIERI

NINO UGO

BARBIERI

ALDO

BARBIRATI

ENZO

BARBONI

PAOLO

BARBONI

VITO

BARBONI

GUALTIERO

BARBONI

GIUSEPPE

BARBONI

VASCO

BARBONI BARCA

RICCARDO ALCEO GIULIANO

BARCA

CARLO

BARDASI

ARMANDO

BARDASI

GUALTIERO

BARDELLA

RENATO

BARDELLA

LINO

BARDELLA

CESARE

BARDELLA

ANTONIO

BARIANI

GUIDO

BARIANI

TONINO

BARICORDI

GIOVANNI

BARILLARI

LUIGI

BARILLARI

TRENTO

BARINI

DANTE

BARIONI

DESTINO

BARIONI

AMOS

BARONCINI

VITERBO

BARONI

EGIDIO

BARONI

RUGGIERO

BARONI

GUERRINO

BARONI

ENRICO

BARONI

WILLIAM

BAROTTI

ADELCHI

BARTARELLI

SILVIO

BARTOLINI

AROLDO

BARUCHELLO

GIANCARLO

BARUFFALDI

GUALTIERO

BASAGLIA

FERNANDO

BASAGLIA

ULDERICO

BASAGLIA

LUCIANO

BASSI

WALTER

BASSI

NABORE

BASSI

SECONDO R.

BASSI

TERZIANO

BASSI

ENRICO

BASSI

ERNESTO

BASSI

ONORIO

BASSI

UMBERTO

BASSI

EZIO

BASSI

GIUSEPPE

03/04/1917 22/07/1916 11/11/1910 15/08/1922 22/06/1916 30/08/1894 17/04/1890 01/11/1922 06/09/1916 15/01/1911 22/06/1898 30/09/1917 30/07/1924 02/04/1926 30/09/1920 04/05/1924 24/08/1919 24/12/1920 09/06/1919 28/04/1925 15/03/1922 14/03/1915 11/09/1916 11/09/1919 29/07/1912 14/01/1922 25/08/1919 21/01/1915 10/08/1914 16/01/1914 28/10/1921 23/09/1908 17/09/1916 12/08/1921 14/04/1921 28/03/1917 20/10/1919 01/09/1917 02/07/1912 17/02/1917 11/09/1917 13/03/1921 21/05/1922 19/11/1898 11/07/1921 23/11/1920 04/11/1925 08/10/1915 24/10/1923 21/05/1923 07/02/1914 29/09/1918 23/02/1917 27/03/1920 27/01/1907 05/11/1914 02/04/1915 25/03/1914 21/08/1904 12/04/1912

CENTO

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

18/12/1941

D

BONDENO

79 RGT. FTR.

URSS

26/02/1943

P

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

03/02/1943

P

BONDENO

C.T. LANCIERE

MEDIT.

23/03/1942

D

BONDENO

CC.NN. ADERI' ALLA RSI

URSS

09/12/1944

P

CENTO

G.N.R. CP.FE 634°

ITALIANO

03/07/1945

M

MIGLIARINO

G.N.R. CP.FE 634°

ITALIANO

25/04/1945

M

OSTELLATO

II BTG. MORT.

URSS

25/01/1943

D

COPPARO

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

18/04/1943

P

ARGENTA

IX BTG. MORT.

URSS

10/12/1942

D

POGGIO R.

FORM. PART.

ITALIANO

14/10/1944

M

MESOLA

SOMM. MILLO

MEDIT.

14/03/1942

D

TERRITORIALE 29° D.M.

ITALIANO

08/02/1944

M

FORM. PART.

TEDESCO

19/03/1945

P

FERRARA

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

21/01/1943

D

MESOLA

25 RGT. FTR.

TEDESCO

24/05/1945

P

352 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

19/01/1945

M

MESOLA

4 RGPT. C.AEREO ART.

URSS

24/12/1942

D

MESOLA

G.N.R.

ITALIANO

28/12/1943

M

MESOLA

FORM. PART.

ITALIANO

23/03/1945

M

COPPARO

33 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

05/08/1945

P

COPPARO

607 SQ. TR.

MEDIT.

23/04/1943

M

ARGENTA

1 RGT. FANT.CARR.

FRANCESE

22/06/1940

M

SANT'AGOSTINO

73 GR. ART.

URSS

23/12/1942

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

CODIGORO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

31 SET. E SOTT.. G.A.F.

AFRICA S.

27/12/1940

M

FERRARA

CLVI BTG. MITR.

URSS

31/01/1943

D

COPPARO

81 RGT. FTR.

URSS

12/12/1942

D

ARGENTA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

PORTOMAGGIORE

53 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

COMACCHIO

4 SEZ. MISTA CC.

URSS

28/03/1943

P

COMACCHIO

INCR.TARANTO

ITALIANO

21/03/1943

M

MESOLA

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

IOLANDA DI S.

48 RGT. FTR.

TEDESCO

25/12/1944

P

COPPARO

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

01/06/1942

M

COPPARO

5 RGT. C.AEREO ART.

ITALIANO

03/04/1945

M

FERRARA

24 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

28/11/1940

M

FERRARA

251 CP. C/C FTR.

CRETESE

31/08/1943

D

LAGOSANTO

8° RGT BERSAGLIERI 1° BTG

JUGOSLAVO

07/03/1945

D

COMACCHIO

9 RGT. ALP.

ALBANESE

08/03/1941

M

FERRARA

ARP. GADURA

EGEO

23/09/1943

P

PORTOMAGGIORE

121 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

29/07/1942

M

OSTELLATO

FORM. PART.

TEDESCO

20/06/1945

P

114 BTG. GENIO

ITALIANO

05/07/1944

M

549 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

28/08/1944

M

A.N.R. AR.CO - DEP. MESTRE

ITALIANO

15/10/1944

M

FERRARA

17 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

07/03/1941

M

FERRARA

27 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

10/01/1945

P

FERRARA

LEGIONE TAGLIAMENTO

ITALIANO

30/12/1943

M

COPPARO

132 RGT. FANT.CARR.

ITALIANO

14/06/1942

M

COPPARO

14 CP. SAN.

ITALIANO

25/07/1944

M

COPPARO

208 RGT. FTR.

FRANCESE

11/01/1945

P

COPPARO

3 RGT. FTR.

ITALIANO

23/04/1943

M

FERRARA

6 RGT. BERS.

ITALIANO

10/07/1943

D

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

26/11/1941

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

12/04/1943

P

ARGENTA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

FERRARA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

ARGENTA

LXI BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

02/01/1942

D

BONDENO IOLANDA DI S.

OSTELLATO

CENTO FERRARA CENTO

145


BASSI

UGO

BASSI

CARLO

BASSI

VILMER

BASSINI

RINO

BASTELLI

ASTORRE

BASTERI

ANTONIO

BASTIA

AMEDEO

BATTAGLIA

GIOVANNI

BATTAGLIA

AMATURGO

BATTAGLIA

GINO

BATTAGLIA

RENATO

BATTAGLIA

CARUSO

BATTAGLIA

VIDELMO

BATTILANA

DINO

BAZZANI

ODINO

BAZZANINI

GABRIELE

BECCARI

ALFREDO

BECCARI

PIETRO

BECCARI

GIOVANNI

BECCARI

GIOVANNI

BECCARI

TRENTO

BECCARI

TONINO

BECCARI

LORIS

BECCATI

VITTORINO

BECCATI

ADOLFO

BEDANI

ALBANO

BEDDA

ANSELMO

BEDDA

SECONDO

BEDESCHI

ISONZO

BEGA

OMERO

BEGA

AMEDEO

BEGA

MARIO

BEGA

GUERRINO

BELLAGAMBA

POMPEO

BELLETATI

ULTIMO

BELLETTATI

NELUSCO

BELLETTATI

ALFREDO

BELLETTATI

MERSILIO

BELLETTATI

CARLO

BELLETTI

CINZIO

BELLETTINI

ALFONSO

BELLINELLI

ENZO

BELLINI

VINCENZO

BELLINI

GINO

BELLINI

OVELIO

BELLINI

ANGELO

BELLINI

SERENO

BELLINI

ANGELINO A.

BELLINI

ENDO

BELLINI

ANTONIO

BELLISTRACCI

EROS

BELLODI

NINO

BELLOTTI

OTTORINO

BELLOTTI

LUIGI

BELLOTTI

PRIMO

BELLOTTI

UGHETTO

BELTRAMI

IVO

BELTRAMI

WALTER

BELTRAMI

FLORIANO

BELTRAMI

UMBERTO

05/11/1913 18/06/1910 14/08/1920 27/10/1921 13/08/1920 30/12/1925 17/02/1911 19/11/1915 31/03/1906 14/08/1914 07/01/1917 07/05/1925 07/06/1917 26/07/1921 18/07/1922 11/01/1924 16/11/1921 30/05/1914 17/09/1916 06/08/1920 25/06/1916 12/06/1926 26/05/1911 10/02/1922 01/05/1910 12/10/1916 21/04/1922 19/11/1923 15/10/1916 12/04/1920 27/07/1922 02/02/1910 24/10/1915 24/02/1912 26/04/1923 06/11/1912 20/05/1909 02/11/1916 08/11/1922 17/01/1917 27/04/1905 01/09/1913 04/11/1921 12/07/1921 08/03/1921 24/06/1914 04/09/1920 28/02/1910 06/08/1908 09/03/1917 12/08/1920 06/06/1922 25/06/1922 02/09/1910 16/08/1922 11/10/1920 30/01/1919 12/01/1916 03/01/1922 13/08/1909

FERRARA

Q. G. DIV. FIRENZE

ALBANESE

24/10/1943

P

VI BTG. CAV. MOV. STRAD.

URSS

12/12/1942

D

COPPARO

XXVI BTG. MORT.

URSS

13/12/1942

D

ARGENTA

81 RGT. FTR.

URSS

21/06/1943

P

6 RGT. LANC. DI AOSTA

GRECO

11/04/1944

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

23/04/1945

M

OSTELLATO

6 RGT. BERS.

URSS

18/03/1942

M

POGGIO R.

11 RGT. FTR.

TEDESCO

22/02/1944

M

VIGARANO M.

201 BTG. FTR.

TEDESCO

01/04/1944

P

FERRARA

6 BTG. G.A.F.

URSS

09/03/1945

P

ARGENTA

9 RGT. FTR.

ITALIANO

04/07/1943

M

FERRARA

X° MAS BTG BARBARIGO

ITALIANO

22/05/1944

M

FERRARA

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

G.N.R. CP.FE 634°

ITALIANO

26/09/1945

M

BONDENO

79 RGT. FTR.

URSS

28/01/1943

P

FERRARA

166 DEP. R.A.

EGEE

11/09/1943

D

11 RGT. GENIO

BRITANNICO

18/05/1945

P

MESOLA

23 CP. MINATORI GENIO

AFRICA S.

24/04/1941

D

MESOLA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

18/12/1942

M

CODIGORO

79 RGT. FTR.

TEDESCO

17/10/1944

P

MESOLA

G.N.R. CP.FE 603°

ITALIANO

16/03/1945

M

MESOLA

FORM. PART.

TEDESCO

27/04/1944

P

FERRARA

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

23/12/1942

M

FERRARA

267 RGT. FTR.

GRECO

07/11/1944

P

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

01/08/1944

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

14/03/1945

M

ARGENTA

61 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/09/1941

M

12 RGT. GENIO

ITALIANO

14/02/1942

M

FERRARA

38 RGT. FTR.

TEDESCO

28/02/1945

P

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

15/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

27/01/1942

M

1 GR. ART.

GRECO

21/11/1942

M

COPPARO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

18/02/1944

P

PORTOMAGGIORE

260 RGT. FTR.

TEDESCO

11/04/1945

P

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

24/05/1941

M

PORTOMAGGIORE

3 CP. G.A.F.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

13/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

FORM. PART.

ITALIANO

15/11/1943

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

08/09/1944

M

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

MESOLA

31 RGT. FTR.

GRECO

26/08/1943

D

8° RGT BERSAGLIERI 2° BTG

ITALIANO

02/02/1945

D

COPPARO

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

31/05/1943

P

MESOLA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

COMACCHIO

INCR.FIUME

MEDIT.

28/03/1941

D

MESOLA

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

P

MESOLA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

24/01/1945

D

MESOLA

XII BTG. CAV. MOV. STRAD.

MEDIT.

24/05/1941

D

COPPARO

18 GR. ART.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

10 RGT. BERS.

AFRICA S.

12/02/1943

M

FERRARA

48 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

02/05/1943

D

COMACCHIO

5 SEZ. SAN.

URSS

17/05/1943

P

COMACCHIO

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

CODIGORO

INCR.DIAZ

MEDIT.

25/02/1941

D

CODIGORO

16 RGT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

28/11/1941

M

COPPARO

2 RGT. BERS.

ALBANESE

19/04/1941

M

FERRARA

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

FERRARA

453 GR. ART.

URSS

17/03/1943

P

PORTOMAGGIORE

SANT'AGOSTINO

MASSAFISCAGLIA

FORMIGNANA

CODIGORO

COMACCHIO

146


BELTRAMI

GIUSEPPE

BELTRAMI

STEFANO

BELTRAMI

ATTILIO

BELTRAMI

GINO

BENASCIUTTI

GIULIO

BENASCIUTTI

PIETRO

BENASCIUTTI

LUIGI

BENASCIUTTI

CESARE

BENASCIUTTI

UGO

BENASSI

GINO

BENATI

INNOCENZO

BENATI

GUIDO

BENATI

UMBERTO

BENATTI

LUIGI

BENAZZI

BRUNO

BENAZZI

ENZO

BENAZZI

GUIDO

BENAZZI

PRIMO

BENAZZI

ELIANO

BENAZZI

MARIO

BENCIVELLI

MARINO

BENCIVELLI

ERMIPPO

BENEDETTI

BRUNO

BENEDETTI

GIGLIO

BENETTI

ANTONIO

BENETTI

ALFIO

BENETTI

ARMANDO

BENETTI

LORIS

BENETTI

ANTONIO

BENETTI

CORRADO

BENEVENTI

DINO

BENFENATI

ALBERTO A.

BENFENATI

CESARE

BENINI

RINO

BENINI

LINO

BENINI

MARIO

BENINI

ULTIMO

BENINI

GADDO

BENINI

GIORGIO

BENINI

URBANO

BENINI

MARIO

BENINI

LINDO NATALE

BENINI

PIETRO FILIPPO

BENINI

SILVANO

BENNATI

IAURES

BENOTTI

ANSELMO

BENVENUTI

MARIO

BENVENUTI

ERNESTO

BENVENUTI

ALBERTO

BERARDI

ANDREA

BERGAMI

BRUNO

BERGAMI

ALFREDO

BERGAMI

ANTONIO

BERGAMI

GIOVANNI

BERGAMINI

DANTE

BERGAMINI

APPIO

BERGAMINI

ADRIANO

BERGAMINI

OSCAR

BERGAMINI

ELIO

BERGAMINI

ALCIDE

21/02/1911 26/12/1915 06/09/1911 15/03/1917 21/08/1913 01/11/1913 15/07/1921 01/05/1924 12/01/1910 22/01/1920 09/06/1924 04/08/1911 24/06/1915 04/04/1920 11/01/1922 16/11/1920 13/05/1911 07/07/1913 27/08/1924 21/11/1922 26/10/1919 25/03/1924 22/11/1923 13/03/1921 15/01/1914 20/01/1916 26/09/1921 07/03/1923 08/08/1925 03/06/1922 06/03/1913 25/09/1919 16/08/1921 20/09/1918 19/02/1916 24/02/1911 27/05/1923 14/11/1919 16/02/1920 30/10/1922 17/03/1923 25/12/1922 12/08/1905 10/11/1921 06/07/1920 30/06/1908 24/05/1914 10/05/1918 07/09/1920 11/04/1912 26/04/1922 05/04/1924 08/07/1912 04/01/1920 05/03/1909 12/07/1923 30/11/1921 06/12/1921 02/08/1922 30/09/1914

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

18/12/1942

D

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

28/01/1943

P

FERRARA

85 RGT. FTR.

BRITANNICO

09/10/1942

P

MESOLA

II BTG. MISTO GENIO

URSS

08/03/1943

P

ARGENTA

3 RGT. BERS.

URSS

20/12/1942

D

ARGENTA

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

3 RGT. BERS.

URSS

02/03/1943

P

FERRARA

63 RGT. FTR.

TEDESCO

16/04/1944

P

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

FERRARA

2 RGT. ART. ALPINA

URSS

22/01/1943

D

BONDENO

5 RGT. GENIO

TEDESCO

13/04/1944

P

FERRARA

75 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

17/09/1942

M

SOMM. TRICHECO

MEDIT.

18/03/1942

D

COPPARO

COM. M. PORTOFERRAIO

TEDESCO

01/04/1945

P

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

CODIGORO

53 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

20/10/1944

P

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

30/11/1941

M

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

19/12/1942

D

BB.NN 6째 NO (COMP. AUT.)

ITALIANO

10/08/1944

M

MASSAFISCAGLIA

RGT. ART. A CAVALLO

URSS

31/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

10 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

05/07/1944

P

FORMIGNANA

C.DI ED ENTI VARI FTR.

ITALIANO

17/05/1944

M

COPPARO

56 SEZ. MOT. CC.

URSS

05/03/1943

P

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

13/12/1942

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

05/07/1941

M

COPPARO

54 RGT. FTR.

URSS

27/10/1942

P

FERRARA

90 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

RO

ARP. FORLI'

ITALIANO

02/07/1944

M

COPPARO

DIV. MONTEROSA 1째ART

ITALIANO

30/04/1945

D

FERRARA

X BTG. FER.

URSS

30/03/1943

P

G.N.R. CP. MO-633째

ITALIANO

30/04/1945

D

FERRARA

42 SET. E SOTT.. G.A.F.

MEDIT.

03/08/1943

D

FERRARA

C.T. LANCIERE

MEDIT.

23/03/1942

D

BERRA

4 RGT. BERS.

ALBANESE

10/12/1940

M

ARGENTA

54 RGT. FTR.

URSS

27/08/1942

M

COPPARO

6 NUC. PAN. F.R. WEISS R.A.

MEDIT.

24/05/1941

D

PORTOMAGGIORE

77 RGT. FTR.

ITALIANO

21/06/1944

D

COPPARO

79 RGT. FTR.

URSS

24/09/1941

M

COPPARO

85 RGT. FTR.

ITALIANO

01/08/1942

M

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

18/03/1943

P

COPPARO

AGGREGATO WAFFEN SS

TEDESCO

28/08/1944

D

FERRARA

C.DI ED ENTI VARI G.A.F.

TEDESCO

25/12/1944

P

COPPARO

LXXXI BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

02/05/1944

P

COPPARO

FORM. PART.

ITALIANO

20/12/1944

M

C.DI ED ENTI VARI GENIO

TUNISINO

06/07/1943

P

75 LEGIONE M.V.S.N.

TEDESCO

22/03/1945

P

277 RGT. FTR.

URSS

01/01/1943

D

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

03/04/1943

D

FERRARA

Q. G. DIV. FERRARA

TEDESCO

26/08/1944

P

ARGENTA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

29/05/1943

M

FERRARA

206 AUTOREP.

URSS

15/01/1943

D

OSTELLATO

207 RGT. FTR.

ITALIANO

09/08/1943

M

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

15/12/1941

D

Rimorchiatore LUNI

MEDIT.

23/01/1943

D

BONDENO

154 CP. C/C FTR.

URSS

17/12/1942

D

BONDENO

19 CP. GENIO

TEDESCO

20/06/1944

P

52 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

13/12/1942

D

ARGENTA

6 RGT. BERS.

URSS

17/12/1942

D

BONDENO

64 BTR. ART.

URSS

17/01/1943

D

BONDENO

75 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

D

PORTOMAGGIORE

IOLANDA DI S.

COMACCHIO

PORTOMAGGIORE

VIGARANO M. CENTO FERRARA GORO

FORMIGNANA

PORTOMAGGIORE

147


BERGAMINI

PLINIO

BERGAMINI

GIUSEPPE

BERGAMINI

ERVILDO

BERGONZINI

DANTE

BERGONZINI

UMBERTO

BERGONZINI

EGON

BERNAGOZZI

BRUNO

BERNARDI

RENZO

BERNARDI

ELSO

BERNARDI

GIAN CARLO

BERNARDI

LUIGI

BERNARDONI

DELIO

BERNECCOLI

LUIGI

BERNINI

OMERO

BERSANETTI

RINO

BERSANETTI

FIORITO

BERSANETTI

ARDUINO

BERSANETTI

ERARLDO

BERSANETTI

GIANCARLO

BERSANETTI

ONORIO W.

BERSANETTI

CARLO

BERSANETTI

DANILO

BERSANETTI

CELESTINO

BERSANI

ANTONIO

BERTAGLIA

ELIO

BERTANI

SEVERINO

BERTARELLI

CANZIO

BERTARELLI

ETTORE

BERTARELLI

VITTORIO

BERTARELLI

GIUSEPPE

BERTARELLI

RICCARDO

BERTARELLI

GUERRINO

BERTARELLI

ADAMO

BERTARELLI

BOSCOLO

BERTARELLI

ANTONIO

BERTAZZINI

PRIMO

BERTAZZINI

LEO RENATO

BERTAZZINI

ALBERANO

BERTAZZINI

FERNANDO

BERTELLI

AMILCARE

BERTELLI

M. NICODEMO

BERTELLI

GIULIO

BERTELLI

VIGLIO

BERTELLI

ENZO

BERTELLI

RENATO

BERTELLI

MARIO

BERTELLI

PIETRO

BERTELLI

MAURILLO

BERTELLI

UMBERTO

BERTELLI

MEDARDO

BERTELLI

LAURO

BERTELLI

OBES

BERTI

ARNOLFO

BERTI

IDRIS

BERTOCCHI

WALTER

BERTOCCHI

WILLIAM

BERTOLI

GIOVANNI

BERTOLINI

MARIO

BERTONI

GIULIANO

BERTONI

ALCESTE

03/06/1907 21/08/1914 17/04/1918 15/03/1909 14/09/1913 01/08/1924 20/07/1912 07/09/1918 12/05/1922 09/07/1917 21/03/1916 30/09/1923 21/12/1923 15/01/1913 03/05/1921 01/02/1920 24/05/1920 19/07/1918 12/12/1919 02/08/1920 14/07/1918 20/02/1926 28/12/1921 02/02/1925 18/05/1923 26/01/1918 15/12/1919 20/10/1910 06/07/1925 24/09/1922 03/10/1904 22/11/1916 26/12/1922 20/01/1910 27/03/1921 07/01/1922 28/07/1898 30/09/1921 01/08/1906 22/09/1917 24/06/1922 09/08/1922 03/06/1922 05/05/1921 08/12/1912 06/02/1919 04/09/1915 13/09/1884 17/04/1911 06/02/1916 04/09/1925 18/04/1922 12/04/1915 03/07/1918 28/04/1920 16/07/1908 02/05/1892 15/08/1912 13/01/1918 24/09/1912

COPPARO

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

21/02/1942

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

22/02/1943

P

BONDENO

SOMM. SMERALDO

MEDIT.

12/10/1941

D

BONDENO

154 CP. C/C FTR.

URSS

17/12/1942

D

BONDENO

26 LEGIONE M.V.S.N.

ALBANESE

09/03/1941

M

BONDENO

26 SET. E SOTT.. G.A.F.

ITALIANO

21/04/1945

M

PORTOMAGGIORE

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

16/02/1943

D

OSTELLATO

158 RGT. FTR.

AFRICA S.

05/01/1941

M

PORTOMAGGIORE

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

FERRARA

66 RGT. FTR.

AFRICA S.

01/12/1941

M

COPPARO

A.N.R. GRUPPO AS.

CRETESE

04/08/1944

M

FERRARA

A.N.R. S.S.A.

ITALIANO

04/04/1945

M

FERRARA

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

29/06/1943

D

BONDENO

3 RGT. GRA.

ALBANESE

15/12/1940

M

105 CP. ARTIERI

URSS

17/05/1942

M

IOLANDA DI S.

3 RGT. GRA.

ALBANESE

03/10/1940

M

BERRA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

AGGREGATO WAFFEN SS

URSS

22/08/1944

D

OSTELLATO

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

06/04/1942

M

OSTELLATO

IX BTG. MORT.

URSS

19/12/1942

D

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

17/08/1942

D

COPPARO

FORM. PART.

TEDESCO

01/02/1945

P

COPPARO

XXVI SET. COP. G.A.F.

TEDESCO

15/03/1945

P

FERRARA

G.N.R. FERROV. 2째 LEGIONE

ITALIANO

23/01/1945

M

COPPARO

19 CP. GENIO

ITALIANO

02/02/1945

M

FERRARA

6 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

COMACCHIO

225 RGT. FTR.

ALBANESE

17/11/1940

M

COMACCHIO

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

14/02/1943

D

LAGOSANTO

3 BTG. COST. FTR.

TEDESCO

03/08/1944

P

LAGOSANTO

3 RGT. BERS.

URSS

08/02/1943

P

LAGOSANTO

6 RGT. BERS.

URSS

17/12/1942

D

LAGOSANTO

8 NUCLEO SUSS.

MEDIT.

29/03/1942

D

MESOLA

81 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

LAGOSANTO

FORM. PART.

ITALIANO

04/10/1944

M

MESOLA

Torpediniera CLIMENE

MEDIT.

28/11/1942

M

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

RO

ESERCITO REPUBBLICANO

ITALIANO

23/12/1944

M

FERRARA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

COPPARO

PARCHI AUTOMOBILISTICI

ALGERINO

22/07/1943

P

MIGLIARINO

002 SQ. BOMB.

ITALIANO

26/12/1941

M

CODIGORO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

OSTELLATO

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

FERRARA

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

COPPARO

62 RGT. FTR.

AFRICA S.

24/10/1942

D

FERRARA

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/03/1943

M

FERRARA

C.T. LAMPO

MEDIT.

16/04/1941

D

G.N.R. CP. FE-634째

ITALIANO

22/05/1945

D

MIGLIARINO

IV CENTRO MOB. C.R.I.

ITALIANO

10/10/1944

M

MIGLIARINO

IX BTG. MORT.

URSS

01/04/1943

P

BERRA

FORM. PART.

ITALIANO

30/01/1945

M

SANT'AGOSTINO

FORM. PART.

ITALIANO

16/08/1944

M

RGT. GIOVANI FASCISTI

AFRICA S.

26/04/1943

M

COPPARO

521 BTG. G.A.F.

ITALIANO

02/11/1944

M

COPPARO

COM. M. LERO

LERO

13/10/1940

M

FERRARA

53 BTG. MORT.

GRECO

03/12/1940

D

ITALIANO

24/02/1945

M

FERRARA

VIGILE URBANO DITTA TUDINI E TALENTI MILIT.

ALBANESE

03/03/1941

M

FERRARA

78 RGT. FTR.

TUNISINO

14/01/1943

M

128 SQ. OSSERVAZ. AEREA

JUGOSLAVO

05/07/1943

M

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

15/02/1943

D

PORTOMAGGIORE

IOLANDA DI S.

FORMIGNANA

CENTO

MASSAFISCAGLIA

PORTOMAGGIORE

PORTOMAGGIORE ARGENTA

148


BERTONI

LINO

BERTONI

MARIO

BERTUZZI

PIETRO

BERVEGLIERI

GIUSEPPE

BESANTINI

SECONDO

BETTINI

LUIGI

BETTINI

LAMBERTO

BETTINI

BENITO

BETTINI

EFREM EURO

BETTINI

LORIS

BEVILACQUA

EDOARDO VILL.

BEVILACQUA

RADAMES

BIAGINI

ANTONIO

BIANCHETTI

DANTE

BIANCHI

VITTORINO

BIANCHI

VADEN

BIANCHI

GUERRINO

BIANCHI

EZIO

BIANCHI

ANTONIO

BIANCHI

MARIO

BIANCHI

FIORINDO

BIANCONI

ADOLFO

BIASINI

UGO

BIAVATI

WILLIAM

BIAVATI

ARTURO

BIAVATI

FEDERICO

BIAVATI

ERMANNO

BIAVATI

JAGO GIUSEPPE

BIGA

NATALE

BIGHI

PRIMO

BIGHI

ANGELO

BIGHI

DINO

BIGHI

GUGLIELMO E.

BIGHI

MARIO

BIGHI

GIACINTO

BIGHI

FERNANDO

BIGHI

WERTER

BIGHI

ALEDINO

BIGHI

GIUSEPPE

BIGNAMI

EUFEMIO

BIGNARDI

ALDO

BIGNARDI

FERNANDO

BIGOLOTTO

ALBERTO

BIGONI

AGOSTINO S.

BIGONI

ARMANDO

BIGONI

ANTONIO M.

BIGONI

ANTONIO GINO

BIGONI

CARLO

BIGONI

DANIELE

BIGONI

RENATO RINO

BIGONI

GIUSEPPE

BIGONI

UGO GINO

BIGONI

OTELLO

BIGONI

ERMES

BIGONI

MARINO

BIGONI

GIORDANO

BIGONI

CELESTE

BIGONI

GUIDO

BIN

MARIO

BINDINI

WALTER

31/01/1924 23/12/1924 03/05/1895 08/10/1912 06/09/1909 09/04/1907 25/02/1923 16/09/1924 16/09/1924 14/02/1920 12/02/1918 03/07/1923 18/04/1921 19/04/1922 30/11/1920 04/08/1922 22/07/1916 27/04/1911 28/03/1921 18/02/1897 01/10/1924 05/09/1903 18/09/1910 08/04/1917 06/05/1915 05/12/1911 20/08/1920 25/02/1926 11/12/1921 21/10/1919 18/02/1920 09/09/1916 26/03/1911 27/05/1920 14/05/1918 21/10/1920 17/06/1921 20/08/1920 08/10/1924 23/04/1920 27/09/1919 20/02/1908 30/07/1912 04/08/1917 20/07/1921 19/09/1920 14/02/1910 04/07/1912 19/02/1910 24/05/1914 03/04/1910 16/09/1922 12/02/1910 30/09/1914 15/09/1921 14/03/1923 01/07/1925 01/05/1916 09/03/1925 07/04/1922

FERRARA

3 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

09/09/1943

M

E.N.R.UBBLICANO 7째 BTG D.C.

ITALIANO

24/04/1944

M

FORM. PART.

TEDESCO

03/02/1945

P

VIGARANO M.

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

M

COPPARO

115 LEGIONE M.V.S.N.

ALBANESE

13/03/1941

M

120 CP. GENIO

POLACCO

28/03/1944

P

COPPARO

16 RGT. FTR.

TEDESCO

12/11/1945

P

COPPARO

34 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

01/05/1944

P

COPPARO

34 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

01/05/1944

P

COPPARO

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

RO

4 RGT. BERS.

ALBANESE

18/11/1940

M

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

SCUOLA SPEC R.A. ORVIETO

ITALIANO

11/06/1942

M

80 RGT. FTR.

URSS

21/12/1942

D

27 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

27/12/1943

P

FERRARA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

04/04/1945

P

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

56 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

18/12/1942

D

VIGARANO M.

COM. M. LA SPEZIA

ITALIANO

19/04/1945

M

FORMIGNANA

E.N.R.UBBLICANO TERRITOR.

ITALIANO

28/01/1944

M

CODIGORO

FORM. PART.

ITALIANO

21/11/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

23/04/1945

M

FERRARA

62 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/12/1941

D

263 SQ. BOMB.

GRECO

20/01/1941

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

20/03/1943

P

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

07/01/1943

D

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

P

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

27/09/1944

M

COMACCHIO

3 RGT. BERS.

URSS

07/03/1943

P

MASSAFISCAGLIA

225 RGT. FTR.

ALBANESE

02/01/1941

D

MIGLIARINO

25 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

29/09/1944

P

OSTELLATO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

21/02/1942

M

OSTELLATO

79 RGT. FTR.

URSS

10/01/1942

M

LAGOSANTO

Arsenale LA SPEZIA

ITALIANO

18/11/1944

M

C.DI ED ENTI VARI ART.

POLACCO

14/07/1944

P

COM. M. LA MADDALENA

ITALIANO

14/11/1941

M

IX BTG. MORT.

URSS

21/01/1943

P

COPPARO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

30/07/1944

M

ARGENTA

BTG. CICL. ZARA BERS.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

11 RGT. GENIO

TEDESCO

01/07/1944

P

365 SEZ. R. AERON. CC.

ITALIANO

03/05/1944

M

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

LAGOSANTO

15 CENTRO AUTO.

MEDIT.

24/05/1941

D

LAGOSANTO

17 RGT. G.A.F. ART.

ITALIANO

07/08/1944

M

LAGOSANTO

21 BTG. CARRI

AFRICA S.

09/02/1941

M

LAGOSANTO

259 RGT. FTR.

TEDESCO

19/06/1945

P

LAGOSANTO

3 RGT. BERS.

URSS

26/08/1942

M

LAGOSANTO

3 RGT. GRA.

ALBANESE

15/04/1941

M

COPPARO

6 RGT. GENIO

ITALIANO

08/09/1943

D

COPPARO

67 BTG. M.V.S.N.

ALBANESE

29/01/1941

M

FERRARA

75 RGT. FTR.

TEDESCO

19/06/1945

P

LAGOSANTO

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

LAGOSANTO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

05/07/1944

M

LAGOSANTO

DIV. MONTEROSA 1째ART

TEDESCO

08/06/1944

M

LAGOSANTO

FORM. PART.

TEDESCO

13/12/1944

P

FERRARA

XXXIII BTG. BERS.

CORSO

12/09/1943

M

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

28/08/1944

M

FERRARA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

CEFALONIA

22/09/1943

P

LAGOSANTO ARGENTA

VIGARANO M.

BONDENO VIGARANO M. ARGENTA MIRABELLO

SANT'AGOSTINO

PORTOMAGGIORE

FERRARA

COPPARO CODIGORO IOLANDA DI S.

PORTOMAGGIORE FORMIGNANA FERRARA

RO

149


BINDINI

GIOVANNI

BINDINI

VITTORIO

BINI

ALFONSO G.

BINI

DUILIO

BINI

GUIDO

BINI

VITTORINO

BINI

GAETANO

BIOLCATI

RINALDI LUIGI

BIOLCATI

RINALDI G.

BIOLCATI

AUGUSTO

BIOLCATI

RINALDI PRIMO

BIOLCATI

ATHOS

BIOLCATI

ATTILIO

BIOLCATI

UMBERTO

BIOLCATI

RINALDI EDMO

BIOLCATI

MELFI

BIOLCATI

RODRIGO

BIOLCATI

EDMONDO

BIOLCATI

ARRIGO

BIOLCATI

RINALDI G.

BIOLCATI

LUIGI

BIONDELLO

GABRIELE

BIONDI

ARNALDO

BISCA

DOMENICO

BISELLA

NELLO

BISELLA

GIOVANNI

BISI

GALLIANO

BISI

MARIO

BITONTI

ANTONIO

BIZZARRI

ANTONIO

BIZZI

ULTIMO

BIZZI

ARDUINO

BLE'

JAGO T.

BLO

GAETANO

BOARETTI

SILFODE

BOARETTI

ENNIO

BOARI

GINO

BOARI

MARIO

BOARI

FAONE GIULIO

BOARINI

CARLO

BOCCA

ODOARDO P.

BOCCAFOGLI

MARCELLO

BOCCAFOGLI

ARRIGO

BOCCAFOGLI

ENNIO

BOCCAFOGLI

BETTINO

BOCCATI

PRIMO

BOCCATI

SERGIO

BOCCHI

RENATO

BOCCHI

EDOARDO

BOLDRINI

UMBERTO

BOLDRINI

OTELLO

BOLDRINI

ARTURO

BOLDRINI

BRUNO

BOLGARELLI

ITALO FRANCO

BOLOGNESI

ANGELINO

BOLOGNESI

ERBERT

BOLOGNESI

MARSIGLIO

BOLOGNESI

UBER

BOLOGNESI

ABELE

BOLOGNESI

GIULIO

30/05/1923 06/01/1923 02/03/1919 27/07/1915 31/05/1916 05/11/1923 02/03/1894 22/08/1917 08/07/1916 28/01/1911 06/11/1922 22/05/1920 09/07/1918 11/04/1917 27/01/1913 15/02/1919 08/04/1921 17/06/1922 13/02/1919 12/12/1910 29/04/1920 04/02/1921 17/09/1921 29/06/1891 25/09/1909 12/08/1922 10/11/1923 21/12/1911 18/05/1904 17/01/1910 16/11/1917 18/05/1913 04/04/1912 15/07/1921 14/01/1912 25/06/1924 21/02/1914 21/03/1910 09/04/1894 08/01/1916 12/01/1915 23/04/1922 12/04/1913 15/05/1907 02/08/1921 05/02/1912 07/08/1916 18/01/1916 23/05/1914 19/01/1922 21/03/1921 05/09/1910 22/04/1914 10/02/1926 14/01/1920 29/03/1921 02/10/1920 05/12/1923 04/07/1922 16/03/1922

OSTELLATO

53 RGT. FTR.

TEDESCO

15/03/1944

P

OSTELLATO

ARP. FORLI'

ITALIANO

14/03/1944

D

LAGOSANTO

201 SEZ. MISTA CC.

TEDESCO

30/04/1944

P

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

DIV. S.MARCO 5째 RGT

ITALIANO

12/08/1944

M

FORM. PART.

ITALIANO

12/08/1944

M

1 RGT. ALP.

URSS

31/01/1943

D

11 RGT. GENIO

TEDESCO

11/09/1944

P

BERRA

21 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

30/07/1942

M

BERRA

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

32 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

01/09/1943

M

BERRA

4 RGT. BERS.

JUGOSLAVO

05/05/1942

M

FERRARA

48 RGT. FTR.

TEDESCO

02/04/1944

P

MESOLA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

MESOLA

66 RGT. FTR.

AFRICA S.

03/07/1942

M

MESOLA

C.T. MALOCELLO

MEDIT.

24/03/1943

D

BONDENO

CLVI BTG. MITR.

URSS

31/01/1943

D

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

29/01/1943

M

IX BTG. MORT.

URSS

20/12/1942

D

CODIGORO

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

BONDENO

508 BTG. BERS.

AFRICA S.

07/12/1941

M

POGGIO R.

26 SQD. PAN. WEISS

URSS

12/12/1942

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

04/01/1945

D

MESOLA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

17/02/1943

D

MESOLA

DIV. MONTEROSA 1째RGT AO

ITALIANO

04/10/1944

M

GR. CC. FERRARA

ITALIANO

20/11/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

22/08/1944

M

OSTELLATO

11 RGT. GRA.

ITALIANO

30/10/1943

M

FERRARA

47 CP. GENIO

TEDESCO

20/08/1944

P

COPPARO

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

18/12/1941

M

BERRA

80 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

XXXII BTG. C/C GRA.

URSS

16/12/1942

M

C.T. ESPERO

MEDIT.

28/06/1940

D

135 SEZ. MISTA CC.

DALMATO

24/02/1944

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

16/08/1944

M

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

10/09/1941

M

3 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

24/04/1945

P

FERRARA

4 RGT. ALP.

FRANCESE

21/06/1940

M

FERRARA

2 RGT. BERS.

ALBANESE

20/02/1941

M

MESOLA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

01/12/1941

M

FERRARA

161 OSP. CAMP.

URSS

24/03/1943

P

FERRARA

47 RGT. FTR.

ALBANESE

16/12/1940

M

FERRARA

6 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

19/04/1943

M

BONDENO

90 RGT. FTR.

URSS

26/05/1943

P

43 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

18/05/1944

M

BONDENO

52 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

31/03/1943

P

COPPARO

12 RGT. FTR.

ITALIANO

29/08/1946

M

FERRARA

8 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

02/05/1943

P

81 RGT. FTR.

URSS

31/03/1943

P

G.N.R. CP.MO-633째

ITALIANO

26/03/1944

M

Q. G. XXXV C. DI A.

URSS

17/12/1942

D

XI LEGIONE M.V.S.N.

A.O.I.

18/03/1941

M

G.N.R. DIV. ETNA

ITALIANO

25/03/1945

M

ARGENTA

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

21/01/1943

D

COPPARO

114 RGT. FTR.

ITALIANO

14/04/1946

M

FORMIGNANA

12 RGT. ART.DIV.FANT.

TEDESCO

23/09/1943

P

IOLANDA DI S.

253 CP. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

277 RGT. FTR.

URSS

28/04/1943

P

MIGLIARINO

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

PORTOMAGGIORE MIGLIARINO PORTOMAGGIORE TRESIGALLO CODIGORO MESOLA

MESOLA

BERRA MESOLA

CENTO

MIGLIARINO BONDENO FORMIGNANA PORTOMAGGIORE FERRARA PORTOMAGGIORE

BERRA

OSTELLATO FERRARA PORTOMAGGIORE FERRARA LAGOSANTO

150


BOLOGNESI

AVELINO

BOLOGNESI

MARIO CARLO

BOLOGNESI

IDO

BOLOGNESI

CUSIANO

BOLOGNESI

VITTORIO G.

BOLOGNESI

MIRCO

BOLOGNESI

GIUSEPPE

BOLOGNESI

LANDO

BOLOGNESI

BRUNO

BOLOGNESI

VITTORIO

BOLOGNESI

MARIO

BOLOGNESI

ANELUSCO

BOLOGNESI

ANTENORE

BOLOGNESI

ALFREDO

BOLOGNESI

DANTE

BOLOGNESI

LUIGI

BOLOGNESI

ALFREDO

BOLOGNESI

EROS

BOLOGNESI

RAUL

BOLOGNESI

GINO

BOLZATI

GIUSEPPE

BOMBARDI

MARIO

BOMBARDI

WALTER

BOMBONATI

CARLO

BOMBONATI

SEVERINO

BONACCORSI

ENZO

BONACCORSI

RINO

BONACCORSI

FERNANDO

BONACCORSI

LAERTE

BONACCORSI

OTTORINO

BONACORSI

FIORAVANTE

BONAMICI

TONINO

BONAMICI

ATTILIO

BONARA

ERMES

BONAVERI

GIUSEPPE

BONAZZA

FULVIO

BONAZZA

ADOLFO

BONAZZA

IVO

BONAZZA

CAMPI

BONAZZA

DIMARO

BONAZZA

QUINTO

BONAZZA

SALVO

BONAZZI

VITTORIO

BONAZZI

IVO

BONAZZI

GIULIANO

BONAZZI

UMBERTO

BONAZZI

DEVARGHES

BONAZZI

AURINO

BONDANELLI

GINO

BONDI

LUIGI

BONDINI

PRIMO

BONDIOLI

GINO

BONETTI

WALTER

BONETTI

ILVIANO MIRCO

BONETTI

VITERBO

BONFATTI

MARIO

BONFATTI

EROS

BONFATTI

ENZO

BONFIENI

ESULE

BONFIENI

IOLANDA

02/05/1915 23/02/1922 11/02/1923 01/01/1921 24/11/1916 30/10/1914 03/03/1910 25/03/1915 01/12/1919 11/08/1916 01/09/1919 05/08/1908 02/02/1920 25/11/1912 22/10/1908 26/05/1920 10/05/1895 18/09/1925 06/10/1925 05/08/1916 17/06/1922 25/03/1916 11/03/1915 24/05/1907 19/04/1921 19/10/1922 13/01/1916 12/04/1911 27/06/1927 08/08/1907 02/05/1917 12/02/1916 01/10/1911 08/09/1909 09/03/1916 24/05/1907 12/05/1923 17/12/1916 13/08/1923 16/04/1922 27/04/1915 31/01/1922 04/05/1913 12/10/1910 29/07/1914 09/01/1914 28/11/1922 05/12/1918 07/01/1910 10/03/1910 16/09/1913 26/01/1921 29/08/1917 27/11/1921 07/08/1913 31/08/1915 01/01/1923 09/09/1914 30/09/1920 17/09/1923

FORMIGNANA

278 RGT. FTR.

URSS

03/04/1943

P

OSTELLATO

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

BONDENO

341 RGT. FTR.

MEDIT.

08/02/1944

P

COPPARO

36 RGPT. COST. ART.

EGEO

03/10/1943

M

COPPARO

62 RGT. FTR.

AFRICA S.

29/05/1942

M

MIGLIARINO

79 RGT. FTR.

URSS

07/09/1942

M

OSTELLATO

79 RGT. FTR.

URSS

25/09/1941

M

ARGENTA

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

30/01/1943

D

ARGENTA

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

CODIGORO

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

OSTELLATO

C.T. CARDUCCI

MEDIT.

28/03/1941

D

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

22/01/1945

M

ARGENTA

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

IX BTG. MORT.

URSS

26/03/1943

P

ARGENTA

IX BTG. PONTIERI

URSS

19/12/1942

D

ARGENTA

REP.DELLA R.S.I.

POLACCO

31/05/1944

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

08/09/1944

M

COPPARO

FORM. PART.

ITALIANO

24/04/1945

M

OSTELLATO

FORM. PART.

ITALIANO

03/04/1944

M

OSTELLATO

X GR. SQD. COST. VITT.EM.II

AFRICA S.

06/01/1941

P

IOLANDA DI S.

80 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

FERRARA

54 RGT. FTR.

TEDESCO

11/11/1944

P

COPPARO

C.DI ED ENTI VARI FTR.

GRECO

22/06/1942

M

FERRARA

INCR.LORENZO MARCELLO

MEDIT.

19/06/1943

D

FERRARA

Q. G. XXXV C. DI A.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

FERRARA

C.DI ED ENTI VARI FTR.

CORSO

16/09/1943

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

14/02/1945

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

30/12/1944

M

FERRARA

IX BTG. MORT.

URSS

28/02/1943

P

SANT'AGOSTINO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

SANT'AGOSTINO

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

16 RGT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

23/11/1941

M

COMACCHIO

1 RGT. GRA.

MEDIT.

19/04/1943

D

COMACCHIO

311 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

22/07/1943

M

MIGLIARINO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

COMACCHIO

61 RGPT. COST. ART.

ITALIANO

11/09/1943

M

IOLANDA DI S.

80 RGT. FTR.

URSS

23/04/1943

P

OSTELLATO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/12/1941

D

COMACCHIO

SCUOLE SPEC. VARIE

ITALIANO

09/09/1943

M

FERRARA

18 BTG. M.V.S.N.

ITALIANO

20/07/1943

D

BONDENO

20 BTG. GENIO

ITALIANO

09/07/1945

M

FERRARA

263 SQ. BOMB.

GRECO

25/01/1941

M

POGGIO R.

82 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

D

COM. M. LERO

TEDESCO

10/05/1944

P

BONDENO

INCR.FIUME

MEDIT.

29/03/1941

M

ARGENTA

36 RGPT. C.D.A. ART.

COO

03/10/1943

M

MIGLIARINO

208 AUTOREP.

TEDESCO

28/02/1945

P

COPPARO

835 OSP. CAMP.

TEDESCO

01/04/1944

P

ARGENTA

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

FERRARA

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

AFRICA S.

30/04/1943

M

COPPARO

79 RGT. FTR.

URSS

10/11/1941

M

COPPARO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

27/04/1945

M

BONDENO

18 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

04/03/1941

M

BONDENO

79 RGT. FTR.

ITALIANO

20/08/1943

M

VIGARANO M.

9 RGT. BERS.

MEDIT.

18/09/1941

D

C.DI ED ENTI VARI BERS.

ITALIANO

20/04/1945

M

FORM. PART.

ITALIANO

05/03/1945

M

RO

PORTOMAGGIORE ARGENTA

VIGARANO M.

RO FERRARA

151


BONFIGLIOLI

GINO

BONGIOVANNI

UMBERTO

BONGIOVANNI

RENZO

BONI

ERMES

BONI

AGIDE

BONI

LUCIANO

BONINI

FIORAVANTI

BONINI

GINO

BONOMI

NOE

BONORA

BRUNO

BONORA

CORRADINO

BONORA

APOLLINARE

BONORA

WILLIERS A.

BONORA

LOBARIO

BONORA

ERMES

BONORA

GIOVANNI

BONORA

BRUNO

BONORA

BRUNO

BONORA

ELER

BONORA

BRUNO

BONORA

ENZO

BONORA

ALBINA

BONSI

SOSO

BONSI

RENATO

BONSI

ADOLFO

BONSI

MARIO

BONSI

GIUSEPPE

BONZAGNI

LODO

BONZAGNI

MARIO

BORDONI

RENZO

BORGATTI

ANTEO

BORGATTI

CALISTO

BORGATTI

GINO

BORGATTI

LAZIO

BORGATTI

ODONE

BORGATTI

FERNANDO

BORGATTI

ANTONIO

BORGATTI

RENATO

BORGATTI

OBES

BORGATTI

DINO

BORGATTI

ANGELO

BORGATTI

GINO

BORGATTI

OTELLO

BORGHESI

RENZO

BORGHI

ANSELMO

BORGHI

IVO

BORGHI

MARIO

BORGHI

AMELIO

BORGHI

SECONDO

BORGHI

EGIDIO

BORGHI

BRUNO

BORGHI

ARTURO

BORGHI

FRANCO

BORGHI

ALFIO

BORIN

BRUNO

BORSATTI

LEONISIO

BORSETTI

WALTHER

BORSETTI

EZIO

BORSETTI

GIUSEPPE

BORTOLOTTI

ANTONIO

13/10/1916 27/06/1907 11/03/1910 16/11/1909 03/06/1920 01/07/1922 15/01/1912 02/07/1911 30/10/1921 26/06/1919 21/03/1921 29/12/1912 07/04/1920 04/06/1917 08/09/1909 24/08/1916 23/10/1918 07/08/1921 19/01/1914 02/08/1924 21/05/1914 03/06/1899 04/09/1912 27/02/1909 29/10/1921 28/12/1922 19/03/1915 13/12/1910 31/01/1909 23/03/1928 10/04/1911 16/04/1913 03/10/1920 05/12/1917 03/09/1920 11/04/1911 30/08/1917 04/05/1914 04/06/1922 06/07/1923 06/04/1921 17/02/1921 17/05/1919 18/05/1925 03/03/1918 03/09/1921 15/06/1911 23/01/1915 22/07/1920 28/04/1922 11/04/1915 09/01/1920 02/01/1924 25/02/1912 20/01/1920 17/12/1919 26/01/1922 10/08/1919 03/12/1914 16/08/1919

BONDENO

54 RGT. FTR.

ALBANESE

14/04/1941

M

RO

15 BTG. SERVIZI FTR.

ITALIANO

30/07/1944

M

SANT'AGOSTINO

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

21/02/1942

M

FORMIGNANA

441 BTG. TERR. MOB

URSS

19/01/1943

D

FORMIGNANA

79 RGT. FTR.

TEDESCO

26/06/1944

P

G.N.R. BTG. ROMA

ITALIANO

10/06/1944

M

120 RGT. ART.

URSS

13/07/1942

M

BONDENO

XL GRUPPO LAVORATORI

URSS

18/12/1942

D

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

FERRARA

13 RGPT. C.D.A. ART.

ITALIANO

17/09/1943

M

RO

17 RGPT. G.A.F. ART.

TEDESCO

04/10/1944

P

ARGENTA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

16/02/1943

M

FERRARA

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

ARGENTA

35 RGPT. C.D.A. ART.

ITALIANO

09/07/1945

M

OSTELLATO

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

FORMIGNANA

48 RGT. FTR.

GRECO

26/02/1941

M

POGGIO R.

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

11/12/1941

D

FERRARA

ARP. GALLAR. - MALP.

ITALIANO

30/05/1942

M

COPPARO

INFERM. QUADRUPEDI ART.

URSS

17/01/1943

D

FERRARA

LEG.NE CC. TORINO

TEDESCO

21/06/1945

P

FERRARA

LXVIII BTG. M.V.S.N.

ALBANESE

23/12/1940

D

FERRARA

35째 BRIGATA RIZZIERI

ITALIANO

25/04/1945

M

ARGENTA

3 RGT. BERS.

URSS

02/08/1942

M

FERRARA

47 RGT. FTR.

ALBANESE

01/01/1941

M

PORTOMAGGIORE

61 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/01/1942

M

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

01/01/1943

D

XII BTG. CAV. MOV. STRAD.

MEDIT.

24/05/1941

D

CENTO

176 CP. GENIO

MEDIT.

18/10/1943

P

CENTO

453 GR. ART.

URSS

19/12/1942

D

X째 MAS BTG BARBARIGO

ITALIANO

03/07/1944

M

120 RGT. ART.

URSS

07/06/1943

P

FERRARA

18 CP. G.A.F.

ALBANESE

10/09/1943

M

POGGIO R.

207 RGT. FTR.

ALBANESE

07/12/1940

D

CENTO

24 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

08/09/1943

D

CENTO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

06/11/1941

M

CENTO

3 RGT. BERS.

URSS

26/11/1943

P

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

13/12/1942

D

CENTO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

FORMIGNANA

90 RGT. FTR.

URSS

14/12/1942

D

CENTO

94 RGT. FTR.

GRECO

10/09/1943

M

ARP. GENOVA

ITALIANO

08/09/1943

D

GR. CC. FERRARA

ITALIANO

22/02/1945

M

PRESIDIO AER. 4 ZAT - BARI

ITALIANO

02/03/1944

M

COPPARO

A.N.R. FLAK- 135째RGT

ITALIANO

30/08/1944

M

FERRARA

041 SQ. OSS. AEREA

ITALIANO

27/11/1940

M

BONDENO

14 CP. SAN.

ITALIANO

30/08/1946

M

185 AUTOREP. AUTO.

URSS

11/03/1944

P

206 AUTOREP.

URSS

20/12/1942

D

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

19/04/1942

M

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

31/03/1943

P

BONDENO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

D

C.DO TAPPA A.M. OLTREMARE

MEDIT.

03/09/1941

M

BONDENO

DEPOSITI E MAG. GENIO

ITALIANO

08/09/1944

M

BONDENO

XXIX BTG. MISTO GENIO

MEDIT.

18/10/1943

P

CENTO

56 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

14/02/1943

M

225 RGT. FTR.

ALBANESE

17/11/1940

D

18 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

79 RGT. FTR.

URSS

17/02/1943

P

FERRARA

CC.NN.

ITALIANO

24/11/1943

M

VOGHIERA

2 RGT. CELERE ART.

AFRICA S.

15/06/1941

M

PORTOMAGGIORE IOLANDA DI S.

FERRARA OSTELLATO

FERRARA CENTO

CODIGORO

FERRARA CENTO CODIGORO

CENTO BONDENO FORMIGNANA

CENTO

OSTELLATO FERRARA VIGARANO M.

152


BORTOLOTTI

GIULIO

BORTOLOTTI

GIUSEPPE

BORTOLOTTI

FIORILLO

BORTOLOTTI

IVO

BOSCHETTI

VASCHILIO

BOSCHETTI

NELLO

BOSCOLO

GUGLIELMO

BOSI

MARINO

BOSI

REDESILDO

BOSI

OTTORINO

BOSI

ITALO

BOSI

TORINO

BOTTI

ENRICO

BOTTI

ROMEO

BOTTI

ATHOS

BOTTI

ERMES

BOTTI

ANTONIO

BOTTI

ANTONIO

BOTTI

GIOVANNI

BOTTI

ERNESTO

BOTTINI

BRUNO

BOTTINI

ISDE

BOTTONI

GIANCARLO

BOTTONI

DANTE

BOTTONI

SAUL

BOTTONI

GINO

BOTTONI

GIOVANNI

BOTTONI

ROBERTO

BOTTONI

FERRUCCIO

BOTTONI

ADOLFO

BOTTONI

VINCENZO

BOTTONI

VITO

BOTTONI

ENRICO

BOTTONI

ALBERTO

BOTTONI

FERNANDO

BOTTONI

MAGGIO

BOTTONI

CARLO

BOTTONI

DECIMO

BOTTONI

LUCIANO

BOTTONI

OSCAR

BOTTONI

WILLIAM

BOTTURA

ANSELMO

BOVI

GUERRINO

BOVINELLI

ARRIGO

BOZZOLANI

ROMEO

BOZZOLANI

UGO

BOZZOLI

GIUSEPPE

BRACCIOLI

DANILO

BRAGA

COSTANTE

BRAGA

ANTONIO

BRAGA

FLORINDO

BRAGAGLIA

GIULIO

BRAGHINI

GIUSEPPE

BRAGHINI

CARLO

BRAGHIROLI

SERGIO

BRANCALEONI

LEONCINO

BRANCALEONI

ARDUINO

BRANCALEONI

GIUSEPPE

BRANCALEONI

GIULIO

BRANCHINI

ODDONE

06/02/1911 20/09/1907 28/01/1921 28/10/1924 26/03/1922 20/03/1913 01/07/1918 30/05/1923 06/04/1912 11/05/1914 18/04/1916 11/08/1923 17/02/1918 23/09/1919 11/11/1923 26/09/1922 26/10/1919 16/11/1915 16/01/1921 28/08/1892 17/05/1918 15/05/1920 23/01/1920 17/06/1920 15/04/1919 06/12/1912 18/11/1915 09/11/1919 05/01/1913 30/01/1912 08/10/1921 31/12/1914 04/03/1919 08/04/1924 29/07/1922 30/05/1922 29/05/1923 16/04/1925 13/10/1924 01/12/1921 10/09/1926 14/03/1915 18/11/1916 15/12/1915 14/02/1921 13/07/1906 19/03/1920 18/07/1916 30/12/1918 18/10/1917 18/08/1899 06/11/1899 17/03/1901 08/05/1922 07/05/1914 23/08/1916 08/11/1909 27/04/1922 11/12/1919 17/04/1920

PORTOMAGGIORE

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

M

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

26/12/1942

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

04/10/1944

M

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

17/02/1943

P

LAGOSANTO

79 RGT. FTR.

URSS

03/12/1941

M

MESOLA

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

09/03/1941

D

FERRARA

44 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

56 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

18/12/1942

D

BONDENO

II BTG. C.D'A. MITR.

URSS

17/12/1942

D

OSTELLATO

FORM. PART.

TEDESCO

22/04/1945

P

SANT'AGOSTINO

FORM. PART.

ITALIANO

22/04/1945

M

FERRARA

090 SQ. CACCIA

MALTESE

17/07/1941

D

COPPARO

26 RGT. C.D.A. ART.

GRECO

30/06/1944

P

BONDENO

27 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

11/04/1945

P

FERRARA

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

19/03/1943

P

53 BTG. MORT.

ALBANESE

02/12/1940

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

26/08/1942

M

OSTELLATO

8 RGT. ALP.

URSS

20/01/1943

D

BONDENO

FORM. PART.

ITALIANO

24/04/1945

M

MIGLIARINO

2 RGT. BERS.

GRECO

18/12/1940

P

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

31/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

060 DEP.

EGEE

08/09/1943

D

MASSAFISCAGLIA

203 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

11/07/1940

M

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

342 BTG. COST. FTR.

TEDESCO

03/11/1944

P

FERRARA

47 RGT. FTR.

ALBANESE

19/01/1941

M

COPPARO

5 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

09/05/1945

P

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

21/12/1942

D

FERRARA

85 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/07/1942

D

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

30/01/1943

D

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

09/12/1941

M

FERRARA

9 RGT. LANC. DI FIRENZE

JUGOSLAVO

26/11/1944

P

AGGREGATO WEHRMACHT

ITALIANO

07/05/1945

D

COPPARO

I BTG. ARTIERI

URSS

08/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

II BTG. C/C FTR.

URSS

04/02/1943

P

FERRARA

Ospedale Militare MESSINA

ITALIANO

14/07/1944

M

COPPARO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

16/08/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

20/06/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

13/04/1945

M

PORTOMAGGIORE

FORM. PART.

ITALIANO

18/04/1945

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

P

FERRARA

82 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

POGGIO R.

015 SQ. AOI BOMB.

MAR ROSSO

20/11/1940

M

FERRARA

6 CENTRO AUTO.

JUGOSLAVO

30/08/1944

P

FERRARA

PARCHI AUTOMOBILISTICI

AFRICA S.

27/12/1942

M

BONDENO

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

AFRICA S.

09/11/1942

M

BONDENO

11 RGT. BERS.

JUGOSLAVO

11/06/1942

M

MASSAFISCAGLIA

C.T. LAMPO

MEDIT.

18/04/1941

D

MASSAFISCAGLIA

IV GR. SQD. COST. GENOVA

AFRICA S.

31/12/1941

M

FORM. PART.

ITALIANO

03/03/1945

M

AUTOGRUPPI AUTO.

A.O.I.

25/05/1945

M

PORTOMAGGIORE

110 BTR. D'ARTIGLIERIA

MEDIT.

24/05/1941

M

PORTOMAGGIORE

54 RGT. FTR.

URSS

14/02/1943

P

FERRARA

44 SET. E SOTT.. G.A.F.

ALBANESE

08/09/1943

D

COPPARO

232 RGT. FTR.

ALBANESE

15/03/1941

M

MASSAFISCAGLIA

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

BERRA

54 RGT. FTR.

URSS

09/03/1943

P

CII BTG. MITR.

URSS

20/12/1942

D

14 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

30/11/1944

P

COPPARO RO COPPARO

CENTO

VOGHIERA

OSTELLATO PORTOMAGGIORE

PORTOMAGGIORE

PORTOMAGGIORE

CODIGORO COPPARO

IOLANDA DI S. POGGIO R.

153


BRANDALESI

PASQUINO

BRANDALESI

MARIO

BRANDANI

GOLIARDO

BRANDANI

ARTURO

BRANDANI

GIUSEPPE

BRANDOLA

MARIO G.

BRANDOLA

MEDARDO

BRANDOLINI

MARIO

BRATTI

FRANCESCO

BRATTI

GIACOMO

BRATTI

FORTUNATO

BRATTI

LIVIO

BRAVI

GRAZIANO

BREGOLA

ICILIO

BREVEGLIERI

CARLO

BREVIGLIERI

BRUNO

BRIGHENTI

FILIPPO

BRIGOLI

ADOLFO

BRINA

FERNANDO

BRINI

IVANO

BROGNATI

VISPERINO

BROGNATI

BEPPINO

BRONDI

ALBERTO

BRUGNATI

PIETRO

BRUGNATI

EOLO

BRUGNATTI

ANDERSEN

BRUGNOLI

ANTONIO

BRUNALDI

MARIO

BRUNALDI

FULVIO

BRUNALDI

LINO

BRUNAZZI

ERMANNO

BRUNELLI

RENATO

BRUNELLI

MARIO C.

BRUNELLI

BEPPINO

BRUNELLI

MINO

BRUNELLI

GIULIO

BRUNELLI

LUIGI

BRUNELLI

EZIO

BRUNELLI

ARTURO

BRUNELLI

ITALO

BRUNI

GIOVANNI

BRUNI

TIBERIO

BRUNI

ANGELETTO

BRUNINI

ZENO GINO

BRUSI

VINCENZO

BUCCHI

ALFREDO

BUCCHI

ANGELINO

BUCCHI

CLORINDO

BUCCI

EUGENIO

BUCOVAZ

ATTILIO

BUGNOLI

ANSELMO

BUI

GIORDANO V.

BULDRINI

GIOVANNI

BULGARELLI

LORIS

BULGARELLI

CLAUDIO

BULGARELLI

FORTUNATO

BULLEGA

ERMANNO

BULZANI

CARLO

BULZONI

ORESTE

BULZONI

CESARINO

13/04/1922 10/08/1922 06/11/1922 04/01/1904 15/09/1909 25/03/1919 05/11/1912 02/02/1920 30/10/1919 01/03/1920 21/02/1915 22/09/1922 09/12/1918 27/10/1916 10/02/1908 29/10/1921 21/10/1920 09/08/1916 10/02/1912 05/08/1917 26/01/1917 07/09/1921 26/06/1915 03/08/1914 24/02/1922 25/04/1921 28/12/1920 21/11/1905 16/06/1911 03/08/1918 09/10/1921 16/10/1919 21/07/1923 22/08/1915 22/09/1918 06/07/1915 06/08/1924 08/01/1920 27/08/1894 05/07/1924 23/09/1918 26/04/1917 08/11/1915 22/07/1922 01/09/1921 08/04/1922 14/11/1923 24/01/1911 12/10/1920 08/04/1921 06/12/1920 01/04/1922 14/01/1914 28/02/1909 27/10/1910 30/01/1916 28/04/1917 29/01/1917 29/03/1917 06/09/1916

RO

162 OSP. CAMP.

URSS

30/04/1943

P

RO

80 RGT. FTR.

URSS

22/12/1942

D

FERRARA

228 RGT. FTR.

ITALIANO

21/08/1943

M

BONDENO

SOMM. SIRENA

MEDIT.

10/04/1943

M

BONDENO

V BTG. CC.NN. M.V.S.N.

URSS

16/12/1942

D

BONDENO

48 RGT. FTR.

ALBANESE

11/01/1941

M

FERRARA

AUTOGRUPPI AUTO.

GRECO

06/06/1944

M

ARGENTA

48 RGT. FTR.

ALBANESE

02/11/1940

M

VIGARANO M.

116 BTR. ART.

URSS

31/03/1943

P

FERRARA

226 RGT. FTR.

ALBANESE

21/11/1940

M

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

13/12/1941

M

III BTG. MORT.

URSS

17/12/1942

D

FERRARA

3 RGT. GRA.

GRECO

17/06/1941

M

VIGARANO M.

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

C.DI ED ENTI VARI FTR.

FRANCESE

08/09/1943

M

FERRARA

56 RGT. FTR.

TEDESCO

11/12/1943

P

FERRARA

A.N.R. SQ.COMPL.GR."C"

ITALIANO

16/12/1943

M

BONDENO

12 CP. COMM.

ITALIANO

16/06/1943

M

PORTOMAGGIORE

53 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

331 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

BERRA

61 RGT. FTR.

AFRICA S.

16/12/1941

D

BERRA

9 RGT. FTR.

RODI

30/09/1943

D

355 SQ. CACCIA

MEDIT.

14/06/1942

D

2 RGT. ART. ALPINA

URSS

20/01/1943

D

IOLANDA DI S.

277 RGT. FTR.

URSS

01/01/1943

D

MIGLIARINO

3 RGT. BERS.

URSS

01/12/1942

D

MESOLA

C.T. SCIROCCO

MEDIT.

23/03/1942

D

OSTELLATO

2 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

02/08/1942

M

27 RGT. FTR.

TEDESCO

21/12/1943

P

XL GRUPPO LAVORATORI

URSS

20/01/1943

D

13 RGT. G.A.F. ART.

ITALIANO

08/09/1943

D

OSTELLATO

10 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/02/1941

M

MIGLIARINO

44 RGT. FTR.

RODI

08/09/1943

D

CODIGORO

6 RGT. FTR.

BRITANNICO

04/07/1945

P

PORTOMAGGIORE

62 RGT. FTR.

AFRICA S.

24/10/1942

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

ITALIANO

14/03/1945

M

FERRARA

9 CP. C/C FTR.

URSS

12/12/1941

M

E.N.R.. 43째 BTG. SALMERIE

ITALIANO

02/11/1944

M

MASSAFISCAGLIA

FORM. PART.

ITALIANO

03/04/1944

M

PORTOMAGGIORE

46 RGT. FTR.

ITALIANO

26/09/1944

M

VOGHIERA

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

18/12/1941

D

III BTG. MISTO GENIO

URSS

23/01/1943

D

BONDENO

4 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

11/08/1944

P

ARGENTA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

17/12/1941

D

161 OSP. CAMP.

URSS

17/01/1943

D

ARGENTA

INCR.TRENTO

MEDIT.

15/06/1942

D

ARGENTA

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

P

ARGENTA

II BTG. MISTO GENIO

URSS

20/01/1943

D

BTG. VAL NATISONE ALP.

JUGOSLAVO

19/10/1941

M

V.A.S. DA 202 A 312

MEDIT.

07/05/1943

D

82 RGT. FTR.

URSS

17/12/1942

D

ARGENTA

IX BTG. MORT.

URSS

05/04/1943

P

CENTO

060 SQ. BOMB.

AFRICA S.

13/12/1940

M

LAGOSANTO

3 RGT. ARMATA ART.

TEDESCO

30/05/1944

P

LAGOSANTO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

P

MESOLA

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

20/05/1941

M

PORTOMAGGIORE

IX BTG. MORT.

URSS

22/12/1942

D

OSTELLATO

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

08/09/1943

D

TRESIGALLO

32 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

09/07/1943

M

VIGARANO M.

CENTO

FERRARA CODIGORO

PORTOMAGGIORE BERRA PORTOMAGGIORE

CODIGORO

PORTOMAGGIORE

PORTOMAGGIORE

OSTELLATO MESOLA MASSAFISCAGLIA

154


BUONAFEDE

GIOVANNI

BUOSI

ANTONIO

BUOZI

BRUNO

BURATTO

ARSENIO

BURIANI

FRANCESCO

BURINI

ANTONIO

BURINI

ACHILLE

BUSATTI

OSCAR

BUSI

ALFREDO

BUSI

NERIO

BUSI

MARIO

BUSI

ALFONSO

BUSSOLARI

ELVIO

BUTTIERI

GUALTIERO

BUTTINI

GAETANO

BUTTINI

GHERSI

BUTTINI

ANGELO

BUZZI

ANTONIO

BUZZI

AGOSTINO

BUZZI

UMBERTO

BUZZI

ANTIMO

BUZZI

IAMES

BUZZI

RENATO

BUZZI

ULTIMO

BUZZI

GIOVANNI

BUZZONI

OVIANO

BUZZONI

FILIBERTO

BUZZONI

ELVIO

BUZZONI

NOVELLO

BUZZONI

SECONDO

BUZZONI

ARTURO

BUZZONI

BRUNO

BUZZONI

PASQUINO

BUZZONI

WALTER

BUZZONI

MARINO

CABRINI

GASPARE

CACCIARI

VILMO

CACCIARI

WILLIAM

CACCIARI

UMBERTO

CAGNOLI

GAETANO

CALABRIA

IUMES

CALANCA

GUALTIERO

CALANCA

NEMO

CALANCA

CESARINO

CALDARELLI

ALDO

CALERI

ERMETE

CALLEGARI

WALTER

CALLEGARI

RADAMES

CALLEGARI

ALESSANDRO

CALLEGARI

VINCENZO

CALLEGARI

EVIO

CALLEGARI

FILIPPO

CALLEGARI

GIUSEPPE

CALLEGARI

UMBERTO

CALLEGARI

LAERTE

CALLEGARI

GISBERTO

CALLEGARINI

GAVIGLIO

CALLURA

GIOVANNI

CALORI

ILIANO

CALURA

DUILIO

03/04/1920 18/06/1911 31/01/1881 03/03/1924 03/07/1923 17/02/1920 09/03/1911 06/02/1918 25/11/1919 11/04/1908 22/07/1915 11/09/1916 01/03/1920 13/06/1924 07/08/1914 20/09/1916 31/03/1918 17/01/1914 22/02/1905 05/05/1921 12/02/1922 11/09/1922 26/02/1915 22/04/1911 20/07/1916 07/10/1915 24/09/1914 19/12/1921 18/01/1922 07/04/1909 03/03/1915 04/01/1911 31/01/1908 08/04/1920 23/03/1927 16/02/1924 01/11/1920 24/04/1922 11/07/1911 04/10/1920 31/07/1922 28/02/1918 27/06/1923 28/12/1921 23/10/1920 09/07/1920 16/02/1921 15/07/1915 24/07/1921 04/04/1919 09/12/1922 26/10/1916 11/08/1916 16/04/1917 30/06/1922 30/04/1912 01/06/1913 26/02/1922 23/10/1920 12/03/1901

COMACCHIO

63 SQD. PAN. WEISS

URSS

20/01/1943

D

COPPARO

837 OSP. CAMP.

URSS

12/04/1943

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

03/06/1944

M

DIV. MONTEROSA 1째RGT ART

ITALIANO

29/03/1945

M

FERRARA

44 RGT. FTR.

ITALIANO

30/11/1943

D

COPPARO

3 RGT. FTR.

ITALIANO

17/11/1941

M

VI BTG. CC.NN. M.V.S.N.

TUNISINO

11/05/1943

M

FERRARA

RGT VOL.L MAN. 1째 BTG B.M.

JUGOSLAVO

31/05/1945

P

POGGIO R.

13 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

04/02/1941

M

537 BTG. COST. FTR.

CORSO

13/09/1943

D

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

03/03/1943

P

CENTO

80 RGT. FTR.

URSS

30/04/1943

P

COPPARO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

25/11/1941

M

104째 BTG GENIO F.C.

ITALIANO

08/03/1944

D

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

P

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

26/09/1941

M

MESOLA

Torpediniera AIRONE

MEDIT.

12/10/1940

D

ARGENTA

11 RGT. GRA.

A.O.I.

10/08/1941

M

FERRARA

CDO DELLA 3^ Z.A.T

ITALIANO

25/10/1944

M

COMACCHIO

GR. MISTO FADINI ART.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

MIGLIARINO

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

IOLANDA DI S.

II BTG. C/C FTR.

URSS

21/12/1942

D

MIGLIARINO

IX BTG. MORT.

URSS

22/12/1942

D

MIGLIARINO

IX BTG. MORT.

URSS

05/07/1943

P

COMACCHIO

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

22/05/1943

M

FERRARA

14 CP. C/C FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

15 RGPT. G.A.F. ART.

TEDESCO

21/02/1945

P

COPPARO

235 RGT. FTR.

ITALIANO

04/08/1945

M

PORTOMAGGIORE

277 RGT. FTR.

URSS

12/01/1943

D

FERRARA

3 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

15/03/1945

P

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

FERRARA

9 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

11/03/1944

M

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

24/12/1944

M

COPPARO

IX BTG. MORT.

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

14/09/1944

M

COPPARO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

18/11/1944

M

FERRARA

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

ITALIANO

13/11/1942

M

ARGENTA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

XVII BTG. CC.

ALBANESE

08/09/1943

D

CENTO

3 RGT. BERS.

URSS

25/12/1941

D

C.DI ED ENTI VARI AUTO.

EGIZIANO

14/04/1943

P

FERRARA

278 SQ. BOMB.

ITALIANO

22/03/1942

M

BONDENO

44 RGT. FTR.

TEDESCO

08/07/1944

P

BONDENO

ARP. NOVARA - CAMERI

ITALIANO

13/12/1944

M

FERRARA

27 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

08/09/1943

P

306 TL. DP. R.A. SARDEGNA

ITALIANO

18/08/1943

M

COPPARO

103 CP. T.R.T.

URSS

01/12/1942

D

MASSAFISCAGLIA

2 RGT. GENIO

TEDESCO

12/09/1944

P

3 RGT. ART. ALPINA

URSS

31/01/1943

D

3 RGT. FTR.

ALBANESE

08/12/1940

D

FERRARA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

01/10/1944

P

FERRARA

6 CP. ANTINCENDI GENIO

TEDESCO

01/12/1944

P

OSTELLATO

7 RGT. GENIO

TEDESCO

09/09/1944

P

MESOLA

74 RGT. FTR.

TEDESCO

12/11/1944

P

CENTO

ARP. GORIZIA

ITALIANO

12/11/1942

M

GORO

Milmart VENEZIA

ITALIANO

15/05/1945

M

MESOLA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

MESOLA

303 RGT. FTR.

POLACCO

06/10/1944

P

FERRARA

9 RGT. FTR.

TEDESCO

25/04/1944

P

ARGENTA

CCXV BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

01/02/1943

M

PORTOMAGGIORE

IOLANDA DI S.

CENTO

CENTO

PORTOMAGGIORE

MIGLIARINO

CENTO

FERRARA CENTO

155


CALZOLARI

RINO

CALZOLARI

UGO

CAMATORI

GIULIO

CAMATTARI

IDEM

CAMATTARI

PRIMO

CAMINATI

EMILIO

CAMISOTTI

GIORDANO

CAMOZZI

GIUSEPPE

CAMPADELLI

UGO

CAMPADELLI

RINO

CAMPAGNOLI

DOMENICO

CAMPANA

PRIMO

CAMPANA

FELINO

CAMPANINI

RENZO

CAMPANINI

LUCIANO

CAMPI

ADOLFO

CAMPI

GINO

CAMPI

DUILIO ONESTO

CAMPI

EROS

CAMPI

EDMONDO

CAMPI

FILIPPO

CAMPI

AROLDO

CAMPI

OLIANO

CAMPINI

BRUNO

CAMPOLI

OTTORINO G.

CAMURRI

GUIDO

CANDI

UMBERTO

CANE'

GAGLIARDO

CANELLA

FRANCESCO

CANELLA

ALDO

CANELLA

STEFANO

CANELLA

ROMEO

CANELLA

MANFREDO

CANELLA

LAERTE

CANELLA

GAETANO

CANELLA

FILIPPO

CANELLA

GIULIO

CANELLA

CLAUDIO

CANETTI

TAMAIDE

CANETTI

GUALTIERO

CANI

EOLO

CANIATI

BRUNO

CANIATO

DELSER

CANTELLI

ELIO

CANTELLI

FERDINANDO

CANTELLI

ANTONIO

CANTELLI

ATHOS

CANTELLI

NINO

CANTELLI

CURIO

CANTELLI

IOR

CAPATTI

NEVIS

CAPATTI

RICCARDO

CAPATTI

ALVERINO

CAPATTI

OLAO

CAPELLARI

SINCERO

CAPELLI

ARRIGO

CAPELLI

BENITO

CAPELLI

RUFFILLO

CAPELLINI

VALENTINO

CAPONETTO

SALVATORE

21/05/1919 25/06/1922 18/12/1923 05/11/1922 22/07/1912 09/10/1913 25/10/1900 19/03/1911 05/01/1915 26/12/1914 10/05/1923 01/01/1882 22/06/1898 09/05/1911 11/08/1926 03/05/1915 07/04/1915 21/05/1922 21/11/1912 18/10/1911 01/05/1910 27/06/1920 04/06/1925 20/02/1919 10/10/1914 30/09/1907 06/03/1921 17/10/1912 18/01/1917 27/12/1915 19/07/1913 03/03/1920 28/07/1914 25/06/1914 12/08/1919 22/01/1919 06/01/1920 07/10/1921 03/08/1912 10/05/1921 24/01/1922 06/02/1909 18/10/1923 17/03/1913 13/02/1914 27/03/1913 29/07/1910 31/08/1914 11/03/1913 02/08/1922 12/09/1920 12/01/1921 30/12/1919 03/07/1923 31/07/1920 15/05/1904 30/10/1922 14/11/1893 06/01/1913 21/09/1909

FERRARA

202 RGT.ART. DIV. CC.NN.

AFRICA S.

11/12/1940

M

BONDENO

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

FERRARA

44 RGT. FTR.

ITALIANO

13/10/1944

M

MESOLA

82 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

COPPARO

9 SEZ. MISTA CC.

ALBANESE

26/11/1941

M

MESOLA

8 RGT. BERS.

AFRICA S.

02/07/1942

M

MESOLA

FORM. PART.

TEDESCO

30/01/1945

P

COPPARO

11 RGT. FTR.

ITALIANO

26/07/1942

M

POGGIO R.

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

POGGIO R.

27 RGT. FTR.

MEDIT.

23/12/1941

P

BONDENO

FORM. PART.

JUGOSLAVO

25/04/1945

M

BONDENO

FORM. PART.

TEDESCO

09/04/1945

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

29/12/1944

M

BONDENO

35 BTG. M.V.S.N.

GRECO

29/11/1942

M

CENTO

FORM. PART.

ITALIANO

20/04/1945

M

COPPARO

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

M

COPPARO

14 CENTRO AUTO.

ITALIANO

05/11/1943

M

BONDENO

313 RGT. FTR.

GRECO

11/08/1942

M

MESOLA

41 RGT. FTR.

ALBANESE

14/03/1941

M

FERRARA

G.N.R. CP.MO-633°

ITALIANO

01/04/1945

D

MESOLA

G.N.R. MDT 1° RGT

ITALIANO

03/05/1945

D

II BTG. MISTO GENIO

URSS

20/01/1943

D

FORM. PART.

ITALIANO

16/08/1944

M

203 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

05/01/1941

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

13/12/1942

D

POGGIO R.

1 RGT. GRA.

ITALIANO

19/04/1943

M

FERRARA

2 RGT. FTR.

POLACCO

08/04/1944

P

ARGENTA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

02/03/1945

M

14 RGT. C.D.A. ART.

ITALIANO

11/11/1944

M

3 RGT. GRA.

ALBANESE

15/12/1940

M

443 OSP. CAMP.

TEDESCO

10/09/1943

P

COPPARO

6 RGT. BERS.

URSS

31/01/1943

P

RO

79 RGT. FTR.

URSS

30/01/1943

P

VOGHIERA

79 RGT. FTR.

URSS

14/02/1943

P

FERRARA

CASER. G. ROMAGNOLI

10/06/1941

M

BONDENO PORTOMAGGIORE FERRARA

PORTOMAGGIORE RO OSTELLATO

CODIGORO

COM. M. LERO

ITALIANO ISOLA DI CASTELROSSO

27/02/1941

M

OSTELLATO

CP.FE-634°

ITALIANO

25/04/1945

M

REP.DELLA R.S.I.

JUGOSLAVO

26/07/1945

P

29 RGT. FTR.

ITALIANO

19/12/1942

M

INCR.DELLE BANDE NERE

MEDIT.

01/04/1942

M

V BTG. C/C

CORSO

04/11/1943

M

FERRARA

3 RGT. C.AEREO ART.

TEDESCO

16/07/1944

P

RO

E.N.R.. TERR. 40°DMP

ITALIANO

10/06/1944

M

1 AUTOREP. AUTO.

A.O.I.

19/02/1941

D

ARGENTA

28 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

24/07/1943

M

FERRARA

47 RGT. FTR.

ALBANESE

15/12/1940

M

BONDENO

67 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

16/06/1946

P

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

17/09/1942

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

24/09/1941

M

SANT'AGOSTINO

80 RGT. FTR.

URSS

22/12/1942

D

4 CENTRO AUTO.

UNGHERESE

18/08/1944

P

79 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

TRESIGALLO

A.N.R. 1° GR. CL.

ITALIANO

28/03/1944

M

FERRARA

Mariscuola POLA

ITALIANO

02/04/1944

M

4 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

03/08/1944

P

POGGIO R.

26 LEGIONE M.V.S.N.

ALBANESE

30/01/1941

M

POGGIO R.

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

31/05/1945

D

POGGIO R.

FORM. PART.

ITALIANO

20/04/1945

D

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

A.O.I.

05/09/1940

M

122 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

26/03/1943

M

PORTOMAGGIORE COPPARO MASSAFISCAGLIA FORMIGNANA

CENTO

COPPARO CODIGORO

IOLANDA DI S.

BERRA OSTELLATO

156


CAPORALI

AROLDO

CAPORALI

OTTAVIO

CAPOZZI

RIDANIO

CAPPELLI

IORIANTONIO

CAPPELLI

SECONDO

CAPPELLI

RUGGERO

CAPPELLI

OTELLO

CAPPELLI

DECIO

CAPPELLI

NINO

CAPPI

GINO

CAPUCCI

OLIVO

CARAFFA

ALBERICO

CARASSITI

FRANCESCO

CARASSITI

ANTONIO

CARASSITI

ARMANDO

CARDI

RINO

CARELLI

GASTONE

CARETTI

CIRO

CARETTI

ENRICO

CARIANI

GIANCARLO

CARIANI

UMBERTO

CARIANI

LIBERIO

CARIANI

ELIO

CARIANI

BRUNO

CARIANI

ARMANDO

CARIANI

GIUSEPPE

CARIANI

GINO

CARIANI

BENITO

CARINI

GINO

CARINI

GAETANO

CARLETTI

VASCO

CARLI

CARLO

CARLI

LUIGI

CARLI

ROBERTO L.

CARLI

NATALINO

CARLI

UGO

CARLI

ADOLFO

CARLI

GIUSEPPE

CARLI

CARLO

CARLI

GUSTAVO

CARLI

TRIESTE

CARLINI

ITALO

CARLINI

DANILO

CARLINI

GELMINO

CARLINI

SILVANO M.

CARLINI

MARIO

CARLINI

TOMMASO

CARLINI

GIUSEPPE

CARLOTTI

LUCIANO

CARPANELLI

AUGUSTO

CARPEGGIANI

LUIGI

CARPEGGIANI

CALLISTO

CARPEGGIANI

QUINTO

CARPEGGIANI

SILVANO

CARRA'

GIORGIO

CARRA'

EDGARDO

CARRARA

WILMER

CARRARA

SALVATORE

CARRETTA

ABRAMO

CASADIO

FRANCO

11/07/1909 15/05/1902 11/08/1920 14/07/1921 26/02/1923 09/12/1914 20/09/1921 15/07/1922 04/01/1914 16/02/1921 29/07/1921 04/11/1879 20/05/1909 13/08/1918 04/09/1910 20/09/1915 03/03/1894 15/11/1917 20/05/1888 05/11/1917 23/04/1915 28/06/1922 19/01/1912 24/11/1917 25/11/1918 18/03/1907 23/02/1917 22/03/1920 12/11/1922 02/03/1915 27/11/1920 26/05/1918 09/05/1921 07/12/1914 29/07/1918 18/10/1922 07/06/1922 12/12/1904 23/10/1917 14/04/1894 28/04/1919 18/05/1921 25/01/1918 05/12/1913 10/07/1921 23/08/1919 05/09/1917 23/02/1914 29/04/1920 01/10/1921 04/07/1922 23/04/1914 20/02/1916 13/09/1920 16/07/1924 16/07/1917 23/07/1924 26/10/1931 10/01/1924 26/03/1921

CODIGORO

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

CODIGORO

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

MEDIT.

24/05/1941

D

MIGLIARINO

16 RGT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

22/11/1941

D

MESOLA

2 AUTOREP. AUTO.

ITALIANO

08/03/1946

M

MESOLA

29 RGT. FTR.

ITALIANO

29/07/1943

M

MESOLA

56 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

07/07/1944

P

POGGIO R.

8 RGPT. D'ARM. AUTO.

URSS

31/01/1943

D

BONDENO

III BTG. MISTO GENIO

URSS

23/10/1943

P

MESOLA

IX BTG. MORT.

ITALIANO

16/12/1944

M

BONDENO

LI BTG. BERS.

ITALIANO

27/03/1944

M

COPPARO

4 BTG. ANTICARRO

AFRICA S.

13/07/1942

M

FERRARA

COM. M. (non specif.)

ITALIANO

07/11/1943

M

CENTO

36 RGT. FTR.

ITALIANO

08/09/1942

M

CENTO

ARP. BOLZANO

ITALIANO

25/06/1942

M

CENTO

III BTG. MISTO GENIO

ALBANESE

28/11/1940

M

157 RGT. FTR.

AFRICA S.

03/01/1941

M

FERRARA

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

MEDIT.

24/05/1941

D

COPPARO

18 RGT. FTR.

ITALIANO

23/02/1944

M

FERRARA

DIR. COMM. INT. A.S.

AFRICA S.

28/06/1940

M

FERRARA

004 SQ. BOMB.

ITALIANO

10/07/1942

M

BONDENO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

30/05/1944

P

FERRARA

226 RGT. FTR.

GRECO

11/01/1944

M

ARGENTA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

15/02/1943

D

FERRARA

32 SZ. FOTOELETTR. GENIO

TEDESCO

22/03/1945

P

FERRARA

4 CENTRO AUTO.

URSS

08/03/1943

P

ARGENTA

526 BTG. BERS.

ITALIANO

12/07/1943

M

BONDENO

79 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

FERRARA

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

21/04/1943

P

103 GR. ART.

URSS

18/01/1943

D

BONDENO

I BTG. GUAST. GENIO

MEDIT.

02/12/1942

D

FERRARA

278 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

COPPARO

343 RGT. FTR.

ALBANESE

17/09/1943

P

COMACCHIO

85 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

CODIGORO

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

COMACCHIO

ARP. PADOVA

ITALIANO

16/06/1942

M

FERRARA

C.T. PANCALDO

MEDIT.

30/04/1943

D

COMACCHIO

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

COMACCHIO

G.N.R. CP.FE-634°

ITALIANO

22/04/1945

M

CODIGORO

INCR.FIUME

MEDIT.

28/03/1941

D

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

03/09/1944

M

FERRARA

SOMM. SAINT BON

MEDIT.

05/01/1942

D

FERRARA

15 RGPT. G.A.F. ART.

TEDESCO

20/03/1945

P

202 RGT.ART. DIV. CC.NN.

ITALIANO

04/03/1945

M

PORTOMAGGIORE

8 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

12/12/1942

D

FERRARA

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

08/01/1943

P

ARGENTA

COM. M. (non specif.)

ITALIANO

17/11/1944

M

MARRARA

G.N.R. CP.BO-629°

ITALIANO

12/05/1945

M

CODIGORO

VII GR. SQD. APP. FIRENZE

ITALIANO

29/10/1941

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

20/04/1945

M

FERRARA

49 CP. GENIO

ALBANESE

21/10/1942

M

CENTO

300 AUTOREP.

MEDIT.

28/12/1942

D

CENTO

4 CENTRO AUTO.

URSS

12/12/1942

D

CENTO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

CENTO

XXV SET. COP. G.A.F.

JUGOSLAVO

14/03/1942

D

PORTOMAGGIORE

BB.NN 24°FE

ITALIANO

02/05/1945

D

PORTOMAGGIORE

RGT. ART. A CAVALLO

URSS

18/02/1943

P

COPPARO

E.N.R.. TERR. 55°DMP

ITALIANO

28/01/1944

M

COPPARO

FORM. PART.

ITALIANO

23/04/1945

M

DIV. S. MARCO 5°RGT

ITALIANO

12/08/1944

M

FORM. PART.

ITALIANO

26/04/1945

M

SANT'AGOSTINO

SANT'AGOSTINO

RO

PORTOMAGGIORE ARGENTA

157


CASALINI

NELUSCO

CASARI

GIUSEPPE

CASARI

MARIO

CASARI

WALTER

CASARI

GIORDANO

CASAZZA

ODDONE

CASELATI

IERVANT GUER.

CASELLI

DINO

CASELLI

ANTONINO

CASELLI

BRUNO

CASELLI

MARIO

CASELLI

ALDO

CASELLI

VITTORIO

CASELLI

ANTONIO

CASELLI

OBES

CASELLI

BENITO

CASELLI

UGO

CASELLI

GUIDO BRUNO

CASELLI

AMEDEO

CASELLI

ELDER

CASELLI

FERNANDO

CASELLI

PIETRO

CASETTI

ERMES

CASONI

MARIO

CASONI

GIORGINO

CASONI

GIOVANNI

CASONI

ARDUINO

CASSANI

GIUSEPPE

CASSANI

OTTAVIO

CASSANI

BRUNO

CASSANI

OLAO

CASTALDI

EZIO

CASTALDI

GIUSEPPE

CASTALDI

UMBERTO

CASTALDI

BENGASI EGEO

CASTALDI

BRUNO

CASTALDINI

NEVINO

CASTALDINI

FULVIO

CASTALDINI

ARRIGO

CASTALDINI

ALVARO

CASTALDINI

ALFIO

CASTALDINI

MARIO

CASTALDINI

LINO

CASTALDINI

ALCARO

CASTELLANI

NEMO

CASTELLANI

ORIODE

CASTELLANI

ROBERTO

CASTELLANI

GINIO

CASTELLANI

AGOSTINO

CASTELLARI

ARCHIMEDE

CATOZZI

LUIGI

CATOZZI

SEVERINO

CATOZZI

EDMO

CATOZZI

GINO

CATOZZI

RENZO

CATOZZI

FERNANDO

CATOZZI

EGIDIO

CATTER

WALTER

CAVALIERI

FRANCESCO

CAVALIERI

GUERRINO

12/11/1923 20/01/1915 22/03/1920 29/12/1921 11/12/1916 15/06/1915 29/12/1923 06/11/1915 07/04/1920 29/11/1913 15/09/1922 28/04/1921 05/07/1918 14/06/1922 22/11/1916 17/09/1919 07/07/1911 04/04/1919 09/10/1901 12/02/1921 20/01/1908 04/10/1922 18/01/1914 09/09/1923 24/04/1917 18/08/1908 25/07/1921 10/02/1908 04/08/1911 12/05/1914 27/05/1911 12/12/1905 11/11/1919 24/01/1911 18/11/1911 23/04/1924 27/02/1924 09/12/1920 21/05/1912 18/01/1914 25/02/1921 17/06/1912 04/08/1907 20/02/1926 19/04/1918 15/03/1915 19/01/1925 11/03/1904 29/03/1922 06/10/1922 29/05/1910 10/07/1917 27/03/1922 06/05/1921 30/05/1914 20/05/1915 01/09/1908 19/12/1914 19/05/1921 03/07/1915

COPPARO

18 RGT. FTR.

TEDESCO

28/04/1945

P

FERRARA

18 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

24/05/1941

M

MASI TORELLO

225 RGT. FTR.

GRECO

17/11/1940

M

MIRABELLO

309 RGT. FTR.

TEDESCO

16/04/1944

P

I BTG. ARTIERI

URSS

08/01/1943

D

6 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

10/01/1945

P

REP.DELLA R.S.I.

TEDESCO

19/02/1945

D

18 RGT. FTR.

GRECO

13/04/1944

P

26 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

06/03/1945

P

60 OSP. CAMP.

URSS

19/12/1942

D

BONDENO

79 RGT. FTR.

URSS

31/03/1943

P

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

19/02/1944

P

BONDENO

8 RGT. BERS.

AFRICA S.

05/07/1941

M

POGGIO R.

81 RGT. FTR.

URSS

06/04/1943

P

COPPARO

83 RGT. FTR.

ALBANESE

22/11/1940

D

CENTO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

16/12/1941

M

FERRARA

9 RGT. BERS.

CRETESE

08/09/1943

D

COPPARO

C.DI ED ENTI VARI

ITALIANO

28/08/1943

M

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

15/06/1944

M

FERRARA

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

06/05/1943

P

BONDENO

FORM. PART.

ITALIANO

25/04/1945

M

CENTO

FORM. PART.

ITALIANO

16/06/1944

M

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

23/11/1941

M

17 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

09/04/1945

P

26 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

22/01/1941

P

50 RGT. FTR.

POLACCO

15/05/1944

P

FERRARA

I BTG. ARTIERI

URSS

27/03/1943

P

ARGENTA

537 BTG. COST. FTR.

CORSO

12/09/1943

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

28/11/1941

M

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

31/03/1943

P

IX BTG. MORT.

URSS

20/12/1942

D

154 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

13/04/1943

M

41 RGT. FTR.

ALBANESE

29/01/1941

M

FERRARA

551 BTG. MORT.

AFRICA S.

09/12/1941

M

POGGIO R.

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

MEDIT.

24/05/1941

D

FERRARA

MAR.REP. NAVE TRAU'

MEDIT.

31/01/1945

D

207 RGT. FTR.

ITALIANO

15/08/1943

D

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

19/04/1942

M

PORTOMAGGIORE

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

14/02/1943

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

14/12/1941

M

BONDENO

40 RGT. FTR.

MEDIT.

25/12/1941

P

BONDENO

6 NUC. PAN. F.R. WEISS R.A.

MEDIT.

24/05/1941

D

MIRABELLO

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

23/08/1942

M

REP.DELLA R.S.I.

TEDESCO

05/01/1945

D

8 RGT. C.D.A. ART.

TEDESCO

29/12/1943

P

90 RGT. FTR.

URSS

18/03/1943

P

COPPARO

E.N.R. 3째 BTG P.

ITALIANO

03/01/1944

M

MESOLA

FORM. PART.

ITALIANO

30/12/1944

M

XIII BTG. MORT.

JUGOSLAVO

26/01/1943

M

ARGENTA

6 RGT. BERS.

URSS

31/12/1942

D

BERRA

132 CP. GENIO

ITALIANO

10/10/1943

M

FERRARA

317 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

MESOLA

80 RGT. FTR.

URSS

22/12/1942

D

MASSAFISCAGLIA

81 RGT. FTR.

URSS

04/03/1943

P

CLVI BTG. MITR.

URSS

31/01/1943

D

MESOLA

IX BTG. MORT.

URSS

21/03/1943

P

FERRARA

Q. G. DIV. REP. AMERICANI

ITALIANO

18/03/1945

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

11/11/1944

M

COMACCHIO

101 RGT. FTR.

TEDESCO

24/01/1944

P

COMACCHIO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

BONDENO BERRA CODIGORO SANT'AGOSTINO PORTOMAGGIORE CENTO

CENTO

SANT'AGOSTINO COPPARO CENTO

CENTO ARGENTA MASSAFISCAGLIA MIGLIARINO

PORTOMAGGIORE TRESIGALLO

IOLANDA DI S. COPPARO BERRA

PORTOMAGGIORE

MIGLIARINO

158


CAVALIERI

GIUSEPPE

CAVALIERI

GEREMIA

CAVALIERI

VITTORINO

CAVALIERI

UMBERTO

CAVALIERI

CESARE

CAVALIERI

RIGO

CAVALIERI

ENRICO

CAVALIERI

PIETRO

CAVALIERI

RINO

CAVALLARI

NELLO

CAVALLARI

GIOVANNI

CAVALLARI

LINO

CAVALLARI

EROS

CAVALLARI

ERMES

CAVALLARI

TERZO

CAVALLARI

EVERARDO

CAVALLARI

ALBERINO

CAVALLARI

ELIO

CAVALLARI

OTTAVIO

CAVALLARI

MARIO

CAVALLARI

CANZIO

CAVALLARI

GIUSEPPE

CAVALLARI

GIULIO

CAVALLARI

ANTONIO

CAVALLARI

GIOVANNI

CAVALLI

AGIDA

CAVALLINA

FRANCESCO

CAVALLINI

ESTIVO

CAVALLINI

FERNANDO

CAVALLINI

GIOVANNI

CAVALLINI

VITTORIO

CAVALLINI

VITTORIO

CAVALLINI

AGIDE ALVARO

CAVALLINI

NELLO

CAVALLINI

CARLO

CAVALLINI

SERAFINO

CAVALLINI

AURELIO

CAVAZZA

ROBERTO

CAVAZZINI

GINO

CAVAZZINI

ALPINOLO

CAVAZZINI

WALTER

CAVAZZUTI

DANTE

CAVICCHI

ILARIO

CAVICCHI

OLINDO

CAVICCHI

ARRIGO

CAVICCHI

WILLIAM

CAVICCHI

SINODE

CAVINA

BRUNO

CAVRIANI

ELVES

CAZZANTI

FABIO

CAZZANTI

LUIGI

CAZZANTI

GINO

CAZZOLA

ARIO

CAZZOLA

ANGELO

CAZZOLA

ALESSANDRO

CAZZOLA

GIUSEPPE

CECILIATI

VITTORIO

CELATI

LUCIANO

CELATI

GIULIANO

CELATI

UGO

14/03/1920 13/03/1920 16/05/1909 31/12/1918 28/02/1920 19/03/1897 30/08/1913 02/03/1918 25/03/1907 04/08/1910 17/04/1920 16/04/1917 02/09/1920 20/02/1916 26/11/1918 26/04/1908 04/10/1922 28/08/1920 11/01/1916 06/09/1919 10/11/1921 08/01/1881 09/02/1923 09/09/1918 04/03/1907 13/09/1891 03/02/1920 19/07/1920 16/08/1921 27/12/1911 14/12/1925 15/10/1912 30/10/1911 24/02/1917 06/08/1921 19/10/1915 20/10/1922 01/01/1913 03/03/1921 17/05/1913 25/04/1910 25/02/1915 16/09/1917 16/10/1913 16/11/1921 01/01/1921 09/06/1923 04/02/1913 25/09/1920 27/07/1920 18/11/1915 14/07/1913 13/04/1915 05/05/1915 18/08/1911 01/09/1916 20/02/1919 22/08/1918 30/04/1919 21/04/1922

48 OSP. CAMP.

JUGOSLAVO

07/06/1944

P

COMACCHIO

FERRARA

50 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

08/09/1943

D

MASSAFISCAGLIA

C.DO PRESIDIO DI TUNISI

TUNISINO

14/01/1944

P

DIST.NTI F.A. VARI

TUNISINO

05/05/1943

M

COMACCHIO

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

20/05/1941

M

COMACCHIO

Q. G. DI C. DI A.

AFRICA S.

01/05/1942

M

COMACCHIO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

11/04/1945

D

SZ. AUT. C.DO R.A.- ALBANIA

ALBANESE

04/11/1940

M

COMACCHIO

XIV BTG. CC.NN.

URSS

14/10/1942

M

COMACCHIO

184 RGT. PARA'

ITALIANO

24/07/1944

M

COMACCHIO

25 BTG. G.A.F.

JUGOSLAVO

02/03/1943

D

COPPARO

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

21/09/1943

P

FERRARA

48 RGT. FTR.

ALBANESE

15/11/1940

D

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

IOLANDA DI S.

68 RGT. FTR.

ITALIANO

16/04/1945

M

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

21/02/1942

M

IOLANDA DI S.

81 RGT. FTR.

URSS

04/01/1943

D

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

14/12/1941

M

COMACCHIO

C.T. CARDUCCI

MEDIT.

28/03/1941

D

COMACCHIO

COM. M. VENEZIA

ITALIANO

29/08/1944

M

COMACCHIO

INCR.DA BARBIANO

MEDIT.

13/12/1941

D

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

02/04/1945

M

Torpediniera CASSIOPEA

MEDIT.

12/07/1943

M

COMACCHIO

X GR. SQD. COST. VITT.EM.II

AFRICA S.

23/01/1941

D

COMACCHIO

XXII BTG. CC.

JUGOSLAVO

22/06/1943

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

02/03/1944

M

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

10/03/1945

D

14 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

17/04/1945

P

23 SET. E SOTT.. G.A.F.

ITALIANO

09/09/1943

M

FERRARA

3 RGT. AUTO.

TEDESCO

13/02/1944

P

VOGHIERA

3째 RGT. GRANATIERI

TEDESCO

27/07/1944

M

VIGARANO M.

43 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

25/03/1945

P

TRESIGALLO

56 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

01/02/1944

P

ARP. TUNISI

TUNISINO

10/03/1943

M

POLIZIA REPUBBLICANA

ITALIANO

09/06/1945

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

17/11/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

22/04/1945

M

POGGIO R.

47 RGT. FTR.

GRECO

31/12/1940

M

CODIGORO

116 BTR. ART.

URSS

17/01/1943

D

FERRARA

12 RGT. FTR.

TEDESCO

04/12/1944

P

COPPARO

3 RGT. ART. C.D.A.

AFRICA S.

10/01/1943

M

FERRARA

RGT. S.MARCO

ITALIANO

02/07/1945

M

CENTO

4 RGT. BERS.

ITALIANO

27/10/1943

P

CENTO

80 RGT. FTR.

URSS

21/12/1942

D

CENTO

9 CP. T.R.T.

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

ARP. CENTOCELLE SUD

ITALIANO

28/03/1944

M

BONDENO

DIST. R.A. BENEVENTO

ITALIANO

30/09/1943

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

10/04/1945

M

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

104 BTG. COST. FTR.

URSS

20/12/1942

D

79 RGT. FTR.

URSS

05/11/1941

M

FERRARA

8 NUCLEO SUSS.

MEDIT.

29/03/1942

D

COPPARO

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

M

FORMIGNANA

11 RGT. FTR.

TEDESCO

27/04/1945

P

FORMIGNANA

370 SQ. CACCIA

ITALIANO

06/04/1941

M

FORMIGNANA

CIX BTG. MITR.

URSS

19/12/1942

D

CODIGORO

207 RGT. FTR.

FRANCESE

10/01/1945

P

FERRARA

3 RGT. BERS.

URSS

31/07/1942

M

PORTOMAGGIORE

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

SANT'AGOSTINO

37 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

M

IOLANDA DI S.

FERRARA

COPPARO

PORTOMAGGIORE

PORTOMAGGIORE VIGARANO M.

FERRARA MIGLIARINO

CODIGORO

159


CELATI

MARIO

CELATI

ANTONIO

CELATI

GIUSEPPE

CELEGHINI

AMEDEO

CELEGHINI

ELIANO

CELEGHINI

ARRIGO

CELEGHINI

DINO

CENACCHI

RENATO

CENACCHI

DANTE

CENACCHI

CARLO

CENACCHI

GAUDIO

CENACCHI

AUGUSTO

CENTOLANI

UMBERTO

CERIONI

GIORDANO

CERUTTI

CANDIDO

CERVELLATI

FERRUCCIO

CERVELLATI

BINO

CERVI

ODERO

CERVI

ERMES

CERVI

GIUSEPPE

CESARI

AMALFI

CESARI

TONINO

CESARI

TONINO

CESARI

GIOVANNI

CESARI

EDOLO

CESARI

GIULIANO

CESTARI

ANTONIO

CESTARI

PIETRO

CHECCHI

RINO

CHECCHI

MARIO

CHECCHI

LIRIO

CHENDI

ANTONIO

CHENDI

GIANCARLO

CHENDI

EMPIDONIO

CHENDI

LINO

CHERSONI

BEPPINO

CHERSONI

RENE

CHERSONI

RINALDO

CHIARABELLI

UGO

CHIARABELLI

RINO

CHIARATTI

ANTONIO

CHIARELLI

ERMES

CHIARELLI

ANTONIO

CHIARELLI

ETTORE

CHIARELLI

LIVIO

CHIARIONI

GALLIANO

CHIARIONI

RINO

CHIARIONI

PASQUINO

CHIARIONI

TONINO

CHIARLI

ITALO

CHICCOLI

GIUSEPPE

CHIERICI

ERMINIO

CHIERICI

FERRUCCIO

CHIERICI

NATALE

CHIERICI

MARIO

CHINAIA

GIANCARLO

CHINAIA

ANTENORE

CHINAIA

OVIDIO

CHINARELLI

DOMENICO

CHINARELLI

IVO

20/03/1911 03/08/1910 05/08/1914 07/07/1900 19/05/1924 04/02/1922 19/10/1923 28/08/1913 13/04/1914 19/04/1912 11/10/1920 07/03/1913 05/12/1920 08/09/1920 06/12/1911 23/08/1913 16/07/1924 05/12/1919 07/12/1915 24/09/1909 15/10/1921 31/07/1903 01/02/1922 21/05/1909 21/01/1922 15/12/1922 30/08/1914 29/06/1909 15/07/1913 22/02/1920 01/11/1920 30/09/1919 11/11/1925 03/02/1903 05/11/1913 08/01/1913 31/03/1920 11/06/1917 10/05/1920 04/03/1923 29/12/1915 09/09/1911 15/09/1911 18/03/1912 02/10/1915 03/07/1924 12/04/1921 06/01/1917 10/02/1925 11/08/1927 21/09/1921 05/05/1907 22/09/1922 24/12/1916 16/02/1911 09/08/1924 18/04/1918 27/11/1918 15/02/1907 19/10/1925

MIGLIARINO

79 RGT. FTR.

URSS

22/08/1941

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

TEDESCO

01/03/1945

P

IX BTG. MORT.

URSS

22/12/1942

D

11 RGT. ALP.

TEDESCO

17/04/1945

P

11 RGT. GENIO

TEDESCO

02/06/1944

P

FERRARA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

25/03/1945

P

FERRARA

44 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

FERRARA

3 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

07/05/1945

P

VIGARANO M.

56 BTR. ART.

URSS

31/12/1942

P

FERRARA

85 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

FERRARA

IV BTG. ARTIERI

URSS

20/12/1942

D

FERRARA

X째 MAS

ITALIANO

01/05/1945

D

FERRARA

6 RGT. AUTO.

GRECO

08/09/1943

D

MASSAFISCAGLIA

48 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

03/12/1944

D

Q. G. DIV. ACQUI

CEFALONIA

22/09/1943

P

E.N.R.. 131째BTG. GENIO F.C.

ITALIANO

03/03/1944

M

FORM. PART.

ITALIANO

13/05/1944

M

MASI TORELLO

26 RGT. C.D.A. ART.

ALBANESE

26/10/1940

M

IOLANDA DI S.

57 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

22/12/1944

P

VOGHIERA

ARP. BOLOGNA

TEDESCO

12/04/1945

P

FERRARA

2 RGT. GRA.

JUGOSLAVO

07/06/1942

M

ARGENTA

247 BTG. TERR. MOB

URSS

07/08/1942

M

ARGENTA

3 RGT. BERS.

URSS

25/05/1943

P

ARGENTA

453 GR. ART.

URSS

15/05/1943

P

POGGIO R.

C.T. TURBINE

TEDESCO

24/04/1945

P

ARGENTA

XL GRUPPO LAVORATORI

URSS

19/03/1943

P

37 RGT. FTR.

URSS

17/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

LXXXII BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

02/05/1943

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

24/02/1943

P

FERRARA

87 RGT. FTR.

ITALIANO

10/04/1945

M

Distaccamento Marina GAETA

ITALIANO

04/01/1945

M

FERRARA

086 SQ. CACCIA

ITALIANO

03/03/1943

M

FERRARA

DIV. MONTEROSA 1째ART (AO)

TEDESCO

12/07/1944

M

FORM. PART.

TEDESCO

23/01/1945

P

ARGENTA

XXVII SET. COP. G.A.F.

URSS

13/01/1946

P

FERRARA

41 BTR. DA 20 M/M

URSS

30/01/1943

P

ARGENTA

508 BTG. BERS.

MEDIT.

18/09/1941

D

ARGENTA

7 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

COPPARO

206 AUTOREP.

URSS

18/03/1943

P

CC.NN. 72째 BTG.

JUGOSLAVO

15/04/1945

D

RGT. ART. A CAVALLO

URSS

31/01/1943

D

BERRA

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D

BERRA

59 RGT. FTR.

ITALIANO

07/12/1945

M

6 CENTRO AUTO.

GRECO

08/08/1944

M

MASSAFISCAGLIA

895 OSP. CAMP.

AFRICA S.

31/10/1942

M

MASSAFISCAGLIA

2 RGT. FTR.

ITALIANO

03/04/1944

M

33 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

31/10/1942

M

OSTELLATO

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

16/12/1941

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

15/08/1944

D

G.N.R. GR. COR. M. LEONESSA

ITALIANO

15/10/1944

M

ARGENTA

508 BTG. BERS.

MEDIT.

18/09/1941

D

FERRARA

35 RGT. FTR.

CORSO

13/09/1943

D

BONDENO

8 RGT. LANC. DI MONTEBELLO

POLACCO

21/07/1944

P

80 RGT. FTR.

URSS

23/08/1942

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

06/05/1945

D

OSTELLATO

23 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

03/10/1943

M

OSTELLATO

52 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

01/01/1943

D

OSTELLATO

X BTG. FER.

URSS

16/02/1943

P

PORTOMAGGIORE

1 RGT. GRA.

MEDIT.

19/04/1943

D

E.N.R.. GENIO P.R. 16393

ITALIANO

27/01/1944

M

MIGLIARINO MESOLA PORTOMAGGIORE

CODIGORO PORTOMAGGIORE ARGENTA

IOLANDA DI S.

PORTOMAGGIORE

BERRA

CODIGORO MESOLA

FERRARA

FERRARA

SANT'AGOSTINO

OSTELLATO BONDENO

CODIGORO

160


CHIODI

AGOSTINO G.

CHIODI

DINO

CHIODI

GIUSEPPE

CHIODI

SERGIO

CHIODI

GAETANO

CHIOSSI

ODELIO

CHIOSSI

ENZO

CHIOZZI

TULLIO

CHIOZZI

GIUSEPPE

CHIRICO

GIUSEPPE

CIANCIAVICCHIA AUGUSTO CIANI

CLETO

CIARICHINI

ADALBERTO

CININI

OSCAR

CINTI

MARIO

CINTI

SANTE

CIRELLI

WILLIAM

CIRELLI

OLDER

CIRELLI

GIOVANNI

CIRELLI

ADRIANO

CIRELLI

ORLANDO

CIRIBOLLA

CESARINO

COATTI

ARMANDO

COATTI

AINISE

COATTI

VENANZIO

COATTI

SINODE

COATTI

ANTONIO

COBIANCHI

EUTIMIO

COBIANCHI

EZIO

COCCHI

PIO

COCCHI

GIANCARLO

COCCHI

MELANIA

CODECA

MASSIMO

COLETTI

ENNIO

COLLA

GILBERTO

COLLA

UMBERTO

COLLINI

ARDUINO

COLLINI

ALBERTO

COLOGNESI

CARLO

COLOMBANI

GIUSEPPE

COLOMBARI

ANTONIO

COLOMBARI

LUIGI

COLOMBARI

VITTORIO

COLOMBARI

LOES

COLOMBI

ANTONIO

COLTRA

MALFREDO

COMI

CESARE

COMINI

VITTORIO

CONFORTI

SETTIMIO

CONFORTI

GUIDO

CONI

ISNARDO

CONTARINI

ANTONIO

CONTI

PASQUALE T.

CONTI

GIANNETTO

CONTI

TEOCLE

CONTI

MEDARDO

CONTRASTINI

CIMBRO

CONTRI

MARIO

CONVENTI

RINO

CONVENTI

ARISTIDE

31/08/1919 10/08/1912 03/04/1921 18/06/1911 21/02/1913 12/03/1908 26/11/1921 13/11/1910 25/10/1913 17/03/1911 10/10/1922 15/11/1917 02/04/1913 28/06/1905 01/06/1914 09/05/1921 19/11/1921 28/12/1921 28/08/1909 19/03/1914 28/09/1906 22/11/1920 23/07/1923 15/12/1915 15/03/1914 27/12/1921 17/01/1918 23/02/1914 24/01/1927 13/03/1905 05/03/1920 20/02/1909 04/01/1914 04/06/1913 09/12/1924 10/10/1919 01/12/1919 10/06/1922 01/11/1925 27/06/1916 21/06/1911 13/04/1922 12/01/1922 24/10/1919 13/06/1912 02/11/1909 04/03/1914 07/04/1908 17/12/1916 16/08/1920 02/07/1922 12/10/1915 27/03/1921 30/10/1915 03/05/1922 19/04/1914 03/08/1908 12/08/1899 11/11/1920 08/05/1920

LAGOSANTO

14 GR. ART.

ALBANESE

06/04/1941

M

MIGLIARINO

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

LAGOSANTO

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

D

FERRARA

84 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

13/04/1944

M

MIGLIARINO

91 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

BONDENO

4 CENTRO AUTO.

URSS

13/12/1942

D

SANT'AGOSTINO

ARP. PATRASSO

GRECO

10/10/1943

M

FERRARA

19 BTG. GENIO

GRECO

08/04/1942

M

COPPARO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

31/03/1945

M

FERRARA

163 BTG. M.V.S.N.

ALBANESE

09/12/1940

D

82 RGT. FTR.

URSS

16/11/1942

D

FERRARA

190 SQ. BOMB.

MEDIT.

17/11/1940

D

COPPARO

14 RGT. C.D.A. ART.

ITALIANO

08/09/1943

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

01/11/1943

D

COMACCHIO

6 REP. SPEC.STI ART.

TEDESCO

29/03/1944

P

COMACCHIO

INCR.BOLZANO

MEDIT.

26/08/1941

M

COPPARO

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

DALMATO

21/04/1942

M

FERRARA

37 RGT. FTR.

URSS

17/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

453 GR. ART.

URSS

16/01/1943

D

COPPARO

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

25/01/1943

D

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

07/07/1944

M

MESOLA

56 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

30/08/1943

D

ARGENTA

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

ITALIANO

06/04/1944

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

15/09/1942

M

ARGENTA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

BONDENO

G.N.R. CP.GE-625째

ITALIANO

01/07/1944

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

08/09/1944

M

ARGENTA

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

D

DIV. S. MARCO 6째R. B.UCCELLI

ITALIANO

28/12/1944

M

ARGENTA

28 LEGIONE MACA M.V.S.N.

ITALIANO

26/02/1941

M

BONDENO

388 SQ. CACCIA

EGIZIANO

06/07/1942

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

13/04/1945

M

COPPARO

67 BTG. M.V.S.N.

GRECO

05/06/1944

P

FERRARA

21 RGT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

17/09/1940

M

COPPARO

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

08/06/1945

M

MIGLIARINO

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

A.O.I.

11/04/1941

M

FERRARA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

CEFALONIA

21/09/1943

P

FERRARA

343 RGT. FTR.

TEDESCO

12/05/1944

P

CODIGORO

A.N.R. FLAK- 57째RGT

ITALIANO

29/07/1944

M

OSTELLATO

54 RGT. FTR.

URSS

26/01/1943

D

FORMIGNANA

11 RGT. FTR.

POLACCO

01/07/1944

P

COPPARO

12 RGT. C.D.A. ART.

TUNISINO

28/09/1944

P

COPPARO

27 RGT. FTR.

ALGERINO

12/11/1944

P

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

D

CODIGORO

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

17/02/1943

M

ARGENTA

453 GR. ART.

URSS

16/01/1943

D

COPPARO

5 RGT. ALP.

ITALIANO

19/06/1945

M

FERRARA

C.T. LAMPO

MEDIT.

16/04/1941

D

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

P

CODIGORO

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

07/03/1943

D

BONDENO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

ARGENTA

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

66 RGT. FTR.

AFRICA S.

17/01/1943

M

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

11/06/1942

M

COPPARO

9 NUCLEO SUSS.

URSS

28/02/1943

D

FERRARA

E.N.R.. C.C.G.U.

ITALIANO

18/06/1944

M

COPPARO

FORM. PART.

ITALIANO

30/12/1944

M

CENTO

FORM. PART.

ITALIANO

20/09/1944

M

MESOLA

C.T. DARDO

MEDIT.

23/09/1941

D

MESOLA

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

COMACCHIO

BERRA

OSTELLATO

PORTOMAGGIORE

RO

RO MASSAFISCAGLIA

161


COPPINI

WEINER

CORATTI

UMBERTO

CORAZZA

NINO

CORAZZA

GUIDO

CORAZZA

ENRICO

CORAZZA

FELICE

COREGGIOLI

ALDO

CORELLI

GIOVANNI

CORLI

DANTE

CORLI

GUIDO

CORNACCHINI

DIMER

CORNACCHINI

GIOVANNI

CORREGGIOLI

ITALO

CORTI

LIBERO

CORTICELLI

VINCENZO

CORTICELLI

TESEO

CORTICELLI

MARIO

CORVINI

IVO

COSTA

GIOVANNI

COSTA

ENRICO

COSTA

ANTONIO

COSTA

ALDA

COSTA

UGO

COSTANTINI

ANTONIO

COSTANTINI

LUIGI

COSTANZELLI

ORLANDO

COVEZZI

ERMENEGILDO

COZZI

PLINIO

CREMONINI

ARRIGO

CREMONINI

ERNESTINO

CREMONINI

GIOVANNI

CREMONINI

VIRGILIO

CREPALDI

FERRANTE

CREPALDI

GIOVANNI

CREPALDI

MARIO

CRISTI

CESARE

CRISTOFORI

FRANCESCO

CRISTOFORI

GUIDO

CRISTOFORI

GUIDO

CRISTOFORI

VINCENZO

CRISTOFORI

GIUSEPPE

CRISTOFORI

UGO

CRISTOFORI

AROLDO

CRIVELLARO

GIANCARLO

CROTTI

LEO

CROVI

SALVATORE

CURARATI

ROBILANTE

CURZOLA

PIETRO

CURZOLA

BAODINO P.

CURZOLA

EDMONDO

CURZOLA

CORRADO

DAL BUONO

EDELWEIS

DAL MORO

VINICIO

DALLA FINA

ANGELO

DALLA VALERIA

LUIGI

DALLAFINA

ALCIDE

DALLAN

BRUNO

DALL'OLIO

MAFALDO

DALL'OLIO

BRUNO

DALPASSO

ARDUINO

24/01/1921 30/04/1922 12/07/1916 08/05/1914 20/01/1920 25/05/1923 08/04/1901 07/10/1922 16/01/1911 12/01/1915 14/12/1922 12/08/1919 16/01/1921 29/07/1914 19/06/1924 23/05/1923 25/02/1908 25/02/1915 14/04/1913 14/08/1911 27/07/1916 26/06/1876 23/02/1905 15/04/1923 13/05/1910 20/01/1905 31/08/1922 31/10/1889 21/02/1917 20/04/1926 28/12/1922 03/12/1924 12/07/1915 28/08/1918 02/06/1906 18/07/1916 01/08/1921 30/06/1908 07/04/1920 10/02/1910 27/11/1916 30/07/1910 06/03/1926 12/04/1924 21/03/1918 09/08/1924 11/05/1914 08/01/1916 21/10/1919 17/05/1906 10/10/1899 18/01/1922 22/08/1925 27/07/1924 19/10/1924 22/05/1914 10/09/1924 15/09/1910 06/10/1918 26/02/1909

FERRARA

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

551 BTG. DI CPL. FTR.

AFRICA S.

23/12/1941

M

VOGHIERA

79 RGT. FTR.

TEDESCO

27/04/1944

P

FERRARA

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

05/09/1945

M

POGGIO R.

XXVI BTG. MITR. C.D'A.

CEFALONIA

08/09/1943

D

FERRARA

XIV BTG. CC.

JUGOSLAVO

30/05/1942

M

ARGENTA

Torpediniera VEGA

MEDIT.

10/01/1941

D

MASSAFISCAGLIA

3 RGT. BERS.

URSS

28/08/1942

M

MASSAFISCAGLIA

79 RGT. FTR.

URSS

10/09/1941

M

BONDENO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

BONDENO

CDO DELLA 2^ Z.A.T

ITALIANO

19/07/1945

M

FERRARA

12 RGT. ART.DIV.FANT.

TEDESCO

28/03/1945

P

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

13/12/1941

M

ARGENTA

14 RGT. CAVALLEG. DI ALES.

ITALIANO

20/01/1945

M

ARGENTA

8 RGT. C.D.A. ART.

ITALIANO

20/01/1945

M

POGGIO R.

DIV.S.MARCO 3째 RGT. ART.

ITALIANO

25/04/1945

M

29 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

08/01/1941

M

FERRARA

12 RGT. FTR.

ITALIANO

07/12/1942

M

FERRARA

32 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

22/02/1943

M

ARGENTA

54 RGT. FTR.

ALBANESE

13/02/1941

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

30/04/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

25/03/1945

M

COMACCHIO

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

COMACCHIO

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

MEDIT.

24/05/1941

D

BONDENO

C.DI ED ENTI VARI MITR.

A.O.I.

29/03/1941

M

COPPARO

LXIII BTG. A.A.

URSS

22/12/1942

D

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

25/01/1945

M

CENTO

43 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

11/01/1941

M

CENTO

FORM. PART.

ITALIANO

07/11/1944

M

CENTO

FORM. PART.

ITALIANO

05/11/1944

D

CODIGORO

FORM. PART.

ITALIANO

03/04/1944

M

13 RGT. C.D.A. ART.

TEDESCO

18/09/1944

P

CODIGORO

207 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

09/11/1941

M

MESOLA

706 CP. GENIO

ITALIANO

13/09/1943

M

CENTO

185 AUTOREP. AUTO.

URSS

10/03/1943

P

CENTO

16 GR. ART.

ITALIANO

15/05/1945

M

163 OSP. CAMP.

URSS

19/01/1943

D

5 RGT. ALP.

URSS

17/01/1943

D

CENTO

6 CP. SAN.

ITALIANO

24/07/1943

M

CENTO

9 RGT. LANC. DI FIRENZE

TEDESCO

08/06/1945

P

DEPOSITI FTR.

TEDESCO

14/02/1944

P

FORM. PART.

ITALIANO

24/12/1944

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

28/02/1945

D

INCR.DA BARBIANO

MEDIT.

13/12/1941

D

FORM. PART.

ITALIANO

12/02/1945

M

9 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

19/04/1945

P

2 RGT. CELERE ART.

AFRICA S.

20/06/1941

M

RO

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

COPPARO

48 RGT. FTR.

CECOSLOVACCO

04/05/1945

P

G.N.R. CP.TO-601째

ITALIANO

04/04/1945

D

FERRARA

VII BTG. MOB. G. DI FIN.

TEDESCO

26/05/1944

P

FERRARA

COM. M. TARANTO

ITALIANO

10/05/1944

M

ARGENTA

RGT. GENIO

ITALIANO

05/08/1944

D

FERRARA

32 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

13/04/1945

P

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

22/12/1942

D

FERRARA

11 RGT. GENIO

TEDESCO

29/12/1943

P

CODIGORO

3 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

05/06/1943

M

BONDENO

9 RGT. BERS.

ITALIANO

09/09/1943

M

TRESIGALLO

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

PORTOMAGGIORE SANT'AGOSTINO

RO

SANT'AGOSTINO

BERRA

PORTOMAGGIORE FERRARA

FERRARA CENTO RO PORTOMAGGIORE FERRARA RO FERRARA

PORTOMAGGIORE

162


DALPASSO

GIOVANNI

DALPOZZO

FRANCESCO

DANIELI

ERMES

DANIELI

ANTONIO

DAVI

LEVIANO

DAVI'

SISTO

DE BARBERIS

ALDO

DE BEI

GINO

DE BIAGI

RENZO

DE BIAGI

AINIS

DE CARLO

TELESFORO

DE GIULI

GUAINILE

DE GIULI

CORRADO

DE LUIGI

PARIDE

DE MAJO

GENNARO

DE MARIA

ENRICO

DE RODI

MARIO

DELILIERS

RAOUL

DELUCCA

MARIO

DENTI

MARIO

DESDERI

GIULIO

DESERTI

VINICIO

DESERTI

UMBERTO

DESTRO

GIORDANO

DIANA

FELICE

DIANATI

TRIESTINO

DIANATI

CORRADO

DIANATI

ANTONIO

DIANATI

PRIMO

DIOLI

GIORGIO

DOLCETTI

CORMAES

DOLCETTI

RAOUL

DOLCETTI

IVES CARLO

DOLCETTI

ENZO

DOLCETTI

ROMEO

DOLCETTI

REMO

DOLORATI

EZIO

DOMENEGHETTI

GIORGIO

DOMENICALI

GIANNI

DOMENICALI

LUIGI

DOMENICALI

VILSON

DONA'

FLAVIO

DONATI

FEDERICO

DONDI

ELVINO

DONDI

VITTORIO

DONDI

ENZO

DONDI

IDALGO

DOVESI

CARLO

DRAGHETTI

ROMEO

DRAGHI

ERIDANO

DRAGHI

RODOLFO

DRAGONI

GIOVANNINO

DRAGONI

GIOVANNI

DROGHETTI

FERNANDO

DROGHETTI

ALBANO

DROGHETTI

ELVIO

DROGHETTI

DARIO

DROGHETTI

NELUSCO

DROGHETTI

GIUSEPPE

DROGHETTI

GUIDO

25/02/1917 25/04/1923 10/07/1921 12/06/1911 09/12/1922 04/10/1916 26/04/1905 02/04/1920 31/12/1921 27/11/1919 02/07/1912 24/09/1919 16/10/1911 12/02/1914 12/03/1919 20/04/1920 25/01/1916 18/04/1907 27/12/1925 10/02/1917 08/02/1908 03/03/1921 02/07/1905 25/11/1916 18/12/1879 26/02/1916 15/03/1916 20/07/1911 07/10/1919 21/11/1924 16/07/1922 09/02/1914 08/11/1920 08/04/1913 14/07/1923 12/07/1916 06/01/1918 23/06/1925 26/09/1922 15/04/1909 20/12/1918 07/05/1921 01/07/1912 12/12/1919 30/07/1916 04/02/1915 07/01/1917 24/06/1926 08/04/1904 12/12/1916 25/09/1927 27/12/1922 21/10/1887 20/02/1920 21/02/1909 01/11/1907 19/12/1921 22/03/1922 25/10/1917 21/04/1914

FERRARA

53 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

01/12/1942

M

ARGENTA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

25/04/1945

M

BONDENO

517 CP. MITR.

ALBANESE

04/08/1943

M

FERRARA

E.N.R.. TERR. 40째CMP

ITALIANO

29/12/1943

M

FERRARA

3 RGT. BERS.

URSS

31/03/1943

P

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

FERRARA

9 RGT. ALP.

URSS

31/03/1943

P

FERRARA

278 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

191 SEZ. MISTA CC.

DALMATO

20/03/1944

P

BONDENO

CP. PRES. CDO AER. RODI

ITALIANO

04/04/1945

M

FERRARA

VI BTG. CC.NN. M.V.S.N.

TUNISINO

26/03/1943

M

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

28/12/1942

P

COPPARO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

FERRARA

129 RGT. FTR.

ALBANESE

07/10/1943

P

PORTOMAGGIORE

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

09/08/1940

M

FERRARA

C.DI ED ENTI VARI AUTO.

DALMATO

18/12/1944

M

FERRARA

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

25/05/1941

D

FERRARA

DIV.S.MARCO DEP.VOGHERA

ITALIANO

18/10/1944

M

FERRARA

4 RGT. FANT.CARR.

AFRICA S.

09/12/1940

M

FERRARA

137 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

22/02/1942

D

ARGENTA

COM. M. POLA

JUGOSLAVO

09/11/1943

D

VOGHIERA

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

SANT'AGOSTINO

80 RGT. FTR.

URSS

19/02/1943

P

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

08/09/1944

M

FERRARA

IMI-ARB.K.DO231

TEDESCO

25/12/1944

M

OSTELLATO

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

20/12/1942

P

LAGOSANTO

IX BTG. MORT.

URSS

09/03/1943

P

OSTELLATO

LXXI BTG. BERS.

ITALIANO

15/07/1944

M

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

08/12/1944

P

MASSAFISCAGLIA

106 BTG. MITR.

JUGOSLAVO

08/02/1943

M

COPPARO

303 OSP. CAMP.

AFRICA S.

20/12/1941

M

COPPARO

32 SQD. PAN. WEISS

JUGOSLAVO

19/10/1943

P

BONDENO

35 OSP. CAMP.

JUGOSLAVO

11/07/1942

M

50 RGPT. AUTO.

ITALIANO

15/11/1944

P

54 RGT. FTR.

URSS

10/03/1943

P

FERRARA

Q. G. DIV. TORINO

URSS

20/12/1942

D

FERRARA

G.N.R. BTG. TF2

ITALIANO

21/02/1945

M

BERRA

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

22/09/1943

D

COPPARO

453 GR. ART.

URSS

02/03/1943

P

COPPARO

79 RGT. FTR.

URSS

30/12/1942

D

BERRA

IX BTG. MORT.

URSS

19/12/1942

D

ARGENTA

317 RGT. FTR.

URSS

30/06/1944

P

BONDENO

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

M

SANT'AGOSTINO

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

90 RGT. FTR.

URSS

02/03/1943

P

BONDENO

FORM. PART.

ITALIANO

17/02/1945

P

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

16/03/1945

M

ARGENTA

BB.NN 31째GE

ITALIANO

10/05/1945

P

BONDENO

278 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

A.N.R. RGT.PAR.-CP. NEMBO

ITALIANO

16/02/1944

M

ARGENTA

33 RGT. FTR.

CEFALONIA

08/09/1943

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

20/09/1944

M

PORTOMAGGIORE

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

3 RGT. BERS.

URSS

15/12/1942

D

FERRARA

3 RGT. GRA.

MEDIT.

30/04/1943

M

30 CP. ARTIERI

URSS

20/12/1942

D

COPPARO

79 RGT. FTR.

URSS

23/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

17/08/1942

M

871 OSP. CAMP.

ITALIANO

12/08/1944

M

OSTELLATO

MIGLIARINO

FERRARA

FORMIGNANA RO

OSTELLATO

RO

FERRARA

163


DROGHETTI

BRUNO

DUCI

ALFIO

DUMAN

ARMANDO

EMILIANI

ARDUINO

EMILIANI

VITALIANONO

EMMA

TONINO

ERCULEI

OTTAVIO

ESPOSITO

UMBERTO

FABBRI

MAGGIO

FABBRI

FRANCESCO

FABBRI

EROS

FABBRI

DINO

FABBRI

LUIGI

FABBRI

EMILIO

FABBRI

OSCAR

FABBRI

PRIMO

FABBRI

GIUSEPPE

FABBRI

GUERRINO

FABBRI

ORAZIO

FABBRI

OTELLO

FABBRI

ANELLO

FABBRI

ANTONIO

FABBRI

EROS

FABBRI

CARUSO G.

FABBRI

EROBE

FABBRI

ALBERTO

FABBRI

SANTE

FABBRI

ENZO

FABBRI

CARLO

FABBRI

AUGUSTO

FABBRI

ROLANDO

FABBRI

OLGA

FABBRI

ALFREDO

FABBRI

LUIGI A.

FABBRI

ITALO

FABBRI

ODDINO

FABBRI

BEPPINO

FABBRI

GIOVANNI

FABBRINI

GIOVANNI

FABBRONI

FRANCESCO

FACCHINI

FABIO

FACCINI

UMBERTO

FACCINI

AMATORE

FACCINI

IDRIS

FACCINI

ANTONIO

FACCIOLI

GIOVANNI

FACINI

AZELIO

FAGGIOLI

LUIGI

FAGIOLI

UGO

FAGIOLINI

FERNANDO

FAGNANI

CARLO

FALAVENA

ELISEO

FALLAVENA

VINCENZO

FANTINI

ARMANDO

FANTINI

LUCIANO

FANTINI

NICOLA

FANTINNOLI

CARLO

FANTINUOLI

ANTONIO

FANTONI

ODO GINO

FANTONI

GABRIELE

23/11/1915 01/03/1922 13/08/1919 20/09/1917 03/03/1906 30/09/1921 23/03/1914 28/10/1913 27/04/1922 24/11/1921 03/11/1922 27/11/1918 03/09/1919 24/08/1922 16/07/1923 14/10/1916 22/08/1913 09/09/1917 23/06/1911 22/05/1921 08/01/1922 23/05/1922 28/09/1919 21/10/1921 06/04/1911 14/08/1917 04/09/1922 28/02/1927 12/03/1908 08/12/1915 17/03/1925 16/11/1914 29/11/1921 26/09/1901 10/06/1921 22/09/1918 24/01/1920 10/09/1920 04/01/1920 16/02/1920 29/04/1922 05/05/1906 16/04/1917 02/12/1923 18/07/1917 13/01/1922 06/10/1909 13/08/1909 06/05/1918 24/02/1912 25/07/1923 12/09/1902 09/05/1917 14/02/1920 16/06/1917 30/09/1923 10/07/1914 21/11/1914 31/01/1915 31/03/1923

FERRARA

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

24/04/1944

M

BONDENO

64 BTR. ART.

URSS

17/01/1943

D

COMACCHIO

005 SQ. BOMB.

ITALIANO

10/09/1942

M

FERRARA

331 RGT. FTR.

RODI

08/09/1943

D

COPPARO

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

10/02/1945

M

POGGIO R.

311 OSP. CAMP.

URSS

30/06/1945

P

BONDENO

3 RGT. GRA.

GRECO

16/11/1940

M

FERRARA

32 SZ. SAN.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

161 OSP. CAMP.

URSS

17/01/1943

D

BERRA

18 RGT. FTR.

ALBANESE

29/12/1940

M

IOLANDA DI S.

18 RGT. FTR.

CORFU'

08/09/1943

D

239 SQ. BOMB.

MEDIT.

29/06/1942

D

24 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

16/11/1940

M

256 CP. C/C FTR.

URSS

09/01/1943

D

COMACCHIO

265 RGT. FTR.

CRETESE

08/09/1943

D

COMACCHIO

265 RGT. FTR.

CRETESE

08/09/1943

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

BERRA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

CODIGORO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

ARGENTA

3 RGT. ART. ALPINA

URSS

20/01/1943

D

33 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

30/03/1945

P

IOLANDA DI S.

37 RGT. FTR.

URSS

17/12/1942

D

MESOLA

53 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

COPPARO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

COPPARO

623 BTR. ART.

TEDESCO

19/06/1944

P

COMACCHIO

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

18/12/1941

M

ARGENTA

8 RGT. BERS.

TUNISINO

26/04/1943

M

FERRARA

E.N.R.. BTG. MOSCH D.ALPI

ITALIANO

05/03/1944

M

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

22/04/1945

D

I CDO G.A.F.

ITALIANO

24/11/1941

M

TRESIGALLO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

30/11/1943

D

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

22/04/1945

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

21/04/1945

M

MESOLA

FORM. PART.

ITALIANO

24/04/1945

M

SOMM. ALABASTRO

MEDIT.

13/10/1942

D

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

MIGLIARINO

XXIII SET. COP. G.A.F.

ITALIANO

14/03/1942

M

CODIGORO

XXVII SET. COP. G.A.F.

TEDESCO

01/01/1945

P

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

15/12/1941

M

254 SQ. BOMB.

MEDIT.

27/03/1943

D

FERRARA

38 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

P

FERRARA

110 BTR. D'ARTIGLIERIA

MEDIT.

24/05/1941

D

BERRA

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

22/09/1943

D

COPPARO

79 RGT. FTR.

ITALIANO

01/11/1944

M

COPPARO

8 RGT. BERS.

AFRICA S.

07/04/1941

M

BERRA

38 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

44째 DIV. GRANAT. 96.RGT ART.

ITALIANO

20/02/1944

M

453 GR. ART.

URSS

07/03/1943

P

FERRARA

389 SQ. CACCIA

EGIZIANO

10/07/1942

M

COPPARO

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

12/12/1942

D

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

17/09/1944

M

CENTO

G.N.R. BTG.FIRENZE

ITALIANO

01/05/1945

M

CENTO

021 SQ. BOMB.

INDIANO

20/07/1941

P

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

21/12/1942

D

FERRARA

57 BTG. MORT.

JUGOSLAVO

16/03/1943

M

COMACCHIO

RGT. S.MARCO

TEDESCO

27/09/1944

P

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

13/11/1941

M

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

14/04/1945

M

MIGLIARINO

157 RGT. FTR.

AFRICA S.

07/01/1941

M

352 SQ. CACCIA

ITALIANO

12/08/1943

M

COMACCHIO

CENTO MIGLIARINO BERRA

CENTO

COMACCHIO CENTO

CENTO CODIGORO

MESOLA SANT'AGOSTINO

MIGLIARINO PORTOMAGGIORE

COMACCHIO

FERRARA

164


FANTONI

FAUSTO

FARINA

GIULIO

FARINA

ETTORE

FARINA

DUILIO

FARINA

ERMANNO

FARINA

ANTONINO

FARINA

EUGENIO

FARINATTI

ANTONIO

FARINELLA

ROMEO

FARINELLA

GIULIO

FARINELLA

RENATO

FARINELLA

ISMAELE

FARINELLA

DUILIO

FARINELLA

FAUSTO

FARINELLA

ARRIVO

FARINELLA

FIORETTO

FARINELLA

GIOVANNI

FARINELLA

CLAUDIO

FARINELLI

ALESSANDRO

FARINELLI

PALMERINO

FARINELLI

GIOVANNI

FARINELLI

LUIGI

FARINELLI

ANTONIO

FARINELLI

SANTE

FARINELLI

GIORDANO

FARINELLI

UGOLINO

FARINELLI

LUIGI

FARINELLI

GIULIVO

FARINELLI

ANTONIO

FARINELLI

TONINO

FARIOLI

ARRIGO

FAROLFI

LORIS

FASOLI

LUIGI

FASOLIN

IVO

FAUSTI

FAUSTO

FAUSTINI

ALCIDALIO

FAZZINI

ASTRO

FEDELI

ELIO

FEDOZZI

ELISEO

FEGUGLIA

SEVERINO

FELETTI

ANTONIO

FELISATI

ANTENORE

FELISATTI

LUCIANO

FELISATTI

RENZO

FELLETTI

NERIO

FELLETTI

ROLANDO

FELLETTI

RINO

FELLETTI

GIOVANNI

FELLONI

ANDREA

FELLONI

GIORGIO

FELLONI

GIULIO

FELLONI

MARCO

FELLONI

ANTONIO

FELLONI

SELVINO

FERETTI

ANTONIO

FERGNANI

DANTE

FERGNANI

ILARIO

FERGNANI

ORTE

FERGNANI

VIGLIAM

FERGNANI

BRUNO

02/02/1915 30/11/1913 07/11/1922 19/05/1920 01/06/1916 03/04/1920 31/05/1925 07/02/1905 16/03/1919 09/10/1921 18/11/1912 25/04/1911 23/02/1915 29/01/1913 24/02/1921 15/08/1907 04/03/1919 07/07/1923 12/09/1919 01/05/1920 28/04/1915 30/05/1910 13/08/1922 29/07/1918 17/12/1922 03/07/1921 22/05/1920 16/08/1902 10/06/1915 30/08/1921 26/10/1907 12/03/1912 11/09/1916 26/03/1913 29/06/1903 05/05/1915 08/05/1922 28/06/1920 16/02/1922 07/06/1916 09/03/1915 07/04/1919 09/09/1923 24/02/1927 10/10/1920 14/11/1919 29/10/1920 01/06/1922 30/11/1910 27/03/1908 06/05/1915 10/10/1922 07/08/1918 20/08/1913 20/05/1909 02/09/1922 23/11/1914 01/11/1922 21/07/1921 29/09/1921

TRESIGALLO

LEG.NE CC. BOLOGNA

ITALIANO

16/11/1944

M

COPPARO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

15/12/1941

D

FERRARA

35 RGPT. COST. ART.

MEDIT.

11/02/1944

P

MIGLIARINO

4 RGT. ART. ALPINA

URSS

31/01/1943

D

TRESIGALLO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

FORMIGNANA

90 RGT. FTR.

URSS

04/01/1943

D

E.N.R.. TERR.40째DMP

ITALIANO

28/01/1944

M

LEG. G. DI FIN. TRIESTE

ITALIANO

10/10/1943

M

CODIGORO

2 RGT. CELERE ART.

ALBANESE

22/04/1941

M

CODIGORO

3 RGT. ARMATA ART.

TEDESCO

06/12/1944

P

CODIGORO

4 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

14/02/1944

P

CODIGORO

4 RGT. GENIO

TEDESCO

06/01/1945

P

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

21/01/1943

P

LAGOSANTO

79 RGT. FTR.

URSS

19/12/1942

D

CODIGORO

90 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

CODIGORO

G.N.R. CP.BO-629째

ITALIANO

29/04/1945

M

MASSAFISCAGLIA

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

30/08/1944

M

FORM. PART.

JUGOSLAVO

04/11/1944

M

COMACCHIO

14 CENTRO AUTO.

TEDESCO

31/03/1945

P

COMACCHIO

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

13/03/1945

P

COMACCHIO

6 RGT. FTR.

ITALIANO

29/01/1945

M

COMACCHIO

68 RGT. FTR.

ALBANESE

07/02/1941

M

COMACCHIO

82 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

COMACCHIO

C.T. TIGRE

ERITREO

11/11/1940

M

COMACCHIO

COM. M. LERO

LERO

23/04/1944

D

Corazzata VENETO

MEDIT.

14/12/1941

M

INCR.FIUME

MEDIT.

28/03/1941

D

MILMART CATTARO

TEDESCO

09/06/1944

P

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

16/04/1945

M

COMACCHIO

Torpediniera CAIROLI

MEDIT.

23/12/1940

D

CENTO

537 BTG. COST. FTR.

CORSO

13/09/1943

M

FERRARA

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

FERRARA

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

16/09/1947

M

FERRARA

91 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

27/04/1945

M

33 RGT. ART. DIV. FANT.

CEFALONIA

23/09/1943

D

COPPARO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

BONDENO

1 CP. GENIO

ITALIANO

20/04/1945

M

COPPARO

81 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

MESOLA

C.DI ED ENTI VARI

ITALIANO

21/09/1943

M

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

04/01/1943

D

COPPARO

23 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

09/08/1943

M

FERRARA

COM. M. RODI

EGEO

23/09/1943

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

30/09/1944

M

COMACCHIO

48 RGT. FTR.

ALBANESE

24/11/1940

M

COMACCHIO

73 GR. ART.

URSS

23/12/1942

D

COMACCHIO

C.DI ED ENTI VARI GENIO

JUGOSLAVO

13/10/1942

D

COMACCHIO

RGT. S.MARCO

TUNISINO

10/05/1943

D

13 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

31/10/1944

P

FERRARA

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

C.DI ED ENTI VARI ART.

TEDESCO

30/03/1944

P

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

07/07/1945

M

XXVII SET. COP. G.A.F.

ATLANTICO

12/09/1942

P

228 AUTOREP. AUTO.

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

25 RGT. FTR.

TEDESCO

12/05/1945

P

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

14/12/1942

D

ARGENTA

ARP. LONATE POZZOLO

ITALIANO

15/03/1942

M

FERRARA

XXXIII BTG. BERS.

ITALIANO

11/05/1944

M

FERRARA MIGLIARINO

CODIGORO

MESOLA COMACCHIO GORO

SANT'AGOSTINO

FORMIGNANA

PORTOMAGGIORE FERRARA FORMIGNANA PORTOMAGGIORE

165


FERIOLI

UBERT

FERIOLI

SILVESTRO

FERIOLI

GIUSEPPE

FERIOLI

ANTONIO

FERIOLI

ALFONSO

FERIOLI

AGOSTINO

FERIOLI

GINO

FERIOLI

PRIMO

FERRANTI

FERNANDO

FERRANTI

LUIGI

FERRARESE

AMERIGO

FERRARESI

FERRUCCIO

FERRARESI

ALFREDO

FERRARESI

ALBERTO

FERRARESI

OTELLO

FERRARESI

SERAFINO

FERRARI

FRANCO

FERRARI

ESSEVAN

FERRARI

SINO

FERRARI

ORIODE

FERRARI

ADELVALDO E.

FERRARI

EDUARDO

FERRARI

IVANO

FERRARI

GIAN FRANCO

FERRARI

ERMES

FERRARI

ARNALDO

FERRARI

VELUCCIO

FERRARI

OLIANO

FERRARI

BRUNO EROS

FERRARI

ALVARO

FERRARI

SILVANO

FERRARI

MARCELLO

FERRARI

GINO

FERRARI

GIOVANNI

FERRARI

VITERBO

FERRARI

WILLIAM

FERRARI

ALFIO

FERRETTI

FRANCESCO

FERRETTI

FRANCESCO

FERRETTI

TEOFILO

FERRI

GINO

FERRI

QUIRINO

FERRIANI

GIANCARLO

FERRIANI

GUIDO

FERRIOLI

LUCIO

FERRIOLI

ORESTE

FERRIOLI

ALFREDO

FERRONI

GREGORIO

FERRONI

AMOS

FERRONI

CURZIO

FERRONI

BATTISTA

FERRONI

ARTURO

FERRONI

ENRICO

FERROZZI

ROMANO

FERRUZZI

UMBERTO

FILIPPI

LUIGI

FILIPPINI

ALCESTE

FINESSI

ANTONIO

FINESSI

ENZO C.

FINESSI

UGO

07/01/1922 31/01/1918 25/06/1919 17/01/1913 06/09/1912 15/01/1917 08/11/1918 17/08/1901 28/08/1914 07/10/1934 19/06/1913 14/08/1914 27/08/1922 09/04/1918 08/11/1914 15/08/1908 04/02/1924 28/02/1917 16/05/1921 07/01/1917 07/07/1897 15/05/1920 26/07/1909 18/11/1918 13/07/1913 04/10/1910 12/02/1923 22/08/1923 18/07/1916 05/09/1921 30/07/1923 09/10/1919 24/11/1918 21/07/1910 24/10/1919 20/04/1927 02/05/1920 23/11/1920 24/12/1922 22/09/1869 01/01/1915 05/04/1917 20/09/1926 23/03/1914 26/08/1916 21/08/1921 11/10/1912 24/05/1919 10/12/1915 06/07/1918 23/11/1888 10/04/1919 02/10/1919 12/04/1929 10/03/1911 09/11/1923 06/11/1914 14/11/1924 19/09/1917 25/01/1912

VIGARANO M.

226 RGT. FTR.

ALBANESE

15/11/1943

D

24 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

25/03/1941

M

SANT'AGOSTINO

263 SQ. BOMB.

EGEO

18/03/1942

M

CENTO

278 RGT. FTR.

URSS

20/03/1943

P

CENTO

64 BTR. ART.

URSS

17/01/1943

D

FERRARA

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

29/06/1942

M

POGGIO R.

80 RGT. FTR.

URSS

02/11/1941

M

NU. CO. L A T I

ATLANTICO

15/01/1941

D

CENTO

3 RGT. GRA.

ALBANESE

02/12/1940

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

26/04/1945

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

29/09/1944

M

4 CENTRO AUTO.

URSS

22/12/1942

D

FERRARA

91 RGT. FTR.

AFRICA S.

04/05/1943

M

FERRARA

A.N.R.

TEDESCO

11/08/1944

M

BB.NN 3째 MOB.

ITALIANO

27/04/1945

M

C.DI ED ENTI VARI CAV.

POLACCO

01/12/1945

P

228 SQ. BOMB.

MEDIT.

27/04/1943

D

FERRARA

26 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

30/03/1945

P

BONDENO

31 SZ. FOTOELETTR. GENIO

JUGOSLAVO

02/09/1943

M

COPPARO

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

20/09/1943

P

33 RGT. ART. DIV. FANT.

CEFALONIA

24/09/1943

P

COPPARO

40 RGPT. C.D.A. ART.

ITALIANO

13/07/1943

M

FERRARA

453 GR. ART.

URSS

28/02/1943

P

FERRARA

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

13/05/1941

M

PORTOMAGGIORE

74 RGT. FTR.

TEDESCO

05/01/1944

P

FERRARA

80 RGT. FTR.

URSS

13/12/1942

D

VIGARANO M.

9 RGT. BERS.

TUNISINO

26/04/1943

M

FORMIGNANA

9 RGT. LANC. DI FIRENZE

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

FERRARA

A.N.R.

TEDESCO

12/11/1944

M

BONDENO

ARP. PISA

ITALIANO

22/04/1945

M

FERRARA

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

12/06/1944

P

FERRARA

C.T. TARIGO

MEDIT.

16/04/1941

M

CASER. R.A. PARABIAGO (MI)

ITALIANO

10/09/1942

M

G.N.R. LEG. TAGLIAMENTO

ITALIANO

10/06/1944

M

FERRARA

Q. G. IV C. DI A.

ALBANESE

08/05/1941

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

22/04/1945

M

PORTOMAGGIORE

XIII BTG. CC.

ALBANESE

08/09/1943

D

CODIGORO

BTG.CONTROCARRO E SEM.

URSS

14/12/1942

D

CODIGORO

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

16/01/1943

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

06/11/1944

M

RO

278 RGT. FTR.

URSS

01/02/1943

D

CDO DELLA 2^ Z.A.T

ITALIANO

03/11/1942

M

SANT'AGOSTINO

BB.NN 26째MO

ITALIANO

22/04/1945

M

SANT'AGOSTINO

SCUOLE SPEC. VARIE

ITALIANO

16/04/1945

M

FERRARA

84 BTG. DI CPL. FTR.

AFRICA S.

07/05/1943

M

FERRARA

95 SZ. FOTOELETTR. GENIO

URSS

12/03/1943

P

FERRARA

XI SET. COP. G.A.F.

JUGOSLAVO

18/07/1942

M

COMACCHIO

11 RGT. FTR.

GRECO

07/05/1943

M

COMACCHIO

79 RGT. FTR.

URSS

19/08/1942

D

COMACCHIO

C.DI ED ENTI VARI G.A.F.

JUGOSLAVO

14/09/1943

M

COMACCHIO

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

MEDIT.

24/05/1941

D

COMACCHIO

Torpediniera CASTORE

MEDIT.

02/06/1943

D

COMACCHIO

Torpediniera VEGA

MEDIT.

10/01/1941

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

03/06/1945

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

27/12/1942

D

ARGENTA

265 RGT. FTR.

CRETESE

08/09/1943

D

ARGENTA

8 BTG. GENIO

MEDIT.

31/05/1942

D

CODIGORO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

06/02/1945

P

COPPARO

18 RGT. FTR.

CRETESE

08/09/1943

D

CODIGORO

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

17/03/1943

D

POGGIO R.

VIGARANO M.

MIGLIARINO

CODIGORO BERRA RO

MASSAFISCAGLIA

CENTO PORTOMAGGIORE

BONDENO

166


FINESSI

LUIGI

FINESSI

SERGIO

FINESSI

ALFIO

FINESSI

EDOLE

FINESSI

CAMOENS

FINESSI

OTTAVIANO

FINESSI

NATALE T.

FINESSI

GIUSEPPE

FINESSI

UMBERTO

FINESSI

GINO

FINESSI

VINCENZO

FINETTI

ADOLFO

FINETTI

ROMEO

FINETTI

ROSMAR

FINETTI

ALBINO

FINETTI

DUILIO

FINETTI

ETELVALDO

FINETTI

WALTER

FINETTI

EDOARDO

FINETTI

DORIANO

FINI

MARIO

FINI

CESARE

FINI

ELVINO

FINOTELLI

ALCIDE

FINOTTI

RENATO

FINOTTI

MARIO

FINOTTI

OVILIO

FINOTTI

ANTONIO

FINOTTI

IAURES

FINOTTI

ORANO

FINOTTI

ANTONIO

FINZI

VITA GIULIO

FIOCCHI

LUCIANO

FIORAVANTI

ARRIGO

FIORAVANTI

OTTORINO

FIORAVANTI

ALCEO

FIORENTINI

DIEGO

FIORENTINI

VITTORIO

FIORENTINI

ANTONIO

FIORENTINI

UMBERTO

FIORESI

FERRUCCIO

FIORINI

ALFIO

FIORINI

SILVIO

FIORINI

ANTONIO

FLOREAN

ANTONIO

FLORI

GIULIANO

FOGAGNOLO

UMBERTO

FOGLI

SECONDO

FOGLI

GINO

FOGLI

CESARINO

FOGLI

GIULIO

FOGLI

DUILIO

FOGLI

VITTORIO

FOGLI

FAUSTO

FOGLI

ALFONSO

FOGLI

RUFFILO

FOGLI

ARMANDO

FOGLI

PIETRO

FOGLI

UGOLINO

FOGLI

GASPARE

27/07/1917 03/02/1914 22/04/1915 20/10/1918 07/07/1910 16/07/1915 26/08/1915 14/07/1921 02/04/1916 14/10/1916 20/05/1913 09/10/1910 20/08/1915 11/03/1921 16/11/1924 11/09/1909 10/11/1915 24/08/1924 11/01/1925 09/04/1922 05/01/1920 06/02/1917 16/03/1924 06/05/1917 23/11/1919 13/10/1916 15/06/1922 23/06/1902 07/05/1920 15/04/1907 02/04/1921 18/07/1913 04/04/1918 26/04/1923 14/02/1922 07/03/1919 01/11/1911 13/03/1920 09/12/1920 25/01/1921 19/09/1912 10/12/1913 30/04/1906 13/01/1904 17/01/1914 24/05/1917 02/10/1911 16/02/1912 24/05/1923 08/04/1921 30/04/1920 23/08/1923 05/05/1918 11/06/1921 04/01/1922 26/05/1916 04/05/1922 06/01/1923 29/03/1922 03/03/1913

CODIGORO

331 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

COPPARO

36 RGT. FTR.

TEDESCO

23/04/1945

P

MESOLA

4 RGT. ALP.

JUGOSLAVO

10/05/1943

D

MIGLIARINO

65 RGT. FTR.

AFRICA S.

22/11/1941

M

COPPARO

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

23/03/1943

M

MESOLA

9 CP. C/C FTR.

URSS

20/12/1942

D

LAGOSANTO

BB.NN 24째FE

ITALIANO

27/05/1945

M

CIX BTG. MITR.

URSS

02/04/1943

P

COPPARO

PARCHI AUTOMOBILISTICI

ITALIANO

19/03/1946

M

COPPARO

REP.DELLA R.S.I. (CIVILE?)

ITALIANO

17/06/1944

M

VI BTG. CC.NN. M.V.S.N.

URSS

28/03/1943

P

11 RGT. FTR.

ALBANESE

19/04/1941

M

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

MIGLIARINO

36 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

26/09/1945

P

FERRARA

4 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

26/02/1944

P

FERRARA

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

MIGLIARINO

73 RGT. FTR.

TEDESCO

24/03/1944

P

BERS. DIV. ITALIANO 1째RGT

ITALIANO

03/03/1945

M

FORM. PART.

ITALIANO

03/04/1944

M

XXVI BTG. MORT.

URSS

05/03/1943

P

18 GR. ART.

MEDIT.

11/02/1944

P

MIGLIARINO

43 RGT. ART. DIV. FANT.

ATLANTICO

12/09/1942

P

MIGLIARINO

REP.DELLA R.S.I.

TEDESCO

22/03/1945

P

MESOLA

3 RGT. GRA.

ALBANESE

13/12/1940

M

FERRARA

3 RGT. FTR.

URSS

17/12/1944

P

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

31/03/1943

P

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

29/04/1943

P

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

02/08/1944

M

BERRA

FORM. PART.

ITALIANO

03/12/1944

M

CODIGORO

FORM. PART.

TEDESCO

22/04/1945

P

SOMM. ROMOLO

MEDIT.

05/08/1943

D

4 RGT. FANT.CARR.

AFRICA S.

13/12/1940

D

102 DP. R.A. VELA DI TRENTO

TEDESCO

24/05/1944

P

COPPARO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

22/03/1945

P

COPPARO

79 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

FORMIGNANA

80 RGT. FTR.

TEDESCO

19/11/1943

P

ARGENTA

075 SQ. CACCIA

MEDIT.

11/12/1941

D

ARGENTA

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

ITALIANO

10/09/1943

M

CENTO

79 RGT. FTR.

URSS

02/01/1943

D

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

21/12/1942

D

FERRARA

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

13/08/1942

M

COPPARO

3 RGT. GRA.

TEDESCO

10/02/1945

P

COPPARO

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

25/08/1942

D

FORMIGNANA

FORM. PART.

ITALIANO

28/06/1944

M

COPPARO

341 RGT. FTR.

MEDIT.

08/02/1944

P

PORTOMAGGIORE

91 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

10/08/1944

M

MESOLA

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

AFRICA S.

03/07/1942

D

COMACCHIO

201 LEGIONE M.V.S.N.

EGEO

27/08/1943

M

COMACCHIO

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

ARGENTA

3 RGT. GRA.

TEDESCO

25/11/1945

P

OSTELLATO

74 RGT. FTR.

TEDESCO

27/04/1944

P

OSTELLATO

8 RGT. BERS.

EGIZIANO

28/11/1941

P

COMACCHIO

82 REP. E SZ. AUTO.

RODI

08/09/1943

D

COMACCHIO

Avviso Veloce DIANA

MEDIT.

29/06/1942

D

C.T. ARTIGLIERE

MEDIT.

12/10/1940

D

CODIGORO

C.T. CORSARO

MEDIT.

09/01/1943

D

MIGLIARINO

COM. M. SFAX

MEDIT.

02/12/1942

D

COMACCHIO

DIV.MONTEROSA 2째 RGT MOR.

ITALIANO

27/01/1945

M

OSTELLATO

INCR.ZARA

MEDIT.

29/03/1941

D

CODIGORO

LAGOSANTO COPPARO CODIGORO

CODIGORO MASSAFISCAGLIA COPPARO SANT'AGOSTINO

RO

RO FERRARA PORTOMAGGIORE

MESOLA

167


FOGLI

GIUSEPPE

FOGLI

EDGARDO

FOGLI

BENITO

FOGLI

GIUSEPPE

FOLCHI

CORRADO

FOLEGANI

ROBERTO

FOLEGANI

OSCAR

FOLEGANI

CONCETTO

FOLEGATI

LODI

FOLEGATTI

ALDINO

FOLEGATTI

FRANCESCO

FOLEGATTI

VINCENZO

FOLLA

IMO

FOLLA

ALPINOLO

FONTANA

FRANCO

FONTANA

OSCAR

FORDIANI

ORAZIO

FORDIANI

LUIGI

FORELLI

ANGELO

FORLANI

ANTONIO

FORLANI

EDOARDO

FORLANI

GIUSEPPE

FORLANI

LUIGI

FORLANI

GIUSEPPE

FORLANI

ANTONINO

FORLANI

ODDONE

FORLANI

ARTEMIO

FORMAGGI

ALBERTO

FORMAGGI

BRUNO A.

FORMICA

GUIRRINO

FORMIERI

ANCHISE

FORMIGONI

NETTUNO

FORNACIARI

BATTISTA

FORNASARI

SILVIO

FORNASARI

GINO

FORNASARI

ABDON

FORNASINI

VANES

FORNI

MANFREDO

FORTI

CARLO

FORTINI

DEALMO

FORTINI

TERMINE

FORTINI

LUIGI

FORTINI

SILVIO

FORTINI

GINO

FORTINI

GILDO

FORTINI

ANICETO

FORZATI

MARIO

FORZATI

FEDERICO

FOSCARDI

ENRICO

FRABETTI

FULVIO

FRABETTI

GIOVANNI

FRABETTI

GIUSEPPE

FRABETTI

LUCIANO

FRABETTI

CORRADO

FRANCESCHELLI

FRANCESCO

FRANCESCHINI

GIUSEPPE

FRANCESCHINI

RENZO

FRANCHI

GIULIO

FRANCHI

MASSIMILIANO

FRANCHINI

ANTON

18/03/1915 23/05/1901 09/11/1926 09/10/1922 28/01/1919 31/08/1920 16/06/1912 05/08/1914 13/12/1922 25/06/1920 05/01/1918 15/12/1923 01/09/1916 23/02/1913 05/05/1915 08/11/1922 09/06/1915 25/02/1909 02/04/1914 17/01/1913 03/02/1921 18/03/1920 19/11/1913 13/12/1920 04/04/1923 24/01/1921 22/01/1912 11/04/1915 02/07/1918 15/09/1919 16/06/1907 12/09/1917 28/12/1921 06/06/1911 20/08/1900 09/06/1920 03/02/1917 15/05/1909 05/08/1911 07/04/1920 09/06/1922 15/06/1918 05/08/1912 14/09/1919 06/09/1910 10/05/1912 06/10/1917 24/06/1920 04/06/1905 24/04/1922 22/12/1910 23/07/1922 05/12/1916 03/07/1914 24/07/1912 23/01/1910 18/07/1922 15/06/1907 20/11/1910 21/12/1915

LAGOSANTO

IX BTG. MORT.

URSS

07/11/1941

M

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

29/01/1945

M

PORTOMAGGIORE

FORM. PART.

ITALIANO

09/04/1945

M

XXVI BTG. CC.

URSS

15/01/1943

M

E.REP. 3째GR.ART.P.C.

ITALIANO

11/04/1945

M

MIGLIARINO

4 RGT. ALP.

ITALIANO

07/06/1945

M

MIGLIARINO

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

31/07/1942

M

COPPARO

82 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

CODIGORO

92 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

21/08/1942

D

MESOLA

79 RGT. FTR.

TEDESCO

01/02/1944

P

C.T. ZENO

ITALIANO

18/04/1945

M

BERRA

54 RGT. FTR.

URSS

27/03/1943

P

BERRA

68 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

COPPARO

I BTG. CHIMICO

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

Torpediniera ARDITO

CORSO

10/09/1943

M

MESOLA

44 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

04/07/1943

M

MIGLIARINO

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

FERRARA

85 RGT. FTR.

AFRICA S.

19/06/1942

M

153 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

28/09/1942

M

201 RGT. ART. MTR.

URSS

21/12/1942

D

FERRARA

25 SEZ. SUSS.

TUNISINO

29/01/1943

M

FERRARA

3 RGT. BERS.

URSS

30/04/1943

P

BONDENO

41 RGT. FTR.

ALBANESE

30/11/1940

M

MIGLIARINO

43 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

CODIGORO

508 BTG. BERS.

AFRICA S.

07/12/1941

M

OSTELLATO

6 RGT. BERS.

URSS

31/03/1943

P

CODIGORO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

28/11/1941

M

FERRARA

COM. M. GENOVA

ITALIANO

29/12/1943

M

FERRARA

ARP. AUGUSTA IDRO

ITALIANO

20/07/1943

D

BONDENO

G.N.R. CP.MO-633째

ITALIANO

15/05/1944

M

BONDENO

61 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

49 OSP. CAMP.

ITALIANO

11/05/1942

M

BONDENO

4 CENTRO AUTO.

URSS

30/03/1943

P

FERRARA

506 BTG. M.V.S.N.

A.O.I.

02/01/1941

M

CENTO

79 RGT. FTR.

TEDESCO

06/09/1944

P

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

26/01/1943

P

235 OSP. CAMP.

URSS

18/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D

CENTO

1 RGT. GENIO

TEDESCO

07/08/1944

P

6 CENTRO AUTO.

ITALIANO

07/05/1945

M

CENTO

8 RGT. BERS.

AFRICA S.

15/05/1941

M

BONDENO

82 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

CENTO

85 RGT. FTR.

AFRICA S.

24/06/1942

M

FORMIGNANA

REP.DELLA R.S.I. (CIVILE?)

ITALIANO

30/08/1944

M

FORMIGNANA

Torpediniera CASSIOPEA

MEDIT.

16/04/1943

M

MESOLA

2 RGT. BERS.

ALBANESE

04/12/1940

D

MESOLA

38 RGT. FTR.

URSS

21/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

FORM. PART.

ITALIANO

01/04/1944

M

FERRARA

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

M

FERRARA

48 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

21/05/1944

P

6 CENTRO AUTO.

ITALIANO

04/04/1943

D

Q. G. DIV. PASUBIO

URSS

13/12/1942

D

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

31/01/1944

M

CENTO

6 CENTRO AUTO.

ITALIANO

10/06/1941

M

OSTELLATO

36 RGT. FTR.

ITALIANO

17/11/1944

M

FORMIGNANA

48 RGT. FTR.

URSS

26/01/1945

P

76 LEGIONE M.V.S.N.

TUNISINO

26/03/1943

D

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

12/06/1942

M

COMACCHIO CENTO

COMACCHIO

VIGARANO M. OSTELLATO

CENTO

CENTO

ARGENTA

CENTO CODIGORO

BERRA IOLANDA DI S. OSTELLATO

168


FRANCHINI

GIGETTO

FRANCIOSI

ODOARDO

FRANCIOSI

IVO

FRANZONI

GUERRINO

FRANZONI

UBER

FRATTA

RENATO

FRATTA

CARLO

FRATTUCELLI

WILLIAM

FRAZZOLI

ELIO

FRAZZOLI

GIUSEPPE

FRAZZONI

LUCIANO

FRAZZONI

CLEO

FREDDI

CARLO

FREDDI

PIETRO

FREGNA

ANTONIO

FREZZATI

MARIO

FRIGERI

VILIO

FRIGHI

ANTONIO

FRIGHI

ANTONIO

FRIGHI

ALESSANDRO

FRIGNANI

ACHILLE

FRONDIANI

AMEDEO

FUCINI

RINO

FUGAGNOLI

GASTONE

FUGAROLI

GIUSEPPE

FUSCHINI

TANCREDI

FUSCHINI

EDMONDO

FUSCHINI

EGIDIO

FUSETTI

OSCAR

FUSI

LORES

GABRIELLI

DELVES

GAGGIOLI

VALERIO

GAGLIANI

CARLO

GAGLIANI

UMBERTO

GAIANI

OTTORINO

GAIANI

GIUSEPPE

GAIANI

ARMANDO

GAIANI

LUIGI

GAIBA

GASTONE

GAIBA

VINICIO

GALASSI

TARQUINIO

GALEAZZI

OTELLO

GALLERANI

GIOVANNI

GALLERANI

GUGLIELMO

GALLERANI

GIUSEPPE

GALLERANI

DINO

GALLERANI

DINO

GALLERANI

RUGGERO

GALLERANI

MARIO

GALLERANI

FERRUCCIO

GALLETTI

AGOSTINO

GALLI

NORADINO

GALLIANI

GIOVANNI

GALLIANI

OVES

GALLIERA

OTTAVIO

GALLIERA

GIOVANNI

GALLINI

VALTER

GALLINI

ACHILLE

GALLINI

DERBILIDE

GALLINI

GIOVANNI

29/05/1927 09/10/1916 15/10/1918 13/02/1917 28/03/1925 12/08/1914 15/11/1920 16/01/1921 18/12/1921 08/09/1913 10/11/1908 02/11/1912 05/11/1923 07/06/1918 20/10/1924 04/01/1915 22/07/1916 26/07/1916 20/06/1910 15/09/1921 02/04/1910 18/02/1915 24/11/1922 19/07/1915 25/05/1912 21/07/1909 09/07/1910 26/09/1914 17/04/1922 25/08/1920 20/10/1920 26/06/1925 03/03/1917 28/12/1914 25/09/1923 25/10/1916 02/01/1922 15/01/1925 19/10/1912 07/01/1915 30/09/1914 02/06/1918 01/11/1915 12/08/1915 05/12/1922 04/07/1910 19/10/1922 21/06/1922 13/05/1908 30/01/1920 30/11/1919 16/08/1922 02/12/1924 02/08/1920 17/02/1913 16/02/1905 25/04/1915 22/11/1909 23/09/1921 13/04/1922

OSTELLATO

X MAS BTG. LUPO

ITALIANO

28/01/1945

M

14 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

23/07/1942

M

COPPARO

ARP. PARMA

TEDESCO

27/03/1944

P

OSTELLATO

8 RGT. BERS.

AFRICA S.

04/05/1941

M

E.N.R..7째BTG.D.C.

ITALIANO

24/04/1944

M

FERRARA

43 GR. ART.

AFRICA S.

23/12/1941

D

FERRARA

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

31/01/1943

D

FORMIGNANA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

BONDENO

80 RGT. FTR.

URSS

16/01/1943

D

BONDENO

80 RGT. FTR.

URSS

05/11/1941

M

FERRARA

G.N.R. CP.BO-629째

ITALIANO

26/04/1945

D

ARGENTA

Q. G. DIV. PASUBIO

URSS

07/05/1943

P

BONDENO

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

FORM. PART.

ITALIANO

17/02/1945

D

POGGIO R.

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

TEDESCO

13/01/1944

P

G.N.R. MDT-4째RGT

ITALIANO

26/02/1945

M

COPPARO

207 RGT. FTR.

FRANCESE

02/01/1944

P

FORMIGNANA

122 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

26/03/1943

M

MIGLIARINO

48 RGT. FTR.

TEDESCO

02/02/1944

P

PORTOMAGGIORE

FORM. PART.

ITALIANO

23/04/1945

M

BONDENO

LEG.NE CC. BOLOGNA

TEDESCO

18/04/1945

P

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

15/07/1942

M

FERRARA

26 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

24/07/1942

M

COPPARO

CC.NN. 40째 BTG

JUGOSLAVO

22/01/1945

M

COPPARO

SCUOLA ADD.TO VOLO

MEDIT.

23/06/1943

D

ARGENTA

453 GR. ART.

URSS

07/01/1943

D

ARGENTA

79 RGT. FTR.

ITALIANO

12/04/1945

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

19/04/1942

M

CODIGORO

Torpediniera PRESTINARI

MEDIT.

31/01/1943

D

26 RGT. C.D.A. ART.

TEDESCO

16/06/1944

P

MEDIT.

17/12/1942

D

FERRARA

C.T. AVIERE G.N.R. LEGIONE TAGLIAMENTO

ITALIANO

19/02/1945

M

FERRARA

14 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

24/09/1944

P

FERRARA

82 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

IOLANDA DI S.

265 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

MIGLIARINO

82 RGT. FTR.

URSS

01/12/1942

D

ARGENTA

COM. M. POLA

ITALIANO

22/04/1941

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

20/05/1944

M

PORTOMAGGIORE

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

P

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

02/11/1941

M

PORTOMAGGIORE

6 RGT. BERS.

URSS

06/01/1943

P

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

AFRICA S.

17/09/1942

M

CENTO

1 GRUPPO COMPL. C.T.

ITALIANO

05/05/1943

M

CENTO

2 RGT. ART. ALPINA

URSS

10/01/1943

D

48 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

07/12/1943

M

57 GR. ART.

CRETESE

08/09/1943

D

CENTO

ARP. SORMAN

ALGERINO

02/09/1943

P

CENTO

ARP. ZEMONICO (ZARA)

JUGOSLAVO

22/02/1945

D

POGGIO R.

C. M. P. DI BOLOGNA

TEDESCO

04/04/1945

P

CENTO

XXXII BTG. C/C GRA.

URSS

13/03/1945

P

CENTO

ARP. NAPOLI - CAPODICHINO

ITALIANO

04/08/1943

M

8 RGT. BERS.

ITALIANO

03/12/1944

M

BONDENO

11 RGT. GENIO

TEDESCO

02/01/1944

P

COPPARO

Q. G. DIV. PRINC. A. D'AOSTA

URSS

19/12/1942

D

11 RGT. FTR.

TEDESCO

17/11/1944

P

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

25/08/1942

D

CENTO

14 CP. COMM.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

BONDENO

209 GR. ART.

URSS

29/12/1942

M

FERRARA

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

29/04/1944

P

BONDENO

80 RGT. FTR.

URSS

22/12/1942

D

IOLANDA DI S.

PORTOMAGGIORE

BERRA

BERRA FERRARA

FERRARA

PORTOMAGGIORE POGGIO R.

RO

FORMIGNANA PORTOMAGGIORE

169


GALLONI

ALDO

GALUPPI

RANDO

GALUPPI

PRIMO

GAMBERINI

ELFE

GAMBERINI

BRUNO

GAMBERINI

GIOVANNI

GAMBERONI

RUGGERO

GAMBERONI

ROBERTO

GAMBETTI

GINO

GANZAROLI

ELSER

GARANI

ALDINO

GARANI

ARRIGO

GARBELLINI

GUERRINO

GARDANI

MANLIO

GARDELLINI

LOREDANO

GAROTTI

LAURA

GARUTI

IDEO

GASPARINI

VINCENZO

GASPERINI

PIETRO

GATTI

GIOVANNI

GATTI

VALTER

GATTI

FORTUNATO

GATTI

VIRGILIO

GATTI

WALTER

GAVAGNA

OBER

GAVAGNI

FRANCESCO

GAVERI

WERTER

GAVIOLI

FRANCESCO

GAVIOLI

DOLCINO

GAVIOLI

LUIGI

GAVIOLI

ANTONIO

GAVIOLI

ANDREA

GAVIOLI

GIOVANNI

GAVIOLI

LEO

GAVIOLI

UMBERTO

GAZZOTTI

MARIO

GAZZOTTI

FERDINANDO

GELLI

GIACINTO

GELLI

LUIGI

GELLI

FRANCESCA

GELLI

LODOVICO

GELODI

GIANCARLO

GENNARI

CELSO

GENNARI

NOEMIO

GENTA

GIAN OBERTO

GENTILI

GINO

GENTILI

UGO

GESSI

AUGUSTO

GESSI

UMBERTO

GESSI

GINO

GESSI

ILARIO

GESSI

SOLIMANO

GESSI

MARIO

GHEDINI

GINO

GHEDINI

RINO

GHEDINI

GIOVANNI

GHEDINI

LUIGI

GHEDINI

TOLMINO

GHEDINI

EROS

GHELFI

IVAN

24/01/1891 05/11/1915 11/10/1912 16/01/1921 14/05/1912 16/03/1921 17/08/1920 15/02/1923 18/07/1904 17/09/1920 16/11/1915 18/05/1922 19/01/1916 12/11/1905 27/09/1922 22/10/1922 16/05/1920 23/01/1924 16/02/1925 20/09/1916 25/11/1915 07/01/1915 24/12/1918 08/04/1920 26/02/1921 25/02/1921 14/09/1920 26/02/1924 26/07/1914 30/10/1923 28/09/1917 05/02/1919 12/05/1920 16/12/1926 14/05/1917 04/01/1922 14/07/1909 23/07/1889 20/03/1920 05/01/1884 15/08/1919 02/04/1922 14/03/1920 27/01/1914 24/06/1918 17/10/1918 22/03/1921 27/03/1908 20/05/1924 23/12/1909 26/07/1913 05/03/1914 26/12/1919 25/01/1922 19/10/1920 06/01/1907 18/06/1910 22/12/1915 01/11/1922 01/11/1921

FERRARA

21 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

02/06/1942

M

BERRA

29 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

27/03/1944

P

BERRA

7 CENTRO AUTO.

ITALIANO

12/07/1943

D

ARGENTA

10 CENTRO AUTO.

MEDIT.

13/09/1941

D

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

15/03/1943

P

ARGENTA

56 RGT. FTR.

GRECO

30/05/1943

M

FERRARA

122 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

26/03/1943

M

MIGLIARINO

816 BTG. FTR.

ITALIANO

06/09/1943

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

17/04/1945

M

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

09/03/1945

D

FERRARA

12 RGT. FTR.

ALBANESE

18/04/1941

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

66 RGT. FTR.

AFRICA S.

27/05/1942

M

COPPARO

6 RGT. GENIO

TEDESCO

30/07/1944

P

COPPARO

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

10/01/1945

M

25 RGPT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

23/01/1941

D

FERRARA

RGT. BERS. L MAN. II째 BTG.

ITALIANO

17/05/1944

M

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

26/04/1945

M

BONDENO

35 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

05/05/1945

P

IOLANDA DI S.

79 RGT. FTR.

URSS

30/04/1943

P

MESOLA

79 RGT. FTR.

TEDESCO

12/12/1944

P

IOLANDA DI S.

ARP. PARMA

TEDESCO

11/05/1944

P

COPPARO

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

06/05/1943

M

POGGIO R.

LXIII BTG. A.A.

URSS

22/12/1942

D

OSTELLATO

CVI BTG. MITR.

JUGOSLAVO

18/04/1944

M

38 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

BONDENO

32 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

08/08/1944

P

COPPARO

75 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

D

BONDENO

79 RGT. FTR.

TEDESCO

31/12/1944

P

BONDENO

C.DI ED ENTI VARI FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

02/12/1942

D

BONDENO

FORM. PART.

ITALIANO

09/03/1945

D

BONDENO

FORM. PART.

TEDESCO

01/02/1945

P

BONDENO

SOMM. GALVANI

O. INDIANO

24/06/1940

D

POGGIO R.

121 CP. GRA.

URSS

25/01/1943

D

FERRARA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

21/08/1942

M

COMACCHIO

9 BTG. FTR.

AFRICA S.

21/03/1943

M

COMACCHIO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

24/11/1943

M

COMACCHIO

FORM. PART.

ITALIANO

19/01/1945

M

SOMM. NEGHELLI

MEDIT.

22/01/1941

D

RGT. GIOVANI FASCISTI

TUNISINO

24/04/1943

M

53 GR. ART.

MEDIT.

18/10/1943

P

OSTELLATO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

16/12/1941

M

FERRARA

C.T. DA NOLI

MEDIT.

09/09/1943

D

FERRARA

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D

ARGENTA

23 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

26/04/1944

P

FERRARA

2 AUTOREP. AUTO.

ITALIANO

21/02/1941

M

32 RGT. ART. DIV. FANT.

POLACCO

03/08/1945

P

FERRARA

453 GR. ART.

URSS

16/01/1943

D

FERRARA

47 RGT. FTR.

ITALIANO

08/02/1941

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

04/11/1941

M

FERRARA

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

11/03/1943

P

BONDENO

185 AUTOREP. AUTO.

URSS

24/03/1943

P

BONDENO

225 RGT. FTR.

TEDESCO

05/05/1945

P

FERRARA

232 RGT. FTR.

ITALIANO

16/08/1945

M

POGGIO R.

26 LEGIONE M.V.S.N.

ALBANESE

08/03/1941

M

MIGLIARINO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

BONDENO

90 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

D

COPPARO

72 RGT. FTR.

TEDESCO

09/03/1945

P

SANT'AGOSTINO

SANT'AGOSTINO

RO

FERRARA PORTOMAGGIORE FERRARA

FORMIGNANA

170


GHELFI

LENINO

GHELLI

PASQUINO

GHELLI

SILVIO

GHERARDI

GIUSEPPE

GHERARDI

ANTONIO

GHESINI

LINO

GHESINI

MARIO

GHESINI

GUSTAVO

GHETTI

UMBERTO

GHETTI

ALVO

GHEZZI

GUIDO

GHIBERTI

GINO

GHIDONI

TERZO

GHIDONI

UBER

GHINELLI

APOLLO

GHIRALDI

EUGENIO

GHIRARDELLI

PRIMO

GHIRARDELLI

ARCADIO

GHIRARDELLI

SANTE

GHIRARDELLI

SENIO

GHISELLINI

COSTANTINO

GHISI

FERRUCCIO

GIACOMELLI

ROLANDO

GIACOMELLI

NELSON

GIACOMETTI

GIUSEPPE

GIACOMETTI

MARIO

GIANELLA

LUIGI

GIANNETTONI

DINO

GIANSTEFANI

ANTONIO

GIATTI

MARIO

GIATTI

DAVIS

GIGLI

ILO

GILLI

BRUNO

GILLI

GAETANO

GIORDANI

GIUSEPPE

GIORI

ANTONIO

GIORI

PELLEGRINO

GIORI

VENANZIO

GIOVANARDI

FERNANDO

GIOVANELLI

NORBERTO

GIOVANNINI

FRANCESCO

GIOVANNINI

TULLIO

GIOVANNINI

CIRENO

GIROTTI

ALFREDO

GIROTTI

NEREO

GIUBELLI

VITO

GIUDETTI

ELIO

GIULIANELLI

ALBERTO

GIULIANI

PANCRAZIO

GIULIANO

RIZZARDO

GIUSBERTI

GUIDO

GNACCARINI

ANTONIO

GNANI

CAMILLO

GNANI

ALFIDEO

GNANI

LANES

GNANI

ARIONE

GNANI

ELIANO

GNANI

CORMONS

GNANI

OTELLO

GNANI

IDRIS

09/02/1921 31/03/1918 20/07/1921 12/08/1920 19/10/1919 21/08/1924 25/03/1916 30/04/1923 11/12/1924 23/08/1921 14/06/1909 15/01/1920 21/03/1911 30/08/1920 03/03/1911 10/02/1915 24/07/1919 15/02/1907 01/11/1922 09/02/1915 06/02/1915 30/05/1912 19/11/1920 12/10/1921 16/09/1922 26/05/1894 10/12/1902 02/12/1919 28/10/1913 12/05/1915 21/04/1918 23/04/1915 23/07/1920 14/11/1919 24/11/1918 13/07/1910 15/08/1918 20/11/1907 22/07/1914 06/06/1914 20/07/1913 26/07/1911 25/04/1912 09/05/1913 26/02/1922 25/12/1918 18/02/1917 09/02/1920 14/07/1902 22/03/1904 29/03/1914 18/06/1916 10/12/1923 26/07/1920 22/10/1922 17/09/1917 06/05/1918 19/01/1916 12/04/1907 02/08/1924

FERRARA

CLVI BTG. MITR.

URSS

31/01/1943

D

253 SQ. BOMB.

MEDIT.

14/06/1942

D

FERRARA

50 RGT. FTR.

ITALIANO

29/11/1944

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

05/02/1943

P

MASSAFISCAGLIA

IV BTG. CAV. MOV. STRAD.

JUGOSLAVO

26/07/1943

M

PORTOMAGGIORE

151 RGT. FTR.

TEDESCO

23/04/1945

P

FORMIGNANA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

A.N.R. FLAK

ITALIANO

02/01/1945

M

FERRARA

4 RGT. GENIO

TEDESCO

18/09/1943

P

OSTELLATO

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

A.O.I.

31/01/1941

M

ARGENTA

25 BTG. G.A.F.

JUGOSLAVO

23/03/1943

M

BONDENO

83 RGT. FTR.

ALBANESE

30/05/1945

M

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

FERRARA

COM. M. MASSAUA

ERITREO

16/05/1942

P

COPPARO

VII BTG. CAV. MOV. STRAD.

ITALIANO

09/07/1943

D

26 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

09/07/1942

M

FORMIGNANA

580 RGT. FTR.

ITALIANO

16/09/1944

M

COPPARO

80 RGT. FTR.

URSS

15/12/1942

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

08/12/1944

M

CENTO

122 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

02/10/1942

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

26/08/1942

M

BERRA

101 RGT. FTR.

ITALIANO

01/08/1943

D

MAG. D'ARTIGLIERIA ART.

URSS

28/02/1945

P

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

17/03/1944

P

FERRARA

DEPOSITI CAV.

MEDIT.

11/12/1941

D

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

19/12/1942

D

186 RGT. PARA'

AFRICA S.

28/08/1942

M

FERRARA

267 CP. CC.NN. MITR.

ALBANESE

30/01/1941

D

BONDENO

127 OSP. CAMP.

MEDIT.

11/02/1944

P

24 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

27/11/1940

M

BONDENO

FORM. PART.

ITALIANO

17/02/1945

D

CENTO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

03/12/1941

D

CENTO

INCR.COLLEONI

MEDIT.

19/07/1940

D

2 RGT. GRA.

JUGOSLAVO

28/11/1942

D

153 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

13/04/1944

P

2 RGT ART. DIV. FANT.

MEDIT.

09/11/1941

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

23/08/1944

M

3 LEGIONE MILMART

AFRICA S.

30/05/1942

M

6 RGT. BERS.

URSS

25/08/1942

M

19 CP. AUTON. CC.

GRECO

02/06/1943

D

FERRARA

9 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

19/10/1943

P

FERRARA

INCR.TRENTO

MEDIT.

15/06/1942

D

116 SQ. OSSERVAZ. AEREA

URSS

20/12/1942

D

9 RGT. BERS.

TEDESCO

28/12/1944

P

FERRARA

9 CENTRO AUTO.

TEDESCO

11/08/1944

P

BONDENO

C.T. SCIROCCO

MEDIT.

23/03/1942

D

FERRARA

6 RGT. BERS.

URSS

23/08/1942

D

G.N.R.

ITALIANO

28/04/1945

M

FORM. PART.

ITALIANO

06/04/1944

M

FERRARA

8 RGPT. D'ARM. AUTO.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

84 RGT. FTR.

ALBANESE

15/11/1940

M

MESOLA

17 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

FORMIGNANA

25 RGT. G.A.F. ART.

TEDESCO

11/04/1945

P

IOLANDA DI S.

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

BERRA

317 RGT. FTR.

TEDESCO

30/10/1944

P

COPPARO

4 RGT. BERS.

ALBANESE

17/11/1940

M

COPPARO

58 GR. ART.

CRETESE

30/09/1943

P

COPPARO

C.DI ED ENTI VARI

TEDESCO

14/10/1944

P

COPPARO

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

08/02/1945

P

VIGARANO M.

CENTO

COMACCHIO

FERRARA PORTOMAGGIORE

COMACCHIO

OSTELLATO

ARGENTA PORTOMAGGIORE MIGLIARINO COPPARO MIRABELLO ARGENTA OSTELLATO

CENTO RO

CENTO MIGLIARINO

171


GNUDI

SERSE

GOLDIN

POMPILIO

GOLFIERI

CESARE

GOTTARDELLI

PIETRO

GOTTI

ENRICO

GOVONI

ALADINO

GOVONI

ALCIDE

GOVONI

UMBERTO

GOVONI

SECONDO

GOVONI

VITTORIO

GOVONI

ALFREDO

GOVONI

NINO

GOVONI

ATHOS

GOVONI

ELIO

GOVONI

MARINO

GOVONI

PAOLO

GOVONI

COSTANTINO

GOVONI

ROMOLO

GOVONI

CARLO

GOVONI

POMPEO

GOVONI

EDMONDO

GOVONI

ALFREDO

GOVONI

ANTONIO

GOZZI

NELLO

GRANDI

ISEO

GRANDI

ORIADE

GRANDI

ODDONE

GRANDI

RINO

GRANDI

EROS

GRANDI

CARLO

GRANDI

ENOC

GRANDI

ALVARO

GRANDI

STEGLIO

GRANDI

MARIO

GRANDI

EDGARDO

GRANDI

FILIBERTO

GRANDI

GIORDANO

GRANDI

EGIDIO

GRANDI

ANTONIO

GRANDI

GUGLIELMO

GRANINI

IGINIO

GRANINI

ADOLFO

GRASSI

LUIGI

GRASSI

PRIMO

GRASSI

ITALO

GRASSI

FORTUNATO

GRASSI

ENEA

GRASSI

ANTONIO

GRASSI

DELVINO

GRASSI

FERNANDO

GRASSILI

LEO

GRATA

GIUSEPPE

GRAZIATI

GIUSEPPE

GREGATI

ALFREDO

GRIGATTI

ABDON

GRIGATTI

GUIDO

GRIGATTI

ALFREDO

GRIGATTI

BRUNO

GRIGATTI

STEFANO

GRIGATTI

EUGENIO

11/09/1910 06/08/1893 08/03/1915 18/02/1904 28/05/1910 17/11/1908 01/02/1924 21/01/1915 26/10/1909 17/03/1922 11/04/1919 13/08/1919 05/11/1919 16/05/1917 15/09/1912 27/01/1912 11/03/1922 18/10/1910 17/11/1917 07/07/1911 21/03/1912 13/02/1896 17/01/1918 13/07/1907 27/10/1914 01/11/1917 14/06/1913 24/06/1914 09/12/1922 26/11/1919 11/10/1921 31/01/1916 09/10/1916 20/12/1919 18/05/1916 20/08/1923 18/10/1924 13/12/1921 14/03/1906 06/05/1902 07/03/1922 04/01/1920 24/03/1910 22/06/1919 03/10/1910 24/01/1916 22/09/1910 13/01/1913 07/03/1921 16/11/1922 09/04/1922 02/04/1907 10/11/1909 15/02/1920 12/11/1914 05/11/1920 29/05/1922 24/08/1915 01/01/1917 22/12/1908

ARGENTA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

POGGIO R.

Torpediniera PALESTRO

MEDIT.

22/09/1940

D

FERRARA

60 OSP. CAMP.

URSS

19/12/1942

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

11/07/1944

D

PORTOMAGGIORE

263 SQ. BOMB.

TUNISINO

22/03/1943

D

COPPARO

1 RGT. GRA.

ITALIANO

24/03/1944

M

FERRARA

11 RGT. GENIO

TEDESCO

30/07/1944

P

BONDENO

185 RGT. ART. PARA'

AFRICA S.

28/10/1942

D

COPPARO

209 GR. ART.

URSS

17/01/1943

M

FERRARA

25 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

11/11/1944

P

POGGIO R.

26 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

19/01/1941

M

26 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

10/01/1945

P

3 RGT. FTR.

ALBANESE

08/12/1940

D

43 RGT. ART. DIV. FANT.

ATLANTICO

12/09/1942

P

629 OSP. CAMP.

CORFU'

28/03/1942

M

RO

7 RGT. GENIO

A.O.I.

04/09/1944

M

CENTO

80 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

CENTO

80 RGT. FTR.

URSS

21/10/1941

M

FERRARA

81 RGT. FTR.

TEDESCO

19/04/1945

P

CENTO

94 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

20/06/1943

M

CENTO

MAG. SPEC. 1^ ARMATA

STATUNITENSE

01/04/1944

P

FERRARA

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

A.O.I.

04/02/1941

M

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

PARCHI AUTOMOBILISTICI

ITALIANO

07/11/1943

M

11 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

205 MA. R.A. ACQUICELLA

ITALIANO

16/04/1943

M

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

14/12/1941

M

RO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/07/1941

M

IOLANDA DI S.

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

277 SQ. BOMB.

MEDIT.

21/08/1942

M

FERRARA

3 RGT. BERS.

URSS

17/12/1942

D

BERRA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

MIGLIARINO

54 RGT. FTR.

URSS

20/08/1942

D

BERRA

6 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

FERRARA

7 RGT. FTR.

ALBANESE

15/04/1941

M

CODIGORO

79 RGT. FTR.

TEDESCO

09/04/1945

P

FERRARA

81 RGT. FTR.

TEDESCO

16/01/1945

P

IOLANDA DI S.

81 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

LXVIII BTG. M.V.S.N.

ALBANESE

30/12/1940

D

MESOLA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

01/04/1945

D

MESOLA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

CEFALONIA

23/09/1943

D

MESOLA

98 CP. GENIO

GRECO

08/09/1943

D

13 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

23/12/1944

P

44 SZ. SAN.

CEFALONIA

22/09/1943

P

CODIGORO

456 GR. ART.

URSS

18/01/1943

D

COPPARO

54 RGT. FTR.

URSS

21/08/1942

D

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

09/12/1941

P

CODIGORO

G.N.R. CP.FE-634FE

ITALIANO

29/11/1944

M

CODIGORO

III BTG. MORT.

URSS

17/12/1942

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

03/06/1944

D

80 RGT. FTR.

URSS

22/12/1942

D

526 BTG. BERS.

ITALIANO

07/07/1943

D

FERRARA

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

16/12/1942

D

BONDENO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

14/06/1944

M

MESOLA

17 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

11/04/1945

P

MESOLA

278 RGT. FTR.

URSS

01/02/1943

D

PORTOMAGGIORE

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

MESOLA

56 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

17/05/1942

M

MESOLA

RGT. ART. A CAVALLO

URSS

31/01/1943

D

MESOLA

V BTG. CC.NN. M.V.S.N.

URSS

17/12/1942

D

VIGARANO M. COPPARO VIGARANO M. CENTO

CENTO SANT'AGOSTINO MESOLA SANT'AGOSTINO

PORTOMAGGIORE

CODIGORO FERRARA

LAGOSANTO CENTO MIGLIARINO

172


GRIGNI

GAETANO

GRILLANDA

GUALTIERO

GRIMALDI

OSVALDO

GROSSI

PIETRO

GROSSI

FRANCESCO

GROTTI

PRIMO

GRUPPIONE

ADOLFO

GUALANDI

RINO

GUALANDI

VASCO

GUALANDRA

CORRADO

GUALANDRA

CESARE

GUALANDRA

OFFER S.

GUALANDUZZI

UMBERTO

GUANDALINI

ADELMO

GUANDALINI

ALBANO

GUANDALINI

ODER

GUANDALINI

ODDONE

GUANDALINI

MARIO

GUANDALINI

ELIO

GUANDALINI

BRUNO

GUARALDI

FORTUNELLO

GUARALDI

AGOSTINO

GUARALDI

ALBERTO

GUARALDI

FEDORO

GUARALDI

GHERALDO

GUARNELLI

VASCO

GUARNIERI

ENEA

GUBELLINI

ENNIO

GUBERTI

GIOVANNI

GUBERTI

SEVERINO

GUCCINI

MARIO

GUERCI

ANDREA

GUERCI

TITO

GUERNELLI

BRUNO

GUERNIERI

TERZIANO

GUERRA

ORFEO

GUERRA

GIOVANNI

GUERRA

RINALDO

GUERRA

UBALDO

GUERRA

GIACOMO

GUERRA

OTTAVIANO

GUERRA

FRANCO

GUERRINI

GINO

GUERZI

SENOFONTE

GUERZONI

DORIMILE

GUERZONI

ERIDANO

GUERZONI

DUILIO

GUERZONI

EMANUELE

GUFFANTI

RICCARDO

GUGLIELMI

DANTE

GUGLIELMI

IDORE

GUGLIELMINI

RICCARDO

GUGLIELMINI

MARIO

GUIARI

ROMOLO

GUIAT

MAX

GUIATI

SINESIO

GUIDETTI

ERMETE

GUIDETTI

LEO

GUIDETTI

RUBEN

GUIDETTI

FRANCESCO

16/04/1922 16/03/1911 04/08/1920 13/01/1918 11/02/1915 29/07/1919 11/11/1913 02/06/1923 27/02/1914 15/02/1920 17/10/1920 11/04/1912 18/09/1911 07/05/1922 05/08/1914 28/11/1922 27/09/1916 24/09/1922 18/05/1920 04/08/1913 16/04/1921 02/11/1898 30/09/1920 14/02/1924 29/08/1894 22/01/1913 04/12/1925 09/03/1920 02/09/1918 03/12/1920 21/03/1908 29/11/1914 05/03/1924 22/01/1922 16/04/1912 11/05/1919 29/02/1916 18/12/1921 16/10/1911 10/08/1911 20/09/1914 16/11/1922 20/01/1922 02/07/1913 16/02/1923 18/04/1922 01/09/1921 16/09/1915 07/06/1910 22/03/1911 03/12/1913 23/03/1912 19/05/1928 21/08/1914 06/09/1920 10/03/1917 08/01/1910 21/04/1910 31/03/1917 09/12/1910

FERRARA

Torpediniera ARDENTE

MEDIT.

12/01/1943

D

6 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

POGGIO R.

IV BTG. ARTIERI

URSS

05/05/1943

M

FERRARA

18 RGT. FTR.

ALBANESE

30/12/1940

M

FERRARA

3 RGT. GRA.

ITALIANO

30/09/1943

M

10 RGT. BERS.

AFRICA S.

06/02/1941

M

LI GR. SQD. COST. NIZZA

ITALIANO

13/05/1944

M

ARGENTA

5 RGT. ALP.

ITALIANO

19/08/1944

M

ARGENTA

6 RGT. BERS.

URSS

24/09/1942

M

VIGARANO M.

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

23/11/1941

M

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

25/08/1944

P

FERRARA

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

BONDENO

121 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

17/05/1943

D

BONDENO

277 RGT. FTR.

URSS

28/02/1943

P

BONDENO

38 RGT. FTR.

URSS

17/12/1942

P

A.N.R. GR. AT BRONKOW

TEDESCO

11/11/1944

D

MAG. D'ARTIGLIERIA ART.

URSS

15/04/1943

P

Torpediniera CLIMENE

MEDIT.

28/04/1943

D

Torpediniera PALESTRO

MEDIT.

22/09/1940

D

168 SEZ. PANETTIERI

POLACCO

14/06/1944

P

CENTO

2 RGT. ALP.

URSS

31/03/1943

P

CENTO

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

CENTO

9 RGT. BERS.

ITALIANO

30/07/1946

M

CENTO

VII BTG. MORT.

ITALIANO

07/04/1941

M

FERRARA

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

01/01/1943

M

BERRA

A.N.R. FLAK 105째RGT

ITALIANO

26/11/1944

M

6 RGT. BERS.

URSS

15/07/1942

M

IOLANDA DI S.

185 RGT. PARA'

ITALIANO

19/12/1943

D

IOLANDA DI S.

CIV BTG. MITR.

URSS

30/03/1943

P

AUTOGRUPPI AUTO.

ETIOPICO

29/03/1941

M

MIGLIARO

79 RGT. FTR.

URSS

21/08/1942

D

COPPARO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

12/11/1944

M

FERRARA

149 SQ. RIC. MARITTIMA

TEDESCO

31/01/1945

P

BERRA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

16/02/1943

D

VIGARANO M.

021 SQ. BOMB.

ITALIANO

25/11/1941

M

ARGENTA

12 RGT. FTR.

ALBANESE

20/04/1941

M

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

23/01/1943

D

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

FERRARA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

INCR.DIAZ

MEDIT.

25/02/1941

D

PARCHI AUTOMOBILISTICI

TEDESCO

28/05/1944

P

ARGENTA

816 BTG. FTR.

ITALIANO

08/09/1943

D

FERRARA

56 SZ. SAN.

TEDESCO

19/04/1944

P

27 RGT. ART. DIV. FANT.

ISOLA DI SAMO

08/09/1943

D

VOGHIERA

77 RGT. FTR.

TEDESCO

20/09/1944

P

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

10/06/1942

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

D

ARP. LITTORIA

ITALIANO

05/05/1942

M

44 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

27/04/1945

M

XIV BTG. CC.NN.

URSS

01/12/1942

D

COPPARO

8 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

08/02/1943

P

FERRARA

X MAS BTG. FULMINE

JUGOSLAVO

21/01/1945

M

MIGLIARO

5 RGT. LANC. DI NOVARA

AFRICA S.

09/07/1942

M

COPPARO

37 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

COPPARO

103 BTG. MITR.

JUGOSLAVO

25/02/1943

M

FERRARA

13 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

09/08/1940

M

3 RGT. GRA.

TEDESCO

28/03/1944

P

331 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

39 SEZ. MISTA CC.

ALBANESE

16/02/1941

M

BERRA

IOLANDA DI S. MIRABELLO

PORTOMAGGIORE MIGLIARINO

MASSAFISCAGLIA FERRARA MIGLIARINO BONDENO PORTOMAGGIORE

SANT'AGOSTINO

PORTOMAGGIORE

FORMIGNANA SANT'AGOSTINO

PORTOMAGGIORE

COPPARO CENTO SANT'AGOSTINO

MIRABELLO PORTOMAGGIORE FERRARA

173


GUIDETTI

TEORMINO

GUIDETTI

ERPIDIO

GUIDETTI

RADAMISTO

GUIDETTI

GIOVANNI

GUIDETTI

GIANCARLO

GUIDETTI

ANTONIO

GUIDETTI

UMBERTO

GUIDI

LUIGI

GUIDI

VINCENZO

GUIDI

WALTER

GUIDI

SETTIMIO

GUIDI

ENNIO

GUIDI

MARIO

GUIDI

ALBANO

GUIDI

GIOVANNI

GUIDI

LUIGI

GUIDOBONI

GIULIO

GUIDOBONI

ELIO

GUIDOBONI

SILVANO

GUIDOTTI

VICO

GUIETTI

DINO

GULINELLI

MARIO

GULINELLI

GIOVANNI

GULINELLI

ERBORE

GULMINI

ATOS

GUZZINATI

CARLO

GUZZINATI

PARIDE

GUZZINATI

CELESTINO

GUZZINATI

FERNANDO

GUZZINATI

FERNANDO

GUZZINATI

WAGNER

INCERTI

VALENTINO

INGRANATO

GILBERTO

INSALATINI

FLORINDO C.

INSALATINI

LUIGI

ISEPPI

EMILIO

LAFFI

GIUSEPPE

LAMBERTINI

AUGUSTO

LAMBERTINI

NATALE

LAMBERTINI

IVANO

LAMBERTINI

VENUSTO

LAMBERTINI

EDMONDO

LAMBERTINI

GIUSEPPE

LAMBERTINI

ALFONSO

LAMBERTINI

VENIER

LANDI

AUGUSTO

LANDI

ETTORE

LANZONI

GIORDANO

LANZONI

PIERINO

LANZONI

ENEA

LATTUGA

PENSIERINO

LAVEZZI

OSCAR

LAZZARI

ATEO

LAZZARI

ADOLFO

LAZZARI

GIUSEPPE

LAZZARI

MARIO

LAZZARINI

RINO

LAZZARINI

FELICE

LEGNANI

DEGLAUSE

LENA

BRUNO

02/09/1924 26/09/1916 31/10/1919 28/07/1910 01/01/1926 20/10/1922 24/01/1916 07/11/1915 16/06/1913 03/11/1918 07/04/1913 02/06/1920 09/02/1922 04/12/1919 10/02/1915 13/07/1912 11/07/1912 09/08/1914 05/01/1925 03/06/1921 25/09/1911 31/01/1910 26/03/1921 21/09/1909 07/05/1916 07/01/1919 05/08/1920 16/03/1911 13/01/1921 23/08/1915 13/05/1920 14/02/1919 18/07/1910 25/04/1903 08/01/1915 16/11/1922 11/07/1917 17/11/1919 16/12/1912 13/02/1917 13/09/1913 24/09/1916 14/04/1915 20/09/1920 22/12/1924 03/05/1917 10/05/1915 02/05/1920 12/09/1913 15/11/1920 29/12/1916 20/04/1926 02/09/1920 15/10/1915 28/01/1917 19/01/1917 23/02/1922 10/09/1924 26/08/1915 25/12/1912

FORMIGNANA

43 RGT. FTR.

TEDESCO

14/11/1944

P

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

POGGIO R.

ARP. PISA

ITALIANO

06/10/1941

M

FERRARA

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

30/04/1944

P

FERRARA

E.N.R.. 103째BTG GENIO F.C.

ITALIANO

10/01/1944

M

E.N.R.. 50째BTG. SALM. CARR.

ITALIANO

24/09/1944

M

RGT. S.MARCO - ARBATAX

TUNISINO

13/02/1943

M

12 RGT. FTR.

TEDESCO

31/03/1945

P

13 RGT. BERS.

TEDESCO

15/04/1945

P

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

19/04/1942

M

53 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

10/04/1941

M

MIGLIARINO

72 RGT. FTR.

ALBANESE

09/03/1941

M

COMACCHIO

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

INCR.DI GIUSSANO

MEDIT.

13/12/1941

D

MASSAFISCAGLIA

IV BTG. MISTO GENIO

URSS

06/03/1943

P

COMACCHIO

SETTORI FER. GENIO

A.O.I.

24/03/1941

D

11 RGT. GENIO

TEDESCO

24/03/1944

P

CENTO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

BONDENO

A.N.R. FLAK

ITALIANO

02/01/1945

M

COPPARO

C.T. CORSARO

MEDIT.

09/01/1943

D

LAGOSANTO

IX BTG. MORT.

URSS

16/12/1942

D

BONDENO

120 RGT. ART.

URSS

14/07/1942

M

ARGENTA

27 SET. E SOTT.. G.A.F.

ITALIANO

08/09/1943

D

ARGENTA

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

06/06/1942

M

OSTELLATO

III BTG. MISTO GENIO

URSS

23/01/1943

D

FERRARA

117 SZ. SAN.

ITALIANO

15/02/1943

M

FERRARA

202 BTG. GENIO

AFRICA S.

16/10/1940

M

COPPARO

3 RGT. BERS.

URSS

01/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

5 RGT. GENIO

JUGOSLAVO

31/03/1942

D

SANT'AGOSTINO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

C.T. MALOCELLO

MEDIT.

24/03/1943

D

PORTOMAGGIORE

82 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

RO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

31/07/1945

P

MASSAFISCAGLIA

79 RGT. FTR.

URSS

19/12/1942

P

MASSAFISCAGLIA

79 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

P

POGGIO R.

COMANDO TAPPA N. 003

MEDIT.

24/09/1943

M

ARGENTA

47 RGT. FTR.

TEDESCO

24/09/1944

P

FERRARA

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

08/02/1945

P

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

15/12/1941

M

FERRARA

317 RGT. FTR.

MEDIT.

28/09/1943

P

FERRARA

47 RGT. FTR.

ALBANESE

15/12/1940

M

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

24/01/1943

P

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

09/12/1941

M

FERRARA

BTG.-NUCLEI-SQD.- PARA'

AFRICA S.

21/04/1943

M

FERRARA

LEG. G. DI FIN. ALLIEVI

TEDESCO

01/06/1944

P

ARGENTA

15 RGT. CAVALLEG. DI LODI

MEDIT.

06/04/1943

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

ITALIANO

16/01/1942

M

11 REP. SPEC.STI ART.

URSS

28/03/1943

P

FERRARA

12 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

FERRARA

20 RGT. C.D.A. ART.

MEDIT.

11/02/1944

P

6 RGT. GENIO

TEDESCO

11/02/1944

P

X MAS BTG. LUPO

ITALIANO

15/01/1945

M

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

24/03/1943

P

IOLANDA DI S.

14 CP. COMM.

ALBANESE

08/09/1943

D

PORTOMAGGIORE

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

23/09/1943

D

FERRARA

II GR. SQD. S.MARCO CARR.

ITALIANO

23/04/1945

D

MESOLA

82 RGT. FTR.

URSS

25/02/1943

D

FERRARA

R.A.P. 2째 BTG.

ITALIANO

23/03/1945

M

COPPARO

615 OSP. CAMP.

URSS

01/01/1943

D

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

SANT'AGOSTINO LAGOSANTO FERRARA COMACCHIO SANT'AGOSTINO MESOLA

FERRARA

FERRARA

FERRARA

CODIGORO

PORTOMAGGIORE ARGENTA BERRA

MASSAFISCAGLIA

174


LENTI

SANTE

LENZI

ENNIO

LENZI

REMIDO

LEONELLI

ALVARO

LEONI

NEVIO

LEPROTTI

CORRADO

LEPROTTI

AMEDEO

LEPROTTI

ALCESTE

LIBANORI

GIOVANNI

LIVERANI

TELEMACO

LOBERTI

PAOLO

LOBERTI

MARIO

LOBERTI

EDMO

LOCATELLI

GIULIANO

LODI

OLAO

LODI

GUALTIERO

LODI

MARIO

LODI

ANTONIO

LODI

ALBANO

LODI

MARIO

LODI

IVO

LODI

MARIO

LODI

STANISLAO

LODI

GINO

LOLLI

ENRICO

LOLLI

FORTUNATO

LOLLI

ORISMO

LOLLI

FELINO

LOMBARDELLI

UMBERTO

LOMBARDI

CARLO

LOMBARDI

DINO

LOMBARDI

ALBERTINO

LOMBARDI

ERMENEGILDO

LOMBARDI

LORIS

LOMBARDI

BRUNO

LOMBARDI

ELVIDIO

LONGHINI

MARIO

LUCCI

FURIO

LUCIANI

FELICE

LUCIANI

FILIPPO

LUCIANI

LUIGI

LUCIANI

GIUSEPPE

LUCIANI

PEPPINO

LUCIANI

FAUSTO

LUCIANI

FILIPPO

LUCIANI

ALBERTO

LUGLI

DUILIO

LUGLI

GIUNIO

LUGLI

LUCIANO

LUNGHI

EBER

LUNGHI

ANELLO

LUNGHI

ENRICO

LUNGHI

SOLVES STAZIO

LUNGHI

GIOVANNI

LUPI

FRANCESCO

MACCAFERRI

LUIGI

MACCAGNANI

GIUSEPPE

MACCANTI

ENZO

MACCAPANNI

ANGELO

MACCHIA

ATTILIO

02/11/1921 12/05/1906 16/07/1922 25/04/1921 31/03/1922 30/09/1913 04/03/1909 12/03/1914 01/06/1917 03/05/1908 29/01/1910 21/01/1916 24/08/1921 29/11/1921 13/10/1910 22/01/1922 12/03/1915 17/01/1923 14/08/1922 31/08/1922 03/01/1920 31/10/1923 07/08/1907 05/12/1911 02/04/1916 12/02/1907 21/08/1906 18/08/1920 23/02/1920 06/09/1912 27/10/1922 09/05/1914 13/04/1915 15/06/1911 08/04/1923 12/09/1913 10/03/1920 29/01/1913 21/04/1918 21/01/1919 12/03/1922 01/05/1922 17/05/1922 13/01/1907 23/09/1915 23/07/1904 29/07/1920 14/02/1914 03/03/1921 14/07/1916 01/10/1912 08/05/1920 05/06/1924 27/02/1922 20/07/1919 03/02/1910 28/11/1911 19/10/1907 11/11/1915 06/03/1912

FERRARA

ARP. CIAMPINO SUD

ITALIANO

16/08/1943

M

CENTO

704 CP. LAVORATORI GENIO

ITALIANO

11/09/1943

M

CENTO

78 RGT. FTR.

GRECO

01/09/1943

D

ARGENTA

132 RGT. FANT.CARR.

AFRICA S.

28/03/1943

M

ARGENTA

XVI BTG. MOB. G. DI FIN.

CRETESE

08/09/1943

D

120 RGT. ART.

URSS

10/02/1943

P

BONDENO

453 GR. ART.

URSS

15/01/1943

D

CENTO

6 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

20 RGT. C.D.A. ART.

BRITANNICO

30/06/1946

P

VOGHIERA

258 SQ. BOMB.

ITALIANO

12/10/1940

M

190 AUTOREP. AUTO.

URSS

02/05/1943

P

62 RGT. FTR.

AFRICA S.

04/11/1942

M

XXVI BTG. CC.

URSS

30/12/1942

M

FERRARA

44 RGT. FTR.

ITALIANO

20/06/1945

M

FERRARA

12 GR. ART.

GRECO

08/09/1943

D

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

31/03/1943

P

SANT'AGOSTINO

29 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

31/12/1940

M

SANT'AGOSTINO

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

23/09/1943

D

ARGENTA

37 RGT. FTR.

URSS

11/12/1942

M

DIST.NTI F.A. VARI

ITALIANO

19/09/1946

M

Nave Cisterna LUISIANO

MEDIT.

28/10/1942

D

REP.DELLA R.S.I.

GRECO

02/09/1944

D

VI BTG. CC.NN. M.V.S.N.

URSS

26/06/1943

P

XXI BTG. CC.

MEDIT.

29/03/1942

D

203 BTG. MITR.

AFRICA S.

25/12/1940

D

OSTELLATO

75 AUTOREP. AUTO.

AFRICA S.

09/12/1940

M

OSTELLATO

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

01/01/1943

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

TEDESCO

10/03/1945

P

CODIGORO

41 RGT. FTR.

ALBANESE

23/12/1940

M

PORTOMAGGIORE

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

13/02/1943

D

FERRARA

308 CP. GENIO

URSS

20/12/1942

D

FERRARA

43 AUTOREP. AUTO.

ITALIANO

25/06/1941

M

FERRARA

74 RGT. FTR.

TEDESCO

01/03/1944

P

FERRARA

C.T. MALOCELLO

MEDIT.

24/03/1943

D

FERRARA

Cannoniera CATTARO

ITALIANO

30/05/1943

M

XXVII SET. COP. G.A.F.

JUGOSLAVO

21/03/1942

M

79 RGT. FTR.

URSS

28/01/1943

P

BERRA

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

A.O.I.

07/06/1941

M

COMACCHIO

101 CP. TRAGHET. GENIO

URSS

18/12/1942

D

COMACCHIO

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

28/01/1943

D

COMACCHIO

162 OSP. CAMP.

URSS

17/01/1943

D

COMACCHIO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

COMACCHIO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

COMACCHIO

COM. M. VENEZIA

ITALIANO

17/03/1941

M

COMACCHIO

COM. M. VENEZIA

TEDESCO

29/01/1945

P

MIGLIARO

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

30/11/1944

M

BONDENO

48 RGT. FTR.

ALBANESE

20/11/1940

D

BONDENO

74 OSPEDALE C.R.I. SAN.

TEDESCO

01/08/1944

P

BONDENO

DIR. COMM. INT. A.S.

AFRICA S.

11/01/1942

M

ARGENTA

2 RGT. BERS.

MEDIT.

29/03/1942

M

ARGENTA

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

06/06/1942

M

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

13/12/1941

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

19/10/1944

M

RGT. GIOVANI FASCISTI

AFRICA S.

19/12/1942

M

2 RGT. CELERE ART.

AFRICA S.

13/04/1941

M

81 RGT. FTR.

URSS

04/01/1943

D

Torpediniera CIGNO

MEDIT.

16/04/1943

D

OSTELLATO

79 RGT. FTR.

URSS

01/12/1942

D

BERRA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

FORMIGNANA

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

16/02/1943

D

SANT'AGOSTINO

VIGARANO M. FERRARA VIGARANO M.

CENTO SANT'AGOSTINO ARGENTA CENTO POGGIO R. VIGARANO M.

PORTOMAGGIORE FERRARA

MASSAFISCAGLIA MIGLIARINO FERRARA CENTO FERRARA

175


MAESTRI

MARINO

MAESTRI

GALLIANO

MAESTRI

RINO

MAESTRI

GINO

MAGGI

ANACLETO

MAGGI

PARIS

MAGNANI

BRUNO

MAGNANI

ROMEO

MAGNANI

WALTER

MAGNANI

FURIANO

MAGNANI

GINO

MAGNANI

ERMANO

MAGONI

GIOVANNI

MAGRI

ANTONIO

MAGRI

RINO

MAGRI

AROLDO

MAIANI

CORRADO

MAIETTI

ASTONE

MAIETTI

GIUSEPPE

MAIETTI

ISIDORO

MAIETTI

ILARIO

MAINARDI

ODILIO

MAINARDI

ERMES

MAINARDI

RINO

MAINARDI

PIETRO

MAINARDI

ANTONIO

MAINARDI

FEDERICO

MAINI

FEDERICO

MAINI

PRIMO

MAINI

PRIMO

MAINI

ARDITO

MALACARNE

ERCOLE

MALACARNE

ALFIERO

MALAGO

ZANZIBER

MALAGODI

GIUSEPPE

MALAGOLINI

VINCENZO

MALAGOLINI

BRUNO

MALAGUTI

ORLANDO

MALAGUTI

NERIO

MALAGUTI

PIETRO

MALAGUTI

MARIO

MALAGUTI

ANDREA

MALAGUTI

EZIO

MALAGUTI

PAOLINO

MALAGUTI

VITTORIO

MALAGUTI

GIUSEPPE

MALAGUTI

GUIDO

MALAGUTI

ENZO

MALAGUTTI

WALTHER C.

MALAGUTTI

ARCHIMEDE

MALAGUTTI

CARLO

MALAVASI

ENORE

MALAVOLTA

GIUSEPPE

MALAVOLTA

IVANO

MALDINI

MARIO

MALDOTTI

BENITO

MALENGO

FERDINANDO

MALFACCINI

VESPASIANO

MALOSSI

ALTERIGIO

MALOSSI

ANGELO

18/01/1910 24/04/1922 15/01/1919 24/05/1910 21/12/1915 19/08/1922 26/11/1913 30/09/1914 11/12/1922 02/08/1919 28/06/1916 07/06/1911 10/12/1909 18/06/1907 27/04/1917 12/03/1918 30/10/1916 08/01/1915 03/09/1913 28/09/1909 27/05/1922 07/08/1920 05/06/1923 13/12/1920 02/10/1922 07/11/1924 20/03/1921 21/06/1907 01/01/1919 10/07/1914 29/11/1915 27/11/1912 22/10/1911 28/02/1922 17/10/1894 30/07/1913 04/02/1922 01/02/1914 11/10/1912 29/04/1913 05/03/1913 08/03/1919 22/07/1916 25/09/1913 21/06/1918 16/02/1910 03/07/1912 24/02/1914 11/06/1917 15/09/1915 11/07/1908 30/05/1912 18/09/1916 26/06/1923 16/12/1894 06/01/1925 28/10/1918 22/07/1904 14/02/1912 23/10/1911

BONDENO

231 RGT. FTR.

ALBANESE

10/03/1941

M

GORO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

COPPARO

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

D

FERRARA

82 RGT. FTR.

URSS

17/02/1943

P

8 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

31/12/1942

D

OSTELLATO

80 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

D

CODIGORO

114 RGT. FTR.

ITALIANO

28/08/1943

M

MIGLIARINO

206 AUTOREP.

URSS

18/01/1943

D

FERRARA

4 RGT. GENIO

TEDESCO

17/12/1943

P

MASSAFISCAGLIA

48 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

31/05/1944

D

COPPARO

5 RGT. FTR.

ITALIANO

27/12/1944

M

IX BTG. MORT.

URSS

18/05/1943

P

FERRARA

FORM. PART.

ITALIANO

20/09/1944

M

BONDENO

1502 BTR. ART.

ITALIANO

05/04/1943

M

FERRARA

317 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

BONDENO

XXV SET. COP. G.A.F.

JUGOSLAVO

19/04/1942

M

ARGENTA

59 RGT. FTR.

ITALIANO

07/08/1943

M

ARGENTA

24째 FE

ITALIANO

09/05/1945

D

79 RGT. FTR.

URSS

30/04/1943

P

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

21/08/1942

D

XXX BTG. GUAST. GENIO

URSS

09/03/1943

P

FORMIGNANA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/07/1941

M

FORMIGNANA

74 RGT. FTR.

TEDESCO

29/01/1945

P

BONDENO

77 RGT. FTR.

FRANCESE

23/12/1944

P

I BTG. ARTIERI

URSS

31/01/1943

D

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

17/03/1945

M

ARGENTA

VIII BTG. COLL.

URSS

01/03/1942

M

POGGIO R.

1 RGT. GRA.

ITALIANO

19/04/1943

M

FERRARA

4 RGT. BERS.

ITALIANO

18/12/1940

M

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

17/03/1943

P

FERRARA

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

35 RGT. C.D.A. ART.

TEDESCO

06/06/1945

P

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

D

FORMIGNANA

91 RGT. FTR.

TUNISINO

16/04/1943

M

CENTO

FORM. PART.

TEDESCO

29/03/1945

P

ARGENTA

259 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

20/02/1943

D

ARGENTA

80 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

SANT'AGOSTINO

277 RGT. FTR.

URSS

01/02/1943

D

29 RGT. ART. DIV. FANT.

TUNISINO

15/06/1944

P

FERRARA

43 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

20/04/1944

M

FERRARA

548 BTG. COST. FTR.

TEDESCO

11/08/1944

P

57 CP. ARTIERI GENIO

URSS

20/12/1942

M

POGGIO R.

60 OSP. CAMP.

URSS

28/05/1943

P

SANT'AGOSTINO

61 OSP. CAMP.

JUGOSLAVO

17/03/1943

M

8 NUCLEO SUSS.

MEDIT.

29/03/1942

D

BASE TRADOTTE N.N.

GRECO

25/11/1942

M

FERRARA

CENTURIE M.V.S.N.

ALBANESE

28/06/1941

M

FERRARA

R.I. G.DALLE BANDE NERE

MEDIT.

01/04/1942

D

FERRARA

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D

BONDENO

56 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

21/04/1941

M

PORTOMAGGIORE

XVI BTG. MOB. G. DI FIN.

CRETESE

08/09/1943

D

BONDENO

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

D

FORMIGNANA

4 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

01/07/1942

M

OSTELLATO

88 RGT. FTR.

ITALIANO

16/03/1945

M

CODIGORO

109 BTR. D'ARTIGL. ATM

MEDIT.

24/05/1941

D

E.N.R.. 130째BTG GENIO F.C.

ITALIANO

14/05/1944

M

FERRARA

2 RGT. PONTIERI GENIO

ALBANESE

08/09/1943

D

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

02/03/1946

P

FERRARA

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

M

COPPARO

82 RGT. FTR.

URSS

10/02/1943

P

VIGARANO M.

OSTELLATO

PORTOMAGGIORE ARGENTA OSTELLATO

MESOLA

PORTOMAGGIORE ARGENTA

CENTO

CENTO

FERRARA CENTO

PORTOMAGGIORE

176


MALSERVIGI

LUIGI

MALSERVIGI

ALBINO

MALSERVIGI

LUIGI

MAMINI

ALESSANDRO

MANARESI

VALDEMARO

MANDERIOLI

CORRADO

MANDRIOLI

GINO

MANDRIOLI

GIOVANNI

MANDRIOLI

EFRO

MANDRIOLI

OTTORINO

MANDRIOLI

MARIO

MANEGATTI

VITTORIO

MANFREDI

MANFREDO

MANFREDINI

VALTER

MANFREDINI

PASQUINO

MANFREDINI

QUINTO

MANFREDINI

EDMO

MANFREDINI

GIULIANO

MANFREDINI

CESARE

MANFRINI

LUIGINO

MANFRINI

CARLO F.

MANFRINI

RELINO

MANFRINI

DANILO

MANFRINI

ANSELMO

MANFRINI

RINO

MANGHERINI

GIOVANNINO

MANGOLINI

SILVERIO

MANGOLINI

LEONIDA

MANGOLINI

ONORIO

MANGOLINI

ENZO

MANGOLINI

BENITO

MANGOLINI

FABIO

MANGOLINI

EZIO

MANGOLINI

GIUSEPPE

MANGOLINI

VITTORIO

MANIEZZI

NOTELIO

MANTOVANI

REMO

MANTOVANI

CELIO

MANTOVANI

BELLINO

MANTOVANI

GIUSEPPE

MANTOVANI

LUIGI

MANTOVANI

EMILIO

MANTOVANI

CELSO

MANTOVANI

GIOVANNI

MANTOVANI

RENATO

MANTOVANI

GUIDO

MANTOVANI

VITTORIO

MANTOVANI

DANTE

MANTOVANI

ANGELO

MANTOVANI

ARMANDO

MANTOVANI

MARIO

MANTOVANI

ARTURO

MANTOVANI

DANTE

MANTOVANI

GUIDO

MANTOVANI

RENATO

MANTOVANI

GIORGIO

MANTOVANI

VALDO

MANTOVANI

MORIONDO

MANTOVANI

CARLO

MANTOVANI

ALESSANDRO

13/09/1921 12/03/1923 03/10/1898 01/02/1928 26/10/1920 25/06/1923 08/03/1922 29/08/1922 30/01/1908 08/05/1914 21/02/1925 29/04/1915 05/04/1907 30/10/1921 04/05/1921 01/06/1915 01/05/1923 08/08/1921 19/10/1909 19/06/1919 08/03/1921 29/10/1922 20/03/1916 24/10/1898 14/05/1920 18/04/1922 08/05/1920 17/11/1921 31/05/1920 04/08/1912 22/12/1922 18/01/1922 11/07/1914 11/09/1914 11/12/1910 04/02/1920 31/03/1911 13/02/1918 26/11/1923 21/02/1915 06/11/1917 20/12/1909 02/09/1910 24/06/1920 11/01/1918 03/06/1922 07/12/1916 14/06/1911 02/03/1920 14/02/1916 15/05/1913 29/12/1909 03/07/1911 16/04/1912 28/11/1914 08/05/1922 16/12/1919 20/01/1921 29/10/1912 17/08/1922

PORTOMAGGIORE

17 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

30/11/1944

P

FERRARA

21 RGT. FTR.

ITALIANO

20/01/1945

M

FERRARA

307 BTG. TERR. MOB FTR.

ITALIANO

04/12/1941

M

G.N.R. DIV. ETNA

ITALIANO

20/12/1944

M

3 RGT. ARMATA ART.

TEDESCO

26/01/1945

P

CENTO

53 RGT. FTR.

TEDESCO

09/03/1945

P

FERRARA

121 CP. GRA.

URSS

25/01/1943

D

COPPARO

33 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

20/08/1944

P

FERRARA

35 RGT. FTR.

TEDESCO

05/04/1944

P

FERRARA

85 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

COPPARO

X MAS BTG. BARBARIGO

ITALIANO

01/07/1944

D

277 RGT. FTR.

URSS

05/04/1943

P

FERRARA

SOMM. GALILEI

MAR ROSSO

19/06/1940

D

BONDENO

11 RGT. GENIO

MEDIT.

11/02/1944

P

FERRARA

23 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

17/12/1944

P

FERRARA

255 SQ. BOMB.

MEDIT.

16/11/1942

D

FERRARA

3 RGT. ARMATA ART.

TEDESCO

04/08/1944

P

FERRARA

30 CP. ARTIERI

URSS

28/12/1942

D

FERRARA

451 GR. ART.

URSS

01/12/1942

D

060 DEP.

EGEE

08/09/1943

D

1째 DIV. BERS. ITALIANO

ITALIANO

19/04/1945

P

38 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

C.DO PRESIDIO DI LUBIANA

TEDESCO

13/04/1945

P

FORM. PART.

TEDESCO

25/04/1945

P

COMACCHIO

SOMM. NEGHELLI

MEDIT.

22/01/1941

D

COMACCHIO

INCR.TARANTO

ITALIANO

10/03/1945

M

MESOLA

201 RGT. ART. MTR.

URSS

20/12/1942

D

MESOLA

24 BTG. GENIO

CORFU'

08/09/1943

D

26 RGT. C.D.A. ART.

ALBANESE

30/01/1941

M

CODIGORO

260 RGT. FTR.

TEDESCO

15/09/1944

P

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

10/01/1943

D

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

22/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

8 NUCLEO SUSS.

MEDIT.

29/03/1942

D

IOLANDA DI S.

COM. M. LUSSINE

JUGOSLAVO

20/04/1945

P

MESOLA

LXIII BTG. A.A.

URSS

11/03/1943

P

FERRARA

9 RGT. BERS.

EGIZIANO

15/07/1942

D

CENTO

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

M

118 SQ. BOMB.

A.O.I.

11/08/1940

D

IOLANDA DI S.

12 RGT. FTR.

TEDESCO

25/11/1944

P

IOLANDA DI S.

121 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

11/02/1943

P

165 RGT. C.D.A. ART.

TEDESCO

29/04/1945

P

209 GR. ART.

URSS

17/01/1943

D

26 RGT. C.D.A. ART.

JUGOSLAVO

08/09/1943

P

COPPARO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

28/05/1942

M

FORMIGNANA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

04/07/1940

M

BERRA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

19/04/1943

P

CODIGORO

3 RGT. BERS.

URSS

16/05/1943

P

COPPARO

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

19/02/1943

P

MESOLA

309 RGT. FTR.

RODI

31/01/1944

P

FERRARA

4 RGPT. C.AEREO ART.

URSS

30/12/1942

M

453 GR. ART.

URSS

16/01/1943

D

5 NUC. PAN. F.R. WEISS R.A.

MEDIT.

24/05/1941

D

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

05/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

80 RGT. FTR.

URSS

15/01/1943

D

ARP. ANTIMACCHIA (COO)

TEDESCO

24/06/1944

P

III BTG. MISTO GENIO

URSS

23/01/1943

D

IV BTG. CHIMICI

URSS

31/01/1943

P

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

D

PORTOMAGGIORE ARGENTA

COMACCHIO

COMACCHIO FERRARA BERRA CODIGORO PORTOMAGGIORE

RO

FERRARA

PORTOMAGGIORE CODIGORO PORTOMAGGIORE

CODIGORO RO FERRARA

FERRARA CODIGORO MIGLIARINO FERRARA

177


MANTOVANI

SIDNEIS

MANTOVANI

GINO

MANTOVANI

GIULIO

MANTOVANI

TORRINO

MANTOVANI

TANHAUSER F.

MANTOVANI

ELIO

MANTOVANI

TULLIO

MANZOLI

ARMANDO

MANZOLI

GILBERTO

MANZONI

ERALDO

MANZONI

MARIO

MANZONI

LAURO

MARABESE

CIRILLO

MARABESI

VAINER

MARANDELLA

ALFONSO

MARANGONI

GUIDO

MARANGONI

GINO

MARANGONI

TENORE

MARANGONI

GIANCARLO

MARANI

ANTONIO

MARANI

ROBERTO

MARANI

LEONIDA

MARANI

VITTORIO

MARANI

CORRADO

MARANI

OTELLO

MARANINI

BRUNO

MARANINI

LUIGI

MARANINI

GIUSEPPE

MARANINI

ALBERTO

MARANINI

ODO

MARANINI

LINDO

MARCELLINO

MARTINO

MARCHESI

VITTORINO

MARCHESI

WALTER

MARCHESINI

WALTER

MARCHESINI

OTELLO

MARCHETTI

GINO

MARCHETTI

BENVENUTO

MARCHETTI

GAETANO

MARCHETTI

ALBERTO

MARCHETTI

ARMANDO

MARCHETTI

ELIO

MARCHETTI

DELARIO

MARCHETTI

ANASTASIO

MARCHETTI

ANTONIO

MARCHI

WERTER

MARCHI

RINO

MARCHI

ILARIO

MARCHI

FEDERICO

MARCHI

UMBERTO

MARCHI

ELVIO

MARCHI

EUSTACCHIO

MARCHI

ALFIO

MARCHI

GIUSEPPE

MARCHI

ADRIO

MARCHIANI

PRIMO

MARCHINI

NINO

MARCHINI

ANGILBERTO

MARCHIONI

GIOVANNI

MARCHIONI

FRANCESCO

24/08/1916 11/02/1923 17/10/1915 09/07/1923 19/08/1910 07/03/1924 22/03/1914 26/11/1912 24/08/1922 27/06/1911 10/07/1917 06/06/1920 09/02/1918 03/11/1919 31/03/1911 06/12/1915 24/02/1923 23/12/1919 23/01/1928 01/01/1917 27/04/1920 27/01/1920 21/01/1925 28/02/1910 08/09/1913 26/08/1914 10/08/1922 08/10/1918 12/12/1922 14/02/1921 30/08/1921 16/02/1920 31/05/1915 23/12/1912 04/06/1925 13/02/1908 26/02/1920 05/11/1924 17/10/1923 12/04/1920 06/07/1910 25/04/1918 29/08/1910 03/10/1916 11/10/1915 31/12/1920 05/01/1915 25/05/1914 16/09/1922 27/10/1914 26/02/1922 19/02/1910 14/05/1916 08/09/1891 03/07/1923 06/06/1921 29/06/1913 20/01/1917 25/12/1919 26/05/1911

GORO

Milmart TEODO (DALMAZIA)

JUGOSLAVO

09/06/1944

P

V.N. nel capitolo Partigiani

ITALIANO

19/08/1944

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

14/02/1945

M

FORM. PART.

ITALIANO

08/02/1945

D

FERRARA

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

A.O.I.

16/05/1942

M

ARGENTA

Torpediniera SOLFERINO

ITALIANO

21/04/1945

M

FERRARA

WAFFEN SS BTG. UFF.

ITALIANO

31/01/1945

D

ARGENTA

55 BTG. GENIO

AFRICA S.

07/01/1942

M

RO

80 RGT. FTR.

URSS

16/01/1943

D

MASSAFISCAGLIA

3 RGT. BERS.

URSS

22/02/1943

P

PORTOMAGGIORE

9 RGT. LANC. DI FIRENZE

TEDESCO

28/11/1944

P

PORTOMAGGIORE

Mezzi d'Assalto SCIRE'

MEDIT.

10/08/1942

D

FERRARA

VII GR. ART.

CEFALONIA

23/09/1943

D

FERRARA

37 RGPT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

30/01/1942

M

COMACCHIO

54 RGT. FTR.

URSS

19/04/1943

P

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

48 RGT. FTR.

CORFU'

08/09/1943

D

MIGLIARINO

49 RGT. FTR.

AFRICA S.

04/01/1941

M

E.N.R. BTG. ASS. FORLI'

ITALIANO

09/01/1945

M

FERRARA

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

23/09/1943

D

OSTELLATO

72 RGT. FTR.

ALBANESE

17/03/1941

M

FERRARA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

24/12/1941

M

E.N.R.. 111° BTG GENIO F.C.

ITALIANO

29/02/1944

M

ARGENTA

IX BTG. MORT.

URSS

15/01/1943

D

ARGENTA

IX BTG. MORT.

URSS

20/12/1942

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

23/11/1941

M

PORTOMAGGIORE

6 RGT. GENIO

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

FERRARA

7 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

D

BONDENO

ARP. CIAMPINO NORD

ITALIANO

19/07/1943

M

FERRARA

G.N.R. CP. RE-632°

ITALIANO

14/02/1945

M

FERRARA

68 RGT. FTR.

ALBANESE

31/01/1941

M

VIGARANO M.

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

18/12/1941

M

VIGARANO M.

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

10/04/1945

P

MESOLA

FORM. PART.

ITALIANO

09/03/1945

M

COPPARO

RGP. APPEN. 2° RGT 1° CP

ITALIANO

27/06/1944

M

BONDENO

1 RGT ART. DIV. FANT. 1° DIV. BERS. ITALIANO 2°RGT.

ALBANESE

31/01/1941

M

ITALIANO

07/02/1945

M

10 GR. ART.

MEDIT.

11/02/1944

P

BONDENO

201 AUTOREP. AUTO.

URSS

30/04/1943

P

BONDENO

3 RGT. BERS.

URSS

15/10/1943

P

CODIGORO

51 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

03/02/1945

P

MIGLIARINO

79 RGT. FTR.

URSS

18/11/1941

M

BONDENO

9 RGT. FTR.

MEDIT.

08/02/1944

P

BONDENO

C.DI ED ENTI VARI ART.

GRECO

05/02/1944

M

COPPARO

129 RGT. FTR.

ALBANESE

07/10/1943

P

CODIGORO

259 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

28/02/1943

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

15/12/1941

D

MIGLIARINO

54 RGT. FTR.

URSS

21/12/1942

D

MIGLIARINO

67 RGT. FTR.

ITALIANO

08/12/1943

M

CENTRO AFFLUENZA REDUCI

ITALIANO

23/11/1946

M

MIGLIARINO

IX BTG. MORT.

URSS

22/12/1942

D

FERRARA

Q. G. VII C. DI A.

ITALIANO

09/12/1943

M

PORTOMAGGIORE

REP.DELLA R.S.I. (CIVILE?)

ITALIANO

25/04/1945

D

PORTOMAGGIORE

XCIV GR. ART.

CEFALONIA

08/09/1943

D

ARGENTA

DIV. MONTEROSA

ITALIANO

15/01/1945

D

ARGENTA

259 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

20/02/1943

D

POGGIO R.

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

08/07/1944

M

277 RGT. FTR.

URSS

13/03/1943

P

4 CENTRO AUTO.

MEDIT.

18/09/1941

D

ARGENTA BERRA MASSAFISCAGLIA

RO

BERRA

MASSAFISCAGLIA FORMIGNANA

FORMIGNANA

MIGLIARINO COPPARO

178


MARCHIONI

OVES UGO

MARESCALCHI

AUGUSTO

MARESCOTTI

GAETANO

MARESCOTTI

GUERRINO

MARESCOTTI

ALFREDO

MARESTI

SIGISMONDO

MARGOTTI

LUIGI

MARGUTTI

PIETRO

MARGUTTI

GUERRINO

MARGUTTI

LUIGI

MARI

EUGENIO

MARI

ARTURO

MARI

SECONDO

MARI

PIETRO

MARI

GINO

MARI

ESEN

MARI

IORIC

MARIANI

FRANCO

MARIANI

CLAUDIO

MARIGHELLA

OBERDAN

MARIGHELLA

GIACINTO

MARIGHI

GILIO

MARIGHI

GUIDO

MARINELLI

NATALE

MARINELLI

LUIGI

MARINELLI

SECONDO

MARINELLI

GIORGIO

MARINELLI

DOMENICO

MARIOTTI

APPIO

MARIOTTI

DUILIO

MARIOTTI

FRANCESCO

MARIOTTO

GIORDANO

MAROZZI

ADOLFO

MARTELLI

GASPARE

MARTELLIERI

NELLO

MARTELLINI

SINIBALDO

MARTELLOZZO

GIUSEPPE

MARTINELLI

GINO

MARTINELLI

GIOVANNI

MARZOCCHI

NATALE

MARZOCCHI

DESIDERIO

MARZOCCHI

ANTONIO

MARZOLA

SERICO

MARZOLA

GIARDES ELIO

MARZOLA

CARLO

MARZOLA

GINO

MARZOLA

GIOVANNI

MARZOLA

EROS

MARZOLA

FABIO

MARZOLA

ELIO

MARZOLA

GIUSEPPE

MARZOLA

ETTORE

MARZOLA

ULTIMO

MARZOLA

EGSER FRANCO

MARZOLA

GIORGIO

MARZOLA

SEVERINO

MASARATI

DANTE

MASATO

FEDERICO

MASCELLANI

ACHILLE

MASCELLANI

BEPPINO

10/12/1915 09/10/1902 12/05/1909 17/03/1916 01/05/1912 29/05/1903 01/11/1911 22/01/1918 09/12/1922 09/04/1924 02/11/1919 11/10/1913 09/03/1916 20/11/1909 19/04/1914 23/11/1921 12/03/1922 21/09/1922 22/10/1919 08/01/1916 31/05/1912 13/05/1907 02/10/1915 11/01/1921 25/04/1909 18/06/1920 20/12/1912 10/08/1915 21/09/1913 21/10/1916 12/07/1899 03/05/1915 04/12/1919 08/04/1904 31/01/1920 30/06/1922 01/12/1922 01/02/1916 25/10/1920 13/09/1914 06/02/1917 10/10/1913 18/07/1916 09/08/1921 04/11/1906 16/02/1920 24/06/1916 02/03/1910 08/06/1907 08/01/1911 04/10/1915 29/11/1912 29/08/1919 19/12/1922 05/06/1915 09/04/1911 01/10/1907 20/07/1925 04/05/1916 22/05/1907

MIGLIARINO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

13/01/1944

D

25 GR. ART.

A.O.I.

16/02/1941

D

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

M

80 RGT. FTR.

URSS

25/10/1941

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

26/08/1944

M

COPPARO

277 RGT. FTR.

URSS

24/03/1943

P

FERRARA

AUTOGRUPPI AUTO.

A.O.I.

28/10/1941

M

BONDENO

17 SET. E SOTT.. G.A.F.

ITALIANO

09/09/1943

M

MESOLA

278 RGT. FTR.

URSS

08/01/1943

D

COPPARO

G.N.R. 2째 RGT

ITALIANO

01/05/1945

D

1 RGT. ALP.

URSS

31/01/1943

P

4 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

04/05/1944

P

79 RGT. FTR.

URSS

02/11/1941

M

C.DI ED ENTI VARI

FRANCESE

03/04/1944

P

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

D

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

XXV SET. COP. G.A.F.

TEDESCO

01/12/1945

P

277 RGT. FTR.

URSS

22/01/1943

P

30 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

27/11/1944

P

265 RGT. FTR.

CRETESE

08/09/1943

D

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

COMACCHIO

1 RGT. GRA.

MEDIT.

19/04/1943

D

COMACCHIO

VII GR. ART.

GRECO

08/09/1943

D

LAGOSANTO

23 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

11/02/1944

P

LAGOSANTO

40 BTG. M.V.S.N.

MEDIT.

24/09/1943

M

LAGOSANTO

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

LAGOSANTO

G.N.R. CP.FE-634째

ITALIANO

30/08/1944

M

LAGOSANTO

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

D

FERRARA

12 RGT. BERS.

AFRICA S.

02/11/1942

M

FERRARA

A.N.R.

TEDESCO

12/11/1944

M

FERRARA

Milmart TRIPOLI

LIBICO

14/11/1942

M

MESOLA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

08/09/1943

D

26 RGT. C.D.A. ART.

ALBANESE

30/01/1941

M

MIGLIARINO

SZ. ATM T TR.

JUGOSLAVO

27/11/1941

M

COPPARO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

09/12/1941

M

COPPARO

COM. M. VENEZIA

ITALIANO

07/03/1945

M

MASSAFISCAGLIA

82 RGT. FTR.

URSS

05/05/1943

P

FERRARA

17 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

FERRARA

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

16/06/1943

D

ARGENTA

3 RGT. GRA.

ALBANESE

30/12/1940

M

FERRARA

317 RGT. FTR.

CEFALONIA

23/09/1943

D

ARGENTA

37 RGPT. C.D.A. ART.

AFRICA S.

11/04/1943

M

COPPARO

11 RGT. FTR.

ALBANESE

21/04/1941

M

COPPARO

161 OSP. CAMP.

URSS

05/04/1943

P

FERRARA

2 CP. LAVORATORI GENIO

ITALIANO

23/09/1943

M

FERRARA

202 RGT.ART. DIV. CC.NN.

AFRICA S.

09/12/1940

D

265 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

44 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

494 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

24/07/1943

M

FERRARA

5 BTG. G.A.F.

ALBANESE

30/03/1942

M

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

31/12/1942

D

COPPARO

82 RGT. FTR.

URSS

10/04/1944

P

COPPARO

82 RGT. FTR.

URSS

27/10/1945

P

OSTELLATO

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

24/02/1943

P

MIGLIARINO

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

I BTG. CHIMICO

URSS

31/05/1943

P

SZ. VOLO-GALLAR.

GRECO

20/01/1943

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

10/02/1944

M

BONDENO

059 SQ. BOMB.

AFRICA S.

11/09/1940

M

BONDENO

1501 BTR. ART.

ITALIANO

10/07/1943

D

PORTOMAGGIORE FERRARA IOLANDA DI S. MIGLIARINO

FORMIGNANA COPPARO MIGLIARINO FORMIGNANA MASSAFISCAGLIA COPPARO IOLANDA DI S. PORTOMAGGIORE FERRARA MASSAFISCAGLIA FERRARA

IOLANDA DI S.

IOLANDA DI S. CODIGORO FORMIGNANA

PORTOMAGGIORE RO BERRA

179


MASCELLANI

WALTER

MASCELLANI

MARIO

MASCELLANTI

GIUSEPPE

MASI

VITO

MASI

ARTURO

MASIERI

QUINTO

MASIERI

GIORDANO

MASIERI

ALCEO

MASINI

PIETRO

MASINI

VOGLER

MASOTTI

PIETRO

MASOTTI

GIUSEPPE

MASSA

EZIO ANTEO

MASSARENTI

ROMUALDO

MASSARENTI

RENZO

MASSARENTI

UGO

MASSARENTI

PRIMO

MASSARENTI

ARIODANTE

MASSARENTI

DORINO

MASSARI

ALBERTO

MASSARI

VALTER

MASSIMI

ANTONIO

MASTELLARI

MASSIMILIANO

MASTELLARI

GIACOMO

MASTELLARI

SUPREMO

MATTEOLI

ELIO

MATTEOTTI

WALTER

MATTEUCCI

UMBERTO

MATTEUCCI

CARLO

MATTIOLI

ALFIO

MATTIOLI

ENNIO

MATTIOLI

PAOLO

MATTIOLI

INNOCENZO

MATTIOLI

GIUSEPPE

MATTIOLI

ANTONIO

MAZZA

ALFONSO

MAZZA

ALBERTO

MAZZACURATI

GIUSEPPE

MAZZACURATI

AMEDEO

MAZZANTI

VALTER

MAZZANTI

ORIGLIANO

MAZZANTI

RINO

MAZZANTI

VITTORIO

MAZZESI

OTTAVIO

MAZZILLI

CARMINUCCIO

MAZZINI

EUGENIO

MAZZINI

NATALE

MAZZINI

GIUSEPPE

MAZZINI

LUIGI

MAZZOCCHI

FERNANDO

MAZZOCCHI

ANGELO

MAZZOCCHI

GIUSEPPE

MAZZOLA

ANTONIO

MAZZOLANI

ALDO

MAZZONI

CLORINDO

MAZZONI

OTELLO

MAZZONI

MARINO

MAZZONI

ALBERICO

MAZZONI

AMEDEO

MAZZONI

MARINO

23/05/1918 07/08/1922 25/09/1917 23/07/1920 27/10/1918 13/06/1922 16/04/1920 26/02/1919 29/10/1911 20/05/1922 02/01/1918 23/06/1891 21/08/1905 11/12/1920 24/01/1922 11/11/1911 27/12/1910 28/11/1911 06/08/1911 12/12/1916 09/01/1913 06/10/1912 15/01/1918 15/01/1916 13/07/1913 26/08/1914 14/04/1910 15/07/1921 16/07/1913 24/04/1917 30/12/1921 06/10/1920 28/12/1921 23/11/1911 18/04/1921 25/04/1909 05/03/1909 03/12/1911 18/07/1913 25/09/1916 12/10/1919 15/12/1919 03/01/1924 20/08/1909 12/07/1914 15/01/1921 21/12/1917 15/05/1922 21/06/1910 09/11/1922 29/11/1915 24/05/1910 18/06/1915 27/03/1919 02/10/1921 02/08/1915 22/07/1921 21/11/1920 18/04/1912 19/05/1911

FERRARA

154 SQ. CACCIA

ITALIANO

20/03/1943

M

ARGENTA

DIV. MONTEROSA BTG. PION.

ITALIANO

10/08/1944

M

FERRARA

35 RGT. FTR.

RODI

08/09/1943

D

PORTOMAGGIORE

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

23/11/1941

D

FERRARA

Q. G. DIV. PASUBIO

URSS

26/01/1943

P

ARGENTA

3 RGT. ARMATA ART.

TEDESCO

17/08/1945

P

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

COPPARO

C.DI ED ENTI VARI

TEDESCO

31/12/1944

P

VOGHIERA

27 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

01/04/1944

M

OSTELLATO

9 RGPT. ARMATA ART.

URSS

30/01/1943

D

MIGLIARINO

2 RGT. CELERE ART.

AFRICA S.

27/06/1941

M

XV CENTRO MOB. C.R.I.

ITALIANO

01/09/1943

D

G.N.R. CP.SP-628째

ITALIANO

22/06/1944

M

MESOLA

225 RGT. FTR.

ALBANESE

28/11/1940

M

MESOLA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

04/01/1943

D

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

21/08/1942

D

MESOLA

90 RGT. FTR.

URSS

23/08/1942

D

FORMIGNANA

X BTG. FER.

URSS

19/12/1942

D

BONDENO

200 SQ. BOMB.

EGEE

04/09/1940

M

BONDENO

328 AUTOREP. DIRE DAUA

A.O.I.

01/04/1941

D

FERRARA

LXXI BTG. BERS.

CORSO

13/09/1943

M

FERRARA

107 CP. GENIO

TEDESCO

15/01/1945

P

OSTELLATO

281 SQ. BOMB.

MEDIT.

17/08/1943

D

OSTELLATO

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

23/03/1943

M

IX BTG. MORT.

URSS

21/12/1942

D

COPPARO

11 RGT. FTR.

ALBANESE

19/04/1941

M

COPPARO

309 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

FERRARA

383 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

16/07/1943

M

COPPARO

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

18/12/1941

M

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

TEDESCO

25/05/1945

P

CENTO

8 RGT. FTR.

GRECO

16/02/1945

M

SANT'AGOSTINO

90 RGT. FTR.

URSS

15/12/1942

D

CENTO

94 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

09/02/1942

M

CENTO

DRAPPELLI AUTOMOBILISTICI

MEDIT.

08/02/1944

P

ARGENTA

453 GR. ART.

URSS

24/03/1943

P

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

25/12/1942

D

FERRARA

75 LEGIONE M.V.S.N.

JUGOSLAVO

06/06/1942

M

FERRARA

8 RGT. ALP.

ALBANESE

20/11/1940

D

128 CP. GENIO

URSS

04/05/1943

P

PORTOMAGGIORE

21 RGT. ART. DIV. FANT.

MEDIT.

03/09/1941

D

BERRA

ARP. POLA - PUNTISELLA

TEDESCO

28/01/1944

P

ARGENTA

DIV. MOMTEROSA BTG. IVREA

ITALIANO

07/12/1944

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

20/02/1945

M

FERRARA

2 NC. ADD. A.S.

MEDIT.

26/08/1942

M

BERRA

1 RGT. ALP.

URSS

31/01/1943

D

LAGOSANTO

35 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

MIGLIARINO

4 RGT. C.D.A. ART.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

TRESIGALLO

VI BTG. CC.NN. M.V.S.N.

TUNISINO

26/03/1943

D

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

TRESIGALLO

277 RGT. FTR.

URSS

31/03/1943

P

342 BTG. COST. FTR.

JUGOSLAVO

17/02/1943

D

92 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

BONDENO

355 SQ. CACCIA

MEDIT.

14/06/1942

D

FERRARA

25 RGT. FTR.

DALMATO

14/09/1943

M

RO

278 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

09/10/1941

M

BASE MILITARE N. 026

ALBANESE

08/09/1943

D

ARGENTA

C.DI ED ENTI VARI

TEDESCO

04/02/1945

P

ARGENTA

LXVIII BTG. M.V.S.N.

ALBANESE

23/12/1940

M

MASSAFISCAGLIA

COPPARO MASSAFISCAGLIA

PORTOMAGGIORE

MIGLIARINO

BERRA MASSAFISCAGLIA

BERRA

180


21/08/1909 23/02/1922 21/03/1925 ALBINO MICHELANGELO 02/02/1916 16/09/1910 GINO 02/07/1910 GIORDANO 01/12/1920 GINO 06/03/1910 FULGO 01/05/1921 GINO 16/05/1902 GIOVANNI 19/09/1909 VALTIERO 08/09/1922 RINO 24/08/1912 PAOLO 09/12/1920 ELVIRO 19/08/1916 GIOVANNI 04/01/1915 LUIGI 18/03/1924 SERGIO 25/05/1891 BRUTO 28/08/1922 CLIERNES 03/12/1898 GINO 10/03/1899 GIOVANNI 13/03/1915 ERCOLE 24/12/1921 VITTORIO 30/12/1912 RAIMONDO 24/10/1915 GORIZIO 12/07/1923 ANTONIO 27/08/1915 GUERRINO 14/10/1916 GUERRINO 13/05/1898 AUGUSTO 05/02/1922 EGIDIO 01/09/1915 ARIO 11/01/1918 ALESSIO 02/10/1920 BRUNO 18/04/1923 GABRIELE 06/02/1921 GERMANO 12/10/1912 RAFFAELE 03/12/1905 GIULIO 13/10/1916 SILVIO 25/01/1917 GUGLIELMO 28/04/1925 GIUSEPPE 14/09/1916 GINO 31/01/1923 GIUSEPPE 09/06/1915 OTTAVIO 07/11/1923 TERMINO 02/12/1921 GIOVANNI 10/10/1917 UMBERTO 29/09/1914 IDALGO 25/03/1921 ONELIO 17/12/1920 ADRIANO 29/01/1919 CORRADO 10/08/1921 ULTIMO 02/09/1920 DOMENICO 07/01/1925 FORTUNATO 04/07/1919 LUCIANO 15/08/1915 ENRICO 18/04/1915 GINO 01/12/1920 IVANO 30/03/1912 DIONIGIO 07/08/1913 GIUSEPPE 28/10/1919 GIULIANO

MAZZONI

GIUSEPPE

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

03/02/1944

M

MEDICI

JOSE

COPPARO

10 RGT. LANC. V.E. II

ITALIANO

16/01/1945

M

FERRARA

G.N.R. LEG. TAGLIAMENTO

ITALIANO

25/05/1944

M

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

06/03/1943

P

IX BTG. MORT.

URSS

18/12/1942

D

2 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

27/06/1942

M

C.DI ED ENTI VARI BERS.

ITALIANO

20/04/1945

M

MASSAFISCAGLIA

525 RGT. FTR.

ITALIANO

30/12/1944

M

BONDENO

81 RGT. FTR.

URSS

14/12/1942

D

LVI GR. SQD. APP. FIRENZE

MEDIT.

11/12/1941

D

CENTO

209 GR. ART.

URSS

17/01/1943

D

CENTO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

4 BTG. ANTICARRO

AFRICA S.

09/02/1942

M

CENTO

54 RGT. FTR.

URSS

14/03/1943

P

CENTO

9 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

CENTO

E.N.R.. 133째 BTG. GENIO F.C.

ITALIANO

15/05/1944

M

E.N.R.. TERR. 40째 CMP.

ITALIANO

08/06/1945

M

RGT. GIOVANI FASCISTI

ITALIANO

20/05/1943

M

8 RGT. ALP.

ALBANESE

28/01/1941

M

G.N.R. CP.RA-635째

ITALIANO

13/05/1944

M

108 RGT. ART.

URSS

12/12/1942

M

MIGLIARINO

17 RGPT. G.A.F. ART.

JUGOSLAVO

20/06/1942

M

LAGOSANTO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

09/12/1941

M

MASSAFISCAGLIA

277 RGT. FTR.

URSS

06/03/1943

P

LAGOSANTO

44 RGT. FTR.

RODI

03/01/1944

P

OSTELLATO

5 RGT. BERS.

ALBANESE

05/12/1940

M

MASSAFISCAGLIA

54 RGT. FTR.

URSS

30/03/1943

P

PORTOMAGGIORE

75 LEGIONE M.V.S.N.

MEDIT.

16/08/1943

P

79 RGT. FTR.

URSS

04/01/1943

D

COPPARO

8 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

31/03/1943

P

FERRARA

8 RGT. BERS.

AFRICA S.

04/05/1941

M

FORMIGNANA

81 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

MASSAFISCAGLIA

ARP. FORLI'

ITALIANO

21/06/1944

M

MASSAFISCAGLIA

C.DI ED ENTI VARI FTR.

JUGOSLAVO

20/05/1942

D

LAGOSANTO

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

URSS

20/12/1942

D

MASSAFISCAGLIA

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

MESOLA

II BTG. MORT.

URSS

25/01/1943

D

MESOLA

FORM. PART.

TEDESCO

02/05/1944

P

FERRARA

TERR. 40째 DMP

ITALIANO

10/06/1944

M

MASSAFISCAGLIA

II BTG. MORT.

URSS

25/01/1943

D

BONDENO

35 RGT. FTR.

TEDESCO

19/02/1945

P

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

05/09/1942

M

ARGENTA

FORM. PART.

ITALIANO

19/08/1944

M

133 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

ITALIANO

04/10/1945

M

BONDENO

18 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

31/12/1943

P

BONDENO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

23/11/1941

D

BONDENO

82 RGT. FTR.

URSS

12/12/1942

D

FERRARA

2 RGT. GRA.

TEDESCO

10/01/1944

P

FERRARA

6 RGT. BERS.

URSS

15/01/1943

P

IOLANDA DI S.

81 RGT. FTR.

URSS

17/01/1943

D

FORMIGNANA

90 RGT. FTR.

URSS

24/11/1942

M

REP.DELLA R.S.I. (CIVILE?)

ITALIANO

13/06/1944

M

FERRARA

29 CP. GENIO

TEDESCO

16/01/1945

P

FERRARA

145 SQ. RIC. MARITTIMA

AFRICA S.

01/02/1941

M

FERRARA

18 RGT. ART. DIV. FANT.

ALBANESE

13/04/1941

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

24/09/1941

M

POGGIO R.

75 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

12/04/1943

D

COMACCHIO

15 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

14/12/1944

P

PORTOMAGGIORE

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

16/01/1943

D

MEDICI MELANDRI MELCHIORI MELCHIORRI MELCHIORRI MELETTI MELETTI MELLACINO MELLONI MELLONI MELLONI MELLONI MELLONI MELLONI MELLONI MELLONI MELLONI MELOTTI MELOTTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGATTI MENEGHETTI MENINI MEOTTI MERCATELLI MERCURIO MERIGHI MERIGHI MERIGHI MERLI MERLI MERLI MERLI MERLI MERLO MESTURINO MEZZADRI MEZZADRI MEZZETTI MEZZOGORI MEZZOGORI

OSTELLATO FERRARA CODIGORO

MIGLIARINO

POGGIO R.

FERRARA PORTOMAGGIORE COPPARO CENTO RO

FORMIGNANA

CENTO

LAGOSANTO

181


MEZZOGORI

EDOARDO

MEZZOLI

GLAUCO

MEZZOLI

SANTE

MICAI

ARRIGO

MICAI

GIANCARLO

MICAI

QUINTO

MICAI

GIUSEPPE

MICHELINI

ENZO

MICHELINI

PARIDE

MICHELINI

ANTENORE

MICHELINI

PRIMO

MICHELINI

WALTER

MICHELINI

GUSTAVO

MIGLIARI

OTTORINO

MIGLIOLI

RINO

MIGLIORINI

CESARE

MIGLIORINI

GUERRINO

MIGLIORINI

RICCARDO

MIGNATTI

GIOVANNI

MILANI

ARSILIO

MILANI

GIUSEPPE

MILANI

GIUSEPPE

MILANI

DIMES

MILANI

IRO O IVO

MILANI

ANTONIO

MILZONI

LUCIANO

MINARELLI

ANTONIO

MINGHINI

LUIGI

MINGHINI

ADELMO

MINGHINI

GINO

MINGOLINI

DORANDO

MINGOZZI

ANTONIO

MINGOZZI

RAFFAELE

MINGOZZI

VERGILIO

MINGOZZI

CLEANTE

MINGOZZI

GIUSEPPE

MINGOZZI

VITTORIO

MINGUZZI

FERRUCCIO

MINOTTI

UMBERTO

MIOZZI

ENNIO

MIRANDOLA

VALTER

MIRELLI

SANTE

MIRELLI

CARLO

MISTRI

GILBERTO

MISTRI

ERNESTO

MISTRONI

IVO

MISTRONI

GIUSEPPE

MISTRONI

FEDELE

MISTRONI

ROLANDO

MISTRONI

CORRADO

MISTRONI

CIAMBRINO

MODENESI

PARIDE

MODONESI

REOLINO

MODONESI

LICINIO

MODONI

GIANCARLO

MOLINARI

RAUL

MOLINARI

WALTER

MOLINARI

GIUSEPPE

MOLINARI

GUALTIERO

MONARI

ROMOLO

07/02/1885 23/06/1903 11/10/1920 12/12/1910 13/07/1920 27/08/1921 09/02/1918 11/06/1917 28/02/1913 27/03/1910 22/03/1915 01/11/1914 03/07/1925 28/10/1919 09/05/1908 17/09/1916 18/05/1922 09/03/1925 26/02/1911 17/07/1920 21/05/1922 27/01/1918 05/08/1922 17/07/1922 29/01/1908 12/08/1921 13/07/1918 28/01/1902 03/12/1914 15/03/1917 10/02/1918 10/11/1921 16/09/1920 19/08/1922 07/01/1911 03/10/1919 30/07/1922 04/07/1915 13/07/1910 11/08/1920 28/01/1921 09/11/1920 08/09/1916 17/06/1924 19/08/1910 11/11/1900 20/02/1916 27/04/1916 12/01/1916 17/10/1915 28/10/1921 30/03/1916 12/10/1919 04/10/1916 13/12/1920 01/11/1898 21/12/1920 22/01/1896 15/12/1911 02/05/1922

COMACCHIO

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

24/09/1942

D

ARGENTA

DIV. ITALIANO 2째 RGT.

ITALIANO

08/01/1945

M

ARGENTA

Torpediniera ALBATROS

MEDIT.

27/09/1941

D

178 CP. GENIO

CRETESE

08/09/1943

D

FERRARA

23 SET. E SOTT.. G.A.F.

TEDESCO

15/05/1944

P

COPPARO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

COPPARO

53 TRENO OSPEDALE

ITALIANO

08/02/1946

M

6 RGT. BERS.

URSS

08/08/1942

M

FERRARA

6 RGT. FTR.

ITALIANO

10/07/1943

D

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

24/03/1943

P

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

09/03/1943

P

CLVI BTG. MITR.

URSS

31/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

G.N.R. LEG. TAGLIAMENTO

ITALIANO

15/03/1945

M

PORTOMAGGIORE

9 RGT. BERS.

BRITANNICO

03/03/1945

P

49 BTG. TERR. BIS FTR.

TEDESCO

27/03/1945

P

MESOLA

1 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

12/04/1943

D

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

22/01/1943

D

MESOLA

FORM. PART.

ITALIANO

06/11/1944

M

9 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

21/07/1944

P

103 CP. PRES. FTR.

JUGOSLAVO

05/10/1942

M

121 CP. GRA.

URSS

25/01/1943

D

28 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

08/09/1943

D

80 RGT. FTR.

URSS

26/01/1943

P

RO

A.N.R.

ITALIANO

17/01/1945

M

RO

FORM. PART.

TEDESCO

21/04/1945

P

6 CP. ANTINCENDI GENIO

URSS

18/03/1943

P

Q. G. DIV. TRENTO

AFRICA S.

21/12/1941

M

FERRARA

14 RGT. FTR.

ITALIANO

19/02/1943

M

OSTELLATO

3 RGT. GRA.

GRECO

17/12/1940

D

MIGLIARINO

97 AUTOREP. AUTO.

ITALIANO

27/06/1940

M

OSTELLATO

73 RGT. FTR.

ITALIANO

09/04/1942

M

FERRARA

10 RGT. GENIO

AFRICA S.

29/12/1941

M

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

23/11/1941

M

ARGENTA

277 RGT. FTR.

URSS

24/03/1943

P

PORTOMAGGIORE

3 RGT. BERS.

URSS

15/09/1942

M

CODIGORO

3 RGT. GRA.

ALBANESE

02/12/1940

M

FERRARA

80 RGT. FTR.

URSS

09/03/1943

P

4 RGT. GENOVA CAVAL.

AFRICA S.

18/12/1941

M

PORTOMAGGIORE

81 RGT. FTR.

URSS

13/12/1944

P

OSTELLATO

72 RGT. FTR.

ALBANESE

09/03/1941

M

POGGIO R.

ARP. TIRANA

ALBANESE

23/12/1943

D

FORMIGNANA

225 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

12/02/1945

P

PORTOMAGGIORE

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

TEDESCO

06/02/1945

P

PORTOMAGGIORE

44 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

23/03/1944

M

PORTOMAGGIORE

15 CP. AUT. CC.

MEDIT.

02/12/1942

D

4 GR. MOTOMITR. MITR.

AFRICA S.

31/12/1941

P

OSTELLATO

54 RGT. FTR.

URSS

18/02/1943

P

FERRARA

80 RGT. FTR.

URSS

14/12/1942

D

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

22/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

9 RGT. FTR.

TEDESCO

26/02/1944

P

OSTELLATO

54 RGT. FTR.

URSS

31/03/1943

P

OSTELLATO

3 RGT. FTR.

ITALIANO

24/04/1943

M

CODIGORO

A.N.R. GR. AT BRONKOW

TEDESCO

13/08/1944

D

265 SQ. BOMB.

MEDIT.

01/03/1943

D

PORTOMAGGIORE

32 RGT. FTR.

ALBANESE

27/11/1940

M

BONDENO

48 RGT. FTR.

ALBANESE

20/02/1941

M

Q. G. DIV. JULIA

URSS

15/03/1943

P

FERRARA

X BTG. FER.

URSS

18/12/1942

D

CENTO

12 RGT. FTR.

ITALIANO

01/04/1943

M

PORTOMAGGIORE

MIRABELLO

FERRARA

POGGIO R.

ARGENTA MESOLA BERRA FERRARA VIGARANO M.

BERRA SANT'AGOSTINO

CODIGORO

FORMIGNANA

FERRARA

COPPARO

PORTOMAGGIORE

182


MONAUNI

GIULIO

MONELLI

FERRUCCIO

MONESI

GIUSEPPE

MONTANARI

GIOVANNI

MONTANARI

VITTORIO

MONTANARI

ANTONIO

MONTANARI

DINO

MONTANARI

GIOVANNI

MONTANARI

GINO

MONTANARI

RINO

MONTI

ANGIOLINO

MONTIANI

ATTO VELIO

MONTICELLI

MARIO

MONTORI

SERGIO

MONTORI

RESIDITO

MONTRESOR

MAGGIO

MORANDI

DIMER

MORELLI

EFREM

MORELLI

UMBERTO

MORELLI

OTTAVIANO

MORELLI

FEDERICO

MORELLI

CARDEMIO

MORELLI

CARLO

MORELLI

EDMONDO

MORETTI

GIUSEPPE

MORETTI

ANGELINO

MORETTO

LUIGI

MORI

ZENO

MORONI

MARIO

MORSELLI

EGISTO

MORSELLI

FERNANDO

MORSIANI

GIUSEPPE

MORUCCI

ZEFFERINO

MOSCA

CLAUDIO

MOSCA

GIUSEPPE

MOSCONI

GIOVANNI

MUNER

SERGIO

MURATORI

CESARE

MURLI

ERASMO

MUSACCHI

ARMANDO

MUSACCHI

GUALTIERO

MUSCONI

GINO

MUTTERLE

SELVINO

MUTTERLE

FRANCESCO

NAGLIATI

EDGARDO

NAGLIATI

NAZZARENO

NANETTI

PALMIRO

NANNETTI

LUCIANO

NANNINI

IVO

NANNINI

IDALGO

NANNINI

ARRIGO

NANNINI

MARIO

NANNINI

GIUSEPPE

NARDI

RENZO

NARDINI

ANTENORE

NARDINI

ROLANDO

NATALI

ALVARO

NATALI

LINO

NATALI

ALBERTO

NATALI

MARIO

30/11/1909 02/11/1919 25/10/1916 22/06/1914 21/04/1911 23/08/1914 01/06/1913 25/10/1923 26/05/1914 06/12/1919 25/05/1912 09/01/1914 06/06/1912 01/09/1916 16/04/1905 01/05/1920 30/08/1923 30/09/1919 11/02/1910 20/12/1923 17/02/1908 07/02/1914 29/12/1922 17/01/1907 14/03/1917 14/12/1912 10/07/1911 11/03/1922 10/04/1917 30/06/1917 31/08/1922 25/01/1921 11/04/1919 15/11/1921 06/04/1921 04/10/1912 20/06/1927 30/06/1924 12/10/1922 31/03/1912 25/02/1920 16/03/1922 25/10/1924 19/08/1915 23/08/1921 29/03/1921 16/02/1896 24/01/1923 19/08/1922 02/03/1923 12/06/1910 01/08/1924 22/08/1914 05/06/1920 11/07/1917 25/02/1924 10/02/1922 26/03/1921 23/06/1909 26/07/1910

FERRARA

DIREZ. DI ART. E CENTRI ART.

ALBANESE

08/09/1943

M

FERRARA

COM. M. LA SPEZIA

TEDESCO

01/11/1944

P

OFFICINE GENIO

TEDESCO

07/04/1944

P

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

16/12/1942

D

16 CP. ARTIERI GENIO

URSS

31/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

277 RGT. FTR.

URSS

22/01/1943

P

FERRARA

47 RGT. FTR.

ALBANESE

05/06/1941

M

OSTELLATO

79 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

13/07/1945

P

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

16/12/1942

D

FERRARA

93 BTR. ART.

URSS

01/01/1942

M

POGGIO R.

C.DI ED ENTI VARI FTR.

ITALIANO

28/04/1944

M

BONDENO

INCR.TRENTO

MEDIT.

15/06/1942

D

FERRARA

218 BTG. TERR. MOB

URSS

29/09/1942

M

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

XIII BTG. MOB. G. DI FIN.

GRECO

30/01/1944

P

MESOLA

3 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

20/04/1943

M

BONDENO

13 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

16/06/1944

P

15 BTG. FTR.

ITALIANO

09/09/1943

M

FERRARA

4 RGPT. C.AEREO ART.

URSS

11/02/1943

M

ARGENTA

44 RGT. FTR.

TEDESCO

25/09/1944

P

FERRARA

513 BTR. ART.

ITALIANO

16/05/1943

M

VOGHIERA

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

08/12/1941

M

FERRARA

ARP. PADOVA

TEDESCO

22/06/1944

P

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

01/05/1945

D

BONDENO

55 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

08/08/1943

M

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

10/11/1941

M

MESOLA

72 RGT. FTR.

ALBANESE

09/03/1941

M

BONDENO

49 CP. GENIO

ALBANESE

08/09/1943

D

COPPARO

18 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

01/03/1944

P

BONDENO

317 RGT. FTR.

MEDIT.

29/09/1943

P

FERRARA

ARP. ZEMONICO (ZARA)

TEDESCO

05/02/1945

P

FERRARA

52 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

7 RGT. BERS.

AFRICA S.

16/12/1941

D

6 CP. SAN.

GRECO

08/09/1943

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

18/01/1945

M

26 RGT. ARMATA ART.

GRECO

30/11/1943

M

ARGENTA

G.N.R. BTG V.G.

ITALIANO

27/11/1944

M

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

TEDESCO

17/01/1945

M

COPPARO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

1 RGT. GRA.

JUGOSLAVO

04/06/1942

M

FERRARA

5 NUCLEO SUSS.

URSS

18/01/1943

D

FERRARA

226 RGT. FTR.

ALBANESE

23/06/1943

M

MASSAFISCAGLIA

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

ITALIANO

08/09/1943

D

MASSAFISCAGLIA

277 RGT. FTR.

URSS

22/01/1943

D

COPPARO

79 RGT. FTR.

URSS

15/12/1942

D

FERRARA

LEG.NE CC. GENOVA

ITALIANO

26/04/1945

M

BERRA

FORM. PART.

TEDESCO

21/10/1944

P

FERRARA

23 CP. MITR.

EGEO

11/10/1943

P

POGGIO R.

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

BONDENO

31 RGT. FTR.

ITALIANO

08/09/1944

M

CENTO

62 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/12/1941

D

CENTO

79 RGT. FTR.

TEDESCO

18/01/1945

P

CENTO

RGT. ART. A CAVALLO

URSS

22/12/1942

D

FORM. PART.

ITALIANO

26/09/1944

M

11 RGT. GENIO

TEDESCO

22/11/1944

P

ARGENTA

7 RGT. FTR.

ITALIANO

19/08/1944

M

BONDENO

1 RGT. ALP.

URSS

09/03/1943

P

FERRARA

132 RGT.ART.DIV.CORAZZ.

AFRICA S.

03/06/1942

M

FERRARA

453 GR. ART.

URSS

21/01/1943

D

FERRARA

56 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

17/01/1944

P

MASSAFISCAGLIA BONDENO VIGARANO M.

PORTOMAGGIORE

OSTELLATO

PORTOMAGGIORE

IOLANDA DI S. COPPARO PORTOMAGGIORE

FERRARA OSTELLATO

183


NATALI

ODDONE

NAVA

DANILO

NAVA

CLEMENTE

NAVA

ARMANDO

NAVARRA

AMLETO

NAVARRA

PIETRO

NEGRI

MICHELE

NEGRINI

ARMANDO

NENCI

GIANCARLO

NESPOLI

ATTILIO

NICASTRO

GIULIANO

NOBILI

FEDERICO

NOCENTI

GINO

NORDI

MARIANO

NORIS

AUGUSTO

NOVELLI

ESFLOSE

NOVELLI

GERMANO

NOVELLI

IVO

NOVELLI

ANTONIO

NOVI

GINO

OCCHI

GIUSEPPE

OCCHI

DUMES

OCCHI

DALMER

OCCHI

EGEO

OCCHIALI

TONINO

OCCHIALI

MARIO

OCCHIALI

LUIGI

OCCHIALI

GUERRINO

OCCHIALI

SANTE

OCCHIALI

IVAN

OLOSTRI

ALBERTO

OPPI

MENDES

ORI

MARIO

ORI

AGOSTINO

ORIOLI

GIULIO

ORLANDI

ORLANDO

ORLANDI

ROMILDO

ORLANDI

ADRIANO

ORLANDI

MATTEO

ORLANDI

ALDO

ORLANDI

CARLO

ORLANDI

ARGEO

ORLANDI

LUIGI

ORLANDINI

LUCIANO

ORLANDINI

GIULIO

ORLANDINI

GILBERTO

ORLANDINI

FAUSTO

ORLANDINI

ALFIO

ORNELLI

ANTONIO

ORNOFFI

ROMEO

ORNOFOLI

PAOLO

ORPELLI

ALVARO

ORSATTI

ALFIO

ORSATTI

ADOLFO

ORSATTI

GIUSEPPE

ORSATTI

LUIGI

ORSINI

UGO

ORSINI

GAETANO

ORTOLANI

GINO

OSCURELLI

PALMIRO

10/07/1911 23/05/1922 11/02/1916 07/09/1909 25/11/1917 23/02/1888 13/09/1919 31/05/1916 01/04/1919 05/10/1895 07/09/1921 11/12/1902 27/01/1908 29/07/1910 23/11/1924 25/07/1915 20/12/1912 06/01/1922 23/12/1923 13/12/1921 12/10/1919 28/04/1922 23/02/1925 30/08/1912 02/02/1920 01/09/1922 01/04/1920 09/03/1916 05/01/1922 08/03/1918 28/03/1922 12/04/1922 05/09/1914 28/08/1911 21/12/1924 22/05/1919 08/10/1911 15/04/1919 07/01/1911 15/10/1908 11/04/1921 05/09/1910 22/06/1908 12/12/1907 08/03/1922 20/03/1913 03/08/1921 02/01/1921 13/11/1912 20/01/1913 13/10/1922 11/10/1918 01/07/1924 27/09/1911 02/11/1915 18/10/1921 30/01/1907 19/08/1922 28/05/1923 31/03/1912

FERRARA

56 RGT. FTR.

ALBANESE

02/03/1944

P

COPPARO

3 RGT. GRA.

TUNISINO

25/04/1943

D

COPPARO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

COPPARO

C.DI ED ENTI VARI

TEDESCO

04/09/1944

P

POGGIO R.

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

05/01/1942

D

FERRARA

Q. G. DIV. CUNEENSE

URSS

04/02/1943

P

MIGLIARINO

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

BONDENO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

28/01/1944

P

FERRARA

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

COPPARO

Torpediniera CURTATONE

MEDIT.

20/05/1941

D

FERRARA

XI BTG. CARRI CARR.

AFRICA S.

04/09/1942

M

FORM. PART.

ITALIANO

03/03/1944

M

RGPT. GENIO COLONIALE

A.O.I.

06/09/1941

M

COM. M. TEODO (DALMAZIA)

ITALIANO

25/06/1944

M

ARGENTA

5 RGT. ALP.

TEDESCO

01/10/1943

P

CODIGORO

79 RGT. FTR.

URSS

03/04/1943

P

LAGOSANTO

79 RGT. FTR.

URSS

04/01/1943

D

CODIGORO

CORV. F.R. 51

ITALIANO

30/06/1944

M

CODIGORO

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

01/01/1945

D

CODIGORO

11 RGT. GENIO

GRECO

08/09/1943

D

MIGLIARINO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

31/08/1941

M

COPPARO

3 RGT. BERS.

URSS

31/03/1943

P

ITALIANO

17/06/1944

D

OSTELLATO

G.N.R. CP.FE-634째 GR. CC.NN. LEONESSA M.V.S.N.

JUGOSLAVO

06/06/1942

M

BERRA

25 SET. E SOTT.. G.A.F.

JUGOSLAVO

19/04/1942

M

COPPARO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

COPPARO

4 RGT. GENIO

ITALIANO

30/05/1944

M

FERRARA

80 RGT. FTR.

URSS

21/04/1943

P

OSTELLATO

89 RGT. FTR.

URSS

15/12/1942

D

CODIGORO

C.T. ALFIERI

MEDIT.

28/03/1941

M

FERRARA

92 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

ARGENTA

33 RGT. ART. DIV. FANT.

CORFU'

26/09/1943

M

FERRARA

120 RGT. ART.

URSS

25/02/1943

P

FERRARA

61 RGT. FTR.

AFRICA S.

24/11/1941

M

FERRARA

11 RGT. GENIO

TEDESCO

23/07/1944

P

OSTELLATO

225 RGT. FTR.

ALBANESE

18/12/1942

M

FERRARA

79 RGT. FTR.

URSS

10/01/1942

M

8 RGT. ART. DIV. FANT.

URSS

09/03/1943

P

89 RGT. FTR.

URSS

27/12/1942

M

PORTOMAGGIORE

C.DI ED ENTI VARI

POLACCO

06/04/1944

P

PORTOMAGGIORE

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

04/07/1944

P

ARGENTA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

25/08/1942

D

ARGENTA

GR. TAGLIAMENTO M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

RO

216 SQ. BOMB.

ITALIANO

22/03/1945

M

RO

33 RGT. ART. DIV. FANT.

JUGOSLAVO

01/01/1946

P

RO

5 RGT. ART. DIV. FANT.

MEDIT.

02/12/1942

D

CENTO

ARP. MILANO - BRESSO

TEDESCO

08/02/1945

P

BONDENO

RGT. COLON.-RGPT. FTR.

AFRICA S.

21/07/1942

M

PORTOMAGGIORE

260 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

08/09/1943

M

PORTOMAGGIORE

221 BTG. TERR. MOB

JUGOSLAVO

25/08/1943

M

PORTOMAGGIORE

ARP. GADURA

EGEO

23/09/1943

P

FERRARA

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

FERRARA

32 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

13/03/1945

P

FERRARA

6 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

BONDENO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

26/11/1941

M

FERRARA

Stazione Semaforo LAGOSTA

ITALIANO

25/08/1944

M

FERRARA

365 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

15/07/1943

D

POGGIO R.

5 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

09/02/1943

M

FERRARA

A.N.R. PAR. BTG NEMBO

ITALIANO

16/02/1944

M

FERRARA

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

PORTOMAGGIORE ARGENTA COMACCHIO

FORMIGNANA

PORTOMAGGIORE FORMIGNANA

184


OSSI

LOENGRIN

PACCHIELLA

VENCESLAO

PADOVANI

CIPRIANO

PADOVANI

ANTONIO

PADOVANI

MARIO

PADRONI

EUGENIO

PAESANTI

VADIS

PAGANELLI

RINO

PAGANI

CARLO

PAGANINI

VITTORINO

PAGANINI

ANTONIO

PAGANINI

ERMES

PAGLIARINI

CASIMIRO

PAGLIARINI

MARIO

PAGNONI

FRANCESCO

PAIOLA

GASTONE

PALAZZI

CLAUDINO

PALAZZI

UGO

PALETTI

ILDEBRANDO

PALETTI

EDIMO

PALIOTTO

CORRADO

PALLARA

VITTORINO

PALMONARI

EMILIO

PALPATI

RAOUL

PALUELLO

GIUSEPPE

PAMBIANCHI

OBES

PAMBIANCHI

EZIO

PAMBIANCHI

CARLO

PAMBIANCHI

GIACOMO

PAMINI

DELVINO

PAMINI

ANGELO

PAMPOLINI

ALBANO

PAMPOLINI

MAGGIO

PAMPOLINI

VITTORIO

PAMPOLINI

CLINIO

PAMPOLINI

DANTE

PAMPOLINI

FRIGERIO

PANCALDI

IVAN

PANCALDI

CORAGGIO

PANCALDI

RAOUL

PANCALDI

ALFONSO

PANDINI

ASPERO

PANDOLFI

VINCER

PANIGALLI

LINO

PANIZZA

LUIGI

PANIZZA

TIZIANO

PANIZZA

REMO

PANIZZA

SECONDO

PANTALEONI

GINO

PANTALEONI

VINICIO

PAPI

UMBERTO

PAPI

ANGELO

PAPPI

BEPPINO

PARESCHI

CORRADO

PARESCHI

NERIO

PARESCHI

ANTONIO

PARESCHI

MEDARO

PARESCHI

GIUSEPPE

PARESCHI

SILVANO

PARESCHI

BRUNO

30/10/1919 28/01/1910 01/08/1916 10/10/1921 05/12/1918 06/04/1920 13/03/1921 12/03/1921 29/08/1907 16/06/1923 04/02/1920 24/12/1924 03/02/1920 17/03/1915 20/03/1920 16/01/1921 13/02/1921 13/05/1903 13/04/1911 10/12/1919 14/01/1909 19/01/1913 13/11/1903 28/02/1920 01/06/1905 10/04/1921 28/09/1914 10/12/1919 14/05/1921 04/11/1915 24/07/1918 18/09/1908 30/05/1920 28/04/1922 16/01/1911 23/12/1922 07/02/1915 28/06/1921 16/03/1913 11/03/1915 06/03/1911 15/06/1921 31/07/1920 04/10/1913 10/01/1914 26/08/1917 22/08/1911 23/12/1916 24/05/1914 21/07/1914 12/07/1921 15/01/1909 04/03/1924 28/08/1913 02/01/1916 17/01/1914 01/01/1923 17/10/1914 27/11/1924 29/08/1920

COPPARO

3 RGT. GRA.

GRECO

27/11/1940

P

MESOLA

79 RGT. FTR.

URSS

10/09/1942

P

COPPARO

43 RGT. ART. DIV. FANT.

AFRICA S.

23/01/1941

D

BONDENO

92 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

BONDENO

XI BTG. M.V.S.N.

TEDESCO

25/03/1945

P

20 CENTRO AUTO.

FRANCESE

16/08/1945

P

Nave Mercantile (non specif.)

MEDIT.

20/01/1943

D

BONDENO

XXVI BTG. MORT.

URSS

21/01/1943

P

FERRARA

005 SQ. BOMB.

BELGA

24/10/1940

M

MESOLA

265 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

FERRARA

5 RGT. BERS.

ALBANESE

28/01/1941

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

31/03/1944

D

26 RGT. ART. DIV. FANT.

GRECO

08/09/1943

D

BERRA

278 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

FERRARA

82 RGT. FTR.

URSS

10/12/1942

D

MESOLA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

185 AUTOREP. AUTO.

URSS

08/04/1943

P

TEDESCO

04/06/1945

P

BONDENO

DITTA GIARDINELLA ANGELO 1 GR. D'ARTIGLIERIA MILMART

AFRICA S.

12/11/1941

M

BONDENO

5 RGT. BERS.

ALBANESE

04/11/1940

M

72 BTG. M.V.S.N.

ALBANESE

22/03/1941

M

262 SQ. BOMB.

GRECO

03/11/1940

D

GR. MONTEBELLO M.V.S.N.

MEDIT.

24/05/1941

M

FERRARA

C.DI ED ENTI VARI

TEDESCO

29/09/1944

P

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

TEDESCO

29/05/1945

M

OSTELLATO

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D

MIGLIARINO

300 AUTOREP.

MEDIT.

28/12/1942

D

OSTELLATO

9 RGT. BERS.

AFRICA S.

18/12/1941

M

OSTELLATO

DEPOSITI FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

3 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

17/03/1944

P

XIV AUTOGRUPPO

URSS

19/12/1942

D

15 RGT. GENIO

ITALIANO

26/02/1942

M

CODIGORO

48 RGT. FTR.

ALBANESE

27/11/1940

M

IOLANDA DI S.

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

PORTOMAGGIORE

79 RGT. FTR.

URSS

10/11/1941

M

E.N.R.. TERR.40째 DMP

ITALIANO

10/06/1944

M

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

01/05/1945

D

COPPARO

005 SQ. BOMB.

ITALIANO

10/09/1942

M

FERRARA

12 RGT. FTR.

GRECO

01/07/1941

M

FERRARA

30 CP. ARTIERI

URSS

13/01/1943

D

ARGENTA

79 RGT. FTR.

URSS

09/01/1942

M

IOLANDA DI S.

127 RGT. FTR.

TEDESCO

25/03/1944

P

CODIGORO

7 RGT. BERS.

ATLANTICO

12/09/1942

P

CCXL BTG. CC.NN.

TEDESCO

27/12/1944

P

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

A.N.R. GR. AT BRONKOW

TEDESCO

11/11/1944

D

IX BTG. MORT.

URSS

20/12/1942

D

XXV SET. COP. G.A.F.

TEDESCO

31/10/1944

P

MIGLIARO

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

11/07/1941

M

COPPARO

Torpediniera ANDROMEDA

MEDIT.

17/03/1941

D

CENTO

19 CP. G.A.F.

ALBANESE

05/08/1943

M

CENTO

AGGR. WH.

JUGOSLAVO

30/11/1944

M

E.N.R.. 111째 BTG GENIO F.C.

ITALIANO

29/02/1944

M

12 RGT. FTR.

GRECO

18/12/1942

M

3 CP. BERS.

DALMATO

19/10/1943

M

FERRARA

5 RGT. LANC. DI NOVARA

ITALIANO

18/07/1944

M

ARGENTA

82 RGT. FTR.

POLACCO

05/04/1944

P

POGGIO R.

82 RGT. FTR.

URSS

07/03/1943

P

FERRARA

E.N.R.. 111째BTG. GENIO F.C.

ITALIANO

15/02/1944

M

BONDENO

FORM. PART.

ITALIANO

17/02/1945

D

PORTOMAGGIORE MESOLA

MASSAFISCAGLIA COPPARO

BONDENO PORTOMAGGIORE

MASI TORELLO FERRARA OSTELLATO

ARGENTA PORTOMAGGIORE FERRARA

FERRARA PORTOMAGGIORE

VIGARANO M. ARGENTA MASSAFISCAGLIA ARGENTA MASSAFISCAGLIA

COMACCHIO BONDENO CENTO

185


PARISINI

GIULIO

PARMEGGIANI

ALBINO

PARMEGGIANI

IVO

PARMEGGIANI

ANTONIO

PARMEGGIANI

GIORDANO

PARMIGIANI

LUIGI

PARO

CARMELO

PAROLINI

GINO

PAROLINI

LADINO

PARTITI

ALDO

PASARELLI

WALTER

PASINI

DESTINO

PASQUALI

GISMONDO

PASQUETTI

GIULIO

PASSARELLA

ALESSANDRO

PASSARINI

ATTILIO

PASSERINI

ALBERTO

PASSERINI

ARMANDO

PASSERINI

GIULIO

PASTI

SILLA

PASTI

SETTIMIO

PASUTTO

ERNESTO

PATERGNANI

BEPPINO

PATRONCINI

GUIDO

PATTI

GIOVANNI

PATTI

IOLER G.

PAVANATI

ALFREDO

PAVANATI

EZIO

PAVANATI

ARIO

PAVANELLI

PILADE

PAVANELLI

GIULIANO

PAVANELLI

ARMANDO

PAVANELLI

MARIO

PAVANELLI

AUGUSTO

PAVANI

ELEUTERIO

PAVANI

SETTIMIO

PAVANI

ERMINIO

PAVANI

ACHILLE

PAVANI

GUALTIERO

PAVANI

LINO

PAVANI

ADRIANO

PAVANI

PIETRO

PAZI

TEOLMINO

PAZI

VASCO

PAZI

GODIASCO A.

PAZI

GUERRINO

PAZI

ERMANO

PAZZAFINI

EDMO

PAZZI

CARLO

PAZZI

ODDONE

PAZZI

ALESSANDRO

PECCHI

FRANCESCO

PECCHIALI

NARCISO

PEDRIALI

MARIO

PEDRIALI

NERIO

PEDRIALI

NARCISO

PELATI

AUGUSTO

PELATI

MARIO

PELIZZOLA

ERMELINDO

PELIZZOLA

CLEMENS

28/01/1911 21/04/1923 29/03/1909 17/01/1904 03/04/1919 31/12/1916 14/09/1921 17/03/1903 07/09/1912 20/02/1916 20/05/1914 27/03/1918 13/04/1917 01/11/1910 27/10/1920 28/04/1914 04/09/1914 08/04/1909 05/03/1911 20/07/1914 10/10/1911 20/11/1910 11/01/1920 25/12/1921 27/09/1910 04/02/1915 30/01/1920 09/08/1895 19/04/1913 14/03/1911 10/09/1923 08/09/1922 03/08/1919 07/01/1924 29/11/1919 04/09/1920 12/03/1922 14/02/1915 25/02/1922 07/11/1920 07/11/1921 26/09/1905 24/05/1922 17/07/1914 06/11/1916 23/11/1916 18/01/1914 28/02/1902 06/10/1912 04/10/1919 14/03/1922 05/07/1915 14/02/1922 27/05/1913 04/02/1922 14/03/1922 15/02/1919 16/11/1910 01/06/1922 11/09/1923

FERRARA

27 RGT. FTR.

ITALIANO

19/04/1945

M

SANT'AGOSTINO

825 BTG. FTR.

ITALIANO

07/07/1943

D

LXI BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

02/01/1942

D

FORM. PART.

ITALIANO

15/04/1945

M

CODIGORO

RGT. ART. A CAVALLO

URSS

09/05/1942

P

CODIGORO

79 RGT. FTR.

ITALIANO

20/08/1943

M

XXVI BTG. ARTIERI

URSS

16/01/1943

M

44 BTG. M.V.S.N.

A.O.I.

01/08/1940

M

FORMIGNANA

53 RGT. FTR.

URSS

15/12/1942

D

BERRA

9 RGT. FTR.

MEDIT.

11/02/1944

P

POGGIO R.

17 RGT. FTR.

GRECO

08/09/1943

D

FORMIGNANA

5 RGT. BERS.

ALBANESE

29/12/1940

M

FERRARA

24 RGT. ART. DIV. FANT.

ITALIANO

01/01/1942

M

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

28/10/1942

M

IOLANDA DI S.

9 RGT. FTR.

RODI

08/09/1943

D

OSTELLATO

79 RGT. FTR.

URSS

07/12/1942

P

FERRARA

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

476 BTG. COST. FTR.

ITALIANO

21/03/1943

M

G.N.R. FERROV. 8째 LEGIONE

ITALIANO

29/12/1943

M

COPPARO

AUTOGRUPPI AUTO.

ITALIANO

27/08/1943

M

COPPARO

PARCHI AUTOMOBILISTICI

AFRICA S.

21/07/1942

M

COPPARO

547 BTG. COST. FTR.

JUGOSLAVO

01/10/1944

P

BERRA

3 RGT. FTR.

ALBANESE

06/12/1940

D

CENTO

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

22/03/1943

P

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

23/03/1941

M

RO

277 RGT. FTR.

URSS

09/01/1943

D

CODIGORO

120 RGT. ART.

URSS

17/02/1943

D

37 RGT. FTR.

URSS

20/03/1943

P

88 SZ. SAN.

TEDESCO

16/04/1945

P

MASI TORELLO

11 RGT. FTR.

GRECO

28/05/1943

M

RO

259 RGT. FTR.

TEDESCO

07/03/1945

P

TRESIGALLO

57 RGT. ART. DIV. FANT.

TEDESCO

02/03/1944

P

MIGLIARINO

65 SQD. PAN. WEISS

URSS

17/01/1943

D

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

23/04/1944

M

FORMIGNANA

121 RGT. FTR.

JUGOSLAVO

26/03/1943

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

ATLANTICO

12/09/1942

P

MIGLIARINO

277 RGT. FTR.

URSS

31/01/1943

D

30 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

29/12/1942

D

65 RGT. FTR.

TEDESCO

06/03/1945

P

C.DO PRESIDIO DI ZARA

ITALIANO

08/09/1943

D

PORTOMAGGIORE

C.T. USO DI MARE

MEDIT.

08/06/1942

D

PORTOMAGGIORE

VI BTG. CC.NN. M.V.S.N.

URSS

22/12/1942

D

MIGLIARINO

226 RGT. FTR.

MEDIT.

02/12/1942

D

OSTELLATO

3 RGT. BERS.

URSS

19/12/1942

D

MIGLIARINO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

C.DI ED ENTI VARI FTR.

TEDESCO

24/02/1944

P

COPPARO

IX BTG. MISTO GENIO

URSS

25/02/1943

D

CODIGORO

63 BTG. TERR. BIS FTR.

ITALIANO

22/01/1943

M

FERRARA

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

18/01/1943

D

FERRARA

27 RGT. FTR.

AFRICA S.

17/08/1941

M

ARGENTA

81 RGT. FTR.

URSS

22/01/1943

D

C.DI ED ENTI VARI GENIO

TEDESCO

04/12/1944

P

277 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

11 RGPT. C.D.A. ART.

URSS

26/01/1943

D

SANT'AGOSTINO

80 RGT. FTR.

URSS

18/12/1942

D

FERRARA

81 RGT. FTR.

URSS

20/12/1942

D

MASI TORELLO

11 RGT. FTR.

TEDESCO

16/02/1945

P

MIRABELLO

90 RGT. FTR.

URSS

09/12/1942

D

COPPARO

54 RGT. FTR.

URSS

25/01/1943

D

IOLANDA DI S.

FORM. PART.

TEDESCO

03/04/1945

P

FORMIGNANA MIGLIARINO

FERRARA PORTOMAGGIORE

CENTO OSTELLATO

MESOLA BERRA

COPPARO

BERRA FERRARA BERRA

PORTOMAGGIORE

CENTO FERRARA CODIGORO

186


PELLACANI

UMBERTO

PELLACANI

GIOVANNI

PELLATI

ENZO

PELLATI

GUERRINO

PELLATI

LUIGI

PELLIZZARI

LIVIO

PELLIZZARI

ERMES

PELUCCHI

RINO

PENAZZI

VOLFANGO

PENAZZI

LUIGI

PENAZZI

PIERLUIGI

PENNINI

ISIDORO

PENNINI

ANTONIO

PENONCINI

GIACOMO

PERAZZOLI

TOLMINO

PERDOMI

OSCAR

PERELLI

GIULIO

PERELLI

GIUSEPPE

PERETTI

ALDO

PERETTI

UMBERTO

PERIATI

NEVIO

PESCI

FULGENZIO

PESCI

ERCOLIANO

PESCI

ALIGI

PETAZZONI

NINO

PETOCCHI

UGO

PETRI

ORLANDO

PETRONCINI

GIUSEPPE

PETRUCCI

ULTIMO

PETRUCCI

CELIO

PEVERATI

OTTORINO

PEVERATI

ESOLE

PEVERATI

IDELMO

PEVERATI

ARDILIANO

PEYRANI

BRUNO

PEZZETTI

GAETANO

PEZZINI

PAOLO

PEZZOLATI

PIETRO

PEZZOLI

ARMENDINO

PIACENTINI

FILIPPO

PIACENTINI

GIUSEPPE

PIANELLI

VITTORIO

PIANI

ANTONIO

PIAZZI

ROMANO

PIAZZI

ALFREDO

PIAZZI

RINO

PIAZZI

ADOLFO

PIAZZI

SECONDO

PIAZZI

UGO LINO

PIAZZI

ITALO

PIAZZI

DUILIO

PIAZZI

ILMER

PICCIOLI

ULDERICO

PIFFANELLI

GIUSEPPE

PIGNATTI

AGOSTINO

PIGOZZI

ALBERINO

PIGOZZI

UGO

PINCA

MIRGAM

PINCELLI

ONELIO

PINI

UGO

26/11/1903 13/07/1924 24/06/1920 21/02/1916 25/01/1911 19/12/1921 13/06/1913 15/04/1914 05/12/1912 25/02/1916 24/07/1922 12/02/1922 12/12/1920 22/01/1920 14/12/1918 10/09/1908 04/04/1915 11/11/1923 27/03/1920 21/07/1910 28/09/1910 04/06/1919 20/07/1921 23/01/1921 05/09/1921 30/09/1921 04/01/1909 20/02/1915 27/02/1924 04/01/1913 08/05/1909 22/11/1910 21/07/1907 20/05/1917 09/05/1919 23/09/1915 07/09/1907 16/11/1921 16/01/1917 28/07/1914 13/02/1913 05/06/1927 04/07/1922 04/10/1922 02/10/1918 25/10/1908 14/03/1908 02/04/1912 24/05/1922 08/02/1913 25/04/1915 05/02/1922 12/09/1910 11/10/1918 16/05/1921 26/02/1920 26/08/1908 08/11/1920 19/09/1922 07/05/1913

FERRARA

2 BTG. M.V.S.N.

JUGOSLAVO

02/08/1942

M

FERRARA

REP.DELLA R.S.I.

ITALIANO

03/10/1944

D

FERRARA

3 RGT. ART. C.D.A.

TEDESCO

12/04/1945

P

6 RGT. BERS.

URSS

23/04/1943

P

FERRARA

Corazzata ROMA

MEDIT.

09/09/1943

D

OSTELLATO

15 RGT. GENIO

JUGOSLAVO

12/04/1944

P

FERRARA

92 RGT. FTR.

TEDESCO

22/03/1944

P

FERRARA

80 RGT. FTR.

URSS

05/12/1942

D

PORTOMAGGIORE

103 CP. T.R.T.

URSS

19/12/1942

D

OSTELLATO

120 RGT. ART.

URSS

31/12/1942

D