Page 1


L’EDITORIALE

REDAZIONE ZEUS SRLS UNiPERSONALE Via Tespi 102 | 00125 Roma | 339 3820104 zeusroma13@gmail.com | www.zeusonline.info

Aspettando la bella stagione

DIRETTORE EDITORIALE Stefania Leonardi DIRETTORE RESPONSABILE Clotilde De Meo GRAFICA Alessia Monteverdi | www.preferenzeavanzate.net PUBBLICITÀ 06 52355907 | 339 3820104

di Clotilde De Meo

C

i ha fatto illudere qualche giornata di sole, ma a conti fatti sembra che la bella stagione abbia deciso che non sia ancora giunto il momento di arrivare. Oggi che scrivo è stata diffusa l’ennesima notizia di alberi caduti (stavolta sulla via del Mare) con gravi disagi per gli automobilisti e la circolazione nelle vie limitrofe. Uno sguardo ai social ci fa entrare in un mondo virtuale di cittadini esasperati dal traffico, dagli allagamenti, estenuati dalle voragini sulle strade e dai tanti rattoppi che creano dislivelli altrettanto pericolosi soprattutto dove l’illuminazione pubblica è scarsa o addirittura assente. Eppure siamo in primavera e l’estate è dietro l’angolo: sta per iniziare è il periodo migliore per il X Municipio, l’unico di Roma che si affaccia sul mare. La stagione balneare è ormai alle porte e la domanda che ci poniamo è se saremo pronti ad affrontarla al meglio. L’amministrazione municipale ha messo in atto una serie di interventi dall’abbattimento dei chioschi, ai bagnini sulle spiagge libere, alla bau beach e altri di cui vi parliamo in questo numero di ZEUS, eppure le opposizioni lamentano l’assenza di un vero piano programmatico per affrontare l’afflusso di persone che inevitabilmente si riverserà sul litorale. Di certo la gestione di questo territorio non è cosa semplice. Vorrei ricordare ai lettori che non tutto è diretta responsabilità del Municipio il quale a sua volta è costretto ad aspettare pareri o decisioni da parte del Comune di Roma. È il solito problema della burocrazia, della divisione delle competenze. Mi domando perché e in che modo siamo riusciti a rendere tutto tanto complicato. Anche per le cose più semplici, come richiedere una carta di identità, possono essere necessari tempo, impegno e pazienza, come vi raccontiamo in uno dei nostri articoli di approfondimento. Continua a piovere, è vero, ma non tutto è negativo. “Non puoi denunciare solo problemi, devi anche raccontare il bello”, mi disse anni fa un mio vecchio capo. Un consiglio di cui ho fatto tesoro non solo nella professione, ma anche nella vita. È giusto dare voce all’altro lato della medaglia, per questo su ZEUS ci impegniamo non solo a dare voce ai disagi e ai problemi dei cittadini, come è giusto che sia, ma anche a raccontare il lavoro di tante persone e associazioni che ogni giorno, nonostante tutto, dedicano tempo ed energie a fare qualcosa di buono per gli altri e per il territorio in cui vivono. Dalla cura del verde, alla pulizia delle strade, sono tante le belle storie di questo territorio. Perché il X municipio, al di là delle istituzioni, siete soprattutto voi: voi che lottare per creare una società migliore in cui vivere.

REDAZIONE E CONTRIBUTI • Consorzio AXA • Fabio Leonardi • Lucio Leonardi • Giosuè Mirizio • Cristiano Rasi • Paola Scacciavillani • Paola Gaspardis • Pamela Preschern • Laura Regoli • Flavia Pozzi • Tania Servidei • Federico Trapani • Flavio De Santis • Nello Angelucci • Pietro Malara • Carlo D’Amore STAMPA Grafiche Professionali italia srl Via Sequals, 4 | 00188 ROMA Reg. Trib. di Roma n° 515 dell’11/10/1996 10.000 copie gratuite | chiuso in redazione il 15/04/2018 La collaborazione è libera e gratuita, salvo diversi accordi. La Direzione si riserva il diritto di non pubblicare il materiale pervenuto o di effettuare gli opportuni tagli redazionali. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non quelle della Direzione. ZEUS è distribuito porta a porta in tutta l’Axa, Casalpalocco, e nei quartieri di Madonnetta, Parchi della Colombo, Acilia, Malafede e infernetto. Troverai inoltre Zeus nei seguenti punti di distribuzione: INFERNETTO porta a porta a 1.000 famiglie nelle seguenti vie: Boezi, Castelporziano (metà), Cilea, Egna, Giordano, Marinuzzi, Predoi, Rifiano, Salorno, Stradella, Torcegno, Torchi, Wolf Ferrari. • PORRiNi 1945 - Via D. Ceccarossi • Caffè Roma - Via E. W. Ferrari • Bar Gatta - Via E. W. Ferrari • Bar Gli Angoli ed Edicola - Via Wolf Ferrari • Hotel i Triangoli - Via E. W. Ferrari • ines nails - Via Cilea • Bar Cristal2 - Via Torcegno • Edicola - Viale di Castelporziano • Ferramenta Bonanni Viale di Castelporziano • Bar Milledolci - Centro comm. Colombia • Wash Dog - Via San Candido • Gelateria Mauro’s - Via U. Giordano • Bar il Cigno - Via U. Giordano • Edicola - Via U. Giordano • Carrefour - Viale di Castelporziano • Carrefour - Via E. Boezi • Ristorante e Caffetteria Al Cinghiale - Via Nicolini • Puntocasa immobiliare - Via P. Castrucci 83 (CONAD) • Bar Caffè&Cioccolato - Via A. Lotti • Parafarmacia Tropea D’Alberti - Via G. Bassani DRAGONCELLO • Cartolinformatika - Via O. Fattiboni 162 ACILIA SUD • Bar Total - Via di Saponara 170 • Edicola - di fronte S. Carlo da Sezze • GiEMME - Via di Macchia Saponara • Bar Domino via di Macchia Saponara • Biblioteca “Sandro Onofri” - Via U. Lilloni • CAF X Municipio - Via G. Chini 28 • Pizzeria Voglia di Pizza - Via A. Bocchi 334 ACILIA NORD • Arte grafica - Via F. ingoli 33 • Pizza 120 - Via di Acilia 120 • Caseificio Zi Teresa - Via di Acilia 104/106 MADONNETTA L’Occhialeria - Via di P. Cornelio, 134 • Toscano immobiliare - Via Cesare Maccari 280 • Pink Bar - Via Padre Massaruti • Bar Dolci Peccati - Via Maccari MALAFEDE • Supermercato PAM - Via Uselini • Cartoleria “La Gattoleria - Via Usellini 341

il materiale per il prossimo numero dovrà pervenire in redazione entro LUNEDì 7 MAGGIO 2018 inviare gli articoli a: redazione.zeus@gmail.com e la pubblicità a: zeusroma13@gmail.com NUMERO 238

5

APRiLE 2018

ZEUS


Sommario

07

Punto Politico

12 Torre di Dragoncello a rischio

35 Dalla parte del cittadino... o no?

ZEUS

| 05 | L’EDITORIALE di Clotilde De Meo | 07 | PUNTO POLITICO di Tania Servidei | 08 | OSTIA: VARCHI AL MARE INAGIBILI di Flavia Pozzi | 10 | OSTIA, AL VIA LA DEMOLIZIONE DEI CHIOSCHI di Flavia Pozzi | 10 | LAVORI AI MERCATI RIONALI della Redazione | 12 | TORRE DI DRAGONCELLO A RISCHIO di Federico Trapani | 14 | CENTRODESTRA di Pietro Malara | 15 | CENTROSINISTRA di Flavio De Santis | 16 | MOVIMENTO 5 STELLE di Nello Angelucci | 17 | X MUNICIPIO, ANCORA STRADE AL BUIO di Carlo D’Amore | 17 | DISCARICA NELLA PINETA DELLE ACQUE ROSSE di Federico Trapani | 18 | DRAGAGGIO DEL CANALE DEI PESCATORI di Federico Trapani | 18 | ELICOTTERO PER GLI INCENDI A CASTEL FUSANO di Federico Trapani | 22 | TORNANO I CASSONETTI GIALLI di Paola Gaspardis | 24 | AAA CERCASI VOLONTARI CRI di Pamela Preschern | 26 | CONSORZIO CASALPALOCCO | 28 | OSTIA: NASCE ANFFAS ROMA LITORALE di Flavia Pozzi | 28 | CINEMA TEATRO SAN TIMOTEO | 29 | L’ANGOLO DELLE ADOZIONI DEL CUORE di Paola Gaspardis | 30 | SCHEGGE DI NERA di Federico Trapani | 31 | LAZIO PRIDE AD OSTIA di Flavia Pozzi | 32 | INNAMORATI PERSI della Redazione | 34 | APPLAUSI PER LA FESTA DEL LIBRO della Redazione | 35 | DALLA PARTE DEL CITTADINO... O NO? di Paola Gaspardis | 36 | ASSOCIAZIONE INFERNETTO SICURO di Giosuè Mirizio | 37 | TENDENZE PRIMAVERA ESTATE 2018 di Carlotta Bordi | 38 | UNA GITA A... di Paola Scacciavillani | 39 | MOSTRE AVVENIRISTICHE A ROMA di Paola Gaspardis

NUMERO 238

6

APRiLE 2018


PUNTO POLITICO Verso la stagione balneare 2018 all’insegna del decoro e della pulizia? di Tania Servidei uesta mattina, come da programma, sono cominciati i la«Q vori di sistemazione della pista ciclabile e della vegetazione

sottolineando che vengono demolite delle strutture che, stando agli atti, sono prive di idoneo titolo abitativo edilizio e ormai fatiscenti e prive dunque di ogni titolo di agibilità. Con l’approvazione del Piano di Utilizzazione degli arenili si procede verso la costruzione di nuovi chioschi che saranno realizzati nel rispetto della normativa vigente. Al termine dell’iter burocratico la consigliera M5S ha annunciato che verranno rilasciate tutte le nuove concessioni affidate tramite bandi trasparenti in linea con la legge regionale. Si proseguirà poi con l’abbattimento del lungomuro.

delle aiuole del lungomare”. Con un post sulla sua pagina Facebook la presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo il 26 marzo informa con entusiasmo che sono iniziati i lavori di pulizia e organizzazione del litorale in vista della stagione estiva. Le forze politiche di opposizione, invece, puntano il dito sulla mancata progettazione per l’imminente stagione balneare. All’inizio di aprile, infatti, hanno firmato e depositato un documento dove si chiede la convocazione di un consiglio straordinario in Campidoglio durante il quale discutere con le forze politiche, ma anche con le associazioni di categoria dei balneari e dei commercianti, le modalità di fruizione delle spiagge, sia libere che comunali, delle strade, del verde, dei trasporti e dei vigili urbani.

Lungomare e lungomuro, non solo una battaglia politica. Anche sulle pagine dei quotidiani si leggono critiche all’amministrazione grillina, in particolare sulla questione degli abusi edilizi. il 6 aprile sul giornale online il Foglio si legge che a Ostia la guerra all’abusivismo edilizio non parte e che, con le tante ordinanze di demolizione negli stabilimenti balneari, il Comune abbatte solo sulle spiagge libere. Secondo il giornalista Massimo Solani il muro chilometrico che protegge gli stabilimenti balneari impedisce all’amministrazione locale di vedere “gli abusi edilizi che costellano praticamente tutte le 71 concessioni balneari e su cui pendono innumerevoli ordinanze di demolizione”. Però è intervenuta sugli otto lotti di spiaggia libera attrezzata che fino all’estate del 2016 erano affidate ad associazioni e cooperative no profit che curavano i servizi connessi alla balneazione.

“Vogliamo garantire ai cittadini romani la completa fruizione delle spiagge libere, all’insegna della legalità e della sicurezza”, così la presidente del X Municipio il 22 marzo ha anche informato sull’inizio dei lavori di abbattimento delle strutture corrispondenti agli ex chioschi delle spiagge libere. Di Pillo ha affermato anche che saranno assicurati i servizi di assistenza bagnanti e pulizia degli arenili, servizi igienici, acqua potabile, docce, zone d’ombra e passerelle. “Stiamo inoltre lavorando per garantire illuminazione notturna e attività sportive serali”, ha annunciato la presidente. Agnese Manuelli ha commentato il post

NUMERO 238

7

APRiLE 2018

ZEUS


OSTIA: VARCHI AL MARE INAGIBILI “Voragini” anche sulla passerella, l’accesso alla spiaggia quasi impossibile per passeggini e disabili di Flavia Pozzi

Passerelle in legno disseminate di buchi e rialzate in più punti, zone

putare il cedimento strutturale della passerella così come tante altre azioni operate su strutture pubbliche e non, che contribuiscono a gettare ulteriormente il nostro territorio in uno stato di degrado e abbandono. inoltre ha invitato chiunque si ritrovi ad assistere ad un atto di vandalismo a denunciare il fatto alle autorità competenti. Egli si è pronunciato in merito a queste azioni di “oltraggio” nei confronti del nostro territorio definendoli come dei gesti ignobili che non solo, come in questo caso, danneggiano la libertà del cittadino sottraendogli dei servizi che gli spetterebbero, ma che arrecano danno anche all’immagine del nostro territorio, sminuendone il valore agli occhi dei turisti e dei residenti.

completamente ricoperte di sabbia e scalini per l’accesso al mare impraticabili. in procinto della bella stagione questa è la situazione dei varchi mare del litorale di Ostia, in particolare in zona Pontile, ai lati di Piazza dei Ravennati, dove le passerelle in legno che dovrebbero facilitare l’accesso al mare risultano invece inagibili da parte delle persone con disabilità e dei passeggini, oltre che poco sicure. Procedendo sino alla fine della passerella si possono notare teli dei venditori ambulanti da entrambi i lati sparsi un po’ ovunque. il risultato è un’immagine di totale degrado e abbandono. Andrea Bozzi, capogruppo delle liste civiche autonomiste “Ora” e “Un Sogno Comune” ha dichiarato che ascoltare le promesse di rilancio del litorale da parte della Sindaca Raggi e della Presidente del Municipio Di Pillo e poi constatare di fatto l’inaccessibilità e il degrado dei varchi mare nel punto più noto e caratteristico di Ostia rende la situazione alquanto surreale e imbarazzante. in particolare fino al 30 marzo 2018, data in cui è stata ripristinata, la passerella principale di accesso al mare da Piazza dei Ravennati era completamente disastrata. infatti in un punto le tavole, cedute da entrambi i lati, non permettevano in alcun modo l’attraversamento delle stesse sia da parte dei pedoni che della gente con disabilità, risultando così inagibili e impossibilitando l’accesso all’arenile. L’Assessore all’ambiente, territorio e sicurezza del X Municipio Alessandro ieva, che in un post su Facebook ne comunicava il ripristino, si è espresso in merito agli atti vandalici ai quali sarebbe da im-

ZEUS

NUMERO 238

8

APRiLE 2018


OSTIA, AL VIA LA DEMOLIZIONE DEI CHIOSCHI Il X Municipio si prepara all’imminente arrivo dell’estate con una serie di interventi. Previsti anche bagnini sulle spiagge libere e un’area per l’accesso agli animali di Flavia Pozzi

Con l’abbattimento del chiosco

bar e la completa demolizione della spiaggia libera “Amanusa” di Ostia nella giornata del 21 marzo 2018 è iniziato a tutti gli effetti il programma per l’estate del Movimento 5 Stelle. Poi sarà la volta di altre spiagge libere quali la Spiaggetta, Cajenne, Faber Beach, Punta Ovest e Happy Surf, la cui demolizione verrà affidata alla ditta Legnami Amore per un costo complessivo di 48mila euro. il piano di gestione delle spiagge libere previsto dal Movimento Cinque Stelle prevederà l’abbattimento dei chioschi bar e l’eliminazione del servizio di noleggio delle sdraio e degli ombrelloni sui tratti di arenile liberati. L’accesso al mare in questi tratti sarà libero, seppur con servizi limitati e senza punti ristoro. La Sindaca Virginia Raggi ha giustificato tale scelta spiegando che i chioschi, per la maggior parte illegali, erano ormai fatiscenti e privi dell’idoneo titolo abitativo edilizio e di conseguenza poco sicuri. infatti la struttura portante in legno non garantiva nemmeno le caratteristiche di sicurezza strutturale. infine ha promesso che alla demolizione seguirà un ripristino delle strutture che verranno completamente ricostruite a norma di legge, in sicurezza e con una programmazione limpida e trasparente in conformità al Piano di Utilizzo degli Arenili. Paolo Ferrara, capogruppo del M5S in Campidoglio, ha commentato con entusiasmo l’abbattimento dei chioschi, dichiarando che la riqualificazione del litorale di Roma parte dal ripristino della legalità.

inoltre ha spiegato che al termine dell’iter burocratico si procederà al rilascio di nuove concessioni affidate tramite bandi trasparenti in linea con la legge regionale. infine ha promesso l’abbattimento del Lungomuro, nonostante non si preannunci un’impresa facile e soprattutto immediata. Nel programma del Movimento Pentastellato è previsto inoltre un rafforzamento del sistema idrico delle spiagge che verrà realizzato mediante nuovi allacci e un sistema di fornitura di acqua potabile. Le prossime gare riguarderanno anche la pulizia degli arenili, il servizio docce e i bagni pubblici che verranno posizionati non sul lungomare, ma direttamente in spiaggia. inoltre ci saranno bandi per la gestione del servizio bagnini, al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica nelle aree di spiaggia libera e un’area di circa 300 metri, tra il porto turistico e il primo chiosco, dove sarà consentito l’accesso agli animali domestici. Altri interventi previsti sono nuove fontanelle, attività sportive e maggiore illuminazione pubblica. La Capitaneria di Porto, che teme un probabile stato di abbandono nel quale potrebbero piombare i tre chilometri di spiagge libere di Ostia, sta pensando di chiedere al X Municipio di modificare alcuni bandi per l’estate. Gli esponenti di Fratelli d’italia nel X Municipio, la capogruppo Monica Picca e i consiglieri municipali Pierfrancesco Marchesi e Pietro Malara guardano con scetticismo il programma di gestione delle spiagge del Movimento Cinque Stelle e temono una prossima e inesorabile situazione di degrado.

LAVORI AI MERCATI RIONALI Obiettivo: riqualificare le strutture di Acilia, Casal Bernocchi e Ostia. Una gara d’appalto per impianti antincendio e manutenzione straordinaria della Redazione

Nuovo look per i mercati rionali di Acilia, Casal Bernocchi e Ostia. in

base alla gara d’appalto del Comune alle ditte interessate è stato dato tempo fino al 12 aprile per presentare una proposta per riqualificare i mercati rionali di via Cerare Maccari, via Guido Biagi e via Orazio dello Sbirro. Per effettuare i lavori il Comune di Roma ha stanziato la somma di 315mila euro che saranno ripartiti come illustrato di seguito. Al mercato di San Giorgio di Acilia in via Cesare Maccari, un’area di circa 1500 metri quadrati, andranno 101.486 euro. Attualmente la maggior parte dei 42 box presenti è inutilizzata, gli impianti elettrici sono da rifare poiché non funzionanti e non adeguati alla normativa di sicurezza, le uscite di sicurezza sono prive di maniglioni antipanico, i servizi igienici sono danneggiati, ci sono finestre rotte o prive di vetri. È necessario inoltre adeguare la struttura ad un piano antincendio. il termine previ-

ZEUS

NUMERO 238

sto per i lavori è di 60 giorni. Sono invece 98.380 euro i fondi messi a disposizione dal Comune per i lavori di riqualificazione del mercato di Casal Bernocchi sito in via Guido Biagi. interventi necessari: l’adeguamento degli impianti elettrico e antincendio alla vigente normativa, l’impermeabilizzazione delle copertura, il rifacimento dei servizi igienici, oltre ad altre opere edili. Tempo stimato per eseguire i lavori: 45 giorni. Per i lavori al mercato di Ostia in via Orazio dello Sbirro sono infine stati assegnati 116mila euro. i problemi principali della struttura sono le infiltrazioni d’acqua, umidità lungo le pareti, pavimentazione poco sicura e assenza di una idonea segnaletica di illuminazione di emergenza e antincendio. interventi per cui si prevedono circa 60 giorni di lavori.

10

APRiLE 2018


TORRE DI DRAGONCELLO A RISCHIO Il divulgatore storico Michele Mattei si rivolge al X Municipio per prevenire il rischio del crollo della torre di Federico Trapani

L

a Torre di Dragoncello versa in condizioni critiche e rischia di crollare. Questo è quanto rinvenuto dalle ultime ispezioni condotte sul posto dal divulgatore storico Michele Mattei, il quale ha subito lanciato un appello alla Commissione Cultura del X Municipio per prevenire il disastro.

ancora resistente, costruita con materiali quali tufi, laterizi, marmi antichi e recante al suo interno una statua di epoca imperiale raffigurante una divinità, molto probabilmente il dio Marte. Si tratta perciò di un reperto unico nel nostro territorio, tanto da mettere in primo piano l’esigenza di salvaguardarlo.

il X Municipio ha raccolto l’appello: a breve la questione verrà presentata in consiglio al fine di effettuare un controllo tempestivo e rivolgersi alle autorità competenti per trovare una soluzione prima che possa accadere il peggio.

i risultati dell’ispezione sono stati però tutt’altro che incoraggianti: sono state rinvenute numerose crepe sui muri; parte del tetto è già crollata; gli edifici addossati alla Torre ne minacciano la stabilità. Senza contare il fatto che l’area adiacente è diventata una sorta di discarica di rifiuti: non certo un bello spettacolo per chi volesse approfittare delle belle giornate di primavera per fare una passeggiata in mezzo alla natura; tanto più che la Torre è un punto di passaggio del percorso ciclopedonale Sentiero Pasolini, recentemente inaugurato al fine di percorrere un itinerario a contatto con la natura, ammirando i bei paesaggi collinari di Dragoncello.

Dal punto di vista naturalistico, la collina sulla quale sorge la Torre offre un panorama da sogno: da qui infatti è possibile ammirare la valle del Tevere e le colline circostanti, oltre che la zona dei Colli Albani e il mare nelle giornate più soleggiate. Ma anche dal punto di vista delle testimonianze storiche il luogo ha molto da offrire: sulla collina infatti sono stati rinvenuti resti dell’epoca romana dei Tarquini; poco distante sorge una fattoria risalente al iV secolo a.C. e una villa abbandonata; inoltre, proprio nella zona che pare corrispondere alla collina di Dragoncello, nel iX secolo d.C. Papa Gregorio iV fondò il borgo fortificato di Gregoriopoli di Ostia, munito di torri di avvistamento comunicanti tra loro per difendere la città dalle scorribande dei Saraceni: una di queste è proprio la Torre di Dragoncello, tuttora

ZEUS

NUMERO 238

Tutte queste ragioni hanno spinto Michele Mattei a rivolgersi al X Municipio: il problema dell’oblio dei siti archeologici è purtroppo molto frequente. E questo è il caso della Torre, dimenticata dal proprietario del terreno su cui sorge l’edificio e dalle amministrazioni. La speranza è quella di un tempestivo intervento da parte delle autorità per salvaguardare una risorsa che, certamente, dà molto lustro all’immagine del nostro territorio.

12

APRiLE 2018


CENTRODESTRA X Municipio, arriva la Commissione Speciale Controllo e Garanzia di Pietro Malara

A nche il nostro Municipio ha finalmente una “Commissione

Speciale Controllo e Garanzia”, di cui ho l’onore di essere Presidente. E’ stato un iter lungo e tortuoso, ma abbiamo ottenuto l’insediamento della Commissione più importante per l’opposizione: quella che deve vigilare sul buon andamento dell’Amministrazione e sulla correttezza e legalità delle scelte fatte da chi governa, e non solo. Ho avuto già l’onore e l’onere di rivestire questo incarico precedentemente, ma in questo momento storico la Commissione Controllo riveste un ruolo ancor più importante e delicato. La Commissione è operativa da due settimane e ho già ricevuto in posta elettronica istituzionale (che ricordo essere Pietro.Malara@Comune.Roma.it) quasi un centinaio di richieste di intervento. Alcune saranno cancellate, perché non sono né voglio essere strumento di vendetta privata e/o di attacco politico fine a se stesso; tante altre, invece, saranno calendarizzate e cercherò di fare chiarezza su situazioni che hanno del paradossale. A titolo di esempio, la situazione del Parco della Madonnetta, un polmone verde del nostro territorio che ad oggi non viene né ri-

AXA VIA TESPI LUMINOSISSIMO RISTRUTTURATO DUPLEX INFERIORE CAPOSCHIERA DI MQ. 70 BILIVELLI (ENTRAMBI RESIDENZIALI) ESP. OVEST P.R. SOGGIORNO CON CAMINO CUCINOTTO SERVIZIO BALCONE E GIARDINETTO PAVIMENTATO P.S. (LUMINOSISSIMO E SBANCATO CON AMPIO PATIO VIVIBILE) MATRIMONIALE CAMERETTA DISIMPEGNO E SERVIZIO - P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE - GIARDINO CONDOMINIALE € 245.000 APE IN FASE DI RICHIESTA

AXA VIA TESPI RISTRUTTURATISSIMO (NEL 2013) DUPLEX INFERIORE BILIVELLI DI MQ. 70 ESP. EST P.R. SOGGIORNO CUCINOTTO SERVIZIO BALCONE E GIARDINETTO PAVIMENTATO P.S. SBANCATO CON AMPIO PATIO VIVIBILE MATRIMONIALE CAMERETTA DISIMPEGNO E SERVIZIO - P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE GIARDINO CONDOMINIALE € 235.000 CLASSE G IPE 198

AXA VIA TESPI LUMINOSO VILLINO A SCHIERA DI MQ. 180 PERFETTO STATO 4 LIVELLI OTTIMA ESP. EST E OVEST P.S. SALA HOBBY RIPOSTIGLIO E BOX AUTO DI MQ. 26 P.R. SALONE CUCINAABIT. SERVIZIO CON FINESTRA ED AMPIA VERANDA P.P. 3 CAMERE GRANDE SERVIZIO E BALCONE P.M. (RESIDENZIALE) MATRIMONIALE SERVIZIO E GRANDE TERRAZZO - PICCOLO GIARDINO FRONTE/RETRO E PARCO CONDOMINIALE € 365.000 CLASSE E IPE 73,02

ZEUS

AXA VIA FOCILIDE DELIZIOSA VILLA IN QUADRIFAM. MQ. 260 RISTRUTTURATA CON OTTIME RIFINITURE 4 LIVELLI (TUTTI RESIDENZIALI) P.S. HOBBY CON CAMINO CUCINA ABIT. RIPOSTIGLIO AMPIA CANTINA E BOX AUTO P.R. AMPIO SOGGIORNO CON CAMINO CUCINA (ATTUALMENTE STUDIO) SERVIZIO VERANDA E CHIOSTRINA P.P. 2 MATRIMONIALI CON ARMADI A MURO DOPPI SERVIZI E 2 BALCONI P.M. AMPIA CAMERA E SERVIZIO - GIARDINO MQ. 100 € 445.000 CLASSE G IPE 96,85

AXA VIA STESICORO DELIZIOSO RISTRUTTURATO DUPLEX SUPERIORE BILIVELLI (ENTRAMBI RESIDENZIALI) MQ. 120 P.P. INGRESSO SOGGIORNO CUCINA ABIT. MATRIMONIALE SERVIZIO E BALCONE VIVIBILE P. 2° 2 MATRIMONIALI SERVIZIO DISIMPEGNO CON ARMADIO A MURO E GRANDE TERRAZZO - VIALETTO E GIARDINO MQ. 100 - 2 POSTI AUTO COPERTI DI UTILIZZO ESCLUSIVO NELL’AREA CONDOMINIALE - PARCO CONDOMINIALE € 335.000 APE IN FASE DI RICHIESTA

CASALPALOCCO IS. 52 NEL COMPLESSO RESIDENZIALE DI VIALE G. DI LEONTINI - VIA TALETE LUMINOSO PIANO RIALZATO DI MQ. 45 CON ENTRATA INDIP. OTTIMO STATO ESP. OVEST SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA MATRIMONIALE DISIMPEGNO SERVIZIO CON FINESTRA BALCONE VIVIBILE E P. AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE. ADATTO ANCHE COME STUDIO PROFESSIONALE € 139.000 CLASSE G IPE 191,8 INFERNETTO VIA BOSSI “VILLE DEL SOLE” PORZIONE DI TRIFAMILIARE 3 LIVELLI MQ. 160 PERFETTO STATO ELEGANTI RIFINITURE P.S. PARZ. SBANCATO SALA HOBBY CON CAMINO CUCINA CAMERA E DOPPI SERVIZI P.R. SOGGIORNO CUCINA MATRIMONIALE SERVIZIO AMPIA VERANDA E GRANDE PATIO COPERTO P.M. MATRIMONIALE CAB. ARMADIO E SERVIZIO - GIARDINO MQ. 150 BOX P. AUTO E MOTO COPERTI € 368.000 CLASSE E IPE 124,87

NUMERO 238

sollevato dallo stato di abbandono in cui versa, né restituito ai cittadini... capiremo perché le tante promesse fatte non si traducono in fatti. Speriamo di non dover fare una Commissione anche per capire quale sarà il futuro delle spiagge del nostro territorio: alla vigilia dell’apertura della stagione balneare, non è ancora chiara la linea di chi governa il Municipio. Si sa che saranno abbattuti i chioschi di ponente, ma non verranno create altre strutture né servizi accessori, rischiando di peggiorare la situazione in un quadrante già troppo delicato. Ad oggi, non è dato conoscere il progetto né, cosa ancor più importante, i costi per realizzarlo: è facile fare sognare, ma è dura fare i conti con la realtà. Vogliamo che si esca da questa situazione del “ci stiamo lavorando”. E’ il momento di agire! Lo dobbiamo al nostro territorio e ce lo chiedono i cittadini: “non fare per non sbagliare” è troppo facile, adesso è il momento di assumersi le proprie responsabilità e di non lasciare la testa sotto la sabbia!

INFERNETTO VIA D. CORTOPASSI ADIACENTE VIA DI CASTELPORZIANO RIFINITISSIMA PORZIONE DI BIFAMILIARE MQ. 200 P.R. SALONE DOPPIO CON CAMINO SALA PRANZO CUCINA CON BALCONCINO AMPIO SERVIZIO VERANDA E SPAZIO ESTERNO P.M. MATRIMONIALE P.S. AMPIA CUCINA/TINELLO 4 CAMERE DOPPI SERVIZI E RIPOSTIGLIO LUMINOSISSIMO IN QUANTO COMPLETAMENTE SBANCATO CON GRANDE PATIO E GIARDINO € 365.000 CLASSE E IPE 96,44 INFERNETTO VIA STRIGNO IN COMPLESSO RESIDENZIALE DEL 2006 CON EDIFICI DI SOLI 2 PIANI DELIZIOSO 1° PIANO DI MQ. 50 CON DOPPIA ESP. EST E OVEST SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA ARREDATA CAMERA SERVIZIO CON FINESTRA TERRAZZO E BALCONE VIVIBILE - POSTO AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE € 155.000 CLASSE E IPE 60,4

INFERNETTO VIA STRIGNO IN COMPLESSO RESIDENZIALE DEL 2006 CON EDIFICI DI SOLI 2 PIANI APP.TO BILIVELLI DI MQ. 105 P.R. SOGGIORNO CON CUCINA A VISTA CAMERA SERVIZIO CON FINESTRA E 2 BALCONI P.S. SOGGIORNO A VISTA 2 MATRIMONIALI E SERVIZIO - PICCOLO GIARDINO E POSTO AUTO SCOPERTO DI PROPRIETÀ NELL’AREA CONDOMINIALE € 195.000 CLASSE E IPE 80 ACILIA CENTRO VIA G.M. ZAMPI IN PICCOLO E GRAZIOSO EDIFICIO IN CORTINA DI SOLI 2 PIANI SENZA ASCENSORE LUMINOSISSIMO ATTICO DI MQ. 90 CON OTTIMA TRIPLA ESPOSIZIONE SOGGIORNO CON CAMINO CUCINA 2 CAMERE AMPIO SERVIZIO E TERRAZZO DI MQ. 50 € 175.000 APE IN FASE DI RICHIESTA AXA VIA EPICARMO BOX AUTO MQ. 15 ALT. MT. 2.10 PAVIMENTATO € 23.000 APE ESENTE

AXA VIA A. DI SAMOTRACIA DELIZIOSO LUMINOSISSIMO 3° PIANO ANGOLARE DI MQ. 42 COMPLETAMENTE BEN ARREDATO SOGGIORNO ANG. COTTURA CAMERA SERVIZIO

14

APRiLE 2018

AFFITTI

CON FINESTRA BALCONE VIVIBILE P. AUTO COPERTO DI PROPRIETÀ E COMODA SOFFITTA (USO CANTINA) DI UTILIZZO ESCLUSIVO (CONDOMINIO RISCALDAMENTO E ACQUA) CONTRATTO 3+2 ANNI CON CEDOLARE SECCA € 570+130 MENSILI - CLASSE G IPE 111

AXA VIA TESPI VILLINO A SCHIERA DI MQ. 220 PARZ. ARREDATO DOPPIA ESP. EST E OVEST 3 LIVELLI + P. SEMINT. CON AMPIO SPAZIO USO TAVERNAACCESSO DIRETTO A 2 POSTI AUTO COPERTI DI PROPRIETÀ P.R. SALONE CON CAMINO GRANDE CUCINA COMPLETAMENTE BEN ARREDATA SERVIZIO DISIMPEGNO AMPIA VERANDA E PATIO P.P. 2 MATRIMONIALI 1 SINGOLA DOPPI SERVIZI E 2 BALCONI P.M. 2 MATRIMONIALI SERVIZIO E TERRAZZO - PICCOLO GIARDINO FRONTE/RETRO AMPIO PARCO CONDOMINIALE € 1.350 APE IN FASE DI RICHIESTA CASALPALOCCO/AXA VIA PINDARO IN MODERNO E RECENTE COMPLESSO RESIDENZIALE CON PISCINA LUMINOSISSIMO E DELIZIOSO 1° PIANO DI MQ. 50 CON DOPPIA ESP. SOGGIORNO (VUOTO) CON ANG. COTTURA COMPLETAMENTE ARREDATO MATRIMONIALE BEN ARREDATA SERVIZIO CIECO 2 TERRAZZI CANTINA E POSTO AUTO COPERTO NEL GARAGE CONDOMINIALE CONTRATTO 4+4 ANNI CON CEDOLARE SECCA € 800 MENSILI - CLASSE G IPE 18,34 PRATICA PER IL RILASCIO DELL’ A.P.E. (ATTESTATO PRESTAZIONE ENERGETICA) OBBLIGATORIO IN OGNI FORMA PUBBLICITARIA PER LA VENDITA O LA LOCAZIONE DI UN IMMOBILE. PLANIMETRIE CATASTALI VISURE CATASTALI REGISTRAZIONE TELEMATICA CONTRATTI DI LOCAZIONE PRATICHE CATASTALI LE FOTO DEI NOSTRI IMMOBILI SONO VISIBILI SUI MAGGIORI SITI INTERNET


CENTROSINISTRA Un’estate a 5 Stelle. Tutti in spiaggia ma... senza servizi di Flavio De Santis

È

dell’ultimo mese la notizia che il M5S capitolino e quello municipale hanno in mente una vera e propria rivoluzione del modello di balneazione del nostro municipio. Primo provvedimento della rivoluzione a 5 Stelle è la gestione delle spiagge libere: infatti con il piano adottato dal Municipio quelle spiagge che fino ad oggi avevano rappresentato l’unica alternativa a chi non volesse avvalersi dei servizi garantiti dagli attuali concessionari, vengono letteralmente “abbattute” e con esse tutti i servizi da loro offerti. infatti gli otto lotti di spiaggia libera attrezzata che fino all’avvento della Sindaca Raggi offrivano tutti i servizi connessi alla balneazione, dall’affitto di lettini e ombrelloni alla gestione di piccoli chioschi bar, quest’anno non garantiranno nessuno di questi servizi, se non il servizio di salvataggio (e nemmeno tutti i giorni, in quanto nei giorni feriali di maggio e settembre il servizio non è previsto), e il servizio di pulizia della spiaggia e dei servizi igienici (di cui aspettiamo ancora il bando ed il relativo impegno di spesa). Nel frattempo l’attuale Amministrazione ci narra che stanno abbattendo il famoso “Lungomuro” e da dove iniziare se non da

NUMERO 238

quei chioschi (peraltro costruiti dal Comune stesso) situati sulle famose spiagge libere? E i concessionari che hanno costruito, in barba a qualsiasi legge e regolamento edilizio, complessi di cemento armato, piscine e ristoranti, coprendo la visione del nostro mare? Nulla, anzi ad oggi festeggiano. Perché senza i servizi offerti dalle spiagge libere gli utenti saranno costretti a rifugiarsi negli stabilimenti balneari, arricchendo così chi ha speculato sul nostro territorio. Pienamente d’accordo sulla necessità di portare a termine il ripristino della legalità avviato, giova ricordarlo, dalle “precedenti amministrazioni”. Appare curioso che si inizi abbattendo solo ed esclusivamente i chioschi nelle spiagge libere, rendendo la spiaggia così libera che sembra quasi deserta, con sicuro ed evidente vantaggio per i gestori degli stabilimenti. Per questo, come Partito Democratico, ci batteremo, da qui in avanti, affinché venga ripristinato il libero accesso al nostro mare e affinché chi ha compiuto gli abusi paghi per i danni arrecati, dando il nostro contributo affinché si possa ripensare il modello di balneazione del nostro litorale in modo da renderlo capace di costruire benessere per tutta la comunità.

15

APRiLE 2018

ZEUS


MOVIMENTO 5 STELLE Piano utilizzo arenili, ecco le line guida per il litorale di Nello Angelucci

Con i suoi 18 chilometri di spiagge il Litorale di Roma Capitale

rappresenta un patrimonio di tutti i romani e non solo. La situazione in termini di titoli di utilizzo non è semplice e con la gestione commissariale del Municipio X sono state completate numerose attività di controllo sulle 71 strutture turistico ricreative in Concessione Demaniale Marittima e sui chioschi delle spiagge libere. Controlli, tutt’oggi in fase di completamento, che hanno rilevato una serie di interventi edilizi abusivi per i quali sono stati emanati da una parte le ingiunzioni di demolizione di segnalazione alla magistratura inquirente, dall’altra sono state avviate diverse procedure di revoca delle concessioni mentre altre ancora arriveranno in seguito.

L’attenzione della nostra amministrazione al litorale e, in particolare, all’elaborazione del Piano di Utilizzazione degli Arenili (PUA), strumento urbanistico per ridisegnarne l’assetto, è stata alta sin da subito. il PUA si impernia su 5 direttrici fondamentali: valorizzare le spiagge libere; tutelare gli edifici storici; apertura dei corridoi verso il mare; consentire la visuale verso il mare; fornire strutture con servizi, dal lungomuro al mare. L’obiettivo è di approvare, attraverso un percorso partecipato, il nuovo PUA in Assemblea Capitolina in tempi rapidi e poter indire le gare che consentiranno di avere finalmente sia i servizi indispensabili alla balneazione sia gli altri (bar, noleggio attrezzature da spiaggia, ecc.) ma nel pieno rispetto della legge.

Ecco perché nel corso dei mesi di Marzo e Aprile sono stati abbattuti gli otto chioschi del litorale di ponente. A complicare la situazione, l’impossibilità da parte dell’amministrazione di assegnare Concessioni Demaniali Marittime per la gestione delle spiagge libere in quanto la quota di arenile di propria competenza riservata alle spiagge libere è molto meno del 50%, che è la soglia minima stabilita dalla Legge Regionale 26 Giugno 2015 n. 8 per il rilascio delle concessioni.

Nel frattempo, il Municipio X assicurerà sulle spiagge libere non affidate in Concessione Demaniale Marittima i servizi indispensabili alla balneazione quali il salvataggio a mare, la pulizia dell’arenile, i servizi igienici, le dotazione di acqua potabile, le docce, le zone d’ombra e le passerelle per le persone con disabilità. Non sarà semplice ma siamo determinati ad andare fino in fondo per il rilancio del litorale romano sotto il segno della legalità e del decoro.

ZEUS

NUMERO 238

16

APRiLE 2018


X MUNICIPIO, ANCORA STRADE AL BUIO Via di Acilia e via Usellini sono solo due delle vie prive di illuminazione. A rischio pedoni e autovetture di Carlo D’Amore

Ancora diversi gli episodi di buio totale. Quando cala il sole le

strade restano nell’ombra. Le luci pubbliche sono spente e la paura dei residenti sale. Tratti importanti di quartieri sembrano zone disabitate. Nel X Municipio si continua a verificare il solito problema da diverso tempo. Già l’anno scorso per più volte, Ostia ha visto molte delle sue strade, come via delle Baleniere, rimanere nel buio al calare della notte. Le segnalazioni erano state inviate e i guasti riparati, eppure sembra che il problema sia difficile da risolvere e che anzi, si sposti da una via all’altra del nostro municipio. Pochi giorni fa infatti, una porzione di Viale dei Romagnoli non era illuminata dai lampioni nella sera. Ma questo è solo un esempio di una situazione che si ripresenta ormai troppo frequentemente. i black-out delle strade non finiscono col passare del tempo. Oltre agli episodi sporadici di malfunzionamento, ci sono delle vie per cui l’illuminazione notturna non è proprio prevista, ne è esempio Via di Acilia, nel tratto finale di collegamento con la Cristoforo Colombo dove a far luce sono solo alcuni faretti posizionati sopra i cartelloni pubblicitari, o è insufficiente, come Via Gian Filippo Usellini, nella porzione

che unisce i quartieri di Axa e Malafede. Anche se in queste zone non sono presenti abitazioni, il pericolo rimane. infatti sono due strade che ormai sono percorse assiduamente tutte le ore del giorno. Quando cala il buio, sono dunque i fari delle auto che le attraversano ad illuminare la strada, ma non abbastanza da permettere un passaggio sicuro. Bisogna considerare due rischi principali: il primo è dato dal dissesto del manto stradale e via di Acilia ne è purtroppo un esempio eloquente, che potrebbe recare danni al mezzo. il secondo è l’attraversamento di pedoni in condizioni di scarsa visibilità, opzione che per lo più interessa Via Gian Filippo Usellini nel tratto descritto. Per evitare il rischio di incidenti causati anche dalla difficoltà di vedere le buche presenti sull’asfalto occorre, quindi, una manutenzione efficiente nelle strade in cui si verificano i blackout. Nelle due situazioni di via di Acilia e di via Gian Filippo Usellini si attende un impianto adeguato che colmi le zone d’ombra. Fino a che la situazione rimarrà questa, è bene prestare attenzione nel percorrere queste strade.

DISCARICA NELLA PINETA DELLE ACQUE ROSSE Il Consigliere del X Franco De Donno (Laboratorio Civico) denuncia le condizioni della pineta: necessaria una bonifica di Federico Trapani

La pineta delle Acque Rosse,

la struttura.

situata in via delle Azzorre in zona Ostia, versa in condizioni disastrose: un luogo nel quale si dovrebbe respirare aria pura si è trasformato in una vera e propria discarica a cielo aperto. Dopo numerose segnalazioni da parte dei frequentatori della pineta, il Consigliere del X Municpio e rappresentante della Lista Laboratorio civico Franco De Donno ha effettuato un sopralluogo sul posto. Nel corso dell’ispezione sono emersi dati allarmanti circa il degrado in cui versa il luogo: rifiuti di ogni genere che rendono l’aria irrespirabile e costituiscono un pericolo notevole per l’ambiente, nonché per la salute dei cittadini. Sembra molto concreta l’ipotesi che i furgoni entrino nell’area durante la notte, scaricando materiali di risulta. inoltre nelle discariche sono stati rinvenuti anche diversi lastroni di amianto, materiale altamente inquinabile, pericolosissimo per la salute. Ad aggravare ulteriormente la situazione è l’ipotesi concreta che il territorio venga attraversato frequentemente da automobili le quali, passando sopra le radici degli alberi, ne indebolirebbero NUMERO 238

La pineta delle Acque Rosse appartiene alla riserva naturale statale del litorale romano, pertanto dovrebbe essere sottoposta a costanti controlli per tutelarla da pericoli del genere; cosa che, purtroppo, al momento non avviene. E, cosa ben peggiore, il mancato controllo fa sì che eventuali violazioni rimangano impunite, con il rischio concreto che si verifichino all’infinito. La drammatica situazione della pineta non poteva lasciar indifferente De Donno, il quale ha chiesto con urgenza una bonifica del luogo e controlli frequenti per prevenire le violazioni. Purtroppo il problema dell’inquinamento non è certo nuovo alle aree del X Municipio; sarebbe opportuno che le amministrazioni prendano i dovuti provvedimenti atti a fronteggiare questa piaga, in modo tale da salvaguardare le aree verdi del nostro territorio. Così come sarebbe opportuno che anche i cittadini stessi collaborino in vista del raggiungimento di tale scopo, evitando di trasformare questi angoli di paradiso in un vero e proprio inferno.

17

APRiLE 2018

ZEUS


DRAGAGGIO DEL CANALE DEI PESCATORI Ruspe al lavoro alla foce del Canale, ma non si hanno ancora notizie circa il trasferimento del colle di sabbia presente sulla banchina di Federico Trapani

Sono ufficialmente ripresi i la-

Un altro problema è legato al riutilizzo del natante-draga acquistato in precedenza dall’amministrazione Vizzani per il dragaggio del Canale, attualmente fuori uso. La iSiS GEMiNiANA -questo il nome del natante- è stata costruita appositamente per fronteggiare il fenomeno dell’insabbiamento del Canale.

vori di dragaggio per liberare i fondali della foce del Canale dei Pescatori: le ruspe sono al lavoro per riportare l’acqua a due metri e mezzo di profondità, in modo tale da consentire la navigazione delle imbarcazioni ormeggiate nel Porticciolo o lungo le banchine. Le mareggiate dei giorni scorsi avevano di nuovo ostruito lo sbocco in mare, pertanto si è reso necessario un tempestivo intervento per riversare la sabbia oltre il molo. Tuttavia, mentre le operazioni di dragaggio sembrano procedere regolarmente, resta ancora aperta la questione circa il trasferimento della sabbia già dragata nel corso dei precedenti interventi. infatti, visti i problemi legati all’erosione della costa del litorale ostiense, l’Arpa Lazio e la Regione Lazio hanno autorizzato i lavori di trasferimento del cumulo di sabbia presente sulla banchina nei pressi dello stabilimento balneare La vecchia pineta, area colpita in particolar modo dall’erosione. Nonostante ciò non si hanno ancora notizie riguardo i tempi entro i quali la sabbia verrà rimossa; e il rischio che il vento riversi la sabbia in acqua, vanificando i lavori fin qui effettuati, appare molto concreto.

Tuttavia è stato rilevato che l’imbarcazione è stata ferma per quasi dieci anni in un cantiere nautico di Fiumicino, dopo di chè, nel 2012, è andata fuori uso per rottura dopo appena poche ore di funzionamento; da allora non è stata più riparata. Attualmente la Commissione Controllo e Garanzia di Roma Capitale sta valutando la convenienza economica del ripristino del natantedraga. insomma la strada per risolvere in maniera definitiva il problema dell’insabbiamento del Canale dei Pescatori appare ancora lunga. La speranza dei diportisti che, con la bella stagione ormai alle porte, sperano di navigare nelle acque di Ostia è quella di una risoluzione definitiva del problema da parte delle amministrazioni. Sperando che ciò avvenga nel minor tempo possibile.

ELICOTTERO PER GLI INCENDI A CASTEL FUSANO In caso di fiamme il mezzo potrebbe garantire un intervento immediato ed efficace in ogni angolo della pineta. Ma per ora è solo un’ipotesi di Federico Trapani

La bella stagione è ormai alle porte: ormai mancano appena un

paio di mesi all’inizio dell’estate 2018; tra poco le spiagge del litorale ostiense torneranno ad essere popolate da residenti e turisti. Ma l’arrivo dell’estate significa anche un’altra cosa: il ritorno della minaccia degli incendi, fenomeno che soprattutto in questo periodo dell’anno si verifica purtroppo molto frequentemente. Basti pensare a quanto accaduto lo scorso anno: quasi tutta la pineta di Castel Fusano è stata devastata dagli incendi, che hanno arrecato un danno permanente a gran parte della flora e della fauna locale. Pertanto il X Municipio sta studiando le soluzioni adeguate per evitare che un simile disastro si ripeta.

Una valida proposta è stata avanzata dal consigliere del Partito Democratico Athos De Luca, il quale ha sottolineato l’esigenza di posizionare un elicottero fisso in pineta: infatti l’elicottero è l’unico mezzo che possa garantire un intervento tempestivo di spegnimento dei focolai segnalati dalla rete di video sorveglianza, evitando in tal modo che l’incendio si propaghi e causi

ZEUS

NUMERO 238

danni ben più gravi. Altri mezzi non possono garantire lo stesso risultato: i veicoli a ruote possono infatti incontrare alcuni ostacoli al loro arrivo, come ad esempio dei tronchi di alberi posizionati sui percorsi interni, che bloccherebbero ogni tentativo di intervento e rallenterebbero molto le operazioni di spegnimento dell’incendio. La pineta di Castel Fusano è un patrimonio di inestimabile valore del X Municipio, pertanto andrebbe sottoposta a tutela; i danni dello scorso anno ne hanno causato la quasi totale distruzione e dovranno passare molti anni prima che la pineta torni ad essere quella di una volta; sempre che prima qualcuno non torni a completare l’opera di distruzione. il PD ha preparato una risoluzione per il prossimo consiglio per sottoporre la questione di fronte a Roma Capitale, alla Protezione civile regionale, al Ministero dell’Ambiente e al Prefetto. Una battaglia per una giusta causa, che si spera venga accolta dalle autorità competenti per salvaguardare ciò che è rimasto di questo angolo di paradiso.

18

APRiLE 2018


TORNANO I CASSONETTI GIALLI Cambia la modalità di raccolta degli abiti usati che saranno venduti, recuperati o smaltiti regolarmente di Paola Gaspardis

in tutta la Capitale sono stati posizionati nuovamente i casso-

netti gialli, deputati alla raccolta degli indumenti usati. La novità sta nel fatto che l’abbigliamento raccolto non verrà dato in beneficenza, bensì venduto per far sì che questo servizio risulti a costo zero per la collettività. Cassonetti proposti in una nuova veste strutturale che riduce drasticamente lo spazio di accesso all’interno del contenitore, in modo da dissuadere eventuali furti.

Sono 1.800 cassonetti di proprietà dell’AMA, di cui 1500 a disposizione dislocati nei vari quartieri, i restanti tenuti come scorta. Chi volesse conoscerne l’ubicazione esatta può consultare il sito dell’AMA dove si può individuare esattamente questo servizio sulla mappa della città, alla sezione rifiuti ingombranti e particolari. Un servizio sospeso nel 2015 a causa delle infiltrazioni criminali che erano riuscite ad impossessarsi di un meccanismo sociale a scopo caritatevole facendone un business. Per questo motivo è stato deciso che il servizio dovesse essere disgiunto dall’obiettivo benefico e divenire uno strumento a favore della cittadinanza. Due specifiche gare di appalto hanno stabilito chi dovrà occuparsi del ritiro e dello smaltimento; due società distinte: la prima che si occupa del solo recupero dietro compenso, la seconda che sarà libera di rivendere gli abiti o direttamente sul mercato o a quell’industria che tratta i residui dell’abbigliamento, in modo che il guadagno di questo mecca-

nismo ripaghi completamente l’impegno dell’AMA per risultare, così, gratuito per la cittadinanza. La corretta gestione dell’abbigliamento destinato altrimenti alla discarica fa sì che venga drasticamente ridotto l’impatto ambientale legato allo smaltimento e relativa produzione dei gas serra, per non parlare dell’abbattimento dei processi di produzione di nuovo abbigliamento laddove i vestiti usati non possano tornare in circolazione. Per chi volesse proseguire, invece, nella pratica di aiutare i meno fortunati resta sempre la possibilità della donazione attraverso gli enti benefici, parrocchie o i nuovi canali presenti sui social.

NOVITà

ZEUS

NUMERO 238

22

APRiLE 2018


AAA CERCASI VOLONTARI CRI La Croce Rossa Italiana cerca persone disposte a collaborare dal sanitario al sociale, passando per attività di promozione e volontariato di Pamela Preschern

Altruismo, condivisione dei valori dell’Associazione e dispo-

nibilità di tempo, anche minima. Sono questi i requisiti che la CRi richiede a quanti sono interessati a supportare i tanti progetti sul territorio. Nel nostro municipio lo scorso mese è partito un corso di formazione base per volontari della Croce Rossa. Le lezioni si sono articolate in una decina di incontri: alcune si sono tenute in orario serale, altre, durante il week-end, di mattina, per un totale di 22 ore. Alle lezioni è seguito un esame finale con una prova scritta seguita da una pratica. Qualche giorno prima dell’inizio del corso, il comitato X ha tenuto una mattinata informativa per offrire ai potenziali interessati una panoramica dell’Associazione, delle iniziative attive nel X Municipio, comunicare il calendario delle lezioni e raccogliere le registrazioni. La formazione in aula ha previsto un ampio programma vario. Sono state fornite nozioni teoriche riguardanti: la storia, i principi e le strutture del Movimento internazionale Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, di cui la Croce Rossa italiana fa parte; i fondamenti del diritto internazionale umanitario; gli obiettivi della Strategia 2020. A questi si sono aggiunte informazioni sulla gestione del primo soccorso ed esercitazioni pratiche condotte sotto la supervisione di un medico. La CRi, parte integrante della più grande organizzazione umanitaria del mondo, negli ultimi anni ha subito una vera e propria rivoluzione. Nel 2012, grazie all’impegno di alcuni volontari del comitato provinciale di Catania, è nato un progetto

SM Immobiliare

volto ad aumentare l’efficienza, la trasparenza e la semplicità nella gestione del personale e dei mezzi. Si tratta di GAiA (Gestione avanzata e integrata dell’anagrafica) una piattaforma web a cui collaborano volontari di tutta italia e disponibile al seguente indirizzo: gaia.cri.it. Con un’interfaccia di facile consultazione, offre agli utenti e aspiranti volontari la possibilità di inserire informazioni personali, visualizzare il calendario dei corsi attivi e futuri e le sedi della CRi. Se interessati a contribuire alle attività della CRi si consiglia di monitorare regolarmente la pagina web di GAiA: il numero di posti per ogni corso è limitato e, anche qui vale il principio p ͞ rimo arrivato, primo servito͟! il prossimo corso in programma nel X Municipio dovrebbe essere organizzato nei mesi di settembre o ottobre, vi consigliamo di consultare il sito della Croce Rossa per prenotare il vostro posto ed entrare a far parte di questa grande organizzazione.

di Stefania Molinari

AXA - ROMA - Via Euripide, 12 - Tel. Fax 06 523.64.779 www.sm-immobiliare.it - smimmobiliare.sm@libero.it

I NOSTRI IMMOBILI SU WWW.SM-IMMOBILIARE.IT VALUTAZIONE IMMOBILE GRATUITA ASSISTENZA PROFESSIONALE FINO ALL’ATTO DI COMPRAVENDITA IN SEDE: Notaio Tecnico per pratiche urbanistiche e catastali APE (Attestato di Prestazione Energetica) Visure ipotecarie e catastali Recupero planimetrie

SI SVOLGONO PRATICHE PER: affrancazione dal prezzo massimo di cessione trasformazione diritto di superficie in proprietà Preventivi per ristrutturazione gratuiti

Con noi contratto di locazione protetto da

ZEUS

NUMERO 238

24

APRiLE 2018


tel/fax 06 303.65.244

2018


CONSORZIO CASALPALOCCO info@consorziocasalpalocco.it | consorziocasalpalocco@pec.it Via di Casalpalocco, 87/89 | Tel. 06 50912000 - Fax 06 86983186 Orari: LUN-MER-VEN 9.00 - 12.30 e 15.00 - 17.00 MAR-GIO 9.00 - 12.30 | SAB 9.00 - 12.00

aggIoRnamentI sulle attIvItà In CoRso Lavori di manutenzione del mese. Da questo numero di

Zeus iniziamo a fornire una informazione aggiuntiva nell’ambito di questo aggiornamento mensile sulle attività del Consorzio. Forniremo cioè un elenco delle manutenzioni e lavorazioni programmate per il personale operaio. Ovviamente, se interverranno emergenze che ci costringeranno ad impiegare gli operai in altre attività, alcuni dei lavori elencati dovranno essere posticipati al mese successivo. Per questo mese di aprile, sono stati programmati i lavori che seguono: a) il completamento del lavoro di riparazioni dell’impianto di irrigazione sull’aiuola di Via Alessandro Magno all’altezza di Via Solone. Si tratta di un lavoro complesso per la sostituzione di un raccordo tra due tratti di tubazione irrigua che sono diversi tra loro per diametro ed anche di diversa composizione ovvero un tratto in eternit e uno in acciaio. b) analogo intervento su un’altra sostituzione di giuntura - che sono gli elementi quelli più soggetti a rottura - tra due altri importanti tratti di tubazione irrigua interrata nell’aiuola di Via Gorgia di Leontini all’altezza di Via Demostene; c) rifacimento del manto di asfalto dell’intero tratto di marciapiede del lato consortile di Via Senofane insieme ad alcune rampe per l’accesso ai disabili allo stesso marciapiede; d) Rifacimento dell’asfalto ammalorato dal pino presente sul tratto finale che sfocia su Viale A. Magno (lato Colombo) di Via Erodoto; e) rifacimento manto stradale per dissesto provocato da un pino del tratto all’altezza del n. 3 di Via Tucidide; f) sistemazione dei cigli dissestati da radici di olmi in alcuni tratti di strada di Via Amipsia e della piazzetta della stessa strada; g) eventuali interventi di pulizia tramite la spazzatrice in caso il servizio dell’AMA dovesse creare situazioni di degrado o di pericolo. Invito a registrarsi sul nuovo sito. Come vi abbiamo comu-

ZEUS

NUMERO 238

nicato all’interno della raccomandata di convocazione dell’Assemblea, a causa del cambiamento del precedente gestore abbiamo dovuto cambiare anche l’indirizzo del sito web consortile che ora è: www.consorziocasalpalocco.it. Abbiamo così utilizzato questa occasione per rendere più agevole ai Consorziati l’accesso ai suoi contenuti che abbiamo riorganizzato in modo più razionale. Vi invitiamo pertanto a registrarvi utilizzando il codice già comunicatovi in modo da consentirci di fornirvi delle informazioni e aggiornamenti in modo più completo e tempestivo. Richiesta di domiciliazione mensile fino al 30 aprile. Ricordiamo che il prossimo bollettino MAV con scadenza 20 maggio sarà quadrimestrale. Questo vuol dire che il suo totale è pari a due precedente bimestri. Per questo motivo raccomandiamo a tutti quelli che desiderano pagare importi periodici minori di richiedere entro la fine di aprile la domiciliazione bancaria o postale con addebito mensile. Allo scopo quale ulteriore informazione e conferma è stata inviata a tutti una lettera con questa raccomandazione e il modulo di adesione il quale ripetiamo, deve essere compiulato e presentato alla segreteria del Consorzio entro il 30 aprile per interromperre la spedizione del prossimo bollettino MAV e iniziare a usufruire dell’addebito mensile tramite la domiciliazione. Calendari 2018 turni acqua irrigua e disinfestazione. Prodotti e pubblicati su questo numero di Zeus i due calendari dei turni dell’acqua irrigua e della disinfestazione. Relativamente alla disinfestazione raccomandiamo a tutti di fare la propria parte in particolare per quanto riguarda la prevenzione. “Una parte” prevista - anzi richiesta - dall’Ordinanza annuale emessa dal Sindaco sull’argomento e di cui vi invieremo copia tramite il sito appena verrà pubblicata. Il Consiglio di Amministrazione

26

APRiLE 2018


NUMERO 238

27

APRiLE 2018

ZEUS


OSTIA: NASCE ANFFAS ROMA LITORALE La fondazione è nata in occasione dei 60 anni di Anffas onlus di Flavia Pozzi

il 28 marzo 2018, in occasione dell’anni-

versario per i 60 anni di Anffas onlus, è nata la fondazione Anffas Roma Litorale. La sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi, che ha presenziato alla costituente della Fondazione, ha letto personalmente l’atto di nascita dell’organizzazione che, come ha specificato lei stessa, dovrà scrivere il futuro per le persone con disabilità intellettiva e/o relazionale ovvero cognitive e/o comportamentali in ambiti territoriali ben più ampi di quelli locali, portando avanti i valori assoluti di Anffas. Su Facebook la Sindaca ha dichiarato di aver avuto il duplice onore di ospitare un’associazione che con serietà e dedizione ha sempre sostenuto le persone con disabilità e i loro familiari e di celebrare allo stesso tempo la costituente della Fondazione Anffas Roma Litorale. inoltre ha sottolineato l’importanza e la necessità di una sinergia tra l’associazione e l’amministrazione capitolina, il cui compito deve essere quello di semplificare la vita di chi dedica la propria agli altri, supportando tutte le attività e i percorsi che verranno da essi intrapresi. inoltre ha dichiarato di aver avuto modo di conoscere Anffas personalmente in una precedente visita ad Ostia e di esser rimasta positivamente impressionata di fronte all’incredibile passione, dedizione e forza con la quale queste persone portano avanti la loro attività.

All’iniziativa hanno preso parte anche la Presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo e il capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara. La Di Pillo ha affermato che parlare di Anffas e di Anffas Ostia è per lei sempre una grande emozione. inoltre ha affermato di essere onorata di avere nel suo territorio un’associazione virtuosa come Anffas Ostia dedita all’integrazione e l’autonomia di ragazzi con disabilità intellettiva. il presidente di Anffas Ostia ilde Plateroti ha spiegato che con la nascita della nuova fondazione verranno affrontate nuove sfide che porteranno al raggiungimento di nuovi traguardi in tema di disabilità. La giornata è terminata con la lettura da parte di rappresentanti di Anffas Ostia dei propri “desiderata”, la presentazione del premio assegnato da Farmindustria ad Anffas Ostia quale miglior ente non profit per l’assistenza domiciliare e la presentazione del nuovo jingle della fondazione Anffas Roma Litorale. All’evento erano presenti anche il disability manager di Roma Capitale Andrea Venuto, l’assessore alle politiche sociali del X Municipio Germana Paoletti, per la Asl Roma 3 la dottoressa Carla Scarfagna, in rappresentanza di Farmindustria, la dottoressa Mariangela Focacci, il responsabile del terzo settore Lazio-Roma della Uil Pietro Bardoscia ed il Siulp della Polizia di Stato.

CINEMA TEATRO SAN TIMOTEO Cinema Teatro San Timoteo - Via Apelle, 1 Casalpalocco (Roma) Tel. 06.50916710 - www.cineteatrosantimoteo.com

G

iovedì 3 maggio 21.15 - sabato 5 maggio 16.30 oRe 15:17 attaCCo al tReno di Clint Eastwood con Anthony Sadler, Alek Skarlatos, Spencer Stone sabato 5 maggio 21.15 - Domenica 6 maggio 16.30/21.15 Il FIlo nasCosto di Paul Thomas Anderson con Daniel Day-Lewis, Lesley Manville, Vicky Krieps giovedì 10 maggio 21.15 - sabato 12 maggio 16.30 maRIa maDDalena di Garth Davis con Rooney Mara, Joaquin Phoenix, Ariane Labed sabato 12 maggio 21.15 - Domenica 13 maggio 16.30/21.15 Io C’È di Alessandro Aronadio con Edoardo Leo, Margherita Buy, Giuseppe Battiston giovedì 17 maggio 21.15 - sabato 19 maggio 16.30 tonYa di Craig Gillespie con Margot Robbie, Sebastian Stan, Allison Janney sabato 19 maggio 21.15 - Domenica 20 maggio 16.30/21.15 Il mIsteRo DI DonalD C. di James Marsh con Colin Firth, Rachel Weisz, David Thewlis

ZEUS

NUMERO 238

giovedì 24 maggio 21.15 - sabato 26 maggio 16.30 l’ultImo vIaggIo di Nick Baker-Monteys con Jürgen Prochnow, Petra Schmidt-Schaller sabato 26 maggio 21.15 - Domenica 27 maggio 16.30/21.15 BoB e maRYs di Francesco Prisco con Rocco Papaleo, Laura Morante, Massimiliano Gallo giovedì 31 maggio 21.15 - sabato 2 giugno 16.30 suCCeDe di Francesca Mazzoleni con Margherita Morchio, Matteo Oscar Giuggioli sabato 2 giugno 21.15 - Domenica 3 giugno 16.30/21.15 (RIPoso per Festa PaRRoCCHIale) giovedì 7 giugno 21.15 - sabato 9 giugno 16.30 CHaRleY tHomPson di Andrew Haigh con Charlie Plummer, Chloë Sevigny, Steve Buscemi sabato 9 giugno 21.15 - Domenica 10 giugno 16.30/21.15 a Casa tuttI Bene di Gabriele Muccino con Stefano Accorsi, Carolina Crescentini, Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini

28

APRiLE 2018


L’ANGOLO DELLE ADOZIONI DEL CUORE dal rifugio del X Municipio Per info e adozioni: Marcella 329 2912757 - marcellacucciolissimi@gmail.com di Paola Gaspardis

Villa Andreina, il rifugio del X municipio, continua ad ospitare

i 30 cani frutto del sequestro di cui si è parlato nello scorso numero e l’angolo delle adozioni del cuore vuole segnalare alla generosità dei lettori, ancora una volta, queste povere creature salvate dal contesto di estremo degrado in cui hanno vissuto segregate e in condizioni che ne hanno messo a rischio la sopravvivenza.

Due esemplari, entrambi di sette anni, con la dolcezza dipinta negli occhi, velata però da tanta tristezza. Sono tutti e due molto buoni, sia con le persone che con gli altri cani.

NUMERO 238

29

lIllo è di taglia piccola, di circa 7/8 kg, ama farsi fare le coccole e ricambiarle, ma è molto timido.

CICo, invece, è più sicuro di sé ed è molto vivace. Per le visite alla struttura di Villa Andreina ogni giovedì dalle ore 15.00 al tramonto, su appuntamento tutti i giorni esclusa la domenica (sono esclusi i giorni di pioggia).

APRiLE 2018

ZEUS


SCHEGGE DI NERA La rubrica di Zeus che propone in rassegna i fatti principali di cronaca nera del X Municipio di Federico Trapani

O

stia - 14 marzo nascondeva in casa tre pistole e la droga: in manette Nel corso di un blitz in zona Ostia Ponente, i Carabinieri hanno perquisito l’abitazione di un uomo di 63 anni, con precedenti per spaccio e reati contro il patrimonio. Le forze dell’ordine hanno rilevato oltre mezzo chilo di cocaina e tre pistole, una delle quali potrebbe essere quella che ha gambizzato un uomo nella serata del 9 marzo. L’uomo è stato arrestato con le accuse di ricettazione e detenzione illecita di armi da sparo. Le pistole saranno sottoposte alle verifiche comparative di tipo balistico per verificare se siano state recentemente utilizzate. acilia - 15 marzo Rapinavano negozi e passanti, catturata baby gang Da qualche mese si erano resi protagonisti di rapine ai danni di negozi, minimarket appartenenti a famiglie bengalesi. A porre fine ai misfatti di una baby gang di Acilia sono state le indagini della Polizia, che hanno portato all’arresto di cinque minorenni. i ragazzi dovranno rispondere del reato di rapina aggravata dall’uso di arma da taglio e di arma impropria. Tre di loro, due 15enni e un 17enne, sono stati collocati presso una comunità; per gli altri due, entrambi 15enni, è stata disposta la misura della permanenza in casa. ostia - 16 marzo In possesso di droga mentre scende dal bus: corriere finisce in manette È accaduto in piazza Gasparri a Ostia. Un uomo di 50 anni, con precedenti penali, è stato bloccato dai Carabinieri mentre scendeva dal bus della linea 01 di Ostia. L’uomo trasportava un grosso borsone a tracolla. L’ingombro della borsa ha insospettito le forze dell’ordine, che hanno perquisito l’uomo. All’interno dell’oggetto sono stati rinvenuti oltre 15 kg di hashish, già divisi in panetti. il corriere è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e la droga è stata sequestrata. Casalpalocco - 20 marzo tentano il furto in una villa... ma scatta l’antifurto È accaduto in via Melanippide alle ore 16. Una coppia di zingari, una ragazza e un giovane, ha tentato di svaligiare un villino dopo aver forzato una finestra. i due non si sono però accorti di aver fatto scattare l’antifurto silenzioso collegato via telefono alla centrale dei Carabinieri. All’arrivo delle forze dell’ordine, la ragazza è riuscita a darsi alla fuga, mentre il giovane, di 16 anni, è stato bloccato e trovato in possesso della refurtiva: gioielli, orologi, elettrodomestici. il rom è stato accompagnato al centro di accoglienza minorile di via Virginia Agnelli, mentre i Carabinieri stanno tentando di risalire alla complice tramite le immagini video del sistema antifurto. ostia - 22 marzo anziane derubate da scippatore in bicicletta denunciato dai Carabinieri È accaduto in zona Ostia Ponente. Un tunisino di 32 anni a bordo di una bicicletta ha derubato due anziane signore delle loro borse, prima in via Marino Fasan e poi in via dell’Appagliatore. L’uomo, con precedenti penali, è stato rintracciato dai Carabinieri e denunciato a piede libero. La refurtiva è stata recuperata e restituita alle legittime proprietarie. ostia - 24 marzo Rapina la farmacia di cui era cliente, riconosciuto dalla voce È accaduto in una farmacia di Ostia. Un uomo di 42 anni è entrato all’interno del negozio con il volto coperto da sciarpa e cappello e ha minacciato la cassiera con un grosso cacciavite. La dipendente si è rifugiata nel retrobottega, mentre il rapinatore ha portato via l’intera cassa ed è fuggito a bordo di un’auto. Ma la farmacista ha riconosciuto l’uomo dalla voce. Grazie alla sua testimonianza e alla descrizione dettagliata della vettura con la quale il malvivente si è dato alla fuga, la Polizia è riuscita a rintracciare l’uomo e a condurlo in arresto. ostia - 25 marzo svaligiati negozi del mercato coperto di via Zerbi: la polizia indaga

ZEUS

NUMERO 238

il mercato coperto di via Zerbi, in zona Ostia, preso di mira dai ladri. i titolari dei banchi del mercato hanno trovato le serrande dei negozi sollevate e divelte. Allertati da diverse chiamate al numero unico 112, sul posto sono giunti i Carabinieri di Ostia, che hanno avviato le dovute indagini per risalire ai responsabili. ostia - 26 marzo Rubano una borsa e tentano di prelevare con la carta: arrestati Nel corso di un blitz sul territorio, i Carabinieri della stazione di Ostia Antica hanno notato tre uomini, due dei quali con precedenti penali, mentre cercavano di effettuare un prelievo presso lo sportello bancomat dell’ufficio postale di Ostia Antica. Si tratta di due cittadini cileni, di 27 e 30 anni, e di un romano di 24 anni. Alla vista delle forze dell’ordine, i malviventi hanno cercato di allontanarsi ma sono stati bloccati e perquisiti: gli uomini sono stati trovati in possesso di una borsa contenente documenti e oggetti personali di una donna che poche ore prima ne aveva denunciato la scomparsa. Gli uomini sono stati condotti in arresto, la carta bancomat è stata sequestrata e la borsa è stata restituita alla legittima proprietaria. ostia - 30 marzo tenta di uccidere la sorella con un coltello, in manette Un uomo di 63 anni, con precedenti penali, ha sferrato una coltellata sul fianco della sorella 58enne, sfiorandole un rene. Allertati da una chiamata i Carabinieri di Ostia sono accorsi immediatamente nell’appartamento di via Alessandro Piola Caselli. Qui hanno trovato l’uomo con il coltello in mano che tentava di procurare altre ferite alla sorella. L’accoltellatore è stato disarmato e condotto in arresto: dovrà rispondere del reato di maltrattamenti contro familiari e lesioni personali. La donna, che ha dichiarato di avere già subito aggressioni simili in passato, è dovuta ricorrere alle cure mediche presso l’ospedale Grassi di Ostia: per lei sono previsti 15 giorni di prognosi, salvo complicazioni. acilia - 31 marzo truffa dello specchietto, tentano di raggirare un automobilista Un 33enne e un 60enne, specializzati nella cosiddetta “truffa dello specchietto”, hanno tentato di raggirare un automobilista. i due truffatori hanno simulato il danneggiamento dello specchietto della propria auto, incolpando l’uomo di quanto accaduto e chiedendo 100 euro a titolo di risarcimento. L’automobilista, insospettito, non si è lasciato raggirare e si è rivolto ai Carabinieri. Le forze dell’ordine hanno fatto visionare al cittadino una serie di foto, dalle quali è riuscito a riconoscere i due malviventi, per i quali è scattata la denuncia in stato di libertà. ostia - 2 aprile nascondevano la droga nel portaoggetti: in arresto Dopo vari servizi di pedinamento, i Carabinieri di Ostia hanno fermato due pregiudicati all’interno della propria auto. i due uomini sono stati perquisiti e trovati in possesso di alcune dosi di droga, nascoste all’interno di un portaoggetti. Successivamente le forze dell’ordine hanno messo a soqquadro l’abitazione dei malviventi: è stato rinvenuto oltre mezzo chilo di cocaina, il materiale per confezionale le dosi e 3000 euro in contanti, frutto dell’attività illecita. i due uomini sono stati condotti in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. ostia - 6 aprile ubriachi disturbano clienti di un bar e aggrediscono i Carabinieri Due uomini, ubriachi e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, hanno dato in escandescenza, disturbando clienti e dipendenti del locale. All’arrivo dei Carabinieri, intervenuti dopo la segnalazione, i due malviventi si sono scagliati contro le forze dell’ordine e hanno tentato di darsi alla fuga. i Carabinieri sono riusciti a bloccare gli uomini: uno di loro è stato trovato in possesso di una dose di cocaina. i due sono stati arrestati con l’accusa di aggressione ai danni di Pubblico Ufficiale.

30

APRiLE 2018


LAZIO PRIDE AD OSTIA La comunità gay sfilerà lungo le vie del litorale romano il prossimo luglio di Flavia Pozzi

Si svolgerà ad Ostia il 14 Luglio 2018 la terza edizione del Lazio

Pride, la manifestazione che celebra i diritti, la tutela e l’orgoglio delle persone LGBTi (Lesbiche, Gay, Bisex, Trans e intersex). È stato deciso il 22 marzo 2018 dal comitato Lazio Pride. A giustificare la scelta del luogo le caratteristiche socio-politiche del territorio di Ostia, definito come il più idoneo ad ospitare l’evento, ed il sostegno ricevuto da parte delle istituzioni. Gli altri comuni candidati ad ospitare la manifestazione erano Fiumicino, Guidonia e Latina. Proprio a Latina si sono svolte le prime due edizioni del Lazio Pride nel 2016 e nel 2017. Ancora una volta la comunità gay sfilerà lungo le vie del litorale romano affinché i propri diritti e la propria integrità non cadano vittima della discriminazione talvolta operata da parte delle istituzioni, spesso sorde di fronte alla loro richiesta di affermazione, e per ottenere una maggiore integrazione a livello sociale, scolastico e lavorativo. Gli organizzatori si aspettano un sostegno da parte di tutti i comuni del litorale romano, da Latina a Viterbo, da Rieti a Frosinone, per conferire maggior rilievo all’evento in un territorio spesso dimenticato. Un sostegno da intendersi anche a livello economico per coprire gli elevati costi che l’evento richiederà a livello tecnico, ossia: costi per il service per il montaggio palco, autorizzazioni per la SiAE, ambulanze e sicurezza, location e stand, autobus dalle altre città per poter partecipare, costi di comunicazione per far conoscere la manifestazione. Sotto tutti gli altri aspetti la manifestazione avrà carattere di volontariato.

NUMERO 238

Sempre a Roma nella giornata del 9 giugno 2018 si terrà il Roma Pride. Così la capitale romana si ritroverà ad ospitare due volte lo stesso evento in poco più di un mese. Vi prenderanno parte varie associazioni, artisti di rilievo e personaggi del mondo dello spettacolo, come era già avvenuto nelle precedenti edizioni. il 24 giugno 2017 l’evento svoltosi a Latina aveva visto la partecipazione di Roberto Casalino, autore e cantante di numerosi testi di successo, e di Tiziano Ferro, originario della città, che aveva già sostenuto l’iniziativa anche l’anno precedente, il 25 giugno 2016, con un video. Era intervenuto sul palco anche Emanuele Mauti, difensore della Latina Pallanuoto e volto noto di Uomini e Donne, che in quell’occasione aveva ricordato l’importanza dello sport contro le discriminazioni, lanciando la possibilità di un’iniziativa sportiva gay friendly proprio a Latina. Vi avevano aderito anche altri artisti come Giusy Ferreri, Annalisa Scarrone, Manuela Arcuri, Claudia Gerini, la politica Monica Cirinnà e Sonia Ceriola, ex conduttrice di Super 3, comparendo in un videomessaggio rivolto alla comunità gay.

31

APRiLE 2018

ZEUS


INNAMORATI PERSI La compagnia “Espressioni teatrali” in scena al teatro Orione della Redazione

La tavola è apparecchiata per due, le candele sono accese, la

luna e le stelle sono particolarmente luminose, anche le zanzare non si sono fatte vedere per non rovinare quello che si prepara ad essere il più romantico dei tête-à-tête. Non c’è bisogno di essere poliglotti per sapere che un tête-àtête è un incontro a due, no? Allora che c’entra l’arrivo dell’amica di lui, ancora peggio che ci fa il fidanzato di lei!? Ma soprattutto chi è gay, e lui di chi è innamorato di lei o dell’altra? insomma qual è la morale, che in amore bisogna essere sempre sinceri, o che le bugie dette a fin di bene possono essere considerate del tutto innocenti? Una cosa è certa:bisogna disporre di tanti escamotage per far sopravvivere un sentimento, ai continui naufragi della vita quotidiana. note DI RegIa Nella verità di una narrazione leggera e magari a tratti scontata, i quattro protagonisti danno vita ad una girandola di equivoci e di fraintendimenti impossibili, creando un groviglio inestricabile di bugie e mezze verità. Tra mille risate, situazioni imbarazzanti e gag esilaranti, tutti i nodi verranno al pettine e sarà l’amore a trionfare su tutto… O forse no? Sicuramente è uno spettacolo che funziona, leggero ma molto efficace, grazie anche alla bravura dei quattro attori, a detta del numerosissimo pubblico che ci ha seguito in tantissime date

ENGLISH LESSONS

Insegnante madrelingua inglese impartisce lezioni private/conversazione a domicilio PREPARAZIONE PER ESAMI dell’universitàdi Cambridge K.E.T. (Key English Test), P.E.T. (Preliminary English Test) TRADUZIONI ACCURATE Prezzi modici Tel. 333

655.15.38

Dott.ssa

già realizzate. La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante,cioè con lesioni a carico del sistema nervoso centrale. Nella sclerosi multipla si verificano un danno e una perdita di mielina in più aree (da cui il nome «multipla») del sistema nervoso centrale. Numerose evidenze sia cliniche che sperimentali indicano che alla base della SM vi è una reazione del sistema immunitario che scatena un attacco contro la mielina Tale attacco consiste in un processo infiammatorio che colpisce aree circoscritte del sistema nervoso centrale e provoca la distruzione della mielina e delle cellule specializzate, gli oligodendrociti, che la producono. Queste aree di perdita di mielina (o «demielinizzazione») dette anche “placche”, possono essere disseminate ovunque negli emisferi cerebrali, con predilezione per i nervi ottici, il cervelletto e il midollo spinale. Alla base della SM dunque vi è un processo di demielinizzazione che determina danni o perdita della mielina e la formazione di lesioni (placche) che possono evolvere da una fase infiammatoria iniziale a una fase cronica, in cui assumono caratteristiche simili a cicatrici, da cui deriva il termine «sclerosi». Nel mondo si contano circa 2,5-3 milioni di persone con SM, di cui600.000 in Europa e circa 110.000 in italia. La distribuzione della malattia non è uniforme: è più diffusa nelle zone lontane

RIPetIZIonI ognI mateRIa PRePaRaZIone esame DI teRZa meDIa e matuRItà, ReCuPeRo estIvo DeBItI FoRmatIvI a FRequentantI elementaRI, MEDiE, sIno al 5° suPeRIoRe, ognI IstItuto o lICeo, massIma seRIetà e lunga esPeRIenZa, anCHe a DomICIlIo, PREZZi MODiCi

sIlvIa

tel. 06 52.15.617 - 368 75.96.085

Collezionista compra foto, cartoline e libri antichi. 328.59.21.944

RENATA ZILLI

OCULISTA Medico-Chirurgo

Specialista in Terapia e Chirurgia degli Occhi Primario Ospedaliero Idoneo Cell. 338/8629130

Via Alceo 27 • Tel. 06/50913344 • 06/5211786 V.le Cesare Pavese 36 • Tel. 06/5000634

ZEUS

NUMERO 238

32

APRiLE 2018

Falegname italiano, altamente rifinito, esperienza ventennale, effettua lavori artigianali su misura, riparazioni e manutenzioni accurate, arredamento interno-esterno ed infissi, restauro e lucidatura mobili antichi, trattamento antitarlo PREVENTIVI GRATUITI MASSIMA SERIETA Cell. 347 330.30.06


dall’Equatore a clima temperato, in particolare Nord Europa, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Australia del Sud. La prevalenza della malattia al contrario sembra avere una progressiva riduzione con l’avvicinarsi all’Equatore. La SM può esordire a ogni età della vita, ma è diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni e nelle donne, che risultano colpite in numero doppio rispetto agli uomini. La causa, o meglio le cause, sono ancora in parte sconosciute, tuttavia le evidenze scientifiche indicano che la malattia origina da una combinazione di fattori ambientali e fattori genetici, pertanto la SM appartiene al gruppo delle malattie multifattoriali, patologie complesse la cui natura è legata a questa doppia componente. in questi ultimi anni la ricerca ha fatto grandi passi nel chiarire il modo con cui la malattia agisce, permettendo così di arrivare a una diagnosi e a un trattamento precoce che consentono alle persone con SM di mantenere una buona qualità di vita per molti anni. La SM è complessa e imprevedibile, ma non riduce l’aspettativa di vita, infatti la vita media delle persone ammalate è paragonabile a quella della popolazione generale. Giovedì 10 maggio ore 15.30 / 18.30 / 21.30 Venerdì 11 maggio ore 15.30 / 18.30 / 21.30 Sabato 12 maggio ore 15.30 (18.30 - 21.30 esauriti) Ore 15.30 e 18.30 intero € 20,00 - ridotto (ragazzi 6/12 anni adulti over 65) € 15,00. Ore 21.30 posto unico € 25,00. Teatro Orione, Via Tortona, 7 - Roma (Zona Re Di Roma) L’Agenzia Teatrale grazie alla Vostra partecipazione sostiene A.i.S.M. con la cifra di € 3.500. Li aiuterete anche con l’acquisto di un solo biglietto. Info e Prenotazioni: L’AGENZiA TEATRALE 06 45 66 44 44 romaeventi@lagenziateatrale.com (Sig. Franco).

NUMERO 238

33

APRiLE 2018

ZEUS


APPLAUSI PER LA FESTA DEL LIBRO La cultura come molla dello sviluppo, occasione di lavoro e scenario di un futuro nuovo della Redazione

La storia deve diventare nella vita di tutti i giorni il motore e

l’ispirazione per costruire il futuro. Questo il messaggio della 22esima Festa del libro e della lettura di Ostia, che si è svolta il 7 e l’8 aprile scorso presso il Teatro della Chiesa di Santa Monica ad Ostia Lido sul tema “Le nostre radici, il nostro futuro”. Momento culminante della Festa sono state le due conferenze gemelle tenute dalla dottoressa Mariarosaria Barbera, coltissima ed esperta direttrice del Parco archeologico di Ostia Antica e da Giulio Mancini, giornalista e profondo conoscitore della storia di Ostia. Due partecipazioni straordinarie, che hanno dato prestigio alla Festa e che, accompagnate da grafici, foto e video su grande schermo, hanno catturato l’attenzione di un pubblico numeroso e allargato la nostra consapevolezza di cittadini. La dottoressa Barbera in particolare ha rilanciato il nostro amore per i tanti tesori storici, artistici e archeologici del Litorale Romano, un territorio dove la creatività dei nostri avi ha lasciato attraverso il susseguirsi delle generazioni grandi esempi di civiltà ancora oggi attuali. Da non dimenticare, nell'intervallo fra le due conferenze, l’ottimo intervento di Giovanni Mustazzolu, infaticabile ricercatore, che invece ci racconta la vita e le testimonianze del Litorale romano, e di Ostia in particolare, nei secoli compresi fra il Cinquecento e l'epica Bonifica dei Ravennati. “il messaggio - si legge in un comunicato stampa - vuole incoraggiare gli eredi e i fruitori di questa straordinario passato a esserne custodi consapevoli e attivi. Da qui nasce il riscatto di un

ZEUS

NUMERO 238

territorio infamato e abbandonato per troppi anni: la cultura come molla dello sviluppo, occasione di lavoro, scenario di un futuro nuovo. La Festa del libro di Ostia chiede il risveglio delle energie addormentate o isolate, promuove la valorizzazione delle risorse e delle intelligenze, contribuisce a rimettere in circolo i valori della fiducia e della competenza, sostiene le associazioni e tutte le realtà e tutte le manifestazioni civiche impegnate per il bene comune”. Tanti altri i momenti memorabili: il fantastico gemellaggio tra la Festa del libro di Ostia e la Festa dei libri e dei fumetti di Avella “capitanata” da Francesco Saverio Bellofatto; l’incontro con l’efficacissimo Giovanni De Feo che ha parlato del suo “metodo Greenopoli” a salvaguardia dell’ambiente (dobbiamo passare dalla mentalità del “rifiuto” alla cultura del “riciclo”); la consegna del Premio Prata (organizzato dalla poetessa Antonietta Gnerre) che ho ricevuto a nome di tutti i soci della “Clemente Riva”, sensibili e preparati; il lancio della terza edizione del Concorso fotografico nazionale “Fotolibrando”; l’incontro con la giornalista ilenia Menale accompagnata da tre brave studentesse del Liceo Gaetano De Sanctis di Roma; le presentazioni dei bellissimi e interessanti libri di Nunziante Valoroso, Roberto Fraschetti e Luigi Genghi; e l’incontro con gli scrittori Francesca Faiella con il fotografo Cristiano Lollobrigida, Rossella Cirigliano, Roberto Oliva, Mary Potenza, Mariano Serrecchia e Paola Gaspardis.

34

APRiLE 2018


DALLA PARTE DEL CITTADINO... O NO? Rinnovare la carta di Identità? Proprio semplice non è: la nostra Paola Gaspardis alle prese con gli uffici del X Municpio di Paola Gaspardis

C

onoscere a fondo le procedure amministrative e gli strumenti a disposizione del cittadino, dopo essersene occupati a lungo, purtroppo non è sinonimo di successo. Nonostante si conoscano i trucchi del mestiere, vuoi per sfortuna, vuoi per distrazione o per situazioni reali contingenti, non è detto che se ne esca completamente indenni. Eccomi nella veste di cittadino alle prese del rinnovo della carta di identità. Nei tempi antichi ci si recava presso gli uffici circoscrizionali armati di santa pazienza, e si richiedeva il rinnovo del documento, oggi invece si va a colpo sicuro: l’efficiente strumento del Tu Passi ci consente di prendere appuntamento nel giorno che più ci conviene; o meglio, non abbiamo alternativa: ora il rinnovo del citato documento non prevede più il rilascio del cartaceo a vista (a meno che non si abbia una giustificazione d’urgenza, quale per esempio un imminente e comprovato viaggio), ma l’emissione di una carta elettronica, di costo anche superiore rispetto alla precedente, che prevede almeno una settimana di attesa prima di poter essere ritirata. Bene, affronto la registrazione sul sistema Tu Passi, entro, prenoto e fiera del completamento della procedura online, non mi resta che attendere il giorno prescelto. Armata di prenotazione e QR Code che deve essere scannerizzato al totem posto all’ingresso degli uffici circoscrizionali, per confermare la propria presenza, attendo tentando di non venire travolta dalla ressa che si accalca nell’androne, alla ricerca di qualcuno in carne ed ossa che fornisca informazioni sulle nuove procedure. Qualcosa però non va, il mio codice di riconoscimento non appare sui monitor, cerco di capire, chiedo, indago: scopro di aver confermato la scelta errata sul sito del Tu Passi… il sistema, infatti, propone due opzioni e nella fretta dallo Smartphone che ne riduce la visibilità, ho cliccato sulla prima disponibile non accorgendomi della doppia proposta: non

NUMERO 238

avevo prenotato per la sede circoscrizionale vicino casa, bensì a quella dell’altro quartiere del X municipio, Acilia invece di Ostia. La poca dimestichezza con la tecnologia moderna e la fretta hanno fatto sì che dovessi ricominciare tutto da capo, stavolta, con la dovuta attenzione. Finalmente arriva il fatidico giorno e sicura dei miei passi vado in circoscrizione, confermo la mia presenza e … aspetto quasi un’ora il mio turno nonostante l’appuntamento confermato un mese prima. Purtroppo il personale non è sufficiente per soddisfare l’alta domanda e rispettare i tempi contingentati del Tu Passi, quindi nonostante l’impegno e la gentilezza anche sotto pressione, gli impiegati non possono che fare del loro meglio, non riuscendo però a rispettare gli orari prestabiliti e l’utente paga lo scotto di quella che purtroppo resta comunque un’umana amministrazione. A questo punto non resta che ringraziare, comunque il servizio è stato reso, rispondere al sorriso e promettere che il loro disagio, nel non riuscire ad erogare il servizio come ci si aspetterebbe e come loro stessi vorrebbero, venga portato a conoscenza di tutti. Di seguito la prenotazione con l’orario 09.50, la relativa conferma e lo scontrino del bancomat dal quale si evince l’orario in cui la pratica è stata ultimata: ore 10.49, esattamente 59 minuti…

35

APRiLE 2018

ZEUS


ASSOCIAZIONE INFERNETTO SICURO di Giosuè Mirizio giosuemirizio@alice.it

ISOLA ECOLOGICA ALL’INFERNETTO

i

l 6 marzo si è riunita la Commissione III Ambiente Territorio e Sicurezza del X Municipio unitamente ai Comitati e Associazioni del territorio, l’AMA e un rappresentante del X Gruppo Mare, per discutere l’ubicazione dell’isola Ecologica all’infernetto. Già nel numero di aprile 2017 ne avevamo parlato diffusamente ma oggi siamo in grado di darvi notizie più precise. L’isola Ecologica a detta dell’AMA è un sito dove conferire il materiale ingombrante con la possibilità per i materiali in buono stato, previa esposizione, del riuso da parte degli utenti. i tre siti proposti, da cui dovrebbe uscire l’isola Ecologica, sono stati individuati univocamente dall’AMA senza sentire prima i cittadini, i Comitati e le Associazioni, e già questo non depone a loro favore, rispettivamente: Via della Cacciuta, dove già esiste un’isola per il conferimento del verde, superficie di 4.500mq. Via Dobbiaco, angolo viale di CastelPorziano, superficie di 4.300mq. Via Wolf Ferrari, area compresa tra via Porrino e via Soffredini, superficie di 3.500mq. i C.d.Q. e le Associazioni nella precedente riunione del 17 aprile avevano espresso le loro perplessità sull’ubicazione di questi tre siti quali: vicinanza case e viabilità, proponendo invece un’area compresa tra viale di Castel Porziano e via del Martin Pescatore, già sede del Servizio Giardini del X Municipio. Su tale area di proprietà comunale insistono dei manufatti la cui presenza risponderebbe meglio ai requisiti in quanto area molto vasta che servirebbe meglio sia l’infernetto che Casal Palocco, raggiungibile più facilmente dalla via Cristoforo Colombo senza impegnare gli incroci di via Pindaro-Wolf Ferrari e via di Casal Palocco già fortemente congestionati dal traffico.

ZEUS

NUMERO 238

La richiesta non è stata accettata in quanto l’area ha destinazione d’uso Parchi istituiti e Tenuta di Castel Porziano, nonché classificata come zona 2 all’interno della perimetrazione statale del Litorale Romano, vincolata inoltre ai sensi del D.lgs 42/04. Queste le giustificazioni addotte dalla Commissione a cui è stato aggiunta una nota della Polizia Municipale la quale afferma che il traffico da e per l’isola Ecologica creerebbe conflitto di traffico tra via del Martin Pescatore e quello proveniente da Torvaianica. Aggiungiamo noi che lo stesso problema si verificherebbe all’incrocio Colombo-Wolf Ferrari, già congestionata dal traffico a tutte le ore. Riportiamo alcune nostre considerazioni espresse in seno alla Commissione: La volontà di realizzare l’isola Ecologica all’infernetto si può condividere ma una certa propensione da parte della Commissione per via Wolf Ferrari non ha incontrato il nostro consenso perché su detta via abbiamo fatto nostre le stesse criticità espresse dell’AMA, sul traffico che si verrebbe a creare. Via Wolf Ferrari raccoglie l’80% del traffico del quartiere, e inoltre il sito è circondato da case. Aggiungiamo che il terreno è destinato a parchi e scuole che di fatto con la realizzazione dell’isola Ecologica verrebbe ridimensionato se non addirittura annullato. Di questo particolare ne abbiamo reso edotto, nelle precedente riunione dell’aprile 2017, il Commissario Prefettizio Vulpiani, facendo presente che non si può sacrificare un preziosissimo terreno che il Piano Regolatore prevede per le scuole a favore di un isola Ecologica che è importante sotto molti punti di vista ma che si può con un po’ di buona volontà realizzare in altro terreno comunale, meno trafficato e più decentrato, come quello ad esempio di via Martin Pescatore. L’assessore all’Ambiente ieva ribadisce che a questa prima fase di coinvolgimento delle Associazioni, ne seguirà una prossima indirizzata a tutta la cittadinanza con consultazioni on-line. in attesa di questo evento ci facciamo parte diligente noi nell’informare i cittadini attraverso queste note, dimodoché ognuno sia consapevole delle decisioni prese dalla Commissione e affinché ognuno sia libero di trarre le proprie conclusioni.

36

APRiLE 2018


TENDENZE PRIMAVERA ESTATE 2018 Consigli sui nuovi trend della moda per la bella stagione in arrivo di Carlotta Bordi

D

iciamocelo, questo inverno ci ha seriamente messi a dura prova. il freddo è arrivato in fretta e di giornate soleggiate se ne sono viste ben poche. È stato un inverno cupo e coperto da un velo di nuvole, è piovuto molto, è nevicato dappertutto, con una frequenza insolita, persino a Roma. insomma, un tale clima non ha di certo aiutato il nostro umore, ma da fine marzo è arrivato qualche raggio di sole che ci ha subito ridato la carica necessaria per aspettare speranzosi il tepore estivo. Prima le passerelle di Parigi, New York, Milano e Londra e poi ora le vetrine, non fanno altro che riflettere proprio questo desiderio di libertà e allegria. iniziamo infatti col definire i colori che vanno per la maggiore. il rosso continua a mantenere la sua importanza da questo inverno. Si era un po’ messo da parte per rispolverarlo in clima natalizio, mentre ora è un must quotidiano, adatto ad ogni occasione, che si tratti di un pullover, un biker o una décolleté. il secondo colore a spopolare è il giallo, né canarino, né brillante, no, parliamo di quella nuance tra giallo acido e verde. Rivanno i golfini gialli, i blazer e persino le camicie di seta morbide, da abbinare magari con un jeans a gamba d’elefante ed una micro cinta in cuoio. Torna inoltre il pitonato, specie per le pochette ed una pochette giallo acido è l’ideale per smorzare un outfit poco vivace. il terzo colore è il verde. Vestitini, camicie, giacche. Per non parlare del mini dress a pois indossato dalla Ratajkowski proprio color verde bottiglia. Una combo pazzesca,

verde e pois. Accanto a tali colori abbiamo fantasie come i pois appunto, il floreale e le righe. Come fossero fate, le donne vengono vestite da gonne morbide, lunghe, fluttuanti, cosparse di fiori e colori pastello. Va per la maggiore il vedo non vedo, tinte acquerello che quasi non si distinguono e si amalgamano alla perfezione, non solo nelle gonne fatate, ma anche nei kimono e nei top estivi. Altra variante dei kimono è quella in pizzo, soprattutto in bianco, perfetto per quando potremo sfoggiare una bella abbronzatura. inoltre ritornano le frange ed il country style. Mi riferisco soprattutto a borse etniche dal fondo marrone, costellate da colori sgargianti ed i camperos, da abbinare magari ad un cappello a falda larga in tinta. Per quanto riguarda le righe, vanno quelle verticali, su tutine con pantalone, vestiti e pantaloni a palazzo oppure al lato dei jeans e dei vestitini, in diversi colori, da abbinare alle scarpe e gli accessori. il denim jeans intramontabile, torna con giacchette bomber oversize, pantaloni “a pinocchietto” ed una novità, i cappelli con visiera arcuata, i classici anni ‘90, da baseball. i jeans poi terminano con l’amato/odiato risvoltino o con frange, come se fossero stati tagliati con le forbici. Gli orecchini tornano ad essere grandi e pendenti, colorati, piumati, a frange, abbinati al look oppure in metallo, argento o oro, a cerchio. Gli occhiali sono la vera e propria novità di questa estate. Da forme circolari e generose, “a mosca” o stile Willy Wonka, si torna a occhiali piccoli, rettangolari, squadrati o cat eye, che ricordano Matrix. Se avete conservato quelli che indossavate 20-30 anni fa, è il momento di recuperarli. Molte ragazze hanno rispolverato quelli delle nonne e delle mamme. Ma per chi non ne avesse in casa, Vogue ha riportato in auge i modelli più richiesti, identici a quelli proposti dallo stesso marchio molti anni fa. Potete sbizzarrirvi, fiori, pois, righe, tinte vivaci, pastello, vestiti morbidi, svolazzanti, frange, etnico, country, pizzo, ce n’è per tutti i gusti. Per essere alla moda in questa stagione basterà fare un giro per gli armadi di famiglia o tra i mercatini vintage, ispiratevi a qualche film cult anni ‘80, mischiate 2 o 3 tendenze insieme e sarete perfette.

NUMERO 238

37

APRiLE 2018

ZEUS


UNA GITA A... Collemaggio, Reggia di Caserta, Castello di Proceno e Sermoneta di Paola Scacciavillani

abbazia Collemaggio: lo stupore del mondo, Celestino v e i templari

sabato 5 maggio Finalmente, dopo quattro anni di lavori, torna visitabile la basilica di Santa Maria di Collemaggio, il simbolo dell’Aquila e del messaggio di riconciliazione di Celestino V. La Basilica è un vero gioiello risalente all’anno 1294, veramente imperdibile! il 6 aprile di otto anni fa abbiamo rischiato di perdere per sempre questa meraviglia! Corriamo ad ammirarla insieme sabato 5 maggio! PRogRamma Partenza con pullman dal Metro Drive in alle ore 7.30 e alle ore 7.45 partenza dall’Eur obelisco Marconi (lato Museo Pigorini). il costo della gita comprende pullman a/r , parcheggi, servizi guida tutto il giorno è euro 45. Sono esclusi dalla quota gli ingressi ai siti museali e non, e quanto non espressamente indicato. Pranzo libero ma, a richiesta, c’è la possibilità di organizzare il pranzo. Per prenotare: infoacanto@gmail.com, sms al 339 5467212 o messaggio allo 06 891 70716 ricordando SEMPRE di scrivere i propri recapiti telefonici. La quota di partecipazione dovrà essere versata nei giorni che precedono la gita.

una intera giornata alla Reggia di Caserta e nei suoi magnifici giardini

sabato 12 maggio Trascorreremo un’intera giornata alla Reggia di Caserta visitando gli appartamenti reali, passeggiando a piedi, con la navetta, con il calesse o con la bicicletta (che possiamo affittare sul posto) per il bellissimo parco della Reggia. Potremmo pranzare con un pic nic (praparato a cura di ogni partecipante) oppure allo snack bar del parco o nei punti ristoro nei dintorni della Reggia. Vi proponiamo quindi una full immersion nella magnificenza della Reggia, considerata tra i 100 Musei più belli del mondo, e nel suo parco. PRogRamma Partenza con pullman alle 8.15 dal Metro Drive in e alle ore 8.30 dall’Eur Obelisco Marconi (lato Museo Pigorini) il rientro è previsto in serata. il costo della gita è 45 Euro e comprende: il viaggio di a/r con pullman, parcheggi pullman, ed il servizio guida tutto il giorno. Sono esclusi dalla quota gli ingressi e quanto non espressamente qui indicato. Per prenotare: infoacanto@gmail.com, sms al 339 5467212 o messaggio allo 06 891 70716 ricordando SEMPRE di scrivere i propri recapiti telefonici. La prenotazione dovrà essere convalidata con il pagamento della quota di partecipazione nei giorni che precedono la gita.

il Castello di Proceno: tra Castelli e nobili Casate

domenica 20 maggio A guardia della “Via Francigena”... Acquapendente! Le prime testimonianze storiche di Acquapendente risalgono al 964 quando Ottone i costruì un castello che poi passò sotto il dominio degli svevi. La tradizione vuole che la madre dell’imperatore, Matilde, avrebbe favorito la costruzione di un sacello nelle stesse dimensioni del Santo Sepolcro su cui fu, in seguito, edificata la cattedrale. Successivamente Matilde di Canossa donò la città di Acquapendente allo Stato Pontificio. L’edificio religioso più noto del borgo è la cattedrale del Santo Sepolcro, chiamata così poiché al suo interno è custodita una pietra macchiata di sangue che si dice provenga dal Sepolcro di Gerusalemme. il patrimonio artistico di Acquapendente si arricchisce anche di palazzi storici di grande rilievo architettonico come il Palazzo Visconti che si può ammirare passeggiando in via Cesare Battisti. il Castello di Procenio è una fortezza medievale voluta dal papato a protezione di quelle terre di confine, il Castello mantiene ancora oggi tutto il suo originario splendore di roccaforte a pianta pentagonale. in edifici collegati

ZEUS

NUMERO 238

al Castello si trovano sette appartamenti perfettamente attrezzati e accuratamente arredati con antichi mobili di famiglia. Spinta dall’amore di circondarsi di persone che amano la storia, la natura e le più disparate forme di arte, la proprietaria accoglie qui i suoi ospiti. il complesso del Castello di Proceno include un’osteria nelle antiche cantine e un ristorante nel parco proponendo una perfetta unione di cucina locale e nazionale; l’amore per la musica classica per la tenue luce delle candele dei fiori provenienti dai giardini che circondano il Castello rendono indimenticabile l’atmosfera. PRogRamma Partenza con pullman alle 8.30 dal Metro Drive in e alle ore 8.45 dall’Eur Obelisco Marconi (lato Museo Pigorini) il rientro è previsto in serata. il costo della gita è 35 Euro e comprende: il viaggio di a/r con pullman, parcheggi pullman, ed il servizio guida tutto il giorno. Sono esclusi dalla quota gli ingressi e quanto non espressamente qui indicato. Pranzo libero da organizzare in base alle preferenze dei partecipanti. Per prenotare: infoacanto@gmail.com, sms al 339 5467212 o messaggio allo 06 891 70716 ricordando SEMPRE di scrivere i propri recapiti telefonici. La prenotazione dovrà essere convalidata con il pagamento della quota di partecipazione nei giorni che precedono la gita.

Fotografare i sorprendenti giardini di ninfa e passeggiata a sermoneta

sabato 26 maggio il nostro appuntamento fisso, ogni anno come di tradizione, trascorreremo l’ultimo sabato di maggio, con prenotazione esclusiva per il nostro gruppo, ai “Giardini di Ninfa”. Partenza alle ore 9.00 partenza con pullman dal Metro Drive in e alle ore 9.15 partenza dall’Eur Obelisco Marconi (lato Museo Pigorini); ore 11 esclusiva per noi visita guidata dell’Oasi di Ninfa; ore 13 pausa pranzo (libero). Pomeriggio libero a Sermoneta, giro della città e shopping libero; ore 17.30 partenza per Roma. Costo € 30 comprensivo di pullman a/r, ingresso e visita guidata all’Oasi di Ninfa. Nel pomeriggio visita facoltativa al Castello di Sermoneta (pagamento a parte). Per prenotare: infoacanto@gmail.com, sms al 339 5467212 o messaggio allo 06 891 70716 ricordando SEMPRE di scrivere i propri recapiti telefonici. La prenotazione dovrà essere convalidata con il pagamento della quota di partecipazione nei giorni che precedono la gita.

38

Per tutte le gite proposte in questa pagina Infoline: 06 891.70.716 - 339 54.67.212 o infoacanto@gmail.com Si RiCORDA CHE LA PARTECiPAZiONE ALLE GiTE PROPOSTE iN QUESTE PAGiNE E’ APERTA A TUTTi SENZA LA NECESSiTà Di ESSERE iSCRiTTi AD ASSOCiAZiONE ALCUNA

APRiLE 2018


MOSTRE AVVENIRISTICHE A ROMA la rubrica degli eventi del mese di Paola Gaspardis

Human + Il FutuRo Della nostRa sPeCIe

Palazzo delle esposizioni, via nazionale, 194 - fino al 1 luglio il futuro è qui, tra noi, ormai imprescindibile. La domanda ineluttabile è: evoluzione o estinzione? Oggi i nostri compagni e sono cyborg, superuomini e cloni. Chi sono, qual è la loro essenza, cosa saranno tra cento anni? Qual è il confine che la tecnologia non dovrebbe superare, quali limiti dovrebbe imporgli l’essere umano o a quali vantaggi indiscutibili, portati da questa inarrestabile evoluzione, dovrebbe rinunciare? Sempre che siamo in tempo o disposti a farlo. Un messaggio forte: tecnologia a servizio dell’uomo o uomo a servizio della tecnologia, siamo padroni, vittime o carnefici? Serviremo ancora o le macchine che abbiamo creato riusciranno a sostituirci? Ci vengono mostrate catene di montaggio in cui produciamo all’infinito, in cui l’uomo sembra essere un ingranaggio, non il fautore di un processo. Allevamenti intensivi, produzione esasperata, in cui l’essenza umana sembra essere scomparsa. il quesito della mostra vuole essere “umano o sovrumano” e una serie di artisti affrontano questo tema facendo luce sugli inevitabili rischi insiti nel concetto di “potenziamento” tecnologico ossia quello del “depotenziamento” dell’essere umano, un punto di vista che vuole essere un invito alla consapevolezza. La mostra HUMAN+ mostra il futuro della nostra specie, esplorando i potenziali percorsi che l’umanità potrà intraprendere, prendendo in considerazione sia le tecnologie passate che quelle emergenti. Viviamo un secolo caratterizzato dalla convergenza di biotecnologia, robotica e intelligenza artificiale. Si paventano manipolazioni di processi biologici, controllo da parte di apparati meccanici e digitali, creazione di un’intelligenza non biologica al di sopra e al di là della comprensione umana: progressi che sollevano interrogativi di natura etica sull’appropriazione della vita e l’alterazione dell’io. il PLUS presente nel titolo, però, vuole comunque essere un messaggio positivo, sottolineare che la tecnologia può essere strumento di salvezza per l’uomo. Testimonianze importanti esaltano questo aspetto dove lo strumento tecnologico eclissa una menomazione che non avrebbe consentito una vita normale e dove il valore aggiunto dell’uomo fa sì che l’handicap si trasformi in un’opportunità. Consapevolmente o meno, stiamo disegnando il nostro futuro e

NUMERO 238

questi artisti, designer e scienziati ipotizzano e immaginano per noi molti futuri possibili. Poi è il turno dello spettatore: a noi la scelta. Info: sito web palazzo delle esposizioni.it orari: domenica, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 20.00. Venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30. Lunedì chiuso. L’ingresso è consentito fino ad un’ora prima della chiusura. Biglietti: intero € 12,50 Ridotto € 10,00 Ragazzi dai 7 ai 18 anni € 6,00 Bambini fino a 6 anni gratuito gRavItY. ImmagInaRe l’unIveRso DoPo eInsteIn maXXI, via guido Reni, 7 - fino al 29 aprile Albert Einstein nel 1917 pubblica un articolo in cui trasforma i modelli di cosmo e universo immaginati fino ad allora da scienziati e pensatori, rivoluzionando le categorie di spazio e tempo, gettando le basi della cosmologia moderna. A cento anni da questa pubblicazione il MAXXi dedica una mostra a questa figura che più ha influenzato il pensiero contemporaneo. il progetto è il risultato di una speciale collaborazione del museo con l’Agenzia Spaziale italiana e l’istituto Nazionale di Fisica Nucleare per la parte scientifica e con l’artista argentino Tomás Saraceno per la parte artistica. La mostra omaggia lo scienziato approfondendo ed esaltando le connessioni e le profonde analogie tra l’arte e la scienza, immaginando l’Universo dopo Einstein, raccontando gli sviluppi della teoria della relatività nella visione odierna dell’universo in connessione con le ripercussioni in campo artistico. Attraverso il coinvolgimento di artisti internazionali, la mostra rende omaggio allo scienziato che ha cambiato radicalmente le nostre conoscenze, la percezione e l’immaginario dell’universo. installazioni artistiche e scientifiche, in un processo collettivo nel quale gli artisti e gli scienziati svolgono un ruolo ugualmente significante e fondamentale per la società, svelando le profondità dell’Universo conosciuto e i meccanismi che legano insieme tutti gli uomini nella ricerca della conoscenza. Info: siti web fondazionemaxxi.it orari: dal martedì al venerdì 11.00 - 19.00 sabato 11.00 - 22.00, domenica 11.00 - 19.00 Biglietti: intero € 12 - Ridotto € 8

39

APRiLE 2018

ZEUS


238zeus  

Zeus 238 - aprile 2018

238zeus  

Zeus 238 - aprile 2018

Advertisement