__MAIN_TEXT__

Page 1

EDIZIONE ITALIA • anno 13 • Mar/Apr 2018

For Professional Use Only

Focus

SALVIAMOCI LA PELLE www.nailpro.it


®


IL SERVIZIO MANICURE PIÙ RICHIESTO DALLE DONNE DI TUTTA ITALIA CND™ Shellac™ è l’unico smalto semipermanente che si applica e si rimuove senza MAI limare l’unghia.

SCEGLI L’ORIGINALE

AMA L’ORIGINALE


Entra a far parte di un esclusivo network globale di successo grazie a CND™ Shellac™, il servizio manicure più richiesto dalle donne di tutta Italia, e alla partnership con Ladybird house. Diventa protagonista su tutti i canali di comunicazione firmati CND™ e fatti coinvolgere in eventi ed iniziative di co-marketing in tutta Italia. Non perdere gli esclusivi vantaggi, le promozioni a te dedicate e la possibilità di poter acquistare in anteprima tutti i nuovi prodotti CND™. Noi siamo già oltre 4000 CND™ Shellac™ Certified Salon in tutta Italia e tu cosa aspetti?

DIVENTA ANCHE TU Ladybird house srl è l’unico distributore autorizzato del marchio CND™ in Italia. www.cndworld.it info@cndworld.it - Numero Verde 800 086 155

PAD. 36 STAND G16 - H15 G12-H11


Acquistando i prodotti ORLY by Ladybird house sostieni il Progetto

ABRUZZO

LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

BASILICATA

ESTETICA A.D.F. Via Molfettesi del Venezuela 30 MOLFETTA (BA) TEL. 080 3387069 - info@adfestetica.it

CALABRIA

LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

CAMPANIA

DANIE PHARMA Via Camaldolilli 25 NAPOLI TEL. 081 5602237 - danilo@daniepharmaspa.com

EMILIA ROMAGNA

BO/MO/PC/PR/RE/FE LADYBIRD HOUSE Via F. Vecchione 60 MODENA Tel. 059 284163 - info@orlyitalia.it

FC/RN/RA APPEL Via Pietrarubbia 32/G RIMINI Tel. 0541 728434 - info@appelonline.it

FRIULI VENEZIA GIULIA

LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

LAZIO

FUTURE PROJECT DI GABRIELE SILVA Via Servilio Prisco 12 ROMA Tel. 340 8079372 - gabriele.silva@live.it

LIGURIA

LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

LOMBARDIA

BG PAMAG P.zza Pontida 14 BERGAMO Tel. 035 244637 - info@pamag.it BS LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

CR/MN BEAUTYCHARME Strada Pedagno 88/B/D Corte Sacchetta GOITO (MN) Tel. 0376 605357 - beautycharme@libero.it CO/LC/LO/ MB/MI/PV/SO/VA ATREX Via Giovanni Paolo II 10 VIGEVANO (PV) Tel. 0381 692339 - info@atrexsrl.it

MARCHE

DIOMEDI BEAUTY Via Palestro 50 PORTO SANT’ELPIDIO (FM) Tel. 0734300904 - info@diomedibeauty.it

MOLISE

LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

PIEMONTE

PROFESSIONAL BEAUTY LINE Via Mafferia 19 SALUSSOLA (BI) Tel. 015 2583015 - info@professionalbeautyline.it


l’ultima tendenza nel mondo nail? IL SERVIZIO cambia colore quando vuoi! Abbina il servizio ORLY® BODYGUARD alla rivendita di ORLY® BREATHABLE™ per offrire alle tue clienti unghie rinforzate e protette a lungo e la possibilità di cambiare colore ogni volta che vogliono. Entrambi sono infusi di Vitamine per garantire la crescita di unghie forti e dall’aspetto sano senza mai rinunciare al colore.

VIENI A SCOPRIRLO

PAD. 36 STAND H4/I3

PUGLIA

BA/BT/FG ESTETICA A.D.F. Via Molfettesi del Venezuela 30 MOLFETTA (BA) Tel. 080 3387069 - info@adfestetica.it BR/LE/TA NEW ESTETIC Viale Stazione 6 CASARANO (LE) Tel. 0833 501490 - newestetic@libero.it

LU/MS/PT/PO LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

TRENTINO ALTO ADIGE

PUNTO 3C Via della Cooperazione 113 MATTARELLO (TN) Tel. 0461 945077 - info@punto3c.com

UMBRIA

SARDEGNA

LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

PERINI GROUP Via Calamandrei 183 AREZZO Tel. 0575250369 - commerciale@perini-group.it

SICILIA

VALLE D’AOSTA

C.D. COSMETICI Via Principe di Palagonia 112 PALERMO Tel. 091 7300206 - dciambra@libero.it

TOSCANA

AR/SI/GR/FI/LI/PI PERINI GROUP Via Calamandrei 183 AREZZO Tel. 0575250369 - commerciale@perini-group.it

Distributore in Esclusiva del marchio ORLY in Italia

PROFESSIONAL BEAUTY LINE Via Mafferia 19 SALUSSOLA (BI) Tel. 015 2583015 - info@professionalbeautyline.it

VENETO

TV/PD/VI/TV/PD PAOLO VELO & YOU Via A. Volta 16 MAROSTICA (VI) Tel. 0424 470014 - info@paoloveloandyou.it RO/VE/VR LADYBIRD HOUSE Tel. 349 1672215 - info@orlyitalia.it

www.orlyitalia.it Numero Verde 800 676 330


VIENI A TROVARCI AL

use sosti e Ho

ne

Ladybir d

PAD. 36 STAND H4

UNICO DISTRIBUTORE AUTORIZZATO DEL MARCHIO IBD IN ITALIA. TM

Ladybird house S.r.l. - Via F. Vecchione 60, 41126 Modena info@ladybird.it - 059/284163


ACCELERA LA TUA VOGLIA DI COLORE Le 176 nuance best seller sono disponibili in due formulazioni: Just Gel Polish, il gel puro al 100% che assicura oltre 3 settimane di perfezione e si rimuove in soli 10 minuti; Advanced Wear Pro-Lacquer, l’innovativa linea smalti long lasting in 3 step, senza l’utilizzo di lampada LED/UV.

APPLICAZIONE FACILE. COLORE INTENSO. RIMOZIONE VELOCE.

IBD . DA OLTRE 40 ANNI IL TUO ALLEATO SEMPLICEMENTE PERFETTO. TM

www.Ibdbeautyitalia.it - info@ibdbeautyitalia.it


IL PRIMO! L’ORIGINALE!

DA OGGI GEL E ACRILICO SONO LA PIU’ GRANDE INNOVAZIONE NELLA RICOSTRUZIONE UNGHIE

OBSOLETI!

IL PRIMO! L’ORIGINALE! LA PIU’ GRANDE INNOVAZIONE NELLA RICOSTRUZIONE UNGHIE

IL PRIMO! L’ORIGINALE!

20

17

LA PIU’ GRANDE INNOVAZIONE NELLA RICOSTRUZIONE UNGHIE

La modella indossa: Bright White and Light Pink


Non è acrilico, non è gel! Gelish POLYGEL™ è IL PRIMO SISTEMA AL MONDO che sostituisce tecnologie vecchie di 40 anni, per un servizio di ricostruzione unghie rivoluzionario!

PIÙ LEGGERO 23% più leggero degli acrilici, 16% più leggero dei tradizionali gel, senza sacrificare la durata del servizio. La sua leggerezza dona alla ricostruzione una sensazione di estrema naturalezza.

PIÙ FORTE Più forte dei gel tradizionali, più flessibile degli acrilici. Adesione superiore, non si sbecca né sfoglia.

PIÙ FACILE DA APPLICARE No mix-ratio • Non cola • Tempo di applicazione illimitato Polimerizzazione in lampada LED

CONTROLLO TOTALE! APPLICAZIONE INODORE! 3 SEMPLICI STEP!

PREMI

PRENDI

APPLICA

6 COLORAZIONI

NATURAL CLEAR

SOFT WHITE

BRIGHT WHITE

LIGHT PINK

DARK PINK

COVER PINK

vi aspettiamo al

www.aboutluxe.it info@aboutluxe.it

entra anche tu nel mondo

PAD 36 STAND D3


* Con l’uso combinato i prodotti raggiungono il massimo della loro efficacia, ma sono utilizzabili separatamente.

Per unghie estremamente danneggiate e ipersensibili

PAD 36 STAND E22 / F21

1. Migliora le condizioni delle unghie estremamente danneggiate 2. Mantiene l’integrità delle unghie 3. Protegge le unghie dai danni dovuti all’utilizzo dei solventi e all’inquinamento ambientale 4. Ricostruisce gli strati di Keratina danneggiati dalla rimozione della ricostruzione unghie

Distributore Ufficiale RVM BEAUTY Srl Via degli Olmetti 5b . 00060 Formello (Roma) . Tel. +39 06 9075053 . E-mail: info@rvmbeauty.it


editoriale

Il Valore della Pluralità

D “ Misurarsi

ripetutamente con ciò che già conosciamo e con il nostro stesso punto di vista non è un buon modo per evolvere.

opo un lungo periodo in cui si sono considerati solo gli aspetti positivi del web, sembra che la società stia aprendo gli occhi, analizzando seriamente anche i limiti di questo strumento e realizzando che i suoi aspetti negativi hanno notevole rilevanza per la nostra società. Senza entrare nelle probabili manipolazioni e distorsioni del nostro sistema democratico, senza parlare della miriade di fake news che affollano i social, senza affrontare temi importanti come la privacy delle persone e la loro sensibilità - che spesso ha prodotto epiloghi drammatici -, vorrei porre l’accento sul mondo della comunicazione. Si è creduto, e ancora qualcuno crede, che il giornalismo sia superato. È opinione diffusa che ognuno di noi possa essere un efficace selezionatore di notizie per se stesso: grazie al web tutti hanno accesso alle informazioni che preferiscono e possono scegliere liberamente i contenuti che più li appagano, e in questo modo le persone saranno sempre più informate e consapevoli. Siamo sicuri che sia veramente così? Quando fate una ricerca su Google, il motore di ricerca filtra i risultati tenendo conto anche dello storico delle vostre precedenti ricerche. Questo vuol dire che se siete affezionati ad un argomento o ad uno specifico punto di vista, incontrerete pagine che vi danno ragione e riflessioni che già conoscete. È certamente gratificante ed è un po’ quello che tutti vogliamo: la conferma delle nostre idee. Ma questo, paradossalmente, ci chiude nel nostro micro-mondo; quello che potenzialmente era l’accesso a tutte le informazioni dell’universo diventa l’equivalente del cortile, delle chiacchiere da bar, togliendoci la possibilità di conoscere altri punti di vista e quindi chiudendo il nostro modo di pensare a nuove idee. A questo bisogna aggiungere che le nostre ricerche sono filtrate anche dalla nostra conoscenza: non cercheremo mai qualcosa a noi ignoto e, se nessuno ce lo propone, continueremo ad ignorarlo. Se poi consideriamo che Facebook ha nuovamente modificato i suoi algoritmi a vantaggio delle relazioni personali e del chiacchiericcio, chiudendo sempre di più la visibilità delle pagine, l’accesso ad informazioni fresche è enormemente ridimensionato. Il giornalismo, quando fatto bene, ha come scopo proporre tutti i contenuti, tutti i punti di vista e tutte le novità. Solo così le persone possono veramente essere informate e crescere nella conoscenza della società e della propria professione. Misurarsi ripetutamente con ciò che già conosciamo e con il nostro stesso punto di vista non è un buon modo per evolvere. Naturalmente questa è una descrizione forzatamente semplicistica, ma su cui credo tutti dovremmo riflettere. Buona lettura. Loris Sparti loris@zeroventi.com

NA I L P RO .IT

13


sommario

60

31 14

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Detto tra le Unghie La Musica è Donna

Focus Salviamoci la Pelle

100

80

Business Guida al Rebooking

Workshop Rimedi Anti-Onicofagia


sommario

in ogni numero 13 Editoriale 21 Opinione Libera 23 La rubrica semiseria di K.C.Z. 24 News Settore 26 Spot on 28 Cover Story 123 Nailguide

focus 31 Salviamoci la Pelle - I Consigli dei Tecnici - Allarme Secchezza - Baciati dal Sole - Il Fattore Spa - In Vetrina

style 50 Selezione Naturale 56 6 Stilisti per 6 NailArt 60 Detto tra le Unghie La Musica è Donna 70 Total Beauty Fuori dagli Schemi 76 Showcase Gelish & MORGAN TAYLOR Make A Splash 77 Showcase CND Chic Shock 78 Showcase ORLY Neon Earth

workshop 80 Rimedi Anti-Onicofagia 82 Unghie Incarnite: Prevenire è Meglio! 84 L’Incastro Perfetto 88 Lezioni di NailArt: Animalier 90 Guarda come Luccico 94 Nail Clinic Quando la Cliente ha il Cancro

70

Total Beauty Fuori dagli Schemi

96 News Prodotti

business 100 Guida al Rebooking 104 Un Menù di Successo

eventi 108 Cosmoprof 2018 110 Agenda BEAUTY FORUM

step by step 112 Sparkling French

117 Graphic Mood

113 Accenti Shimmer

118 Serata di Gala

114 Fiori & Gioielli

119 Spring Sky

115 Bouquet di Rose

120 Magenta Glitter

116 Laser Blue

121 Vagabond Spirit

In copertina Nails: Yvette Holt Make Up: Camille Clark Hair: Hailey Adickes Modella: Kristina P. Foto: Cory Sorensen Digital Imaging: Art Vasquez

NA I L P RO .IT

15


Distributore autorizzato per l’Italia: Ladybird house srl

SOSTIENE


REALIZZA IL SOGNO DI UN COLORE PERFETTO PER SETTIMANE. • Sistema Protettivo in Gel Puro al 100% • Sottile e dalle prestazioni eccezionali • Si applica come uno smalto • Garantisce oltre 3 settimane di perfezione e brillantezza • Rimozione in soli 10 minuti nel rispetto delle unghie naturali • Disponibile in oltre 160 colori!

#EZFLOWITALIA #TRUGEL #TRUDIP

www.ezflowitalia.it | info@ezflowitalia.it | Numero Verde 800 676 330


Slow Beauty® for a Fast World. PRODOTTI VEGANI PER UNGHIE E CORPO Scopri gli Smalti 100% Vegani e Cruelty Free. 72 nuance dal carattere sostenibile e responsabile, ispirate alla natura e in sintonia con le emozioni.

Non testati su animali.

Senza ingredienti di origine animale.

Senza DBP, Toluene, Canfora, Formaldeide, Resina di Formaldeide, Parabeni e Glutine.

Non contengono organismi geneticamente modificati.

Il flacone in vetro è prodotto in Italia con il 50% di materiale riciclato.

# slow beauty

Quando la bellezza diventa responsabile. SPARITUAL è distribuito in Italia da Ladybird house srl

800 676 330

www.sparitual.it


opinione Libera

Quali caratteristiche dovrebbe avere un aspirante Educator?

I “ Un buon

Educatore è in grado di modulare il proprio stile di insegnamento a seconda della platea che ha di fronte.

n qualsiasi settore, il ruolo di chi insegna ricopre, a mio parere, un’importanza fondamentale perché è da questo che dipende il futuro del settore stesso. Infatti, la capacità di trasmettere le nozioni, le tecniche, i segreti e la passione per una determinata materia fa sì che questa si sviluppi e si evolva nel tempo, raggiungendo vette sempre più alte di conoscenza e perfezione. Se è vero che praticamente chiunque, grazie all’impegno, alla preparazione e alla costanza, può diventare un bravo Tecnico, non è altrettanto vero che chiunque può diventare un bravo insegnante. Certo, è possibile prepararsi e frequentare corsi, ma ciò che distingue un bravo Tecnico da un bravo Educatore è un insieme di caratteristiche, alcune delle quali non possono essere semplicemente apprese ma devono essere, per così dire, innate. Ciò che a un Educatore non può assolutamente mancare è la passione: lui per primo deve amare sinceramente ciò che fa per poter trasmettere lo stesso amore agli altri e la passione è un sentimento che non si può fingere! Deve possedere empatia e doti comunicative; questo significa che deve essere in grado di trasmettere agli allievi la propria conoscenza in modo semplice ed efficace. Il modo di parlare e la capacità di catturare e mantenere l’attenzione del pubblico attraverso un linguaggio corretto, adeguato e vario fanno la differenza, ma anche la comunicazione non verbale è molto importante e comprende tanti aspetti, come il tono della voce, il modo di muoversi e gesticolare, gli sguardi, le pause del discorso. Attenzione perché parlare di fronte ad un pubblico, seppur ridotto, è molto differente rispetto a parlare ad una persona sola; occorre essere in grado di gestire l’attenzione di tutti i componenti del pubblico, che spesso sono molto diversi fra loro. Per questo è importante che un Educatore sia in grado di modulare il proprio stile di insegnamento anche a seconda della platea che ha di fronte. Infine, ultimo ma non per questo meno importante, l’aspetto. Si dice che l’abito non fa il monaco, ma in alcuni contesti credo che il modo in cui ci presentiamo agli altri non sia tanto indice di vanità, quanto piuttosto di rispetto ed educazione. Un insegnante che spiega l’importanza di mantenere un ambiente di lavoro pulito e ordinato sarebbe molto poco credibile se, lui per primo, si presentasse in jeans strappati, capelli spettinati e mani in disordine. Perché prima di tutto, prima ancora di iniziare a parlare, presentarsi ed elencare le proprie qualifiche, un bravo insegnante deve essere in grado di ispirare gli altri e spingerli a desiderare di essere sempre migliori. Libera Ciccomascolo Presidente Ladybird house

NA I L P RO .IT

21


Nailpro

ABBONAMENTO ANNUALE

ABBONAMENTO BIENNALE

(6 numeri)

(12 numeri)

,00 euro 49 Tel. 011 5637338 abbonamenti@zeroventi.com www.nailpro.it/abbonamenti

ABBONATI ONLINE SU WWW.NAILPRO.IT 


K.C.Z.

La rubrica semiseria di K.C.Z. L’amore, il sesso, il potere femminile, la diversità tra uomo e donna, la moda e i cosmetici. Un punto di vista serioso e leggero… squisitamente femminile.

Da Social Network ad A-social Network?

E 

(1ª parte)

cco, direte voi, inizia la filippica volta a demonizzare la vita social! Sì e “nì”, vi rispondo io. Animali da palcoscenico o meno, tutti noi indistintamente con l’avvento dei social network ci siamo sentiti “in dovere” di dire e rappresentare qualcosa. Ci siamo spremuti le meningi come forse non avevamo mai fatto prima, nemmeno ai tempi della scuola davanti al tema più semplice del mondo, tipo “descrivi la tua giornata”, pur di dire la cosa più memorabile, magari farcita di fotografia correlata, che restasse in rete nei secoli dei secoli (amen), definendoci a imperitura memoria persona originale e straordinaria. E laddove non siamo riusciti a quagliare una frase di senso compiuto che avesse un’aura pocopoco strabiliante, ecco che siamo diventati autentici ricercatori di massime, storiche e/o anonime, che neanche se avessimo dovuto stilare un’enciclopedia di citazioni saremmo stati più chirurgici e attenti nel reperire... E da allora, quale copiosa produzione abbiamo realizzato! Taluni (un’esigua minoranza di “divergenti”), dopo aver tentato quella fatica tre volte, hanno abbandonato, arrivando persino a “eliminare” qualunque traccia della propria esistenza che non fosse su oramai obsoleta carta; altri hanno deciso di continuare ad esistere anche con un profilo social (i resilienti) giusto per essere calati nella modernità e per “farsi trovare” (vedi mai...) e i loro profili sono riconoscibilissimi: non vengono mai aggiornati e come delle autentiche star, di sé dicono poco o nulla... Infine (senza fascia intermedia) ci sono i super navigati (gli irriducibili), e di questa categoria fanno parte non solo le persone che hanno sempre avuto dimestichezza nello scrivere e nel parlare (si narra che altre persone che li conoscono bene nel mondo reale, alle loro spalle li definiscano da sempre logorroici...), ma anche quelli che non lo hanno mai fatto, per capirci quelli per i quali lo sviluppo del tema sopracitato sarebbe stato: “mi sveglio, vengo a scuola, torno a casa, pranzo e faccio i compiti”, i quali adesso scriverebbero: INTRO d’obbligo: “Buongiorno bella geeente!”. Inserimento informazioni personali: “Io mi sveglio sempre presto, amo svegliarmi presto, in fondo chi ha tempo non aspetti tempo!”. Sfoggio di vanità e profondità: “Mi preparo con cura: un nude make up e un outfit casual ma glam, giusto per affrontare una giornata piena di studio e di conoscenza, del resto ‘Da qualche parte, qualcosa di incredibile attende di essere conosciuto. (Carl Sagan)!’”. E infine un po’ di solitudine del social networker: “Mi reco allegramente all’indirizzo che mi aspetta, ma Jim Morrison dixit: essere allegri non significa necessariamente essere felici, talvolta si ha voglia di ridere e scherzare per non sentire che dentro si ha voglia di piangere”. E via così, fino a sera e poi domani daccapo, in un continuum di cronaca di vita virtuale costantemente edulcorata e photoshoppata! K.C.Z. kcz_rubrica_nailpro@hotmail.it

NA I L P RO .IT

23


news settore

Grande attesa per il Campus estivo Crystal Nails 2018

Crystal Nails sta già scaldando i motori per la nuova edizione del suo rinomato Campus estivo, che nel 2018 taglia un traguardo decisamente importante: quello della sua decima edizione. La full immersion di altissima formazione nelle tecniche più innovative di ricostruzione e decorazione delle unghie, dalla quale escono ogni anno le nuove Master Crystal Nails, è in programma a Riccione dal 2 al 9 giugno. Una nuova edizione con il format di sempre: una settimana che alterna apprendimento e divertimento, un appuntamento imperdibile per tutti coloro che desiderano trasformare la propria passione per il mondo nail in una vera e propria professione. www.crystalnails.it

24

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Ladybird house, 25 anni e un nuovo logo con lo sguardo rivolto al futuro

Come una donna che maturando diviene sempre più sicura e consapevole, Ladybird house ha voluto rinnovare il proprio aspetto a partire da ciò che più la rappresenta: il proprio logo. Un cambiamento che va visto come un’evoluzione, una trasformazione graduale e continua a simboleggiare la crescita avvenuta negli anni. La donna che ha rappresentato Ladybird house fino al compimento del venticinquesimo anno voleva farsi notare e conoscere, dire a gran voce chi era e, per farlo, mostrava i suoi artigli. Oggi i successi e gli errori hanno permesso all’azienda modenese di costruire un’identità forte e definita; non ha più bisogno di “graffiare”, ma preferisce celebrare la propria storia e il sogno di due donne, Libera e Cinzia Ciccomascolo, che insieme hanno intrapreso una grande sfida, con lo sguardo sempre saldo verso l’orizzonte. Nella scelta della nuova veste, rimane il colore viola: un tratto distintivo e un portafortuna per Ladybird house, che rappresenta simbolicamente la metamorfosi. www.ladybirdhouse.it


news settore

Reference Point BrillBird: un mondo di vantaggi

Proporre la vendita di un prodotto a una cliente che si fida di te e della tua professionalità dovrebbe essere un gioco da ragazzi se hai saputo guadagnarti la sua stima e fiducia. Spesso invece la rivendita rappresenta un tasto dolente per molte professioniste nail: le aziende chiedono ordini di acquisto impegnativi, spesso oltre i 5000 euro - ma chiedono anche di raggiungere risultati, budget, fatturati. BrillBird offre oggi una possibilità unica: diventare Reference Point. Tanti i vantaggi: puoi ordinare quando e quanto vuoi, senza impegno e obbligo alcuno; non tenere magazzino, quindi nessun costo ulteriore; effettuare una vendita e guadagnarci anche se non hai il prodotto in casa, senza il rischio di perdere la cliente; avere sconti sempre, per qualsiasi quantità di prodotto; essere sponsorizzato, con costi a carico di BrillBird, per corsi e open day organizzati nel tuo centro, aumentando al tempo stesso la sua visibilità. Un’opportunità preziosa per veder crescere il tuo fatturato senza rischi o sacrifici! Per info: numero verde 800 98 39 98. www.brillbird.it

CND si rifà il look

CND si rinnova e lo fa a partire dall’elemento più importante della sua veste grafica: il logo dello storico brand statunitense, distribuito in Italia da Ladybird house, ha da oggi un look tutto nuovo, accattivante, fresco e dinamico. Un rinnovamento dettato dall’esigenza di essere sempre al passo con i tempi o addirittura anticiparli, e per vestire le linee di prodotto targate CND in modo nuovo, accrescendo la percezione di qualità. I prodotti, la formazione, il supporto e l’assistenza che da sempre CND garantisce ai propri clienti cambiano quindi nell’aspetto, più moderno ed elegante che mai, ma non nella sostanza. La parola d’ordine rimane la stessa che guida CND dal 1979: garantire l’eccellenza! www.cndworld.it

NA I L P RO .IT

25


spot on

Rosanna Kycca Carbonara

P 

ensava e scriveva di KyLua ancora prima che il brand nascesse, ne ha ideato il nome e la filosofia, ne è da anni la “voce narrante” in qualità di Responsabile dell’Ufficio Stampa: protagonista di questo nuovo appuntamento con Spot On è Rosanna Carbonara, la “Kycca di KyLua”, con cui parliamo di comunicazione, di formazione, di tendenze e, soprattutto, del grande valore del made in Italy.

Come ti sei avvicinata al settore nail? Grazie a KyLua, che è “figlia” dell’amicizia tra me e Fabrizio Ghini, il titolare. Nel 2002, Fabrizio mi chiese di aiutarlo; grazie alla sua esperienza nel settore odontoiatrico aveva sviluppato - mi spiegò - qualcosa: aveva individuato e fatto produrre da uno staff di chimici una linea di gel fotopolimerizzanti acid free. La cosa che mi fa sorridere oggi è ripensare a come, all’epoca, fossi il tipo di ragazza che non riusciva mai ad avere tutte e 10 le unghie a posto: le portavo rigorosamente senza smalto e, confesso con imbarazzo, non mi ero mai interessata più di tanto a questo genere di cose. Così, dovendo pensare a quello che sarebbe poi diventato il marchio KyLua, attraverso le straordinarie qualità del prodotto che stavo mettendo nero su bianco, mi sono ritrovata

26

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

improvvisamente innamorata dell’argomento. Le prime unghie ricostruite che mi fecero, per un servizio fotografico che mi vedeva anche protagonista, hanno suggellato la mia eterna fedeltà alla ricostruzione. E oggi non potrei stare senza!

Cosa rappresentano, secondo te, la cura e l’abbellimento delle unghie per una donna di oggi? Come ho ammesso prima, ci sono arrivata tardi, ma oggi sostengo con grande consapevolezza che la cura e la decorazione delle unghie sono per una donna una delle espressioni più visibili della sua femminilità e, a seconda di come si decida di portarle - lunghe o corte, appariscenti o sobrie, super colorate o semplicemente lucide e curate - sono parte integrante della nostra personalità e uno degli imperativi categorici di bellezza.

In KyLua ti occupi di comunicazione: qual è il messaggio di cui il brand si fa portatore? Il mercato nail italiano è invaso da marchi stranieri; il nostro messaggio, di contro, è proprio l’italianità. Il brand KyLua mette alla base dei suoi prodotti creati nel laboratorio di Castel Bolognese - i valori cardine che lo rappresentano: qualità, conformità, creatività e professionalità. Tutto in KyLua è dedicato alla cura della filiera produttiva, alle certificazioni e ad assicurare il massimo della qualità, vero sigillo del “made in Italy”. La nostra mission è trasmettere in modo preciso l’italianità KyLua al mondo e - sembra paradossale - anche e soprattutto in Italia. All’estero il valore del made in Italy è un concetto chiarissimo e si identifica con il gusto raffinato e l’amore per le cose fatte bene. Scegliendo i prodotti KyLua, i professionisti


spot on

competitività, capace di sviluppare business. Il suo peso è ancora più rilevante nel settore nail, che vede la comparsa (e la scomparsa) di innumerevoli sedicenti nuovi marchi, mentre persiste il deleterio vacuum legislativo in merito alla figura professionale dell’onicotecnica. La formazione seria ad opera di aziende autorevoli è quindi l’unico strumento che fa la differenza e che permette al professionista di eccellere. Fin dal principio e ancora oggi, l’Accademia

sanno di poter offrire un servizio in continua evoluzione, costituito da prodotti di insuperabile qualità, sempre in linea con le tendenze del momento. E poi, in un’ottica di crescita professionale, avere un contatto diretto con chi produce non ha prezzo!

Tuo anche il compito di dare un nome e un’anima ai prodotti: da dove trai ispirazione? Gran parte della mia giornata lavorativa è destinata all’analisi e all’esplorazione del mondo che mi circonda, sia per quanto riguarda il nostro settore che in fatto di tendenze in generale. Quali sono le attuali richieste del mondo nail professionale? Di cosa hanno bisogno le onicotecniche? Cosa prevede Pantone? E gli stilisti? Cosa va di moda nel jet set nostrano e internazionale? Quali saranno i prossimi fenomeni cinematografici e culturali? Questa raccolta informativa è il mio percorso e così, quando le chimiche KyLua mi portano i prodotti da “battezzare”, ecco che scatta immediata una sorta di associazione tra quel colore e quel fenomeno di costume, tra quel gel e quella “risposta” a una precisa necessità delle professioniste nail. È facile per me creare e comporre per KyLua: non devo inventare niente, non ho bisogno di aggettivi altisonanti, perché linee di prodotto, collezioni e articoli per nailart possiedono già quanto di meglio si possa desiderare a livello di unicità.

“ La cura e

la decorazione delle unghie sono per una donna una delle espressioni più visibili della sua femminilità.

KyLua punta molto sulla formazione: quanto è importante per un brand saper offrire percorsi formativi di qualità, e per una professionista investirvi? La formazione è, nel mondo professionale in generale, una forza per il rinnovamento e rappresenta uno straordinario plus di

KyLua offre veri e propri percorsi professionali, che puntano a creare profili specializzati sempre più qualificati. Un corso di formazione oggi deve prevedere infatti programmi completi, che contemplino nozioni di anatomia e patologia delle unghie, oltre a prescrizioni di igiene; docenti preparati, con competenze teoricopratiche effettive e attitudine reale all’insegnamento completano il quadro di una formazione modello.

Il tuo ruolo ti offre un punto di vista privilegiato sul mondo delle unghie e le sue mode: quali saranno, a tuo avviso, le tendenze del 2018? I servizi nail si sono evoluti nel tempo sia per quanto concerne i

metodi, sia per quanto attiene alle decorazioni. Per non parlare dei colori! Le unghie rappresentano oggi un complemento del nostro outfit, un “accessorio” che esprime il nostro stile personale e, da anni e con diritto, sono protagoniste del mondo della moda. Premesso che ognuno ha la facoltà di scegliere il proprio look a prescindere da cosa sia “trendy” in quel momento, alle nail addicted mi sento di dare qualche dritta targata KyLua. Per cominciare, unghie a mandorla lunghezza “salon”, portabili ma non corte al polpastrello: stanno bene a tutte! Il colore dell’anno, Ultra Violet, sarà protagonista, ma non mancheranno tinte “cotton” e colori sgargianti, soprattutto d’estate. Per quanto riguarda la nailart, via libera a geometrie minimal, ma anche tanto gradient… e poi metal, glitter e luccichii all over! A completare il quadro di tendenze, i giochi tra finish matte e glossy: un vero must della primavera/ estate.

Tra pochi giorni si apre una nuova edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna: come vive KyLua questo evento importantissimo? Il Cosmoprof è una vetrina molto amata da KyLua, e rappresenta il momento e il luogo più autorevole per incontrare vis a vis i suoi moltissimi clienti e tutti gli appassionati, italiani e stranieri, che da sempre ricercano qualità e sicurezza made in Italy. Nello spazio KyLua a Cosmoprof si propone ogni anno al massimo livello l’articolato mondo nail professionale: le nuove linee vengono presentate con live show ai numerosi banchi di lavoro, le Master Pro KyLua e le dottoresse del laboratorio sono a disposizione di ogni visitatore per rispondere a domande e curiosità, per dare suggerimenti e per mostrare qualcosa di esclusivo, che lasci a ciascuno un’idea di “avanguardia”.

NA I L P RO .IT

27


cover story

Happy

Stamping C 

OLORATO, SBARAZZINO E SEMPLICISSIMO DA REALIZZARE: il

nail look protagonista di questa copertina di Nailpro mette al centro la portabilità e la velocità di esecuzione, due pilastri della nailart da salone. A realizzarlo è Yvette Holt, LeChat International Educator, che opta per un veloce allungamento seguito da una laccatura a smalto di diversi colori. Per le decorazioni, via libera alle infinite possibilità offerte dallo stamping: una tecnica rapida e facilissima da apprendere, che rende la creazione di nailart immediata e divertente. Yvette ha scelto una serie di design pop a tema romantico, perfetti per un look fresco e giovanile. E tu, quale combinazione metterai a punto per la tua prossima cliente?

Unghie da Copertina

“Amo usare

lo stamping in salone perché mi permette di creare decorazioni bellissime in un batter d’occhio.

1

Dopo aver allungato le unghie della modella, Yvette Holt applica due strati di smalto nero.

2 

Decide poi di stampare il design prescelto in colore bianco, in modo da farlo risaltare al meglio sulla base scura.

3 

 Dopo aver raccolto il design dal piatto con il timbro, lo fa aderire velocemente sull’unghia.

– Yvette Holt

4

Servendosi di un pennello a punta fine, riempie i cuoricini del motivo decorativo con dello smalto rosso.

28

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

5

Sulle unghie perfettamente asciutte, Yvette stende infine uno strato di top coat, facendo attenzione a non rovinare i design. Rimuove infine l’eccesso di smalto dalla pelle circostante.


cover story

Nails Yvette Holt

Foto Cory Sorensen

Make Up Camille Clark

Hair Hailey Adickes NA I L P RO .IT

29


FOTO: AFRICA STUDIO / SHUTTERSTOCK.COM

Focus

SALVIAMOCI LA PELLE ● I Consigli dei Tecnici ● Allarme Secchezza ● Baciati dal Sole ● Il Fattore SPA ● In Vetrina


I consigli dei Focus

La pelle di mani e piedi incornicia le unghie e deve essere sana e bella: impara a prendertene cura con le dritte delle nostre esperte.

32

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

N

on c’è nulla di più contraddittorio - e antiestetico! - di un set di unghie perfettamente laccate circondato da una pelle secca e rovinata. Lo sai tu, professionista, ma le tue clienti spesso non ci pensano, o semplicemente non sanno come rimediare al problema. Ecco perché, se si desidera offrire loro un servizio di qualità, la conoscenza e la cura della pelle di mani e piedi non sono qualcosa di facoltativo, ma capitoli fondamentali del tuo bagaglio di competenze. Ed ecco perché abbiamo deciso di dedicare un intero Focus a questo importante tema. Come sottolineato dalle esperte che abbiamo interpellato, l’onicotecnica e il dermatologo sono due figure ben distinte, e tali devono rimanere; alcune conoscenze base di dermatologia possono tuttavia aiutare l’operatrice nail a orientarsi e, come vedremo, a individuare eventuali situazioni sospette in fase di manicure o di pedicure. Dopo l’analisi preliminare, il trattamento vero e proprio: a questo proposito, la tendenza è quella di proporre sempre più spesso prodotti con ingredienti curativi specifici, non dissimili da quelli usati per il viso e per il resto del corpo. Infine, uno sguardo ai trattamenti “deluxe”, che mirano a curare la pelle, ma anche a “coccolarla”: come renderli irresistibili agli occhi della clientela? Ne abbiamo parlato con Alessandra Franchino, Alessandra Marchesi, Flavia Pitton e Stefania Franco.


1.

QUALI NOZIONI BASE DI DERMATOLOGIA DOVREBBE CONOSCERE UN’ONICOTECNICA PER SVOLGERE AL MEGLIO IL PROPRIO LAVORO?

ALESSANDRA FRANCHINO

Focus

Una brava professionista, nel momento in cui si appresta a effettuare un servizio di manicure o pedicure, non deve solo esaminare le unghie della cliente alla ricerca di eventuali problematiche comuni come leuconichia, onicolisi o micosi. È importante analizzare anche ciò che le circonda, cioè pelle e cuticole, individuando possibili anomalie cutanee come irritazioni, psoriasi, calli e duroni. Attenzione, però, a non azzardare diagnosi di carattere medico che, per loro natura, non competono all’estetista o all’onicotecnica ma a figure specializzate, come medici e dermatologi.

ALESSANDRA MARCHESI

Conoscere approfonditamente la parte del corpo sulla quale si lavora è parte indispensabile della professionalità di un’onicotecnica. Le unghie non vanno pensate come singole lamine, ma come un vero e proprio sistema formato da diversi apparati, ognuno dei quali svolge una funzione importante e insostituibile per il benessere delle nostre estremità. Le nozioni fondamentali? Riguardano ogni componente del sistema unghia e la stratificazione della pelle, che nel caso di piante dei piedi e palmi delle mani presenta uno strato in più, detto “stratum lucidum”.

FLAVIA PITTON

La cliente si rivolge alla professionista proprio per avere la certezza che le sue mani e i suoi piedi abbiano il trattamento migliore; detto questo, la cosa migliore è lavorare esclusivamente su unghie sane. Molto importante per una vera professionista è quindi saper riconoscere determinate patologie, come la psoriasi o le micosi. In caso si riscontri la presenza di una di queste patologie, il mio consiglio è quello di indirizzare la cliente da un dermatologo che, dopo un’attenta visita, trarrà le opportune conclusioni.

STEFANIA FRANCO

Come onicotecniche conosciamo bene le diverse patologie delle unghie; a volte, però, all’origine del loro cattivo stato di salute ci sono patologie della pelle, come la psoriasi o una micosi. Inteso che chiunque non abbia una formazione medica dovrebbe astenersi dall’intervenire, anche solo a livello estetico, di fronte a certe anomalie, è bene che l’onicotecnica sappia riconoscere problemi di tipo dermatologico. Uno di questi sono le ragadi, piccoli “taglietti” dolorosi localizzati principalmente sulla punta delle dita, dove la pelle è meno elastica e più esposta; le ragadi compaiono soprattutto in inverno, quando la cute è più disidratata, meno irrorata e quindi più esposta all’azione nociva degli agenti atmosferici, ma possono essere provocate anche da patologie come psoriasi, dermatiti o eczemi. Un approccio curativo è l’unico in grado di risolvere questi problemi; in fase di manicure e pedicure si può tuttavia fare molto, ad esempio a livello di idratazione della pelle ed educazione della cliente alla prevenzione degli inestetismi.

Stefania Franco

Master Pro di Formazione KyLua.

A volte all’origine di problemi alle unghie ci sono patologie della pelle come psoriasi o micosi.

NA I LIPLRO NA P R.IT O .IT

33 33


2.

QUALI SONO I PRINCIPALI INESTETISMI CUTANEI CHE SI INCONTRANO IN ISTITUTO, SIA PER QUANTO RIGUARDA LE MANI CHE PER QUANTO RIGUARDA I PIEDI?

ALESSANDRA FRANCHINO

Focus

Uno dei più comuni inestetismi delle mani è la secchezza delle cuticole e della pelle, spesso causata dall’utilizzo di creme poco nutrienti, che ammorbidiscono solo la parte più superficiale della cute senza penetrare là dove c’è bisogno di maggiore idratazione. Per questo è importante insistere con le clienti sull’utilizzo quotidiano di creme e oli specifici, a base di vitamina A ed E, come ORLY Cuticle Therapy Crème e ORLY Cuticle Oil+. Per quanto riguarda i piedi, la casistica è più ampia: il piede, infatti, rimane coperto per la maggior parte dell’anno ed è soggetto a continue pressioni; inoltre, eventuali problemi di postura possono causare la formazione di calli e duroni. Per questo è importante un costante mantenimento del benessere dei piedi durante tutto il corso dell’anno, attraverso pedicure a cadenza mensile che utilizzino prodotti specifici come ORLY Callus Eraser, a base di idrossido di potassio, in grado di ammorbidire e rimuovere i calli.

ALESSANDRA MARCHESI

Alessandra Marchesi International Educator FABY.

Uno dei problemi che le onicotecniche fronteggiano quotidianamente è la secchezza di pelle e perionichio.

34

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Molti dei problemi che le onicotecniche fronteggiano quotidianamente riguardano la secchezza di pelle e perionichio, e sono fortunatamente di facile risoluzione. Una buona crema mani e un olio per cuticole a base di oli naturali ed estratti rinforzanti sono gli alleati più importanti per prevenire e curare secchezza e screpolature. L’olio apporta un alto livello di nutrimento che può aiutare a prevenire le ragadi delle dita nelle persone che vi sono soggette. Un discorso a parte meritano i piedi, che sono molto spesso trascurati ma in realtà andrebbero coccolati il più possibile. Vesciche, calli e ispessimenti sono causati dalla combinazione di scarpe sbagliate e mancanza di idratazione: la pelle reagisce infatti alla continua frizione creando uno strato corneo in eccesso per proteggersi. Un piede idratato quotidianamente è più protetto e di conseguenza meno soggetto al manifestarsi di questi sgraditi fenomeni.

FLAVIA PITTON

L’occorrenza e la frequenza dei diversi inestetismi dipende un po’ anche dalle stagioni: in inverno è facile trovare mani screpolate e arrossate, dato che sono più esposte sia alle intemperie che ad agenti chimici (come saponi aggressivi, detersivi). Sui piedi è invece più facile incontrare, soprattutto d'estate, secchezza e ipercheratosi dovute magari a una leggera trascuratezza invernale. Naturalmente, tutti questi inestetismi sono facilmente risolvibili con dei trattamenti adeguati.

STEFANIA FRANCO

L’esperienza professionale mi ha portata di fronte a molti casi di arrossamenti, secchezza, screpolature dovute al freddo o all’azione di sostanze “aggressive”, ma anche di ipercheratosi causate da sfregamento e pressione, soprattutto, com’è intuibile, sui piedi. Un’altra problematica più diffusa di quanto si pensi riguarda funghi e micosi.


3.

LA PELLE DI MANI E PIEDI MERITA LE STESSE CURE CHE RISERVIAMO A QUELLA DEL VISO: QUALI SONO LE NOVITÀ IN FATTO DI INGREDIENTI E TRATTAMENTI?

ALESSANDRA FRANCHINO

Focus

Uno degli ingredienti fondamentali per la bellezza della pelle di mani e piedi è la vitamina E, che viene prodotta dal nostro corpo in quantità molto scarsa e che, quindi, è consigliabile introdurre anche attraverso prodotti specifici. La linea di scrub e creme ORLY Rich Renewal, ad esempio, è ricca di questa vitamina, a cui si aggiunge il burro di Karité, che protegge la pelle e la mantiene morbida. Un altro prezioso alleato della cute è l’olio di Argan, l’“oro del deserto” che aiuta a ricostituire il film idrolipidico cutaneo e mantiene la pelle idratata ed elastica. ORLY ha dedicato a questa sostanza la linea Argan Oil.

ALESSANDRA MARCHESI

Non ci pensiamo quasi mai, ma le nostre mani sono esposte al sole praticamente tutti i giorni dell’anno: per questo è necessario proteggerne la pelle, applicando filtri UV quotidianamente. Del viso ci prendiamo buona cura con uno skincare adeguato e magari anche con il make up, che spesso ha filtri integrati. Perché non riservare la stessa attenzione anche alle mani? Anche i piedi sono spesso trascurati, specie durante i mesi invernali, con il risultato di ritrovarsi con callosità e pelle indurita ai primi caldi. Applicare tutti i giorni una crema apposita, magari a base di acido ialuronico, rende i piedi morbidi, riduce la frizione all’interno delle calzature e rende più gradevole anche il semplice passeggiare.

Alessandra Franchino Responsabile Formazione ORLY Italia ed Educatrice Ladybird house.

FLAVIA PITTON

È proprio da questa convinzione che è nata la linea OPI ProSpa. Il brand, in collaborazione con una famosa dermatologa, ha creato una linea con formule specifiche per assicurare risultati di qualità e offrire una magica esperienza alle clienti. Principi attivi rari e pregiati come il burro di Cupuaçu e il tè bianco, oltre a conferire un inconfondibile profumo, sono ricchi di antiossidanti per proteggere la pelle dai radicali liberi e prevenire la degenerazione del collagene e dell’elastina, principale causa dell’invecchiamento cutaneo. Un vero e proprio trattamento antiage per mani e piedi.

STEFANIA FRANCO

Come regola generale è bene rammentare che l’igiene di mani e piedi deve essere quotidiana e il lavaggio effettuato con detergenti adeguati. Mani e piedi devono sempre essere asciugati accuratamente e idratati con creme e unguenti specifici. Queste poche nozioni sarebbero già sufficienti a scongiurare l’insorgere di molti inestetismi (e di alcune patologie). Sappiamo che uno scrub, come Scrub Hand Amarena KyLua, è alla base di ogni trattamento successivo, per eliminare le cellule morte e favorire l’assorbimento dei prodotti per la cura della pelle. Poi una crema nutriente, emolliente e restitutiva, che assicuri protezione e svolga un’azione antiage, come Mycare, con oli di mandorle dolci, di Jojoba e di Argan. Ingredienti di skincare molto usati anche per le estremità sono l’acido ialuronico e la vitamina E, contenuti ad esempio nella crema Hydra Hand Spa.

Un prezioso alleato della pelle è l’olio di Argan, che aiuta a ricostituire il film idrolipidico cutaneo.

NA I LIPLRO NA P R.IT O .IT

35 35


4.

LA CURA MIRATA DELLA PELLE DI MANI E PIEDI PUÒ CONFLUIRE IN VERI E PROPRI TRATTAMENTI “DELUXE”: COME STRUTTURARLI E INVOGLIARE LA CLIENTELA A PROVARLI?

ALESSANDRA FRANCHINO

Focus

Questo tipo di trattamento non può essere semplicemente “eseguito” o venduto in maniera classica, ma va proposto e realizzato come servizio personalizzato. L’operatrice, oltre ad avere una buona competenza tecnica, deve saper creare per la cliente un’esperienza multisensoriale. Nulla deve essere lasciato al caso: ogni dettaglio, dall’illuminazione alla musica, dal profumo alla texture dei prodotti, va curato al massimo per coccolare e appagare i sensi della cliente. Lo scopo è quello di offrire benessere mentale, oltre che fisico. Un modo carino per proporre questi trattamenti è inserirli in un “pacchetto sposa” (o sposo!), per rendere impeccabili mani e piedi in vista del grande giorno.

ALESSANDRA MARCHESI

Flavia Pitton

Responsabile Formazione Tecnica OPI per Sifarma.

Le clienti vanno educate all’ascolto di cosa è meglio per loro: spieghiamo i concetti in modo semplice, comunichiamo loro quali siano i benefici dell’inserire una determinata routine di bellezza all’interno del loro stile di vita. Abituare le clienti a prendersi cura dei loro piedi con pedicure approfondite e assidue passa dalla spiegazione del trattamento e dei suoi “plus”: gommage e scrub liberano dagli strati di pelle ormai secca e stimolano la circolazione; maschere detossinanti e nutrienti, come la Luxury Mask FABY, predispongono la pelle al meglio e minimizzano gli inestetismi. Le mani, d’altro canto, sono immediate nel dichiarare lo stile di vita di una persona: proteggerle e mantenerle al meglio non è difficile. I risultati ottenibili con trattamenti assidui sono ben visibili e semplici da mantenere.

FLAVIA PITTON

Una manicure o una pedicure deluxe non si possono definire tali se non prevedono un massaggio.

36

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

La professionista sa che manicure e pedicure iniziano e terminano con prodotti skincare, ma quanto spesso parla con le clienti di questi prodotti? Con una linea dall’efficacia provata è sicuramente più facile. Non esiste un servizio unico che incontri le aspettative di ogni cliente: per questo OPI offre diversi livelli di trattamento, dal più veloce al più rilassante. Un servizio deluxe, tuttavia, si può definire completo solo se prevede un massaggio: quello esclusivo sviluppato dal brand allevia la tensione e lo stress attraverso tecniche di massaggio svedese combinate con l’acupressione. Il massaggio e l’intero trattamento vanno personalizzati: la cliente si fida di noi, è fondamentale essere preparate per poterle dare consigli su misura.

STEFANIA FRANCO

L’onicotecnica che abbia stabilito con la proprie clienti un rapporto di fiducia ha certamente già spiegato loro che non basta avere unghie e cuticole a posto, ma che la mano (o il piede), per essere impeccabili, devono avere una pelle idratata e liscia. Se la pelle è curata, anche le unghie ne saranno valorizzate: in quest'ottica è facile proporre pacchetti "wellness+nail" che prevedano, in combinazione al trattamento unghie, uno scrub, un impacco di crema e l'applicazione di un prodotto antiage, ad esempio a base di olio di mandorle.


L’ESPERIENZA CHE MERITI 01 COLORE

W W W. L A J O L I E . I T

MASCARA EXTREME Formula innovativa di ultima generazione ricca di oli e cere sapientemente selezionate.

Sentirsi sempre belle, curate e desiderabili è il sogno di tutte le donne. Realizzare questo sogno, il nostro principale obiettivo.

Grazie al suo effetto filmante, emolliente e anti elettrostatico, allunga e separa le applicazione ciglia già dopo la prima applicazione

Ricerca della qualità e creatività fanno di La Jolie un marchio amatissimo dall'universo femminile.

TI ASPETTIAMO AL MARZO 2018

15 -19


Focus

ALLARME SECCHEZZA La mancata idratazione di mani e piedi può essere la causa di alcuni disturbi molto comuni e favorire il peggioramento di patologie cutanee pregresse. Scopri come intervenire, regalando una benefica dose di idratazione alle aree più critiche.

MAI COME OGGI È STATO COSÌ SEMPLICE TROVARE SOLUZIONI EFFICACI AI PIÙ COMUNI INESTETISMI CUTANEI, DALLE PICCOLE RUGHE ALLE SGRADEVOLI MACCHIE SOLARI. Perché, allora, sono ancora così numerose le clienti che entrano in un centro con la pelle di mani e piedi screpolata, desquamata e visibilmente priva di idratazione? Per prima cosa, perché le estremità sono la parte del nostro corpo che entra maggiormente in contatto con agenti esterni ed elementi irritanti; non dimentichiamo, poi, che il clima secco e rigido dell’inverno appena trascorso avrà sicuramente messo a dura prova le riserve di idratazione della pelle. C'è poi da considerare che il problema della pelle secca è spesso sottovalutato e ritenuto, a torto, di importanza secondaria. Come professionista della bellezza, hai la possibilità di aiutare le tue clienti a contrastare alcuni dei disturbi più comuni che possono affliggere la loro pelle: cuticole cronicamente secche, crepe sui talloni ed eczemi.

38

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

FOTO: KASPARS GRINVALDS / SHUTTERSTOCK.COM

di Linda Kossoff


CURA DELLE CUTICOLE

La maggior parte delle clienti ritiene le proprie cuticole un fastidioso pezzetto di pelle “extra” che sarebbe bene eliminare del tutto. Spesso, tuttavia, molte di loro confondono la cuticola con l’eponichio, che è invece quella porzione di pelle viva che delimita la base del letto ungueale; le cuticole invece, come sappiamo, altro non sono che pelle morta. Ovviamente si può spingere indietro l’eponichio ed esporre le cuticole in modo da rimuoverle in sicurezza; eppure, per quanto piccole e apparentemente superflue, anche le cuticole hanno una funzione importante: proteggono l’area tra unghia ed epidermide, oltre che la matrice ungueale, da possibili infiltrazioni batteriche. È solo quando non ci si prende adeguatamente cura dell’eponichio che questo diventa fastidiosamente secco; tra i sintomi più comuni di questa condizione rileviamo irritazione, infiammazione, prurito, eccessiva sensibilità, mancanza di flessibilità, sfaldamento, desquamazione, intenso rossore e spaccature che

per la cura delle cuticole rappresentano una preziosa opportunità per la tua rivendita! Consiglia alla cliente prodotti mirati, come un olio nutriente per cuticole ricco di vitamine A ed E e una crema mani ad alto potere idratante, ad esempio a base di acido ialuronico. Spiegale anche l’importanza di indossare guanti protettivi quando le sue mani sono a contatto con acqua o detersivi e di mettere sempre una crema con filtro solare quando prevede di trascorrere del tempo all’aperto.

UN AIUTO PER I TALLONI

Focus

I piedi sono una delle parti del corpo più maltrattate: la colpa è da imputare al nostro stile di vita sempre più stressante e costantemente di corsa, ma anche al fatto che non sempre mangiamo nel modo giusto o facciamo adeguato movimento. Cos’ha a che fare questo con il problema della pelle secca? Effettivamente, tutto! Se non ci prendiamo cura di noi stessi, infatti, rischiamo di danneggiare il nostro sistema circolatorio e i primi a subirne le conseguenze sono proprio i piedi, che si trovano molto distanti dal cuore. Le complicazioni cominciano con la perdita di acqua intracellulare, con conseguenze anche per la pelle, che inizierà a non trattenere più l’idratazione come dovrebbe e sarà sempre più soggetta all’aprirsi di microferite. Se combiniamo tutto questo a tacchi alti, scarpe aperte, infradito o addirittura all’abitudine di camminare scalze, ecco che la pelle dei piedi diventa ancora più secca. Ignorare il problema non farà che ingigantirne le conseguenze: la pelle sarà sempre più compromessa e questo potrebbe favorire la comparsa di crepe o di vere e proprie spaccature sui talloni. Va detto che non sempre i talloni secchi si spaccano; è altrettanto vero, però, che è estremamente raro rilevare spaccature in una pelle adeguatamente curata e idratata. È facile che la tua cliente sottovaluti il problema al suo stadio iniziale, quando magari il tallone risulta solo un po’ ruvido al tatto o sfrega leggermente contro la calza; potendolo osservare più da vicino, però, tu puoi rilevare con facilità i primi segni dell’inestetismo che si sta formando: sottili linee secche, il primo passo verso la rottura superficiale dello strato corneo della pelle, di cui la cliente magari non è neanche consapevole, ma che peggioreranno inesorabilmente ogni volta che verrà esercitata una pressione sul piede. Cosa che avviene con regolarità: quanto camminiamo, infatti, la prima parte del piede a colpire terra è proprio il tallone - e il “colpo”, in genere, è abbastanza deciso! Se le crepe non vengono curate, è facile che si aprano

“Consiglia alla cliente prodotti mirati,

FOTO: (IN BASSO) COZY HOME; (IN ALTO) ALEKSANDRA SUZI / SHUTTERSTOCK.COM

come un olio nutriente per cuticole ricco di vitamine A ed E e una crema mani ad alto potere idratante, ad esempio a base di acido ialuronico. possono anche arrivare a sanguinare. A favorire la secchezza dell’area cuticolare sono sicuramente il clima freddo e ventoso e il contatto frequente con l’acqua (ad esempio lavando i piatti tutti i giorni) e con agenti chimici (come i detersivi), ma anche l’età gioca un ruolo cruciale: con il passare del tempo, infatti, le nostre ghiandole producono sempre meno sebo, e questo fa sì che la pelle si secchi molto più in fretta; una persona più in là con gli anni avrà quindi una pelle più secca rispetto a quella di una persona più giovane, pur seguendo la sua stessa beauty routine. Altri possibili colpevoli della secchezza in quest’area possono essere una condizione di generale disidratazione dell’organismo e alcune malattie croniche (come il diabete). Quando si lavora su dita dall’eponichio molto disidratato, la prima regola da seguire è evitare di rimuovere parti di pelle, ad eccezione di quelle appendici davvero molto secche, già quasi del tutto staccate e che sembrano proprio gridare “tagliami!”. Usa prodotti molto idratanti e formulati appositamente per quest’area, e raccomanda alla cliente di prendersi cura ogni giorno della pelle che circonda l’unghia. I cosmetici

"

NA NAI LI LPPRO R O.IT .IT

39 39


SOS ECZEMA

Quello che viene comunemente chiamato “eczema” è in realtà una famiglia di disturbi della pelle abbastanza ampia. Negli Stati Uniti, la “National Eczema Association” (ovvero l’associazione che si occupa dello studio di questa patologia) ne ha individuati otto tipi diversi, tra cui l’eczema alle mani e l’eczema disidrotico (o disidrosi), un disturbo che colpisce soprattutto la punta delle dita e i palmi delle mani, e le dita e le piante dei piedi. I sintomi possono essere più o meno gravi e includono pelle secca, rossore, prurito intenso, ipersensibilità al tocco, bolle o chiazze squamose; nei casi più gravi si assiste anche alla perdita di liquido e alla formazione di rigonfiamenti e croste. Come esistono molti tipi di eczema, ne esistono anche svariate cause scatenanti. Tra le più comuni troviamo le reazioni allergiche, specie in caso di contatto diretto con l’allergene. Molti ritengono che la comparsa di un eczema sia da associare all’assunzione di cibi particolari, ma superato il primo anno di vita è molto improbabile che le due cose siano collegate. Chi è geneti-

40

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

INESTETISMI DA MANCANZA DI IDRATAZIONE: UN RIEPILOGO –– I casi di pelle secca e irritata subiscono un’impennata nel periodo che va da novembre a marzo. –– Chi ha le mani costantemente a contatto con acqua e/o agenti chimici (baristi, casalinghe, addetti alle pulizie) è più propenso a sviluppare disturbi da secchezza cutanea. Un esempio è la paronichia, infezione del tessuto periungueale che causa gonfiore, rossore e dolore intorno all’unghia - spesso in corrispondenza della matrice ungueale. –– Sui piedi, la secchezza cutanea interessa soprattutto i talloni. Se eccessiva, può dare origine a vere e proprie spaccature. Il disturbo colpisce mediamente più donne che uomini. –– Esistono vari tipi di eczema che possono colpire le estremità: uno dei più comuni è la disidrosi (o eczema disidrotico), che si manifesta sotto forma di vescicole pruriginose soprattutto sulle dita, negli spazi interdigitali e sui palmi di mani e piedi.

camente predisposto a sviluppare l’eczema tende ad avere la pelle più secca del normale, condizione che favorisce ulteriormente la tendenza a grattarsi. Un’altra tipica causa scatenante è il forte stress. Di solito la cliente media di un centro nail sa di essere soggetta a una forma di eczema, e probabilmente ha già consultato un dermatologo alla ricerca di una soluzione; è possibile che il disturbo sia tenuto a bada con farmaci da banco o con l’applicazione locale di pomate specifiche. Anche se la cliente sembra avere la situazione sotto controllo, comunque, tieni d’occhio le sue condizioni durante tutta la durata del servizio per evitare di esasperare involontariamente il disturbo. Prima di iniziare, chiedile se è in grado di indicarti eventuali sostanze che potrebbe provocarle un’eruzione cutanea e controlla che tra gli ingredienti dei tuoi prodotti non ci sia nulla di “incriminato”. Come per le altre problematiche che abbiamo trattato, anche in questo caso l’idratazione è un punto fondamentale del servizio, perché una pelle morbida e lenita diminuisce il prurito e tiene a freno il desiderio di grattarsi. In caso di eczema in fase attiva, con arrossamenti tendenti al sanguinamento, è preferibile evitare di trattare le aree maggiormente colpite.

FOTO: MONGIONE / SHUTTERSTOCK.COM

Focus

progressivamente sempre di più, arrivando addirittura a raggiungere il derma e causando dolore e sanguinamento; peggio ancora, potrebbero diventare la via d’accesso per germi e batteri e causare infezioni anche serie. Il rischio aumenta se il sistema immunitario è compromesso, come nel caso di soggetti diabetici o più in là con gli anni. Se noti che la tua cliente ha delle spaccature molto profonde sui talloni e ti sembra che possano sanguinare, sospendi il trattamento e consigliale di consultare il suo medico; se invece le spaccature sono solo superficiali puoi proseguire il servizio, ma lavorando con grande cautela. Ovviamente, la pedicure dovrà essere tutta incentrata sull’idratazione. Assicurati, prima di tutto, di eliminare dal pediluvio qualunque sostanza irritante e/o disidratante (come il sale) e non insistere troppo con la raspa nell’area che circonda le spaccature: puoi seguirne la linea, ma non incrociarla o attraversarla. Il problema delle spaccature sui talloni è relativamente facile da prevenire schedulando pedicure mensili e utilizzando regolarmente prodotti domiciliari ad hoc. In commercio esistono moltissime linee specifiche per l’idratazione della pelle dei piedi, che agiscono sia a livello preventivo che di mantenimento. Indirizza la tua cliente verso prodotti che contengano ingredienti idratanti naturali come l’urea o l’alga spirulina, che sono in grado di penetrare efficacemente all’interno dello strato corneo. Offrile anche qualche consiglio utile, come evitare di camminare scalza, preferire sandali che “abbraccino” la pianta del piede, evitando sfregamenti del tallone, e favorire la circolazione sanguigna con esercizi mirati per polpacci e piedi.


HAI UN CENTRO ESTETICO, UN SALONE DI BELLEZZA O UNA QUALSIASI ATTIVITÀ DEL SETTORE BEAUTY?

APRI IL TUO

DI ZONA POTRAI: Acquistare prodotti BrillBird a prezzo scontato Organizzare corsi nella tua sede Vendere prodotti BrillBird senza obbligo di magazzino

COSA ASPETTI? È FINO AD ESAURIMENTO ZONE! Richiedi subito informazioni: 800 98 39 98

AVRAI: Più visibilità Pubblicità sui social media BrillBird ZERO costi di gestione ZERO budget da raggiungere


Focus

BACIATI DAL SOLE I rischi di un’esposizione poco avveduta ai raggi solari vanno dalla semplice bruciatura all’invecchiamento precoce della pelle, fino al tumore cutaneo. Educa le tue clienti alla prevenzione, ricordando loro di proteggere adeguatamente mani e piedi.

FONTE DI VITA, DI BUON UMORE E DI BELLEZZA, IL SOLE È UN COMPAGNO ESSENZIALE DELLA NOSTRA VITA. Un’esposizione moderata ai caldi raggi solari, oltre a regalarci una bella tintarella, stimola la circolazione sanguigna e il metabolismo, rinforza il sistema immunitario e sollecita il nostro organismo a produrre la vitamina D, preziosa per le ossa (sono

42

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

sufficienti 10 minuti al sole per produrne l’equivalente del nostro fabbisogno giornaliero!). Benché portatori di tanti e tali benefici, i raggi UV rappresentano tuttavia anche un potenziale rischio per la nostra pelle. Mani e piedi non sono esenti da questi pericoli, anzi, la loro posizione particolarmente esposta li rende bersagli perfetti di scottature, eritemi solari, invecchiamento precoce e patologie ben più gravi, come i tumori della pelle.

FOTO: VALUA VITALY / SHUTTERSTOCK.COM

a c u ra d e l l a re d a z i o n e


FOTO (DALL'ALTO VERSO IL BASSO): COOKIE STUDIO; ALEXANDER KOROBOV; IRINA BG; FOTOLUMINATE LLC; MARKOS86 / SHUTTERSTOCK.COM

UV-A O UV-B?

I raggi solari si dividono in due categorie principali: raggi UV-A e raggi UV-B. Questi ultimi penetrano nello strato superficiale della pelle, l’epidermide, e sono i responsabili dell’abbronzatura, che altro non è se non un meccanismo di difesa che il nostro corpo mette in atto per proteggerci - a patto che non si esageri con il tempo di esposizione: in questo caso, la capacità della pelle di autorigenerarsi viene meno, con il risultato di una dolorosa scottatura. I raggi UV-A, invece, si spingono più in profondità, raggiungendo il derma profondo e danneggiando, alla lunga, i fasci di collagene ed elastina; per questo motivo, questi raggi sono i principali colpevoli dell’invecchiamento cutaneo precoce, il cosiddetto “photo-aging” o fotoinvecchiamento. Un’esposizione prolungata e non protetta alle radiazioni solari, infatti, non provoca solo fastidiose bruciature, ma contribuisce alla perdita di elasticità della pelle e alla formazione di rughe e macchie scure difficili da debellare. Oltre che, ovviamente, allo sviluppo di tumori della pelle, tra le tipologie di tumore più diffuse in assoluto.

I 6 FOTOTIPI

IL FOTOTIPO È UN PARAMETRO CHE DETERMINA LA SENSIBILITÀ DI UN SOGGETTO ALLE RADIAZIONI SOLARI. LA CLASSIFICAZIONE COMUNEMENTE ACCETTATA NE RICONOSCE 6 E SUGGERISCE PER OGNUNO IL FATTORE DI PROTEZIONE SOLARE (SPF) PIÙ ADEGUATO:

FOTOTIPO I Pelle chiarissima, capelli biondi o rossi, occhi cerulei o verde chiaro. Si scotta con estrema facilità e non si abbronza quasi per niente. SPF consigliato: 50+.

Focus

FOTOTIPO II Pelle molto chiara, capelli biondi, occhi azzurri o verdi. È fortemente soggetto a scottature, ma può sviluppare una leggera abbronzatura. SPF consigliato: 50/30.

FOTOTIPO III

PREVENZIONE AD HOC

Quando si tratta di limitare i danni che il sole può arrecare alla pelle, la parola d’ordine è una sola: prevenzione! Un’esposizione intelligente ci permette di prendere solo il “buono” del sole. Il primo consiglio è quello di evitare di esporsi ai raggi solari nelle ore più calde, soprattutto in estate: il 50% della dose giornaliera di raggi UV viene infatti assorbita tra le 11 e le 14. Il secondo, importante consiglio è di applicare sempre una protezione solare: una buona abitudine quotidiana che andrebbe adottata tutto l’anno, da te come dalle tue clienti. La crema solare va scelta con cura: prima di tutto, deve essere in grado di schermare tanto i raggi UV-B quanto i raggi UV-A, proteggendo quindi la pelle sia dalle scottature che dal fotoinvecchiamento; il prodotto schermante andrebbe scelto, inoltre, sulla base del proprio fototipo (vedi box), optando per un fattore di protezione solare (SPF) adeguato alle caratteristiche individuali. Sembra scontato, ma la protezione solare va applicata su ogni parte del corpo esposta ai raggi UV: questo significa anche su mani e piedi! Spesso, invece, le estremità vengono dimenticate: in estate, una delle aree del corpo più colpite dalle scottature è proprio il dorso del piede, che andrebbe invece ricoperto da un abbondante strato di crema protettiva anche quando si ha in programma solo una breve passeggiata in spiaggia. Alcune persone, prima di esporsi al sole, dovrebbero applicare la protezione anche sulla pianta del piede; è il caso, ad esempio, dei soggetti colpiti da

Pelle chiara, capelli biondo scuro o castani, occhi verdi o nocciola. Può scottarsi facilmente, sviluppa un’abbronzatura dorata. SPF consigliato: 30/20.

FOTOTIPO IV Pelle leggermente scura o olivastra, capelli e occhi castani. Si scotta di rado, sviluppa un’abbronzatura abbastanza intensa. SPF consigliato: 20/10.

FOTOTIPO V Pelle scura, occhi marroni, capelli castano scuro o neri. Non si scotta quasi mai, si abbronza intensamente. SPF consigliato: 10/6.

FOTOTIPO VI Pelle scurissima, occhi marrone scuro, capelli neri. Non si scotta mai, sviluppa un’abbronzatura molto intensa. SPF consigliato: 6.

NA NAI L I LPPRO RO.IT .IT

43 43


“In estate una delle aree

più colpite dalle scottature è il dorso del piede, che spesso dimentichiamo di proteggere con la crema solare.

Focus

"

Il tema della presunta pericolosità delle lampade UV e LED utilizzate nei servizi nail ritorna ciclicamente, con toni più o meno allarmistici, a fare capolino nel dibattito alimentato dai media circa la ricostruzione unghie e i suoi (mai dimostrati) rischi. Come sottolineato da uno dei massimi esperti mondiali sulla questione, il chimico Doug Schoon, le lampade usate per polimerizzare i prodotti per unghie sono più sicure del sole. Questi apparecchi emettono infatti bassi livelli di radiazioni (principalmente di tipo UV-A); inoltre, il tempo di esposizione è minimo (qualche minuto). Citando i risultati di un famoso studio di John Dowdy e Robert Sayre, Schoon evidenzia come la luce delle lampade UV e LED risulti da 11 a 46 volte più sicura rispetto a quella del sole quando si trova al suo picco massimo - quando, cioè, è perpendicolare alla Terra.

44

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

E DOPO IL SOLE?

Può accadere, e senz’altro accadrà, che nonostante le tue premurose raccomandazioni una cliente si presenti alla tua postazione di lavoro con una vistosa scottatura su mani, braccia, piedi o gambe. La prima cosa da fare, in questi casi, è cercare di valutarne l’entità: se l’area è calda, dolente, ricoperta da bolle o vescicole, sospendi il servizio programmato e invita la cliente a consultare un dermatologo. Se si tratta di una bruciatura più superficiale, e quindi trattabile, puoi alleviare il fastidio avvertito dalla cliente con prodotti ad hoc. Creme, maschere e lozioni a base di menta, canfora o salvia donano un’immediata sensazione di sollievo, rinfrescando la pelle e svolgendo al contempo un’azione astringente e antinfiammatoria. Un altro prodigioso alleato anti-scottature è l’Aloe Vera, pianta dalle note proprietà idratanti, lenitive e rigeneranti: un toccasana per la pelle scottata, capace di calmare bruciore e prurito e di rendere la cute immediatamente più morbida.

FOTO: OLEG GAWRILOFF / SHUTTERSTOCK.COM

LA QUESTIONE LAMPADE

neuropatia diabetica, una complicanza del diabete che compromette le trasmissioni nervose e impedisce di percepire in modo nitido alcune sollecitazioni esterne, come i sintomi di un’imminente scottatura. Se la protezione dei piedi è un’esigenza prevalentemente estiva, quella delle mani è invece importantissima tutto l’anno. Le mani sono infatti costantemente esposte alla luce solare - oltre che a sbalzi termici, vento, umidità. L’azione combinata di tutti questi fattori ne mette a dura prova la pelle, facendola invecchiare prima del tempo. Per evitare di sviluppare un reticolo di rughe e macchioline sul dorso delle mani, quindi, l’applicazione giornaliera di un prodotto idratante arricchito da filtro UV è fondamentale, in estate come in inverno. Se le tue clienti ti accusano di stare esagerando - magari con l’obiettivo di vendere loro questo o quel prodotto - convincile della bontà del tuo consiglio ricordando loro che le mani sono considerate un prezioso indicatore della vera età di una persona: chi vorrebbe dimostrare più anni di quelli che ha?


Focus

IL FATTORE SPA Trasforma la cura della pelle in un vero e proprio rituale coccolando mani e piedi con prodotti d'eccellenza.

LA CURA DELLA PELLE DI MANI E PIEDI, COME ABBIAMO VISTO, È UN PASSAGGIO IMPRESCINDIBILE DI QUALSIASI SERVIZIO MANICURE E PEDICURE. Spesso però, soprattutto quando il servizio nail richiede tempi lunghi - rimozione del prodotto precedente, preparazione delle unghie, applicazione del nuovo prodotto, eventuale allungamento… -, le attenzioni riservate alla pelle si limitano a una veloce stesura di crema idratante a fine seduta. Negli ultimi anni, tuttavia, i brand hanno ampliato la propria offerta con vere e proprie linee Spa per mani e piedi, composte da referenze ricche di principi attivi high tech abbinate a texture e profumazioni sempre più ricercate. Inserire nel proprio menù trattamenti Spa manicure e Spa pedicure non è mai stato così facile, e a beneficiarne saranno sia le clienti sia i tuoi profitti - oltre che la reputazione del tuo centro.

46

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

FOTO: VLADIMIR SAZONOV / SHUTTERSTOCK.COM

a c u ra d e l l a re d a z i o n e


CURE APPROFONDITE

Cosa rende un trattamento Spa diverso da una manicure o pedicure “ordinaria”? Detta in altri termini: cosa giustifica il prezzo più alto di questo servizio rispetto a quello di base? Tanto per cominciare, il numero di passaggi: in un trattamento di questo tipo, l’attenzione riservata alla pelle è la stessa che un normale servizio nail dedica alle sole unghie e, anche se gli step di una manicure/ pedicure Spa possono differire leggermente da centro a centro, nella maggior parte dei casi includono: –– l’utilizzo di uno scrub o di un altro prodotto esfoliante per eliminare cellule morte e ipercheratosi; –– l’applicazione di una maschera specifica (idratante, lenitiva, rinfrescante…); –– l’uso del calore (bagni di paraffina, guanti/calzari riscaldati…), che distende muscoli e articolazioni e favorisce l’assorbimento dei principi attivi; –– un massaggio approfondito e rilassante, magari coadiuvato da un olio apposito o con l’ausilio di pietre o tamponi; –– l’applicazione finale di una crema o una lozione specifica. Il trattamento si profila quindi come una serie di step concatenati tra loro, ciascuno legato a un prodotto specifico - non è un caso che molti marchi propongano le loro linee già “numerate” con l’ordine esatto dei passaggi previsti dal protocollo Spa che hanno messo a punto. Non solo quantità, ma anche qualità: l’altro fondamentale requisito di un trattamento Spa è l’utilizzo di prodotti caratterizzati da ingredienti ad elevato grado di specificità, formulati per rispondere a problematiche mirate e dall’efficacia scientificamente provata. Una concezione ereditata dalla cosmesi per viso e corpo, dove l’impiego di principi attivi altamente specializzati è ormai una consuetudine consolidata.

L’ELEMENTO “LUSSO”

I prodotti che compongono una linea Spa manicure o Spa pedicure non devono solo spiccare per efficacia scientifica, ma essere anche in grado di trasmettere, in qualche misura, un’idea di “lusso”. L’ingrediente prezioso eleva il trattamento, la formulazione esclusiva stimola le aspettative della cliente e la predispone fin da subito all’idea del “rituale”, che è qualcosa di ben più sofisticato rispetto al semplice trattamento. Qualche esempio? L’olio di Argan, oltre ad avere rinomate proprietà idratanti, emollienti e rigeneranti, è un ingrediente esotico, che richiama le atmosfere del Nord Africa e la bellezza delle sue donne; gli estratti del Tè - da quello Verde a quello Bianco - uniscono alle loro virtù antiossidanti e antiage un alone di misticismo legato all’immaginario che noi occidentali abbia-

“L’ingrediente prezioso eleva il

trattamento, stimola le aspettative della cliente e la predispone fin da subito all’idea di “rituale”.

"

mo dell’Estremo Oriente; il burro (o l’olio) di Moringa, pianta tropicale ricca di proteine, vitamine e sali minerali, è un incredibile alleato contro gli effetti prodotti dallo smog sulla pelle, sempre più in voga nei trattamenti anti-pollution che sono tra le tendenze Beauty del momento. L’elenco potrebbe essere ancora lungo: i laboratori di ricerca sono in costante fermento, alla ricerca di sostanze funzionali sempre più performanti in ambito idratazione, protezione e, soprattutto, in tema di antiaging (ne abbiamo parlato su Nailpro 6/2017, ndr). Per potersi definire un vero rituale, il trattamento Spa deve andare però ancora oltre: i prodotti, efficaci e di lusso, devono essere anche in grado di garantire una vera e propria esperienza multisensoriale. Ecco allora che texture e profumi, accompagnati a una manualità delicata e a un ambiente accuratamente studiato, diventano fattori assolutamente imprescindibili.

Focus

UN’ESPERIENZA MULTISENSORIALE

La Spa manicure, o pedicure, non è qualcosa di meccanico e asettico, ma un’esperienza emozionale. A cominciare dall’ambiente: un trattamento di questo tipo mal si adatta a spazi caotici e affollati, ma richiede una location dedicata - non necessariamente enorme, ma confortevole e in grado di favorire il rilassamento. Candele profumate, musica, luci soffuse: l’ambientazione deve richiamare per quanto possibile quella di una vera e propria Spa, anche se in scala ridotta. Anche l’applicazione dei prodotti va in certa misura “ritualizzata": in un trattamento Spa non c’è spazio per la fretta o l’approssimazione, ogni passaggio richiede dedizione e tempistiche specifiche che, in quell’ottica di personalizzazione del servizio che non andrebbe mai sottovalutata, possono variare in base alle esigenze particolari della cliente che si sta trattando. Si pensi ad esempio al massaggio e alla sensazione di fastidio che potrebbe provocare se eseguito in fretta e furia per l’incombere dell’appuntamento successivo. Il segreto sta nel far sentire la cliente unica e speciale: se si desidera offrire un trattamento di livello Spa l’eccellenza dei prodotti utilizzati va sempre accompagnata alla capacità di confezionare un’esperienza di bellezza e di benessere che sia veramente indimenticabile.

NA NAI ILLPPRO R O.IT .IT

47 47


IN VETRINA REGENERATING & LONG-LASTING HYDRATING GLOVES MOLLON PRO Maschera-guanto idratante e rigenerante per la pelle delle mani, con olio di Argan, estratti vegetali, Collagene, Betaina e Urea. Le estremità rimovibili permettono di eseguire la manicure durante la posa. WWW.MOLLONPRO.IT

LUXURY MASK FABY Maschera idratante e nutriente per mani e piedi con complesso vitaminico (A, E, B5, C) ad azione detossinante e antiradicalica. L’estratto di alga rossa in sinergia con l’argilla naturale riequilibrano il film idrolipidico. WWW.FABYNAILS.COM

Focus

SCRUB HAND AMARENA KYLUA Crema esfoliante per le mani al delizioso aroma di amarena, elimina le cellule cutanee morte e prepara la pelle a un assorbimento ottimale dei prodotti successivi. Fa parte della linea Creme Spa del brand. WWW.KYLUA.IT

SPA ELEMENTS EZFLOW Sistema rivitalizzante per mani e piedi formulato con elementi naturali, estratti minerali e oli essenziali. I prodotti lavorano sinergicamente per cancellare i segni del tempo, sciogliere le tensioni muscolari e riequilibrare corpo e mente. WWW.EZFLOWITALIA.IT

MOISTURE WHIP MASSAGE CREAM OPI Una morbida crema con attivi idratanti e antiossidanti, che offre un perfetto equilibrio tra scorrevolezza e assorbimento. Fa parte della rivoluzionaria linea ProSpa per mani e piedi ispirata all’efficacia dello skincare per il viso. WWW.OPIITALIA.IT

48

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

SUGAR VANILLA CND Una profumazione avvolgente e un’esclusiva formulazione arricchita da estratti botanici di olio d’oliva e zucchero di canna per una linea mani, piedi e corpo che comprende sali aromatici, maschera, scrub e lozione. WWW.CNDWORLD.IT


HANDPRINT HAND SALVE SPARITUAL Crema per le mani intensamente idratante, ideale per rallentare i segni del tempo. Ammorbidisce, nutre e ripara la pelle secca e sottoposta a stress, ne stimola la rigenerazione e la protegge dagli agenti esterni. WWW.SPARITUAL.IT

LINEA PRO ORLY Esclusiva linea per trattamenti SPA Manicure e SPA Pedicure all’aroma di mandarino che purifica, esfolia e idrata la pelle. Include bagno purificante, esfoliante idratante, maschera purificante e lozione idratante. WWW.ORLYITALIA.IT

BARELUXURY MORGAN TAYLOR Sistema in 4 step che idrata, illumina e ringiovanisce la cute di mani e piedi. La linea, composta da detergente, maschera, scrub e burro, è disponibile in 4 profumazioni. WWW.MORGANTAYLORITALIA.IT

Focus

CALLUSFREE Linea specifica contro calli e ipercheratosi, esfolia e ammorbidisce la cute ispessita fin dalla prima applicazione, restituendo ai piedi bellezza e morbidezza. Comprende anche creme domiciliari. WWW.CALLUSFREE.IT

FEETNESS REVIVRE I migliori oli essenziali e i più efficaci estratti attivi vegetali per una gamma di trattamenti SPA, professionali e domiciliari, mirati a ridurre gli ispessimenti della cute dei piedi e a controllarne l’eccessiva sudorazione. WWW.REVIVRE.IT

SPA PRO PEDI IBD Due nuove linee in 4 step per la Spa Pedicure professionale: Tea Tree, che sfrutta le qualità antiossidanti ed emollienti dell’Olio dell’Albero del Tè; Aussie Pink Clay, con Argilla Rosa australiana, per idratare e nutrire la cute di piedi stanchi e ruvidi. WWW.IBDBEAUTYITALIA.IT

NA NAIILLPPRO R O.IT .IT

49 49


style

SELEZIONE NATURALE I n c o r a g g i a l e t u e c l i e n t i a o s a re c o n q u e s t e v a r i a z i o n i artistiche sul tema nude. d i Ta y l o r F o l e y IL "MAKE UP NO MAKE UP” È UNO DEI TOP BEAUTY TREND DEL MOMENTO. Fondotinta, correttore, illuminante: le donne hanno ormai imparato ad applicarli in maniera strategica per imitare l’aspetto di una pelle “naturalmente” perfetta, simulare zigomi più alti e snellire il proprio viso. L’industria nail non ha esitato ad attingere da questa tendenza: oggi la nude manicure e le sue varianti non solo impazzano su Instagram, ma sono in cima alla lista dei desideri delle clienti nei centri nail di tutto il mondo. Le tonalità nude sono un autentico make up per le unghie: ne coprono le

imperfezioni e si armonizzano con il tono della pelle, creando l’illusione di un letto ungueale allungato e di dita più affusolate. Qual è il trucco per sfruttare al meglio le potenzialità di un colore nude? Sceglierlo come si sceglie un fondotinta, pensando a quali siano le eventuali imperfezioni da coprire e al sottotono della pelle di chi lo indosserà. In salone, tieni sempre presente le necessità e le preferenze della singola cliente: se, ad esempio, desidera un finish molto naturale, opta per un nude creamy velato, che appiani le imperfezioni lasciando comunque intravedere la lamina ungueale. Per

IL LOOK: Naked Base L’ARTISTA: Sabella Synder PERCHÉ FUNZIONA: Proprio come un buon fondotinta è la tela perfetta su cui applicare il make-up, la giusta gradazione di nude può essere il punto di partenza ideale per una nailart. “Il nude è una base neutra che si presta a qualunque design e può bilanciare anche la nailart più colorata o intricata”, racconta Sabella Synder, che preferisce usare come base uno smalto semipermanente per poter decorare in tranquillità sul colore polimerizzato. La NailArtist raccomanda di scegliere una tonalità opaca vicina all’incarnato della cliente, ma non perfettamente uguale: “Meglio evitare nuance troppo fedeli alla carnagione della cliente: il colore si confonderebbe con quello della sua pelle e non darebbe risalto alla nailart.” 50

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

una cliente onicofagica o con unghie fortemente danneggiate, prediligi una tonalità opaca: il finish matt copre le imperfezioni meglio di quello lucido e, applicandone un po’ anche oltre la lamina, potrai creare l’illusione di un letto ungueale più lungo. La buona notizia? Oggi chiunque può sfoggiare delle bellissime unghie nude senza dover sacrificare il colore o la creatività: abbiamo chiesto ad alcune NailArtist di creare per noi delle reinterpretazioni di questo trend adatte a ogni stile di unghia, e questo è il risultato.


style

IL LOOK: Modern French IL LOOK: Simply Nude L’ARTISTA: Whitney Gibson

FOTO: JASON BENNETT

PERCHÉ FUNZIONA: Pensa a un’elegante nude manicure come a una rivisitazione in chiave moderna della classica French “pink&white”: entrambi i look sono molto versatili, possono essere indossati tutti i giorni e valorizzano qualunque mano. Whitney Gibson afferma che “scegliere un colore vicino all’incarnato della cliente crea un ‘effetto manichino’, un’illusione ottica che farà apparire le dita lunghe e snelle”, e mette l’accento sull’importanza di tenere in considerazione la forma naturale dell’unghia della cliente. “A seconda della cliente, preferisco un ovale di lunghezza medio-lunga o una mandorla, ma anche una square corta può essere estremamente chic.” Per appianare le imperfezioni, la NailArtist consiglia di stendere uno spesso strato di top coat simil-gel, soprattutto quando si aggiungono applicazioni decorative. “Dettagli minimal come una piccola borchia o una gemma danno un tocco in più alla manicure senza appesantirla.”

L’ARTISTA: Katie Masters PERCHÉ FUNZIONA: Per gli irriducibili della French, una variante creativa dell'intramontabile classico può essere l’alternativa nude perfetta. Qual è la chiave per rendere questo look assolutamente di tendenza? Usare una tonalità lucida e velata come base, invece di una opaca. Katie Masters spesso sceglie sfumature di nude che abbiano una punta di grigio o di mauve, a seconda dell’incarnato della cliente. Sono tonalità che possono intimidire, ma quando vengono applicate sulle unghie il risultato è spesso sorprendente. Per creare una French dallo stile moderno su unghie corte (come quella in foto), la NailArtist ha usato uno striping brush e ha dipinto un arco più spesso sulla punta dell’unghia e uno più sottile, parallelo al primo, leggermente più sotto. “La doppia French inganna l’occhio e allunga virtualmente il letto ungueale”. IL LOOK: Nude Accent L’ARTISTA: Sabella Synder PERCHÉ FUNZIONA: Anche se è divertente creare delle intricate opere d’arte in miniatura sulle unghie delle clienti, è un lavoro che porta via moltissimo tempo. Una nude manicure impreziosita da qualche accent nail è il giusto compromesso! Sabella Synder racconta che, quando realizza nailart sulle unghie delle sue clienti, tende a “concentrare la maggior parte del tempo sull’indice, il medio e l’anulare e a lasciare nude le unghie di pollice e mignolo”; in questo modo riesce a “eseguire il design con tranquillità senza, però, dover accelerare per finire tutte le unghie”. A suo avviso, le tonalità più adatte a esaltare l’unghia naturale sono quelle velate, ma puoi provare a stendere qualche colore di prova sulle unghie della cliente per vedere quale spicca e quale, invece, si perde sul dito. Per quanto riguarda i decori, vale sempre il detto “less is more”: quando l’accent nail presenta un disegno molto complesso o con tanti colori, è bene che le unghie rimaste nude siano perfettamente libere e pulite, per mantenere il look fresco e portabile. NA I L P RO .IT

51


style Artistic Colour Revolution Posh

CND Shellac Nude The Collection Unmasked

FABY Opposite Day & Night

China Glaze Shades of Nude Give Me S’More

Estrosa Divinity Diana

52

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Cuccio Pro Nudecrylics Copper Tan


style

ORLY Pastel City Pink Noise

NSI Au Naturel Bare

SpaRitual Infinitely Loving Free Spirit

LeChat Dare to Wear Exposed Laced Up

Morgan Taylor Beach Babe

NA I L P RO .IT

53


style

ibd But First…

Londontown Bell Flower

EzFlow TruDip Flirty Fiesta

OPI Lisbon Lisbon Wants Moor OPI

RobyNails Wedding Beige

54

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


TIRA FUORI GLI ARTIGLI, FAI LA SCELTA GIUSTA! Un’esplosione di colori, lo smalto tradizionale 11 FREE e lo smalto semipermanente nella stessa tonalità è Perfect Match!

…vince sempre…

 La gamma colori più bella  Dalla coprenza imbattibile anche se steso sottile  A lunga durata  Rimozione veloce  Protocollo rinforzo per unghie problematiche

www.lechatitalia.it info@lechatitalia.com


style

6 STILISTI PER 6 NAILART Moda in punta di dita: 6 diverse idee di f e m m i n i l i t à v i s t e i n p a s s e re l l a s i t r a s f o r m a n o i n nail look di tendenza.

NailArt di Michela Molinari CND Education Ambassador e Responsabile Formazione CND Italia per Ladybird house.

56

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

FOTO: LADYBIRD HOUSE

O 

gni donna è alla ricerca del suo stile personale e le sfilate internazionali sono un’inesauribile fonte d’ispirazione. CND reinterpreta ogni stagione lo stile delle Fashion Week, declinando sulle unghie i trend lanciati dagli stilisti più eclettici e rinomati. “Creare un nail style da sfilata significa offrire a ogni donna la possibilità di indossare ‘un pezzo’ di alta moda, indipendentemente dalle sue possibilità economiche” aveva affermato Jan Arnold, CoFounder & Style Director CND, intervistata sullo scorso numero di Nailpro. A partire da questa riflessione Michela Molinari, CND Education Ambassador e Responsabile Formazione CND Italia, ha realizzato 6 nail look ispirati ad altrettanti outfit proposti da alcune tra le case di moda più importanti al mondo, mixando i nail trend del momento con il concept delle loro collezioni. Troviamo così l'eleganza classica e senza tempo di Chanel, affiancata all'irriverenza dei contrasti firmati Gucci. Versace ci porta nell'antica Grecia con stampe e tessuti a tema, mentre Pucci e Missoni giocano con geometrie arcobaleno e spumeggianti effetti optical. Infine Moschino, che aggiunge quel tocco pop capace di sdrammatizzare la concezione stessa di "moda": un mondo dove non esistono sogni impossibili.


style

GUCCI

CHANEL

GUCCI NA I L P RO .IT

57


style

VERSACE

VERSACE 58

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

PUCCI


style

MOSCHINO

MISSONI

MOSCHINO NA I L P RO .IT

59


style

Detto Tra Le Unghie

LA MUSICA È

DONNA In 12 nailart esclusive, un omaggio alle più grandi icone femminili della

FOTO: YAKUB88 / SHUTTERSTOCK.COM

musica e alla loro arte senza tempo.

60

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


D

ettano le tendenze del momento, ispirano teenager in ogni angolo del mondo, catturano i riflettori della moda e del gossip: quando si parla di donne in musica, il confine tra “cantante” e “influencer” è sempre più labile, specie in un’epoca in cui le popstar sembrano trascorrere più tempo sui social che in studio di registrazione. Eppure, prima di YouTube e di Instagram, prima dei talent show e della schiera di giovanissime cantanti mediatiche,

essere diva significava saper andare oltre l’etichetta di “fenomeno del momento”, saper lasciare un segno. Con la potenza della voce, con l’unicità di testi e melodie e con uno stile riconoscibile, differenziandosi da tutte le altre ma offrendo comunque a ogni donna all’ascolto un ideale di femminilità forte a cui ispirarsi. Lirica e rock, soul e pop: ogni genere musicale ha le sue icone di riferimento, e questo vale per gli uomini come per le donne. Con un

innegabile vantaggio “storico” per i primi: c’è stato un tempo in cui alle donne non era neanche permesso esibirsi in pubblico, figuriamoci coltivare ambizioni di notorietà - e in alcune parti del mondo è ancora così. La musica cambia (letteralmente) a partire dagli Anni Quaranta e Cinquanta: le struggenti melodie della francese Edith Piaf e la provocante sensualità della tedesca Marlene Dietrich accompagnano l’Europa fuori dalla guerra, mentre nei teatri d’opera muove i primi passi

FOTO (DA SINISTRA A DESTRA): OLGA POPOVA; MIQU77 / SHUTTERSTOCK.COM

FOTO (DA SINISTRA A DESTRA): FEATUREFLASH PHOTO AGENCY; YAKUB88 / SHUTTERSTOCK.COM

style

NA I L P RO .IT

61


style

John Lennon a Bob Dylan. L’interpretazione del celebre pezzo di Otis Redding “Respect” da parte della Franklin diventerà inno dei movimenti femministi e antirazzisti degli Anni Sessanta. Nel movimento hippy, d’altra parte, non c’è spazio per le bamboline. In California Janis Joplin, la “bruttina” del soul, rivoluziona in pochi anni di carriera la concezione di performance musicale al femminile; le farà eco, qualche anno dopo, la poetessa del rock Patti Smith, che a quarant’anni dal debutto registra ancora oggi un sold out dopo l’altro. Con loro, trasgressione e genialità diventano due facce di una stessa medaglia; la loro capacità di saper andare oltre i preconcetti apre la strada a nuove generazioni di dive capaci di osare e sorprendere, dall’eclettica Madonna alla tormentata Amy Winehouse, fino a una trasformista come Lady Gaga. Ognuna con i propri sogni e i propri fantasmi da raccontare a un microfono, come ha saputo fare, con uno stile inconfondibile, Dolores O’Riordan, scomparsa prematuramente all’inizio di quest’anno. Questa gallery è dedicata a lei e a tutte le voci femminili che sanno farci emozionare.

FOTO: (IN ALTO) NEFTALI; (IN BASSO) MATTEO CHINELLATO / SHUTTERSTOCK.COM

una certa Maria Callas, destinata in poco tempo a guadagnare l’appellativo di “Divina”. Negli stessi anni, la scena jazz degli Stati Uniti si colora di rosa con voci del calibro di Ella Fitzgerald e Billie Holiday, le prime di una lunga tradizione di cantanti nere dalla voce straordinaria - tradizione che proseguirà in anni più recenti con Tina Turner e Whitney Houston, fino a dive contemporanee come Rihanna e Beyoncé, che con il loro impegno dentro e fuori dal palco hanno riportato l’attenzione sul tema sempre attuale delle discriminazioni legate al colore della pelle. Ereditando in qualche modo il messaggio di colei che, tra le cantanti afroamericane, è stata ed è ancora oggi la più famosa e amata: Aretha Franklin, la Regina del Soul, inserita da Rolling Stones al 1° posto tra i 100 migliori cantanti della storia - seguita da una schiera di illustri secondi, da Ray Charles a Elvis, da

62

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


style NailArtist

AGNIESZKA MARIA TABAKA Madonna, indiscussa regina del pop, è protagonista di questa nailart firmata da Agnieszka Maria Tabaka, Master Glamour Nails, che trae ispirazione dall’indimenticabile look “black & gold” sfoggiato dalla popstar al Super Bowl di Indianapolis del 2012 e dalla croce, elemento ormai fondamentale nell’iconografia della Ciccone.

NailArtist

BRUNELLA RUSSO

Stravagante e spregiudicata nelle scelte musicali come nel look, Lady Gaga è una delle grandi protagoniste della scena pop di questo millennio. Ogni sua performance si distingue per originalità e carisma, proprio come la nailart realizzata da Brunella Russo, EzFlow Master Artist e Nail Trainer Ladybird house, che richiama lo stile eccentrico e futuristico della star.

NA I L P RO .IT

63


style NailArtist

CLEMENTINA TIRALONGO

Il volto di una cantante prende forma tra i fiori grazie a un’illusione ottica, mentre un microfono emerge dalla decorazione, pronto per essere impugnato. Clementina Tiralongo, Trainer Zhori, sceglie per la sua nailart l’elemento floreale, simbolo femminile per eccellenza, richiamando idealmente dive della musica che l’hanno cantato o “indossato”, da Kylie Minogue a Katy Perry.

NailArtist

ELEONORA BORTOLETTO

“Like a Virgin” e “La Isla Bonita” hanno fatto sognare le donne di tutto il mondo: ispirata dall’energia di un’artista poliedrica e inimitabile come Madonna, Eleonora Bortoletto, Education Manager Aboutlux e Master Educator Hand & Nail Harmony, realizza una nailart che è un’esplosione di colore e carattere, per unghie da top ten.

64

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


style NailArtist

IVANA GENTILE

Le labbra dischiuse a intonare un memorabile ritornello, i capelli che si trasformano in un sinuoso pentagramma che si snoda su tutte le unghie, lasciando le note libere di fluttuare dove le porta l’ispirazione: la nailart di Ivana Gentile, Educatrice Glam Systems, abbraccia idealmente tutte le donne che hanno la musica letteralmente “in testa”, e a loro è dedicata.

NailArtist

MONICA MAURIELLO

Una foto su Instagram ne ha preannunciato la storica reunion: le mitiche Spice Girls sono pronte a tornare sulla scena. La nailart di Monica Mauriello, Ibd Master Manicurist e Nail Trainer Ladybird house, rende omaggio all’iconico gruppo pop riproducendo sulle unghie la bandiera inglese, protagonista dell’indimenticabile tubino che la “Ginger Spice” Geri Halliwell indossò ai British Pop Awards del 1997.

NA I L P RO .IT

65


style NailArtist

PAOLA FIORAVANTI

Cher accompagna da sempre a una voce unica e inconfondibile uno stile eclettico e sopra le righe, in cui non manca mai una punta di nero - che sia il corvino dei capelli o quello di maliziose trasparenze. Paola Fioravanti, Educator Charisma Nail Innovations, omaggia la leggendaria cantante e attrice con una black manicure raffinata, arricchita da brillanti punti luce.

NailArtist

ROSARIA GRIECO

Ultra Violet, colore Pantone dell’anno, presta il suo carattere intenso e drammatico all’indimenticabile - e indimenticata - Amy Winehouse. La nailart realizzata da Rosaria Grieco, Master Educator BrillBird, rende omaggio all’artista londinese con note musicali e decori 3D, tra cui spicca una chitarra elettrica, strumento che lei amava moltissimo suonare.

66

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


style NailArtist

SABRINA SCUCCIMARRO

Il fascino senza tempo del nero al servizio di un’icona pop altrettanto intramontabile: Sabrina Scuccimarro, Master Elite Educator Nailover, ci propone con la sua nailart un tuffo negli Anni ‘80, quando una giovanissima Madonna inizia a dare scandalo unendo provocatoriamente sacro e profano, fiocchi sbarazzini e croci solenni.

NailArtist

SARA CIAFARDINI

È una Amy Winehouse sorridente e “a colori” quella proposta da Sara Ciafardini, Nail Trainer Aretini Nails: il ricordo della cantante scomparsa nel 2011 pervade la nailart, abbandonando però quella malinconia normalmente riservata alla sua triste storia. Decori e colori, al contrario, simboleggiano l’arcobaleno di emozioni trasmesse dalla sua vellutata voce soul.

NA I L P RO .IT

67


style NailArtist

STEFANIA FRANCO

Il fascino latino e l’allure scintillante che da sempre caratterizzano la vulcanica Jennifer Lopez prendono forma nella nailart che Stefania Franco, Master Pro KyLua, realizza prendendo in prestito suggestioni e dettagli dei suoi look da red carpet più appariscenti e indimenticabili. Una manicure dalla femminilità marcata, che non teme i riflettori.

NailArtist

TIZIANA RONCADIN

Tiziana Roncadin, ONS Instructor, chiude la gallery con un ultimo omaggio a Amy Winehouse e alla sua capacità di alternare testi importanti a sonorità che entrano nell’anima. Per farlo, la NailArtist contrappone volutamente all’alone tormentato che circonda la cantante colori sereni e luminosi, che evocano il turbinio di emozioni provocate dai suoi pezzi.

68

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


ARTISTIC NAIL DESIGN RIDISEGNA IL FUTURO DELLA RICOSTRUZIONE UNGHIE

NUOVA TECNOLOGIA In 3 semplici step

DOSA

POGGIA

CREA

FORMULA RIVOLUZIONARIA Non è acrilico, non è gel • Libera la tua creatività • Dona leggerezza • Prodotto insuperabile • Niente più calore

PAD 36 STAND E22 / F21

• Dimentica la polvere • Nessun odore di monomeri MODELLA - SAGOMA - AGGIUSTA - TRASFORMA - COSTRUISCI - ALLUNGA - CREA

ArtisticNailDesign.it PROFESSIONAL FORMULAS | PROFESSIONAL RESULT™ © Artistic Nail Design • Nail Alliance - Artistic, Inc., Missouri USA. - Artistic Nail Design and Colour of Artistic Nail Design, Inc. Made in USA / Distribuito da RVM Beauty srl - Via degli Olmetti 5b 00060 Formello (RM) - info@artisticnaildesign.it / Tel. +39 06 9075053 / Fax +39 06 62284348


style

Total Beauty

FUORI DAGLI SCHEMI L’ a n t i c o n f o r m i s m o i n c o n t r a l ’ a l t a m o d a , d a n d o v i t a a u n o s t i l e glamour ma ad alto tasso di personalizzazione tanto sui capelli quanto sulle unghie. Hair: Art Team TONI & GUY - Art Direction: Sacha Mascolo-Tarbuck - Stylist: Sara Dunn - Make Up: Lan Nguyen Nail look realizzati da Felicia Flumeri, NailArtist O.R.A. - Original RobyNails Academy, avvalendosi dei Gel e dei Gel Polish RobyNails, prodotti dalla formulazione avanzata ed esclusiva, 100% Made in Italy

70

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

L

avorando al fianco di stylist di fama mondiale ed entrando in stretto contatto con diversi trend culturali, il team artistico internazionale TONI & GUY ha creato Futurewise, una collezione tagli e colore dinamica e versatile, pensata per durare nel tempo, oltre i trend transitori e le mode passeggere che emergono ogni stagione. A fare da filo conduttore, la nuova tecnica delle “interlocking sections”, che si realizza attraverso la creazione di punti focali e particolarità che consentono un alto livello di personalizzazione. E poi, il colore, con tonalità underground come il verde, il blu e il giallo alternate a nuance più tenui. Felicia Flumeri punta proprio sulla forza del colore nella creazione dei nail style ispirati a Futurewise, attingendo a tutte le sfumature dell’arcobaleno. Il risultato? Undici piccole opere d’arte che mixano pattern geometrici, texture in rilievo e raffinati luccichii.

FOTO: (MODELLE) JACK EAMES; (TIP) SAMUELE MAIRO

ALINA


style

BELLA

FLORENTINA NA I L P RO .IT

71


style

HAIR STARS

LANA 72

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


style

LISA

LIZZY NA I L P RO .IT

73


style

MOLLY

PETRA 74

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


style

STELLA

STINGER NA I L P RO .IT

75


style

Showcase

Gelish & MORGAN TAYLOR

Make A Splash

T

76

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Cellophane Coat Effetto iridescente

Flip Flops & Tube Tops Fucsia brillante Flamingo Float Rosa corallo brillante You’ve Got Tan-gerine Lines Arancione neon cremoso Limónade In The Shade Verde-giallo neon cremoso Feeling Swim-sical Blu tè cremoso One Piece Or Two? Viola cremoso FOTO: GELISH & MORGAN TAYLOR

utti i colori dell’arcobaleno per unghie che non passeranno inosservate durante i mesi più caldi: la collezione Gelish & MORGAN TAYLOR per la stagione estiva mette in scena 6 tonalità ultra brillanti che vanno dal fucsia al corallo, dall’arancio al verde-giallo, dal blu tè all’immancabile ultra violet, colore del 2018. Ciliegina sulla torta, Cellophane Coat: un effetto iridescente ispirato ai palloncini che offre la giusta dose di scintillio a ogni altra nuance. La collezione Make A Splash è disponibile nelle versioni Gelish smalto semipermanente e MORGAN TAYLOR smalto professionale. www.gelish-italia.it www.morgantayloritalia.it


style

Showcase

CND

Chic Shock

FOTO: CND

C

olore, gioco e dolcezza: CND accoglie la primavera con una collezione ispirata al K-Pop, frizzante fenomeno musicale e culturale sudcoreano. 4 tonalità pastello che creano uno stile deliziosamente delicato e vibrante, perfette per essere mixate tra loro e abbinate con spontaneità e fantasia ai vivaci look di stagione. Il mondo del Fashion e del Beauty incontrano una nuova ondata di energia giovanile, che guarda a un moderno stile street-chic urbano. La collezione Chic Shock si declina in versione CND Shellac e VINYLUX. www.cndworld.it

CANDIED Rosa confetto fresco e luminoso TAFFY Delicato tiffany ispirato a una nuvola di zucchero filato JELLIED Giallo cremoso vivace ed energico GUMMI Giocoso viola pastello pieno e audace

NA I L P RO .IT

77


style

Showcase

ORLY

Neon Earth

78

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

DESERT ROSE Caldo color rosso terracotta BLAZING SUNSET Intenso arancio neon AFTER GLOW Vibrante color salmone neon SANDS OF TIME Cremoso color pesca MOON DUST Color sabbia rosata shimmer VALLEY OF FIRE Caldo color rame shimmer

FOTO: ORLY

C

on la sua nuova collezione per l’estate 2018, ORLY riscopre il fascino irresistibile dei colori della terra: le 6 tonalità proposte dal brand per la bella stagione evocano le sfumature fluide e vibranti di un deserto al tramonto, le mutevoli nuance della sabbia, le venature cangianti delle rocce di un canyon. Il brand reinventa il finish neon rendendolo iper-saturo e colora la bella stagione di tonalità calde e luminose. La collezione Neon Earth è disponibile in versione smalto vegano 12-free e smalto semipermanente ORLY GelFX. www.orlyitalia.it


gel lak

N E W G LA M O U R CO L L E CT I O N

Co l o r i v i v i e s u p e r p i g m e n t a t i S te s u r a p e r fe t t a s e n z a s t r i a t u r e Superglossy a lunghissima durata D i s p o n i b i l e i n d u e fo r m a t i e d a n c h e i n k i t te s te r

w w w. e n i i n a i l s . e u


workshop

Rimedi Anti-Onicofagia Mangiarsi le unghie è un vero e proprio circolo vizioso: aiuta le tue clienti a uscirne definitivamente con manicure mirate e consigli per la vita di tutti i giorni. d i Tra c y M o r i n

P

oche cose possono gettare nel panico un’onicotecnica quanto una cliente che si siede al tavolo da manicure mostrando unghie torturate dall’onicofagia. Eppure, non è una scena così rara: circa il 30% della popolazione ha l’abitudine di mangiarsi le unghie, ma molti soggetti sottovalutano il problema o provano imbarazzo nel rivolgersi a un medico; non c’è da meravigliarsi, dunque, della frequenza con cui le onicotecniche si scontrano con questo disturbo. Abbiamo raccolto alcune soluzioni da salone per aiutare le tue clienti a perdere questo pessimo vizio. Prima, però, uno sguardo alle cause e ai sintomi che stanno dietro a questo disturbo.

• Il termine tecnico che definisce il “mangiarsi le unghie” è “onicofagia”.

• Di solito questa brutta abitudine inizia intorno ai 3-4 anni.

• Il 45% degli adolescenti è onicofagico. • L’attitudine all’onicofagia diminuisce con l’avanzare dell’età.

80

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

GLI EFFETTI DEI MORSI

L’immaginario comune vuole che gli onicofagici siano persone nervose o stressate, ma non è sempre così. L’esatta causa scatenante dell’impulso a mordere e mangiucchiare le unghie è ancora sconosciuta: alcuni studi hanno dimostrato che l’insorgere del disturbo aumenta in corrispondenza di alcuni disordini psichiatrici (come ansia patologica o disturbo ossessivo compulsivo), ma compare anche nelle persone che si annoiano facilmente, o durante periodi di inattività prolungata. I sintomi dell’onicofagia sono facili da individuare: le unghie sono molto corte e presentano un margine libero frastagliato e disomogeneo, le cuticole sono sfilacciate o

FOTO: BLACKDAY / SHUTTERSTOCK.COM

IN PILLOLE


workshop

addirittura assenti, le pieghe ungueali si trovano in fasi diverse di guarigione e, spesso, si possono riconoscere delle emorragie “splinter” (sottili linee longitudinali che attraversano l’unghia e assomigliano a piccole spine - delle “splinter”, appunto). Mangiarsi le unghie può spesso condurre ad altre complicazioni, tra cui la paronichia (infiammazione del tessuto periungueale), il patereccio erpetico (lesione del dito interessato provocata dal virus dell’herpes simplex) o la melanonichia longitudinale (un danno alla base dell’unghia provocato dal mordere continuo, che stimola i melanociti a produrre più melanina causando la formazione di bande verticali scure sul letto ungueale). In alcuni casi possono insorgere complicazioni anche a livello orale e dentale.

FOTO: MAGICKAL MONKEY / SHUTTERSTOCK.COM

SOLUZIONI DA SALONE

Se hai una cliente che si mangia le unghie, un modo per aiutarla a perdere questa abitudine è realizzare un piccolo allungamento e concordare con lei una serie di manicure settimanali fino a quando l’unghia naturale non sarà ricresciuta a dovere. L’acrilico è tradizionalmente considerato il sistema perfetto per le unghie onicofagiche, ma anche i moderni gel, molto flessibili, garantiscono buoni risultati. Per dissuadere la cliente dal mangiarsi le unghie, conferisci all’allungamento una forma squoval, o comunque arrotondata: qualsiasi forma “spigolosa” (come la classica square) va tassativamente evitata, perché potrebbe invogliare la cliente a tormentarne gli angoli con i denti. Una volta conclusa la manicure, rifornisci la cliente di una lima di cartone e allega le indicazioni per adoperarla al meglio: qualora dovesse formarsi un’irregolarità nell’unghia ricostruita è cruciale che eviti di mordicchiarla, ed è quindi fondamentale che la sappia limare e smussare correttamente. Prova a indagare anche le ragioni psicologiche che hanno reso la tua cliente onicofagica; per cominciare, chiedile se ha mai fatto caso a quali siano i momenti in cui è più incline a mangiarsi le unghie: lo fa al lavoro? A casa, davanti alla tv? Quando è bloccata nel traffico? Suggeriscile di tenere per alcuni giorni un diario in cui segnare quando si mangia le unghie e cosa stava facendo quando ha iniziato, così da risalire allo stimolo originario (stress, noia..?). Prendere coscienza delle cause scatenanti dell’onicofagia è il primo passo per perderne il vizio: come recita la famosa massima, “conosci il tuo nemico”! In questo modo la cliente può pensare a una risposta compensativa da mettere in atto quando il potenziale “pericolo” si avvicina, che la aiuti a distrarsi e a sfogare la propria compulsione altrove. Un esempio? Giocherellare con una pallina anti-stress, un elastico di gomma o un fidget spinner. Suggerisci alla cliente di indossare una fascetta

“Conferisci

all’allungamento una forma squoval, o comunque arrotondata: qualsiasi forma “spigolosa” va tassativamente evitata, perché potrebbe invogliare la cliente a mordicchiarne gli angoli.

Le unghie onicofagiche sono molto corte e presentano un margine libero frastagliato e disomogeneo.

colorata al polso che le ricordi del suo impegno a non mordersi le unghie. Un’altra strategia che può scoraggiarla è applicarle uno smalto dal gusto sgradevole, che la faccia smettere subito. Se noti che questo problema colpisce una percentuale rilevante della tua clientela, considera l’idea di inserire nella tua rivendita dei prodotti mirati anti-onicofagia. Non dimenticare mai che abbandonare le cattive abitudini è un percorso difficile: non perderti d’animo quando la cliente tornerà nel tuo centro con la ricostruzione letteralmente distrutta (capiterà), ma falle i complimenti quando invece riuscirà a preservare la salute delle sue unghie. Continua a offrirle i tuoi trattamenti migliori e tutto l’incoraggiamento di cui ha bisogno.

NA I L P RO .IT

81


workshop

Unghie Incarnite: Prevenire è Meglio! L’onicocriptosi, meglio nota come “unghia incarnita”, è un problema estremamente comune. In questo piccolo vademecum ti spieghiamo come comportarti con le clienti particolarmente inclini a questo disturbo.

L

a bella stagione è alle porte e il tuo centro sta per essere preso d’assalto da clienti che desiderano rimettere in sesto i propri piedi in vista delle prime giornate di sole. Scommettiamo che molte di loro si presenteranno alla tua postazione pedicure con inestetismi estremamente coriacei, se non con veri e propri disturbi, esasperati dalla trascuratezza dei mesi invernali. Un problema particolarmente comune è l’onicocriptosi - o, più semplicemente, l’“unghia incarnita” -, che causa dolore, gonfiore e può anche sfociare in una vera e propria infezione. Benché un’onicotecnica non debba assolutamente azzardare un trattamento curativo dell’unghia incarnita, che rientra piuttosto nelle competenze del podologo, può comunque aiutare le proprie clienti a prevenire il problema con alcuni semplici accorgimenti, e indirizzarla verso uno specialista di fiducia quando il problema appare particolarmente serio. Il primo passo? Sembra scontato, ma per approcciarsi a questo disturbo è necessario innanzitutto sapere esattamente cosa è concesso fare e cosa è imperativo evitare quando ce lo si trova davanti.

82

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

FOTO: SIAM.PUKKATO / SHUTTERSTOCK.COM

di Leslie Henry


workshop

COSA FARE: Ricorda che l’onicotecnica non è un medico: se nel tuo centro entra una cliente che ha già un’unghia incarnita, quindi, non devi toccarla. Il tuo compito si limita all’abbellimento, e non deve sconfinare nel campo medico. In caso di onicocriptosi ormai completamente guarita, invece, puoi lavorare tranquillamente sulla zona colpita e sul resto delle unghie e del piede.

COSA NON FARE: Non trattare i piedi di una cliente se presentano infiammazioni, ferite aperte o infezioni. Esamina con attenzione la zona prima di iniziare qualunque servizio e, se noti arrossamenti, gonfiori o perdite di liquido intorno alla lamina ungueale, riponi gli strumenti da pedicure e consiglia alla cliente di consultare un medico.

COSA FARE: Usa gli strumenti giusti. Prediligi pinzette dalla punta piatta, evitando quelle con spigoli troppo appuntiti, e tronchesine per pedicure leggermente ricurve. Un altro strumento irrinunciabile è una lima specifica per unghie incarnite: la sua punta sottile e il suo grit molto leggero possono essere usati per regolare correttamente gli angoli dell’unghia. Fai anche attenzione alla grandezza degli strumenti: pulire il lato inferiore dell’unghia dell’alluce con uno strumento dalla punta troppo grande, ad esempio, può provocare troppa pressione sull’iponichio e favorire il sollevamento della lamina ungueale, creando così uno spazio perfetto per la proliferazione di funghi e batteri.

COSA NON FARE: Non accorciare troppo le unghie. Una delle reazioni più comuni delle clienti colpite da onicocriptosi è quella di tagliarsi le unghie molto corte, ma è una scelta sbagliata e controproducente: così facendo, infatti, la pelle dell’alluce spunta oltre la punta dell’unghia, ostacolandone la crescita naturale e forzandola, al contrario, a crescere in direzione dei valli ungueali; è facile intuire come questo favorisca ulteriormente l’onicocriptosi. Poni fine a questo circolo vizioso permettendo all’unghia di crescere abbastanza da non infossarsi nuovamente nel dito. Aspetta che l’unghia sia abbastanza lunga prima di regolarla.

ILLUSTRAZIONE: LAURA FENWICK

COSA FARE: Accorcia le unghie poco per volta, procedendo a piccoli “morsi” mentre ti fai strada lungo il bordo libero. Non provare a tagliare l’intera lunghezza in un colpo solo! Durante il taglio, fai attenzione a non appiattire l’unghia: rischieresti di causare dolore alla cliente e di far sollevare i lati del bordo libero - soprattutto se l’unghia è particolarmente spessa e dura.

COSA NON FARE: Non tagliare gli angoli, ma lima l’unghia lavorando solo sulla sua lunghezza: lasciando stare gli angoli, l’unghia sarà portata a crescere fuori dall’iponichio. Va da sé, però, che angoli troppo

appuntiti potrebbero tagliare la pelle della cliente! Usa, quindi, una lima con un grit leggero ed elimina delicatamente gli spuntoni troppo affilati, facendo però attenzione a non arrotondarli troppo.

COSA FARE: Prenditi cura della pelle che circonda l’unghia: mantenerla adeguatamente sana, idratata e morbida, infatti, aiuta a prevenire la comparsa delle unghie incarnite. Usa uno scrub esfoliante per mantenere i calli sotto controllo e incoraggia la cliente a idratare correttamente i piedi anche a casa.

COSA NON FARE: Non dimenticare di educare la tua cliente al corretto mantenimento dell’area. Condividi con lei non solo le buone pratiche per prevenire l’onicocriptosi, ma parlale anche dell’importanza di indossare calzature adeguate: scarpe di una misura sbagliata o dalla punta molto affusolata, infatti, “invogliano” l’unghia a crescere verso l’interno. Se soffre spesso di unghie incarnite, consigliale di portare calzature protettive (come stivali dalla punta rinforzata), soprattutto se lavora in un’area a rischio di infortunio.

COSA FARE: Concorda con la cliente un programma di sedute regolari per accorciare correttamente le unghie e dare loro la giusta forma. Se una cliente ha una tendenza marcata all’onicocriptosi, convincila a non tagliarsi le unghie da sola per almeno otto settimane e a programmare in questo arco di tempo tre pedicure in salone, durante le quali la aiuterai a correggere la crescita dell’unghia. Fornire degli obiettivi concreti da raggiungere è molto utile, ma lo è soprattutto definire delle tappe intermedie (tre pedicure cadenzate su otto settimane), gettando le basi per un cambiamento definitivo delle abitudini scorrette che hanno originato il problema.

NA I L P RO .IT

83


workshop

L’Incastro PERFETTO

L a m o r fo lo g i a d i a lc u n i t i p i d i u n g h i a re n d e l’ a p p l i c a z i o n e d e l l a n a i l fo r m u n v e ro i n c u b o . C o n q u a lc h e p i cco lo a g g i u s t a m e n t o , p e rò , l a s i p u ò fa c i l m e n t e a d a t t a re a n c h e a l l’ u n g h i a p i ù d i f f i c i le .

L

a ricostruzione unghie sta tornando velocemente alla ribalta, complice il lancio di sistemi innovativi che ne stanno velocizzando e semplificando l’esecuzione. Per una ricostruzione con allungamento, l’uso delle nail form è indispensabile; per un risultato naturale e duraturo, è cruciale soprattutto saperle posizionare nel mondo corretto. Perfezionare la tua tecnica di applicazione può fare la differenza tra un’unghia dalla struttura perfetta - e che rimane tale fino al refill successivo -, e un’unghia che presenta evidenti solchi sui laterali. Se la formina non si adatta perfettamente all’unghia su cui è applicata, infatti, la crescita della stessa sotto la ricostruzione crea un vero e proprio solco che può trasformarsi in un pericoloso punto debole: l’unghia ricostruita si romperà facilmente alla minima pressione, o potrebbe impigliarsi nei capelli o nei

84

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

vestiti della cliente. Se poi questa ha l’abitudine di “mordicchiare” le imperfezioni, probabilmente inizierà a stuzzicare quel punto fino a quando l’unghia non si spezzerà del tutto. L’applicazione impeccabile della nail form può diventare un’impresa esasperante soprattutto quando si ha a che fare con unghie naturali imperfette. Molte operatrici hanno difficoltà a portare a termine questa operazione: ogni cliente ha unghie e dita dalla forma diversa e non è detto che l’apertura arrotondata della formina combaci perfettamente con tutte. Ecco perché bisogna imparare ad adattare la nail form all’unghia naturale che si ha davanti: la formina deve combaciare perfettamente con l’unghia e aderire saldamente al dito, così da evitare che si sposti. Se i lati della nail form sono sistemati in maniera perfetta, la sua linea centrale dovrebbe corrispondere al centro esatto dell’unghia.

FOTO: ARMANDO SANCHEZ

d i A le x a J oy S h e r m a n


workshop

Se ti rendi conto che la formina standard non si adatta all’unghia della cliente che hai di fronte, osserva il suo letto ungueale e il suo iponichio (il lembo di congiunzione tra la pelle del dito e la parte inferiore del bordo libero), poi prendi un paio di forbici o di tronchesine - sono perfette quelle ricurve

che si usano per dare forma alle sopracciglia - e regola la formina di conseguenza. Devi farlo nel modo giusto, però! Ecco allora alcune strategie per personalizzare la formina e adattarla in modo semplice e tre tipi di unghia “difficile”: con letto ungueale squadrato, molto largo e con iponichio esteso.

Letto Ungueale Squadrato Con dita dal letto ungueale squadrato, la sfida maggiore è far sì che sia il centro sia gli angoli della formina siano saldamente ancorati al dito. Quando esegui una ricostruzione su unghie di questo tipo (e soprattutto se la cliente è onicofagica, perché probabilmente si sarà morsicata l’iponichio fino a eliminarlo), devi garantire adeguato supporto al centro dell’unghia; per evitare che si creino degli spazi vuoti ai lati, inoltre, devi aggiustare il bordo della nail form per assecondare quello del letto ungueale, rendendo quindi la formina altrettanto squadrata.

1

Rimuovi l’inserto centrale della formina e taglialo trasversalmente per creare un lato dritto.

2

Una volta tagliato, applica di nuovo l’inserto con il lato adesivo rivolto verso l’alto e il bordo dritto verso la parte curva della cartina, proprio sotto l’apertura, rendendola così squadrata.

3

Applica quindi la formina al dito, assicurandoti che sia dritta e ben chiusa.

Iponichio Esteso Le clienti con un letto ungueale molto allungato spesso temono l’applicazione della formina per via del loro iponichio esteso - quella condizione per cui l’iponichio aderisce così saldamente al lato inferiore dell’unghia che questa, crescendo, lo trascina con sé. Questa conformazione rende il posizionamento della nail form fastidioso o addirittura doloroso. Elimina il problema ritagliando una piccola “V” al centro della cartina; più l’iponichio è esteso, più profondo dovrà essere il taglio. Se arriva addirittura a superare la punta del dito, dovrai fare un taglio decisamente profondo.

1

Rimuovi l’inserto centrale della formina e sistemalo alla sua base con il lato adesivo rivolto verso l’alto.

2

Usa delle tronchesine o delle forbicine per tagliare una “V” al centro della formina; potresti dover tagliare anche fino alla prima linea, ma questo dipende da quanto è esteso l’iponichio della cliente.

3

Applica la formina al dito assicurandoti che aderisca all’intero bordo libero; controlla da vicino soprattutto il centro dell’unghia: se la “V” che hai ritagliato è troppo profonda, noterai la presenza di uno spazio vuoto.

NA I L P RO .IT

85


workshop

Letto Ungueale Largo Il segreto per adattare la formina a un letto ungueale ampio (come quello del pollice o dell’alluce) è… usarne due. Una nail form di dimensioni “normali”, infatti, non serve a niente quando si lavora sull’alluce o su un pollice molto largo, dunque la soluzione più semplice è combinarne due da usare in quella particolare circostanza.

1

Prendi due formine: dalla prima ritaglia tre linee partendo da sinistra, dalla seconda ritagliane tre partendo da destra.

3

Rimuovi entrambi gli inserti centrali e sistemali sul retro della nuova “mega formina” con il lato adesivo rivolto verso l’alto; questa operazione serve ad assicurarsi che la nuova formina non si divida.

4

Separa i lembi superiori e taglia i pezzi seghettati alla base dell’apertura per creare una linea liscia e dritta.

2

Allinea la formina tagliata a destra con la linea centrale di quella tagliata a sinistra.

5

Applica la nuova formina al dito, assicurandoti che aderisca all’intero bordo libero.

UNA FORMA AL TOP Greg Salo, presidente di Young Nails e maestro nell’applicazione delle formine, ci dà qualche consiglio:

• Per prima cosa, assicurati di far corrispondere il centro della nail form all’esatto centro del bordo libero. Per me, è il passaggio più importante.

• Chiudi la formina facendone combaciare i lembi inferiori prima di calzarla al dito della cliente: così facendo, sarà più facile evitare di spostarla inavvertitamente quando è già in posizione.

• Tieni a portata di mano un set di forbicine appuntite, essenziali per adattare facilmente la nail form a qualunque tipo di unghia.

86

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


workshop

Lezioni di NailArt:

Animalier

G e o m e t r i c i , t e x t u r i z z a t i o s u p e r re a l i s t i c i : e cco co m e re a l i z z a re 5 d e s i g n “ b e s t i a l i ” p e r m a n i c u re c h e n o n p a s s a n o i n o s s e r v a t e .

d i O l g a M o l d ova n OGNUNA DI NOI HA UN ANIMALE PREFERITO, IN CUI PER CERTI VERSI SI IDENTIFICA E SI IMMEDESIMA. Anche la moda ama il regno animale, e ne imita spesso colori e texture: un modo per “indossare” suggestioni animalier ben più rispettoso di quanto non fossero le (fortunatamente sempre più rare) pellicce. Sulle unghie, i motivi decorativi ispirati agli animali hanno il pregio di essere modaioli e, al tempo stesso, di raccontare qualcosa della personalità di chi li sfoggia. E non sono necessariamente difficili da realizzare! Ecco qualche esempio.

MATERIALI UTILIZZATI:

✍ Pennello Liner n.00 ❍ Painting Black ❍ Gel Color Lavender

Olga Moldovan è Educator Laif Nail e titolare della Nail Academy che porta il suo nome.

Chi ha detto che un decoro animalier debba per forza essere pacchiano? Questa TEXTURE ZEBRATA in zona French riesce a essere glamour, ma al tempo stesso sobria. Come realizzarla? Su una base lavanda creiamo dei

puntini guida lungo la smile line servendoci del gel Painting Black. Proseguiamo con la realizzazione delle strisce zebrate in tecnica micropittura, utilizzando il pennello Liner n.00. Continuiamo fino a completare il bordo libero, creando così una French manicure originalissima!

Se noti che la cliente che ti siede di fronte sfoggia un accessorio dalla FANTASIA PITONATA, forse una nailart a tema potrebbe piacerle. Stendiamo una base di gel color Giallo Senape e sigilliamo con Finish Satin Matt,

MATERIALI UTILIZZATI:

✍ Pennello Ornament n.1 ❍ Glossy Gel ❍ Painting Black ❍ Finish Satin Matt Gel ❍ Gel Color Giallo Senape

facendo poi polimerizzare in lampada UV o combo. Misceliamo il gel Glossy con un pizzico di gel Painting Black, creando poi, con il pennello Ornament n.1, delle “macchioline” caratterizzate da volume e profondità. Per intensificare l’effetto 3D, aggiungiamo su ogni macchiolina una piccola quantità di Glossy.

88

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


workshop

MATERIALI UTILIZZATI:

✍ Pennello Party M ❍ Gel French Extreme White ❍ Painting Black ❍ Glossy Gel ❍ Gel Color Ortensia Blu

La cliente non smette di parlarti del suo gattino? Proponile un DECORO FELINO da portare sempre con sé! Stendiamo il gel color Ortensia Blu e sigilliamo con Glossy. Utilizzando il pennello Party M e il gel Painting Black disegniamo una goccia

rovesciata e un ovale, come rappresentato in foto: saranno il corpo e il muso del nostro gatto. Uniamo le due forme con una “virgola”, aggiungiamo le zampe e il codino, tracciando una linea molto sottile. Definiamo il musetto aggiungendo orecchie e baffi e facciamo polimerizzare. Infine, con il gel French Extreme White, aggiungiamo due puntini come occhi.

Se la cliente ama i decori grafici, la SILHOUETTE GEOMETRICA di un elegante fenicottero potrebbe fare al caso suo. Realizziamo una base Camouflage Skinny e, aiutandoci con il kit Shade, sfumiamo il gel color One Stroke Pink fino a unire i due

MATERIALI UTILIZZATI:

✍ Pennello Liner n.00 ❍ Finish Satin Matt Gel ❍ Painting Black ❢ Kit Shade ❍ Gel One Stroke Pink ❍ Gel Color Camouflage Skinny

colori in modo uniforme. Facciamo polimerizzare e sigilliamo con Finish Satin Matt. Con il pennello Liner n.00 e il gel Painting Black disegniamo delle linee geometriche come in foto, realizzando così la testa, il collo e il corpo del fenicottero. Concludiamo la nailart aggiungendo le zampe con tratto sottilissimo.

MATERIALI UTILIZZATI:

✍ Pennello Liner n.00 ✍ Pennello Ornament n.2 ❍ Glossy Gel ❍ Painting Black ❍ Gel Color di varie tonalità ✎ Matita

Se tu e la tua cliente siete accomunate dalla passione per i decori complessi, sfoggia tutta la tua abilità di illustratrice creando un PERSONAGGIO ANIMATO espressivo e dettagliato come questo coniglietto. Per dare forma al suo simpatico musetto, delineiamone innanzitutto la

sagoma con il tratto leggero di una matita. Riempiamo le parti del coniglietto con il pennello Ornament n.2 e i colori che preferiamo, facendo attenzione alle regole di luce e ombra per dare profondità e realismo al design. Con il pennello Liner n.00 e il gel Painting Black enfatizziamone i contorni, aggiungiamo le ciglia e qualche rughetta sul muso. Sigilliamo con Glossy, ed ecco che la piccola opera d’arte è pronta per essere sfoggiata!

NA I L P RO .IT

89


workshop

Guarda Come LUCCICO

G e m m e co lo r a t e e p i e t re p re z i o s e fa n n o le t t e r a l m e n t e b r i l l a re l a m a n i c u re , m a co m e a s s i c u r a r le s a l d a m e n t e a l l’ u n g h i a e v i t a n d o c h e s i s p o s t i n o o c a d a n o ? di Leslie Henry

C

Ogni applicazione di successo inizia con la scelta dell’accessorio giusto. Le pietre più economiche sono quelle in acrilico, e sul mercato se ne trova una vasta gamma, ma non durano a lungo, mancano di lucentezza e non vanno d’accordo con alcuni prodotti da ricostruzione; i cristalli sintetici o in vetro, invece, sono più brillanti e durevoli, ma hanno un costo superiore. Presta attenzione anche alla loro dimensione: se applichi delle pietre extra-large, assicurati che abbiano una base leggermente ricurva - altrimenti si impiglieranno in qualunque cosa, dai capelli ai vestiti. Meglio, quindi, limitare la dimensione delle gemme dalla forma “piatta” a pochi millimetri di diametro. Benché ogni onicotecnica abbia la propria tecnica preferita per applicare gemme e pietre, spesso è la situazione della singola manicure a suggerire il metodo da adottare: bisogna considerare il tipo di gemma utilizzato, il prodotto su cui andrà fatta aderire e quanto a lungo la cliente vuole che duri l’applicazione. Inoltre,

90

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

non bisogna dimenticare che questi orpelli brillano grazie alla luce che si riflette sulle loro sfaccettature, quindi qualunque prodotto si depositi sulla loro superficie ne offuscherà la lucentezza - e questo a prescindere dal metodo utilizzato per l’applicazione. Per aiutarti a districarti tra tutte queste variabili, abbiamo individuato tre tecniche semplici e molto utilizzate per fissare alla perfezione gemme e altri decori luccicanti: una per applicazioni a breve termine, le altre due per nailart a lunga durata.

APPLICAZIONE N°1: CON LO SMALTO Un primo metodo per attaccare pietre e gemme decorative alle unghie è servirsi dello smalto classico. Per via della sua limitata forza adesiva, tuttavia, l’utilizzo dello smalto è consigliabile solo quando si sa a priori che il decoro avrà vita breve. È quindi perfetto per quelle clienti che hanno appuntamenti regolari in istituto,

FOTO: J. PALYS JASON - SHUTTERSTOCK.COM; BENNETT / NAIL ARTIST: YVETTE GARCIA

on il loro luccichio che non passa inosservato, le nailart con applicazioni di gemme e pietre preziose sono una vera e propria “pubblicità vivente” per il tuo centro. Sono anche un facile up-sell da introdurre nei tuoi servizi: rapide e semplici da applicare, non richiedono un estro particolarmente creativo per ottenere un buon risultato. Una cliente che richiede una decorazione di questo tipo non è sicuramente una persona timida o schiva, per cui è fondamentale che le applicazioni prescelte brillino al massimo e rimangano saldamente al loro posto.


workshop

Step By Step

STEP 1: Prepara l’unghia naturale, poi stendi due strati di gel polish, facendo polimerizzare ciascuno strato.

STEP 2: Con un pad imbevuto di cleanser rimuovi lo strato di dispersione, ma non applicare il top coat. Opacizza leggermente la base dell’unghia con il buffer.

STEP 3: Applica una goccia di gel per l’adesione sull’area precedentemente opacizzata.

STEP 4: Usando una penna dalla punta cerata, prendi una gemma e adagiala in modo angolato sulla goccia di gel. Ripeti questo step per tutte le altre gemme, poi polimerizza.

oppure per quelle che vorrebbero fare una prova prima di impegnarsi con uno scintillio più “stabile”. Per evitare brutte sorprese, però, prima di iniziare con l’applicazione assicurati che la cliente sia ben consapevole del fatto che le pietre si staccheranno relativamente in fretta. Procedi, quindi, stendendo il top coat e lasciandolo asciugare leggermente; fai scegliere alla cliente la pietra o le pietre che preferisce, poi inizia l’applicazione quando il top coat è ancora abbastanza bagnato da farvi aderire sopra qualcosa, ma abbastanza asciutto da evitare che l’applicazione scivoli o si metta a “galleggiare” per conto proprio. Una volta fissata la pietra, non applicarvi sopra dell’altro top coat. Per dare maggiore stabilità al decoro, limitati ad applicarne qualche goccia intorno alla base usando un pennello sottile da nailart.

STEP 5: Applica della colla per unghie intorno alle gemme più grandi e negli spazi vuoti tra le decorazioni. Per una migliore adesione, spruzza sulle gemme uno spray per velocizzare l’asciugatura. NA I L P RO .IT

91


workshop

STEP 6: Stendi il top coat intorno alle gemme, sul colore rimasto libero dalle applicazioni, e fai polimerizzare.

APPLICAZIONE N°2: CON LA COLLA (O RESINA) PER UNGHIE La colla per unghie è un adesivo molto potente e a rapida asciugatura, ma deve essere usata con cautela: può corrodere la superficie di alcuni tipi di gemma oppure, col passare del tempo, rischia di rovinarne il supporto metallico. Se incolli le gemme sullo smalto classico, assicurati che il top coat sia perfettamente asciutto prima di procedere; se invece lavori sopra il semipermanente, prepara l’area su cui andrai ad applicare la pietra con una leggera passata di buffer, così da migliorare l’adesione del decoro. Scegli una colla ad asciugatura rapida e usane solo lo stretto necessario; applicane una goccia direttamente sull’unghia (non sulla pietra) e sistema poi la decorazione aiutandoti con un bastoncino per cuticole leggermente inumidito o con uno strumento dalla punta ricoperta di cera per avere il massimo del controllo. Al bisogno, puoi stillare qualche goccia di colla extra alla base della gemma per fissarla ancora più saldamente.

APPLICAZIONE N°3: CON IL GEL Il gel è abbastanza forte da consentire l’adesione di ogni tipo di gemma, anche di grandi dimensioni e, dal momento che non danneggia né i cristalli sintetici né quelli in vetro, le applicazioni possono essere rimosse,

STEP 7: Aggiungi pietre e gemme più piccole intorno a quelle più grandi per completare il design.

messe da parte e riutilizzate in altre occasioni: un bel punto a favore! Un altro vantaggio è rappresentato dal fatto che non c’è bisogno di preparare la superficie dell’unghia prima dell’applicazione: basta applicare gel e cristalli direttamente sopra il colore o l’acrilico, a patto che siano perfettamente asciutti. Fissare un’applicazione con il gel è un’operazione in due step. Per prima cosa, usa un gel spesso e viscoso per posizionare la gemma al proprio posto e chiedi alla cliente, quando inserisce la mano in lampada, di farla oscillare leggermente da lato a lato, così da permettere alla luce di polimerizzare anche il prodotto che si trova in mezzo alle pietre (in caso di applicazioni multiple). Usa poi un gel dalla viscosità medio-bassa per assicurare con cautela i cristalli all’unghia. Pensa al gel come a un “rebbio” che terrà la pietra saldamente al proprio posto proprio come un castone tiene fermo il diamante di un anello. Non avere paura di sperimentare per trovare il metodo che fa per te. Molte operatrici optano ad esempio per una combinazione di gel e colla per unghie, usando il primo per le pietre più grandi e la seconda per riempire i buchi tra gemma e gemma dopo la polimerizzazione (vedi Step by Step). Qualunque sia il metodo scelto, per una nailart che duri a lungo è cruciale assicurarsi che la gemma, soprattutto se di grandi dimensioni, sia fissata saldamente lungo il suo intero perimetro all’unghia.

LA POSIZIONE CONTA Il punto migliore su cui applicare una gemma è vicino all’area delle cuticole, perché lì la lamina ungueale non si flette e la superficie è più stabile. Attenzione, però, a non avvicinarti troppo alla base dell’unghia: risulterebbe più difficile sigillare gli spazi vuoti senza toccare la pelle, e con la crescita dell’unghia le gemme finirebbero per impigliarsi ovunque. Se l’applicazione viene effettuata sull’unghia naturale, scegli decori di piccole dimensioni: applicando una gemma troppo grande in corrispondenza della naturale curvatura della lamina è molto probabile che finisca per cadere.

92

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


BEAUTY FORUM

ABBONAMENTO ANNUALE

ABBONAMENTO BIENNALE

(7 numeri)

(14 numeri)

euro 57,00 Tel. 011 5637338 abbonamenti@zeroventi.com www.beauty-forum.it/abbonamenti

ABBONATI ONLINE SU WWW.BEAUTY-FORUM.IT 


workshop

Nail Clinic

Quando la Cliente ha il Cancro Una cliente che sta combattendo l’impegnativa battaglia contro un tumore ha bisogno di cure extra e di attenzioni particolari in salone. di Amanda Baltazar

• Ogni giorno in Italia vengono diagnosticati circa 1.000 nuovi casi di cancro.

• L’incidenza dei tumori è stabile, ma l’invec-

chiamento della popolazione aumenta considerevolmente il numero di nuovi casi.

• La sopravvivenza media a 5 anni dalla diagnosi di un tumore maligno nel nostro Paese è del 57% tra gli uomini e del 63% tra le donne.

• Il tasso di mortalità per tumore è in diminu-

zione in entrambi i sessi, ma l’invecchiamento della popolazione nasconde l’entità di questo fenomeno.

• I tumori più diffusi tra le donne sono quello al seno (30%), al colon-retto (13%), al polmone (6%), alla tiroide (5%) e al collo dell’utero (5%).

Fonte: AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro

94

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Q

uando si parla di cancro, è quasi impossibile che questa malattia non abbia toccato da vicino noi o qualcuno che conosciamo. Secondo i dati dell’AIRC (l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), circa 1 uomo su 2 e 1 donna su 3 si ammaleranno di cancro nel corso della loro vita, e la malattia rappresenta la seconda causa di morte dopo le patologie vascolari (30% di tutti i decessi). Nel tuo lavoro, avrai sicuramente incontrato una o più clienti che hanno sconfitto questo brutto male, e altre che magari stanno ancora combattendo la loro battaglia: quali sono le loro esigenze e come soddisfarle? È raro che a un medico venga in mente di dire alla sua paziente che una manicure o una pedicure eseguite in sicurezza possono farla sentire meglio. Allo stesso modo, molte manicurist sono spesso incerte su come sia meglio procedere in questi casi per non nuocere alla cliente. Spesso, infatti, i cicli di cura indeboliscono incredibilmente le unghie delle pazienti, provocano la formazione di solchi o deformazioni della lamina, causano decolorazioni o arrivano addirittura a provocarne il distacco dal letto ungueale. Per aiutarti a destreggiarti in questo labirinto, abbiamo raccolto qualche consiglio su come trattare in modo corretto queste clienti e le loro unghie.

FOTO: SYDA PRODUCTIONS / SHUTTERSTOCK.COM

Cose Da Sapere


workshop

BENEFICI PROFONDI Un servizio nail può offrire a una paziente oncologica un beneficio molto più profondo rispetto al semplice abbellimento estetico. Alcuni studi hanno dimostrato che lo stato di benessere ha il potere di aumentare le difese immunitarie: quando ci sentiamo bene, il nostro corpo “funziona meglio”. Una manicure o una pedicure ben fatte sono in grado di generare questi effetti positivi? Certamente sì, a patto che l’operatrice, oltre a mettere in campo le sue abilità tecniche, sia in grado di mostrare empatia, di rassicurare la cliente sulla correttezza delle procedure e di dimostrare competenza e professionalità. Quando si ha a che fare con una cliente che ha il cancro, saper venire incontro alle sue esigenze specifiche è più importante che mai, fin da quando si fissa l’appuntamento: cerca di essere flessibile e sii disposta, eventualmente, a cambiare data in modo che cada in uno dei suoi “giorni buoni”. È importante tenere conto anche dei suoi cicli di chemioterapia. La ragione è molto semplice: al termine di una seduta di chemio il numero di globuli bianchi crolla, rendendo molto difficile per l’organismo combattere efficacemente germi e infezioni. Per non mettere a rischio la sua salute, una cliente in cura oncologica dovrebbe aspettare almeno 10 giorni dopo l’ultima chemio prima di sottoporsi a un servizio nail.

FOTO: JPC-PROD / SHUTTERSTOCK.COM

COME ESEGUIRE IL SERVIZIO La prima cosa da fare quando una cliente in cura oncologica arriva nel tuo centro è chiederle come si sente quel giorno, se ci sono delle aree del corpo particolarmente sensibili - così da evitarle durante il trattamento - e se ha bisogno che tu aggiusti la sua seduta in modo da renderla più confortevole - ad esempio aggiungendo dei cuscini di supporto per la schiena. Non dimenticare di chiederle, in particolare, se avverte fastidio alla punta delle dita: la chemioterapia, infatti, potrebbe averle rese doloranti, indolenzite, intorpidite, o temporaneamente sensibili più del dovuto al caldo o al freddo. Mentre stai eseguendo il servizio vero e proprio, poi, ricorda di lavorare sulle unghie tenendo fermo il dito dai lati, e non dalla punta; inoltre, assicurati di massaggiare la pelle nel modo più delicato possibile. Quando scegli gli strumenti, fai attenzione a cosa usi e a come lo usi durante tutto il servizio; per i passaggi più delicati, come quando spingi indietro le cuticole o lavori sull’eponichio, non usare degli strumenti di metallo: la pelle della cliente si può danneggiare facilmente e qualunque ferita - anche minima - potrebbe essere il lasciapassare perfetto per un’invasione di microbi. Utilizza invece dei bastoncini di legno d’arancio a cui avrai aggiunto un po’ di cotone in

Le unghie di una cliente con il cancro vanno trattate con estrema delicatezza.

“Una cliente in cura

oncologica dovrebbe aspettare almeno 10 giorni dopo l’ultima chemio prima di sottoporsi a un servizio nail.

punta e spingi molto delicatamente. Se devi usare per forza di cose un attrezzo appuntito, maneggialo con estrema cautela; l’attenzione deve essere massima soprattutto con gli strumenti affilati, perché in assenza di un sistema immunitario perfettamente efficiente qualunque infezione - anche minima - potrebbe rivelarsi critica. Un consiglio forse ovvio è quello di indossare i guanti. Inoltre dovresti ricordarti di: –– Non usare solventi troppo aggressivi: opta piuttosto per un remover senza acetone, ancora meglio se arricchito con olio, in modo da non seccare l’unghia e la pelle che la circonda. –– Lascia perdere la ricostruzione: un sollevamento anche impercettibile del prodotto può trasformarsi nel covo ideale di germi e batteri. –– Se noti che la lamina tende a sollevarsi dal letto ungueale, sostituisci il maniluvio con una manicure a secco e disinfetta le unghie con un prodotto in schiuma; l’ammollo, infatti, rischia di seccare molto la pelle rendendola più soggetta a sfaldamenti, spaccature e infezioni. Potresti dover osservare qualche precauzione in più, ma ne varrà la pena: con il tuo lavoro in salone potrai davvero aiutare queste clienti “speciali” ad affrontare serenamente un momento così difficile.

NA I L P RO .IT

95


news prodotti

 Opposite

● FABY La collezione spring/summer 2018 di FABY racconta l’affascinante insieme di contrasti che caratterizza ogni donna: 12 tonalità dalla doppia anima, tra colori teneri e candy come il rosa dolly Sweet as Faby o il timido acquamarina Madame Jekyll e tinte più decise ed esuberanti come il sofisticato borgogna Eternity o il tenebroso blu Lady Hyde. www.fabynails.com

 Display Retail ● CND

Un display di design per mettere la rivendita CND in primo piano, personalizzabile con i prodotti domiciliari preferiti dalle clienti, tra cui l’olio per cuticole Solar Oil, il trattamento ristrutturante quotidiano Rescue RXx, le lozioni Scentsations, i prodotti CND SPA, il correttore autolivellante Ridge Fx e il trattamento piedi Cucumber Heel Therapy. www.cndworld.it

 Translucent Pink & Cover Pink ● Gelish Due

nuove nuance di rosa si aggiungono alla linea Gelish Structure: Translucent Pink e Cover Pink agiscono come correttori di tono per le unghie, nascondendo le imperfezioni, riempiendo i solchi e donando forza a unghie danneggiate, irregolari o “difficili”. Uno strumento versatile per manicure impeccabili. www.gelish-italia.it

 Dip System ● RobyNails Resistente come il gel, forte

come l’acrilico e veloce come il gel polish: il Dip System di RobyNails consente in soli 3 passaggi di ottenere risultati perfetti su ogni tipo di unghia. Veloce da applicare, non necessita di lampada, è inodore, facile da rimuovere e contiene vitamine per unghie più sane. Il sistema è disponibile in 30 splendidi colori moda. www.robynails.it

96

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


news prodotti

 True Bond Manicure System ● SpaRitual Siste-

ma in 3 step che prolunga la durata dello smalto SpaRitual fino a una settimana: il Primer prepara l’unghia alla stesura, eliminando eventuali residui untuosi; il Basecoat fornisce una base gommosa che lega lo smalto all’unghia; il Topcoat crea uno scudo protettivo contro traumi e raggi UV e dona brillantezza al colore. www.sparitual.it

 Galaxy Hybrid Eniinails Lampada ibrida

UV/ LED 48/24W dal design moderno, resistente e ultraleggero, polimerizza in pochi secondi gel e semipermanenti. Con un solo gesto è possibile passare alla potenza più bassa (24W) per catalizzare i gel molto densi senza creare calore. È dotata di Invisible Display LCD, sensori di movimento e timer a 10, 30, 60 e 99 secondi. www.eniinails.it

 Lisbon ● OPI Tradizione e

modernità si fondono nella collezione OPI per la primavera 2018, dedicata all’affascinante capitale portoghese. Lisbona prende vita in 12 shade brillanti e irresistibili, dall’avvolgente giallo Sun, Sea and Sand In My Pants al ricco acquamarina Closer Than You Might Belém, declinate nei sistemi Nail Lacquer, Infinite Shine e GelColor. www.opiitalia.it

 Evoluto ● Estrosa Nuo-

vo sistema di applicazione del colore con tecnologia ibrida che unisce i vantaggi dello smalto e del gel. Evoluzione del semipermanente, garantisce un’applicazione perfetta grazie alle sue proprietà autolivellanti. La linea comprende 5 prodotti che permettono di realizzare manicure perfette anche su di unghie fragili, che si sfaldano o inadatte al semipermanente. www.estrosa.it

NA I L P RO .IT

97


news prodotti

 Unicorn ● Hetien Nail Couture Cavalcando le tendenze

del momento, Hetien lancia una collezione di gel color con caratteristiche uniche nel loro genere. Dalle tonalità sognanti e arricchiti da micro glitter, maxi glitter e paillettes olografiche che riflettono la luce solare, i gel Unicorn fanno brillare le unghie di mille riflessi, rendendo allegro e frizzante qualsiasi nail look. www.hetien.it

 Fusion ● Nailook Pro Line Innovativo gel per unghie che

si lavora come un acrilico senza prevedere però l’utilizzo del monomero. Polimerizza in lampada ma non sviluppa calore. La sua composizione è studiata per allungamenti, refill e ricostruzioni; semplicissimo da limare, vanta una viscosità che lo rende altamente modellabile ed evita che coli. www.sofianail.it

 Concealing & Brightening Base Coat ● EzFlow La linea Optimize It!

di EzFlow si arricchisce di due basi innovative: Concealing Base Coat, che maschera le imperfezioni, uniforma e opacizza le unghie creando un effetto camouflage ideale per la stesura dei colori tenui; Brightening Base Coat, che livella la lamina e ne riempie i solchi, rendendo perfetta l’applicazione dei colori più vivaci, accesi, neon. www.ezflowitalia.it

 Linea Gum ● Andy Maid Un gel dalla stesura a smal-

to dall’innovativa formula gommosa in grado di rinforzare, eseguire piccoli allungamenti e correggere le imperfezioni dell’unghia naturale. Le tre colorazioni consentono di ottenere una copertura omogenea e naturale e il Top Gum definisce il tutto con un tocco extra shine. www.andymaid.com

98

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


news prodotti

 Future Gel

BrillBird

Un prodotto rivoluzionario, per realizzare coperture e ricostruzioni con estrema facilità e definizione. Più leggero dell’acrilico e dei gel tradizionali, vanta forte adesione e resistenza. La sua viscosità elimina inoltre il rischio di colature durante la lavorazione e lo rende stabile e gestibile. Future Gel è disponibile in versione White, Clear e Cover Builder. www.brillbird.it

 Pro-Acrygel ● Glamour Nails Gel ibrido di nuova

generazione che unisce le migliori caratteristiche dei due metodi di ricostruzione tradizionali: gel e acrilico. La consistenza densa e uniforme lo rende facile da modellare, permettendo di lavorare su più unghie e di farle polimerizzare tutte insieme. Flessibile come il gel e resistente come l’acrilico, si lima facilmente e rende l’unghia ricostruita forte ma leggera. www.glamour-nails.it

 Lampada LED 800FX ● ORLY Da oggi con un maggiore

numero di led al suo interno, ORLY LED 800FX rende la polimerizzazione ancora più perfetta e uniforme. La lampada è dotata di display digitale incorporato, timer pre-impostato a 10, 20 e 30 secondi e ad intensità bassa, media e alta. Il design ergonomico la rende pratica e semplice da utilizzare. www.orlyitalia.it

 Kit Ultra Violet ● KyLua

Tre prodotti per accontentare ogni esigenza di professioniste e clienti, tutti nel segno di Ultra Violet, colore Pantone del 2018. Il nuovo kit Simplement Trois Ultra Violet riproduce fedelmente questo splendido tono di viola nelle formulazioni KyLac, KyLac+39 e Ad Infinitum Gel. www.kylua.it

NA I L P RO .IT

99


business

GUIDA AL REBOOKING Metti tutta te stessa in ogni servizio che esegui, ma è raro che le tue clienti decidano di fissare subito l’appuntamento successivo? Segui i nostri consigli per un’agenda mai più vuota!

d i Ke r r i F i ve co a t - C a m p b e l l

C

ome professionista nail, sai benissimo che l’unico modo per far quadrare i conti a fine mese è avere un’agenda piena di appuntamenti; ovviamente anche le clienti che entrano casualmente nel tuo centro sono fonte di guadagno, ma per assicurare al tuo business una buona solidità è essenziale che tu possa contare su una base di clienti regolari che fissano i loro appuntamenti da una volta all’altra. È il cosiddetto “rebooking”, meccanismo di ri-prenotazione che ha molto a che fare con la fidelizzazione della clientela - e con i profitti record registrati dai centri nail di successo. Una ragionevole quota di rebooking dovrebbe aggirarsi intorno al 40%: sembra un numero abbastanza semplice da raggiungere, eppure molto spesso convincere la cliente a prenotare fin da subito l’appuntamento successivo non è un’impresa semplice. Talvolta questa difficoltà è dovuta all’incapacità di introdurre l’argomento nel modo giusto, magari per la comprensibile paura di un rifiuto (ci siamo passate tutte!): per aiutarti a superare questo scoglio abbiamo raccolto qualche strategia infallibile per convincere le clienti a non uscire dal centro senza prima aver fissato data e ora della seduta successiva. Sei pronta a sperimentarle fin da subito?

100

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


FOTO: SERGEY NAZAROV / GETTYIMAGES - ISTOCK

business

NA I L P R O . IT

101


DA DOVE COMINCIARE? Quando l’obiettivo è spingere la cliente a prendere un appuntamento successivo, il tempismo è importantissimo: si sconsiglia, ad esempio, di menzionare la cosa a inizio trattamento. L’argomento andrebbe tirato fuori in un momento propizio, che veda la cliente particolarmente ben disposta nei tuoi confronti; non essere troppo diretta, ma limitati a insinuarne l’idea nella sua mente. Per mettere in atto la tua strategia di rebooking, ascolta attentamente quello che la cliente ha da dire e spingila con naturalezza a parlarti degli impegni che la aspettano e degli eventi a cui ha in programma di partecipare, predisponendola così a pensare al futuro collegandolo al momento attuale (ovvero il servizio che stai eseguendo). Ecco perché il momento ideale per parlare di rebooking è verso la fine del trattamento: la cliente è mentalmente predisposta all’idea, e tu hai avuto tutto il tempo della seduta per capire che tipo di persona hai di fronte e in che modo introdurre l’argomento con lei. Più riesci a entrare in sintonia con le tue clienti, più facile sarà convincerle a fissare un nuovo appuntamento. Per rafforzare il rapporto cliente/ operatrice, prova a seguire la “regola del 15-15”: durante il servizio, limita le chiacchiere su temi personali a 15 minuti - lasciando ovviamente che sia

102

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

la cliente a parlare di più - e per altri 15 minuti guida tu la conversazione su argomenti più professionali. Creerai così una sorta di equilibrio: se il discorso dovesse sbilanciarsi troppo sul privato della cliente, infatti, potresti veder sfumare la possibilità di venderle gli altri tuoi servizi, incluso il rebooking. Come sempre, una strategia vincente si basa sulla conoscenza di chi hai davanti. Se la nuova cliente a cui stai facendo una manicure ti spiega di essere in zona per una trasferta di lavoro, o magari per un breve periodo di vacanza, se anche dovesse innamorarsi del servizio che stai eseguendo le probabilità che prenda un nuovo appuntamento sono ovviamente bassissime. In casi come questo, lascia perdere il rebooking e punta magari a piazzare qualche prodotto da rivendita.

COME IMPOSTARE LA CONVERSAZIONE? Come fare a ottenere il massimo da quei 15 minuti di conversazione professionale? Insinuando nella tua cliente l’idea di un nuovo appuntamento con un prontuario di frasi ad hoc, come “Questo è quello che facciamo questa volta, ma la prossima potremmo fare quest’altra cosa”. In questo modo, la cliente inizia già a pregustare la prossima visita nel tuo salone. In alternativa, potresti menzionare ciò di cui la cliente

FOTO: GRAHAM OLIVER-JUICE IMAGE / GETTYIMAGES

business


business

“Limita le

potrebbe avere bisogno in seguito: inizia a discuterne già nel corso del servizio, così da poterle presentare tutte le possibili opzioni di trattamento prima della fine. Così facendo, potresti addirittura invogliarla a fissare non solo l’appuntamento successivo, ma una serie di sedute cadenzate nel tempo. Se la cliente ha bisogno di qualche incentivo in più, falle credere di avere scarsa disponibilità di posti liberi (anche se non è vero). Un’agenda piena è sinonimo di bravura e professionalità e fa intendere che, se la cliente vuole essere sicura di accaparrarsi un posto, dovrebbe proprio sbrigarsi a prenotarlo. Puoi anche giocare la carta della comodità, dicendo qualcosa come: “Vorrei essere sicura di poterti inserire in una fascia oraria che ti sia comoda. Fissando l’appuntamento oggi abbiamo molta scelta!”. Se scegli questa strada, non dimenticarti di impegnarti a riprogrammare la seduta qualora, per qualche motivo, la cliente dovesse avvisarti di aver avuto un imprevisto e di non potersi presentare all’appuntamento. Appena la cliente acconsente a fissare l’appuntamento successivo, rendi subito ufficiale la cosa! Apri l’agenda di fronte a lei e metti per iscritto nome e tipo di servizio nel giorno e all’orario prescelti. Trascrivi i dettagli dell’appuntamento anche su un apposito biglietto, da consegnarle come promemoria; se poi la politica di gestione degli appuntamenti del tuo centro prevede una comunicazione informatizzata, fatti lasciare un recapito a cui inviare il messaggio o l’email di conferma. Se invece il tuo centro ha una reception e non puoi segnare tu direttamente l’appuntamento, recati dalla receptionist insieme alla cliente, presentagliela e chiedile di fissare la seduta alla data concordata, ricordandoti di specificare per quanto tempo (mezz’ora, un’ora) prevedi che vi terrà impegnate; questo serve anche alla cliente per potersi organizzare al meglio.

una nuova seduta, non è necessariamente tutto perduto. Se si tratta di una new entry, prova a offrirle qualche incentivo in più. Un esempio: se ha eseguito una ricostruzione unghie, offrile uno sconto su questo primo servizio se decide di prenotare e pagare anticipatamente due refill. Un’iniziativa di questo tipo serve a instaurare un rapporto con lei; se anche non dovesse ripresentarsi, non ci avrai comunque rimesso il costo del primo servizio. La cliente ha lasciato il tuo centro senza fissare alcun appuntamento? Metti in campo una strategia di customer service “vecchia maniera”: lascia passare qualche giorno, poi telefonale per assicurarti che sia felice delle sue nuove unghie e chiedile se ha ricevuto commenti positivi da amici e famigliari; se la sua reazione ti sembra incoraggiante, sfodera nuovamente le tue tecniche di rebooking. La classica chiamata può essere sostituita da un messaggio o un’email: pur non avendo la stessa immediatezza del telefono, sono comunque ottimi strumenti per tenere aperto un canale di comunicazione. A proposito: è sempre più comune, per molte professioniste, prendere appuntamenti via messaggio. Nella maggior parte dei casi è un metodo che funziona molto bene, perché risulta comodo e veloce tanto per la cliente quanto per l’operatrice. Un vantaggio extra è che, via messaggio, la cliente può inviare anche un’immagine del tipo di design che vorrebbe sulle unghie, agevolandoti nell’organizzazione del servizio e permettendoti di calcolare quanto tempo ti richiederà. Una cosa da non dimenticare: il fatto che la cliente abbia un appuntamento fissato non ti assicura che si presenterà! Gli imprevisti possono accadere a tutti, ovviamente, ed è bene affidarsi a una politica di gestione di ritardi e cancellazioni che non lasci spazio a equivoci (per qualche consiglio su questo tema, ti rimandiamo al numero 5/2017 della rivista BEAUTY FORUM, ndr). La morale della favola rimane comunque una: cerca di riempire il più possibile la tua agenda con clienti fedeli e leali. Il segreto sta nel costruire una relazione forte con la cliente e nello svolgere il tuo lavoro al massimo ogni volta. In fondo, l’obiettivo è quello di conquistarsi delle clienti per la vita!

chiacchiere su temi personali a 15 minuti - lasciando ovviamente che sia la cliente a parlare di più - e per altri 15 minuti guida tu la conversazione su argomenti più professionali.

"

LA TUA STRATEGIA NON HA FUNZIONATO: CHE FARE? Se la cliente non sembra intenzionata a prenotare

NA I L P R O . IT

103


business

UN MENÙ DI SUCCESSO Stai pensando di mettere mano alla tua offerta, da troppo tempo statica e immutata? Tieni conto di tutti i fattori che ne possono determinare il successo o l’insuccesso.

d i Tra c y M o r i n

104

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

FOTO: JOCIC / SHUTTERSTOCK.COM

S

e ti chiedessero cos’è che rende un servizio nail veramente speciale, cosa risponderesti? La qualità dei prodotti utilizzati, l’esecuzione impeccabile del trattamento, il valore che viene dato al denaro della cliente? Su cosa punteresti, invece, se ti chiedessero di motivare il successo di un salone? L’eccellenza si misura in base ai profitti, alla soddisfazione della clientela, alla percentuale di fidelizzazione? Se non riesci a restringere il campo a un solo requisito, non ti preoccupare: non sei la sola. Il fatto è che, per offrire un servizio che lasci davvero il segno ma che allo stesso tempo mandi alle stelle i tuoi profitti, bisogna considerare davvero moltissimi aspetti. Ne abbiamo approfonditi alcuni, dal prezzo alla durata, fino alla capacità di saper offrire quel “qualcosa in più” che renda il tuo menù a prova di cliente… anche della più esigente.


business

IL GIUSTO PREZZO

Una volta stabilito quanto deve costare un trattamento per non essere in perdita, devi decidere la percentuale di guadagno che vuoi ricavarci: se, per esempio, vuoi un profitto del 50%, allora devi ricaricare il costo fisso del servizio del 50%. Quello che hai ottenuto è l’ipotetico prezzo finito, che ora dovrai confrontare sia con la cifra che pensi le tue clienti siano disposte a spendere, sia con i prezzi applicati dai tuoi concorrenti diretti. A questo scopo, devi fare una ricerca: qual è il prezzo medio, ad esempio, per una manicure con applicazione del semipermanente nei saloni della tua zona? Qual è la loro clientela di riferimento? Per venire incontro alle aspettative di spesa delle tue clienti, devi conoscerle. Cosa comprano? Dove fanno acquisti? Quali possono essere, approssimativamente, le loro entrate e le loro uscite? Un’idea di massima sulle loro abitudini come consumatrici ti può aiutare a decidere quanto far pagare i tuoi servizi, e se puoi permetterti di inserire qualche piccolo “extra” oppure no. Riassumendo: per pianificare una “strategia di prezzo” vantaggiosa non devi concentrarti solo su quanto vuoi guadagnare, ma capire anche quanto la tua clientela è disposta a pagare e quanto costano gli stessi servizi presso i tuoi concorrenti, senza però trascurare mai il rapporto tra la qualità del servizio e il tempo che si impiega per eseguirlo. Non dimenticare, poi, di tenere sempre un occhio puntato al quadro generale, ovvero agli obiettivi a lungo termine! Se, ad esempio, stai pianificando di espanderti, nel calcolo del prezzo finale dei trattamenti dovresti tenere conto non solo della copertura dei costi fissi e del margine di profitto desiderato, ma aggiungere qualcosa da "mettere da parte" per il futuro.

TIENI IL TEMPO

vanno adattati alle esigenze e alle richieste della tua cliente: se, ad esempio, si rendesse necessario saltare lo step del massaggio (perché la cliente ha problemi articolari, o perché semplicemente preferisce non riceverlo), la durata del trattamento sarà certamente inferiore rispetto a quella di una pedicure ordinaria. Poniti l’obiettivo di far durare i servizi un’ora al massimo, concedendo qualche strappo alla regola quando inserisci qualcosa di nuovo in listino - che non significa, ovviamente, aggiungere semplicemente qualche passaggio “a caso” solo per giustificare un prezzo più alto. Concentrati sul tipo di risultato che vuoi ottenere e

FOTO: ALEXANDER KALINA; AFRICA STUDIO / SHUTTERSTOCK.COM

Decidere quanto far pagare un servizio è un po’ come un esercizio di equilibrismo: il prezzo giusto deve garantire un buon margine di profitto per il centro ma, allo stesso tempo, permetterti di offrire un servizio di qualità a un costo che sia ragionevole per la tua cliente-tipo. Il primo elemento da considerare sono i costi fissi di ogni trattamento: devi mettere in conto tutto, non solo i prodotti e gli strumenti utilizzati (dai bastoncini d’arancio alle lime, dall’olio per cuticole al solvente) ma anche le altre spese fisse, come il costo del lavoro delle operatrici (tasse incluse), l’elettricità, l’affitto, l’acqua, il gas e via discorrendo. Alcune aziende forniscono, insieme ai prodotti, un listino con il prezzo base consigliato per ogni trattamento - un aiuto molto valido per orientarti se non sai bene da dove cominciare. Se non disponi di un simile prospetto, tuttavia, puoi crearne uno tu con l’aiuto delle tue operatrici: prendi nota delle quantità di prodotto/i che vengono utilizzate per ogni trattamento; rapporta poi questo dato al prezzo dei prodotti, aggiungendo tutti gli altri costi fissi. Avendo una panoramica completa di questi dati, risulterà abbastanza semplice calcolare quanto dovrebbe costare ogni trattamento del tuo listino affinché tu non ci rimetta nulla.

“Il tempo è denaro” recita il famoso proverbio, ed è vero anche in un centro nail. Proprio come devi tener conto di diversi fattori quando stabilisci il prezzo di un trattamento, lo stesso devi fare anche quando ne decidi la durata: se da un lato devi assicurarti di non sacrificare la qualità del servizio per guadagnare qualche minuto in più, dall’altro devi evitare di arrivare ad avere clienti che controllano impazientemente l’orologio per tutto il tempo. Chi frequenta un centro nail, infatti, non ha sicuramente voglia di rimanere seduta per più di un’ora e mezza per una mani/pedi. Casi eccezionali a parte - rimozione “difficile” del prodotto precedente, nailart particolarmente complesse… - la durata perfetta di una manicure è di 40 minuti, mentre quella di una pedicure dovrebbe aggirarsi intorno ai 45. Va da sé che i servizi

NA I L P R O . IT

105


business

“È meglio

essere conosciuti perché si offrono i servizi migliori sulla piazza, o perché si è veloci ed economici ma mediocri?

"

determina in quanto tempo puoi verosimilmente riuscire a conseguirlo. Se, come abbiamo detto, “il tempo è denaro”, anche la durata del servizio può aiutarti a determinare il giusto prezzo da assegnargli. Il modo più semplice per decidere è eseguire il servizio su una delle tue collaboratrici, prendendo nota del tempo che serve per portarlo a termine, e calcolare il prezzo al minuto (tenendo sempre conto dei costi fissi di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente). L’importanza di una gestione intelligente del tempo entra in gioco anche quando decidi di offrire un servizio nuovo: non puoi annunciarlo e inserirlo nel tuo menù dei trattamenti se non è pronto per essere eseguito quando una cliente dovesse richiederlo! Questo significa che devi programmare tutto in anticipo, ma anche aspettarti l’inaspettato. Tieni sempre d’occhio il viavai di clienti nel tuo centro, registrando con attenzione in quali giorni e orari vengono eseguiti i trattamenti più popolari; integra poi queste informazioni con la tua agenda: potrai così pianificare con il tuo staff una gestione efficace delle giornate di lavoro e, se necessario, tenere pre-allertate alcune collaboratrici, che potrebbero essere chiamate per casi d’emergenza. Il calcolo del tempo medio necessario per un trattamento deve tenere conto, oltre che dei minuti effettivamente operativi, anche degli intermezzi necessari a regalare alla cliente un’esperienza perfetta - da quando la si fa accomodare a quando le si lascia (un po’ di) tempo per la scelta del colore, fino al congedo finale. Senza dimenticare le necessarie procedure di igiene e sicurezza che, per essere eseguite a regola d’arte, hanno bisogno di tempo. Sicuramente le clienti saranno felici di pagare un po’ di più se questo garantisce loro una seduta “pulita” e sicura! È meglio essere conosciuti perché si offrono i servizi migliori sulla piazza, o perché si è veloci ed economici ma mediocri?

Quando elabori un nuovo trattamento, devi sincerarti che l’impegno profuso sia direttamente proporzionale ai benefici che ne trarrà la cliente. Un esempio? Introdurre una mani/pedi "green", oltre a intercettare l'interesse delle tue clienti più attente al tema ecologico, può coinvolgere anche le loro figlie. Il segreto è l’attenzione ai dettagli: usa prodotti di qualità dal principio alla fine, iniziando con un maniluvio al sale per ammorbidire la pelle delle mani e proseguendo poi con la rimozione dei residui di smalto usando un remover senza solvente; lima e dai la forma desiderata alle unghie, tratta le cuticole con un olio ai semi di Sesamo, massaggia le mani con una lozione bio a base di Avocado e burro di Karité e termina applicando una base, uno smalto vegano e un top coat della stessa linea. Come tocco finale, applica ancora qualche goccia di olio di vinaccioli per dare un tocco di morbidezza extra alle cuticole. Se vuoi essere sicura di ottenere sempre i migliori risultati possibili, tutte le tue operatrici devono essere in grado di eseguire alla perfezione ogni singolo servizio presente nel menù. Per agevolare questo processo, suddividi ogni trattamento in una serie di step precisi, che siano condivisi e rispettati da tutto lo staff: una pedicure da 40 minuti si potrebbe dividere, ad esempio, in 10 minuti di pediluvio, 10 minuti di limatura, altri 4 minuti di pediluvio, 12 minuti di esfoliazione e applicazione di una crema idratante e 4 minuti di pulizia finale e applicazione smalto seguito dal tempo di asciugatura. Ovviamente, va sempre considerato un certo margine per la personalizzazione del servizio, che non deve essere una “catena di montaggio" ma qualcosa di fluido; avere collaboratrici che si trovano sulla tua stessa lunghezza d’onda, tuttavia, rende più efficiente sia il tuo lavoro che il loro, e con l’aiuto di chi ti circonda bilanciare impegno e profitti sarà più facile.

106

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

FOTO: IRYNA DENYSOVA / SHUTTERSTOCK.COM

ABILITÀ E COMPETENZA


COMUNICHIAMO ATTRAVERSO LA BELLEZZA

le Riviste, il Web, le Newsletter

679.000 i contatti con i professionisti della bellezza ogni anno in Italia Tel. 011 5637338 info@zeroventi.com www.zeroventi.com


eventi

COSMOPROF 2018

Tutto quello che c’è da sapere per arrivare in fiera con le idee chiare e vivere un’esperienza assolutamente indimenticabile.

108

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

L

a 51esima edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna sta arrivando e si preannuncia ancora una volta un evento imperdibile per tutti i professionisti della Bellezza. Articolata quest’anno in tre saloni distinti - Cosmopack e Cosmo Perfumery & Cosmetics dal 15 al 18 marzo, Cosmo Hair & Nail & Beauty Salon dal 16 al 19 - la fiera punta a riconfermarsi il più importante palcoscenico mondiale per le novità del mondo Beauty. Alla ricca area espositiva, suddivisa per segmenti di mercato, si affianca dunque il consueto programma di show e, soprattutto, l’ambizioso palinsesto formativo, che mai come in questa edizione offre spunti di riflessione e opportunità di aggiornamento uniche e irripetibili. Ecco allora qualche anticipazione sul programma degli Educational 2018, con tutti gli appuntamenti da segnare in agenda in ambito Beauty e Nail.


eventi

COSMOTALKS L’intelligenza artificiale, le innovazioni tecnologiche in fatto di colori e materiali, i nuovi digital influencers e le tendenze beauty del futuro sono alcuni degli argomenti oggetto dei 19 CosmoTalks, veri e propri talk show animati da oltre 100 tra i più rinomati esperti mondiali del settore: imprenditori, agenzie di trend e design, giornalisti e visionari dell’industria Beauty. Tra gli appuntamenti da non perdere quello di sabato 17 marzo con Beautystreams, che presenta i risultati dell’iniziativa Cosmoprof Trends, alla ricerca delle tendenze più impattanti di Cosmoprof Worldwide Bologna 2018. COSMOFORUM Analisi di mercato, peculiarità e specificità dei singoli comparti sono i temi al centro dei CosmoForum, con convegni dedicati in particolare al settore Spa: nel corso della seconda edizione dello Spa Symposium, in programma venerdì 16 e sabato 17 marzo, esperti internazionali, trend setter e le riviste trade più influenti presentano tematiche di interesse per gli operatori di Spa e Centri Wellness e per le aziende specializzate. COSMOPROF ONSTAGE A chiudere il programma degli Educational, le dimostrazioni live di Cosmoprof OnStage dedicate al mondo dell’Estetica Professionale e del Nail, in programma domenica 18 e lunedì 19 marzo. Tra gli argomenti affrontati, tecniche di massaggio in linea con le ultime tendenze, make up - con un focus sullo sguardo - e dermopigmentazione. Non mancano sessioni di formazione dedicate in modo specifico alle onicotecniche: proseguendo un percorso iniziato a Esthetiworld by Cosmoprof lo scorso autunno, lunedì 19 Nail Education Bologna, organizzato da Eva Burai di Nailover, presenterà le tecniche di nailart più in voga.

– COSMOPACK – COSMO Perfumery&Cosmetics 15-18 MARZO 2018 – COSMO Hair&Nail&Beauty Salon 16-19 MARZO 2018 Bologna, Quartiere Fieristico | www.cosmoprof.it

COSMOPROF AWARDS Riflettori puntati, infine, sui Cosmoprof Awards e sui Cosmopack Awards, che premieranno le aziende più innovative presenti, rispettivamente, a Cosmoprof e Cosmopack. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’agenzia di trend internazionale Beautystreams, attribuisce un sigillo di qualità alle proposte di prodotto finito più innovative presenti in fiera e, per quanto riguarda Cosmopack, ai migliori prodotti per formulazioni e packaging design. Inoltre, come ogni anno, The Lifetime Achievement Award viene attribuito al fondatore di un’azienda del settore Beauty che si è distinto come fonte d’ispirazione per il futuro. Chi si aggiudicherà gli ambiti riconoscimenti quest’anno? Sul nuovo sito dedicato all’iniziativa, www.cosmoprofawards.com, verranno pubblicati non solo i vincitori, ma anche tutti i finalisti di ogni categoria. Potrai quindi predisporre un percorso di visita ad hoc, senza il timore di perdere tutto il meglio che la fiera ha da offrirti. NA I L P R O . IT

109


eventi

Agenda

BEAUTY FORUM BEAUTY FORUM SLOVACCHIA

La fiera slovacca, di casa a Trencin, copre tutti i settori del Beauty professionale. Più di 200 brand slovacchi e internazionali, provenienti in particolare da Repubblica Ceca, Austria, Polonia e Ungheria, offrono un’ampia selezione di prodotti per nail designer, make up artist, parrucchieri e podologi. Data: 23/24 Marzo 2018 Luogo: Trencin http://www.expocenter.sk

BEAUTY FORUM LIPSIA

Anche quest’anno vanno in scena a Lipsia le tendenze e le innovazioni di settore del momento. Un articolato programma di seminari attende i visitatori: tra i temi trattati, Business, Beauty & Style e Wellness. In programma anche tanti workshop pratici di formazione e aggiornamento e i congressi dedicati ad AntiAge e Podologia.

Data: 21/22 Aprile 2018 Luogo: Lipsia http://www.beauty-fairs.de/leipzig

CALENDARIO FIERE

BEAUTY FORUM SLOVACCHIA

BEAUTY FORUM PARIGI

BEAUTY FORUM SVIZZERA

Trencin, 23/24 Marzo 2018

Parigi, 7/8 Ottobre 2018

Zurigo, Marzo 2019

BEAUTY FORUM LIPSIA

BEAUTY FORUM UNGHERIA

BEAUTY FORUM ROMANIA

Lipsia, 21/22 Aprile 2018

Budapest, 26/27 Ottobre 2018

Cluj, Marzo 2019

BEAUTY FORUM GREECE summer

BEAUTY FORUM MONACO

BEAUTY FORUM POLONIA

Atene, 21/23 Aprile 2018

Monaco, 27/28 Ottobre 2018

Varsavia, 3/4 Marzo 2018

BEAUTY FORUM MACEDONIA

BEAUTY FORUM GRECIA winter

Salonicco, 12/14 Maggio 2018

Atene, Novembre 2018

BEAUTY FORUM & SPA POLONIA

BEAUTY FORUM MACEDONIA

Varsavia, 22/23 Settembre 2018

Salonicco, Novembre 2017

i 110

B E A UT Y FOR UM N A I L P R O 2 / 2 0 18

Agenzia per l’Italia:

Via Valprato 68 10155 Torino T. +39 011 5637338 loris@zeroventi.com


STEP BY STEP

SPARKLING FRENCH di Claudio Capparuccia

ACCENTI SHIMMER di Valentina Bertoldi

FIORI &GIOIELLI di Lylly Florea

BOUQUET DI ROSE di Stefania Franco

LASER BLUE di Salvatore Alì

GRAPHIC MOOD di Barbara Lindegg

SERATA DI GALA di Daniela Marchese

SPRING SKY di Arianna Bartucca

MAGENTA GLITTER di Marco Di Puppo

VAGABOND SPIRIT di Deborah Mariotti


step by step

Una French manicure dal sapore easy chic, che cattura lo sguardo grazie a intensi giochi di luce. Claudio Capparuccia

Step

è ONS Advanced Educator, founder Nailsworld e rappresentante italiano di Odyssey Nail Systems.

by

Step

Sparkling French 1

2

4

5

112

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

3

1 2 3

Eseguiamo la preparazione dell’unghia naturale. Applichiamo correttamente la nail form per procedere all’allungamento.

Effettuiamo l’allungamento dell’unghia naturale utilizzando il sistema acrilico Duvet Pink ONS.

4 5

Creiamo la French utilizzando l’acrilico Brillante NW n°408.

Idratiamo le cuticole applicando Victum Oil alle vitamine ed eseguiamo un breve massaggio alle mani e alle dita.


step by step

Un nail design che gioca con il contrasto tra base cremosa e infuocati inserti shimmer, dedicata a chi ama osare con stile. Valentina Bertoldi è ORLY Manicurist e Nail Trainer Ladybird house.

Step

Art Director: Monica Mistura.

Step

by

1

Realizziamo una manicure a secco applicando ORLY Cutique sulla zona delle cuticole e rimuovendo l’ipercheratosi. Diamo forma al bordo libero delle unghie con ORLY Black Board 180 grit.

2

Applichiamo su tutte le unghie uno strato di ORLY Bonder Basecoat, seguito da uno strato di smalto ORLY Sands of Time della nuova collezione Neon Earth per l’estate 2018 e lasciamo asciugare. Ripetiamo il passaggio applicando un secondo strato di colore.

Accenti Shimmer

3

Con lo smalto ORLY Valley of Fire della collezione Neon Earth, coloriamo una striscia diagonale attraverso l’unghia del dito medio.

4

Utilizzando di nuovo il colore Valley of Fire, coloriamo una diversa porzione di ciascuna unghia: l’angolo superiore destro del mignolo, la metà sinistra dell’anulare, l’angolo inferiore sinistro dell’indice e l’angolo superiore sinistro del pollice. Applichiamo su tutte le unghie uno strato di ORLY Polishield Topcoat e lasciamo asciugare. Terminiamo applicando una goccia di ORLY Argan Oil sulle cuticole.

1

2

4

3

NA I L P R O . IT

113


step by step

Una French manicure floreale, in cui il bordo libero si trasforma in un ventaglio di petali colorati e dettagli preziosi aggiungono un delicato luccichio. Lylly Florea

Step

è Nail Master Educator e collabora con Eniinails Italia.

by

Step

1

Fiori &Gioielli

Dopo aver preparato l’unghia naturale con Nail Prep e Universal Primer, posizioniamo correttamente la cartina per la creazione della forma Modern Almond. Stendiamo il gel Ultra Strong Fiber sull’unghia naturale e facciamo polimerizzare per 30 secondi.

2

Allunghiamo il margine libero con il gel Ultra Strong Fiber e facciamo polimerizzare per 30 secondi. Con Forming Cover Pink realizziamo una French con tecnica muretto, facendo polimerizzare per 1 minuto.

3 4

Opacizziamo il margine libero e parte del muretto con lima Flex.

Sulla zona del margine libero creiamo la nailart con Quick Color senza dispersione. Facciamo polimerizzare per 30 secondi.

5

Applichiamo il gel Ultra Strong Fiber per uniformare il muretto, facciamo polimerizzare per 30 secondi e perfezioniamo tutta la struttura con la lima. Eseguiamo la manicure con il metodo russo.

1

2

3

4

5

6

114

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

6

Sigilliamo con Ending Gel senza dispersione e facciamo polimerizzare per 1 minuto. Completiamo la decorazione applicando microsfere e gioielli per unghie.


step by step

Delicati boccioli di rosa si vestono di una raffinata finitura satinata, per una manicure romantica dal gusto vintage. Stefania Franco è Master Pro KyLua.

Step by

Step

1

Prepariamo l’unghia, opacizziamo e applichiamo la cartina. Applichiamo un leggero strato di adesione ProGrip e facciamo polimerizzare 30 secondi in lampada LED.

2

Preleviamo una perla di AKRYLIKE Cover Pink dal tubetto con lo Shaper lato spatola. Modelliamo il prodotto con il lato setole dello Shaper imbevuto di AKRYLIKE Solution, impartendo lunghezza, forma e struttura. Facciamo polimerizzare 60 secondi in lampada UV o LED. Dopo aver eliminato lo strato di dispersione, mettiamo in asse e armonizziamo con lima Jumbo Bform. Rifiniamo e spolveriamo.

Bouquet di Rose

3

Applichiamo KyLac+39 Paris Chic su tutte le unghie e facciamo polimerizzare 60 secondi in lampada LED o 120 in lampada UV. Eseguiamo la seconda laccatura.

4

Selezioniamo il disegno Water Decal prescelto e togliamo la pellicola protettiva; immergiamolo in acqua per 10-20 secondi, recuperiamolo con una pinzetta e tamponiamolo leggermente. Trasferiamo il decoro sull’unghia e stilliamo una goccia di Sticky Drops per l’adesione.

5

Definiamo il contorno del decoro con pennello Fashion in tecnica MicroDecò utilizzando il bianco KyLac Moon miscelato con Ultra Gloss fino al grado di trasparenza desiderato. Facciamo polimerizzare 120 secondi in lampada UV.

1

2

3

4

5

6

6

Con pennello a punta linguale sigilliamo con HighNail Mat a effetto opaco. Terminiamo stillando Nail Almond Oil sulle cuticole.

NA I L P R O . IT

115


step by step

Una French su base blu che assume mille sfaccettature grazie a glitter multicolor, micro perle e ai riflessi cangianti di una cascata di Swarovski. Salvatore Alì

Step

è Master Trainer Hetien Nail Couture.

by

Step

1

Prepariamo le unghie come di consueto, opacizzandole e applicando Bonder, (adesione free acid). Procediamo estendendo il margine libero con gel Full HD. Allunghiamo poi il letto ungueale con gel Camouflage Cover Pink. Facciamo polimerizzare.

Laser Blue

2

Dopo aver perfezionato la forma con lima Dritta 100/180, stendiamo sulla French Electra MGS11, colore effetto metal chrome della collezione Gel Color Magic Star. 2 minuti in lampada.

3

Intensifichiamo il colore aggiungendo il Cobalto GLD5, arricchito con maxi glitter, della collezione Gel Color Glitter Diamond. 2 minuti in lampada.

4

Applichiamo sulla French delle micro perle azzurro-grigie. Procediamo poi al riempimento della French con gel HD, lasciando 30 secondi in lampada.

1

2

3

4

5

6

116

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

5 6

Limiamo e diamo forma all’unghia.

Impreziosiamo la nailart applicando con la colla Swarovski Critrino HTC6 lungo la smile line. Sigilliamo infine con Diamond Dust. 3 minuti in lampada.


step by step

Una manicure essenziale, dove il monocolore è reso sfizioso da un’accent nail grafica che unisce sobrietà ed eleganza. Barbara Lindegg

Step

è Master Trainer Mollon PRO Professional.

by

Step

1

Eseguiamo la preparazione dell’unghia naturale, dandole forma con lima grit 180/180. Applichiamo Cuticle Remover Ultra Fast Gel e, con l’aiuto di uno spingicuticole, spingiamo ed eliminiamo le cuticole in eccesso. Puliamo e deidratiamo la lamina ungueale con Dehydrator Pre Nail. Applichiamo Adesive Bonder (opzionale) seguito da HSS Base Coat UV/LED. Facciamo polimerizzare in lampada UV per 2 minuti o LED per 1 minuto e mezzo.

Graphic Mood

2

Applichiamo due strati del colore UV HSS Blue Haze 203, facendo polimerizzare ciascuno strato in lampada UV per 2 minuti o LED per 1 minuto.

3

Tagliamo su misura lo sticker del decoro prescelto, immergiamolo per qualche secondo in acqua e, dopo aver rimosso il cartoncino di protezione, posizioniamolo sull’unghia con l’aiuto di una pinzetta.

4

Definiamo il contorno del decoro tracciando una sottile linea con il bianco HSS Jasmine 2/01. Facciamo polimerizzare in lampada UV per 2 minuti o LED per 1 minuto. Applichiamo poi HSS Top Coat UV/ LED e facciamo polimerizzare in lampada UV per 2 minuti o LED per 1 minuto e mezzo. Rimuoviamo lo strato dispersivo con Finish Cleaner. Applichiamo l’olio per cuticole e massaggiamo.

1

2

3

4

NA I L P R O . IT

117


step by step

Unghie da red carpet ispirate al connubio tra l’eleganza di un abito da sera in seta e il luccichio di meravigliosi gioielli che completano il look. Daniela Marchese

Step

è Nail Artist Master Hypnotic Nails.

by

Step

1

Dopo aver preparato l’unghia naturale, posizioniamo le Hypnotic Nail Form. Ricostruiamo le unghie con Hypnotic Acrylic Powder Cover Pink secondo i parametri della forma mandorla.

Serata di Gala

2

Limiamo la superficie dell’unghia con lima 180 e procediamo perfezionando con il buffer.

3

Applichiamo il colore Hypnotic 1 Step n°10 sulle unghie di mignolo, indice e pollice.

4

Creiamo un effetto ombré sull’unghia dell’anulare sfumando i colori Hypnotic 1 Step n°10 e n°45. Doniamo un finish opaco all’unghia stendendo Hypnotic Gelèe Matt Look.

5

Applichiamo Hypnotic Gelèe Gloss Pink sull’unghia del medio e creiamo una composizione di Swarovski. Creiamo delle decorazioni astratte sull’unghia dell’anulare con Hypnotic Uv Painting bianco usando il pennello Hypnotic a punta fine.

1

2

4 118

3

5

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018


step by step

Forme morbide ma precise, colori freschi e luminosi: la manicure si veste di primavera rubando le sfumature del cielo. Arianna Bartucca

Step

è Nail Artist Gamax.

by

Step

1

Prepariamo l’unghia naturale e inseriamo la formina effettuando i tagli se necessario. Applichiamo poi una piccola quantità di Fast Prep seguito dal Bonder su tutta l’unghia. Facciamo polimerizzare in lampada UV per 120 secondi.

Spring Sky

2

Allunghiamo con Flexyform e facciamo polimerizzare in lampada UV per 120 secondi. Successivamente applichiamo un primo strato di Naked facendo di nuovo polimerizzare per 120 secondi.

3

Rimuoviamo la formina e procediamo con limatura e modellamento del muretto con Lima Zebra smile 100/180.

4

Applichiamo Universal White per creare il French e facciamo polimerizzare in lampada UV per 120 secondi.

5

Applichiamo Flexyform sull’Universal White per dare spessore e uniformità al French. Dopo aver fatto polimerizzare per 120 secondi, eliminiamo il film di dispersione con Nail Cleaner e con Lima Zebra smile 100/180 modelliamo la struttura.

6

Decoriamo con il color gel Valzer e sigilliamo con Diamond. Eliminiamo il film di dispersione con Nail Cleaner. Proseguiamo decorando con Universal White e completiamo il lavoro applicandovi sopra la polvere White Moon. Facciamo polimerizzare per 120 secondi.

1

2

3

4

5

6

NA I L P R O . IT

119


step by step

Un nail look glitterato con inserti preziosi, per chi ama farsi notare ma sempre nel segno dell’eleganza.

Marco Di Puppo

Step

è Master AmericaNails.

by

Step

1

Magenta Glitter

Prepariamo l’unghia naturale: ammorbidiamo e spingiamo le cuticole, opacizziamo la superficie dell’unghia con un buffer e arrotondiamo il margine distale con lima 180. Spazzoliamo, applichiamo qualche goccia di Mico Stop e successivamente Super Nail Prep.

2

Applichiamo la nail form e stendiamo uno strato sottile di Bonder UV sull’unghia naturale. Applichiamo poi Basic UV Gel e facciamo catalizzare in lampada UV per 120 secondi. Con gel di struttura Builder Strong UV creiamo la curva C e successivamente la bombatura. Facciamo catalizzare per 120 secondi.

3

Sgrassiamo con Remover Free l’intera struttura e definiamo la forma con lima 100/180. Passiamo infine il buffer 240/240 per eliminare i graffi e preparare la superficie al decoro.

4

1

2

3

Stendiamo lo smalto semipermanente rosso magenta glitterato della linea She Colors AmericaNails e facciamo catalizzare per 120 secondi. Dopo la seconda stesura e relativa catalizzazione, stendiamo il sigillante lucido Glossy UV. Facciamo catalizzare per 120 secondi.

5

Posizioniamo 3 brillantini di diversa grandezza sul giro cuticole, fissandoli con un po’ di gel Finish. Facciamo catalizzare.

6 4 120

5

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

6

Completiamo la decorazione applicando micro perle oro, per creare un “effetto gioiello”, fissandole a loro volta con un po’ di gel Finish e facendo catalizzare. In chiusura, idratiamo le cuticole con Cuticle Oil Gel.


step by step

Uno stile vagabondo ma di classe, fatto di colori caldi e vibranti incorporati in trame che conferiscono alla manicure un tocco esotico. Deborah Mariotti

Step

è Nail Trainer Ladybird house.

by

Art Director: Monica Mistura.

Step

1

Prepariamo le unghie secondo il protocollo CND e applichiamo le CND Performance Forms. Utilizzando il sistema CND Liquid & Powder Warm Pink creiamo la struttura con pennello CND L&P #8.

2

Rimuoviamo le form, modelliamo e correggiamo la forma con lima CND Blizzard Board 100/180. Uniformiamo la superficie con CND Boomerang Buffer. Applichiamo CND Shellac Base Coat e facciamo polimerizzare 10 secondi nella CND Led Lamp.

Vagabond Spirit

3

Applichiamo due strati di CND Shellac Romantique, facendo polimerizzare ciascuno strato 60 secondi. Rimuoviamo lo strato dispersivo.

4

Con pennello Ladybird house #0,5 realizziamo una linea sottile su ogni unghia con CND Shellac Salmon Run. Al centro di ogni linea ne tracciamo una più sottile con CND Shellac Tropix. Facciamo polimerizzare 60 secondi.

5

Tracciamo 1-2 linee per unghia con CND Shellac Taffy. Facciamo polimerizzare 60 secondi, poi creiamo degli intrecci con CND Shellac Honey Darlin’.

6

Tracciamo alcune linee con CND Shellac Cuppa Joe e facciamo polimerizzare 60 secondi. Mescolando gli Additives Gold Gleam con CND Shellac Top Coat, realizziamo alcune linee dorate in rilievo. Creiamo poi dei pois con un dotting tool e facciamo polimerizzare 60 secondi. Applichiamo CND Shellac Duraforce Top Coat e facciamo polimerizzare. Rimuoviamo lo strato dispersivo e concludiamo applicando CND Solar Oil e una CND Scentsation a scelta.

1

2

3

4

5

6

NA I L P R O . IT

121


BEAUTY FORUM Nailpro Edizione Italia www.nailpro.it Tribunale di Torino registrazione n° 4 / 08.02.10 Regitrazione ROC: 20462 In collaborazione con: Health and Beauty Germany GmbH, Creative Age Publications Inc., USA

Editore Loris Sparti loris@zeroventi.com Direttore responsabile Monica Sparti monica@zeroventi.com

Focus

Contenuti Internazionali Carla Manavella carla@zeroventi.com

TENDENZA GREEN

Progetto grafico Samuele Mairo samuele@zeroventi.com Stampa Reggiani Arti Grafiche srl Via Alighieri 50 - 21010 Brezzo di Bedero (VA) Hanno Collaborato

Edizioni internazionali

Agnieszka Maria Tabaka, Alessandra Franchino, Alessandra Marchesi, Alexa Joy Sherman, Amanda Baltazar, Arianna Bartucca, Barbara Lindegg, Brunella Russo, Camille Clark, Claudio Capparuccia, Clementina Tiralongo, Cory Sorensen, Daniela Marchese, Deborah Mariotti, Eleonora Bortoletto, Felicia Flumeri, Flavia Pitton, Hailey Adickes, Ivana Gentile, Kerri Fivecoat-Campbell, Leslie Henry, Libera Ciccomascolo, Linda Kossoff, Lylly Florea, Marco Di Puppo, Michela Molinari, Monica Mauriello, Olga Moldovan, Paola Fioravanti, Rosaria Grieco, Sabrina Scuccimarro, Salvatore Alì, Sara Ciafardini, Stefania Franco, Taylor Foley, Tiziana Roncadin, Tracy Morin, Valentina Bertoldi, Yvette Holt.

Nailpro USA, www.nailpro.com Nailpro Germania, www.nailpro.de Nailpro Austria, www.nailpro.de Nailpro Svizzera, www.nailpro.de Nailpro Ungheria, www.nailpro.hu Nailpro Spagna, www.nailpro.es Nailpro Polonia, www.nailpro.pl

Prodotti vegani, packaging ecosostenibili, rispetto della natura e dell’ambiente: il filone “green” applicato in ambito nail.

Detto tra le Unghie DESIGN L’armonia delle forme, l’accostamento dei colori, ma soprattutto la capacità di sorprendere: celebriamo il mondo del design in una gallery a tema.

…e molto altro ancora!

I testi e le fotografie inviati alla redazione non vengono restituiti anche se non pubblicati. La redazione si riserva il diritto di riportare i testi pervenuti anche in maniera parziale. Gli autori sono gli unici responsabili dei testi. La riproduzione intera o parziale di testi o fotografie è vietata senza l’autorizzazione scritta dell’Editore.

Servizio Abbonamenti Tel. +39 011 5637338 abbonamenti@zeroventi.com www.nailpro.it/abbonamenti

Maggio/Giugno 2018 Il 10 maggio uscirà Nailpro di Maggio/Giugno 2018. Al suo interno troverai:

Redazione Valeria Federighi valeria@zeroventi.com

Redazione / Pubblicità Via Valprato 68 10155 Torino Tel. +39 011 5637338 info@zeroventi.com www.zeroventi.com

Anteprima Nailpro

Abbonamenti

SEGUICI SU: www.facebook.com/nailpro.it

Annuale Euro 30,00 Biennale Euro 49,00 Abbonamento per studenti di naildesign ed estetica: Annuale Euro 15,00 Biennale Euro 24,50

Instagram: nailpro_it

La consegna della rivista può subire ritardi rispetto alla data ufficiale.


NAILGUIDE

Tutte le informazioni sul tuo brand preferito, i contatti delle aziende e dei distributori.

BRAND AZIENDE DISTRIBUTORI RIVENDITORI

VUOI INSERIRE LA TUA AZIENDA IN QUESTE PAGINE?

i

Tel. 0039 011 5637338 mailto: pubblicita@zeroventi.com


nail guide

ABALICO

Dimensione Mani

Distributore autorizzato per l’Italia del marchio Abalico, da oltre 20 anni Dimensione Mani si occupa della vendita di prodotti per la ricostruzione unghie, semipermanente ed extension ciglia di produzione tedesca e si dedica alla formazione delle professioniste che abbiano il desiderio di offrire alle proprie clienti un servizio e prodotti di altissima qualità.

RVM Beauty Srl

Adamas, dal latino “diamante”, è una linea di Professional Buffer diamantati che rimuovono delicatamente pelle secca e callosità, lasciando i piedi morbidi e setosi. Leggeri e idrorepellenti, sono utilizzabili a secco per un’azione più decisa o con acqua con una più leggera. La straordinaria tecnologia Adamas è disponibile in tre diverse granulometrie: abrasione forte, media e leggera.

di Ornella Panciera Via F. Zanardi, 141 40131 - BOLOGNA - BO Tel. 051 368542 Fax 051 4158790 dimensionemani@gmail.com wwwricostruzioneunghiebologna.eu ADAMAS

Via degli Olmetti, 5/B 00060 - FORMELLO - RM Tel. 06 9075053 info@rvmbeauty.it www.rvmbeauty.it

ARCAYA

RVM Beauty Srl

Via degli Olmetti, 5/B 00060 - FORMELLO - RM Tel. 06 9075053 info@rvmbeauty.it www.rvmbeauty.it

ARTISTIC NAIL DESIGN

RVM Beauty Srl

Artistic Nail Design è stato creato da NailArtist di fama mondiale con il desiderio di riempire il vuoto del mercato professionale con un prodotto progettato specificamente per il cuore del vero artista. Artistic sviluppa costantemente prodotti innovativi che incoraggiano i NailArtist a spingersi ai confini ed esplorare nuovi livelli di creatività attraverso la loro arte personale.

Punto Estetica Sas

Astra Nails, linea professionale di prodotti per la ricostruzione unghie, è distribuita in Italia da Punto Estetica Sas. Sempre al passo con gli ultimi ritrovati e le novità del settore, l’ampia gamma di prodotti del marchio Astra Nails permette ai suoi partner commerciali di offrire un servizio professionale e di elevato livello qualitativo.

Ladybird house Srl

Dal 1979, CND™ significa prodotti e servizi professionali all’avanguardia che garantiscono bellezza vera per mani e piedi. CND™ ha rivoluzionato il panorama nail, introducendo sistematicamente prodotti innovativi, risultato di importanti ricerche di mercato, e rispondendo alle esigenze dei professionisti delle unghie e delle consumatrici finali.

Via degli Olmetti, 5/B 00060 - FORMELLO - RM Tel. 06 9075053 info@rvmbeauty.it www.rvmbeauty.it

ASTRA NAILS

Via Rossi 3/L 30530 - RUBANO - PD Tel. 049 8978374 pestetica@alice.it www.astranails.it

CND

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 Numero verde gratuito 800 086 155 info@cndworld.it www.cndworld.it

124

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Arcaya è il brand pensato per le donne che desiderano trattare il viso in modo mirato, con prodotti concepiti per risolvere problemi specifici, e per gli esperti di bellezza che puntano a offrire alle loro clienti un’efficacia maggiore, più rapida e più duratura.


nail guide

Distributori CND:

PIEMONTE - VALLE D’AOSTA GEFCOM SAS di Moccagatta G.& C Via Garibaldi, 10 15011 - ACQUI TERME - AL Tel. 0144 372002 g.moccagatta@alice.it LIGURIA SQUERI

Via Enrico Toti 67R 21R 16139 - GENOVA - GE Tel. 010 8461429 idosqueri@alice.it LOMBARDIA - TRENTINO ALTO ADIGE SPS

Via Primo Maggio, 28A/38 21040 - UBOLDO - VA Tel. 02 22229174 silenocosmetic@gmail.com

VENETO LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it FRIULI – VENEZIA GIULIA LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO

ESTROSA

Tel. 059 284163 info@ladybird.it

MARCHE

EMILIA ROMAGNA

Via Curiel, snc 63019 - CASETTE D’ETE DI SANT’ELPIDIO A MARE - FM Tel.0734 872143 info@mi-cor.it LAZIO - SARDEGNA

LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it TOSCANA AESTETHIKPRO

(LI - PI) Via Pian di Rota, 25 int. 3 57125 - LIVORNO - LI Tel. 0586 370998 marko.magni@gmail.com LADYBIRD HOUSE

(AR - GR - LU - FI - MS - PO - PT - SI) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it UMBRIA FD ESTETICA ABBRONZATURA BENESSERE

Via Tito Oro Nobili, 3 06059 - TODI - PG Tel. 075 8945379 info@fdcosmetici.com

MI. COR.

ALIDEA

Via Vincenzo Tieri, 136/140 00123 - ROMA - RM Tel. 06 30894310 eugenio.deangelis@alidea.it ABRUZZO LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it

MOLISE LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it PUGLIA NEW ESTETIC

(BA - BR - BT - LE - TA) Viale Stazione, 6 1ª traversa

Distributori EzFlow:

PIEMONTE CONCEPT BEAUTY

Via Damiano Chiesa, 11 10156 - TORINO - TO Tel. 011 2229886 info@conceptbeauty.it LOMBARDIA BEAUTY LIFE

Via Wagner, 100

LADYBIRD HOUSE

(FG) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it CAMPANIA TECO Srl

Via Nazionale delle Puglie, 27 80013 - CASALNUOVO DI NAPOLI - NA Tel. 081 5404009 marco.balido@tecoinstruments. com BASILICATA - CALABRIA SPA OLISTICENTER SAS

Via Montesanto, 99 87100 - COSENZA - CS Tel. 0984 71777 pino.gagliardi@gmail.com SICILIA ELEMENTS di Nando Costa Via Pietro Eremita, 7 95014 - GIARRE - CT Tel. 348 4712664 costa17@live.it

MP Hair Srl

Estrosa offre un’ampia gamma di prodotti Made in Italy per la bellezza delle unghie e la NailArt, ideati con particolare attenzione alla qualità delle formulazioni e all’innovazione. L’azienda vanta una divisione di alta formazione professionale: Estrosa Academy. I corsi Estrosa sono pensati per chi si affaccia al mondo nail o per chi già opera nel settore e desidera specializzarsi.

Ladybird house Srl

Da oltre 25 anni EzFlow crea prodotti per l’industria nail sfruttando le più avanzate tecnologie. Traendo ispirazione dai più talentuosi NailArtist sviluppa e commercializza nel mondo prodotti che supportino le loro visioni creative. Favorisce la crescita di talenti mediante una Formazione Professionale costante, prodotti dalle performance superiori e innovazioni che hanno fissato gli standard del settore.

Via della Lontra, 45 47923 - RIMINI - RN Tel. 0541 753364 Numero verde 800 637 850 info@estrosa.it www.estrosa.it

EZFLOW

73042 - CASARANO - LE Tel. 0833 501490 newestetic@libero.it

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 Numero verde gratuito 800 676 330 info@ezflowitalia.it www.ezflowitalia.it 20831 - SEREGNO - MB Tel. 335 6210234 cmarco1963@gmail.com

TRENTINO ALTO ADIGE BEAUTY PROFESSIONAL STORE

Via Stroperi, 11/A 38068 - ROVERETO - TN Tel. 345 5770771 info@beautyprofessionalstore.com

VENETO BEAUTY PROFESSIONAL STORE

(VR) Via Stroperi, 11/A 38068 - ROVERETO - TN Tel. 345 5770771 info@beautyprofessionalstore.com MM COSMETICA

(BL - PD - TV - VE) Via Fornace, 11

33170 - PORDENONE - PN Tel. 0434 030637 mbonavia@mmcosmetica.it

FRIULI - VENEZIA GIULIA MM COSMETICA

Via Fornace, 11 33170 - PORDENONE - PN Tel. 0434 030637 mbonavia@mmcosmetica.it

NA I L P R O . IT

\

125


nail guide

TOSCANA FIORILLO GIACOMO

(GR - LI - PI) Via Zircone, 123 58100 - GROSSETO - GR Tel. 329 2418184 giacomofiorillo@virgilio.it LADYBIRD HOUSE

(AR - LU - MS - FI - PO - PT - SI) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it UMBRIA BMS

Via Cairoli, 49 01100 - VITERBO - VT Tel. 348 6500675

bms09@me.com MARCHE - ABRUZZO M-AESTHETICAL

Contrada San Giovanni, 74 64010 - COLONNELLA - TE Tel. 0861 762522 m.aesthetical@gmail.com LAZIO BMS

(VT) Via Cairoli, 49 01100 - VITERBO - VT Tel. 348 6500675 bms09@me.com LADYBIRD HOUSE

(FR - LT - RI - RM) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO

FABY

Tel. 059 284163 info@ladybird.it PUGLIA STARBENE

Contrada San Lorenzo, snc 72017 - OSTUNI - BR Tel. 338 8158941 starbene@mail.com CALABRIA MONDO ESTETICO

Via C. Gabriele, 11/21 87100 - COSENZA - CS Tel. 0984 408536 info@mondoestetico.com SICILIA

PIEMONTE - VALLE D’AOSTA PROFESSIONAL BEAUTY LINE

Via Mafferia, 19 13885 - SALUSSOLA - BI Tel. 015 2583015 tiziana.cerruti@professionalbeautyline.it

LIGURIA LADYBIRD HOUSE

126

Aboutlux Srl

Aboutlux Srl nasce nel 2017 da oltre 20 anni di esperienza nel settore Beauty in Italia per realizzare il sogno di bellezza di ogni donna. È l’unico rivenditore autorizzato per l’Italia di Gelish® & MORGAN TAYLOR™, due importanti brand professionali presenti in 80 Paesi in tutto il mondo con prodotti pluripremiati scelti da oltre 100.000 saloni per la loro qualità ed eccellenza.

Ladybird house Srl

Ibd, da oltre 40 anni il professionista della ricostruzione unghie, è sempre al tuo fianco. Nata negli anni Settanta, Ibd ha ideato la prima Tip e la prima colla per unghie, ancora oggi fra le più vendute al mondo, e ha lanciato il concetto di “Ricostruzione facile-facile”.

TRENTINO ALTO ADIGE

LOMBARDIA

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it

LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it

Faby è un progetto che si fonda sull’unione fra tradizione e innovazione. Trent’anni di esperienza nel settore beauty garantiscono un prodotto eccellente e performante. Gli smalti Faby, dal design tutto italiano, sono Big 5 Free e il nuovo Faby Lacquering Gel è il primo Soak-Off al mondo senza TPO. Nessun prodotto Faby è testato sugli animali.

Tel. 059 284163 info@ladybird.it

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO

LADYBIRD HOUSE

Fabyline Srl

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel 059 284163 info@ibdbeautyitalia.it www.ibdbeautyitalia.it

Distributori IBD:

Via F. Vecchione, 60 (AG - CL - PA - TP) 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it ALTRE ZONE D’ITALIA

(CT - EN - ME - RG - SR) Via A. Pacinotti, 5

Via Brasili, 73 41122 - MODENA - MO Tel. 059 312177 info@aboutluxe.it www.aboutluxe.it

IBD

LADYBIRD HOUSE

PERLESTETICA

Via Szegoe, 9 13100 - VERCELLI - VC Tel. 0161 215333 Fax 0161 250523 info@fabyline.it www.fabyline.it GELISH & MORGAN TAYLOR

95025 - ACI S.ANTONIO - CT Tel. 095 9891063 fabio@perlestetica.com

LADYBIRD HOUSE

VENETO LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO

Tel. 059 284163 info@ladybird.it

FRIULI - VENEZIA GIULIA LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it


nail guide

EMILIA ROMAGNA APPEL

(FC - RA - RN) Via Pietrarubbia, 32/G 47900 - RIMINI - RN Tel. 0541 728434 info@appelonline.it LADYBIRD HOUSE

(BO - FE - MO - PR - PC - RE) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it TOSCANA PERINI GROUP

(AR - GR - FI - LI - PI - SI) Via Calamandrei, 183 52100 - AREZZO - AR Tel. 0575 250369 commerciale@perini-group.it LADYBIRD HOUSE

(LU - MS - PO - PT) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it UMBRIA CAPORALI GROUP

Via G. Giuliani, 20

KYLUA

06034 - FOLIGNO - PG 0742 320813 info@caporaligroup.it

MARCHE LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it LAZIO CAPORALI GROUP

(VT - RI) Via G. Giuliani, 20 06034 - FOLIGNO - PG 0742 320813 info@caporaligroup.it ROMA DIFFUSIONE COSMETICI

(FR - LT - RM) Piazza delle Crociate, 26 00162 - ROMA - RM Tel. 0687195666 roma.diffusione@tiscali.it SARDEGNA LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it

ABRUZZO

CAMPANIA

GIUSEPPE AVENTAGGIATO

VESUS STORE PROFESSIONAL

LADYBIRD HOUSE

LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it PUGLIA

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird CALABRIA

ESTETICA A.D.F.

LADYBIRD HOUSE

LADYBIRD HOUSE

CD COSMETICI

Viale Pescara, 504 66100 - CHIETI SCALO - CH Tel. 347 8274823 giuseppeaventaggiato@hotmail.it MOLISE

(BA - FG) Via Molfettesi Del Venezuela, 30 70056 - MOLFETTA - BA Tel. 080 3387069 info@adfestetica.it (BR - BT - LE - TA) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it

Via Principe di Palagonia, 112 90145 - PALERMO - PA Tel. 091 7300206 dciambra@libero.it

Azienda italiana con esperienza ventennale. Il suo laboratorio R&D offre una ricca linea professionale di Gel UV per i sistemi trifasico e monofasico, ma anche Gel French, lo smalto permanente Ad infinitum Gel, gli smalti UV KyLac e KyFly (sistema flake-off). Completano l’offerta smalti, apparecchiature, accessori, merchandising e articoli da rivendita.

Miss Ky

Prodotti Made in Italy per la bellezza delle unghie: Adesioni, Gel Costruttori, Gel Monofasici, colori French, Smalti Gel UV, sigillanti, gel per la ricostruzione delle unghie dei piedi; ma anche apparecchiature professionali, accessori, prodotti di vendita (smalti e curativi) e una formazione completa con supporto tecnico qualificato.

Nailsworld

Nailsworld di Claudio Capparuccia racchiude tutti i vari aspetti del mondo delle unghie: dalla ricostruzione in gel e acrilico alla NailArt, dalla distribuzione dei prodotti alla formazione, con corsi di formazione e Master di specializzazione. Il titolare Claudio Capparuccia è Master nazionale e Educator ufficiale Odyssey Nail System.

Via dell’Industria, 78 48014 - CASTEL BOLOGNESE - RA Tel. 0546 55907 Fax 0546 652908 info@missky.it www.missky.it

NAILSWORLD

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it SICILIA

Kylua Srl

Via Martiri di Felisio, 290 48014 - CASTEL BOLOGNESE - RA Tel. 0546 656886 Fax 0546 652908 info@kylua.it www.kylua.it

MISS KY

Viale dei Gerani 80040 - CERCOLA - NA Tel. 333 4135092 - 329 4192045 info@vesus.it BASILICATA

di Claudio Capparuccia Via dell’industria, 303/B 62014 - CORRIDONIA - MC Tel. e Fax 0733 281953 info@nailsworld.it www.nailsworld.it

NA I L P R O . IT

127


nail guide

OPI

OPI, brand leader nella cura delle unghie e delle mani, dal 1981 ha rivoluzionato l’industria della bellezza. Utilizzato nei migliori saloni professionali del mondo e preferito da celebrità come Madonna, Jennifer Lopez, Angelina Jolie, OPI è distribuito in esclusiva per l’Italia per il canale professionale da Sifarma S.p.A.

Sifarma S.p.A.

Via F. Brunelleschi, 12 20146 - MILANO - MI Tel. 02 422015321 opi@sifarma.it www.sifarma.it

ORLY

Ladybird house Srl

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 Numero verde gratuito 800 676 330 info@orlyitalia.it www.orlyitalia.it

ORLY è il brand numero 1 al mondo nel Trattamento e nella Bellezza delle Unghie Naturali. Fondata nel 1975 da Jeff Pink, inventore del French Manicure, vanta una cartella Colori Smalti di oltre 200 nuance, oltre a collezioni stagionali e Limited Edition.

Distributori ORLY:

PIEMONTE - VALLE D’AOSTA PROFESSIONAL BEAUTY LINE

Via Mafferia, 19 13885 - SALUSSOLA - BI Tel. 015 2583015 tiziana.cerruti@professionalbeautyline.it LIGURIA LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it LOMBARDIA ATREX

(CO - LC - LO - MB - MI -PV - SO -VA) Via Giovanni Paolo II, 10 27029 - VIGEVANO - PV Tel. 0381 692339 info@atrexsrl.it BEAUTYCHARME

(CR - MN) Strada Pedagno, 88/B/D 46044 - CORTE SACCHETTA, GOITO - MN Tel. 0376 605357 beautycharme@libero.it PAMAG

(BG) Piazza Pontida, 14 24122 - BERGAMO - BG Tel. 035 244637 info@pamag.it LADYBIRD HOUSE

(BS) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it TRENTINO ALTO-ADIGE PUNTO 3C

Via della Cooperazione, 113 38123 - MATTARELLO - TN

128

Tel. 0461 945077 info@punto3c.com

TOSCANA

ABRUZZO

PERINI GROUP

(AR - FI - GR - LI - PI - SI) Via Calamandrei, 183 52100 - AREZZO - AR Tel. 0575 250369 commerciale@perini-group.it

LADYBIRD HOUSE

VENETO

LADYBIRD HOUSE

LADYBIRD HOUSE

BEAUTYCHARME

(RO - VR) Strada Pedagno, 88/B/D 46044 - CORTE SACCHETTA, GOITO - MN Tel. 0376 605357 beautycharme@libero.it PAOLO VELO & YOU

(PD - TV - VI) Via A. Volta, 16 36063 - MAROSTICA - VI Tel. 0424 470014 ordini@paoloveloandyou.it LADYBIRD HOUSE

(BL - VE) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it FRIULI - VENEZIA GIULIA LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it EMILIA-ROMAGNA APPEL

(FC - RA - RN) Via Pietrarubbia, 32/G 47900 - RIMINI - RN Tel. 0541 728434 info@appelonline.it LADYBIRD HOUSE

(BO - FE - MO - PC - PR - RE) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it

B E A UT Y FOR UM NAIL PRO 2/2018

(LU - MS - PO - PT) Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it UMBRIA PERINI GROUP

Via Calamandrei, 183 52100 - AREZZO - AR Tel. 0575 250369 commerciale@perini-group.it MARCHE DIOMEDI BEAUTY

Via Palestro, 50 63821 - PORTO SANT’ELPIDIO - FM Tel. 0734 300904 info@diomedibeauty.it LAZIO CECCACCI GROUP

Via Campo Uccelli 03034 - CEPRANO - FR Tel. 348 3963829 giulio.ceccacci@libero.it SARDEGNA DELOR

Via Sebastiano Mele, 16/A 09170 - ORISTANO - OR Tel. 392 1038763 delorloris@libero.it

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it MOLISE Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it CAMPANIA LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it PUGLIA - BASILICATA ESTETICA A.D.F.

(BA - FG) Via Molfettesi del Venezuela, 30 70056 - MOLFETTA - BA Tel. 080 3387069 adefazio@adfestetica.it CALABRIA LADYBIRD HOUSE

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@ladybird.it SICILIA CD COSMETICI

Via Principe di Palagonia, 112 90145 - PALERMO - PA Tel. 091 7300206 dciambra@libero.it


nail guide

RE.BEL

ROBYNAILS

RE.BEL Nail Progress

di Giada Sassu Via San Vito, 92 - 80014 GIUGLIANO IN CAMPANIA - NA Tel. 081 8951269 Pagina Facebook: RE.BEL Nail Progress

Il marchio Re.bel nasce dall’esigenza di proporre al mercato una linea di prodotti che soddisfino le esigenze personali e quelle delle alunne di Giada Sassu. Il brand propone un’ampia gamma di prodotti per la cura, la bellezza e la decorazione delle unghie, minuziosamente testati da Giada in prima persona.

RobyNails Srl

L’intensa attività dei laboratori R&D di RobyNails offre prodotti sempre all’avanguardia. Studiato per semplificare il lavoro alla professionista, l’apprezzato Original Gel System RobyNails è sinonimo di qualità. Obiettivo primario dell’azienda è la soddisfazione del cliente, ottenuta grazie a un servizio di assistenza chiaro e competente.

Ladybird house Srl

Parte attiva di un movimento globale volto a cambiare il nostro stile di vita e di consumo, SpaRitual propone prodotti per unghie e corpo formulati con ingredienti vegani ed essenze vegetali biologiche ed equosolidali accuratamente selezionate. I prodotti SpaRitual non sono testati sugli animali e non contengono mai coloranti sintetici o parabeni.

Tenne Italia

Tenne Italia rappresenta un’azienda dalle caratteristiche uniche nel settore estetico. Si pone come obiettivo la realizzazione del successo dei propri clienti attraverso la fornitura di prodotti d’alto livello, promuovendo e sviluppando nel mercato dell’estetica i valori in cui crede: professionalità, qualità, garanzia, formazione.

Tiziana Bellini Srl

Tiziana Bellini è un’azienda nuova ma con una lunga storia. Tiziana e Ornella, le fondatrici, sono nell’ambito nail dal 1999. Dopo anni di insegnamento, concorsi e gare hanno deciso di creare una linea di prodotti per le professioniste di oggi. Grazie alla loro esperienza hanno rivoluzionato il mercato con prodotti di qualità elevata per ogni tipo di esigenza.

Res. Portici Milano Due 20090 - SEGRATE - MI Tel. 02 26419807 Fax 02 36510274 clienti@robynails.it www.robynails.it

SPARITUAL

Via F. Vecchione, 60 41126 - MODENA - MO Tel. 059 284163 info@sparitual.it www.sparitual.it

TENNE

Viale Elvezia, 33 20900 - MONZA - MB Tel. 039 2260237 info@tenneitalia.com www.tenneitalia.com

TIZIANA BELLINI

Via Colombare di Castiglione, 5 25015 - DESENZANO DEL GARDA - BS Tel. 030 8362608 / 348 2820674 www.tizianabellini.com

TRIND

RVM Beauty Srl

Via degli Olmetti, 5/B 00060 - FORMELLO - RM Tel. 06 9075053 info@rvmbeauty.it www.rvmbeauty.it

Trind Cosmetics è l’esperto nella cura delle unghie, delle mani e dei piedi da oltre 25 anni. Offre una soluzione per ogni problema, mettendo a disposizione dei professionisti il miglior smalto di qualità, con ingredienti naturali e nutrienti, più una vasta gamma di prodotti per manicure e pedicure.

NA I L P R O . IT

129


NON È MEGLIO ESSERE PIÙ INFORMATI? Tel. 011 5637338 abbonamenti@zeroventi.com www.nailpro.it/abbonamenti

ABBONATI ONLINE SU www.nailpro.it


Nailpro ABBONAMENTO ANNUALE (6 numeri)

ABBONAMENTO BIENNALE euro 49,00 (12 numeri)

BEAUTY FORUM ABBONAMENTO ANNUALE (7 numeri)

ABBONAMENTO BIENNALE euro 57,00 (14 numeri)

Nailpro + BEAUTY FORUM ABBONAMENTO ANNUALE (13 numeri) (7 numeri di BEAUTY FORUM + 6 numeri di Nailpro)

euro 49,00 ABBONAMENTO BIENNALE euro 80,00 (14 numeri di BEAUTY FORUM + 12 numeri di Nailpro)


Profile for ZEROVENTI

Nailpro Marzo/Aprile 2018  

Nailpro Marzo/Aprile 2018  

Advertisement