Page 1

EURO 5,50 - CHF 12,40 anno 9 - Gen/Feb 2014 www.nailpro.it

EDIZIONE ITALIA - 1/2014

NailArt

Inspiration


DISTRIBUTORE AUTORIZZATO: Ladybird house s.r.l. via L. Gazzotti 220 41122 Modena, Italia Tel. + 39 059 28 41 63


NON CHIAMATELO

SMALTO Colore autoadesivo, no basecoat: tempo di applicazione più rapido ProLight Technology: più lo indossi più il colore si rinforza e dura a lungo

Miglior Nuovo Prodotto

www.cndshellac.it • numero verde 800 086 155


www.tenneitalia.com

UNO

UNO

MASK

ROSA

UNO CLEAR

be first.

il numero uno da pinzare e perfetto per forme estreme il numero uno con tecnica reverse il numero uno perchè sul mercato è già il numero uno

il primo e vero monofasico, non brucia, si applica in una sola fase già con bombatura, il primo cover mask e rosa lucido, Anti UV

DISTRIBUTORI AUTORIZZATI TENNE ITALIA tutto per ricostruzione unghie, nail art ed estetica Tenne Italia

Viale Elvezia, 33 - 20900 Monza (MB) +39 039 2260237 - info@tenneitalia.com

Beauty Point S.n.c.

Justin’s di Cersosimo Sabrina

Via Dante, 36 - Trezzo sull’Adda (MI) +39 02 90964743 - info@tennebergamo.it

Top Nails

Piazza Maria Borgato Soti 2 - Saonara (PD) +39 049 7357960 - info@tenneveneto.it

Viale Elvezia, 33 - Monza (MB) +39 039 7490226 - info@topnails.it

Beauty Shop

Top Nails Store Milano

Via Castello, 7 - Bellusco (MB) +39 039 6883161 - lili212176@hotmail.it

Viale Zara, 58 - Milano (MI) 800 089467 - milano@topnails.it

Womanity

Sovere e Pisogne (BS) +39 340 0697730


editoriale

Always On The Move

C

on il 45esimo numero di Nailpro Italia entriamo ufficialmente nel 2014. Riguardando i vecchi numeri si scopre come il mercato della ricostruzione unghie sia cambiato e come, di conseguenza, sia cambiata anche la nostra rivista. Le NailArt tendono ad essere meno estreme, ma aumenta notevolmente l’attenzione per la cura delle mani e la consapevolezza della loro capacità di dire chi siamo. Ci si rende conto di come voi professioniste del settore siate cresciute, certamente dal punto di vista tecnico, ma anche da quello imprenditoriale, di come siate sempre più interessate a ricevere informazioni sulla gestione della vostra attività, sulla comunicazione, su come gestire i rapporti con le clienti e sui nuovi servizi che potreste proporre per rendere più variegata la vostra offerta. Nailpro ha seguito questo andamento del mercato e ci piace pensare che in alcuni casi abbia in qualche modo alimentato la vostra professionalità, indicandovi nuove strade percorribili rivelatesi poi di successo. Questa è la nostra missione, come unica rivista professionale del settore: cercare di aiutarvi ad interpretare i nuovi trend e le nuove possibilità che questo settore vi offre. Per fare questo anche Nailpro deve evolvere, sia dal punto di vista grafico sia per quanto riguarda i contenuti, in modo da rimanere piacevole quando la sfogliate e stimolante nella lettura. Il cambiamento è nel DNA di Nailpro. Per ciò che riguarda i cambiamenti grafici, lasciamo alle lettrici più attente l’onere di individuarli. Dal punto di vista dei contenuti, in questo numero vi proponiamo il primo di una serie di articoli realizzati in collaborazione con KB School Piemonte, “Nail-À-Porter”. L’obiettivo è mostrarvi come anche piccoli dettagli possano caratterizzare le vostre NailArt mantenendole comunque portabili per tutte le donne. In più i dettagli si possono sommare al fine di realizzare NailArt più complesse, insegnando quindi alle vostre clienti ad osare sempre di più. Questo è il più grande Nailpro di sempre, cresciamo costantemente con un’offerta di pagine editoriali originali che non si erano mai viste prima. La redazione internazionale di Nailpro vi offre contenuti indipendenti e utili per il vostro lavoro, immagini realizzate ad hoc e naturalmente la professionalità di una rivista realizzata esclusivamente per le NailArtist. A questo punto non rimane che passare alla lettura, ogni indicazione da parte vostra rimane sempre molto gradita. Loris Sparti loris@zeroventi.com

NA I LP R O .IT

9


sommario

33

86 10

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Focus NailArt Inspiration

Style Nail-Ă€-Porter

22

110

Speciale Un Anno di Copertine

Eventi I Campionati di Nailpro 2013


sommario in ogni numero 9 Editoriale 13 La rubrica semiseria di K.C.Z. 14 News Settore 126 Nail Guide

speciale 18 Cover Story Geometrie Colorate 22 Un Anno di Copertine

focus 33 NailArt Inspiration - La parola ai NailArtist - L’Arte come Ispirazione - Disegna con la Fresa - OK Il Prezzo è Giusto

workshop 60 Step by Step Riflessi Dorati di Claudia Valli 62 Step by Step Moonrise NailArt di Alessandra Marchesi 64 Step by Step Tutto intorno a te! di Liliana Moscoso 66 Step by Step Effetto Sottovetro di Federica Lovascio 68 Step by Step Meet the Earth Giants 70 Monomeri, Polimeri & co. 74 News Prodotti 80 Nail Clinic La Magia di un Massaggio 83 Fonti di Giovinezza

style 52 8 Nail Trend di Primavera Tendenze dalle passerelle 86 Nail-À-Porter Radiant Violet & Chemical Shade

52

Style 8 Nail Trend di Primavera

96 NailArt Gallery La forza della passione di Tatiana Litvinov 100 Fashion & NailArt Game On 102 Fashion & NailArt Punk Style

business 92 Quando le Clienti ti Danno una Lezione 104 Social Media Sotto Controllo 108 Prodotti Cosmetici: Nuove Regole, Più Tutele

eventi 110 7° Campionato Italiano di Nail Design 114 5th Italian NailArt Trophy 118 Perché competere? 122 Meeting Vamp Nails

In copertina Nails: Amy Becker Photo: Cory Sorensen, corysorensen.com Model: Cassi Colvin, LA Models 2 Digital Imaging: Jaison Duell Wilson Art Director: Patricia Quon-Sandberg Guarda la Video Story del mese su www.nailpro.it!

125 Agenda Beauty Forum NA I L P R O .IT

11


caramel

black lady

quartz

red

vendetta

taboo

aragon

satin

devil

pulsion

vertigo

persian blue

NEW U.V. GEL COLORS distributore per l’Italia del marchio www.astranails.it - info@ astranails.it Seguici su Astra Nails Italia


K.C.Z.

La rubrica semiseria di K.C.Z.

L’amore, il sesso, il potere femminile, la diversità tra uomo e donna, la moda e i cosmetici. Un punto di vista serioso e leggero… squisitamente femminile.

Tutte noi abbiamo sposato un supereroe! (almeno così si crede lui). 2° parte

O

gnuna di noi ha l’uomo che si è scelta. In principio siamo state noi a vestirlo con la tuta del supereroe, ma dopo un po’ quella tuta non ci è più sembrata adatta a disegnare i contorni fisici e mentali del nostro compagno. Il suo corpo è un po’ meno tonico (o forse non lo è mai stato, ma gli occhi dell’amore, si sa, non ci permettono sempre di vedere davvero), e la sua mente ci pare un po’ meno veloce (idem come prima). Ma ce lo siamo scelto e, se ancora lo stiamo amando, oggi addosso gli vediamo per lo più la tuta di Teddy Bear (ecco gli occhi del vero amore/ affetto/tenerezza). Ma lui pare essere l’unico a non saperlo e in qualità di “uomo di casa”, quando è in “grande forma”, percepisce se stesso ancora come il supereroe per eccellenza, come quelli dei fumetti. Specialmente in pubblico e di frequente accade quando nel gruppo c’è la compagna di qualche altro amico (che si distingue perché muto e immobile, tanto da sembrare una sagoma di cartone), o qualche altra presenza femminile,

genere gatta morta o in ogni caso del tipo femminino che non mette del suo in nessun ragionamento a meno che non si disquisisca di shopping, cani, relazioni d’amore/d’amicizia, testamento biologico ed eutanasia legale, mettendo tutti questi temi sullo stesso piano di importanza e apportando alla conversazione, quali perle della sua riflessione, massime pescate da Facebook. Insomma, ecco che con questo parterre, involontariamente, il nostro ex eroe si risveglia. In genere l’oca di turno diventa subito sua alleata, e mentre lui si arrampica per enunciare la sua non chiara filippica, lei è rapita, pende letteralmente dalle sue labbra e conforta il suo discorso con le proprie massime (o per meglio dire con le massime di “anonimo”, dell’amico di FB, o con le sante parole di Barbara D’Urso), più efficacemente e meglio di quanto possa fare tu (che proprio non vuoi intervenire, e ti stai godendo lo spettacolo). Nel frattempo gli altri, sagoma di cartone compresa, stanno sorseggiando un

vino e parlano sommariamente della sua provenienza… A fine serata, si torna a casa: lui ha le sue piume belle lucide (fa piacere a tutti un po’ di venerazione), e io me ne sto seduta in silenzio con un mezzo sorriso sulla bocca. E come tutte le donne, cerco la mia faccia nello specchietto e nel suo punto morto scorgo una macchina, dunque avviso il marito dell’eventuale pericolo che lui NON può vedere e lui sereno mi risponde “stai tranquilla amore, è tutto sotto controllo”. “Adesso hai anche la vista a raggi X? Non sapevo di essere sposata con un supereroe!”. Se fossimo davvero in un fumetto, lui ora avrebbe la faccia annerita dalla matita e la gocciolina sulla fronte. E di nuovo niente tuta. K.C.Z. kcz_rubrica_nailpro@hotmail.it

NA I L P R O .IT

13


news settore

Inaugurato il nuovo centro Gamax ad Aversa È stato inaugurato lo scorso novembre un nuovissimo store a marchio Gamax ad Aversa, in provincia di Caserta. Il punto vendita e centro estetico, sito in via Armando Diaz, incarna perfettamente lo stile Gamax, una location elegante in cui rilassarsi e prendersi cura di sé. La zona rivendita è separata da quella dedicata alla nailart, per salvaguardare al massimo la privacy delle clienti. I titolari del nuovo centro, Luca Peluso (già distributore Gamax Napoli) e Francesca Caputo sono entusiasti di questo nuovo progetto. “Sono felice che ci siano sempre più partner commerciali che credono nel marchio Gamax e riconoscono la qualità dei nostri prodotti” ha dichiarato Loredana Dello Preite, co-titolare e direttrice tecnica dell’azienda.

Nilo presenta Nail Corner Nilo, spin-off di Maletti specializzata nell’arredo di Spa, centri estetici e benessere, lancia sul mercato “Nail Corner”, selezione di arredi versatili e all’avanguardia dedicati alla bellezza delle unghie. I prodotti per il nail care racchiudono tre caratteristiche vincenti: ergonomia, funzionalità e design. Estetica e design si sposano con l’attenzione al comfort di cliente e operatore, mentre la dimensione degli arredi tiene conto dell’ottimizzazione di spazi e risorse all’interno dei saloni. Un esempio di versatilità è rappresentato dai lettini multifunzione All-in-One, sofisticate poltrone che possono rapidamente trasformarsi da lettino per massaggi a poltrona pedicure. Pratici ed eleganti gli sgabelli compatti multifunzione Profy Nails e i tavoli da manicure Magyc e Nail Station, dotati di espositore di smalti a led.

14

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


news settore

Campionati Nailpro 2014

Nuovo distributore Emmi-Nail Sicilia L’azienda Emmi-Nail ha un nuovo distributore per la Sicilia: si tratta del centro nail d’eccellenza “Charme pour Tes’Ongles” di Palermo, sito in via Vincenzo Madonia 59. Il centro è gestito da Fabiola Cardella, giovane e talentuosa nailartist specializzata in unghie scultoree e nella creazione di effetti cromatici di forte impatto. Fabiola ha di recente conseguito il titolo di International Trainer Emmi-Nail.

16

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Un appuntamento imperdibile che si rinnova anno dopo anno: anche nel 2014 tornano i Campionati di Nailpro, in programma il prossimo autunno a Milano. In attesa dell’ufficializzazione delle date, consultabili a partire dai prossimi numeri, ricordiamo che i Campionati si svolgono su due giornate, dedicate rispettivamente alle due competizioni di precisione tecnica e creatività. L’ottavo Campionato Italiano di Nail Design sarà suddiviso, come ogni anno, in due categorie: Tip/Ricopertura e Ricostruzione/Scultura. Stesso discorso per il 6° Italian NailArt Trophy, nel quale sarà possibile competere con la tecnica Flat oppure con la tecnica 3D. I primi classificati di ogni categria in entrambe le competizioni accederanno di diritto alle finali europee che si svolgono ogni anno in Germania.


98221

98220

98218

P Perfetto per cover è French

P Combinabile con altre texture per lavori di grande eleganza

P Facilmente modellabile

P Dimensionale in 3D

98223

P Polimerizza in lampada UV e LED

P Facile da lavorare

il presente!

Sparkling-Gel

98225

Glitter Gel era il passato…

98226

98224

51661213

98222

Emmi-Nail Italy, Rome • Responsabile Italia: Sig. Rolando Casaroli • Tel: 347 356 79 64 Emmi-Nail Germania • Sig.ra Anna Maria Di Rosolini • Tel: 0049 6105 40 67 89

98347

98346

98344

98345


cover story

GEOMETRIE G

RAZIE ALLA SUA VITTORIA AI CAMPIONATI DI NAILPRO AMERICA, AMY BECKER È STATA SCELTA PER REALIZZARE LE UNGHIE DI COPERTINA. Amy, che si è aggiudicata il primo posto nella competizione di NailArt categoria 3D, come tema della gara aveva scelto gli Indiani d’America e, naturalmente, questo è stato il tema prescelto anche per la cover. La nailartist ha dipinto a mano le unghie con un motivo geometrico a incroci. Anche lo stile della modella richiama in tutto e per tutto il tema indiano, dalla scelta delle trecce per l’acconciatura alla collana in legno colorato da vera “figlia del vento”. A completare il look ci pensano i pezzi degli scacchi con le sembianze di nativi americani che Amy Becker ha realizzato con le sue mani e che le sono valsi la vittoria ai Campionati.

Visita il sito www.nailpro.it e scarica la Cover Story del mese. In più, guarda la Video Story!

Web

Servizi extra per te!

Nail Artist Amy Becker

18

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Fotografo

Make-up

Hairstylist

Cory Sorensen

Lindsey Martins

Sienree Du


cover story

NA I L P R O .IT

19


cover story

Unghie da

NailArtist Amy Becker

1

Prepara le unghie, applica una formina ed effettua la ricostruzione con un gel chiaro. Dopo aver fatto asciugare, lima e dai all’unghia una forma a stiletto squadrato.

2

Ricopri le unghie con smalto rosso.

3

Il disegno finale sembra molto complesso, ma ricostruirne le diverse fasi lo rende piĂš accessibile. Prima di tutto crea due sagome nere come base per il disegno. Aggiungi poi un reticolo dorato.

4

Riempi la piĂš grande delle due sagome nere con il colore azzurro, lasciando un sottile bordo nero intorno.

6

7

5

20

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Continua a riempire le forme con i colori verde e bronzo, mantenendo sempre un sottile bordo del colore sottostante.

Riempi una delle due sagome nere con il colore giallo e alcuni riquadri del reticolo con il colore bronzo.

Concludi con un accento al centro della forma piĂš grande e applica il top coat.


Trasmettere la passione per l’Africa, rendere le persone consapevoli sulle tematiche di conservazione delle specie e promuovere iniziative a salvaguardia della fauna africana: è la mission di Federico Veronesi, il fotografo che ha scattato queste incredibili immagini nella savana. Ogni foto è una storia bellissima che narra le abitudini e il comportamento della specie ritratta. RobyNails, sensibile e partecipe al tema della conservazione delle specie, abbraccia questa iniziativa con entusiasmo e vuole dare la sua voce all’Africa: ha scelto 6 suggestive immagini per dare il proprio contributo all’iniziativa di sensibilizzazione, realizzando - con i suoi inimitabili Gel UV professionali - le 6 splendide Tip del Calendario RobyNails 2014. Enjoy Nail Safari 2014, Enjoy the Original! Created by RobyNails - The Original con Gel UV intelligenti

www ★robynails ★it

Tip by Nail Artist O.R.A. Original RobyNails Academy

©

Photo by Federico Veronesi

www★enjoyrobynails★it


speciale

Un Anno di

Copertine I volti e i nail style più significativi dell’ultimo anno di Nailpro America.

G

lamour, affascinanti, uniche: le copertine di Nailpro sono dei veri e propri capolavori che hanno come

protagoniste assolute le unghie. Ogni cover è frutto di un lungo lavoro coordinato, che coinvolge nailartist, make-up artist, hairstylist e fotografo. Dagli spunti creativi di questi grandi professionisti nascono copertine che sono lo specchio dei trend più in voga, veri e propri simboli di moda e raffinatezza. In esclusiva per le nostre lettrici, ecco alcune cover dell’ultimo anno di Nailpro America. Buona visione!

Make-up Uzmee Krakovszki Hair Sienree Du Photographer Adriana Curcio Model Katherine Clark.

22

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


speciale

Principessa di Ghiaccio Una fanciulla raggiante emerge da un abisso di ghiaccio, bagnata di luce dorata, fasciata di colori pastello e porta con sé unghie decorate da arte astratta. La nailart è stata creata da Tracey Sutter con smalti pastello accostati in modo casuale con piccoli tocchi di pennello, finché le macchie di colore non hanno dato vita all’effetto desiderato. NailArtist Che ci crediate o meno, Tracey Sutter era un’onicofagica nata! Adesso decora le unghie delle celebrità nei film e nei servizi fotografici.

NA I L P R O .IT

23


speciale

Bellezza Cristallina In questa copertina si è scelto di accostare la bellezza femminile al naturale con una nailart paradossalmente molto vistosa, creando un fantastico contrasto. La nailartist di lungo corso Gina Silvestro ha usato una combinazione di gel e cristalli Swarovski, armandosi di pazienza e applicando le piccole pietre una ad una. Il risultato? Brillante! NailArtist Gina Silvestro, nel settore da quasi vent’anni, ha vinto numerosi premi ed è specializzata nella nailart con gel.

24

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Fascio di Luce

È proprio lui, il blu violetto, la sfumatura più fresca della stagione. Un colore che ha bisogno di essere apprezzato al secondo sguardo: a prima vista sembra un brillante ceruleo, ma a un esame più ravvicinato si rivela un viola capace di far girare la testa. Abito: Peggy Hartanto; anello: Charles Albert.


speciale

Argento a Specchio Il malva e il tortora sono solo una faccia del grigio autunnale. L’altra faccia, quella più vistosa, è rappresentata dalle tinte argento che puntano alle profondità della grafite, o arricchite con pigmenti che ricordano l’aurora boreale. Giacca: Dana-Maxx; anelli: Vita Fede; bracciali: Nanis Italian Jewels.

Make-up Camille Clark Hair Stephanie Pohl Photographer Dorit Thies Model Lily.

NA I L P R O .IT

25


Make-up Ermahn Ospina Hair Sienree Du Photographer Raquel Olivo Model Leore.


speciale

Happy Patchwork Sul set della copertina di ottobre, la nailartist Mami Griffin ha sfoderato non solo il suo contagioso buon umore ma anche la sua vena artistica. Sovrapponendo diverse piccole immagini, ha creato un design unico che è essenzialmente una sottilissima decalcomania a misura d’unghia. Guardando da vicino si riconoscono fiori, farfalle, angeli e piume, in un intreccio quasi tridimensionale.

NailArtist Mami Griffin è una nailartist internazionale con 14 anni di esperienza nel settore negli Stati Uniti, in Canada e in Giappone. È specializzata nella tecnica NailGrafx.

NA I L P R O .IT

27


speciale

Fiori Civettuoli In primavera i fiori germogliano ovunque: non solo in giardino, ma anche su jeans, giacche, accessori e, ovviamente, sulle unghie! Sapendo che i fiori sono la specialità di Ann Chang, è stato naturale affidare a lei la copertina di maggio. Oltre ai delicati boccioli realizzati con la tecnica 3D, la nailartist ha decorato tutta l’unghia con fiori dipinti, per un vero total-look floreale! NailArtist Ann Chang è onicotecnica professionista da 10 anni, specializzata in French manicure e tecnica 3D.

Make-up Michelle Tabor-Ramos Hair Giovanni Giuliano Photographer Cory Sorensen Model Brea.

28

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


speciale

NA I L P R O .IT

29


speciale

Make-up Camille Clark Hair Judd Minter Photographer Caesar Lima Model Milan.

30

BEAUTY FORUM NAI LP RO 1/2014


speciale

Ispirazione Pinterest Quando Ashley Craig ha vinto il ProFiles Salon Contest (premio che offre l’opportunità di realizzare una copertina di Nailpro), la scelta è ricaduta su un set di unghie ispirato da Pinterest, uno dei temi del contest. Ogni unghia è stata decorata con un design differente, dalla stampa leopardata nei toni del lilla alla cascata di strass su fondo nero. A smorzare l’effetto, la scelta di un hairstyle e di un make-up semplici. NailArtist Ashley Craig è una tecnica del Pro Files Salon di Cape Coral, Florida. Ha vinto il contest indetto dal suo salone. Il premio? La copertina di Nailpro!

NA I L P R O .IT

31


1 NON LA TROVI IN EDICOLA

Nailpro si rivolge alle professioniste e a loro soltanto. Abbonarsi significa ricevere comodamente a casa o in studio tutta la professionalità della nostra rivista senza bisogno di dover uscire a cercarla e senza perdere neanche un numero.

2 CONTENUTI TECNICI

Com’è fatta l’unghia? Cosa la danneggia? Come la si cura? Come la si rende bella? Nailpro risponde in modo chiaro e approfondito a tutte queste domande, perché sa che le vere professioniste desiderano essere costantemente aggiornate su tutti gli aspetti del loro lavoro.

MOTIVI per abbonarsi a Nailpro

3 NON SOLO PUBBLICITÀ

Il valore di una rivista risiede anche nella trasparenza verso i propri lettori: leggendo Nailpro non avrete mai dubbi su cosa sia informazione e cosa sia promozione pubblicitaria.

4 REDAZIONE INTERNAZIONALE

Uno dei pregi di Nailpro è quello di unire italianità e vocazione internazionale: alle lettrici italiane offriamo contenuti originali e di alto livello, che derivano da uno stretto rapporto di fiducia con i più grandi professionisti della scena nazionale e straniera.

5 LE TENDENZE PRIMA PASSANO DA NOI

Nailpro è sempre un passo avanti su trend, tecniche, fashion e stile: il nostro sguardo è sempre proiettato in avanti, pronto a captare, raccogliere e raccontare le evoluzioni dell’universo nail, in esclusiva per voi.

www.nailpro.it/abbonamenti • Tel. 011 5637338


focus

NailArt

Inspiration

FOTO: ISTOCKPHOTO.COM

● La Parola ai NailArtist ● L’Arte come Ispirazione ● Disegna con la Fresa ● OK il Prezzo è Giusto

NA I L P R O .IT

33


focus

La Parola ai

NailArtist Quattro nailartist d’eccellenza ci raccontano i retroscena del loro lavoro e del loro successo.

L

a nailart è un tipo di espressione artistica che si basa sulla creatività e sulla fantasia di chi la mette in pratica. Per il nailartist l’unghia è come la tela per il pittore: uno strumento per esprimere la propria arte, ma anche il risultato di quest’ultima. Come il pittore “usa” la tela secondo la propria ispirazione, anche il/la nailartist ha le sue inclinazioni e preferenze in fatto di forme, soggetti, tecniche decorative. Senza contare che, come accade per le correnti artistiche, ma anche ad esempio per l’alta moda, i trend cambiano velocemente e ciò che era in voga ieri magari non lo sarà più domani. Meglio quindi seguire le mode o fare di testa propria? E come fare a creare un proprio stile, diverso da quello degli altri e immediatamente riconoscibile? Abbiamo chiesto a quattro celebri nailartist di raccontarci il loro punto di vista su questi temi, rispondendo a tre domande sulle ispirazioni, le forme e le tecniche che prediligono.

Alek Alek’s Nail Atelier, inventore del “Mad Mind Concept”, visione rivoluzionaria della NailArt

1 Da cosa trai ispirazione per realizzare le tue nailart? L’ispirazione mi deve “saltare addosso”; può succedere mentre guardo un film, come con il primo lavoro del Mad Mind Concept, “Avatar”. Da allora, l’ispirazione mi ha praticamente inseguito: guardando la luna e studiandone la superficie fatta di ombre e luci, guardando un muro di mattoni con tutte le sue piccole crepe oppure osservando da vicino una goccia d’acqua per capire come “trasportarla” sull’unghia.

34

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


focus

2 Quali sono le forme che preferisci e quali quelle che vanno più di moda al momento? Ovviamente lo stiletto offre una superficie ampia per realizzare praticamente tutto ciò che viene in mente; la sua forma a punta aiuta a creare un’armonia perfetta nel disegno. Nella quotidianità è però una forma poco pratica e poco richiesta.

Le forme più in voga al momento sono due: la classica mandorla, che aiuta a slanciare unghie “poco fortunate”, oppure unghie corte, se naturalmente belle. 3 Quali sono le decorazioni e le tecniche più in voga oggi? Attualmente l’attenzione delle clienti è tutta per gli smalti semipermanenti. Permettono manicure durature, il trattamento è veloce e ha un prezzo più basso della ricostruzione. Non è adatto, però, a tutte le unghie: alcune, per ottenere un risultato esteticamente bello, hanno bisogno della ricostruzione. La maggioranza delle clienti ama nailart semplici ma di grande impatto. I semipermanenti, grazie alla loro struttura, permettono di essere lavorati con diverse tecniche per creare design unici, anche 3D, in poco tempo. Queste tecniche sono particolarmente indicate per il lavoro quotidiano, perché riducono i costi per la cliente, senza costringerla a rinunciare all’arte sulle unghie.

Olga Moldovan Titolare Nail Design Studio di Noto (SR) e vincitrice del 5° Italian NailArt Trophy organizzato da Nailpro.

1 Da cosa trai ispirazione per realizzare le tue nailart? La nailart è veramente un’arte. Un artista prende ispirazione da tutto ciò che lo circonda. Per i colori ci affidiamo alle tendenze presentate sulle passerelle, per i motivi possiamo riportare sulle unghie le forme create dal freddo sulle finestre d’inverno, disegnare i fiori che spuntano sugli alberi a maggio. Una nailart può raffigurare il tramonto sul mare, o le foglie colorate che troviamo per le strade in autunno.

Qualsiasi cosa piccola ed insignificante può diventare unica e particolare nella nailart. 2 Quali sono le forme che preferisci e quali quelle che vanno più di moda al momento? La forma che preferisco in assoluto è la mandorla russa, una specie di stiletto leggermente arrotondato. Si tratta di una forma molto elegante. In genere, però, le clienti chiedono delle forme più semplici, naturali e portabili, come l’ovale o la mandorla classica.

3 Quali sono le decorazioni e le tecniche più in voga oggi? Parlando di unghie da salone, per quanto riguarda la mia esperienza, al momento è molto diffusa la tecnica “one stroke”, ma anche la micropittura.

NA I L P R O .IT

35


focus

Massimiliano Braga Onicotecnico specializzato e International Master Artist Educator Global Trainer

1 Da cosa trai ispirazione per realizzare le tue nailart?

Per le nailart che realizzo in salone, prendo spesso ispirazione dai dettagli, dagli accessori e dalle fantasie dei vestiti indossati dalle clienti. Le nailart che realizzo per riviste e scatti fotografici hanno percorsiw un po’ più lunghi e complessi, studiati a puntino per risaltare un nuovo colore o prodotto, oppure una nuova forma di unghie.

2 Quali sono le forme che preferisci e quali quelle che vanno più di moda al momento? La mia forma preferita da sempre l’ho scoperta e studiata anni fa, è una forma classica squadrata, leggermente arrotondata alle estremità. La trovo molto elegante e raffinata. Le forme che oggi si vedono indossate più spesso dalle tecniche - e non solo - sono lo stiletto, la mandorla e la forma edge XXL.

3 Quali sono le decorazioni e le tecniche più in voga oggi? Per quanto riguarda le decorazioni, oggi vanno di moda quelle veloci e molto “London style”, colorate e dalle fantasie più bizzarre. Le tecniche spesso usate sono acquerello e pittura acrilica. La pittura orientale rimane sempre la più veloce e di grande effetto a mio avviso. Ultimamente si usa molto anche il “nail stamping”, disegni trasferiti sulle unghie tramite un timbro. Sicuramente un metodo veloce per avere tutti i decori che si desiderano, ma secondo me l’arte della decorazione delle unghie è un’altra cosa!

Claudia Valli International Nail Stylist, Olympic Champion Artist e giudice internazionale

1 Da cosa trai ispirazione per realizzare le tue nailart? A volte prendo spunto da immagini, altre volte le creazioni sono frutto della mia fantasia. Si cerca sempre e comunque di anticipare le mode che verranno.

2 Quali sono le forme che preferisci e quali quelle che vanno più di moda al momento?

Personalmente amo molto la forma leggermente squadrata, o “soft squared”, ma tutto dipende dalla mano della cliente: se questa forma non le si addice, prediligo la forma a mandorla. Per le lunghezze più eccentriche viro dall’estremo quadrato alla forma pipe. Non amo lo stiletto e lo escludo da ogni mia creazione, perché lo ritengo poco pratico.

3 Quali sono le decorazioni e le tecniche più in voga oggi? Come detto cerco di anticipare un po’ le mode, ma resto sempre legata ad uno stile sobrio e poco decorato. Generalmente mi limito a decorare un paio di unghie con disegni molto geometrici, escludendo i fiori e le tecniche di micropittura che negli ultimi anni mi hanno un po’ annoiata. Sono sempre alla ricerca di tecniche di lavorazione dei prodotti e di inserimento di materiali un po’ alternativi rispetto allo standard.

36

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


TUTTE le donne che SEI per TUTTO il tempo che VUOI Oltre 200 colori di Smalti, in formato Professionale da 18ml e nel mini-formato Manicure Miniature da 5,4ml, Trattamenti per Unghie Naturali e ORLY GelFX, il primo Smalto effetto Gel infuso di Vitamine, che nutre e protegge le unghie naturali. Scopri tutta la gamma ORLY su www.smaltiorly.it e negli ORLY Vip Center. ORLY Vip Center è il tempio delle unghie e la loro bellezza è il nostro culto!


20%

di prodotto in piĂš in ogni flacone rispetto ai competitors

www.smaltiorly.it • numero verde 800 676 330


focus

Ispirazione L’Arte come L

a nailart è una forma d’arte, e proprio l’arte, con le sue correnti e le sue mode, può rappresentare un’inesauribile fonte di ispirazione per chi ogni giorno crea qualcosa di nuovo sulle unghie. Gli esseri umani da sempre comunicano e si esprimono attraverso segni, forme e colori: ogni epoca della storia dell’arte ha le sue peculiarità. Seguici in questo viaggio dall’età della pietra alla Pop Art e scopri come la storia si trasforma in arte sulle unghie!

Ekaterina Goette NailArtist

L’ETÀ DELLA PIETRA

Gli uomini primitivi realizzavano pitture rupestri anche complesse pur avendo pochissimi materiali a disposizione: carbone, resine, coloranti naturali estratti da piante e fiori. Questa nailart è ispirata alle pitture rinvenute nelle Grotte di Lascaux, in Francia.

40

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


focus Anna Milay NailArtist

IL MEDIOEVO

Corone, calici, cattedrali: il Medioevo è un trionfo di ostentazione per la Chiesa da una parte, per sovrani e imperatori dall’altra. Gioielli, abiti sontuosi e oro ci fanno pensare a un’epoca fiabesca. La stessa che viene richiamata in questa nailart…da vera principessa.

Isabel Gesell NailArtist

IL RINASCIMENTO La “rinascita” dell’arte tra il XV e il XVI secolo passa attraverso la scoperta della profondità, della prospettiva, delle ombre e del corpo umano in tutta la sua espressività. Come in questa nailart, ispirata al celebre dipinto del Botticelli, “La Nascita di Venere”.

NA I L P R O .IT

41


focus Milena Bogasow NailArtist

IL ROMANTICISMO

La natura, il destino, il senso della vita e la sua decadenza sono tra i temi più importanti del Romanticismo, corrente artistica caratterizzata da una struggente malinconia. Come nel quadro di Caspar David Friedrich “Monaco in riva al mare”, qui rivisitato come nailart.

Mara van Steen NailArtist

L’ESPRESSIONISMO La natura sopra tutto? Non per gli espressionisti, che si allontanano dai canoni del realismo e scoprono il piacere di accostare forme, linee e colori secondo la propria fantasia e il proprio personalissimo sentimento verso la vita.

42

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


focus Alexandra Lust NailArtist

IL SURREALISMO Nei primi decenni del Novecento, l’arte si allontana sempre di più dalla rappresentazione della realtà per andare a scavare nel subconscio. Grazie agli studi di Freud si scopre l’importanza dei sogni, delle paure e delle fantasie umane, che artisti come Salvador Dalì trasferiscono nell’arte.

Janine Friedemann NailArtist

LA POP ART

Anni ’50: il quotidiano si trasforma in arte. Con l’euforia del Dopoguerra nasce e si sviluppa il consumismo. In questo contesto, artisti come Andy Warhol prendono ispirazione, per le loro opere, dai nuovi “miti” della modernità: i fumetti, la pubblicità e tutto ciò che può essere riprodotto in serie.

NA I L P RO .IT

43


focus

Disegna con la

FRESA di Karen Hodges

44

BEAUTY FORUM NAI L PRO 1/2014

L

Nailart Intagliate

Usando la punta della fresa puoi intagliare o incidere disegni originali. Stendi il prodotto scelto per la nailart sulla parte intagliata e, limando la superficie, comparirà il disegno. Comincia la ricostruzione con scultura o tip. Per questo tipo di nailart è una buona idea usare un gel camouflage rosa o pesca per allungare il letto ungueale, in modo che l’unghia risulti bilanciata e la lunghezza extra sia abbastanza robusta per operare con la fresa in modo sicuro. Assicurati di non toccare mai il letto ungueale e di lavorare SOLO sulla parte ricostruita quando intagli il disegno. Usando una punta sferica, incidi diverse

strisce lungo la parte dell’unghia ricostruita. Più la pressione sarà decisa, più le strisce saranno larghe e profonde: muovendo la punta sulla superficie dell’unghia, abbi cura di sollevarla dopo ogni striscia, in modo che le pareti della stessa siano nette e ben definite. Una volta che le strisce sono tutte intagliate, usa un colore di contrasto per ricoprire l’unghia e riempire le fessure che hai creato. Quando si è asciugato, con molta accortezza lima via il colore in eccesso e comparirà il disegno. Stendi sulle unghie un top coat luminoso per completare il look. Con questa tecnica si possono usare sia il

FOTO: GENTILMENTE CONCESSE DA MELODEE LANGE CHRISTENSEN

Usa la tua creatività per realizzare nailart avanzate utilizzando la fresa.

e frese e le loro diverse punte aprono un intero mondo di possibili design e sono un modo divertente per espandere il ventaglio della tua offerta. Le tecniche sono illimitate, come la tua immaginazione: incidi, scolpisci, modella, taglia e intaglia forme uniche…la lista è infinita. Vediamo cosa possiamo creare nel nostro Workshop!


focus

gel sia l’acrilico, ma se opti per il gel assicurati, prima di operare, che sia completamente asciutto. Se non dovesse essersi asciugato del tutto non sarai in grado di intagliare bene le strisce. Verifica inoltre che le fessure siano completamente vuote e pulite prima di procedere e riempile poi con due o più strati leggeri di colore, piuttosto che con un unico strato troppo spesso. In questo modo sarai sicura che il colore asciughi bene. Se vuoi, aggiungi qualche decorazione extra per arricchire il disegno.

Simpatici pois

Usa la punta della fresa per realizzare simpatici pois e altre forme, creando moltissimi design originali. Comincia con la ricostruzione con tip o scultura; usa poi la punta sferica della fresa per forare il bordo libero dell’unghia ricostruita. Usa punte di dimensioni crescenti per allargare il diametro del foro, secondo il tuo gusto. Assicura il retro del bordo libero con una formina per chiudere temporaneamente il buco da sotto, evitando di far fuoriuscire il colore con cui andrai a riempire il foro. Lascia indurire il prodotto e poi lima via l’eccesso, facendo comparire un simpatico puntino. Completa il design con uno strato di top coat brillante. Si possono realizzare diversi puntini lungo tutto il bordo libero dell’unghia, colorandoli in modo diverso e andando a creare così una divertente fantasia a pois.

NA I L P RO .IT

45


focus

Decorazioni Insolite

Usa la punta a sfera per creare un piccolo foro iniziale, da allargare progressivamente grazie all’utilizzo di punte via via più grandi. Assicura il retro dell’unghia con una formina e procedi riempiendo il foro con un colore chiaro. Fai asciugare e applica poi la decorazione prescelta. Nel nostro step by step abbiamo scelto una stellina olografica, ma si possono usare anche perline, glitter, paillettes e via dicendo. Applica uno strato di prodotto chiaro per sigillare la decorazione. Usare lo stesso prodotto sotto e sopra la decorazione la farà apparire come se stesse “galleggiando” sull’unghia. Lima la superficie dell’unghia e non dimenticare di pulire il lato inferiore del bordo libero con una punta di diamante. Elimina

la polvere di limatura e concludi con il top coat. Pensa ai diversi modi di utilizzare la fresa. Il cilindro abrasivo può essere utilizzato per ritagliare un’area piana nel bordo libero - usando il bordo di taglio per tracciare una linea dritta e netta. Riempi l’area con un colore di contrasto per creare la tua personalissima versione di una French tip. Puoi anche realizzare originali geometrie o fantasie zig-zag. Ricorda, però, di utilizzare sempre prodotti simili tra loro per non compromettere l’integrità della ricostruzione e di non caricare l’unghia con troppo glitter o troppe decorazioni, onde evitare di metterne a repentaglio la tenuta.

Un ringraziamento speciale a Tracey Willits, commerciante del Village Center Spa di Paseo, Fort Myers, Florida, che si è prestata come modella per questo articolo. Karen Hodges, autrice dell’articolo, è onicotecnica e titolare di un salone a Fort Myers, ma anche consulente e scrittrice freelance, da 16 anni nel settore nail.

46

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


Nella Ricostruzione Unghie le innovazioni si contano sulle dita di una mano Prima Colla ad asciugatura rapida

Primo Gel Automodellante

Ibd Professional Nail Glue

Ibd Clear Gel

Primo Gel Colorato

Primo Gel che si scioglie

Ibd Gel Polish

Primo Gel per Camouflage Ibd French Xtreme Gel

Ibd Soak Off Gel

Primo Sigillante Gel che non si sgrassa Ibd Intense Seal

... e l’innovazione continua con Just Gel Polish! da oltre 40 anni il meglio per la Ricostruzione Unghie Acquista subito! Shop Online su shop.ladybirdhouse.it

www.gelibd.it


focus

OK

Giusto

il prezzo è

di Ilona French

48

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Per ogni cliente che può scoraggiarsi di fronte al prezzo delle tue nailart più elaborate e complesse, ce n’è un’altra che non fa una piega. Ecco perché è difficile stabilire un prezzo per le nailart. Contrariamente a quanto si possa pensare, questi prezzi non dovrebbero essere tirati fuori dal cilindro come per magia. Molto spesso le tecniche offrono nailart a basso costo perché sottostimano il proprio valore e non vogliono spaventare le clienti, ma fare una valutazione onesta delle tue capacità, del tuo livello di esperienza, della tua velocità, insieme a un’analisi delle possibilità economiche delle tue clienti, può aiutarti a capire se le tue tariffe sono commisurate ai tuoi obiettivi di guadagno e al loro portafoglio.

FOTO: ©THINKSTOCKPHOTO.COM / ISTOCKPHOTO.COM

Stabilire una politica di prezzi ti assicura la possibilità di rendere remunerative le tue nailart più trendy.

L’ARTE È QUALCOSA DI SOGGETTIVO.


focus

CONOSCI IL TUO VALORE

Renderti conto di ciò che puoi offrire può aiutarti moltissimo nel momento in cui devi stabilire un listino prezzi. “Vedo molte onicotecniche di talento che svalutano il loro lavoro e altre che, pur non essendo all’altezza, caricano i prezzi all’inverosimile” racconta Naja Rickette, nailartist del Naja NAIL Guru di Los Angeles. Perché questa disparità? La differenza è nel tipo di approccio. Per determinare un listino prezzi adeguato è necessaria, prima di tutto, una valutazione oggettiva e distaccata di diversi fattori: il tempo, la qualità del tuo lavoro, la durata dei tuoi trattamenti e delle tue nailart, il costo dei materiali e dei prodotti che utilizzi. Le tecniche che hanno una comprovata esperienza, abilità riconosciute e una lunga lista d’attesa non devono avere paura di stabilire prezzi più alti. “Certo, bisogna essere pratici e tenere in considerazione le disponibilità economiche delle clienti, ma è necessario che tu ti renda conto di quanto vali” consiglia Rickette. Nel business, si sa, il tempo è denaro. Per stabilire una tariffa oraria indicativa, inizia a determinare il tuo guadagno medio (o il tuo obiettivo di guadagno) all’ora o anche al minuto. Questo ti aiuterà a sintonizzare le tue tariffe e a stabilire di conseguenza un listino prezzi. “Se prevedi di metterci due ore per realizzare un design particolarmente complesso e in quell’arco di tempo avresti potuto vedere altre tre clienti, il prezzo della nailart deve tenere conto del tempo perso e deve comprendere anche un costo aggiuntivo per la creatività” dice Fawn Dixon, fondatrice e titolare del Chi Nail Bar & Organic Spa di Beverly Hills, California.

VALORE DI MERCATO OLTRE A CONOSCERE IL TUO VALORE, DEVI SAPERE ANCHE QUANTO LE TUE CLIENTI SONO DISPOSTE A SPENDERE. Per stabilirlo, Rickette consiglia di sederti e buttare giù una sorta di profilo-cliente. “Chi è la tua cliente media? Che macchina guida? Come si veste? Che tipo di borsa porta? Dove lavora? Quale potrebbe essere il suo reddito annuale? Quando hai annotato questi dati, aggiungi la tua esperienza e il tuo livello di abilità e otterrai alcuni numeri e alcune idee su cui lavorare. Molte nailartist non considerano mai questi fattori” conclude Rickette. Valutare la composizione della tua clientela è fondamentale. Amy Oung, Orly Ambassador, Akzentz Educator e titolare dell’Harmony Nail Studio a Warwick, Rhode Island, conosce bene le sue clienti e sfrutta questa conoscenza quando stabilisce i prezzi. “Classifico le mie clienti in base a dati demografici e alla collocazione geografica” spiega. “Nella mia zona, il reddito annuale medio è quello di un’operaia/impiegata che vive in periferia. Alcune clienti, tuttavia, arrivano da lontano per le mie nailart. Sono molto conosciuta nel settore e il mio salone è considerato un’eccellenza.” Di solito stabilisce i suoi prezzi in modo razionale, ma con qualche eccezione. “Devo ammettere che a volte improvviso una nailart speciale per le clienti più affezionate, per farle sentire uniche” dice.

Nessuno ama pagare più del dovuto, e se le clienti non capiscono cosa avranno di preciso in cambio di quei soldi, probabilmente sarà più difficile farle cedere alla tentazione di una bella nailart. Uno dei modi migliori per abbattere i costi agli occhi delle clienti è creare un espositore di nailart che mostri il prezzo di ognuna. “Ciò che di solito spaventa la clientela è non sapere cosa andranno a pagare e quale effettivamente sarà il risultato finale” spiega Elaine Watson, vicepresidente Marketing & Vendite di CinaPro Nail Art, Star Nail International a Valencia, California. “Immaginate di entrare in un negozio di abbigliamento in cui i vestiti non hanno l’etichetta con il prezzo e di arrivare alla cassa senza sapere quanto pagherete. Non sarebbe piacevole, o sbaglio? Vi assicuro che ci sono molti modi simpatici di esporre le tip decorate e il relativo costo.” Fare dimostrazioni pratiche con fiori o con le iniziali del nome ti permette di dimostrare che anche i disegni più semplici richiedono tempo. “Avere un listino prezzi che cresce da 3€ a 5€ a 10 € e oltre aiuta davvero le clienti a capire che la nailart non consiste solo nel mettere uno strass in più” precisa Katie Cazorla, proprietaria del Katie Cazorla Design a Hollywood, California. “La nailart è un talento e come tale richiede precise abilità.”

NA I L P R O .IT

49


focus

Tempi & Modi AMY OUNG ILLUSTRA LE NAILART DI PUNTA DEL SUO SALONE

L’ispirazione arriva da un post di Tumblr visto dalla cliente, che ho personalizzato secondo i suoi gusti. Ho usato pietre, catene, borchie, glitter e micropittura. Tempo di realizzazione: 2 ore.

Questa è una semplice ricopertura in gel, con un’aggiunta di glitter su tutte le unghie. Tempo di realizzazione: 50 minuti.

Queste piume di pavone hanno richiesto solo 10 minuti in più di lavoro sulla ricopertura. Le piume sono state realizzate con un pennello sottile per una lavorazione precisa e veloce. Tempo di realizzazione: 1 ora circa.

Ricopertura in gel che ha nelle decorazioni aggiuntive il suo punto di forza. Tempo di realizzazione: 1 ora e 1/2.

50

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Foto: Armando Sanchez; Nailart gentilmente concesse da Amy Oung

Questa nailart ha una base di gel polish e un motivo a strisce dipinte. Ho usato un glitter personalizzato per le altre dita e aggiunto pietre decorative. Tempo di realizzazione: 1 ora e 1/2.


focus

COSTRUISCI ILTUO “CONO GELATO” I PREZZI DELLE NAILART NON POSSONO ESSERE FISSATI PER CAPRICCIO. TUTTO HA UN COSTO, DALLE DECORAZIONI DIPINTE A MANO ALLE APPLICAZIONI DI DETTAGLI 3D. Questo significa che c’è sempre un punto di partenza e, da lì, le clienti aggiungono. Cazorla, ad esempio, fissa il prezzo di una manicure e poi lascia scegliere alle clienti cosa costruirci sopra. “Usiamo un modello che chiamiamo ‘a cono gelato’” spiega. “Comincia con un prezzo accessibile di 10€ per una manicure di base e poi mostra l’espositore con le varie nailart tra cui scegliere, come se fossero gusti di gelato da aggiungere al “cono”, ovvero l’unghia. Quando hai una manicure spoglia e ti vengono mostrati glitter, decorazioni dipinte a mano, borchie, cristalli e via dicendo è difficile resistere. In base a ciò che la cliente sceglie si può arrivare anche a raddoppiare il costo della manicure.” Il rapporto tempo-costo può sfuggire al controllo quando stai finendo una decorazione e la cliente successiva è lì che aspetta guardando l’orologio, infastidita per il ritardo. Se una cliente ha preso appuntamento dalle 3 alle 4 del pomeriggio e un’altra è in arrivo proprio alle 4, non hai tempo per una nailart extra. “Il segreto è usare decorazioni che possano essere create in 15 minuti, mentre lo smalto asciuga” dice Watson. “Più una nailart è complicata, più è costosa ed è meno probabile che le clienti la scelgano. La maggior parte dei saloni non fa pagare nessun extra per lo smalto, quindi tecnicamente quei 15 minuti di asciugatura sono un regalo alla cliente. Perché non utilizzare questo momento di “pausa” per aggiungere una nailart “facile” e rapida, trasformando in euro quel tempo che avresti trascorso senza far nulla?” Quando le clienti ti mostrano la foto di una nailart elaborata e non capiscono il perché di un prezzo così alto, educale al concetto che il tempo è denaro. Più il disegno è lungo da realizzare, più energie richiede, più costerà. Ogni titolare dovrebbe calcolare il costo di ogni singolo servizio presente sul proprio listino (da intendersi come costo dei prodotti usati, più una percentuale di spese generali, più il costo del tempo impiegato dalla nailartist per il servizio). A detta di Watson, “una volta capito questo, sarà facile quotare la nailart sommando il costo del tempo di esecuzione ai costi legati ai materiali”. Anche Oung è d’accordo sul fatto che il costo di una nailart sia legato al tempo impiegato per realizzarla. Se aggiungere una decorazione alla manicure della cliente significa andare oltre il tempo previsto per il trattamento - un’ora, ad esempio - suggerisce di aggiungere 50 centesimi per ogni successivo minuto. “Se invece la nailart mi porta via, compreso

il trattamento iniziale, meno di un’ora, allora la regalo” aggiunge. Ovviamente è importante stabilire il prezzo prima del trattamento e non dopo. Un costo inaspettato potrebbe indispettire la cliente. Dixon suggerisce di prendere ad esempio il business dei tatuaggi, dove il prezzo è determinato dalla complessità del disegno e dalla bravura del tatuatore. “Puoi farti fare ovunque disegni da poco, ma se paghi un tatuatore esperto è perché vuoi avere il meglio” dice. Per le richieste speciali, Oung raccomanda alle clienti di fare le loro ricerche e di telefonare prima dell’appuntamento per un confronto. “Cercano spunti online - soprattutto su Pinterest, Instagram e altri social media - me li indicano e io dico qual è il mio prezzo per quello specifico design” spiega. “Trovo che questo metodo funzioni particolarmente bene perché loro sanno cosa aspettarsi in termini di prezzo e io mi faccio un’idea dei tempi di realizzazione.”

LA SODDISFAZIONE NON HA PREZZO

Anche se sei una nailartist dal talento eccezionalmente poliedrico, è comunque una buona idea puntare su nailart il più possibile facili e veloci. “Molte di noi vogliono semplicemente praticare la propria arte, ma la paura che le clienti storcano il naso quando si tratta di pagare ci spinge a regalare molti piccoli extra omaggio” illustra Watson. “Lascia riposare per un attimo il lato creativo del tuo cervello e sfodera quello di donna d’affari. Aggiunte semplici come pietre, adesivi, borchie sono molto veloci. Applicazioni che vanno dai 2 ai 5 euro ti porteranno molto lavoro extra (e soldi extra). Non è realistico aspettarsi che la cliente scelga un’intricata nailart da 15-20 euro quando deve già pagare per una manicure o pedicure. Ci saranno poche persone disposte a farlo…ma al tempo stesso ce ne saranno molte di più, durante l’arco della giornata, disposte a pagare piccoli extra.” Il prezzo non è solo questione di soldi. Realizzare una nailart deve essere una cosa che rende felice sia te sia la cliente e il fatto di avere clienti soddisfatte, che tornano anno dopo anno, è qualcosa che non ha prezzo. “Se impieghi quattro ore a dipingere Marilyn Monroe, ma alla fine la cliente è estasiata dal risultato, è diverso rispetto a disegnarla in venti minuti e lasciare la cliente insoddisfatta (anche se ha speso di meno)” sostiene Robin Moses, nailartist, Robinmoses.com. “Per alcune nailart ci impiego 10 minuti, ma magari quello è il disegno preferito della cliente. Stabilire prezzi adeguati, fare tanta pratica e divertirsi mentre si lavora sono cose che rendono le clienti entusiaste - e puntare ad avere una clientela soddisfatta è una cosa saggia.”

NA I L P R O .IT

51


style

8

NAIL

TREND

DI PRIMAVERA Dalle passerelle alle nostre mani: ecco le tendenze per la prossima primavera d i K a r i e L . Fro st

China Glaze @ Cushnie et Ochs

52

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


style

Sally Hansen @ Tracy Reese

Gel II @ Kye

TREND #1 LINEAR LOVE

Non chiamatele semplicemente righe. Dal design a “finestrelle” di Tracy Reese all’inserto metallico di Cushnie et Ochs, la semplicità delle linee si trasforma in nailart di grande impatto. Il look più basic è quello proposto da Jin Soon Choi, che traccia al centro dell’unghia semplici linee verticali e orizzontali, a formare il segno “più”. Preferite qualcosa di più appariscente? Fatevi ispirare dall’ambiente domestico, come fa la nailartist Danielle Candido (Morgan Taylor) da Diego Binetti: con un lavoro da certosina, riproduce sulle unghie il fitto incrocio quadrettato di una classica tovaglietta! JINsoon @ TIBI

Morgan Taylor @ Diego Binetti

Esteé Lauder @ Opening Ceremony

Jamberry Nails @ Ann Yee

NA I L P R O .IT

53


style

Essie @ Costello Tagliapietra

Zoya @ Timo Weiland

TREND #2 INCHIOSTRO A SORPRESA

Patricia Nail Lacquer @ Jeremy Scott

Tipicamente, primavera significa colori accesi e brillanti. Così il tocco di nero scovato nei backstage di alcune sfilate appare completamente fuori dagli schemi. La nailartist Pattie Yankee realizza “unghie brillanti nero pelle” per la sfilata di Jeremy Scott, usando l’omonimo smalto per richiamare il tema dello show, la fantascienza anni ’50. In altri backstage, gli smalti scuri diventano matte: da Zang Toi, la tecnica Cinnamon Bowser (Zoya) si diverte a dare tocchi disordinati di top coat matte lungo la tip o all’altezza delle cuticole, su una base di scurissimo smalto Black Swan. Zoya @ Zang Toi Morgan Taylor @ Nonoo

TREND #3 DILLO COI PASTELLI Non sempre andarci morbide significa andare sul sicuro. Mescolare le delicate tonalità pastello è un modo per ravvivare i classici trend primaverili. Da Nonoo, la tecnica Gina Edwards (Morgan Taylor) crea un vortice colorato con quattro smalti diversi sull’anulare, a corredo di una manicure verde menta. La nailartist Julie Kandalec (Essie) reinterpreta la French manicure accostando lilla e beige per Wes Gordon. La manicurist Casey Herman (Kiss Products) regala un tocco temerario alle mani delle modelle di Katie Gallagher, creando un contrasto tra nero e rosa pallido.

Morgan Taylor @ Zac Posen

54

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Essie @ Wes Gordon

Kiss Products @ Katie Gallagher


style

FOTO: SARA KERENS

Morgan Taylor @ Diego Binetti

MAC @ Desigual Red Carpet Manicure @ Christian Siriano

TREND #4 IN PUNTA DI DITA

Un modo sicuro per accendere una manicure? Aggiungere un dettaglio inusuale…in punta di dita. Da Kate Spade, una linea netta tracciata quasi all’estremità dell’unghia crea un effetto décolleté “cap toe”. Per la brillante manicure di Desigual, la nailartist Keri Blair (MAC) disegna un semicerchio color rosso-arancione sul bordo libero di un’unghia completamente dipinta di bianco, creando un disegno abbastanza eccentrico da richiedere uno sguardo più ravvicinato.

FOTO: MARK SCHAFFER FOR DEBORAH LIPPMAN

Deborah Lippmann @ Kate Spade

NA I L P R O .IT

55


style

CND @ The Blonds

56

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


FOTO: RACHEL SCROGGINS

FOTO: RACHEL SCROGGINS

style

Deborah Lippmann @ Honor

TREND #5 MOON DANCE Se alcuni backstage scelgono di mettere l’accento sulla punta dell’unghia, altri decidono di concentrare i propri sforzi creativi sulla lunula. Da Ruffian, la manicurist Cheryl Natoli crea un’inedita “luna crescente” con un viola brillante che scala i margini dell’unghia dalla base al bordo libero. La mezzaluna viene interpretata anche “in negativo”; da Dannijo, Hughes ritaglia una mezzaluna nuda colorando il resto dell’unghia con un verde menta. Naturalmente imperversano anche i dettagli gioiello: uncini di strass da Honor e grappoli di perle da The Blonds creano suggestive eclissi lunari. Nuda o dorata, l’attenzione è comunque tutta sulla luna!

Zoya @ Peter Som

Butter London @ Dannijo

Ruffian Nail Lacquer @ Ruffian

NA I L P R O .IT

57


style

Butter London @ Libertine

Morgan Taylor @ Malan Breton

TREND #6 FLASH MOB

Decorazioni glitter? Ci sono. Riflessi metallici? Ci sono. Cascate di strass? Ci sono. Alle ultime sfilate i dettagli cangianti sono andati per la maggiore e il messaggio è arrivato forte e chiaro: gli effetti di luce saranno un must di questa primavera. La sorpresa della stagione è la nailart foil, che ha illuminato molti backstage. Per Katie Jane Hughes (Butter London) il foglio olografico è lo strumento ideale per creare un effetto brillante e sfaccettato sulle mani delle modelle di Libertine. “Il collage di fogli è molto in voga” nota, aggiungendo poi che non importa come vengano applicati, l’effetto finale sarà comunque stupefacente.

Morgan Taylor @ Betsy Johnson

CND @ The Blonds

Butter London @ ICB by Prabal Gurung

58

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


style

Essie @ Rebecca Minkoff

CND @ The Blonds

TREND #7 STORIE SULLE UNGHIE

CND @ The Blonds

Nella maggior parte dei casi, la storia che sta dietro a una manicure appare piuttosto oscura da capire avendo di fronte solo il risultato finale. Ma quando l’ispirazione è netta, la storia sottostante può essere accattivante. È questo il caso di Rebecca Minkoff, dove la tecnica Michelle Saunders (Essie) porta sulle unghie lo stile dell’arte folk messicana e della pittrice Frida Kahlo. Da The Blonds, la “bionda per eccellenza” - meglio conosciuta come il canarino Titti - diventa una musa ispiratrice per la manicure, grazie alle reinterpretazioni creative della nailartist Roxanne Valinoti (CND) e del suo team.

TREND #8 TUTTO CHIARO?

OPI @ Reem Acra

Ammettiamolo: nonostante la varietà di nailart, l’unghia nuda è stata la vera rivoluzione delle passerelle, tanto da affermarsi come vero trend di stagione. Via libera quindi a un look naturale, ma non pensiate che se la manicure è nuda non sia necessario vestirla almeno un po’. A testimoniarlo, il successo dilagante dell’“effetto kajal”, una sottile riga nera sull’estremità dell’unghia, scelta nei backstage di Carmen Marc Valvo e Holmes & Yang. Per un look quasi nudo. China Glaze @ Alon Livne

Morgan Taylor @ Carmen Marc Valvo

OPI @ Holmes & Yang NA I L P R O .IT

59


workshop

Step by Step

RIFLESSI 60

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


workshop

Claudia Valli International Nail Stylist, Olympic Champion Artist e giudice di competizioni internazionali.

Una nailart per le grandi occasioni ma al tempo stesso semplice e portabile, con scintillanti riflessi color oro e accent nail ad effetto

marmorizzato.

1

Dopo aver preparato l’unghia naturale con una lima di granatura 180, posizioniamo la nail form. Applichiamo il disidratante/disinfettante sulla lamina ungueale e successivamente applichiamo Open Act (promotore di adesione per gel e/o acrilico).

2

Ricostruiamo una sottilissima base utilizzando l’acrilico di colore trasparente. Applichiamo poi un sottile strato di gel trasparente.

1

2

3

4

5

6

3

Prima di polimerizzare, posizioniamo le microsfere o le decorazioni prescelte. Polimerizziamo poi in lampada LED o UV e togliamo la dispersione.

4

Ricopriamo tutta la ricostruzione utilizzando l’acrilico trasparente. Procediamo con il pinching e limiamo tutta l’unghia per perfezionare la superficie. Togliamo la polvere di limatura utilizzando uno spazzolino per manicure.

5

Applichiamo il colore nero soak-off e polimerizziamo in lampada LED o UV. Ripetiamo l’applicazione.

6

Senza togliere la dispersione applichiamo uno strato sottilissimo di smalto semipermanente lucidante/ sigillante che faciliterà la creazione dell’effetto marmorizzato che sarà realizzato con il colore oro. Polimerizziamo e ripetiamo poi l’applicazione del soak-off lucidante e, dopo aver tolto la dispersione, terminiamo il trattamento con l’olio per cuticole.

NA I L P R O .IT

61


workshop

Step by Step

Moonrise NailArt

62

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


workshop

Alessandra Marchesi (Color Club Italia) si esprime attraverso molteplici forme creative: nailartist, stilista, fashion editor e make-up artist. Ama decorare le unghie in tutte le loro forme e dimensioni, siano esse naturali o ricostruite.

Il cielo stellato, la luna piena e la fantasia di Alessandra Marchesi hanno ispirato questa nailart che, complice una misteriosa scaletta, ci trasporta immediatamente in un’atmosfera

magica e suggestiva.

1

Eseguiamo l’allungamento con polvere acrilica Frosted Pink e applichiamo il base coat ultradesivo Stuck on You. Stendiamo lo smalto Color Club Where’s the soiree? (nero puro).

2

Usando una spugnetta e il colore Revvvolution (antracite holo) picchiettiamo sul nero per dare tridimensionalità. Aggiungiamo qui e lì piccoli tocchi di glitter Covered in Diamonds.

1

2

3

4

5

6

3

Con il colore acrilico grigio medio e il penello 0 disegniamo una luna piena. Con altri due grigi, uno di un tono più chiaro e l’altro di un tono più scuro, creiamo la tipica superficie lunare irregolare.

4

Con il colore acrilico misceliamo un azzurro pallido e un viola chiaro, e aggiungiamo piccoli puntini e qualche stellina.

5

Con lo smalto Fresh Linen (bianco perlato) by Ruby Wing aggiungiamo sfumature alla luna, mentre con l’acrilico grigio antracite disegniamo la scaletta, aggiungendo poi riflessi più chiari per farla risaltare.

6

Lucidiamo con il top del Salon Manicure, 30 secondi in lampada LED e sgrassiamo. Opacizziamo con buffer 240 grit. Per finire, usando lo stesso top coat, creiamo zone di lucentezza sulla superficie opaca: con una goccia abbondante diamo rilievo alla luna. Dopo 30 secondi in lampada LED, sgrassiamo e passiamo Cuticle Soothe sulle cuticole.

NA I L P R O .IT

63


workshop

Step by Step

Tutto Intorno a Te! 64

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


workshop

Liliana Moscoso è onicotecnica dal 2009 e collabora con il centro estetico “E se…” di Nogara (VR), diretto da Silvia Giovanardi. È arrivata seconda alle Nailympics 2013 nella categoria Scultura e fa parte del Team Harmony Italia.

Fantasie a cerchi per questa nailart divertente e raffinata, con accent nail impreziosita

da perline argentate.

1

Disinfettiamo le mani e spingiamo indietro le cuticole. Rimuoviamo l’eventuale pterigium, opacizziamo con il buffer e infine applichiamo su tutte le unghie Hand & Nail Harmony Ph Bond. Applichiamo la base Gelish Foundation, avendo cura di eliminare la dispersione.

2

Applichiamo il Gelish Colour Cashmere Kind of Gal su quattro unghie e sull’ultima applichiamo invece My Favorite Accessory.

1

2

3

4

5

6

3

Iniziamo a creare la nailart tracciando dei cerchi sottili sulle unghie usando il Gelish Colour Arctic Freeze.

4

Completiamo la fantasia tracciando dei semicerchi con il Gelish Colour All Dalhia-ed Up.

5

Applichiamo il top coat lucido Top it Off. Puliamo lo strato di dispersione con Hand & Nail Harmony Cleanser.

6

Aggiungiamo una o due perline decorative argentate sull’unghia colorata diversamente dalle altre per far risaltare l’effetto “accent nail”. Applichiamo un idratante e massaggiamo.

NA I L P R O .IT

65


workshop

Step by Step

EFFETTO

Sottovetro 66

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


workshop

Federica Lovascio è onicotecnica dal 2005. Dal 2011 fa parte dello staff Nailsworld ed è educatrice per la Odyssey Nail Systems. Dal 2012 partecipa con buoni risultati a competizioni nazionali ed internazionali.

Sfumature nei toni del rosa e del marrone e fiorellini 3D per una nailart estremamente femminile e romantica.

1 2

Allunghiamo il letto ungueale con Duvet Pink ONS.

Realizziamo la French fummel con le polveri acriliche ONS kit Sugar & Spice, tonalità di rosa e marrone.

3

Creiamo il decoro a “riccioli” in 3D sottovetro con polvere Vibrant White ONS VIP Collection.

4

Realizziamo un fiorellino utilizzando le stesse polveri impiegate per la French e inseriamo al centro delle mini-balls color marrone ramato.

1

2

3

4

5

6

5

Stendiamo Brilliance Clear ONS VIP Collection e pinziamo per dare la forma stiletto fummel.

6

Limiamo per conferire i giusti contorni alla forma scelta. Rifiniamo poi i particolari della nailart sottovetro con la micropittura, usando One Gel ONS Kit I e lucidiamo con Top to Bottom. Finiamo con un profumato olio per cuticole.

NA I L P RO .IT

67


workshop

In una savana selvaggia e incontaminata, maestosi elefanti incedono con sorprendente grazia sullo sfondo di un cielo azzurro striato di bianco. Dalla suggestione di questa atmosfera prende vita la Tip Earth Giants, un decoro unico nel suo genere, dove i Gel Color London Smoke, Summer Sky e Pearl White si fondono per riprodurre un dettaglio dell’animale in un trionfo di creatività, un vero e proprio inno alla magia dell’Africa.

68

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


workshop

Product Talk

2

Meet the

Earth Giants Step by Step Step 1: Eseguire il trattamento dell’unghia con il Gel System by RobyNails che, grazie alle sue proprietà eccellenti in termini di qualità, tenuta e brillantezza, garantisce un risultato impeccabile nel pieno rispetto dell’unghia naturale.

3

Step 2: Stendere Gel Color Summer Sky su tutta l’unghia per uno sfondo limpido e luminoso come il cielo dell’Africa.

Step 3: Stendere Gel Color London Smoke lungo l’unghia creando un’onda che richiama il movimento della proboscide dell’elefante.

Step 4: Creare una seconda onda di colore con Gel Color Black is Black per definire meglio la proboscide.

Step 5: Creare la zanna dell’elefante con Gel Color Pearl White. Step 6: Stendere Crystal Coat su tutta l’unghia per un’eccezionale brillantezza.

5

Idea in più

Arricchisci di luce lo sfondo della Tip Earth Giants applicando uno strato di Gel Color Stardust che, con il suo luccichio, rende splendente ogni creazione.

Per info: RobyNails - tel. 02 26419807NA I L P R O .IT 69 www.robynails.it - www.enjoyrobynails.it


workshop

Monomeri, Polimeri & co. A un primo sguardo il processo appare piuttosto semplice: le unghie rivestite di gel vengono irradiate dai raggi UV e la materia plastica si solidifica. Che cosa accade però esattamente durante il processo di asciugatura? Come avviene la trasformazione del monomero in polimero? Quale ruolo gioca la luce? Leggi di seguito le risposte a queste e a molte altre domande.

70

BEAUTY FORUM NAILPRO 1/2014

FOTO: STOCKPHOTO.COM / MOLEKUUL.BE / SHUTTERSTOCK.COM / WIKIMEDIA

Gel Fotoindurenti


workshop

I

gel fotoindurenti oggi utilizzati dalle onicotecniche sono un’evoluzione di alcune materie plastiche sviluppate inizialmente in ambito medicale/dentistico. Poiché tali materiali erano facilmente modellabili e vantavano qualità di resistenza, estetica e tollerabilità, furono ben presto adottati dal settore cosmetico, quindi adattati e riformulati secondo le specifiche esigenze. Oggi i prodotti cosmetici per le unghie a disposizione di onicotecniche e clienti sono moltissimi: dai gel di adesione ai gel di struttura, dai gloss gel a quelli colorati, fino agli smalti semipermanenti con asciugatura UV.

Caratteristiche dei Prodotti Anni di ricerca e sviluppo hanno portato alla creazione di materiali fotoindurenti molto raffinati e dalle eccellenti qualità. I gel per la ricostruzione delle unghie sono tradizionalmente composti da oligomeri uretano acrilati e da diverse varianti di monomeri metacrilati. A questi si aggiungono fotoiniziatori, stabilizzatori e altri additivi. Naturalmente le ricette che compongono i prodotti sono segreti ben custoditi dalle case cosmetiche, che mirano a sbaragliare la concorrenza aggiungendo quel “tocco” in più e miscelando gli ingredienti in maniera sempre innovativa. Così i composti presentano spesso caratteristiche peculiari che li differenziano dagli altri: la viscosità, la lavorabilità, l’uniformità di stesura, la flessibilità, la velocità d’asciugatura e molto altro ancora.

Il classico sistema trifasico è nato per rispondere alle diverse esigenze nelle varie fasi di ricostruzione dell’unghia. Prima fase: il gel di adesione provvede a una perfetta aderenza del materiale sull’unghia naturale. Seconda fase: il gel di struttura conferisce alla ricostruzione la forma e la robustezza ideali. Terza fase: il gel sigillante dona una superficie resistente e una lucentezza durevole.

In seguito sono stati sviluppati prodotti monofasici, con i quali, in un’unica applicazione, si crea la giusta adesione, la necessaria struttura e il finish più bello. In ultimo, i moltissimi gel colorati, glitterati, con effetti cangianti e molto altro ancora oggi in commercio permettono di realizzare nailart meravigliose. Senza

dimenticare i prodotti specificamente sviluppati per unghie problematiche, come quelle delle persone onicofagiche. Benché i risultati finali possano essere molto diversi, tutti i prodotti fotoindurenti sono regolati da uno stesso principio di base.

Polimerizzazione I gel sono miscele monocomposte dalla consistenza simile a quella del miele, pronte per essere applicate e lavorate sulle unghie. Affinché il gel possa solidificarsi è necessaria una fonte di energia esterna.

La materia plastica è infatti lavorabile e modellabile fin quando il risultato desiderato viene raggiunto, e solo allora l’onicotecnica decide di “fissare” il proprio lavoro grazie ai raggi UV. Il termine tecnico che descrive il processo di solidificazione della materia plastica è “polimerizzazione”. I monomeri (molecole semplici dotate di gruppi funzionali tali per cui esse sono in grado di combinarsi con altre molecole) e gli oligomeri (numeri finiti e ridotti di unità monomeriche), contenuti nel gel fluido, si legano in una reazione chimica dando luogo a un polimero (macromolecola costituita da un gran numero di gruppi molecolari, uguali o diversi, uniti “a catena” mediante la ripetizione dello stesso tipo di legame).

La polimerizzazione fa così in modo che il materiale fluido si solidifichi e diventi resistente. Ma perché questo accada, due cose sono necessarie: un fotoiniziatore e l’emissione di energia sotto forma di luce a una determinata lunghezza d’onda.

Fotoiniziatori

Primo attore nel processo di solidificazione, dopo l’irraggiamento con luce UV, il fotoiniziatore si rompe generando radicali che sono le specie attive che danno il via al processo di polimerizzazione. Tanti più fotoiniziatori sono contenuti nel gel, quanto più veloce sarà l’asciugatura. Ma occorre fare attenzione: la polimerizzazione è una reazione esotermica, che sprigiona calore durante le sue fasi. Ciò è chiaramente avvertibile sulle unghie e può essere fastidioso, se non doloroso, per la cliente. Dunque la responsabilità è dei

NAILPRO.IT

71


workshop

produttori, che non dovrebbero inserire una quantità troppo elevata di fotoiniziatori nelle loro formule, ma anche delle onicotecniche, perché tanto più spesso è lo strato di gel depositato sull’unghia, quanto più il processo d’asciugatura sarà complesso.

Se è necessario dare struttura all’unghia, il gel dovrebbe essere steso in strati quanto più sottili possibili, fatti asciugare uno a uno. O, se possibile, in un unico strato sottile che dona un aspetto molto naturale.

Reazione a Catena

Il radicale generato dalla rottura del fotoiniziatore è un atomo “sensibile” o una molecola con un elettrone libero, non accoppiato. Quando si avvicina a un monomero, il doppio legame C=C si viene a rompere e l’elettrone si lega alla molecola. Questa nuova molecola ingrandita contiene però ancora un elettrone non accoppiato. La possibilità di legami tra molecole prosegue perciò all’infinito (detta appunto reazione a catena), generando catene sempre più complesse.

Singoli monomeri si trasformano in lunghe catene di polimeri. Se i monomeri contengono diversi doppi legami, essi si possono legare alle catene adiacenti, dando forma a una struttura reticolare complessa.

Rottura della Catena

L’ossigeno presente nell’aria impedisce che le molecole contenute negli strati più superficiali della materia plastica si leghino tra loro, interrompendo il processo di solidificazione. Sulla superficie dell’unghia rimane così un sottile strato residuo di materiale appiccicoso (gel non asciugato), detto strato di dispersione. Se si lavora il gel in più fasi, applicandolo in più strati e lasciando asciugare ogni strato, questa patina scompare alla successiva irradiazione.

Vi sono comunque prodotti (gel colorati o gloss gel) formulati per non produrre lo strato di dispersione, in modo da facilitare il lavoro dell’onicotecnica. 72

BEAUTY FORUM NAILPRO 1/2014

Luce UV

Per ottenere la perfetta asciugatura del gel bisognerebbe che sia la lunghezza d’onda, sia l’intensità dei raggi UV fossero il più possibile regolati in base ai fotoiniziatori contenuti nella materia plastica. Le comuni lampade UV coprono una gamma che va da circa 320 a circa 400 nanometri, che corrisponde allo spettro della luce UV. Esse consentono perciò l’asciugatura di quasi tutti i tipi di gel, perché i principali fotoiniziatori reagiscono all’irraggiamento in questa gamma. La solidificazione completa del gel avviene in circa due minuti, un po’ più a lungo per i gel molto pigmentati. Poiché l’intensità dei tubi diminuisce con il tempo, essi devono essere sostituiti regolarmente.

Gli apparecchi fotoindurenti con tecnologia LED o CCFL garantiscono tempi d’asciugatura più rapidi, consumo energetico ridotto e maggiore durata, senza spiacevoli sostituzioni dei tubi, a fronte però di un costo d’acquisto iniziale più elevato.

Occorre far notare che non tutti gli apparecchi LED sono adatti a tutti i tipi di gel (come del resto nemmeno tutti gli apparecchi UV lo sono): la loro intensità si pone in una gamma di frequenza più alta, dunque se in alcuni casi l’asciugatura sarà molto più rapida, in altri casi non asciugheranno quei gel che contengono fotoiniziatori che reagiscono a frequenze più basse.

La raccomandazione da parte del produttore di acquistare prodotto e lampada insieme non è quindi solo una trovata di marketing. Per andare incontro alle esigenze della clientela, che molto spesso ha già una propria lampada e non la vuole sostituire, alcuni gel contengono diversi tipi di fotoiniziatori, in modo che il materiale “reagisca” e si solidifichi con tecnologie diverse. Dirk Täuber. Grazie a Alessandro International, Catherine Nail Collection e LCN/Wilde Cosmetics


workshop

L’

LAMPADE UV: la Pelle è al Sicuro

idea di infilare le mani in una lampada a raggi UV può far nascere nelle clienti un legittimo dubbio: sarà sicuro per la mia salute? Uno studio americano di qualche anno fa aveva infatti avanzato la possibilità che le lampade UV potessero essere pericolose per la pelle. Per smentire questa ipotesi, tre esperti statunitensi - Doug Schoon di CND, Paul Bryson di OPI e Jim McConnell della McConnell Labs - hanno deciso di condurre uno studio più approfondito. I tre sono riusciti, alla fine, a confutare la tesi secondo cui esporre le mani alla luce della lampada UV potrebbe provocare il cancro della pelle, conclusione a cui erano giunti i dottori MacFarlane e Alonso, che avevano per primi analizzato la questione. “Lo studio di MacFarlane e Alonso partiva da una premessa sbagliata, ovvero che l’intensità della luce irradiata dalla lampada UV fosse simile a quella dei lettini abbronzanti” spiega Schoon. “In realtà la lampada UV usata nella ricostruzione unghie emette luce a concentrazione molto più bassa. Le osservazioni di MacFarlane e Alonso, inoltre, non tengono conto di alcuni importanti fattori come il tempo di esposizione ai raggi UV, il rapporto tra tempo e intensità dell’irraggiamento e il fatto che i lettini abbronzanti siano progettati con un sistema riflettente fatto apposta per amplificare l’effetto dei raggi UV - mentre le lampade UV per unghie, ovviamente, sono progettate per altri scopi.”

Schoon, Bryson e McConnell hanno eseguito i loro test su due diverse lampade UV: una con due bulbi da 9 watt, l’altra con quattro bulbi dello stesso tipo. Gli studiosi hanno preso in esame il massimo intervallo temporale di esposizione ai raggi UV che può risultare necessario durante un servizio nail: 10 minuti per mano. Le conclusioni?

“Le lampade usate dalle onicotecniche emettono raggi UV a intensità relativamente bassa e comunque a livelli che rientrano ampiamente nella soglia di sicurezza.” Come comportarsi con le clienti che esprimono comunque qualche preoccupazione? Schoon, Bryson e McConnell suggeriscono di coprire le loro mani con un sottile panno chiaro prima di inserirle nella lampada UV. Se la cliente ha l’abitudine di proteggere la pelle delle mani con una crema solare, chiedetele di lavarla via prima del trattamento: il film protettivo creato dalla crema sulla superficie dell’unghia può infatti compromettere o rovinare il lavoro della nailartist. Fate attenzione, inoltre, a tenere creme e spray lontani dalla postazione di lavoro per evitare contaminazioni.

NAILPRO.IT

73


news prodotti

 Galaxy FX ● Ladybird House Una collezione galattica

per una manicure…extraterrestre! Gli smalti ORLY Galaxy FX, ispirati alle costellazioni, sono formulati a partire dalle due basi Black Space (nero profondo) e Milky White (bianco lattiginoso) arricchite da diversi tipi di glitter. www.smaltiorly.it

 Hardener ● Gamax Un

rinforzante per unghie con un’innovativa formula a base di nitrocellulosa e particelle di diamante, che aiutano la naturale formazione della cheratina sull’unghia, proteggendola dai raggi UV e dal rischio di ingiallimento. www.gamax.it

 Buzzz Foot Butter ● LCN L’unguento per piedi sfrutta

le proprietà emollienti e filmogene della cera d’api e del miele che, insieme a proteine del latte, olio di soia e burro di karité, idratano in profondità, rendendo la pelle morbida e vellutata. www.lcn-cosmetics.it

 Fashion Forward Collection ● Trebosi

Una collezione imperdibile, fatta di sei colori moda da proporre alle clienti e da sfoggiare nei lunghi mesi invernali. Dal sensuale rouge noir Dramatic Rush al grintoso antracite metallic Over the Knee, passando per il rosa screziato Feminine Chic. www.trebosi.com

74

BEAUTY FORUM NAI LP RO 1/2014


news prodotti 

 Smalti Grisette ● KyLua Dopo aver arricchito

le linee KyLac e Ad Infinitum Gel, la tendenza “grisette” arriva anche negli smalti tradizionali. Sette tonalità vibranti e piene con gradazioni di pigmento grigio, il colore dell’inverno. www.kylua.it

 Nourish Base Coat ● Faby La linea curativa Faby Oxy-

gen Technology lancia questo base coat che crea sull’unghia naturale un film protettivo e non occlusivo che permette all’ossigeno di penetrare e ripristinare le condizioni fisiologiche di un’unghia sana. www.fabynails.com

 Easy Design ● La Femme Un innovativo

sistema inodore professionale per unghie perfette e durature. La nuova tecnica combina Fiberglass e acrilico per ottenere in soli 25 minuti unghie naturali, eleganti e rinforzate, senza dover usare la lampada UV o LED. www.lafemme.it

 Zenith Collection ● Nailevo Una sintesi di colori

astrali, la purezza del firmamento in un connubio di stile, un’autentica armonia caleidoscopica: è la collezione invernale di Zoya Zenith, 6 colori in edizione limitata per esaltare un total look ice! www.nailevo.com

NA I L P R O .IT

75


news prodotti

 Scrub Sensational 3 in 1 ● ProNails Il nuovo scrub

della linea FootCare include tre diverse proprietà in un’unica soluzione. Con olio di eucalipto, tea tree e burro di karité, è ideale per rinfrescare, esfoliare e nutrire i piedi delle vostre clienti. www.pronails.it

 Faby’s Red ● Faby

 

Anche il 2014 sarà un anno all’insegna della Classics Collection di Faby, lo smalto come espressione di stile. Ogni smalto ha un suo nome e una sua storia. Protagonista indiscusso, “Faby’s Red”, il rosso di Faby. Tutta la perfezione in uno smalto! www.fabynails.com

 Love Date

KyLua

Per San Valentino tre nuove tonalità nella gamma KyLac (smalto UV). Protagonisti tre eroi romantici come Edward di Twilight (blu elettrico), Romeo (indaco acceso) e Lancillotto (viola elettrico). Il kit Simplement Trois “Love Date 2014” è disponibile in edizione limitata. www.kylua.it

 Opera Collection ● Gamax Cinque nuove elegan-

ti tonalità fanno il loro debutto sul palcoscenico dei semipermanenti Gamax. L’Opera Collection è un inno all’arte e all’italianità, perfetta per scaldare i freddi mesi invernali. www.gamax.it

76

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


news prodotti   Nature Poetry

LCN

La natura è la musa della nuovissima collezione di LCN per la primavera 2014. Quattro colori delicati, eleganti e giocosi per un look di tendenza. Nature Poetry si declina nei diversi sistemi Colour Gel, Recolution e Lac&Cure. www.lcn-cosmetics.it

 Strong&Go Varnigel ● Punto Estetica Il ristruttu-

rante istantaneo di Astra Nails è un vero semipermanente d’allungamento che catalizza sotto lampada LED e UV. La speciale formula permette di riparare o allungare l’unghia spezzata senza ricorrere al gel UV, mantenendo la caratteristica soak-off. www.astranailsshop.it

 Tango Corazon ● Lady’s Nails Un viola scuro in-

tenso è il nuovo colore della collezione di UV Nail Polish Gel di Lady’s Nails. Formulato per non scheggiarsi e avere una lunga resistenza, si rimuove facilmente con l’aiuto di un UV Remover. www.it.ladys-nails.eu

 Open Road Collection ● Ladybird House Sei tona-

lità ispirate ai colori della terra baciata dal sole, sei nuance che appaiono “consumate dal tempo” ma chic. È la collezione primaverile di CND, disponibile da febbraio nella linea Shellac™, CND VINYLUX™ ma anche nella linea di pigmentii per nailart CND Additives. www.cndworld.it

NA I L P R O .IT

77


UNO e il consumatore Grazie alle sue differenti nuance dalla colorazione trasparente, rosata, camouflage può soddisfare tutte le esigenze del consumatore, che sicuramente dopo la prima applicazione chiederà sempre... Uno. UNO e il suo perché Si tratta di un prodotto appositamente creato per onicotecniche di qualsiasi livello, dalla più esperta alla principiante. E’ facile da utilizzare grazie alla sua consistenza, si automodella e, grazie alle sue speciali particelle antiscivolo, il prodotto si lavora senza il rischio che fuoriesca da dove si è posizionato. UNO e la pinza Oggi pinzare il gel non è piu una moda, ma una necessità, in quanto effettuando questo semplice intervento durante la lavorazione si può ottenere un design perfetto attraverso la facile pinzatura. Uno permette al 100% questa soluzione.

UNO per il tuo tempo Usando il metodo di applicazione di base si può effettuare un trattamento ad effetto crystal (total trasparent), rosato o camouflage. Per l’effetto rosato e camouflage si consiglia di valutare il tono del colore epidermico della pelle così da ottenere un risultato ottimale e il tutto, in ben meno di 30 minuti.

in

UNO e la sua forza Il suo maggior punto di forza è la sua formula con assenza di acidi. Questa soluzione fa sì che non si generi calore sul letto ungueale durante la polimerizzazione. L’assenza di acidi abbatte inoltre in modo estremamente sensibile la possibilità di provocare allergie, caratteristica che gli permette di approcciare ad una più vasta quantità di clientela.

m

LINEA UV GEL UNO

Numero Verde

800 089 467

30

www.tenneitalia.com

Tenne Italia Viale Elvezia, 33 - 20900 Monza (MB) Tel. +39 039 2260237 info@tenneitalia.com www.tenneitalia.com


www.tenneitalia.com

UNO e l’applicazione 1. Applicare cuticle revover plus, sulle cuticole così da ammorbidirle, se in eccesso rimuovere le cuticole, con l’apposito strumento altrimenti spingere le cuticole verso la matrice, con pro-pusher. 2. Opacizzare l’unghia in tutte le sue parti con buffer, applicare acid free primer in piccola quantità con l’apposito pennello. 3. Prendere il gel uno (clear/rosa/mask) in quantità non eccessiva dal barattolo con l’apposito pennello pyramid, stendere il prodotto e contestualmente massaggiarlo sul letto ungueale così da potersi aggrappare sull’unghia naturale. 4. Creare direttamente una discreta e non eccessiva bombatura. 5. Catalizzare in lampada UV per 2/3 minuti così da ottenere un effetto extra brillante senza alcun bisogno di gloss aggiuntivi. NOTA BENE: Se si dovesse effettuare un total color, dopo aver applicato e polimerizzato il colore, potrete sigillare con uno strato leggero a smalto di Uno clear (2 min UV), è inoltre possibile lucidare dopo l’applicazione del colore, anche con il nostro full gloss (2min UV). UNO è Aderente, Elastico, Automodellante, Brillante.

UNO e la durata Grazie alla sua marcia in più e alle sue particolari caratteristiche, questo gel, a tutti gli effetti, permette di garantire la durata, la brillantezza e la lucidità fino al refill. NTH

1 MOU

30 DAYS

UNO e la diffusione Il gel si è diffuso sul mercato a un punto tale da essere divenuto, in brevissimo tempo, un prodotto di punta di Tenne, ciò a testimonianza delle sue indubbie qualità che, per sua grande fortuna, lo rendono unico. Il successo della diffusione di Uno gel è dovuto anche all’appoggio, nella sua commercializzazione, trovato su una rete vendita capillare e efficente, sempre pronta ad offrire dimostrazioni, corsi e pronta assistenza. UNO... lo puoi trovare Uno è disponibile presso tutti i centri nails e saloni Tenne, presso i distributori autorizzati Tenne e online. Visita il sito www.tenneitalia.com.

www.tenneitalia.com


workshop

Nail Clinic

La Magia di un Massaggio Un massaggio ben eseguito è un toccasana per mani, piedi e mente!

C

hi può resistere alla tentazione di un bel massaggio? Praticamente nessuno. Il fenomeno non è nuovo, almeno secondo Kathy Gruver, autrice ed educatrice di Santa Barbara, California, che ci ricorda come già in alcuni geroglifici egiziani del 2500 a. C. sia raffigurata questa pratica. Mary Beth Braun, direttrice responsabile di Imassage a Delray Beach, Florida, sottolinea come la comunità medica abbia ormai accettato il massaggio come pratica abitudinaria nei maggiori ospedali. Probabilmente avrete notato anche voi come le vostre clienti di tutte le età vadano in estasi per i massaggi che eseguite loro durante i trattamenti a mani e piedi. Non è un mistero, quindi, se il massaggio è da sempre così popolare; non solo rilassa e rigenera il corpo, ma calma la mente e contribuisce al benessere generale della persona. Prima di lanciarsi a proporre questo tipo di trattamento nel tuo salone, però, è bene acquisire un po’ di familiarità con i benefici che il massaggio può offrire.

Cose Da Sapere* • Cause mediche (43%) e problemi legati

allo stress (32%) sono le ragioni per cui il 75% degli individui ha dichiarato di essersi fatto fare un massaggio negli ultimi dodici mesi. il massaggio come fonte, al tempo stesso, di salute e benessere.

• La maggior parte degli interpellati (89%)

crede che il massaggio possa essere efficace nel ridurre il dolore, con un 29% che ha ammesso di aver usato i massaggi come terapia mirata contro il dolore.

• Tenendo conto di coloro che hanno usufruito di massaggi negli ultimi dodici mesi, la media generale è di 4.2 massaggi a testa.

• Più della metà degli interpellati (61%)

ha dichiarato che il proprio medico ha raccomandato di sottoporsi a sedute di massaggi.

*Fonte: 16ª Indagine Annuale sui Consumatori, sponsorizzata dall’American Massage Therapy Association

80

BEAUTY FORUM NAILPRO 1/2014

FOTO: ©THINKSTOCKPHOTOS.COM / ISTOCKPHOTO.COM / STOCKBYTE

• La maggior parte delle persone (87%) vede


workshop Una Cascata di Benefici I massaggi non solo fanno stare bene, ma offrono una serie di benefici terapeutici che possono aiutare le clienti a guarire più in fretta da traumi, infortuni e lesioni di vario genere. Angela Portello, direttrice della Guerlain Spa del Waldorf Astoria di New York, nota come il massaggio stimoli la circolazione sanguigna, provocando una più efficace guarigione dei tessuti danneggiati grazie alla maggiore ossigenazione del sangue e all’eliminazione delle tossine. Il massaggio, inoltre, aumenta la mobilità e la flessibilità di muscoli e articolazioni; riduce l’indolenzimento muscolare, gli spasmi, il gonfiore e la pressione sanguigna; aiuta il sistema immunitario a lavorare meglio.

“Sedute di massaggio settimanali, bisettimanali o almeno mensili sono utili per combattere lo stress. Una drastica perdita o aumento di peso, abitudini alimentari o di sonno sbagliate che indeboliscono il sistema immunitario, esponendo l’organismo al rischio di malattie, sono tutti fattori che seminano il caos all’interno del corpo” spiega Portello. “Il massaggio allevia questi fattori di stress e aiuta a sviluppare un sistema immunitario sano, un sonno più profondo e ristoratore, accresce la circolazione sanguigna di tutto il corpo e stimola gli organi a lavorare in maniera più efficiente - promuovendo così un maggiore equilibrio di tutto l’organismo.” Tutti questi benefici, conclude, sono passi utili in direzione di una vita

più focalizzata ed equilibrata. Kathy Gruver elenca altri punti di merito del massaggio: può sciogliere il tessuto cicatriziale, rilassare e allungare i muscoli, aiutare a sconfiggere disturbi comuni come mal di testa, sciatica, sindrome del tunnel carpale, tendiniti o dolori localizzati alle ginocchia, alle anche o ai piedi. “I massaggi diminuiscono il dolore in generale e migliorano l’umore rilasciando ormoni positivi nel cervello, come l’ossitocina.” spiega. Il massaggio è anche un ottimo aiuto per gli atleti per mantenersi in forma dalla testa ai piedi. A coloro che praticano molto sport, Angela Portello consiglia di includere un massaggio nel programma di allenamento

4

Tipi di Massaggio

“Il massaggio terapeutico

CONSULTA L’OFFERTA DI QUALUNQUE SPA E TROVERAI DECINE DI MASSAGGI DIVERSI, DA QUELLO SVEDESE A QUELLO CONNETTIVALE A QUELLO SPORTIVO. È buona norma avere dimestichezza con queste differenti modalità di trattamento in modo da offrire alle clienti il miglior servizio possibile. “Esistono svariati tipi di massaggio, classificati in due grandi categorie: rilassante e terapeutico” spiega Mary Beth Braun. “Il massaggio rilassante, conosciuto anche come massaggio svedese, è un tipo di massaggio molto delicato, eseguito con movimenti allungati e con manovre come lo sfioramento, la frizione, l’impastamento superficiale e profondo. Il massaggio terapeutico comprende, tra gli altri, il massaggio connettivale, il massaggio sportivo e la Trigger Point Therapy, che si basano tutti su movimenti più lenti e circoscritti per raggiungere i livelli più profondi del muscolo e ammorbidire i tessuti.” Anche secondo Brandy Bilkovich queste due tipologie di massaggio sono le più richieste e popolari. “Il massaggio connettivale è essenzialmente curativo e ha l’obiettivo di riequilibrare i muscoli e il corpo compromessi da un infortunio o da una postura scorretta” spiega. “Il massaggio da Spa tende a essere più rilassante e lenitivo, grazie anche all’uso di oli o pietre calde per intensificare l’effetto relax e diffondere nel corpo una sensazione di benessere generale.”

comprende, tra gli altri, il massaggio connettivale, il massaggio sport e la Trigger Point Therapy, che si basano tutti su movimenti più lenti e circoscritti per raggiungere i livelli più profondi del muscolo e ammorbidire i tessuti.

NAILPRO.IT

81


workshop

settimanale per aiutare i muscoli a rilassarsi e distendersi e per combattere l’indolenzimento ‘del giorno dopo’. “Facendo crescere l’afflusso di sangue ai muscoli, questi si rigenerano più velocemente, rilasciando ed eliminando le tossine” spiega Portello. I benefici fisici del massaggio sono molteplici, ma il benessere psicologico che ne deriva è un’altra conseguenza che rende questa pratica molto amata. Le clienti sono alla ricerca di relax, vogliono liberarsi da stress, ansia e depressione, migliorare la qualità del loro riposo. “Uno dei benefici emotivi del massaggio è la riduzione della produzione di cortisolo, ormone che viene liberato dall’organismo quando si è sottoposti a forti stress fisici o psicologici” spiega Brandy Bilkovich, massaggiatrice certificata e docente di terapia del massaggio all’Everest College di Seattle. “Il rilascio di cortisolo indebolisce il sistema immunitario e diminuisce la capacità del corpo di guarire.” Riducendo la produzione di questo ormone, le clienti proveranno un’immediata sensazione di sollievo. Non importa che tipo di cliente state trattando: il massaggio può essere considerato uno strumento per la buona ‘manutenzione’ di mente e corpo. “L’organismo è come un’auto che ha bisogno di una perfetta convergenza per funzionare bene” esemplifica Suzanne Squire, terapista specializzata nel massaggio neuromuscolare di Palm Beach County, Florida. “I benefici emotivi sono come il bilanciamento delle gomme: meno stress vuol dire meno logorio!” I benefici fisici e mentali del massaggio sono numerosi, ma un altro valore aggiunto di questo trattamento è la capacità di far crescere il volume d’affari del vostro salone. Educare la clientela agli effetti benefici del massaggio - offrendo a questo scopo irresistibili trattamenti extra - contribuirà a distinguervi, a farvi apparire fuori dal coro. Come ricorda Suzanne Squire, “la prova del nove è garantita dal passaparola: quando una cliente parla del tuo salone a un’amica, significa che hai vinto la battaglia!”

“Il massaggio

allevia i fattori di stress e aiuta a sviluppare un sistema immunitario sano, un sonno più profondo e ristoratore, accresce la circolazione sanguigna di tutto il corpo e stimola gli organi a lavorare in maniera più efficiente.

82

BEAUTY FORUM NAILPRO 1/2014

I Passi da Fare Il tipo di licenza che possiedi determina il tipo di massaggio che potrai offrire nel tuo salone. All’estetista è consentito massaggiare mani, braccia, piedi e parte bassa delle gambe delle clienti durante i trattamenti di manicure e pedicure. Senza un’apposita licenza, le onicotecniche non possono eseguire massaggi full-body o terapeutici, inclusa la reflessologia. Le credenziali richieste per eseguire terapie a base di massaggi variano a livello regionale. Se sei seriamente intenzionata a offrire i benefici del massaggio nel tuo salone per far crescere il tuo business, valuta l’idea di assumere un massaggiatore professionista o di monetizzare i massaggi extra che già offri. Non molte donne vorranno rinunciarvi se il prezzo sarà commisurato alla dose extra di benessere. Tracy Morin è scrittrice e redattrice freelance a Oxford, Mississippi.


workshop

Fonti di

Giovinezza Scegli prodotti anti-età per proteggere la pelle delle tue clienti dai segni del tempo NON IMPORTA QUALE SIA LA STAGIONE, LE MANI DELLE TUE CLIENTI SONO SEMPRE ESPOSTE ALL’AZIONE DEGLI AGENTI ESTERNI. Se molte donne hanno ormai capito l’importanza di usare creme idratanti con schermo solare per mantenere giovane la pelle del viso, la maggior parte non pensa al passo successivo, ovvero proteggere la pelle di un’altra importantissima parte del corpo: le mani. Scopri i benefici dell’inserire nel tuo salone trattamenti anti-età per le mani.

FOTO: FOTOLIA.COM

di Stephanie Mills

NAILPRO.IT

83


workshop

“I trattamenti DOPPIO DOVERE

a base di retinolo possono interferire con alcuni medicinali. Meglio usare prodotti dalla composizione delicata, come burro di karité, glicerina e oli naturali, come quello di avocado.

ATTRAVERSARE IL LUNGO PERIODO INVERNALE SIGNIFICA, PER LE TUE CLIENTI, SPERIMENTARE UNO TRA I PIÙ TEMUTI FASTIDI DI STAGIONE: MANI SECCHE E SCREPOLATE E CUTICOLE SPEZZATE, CHE RECLAMANO IDRATAZIONE. La tendenza, però, è quella di pretendere da una singola seduta in salone ciò che si potrebbe ottenere con trattamenti anti-età distribuiti durante tutto il corso dell’anno. “Molte pensano che l’estate sia il periodo più appropriato per questo tipo di servizio” spiega Elaine Watson, Vicepresidente Marketing & Vendite di Star Nail International. “Il sole, tuttavia, non rappresenta l’unico pericolo per la pelle. L’esposizione ai raggi solari e l’abbronzatura sono certamente i principali fattori di rischio, ma la pelle è vulnerabile tutto l’anno.” Alcune onicotecniche potrebbero essere titubanti all’idea di offrire servizi anti-età, ma, con il generale invecchiamento della popolazione, la base di clienti interessate è potenzialmente ampia. “Trattamenti specifici come questi sono sempre un’aggiunta importante nel tuo listino” nota Ami McClure, titolare del ProFiles di Cape Coral, Florida. “Non solo possono garantirti nuove entrate, ma contribuiscono a creare una clientela di nicchia e a distinguerti dalla concorrenza.” Il consiglio è quello di spiegare i benefici del trattamento e offrirlo la prima volta a titolo gratuito, aggiungendo poi un costo extra a partire dall’appuntamento successivo. “Quando si parla di prezzi cerco di tagliare corto” spiega McClure. “Baso tutto sul tempo: il costo varia in proporzione alla durata del trattamento.” Jeffi Girgenti, titolare del Nail Cafe di Encino, California, offre una maschera idratante a base di glicerina come parte integrante della pedicure standard e come extra per la manicure. “Ho notato che per le clienti questo fa la differenza” dice. Girgenti diffida dai trattamenti a base di retinolo, a causa delle possibili interferenze con alcuni medicinali. “Nella maggioranza dei casi le clienti non sanno cosa possono o non possono fare” nota, spiegando che sarebbe grave se la cliente sviluppasse una reazione allergica. Per alleviare questa preoccupazione, raccomanda di usare prodotti nutrienti e rinfrescanti dalla composizione delicata, come burro di karité, glicerina e oli naturali, come quello di avocado.

84

BEAUTY FORUM NAILPRO 1/2014


workshop

PREVENZIONE

È UN MANTRA CHE TUTTE NOI CONOSCIAMO: NEL MOMENTO IN CUI CI RENDIAMO CONTO CHE LA NOSTRA PELLE STA INVECCHIANDO, IL DANNO È GIÀ STATO FATTO. Ecco perché è così importante educare le clienti ai benefici dei trattamenti anti-età prima che sulle mani comincino a notarsi i segni del tempo. “Tendenzialmente, le clienti di diverse fasce d’età si concentrano su aspetti diversi del servizio” dice Watson. “I trattamenti antietà non interessano alle ragazze più giovani, ma dopo i 30 anni l’attenzione all’aspetto della pelle aumenta, così come a quello delle unghie. È quindi importante inserire questi servizi se si desidera attrarre questa fascia di clienti.” Se ti rendi conto che il tuo salone si trova in una zona abitata e frequentata da molte donne mature, è ora di iniziare a pensare seriamente a questa possibilità! Girgenti nota che, se tutte le clienti apprezzano le maschere di glicerina durante la pedicure, sono soprattutto le over-45 a richiedere lo stesso trattamento anche per le mani. Educare all’uso di prodotti anti-età aiuta le tue clienti ad avere una pelle sempre elastica e giovane. “I trattamenti giocano un ruolo importante, ma ci sono anche altri comportamenti utili da adottare per combattere l’invecchiamento cutaneo: ad esempio, bere molta acqua” dice Girgenti. Anche la collocazione geografica va tenuta in considerazione: vivere in zone con clima molto secco rende la pelle perennemente screpolata, ma anche l’umidità crea problemi, perché pelle “sudaticcia” non significa necessariamente pelle idratata. McClure ammette che la protezione solare è la prima proprietà da prendere il considerazione quando si sceglie un prodotto anti-età. “Quando le persone si mettono la crema di protezione solare, per qualche strana ragione saltano le mani” nota. “Se ci pensate, però, le mani sono molto più esposte ai raggi solari rispetto al viso. Il sole è il principale responsabile del prematuro invecchiamento della pelle: causa antiestetiche macchie, variazioni nella tonalità della carnagione, rughe e, nei casi peggiori, può provocare il cancro. Esistono ingredienti specifici che risultano efficaci come anti-età: per schiarire quelle macchie marroncine tipiche dell’invecchiamento cutaneo sono ideali i prodotti agli estratti di limone o di acido cogico. La maggior parte dei prodotti anti-età contiene poi specifici ingredienti che aiutano a esfoliare la pelle e a eliminare le tossine.

“La protezione

solare è la prima proprietà da prendere in considerazione quando si sceglie un prodotto anti-età.

NAILPRO.IT

85


style

Nail-À-Porter

Radiant Violet Chemical Shade A partire da questo numero si rinnova l’appuntamento con Nail-À-Porter, uno spazio in cui vi mostriamo nailart pronte da creare e indossare. Comunicare semplicità e velocità sarà il nostro obiettivo, nell’intento di stupire senza strafare. di Manimagia

Q

uante volte capita di avere bisogno di un’idea di nailart a effetto “wow” in tempi record? Con questa rubrica proveremo a darvi spunti per minimizzare i tempi, sviluppando degli step by step che abbiano la peculiarità di essere, in ogni singolo passaggio, delle nailart fatte e finite. Secondo noi sono i dettagli a fare la differenza, ancor meglio se poco vistosi. Adattare il servizio ad ogni cliente, personalizzandolo, è ciò che fa di voi delle professioniste e non delle mere esecutrici. Quando abbiamo di fronte una cliente, siamo consapevoli di due criticità: il fattore tempo (sempre più tiranno) e il fattore noia (tipico di chi ha voglia di sentirsi diversa e cambiare ogni mese). Il fattore tempo non ci permette, spesso, di poter esprimere in una nailart tutta la nostra preparazione. E qui si arriva al nodo della questione: ciò di cui abbiamo bisogno è un prodotto veloce da

86

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

limare e una nailart semplice da eseguire. Velocità e semplicità non sono sinonimi di poca cura, ma tratti distintivi di un servizio all’avanguardia. Esaminiamo il fattore prodotto: i prodotti utilizzati in Nail-ÀPorter ci permettono, grazie alla loro sottigliezza, di lavorare in superficie, evitando così di intaccare la struttura e creare spessori. Questo vi consente, anche in fase di ritocco, di eliminare il prodotto rapidamente e senza difficoltà. Tutti i colori utilizzati (UV Paint) sono iper pigmentati, in modo da essere coprenti in una sola passata, tutti i nostri glitter sono micropolveri e le nostre deco stripes (cartine trasferibili) pellicole colorate sottilissime. Evitare di intaccare la struttura, creando nailart sculturali, vi farà risparmiare tempo sia in prima seduta che in quelle successive. Tutte le tecniche adottate nella rubrica sono “express” così da permettervi di fidelizzare la vostra

cliente, fornendole un servizio anche economicamente accessibile. Risolta la questione tempo, rimane l’annoso fattore noia: risolvere l’enigma del “vorrei qualcosa di diverso” è complicato. Proviamo ad astrarre: succede che io, cliente, non voglia osare, ma in fondo desideri essere notata per un dettaglio che mi metta, anche solo per un istante, al centro dell’attenzione. Un semplice aperitivo con le amiche si può così trasformare in un’occasione di confronto che genererà passaparola e quindi potenziali clienti. È un marketing che emoziona, in fondo. Proprio sulla scia dell’emozione vi presentiamo due creazioni, frutto di un vero e proprio studio del colore per poter adattare la nailart alle diverse personalità delle vostre clienti: le unghie diventano complementi di stile. Testi di Sheila Oddino.


style

RADIANT VIOLET In questa creazione, Julka Bedeschi ha voluto sottolineare come un french bianco possa diventare meno “classico” sfumandolo con il colore del 2014, il vibrante Radiant Orchid, nato dall’amalgama tra viola, fucsia e sottotoni del rosa. Sensuale, esuberante ed enigmatico, è dedicato a chi ha personalità. Questa creazione nasce per chi vuole rimanere fedele al french ma si ispira ai trend di stagione: la cartina trasferibile e le linee geometriche sottilissime rendono questa nailart un’alternativa perfetta per le fedelissime del french.

PRIMA PROPOSTA In questo french sfumato Julka ha utilizzato un bianco assoluto (White Glow Gel) sfumandolo con l’UV Paint Violet. La sfumatura è delicata, così la french evolution risulta originale senza essere troppo appariscente. Nonostante possa sembrare un colore primaverile, il Radiant Orchid, nelle sue varie intensità, è una tonalità che attraversa le stagioni, adattandosi, con i dovuti abbinamenti cromatici, ai diversi colori della carnagione.

SECONDA PROPOSTA Protagonista di questa nailart è la deco stripe (cartina trasferibile) viola opaco: questa pellicola colorata e super sottile ci permette di creare un gioco di luce solo sul

NA I L P RO .IT

87


style

Radiant, accendendolo ed aumentando leggermente il contrasto. L’effetto shining è il must have dell’inverno 2014: in questo caso la deco stripe viene frammentata per evitare l’effetto specchio, creando così un punto luce discreto e quasi cracklé.

TERZA PROPOSTA Sottili linee si intersecano formando figure geometriche, come una rete che avvolge la nailart donandole un’aura meno romantica e più casual. Lo sfondo del french sfumato con la stripe rende questo reticolo di linee bianche un complemento davvero chic.

QUARTA PROPOSTA Per sottolineare la geometricità delle figure nate dall’intreccio, Julka le definisce con il bianco deco color, in modo casuale. Questo effetto “pop” rende la composizione adatta anche a un pubblico più giovane: la definizione ultima è costituita dai puntini che si alternano in ordine di grandezza.

88

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


style

CHEMICAL SHADE

In questa nailart, Ljuba Bedeschi ha deciso di adottare la tecnica “shade” sfumando Black Navarre e Snow White. Bianco e nero: grande protagonista delle passerelle e grande ritorno, in generale, di questo abbinamento così contrastante da essere un intramontabile classico. È proprio su questo contrasto che nascono grafismi minimal simili a una catena chimica: sfumature ed astrattismo con punti luce Swarovski per una creazione adatta a clienti che vogliano osare.

PRIMA PROPOSTA Ljuba ha effettuato questo shade utilizzando un nero antracite e un bianco neve, entrambi metallizzati. Questi due colori sono semplici da sfumare perché, anche se di forte contrasto, hanno una viscosità che li rende perfettamente fondibili. È stata scelta una finitura opaca particolarmente adatta a questi colori leggermente metallizzati che, grazie al silk finish (sigillante opaco) assumono il cosiddetto “effetto seta”. L’effetto mat è uno dei più richiesti di quest’anno, quasi come un tessuto sulle unghie. Questo shade risulta essere una nailart d’impatto visivo notevole.

SECONDA PROPOSTA Se invece vogliamo un effetto shining possiamo applicare la deco stripe argento satinato ad effetto specchio

NA I L P RO .IT

89


style

solo sul lato del Black Navarre. La lucentezza data da questa fascia argento è incredibile: questo effetto punta ad aumentare i giochi di luci, contrasti e sfumature adattandosi alle clienti più fashioniste. La cartina trasferibile è un grandissimo alleato per ottenere il tanto atteso “effetto wow”: veloce ed efficace, questa pellicola può essere usata sia su un colore dello stesso tono o sia su un colore di contrasto.

TERZA PROPOSTA In questa fase, Ljuba ha deciso di utilizzare i colori ad acqua (deco color bianco e nero) per creare una serie di linee geometriche prima bianche, poi grigie e poi nere. L’effetto finale può essere interpretato in chiave romantica o più “scientifica”: il reticolo di linee e punti da un lato richiama le costellazioni, dall’altro ricorda una serie di catene chimiche. Come un quadro, questa creazione dà libero sfogo all’interpretazione.

MANIMAGIA Manimagia viene fondata da quattro cugine Ljuba, Julka, Sheila e Wajda - che nel 2003 vedono un futuro nel neonato settore nail, decidendo di aprire a Rivoli, in provincia di Torino, una vera e propria SPA per mani e piedi sulla scia dei nail center americani. Dopo un’ormai decennale esperienza in salone, rimaste in tre socie, siamo poi approdate all’insegnamento: l’incontro con Kateryna Bandrovska è stato per noi la chiave di volta. Passione per l’eccellenza e un team affiatato e competente: queste le due motivazioni che ci hanno spinto a conseguire il Master KB Nail Stylist e a diventare formatrici a livello regionale, fondando la KB School Piemonte. L’esperienza diretta sul campo e la frequentazione dei corsi più avanzati ci hanno portato alla convinzione fermissima che la semplicità è eleganza.

90

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Da sinistra, Julka Bedeschi, Sheila Oddino e Ljuba Bedeschi.


Per informazioni sui corsi di formazione e sui prodotti EzFlow chiama il Concessionario Autorizzato EzFlow più vicino a te:

La Bottega delle Unghie di Colaceci Giorgia via Romana 41 Galleria Lumaca 00048 Nettuno (ROMA) tel. 06 9807821 labottega.storeladybird@gmail.com

Imec Nails

via Curiel 63019 Casette d’Ete di Sant’Elpidio a Mare (FM) tel. 0734 872143 info@imecnails.it

Newsun s.r.l.

via Magenta 77/1D 20017 Rho (MI) tel. 02 9301646 info@newsun.milano.it

I nostri Corsi di Formazione Corso Ricostruzione Unghie 1° Livello - 6 Giorni (3+3)

Entra nel mondo della ricostruzione unghie dalla porta principale! Il corso costruirà le fondamenta della tua carriera nel mondo delle unghie. Sistemi oggetto di studio: Sistema Gel it! e Sistema Acrilico EzFlow. Esercitazioni pratico/tecniche al termine di ogni argomento di teoria.

Corso Ricostruzione Unghie 2° livello: Specializzazione Gel o Acrilico - 2 Giorni

Il mondo della ricostruzione unghie arriva ai “piani alti”! Raggiungerai il più alto livello di padronanza dei sistemi che ti qualificheranno come una vera professionista delle unghie. Esercitazioni pratico/ tecniche al termine di ogni argomento di teoria.

Corso Step M - 3 Giorni

Il mondo della ricostruzione unghie si esprime con nuove forme! Imparerai a creare sculture e ricoperture delle unghie nelle 5 forme più richieste ed originali: Stiletto, Tunnel, Edge , Pipe e Mandorla.

Mondo Estetico

via Cesare Gabriele 11-21 87100 Cosenza tel. 0984 408536 info@mondoestetico.com

Corso Nail Art Acrilico 1° livello - 2 Giorni

Il mondo della ricostruzione unghie si fa arte! Durante il corso apprenderai tecniche di decorazione all’avanguardia con il Sistema Acrilico EzFlow per creare unghie all’altezza della tua creatività.

Corso Nail Art Acrilico 2° livello - 2 Giorni

Starbene

Quando il mondo della ricostruzione unghie si trasforma in spettacolo! Durante il corso apprenderai rivoluzionarie tecniche decorative per elevarti al titolo di artista delle unghie: decorazioni floreali, effetti 3D, intagli, jewel art e molto altro... .

Contrada San Lorenzo 72017 Ostuni (BR) tel. 347 2980709 starbene@mail.com

Corso Nail Art Gel - 2 Giorni

oppure chiama il numero verde:

Il mondo della ricostruzione unghie si fa arte! Durante il corso apprenderai tecniche di decorazione all’avanguardia con il Sistema Gel It! EzFlow per creare unghie all’altezza della tua creatività.

Corso Passa a… EzFlow Gel it!/EzFlow Sistema Acrilico - 1 Giorno www.ezflowitalia.it

EzFlow Italia

Sei già un professionista delle unghie? Utilizzi già altri marchi di prodotti? Vorresti entrare nel mondo EzFlow? Questo è il corso che fa per te! Durante il corso conoscerai le caratteristiche e le metodiche di lavoro del sistema EzFlow Gel it! o Sistema Acrilico EzFlow.


business

Quando le Clienti ti danno una

Lezione Dove e quando tracciare una linea di confine nelle conversazioni personali con le clienti. d i M e l i s a We l l s

92

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

FOTO: ©THINKSTOCKPHOTO.COM /ISTOCKPHOTO.COM

I

film hollywoodiani spesso presentano i saloni di bellezza come luoghi in cui vengono impartite grandi lezioni di vita. La realtà non è molto diversa, in effetti. È quasi impossibile trascorrere molto tempo faccia a faccia con una persona senza che, alla lunga, nasca qualche tipo di attaccamento. Nailpro ha deciso di esplorare le relazioni tra onicotecniche e clienti, chiedendosi fino a che punto sia opportuno spingersi nel condividere questioni personali, raccontare episodi di vita, chiedere e dare consigli.


business

Qualcosa Di Personale UNA DELLE RAGIONI CHE SPINGE LE CLIENTI A PARLARE DI SÉ È LA NATURALE PROSSIMITÀ FISICA DURANTE IL TRATTAMENTO. La vicinanza prolungata, infatti, facilita la conversazione. D’altro canto, molte persone sentono il bisogno di prevenire un eventuale silenzio imbarazzato e per questo prendono l’iniziativa cercando di fare conversazione. Aggiungete anche il contatto fisico ed è facile capire come le chiacchiere passino facilmente a un livello più profondo. Laura Merzetti, titolare e nailartist dello Scratch My Back Nail Studio di Ajaz, Canada, ci racconta che nel suo studio il clima è molto familiare e le clienti tendono a sentirsi come a casa propria. “Il semplice fatto di stare sedute una di fronte all’altra con le mani a contatto basta a connotare l’appuntamento come qualcosa di personale” spiega. Sara Provenzano, Education Director dello Zano Salon and Spa alla periferia di Chicago, è d’accordo con la collega. “Il contatto umano è un catalizzatore di conversazioni a cuore aperto. A volte il trattamento è una delle poche occasioni di contatto amichevole

che alcune persone sperimentano e suscita così un approccio rilassato alla comunicazione (per la cliente).” Questo significa che tocca all’onicotecnica stabilire fino a che livello la conversazione debba spingersi; alcune preferiscono mantenersi sul professionale, altre sono a proprio agio a esplorare gli argomenti più vari. Anche l’ambiente circostante può giocare un ruolo in questo senso. In un salone informale o nei trattamenti a domicilio, dove cliente e tecnica sono le uniche persone nella stanza, è più facile che si sviluppino conversazioni di carattere personale rispetto a un grosso centro dove c’è un forte via vai di clienti e la privacy è limitata. È importante capire come si vuole impostare l’appuntamento, in modo da riuscire, al bisogno, a pilotare la conversazione.

Mantieniti Professionale QUANDO SI TRATTA DI ANDARE SUL PERSONALE CON UNA CLIENTE, È MEGLIO CHE ACCADA “A SENSO UNICO”. Secondo Provenzano, “il discorso dovrebbe essere concentrato al 100% sulla cliente. L’attenzione al cliente è infatti ciò che può distinguerti dagli altri. Mi piace usare il tempo dell’appuntamento per educare le mie clienti a prendersi cura della loro bellezza e a come coltivarla.” Le clienti che decidono di confidarti questioni personali si sentiranno davvero ascoltate solo se tu terrai i tuoi problemi fuori dalla conversazione. Merzetti ricorda che ogni appuntamento è un accordo commerciale. “Ritengo che il rapporto tecnica-cliente debba mantenersi il più professionale possibile. Tutto sommato stai fornendo un servizio in cambio di un pagamento; puoi parlare dei tuoi hobby, libri e film preferiti, ma non inoltrarti in dettagli della tua vita privata.” Anche la riservatezza è un elemento da tenere in considerazione. Il consiglio di Jaime Schrabeck, titolare di Precision Nails a Carmel, California, è di “non confidare niente che non si vorrebbe venisse ripetuto. Le clienti non sono tenute a mantenere i tuoi segreti.” Viene da sé che l’onicotecnica non deve divulgare ciò che le è stato confidato da una cliente. Gli effetti negativi del gossip possono essere drammatici per un salone, a livello economico e personale.

“Il mio

consiglio è di non confidare niente che non si vorrebbe venisse ripetuto. Le clienti non sono tenute a mantenere i tuoi segreti.

NA I L P R O .IT

93


business

Dare Consigli: Sì o No? SE C’È UN POSTO IN CUI SI PUÒ TROVARE LA SOLUZIONE A QUALUNQUE PROBLEMA, QUESTO È IL SALONE. Il crowdsourcing - ovvero il contributo volontario di un gruppo eterogeneo di persone a risolvere un problema - è abbastanza comune nell’ambiente di salone, ma quanto in là può spingersi la tecnica quando si relaziona individualmente con la cliente? Evitare di chiedere consigli alla cliente è una buona regola da seguire, in linea con l’ideale di professionalità di cui stiamo parlando. Questo non vuol dire che non si possano chiedere suggerimenti su un ristorante, ad esempio. “In linea generale, cerco di evitare di chiedere

consigli su questioni private,” spiega Provenzano. “La cosa che ho in comune con le mie ospiti è l’amore per la bellezza, la cucina e il benessere. Ci scambiamo pareri su questi argomenti, è un modo per sfidarsi e crescere.” Come fare, invece, quando i ruoli si invertono ed è la cliente a chiedere consiglio? Secondo Provenzano il segreto è guidarla. “Io vedo il rapporto con le clienti come un’opportunità di essere buone ascoltatrici e, al massimo, di fare qualche domanda provocatoria per aiutarle a maturare da sole la risposta. Credo che la maggior parte delle persone sappia cosa fare in una data situazione. A volte si ha solo bisogno che qualcuno esprima i nostri pensieri ad alta voce.” Quando il trattamento ha luogo in spazi appartati c’è maggiore facilità a dare consigli quando richiesti. Dice Merzetti, “quando fornisci un servizio così personale su base regolare, e quando si condividono

dettagli anche personali della propria vita, il passo successivo è logicamente quello di chiedere consiglio. Io vengo interpellata abbastanza spesso da clienti che magari non hanno nessuno a cui rivolgersi. Con me non si sentono mai giudicate.” Elargire consigli di tipo professionale su qualcosa che è al di fuori delle nostre competenze specifiche, invece, è una pessima idea, perché può renderci responsabili delle decisioni prese dalle clienti. Schrabeck conferma: “Io offro la mia opinione solo se opportuno; in caso contrario, sono ben contenta di indirizzare le mie clienti verso altri professionisti, compatibilmente con la loro situazione medica, legale, finanziaria e psicologica.” L’onicotecnica che ricorre alla sua vasta rete di conoscenze per dare un consiglio o un aiuto professionale è molto apprezzata dalla clientela.

Impara Da Loro

Ecco un paio di lezioni importanti che possono tornarvi utili all’occorrenza:

Avevo una nuova cliente e stavo facendo conversazione generica, “Hai figli?”, “C’era niente di interessante in tv ieri sera?”, quando ho iniziato a raccontarle di come fossi riuscita a salvare un mio amico da una “panterona” di una certa età che lo corteggiava. Per rendere l’idea, ho iniziato a descrivere questa donna con dovizia di particolari. La mia cliente, dopo aver ascoltato in silenzio, ha esclamato: “Ma questa è mia sorella Lynne!” Non c’è bisogno di dire quanto fossi mortificata, ma questo episodio mi ha insegnato due cose: 1. Non parlare mai di NESSUNO. Non puoi sapere chi conosce chi. 2. Mai giudicare un libro dalla copertina.

Fortunatamente non ho perso la cliente, e ora io e Lynne siamo ottime amiche! La mia cliente è stata molto comprensiva. Non sono sicura che al suo posto lo sarei stata anch’io. – Sammi Sparkles, CND Master Artist e Session Stylist freelance, Canadaw

94

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


business

C’è una persona che mi ha insegnato che al mondo esistono clienti realmente fedeli e leali, al punto da diventare vere amiche. Lei era lì quando ho deciso di lasciare il lavoro di salone per insegnare e quando ho dovuto affrontare difficoltà personali. Ormai sono più di sei anni che continua a motivarmi ogni volta che ho la tentazione di lasciar perdere. Nel tempo è diventata più di una cliente: è una sorella, un’amica e una confidente. Mi stimola a sperimentare cose nuove, cerca su internet e sulle riviste gli ultimi trend in fatto di decorazione unghie e se mi perdo qualcosa, me li manda via e-mail. Mi tiene con i piedi per terra e grazie a lei sono contenta di essere rimasta in questo settore professionale. Tenetevi strette le vostre clienti, e ancora più strette le clienti-amiche: ce n’è una su un milione! – Kamisha Winfield, proprietaria del Polished Stone Mobile Spa ad Augusta, Georgia

“L’onicotecnica che

ricorre alla sua vasta rete di conoscenze per dare un consiglio o un aiuto professionale è molto apprezzata dalla clientela.

Lezioni Di Vita CIÒ CHE PUOI IMPARARE DA UN SINGOLO APPUNTAMENTO O DA UNA RELAZIONE DURATURA CON UNA CLIENTE PUÒ ESSERE QUALCOSA DI UNICO E PROFONDO. a Sara Provenzano condivide con noi la sua lezione preferita. “Onestamente, quanto è meraviglioso essere donna oggi? Le mie clienti sono donne in carriera o mamme amorevoli, a volte entrambe. Le conversazioni quotidiane con loro sono un modo per imparare a essere una persona più appagata e sicura. Apprezzo molto questo delle mie clienti: mi danno importanti lezioni di vita senza neanche rendersene conto!” a Laura Merzetti ringrazia le sua clienti per averle permesso di raggiungere un importante traguardo caratteriale. “Sono diventata molto più tollerante verso le persone. Sedersi di fronte a donne con svariate personalità nel corso degli anni ti fa capire che siamo tutti diversi, e questo è un bene.” Le clienti sono state per lei anche una fonte d’ispirazione. “Vedere alcune di loro passare dallo stare stese sul divano a correre una maratona o fare sport estremi mi ha aiutata a focalizzarmi con più convinzione sui miei obiettivi.” a Amy Payne, lettrice di Nailpro e studentessa di estetica, ha ricevuto alcuni suggerimenti preziosi da una cliente. Questa signora le ha raccontato di come sua figlia avesse messo il fidanzato al centro del suo universo. La cliente ha consigliato a Amy di sperimentare la vita e trovare se stessa. “La situazione di sua figlia mi ha fatto capire che lasciare il mio fidanzato e continuare a concentrarmi sugli studi era la cosa giusta da fare. Ora frequento una scuola per diventare onicotecnica e non potrei essere più felice. Ho trovato il mio vero amore - le unghie!” a Ciò di cui Jaime Schrabeck ha fatto tesoro è il senso di apprezzamento. “Interagire con la clientela mi ha insegnato a non dare mai nulla per scontato, soprattutto me stessa.” a Conclude Provenzano, “in fondo siamo tutti uguali. Ognuno di noi desidera essere amato; semplicemente, lo dimostriamo in modi diversi. Questo principio mi aiuta a identificarmi in tutti i tipi di persone, rendendo la mia vita ricca di fantastici amici, famigliari, colleghi e clienti.

NA I L P R O .IT

95


style

NailArt Gallery

La forza della PASSIONE Tatiana Litvinov è la prova vivente che passione e determinazione possono portare a grandiosi risultati.

L

a passione di Tatiana Litvinov per il mondo delle unghie comincia otto anni fa, mentre sta frequentando la Facoltà di Economia. Messi da parte, con qualche sacrificio, i soldi per il primo corso di formazione e per il primo kit di prodotti, quello che era un semplice interesse si è presto trasformato in una professione vera e propria. Tatiana frequenta diversi corsi e nel 2009 vince la sua prima competizione in Moldavia, dal titolo “Fantasia d’Inverno”. È l’inizio di una lunga serie di vittorie: nel 2010 si aggiudica il primo posto al Campionato Nazionale in Moldavia, diventando campionessa nazionale. Grazie a questo risultato accede di diritto ai Campionati Mondiali di Dusseldorf, in Germania, ai quali partecipa con un po’ di emozione, piazzandosi al 5° posto. Il percorso di Tatiana prosegue negli Stati Uniti, dove si reca per uno stage di un anno. Tornata in Moldavia, fonda la Nail Academy che porta il suo nome e che, ad oggi, ha già formato molti professionisti di successo. Nel 2013 decide di partecipare alla Nailpro Cup a Las Vegas, competizione mondiale tra le più importanti, aggiudicandosi il 1° posto nella categoria Extreme Stiletto e il 2° posto nella categoria Gel US Invitational. Attualmente Tatiana è Master Educator di livello internazionale.

96

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


style

1

2

3

1. Questo set in acrilico mette in risalto la tecnica “ricamo” Embroidered Nails con tanti piccoli fiorellini colorati che sembrano ricamati sulle unghie. Una nailart ideale da abbinare ad abiti e accessori ricamati. 2. Il tema di questa creazione è il fuoco della passione, per me rappresentato molto bene dai colori nero e bordeaux. Ho usato una tecnica speciale per creare l’effetto delle fiamme sigillandolo con un nail foil dorato visibile solo da certe angolazioni. La forma pipe e i colori rendono questo design adatto sia a una serata speciale che alla vita di tutti i giorni. 3. Il pizzo nero mi ha dato l’ispirazione per questo lavoro. Anche qui ho sfruttato la mia personalissima tecnica Embroidered Nails per creare un effetto ricamo. Il design stupisce per la sua semplicità e per i suoi colori, oltre che per la forma. L’anello abbinato alla nailart è stato realizzato da me. NA I L P RO .IT

97


style

4

6

98

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

5 4. Questa nailart dimostra che le unghie non sono solo dei semplici accessori, ma dei veri e propri gioielli. Il design dorato è arricchito da fiori 3D con petali ricoperti di pietre Swarovski. 5. Lo stiletto è una delle forme che prediligo. Questo set è stato realizzato in acrilico, con pietre preziose e dettagli dorati a creare un vero e proprio effetto gioiello su una base verde. 6. L’idea da cui sono partita è quella delle gocce di rugiada che si trovano sui fiori al mattino. La base è in gel, mentre le roselline sono state realizzate in acrilico con tecnica 3D. 7. Con questa nailart ho vinto la Nailpro Cup di Las Vegas, che aveva come tema le sfumature del colore viola. Nella lavorazione mi sono concentrata in particolare sulle ombre, cercando di mescolare armoniosamente le diverse tonalità di colore. 8. Il tema di questa nailart è la bellezza dell’inverno. Ho usato gel effetto vetro e gel bianco per creare la neve e ho scolpito delle rose con delle foglie stilizzate a effetto ricamo, realizzate con la mia tecnica Embroidered Nails. Per un tocco aggiuntivo ho realizzato anche l’anello in acrilico a forma di rosa. 9. Per questa nailart ho scelto colori classici come il bianco, il rosso e il nero. Ho decorato le unghie con dei fiori stilizzati, usando i colori acrilici per conferire più dinamicità al design.


style

7

8

9

NA I L P R O .IT

99


style

Fashion & NailArt

GAME On S

100

BEAUTY FORUM NAIL PRO 1/2014

FOTO MODA: ANDREEA ANGELESCU; FOTO NAILART: ARMANDO SANCHEZ

Peter Pilotto

Lacoste

pesso gli stilisti si fanno ispirare dalle proprie fantasie sportive, o raccolgono spunti da chi corre, salta, si immerge negli oceani o scala le montagne. Anche se molti designer di moda non si definiscono fanatici dello sport, questi outfit raccontano una storia diversa. A testimoniarlo, le strisce verticali (complete di zip!) degli ampi pantaloni proposti da Jean-Pierre Braganza, o gli abiti Lacoste che, per accostamento di forme e colori, ricordano tanto le tute da sci. Anche le attrezzature sportive sembrano fare capolino sulle passerelle, o almeno così ci sembra: da Peter Pilotto, il vistoso puntocroce degli abiti in foto ricorda tanto le cuciture di un pallone da rugby o dei guantoni da boxe. Portare un tocco di sport sulle unghie non è difficile, basta puntare sui blocchi di colore. Per vincere la partita scegliete tonalità brillanti e accostatele con il bianco o il nero!


style

Jean-Pierre Braganza

Peter Pilotto

Michael Kors

NailArt: Rose Velez-Miggins non solo realizza i nail look per la New York Fashion Week, ma è anche ambasciatrice di Gel II e La Palm, oltre a essere titolare di doorBella Creative Concierge Service.

NA I L P R O .IT

101


style

Fashion & NailArt

PUNK Style R

102

BEAUTY FORUM NAI L PRO 1/2014

FOTO MODA: ANDREEA ANGELESCU; FOTO NAILART: ARMANDO SANCHEZ

Versace

Akris

Saint Laurent

ispolverate borchie, spille da balia e accessori tartan: il punk non è morto, anzi è vivissimo, soprattutto sulle passerelle. Il look anti-sistema impazza: si va da abiti e giacche ricoperte da pietre cangianti (Akris e Diesel), a un abbigliamento finto trasandato dal sapore grunge (Saint-Laurent e Junya Watanabe) allo stile street-punk chic (Versace). Se amate un look sovversivo, sfoggiatelo anche sulle unghie. Ribellatevi alle regole con aggressivi spuntoni o regalate alle unghie un effetto “flanella”, disegnando un tratteggio che ricordi il lavoro a maglia. In ogni caso, le vostre unghie saranno così punk da scatenare una sommossa!


style

Diesel

Roberto Cavalli

Junya Watanabe

NailArt: Conosciuta per il suo stile innovativo e per le sue nailart ricche di dettagli, Ran Kowatari è direttore artistico del RAN Design Studio nel centro di New York.

NA I L P R O .IT

103


business

SOTTO CONTROLLO

104

BEAUTY FORUM NAIL PRO 1/2014

A

l giorno d’oggi a chi si rivolgono i consumatori quando cercano un salone di bellezza? A Internet, risposta esatta. Vuoi che trovino subito il tuo sito ma, sfortunatamente, potrebbero trovare anche molto altro. I commenti negativi sui social network possono minare i tuoi affari. Come titolare di un centro, cosa puoi fare quando incontri una critica online? Leggi i consigli dei professionisti su modi intelligenti per affrontare gli scenari più catastrofici. d i Ay re n J a c ks o n - C a n n a d y

FOTO: ©THINKSTOCKPHOTO.COM / ISTOCKPHOTO.COM

U n ’ ex d i p e n d e n t e d e l t u o s a lo n e s i s fo g a s u u n p o p o l a re fo r u m di discussione. Una cliente pubblica u n a fo t o d i u n a m a n i c u re n o n p ro p r i o p e r fe t t a e s e g u i t a n e l t u o ce n t ro . I m p a ra a d a f f ro n t a re q u e st i s p i a cevo l i c y b e r- i m p rev i st i che possono co m p ro m e t t e re i t u o i a f fa r i .


business

Cyber Scenario #1 UNA EX DIPENDENTE SCONTENTA RIEMPIE LA PAGINA FACEBOOK DEL TUO SALONE CON COMMENTI MALEDUCATI.

Salvataggio

Cerca di evitare a tutti i costi un botta e risposta pubblico con l’ex dipendente indispettita. Se sei amministratore di una pagina Facebook hai la possibilità di nascondere, cancellare o segnalare i commenti inappropriati. “Se un’ex dipendente insiste a pubblicare commenti di questo tipo, il mio suggerimento è di bloccare questa persona” dice Brad Jamieson, Social Media Manager del 30 Miles North di Santa Monica, California. “Questo ti permetterà di concentrarti sull’interazione con fan e clienti, che è decisamente più importante.” Cerca poi di fare il possibile per risolvere la situazione con la tua vecchia dipendente. Il fatto di essere stata bloccata sulla tua pagina non significa che smetterà di fare commenti negativi sul tuo centro su altre piattaforme social. Prevenzione “Designa un Social Media Manager che sappia il fatto suo,” dice Rod Hughs, vicepresidente di Kimball Communications a College Hill, Pennsylvania. Può essere qualcuno interno al salone, addestrato da te, o un professionista esterno. Loro saranno in grado di monitorare i commenti negativi e portarli alla tua attenzione prima che possano intaccare i tuoi affari.

“Se un’ex dipendente insiste a

pubblicare commenti inappropriati, il mio suggerimento è di bloccare questa persona. Questo ti permetterà di concentrarti sull’interazione con fan e clienti, che è decisamente più importante.

Cyber Scenario #2 AHIA! UNA FOTO POCO LUSINGHIERA DEL TUO SALONE O DI UN SERVIZIO FATTO DA TE COMPARE SU UN SITO DI CONDIVISIONE IMMAGINI COME INSTAGRAM.

Salvataggio Cogli l’opportunità per analizzare con occhio critico la foto. Raffigura un’area disordinata del salone? Una manicure grossolana? “Fai sapere a chi ha scattato la foto che il problema è stato annotato e che saranno prese opportune misure in merito - e poi fallo” dice Lauren Davis, proprietaria dell’agenzia di comunicazione e marketing Lauren Davis Creative a Rockford, Illinois. Mettersi sulla difensiva o arrabbiarsi può solo peggiorare la situazione. “Ricorda che il modo in cui rispondi dice molto di te e della tua attività, non solo ai clienti abituali ma anche ai potenziali clienti futuri”, precisa Leslie Hobbs, direttrice di Reputation.com. Pubblica una nuova foto della stessa area o del servizio sulla pagina Instagram della tua attività, dicendo che “sono state rilevate delle mancanze, e poiché vogliano sempre migliorarci per le nostre fantastiche clienti, stiamo provvedendo a sistemare il problema e a far sì che non si verifichi mai più.” Prevenzione Uno dei tuoi obiettivi principali dev’essere postare contenuti che le persone vogliano condividere. Gli utenti dei social amano condividere le foto e tu puoi trarne vantaggio, visto che il tuo lavoro consiste nel creare ogni giorno materiale visivo nuovo e bello che puoi usare in tanti scatti diversi. “Anche se sono solo semplici foto su Instagram, mettono l’accento sulle tue capacità e sul tuo modo di lavorare” dice Sam Dependahl della Jarvis Communications di Culver City, California. NA I L P R O .IT

105


business

Cyber Scenario #3 NOTI UN POST NEGATIVO SUL TUO SALONE SU UN FORUM DI DISCUSSIONE.

Salvataggio

Potresti essere tentata di fingerti una cliente del tuo salone che interviene in sua difesa: non farlo. Altri utenti del forum potrebbero riconoscerti o comunque collegare il commento a qualcuno che lavora nel salone. “Rispondi ai post negativi senza stare sulla difensiva e senza attaccare, ma sempre con tono positivo” consiglia Davis. “Mostra empatia e gentilezza nei confronti di chi ha cominciato la discussione, sfrutta il post come un modo per dimostrare alle potenziali clienti che sei una persona che prende le cose sul serio.” Offri all’autrice delle critiche la possibilità di continuare il confronto offline, fissando un appuntamento telefonico. In sintesi: “trova il modo di trasformare il negativo in positivo” dice Davis. Prevenzione I forum sono indicizzati da Google, il che significa che qualunque commento negativo può essere collegato al nome del tuo salone praticamente per sempre. Quando le persone cercano la tua attività su Internet, l’ultima cosa che vuoi è che trovino discussioni e polemiche. Ringrazia chi pubblica recensioni positive e offri incentivi per tornare. Quando affronti una recensione negativa, chiedi scusa per l’esperienza non all’altezza delle aspettative e vedi se puoi contattare la persona offline per risolvere il problema.

“Rispondi ai post negativi senza stare sulla

difensiva e senza attaccare, ma sempre con tono positivo. Mostra empatia e gentilezza nei confronti di chi ha cominciato la discussione, sfrutta il post per dimostrare che sei una persona che prende le cose sul serio.

Cyber Scenario #4 UNA CLIENTE CON MOLTI FOLLOWER PUBBLICA SU TWITTER QUALCOSA DI TERRIBILE SUL TUO SALONE.

Salvataggio

Chi l’avrebbe mai detto che 140 caratteri potessero generare così tanta ansia? Eppure è così. Con Twitter è importante reagire velocemente. La negatività su Twitter può andare facilmente fuori controllo perché gli utenti possono “retweettare” qualunque cosa in un batter d’occhio, senza pensarci troppo su. “Individua la fonte del problema e offri di risolvere la questione via mail o telefonicamente” suggerisce Davis. Se l’utente usa nel suo post degli hashtag come #NonAndateci o #PeggioreManicureDiSempre, evita di rispondere usando gli stessi hashtag - rischieresti solo di peggiorare la situazione. “Non usare abbreviazioni, non scrivere in stampatello maiuscolo (sul web equivale a gridare), non usare punti esclamativi - anche se dall’altro capo del computer stai effettivamente urlando” aggiunge Davis. “Cerca di mantenere la calma mentre rispondi e non abbassarti al livello dell’interlocutore.” Quando ti sembra sia stato detto tutto e l’emergenza sembra rientrata, manda un messaggio privato all’autore del tweet e chiedigli gentilmente di rimuoverlo.” Prevenzione I commenti negativi possono essere un regalo prezioso per la tua attività. Si tratta di critiche che le clienti magari non osano dirti a voce e che possono mettere in evidenza problemi relativi al salone, ai servizi offerti o ai prodotti che tu non avevi mai notato. Cerca di mantenere il dialogo aperto. “Sii autentica nei tuoi post, mantieni un collegamento realistico tra la tua presenza online e quella in carne ed ossa dentro il salone” dice Hughs. “Coinvolgi le tue clienti che sono attive sui social media: rappresentano un patrimonio inestimabile.”

106

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


Logo

numero verde 800 676 330 www.ezflowitalia.it

assolutamente

STUPENDO

Scopri la bellezza assoluta di TruGel Gel Polish puro al 100%. Crea design brillanti con i 96 colori dalla lucentezza sbalorditiva e dalla durata eccezionale, che catalizzano in lampada LED e UV. TruGel si rimuove in modo semplice senza danneggiare l’unghia naturale.

CMYK / .eps

Fai brillare il tuo talento con TruGel. info@ezflowitalia.it · w w w.ezflowitalia.it Ez Flow Italia

Facebook “f ” Logo

CMYK / .eps

EzFlow I talia


business

PRODOTTI COSMETICI:

NUOVE REGOLE, PIÙ TUTELE

FOTO: ©THINKSTOCKPHOTO.COM / ISTOCKPHOTO.COM

I l n u ovo Re g o l a m e n t o s u i p ro d o t t i co s m e t i c i è e n t ra t o i n v i g o re l’ 1 1 l u g l i o 2 0 1 3 . S co p r i a m o i n s i e m e d i co s a s i t ra t t a .

108

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


business

D

all’11 luglio 2013 è entrato ufficialmente in vigore in Italia il Regolamento n. 1223/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio, che prevede NUOVE DISPOSIZIONI SUI PRODOTTI COSMETICI IMMESSI IN COMMERCIO, COMPRESI QUELLI USATI NEL SETTORE DELLA RICOSTRUZIONE E DECORAZIONE UNGHIE. Fino all’11 luglio, i prodotti utilizzati nel settore nail non erano mai stati ufficialmente considerati cosmetici: il Regolamento sancisce per la prima volta questa appartenenza. Obiettivo del nuovo apparato normativo è garantire una maggiore tutela della salute dei consumatori, vigilando attentamente sulla composizione e l’etichettatura dei prodotti e vietando, tra le altre cose, anche gli esperimenti sugli animali. Cosa significa, nella pratica, l’applicazione di questo Regolamento? Significa che DA ORA IN POI TUTTI I PRODOTTI COSMETICI DEVONO ESSERE FABBRICATI NEL RISPETTO DELLE COSIDDETTE NORME DI BUONA FABBRICAZIONE (o GMP, Good Manufacturing Practices), regole che descrivono i metodi, le attrezzature, i mezzi e la gestione delle produzioni per assicurare standard di qualità appropriati. Sviluppate inizialmente per i prodotti farmaceutici, le GMP sono poi state estese anche ai cosmetici. Documentare e registrare ogni passaggio del processo di produzione, formare adeguatamente il personale, occuparsi attivamente di pulizia e sanitizzazione sono solo alcuni esempi di questo insieme di norme, raccolte all’interno della norma UNI EN ISO 22716. Per verificare il rispetto di queste norme, dall’11 luglio scorso tutte le aziende che producono cosmetici e i distributori di prodotti importati dall’estero sono formalmente obbligati a REGISTRARE OGNI NUOVO PRODOTTO SU UN PORTALE ONLINE CHIAMATO CPNP (Cosmetic Products Notification Portal). La registrazione riguarda tutti i dati del prodotto: il nome, le

sostanze contenute, la categoria del prodotto cosmetico (es. “prodotti per la pelle”), la forma fisica del prodotto (es. “crema” oppure “spray”) e altre informazioni dettagliate. In fase di registrazione viene designata anche una “Persona responsabile”, di cui vanno segnalati nome e indirizzo, e una “Persona di contatto”, ovvero il referente dell’azienda/distributore da reperire in caso di necessità. Il Regolamento fornisce anche importanti direttive sull’informazione al consumatore, in particolare per quanto riguarda l’etichettatura. I recipienti o l’imballaggio devono infatti riportare, in caratteri indelebili e facilmente leggibili, indicazioni sull’origine del prodotto, il contenuto, la scadenza, le precauzioni per l’uso, l’elenco degli ingredienti, il numero di lotto di fabbricazione, il nome e l’indirizzo della persona responsabile del prodotto. Come già accennato, infine, il Regolamento vieta la sperimentazione dei prodotti sugli animali all’interno dell’Unione Europea, sia per i prodotti finiti, sia per gli ingredienti o le combinazioni di ingredienti. Ulteriori informazioni sul sito del Ministero della Salute: www.salute.gov.it

COSA SUCCEDE AI PRODOTTI FABBRICATI E MESSI IN COMMERCIO PRIMA DELL’11 LUGLIO 2013, DATA DI ENTRATA IN VIGORE DEL REGOLAMENTO? I prodotti in questione rimarranno in commercio fino a esaurimento scorte. L’obbligatorietà delle Norme di Buona Fabbricazione, infatti, si applica solo ai cosmetici prodotti a partire da quella data.

NA I L P R O .IT

109


eventi

7° Campionato Italiano di

NAIL DESIGN M

110

ila

01 no • 27.10.2

3

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

FOTO: ANDREA MAZZON

R

ecord di partecipanti per il 7° Campionato Italiano di Nail Design che ha avuto luogo domenica 27 ottobre 2013 a Milano, nell’ambito della manifestazione Esthetiworld. Le concorrenti si sono sfidate, come da tradizione, nelle due categorie tip/ricopertura e ricostruzione/scultura, realizzando la french su una mano della propria modella e smaltando di rosso le unghie dell’altra mano. Attenta e severa la valutazione dei quattro giudici di gara, ovvero Kateryna Bandrovska, Claudio Capparuccia, Ekaterina Miheeva e Viktoriya Myakota, vincitrice, quest’ultima, del NailArt Trophy 2012. Il livello tecnico delle concorrenti, confermano i giurati, continua a migliorare di anno in anno, facendoci ben sperare per le finali di Monaco di Baviera del prossimo anno a cui le prime classificate accederanno di diritto.


eventi

Vincitrici Nail Design

2ª classificata: Sara Colleoni

RICOSTRUZIONE/SCULTURA

1ª classificata: Isabella Crudele

3ª classificata: Alessandra Leone NA I L P R O .IT

111


eventi

Vincitrici Nail Design

2ª classificata: Fabiana Piras 112

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

TIP/RICOPERTURA

1ª classificata: Noemi Olah

3ª classificata: Ildiko Marczinek


eventi

Claudia Valli, presentatrice dell’evento e giudice d’arena

Claudia Valli con la giuria tecnica: da sinistra Claudio Capparuccia, Kateryna Bandrovska, Ekaterina Miheeva e Viktoriya Myakota.

NA I L P R O .IT

113


eventi

5th Italian NAILART TROPHY M

114

ila

01 no • 27.10.2

3

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

FOTO: ANDREA MAZZON

5

G

rande successo di pubblico per la quinta edizione dell’Italian NailArt Trophy, svoltosi il 27 ottobre in parallelo al Campionato di Nail Design, nel corso della manifestazione Esthetiworld. I flash di fotografi e visitatori si sono tutti concentrati sulle modelle e sul loro look ispirato al tema prescelto per questa edizione, “Le dive nel cinema e nella musica”. A valutare i lavori, la stessa giuria tecnica del Campionato di Nail Design. Il giudizio finale, come ogni anno, è stato formulato sulla base della creatività e della complessità delle nailart, ma considerando anche il quadro d’insieme, ovvero lo styling completo della modella: costume, accessori, acconciatura e make-up. Anche per la prima classificata del NailArt Trophy si aprono le porte delle finali europee di Monaco di Baviera del 2014.


eventi

2ª classificata: Rosaivana Gentile

1ª classificata: Olga Moldovan

3ª classificata: Federica Lovascio NA I L P RO .IT

115


eventi

116

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014


8

I PRIMI CAMPIONATI NAIL IN ITALIA TORNERANNO IN AUTUNNO.

8째 Campionato Italiano di Nail Design 6 th Italian NailArt Trophy

6

COMING SOON...


eventi

PERCHÉ Competere?

118

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

Esplora i retroscena delle competizioni nail, preparati a gareggiare e motivati al successo

FOTO: ARMANDO SANCHEZ

T

utti amano le star. Competere per diventare la migliore in qualcosa - che sia correre, danzare o decorare le unghie - affina le tue competenze e accresce l’autostima. Può anche dare impulso agli affari, aiutare la tua carriera e fa bene, in generale, a tutta l’industria nail. Che tu sia una novellina del mestiere o un’affermata titolare di salone, ogni momento è propizio per entrare nel fantastico mondo delle competizioni. Troverai un ampio ventaglio di eventi a cui partecipare, dedicati sia alla precisione tecnica sia al lato artistico della ricostruzione unghie. L’aspetto più rilevante è che, anche se ci sono primi e ultimi classificati, alla fine vincono tutti! Gareggiare ti fornisce infatti strumenti utili a comprendere il funzionamento di una competizione nail, ad affrontarla con lo spirito giusto e a imparare a lavorare sotto pressione, dandoti inoltre l’opportunità di interagire e confrontarti con il meglio del meglio dell’industria nail.

di Carla Collier


eventi

PERCHÉ COMPETERE? PARTECIPARE A UNA COMPETIZIONE TI COSTRINGE A CONCENTRARTI SU OGNI SINGOLO ASPETTO DEL CREARE UNGHIE FORTI E BELLE. Compiacere le tue clienti è una cosa, metterti alla prova contro onicotecniche potenzialmente bravissime è un’altra. Secondo la direttrice delle competizioni di Nailpro America, Jewell Cunningham, “gareggiare è uno dei modi più efficaci di affinare le tue capacità. In una competizione l’uso dei prodotti è spinto al limite e ti costringe a pensare fuori dagli schemi (e dal salone).” Una veterana delle competizioni e Nubar Educator come Shannon Nakamura, dell’808 Nail Designs a Kailua Kona, Hawaii, sostiene che gareggiare l’abbia aiutata a creare “un’unghia dall’aspetto più naturale, con una perfetta curva a C che la maggior parte delle unghie fatte in salone non hanno. È evidente soprattutto nelle unghie corte. Noto spesso che quelle che si vedono in giro tendono a essere più piatte.” La migliorata qualità delle tue lavorazioni, la pubblicità e il passaparola che derivano dal vincere un trofeo possono far schizzare alle stelle la tua attività! La giovane Yire Castillo, KUPA Educator e onicotecnica di Anaheim, California, ci spiega che “portare a casa alcuni trofei di competizioni NailArt 3D ha decisamente valorizzato il mio ruolo di Educator. Le altre tecniche hanno cominciato a vedermi come un punto di riferimento e a darmi fiducia, chiedendomi suggerimenti e trucchi del mestiere per poter partecipare un giorno anche loro a gare e tornei.” Non essere timida, cerca di interagire e di legare con gli altri, sia in veste di partecipante che in veste di spettatrice. Solo in questo modo potrai trovare qualcuno disposto a farti da mentore e a guidarti nel mondo delle competizioni. Molti competitori esperti sono più che felici di aiutare le nuove leve a farsi strada. Dice Cunningham, “se hai abbastanza talento da vincere un trofeo, guadagni consensi e diventi una figura a cui la generazione successiva guarderà per ispirarsi. È naturale che tu diventi un mentore per loro.” Fare rete, inoltre, è un ottimo modo per tenersi aggiornate sui migliori corsi per onicotecniche disponibili. I corsi sono lo strumento migliore e più veloce per accrescere le tue competenze e mettere alla prova il tuo talento. Tentativi ed errori sono sicuramente ottimi maestri, ma sono maestri lenti. Perché non trarre vantaggio da tecniche che qualcun altro ha già provveduto a inventare?

Partecipare a una competizione ti costringe a concentrarti su ogni singolo aspetto della lavorazione. Compiacere le tue clienti è una cosa, metterti alla prova contro onicotecniche potenzialmente bravissime è un’altra.

PRIMI PASSI

BENCHÉ L’ARENA DI GARA SIA UN PALCOSCENICO UNICO PER FARE ESPERIENZA E PERFEZIONARE LE PROPRIE ABILITÀ, LE CHIAVI PER AFFRONTARE AL MEGLIO QUALSIASI COMPETIZIONE SONO LA PREPARAZIONE E LA PRATICA. Il primo passo è scegliere la categoria per cui competere. Molte novelline cominciano da tornei in cui possono mettere in pratica il tipo di lavorazione che eseguono quotidianamente nel loro salone, specie se non sono molto forti sulla parte artistica. Per chi invece si sente abile nella decorazione artistica, la competizione giusta è ad esempio quella di tecnica 3D o, in generale, di NailArt. La cosa migliore da fare è cominciare con il proprio cavallo di battaglia, che sia la precisione tecnica o la creatività artistica. Inizia a farti le ossa, se possibile, con le competizioni organizzate vicino a casa. Quando hai scelto una competizione, inizia a leggere e memorizzare il regolamento e i criteri di valutazione: ti aiuterà a capire cosa puoi e non puoi fare. Se, ad esempio, il regolamento stabilisce che “lo smalto deve essere applicato su tutta la superficie dell’unghia, compresa la zona attigua alle

cuticole e i bordi e l’applicazione deve essere liscia, uniforme e pulita”, fare pratica tenendo a mente questi criteri ti aiuterà a perfezionare la tua tecnica. Molte debuttanti che ottengono punteggi bassi spesso si giustificano dicendo “non

NA I L P RO .IT

119


eventi

GIOCA LE TUE CARTE

HAI PARTECIPATO A DIVERSE COMPETIZIONI LOCALI E SEI ENTRATA NEL GIRO. E ORA? CON TUTTE LE DIVERSE GARE DISPONIBILI SI RISCHIA DI SENTIRSI SOPRAFFATTE DALLE ALTERNATIVE. Nello scegliere competizioni ad alto livello, magari lontano da casa, i soldi e il tempo diventano variabili importanti. Ci sono alcune cose che puoi fare per alleggerire le spese: iscriversi con largo anticipo può, a volte, dare diritto a uno sconto sulla quota di partecipazione; anche prenotare per tempo il trasporto e la sistemazione alberghiera può contribuire a diminuire i costi. Dovrai portare con te la tua modella, anche se questo significherà una spesa in più. Per evitarla, puoi reclutare come modella un’amica che avrebbe comunque partecipato come spettatrice alla fiera o manifestazione che fa da cornice alla gara. Se non hai paura delle occhiaie e di accumulare stanchezza, viaggia di notte per risparmiare. Di solito molti hotel vicini alla sede di gara offrono tariffe speciali per chi partecipa e prenota entro una certa data. Per tagliare i costi legati al cibo, fatti consigliare dal personale dell’hotel locali in cui mangiare a buon prezzo. I taxi, in alcune città, sono molto cari; meglio noleggiare un’auto, magari online. Alcune fortunate partecipanti sono supportate dall’esterno. I titolari di saloni che hanno partecipato e vinto competizioni

120

BEAUTY FORUM NAI L PRO 1/2014

sapevo di doverlo fare!” Per evitare queste delusioni, studia con attenzione il regolamento e i criteri di valutazione. Un altro aspetto delle competizioni è la velocità. Per ottenere un buon piazzamento, devi concludere entro il tempo assegnato - e questa è una delle difficoltà maggiori per le principianti. Se gareggi senza aver fatto pratica e senza aver affinato ogni singolo passaggio della lavorazione, è meglio che non ci provi neanche. Pensa alle ore che i campioni trascorrono esercitandosi prima delle gare. Oltre ad allenarti con le tue clienti, devi dedicarti all’esercizio anche fuori dall’orario di lavoro, quando puoi concentrarti senza distrazioni. Stabilisci una tabella di marcia - tot minuti per preparare le unghie, applicare l’acrilico, dare la forma, limare, mettere lo smalto e via dicendo. Seguire questa tabella ti aiuterà a non sforare con i tempi durante la competizione. Ovunque deciderai di competere, ti servirà una modella. Amiche o famigliari (con belle mani e belle unghie) sono probabilmente la scelta migliore per chi comincia. Scegliere una modella professionista è una strada percorribile, ma ha due svantaggi: la modella potrebbe essere poco collaborativa; se sei fortunata e la modella è volenterosa, rimane il fatto che dovrai comunque pagarla.


eventi

sono abbastanza saggi da capire l’importanza di far gareggiare le proprie tecniche. Le due sorelle proprietarie del ProFiles Salon di Cape Coral, Florida, Ami McClure e Traci Dungan, veterane delle competizioni, incoraggiano tutto il loro staff a competere. Secondo loro l’aspetto più rilevante è il fatto di sradicare le tecniche dal loro habitat naturale, il tavolo di lavoro, facendole debuttare in un palcoscenico nuovo e diverso. “Mettersi in gioco, competere, relazionarsi con gli altri concorrenti le tempra moltissimo,” spiega McClure, che vede la competizione essenzialmente come un modo per perfezionare le proprie capacità. Ogni anno, verso il mese di marzo, il ProFiles Salon di McClure e Dungan istituisce una lotteria di sei settimane per raccogliere i fondi necessari a mandare il proprio team alle competizioni americane di Nailpro. A ogni aspirante concorrente viene chiesto di vendere 200 biglietti della lotteria: l’ammontare della vendita coprirà la quota di partecipazione alla competizione, l’hotel e il trasporto. Ogni anno cinque fortunate clienti vincono un premio a scelta tra un anno di ricostruzione unghie, pedicure, ceretta, taglio capelli o massaggi omaggio. Le clienti comprano i biglietti perché, se vincono, possono risparmiare un bel po’ di soldi, e in più supportano la propria onicotecnica. Prima delle competizioni, le due sorelle titolari del centro tengono lezioni e incontri con le proprie ragazze per svelare loro i trucchi del mestiere e prepararle a ciò che le aspetta. Le partecipanti fanno pratica incontrandosi regolarmente a casa di una e dell’altra e lavorando sulle proprie mani, oltre a esercitarsi individualmente. Si scambiano idee e suggerimenti a vicenda ed è divertente prepararsi tutte insieme. “Le ragazze sono molto competitive tra loro, ma in modo costruttivo. Le aiuta a rimanere con i piedi per terra” sottolinea McClure. “Il modo in cui Jewell Cunningham, direttrice delle competizioni di Nailpro America, ha movimentato le gare aggiungendo nuove categorie - come quella per le unghie più lunghe o quelle “più veloci” - ha reso le concorrenti principianti meno intimidite e più divertite dall’idea di partecipare. È un modo fantastico per costruire lo spirito di squadra all’interno di un salone. Se osservi queste ragazze ti rendi conto di quanto siano vicine una all’altra e di come queste amicizie potrebbero durare per tutta la vita” conclude McClure.

RACCOGLI I FRUTTI

L’INTERA ESPERIENZA, DALL’ENTRARE IN CONTATTO E STRINGERE NUOVE AMICIZIE ALL‘EUFORIA DELLA VITTORIA, CON TUTTO QUELLO CHE C’È IN MEZZO, PUÒ PORTARE NUOVA LINFA VITALE AL TUO LAVORO E ALLA TUA CARRIERA. Tornare a casa con un trofeo è esaltante per tutto il salone e i tuoi successi possono essere usati per indirizzare il tuo business. Le competizioni sono solo una piccola fetta dell’industria nail: meno del 3%. Ma l’energia, la passione e il cameratismo sono contagiosi e i benefici sono impareggiabili. I ricordi rimangono con te per tutta la vita. Non partecipo a competizioni da ormai 15 anni, ma mentirei se dicessi che non mi è rimasto nel sangue - è una sensazione che non ti abbandona mai. Carla Collier, da ventitré anni nel settore, è una veterana dell’industria nail. Lavora al Glamour Salon di Tehachapi, California. È International Educator, giudice di gara, ex titolare di salone, ex concorrente e autrice di alcune copertine di Nailpro.

NA I L P RO .IT

121


eventi

Meeting

VAMP NAILS Grande successo di pubblico per l’evento dello scorso novembre targato Vamp Nails

122

BEAUTY FORUM NAI LPRO 1/2014

H

a avuto luogo a fine novembre, presso il Luxury Boscolo Hotel Esedra di Roma, un meeting gratuito organizzato da Vamp Nails, azienda romana gestita dalle sorelle Sabina La Torre (titolare) ed Eleonora “The Brownie” La Torre (Master/formatrice Vamp Nails), con Susanna La Torre come direttore tecnico. Un evento organizzato per presentare due nuovi importanti progetti che l’azienda realizzerà nel corso del 2014. Il primo è un CORSO DI 200 ORE PER DIVENTARE ONICOTECNICA, RICONOSCIUTO DALLA REGIONE LAZIO E ORGANIZZATO DA VAMP NAILS IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA PROFESSIONALE “LA NUOVA IMMAGINE” DI ALBANO LAZIALE. La seconda novità sono i corsi di extension ciglia “Seductive Look” e make-up “Smoky Eyes”. Protagoniste della giornata sono state le insegnanti Vamp Nails Eleonora “The Brownie” La Torre, Jana Duzanec, Virginie Dolle e Charlotte Rey, che hanno entusiasmato il pubblico con ricostruzioni in gel e acrilico, mettendo in mostra tutta la loro bravura.


eventi

Nel corso dell’evento sono stati presentati i colori invernali di tendenza e le anticipazioni dei prodotti Vamp in uscita nel 2014. Il meeting è stato anche un’occasione, per le circa 300 partecipanti, di fare un po’ di shopping low-cost, usufruendo di sconti del 30%, 40% e 50% su numerosissimi prodotti Vamp Nails e Moyra, marchio ungherese distribuito in Italia dall’azienda delle sorelle La Torre. Durante il meeting sono state inoltre premiate le vincitrici di “Original Summer”, concorso indetto in estate da Vamp Nails. A essere premiate sono state le tip che hanno ottenuto il maggior numero di “mi piace” su Facebook, più la valutazione delle insegnanti per il lavoro più bello e originale. Sul podio, Denise D’Avolio (1ª), Flaviana Soru (2ª) e Laura Tuzi (3ª). Lo staff di Vamp Nails

Sabina La Torre

Denise D’Avolio, 1ª classificata concorso “Original Summer”

Flaviana Soru, 2ª classificata concorso “Original Summer”

Laura Tuzi, 3ª classificata concorso “Original Summer”

“The Brownie” Eleonora La Torre all’opera

NA I L P RO .IT

123


BEAUTY FORUM Nailpro Edizione Italia www.nailpro.it Tribunale di Torino registrazione n° 4 / 08.02.10 Regitrazione ROC: 20462 In collaborazione con Health and Beauty Business Media GmbH, Germania, Creative Age Publications Inc., USA

Editore Loris Sparti loris@zeroventi.com Direttore responsabile Monica Sparti monica@zeroventi.com Redazione Valeria Federighi valeria@zeroventi.com Progetto grafico Samuele Mairo samuele@zeroventi.com Stampa Consorzio Arti Grafiche Europa Via Vaccareccia 57 - 00040 Pomezia (RM) Hanno Collaborato

Edizioni internazionali

Alek, Amy Becker, Julka Bedeschi, Ljuba Bedeschi, Milena Bogasow, Massimiliano Braga, Camille Clark, Carla Collier, Adriana Curcio, Sienree Du, Ilona French, Janine Friedemann, Karie L. Frost, Isabel Gesell, Giovanni Giuliano, Ekaterina Goette, Karen Hodges, Ayren Jackson-Cannady, Ran Kowatari, Uzmee Krakovszki, Caesar Lima, Tatiana Litvinov, Federica Lovascio, Alexandra Lust, Alessandra Marchesi, Lindsey Martins, Andrea Mazzon, Anna Milay, Stephanie Mills, Judd Minter, Olga Moldovan, Tracy Morin, Liliana Moscoso, Sheila Oddino, Raquel Olivo, Ermahn Ospina, Stephanie Pohl, Cory Sorensen, Michelle Tabor-Ramos, Dirk Täuber, Dorit Thies, Claudia Valli, Rose Velez-Miggins, Mara van Steen, Melisa Wells.

Nailpro USA, www.nailpro.com Nailpro Germania, www.nailpro.de Nailpro Austria, www.nailpro.de Nailpro Svizzera, www.nailpro.de Nailpro Ungheria, www.nailpro.hu Nailpro Spagna, www.nailpro.es Nailpro Polonia, www.nailpro.pl

Redazione / Pubblicità Via Valprato 68 10155 Torino Tel. +39 011 5637338 info@zeroventi.com www.zeroventi.com Servizio Abbonamenti Tel. +39 011 5637338 abbonamenti@zeroventi.com www.nailpro.it/abbonamenti

I testi e le fotografie inviati alla redazione non vengono restituiti anche se non pubblicati. La redazione si riserva il diritto di riportare i testi pervenuti anche in maniera parziale. Gli autori sono gli unici responsabili dei testi. La riproduzione intera o parziale di testi o fotografie è vietata senza l’autorizzazione scritta dell’Editore.

Vendita esclusiva per abbonamento. Prezzo abbonamento annuale: Italia Euro 30, estero Euro 60. Prezzo abbonamento annuale per studenti di naildesign ed estetica: Euro 15.

SEGUICI SU

www.facebook.com/nailpro.it twitter.com/NailproItalia

Il prossimo numero di BEAUTY FORUM Nailpro sarà pubblicato a Marzo 2014.


eventi

Agenda

BEAUTY FORUM 20. BEAUTY FORUM SWISS Un’offerta ampia e mirata ti aspetta alla diciannovesima edizione della manifestazione svizzera. Cosmesi: curativa, make-up, attrezzature, cosmesi naturale. Medical Beauty: anti-aging, medicina estetica, chirurgia estetica e plastica. Podologia: cura del piede, attrezzature. Wellness: spa, fitness. Nail: naildesign, cura dell’unghia. Hair: tricologia. Formazione: International Forum of Cosmetics. Data: 01-02 Marzo 2014 20. International Trade Fair & Congress

Luogo: Zurigo www.beauty-forum.ch

01.- 02. March 2014

3. BEAUTY FORUM SPAIN Tutte le ultime novità dal mondo dell’estetica: attrezzature, cosmesi naturale, terme, unghie, make- up. Una fiera dedicata ai professionisti che lavorano nel settore beauty. Tra gli appuntamenti clou, il Congreso de Estética International Forum of Cosmetics (IFC), i Campeonatos de Uñas e il Campeonato de Bodypainting / Maquillaje Facial. Data: 01-02 Marzo 2014 Luogo: Valencia

Valencia 01.- 02. March 2014

www.beautyforum.es

Calendario Fiere 3. BEAUTY FORUM SPAIN

4. BEAUTY FORUM LEIPZIG

29. BEAUTY FORUM MÜNCHEN

Valenza, 01- 02 Marzo 2014

Lipsia, 05-06 Aprile 2014

Monaco, 25-26 Ottobre 2014

20. BEAUTY FORUM SWISS

23. BEAUTY FORUM HUNGARY

13. BEAUTY FORUM Hair & Spa

Zurigo, 01-02 Marzo 2014

Budapest, 12-13 Aprile 2014

Budapest, 08-09 Novembre 2014

17. BEAUTY FORUM POLAND

19. BEAUTY CONGRESS GREECE

14. BEAUTY FORUM CONGRESS GREECE

Varsavia, 09-10 Marzo 2014

Atene, Maggio 2014

Atene, Novembre 2014

22. BEAUTY FORUM SLOVAKIA

5. BEAUTY FORUM & SPA POLAND

17. BEAUTY FORUM MACEDONIA

Trenčin, 20-22 Marzo 2014

Varsavia, 27-28 Settembre 2014

Thessaloniki, Dicembre 2014

i

Agenzia per l’Italia:

Via Valprato 68 10155 Torino T. +39 011 5637338 loris@zeroventi.com

NA I L P RO .IT

125


Aziende

nail guide

ABC Nailstore Italia

Piazza Duca degli Abruzzi, 42 65123 - Pescara - PE Tel. 085 4711873 Fax 085 2934381 info@abc-nailstore.it www.abc-nailstore.it

AmericaNails Academy Via dei Laterensi, 51/A 00174 - ROMA Tel. 06 83084656 Fax 06 83084675 an.academy@hotmail.it

Beauty Service Perugia

Via Mario Angeloni, 51/C 06124 - Perugia - PG Tel. 075 5018676 Fax 075 5004420 info@beautyserviceperugia.it www.beautyserviceperugia.it

Elite Cosmetix Italia Via Redipuglia, 19 05100 - Terni - TR Tel. 0744 086997 info@elitecosmetix.it www.elitecosmetix.it

Estrosa Via della Lontra, 45 47923 - Rimini - RN Tel. 0541 753364 Fax 0541 753365 info@estrosa.it www.estrosa.it

Clarissa Nails srl

Via Szegoe, 9 13100 - Vercelli - VC Tel. 0161 215333 Fax 0161 250523 info@fabyline.it www.fabyline.it

126

gamax Gamax Srl Via d’Aracoeli, 35 00186 – Roma - RM Tel. 0669380479 Fax 0669295181 info@gamax.it www.gamax.it

Via G.B.Vico, 33 81100 - Caserta Tel. 0823 455664 Fax 0823 326754 info@independentnails.com www.independentnails.com

Dea Beauté

Just for Nails

BEAUTY FORUM NAILPRO 1/2014

Ladybird House Srl Via Luigi Gazzotti, 220 41100 - Modena - MO Tel. 059 284163 Fax 059 284166 info@ladybird.it www.ladybird.it

Layla Cosmetics Srl Via dei Pestagalli, 21 20138 - Milano - MI Tel. 02 5062052 Fax 02 5061160 info@laylacosmetics.it www.laylacosmetics.it

Independent Diffusion s.r.l.

Via di Scorticabove, 145 00156 - Roma Tel. 06 41206087 Fax 06 41218392 segreteria@clarissanails.it www.clarissanails.it

Via Tito Serra, 41 71100 - Foggia - FG Tel. 0881 311288 Fax 0881 311288 info@deabeaute.com www.deabeaute.com

Via Martiri di Felisio, 290 48014 - Castel Bolognese - RA Tel. 0546 656886 Fax 0546 652908 info@kylua.it www.kylua.it

Faby Line Srl

Bosj Srl

Via Careno, 3 21040 - Vedano Olona - VA Tel. 0332 402094 Fax 0332 402390 contatti@bosj.it www.bosj.it

Kylua Srl

V.le Ammiraglio del Bono, 47 00122 - Roma - RM Tel. 06 45508363 Fax 06 45508363 info@magicnailsystem.it www.magicnailsystem.it

LCN Italia

Rheingaustraße 19a 65375 Oestrich-Winkel Deutschland Tel. 347 3567964 Fax +49 6723 6020621 rolando.casaroli@wilde-group.com www.lcn-cosmetics.it

Must Cosmetics Diffusion Via Cornaro Piscopia, 3 35010 Cadoneghe - PD Tel. 049 5798215 Fax 049 9338629 info@mustnails.it www.mustnails.it


nail guide

Via G. Di Vittorio, 13 -15 15076 - Ovada - AL Tel. 0143 889662 Fax 0143 889002 info@nailevo.com www.nailevo.com

Nails Corporation Srl

Via di Pietralata, 183 00158 - Roma - RM Tel. 06 8553525 Fax 06 4514166 info@nailscorporation.com www.nailscorporation.com

Nails Elite Italia

Viale Trieste, 66 39100 – Bolzano - BZ Tel. 0471 910877 Fax 0471 910877 info@nailselite.it www.nailselite.it

Sequel Cosmetics

Punto Estetica Sas Via Rossi 3/L 30530 - Rubano - PD Tel. 049 8978374 Fax 049 8973638 pestetica@alice.it www.astranails.it

Queen Nails

Via Dante Alighieri, 205 20049 - Concorezzo - MI Tel. 039 6011334 Fax 039 6011328 info@queennails.it www.queennails.it

di Claudio Capparuccia Via dell’industria, 70/A 62014 - Corridonia - MC Tel. 0733 281953 Fax 0733 281953 info@nailsworld.it www.nailsworld.it

Res. Portici, Milano Due 20090 - Segrate - MI Tel. 02 26419807 Fax 02 36510274 clienti@robynails.it www.robynails.it

NonSoloUnghie.com

Via Michele Novaro, 22R 16143 - Genova - GE Tel. 010 8699998 Fax 010 8699997 info@nonsolounghie.com www.nonsolounghie.com

Pronails

Via Edison, 38 35135 Padova - PD Tel. 049 8721872 info@pronails.it www.pronails.it

Studio Nails & More Via S. Martino1/2 38100 - Trento - TR Tel. 0461 983890 Fax 0461 261129 info@nails-more.com www.nails-more.com

Tenne Italia

V.le Elvezia 33 20900 Monza - MB Tel: 039 2260237 info@tenneitalia.com www.tenneitalia.com

Unguis Arts Italia

RobyNails Srl Nailsworld

Via Monteverdi, 10 47100 - Forlì - FO Tel. 0543 473712 Fax 0543 783012 info@manimanie.it, www.manimanie.it

Aziende

Nailevo Srl

Via Francesco Crispi, 117 98028 - S. Teresa di Riva - ME Tel. 0942 750206 Fax 0942 750206 info@unguisartsitalia.com www.unguisartsitalia.com

Ute Nail Concept V.le A. Beccadelli, 23 47900 - Rimini - RN Tel. 0541 28295 Fax 0541 50104 info@utenails.it www.utenails.it

Very Nails

Rome Nail Academy

Via di Portonaccio, 198 a/b 00159 - ROMA Tel. 06 40810186 Fax 06 43684572 info@nail-roma.com www.nail-roma.com www.nailshopping.it

Via Varese 162 20047 Saronno - VA Tel: 02 36648862 Fax: 02 36648950 info@very-nails.com www.very-nails.com

Wellcos Srl

Viale del Lavoro, 6/8 36043 - Camisano Vicentino - VI Tel. 0444 410456 Fax 0444 411872 info@wellcosbeauty.com www.welcosbeauty.com

NAILPRO.IT

127


Distributori

nail guide

VALLE D’AOSTA GEFCOM SAS di Moccagatta G.& C

Distributore Ladybird House - CND Via Garibaldi, 10 15011 - AQUI TERME - AL Tel. 0144 372002 info@gefcom.it

PROFESSIONAL BEAUTY LINE

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Via Mafferia, snc 13885 - SALUSSOLA - BI Tel. 015 2583015 info@professionalbeautyline.it

PIEMONTE GEFCOM SAS di Moccagatta G.& C

Distributore Ladybird House - CND Via Garibaldi, 10 15011 - AQUI TERME - AL Tel. 0144 372002

info@gefcom.it

PROFESSIONAL BEAUTY LINE

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Mafferia, snc 13885 - SALUSSOLA - BI Tel. 015 2583015 info@professionalbeautyline.it

NEW SUN Srl

Distributore Ez Flow Via Magenta 77/1D 20017 - Rho - MI Tel. 02 9301646 info@newsun.milano.it

LIGURIA MONE’

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Galata 124R 16121 - GENOVA - GE Tel. 010 5536938 squeri@squeri.it

SQUERI

Distributore Ladybird House - CND Via Bertuccioni 25R 16139 - GENOVA - GE Tel. 010 8461429 squeri@squeri.it

LOMBARDIA BEAUTYCHARME Di Leso Loris Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Strada Pedagno, 88/b/d 46044 GOITO - MN Tel. 0376 605357 beautycharme@libero.it CLUB DEL PARRUCCHIERE

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Statale, snc 22010 GERA LARIO - CO Tel. 0344 84649 clubdelparrucchieresrl@tin.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Via Gazzotti, 220

128

BEAUTY FORUM NAILPRO 1/2014

41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@smaltiorly.it

MANIMANIA di Zorzi Manuela

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Piazza Alpini, 2 25039 - TRAVAGLIATO - BS Tel. 030 5233505 manuela@abcdellunghia.it

MASTER NAILS ITALIA di Ornella Armati Distributore Trebosi provincie: BG, BS, MN, VR Via Colombare di Castiglione, 5 25015 - DESENZANO DEL GARDA - BS Tel. 030 8362608 - 348 2820674 info@masternailsitalia.it

NEW SUN SRL

Distributore Ez Flow Via Magenta, 77/1D 20017 - RHO - MI Tel. 02 9301646 info@newsun.milano.it

PAMAG SRL

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Piazza Pontida, 14 24128 - BERGAMO - BG Tel. 035 244637 info@pamag.it

SPS

Distributore Ladybird House - CND ViA Primo Maggio, 28A/38 21040 - UBOLDO - VA Tel. 335 6893457 silenocosmetic@gmail.com

TRENTINO ALTO ADIGE LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@smaltiorly.it

SPS

Distributore Ladybird House - CND Via I Maggio, 28A/38 21040 - UBOLDO - VA Tel. 335 6893457 silenocosmetic@gmail.com

ONGLERIE di Marinella Pacelli

Distributore Ladybird House - CND P.zza dei Caduti, 16 37137 - VERONA - VE Tel. 045 8620248 info@onglerie.it

PAOLO VELO & YOU

DIstributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via A. Volta, 16 36063 - MAROSTICA - VI Tel. 0424 470014 paolovelo.paolo@alice.it

FRIULI – VENEZIA GIULIA LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@smaltiorly.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - CND Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@cndworld.it

EMILIA ROMAGNA APPEL S.N.C. di Rossi Fiorenzo & C.

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Pietrarubbia, 32 G 47900 - RIMINI - RN Tel. 0541 728434 info@appelonline.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@smaltiorly.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - CND Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@cndworld.it

PUNTO 3 SNC di Vennarucci B. & Rossetti D.

VENETO

Distributore Ladybird House - CND Via M.M.Plattis, 2 Int. 2 44100 - FERRARA - FE Tel. 0532 67103 info@puntotrecosmesi.it

LADYBIRD HOUSE

TOSCANA

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@smaltiorly.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - CND Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@cndworld.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@smaltiorly.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - CND Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676


nail guide

BEAUTY GROUP

UMBRIA CAP DIFFUSION S.R.L.

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Gustavo Benucci, 151/D Zona Ind.le Molinaccio 06135 - PONTE SAN GIOVANNI - PG Tel. 075 393856 emanuele.spaccini@capdiffusion.com

FD ESTETICA ABBRONZATURA BENESSERE Distributore Ladybird House - CND Via Tito Oro Nobili, 3 06059 - TODI - PG Tel. 075 8945379 info@fdcosmetici.com

MARCHE IMEC NAILS

Distributore EzFlow Via Curiel, 123 63811 - SANT’ELPIDIO A MARE - FM Tel.0734 872151 info@imecnails.it

MIR. COR. DIFFUSIONE ESTETICA

Distributore Ladybird House - CND Via Curiel, snc 63019 - SANT’ELPIDIO A MARE - FM Tel.0734 872143 mi-cor@alice.it

TAO SYSTEM SNC

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Conventati, 3-11 C. Da Campiglione 63023 - FERMO - AP Tel. 0734 605067 taosystem@tiscali.it

LAZIO ALDEA

Distributore Ladybird House - CND Via Vincenzo Tieri, 136/140 00123 - ROMA Tel. 06 30894310 info@alidea.it

LA BOTTEGA DELLE UNGHIE

Distributore EzFlow Via Romana, 41 Galleria Lumaca 00048 - NETTUNO - RM Tel. 06 9807821 labottega.storeladybird@gmail.com

MG DIFF. COSMETICI

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Piazza delle Crociate, 27 00162 - ROMA Tel. 06 87195666 mg.diffusione@tiscali.it

SARDEGNA ALDEA

Distributore Ladybird House - CND Via Vincenzo Tieri, 136/140 00123 - ROMA Tel. 06 30894310 info@alidea.it

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Via Macchiavelli, 31 09129 - CAGLIARI Tel. & Fax 070 4560053 beautygroupsnc@gmail.com

ABRUZZO BIO STUDIO SRL

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY V.le Benedetto Croce, 234 66100 - CHIETI SCALO - CH Tel. 0871 560167 aleaventa@hotmail.com

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - CND Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@cndworld.it

PUGLIA ESTETICA A.D.F. SRL

Distributore Ladybird House - Ibd- ORLY Via Molfettesi Del Venezuela, 30 70056 - MOLFETTA - BA Tel. 080 3380794 info@adfestetica.it

NEW ESTETIC di Pispico F.

Distributore Ladybird House - CND Via Duca D’Aosta S.N. 73042 - CASARANO - LE Tel. 0833 501490 newestetic@libero.it

STARBENE

Distributore EzFlow Contrada San Lorenzo, snc 72017, Ostuni - BR Tel. 347 2980709 starbene@mail.com

VEMA COSMATICA

Distributore Ladybird House - CND Via P. Telesforo, 73 71122, FOGGIA Tel. 0881 619814 polionemaria@gmail.com

BASILICATA PANDORA Beauty

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Discesa S. Gerardo, 6/22 85100 - POTENZA Tel. 340 7461702 c.viggiano@powernet.it

SPA OLISTICENTER SAS

Distributore Ladybird House - CND Via Montesanto, 99 87100 - COSENZA Tel. 0984 71777 spaolisticenter@gmail.com

CAMPANIA ELGIFE di Michele Carotenuto

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via E. Berlinguer, 22/T

Vuoi inserire la tua azienda in queste pagine? Tel. 0039 011 5637338 - mailto: pubblicita@zeroventi.com

84018 - Scafati - SA Tel. 081 8563316 info@elgife.it

TECOINSTRUMENTS

Distributore Ladybird House - CND Via Tignola, 44 80026 - CASORIA - NA Tel. 081 5404009 estetica@tecoinstruments.com

CALABRIA BEAUTY NAILS

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Via Pepe, 16 89021 - CINQUEFRONDI - RC Tel. 0966 932730 stefaniacannata1970@libero.it

LADYBIRD HOUSE

Distributore Ladybird House - Ibd - ORLY Via Gazzotti, 220 41122 - MODENA - MO Tel. 346 1533676 info@smaltiorly.it

MONDO ESTETICO

Distributore EzFlow Via C. Gabriele 11/21 87100 - COSENZA Tel. 0984 408536 info@mondoestetico.com

Distributori

info@cndworld.it

SPA OLISTICENTER SAS

Distributore Ladybird House - CND Via Montesanto, 99 87100 - COSENZA Tel. 0984 71777 spaolisticenter@gmail.com

SICILIA ELEMENTS di Nando Costa Distributore Ladybird House - CND Via Massimo D’Azeglio, 81 95014 - GIARRE - CT Tel. 095 7791234 costa17@live.it CD COSMETICI

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Via Principe di Palagonia, 112 90145 - PALERMO - PA Tel. 091 7300206 dciambra@libero.it

HESTETA SRL

Distributore Ladybird House - ibd - ORLY Via Cave Villarà, 25 95124 - CATANIA - CT Tel. 095 7316264 hesteta@email.it

MONDO ESTETICO

Distributore EzFlow Via C. Gabriele 11/21 87100 - COSENZA Tel. 0984 408536 info@mondoestetico.com

NAILPRO.IT

129


A

Internazionale Autorevole Professionale La prima rivista dedicata esclusivamente alle NailArtist

ABBONAMENTO ANNUALE

30,00

45,00

(6 numeri)

ABBONAMENTO BIENNALE (12 numeri)

Tel. 011 5637338 abbonamenti@zeroventi.com www.nailpro.it/abbonamenti

D I U A P D I U A P D I U A P D I U A P D I U


AUSTRIA SVIZZERA AUSTRIA SVIZZE

DANIMARCA USA DANIMARCA USA D ITALIA GERMANIA ITALIA GERMANIA UNGHERIA SPAGNA UNGHERIA SPAG AUSTRIA SVIZZERA AUSTRIA SVIZZE POLONIA BRASILE POLONIA BRASILE DANIMARCA USA DANIMARCA USA D ITALIA GERMANIA ITALIA GERMANIA UNGHERIA SPAGNA UNGHERIA SPAG AUSTRIA SVIZZERA AUSTRIA SVIZZE POLONIA BRASILE POLONIA BRASILE DANIMARCA USA DANIMARCA USA D ITALIA GERMANIA ITALIA GERMANIA UNGHERIA SPAGNA UNGHERIA SPAG AUSTRIA SVIZZERA AUSTRIA SVIZZE POLONIA BRASILE POLONIA BRASILE DANIMARCA USA DANIMARCA USA D ITALIA GERMANIA ITALIA GERMANIA UNGHERIA SPAGNA UNGHERIA SPAG SEGUICI SU AUSTRIA SVIZZE AUSTRIA SVIZZERA POLONIA BRASILE POLONIA BRASILE DANIMARCA USA DANIMARCA USA D ITALIA GERMANIA ITALIA GERMANIA UNGHERIA SPAGNA UNGHERIA SPAG


APRILE 2014

02 - 05 COSMOPACK 04 - 07 COSMOPROF

B O L O G N A QUARTIERE

FIERISTICO

w w w. c o s m o p r o f . c o m

UN NUOVO MONDO PER LA BELLEZZA B O LO GN A

LA S VE G A S

H ONG K ONG

Organizzato da SoGeCos s.p.a. - Milano - tel +39.02.796.420 - fax +39.02.795.036 - sogecos@cosmoprof.it - company of

Nailpro 1401  

La Rivista per i Professionisti di NailArt

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you