Page 1

ANNO 7 - N. 8 | 18 GENNAIO 2013 | ZERO-ZERO.IT

Š foto: Luisa Rescigno

ZZ

ZeroaZero

PICCOLI PASSI LE TANTE SCONFITTE NON DEMORALIZZANO LE RAGAZZE DEL CALCIO ROSA NOCERA 081932792 info@grafixonline.it nocera.superiore via.nazionale.190

studiografico.stampaoffset.stampadigitale.cartoleria.cancelleria.ricaricheonline.pagamentobollette


L'EDITORIALE

di Giuliano Pisciotta © Riproduzione Riservata

CENERENTOLE Primi passi nel calcio, pagando lo scotto del noviziato. Primo anno di attività per il Calcio Rosa Nocera, neonata società di calcio a 11 femminile che partecipa al campionato regionale di Serie C. Più che gli scarpini, però, al momento le ragazze stanno indossando le scarpette da… Cenerentola del torneo. Non certo invidiabile lo score con 1 solo gol all'attivo, arrivato domenica scorsa contro il Real San Tammaro, a firma di Giovanna Tortora. C'è tanto da lavorare, sull'atletica e sulla tattica, così come sull'aspetto caratteriale del gruppo, ma non si può certo pretendere di avere risultati eclatanti da subito. E il Calcio Rosa Nocera ha voglia di crescere, la stessa delle 26 calciatrici: Annalaura Voccia, Marianna Talevi, Miriam De Michele, Veronica Mazzamurro, Maria Rosaria Sabatino, Anna Picariello, Annadele Attianese, Stefania Galise, Giovanna Tortora, Ilaria Foddai, Conny Lanzara, Rosamaria Mercurio, Valentina Carleo, Daniela Bassano, Alessandra Bisogno, Adele Maria Casaburi, Rita Vitale, Carmen Albino, Marialuisa Bollino, Annunziata Di Domenico, Roberta Casaburi, Felisiana Senatore, Francesca Vitale, Fabiana Vigorito, Luisa Siani e Roberta Memoli. La società, come detto, è guidata dal presidente Giuseppe Citarella, coadiuvato dai dirigenti Carmine Napoletano (vicepresidente), Vincenzo Barba, Biagio Colasante e Ignazio Lanzara (segretario). Nell'ultima settimana uno scossone ha riguardato lo staff tecnico, con probabile avvicendamento in panchina già a partire dal prossimo impegno di campionato.

NANA L AMP ...E L A LUCE SI VESTE DI ELEGANZ A

CLASSIFICA PRIMA DIV. girone B LATINA* 36 PAGANESE 22 AVELLINO 35 GUBBIO 22 FROSINONE* 30 CATANZARO 21 BENEVENTO 20 PISA 27 ANDRIA BAT** 17 NOCERINA-1 GARA 26 SORRENTO PERUGIA* 24 12 BARLETTA VIAREGGIO 23 11 CARRARESE PRATO-1 GARA 22 10 * 1 PUNTO DI PENALIZZAZIONE; **2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE

via Nazionale, 523 Nocera Superiore (SA) Tel. 081 933328

CLASSIFICA SERIE D girone G SASSARI TORRES 41 ARZACHENA S. BASILIO P. 35 CYNTHIA TURRIS 33 ANZIOLAVINIO SARNESE 33 PORTO TORRES CASERTANA SELARGIUS 33 LUPA FRASCATI 32 ISOLA LIRI SORA REAL HYRIA 30 OSTIA MARE P.S. ELIA 28 BUDONI CIVITAVECCHIA 26

24 24 23 20 19 19 16 14 13

Recov Italia Srl Via G. Atzori, 202/204 Nocera Inferiore (Sa) Italy tel. +39 081 923143 fax +39 081 5170740 www.recovitalia.it

Z Z PAGINADUE

LEI M'INSEGUE Anche gli eventi naturali contro. Tutto nasce da una maledizione. Non c'entra Montezuma e nemmeno Montalbano. Al massimo Montalbino, senza voler tirare in ballo Montezemolo (mi era simpatico, per invidia, solo ai tempi della Fenech). Non piove e si apre una voragine: vince il Latina. Dico io: la bonifica non era il caso di farla altrove? Invece no, pontina mentre la voragine era dalle nostre parti. Sono sempre stato anti e me ne vanto: ittalliani, noi dobbiamo vincere e… Piove e il San Francesco diventa una piscina. L'ingegnere Stanzione - che Bebè D'Oro e Carmine Longo l'abbiano in gloria - ha sempre avuto ragione: qui non sanno manutendere o manutenzionare più un piffero. A proposito, dell'ingegnere: VateAuteri adesso è convinto che sia lui a spiare le cose che prova a porte chiuse, passandole ai giornalai smaniosi di suggerimenti. Smentiamo: Stanzione non si intende di formazione, prendetegli Loria e lo fate contento per sempre (lo diciamo con eleganza a Pitino, il vestito buono fatto direttore sportivo). Avete legalizzato l'illecito meteorologico, direbbe Iodice se non avesse timore di una nuova squalifica. E se ci mettiamo rigori ed espulsioni altrui, più infortuni e squalifiche della nostra parte, non ci resta che piangere (opportunamente, si dice che chi chiagne fott a chi rir). Crederci o non crederci ? Mi sovviene il racconto simpatico di Giovanni D'Amaro, 'a Cardogna per tutti, nei nostri pomeriggi di calcio minore e godimento maggiore. Un allenatore rossonero, prima di ogni partita, cominciava a strillare in cutrese stretto: “Tu ci credi, tu ci credi, tu ci credi?”. Fu allora che Logatto o Lochiatto decise di aumentare la razione quotidiana di compresse. Quel tempo ha lasciato il posto ai Ricchiuti. No, non rimpiangerò affatto i Cilumbriello e quel Guida nato in Alluvioni Cambiò (impraticabile località, 3-0 a tavolino solo per la denominazione). I Ricchiuti rappresentano il tempo moderno, fatto di grandezza, bilanciato da Rizza, pur pensando a Mosciaro. A proposito, Pisciotta: tu ci credi, ci credi, ci credi? Le faremo sapere, mi risponderà. Ma questa è un'altra storia. Voterei Moana alle prossime elezioni se il destino cinico e baro non l'avesse tolta alla nostra grata e terrena libidine. Marco Mattiello @ Ripr. Riservata

sole & benessere nocera inferiore (sa) piazza del corso, 10

ZERO-ZERO.IT


ALFE

Concessionario ufficiale

PRIMA DIVISIONE girone B - Il punto

LE SQUADRE BATTISTRADA TRA ANTICIPO E POSTICIPO Inizio col botto, finale altrettanto scoppiettante; la terza giornata del girone di ritorno si apre e si chiude con gli impegni delle prime della classe, Latina ed Avellino, in campo rispettivamente nell'anticipo e nel posticipo. Sabato pomeriggio la capolista ospiterà tra le mura amiche l'ambiziosa Nocerina in una sfida che sarà trasmessa in diretta televisiva sulla frequenze di Sport Italia; gara sentita dalle tue tifoserie e fondamentale per entrambe le squadre: i nerazzurri proveranno a certificare la fuga in cima alla graduatoria, i rossoneri cercheranno di ricompattare il gruppo di testa per puntare ancora alla promozione diretta. Ad una lunghezza di distanza dai pontini insegue l'Avellino che sarà ospite della Paganese nel posticipo di Lunedì sera, trasmesso da RaiSport1; impegno difficile anche per gli irpini, chiamati a scendere in campo al Marcello Torre, stadio violato solo dal Latina e solo grazie al Giudice Sportivo: contro un'altra big del torneo gli azzurrostellati proveranno a non inciampare in un'altra buca in diretta Tv. Nel mezzo la Domenica di campionato offrirà altri sei confronti interessanti, a cominciare dalla gara del Degli Ulivi di Andria dove la compagine allenata da mister Cosco ospiterà la terza forza del

girone, il Frosinone; i ragazzi di mister Stellone, reduci dal bel successo interno contro il Gubbio, cercheranno di approfittare di eventuali passi falsi delle prime della classe per riproporre la loro candidatura alla prima piazza. Sarà impegnato in Puglia anche il Pisa, altra formazione che continua a navigare in piena zona play-off: i toscani dopo aver battuto l'Andria se la vedranno col Barletta, formazione alla disperata ricerca di punti salvezza per allontanarsi dall'ultima piazza. Alle spalle del quintetto di testa, chiuso dalla Nocerina, sono tante le squadre che provano ad accordarsi alla zona playoff: significativi in questo senso i due derby che andranno in scena Domenica pomeriggio. Allo Stadio Lungobisenzio di Prato i padroni di casa ospiteranno il Viareggio nel derby toscano, provando a riguadagnare terreno sulla quinta piazza; al Barbetti di Gubbio i rossoblù ospiteranno il Perugia in un derby in salsa umbra tra due squadre che continuano a viaggiare al di sotto delle aspettative. Non vale per l'alta classifica ma è comunque sfida fondamentale anche quella dello Stadio dei Marmi: Carrarese e Sorrento scenderanno in campo per evitare di chiudere la Domenica in ultima posizione. Filippo Attianese © Ripr. Riservata

LA SQUADRA HOT

BARLETTA I pugliesi in stagione finora hanno spesso deluso, il penultimo posto è sintomatico di una stagione dura, partita con troppi problemi societari che hanno costretto i biancorossi ad un deciso ridimensionamento. L'allestimento di un gruppo giovane ha portato finora, logica conseguenza, a soffrire moltissimo, peccando di quell'esperienza importantissima per un campionato come quello di Lega Pro. Gli arrivi in panca di Novelli, e soprattutto quelli di Allegretti e non ultimo quello dell'esterno Pippa, ex Salernitana, hanno innalzato l'asticella del coraggio nei pugliesi, freschi corsari del “Renato Curi”, dove con l'1-0 ai danni del Perugia hanno accorciato una classifica brutta ma rimediabile, abbandonando l'ultima piazza.

PIANETA UNDER

FABIO MEDURI La sua prima rete stagionale ha permesso il Barletta di espugnare il Curi di Perugia. Fabio Meduri, classe '91, lo scorso anno si era messo già in luce con la maglia rossonera del Foggia. Piede educato, non velocissimo ma bravo a far girare la palla, Meduri è cresciuto calcisticamente nella cantera atalantina. Da lì, l'esperienza due anni fa prima a Monza e poi a Rodengo da gennaio, prima del trasferimento in Puglia. Più che buona la sua stagione che, però, non gli ha permesso di tentare quel salto in B che a metà stagione lui stesso si auspicava. La stagione al Barletta finora è stata in chiaroscuro, ma con l'arrivo di Novelli Meduri sembra stia tornando ai suoi livelli, e la rete di domenica è il giusto coronamento a mesi tribolanti. Giovanni Annunziata © Ripr. Riservata

AGRICAMP s.r.l. Sementi

Distributore: Sa/Nord via Solimena 66 - 84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel. 081 929249 - Fax 081 5173722 www.agricamp.it - info@agricamp.it

Z Z PAGINATRE

Raffaele Novelli, Barletta

Il ds Martino sta lavorando sodo per rinforzare la squadra, sostituendo gli esuberi ed i giocatori sul piede di partenza (vedi Vacca, Simoncelli, Petterini), si punta a La Rosa, Giorgino e Bremec. Per il momento occhio alla sfida interna col Pisa, ancora una volta da affrontare in emergenza, ma con maggiore consapevolezza nei propri mezzi. Gi. An. © Ripr. Riservata

Centro Revisioni & Autoriparazioni

TROTTA VALENTINO e CARMINE Via Sant’Anna 6 Nocera Inferiore - 0815176607

ZERO-ZERO.IT


stampare

plotterare banner cartellonistica targhe insegne locandine consumabili ingrandimenti archiviazione pdf timbri volantini biglietti da visita

rilegare fotocopiare toner piegare scansioni col. A0

Lapizzeria Fenice d’asporto Via Atzori, 11 Nocera Inferiore (SA) mobile 3279212269

MOLOSSI SOTTO LA LENTE Non decolla, almeno in entrata, il mercato della Nocerina. Se in uscita infatti il sodalizio di via Alveo Santa Croce, grazie al lavoro del diesse Pitino, ha provveduto in tempi rapidi a sfoltire una rosa in esubero, in entrata tutto è fermo al solo arrivo del centrocampista Gorobosov. E' stato alleggerito non di poco il monte ingaggi con la cessione di calciatori che hanno reso al di sotto delle aspettative, o di altri praticamente impiegati col contagocce perché non

Centro Lenti a Contatto Via G. Canale, 2 - Nocera Inferiore - Tel. 081.5173864 www.apicellaottica.it - mail: otticaapicella@libero.it

entrati nelle grazie di Auteri. Di certo quello di Gorobsov, giunto in prestito dal Torino, non sarà l'unico volto nuovo in casa molossa. Lo stallo attuale è dovuto infatti alle trattative, entrambe avviatissime e date per concluse prima di sfumare praticamente all'atto della firma del contratto, per altri due calciatori di origine argentina: Erpen e Ricchiuti. Se per il primo, accasatosi in Serie B alla Pro Vercelli, l'accordo è saltato motivi per legati a durata del contratto e ingaggio, per il secondo la Nocerina aveva soddisfatto tutte le richieste del procuratore del fantasista del Catania, che ha poi deciso di restare in Sicilia fino a giugno, data di scadenza del contratto, complice anche l'impiego parttime nelle ultime uscite tra Coppa Italia e campionato. Pitino ha virato così su altri obiettivi, sondando il Grosseto per Mancino, calciatore in grado di ricoprire più ruoli tra centrocampo e attacco; in cambio è stato

via aurelio bosco lucarelli 31 - nei pressi del liceo g.b. vico - nocera inferiore tel. 0819211244 - graphos@nuceria.it

proposto De Franco, ma la trattativa è semplice solo apparentemente: l'ex Siracusa, che recentemente ha dichiarato di gradire e non poco la piazza di Nocera, con l'avvento del nuovo tecnico Menichini - il quarto stagionale per i maremmani - potrebbe essere reintegrato e trovare spazio, vista anche la difficoltà dovuta all'ultimo posto in classifica per la compagine di Camilli di acquisire nuovi calciatori dopo la rescissione di numerosi elementi. Candidato a rivestire la casacca rossonera è l'attaccante Biagio Pagano (nella foto), prelevato nella scorsa sessione invernale nel campionato di Serie B, ma in campo solo in cinque occasioni, prima di essere falcidiato da malanni fisici. Che sia lui il nuovo tormentone dopo Erpen e Ricchiuti? Non è ancora dato saperlo. Di certo c'è che la Nocerina sembra essere comunque sulle tracce di altri tre atleti che potrebbero integrare il gruppo allenato da Auteri: l'attaccante Mosciaro, attualmente in Serie D alla Nuova Cosenza, oltre a due elementi della Reggina, l'esterno Melara e l'attaccante Alessio Viola, messi in lista di sbarco dal club calabrese. Alfonso Cuomo © Ripr. Riservata

DIALOGHI ROSSONERI di Giuliano Pisciotta e Marco Mattiello

Confesso, stavo per scriverti un aggettivo “impronunciabile”, egregio Mattiello. L'aggettivo più abusato degli ultimi tre anni a Nocera. E invece a questa vigilia affibbio un più esplicito “decisiva”… come la vedi? Manca tanto al traguardo, eppure questa gara contro il Latina credo possa davvero restituire verdetti - in un senso o nell'altro - sul prosieguo della stagione della Nocerina. Che dici, lo interpelliamo il doppio ex? Mo' si porta assai tra i giornalisti e tra quelli che credono di esserlo. Che cosa penserebbe Bobo Pilleddu di questa partita, secondo te? E Marco Caputi? Scusami, hai ragione, non devo rivangare il passato, quel passato. Altro campionato quello di oggi, altra storia e pure altri nomi, sebbene all'epoca quei due arrivarono a Nocera con immense credenziali. Di palo in frasca. Dal Latina a Milano, zona Atahotel Quark, che pare aver aperto succursali autorizzate pure dalle nostre parti, visto il bailamme di voci che arrivano da bar e circoli vari. Ne sanno più dei giornali, con largo anticipo rispetto ai giornali e con assoluta certezza della fonte. Risultato? Gli “azzeccati” aumentano di giorno in giorno… quelli che al mattino si alzano e alla prima persona che si ritrovano di fronte - fosse anche il fratello minore, già incazzato perché ha compito in classe di matematica -chiedono con insistenza: «Novità?», «Ha firmato?», «'O pigliamm?». Uno “sperpetuo”, come si dice dalle nostre parti. Mi stanno sempre più convincendo che, quella volta in sala stampa al San Francesco, aveva ragione Padalino! P.S.: ma in quanti si ricorderanno cosa disse? G

E se interpellassimo Di Giacomo, che spinto o esortato quasi da Mengo quel dì avversario, segnò un gol che ci portò ai playout poi vinti col Morro d'Oro? Latina tappa fondamentale. Se si vince, speranze ancora in ballo di correre per il primo posto. Se si pareggia, si tiene almeno il morale generale al riparo dalla fatale depressione che potrebbe scatenare la sconfitta. Va tutto in determinate direzioni, cioè Latina ed Avellino: sembra essere annata a loro favorevole, tra eventi idrogeologici e tiri dal dischetto. Ci si mette anche il San Francesco impraticabile: non giocare col Prato, anzi con quel prato ormai malmesso, significa lasciar correre gli altri e portarsi squalificati dietro. In quanto al mercato, caro Pisciotta, noi siamo una categoria ampiamente superata. Un tempo contavamo: la gente sfogliava i giornali e ascoltava le televisioni per sapere di arrivi e partenze. Ora la mediazione è saltata. Tutto si apprende dai bar, dai marciapiedi, dalle fonti dette sicure, dagli amici degli amici o delle amiche, nel migliore dei casi dei procuratori che tengono aperti canali di comunicazione: anche noi, fatalmente, facciamo riferimento a tale innovazione. La fuga di notizie è buona per i bar, ma per i giornali non sia mai: le rivali leggono, la preda sfugge. Ragionamento così idiota… Torniamo sempre ai soliti discorsi. Le squadre si fanno in estate, a gennaio al massimo si correggono. Vado controcorrente: mi sarei tenuto Merino ed avrei operato in entrata prendendo portiere, difensore centrale e centrocampista. Tre per i miei gusti sono già troppi e significano tal cosa: errori notevoli in estate, salvare le ambizioni andando ai play-off e prendendosi la miglior posizione possibile. M

Fiori & Piante ...dal 1910

pasticceria gelateria rosticceria - servizio buffet via nazionale 807/809 - nocera superiore | sa - tel. 081 93 33 39 Z Z PAGINAQUATTRO

Fedele di Luigi e

Nunzio

Composizioni Floreali Varie Nocera Superiore 081 931491 - 081 925477 ZERO-ZERO.IT


PRIMA DIVISIONE | B - Paganese

PROMOZIONE - Pro Pagani

CACCIA AI LUPI IRPINI Numeri CON UNA NEW-ENTRY da record Chi segue il calcio da anni sa benissimo che ci sono situazioni che possono permetterti di salvare una stagione ed altre che possono distruggere quanto di buono fatto sinora. La partita con il Latina, sospesa e poi persa a tavolino in primo grado, pare abbia dato il colpo di grazia alla Paganese, che da allora ha dilapidato senza accorgersene una prima parte di stagione senza sbavature particolari. La vittoria manca dallo scorso 18 novembre successo in trasferta al Puttilli contro il Barletta -, ma soprattutto gli azzurri hanno perso la loro identità di squadra sbarazzina e dal gioco spumeggiante. Se a questo vogliamo aggiungere anche le condizioni climatiche che non hanno permesso a Fusco e compagni la possibilità di affrontare certe tematiche tattiche, il quadro è bell'e completato.

Ma è inutile piangere sul latte versato. Ora bisogna guardare avanti e il presente si chiama Avellino. All'andata i biancoverdi furono letteralmente messi

sotto dalla Paganese, che al Partenio giocò una partita senza sbavature, sfiorando anche l'impresa della vittoria. Difesa accorta, centrocampo compatto ed un attacco sicuramente spuntato, ma anche sfortunato, con Dino Fava che si vide letteralmente negato un gol da uno strepitoso intervento di Fumagalli. Fu l'esordio con il botto di Girardi, autore del gol del pari, ma poi espulso per una gomitata al centrale irpino Fabbro, che gli costò ben due giornate di stop. Fu la partita di Marruocco, mai impegnato tranne che sull'azione del gol di Castaldo e letteralmente subissato di improperi dal pubblico irpino per i suoi burrascosi trascorsi in maglia biancoverde. Da allora, di acqua sotto i ponti ne è passata tanta. Gli irpini viaggiano a vele spiegate verso la promozione e azzurrostellati che annaspano a metà classifica, sempre in attesa di recuperare la partita con il Latina, qualora la Giustizia Sportiva accogliesse il reclamo della società liguorina, istruito dall'avvocato Eduardo Chiacchio come difensore delle tesi azzurrostellate. Contro gli irpini - in posticipo lunedì sera con diretta tv su Raisport1 -, Grassadonia dovrà fare a meno di Gianpaolo Ciarcià, ammonito al Campo Italia contro il Sorrento e appiedato dal Giudice Sportivo per cumulo di ammonizioni. Il tecnico azzurro, ancora fuori per scontare il secondo dei tre turni di stop, non cambierà di molto la formazione che ha giocato contro il Sorrento. Tra i pali ancora una volta sarà Robertiello a difendere la porta azzurra. Difesa a tre con Fernandez, Fusco ed il giovanissimo Perrotta, che a Sorrento ha patito oltremodo l'esordio, ma che ha fatto intravedere buone cose nonostante la sua non abitudine al 3-5-2. A centrocampo come sempre saranno Soligo, Romondini e Scarpa a tenere le redini del gioco, con Nunzella e Tortori sulle corsie esterne. In attacco fiducia al duo Caturano-Girardi, con quest'ultimo che sicuramente vorrà riscattare la gara dell'andata con una prestazione maiuscola. Ultimissime di mercato. La società di patron Raffaele Trapani ha presentato in settimana il centrocampista Luca Lulli (nella foto), classe 1991, proveniente dal Pescara con la formula del prestito. In passato, per il ventunenne centrocampista di Atri esperienze tra le file di Como e Gavorrano.

Il Portici è avvisato

La migliore difesa dei quattro gironi di Promozione in coabitazione con il Valdiano (girone D) con sole 9 reti al passivo e terzo miglior attacco della categoria. Sono questi i numeri di una Pro Pagani lanciatissima verso quel tanto agognato sogno che si chiama Eccellenza. Il capitano azzurro Somma traccia le linee guida da qui alla fine: «Contro il Cimitile abbiamo sofferto nella prima parte di gara perché i nolani sono venuti con il chiaro intento di non prenderle e giocavano tutti dietro la linea della palla. Il testa a testa con la Vis Portici? Sarà vibrante giocarcela sino alla fine. Abbiamo riconquistato la vetta con merito dopo la sconfitta interna proprio contro i napoletani e intendiamo mantenerla sino alla fine, ripagando gli sforzi che la società sta compiendo». Anche il giovane tecnico azzurro Michele Califano non gioca più a fare il pompiere e avverte: «Dimenticare la sconfitta di Miano era difficile. I ragazzi hanno dimostrato di avere grande carattere e soprattutto tanta voglia di tornare alla vittoria contro un avversario ben messo in campo, che ha difeso strenuamente il pareggio sino a pochi minuti dal termine. Noi non ci nascondiamo, il testa a testa con il Portici non ci fa paura. L'Anacapri? Viene da una vittoria esterna contro la Neapolis e sicuramente vorrà confermarsi contro di noi e davanti al pubblico amico». Soddisfatto dei risultati sinora conseguiti anche il patron Sorrentino: «Cerco di non far mancare la presenza della società anche nei momenti bui. Il campionato? Mancano ancora tredici giornate e tutto può accadere. Restiamo ancorati con i piedi per terra e continuiamo così. Il lavoro alla fine paga sempre». A buon intenditor poche parole. CaTo © Ripr. Riservata

Carmine Torino © Ripr. Riservata

TECHNO P

R

O

J

E

C

T

Servizi e Consulenza Tecnica

BAR MONDIAL di Varone Antonio - Via Vitolo, 18 - Nocera Inferiore (SA)

Z Z PAGINACINQUE

Geom. Antonio Sessa Via Nazionale, 805 Nocera Superiore 081 0282300 - 333 9651108

ZERO-ZERO.IT


AVA

ARTICOLI TECNICI INDUSTRIALI

S.R.L.

USCINETTI

Via G. Palumbo 35/37 - 84013 CAVA DE’ TIRRENI (SA) Tel. 089.340009 - 089.343587 - fax 089.9437996 cava_cuscinetti@libero.it

B.C. Car Care Il Centro Estetico per la cura della tua Auto

Rivestimento Volanti - Ricondizionamento tappezzeria Installazione pellicole oscuranti Info: 333 8936831 - 338 9473156 Via S. Leonardo, 242 c/o Mercedes Fortunati - Salerno e-mail: franco.bccarcare@libero.it

Specialità allo Spiedo - Braceria Pranzi da asporto - Pizze di grano per prenotazioni tel. 081 918096

Ristorante e Pizzeria

"ATTIANESE" Via Nazionale, 211 - S. Egidio M. Albino (SA) ci trovi anche su Facebook

ECCELLENZA B - Città di Angri

Lunga serie di infortuni Ci si sposta sul sintetico «La corsa dobbiamo farla sui noi stessi!». L'imperativo del patron angrese Luca De Virgilio rappresenta un segnale di fiducia per l'ambiente, ma soprattutto per il lavoro che calciatori e staff tecnico hanno compiuto sinora. La squadra allenata da Criscuolo, dopo i due pareggi consecutivi conseguiti con Stabia e Calpazio è riuscita a conquistare i tre punti nella sfida con il Città di Campagna. Successo che assume connotazioni importanti, se si considera che all'appello mancavano sei titolari per infortuni di natura muscolare, provocati in larga maggioranza dalle pessime condizioni del rettangolo di gioco del “Novi” che ospita allenamenti e partite dei doriani. L'infermeria angrese si è affollata giorno dopo giorno, tanto da indurre la dirigenza capeggiata da De Virgilio a dirottare la gara con i bianconeri della piana del Sele sul sintetico di Siano. «Era inevitabile adottare questo tipo di soluzione - spiega il direttore generale Ciro Francese - poiché le copiose piogge e il terreno paludoso avrebbero messo ulteriormente a rischio l'incolumità di altri calciatori, privandoci di altre risorse umane». La squadra è apparsa tonica, dimostrando di aver smaltito i carichi di lavoro atletico effettuato nel corso della pausa natalizia e nelle prossime settimane il rientro di alcuni uomini cardine dello scacchiere angrese potrà nuovamente far lievitare le quotazioni dell'Angri Calcio, che dovrà approfittare anche degli scontri diretti tra le prime della classe. «Gli infortuni hanno sicuramente pregiudicato il nostro cammino - spiega l'allenatore Enzo Criscuolo - ma è pur vero che in alcun gare non siamo riusciti ad esprimerci nel migliore dei modi. Tuttavia, credo che una flessione nell'arco di nove mesi sia fisiologica e già domenica la squadra, pur annoverando tante assenze, ha dimostrato di essere sulla strada giusta per

il "masseur"Giovanni D'Amaro

ECCELLENZA B - US Angri

A CACCIA DI GIOVANI Flebili speranze alimentano il futuro calcistico della formazione cara al presidente Gianni Ferrara, che continua a dragare il mercato dei giovani alla ricerca di baby calciatori o svincolati in grado di accettare le proposte della società angrese. Prosegue dunque l'avventura nel campionato di Eccellenza tra l'indifferenza generale del popolo grigiorosso, che ha abbandonato sul nascere il progetto messo in piedi da Ferrara la scorsa estate. Lasciato solo, il numero uno del sodalizio doriano dovrà farsi carico di tutte le incombenze sino alla fine del campionato, che dovrà essere portato a termine per evitare sanzioni pecuniarie e disciplinari da parte degli organi federali. Un manipolo di giovani sta cercando di onorare la maglia, sotto lo sguardo attento di un ristrettissimo gruppo

Pesce fresco tutti i giorni pescheria Prodotti a’ paranza surgelati Via V. Russo 335 - Nocera Superiore - 348 01 41 249

Z Z PAGINASEI

continuare a sciorinare un gioco piacevole e redditizio». Domenica prossima l'Angri Calcio affronterà l'Eclanese, ultima forza del campionato, ma in casa doriana non si accettano cali di tensione, anche perché all'orizzonte c'è la sfida di ritorno con lo Stasia per la semifinale di Coppa Italia. «Dovremo ancora rinunciare a diversi calciatori - conclude Criscuolo - e pertanto chi sarà schierato in campo dovrà fare gli straordinari e lavorare il doppio, perché affrontiamo una compagine che giocherà la partita senza alcun assillo». Montella, Abate, D'Amato e Ferraioli difficilmente saranno arruolabili per la contesa con gli irpini, che potrebbe avere come teatro nuovamente lo stadio “Leo” di Siano. Criscuolo conta di recuperare a pieno regime Della Femina e Galdi. LuDAn © Ripr. Riservata

dirigente, che spera quanto meno di arrivare a giocarsi la salvezza nella post-season. Dalla consorella Angri Calcio è arrivato il baby D'Antonio e altre tre novità prodotte da nuovi tesseramenti: si tratta dell'estremo difensore scafatese Luigi Battaglia, il centrocampista '93 Luigi Cimmino (ex Sant'Antonio Abate) ed il più esperto Andrea Pica, un classe '90, con precedenti nei dilettanti lucani. Domenica scorsa la comitiva grigiorossa si è presentata allo stadio “Sessa” di Castel San Giorgio in notevole ritardo pur essendo la trasferta agevole per chilometraggio; fortuna ha voluto che la gara non si disputasse a causa delle forti piogge che hanno reso il campo della Vis San Giorgio impraticabile. L.D'A. © Ripr. Riservata

TM

Via Orlando Nocera Inferiore (nei pressi dell’Osp. Umberto I) Via Correale 12 Nocera Inferiore (nei pressi dell’ex pretura) Via Nazionale 429/431 Nocera Sup.re (ang. via Lamia) Via Vescovado - Nocera Inferiore

AGENZIA SCOMMESSE SPORTIVE GRATTA & VINCI - SUPERENALOTTO ZERO-ZERO.IT


tutto il buono che la natura offre per i nostri prodotti artigianali... sempre gustosi e fragranti sulle vostre tavole

rinomato PANIFICIO

Via Orlando, 20 - Nocera Inferiore (SA) - Tel. 081 5172141 ECCELLENZA girone B - Virtus Scafatese

PRIMA CATEGORIA - Scafatese 1922

DIREZIONE PLAY-OFF LAST MINUTE Con il nuovo ciclo del tecnico Pasquale Esposito, la società del patron Vaiano è uscita allo scoperto, dichiarando il vero e proprio obiettivo stagionale di conquistare in tutti i modi i play-off, motivo per il quale lo stesso tecnico ha deciso di accettare l'incarico. Quando c'è stato il passaggio di consegne in panca, la squadra si trovava in ottava posizione ad 8punti dalla zona play-off; ad oggi la Virtus si trova collocata in settima posizione, a -2 dal Massa Lubrense, ultima posizione in griglia post-season. Tale risultato è frutto delle 2 vittorie consecutive in campionato, che hanno lanciato un chiaro messaggio alle pretendenti. La brillante vittoria in trasferta contro il Real Trentinara (1-3) con doppietta del solito Balzano e gol del tanto atteso Migliozzi. A proposito di Balzano, l'ariete gialloblu conquista sempre più l'etichetta di bomber, essendo capocannoniere del girone B con 13 reti. A seguire, la vittoria nello scontro diretto con il Massa Lubrense vinto con lo stesso risultato di 3-1, dopo

essere stata sotto fino a 6 minuti dal triplice fischio, con le reti del successo siglate nel finale. Nell'occasione, a mettersi in mostra è stato Memoli con la rete del pareggio su una pregevole conclusione dal limite, ma soprattutto con un'ottima prestazione a centrocampo; poi Del Grande, su ribattuta di un rigore fallito da Balzano, il quale s'è rifatto con gli interessi allo scadere con la terza rete che ha chiuso il match. Dunque, il veliero Virtus Scafatese naviga dritto verso i play-off, il nuovo corso Esposito sembra aver dato coralità all'intero gruppo. Finora in difesa provate tutte le soluzioni per i due centrali (complici infortuni e squalifiche); a centrocampo hanno ripreso minutaggio Avino, Ferrentino e Migliozzi e grande considerazione sta ricevendo anche Garello '95; reintegrati nel gruppo Nocerino e De Luca. Insomma la Virtus diventa sempre più una “cooperativa”.

La Scafatese Calcio 1922 è sempre più formato “last minute”. Le vittorie all'ultimo respiro contro Bagnese, Centro Storico e Boys Fontanelle fanno ballare le coronarie dei tifosi, ma soprattutto quelle del presidente Enzo Cesarano, personaggio carismatico e passionale. Questa tendenza è un marchio di fabbrica per i canarini, che dominano, vanno sotto e ribaltano il risultato. Nel match di Coppa contro il Centro Storico il copione è stato lo stesso. Il leit motiv del match nelle mani dei canarini, che sottorete hanno sprecato l'impossibile. Nella ripresa ci si mette la sfortuna con tre legni colpiti da Semplice, De Girolamo e Pepe. A cambiare le sorti del match l'ingresso in campo di Giordano, con trascorsi nelle giovanili della Scafatese targata Pascale fino all'esordio in D. La sua impronta sul match è determinante, grazie ad un rigore procuratosi di gran carriera e all'assist per Pepe, che ha poi concluso con un destro a giro senza scampo per il portiere.

Vincenzo Cavallaro © Ripr. Riservata

Vi.Ca. © Ripr. Riservata

Cesarano Basket REGINA DI Coppa Due giornate di grande basket si sono svolte al Palazzetto dello Sport di via Oberdan a Scafati, dove la Cesarano Basket ha organizzato la Coppa di Lega di Serie D maschile 2012-13. Le quattro squadre partecipanti provenivano dai due gironi che compongono il campionato regionale. Dal girone A, Forio Basket e Scuola Avenia Agropoli, dal girone B invece Basket Sarno e Cesarano Basket Scafati, che nella prima gara contro il Forio ha conquistato la vittoria con un differenziale di 20 punti. Nella gara tra Basket Sarno e la Scuola Bk D.Avenia Agropoli, invece, i cilentani, dopo un buon inizio, hanno dovuto soffrire e non poco la ripresa tutta nervi e voglia di vincere da parte dei sarnesi. Tuttavia ad avere la meglio è proprio l'Agropoli. Le due vincitrici, la Cesarano Basket Scafati e l'Avenia Agropoli si affrontano così nella finale per la vittoria della Coppa di Lega. Scafati scende sul parquet con il quintetto composto da Di Lauro, Carbone, Pasquale Catapano, Loggia e Guadagnola. Gli scafatesi, da subito aggressivi,

CB

CALABRESE GABRIELE TABACCHI • RIC. LOTTO EDICOLA • PUNTO LIS

fanno la gara e provano a conquistare quanti più punti possibile, soprattutto con Pasquale Catapano (31 punti) che annichilisce gli ospiti. Addirittura sul finale lo Scafati ha quasi raddoppiato il punteggio; la gara non ha più storia. La Cesarano Basket quindi si aggiudica la Coppa di Lega di Serie D 2012/2013. Una grandissima soddisfazione per gli scafatesi, per il presidente Luigi Cesarano e per tutto lo staff. Un successo di squadra fatto di tanta passione, dedizione e tantissimo sacrificio.

Biglietteria Ufficiale

C.B. di Calabrese Gabriele & C s.a.s. via Pareti, 3/5 - 84015 Nocera Sup. Tel. 081 5144997 Fax 081 933386 e-mail: gabriel.calabrese71@alice.it

Nocerina Calcio

Biglietteria ufficiale NAPOLI calcio Z Z PAGINASETTE

Il capitano Di Lauro e il presidente Cesarano, a fine incontro, ricevono la coppa dalle mani del presidente della federazione Manfredo Fucile, presente nella due giorni del torneo. Francesco Sbrizzi- V. Cavallaro © Ripr. Riservata

Il presidente Vincenzo Cesarano

Testata giornalistica reg. c/o Trib. di Nocera Inf. N° Reg. St. 8/06 04/12/2006 Anno 7 - n. 8 - 18/01/13 - Chiuso in redazione: giovedì 17 gennaio 2013 -------------------------------------------------------Direttore Responsabile: Giuliano Pisciotta Hanno collaborato: R. Ascione, M. De Biase, A. D’Acunto, A. Lenza, G. Annunziata, S. Faiella, F. Attianese, F. Faiella, M. Mattiello, F. Zenna, A. Cuomo, G. Santangelo, L.C. La Mura, L. D'Antuono, C. Torino, V. Cavallaro -------------------------------------------------------Foto: Fernando Faiella - Luisa Rescigno - Cuofano Fotografi © Grafix di S. Faiella -------------------------------------------------------Edito da: Grafix di S. Faiella - Noc. Sup. (SA) Via Ungari 54 - 081 932792 Stampa: Nuova Grafica Nocerina - Roccapiemonte (SA)

ZERO-ZERO.IT


af

consulting ... partner del tuo business!

84014 Nocera Inferiore Corso Vittorio Emanuele 101 Tel 081 5170485 Fax 081 0070508

GRAFIX 081932792

80131 Napoli Via Del Poggio 34 Tel 081 5921230 - 081 5920766 Fax 081 7433077

www.afco.it - info@afco.it

Leasing Targato Leasing Strumentale Leasing Immobiliare Leasing Nautico Leasing Energy e Fotovoltaico Noleggio/Locazione Operativa

Zero a Zero Anno 7 n 8  

Quindicinale Sportivo a distribuzione gratuita

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you