Issuu on Google+

ANNO 7 - N. 10 | 15 FEBBRAIO 2013 | ZERO-ZERO.IT

ZZ

ZeroaZero

L'ADDIO AL CAPO COMMOZIONE AL SAN FRANCESCO PER IL SALUTO A CASIMIRO IANNONE 081932792 info@grafixonline.it nocera.superiore via.nazionale.190

studiografico.stampaoffset.stampadigitale.cartoleria.cancelleria.ricaricheonline.pagamentobollette


L'EDITORIALE

di Giuliano Pisciotta © Riproduzione Riservata

CIAO CASIMIRO Un abbraccio collettivo e commosso per la famiglia di Casimiro Iannone, storico capo degli ultras della Nocerina scomparso nei giorni scorsi. Un'icona per la tifoseria rossonera, tra i fondatori e promotori del primo gruppo organizzato nella curva molossa, quei Mastiffs' dietro il cui striscione domenica scorsa si sono riuniti tutti gli aficionados rossoneri. Decenni di chilometri percorsi per seguire le sorti della sua Nocerina, per la quale ha palpitato fino all'ultimo istante della sua vita. Ai funerali, celebrati nella chiesa di Sant'Antonio a Nocera Inferiore, tra amici e familiari di Casimiro c'erano anche tanti esponenti di altre tifoserie campane, amiche e rivali di quella della Nocerina. Salerno, Cava de' Tirreni, Pagani, Torre del Greco, Castellammare di Stabia e altre città del pallone di casa nostra hanno inteso rendere omaggio a Casimiro, uno che da decenni ha vissuto la Curva e l'ha guidata per lunghi anni. La morte non ha colori, supera ogni rivalità sportiva, anche quelle più aspre e sentite, soprattutto quando viene a mancare un pezzo di storia importante di una tifoseria. Accadde tre anni fa per il “Siberiano” a Salerno, è accaduto di recente con la scomparsa del “Chechevone” a Cava de' Tirreni. All'uscita del feretro dalla chiesa, gli ultras molossi hanno tributato l'estremo saluto al loro Capo con diversi cori, completando il loro omaggio a Casimiro in occasione di Nocerina-Frosinone, con una scenografia che non avrà mancato di commuovere la famiglia, alla quale la società ha consegnato una targa commemorativa nell'intervallo della gara.

NANA L AMP ...E L A LUCE SI VESTE DI ELEGANZ A

CLASSIFICA PRIMA DIV. girone B LATINA*-1 40 VIAREGGIO 26 AVELLINO 38 PAGANESE-1 25 NOCERINA 25 36 GUBBIO PERUGIA* 33 CATANZARO 25 FROSINONE* 31 ANDRIA BAT** 21 PISA 15 30 SORRENTO BENEVENTO 29 14 BARLETTA PRATO 13 CARRARESE 26 GARA

GARA

* 1 PUNTO DI PENALIZZAZIONE; **2 PUNTI DI PENALIZZAZIONE

via Nazionale, 523 Nocera Superiore (SA) Tel. 081 933328

CLASSIFICA SERIE D girone G SASSARI TORRES 46 ARZACHENA SARNESE 40 BUDONI LUPA FRASCATI 39 PORTO TORRES CASERTANA 39 ISOLA LIRI S. BASILIO P. 38 ANZIOLAVINIO TURRIS 38 SELARGIUS SORA 36 CIVITAVECCHIA OSTIA MARE 32 REAL HYRIA CYNTHIA 28 P.S. ELIA

28 27 27 25 23 22 17 17 15

Recov Italia Srl Via G. Atzori, 202/204 Nocera Inferiore (Sa) Italy tel. +39 081 923143 fax +39 081 5170740 www.recovitalia.it

Z Z PAGINADUE

LEI M'INSEGUE Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia perchè saranno giustiziati. A patti non siamo scesi e ora ci troviamo senza Robocorap a centrocampo. Caro Pisciotta, la giustizia sportiva c'ha voltato le spalle. E' diventata “asportiva”, nel senso che c'asporta pezzi di cose che credevamo nostre: la B, le lacrime di Camilli, il mediano tutto furore agonistico, la certezza che la legge era cosa nostra. A proposito, io e gli altri amici scribacchianti di qui sopra vorremmo presentare all'ordine (sempre lettera piccola, per carità) la copia del contratto stipulato con lei, integrando l'originale a basso costo con un secondo artatamente gonfiato causa nero. Poi lei dichiara fallimento, con questo Zero a Zero, e noi ci rifaremo su chi verrà dopo di lei, Zero a Uno o qualcosa del genere. Però l'ordine ha già detto a noi poveri rigaioli mortali che non può riceverci. E' impegnato ad esaminare la vicenda di un nostro collega che asserisce esser stato cornificato da Silvio B. Avete legalizzato l'illecito extra-matrimoniale, direbbe Iodice se fosse chiamato ad assistere a tale vertenza. Caro Pisciotta, voteremo ancora col Porcellum, approfittando della sosta del campionato: mi raccomando, voglia bene a chi di dovere quando si recherà all'urna, oppure non si rechi e vada a vedersi qualche recupero o qualche infima categoria che piace a noi che non amiamo la grandezza. Come saranno le nostre domeniche senza il folletto Corapi che ha riempito di contenuti tante partite molosse? Cosa succederà alla prossima in casa col Catanzaro? Voleranno stracci, contratti o calcagni? Diceva Edward Bunker, Animal Factory: il mestiere degli avvocati è di vendere speranza, niente più che aria fritta. Vabbè c'è sempre l'ala legale Chiacchio, capace di tutto e di più: a me spaventò quando convinse Rocchi a sospendere Nocerina-Benevento a pochi minuti dal termine. Uno così è capace di tutto, di difendere qualsiasi pluri-omicida del pallone, di sminuire ogni pena e penalizzazione. Per far finta di aver studiato, nei ritagli di tempo concessi da qualche passione storica, le dirò in conclusione più o meno questo: ubi lex non distinguit nec nos distinguere debemus, sed ubi lex distinguere etiam nos distinguere debemus. Marco Mattiello @ Ripr. Riservata

sole & benessere nocera inferiore (sa) piazza del corso, 10

ZERO-ZERO.IT


ALFE

Concessionario ufficiale

PRIMA DIVISIONE girone B - Il punto

RIDOTTA A TRE SQUADRE LA CORSA PER IL VERTICE? Una poltrona per tre; sembra essersi ristretto il campo delle pretendenti alla promozione diretta in cadetteria, con il Latina ancora in pole position e le due corazzate campane, Avellino e Nocerina, pronte ad approfittare di eventuali passi falsi dei pontini. La squadra di mister Pecchia, che non conosce sconfitta dal tonfo di Prato di inizio novembre, sembra però capace di reggere agli assalti della concorrenza: i nerazzurri stanno dimostrando di non soffrire l'aria rarefatta di alta quota, continuando a collezionare vittorie importanti. Ed il secondo impegno casalingo consecutivo contro il Barletta non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per l'undici laziale: i pugliesi hanno già ceduto a Nocerina ed Avellino negli ultimi turni, mostrando qualche sprazzo di luce solo nella gara contro gli irpini; i tre punti non dovrebbero sfuggire a Cejas e compagni, tre punti utili a tenere a distanza le inseguitrici. A cominciare dall'Avellino che dovrà affrontare un impegno tutt'altro che semplice contro il Frosinone, formazione che ha dimostrato di poter dare filo da torcere alle grandi e che nella gara d'andata batté gli irpini; al Partenio sarà probabilmente altra musica, ma l'undici di Rastelli dovrà evitare le pericolose

amnesie difensive messe in mostra nell'ultimo periodo. Sfida di grande suggestione anche quella del Curi fra Perugia e Nocerina; i molossi cercheranno la quarta vittoria consecutiva per continuare la caccia alla zona altissima della classifica, gli umbri proveranno a consolidare la loro posizione play-off, con la malcelata speranza di poter rientrare anche nel giro promozione diretta in caso di crolli altrui. Avvincente rischia di diventare anche la lotta per evitare l'ultima posizione, con tre squadre raccolte in due punti. Ad approfittare del week-end complicato del Barletta, che come già precisato dovrà provare ad arginare lo straripante Latina, ci proveranno il Sorrento e la Carrarese, entrambe impegnate tra le mura amiche; i costieri ospiteranno l'Andria mentre i toscani saranno chiamati all'ostico derby contro il Pisa, alla ricerca di un successo pesante per rientrare nel giro play-off. Lo stesso giro in cui vorrebbe rientrare il Benevento, che dopo la partenza a fari spenti si è riportato, grazie al tris di vittorie delle ultime giornate, ai margini della zona spareggi; per i sanniti nuovo snodo fondamentale contro il Gubbio. Filippo Attianese © Ripr. Riservata

LA SQUADRA HOT

perugia

La svolta in Umbria si è avuta con l'inizio del nuovo anno. L'arrivo di Camplone in panchina al posto di Battistini a metà novembre ha necessitato del giusto tempo per portare i suoi frutti. La squadra c'è, dell'organico ne abbiamo già parlato in passato inserendolo di diritto nel gruppo delle favorite. Mancava la costanza nei risultati, troppi scivoloni improvvisi (ultimo poche settimane fa in casa contro il Barletta) che frenavano le ambizioni dei grifoni.

PIANETA UNDER

ANDREA SBRAGA Chi ha visto il posticipo contro il Perugia lo scorso lunedì si meraviglierà di questa scelta. Sbraga, infatti, ha sofferto tantissimo la verve di Fabinho meritandosi la sostituzione nella ripresa. Ma quella del difensore cresciuto nella Lazio è una stagione da incorniciare. A dispetto della giovane età, infatti, Sbraga si è saputo ritagliare spazi importanti fino a guadagnarsi i gradi di titolare nei nerazzurri di mister Pane. Bravo nell'anticipo e forte di testa, Sbraga sogna di ritornare un giorno alla corte di Lotito per indossare quella maglia numero 13 che fu di Nesta e che lui ha portato nella primavera Aquilotta. Il campionato di vertice dei toscani gli sta dando grossa visibilità e lui non manca di farsi notare in positivo. Occhi puntati su di lui anche di osservatori importanti, anche se ci sarà ancora da maturare tanto per il grande salto. Giovanni Annunziata © Ripr. Riservata

AGRICAMP s.r.l. Sementi

Distributore: Sa/Nord via Solimena 66 - 84014 Nocera Inferiore (SA) - Tel. 081 929249 - Fax 081 5173722 www.agricamp.it - info@agricamp.it

Z Z PAGINATRE

Andrea Camplone, Perugia

Nelle ultime 5 gare, però, sono arrivati 4 successi, di cui due contro squadre come Benevento e Pisa, che hanno ridato fiato e convinzione agli umbri, ora nuovamente in grado di pensare in grande. Il mercato di gennaio, dove ci si aspettava qualche cessione in più tra gli esuberi, ha portato in dote l'esperto Cangi in difesa, oltre che Dettori e Nicco, su cui però c'è ancora il doppio punto interrogativo sulla loro tenuta dopo gli infortuni. Gi. An. © Ripr. Riservata

Centro Revisioni & Autoriparazioni

TROTTA VALENTINO e CARMINE Via Sant’Anna 6 Nocera Inferiore - 0815176607

ZERO-ZERO.IT


stampare

plotterare banner cartellonistica targhe insegne locandine consumabili ingrandimenti archiviazione pdf timbri volantini biglietti da visita

rilegare fotocopiare toner piegare scansioni col. A0

Lapizzeria Fenice d’asporto Via Atzori, 11 Nocera Inferiore (SA) mobile 3279212269

MOLOSSI SOTTO LA LENTE Prosegue il momento d'oro dei rossoneri, che dopo i successi interni con Prato e Barletta calano il tris battendo anche il Frosinone e consolidando così la terza piazza, proprio a scapito dei ciociari, scivolati addirittura al quinto posto dopo il successo del Perugia nel posticipo all'Arena Garibaldi di Pisa. Partita non facile per i molossi, decisa dal solito Felice Evacuo a pochi minuti dal fischio finale. Invariate le distanze da Latina ed Avellino, vittoriose

Centro Lenti a Contatto Via G. Canale, 2 - Nocera Inferiore - Tel. 081.5173864 www.apicellaottica.it - mail: otticaapicella@libero.it

rispettivamente con Viareggio e Barletta, diventa di vitale importanza il match di domenica a Perugia: gli umbri sono infatti quarti a meno tre proprio dalla Nocerina; tornare quindi con un risultato positivo dal “Curi” consentirebbe di mantenere a debita distanza i biancorossi. Nella settimana che porta a quest'altro crocevia fondamentale per la stagione della Nocerina, un fulmine a ciel sereno si è abbattuto sulla squadra di mister Auteri: la Commissione Disciplinare ha infatti condannato il centrocampista Francesco Corapi, per forza di cose uomo copertina di questo numero, a tre mesi di squalifica, infliggendogli peraltro una salata ammenda pari a 30.000 euro, dopo il deferimento dei mesi scorsi con l'accusa di aver stipulato contratti fittizi con una sua ex squadra, la Fc Catanzaro, poi fallita. Sentenza pesante quanto inaspettata, pubblicata nel giorno di Carnevale, quasi a voler giocare un brutto scherzo ai rossoneri: l'organo presieduto da Sergio Artico ha infatti accolto in pieno le richieste del Procuratore Federale Stefano Palazzi, respingendo l'istanza di improcedibilità avanzata dall'avvocato del calciatore Alessandro Calcagno, che in precedenza aveva rifiutato la proposta di patteggiamento (tre giornate di squalifica e 10.000 euro di multa)

via aurelio bosco lucarelli 31 - nei pressi del liceo g.b. vico - nocera inferiore tel. 0819211244 - graphos@nuceria.it

avanzata dallo stesso Palazzi. In casa rossonera, come dichiarato più volte dal calciatore stesso e dal diesse Pitino, c'era grande ottimismo sull'esito della vicenda e nonostante l'inatteso verdetto si continuerà in ogni sede a difendere Corapi: immediato il ricorso alla Corte di Giustizia Federale, che dovrebbe pronunciarsi nelle prossime settimane. Di certo però, almeno in terra umbra, mister Auteri dovrà rinunciare al folletto calabrese, motorino instancabile del centrocampo rossonero e, per tale motivo, anche un po' anima di questa squadra: partito da esterno sinistro di centrocampo nel 3-4-3 tanto amato dal tecnico di Floridia, con risultati comunque apprezzabili nonostante l'adattamento ad un ruolo non suo, ha raggiunto livelli altissimi con il passaggio ad interno di centrocampo nel 4-3-3, macinando chilometri e formando con Bruno e De Liguori uno dei reparti più attrezzati della categoria. Le alternative di lusso non mancano (adattabili Daffara, Garufo ed il neo-arrivato Pepe) ma la speranza è quella di riaverlo a disposizione al più presto. Alfonso Cuomo © Ripr. Riservata

DIALOGHI ROSSONERI di Giuliano Pisciotta e Marco Mattiello

Carnevale, Sanremo, San Valentino. Mattiello caro, qua si mangia e pure di brutto ultimamente. In verità, ci siamo pure mangiati il fegato per la “mazzata” disciplinare subita da Corapi, però ci sono sempre gli altri gradi di giudizio. Il tuo tema mangereccio però mi aggrada, anzi mi gusta, per restare in attinenza. Tra le varie portate, la mia concentrazione resta indaffarata sempre sul primo e il secondo. Che dici, restiamo in argomento pure col pallone di casa nostra? L'appetito vien mangiando. Il problema, però, è capire quante possibilità reali ci siano di raggiungere il piatto principale. Il pranzo è più breve rispetto ai soliti lunghissimi banchetti di nozze, quindi c'è forse meno tempo per poter recuperare quanto s'è perso arrivando tardi al ricevimento. Tra l'incertezza sull'indirizzo di chiesa e locale, il traffico e i problemi di parcheggio, ci siamo persi la cerimonia religiosa e pure qualche antipasto. Riusciremo a recuperare tutto e a raggiungere chi s'è messo di buona lena a guidare la cerimonia? Per ora ci sono due invitati davanti, con un altro paio che si sono rilanciati al buffet, convinti di potersi accaparrare per primi la bomboniera. Dici che la sto prendendo troppo alla larga? Il discorso però mi pare abbastanza chiaro. L'unico mio dubbio riguarda una regola non scritta: i puntuali flop ai play-off di quelli che in regular season si sono affannati nei tentativi di rimonta, ma che in post-season sono arrivati stanchi e distrutti, al punto da uscire subito dalla contesa.

I primi a volte abboffano, meglio concentrarsi sulla sostanza del secondo, evitando così di ricorrere alla nostra dietologa di fiducia (cito a tal riguardo l'esperta Cleo). La vedo difficile per il primo posto. Troppe partite abbiam sciupato ad inizio campionato per poter seriamente sperare nell'obiettivo massimo. Difficile ma non impossibile, occorrerebbero circostanze ultrafavorevoli, mi riferisco ad un calo Latina e al nostro continuare a viaggiare a mille, aggiustando il rendimento esterno fin qui non eccezionale. Volendo fare sfoggio di realismo ad abbondanza, direi di non lasciarci sfuggire il secondo posto, che fondamentali vantaggi consentirà in tempo di play-off. L'Avellino mi pare alle prese con diverse problemi, possiamo avvantaggiarcene e mettere presto la freccia. Azz, noto che lei parla di matrimonio. Civile o incivile? Di rito molosso o come? La sa l'ultima sul “tedesco” in Vaticano? Eccola: «Cari Ciofani, mi faccio da parte». Ma quali Ciofani e Ciofani? Qui vale la legge Evacuo, il nostro Felicione pronto a sfidarsi con il suo competitor di classifica cannonieri. A me a Perugia andrebbe al bacio, ovvio considerando la sede del tutto, un pareggio, soprattutto se abbinato ad una mancata vittoria dell'Avellino col Frosinone. Meglio il secondo che il primo? No, meglio il secondo che il dolce o la frutta. Nel calcio il superfluo non dà punti. Il bel gioco dura poco? Manco mi voglio azzardare nella risposta e nelle guerre di religione (ci penserà il prossimo conclave). Evacuo, quindi sono.

G M

Fiori & Piante ...dal 1910

pasticceria gelateria rosticceria - servizio buffet via nazionale 807/809 - nocera superiore | sa - tel. 081 93 33 39 Z Z PAGINAQUATTRO

Fedele di Luigi e

Nunzio

Composizioni Floreali Varie Nocera Superiore 081 931491 - 081 925477 ZERO-ZERO.IT


PRIMA DIVISIONE | B - Paganese

PROMOZIONE - Pro Pagani

OCCORRE UNA SVOLTA D'Amico KO NELLA GARA COL PRATO stagione Benevento, Perugia e ora il Gubbio. La Paganese sembra essere diventata la squadra del “Fatebenefratelli”. Dispensa punti a tutte le squadre in crisi di risultati facendole risollevare. È una costante, questa, che certamente non va bene e che soprattutto non piace alla società. Soluzioni? Chi pensa all'esonero del tecnico, chi a mettere fuori squadra gente che non vale la casacca che indossa e c'è pure chi invita la società a mettere fuori denaro fresco per rinforzare una rosa carente in qualche reparto, pescando tra gli svincolati. A mio avviso, pur essendo profondamente amareggiato del comportamento della squadra che alterna gare da incorniciare (Nocerina, Frosinone, Avellino sia all'andata che al ritorno, Gubbio e Pisa) con partite scialbe e prive di mordente, in un campionato mediocre tecnicamente come è quello del girone B di Prima Divisione, con un po' di attenzione in più gli azzurri avrebbero potuto lottare senza ombra di dubbio per traguardi ben più consoni all'andamento del torneo. Le riflessioni sono tantissime e le recriminazioni altrettante. Questa squadra ancora una volta ha dimostrato di non avere un'identità precisa. Forse, volendo, l'unica colpa da addebitare al tecnico sarebbe quella di cambiare continuamente formazione e di non avere un assetto base su cui puntare e sul quale far girare il resto della rosa, tra infortuni e squalifiche varie. A Gubbio la squadra ha sprecato tantissimo, al cospetto di un avversario che giocava con l'acqua alla gola per ottenere il massimo del risultato e tirarsi fuori dalla zona calda della classifica dopo cinque sconfitte consecutive. Cosa è successo e quali sono le cause di una sconfitta, per molti annunciata, non è dato saperlo. E' vero, i numeri nel calcio contano e anche per la Paganese il dato è inconfutabile! Dimenticare Catanzaro e Gubbio, archiviare in fretta le due sconfitte e rimboccarsi le maniche. All'orizzonte si profilano due match difficili, il Prato prima e il Latina nel recupero di campionato. Due sfide da vincere per risalire la china. La zona play-out è ad un passo, ma anche la zona nobile della graduatoria non è troppo lontana. Fuori Fernandez, Tortori e Babù per squalifica, Grassadonia recupera al centro della difesa Fusco. Anche il pubblico deve fare la sua parte. Il sostegno in occasione di queste due gare è fondamentale. Bisogna vincerle per dimostrare di essere degni partecipanti di una categoria ottenuta con pieno merito. Mister Grassadonia - foto © f.faiella

finita

È una Pro Pagani in piena emergenza-difesa quella che si appresta a preparare la sfida contro i napoletani dell'Uomo Nuovo di Massimiliano De Girolamo, ex azzurrostellato ed ex compagno di squadra dell'attuale trainer del Pro Pagani. Una partita che sulla carta non dovrebbe costituire grossi problemi, ma nel calcio si sa, le gare facili possono rappresentare le insidie maggiori. Un calo di concentrazione potrebbe costare caro. Campionato chiuso per capitan Carmine D'Amico, vittima di uno strappo alla gamba destra: «Purtroppo - spiega il tecnico Michele Califano l'infortunio del nostro capitano è stata una vera e propria mazzata, perché è un punto di riferimento per i compagni. E a completare la frittata, si aggiunge pure la squalifica dell'altro centrale Pastinesi, espulso nel match pareggiato sabato contro il Barano. Ma non ci fasciamo la testa. Siamo in vetta e vogliamo continuare a restarci». Proprio la sfida contro il Barano ha messo in evidenza qualche lacuna difensiva dopo l'uscita dei due giocatori più rappresentativi. «Contro gli ischitani - commenta Califano - sapevamo di affrontare una squadra con buone individualità. Mi è piaciuta la reazione dei ragazzi al doppio vantaggio loro. Il Barano è venuto a giocarsi tutte le chance per raggiungere un posto play-off e noi abbiamo dato un segnale importante per tutto il prosieguo del campionato». Portici e Miano non mollano la presa. Due squadre forti, sebbene il tecnico paganese non si nasconda, affermando che «se dovessi scegliere tra le due, dico Miano, compagine forte in ogni reparto e con grandi individualità, classica formazione di categoria superiore. Il Portici, anche se ci ha battuti in casa, non mi sembra una squadra che possa impensierirci più di tanto». Intanto, il campionato presenta l'insidia Uomo Nuovo, compagine di bassa classifica che lotta per la salvezza. «Giocheremo con la solita voglia di vincere, non abbasseremo la guardia. Ormai siamo in vetta con merito e intendiamo restarci sino alla fine. L'emergenza in difesa? Credo di abbassare Luca Versiglioni sulla linea arretrata, una mossa vincente già sperimentata in passato con buoni frutti. Il ragazzo ha grandi doti tecniche e senso della posizione, per cui non sono per nulla preoccupato». Gli avversari sono avvisati: il Pro Pagani non molla la presa! CaTo © Ripr. Riservata

Carmine Torino © Ripr. Riservata

TECHNO P

R

O

J

E

C

T

Servizi e Consulenza Tecnica

BAR MONDIAL di Varone Antonio - Via Vitolo, 18 - Nocera Inferiore (SA)

Z Z PAGINACINQUE

Geom. Antonio Sessa Via Nazionale, 805 Nocera Superiore 081 0282300 - 333 9651108

ZERO-ZERO.IT


AVA

ARTICOLI TECNICI INDUSTRIALI

S.R.L.

USCINETTI

Via G. Palumbo 35/37 - 84013 CAVA DE’ TIRRENI (SA) Tel. 089.340009 - 089.343587 - fax 089.9437996 cava_cuscinetti@libero.it

B.C. Car Care Il Centro Estetico per la cura della tua Auto

Rivestimento Volanti - Ricondizionamento tappezzeria Installazione pellicole oscuranti Info: 333 8936831 - 338 9473156 Via S. Leonardo, 242 c/o Mercedes Fortunati - Salerno e-mail: franco.bccarcare@libero.it

Specialità allo Spiedo - Braceria Pranzi da asporto - Pizze di grano per prenotazioni tel. 081 918096

Ristorante e Pizzeria

"ATTIANESE" Via Nazionale, 211 - S. Egidio M. Albino (SA) ci trovi anche su Facebook

ECCELLENZA B - Angri Calcio

Grigiorossi in recupero Al Novi c'è il Cicciano Nella gelida trasferta irpina di Atripalda, l'Angri Calcio ha ritrovato e uomini e ritmo di gioco che avevano impreziosito la prima parte della stagione dei doriani, frenati successivamente dai molteplici infortuni che hanno pregiudicato l'andamento in campionato, acuendo il distacco dalle prime della classe. Gioco tambureggiante e la ritrovata forma di uomini cardine hanno consentito all'Angri di tornare con l'intero bottino dalla trasferta con l'Atri Calcio. «Ci siamo ritrovati tra dicembre e gennaio con l'organico ridotto al minimo puntualizza il tecnico Enzo Criscuolo -, tanto da dover ricorrere al mercato per inserire altri calciatori in rosa per tamponare una condizione emergenziale, prodotta dai tanti infortuni di natura muscolare». Il ritorno a pieno regime dei “senatori” permetterà alla compagine angrese di poter lottare sino al termine della stagione per ottenere il migliore piazzamento nella griglia dei play-off. «Esaurita l'esperienza in Coppa Italia - continua Criscuolo - che, inutile nasconderlo, ci ha portato via energie fisiche e mentali, ora abbiamo il dovere di orientare le attenzioni esclusivamente sul campionato che resta ancora aperto ad ogni soluzione». Quattro pareggi nelle ultime sette partite hanno rallentato la corsa verso il primo posto, ormai troppo distante anche per la marcia inarrestabile del Vico Equense. «Nel calcio tutto può accadere - spiega il trainer angrese - però il cammino dei costieri è impressionate e rende merito ai considerevoli investimenti fatti dalla società del Vico, che ha allestito una corazzata di altissimo livello tecnico con elementi di esperienza e affidabilità». Gli obiettivi di inizio stagione dell'Angri Calcio erano di centrare una salvezza senza affanni, tentando di valorizzare qualche giovane in organico in modo da poter puntellare la squadra nella prossima stagione. «La permanenza in categoria era l'obiettivo richiesto dalla dirigenza e credo che siamo oltre le più rosee aspettative. Anzi, il cammino in Coppa Italia ha impreziosito la nostra stagione, però non abbiamo alcuna intenzione di tirare i remi in barca e se ci saranno tutte le condizioni, potremo sicuramente dire la nostra fino alla fine

del campionato, potendo contare su tutti i calciatori a disposizione». Il prossimo impegno vedrà i doriani affrontare il Cicciano. La gara di andata fu caratterizzata da forti tensioni e da un accerchiamento della tifoseria locale ai dirigenti e ai familiari dei calciatori presenti nell'impianto partenopeo, dove anche tecnico e calciatori furono oggetto di lancio di oggetti e di uova. Sul campo la partita si concluse con un

L. D'Antuono © Ripr. Riservata

GIOVANILI - Angri Calcio

ECCELLENZA B - US Angri

BABY VERSO I PLAY OFF

STAGIONE MORTIFICANTE

Il cammino tracciato dalla prima squadra dell'Angri Calcio viene seguito dalle compagini che militano nei vari campionati giovanili. Il settore guidato dal tecnico Bruno Rega sta ottenendo risultati e consensi nel campionato Juniores. I baby angresi hanno conquistato il primato e sembrano aver consolidato il piazzamento che permetterà di accedere ai play-off. Analogo percorso per la formazione Allievi, in piena corsa per centrare la qualificazione alla post-season. «Il programma stilato la scorsa estate con i dirigenti e i tecnici che si occupano del vivaio - asserisce Bruno Rega - sta sortendo gli effetti sperati. Prezioso il lavoro dell'equipe, che sta profondendo il massimo impegno per contribuire alla valorizzazione di tanti ragazzi che stanno dimostrando di avere capacità tecniche e grosso spirito di sacrificio. Non sempre riesce facile conciliare gli impegni della scuola con l'attività sportiva». L.D'A. © Ripr. Riservata

Mestamente l'Us Angri prosegue l'avventura nel campionato di Eccellenza, ma le speranze di risollevarsi dal fondo della classifica sono spezzate dall'assoluta indifferenza verso la compagine di Gianni Ferrara. La squadra grigiorossa si è trasformata in un luogo di interscambio con calciatori che ogni settimana approdano alla corte doriana e poi lasciano la squadra dopo qualche allenamento. Decima sconfitta consecutiva per la formazione del presidente Ferrara che, dopo gli entusiastici proclamilanciatiinestate,siritrovaoggiall'ultimo posto in classifica e abbandonata da tifosi e dirigenza. NicolaFerraracelastamettendotuttaperlimitare i danni, soprattutto quelli che stanno mortificandoilcoloregrigiorossoinquesteultime uscite. Contro il Trentinara, a parte il ritardo della tracciatura del campo, si sono dovute registrare anche le critiche degli ospiti sulla condizione di spogliatoiecampo. Piove sul bagnato in casa UsAngri e aleggia aria di rassegnazione in una stagione mortificante per i colorigrigiorossi. LuDan.©Ripr.Riservata

Pesce fresco tutti i giorni pescheria Prodotti a’ paranza surgelati Via V. Russo 335 - Nocera Superiore - 348 01 41 249

Z Z PAGINASEI

contestatissimo 2-2 con rete dei napoletani nel finale di match. L'Angri Calcio, però, non intende lasciarsi distrarre da fattori extracalcistici e c'è la voglia nel gruppo di recuperare il terreno perso. Contri il Cicciano non ci saranno gli attaccanti Ferraioli, fermato dal giudice sportivo, e Tranfa ancora alle prese con i postumi di un infortunio muscolare; out anche il giovane difensore D'Amato.

TM

Via Orlando Nocera Inferiore (nei pressi dell’Osp. Umberto I) Via Correale 12 Nocera Inferiore (nei pressi dell’ex pretura) Via Nazionale 429/431 Nocera Sup.re (ang. via Lamia) Via Vescovado - Nocera Inferiore

AGENZIA SCOMMESSE SPORTIVE GRATTA & VINCI - SUPERENALOTTO ZERO-ZERO.IT


tutto il buono che la natura offre per i nostri prodotti artigianali... sempre gustosi e fragranti sulle vostre tavole

rinomato PANIFICIO

Via Orlando, 20 - Nocera Inferiore (SA) - Tel. 081 5172141 ECCELLENZA girone B - Virtus Scafatese

PRIMA CATEGORIA - girone E

PLAY-OFF ANCORA POSSIBILI 7 SORELLE Continua la missione difficile, ma non impossibile della Virtus Scafatese alla conquista dei play-off. La domanda che di più circola nell'ambiente gialloblù è «ci credete ancora?». Scontato il sì di risposta da parte dei calciatori gialloblu. Tanto ottimismo ed entusiasmo stanno accompagnando questa parte finale di stagione della Virtus, che si ritrova a rincorrere l'ultima posizione utile ad accedere alla post-season promozione, al momento occupata dal Real Trentinara. La matematica, a dire il vero, lascia ancora aperte le speranze di poter addirittura agguantare la quarta posizione, al momento occupata da una Palmese. La preparazione alle gare dei weekend scorre, classifica alla mano, conteggiando e calcolando questa e quella giornata. Scontri diretti, gare in casa e fuori casa; ma, soprattutto, quello che desta più preoccupazione è la differenza di 10 punti tra la seconda e la quinta in classifica, prima e ultima nella griglia play-off: con questo distacco, tutti gli

sforzi risulterebbero vani. Calcoli a parte, la Virtus Scafatese è consapevole di dover innanzitutto affrontare i restanti appuntamenti come se fossero tutte finali. Sulla questione è stato chiaro proprio il tecnico Esposito: «Prima di fare calcoli, dobbiamo pensare a noi stessi». Lo stesso tecnico ha trovato la giusta quadratura del gruppo e dell'undici iniziale, trovando anche altre soluzioni rispetto al classico 4-4-2, così come accaduto nella gara casalinga contro l'Eclanese, quando si è passati ad un 4-2-3-1 con la linea di trequartisti Ferrentino-Migliozzi-Garello, quest'ultimo altro gioiellino dei baby gialloblu, classe 1996. Intanto, il patron Vaiano si carica per questo finale di campionato, fiducioso nella conquista dei play-off. Tuttavia, pare muoversi qualcosa di grosso per la prossima stagione… chissà in quale campionato! Vincenzo Cavallaro © Ripr. Riservata

SECONDA CATEGORIA - girone L

STRAPOTERE REAL Una marcia trionfale che si chiuderà con la vittoria del campionato con grande anticipo rispetto alla tabella di marcia. Il roboante 8-0 rifilato agli Aquilotti Cavesi ha ancor più avvicinato al traguardo la capolista Real Sant'Egidio, una vera e propria corazzata guidata in panca da Giovanni Fontanella, ex attaccante della Nocerina. Vantaggio di 8 punti sul Real Palazzo al giro di boa, numeri devastanti con 37 punti in 13 giornate, 58 reti segnate e una difesa alquanto imperforabile con sole 10 reti subite. Numeri imponenti, da salto diretto in Prima Categoria senza alcuna concorrenza. Alle spalle, buono finora il cammino anche dei nocerini del Caligò, saldamente

CB

CALABRESE GABRIELE TABACCHI • RIC. LOTTO EDICOLA • PUNTO LIS

terzi, anche se reduci da una brutta scoppola subita per mano dell'Unitas Molina. I nocerini, parecchio rinforzati rispetto ai disastri della passata stagione, non stanno affatto sfigurando in campionato, nonostante la giornata storta affrontata nello scorso weekend. In fondo alla classifica, sempre più ultimi i metelliani della Primavera Luciana, destinati alla Terza Categoria. Nella prossima giornata, seconda di ritorno, impegno esterno sul campo del Pianeta Sport per il Real Sant'Egidio, in una gara che non dovrebbe rappresentare un ostacolo difficile. Sarà invece il Dragonea a ospitare il Real Palazzo.

Vincenzo Carpentiere Caligò Calcio

Fernando Faiella © Ripr. Riservata

Biglietteria Ufficiale

C.B. di Calabrese Gabriele & C s.a.s. via Pareti, 3/5 - 84015 Nocera Sup. Tel. 081 5144997 Fax 081 933386 e-mail: gabriel.calabrese71@alice.it

Nocerina Calcio

Biglietteria ufficiale NAPOLI calcio Z Z PAGINASETTE

Un girone di ritorno da vivere tutto d'un fiato. Nel girone E di Prima Categoria non c'è spazio per lepri e inseguitrici: 7 squadre racchiuse in 5 punti, tutte con uguali chance di spuntarla nella volata finale verso il salto diretto nel campionato di Promozione. Dopo 17 giornate si sono alternate in vetta praticamente tutte le “7 sorelle”. Al momento guida la Rocchese del tecnico Giovanni Liguori, un organico “grandi firme” nel quale spiccano le presenze di Mimmo Colletto (nella foto), Luis Landini, Maurizio Mercurio e, ultimo arrivo in ordine di tempo, Osvaldo Ferullo: gente dal curriculum di lusso per la categoria, che completa un mix di giovani e calciatori più esperti, pronti a tirare la volata per la vittoria del torneo. Concorrenza agguerritissima, a partire dal Sant'Agata Irpina, prossimo avversario della capolista, staccata di soli 2 punti dalla vetta. Altro match-clou di giornata sarà un gustoso Irno Fisciano-Materdomini, altre pretendenti alla Promozione, con gli irnini vogliosi di riscattare il 5-1 subito sabato scorso a Roccapiemonte, anche per colpa di un arbitraggio a dir poco scadente e sicuramente non adatto ad una sfida di alta classifica, seppur di Prima Categoria. Di fronte ci sarà però un Materdomini che contende proprio all'Irno Fisciano il ruolo di sorpresa del campionato, grazie all'ottimo lavoro fatto finora dal player-manager Sergio Ferrara. La diciottesima giornata sembra essere, almeno sulla carta, favorevole alle irpine Sporting Atripalda e Unione Solofra Montoro, impegnate rispettivamente in casa contro il fanalino di coda Galluccese e in trasferta contro un Americo Canonico che non brilla certo per una difesa ermetica e vivacchia nelle zone mediobasse della graduatoria. L'ultima delle “7 sorelle”, il Pandola, ospiterà l'Episcopio del direttore sportivo Alfonso Cerrato che, dopo aver battuto in successione Rocchese e Materdomini, sta attraversando un momento negativo che ha interrotto una possibile clamorosa rimonta. G. Pisciotta © Ripr. Riservata

Testata giornalistica reg. c/o Trib. di Nocera Inf. N° Reg. St. 8/06 04/12/2006 Anno 7 - n. 10 - 15/02/13 - Chiuso in redazione: mercoledi 13 febbraio 2013 -------------------------------------------------------Direttore Responsabile: Giuliano Pisciotta Hanno collaborato: R. Ascione, M. De Biase, A. D’Acunto, A. Lenza, G. Annunziata, S. Faiella, F. Attianese, F. Faiella, M. Mattiello, F. Zenna, A. Cuomo, G. Santangelo, L.C. La Mura, L. D'Antuono, C. Torino, V. Cavallaro -------------------------------------------------------Foto: Fernando Faiella - Luisa Rescigno - Cuofano Fotografi © Grafix di S. Faiella -------------------------------------------------------Edito da: Grafix di S. Faiella - Noc. Sup. (SA) Via Ungari 54 - 081 932792 Stampa: Nuova Grafica Nocerina - Roccapiemonte (SA)

ZERO-ZERO.IT


af

consulting ... partner del tuo business!

84014 Nocera Inferiore Corso Vittorio Emanuele 101 Tel 081 5170485 Fax 081 0070508

GRAFIX 081932792

80131 Napoli Via Del Poggio 34 Tel 081 5921230 - 081 5920766 Fax 081 7433077

www.afco.it - info@afco.it

Leasing Targato Leasing Strumentale Leasing Immobiliare Leasing Nautico Leasing Energy e Fotovoltaico Noleggio/Locazione Operativa


Zero a Zero Anno 7 n 10