Page 1

6

GIOVEDI 26 NOVEMBRE • L’ECO DELLA RIVIERA

ESCLUSIVA

Simone, tornato dall’in dell’ Afghanistan

Simone e la mamma Marisa Sanremo. In un caldo sabato di Novembre un “nostro” ragazzo è tornato a casa dall’Afghanistan. Simone Pompei, Caporal-maggiore dell’ottavo reggimento parà guastatori della Folgore, di stanza a Shindand, provincia di Herat, è di nuovo tra noi dopo quattro, lunghissimi, mesi in una delle zone a più alto rischio del pianeta. Ad accoglierlo, nella sala patronale di Borgo Baragallo, i suoi cari, i suoi amici e la sua amatissima e felicissima fidanzata Francesca. Niente autorità, nessuno dell’amministrazione comunale, forse più per scelta dei parenti che per noncuranza dei nostri governanti locali. Noi dell’Eco, però, c’eravamo e

, dopo aver lasciato il parà agli abbracci di amici e parenti, dopo aver approfittato del lauto bouffet preparato per la festa, abbiamo rivolto qualche domanda a questo 24enne che ha fatto una scelta coraggiosa e dall’alto significato civile. Innanzitutto Simone, perchè hai scelto la carriera militare? Perché proprio da parà impiegato in missioni all’estero? “Se devo essere sincero è stata una serie di eventi fortuiti che mi hanno portato ad entrare nella Folgore, in quanto io, inizialmente, avevo deciso di arruolarmi nei Carabinieri”. Vi pagano tanto quanto si dice in giro? E’ vero che c’è la coda per ottenere un

posto in una qualsiasi missione di pace all’estero? “Tutto falso: la paga se rapportata al rischio e alle ore lavoro giornaliere, è addirittura più bassa di quella che io percepivo da civile quando facevo l’ascensorista. Riguardo alla seconda domanda, io in quanto volontario in una specialità di elite, sono automaticamente dispiegabile in una qualsiasi situazione di conflitto. Altro che fare domanda, ti ci mandano e basta.” Come è stata la tua permanenza in Afghanistan? Hai subito attentati, hai partecipato a degli scontri a fuoco? “Purtroppo il nostro gruppo era dislocato nella Zyrko Valley, una delle

zone con il maggior traffico di oppio. Forse proprio per questo motivo sin dalla prima uscita siamo stati oggetto di attacchi da parte della guerriglia. La mia squadra ha avuto, nell’arco dei quattro mesi e mezzo di permanenza nella F.O.B. (Foward Operation Base) di Shindand, ben cinque attivazioni, ovvero scontri a fuoco con elementi ostili.” Che tipo di scontri a fuoco, scaramucce con contadini male armati o veri e propri episodi di guerra? “Era guerra a tutti gli effetti: ci attaccavano con Kalashnikov, mortai, mitragliatrici pesanti e lanciarazzi. Mi ricordo perfettamente d’aver visto una

volta ben due Rpg (Rocket propelled grenade) esplodere a poca distanza dai nostri mezzi.” La situazione, quindi, sembra lontana dall’essere pacificata. Era ovunque così?. “Sicuramente nei grandi centri la vita è più tranquilla, altrettanto non si può dire dei piccoli paesi come Parmakan, Hemarat, Kuac e Langarm. Ogni volta che si rendeva necessario operare in queste zone c’era da sparare” Rispondevate al fuoco? Pensi di aver mai ucciso qualcuno? “Sicuramente non stavamo a guardare, anche per dare un messaggio chiaro a chi minaccia le truppe

La fidanzata Francesca


GIOVEDI 26 NOVEMBRE 2009 • L’ECO DELLA RIVIERA

ESCLUSIVA

nferno n

dell’I.S.A.F. Io personalmente non ho mai avuto la certezza matematica di aver ferito o ucciso, penso, però, che molti dei miei proiettili siano andati a segno, non me ne vanto, però queste sono le regole non scritte della guerra, meglio i nemici anzichè me.” Quali erano i compiti assegnati alla tua squadra? “Noi avevamo compiti di ricognizione e di censimento nelle zone assegnateci (Mede cap).” Avete mai avuto a che fare con le I.E.D., i famosi esplosivi improvvisati che tante vittime hanno fatto sia in Afghanistan che in Iraq? “Molte volte, in particolare mi ricordo che nelle vicinanze di Herat abbiamo addirittura trovato una motocicletta minata!!!. In un altro episodio poi, accaduto negli ultimi giorni della mia permanenza, una pattuglia congiunta di Americani e contractor appartenenti all’agenzia Blackwater è saltata su una mina durante una missione di ricognizione.” Hai mai perso qualche

amico durante gli scontri a fuoco. “Purtroppo sì, conoscevo il parà Di Lisio morto poco distante dalla zona in cui mi trovavo ad operare”. Hai mai avuto paura per la tua incolumità? “Certo che sì, la paura della morte è una cosa che nessun addestramento, per quanto valido sia – e quello della Folgore è uno dei migliori al mondo – ti preparerà mai ad affrontare”. Hai avuto problemi con i mezzi e le armi del tuo equipaggiamento? “Assolutamente no, sia il fucile in dotazione (AR70

della Beretta in versione parà) che il V.T.L.M. Lince sono stati all’altezza delle aspettative e non ci hanno mai lasciato a piedi”. Come ti è sembrata la vita degli afghani? “Sicuramente abbiamo a che fare con un paese molto arretrato che necessita un aiuto esterno per poter evolvere verso la democrazia”. E le donne, come vengono trattate? “Di preciso non so se l’immagine di paese ultramaschilista corrisponda al vero, quello che è certo è che di donne, a parte qualche figura sfuggente dietro

le finestre delle case, non se ne vedono”. Pensi di ritornare in quei luoghi? “Credo che a Dicembre del prossimo anno, se la situazione di conflitto dovesse perdurare, verrò riassegnato a quelle zone”. Tua madre cosa ne pensa della tua scelta ? “Io – interviene mamma - ho sempre avuto fiducia in mio figlio, ne abbiamo sempre parlato e, nonostante una naturale apprensione, credo che se Simone ha deciso di imboccare questa strada, deve percorrerla, anche perché l’Italia ha bisogno di cittadini che credano nei propri doveri senza solo chiedere diritti in cambio di niente.” Ultima domanda: Simone, ti senti un eroe? “Assolutamente no, sono solo un italiano che ha scelto di servire il proprio paese in un determinato modo” Fa niente Simone, per noi rimani lo stesso un eroe. Luca Simoncelli

7


8

GIOVEDI 26 NOVEMBRE 2009 • L’ECO DELLA RIVIERA

ATTUALITÀ

OLIOLIVA TESTIMONIAL DI IMPERIA E DEL TURISMO

La manifestazione Olioliva 2009, varca i confini nazionali e si affaccia prepotentemente alla ribalta internazionale diventando un prezioso e formidabile testimonial del turismo di Imperia e di tutta la Riviera di Ponente con grande soddisfazione di tutti e in particolare di chi si muove in prima persona per promuovere l’ Italia all’estero, la più importante risorsa economica della città, l’industria delle vacanze.

G

rande attenzione è stata riservata agli operatori grazie al Workshop internazionale in programma venerdì 27 novembre presso il Frantoio Giramela della Camera di Commercio di Imperia, al quale hanno aderito una trentina di operatori, buyer e giornalisti provenienti da Inghilterra, Danimarca, Repubblica Ceca, Polonia e Ungheria. OliOliva, organizzato dalla Camera di Commercio di Imperia con l’Azienda Speciale Riviera dei Fiori e Regione Liguria con il concorso di Unioncamere Liguria, Città di Imperia, Amministrazione Provinciale di Imperia, Associazione nazionale Città dell’Olio e il supporto di enti, categorie economiche e sponsor ha realizzato il progetto di questo Workshop in sinergia con l’Istituto per il Commercio Estero della Liguria e Liguria International.Tra gli ospiti internazionali di OliOliva gli allievi della scuola alberghiera di Copenhagen che effettueranno stage in diversi ristoranti della città, mentre un altro grande appuntamento è quello organizzato dall’Onaoo “Tasting and Talking on Extravirgin” , in programma sabato 28 novembre al Museo dell’Olivo della Fratelli Carli e nella sala convegni della Biblioteca Civica, in piazza De Amicis. a più antica scuola al mondo per assaggiatori di oli d’oliva, ospiterà i principali rappresentanti delle nazioni produttrici di olio d’oliva a livello mondiale. L’incontro vedrà un confronto aperto dal punto di vista sensoriale ma anche sulle motivazioni, prospettive, energie e aspettative di ognuno, fra Siria, Turchia, Marocco, Italia, Francia, Portogallo, Spagna, Tunisia, Sud Africa e California, aprendo un dibattito sulla attuale situazione internazionale e nazionale dell’olio d’oliva. Altra novità di quest’anno è il Villaggio delle Città dell’Olio, in cui tutte le città liguri socie dell’Associazione si incontreranno per proporre il loro olio appena franto abbinato ai prodotti tipici e domenica festeggeranno la grande festa di Pane e Olio in Frantoio e Art&Pane, organizzata dall’Associazione Città dell’olio in 120 piazze italiane. Grande attesa anche per il “Processo ad un seduttore” di Enrico Barcella, autore di Rai Uno che sabato 28 novembre alle 16.00, nella Biblioteca Civica (P.zza De Amicis - ex Aula della Corte di Assise) indagherà e giudicherà in maniera semiseria ed intrigante le valenze positive e i “misfatti” dell’olio extravergine di oliva.

L

E

cco tutti i personaggi presenti al dibattimento che dovranno decidere se l’imputato per il territorio è risorsa e benefattore oppure suadente attentatore alla salute. Il dibattimento che si terrà sabato avrà toni divertenti ed estremamente interessanti vista l’efferatezza dei delitti addebitati all’imputato, l’olio extravergine di oliva, e la levatura della corte e dei testimoni impersonati da noti volti dello spettacolo e della società civile . Presidente della corte sarà il presidente del tribunale di Imperia Gianfranco Boccalatte, di cui e’ nota la imparzialità e serenità di giudizio, il giudice a latere sarà Gianni Milano conduttore Rai, avvocato della difesa sarà Franco Poggianti vicedirettore di Rai 3, avvocato dell’accusa sarà l’avvocato e scrittore Piero Colle del foro di Udine ed infine avvocato di parte civile a tutela dei consumatori sarà Pierangelo Raineri segretario nazionale della Fisascat - Cisl. Tra i testimoni della difesa ricordiamo la presenza della giornalista Camilla Nata, il condut- tore del tg5 Gioacchino Bonsignore, il presidente del consorzio dell’olio extravergine di oliva Riviera Ligure dott. Francesco Bruzzo ed il vicepresidente dell’ONAOO Marcello Scoccia. Tra i testimoni dell’accusa ricordiamo i conduttori radiofonici Fede e Tinto ed il giornalista Andrea Pomati. Consulenti tecnici del tribunale saranno due eminenti esperti, il cardiologo Giacomo Musso ed il docente di storia della gastronomia all’università di Firenze e consulente della trasmissione “prova del cuoco” Alex Sorini Revelli. La giuria infine sarà composta da Luigi Caricato giornalista, scrittore e oleologo direttore della testata “Teatro Naturale.it”, da Attilio Giacosa, direttore del Dipartimento di Gastroenterologia e Nutrizione clinica all’Istituto Tumori di Genova, da Sergio Canelles giornalista , autore conduttore televisivo della rete Sat 2000 e da Enrico Lupi presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio.

A

pochi giorni dall’apertura del dibattimento, che si terrà sabato alle 16 nella biblioteca civica, ex aula della corte di assise di Imperia, dall’ufficio del Pubblico Ministero, trapelano indiscrezioni sui capi d’imputazione. Secondo voci insistenti i reati ascritti all’olio extravergine di oliva sarebbero i seguenti: 1) truffa, arricchimento ed appropriazione indebita per aver occupato il territorio ligure al fine di ottenere illecita produzione di se stesso con l’ignara complicita’ dei coltivatori e aver ottenuto profitto attraverso abuso delle passioni e dei bisogni dei propri estimatori, indotti con ogni mezzo a procurarsi il prezioso liquido oleoso. 2) attentato alla salute pubblica per aver deliberatamente indotto parte della popolazione a comportamenti alimentari aberranti e lesivi della salute propria e di quella dei propri figli, provocando pulsioni incontrollate verso sughi, salse e brodetti con istigazione al sovrappeso e all’obesita’. 3) riduzione in schiavitù per aver costretto la popolazione ad intrattenersi lungamente in sale da pranzo, cucine e altri locali atti alla degustazione di intingoli e fritture. ’avvocato dell’olio extravergine di oliva, nega l’esistenza dei crimini, assicurando che saranno portate prove inoppugnabili sulla inconsistenza delle accuse aggiungendo che “ L’olio è una risorsa e un benefattore che dimostrerà con chiarezza, la propria estraneità ai fatti ascritti”. Tutto il programma di OLIOLIVA 2009, la grande kermesse dedicata all’olio di qualità, ai prodotti tipici e al territorio che colorerà di riflessi dorati le piazze di Imperia dal 27 al 29 novembre, sono visibili sul sito www.olioliva.it E ancora mostre, presentazioni di libri, degustazioni e assaggi, laboratori, i concorsi negli esercizi commerciali, i corsi di cucina in video nei migliori ristoranti della città e dell’entroterra, la diretta dalle ore 20 di Fede & Tinto di Rai Radio 2 con “Decanter” dal Villaggio di Olioliva, happy hour e concerti jazz. I principali eventi saranno trasmessi dalle 10 alle 23 su maxischermo posizionato in piazza San Giovanni, nel cuore della festa.

L


10

ATTUALITÀ

GIOVEDI 26 NOVEMBRE 2009 • L’ECO DELLA RIVIERA

I VINCITORI DEL PREMIO PARASIO consueto e attratto dalla possibilità di espressioni visive in bianco e nero e a colori, studia in privato fotografia e grafica. Di conseguenza stabilisce nel 1956 un rapporto di collaborazione con un’azienda grafica genovese e, nel desiderio di affermarsi meglio, fonda nel 1965 insieme con un socio, una ditta con cui realizza stampati promozionali. Nel 1976 apre in proprio la Sigla Esse (Esecuzione Studio StamGiovanni Amadeo con i figli pa Editoriale) e continua la realizzazione grafica di Imperia. Quest’anno, Consulta provinciale dei di- stampati. Nel 1979 acquista i vincitori del Premio Pa- versamente abili; Giovanni l’attrezzatura per la stampa rasio San Leonardo 2009, Amadeo di Imperia e San- offset e fonda con la moglie sono stati: Adorno Nervini, dro Pesaro, il fotografo delle l’attuale Centro Stampa Offpresidente dell’associazione “vele”. Il premio è istituito set. Il 30.04.1979 inizia l’atHelp e vice presidente della dal comune di Imperia con tività dell’Impresa Artigiana la Provincia e ogni anno si Centro Stampa Offset con propone di premiare i citta- l’installazione di una piccoRIVIERA TRASPORTI S.p.A dini più meritevoli che han- la officina grafica in Imperia Via Nazionale 365 - 18100 Imperia no saputo onorare la città, Via Dietro Chiesa n. 39 ognuno nel proprio settore. frazione Artallo (nel garage tel. 0183 7001 – Fax 0183 274695 La consegna ufficiale dei di casa). Il 4 gennaio 1984 e-mail: info@rivieratrasporti.it - http: www.rivieratrasporti.it premi è avvenuta nell’aula la sigla ESSE chiude e si magna del Polo Universita- trasforma il “Centro Stampa INVITO A MANIFESTARE INTERESSE ALL’ACQUISTO rio di via Nizza. L’assessore Offset di Varese Giovanna e DI UN COMPLESSO IMMOBILIARE CON PROGETTO provinciale Giacomo Rai- C. s.d.f.” in “Centro Stampa IN COMUNE DI IMPERIA neri e presidente del Comi- Offset di Amadeo Giovanni tato Parasio ha affermato, in & C. s.n.c.”. La Società Riviera Trasporti S.p.A. con Sede in Imperia Via Nazionale n. 365, intende merito alle premiazioni, le Il 20.07.1987 si ottiene ricevere e vagliare manifestazioni di interesse per l’acquisto di: proprietà immobiliare seguenti parole:” Quest’an- il trasferimento della sede no abbiamo voluto dare par- sociale dalla sede originaria sita in Imperia Porto Maurizio, Via Nizza comprensiva del progetto di ristrutturazione ed ticolare risalto al problema di Artallo (con 5 dipenedificazione e precisamente: dell’handicap ed abbiamo denti) alla nuova sede di • NCT fg 5 Sez. PM Mapp 455, sup. 355 mq (Ente urbano) – N.C.E.U. Fg 5 Cat voluto premiare Nervini, Via Filippo Airenti n. 8/10 che si è sempre battuto per a Imperia Porto Maurizio E/3 – Via Nizza: Corte di 355 mq con sovrastante manufatto ex stazione di servizio tali problematiche. Sandro dove verranno installate due carburanti, Pesato lo definiscono il nuove macchine da stampa Sezione urbana PM foglio 5 mappale 454 subalterno 2, zona censuaria 1, categoria fotografo delle vele, grande a 4 colori, un impianto di C/6, classe 1, metri quadrati 438: salvo errori o omissioni. conoscenza qui a Imperia, legatoria con attrezzatura La vendita verrà fatta complessivamente di area e progetto. delle ‘Vele d’epoca’, che ha trilaterale e 4 stazioni di racgia’ ottenuto riconoscimento colta e, successivamente, n. in Italia e all’estero. A Niz- 2 fotounità + imposition per Per ulteriori informazioni i soggetti interessati potranno rivolgersi a: Riviera Trasporti za, ad esempio, nel 2005, e’ l’impaginazione elettronica S.p.A. - Via Nazionale n. 365 – telefono 0183/700232- fax 0183/700213 – e-mail stato premiato come miglior dei lavori. Il numero dei segreteria@rivieratrasporti.it fotografo ‘di vela’ dell’anno dipendenti sale a 12. e nel 1985 ha ricevuto un Nel 1999 entrano nella Il presente annuncio è rivolto a persone fisiche o giuridiche. I soggetti interessati dovranpremio fotografico all’Ac- società i 3 figli dei titolari. no far pervenire per iscritto al suddetto indirizzo entro e non oltre il 15 dicembre 2009 cademia Navale di LivorLa forza lavoro sale a 16 la propria manifestazione d’interesse, inviando contestualmente i propri dati e recapiti. no”. Prosegue Raineri:” Per dipendenti quando nel 2001 Intermediari di qualunque natura sono tenuti a dichiarare l’identità del loro mandante. quanto riguarda Amadeo, la sede operativa viene traabbiamo a che fare con una sferita nel nuovo stabilimenIl presente annuncio costituisce invito a manifestare interesse e non offerta al pubblico realta’ imprenditoriale, che, to di Chiusanico (IM) dove – ex art. 1336 c.c. La ricezione delle manifestazioni di interesse e delle eventuali offerte nata nel 1980, è oggi una saranno installate nuove successive non comporta per Riviera Trasporti S.p.A. alcun obbligo o impegno di aliegrande realta’, anche dal attrezzature per la grafica, nazione nei confronti degli eventuali offerenti e per essi alcun diritto a qualsivoglia prepunto di vista occupazio- la stampa e la legatoria; la stazione da parte di Riviera Trasporti S.p.A. a qualsiasi titolo, compresi il pagamento di nale”. sede legale rimane in Via F. mediazioni ed eventuali oneri di consulenza. I dati ricevuti saranno trattati in conformità Giovanni Amadeo è nato Airenti a Imperia. alle disposizioni del D.Lgs 196/2003. Il trattamento dei dati ha la finalità di consentire la a Imperia il 12 febbraio Al 31.10.2009 il Centro partecipazione e la selezione delle manifestazioni di interesse e delle eventuali succes1940. Diplomato nel 1955 Stampa Offset – Grafiche sive offerte. Titolare del trattamento è Riviera Trasporti S.p.A. Nei confronti della quale all’ Istituto per il Commercio Amadeo occupa n. 20 di Imperia, inizia a lavorare persone ed è una delle più il soggetto interessato potrà far valere i diritti previsti dagli artt. 7-10 del citato decreto. nel 1956 presso una ditta attrezzate aziende grafiche Il presente invito e l’intera procedura di vendita sono sottoposti alla legge Italiana e per di vini e liquori. Spinto dal della Liguria. ogni eventuale controversia sarà competente in via esclusiva il Foro di Imperia. desiderio di andare oltre il Laurie Panizzi


GIOVEDI 26 NOVEMBRE 2009 • L’ECO DELLA RIVIERA

ATTUALITA’

13

Il Lions Sanremo Host incontra il governatore Sanremo. Giovedì scorso presso l’hotel Europa di Sanremo si è svolta la visita del governatore del distretto Lions 108 IA 3, Giuseppe Bottino, al lions club Sanremo Host. All’evento erano presenti buona parte dei soci lions ed anche una delegazione di soci del Il governatore Bottino Bottino col presidente Leo Club Sanremo. con Pier Orso presidente Leo Galante Durante la serata, Lions Sanremo Host prima del consueto discorso del governatore, sono stati premiati i lions Rosella Corbia segretaria del club e il cerimoniere Franco Ballestra col l’ambito riconoscimento del ‘Melvin Jones Fellow’che viene dato ai lions che più si sono distinti nella vita e attività di club. Il governatore nel suo intervento ha sottolineato aspetti importanti della vita di un lion come spendere il proprio tempo a servizio Consegna Melvin Jones Fellow degli altri e relazionarsi con a Rosella Corbìa e a Franco Ballestra gli altri soci. a.d.b.

VENTIMIGLIA

La Fondazione Carige non liquida la Caritas La Caritas è vittima di un brutto scherzo fatto dalla burocrazia. La Fondazione Carige di Genova non liquidato alla nuova sede dell’associazione sita in via San Secondo nella città di confine, il contributo di 50mila euro che era stato precedentemente deliberato. Dalla Caritas comunicano che il contributo non è stato dato “per tenui motivazioni prettamente formali-burocratiche, dichiarandolo quindi, decaduto”. Il mons. Francesco Palmero presidente della Caritas evidenzia: “I lavori di ristrutturazione stanno comunque proseguendo ed intendiamo nuovamente ringraziare sentitamente la Regione Liguria (382.070,17euro di contributi) e la Compagnia di San Paolo di Torino (250mila euro di contributi). Entrambe hanno ampiamente dimostrato di avere sensibilità sociale ed attenzione verso le persone più bisognose d’aiuto”. A tal proposito sono intervenuti l’educatore Alessandro Bono e la responsabile Enrica Nasi che affermano: “In modo da far fronte al buco creato dalla decisione della Fondazione Carige, il nostro ente si impegnerà al fine di reperire nuove risorse per completare la nuova sede e poter fornire un migliore servizio alle famiglie, agli indigenti e gli invalidi di questa zona”.


14

GIOVEDI 26 NOVEMBRE 2009 • L’ECO DELLA RIVIERA

ATTUALITÀ

Di Giovanna Rossi il gelato migliore 2009

E’ ancora una volta targato “Imperia” il vincitore del Grand Prix Confartigianato. E’ stata, infatti, la gelateria “L’angolo” di Santo Stefano al Mare (IM) ad aggiudicarsi la seconda edizione del prestigioso “Grand Prix Confartigianato” consistente nel Trofeo, consegnato dal Presidente di Confartigianato Imperia Antonio Sindoni, ed una crociera per due persone nel Mediterraneo con la compagnia Costa. La giuria era presieduta da Alberto Zecchini, Presidente dell’Accademia Italiana del Gelato. Il miglior gelato al gusto “pi-

stacchio” è stato quello preparato da una giovanissima artigiana, Giovanna Rossi, appena 21enne, incredula mentre era seduta tra il pubblico con la sua bambina di appena un mese aspettando il risultato. Secondo classificato “Il Gelatiere” di Novara, che ha vinto una Lambretta, e terza la “Cremeria Visconti” di Acqui Terme (AL), a cui è andato un buono acquisto da 1.500 euro per attrezzature e macchinari. Confartigianato, inoltre, ha assegnato anche il “Premio Speciale 2009” alla gelateria di Ceriana “Pele-

grin”, ritirato da Giovanni Valenzano, consigliere comunale del paese della Valle Armea, assegnato “per la lavorazione del gelato secondo l’antica ricetta tradizionale perpetrata nel tempo dai gelatieri della Valle Armea che lo hanno reso un prodotto unico nel panorama enogastronomico del territorio ligure”. Targhe ricordo sono state consegnate agli sponsor Frigomat, Arilex, Cassani, nonché all’Istituto Alberghiero Ruffini di Arma di Taggia per la preziosa e professionale collaborazione da parte degli allievi prestata nei due giorni di manifestazione. «Per essere novembre il “Festival” è stato un vero e proprio successo con oltre 10.000 visitatori e 2.000 chili di gelato artigianale distribuiti gratuitamente al pubblico.”Ha affermato il direttore Confartigianato, Barbara Biale.

SANREMO

Corsi di lingua francese e inglese per imprenditori Un’importante risorsa economica della nostra provincia è il turismo che, ogni anno, porta nella riviera centinaia di migliaia di turisti, italiani e stranieri. La provincia di Imperia, inoltre confina con la Francia, peculiarità che rende più numerosa la presenza di visitatori d’oltre confine, e che da vita ad un rapporto di lavoro transfrontaliero. I nostri imprenditori, quindi, si trovano spesso a contatto con gli stranieri e molto spesso la lingua costituisce, se non un ostacolo vero e proprio, sicuramente una difficoltà per rapportarsi nel modo più appropriato al possibile cliente o imprenditore forestiero. Nell’ambito dell’attività di formazione alle imprese, Confartigianato Imperia organizza corsi di lingua francese, francese tecnico-commerciale ed inglese per fornire agli imprenditori strumenti utili al lavoro quotidiano. Il calendario dei corsi è il seguente: corso di francese:” dal 26 novembre 2009 al 28 gennaio 2010, dalle ore 19.00 alle ore 21.30, due volte la settimana presso la sede Confartigianato di Sanremo. Per quanto riguarda il corso di inglese, avrà luogo dal 7 gennaio al 9 marzo 2010, dalle ore 20, due volte la settimana sempre presso la sede Confartigianato di Sanremo. Per informazioni contattare Confartigianato Imperia al numero tel. 0184524533.


16

GIOVEDI 26 NOVEMBRE • L’ECO DELLA RIVIERA

ATTUALITÀ

Pietro Denegri presidente Confesercenti

Allarme affitti: prezzi troppo alti, tante attività costrette a chiudere Sanremo .Viviamo in un momento difficile per l’economia del nostro paese. Una crisi economica mondiale, un mercato che stenta a riprendersi ed un’occupazione in ginocchio. Un periodo non facile, che ha molte sfaccettature. Nella nostra regione l’allarme parte dalla Presidenza provinciale della Confesercenti di Imperia, che ha avviato una riflessione sui diversi aspetti della crisi economica, che affligge le imprese del settore commercio e turismo. Particolare attenzione è stata dedicata alla notevole impennata del mercato degli affitti degli esercizi commerciali. In alcuni casi, infatti, gli aumenti hanno raggiunto dei livelli irragionevoli portando le aziende ad operare in una situazione antieconomica. A tal proposito abbiamo sentito

il parere del direttore Confesercenti : Pietro Denegri. Si parla di una situazione antieconomica, riferita agli affitti degli esercizi commerciali; potrebbe spiegarci meglio? “Certo, ci sembra che parlare oggi di affitti spropositati ed antieconomici sia doveroso. Innanzitutto, perché non ci può essere un ritorno economico se si pagano affitti da 12mila a 15mila euro al mese. Qualsiasi attività commerciale ha bisogno almeno di un paio d’anni per riprendersi dalle spese ed ottenere in seguito dei ricavi. Con questi presupposti è davvero difficile! Questa è una distorsione del mercato che va corretta, altrimenti rischia di portare alla chiusura di imprese o al loro forzato trasferimento”. Perché? “Perché per sopravvive-

SANREMO

Bilancio stasera in consiglio

Si discuterà l’assestamento del bilancio di previsione 2009 nel prossimo consiglio comunale di Sanremo che si riunirà questa sera alle ore 20 , in prima convocazione, e per lunedì 30 novembre, in seconda convocazione presso la sede comunale di Palazzo Bellevue in Corso Cavallotti 59.La seduta sarà trasmessa in diretta dall’emittente televisiva Telenord a partire dalle ore 20.30.

re bisogna aumentare i prezzi e se si aumentano i prezzi non si vende e si chiude.” Quale potrebbe essere la soluzione? “Bisogna dire no, quando le cifre richieste sono eccessive e non cedere a questo tipo di ricatto. Altrimenti non si sopravvive!” Ma queste situazioni di cui lei parla, sono tutte regolari? “I controlli ci sono e sono anche molto frequenti, ma ci sono e ci sono state situazioni di affitti a nero. Certo, i controlli dovrebbero essere più frequenti, perché qualcosa bisogna farla per riportare il mercato degli affitti nella legalità”. Abbiamo chiesto al responsabile di una nota agenzia immobiliare della città di Sanremo, se le denunce della Confesercenti di Imperia fossero fondate. Quanto costa al mese affittare un locale a Sanremo? “Dipende dalla zona e dall’attività commerciale che si intende aprire. Ad esempio, aprire una cartoleria in una zona periferica della città, dai 400 euro ai 1000 euro, poi dipende anche dalle dimensioni del locale, ovviamente. Ed in centro? “La zona più cara è quella di corso Matteotti, dove gli affitti sono stratosferici, partono dai 12mila ma possono arrivare anche ai 16/ 17 mila euro. Ovviamente parliamo di negozi in franchising, di banche e comunque di attività di un certo prestigio. Anche se in periodi come questi non

è facile guadagnare e molti sono costretti a chiudere. Lo stesso negozio della “Prenatal” ha deciso di spostarsi di zona, perché l’affitto in centro era troppo elevato. Sa di quanto fosse? “E’ risaputo a Sanremo, ma non so dirglelo con esattezza tra i 12mila ed i 15 mila euro al mese.” E per quanto riguarda le vendite dei locali per le attività commerciali, quali sono i prezzi sempre che qualcuno li venda? “All’incrocio tra via Roma e corso Mombello c’è un locale in vendita. La cifra che chiedono i proprietari è di 470.000euro,

ma se parliamo di affitto ci aggiriamo intorno ai 12mila euro mensili, ovviamente le spese di ristrutturazione sono a carico dell’attività commerciale.” Ma i contratti sono tutti regolari? “Ritengo di sì, ma non mancano i contratti a nero.” A questo punto, la cosa che sorprende è come facciano i negozi cinesi a sopravvivere, considerando i prezzi di locazione ed i prezzi della loro merce. Cosa c’è sotto? E chissà se i controlli sono veramente così serrati? Stefania Gallo


18

GIOVEDI 26 NOVEMBRE 2009 • L’ECO DELLA RIVIERA

ATTUALITÀ

FESTIVAL DEI SAPORI NELLE ALPI DEL MARE Non mancate l’appuntamento a questo appetitoso incontro con la gastronomia Ligure e Piemontese. Al Palafiori di Sanremo, in corso Garibaldi, dal 4 all’ 8 dicembre sono esposti i prodotti tipici enogastronomici pronti da gustare e deliziare il palato. Quest’anno è la quinta edizione del Festival dei Sapori nelle Alpi del Mare e in questa occasione si sono aggiunti altri prodotti di notevole livello come: “Le tentazioni” via Roma 138 Sanremo: azienda che produce gelati artigianali e vincitrice del premio “Miglior gelato d’ Italia al gusto di cioccolato” a Sanremo dicembre 2008; “Galfrè antipasti d’ Italia” Barge (CN): azienda leader nazionale antipasti con tonno e funghi porcini e salsa con aceto invecchiato in botti di rovere e rosmarino fresco proveniente esclusivamente dalla Liguria; Coop. Produttori latte e fontina Saint Christophe (AO): azienda leader Fontina DOP (Denominazione Origine Protetta) Valle D’ Aosta; Inaudi Clemente Borgo San Dalmazzo (CN): Specialità alimentari confezionate, funghi e tartufo bianco d’ Alba. “Lady Beer Apricale” (IM): Burrificio artigianale presenta la birra speciale “La Brunetta”; “La Castellana” Rivoli (TO): pasticceria artigianale di altissima qualità presenta oltre ai prodotti dolciari “La

Cioccolata Calda”; Vieux Moulin Motta di Costigliole (AT): azienda produttrice grappe capitanata da unagiovane donna “Elena da

Costigliole” che presenta magnum lt. 1,5 grappa di nebbiolo in bottiglia particolare. Dal 4 dicembre al Pa-

lafiori in corso Garibaldi dalle ore 16 alle 20. Mentre da 5 all’8 dicembre dalle ore 10 alle 20, l’ingresso è gratuito per tutte le giornate.

SANREMO

Vuoi fare un’ esperienza all’ estero? La Regione Liguria è capofila del progetto europeo Amicus regional civic service: Course for European networking. L’iniziativa prevede la partecipazione di 30 ragazze e ragazzi a progetti di servizio civile all’estero della durata di sei mesi. Possono partecipare volontarie e volontari di età compresa tra i 18 e 28 anni in possesso della cittadinanza europea e residenti in Liguria. Un terzo dei posti è riservato ai giovani residenti nelle regioni limitrofe, mentre due posti sono riservati a giovani con minori opportunità. I progetti hanno inizio non prima di febbraio 2010 e si concludono non dopo novembre dello stesso anno. I 30 volantari prestano servizio nelle assocazioni aderenti, che hanno sede in Francia, Spagna, Germania, Svezia, Finlandia, Polonia, Slovacchia e Romania.. E’ possibile scaricare il bando e il modulo per presentare domanda di partecipazione dei seguenti siti: www.regione.liguria.it e www.arssu.liguria.it Il termine per la presentazione delle domande scade il giorno 3 dicembre 200.


Attualità n.48  

Rubrica attualità