Issuu on Google+

Accesso diretto al sito


PARTNER UFFICIALE DI PINEROLO SCRIVE 2012

PARTNER UFFICIALE DI PINEROLO SCRIVE 2012

PARTNER UFFICIALE DI PINEROLO SCRIVE 2012

PARTNER UFFICIALE DI PINEROLO SCRIVE 2012

GRONDONA – BONIFANTI Via Virginio, 6 – Pinerolo (To) Tel. 0121 801035 centopercento@bonifanti.com

Viale della Rimembranza, 77 - 10064 PINEROLO – To Tel. e fax: 0121/321706 e-mail: musicale.corelli@comune.pinerolo.to.it


Sommario Presentazione di Carlo Gremo, autore di “Delenda Santiago”

5 pag. 7 pag. 9

Presentazione UGI (Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini)

pag.

Saluto dell’Assessore alla Cultura del Direttore della Biblioteca Presentazione di Graziella Bonansea, autrice di “Tre inverni”

pag.

Presentazione Associazione culturale YOWRAS

10 pag. 11 pag. 12

Presentazione di Laura Trossarelli, autrice di “Donne alla ricerca di una ragionevole felicità”

pag.

Presentazione di Beppe Mariano, autore de “Il seme di un pensiero”

Presentazione concorso Giovani EsplorAutori Presentazione di Anna Turletti, autrice de “Il settimo continente”

13 pag. 14 pag. 15

Ideazione grafica: Francesca Bertolino www.francescabertolino.com Stampa: Copypoint, via Midana, 33 - Pinerolo - tel 0121 377568 Per le riproduzioni grafiche e fotografiche appartenenti alla proprietà di terzi, inseriti in questa pubblicazione, gli organizzatori sono a disposizione degli aventi diritto non potuti reperire, nonché per eventuali non volute omissioni e/o errori di attribuzione nei riferimenti.


PARTNER UFFICIALE DI PINEROLO SCRIVE 2012

BAR-CAFFETTERIA-PIATTI CALDI E FREDDI VIALE MAMIANI,13 - 10064 PINEROLO TEL. 0121/480389


Q

uesta seconda edizione di Pinerolo Scrive conferma il piacere e il gradimento della città di Pinerolo per questo evento. La cultura si fa spazio in questi momenti, trovando la solidarietà di chi si è messo a disposizione per sostenere l’iniziativa, lavorando insieme al Comune e alla Biblioteca civica Alliaudi per portare avanti un progetto più ampio che vuole fare sì che la conoscenza e la cultura abbiano un peso sempre più ampio all’interno di questa società.

Ringrazio dunque i Partner, l’associazione culturale YOWRAS e tutti gli organizzatori per l’impegno profuso nella speranza di poterci ritrovare ancora nel 2013 per la terza edizione.

Paolo Pivaro Assessore alla Cultura del Comune di Pinerolo

C

ome direttore della biblioteca Civica Alliaudi sono particolarmente felice di avere nuovamente potuto organizzare Pinerolo Scrive 2012. E’ un piccolo segno nel mondo della cultura in generale, ma un segno importante perché finalmente possiamo dare risalto in modo adeguato ai molti bravi autori locali che meritano di essere portati alla luce. Quest’anno abbiamo il poeta Beppe Mariano, e lo scrittore Carlo Gremo, ma sempre più evidente è la presenza femminile con Graziella Bonansea, Laura Trossarelli con due romanzi molto interessanti e Anna Turletti, una scrittrice che realizza libri per bambini rivolti all’apprendimento delle lingue straniere. Quello che si evince è la grande capacità e forza del territorio, che si esprime ogni

giorno anche attraverso questi scrittori e i loro libri.

Gian Piero Casagrande Direttore delle Biblioteche di Pinerolo

5


RETRO DI GIRAUDO PAOLO & C. - Piazza Vittorio Veneto, 15 - Pinerolo (TO) Tel. 0121/3986994 - www.bistrotcafe.it - info@bistrotcafe.it


tre inverni

GRAZIELLA BONANSEA

N

ata a Pinerolo nel 1955, ha studiato a Torino e a Parigi dove ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia e Civiltà e ha perfezionato la sua formazione all’Università Europea di Firenze. Membro della Società Italiana delle Storiche, ha pubblicato numerosi saggi sulla soggettività, la memoria del trauma e l’immaginario del corpo in riferimento ad alcuni momenti cruciali della storia del XX secolo: il fascismo, le guerre, gli anni Cinquanta. E’ autrice di tre romanzi “Margherita madre d’acqua”, pubblicato nel ’99 dall’Editore Tre Lune di Mantova, con postfazione di Barbara Lanati, di “Come il re e la regina”, Dalai Editore 2004 e “Tre inverni”, Dalai Editore 2005. “Come il re e la regina” e “Tre inverni” sono stati richiesti al Premio

chiatta e frequenta l’ambiente dei passeurs, dei battellieri, e il mondo di giovani dalla vita incerta, amanti della musica rock. L’incontro con un violoncellista ebreo, alla disperata ricerca della sua famiglia deportata nei campi di sterminio, e il racconto della sua storia gli cambieranno la vita per sempre.

Campiello e “Come il re e la regina” è arrivato secondo al Premio letterario milanese “Bagutta” nel 2005. Romanzo d’azzardo, visionario, irriverente, accompagnato dal lento muoversi del fiume, “Tre inverni”, ambientato nella piana del Po a metà degli anni Settanta, racconta la storia di un ragazzo, vent’anni o poco più, che vive su una

7


PAOLO SANGALLI, MAESTRO DEL GUSTO Ci sono delle domande alle quali è difficile dare una risposta. Una di queste è: cosa significa essere Maestri del Gusto? Se bastasse la conoscenza sarebbe una risposta facile, e ancora più facile sarebbe se bastasse l’esperienza. Possono servire, ma non bastano. Ho fatto un giro nel forno di Beccaria, e mi ha accolto l’amore per le cose belle, mescolato a quello per le cose buone.

Amore e passione uniti in un gusto da Maestro. Paolo mi ha fatto vedere come si fa a fare il pane, mi ha mostrato come si fa a fare gli strudel, le paste secche, le paste di meliga, i baci di dama, i grissini stirati a mano, gli amaretti, i biscotti inglesi da pucciare nel tè, le crostate alla frutta, e poi mi ha spiegato cos’è l’Alvà, cioè il lievito madre, e come si ottiene. Poi mi ha fatto assaggiare la sfoglia con la frutta fresca e la marmellata, i grissotti con la pancetta, le focacce e la torta con pere e cioccolato. Ho mescolato allegramente dolce e salato in un trionfo di sapori sempre nuovi e gusti straordinari.

Quando sono uscito ho avuto l’impressione di aver perso qualcosa, di non aver capito tutto, di aver dimenticato di assaggiare qualche meraviglia, e invece avevo capito tutto: Paolo ama la sua gente e lavora ogni giorno per fare sì che noi possiamo sentire ancora il Gusto dei Maestri di un tempo. PM

Beccaria

“il fornaio del borgo” Corso Torino, 266 Borgo S. Lazzaro – Pinerolo Tel. 0121 374052 www.ilfornaiodelborgo.it info@ilfornaiodelborgo.it

8


Delenda Santiago

Carlo Gremo

C

arlo Gremo è nato a Torino nel 1942 ma è cresciuto a Pinerolo dove la famiglia si è trasferita a causa dei bombardamenti. Ha fondato e gestito per quindici anni un’azienda di consulenza industriale e commerciale. Dal 2011 è nonno a tempo pieno di tre nipoti. Nel 2004 ha pubblicato “Prove di crescita”, che narra il passaggio dalla fine dell’adolescenza all’inizio della condizione di uomo, nel 2008 la raccolta di poesie “Mezzo orso e mezzo lupo” e nel 2010 “Della rabbia, della tenerezza”: un libro di racconti ciascuno dei quali termina con una poesia in qualche modo

collegata; tutti di Puntoacapo edizioni.

L’ultima sua opera letteraria è il romanzo “Delenda Santiago”, 2010, Puntoacapo edizioni. Un flusso di ricordi, rabbie ed emozioni scaturiscono nell’animo del protagonista durante il pellegrinaggio a

Santiago di Compostela. Mentre cammina o riposa osservando il paesaggio che sta attraversando e vivendo gli incontri più disparati, Ivo, professore di filosofia e storia, costruisce una rete tra il reale e l’onirico delle sue esperienze, delle sue origini, delle sue parentele conosciute direttamente o dai racconti degli anziani, di un mondo trapassato e completamente diverso dall’attuale. È la storia di un viaggio, di un cambiamento continuo. Giorno per giorno il viandante si trova diverso, più semplice, essenziale e purificato, non dalla religione bensì dalla catarsi che la solitudine, i pensieri, i ricordi e la fatica gli impongono.

Puntoacapo Edizioni - Via Trieste, 67 10064 Pinerolo (TO) - Tel. 0121.376379 www.puntoacapoedizioni.it info@puntoacapoedizioni.it

9


bambini ricoverati e alle loro famiglie. Dal 2006 l’UGI ospita gratuitamente presso i 22 appartamenti di Casa UGI - “Stazione Regina” bambini e ragazzi in terapia e le loro famiglie.

sonale, economico e logistico che possono presentarsi nel corso della malattia dei loro figli, - formare personale volontario in grado di porsi in relazione con i giovani pazienti e di

L’U.G.I, Unione Genitori Ita-

liani contro il tumore dei bambini, è un’associazione di volontariato, legalmente riconosciuta, nata a Torino nel 1980, per iniziativa di un gruppo di genitori protagonisti della dolorosa esperienza della malattia di un loro bambino, al fine di promuovere e sostenere progetti per migliorare l’assistenza medica e sociale dei bambini affetti da tumore. Da allora è presente costantemente presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita e si occupa di assistenza ai

ne della cultura sanitaria, - sensibilizzare l’opinione

pubblica e le istituzioni attraverso il proprio operato e organizzando convegni, seminari ed eventi. Tra il 2003 e il 2007 sono nate le Sezioni UGI di Ivrea, Vercelli e Novara. www.ugi-torino.it

Gli obiettivi dell’Associazione sono: - migliorare la qualità della vita dei bambini e ragazzi nel corso della terapia, - aiutare le famiglie ad affrontare le difficoltà di ordine per-

offrire conforto e sostegno a genitori e familiari, - contribuire alla ricerca scientifica (borse di studio a medici e ricercatori, acquisto apparecchiature e attrezzature sanitarie) e alla diffusio-

10


Beppe Mariano

Il seme di un pensiero

N

ato a Savigliano il 1 marzo 1938, Beppe Mariano - come ha scritto Giorgio Luzzi - è diventato torinese per cultura e frequentazioni. Il suo legame con Pinerolo si è rafforzato nel tempo attraverso il sostegno e la partecipazione attiva alle iniziative della Poeteca: la sala della Biblioteca Civica Alliaudi interamente dedicata alla poesia. Per vent’anni ha collaborato alle pagine culturali de “La Gazzetta del Popolo” prima e di “Stampa Sera” poi. Una sua prima, parziale antologia poetica è stata pubblicata da Interlinea nel 2007 con il titolo “Il passo della salita”. Ha scritto racconti, testi teatrali (il principale è “Il caso Molineri”) uno dei quali, vincitore di un concorso nazionale, è stato messo in scena nel 1987 da Il Teatro delle Dieci di

Torino. Dopo essere stato, negli anni Settanta, cofondatore e redattore della rivista “Pianura”, diretta da Sebastiano Vassalli, nel primo decennio del Duemila ha condiretto prima a Milano, poi a Roma, la rivista “Il cavallo di Cavalcanti”.

“Il seme di un pensiero” è il libro riassuntivo di tutta la sua attività poetica. Con questa raccolta Beppe Mariano ha

vinto ex aequo a ottobre 2012 il Premio Internazionale “Sulle orme di Ada Negri”. Inoltre il libro è risultato vincitore del “Premio Nazionale di Poesia Guido Gozzano”. La raccolta accoglie in sé le pubblicazioni che vengono precedute da una prefazione di critico o storico della letteratura. I prefatori sono: Giorgio Bàrberi Squarotti, Gianni D’Elia, Elio Gioanola, Giovanna Ioli, Barbara Lanati, Giorgio Luzzi, Giovanni Tesio e Sebastiano Vassalli.

11


Scrittori giovani (di tutte le età) e raccontatori di storie L’Associazione YOWRAS, prima ancora di diventare ufficialmente tale, ha sempre avuto un sogno: creare Cultura e farla diventare possibilità di crescita personale. Come spesso accade, si tratta di un progetto nato quasi per caso, da un gioco di parole e da uno scambio di battute sulle attività quotidiane di chi ha fatto della scrittura, e della cultura in senso lato, la

sua attività di vita e del cuore. Il progetto trae linfa dalle passioni e dalle competenze dei soci fondatori e dei soci collaboratori, per sfociare in una serie di attività strettamente legate le une alle altre quali concorsi letterari (prosa e poesia), editing e agenzia letteraria, realizzazione di spettacoli teatrali, ideazione e organizzazione di eventi letterari e culturali non conven-

zionali che siano in grado di coinvolgere un pubblico il più ampio possibile.

pronti per un 2013 scintillante di creatività.

Il nostro debutto è avvenuto giusto un anno fa, proprio con “Pinerolo scrive”. Dopo dodici mesi di attività, siamo orgogliosi dei riscontri positivi che abbiamo ricevuto e siamo

Nicoletta Fabrizio presidente dell’Associazione culturale YOWRAS Young Writers & Storytellers www.yowras.it

12


Donne alla ricerca di una ragionevole felicità

Laura Trossarelli

L

aura Trossarelli è nata a Torre Pellice, dove vive tuttora nella casa di famiglia. E’ stata insegnante di lettere presso la Scuola Media di Pinerolo e successivamente ordinaria di italiano e latino presso il Liceo Classico di Saluzzo. Ha cominciato a scrivere tardi, senza particolari ambizioni di pubblicazione. Il suo primo romanzo “Condannate Luigia Sola” è uscito nel 2007 per i tipi della casa editrice Araba Fenice di Boves (CN). La medesima casa editrice ha pubblicato in seguito “Eglantine” (2008), “Il tempo dei Servaz e dei Vertu” (2009), “Una vita

sbagliata” (2010), “Viva la libertà” (2011).

Ad eccezione di “Viva la libertà”, che si configura come un romanzo a metà strada tra l’avventuroso e il filosofico, tutti gli altri, ambientati in Piemonte o

in particolare nella Valli Valdesi, prendono spunto da vicende e personaggi reali e si sviluppano in trame in cui si mescolano fatti storici e invenzione letteraria. “Donne alla ricerca di una ragionevole felicità” (Araba Fenice 2012) è il suo sesto lavoro: una storia di donne: innamorate, infelici, odiose, fortunate, avventuriere, sedotte e abbandonate, sposate, vedove, matrone, giovani sagge e illuse anziane, protagoniste di storie complesse dall'Italia all'Inghilterra, tra grandi amori e piccole miserie quotidiane.

Araba Fenice via Re Benvenuto, 33 - 12012 Boves (CN) tel: 0171.389814 - fax: 0171.389984 www.arabafenicelibri.it segreteria@arabafenicelibri.it

13


I concorsi letterari non convenzionali della YOWRAS Durante l’evento Pinerolo scrive 2012 vi sarà uno spazio dedicato ai due momenti più emozionanti di un concorso: la proclamazione dei vincitori e la premiazione, e l’annuncio di una nuova sfida letteraria.

te riprodotte tutte le poesie. Un ringraziamento particolare va a Marco Ardemagni, poeta e conduttore di Caterpillar AM – Radio2, presidente della giuria che ha selezionato le opere vincitrici.

Il concorso di poesia “Un amico per sempre, testo di coralità poetica (dedicato agli animali)” ha ricevuto un consenso entusiastico e appassionato: centoventotto partecipanti da ogni parte d’Italia ne hanno decretato il successo. Dopo la premiazione ex aequo dei primi tre classificati verrà esposto il lunghissimo striscione sul quale sono sta-

Mentre un concorso si chiude, un altro prende il via. Ai “Giovani EsplorAutori”, studenti delle scuole medie superiori del Pinerolese e di tutto il territorio nazionale, è rivolto il concorso di racconti per raccogliere storie, idee e pensieri di coloro che già scrivono moltissimo sul web o sul cellulare, magari senza rendersene conto.

La possibilità di partecipare “in tandem” è un modo non convenzionale per invitare i ragazzi e le ragazze a condividere l’avventura della scrittura. I racconti selezionati dalla giuria verranno raccolti in un libro pubblicato dalla casa editrice Puntoacapo di Pinero-

lo, testimone dell’attenzione e della sensibilità verso i nuovi talenti che vogliono mettersi in gioco. I racconti potranno essere inviati all’indirizzo e-mail yowras.page@gmail.com entro il 24 marzo 2013. Il regolamento del concorso è pubblicato sul sito www.yowras.it.

14


Il settimo continente

Anna Turletti

A

nna Turletti è nata a Pinerolo dove vive e ha insegnato. Anche a seguito degli studi nell’ambito delle Scienze dell’Educazione, della Sociologia e della Formazione a distanza, ha esordito nell’editoria italiana per ragazzi con il libro “Filastrocca del mondo” edito dalla casa editrice Edicolors. E’ impegnata nei settori dell‘interculturalità, del multilinguismo e dell’ambiente. Sposata, è inoltre appassionata di viaggi in giro per il mondo (hobby che condivide con il marito), di fotografia, sport, musica e letture.

carattere ecologico che con un linguaggio semplice, simpatico e adatto ai bambini affronta tuttavia un problema serio per tutti: quello del Pacific trash vortex; ossia di quell’isola di plastica (bottiglie, sacchetti e altro) abbandonata al largo dell’Oceano Pacifico, grossa quattro volte il Giappone.

“Il settimo continente” è la sua seconda opera, edita dalla casa Editrice Hogwords di Pinerolo. Una notizia giornalistica apparsa su internet, sta alla base del libro: una storia a

Basandosi su un linguaggio giovane e su molte parti colorate e altre interattive questo libro si propone di sensibilizzare bambini e adulti, favorendo lo sviluppo di comportamenti che spin-

gano, tramite il riciclo dei rifiuti, al rispetto dell’ambiente marino per preservare la sua flora e la sua fauna da una catastrofe naturale altrimenti imminente.

15



Pinerolo scrive 2012