Page 1

I - OCT Bologna – 17 Settembre 2011 Università degli studi di Firenze A. O. U. Careggi

Clinica Oculistica Direttore Prof. U. Menchini

MISTERY CASE G. Abbruzzese – F. Giansanti – G. Pieretti – L. Vannozzi – U. Menchini

Relatore: Dott. Matteo Giuntoli

A. M. ♂ 50 anni Calo del visus OD di n.d.d.


Accesso al Pronto Soccorso    

V.OO: 2/10 n.m.c.l. S.A.: nei limiti FOD: alterazione rotondeggiante giallastra in sede maculare < ¼ ø papillare FOS: cicatrice corio-retinica maculare con accumuli di pigmento


Accesso al Pronto Soccorso 

OCT OD: ◦ area iper-riflettente sottoretinica foveale


Anamnesi Patologica 

A. P. Generale: ◦ in ABS

A. P. Specialistica: ◦ 1997: cheratite erpetica OD ◦ 1999: comparsa di scotoma di n.d.d. OS Ricovero Clinica Oculistica in altra sede


Ricovero in altra sede 1999    

Visus: OD 10/10 nat OS 1.6/10 n.m.c.l. FOD: nei limiti FOS: aree di atrofia e distrofia EPR FAG OS: ◦ lesione ipo- e iper-fluorescente in sede foveale con piccole aree di ipoperfusione nel suo margine superiore

ICG OS: ◦ conferma reperto fluorangiografico

Altro: ◦ es. uveiti, Rx torace, cons. immunoreumatologica: neg


Ricovero Firenze 2011 ď&#x201A;&#x2014;

FAG OD:

â&#x2014;Ś nelle fasi precoci area ipofluorescente rotondeggiante in sede foveale; aumento della fluorescenza nelle fasi tardive, in particolare ai bordi della lesione; lieve iper-fluorescenza della p.o. nelle fasi tardive


Ricovero Firenze 2011 

ICG OD:

◦ ipofluorescenza maculare persistente


Ricovero Firenze 2011 

Auto-fluorescenza OD:

OCT OD:


Ricovero Firenze 2011 

Altro: ◦ Esami uveiti: negativi ◦ Rx torace: negativa ◦ Consulenza immunoreumatologica: negativa

Terapia:

Solumedrol® 1g e.v. x 5 gg


Day 3: Migliora l’acuità visiva   

V.OD: 5/10 n.m.c.l. FOD: alterazione rotondeggiante giallastra in sede maculare OCT OD: ◦ alterazione iper- e ipo-riflettente sottoretinica maculare


Day 5: La svolta!!!   

V.OD: 6/10 n.m.c.l. FOD: alterazione rotondeggiante giallastra in sede maculare OCT OD: ◦ persistono, meno evidenti, alterazioni iper- e ipo- riflettenti sottoretiniche a livello maculare


Alla Dimissione   

V.OD: 8/10 n.m.c.l. FOD: alterazione rotondeggiante giallastra in sede maculare a margini più netti OCT OD: ◦ permane irregolarità ipo-riflettente sottoretin-

Terapia:Deltacortene® 75mg x 10gg


Al controllo dopo 14 gg  

VOD: 10/10 nat. Retinografia OD:

◦ alterazione di dimensioni ridotte a margini netti


Al controllo dopo 14 gg ď&#x201A;&#x2014;

FAG OD:

â&#x2014;Ś alterazione ipo-fluorescente con effetto schermo a bordi netti, con alone iperfluorescente circoscritto


Al controllo dopo 14 gg 

Auto-fluorescenza OD:

OCT OD:


Mistery case: diagnosi    

Persistent Placoid Maculopathy Serpiginous Chorioretinopathy AMPPE Adults Vitelliform Lesion


PPM: perché??????? 

Persistent Placoid Maculopathy ◦ ◦ ◦ ◦

Lesioni giallastre in sede maculare Buon recupero visivo (se non complicata da CNV) Lesioni bilaterali FAG: ipofluorescenza precoce con riempimento parziale nelle fasi tardive ◦ ICG: ipofluorescenza persistente ◦ Complicanze: CNV ed alterazioni EPR ◦ Corso clinico: lesioni persistenti con lieve riduzione VA


A mistery case  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you